Sei sulla pagina 1di 44

Vol. 3 ~ N.

Karttika 2002

r Gaurbda 516

Editoriale

Ogni tempo presenta delle nuove sfide. Da soli siamo sprovvisti dei mezzi per affrontare gli ostacoli che si pongono nellimmediato e quelli che verranno. Per questo motivo personalit spiritualmente potenziate hanno lavorato senza sosta per darci consigli chiari e profonda ispirazione attraverso opere scritte. Molti dei punti di dissenso di natura filosofica o storica, sorti nellappena nata comunit mondiale dei Gauya, sono gi stati riconciliati e risolti nellopera di predica dei nostri precedenti crya. Qualsiasi problema sia sorto nel passato, i nostri crya hanno risposto brillantemente alla necessit del momento con soluzioni valide. Quando esaminiamo i loro scritti constatiamo che la maggior parte delle battaglie da noi oggi affrontate sono gi state vinte ma non dobbiamo sottovalutare la loro perenne salienza. Sfortunatamente la maggior parte degli articoli scritti dai campioni sostenitori della verit come rla Bhaktivinoda Thkura, Prabhupda rla Bhaktisiddhnta Sarasvat Thkura, rla Bhakti Prajna Keava Gosvm Mahrja e rla A.C. Bhaktivednta Swm Mahrja, giacciono nascosti alla vista del mondo che non parla il Bengali, aspettando pazientemente negli archivi delle varie succursali della r Gauya Maha. Nel tentativo di rimediare a questa situazione presentiamo qui le traduzioni degli autorevoli scritti dei grandi luminari delluniverso Gauya cos che il mondo possa avvalersi della vasta ricchezza della loro saggezza. Pure nostra intenzione rendere disponibili gli estratti e le lezioni di alcuni dei pi anziani ed esperti Vaiava viventi come rla Bhaktivednta Vmana Gosvm Mahrja, rla Bhaktivednta Trivikrama Mahrja e rla Bhaktivednta Nryaa Mahrja. Questi veterani viventi della Gauya Sampradya, con alle spalle una carriera devozionale di sessanta o settanta anni, hanno servito personalmente la maggiorparte dei preminenti discepoli di rla Prabhupda Bhaktisiddhnta Sarasvat Thkura, perci la loro giuda non solo di aiuto e di valore, ma positivamente essenziale. In conclusione, lasciateci aggiungere che questa rivista aspira a seguire lo spirito del r Sajjana Toan. La parola sajjana, sat+jana indica coloro che sono al cento per cento dedicati a sat, la Verit Assoluta, r r Rdh-Ka e la forma combinata di r Yugala, r Caitanya Mahprabhu. Toan si riferisce alla loro soddisfazione. Quindi, Sajjana Toan la pubblicazione che ha lo scopo di nutrire i sentimenti devozionali di chi possiede le ventisei qualit Vaiava. Non si alimenteranno in nessun modo i capricci di quegli impostori che ripetutamente ruotano attorno ai margini della bhakti-abhsa (lombra della bhakti) non volendo accettare veramente una guida. Noi non siamo interessati a promuovere larmonia sociale compromettendo il siddhnta. In questo mondo di falsit, la verit appare come qualcosa non praticabile e impopolare. Ma ci nonostante viene ricevuta con entusiasmo dai sajjana. Anche se solo questi ultimi saranno compiaciuti della nostra umile offerta, tutti i nostri sforzi avranno avuto buon esito.

Sommario
Primo Raggio

Guru-tattva

Quinto Raggio

uddha-bhakti

Lultimo vyasa-puja del ventesimo secolo ... 5


rla Bhaktivednta Vmana Gosvm Mahrja

Il seme della pianta della devozione.......... 26


rla Bhaktivednta Nryaa Mahrja

r guru-bhakti ........................................... 18
rla Bhaktivinoda Thkura

Sesto Raggio

Forum

Secondo Raggio

Rdh-Ka-tattva

Bhagavanera-ktha, il messaggio di Dio ... 39


rla Bhaktivednta Swm Mahrja

r Rdhik .................................................. 12
rla Bhaktisiddhnta Sarasvat Thkura Prabhupda

Settimo Raggio

Pubblicazioni

r Ujjvala-nlamani-kiraa ....................... 15
rla Vvantha Chakravart Thkura

Jaiva-Dharma ............................................ 42
Introduzione

Terzo Raggio

Mah-mantra

abdera-akti .............................................. 21
rla Bhaktiprajna Keava Gosvm Mahrja

Quarto Raggio

Canzoni Vaiava

r Dmodarakam ................................... 24
Satyavrata Mni

In copertina: r Rdh-Rmana , Vrindvana

Retro copertina: Il nuovo simbolo di Raggi di Armonia, ispirato da rla Bhaktivednta Nryaa Mahrja. Vi sono i quattro simboli che rappresentano r Viu e i quattro simboli che rappresentano r Caitanya Mahprabhu. Disegnato da Kaliya Damana Dsa, grafica di Syama Priya Ds.

Libri Pubblicati
in inglese The Nectar of Govinda-Lila Going beyond Vaikuntha Bhakti-Rasayana Sri Siksastaka Venu-Gita Manah-Siksa Sri Bhakti-Rasamrta-Sindhu-Bindhu Prabandhavali Pinnacle of Devotion Their Lasting Relationship Sri Upadesamrta Bhakti-Tattva-viveka The Essence of all Advice The True Conception of Sri Guru-Tattva Srila Bhakti Prajnana Kesava Gosvami His life and Teachings Letters from America My siksa Guru and Prya bandhu Arcana-Dipika Damodara-Lila Madhuri The Secret Truths of the Bhagavatam Gaudiya Giti-Gucca Srimad Bhagavad-gita Jaiva-dharma Rivista della International Gauya Vednta Pubblication e dellAssociazione Vaiava Gauya Vedanta Sotto legida della r Gauya Vednta Samiti: Fondatore-crya Nity-ll pravista om viupada paramahasa 108 r rmad Bhaktiprajna Keava Gosvm Mahrja Presidente-crya r rmad Bhaktivednta Vamana Mahrja Vice-Presidente Fondatore di Raggi di Armonia Tridandi Swm r rmad Bhaktivednta Nryaa Mahrja

Edizione italiana curata da rman Ll Purusottama dsa

in italiano:
Il Nettare della Govinda-Lila Andare Oltre Vaikuntha Lettere dallAmerica La Vera Concezione di Sri Guru-Tattva LEssenza di tutte le istruzioni Jaiva-dharma Raggi di Armonia Traduzione e bozze rmat Ka-Devi ds

Grafica rman Ambharish dsa

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Sri Keavaj Gauya Math Mathura (U.P) 281001, India A.V.G.V. Cantone Salero 5 - 13865 Curino (BI) tel.: 015-928173 ccp:10130136 e-mail: gaudyait@tin.it sito web: www.gaudiya.net/avgv mailing list: avgv@yahoogroups.com

Il nostro scopo di spargere raggi di illuminazione nello spirito dei Gauya Vaiava seguendo il desiderio di rla Bhaktivednta Nryaa Mahrja. Il nostro retaggio la rivista 'Harmonist' o 'r Sajjanatosani' fondata da rla Bhaktivinoda hkura, pi tardi pubblicata da rla Bhaktisiddnta Sarasvat Prabhupda. Possano i Vaiava presenti concedere la loro grazia divina sui nostri tentativi di compiacerli.

Raggi di Armonia
Girirjaj Mandira, Sev Kuja Vndvana 281121 Mathur Distr., U.P., India Telefono/Fax 0091-565-445294 E-mail: rays@gaudiya.net Sito Web: www.gaudiya.net/rays

Primo Raggio Guru-tattva

L'ultimo vysa-pj del ventesimo secolo


O viupda r rmad Bhaktivednta Vmana Gosvm Mhraja r Devnanda Gauya Maha, r Navadvpa Dhm, 31 dicembre 1999
ta, ma leggendo i manoscritti degli stra abbiamo capito che le nazioni occidentali sono diventate prosperose accettando alcune istruzioni dei rish e dei muni. Ora per le persone sono solo interessate a mangiare, dormire, al loro tenore di vita e a guadagnare qualcosa. Cos avvenuto della moralit e dello standard ideale di vita (nti-dara)? Non deve forse essere presente nella vita di una persona anche questo aspetto? Certo, deve essere presente. Ma questa moralit e standard ideale ora sono stati aboliti e l'intero mondo sta cadendo, l'intero mondo sta diventando nstika, ateo. Noi studiamo i Veda, le Upaniad, il Vednta, la Gt, lo rmad-Bhgavatam e grazie a ci comprendiamo che senza moralit e senza uno standard ideale l'uomo non pu essere chiamato essere umano. Per prima cosa Bhagavn cre l'acqua, tre quarti dacqua e un quarto di terra. Poi cre gli alberi, le piante, e gli esseri viventi acquatici. In questo modo cre ogni cosa. Ma premamay Bhagavn (Krishna, l'incarnazione completa del divino amore) non Si sentiva soddisfatto. Cos cre l'uomo a Sua immagine e somiglianza. Perch? Lui diede molte qualit all'uomo. Cre gli uomini e poi fece gli arrangiamenti perch potessero mantenersi. Oggigiorno le persone spendono tutte le loro energie per mantenere il corpo, ma in una societ divina baster seguire le regole e i precetti. L'uomo per ha dimenticato queste regole. Se prendiamo in considerazione ci che affermato nelle scritture, notiamo che ci sono differenti livelli: quelli che non seguono Dio, le regole e i precetti della societ non vanno considerati uomini; poi ci sono quelli che accettano Dio e i Suoi precetti e si trovano ad un livello pi alto perch accettano nti (moralit) e dara (standard ideale). Ci sono poi i mukulita-cetana, le persone che si pongono sotto la guida e hanno una coscienza che sta iniziando a risvegliarsi. Poi vengono i vikacita-cetana coloro che seguono il sdhana-bhajana, la cui coscienza sbocciata. Infine ci sono i pra-vikacitacetana coloro che hanno la coscienza pienamente sbocciata. Questi ultimi sono i siddha-mhtm, le anime liberate. Gli esseri umani sono divisi in due categorie: chi ha una natura divina e chi una demoniaca. Nella Gta (16.6) c' scritto: dvau bhta-sargau loke'smin daiva sura eva ca: "In questo mondo ci sono due tipi 5

Gli stra ci dicono che se vogliamo fare il bhajana abbiamo bisogno di un consigliere spirituale, un guru: tad vijnrtha sa gurum evbhigacchet samit-pnih rotriya brahma-niham "Una persona che vuole il proprio bene e desidera avere la realizzazione diretta della realt suprema e assoluta, la conoscenza pratica della prema-bhakti, deve avvicinare un sad-guru che conosce la katattva e tutte le spiegazioni delle scritture rivelate, arrendersi umilmente a lui portando la legna per accendere il fuoco del sacrificio (samidh), ovvero il corpo, la mente e le parole. (Muaka Upaniad 1.2.12) Perci requisito essenziale per compiere il bhajana accettare un sad-guru, e questo sar l'argomento principale del discorso di oggi.

Inizia il ventunesimo secolo.


Oggi nel mondo ci sono molte persone nstika, atee che non vogliono accettare questo fatto e lo considerano inutile. Da domani comincer il ventunesimo secolo. Le persone educate del ventesimo secolo pensano che questa sar l'era della Scienza e del Rinascimento. Durante il Rinascimento fiorirono la filosofia, larte e la scienza e si svilupparono l'industria, la letteratura e cos via. E definito Rinascimento quando fiorisce l'arte e appaiono molte persone dalla mente brillante. Coloro che seguono la spiritualit hanno per una visione differente. Il punto di vista Aryano differente da quello delle persone moderne. Dalle scritture apprendiamo che l'India stata guidata dai santi; in tempi antichi, tramite i santi, i mni e i rishi, l'India dava l'educazione spirituale alle masse. Gradualmente questa tendenza pi o meno cambiata. Per questa ragione oggigiorno il santana-dharma, la religione eterna, si propaga nel mondo su scala minore. Un indiano molto famoso disse: "L'India sar ancora grande. Prima l'India era in alto e guidava tutto il resto del mondo, in futuro lo sar ancora." Durante il Medioevo in un modo o nell'altro il mondo cess di accettare l'India come la nazione pi elevaRaggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Primo Raggio Guru-tattva di esseri: i daivika o divini, e gli surika o demoniaci." Quando questo problema risolto, allora potr chieI Viu-bhakta sono devat, divini. La societ attua- dersi se Dio esiste oppure no. Ma i precetti del sanle comprende i credenti (stika) e gli atei (nstika). tana-dharma non sono cos. Il mondo d'oggi pieno di persone atee, nstika. E' un luogo comune dire che nella societ tutti sono uguali; ma gli stra dicono che questa considerazio- Esse dicono: "Prima di tutto khaba-thaka, dove vine sbagliata. Perch? Se vivete in questo mondo, vere e cosa mangiare; poi dhrmika, pensare alle dovete seguire nti-dara, la moralit e lo standard questioni religiose." Ma esattamente l'opposto di ideale. Quelli che non vogliono seguire queste rego- ci che va fatto! I saggi e i santi ci dicono: "Se un uole non sono da considerare esseri umani. Loro non mo si impegna solo in khaba-thaka evitando ntipossono entrare nel paramrthika-ketra, nel regno dara, allora non potr essere considerato un uomo." Cosa si deve spirituale. fare? Le persone Ma i nostri santi dicono anche: hanno accettato in tut"Dio, dacci oggi il ti i modi questo ntinostro pane quotidara. Con i precetti diano." Anche nel e le benedizioni di quenostro paese alcuni sti santi, l'India consipregano in questo derata santa e pura. modo. Ora le persone non lo In questo mondo possono realmente ci sono sempre procomprendere, loro blemi; ci sono molti pensano che il cibo e la pericoli e problemi. casa siano la cosa pi Dobbiamo accettaimportante. Possiamo re questo fatto e suvedere che nei luoghi perarlo. Lo rmaddove jna (conoscenBhgavatam ci dice: za) e vijna (scienza) tasmad ida jagat sono molto sviluppate aeam pra non c' scarsit di cibo duhkha-duhkham, e di rifugio; questo pro'Questo mondo blema stato risolto, pieno di sofferenze ma non c' ancora pae dispiaceri.' Se ce. questo mondo Quando c' rja-nti, pieno di duhkha, una societ gestita da come potr esserci politici, arrivano molti pace? Tentando di problemi. Ora il monottenere la pace e la do brucia nella violenfelicit, fino a che za, nella rabbia e nelpunto risolveremo il l'intolleranza. Nessurla Bhaktivednta Vmana Gosvm Mahrja problema? Gli no accetta o tollera gli stra per ci dicoaltri, tutti vogliono no che i problemi ci sconfiggere e prevaricare gli altri. Dobbiamo analizzare molto minuziosa- sono ora e ci saranno sempre. Perch? Perch in mente perch c' questa condizione. Se cerchiamo, questo mondo sono insiti problemi e sofferenze. Un criminale sar punito dal tribunale. Dopo la troveremo la risposta nel nti-dara E' detto che l'essere umano colui che segue il nit-dara. Se sentenza verr messo in prigione. Bhur, Bhuvah, non metteremo in pratica il nti-dara, tutti si com- Svah, Mahar, Jana, Satya, Tapa, Tala, Vitala, Mahabatteranno, la guerra diventer un affare senza fine tala, Atala, Sutala, Rasatala, Talatala, Patala; questi e questo sar la causa della nostra sofferenza. La quattordici mondi sono la prigione di mahmy. scienza materiale ci ha dato delle facilitazioni e dei Entrati in questa prigione, vi cerchiamo la felicit e il vantaggi ma quando entrano in gioco i politici si crea- comfort. Quante cose sono state scoperte dagli no molti problemi. Loro possono solo fare dei pro- scienziati? La scienza ha fatto molte scoperte ma clami: "Vivremo tutta la vita insieme e in modo ami- molti dei problemi del mondo rimangono irrisolti. La scienza ha creato la bomba atomica ma se vechevole." Ma in realt questo non accade. Se non si vive una vita semplice e rispettosa come ci si potr li- nisse usata tutti gli alberi, le abitazioni e tutto il resto berare dalle sofferenze e dai dolori? Oggi il mondo verrebbe distrutto. Quando quest'arma sta per essta soffrendo molto, quindi abbiamo visto che quelli sere usata ci convinciamo e diciamo: "Non deve esche sono educati e pensano a queste cose cercano di sere usata." Ma in realt gi stata usata! Forse lo trovare una soluzione. Prima di tutto un uomo cer- avete sentito, hanno dato il nome Mafory alla bomca di risolvere il problema del cibo e della casa. ba. Un essere umano non pu fare queste cose. Se 6 Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Secondo Raggio Guru-tattva agisce cos non da consederare un essere umano. La scienza materiale avanzata, ma ci sono due aspetti, quello buono e quello cattivo. In qualche modo il buono bloccato e il cattivo al lavoro. trarne? Se nella nostra vita seguiremo le Sue istruzioni riceveremo dei benefici. Se non seguite queste istruzioni anche svayam bhagavn r Krishna non potr fare nulla. Oggi nessuno accetta le Sue parole. Pensano che Lui sia un uomo comune, le persone Lo rifiutano. Ma negli stra sta scritto: ivara vacana satyam. Tutto ci che viene detto da Dio la verit. Se Dio d istruzioni e noi abbiamo dei dubbi, come potremo trarre benefici? Al bambino si insegna lalfabeto; se lui chieder: Perch non mi insegni la storia della lingua? linsegnante non glielo insegner perch il bambino non comprender il soggetto sarebbe assurdo. Ma tutte le persone nel mondo fanno la stessa domanda del bambino. Nella Gt (4.34) affermato: tad viddhi praiptena pariprana sevay. Un discepolo deve arrendersi, obbedire ed essere umile. Ma ancora si pongono domande per comprendere il soggetto. Se state imparando qualcosa o state leggendo qualcosa, naturalmente verranno delle domande. Ma necessario avere un obiettivo, un fine nella nostra mente tentando di imparare qualcosa. Un insegnante potrebbe metterci alla prova ponendoci una domanda, ma non ci sar risposta perch non abbiamo un atteggiamento sottomesso. Se si desidera avere delle risposte alle nostre domande, bisogna avvicinare il precettore con un sentimento di servizio. Quando gurudeva vede queste tre qualifiche, pranipat, pariprasna e seva, allora dar le risposte. Ma a noi mancano queste qualifiche; abbiamo solamente domande da porre ma non siamo pronti per il servizio o non vogliamo essere umili. Il guru e il discepolo non sono sullo stesso piano. Oggigiorno il mondo caduto in un grande pericolo. Molti anni fa abbiamo sentito di un vice-cancelliere di ununiversit che stava per essere ucciso dagli studenti. Ci accaduto veramente: gli studenti, uomini e donne, lo hanno ucciso. Se cose del genere avvengono nel mondo, chi onorer chi e chi porter avanti gli ordini degli altri? Dobbiamo riflettere su ci. Un uomo potrebbe fare uno sbaglio ma per uno sbaglio non si fa una rivoluzione. Molti pensano che se ci deve essere una rivoluzione deve essere pacifica, non si deve spargere del sangue. Uccidendo non si otterr la pace nel mondo. Tutti i problemi devono essere risolti con lamore e laffetto. Come si potr realizzare? Questa considerazione non alberga in noi esseri umani. Se si critica un altro non ci potr essere pace. Gli stra descrivono molto bene questa situazione. Se non seguiamo la via dei santi dovremo soffrire. Questo spiegato negli stra. In che modo dobbiamo procedere? Noi viviamo senza accettare le leggi degli stra, ma gli stra descrivono ogni possibile situazione. Nella legge Indiana e in quella Britannica, ovunque ci sono vidhi, regole e niseda, proibizioni. In origine queste leggi furono trasmesse dai santi e da esse sono stati tratti i codici civili moderni. Noi viviamo in India, quindi dobbiamo seguire le 7

"Ama il prossimo... ma quando porgi la mano..."


I filosofi e gli scienziati pensano al perch di questa situazione ma non riescono a giungere alla conclusione giusta. Uno scienziato e filosofo Occidentale, Bertrand Russel, una volta disse in modo sarcastico: "Ama il prossimo il precetto positivo dei Cristiani, ma non appena porgi la tua mano verso il prossimo verrai perseguitato." Egli era un Cristiano e con dispiacere affront questa questione. Con dispiacere sarcasticamente ha detto questo. Ma gli Aryani, i rishi, conoscendo questa mula-tattva, questa verit originale, fin dall'inizio danno dei precetti su come un uomo dovrebbe vivere in questo mondo. Un grande uomo disse una volta: "L'India spirituale concede la sua beneficenza agli altri." Il mondo ha avuto del beneficio da questo. Ci sono parole come gentilezza, benevolenza, misericordia, ma non vengono messe in pratica, nessuno ha pi misericordia, day. Cosa dobbiamo fare? Esistono molte religioni che si prefiggono di propagare il dharma, ma cosa s'intende veramente per dharma? Se si trattasse di tm-dharma (religione dell'anima) il mondo potrebbe vivere in pace e amicizia. In Satya-yuga c'era una sola adorazione ed una sola casta. In Treta-yuga le caste si moltiplicarono e da l iniziarono i problemi; differenti tipi di uomini avevano differenti tipi di adorazione. Anche questo crea problemi perch nessuno pu tollerare l'altro. Perci se ci fosse una sola adorazione, un solo processo, un unico sadhana-bhajana ci sarebbero meno problemi. I santi ci hanno dato dei consigli specifici, persino Krishna stesso ci ha dato dei consigli, ma noi non possiamo accettare le Sue istruzioni. Per raggiungere la pace usiamo la nostra intelligenza e educazione. Ma assurdo pensare di ottenere la pace in questo modo. L'originale Persona Suprema, Dio, Krishna, ma noi non accettiamo i Suoi consigli. Pensiamo che sia semplicemente un essere comune, un capo politico. Che risultato potremo ottenere? Ci sono dei superiori e dovremmo accettarli e rispettarli. Senza accettarli non potremo ricevere nessun beneficio. Durante l'infanzia abbiamo imparato l'alfabeto e avevamo bisogno di un insegnante. Nessuno nasce gi educato. Nell'et moderna la gente pensa che tutto sia uguale. Tutto mischiato: il vecchio e il giovane. Cosa si deve fare? Se tutti sono alla pari chi liberer gli altri? Chi accetter le istruzioni, upadea? I nostri antenati, i santi, la nostra guru-varga danno delle istruzioni meravigliose. Ci sono molte istruzioni e regole negli stra! Tutto ha un grande valore. Se le seguirete avrete del beneficio. Noi per non vogliamo accettare istruzioni. Dio in persona d le direttive ma noi abbiamo dubbi: Quale beneficio posso Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Secondo Raggio Guru-tattva leggi del governo indiano. Perch? Chi le seguir potr vivere in India. Ma le persone non possono accettarlo a causa del loro cattivo carattere. I santi hanno dato una verit universale, una verit assiomatica, una verit assoluta. Questa non pu essere cambiata. Nonostante ci, questo paese sta correndo in modo tale che se non si soddisfatti si proceder allalterazione di queste verit. Prima di tutto dobbiamo comprendere le leggi e i regolamenti. Il Sole sorge ad oriente ogni giorno; questo accettato da tutti. Se qualcuno dicesse: Tra pochi mesi il Sole inizier a sorgere ad occidente. Nessuno lo accetter. Perch? Perch v contro la legge, loriginale e immutabile legge. Questa tattva-darana ossia la filosofia della realt, descritta in modo bellissimo negli stra. L si delineano una logica e degli esempi molto belli. Noi tuttavia seguiamo degli schemi, vogliamo vivere in questo modo e allo stesso tempo avere la pace. Se il mondo fatto di dispiaceri e sofferenze, da dove vengono allora la pace e la felicit? Quando acquisiamo una qualche esperienza di pace e di felicit in genere per breve tempo. Supponiamo di mettere a punto un grande piano e tentare di realizzarlo con la convinzione che ne potremo trarre la pace; non potr mai avere successo. Se si dice che deha-dharma (la religione del corpo) e mano-dharma (la religione della mente) sono il vero dharma, significa essere nellerrore. Ma se noi seguiamo la religione dellanima (jaiva-dharma) allora il mondo intero avr la pace. Questo ci che insegnano i saggi. Perch allora ci stiamo dimenticando di questi insegnamenti? Oggigiorno la gente accetta le cose false pensando siano vere. I paesi occidentali hanno gi sviluppato jna e vijna (conoscenza e scienza) ma sono nstika, atei. Nel mondo di oggi i credenti (stika) e gli atei (nstika) sono sullo stesso piano; gli viene dato pari rispetto. Ma gli stra non accettano questo fatto. I capi stessi non accettano chi pi anziano, i loro superiori; essi non accettano n onorano nessuno, in effetti chiedono: Seguite le mie parole! Dobbiamo vedere il siddhnta, la vera filosofia in ogni cosa. Questo il consiglio degli stra e di Dio. In questo mondo ci sono molte categorie di nstikavda, dottrine atee. I santi ci dicono cose meravigliose, ci consigliano di accettare il buono ed evitare il cattivo. Se noi per non accettiamo nessuno, se rigettiamo tutti, chi seguir noi? La pace non si pu raggiungere con la guerra, non mai successo e mai succeder. Questo il verdetto degli stra. Dobbiamo dar credito a nti-dara, alla moralit e agli ideali. Questa la prima istruzione. Il dharma non qualcosa per il godimento della mente e del corpo. Il dharma la religione dellanima, il santana-dharma. LIndia ha gi dato questo insegnamento al mondo nel passato e di nuovo noi dobbiamo darlo, dobbiamo predicarlo. Seguendo la via dei santi, tutto il mondo avr la pace. Noi vogliamo andare avanti con la forza della mente senza seguire le istruzioni dei santi ma in questo modo dovremo affrontare molti problemi. Que8 sta la lezione, linsegnamento delltm-dharma la religione dellanima. Pensiamo di rendere tutti uguali. Ma questo una rja-niti, una tattica politica a buon mercato. E possibile rendere tutti uguali. Non esiste la classificazione sociale, la rei-hna samja. Non esistono classi sociali. Siamo tutti uguali. E facile affermarlo ma difficile da realizzare. Nella realt le classi esistono e in ognuna ci sono anche delle gradazioni. Che delle gradazioni esistano innegabile. Come possiamo comprendere la realt? Sdhu e asdhu, santi e peccatori, verit e falsit, tutto uguale? Mai. Prima di tutto dobbiamo sapere questo. Ma la tattva-siddhnta talmente dura che vogliamo evitarla. Questa la nostra sfortuna. Siddhnta baliy citte n kara alasa Non bisogna essere pigri nel conoscere le conclusioni filosofiche (siddhnta). Ih haite ke lge udha mnasa Queste discussioni che riguardano Krishna rafforzano la mente. (C.C. di 2.117) Per conoscere ogni cosa bisogna ascoltare, imparare dagli altri. Con il nostro cervello, le nostre capacit non possiamo sapere, abbiamo bisogno di una guida. Abbiamo bisogno della guida del Guru e dei Vaiava. Noi abbiamo il desiderio di seguire gli ordini di Krishna, e cos la verit combinata di RdhKrishna, r Caitanya Mahprabhu, apparsa in questo mondo e ha proclamato: Fate tutti il bhajana di Krishna e in questo modo avrete del beneficio. Sarete fortunati e avrete dei vantaggi. In che modo si otterr questo? Se non c una corretta comprensione, come potremo risolvere i problemi? Dobbiamo considerare ci. Ci saranno sempre delle classi sociali, dalla pi alta alla pi bassa, dalluttama alladhama. Com possibile mettere tutti sullo stesso piano? Se trasciniamo in basso chi elevato, potr veramente diventare uguale agli altri? E se prendiamo quelli che sono in basso e li promuoviamo, diventeranno tutte persone di alta classe? Cosa faremo? Nei nti-stra, le scritture riguardanti la moralit, c questo verso: kriyate hi vatiatam, hnaya saha amah ramat, samsti samatam iti, viita ca viitatam. Cosa significa? amanaya viita: nella via del bhajana tutti sono uguali. Che fare? Dobbiamo avere lassociazione dei devoti di alta classe. Sdhau sangah svato vare: associarsi sempre con i sdhu. Sajtyaye snigdhe sdhau sangah svato vare (B.R.S 1.2.91). C qualcosa di sbagliato in questo consiglio? Se c un elemento cattivo nella mia stessa classe, allora non lo accetter, non mi associer con lui. Mi devo unire solamente ai devoti avanzati. Per esempio: se vi associate con chi ha unintelligenza pari alla vostra non avanzerete; ma associandovi con quelli pi intelligenti, la vostra intelligenza aumenter. Se state in Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Secondo Raggio Guru-tattva compagnia di grandi uomini diventerete anche voi grandi. Questo non si pu negare. Guru-vda dharma, vednuga dharma: noi seguiamo le istruzioni di Gurudeva e dei Veda. Questo il dharma vedico. La Suprema autorit e i Suoi servitori, come potete considerarli uguali? E unassurdit. Allora cosa dobbiamo fare? Nella Gt (3.21) Krishna dice: yad yad carati resthas. Dar la spiegazione a questa affermazione dopo aver fatto delle considerazioni. Oggi il mondo non pu accettare questo tipo di cose. Come lo risolveremo? Dobbiamo obbedire; questo v accettato. Se non laccettiamo non potremo realizzare la tattva-darana, la filosofia trascendentale. la Gta (6.41): ucn rmat gehe, yogabhraobhijyate. Egli nascer in una famiglia pura e giusta di brhmana aristocratici. Krsna stesso proclama di essere il Signore Supremo, ma non tutti sono pronti ad accettarLo. Chi non seguir Dio non avr una felice sorte. Il guardiano del mondo intero, il Signore Supremo lo dice. Dio proclama il suo dispiacere: avajnanti m mh (Gta 9.11) Gli sciocchi dallintelligenza mondana Mi mancheranno di rispetto. Chi sciocco e non conosce gli stra non sa che Krishna dice cos perch il Signore Supremo. Essi pensano che sia un essere comune. Questa errata comprensione sempre stata presente nella societ degli sciocchi atei. Ma la filosofia divina (tattva-darana) eterna. Krishna dice: La Mia nascita aprkta, soprannaturale. Ma chi sciocco non vuole accettarlo. Quando le persone pensano che Dio sia un essere comune cosa avviene? Diverranno dei perdenti e faranno sbagli. Cos la tattvadarana? Dobbiamo accettare il Signore Supremo e i Suoi ordini. Se non accettiamo Dio perderemo qualcosa. Non potremo neppure avere la conoscenza spirituale basilare se non prendiamo questa strada. Krishna dice nella Gta: pitham asya jagato. Krishna dice di essere la radice del santana-dharma. Il santana-dharma non stato creato da Dio; ltm-dharma naturale, il dharma originale. Se qualcuno chiedesse: Dio ha creato questo mondo ma chi ha creato questo dharma? Sarebbe sbagliato. Krishna, il Signore Supremo era presente prima ancora dellesistenza del tempo materiale, chi Lo ha creato? Se Lui diventa il figlio di qualcuno un Suo passatempo, perch in realt Lui non nasce. Se Lui accetta qualcuno come superiore, bene; Dio tanto gentile da trasformare un corvo nellaquila Garuda. I nitya-siddha mahtm, anime eternamente liberate, mentre si trovano in questo mondo sono libere dallattaccamento, nessun attaccamento materiale pu toccarli. Essi vivono in questo mondo per dar 9

Vysa-pj tithi ossia Guru-pj


Oggi vysa-pj tithi, o guru-pj. Se non seguiamo lordine di Gurudeva allora nessuno ci seguir. Prima di tutto dobbiamo portare avanti lordine dellautorit pi alta, poi i pi giovani ci seguiranno. Questo linsegnamento degli stra. Se accettate gli insegnamenti degli stra cos come sono, se seguite i precetti degli stra, se fate il sadhana per raggiungere Dio e ottenere la pace, allora avrete del beneficio. Nella Gt (2.40) Krishna dice: nehbhikrama-no sti pratyavyo na vidyate, svapam apy asya dharmasya tryate mahato bhayt; Gli sforzi compiuti sulla via del bhakti-yoga non verranno mai perduti n saranno senza frutto. Anche un piccolo progresso libera dalla paura e dai pericoli pi grandi di questo mondo materiale. Sto parlando del snatana-dharma. Nel corso della nostra vita pratichiamo anche solo un poco, il risultato acquisito non svanir,verr depositato e nella prossima vita nasceremo nella casa di un devoto e avremo ancora lopportunit di compiere il bhajana. Gli stra lo confermano. Molte persone ora pensano che non dovranno rinascere; in alcuni paesi ci sono religioni che lo confermano e molti accettano queste teorie. Ma se si compiono delle cattive azioni andremo in un mondo infernale. In questo mondo esiste sia la prigione che il paradiso, una incontrovertibile realt. Siamo obbligati ad accettare janmntarvda, la dottrina della trasmigrazione perch una realt, una verit. Leggiamo nelRaggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Terzo Raggio Guru-tattva piacere a Lui, non hanno nessun problema. Noi per essendo anime condizionate siamo soggetti ai problemi. Krishna lo afferma ma questo mondo ateo non pu accettarLo. Svaya avatar r Krishna Caitanya Mahprabhu venuto in questo mondo e ci ha ordinato di fare il ka-bhajana cos tutti avranno la pace. Sa antim apnoti na kmakmi, soddisfando i propri desideri non si potr avere la pace. Bisogna essere liberi dai desideri. Cosa significa niskma? Essere arresi ai piedi di loto di Krishna, questo niskma. Chi si arreso un vero devoto di Dio. Queste anime sottomesse non vivranno le sofferenze di questo mondo, saranno sempre sottomessi. Al tempo di r Caitanya Mahprabhu viveva nmcrya Haridsa Thkura. Lui si sentiva triste e Mahprabhu conoscendo la sua tristezza, and da lui e gli chiese: Haridsa, cosa ti affligge? Egli rispose: Non ho problemi, lunico problema che non posso terminare il mio sankhya-nma, il numero prefissato di giri. Ogni giorno canto trecentomila nomi ma ora non posso completarli e cos mi sento male. Il Signore rispose: Tu sei un siddha-mahtm. Tu non hai problemi, sei liberato. Non necessario che canti cos tanto. Ma nmcrya Haridsa Thkura rispose: Questo il mio voto e il servizio che offro al Signore. In questo mondo le sofferenze sono di un certo tipo, ma le mie sono spirituali perch non posso cantare. Anche quando si fa il bhajana ci sono delle sofferenze e dei problemi. I Vaiava dicono che se un Vaiava incontra dei problemi dobbiamo concludere che per lui la suprema trascendentale felicit. Nel servizio a Te, mio Signore, qualsiasi sofferenza felicit. Questo tipo di sofferenza ci libera dalla nascita e dalla morte. Quando serviamo il Guru e i Vaiava possono giungere dei problemi ma non dobbiamo preoccuparci di quella sofferenza. Il proprio interesse v sacrificato per il servizio al Guru e ai Vaiava. Questo linsegnamento dei mahjana. E una benedizione essere nati in India ma ora le persone non lo possono capire. Il poeta ci dice: bharata-bhumite haila manusya janma jara (C.C. di 9.41). Avremo unaltra possibilit nascendo in India come esseri umani? In India ci sono moltissimi santi che compiono austerit, sdhana. Oggi per non si insegna alla gente che chi nasce in India deve compiere il bhajana. Quindi non si insegna la cosa giusta fin dallinizio. Ora stiamo andando nella direzione sbagliata e nel futuro continuer cos. Come pu allora questa India essere corretta? Bisogna ascoltare dai nostri veri guardiani. Quindi dobbiamo amare Dio. Dobbiamo amare i Suoi consigli, dobbiamo credere alle Sue van, alle direttive contenute negli stra. Non dobbiamo sempre cercare solo il nostro interesse personale. Negli stra viene data una bella spiegazione: na te viduh svartha-gatih hi viu. Svartha-gati, dobbiamo accettare Bhagavn il Supremo. Le persone mah-nstika (atee) non credono a nulla. Queste persone non 10 accettano nulla di divino. Anche se a volte esclamano: O Dio dammi la Tua misericordia! Loro dicono cos quando si sentono indifesi e hanno bisogno di aiuto. Da dove viene la nostra forza? Abbiamo ricevuto i sensi da Dio anche se ora sono difettosi. Se abbiamo questi organi difettosi, perch parliamo tanto orgogliosamente della nostra forza? Perch siamo cos orgogliosi? Tutto stato spiegato chiaramente negli stra e noi dobbiamo comprendere tutto ci. Dire di sapere tutto, di non aver bisogno di aiuto e di una guida assurdo. Dobbiamo imparare, diventare educati e progredire. Sopra di noi ci sono dei superiori e noi dobbiamo accettarli. In questo modo ci sar una direzione. Dobbiamo onorarli e adorarli praticamente. Questo il vysa-pj. Il significato delladorazione di Vysadeva, il guru, che v adorata tutta la nostra guru-varga. I capelli grigi vanno rispettati. Questo stato detto, ma le persone nstika non lo accettano. Vediamo che in una famiglia i giovani pensano che gli anziani e le donne debbano essere cacciati. Che tipo di nti, moralit questa? Sono le regole politiche degli uomini nstika. La cattiva morale contro una soluzione facile. La societ divisa in quattro classi: brhmana, katriya, vaiya e udra. Gli uomini nstika dicono che questo un errore, un errore dei santi, dei rishi. Ma i santi non commettono errori. Muniman ca mati bhrama, ora viene detta questa frase: Anche un santo commette errori. Ma questo non di fatto esatto.

