Sei sulla pagina 1di 13

www.korea.

net

Benvenuti in Corea

Benvenuti in

Corea

Bandiera nazionale

Taegeukgi
Corea: fatti e numeri
Nome ufficiale Capitale Territorio Popolazione (2009) Sistema politico Statistiche economiche (2009) Repubblica di Corea Seul Penisola coreana: 223.343 Km2 Corea del Sud: 100.210 Km2 48,75 milioni Repubblica presidenziale - Presidente: Lee, Myung-bak Prodotto interno lordo (PIL): 833 miliardi di dollari Reddito nazionale lordo (RNL) pro capite: 17.175 dollari Tasso di crescita del PIL: 0,2% Won (1 $ = 1.277,25 won) Coreano (sistema di scrittura: Hangeul)

La bandiera nazionale coreana si indica con il termine Taegeukgi. La bandiera fu utilizzata per la prima volta nel 1882 come simbolo nazionale dalla dinastia Joseon (1392-1910); la stessa bandiera fu poi adottata dalla Repubblica di Corea alla sua istituzione nel 1948. Il cerchio rosso e blu (taegeuk) posto al centro dello sfondo bianco della bandiera simboleggia lo yin e lo yang e rappresenta larmonia delluniverso; i quattro trigrammi neri, posti ognuno nei quattro angoli della bandiera e tutti delle stesse dimensioni, rappresentano il cielo, la terra, lacqua e il fuoco. Il Taegeukgi nel XXI secolo Il Taegeukgi stato testimone nel tempo della gioia e del dolore dei coreani ed diventato il simbolo dellorgoglio nazionale. Prima dei Mondiali di Calcio 2002, per molti coreani il Taegeukgi aveva una valenza divina e sacra, ma in occasione dei mondiali la bandiera stata reinventata dalla tifoseria della squadra nazionale, i Diavoli Rossi, come icona popolare, culturale e di patriottismo dinamico. Nel giugno 2009 stato realizzato un enorme Taegeukgi delle dimensioni di 60 metri x 40 con le impronte delle mani di 17.337 persone. La bandiera stata preparata nel giro di un mese ed entrata nel Guinness dei Primati, accrescendo il prestigio nazionale della Corea al di fuori della nazione. Questa bandiera gigante attualmente esposta nel cimitero nazionale di Seul.

Moneta (2009) Lingua

Il Taegeukgi con i Diavoli Rossi Entrata principale del Semiwon, giardino ecologico a Yangsu-ri, provincia Gyeonggi-do. Il simbolo yin-yang affisso al cancello

Sistema di scrittura

Hangeul
L
alfabeto coreano chiamato Hangeul ed stato promulgato nel 1443 durante il regno del Re Sejong il Grande, quarto re della dinastia Joseon. LHangeul un alfabeto fonetico, pressappoco come quello latino, composto da 14 consonanti e 10 vocali pure, 5 consonanti doppie e 11 dittonghi: unendo due o pi blocchi-base si formano unit sillabiche. Retaggio dellHangeul LHangeul lunico alfabeto ancora in uso che non si sia sviluppato nel corso del tempo ma sia stato totalmente inventato. LHangeul unico non solo per quanto riguarda la sua creazione, ma anche per il modo sistematico e scientifico con cui sono state ideate le singole lettere che lo compongono. Le vocali, inoltre, vengono sempre pronunciate nello stesso modo e non esistono lettere mute: ci crea unarmonia tra suoni e lettere. Come riconoscimento delle sue peculiari caratteristiche e per il suo valore culturale, nel 1997 lUNESCO ha inserito lHangeul nel programma Memoria del Mondo come documento appartenente al Patrimonio dellUmanit. LHangeul spesso considerato la scrittura perfetta per lera digitale. Grazie ai suoi principi sistematici e scientifici nellorganizzazione delle lettere, lHangeul semplice da applicare ad una tastiera: questo uno dei motivi per cui la Corea diventata leader mondiale nel campo della tecnologia e delle comunicazioni. Grazie al suo semplice utilizzo e all armonia tra suoni e lettere, nel 2009 lHangeul stato adottato come alfabeto ufficiale da una trib appartenente ad una minoranza etnica indonesiana, la Suku Cia-Cia.

