Sei sulla pagina 1di 367

2 Copyright

Copyright
MAGIX®, iPACE e Maker sono marchi registrati di proprietà di MAGIX
AG. Altri nomi di prodotti citati sono marchi di fabbrica delle rispettive
aziende produttrici.

This product uses MAGIX patent pending technology.

Questa documentazione è protetta dal diritto d'autore. Tutti i diritti, in


particolare il diritto di riproduzione e diffusione nonché di traduzione,
sono riservati.

Nessuna parte di questa pubblicazione può essere riprodotta sotto


forma di copia, microfilm o tramite altri processi, senza il consenso
scritto del titolare del diritto d'autore né può essere trasferita in un
linguaggio impiegato da macchine, principalmente in sistemi di
elaborazione dati. Tutti i diritti sono riservati.

Salvo errori e con riserva di apportare modifiche e variazioni ai


programmi.

Copyright © MAGIX AG, 2001-2007. Tutti i diritti riservati.

www.magix.com
Introduzione 3

Introduzione
Congratulazioni! Hai acquistato uno studio video ricco di strumenti e
facile da usare, in grado di offrire tutte le funzioni di elaborazione video
immaginabili, con un livello di qualità professionale, per: registrazione,
taglio, sottotitoli, doppiaggio, mixaggio video, transizioni, elaborazione
con effetti, eliminazione delle interferenze, masterizzazione di
CD-ROM, (s) video CD o DVD…

Le possibilità sono illimitate: dalla rapida elaborazione dei video delle


vacanze fino alla creazione di opere d’arte multimediali. Tutto è
possibile. Tra l’altro:

• Video delle vacanze, delle feste, amatoriali, di famiglia


• Creazione dei tuoi siti Internet video
• Filmati e slide show su CD e DVD
• Filmati per il Web, biglietti via e-mail, teaser per Internet (streaming)
• Presentazioni di lavoro, lezioni (compatibile con MS PowerPoint®)
• Spot pubblicitari, trailer TV, servizi giornalistici
• Video musicali, spettacoli di karaoke, cartoni animati, filmati divertenti
• e altro ancora!

Il manuale su carteceo spiega le funzioni di MAGIX Video deluxe 2008.


Include anche un corso rapido di cinematografia ricco di suggerimenti
e trucchi per i nuovi registi.

Oltre al manuale stampato, la documentazione completa è presente


sul hard disk come file; questa viene copiata durante l'installazione del
programma. pdf. Il manuale elettronico descrive tutte le funzioni del
programma e fornisce anche un’utile panoramica dei supporti
scrivibili: video CD, super video CD e DVD.

Per iniziare subito a usare il programma, è consigliabile leggere i


capitoli introduttivi. I capitoli specifici successivi e l’indice potranno
essere utilizzati come testo di riferimento.

Il team di MAGIX ti augura buon divertimento con MAGIX Video deluxe


2008.

www.magix.com
4 Indice

Indice

Copyright 2

Introduzione 3

Assistenza 9

Numero di serie 10

Altri servizi di MAGIX 11


iPACE Servizi Online 11
MAGIX Premium Club 12

Introduzione 13
Cos’è MAGIX Video deluxe 2008? 13
Cosa c'è di nuovo in MAGIX Video deluxe 2008? 13
Le novità della versione PLUS 15
Caratteristiche 17
In aggiunta nella versione PLUS 23

Tutorial 25
Avvio del programma e orientamento 25
Registrare materiale video analogico 29
Registrazione DV 31
Elaborazione dei video 32
Altri utilizzi dei video e dell’esportazione 39

Interfaccia "Registrazione" 43
Funzionamento 43
Registrazione 44
Importazione file 62
"Copia" 62
MAGIX TV & Record Center 65

Interfaccia "Elaborazione" 66
Interfaccia "Elaborazione" in panoramica 66
Media Pool 67
Modalità Storyboard 77
Modalità "Panoramica scene" 80
Modalità Timeline 81

Schermo Masterizza 91
Funzionamento (masterizzazione) 91

www.magix.com
Indice 5
Menu Selezione 91
Navigazione 99
Telecomando 100
Masterizzazione disco 101
Memoria 103
Dialogo di masterizzazione per lettori DVD 105
Elaborazione On-Disc 108

MAGIX TV & Record Center 110


MAGIX TV & Record Center 110
Collega TV, monitor o proiettore. 111
TV 111
"Video" 129
"Musica" 131
"Foto" 134

Video & Immagini 137


Videomonitor 137
Riconoscimento delle scene 138
Trova ed elimina pubblicitá (Versione PLUS) 140
Separazione del materiale audio e video 141
Video compressi o interlacciati 141
Story Maker 142
MAGIX MovieShow Maker 150
Scene (take) 151
Transizioni 152
Taglio di precisione dei video (“Trimming”) 157
Stabilizzazione immagine 160
Finestra di dialogo stabilizzatore 161
Effetti video 162
Mixaggio video 162
Oggetti magnetici 163
Bordi 163
Editor titoli 164
Mostra Timecode 166
Riproduzione intermittente o irregolare 166

Trasferimento Audio/Video 167


Video output via TV output 167
Trasferimento digitale 168
Trasmissione DV/HDV 168
Impostazioni Esportazioni DV 170
Esportazione lettori mobili 171
Trasmissione con bluetooth 171
Trasferimento con infrarossi 172

www.magix.com
6 Indice
Il mio dispositivo non è nella lista. Cosa devo fare? 173

Audio 178
Caricare ed elaborare i file audio 178
Lettura CD Audio 178
MAGIX Soundtrack Maker 182
Remix Agent 184
Arrangiamento della propria musica 190
Effetti per l'aggiunta di musica 191
Mixdown di oggetti audio 192
Inserimento di una colonna sonora con l’uso di brani MID 192
Sintetizzatore 194

Mixer 199
Tracce del mixer 199
Tracce degli effetti 201
Traccia master 201
Automazione volume e panorama 202
5.1 Surround 202
MAGIX Mastering Suite 208

Effetti video 214


Video Controller 214
Restauro video 218
Dimensioni immagine e posizione 224
Effetti speciali per le foto verticali 225
Movimento 225
Taglio 226
Animazione Keyframe 227
Plugin effetti video 234

Effetti audio 238


Impiego di effetti audio 238
Controlli degli effetti 239
Audio Cleaning 240
Finestre di dialogo degli effetti audio 244
Diminuzione volume 253
Altri effetti audio 254

Le modalità mouse 255


Modalità mouse oggetti singoli 255
Modalità mouse intelligente 255
Modalità mouse Curve 256
Modalità stretch 256
Modalità preascolto 256
Modalità Scrub 256

www.magix.com
Indice 7

Menu 257
Menu File 257
Menu Modifica 283
Menu Effetti 289
Menu Finestra 296
Menu @Services 298
Menu Funzioni 301
Menu Aiuto 301

Pulsanti 308
Barra dei pulsanti superiore 308
MAGIX News Center 309
Barra dei pulsanti in basso 309
Altre funzionoi della modalità Timeline 310
Barra delle modalità del mouse 311

Comandi veloci 312


Funzione di riproduzione 312
Visualizzazione Arranger 312
Muovere vista 313
Controllo di trasporto nel Media Pool - “Extras” 313
Modalità mouse 313
Menu file 314
Menu modifica 316
Menu effetti 316
Menu finestra 318
Menu Aiuto 318
Elaborazione comandi veloci 318

Appendice: Supporti video e dati 320


Elaborazione video al PC 320
Compressione MPEG 320
Informazioni generiche sui video AVI 321
Panoramica dei tipi di disco 322
Digital Versatile Disc (DVD) 324
Qualità 324
Dimensioni del DVD 324
Il formato DVD (generale) 324
Formati dei supporti dati registrabili 324
HD-DVD 325
Blu-ray Disc 325
Super Video-CD (SVCD) 326
Video-CD (VCD) 326
Mini-DVD 327

www.magix.com
8 Indice
Mini-HD-DVD 328
JPEG-Disc (Film) 328
Slideshow-Disc 329
Masterizza WMV HD (Windows Media High Definition Disc) 329
Multi Disc 330
Protezione anti-copia 330

Appendice impostazioni dell'Encoder MPEG 331


Impostazioni generali 331
Impostazioni video 332
Impostazioni video avanzate 334
Impostazioni audio 335

Appendice: Corso rapido di cinematografia 338


Idea 338
Sinossi e sceneggiatura 338
Strumenti cinematografici 339
Continuità 339
Utilizzo della telecamera 340
Lunghezza di campo 341
Scene e tagli 342
Sonoro 345
Testi 345
Illuminazione 346
Suggerimenti 348

Se hai altre domande... 350


Task Assistant 350
Glossario in internet 351
Aiuto del programma 351
Manuale PDF 351

Index 352

www.magix.com
Assistenza 9

Assistenza
Se incontri problemi di qualsiasi genere nell'utilizzare il programma,
mettiti in contatto con il nostro servizio di assistenza:

Sito Internet di assistenza: http://support.magix.net

Questo indirizzo ti condurrà alla pagina dell'assistenza clienti MAGIX


che, tra le altre cose, contiene i seguenti servizi gratuiti:
• FAQs (frequently asked questions = domande più frequenti) e
suggerimenti generali. Nella maggior parte dei casi trovi qui la
soluzione al tuo problema. Altrimenti usa il modulo di assistenza via
email:
• Modulo di assistenza via email. Utilizzando questo modulo puoi
comunicare al nostro servizio di assistenza le caratteristiche del tuo
sistema. Le informazioni verranno utilizzate per risolvere i tuoi
problemi con rapidità ed efficienza. Compila il modulo ed invialo.
• Forum assistenza: forse altri utenti hanno un problema simile al tuo e
possono aiutarti. Anche il nostro servizio di assistenza contribuisce
regolarmente al forum.
• Sezione download: scarica aggiornamenti, miglioramenti e patch
gratuitamente. Molti problemi che puoi incontrare sono noti e
possono essere risolti scaricando la patch più aggiornata. Oltre alle
patch trovi dei wizard per controllare e ottimizzare il tuo sistema.
• Collegamenti: nell'elenco dei collegamenti trovi gli indirizzi di tutte le
principali case produttrici di hardware.

Puoi contattare il nostro servizio di assistenza anche per telefono o via


fax.

Telefono: +39 0240708014


(orario 13:00 - 17:00 dal lunedì al venerdì)

Ti preghiamo di tenere a portata di mano le seguenti informazioni:

• Versione del programma


• Dettagli di configurazione (sistema operativo, processore, memoria,
hard disk...)
• Configurazione scheda audio (tipo, driver)
• Informazioni su eventuali altri programmi audio installati

www.magix.com
10 Numero di serie

Numero di serie
Ogni prodotto è fornito di un numero di serie. Questo è necessario per
l'installazione del software e ti consigliamo di tenerlo a portata di
mano per altri utilizzi.

Utilizzi del numero di serie


Grazie al numero di serie il programma viene assegnato solamente a
te. In questa maniera migliora la qualità dell'assistenza clienti. Il
numero di serie permette di evitare l'abuso di utilizzo del programma e
ti garantisce il miglior rapporto qualità /prezzo del servizio.

Dove si trova il numero di serie


Il numero di serie si trova sulla della custodia del CD/DVD. Se il
prodotto è in confezione DVD-Box il numero si trova all'interno.

In caso di una versione ottimizzata per internet (e-version) riceverai il


numero di serie via email per attivare il tuo programma
successivamente all'acquisto.

Casi in cui è necessario il numero di serie


Il numero di serie è necessario la prima volta che avvii o registri il
programma. La registrazione del prodotto permette di accedere al
MAGIX Premium Club, agli aggiornamenti online e per contattare il
nostro MAGIX Support. Il numero di serie è necessario anche per le
attivazioni gratuite dei Codec.

www.magix.com
Altri servizi di MAGIX 11

Altri servizi di MAGIX

iPACE Servizi Online

Con iPACE Servizi Online MAGIX offre un serie di nuovi servizi per le
tue foto, i tuoi video e la musica, raggiungibili direttamente dal menu
„@Services“ di MAGIX Video deluxe 2008:

MAGIX Album Online


MAGIX Album Online è il tuo album multimediale in internet. Perfetto
per la presentazione dei tuoi media online.

MAGIX Website Maker


Con MAGIX Website Maker puoi creare con pochi click il tuo debutto
in Rete con design professionale - senza conoscenze di base, incluso
dominio personale ed indirizzi email. Pubblica fotoshow e video ed
integra le tue pagine con musica di sottofondo ed effetti - dal semplice
biglietto da visita fino ad effetti pirotecnici, in stile professionale o
privato: mostra il tuo lato migliore!

MAGIX Servizio stampa Online


Con MAGIX Servizio stampa Online puoi ordinare le stampe delle tue
foto o fantastici gadget fotografici con un semplice click.

Catooh – il catalogo multimediale online


Se nel tuo progetto mancano immagini, video o musica, utilizza la
vastissima offerta di Catooh. Completa i tuoi progetti con tutti gli
elementi necessari: menu DVD, stili MovieShow Maker, elementi
decorativi, effetti 3D Power e transizioni 3D, soundpool, brani e
suonerie - una biblioteca multimediale superlativa. Ideale per tutti i
progetti MAGIX di foto, video e musica.

MAGIX Community
MAGIX Community, il posto ideale dove incontrare amici da tutto il
mondo per scambiare le proprie foto e le proprie idee.

• Carica le foto, commentale e falle valutare dagli altri utenti.


• Crea un tuo profilo personale con guestbook.
• Crea gruppi fotografici e trova nuovi amici.

Dopo esserti registrato gratuitamente hai a disposizione tutte le varie


possibilità. Buon divertimento con le tue immagini online!

www.magix.com
12 Altri servizi di MAGIX

MAGIX Premium Club

L'esclusivo club per i clienti MAGIX con prodotti registrati. I membri


del MAGIX Premium Club possono godere di tanti vantaggi:

• Aggiornamenti e Download gratuiti


• Promozioni e sorprese esclusive per il club
• Offerte, news e info sul Club e molto altro!

L'iscrizione è gratuita.

Altre info le trovi www.magix.com

Nota: Puoi registrare il tuo prodotto MAGIX grazie il numero di serie al


sito www.magix.com. Il numero di serie si trova sulla custodia del CD
di installazione o all'interno della confezione DVD - Box.

www.magix.com
Introduzione 13

Introduzione

Cos’è MAGIX Video deluxe 2008?

MAGIX Video deluxe 2008 è uno studio di elaborazione video


completo per il PC. Video, filmati, foto e materiale audio e video
aggiuntivo provenienti dalle fonti più diverse possono essere
rielaborati su PC. È possibile dividere automaticamente i filmati più
lunghi in capitoli e/o scene, oppure, al contrario, integrare
automaticamente brevi scene in un unico filmato.

In modalità Storyboard tutte le scene sono rappresentate in sequenza


sullo Storyboard. Puoi disporle nell’ordine desiderato con il mouse e
inserirvi testo, titoli, effetti, transizioni e una nuova colonna sonora.

La modalità Timeline offre funzioni di elaborazione di maggior


precisione. Qui tutti i file sono visualizzati come oggetti disposti su più
tracce. In sostanza, gli oggetti disposti parallelamente sono riprodotti
contemporaneamente, mentre gli oggetti disposti in sequenza sono
riprodotti in sequenza. È possibile importare materiale aggiuntivo dal
Media Pool trascinandolo con il mouse o cliccandoci sopra due volte.
Non ha importanza che si tratti di video, fotografie, elementi grafici,
sottotitoli, commenti, suoni, canzoni, testi in formato rtf o file MIDI:
tutti gli oggetti possono essere elaborati in modo uniforme e intuitivo.

Una volta ultimato il tuo video, puoi utilizzarlo in vari modi. Puoi
riprodurlo con un videoregistratore, oppure con una telecamera. Puoi
archiviarlo su CD-ROM. Puoi masterizzarlo su (S)Video CD o DVD e
quindi, per esempio, godertelo in televisione.

Cosa c'è di nuovo in MAGIX Video deluxe


2008?

Nuovi modelli per menu personalizzati


MAGIX Video deluxe 2008 è fornito di nuovi modelli per la creazione
automatica di menu professionali da DVD. È possibile invertire motivi
dai propri fotoshow e altri contenuti video.

I modelli per i menu DVD si trovano in basso sull'interfaccia per la


masterizzazione. Per poter per esempio usare un video come sfondo
del menu, apri lo schermo "Masterizzazione", attiva il tasto per

www.magix.com
14 Introduzione
l'elaborazione del menu e quindi clicca su Creazione menu > Opzioni
avanzate > ed infine su "Video di sfondo".

Dai nuova vita alle tue foto con effetti creativi


Con le foto verticali si creano generalmente delle barre nere sui lati
che possono risultare di disturbo per le tue presentazioni. MAGIX
Video deluxe 2008 offre tante possibilità per utilizzare
intelligentemente queste barre. È possibile colorarle o per esempio
inserire elementi decorativi o video o testi spostando le foto a destra o
sinistra.

Utilizzo delle prestazioni della scheda grafica


Se possiedi un scheda grafica con altre prestazioni puoi considerare
un aumento di prestazioni di circa il 300%. MAGIX Video deluxe 2008
utilizza solo la capacità di calcolo della scheda grafica. Altre
informazioni riguardo a questo tema sono a disposizione nel capitolo
"impostazioni programma" (vedi pagina 275)

Ottimizzazione Dual Core


MAGIX Video deluxe 2008 utilizza tutti i vantaggi della tecnologia
dual-core, che ti offre i seguenti vantaggi: prestazioni avanzate e
tempi di attesa ridotti (premesso che venga utilizzato anche un
processore dual-core).

Elementi decorativi in formato Gif


Avrai già visto su molti siti web GIF animati: sono piccole immagini in
movimento o brevissimi film (come per esempio il mondo che gira).
Adesso è possibile importare questi elementi e applicarli come
decorazioni in MAGIX Video deluxe 2008.

Esportazione Flash Video


Adesso puoi pubblicare i tuoi fotoshow su qualsiasi sito web come
Flash video, che puù essere visto direttamente online (premesso che
sia installato il Flash plugin gratuito).

Nota: FlashTM è a disposizione solamente in MAGIX Album Online !

Musica di sottofondo
Il programma è corredato inoltre di tante musiche di sottofondo
tematiche adatte a tante diverse situazioni come feste, vacanze ecc.

www.magix.com
Introduzione 15
Supporto di Microsoft Windows Vista
MAGIX Video deluxe 2008 è compatibile al 100% con Windows Vista.
Se vuoi passare al nuovo sistema operativo Windows Vista, MAGIX
Video deluxe 2008 sarà già pronto.

Le novità della versione PLUS

• Importazione/Esportazione da videocamere HDV


• Masterizzazione dischi HD incl. Surround Sound (WMV)
• Audio Mastering Suite per suoni professionali dalla traccia audio
• Entrata VirtualDub-PlugIn-per effetti video esterni o per eliminare i
logo TV
• Masterizza canzoni con foto, video, info (ID3 Tag), animazioni virtuali
con DVD musicali.
• Animazioni 3D con effetti prospettici di immagine nell'immagine e titoli
di coda a tre dimensioni.
• Masterizzazione dischi musicali: Video DVD + Dischi HD ad alta
risoluzione + Backup progetto su CD
• MAGIX Foto Clinic

Registrazione Screen
È possibile registrare tutto ciò che appare sullo schermo: video
streaming con protezione DMR, video riprodotti con il video payer
ecc.. Si prega di rispettare però i diritti di terzi e le condizioni di utilizzo
dei video.

Creazione e presentazione avanzata


Adesso puoi elaborare anche lo sfondo dei tuoi menu per DVD.

Adattamento comandi veloci


I comandi veloci sono particolarmente comodi per un lavoro
professionale e veloce. Per questo MAGIX Video deluxe 2008 è dotato
di un Editor per l'adattamento personalizzato dei comandi veloci
assegnandoli alle varie funzioni.

99 tracce
MAGIX Video deluxe 2008 offre adesso 99 tracce - tanto spazio per
arrangiamenti più complessi.

Masterizzazione HD-DVD
Con MAGIX Video deluxe 2008 hai adesso la possibilità di
masterizzare i tuoi progetti anche su disco HD - DVD. I HD DVD sono
stati concepiti per i video ad alta risoluzione. Su questo tipo di dischi è

www.magix.com
16 Introduzione
possibile inserire una quantità di dati maggiore rispetto ai DVD
tradizionali.

Supporto Blue-ray
Con MAGIX Video deluxe 2008 hai adesso la possibilità di
masterizzare i tuoi progetti anche su disco Blue-ray. I dischi Blu-ray
sono considerati, insieme ai HD-DVD, i successori del DVD e sono
caratterizzati da una grandissima capacità (fino a 27 GB e a doppio
strato fino a 54 GB ) e da pochissimi errori di scrittura. L'elevata
capacità di memoria dei dischi Blue-ray consente di visualizzare i
fotoshow sul televisore con un'eccellente qualità. Ovviamente per fare
ciò sono necessari un televisore HD ed un lettore Blue-ray.

Questa opzione è raggiungibile dal tasto masterizza.

Rumori per la sonorizzazione tematica


La versione MAGIX Video deluxe 2008 PLUS offre tanti rumori per la
sonorizzazione ordinati tematicamente per una ricerca semplice e
veloce.

Esportazione dei fotoshow come grafica per internet


Grazie al formato „Animated-GIF“ è possibile caricare in internet i tuoi
fotoshow come serie animate di immagini. Il formato GIF permette di
risparmiare spazio e per questo il tempo di caricamento e basso
anche per connessioni lente.

Nel menu "File - > Esporta fotoshow" si trovano le funzioni


corrispondenti.

Mostra i progetti disco come ISO Image


Con MAGIX Video deluxe 2008 hai adesso la possibilità di
masterizzare i tuoi progetti anche su disco Blue-ray. Con MAGIX
Video deluxe 2008 è possibile adesso salvare i propri progetti anche
come ISO Image. ISO Image è il nome tecnico per la copia del
contenuto di un disco. Questi file possono essere elaborati e
masterizzati da tutti i programmi di masterizzazzione più comuni.

Scegli infine nel dialogo di masterizzazione e quindi "Image recorder".

Audio Mastering Suite 2.0


Audio Mastering Suite è stata rielaborata e offre adesso nella versione
2.0 ed una migliore funzionalità della traccia audio.

www.magix.com
Introduzione 17

Caratteristiche

Importazione ed Esportazione
File video: Video per Windows e DV-AVI Typ 1/2 (*.avi), MPEG-1e 2
(*.mpg,*.mp2,*.MPEG), Quicktime (*.mov), MAGIX Video (*.mxv),
Windows Media, VOB Streams di DVD (non bloccato), AVCHD (solo
importazione).

File audio:per colonne sonore sono supportati i seguenti formati:


Wave, MP3 (L'esportazione deve essere attivata (vedi pagina 305)),
WMA, OGG Vorbis, file MIDI e tracce Audio-CD.

File grafici (per fotoshow o semplicemente come immagini fisse


sullo sfondo di un titolo): Windows Bitmap (BMP), JPEG, GIF, ZSoft
Paintbrush (PCX), PNG, Portable Pixmap (PPM), Portable Greymap
(PGM), Adobe Photoshop (PSD), Sun Rasterfile, Targa (TGA), Tagged
Image File Format (TIFF), Photo CD (PCD).

File testo in formato RTF:è possibile inserire testi (es. testi di coda) e
poi salvarli nel formato testo universale (.rtf). Questi saranno oggetti
testo in MAGIX Video deluxe 2008.

Nota:

Nota: i file video AVI possono essere importati solo con il rispettivo
codec installato. Il DivX Codec può essere scaricato gratuitamente dal
sito www.divx.com

Per i file Quicktime (*.mov) deve essere installata le librerie Quicktime


(http://www.apple.com/quicktime/download/).

Note importanti su AVCHD

Per importare un video AVCHD deve essere installato il driver in


dotazione con la videocamera (anche con DVD 8 cm, SD memory
card ecc.). Questo perchè le camere AVCHD utilizzano un sistema file
UDF che non funziona con Windows senza il driver.

Durante l'importazione è devi indicare se il materiale deve essere


subito elaborato o prima modificato. Con la trasformazione verrà
creato un file MPEG2 video; questo processo ha una durata pari a tre
volte quella di riproduzione. L'elaborazione diretta occupa molta
capacità del sistema quindi è necessario verificare prima se il sistema

www.magix.com
18 Introduzione
può supportare questo processo utilizzando un video di prova della
durata di tre minuti.

Se la videocamera utilizza il formato audio AC 3, deve essere attivata


la funzione di importazione AC3 (vedi pagina 303)

Formati di esportazione aggiuntivi: oltre ai formati audio e video


sopra indicati è possibile esportare anche i seguenti formati: Real
Media™, Funzione Snapshot ( come Bitmap- o file JPEG). Con il
MAGIX Album Online è possibile inoltre creare un video in formato
Flash. Il video ad alta risoluzione verrà comunque esportato in formato
Windows Media.

Puoi trovare ulteriori informazioni nel capitolo "Media Pool". (vedi


pagina 74)

Il programma propone tante differenti applicazioni:


È possibile masterizzare tutti i film e i video direttamente da MAGIX
Video deluxe 2008

• su CD e DVD in diversi formati,


• trasferirli nuovamente su videoregistratore o videocamera,
• integrare programmi per la presentazione
• pubblicazione sul proprio sito web,
• invio ad amici per email
• esportazione nei diversi formati con una conversione ad alta qualità.

Masterizza durante la registrazione analogica


Trasferisci i video in tempo reale su DVD. Le registrazioni da scheda
TV, comcorder, lettore DVD o VHS possono essere masterizzate su
DVD già durante la registrazione.

Registrazione
MAGIX Video deluxe 2008 o registratori DV, videoregistratori VHS,
telecamere digitali, schede TV, schede grafiche e telecamere USB.

Tutte le schede di acquisizione compatibili con Video for Windows o


DirectShow possono essere utilizzate per le registrazioni analogiche.
Le registrazioni digitali vengono effettuate mediante adattatore IEEE
1394 compatibile con OHCI (Firewire o iLink). Con MAGIX Video
deluxe 2008 è possibile controllare a distanza una telecamera digitale.

Puoi anche utilizzare una scheda TV per registrare direttamente da un


videoregistratore o dall’antenna TV. Per facilitare il compito, il

www.magix.com
Introduzione 19
programma comprende un timer simile a quello presente nei
videoregistratori.

La dimensione massima tipica di 4 GB per file è solo un ricordo. Puoi


registrare per tutto il tempo consentito dalla memoria del tuo hard
disk. La compressione in tempo reale durante la registrazione fa sì che
i file siano di piccole dimensioni e aumenta così la capacità della
memoria.

Formato 16:9
Goditi le nuove immagini panoramiche! Supporto 16:9 per immagini a
grandangolo per presentarle su dispositivi con larghezza d'immagine
in formato TV.

Menu multimediali per DVD elaborabili


Sono in dotazione molti modelli per menu per DVD anche in formato
16:9 che risulteranno utili per la selezione dei film e dei capitoli sullo
schermo della TV. Questi possono essere applicati automaticamente
durante la masterizzazione dando ai tuoi DVD un aspetto davvero
professionale.

Ogni modello di menu può essere personalizzato con le foto, le


animazioni, scritte 3D, sottofondi musicali, video di introduzione ecc.
Utilizza, per esempio un fiore quando il tuo video è all'aria aperta o
con una nuvola quando si tratta di un volo in aereo. Un menu
professionale è sempre un ottimo biglietto da visita per il tuo DVD.

Mediateca
Per i tuoi arrangiamenti trovi a disposizione una mediateca libera
senza nessun obbligo di licenza con molta musica, molti video e
grafica da combinare come preferisci. Tutti i file sono ordinati in una
precisa struttura panoramica sul DVD. In questa maniera potrai
trovare il suono perfetto ad ogni tua immagine. Al contrario puoi
creare un video clip con la tua musica dalla mediateca di MAGIX
Video deluxe 2008.

Effetti
È possibile modificare qualsiasi video od oggetto bitmap mediante
una combinazione di effetti. Puoi salvare separatamente queste
combinazioni di effetti e utilizzarle in seguito per altri oggetti. La
configurazione e l’applicazione di questi effetti viene controllata
mediante il Video controller o per mezzo del mouse. Scegli un effetto
nella relativa directory e trascinalo su un oggetto con il mouse.

www.magix.com
20 Introduzione
Grazie agli effetti di mixaggio e dissolvenza (effetti di transizione) puoi
combinare o intersecare più registrazioni, creando arrangiamenti
complessi. Basta trascinare un effetto di transizione nello spazio tra
due video.

Ogni effetto video comprende una funzione di anteprima che dà


un’idea del suo contenuto.

Oggetti magnetici
Puoi applicare elementi decorativi e oggetti di testo ad un video di
sfondo, creando così effetti grandiosi. Inoltre puoi far sì che questi
oggetti si spostino seguendo automaticamente dei punti in movimento
nella foto o nel video.

MAGIX Media Database


MAGIX Media Database è una banca dati alla quale si può
comodamente accedere dal programma, che contiene musica, foto e
video che hai impiegato con i diversi programmi MAGIX. Se per
esempio stai cercando un file MP3 che hai convertito con MAGIX MP3
Maker con l'aiuto della banca dati puoi importarla direttamente in
MAGIX Video deluxe 2008. MAGIX Media Database è accessibile
facilmente dal Media Pool di MAGIX Video deluxe 2008.

Crediti, Sottotitoli, Testi


Puoi perfino caricare testi in formato rtf per applicare dei sottotitoli ai
video. In alternativa, puoi utilizzare il generatore di titoli. Questo
strumento ti consente di scrivere e progettare i tuoi titoli e i tuoi
modelli per i titoli, che potrai quindi applicare “sul” video in qualsiasi
posizione. I modelli dei titoli forniti con il programma si trovano nella
speciale directory Titoli (Title) e offrono naturalmente le funzioni di
anteprima e drag & drop.

MAGIX MovieShow Maker


MovieShow Maker trasforma le tue foto in spettacolari presentazioni
fotografiche. Con un click le tue registrazioni verranno ottimizzate con
musica adatta ed effetti sonori, transizioni, testi, animazioni e
videoclip. Le scene verranno riconosciute automaticamente e i tagli
verranno creati secondo il ritmo della musica di sottofondo.
MovieShow Maker applica su richiesta diversi stili ai video. Provare per
credere!

MAGIX Story Maker


Con MAGIX Story Maker hai il completo controllo del tuo fotoshow.
Ottimizza la qualità dell'immagine, applica gli effetti di dissolvenza ed
utilizza lo zoom e gli effetti di movimento virtuale della camera. Cerca
tra le decorazioni ed aggiungi infine alle tue foto dei titoli adeguati.

www.magix.com
Introduzione 21
MAGIX Soundtrack Maker
Se hai bisogno di una colonna sonora, MAGIX Soundtrack Maker offre
una enorme scelta di sound adatti per la musica di sottofondo in molte
diverse varianti e di vari generi da poter inserire nei tuoi progetti. Come
risultato avrai favolose musiche da film sempre in tema con le tue
immagini!

MAGIX TV & Record Center


Goditi tutti i tuoi media digitali comodamente dal tuo sofà con il
telecomando per PC. Il design dell'interfaccia è specialmente studiato
per la visualizzazione e il controllo a distanza.

TV/ Videoregistratore per TV analogica & DVB T/S: il MAGIX TV &


Record Center contiene il MAGIX Videorecorder / TV che ti permette
di sfruttare la televisione e registrarla direttamente sul PC. Con il
videoregistratore integrato è possibile selezionare la TV o i canali DVB
con il PC compatibile, semplicemente con un telecomando:
l'interfaccia per la visualizzazione è stata studiata appositamente in
modo da essere leggibile anche da lontano.

Guida TV Online da consultare con il telecomando: c'è anche un


guida TV online DVB con tutte le informazioni dettagliate sui
programmi TV, dal quale si può direttamente accedere alla
registrazione in diretta o programmata. Troverai anche una Guida TV
Online illustrata.

Task Assistant + Video di aiuto contestuale


Sotto la voce menu “Applicazioni” trovi tutte le funzioni più importanti
e suggerimenti per i tuoi filmati. Su ogni strumento ci sono
informazioni utili. Basta cliccare per aprire istantaneamente la funzione
richiesta o un video esplicativo dell’operazione.

Modalità rielaborazione
I filmati, inclusi i dati di progetto corrispondenti, si possono archiviare
in una cartella aggiuntiva salvata anch’essa sul (S)VCD o DVD. In
questo modo puoi elaborare o cambiare il tuo lavoro in qualsiasi
momento.

Connessione Twain diretta


Il programma ora supporta l’uso di scanner e macchine fotografiche
che utilizzano la cosiddetta interfaccia Twain per comunicare con il
tuo PC. MAGIX Video deluxe 2008 apre il software dello scanner o
della macchina fotografica e accede al dispositivo. Le immagini
scanerizzate o trasmesse potranno essere utilizzate direttamente nel
tuo fotoshow.

www.magix.com
22 Introduzione
Supporto suono-immagine
Alcune macchine fotografiche digitali che dispongono di funzioni di
registrazione audio integrate e possono operare come dispositivi
separati quando vengono collegate al PC salvano un file WAV per ogni
immagine. Il file viene caricato nel fotoshow insieme alle immagini e
appare sotto forma di un piccolo simbolo WAV sotto le miniature di
anteprima delle foto in modalità Storyboard.

Copia automatica rapida di VHS


Con la scheda video analogica per computer hai ora la possibilità di
registrare rapidamente i tuoi film preferiti in formato MPEG2,
direttamente con il videoregistratore VHS, migliorandone al qualità.
Qualunque programma può essere masterizzato, insieme ad un menu
interattivo, direttamente su DVD, (S) VCD o miniDVD, dopo la fine
automatica della registrazione.

DirectX<->Convertitore VST
Con il convertitore DirectX <-> VST hai la possibilità di applicare effetti
audio VST esterni al tuo materiale video. Approfitta dell’inesauribile
offerta di effetti per migliorare la musica nei tuoi video.

