Sei sulla pagina 1di 44

Esercizi di abilit e coordinazione con la palla ovale

Giochi propedeutici al Rugby


1

e attivit presenti in questo manuale possono essere proposte da e non ne conoscono

educatori che non hanno mai praticato il rugby specificatamente le regole.

Lo svolgimento degli esercizi non solo propedeutico al gioco del rugby, ma pu apportare degli stimoli percettivi che possono aiutare il giocatore anche nello sport che egli pratica abitualmente. Correre, tenendo una palla tra le mani, un gesto naturale, tutti lo possono fare immediatamente senza ulteriori accorgimenti, prescindendo da capacit personali e requisiti fisici; nel corso degli anni, nei quali ho insegnato rugby in scuola, ho personalmente constatato la gioia e la fierezza dei ragazzi e ragazze diversamente dotati, nel poter partecipare ad una parte degli esercizi o alle partite in palestra senza contatto.

Cosa pu apportare dunque lattivit di propedeuticit al rugby? - La corsa libera, non limitata da un palleggio o da una gestualit obbligatoria, ne consegue che gli esercizi qui proposti sono ampliamente alla portata di tutti perch non richiesto un particolare apprendimento tecnico; per questo gli esercizi e le gare di staffetta risultano divertenti e stimolanti per i ragazzi/e. - Lattivit si svolge sempre in un ambiente affollato, rispetto lo spazio di gioco, questo acuisce la visione periferica e stimola labilit nel trovare il canale giusto per potercisi infilare. - La disposizione dei giocatori nelle staffette permetter di comprendere come il campo di gioco vada esplorato anche nella sua larghezza, e non solo in profondit. - Labilit e la coordinazione acquisite nel maneggiare, passare e ricevere una palla in corsa arricchir sicuramente il bagaglio tecnico/sportivo del praticante.
2

PASSARE IL PALLONE
Il passaggio con due mani deve avere la stessa traiettoria di un pendolo, le braccia sono dritte ed i gomiti semiaperti. Chi passa il pallone non deve guardare lavversario ma il compagno al quale passare lovale (pena un passaggio non preciso), il tronco rotea in direzione del ricevente, la palla va passata tesa verso lo stomaco, non deve essere per una fucilata ma deve essere porta al compagno.

Il ricevente attende lovale con le braccia protese verso chi passa la palla ed i palmi aperti per afferrare correttamente la palla in volo.

1 I PASSAGGI

1 PASSAGGIO IN CIRCOLO

I componenti delle due squadre si dispongono in un unico circolo, alternandosi per tra di loro. Una squadra far circolare lovale in senso orario, laltra in senso antiorario. Un giocatore per ogni squadra sar deputato a contare quanti giri compie la palla, vince il team che dopo 3 minuti ha fatto compiere pi giri alla propria palla.

Appunto tecnico Questa attivit incoraggia e migliora il passaggio a mano effettuato con precisione, sveltezza, e con il minimo movimento del corpo Evoluzione I giocatori compongono il circolo voltandosi, cio dando le spalle allinterno del cerchio. Il passaggio risulter pi difficile a causa della curvatura , ma esalter le doti di equilibrismo e di visione periferica

2 PASSAGGIO ALLINDIETRO

I coni A e B sono ad una distanza di 5 mt tra di loro; dietro ad ogni cono si schierano gli atleti in egual numero. Leducatore si pone in mezzo agli schieramenti, ad una profondit di circa 5 mt. Il primo giocatore della fila A parte -palla in mano- e si dirige verso leducatore, 1mt prima del contatto con lo stesso, il giocatore passa la palla al giocatore ricevente della fila B. A sua volta, il giocatore che ha ricevuto il pallone, corre verso leducatore e allo stesso modo passa la palla al prossimo giocatore della fila A pronto a riceverla; dopo il passaggio ogni giocatore si rimette in fila.

Appunto tecnico Si corre tenendo la palla con entrambe le mani, al momento del passaggio, solo il tronco ruota in direzione del giocatore ricevente, la corsa (e quindi la direzione delle ginocchia) continua verso leducatore. No passaggi alla football americano (palla alta a parabola), no basket ( con gomiti aperti), no gioco delle bocce (passaggio con una mano). Evoluzione Due palloni,uno per ogni fila, i primi della fila A e fila B partono contemporaneamente e passano lovale al ricevente della fila opposta

