Sei sulla pagina 1di 11

14 maggio ore 9.10: .... quante coincidenze....!!

Oggi, voglio condurvi sul terreno delle "congetture"; della "dietrologia" come usa
dire in questo paese.

Osservate la figura sotto......

...... si tratta, ovviamente, del cambio Usd-Euro.

Quando inizia il rialzo dell'euro?

A dicembre 2001 ........

....... emmbehhh?

Ah migliorì, anche tu con sta storia dell'attentato alla Torri gemelle......?

Al tempo, allineati e coperti...... qual è stato l'atto legislativo più importante,


conseguente all'11 settembre 2001?
Ve lo dico io: il Patriot act (dove Patriot sta per Uniting and Strengthening America by
Providing Appropriate Tools Required to Intercept and Obstruct Terrorism) approvato dal
governo Bush il 26 ottobre 2001.

Quella è la legge che "limita" molte libertà degli americani, tra cui (ed è quella che
qui ci interessa) la libertà dei "movimenti finanziari".

In poche parole: tutti i movimenti finanziari denominati in dollari, all'interno o


all'esterno degli Stati Uniti, vengono "riportati" all'autorità centrale che, ovviamente,
acquisisce il diritto di "indagare" e, eventualmente, "colpire" gli autori di quei
movimenti, se giudicati contrari alla sicurezza nazionale.

Tutte le Mafie del mondo, devono, quindi, smettere di riciclare i loro profitti in
dollari.....!!!

Capite dove sto andando a parare....??

Prima del Patriot act, i profitti illegali, venivano spediti (cash) nei paradisi fiscali
americani; li diventavano denari rispettabili ed erano reinvestiti (legalmente) sui
mercati finanziari o immobiliari denominati in dollari.

Dopo il Patriot act, questa operazione di "lavanderia" non è più possibile ........ ma,
per fortuna, nel frattempo, è nato l'euro.

Coincidenza? ....... Diciamo di si ........

Dal 26 Ottobre 2001, quindi, un mare di denaro comincia a prendere la via


dell'Europa, per essere "ripulito" attraverso investimenti (mobiliari ed immobiliari)
denominati in euro, al riparo degli "artigli" della CIA e dell'FBI i quali, attraverso
Echelon (il sistema di sorveglianza e controllo globale) probabilmente "vedono", ma
sicuramente non intervengono.

Ed è cosi che una montagna di profitti illegali (droga, armi, prostituzione, etc..) che
stime conservative fanno ammontare a 3000 dollari l'anno, lasciano il greenback per
atterrare sull'euro.

....... E, inevitabilmente (per la legge di domanda ed offerta) l'euro comincia a


decollare (il rialzo della moneta europea, comincia a dicembre 2001, meno di due
mesi dopo).

Tutto ciò è casuale? ........ Diciamo ancora di si.....!!

Succede anche, tuttavia, che, contemporaneamente, l'oro cominci a decollare .........


......... e, ciò è strano davvero: l'oro s'impenna in periodi di alta inflazione, come alla
fine degli anni settanta.......
....... quando l'inflazione (italiana) sfiorava il 20%, e difatti viene considerato il bene
rifugio per eccellenza.

Ma alla fine del 2001 non c'è inflazione; anzi si teme una depressione ......

Ed allora perché l'oro sale?

Evidentemente c'è qualcuno che compra: probabilmente gli stessi che hanno
abbandonato il dollaro per l'euro........

Ho le prove di quello che sto dicendo?

Certo che no...... ragazzi, che domande del c.... sono queste? Vi pare che gente così,
dia ad un pirlotto come me, la possibilità di raccogliere prove su movimenti di
capitali immensi .......??

Diciamo che, ancora una volta, si potrebbe trattare di coincidenze........