Brahm, Viu e Mahevara, Chi superiore?


Una volta molti santi si riunirono sulle rive del fiume Sarasvat. In quel momento Dio fece sorgere una questione nella loro mente di modo che il mondo intero ricevesse un insegnamento. Qual era la lezione? Ci sono tre Divinit, Brahm, Viu e Mahevara, chi il supremo? Le tre Divinit furono messe alla prova. Mettere alla prova Brahm, Viu e Mahevara non cos facile. Chi fu scelto per metterLi alla prova? Venne scelto un uomo di nome Bhgu. Cos egli apparve davanti a Brahm. Brahm il supremo guardiano il padre di Bhgu, cos quando Bhgu si present davanti a lui non gli offr omaggi e inoltre si sedette sul suo trono. Brahm si arrabbi moltissimo e disse: Buttatelo fuori di qui! Allora Bhgu si rec da iva Thkura. iva Thkura il fratello maggiore di Bhgu. In genere i fratelli quando si incontrano si abbracciano, ma Bhgu non abbracci iva. iva per voleva abbracciarlo e gli si avvicin, ma Bhgu disse: Non toccarmi! Tu vivi in un crematorio. I tuoi associati sono i bhuta (fantasmi), i preta (spettri) le pisaca (streghe), gli esseri malvagi e malefici. Non devi toccare nessuno! Ma iva Thkura il pi caro devoto del Signore ed un Vaiava. iva e ivani (Parvati) pensano sempre a Dio in meditazione. In quel momento per Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Terzo Raggio Guru-tattva iva si arrabbi molto, il suo aspetto divent feroce e prese la forma di Mahkala murti. Per distruggere luniverso iva assume questa forma e ivani quella di Mahkali e cos inizia la distruzione e la devastazione. A quel punto lesame a iva fu completato. Bhgu voleva lasciare quel luogo offr omaggi a iva hkura ed and da Bhagavn per mettere alla prova anche Lui. Giunto nella dimora di Viu nellavvicinarsi Lo colp subito con un piede. Cosa fece il Signore? Il Signore, dopo aver ricevuto il calcio, disse: O Bhgu, sei tu! Quando sei arrivato? Non sapevo del tuo arrivo! Ti prego, perdonami! Bhgu vedendo questo comportamento inizi a piangere. Il Signore continuava a dire: Perdonami! Perdonami! E consolava Bhgu in molti modi. Ma Bhgu non accettava quelle parole gentili: Ho commesso un grave errore. Devo ricevere una punizione da Te altrimenti la mia mente non trover pace. Un piccolo bambino a volte colpisce i genitori e questo procura loro felicit. Allo stesso modo il Signore Viu diceva: Tu sei mio nipote, e Io sento molto affetto per te. Terr questo tuo calcio sul Mio petto per sempre! Ma Bhgu insisteva: O Prabhu, puniscimi, puniscimi! Il mondo imparer qualcosa da questo. Il Signore alla fine disse: Va bene. Nei ka-ll, quando scender sulla Terra tu diventerai un cacciatore e mi lancerai una freccia nel tallone. Cos tutto risolto. Dopo aver ascoltato queste parole, Bhgu torn allassemblea dei saggi sulle rive del Sarasvat e raccont tutto. Tutti giunsero alla conclusione che il Signore Viu era molto tollerante e che quindi era Lui la divinit suprema. E sempre misericordioso, e pensa agli altri sempre con misericordia, la Sua misericordia illimitata. Questa tattvadarana, verit filosofica, una lezione per il mondo intero. Il santana-dharma un argomento molto elevato e oggi nessuno ne parla. Tutti pensano di non averne bisogno. Le persone materialiste possono solo essere critiche o parlarne come si trattasse di semplici storie, ma essi non seguono n accettano questo insegnamento. E un fatto deplorevole che pur vivendo in India, nella terra dei santi non si riescano a seguire le loro istruzioni. Questa la nostra sfortuna. Dobbiamo parlare del santana-dharma molto attentamente e se vogliamo fare il ka-bhajana dobbiamo imparare ad essere tolleranti. Se volete vivere in pace, come potete senza la tolleranza? La soluzione a tutti i problemi contenuta nel santanadharma. Dobbiamo sempre avere rispetto per gli stra, i superiori e Dio. In questo modo riceveremo rispetto e avremo del beneficio. affetto per i pi giovani. Non disonorate nessuno se veramente volete avere la pace. Se onoriamo gli altri, non avremo mai problemi. Offriamo ora le nostre preghiere a tutta la nostra guru-varga e chiediamo le loro benedizioni. Anchio vorrei ricevere le benedizioni dei miei confratelli. Desidererei passare il resto dei miei anni rispettandoli. Quanti giorni ancora avr da vivere in questo mondo non si sa, ma sono sempre ansioso di ricevere le loro benedizioni e i loro auguri. Cos sar ritorno a Dio, ritorno a Casa.

r Rdhik

Le nostre preghiere vanno rivolte a tutta la Guru-varga


La notte giunta. Qui presenti ci sono molti rispettabili e affezionate persone che mi sono obbedienti vorrei che rispettino i loro superiori e mostrino Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 11

Terzo Raggio r r Rdh-Ka

r Rdhik
rla Bhaktisiddhnta Sarasvat Gosvm Prabhupda

r Krishna soltanto Dio. r Rdhik soltanto serve r Krishna. Questa lunica Verit Assoluta. r Krishna la Sorgente Ultima di tutti i veri ricettacoli del servizio. r Rdhik la Sorgente Ultima di tutti i veri servitori. Linfinita variet dei passatempi di r r Rdh-Krishna costituisce lunica Realt. E r Rdhik identica a Krishna? La risposta affermativa. r Rdhik la Met predominata dellAssoluto. LAssoluto, in altre parole, in quanto Met predominante, non un Intero. La Natura Assoluta della Personalit di r Rdhik si completa sul piano della Personalit Assoluta di r Krishna. r Krishna il consorte di r Rdhik. LAssoluto una coppia e non una singola persona. Il monoteismo tanto caro al cuore di tutte le persone razionali di questa era che pochissimi accetterebbero Due Dio, anche se gli venisse assicurato che Essi sono complementari lUno allAltra. Il riferimento numerico viene illogicamente applicato per porre limiti allAssoluto. Viene considerato come un obbligo che lAssoluto debba essere una singola entit nel senso comune. Ma la visione degli pseudo monisti orientata a distruggere la Personalit di Dio in funzione del vuoto e indifferenziato Brahman. Nessun credente dovrebbe essere pronto a ridurre il Divino, che v adorato, ad uno zero assoluto. Lunica soluzione a questo problema fondamentale del teismo presentare il fatto che r Krishna eternamente Coppia. Lui sia r Krishna che r Rdhik. r Rdhik tanto Assoluto quanto r Krishna Stesso. r Rdhik esattamente identica a r Krishna ma anche eternamente distinta da r Krishna. r Rdhik la Met Predominata dellAssoluto, mentre r Krishna la Met Predominante. r Krishna il Maschio, r Rdhik la Femmina. Sono due Persone distinte e complementari, ma non sono maschio o femmina in senso materiale limitato. Il Maschio Assoluto e la Femmina Assoluta sono, da un punto di vista materiale, una pura e semplice contraddizione di termini. Questa contraddizione di termini per si armonizza veramente nellAssoluto a dispetto di tutti i canoni del cosiddetto giudizio razionale. E questo fatto stupefacente che rende lAssoluto una concentrazione 12 di tutti i nettari invece che privarLo di tutti i nettari. La singolare concezione empirica di Dio relegherebbe tutto il nettare alle parti frazionarie e renderebbe lIntero una personificazione di insipidit. La logica formale veramente non ammette lesistenza di nessuna entit. Coloro che sono ansiosi di trovare ogni pretesto per negare la Natura Assoluta della Personalit di r Rdhik come compagna femminile di r Krishna, si ritrovano senza appoggio nelliniziare a stabilire un qualsiasi tipo di relazione con lAssoluto. Nella Met Predominante il riferimento numerico singolare veramente e logicamente ammissibile. Il Padrone Assoluto non ha nessun compartecipante nel Suo Dominio. Molti Padroni porterebbero ad una perdita di dolcezza nel Dominio Assoluto. Non sarebbe pi in una posizione veramente predominante rispetto alle altre entit. La pluralit di femmine non si oppone viceversa alla dolcezza infinita. Lunicit della Met Predominata sarebbe una negazione dellinfinito campo dazione e di Dominio della Met Predominante. Perci vi sono pi di una consorte femminile di r Krishna, il Quale lunico Maschio. Qual linterrelazione di questa pluralit di consorti con r Rdhik? r Rdhik la Sorgente Assoluta di tutte le consorti di r Krishna. I servizi compiuti da tutte le consorti sono aspetti complementari del servizio di r Rdhik. r Krishna lasci il cerchio della danza delle pastorelle di Braja non appena r Rdhik stessa si ritir da essa. In altre parole linsieme delle pastorelle di Braja ottiene il servizio a r Krishna solo in associazione con r Rdhik e sotto la Sua direzione. Lessere consorte di r Krishna non deve per essere confuso con nessunaltra relazione mondana analoga. LAssoluto Predominante lunico Maestro di tutte le entit. Egli anche il Maestro di r Rdhik. Egli non Maestro solo di nome. Il Suo dominio veramente assoluto. Ma r Rdhik anche lunica entit assolutamente dominata. Lei lunica Femmina Assoluta. Vi uninfinita variet di falsi e veri maschi e femmine. Tutta la reale e irRaggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Terzo Raggio r r Rdh-Ka reale mascolinit rappresentante di r Krishna. vizio a r r Rdh-Krishna. Al contrario, la loro Nessuna mascolinit pu esistere se non in relazione funzione di illudere la jva facendole desiderare coal supposto o reale dominio sulla femminilit. Quin- se ambite in questo mondo per un proprio supposto di in ogni entit vi sono congiuntamente due aspetti vantaggio. iva non indipendente da Krishna. iva della persona una Personalit lit. Ogni femDivina; in questo mina implica la senso Krishna e presenza del iva sono identici, maschio come sono entrambi maestro. maschi. Ma iva Lanima indiun Funzionario e viduale (jva) , nel suo ufficio per propria vera associato con lenatura, unentit nergia illudente di femminile. Ci r Krishna. r perch tutte le Krishna non si entit, eccetto il unisce mai con la Divino, sono Sua Potenza Illuservili. La Sindente. La divinit golarit dellAsdi iva adulterasoluto Predomita dalla non divinante si deve rinit, mentre r conoscere senza Krishna eternariserve. Vi sono mente immacolatuttavia anche to, privo di adulteuninfinit di razioni con My. Personalit DiIl servizio di iva e vine. Ma tutte le Mahmy non Personalit Disolamente incomvine sono compatibile con il serpletamente Divizio a r r vine. Nessuna di Rdh-Krishna, loro ha un maema implica unavstro. Le pastoversione per il serrelle di Braja sovizio a r r no espansioni di Rdh-Krishna r Rdhik a che si estende al Lei identiche. servizio verso tutrla Bhaktisiddhnta Sarasvat Thkura Ma la jva non te le Personalit appartiene alla categoria delle compagne che sono Divine non contaminate dallassociazione con My. un tuttuno con r Rdhik. La jva appartiene alla I differenti avatara di Viu non possono essere adomanifestazione decentralizzata. iva il Centro Di- rati con dei presupposti mondani di qualsiasi tipo. vino di questo principio di esistenza decentralizzata. Ogni errata comprensione riguardo la natura delA questo scopo iva accoppiato a Mahmy. iva ladorazione di r r Rdh-Krishna assimilabile, e Mahmy sono in stretta connessione con la jva. con differenti gradi di affinit, alle varie implicazioMa la connessione della jva con iva e Mahmy ni del piano mondano. La cosiddetta adorazione di non identica alla connessione che ha con r Krish- r r Rdh-Krishna che sfortunatamente si pratina e r Rdhik. La connessione della jva con iva ca oggigiorno su larga scala in questo paese da dife Mahmy si stabilisce solo quando essa si dissocia ferenti sette di filantropi, una grande offesa ai piedalla coscienza di servizio per r r Rdh-Krish- di di loto di r r Rdh-Krishna, ancora di pi delna. laperta ostilit degli adoratori di iva e Mahmy. N iva n Mahmy possono dare alla jva il ser- Ladorazione delle pastorelle di Braja si trova al pi Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 13

Terzo Raggio r r Rdh-Ka alto livello di servizio spirituale e trascende ogni concezione di adorazione mondana che viene posta nel cervello delle anime condizionate da iva e Mahmy. Il soggetto dellAmore Divino deve essere avvicinato con unattitudine di sottomissione intima. C il Legame damore tra r Krishna e r Rdhik e c un agente che porta allunione della Coppia Divina. Lintermediario possiede una personalit che in connessione con Entrambi tramite una relazione di coincidente identit. Tutto ci logicamente necessario. A tutto questo si aggiunge lo stigma dellamore di amante che v contro ogni legge. r Rdhik ama Krishna a dispetto di tutte le sontuosit delle relazioni damore mondane. Ci non accidentale ma deliberato. E questa caratteristica che porta ad una pur distante analogia con lamore illecito degli amanti. r Rdhik abitualmente sacrifica, rendendolo un punto fisso, ogni altro interesse per il Suo Amore verso r Krishna. Anche questa una caratteristica del servizio damore delle pastorelle di Braja, tra le quali Rdhik la Suprema. La relazione da amante lanalogia pi infelice dal punto di vista delle persone morali di questo mondo. Nessun credo religioso di questo mondo d un incoraggiamento, n considera giusto lamore mondano illecito. La santit del legame del vincolo coniugale viene universalmente vista come suggello e coronamento dellintimit civile tra i sessi. Lamore sessuale libero allo stesso modo universalmente denunciato come segno di animalit. Non abbiamo nessuna intenzione di contraddire questi indubbi e giusti punti di vista riguardanti la forma legittima della relazione sessuale in tutte le societ civili. Sebbene possa apparire paradossale, per nondimeno vero che ci che completamente immorale in questo mondo analogicamente la cosa pi morale nel Regno dellAssoluto, essendo l ogni cosa perfetta. Nel Regno Spirituale di Krishna non c unistituzione paragonabile al matrimonio convenzionale. Le pastorelle di Braja sono del tutto libere da ogni tinta di sensualit. Esse possiedono corpi spirituali fatti in modo tale da essere in grado di impegnarsi completamente nellesclusivo servizio a Krishna. La vera difficolt che incontriamo sulla strada della realizzazione della natura dellamore trascendentale che noi non possiamo avere la necessaria concezione di base della natura del corpo spirituale. Troviamo quindi necessario un corpo fisico anche in relazione allanima pura, la quale non gravata dalla grossolanit e dalle limitazioni dei difettosi movi14 menti fisici. Le idee di grossolanit, immoralit e cos via, si applicano solamente al piano mondano. La personalit spirituale delle pastorelle della trascendentale Braja deve essere realizzata invece che criticata dalle inadeguate risorse della nostra esperienza mondana. Il fatto che un considerevole numero di persone siano state in realt deviate dal tentare di seguire i predicatori della religione dellamore spirituale non convenzionale, non cosa da lasciare sulla porta della religione stessa. Sfortunatamente ci sono stati molti pseudo predicatori della religione che hanno usato gli insegnamenti del Bhgavatam allo scopo di condonare e incoraggiare la carnalit illecita. Questi predicatori sono senza dubbio un grande fastidio e si trovano sotto le clausole penali della legge civile che salvaguardia la decenza e la moralit. Essi per rappresentano anche una pretesa popolare veramente esistente di dottrine funeste che essi diffondono tra la gente. Le clausole penali della legge civile non possono raggiungere le predisposizioni interne delle persone. Non funzioner semplicemente ignorare questo stato molto deplorevole di cose, n lasciare che questa tendenza cresca. In unepoca democratica e razionale diventa necessario fornire la giusta direzione per una naturale attitudine utilizzando unintensa contro propaganda. Tutte le correnti religiose sono praticamente silenziose su questo soggetto in particolare. Ma non deve essere considerato senza importanza poich ignorato dai religiosi. Il metodo preventivo e scoraggiante non offre nessuna cura positiva ed stato di fatto praticamente inutile. La verit che vi un piano reale per lesercizio morale della disposizione amorosa che parte integrante della nostra anima. E necessario realizzare la natura di questo piano per essere sollevati dai nostri pericolosi errori riguardo la relazione sessuale. Una sorta di convinzione deve precedere leffettiva adozione di un qualche metodo proposto. La Gauya Mission si propone di porre davanti a tutte le persone il punto di vista del Signore Caitanya che anche conforme agli insegnamenti di tutte le religioni autentiche. La Personalit di r Rdhik fornisce la soluzione a questo eterno problema. r Rpa ha offerto unesposizione dettagliata del soggetto nei suoi monumentali lavori e r Jva ha spiegato il vero significato di quelle parole. La Gauya Mission sta tentando di rendere disponibili alla generazione attuale le interpretazioni degli crya del servizio damore al Divino. Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Quarto Raggio r r Rdh-Ka

r Ujjvala-NlamaiKiraa
Un raggio del gioiello della corona dellUjjvala-Rasa di r ymasundara
rla Vivantha Cakravart hkura

Athojjvala-rasas-tatra nayaka-cudamani sri krsnah prathamam gokula-mathura-dvarakasu kramena purnatamah purnatarah purna iti tri-vidhah. Dhirodattah dhiralalitah dhiroddhatah dhirasantah iti pratyekam catura-vidhah. Tatra raghu-natha-vat gambhiro vinayi yatharha-sarvva-jana-sammana-karityadi-gunavan dhirodattah. Kandarpa-vat preyasi-vaso niscinto nava-tarunyo vidagdho dhiralalitah. Bhimasena-vat uddhata atma-saladha-rosa-kaitavadi-guna-yukto dhiroddhatah. Yudhis-thira vat dharmmiko jitendriyah sastra-darsi dhirasantah. Punas ca paty-upapati-tvena pratyekam catur-vidah. Ekasyam eva nayikayam-anuragi anukulah, sarvvatra samo daksinah, saksat priyam vyakti parokse apriyam karoti yah sathah anya-kanta-sambhoga-cihnadi-yuktopi nirbhayah mithyavadu yah dhrstah. Evam sad-navati-vidha nayaka-bhedah.

Nyaka-bheda, Classificazioni di eroi

Kiraa-kijalka-vtti Il tenero germoglio di loto del kiraa


Commento di rla Bhaktivednta Nryaa Mhraja

Prima di tutto offro i miei umili omaggi ancora ed ancora ai piedi di loto del mio benedetto guru, nityall pravia o viupda aottara-ata r rmad Bhakti Prajna Keava Gosvm; poi alla mia r rpnug guru-varga e a r r Gaurnga-Gndharvik Giridhr r r Rdh Vinoda-Bihr. Questa bassa e caduta anima Li prega di concedere la Loro misericordia senza causa e le Loro misericordiose benedizioni avendo iniziato questo bhvnuvda o commentario, chiamato Kiraa-kijalpa-vtti del r Ujjvala Nlamai-kiraa di r Vivantha Cakravart hkura. Nella parte finale del r Bhakti Rasmta-Sindhu questo ujjvala-rasa stato brevemente descritto come il pi dolce nettare dellamore coniugale. Nellujjvala-bhakti-rasa r Krishna definito il gioiello della corona tra i nyaka, Dio, leroica e amorevole Suprema Persona. Il gioiello della corona dei nyaka, r Krishna Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

pra o perfetto a Dvraka, pratara o pi perfetto a Mathura e pratam o il pi perfetto a Gokula. Queste sono le tre distinte personalit nyaka di Krishna. Ognuna di queste tre personalit nyaka si dirama in quattro categorie: dhrodtta, dhralalita, dhroddhata e dhranta. Latteggiamento di r Rmacandra grave (gambhra), cortese e diplomatico (vinay), segue letichetta dellonore e del rispetto verso tutti (sammnakr) e ha altre caratteristiche che esemplificano la personalit dhrodtta. Kamadeva (Cupido), colui che incanta le preyas o le pastorelle di Vraja, ha una natura spensierata (nicinta), sempre giovane (nava-yauvana), ingegnoso e arguto (vidagdha), apprezza la bellezza e il fascino estetico (rasika), saggio (catura), abile e destro (pau); esemplifica cos la personalit del nyaka dhralalita. Latteggiamento di Bhmasena arrogante e altezzoso (uddhata), presuntuoso e spaccone (tmldh-paryaa), ha un temperamento tanto collerico da approfittare degli altri fino a diventare imbarazzante (roa-yukta) e ha altre caratteristiche che esemplificano la personalit del nyaka dhroddhata. Latteggiamento di Yudhihira devoto e religioso (dhrmika) auto controllato e contraddistinto dalla conoscenza degli stra o scritture autorevoli (jitendriya) ed lesempio della personalit dhrasanta. Questi quattro tipi di nyaka vengono ulteriormente divisi in due categorie: pati e upapati. Il pati si esemplifica nellatteggiamento dei brahmana eru15

Quarto Raggio r r Rdh-Ka diti e degli assistenti delle cerimonie sacrificali i quali hanno delle figlie che seguono i riti vaidika del voto del matrimonio (pi-grahana). Gli upapati rappresentano latteggiamento di coloro che sono contrari e non seguono le leggi religiose e si rifugiano nella compagnia di donne adultere. Negli stra e nella societ materiale gli upapati e le donne adultere vengono riconosciuti come estremamente arroganti e capricciosi, adatti ad essere abbandonati. Ci riferito per agli eroi mondani, ma non avviene necessariamente in relazione a r Krishna perch r Krishna il mla-avatr, lorigine di tutte le incarnazioni e maestro della religione e dellirreligione. La natura eterna di rmat Rdhik di essere la potenza di piacere (hldin) dellenergia suprema di Krishna. Le altre pastorelle sono dirette espansioni (kya-vyha) di rmat Rdhik, che sono sia Sue manifestazioni (praka) che Sue porzioni plenarie (aa-svarpa). Quindi r Krishna e le Sue potenze interne (svarpa-bhta-akti) sono parti integranti dei Suoi passatempi puri e trascendentali (viuddha vilsa). Inoltre tutti questi eroi nyaka hanno quattro caratteristiche: anukla, dakina, aha e dha. Un nyaka che manifesta un attaccamento amorevole per una sola eroina (nyik) viene definito anukla. Un nyaka che manifesta il suo atteggiamento damore verso molte eroine definito dakina. Quel nyaka che parla dolcemente e piacevolmente davanti alla sua cara (preyas) ma che maldicente alle sue spalle definito aha. Infine il nyaka che bugiardo e non ha timore di avvicinare un'altra amante nonostante le prove esplicite del suo incontro damore un nyaka dha. In conclusione, vi sono novantasei tipi di nyaka Krishna, ovvero: pra Dvraka Krishna, pratara Mathura Krishna e pratama Gokula Krishna che a loro volta sono di quattro tipi (dhrodtta, dhralalita, dhroddhata e dhranta) per un totale di dodici. Ognuno di questi dodici nyaka manifesta laspetto di pati o upapati e diventano cos veniquattro. Infine questi ventiquattro tipi di nyaka hanno ulteriori quattro caratteristiche (anukla, dakina, aha e dha) rivelando cos novantasei tipi di personilit nyaka di Krishna.
eva. Kiyantyah gokule sviya api pitradi-sankaya parakiya eva. Dvarakayam rukminyadyah sviya eva. Tatas ca mugdha, madhya, pragalbha iti tri-vidhah. Vakrokti pavitra bhartsanakarini ya sa adhira-madhya. Misrita-vakhya ya sa dhiradhiramadhya sri radha. Tatra pragalbhapi dhira-pragalbha, adhirapragalbha, dhiradhira-pragalbha ceti trividha. Tatra nija-rosa-gopana-para surate udasina ya sa dhira-pragalbha palika candravali bhadra ca. nisthura-tarjjanena karnetypalena padmena ya krsnam tadyati sa adhira pragalbha syamala. Rosasangopanam krtva kincita tarjjanam katori ya sa dhiradhira pragalbha mangala. Mugdhati-rosena mauna-matra-para ekavidhaiva evam tri-vidha madhya pragalbha tri-vidha mugdha eka-vidha iti sptadha. Sviya-parakiya-bhedena catura-darsavidha. Kanya ca mugdhaivaika-vidha iti manca-dasa-vidha iti panca-dasa-vidha nayika bhavanti iti.

