Sei sulla pagina 1di 12

25 febbraio ore 9.15: verso il minimo del ciclo quinquennale.....

Prendo "opportunamente" spunto da una e-mail del mio amico Sancho per chiarire
un punto sul quale, evidentemente, non mi sono spiegato bene: .... ieri ho
"evidenziato" il nuovo Battle che "spara un minimo a Giugno"! E questo mi sta bene !
Solo che STAMANE rivedo il MINIMO del Taylor ancora al 20 di Marzo e.......

Gli ho risposto: ...Amico mio, ma sono due cose diverse...... E allora, tutta la storia
della Lingua che ci siamo portati appresso per qualche settimana......???

Tuttavia ho dedotto che il dubbio di Sancho potrebbe essere diffuso e, quindi, val la
pena di ritornarci sopra.

La figura sotto (che applica il metodo mostrato all'ultimo Club giallo ed il relativo
software li distribuito) mostra i cicli (provenienti dalle MM centrate) ad un anno
(linea nera), a sei mesi (linea blu) ed intermedio (linea verde).....

La conclusione è:

• Nell'estate 2007 è iniziato il ciclo annuale in corso.....


• In questi giorni sta svoltando il terzo intermedio .....
• .... e, quindi, deve svoltare anche il secondo semestrale.
In poche parole: ci troviamo "intorno" all'inizio del secondo semestrale (e, quindi,
terzo intermedio) dell'annuale in corso.

Cosa significa "intorno"?

Che potremmo essere sulla "Lingua" che dovrebbe fare da apripista al suddetto
semestrale.

Quella di cui parliamo da qualche settimana.....

..... mentre il minimo del battleplan tradizionale......


...... quello di giugno, si riferisce al minimo del ciclo annuale iniziato nell'estate 2007.

I due minimi, dunque, si riferiscono a cicli diversi, e quello di giugno dovrebbe


"marcare" la fine del quinquennale in corso (di cui la linea rossa di figura sotto
mostra la velocità centrata)......
..... su quel minimo dovrebbe partire il secondo quinquennale del decennale in corso,
che dovrebbe condurre al massimo del 2010 (cui abbiamo spesso fatto riferimento).

In poche parole: ci troviamo ad un semestrale di distanza dall'inizio di in nuovo


quinquennale e, quindi, da un nuovo, importante rialzo che, secondo la teoria di
W.Buffett, dovrebbe essere preceduto da un grossa sottovalutazione (almeno il
30%) dei prezzi dei titoli ( la linea nera di figura sotto rappresenta la sopra-sotto
valutazione della borsa di Milano) ......
...... esattamente come nel 2002-2003 (minimo di partenza) ed esattamente
speculare alla sopravvalutazione del 2007 (massimo del quinquennale in corso)......

Fatta questa doverosa precisazione, possiamo passare al trading.

Shorteremo l'euro Fx se il massimo del ciclo settato sotto fosse inferiore a 1.4874.....
..... stop sul break-out del massimo d'entrata e strategia "no loss" incentrata sullo
stesso ciclo di cui sopra.

Nessuna novità significativa, al momento, sul Bund.....

..... e, quindi, ci rimandiamo ai prossimi giorni.

Dovrebbe essere Buy day sull'azionario......


...... che, in accordo alla teoria di Taylor, potrebbe presentare la doppia versione di
un minimo prima........
........ o un minimo dopo....
.... lo stabiliremo in via definitiva sulle "seconde" battute del giorno (dalle 9.30 alle
10.00 quando i BB entreranno in campo).

Va detto, comunque, che i BB non hanno ancora cambiato umore.......


....... e ciò significa che, "al meglio", saremmo in fase di accumulazione leggera,
senza nessuna particolare convinzione rialzista.

Notizie flash:
Consentire agli altri assicuratori di bond di mantenere il rating tripla A sarà un passaggio fondam
contenimento degli effetti della crisi del credito, e qualsiasi movimento in questa direzione non
spiega così il balzo verso l’alto nel finale di seduta di Wall Street alle prime indiscrezioni di un p
dollari di capitali in Ambac, il numero due del settore.

E bene hanno fatto nella notte anche le piazze asiatiche dopo che gli iniziali rumor sono stati rip
Street Journal di oggi, secondo cui il piano di salvataggio potrebbe partire già tra oggi e domani

Ambac, ri-assicura le emissioni delle municipalità e quelle derivanti da cartolarizzazioni. Con l’in
società si è trovata a dover garantire un numero crescente di emissioni insolventi. La stessa cos
bond, con il risultato di una riduzione del capitale e in alcuni casi con la perdita del rating tripla
A è una necessità per l’attività degli assicuratori di bond. Le monoline necessitano del rating ma
assicurativa abbia valore per chi la richiede. Gli assicuratori hanno infatti il compito di trasferire
prodotti finanziari che non potrebbero altrimenti ambire a tale merito di credito.

Più in generale i guai delle monoline potrebbero avere ripercussioni sui bilanci delle banche e su
del rating massimo da parte degli assicuratori di bond anche i titoli assicurati lo perderebbero, o
portafoglio a iscrivere in bilancio la perdita di valore. Date le significative dimensioni del mercat
avere conseguenze pesanti per i mercati internazionali. Per rendersi conto dell’entità del proble
delle ultime trimestrali di Citigroup e Merrill Lynch sono emerse svalutazioni per circa 4 miliardi
che le protezioni offerte non siano onorate. Bill Gross di Pimco, il più grande gestore obbligazion
45mila miliardi di dollari di titoli assicurati sul mercato, un tasso di insolvenza all’1,25% portere