3 GRIGLIA DEI PASSAGGI


Griglia di 10 mt per lato, 5 atleti, 1 palla Latleta A in possesso dellovale, al segnale delleducatore, passa al volo il pallone a B e corre verso il suo angolo, B appena riceve passa da fermo lovale a C e corre verso il suo angolo, e cos via. D far lo stesso con E . Tutti ripartono automaticamente appena ricevono il passaggio. Praticamente avremo un atleta che corre mentre gli altri 4 occupano gli angoli

Appunto tecnico Non ci sono particolari raccomandazioni, mantenere comunque la concentrazione sulla precisione del passaggio e la sua ricezione

Evoluzione

I riceventi aspettano il passaggio voltati di schiena; al momento del lancio dellovale, chi trasmette grida il nome del compagno che sta per ricevere. Questultimo si volta e fa lo stesso con il prossimo atleta, prima di correre nella sua direzione

4 PORTARE IL PALLONE
Posizioniamo quattro coni alla distanza fra di loro di 15 mt, in modo da formare un quadrato, i giocatori si distribuiscono negli angoli A-B-C-D in egual numero; ad ogni capofila viene dato un pallone. Al segnale delleducatore i quattro atleti partono contemporaneamente e, correndo, portano lovale al compagno posto al vertice opposto, le direttive sono A-C e B-D; immediatamente dopo aver ricevuto il pallone i giocatori in attesa partono automaticamente. La consegna di evitarsi lun con laltro durante la corsa

Appunto tecnico Il giocatore corre nello spazio affollato, percepisce che deve conquistarsi la traiettoria migliore per raggiungere in maniera efficace la sua meta. I competitori del suo spazio non sono solo davanti ma provengono anche dai lati, questo contribuisce allo sviluppo della visione periferica Evoluzione Il pallone prima consegnato nelle mani- viene passato al volo prima di giungere al cono Quando il portatore giunge al centro del quadrilatero, il ricevente parte per ricevere lovale in movimento, di conseguenza saranno 8 gli atleti contemporaneamente in azione, permettendo di affinare i riflessi e la visione periferica Si aggiungono 2 file. (Vedi fig.)

5 SIDE STEP
I 4 giocatori partono contemporaneamente dal loro angolo, ed arrivati al centro della griglia effettuano un cambio passo, leducatore deve chiamare lo scarto a sinistra o a destra che deve essere uguale per tutti. La palla viene poi passata ai riceventi che partono automaticamente.

Appunto tecnico Viene posto un cono al centro del quadrato come riferimento, i giocatori non devono blandamente circumnavigare il cono ma cambiare repentinamente direzione il cambio direzione, ad esempio verso dx, viene effettuato piantando il piede sx a circa 1mt dal cono e spostandosi decisamente in perpendicolo rispetto alla corsa precedente; lappoggio sul piede dx deve reindirizzare immediatamente nel senso della direzione originaria (asse B D). Quando si pianta il piede per il cambio, latleta non deve essere rigido, ma deve flettere il busto in avanti, avvicinarlo verso il ginocchio del piede perno per dare pi efficacia allesplosivit del movimento.

Evoluzione Leducatore si pone al centro della griglia e cerca di rubare la palla o abbracciare (placcare) i giocatori accorrenti.

6 SOSTEGNO
Dagli angoli partono contemporaneamente 4 coppie, il portatore sta davanti, il ricevente lo segue in fila; giunti nel cono posto in mezzo alla griglia, il portatore si volta e cede lovale al compagno che prosegue la corsa verso langolo opposto alla loro provenienza. Anche il secondo di coppia prosegue verso langolo, dietro il nuovo portatore.

Appunto tecnico Il conetto nel mezzo rappresenta lipotetico avversario sul quale fissare il punto, cio larresto della dinamica del gioco quando si constata che non pi possibile avanzare causa lefficacia della difesa. Il secondo della fila, rappresenta il sostegno, cio laiuto al compagno in difficolt: egli si propone di continuare lavanzamento, effettuando una ripartenza per una nuova fase dinamica del gioco. In questa seconda fase, il nuovo portatore sar seguito dal compagno che si propone, a sua volta, come sostegno per le successive fasi dellazione. In campo ci sono ora 8 giocatori, laffollamento dello spazio ristretto una costante del rugby giocato! Evoluzione Al posto del cono pu esserci leducatore che cerca di ostacolare i portatori Giunti nel mezzo la palla pu essere passata al volo al ricevente che in velocit continua la corsa, riducendo quindi la fase statica dellavanzamento Il portatore effettua un cambio di passo o una veronica prima di passare lovale

10

7 PASSAGGI
4 gruppi, 2 palloni; i due portatori si trovano di fronte. Al segnale i due portatori corrono verso il centro della griglia e passano entrambi lovale a dx o sx, secondo quanto indicato dalleducatore. Quindi, nellipotesi di passaggio a sx, X corre da C verso A e passa la palla verso B, mentre Y corre da A verso C e passa la palla verso D. I riceventi partono appena in possesso della palla ed effettuano il medesimo esercizio. Naturalmente i portatori si rimettono in fila nellangolo opposto a quello di partenza.

