Sei sulla pagina 1di 2

1.

Parlare di dieta, termine molto in voga negli ultimi anni, sempre

indicativo di dimagrimento? La dieta l'insieme degli alimenti che un essere umano (o un animale) assume nella quotidianit. Lo stesso termine si usa per identificare le diete dimagranti. La dieta rispecchia il fabbisogno sostanziale ed energetico, oltre che le condizioni di vita e le abitudini alimentari che la persona segue; determina, assieme alle caratteristiche metaboliche individuali, il peso corporeo.

2.

Un percorso alimentare pu essere uguale per tutti. Ci si pu passare

la dieta? E vero che alcune regole sono comuni, ma il percorso alimentare va adattato ad ogni persona: la dieta come un vestito che ti deve calzare a pennello, che deve tener conto del tipo di lavoro che fai, che varia se fai attivit fisica o meno, che risente del periodo della vita in cui ti trovi; al limite, se proprio non si vuole spendere nulla (giustificabile, con la crisi che c in giro), si potrebbe sottoporre la dieta che ci ha passato lamico al medico di famiglia, anche se questa non una procedura ortodossa.

3.

A volte si parla di intolleranze, magari quando assumiamo un

alimento ed avvertiamo una sensazione di malessere. Da cosa dipende? Noi medici, pur con qualche iniziale reticenza, stiamo approfondendo in questi anni la conoscenza delle reazioni agli alimenti fornendo alla comunit scientifica una grande messe di informazioni. Disturbi tra i pi comuni come stanchezza, gonfiori, mal di testa, sfoghi sulla pelle, tosse, rinite, asma possono trovare una risposta puntuale ed una strategia terapeutica vincente. Le intolleranze probabilmente dipendono da un progressivo accumulo di sostanze infiammatorie o tossiche nell'organismo: questo accumulo avviene giorno dopo giorno ed dipendente anche dalla quantit di cibo consumato. Quando lorganismo satura questo limite di sopportazione compaiono i sintomi.

4.

Si pu guarire dalle intolleranze, se s come? Si pu attenuare o far

regredire la sintomatologia scatenata dai cibi intolleranti eliminando per qualche tempo lalimento incriminato dalla dieta.

5.

Negli ultimi tempi si notato soprattutto fra i giovani un forte

desiderio ad esseri magri. Un bisogno di identificarsi in modelli preconfezionati trasmessi dai media? Qui tocchiamo un tasto dolentesiamo tutti influenzati dai modelli mediatici che ci offre il panorama televisivo; per anche vero che le persone in sovrappeso e obese vanno incontro a problematiche da non sottovalutarela virt nel mezzo!

6.

Quali sono i regimi dietetici in linea generale che dovrebbero essere

seguiti da un giovane? E inutile demonizzare alcune diete piuttosto che altrecredo che ogni regime alimentare abbia dei pro e dei contro; il suggerimento che darei quello di farsi seguire da un medico e di eseguire periodici controlli ematici ed urinari per evitare problemi. Una dieta pu scatenare vari tipi di disturbi o di problematiche

che vanno inquadrate clinicamenteprescrivere una dieta una cosa seria: un atto medico.

7.

Il nostro regime alimentare sempre specchio del nostro stato

psichico. Mangiamo per saziare le nostre insicurezze? Hai messo il dito nella piaga: per diverse persone il cibo pu essere una valvola di sfogo; questo spiega perch lapproccio ai disordini alimentari dovrebbe essere multidisciplinare, coinvolgendo oltre che il medico anche lo psicologo. In alcune ASL del Centro-Nord Italia questa gi una realta.

8.

L'omeopatia, il curare con le erbe pu aiutare un processo di

educazione alimentare? Non esiste un rimedio omeopatico che annulli il senso di fame o la voglia di commettere un peccato di gola. Penso che la medicina alternativa pu essere molto valida nella disintossicazione dellorganismo nel corso di una dieta.

9.

Quale messaggio si sente di comunicare a chi vuole intraprendere un

percorso di sana alimentazione senza proibizionismo? Non esagerare con i dolci e gli snack, limita fortemente lassunzione di pasti preconfezionati, cerca di introdurre quotidianamente nella tua alimentazione frutta fresca o spremuta di frutta fresca (non quegli orribili succhi in brick), verdura e ortaggi. Usa lalcool con moderazione; quando vuoi bere un alcolico meglio un bicchiere di vino o di grappa piuttosto che un cocktail, un long-drink o il famigerato amaro della casa.

10.

Si parla ai nostri giorni di di OGM lei favorevole o contrario? Gli

Organismi Geneticamente Manipolati sono organismi artificiali, spesso brevettati e dunque di propriet privata di una azienda. Sono ottenuti inserendo nel patrimonio genetico dell'organismo "ospite" pezzi di DNA di organismi diversi che in natura non potrebbero in alcun modo scambiarsi il materiale ereditario. Poich non escluso che possano provocare nuove allergie o scatenare processi di resistenza agli antibiotici io non ne consiglierei ancora luso ed il consumo. Ricordo che nel novembre 2007 il governo Sarkozy ha sospeso la coltivazione di OGM ed il commissario dellUnione Europea Dimas ha proposto di respingere le richieste di autorizzazione alla coltivazione di due nuovi mais ogmmeditate gente, meditate!

Dott. Luigi Formisano (intervista per 0832.it)