Sei sulla pagina 1di 2

Equazioni differenziali

- Elettronica MZ 2006-2007 - -

Alessandro

Ruggeri

702898

1 Equazioni differenziali elementari

1.1 Forma normale:

y (n) = g(x)

1.2 Formula risolutiva:

y(x) =

g(x)dx

n volte

2 Equazioni differenziali a variabili separabili

2.1 Forma normale:

y = g(x)h(y)

2.2 Formula risolutiva:

se y 0 `e una radice di h(y) = 0 allora:

`e una soluzione.

y = y 0

se G(x) `e una primitiva di g(x) e J(y) `e una primitiva di 1/h(y) allora: le funzioni definite da

con (c R), sono soluzioni.

J(y) = G(x) + c

3 Equazioni differenziali lineari del 1 ordine

3.1 Forma normale:

y = g(x)y + h(x)

3.2 Formula risolutiva:

se G(x) `e una primitiva di g(x), le funzioni

sono soluzioni.

y = e G(x) h(x)e G(x) dx

4 Equazioni differenziali lineari a coefficienti costanti omogenee

4.1 Forma normale:

a n y (n) + a n1 y (n1) +

+ a 1 y + a 0 y = 0

4.2 Formula risolutiva:

consideriamo il polinomio omogeneo associato p(λ) = a n λ n + a n1 λ n1 +

+ a 1 λ + a 0 e l’equazione p(λ) = 0:

se λ `e una radice reale di p(λ) = 0, con molteplicit`a m, allora le m funzioni:

sono soluzioni dell’equazione differenziale.

e λx ; xe λx ; x 2 e λx ;

; x m1 e λx .

se α + ıβ `e una coppia di radici complesse coniugate di molteplicit`a m, allora le 2m funzioni:

e αx cos βx; xe αx cos βx;

; x m1 e αx cos βx.

e αx sin βx; xe αx sin βx;

; x m1 e αx sin βx.

sono soluzioni dell’equazione differenziale.

4.3 Caso particolare: equazioni di secondo ordine:

sia ay + by + cy = 0 un’equazione differenziale lineare a coefficienti costanti omogenea di secondo ordine e p(λ) = λ 2 + + c = 0 il polinomio associato. allora:

1. se ∆ > 0 (2 radici reali e distinte λ 1 e λ 2 ): le soluzioni dell’equazione differenziale sono: y = c 1 e λ 1 x + c 2 e λ 2 x

2. se ∆ = 0 (1 radice reale λ con m = 2): le soluzioni dell’equazione differenziale sono: y = c 1 e λx + c 2 xe λx

3. se ∆ < 0 (2 radici complesse coniugate): le soluzioni dell’equazione differenziale sono: y = c 1 e αx cos βx + c 2 e αx sin βx

4.4 Equazioni differenziali lineari a coefficienti costanti non omogenee

4.5 Forma normale:

a n y (n) + a n1 y (n1) +

+ a 1 y + a 0 y = g(x)

4.6 Integrale generale:

l’integrale generale di un’equazione differenziale lineare di ordine n `e la somma dell’integrale generale dell’equazione omogenea associata e da una soluzione particolare dell’equazione completa.

Il polinomio caratteristico `e p(λ) = a n λ n + a n1 λ n1 + trovo n soluzioni, ciascuna con la sua molteplicit`a m.

+ a 1 λ + a 0 e l’equazione caratteristica p(λ) = 0. Da quest’ultima

4.7 Tabella per determinare le soluzioni particolari:

Termine noto g(x)

Valore critico di λ

Soluzione particolare y¯

 

P d (x)

0

x m (A d x d +

+ A 1 x + A 0 )

k

sin βx

   

k

cos βx

ıβ

x m (A cos βx + B sin βx)

h cos βx + k sin βx

 

ke αx

α

 

x

m Ae αx

ke αx cos βx ke αx sin βx e αx (h cos βx + k sin βx)

α + ıβ

x m e αx (A cos βx + B sin βx)

P d (x)e αx

α

x m (A d x d +

+ A 1 x + A 0 )e αx

P d (x) cos βx

   

P d (x) sin

βx

ıβ

x m (A d x d +

+ A 1 x + A 0 )(A cos βx + B sin βx)

P d (x)(h cos βx + k sin βx)