Appunto tecnico Si corre tenendo lovale con entrambe le mani, giunti in mezzo, il giocatore ruota il tronco, effettuando un passaggio in direzione del compagno posto a 90 rispetto alla sua direzione di corsa. E importante guardare verso il ricevente per curare la precisione del passaggio. Evoluzione Si possono introdurre 4 palloni, uno per ogni angolo Doppio passaggio. X parte con la palla da C a A, Y invece senza lovale corre da A a C; giunti in centro griglia X passa lovale a Y che lo passa immediatamente verso D Doppio passaggio e doppia coppia. Come sopra ma in pi partono anche due giocatori dagli angoli B e D 11

8 PASSAGGI corti
I ragazzi si dispongono in egual numero nei vertici della griglia, si parte con 2 palloni. X corre fino al centro del quadrilatero e passa lovale a sx, anzich andare dritto X devia ad angolo retto verso sx e sincolonna in quella fila. O compie lo stesso tragitto, partendo dal lato opposto di X e passando alla sua sx

Appunto tecnico

Il passaggio al ricevente deve essere compiuto simultaneamente al cambio direzione che deve essere repentino e a 90

Evoluzione Si Introducono altri 2 palloni, uno per ogni angolo, 4 giocatori partono contemporaneamente

12

9 VERONICA
2 file di atleti, ad una distanza di 15 mt luna dallaltra. Giunti nel centro i due portatori effettuano un giro ventrale di 180 e proseguono la corsa fino alla fila in fronte; entrambi gli atleti effettuano contemporaneamente una veronica a dx o a sx

Appunto tecnico La veronica ad esempio- verso dx si effettua piantando il piede perno dx a 50 cm dal cono e girando su s stessi (con il piede sx sollevato), si procede alla rotazione, dando sempre la schiena al cono Questo gesto, ben eseguito, consente di scavalcare un ipotetico avversario in velocit nascondendogli il pallone Evoluzione Lesercizio si pu effettuare con le classiche 4 file della griglia

13

10 RICEVI & DAI


Il giocatore della fila Y parte con buona velocit, giunto al centro riceve lovale da A e passa repentinamente a B, terminando la corsa in direzione della fila opposta, Y d il cambio al partente di X che, a sua volta, ricever la palla da B , dandola poi ad A

Appunto tecnico Esercizio da fare a grande velocit, esercitando labilit del ricevere e passare con precisione. Lovale deve essere ricevuto stando dietro ad A e passandolo quando B dietro il portatore. Nel momento del ricevi&dai la corsa deve essere rallentata il meno possibile. Quindi buona velocit di oscillazione delle mani per spostare la palla da dx a sx e viceversa. Ginocchia sempre in direzione della corsa. Solo il busto ruota. A e B devono lanciare il pallone 50 cm avanti il corridore di turno; in questo modo la corsa sar lanciata. Evoluzione Nel percorso si inseriscono dei conetti per effettuare lesercizio in slalom, questultimo importante farlo soprattutto quando si riceve e si effettua il passaggio per migliorare l abilit e la coordinazione Da X e Y partono i primi della fila ed effettuano lesercizio contemporaneamente Da X e Y si parte a coppie, si riceve da A (o B) si passa lovale tra la coppia e si rid a B (o A). Occorre ottima abilit e velocit per fare bene questo esercizio
14

11 INCROCIO

Lincrocio, o passaggio a X, un passaggio usato nel rugby giocato che permette ai giocatori di invertire repentinamente langolo di attacco. Negli esercizi fatti in palestra un ottimo metodo per introdurre il concetto di TIMING, cio la scelta dellattimo giusto per passare e/o ricevere il pallone. Avere il timing. significa saper scegliere quando il momento propizio per passare lovale al compagno lanciato in corsa e significa anche sapere quando il momento migliore per chiamare palla, cio per chiedere di farsela passare.