sfil a in do ssa nd ou na bit oc on mo tiv i is pir ati

all Ha ng eu l

Prodotti decorati con disegni di Hangeul

Un am od ella

Membri della trib Suku Cia - Cia studiano lHangeul

Alimentazione

Cucina coreana
T
utti i popoli del mondo hanno sviluppato interesse per unalimentazione sana, ovvero caratterizzata per almeno l80 per cento da verdure e per non pi del 20 per cento da carne. La cucina mediterranea considerata tra le cucine pi sane al mondo, ma ai pi non noto che la cucina coreana ha molto in comune con quella mediterranea. In molti piatti coreani a base di verdure viene usato l olio di perilla, salutare quanto lolio di oliva, mentre i cibi coreani fermentati come il kimchi e il doenjang (salsa di fagioli) non sono solo gustosi, ma anche sani e nutrienti; si ritiene inoltre che aiutino a prevenire molte patologie, tra cui il cancro. Kimchi Il kimchi il pi noto cibo coreano fermentato, nonch il piatto pi importante della dieta coreana. Il sapore unico del kimchi dovuto ad armonia ed unit di cavolo (o radici) e diversi condimenti dai colori vivaci. Bibimbap Il bibimbap un piatto molto conosciuto che combina la piccantezza della salsa di peperoncino rosso con riso bollito e verdure, creando cos una piacevole armonia. La combinazione di verdure e radici usate per preparare i vari tipi di bibimbap aggiunge gusto e colore al piatto. Makgeolli Il makgeolli la tradizionale bevanda fermentata coreana e una delle bevande preferite in assoluto dal cittadino coreano medio. Preparato con riso fermentato con batteri, il makgeolli ricco di proteine del complesso B e acido lattico, elementi utili per combattere i germi dannosi per il sistema digestivo e per contrastare la fatica.

Makgeolli

Bibimbap

I Meju sono dei blocchi di fagioli fermentati usati nella preparazione della salsa di fagioli doenjang

Kimchi

Globalizzazione

Summit G20

Relazioni internazionali
G
li sviluppi mondiali del XXI secolo hanno spinto la Corea ad intraprendere un approccio attivo nella creazione di strette relazioni con gli altri Stati. Dopo aver accresciuto il proprio prestigio internazionale nel 2010, la Corea mira ora a migliorare costantemente la propria immagine sulla scena mondiale. Il vertice G20 Dopo lincontro di Pittsburgh tenutosi alla fine di settembre 2009, le nazioni del G20 hanno annunciato che il quinto summit di novembre 2010 si sarebbe svolto in Corea. Questa stata una decisione molto importante per la Corea - il primo Paese emergente ad ospitare il vertice internazionale - contribuendo al riconoscimento della leadership della nazione a livello mondiale tra i Paesi di recente industrializzazione e mettendo in luce la straordinaria capacit della Corea nel superare la crisi economica asiatica del 1997. Grazie alla stretta collaborazione tra il governo coreano ed esperti privati, la Corea si sta preparando ad ospitare la conferenza internazionale in collaborazione con le nazioni del G20. Par tecipazione alla Development Assistance Committee dellOCSE Nel novembre 2009 la Corea entrata a far parte della Development Assistance Committee (DAC) dellOCSE a seguito del voto unanime degli altri 23 Stati membri. La Corea pertanto il primo Paese a passare dalla condizione di Stato beneficiario a quella di Stato donatore. Il primo contributo della Corea d a m e m b ro d e l DAC s t a t o uno stanziamento di 10 milioni di dollari, nonch linvio di una delegazione per la Peace Keeping Operation (PKO) ad Haiti, distrutta da un devastante terremoto nel gennaio 2010. Successivamente la Corea ha anche donato 2 milioni di dollari al Cile dopo il terremoto di febbraio. World Friends Korea ad Haiti

Esportazioni mondiali nel 2009


La Corea si classificata al nono posto tra gennaio e ottobre 2009. La Corea ha esportato 11,4 miliardi di dollari in meno rispetto al Belgio, che si trova allottavo posto, e 2,6 miliardi di dollari pi del Regno Unito, decimo tra gli esportatori