Video con Dolby® Digital


Supporto video con suono Dolby Digital® AC3 (Stereo 2.0, Surround
5.1): importazione, registrazione, taglio e masterizzazione su disco
senza una nuova elaborazione del formato audio originale.

La funzione deve essere attivata e l'attivazione è gratuita. Per


un'ulteriore elaborazione del suono Surround con MAGIX Video deluxe
2008 PLUS potrebbe rendersi necessaria un'attivazione a pagamento
dei codec Dolby® Digital.

MAGIX Album Online da elaborare direttamente dal programma


Tramite il Media Pool potrai lavorare in futuro senza nessuna difficoltà
con i tuoi file multimediali sul disco fisso e nel tuo MAGIX Album Online
personale. Dal Media Pool di MAGIX Video deluxe 2008 puoi
direttamente controllare le cartelle del tuo Album Online ed importare
foto, video e musica nel tuo progetto con il tasto del mouse premuto
("Drag&Drop").

iStory
La creazione di video professionali è adesso ancora più semplice -
Catooh, il catalogo multimediale online ti offre tantissimi video di ogni
tipo e tema. Queste sono già piccole storie complete con immagini,
musica e commenti vocali. Tu puoi semplicemente inserire le tue foto

www.magix.com
Introduzione 23
trascinandole negli appositi spazi. Ecco come è possibile creare film
degni di Hollywood in pochi minuti.

MAGIX News Center


Dal MAGIX News Center (vedi pagina 309) si ottengono le informazioni
attuali es, collegamenti ai tutorial online e gli aggiornamenti per MAGIX
Digital Foto Maker 2007.

In aggiunta nella versione PLUS

„High Definition“
MAGIX Video deluxe 2008 offre un processo continuo per la qualità ad
alta definizione: puoi importare materiale ad alta definizione
direttamente dalla videocamera HD, elaborarlo, esportarlo e
masterizzarlo su disco WMV HD o presentarlo online tutto
naturalmente ad alta definizione.

Altri formati disco


• WMV HD (Windows Media High Definition Disc): questo è un tipo
di disco per una riproduzione ottimale dei film sul PC. I file vengono
convertiti in formato ad alta risoluzione Windows Media 9 e viene
aggiunto un menu come con i DVD. Il requisito minimo per la
riproduzione è Windows Media Player 9. I film vengono codificati con
risoluzione HDTV (1280 x 720, conosciuta anche come "720p").
• Disco JPEG (per la riproduzione di film sulla TV):sul disco JPEG
ogni foto del progetto disco viene esportata e masterizzata su
CD/DVD separatamente. Se un progetto contiene diversi fotoshow
verrà creata una sottocartella per ognuno di essi; le sotto cartelle
saranno contrassegnate da delle immagini. Su un disco JPEG non ci
sono menu, suoni, animazioni o transizioni ma offre la migliore qualità
per la riproduzione su TV.
• Muti Disc: i DVD convenzionali, dischi HD ad alta risoluzione e i
progetti backup completi vengono masterizzati su disco.

MAGIX Foto Clinic per elaborazioni dettagliate delle immagini


Con il nuovo MAGIX Foto Clinic hai a disposizione un potente
programma di elaborazione delle immagini di alta qualità adatto per
ogni tipo di operazione. Il nuovo Task Assistant integrato spiega in
modo facilmente comprensibile tutte le operazioni di uso più
frequente. Ora anche più intuitivo grazie all’interfaccia completamente
rinnovata e più pratica.

www.magix.com
24 Introduzione
Synths
Questo pulsante apre la directory che contiene i plug in del
sintetizzatore. Tutti i sintetizzatori possono essere inseriti nell’arranger
con il drag & drop proprio come i file multimediali e sono presentati
come oggetti sintetizzatore. I suoni e le melodie del sintetizzatore
possono essere modificati con le rispettive console operative. La
console operativa viene aperta automaticamente se il sintetizzatore
viene trascinato nell’arrangiamento per la prima volta. In seguito,
potete aprirla di nuovo per ulteriori modifiche cliccando due volte
sull’oggetto sintetizzatore.

MAGIX Print Studio


MAGIX Print Studio è uno studio virtuale per la stampa di etichette e
copertine per CD, DVD e videocassette VHS. Adesivi, copertine,
risvolti interni (inlay) e libretti possono essere progettati e stampati in
base alle tue esigenze specifiche.

DV-Logging
MAGIX Video deluxe 2008 offre anche la possibilità di DV-Loggings.
Per questo è possibile rinunciare alla messa in sicurezza dei file
DV-AVI e audio perchè il programma salva la posizione di questo
materiale e legge nuovamente i file mancanti dalla DV-Band ad un
nuovo caricamento del progetto.

5.1-Surround-Sound multicanale
Crea il tuo suono Surround 5.1 multicanale personalizzato per i tuoi
video. Con il suono Dolby Digital® Ton (Ac-3 5.1 surround) puoi
masterizzare i tuoi video per ogni letto DVD (È necessaria
un'attivazione a pagamento dei codec Dolby Digital®).

Esportazione di transizione
Con la opzione di esportazione di transizione puoi creare un effetto di
transizione individuale partendo da una scena.

Altri Extra
• Killer pubblicità (eliminazione automatica delle interruzioni
pubblicitarie)
• 99 tracce stereo per un arrangiamento ancora più flessibile
• una traccia professionale di riferimento (secondo standard TV e film)
• Riconoscimento BPM per musica video con tagli precisi rispetto al
ritmo
• Importazione/Esportazione di serie bitmap e TIF (es. da programmi
3D).
• Copia di sicurezza legale di DVD video con protezione di copia
tramite riproduzione analogica dal lettore DVD.
• Percorso dei movimenti della camera e dello zoom

www.magix.com
Tutorial 25
• Animazioni 3D per video, foto ed elementi decorativi, testi ecc.

Tutorial
Questo capitolo descrive le funzioni fondamentali di MAGIX Video
deluxe 2008, spiegandole passo per passo. La descrizione dettagliata
di tutte le funzioni di MAGIX Video deluxe 2008 è contenuta nei
successivi capitoli del manuale.

Avvio del programma e orientamento

Installa MAGIX Video deluxe 2008 e carica il programma dal menu


Start di Windows® .

Avvio del programma ed inserimento di altri film


Se vuoi avviare MAGIX Video deluxe 2008 o inserire un nuovo film apri
la seguente finestra di dialogo:

Qui è possibile decidere se caricare un nuovo film da elaborare e


masterizzare o se creare un nuovo film.

www.magix.com
26 Tutorial
Alla voce Opzioni il programma ti offre la possibilità di inserire una
nuova cartella Film. Qui è possibile salvare tutti i file appartenenti al
film.

Riproduzione
Se stai avviando il programma per la prima volta, verrà caricato un
arrangiamento dimostrativo. Per prima cosa, ascolta e segui il demo.

Dopo l'avvio del programma passa alla schermata "Elaborazione",


cliccando in alto su "Elaborazione".

Clicca poi due volte in alto a destra nel Media Pool, prima sulla cartella
"I miei audio/video" e poi sulla sottocartella "Progetto demo".

Infine carica, (sempre con un doppio click) uno dei file progetto MVD.

Clicca con il mouse sul pulsante Play situato nel controllo di trasporto
sotto lo schermo del video, oppure premi la barra spaziatrice della
tastiera del PC per avviare o interrompere la riproduzione. Durante la
riproduzione, una Timeline verticale detta cursore di riproduzione si
sposta lungo l’arrangiamento, indicando la posizione raggiunta nel
brano.

Cerca gli indicatori ”Start” ed ”End” sul righello in alto. Questi


indicatori contrassegnano il punto iniziale e il punto finale della parte
del materiale che verrà riprodotta. Quando raggiunge l’indicatore E, il

www.magix.com
Tutorial 27
cursore di riproduzione ritorna all’inizio e il brano riprende da capo
(loop continuo).

È possibile spostare entrambi gli indicatori con il mouse per


selezionare una diversa parte da riprodurre. Clicca con il tasto sinistro
del mouse sul righello per posizionare l’in dicatore S e con il tasto
destro per fissare la posizione dell’indicatore E.

3 Interfacce

MAGIX Video deluxe 2008 offre tre interfacce per i tre diversi ambienti
di lavoro: Registrazione, per registrare o caricare nuovi film sul disco
rigido. Elaborazione, per trasformare come vuoi i tuoi film.
Masterizzazione, per immortalare le tue registrazioni su disco.

3 Modalità
La modaità Storyboard è la visualizzazione preimpostata per
l'interfaccia di elaborazione. La visualizzazione offre un'ampia
panoramica per una semplice operatività. La modalità alternativa
"Timeline" è utile per l'elaborazione più dettagliata e l'arrangiamento
delle scene. Con l'aiuto del tasto Tab puoi cambiare tra tre differenti
modalità di visualizzazione: "Timeline", "Storyboard" e "Panoramica
scene".

Nella modallità Storyboard vengono elencate tutte le scene del film.


Ogni scena viene visualizzata con un immagine di anteprima nello
Storyboard.

Nella modalità di panoramica è disponibile anche la scalatura di


presentazione delle scene.

In modalità Timeline i film vengono mostrati come oggetti nella


Timeline. Significa: più lungo è l'oggetto più lungo sarà il file
corrispondente.

www.magix.com
28 Tutorial
Media Pool

L’aspetto, la struttura e il funzionamento del Media Pool di MAGIX


Video deluxe 2008 sono in gran parte simili a quelli di Windows
®
-Explorer. Il Media Pool viene usato per selezionare e caricare tutti i
tipi di file multimediali: i file video, i file bitmap e i file audio dei formati
più diversi, le tracce audio sul CD e persino i file di testo RTF.

Questi possono essere caricati nell’arrangiamento dall’hard disk, o dal


lettore CD ROM, mediante drag & drop, o per mezzo del pulsante
‘Applica’ o con doppio clic.

Menu Effetti e menu contestuali


Cliccando con il tasto destro del mouse su un oggetto puoi aprire il
menu contestuale, che contiene effetti applicabili all’oggetto in
modalità Timeline. Puoi accedere a questi effetti anche attraverso il
menu Effetti (FX) in modalità Storyboard.

Prova a cliccare su altre aree dello schermo di MAGIX Video deluxe


2008: in molti casi potrai accedere a menu contestuali contenenti
interessanti opzioni.

Se desideri iniziare immediatamente il tuo progetto video, seleziona


l’opzione “Nuovo filmato” nel menu File e leggi i paragrafi seguenti
relativi alla registrazione digitale e/o analogica. Se desideri continuare
a lavorare sul progetto demo, salta le seguenti istruzioni di
registrazione e passa alla sezione “Elaborazione video”.

www.magix.com
Tutorial 29

Registrare materiale video analogico

1. Colllegamento
1. Collegamento: collega l'uscita video del tuo registratore VHS con
l'entrata video (scheda grafica TV, Video o VideoIn) del tuo PC e
l'uscita audio con l'entrata Line della tua scheda audio.

Dato che le configurazioni dei dispositivi disponibili sono molto varie, è


difficile stabilire quale cavo devi utilizzare per il tuo dispositivo. In caso
di dubbio consulta la documentazione del tuo registratore o della tua
scheda TV, video o grafica.

Esempio: molti registratori VHS sono dotati di una presa Scart o di tre
uscite Cinch, due per la traccia audio stereo e una per le immagini. In
un caso del genere avrai bisogno di un adattatore "Scart/Cinch" o di
un cavo con tre spine Cinch ad ogni estremità.

Adattatore Adattatore Adattotore Cinch


Scart/Cinch Scart/Cinch con tre stereo/mini jack
cavi Cinch

La maggior parte delle entrate delle schede audio sono connettori mini
jack stereo. Per collegare l'uscita audio del registratore VHS con
l'entrata audio della scheda audio avrai quindi bisogno di un
adattatore cinch stereo/mini jack.

È opportuno quindi procurarsi in un negozio specializzato un cavo con


tre spine cinch e un adattatore cinch stereo/mini jack.

www.magix.com
30 Tutorial
2. Avvio del programma e registrazione

• Avvia MAGIX Video deluxe 2008. Ti troverai davanti lo schermo


"Registrazione".
• Clicca su "Registra" e seleziona "Registra Video".
• Nella finestra di dialogo Registra Video, seleziona la scheda video e la
scheda audio giuste nel caso in cui ve ne sia più di una installata sul
tuo PC. Apparirà immediatamente una finestra di anteprima video.
• Assegna un nome alla registrazione in modo da poterla ritrovare
facilmente in seguito.
• Avvia quindi la registrazione premendo il pulsante "Registra". Per
interromperla, premi "Stop". Fai attenzione al messaggio
"Fotogrammi persi". Se per esempio vengono perduti 10 fotogrammi
al minuto, la qualità del video sarà compromessa e il tuo computer
potrebbe essere sovraccarico.
• Per uscire dalla finestra di dialogo di registrazione video, premi OK.
Potrai ora visualizzare la tua registrazione mediante la barra filmato
nella parte bassa dello schermo.
• Per controllare la registrazione, avvia la riproduzione premendo la
barra spaziatrice.

3. Masterizza CD o DVD
• Per farlo vai alla finestra "Masterizza". Per farlo clicca in alto a destra
su "Masterizza".
• Nel mezzo puoi vedere un'anteprima del menu di selezione che
comparirà quando inserirai il futuro CD o DVD masterizzato nel tuo
lettore. Qui c'è il nome del film che hai registrato.
• Introduci un CD vergine nel masterizzatore e premi il pulsante
"Masterizza disco". Scegli il tipo di disco che vuoi masterizzare.
• Clicca su "Masterizza disco" per avviare il processo di
masterizzazione.

www.magix.com
Tutorial 31

Consiglio: con l'opzione "Elaborazione dopo la registrazione" puoi far


riconoscere automaticamente tutte le scene già durante
l'importazione, tagliarle ed eliminare le interruzioni pubblicitarie. Inoltre
hai anche la possibilità di avviare automaticamente l'assistente di
masterizzazione con l'opzione "Masterizza progetto subito dopo la
registrazione".

Registrazione DV

Il tuo PC necessita di un dispositivo per telecamera DV o di


un’interfaccia DV (nota anche come Firewire o iLink). È inoltre
necessario che sul PC sia installato “DirectX8a” di Microsoft o una
versione successiva del programma..

1. Collega la telecamera (spenta) alla scheda Firewire del PC.


2. Accendi la telecamera in modalità “Videoregistratore” o
“Riproduzione”.
3. Clicca sul pulsante di registrazione alla base dello schermo video e
seleziona “Registrazione video”.
4. Controlla che sia stata selezionata una telecamera DV.
5. Assegna un nome alla registrazione in modo da poterla ritrovare
facilmente in seguito.
6. Per mezzo dei pulsanti del telecomando puoi raggiungere il punto
che ti interessa sul nastro della telecamera. Per un controllo
ottimale, puoi far avanzare il nastro, riavvolgerlo e avviare la
riproduzione.
7. Per avviare la registrazione, premi il pulsante di registrazione. Tieni
d’occhio lo spazio residuo sull’hard disk. Le registrazioni DV
richiedono circa 220 MB per minuto di video!
8. Per interrompere la registrazione, premi il pulsante “Stop” ed esci
dalla finestra di dialogo di registrazione.
9. Potrai ora vedere la tua registrazione sulla barra filmato in basso.
Per avviare la riproduzione, premi semplicemente la barra
spaziatrice.

Nota: Nella finestra di dialogo Registrazione DV è possibile effettuare


anche la cosiddetta acquisizione in batch. All’inizio ti viene presentato
un elenco dei possibili passaggi da registrare, che puoi registrare in
sequenza.

www.magix.com
32 Tutorial

Elaborazione dei video

Per elaborare le tue registrazioni apri la sessione apposita

Modalità Storyboard

Controllo volume: Il volume generale della colonna sonora può essere


modificato nello schermo modalità Storyboard per mezzo del simbolo
dell’altoparlante sul riquadro filmato.

Migliorare la qualità delle immagini e dell’audio: Clicca sul simbolo


“FX” sul riquadro filmato e seleziona “Restauro Video” per la traccia
del filmato che ti interessa. All’interno dell’editor puoi modificare
“Colore”, “Luminosità” e “Nitidezza”. Puoi inoltre ridurre al minimo i
rumori di fondo indesiderati della colonna sonora selezionando
“Restauro Audio” e quindi “Denoiser”.

Aggiungere un titolo o altro testo: A ogni filmato possono essere


aggiunti titoli, sottotitoli e crediti. È facile. Clicca sul simbolo “Testo”,
digita il testo nell’editor e seleziona un “effetto”, un “design” o un
“movimento” (per esempio “verso il basso”) nel menu “Modello”.

Transizioni: Puoi selezionare anche il tipo di transizione che desideri


utilizzare per collegare tra loro le foto. Premi il grosso pulsante tra le
foto e seleziona la transizione che preferisci.

Rotazione delle immagini (solo con i file di fotografie): Se una foto è


disposta di lato o capovolta, clicca sul pulsante Ruota. La foto sarà
ruotata di 90 gradi. Puoi controllare direttamente l’effetto nello
schermo video.

www.magix.com
Tutorial 33
Media Pool: Nell’angolo in alto a destra dello schermo si trova il Media
Pool.

Da qui puoi accedere a tutti i dischi e le directory del tuo computer e


caricare file multimediali in vari formati, cliccandoci sopra due volte o
trascinandoli con il mouse.

Taglio: Ci sono molti modi per ”tagliare” un filmato di lunga durata in


singole scene. Il procedimento non modifica il video originale, poiché
si limita a spostare gli indicatori, che rappresentano in realtà delle
istruzioni di riproduzione.

• Il modo più semplice per effettuare il taglio consiste nel selezionare la


funzione automatica di ”Riconoscimento scene” nel menu
contestuale. Il programma analizza il materiale ricercando i cambi di
inquadratura o di colore più netti e individua così un certo numero di
scene, a seconda delle impostazioni di sensibilità che hai selezionato.
• Puoi tagliare il video anche collocando l’indicatore ”S” all’inizio e alla
fine della scena che ti interessa e pre mendo quindi il pulsante
”Taglia”. In questo modo verranno creati singoli oggetti che potrai
copiare trascinandoli nella directory ”Scene”.
• Se per esempio desideri utilizzare solo una singola scena, senza
caricare il file completo, puoi tagliare un filmato di lunga durata nel
Media Pool. Seleziona il file video in Explorer e clicca sul tasto ”Expl.”
sotto lo schermo video. Ora le funzioni del controllo di trasporto
saranno associate al video selezionato in Explorer e non più agli
oggetti presenti nell’Arranger. Il pulsante ”Extras” ti consente di
fissare gli indicatori di entrata e di uscita. In questo modo potrai
copiare singole scene nella directory scene (”Take”). La directory
delle scene (take) è una directory speciale per la gestione delle scene

www.magix.com
34 Tutorial
con cui puoi creare sceneggiature complesse. Prima di tutto vengono
isolate le singole scene, che vengono quindi trascinate (con il mouse)
dalla directory delle scene allo storyboard e disposte nell’ordine
desiderato.

Modalità Timeline

Tutte le elaborazioni complesse vanno effettuate in modalità Timeline.


In modalità Timeline la rappresentazione dei filmati e delle scene ne
rispecchia la durata: la lunghezza di un oggetto sulla traccia è cioè
proporzionale alla durata del filmato che l’oggetto rappresenta. Per
attivare questa modalità è sufficiente premere il tasto Tab.

Maniglie degli oggetti: È possibile modificare la lunghezza di qualsiasi


oggetto spostando il cursore del mouse su uno dei suoi angoli
inferiori. Il cursore del mouse si trasforma in una doppia freccia e
consente di modificare la lunghezza dell’oggetto.

Anche gli angoli superiori degli oggetti presentano due maniglie, che
possono essere spostate verso il centro per creare dissolvenze in
entrata o in uscita.

La maniglia in alto al centro permette di regolare il volume degli oggetti


audio e la luminosità degli oggetti video.

Selezione: Per effettuare tutte le altre modifiche, per esempio per


inserire gli effetti, dovrai prima selezionare un oggetto. Per selezionare
un oggetto, cliccaci sopra. Quando un oggetto è selezionato, le tre
maniglie superiori cambiano colore. Se desideri selezionare più
oggetti, tieni premuto il tasto Shift durante la selezione. Spostando il
cursore del mouse accanto a un oggetto, puoi aprire un rettangolo di

www.magix.com
Tutorial 35
selezione tenendo premuto il tasto del mouse e selezionare così tutti
gli oggetti compresi nel rettangolo (”selezione di gruppo”).

Mixaggio video: Puoi applicare ai video speciali effetti di mixaggio,


che vengono collocati uno sotto l’altro: in questo modo è possibile
montare in vari modi video in primo piano e sullo sfondo.

La differenza tra i video in primo piano e quelli sullo sfondo è il tema:


gli sfondi sono costituiti da paesaggi o animazioni, mentre in primo
piano ci sono persone od oggetti su uno sfondo monocromatico.

Per esempio, se vuoi collocare una ballerina su fondo blu in primo


piano e un lago sullo sfondo, ti basta collocare uno di questi oggetti
sotto l’altro sulle tracce.

Accedi quindi alla directory degli effetti video, seleziona l’effetto


”BlueBox” e trascinalo con il mouse sul video in primo piano.

Avvia la riproduzione dell’arrangiamento e vedrai la ballerina danzare


sul lago!

Taglia le scene non necessarie


Una cosa molto importante per l'importazione dei film è l'eliminazione
delle scene non necessarie dal progetto. A questo scopo hai a
disposizione 2 possibilità:

• Variante 1: Carica tutto il materiale nel tuo progetto e taglia poi le


scene non necessarie. Il processo è particolarmente semplice ed
intuitivo.
• Variante 2: Puoi tagliare il materiale nel Media Pool, prima
dell'importazione e importare poi solo le scene necessarie. Questo
processo è consigliato per film particolarmente lunghi in modo da
risparmiare tempo e spazio in memoria per l'importazione.

Ci limitiamo a descrivere il taglio all'interno del progetto (Variante 1). Vi


consigliamo quindi di importare il materiale nel progetto e quindi
tagliarlo.

• Per prima cosa passa alla modalità time line (tasto "Tab" della
tastiera)
• Avvia la riproduzione del video con l'apposito tasto o con il tasto
"Spazio" della tastiera.
• Quando la riproduzione arriva ad una scena che vuoi tagliare, clicca
una seconda volta sul tasto di riproduzione. In questa maniera si

www.magix.com
36 Tutorial
attiva la funzione di pausa. Il marker di riproduzione rimane fisso
all'inizio della scena.

Nota: se il file è lungo ti consigliamo di utilizzare l'avanzamento veloce,


facendo attenzione al monitor d'anteprima. Per questo muovi il marker
di riproduzione con il mouse sulla Timeline (non troppo velocemente).

• Per una migliore visualizzazione si consiglia di utilizzare la funzione di


Zoom (+/- nell'angolo in basso a destra).

• Quando hai individuato esattamente il punto di inizio della scena da


tagliare premi il tasto T sulla tastiera. In questo modo la scena verrà
divisa in due parti alla posizione del marker di riproduzione.
• Ripeti l'operazione alla fine della scena da eliminare (al marker di fine)
e premi nuovamente il tasto T della tastiera.

www.magix.com
Tutorial 37
• In questo modo la scena da eliminare e stata isolata e può
semplicemente essere selezionata con un click ed eliminata con il
tasto Canc.

• Se il taglio non è preciso non è un problema: è possibile allungare o


scorciare gli oggetti grazie alle apposite maniglie; è possibile anche
recuperare parti del materiale cancellato o togliere gli eventuali resti
delle scene cancellate.

www.magix.com
38 Tutorial
• Dopo l'eliminazione delle scene rimangono dei vuoti nella pellicola
negli spazzi in precedenza occupati dalle scene cancellate. Come si
eliminano questi vuoti? Semplicissimo! Basta trascinare le scene fino
a far combaciare la fina della prima con l'inizio della seconda.
Eseguendo quest'azione si deve però far attenzione a spostare tutti
gli oggetti insieme per evitare che lo spazio vuoto si sposti più avanti
o più indietro. A questo scopo utilizza la modalità mouse che sposta
intelligentemente tutti gli oggetti insieme.

Nota: se un progetto possiede sia una traccia immagini e una audio, è


necessario taglia in maniera sincrona sia le immagini che l'audio.
Dopo l'importazione della camera le immagini e l'audio vengono
raggruppati automaticamente, per questo le azioni di taglio e
spostamento hanno gli stessi effetti sulle tracce audio e foto. Se tu
avessi inserito una traccia audio che non è stata ancora raggruppata,
inseriscila in un gruppo prima di effettuare il taglio. Per far questo
seleziona sia gli oggetti video che audio per mezzo di Ctrl + click e
scegli nel menu "Elabora" l'opzioni "Crea gruppo" (o clicca sugli
strumenti per il raggruppamento).

Puoi provare anche senza aver paura di commettere errori con le


funzioni di taglio dato che le varie azioni di taglio (come tutte le altre

www.magix.com
Tutorial 39
funzioni di MAGIX Video deluxe 2008) non sono distruttive e cioè il
materiale originale sul disco fisso non verrà modificato.

Sciogli gruppi scene


È probabile che tu voglia spostare delle scene o gruppi di scene ad
un'altra posizione all'interno del film. Il funzionamento di questa azione
e molto intuitivo: basta selezionare le scene (in qualsiasi tipo di
visualizzazione timeline, storyboard o panoramica) con un click e
spostarle nella posizione desiderata. In modalità timeline e
panoramica è possibile creare gruppi di scene e spostarli: Ctrl+click
permette la scelta di più scene, Shift+click permette di selezionare
tutte le scene comprese tra una di inizio e una di coda.

Ecco ancora qualche consiglio per il tuo lavoro:

• In modalità mouse (vedi pagina 255)disponibile nella modalità mouse


non vengono spostate solamente le scene selezionate ma anche tutti
gli elementi collegati (le transizioni e le scene direttamente collegate
alla scena selezionata e alle scene sulle tracce adiacenti).
• Con il comando per il raggruppamento (vedi pagina 286)della
modalità timeline è possibile inserire le scene in gruppi che possono
essere spostati in blocco.
• Se dopo le operazioni di taglio e spostamento il tuo progetto appare
disordinato è possibile spostare le scene che vuoi elaborare nella
directory Takes del Media Pool. Apri quindi un nuovo progetto è
sposta all'interno di questo le scene che ti interessano nella
sequenza desiderata.

Altri utilizzi dei video e dell’esportazione

Esportazione di video come file


Per l’esportazione l’intero arrangiamento viene trasformato in un
singolo file, che può essere archiviato in qualsiasi punto dell’hard disk.

Il file da esportare viene copiato direttamente negli Appunti di


Windows®. Se desideri utilizzare un arrangiamento di MAGIX Video
deluxe 2008 in PowerPoint®, dovrai prima esportarlo come file AVI.
Apri quindi PowerPoint® e inserisci il file AVI in PowerPoint® utilizzando
l’opzione ”Incolla” (o premendo Ctrl + V).

Se desideri utilizzare il video su Internet o inviarlo via e-mail, dovrai


scegliere un formato di compressione adeguato (per esempio
RealVideo o QuickTime).

www.magix.com
40 Tutorial
Video output via TV output
Con una scheda video o grafica con uscita TV possono essere
trasferiti video direttamente a un videoregistratore analogico esterno.
Per far questo, l'arrangiamento deve essere riprodotto in modalità
schermo intero e deve essere registrato con un dispositivo esterno. Si
prega di fare attenzione che l'uscita TV nel pannello di controllo di
Windows sia attivata!

Attenzione: in molte schede grafiche è possibile attivare l'uscita TV


solo se prima della attivazione del computer il video registratore è già
collegato!

Per una presentazione perfetta del contenuto del video monitor


all'uscita TV deve essere attivata la modalità Overlay. (visualizzazione
preimpostazioni del programma - Shift+Alt+V).

È possibile riprodurre il video direttamente dall'arrangiamento. Per far


questo non hai bisogno della finestra di dialogo "Trasmissione
Video/Audio". È possibile che si verifichino errori se il processore è
sovraccarico per il calcolo di effetti e transizioni in tempo reale.

Se la riproduzione diretta non funziona senza errori, apri il menu per la


trasmissione audio/video e seleziona "VCR > Render e output a
schermo intero". Tutte le tracce e gli effetti vengono combinate in un
unico file è riprodotte.

Se vuoi riprodurre un film finito più di una volta, esportalo come un file
AVI e ricaricala in un nuovo film. Dovrebbe seguire la riproduzione
diretta senza bisogno di rendering costante.

www.magix.com
Tutorial 41
Masterizzazione di CD o DVD
Apri lo schermo Crea CD/DVD.

In molti film le scene sono divise in capitoli. In questa circostanza il


menu di scelta è molto utile. Sarà necessaria quindi una navigazione
panoramica per poter passare da una scena all'altra.

Al centro della interfaccia di masterizzazione appare una anteprima


del menu di scelta. I video verranno visualizzati come voci principali, le
singole scene come voci secondarie.

Con il tasto per la finestra di navigazione ragiungi la struttura del menu


di scelta. In questa maniera potrai disattivare le scene che non ti
servono ponendo una semplice crocetta. Verrà naturalmente eliminata
la corrispondente voce in menu, ma non la scena dal film.

Sotto i monitor si trova una lunga serie di layout per il menu già pronti.
Usa la barra di scorrimento per visualizzare i vari modelli.

Questo simbolo apre la modalità di elaborazione del menu. Cliccando


questo tasto appaiono tre campi da spostare semplicemente con il
mouse. Con un doppio click possono essere effettuate le impostazioni
e inseriti i testi.

www.magix.com
42 Tutorial
Ci sono altri quattro tasti: con il tasto Magnet è possibile ordinare
esattamente i vari campi, con l'aiuto del tasto di copia è possibile
applicare le impostazioni a tutti i menu che si trovano nella tua
raccolta. Elaborazione in Foto Clinic (Versione Plus): con questi tasti è
possibile aprire MAGIX Foto Clinic per l'elaborazione avanzata delle
immagini di sfondo o degli elementi del menu.

Cliccando su "Masterizza disco" si apre l'assistente di


masterizzazione, nel quale puoi scegliere tra i vari formati di disco.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 43

Interfaccia "Registrazione"

Funzionamento

Lo schermo "Registrazione" si apre all’avvio del programma. Puoi


iniziare immediatamente una registrazione analogica o digitale
(“Registra”) o aprire un file video dall’hard disk.

I filmati vengono caricati nella parte inferiore dello schermo. Quando


apri un nuovo progetto su disco, viene creato un nuovo “riquadro
filmato” vuoto. Il tuo primo filmato viene inserito in questo riquadro ed
è visibile nella finestra di anteprima.

Se desideri caricare più filmati uno dopo l’altro nel progetto su disco,
puoi decidere se ogni filmato andrà caricato in un riquadro filmato
distinto, oppure divenire una scena all’interno di un riquadro filmato
esistente. Tutti i filmati si possono caricare nell’uno o nell’altro modo.

Questa decisione ha un ruolo importante per la successiva creazione


del menu di selezione. I filmati vengono inseriti (e compaiono) nel
primo livello del menu, mentre le scene vengono inserite in un livello
secondario e appaiono soltanto quando viene richiamato il filmato al
quale appartengono.

www.magix.com
44 Interfaccia "Registrazione"
Ciascun filmato caricato appare nel proprio riquadro filmato nella parte
inferiore dello schermo. Se carichi un filmato come “scena”, questo
viene automaticamente collocato nel riquadro filmato appropriato. In
questo caso, quando attiverai la schermata “Modifica” vedrai per
prime le ultime scene caricate.

Con il menu a scomparsa puoi passare


velocemente da un film all'altro nella
schermata di elaborazione, senza passare
alla schermata di registrazione.

Registrazione

Per avviare la registrazione clicca sul tasto "Rec".

Nella seguente finestra di dialogo è possibile scegliere:

Digital video (DV)? „Digital Video (DV)? (per Mini DV Camcorder, DV


Videorecorder .), "HDV Camcorder", „Video analogico? (per VHS
Recorder, USB camera, TV + Scheda video, Scheda grafica con
entrata video.), „Audio? (si prega di leggere il capitolo "Audio")
"Immagini singole" per istantanee da un fonte video.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 45
Registrazione digitale (registrazione DV)
Dispositivi DV
MAGIX Video deluxe 2008 supporta la modifica continua dei file DV
(digital video). Il procedimento richiede una telecamera DV o un
registratore DV provvisto di interfaccia IEEE 1394 (conosciuta anche
come Firewire o iLink) e un adattatore IEEE 1394 compatibile con
OHCI per PC.

Per registrare in digitale è necessario collegare l’uscita digitale della


telecamera Mini DV o del videoregistratore DV all’interfaccia DV del
PC, prima di accendere il dispositivo. È inoltre necessario che sul PC
sia installato “DirectX8a” di Microsoft o una versione superiore del
programma.

Accendi la telecamera in modalità “videoregistratore” o “riproduzione”


(a seconda del tipo di dispositivo) e apri la finestra di dialogo di
registrazione DV.

Registrazione da registratori o telecamere DV


• Collega la telecamera (spenta) alla scheda Firewire del PC.
• Attiva la modalità “Videoregistratore” o “Riproduzione” della
telecamera.
• Clicca su “Registra” nella finestra di dialogo di registrazione e
seleziona quindi “Video digitale (DV)“
• Clicca su “Registra Video” nello schermo Video Editor e seleziona
“Registrazione DV”.
• Verifica che sia stato selezionato il driver della telecamera DV.
• Assegna un nome alla registrazione in modo da poterla ritrovare in
seguito.
• Mediante i pulsanti del telecomando, individua il punto che ti
interessa sul nastro della telecamera. Per un controllo di precisione
puoi far avanzare il nastro, riavvolgerlo e avviare la riproduzione.
• Avvia la registrazione premendo il pulsante di registrazione. Tieni
d’occhio lo spazio residuo disponibile sull’hard disk. Le registrazioni
DV richiedono circa 220 MB per minuto di video!
• Per interrompere la registrazione, premi il pulsante “Stop” ed esci
dalla finestra di dialogo di registrazione.
• Per avviare la riproduzione, premi la barra spaziatrice.