(A) il portatore, (B) il ricevente. Ad un certo momento, concordato tra di loro o dalleducatore, entrambi cambiano angolo di corsa, come indicato dalle linee continue. (A) Deve sempre trovarsi davanti a (B), altrimenti ne risulterebbe un passaggio in avanti; quando i due giocatori si trovano quasi sullo stesso asse, avviene il passaggio al volo (linea tratteggiata); quindi (B) prosegue la corsa nella direzione opposta al portatore precedente. Il passaggio avviene ruotando il busto nella direzione dalla quale sta accorrendo il compagno , e non dallaltra.

15

Creiamo con quattro coni la solita griglia e posizioniamo i giocatori; poniamo lesempio di incrocio verso sx. A parte con il pallone, contemporaneamente parte anche D, arrivato in centro A si volta verso D accorrente e gli porge il pallone facendo un incrocio; D porta lovale verso B che parte a sua volta e compie lo stesso gesto con C.e cos via

Appunto tecnico Si ruota solo il busto ma la corsa diritta verso langolo opposto; i due giocatori, anche se in possesso di velocit differenti devono fare in modo di presentarsi al centro della griglia insieme, devono scegliere il TIMING, quindi, in questo caso, la velocit giusta per arrivare insieme allappuntamento. Evoluzione 2 palloni, uno a D ed uno a B Incrocio con passaggio: dallangolo A partono contemporaneamente A1 e A2, arrivati verso il centro, A1 effettua una X con A2 il quale, ricevuto lovale lo passa allangolo B da cui partono B1 e B2, e cos via Doppio incrocio con passaggi: come sopra ma contemporaneamente partono A1/A2 e C1/C2

16

12 DOPPIO INCROCIO
Dalla fila X parte la coppia x1 e x2 , seguendo una traiettoria obliqua come in figura, x1 possiede lovale; contemporaneamente, dalla fila Y partono y1 e y2 in direzione perpendicolare rispetto allaltra coppia. Giunti ad un segnale opportunamente piazzato sul terreno, x1 passa la palla ad x2 che, voltando il tronco nella direzione dalla quale arriva laltra coppia, passa lovale ad y1. A questo punto y1 allargher il gioco passando al volo la palla al compagno posto alla sua dx (y2).

Appunto tecnico Il vero incrocio quello tra x2 ed y1! Questa volta il Timing deve essere trovato tra quattro giocatori; infatti il passaggio tra la coppia X non deve avvenire troppo presto, per dare modo ad x2 di scegliere autonomamente lattimo in cui cedere lovale alla coppia Y. La coppia X deve agire come se avesse una mente sola e quindi x1 (controllando la posizione della coppia Y) cede lovale al compagno, calcolando di mettere x2 nelle condizioni pi comode per fare lincrocio nel modo pi efficace. Lideale sarebbe che il passaggio tra x2 ed y1 avvenga in asse e che in massimo 3 secondi lovale passi da x1 ad y2. Evoluzione Mentre il pallone sta arrivando nelle mani di y2, gli altri tre compagni (raddrizzando la corsa) si sono schierati alla sua sx, formando una classica linea di avanzamento, con lovale che segue la traiettoria y2 y1 x1 x2
17

13 Doppio incrocio in avanzamento


1. C parte con lovale e dopo alcuni metri di corsa lo passa a D 2. D effettua un incrocio con E che sta sulla sua dx 3. E effettua un passaggio lineare a C 4. C avanza ancora per altri metri e passa la palla a B sulla sua sx 5. B effettua un incrocio con A 6. A ripassa la palla a C

Appunto tecnico Ottimo sincronismo tra i giocatori, C deve trovarsi sempre al posto giusto al momento giusto per far funzionare a dovere il dispositivo. Evoluzione Dopo il punto 6, avanzamento in linea con circolazione dellovale e meta finale in fondo alla palestra

18

14 PARTITA CON I PASSAGGI

Il seguente gioco deve tendere ad impostare il passaggio tra i ragazzi in stile rugby e facilitare la visione di gioco , favorendo il passaggio ai compagni smarcati Partita dei passaggi: le due squadre avversarie vengono fatte mescolare in unarea predefinita, leducatore affida la palla ad uno dei due teams, al suo fischio i giocatori devono passarsi il pallone tra loro per un numero stabilito di passaggi, ad esempio 5; non ci sono mete da marcare, se il pallone cade in terra o viene intercettato dai difensori, c il cambio palla; se, invece, i 5 passaggi riescono, leducatore assegna un punto alla squadra.
I PASSAGGI DEVONO ESSERE FATTI CON DUE MANI E NON DEVONO OLTREPASSARE LE SPALLE DEI GIOCATORI. NIENTE PASSAGGI BASKET CON I GOMITI APERTI O PASSAGGI ALTI ALLA FOOTBALL AMERICANO NESSUNO PUO TOCCARE NESSUNO, NE IN ATTACCO NE IN DIFESA, SI PUO SOLO INTERCETTARE IL PALLONE QUANDO QUESTO LASCIA LE MANI DI UN ATTACCANTE LA PALLA DEVE ESSERE PASSATA AL VOLO E NON CONSEGNATA DI MANO IN MANO, ALTRIMENTI NON CE POSSIBILITA DI INTERCETTO O DI CADUTA AL SUOLO

