Sei sulla pagina 1di 3

Filmografia

Steven Spielberg, Schindler's List, 1993. Roberto Benigni, La vita bella, 1997. Claude Lanzmann, Shoah, 1985. Roman Polaski, Il pianista, 2002 (dal romanzo autobiografico omonimo di Wladyslaw Szpilman). Tony West,The Yellow Box,1997.

Sitografia
http://archivio.pubblica.istruzione.it/shoah/index.shtml http://www.auschwitz.org.pl/ http://it.wikipedia.org/wiki/Auschwitz#Filmografia http://www.museumland.com/Itguerra/Olocausto.html http://www.ushmm.org/ http://www.ushmm.org/wlc/article.php?lang=en&ModuleId=10007043 http://www.annefrank.org http://it.wikipedia.org/wiki/Giorno_della_Memoria http://it.wikipedia.org/wiki/Rivolta_del_ghetto_di_Varsavia http://www.liceoberchet.it/netday00/arte/entartete/entartete_kunst.htm http://kassiber.de/entartete-kunst/ http://www.museumland.com/Itguerra/Guerre_mondiali.html

Musei
Carpi, Museo Nazionale della deportazione (Studio BBPR con Albe e Lica Steiner, 1958).

Personalit legate alla deportazione


Primo Levi, scrittore italiano, imprigionato per 10 mesi ad Auschwitz, dove lavor per la Buna-Werke. Venne liberato dall'Armata Rossa, e scrisse le sue memorie in Se questo un uomo. Ondina Peteani, prima staffetta partigiana italiana, segregata ad Auschwitz e successivamente internata a Ravensbruck; si salver riuscendo a fuggire dalla Marcia della Morte. Elie Wiesel, scrittore rumeno Premio Nobel per la pace, sopravvisse ad Auschwitz III Monowitz, scrivendo anch'egli le sue memorie in un libro, La notte. Jzef Cyrankiewicz, Primo Ministro della Polonia dal 1947 al 1952 e di nuovo dal 1954 al 1970. Divenne Presidente della Polonia tra 1970 ed il 1972. Anna Frank, famosa per il suo Diario, prigioniera ad Auschwitz-Birkenau dal settembre all'ottobre del 1944, dopodich venne spostata al campo di concentramento di BergenBelsen, dove mor di tifo. Imre Kertsz, Premio Nobel ungherese, rest ad Auschwitz II per tre giorni nell'estate del 1944, prima di essere dichiarato abile al lavoro e trasferito a Buchenwald. San Massimiliano Kolbe, frate francescano, imprigionato ad Auschwitz I, dove si sacrific prendendo il posto di un prigioniero condannato a morire nel bunker della fame. Mor dopo due settimane di agonia nel luglio del 1941. Witold Pilecki, soldato dell'Armia Krajowa, prigioniero volontario nel lager, dove organizz la resistenza ed inform gli Alleati sulle atrocit perpetrate nei campi. Edith Stein, conosciuta anche come Santa Teresa Benedetta della Croce, patrona dell'Europa, dei martiri e degli orfani, suora Carmelitana, teologa e filosofa. Fu prigioniera ad Auschwitz, dove mor il giorno stesso del suo arrivo al campo.