DV come MPEG
Questa opzione della finestra di dialogo di registrazione ti permette di
trasferire sull’hard disk registrazioni DV direttamente nel formato
compresso MPEG.

www.magix.com
46 Interfaccia "Registrazione"
Il pulsante “Avanzate” presenta le opzioni
di codifica MPEG. Puoi anche masterizzare
il materiale DV direttamente su disco senza
alcuna operazione intermedia.

Finestra di dialogo di registrazione "Registrazione DV"

Scegli dispositivo DV: qui viene visualizzato il driver per il tuo


dispositivo DV. Quando l’opzione "Registra audio" è disattivata viene
registrato solo il materiale video, senza audio. "Anteprima audio "
attiva l'uscita audio della registrazione.

Salva file video come/ nella seguente cartella: qui puoi assegnare un
nome al file audio da registrare e scegliere la cartella dove salvarlo. La
directory di registrazione standard puo essere modificata dalle
impostazioni della path (vedi pagina 277) "File">"Impostazioni del
programma" > "Directory".

Elaborazione dopo la registrazione: da qui si accede alle opzioni di


elaborazione automatiche.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 47
Avvia dispositivo automaticamente: con questa opzione il dispositivo
di riproduzione (videocamera o registratore DV) viene attivato
automaticamente quando viene premuto il pulsante di registrazione.
Questa funzione non è però disponibile con tutte le schede digitali e
dispositivi video.

Anteprima video: l'anteprima è a disposizione sul monitor

Dimensioni originali: questa opzione ti permette di visualizzare in


anteprima il video nelle sue dimensioni originali, quindi se necessario a
schermo intero. Per ritornare alla finestra di dialogo premi il tasto Esc.

Registrazione automatica: qui puoi fissare i punti di inizio e di fine


della registrazione. Puoi anche cercare tutte le scene utilizzabili in una
videocassetta ed elencarle per pianificare la registrazione. Il materiale
viene quindi elaborato in sequenza all’avvio della registrazione (attivata
mediante il pulsante rosso), cioè registrato automaticamente. Non è
quindi necessario registrare separatamente ogni scena. È sufficiente
specificare i tempi di registrazione e affidare il resto al computer.

Lista registrazioni: con questo tasto puoi visualizzare la lista dei video
già registrati e delle registrazioni programmate. Puoi selezionare e
cancellare qualsiasi elemento della lista.

Registra: avvia la registrazione. Se la lista delle registrazioni contiene


delle registrazioni programmate, queste verranno elaborate in
sequenza ("Batch-Capture").

Stop: interrompe la registrazione.

Scatti: il pulsante foto serve a creare un’immagine statica


direttamente dal monitor di anteprima. Le immagini vengono salvate
con la risoluzione selezionata come file grafici nella directory di
registrazione.

Telecomando: con MAGIX Film su CD & DVD 5.0 le videocamere


digitali possono essere comodamente controllate a distanza. Ciò
significa che le funzioni del telecomando controllano l'andamento
della riproduzione della digicam. Questa funzione non è però
disponibile con tutte le schede digitali e i dispositivi video. Se il tuo
hardware non supporta l’uso del telecomando i pulsanti non possono
essere attivati.

Nome del nastro: dai il nome al tuo nastro. MAGIX Video deluxe 2008
ha bisogno di questa denominazione per la funzione DV-Logging

www.magix.com
48 Interfaccia "Registrazione"
Dati di registrazione (statistiche): visualizza vari dati relativi alle tue
registrazioni.

Nota: tieni d’occhio lo spazio residuo disponibile sull’hard disk. Le


registrazioni DV richiedono circa 220 MB per ogni minuto di video.

DV-Logging
DV-Logging significa che MAGIX Video deluxe 2008 salva anche la
posizione originaria del video DV e dei file audio.

Se durante il caricamento di un filmato MAGIX Video deluxe 2008 non


trova i relativi file DV e Wave, richiede automaticamente che venga
inserito il rispettivo nastro DV nella camcorder (oppurtunamente
collegata) e legge cosi le scene direttamente dal nastro DV.

Le copie di sicurezza dei file DV, AVI e audio non sono quindi più
necessarie! Se hai intenzione di modificare nuovamente un filmato in
seguito, ma nel frattempo hai bisogno di spazio sul disco rigido, puoi
cancellare i file DV, AVI audio di grandi dimensioni.

La base del DV Logging è la lista registrazioni nella finestra di dialogo


per le registrazioni DV (vedi pagina 46) . Tutte le riprese registrate nella
lista sono "logged". Tutte le registrazioni il cui materiale video sul disco
rigido è mancante compaiono automaticamente come "registrazioni
programmate". Con un click sul pulsante Record tutti i file video
vengono riportati nuovamente sul disco rigido.

„HDV-Camcorder“
Usa questa opzione per aprire il dialogo di registrazione della
videocamera HDV. Per far questo deve essere collegata una
videocamera.

„Video“
Registrazioni video da sorgenti analogiche
MAGIX Video deluxe 2008 può essere utilizzato con qualsiasi
telecamera, scheda grafica, scheda video USB o scheda video
compatibile con Video for Windows o DirectShow. Le telecamere con
connessione USB vanno collegate al computer mediante interfaccia
USB. I videoregistratori e gli altri dispositivi vanno collegati all’ingresso
video della scheda video, scheda TV o scheda grafica. Se la tua
scheda dispone anche di ingressi audio, utilizzali per la registrazione e
la riproduzione del suono in modo che audio e immagini non risultino
sfalsati nei video più lunghi.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 49
Per registrare da sorgenti analogiche:

1. Avvia MAGIX Video deluxe 2008.


2. Clicca su “Registra” e seleziona “Video analogico”.
3. Nella finestra di dialogo Cattura Video, seleziona la scheda video e
la scheda audio adeguate nel caso ve ne sia più di una installata
sul tuo PC. Apparirà immediatamente una finestra di anteprima
video.
4. Assegna un nome alla registrazione in modo da poterla ritrovare in
seguito.
5. Seleziona quindi la qualità video desiderata mediante il fader. Le
impostazioni standard rappresentano la massima qualità
accessibile al tuo PC.
6. Avvia la registrazione premendo il pulsante di registrazione; per
interromperla, premi “Stop”. Tieni d’occhio il messaggio
“Fotogrammi persi”. Se per esempio vengono perduti più di 10
fotogrammi per minuto, la qualità del video risulterà compromessa
e il computer potrebbe essere sovraccarico.
7. Per uscire dalla finestra di dialogo di registrazione video, premi
“OK”. Potrai quindi visualizzare la tua registrazione mediante la
barra filmato nella parte inferiore dello schermo.
8. Per visionare la registrazione, avvia la riproduzione premendo la
barra spaziatrice.

Registrazione schermo
Con il videoregistratore web è possibile registrare tutto ciò che si
muove sul monitor. Questo processo si chiama "Scree Capturing".
Imposta per prima cosa il driver video su Registrazione schermo.

Nota:La scelta alla voce "Driver audio" non è permessa, verrà sempre
registrata l'uscita stereo dell'uscita stereo. Nel Windows Mixer questo
appare sempre con il nome di Stereo-Mix.

• Alla voce "Qualità di registrazione" trovi diverse preimpostazioni per


differenti scopi. È possibile registrare il monitor completo o
selezionare un area del monitor del player modificabile a tuo
piacimento. Clicca su "Configurazione" per effettuare le impostazioni
delle dimensioni.

www.magix.com
50 Interfaccia "Registrazione"

Nota. visto che molti lettori video lavorano con Overlay si consiglia di
aprire il lettore prima di avviare la registrazione. Solo in questa maniera
può essere evitato il passaggio alla modalità Overlay.

• Clicca sul pulsante "Registrazione" del relativo dialogo. Appare una


piccola finestra di dialogo con un tasto rosso per la registrazione e
uno nero di stop con un bordo tratteggiato. Attiva l'opzione "Registra
puntatore mouse" per registrare i movimenti del puntatore del mouse.

• Seleziona l'area dello schermo che desideri registrare per esempio il


monitor del player che sta riproducendo il video, trascinando i bordi
della stessa. b
• La registrazione inizia premendo l'apposito tasto rosso . La
registrazione inizia quando nella barra Task (Tray) appare il relativo
simbolo.
• Una volta che il video da registrare e stato riprodotto tutto clicca sul
simbolo di registrazione o il tasto Stop. Una volta terminata la
registrazione appare di nuovo il dialogo di registrazione.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 51
Registrazione video analogica

Driver audio/video: qui devi selezionare la scheda audio o video da


utilizzare per la registrazione. Quasi sempre deve essere installato il
software driver in dotazione con l'hardware.

Nota: sotto "Driver video" appare sempre come "Registrazione


schermo". Il funzionamento è descritto al capitolo "Registrazione
contenuti dello schermo".

Impostazione Entrata/sintonizzatore (tuner): se la tua scheda di


registrazione video è compatibile con diverse fonti, per esempio, se la
scheda ha un sintonizzatore TV (ATI, ALL IN Wonder, Terratect TV
Value....) oppure diverse entrate (S VHS, Composite...), deve essere
selezionata qui la fonte di registrazione adatta e il canale TV da
registrare.

Salva file video con nome/ nella seguente cartella: qui puoi
assegnare un nome al file audio da registrare e scegliere la cartella
dove salvarlo. La cartella standard di registrazione è preimpostata. Per
cambiarla vai alle impostazioni path (vedi pagina 277): "File" >
"Impostazioni" > "Impostazioni programma" > "Directory".

www.magix.com
52 Interfaccia "Registrazione"
Elaborazione dopo la registrazione: da qui si accede alle opzioni di
elaborazione automatiche.

Qualità della registrazione : puoi effettuare la tua scelta tra vari livelli
di qualità predefiniti visibili nel menu, a seconda dell’uso al quale è
destinato il materiale e dalla capacità del computer. I livelli sono
ordinati secondo la qualità dell'immagine. Tramite "Configurazione"
puoi raffinare ancor di più la qualità della preimpostazione selezionata.

Le impostazioni predefinite contrassegnate da MPEG permettono di


masterizzare direttamente nel formato MPEG. Queste sono più adatte
se vuoi masterizzare direttamente le tue registrazioni. Infatti in questo
caso grazie allo Smart Encoding il faticoso procedimento di codifica
dopo la registrazione non è più necessario.

Avanzate...:apre la finestra di dialogo delle impostazioni del driver


video. (vedi pagina 53).

Controllo registrazione: qui si trovano il pulsante di registrazione


rosso e il tasto Stop. Con questi comandi avvii e interrompi la
registrazione.

Timer registrazione/ limite tempo: qui puoi impostare il tempo di


registrazione e la durata, trasformando il tuo computer in un
videoregistratore completo di tutte le funzioni.

Istantanea: questa funzione serve a creare un'immagine statica


direttamente dal monitor di anteprima. Le immagini vengono salvate
con la risoluzione selezionata come file grafici nella directory di
registrazione.

Dati registrazione: informazioni statistiche, come la durata della


registrazione, lo spazio disponibile sul disco fisso, i fotogrammi
registrati e quelli "persi". I fotogrammi persi sono quelli che non
vengono registrati quando il computer è troppo lento per il formato
dell'immagine selezionato e la qualità di registrazione impostata e non
riesce a registrare tutti i fotogrammi in entrata.

Anteprima: su alcune schede grafiche è possibile ridurre la necessità


di sistema disattivando l'anteprima video. Se si sente un'eco, disattiva
l'anteprima audio.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 53
Configurazioni avanzate nella finestra di dialogo Registra Video

Qui è possibile definire diverse configurazioni per il driver di


registrazione video.

I driver della scheda video comprendono le cosiddette "schede


proprietà" ("Property Sheets"). Le funzioni di ciascun driver variano in
misura considerevole. Il Team MAGIX può influire solo in misura
limitata sul comportamento del tuo driver. Se dovessero verificarsi dei
problemi, contatta il produttore della scheda video per ottenere i driver
aggiornati.

Ingresso: Attiva il cosiddetto "crossbar" della scheda video.

Attiva il cosiddetto "crossbar" della scheda video, che determina gli


ingressi audio e video dai quali verrà effettuata la registrazione. Il
crossbar precede il modulo di registrazione video. Trasferisce il
segnale in ingresso al modulo di registrazione. Nel campo "Uscita"
puoi regolare le opzioni "Decoder video in" o "Decoder audio in", in
modo che il crossbar trasferisca i relativi segnali in uscita al decoder.
Nel campo "Ingresso", seleziona la sorgente che la scheda video
dovrà utilizzare per la registrazione da questo ingresso. Alcune schede
audio hanno crossbar distinti per audio e video. Se incontri dei
problemi, prova diverse configurazioni fino ad individuare l'audio e il
video corretti.

Composite In = ingresso video normale

www.magix.com
54 Interfaccia "Registrazione"
SVHS In= ingresso SVHS (cavo speciale)

Tuner In = segnale TV del sintonizzatore integrato

Impostazioni immagine

Configurazione decoder video: se l'immagine appare in bianco e nero


o "salta", questo significa che la configurazione dello standard video è
stata probabilmente impostata in modo errato. Nell'Europa
continentale si utilizza lo standard PAL_B. Negli USA si utilizza lo
standard NTSC.
VideoProcAmp: qui puoi regolare nel dettaglio colore, luminosità,
contrasto etc. Si consiglia di non modificare le impostazioni predefinite
dal produttore.

Formato immagine: non modificare questa impostazione! Il formato di


acquisizione viene regolato mediante la funzione "Qualità di
registrazione" nella finestra di dialogo di registrazione video.

Selezione canale TV (Tuner):

Questa opzione è disponibile solo nel caso in cui la scheda video


disponga di un sintonizzatore TV incorporato. Nel caso in cui il tuo
software per la TV non supporti la registrazione, puoi selezionare il
sintonizzatore TV come ingresso e utilizzare MAGIX Video deluxe
2008 come videoregistratore per registrare i programmi televisivi sul
PC. Qui potrai poi selezionare il canale televisivo del sintonizzatore,
ma non salvarlo o rinominarlo. Per questo è molto più comodo
utilizzare per le registrazioni TV il software TV della scheda e
successivamente importare le registratzioni su MAGIX Video deluxe
2008.

„Audio“
Con questa funzione possono essere registrati suoni, parti cantate,
rumori o strumenti con MAGIX Video deluxe 2008. La sorgente di
registrazione sarà il microfono o altre apparecchiature audio.

Collegamento delle sorgenti di registrazione


Per prima cosa devi collegare la sorgente sonora all'ingresso della
scheda audio. Anche in questo caso esistono varie possibilità, che
dipendono soprattutto dal tipo di attrezzatura di cui disponi.

Se desideri registrare materiale audio da un impianto stereo, puoi


utilizzare le uscite Line Out o AUX che trovi sul retro dell'amplificatore
o del registratore. Queste uscite vanno collegate all'ingresso della
scheda audio (solitamente di colore rosso).

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 55
Se il tuo amplificatore non dispone di uscite separate (a parte l'uscita
delle casse), puoi utilizzare l'uscita cuffie per la registrazione. Nella
maggior parte dei casi ti servirà un cavo con due mini-jack stereo.

Quando registri dischi in vinile, non devi collegare direttamente


l'uscita del giradischi alla scheda audio, perché il segnale del
giradischi deve essere preamplificato. È preferibile quindi utilizzare
l'uscita cuffie o un preamplificatore esterno.

I microfoni possono essere collegati direttamente all'ingresso della


scheda audio.

Le tracce da CD audio possono essere importate direttamente nello


schermo “Modifica” con il file manager.

Regolazione del livello del segnale


La regolazione è consigliata anche per ottenere la migliore qualità del
suono per la registrazione digitale.

Dopo aver collegato correttamente la sorgente di registrazione alla


scheda audio, apri la finestra di dialogo di registrazione, seleziona
l’opzione "Registra entrata" e avvia la riproduzione del materiale da
registrare.

La modulazione può essere controllata con gli indicatori LED nella


finestra di dialogo di registrazione. Per questo devi attivare "Mostra
modulazione " con un crocetta.

Se la regolazione è troppo alta, si verificano distorsioni e il segnale


entrante deve essere ridotto. Se hai collegato l'uscita Line-out
dell'amplificatore alla scheda audio, potrai effettuare questa
regolazione solo nella finestra del mixer della tua scheda audio. Per
accedere al mixer clicca semplicemente sul menu "Finestra".

Se riduci la sensibilità usando il regolatore di input, viene ridotta anche


la risoluzione alla quale viene digitalizzato il segnale. Prova a fissare
questi controlli automatici al livello di volume più alto possibile.

ll livello massimo ottimale è la parte a volume più alto. La parte al


volume più alto dovrebbe essere fissata come massimo. La
registrazione inizia premendo il tasto "Rec" nella finestra della
registrazione audio. Alla fine della registrazione quando si
raggiungono i marker di fine ti verrà chiesto se la registrazione deve
essere utilizzata. Se confermi, il nuovo materiale verrà posizionato

www.magix.com
56 Interfaccia "Registrazione"
nella prossima traccia libera alla posizione del marker di inizio
nell'arrangiamento.

Dialogo "Registrazione audio"

Driver audio: qui devi selezionare la scheda audio da utilizzare per la


registrazione.

Salva file audio come: qui puoi assegnare un nome al file audio da
registrare e scegliere la cartella dove salvarlo.

Qualità di registrazione: qui puoi stabilire la qualità del suono della


registrazione. Nel menu predefinito puoi scegliere le opzioni di qualità
tra onda media, VHF o CD.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 57
Mostra controllo volume (Monitor): tramite il controllo del volume
(Peakmeter) puoi controllare la potenza del segnale in entrata.

Registra: questo pulsante avvia la registrazione vera e propria.

Stop: questo pulsante interrompe la registrazione.

Nota: per eliminare i rumori di sottofondo che si creano durante la


registrazione prova gli effetti nella fginestra di diaologo "Audio
Cleaning". Normalizazione dopo la registrazione: con questa opzione
fai sì che il materiale venga regolato al volume massimo dopo la
registrazione. Per ottenere i risultati migliori, ti conviene regolare il
volume del materiale sorgente al massimo possibile senza distorsioni.
Per aiutarti in questa regolazione, utilizza il Peakmeter visibile nella
finestra di dialogo.

Riproduzione durante la registrazione: questa funzione è


particolarmente importante per i commenti audio o simili. Una volta
attivata, il film selezionato (o la scena se registrata nella interfaccia
Elaborazione) viene riprodotto durante la registrazione.

Avanzate: cliccando su questo pulsante accedi ad una finestra dove è


possibile selezionare una delle tre funzioni speciali.

Impostazioni avanzate
• "Mono" attiva la registrazione in mono, che riduce della metà lo
spazio richiesto sull'hard disk.
• "Regolazione frequenza di campionamento in tempo reale"
adatta automaticamente la frequenza di campionamento del nuovo
file da registrare a quella della colonna sonora del filmato selezionato
(che imposti durante la registrazione video).
• Con l'opzione "Normalizza dopo la registrazione" fai sì che il
materiale venga regolato al volume massimo dopo la registrazione.
Per ottenere i risultati migliori, ti conviene regolare il volume del
materiale sorgente al massimo possibile senza distorsioni. Per aiutarti
in questa regolazione, utilizza l'indicatore di picco visibile nella finestra
di dialogo..

Singole immagini
Con questo tipo di registrazione possono essere create istantanee da
un sorgente video collegata. È necessario una scheda TV compatibile
DirectShow o un dispositivo USB (es. una webcam).

Con il controllo del tempo è possibile rendere automatica la


registrazione delle istantanee. Ecco alcuni esempi di utilizzo:

www.magix.com
58 Interfaccia "Registrazione"
• Creazione di fotostories dai video
• Film di animazione (stop-motion-Animation)
• Video sorveglianza
• Registrazioni accelerate

Le immagini registrate vengono aggiunte all'arrangiamento.

Sorgente video: qui è possibile impostare la scheda video per la


registrazione.

Come si deve chiamare il file JPEG registrato? Qui puoi inserire il


nome della foto che stai per salvare. I file vengono salvati con questo
nome e con numeri consecutivi. Puoi anche selezionare la path del file
per il salvataggio.

Risoluzione: qui puoi inserire la risoluzione della registrazione. Questo


corrisponde alle opzioni di risoluzione offerte dalla camera. Lo slider ti
permette di impostare la qualità dell'immagine. Più la risoluzione è alta
più grande sarà la dimensione del file. Con Reset si reimposta la
qualità dell'immagine al valore iniziale.

Avanzate: apre la finestra di dialogo del driver video.

Il rumore della fotocamera: puoi far in modo che venga emesso un


click ogni volta viene registrata un'istantanea.

Registrazione: con il tasto rosso per la registrazione avvia la


registrazione (o la serie di registrazioni).

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 59
Controllo a tempo
Durata foto in fotogrammi: indica la durata della visualizzazione delle
foto nello slideshow.

Intervallo: quando viene attivata questa funzione, all’avvio della


registrazione viene acquisita una serie di immagini. Le istantanee
vengono salvate e numerate automaticamente a intervalli di tempo
prestabiliti.

Per esempio, se imposti un intervallo di 2 secondi tra uno scatto e


l’altro e una durata di 5 fotogrammi nello slideshow, otterrai una
registrazione a intervalli di tempo a una velocità pari a 10 volte quella
normale.

Impostazioni avanzate della finestra di dialogo per la


registrazione di singoli fotogrammi
Qui puoi regolare alcune impostazioni del driver di registrazione video.

Queste finestre di dialogo, dette schermate delle proprietà, sono


legate ai driver della scheda video. Le funzioni dipendono dagli
specifici driver e potrebbero variare leggermente da un driver all’altro.
MAGIX ha un controllo ridotto sulle prestazioni dei vari driver. Se
incontri delle difficoltà, contatta il produttore della scheda audio
richiedendo i driver più aggiornati.

Input: imposta la crossbar della scheda video. In questo modo puoi


stabilire quale segnale video e audio utilizzare per la registrazione. Le
crossbar sono collegate in serie al chip di registrazione video. Nel
campo uscita, l’output video (delle crossbar) è l’input per il chip di
registrazione (Ingresso Decoder Video o Audio) della scheda video.
Nel campo Input devi selezionare la sorgente del segnale in ingresso
per questa scheda video per la registrazione.

Ingresso composito = il normale ingresso video (solitamente un jack


RCA)

Ingresso S-VHS = l’ingresso S-VHS (cavo speciale)

Ingresso sintonizzatore = il segnale TV del sintonizzatore incorporato

Decoder video: se l’immagine appare in bianco e nero o sfarfalla, è


possibile che lo standard video selezionato non sia quello giusto. Il
sistema PAL_B è utilizzato in Italia e nella maggior parte dei Paesi
europei (Francia: Secam; USA: NTSC).

www.magix.com
60 Interfaccia "Registrazione"

VideoProcAmp: è un comando per la regolazione di precisione di


colori, luminosità, contrasto eccetera. Ti sconsigliamo di modificare le
impostazioni predefinite.

Formato: non modificare nulla qui! Le impostazioni del formato di


acquisizione possono essere modificate alla voce “Risoluzione” della
finestra di dialogo “Registrazione”.

Elaborazione dopo la registrazione

La finestra di dialogo "Elaborazione dopo la registrazione" può essere


aperta dalle finestre di dialogo di registrazione.

Tutti i passaggi per le impostazioni possono essere eseguiti


direttamente dal dispositivo portatile, dalla registrazione, alla codifica
e l'esportazione. Con "Elaborazione dopo la registrazione" puoi:

• cercare ed eliminare automaticamente spot pubblicitari. Leggi al


riguardo il paragrafo "Individuazione ed eliminazione della pubblicità"
(vedi pagina 140).
• suddividere le registrazioni in scene. Leggi al riguardo il paragrafo
"Riconoscimento automatico delle scene" (vedi pagina 138)
• inserire marker capitolo automaticamente. Per questa funzione leggi il
capitolo "Fissa marker capitolo automaticamente" (vedi pagina 288)
nel menu Modifica del manuale PDF!

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 61
Masterizzazione istantanea del disco: con questa opzione è
possibile registrare e masterizzare in un solo passaggio. Scegli
semplicemente il formato nel quale vuoi masterizzare (VCD, SVCD,
DVD o Mini-DVD), inserisci un disco adatto e avvia le registrazione.

Nota: assicurati che la qualità di registrazione selezionata sia adatta


alla tipologia di disco prescelta (per i DVD ad es. la configurazione
MPEG:DVD).

Se imposti autonomamente le configurazioni per la codifica MPEG (ad


es. risoluzione dimezzata per DVD di lunga durata), controlla che le
configurazioni siano le stesse per la registrazione e la successiva
masterizzazione, al fine di evitare una seconda codifica (Smart
Encoding).

Dopo la registrazione viene attivata automaticamente la schermata di


masterizzazione, aperta la finestra di dialogo e avviata la
masterizzazione. Per il menu verrà utilizzato l'ultimo layout utilizzato.

Nota: questa funzione è particolarmente adatta per masterizzare


progetti disco lunghi direttamente sul disco: puoi iniziare a registrare la
sera e la mattina dopo avere già il disco pronto.

Esportazione su dispositivo mobile: il film registrato verrà convertito


nel formato selezionato e trasferito al dispositivo. Nel campo della lista
è preimpostato il dispositivo che è stato selezionato nel dialogo
Trasferimento Video/Audio. (vedi pagina 167)

Impostazioni apre il dialogo di configurazioni di esportazione per il


dispositivo (vedi pagina 260) di destinazione.

Nota: se inserisci un nome file o una path nella finestra la path viene
utilizzata ma il nome ignorato. Invece per la registrazione TV
controllata EPG viene utilizzato il nome del programma.

www.magix.com
62 Interfaccia "Registrazione"

Importazione file

Con MAGIX Video deluxe 2008 puoi importare


puoi scegliere i seguenti formati per il
progetto disco: Video for Windows, DV-AVI
type 1/2 (*.avi), MPEG -1 e 2 (*.mpg, *.mp2,
*.MPEG), Quicktime (*.mov), MAGIX Video
(*mxv), Windows Media e VOB streams per
DVD non criptati.

Per far questo, seleziona la filmbox nella quale


deve essere caricato il file video.

Se il film contiene già file video, ti verrà chiesto se il file video deve
essere aggiunto al film esistente o se deve essere creato un nuovo
film. Puoi comunque aggiungere sempre film finiti creati con MAGIX
Video deluxe 2008. Questi film (*.mvd files´) contengono riferimenti ai
file video e audio utilizzati, la suddivisione delle scene e l'inserimenti di
testo.

"Copia"

Usa questa opzione della finestra di dialogo


Registra video per copiare un DVD, mini
DVD, CD, VCD o SVCD.

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 63

Copia
MAGIX Video deluxe 2008 ti permette di copiare direttamente CD e
DVD. Per quanto riguarda le copie 1:1, il programma di
masterizzazione MAGIX (mxcdr) permette di creare normali CD/DVD di
dati, CD audio o copie di backup.

Verranno copiate solo le tracce di dati (ovvero le sessioni audio dei CD


in modalità mix) e solo l’ultima sessione di un CD multi-sessione. Verrà
copiato tutto il materiale presente sul CD visibile in Windows Explorer.

Nell’elenco dei drive, seleziona il disco che contiene il CD sorgente.


Selezionando la masterizzazione “on the fly” farai sì che il disco
sorgente venga letto e copiato simultaneamente. Diversamente, il
disco sorgente verrà prima letto (in un file temporaneo creato sull’hard
disk) e quindi scritto sul nuovo disco.

Ricordati che per la modalità di masterizzazione “on the fly” è


necessario che la velocità di scrittura non sia superiore alla velocità
alla quale viene letto il disco sorgente; in caso contrario potrebbe
verificarsi un errore “buffer underrun”. Tuttavia, molti masterizzatori

www.magix.com
64 Interfaccia "Registrazione"
offrono sistemi di protezione contro gli errori buffer underrun (per es. i
sistemi “burn proof”).

Tieni presente che i DVD copiati possono avere una dimensione


massima di 4,7 GB.

Shrink
Questo strumento ti consente di “ridurre” il volume dei dati di un DVD
per masterizzarlo su un DVD vergine da 4,7 GB. Gli elementi meno
importanti, come i sottotitoli, le colonne sonore alternative e gli extra,
vengono rimossi. I dati video del filmato principale vengono
compressi.

I dati dovranno essere disponibili in forma non protetta da copyright,


cioè provenire da un DVD non protetto da copyright o da una
directory dell’hard disk.

• Fase 1: seleziona la directory sorgente (sull’hard disk o su un DVD)


che contiene il file VIDEO_TS del DVD. Un file con questo nome è
presente su tutti i DVD video e contiene i file del filmato (i cosiddetti
VOB). La directory di destinazione prescelta dovrà trovarsi su un hard

www.magix.com
Interfaccia "Registrazione" 65
disk provvisto di sufficiente spazio libero. Premi il pulsante “Avvia
analisi” per analizzare i file audio e video presenti nella directory
selezionata.
• Fase 2: puoi selezionare intere strutture ed eliminare tutto tranne il
filmato principale. Conservare l’intera struttura ha senso solo nel caso
in cui le dimensioni originali non superino i 4,7 GB. Se intendi
masterizzare il solo filmato principale, potrai ridurre ulteriormente le
dimensioni del materiale video adattandole a quelle del DVD vergine.
È possibile selezionare le tracce audio per i DVD che contengono più
tracce di doppiaggio e colonne sonore.
• Fase 3: premendo “Avvia riduzione” avvierai la riduzione e la scrittura.
MAGIX lavora costantemente per il miglioramento di questo
strumento in termini di velocità, qualità delle immagini, efficacia e
compatibilità. Per ottenere risultati ottimali, utilizza la versione più
aggiornata, disponibile gratuitamente online sul sito
support.magix.net.

"Copia analogica"
Quest'opzione apre la finestra di dialogo per la registrazione analogica
di DVD con protezione di copia. A questo scopo devi semplicemente
collegare il tuo lettore DVD all'ingresso video. Le funzioni della finestra
di dialogo e il procedimento corrispondono per il resto alla
registrazione video analogica (vedi sopra).

MAGIX TV & Record Center

Questo pulsante apre il MAGIX TV & Record Center (vedi pagina 109),
un modulo di riproduzione e registrazione ottimizzato per la
visualizzazione su televisione. È possibile aprire il modulo anche dal
menu Start di Window.

www.magix.com
66 Interfaccia "Elaborazione"

Interfaccia "Elaborazione"

Interfaccia "Elaborazione" in panoramica

1.Barra dei menu: dai menu si accede alle applicazioni più importanti
di MAGIX Video deluxe 2008.

2. Barra superiore dei tasti: qui ci sono i tasti per un accesso rapido
alle funzioni più importanti.

3. Videomonitor: qui verranno mostrati i video e le immagini

4. Media Pool-: permette un accesso diretto alle directory sul disco


programma o sul disco fisso.

5. Media Pool: a sinistra si trova la struttura della directory; a destra si


trova invece la lista dei file, che include tutti i file multimediali
compatibili con la directory attualmente aperta.

6. Timeline con marker area: qui puoi fissare l'area di riproduzione. La


modalità Timeline include una time scale.

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 67
7. Arranger (Modalità Timeline): tutti i file possono essere trascinati
per drag & drop dal Media Pool allo storyboard, e qui posizionati ed
elaborati.

8. Oggetti (modalità Timeline): ci sono oggetti audio, video e speciali


(Titoli, Visual).

9. Barra dei tasti inferiore (modalità Timeline): qui è possibile


selezionare principalmente le modalità mouse per le differenti
elaborazioni.

10. Barra di scorrimento: la barra di scorrimento sottostante può


essere utilizzata per lo zoom. La barra di scorrimento a destra zooma
verticalmente sulla traccia.

Media Pool

L’aspetto, la struttura e il funzionamento del Media Pool di MAGIX


Video deluxe 2008 sono in gran parte simili a quelli di Windows
®
-Explorer. Il Media Pool viene usato per selezionare e caricare tutti i
tipi di file multimediali: i file video, i file bitmap e i file audio dei formati
più diversi, le tracce audio sul CD e persino i file di testo RTF.

Questi possono essere caricati nell’arrangiamento dall’hard disk, o dal


lettore CD ROM, mediante drag & drop, o per mezzo del pulsante
‘Applica’ o con doppio clic.

www.magix.com
68 Interfaccia "Elaborazione"
Navigazione nel Media Pool
Il Media Pool di MAGIX Video deluxe 2008 contiene una grande
varietà di tasti di navigazione per il controllo per le directory e le liste
dei file.

La lista dei file fornisce i nomi di tutti i file multimediali supportati e


delle sottodirectory della directory attualmente selezionata.

Molti Tab impostazioni si trovano nella parte superiore per saltare


direttamente a determinate categorie. Nella finestra di dialogo puoi
trovare molti tasti per l'accesso diretto alle sottocartelle. Per esempio
puoi trovare le sottocartelle "Video FX", Style FX" e Audio FX" per gli
"Effetti".

Cliccando con il tasto destro puoi definire altri tasti. Per far questo,
passa alla lista file nella directory per la quale vuoi creare un link, clicca
a destra su un file e crea il link con l'apposita voce del menu.

Nel menu contestuale trovi i comandi per muovere, rinominare e


cancellare i link.

Pulsanti di navigazione

Avanti/indietro Il pulsante "Indietro" ti riporta sempre alla


cartella che hai appena lasciato.

Tasto "Sopra" Il tasto "Sopra" serve per controllare la


cartella immediatamente superiore.

Menu unitá Con questo tasto è possibile controllare


tutte le unità disponibili.

Lista delle Qui puoi attivare una directory ad albero


directory e dei per navigare facilmente attraverso il
file sistema.