Kiraa-kijalka-vtti
Le prime due categorie di eroine (nyik) sono svaky e paraky. A Vraja quelle pastorelle che sono sposate con Krishna secondo il rito Gandharva e osservano il voto del ktyyan-vrata pregando Yogamy, sono dette svaky e sono da differenziarsi dalle altre pastorelle che sono paraky. Praudha rmat Rdhik e le altre che sono del gruppo delle amanti di Krishna sono dette paraky. Oltre questi due tipi di eroine, ci sono a Vraja delle ragazze adolescenti (kior) sposate ma libere dal timore per i genitori, fratelli, parenti e cos via che in definitiva appartengono al gruppo delle paraky. A Dvraka Rukmi, Satyabhm e tutte le altre regine sono dette svaky. Nel Bhakti-rasmta-sindhu-bindu viene spiegato che il sentimento dominante (sthaybhva) presente nellujjvala-rasa o madhurarasa (amore coniugale) viene definito priyat-rati. Quando lamore (prti) delle amate pastorelle (preyas) di r Krishna, si manifesta nel cuore assieme al sentimento di considerare Krishna come la propria vita e anima, ci che ne deriva questo priyat-rati, ovvero tutte le preyas si sostengono (raylambana) con questo tipo di risorsa. Questo priyat-rati scaturisce da degli stimoli (uddpana) come ad esempio lascoltare del bellissimo aspetto (rpa), delle qualit divine (gua), dei dolci nomi (nma) e cos via. Perci rpa, gua, nma e cos via sono gli stimoli che ricordano la Coppia Divina. Riassumendo: le svaky sono le figlie dei brhmana vipra e dei preti addetti alle cerimonie che hanno intrapreso voti di pati-vrat e si sono sposate secondo le regole e i precetti delle scritture. Le paraky sono quelle signore che abbandonando il dovere sociale vedico di regole e precetti si sono offerte con profondo attaccamento damore alla Suprema Persona. Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Athasrayalambana-nayikah prathamam sviyah parakiya iti dvi-vidhah. Katyayani-vrata-paranam kanyanam madhye ya gandharvana vivahitah tah sviyah. Tad-anya dhanyadayah kanyah parakiya eva. Sri radhadyas tu praudhah parakiya

Nyik-vibhga Classificazioni di eroine

16

Quarto Raggio r r Rdh-Ka Le kanyak sono giovani ragazze che non sono sposate (avivhita), sono riservate e modeste (salajj), educate e affettuose verso i genitori, ribelli e avverse nei loro giochi con le altre amiche e che sono del genere delle nyik mugdh (vedere descrizione di seguito). Le prauha sono delle giovani Vraja-nri sposate con giovani pastorelli ma che mantengono un intenso desiderio e voglia (sambhoga-llas) di incontrarsi con Krishna e che non hanno ancora avuto prole. Le svaky e paraky si dividono a loro volta in tre tipi: mugdh, madhy e pragalbh. Le mugdh sono ragazze sempre giovani (navayauvana), amorevoli ed animate da un desiderio di unirsi a Krishna (kma o smara), hanno un attaccamento (rati) di sinistra (vm), ovvero sottomesse di natura (vabhta), molto riservate nel manifestare i loro sentimenti e riescono a nascondere molto bene la loro perseveranza nel cercare di vederLo. Esse guardano con vergogna il loro eroe, come se fossero offensive. Non mostrano alcun sentimento di rabbia (mna) n si affidano ad argomenti piacevoli e spiacevoli. Le madhy sono ragazze sempre giovani (navayauvana) che hanno una natura matura, insolente e franca (pragalbh). Il loro sentimento (bhva) caratterizzato sia da unintensa lussuria (kma) che da modestia e riservatezza (lajj). Quando si manifesta un sentimento di gelosia (mna) alcune diventano tenere e altre dure fino a diventare crudeli, altre ancora diventano ferme e risolute (dhra) o irrequiete e impazienti (adhra); altre ancora manifestano una natura che comprende entrambi questi sentimenti (dhradhra). Le madhy nyik quando manifestano gelosia (mna) si suddividono in tre tipi: dhra-madhy, adhra-madhy e dhradhra-madhy. Quelle nyik la cui espressione diventa completamente grave nel loro rimprovero sono dhra. Quelle che con rabbia usano parole crudeli sono adhra; mentre quelle che usano espressioni di rimprovero sia dolci come miele (mdu) che rigide e inflessibili (kahora) sono le dhradhra. Le pragalbh sono ragazze sempre giovani (navayauvana) che sono accecate dalla passione (madndha) ed estremamente bramose verso il loro oggetto damore (rati-viaya). Anche le suddette pragalbh nyik quando manifestano gelosia (mna) si dividono in tre categorie: le dhra-pragalbh, le adhra-pragalbh e le dhradhra-pragalbh. Quando controllano la rabbia o diventano distaccate ed indifferenti agli abbracci e ai gesti damore di Krishna sono dhra-pragalbh. A Vraja Candrval, Plik e BhaRaggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 dr sono esempi di dhra-pragalbh. Quelle che rimproverano implacabilmente, aggrappandosi alle orecchie di Krishna decorate da fiori di loto sono adhra-pragalbh. A Vraja ymal unadhra-pragalbh. Chi tiene nascosta la propria gelosia e rimprovera solo leggermente dhradhra-pragalbh. A Vraja Magala un esempio di dhradhra-pragalbh. Le nyik mugdh sono solo di un tipo: esprimono una condizione estrema di rabbia e reagiscono con un silenzio assoluto. Concludendo, i tre tipi di madhy, tre tipi di pragalbh e un tipo di mugdh fanno un totale di sette che moltiplicate per le due categorie di svaky e paraky diventano quattordici tipi di nyik. Le kanyak mugdh sono solo di un tipo quindi, in conclusione, quattordici tipi di nyik pi lunico tipo di kanyak fanno un totale di quindici tipi di eroine tra le quali rmat Rdhik la suprema.

rla Vivantha Cakravart Thkura

17

Quarto Raggio Guru-tattva

r Guru-bhakti
rla Saccidananda Bhaktivinoda hkura

La jva accecata dallillusione di my e prigioniera nella vasta rete dellesistenza materiale, vaga senza meta. Accattivata dalla speranza di felicit, essa la cerca nella conoscenza, nellintelligenza, nellonore, nella ricchezza e cos via senza mai trovarla. In questo modo trascorrono molte vite. Come risultato dellaver accumulato una quantit di sukti nel corso di molte vite, nel cuore della jva viene trasmessa raddh (fede) per il bhajana. Solo nel bhajana c una possibilit di ottenere la felicit. r Krishna svayam Bhagavn e la jva la Sua eterna servitrice. raddh la ferma e determinata fede che ci fa realizzare come compiendo la bhakti per r Krishna si disperderanno tutte le sofferenze ottenendo la propria posizione costitutiva di kadsya. Sviluppata questa fede la jva molto presto trover rifugio ai piedi di loto di un sad-guru, poi, unicamente in virt della grazia di r Guru, raggiunger tutte le perfezioni. I Vaiava dalla misericordia infinita sono gli amici supremi delle anime cadute di questo mondo. Sapendo che la jva diventata avversa a r Krishna, essi predicano la bhakti-tattva. Sviluppando fede nella bhakti-tattva la jva si rifugia ai piedi di loro di un Vaiava che come Guru la istruisce sul bhgavat-bhajana. Quando il discepolo manifesta delle qualifiche adeguate, avendo individuato uno scopo che persegue con sentimento di esclusivit e unesperienza nel bhajana, ricever da r Guru la sua misericordia e la capacit di vedere il ricettacolo della trascendenza, r Krishna. Tale la misericordia infinita dei Vaiava. Come r Gurudeva, il Vaiava benedice le jve estremamente cadute ed insignificanti piene di cattive abitudini (nartha), tormentate da my in vari modi e immerse completamente nelloceano dellesistenza materiale, dandogli un posto ai suoi piedi. Egli accetta personalmente il peso della vita di questa jva che privata del bhajana. Con lesempio del suo carattere supremamente puro e con la forza del suo bhajana, r Guru la attrae e gli trasmette la potenza nel cuore. Il discepolo assimila questa forza e gradualmente progredisce sul sentiero del bhajana. Non c, di fatto, nulla che si pu paragonare alla misericordia infinita di questo Guru. E meravigliosa, e per questa ragione Narottama Dsa hkura Mahaya ha scritto: r guru karu-sindhu, adhama janra bandhu lokantha lokera jvana h h prabhu kora doy, deho more pada-chy, ebe jaa ghuuka tribhuvana caku-dna dil jei, janme janme prabhu sei, divya-jna hde prakito prema-bhakti jh hoite, avidy vina jte, vede gya jahra carito 18 Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Quarto Raggio Guru-tattva r Guru pu contraddistinguersi per due sue funzioni: come dk-guru e k-guru. Il dk-guru colui da cui si ricevono i mantra e il k-guru colui da cui si ricevono le bhajana-k, le istruzioni su come progredire lungo la via della devozione. Un discepolo deve mostrare pari rispetto a entrambi e deve comprendere che entrambi sono la manifestazione della akti di Krishna. Se egli mantiene unopinione differente verso di loro, sar un offensore. Nella r Caitanya-caritmta (Adi 1.44-45-47) affermato: yadyapi mra guru caitanyera dsa tathpi jniye mi thra praka guru ka-rpa hana strera prame guru rpe ka kp karena bhakta-gae k-guruke ta jni kera svarpa antarym bhakta, reha ei dui rpa Considerare Gurudeva come fosse Dio la Suprema Persona una mentalit offensiva, perch questa idea porta alla concezione dellunit della jva con lIvara, la mentalit myvd. Tuttavia se si compie la bhakti con la comprensione che r Guru la speciale manifestazione di r Bhagavn Stesso o della Sua akti, non ci sar errore. r Bhagavn, la personificazione di prema, Si manifestato in r Gurudeva e mi ha dato liniziazione. Se questo pensiero rimane nella mente del discepolo, sar benedetto. Egli nutrir una ferma fede nelle parole di r Guru e svilupper una devozione irremovibile verso di lui. Quelle jve che possiedono fede devono rifugiarsi in un sad-guru in modo accurato e con impegno. Poich ha raccolto informazioni da svariati astra, Vaiava crya rla Santana Gosvm, nel suo libro Haribhakti-vilsa, ci ha descritto i sintomi di r Guru e del discepolo. La conclusione di tutti gli argomenti contenuti negli stra al riguardo che chi ha un forte carattere scaturito dalla pratica della bhakti, che un viuddha-bhakta (un supremo puro devoto) ed il migliore tra i bhagavata, lunico guru delle jve. Solamente quel discepolo che libero da peccati, che ha il cuore puro ed sottomesso adatto a ricevere istruzioni. Se viene ignorato questo consiglio, sicuramente appariranno delle anartha sulla via della devozione. rman Mahprabhu stesso ha pronunciato queste parole: yei ka-tattva-vett sei guru haya e guruyatha bhakti unya tatha iya-gana. Colui che illuminato nella scienza di Krishna il Guru e dove c un guru senza bhakti, il discepolo non potr che essere uguale. Le parole di r Caitanya Mahprabhu sono sempre la verit, su questo non vi dubbio. Negli stra viene detto che il guru esaminer il discepolo per un certo periodo di tempo, e il discepolo anche osserver il carattere del guru. In questo modo dopo aver compreso la purezza di entrambi, si stabilir una relazione. La relazione guru-discepolo non dura solo pochi giorni; continuer ad esistere anche dopo questa vita. Se il discepolo non pu rifugiarsi da un sad-guru (anche dopo aver cercato con grande cura), devier dal sentiero dello scopo ultimo perch non riuscito a trovarlo. Se il guru non adatto, il discepolo dopo averlo lasciato, deve accettare un sad-guru. Se il discepolo caduto e r Guru non in grado di riformarlo, allora deve lasciarlo. E giusto che il discepolo segua con fede determinata le istruzioni ricevute da r Gurudeva. Se il discepolo non lo fa e segue istruzioni differenti di varie altre persone, per eccessiva bramosia non riuscir a fare il bhajana. Se sembra che r Guru abbia dato un ordine contrario agli stra, allora con il cuore semplice, il discepolo deve esprimere se stesso ai suoi piedi e poi riconciliare il tutto con le parole degli stra. Ma se il discepolo non segue le direttive di r Gurudeva applicando cura e fermezza speciali, non otterr in nessun modo la sua misericordia. Semplicemente desiderandolo Gurudeva, che il supremo tra i bhagavata, pu trasmettere la potenza nel cuore del discepolo e cos renderlo un parama-bhagavata. Naturalmente questa inclinazione non apparir in r Gurudeva se il discepolo non adatto. Il discepolo che porter avanti con grande vigilanza le istruzioni di r Guru, presto diventer qualificato a ricevere la ricchezza della misericordia di r Guru. Solamente allora egli potr realizzare il vero significato di guru-kpa. Finch permarranno le anartha nel compimento del bhajana, il discepolo deve proseguire sul sentiero del Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 19

Quarto Raggio Guru-tattva bhajana secondo le istruzioni di r Gurudeva, seguendo prudentemente le leggi e le proibizioni contenute negli stra. Quando, per misericordia di r Gurudeva, si attraversa loceano delle anartha e si giunge nel regno di nih e ruci, la misericordia di r Guru inizier a scorrere con forza. In quel momento r Gurudeva diventa la ricchezza della vita del discepolo. Nel cuore del discepolo appare mamat, un senso di possesso nei confronti di r Gurudeva, e gradualmente aumenta lattaccamento per il bhajana. Mentre lattaccamento per il bhajana aumenta, il senso di mamat si matura e si espande, un sentimento di servizio (dsya-rasa) senza precedenti verso Gurudeva si manifesta. In quel momento con grande attenzione il discepolo offre la sua vita ai piedi di loto del suo Gurudeva. Finch non nasce un naturale affetto per Gurudeva, per ottenere la sua misericordia, il discepolo deve assolutamente rendergli servizio. Portare avanti meticolosamente le parole di r Gurudeva diventa allora il suo principale servizio. Molte persone non manifestano alcuna determinazione nelleseguire le istruzioni di r Gurudeva, tuttavia sembrano molto occupati in un modo o nellaltro a provare a massaggiare i suoi piedi o a sventagliarlo. Se questi servizi vengono compiuti con un naturale ed innato affetto, se ne trarr molto beneficio ma, se il discepolo mantiene dellinsincerit nel suo cuore pensando: Con questo tipo di seva diventer molto caro a r Gurudeva, allora non gli sar di nessun aiuto. Non si pu diventare cari a Gurudeva in quel modo. E portare avanti gli ordini di r Gurudeva che conferisce al discepolo grande soddisfazione. Massaggiare o sventagliare il guru non certo una cosa brutta. Il risultato di quel tipo di servizio che si sviluppa sufficiente forza per seguire le istruzioni di r Guru, fondamentale presupposto per ottenere la sua misericordia. La soddisfazione il risultato finale che si raggiunge con il seva (servizio) svolto con un naturale e innato affetto o prti. (Articolo tradotto dal r Gauya Patrika)

Hare Krishna, Hare Krishna, Krishna Krishna, Hare Hare, Hare Rma, Hare Rma, Rma Rma, Hare Hare
20 Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Quarto Raggio Mah-mantra

abdera akti
La potenza della vibrazione sonora trascendentale O Viupda r rmad Bhakti Prajna Keava Gosvm Mahrja

Sappiamo che chi ha akti, potenza, di fatto aktiman, il possessore della akti. Perci quel suono (parola) che intriso di akti aktiman stesso. C qualche dubbio a proposito? Poich il suono materiale di natura inerte e incosciente, la sua potenza limitata e non pu agire in modo indipendente. Tuttavia la vibrazione sonora del mondo trascendentale possiede una akti inconcepibile. Essendo libero da ogni tinta o ostruzione di my, il suono trascendentale non differente dalla sorgente del suono stesso e, possedendo una potenza senza paragoni, pu raggiungere ci che estremamente difficile da raggiungere. In altre parole pu rendere possibile limpossibile. Nelle scritture affermato: nma cintmanih ka caitanya-rasa-vigrahah prah uddho nitya-mukto bhinnatvn nam-nminoh (B.R.S. Divisione orientale 2/108) kali-kle nma-rpe ka-avatra nma haite haya sarva-jagat-nistra (C.C. Adi 17.22) Bhagavn r Krishna Si manifestato in questo mondo nella forma di abda-brahma. abda-brahma r Hari unentit che v oltre le qualit materiali (nirgua) Noi esseri umani nati in questo mondo permeato dai modi della natura (virt, passione e ignoranza), non siamo perci in grado di realizzarLo n di sperimentare la Sua potenza e dolcezza illimitata. Essendo nati in questi modi materiali, i nostri sensi sono specificatamente adatti a sperimentare solo le forme, i gusti, gli odori, i suoni e il tatto materiali. La sostanza che nasce dai modi materiali, i sensi, non possono aiutarci ad avvicinare lentit che si trova oltre questi modi, Bhagavn. Perci con questi sensi materiali noi sperimentiamo solo gli oggetti materiali e temporanei. Se, con i nostri sensi, rimanessimo assorti nella mondanit, ci risulterebbe impossibile risvegliare il nostro stato cosciente. Perci anche senza contravvenire ai limiti delle necessit vitali dovuti alla nostra associazione con gli oggetti materiali, giusto impegnarci nella direzione della realizzazione dellentit nirgua. Sarebbe forse improprio essere ansiosi di realizzare la nostra forma spirituale (svarpa) cos come quella delltm dei nostri parenti supremi, Hari, il guru e i Vaiava? I nostri cari amici non prenderanno in considerazione questi pensieri? Se non si pu sviluppare la propria coscienza fino a comprendere la propria posizione costitutiva, che beneficio c nellavere la forma umana? E appurato che la realizzazione della realt trascendentale (nirgua-vastu) arriva solo in un modo: attraverso le orecchie. Allo scopo di concederci la sua misericordia, lilluminazione spirituale, la potente hari-ktha o vaikuha-abda, proveniente dalle labbra di sdhu viventi e spiritualmente illuminati, appare in questo mondo, il regno della percezione umana. Se riceviamo a cuore aperto Bhagavn che si porge nella forma di suono, allora dopo essere entrato nelle orecchie, questo abda-brahma entrer nel profondo del nostro cuore. Poi, dopo aver completamente distrutto la sporcizia e loscurit del cuore, Egli stesso indubbiamente Si stabilir l sul Suo trono trascendentalmente puro. Lentit nirgua o il suono pu giungere in questo mondo di modi materiali per Suo dolce volere. Quella entit o suono viene in questo regno materiale per il beneficio del mondo intero. Questo vaikuha-abda appare in questo mondo attraverso la guru-parampar. Fluisce allesterno come un fiume attraverso le Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 21

Quarto Raggio Mah-mantra labbra di r Gurudeva e dei Vaiava, i quali sono la personificazione di saccidnanda (la forza spirituale, la conoscenza e la felicit). Perci la lingua spiritualizzata del sdhu che si impegna puramente nel bhagavata-krtana, definita la madre di r Nma. Molte persone pensano che quando questo suono nirgua giunge in questo mondo dal piano trascendentale, debba accettare la forma di unentit nata nei modi materiali. Tuttavia si pu facilmente comprendere che questa concezione speculativa e adulterata anti devozionale e si oppone alle conclusioni delle scritture. Gli sforzi di queste persone tesi a stabilire velatamente che il supremamente affascinante e onnipotente controllore di my sia subordinato a my, o a dubitare della natura onnipotente di r Bhagavn, sono espressioni della loro stupidit. Si dice perci che, vista la verit sul abda-brahma che consiste nellessere il supremo e indipendente autocrate, la Sua natura trascendentale non mai perduta. La vibrazione sonora proveniente dalle labbra di un sdhu pienamente cosciente, spiritualmente illuminante e illimitatamente potente. Viceversa qualunque cosa venga detta da persone come noi, nati nellenergia materiale e i cui sensi sono composti da materia inerte, appartiene al mondano. Il suono materiale sale nel cielo materiale, vi rimane per un certo periodo di tempo e alla fine torna indietro. Questo suono ci porter allinferno. Questa vibrazione sonora pervade il cielo materiale della gratificazione dei sensi e si manifesta solamente per darci problemi. Mangiare, bere, dormire, riprodursi e poi morire sono le uniche attivit di questo mondo, ma il suono che entra nelle nostre orecchie attraverso la guru-parampar ha un tale potere soprannaturale ed incantevole da entrare immediatamente nel cuore tramite le orecchie e far sbocciare la natura spirituale costituzionale dellessere umano. Questo suono trascendentale giunge da Vaikuha in questo universo attraversando i quattordici sistemi planetari, dopo aver attraversato Brahmaloka. Esso libera la jva da my e la attrae al trascendentale servizio damore a r Bhagavn. Superando poi Viraja e Brahmaloka, esso di nuovo torna a Vaikuha. Questa la potenza del Nma. Il suono trascendentale soltanto la divinit adorabile e lunico sostegno di tutte le jve. Non esiste altro mezzo di liberazione per la jva se non questo abda-brahma. Perci Sriman Mahprabhu ha detto: hare krsna hare krsna, krsna krsna hare hare hare rma hare rma, rma rma hare hare prabhu kahe, kahilma ei mahmantra iha japa giy sabe kariy nirbandha (C.C. Madhya 23.76-77) Vi ho dato questo mah-mantra. Tutti voi dovete continuare a cantare un numero fisso di giri. ih haite sarva-siddhi haibe sabr sarva kaa bala ithe vidhi nhi ra (C.B. Madhya 23.78) Cantando questo mah-mantra tutti voi otterrete ogni perfezione. Continuate a cantare ogni momento. Non ci sono regole o restrizione al canto. ki bhojane ki sayane kiba jgarae aharnia cinta ka balaha vadane (C.B. Madhya 28.28) Mentre mangiate, dormite o siete desti, di giorno o di notte, dovete impegnare la vostra mente nel pensare a Krishna e la vostra bocca nel cantare il Suo nome. ka-mantra haite habe sasra-mocana ka-nma haite pbe kera carana (C.C. Adi 7.73) 22

rla Bhaktiprajna Keava Gosvm Mahrja

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Quinto Raggio Mah-mantra Cantando il ka-mantra ci si liberer dallesistenza materiale. Cantando il nome di Krishna si raggiungeranno i Suoi piedi di loto. kali-kle nma-rpe ka-avatra nma haite haya sarva-jagat-nistra (C.C. Adi 17.22) In questa et di Kali Krishna apparso come santo nome. Cantando il santo nome ci si associa direttamente con il Signore. Chiunque faccia questo sar certamente liberato. nma bin kali kle nahi ra dharma sarva mantra sra nma ei astra marma (C.C. Adi 7.74) In questa et di Kali non c altro principio religioso se non cantare il santo nome che lessenza di tutti i mantra Vedici. Questa la conclusione di tutte le scritture. kubuddhi chiy kara ravana-krtana acirte pbe tabe ka-prema dhana (C.C. Antya 4.65) r Caitanya Mahprabhu disse a r Santana Gosvm: Abbandona tutti i tuoi pensieri illogici e non devozionali perch non sono di aiuto per raggiungere i piedi di loto di Krishna. Impegnati meticolosamente nel canto e nellascolto; con ci molto presto otterrai la suprema ricchezza, ka-prema, lamore per Krishna. Rifiutare o restare indifferenti a questo abda-brahma e mostrare invece il proprio coraggio nelladottare il suono impuro di questo mondo, sar senza dubbio causa di problemi. Se non si fortunati abbastanza non si potranno comprendere le glorie di questo abda. Le persone sfortunate pensano di aver ascoltato hari-ktha, invece nel vero senso, non hanno ascoltato nulla; sono stati imbrogliati. Se, per buona fortuna, sviluppiamo unattitudine di servizio per bhajanya vastu r Bhagavn, questa hari-ktha entrer nel nostro cuore. In altre parole solo allora potremo ascoltarLo, trattenerLo e comprenderLo. Perci nostro supremo dovere dare tutta la nostra attenzione a quella sorgente, allanima realizzata dentro il cui cuore si risvegliata la funzione intrinseca di amare Krishna e da cui lilluminazione spirituale, hari-ktha si manifesta. In questo mondo vi sono lakh e lakh di associazioni i cui membri stanno semplicemente esercitando le loro lingue e le loro menti nelle regole grammaticali e nella punteggiatura sprecando le loro energie in contorsioni mentali. Essi non possono realizzare il vero significato del suono spirituale che scende dal paravyoma, il cielo spirituale. Anche se sono oratori di hari-ktha, giorno dopo giorno dovranno cadere nel pozzo del godimento dei sensi. Perci imperativo abbandonare completamente la cattiva associazione (asdhu-sanga) e ascoltare le scritture (abda-brahma) in compagnia dei sdhu. Come anche gli stra affermano: tato duhsangam utrjya sastu sajjeta buddhimn santa evsya chindanti mano-vysangam uktibhih (S.B. 11.26.26) Una persona intelligente deve perci rigettare la cattiva compagnia e cercare invece lassociazione dei devoti santi le cui parole tagliano leccessivo attaccamento materiale della sua mente. (Tradotto dal r Gauya Patrika)

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

23

Quinto Raggio Canzoni Vaiava

r Dmodarakam
Versi pronunciati da Satyavrata Mni durante una conversazione con Nrada Mni e aunaka Rishi contenuta nel Padma Pura

nammvara sac-cid-nanda-rpa lasat-kualam gokule brjamnam yaoda-bhiyolkald-dhvamna parmam atya tato drutya gopy Adoro lIvara Supremo, r Krishna, la cui forma sac-cid-nanda, piena di conoscenza, eternit e felicit, i cui orecchini a forma di pesce ondeggiano e giocano sulle Sue guance ed supremamente magnifico nel dhma trascendentale di Gokula. Dopo aver rotto il contenitore dello yogurt, avendo paura di Madre Yasoda, salta gi dal mortaio di legno e scappa via inseguito da Yasoda, ma alla fine lei Lo cattura prendendoLo dalle spalle. rudanta muhur netra-yugma mjanta karmbhoja-yugmena stanka-netram muhu vsa-kampa-tri-rekhnka-kahasthita-graiva dmodara bhakti-baddham Adoro quel Dmodara che, impaurito dal bastone che Sua madre tiene in mano, piange e si strofina gli occhi con le Sue mani di loto. I Suoi occhi esprimono unestrema paura, e mentre singhiozza fa sobbalzare la collana di perle e i gioielli che porta al collo segnato da tre linee, Lui che stato legato alla vita dalla devozione di Sua madre. itdk sva-llbhir nanda-kue sva-ghoa nimajjantam khypayantam tadyeita-jeu bhaktair jitatva puna prematas ta atvtti vande Con grande amore ancora ed ancora adoro Dmodara r Krishna che, con passatempi come quello di farSi legare da una corda, immerge perpetuamente gli abitanti di Gokula in laghi di estasi pura ed informa quei devoti desiderosi di conoscere il Suo aspetto di opulenza e maest, di essere conquistato solamente dalla pura devozione damore dei Suoi devoti .
24 Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Quinto Raggio Canzoni Vaiava

vara deva! Moka na mokvadhi v na cnya ve ha vared apha ida te vapur ntha! Gopla-bla sad me manasy virst kim anyai O Signore! Sebbene Tu sia capace di concedere ogni grazia, non Ti prego per ricevere la liberazione, la vita eterna di Vaikuha n qualsiasi altra benedizione si possa ottenere compiendo i nove processi della bhakti. O Natha! Possa la Tua forma di pastorello rimanere per sempre manifesta nel mio cuore; non ho bisogno di altre benedizioni. idam te mukhmbhojam avyakta-nlairvtam kuntalai snigdha-raktai ca gopy muhu cumbitam bimba-raktdhara me manasy virstm ala laka-lbhai O Signore! Possa il Tuo viso di loto che circondato da una cascata di boccoli neri, che continuamente baciato da Madre Yaod ed abbellito da labbra rosse come il frutto bimba, rimanere sempre visibile nel mio cuore; milioni di altri risultati sono inutili. namo deva! Dmodarnanta vio! prasda prabho! Dukha-jlbdhi-magnam kp-di-vyti-dnam batnu ghea! Mm ajam edhy aki-dya Omaggi a Te Signore dalla bellezza divina! Dmodara Tu sei celebrato per laffetto verso i Tuoi devoti! Sei Ananta dallinconcepibile potenza! Onnipervadente Viu! O mio maestro! Supremo indipendente Ia! Sii compiaciuto di me! Sono profondamente immerso nelloceano della sofferenza, mostrami il Tuo favore inondandomi con la pioggia del Tuo misericordioso sguardo, a me anima arresa cos pietosamente caduta concedi il Tuo darana diretto. kuvertmajau baddha-mrtyaiva yad-vat tvay mocitau bhakti-bhjau ktau ca tath prema-bhakti svak me prayaccha na moke graho me sti dmodareha O Dmodara! Seppur legato al mortaio con le corde di Madre Yaoda, hai liberato misericordiosamente i due figli di Kuvera che furono maledetti da Nrada a diventare alberi e hai donato loro la prema-bhakti. Similmente Ti prego, concedi anche a me la stessa prema-bhakti. Questa la mia unica aspirazione, non desidero nessun altro tipo di liberazione. namas te stu dmne sphurad dpti-dhmne tvadyodarytha vivasya dhmne namo rdhikyai dvadya priyyai namo nanta-llya devya tubhyam O Dmodara! Offro i miei omaggi allesaltante corda che ha legato i Tuoi fianchi. Offro omaggi al Tuo ventre che la sorgente delleffulgenza del Brahman e la culla dellintero universo. Offro omaggi a rmat Rdhik, la Tua pi cara amante e offro omaggi centinaia di volte anche ai Tuoi meravigliosi e speciali passatempi.
Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 25

Sesto Raggio uddha-bhakti

Bhakti-lata-bija

Il seme della pianta della devozione


r rmad Bhaktivednta Nryaa Mahrja
Italia, Viareggio, 11-12-13 e 14 Aprile 1999 ticolar modo della Krishna-tattva, della Rdh-tattva, della prema-tattva e della rasa-tattva. L furono spiegate delle cose che persino nei Veda e nel Bhgavatam non sono cos chiaramente descritte. Mahprabhu fece delle domande molto belle a Rya Rmnanda su rasa-tattva, rasaraja-mahbhva, domande che prima non erano mai state poste; ci di grande rilievo nella storia della bhakti ed stato il pi grande dono alla jva. Ci fu anche un dialogo tra Svarpa Dmodara e rvsa Pandit al festival dei carri, e Kadsa Kavirja nella Caitanya-caritamta lo ha presentato come una cosa di grande valore per le jve. Poich siamo nella linea di Mahprabhu e di Rpa Gosvm, siamo molto fortunati ad avere tutte queste cose. Oltre a Mahprabhu, molte altre incarnazioni di Krishna sono apparse e sono venuti anche molti crya come Rmanuja, Madhvcrya, Nimbhaditya, Viusvm e molti altri che hanno presentato alle anime condizionate doni di grande valore. Loro hanno dato il dono della bhakti, ma non hanno mai spiegato il bhakti-rasa. E particolarmente questo che sostanzia la nostra buona fortuna ad essere nella linea di Mahprabhu e di Rpa Gosvm; ma se ci impegnamo solo sui discorsi riguardanti la vaidhi-bhakti che questi crya hanno portato, non avremo molte opportunit. Come ho spiegato in breve ieri, Mahaprabhu venuto per dare lunnatojjvala-rasa ci che non era mai stato in precedenza dato neppure nel corso di un giorno di Brahma. Se siamo nella linea di Rpa Gosvm dobbiamo sapere cos' il rasa, cos' raganuga, di cosa ci ha arricchito Mahprabhu e qual la specialit di Rpa Gosvm e dei rupanuga crya. Tutti i giorni, due o tre volte al giorno diciamo 'Rupanuga-guru-varga ki-jaya!', ma cosa significa rupanuga-guru-varga? Dobbiamo conoscere tutti questi siRaggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Prima di tutto offro i miei illimitati umili omaggi ai piedi del mio maestro spirituale nitya-ll pravia o viupda r rmad Bhaktiprajna Keava Gosvm Mhraja, e nello stesso tempo li offro anche al mio maestro spirituale ika-guru nitya-ll pravia o viupda r rmad Bhaktivednta SwmiMhraja. Sono molto felice di essere qui in Italia, anche se vedo che la maggioranza dei devoti vengono dall'Inghilterra, Olanda e America. In ogni caso sono qui per far crescere la bhakti nel cuore dei devoti e per aiutare la missione di rla Prabhupda. Nella lezione di ieri ho detto che siamo molto fortunati di essere nella linea di r Caitanya Mahprabhu e che dobbiamo sapere quali istruzioni ci ha lasciato e donato. I nostri Gosvm come Svarpa Dmodara, Rya Rmnanda, Sarvabhauma Battcrya, Rpa Gosvm, Santana Gosvm, Jva Gosvm, Kadsa Kavirja, Kavi Karnapura e molti altri, hanno tutti scritto molto su r Caitanya Mahprabhu. In particolare queste istruzioni sono state date da r Caitanya a rla Santana Gosvm (Santana-ika) a Kai, Varanasi e a rla Rpa Gosvm (Rpa-ika) a Prayga. r Caitanya istru Rpa Gosvm sul bhakti rasa e sulla raganuga-bhakti; a Santana Gosvm parl della vaidhi-bhakti e spieg chi la jva, chi my, come pu una jva ottenere la bhakti e qual la natura di Krishna. Lui spieg tutto questo e molte altre cose a Santana Gosvm. Inoltre al sud India Mahprabhu incontr anche Rya Rmnanda sulle rive del Godavari e l spieg tutto sulla bhakti, dalla base alla cima. Parl in par26

Sesto Raggio uddha-bhakti gnificati. Quelli che non hanno impressioni dalle vite passate, non possono raggiungere queste cose facilmente; ma Mahprabhu molto misericordioso e persino i devoti nuovi che vengono nella linea di Mahprabhu possono ricevere questa ricchezza. Voglio spiegare tutti questi temi: Santana-k, Rpa-k, Rya Rmnanda-samvada e anche il discorso tra Svarpa Dmodara e rvsa Pandit al festival dei carri. Per prima cosa spiegher il discorso tra Santana Gosvm e Caitanya Mahprabhu, ma specialmente parler del dialogo tra Rpa Gosvm e Mahprabhu. A Prayaga Mahprabhu disse a Rpa Gosvm che esistono 8.400.000 specie di esseri viventi, tra cui solo 400 mila hanno la forma umana. Tra questi esseri umani, sono molto rari quelli che riescono a comprendere la scienza spirituale. Tra loro sono ancora pi rari i devoti di Rdh-Krishna coniugali, e tra questi ultimi molto difficile trovare il devoto che riesce a realizzare e praticare: 'Anyabilasita-sunyam jnana karmadi anavrtam, anukulyena krsnanu silanam bhaktir-utthama'. Tra migliaia di questi devoti molto raro trovare colui che ha ottenuto bhava, rati, e tra questi devoti che hanno ottenuto rati raro trovare colui che ha ottenuto prema. Tra chi ha ottenuto prema molto raro colui che serve Rdhik. State attenti altrimenti non potrete capire. Mahprabhu venuto per dare queste cose. Prima di tutto dobbiamo realizzare di essere: jvera svarpaya kera nitya dsa ka tathaha-akti bhedabheda-prakaa Noi siamo eterni servitori di Krishna e Lui Dio la Persona Suprema, ma specialmente Brajendranandana Symasundara, Rdhnth, Gopjanaballabha, non il Krishna di Mathura o Dvarka. Stiamo vagando nell'oceano di nascite e morti da tempo immemorabile, ma se incontriamo un devoto di alta classe e ci associamo con lui, allora il nostro vagare sta giungendo a termine. Se stiamo in associazione con questi devoti seguaci di Rpa-Raghuntha, le nostre sofferenze, dolori e il ciclo delle nascite e morti stanno per terminare. In compagnia di questi devoti tutti i passatempi di Krishna come in una sequenza si manifestano e il nostro cuore viene tinto di Krishna-prema. ka-bhakti rsa-bhvita-mati kryatam yadi kuto pi labhyate Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 tatra laulyam api mulyam ekalam janma-koti-suktair na labhyate (C.C. Madhya-ll 8.70) Il nostro cuore diventa come un rasagulla pieno di rasa; dobbiamo offrirci completamente ai piedi di loto di questi Vaiava. Dobbiamo lasciarci trasportare nella corrente di rasa della compagnia di questi puri Vaiava. Ascoltando ka-katha dalle labbra del puro devoto nel cuore immediatamente si stabilisce quella rara bhakti nella forma di raddha (fede). raddha il seme della pianta della bhakti. Questa raddha solo un aspetto esterno; dobbiamo sapere che ha un nucleo interno ed il desiderio di servire Krishna. In compagnia di questi Vaiava nasce raddha che a sua volta fa germogliare il bhakti-latabija, il seme della pianta della devozione e poi verr il desiderio di servire Krishna. Se noi ascoltiamo hariktha per anni e anni, ma il desiderio di servire Krishna non viene significa che quell'associazione equivale a zero. Ascoltando continuamente hariktha, dal seme di raddh spunter una piantina. Se siete qui e cantate Hare Krishna, ma non provate gusto nell'ascoltare hariktha, allora tutta l'associazione col guru e il vostro cantare equivale a zero. Se uno si trova in una posizione intermedia e non gusta n l'hariktha e il canto, n le cose materiali, si trova in una posizione molto difficile. Pu aver preso sia Harinma che Dka ma si trova in una situazione delicata perch non ha ancora gusto nell'ascolto dei passatempi di Krishna e allo stesso tempo non vuole tornare alla vita materiale. Questa situazione molto critica. Questi devoti stanno cantando ma la loro mente v qui e l e ci sono solo desideri materiali; questo non un vero canto. Cosa succede allora? Questi devoti cominciano a criticare i Vaiava, il guru e a fare molte offese perch non hanno fede nell'Hariktha e nel canto. Loro non credono nel loro guru, non lo seguono e cominciano a criticare i Vaiava. Non hanno neppure paura di fare Vaiava-aparadha, nma-aparadha e seva-aparadha; pensano di essere nel giusto e vanno avanti per la loro strada. Questi devoti fanno differenze tra ik-guru e dk-guru e cos facendo il loro gurudeva costretto a dar loro solo insegnamenti esterni. Queste persone pensano di essere gli unici Vaiava esistenti in questo mondo, pensano di essere grandi sannys che cantano da 20 anni e poi cominciano a raccogliere soldi e donne. Dobbiamo stare molto attenti e non criticare nessun Vaiava sia iniziato o no. Se siamo madhyama27