Crescita

miliardi di dollari

1,000 900 800 400 300 200

957.5 909.4 853.0 465.4

391.2

350.8

330.6

305.4

294.0
a Core

291.4
a ilterr Ingh

Cina

ania America iappone Francia si Bassi G Germ Pae

Italia

io Belg

Automobili in attesa di essere spedite per lesportazione

Una nave in costruzione

Pannelli LCD

Economia
n base a dati raccolti nel marzo 2010 relativi al PIL dei 30 Stati membri dellOCSE, la Corea il terzo Paese con il maggiore tasso di crescita del 2009, dopo Polonia e Australia. Si prevede che nel 2010 la Corea avr il pi alto tasso di crescita economica tra gli Stati membri dellOCSE. Nonostante la crisi economica che ha colpito il mondo nel 2009, la Corea ha registrato uneccedenza commerciale di 41 miliardi di dollari, classificandosi al nono posto tra i maggiori esportatori mondiali. Nel 2009, la Corea si classificata al primo posto per quota di mercato nella costruzione di navi e pannelli LCD, al secondo posto per le apparecchiature di comunicazione wireless, al terzo per i semiconduttori, al quinto per la quota di mercato petrolchimico e automobilistico, ed al sesto per lacciaio. Nel 2009 la Corea inoltre entrata nel mercato delle esportazioni nel campo della costruzione di impianti nucleari. Industria tecnologica ed informatica La Corea considerata una delle principali potenze mondiali nel campo della tecnologia e dellinformatica. Grazie alla rete internet ad alta velocit il Paese estremamente avanzato a livello informatico. La Corea inoltre

molto competitiva in diversi campi dellindustria tecnologica: semiconduttori, telefonia cellulare, LCD e PDP (Programmed Data Processor). Si sta altres sviluppando unampia variet di servizi informatici, come giochi, servizi web, servizi di intrattenimento, servizi di IT outsourcing e consulting. Automobili Le automobili coreane si stanno affermando sempre pi nei mercati internazionali, grazie alla maggiore competitivit per qualit, tecnologia e design. Recentemente la Corea ha iniziato a produrre veicoli eco-friendly, sviluppando automobili ibride ed elettriche. Energia nucleare Alla fine del 2009, la Corea ha concluso un accordo con gli Emirati Arabi Uniti per la costruzione di un impianto nucleare in Medio Oriente. Il progetto, che ammonta a 20 miliardi di dollari, il pi grande della storia. La Corea vede lenergia nucleare come uno dei materiali di esportazione strategici del futuro. La Corea mira alla costruzione del 20 per cento dei nuovi impianti mondiali per diventare, entro il 2030, uno dei tre maggiori esportatori di energia nucleare.

Abilit sportive

Kim Yu-na, medaglia doro ai Campionati Olimpici Invernali di Vancouver 2010

Squadra coreana ai Campionati Mondiali di Calcio Sud Africa 2010

Sport
ra gli sport tradizionali che hanno subito un rilancio, larte marziale del Taekwondo la pi nota ed riconosciuta come lunica attivit sportiva nata in Corea che si sia diffusa e sia ampiamente praticata in tutto il mondo. La Corea, tuttavia, si distinta anche in altri sport. Dopo il successo dei Giochi Estivi del 1988 e dei Campionati Mondiali di Calcio del 2002, entrambi svoltisi in Corea, nel 2011 il Paese ospiter i Campionati Mondiali di Atletica. Nel 2010, la Corea ospiter il Gran Premio di Formula 1, uno dei tre eventi sportivi pi seguiti al mondo. Se la Corea riuscir ad ospitare anche i Giochi Olimpici Invernali nel 2018, diventer uno dei pochissimi Paesi ad avere ospitato i quattro eventi sportivi di maggiore rilevanza. Giochi Invernali di Vancouver 2010 Per 16 giorni, nel febbraio 2010, lattenzione mondiale si focalizzata su Vancouver, dove si sono tenute le Olimpiadi Invernali. La coreana Kim Yu-na ha conseguito la medaglia doro nella categoria pattinaggio artistico su ghiaccio e, con la vittoria della medaglia doro nei 10.000 metri di pattinaggio di velocit, la Corea stata la prima squadra asiatica ad aver mai