Lista Browse Al centro, in alto, è visualizzato


history e il percorso della directory
dettagli path attuale. Con il comando a
freccia si apre un menu dal
quale puoi selezionare le
ultime cartelle aperte.

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 69

Opzioni: Tutte le funzioni del menu


contestuale
(creazione di nuovi comandi veloci, cambiamento del nome dei file,
cancellazione dei file etc.) possono essere attivate anche mediante il
pulsante 'Opzioni'.

Impostazione "Importazione"
I mei audio/video: questo pulsante apre la directory "My Audio
Video", che viene creata automaticamente al momento
dell'installazione. In questa cartella vengono salvati gli arrangiamenti i
file esportati (se non sono indicate altre cartelle nella finestra di
esportazione).

Registrazioni: qui si trovano le registrazioni create dall'interfaccia di


registrazione.

Take: questo tasto apre la directory "Takes" una directory speciale


per le singole scene di video estesi ed effetti. È possibile anche
salvare le parti trovate durante il riconoscimento automatico dell
scene. Puoi anche trascinare oggetti e scene dalla cartella Take in
modo da poter utilizzare l'Arranger per tagliare un video in scene
singole. Alte info

Sintetizzatore: con questo tasto è possibile caricare i sintetizzatori in


dotazione. Per maggiori informazioni leggi il capitolo Sintetizzatore

I miei video, la mia musica, le mie immagini: queste sono le cartelle


standard di Windows XP (all'interno di I miei progetti)

Intro/Outro: Qui trovi vari titoli di testa e coda già pronti.

Download: questo tasto apre la cartella I miei file\MAGIX Download.


Tutti i file scaricati con MAGIX Album Online o Catooh vengono salvati
qui dentro.

Database: questo pulsante indica i file presenti sul tuo computer


sottoforma di banca dati con una struttura ad albero panoramica.

Album, Online: Can questo tasto hai accesso diretto al MAGIX Album
Online . In questo modo è possibile caricare e eliminare direttamente i
file. Per eseguire questa azione, devi essere registrato a MAGIX Album
Online.

Hai a disposizione molte diverse modalità per il caricamento dei file:

www.magix.com
70 Interfaccia "Elaborazione"
1. Sceglli nel Media Pool i file da caricare (premendo il tasto Ctrl)
seleziona "Copia" nel menu contestuale (Click destro). Infine vai
alla cartella che desideri nel MAGIX Album Online, e premi su
"Incolla" nel menu contestuale.
2. Clicca nel Media Pool dell'Album Online e naviga fino alla
destinazione desiderata. Apri l'Explorer di windows e scegli i file
clicclando sul tasto Ctrl e trascina loro nel Media Pool.

In entrambi i casi, i file corrispondenti vengono caricati nel tuo MAGIX


Album Online personale.

Nota: questa funzione necessità di una connessione ad internet. Tieni


a disposizione i dati necessari all'accesso (Email e Password).

Database (banca dati)


Questo tasto mostra i file media sul tuo computer
in una visualizzazione del database.

Ciò significa i file non vengono più mostrati secondo a dove sono
salvati ma sono raggruppati in base a caratteristiche generali. Il livello
più alto è consigliato per file audio, video o immagini; le sottocartelle
per esempio in base alla data della foto o all'artista del file MP3.

In questo modo è possibile per esempio elaborare i video


aggiungendo foto, cercando nel database quelle più adatte al tuo
caso o ricercare la musica in base all'artista per il doppiaggio dei tuoi
progetti.

Per visualizzare i file multimediali nel tuo sistema per prima cosa li devi
aggiungere alla banca dati. Per far questo clicca sul tasto destro della
banca dati e avvia media manager per foto e musica.

Questo apre il programma MAGIX corrispondente e la funzione di


scansione del database del programma.

MAGIX Video deluxe 2008 è corredato già dei programmi di gestione


di musica e foto MAGIX Music Manager. e MAGIX Foto Manager. Se
hai installate le versioni gratuite di MAGIX MP3 Maker o MAGIX Digital
Foto Maker queste verranno usate direttamente.

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 71
Ricerca nel database

Ricerca veloce: basta inserire una parola chiave e indicare il tipo di file
(foto, audio, video). Verrà effettuata la ricerca in tutte le colonne del
database.

Ricerca avanzata: questa opzione limita la ricerca fissando dei


parametri di ricerca.

www.magix.com
72 Interfaccia "Elaborazione"
Colonne del Condizioni Termini di paragone
database
es Dimensioni è più grande di 800

Puoi scegliere di cercare contemporaneamente in tre categorie


usando gli operatori “E” e “O”.

"E": verranno selezionati solo i risultati che rispondono a tutti i


parametri.
"O": verranno selezionati i risultati che rispondono almeno ad uno dei
parametri.

Impostazione "Transizioni"
Da qui puoi accedere a tutti i tipi di transizione che sono a
disposizione in MAGIX Video deluxe 2008. Nelle sottodirectory puoi
trovare ulteriori effetti speciali di transizione. Per creare una
dissolvenza tra due foto scegli un tipo di transizione nel Media Pool e
trascinalo nello spazio tra le foto tenendo premuto il tasto del mouse.

Consiglio: se adatti la struttura delle directory nella sezione delle


transizioni alle tue preferenze, anche il menu delle transizioni verrà
modificato conseguentemente.

Impostazioni "Titolo“
Qui trovi preimpostazioni per i titoli che puoi applicare e combinare
per semplice trascinamento: effetti, caratteri ecc.

Impostazioni „Effetti“
In questa maniera gli effetti della biblioteca verranno aperti e copiati
durante l'installazione sul disco fisso.

Anche gli effetti possono essere applicati per trascinamento. Basta


selezionarli e spostarli sull'oggetto desiderato.

Tramite il menu è comunque possibile applicare gli effetti nella griglia o


nel Video Controller.

Impostazioni „Catooh“
In questo modo si apre Catooh – il catalogo multimediale online

Varie modalità di visualizzazione della lista file


La lista dei file fornisce i nomi di tutti i file multimediali supportati e
delle sottodirectory della directory attualmente selezionata. Puoi

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 73
scegliere fra tre tipi di display (elenco, dettagli o icone grandi) aprendo
il menu contestuale del Media Pool mediante il tasto destro del
mouse.

Lista: vengono elencati solo i nomi dei file.


Vengono visualizzati allo stesso tempo la maggior
parte dei file.
Dettagli: È possibile ordinare la lista secondo
ciascuno di questi dettagli cliccando su uno di
essi.

Le icone grandi: offrono il vantaggio di


visualizzare un'immagine per i file video e grafici
che ti permette di capire subito di che tipo di
materiale si tratta. Il tempo necessario per leggere
il contenuto della directory però aumenta.

Cancellare, copiare e spostare file.


Cancellare, copiare e spostare file. Proprio come in Windows®
Explorer, è possibile selezionare, cancellare, spostare o copiare in
altre directory tutti i file compresi nella lista dei file, semplicemente
trascinandoli con il mouse (drag & drop). In questo modo tutti gli
oggetti che servono per un particolare arrangiamento possono essere
compilati in una directory separata precedentemente.

La selezione di questa funzione si effettua mediante il menu


contestuale, che si apre con un clic del tasto destro del mouse sopra
una delle voci.

Puoi raggiungere tutte le funzioni del menu


contestuale anche da "Opzioni".

Funzione d'anteprima
Cliccando sugli oggetti puoi ascoltare un'anteprima attraverso la
scheda audio. I video e gli oggetti grafici e di testo appariranno invece
sullo schermo video.

Esistono delle anteprime anche per gli effetti che riproducono un


esempio dell'effetto scelto.

www.magix.com
74 Interfaccia "Elaborazione"
Non appena viene selezionato un file audio o video nella
lista file, il controllo di trasporto passa alla modalità
anteprima.

Adesso le funzioni di trasporto e di controllo del trasporto non valgono


più per gli oggetti nell'Arranger, bensì per il file selezionato nel Media
Pool.

Con questo pulsante puoi avviare la riproduzione dell'anteprima.


Immagini, testo e oggetti del sintetizzatore ed anche esempi di
transizioni ed effetti vengono avviati automaticamente. Queste azioni
possono essere modificate nelle impostazioni del sistema (Tasto Y o
menu File> Impostazioni programma). (/Avvia subito l'anteprima del
file per...)

Mediante il pulsante 'Extra' o le funzioni avanzate di controllo del


trasporto della versione PLUS, è possibile selezionare e caricare
singole scene da filmati di lunga durata presenti nel Media Pool. A
riguardo leggi il capitolo "Controllo di trasporto".

Inserimento di video, scene od oggetti audio nell’arrangiamento


Nel tuo filmato puoi importare i seguenti formati:

File video: i formati dei file video compatibili sono Video for Windows e
DV-AVI 1/2 (*.avi), MPEG 1e 2 (*.mpg,*.mp2,*.mpeg) , Quicktime
(*.mov), MAGIX video (*.mxv), Windows Media così come VOB
Streams di DVD (quando sono decrittati su hard disk).

File audio: sono supportati i seguenti formati per la colonna sonora:


Wave, MP3, WMA ,OGG Vorbis, file MIDI e CD audio.

File grafici (per fotoshow o semplicemente come immagini fisse sullo


sfondo di un titolo): Windows Bitmap (BMP), JPEG, GIF, ZSoft
Paintbrush (PCX), PNG, Portable Pixmap (PPM), Portable Greymap
(PGM), Adobe Photoshop (PSD), Sun Rasterfile, Targa (TGA), Tagged
Image File Format (TIFF), Photo CD (PCD).

File di testo in formato RTF: Puoi inserire testi di grandi dimensioni,


per esempio titoli, con una qualsiasi elaborazione di testo, e salvarli
nel formato di testo universale .rtf. Un testo di questo tipo crea un
oggetto testo quando vengono caricati in MAGIX Video deluxe 2008.

Quando vuoi utilizzare file per il tuo filmato, trascinali (drag & drop)
sullo Storyboard o sulla traccia in modalità Timeline. Se ci sono già
degli oggetti sulla traccia, il file si colloca sulla posizione di tempo
desiderata, sopra la prima traccia vuota che si trova in basso.

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 75
Puoi caricare i file anche cliccando due volte con il mouse. In questo
caso le tracce di destinazione saranno: file video e grafici verranno
collocati sulla traccia 1, i titoli sulla traccia 3 e i file audio sulla traccia
5.

I file video e grafici verranno collocati al termine della scena, mentre i


titoli e i file audio verranno inseriti in corrispondenza dell’indicatore di
inizio. Se li si trova già un oggetto, il nuovo oggetto audio o di testo si
collocherà a continuazione.

Aggiungi
Nella versione PLUS i file (o frammenti di file, vedi il 'Controllo di
trasporto') possono essere aggiunti nell'arrangiamento con un click
sopra il pulsante applica.

Con un click sopra la piccola freccia che si trova al lato del pulsante
Applica, puoi scegliere un'altra modalità di applicazione diversa da
quella appena descritta. Questa modalità stabilisce come si deve
procedere con gli oggetti già presenti nell'arrangiamento, quando
viene aggiunto nuovo materiale.

Acquisizione automatica Applica automaticamente: questa


modalità corrisponde alla modalità
standard di tutte le versioni di Video
deluxe precedenti ed è una
modalità prefigurata.

Incolla: con un doppio click i file vengono inseriti sulle relative tracce
standard (Secondo il tipo) alla posizione del marker di riproduzione.
Con il trascinamento è possibile posizionare i file nella posizione
desiderata. Gli oggetti già presenti verranno spostati in base alla
lunghezza dei nuovi file inseriti.

Incolla Con la funzione di inserimento


(intelligente) si spostano solamente
gli oggetti vicini (vedi modalità
mouse intelligente).
Incolla (traccia) Con la funzione di inserimento
(traccia) si spostano solamente gli
oggetti della traccia.
Incolla come nuova area Con la funzione di inserimento
come nuova area, si spostano gli
oggetti di tutte le tracce.

www.magix.com
76 Interfaccia "Elaborazione"
Sostituisci oggetti Scambio di oggetti: mediante la
modalità Drag & drop
(Trascinamento), un oggetto viene
sostituito dai quei file, che sono
stati trascinati su di esso.

Affinchè il doppio click o la funzione applica abbiano effetto, è


necessario che l'oggetto desiderato sia stato precedentemente
selezionato nell'Arranger. Se il nuovo oggetto è più lungo o più corto
del precedente, tutti gli oggetti successivi si muoveranno secondo la
traccia di riferimento.

Sovrascrivi Con un doppio click o con Applica


tutti i file verranno fissati sulla
relativa traccia
(secondo il tipo) alla posizione del marker di riproduzione. Con il
trascinamento è possibile spostare i file nella posizione desiderata.

Carica più file

Se desideri caricare diversi file, tieni premuto il tasto Ctrl e clicca sugli
elementi che vuoi utilizzare.

Se desideri caricare una sequenza di file, tieni premuto il tasto Shift e


clicca prima sul primo elemento e poi sull'ultimo. Tutti gli elementi che
si trovano nel mezzo vengono evidenziati.

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 77

Modalità Storyboard

Cos’è la modalità Storyboard?


La modalità Storyboard è la modalità di visualizzazione predefinita
dello schermo Video Editor. Questa visuale offre il massimo della
chiarezza e della facilità d’uso. La modalità alternativa Timeline si usa
per le modifiche più elaborate e per la disposizione delle scene. Puoi
passare da una modalità all’altra premendo il tasto Tab.

In modalità Storyboard, tutte le scene del tuo filmato sono disposte


una dopo l’altra. Ogni scena è rappresentata da un’immagine di
anteprima sullo Storyboard.

Puoi riprodurre le scene, spostarle con il mouse e inserire transizioni


con effetti predefiniti. Le scene non necessarie (per es. le interruzioni
pubblicitarie durante i film o i primi secondi delle tue riprese) possono
essere tagliate ed eliminate cliccando sullo strumento Forbici.

Scene
SceneSe un filmato non è stato ancora suddiviso in scene, costituisce
in sostanza un’unica lunga scena. In questo caso, devi suddividerlo in

www.magix.com
78 Interfaccia "Elaborazione"
scene più piccole se desideri modificare, spostare o eliminare
completamente alcune sequenze.

Testo: Il pulsante Testo (Text) apre l’Editor dei titoli, nel quale puoi
inserire del testo (per es. per sottotitoli o crediti) utilizzando qualsiasi
font e colore. Il testo può essere fatto scorrere (ideale per i crediti) o
elaborato con effetti, modelli o altri tipi di movimento.

Simbolo dell’altoparlante: tramite il simbolo dell’altoparlante puoi


modificare (o anche rendere muta) la colonna sonora del filmato.

FX: nel menu FX puoi selezionare un numero qualsiasi di effetti per le


elaborazioni audio e video.

Per ulteriori dettagli, consulta il capitolo “Effetti”.

Transizioni: puoi selezionare anche il tipo di transizione che desideri


utilizzare per collegare tra loro le scene. Premi il grande pulsante tra le
scene e seleziona la transizione che preferisci.

Il menu contiene diversi tipi di transizioni. Nel campo superiore puoi


trovare transizioni incrociate e dissolvenze in nero, che corrispondono
ad una semplice dissolvenza in entrata e in uscita o a transizioni degli
oggetti in modalità Timeline.

Le restanti dissolvenze sono veri e propri effetti. Ogni transizione (3D,


3D swing ... Zoom) è disponibile in diverse versioni. Se hai selezionato
una di queste dissolvenze, clicca sul pulsante delle transizioni per
accedere al punto "Impostazioni...", che apre una finestra di dialogo
per le impostazioni degli effetti di transizione.

Le dissolvenze nella parte inferiore del menu, che sono organizzate in


sottomenu, sono le cosiddette transizioni Alpha, nelle quali la
dissolvenza viene eseguita tramite un video in bianco e nero. La loro
durata è prestabilita.

Riguardo alle transizioni leggi il rispettivo paragrafo nel capitolo "Video


e Immagini".

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 79
Rotazione delle immagini (solo con i file di fotografie): se una foto è
disposta di lato o capovolta, clicca sul pulsante Ruota. La foto sarà
ruotata di 90 gradi. Puoi controllare direttamente l’effetto nello
schermo video.

Play: il segmento di filmato compreso tra gli indicatori visibili sopra lo


storyboard viene ripetuto continuamente. I due indicatori possono
essere spostati con il mouse (oppure cliccando con il tasto sinistro o
destro del mouse). Per avviare o interrompere la registrazione, premi
la barra spaziatrice. Naturalmente puoi utilizzare anche il controllo di
trasporto che trovi sotto lo schermo video.

Il cursore di riproduzione indica la scena attualmente in fase di


riproduzione. Si tratta di una linea che attraversa la scena da sinistra a
destra. Il cursore si muove sempre rapidamente, a prescindere dalla
durata della scena.

Taglio: il pulsante “Forbici” offre varie opzioni per il taglio, oltre alle
funzioni di riproduzione. Le sequenze superflue (per es. gli spot
pubblicitari di un programma televisivo o i primi secondi vuoti del tuo
filmato) possono essere eliminate mediante questo menu. Qui è
importante tenere presente la differenza fra i comandi “taglia scene” e
“suddividi filmato”: “Taglia scene” taglia la scena e aumenta così di
un’unità il numero totale delle scene. “Suddividi filmato” divide il
filmato corrente in due filmati indipendenti ai quali è possibile
accedere attraverso il menu Finestra.

Consulta il capitolo seguente “Modalità Timeline” per avere maggiori


dettagli sulle varie opzioni del menu di taglio.

Media Pool / Mediateca: utilizzando il Media Pool puoi accedere


rapidamente a musiche aggiuntive per la tua colonna sonora. La
libreria multimediale Mediateca in esso contenuta comprende un
vasto numero di brani, rumori, effetti e altro materiale che può essere

www.magix.com
80 Interfaccia "Elaborazione"
utilizzato per abbellire i tuoi filmati. Quando trovi qualcosa che ti piace,
trascinalo sulla scena con il mouse.

Modalità "Panoramica scene"

La modalità "Panoramica scene" è una particolare modalità di


visualizzazione dello Storyboard, che consente di avere una
panoramica delle scene e di metterle in ordine. Tutte le scene
vengono disposte in fila una dopo l'altra (su più righe, come in un
programma di testo) e possono essere copiate, tagliate, spostate,
cancellate o inserite.

Con un doppio click su una scena si apre il MAGIX Story Maker.

Nella modalità "Panoramica scene" non c'è nessun cursore di inizio,


riproduzione o fine. La scena riprodotta viene dotata di una cornice,
così che puoi vedere in quale punto del filmato ti trovi.

Zoom fader: con questo regolatore


puoi decidere in quali dimensioni
visualizzare le scene nello
Storyboard.

Più piccole sono le scene, meglio riescono ad entrare tutte insieme


nello schermo.

Massimizza: con questo pulsante puoi portare a schermo intero


la visualizzazione della modalità "Panoramica scene".

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 81

Modalità Timeline

Cos'è la modalità Timeline?


Con l'aiuto del tasto Tab puoi cambiare tra tre differenti modalità di
visualizzazione: "Modalità Timeline", "Modalità Storyboard" e
"Panoramica scene".

In questa modalità i film vengono mostrati come oggetti nella Timeline.


Ciò significa che più lungo è l'oggetto più lungo è il video
corrispondente. La modalità Timeline è una modalità di elaborazione
avanzata: elaborazione audio, taglio professionale, transizioni ed
effetti precisi.

Tracce
Lo schermo dell'Arranger è diviso in 16 tracce (versione PLUS 32)
sulle quali viene posizionato il materiale multimediale. Ogni oggetto
può essere posizionato su qualsiasi traccia. Puoi anche combinare
all'interno di una traccia film e bitmap con oggetti MIDI e audio. La
lunghezza massima di un film è limitata a 6 ore.

www.magix.com
82 Interfaccia "Elaborazione"
Ogni traccia può essere resa muta con la il comando
"Mute" o riprodotta in assolo con il comando "Solo".

Cliccando il simbolo a lucchetto tutti gli oggetti di una traccia vengono


protetti da eventuali elaborazioni indesiderate. Il nome di una traccia
può essere modificato con un doppio click sul testo sopra il tasto.

Zoom
La funzione zoom out superiore imposta il numero delle tracce visibili
nella finestra, cioè nella visualizzazione verticale. Per arrangiamenti più
estesi si consiglia di espandere verticalmente la visualizzazione (zoom)
per elaborare una traccia o un oggetto particolare lavorando su grandi
dimensioni. La funzione di zoom inferiore imposta la sezione visibile
dell’arrangiamento in rapporto all’asse della durata orizzontale.

Le dimensioni dello slider dello zoom inferiore indicano quale parte


dell’arrangiamento è visualizzata attualmente. La visualizzazione
completa riempie tutti gli elementi grafici della barra e si attiva
cliccando due volte sullo slider.

Se avvicini il mouse al margine dello slider inferiore, il cursore si


trasforma in un simbolo di allungamento con cui puoi prendere lo
slider e comprimerlo oppure espanderlo. È un metodo facile e veloce
per eseguire zoom in e zoom out.

Alcuni livelli di zoom si possono selezionare cliccando con il tasto


destro del mouse sullo slider orizzontale sopra il menu contestuale.

Barre e griglie
Il tempo dell’arrangiamento è visualizzato dal percorso orizzontale
della traccia. La „struttura“ del percorso è una timeline con una
„griglia“, situata in alto sopra la prima traccia. Una griglia viene
visualizzata anche nell’Arranger.

La griglia fa sì che gli oggetti ‘si attivino’ solo in determinati punti,


assicurando in questo modo la precisione della misura. Due oggetti
consecutivi possono essere attivati insieme, anche se si trovano su
tracce differenti. Questo permette di evitare interruzioni e
sovrapposizioni indesiderate.

Funzioni di riproduzione
L’area che viene riprodotta è quella compresa tra gli indicatori di inizio
e di fine sulla timeline sopra la prima traccia.

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 83
Gli indicatori di inizio e di fine si possono spostare con il mouse. Puoi
trascinarli su qualsiasi punto tramite Drag & Drop oppure collocarli
direttamente con un click del mouse: cliccando col tasto sinistro del
mouse sulla Timeline posizioni il marker di inizio, mentre col tasto
destro collochi il marker di fine.

Con il pulsante di riordino i marker di inizio e fine vengono


rapidamente riposizionati sul primo o ultimo oggetto
dell'arrangiamento.

Un'ulteriore funzione dei marker di inizio e fine è quella di stabilire il


campo su cui devono essere applicate le funzioni di taglio del menu di
elaborazione.

Nella posizione di fermo, il cursore di riproduzione si trova sempre sul


marcatore d’inizio. È possibile spostare il marcatore d’inizio da un
fotogramma a un’altro, verso destra o verso sinistra, utilizzando i
pulsanti con la freccia.

• Il pulsante Ctrl + il pulsante con la freccia permette di spostare 10


fotogrammi per volta.
• Il tasto Shift + tasto freccia muove il marcatore prima lentamente e
poi sempre più velocemente.

Organizzare la visualizzazione
Nella visualizzazione standard si vede una sezione più piccola
dell’arranger nella metà superiore dello schermo, il Media Pool e il
monitor video.

Nella visualizzazione dell’Arranger si può riempire l’intero schermo con


l’Arranger per facilitare il posizionamento e l’elaborazione degli
oggetti. È possibile disattivare lo schermo del video oppure
posizionarlo liberamente sul monitor. Il menu finestra consente
sempre di passare all’impostazione standard.

Per gli arrangiamenti molto estesi si può utilizzare lo schermo del


video per visualizzare una panoramica (Finestra> Mostra panoramica
filmato).

Il monitor video
La dimensione del monitor video viene visualizzata nell’angolo
superiore sinistro della finestra, dove può essere liberamente
impostata. Un clic con il tasto destro del mouse nel monitor apre una
finestra di inserimento.

www.magix.com
84 Interfaccia "Elaborazione"
È inoltre possibile inserire nello schermo video un indicatore di tempo
di grandi dimensioni mediante il menu contestuale. “Mostra durata”
visualizza la posizione corrente del cursore di riproduzione sullo
schermo video. Puoi selezionare il colore in primo piano, il colore di
sfondo e la trasparenza.

Controllo di trasporto

Con i pulsanti di controllo di trasporto è possibile controllare la


riproduzione e la posizione dell’arrangiamento e dei file audio/video
selezionati nel Mediapool. I pulsanti si trovano sotto il monitor del
video.

Cursore di posizione: con il cursore di posizione è possibile


controllare rapidamente una posizione determinata del video.

Media/Film: Con il pulsante Media/Film cambia il controllo di


trasporto tra Arranger e Mediapool. Quando premi il pulsante
Media/Film, i comandi Play/Rewind/FastForward non controllano più
gli oggetti presenti nell’Arranger ma solo il file video selezionato nel
Mediapool. Il pulsante ‘Extras’ ti permette di fissare i punti di inizio e
fine di una scena. Successivamente potrai salvare la scena nella
cartella Take o caricarla nell'arrangiamento.

Play/Pausa: Il pulsante di riproduzione (Play) che si trova nel centro


riproduce l’arrangiamento in loop continuo.

Stop: questo pulsante interrompe la riproduzione. Il cursore di


riproduzione tornerà alla posizione del marcatore di inizio.

Rewind: questo pulsante ‘riavvolge’ l’arrangiamento; il marcatore di


inizio si muove quindi verso la posizione di inizio.

Avanzamento rapido: questo pulsante fa andare avanti


l’arrangiamento; il marcatore di inizio si muove quindi in avanti.

All’inizio: con questo pulsante il marcatore di inizio si posiziona


all’inizio del progetto.

Registra: questa funzione permette di effettuare vari tipi di


registrazioni audio e video. Dopo aver selezionato il tipo di

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 85
registrazione desiderata, si apre una finestra con i parametri di
registrazione corrispondenti. È possibile accedere a questa funzione
anche attraverso il menu ‘File’. Consulta i capitoli “Video, immagini e
Audio” per ulteriori dettagli.

Menu 'Extra'
Nota: nella versione PLUS il menu EXTRA è integrato nel
controllo di trasporto ampliato

Comandi Descrizione
veloci

Fissa punti di I/O Fissa inizio e fine di un'area nel


ingresso/uscita media selezionato.
In/Out
Vai a punti In/Out Shift + I Salta velocemente a inizio/fine
Shift + O area
Riprodurre tra i punti Ctrl + K Riproduzione di un'area
In/Out selezionata compresa tra i punti
In/Out
Salva Take Shift + T L'area viene salvata come Take
all'interno della directory dei
Take.
Applica area nel film Ctrl + P Riproduzione area selezionata
compresa tra In/Out. Per
questo trovi le applicazioni di
un'apposita modalità.

Schermo intero: con questo comando si attiva la modalità


schermo intero per il monitor video.

Funzioni ampliate del controllo di trasporto (versione PLUS).


Cliccando sul pulsante che si trova a destra, il controllo di
trasporto si amplierà con alcune funzioni molto utili.

Fissa punti In/Out: questi pulsanti corrispondono ai comandi


del menu 'Extra'.

www.magix.com
86 Interfaccia "Elaborazione"
Tasto comandi: un click sulla piccola freccia apre il menu
extra.
Questo tasto può essere associato ad un'azione del menu.

Shuttle/Jog-Wheel:con questi strumenti è semplicissimo muoversi


all'interno del materiale video. Lo Shuttle si trova sulla sinistra: più si
posta il cursore più velocemente ci si muove all'interno
dell'arrangiamento nella direzione corrispondente. In questa maniera è
possibile raggiungere velocemente la posizione desiderata. A destra si
trova la ruota Jog, che permette di muovere singoli fotogrammi
all'interno del video. Con questo comando è possibile posizionare il
cursore di riproduzione in maniera esatta anche nel caso di Zoom
allargati.

Fissa marker di salto


Il menu "Elabora" ti permette di fissare il cursore di riproduzione alla
posizione del marker di inizio. Possono essere fissati fino a 3 marker
con i tasti numerici. Questo permette di saltare da un punto all'altro
senza utilizzare la barra di scorrimento.

Un tasto a forma di lucchetto è sito vicino


alla Timeline. Questo permette di
proteggere i marker da spostamenti e
modifiche involontarie.

Punti di aggancio
I punti di aggancio servono per marcare determinati punti all’interno di
un video, dove poi è possibile agganciare ‘magneticamente’ altri
oggetti. In questo modo si può collocare, ad esempio, un punto di
aggancio sull’immagine di una porta che sbatte, per poi posizionarvi
successivamente un file audio con il suono di una porta che sbatte.

Così si utilizzano i punti di aggancio:

1. Seleziona un oggetto video


2. Colloca il marcatore di inizio nel punto dove desideri posizionare il
punto di aggancio.
3. Nel menu Modifica seleziona l’opzione ‘Elabora punti di aggancio
-> Stabilisci punti di aggancio’

Al posto del marcatore di inizio apparirà una linea verticale sopra


l’oggetto. Utilizzando il metodo Drag & Drop è possibile trascinare su

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 87
questo punto qualunque oggetto. Anche il marcatore di inizio può
essere posizionato su questo punto.

Arrangiamento oggetti
Selezionare gli oggetti
Per modificare o cancellare gli oggetti attraverso il menu, devi prima di
tutto selezionarli. Per farlo, clicca semplicemente sull’oggetto da
selezionare. Le maniglie degli oggetti selezionati diventano grigie. Ciò
indica che l’oggetto è stato selezionato e può essere modificato
attraverso le funzioni del menu.

Si possono selezionare più oggetti tenendo premuto il tasto Shift.


Tutte le modifiche apportate a un oggetto, come il taglio, lo
spostamento, le impostazioni dell’effetto, ecc. si applicano
contemporaneamente a tutti gli oggetti selezionati.

Un modo veloce per selezionare diversi oggetti è quello di cliccare


sulla traccia vicino al primo oggetto e di costruire un rettangolo
tenendo premuto il tasto del mouse. Tutti gli oggetti all’interno di
questo rettangolo vengono selezionati (selezione di gruppo).

Qualsiasi oggetto può essere combinato con altri per creare un


gruppo, per esempio per evitare che le posizioni relative degli oggetti
siano modificate inavvertitamente.

In seguito basta cliccare su un oggetto di un gruppo per selezionare


l’intero gruppo. Per raggruppare o per scomporre i gruppi si usano i
pulsanti nella barra degli strumenti o i comandi corrispondenti nel
menu ‘modifica’.

Sposta oggetti
Puoi spostare tutti gli oggetti su qualsiasi posizione della traccia
trascinandoli. Si consiglia di collocare sulle tracce adiacenti gli oggetti
che devono stare insieme. I primi piani e gli sfondi o i video che
devono essere uniti con delle transizioni si devono trovare su tracce
una seguente all'altra.

Premendo sul tasto Shift gli oggetti possono essere spostati da una
traccia ad un'altra senza essere modificati sulla timeline. Con lo stesso
tasto è anche possibile bloccare la posizione orizzontale.

Taglia oggetti
Tutti gli oggetti possono essere divisi. Ogni parte dell'oggetto diventa
cosi un oggetto singolo. Per utilizzare questa funzione fissa il marker
di inizio nella posizione dove deve avvenire i taglio e clicca su "Taglia

www.magix.com
88 Interfaccia "Elaborazione"
oggetto" nel menu "Elabora". Tutto è più veloce se usi l'apposito tasto
per il taglio sul controllo del trasporto.

Per riunire gli oggetti tagliati, seleziona le parti interessate e utilizza il


comando Raggruppa che unirà tutti gli oggetti selezionati.

Pulsante e menu di taglio


Il pulsante taglio e il sottostante menu taglio si trovano a destra di
fianco al controllo di trasporto.

Per questo deve essere ampliato il controllo del trasporto.

Con questo comando (forbici) è possibile tagliare un oggetto


selezionato nella posizione del marker di inizio.

Cliccando sulla piccola freccia di fianco al pulsante di taglio si accede


al menu di taglio, che offre ulteriori comandi in questo contesto.

Dividi ogetti
Questo comando taglia le scene nel punto in cui è posizionato il
marker di avvio. In questo modo vengono creati 2 oggetti indipententi.

In questa maniera è possibile isolare una parte dell'oggetto in modo


da cancellarla.

1. Sposta sulla timeline il marker di inizio dove vuoi che sia, con il
mouse tenendo premuto il tasto sinistro.
2. Seleziona l'oggetto video cliccando con un click su si esso e quindi
clicca sul tasto per il taglio.
3. Posiziona il marker d'inizio alla fine della parte che intendi eliminare
e clicca di nuovo sul tasto.
4. Seleziona l'oggetto centrale e premi il tasto Canc.
5. Tira l'oggetto in avanti: in questo modo si dovrebbe lasciare
automaticamente spazio libero. Si sposteranno anche di
conseguenza tutti gli altri oggetti in modo da non lasciare spazi
vuoti

È possibile utilizzare questa funzione anche per applicare gli effetti ad


una precisa parte.

Comando veloce: T

www.magix.com
Interfaccia "Elaborazione" 89

Elimina inizio dell'oggetto


Questo comando divide l'oggetto selezionato alla posizione del
marker di inizio e rimuove il materiale davanti al marker stesso.

Tasto: K

Elimina fine oggetto


Questo comando divide l'oggetto alla posizione del marker di inizio e
rimuove tutto il materiale dietro al marker stesso.

Tasto: U

Dividi Filmato
Questo comando divide un filmato in corrispondenza dell’indicatore S
creando due filmati indipendenti che appariranno in due riquadri
filmato distinti nello schermo "Importazione".

Tasti: Alt + T

Copiare gli oggetti


Copiare gli oggetti per creare velocemente arrangiamenti più grandi è
molto facile. Prima di tutto devi selezionare gli oggetti da copiare.

Poi attiva il pulsante copia nella barra dei pulsanti. Accanto


all’originale appare una copia dell’oggetto, che può essere spostata in
qualsiasi posizione con il mouse.