Capito? Qui sono tutte coincidenze ....... l'attentato alle Torri gemelle, il Patriot act, lo
spostamento dei profitti illegali sull'euro nel momento che, provvidenzialmente,
nasce la valuta europea e, per finire, il grande balzo dell'oro in un periodo di
inflazione inesistente.

No, non ho le prove di quanto sto dicendo, ma una cosa so per certo: Riina,
Provenzano e gli altri "viddani" corleonesi, non sono certamente i capi della mafia.

Vi pare che dei semi-analfabeti di quella fatta, possano essere dietro ad operazioni
finanziarie di questa portata?

Un'ultima parentesi: la guerra nei Balcani (ufficialmente contro la Serbia di


Milosevic) consegue il (lodevole) risultato di chiudere la "via della droga" che, allora,
attraverso l'ex Yugoslavia arriva sui mercati europei (poca per la verità, perché le
varie dogane tra i vari stati, rendono difficile il trasporto).

La Nato impone l'embargo sulla Serbia e, la ..... droga viene dirottato sulle coste
ioniche della Calabria.

Nel frattempo, capita un'altra fortunata coincidenza: cadono le barriere doganali (e,
quindi, non c'è più bisogno di subire un controllo ad ogni confine di Stato) ........

...... Sicché dalla Calabria, il mercato europeo viene inondata di cocaina e la


'ndrangheta comincia a fare profitti straordinari..... che prendono, prevalentemente,
la via del mercato immobiliare inglese e scandinavo......

Insomma, quella guerra nei Balcani è provvidenziale per la malavita organizzata


calabrese; un po come il proibizionismo americano che, negli anni venti, fece la
fortuna di Al Capone......

Bella coincidenza pure quella......

Ve l'avevo detto che oggi vi avrei condotto su un terreno di congetture e dietrologia.


Che volete, non sapevo cosa scrivere, ed ho riempito con queste quattro cazzate
buona parte del report di oggi.

Passiamo alle cose serie.

L'euro fx non mostra grandi novità.......


....... e, per la verità, neanche il Bund (figura sotto).
Per quanto riguarda l'azionario italiano dovremmo essere all'inizio di un nuovo
tracy+2........
........ il secondo del semestrale in corso.
Meno male che avevo quelle quattro cazzate sulle mafia, dollaro, euro etc.... se no,
oggi, non avrei proprio saputo come riempire questo report ........

Notizie flash:
La speculazione ha potuto più della legge della domanda e dell’offerta nella formazione dei prez
così guardando ai dati sulla richiesta mondiale di greggio prevista per i prossimi mesi e presenta
internazionale per l’energia.

L’Agenzia prevede infatti che la domanda mondiale di petrolio crescerà meno del previsto quest
rallentamento della crescita economica negli Stati Uniti e nei paesi Ocse, ma anche per l’effetto
deprimere la domanda.

E la domanda dai paesi emergenti, quella che secondo alcuni osservatori starebbe trainando le q
mantiene solida, ma dai numeri dell’Iea emerge anche un’altra verità: a oggi la domanda proven
al 3,7% della richiesta mondiale, un po’ poco per spingere un aumento dei prezzi del 25% da in
nel giro di un anno. A ciò vanno aggiunti i segnali contrastanti giunti solo ieri dalla Cina, che ha
consumi petroliferi del 3,9% in marzo.

Nel dettaglio l'Agenzia internazionale per l'energia ha ridotto le previsioni per il 2008 sulla dom
barili al giorno rispetto alle sue precedenti stime. Le attese attuali si posizionano così a 86,8 mil
crescita pari solo all'1,2% rispetto al 2007. Si tratta del tasso di espansione più basso degli ultim
ulteriori revisioni al ribasso delle stime non sono da scartare.

Il mercato ha però reagito tiepidamente ai dati dell’Iea. Le quotazioni del Wti al Nymex di New Y
rispetto alla seduta precedente, attestandosi attorno ai 124 dollari. Un valore comunque poco di
toccati solo ieri a 126,40 dollari per barile.