Sei sulla pagina 1di 12

30 gennaio ore 9.15: short su Dax e S&P/Mib?

Dovremmo essere in prossimità del massimo del noto pull-back sull'euro Fx......

...... e, come sappiamo, il segnale (di massimo) dovrebbe coincidere con il segnale di
massimo sul ciclo tracy+2 settato sotto........
........ e che può riassumersi in Macd 3-10-10 e MM 2 - 10.

Sull'indicazione di un massimo minore di 1.4921, avremo la conferma dell'inizio di


una una nuova gamba ribassista.

Ci sono "discrete" possibilità" (30%) che si realizzi una variante 4 (le cui probabilità,
in genere, sono intorno al 15%)......
...... con una replica odierna del Sell day e l'andamento complessiva di figura sopra.

Diversamente rientreremo, com'è ovvio, in uno "schema ortodosso" (ciclo dei tre
giorni) in cui oggi dovrebbe accadere uno Short day.

Scattato lo short sul Bund.......


....... io, però, sarei immediatamente uscito sulla conferma di un minimo superiore al
precedente (strategia no loss) ..........
.......... e, adesso, aspetterei un ulteriore segnale short che si può descrivere in:
massimo inferiore a 116.73 del ciclo settato sotto.......
...... e sarei uscito perchè un minimo superiore non è il miglior viatico per un forte
tendenza ribassista.

La strategia "no loss" s'è dimostrata la migliore difesa preventiva dalla possibilità
d'errore e, nella stragrande maggioranza dei casi, consente di chiudere il trade
ancora in guadagno.

E chi non la applica?


Accetta il rischio di errore e se .... sbaglia paga (sulla successiva attivazione dello
stop) ..... se non sbaglia guadagna.....

..... come sempre in questo "gioco"...... che sappiamo essere brutale.....

A titolo di ripetizione "rinforzata", è sottinteso che qualsiasi indicazione data in


questo sito deve essere accompagnata (anche quando non specificato) da stop e
strategia no loss che si suppongono ormai arcinoti (per averne parlato in dettaglio
centinaia di volte).

Per quanto riguarda l'azionario, dovremmo trovarci sul terzo tracy-2 (del tracy+2 in
corso) sia in Italia che in Germania .......
....... e i due indici adesso marcerebbero "allineati e coperti".

A dire la verità, il software distribuito all'ultimo Club giallo mostra la possibilità che
ci si trovi sul secondo tracy-2 ........
........ giacché il primo (22 - 24 gennaio) potrebbe appartenere al precedente tray+2
(Lingua di Bayer d'avvio).

Tale ipotesi sarebbe suffragata dalla svolta "ritardata" di tracy-1 (linea blu sopra)
che indicherebbe la svolta del secondo tracy-2.

Sappiamo che le medie mobili centrate (con cui si costruiscono gli indicatori di ciclo
sopra) "soffrono" di una ipotesi approssimativa sugli ultimi valori e, quindi, oggi
questo dubbio dovrebbe chiarirsi (il software leggerà dati reali e non più stimati).

Oggi, comunque, dovrebbe essere Sell short day.......


....... e, in verità, gli estremi per lo short (di breve-medio termine) ci sarebbero già
(massimo inferiore al precedente) ............
............ stop sul break-out di 34985 e strategia no-loss incentrata sul ciclo settato
sopra (chiudere se il prossimo minimo fosse superiore a 33990).

Altrimenti, si entrerà sul massimo del prossimo ciclo di Taylor (se fosse inferiore al
precedente).

Notizie flash:
La capitalizzazione ridotta di Société Générale attrae l’interesse dei concorrenti, ma bisogna far
governo Sarkozy di non permettere che la banca finisca in mani straniere. Ecco allora la soluzion
più grande banca francese, all’interno del numero uno bancario transalpino, Bnp Paribas.
Almeno questa è l’ipotesi a cui il mercato sta dimostrando di voler credere, portando il titolo a g
rafforzarla ci ha pensato anche il Wall Street Journal. Secondo l'autorevole quotidiano statunite
starebbe monitorando la situazione e ci sarebbero già state discussioni internamente all'istituto
concorrente.

Si tratta di un’ipotesi per la verità non nuova. Dal giorno dell’emersione dello scandalo della frod
dell’ulteriore discesa in Borsa del valore del titolo si era iniziato a parlare (per primo l’aveva fatt
benestare governativo attraverso il quale suddividere le attività della banca tra Credit Agricole e
alla prima sarebbero andate le attività di banca d’investimento, alla seconda il retail.
Tuttavia le ipotesi si sprecano. Ieri era stata Citigroup a dipingere in uno studio il perfetto ident
arrivando anche a dare un nome: Hsbc. Ma sempre a livello di indiscrezioni altri gruppi ritenuti i
BBVA e anche l’italiana Unicredit.
Anche in questo caso non si tratterebbe di un’assoluta novità. Prima della fusione con Capitalia
considerato in pole position per convolare a nozze con la banca di Piazza Cordusio. E a prima, al
paneuropea che avrebbe visto confluire oltre a Unicredit e a SocGen anche la tedesca Commerzb
Fin qui i rumor di mercato, ma senza dubbio un ruolo di primo piano potrà essere giocato anche
anche con un intervento della Caisse de Depots, già oggi all’1% del capitale.

Dopo aver lasciato sul terreno dai massimi di maggio circa il 50% del suo valore, la capitalizzazi
aggira sui 35 miliardi di euro.