Il processo risulta ancora più veloce se clicchi sull’oggetto da copiare


con il mouse e contemporaneamente tieni premuto il tasto Ctrl.
Questo genera una copia che puoi immediatamente trascinare nella
posizione che vuoi. Inoltre, le copie di un oggetto non occupano
virtualmente alcuna memoria di lavoro in più.

www.magix.com
90 Interfaccia "Elaborazione"
Maniglie oggetti
Tutti gli oggetti possono essere accorciati mediante le “maniglie
oggetto” inferiori. Colloca il puntatore del mouse su uno degli angoli
inferiori dell’oggetto, finché non assume l’aspetto di una doppia
freccia. Potrai quindi comprimere l’oggetto assegnandogli la
lunghezza desiderata.

Un oggetto può essere sfumato in entrata o in uscita mediante le


maniglie sinistra e destra poste sopra di esso. Per creare una
dissolvenza incrociata tra due oggetti, sovrapponi due oggetti sfumati
in uscita e in entrata. La lunghezza della dissolvenza incrociata può
essere regolata mediante le maniglie. Per ulteriori informazioni sulla
dissolvenza incrociata, consulta il capitolo “Video e immagini”.

Mediante la maniglia inferiore gli oggetti forniti nella libreria


multimediale possono non soltanto essere compressi, ma anche
estesi: l’oggetto verrà quindi riprodotto in loop finché il cursore di
riproduzione non raggiungerà il termine della rappresentazione
dell’oggetto. In questo modo puoi, per esempio, creare una traccia di
batteria completa a partire da un breve loop di batteria, o un video di
lunga durata a partire da una breve sequenza video.

Con la maniglia di luminosità/volume situata sopra l’oggetto al centro


puoi regolare il volume degli oggetti audio e MIDI, oltre alla luminosità
degli oggetti video e delle bitmap. Sposta semplicemente la maniglia
verso l’alto o verso il basso.

Anche se più oggetti vengono riprodotti simultaneamente, è


comunque possibile regolare il volume o la luminosità dei singoli
oggetti.

www.magix.com
Schermo Masterizza 91

Schermo Masterizza

Funzionamento (masterizzazione)

Seleziona questo schermo quando desideri registrare il tuo filmato e il


menu di selezione su CD o DVD.

Tutti i filmati rappresentati da riquadri filmato nello schermo


“Registrazione” verranno registrati su disco. Se lo spazio sul disco non
è sufficiente per tutti i filmati caricati, devi tornare alla schermata di
registrazione e cancellare dei filmati dal progetto di disco. Per farlo
clicca sui riquadri filmato e premi successivamente il tasto Canc.

Menu Selezione

MAGIX Video deluxe 2008 ti permette di inserire nel tuo filmato un


menu grafico di selezione. Il menu viene registrato sul disco e apparirà
quando lo inserirai in un lettore. Potrai quindi visualizzare in anteprima
filmati e scene come su un DVD commerciale.

www.magix.com
92 Schermo Masterizza
Anteprima
Al centro dello schermo vedrai un’anteprima del menu di selezione.
Questo menu apparirà anche quando inserirai il disco da registrare nel
lettore. I numeri si riferiscono ai tasti numerici del tuo telecomando
(reale o virtuale).

Nota: con risoluzioni di schermo a partire da 1280 x 1024 pixel la


visualizzazione del programma è modificata. Non si tratta di un errore
nella documentazione, bensì serve ad un pratico controllo del
programma. I vari passaggi di comando rimangono comunque
invariati anche se viene modificata la visualizzazione.

Modelli menu
In basso sullo schermo trovi un'intera fila di modelli menu già pronti.
Sul lato sinistro si trova una struttura ad albero, con la quale puoi
selezionare il tipo di menu. In basso sullo schermo trovi un'intera fila di
modelli menu già pronti. Sul lato sinistro si trova una struttura ad
albero, con la quale puoi selezionare il tipo di menu.

• DVD Animati DVD Modelli menu DVD: questi modelli contengono


video e musica introduttivi e di sottofondo. Gli elementi di comando
dei menu DVD vengono visualizzati in diverse forme (ad esempio
pulsanti selezionati). I modelli sono utilizzabili solo per MiniDVD e
DVD. Se masterizzi un VCD o un SVCD verranno visualizzate
immagini fisse e normali elementi di comando. Neanche la musica
può essere utilizzata.
• Statische Modelli menu: qui trovi i modelli adatti per VCD e
SVCD.Questi sono composti da normali immagini di sfondo ed
elementi di comando.
• Personalizzazione: Questi modelli possono essere adattati al tuo
progetto disco, le scene e i film vengono integrate negli stessi menu.
In questa maniera ogni menu può essere adattato alle proprie
esigenze.
• Modelli menu DVD TV ShowTime: con questi modelli (adatti per Mini
DVD e DVD) le immagini nel menu film non vengono visualizzate
come piccole immagini in anteprima, bensì ogni pagina del menu
contiene un'immagine in anteprima a schermo intero. In questo
modo, utilizzando i tasti avanti/indietro del telecomando, puoi
presentare le scene sulla base delle immagini di anteprima, come in
una proiezione di diapositive, ma con l'opzione di poter avviare la
riproduzione del film in ogni momento dall'immagine in anteprima.

Nota: per questi menu devi attivare nelle opzioni menu la modalità
"Menu filmati e capitoli". Kapitelmenüs“ eingeschaltet bleiben!

www.magix.com
Schermo Masterizza 93
• HD HD(DVD, WMV HD, Mini-HD-DVD): questi modelli contengono
immagini di sfondo ad alta risoluzione, che vengono valorizzate in
particolar modo su dispositivi TV HD.

Dopo aver selezionato il tipo di modello menu, puoi utilizzare la barra


di scorrimento orizzontale per guardare tutti i modelli. Hai diverse
possibilità di utilizzare i modelli:

Se vuoi applicare un modello a tutte le pagine del menu, clicca al di


sopra della barra dei menu su "Completo" e scegli il modello
desiderato con un doppio click. In questo modo viene applicato
l'intero modello.

Hai anche la possibilità di combinare diversi elementi dei singoli


modelli. Se ad esempio vuoi utilizzare il formato di testo di un modello
con lo sfondo di un altro, scegli allora "Testo" e successivamente
clicca due volte sul modello che contiene il tipo di testo desiderato.
L'anteprima al centro ti mostrerà subito i risultati.

Puoi caricare il layout (o singoli elementi del layout) sia per il


menu attuale (filmato o scene) che per tutti gli altri menu.

Nota: I modelli di menu hanno video introduttivi ed transizioni tra le


varie pagine.

Voci e miniature dei menu


Le miniature dei titoli dei menu possono essere spostate in qualsiasi
posizione sul monitor di anteprima. Per farlo, premi il tasto CTRL,
clicca sulla miniatura e trascinala nella posizione desiderata.

Cliccando due volte sulla finestra dell’anteprima o su una voce del


menu apri un editor in cui puoi modificare il nome di un filmato o di un
capitolo, oppure selezionare un’anteprima. Puoi anche scorrere un
filmato o un capitolo (scena) per individuare l’anteprima che ti
interessa. Attivando l’opzione “Usa altri elementi grafici” puoi caricare
le tue immagini bitmap per utilizzarle come immagini per il menu.

Editor menu

Chiave: questo simbolo apre la modalità di elaborazione del


menu.

Adesso i campi di testo e l'immagine di anteprima possono essere


scalati e posizionati liberamente. Trascina queste nella posizione
preferita.

www.magix.com
94 Schermo Masterizza
Griglia: con questo tasto la posizione del frame può essere
allineata precisamente agli altri.
Fissa proporzioni pagina: per evitare distorsioni puoi
utilizzare questo tasto per fissare le proporzioni della pagina
del menu.
Raggruppa: elementi del menu vengono elaborati
contemporaneamente come un gruppo, incluso i testi di
descrizione e i numeri.
Copia: con l'aiuto di questo tasto puoi applicare tutte le
impostazioni a tutti i menu.
Elabora in MAGIX Foto Clinic: con gli ultimi due tasti è
possibile aprire MAGIX Foto Clinic per l'elaborazione avanzata
delle immagini di sfondo o degli elementi del menu.

Opzioni del menu

"Opzioni Menu" ti permette di disattivare i menu


interamente o visualizzarli quando vuoi.

Modalità menu
"Menu design" ti permette di disattivare i menu interamente o
applicare solo gli elementi video.

Hai la possibilità di scegliere tra 3 diversi tipi di menu:

• Nessun menu: i film verranno masterizzati uno dopo l'altro su


CD/DVD. Inserendo il disco verrà avviato subito il primo film.

Con il tasto skip del telecomando si può passare al


film precedente o successivo. Non venendo
masterizzato nessun menu non ci sarà anche
nessuna anteprima.
• Solo menu film: inserendo il CD viene visualizzato il menu dal quale è
possibile scegliere il film dal disco utilizzando i tasti nei numeri del
telecomando. Questo verrà avviato subito. Se non viene selezionato
nessun film dopo qualche istante verrà avviato il primo film
automaticamente.
• Menu dei filmati e capitoli: oltre al menu del film esiste per ciascun
film un menu capitoli. Quando selezioni un filmato, vai direttamente al
menu capitoli corrispondente, dove puoi selezionare il capitolo che
vuoi con l'aiuto del telecomando.

www.magix.com
Schermo Masterizza 95

Attenzione: un menu capitoli può contenere al massimo 99 voci. Se il


tuo film contiene più scene puoi o masterizzarlo senza scene o
dividerlo in due parti (vedi il menu taglio.)

Nota sulla compatibilità del supporto dati SVCD


Nel caso di file multimediali SVCD, con alcuni lettori DVD possono
sporadicamente insorgere dei problemi di riproduzione nonostante i
supporti dati masterizzati senza errori, nel caso che i progetti disco
siano stati masterizzati nella modalità 3 (menu filmati e capitoli) o
contengano un elevato numero di scene. È possibile evitare questi
problemi di compatibilità con qualche accorgimento:

• utilizzo della modalità 1 o 2 per i SVCD,


• limitazione ad un solo filmato sul supporto dati oppure
• disattivazione della funzione PBC (Play Back Control), cioè del menu
di navigazione, del lettore DVD.

Elementi
Immagini di anteprima: mostra o nasconde le immagini di anteprima
nei menu per il disco da masterizzare.

Numerazione: i numeri per le voci del menu possono essere inseriti


direttamente col telecomando, ma a volte possono disturbare. Con
quest’opzione puoi attivarli o disattivarli.

Bordi: le immagini di anteprima sono dotate di bordi. Se questi


dovessero disturbare puoi disattivarli con quest’opzione.

Taglio TV: qui puoi scegliere se il taglio TV impostato per il relativo


filmato deve essere utilizzato anche nel menu del disco da
masterizzare.

Ondisc Editing - Carica progetto da disco.


Con questo pulsante è possibile caricare un DVD-/+RW dal drive al
Ondisc Editing. Puoi trovare ulteriori informazioni al riguardo su
"Ondisc Editing".

Grafica di sfondo
Qui puoi inserire un’immagine di sfondo personalizzata per il menu
(formato bmp o jpg); è possibile anche inserire singole immagini di un
fotoshow.

www.magix.com
96 Schermo Masterizza
Menu di selezione animati (solo per DVD e Mini-DVD)
I menu dei DVD possono essere arricchiti con animazioni audiovisive. I
video sullo sfondo vengono riprodotti in loop all’infinito durante la
visualizzazione a schermo del menu. È inoltre possibile inserire nel
menu suoni di sottofondo e immagini in vari formati. Tieni presente
che le animazioni possono essere utilizzate solo nei formati DVD e
Mini-DVD, non nel formato CD.

Opzioni DVD avanzate: questo pulsante permette di attivare o di


disattivare i menu animati sul monitor video della schermata Crea
disco e il modello avanzato di menu per DVD sulla barra Modello.

Video introduttivo: questo pulsante del monitor di anteprima carica i


video da utilizzare come introduzioni su DVD o MiniDVD. Sono
supportati i formati *.avi, *.mpg, *.mxv e *.vob. Il filmato introduttivo
viene riprodotto non appena il DVD viene inserito nel lettore. Al
termine del filmato introduttivo appare sullo schermo il menu del DVD.

Suono di sottofondo: questo pulsante del monitor di anteprima ti


permette di caricare file audio da utilizzare per l’animazione di sfondo
del menu.

Video di sfondo: questo pulsante del monitor video ti permette di


caricare file video e grafici da utilizzare come animazioni di sfondo del
menu. Oltre alle numerose opzioni disponibili per la grafica di sfondo,
puoi selezionare anche un taglio (sequenza) da un filmato o da un altro
file video.

Video di sfondo
Crea pulsanti menu animati: le miniature dei vari filmati nel menu assumono
la forma di brevi filmati. Lo slider dell’opzione sequenza ti permette di stabilire
il punto di inizio e la durata dell’animazione.

Usa traccia audio da video: nel menu viene utilizzata la traccia audio
del filmato di sfondo.

Riproduci filmato di sfondo in loop: il filmato di sfondo viene


riprodotto in loop.

La durata di visualizzazione del menu è definita dalle impostazioni


video/audio o dal file più lungo. Qui viene definita la durata del video di
sfondo. L’altro filmato viene riprodotto in loop.

www.magix.com
Schermo Masterizza 97
Creazione degli sfondi del menu

Puoi creare o modificare lo sfondo di ogni menu.

Un click su questo tasto cambia all'interfaccia di elaborazione e carica


lo sfondo del menu come un film. In questo modo è possibile creare
ed rielaborare il menu come preferisci. Il film creato deve essere
salvato e verrà cosi infine preso come sfondo del menu
automaticamente.

Nota: Se vuoi invece creare uno sfondo completamente da solo,


clicca Ctlr + A per selezionare tutti gli oggetti ed infine su Canc per
cancellarli.

Proprietà degli elementi del menu


Cliccando due volte su un'immagine in anteprima o una voce del
menu si apre un Editor, col quale è possibile modificare l'opzione del
menu e selezionare l'immagine di anteprima. Scorri con il cursore tra i
capitoli o i film e scegli un'immagine in anteprima adeguata.

Testo menu
Nella casella di inserimento del testo è possibile inserire un testo per la
voce del menu relativa.

Qui imposti il layout verticale del testo (verso l'alto, centrato o


verso il basso).

Qui imposti il layout orizzontale del testo (a sinistra,


centrato o a destra).

Dimensione del testo: qui è possibile impostare l'altezza del testo in


pixel .

Colori testo: cosi si definisce il colore di sfondo del testo.

Tipo di scrittura: Qui imposti quale carattere e quale stile deve essere
utilizzato (Grassetto, corsivo ecc).

Applica a tutti: ad eccezione dei testi, le impostazioni effettuate


vengono applicate a tutti gli elementi del menu.

www.magix.com
98 Schermo Masterizza
Immagine
Utilizza frame dal video: con il cursore puoi indicare quale frame è da
utilizzare nel video come anteprima. I campi di inserimento sono cosi
suddivisi: Ore:Minuti:Secondi:Frame (singole foto).

Tramite l'opzione "Applica altre grafiche" puoi anche caricare delle


bitmap personali per le immagine del menu.

Nota:è possibile che non sia possibile vedere in anteprima alcune


immagini del menu.

Azione da svolgere alla fine del filmato (solo nel menu Film)
Qui puoi stabilire cosa dovrà accadere al termine del film. Le opzioni
disponibili sono:

• Interrompi riproduzione
• Vai a menu Film o a menu Scene,
• Vai al filmato successivo
• Riproduci filmato in loop.

Riproduzione in modalità loop infinito (“acquario in TV”)


Tutti i filmati si possono anche salvare su CD in loop. Questo significa
che il filmato viene riprodotto in ciclo all’infinito fino a quando non
viene selezionato un nuovo filmato con il telecomando. In questo
modo puoi trasformare il tuo televisore in un acquario, un viaggio in
treno o qualsiasi altra cosa desideri rivedere in un ciclo continuo.

Attenzione: questa opzione funziona solamente per i DVD e i


mini-DVD.

www.magix.com
Schermo Masterizza 99

Navigazione

Cliccando su “Navigazione” puoi vedere la struttura del menu. Il


menu di un disco può avere al massimo due livelli.
Menu dei filmati: tutti i filmati
presenti nello schermo
Importazione e Registrazione
vengono elencati come voci
principali. Questo livello del
menu costituisce il menu dei
filmati.

Menu delle scene: tutte le


scene presenti nello schermo
Modifica Filmato vengono
elencate come voci secondarie
a destra dei filmati a cui
appartengono. Questo livello
del menu costituisce il menu
delle scene ed è disponibile
solo nella modalità menu 3.

Togliendo il segno di spunta


rosso puoi disattivare le voci
relative alle scene.

www.magix.com
100 Schermo Masterizza

Telecomando

Il telecomando virtuale è uno strumento importante per il controllo


dello stato del disco da masterizzare.

Per attivarlo premi il pulsante in alto a destra.

Quando inserisci il CD o il DVD con il tuo progetto su disco nel lettore,


il telecomando virtuale ti permette di controllare l’immagine di
anteprima proprio come controlleresti le immagini sullo schermo del
televisore con un telecomando “reale”. Ora puoi anche navigare nei
menu del DVD usando i tasti cursore e OK. I pulsanti abilitati sono
evidenziati.

Tasti numerici: i tasti numerici selezionano la voce


corrispondente della pagina menu. Tutte le voci del
menu sono contrassegnate da un numero
corrispondente. All’interno di un menu capitoli la
riproduzione comincia dalla scena corrispondente;
nel menu dei filmati si passa invece al menu capitoli
corrispondente (se c’è), oppure comincia la
riproduzione del filmato.
Tasti di navigazione (freccia e ok): questi pulsanti
servono per navigare all’interno del menu del
CD/DVD da masterizzare. Permette di spostarsi tra
le varie voci e la selezione viene confermata con
“Ok”. Il telecomando funziona esattamente come
quello di un lettore DVD.
“Salta” avanti/indietro: durante la riproduzione usa
il pulsante “salta” per saltare al filmato precedente o
successivo.
Play: nel menu del disco viene attivato il menu del
primo filmato. Nel menu di un filmato, viene avviata
la riproduzione della prima scena.
Stop: interrompe la riproduzione.

Disc menu: apre la prima pagina del menu del disco, ovvero quella da
cui eri partito originariamente.
Submenu: torna al menu delle scene (se disponibile) del filmato
attualmente in fase di riproduzione.

www.magix.com
Schermo Masterizza 101

Masterizzazione disco

Premendo il pulsante "Masterizza disco" si


apre la finestra di dialogo per la
masterizzazione, dove puoi selezionare il tipo
di disco da masterizzare.

Ciascun formato presenta però delle limitazioni: ad esempio, alcuni


non si possono creare menu (semplici o animati) oppure non saranno
riproducibili le transizioni. È disponibile un elenco di tutte le limitazioni
nell'allegato: Video digitali e supporti dati

Per lettori DVD e televisori


• Come DVD, mini DVD, Blu-ray, SVCD, VCD, Mini-DVD o JPEG Disc.

Nota: I dischi Blu-ray vengono utilizzati senza menu

Masterizza disco JPEG.


Il "disco JPEG" rappresenta un caso particolare. Infatti
non viene masterizzato nessun file video, ma ogni foto
viene esportata singolarmente con i propri effetti e
masterizzata su CD/DVD. Molti lettori DVD possono
mostrare direttamente file JPEG.

Se un progetto contiene diversi fotoshow verrà creata una


sottocartella per ognuno di essi; le sotto cartelle saranno
contrassegnate da delle immagini.
Ciò significa che che non ci saranno presenti menu, effetti, suoni o

www.magix.com
102 Schermo Masterizza
transazioni - verrà però assicurata la massima qualità possibile per la
riproduzione in TV.

Per PC && Monitor


• Come WMVHD (HD Windows Media) nel formato Windows Media 9
su CD o DVD per il PC ad una qualità sorprendente – funzione di
avvio automatico per tutti i moderni PC Windows e per speciali lettori
DVD in grado di riprodurre il formato Windows Media 9 (leggi al
riguardo il libretto di istruzioni del tuo lettore DVD).
• Slideshow senza menu. Su questo tipo di disco vengono
masterizzate solo le immagini con alcune impostazioni degli
effetti.Questo disco può allora essere utilizzato per creare un
fotoshow sul PC con il MAGIX Media Manager. In alternativa puoi
utilizzare questo disco anche come copia di sicurezza del tuo
originale.

Masterizzazione WMV HD

WMV Il WMV-HD (Windows Media HighDefinition Disc) è


un tipo di disco studiato per un'ottimale riproduzione di
fotoshow sul PC. I fotoshow vengono esportati nel
formato Windows Media 9 ad alta definizione e dotati di
un menu, come nel caso dei DVD. Il requisito minimo
necessario per la riproduzione è Windows Media Player
9.
I fotoshow verranno codificati nella risoluzione HDTV (1280x720,
contrassegnata anche con "720p"). Per selezionare altre risoluzioni
clicca sul pulsante "Impostazioni Encoder" e scegli tra le seguenti
configurazioni:

• Standard PAL (720x576) o NTSC (720x480)


• Risoluzioni standard per PC (1024x768 o 1280x1024)
• HDTV 720p (1280x720) o 1080i (1920x1080)

Masterizza disco slideshow


Tutte le immagini o i suoni di un fotoshow vengono
masterizzati su CD o DVD insieme agli effetti e al
programma di riproduzione MAGIX Media Manager.
MAGIX Media Manager CDR garantisce che il CD-ROM
possa essere letto da qualsiasi PC con sistema
operativo Windows, a prescindere dai software
installati.

Se la funzione di avvio automatico è attiva sul computer, il CD inizierà


a riprodurre lo slideshow immediatamente dopo essere stato inserito
nel lettore. Per attivare l’opzione di avvio automatico sul tuo computer,

www.magix.com
Schermo Masterizza 103
seleziona l’opzione di notifica automatica dell’inserimento di CD del
lettore di CD-ROM nel pannello di controllo di Windows. Se la funzione
di avvio automatico non è attivata sul tuo computer, avvia
manualmente il fotoshow su CD-ROM:

1. Inserisci il CD-ROM masterizzato nel lettore di CD-ROM


2. Apri Explorer e clicca sulla lettera che indica il lettore di CD-ROM
(di solito D:\). Clicca due volte su “MediaManager.exe” per avviare
MAGIX Media Manager CDR.
3. Nella finestra Explorer di MAGIX Media Manager CDR, apri il file
della playlist dello slideshow, quello con l’estensione *.PLR e avvia
lo slideshow.

Per lettori DVD e televisori monitor


MultiDisc: questo tipo di disco soddisfa tutte le tue necessità. Unisce
un WMV HD (HD Windows Media con un DVD e un capia back up del
progetto (opzione masterizzazione).

Memoria

VCD (circa 700 MB) circa 70 minuti


SVCD (circa 700 MB) circa 30-40 minuti
DVD (circa 4,7 GB) circa 2 ore
Mini DVD (circa 700 MB) circa 20 minuti

È difficile fornire dati precisi sulla codifica MPEG 2 (per SVCD, DVD,
Mini DVD e per i CD-ROM formattati con file DVD). Quando viene
attivata la codifica MPEG 2 a “bit rate variabile”, la codifica avviene in
modo diverso a seconda del movimento delle immagini. La memoria
richiesta dipende quindi dal tipo di materiale. Un film d’azione
richiederà così più memoria del filmato di uno spettacolo teatrale a
scena fissa.

Se il disco vergine non è in grado di contenere il tuo progetto su disco,


dovrai suddividerlo in più parti.

Un lungometraggio può per esempio essere inciso su 3 SVCD, dopo


essere stato suddiviso in 3 progetti su disco (inizio, centro e fine).

Troverai ulteriori informazioni sulla compressione e sulla formattazione


MPEG nel capitolo “Appendice: Supporti video e dati”.

www.magix.com
104 Schermo Masterizza
Test delle diverse configurazioni di codifica
Se vuoi sapere quanta memoria ti servirà per le diverse configurazioni
di codifica, ti conviene effettuare qualche prova prima di iniziare la
registrazione.

Per non sprecare dischi vergini per le prove, seleziona l’opzione


“Simulazione”. Utilizza quindi un breve progetto su disco (diciamo da
5 minuti) per simulare la masterizzazione con diverse configurazioni.

Dopo ogni simulazione, analizza i file MPEG 1 ed MPEG 2 creati


sull’hard disk per valutarne le dimensioni.

Dovresti quindi essere in grado di calcolare la memoria su hard disk


richiesta dal tuo progetto su disco; non dimenticare di calcolare anche
un piccolo spazio riservato al menu di selezione!

Suddividere i progetti su disco su più supporti


Automatico
Se il progetto richiede più spazio di salvataggio di quanto non ne sia
disponibile su un singolo CD o DVD, prima della masterizzazione ti
verrà chiesto se vuoi suddividere il progetto su disco su più supporti.
Conferma questa opzione cliccando su “sì”. Il progetto su disco verrà
quindi automaticamente suddiviso in diversi progetti su disco, che
saranno poi salvati sui vari supporti in ordine consecutivo. La
procedura è molto pratica per l’utente, dato che viene svolta in modo
completamente automatico. Tutto ciò che devi fare è inserire i
supporti per i dati.

Attivazione manuale
Possibile scenario 1: se più filmati non possono essere contenuti in
un singolo supporto.

In questo caso, ritorna alla schermata di Video Editor e cancella tutti i


filmati che serve rimuovere per non superare lo spazio disponibile sul
supporto. I filmati rimossi potranno quindi essere salvati come parte di
un nuovo progetto su disco.

Possibile scenario 2: se un filmato è troppo lungo per essere


contenuto completamente su un solo supporto.

In questo caso dovrai suddividere il filmato in due o più parti, che


verranno quindi salvate separatamente su supporti diversi.

• Passa in modalità Video Editor, posiziona l’indicatore S nel punto in


cui desideri suddividere il filmato e seleziona l’opzione “Suddividi
filmato” nel menu delle forbici.

www.magix.com
Schermo Masterizza 105
• Tutte le sezioni che si trovano oltre l’indicatore S verranno rimosse
dal filmato troppo lungo e trattate come un filmato separato. Puoi
accedere a entrambi i filmati attraverso il menu dei filmati. Salvali
separatamente sul tuo hard disc (opzione del menu “Salva filmato”,
per esempio usando i nomi “Parte 1” e “Parte 2”).
• Rimuovi uno dei due filmati (per es. “Parte 2”) dal progetto su disco
(opzione del menu “Elimina filmato”).
• Passa alla schermata “Crea disco“ e masterizza il primo filmato
(“Parte 1”) su CD o DVD.
• Crea un nuovo progetto su disco (pulsante “Nuovo”), passa alla
schermata di Video Editor e carica il secondo filmato (“Parte 2”).
• Passa alla schermata “Crea disco“ e masterizza il secondo filmato
(“Parte 2”) su CD o DVD.

Dialogo di masterizzazione per lettori DVD

Il seguente dialogo si apre durante la masterizzazione dei formati DVD,


Mini-DVD HD-DVD, Blu-ray Disc, SVCD, VCD e JPEG-Disc.

www.magix.com
106 Schermo Masterizza
Opzioni:
Impostazioni encoder: premi il pulsante “Encoder” per aprire una
finestra di dialogo di selezione delle proprietà dell’encoder MPEG
(requisiti di memoria, qualità e durata della conversione MPEG). Clicca
sul pulsante “Avanzate” per aprire la finestra di dialogo “Impostazioni
avanzate”. Qui potrai regolare le impostazioni dell’encoder LIGOS.

Aggiungi backup a progetto: questa opzione ti permette di salvare,


oltre al formato video selezionato, anche i dati del progetto sul disco
selezionato. Potrai quindi caricare il progetto dal disco completo per
rielaborarlo, o semplicemente per crearne una versione modificata.

Attiva protezione buffer underrun: gli errori buffer underrun si


verificano quando il flusso di dati viene interrotto durante la procedura
di scrittura. Questo determina lo svuotamento del buffer che rovina
irrimediabilmente il CD vergine. In circostanze normali ti consigliamo di
attivare questa opzione.

Formatta completamente DVD/CD-RW: questa opzione riformatta il


disco riscrivibile cancellando tutti i dati in esso presenti.

Prepara disco per elaborazione su disco: utilizzando i DVD+/-RW hai


la possibilità di inserire altri slideshow sul disco o di modificare il
menu. È necessario che il disco sia stato masterizzato con la funzione
“Prepara disco per elaborazione su disco” attivata. Troverai ulteriori
informazioni su questo argomento alla voce “Elaborazione su disco”.

Risoluzione dei problemi: apre il piccolo programma guida “Burn


Profiler”. Questa applicazione ti permette di attivare e disattivare i
driver di programmi di scrittura di altri produttori.Non verrà eliminato
alcun dato e tutti i parametri potranno essere ripristinati in seguito.
Non possiamo fornire alcuna garanzia a questo proposito.Assicurati di
creare delle copie di backup. Se il tuo masterizzatore non viene
riconosciuto dal Burn Profiler, visita il sito di MAGIX per scaricare i
nuovi driver per masterizzatori. I driver vengono aggiornati
costantemente ai nuovi modelli di masterizzatori in commercio.Premi
“Nuovo driver” nella finestra di dialogo per eliminare i problemi.

Masterizza Video DVD Standard sullo stesso disco (versione plus):


con un disco WMVHD è possibile masterizzare con questa opzione un
semplice DVD video sul disco. Il tuo disco WMVHD potrà cosi essere
riprodotto su un semplice lettore DVD. Vedi Multi Disc

Titolo CD/DVD: questo è il titolo del DVD, con il quale verrà


visualizzato sul tuo PC. Normalmente viene indicato il nome del
progetto.

www.magix.com
Schermo Masterizza 107
Impostazioni Encoder
Con il tasto "Encoder" raggiungi la finestra di dialogo per le impostazioni
dell'Encoder MPEG (memoria, qualità e durata della conversione MPEG).

Preimpostazioni: qui trovi utili preimpostazioni per il tipo di disco

Longplay DVD Video DVD con durata extra. Verrà ridotto il bitrate a
scapito della qualità dell'immagine.
Longplay DVD DVD con durata extra per musica. Il bitrate
musicale della traccia rimane al livello massimo di
qualità.
DVD standar Normale DVD
Widescreen DVD DVD normale in formato 16:09 widescreen

Bitrate: il bitrate determina lo spazio in memoria necessario per il


video completo. Più alto è il bitrate, più grande è il file e minore è il
tempo disponibile per il film sul disco.

www.magix.com
108 Schermo Masterizza
Adatta Bitrate: verrà realizzata una stima delle dimensioni del file
video finito partendo dal bitrate impostato. Se il video non entra nel
disco il bitrate verrà adattato.

Qualità: qui si determina la qualità del processo di codifica. Maggiore


è la qualità migliore sarà la visualizzazione del video, però maggiore
sarà il tempo di codifica.

Rederizzazione intelligente: con la renderizzazione intelligente è


possibile diminuire la durata del processo di codifica per i file MPEG.
Con la creazione dei file MPEG si codificheranno solamente le parti
della pellicola che sono state modificate con il programma (es
mediante il restauro dei video e degli effetti). I file MPEG del film
devono avere lo stesso formato per questo il bitrate, la risoluzione e il
formato devono coincidere.

Filtro anti-sfarfallio: questa opzione deve attivarsi solamente per la


riproduzione sullo schermo TV per ridurre lo sfarfallio.

Per tornare alle configurazioni standard utilizza il tasto Ripristina

Con il tasto "Avanzate" si aprirà la finestra di dialogo delle


impostazioni avanzate per l'Encoder MPEG. Per maggiori informazioni
leggi il capitolo Impostazioni MPEG Encoder. (vedi pagina 330)

Elaborazione On-Disc

Con l'elaborazione On Disc è possibile inserire film e aggiornare il


menu di un DVD-/+RW masterizzato precedentemente. È anche
possibile modificare solamente il menu.

Per poter utilizzare l'elaborazione On Disc il DVD deve essere stato


registrato con l'apposita opzione. Questa opzione si trova nelle
Opzioni di masterizzazione.

Per inserire un film in un DVD, carica prima la pellicola e apri dopo l'interfaccia
"Copia nel disco". Introduci il DVD-/+RW e premi Carica progetto.

MAGIX Video deluxe 2008 ti chiederà se desideri inserire nel disco il


film caricato sull'interfaccia di elaborazione. Se si, verrà inserito anche
nel menu l'elemento corrispondente.

www.magix.com
Schermo Masterizza 109
Non è possibile elaborare nuovamente nell'interfaccia Elaborazione il
film masterizzato sul disco. (Per questo devi utilizzare la funzione per
ripristinare il progetto Backup). Si possono effettuare solo modifiche al
menu.

Nella modalità di elaborazione On Disc del menu (vedi interfaccia


Masterizza), è possibile eliminare dal menu pellicole complete per
inserire versioni nuove oltre alle normali opzioni di disegno del menu.

Seleziona il film nella struttura di


navigazione e premi il tasto Canc. Per
visualizzare di nuovo il film clicca su
Shift+Canc

Importante: non è possibile cancellare solo parte del DVD-/+RW.


Ogni nuova versione del menu verrà masterizzata sul disco.Cosìlo
spazio residuo sarà sempre minore. Se cancelli un film dal menu, si
riprodurrà comunque, se hai configurato "Azioni alla fine del film" (vedi
"Proprietà delle voci del menu" nella sezione di masterizzazione).

Con "Masterizza disco" puoi creare come al solito un nuovo disco.


Verranno codificati e masterizzati solamente i nuovi film e i menu
modificati.

www.magix.com
110 MAGIX TV & Record Center

MAGIX TV & Record Center


Il MAGIX TV & Record Center è raggiungibile dall'interfaccia di
Registrazione dal tasto "TV/Videorecorder" o semplicemente dal
menu Start (Avvio) di Windows.

MAGIX TV & Record Center

Con il MAGIX TV & Record Center è possibile utilizzare il tuo PC come


schermo della TV e gestirlo con il telecomando comodamente dal tuo
divano. La grafica è adatta per essere letta da lontano.