Sesto Raggio uddha-bhakti adhikari possiamo dare dei consigli ma mai essere critici verso gli altri Vaiava. In modo particolare chi stato iniziato da gurudeva deve ricordarsi tutti i mantra, e se gurudeva non ha avuto il tempo di spiegarli, deve andare da un altro gurudeva e farseli spiegare. Dovete sapere che il ik-guru non differente dal dk-guru perch entrambi sono qualificati. A volte il dk-guru superiore allo ik-guru o viceversa e a volte dk-guru e ik-guru sono la stessa persona. Se si ha il desiderio di servire Krishna e se si sinceri dobbiamo porci delle domande: cosa posso fare per servire Krishna? Se il guru non ha tempo di rispondere, allora bisogna andare da un ik-guru. A volte col dk-guru abbiamo una relazione improntata pi sul rispetto perch lo consideriamo come un padre, ma col ik-guru possiamo aprire il nostro cuore e fargli delle domande perch il nostro migliore amico; con lui possiamo confidarci e parlargli dei nostri problemi faccia a faccia. La cosa migliore sarebbe che ik-guru e dk-guru corrispondano ad una sola persona, cos sar sia il nostro amico che la persona da onorare e adorare. Pu succedere che al momento dell'iniziazione eravamo come bambini immaturi e non abbiamo compreso il vero significato del guru e del bhajan. Poi abbiamo cominciato a chiederci: come si fa il bhajana? Come ascoltare e praticare? A questo punto necessario un ik-guru; se siamo veramente sinceri e abbiamo il desiderio di servire Krishna, allora Lui far di tutto per farci incontrare un ik-guru che ci faccia avanzare. Il ik-guru chieder se siamo stati iniziati e noi risponderemo di s, ma che non abbiamo potuto capire il significato del bhajan e della vita spirituale e quello che voleva dire gurudeva. Ora sono necessarie delle risposte; allora il ik-guru vi parler di tutto e vi riveler molti segreti che lui stesso ha sperimentato durante la sua vita. Come quando Gopa-kumara incontr il suo gurudeva che gli disse: "Oh, tu vieni da Prajotisapura, sei stato a Kai e in molti altri luoghi dove hai incontrato molte persone." Gopa-kumara meravigliato rispose: "Come fai a sapere tutte queste cose?" Quando avrete fede nel vostro guru, egli vi riveler i segreti dei passatempi di Krishna; ma prima di tutto vi riveler il significato di tutti i mantra. Non c' nessuna differenza tra Krishna e il guru, e la stessa cosa vale per il Gopala-mantra che Brajendranandana Stesso, Gopjanaballabha e Ka-prema che l'incarnazione del Kma-gayatri. Questi due mantra 28 insieme sono l'incarnazione di akhila-rasamtasindhu Krishna, il possessore di tutti i rasa. Quindi questi mantra sono akhila-rasamta-sindhu. Il guru-mantra e il guru-gayatri sono l'incarnazione del guru; il gaura-mantra e il gaura-gayatri sono l'incarnazione di Sacinandana Gaurahari. Questo il processo per ricordare tutti questi mantra, cos potremo realizzare che l'incarnazione di tutti i mantra sono Rdh-Krishna coniugali e di seguito realizzare la nostra svarpa trascendentale. Il guru ci dir come cantare i mantra, ma ci indicher anche chi lIadeva di ogni mantra. Nel Gopala-mantra per esempio l'Iadeva Gopjanaballabha. Il guru inoltre ci dir anche qual la relazione tra noi e l'Iadeva; ci dar la vera concezione per capire questi mantra e qual la relazione contenuta nei mantra. Per esempio, se si ha una moglie molto casta ma molto ammalata, come agir il marito? La porter da un dottore che dir: Questa malattia molto grave, per farla guarire dovrai spendere molti soldi. Il marito sar disturbato di spendere tutti quei soldi? No, anche se non li avesse far in modo di procurarseli. Questo avviene perch c' una relazione. Se vedesse invece un barbone molto malato, non arriver a spendere tutti quei soldi per guarirlo; al massimo prover un po' di compassione e di solidariet. Per prima cosa dobbiamo stabilire la relazione tra noi e l'Iadeva; il vero gurudeva quello che d la relazione, come per esempio nel Gopala-mantra l'Iadeva Gopjanaballabha. Forse in quel momento non eravate ancora pronti per ricevere la conoscenza della relazione, ma essenziale realizzarla. Per prima cosa bisogna sapere chi l'Istadeva di quel mantra, e poi la relazione tra l'Iadeva e noi. Il guru dar anche prapatti cio pensare: quel mantra il mio Iadeva. Non dobbiamo pensare che il mantra sia solo una parola; il mantra il nostro Iadeva ed Krishna Stesso. Prapatti significa pensare che quel mantra sia ci che ci protegge e ci sostiene e di conseguenza il nostro rifugio. E' come se una persona dipendesse da un'altra, su quest'ultima graver la responsabilit. Quando prenderete rifugio nel Gopala-mantra, Krishna sar costretto ad aiutarvi; poi verr saranagati. Ci sono sei tipi di saranagati che vanno seguiti rigidamente. Per prima cosa ci sono le cose favorevoli che vanno accettate: l'associazione di quei devoti che ci aiutano nella bhakti. Se il padre, la madre, il marito, i fratelli, i parenti, gli amici o persino il guru criticano i Vaiava, non cantano e non ricordano, alloRaggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Sesto Raggio uddha-bhakti ra dobbiamo lasciarli subito senza esitare perch dk-guru non ha trovato il tempo di spiegarvi tutte quella compagnia non favorevole alla bhakti, come queste cose, dovete cercare un ik-guru. Ma questo solo l'inizio. fece Bali Mahrja col suo guru. Tutte queste cose sono l'inizio della vaidhi-bhakti Se ci rifugiamo nellIadeva, Lui sar costretto a proteggerci. L'Iadeva pu dare qualsiasi cosa in un che r Caitanya Mahprabhu ha spiegato a Santamomento; Lui pu distruggere o creare l'universo in na Gosvm. Quindi se uno ha avuto un dk-guru un istante. Dobbiamo avere una forte fede in que- autentico che non gli ha spiegato tutto, deve cercare un ik-guru che riesto. Dobbiamo cercare di seguisca a dargli tutta quere lesempio di Harids Thkur e sta conoscenza per Prahlda Mahrja; loro non abprogredire nella bandonarono mai il canto e il rivaidhi-bhakti. Poi cordo, nemmeno quando erano verr la raganugasul punto di morire. Dobbiamo bhakti. essere molto forti e non dobbiaDopo aver accettato mo preoccuparci del nostro mandk da un guru di altenimento. ta classe, bisogna diSe abbiamo questa forte fede ventare forti, coscienti nell'Iadeva e nel guru, lui ci e risoluti. Dovete acdar tutto e anche di pi. Lui cettare le cose favoreaprir il cielo per noi anche se voli e rigettare subito non siamo in grado di prendere le cose sfavorevoli. Se tutto; lui ci sosterr e ci dar annon agite cos la vostra che pi di quello di cui abbiamo pratica della bhakti bisogno. sar come zero. Vi All'inizio il mio gurudeva mi chiedo quindi di abdisse di andare a predicare, ma bandonare tutti i desinon mi ha mai dato nemmeno un deri materiali, tutti i paisa e in un modo o nell'altro problemi con il marisono sempre riuscito a fare ci to, la moglie, i figli e che mi aveva detto. E ora Krishcos via ed essere sodna mi manda dei devoti come disfatti con ci che Syamarani, Vndvana Vilasini, rla Bhaktivednta Nryaa Mahrja Krishna vi manda. Da Vrajanth, e anche Ll Purusotoggi dovete seguire; tama e Ka Dev. Bisogna sempre avere una forte fede nell'Iadeva siate come Rpa e Santana, come Raghuntha Dsa, Vivantha Cakravarti hkura, rvas Pandita, ed essere sempre umili: che siate sposati o rinunciati non importa. Provate ad ascoltare ma fate in modo che queste cose non vi tnad api sunicena escano dalle orecchie, altrimenti qual lutilit del taror api sahisnuna bhakti-yoga? amanin manaden Se praticheremo il bhakti-yoga ci sentiremo soddikrtanya sada hari sfatti con quello che Krishna ci ha dato; se arrivano (ikstakam 2) delle sofferenze o dei problemi bisogna pensare: Bisogna sempre rispettare gli altri Vaiava, e non Oh, benvenuti! Dovete essere come Pariksit pensare di venire da Goloka Vndvana e di essere Mahrja; anche se la morte stava arrivando, lui era qui per farci servire. Chi lo ha fatto, anche se era soddisfatto. sannys da 20 anni, caduto con le donne e col deDovete accogliere i problemi con un sorriso, dovenaro. te pensare che tutto quello che accade il risultato Poi c' atma-nivedanam, donare il nostro cuore e la delle attivit compiute nelle vite precedenti, che sia nostra anima a Krishna. Dobbiamo riconoscere il buono o cattivo. Perch allora non sorridere? Doik-guru e il dk-guru allo stesso modo. Se il vete anche continuare a cantare Hare Krishna Hare 29

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Sesto Raggio uddha-bhakti Krishna, Krishna Krishna Hare Hare, Hare Rma Hare Rma Rma Rma Hare Hare. Penso che dovete scrivere queste cose nel vostro cuore, non scrivete sulla carta che poi si getta via. Se arrivasse una grande calamit o un problema dovete pensare che sia il frutto delle attivit passate oppure, se siete dei veri devoti, dovete pensare che Krishna ha fatto questo arrangiamento per mettervi alla prova, come fece con Draupad cos le sue glorie vennero conosciute in tutto il mondo. Dovete sempre sorridere e affrontare i problemi col sorriso, che siate ghaha o rinunciati. Non preoccupatevi per i problemi altrimenti non potrete fare il bhajana. Avete gi gustato tutte queste cose nella forma di maiale, cane o deva. Con questa forma umana invece, con questo corpo forte e con un guru autentico, dovete sempre cercare di praticare il bhakti-yoga e se arriva qualche problema prendetelo come il prurito. Se volete essere felici in questa vita e nella prossima, dovete avere bhakti. Fate la promessa di non desiderare niente, di desiderare solo la ka-bhakti. Siate forti e non fate nessuna richiesta materiale, non cambiate marito o moglie, siate soddisfatti, altrimenti diventerete come i cani e i porci che cambiano marito o moglie 40-50-100 volte. Quando sento di devoti iniziati che vogliono cambiare la moglie o il marito, allora penso che sarebbe meglio essere come cani o porci. Voglio sentire solo: Oh, Gurudeva! Ho un grande problema! Dov Brajendranandana? Dov Rdhik? Dov Lalit? Come posso servirLi? Come posso avere gusto nellascoltare hari-ktha? Io voglio solo sentire questi problemi. Dovete sapere con chiarezza che esiste solo un problema: aver dimenticato Krishna. Questo problema la radice di tutte le sofferenze. Krishna molto misericordioso e attraente. Lui vuole sempre dare la misericordia a tutti, ma noi non la vogliamo. Questo la causa di tutto, cercate di risolvere questo problema cos tutti gli altri se ne andranno. Se siete venuti da un puro devoto, da un guru autentico, dovete lasciare tutti i cattivi desideri del cuore e diventare come il flauto che al suo interno vuoto. Quando vi rifugiate in un guru autentico dovete lasciare tutti i pensieri su come avere successo nella vita e ascoltare solo hariktha. Dovete pensare: Ora mi rifugio in te. Cos il guru sar misericordioso e dar tutte le tattva nel cuore. Se coltivate dei desideri materiali non le potr dare. Se non siete completamente arresi a lui svilupperete desideri ma30 teriali e rigetterete le cose trascendentali. Dovete scriverlo nel cuore, da oggi cercate di seguire se volete essere felici; altrimenti non potrete lasciare il mondo materiale. Ora vi voglio spiegare delle cose che vi saranno di aiuto. Ci sono due tipi di passatempi: quelli di Krishna e quelli dei Suoi devoti. Quali sono i pi favorevoli per noi? Quelli dei Suoi devoti, perch ci insegnano a come servire Krishna che loggetto dellamore e quindi ci aiutano a raggiungere lo scopo. Quando Mahprabhu era a Puri, i Vrjavasi andavano a trovarLo e Lui chiedeva: Come stanno Rpa e Santana? Cosa stanno facendo? Come si mantengono? Come fanno il bhajana e come prendono prasada? I devoti rispondevano: Loro cantano e ricordano 24 ore al giorno, scrivono libri, ascoltano hariktha e vivono a Vrja molto felicemente. Non hanno casa e ogni notte dormono sotto un albero diverso. A quel tempo era molto pericoloso dormire allaperto per via della foresta e degli animali feroci. Noi pensiamo che loro cambiavano albero perch erano rinunciati e non erano attaccati a nessun luogo, ma questa non la verit. Li crediamo devoti di quel tipo ma non cos. Rpa e Santana stessi dicevano: Questi alberi sono qui da quando apparso Krishna e Lui si arrampicato su di loro. Questi alberi hanno visto i passatempi di Rdh e Krishna quindi non sono dei semplici alberi, sono entit trascendentali. Rpa e Santana pregavano: O albero, tu sei trascendentale, ti prego, sii misericordioso. Tu hai servito Rdh e Krishna con i tuoi fiori e i tuoi frutti. Rpa e Santana a volte andavano a Nandagaon, a volte a Vamsivat o al Rdh-kunda, a volte erano a Bandiravan dove Rdh e Krishna Si sono sposati con il rito gandharva. Loro pregavano: O Bandiravan, sii misericordioso con me! O Vamsivat, tu hai visto e realizzato la danza di Krishna con le gop, hai servito tanto, per favore sii misericordioso! In questo modo Rpa e Santana vivevano ogni giorno sotto un albero diverso. Anche voi dovete piangere dentro e pregare: Quando verr quel giorno che sar a Vndvana? In quel momento pregher Vamsivat, Bandiravan, Giriraja Govardhana, il Rdh-kua e il Syamakua. Anche noi dobbiamo piangere cos: Quando avr la fortuna di andare a Vndvana, quando a Navadvpa dove Mahprabhu predic con Gadadhara Pandita e cominci il sankrtan? Quando andr a Puri, a Gambhira e guster i sentimenti l espressi? Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Sesto Raggio uddha-bhakti O Krishna, sii misericordioso, o Rpa e Santana! Questo il problema; i Vaiava non hanno nessun altro problema, questo lunico loro problema. He Rdhe-vrja devike ca Lalite! He Nanda-suno kutah.. O Rdhike! Dove sei? O Lalit! Dove sei? O Nanda-suno, Krishna! Dove sei? Sto morendo, per favore vieni e dammi il Tuo servizio! Questo devessere il sentimento dei devoti. (Un devoto inizia a leggere la r Caitanya-caritamta Madhya-ll, capitolo 19 versi 126-127-128129-130). Traduzione di rla Bhaktivednta Swm Mhraja: kaiche asta-prahara karena r-ka-bhajana? tabe prasamsiya kahe sei bhakta-gana I compagni del Signore Caitanya chiedevano: Come fanno Rpa e Santana a impegnarsi nel servizio devozionale per ventiquattrore al giorno? Allora i devoti che venivano da Vraja glorificavano rla Rpa e Santana. aniketa dunhe vane yata vka-gana eka eka vkera tale eka eka ratri sayana In realt i due fratelli non hanno residenza fissa. Vivono sotto gli alberi; una notte sotto uno e una notte sotto un altro. Dovete sapere che io leggo e seguo sempre le istruzioni di Swmji. Anche voi dovete cercare di scrivere tutte queste cose nel vostro cuore. (Il devoto continua a leggere): vipra-ghe sthula-bhika, kahan madhu-kari iska-ruti-cana civaya bhoga parihari rla Rpa e Santana Gosvm vanno ad elemosinare un po di cibo nelle case dei brahmana. Poich hanno lasciato ogni genere di piacere materiale prendono solo un po di chapati duri e alcuni ceci fritti. karonya-matra hate kantha chinda bahirvasa ka-ktha ka-nma nartana-ullasa Portano con s soltanto un contenitore per lacqua e indossano una coperta strappata. Cantano sempre i santi nomi di Krishna, parlano dei Suoi divertimenti e danzano colmi di gioia. aa-prahara ka-bhajana cari daa sayane nma-sankrtane seha nahe kona dine Compiono il bhajana sia di giorno che di notte, dormono soltanto unora e mezza e a volte non dormono affatto. kabhu bhakti-rasa-stra daraye likhana caitanya-ktha sune kare caitanya-cintana Sono impegnati nello scrivere opere sul bhakti rasa nellascoltare i passatempi di r Caitanya e nel pensare a Lui. Questo il modo e il processo per praticare la bhakti in questo mondo. Non bisogna solo mangiare, mangiare e poi fare escrementi. Rpa e Santana cantavano sempre, ricordavano, scrivevano e leggevano dei passatempi del Signore Caitanya e di Rdh-Krishna. Questo il metodo per seguire la ka-bhakti, non c un altro modo. Quando Caitanya Mahprabhu sentiva queste cose, diventava molto, molto felice e nel suo cuore si alzavano onde di felicit e diceva a tutti: Siate cos anche voi. Anchio voglio che voi siate come Rpa e Santana; se non potete seguire totalmente, iniziate con poco e poi gradualmente cercate di incrementare. Dovete pensare che Krishna ci protegger e penser a tutto, dovete avere fede in Krishna come quella di Rpa e Santana Gosvm. Per noi esiste solo un problema: come poter seguire. Se risolviamo questo problema, anche tutti gli altri saranno risolti molto facilmente. Quando r Caitanya part da Puri per recarsi a Vndvana, attravers la foresta Jarikandha e diede la Sua misericordia alle tigri, ai leoni, agli elefanti, agli orsi e a tutti gli animali che cominciarono a cantare Hare Krishna. Anche gli alberi cantavano Hare Krishna. Era un miracolo, tutte le persone dei villaggi della foresta furono molto fortunate ad avere il daran di Mahprabhu e ascoltare il mah-mantra dalla Sua bocca. Poi Mahprabhu arriv a Vraja e divenne pazzo (unmata) di ka-prema. Vedendo la Yamuna, le foreste, Govardhana, non pot controllarsi e pens: Se rimango qui tutti verranno a sapere che io sono Krishna, quindi devo andare via subito. A quel tempo Vndvana era piena di foreste, ma in molti luoghi non cerano le tigri e i leoni, cerano i cerbiatti, i pavoni e i cuc, e Mahprabhu era sempre 31

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Sesto Raggio uddha-bhakti pazzo di ka-prema. Quando and a Kalya-gath si ricord: O, io ero l e ho controllato Kaliya. Quando era a Govardhana pensava: O, mi ricordo quando ho alzato Govardhana con il mignolo della mano sinistra ed ho anche fatto molti passatempi con le gop suonando il flauto in modo molto dolce. Cos Mahprabhu vagando per tutte le foreste di Vndvana si ricordava dei passatempi. I cuc cantavano come per dire: Krishna superiore a tutti! Ma le femmine dei cuc rispondevano: E Rdhik superiore. Krishna bello solo quando in compagnia di Rdhik, altrimenti no. Krishna porta la piuma di pavone solo perch sopra c scritto il nome di Rdhik e la posiziona sul lato sinistro della testa perch Rdh sempre alla Sua sinistra e la piuma vuole toccare i piedi di Rdhik! Ascoltando questi discorsi Mahprabhu diventava sempre pi pazzo. In questo contesto Balabhadra Battcrya accompagn Mahprabhu a Puri e per la strada si fermarono a Prayaga, il luogo dove si incontrano il Gange e la Yamuna e l incontr Rpa Gosvm. Caitanya Mahprabhu disse a Rpa Gosvm: Ora ti dar una goccia delloceano di rasa e con quella potrai capire tutto ci che vi contenuto. Gli diede la Sua misericordia e Rpa realizz ogni cosa. brahmanda brahmite kona bhagyavan jva guru-ka-prasade paya bhakti-lata-bija (C.C. Madhya 19.151) Se vagando per luniverso in svariate specie di vita, un essere vivente, per grazia di Krishna, ha la fortuna di incontrare un maestro spirituale autentico, ricever da lui il seme della pianta della devozione. Cos il bhakti-lata-bija? E il desiderio o la tendenza a servire Krishna, avere una forte fede nelle parole del guru, dei Vaiava e degli stra. Se un guru non segue le parole 32 degli astra e del suo gurudeva, significa che c qualcosa che non va in lui; ma se il guru un puro devoto e dice qualcosa che non scritto apertamente negli stra, le sue parole devono essere considerate pi degli stra perch un Vaiava di alta classe. Invece se il guru in contrasto con gli astra e i puri Vaiava, allora deve essere rigettato. Se per il guru dice qualcosa che non scritto ma che tutti i devoti accettano e approvano e inoltre canta e ricorda sempre ed un puro Vaiava, allora le sue parole valgono pi degli astra e quindi deve essere accettato. Il seme della pianta della bhakti (bhakti-lata-bija) il desiderio di servire Krishna e noi dobbiamo sviluppare solo questo desiderio: Mio marito deve servire Krishna, mia moglie deve servire Krishna, i miei figli devono servire Krishna, tutti i miei amici devono servirLo. Ma se sono sfavorevoli allora vanno lasciati subito. Se qualcuno pianta il seme della bhakti-lata nel cuore di una persona, allora un guru; se per non d questo desiderio di servire Krishna non lo . Voglio raccontarvi ci che mi accaduto questa mattina. Ero andato sulla spiaggia per cantare i giri e stavo ricordando specialmente questo verso (SB. 11.2.40): evamvratah svapriya-nama-krtya jatanurago drutacitta uccaih hasaty atho roditi rauti gayaty unmadavan ntyati loka-bahyah Quei devoti che hanno sviluppato ka-prema, che hanno superato lo stadio di bhva e hanno raggiunto ratisthiti, il primo bagliore di prema, cantano sempre il nome del loro amato: Govinda, Dmodara, Mdhaveti, Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

r Rati Majar

Sesto Raggio uddha-bhakti Rdhntha ... Questi devoti abbandonano ogni timidezza e diventano unmata, pazzi: a volte piangono di felicit e si rotolano per terra, a volte ridono senza una ragione e altre volte piangono molto amaramente. I devoti generici pensano che questi devoti siano pazzi, che non ci sia ragione di piangere o ridere, loro non possono capire. Persino Brahma non potr capire il loro comportamento. Chi non ha molto attaccamento per Krishna e chi non ha un amore come quello delle gop non capir. Ma questo il sintomo di un amore ed affetto di alta classe, noi non possiamo neppure immaginare perch piangono e si rotolano per terra. Cos camminavo sulla spiaggia e ricordavo questo loka, quando vidi una scena molto patetica che mi ha toccato il cuore: l cera un cane, era molto trasandato e aveva gli occhi incrostati di lacrime. Era un pastore tedesco, da giovane doveva essere stato molto bello e forte, ora per era vecchio e trascurato e cercava qualcuno. Lui andava a vedere e ad annusare tutte le macchine che arrivavano e con gli occhi molto tristi poi si sedeva. Ho chiesto ai devoti: Sta aspettando il suo padrone che sta camminando sulla spiaggia? Ma loro mi hanno risposto: No, no. Questo cane stato abbandonato perch era vecchio, il padrone ha pensato di non prendersene pi cura e lo ha abbandonato qui destate quando migliaia di persone vengono al mare. Ora il cane pensa: Dov il mio padrone? Lui mi amava molto e mi lavava con le sue stesse mani, mi voleva molto bene. Ma ora dov? Forse mi ha perduto. Lui un giorno torner e mi far salire sulla sua auto. Ricordando laffetto che il padrone aveva in passato, il cane sta l seduto e ricorda e piange. I devoti sono cos; perch le gop piangono per Krishna? Perch Rpa e Santana piangevano cantando: He Rdhe! Vraja-devike! He Lalite!? Quel cane piange per il padrone e a volte pensa: Devo morire, voglio entrare nel mare e annegare. Ma poi torna indietro pensando: Il mio padrone potrebbe ritornare. per questo che non muore. Le gop sono cos, vogliono morire ma poi pensano che Krishna potrebbe tornare perch quando partito ha detto: Domani o dopodomani torner. Anche voi potrete realizzare il cuore delle gop o di quei devoti che a volte piangono e a volte ridono pensando: Krishna di sicuro verr. Se persino un cane pu pensare cos perch non noi? Quel suo crudele padrone per non torner perch il suo amore ed affetto finito. Ma lamore di Krishna trascendentale e quindi sicuramente Lui torner, invece Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 quel padrone non torner mai pi dal cane. Il cane per sempre l che aspetta il padrone, nessuno lo cura, gli d da mangiare e nessuno lo porta nella sua auto, ma quando vede arrivare qualcuno pensa: Oh, il mio padrone sta arrivando. Ma poi piange ancora. Questo mondo fatto per ricordare, come una scuola dove possiamo comprendere molte cose. Oggi ho potuto realizzare perch le gop piangono tanto amaramente e si lamentano. Dobbiamo realizzare queste cose, ma non siamo in grado di farlo a causa delle speculazioni della mente, perci abbiamo bisogno dellaiuto di un devoto di alta classe. Un giorno quel cane morir e quel crudele padrone non torner. Ma Krishna non crudele, Krishna sempre misericordioso e il devoto non morir. Krishna torna dalle gop volta per volta a rappacificarle ma loro credono sia un sogno e pensano: Sono diventata pazza, credo di aver visto Krishna, ma in realt non Lho visto. In questo modo Krishna purificher il devoto che potr sviluppare facilmente ka-prema, come fecero Bilvamangala e Mdhavendrapuripda. ayi dina-dayadra ntha he mathura-ntha kadavalokyase hdayam tvad-aloka-kataram dayita bhramyati kim karomy aham (C.C. Madhya 4.197) Le gop piangono sempre cos: O mio amato Signore! Per favore vieni, io sto morendo. Devi darmi il Tuo daran e il Tuo servizio! ha ntha rmana preha kvasi kvasi mah-bhuja dsyas te kpanaya me sakhe daraya sannidhim (SB 10.30.39 e C.C. Adi-ll 6.71) Mio Signore, Mio caro amato! O Signore dalle forti braccia! Dove sei? O caro amico, rivelaTi alla Tua servitrice che soffre per la Tua assenza! Le gop non moriranno, ma il cane s ed anche il suo padrone. I devoti e Krishna non muoiono mai e un giorno Krishna sar costretto a dare il Suo daran e il servizio. Anche noi dobbiamo essere cos. Ci sono due tipi di raddh. Il devoto come un giardiniere e il guru gli d la misericordia di Krishna e la sua; il guru d il seme, il bhakti-lata-bija e il sdhaka giardiniere pianta quel seme nel cuore e lo annaffia con lacqua di ravana (ascolto) e krtana 33