vinto in questa categoria. Ai Giochi Olimpici Invernali di Vancouver, la Corea si classificata al quinto posto con 14 medaglie vinte (sei doro, sei dargento e due di bronzo). Campionati Mondiali di Calcio Sud Africa 2010 Nei Campionati Mondiali di Calcio svoltisi in Sud Africa nel 2010 la nazionale coreana - che vantava tra laltro due giocatori che militano nella Premier League britannica, Park Ji-sung e Lee Chung-yong - si classificata agli ottavi di finale. Tutti i giocatori della Nazionale, sostenuti dalla tifoseria coreana dei Diavoli Rossi, erano orgogliosi di indossare la bandiera coreana sulla propria divisa. Spor t giovane, forte e dinamico, il calcio tra gli sport preferiti dai coreani.

Medaglie doro della squadra coreana ai Giochi Invernali di Vancouver 2010

Energia pulita
Crescita ecocompatibile
ello sforzo internazionale di contrastare i cambiamenti climatici, tutti i Paesi stanno elaborando codici e convenzioni internazionali atti a ridurre la principale causa dei cambiamenti climatici: le emissioni di anidride carbonica; a tale scopo si organizzano vertici come la Conferenza sui Cambiamenti Climatici delle Nazioni Unite svoltasi nel 2009 a Copenaghen, Danimarca. Nellambito delle fonti di energia alternativa la Corea ha scelto di sviluppare non solo lenergia termica, ma anche quella solare, eolica, idroelettrica e nucleare. Questultima considerata la soluzione pi pratica ed economica. Energia nucleare Sin dal 2009 la Corea particolamente attiva nel campo della Green Growth, essendosi prefissata lobiettivo di ridurre del 30 per cento le emissioni di CO2 entro il 2020. Come Paese privo di riserve petrolifere che importa pi di 50 miliardi di dollari in energia, la Corea ha bisogno dellenergia nucleare per raggiungere i propri obiettivi. La crescente tendenza a ridurre al massimo le importazioni e il consumo di petrolio e a incrementare la produzione di energia nucleare ormai un trend globale, non una peculiarit coreana. Laccordo con gli Emirati Arabi Uniti stipulato nel dicembre 2009 ha permesso di costruire impianti nucleari nella regione medio orientale. La Corea sta inoltre stringendo accordi anche con altri Paesi, in quanto persegue un ampio programma di Ricerca e Sviluppo nellambito della tecnologia avanzata degli impianti nucleari di quarta generazione. Varie Alla fine del 2009, la Corea ha iniziato ad utilizzare taxi ibridi ed ha elaborato un piano che prevede luso di autobus ibridi per il prossimo futuro. Da qui a un decennio, la Corea sostituir la maggior parte dei trasporti pubblici urbani con veicoli eco-friendly. Si registra anche un crescente interesse sociale per il concetto di casa ecocompatibile, abitazioni a bassissimo consumo che richiedono poca energia per il riscaldamento e il raffreddamento degli ambienti. Dopo la bonifica di 40.000 ettari di terreno sulla costa occidentale coreana ora in costruzione il complesso della Diga di Saemangeum (Saemangeum Seawall), un polo interamente alimentato a energia pulita.

Generatori di energia eolica a Daekwanryeong, regione di Gangwon-do Diga di Saemangeum