La pagina d'avvio di MAGIX TV & Record Center offre le seguenti


possibilità:

TV/Videorecorder: attiva la TV con il videoregistratore.

Video: attivazione del Video Player.

Foto :attivazione del Fotoshow Player.

Musica: apre le sezioni musicali.

Interrompi: interrompe MAGIX TV & Record Center.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 111
MAGIX TV & Record Center si apre sempre nello stato in qui è stato
chiuso l'ultima volta. Se, per esempio chiudi MAGIX TV & Record
Center quando è aperta la finestra della TV, quando si riaprirà,
apparirà subito la finestra TV e non la homepage.

Con il tasto "Indietro" sull'interfaccia di MAGIX TV & Record


Center si torna alla homepage.

Collega TV, monitor o proiettore.

Con MAGIX TV & Record Center ed una scheda TV o un box


sintonizzatore TV adeguati puoi trasformare il tuo PC in un televisore.
Puoi visualizzare il tuoi programmi preferiti tramite vari dispositivi
collegati al tuo computer, come il monitor PC, il proiettore video o il
dispositivo TV. Per fare questo collega semplicemente il dispositivo
desiderato all'uscita VGA (simbolo dello schermo) della tua scheda
grafica.

Consiglio: nel collegare i proiettori video ai notebook può comparire il


messaggio "Nessun segnale". In questo caso è necessario attivare
l'uscita VGA del portatile con la combinazione di tasti Fn + tasto
schermo.

TV

Questo pulsante attiva la TV sul PC. È necessaria una scheda TV, un


TV Tenerbox, DVS-S o una scheda T.

www.magix.com
112 MAGIX TV & Record Center
Panoramica tasti

1 Indietro a (MAGIX TV & Record Center)


2 Rec
3 Modalità Timeshift
4 Registrazione istantanea
5 Preferiti + Lista Canali
6 Torna al canale precedente
7 Vai al canalesuccessivo
8 Mute: audio disattivato
9 Volume più basso
10 Volume più alto
11 Dissolvenza in entrata/in uscita
12 Setup: apre in menu di impostazioni
13 Timer: programmazione
14 Programma: apre la Guida TV elettronica (EPG)
15 Apri directory registrazione
Impostazioni videorecorder:

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 113
Questo pulsante attiva il dialogo delle impostazioni del
videoregistratore del PC.

Video driver: Configura il driver della tua carta TV. Puoi selezionare le
schede DVB-S e DVB-T cards. In questo caso il dialogo viene
sostituito con una versione più semplice.

Audio driver: imposta qui il driver audio della scheda audio o del
dispositivo audio che usi per la registrazione e la riproduzione
dell'audio della TV.

www.magix.com
114 MAGIX TV & Record Center
Il misuratore del volume indica un segnale in entrata. Il valore ottimale
per la registrazione per la parte a volume più alto è 0dB.

Livello volume: qui è possibile usare il fader per personalizzare i


controlli.

Gestione automatica del Mixer: adatta la riproduzione audio allo


stato del recorder. La riproduzione Wave è resa muta. Inoltre verrà
selezionata l'entrata audio come sorgente del segnale. Disattiva
l'opzione solo se usi un altra scheda audio.

Salva nella cartella: scegli la Directory nella quale vuoi salvare il tuo
file. Una directory standar di registrazione è già preimpostata
(Registzrazione TV).

Elaborazione dopo la registrazione: questa opzione apre il dialogo


per l'elaborazione dopo la registrazione. Leggi al riguardo il paragrafo
corrispondente nel capitolo "L'interfaccia di registrazione"

Seleziona formato di registrazione: seleziona uno dei tanti formati


per la registrazione o indica il tuo personale alla voce
"Configurazione", in base a ciò di cui hai bisogno.

Avanzate: apre le impostazioni speciali della scheda audio. (Puoi


trovare ulteriori informazioni nel capitolo "Configurazioni avanzate nella
finestra di dialogo Registra Video" alla pagina 53) Si prega di far
attenzione le informazioni generali del formato TV.

Ottimizzazione immagine sul PC: questa opzione attiva un


deinterlace speciale per l'ottimizzazione della riproduzione Tv sullo
schermo del PC. L'opzione non è compatibile con tutte le
combinazioni di scheda grafica / TV e necessità il il più driver della
scheda video compatibile con DirectX9.

Cavo - Antenna: specifica se la ricezione della Tv avviene per antenna


o cavo.

Nessuna immagine durante la registrazione: per ridurre il carico della


CPU puoi interrompere la visualizzazione durante la registrazione.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 115
Impostazione schede DVB

Nessua immagine durante la registrazione: questa opzione libera la


capacità del tuo computer. Le immagini non verranno mostrate
durante la registrazione.

Richiesta info EPG: le informazioni EPG vengono richieste durante la


visualizzazione dei programmi TV. Se si apre la finestra del timer per la
programmazione di una registrazione le info sono subito a
disposizione.

Sincronizzazione orologi: l'orologio del sistema verrà sincronizzato


con quello del DVB.

Analisi della pubblicità durante la registrazione: il riconoscimento


della pubblicità avviene durante la registrazione, subito dopo la
registrazione i programmi sono già tagliati.

Dolby Digital Audio preferito: se il canale offre il suono Dolby Digital


oltre al normale suono stereo, il suono Dolby verrà scelto
automaticamente.

Per l'elaborazine Dolby Digital Audio in MAGIX Video deluxe 2008 è


necessaria l'attivazione Dolby Digital Codec.

www.magix.com
116 MAGIX TV & Record Center
Elaborazione dopo la registrazione: questa opzione apre il dialogo
per la elaborazione dopo la registrazione. Leggi al riguardo il paragrafo
corrispondente nel capitolo "L'interfaccia di registrazione"

Configura canale per la ricezione analogica


Per la ricezione TV digitale (DVB T o S) MAGIX Video deluxe 2008 è
dotato di una lista canali preconfigurata.

Per la ricezione TV analogica (antenna o cavo) devono essere


impostati i canali al primo utilizzo della TV o del videoregistratore. Il
processo è semplice e analogo a quello di un vero televisore.

• Attiva nella sezione di avvio di MAGIX TV & Record Center la


televisione cliccando sui TV.
• Clicca sulla stella blu nel controllo del trasporto per aprire la lista dei
Preferiti.

• Cosi accedi alla Lista Preferiti che al momento è ancora vuota.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 117
• Clicca sul pulsante "Lista canali" in alto. Cosi raggiungerai la lista con
i canali impostati. La lista è ancora vuota, ma questo è proprio quello
che vuoi modificare. Clicca su "Avanzate" per accedere alle opzioni
della Lista Canali.

• Nel campo opzioni sulla destra è possibile iniziare la ricerca delle


emittenti e configurare la lista.

Consiglio: l'opzione per la sintonizzazione più precisa si aumenta la


precisione dei risultati di ricerca dei canali. Verrà migliorata la ricezione
ma aumenterà la durata del processo di ricerca.

Lista stazioni
Si ha accesso alla Lista Canali dal relativo simbolo nel trasporto del
controllo.

www.magix.com
118 MAGIX TV & Record Center
...e poi cliccando il tasto Lista Canali. Clicca su "Avanzate" per
accedere alle opzioni della Lista Canali.

Lista Canali: qui vengono elencati i canali programmati.

Aggiungi/Elimina canale: con queste opzioni possono essere aggiunti


o eliminati canali dalla lista.

Avvia ricerca canali: se il dialogo viene aperto per la prima volta ,


attiva la ricerca dei canali. In base alle opzioni di ricezione seleziona
Cavo o Antenna, verranno ricercati i canali nella area dell frequenze.

Sintonizzazione precisa durante l'autoricerca: questa opzione


incrementa la precisione della ricerca. In molti casi queste emittenti si
riceveranno meglio però aumenterà il tempo di ricerca. Le emittenti
trovate si inseriranno nella lista delle emittenti con un ordine numerico.

Sposta canale: con le frecce si possono spostare i canali all'interno della


lista.

Nome canale: è possibile aggiungere ad ogni canale della lista il


nome del canale stesso. Questo deve essere fatto manualmente, dato

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 119
che le frequenze non sono uniformi su tutto il territorio nazionale.
Scegli le emittenti dalla lista e inserisci il nome corretto sulla destra.

Nota: è importante che ai canali siano dati i nome corretti come


indicato sulla Guida TV elettronica.

Lista di emittenti per schede DVB


La selezione di una scheda DVB come sintonizzatore TV determina la
modifica di alcuni dettagli della configurazione dell'emittente. Inoltre
con una scheda DVB è disponibile una propria EPG (Electronic
Programming Guide, guida elettronica ai programmi).

I canali vengono ordinati in gruppi (i cosiddetti "bouquet"). La lista dei


canali mostra quindi in primo luogo i bouquet. Con un doppio click
vengono poi visualizzati i canali. Questi non hanno più bisogno di
essere denominati. In cima alla lista appare un bouquet di preferiti, nel
quale puoi inserire le tue emittenti favorite tramite il pulsante "Preferiti".

Usa "Avanzate" per accedere alle impostazioni della stazione di


ricerca e dei canali. Con DVB -S è possibile scegliere il satellite e con

www.magix.com
120 MAGIX TV & Record Center
DVB-T la regione. Incl. riconoscimento delle scene e compressione in
tempo reale, anteprima ed elaborazione a lotti per videocamere DV.
Incl. riconoscimento delle scene e compressione in tempo reale,
anteprima ed elaborazione a lotti per videocamere DV. "Con la
sintonizzazione delle singole frequenze si può effettuare le ricerca di
una precisa frequenza. La funzione ricercherà i canali disponibile e li
ordinerà in un nuovo Bouquet.

Configurazione Multi LNB: apre la configurazione hardware per le


carte DVB S. Se il videoregistratore si apre correttamente ma non si
riceve ancora nessuna immagine, qui si possono effettuare
impostazioni ulteriori. Anche se ci sono connessi diversi LNB al tuo
sistema satellitare, le impostazioni possono comunque essere
effettuate qua.

Ordina alfabeticamente le emittenti: tutti i canali vengono elencati


alfabeticamente (indipendentemente dal Bouqet). Le emittenti
verranno segnalate con un simbolo per indicare se si tratta di
un'emittente normale, codificata o radiofonica.

Ricerca emittenti: premendo la lettera iniziale dell'emittente si può


trovare facilmente.

Elaborazione canale: qui è possibile ordinale i canali nella sezione


Preferiti e puoi specificare se devono essere richieste o no i dati EPG.
Fato che alcune emittenti hanno multiple tracce audio che possono
essere selezionate con "Canale audio". Questo riguarda specialmente
i canali con il suono Dolby Digital 5.1 Surround.

Programmi TV
Il tasto Programmi nella modalità TV del <MRC< apre la panoramica
dei programmi TV.

Ecco come come avere tutte le info necessarie sulle trasmissioni in


programmazione in TV.

• La guida TV DVB offre una panoramica sui palinsesti televisivi fino a


14 gg. Per la ricezione del segnale DVB è necessaria una DVB-Stick
o una scheda DVB.
• MAGIX Online TV Guide offre una vera rivista online con tutte le info
necessarie e molto di più.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 121
Basta scegliere se vuoi consultare la semplice panoramica DVB o la
completa Guida Online <EPG:Name>. È possibile provare la MAGIX
Online TV Guide in MAGIX Video deluxe 2008 gratuitamente per 60
gg. In questo periodo sono disponibili tutte le funzioni della versione
integrale. L'acquisto della versione completa è possibile direttamente
da MAGIX Video deluxe 2008.

Puoi scoprire entrambi le opzioni del programma con il tasto


"Programmi TV".

Nota: la guida Tv DVB puoi essere selezionata solo da qui se sei in


possesso di una DVB stick o una scheda DVB.

MAGIX Online TV Guide


MAGIX Online TV Guide sostituisce la tradizionale guida ai programmi
televisivi e offre molti più vantaggi di una normale rivista.

• Hai la possibilità di ricercare determinate trasmissioni, ad esempio se


non ti ricordi su quale canale va in onda il tuo programma preferito.
• Le trasmissioni possono essere programmate direttamente per la
registrazione, senza sprecare così tempo e fatica per programmare il
tuo videoregistratore.
• Puoi decidere tu stesso in che sequenza devono essere ordinati i
canali nella lista, senza doverti adeguare alla disposizione prestabilita
delle normali

Nota: al primo avvio è necessario impostare i canali che puoi ricevere


prima di poter usare MAGIX Online TV Guide. Per maggiori
informazioni leggi il capitolo TV> Configurazione canali (vedi pagina
116).

www.magix.com
122 MAGIX TV & Record Center
Panoramica

Programma TV: da qui si raggiunge la sezione per l'attivazione online.


In questo modo la MAGIX Online TV Guide viene aggiornata. Se utilizzi
la ricezione DVB, potrai semplicemente attivare la guida DVB.

Cerca...: con questo tasto puoi effettuare ricerche con il nome o il


contenuto delle trasmissioni. Nella finestra di dialogo apparirà una lista
di tutti i risultati della ricerca. Con il tasto "Informazioni aggiuntive..."
apri un'ulteriore finestra di dialogo, dove sono presenti informazioni
dettagliate sulla trasmissione selezionata. "Aggiungi come
registrazione..." inserisce la trasmissione selezionata direttamente nel
timer del videoregistratore.

Consiglio del giorno: è possibile accedere ai consigli del giorno per il


programma TV direttamente dalla redazione MAGIX Online TV Guide.

Setup: con questo comando si ha accesso al dialogo di impostazione


per abbonarti e configurare al tua MAGIX Online TV Guide.

Display data: da qui si sceglie il giorno del quale vuoi consultare la


Guida TV.

Nuovo: da qui raggiungerai direttamente i programmi TV attuali.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 123
Panoramica: la sezione più grande contiene una panoramica di tutte
le trasmissioni. È suddivisa in più colonne, ognuna delle quali contiene
le voci relative al canale corrispondente. Le righe orizzontali indicano
le differenti fasce orarie: es, "12:00..16:00", "16:00..20:00". Un click
sul programma apre le Informazioni avantate.

Opzione registrazione

In questo dialogo è possibile fissare delle azioni che devono essere


eseguite dopo la registrazione programmata: spegnimento PC e
aggiornamento dei dati EPG.

Correzione del tempo della registrazione: Se i dati EPG sono


differenti dall'orario effettivo delle trasmissioni, qui è possibile
aggiustare gli orari di inizio e fine.

Finestra di dialogo "Informazioni aggiuntive"


Cliccando due volte su una trasmissione si apre la finestra di dialogo
"Informazioni aggiuntive". In questa sezione sono visualizzate tutte le
informazioni disponibili sul file selezionato.

LIVE: Questo simbolo compare in aggiunta nella finestra di dialogo,


nel caso si tratti di una trasmissione in diretta.

Consiglio: compare nel caso di film particolarmente consigliati o


trasmissioni interessanti.

Registrazione: cliccando sul tasto "Registra" la trasmissione


selezionata viene registrata nel timer del videoregistratore.

www.magix.com
124 MAGIX TV & Record Center
Impostazioni MAGIX Online TV Guide
Il tasto Setup in MAGIX Online TV Guide aper il relativo dialogo per le
impostazioni.

Nella finestra di dialogo puoi vedere quale tipo di abbonamento hai e


per quanto tempo ancora è valido.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 125
Modifica Abo Key…: qui puoi attivare il tuo abbonamento per un
anno.

Con "Ordine Online" è possibile richiedere la "Abo Key". Una volta che
l'avrai ricevuto,Inseriscilo nella apposita casella e clicca su "Attiva...".

Riproduci emittenti registrate


Con il tasto del videoregistratore " Apri directory di registrazione" entri
nella directory con le emittenti registrate.

In questo caso si apre il dialogo standard per la seleziona del file.

Puoi ordinare le tramssioni secondo il canale, il nome o l'orario di


registrazione. È possibile inoltre anche cancellare le trasmissioni e
richiedere info EPG aggiuntive. Le registrazioni radio DVB non
vengono riprodotte con il videoregistratore ma con un tasto è
possibile aprire MAGIX Music Manager per l'ascolto e la registrazione.

www.magix.com
126 MAGIX TV & Record Center
Modalità Timeshift

In modalità Timeshift per schede analogiche TV il programma si


registrerà e riprodurrà in simultaneo. In questa maniera è possibile
vedere i programmi in differita.

Al cambio della modalità la trasmissione verrà interrotta. Continuerà


però la registrazione e si apre una console per il controllo del
trasporto. In questa maniera sarà possibile muoversi liberamente
all'interno della trasmissione. È possibile per esempio:

La trasmissione può essere sospesa per esempio per una telefonata. Pu


attivare la modalità timeshift e andare comodamente al telefono. Per cont
vedere la tua trasmissione basta premere il tasto Play.

Salta pubblicità. Avvia il videoregistratore in modalità timeshift quando in


programma e fai qualcos'altro per un lasso di tempo pari alla durata com
della pubblicità all'interno del programma. Quando vuoi iniziare a vedere
trasmissione premi il tasto play. Potrai così saltare le pause pubblicitarie
cliccando sul tasto per saltare 30 secondi avanti.
Replay: cosi torni indietro. Attvia la modalità timeshift e anche la riproduz
Sposta il cursore di posizione tutto a destra. Ti trovi con la riproduzione n
presente. Se vuoi vedere di nuovo qualcosa di interessante basta preme
tasto per saltare 30 secondi indietro ottenendo un replay della sezione.

Programmazione timer
Con il tasto Timer si apre il dialogo per la programmazione della
registrazione.

Nota: se usi una delle due guide EPG (la guida DVB T o la MAGIX
Online TV Guide) i dati EPG viene usata per rendere la
programmazione del timer più semplice. Se non utilizzi una delle due
puoi eseguire la programmazione del timer manualmente.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 127
Se hai programmato una registrazione e chiudi MAGIX Video deluxe
2008, una piccola icona assicura che MAGIX Video deluxe 2008
svenga riattivato prima dell'inizio del programma.

A sinistra del dialogo viene mostrato il programma della emittente.


Sulla parte destra del dialogo sono elencate tutte le registrazioni in
programma.

Registrazione: seleziona il canale che desideri registrare nella lista a


sinistra. Clicca quindi sul tasto ´"Registra" per inserire la trasmissione
nella lista a destra.

Altre info: da qui accedi alle informazioni aggiuntive alle trasmissioni.

Elaborazione: il tasto per l'elaborazione (o anche con un doppio click)


per il dialogo per la registrazione programmata.

Elimina: questo tasto elimina le trasmissioni selezionate nella lista


della registrazione.

Programmazione manuale: le registrazioni possono anche essere


programmate, elaborate e eliminate anche manualmente. Questo è
utile nel caso in cui non sia utilizzata ne la guida DVB e ne MAGIX
Online TV Guide.

www.magix.com
128 MAGIX TV & Record Center
Programmazione manuale del Timer.

Avvio / interruzione della registrazione: da qui possono essere


determinati il punto di inizio, di fine e la data della registrazione.
Cliccando sulla data è disponibile anche un calendario.

Canale: qui è possibile indicare il canale per la registrazione.

Ripetizione: qui è possibile definire una serie di registrazioni per i


programmi giornalieri o settimanali.

Titolo della Registrazione / Directory: inoltre è possibile dare una


descrizione del programma e modificare la directory.

Correzione tempo fine registrazione: quando il tempo della registrazione è


stato programmato da EPG è possibile inserire un tempo di buffer per la
sicurezza che sarà registrato più a lungo.

Registrazione Timeshift: la registrazione viene avviata in modalità Timeshift


per questo è possibile vedere il programma durante la registrazione.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 129

"Video"

Questo pulsante attiva il Video Player sul PC. In questo modo è


possibile riprodurre i file video sul tuo computer.

Anno di creazione: con questo comando vengono elencati i video


della MAGIX Media Database secondo la data di creazione.

Categorie: con questo comando vengono elencate tutte le categorie


della MAGIX Media Database. Ogni categoria contiene i file,
precedentemente ordinati.

Cartella video: questo comando apre la cartella video del MAGIX


Media Database.

www.magix.com
130 MAGIX TV & Record Center

Si ricorda che "Cartella Video" non apre una cartella video fisicamente
presente nel PC ma una cartella virtuale all'interno del MAGIX Media
Database.

Directory: da qui è possibile invece raggiungere le vere cartelle


presenti sul sistema.

1 Avanti/indietro Con il pulsante Indietro torni sempre alla


directory precedente. Con il pulsante
"Indietro" torni sempre alla directory
precedente.
2 Sopra Con questo tasto ti sposti al livello superiore
nella struttura delle directory.
3 Unità/´Ditrectory Qui viene mostrato il nome dell unità.
4 Le mie immagini/ musica/ Da qui hai accesso alle cartelle
video del relativo tipo di media

Scegli e riproduci video: tutti i video presenti nella cartella o nella


directory vengono elencati con delle immagini di anteprima. È
possibile selezionare i video e riprodurli usando le funzioni del
controllo del trasporto o sotto lo schermo o semplicemente con un
doppio click.

MAGIX Media Database: le funzioni "Anno di creazione", "Categorie"


e "Cartella Video" permettono l'utilizzo della MAGIX Media Database.
Questo database permette di ordinare ed usare tutti file di tutti i
programmi. È semplice ordinare i tuoi album fotografici, i file musicali o
le collezioni video in differenti cartelle per utiilizzarli in tutti i prodotti
MAGIX.. MAGIX Media Database può essere gestita con i freesoftware
MAGIX Music Manager e MAGIX Foto Manager. Questi due manager
sono disponibili sul CD programma di MAGIX Video deluxe 2008 o se
per esempio stai utilizzando la e-version di MAGIX Video deluxe 2008-
al sito MAGIX www.magix.com.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 131

"Musica"

Questo tasto apre il materiale musicale del PC. In questo modo è


possibile riprodurre i file audio sul tuo computer.

Album: con questo comando vengono elencate tutti gli album musicali
della MAGIX Media Database.

Categorie: con questo comando vengono elencate tutti i generi della


MAGIX Media Database.

Categorie: con questo comando vengono elencate tutte le categorie


della MAGIX Media Database. Ogni categoria contiene i file,
precedentemente ordinati.

Cartella musica: questo comando apre la cartella musica del MAGIX


Media Database.

www.magix.com
132 MAGIX TV & Record Center

Si ricorda che "Cartella musica" non apre una cartella fisicamente


presente nel PC ma una cartella virtuale all'interno del MAGIX Media
Database.

Directory: da qui è possibile invece raggiungere le vere cartelle


presenti nel sistema.

1 Avanti/indietro Con il pulsante "Indietro" torni


sempre alla directory precedente.
Con il pulsante Indietro torni
sempre alla directory precedente.
2 Sopra Con questo tasto ti sposti al
livello superiore nella struttura
delle directory.
3 Unità/´Ditrectory Qui viene mostrato il nome dell
unità.
4 Le mie immagini/ Da qui raggiungi le cartelle del
musica/video relativo tipo di media

Seleziona e riproduci titolo: con l'aiuto delle funzioni del controllo del
trasporto sotto lo schermo è possibile riprodurre tutti i titoli della lista
come Playlist. Con i tasti Skip puoi muoverti sulla foto precedente o
quella successiva.

MAGIX Media Database: le funzioni "Anno di creazione", "Categorie"


e "Cartella Video" permettono l'utilizzo della MAGIX Media Database..
Questo database permette di ordinare ed usare tutti file di tutti i
programmi. È semplice ordinare i tuoi album fotografici, i file musicali o
le collezioni video in differenti cartelle per utilizzarli in tutti i prodotti
MAGIX.. MAGIX Media Database può essere gestita con i freesoftware
MAGIX Music Manager e MAGIX Foto Manager. Questi due manager
sono disponibili sul CD programma di MAGIX Video deluxe 2008 o -
se per esempio stai utilizzando la e-version di MAGIX Video deluxe
2008- al sito MAGIX www.magix.com.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 133
Controllo del trasporto

1 Indietro: questo comando ti porta indietro all'interfaccia di avvio


del Music Player.
2 Stop/Play (Pausa) / avanti/ Indietro: con questo tasto si
gestisce la riproduzione della Playlist. Il tasto di riproduzione
funziona anche come tasto di pausa.
3 Mute: disattiva l'audio.
4 Volume alto/basso: questi tasti regolano il volume.
5 Info: mostra il nome del file in riproduzione.
6 Impostazioni: da qui sia ha accesso al dialogo delle
impostazioni della riproduzione musicale.
7 Slide fader di posizione: il cursore di posizione si sposta
durante la riproduzione da sinistra verso destra. In questa
maniera è possibile avanzare e tornare indietro all'interno del
titolo agendo con il mouse sul fader e tenendo premuto il tasto.
8 Display timer: la visualizzazione del tempo indica la posizione
esatta all'interno della traccia.

www.magix.com
134 MAGIX TV & Record Center

"Foto"

Questo pulsante attiva il Foto Player su MAGIX TV & Record Center.


Così è possibile riprodurre tutti i formati foto e i fotoshow presenti sul
tuo PC.

Anno di creazione: con questo comando vengono elencati i file


immagine della MAGIX Media Database secondo la data di creazione.

Categorie: con questo comandi vengono elencate tutte le categorie


della MAGIX Media Database. Ogni categoria contiene i file,
precedentemente ordinati.

Cartella foto: questo comando apre la cartella video di MAGIX Media


Database.

Si ricorda che "Cartella Foto" non apre una cartella video fisicamente
presente nel PC ma una cartella virtuale all'interno del MAGIX Media
Database.

www.magix.com
MAGIX TV & Record Center 135
Directory: da qui è possibile invece raggiungere le vere cartelle
presenti nel sistema.

1 Avanti/indietro Con il pulsante Indietro torni


sempre alla directory precedente.
Con il pulsante "Indietro" torni
sempre alla directory precedente.
2 Sopra Con questo tasto ti sposti al
livello superiore nella struttura
delle directory.
3 Unità / Ditrectory Qui viene mostrato il nome dell
unità.
4 Le mie immagini/ musica/ Da qui raggiungi le cartelle del
video relativo tipo di media

Seleziona foto e riproducile come fotoshow: tutte le foto all'interno


delle cartelle del database o nelle directory vengono elencate con un
immagine di anteprima. Usando i comandi del controllo del trasporto
che trovi sotto lo schermo possono essere riprodotti tutte le immagini
della cartella attuale come fotoshow.

MAGIX Media Database: le funzioni "Anno di creazione", "Categorie"


e "Cartella Video" permettono l'utilizzo della MAGIX Media Database..
Questo database permette di ordinare ed usare tutti file di tutti i
programmi. È semplice ordinare i tuoi album fotografici, i file musicali o
le collezioni video in differenti cartelle per utilizzarli in tutti i prodotti
MAGIX. MAGIX Media Database può essere gestita con i freesoftware
MAGIX Music Manager e MAGIX Foto Manager. Questi due manager
sono disponibili sul CD programma di MAGIX Video deluxe 2008 o -
se per esempio stai utilizzando la e-version di MAGIX Video deluxe
2008- al sito MAGIX www.magix.com.

www.magix.com
136 MAGIX TV & Record Center
Controllo del trasporto
Apri/nascondi controllo del trasporto: all'avvio del slideshow, il
controllo del trasporto è visibile ma sparisce dopo pochi secondi. Per
visualizzarlo di nuovo porta l'indicatore del mouse sul bordo inferiore
dello schermo.

1 Indietro: stoppa il fotoshow e ti riporta alla visualizzazione della


cartella. Se lo slideshow si interrompe si torna all'interfaccia di
inizio del Fotoshow Player.
2 +/- (Zoom): durante la riproduzione è possibile effettuare zoom
in e zoom out.
3 Stop/Play (Pausa) / avanti/ Indietro: con questo tasto si
gestisce la riproduzione della Playlist. Il tasto di riproduzione
funziona anche come tasto di pausa.
4 Impostazioni: da qui sia ha accesso al dialogo delle
impostazioni dove possono essere modificate la durata della
visualizzazione delle foto e la path standard per il tasto
"Directory!.
5 Info: questo tasto mostra il nome del file visualizzato.
6 Fader di posizione: il fader di posizione si sposta da sinistra
verso destra durante la riproduzione. Mostra la posizione
dell'immagine attuale dentro la cartella. È possibile passare
velocemente ad un altra immagine muovendo la barra verso
destra o verso sinistra con il mouse.
7 Display tempo: il display del tempo ti mostra la posizione
temporale attuale all'interno del fotoshow.

www.magix.com
Video & Immagini 137

Video & Immagini

Videomonitor

È possibile modificare le dimensioni del videomonitor. Per far questo


clicca destro sul video monitor e scegli dal sotto menu per le
preimpostazione di risoluzione o definiscila manualmente (Altra
risoluzione).

È possibile anche determinare le dimensioni secondo le dimensioni di


un singolo videoclip all'interno del film. Per mantenere le proporzioni
originali, appaiono dei frame neri se il formato del monitor non
corrisponde a quello del video in riproduzione. L'opzione deve essere
disattivata solo se vuoi visualizzare un video distorto. es. se è stato
codificato scorrettamente.

Per disattivare il videomonitor dell'Arranger e del Media Pool e


disattiva il layout standard nella finestra del menu. Questo può poi
essere posizionato sullo schermo come preferisci.

Con questo tasto puoi nascondere l'indicatore


di tempo del videomonitor.
Mostra la posizione attuale del cursore di riproduzione. Nel menu
contestuale è possibile anche selezionare il colore in primo piano, in
secondo piano e la trasparenza.

Nella modalità Panoramica hai la visualizzazione completa del tuo


arrangiamento
e troverai in un secondo l'oggetto che cerchi. Puoi zoomare
l'immagine nel videomonitor e spostare il segmento nell'Arranger.

È possibile adattare il videomonitor alle dimensioni dello schermo


completo cliccando due volte sopra il videomonitor. Con "Esc" torni
alle dimensioni originali. Puoi spostare anche il videomonitor nelle
dimensioni massimizzate ed accedere al menu contestuale (tasto
destro del mouse). Qui trovi i comandi per nascondere o visualizzare il
controllo del trasporto.

Nota: impostazioni predefinite utili per l'Arranger e lo schermo video si


trovano in "Schermo" all'interno di "Impostazioni di sistema". (vedi
pagina 280)

www.magix.com
138 Video & Immagini

Riconoscimento delle scene

Mediante il menu Effetti puoi richiamare la funzione di riconoscimento


automatico delle scene, un editor che esamina il video in riproduzione
individuando i cambi di colore o di movimento.

Gli "indicatori di tempo" dei dispositivi video digitali, che vengono


creati automaticamente e indicano il momento in cui il dispositivo è
stato acceso o spento, contrassegnano di conseguenza anche le
scene.

1. Per prima cosa, seleziona "Avvia" nel riquadro "Ricerca cambio di


scena". In questo modo verrà avviata la ricerca delle possibili
transizioni tra le scene. Questa ricerca può richiedere tempo,
specie nel caso dei filmati di lunga durata, sebbene l'analisi del
materiale per ciascuna registrazione debba essere effettuata solo
una volta. I risultati vengono salvati insieme al materiale video.Le
transizioni tra le scene individuate vengono visualizzate
immediatamente quando la funzione di riconoscimento delle scene
viene avviata di nuovo per lo stesso materiale video. Se non sei
soddisfatto della suddivisione in scene, puoi ripetere l'operazione e
correggerla in breve tempo.
2. Tutte le transizioni fra le scene individuate nell'elenco possono
essere esaminate nella finestra di dialogo. È possibile selezionare o
cancellare ogni singola scena individuata. Seleziona una scena
nell'elenco delle scene individuate e verifica mediante le immagini
di anteprima che costituisca effettivamente una scena a sé.

www.magix.com
Video & Immagini 139

Questo sistema è utile per esempio nel caso in cui il filmato


comprenda luci di flash fotografici. In corrispondenza del flash si
verifica un improvviso cambio di luminosità dell'immagine, anche
quando la scena rimane la stessa.

L'anteprima del riconoscimento delle scene indica sempre la fine e


l'inizio di ciascuna scena in rapporto a quella precedente. Se la
luminosità non cambia, significa che la scena è stata individuata per
errore. In questo caso, seleziona la funzione "Cancella indicatore
scena selezionato".

Con i pulsanti Zoom +/- puoi aumentare le dimensioni del punto


dell'arranger in cui la scena selezionata ha inizio o in cui ha termine la
scena precedente.

Mediante il comando scorrevole "Sensibilità" puoi regolare il livello di


sensibilità della funzione di riconoscimento delle scene.

Il comando "Azione per OK" ti permette di tagliare il film in


corrispondenza della transizione di scena selezionata o di salvare tutte
le transizioni di scena individuate come scene singole.

www.magix.com
140 Video & Immagini

Trova ed elimina pubblicitá (Versione


PLUS)

Questa opzione permette di individuare e rimuovere automaticamente


gli spot pubblicitari dal materiale registrato dalla TV. Ecco come
funziona: prima del taglio vengono stabilite le caratteristiche tipiche
delle interruzioni pubblicitarie. "TV ad-killer" è particolarmente efficace
sui film in formato 16:9. Questi film sono proiettati in formato
widescreen, caratterizzato da due fasce nere al vertice e alla base
dello schermo. Quando inizia un’interruzione pubblicitaria, le fasce
scompaiono. "TV ad-killer" individua i punti in cui le fasce mancano e li
taglia automaticamente. Un’altra caratteristica tipica delle interruzioni
pubblicitarie è l’aumento del volume audio (massimizzazione). Nella
finestra di dialogo puoi stabilire se tagliare direttamente o
semplicemente contrassegnare le interruzioni pubblicitarie. Sono
disponibili numerose funzioni di ricerca e di visualizzazione.

www.magix.com
Video & Immagini 141

Separazione del materiale audio e video

Quando si seleziona nel menu File l’opzione ”Impostazioni /


Informazioni” > ”Impostazioni audio / video” > ”Estrai audio dal video”,
i video con colonna sonora appaiono nell’Arranger come una coppia
di oggetti (un oggetto audio e un oggetto video). I due oggetti
vengono raggruppati automaticamente. Se desideri elaborare
separatamente il materiale audio e video, seleziona la funzione
”Scomponi gruppo”. Potrai ora sostituire la traccia audio o quella
video o elaborarle separatamente.

