Sei sulla pagina 1di 3

DISTURBO NEUROLOGICO IN ETA EVOLUTIVA IL RUOLO DEL LOGOPEDISTA CHI E IL LOGOPEDISTA?

Il Logopedista il Professionista Sanitario che, a seguito di un percorso formativo universitario, acquisisce le competenze necessarie ad occuparsi della prevenzione della valutazione e del trattamento riabilitativo delle patologie del Linguaggio e della Comunicazione, in et evolutiva, adulta e geriatrica.

COSA FA IL LOGOPEDISTA? Il Logopedista si occupa: del bilancio e quindi nella valutazione delle capacit comunicative (da non confondersi con la diagnosi medica); della stesura di un piano dintervento; del trattamento riabilitativo; della verifica continua dellintervento. e frequentemente attua il suo intervento allinterno di un progetto condiviso con una equipe multiprofessionale.

DI COSA SI OCCUPA IL LOGOPEDISTA? Il logopedista si prende cura di: voce: la qualit e quantit della voce parlata ed artistica; articolazione: la pronuncia non solo dei singoli suoni ma anche la comprensibilit di un discorso; fluenza: la capacit di parlare in modo sciolto, senza incepparsi; deglutizione: la capacit a deglutire in modo efficace e sicuro; competenze linguistiche: lacquisizione del primo vocabolario e delle frasi nel bambino, ma anche le abilit linguistiche nelladulto e nellanziano, che per varie cause (incidenti, malattie degenerative,altro) possono deteriorarsi o perdersi; competenze comunicative; apprendimento e prerequisiti: lacquisizione della lettura, della scrittura, del calcolo, e tutti i prerequisiti di attenzione e memoria alla base dellapprendimento; capacit e percezione uditiva.

Giornata Europea della Logopedia, 6 Marzo 2009 Disturbo neurologico in et evolutiva: il ruolo del Logopedista. Documento a cura di: Cattaneo A., Ramella B., Raimondo S.

DI COSA SI OCCUPA IL LOGOPEDISTA NELLA FASCIA EVOLUTIVA?

Disfonia, ovvero quando manca la voce, oppure debole, oppure rauca per qualsiasi motivo. Balbuzie, disfemia: ovvero quando il bambino si inceppa o non riesce parlare in modo sciolto. Disartria, ovvero quando il bambino ha difficolt ad articolare la parola (raggruppa tutte le alterazioni espressive da patologia neuromotoria precoce, quali si presentano ad esempio nelle paralisi cerebrali infantili). Dislalie, ovvero gli errori di pronuncia. Disfagia, ovvero i disturbi della deglutizione e/o dellalimentazione: quando vi una chiusura dei denti non corretta, una palatoschisi o problematiche neurologiche e sindromi (es. sindrome di Down, paralisi cerebrale infantile, etc.). Deglutizione deviante, ovvero il non passaggio dalla deglutizione infantile alla deglutizione di tipo adulto. Disturbi specifici di apprendimento, quali ad esempio: o La difficolt a leggere - dislessia o La difficolt a far di conto - discalculia o La difficolt a dire e/o costruire correttamente la frase o La difficolt a scrivere bene e senza commettere errori ortografici - disgrafia e disortografia. I ritardi secondari di comunicazione o di linguaggio, nei soggetti con insufficienza mentale in et evolutiva (es. Sindrome di Down). I disturbi di comunicazione dovuti a sordit. Le difficolt di comunicazione e linguaggio nei bambini con autismo (disturbo pervasivo dello sviluppo). Le difficolt di linguaggio di varia natura come ad esempio in soggetti iperattivi con difficolt nella relazione. Le difficolt di linguaggio da inadeguatezza socio-culturale.

