Sei sulla pagina 1di 4

LETTERA ALLE FAMIGLIE

D E L L U N I T A P A S T O R A L E D I

CAPEZZANO PIANORE - MONTEGGIORI


Via Sarzanese 147 - Tel. 0584 914007 - 347 64 66 961 e-mail: parrocchia.capezzano@alice.it

Visitateci sul Sito Internet: chiesacapezzano.altervista.org

N 527

6 NOVEMBRE 2011

XXXII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO - LITURGIA DELLE ORE IV SETTIMANA

VEGLIATE DUNQUE, PERCHE NON SAPETE NE IL GIORNO NE LORA


Ai tempi di Ges la sposa aspettava nella casa dei genitori larrivo dello sposo. Dopo il tramonto del sole, lo sposo arrivava con un corteo nuziale per portarla nella sua casa. Alcune damigelle seguivano la sposa. Diverse ragioni potevano causare il ritardo dello sposo come, per esempio, lunghi discorsi con i genitori della sposa sui doni e sulla dote. Il tirare in lungo le trattative era di buon auspicio. Ma non lo stesso per le spose di cui si parla nel Vangelo di oggi. Qui si tratta infatti del ritorno di Cristo e tutto riassunto nelle ultime parole: Vegliate, dunque, perch non sapete n il giorno n lora, cio: Siate pronte per larrivo Del Signore. Cos la parabola delle vergini poteva cominciare con questa frase: Per il regno dei cieli accadr come per le dieci vergini che uscirono, con le loro lampade, incontro allo sposo. Agli occhi di Ges, saggio chi veglia, cio chi pensa sempre, nel suo animo, al giorno del ritorno del Signore e allora della propria morte, chi vive ogni giorno nellamicizia di Dio e nellamore verso i fratelli. O Dio, la tua sapienza va in cerca di quanti ne ascoltano la voce, rendici degni di partecipare al tuo banchetto e fa che alimentiamo lolio delle nostre lampade, perch non si estinguano nellattesa, ma quando tu verrai siamo pronti a correrti incontro, per entrare con te alla festa nuziale.

VERGINE IN ATTESA
La nostra vita, Signore, fatta di attesa: attendiamo una notizia, una persona, un evento. Attendiamo perch siamo vivi, incapaci di accontentarci del nostro oggi; desiderosi di superarci per essere nuovi, gioiosi di divenire, in futuro, quelli che ora non siamo. I nostri desideri inappagati, sincere speranze di vita piena, troveranno rifugio nel tuo cuore di Padre. Compi, Signore, la nostra fervida attesa! Le tue promesse sono le nostre speranze, Padre. Hai mandato Ges e ancora aspettiamo il Salvatore. Troviamo in lui morto e risorto la gioiosa notizia che tu vinci la morte. Alla sua venuta, debolezza e corruzione svaniranno. Gioiosi cammineremo con Cristo verso di Te. L'impegno per il mondo, le conquiste della scienza, l'infaticabile lavoro, il progresso umano; l'attesa operosa di un mondo migliore preparano, o Padre, la venuta di Cristo; fraternit, libert, bont, ogni conquista umana sono l'annuncio del tuo dono pi pieno. Vergine in attesa, donaci il coraggio di saper aspettare; aperti al futuro, ma laboriosi nel presente. Santa Maria, promessa compiuta del nostro domani, attendi con noi Ges Salvatore!

NON ABBIAMO SPAVENTATO DIO


Silenzio. Attesa. S: non abbiamo spaventato Dio. Nonostante le nostre guerre, le nostre urla, i nostri schiamazzi inutili non abbiamo spaventato Dio. Nonostante gli sprechi, gli scandali e la tecnocrazia non abbiamo spaventato Dio. Nonostante la fame, l'ignoranza, l'inadeguatezza della nostra povera umanit non abbiamo spaventato Dio. Nonostante l'uomo si sia abituato a tutto, perfino a se stesso, non abbiamo spaventato Dio. Ancora una volta si apre la notte del tempo, ancora una volta Lui non rinuncia a farsi piccolo, a spezzarsi per poterci accompagnare, di nuovo, su quei frantumati sentieri che abbiamo minato, su cui ci smarriamo, su quei sentieri che in salita, a fatica, percorriamo.