Sesto Raggio uddha-bhakti (canto). Dovete sapere che gurudeva vi d il seme della bhakti ma se il terreno del vostro cuore non fertile, il seme non germoglier. Il devoto deve perci esaminare s stesso e vedere se il suo cuore arido e se ci sono pietre da togliere. Il maestro spirituale prima di tutto ara il terreno, rendendolo soffice, rimuove cio le anartha pi grossolane e le concezioni sbagliate dal cuore del devoto e poi pianta il seme. Il devoto quindi allinizio ascolter dal maestro spirituale su come superare gli ostacoli sotto forma di anartha. Il devoto poi inizia a dare lacqua al seme ascoltando dal guru e dai devoti che hanno dato il loro cuore al servizio di gurudeva. Come fece Pariksit Mhraja che ascolt da Sukadeva Gosvm, come Raghuntha das che ascolt da Svarpa Damodara, Mahprabhu e Rpa Gosvm. Quindi dobbiamo ascoltare dal nostro gurudeva o da un puro devoto, dal ik-guru. Ci sono molti ikguru ma tra tutti uno deve essere preminente, con lui possiamo aprire il nostro cuore e cos vi scriver tutto come in un libro aperto. Dopo lascolto verr krtana. Krtana non significa solo cantare le canzoni. Sukadeva Gosvami era il miglior krtanya del mondo ma non fece mai il krtan con i karatala e la mdanga, lui fece ka-ktha quindi il miglior krtaniya. Dobbiamo perci ascoltare da questi krtanya e poi compiere anche noi il krtan cos. raddh di due tipi: la prima lokiki-raddh e la seconda la raddh trascendentale. Lokiki-raddh non porter nulla; quando si rispettano i genitori e i parenti. La raddh trascendentale di due tipi: quella basata sulle affermazioni degli stra, cio servire Krishna e non lasciare mai il bhajana come fecero Haridasa hkura, i Pandava e Draupadi. Laltra raddh trascendentale lobhamayi raddh che nasce ascoltando i passatempi di Krishna come ad esempio il Dmodara-ll, quando Krishna piange e si fa legare dallamore e dallaffetto di madre Yashoda. Quando sviluppiamo il desiderio di servire Krishna come fanno Yashoda, i pastorelli o le gop, nasce la lobhamayi raddh. Se c solo fede negli stra e si pensa: Devo servire Krishna altrimenti soffrir si manifesta ravana e krtana di un certo tipo. Quando invece avrete lobhamayi raddh, fede con del gusto per servire Krishna, allora desidererete ascoltare il lamento delle gop, di come amano Krishna e vorrete servire anche voi in quel modo. Dovete sempre ascoltare dai devoti di alta classe altrimenti cadrete. Quelli che hanno cantato per ventanni e continuano a cadere pensando: Sono un 34 rinunciato. Non sono mai stati devoti. Loro hanno preso il daa e i vestiti color zafferano ma la loro mente e il loro cuore non sono mai stati tinti da ka-prema. Queste persone cadute non possono distinguere una persona caduta da un grande devoto. Dovete pregare Krishna e chiederGli di poter incontrare un devoto di alta classe e se siete sinceri Krishna arranger ogni cosa. Dovete sapere bene queste cose altrimenti non potrete ascoltare da nessuno, neppure in futuro. Queste cose sono molto confidenziali. Dovete cercare sempre associazione di alta classe cos lobhamayi-raddh giunger molto presto e si svilupper il desiderio di servire Krishna. Sdhu-sanga sempre necessaria perch senza sdhu-sanga la fede sar sempre debole e alla fine si abbandoner il processo e anche se la pianta della bhakti-lata gi cresciuta, alla fine si seccher. Quando, per misericordia di Krishna, gurudeva vi ha dato quel seme della bhakti, lo avete piantato nel vostro cuore e lo avete annaffiato con ravana e krtana, germoglier e spunteranno due foglioline. Dovete ascoltare attentamente; so che in tutti questi anni non avete mai ascoltato questi argomenti. I devoti coi quali vi siete associati non possono insegnarvi queste cose perch non le conoscono. Ascoltate e scrivete queste cose nel vostro cuore. Quando il seme germoglier spunteranno due foglie: kleyasatni e subhada. Quando spunta la prima foglia significa che tutti i tipi di sofferenze se ne vanno per sempre. Ci sar solo un problema: Krishna, dove sei? O gurudeva dove sei? Se seguite questo processo tutti gli altri problemi materiali se ne andranno, non dovete avere dubbi. Tutti i tipi di miserie, papa, tutte le cattive impressioni causate da attivit peccaminose e la tendenza a commettere peccati se ne andranno con lapparizione della prima foglia. La radice di tutte le attivit peccaminose avidya, aver dimenticato Krishna, per cui abbiamo dovuto prendere un corpo materiale e soffrire. Le sofferenze sono dovute alle impressioni delle vite precedenti, al prarabdha-karma. Persino i sannys brahmavadi che hanno raggiunto il livello del brahman e lo hanno realizzato devono subire il prarabdha-karma. Ma se si canta e si ricorda sotto la guida di un devoto avanzato, vedremo distrutti il prarabdha-karma, laparabdha, lavidya e tutto il resto. Quando spunter la prima fogliolina tutto verr bruciato e non dovremo pi provare queste sofferenze, questa kleyasatni molto potente. Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Quinto Raggio uddha-bhakti Poi verr la seconda fogliolina, subadha, e con lei tutte le auspiciosit. Nascerete in una famiglia di devoti n troppo ricchi n troppo poveri e avrete lopportunit di associarvi facilmente con i Vaiava. Non sarete malati e avrete un aspetto molto bello. La bhakti verr gradualmente e non avrete neppure il problema del divorzio perch non vi sposerete. Con questa seconda fogliolina della bhakti-lata verranno tutte le cose favorevoli. Vi voglio dare delle cose molto preziose; non dormite. Quelli che non ascoltano queste cose sono definiti tm-kati, uccisori della propria anima. Loro commettono un peccato peggiore del suicidio perch non ascoltano hari-ktha. Per loro tutto sar per sempre perduto. Quando la piantina un po cresciuta spuntano altre due foglioline: mokalakuta-kta e sudurlabha. Cosa significa mokalakuta-kta? E quando non si ha pi interesse per la liberazione. Vi faccio un esempio. Una persona vi sta soffocando e voi state per morire. In quel momento per arriva Krishna che vi salva da quel demone e voi siete molto grati, questo moka. Tutti in questo mondo soffrono cos, ma se cantate il nome di Krishna tutti i problemi se ne andranno, questo mokalakuta-kta. ravana, krtana e tutto il resto molto, molto pi elevato di moka. Non penserete mai di essere liberati, penserete invece: Voglio servire Krishna, il nome e ascoltare hari-ktha. Questo il sintomo della terza fogliolina. La quarta foglia sudurlabha. Significa che questo tipo di bhakti raro; non si otterr con le pratiche; solo con la misericordia di Krishna e del devoto si potr ottenere. Anche seguendo le regole ed i precetti per milioni di vite non potrete averla, specialmente quella di Rpa Manjari. Quindi sudurlabha significa ricevere quella bhakti molto rara. Poi crescono altre due foglioline: ka-karcit e viestm che significa servire costantemente Krishna ed essere sempre colmi di ananda. Ognuna delle sei foglie ha una parte esterna ed una interna. Quando allinizio spuntano sono chiuse su se stesse e la parte esterna che un po ruvida rappresenta la vaidhi-bhakti che si pratica nelle sampradye autentiche, la Rmanuja, Viuswm ecc.; poi quando queste foglioline si aprono, mostrano la parte interna morbida e tenera che rappresenta la raganuga-bhakti nella linea di r Caitanya Mahprabhu. La pianta deve essere continuamente annaffiata; ravana e krtana lacqua da dare alla pianta. Ci sono per molti tipi di ravana e krtana. Anche prima di prendere liniziazione da gurudeva ravana e krtana sono lacqua, ma acqua comune. Dopo aver ricevuto liniziazione ci sar un tipo speciale di ravana e krtana. Prahlada Mhraja ascolt da Nrada Muni di molte cose in genere, ma Raghuntha dasa Gosvm ascolt da Svarpa Damodara e da Rpa Gosvm altre cose pi confidenziali, quindi questi due ascolti sono diversi. Raghuntha dasa dopo aver ascoltato, chiese a Svarpa Damodara: Cosa devo fare ora? Svarpa Damodara rispose: Esternamente devi praticare la vaidhi-bhakti, mentre internamente devi pensare di essere una gop; nella tua siddha-deha devi ricordare di essere Ratimajar. Internamente devi servire completamente Rdh e Krishna ma esternamente nessuno deve comprendere i tuoi sentimenti. Questa una cosa molto elevata. Bisogna sempre sapere che acqua dare alla nostra piantina. Dobbiamo prendere solo lacqua pura che viene dal fiume, cio bisogna sempre ascoltare da un devoto nella linea di Rpa Gosvm. Questo fiume senza fine e scorre nel cuore del devoto. Lacqua che viene dalla linea di Rpa Gosvm molto speciale e potente. Dobbiamo cercare la fonte di questacqua e finch non si trova il devoto da cui proviene questo ravana e krtana non dobbiamo mai fermarci. Il giardiniere deve essere sia esperto che intelligente, altri35

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Quinto Raggio uddha-bhakti menti verr imbrogliato. Se prende lacqua da un torrente in cui si trova del sale e la dar alla pianta, far bruciare le radici. Dobbiamo essere molto esperti e riconoscere quale acqua buona da dare alla nostra pianta. Allinizio dobbiamo anche fare attenzione a non dare troppa acqua cantando: gupi, gupi, gupi, e ascoltando dei segreti confidenziali degli aa-kaliya-ll, della rasa-ll e dei passatempi amorosi di Rdh-Krishna nei cespugli, altrimenti il seme non germoglier ma marcir nel terreno. Il giardiniere diventa esperto in queste cose perch ascolta prima di prendere liniziazione e quando trova questacqua molto potente vedr crescere molto velocemente le prime sei foglie che saranno molto forti e grandi. A questo punto iniziano a spuntare cinque diramazioni: sono i cinque rasa coi quali il devoto serve Krishna con ananda (santa, dsya, sakhya, vtsalya e madhurya). Krishna penser: Come sono dolci, soffici e fragranti! e verr attratto. Solo adesso inizia ad apparire la piena bhakti. Dovete conservare tutti questi rami e onorarli, ma dovete prendervi cura particolare del ramo del madhurya-rasa. upajiya bade lata brahmanda bhedi yaya viraja, brahma-loka bhedi para-vyoma paya (C.C. Madhya-ll 19.153) Annaffiando il bhakti-lata-bija, il seme della pianta della bhakti germoglia e gradualmente la pianta cresce fino a superare le coperture delluniverso e raggiungere il fiume Viraja che divide il mondo materiale dal mondo spirituale. Raggiunger cos Brahmaloka, la radiosit del Brahman e superando quello strato arriver al cielo spirituale e al pianeta Goloka Vndvana. In questo mondo materiale quando una piantina supera il metro di altezza ha bisogno di un sostegno. Questa pianta invece non ha bisogno di nessun sostegno materiale finch non supera la copertura materiale. La bhakti-lata superer luniverso materiale e tutti i desideri materiali. Questo corpo pieno di desideri materiali ed composto da cinque elementi grossolani ma quando si arriver a Svarga non ci saranno questi desideri. Pi salir pi i desideri materiali se ne andranno. Si supereranno Bhur Bhuvar Svaha dove vivono i quattro Kumara. La piantina superer tutti questi sistemi planetari: Svarga, Bhur, Bhuvar, Svar, Tal, Talatal, Patala, Sutala, Rasatala, ecc e arriver a Viraja. A Viraja si trova Ka36 ranodakasayi Viu dove c la linea di confine, la tataha-bhva. A questo punto il devoto non ha gusto n per le cose materiali, n per il servizio a Krishna. Questo un punto molto delicato e il devoto dovr ascoltare di pi dal guru altrimenti non potr proseguire oltre Viraja e salire fino a Brahma-loka. L tutto sattva, non esiste tamo e raja-guna; a Brahmaloka c solo il desiderio di servire Krishna. Se ascolteremo da un devoto elevato potremo superare anche Brahmaloka ed entrare a iva-loka. Qui il Signore iva sar molto misericordioso e ci mander direttamente al paravyoma, dove vivono Laksmi e Nryaa. Cos il paravyoma? E Vaikuha. Qui c la bhakti ma presente dellopulenza, c Lakmi che serve Nryaa con opulenza. Lei non pu abbracciare Nryaa, Lo pu solo adorare. Lakmi qui non pu controllare Nryaa come fa Rdhik con Krishna, Lei non pu servirLo in un modo dolce, non come le gop che provano gelosia per Krishna. Lakmi non pu servire cos. Quindi se il devoto vuole solo la raganuga-bhakti e ascolta hari-ktha da un devoto nella linea di Rpa Gosvami, non si sentir soddisfatto e superer anche Vaikuha. Ma ora per superare Vaikuha la piantina avr bisogno di un supporto, se non si ha un supporto la pianta si fermer e c anche il rischio che si spezzi. tabe yaya tad-upari goloka-vndvana ka-carana kalpa-vke kare arohana (C.C. Madhya-ll 19.154) Situata nel cuore e annaffiata da ravana e krtana, la pianticella della bhakti cresce sempre pi. In questo modo raggiunge il rifugio e il sostegno dellalbero dei desideri dei piedi di loto di Krishna che situato eternamente sul pianeta conosciuto come Goloka Vndvana, nella regione pi alta del cielo spirituale. Spiegazione di rla Bhaktivednta Swm Mhraja: Nella Brahma-samhita detto: ananda-cinmaya-rasa-pratibhavitabhis tabhir ya eva nija-rupataya kalabhih goloka eva nivasaty akhilatma-bhuto govindam adi-purusam tam aham bhajami Adoro Govinda, il Signore primordiale che risiede nel Suo regno di Goloka insieme a Rdh, la personificazione della Sua potenza di felicit (hladini). Intorno a Loro stanno le compagne confidenziali di Rdh che sono espansioni della Sua forma corporea e sono ispirate e permeate dal Suo stesso rasa spirituale colmo di felicit. Goloka Vndvana il pianeta pi alto del mondo spiRaggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Settimo Raggio uddha-bhakti rituale. Per entrare nel mondo spirituale dopo aver superato la copertura delluniverso materiale, bisogna superare Brahma-loka, la radiosit spirituale. Nel mondo spirituale ci sono anche altri pianeti, chiamati Vaikuha, sui quali Nryaa adorato con rispetto e venerazione. Su questi pianeti predomina il santa-rasa e alcuni devoti che vi abitano sono legati a Dio da un sentimento di servizio detto dsya-rasa. Per quanto riguarda il sentimento di amicizia fraterna, a Vaikuha rappresentato da gaurava-sakhya, lamicizia con rispetto e venerazione. Laltro rasa di amicizia (virambha) su un piano di uguaglianza, si manifesta solo sul pianeta Goloka Vndvana. Superiore a questo servizio offerto al Signore il vatsalya-rasa (lamore parentale) e al di sopra di tutti c la relazione col Signore nel madhurya-rasa (lamore coniugale). Questi cinque rasa sono pienamente esibiti nel mondo spirituale nella relazione col Signore. Perci nel mondo spirituale la pianta della bhakti-lata trova rifugio e sostegno ai piedi di loto di Krishna. rla Nryaa Mahrja: I piedi di loto di Krishna sono come lalbero kalpa-vka, come pure i piedi di loto di Nryaa, ma non pienamente. Se chiedete a Nryaa: Voglio servirTi come Nrada o un altro devoto. Lui ve lo conceder. Ma se chiedete: Voglio sevirTi come fanno le gop. Non potr concederlo. Invece i piedi di Krishna non hanno limite e possono concedervi tutto: il santa, dsya, sakhya, vtsalya. I piedi di loto di Krishna possono portarvi al punto pi alto. Se date lacqua alla radice la piantina far i fiori e poi i frutti. Il giardiniere si trova qui sulla Terra e con lascolto la pianta assorbe lacqua e nutre le foglie, i fiori e i frutti che sono l a Vndvana. Il rasa gi nella radice, ma ora non si pu sentire il suo gusto; il succo si potr gustare solo quando i frutti saranno maturi e dolci. Quando il frutto maturo e un pappagallo lo becca, diventer ancora pi dolce. Lhariktha che si ascolter qui verr trasformata in un succo molto dolce. C per un problema: se il sdhaka qui e sta dando lacqua potrebbe entrare un elefante pazzo nel giardino che strapper la radice e la piantina seccher. Bisogna proteggere sempre la piantina da questi elefanti pazzi, se non lo fate migliaia e migliaia di elefanti pazzi entreranno e strapperanno la piantina. Questi elefanti pazzi sono le vaiava-aparadha. Dobbiamo sempre preoccuparci delle Vaiava-aparahda altrimenti penseremo: Per il bene del mio gurudeva taglier la testa a quel devoto. Questo accade perch non si comprende il cuore di gurudeva che prima di tutto un vaiava, lui non separato dai devoti e chi invidioso di altri devoti un falso devoto. Non dobbiamo mai criticare ed essere invidiosi, dobbiamo invece sempre cantare e ricordare cos la pianta della bhakti crescer altrimenti verr distrutta e cadremo. Dovete anche sempre onorare il dk-guru e il ik-guru. Non dovete fare differenze tra dk e ik guru altrimenti la pianta della bhakti morir. yadi vaiava-aparadha uthe hati mata upade va chinde, tara sukhi yaya pata (C.C. Madhya-ll 19.156) Loffesa ai piedi di un vaiava commessa dal devoto mentre coltiva la pianta della bhakti nel mondo materiale, paragonata ad un elefante impazzito che entra nel giardino e sradica la pianta distruggendola. In questo modo la pianta si secca e muore. Dovete stare attenti a questo elefante pazzo che pu sradicare la vostra piantina o mangiare le foglie. In questo caso le foglie potrebbero ricrescere di nuovo ma se verr strappata la radice, non ci sar rimedio. Il termine upade in questo verso significa fare offese volontariamente se sono inconsapevoli forse riavrete una possibilit. Nellaltro caso non sar possibile. Se fate unoffesa consapevole e poi vi rifugiate nel Vaiava che avete offeso e continuate a cantare lharinma, forse Krishna vi perdoner. Perci il giardiniere deve stare sempre allerta affinch nessun elefante pazzo possa entrare nel suo giardino. Non scherzate troppo con i Vaiava, potreste commettere aparadha. Dovete scherzare in modo dolce e umile, come facevano Mahprabhu e Nityananda Prabhu, altrimenti il vostro scherzo potr diventare vaiava-aparadha. kintu yadi latara sange uthe upasakha bhukti-mukti-vancha, yata asankhya tara lekha (C.C. Madhya-ll 19.158) Talvolta delle erbacce non volute come la gramigna dei desideri materiali e della liberazione dal mondo materiale crescono insieme alla bhakti-lata. La variet di queste piante indesiderabili illimitata. nisiddhacara, kutinati, jva-himsana, labha, puja, pratisthadi, yata upasakha-gana (C.C. Madhya-ll 19.159) 37

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Settimo Raggio uddha-bhakti Le erbacce che crescono assieme alla pianta sono: avere un comportamento non adeguato per chi desidera diventare perfetto, un comportamento duplice e ipocrita, un comportamento violento, coltivare il desiderio di profitto materiale e il desiderio di ricevere riconoscimenti e onori. seka-jala pana upasakha badiyaya stabdha hana mula-sakha badite na paya (C.C. Madhya-ll 19.160) Se non si strappano le erbacce e si d acqua senza discriminazione, le erbacce cresceranno mentre la bhakti-lata cesser di crescere. Ci sono due tipi di upasaka, erbacce: quelle che crescono attorno alla pianta e la soffocano e quelle che spuntano dalla radice della bhakti-lata e che formano delle vere e proprie piantine. Queste ultime vanno tagliate altrimenti la pianta della bhakti non crescer forte. Le altre erbacce che rappresentano tutti i vari tipi di desideri materiali, di mukti e le cattive abitudini, vanno sradicate completamente. Se darete acqua alla vostra pianta senza strappare le erbacce, queste assorbiranno tutta lacqua e la pianta si indebolir sempre pi. Non dovete invece sradicare quelle piantine che crescono dalle radici della pianta perch altrimenti la danneggerete. Questo tipo di piantine rappresentano i diversi tipi di bhakti, la sanga-siddha-bhakti, laropa-siddha-bhakti, la jna-mira-bhakti, la karma-mira-bhakti e la yoga mira-bhakti. La bhakti di Dhruva non bhakti pura perch ci sono dei desideri materiali, la bhakti di Prahlda non vera bhakti perch c aivarya, consapevolezza dellopulenza del Signore. La bhakti di Hanuman pura ma lui non pu svolgere ogni tipo di servizio, limitato. I Paava hanno una bhakti pi pura. Loro sono della famiglia di Krishna ma allo stesso tempo sanno che Lui Dio. Uddhava pi dei Paava perch lamico intimo di Krishna ma anche lui limitato. Anche la bhakti di Vaikuha e quella di Rukmini e Satyabhama sono rami che vanno tagliati, come pure il santa-rasa, il sakhya-rasa, il dsya-rasa e il vtsalya-rasa. Lunico ramo che dovete lasciare il madhurya-rasa nella linea di Rpa Manjari. Se volete potete servire Nryaa, Jaganntha, dipende da voi dove volete essere; dipende dalla posizione costituzionale della jva, ma se siete nella linea di Caitanya Mahprabhu siete dei Vrajavasi. La pianta della bhakti-lata giunge a Gokula poi prosegue per Govardhana e giunge infine al Rdh-kunda. Qui ci sono bellissimi boschetti, tantissimi fiori e una buonissima fragranza. La pianta si ferma e inizia a fiorire e a fare i frutti. Il devoto si trova qui, nel mondo materiale e gusta il frutto degli aa-kalya-ll ma ha un forte desiderio di essere l. Lascia cos il corpo e diventa siddha e in un attimo si trova l a servire Rdh e Krishna direttamente. Questo lo scopo ultimo di ogni jva ma ci deve essere solo pura bhakti. Gaura Premanande!

38

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Settimo Raggio Forum

Bhagavanera Ktha
Il Messaggio di Dio
r rmad Bhaktivednta Swami Mhraja
Le persone demoniache non sanno cosa v fatto e cosa non v fatto. In esse non c n purezza, n comportamento corretto, n verit. (rmad Bhgavad-gt 16.7) Queste persone dicono che questo mondo irreale, non ha fondamento e nessun Dio che lo controlla. Dicono che il prodotto del desiderio di sesso e non ha altra causa se non la lussuria. (rmad Bhgavad-gt 16.8) Seguendo queste conclusioni le persone demoniache, che hanno perduto s stesse e son prive dintelligenza, si impegnano in attivit nefaste e orribili con lo scopo di distruggere il mondo. (rmad Bhgavad-gt 16.9) Rifugiandosi in uninsaziabile lussuria e assorti nella concezione di orgoglio e di falso prestigio, le persone demoniache cos illuse, prestano sempre giuramento ad attivit empie e sono attratte dal non permanente. (rmad Bhgavad-gt 16.10) Essi pensano che gratificare i sensi sia la prima necessit della civilt umana; cos fino alla fine della loro vita la loro ansiet non conosce limiti. Prigionieri di una rete composta da centinaia di migliaia di desideri e assorti nella lussuria e nella rabbia, essi si assicurano il denaro per la gratificazione dei sensi con mezzi illeciti. (rmad Bhgavad-gt 16.11-12) Le persone demoniache pensano: Oggi ho questo denaro e secondo i miei piani domani ne avr di pi. Oggi possiedo questo e in futuro sar sempre di pi. Lui mio nemico e devo ucciderlo e lo stesso far con tutti gli altri miei nemici. Io sono il padrone di tutto. Sono il goditore. Sono perfetto, potente e felice. Sono luomo pi ricco circondato da parenti aristocratici. Nessuno pi potente e felice di me. Far sacrifici, far la carit e cos potr gioire. Cos queste persone sono illuse dallignoranza. (rmad Bhgavad-gt 16.13-15) Perplessi per varie ansiet e prigionieri della rete dellillusione, essi diventano molto attaccati al godimento dei sensi e cadono nellinferno. (rmad Bhgavad-gt 16.16) Compiaciuti ed impudenti, illusi dalla ricchezza e dal falso prestigio, essi egoisticamente compiono sacrifici che sono tali solo di nome, senza seguire nessuna regola o precetto. (rmad Bhgavad-gt 16.17) Confusi dal falso ego, dalla potenza, dallorgoglio, dalla lussuria e dalla rabbia, le persone demoniache diventano invidiose di Dio la Persona Suprema che situato nel loro stesso corpo e nel corpo di ogni essere e bestemmiamo contro la vera religione. (rmad Bhgavad-gt 16.18) Chi invidioso e cattivo, il pi infimo tra gli uomini, viene da Me gettato nelloceano dellesistenza materiale, allinterno di varie specie di vita demoniache. (rmad Bhgavad-gt 16.19) O figlio di Kunti, nascendo ripetutamente tra specie di vita demoniache, queste persone non possono mai avvicinarMi. Gradualmente vengono immersi nella pi abominevole tra le esistenze. (rmad Bhgavad-gt 16.20) Questi loka della Gta ritraggono le tendenze demoniache. E da tempo immemorabile che esistono due tipi di esseri umani nel mondo. Il primo tipo costituito dai devat, laltro dagli asura che sono tendenzialmente allopposto dei devat. I n tempi antichi vi erano uno o due asura, come ad esempio Ravana che travestito da sannys rap Sita-dev, la spo39

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

Settimo Raggio Forum Bhagavn Rmacandra incontrando cos la sua distruzione. Attualmente le persone della dinastia di Ravana sono aumentate di milioni di volte e ognuna di esse si impegna in una competizione per rapire Sita. Come risultato di ci o sulle basi dei loro ideali che spaziano in molte direzioni, gli asura sono diventati nemici gli uni degli altri. Ognuno di loro pensa furbescamente di poter gioire di Sita-dev, la Lakmi di Bhagavn. Tuttavia, come Ravana, tutti incontreranno la distruzione propria e quella della loro dinastia. In questo mondo sono nate persone estremamente potenti e grandi come ad esempio Hitler. Invasi dal desiderio di gioire della Lakmi di Bhagavn, tutti furono distrutti, stanno per essere distrutti e saranno distrutti. Questo tipo di tendenza ingiustificata per il godimento sta alla base dellaffermazione: Nella dispensazione della provvidenza luomo non pu aver riposo. I demoni non possono comprendere in quali attivit impegnarsi e da quali trattenersi. Mentre si cura un malato, bisogna considerare ci che gli pu essere favorevole e ci che gli pu essere sfavorevole. Infatti allo scopo di fermare le tendenze demoniache degli uomini, che si manifestano nella malattia di sannys ipocriti come Ravana, imperativo cambiare gli istinti delle persone. Mentre si cura un malato bisogna porre attenzione alla pulizia di ci che lo circonda e proibirgli le cose che non gli sono di aiuto. Similmente nel tentare di trasformare gli istinti demoniaci, bisogna stabilire una societ umana che pratichi la purezza, il comportamento corretto e la verit. E impossibile curare la malattia ingannando le persone con affermazioni del tipo: Tante strade quante opinioni, e considerare perci che non c differenza tra la purezza e la contaminazione, tra il comportamento corretto e scorretto, tra la verit e la menzogna. Gli asura che si sono rifugiati nella menzogna, si trovano in unignoranza tale da accettare il proprio corpo come lunico centro di azione, nonostante sperimentino la natura temporanea del corpo ad ogni istante. Essi non capiscono che lanima il vero soggetto e che il corpo irreale. Illusi dalla teoria dellevoluzione, sono giunti alla conclusione che anche nel gigantesco corpo delluniverso non vi anima. Essi non ricercano ltm o la coscienza, ci che occupa il corpo materiale. Similmente, sommersi dallillusione, essi non possono comprendere che luni40

r rmad A.C. Bhaktivednta Swm Mahrja

verso, il corpo gigantesco, ha unanima che lo presiede. Essi guardano al gigantesco corpo delluniverso come a semplice materia inerte, proprio come essi si identificano con il loro corpo grossolano. Quando prendono in considerazione una qualsiasi questione, gli asura fanno delle affermazioni conclusive dicendo semplicemente che tutto naturale. Tra queste persone, chi possiede unintelligenza materiale pi avanzata risolve la questione riferendosi a tutto come impersonale o non manifesto. Tuttavia esiste una natura eterna che si trova oltre la creazione manifesta e non manifesta, ma gli asura non hanno il pur minimo interesse ad investigare su ci. Avendo perso la loro intelligenza e capacit di vedere nel futuro, queste persone compiono molte attivit feroci che sono dannose per il mondo. Come risultato di tutte queste azioni malvagie, oggi stata inventata la bomba atomica. I loro piani non saranno mai di nessun beneficio per il mondo. In tempi antichi rifiutando r Ramacandra e lavorando apparentemente per il bene delle persone comuni, Ravana fece dei piani per costruire una scala che conducesse in paradiso. Alla fine tuttavia egli non ebbe successo nel soddisfare i suoi desideri. Similmente gli asura di oggi hanno fatto molti piani per il bene delle persone comuni, ma i piani di un asura Raggi di Armonia Vol. III ~ N.2

Settimo Raggio Forum non sono in armonia con i piani degli altri asura. Alcuni dichiarano che i loro piani sono perfetti e che quindi tutti devono votarli e appoggiarli. Il gruppo opposto dice che anche i loro piani sono i migliori e che perci sarebbe giusto che tutti li appoggiassero. In questa epoca di votazioni, chi bisogna appoggiare? Poich tutti hanno opinioni discordanti, il piano degli asura di costruire la scala che porta in paradiso, fallisce prematuramente. Essi non sono in grado di dare la pace al mondo poich hanno perduto lintelligenza e sono privi di visione. Ma tutti sono comunque sempre daccordo su un punto: gioire della Lakmi di Bhagavn e rigettare Lui. Ogni asura orgogliosamente sente che non esiste nessuno intelligente e degno come lui. Influenzato dallillusione e dallirreale, i desideri che lo spingono ad agire sono tutti maligni. Nonostante ci ogni asura persiste in queste attivit irreali e prova ad espandere il suo dominio con limbroglio e la furbizia. Le linee di pensiero degli asura che sono impuri e che si sono rifugiati nellirrealt, sono illimitate. Travestiti da cosiddetti capi di stato e pensando di fare del bene alle proprie nazioni, essi si fanno trasportare completamente nel vortice di questi pensieri. Fino alla fine della loro vita rimangono assorti nel fare arrangiamenti per le proprie facilitazioni: Il mio godimento, il godimento dei miei figli, il godimento dei figli dei miei figli, il godimento dei loro figli e il godimento dei loro figli. In questo modo gli asura pensano costantemente al godimento dei loro sensi, inventano vari metodi di godimento dei sensi per rafforzare i loro affari. Tuttavia il loro godimento dei sensi porta solo sofferenze. Desiderando mitigare le sofferenze e soddisfare il loro godimento dei sensi, gli asura raccolgono soldi con mezzi ancora pi illeciti e si impegnano sempre pi nella violenza e nelluccidere. Nonostante raccolgano crore e crore di rupie per soddisfare il loro illimitato godimento dei sensi, i loro desideri non vengono mai soddisfatti. Colui che esperto nellaccumulare soldi con mezzi illeciti diventa preminente. Gli asura non sono tranquilli nellaccumulare unenorme ricchezza con mezzi illeciti poich sono prigionieri di centinaia e centinaia di desideri e sono devoti della lussuria e della rabbia. Dallaltra parte i loro oppositori non sono meno esperti nel rubar loro la ricchezza con mezzi illeciti perch sono anchessi prigionieri degli stessi desideri. Come pu la competizione tra gli asura di accumulare ricchezza portare del beneficio alla societ umana? Le azioni degli asura non possono mai portare a una soluzione del problema che si Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2 esprime in questa affermazione: Nella dispensazione della provvidenza, gli uomini non possono trovar riposo. Gli asura pensano sempre a quanti soldi hanno risparmiato: Oggi ho guadagnato tanto con questo affare losco. Domani aumenter il prezzo di questa merce e avr pi profitto. Il mio saldo in banca che oggi cos, domani diventer cos. Nel futuro potr quindi aumentare il mio conto in banca. Quel mio nemico stato distrutto e laltro sar presto rovinato. Molto presto mi liberer cos da tutte le ansiet. Siccome sono molto abile nel distruggere i miei nemici, sono di fatto Bhagavn. Che bisogno c di cercare Dio? In questo modo, immersi in questi pensieri demoniaci, gli asura non si prestano allascolto degli argomenti immortali e del messaggio di Bhagavn. Essi dichiarano: Chi Bhagavn? Io sono Bhagavn! Poich sono abile nel godere del mondo accumulando ricchezza con metodi illeciti, io solo sono Bhagavn. Io solo sono il goditore, sono felice, potente e perfetto. Chi privo di potere e ricchezza mi onorer accettandomi come Bhagavn. A che scopo chiamare qualcun altro Bhagavn? Pensando in termini di ricchezza e seguaci, gli asura non considerano nessuno pi grande di loro. Illusi dallignoranza essi suppongono che la loro ricchezza rester salva nei depositi degli yaka, i deva celebrati per la loro ricchezza. In questo modo le loro menti li imprigionano nel luogo della delusione e cadono in una vita infernale impura caratterizzata dalla lussuria e da altri desideri sensuali. Qualunque tipo di yaja compiuto dagli asura viene fatto al solo scopo di ottenere ricchezza, onore e prestigio e viene compiuto con egoismo e violenza. Gli asura compiono yaja (sacrifici) con orgoglio, solo per ottenere fama e senza seguire le regole degli astra. Spinti da unintelligenza contaminata dal falso ego, dallorgoglio di considerarsi potenti, dalla rabbia e dalla lussuria, essi pensano: Questo il mio corpo, quello il suo corpo, io sono Hindu, lui Musulmano, sono Bengali, lui Tedesco, lui un Inglese, e cos via; in questo modo essi si impegnano in atti di violenza uccidendo le persone. Bhagavn fa in modo che la Sua daivi-my strazi questi crudeli e violenti nrdhama (i pi bassi tra gli uomini) con il suo tridente epoi li getta in vari tipi di vite inauspisiose, impure e demoniache. Avendo cos ottenuto ripetutamente nascite demoniache, questi sciocchi asura non sono in grado di comprendere r Bhagavn e i discorsi riguardanti il Suo nma, la Sua rpa e i Suoi ll. 41

Settimo Raggio Pubblicazioni In queste precarie circostanze, la Persona Suprema Svaya Bhagavn, la Verit Assoluta, apparso circa 500 anni fa nel supremo tra i sette luoghi sacri, rdhama Mypura a Navadvpa dhma, per liberare gli esseri viventi condizionati. A quel tempo il Signore potenzi specificatamente alcuni dei Suoi cari associati a redigere libri che contenessero la vera spiegazione ed essenza di tutti gli stra Vedici. Tramite questa letteratura il Signore desider instillare nel cuore di tutte le persone la bhakti che la radice della divya-jna, la conoscenza trascendentale. Tutti questi libri, ad eccezione di tre o quattro, furono scritti in Sanscrito. r Rpa e r Santana Gosvm furono tra i pi elevati e confidenziali associati di r Caitanya Mahprabhu e la Jva Gosvm che era molto caro a r Rpa e r Santana, estrasse lessenza di tutti gli stra e scrisse i Sa-sandarbha e altri libri in Sanscrito. Attraverso i loro sforzi, Svaya Bhagavn manifest il Suo confidenziale desiderio esprimendo il Suo ll di liberare le jve di questo mondo. Coloro che sono incapaci di accertare il vero significato degli stra sono obbligati ad interpretarli secondo la loro comprensione relativa. In alcuni casi queste persone accettano solo un significato parziale degli stra; in altri casi la loro interpretazione copre il vero significato e in altri casi ancora adottano una visione opposta allintenzione originaria. rla Jva Gosvm non si trova in nessuna di queste tre categorie di persone e le istruzioni che fluirono dalla sua penna sono le istruzioni conclusive di rman Mahprabhu, che equivalgono alle istruzioni contenute nei Veda, Upaniad, Mahbharata e rmad-Bhgavatam. Prendendo come base limpeccabile e completa spiegazione di queste istruzioni, circa quattrocento anni pi tardi, rla Bhaktivinoda Thkura, conosciuto come settimo Gosvm, (che apparve non lontano da rdhma Mypura, il luogo di nascita di r Gauranga), essendo di cuore tenero e immedesimandosi con le pene delle jve, scrisse il Jaiva-dharma in lingua Bengali. Questo libro di beneficio per tutti gli esseri umani, essendo oltre le distinzioni di razza, casta, religione, luogo e tempo. Non solo questo, di beneficio anche per le jve che nascono in altre specie di vita, siano pietre, animali, uccelli, insetti, pesci o altre entit mobili e immobili. (Dallintroduzione di r rmad Bhakti Prajna Keava Gosvm Mahrja)

Jaiva-dharma
Seconda Parte
Quasi tutte le tradizioni religiose del mondo adottano vari metodi per propagare le loro idee. Con questo obiettivo vengono pubblicati libri in molte lingue. E evidente che nel regno delleducazione secolare, vi sono livelli elementari, intermedi e avanzati, cos come branchie della conoscenza ad un livello basso e altre ad un livello pi alto. Allo stesso modo, evidente e ammesso universalmente da coloro che leggono e sono profondamente eruditi nello studio comparativo delle religioni, che vi sono delle gradazioni di conoscenza negli insegnamenti metafisici delle diverse tradizioni religiose. Tra tutte queste ideologie religiose, le istruzioni date da r Caitanya Mahprabhu sulla religione di prema (puro amore) sono le rivelazioni pi elevate da tutti i punti di vista. Sicuramente se i pensatori impaziali venissero esposti a questa sublime comprensione, accetterebbero questo dato di fatto senza discutere. Tutti vogliono essere ispirati da insegnamenti e ideali elevati ma come pu questo desiderio positivo portare frutti? E con questo pensiero in mente che la grande personalit liberata e gioiello della corona tra lelite educata, rla Bhaktivinoda Thkura con il suo personale esempio stabil il supremo ideale di vita spirituale e scrisse molti libri sul vaiava-dharma in diverse lingue. In questo libro scritto con un linguaggio semplice, possibile trovare una vera descrizione degli insegnamenti di r Caitanya Mahprabhu. E per questo che i pensatori religiosi del mondo considerano questo Jaiva-dharma la quintessenza di tutti i libri. In questo mondo gli scritti pi antichi sono i Veda. I loro corollari che includono le Upaniad e altre opere scritte da r Vysadeva (come il Vednta-utra, il Mahbharata e lo rmad-Bhgavatam) sono tutte opere conosciute. Nel corso del tempo sono stati scritti vari libri ispirati dagli ideali enunciati in questa letteratura. Essi sono stati diffusi largamente e perci sono molto popolari. In questi libri non troviamo solo una variet di pensieri e di punti di vista distinti e contrastanti ma anche una reciproca esclusivit, una polarizzazione di dottrina e una filosofia speculativa. Ne sono risultati sconvolgimenti e calamit della realt religiosa che continuano ad essere presenti anche oggi.