COME INTERVIENE IL LOGOPEDISTA NEI DISTUBI NEUROLOGICI IN ETA EVOLUTIVA? La natura complessa del disturbo neurologico comporta necessariamente una presa in carico multiprofessionale. Il bambino con disturbo neurologico seguir un percorso riabilitativo concordato da una equipe multiprofessionale, nella quale le diverse figure professionali si confronteranno e collaboreranno, nel rispetto delle proprie competenze, per perseguire obiettivi comuni. Allinterno del progetto riabilitativo il logopedista effettuer: 1. il bilancio logopedico, volto a indagare i prerequisiti allapprendimento, abilit comunicative, prestazionalit generale, abilit buccali e deglutizione, abilit linguistiche, abilit curriculari; le aree da indagare verranno stabilite in base alle caratteristiche ed alle esigenze di ogni piccolo paziente. 2. il trattamento riabilitativo: in base al bilancio verranno stabilite le priorit dintervento. Il logopedista potr:

Giornata Europea della Logopedia, 6 Marzo 2009 Disturbo neurologico in et evolutiva: il ruolo del Logopedista. Documento a cura di: Cattaneo A., Ramella B., Raimondo S.

favorire e potenziare i prerequisiti allapprendimento (contatto oculare, attenzione, interesse,...); - intervenire per una deglutizione efficace e sicura; - favorire e potenziare lanello comunicativo; - dare sostegno alla comunicazione, cercando anche strategie alternative alla comunicazione verbale (es. Comunicazione Aumentativa e Altenativa); - promuovere la comunicazione verbale; - favorire lo sviluppo delle abilit linguistiche; - promuovere e sostenere gli apprendimenti curriculari. 3. il counselling logopedico: il logopedista accompagner la famiglia e le altre agenzie sociali (es. scuola) nella realizzazione del progetto riabilitativo, fornendo tutte le indicazioni necessarie per una condivisione del progetto stesso.

COME CONTATTARE IL LOGOPEDISTA? Il Logopedista opera in servizi pubblici, convenzionati e privati del Servizio Sanitario Nazionale. Alcuni degli altri principali centri di Logopedia a cui possibile rivolgersi in Piemonte sono a disposizione dellutente nellAnagrafe dei Servizi di Logopedia del Piemonte 2009, documento a cura dellAssociazione Logopedisti Piemontesi, scaricabile dal sito www.alplogopedia.it. LAssociazione Logopedisti Piemontesi LAssociazione Logopedisti Piemontesi (ALP) unassociazione professionale apartitica fondata nel 1980,che rappresenta la Professione del Logopedista in Piemonte. Scopo dellassociazione di tutelare gli interessi dei propri associati e di garantire appropriatezza di interventi agli utenti. LAssociazione federata alla Federazione Logopedisti Italiani (www.FLI.it), che come per altre categorie sanitarie attualmente prive di ordine o collegio, riconosciuta dal DM 14 aprile 2005 Accertamento della rappresentativita' a livello nazionale delle associazioni professionali dell'area sanitariacome associazione rappresentativa in Italia della Professione del Logopedista. Sito dellAssociazione: www.alplogopedia.it Recapito: Associazione Logopedisti Piemontesi, Via Tirreno 247, 10136, Torino. Tel/Fax 011/368573 e-mail: alplogo@libero.it La segreteria riceve i primi 3 gioved del mese dalle 17.00 alle 18.30.

Iniziative in evidenza GIORNATA EUROPEA DELLA LOGOPEDIA 6 marzo 2009 SENTI CHI (NON) PARLA Approfondimenti: www.alplogopedia.it www.fli.it Un filo diretto con i Logopedisti Nella giornata del 6 marzo LALP mette a disposizione degli Utenti e dei Professionisti piemontesi il numero 3661799065 e lindirizzo alplogo@libero.it Altre informazioni sulle iniziative regionali sono disponibili sul sito www.alplogopedia.it Le informazioni sulle iniziative nazionali sono disponibili sul sito www.fli.it

Giornata Europea della Logopedia, 6 Marzo 2009 Disturbo neurologico in et evolutiva: il ruolo del Logopedista. Documento a cura di: Cattaneo A., Ramella B., Raimondo S.