Reattore coreano ARP1400 da esportare negli Emirati Arabi Uniti

Impianto nucleare

Movimento verde

Ecologia e protezione dell ambiente


l XXI secolo lera dellambiente. Raggiunto un consenso a livello internazionale sulla necessit di proteggere lambiente, ci si sta interessando sempre pi di ambiente ed ecologia, mentre il tema dello sviluppo sostenibile diviene ogni giorno pi importante. La Corea si sta impegnando nel rispetto dellambiente, tema che costituisce ormai parte integrante dello sviluppo della nazione. Convegno di Ramsar sulle Paludi Nel 2008 si tenuto in Corea il Convegno annuale di Ramsar sulle Paludi, le cosiddette Olimpiadi Ambientali. Con laggiunta delle paludi di Gochang e Buan nel febbraio 2010, la Corea ha attualmente 14 paludi sulla lista Ramsar, incluse la palude Upo nel Changwon e la Baia di Suncheon. Le paludi site sulla costa occidentale della penisola coreana, sono uno dei cinque ambienti paludosi pi estesi al mondo: per questo motivo si ritiene importante proteggere la loro biodiversit. Expo 2012 Yeosu, Corea Con il tema Costa e Oceani che vivono, Yeosu, citt portuale sita nel meridione della penisola coreana, ospiter lEsposizione Internazionale 2012 di Yeosu dal 12 maggio al 12 agosto 2012. Parte dellimpegno mondiale nel contrastare i cambiamenti climatici attraverso la cooperazione internazionale e nel proteggere la diversit delle risorse e delle attivit sostenibili, lEsposizione 2012 di Yeosu mira a incrementare luso sostenibile delle risorse marine in linea con il programma governativo di crescita verde e riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

Palude Upo nel Changwon, inserita nella lista Ramsar Palude nella baia di Suncheon, inserita nella lista Ramsar

Isola Baekdo, Yeosu

Vista aerea del padiglione nazionale per lEsposizione 2010 di Yeosu, Corea

Storia attuale
Hunminjeongeum e Donguibogam Fortezza di Hwaseong Isola vulcanica di Jeju

Patrimonio mondiale
L
a lista del Patrimonio dellUmanit dellUNESCO aggiornata al agosto 2010 annovera 911 siti. Nella lista sono inclusi otto siti appartenenti alla Corea nellambito del patrimonio culturale e uno del patrimonio naturalistico, oltre a sette opere incluse nella lista Memorie del Mondo e otto espressioni artistiche e culturali nella lista del Patrimonio Orale e Immateriale dellUmanit. Tombe reali della dinastia Joseon Le 40 tombe dei 27 re della dinastia Joseon, e delle loro consorti, che hanno regnato nella penisola coreana per pi di 500 anni, ben rappresentano la centenaria tradizione confuciana della Corea. Fortezza di Hwaseong Hwaseong, la Fortezza Scintillante, venne costruita nel tardo XVIII secolo dal re Jeongjo per onorare e offrire riparo alle spoglie del padre, principe ereditario Sado, assassinato dal suo stesso padre che lo fece chiudere vivo in una cassa di riso. La fortezza stata costruita in modo altamente scientifico, basandosi su principi dellarchitettura militare sia orientale che occidentale. Janggyeongpanjeon nel tempio Haeinsa Questi edifici ospitano gli 81.258 blocchi di legno dipinto che sono inseriti nella lista del Patrimonio Mondiale dellUNESCO con il nome Tripitaka Koreana. Costruiti con attenzione alla ventilazione, allumidit e alla temperatura, i depositi utilizzano diversi ingegnosi sistemi

che hanno reso possibile conservare i blocchi di legno per secoli. Riconosciuto dallUNESCO come una delle pi importanti e complete raccolte di testi scritti della dottrina buddista, il Tripitaka Koreana anche stimato per lalta qualit estetica della sua manifattura. Isola vulcanica di Jeju e tunnel lavici Con le sue numerose formazioni vulcaniche, i tunnel lavici pi ampi del mondo e varie specie e organismi rari, lisola di Jeju ha un alto valore accademico per lo studio e la ricerca sulla formazione dei vulcani e dellorografia del nostro pianeta. Il bellissimo paesaggio e il valore bio-geologico della riserva naturale del Monte Halla, sono stati designati Patrimonio Mondiale dellUNESCO. Registro delle Memorie del Mondo La Corea annovera diverse opere nel Registro delle Memorie del Mondo dellUNESCO, tra cui lHunminjeongeum, creato durante il regno del re Sejong il Grande della dinastia Joseon, che descrive gli obiettivi e luso appropriato della scrittura nazionale coreana, lHangeul. Della lista fanno parte anche il Jikjisimcheyojeol, ufficialmente riconosciuto nel 1972 come il pi antico insieme di caratteri tipografici in metallo del mondo e il Donguibogam (Dizionario Medico della Corea), riconosciuto nel luglio 2009 come la pi antica guida medica del mondo destinata ad un uso pubblico.