E imminente luscita della Seconda Parte del Jaiva-dharma tradotto in Italiano.

42

Raggi di Armonia Vol. III ~ N. 2

La r Gauya Vednta Samiti sta lavorando per il genuino beneficio e lauspiciosit del mondo predicando il bhakti- vednta e io considero imperativo che ogni Vaiava cooperi con questa Samiti.
mad Bhaktivednta Abhay Caranaravinda Dasa
Da un articolo intitolato Vedntavitta Krishna pubblicato nel r Gauya Patrika nel 1957.

? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? 'V ? ? ? @3 ? YH@@N? (@@ ? ?Y(@@@3? ? ?5@@@@@? ? H@@@@@@N ? ?Y(@2?6@@3 ? ?5&Of@@ ? ? ?YH@g1@N? (@@?f?@'V ? ? ?MY(@?g5@@'V? (@@@@?f?K6@ ? ?M0@@@2Og@@@@'V@4 ? ?Y0@@@&Ofh@'I?V? @@@@3? ? M(@@ ? Y0@@@@@2W?fh@@K)@@4I @? ?M@? ? ?@@? ?Y0@@? ? ?M?M(@@@@7 0@@@@@ ?@@@@@4VI? ?5@@@? ? Y(@?@? @@ @@@@@@@V2W K)@@@'@4V? ?@@@@? ? 5@@@@?@? @@@@@@@@ ?X)@@@@@'I ? @@@@@@@N ?Y0@@@@@@&O? X)@@@@@@@? ?YY0@@@@@? ? 1@@@2W Y(@@@@ ?X6@@@@@@? M((@@@@@@? @@@@@@@? ? ?M(@@@@V@@&W M0@@@@@@@@@? ? ?Y?@@?e1'I?4I@4I? ?Y0@@@@@@@K&W? @@@@@?4V ?M0@@@@@@@@@@@@? ? ?5(@7?eX6@@@@)@@@@4I? ?K6@@@@'V? ?Y0@@@@@@@@@@@@@@? ? ?@@@J?fK6 @@ ?@M(@@@@@@V? @@@@ @@ M(@@@@@@@@@@@@@@@N @@@@@@@? ? ?@@@N?g?K @4V? H@@@@@@@@@@? @@@@3? ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 ? ?@@&*?hX62W@@@@'V ?Y(@@@@@@@2O @@?@@NV? ?Y+R0@@@@@@@@@@@V?@@?@@@@@@@ ? H@&WW?fh@@?K6' Y(@@@@@@@? @@@@@@'V @@@' ? 5 ?@ 5@@@@@@?@? @@?5@2T6@@@2O??@?K6@2O?L@@@@@@3? ?@O?heg?1@@@@@@N? ? 1@S? ?H@@@@@@7? 1 ? X>3? @ ?@@? ?@ Y(@@@@@@J? L@?@@'V? @@@@@3? ?Y?M@?@@@? 0@7? 1@@@@@@? ? ?@@&7? ?@OY@@@NV? X)@@@@@N ? H@&WW? @? ?H5@@@@@@@N? Y(@@@'3?fhM0M0M+R(@2W? ?L@@@@@3N? ? ?Y(@@? Y(@@@@@@@@ @@@@@@@@ ,S?@@@ @@@>&O @2 @@@@@@ ? ?5@@ ?@e?/I?eh5@@@@@@@@@@? L@@@@@@Neh?@7?62O?W? 1@@@@@'V ? H@@@ ?X)@4Vh@@@@@?@@@?Y. ?@@@@@@3g0@@@Y&W? ?M0@?@@T L@@@@@@3 ? 5@@7J? X6@3?/I?e?H@@@@@@@@@?.W ?@@@@@@@f0@@@@@ ?1@@@@@@ ? @@ K))@@@'I?@@@@@@?@@@2W? ;X@4V??5@@@@@@@@@Y ?1)@@@@@'?0@@@@@&O @@@@@@N??M?M ?L1@@@@@N? @@@@@@ ? ?H@2&W ?XX)@@@@@@@@@@7?@@V?e@? ?XX)V@@@@@@@Y@@2W?2W ? ?5C?W? X))@@@@3 @@@@'V ? H@N? ?X6@@@@@@@N?W?@@@? @@@@@@X& ?L@@@@@@@@&O ?XX)@@@@N? ? 5@ @@@@@@ ? @@3? 1@@@@@3?@@ @@@@@&@2W? ?L@@@@3? ? ?H@X@? X)@@@@@?@J ?H@@@@&WO? ?H@@@@@? ? ?@@?@? ?X)@@@@@@?@? ?)@@@@@N ? ?X@? X6@@@@@? ?YY(@@@&W? (@ ?X)@@@@3N? ? @@7? K ?,@@@@2W L@?@@@ ? @2W? ?)@@@?@?@'V? XL@@@@@4V )@@@@@ ?X@V2O ?@@@@@3? ? ?@@@@@ ?1@@@@@? ? ?Y0@ ?1@@@@@X'R.? ?X)@@@@N ? Y. ?XX)@@@@@@'? )@@@@@@@S? ?@?@@&O? ?@ X)@@@3 ? .WO? 8@@J ?X)W@@N? ? ?X)@@@@@'V ?Y0@&O@? ?H@@*? ? ?@ X)@@@@@3 ?Y0@M@I?@? ?5@@S? ? ?L@@@@ ? ?5W@J? ? @@@@ ?1R@ ? ?/R( @@@@@@@@ H@V@@7 H5@@@&O? ?X)?@@ ? ?U @@@@@@N? 5@@@&W @@& 5@@@&W @@& X)S@ ? ?5@@ 1@@@@@'V /V@@@JW? ?H@@@?W? ?X)@ ? ?@C? X)@@@@@'V? U@@@ ?5@@@* L@ ? ?L1@@@@@'V @@ ?Y(@@&7? ?@@@&W H@ M0@@ ? @@ Y(@@@JW? ?1@@J? @@N? /R0@@@4I4?04?0@4I?eh M0@@@@@? ? @4V?+V @@ X)@@@@@3 ,@@@7? ?L@@ L@ U@W@@@@@ ? L@'?@'I? ?L@@@@@@@@ X@@& ?H@@N? ?13?h?@eM@IM(@@@@@@@@@@@@@@@@4I??M04I??M?M0@@@@@@@@? ? ?1@@@@@4I?fh?M0@@@?Y0@4?0@@@@4I?2W@@@@'Ieh?H@? M@?(@@@@@@@@@@@@ @? ?@ 1@@@@@?@N? ?@@@@JW? ?5@@ ?L@?f?@f(2?@O?@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@0@@@@@@@@@J? @?ehY0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 ? ?L@@@X6@@4I?f?M@?0@@@@@@@@@@2O?e?K)VK6@@@@@4V?fh7? X)@@@@ H@@@7? ?@@@@? ? 1@ @@V??@?@eX/f@OY@@@@4I?g?5 ?L@@@@@@'V ?Y(@@@J? ?1@@J? @@@?e@?fh@?@2O??K@OK6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W ? L@@? 1@@@ ?5@@@@ ?L@@ ?Y(?0@?M@I@? @@@@ ?Y@Ne?@ K6@@?K@OK@?6@@@@@@@@@@@@J? @@@@@@@@@@@@@@2?)@@@ @@@@@@@@ ? ?1@Ne?K6@?@@@@@@@@@2W@?e?K6@?@fh.W@@@@@4V?f?@J? @? @2?6@@'IfH@N? ?Y(IM0@@@@@@@4?@I? X)@@@2T/@? ?@@@@7 ?H@@ ?@@3eh@? ? ?X6@ K6@@4V?Y(@3? @@@4IM H@@@@? ?5@@ ?YY(@@@@@@@@@? (@@@X)@@@@@? ?L@7 L@@@ ? Y(?0M(@@@@@@@@@@@@@@@@4VI? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@' ?)@@@@@@@? ?@@@ 1S ?@O? ? @? )@?@@'?(@@7? ?X)@@@V?@?@? ?H5@@@@* ?@@@ ?YY(@@@7?X62OK@? U3 ? X)@@@@@@@@W? W@@@@@@@@& ?M?M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4V? 0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V L@@@'R@@ ?5@@@Y&W @@@& ?@@@ Y((@@@2W @@@? 5@ ?@ ? @? ?@@@@@@@&W ?Y0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'I? ?1@@@@W?@? H@@@@JW? ?@@@ 5@@@7? 1@ ? ?@OK)@@@J? ?L@@@@@@@Nh@?'Ve5@@@@N ?@@@ ?H@@@&W? L@N? /V ? @? ?@@@N? ?YY(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N? (@@@@@@@@@@@@@@@@@2O?K)@@@@@@@@@@@@@ @@@@@@@'?+V?f?H@3?H@@@@ H@@@ Y(@@ ?@3? U3 ? ?H@? 5@@@@? M(@@@@@@@@@@@@@&?@O?fX)O??@@@@@@@@@3? @@@@@@@@@@'V?@eY(@@?5@@@&@3 5@@@ 5@@@&W H@@? ,@ ? ?57? @@@@@@@@@@@@@@@@@Jfh?1@@@@@@@@@N @@@@@??@@@@'V@?Y(@@@?@@@@??@ ?H@@@@J? @@@? L@ ? Y.?H@@@@W? ?@@@@@@@@@@@@?K6@?fh?X6@@@@@@@@3 @@@@@@@@@@&T@@Y(@@@@@@@@@3N? ?H@@@7 ?5@&O? L@7? ?@ ? ?YH@J? 5J?5@@@@@@ 1@@@@@@@@@W?@@@@@@@@@@@@@@ ?5@@@J @@7? ?@@J ?@'V ?@ ? ?5(@ @7 @ H@@@@@V? ? ?Y(@@@@@@@@@@Y7? ? ?@@@@@@@ L H ?1 ? ? ?@@J @Y(W@@@@3? @Y@@@@@7? @@@@@@@? ?/R(@@@@@@@@@@@&W? U@@@@@@@@@@@@&W ?@@@?@@@@@N? @?K6@@@@@@N @@@@@@@@3? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@U*? 1V@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@4?@?H@@@J? (@@7 5@@? @@? ?1N? X/V ? H@@? ?5@@@@@@@@@@@&W? ?L@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J? ?H@@7? ?5@* U3 ? 5@7? 5@@@@@ ?@@@@@@@@@@@&W 1@@@@@@@@@@&W@@@@@@@@@@7 Y0X@@@@@@@@@@@@@@J @@@@@@@@@@@@@@@? ?5@@ ?1&W ,@N? ? @@J? 1 ? ) @@@@@3 L ?@@@ ?XS? 3? L@ ? X@?@@@@? 6@@@@3? @@@?@? H@@@@@@@@@@@J? @@@@@@@@@ X@@?@@@@ )@@@@@@ @@@@@@ ?@@@@@@@@@@W?@@@@@@@@@@? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ Y0?M(@@@@@@@@@@@@@@@@?4I +VeM@?@?04IM@V@@@@? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?@3? ? ?H@@ @7 5@@@@@@@@@@@ ?L@@@@@@ ?1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Jfh?M(@@@2Oe?Y@@@@@@@@@@@@@@4?@'?0@@@@@@@@@@?@@@J? ?H@@@? @@@? ?@@N ? ?5@J ?@@@@@@@@? @@@@@@@@@@@7 ?L@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?fh@@@@&OfY(W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@@ ?5@@@? ?1@3 ? H@@? ?@OY@@@@7? @@@@@@@@@@&W 1@@@@@N? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7? ?1@@@? ?X?@ )@ ? 5@7? ?@@@@@W? @@@@@@@@@@ ?@@@@@@? 1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J?fh@@@&W?e?M(@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?L@@@? ? @@J? ?@@@@@ @@@@@@@@@@@? @@@@@@J? L@@@@@@@@@@@@@@@@@@@eeh@@@@J?Y0@@@@@@@@@JeL@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I? h?H@@@@&WeM0@@@@@@@&OK)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ 5@ ? H@@?@* 1@@@@@@@V@J? ?@@@@@N? ?1@@@@@@@@@@@@@@@@@7eh?5@@@@?M(@@@@@@@@@@Ne?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N? ?H@@@? @@N? ? ?H@@ @?1@@@@? 5 L )@ @@@@@@3? ?5@@@? @@'V ? ?5@7 @? H@@@@@?KL@ @@@@@? ?5@@@@@@@@@@@@@@@@@Jeh?@@@?@@@@@@@@@&?6@@'V??1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3? @@@@@@@@@@@@@@@@@?h?@@@@@@@@@@@@@@@J??K)@3??L@@@@@@@@@@@@@@@@@@@V?@@@@@@@@@@@ H@@@@? @@@? @@ ? ?@@@ ?@@@&W 5@@@@@e?@ @@@@@? ?1@@@@@@@@@@@@@@@@@Nh?@@@@@?@@@@@@@X@fH@@?eL@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@T@@@@@@@@@@@N 5@@@7? 1@@' ? H@@?I? 5@@&W? @@? 1@@@@@@@ @@@@@@? ?H@@@@@N ?L@@@@@@@@@@@@@@@X6@hH@@@@@@@@@@@@@gL@@?e1@@@@@@@@@@@?@@?@@X'R@V@@@@@@@@@@? @@@@J? ?@@J ? @@@'@@ 1@@3N? L@@@@@@3?@?@ ?,S@@@@@ 1@@@@@@@@@@@@@@?h?Y(@@@@@@@@@?@@@@@@?e5@@?e?@@@@@@@e?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 5@@N ? ?@@@ L@@@'V ?@@@@@@@@4V? ?X@@@@ ?@@@@@@@@@@@@@7? @@@@@@@@@@@@@? ?H@@@@ @@@@ @@ ? 5@@@@@ H@@@ ?@@@@@@@@@'V @@@@ @@@@@@N? 5@?@@@@@@@@@@@J?e?@f?5@@@@@??@@@@@@@@@@??H@@7?e?@@@@@@@Y0@@@@@@@@@@@@@@@?Y@@@@@@@ ?5@@@7 ?H@@@3 ? @@@@@7 @@@@@3 @W@@@@3? 1V@@@@@@@@@@@@eh?@@@@@@@@@@@@@@@@@@??5@@f?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@W@@@@@@ H@@@@? ?5@@@@ ? @@@@@J L@@@@@ 1@@@@@X/?@ ?H@@@@@? X))@@@@@@@@@@@ehH@@@@@@@@@@@@@@@@@@??@@@3?e?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ h5@@@@@@@@@@@@@@@@@@B?@@@7?e?@@@@@@@@@@@@@&OK)V@@@@@@@?@@@@@@@ 5@@@ ?@@@@@ @@@@ ? @@@@@? ?@@@@7 ?@@@@@N? ?5@@@@@N ?X?@@@@@@@@@@7eh@@@@@@@@@@@@@@@@J?H@@@@@f5@@@@@@@@@@@@@Y@?(@@@@@@@@?X@@@@@@ h@@@@@@?@@@@@@@@@&O=@@@@@J?eH@@@@@@@@@@@@@J??U@@@@@@@@?1@@@@@@ @@@@@@ ?@Y@@@ ? ?H@@@@@N H@@@@J@? @@@@@@@@@J ?@@@@@@@ @@@@ ? ?@@@@@@3 )@@@@? @?e@@@@'I<7 ?@@@@@@J @@@@@@@@@@@Jh?H@@@@@@X)@@@@@@?@?M(@@@@@e?H@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@7?@ ?Y(@@@ ? ?L@@@@@7 X)@@@?1R.? 1@@@@@@NR. ?@@@@@@? L@@@@@@@@@@?h?@@@@@@@e@@@@@@@@@@@@@@@7e?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ? ?H@@@@@W ?L@@@?X@J? L@@@@@@' ?@@@@@@N ?1@@@@@@@@@?h?L@@@@@@?)@@@@@@@@@@@@@@&Wf@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@ ?H@@@S @@X3 ?@?5@@@@ V@@?@7 ? ?5@@@@@@@? @@@@@7 ?@?Y@@@@@Y.? @@@@@@@J ?@@@@@@3 ?L@@@@@@@@7?f?@f@@@@@@@&W@@@@@@@@@@@@@f,@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J ?5@@@@ ?@@@@@@? ? ?@@@@@@@'V?@ ?@@@@@@@N? ?H@@@@@@@@J?eh@@@@@@?U@@@@@@@@@@@@@@J?eY(@?@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@7 ?@@@X@ H@@@@@@3 ? ?@@@@@@@ ?Y0@@@@@@J'V @@@@7? ?,>@@@@&W? ?@@@@@@@ ?@@@@@@@@@fh1@@@@@@J?@X6@@@@@@@2O?fX@@@@&W@@@@@?K62?)V@@@@@@@@@V@@@@@7? ?@@@N? @@@@@@@7 ? ?1@@@@@@@' ?.T)V@@@e@' ?X-T)@@W?M ?@@@@@@@'V ?L@@@@@@@@fhL@@@@@@N?@eK6@@@2O?fY0@@@@@J?1@@@@f?X@@@@@@@@@X@@@@@@ H@@> X@@@@@ ? ?L@@@@@@@@@@ @@@@@@@W ?X)@@@3?@W@? L@@@@@+V ?@@@@@@@@3N? @@@@@@@7fh?@@@@@@'V?fh?Y(@@@@@@??L@@@@@4IM0@@@@@@@@@@@@@@@@7J? ?Y(@X@'V M0@@@@@@@J ? L@@@@Y@@ ?@@@@@@' ?@@@@@@@@@ @@@@@@@Jfh?1@@@@@@'Vg?@fY(@@@@@@@?e1@@@@@@@@@@@@@@@@V?Y@@@@@? ?5@@@@T/ ?@@@@@@@@?@? ? 1@@@@@@@@@Y. ?@@@@@W@ ?@K)@@@T@7 @@@@Y+R( ?@@@@@@@@@'V @@@@@@@?fh?L@@@@@@@'V?hM(@@@@@@@@@?e?@@@@@@@@@@@@@@@@@H@@@@@&W ?Y(@@?@@@?fL@@@@@@@@@@@@@&Oe?5@@@@@* H@@@@7?/ H@e@@@@ ? L@@@@@@@?@ ?@@@@@@@@@J? @@@@@@@?h@??@e1@@@@@@@'Ih@@@@@@@@@@gK6@@@@@@@@@2W??M(@@@@&W? 5@@@@W?XV? 5@@@@@@@@? ? ?@@@@@@@@@@J ?@@@@@@@V? ?L@@@@@? @?H@@@@@@@@@@'I?V? 5@@@@@@@@@@@@4 @@@@@@7? L@@@@@@@@@@@4I?M0@ @@@@@@@?/? ?H@@@@@@@V@? ? ?1@@@@@@@@@Y.?Y. K6?@@@@?@3 @@@@3?'V 1@@@@'?0@?fh?<@V@?@@@@@@@@@@@@'V 1@@@@@h@?g?@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W@@@@@@?f?X6@@@2We?5@@@@@&W? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'IgK)@@@@@&O??Y0@@@@@&W ?H@@@@@@@Y.? ? ?L@@@@@@@@@@J?,S X)@@@@@@J?eh?Y0@T@@@@@@@@@@@@@@@@'V? L@@@@@3? Y(@@@@@@@&W? ?@I??M@?0@@@M(@@@@@@@3 @@@@@@@@@@ ? 1@@@@@@@@@B?X3 ?@f?@@@@@@Y&W @@@@@@fhY(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@& H@@@@@7? ?@?@@@@@@@@@@@@@@@@2W??L@@@V @@@@@@@@@@@@@@@@@@&W?1 <@@@@@&W 5@@@@@@@@? @@@@@@@@@@@@@@@4I? ? L@@@@@@??X@@@@ @?e?1@@@@J? ?@@@@@@7 ?@K)@@@@'Ie?@@>@+IM(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W*? @@@@@@N?e?'R+RT@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@W? 5@@@@@ ?H@@@@@&?6K)B? ?Y0@@@@@M@I??@@@@@@@@@@@X)@@@@@?@@@@@@@@@@@4I? ? ?1@@@@@@@@@@@@ 1@@@@@J?h?@f@?e?@@@@@@@@@@@@@@2O?f@@@3fh?Y0@@W@@@@J? 1@@@?M.?hM(@@@@@@@@ ?5@@@@@?e@3 M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2?)@@@@@@@@@@@@@@@@4I? @@@@&?@OK@?@O?e ? ?L@@@@@?@@@??@@@4IfhM04I@@@@4Ieh?M+Vfh@@@@?@&? ?L@@@@@@@4V@U@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3? L@@@@@ K6@@@@@2O?hX)@@@@J?fM0@@@W@@?@@2O? H@@@@@@3?@?X6@h@@4V?/I?M0@@@@@@@@@@@@@2W?eh?X6@?K6@2O?@@@@@@@@@@@@@'V @@@@@@@@@@@@@@@@@@@4V? ? @@@@@@@@@@@@@@@@4IeM@?04?0@@@@@@@@@@@4?0@@4I??@@@T3h@??L1@@@Y@S? @@@@@@@@@@@W@@@@@@@@@@@@@@V?e@@@@@@@? ?1@@@7 ?X)@@@Y0@?@@@@@@@@@@@&O? ? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ eL@@@@>'V @@@@@@@V@@@@@@@@@@@@@@2O?='?0@@@@@@@ ?L@@@J X)@@@@@?@@@@V?@@@@&W ?H5@@@@@@7h?@4R+VL@@'IX@@@@@@@@@2O? @@@@@@@We?Y(?e?@X@@3?@@@@@@@@@@@@2O? ?@2?6@@@@@@@@@@'V? ? @@@@X@@@@@@@@@@@@@2O @@@@@@@@@@@N ?H@@@? ?XX6@@R@@@@@@?X)O?W? )@@@@@@@@@3?1@@2 Y(@@@@@@@@@@?5@Y0@@@@@@@?@@@@@@@&?62O? K6@@@@@@@@3?'V?@ ? ?M?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@4V@@@@@fh?1@@@@T3 0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4V?h?L1@@@@7 /V@@@@@@@@@@@@@@@@2Oef@@@@@@@@@@@3 Y(@@@? ?K6@?K6@@?@@?@ @@@@@?@3 ? M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2?)@@@@V@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3?eh@@@@?@ X)@@@@@@@@@@@@@@2Oe?M?M0@@@@@@V@@@@@@ 0@@@ (@@@@? ?K-T6@2O ?H5@@@@@@@@@@??@@@S@@@@@@@@@@@@@@&W? @@@@@@@@@?@'V@@X@@@@@@@@@@@@@@&W ? ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@@@@2O?eM0@@@@@@@2 @@@? ?5@@@@@@@@@@@X@@@@@@@@@@@@@@@@ 1@?@Y. ? M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@VK@&O?g?X6@2T6@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?Y+V?gL@@@@? @@K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@W@J?g?1@@@@ @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y(@'?g?@@@@3 Y(@@@@@@@@@@V??M0@@@@@@@2OeO?U@@@@@@@ @@@? H@@@@@@@@@?@@?@@@@@@@@@@@@@@&?@@J? X)?@K)@@4V @S ? M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@2T/?&W ,@@@@@@@@@@X'?0@@@@@2Og?Y.W@@@@@@N? ?.W?@@@@@@ @@@? 5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&?&W?6@ ? Y0@@@@@@@@@@@@@@@@ ?K@O?X)?)V@@@@@@@@@@@@@@@@Y.g1@@@3? K)@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y@g?L@@@@N? L@@@@@@@@@@@@@@@@@ 1@@@@@@? ?H@@@? ?H@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@2Wf@? ?X?K)@@@@? 6@@'IM@? ? ?M(@@@@@@?@@@@@@@@@?2O ?@@@@@@@@@@@@@@2O?2OfhL@@@@@J? ?5@@@? Y(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O ? ?M0@@@@@@@@@@@@@ X6@@@V@@@@@@@@@@@@@Wf@?X)@@@NV? ?1@@@@@@@@@@@@N? ?@@@@@N? H@@@@? X)@@@@@4I?4V ? M0@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@? K6@@K62W@@@@@@@@@@4If@@@@3? @@@@@@@@@@@@4If?L@@@' ?X6@@@Y@@@@@@@'V @@@@@@@@ ?@@@@@3? .W@@@? ?H5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O @@@@@@@@@@@@@@@@@@@&O? ?X)V@@@@@@@'I? ? Y0@@@@@@@@@@@@@@2?@O@2O? ?@@@@@7? @@@? ?5@@@@@@@@@@@@@@@@@@2Wh@? X6@@@@@@ ? ?M(@@@@@@@@@ @@R@@@@@@@@@4Ve1@@@@NV? 5@@@@@@@@3 ?@@@@@ @@@? H@@@@@@@@@@@@@@@@@&O ?K)@@@@@@@4I4?@I ? ?M0@@@@@@@@@@@@@&?@O ?K-OK6@@@@@@@3eX)@@@''I @@@@@@@@@@N? ?@@@@@J? ?Y(@@@@@@@@@@@@@@@@&W??@ X6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? ? ?M0@@@@@@@@@@@2O@2W? ?K@W@@@@e?U@@@@ @W@@@@@@@@'V ?@@@@@ ?H@@@? @@@? Y(@@@@@@@@@@@@@@@@2We K)@@@@@@ ? M0@@@@@@@@@? @@@@@@@@W@@@@@4V @@@@@@@@@@3?fh5@@@@7 @@@@@@@'V?fhH@@@@@ ?@@@@N ?Y(@@@@@@@@@@@@@@@ ?X?K6@@@@@@@@@@@@@@@ 6@@@@@@@@@@@@@@@@V ? ?)@@@@@@@@4I?M0@@@@@@@@@@@@@@X@O ?Y@@@@@@R@@@@@X3 ?L@@@3 ?5@@@@@@@@@@@@@@&?@V ? ?X)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@2O?@? ?)@@@@@X@W@@@@@@ @@@@@@@@@Neh?H@@@@@J ?H@@@@ H@@@@@@@@@@@@@@@S?6@ ?K6@@@@@@@@@@2O? ? X)@@@@@@@@@@@@?Y@V?@Y& ?X)W@@@@@@@@@@@@3? @@@@@?@@@@@@N? @@@@@@@@@'V?h?5@@@@7? ?@@@@@ ?Y(@@@@@@@@@@@@@VK ?@@@@@@2 ? ?X)@@@X@?)@?K@?5@@?@2WO? 1V?@@@@@@@'Vh?@@@@@J? ?L@?@@ ?5@@@@@@@@@@@@@@'V/? H@@@@&O?O? ? X)@@e?X@Ne?1@J K)@@@@@@@@@NI? X)@@@@@@@@@3h(@@@@@ ?H@@@@ ?Y(@@@ ? ?X) ?X)@@@@@@@@' ?X)?6@@@@@@@g?YH@@@@@ ?)@@@@N? ? H@@@@@@@@@@@@&O?K/ ?5@@@@&W ? L@@@@@@'V??X)? @@@@@V@'I X6@@@@@@@@@@4V @@@@@@@4I?eM(@@@@@@ ?X)@@@@? YY(@@@@@@@@@@@&W?@ (@@@@@@@@@@@2W? ?@4I ?@@@@@J? ? ?1@@@U@@ K6@@@@@@@@@' 1@@@@@@@@@@@@@@@@&O? Y(I?M@V@@@4IM+V? H@@@V? ? ?X)@@@W@X6@? @@@@@@@J@I X)@@@@@@@@@@@@@@&W ?/X)@@3? ?H5@@@@@@@@@@&O?g@? 5@@U*? ? L@@@?@@@@? @@@@@@@Y ?X6@@@@@@@@@@@@&W? ?LIX@?@? @@@@@N Y(@@@@@@@@@@2W @@@@@@@@&O ?M?M(@@@@@@@@@X@@@'?@I4V 0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@&W? ? ?1@@@@@@@? ?K6@@@@@@@@@2W @@@@@* ?Y(@@@@@@@@@J? ?Y0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'I?4I ?H@@@J ? ?L@@@@@@S? @@@@@@7? ?YY0@@@@4I@@4I@@@4I? ?@e1@@@@@@@@@@? L@@@@@@@@@@N K62?6@2O 1@@R&W ?5@@@@@@@@@@ Y(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I?M@?@?0@4V ?5@@@? ? Y((@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@ ?@@V@@@@@@@3 L@X@J? H@@@@@@@@? 5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?@@? ? @@@@@ ? K ? ? H@@? ? 1@@@@US? @*? YY(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4VI? (@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@' ?)@@@@@@@@@@ L@@@@@@@@ ?@?@@@B? @?@@@ ?H5@@@@@@@7? @@@@@@@@J? @<@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@' @W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ 5@@? ? L@@@@U'V ?Y(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I?4I @Y@@@@@@@@N? ?@e?@@>@@ 1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@7? ? ?@@@@@T3 Y(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I? @2O?@@@@@@'I@? H@R0@@X@ ?YY(@@@@@@@@ ? ?@@@@@?@ 5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@ 5T@@@@?@T) ?5(@@@@@@2O? @@@@@@ ?@X@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@X)@@@@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@@@@@@@@@@V?@@@@@@@@7?X)@@@@@@@@@@@@@ ?H@@J? @@ ? ?1@@@@@7 ?H@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I?@@ @@@@@@@@@? @@@@@@@@@@ ?@@@@@@@@@?@@@@@@@U@@@@@@@@@@?eL@e@@@@@@@? ?5@7 ? ?L@@@@@J ?5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y04I @@@@@@@@@@@? 1@@@@@@@@@N? ?@?@@@@&?@ ?@@@@@@@@@?@@@@@@@@>@@@@@@@@@'V??@@@@@@@@@7? H@@J ? 1@@@@? H@@@@@@@@@@@?@@@@@@??@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@@@@N ?@@@@@@@@@ ?@@@@@&W @@@2W? H@@@@@@@@@?@@@@@@?@@S@@@@@@@@@'??@@@@@@@@&W? 5@7? ? ?@@@@Y ?Y(@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@2O?K@? ?K6@@@@@@@@'V? @?5@@@@@@@@@3? Y0@@@@ ?Y(@@?@@@@@7?@@@@@@?@X)@@@@@@@@@J??@@@@@@@@J ?H@@ ? 5@@@@@@? ?5@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@&Og6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I@' ?K6@2W@?6@V@@@@@@@@@@@ Y@@@@@@@'I 1V@@@@@@@@@@@N 5@@@@7 ?5@@@@@@@@@J?@@@@@@@7??@@@@@@@@@@@?@@@@@@@7? ?5@7J? ? 1@@@@?@? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2W?fh@@@@@@@@@@@@@@@@4VV? @@@@@@@@@@4V L@@@@@@@@@@@@@ ?H@@@@&W ?@@@@@@@@@@N?@@@@@@@eL@@@@@@@@@e@@@@@@@@ H@@J ? L@@@@@@? H@@@@@@@@@@@@?@@@@V? ?K6@K)@@@@@@@@@@@' L@@@@@@@@@@3 @??@@@@@@@@@@@@? ?5@@@2 ?@?@@@@@@@@3?1@@@@@@3??1@@@@@@@@@@@@@@@@@@*? 5@@? ? ?1@@@@@? 5@@@@@@@@@@@@@@@@X@& @?e@V@@@@@@@@@@'VV? ?@W@@@@@@@@@ ?H@B?@@@@@@@@@@?@3 Y(V@@&O?W? ?@@@@@@?@@@@NL@@@@@@7??X)@@@@@@@@@@@@@@@@&W? ?H@@@? ? ?L@@@@@N @@@@@@@@@@@@?@@@@@ ?X6@@@@@@@@@@@'V ?@@@@@@@@@@4V? Y+R(>@@@@@@@@??@@?@@R. ?M(@@@@J ?@@@@@@@@@@@3?@@@@@@fU@@@@@@@@@@@@@@@@J Y(@@7? ? @@@@@3 ?H@@@@@@@@@@@@@@@@@&&W ?KL@@@@@J??U@@'V )@@@@@&OK)@'V? ?@=@@@@@@@@@@@4V @V?@@@@@@@'I ?Y0@@@@@7? ?@@@@@@@@@@@@?@@@@@@3?/R.W@@@@@@@@@@@@@@@? ,@@@J? ? @@@@@@ ?5@@@@@@@@@@@?