Sei sulla pagina 1di 5

Istituzioni e altri organi dell'UE L'Unione europea (UE) non una federazione come gli Stati Uniti.

. Non si tratta nemmeno di un'organizzazione per la cooperazione tra i governi, come le Nazioni Unite. , infatti, un organismo unico nel suo genere. I paesi che costituiscono l'UE (gli "Stati membri") conservano la propria natura di Stati sovrani indipendenti, ma uniscono le loro sovranit per guadagnare una forza e un'influenza mondiale che nessuno di essi potrebbe acquisire da solo. Nella pratica, mettere insieme le sovranit significa che gli Stati membri delegano alcuni dei loro poteri decisionali alle istituzioni comuni da loro stessi create in modo che le decisioni su questioni specifiche di interesse comune possano essere prese democraticamente a livello europeo. Il Consiglio europeo definisce gli orientamenti e le priorit politiche generali dell'Unione europea. Con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona il 1 dicembre 2009 diventato un'istituzione. Il presidente Herman Van Rompuy. Il processo decisionale dell'UE, in generale, e la procedura di codecisione, in particolare, coinvolgono tre istituzioni principali:

il Parlamento europeo, che rappresenta i cittadini ed eletto direttamente da questi; il Consiglio dell'Unione europea, che rappresenta i singoli Stati membri; la Commissione europea, che ha il compito di difendere gli interessi generali dell'Unione.

Tale triangolo istituzionale d vita a politiche e normative che si applicano in tutta l'UE. Di norma, la Commissione propone nuovi atti legislativi, ma spetta al Parlamento e al Consiglio adottarle. La Commissione e i paesi membri applicano poi le norme, e la Commissione si assicura che vengano applicate correttamente. Un ruolo di vitale importanza svolto da altre due istituzioni: la Corte di giustizia fa rispettare le leggi europee e la Corte dei conti verifica il finanziamento delle attivit dell'Unione. I poteri e le responsabilit di queste istituzioni sono sanciti dai trattati, che sono la base di tutte le attivit dell'UE. Questi ultimi stabiliscono inoltre le regole e le procedure che le istituzioni dell'UE devono seguire. I trattati sono approvati dai capi di Stato e/o di governo di tutti i paesi membri e ratificati dai loro parlamenti. L'UE possiede una serie di altre istituzioni e organismi che svolgono funzioni specializzate:

il Comitato economico e sociale europeo rappresenta la societ civile, i datori di lavoro e i lavoratori; il Comitato delle regioni rappresenta gli enti regionali e locali; la Banca europea per gli investimenti finanzia i progetti d'investimento dell'UE e sostiene le piccole e medie imprese attraverso il Fondo europeo per gli investimenti; la Banca centrale europea responsabile per la politica monetaria europea; il Mediatore europeo indaga sulle denunce relative a casi di cattiva amministrazione da parte degli organi e delle istituzioni dell'UE; il Garante europeo per la protezione dei dati salvaguarda la riservatezza dei dati personali dei cittadini; l'Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle Comunit europee pubblica informazioni in merito all'UE; l'Ufficio europeo di selezione del personale organizza i concorsi e le altre prove di selezione di chi si candida ai posti nelle istituzioni e negli altri organismi dell'UE; la Scuola europea di amministrazione ha il compito di offrire al personale dell'UE una formazione in settori specifici.

Inoltre, sono state istituite agenzie specializzate per lo svolgimento di alcuni compiti tecnici, scientifici o di gestione. A seguito dell'entrata in vigore del trattato di Lisbona, il Consiglio europeo ha nominato Catherine Ashton Alto Rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza. Essa presiede il Consiglio "Affari esteri" e dirige la politica estera e di sicurezza comune.

In virt della sua funzione di vicepresidente della Commissione europea, essa assicura la coerenza e il coordinamento dell'azione esterna dell'Unione europea. L'Alto Rappresentante assistito dal Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE).

Parlamento europeo Eletti direttamente a suffragio universale ogni 5 anni, i membri del Parlamento europeo rappresentano i cittadini dell'UE. Il Parlamento, insieme al Consiglio, una delle principali istituzioni legislative dell'Unione europea. Il Parlamento europeo ha tre funzioni principali:

discutere e approvare le normative europee congiuntamente al Consiglio controllare le altre istituzioni dell'UE, in particolare la Commissione, per accertarsi che agiscano democraticamente discutere e adottare il bilancio dell'UE congiuntamente al Consiglio.

