Sei sulla pagina 1di 4

L A

D E L L

(UNIVERSITA INTERNAZIONALE G. MARCONI ", Rete Ross Teste dell'UNIVERSITA PER RADIO trasmesso dalla Radio

IL COMPITO

DELLA
di John

FILOSOFIA
Dewey

L'articolo che segue riproduce, con lievi modifiche, parte questo pensatore, OggInovantunenne, ha recentemente anteposto edizioni Beacon Press di Boston) del suo ben noto volume Rico (Reconstruction in Philosophy), che fu pubblicato negli Stati parve in traduzione italiana nel 1931 per merito dell'editore L

In una conferenza trasmessa alcuni mesi fa in questo mo il problema dei rapporti fra la scienza e la flosofa quell'occasione, che siamo nel campo della Scienza quan dato soggetto, raggiungiamo un nuovo punto di vista cos specifico, cos delimitato, da permettere di penetrare maniera relativamente semplice e diretta. Viceversa si ha mata Filosofia quando l'area di applicazione del nuovo ampia da non potersi tradurre direttamente in proposizion nuto tali da essere utili per l'immediato svolgimento di un Le conclusioni raggiunte nella nostra precedente portanti riflessi sul tema che ci ripromettiamo di trattare di ricostruzione necessaria per dare alla filosofia modern quella di.c~. god la filosofia del passato. Cominciamo col ricordare che nelle prime fasi della derna si verific quello che potrebbe essere chiamato un quella situazione, e g scienza e la religione . Tuttavia essa si ricollegarono, ebbero una portata modesta nei co verificano oggi, in seguito alla sempre pi generale pen nella vita. Oggi infatti le conseguenze e gli impulsi origina sotto forma di scienza sono tali da influire in m aspetto della vita contemporanea - dalle condizioni fam delle donne e dei fanciulli nel quadro della famiglia, dotta e dell'educazione,alle belle arti e arti applicate, dazione politica ed economica, nazionali e internazional conseguenze della scienza e gli impulsi prodotti dalla vari, e si sviluppano con tale rapidit, da non prestarsi tere generale. Oltre a ci tali conseguenze ed impulsi da tali e tanti problemi pratici, richiedenti attenzione im

(") Il lettore interessato ad una visione d'insieme del pens consultate il capitolo da lui dedicato a Guido De Ruggiero Novecento (ediz. Laterza, Bari, quarta edizione, 1950, cap. V (.') John Dewey, Scienza e Filosofia " conferenza dell'Un del 27 aprile 1951.

U N I. T E D MILANO

S T A T E S TORINO 2

I N F O R M A T I BOLOGNA ROMA -

VENEZIA

GENOVA

FIREN

Via

:Soneompagni,

Tel

I'uome quanto mai occupato nei tentativo di afIrontar nella impossibilit di compiere, nei loro riguardi. osse intellettuale. In altre parole. le conseguenze e gli im noi come ladri nella notte, cogliendoc impreparat,

Quanto or ora detto ci permette di affermare ch per la ricostruzione nel campo filosofico consiste ipotesi relativa al modo in cui questa trasformazione cos rapida ha potuto verificarsi. A nostro avviso, insieme. costituiscono la crisi in cui gli uomini si il mondo e in ogni campo. sono da attribuirsi al fatt vita di tutti. "i giorni procedimenti, oggetti e interessi neLL'opera compiuta dagLi scienziati net loro labora fattori di disorientamento nel solo campo delle cre - come avvenne nelle prime fasi della storia della fattori che si ripercuotono su ogni istituto creato prim moderna, alcuni secoli fa. Converr essere

,'"

pi precisi su questo punto. Il d accennato disopra. ebbe term toria netta e completa di uno dei due contendenti. una divisione di territorio e di competenza. Nel cam premazia fu accordata al passato, che rimase praticam vecchie forme. D'altro lato, in quanto la nuova s in molti campi pratici, le nuove scienze fisiche e f con l'intesa che si sarebbero occupate soltanto di pro vati, e si sarebbero astenute dall'intervenire nel l' Essere , Occorre tuttavia osservare che questo diente di una divisione 'di territorio e di competen ~dualismilO che cosrtuscono-eurro=del maggiori+scogli filosofia moderna. In seguito agli sviluppi verificati nel corso della passata generazione, l'accordo in paro confermato dalla attuale vigorosa e aggressiva ca quali ammettono la separazione fra le cose materia e nello stesso tempo affermano che i rappresentanti anzich rimanere nel loro territorio, hanno usurpato, anche in teoria il diritto di determinare gli atteg spettanti ad autorit pi alte., Questa, secondo costo attribuiti l'attuale spettacolo di disordine, insicurezza e nonch gli attriti e l'ansiet che l'accompagnano.

religione, a cui abbiamo

La precisa conclusione a cui giungono coloro scienze della natura siano la fonte ed origine degli in che la scienza andrebbe sottoposta a una qualche tuzionale. L'alternativa di tale conclusione costituita nerale cos radicale da dover essere sviluppata sulla b se i mali risultanti al presente dall'ingresso della normale sono innegabili. essi tuttavia vanno attribuiti ancora compiuti sforzi sii~tematici per sottoporre la c

delle vecchie abitndini istituzionali, alla mdagine e a sta . dunque, l'opera di ricostruzione che occorre co

sofia. in altre parole. deve assumersi il compito di indagini sulla vita e le attivit dell'uomo, e quindi su degli ultimi secoli hanno fatto, onde promuovere c~ndizioni e gli aspetti fisici e fisiologici della vita um

Questo punto di vista su quanto necessario alla sua parola da dire sulla vita e le attivit degli uomini vitalit che va perdendo, non si preoccupa di negare ch nel quadro delle attivit e degli interessi umani abbia a tiva. Invero, il punto di partenza del mio concetto, zione necessaria nel campo filosofico, che l'ingresso corrispondente a un'invasione ostile nel campo del fattore principale a cui vanno attribuite le circostanze dibatte. E possiamo aggiungere che se l'assalto contro responsabile della situazione attuale, terribilmente u la distruzione operata dalla scienza e trascurando i molti da essa arrecati - tuttavia non si pu giungere a una riguardo redigendo un semplice bilancio di guadagni e dimostrare che i guadagni hanno la prevalenza.