19

2 I PASSAGGI IN LINEA

20

PASS 1

Si dispongono 3 o pi file di fronte tra di loro, parte la fila X in direzione della fila Y; con il pallone che viene passato da dx a sx come in figura, quando lovale arriva ad X4, questo viene ceduto al partente della fila Y (Y1). A questo punto tutta la fila Y inizia a correre in linea in direzione della fila S. In seguito Y4 passer la palla a S1 che dar il via a tutta la fila S e cos via

Appunto tecnico Lindirizzo di corsa deve essere verticale per tutti e non obliquo, il passaggio e la ricezione devono essere effettuati in corsa, senza fermarsi, chi riceve deve trovarsi dietro a chi passa, o al massimo, in linea Evoluzione Lovale, anzich essere passato al volo tra X4 ed Y1, pu essere posto ai piedi di Y1 che lo raccoglie e parte con la sua fila X1 passa ad X3 che passa a X2 che passa a X4 X1 passa a X2 che incrocia con X3 e passa lungo ad X4

21

PASS 2
I ragazzi si dispongono in file da 4 , 5 giocatori ciascuna. Il percorso delimitato da conetti come in figura, come si vede il percorso si allarga ad imbuto. I ragazzi che compongono le file scalano(sempre correndo dritto) in larghezza, adattandosi al percorso ed occupando tutto lo spazio disponibile. Naturalmente ogni fila si passer lovale come nellesercizio precedente.

Appunto tecnico I giocatori esplorano il campo, occupandolo in lunghezza e larghezza e variano la distanza tra di loro a seconda del percorso. Nel contempo devono stare attenti a mantenere la struttura della linea di corsa insieme ai compagni. Evoluzione Il campo si pu allargare e restringere pi volte durante la medesima ripetizione I passaggi possono essere con lincrocio o con la combinazione 1-3-2-4 vista in PASS1 Il percorso si pu riempire con pi file che corrono contemporaneamente

22

PASS 3
Rispetto a PASS1, partono contemporaneamente le file X e Y ed effettuano il passaggio come nellesercizio precedente..la due file si incroceranno!

Appunto tecnico

Ottimo esercizio di coordinazione ed abilit: bisogna correre passandosi la palla ma dovendo fare attenzione a non scontrarsi con la fila accorrente, la visione periferica viene sollecitata al massimo. Si deve fare attenzione a: -rimanere dietro il portatore del pallone, -mantenere una traiettoria diritta, -passare e ricevere lovale in maniera sicura, senza farlo cadere, -scalare la giusta misura per evitare limpatto con i giocatori dellaltra fila Evoluzione Combinazione 1-3-2-4

23

PASS 4

Una variante rispetto agli esercizi precedenti, in questo caso le due file partenti si dispongono perpendicolarmente. X1 , correndo nella direzione come in figura, passa la palla che arriva, alla fine, a X4, questultimo cede lovale ad Y1 che far partire la sua fila nella direzione indicata nella figura; Y4, infine passer la palla ad S1, e cos via. Nel frattempo la fila X si dispone al posto della fila Y, e la fila Y prender il posto della fila S quando anche questultima sar partita

Appunto tecnico Non cambia molto nel contenuto rispetto a PASS 1 e 2, per la disposizione insusuale delle due file crea allinizio un po di difficolt nel percepire le dimensioni e la direzione di corsa del nuovo spazio assegnato Evoluzione Si possono far partire due file contemporaneamente come in PASS2
24

PASS 5
1 pallone Questa volta le file sono 4, la fila W parte con il pallone e, effettuando i consueti passaggi da sx a dx , cede lovale alla fila X, sistemandosi poi al suo posto, la fila X avanza con passaggio nello stesso verso, cedendo poi la palla alla fila S, e cos via fino alla fila Y 2 palloni Le file W e X hanno il pallone, partono contemporaneamente passando lovale a dx (oppure a sx uguale), quindi la palla della fila X finisce alla fila Y e la palla della fila X finisce alla fila S. Ora le file S e Y effettuano il medesimo esercizio 4 palloni Ogni fila un pallone, partono tutte insieme e si spostano dal lato opposto passandosi lovale in linea