L'approvazione della legislazione europea In diversi settori, come la tutela dei consumatori e l'ambiente, il Parlamento lavora congiuntamente al Consiglio (che rappresenta i governi nazionali) per discutere il contenuto delle norme dell'UE e adottarle ufficialmente. Tale processo chiamato"procedura legislativa ordinaria" (ex "procedura di codecisione"). Il trattato di Lisbona ha ampliato la gamma di politiche in cui viene applicata la codecisione, dando cos al Parlamento un maggiore potere di influenzare il contenuto delle norme in settori quali l'agricoltura, la politica energetica, l'immigrazione e i fondi dell'UE. L'approvazione del Parlamento inoltre necessaria per alcune decisioni importanti, come l'adesione di nuovi paesi all'UE. Il controllo democratico Il Parlamento esercita la propria influenza sulle altre istituzioni europee in diversi modi. Quando una nuova Commissione entra in carica, i 27 membri, uno per ogni paese dell'UE, non possono assumere le loro funzioni senza l'approvazione del Parlamento. Questo non pu per bocciare un singolo candidato, ma deve respingere la Commissione nel suo insieme. Il Parlamento pu inoltre richiedere le dimissioni della Commissione durante il suo mandato, approvando una "mozione di censura". Il Parlamento esercita il controllo sulla Commissione tramite l'esame delle relazioni che essa gli sottopone e interrogando i Commissari. Le commissioni parlamentari svolgono un ruolo importante a questo proposito. Gli eurodeputati esaminano le petizioni presentate dai cittadini e istituiscono commissioni d'inchiesta. Quando i leader nazionali si incontrano ai vertici del Consiglio europeo, il Parlamento esprime il proprio parere sui problemi all'ordine del giorno. Il potere di bilancio Il Parlamento adotta il bilancio annuale dell'UE congiuntamente al Consiglio.

Un'apposita commissione parlamentare verifica come vengono spese le risorse di bilancio e prepara il voto con cui ogni anno il Parlamento decide se approvare il modo in cui la Commissione ha gestito il bilancio dell'anno precedente. Struttura Il numero di eurodeputati per ogni paese approssimativamente calcolato in funzione della popolazione di ciascuno di essi. Il trattato di Lisbona stabilisce che nessun paese pu avere meno di 6 o pi di 96 deputati. Il numero di deputati dell'attuale Parlamento europeo stato stabilito prima dell'entrata in vigore del trattato, ma sar modificato in occasione della prossima legislatura. Ad esempio, il numero di eurodeputati della Germania scender da 99 a 96, mentre quello di Malta passer da 5 a 6. I gruppi parlamentari sono organizzati in base allo schieramento politico, non in base alla nazionalit. I vostri deputati Sede Il Parlamento europeo dispone di tre sedi: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo e Strasburgo (Francia). Lussemburgo la sede degli uffici amministrativi (il "Segretariato generale"). Le riunioni dell'intero Parlamento, note come "sessioni plenarie", si svolgono a Strasburgo e a Bruxelles. Anche le riunioni delle commissioni si svolgono a Bruxelles.

Unione Europea, i 27 Stati membri.

Austria Belgio Bulgaria Cipro Danimarca Estonia Finlandia Francia Germania Grecia Irlanda Italia Lettonia Lituania Lussemburgo Malta Paesi Bassi Polonia Portogallo Regno Unito Repubblica Ceca 1gennaio 2009 Romania Slovacchia Slovenia Spagna Presidenza di Turno Svezia Ungheria

Vienna Bruxelles Sofia Nicosia Copenhagen Tallinn Helsinki Parigi Berlino Atene Dublino Roma Riga Vilnius Lussemburgo La Valletta Amsterdam Varsavia Lisbona Londra Praga Bucarest Bratislava Lubiana Madrid Stoccolma Budapest

1995 membro fondatore 1 Gen. 2007 2004 1973 2004 1995 membro fondatore membro fondatore 1981 1973 membro fondatore 2004 2004 membro fondatore 2004 membro fondatore 2004 1986 1973 2004 1 Gen. 2007 2004 2004 1986 1995 2004

Euro Euro lev bulgaro Euro (1/01/2008) Corona danese Corona estone Euro Euro Euro Euro Euro Euro Lats lettone Litas lituano Euro Euro (1/01/2008) Euro Sloti polacco Euro Sterlina Corona ceca leu Corona slovacca Euro Euro Corona svedese Fiorino ungherese

Processo di allargamento Croazia Ex Repubblica Iugoslava di Macedonia Turchia Paesi potenziali candidati Albania Bosnia-Erzegovina Montenegro Serbia La questione del Kosovo

I 12 Stati membri dellUnione europea che hanno adottato la moneta unica sono: Belgio Germania Grecia Spagna Francia Irlanda Italia Lussemburgo Olanda Austria Portogallo Finlandia