@@@@&WW? ?H5@@T@@@@@@@@@@@@@??X@SI? @@@@@@@@@@@@@@@@@Y0@@' M(@@@@@@J? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?U&W?1@@@@@@@@@@@@@@? ?@@@ ? @ ?1@@@@@@@@@@@@@@@&W? H ?@@@@@@@@@@@@'V? M0@@@@@@ 5@@7 ? @@@@@@N? 5@@@@@e?.W@@'V? ?K6@@@@@@@@@'I Y0M@?(@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@4IM@?@@ @@@@V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? @@@@@@@@@@@7 ? M0@@@@@@@X)@@@@@?@@@@@@@@JeL@@@@@@@@@@@@@7? @@@J ? 1@@@@X3? @@@@@@? ?5@@@@@@@@@@@@@@&W @@@@@@@@@@@@@@J? @@@@@@f?@@@'VV? ?@@@7f?1@@@' ?K)@@@@@@@@@@? ?M(@e@X@@@@@@e@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@N? @@@@@@@?2W ?@@@@?@@@@@??@@@@@@@@@@@@@@3?YH@@@@@@@@@@@@@J? @@@@@@@@?eL@@@@@?@@@@@@@@Ne.T)@@@@@@@@@@7 ?H@@@? ? L@@@@@@? ?@@@@@@@@?@@@@@7 1@@@@Jf?L@@@@3? ?@eX6@@@@@@@@@? ?M0@@@@@@@@@@?e?1@@@@@?@@@@@@@7?.W??@@@@@@@@@@J Y(@@7? ? ?@@@@@@? ?1@@@@@@@@@@@@@J ?@f?@@@@@@@@?@4V? ?@M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&?@?6@@@@@@@@'VR04IM@IM@?Y(?@@?h?M+RY0@@?M0@@@@@@@7? 5@@@S? ? ?1@@@@@N ?L@@@@@V?@@@@@7? ?@X@@@@?g1@@@@?4V @@@@7?gL@@@@@ ?1@@?@@@@@ H@@@@@@@@@@?@@@@@@2Of@@@@@?f?K6@@@@@@'@SX@@@@@@? @@@@@@@@@?@@2Oh@@&W@3eh?K6@ (@@@@@@@@@@@@@J? @@@@@@@@@@ ?M+R?M0@@Ve@@@@2Of?L@@@@@@@@@@@@@Wf@@@@@@@@@@7? 0@S?U@@@@@2Oh1@@@@@?@@@@@@@@?e?K)@@@@@@@J? @@@U*? ? ?L@@@@@7 @@@@@3 @@@@X@@@ @@@@J? ?XX)@@@@@@@@U&T/ )@@@@@@@@@'R+V ?M(@@@@@@@ ?H@&W?X)3? ?M0@@@SX@@@T62O?fY(I?eL@@@@@@@@@@@@@@B?X@Y(@@@@@@J @@@@@@@@@@@@@??@@??@@@@@@7 @@@@@@ ? 1@@@@@@@@@@2W? ?@?@@7eg?1@@@@@'V?V? @@@@h?L@@@@@@'V @@@@@@@@@?@@@?ehH@7?e?L@NfhK6@@@@@@@Y(@fM+V??@?0@@T@@@@@@@@@@@@@@7 ?5@Je1@N? K@?6?@@@@?@@?@@@@'V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7? @@@@@@@@?@@@'V?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J @@@@@7J? ? 1@@@@W X)@@@@@@@2O? h1@@@@@@' ?X)@@@@@@@@S ?H@@@@@Y&?@? ?/I?@@SY@>@@@@@?g?Y(@@@@??1@@@@@@@@@@@@X@@@@@@@@@@@@? ?X@&T-T)O?hM(@@@@@Ne @@@@@J ? L@@@@@@? ?X)@@@@@N? ?@@@@JehX6@@@@@@'VV? ?@e?@@@@@@@@@@@@?h?M(@@@@@&O@2W? L@@@@@@@@'?0@?e@?gY(?(@@@@ ?Y(@J?fL@ ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J? @@@@7? ? ?@@@@@@N X)@@@@3? ?L@@@?fhK6@@@@@' Y(@7g13N? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 @??X6@@@2Weh0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?M?M0@@@@@@@@'?(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@V @@@@@@J? ? ?1@@@@@J @@@@U* ?XX)@@@N )@@@@? ?Y(?@@ K)@@@@@'V? @@@@'V ?@@@@@@@@@@@@@4IM.e@@@@@@ 5@&Wg?1'V ?KX6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J? )@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W @?eh?M0@@@@@@2O?K)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&O? ?H@@@@@@ ? ?L@@@@@N ?5@?@@7? ?L@?@@@@'V ?1@@@@@@@@@@?@@@&We@@@@&O@2W? @@J?g?L@3 Y(@@@@@7 ? ?L@@@3 ?@@@@7J? ?L@@@@@@@@@@@@@@JY0@@@@2W? ?H@@eh1@N? K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 ?@?@?M.?fh?M0@@@@@2Of?XX6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W? eg@?h@@@@@2O?h)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W ?M(@@@@@&W ? @@@@@3N? 1@@@@4V? ?1@&&W @@ @?X)@@@@'V 1@@@@'V? @@@@@@@@@@@@@@@@@XR& @@@@@@@@@@@@Y(@@ Y(@7ehX)3? K))@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ K6K6@@@@@@@@@@@@@@@@2O2W @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@ ? @@@@@@3? L@@@@U'V @W@@@@@@@@e@@@@@?-WO? 5@&Weh?L@N ?XX)@@@@@@@@@@@@@@@@@@J? ?@?M0@f@2W?h?@@?@?@O @2O? X@@@@@@7J? ? @@@@ ?1@@ ?5@JW? ?L@@@@@'V? ?H@&W?fh13 @? K6@@@@@@@@@@@@2O @@@@@@@@&W ? @ ?L@ 1 @@@@@@@@@@@@@@ ?5@J L@N? ?X)@@@@@@@@@@@@@@@@7 M0&?eM@ K6@@@@@@2?@O ? 1@@@@NV? @@@@' @@@@T/I?V? @@@?L@4 ?MH@@? (S U@@@@@'VV? @@@@@@' ?@eL@@@@@@@@@@&O?W? 1@@@@@@@@@@@@27? H@@? ?1'V X)@@@@@@@@@@@@@@@J ?@X@@@@@@@J? @@@@@@@7 ? L@@@@@3? 1@@@N?@@'? @@@' ,S@@@@@@'V 5@7? ?L@3 ?X)@@@@@@@@@@@@@7? ?MY0@@SM0@@@h@? (@&T62O?e H@@@@@@@@W ? ?1@@@@@? L@@@'V ?@@J X6?@@@@@@@'V @@@@@@@'V? ?@@@@@@@@@&W ?H@& 1@N? X)@@@@@@@@@@@@ ? ?X)@@@@N ?1@@@3e?@ ?Y(@@? ?@@@@@@@@2W? Y(@JW? L@3? ?X)@@@@@@@@@@@3? M0M0@@@@J? @@@@@@g?M@? ?H@?(@@@@@@@@@4I4V @@@@@@@@@@@@@@ ? L@@@U* ?L@@@@N? Y(@? ?1)@@@@@@@3? @@@@@@@'V? ?@@@@@@& 5@ ?1)'V? @N X)@@@@@@@@@@@? @@@@@@@@@@@? ?@?0@@?@@2O?g@@@? ?5@@@@@@@@@@@@@@@'V? ? ?1@@@J 1@@@ ?Y(@7? ?XX6@@@@@@@? ?1@@@@@SO? ?H@@7? ?XL@3? ?L@@@@@@@@@@@?@? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@'I ? ?L@@@N X)@@'V ?5@&W? ?X@@@@X/ ?5@7J? ?M0@?@@@@@@2O??M0@2O@? @@@@gfM0 M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4V? ? 1@X'I? ?L@@@3N? H@ @@@@@N @@@@@@N? H@&W ?@@N @@@@@@@@@Ng?@@@@4I?e?M0@@@@@@@N??M0@@2 ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'VV? ? X)@@@@ 1@@@ ?M(@@J )@@@@@@3 ?1@3N? 1@@@@@@@@'V?fH@@@@@@4IM0@@@@@&O?U'?0@@2O?O? ?X@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@' ? ?X@@@@ X)@@3? Y0@@&O@? X6@@@@@@ ?H@@@@@U*? @@@@@&W? ?H5@J? @7 ?X)@ L@@@@@@@@@'?e?Y(@@@@@@@@@@@@@@@W?M(@@@2O? ?Y0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V ? ?L1@@'I?eh@@@@&WW? @@@Nfh?M(@@& ?@@@@7 ?5@@@@@J Y(@J L@'V ?1@@@@@@@@W?e?5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O? Y(@@@@@@@@@@@@@@@@@R@@@Ve@@@@@'V? ? ?@?0M0@@@@@@@@@@ ?@@@@J ?@@@@@@' ?X@@@@@@@@@@e?@@@@@@@@@@@@@@@@@@2 5@@@@@@@@@@@?@@?@?K)>&T/I?@@@@@@'V ? ?@@@@@@@@@@@@@@J @@@@@@@@ X)@@@@ehL@?@ ?@@@@? H@@@@@@NIM0@@4?0@@@@@@@@@@@@@4?0@@?M(@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@'I?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@e?@@@@@@@@@@@@@@@@2O?O? @@@@@@ @@@@@@ @V@@@@@@@@@@@@@@@@7??X)S?X6@2W@@@?@'V? ? ?M0@@@@2OK62?6@@@@@??Y(? ?XX)@@@@h?@@@@? )@@@e ?@@@@@@? 5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4V@@@@@@@@@@@@@&O ?H@@@@@@@@@@&W@?e@&W?eX/h@@@@@@ ? ?M0@@2O?hK)@@@?M(@? H@V@@@7? @@@@@@@@@@@@@@@@2W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W? Y(@@@@@@@@@2W?@Ne&W?@fg@W@@@@'I@? ? @@@@fh?X)@@@@@@N ?X)@@?I? @?e@@?@e@? 5T@@@JW? @@@@@X)@@@@@@@ W@@@ @@@@@@@@@@@@@@ @@@@@@@@@@@@@@@@@@V?@@@@@@@@@@@? @@@@'?@? ? @??@ X)@@@@@@ X)@' @@@@@& ?H@@@@7?L@@@@@@?2Oe@O?K@OK6@@@@@2?@@@&W@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&@@@2?6@2OK@OeK@?6?K)@@@@@@@@@@@@@@@'R@@@@@@@@@@@* ?Y?M@?(@@@@@@@@&O?e@* 0@@@@@@@@@@@&W 1@@@ ? @@@@@@ ?X6@@@@? ?X)@@@4V @4R04?@I?M0@4I @@@@7? ?5@@@&W??1@@@@@? ?@@7J?@@@2?6@@2?6@@@@@2?62?6K62?62OK@?)@@?O? X@@@@&?)@@@@@@@@@@W@@@@@@@@@&W M(@@@@@@@@@@@&W?f&W X6@@@@@N ? @@ @@@'?+V? X)6@@@'I @@X'V? ?K6@K@?6@@@@@@@@@@@@@@@@@@W@@@&WW? @@@@@@@@@@@@@@@@@4?@IM0@@@@& ?@@@@Je?L@@@X@? L@@'V? ?)@@@@@J?L1@@@@@@@V??L@@@@@@&W Y0@W@@@@@@@@@@2W ?K)@@3N? ? ?Y0@@@&O 1@@@@@'I ?X?K6@@@4V H@@@@?f1@@?@4V? ?YH@&W (& ?1@@3? ?X)@@@7?e@@@@@@@@@@?1@@@@@@@&W? ? Y(@@X@J? L@@?@@@@4I K@?6@@@@@@?@@@@@@&W? 5@@@7?fX)@@ ?5@JW? ?L@@@N ?@@&W?eL@@@@@@@@?'R@@@@@2W? ?Y(V5@@@@@@@@?Y&O? @?@@@@?@@@&W )@X@@@'V @@@@ ? 5@@7 ?1@@@@@@X@@? ?K)@@'I?V? K6@@?K6@@@@&W? @@V@@@@@&W @@@@J?f?X H@7? 1@@'V? 5@@Jf?1@@@@@Ve X)R@@@@3N? ? ?X6@@@@@@@W?V? X)@X@43? ?H@@@7h)@@@*? X)@@3? ?H@@7?f?L@@@@@'I?@2O?Y. ?@4I?5@@@@@@@@@@R&W? ?X)S@@@@3? ? @@@@&W @&W? @@@@@@@4 ?X6@@@ @@&W Y(@@@ShL@@&W? ?1@? ?H5@J? @7 ?L@@@? Y(@&W?g@@@@@@@@f5J f ?@@@?@@@@@&Oe?K-W @@@@@2W?@@ L@@@@@ ? @@@@@@@@3?@?0@ @@@?e@4I? ?Y0@@2 ,@@@U*h?L@3?Y.?ehY(&W 1@@NV?eh?H@@7?h1@@@@@@@f@? 5@@JhL@@@@@@@ Y+R0@@@@@@&O ?1@@@@@N ? ?H@Y&W @@J? ?K6@@@@@@Y @@@? Y(@&O?W? ?@@@@Jeh1@Y(J?eh5@J? X)@' ?M(T@@@@@Y@2W? ?L@@@@@3 ? Y(@7 @@@@@@@@@W4I ?K6@@?@@@@@@@4I?@@@@@4I?fM0@@@@@@?M.T-W h?H@7 ?L1@@NehH@@7eh?@@@@@@@@?@'I? @@3?eh?5@@J?h?@@@@@@@@@4V M0@@@@@@@@@@C? ?@eX)@?@W 1@@@@7 ? ?Y(@&W @@@@@@@@@@ @@@??@@@@@ @& ?H5@@@7?ehL@@@eh?5@J ? ?5@&W? 1@@@@@@@@@@@@@ @?6@@@@@@@@@@@@@@@@4?0@@@@@@@@2WW? ?@@@@@J?eh?1@@N?hH@7? @@@@fh?L@@3? L@@'V?g?M(@@Jeh?1@@@@@@@@@X@@?Y+I Y.f@?hY(IM0@M0@@@@@@@@@Y@@ @@@@@@@@@@@&O? ?L@@@@4V ? ?@&W X)V@@@@@@@@@@??04V K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O? ?X@@@@ 1@@?/Vf?Y(@J? ?1@@3?g@@@@7?eh?L@@@@@@@@@?@@R(?@@? ?M.W?M@IeM04IM04?(@@@@@@@@@@@@@R@2W ?@e@@@@@3 ? ?X6@@@@@@@@@@'@@@'V? K6@@@@@@@@@@@@@2O? @@@@@@ L@@NX/V?e?5@7 ?L@@@NgL@@&W?fh@@@@@@@@@@@U@?&O?@4?@? @@@@@@Y+V? ? ?YH@J? (7 ?K6@@@@@@@@@ L@@@@@ ?1@3?L'VeH@@J 1@@'V?e@4V@@J @@@@@@@@@@@@T@W? ?@@?eh?Y0@4Ie@@WM0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&OK-Oe@? ?5W@@@4V@@@@@@e@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2W @@@@@@ ? @??K)@?@@@@@@@@@'?+V ?@?@@@@@ ?X)@e@'IM(@7? X)@@3?e?9@@7? @@@@@@@@@@@@@@@4V@@@@?Y04I ?M0@@4?0@4V@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@V?@X@O @X6@@@@@3? ? ? Y(@J X L ?L@ 1 @?? ? YY(@7? (@2W? ?)V@@@@@@@@@@@@' X)@@@@@@@@@@@@? ?@?@@@@@ @@@@@7 ?@@@@@@@@&W? 1@@@@@@@J 1@@Y.?@V@@J? @@@W?@@@7 L@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y(@@@4IM0@4?04?0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? YY@@@@@?4V (@@@@@@ ? X62O?@@@@@@@@'I?@4I? ?@@@@@@? ?L@@@@@@@? L@@@@@@@@J ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? (@V?@@@@@'I?V? ?gh?M?Y(@ Y(@7 ?@OK6@@@@@@@?X@@@@@? 1@@@@@@? ?@@@@@@@7? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@ ?='R@@@@@@@4'I ? (@&W ?K6@@@ )4?@@@@@@@ V@@@@@@? L@@@@@@? ?@?@@@@&W? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @2T6@@@@@@ ?fh?M0@@&W? ?K6@@@@@@@@?eM@?M04I? ?1@@@@@? ?@@@@@@J ?@@@@@@@@@@@@@@@@@2?6@@@@@@@R@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@Y0@@@? ?Y@@@@@@4I@4V? ?eh?M0@@@&W ?K@?6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4Ifh@I Y0@@U@@@@@@@@@ H@?@@@@? ?@@@@@@@@@@@@@@@@?f?K@O?K)>@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@W? ?5W@@@@@@@?6'? ?hM0@@@@@2W? ?K)@@@@@@@ ,@@@@W@@@@@@@? @@@@@@@@@3 ?5@@@@@?@? @@@@@@ 5@@@@@@? ?@@@@@@@@?@@@Ve@?ehX-O??K62?6@2?6@@@@@@@@@@2?6@@@@@?@@?@@@@@@@@@@@@@@ ?1R@@V@@Y& ?e?Y0@@@@@@@@? X6@Ve@@@@@@@@@@@@@@X@@@@@@4?0@4I?@@4I ?M0@4VL@@@@@@@@@@@@7 H@@@@@@@W? ?H@V?@@@@N ?@?@@@@?@@@&T/?H@?e@?h?@@? ?K6@@@@@@@@@@@@R@@@@@@@@@@@@@4V? ?L@WX@@@@J ?e?(@@@@@@@@@N K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4?0@@@@4?+R+IM0@gM@?@?@IM0@@@@@@'V@@@@@@@@@@@@? ?.T)@@@@@3N? ?1V@@@@@@@@JeY(@?f@? K-O??K6@2O?@@@2W@'V@Y@ ?@@@@@'V?@ @?@@@@@7X6@??@@? e@@@@ ?fK6@@@@@@@'V? Y@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@T@@C?e@@?@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@3 ?H5@@@@@@@@@N? @@&?)@@@@@ ?X@@&W@@ ?L@@@@@@@@7?e.T)? ?g?K6@@@@@'I 5W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@e@?e?@@@@2O?K6@@7?@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?5@&W?X)@@@@3? @@@@J?1@'V ?H@?@@@@@2W? @@@@@7 @@@X&W ? K&W?e? H ? ?K@W@ ?h?KX-W@@@@? eh)R@@@@@? @V@@@@e?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2?6@@@@2O @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O? ?@?@@@@@@@@@@@@@ @?@@@@@@@@@@@@@ 5@@Je?L@@@@@N @7?f@@@@@3 ?Y?@@7eX)@3N? (@&We?X)@ ?5@@@@@? @@@@@@? @Je@? ? @@@@@? @? ?fh?1@@@@@? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@V?K6@2O? K)@@@@?@@@@@ ?H@@J?f1@@@@@ Y(@@J?fL@3? ?@@@@@@? @??'V? @@@? ?fh?X)@@@W?V? /IM0@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?L@?)@@@@@@@ @@@ Y(@@gL@@@@@@@ ?@?@@?e@? ?@'Ve@? @? ?ghX)@@@4 X@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2T6@ ?H5@@7g?1@N @@&Wg?L H@?@7? K/ ?H7? ?gh?L@@@@3? @@@@@@@@@@@@@@@@@@2?@?@O@2O? X@e@@@@N?eh?5@@&Wg?X)@@@@3 6@@@@@@fh?Y(@@7g?1@@@@@? Y(@@J?h@3N?fh5@Y&W? @@ /V ?.W? ? @@@@@NV? L3e?@N? ? ?@@''V ?M@?0@@@@@@@@@@@@?@@2O @@V@@@@@ ?)?@@@@@3?ehH@@@J?hL@@@@@N? ?H5@@7eh1@3?fh1@@JY( ?@Y@?@3? )@&? ? ?1@@ ?Y0@@@@@@X@@@@&O@@@?@O ?X@@@@@@@?eh5@@7eh?1@@@@3? )@@V@@@Nh?H@@&Weh?X)@@@@N ?5@@@JehX)@Nfh?@@R(7 W@7?eh?L@'V?h?Y(@X)@J ?@@@?@ U&W? ? ?X)@@'V? M(@@@@@V@@@X62W? X H@@&W?fh1 ?@W ?/IM(J ? L@@@3? ?)>@@@@3h?5@@J?fhL@@@@'V? L@@@@@@hH@@7 ?@@@@@3? L@3?h?,@7?X)? ?@@@@?+R(I4V @?)@Y>@@@ ?X)@7? ? ?1@@@N @@M0@@@@Y@>@@X@? @@@@@@@T@@@? @@@@@@g?Y(@&W ?1@@@@@N ?H5@@J @@@? ?@@Neh@J @@'V?gY(@? ?L@@ L@J? ? ?X?H@@3? )W@'V? @@@@@@@@ 1V@@@@g?5@@J? ?X)@@@@3N? ?@@?@? @@ ?1@@3?g@@@N 1>@@@@X'V? <7 ? Y0@@@@@@@@@&7?@O X)@@@@gH@@J L@@@@@ ?XL@@3f?5@@@3 )@@Nf?H5@@? L@W@@@?@3? ?'R0@J ? ?5@@@? ?M(@@@@@@@@@2WW? ?X)@@@N?f?@@7 ?@@@@@'V ?@@? ?@@@@@?@@N ?@V@@>7? ? ?1@@@NV? /R0@@@@@@@@2O? U@@@'Ve?Y(@@? Y@@@@3 ?1@@N?e5@@V@@ H@@@ K)@@@@N? @3 ?@@@@&W? ? ?XX6@>'V )@@' ,S@@@3e?5@@7? )@@@@7 ?Y0@ ?L@@3?e@@X3K@ ?X6@@@3? ?@@V@J ? ?MU@@@@@@@@&O? (@@@@@@@2W L@@@@@eH@@&W? X)@@@W M(@J 1@@N?H ?@X@7? ? =@@3 ?@@@@@@@V@ ?@?@@@@@@@J? @@@@?M(@&W ?X)@@@4VV? ?@@@7? X)@'?(@@?@ 1V@@W?M@ @Y.? Y0@@Y& ? ?@@@@4I? ?@@@@@@U@@ L@@@@' ?L@@J? ?L@@@@@@?@N? X6Y@@@@@ ?@M(@@@@7?W? ?Y(@@@@J ? ?1@@ Y.eM0@@@@@@@@C? ?@@@@@@@ ?@@@@@'I @@ ?M04I?@@@@@@?@@? ? ?X)@@>@4V? ?Y(SM0@@@@@&OK6@ ?@@@@@@@@@4?0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4?@IM0@?'Ve?@eM0@@@@@@@@@4?0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J? ,S ?M0@@@@@@2W? ? L@X@@@3?0@@@4V?@@?eM0@4?0M(T@@@@@@@@J ?1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ )@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 ?@@? X/e)@&?fhX@@@@@@7 ? ?@@@@@@Y @@@@@@@@@@@? ?Y(?0@@@@@@@4?@I M0@@@@4I ?L@@@@@@fK@O?f?K6@2Oeh?@@@@@@2O?@@@@@@@?@'f?@2TX6@@@@?K@?@OK@O?fK6@@2?6@@@@@@@@@@@@@@? ?Y0@@4R@@? M0@@4?0@@@@@@@4I X-W?h?@I?@@W@@@@@ ? ?1@@@@@@@@@@X'V@@Y0@@@?@@@@@@@@@@@@? M@?(@@@@@@@@@@@@@@4?@I ?M0@@@@@@@@@4V 1@@@@@ ?1@@@@ ?Y@7 @@@@@@@3 ?5@@@@&O M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I M@IM@IeM+V@@@@@@@@@2W ? ?L@@@?@@@@@@@@@@@@@?Y@?@@@@@@@@@@@7? Y0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4V L ?X) ? ? ?@@@@@@@@@@T@@@@@@@@@? ? 1@@@@@@@@@@@@@@@@Y(@?@@@@@@@@@@&W? ?Y(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'I? M0?M0@@@@@@@@@@@@'V? @@@@@@@@@@@@@@@@3? ?@@@@@N? @@@@@'I X@@@N? )@X'V ?@M(&W @@J? YH@@@@@@@@ (@@@@@@V? ?@@Y@2W?hY0M0@@@@@@@@Y@@&W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I@@@@4I @@@S?eeh@@@@@@@@@@@W@??@2?6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?@@@@Y&W@@@@@@@@@@@@@? ? X)@@@@@@@@@@@@@@@@W@@@@@@@@@@@@J M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N ?@@@@@@@@? ?L@@@' ?L@7 ?Y(@@@@@@@@?@? ?@@@@@'?h?M(@@@@@@@@@@@@@@'I?hK@?6@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I @@J?1@@@@@@@@@2O ? ?L@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? ?1@?@@@@@? 1@@J ?H@J Y(@@@@@@@@ ?L@@fh@@@@@@@@@@@?@@@?@@@@@@@@4Ige6@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I? ?H@@N??@@@@@@@2O ? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? ?YY0@@@@@@@@@@@@@X)@?@@@@@@@@@@@@@@@@@4Vfh?M@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ (@@@@@@@@&?@W@7?X6h@@@@V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 ?L@?@@@@@NV? X)@? ?57? ?Y(@@@@@@@@@J? ?H@@N?h?H@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I?K?K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I? ?)@@'R(@@& ? ?K)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7? M(@@@@@@@@&We?&W?e@2?6@@@@@@@@@@@@@@@'I?hM0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ 1@@@@@@' ?L@?M. ?'R&W? Y(@@@@@@@@@@@@ ?)@@@?hY(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4IfK6@@@@@@@@@@@@@@@4I? ?X6@@@W@@??@O? ? X6K)@@@@@@@@@@@@@@@@@Y&WW? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@& ?@@@@@@@@@@&W? @O?(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 ?U@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W X6@@@@@@3? @@@J@? ?@@J ?U@@J?h5@@@@@@@2OK@O?gK6@@?K6@@@@@@@@@@@@@@@@4K)@@@@@@@@@@@@@@@4I?I? @@@@@@@@@@@@@@@4I?eIX@@@@@@@@@@@@@@@@@4 @@@@@3N? ? ?@@@@@@N 1@@? ?@7? ?H5@@@@@@@@@@@@@@& @@@@@@@@@@@@@@ ?,S@N?g?H@@@@@2O? @@@@@@ ? ?X)@@@@@@@@@@@@@@@@&W? ?YH@@@@@@@@@2W (@@@@@@@&O K6@@V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W? @@@@?@@@@'V? L@@N ?/V@J? Y(@@@@@@@@@@@@@@&W ?X)@3?gY(@@X@O?f?Y0@?@@4?04Ig?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@4V? @@@@@@3? ? X6@@@@@@@@@@@@@@&W Y(@@@@@@@@J? ?K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2W? ?H@@@@@@@@@@'I4V ?1@'V?fh?X@7 ?M(@@@@@@@@@@@@@@@ U@@?g5@@7hM(W@eK6@@@@V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@??Y@@@@@@@@@@@? @@@@@@@4V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'I 1@@@@@@N ? ?K6@@@@@@@@@@@J? ?Y@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W ?5@@@@@@@@@@@@ ?L1@@?eh@?L@7? @@3?fh@@@J ?Y0@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 .W@Ng@@@Jg@@@@?@fK6?K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y0@S@@@@@@@@@@N L@@@@@@3N? ? @@@@@@@@@@ M0@@?M(@@@@@@@@7 @@@@@@@@@@@J @@@@>@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&O? ?@@@@@@@@@@@@@@'V? ?5@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V ?H@3g@@7?g@Y@@h ?1@@@@@@ ? ?H@@@@@@@@ ?@@@@@@@@@@@@@@@@? ?KL@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2W )>@W?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ H@@@@@@@VK)@@@@@'VV? X)@Nfh<&W? ?)@@N?f@&W?f?H@@C?fhK@?6?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@U@@?@@@@@@@'I @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@X@@V@@@@@@@@'V? ?L1@@@@@@? @@@@@@3? ? ?5@@@@@@@7 ?@@@@@@@@@@@@@@@@? 5@@@@@?X'IU@@@@@@' ?L1@h1@@@7? @3h@?0@@J ?@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?X?Y@Nf@3f?1V@&WhM@IM0@@4I??@e?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@W@?@@@@@@@@@@? 6@3?f@?f?@?5@7 ? H@@@@@@@@J H@@@@@@@@@@@@@@@7? @4V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O?@2?@O? ?H@@@@@@@@@@@Ce@@@@'V ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? L@@@@@@N ? 5@@@@@@@@@@@@@@@3? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@& ?5@@@@@?eK6@?e@@?Y@'I?4I L@@@gX@@@J? ?)@'V?e@@f?L@@g?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@ ?1@@@@@@3? @@@@@'V? ? ?H5@@@@@@@7? @@@@@@@& @@@@@@@@@@@@@@@@ ?M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&WO? ?@@@@@@@@&f@?@@?X)@@@ ?@@@Y@I?M0@@@7 Y0M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?XL@@?e@@N?e?H@@Y.f?@@@@@@@2?@W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y@@@@Y&O? )@3?e@@g@@J?gM0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@?@N ?L@@@@@@@? ? ?5@@@@@@@JW? @@@@@@eK)@@@@@@@? ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W? Y0@@@@@V?@&Wh?)@@@@@@@? ?1@@@@@@@@@@&W ?M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ? H@@@@@@@@? @@@@@@e?X)@@@@@@N @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W ?Y(@@@@@X'R&W?ehX)W@@@@? ?X)@@@@@?@@@J? ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y. ?1@@4V@@'Ve?