Appunto tecnico Massimo coordinamento e buona abilit. Grande visione periferica! Se i vostri ragazzi riescono a fare questo movimento con 4 palloni- almeno un paio di volte senza far cadere la palla sono davvero bravi!!! Evoluzione Con uno o due palloni in campo ogni fila pu fare gli incroci o la combinazione 1-3-2-4 vista in PASS1 25

3 LE STAFFETTE
Le staffette sono un momento di competizione/verifica che consentono ai ragazzi di concentrarsi ed impegnarsi di pi rispetto ai semplici esercizi, inoltre, mettendo simultaneamente in pratica tutti i movimenti provati precedentemente leducatore pu constatare lavvenuto apprendimento del lavoro svolto. La fluidit e la rapidit delle azioni saranno un importante riscontro delle abilit acquisite dai ragazzi, anche il numero di palloni caduti in terra dar indicazione sul livello di concentrazione tenuto in campo. Le staffette qui proposte sono solo indicazioni, le combinazioni possibili sono innumerevoli e dipendono dallinventiva delleducatore; gli esercizi svolti in griglia hanno gi fornito gli strumenti utili per svolgere la gare correttamente. Nella maggior parte delle staffette le due squadre partiranno dagli angoli opposti della palestra, eseguendo in maniera speculare gli esercizi proposti; questo render affollata larea di gioco, con compagni ed avversari che ti corrono accanto, provenendo da ogni direzione. Questo apparente caos sar utile a sviluppare una sorta di sangue freddo nel giocatore, facendogli distinguere i compagni dagli avversari, permettendogli di scegliere il giusto timing del passaggio, in modo che la palla non sia in traiettoria con la corsa contraria degli avversari, e svilupper la visione periferica per evitare di impattare contro i ragazzi della squadra opposta Questi movimenti sono un simulacro di quella che unazione di rugby giocato, si introducono due concetti nuovi: la MAUL e la RUCK. Queste si effettuano, nel rugby giocato, nel momento in cui gli attaccanti impattano contro i difensori, mantengono il possesso dellovale e riaprono il gioco per una nuova fase dattacco; lincrocio rappresenta un modo per cambiare langolo dattacco, evitando invece il contatto con la difesa; lavanzamento in linea rappresenta invece la modalit per spostare lovale verso lesterno, alla ricerca di un varco tra le maglie avversarie Ricordiamoci sempre che non concesso il passaggio in avanti! Al termine di questo corso di accostamento al gioco del rugby leducatore, anche non esperto della disciplina, pu far effettuare ai ragazzi delle partite di rugby touch , cio al tocco variante del rugby per le quali regole rimando nellappendice Quello che manca del tutto il contatto tra i giocatori (placcaggio od abbraccio) ed il contatto con il suolo: in questo caso sarebbe prevista la presenza di un educatore abilitato dalla federazione rugby e di un terreno adatto.

26

MAUL & RUCK


Nel rugby giocato il termine fissare il punto significa che lavanzamento col pallone si arrestato causa lefficacia della difesa, quindi lattaccante deve mettere in sicurezza il pallone (grazie al sostegno dei propri compagni) e renderlo disponibile per una seguente fase dinamica dellattacco; queste situazioni si chiamano MAUL se la palla tenuta in mano dal giocatore in piedi, e RUCK se lovale invece sul terreno. Ecco qui sotto le due situazioni:

Negli esercizi di staffette in palestra questi due gesti tecnici vengono sostituiti da semplici movimenti, laddove, al posto dellavversario c un segnale posto sul parquet.

27

Nel caso della MAUL latleta si volta di 180 in attesa che il compagno prenda dalle sue mani lovale e prosegua lazione Per la RUCK il giocatore (stando in piedi), appoggia lovale dietro le sue gambe ed attende che un compagno se ne impossessi per riprendere lazione.