Patrimonio Mondiale della Corea


Patrimonio culturale Janggyeongpanjeon nel tempio Haeinsa (1995) Tomba di Jongmyo (1995) Grotta Seokguram e Tempio Bulguksa (1995) Complesso del Palazzo Changdeokgung (1997) Fortezza di Hwaseong (1997) Dolmen di Gochang, Hwasun e Ganghwa (2000) Aree storiche di Gyeongju (2000) Tombe reali della dinastia Joseon (2009) Villagio Yangdong, Villagio Hahoe (2010) Patrimonio naturalistico Isola vulcanica di Jeju e tunnel lavici (2007) Registro delle Memorie del Mondo Manoscritto Hunminjeongeum (1997) Joseonwangjosillok (1997) Seungjeongwonilgi (2001) Buljo Jikjisimcheyojeol (vol. II) (2001) Blocchi di legno Tripitaka Koreana (2007) Uigwe, registri reali della dinastia Joseon (2007) Donguibogam (2009) Patrimonio orale e immateriale Antico rituale presso il santuario reale di Jongmyo e relative musiche (2001) Canti epici del Pansori (2003) Festival Danoje di Gangneung (2005) Danza Ganggangsullae (2009) Namsadangnori (2009) Yeongsanjae (2009) Jeju Chilmeoridang Yeongdeunggut (2009) Cheoyongmu (2009)

Tombe reali della dinastia Joseon

Visitare la Corea

Turismo
Q
uando ai turisti viene chiesto cosa li abbia maggiormente impressionati della Corea, come prima cosa parlano della dinamica vita notturna. Molti turisti affermano che i centri commerciali e le strade sono piene di articoli interessanti e di alta qualit artistica, tutti venduti a prezzi ragionevoli. fa ballare al ritmo dei suoni della cucina. Lo spettacolo, nella top ten delle mete di Seul, un attrazione turistica da non perdere. Jump un altro spettacolo non verbale che ha dato vita a un nuovo genere di arte marziale comica ispirato alla tradizionale arte marziale coreana, il Taekwondo, condito da acrobazie e gag comiche. Un altro show che ha avuto successo tra numerosi turisti in Corea, lo spettacolo di breakdance The Ballerina in Love con i B-boy. Shopping Con un milione di residenti stranieri stimati e una media di sette milioni di visitatori, la Corea entrata ufficialmente nellera della globalizzazione. Le zone pi note per lo shopping sono Insa-dong, Myeong-dong, il mercato di Namdaemun e la Dongdaemun Fashion Town. Insa-dong un quartiere situato nella parte settentrionale di Seul, dove i visitatori possono immergersi nell affascinante bellezza e originalit della cultura e dell arte coreana tradizionale. Myeong-dong il paradiso dello shopping per i turisti, dove si pu trovare una vasta gamma di articoli. Il mercato di Namdaemun estremamente popolare tra gli stranieri perch d lopportunit di entrare nella vita quotidiana del coreano medio. La Dongdaemun Fashion Town, infine, famosa per offrire abbigliamento di alta qualit a basso costo. Dongdaemun anche unica nel suo genere perch il luogo dello shopping notturno, unesperienza davvero irripetibile. Recentemente possibile trovare molti cittadini stranieri nei giovani e vibranti quartieri di Seul come Hongdae e Shinsa-dong.

