Sei sulla pagina 1di 10

Rosario Turco novembre 2011 Introduzione In questo breve studio si esamina la zeta ottenibile solo con i numeri dispari,

che nel seguito definiamo come Zeta dispari. La funzione legata alla funzione Beta di Dirichlet, anche nota come funzione Beta di Catalan. Nell'articolo si fa una semplice analisi in campo reale che mostra un evidente legame con la zeta di Eulero, si osservano i valori delle costanti e si analizza il tutto in campo complesso dove si osserva, eliminando determinati numeri dispari dalla serie, come gli zeri spariscono. Definiamo la Zeta Dispari come di seguito: Zd(s) =

Zd(x) in [0..6] (campo reale) 10

0 1 2 3 x 4 5 6

"# Costanti della Zd #" "Zd(2)="

"Zd(3)="

"Zd(4)="

"Zd(5)="

"Zd(6)="

"Zd(7)="

"Zd(8)="

"# Valore assoluto della Zd#"

|Zd(1/2+I*t)|

10

20 t

30

40

50

Dalle costanti evidente che, in campo reale, con x pari c' un legame della Zd con una potenza x di pi greco; mentre per le potenze di x dispari c' un legame della Zd con il valore della zeta di Riemann valutata in x. Dal diagramma del modulo della Zd(1/2+I*t) notiamo dei valori a cui la curva scende sull'asse delle ascisse che, forse, vi dicono qualcosa: [14.134725, 21.022039, 25.010857, 30.424876, 32.935061, 37.586178, 40.918719, 43.327073, 48.005150, 49.773832, 52.970321, 56.446247, 59.347044, 60.831778, 65.112544, 67.079810, 69.546401, 72.067157, 75.704690, 77.144840] Eh s: sono gli "zeri non banali" della Zeta dispari e sono identici a quella della zeta di Riemann e sempre sulla retta critica! La cosa si ossserva facilmente anche con i valori di t che annullano

Zd in corrispondenza a sigma=1/2.

"1/4CIt" "1/3CIt" "1/2CIt" "1CIt" (1)

Simulazioni Maple e la zeta dispari ci danno un'opportunit di simulazione, non so se l'avete mai fatto. Proviamo prima a vedere cosa succede se mettiamo alcuni termini in meno nella serie facendola partire, ad esempio, da un k diverso da zero (k=1 stiamo eliminando l'1 soltanto in fondo). Si osserva che iniziano a sparire gli zero, ad iniziare da quello a t= 14.134725. Se rimettiamo l'1 e eliminiamo il 3 oppure il 3 e il 5, anche spariscono gli zero, e cos via. L'1, eterno bistrattato (primo o non primo?) ha quindi una grande responsabilit negli zero (e non si sarebbe neanche detto a prima vista!). Conclusioni Tutti i numeri dispari sono responsabili sulla retta critica degli zero, compreso l'1; di conseguenza si potrebbe pensare che nella zeta di Riemann i pari non contribuiscono agli zeri.

|Zd(1/2+I*t) senza 1|

10

20 t

30

40

50

|Zd(1/2+I*t) senza 1/3^s e 1/5^s|

10

20 t

30

40

50

(2) Riferimenti

[1] http://it.wikipedia.org/wiki/Funzione_Beta_di_Dirichlet