28

RUCK
Le due file si distanziano di 6-7 metri tra di loro, da X la prima coppia parte con il pallone, prendendo una direzione obliqua verso laltra fila; giunti nel mezzo X1 pone lovale sotto le gambe e X2 (che effettua il sostegno) passa da fermo verso la prima coppia di Y che parte a sua volta

Appunto tecnico

Lovale non va buttato indietro, quando si pone sotto le gambe, ma tenuto con la mano ancorato a terra fino alla presa sicura da parte del sostegno

Evoluzione

Da X e Y partono le coppie contemporaneamente

29

STAFFETTA NR. 1

2 squadre = 3 + 3 giocatori 1a e 2a partono in fila e si arrestano sulla linea dei 3mt del volley, 1a ha lovale ed effettua una Maul voltandosi, 2a (che in sostegno a 1) prende la palla e la passa a 3a che sta correndo al largo 3b si porta fino alla met campo del basket ed effettua una Ruck 2b andato in sostegno anche di 3b, prende lovale a terra e va a segnare la meta nella seguente linea dei 3 mt del volley (2c)

La squadra avversaria parte dallangolo dx della palestra oppure dallangolo speculare dalla parte opposta del parquet. Si assegna un punto alla squadra che marca per prima la meta Appunto tecnico Il giocatore 2a in sostegno deve correre ad 1 mt/1,5 mt dal portatore, in modo da entrare in possesso dellovale nel minor tempo possibile 3a deve scegliere il Timing giusto, (rispetto alla coppia di compagni) per ricevere la palla in corsa ed in posizione comunque arretrata a 2a che gli porge lovale 3a non deve deviare dalla sua corsa, ma mantenere una linea il pi possibile retta 2a deve passare lovale a 3a, facendo attenzione che questultimo sia pi indietro. Lovale va passato da 2a 50 cm avanti a 3a, in modo che il ricevente faccia un ulteriore scatto in avanti Dopo aver passato, 2b deve accodarsi a 3b nel pi breve tempo possibile, dando un sostegno adeguato allazione Evoluzione Una volta appreso bene lesercizio, si possono far partire squadre dai 4 angoli della palestra Lesercizio pu essere svolto da 6 giocatori per squadra; basta accorciare la prima parte fino a met campo di basket, e 2c, anzich marcare la meta passa lovale al prossimo terzetto pronto a partire a met palestra

30

31

STAFFETTA NR. 2
2 squadre = 3 + 3 giocatori

1a e 2a , giunti sul conetto effettuano una Maul 2a passa lovale allaccorrente 3a e gli d sostegno 3b e 2b formano una Ruck a met campo 2c scatta in obliquo fino al conetto e raddrizza la corsa Nel frattempo 1b e 3c hanno ripreso lazione e si propongono al largo (alla sx di 2c ) A questo punto 2d passa a 3d che porge lovale a 1c che marca la meta

La squadra avversaria gioca specularmente dal fondo campo.

Appunto tecnico 1 e 3 devono essere lesti a comporre la linea di attacco dopo aver effettuato la Maul e la Ruck

Evoluzione 3c e 1b possono fare un incrocio in modo da mandare 1c in meta, cambiando angolo

32

33

STAFFETTA NR.3
2 squadre= 2 + 2 giocatori Si parte dagli angoli della palestra, A portatore, B ricevente. Arrivato al punto X1, A effettua un incrocio con B , a questo punto B (con il pallone) passa allesterno del conetto L2 ed A fa altrettanto sul punto L1. Infine B ed A si incrociano nuovamente su X2 ed A va a marcare la meta sul punto D La squadra avversaria parte nello stesso istante dai punti C e D e compie il percorso inverso; fa il punto la squadra che segna per prima

Appunto tecnico

Al momento dellincrocio, il portatore dellovale deve trovarsi davanti al conetto (punti X1 e X2) ed il ricevente dietro. Il portatore deve ruotare bene il busto verso il ricevente pena la scarsa precisione del passaggio Il ricevente deve presentarsi allappuntamento con le braccia e le mani gi pronte ad afferrare in sicurezza lovale. E importante il timing cio la tempistica del movimento. Il ricevente deve adattare la sua corsa a quella del portatore (che invece la decide); il primo, infatti, deve accelerare o decelerare a seconda se in vantaggio o svantaggio su chi porta la palla, se possibile i due giocatori devono trovarsi quasi in asse tra di loro al momento dellincrocio. Vedi fig.