Potrai quindi riunire le due tracce mediante la funzione ”Esporta


arrangiamento”.

Video compressi o interlacciati

È possibile ridurre le dimensioni dei video quando due video sono


disposti uno sopra l’altro nell’arranger.

• Disponi 2 video uno sull’altro nelle tracce. Disponi il video in primo


piano sulla traccia sotto il video di sfondo.
• Seleziona il video in primo piano e quindi l’opzione “Effetti video” nel
menu Effetti o nel menu contestuale, per accedere al Video controller.
Verifica che l’effetto di mixaggio “Timbro” sia attivato nel Video
controller. Utilizza i pulsanti zoom del Video controller per ridurre le
dimensioni del video in basso, in modo che sulla parte rimanente dello
schermo sia visibile l’altro video.

• Per spostare il video ridimensionato, utilizza i pulsanti di posizione o


trascina con il mouse il video in primo piano nella posizione
desiderata.

l’applicazione dell’interlacciamento alle immagini mediante le opzioni


di dimensioni e posizione immagine (Elaborazione numerica nel Video
controller) è più elegante.

www.magix.com
142 Video & Immagini

Story Maker

Con MAGIX StoryMaker hai il completo controllo dei tuoi video. Con i
tasti di navigazione ti puoi spostare tra le scene del tuo film. Ottimizza
la qualità dell'immagine con gli effetti di dissolvenze utilizzando lo
zoom e gli effetti di movimento virtuale della camera. Con l'effetto
rotazione le immagini sembreranno volare attraverso lo schermo. Nel
campo riservato ai testi puoi inserire i titoli.

Story Maker è diviso in 5 aree. "Ottimizzazione" "Decorazione",


"Movimenti della camera", "Animazioni" e "Transizioni".

Elementi di controllo invariabili

Tasti di navigazione: usa i due tasti di navigazione in fondo al dialogo


per muoverti all'interno dello slideshow e seleziona le foto una dopo
l'altra.

Durata: clicca sul tasto a fianco della visualizzazione. Qui potrai


specificare il tempo di visualizzazione della foto selezionata.

Titolo: Puoi inserire titoli per le tue foto, scegliendo vari formati ed
effetti con il bottone "Editor Titoli".

Reset: ogni funzione dello Story Maker è dotata di un pulsante


"Resetta", che riporta le impostazioni della relativa funzione ai valori
originari.

www.magix.com
Video & Immagini 143
Ottimizzare

Tramite questo pulsante puoi accedere all'ottimizzazione


dell'immagine. Qui puoi scegliere direttamente l'ottimizzazione in 1
Click, oppure impostare separatamente con il cursore la luminosità
selettiva (Gamma), il contrasto, la nitidezza o la saturazione del colore.

Avanzate: apre la finestra di dialogo "Ottimizzazione foto", dove puoi


effettuare impostazioni ancora più precise.

Consiglio: puoi usare lo Story Maker anche a schermo intero! Per


farlo apri prima lo Story Maker e poi la visuale a schermo intero nel
monitor d'anteprima. Così potrai comodamente osservare le tuo foto
a schermo intero e contemporaneamente elaborarle con lo Story
Maker.

www.magix.com
144 Video & Immagini
Decorazioni

All'interno della funzione "Decorazioni" puoi trovare una vasta gamma


di effetti ottici per dare brio alle tue scene. Sotto la riga del titolo dello
Story Maker troverai diverse categorie di decorazioni, che servono per
un primo orientamento nella scelta.

Devi solo cliccare sull'elemento desiderato e poi puoi far partire la


riproduzione premendo la barra spaziatrice.

Pellicola: con i marker S (Start = inizio) e E (End = fine) nella pellicola


in basso puoi decidere da che punto far iniziare la decorazione e
quando farla terminare.

Dimensioni/Posizione: da qui puoi attivare un Editor col quale puoi


impostare le dimensioni e la posizione della decorazione. Puoi anche
fare in modo che gli elementi di decorazione seguano le immagini.

Frecce: una categoria contiene normalmente più elementi di quelli


visibili sulla prima pagina. Con le frecce puoi passare alla pagina
successiva o precedente della relativa categoria.

www.magix.com
Video & Immagini 145
Movimento Camera

Segmento
All'interno della finestra di visualizzazione è possibile effettuare un
taglio che serve come base per l'effetto di movimento. A questo punto
clicca e tieni premuto il tasto sinistro del tuo mouse delimitando
l'immagine da te prescelta.

Mantieni proporzioni: in questo menu puoi fissare il formato della


sezione. Il formato dell'immagine originale è usato come modello.

Riempimento immagine: se è questa casella è attivata, la sezione


aperta sarà zoomata a schermo pieno. Se l'opzione è disattivata non è
possibile aggiungere movimenti alla sezione.

Mostra solo sezione: attraverso questa opzione viene utilizzato uno


zoom statico grazie al quale viene mostrato solo la sezione
selezionata.

Zoom out: con quest'opzione viene mostrata prima la sezione


selezionata, che poi, per la durata del movimento selezionata con la
funzione "Durata del movimento", viene zoomata fino a raggiungere le
dimensioni originali dell'immagine.

Zoom in: questa funzione permette di vedere l'immagine completa


ridursi gradualmente fino al segmento selezionato, per tutta la durata
del movimento.

www.magix.com
146 Video & Immagini
Movimento
L’immagine tagliata si muove attraverso lo schermo nelle direzioni
indicate dalle frecce. È possibile creare un movimento simultaneo in
orizzontale e in verticale. Puoi determinare la velocità del movimento
nel campo "Durata movimento".

Durata del movimento: la durata stabilita attraverso questa funzione


determina la velocità di ciascun effetto di movimento.

Percorso temporale
Movimento lieve: normalmente il risultato è una panoramica forte,
innaturale. L'opzione fa in modo che la progressione di questo
movimento sia una riproduzione molto più dolce e naturale.
Comunque puoi notare che la panoramica passa i bordi del frame.

Qui puoi posizionare le varie sezioni a qualsiasi travel point. La sezione


si sposta da questo travel point in modo che dia l'impressione di un
vero movimento della camera.

Fissa prima di tutto il marker rosso nello


MAGIX Story Maker o il marker d'avvio nella
posizione desiderata.
Quindi apri la sezione desiderata nel videomonitor e clicca su "Fissa
travel point".
Puoi fissare quanti travel point vuoi con varie sezioni in una foto. I
travel point possono essere spostati usando il mouse.

Il travel point attuale può essere rimosso con questo tasto.

Va al prossimo/precedente travel point.

Disattiva la modalità di elaborazione per visualizzare


la sezione attuale a schermo pieno sul
videomonitor.

Come impostazione standard, quando lo MAGIX Story Maker è


aperto, l'immagina intera con la sezione viene visualizzata come
frame.

www.magix.com
Video & Immagini 147
Animazione

Dimensioni / Posizione / Rotazione: in questa modalità puoi


aggiustare, muovere e ruotare la foto come preferisci.
L'opzione per mantenere le proporzioni fa in modo che le fot non
siano distorte.

Deformazioni 3D: questa modalità ti permette di posizionare le foto in


diverse posizioni 3D. Sposta per questo i lati delle cornice che vedi n
el video monitor. Se la foto è stata ruotata sull'asse orizzontale o
verticale non è possibile nessuna deformazione 3D.

Nota: per la modifica delle dimensioni o delle forme 3D clicca


semplicemente sugli angoli delle cornici che vedi nell'immagine e
trascinali nella posizione che preferisci. Puoi anche stabilire la
posizione dell'immagine cliccandoci sopra e trascinandola tenendo
premuto il tasto del mouse.

Se la foto viene ruotata verticalmente la modalità di distorsione


3D viene disattivata.
Se la foto viene ruotata orizzontalmente la modalità di
deformazione 3D viene disattivata.
Ruota le foto centralmente

Questo resetta le impostazioni di rotazione. Il processo


temporale non sarà variato.

www.magix.com
148 Video & Immagini
Riflette la foto verticalmente

Riflette la foto orizzontalmente

Ruota la foto di 90° in senso orario

Percorso temporale
Movimento lieve: normalmente il risultato è una panoramica forte,
innaturale. L'opzione fa in modo che la progressione di questo
movimento sia una riproduzione molto più dolce e naturale.
Comunque puoi notare che la panoramica passa i bordi del frame.

Qui puoi posizionare le varie sezioni a qualsiasi travel point. La sezione


si sposta da questo travel point in modo che dia l'impressione di un
vero movimento della camera.

Fissa prima di tutto il marker rosso nello


MAGIX Story Maker o il marker d'avvio nella
posizione desiderata.
Porta i bordi dell'immagine nella posizione desiderare e clicca sul
tasto "Fissa travel point".
Puoi fissare quanti travel point vuoi con varie sezioni in una foto. I
travel point possono essere spostati usando il mouse.

Il travel point attuale può essere rimosso con questo tasto.

Va al prossimo/precedente travel point.

Disattiva la modalità per l'elaborazione per


nascondere i bordi dell'immagine.

Come impostazione standard, quando lo MAGIX Story Maker è


aperto, l'immagina intera con la sezione viene visualizzata come
frame.

www.magix.com
Video & Immagini 149
Dissolvenza

Anche le transizioni sono suddivise in differenti categorie, come nella


visuale "Decorazioni". Scegli innanzi tutto sotto la riga titolo dello
StoryMaker la categoria della transizione.

Adesso puoi selezionare una transizione (vedi pagina 152) appropriata


e impostare la durata dell'effetto.

Avanzate: tramite questo pulsante puoi aprire il menu da cui


controllare direttamente tutte le transizioni.

www.magix.com
150 Video & Immagini

MAGIX MovieShow Maker

MovieShow Maker ti permette di creare spettacolari fotoshow con le


tue foto semplicemente cliccando su un pulsante! Prendi le tue
registrazioni "grezze", esegui il riconoscimento delle scene ed elimina
quelle superflue (consigliata la "Modalità Panoramica (vedi pagina
80)").

Alla pressione di un pulsante, MAGIX MovieShow


Maker organizza le tue foto in splendidi filmato.

Stile: integra le tue foto con brevi filmati, effetti e transizioni.

Usa stile tra i marker di inizio e fine: quando viene attivata questa
opzione, lo stile viene applicato solo alla sezione compresa tra gli
indicatori di inizio e di fine. Quando è disattivata, viene applicato a
tutto il materiale dello filmato.

Usa file audio: puoi scegliere un brano o una registrazione audio


aggiuntiva da utilizzare come musica di sottofondo.

Volume: questo slider ti permette di regolare i volumi di mixaggio della


musica e dell’audio originale del file video.

www.magix.com
Video & Immagini 151
Durata MovieShow: questo slider consente di regolare la durata del
MovieShow. Gli effetti di transizione e il tempo di visualizzazione dei
video vengono ridotti o aumentati a seconda della durata del filmato.

Usa trailer personalizzato: qui puoi inserire i tuoi testi per il trailer. Per
modificare in seguito il testo, usa il pulsante Modifica testo trailer.

Frequenza e intensità effetti: lo slider Effetti controlla gli effetti


automatici.

Il pulsante "Avanzate" ti permette di definire gli effetti che desideri


usare.

Prova tutti gli effetti disponibili sui tuoi filmati. Rimarrai stupefatto dalle
possibilità a tua disposizione.

Scene (take)

Le scene sono esattamente come gli altri oggetti (vedi modalità


Timeline). Fanno cioè riferimento a file multimediali o a oggetti speciali
(immagini, titoli ecc.) comprendenti tutte le caratteristiche aggiuntive
applicabili a un oggetto, come i punti di inizio e fine, le dissolvenze e le
elaborazioni con effetti, comprese le curve effetti.

Le scene possono essere utilizzate per le seguenti operazioni:

• Puoi suddividere i tuoi video in scene in fase di caricamento


nell’arranger. Per cominciare, premi il tasto Expl. Le funzioni di
trasporto Play/Rewind/Fast-Forward non agiranno più sull’oggetto
nell’arranger, ma invece sul file video selezionato nel Media Pool.
• Il pulsante Extras ti permette di fissare i punti di inizio e fine di
ciascuna scena. La scena selezionata potrà quindi essere salvata
nella directory Scene (Take).
• Tutte le scene individuate dalla funzione di riconoscimento
automatico delle scene possono essere salvate nella directory Scene
(Take) per facilitarne il montaggio rapido.
• La directory Scene può essere utilizzata in entrambe le direzioni: puoi
collocare nell’arranger scene tratte da questa directory, o trascinare
nuove scene nella directory Scene. In questo modo puoi costruire
storyboard complessi. Prima di tutto vanno tagliate le singole scene
da utilizzare per il video, che andranno quindi disposte sulle tracce.
• Dal momento che le scene contengono anche gli effetti, è possibile
archiviare nella directory Scene varianti diverse dello stesso filmato,

www.magix.com
152 Video & Immagini
con effetti diversi. Le scene occupano pochissima memoria rispetto
ai file video!

Transizioni

I filmati o le scene posizionati nell'Arranger vengono visualizzati


normalmente uno dopo l'altro secondo la modalità Timeline o
Storyboard. Questa modalità di successione di immagini è detta "Tagli
grezzi".

Le transizioni sono uno strumento stilistico indispensabile per dare più


vita ad un filmato. Con MAGIX Video deluxe 2008 è possibile passare
da una scena all'altra di un film mediante fantastici effetti transizione.

Questo significa che per la durata della transizione vengono riprodotte


contemporaneamente due scene e queste possono essere mischiate
tramite svariati effetti. Questi effetti sono chiamati "Transizioni". Nella
cartella corrispondente del Media Pool si trovano moltissime varianti di
transizioni.

Transizioni in modalità Storyboard


Cliccando sul simbolo delle transizioni tra le singole scene
viene attivato il menu delle transizioni.

Qui puoi trovare tutti gli effetti di transizione disponibili su MAGIX


Video deluxe 2008. Scegli quella che ti piace di più.

Nel menu puoi anche scegliere la durata di una transizione. Con


"Applica a tutte" la durata che hai scelto verrà applicata a tutte le
transizioni del filmato. Inoltre hai la possibilità di applicare transizioni
casuali o applicare a tutte le immagine la transizione selezionata.

Transizioni più semplici nella modalità Timeline

Le transizioni nell'Arranger della modalità Timeline possono essere


create anche semplicemente trascinando un oggetto sull'altro. In
questo modo si creano automaticamente transizioni semplici
(crossfade). In queste transizioni standard i valori di luminosità
vengono sommati, viene applicata una dissolvenza in uscita alla prima

www.magix.com
Video & Immagini 153
clip e contemporaneamente una dissolvenza in entrata alla seconda.
La durata della transizione viene visualizzata dalla linea bianca
nell'Arranger.

Trascinando la maniglia superiore del secondo oggetto puoi regolare


contemporaneamente la durata della dissolvenza in entrata del
secondo oggetto e la durata della dissolvenza in uscita del primo, in
conclusione la durata complessiva dell'effetto di transizione.

Per selezionare una transizione clicca sull'icona delle transizioni che


apparirà in prossimità dell'oggetto e scegli dalla lista la transizione che
ti piace di più. L'icona della transizione cambia in relazione alla
transizione prescelta.

Drag & Drop su una transizione "grezza"


Clicca sul pulsante "Eff. Trans." nel Media Pool. La directory delle
transizioni comparirà nella lista dei file. Con un semplice click del
mouse attivi come al solito un'anteprima dell'effetto.

Adesso trascina la transizione desiderata sulla seconda delle scene


che desideri sfumare. Il puntatore del mouse ti aiuterà, e diventerà un
simbolo oggetto ogni volta che si troverà su un punto di cambio
scena: cosi sarai sicuro di poter applicare in quella posizione la
transizione. Per la durata della transizione l'oggetto posteriore verrà
spostato in avanti.

Transizioni con Alpha-Keying


È molto semplici ampliare il range degli effetti transizione usati per
produrre transizioni in bianco e nero. È possibile creare un video del
genere da ogni materiale video (anche a colori) esportandolo come
transizione (File > Esporta film > Esporta come transizione).

In questo modo la pellicola o il segmento sarà esportato come video


in bianco e nero in formato mxv e archiviato nella directory delle
transizioni. Da li sarà possibile spostarlo per drag & drop
nell'arrangiamento.

Transizioni 3D
Informazioni generali

Gli effetti 3D Power offrono opzioni varie ed emozionanti per le


transizioni tra due video. Gli effetti 3D Power si trovano nel gruppo di

www.magix.com
154 Video & Immagini
media sotto "Transizioni", nella directory "Morphing 3D" e "Mosaico
3D".

Per una riproduzione quanto più fluida possibile delle transizioni 3D è


opportuno utilizzare le funzioni di accelerazione della scheda grafica.
Le funzioni 3D sulle schede grafiche possono essere utilizzate con
due diversi standard di software: Direct3D e OpenGl. Questi standard
sono compatibili in misura diversa con le rispettive unità delle schede
grafiche. Di conseguenza nelle impostazioni delle transizioni è
possibile passare da uno standard all'altro.

Impostazioni

Nella configurazione delle transizioni si possono modificare le


caratteristiche la visualizzazione delle transazioni 3D. Per far questo
clicca sul simbolo di transizione sulla Timeline o nello Storyboard e
seleziona " Impostazioni"

Hai a tua disposizione le seguenti opzioni

Antialiasing: sui bordi degli oggetti tridimensionali compare spesso un


antiestetico effetto a "scala". L'Antialiasing (smussamento degli
spigoli) diminuisce questo effetto, richiede però un processore più
potente. Per questo l'Antialialsing può essere attivato o disattivato in
questa voce del menu.

Quest'impostazione è valida per tutte le transizioni 3D, questo


significa che una volta effettuato l'Antialiasing su una transizione
questo viene applicato anche su tutte le altre.

Specchio X/Y: con questa opzione è possibile intervenire sulla


direzione del movimento degli oggetti durante la transizione .

L'opzione "Specchio asse X" riflette il movimento dell'oggetto in senso


orizzontale (o lungo l'asse X).

L'opzione "Specchio asse Y" riflette il movimento dell'oggetto in senso


verticale (o lungo l'asse Y).

Renderizzazione ("rendering"): qui è possibile decidere quale


standard del software (vedi sopra) si desidera utilizzare per la
renderizzazione degli oggetti 3D: OpenGL o Direct3D.

Entrambe le modalità utilizzano funzioni hardware della scheda grafica


per la renderizzazione delle transazioni 3D. Comunque si possono

www.magix.com
Video & Immagini 155
ottenere diversi risultati sia nell'esecuzione che nell'effetto finale delle
transizioni.

Per l'utilizzazione di Direct3D deve essere installato almeno


DirectX9.0a. OpenGL necessità di un unità-scheda grafica per
OpenGL 1.1.

Questa configurazione non è valida per tutte le transizioni 3D. Se viene


cambiata la modalità di renderizzazione per una transizione, la
configurazione si applicherà a tutte le transizioni 3D.

Disattiva l'accelerazione dell'hardware: la renderizzazione con


accelerazione dell'hardware sulla scheda grafica che permette di
migliorare l'esecuzione, può occasionalmente procurare problemi al
sistema. Se si verificano errori nell'immagine in connessione con le
transizioni 3D, è possibile disattivare l'accelerazione dell'hardware per
il calcolo delle transizioni 3D.

Per questo scegli nel menu "Archivio" la voce "Impostazione del


programma" e disattiva nella sezione Video/Audio l'opzione
"Accelerazione dell'hardware per effetti 3D".

Importante: per rendere valide queste modifiche è necessario riavviare


il programma

Risoluzione dei problemi

Problema: la riproduzione delle transizione 3D nel videomonitor è lenta


e a sbalzi.

Soluzione: l'esecuzione degli effetti 3D Power dipende dalla capacità


della tua scheda grafica. Per ottenere una riproduzione più fluida, è
possibile disattivare l'opzione Antialiasing nella finestra di dialogo per
la configurazione delle transizioni 3D o selezionare una risoluzione
video minore. Assicurati inoltre di aver installato il driver più aggiornato
per la tua scheda grafica. Se esporti il tuo film ad esempio su un DVD,
le transizioni verranno riprodotte in ogni caso in modo più fluido.

Problema: la transizione 3D rimane nera o mostra altri errori


d'immagine.

www.magix.com
156 Video & Immagini
Soluzione: le transizioni 3D utilizzano renderizzazioni con
l'accelerazione dell'hardware della scheda grafica per il calcolo delle
immagini. Questo potrebbe occasionalmente provocare
incompatibilità in alcuni sistemi. Assicurati di aver installato il driver più
aggiornato per la tua scheda grafica. In alcune circostanze è utile
cambiare le modalità di renderizzazione (nella finestra di dialogo per la
configurazione della transizione) o disattivare l'Antialiasing per
risolvere il problema.

Se dovessero insorgere lo stesso dei problemi, puoi disattivare


l'accelerazione dell'hardware alla voce "Disattiva accelerazione
dell'hardware".

Problema: durante l'esportazione o la masterizzazione di un film che


contiene le transazioni 3D appare un messaggio che informa sulla
mancanza di spazio sufficiente sulla scheda grafica per il calcolo delle
transazioni.

Soluzione: la memoria video della tua scheda grafica non è sufficiente


per calcolare gli effetti con la risoluzione desiderata. Scegli quindi una
risoluzione minore (es. 720x576) nelle impostazioni della finestra di
dialogo per le esportazioni. Se il problema persiste, disattiva
l'accelerazione dell'hardware, come descritto al punto "Disattivazione
dell'accelerazione dell'hardware".

Problema: nell'anteprima di una transizione 3D si vede solamente una


transizione incrociata e viene mostrato un messaggio che avverte che
non c'è più memoria disponibile sulla scheda grafica per il calcolo
della transizione 3D nella risoluzione attuale.

Soluzione: la memoria video della tua scheda grafica non è sufficiente


per calcolare gli effetti 3D nella risoluzione desiderata. Clicca con il
tasto destro sul videomonitor e scegli una risoluzione minore su
"Risoluzione predefinita". Se il problema dovesse persistere, disattiva
l'accelerazione dell'hardware come descritto prima.

Problema: nell'anteprima di una transizione 3D si vede solamente una


transizione incrociata e viene mostrato un avviso che dice "Si è
verificato un problema nel calcolo di una transizione 3D.
Probabilmente la riproduzione non sarà corretta".

Soluzione: disattiva l'accelerazione dell'hardware, vedi il punto


"Disattivazione accelerazione hardware".

www.magix.com
Video & Immagini 157
Trasizioni 3D
Le Serie 3D sono uno sviluppo delle già conosciute transizioni 3D
(vedi pagina 153) e offrono un mondo pieno di nuove possibilità. Gli
effetti spaziali e le successioni logiche di transizioni acquistano
importanza. Puoi creare effetti speciali attaccando le foto su una
lavagnetta virtuale o esporle alle pareti ti una galleria virtuale. Le
"Serie" si adattano a molte foto o addirittura a interi fotoshow.

In MAGIX Video deluxe 2008 ci sono molte occasioni per utilizzare le


sequenze 3D per le foto:

1. Clicca nel Media Pool su "Transizioni" per


aprire le Serie 3D. Scegli quella che
preferisci e trascinala sul primo
cambiamento di scena al quale vuoi che la
Serie 3D inizi

2. Nel menu transizioni tra 2 scene/oggetti


verranno elencati le diverse Serie 3D alla
voce "Serie 3D". Scegli la serie che
preferisci.

In fine si apre un dialogo, nel quale puoi scegliere quante delle


seguenti transizioni devono essere sostituite dalle Serie 3D.

Taglio di precisione dei video


(“Trimming”)

Puoi utilizzare due editor per il trimming aprendoli dal menu Finestra o
dai menu contestuali degli oggetti video e immagine: Ritaglia
transizione e taglia oggetto.

Entrambi gli strumenti ti permettono di elaborare nel dettaglio gli


oggetti sulle tracce. Il trimmer per gli oggetti permette di posizionare il
singolo oggetto e la sua maniglia con precisione all’interno di una
cornice. Lo strumento di ritaglio delle transizioni permette di
configurare le dissolvenze incrociate o i tagli grezzi nello stesso modo.

Entrambi i trimmer sono quindi strumenti per i tagli di precisione.

Metodo di lavoro
I trimmer svolgono le stesse funzioni delle maniglie degli oggetti e
dello spostamento degli oggetti sulle tracce, solo in modo più preciso.

www.magix.com
158 Video & Immagini
Il materiale video può essere spostato all’interno dell’oggetto, senza
che sia necessario spostare l’oggetto in sé. Tieni presente che un
oggetto rappresenta un’istruzione di riproduzione: l’oggetto specifica
cioè quale materiale va riprodotto e quando. Spostando il punto di
inizio della riproduzione, sposti anche l’oggetto. Se sposti il materiale
all’interno dell’oggetto, invece, l’oggetto rimane nella sua posizione
originale all’interno dell’arrangiamento; viene invece spostata la parte
che viene riprodotta.

Indicazioni generali per l’utilizzo di entrambi i trimmer


Funzioni di riproduzione: La finestra del trimmer contiene funzioni di
riproduzione indipendenti che consentono di riprodurre l’oggetto
individualmente o in rapporto all’arrangiamento.

• Il pulsante di riproduzione a destra avvia la riproduzione normale


dell’arrangiamento. A volte la riproduzione può risultare intermittente,
nel caso in cui il processore sia sottoposto a un carico di lavoro
eccessivo. Alcuni fotogrammi potrebbero non essere riprodotti.
• Il pulsante di riproduzione al centro riproduce l’arrangiamento
“fotogramma per fotogramma”: nessun fotogramma viene quindi
saltato, ma la riproduzione potrebbe risultare più lenta.
• Il pulsante di riproduzione a sinistra renderizza il materiale prima della
riproduzione. Questo sistema garantisce una riproduzione fluida.
L’indicatore di inizio nella Timeline viene reimpostato alla pressione dei
tasti Rewind e Fast-Forward. In questo modo è possibile controllare
completamente le transizioni tra due video.

Incrementi: in entrambi i trimmer puoi fissare esattamente la maniglia


o il materiale di un oggetto all’interno di una cornice. Premendo il tasto
Ctrl puoi aumentare la frequenza dei fotogrammi fino a 5 fotogrammi
per ogni clic del mouse.

Trimmer per oggetti singoli


Al centro della finestra si trova una visualizzazione schematica
dell'oggetto selezionato con i regolatori per il controllo.

www.magix.com
Video & Immagini 159
Fade In/Out (4, 5): questi tasti aggiustano i regolatori delle transizioni
(potenziometri) superiori dell'oggetto.
Contenuto dell'oggetto (3): qui puoi spostare il materiale video che si
riprodurrà senza modificare la lunghezza dell'oggetto.
Posizione (2): con questi tasti si sposta l'oggetto sopra la traccia.
Primo fotogramma /fine dissolv. in entrata (7): cambia il monitor
sinistro tra il primo fame dell'oggetto e la fine della transizione.
Inizio dissolv. in uscita /Ultimo fotogramma(8): cambia il monitor
sinistro tra il primo fame dell'oggetto e la fine della transizione.
Tasto freccia Sinistra/Destra(1,6): qui vengono aggiustati io regolatori
in basso all'oggetto.
Prossimo oggetto/Taglio (9, 10): i tasti in basso a destra ti fanno
saltare all'oggetto o al taglio precedente/seguente nell'Arranger. In
questo modo e possibile spostarsi da un oggetto all'altro senza
lasciare il trimmer.

Tasto: Q

Trimmer

Al centro della finestra si trova una visualizzazione schematica


dell'oggetto selezionato con i regolatori per il controllo.

Tasto freccia sinistra (1): questo tasto sposta l'ultimo segmento del
primo oggetto mentre viene aggiustato il secondo. La lunghezza della
transizione rimane invariata. Vengono visualizzate le modifiche rispetto
alla situazione iniziale all'apertura del trimmer.
Posizione (2): sposta l'oggetto 2. La lunghezza della transizione verrà
modificata. Questa opzione equivale allo spostamento del oggetto
nell'Arranger.
Contenuto oggetto (3): sposta il film sotto l'oggetto 2. La lunghezza
della transizione non verrà modificata.

www.magix.com
160 Video & Immagini
Crossfade (4): modifica la durata della transizione in modo simmetrico
in entrambe gli oggetti. Gli oggetti manterranno la loro lunghezza. La
durata può essere inserita in forma numerica.
Freccia centrale (5): sposta la transizione esistente. Entrambe gli
oggetti mantengono la loro posizione e si modifica solo il punto di
taglio.
Transizione (6): mostra il tipo di transizione. Un click apre il menu per
selezionare la transizione.
Freccia destra (7): sposta il frame di inizio dell'oggetto 2. L'oggetto 1
e la transizione rimangono invariate. Viene modificata solo la
lunghezza dell'oggetto 2.
Inizio dissolv. in uscita /Ultimo fotogramma(8): cambia il monitor
sinistro entro all'ultimo fame dell'oggetto e l'inizio della transizione.
Primo fotogramma /fine dissolv. in entrata (9): : cambia il monitor
destro tra il primo fame dell'oggetto retrostante e la fine della
transizione.
Prossimo taglio(10)/oggetto (11): i tasti in basso a destra ti fanno
saltare all'oggetto o al taglio precedente/seguente nell'Arranger. In
questo modo è possibile spostarsi da un oggetto all'altro senza
lasciare il trimmer.

Tasto: N

Stabilizzazione immagine

La stabilizzazione dell'immagine è lo strumento adatto per le immagini


mosse.

Funzionamento

La stabilizzazione dell'immagine corregge i movimenti indesiderati.


L'immagine si sposta nel senso opposto al movimento indesiderato. In
questo modo l'immagine otterrà su un lato bordi che si taglieranno
automaticamente e dall'altro barre nere che si elimineranno grazie allo
zoom nella parte corrispondente. Come risultato avrai un'immagine
stabile minimamente ampliata.

Applicazioni

Attivi la stabilizzazione delle immagini dal menu Effetti o contestuale


per gli oggetti video. Vedrai l'oggetto video nel monitor d'anteprima.

Quindi si devono ricercare nel materiale parti mosse. Per questo clicca
sul tasto "Stabilizzazione". In base ai parametri preimpostati verrà

www.magix.com
Video & Immagini 161
calcolato un piccolo movimento tra le immagini. Al termine dell'analisi
verranno mostrate le correzioni. Usa il regolatore per far questo. Una
volta che hai effettuato tutte le correzioni che desideri clicca su "Ok".
Se la prima scansione non porta nessun risultato soddisfacente, prova
a cambiare i parametri e ripeti il processo.

Finestra di dialogo stabilizzatore

Raggio di stabilizzazione per l’analisi: Per impedire che lo


stabilizzatore consideri come un movimento accidentale tutti gli
spostamenti dell’inquadratura, puoi regolare il raggio entro il quale il
movimento deve essere considerato accettabile: maggiore è il raggio
di stabilizzazione, maggiore è la quantità di movimenti che verranno
corretti. Una volta modificato questo valore sarà necessario analizzare
nuovamente il materiale.

Area di analisi: Qui puoi stabilire l’area del materiale che dovrà essere
analizzata. L’impostazione predefinita prevede che tale area sia al
centro dell’immagine. Se cisono vibrazioni in altre aree dell’immagine,
sposta l’area di analisi. Per farlo, utilizza il lazo per delimitare l’area
instabile. Minori sono le dimensioni dell’area, più veloce è l’analisi.
Come nel caso del raggio, la modifica dei valori rende necessaria una
nuova analisi.

www.magix.com
162 Video & Immagini
Correzione temporale: Questo valore determina la velocità dei
movimenti da considerare accidentali. In questo modo puoi fare sì che
il programma distingua le carrellate panoramiche dai movimenti
accidentali della mano dell’operatore. Le modifiche a questo valore
agiscono immediatamente.

Spostamento massimo: durante la correzione l'immagine viene


spostata in base ai movimenti. Questo significa che i margini
dell'immagine vengono eliminati. Con questo valore puoi stabilire
l'ampiezza massima del margine che può essere tagliato: più piccolo
è questo valore, minore è anche l'effetto visibile del taglio. Le
modifiche diu questo valore sono valide da subito.

Annulla: permette di uscire dalla finestra di dialogo senza confermare


le modifiche alle impostazioni.

Elimina correzioni: Ripristina le impostazioni correnti.

Effetti video

Tutti gli effetti video agiscono in tempo reale e possono essere


trascinati direttamente con il mouse dalla directory degli effetti video
agli oggetti video e immagine presenti nell’Arranger. In generale, puoi
applicare tutti gli effetti che desideri (per esempio il BlueBox per il
mixaggio, accompagnato da un cambio cromatico e da un effetto
doppia velocità). Attiva il video controller tramite il menu effetti o il
menu contestuale per modificare le combinazioni di effetti. Per ulteriori
dettagli sugli effetti video e sulle regolazioni, consulta il capitolo „Effetti
Video (vedi pagina 213)“!

Mixaggio video

Questo termine si riferisce al mixaggio di più video riprodotti


simultaneamente. Gli oggetti video che desideri mixare devono essere
collocati uno sotto l’altro nell’Arranger. Inserisci quindi nel video
inferiore uno speciale effetto di mixaggio, che determina le parti che
verranno rese trasparenti per il video superiore. Il video da collocare
sullo sfondo deve sempre essere posizionato sulla traccia superiore.

Per esempio, se desideri inserire una ballerina in un paesaggio,


colloca il paesaggio sulla traccia 1, la ballerina sulla traccia 2 e attiva
l’effetto BlueBox per la ballerina.

www.magix.com
Video & Immagini 163

Per ulteriori informazioni sugli effetti di mixaggio video e le relative


regolazioni, consulta il capitolo Effetti Video (vedi pagina 213).

Oggetti magnetici

È possibile attaccare un video, una foto o un oggetto Testo ad un


elemento mobile di un altro video. L'oggetto Overlay segue il
movimento di un elemento del film come se fosse una calamita.

