Sei sulla pagina 1di 2

Guernica

Nel 1937 la situazione politica in Europa era arrivata ad un punto di rottura. La Germania aveva compiuto il riarmo, lItalia aveva invaso lEtiopia e la Spagna era vittima dellaggressione fascista di Franco. In questa atmosfera di paura, si apriva a Parigi lEsposizione internazionale dedicata ai temi del lavoro, del progresso e della pace. Una delle pareti del padiglione spagnolo doveva essere occupata da un dipinto murale di Picasso, pittore ormai riconosciuto come genio artistico. Inizialmente, lartista aveva deciso di eseguire una composizione allegorica; ma quando ad aprile si seppe che i bombardieri tedeschi al servizio di Franco avevano attaccato lantica citt di Guernica per seminare il terrore nella popolazione, provocando una strage di innocenti, Picasso decise di rispondere a quel fatto atroce con il suo dipinto. Nacque cos Guernica, unopera che non rappresenta la storia, ma un fatto storico. E infatti il primo intervento della cultura nella lotta politica: alla distruzione dellattacco tedesco la cultura democratica risponde attraverso Picasso e il suo capolavoro. Sulla tela Picasso non descrive un fatto, non usa toni drammatici, simboli o allegorie, perch cos facendo avrebbe creato una rappresentazione molto emotiva ma anche teatrale, quindi lontana dal fatto che era successo. Il pittore non vuole fare una denuncia di quanto accaduto e provocare nello spettatore rabbia e piet, ma vuole costringerlo a giudicare e decidere. Il quadro quindi non deve rappresentare qualcosa ma sviluppare una sua forza che nasce non dal soggetto o dal contenuto che tutti gi conoscono, ma dalla forma. Quindi niente colore, solo nero, bianco e grigio anche se le linee sono precise e pronte a riempirsi di colore: il colore per non c, andato via. Anche il volume non c, andato via. Perch eliminandoli stata tagliata la vita, nel quadro c solo la morte. I tedeschi, uccidendo gli abitanti di Guernica, hanno ucciso la vita, la civilt, la storia. Quindi ogni spettatore chiamato a scegliere tra nazismo e civilt perch essi sono contrapposti come la vita e la morte. Lopera rispetta uno schema classico, perch contiene la simmetria, la prospettiva, il ritmo crescente, per il suo linguaggio moderno perch cubista. I volti e le figure sono geometrici perch la violenza e la morte li rendono cos; Picasso accusa quella scienza che ha messo la tecnologia al servizio della guerra, e quindi della morte.