Sei sulla pagina 1di 6

Impresa <=GESTIONE AZIENDALE: Acquisizione capitali Acquisizione fattori produttivi Trasformazione fattori produttivi Cessione prodotti finiti =>

> Dispone dei fattori produttivi (macchinari impianti brevetti) TRASFORMAZIONE In termini di flusso l' impresa scambia con l'ambiente AMBIENTE Risorse/ Fattori produttivi | IMPRESA prevede processi tecnici e tecnologici per ottenere tramite macchine e MP =prodotti finiti |AMBIENTE PF

-------------------#1 flusso di valore ----------------------------------> scambio merce per Euro <------------------#2 flusso di moneta ------------------------Finanziamenti /incassi Si chiudono gli scambi ( obbligazione a prestazioni corrispettive) con questi 2 flussi Devo mantenere l'equilibrio : economico #1 finanziario #2 insieme i due flussi precedenti danno l'equilibrio monetario o meglio a fronte delle mie spese ottengo dei finanziamenti e mantengo l'equilibrio tramite la vendita tale ciclo non sussisterebbe da solo. RIASSUNTO NEL SEGUENTE SCHEMA

Bisogna per quanto possibile limitare le dilazioni degli acquisti e velocizzare per quanto possibile i pagamenti in modo da mantenere un equilibrio monetario e una buona risposta alle esigenze del mercato . IL SISTEMA DI CONTABILITA' DIREZIONALE (un bel nome) Analizzando l'impresa sotto forma di entrate vs uscita ( partita doppia) valutiamo se l'azienda produce o assorbe ricchezza CONTROLLO DI GESTIONE ---> acquisizione e impiego delle risorse BILANCIO DI ESERCIZIO informa gli investitori CONTABILITA' ANALITICA permette il miglioramento della produzione SISTEMA BUDGET/COSTI STANDARD ricerca eventuali nuovi finanziatori SISTEMA ANALISI DELLE VARAZIONI Con i 4 punti precedenti controllo periodicamente : ordine economico-aziendale ordine giuridico inoltre posso valutare il capitale d'impresa e reddito netto procedo--> valutando i debiti OBIETTIVI DELLA CONTABILITA' La contabilit serve a comunicare all'esterno le informazioni interne : capitale-valore dell'azienda analisi qualitativa del capitale risultato economico I PRINCIPI CONTABILI identit giuridica : bilancio riferito all'azienda e non ai proprietari prospettiva di funzionamento : l'azienda opera per un tempo indeterminato omogeneit : prevede solo eventi monetari duplice aspetto : risorse al tempo t1 coincidono con il valore dei diritti di terzi costo : non solo in ottica spesa per materie prime ma anche per ottenere il prodotto finito realizzazione dei ricavi : al momento della vendita competenza : i costi devono valorizzare le risorse PRUDENZA : PROFITTI NON REALIZZATI NON DEVONO ESSERE CONTABILIZZATI continuit dei criteri di valutazione : per rendere confrontabili i bilanci di anni successivi STATO PATRIMONIALE ---> struttura qualitativa ---> struttura quantitativa CONTO ECONOMICO ---> risultato economico di esercizio NOTA INTEGRATIVA ---> indica i criteri di valutazione utilizzati nella contabilit

FORMA DELLO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' - correnti denaro in cassa/assegni saldo c/c attivo crediti clienti rimanenze materiali MP semilavorati PF - immobilizzate terreni fabbricati impianti attrezzature partecipazioni in altre societ titoli (obbligazioni 3) brevetti marchi VALUTAZIONE RIMANENZE media ponderata dice tutto il nome LIFO (last in first out) ultime merci acquistate usate per prime ( in termini di prezzo) FIFO (first in first out) prime merci acquistate usate per prime ( cambia anche il prezzo ) |PASSIVITA | - capitale di terzi |debiti fornitori |debiti verso banche |debiti tributari |mutui |obbligazioni | | | - capitale netto o di rischio | |capitale sociale |riserve |utile esercizio precedente | | |UTILE

---> posso valutare il costo medio unitario per prodotto Ci permette di valutare Costi Fissi e Costi Variabili per valutare ricavo utile per unit di prodotto finito . RATEI & RISCONTI ultime voci dello stato patrimoniale per pagamenti anticipati o posticipati RATEI : ---> entrata ---> anticipo ricavi futuri ---> uscita ---> anticipo costi futuri RISCONTI : --->entrata ---> rinvio ricavi anticipati --->uscita ---> rinvio costi anticipati FORME SOCIETARIE S.a.s. = Societ in accomandita semplice costituita da 2 soci : accomandato fornisce fondi in obbligazioni non gestisce accomandatario amministra e rappresenta la societ S.n.c. = Societ in nome collettivo ---> all'atto di fondazione i soci forniscono in proporzione crediti o beni per costituire l'azienda entrambi i soci rispondono in maniera proporzionale alla loro partecipazione

S.s. = Societ semplice solo per attivit agricole senza attivit commerciali SOCIETA' DI CAPITALI S.p.a = Societ per azioni > partecipazione sotto forma di azioni > costituzione : 1. stipula dell' atto costitutivo 2. omologazione in tribunale 3. iscrizione al registro delle imprese > aumenta il capitale tramite surplus azioni o obbligazioni ( sono solo cash) > governata : 1. assemblea degli azionisti (decidono) 2. amminstratori 3. colleggio sindacale controlla gli amministratori S.a.p.a = Societ in accomandita per azioni > soci accomandati ''finanziano'' e hanno responsabilit limitata > soci accomandatari rispondono in solido '' amministrano'' S.r.l. = Societ a responsabilit limitata > prevede un capitale minimo > pu vivere anche senza finanziamenti esterni > governata come definito all'atto costitutivo Assemblea dei soci come organo colegiale se prevista se previsto o o per grandi modifiche dello statuto L' ANALISI DI BILANCIO valuta la prospettiva : liquidit solidit redditivit sviluppo solitamente si considera per valutare eventuali investimenti o smobilizzazione si pu procedere : per indici = le varie voci vengono raggruppate opportunamente osservazione della dinamica finanziaria o dei flussi RICLASSIFICAZIONE STATO PATRIMONIALE secondo il solito schema come tratto le varie voci : FONDI tranne TFR si sottraggono alle rispettive voci attivit o impieghi criterio liquidit decrescente passivit criterio debito crescente RICLASSIFICAZIONE CONTO ECONOMICO Evidenzia in sequenza i risultati delle diverse aree gestionali : gestione OPERATIVA tipica considero tutte le operazioni direttamente connesse ai processi produttivi gestione ACCESSORIA operazioni investimenti/mobilizzazione fondi e relative amministrazioni di elementi in grado di produrre reddito gestione FINANZIARIA remunerazione o rimborso dei finanziamenti

gestione STRAORDINARIA debiti che non si sperava di incassare

OPPORTUNAMENTE ORDINATI ricavi (positivo) costi : MP , semilavorati , PF (-) lordo industriale costi di gestione caratteristica (-) operativo caratteristico ricavi gestione accessoria (+) costi gestione accessoria (-) EBIT o risultato operativo oneri finanziari (-) risultato corrente plusvalenze extra (+) minusvalenze extra (-) risultato prima delle imposte oneri tributari (-)

= RISULTATO NETTO INDICI ANALISI DI LIQUIDITA' nelle relative diapositive