Miklos Nyiszli (1901-1956), medico anatomo-patologo ungherese, sopravvissuto, scrisse il libro di memorie Un medico a Auschwitz - Memorie di un medico deportato. Piero Terracina, deportato da Auschwitz, ora vive a Roma incontrando costantemente ragazzi delle scuole di tutta Italia. Mario Finzi. Shlomo Venezia. Giorgio Perlasca (Como, 31 gennaio 1910 Padova, 15 agosto 1992) stato un funzionario e commerciante italiano. Divenne famoso quando fu reso noto che aveva salvato la vita di oltre cinquemila ebrei ungheresi durante la seconda guerra mondiale, strappandoli alla deportazione nazista, fingendosi un diplomatico spagnolo. Roman Polanski, pseudonimo di Roman Liebling (Parigi, 18 agosto 1933), un regista, attore e sceneggiatore polacco naturalizzato francese. La sua famiglia, di religione ebraica, torn nel 1937 in Polonia in seguito al crescente antisemitismo che si stava sviluppando in Francia. Venne per l rinchiusa nel ghetto di Varsavia, dal quale Roman riusc a fuggire; sua madre mor invece nel campo di sterminio di Auschwitz. Germano Facetti (Milano, 1926 Sarzana 2006) un personaggio noto in ambito internazionale per la sua attivit di grafico militante, legata in particolare alla direzione artistica dei Penguin Books nei rivoluzionari anni sessanta. Pochissimi seppero che era stato deportato a Mauthausen per ragioni politiche, poco pi che adolescente.

Storia ed eventi
La rivolta del ghetto di Varsavia (19 aprile 1943). Sbarco in Normandia (6 giugno 1944). Mostra Arte degenerata, Monaco 1937. La notte dei cristalli, 9 e 10 novembre 1938. Soluzione finale della questione ebraica. Marcia della pace Londra. Marcia della pace Perugia-Assisi. La fuga di Kappler.

Bibliografia utile
David Bidussa, Dopo l'ultimo testimone, Giulio Einaudi Editore, 2009. Martin Gilbert, Mai pi. Una storia dell'Olocausto, Rizzoli, 2000. Anna Steiner, Albe Steiner, Edizioni Corraini, 2006. Geoges Didi-Huberman, Immagini malgrado tutto, Raffaello Cortina Editore, 2005. Susan Sontang, Sulla fotografia, Einaudi, 2004. Susan Sontang, Davanti al dolore degli altri, Einaudi, 2004. John Willet, Heartfield Versus Hitler, Paperback, 1997. John Heartfield, AIZ/ VI 1930-38, Hardcover, 1992. Primo Levi, Se questo un uomo, Einaudi, 1958. Primo Levi, I sommersi e i Salvati, Einaudi, 1986. Hannah Arendt, La banalit del male: Eichmann a Gerusalemme, Feltrinelli, 1964. A. Migneni e G. Solaro, a cura di, Un'immagine dell'Italia. Resistenza e ricostruzione. Le mostre del dopoguerra in Europa, Skira Edizioni, 2005. Bernard Aldebert, Il campo di sterminio Gusen II dall'orrore della morte al dolore del ricordo, Selene Edizioni, 2002. Paolo Crepet, La ragione dei sentimenti, Einaudi, 2002. Fdric Rousseau, Il bambino di Varsavia. Storia di una fotografia, Editori Laterza, 2011. Fania Fnelon, Ad Auschwitz c'era un'orchestra, Vallecchi, 1976. Jean Amry, Intellettuale a Auschwitz, Universale Bollati Boringhieri, 2008.

Ando Gilardi, Lo specchio della memoria. Fotografia spontanea dalla Shoah a YouTube, Bruno Mondadori, 2008. David El Kenz, Il massacro nella storia, Utet, 2008. Jonathan Rose, a cura di, Il libro della Shoah, Edizioni Sylvestre Bonnard, 2003. Aldo Carpi, Diario di Gusen, Garzanti, 1971. Walter Lazzaro, Biala Podlaska n.55930. Walter Lazzaro. Disegni del lager, Silvia Edidrice, 2005. Piero Caleffi, Si fa presto a dire fame, U. Mursia, 1968. Corrado Saralvo, Pi morti pi spazio. Tempo di Auschwitz, Orpheus Libri, 1969. Bruno Piazza, Perch gli altri dimenticano, Feltrinelli, 1946. Daniela Muraca, a cura di, Germano Facetti dalla rappresentazione del Lager alla storia del XX secolo, Silavana Editore, 2008. Marzia Ratti, a cura di, Non mi avrete. Disegni da Mauthausen e Gusen. La testimonianza di Germano Facetti e Lodovico Belgiojoso, Palazzina delle Arti, 2006.