Spettacoli Sarebbe un peccato non assistere ad uno spettacolo musicale durante un soggiorno a New York o Londra: lo stesso vale per la Corea. Uno degli spettacoli pi famosi attualmente in scena Nanta che utilizza soltanto il linguaggio del corpo e dei suoni: uno spettacolo dai toni vivaci e vibranti che

The Ballerina in Love con i B-boy

Dongdaemun Fashion Town

Manifestazioni culturali

Andong International Boryeong Mud Festival Mask Dance Festival

Hwacheon Trout Festival

Festival Internazionali
Le Quattro Stagioni della Corea
E il Paese pi bello che abbia mai visitato. La netta distinzione tra le quattro stagioni mostra il cuore e lanima di Dio. Il popolo di Joseon (antico nome della Corea) merita di godere della gloriosa natura di questi luoghi. Questo stralcio delle memorie di un missionario straniero descrive la vita in Corea durante i primi anni del 1900. La Corea stata conosciuta per secoli come la terra delle quattro stagioni, sebbene questa caratteristica sia recentemente minacciata dai mutamenti climatici in atto. In ogni caso in Corea si tengono ogni anno vari festival con caratteristiche peculiari a seconda della stagione in cui si svolgono.

Primavera
Festival Danoje di Gangneung Questo festival ha una storia millenaria. Il quinto giorno del quinto mese lunare si svolge una celebrazione detta Dano. Il Festival Danoje dura cinque giorni ed il pi antico e pi importante festival tradizionale, inserito nella lista del Patrimonio Orale e Immateriale dell UNESCO. Le celebrazioni prevedono la visita per onorare le tombe degli antenati, ma anche molti giochi e gare a cui tutti possono partecipare. Pi di un milione di persone prende parte al festival ogni anno.

Estate
Festival del fango di Boryeong Molti media stranieri hanno commentato entusiasticamente il festival con frasi come Questo pu dirsi un festival!, E certamente uno dei tre maggiori festival del mondo e Ecco uno dei motivi per cui non si pu non visitare la Corea questanno! Il Festival del fango di Boryeong si tiene ogni luglio ed attrae annualmente circa 2,2 milioni di turisti. Raccolto nelle zone costiere che si snodano per 136 km, il fango noto per i suoi effetti benefici sulla pelle. Non c quindi da meravigliarsi che il Festival del fango di Boryeong sia una delle manifestazioni preferite dai turisti.

Festival Danoje di Gangneung

Jinju Namgang Yudeung Festival

Autunno
Festival delle Lanterne sul fiume Namgang di Jinju Il Festival delle Lanterne sul fiume Namgang di Jinju stato istituito nel 1592, quando gli abitanti di Jinju lanciavano in cielo lanterne di carta o liberavano lanterne galleggianti sulle acque del fiume Namgang per contrastare linvasione giapponese del 1592-98. Il meraviglioso scenario ricreato dal festival ha permesso alla manifestazione di ottenere prestigiosi riconoscimenti al meeting dellAssociazione dei Festival e degli Eventi Internazionali tenutosi nel settembre 2009. Ogni anno, il 1 ottobre il fiume Namgang nel tratto di Jinju si accende di scintillanti lampade dai colori vivaci. Festival Internazionale della Danza delle Maschere di Andong Andong una citt famosa per la sua attenzione nel preservare la cultura tradizionale. Il festival pi rappresentativo della citt si concentra sulla danza delle maschere, o talchum. Nel passato i coreani si avvalevano della danza delle maschere come spettacolo satirico che ridicolizzava la gerarchia e gli assurdi modi

dellaristocrazia. Oggi il Festival Internazionale della Danza delle Maschere di Andong si svolge ogni anno dalla fine di settembre allinizio di ottobre ed ha la durata di circa due settimane. Negli scorsi tre anni stato riconosciuto come principale festival coreano. Oggi svolge anche la funzione di raduno per i partecipanti a festival di maschere internazionali consentendo lo scambio di informazioni e di pratiche tra diverse culture.

Inverno
Festival della Trota di tlwacheon Questo festival, che si tiene a Hwacheon, davvero unico nel suo genere: i partecipanti debbono pescare attraverso il ghiaccio una particolare specie di trota chiamata sancheoneo. Ritenuto dai media di pi di 15 Paesi come uno dei principali festival invernali dellAsia, la manifestazione consente di vivere lesperienza unica di pescare una trota di due metri attraverso la crosta di ghiaccio e permette di entrare in contatto con la natura, ricordando a tutti limportanza di preservare il patrimonio biologico della terra.

Potrebbero piacerti anche