Il problema in discussione , in realt, molto pi da cui dipende l'attuale assalto contro la scienza che tuzionali, compresa la fede, forniscano un criterio ad giudicare le conseguenze prodotte dall'ingresso della sci coloro i quali si attengono a questa premessa rifiutano noscere il fatto che la scienza ha prodotto la situ,az gi da sola ma in compagnia di un socio. Questo socio di istituzioni oggi eSistenti, che fu creato nel periodo pr di istituzioni che non stato modificato da indagini morali che furono formulati in quel periodo e che pres bene ad esso.
.<-

Basta un semplice esempio per dimostrare l'erronei cui si perviene quando si - considera la scienza da s .l'ampient~_ in_cui opera. L'uso distruttivo che stato cleare e divenuto l'arma tipica dell'assalto contro la s si usa questa argomentazione si ignora, e financo si n distruttive in parola si verificarono non soltanto durante to all'esistenza della guerra, e che la guerra, come isti ceduto di millenni l'indagine scientifica moderna, E pot scopo a cui miriamo quando richiamiamo l'attenzione su simili innegabili - ma che vengono sistematicamente i di giustificare l'opera degli scienziati in casi speciali o sottolineare un fatto di estrema importanza da un punt il fatto, cio, che lo sviluppo della indagme scientifica esso non ancora andato al di l degli aspetti fisici e interessi e temi di cV,i L'uomo si occupa; che esso, di finora solo effetti parziaU ed esagerati. Questo perch le in cui l'indagine scientifica penetra e che determinano l ne, non sono siate finora assoggettate ad una mdagine meriti di essere definita scientifica .

A questo punto opportuno dire qualche parola della morale, intesa sia come fatto pratico sociale-culturale e dell'ingiusto, del buono e del cattivo, che come teoria teri e i principi in base ai quali le attuali condizioni d e giudicate. Ebbene, fuori dubbio che ogni indagine mente e intrinsecamente umano rientra di necessit n morale, (Quando, per esempio, la teoria sociologica razione degli interessi, delle preoccupazioni. dei fini fon tura ~ umana, affermando che tale considerazione im
d

merito" e che tali giudizi son estranei all'indagin inevitabilmente un'indagine nel campo "della vita ad elementi superficiali e relativamente secondari, abilit tecnica del suo autore). Ma d'altro lato l'inda penetrare in maniera decisiva in ci che umano imbatte nello scoglio di pregiudizi, tradizioni e a consolidarono e si temprarono nell'ra prescentifica. morale (intensa ancora sia come fatto pratico che com precedente il sorgere della scienza qual' intesa e pre-scentfca, Ed essere non scientifici in un period vit degli uomini sono enormemente modificate dalla za, opporsi al sorgere di nuovi metodi di indagine da rendere la morale attuale (nei due sensi) antiscien

Il problema da risolvere sarebbe relativamente gi gli strumenti d'indagine, e cio il punto di vista la prospettiva, o quelle che in filosofia si chiamano che tali strumenti siano a portata di mano equivale intellettuali riflettenti uno stadio pr escientifco delle

interessi e fini degli uomini, possano consentirei di uomini che sono, in gran parte - e in misura cres nuova scienza; in una parola, significa decidere d di deriva, d'instabilit e di incertezza.

.'"
t:t::.:..

Se le considerazioni che precedono vengono i deduce che esse conducono a conclusioni' precise in m sofica e in particolare al compito fondamentale della alla posizione da noi assunta, la ricostruzione non meno che nel lavoro mirante allo sviluppo, alla form {in semo lettgrille)_ 4.L.JJ;..l.l.We~tici.n.kll!;1tuali capaci decisamente l'indagine verso i fatti profondi ed intrin morali - della situazione e della scena attuale.

Il primo passo su questo cammino - premessa cessivi nella stessa direzione - consister nel riconosc attuale - coi suoi pregi e coi suoi difetti - quella nella vita di tutti i giorni, di fattori che traggono orig nel campo delle scienze fisiche. In altre parole, i m scienza" non rimangono incastrati nella scienza > cepiscono la scienza come se fosse un'entit chiusa in neamente, indipendente e isolata, non possono negare mantiene tale. La scienza che, fino ad ora, penetrata mente nella vita umana, . parziale e incompleta: trattare circostanze fisiche e, oggi, in misura crescente, che (com' dimostrato dai recenti progressi della medi ma inesistente riguardo a problemi di estrema impo problemi specifici dell'uomo, relativi all'uomo e creati concludere che nessuna maniera intelligente di consi condizioni presenti dell'uomo pu prescindere dal co a cui ha dato luogo la grande incompatibilit esistent festano e perpetuano la morale di un'era pre-scientifica una scena creata mprovvsamente, con rapidissima forza di penetrazone, da una scienza tuttora parziale, tuttora unilaterale. S.E.T. Apollon RQm{l