Evoluzione Si pu aggiungere un punto di incrocio in pi (X3) Si possono aggiungere slaloms Partono 4 giocatori per squadra (2 coppie di seguito) contemporaneamente

ed effetuano un doppio incrocio

34

35

STAFFETTA NR. 4
2 squadre = 4 + 4 giocatori 1a e 2a effettuano una ruck 2a apre il gioco a 3a e con lui va ad effettuare una maul nella linea dei 3 mt del volley 2b passa ulteriormente lovale a 4a che scatta fino al prox conetto Nel frattempo 1b ha seguito lazione mantenendosi al largo Giunti sui rispettivi conetti 4b e 1b effettuano un incrocio sulla linea del fine campo pallavolo 1c, ricevuto lovale, marca la meta

La seconda squadra parte specularmente dal fondo della palestra Appunto tecnico Eseguire la staffetta in forma di esercizio e non di gara fino a quando lazione non acquista una buona fluidit e precisione

Evoluzione 3b prosegue la sua corsa dritta e riceve lovale da 1d (che quindi glielo passa verso dx), facendo la meta

36

37

STAFFETTA NR.5

2 Squadre = 4 + 4 giocatori 1a e 2a effettuano una maul, 2a apre il gioco, passando lovale a 3a 3b e 2b effettuano una ruck, quindi 2c attacca in obliquo Sulla linea dei 3 mt del volley 2c opera un incrocio con 4a che arriva dalle retrovie 4b compone infine una linea di avanzamento con 3d e 1b, che porta 1c in meta

Laltra squadra avanza al contrario, fa punto quella che marca la meta per prima

Appunto tecnico 4a ha limportante compito di farsi trovare pronto allappuntamento con 2c, deve correre alla velocit appropriata per farsi trovare n in ritardo, n in anticipo sullincrocio Evoluzione 1c invece di andare direttamente in meta pu incrociare con 2c che rientra cos in gioco; 2d far la meta

38

39

STAFFETTA NR.6

- 1a e 2a effettuano una maul , 2b avanza fino a met campo ed effettua un incrocio con 3a che prosegue con lovale verso sx - 2c segue in linea lazione e riceve lovale da 3b - Nel frattempo 1b si portato al largo ed avanza seguendo lazione; ricever la palla da 2d ed andr in meta Anche in questo caso laltra squadra corre in senso contrario

Appunto tecnico E importante osservare il movimento di ripiazzamento di 2c e 1bche sia il pi efficace possibile Evoluzione Un quarto giocatore, che funge da ala esterna, interagisce con 1c , ricevendo a sua volta lovale con semplice passaggio o maul o ruck od incrocio prima di andare in meta

40

41

3 IL RUGBY TOUCH

42

Il Touch una variante del rugby tradizionale in cui il placcaggio sostituito da un semplice tocco dell'avversario; non quindi uno sport di contatto pu essere giocato da squadre miste maschi/femmine Si gioca stando sempre in piedi, quindi pu essere disputato anche in palestra.

Le regole principali:
1. Ogni squadra deve marcare la meta oltre la linea di fondo campo della squadra avversaria 2. Il portatore del pallone, nel tentativo di segnare, deve correre verso la linea di meta avversaria cercando di non farsi toccare dai giocatori dellaltra squadra. Prima di essere toccato, il portatore che non trovi altri spiragli per incunearsi nelle maglie avversarie, passer lovale ad un suo compagno. La palla non pu essere passata in avanti ma solo indietro o, al massimo, in linea con il compagno 3. Il giocatore in possesso di palla che venga toccato dallavversario deve fermarsi e far passare il pallone a terra in mezzo alle proprie gambe (si tratta del RollBall, praticamente un gesto simile alla Ruck vista negli esercizi precedenti) il suo compagno di squadra piu vicino raccogliera il pallone e lo passera. La squadra in difesa dovra arretrare di 5 metri. 4. Il touch pu essere effettuato con le mani verso il corpo, partendo dalle ginocchia fino alle spalle del portatore dellovale, negli ambienti stretti il portatore deve essere toccato con entrambe le mani; nello spazio aperto (esempio un campo di calcio) il tocco si pu effettuare anche con una mano sola. Naturalmente lattaccante senza palla non pu essere toccato 5. Ogni squadra ha sei tentativi (o quanti ne ritenga necessari leducatore) a disposizione per segnare una meta. 6. Se la palla tocca terra o esce dal campo o se la squadra in attacco ha esaurito il numero di tentativi o ancora se viene commesso un fallo ce un cambio di possesso ed il gioco ricomincia con un Rollball 7. Una volta toccato, il giocatore non puo passare o buttare via il pallone. Nel caso contravvenga a questa regola deve essere effettuato un cambio di palla, a meno che non sia stato proprio il tocco stesso a far cadere la palla di mano al giocatore. 8. Allinizio della partita e dopo ogni meta il gioco riprende posando il pallone a terra sulla linea di meta campo, staccando le mani e toccandolo leggermente con il piede per poi riprenderne il possesso e partire, tale operazione viene chiamata Tap o tapball. La squadra in difesa arretrera di 10 metri dal punto del Tap.

43

44