FIGLIO MIO, IL PADRE NOSTRO DETTO DA DIO Hai mai pensato come Dio direbbe il "Padre nostro"? O meglio il "Figlio mio".
Figlio mio, che stai sulla terra e ti senti preoccupato, confuso, disorientato, solo, triste e angosciato. Io conosco perfettamente il tuo nome e lo pronuncio con amore e benedicendolo, perch ti amo, e ti accetto cos come sei. Insieme costruiremo il un Regno, del quale tu sei erede e in esso non sarai solo perch io sono in te, come tu sei in me. Desidero che tu faccia sempre la mia volont, perch la mia volont che tu sia felice gi da ora. Avrai il pane quotidiano. Non ti preoccupare. Per ricorda che non solo tuo, perci ti chiedo di dividerlo sempre con i tuoi fratelli. Perdono sempre le tue offese, anzi ti assolvo prima che tu le commetta, so che le commetterai, ma so anche che, a volte, l'unico modo che hai per imparare a crescere. Ti chiedo solo, in egual modo, di perdonare a te stesso e a coloro che ti feriscono. So che avrai tentazioni e sono certo che le supererai. Stringimi la mano, aggrappati sempre a me, ed io ti dar il discernimento e la forza perch ti liberi dal male. Non dimenticare mai che ti amo da prima che tu nascessi, e che ti amer oltre la fine dei tuoi giorni, perch sono in te, come tu sei in me. Che la mia benedizione scenda e rimanga su di te sempre e che la mia pace e l'amore eterno ti accompagnino sempre. Solo da me potrai ottenerli e solo io posso darteli perch io sono l'Amore e la Pace.

CALENDARIO DELLA SETTIMANA


DOMENICA 6 NOVEMBRE SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 17 (A MONTEGGIORI) ALLE ORE 18 CI RITROVEREMO presso le Figlie di Nostra Signora, a Marina di Massa per dare inizio al

RITIRO SPIRITUALE P E R

T U T T I

che proseguir nei giorni 7 - 8 - 9 Novembre. Orario delle giornate: ORE 8 - 8,30 Colazione ORE 9,15 Lodi Meditazione ORE 11,30 Santa Messa ORE 12,30 Pranzo ORE 15,30 Meditazione ORE 18 Adorazione ORE 19,30 Cena ORE 21 Approfondimenti - Compieta ------------------------------------------------------------------------------------------LUNEDI 7 ORE 21 GRUPPI: DOPO CRESIMA, GIOVANISSIMI, GIOVANI GIOVEDI 10
ORE 21 - INCONTRO PER I VOLONTARI DELLA MISERICORDIA CHE SI
PREPARANO AL RITO DELLA VESTIZIONE

VENERDI 11
ORE 21 - CORSO IN PREPARAZIONE AL MATRIMONIO

SABATO 12
ORE

14,30 PULIZIA DELLA CHIESA

16 CONFESSIONI 17 MESSA FESTIVA DOMENICA 13 NOVEMBRE SANTE MESSE ORE 7 - 9 - 11 - 17 (A MONTEGGIORI) N.B.: ALLA SANTA MESSA DELLA ORE 11 SI SVOLGER IL RITO DELLA VESTIZIONE PER I NUOVI VOLONTARI DELLA MISERICORDIA
ORE ORE
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

OFFERTE PER I LAVORI DELLA CHIESA


150,00 Da Francesco , Giuliana e Giovanna in suffragio dei loro defunti
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

SONO TORNATI ALLA CASA DEL PADRE Del Corto Carmelinda e Puccetti Elio