@@@@Sf?@@@@?g@OK)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@W@@@2W 1@@@@@@N ? ?Y(@@@@@@@@? ?H@@@@@@@@@@@@@@2Of?@@@@&W? Y(@@@@@@@@&W H@@@@@@@@4I? L@@@@@@@@7fh?Y(??M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@S ?X)@@@@@@3e?L@@@'V?e?@@@@?h?X?K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3? X)@@@@@3N? ? ?5@@@@@@@@@? @@@@@@@@N?eX)@@@@@3 @@@@@@'Ve?L@@@@@@ Y(@@@@@@@Y@@@@2Of?@@@@@&W 5@@@@@@@@2W? .OK@W@4I ?1@@@@@@@J 0@@?@?@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 X)@@@@@@f1@@@'Ve?1@@@Neh6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@V? @@@@@@ ? H@@@@@@@@V ?H@@@@@@@@@'V?e@@@@@@ ?Y(@@@@@&W@&O?hH@@@@&W? @@@@2O ?@@@@@@4I?fh?L@@@@@@7?fhM(@@@@@@@@@@2?6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N? ?L@@@@@@N?eX)@@@'e?L@@@3fh?K6@@@@@@@@Y@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Y+V ?5@@@@@@3? ? 5@@@@@@@ Y(@@@@@@&W@@3?e1@@@@@N? Y(@@@@@@S?&Wh?H5@@@@J ?Y0@@@@? K6Y@@@@@@@@4V?hL@@@@WgM0@@@@@@@@@@@@2WO?h?K@W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 @@@@@@4Ifh1@@@@&W?hM0@@@@?@@@@& @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V @?X)@@@3f1@@@@?eL@@@@4I?fhX)@@@@@@?M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N? )@@@'Ve?L@@@Wf1@@@ ?K)@@@@@@@C?Y@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@T/ H@@@@@@@@N ? @@@@@@@@@@ ,@@@@@@&W?@@@NeL@@@@@ ?Y(@@@@@?K/?eeh@@@@7? ?5@@@@@? )@@@@@@@@3 ? ?H@@@@@@@@ L@@@@@&We1@@3e?@@@@@3? ?5@@@@@@ Y(@@@@J? H@@@@@@Y.? ?@e@@@@@@@@@@'?04I?f?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@X62O ?K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 ?X)@@@fX)@@W?e?@@@@@@4?@eh?X)@@@@@@@T)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V X6@@@@@@@@N? ? ?@@@@@@@@J @@@@@@@7 ?@@@@@J?eX)@@N??@@@@@ H@@@@@ 5W@@@@ 5@@@ ?K@O?5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@R@2?&W ?Y@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 K)6@@@@@@@@@@@@@@@4?@? @@@@@@@@@@@@@@@W ?Y@@@@@@@? ? ?@@@@@N?e?L@@3??1@@@@@? 5@@@@@@7 @@@@@7 @?@V@@@2W? ?X?K6@@@@@@@@@@@@@@@@N )@@4V?X)@@@4V??XX6@@f?@@@@@@@@@@4hL@@@@@@7?L@@@@@@@@@@@@@@@@Y@@@@@@'V? ?X)@@@'Ie)@@@f?@@@@@@@fI??M@Ie?@@@@@@Je@@@@@@@@@@@@@@@@@>@@@@?@3? ?@?X)@@@@@N? ?)@@@@@@J? ? ?5@@@@@@7? H@@@@@'Vf@@@??X)@@V@? ?H@@@@@?2W ?H@@@@&W @@@@@@ ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@U&O X)@@3?eX6@@@@@?f?@@4I?K)@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7?e@&W@@@@@@?@@@@@@@&T)@@@@@? ? ?@@@@@@@ /R(@@@@@@'V?e1@@?eL@@'?@ ?5@@@@ Y(@@@@ @@@@@J Y@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@2W? ?KX)@@@@@@@@@@@@@@N? )@@@@@@@@@@@@@@3 ?X?K6@4VfK)@@4V?@?L@@@@@@WY@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7e@?X6@@@@@@@?@@@@@@@?eL@@@@'V? 6@@?fK6@@@?ef@@@4IU@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@J?e1S?@@@@@@?@@@@@@@J?X)@@@@N L@@@@@3? ? H@@@@@@@@? U@@@@@@@@@3?eL@@Ne?@@@@@ H@@@@?@? ?M(@@@@7J? @V@@@@7? )@?@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@&O ?1@@@@@N ? 5@@@@@@V 5@@@@@@@@@@Ne?@@3e?@@@@@fh?Y(@@@@N @@@@@@@J @@@@ X6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@X&W? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?X6@@@@@@@@@@@@@3? @'V?e?X6@@'I?e@@@@@@@@W@Y@@@@@@@@@@@@@@@2Wg?@@@@@@@@@@@@@@?e?X)@@@@? @@@@@?e?1@@@@3? ?XL@@@@? )@@@@@ ? @@@@@@@@ @@@@@@@@@@@3e?1@@e?1@@@@fhM(@@@@@*eh?Y0@@@@@@@J? @@@@@@7? ?H@@@&@2W? ?K)@@@@@@@@@@Y@N &T1R04V??K?K)@@@4V@@@@@@@@@W?Y@@@@@@@@@@2Oh@@@@@&W??H@@@@@?fL@@@@? 3?fe6@@@4Ie@X)@@@@@@@@@W? ? @@@@@@ @@@@@@&?)@@@N??L@@e?L@@@@N?h?@@W@@@@&W Y(@@&WO? @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ X6@@@@@@@@@@>* Y0?@@@@@&Oe ?@?1V@@3 ? @@@@@@ @@@@@@J?X)@@3?e@@f@@@@@?h?@@@@@@&W?ehY(@@@@@@@7 ?Y(W @@@@@@@@@@@@@@@@@7 ?@@@@@@@@@@? @@@@@@@@@J X6K6@'I?e?X6@@@@@@WY@@@@@@@@@@@@@@@@@@4?0@@@@@@@@@&W?f@@@@@?f?@@@@@ @@'VfX)@@@@@?U@@@@@@@@@@@@@4Ieh?M(@@@@@&We?@@@@@@?f?@@@@N ?L@?@@3? @@@@N? ? ?H@@@@?@ M(@@@&W? @@@@@@@@@@@@@@@@@? ?@K)@@@@@@@@@? ? Y(@@@7?1N? @@@@@@@@e?L@@@?e@@f@@@@eh?@@@@@&Weh?Y(@@@@@@@@J @@@@@@@@e@@@?e@@N?e1@@@@?h?@@@@@WM@?/VgM(@@@@@@@@ ?@X@@7J? @S?@&W 1@@@@@@@@@@@@@@@@* K6@4I?f@@@@@@@W?@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@2WfH@@@@@7?f?@@@@? 1@@@@? ? ?Y(@@@&W?L3? @@@@@@@@@Je@@@?e@@3?eL@@?g?@@@@@@@@@@@@?U'I?M@?0@@@@@@@@@@7? X)@@@@@@@@@@@@VK)S ?X)@@@@@@@@? K6@4V?e@@@@@@@@@@?@e?K6@@@@@@@@@@@@@@@2Oh?5@@@@@?f?@@@@J ?@hL@@@@? ? ?5@@@@f@? ?H@@@@@&W@@Ne1@@?e@@@?e?@@@4Vf?@@?@@@@@@@@@Y(@@@@@@@@@@@@@@@@@@? ?Y0@@@@J ?L@@@@@@@@@@@@'IU* X6@@@@@@@@@@ ?@'Ie?K62W@@@@@@@@4I?h?K6@@2O?h?Y(@@@@@J?f?@@@@? ?@?@@N ? H@@@@@'V ?5@@@@&W?@@3e?@@?e@@@?e?@@@@'fH@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@V M(@?@@@? 1@@@@@@@@@@@@@2W K)@@@@@@@@ ?@@@@@4Ve?@@@@@@@@@@@4I M(@@@@@7g?@@@@? ?@@@@3 ? 5@@@@@@' ?@@@@&W??@@@e@@@?e@@@?e?@@@@?e?M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?)@@@Y L@@@@@@@@@@@@V ?@@@@@ ?X6@@@@@@@@@'V @@@@@@@4V? K6?K)@@@@4?(@@@@@@@@@@@@@@Y@IM@IM04IM0@@@@M0@@@@@@@Jf?@@@@@@? @@@'I?e?Y@@@@@@@@@@@@@@ ?Y@@N? ? @@@@@Y&TV? ?1@@@WeH@@@eL@@?e@@@?e?@@@@'?0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?U@V@@&O ?@@@@@@@@@@@X3 ?@@@@7 @@@@@@@@@?f?@@@@? Y(@@ ? ?H@@@?@@J?/? ?L@@@@4?(@@@N?H@@?e@@@NeH@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @?@@T@@7J? ?@@@@@@@@@@@?@ H@@@@J @?1@@@@@@@@'V? X6@@@@@@@@@@X@?62W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?fM0@@@@@? ,@@@3? ? ? @ @?@@@@@? ?1@@@@@@@@@@@7 )@@@@? X6@@@@@@@@'V ?K@?)@@@@@f ?@ X)@@@? ? ?5@@@@@@ @@@@X6@ ?@@@@@@@@@'?(@@Ne@@@'IM(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ K)@@@@@@@@@@@@'I?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&O? ?H@@@@@@@@ @@@@@@@@@@@? U@@@@? K)@@@@@@@'V? X6@@@@@@@@?8&OY@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?)@M0@@@@@? @@WM(@V?@?@@@@@@@@@@@@@@@@&Oee@@@@@@@? ?L@@@N ? H@@@7? X6@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O2W @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ Y(@@@@@& Y(@@@@@@@@@@@3 ?Y(W@@7? ?XU@@@@@@@@@&? )@@@@@@@'I K6@@@@@@@@@@'V@@@@@@@?@@@@@@@@@&W?eX62OK@O? 1@@3N? ? 5@@@W? @?5@@@@@&WO? .W@@@@@@@@@@@@ ?,@@@@J? K6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2W ?@@@ ? ?H@@X)@& ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O @?@@@?@&W? @@@@@@@@@@V? ?L@Y@@ .W@@@@@@X)S? K62?6@@@@@@@2?@?62O? @@@@3? ? Y(@7 K62O?X6@@@2?6@@@2We@@@@@@@@@@@@&We?K6@2O@@@2O? K)@@@@@@@@@@@&O?@@@@@@@@@@@@@&?6@@@@@@ @?@@@@@J @@@@@@@@'V ?H@@ 1@@@@@?X@4V? L@@@@N ? ?M(@@J?X-W @@@?@@7? ?H@@@@@@@@@' ?5@7C? X)@@@@@@@@3? ?1@@@3 ? @@@@@? @@@@@@@@@@@&W? /R@@@@@@J? ?5@@@@@@@@@J ?@&W ?X)@@@@@@@7?Y+V? ?X)@@@ ? @ X@>@2W@7 ? ? X6@ ?@@@@@N? ? @V@@@@@@@? @@@@?@ @@@@@@@@&W ?X6@2O?W? )@@@@2 ?@@@@@@@@@@? 1@@@@@@@@7? ?@J? @Y. K@@@@@WM(@'VV? )@@@@@@S@@' 5@@@@@ ? ?H@@@@@@?@J? ?@?@?M0@@@@:e@? @@@@@@@Y0@@J ?X6@@@@@@@J? ?@&W ?X)@@@@X@@@@'I ?H@@@@@@'I ? M(@@@@@7 ?1V@@@@@?@@@:? ?Y@@@@@@ ?@ L@X)@@@@V@@@@? ?M0@?@@@@@@@@@@? ? @@@@@?e@W ?X@@@@@@?@@@?@ ?5@@@@@@ ?@J? ?1;X@V?K)@@@@Y+V ?Y0@@@?X@@@@@@@@@? ? ?H@@@@@@@@@@@? ?@4R0@@@@@Y@@@@7 ?@@@@@@@ ?@ ?L@@@3eX)@@@@@3 M+R(@X)@@@@@@@@@@@7? ? ?5@@@@@@@@@?e@@e@4V? H@X@W@@&W@@S@@2W ?@?@@@@7 ?@ @@@@N??L@@@@@@?M+V ?@@@2W@NX62?6@2?6@@2W? ? H@@@@@@@@@@BeX@e?X'?@I 5@@@@@&WH@>@&O ?@@@@@@W ?@ ?X'Ie@@@@@@@@@'V? /V?Y+V?1V??8@@ ? @@2OK@?@O?K6@@@@@@@@@@@@4V @@M(@@@X6@f@WW? ?H@@@@@@J?.T@& Y@@@@@ ?@ )@@@4R&?)@@@@@@@'I X/?.T/?X6@ ? ?K@?) 5W@@@&&? X)@@@&W?X6@@@@@@@@@4I? ?'V?g?K@&O? ? X@@@@@@'I?I? 6@@@@@@@4 ?)4?0@@@@@@@7?g@@@? 1@@@@JW? ?@ ?L@@@Jf?Y@@@@@@@@@@ ?@'R+IeM0@?&W ? Y@?@@@@@B? ?@?X6@@@@@Y&?&W? ?@@@@N ?@ @@@Y@??/R(@@@@@@@@@@Y+V? ?@X)>@@@@C ? )@@@@@@@ @?@@@Sh@?@@ 5@@@@3 ?@ 1@@@@??L@W?@@@@@@@@@@@'I?M.? M0@@?X@@@@@? ? X)@@@@@X@@@4I? ?M0@@@@@@@@@@'g?H@? 1@@@@@ L@@@@@4V@@@@e@@@@@@@@@@@@W?M. Y0@>@@@@@@2O ? ?X6@K6@@@?@@@@'V @@@?@@@@@4V? ?M0@S?@@?@X62Oh?5@N L@@@@@ @? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@S ?Y(?(@U&W@@? ? M0@@C=@@@@@7fhH@@@ ?1@@@7 ?1@@@@@V?@Y@@&W@@@@@@@@@@@@@@'I? ?5@@@@@S?@@?@? ? K6@@@?@@X'R. Y0@W@7e1@@@&Weh?Y(@@J ?L@@@J ?X)V@@@'V@@>@S?@?@@@@@@@@@@@@@@@4?0@ Y+R@@@@@@'V@@?@? ? K)@?@@@@@J?M@? ?Y0@@?5@@@@WeU@ ?,@@7? ?H@@@? L@@@@@@@@@T3?1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ 5@@:Y@@@@@@@7? ? ?X6@2W@@@? /IM(@@7?1@@@@@@?.O@2W?eh?L@&W? ?5@@@? ?@ ?1@@@@@@@@@@?L@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I? @?@Y(@@@@@@&W? ? 1@@@@@ ?M@?U@@@?@W?X@@@@@7? &W ?@@@@N ?L1@@@@@@@@@N?e?H7?1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I @@@@@@@?@@e@?@W@?@@@@@@@@@@@@@@@@@4I? ?M0@@@@@@@@@@@@@ ? X)OK)V@? ?Y0@@@@?5@@@@@@@@@@X62W? ?@@@@@ @@@@@@@@@@@@@@&O2W ? X/?@ M0@4?(W@?@@?@@@@@@@&?6@N ?Y(??@ ?1@@@J X)@@@@@@@@3?@??.W?X6@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I? ?M0@e@@@?@@@@@@@@@&W? ? @?@?@?eY0@@4If?/IM0@4Ig@@?@@?@@@@@@@@@@@@@2?&W?eK/e?@ Y(@? ?L@@7? @@ /V ?L1@@@@@@@@@@?e@@fK62OeK@?)@@@@@@@@@??U@@@@4Vh?M.?eM+V??@?(@VY@R(@@@@@@@@@@2O2W @@@@@@@@@?hK6@@Y@@@@@@@@@@@@@@@@@@4R(I? ?Y0@@@?H@@@@@@@@@@@@ ? ?L@@@@@@@4I??H@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@&W (@@? Y(I?@I?M0@4I@@@4IM+V @@@@@@@@ U3 ? (@@R@@@4I?e@?@@@@@@@@?5@@@@@@@@@@@@@@@@&O ?M(@@@@@@@@@@@@@@@@@@'IM+V @@3? ,@N? L@@@@@@@e@? ?X)@@@@@@V@Y0@:Y@@@'?04Ve?M0&WY0@@>3?fU@@?@@?@@?@@@@2O ? K-O??@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@&W? ?@@& ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V? ?H@@7? X6@? ?1@@@@@@@@@Neh?/V??@eX62?62T)@@@@Y(W@@@@@@'IM0@@??5W@X@@?Y(IM(@>@>@@@@@@2O? ? ?@?@?6K6@@@@@@@@@@@?@&O?@@@@@@2O?K&W @@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?@2W ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'I ?@@@ ?L@@@@@@@?@3eh?X/Veh?X)OY@@@@@?K62?6@@@@?=@@@?@@@@@@@@>@@@J?@2W? ? ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4I ?L@@3? ?'R+V? 1@@@@@@@@@fhX/ @@2W@7eh@'V@@@@@@Y(@@@@>@@&W@@&O ? ?@I??@@@2O?@ ?@@@ ?Y0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ @@@? ?1@>*? L@@@@@@@@@ &W?@eh1@@@@@@@@&OK62?@ ? H@@@@@f?@X6@?&W H@@7 ?5@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@ ?H@@@? ?L@@J? ?1@@@@@@@@ ?@fX6@2?)@@@J ? )@@@@@ 5@@J ?@@@@@@@@@@@@2?@?6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@4V? ?@@@@? @@R+V? ?L@@@@@@@7e@? ?L@@@N ? X)W@@7 @@@? @@@@@@@@@@2?@O @@&W@@@@@@@@@@'V ?L@@@? &T@T'V ?@e1@@@@@@W @@@3 ? H@@S ?H@V @@@@@@&O /V@@J?@@@@@@@@@@@'V? @@7? @?1'V?gM+V? L@@@@@@@@@ @@@@ ? @?5C Y(@@ Y0@@ @@ @?@??@'?0@@@@@@@'I ?1@@@@@@@@ @@@@N? ? ?H@?@?K/ 5@@J ,@?@@@@X62W? M.L@@@B<@@?@@@@@@@@@'VV? ?@@>@@W@@@@@@@@@@@@' ?H@@@? ?L@@@@@@@@N? @@@@3? ? Y(@@@? ?H@@@? L@@@@@@? Y0@W?@X@@@?@@@@@@@@@@@@@'V ?@@@J? ?Y?<@V@Y(@@@@@2Oe?K)@4V 0@T@@@>@@@2OgX)@3 @@@@@@@@@? 1@@@@? ? 5W@? ?5@@7? ?'R@@@ 5W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V? Y7 ?5@@@@@@@Seh?X)@N? 1@@@@@@@ L@@?@? ? ?H@Y7? ?@@@J? ?'R@2T6@ @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V 5S ?@@@@&OY@3fhL@'I X)@@@@@@3?e?@ ?@@@@? ? ?5@&W? H@@@ H@&O ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3fh?H@3 Y0@@@@&W?5@@Y0@@4IeM+V??@@@@@@@@@@4I? ?L@@@@@@7? ?@?@@@@? ? ?1@? @@@@ 5@J?@& ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N?eh?.W@Y@ ?Y(@@@@&W??@@@@@@@@@@@@@'??1@@@@@@@@@@@@4V ?H@@@@@@ ? @J X@V? @V@@e&W @@@@@@@@@@@@@@2?@?6@@@@@@@@@@@@@@@3?fh?@@@ ?,S@@@2We?@@&O?K6@@@@f?L@@@?K62W@@@@@'V? ?@@@@@@@@? ?@?1@@7? e@@ ? ?5@? ?@@@3? ?H@@@@N? ?H@@@@@@@@@@2Oh?K6@@@@@@@@@@@@N ?X@@&OfH@@Jf?@@@g1@7?f1@@@@@'V ?@@@@@J? M(@@'V ? H@@? ? ? ? ?K6 @@@@J?e?Y(@7?f?@@@@@4VeX-W?fX)OK)@@3 ?1@@@@ ?)6@@@@J @@@@@' ? @@@Y+V ?@Y@7? @@@J? @@ ?5@&OU*? @@WM( ?'R(@@@@@@2O 1@>@@ ?@@@@@@@@3N?eh?L@7 K?K6@@@@@fh?@@@ 6@@@@@@@ 1@@@fY(@@J?fH@@@@@@'I?fhL@@@ ?L@@@@?@ @@@@?@ ?X?Y@@@N ? ?@@@@' H@@@@@J? ?L@&O?@@2O ?@@@e?Y(@@@g5@@&O?@@@4V?eh?1@@@4V? ? @@@?@J @?(@ ?Y(@@?@7 M@?H&W @@@@3?h@@@?&W ?M(@@@eY(@@@@@@@4I?@@@Je@@@@'?+Vh?X)@@@'V @@?@N? @@W@@@ ? L@@@@? @@@@ ?5@@@@@J ?@@7?.W? @@@@@N @@@@@@?M(@@@@@@@@@@@@@7?fK6@@@'V?hL@@@@'V? 1@@@@? ?H@@@@@J ? H@@@@? @?@@?@ ?@@@@@@? ?L@? @@@3hY. @@@@@@@@@@e@@eK)@@@@J?g?Y@@'Vh?@@@@@'I L@@@ ?@@@@@@? @@@@@? ? 5@@@@N@? ?H@@@7 ?@@@@@@? @V@3 1@@@h5J @@@&O?Y@@@@@@@@@e?X)@@7h?)@@@'V?f@4V@@@@@@@@@ ?1@@3? ? 1@@@@3 ?5@@@J ?@@@@@@? ?H@@@7 L@@@N?g@Ne?@ @@@Je@@@@@@@@@7fL@@Jh?X)@@@'VfX@@@@@@@@@@@ ?L@@@? ?5@@@@@? ? ?@@@@@N? H@@@7? H@@@@@@? M(&?&W ?1@@@?f?H@3 @V@@@?eL@@@X)@@@?f?@@?ehL@@@@'IM0@@@@@@@@2O? @@@? H@@@@@@? ? 5@@@@@3? 5W@@3?@? ?Y(@@@@@@?fhY0@@*? ?XX)3?f?@@7e?@ )@g?5@@e?@ @@&Of?@@@;U@@@@ ?@?@@@@@@@@@@@@@ @Y7? 5@@@@@@? ? @@@@@@7? @@@@ ?,@@@@@@@?fh,@@@ 1@g?@@X@@W@@?f?@@?eh?@@@@@@@@@@@@@@@N? @@J? @@@@@@@? ? @@@@@@3? @@@@@N @@@@@@@?fhL@@& ?X)?f?@f?@2W ?@&We?@@& ?@3?f?@@?@@@@@'V? ?@@@@@@@@@@@@@3? 1@ @@@@@@@? ? @@@@@@ @?1@@@@3 ?5@@@@@@@?fh?@@JW? ?Y(@7?h@@@@@@'? ?@?@@@@@@@&W@@@@@? X) @@@@@@7? ? @@@@@@@N X@@@@@ ?@@@@@@@@NehY0@@7? ?@@@@? ?,S@eh1@@@@@ H@@@@@@2W?1@@@@? ?H@@@@@@J? ? 1@@@@@U* ?@@@@@@7 ?@@@@@@@@@h?Y(@@@J? Y@J? ?U@@3?h?@@@@@@? ?M(@@@@@f?@@@@? ?5@@@@@@ ? L@@@@@@S ?X@@@@@J ?@@@@@@@@Jh?5@@@7 ?/IM(7 ?,@?@?h5@@@@@ ?Y0@@@@@@7f@@@@@N ?@ ?@@@@@@@ ? ?@@@@@@' @@@@@@7? @@@@ ?@@@@@@@@?h?@@@@J ?U@@@JgY. ?L@@@?h@@@@@@@N ?5W@@@@@@JfL@@@@3 ?1@@@@@@ @@@@@@ ? ?@@@@@@? ?@@@@@@@@Nh?@@@7? ?,S?@?g,S @?@?f?Y0@@@@@@@3? H@@@@@@@7?f?1@@@@ ?@ ? ?@@@@@@3 @@@@@@3? ?@@@@@@@@@hH@@@J? ?L'V@?gX64V @@@?f?,S@@@@@@@X3eh?@e5@@@@@@@g?L@@@@ ?@ Y(@@@@@@ ? ?@@@@@@7 ?H@@@@@@@? ?1@@@@@@@?h@@@7 @@7?hU3 1@7?f?U@@@@@@@@@@Y+V?eh@@@@@@@@'Ig@@@@N? ,@@@@@@@ ? ?@@@@@@J ?@@@@@@@@? ?L@@@@@@@'V?f?H5@@@ @@J?h5@N? X)S?f?,@@@@@@@@@@@@3??M0@@@@?@V@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V X@@@@@@7 ? ?@@@@@@N ?L@@@@@@@? 1@@@@@@@'Vf?5@@@? ?H@@h?H@@ ?U3?f?X@@@@@@@@@@@@@R0@W@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 ?@@@@@@@@J ? ?@@@@@@@ /V@@@@@@@? L@@@@@@@X3f?1@@@* ?5@@h?)@?@? Y(@NeM0@@@@@@@@@@@@@@X@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?K6@@@@@ ?L@@@@@@@? ? ?1@@@@@? L@@@@@@@@? ?1@@@@@@@7f?L@@&W ?@@7h?U@@4V 5@@'?0@@@@@@2W@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2?6@@@@@ 1@@@@@7? ? @@@@@@ ?@H@@@@@@@@? ?@@@@@@@@? ?L@@@@@@@?e?)@@@?W? @@@@@@@Jg@& ?@V@@?h?,S@@'V? @@@@@@@@@@&Oe1@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?fY@@@ ?@@@@@ ? ?5@@@@@J ?@@@@@h?L@@@@3? ?H@@@@@@@@@@J?eX6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?e?Y(@@@N? 5@@@@@@? ? ?@@@@@@? 5@@@@@@@@? 1@@@@?f?X6@@3N? ?@V@@@V?eh@@@@@N ?@@@@@@@@@@@g?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 1@@@@@J? ? ?@@@@@@? @@@@@@@@@N L@@@@@@@g?@ H@@@@@*?eh1@@@@3 @&OK@W@@@@B?f?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@?M@?(@@@@'V L@@@@@N? ? ?@@@@@@? @@@@@@@@@@@@ ?@@@@@@@?@@@?@@@@? .O?@@&W?ehL@?@@@ ?5&Wf@@V9@4I?eH@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 M@V@@@@@'V ? H@@@@@@? ?H@@@@@@@@@@@J ?1@@@@@@NL@@?@ ?@@Seh?@?1@@@@ ?&W?f@@'V@@@4IM(@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@2O?K6@2W Y0@@@@@@@@@@@3 ? 5@@@@@@? M(W@@@@@@@@@@? ?XL@@@@@@?&T@@@J )@@@@@3?@@V@@@ @@@@ @@>@@@@@@@@@@@V??Y@@@@@@@@@@@@2OK@O? ?M(@@@@@@@@@@@@@N? ? ?H@@@@@@7? M0@@@@@@@@@@@@@? X@@@X/?@eh?L@@@@?@ @@?@?@ ?K6@@@@@@@@@@@'IM(@@@@@@@@@@@? M0@@@@@@@@@@@@@@@@'V ? ?5@@@@@@J? Y0@@@@@@@@@@@@@@@? ?1@@@@@Ne@@@? ?Y0@@@@@@@ 1@@@@@N? ?K)@@@@@@@@@@@@@@@@?@@@@@@@? ?M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V? ? ?@@@@@@@N?g?@@? ?M@?(W@@@@@@@@@@@@@@@? ?L@@@V@3?H@@@? ?,@@@@@@@@ L@@@@@3? L@@@@&OK6@@@@@@@@@@R@@@@@?@? Y0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@'V ? ?@@@@@@X'I?M@?04V@@R(??@e?@h?X@W@@@@@?@@@@@@@@@@@@@@@3 ?/R0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@N @@>@@@R(@Y7? ?L@@@@@@@@ ?@?@@VK/ @@@@@N ?@@@&We?K6@@@@@eK-T)@@@? ?M@??M@?'V?Y(@@@@@?@@@@@@@@2?6@@@@@@@@@@@3 ? ?@@@@@@@@@@@@@@@@@>@@? ?K)@@X@@@@W? ?H@@@@@@V? ?@@@J?g@@@@f?X)@@@&? ?@e?@?Y0@@?@@@?@'?(@@@@@@@@@@2OhK6@@@@@@@@N? ? ?@@@@@@@@@@@@@ X)@@@?@@@@ Y(@@@@@@@? ?1@'V? ?@@@h1@@7gX6@2W? ?@eY(:Y@?e@@@@@@@@@@@2O? K6@@?K6@@@&? @@@@'I ? H@@@@@@@@@@2O?@@@@2T-T)??@?@e@@?@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? ?@?M+IM0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@7 ?X)@@@@@@@ 5@@@@@@@J? ?X@@'I ?@O?hX)@J (@?@@@@@@&W@@@R&?@O? ? ?Y(@@@@@@@@2O? ?K-T6@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@3 ?@@@V@@7 @?@@@@@7 @@@@@@4V ?X)? ?K6@2W?@OK-W K&W? ? ?5@@@@@@2O ?K6@@@@@@@@@@@@@@@2OK)@@@@@@ @@@U@@@W @@@@@@@@@J ?Y@@@@@' ? ?@@@@@2O ?K6@2?6@@@@2O?e?X)@@@@7 @@W@@@@? @@@?Y@@? ?)@@@@@? ? Y@ L@@@@? @@Y@@@@N @@@@@? ?Y0@@@@@&O ?X6@@@@'?@N? ? .O2O ?1@@@'V? ?5@@@@@2W? ?@@@@@ ? ?L@@@@3? @@@@@3 H@?@@@ ?)@@@@@@3? ? @@@@@? ?KX)@@'V )@@@N? ?Y(@@@ ?X)V@@@@@NV? ? @@@@@N ?5W@@@@@ L@@@@@@' ? @@@@@@ ?L@@@'V? H@@@@@ ?1@@@@@@3? ? 1@@@@? @@@@'I @@@@V? ?L@@@@@@@N ? X)@@@@ @?6@@@@@ ?@@X/? 1@@@@@@'V? ? ?L1@3? @@V? K@?@ ?Y(@@N L@@@@@@@'V 'V ? Y(@@>* ?1@@@@@@@3 13 ? X6@? ?Y(@?U&W ?XL@@@@@@@ )@@@@@@@ L@ ? Y(W@@&W? ?@ ? 5@@@&W ?1@@@@@@@4V? ? ?@4V@@@&W? ?X)@@@@@@@'V ?@ ? H@@@@@&W X)@@@@@@@@ @@@@@@@3 ?@ ? ?M(@@@@&W? ?'V? ? ?@@@@@@@&W ?@@@@@@@@@ ?@*? ? @@@@@&W? ?K6@@@@@@@4I H@S? ? Y(@@@@@J ?K?@@@@@@@@3 )@@@@@@@4V 5>@@ ? @?@?(@@@@@7? @@S? ? @@@@@@@@Y&W? @@@@@@@@@@@4V? @@'? ? ?Y0@@@@@@@@@@Se@? @@@@@?@@ @?@@J? ? M(@@@@@@@@@@@3 1V@@@?@@@@'V ?H@?@7 ? M0@@@@@@@@@@@?@7 L@@@@@@@@@@'V? Y(@Y&W ? ?@@@@@@@@@@@@@@@@J ?@?@@??@?@X)'I ?Y(W@@S? ? M@V@@@@@@@@@@@@@@@@? ?@Y@V?@@2We?K6' @@@@@@@7?X6@4V ?5@?@@'? ? M0@@@@@@@@@@@@@@@@@@@? H@@?@V ? @@@@@@@@@@@&O?@@@@@@@?@? @@'R&O 5@@@@@ ? @? ?M@V@@@@@@@@@@2We1@@@@@@@7? ?K?K/? 6@S? ?H@@@@V? ? M0@@@@@@@@@@@@2OfX)@@@@@@J? ?5@@@@*? ? @@&? M0@@@@@@@@@@@@2Og?L@@@@@@N? H@@@@&W? ? @& M0@@@@@@@@@@@@2Oeh1@@@@@3? @? ?Y(@@@&W ? 1SW? M0@@@@@@@@@@@@2OfhL@@@@@@? ?@ ?5@@@@J? ? U@@@ ?M0@@@@@@@@@@@ ?@@@@@7? @?@?eY. H@@@@@ ? .W@@N?fh?M0@@@@@@@@@@2O?@2O? ?1@?@@J? 5@@@@7 ? ?H@@3?ehM0@@@@@@@@@@2O ?X6@@7?@ .W@@?@@@@4I?g?H@@@@7? e?@4Ifh@@@@@J ? ?@@Y7?hM0@@@@@@@@2O @J ? ?L@@S?gY0@@@@@@2O @?@@@? ?@@@@@@@@4I?eY(@@@@J? ? @@3?f?Y(@@@ ?K)@@@@@@@@?,@@@@@ ? 1@@?fM(@@2O@2O? X6@@@@@@@?X@@@@@ ? ?@@?eY0@&O? @? K6@@@@@@@@@@@@ ? @@@??Y(@2W K6@@@@@@@@@7 ? L@@?M(&O Y0@? ?@@@@@@@@J ? H@@@@&W? .O ?1@@@@@@@? ? 5@@@&W ?X)@@@@@@? ? @@@&W? X)@@@@@? ? @@&W ?L1@@@@? @@@@@? ? @2W? @? ? @? L@@@@N ? ?@ ?1@@@3 ? ?@?@ ?X)@@@ ? @? X)@@ ? ?Y.? ?L@7 ? Y. &W ? .WW? ? ?@ ? ?@?04V ? ?@@@@' ? ?@@@ ? ?@@@ ? ?1@7 ? ?X-W ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ? ?