Per esempio puoi applicare ad una persona nel video un cappello che
rimmarrà sempre fisso sulla testa anche se la figura umana si sposta
all'interno del file. Glil oggetti di decorazione dello Storymaker (vedi
pagina 144) sono adattissimi a questo utilizzo!

1. Posiziona l'oggetto overlay su una traccia del video di sfondo.


2. Attiva un corrispondente effetto video mix nel Videocontroller (vedi
pagina 216). (Con gli oggetti di decorazione dello Storymaker
questo avviene automaticamente).
3. Con il dialogo "Dimensioni e Posizione immagini" è possibile
adattare le dimensioni e la posizione dell'oggetto overlay al video e
portalo alla posizione esatta (per esempio gli occhiali sul naso).
4. Clicca a destra sull'oggetto e scegli la voce del menu "Attacca alla
posizione nel video".
5. Traccia un bordo nel videomonitor un bordo sulla parte del video di
sfondo sulla quale applicare l'oggetto Overlay. L'elemento
immagine dovrebbe avere abbastanza contrasto e dovrebbe avere
le stesse dimensioni. Questo lavora al meglio se il movimento
dell'immagine è parallela alla vista della camera
6. Le curve di movimento per l'oggetto Overlay vengono calcolate.

Bordi

Apri la directory ”Bordi” (Borders) premendo il pulsante ”Bordi” a


sinistra del Media Pool. La directory contiene motivi bitmap per i bordi
dei video: si tratta di oggetti analoghi a cornici che possono essere
modificati mediante gli effetti di mixaggio video. Collocali con il mouse
nella traccia più in basso dell’Arranger e seleziona gli effetti BlueBox o
GreenBox rispettivamente per rendere lo spazio blu o verde al centro
trasparente per i video posti nelle tracce superiori. In questo modo
potrai vedere gli oggetti presenti nelle tracce superiori dell’Arranger
nelle cornici.

www.magix.com
164 Video & Immagini
Come sempre, puoi utilizzare le maniglie inferiori per regolare le
dimensioni dei bordi e utilizzarli anche per l’intero video. Tieni presente
che puoi ottenere effetti interessanti anche inserendo e togliendo vari
bordi all’interno di un video.

Editor titoli

Con il tasto della scena attraverso il menu contestuale o con il tasto


Editor Titoli si potrà aprire l'Editor Titoli.

Nell'Editor Titoli puoi inserire dei testi, ad esempio per i sottotitoli e i


saluti. I testi possono essere creati in qualsiasi tipo di carattere e
colore.

Menu preimpostazioni: per far scorrere i saluti sullo schermo dal


basso verso l'alto (come deve essere), hai la possibilità di scegliere tra
diversi modelli di movimenti, effetti e design. Le opzioni predefinite
sono ordinate in diverse directory secondarie, l'icona e la descrizione
ti aiuteranno a trovare un modello adeguato.

Scrivi il testo per il sottotitoli video nell'Editor titoli. – Per allineare il tuo
testo nel videomonitor utilizza le barre di scorrimento a sinistra e sopra

www.magix.com
Video & Immagini 165
la finestra di testo dell'Editor titoli. Puoi posizionare il testo
verticalmente e orizzontalmente. Se hai scelto un movimento per il
titolo, allora questa posizione determina la posizione d'inizio del titolo.
Si consiglia di far attenzione durante la generazione di un movimento
che la posizione di inizio del titolo sia fuori dalla finestra video. La
posizione di inizio può comunque essere modificata.

Carattere: qui puoi inserire il tipo, le dimensioni e il colore del


carattere.

Colore: con questo tasto puoi scegliere il colore che preferisci. Se


vuoi formattare singole parole o lettere, selezionale con il mouse e
indica un differente formato. Se non si effettua una selezione specifica
viene formattato tutto il testo.

Centra posizione: un click su "Centra posizione" posiziona il titolo


esattamente al centro.

Anteprima: il tasto attiva un anteprima del titolo sul videomonitor


insieme al film o alla scena. Se hai selezionato un movimento per il
titolo anche questo verrà proposto in anteprima. Con il comando Stop
si interrompe l'anteprima.

Effetti di testo: è possibile aggiungere al testo movimento, ombre,


effetti 3D e bordi. È possibile configurare questi effetti attraverso il
pulsante "Avanzate".

Posizione e dimensioni immagini: si apre il dialogo per l'impostazione


delle dimensioni e della posizione della finestra di dialogo tramite il
quale puoi effettuare le modifiche. Puoi anche creare distorsioni ai
testi 3D.

Lunghezza: qui puoi impostare la durata in cui deve essere mostrato il


titolo.

Se tutto è come deve essere puoi chiudere l'Editor titoli con il tasto
"OK".

Oggetti testo e preimpostazioni titolo

È possibile anche utilizzare file RTF che possono essere caricati per
trascinamento dal Media Pool come gli altri file multimediali. In questo
caso devi tenere conto che i file RTF in MAGIX Video deluxe 2008
vengono calcolati come file di bitmap e per questo necessitano di
molto spazio.

www.magix.com
166 Video & Immagini
La directory "Titoli" può essere aperta con il tasto "Titolo" nel Media
Pool. Questo contiene una scelta di modelli di titoli gia pronti. Per
inserire un titolo nel tuo progetto ed elaborarlo procedi nel modo
seguente:

• Seleziona uno dei file multimediali. Con un semplice click verrà


mostrata una anteprima sulla finestra video in modo da vedere i
risultati delle diverse impostazioni degli effetti.
• Se hai trovato il tipo di titolo che si addice al tuo progetto, trascinalo
sulla traccia nell'Arranger. In questo modo si creerà l'oggetto titolo.
• L'Editor Titolo si apre automaticamente. In seguito puoi aprirlo con un
doppio click nuovamente (dal menu contestuale "Editor Titoli").

Mostra Timecode

MAGIX Video deluxe 2008 permette di mostrare sul materiale video la


data e l’ora (Timecode). Per questo seleziona nel menu contestuale
dell’oggetto video (con il tasto destro del mouse) l’opzione “mostra
data come titolo”.

Se si tratta di un file DV-AVI (ad esempio una registrazione digitale da


una videocamera), verrà utilizzata la data di registrazione della ripresa
selezionata. Se si tratta di un altro file, verrà utilizzata la data di
creazione del file come codice di tempo (timecode). Alla fine si aprirà
l’Editor dei titoli per l’applicazione della configurazione.

Riproduzione intermittente o irregolare

Non preoccuparti se l’immagine sullo schermo appare intermittente o


irregolare. Il video completo sarà perfetto e fluido. Non dimenticare
che MAGIX Video deluxe 2008 calcola tutti gli effetti in tempo reale, in
modo da consentirti di valutare la resa di ciascun effetto applicato al
tuo materiale video.

Alcuni effetti possono risultare “pesanti” da calcolare anche per i


computer più moderni. Non è possibile ottenere un flusso video
costante e ininterrotto sul PC. Il filmato completo, privo di interruzioni
e di irregolarità, sarà disponibile solo dopo la renderizzazione del
materiale su DVD o la sua esportazione. Proprio per questa ragione, ti
conviene prima montare il filmato nella versione originale, senza effetti.
L’anteprima offre generalmente un’immagine stabile, che ti consente
di lavorare rapidamente e senza difficoltà.

Verso la fine del montaggio potrai applicare gli effetti al tuo filmato, per
dargli un tocco speciale in stile Hollywood.

www.magix.com
Trasferimento Audio/Video 167

Trasferimento Audio/Video

Con questa finestra di dialogo puoi trasferire i tuoi video finiti a


dispositivi portatili. Con l'Opzione camcoder per le video camere
digitali (DV/HDV) e registratori VHS o atri dispositivi di riproduzione
come lettori video, telefoni cellulari. PDA o console. Consulta il
capitolo sull'esportazione a dispositivi mobili (vedi pagina 171).

Video output via TV output

Con una scheda video o grafica con uscita TV possono essere


trasferiti video direttamente a un videoregistratore analogico esterno.
Per far questo, l'arrangiamento deve essere riprodotto in modalità
schermo intero e deve essere registrato con un dispositivo esterno. Si
prega di fare attenzione che l'uscita TV nel pannello di controllo di
Windows sia attivata!

Attenzione: in molte schede grafiche è possibile attivare l'uscita TV


solo se prima della attivazione del computer il video registratore è già
collegato!

Per una presentazione perfetta del contenuto del video monitor


all'uscita TV deve essere attivata la modalità Overlay. (visualizzazione
preimpostazioni del programma - Shift+Alt+V).

www.magix.com
168 Trasferimento Audio/Video
È possibile riprodurre il video direttamente dall'arrangiamento. Per far
questo non hai bisogno della finestra di dialogo "Trasmissione
Video/Audio". È possibile che si verifichino errori se il processore è
sovraccarico per il calcolo di effetti e transizioni in tempo reale.

Se la riproduzione diretta non funziona senza errori, apri il menu per la


trasmissione audio/video e seleziona "VCR > Render e output a
schermo intero". Tutte le tracce e gli effetti vengono combinate in un
unico file è riprodotte.

Se vuoi riprodurre un film finito più di una volta, esportalo come un file
AVI e ricaricala in un nuovo film. Dovrebbe seguire la riproduzione
diretta senza bisogno di rendering costante.

Trasferimento digitale

Il trasferimento digitale consiste sempre in tue processi:

7. l'esportazione e il raggruppamento di tutte le tracce, i video, la


musica, gli effetti, le transizioni e i titoli in un unico file video.
Questo file video verrà creato nel formato richiesto dal dispositivo
di destinazione e salvato temporaneamente sul disco fisso del tuo
computer.

8. In questo caso il file video creato viene trasferito al dispositivo


mobile. I dati vengono scritti direttamente sul dispositivo, se
questo è collegato per Firewire (DV Camera) tramite USB come
memoria removibile, oppure trasferiti tramite bluetooth o porta
infrarossi.

Normalmente entrambi i processi vengono eseguiti


contemporaneamente. È possibile anche solo esportare (menu
File>Esporta film) o solo trasferire.

Il tasto Impostazioni apre la finestra di dialogo per l'esportazione (vedi


pagina 260) del formato file per il dispositivo selezionato.

Trasmissione DV/HDV

Per la trasmissione digitale scegli nel menu File> Trasmissione


audio/video e scegli quindi nel menu dei dispositivi "Camcoder". Per
videocamere DV scegli Camere DV e per camcoder HDV scegli
Camcoder HDV1 o HDV2" .

www.magix.com
Trasferimento Audio/Video 169
Con le impostazione si apre la relativa finestra di impostazione di
esportazione (Esportazione DV AVI per videocamere DV ,
Esportazione MPEG per videocamere HDV). Per la maggior parte delle
applicazioni devono essere mantenute queste impostazioni. Con
Avanzate si raggiunge le impostazioni di esportazione DV. (Puoi
trovare ulteriori informazioni nel capitolo "Impostazioni Esportazioni
DV" alla pagina 170)

Connetti adesso la tua camera accendila e segui le istruzioni del


dialogo.

Se vuoi trasferire a DV un film già renderizzato non devi renderizzarlo


di nuovo. In questo caso, seleziona l'opzione "Trasferisci il mio file" e
scegli il tuo video Dv dalla directory "I mei audio/video".

Nota: le camere digitali che possono che possono registrare


digitalmente attraverso il PC sono generalmente molto care. Puoi
risparmiare un pò di denaro comprando una camera digitale con
questa opzione di trasferimento digitale per farla poi attivare in seguito
in un negozio specializzato. Informati se è possibile far come
consigliato prima di effettuare l'acquisto.

www.magix.com
170 Trasferimento Audio/Video

Impostazioni Esportazioni DV

PAL/NTSC: In Europa viene usato il sistema PAL, in Giappone e negli


Stati Uniti NTSC. Normalmente quest'Opzione non deve essere
modificata.

Rendering solo delle scene elaborate: I file originali non modificati


verranno esportati in DV. I file DV devono essere decompressi,
aggiornati con i nuovi effetti e di nuovo compressi. se non è stato
creato nessun effetto nuovo questo passsaggio può anche essere
saltato.L'opzione puo rimanere attiva.

Utilizza referenza al file originale: Gli effetti verranno renderizzati in


tempo reale. Utilizza questa opzione solo per i film senza tagli ed
effetti, infatti per l'elaborazione in tempo reale di dati DV si necessita
un gosso carico di calcolo, in modo da far risultare gli errori al più
presto.

Trasmentti dopo il rendering: Se si vogliono solamente renderizzare i


film, ma non trasferirli, disattiva questa opzione in modo di poterlo fare
in seguito con il comando "Trasfemetti dati DV"

www.magix.com
Trasferimento Audio/Video 171

Esportazione lettori mobili

La maggior parte dei dispositivi necessitano obbligatoriamente di


determinate impostazioni del formato (formato file, risoluzione, bitrate
ecc.) per poter riprodurre un video.

Il menu sotto il campo della lista e suddiviso secondo le diverse


categorie di dispositivi (telefoni cellulari, organizer e PDA, console
gioco e video player), per facilitare la scelta del dispositivo. Nella parte
superiore della lista dei dispositivi verranno salvate le ultime tre scelte
come favorite, in caso in cui tu abbia più di un dispositivo o se anche i
tuoi amici vogliono godere dei tuoi film.

Se il tuo dispositivo è elencato in questa lista non ti dovrai


preoccupare delle varie impostazioni perchè le impostazione
dell'esportazione (vedi pagina 260) verranno automaticamente
ereditate. Basta selezionare il dispositivo e cliccare su "OK".

Trasmissione con bluetooth

Attenzione! La sequenza descritta qui di seguito corrisponde a quella


di Windows XP con Service Pack 2!
A seconda del driver bluetooth e della versione del sistema operativo,
le finestre di dialogo possono avere un aspetto diverso e può variare il
procedimento nella trasmissione su cellulare (ad es. per
l'assegnazione della password). Di norma il procedimento è
comunque simile anche se si utilizzano altri driver. Leggi al riguardo
l'aiuto e il relativo capitolo nel manuale del sistema operativo e del tuo
adattatore bluetooth.

• Se disponi di un dispositivo bluetooth puoi esportare il video


direttamente sul tuo apparecchio. Per fare questo è necessario che il
tuo dispositivo e il tuo PC siano dotati di un'interfaccia bluetooth. Se
nel tuo sistema è presente -un dispositivo bluetooth, puoi attivare
l'opzione "Trasmissione con bluetooth".
• Dopo la conversione nel formato desiderato comparirà l'assistente
per la trasmissione del file.
• La prima volta che provi a trasferire dati sul tuo dispositivo tramite
bluetooth devi impostare nella finestra di dialogo il tuo dispositivo
come destinatario, cliccando sul pulsante "Esplora...." e
selezionando quindi il dispositivo. Il nome da assegnare al tuo
dispositivo nella rete bluetooth viene stabilito nelle impostazioni

www.magix.com
172 Trasferimento Audio/Video
bluetooth all'interno dell'apparecchio. Consulta al riguardo il
rispettivo libretto di istruzioni. Seleziona quindi il tuo dispositivo e
conferma con "OK".
• Inserisci adesso una password a piacimento, che dovrai confermare
più avanti anche nel dispositivo, e clicca nell'assistente sul pulsante
"Avanti". Dato che è possibile stabilire più connessioni bluetooth
contemporaneamente all'interno della stessa stanza, questa
password serve sia per l'identificazione di una determinata
connessione, sia per motivi di sicurezza.
A seconda del tipo di driver dei dispositivi bluetooth questa sequenza
può anche essere invertita, cioè ti verrà richiesta prima una password
sul dispositivo, che dovrai confermare in seguito sul computer. È
importante utilizzare la stessa password in entrambi i passaggi.

• È possibile che ti venga richiesto nuovamente di inserire il nome del


file e la path del video. In questo caso si consiglia, durante
l'esportazione del file, di utilizzare una directory che possa essere
facilmente ritrovata (ad es: "...Documenti/I miei video").
• Clicca quindi sul pulsante "Esplora...", seleziona la directory
desiderata e clicca due volte sul file video per selezionarlo. Clicca poi
nell'assistente sul tasto "Avanti".
• Infine devi attivare la ricezione dati sul dispositivo ed eventualmente
inserire di nuovo la password. A questo punto ha subito inizio la
trasmissione del video.
• Se il trasferimento è stato completato con successo, comparirà sul
tuo dispositivo il simbolo dei dati ricevuti e riceverai un nuovo
messaggio. Leggi al riguardo il capitolo corrispondente del manuale
del tuo dispositivo, per sapere come salvare e riprodurre il video.

Attenzione! Si consiglia di attivare la ricezione dati via bluetooth sul


proprio dispositivo solamente quando è effettivamente necessario, ad
esempio per trasmettere dei file. Quando hai completato il processo di
trasmissione dovresti disattivare nuovamente bluetooth, perchè tenere
la ricezione bluetooth permanentemente attiva può rappresentare un
rischio per la sicurezza.

Trasferimento con infrarossi

Nei dispositivi dotati di interfaccia infrarossi la trasmissione di video


avviene in modo simile a quando si utilizza bluetooth. È necessario
che il PC e il dispositivo dispongano entrambi di una porta infrarossi.
Molti Notebook sono normalmente già dotati di questa interfaccia
infrarossi (IrDA).

www.magix.com
Trasferimento Audio/Video 173
• Prima di iniziare l'esportazione deve essere attiva la connessione
infrarossi tra il computer e il dispositivo. Attiva quindi l'interfaccia
infrarossi sul tuo dispositivo e stabilisci la connessione col computer.
È possibile controllare l'esistenza di una connessione tramite un
simbolo corrispondente che appare nella barra delle applicazioni.
Ulteriori informazioni al riguardo le puoi trovare nell'Aiuto di Windows
alla voce "Connessione senza fili".

Nota: alcuni dispositivi disattivano l'interfaccia infrarossi dopo un


determinato tempo, quando non sussiste più nessuno scambio di
dati. In questo caso puoi ricercare il video esportato nel Mediapool,
attivare nuovamente l'interfaccia infrarossi del tuo dispositivo, aprire il
menu contestuale del file e con l'opzione "Trasferisci" inviare di nuovo
il video al tuo dispositivo.

• Apri la finestra di dialogo per l'esportazione tramite il pulsante di


esportazione, alla sezione "Trasferisci dopo l'esportazione" seleziona
l'opzione "Trasferimento con infrarossi" e conferma poi col tasto
"OK". Comparirà una finestra che ti informa sullo stato attuale della
trasmissione.
• Se il trasferimento è stato completato con successo, comparirà sul
tuo dispositivo il simbolo dei dati ricevuti e riceverai un nuovo
messaggio. Leggi al riguardo il capitolo corrispondente del manuale
del tuo dispositivo, per sapere come salvare e riprodurre il video.

Il mio dispositivo non è nella lista. Cosa


devo fare?

Aggiornamento online della lista dei dispositivi


L'offerta di dispositivi di riproduzione cambia continuamente. Nuovi
dispositivi e nuove versioni arrivano sul mercato costantemente. Per
questo motivo già al momento dell'acquisto di MAGIX Video deluxe
2008 la lista dei dispositivi supportati non sarà probabilmente più
aggiornata e non conterrà ancora il tuo dispositivo. Per questo MAGIX
aggiorna costantemente le liste dei dispositivi disponibili, che possono
essere scaricate premendo il pulsante di aggiornamento.

Con la funzione per l'aggiornamento dei dispositivi online dal menu


aiuto si apre una pagina web con la lista attuale di tutti i dispositivi
compatibili e le differenti versioni. Su questa pagina si trova un link per
scaricare un programma di installazione che aggiornerà i dispositivi
compatibili. Dopo questa operazione la lista conterrà tutti i nuovi
dispositivi.

www.magix.com
174 Trasferimento Audio/Video

Attenzione: alcuni Browser mostrano una nota di avvertenza quando


si cerca di scaricare un file eseguibile. Ignora questa nota.

Se il tuo dispositivo non si trova nella lista ti preghiamo di informarci in


modo da provvedere all'inserimento nella lista per il prossimo
aggiornamento.

Introduzione manuale
Se il tuo dispositivo non viene elencato anche dopo l'aggiornamento
online. Le impostazioni devono essere eseguite manualmente. Basta
poi salvare le impostazione come preimpostazioni.

Leggi le istruzioni del tuo dispositivo mobile, per capire qule fomato è
necessario. Se il tuo dispositivo supporta più di un formato puoi
semplicemente provare quale dei formati sia meglio per te.

Imposta il formato del aprendo il menu del dispositivo mobile


"Manuale" -> "Video" -> "...Formato". Clicca quindi su "Esporta"
nella finestra di dialogo del formato, nella quale è possibile effettuare
tutte le impostazioni che vuoi.

Per i dettagli per l'impostazioni consulta il manuale del tuo dispositivo.

Nota: se non fossero disponibili le impostazioni del formato per il


dispositivo puoi provare per prima con un altro dispositivo dello stesso
produttore ed effettuare gli adattamenti necessari.

Una volta trovate le impostazioni che funzionano, ti


consigliamo di salvarle come applicazioni predefinite.

Panoramica delle categorie dei dispositivi


In questo capitolo verranno illustrate le diverse categorie di dispositivi
supportati e quali sono le particolarità da osservare nell'inserimento
manuale del formato d'esportazione.

Breve panoramica dei tipi di dispositivi*

Dispositivi di MPEG-4 Profile (formati audio e video contenuti


esempio nel formato container MPEG-4)

IPod & PSP AVC (video) + AAC (audio)

www.magix.com
Trasferimento Audio/Video 175

Cellulari 3GP (video) + AMR o AAC (audio)

Altri formati video

Cellulari Symbian Real / MPEG4

Video Player DivX / XviD

PDA, Pocket PC WMV9


*Indicazioni soggette a variazioni
Telefoni cellulari
In questa categoria rientrano i cellulari multimedia e gli Smartphone.

Formato file: per gli Smartphone dotati di sistema operativo Symbian


è consigliabile utilizzare il formato Real per una massima compatibilità,
dato che nel sistema operativo è integrato un Real Player. Molti
cellulari riproducono anche gli MPEG-4. In questo caso è importante
impostare il formato container appropriato, che per i cellulari è nella
maggior parte dei casi il 3GPP. (Esportazione Video come MPEG-4
Video)

Risoluzione: la risoluzione corrisponde alle dimensioni del display del


cellulare (misurate in pixel). Le risoluzioni comuni sono 128 x 96 pixel
(SubQCIF), 176 x 144, (QCIF), 300 x 180 e 320 x 240 (Smartphone).
Controlla di quale risoluzione è dotato il tuo telefonino. Molti cellulari
necessitano l'impostazione esatta del valore per poter riprodurre i
video! Se il rapporto dell'immagine non corrisponde alla risoluzione del
display (300 x 180 corrisponde ad esempio a 5:3 invece che 4:3)
vengono inserite delle strisce nere. Per i display ampi (ottimizzati per
16:9) sono consigliabili anche gli effetti video Formato immagine 16:9
(anamorph/Letterbox).

Frame rate: tasso di aggiornamento delle immagini, cioè la quantità di


immagini al secondo (fps, frame per second). Rispetto al valore
comune di 25 fps, nei cellulari il frame rate è solitamente ridotto a
circa 15 o 10 fps, sia al fine di risparmiare memoria, sia perchè i
processori dei telefonini non sono sufficientemente potenti. Se non hai
necessità di risparmiare memoria utilizza il frame rate più elevato
possibile (consulta il libretto di istruzione dell'apparecchio), poichè con
un frame rate molto basso il video può risultare molto mosso.

www.magix.com
176 Trasferimento Audio/Video
Organizer e PDA
Nella categoria Organizer e PDA sono inseriti anche i Pocket PC e
simili.

Formato file: per i Pocket PC è consigliabile l'utilizzo del formato


Windows Media Video per un'ottimale compatibilità, poichè questi
normalmente funzionano con un sistema operativo Windows
modificato (Windows Mobile) e dispongono di un Windows Media
Player integrato nel sistema operativo.

Risoluzione: la risoluzione corrisponde alle dimensioni del display del


PDA, nella maggior parte dei casi 320 x 240 pixel. Controlla di quale
risoluzione è dotato il tuo PDA consultando la relativa
documentazione. Un PDA può eventualmente anche riprodurre una
risoluzione superiore a quella indicata, ma solitamente la CPU viene
poi sovraccaricata, in quanto è necessario ridimensionare l'immagine
prima dell'esportazione e ne risultano delle intermittenze.

Frame rate: tasso di aggiornamento delle immagini, cioè la quantità di


immagini al secondo (fps, frame per second). Se non hai necessità di
risparmiare memoria utilizza il frame rate più elevato possibile
(consulta il libretto di istruzione dell'apparecchio), poiché con un
frame rate molto basso il video può risultare molto mosso.

Console giochi
Alcune console giochi portatili sono in grado anche di riprodurre
video. Le consolo giochi sono estremamente precise per quel che
riguarda le importazioni del formato file, a volte utilizzano perfino delle
proprie varianti di formati file.

Attenzione! Non modificare mai le preconfigurazioni esistenti!

MAGIX cerca di fornire preconfigurazioni di tutte le console giochi con


funzione video reperibili sul mercato, per questo è necessario
eventualmente aggiornare la lista dei dispositivi

Attenzione: Sony PSP e Apple iPod Video riproducono i video


solamente se questi vengono copiati con un determinato nome in una
directory di destinazione predefinita. Copia i video destinati a questi
dispositivi sempre dalla finestra di dialogo per l'esportazione con le
rispettive preconfigurazioni (in alto nella lista "Preconfigurazione" e in
basso all'opzione "Trasferisci dopo l'esportazione")

www.magix.com
Trasferimento Audio/Video 177
Video player
Nella categoria dei video player sono inclusi quei dispositivi che sono
stati appositamente creati per la riproduzione video. Sono dotati
normalmente di un ampio display e di un proprio disco fisso o di una
memoria Flash molto grande nell'area gigabyte.

Formato file: in questo caso i più utilizzati sono DivX AVI o WMV.
Mentre WMV (Windows Media Video) rappresenta un formato a sé
stante, AVI è un cosiddetto formato container. Ciò significa che il
formato file vero e proprio viene stabilito tramite il cosiddetto codec
(vedi pagina 321).

Per l'esportazione AVI è necessario impostare, oltre al formato AVI,


anche un codec supportato anche dal dispositivo mobile.

Un codec per AVI molto diffuso è il DivX Codec. È supportato da un


gran numero di video player portatili. Per questo sono stati stabiliti tra
la casa produttrice del codec DivX e i produttori di dispositivi
determinati standard (Profiles), che un dispositivo certificato DivX deve
rispettare.

A differenza di Windows Media o MPEG4, per l'audio è necessario un


codec audio separato (ACM Codec) per codificare la traccia audio allo
stesso livello di compressione mantenendo una qualità accettabile.
Seleziona il codec da utilizzare alla voce Compressione audio. Come
preimpostazione viene utilizzato MP3 56kBps. Per ottenere una
migliore qualità del suono consulta il manuale del tuo dispositivo e
controlla quali formati audio sono supportati con AVI Audio e installa
da Internet ulteriori codec ACM.

Il DivX Codec può essere scaricato gratuitamente dal sito


www.divx.com http://www.divx.com

Risoluzione: i video player riescono a riprodurre qualsiasi tipo di


risoluzione, fino alla risoluzione TV (720 x 576 pixel), dato che la
maggior parte dei modelli può riprodurre la tua immagine video con la
risoluzione TV tramite un'uscita TV analogica. Per un'ottimale qualità
dell'immagine sul dispositivo di destinazione (se non vuoi utilizzare
l'uscita TV) è comunque consigliabile utilizzare la risoluzione di cui è
dotato il display del dispositivo.

Frame rate: tasso di aggiornamento delle immagini, cioè la quantità di


immagini al secondo (fps, frame per second). Questo non crea nessun

www.magix.com
178 Audio
problema nei video player, viene applicato il frame rate del materiale di
uscita.

Attenzione: Sony PSP e Apple iPod Video riproducono i video


solamente se questi vengono copiati con un determinato nome in una
directory di destinazione predefinita. Copia i video destinati a questi
dispositivi sempre dalla finestra di dialogo per l'esportazione con le
rispettive preconfigurazioni (in alto nella lista "Preconfigurazione" e in
basso all'opzione "Trasferisci dopo l'esportazione")

Audio

Caricare ed elaborare i file audio

Attraverso il Media Pool si può accedere a tutti i file audio importabili.


Per ascoltare un campione non devi far altro che cliccare sul nome del
file. I file si possono trascinare nell’arranger con il metodo Drag &
Drop.

Si possono integrare nell’arranger persino tracce da CD audio,


sempre utilizzando il metodo Drag & Drop.

Il taglio, il posizionamento di precisione, le impostazioni del volume e


le dissolvenze in entrata e in uscita si eseguono direttamente
nell’arranger usando la finestra dell’oggetto.

Lettura CD Audio

Questo funziona esattamente come il caricamento di nuovi file


nell'arrangiamento.

• Introduci un CD audio nell'unità CD/DVD


• Cambia nel Media Pool la tua unità CD/DVD. Nella lista file appaiono
le tracce del CD.
• Un semplice click avvia la riproduzione della traccia per un anteprima.
• Trascinando una traccia nell'Arrangiamento attuale questa verrà
trasferita in forma digitale e copiata sul disco fisso. I file vengono
salvati nella directory di importazione. (Impostazioni del programma>
Directory (Puoi trovare ulteriori informazioni nel capitolo "Cartella" alla
pagina 277)).
• Nella traccia apparirà la traccia CD come oggetto audio che potrà
essere riprodotta e elaborata subito.

www.magix.com
Audio 179
Per importare CD audio devi utilizzare un programma speciale per
l'importazione digitale dall'unità CD/DVD. Alcune unità non
supportano questa modalità (viene mostrato una notifica d'errore) o il
supporto sarà possibile solo a bassa qualità.

Se questo metodo non procura risultati soddisfacenti puoi aprire il CD


Manager tramite il menu "File>Leggi traccia dal CD audio. Questa
opzione apre un CD Manager nel quale le tracce possono essere
selezionate e caricate nell'arrangiamento. Puoi anche configurare il
CD-R se hai più di una unità. Puoi anche selezionare il drive se ne hai
più di uno e effettuare le impostazioni di importazione.

Se questo anche non ha successo, puoi anche riprodurre il CD


usando il drive e registrarlo con la scheda audio. Altre informazioni nel
capitolo Registra Audio CD. (vedi pagina 181)

CD Manager
Questa opzione apre un CD Manager nel quale le tracce del CD
possono essere selezionate e caricate nell'arrangiamento. Puoi anche
configurare il CD-R se hai più di una unità.

Il CD Manager permette l'importazione di file audio con la maggior


parte di unità e masterizzatori CD e DVD. Assicurati consultando il
supporto tecnico quale unità sia la più adatta. L'importazione di dati è
completamente digitale. Le tracce audio sono importate
completamente in formato Wave e salvate nella directory
d'importazione.

Per importare tracce audio dovresti procedere come segue:

• Seleziona l'unità CD-R desiderata se ne hai installata più di una.


• Clicca sul tasto "Lista tracce".
• Seleziona il titolo desiderato dalla lista (Usando la combinazione Shift
o Alt ed il cursore)
• Clicca su "Copia traccia/e selezionata/e"
• Il materiale audio verrà adesso copiato dal CD al disco fisso. Lo stato
del processo viene visualizzato.
• Chiudi le liste delle tracce e dei drive. Nel tuo arrangiamento troverai
adesso molti nuovi oggetti contenenti materiale audio del disco.

La finestra di dialogo dei lettori CD


Elenco Tracce: questo pulsante visualizza le tracce disponibili.

www.magix.com
180 Audio
Configurazione: questo pulsante apre la finestra di configurazione,
dove eseguire le diverse impostazioni speciali, ID SCSI, ecc.

Resetta: ripristina le impostazioni standard dei lettori.

Aggiungi unità: genera una nuova voce per inserire la configurazione


relativa a un nuovo lettore.

Elimina unità: cancella il lettore selezionato dalla lista.

Salva Setup: memorizza l’attuale lista lettori e tutti i dati di


configurazione in un file *.cfg.

Carica impost.: carica l’attuale lista lettori e tutti i dati di


configurazione da un file *.cfg.

La finestra di dialogo delle tracce


Copia traccia o tracce selezionate: Questo pulsante avvia la
procedura di copia dei dati dell’audio. Tutte le tracce selezionate
dall’elenco vengono copiate in un file WAV. Nel VIP attivo vengono
creati nuovi oggetti per ciascuna pista.

Play (Esegui): Avvia la riproduzione dell’audio della prima traccia


selezionata nell’elenco.

Stop: Interrompe la riproduzione

Pausa: Arresta la riproduzione, per proseguire premi Riprendi.

Riprendi: Riprende la riproduzione messa precedentemente in pausa.

Seleziona tutte le tracce: Seleziona tutte le tracce del Cd per copiare


il volume completo. Puoi selezionare piste multiple con Ctrl + clic del
mouse o con Shift/ Alt + tasti cursore.

Deseleziona tutte le tracce: vengono annullate tutte le selezioni.

www.magix.com
Audio 181
Configurazione dei lettori CD
Nome del Drive: ti permette di assegnare un nome al drive nella lista.
Questo è utile per creare più di una voce che si riferisca allo stesso
drive.

Host Adapter: ti permette di specificare il numero del tuo adapter


SCSI - normalmente 0.

SCSI ID: Permette di impostare l’ID del lettore di Cd rom. Assicurati di


impostare l’ID giusto, perché non c’è controllo d’errore!

SCSI LUN: Seleziona il parametro LUN SCSI, normalmente 0.

Alias: Permette di selezionare un tipo di produttore per il tuo lettore


CD.

Modalità di copia normale: Copia i dati audio senza alcuna


correzione software

Modalità di copia settore sincronizzazione: copia i file audio con uno


speciale algoritmo di correzione. Ciò è particolarmente utile, poiché
molti lettori CD hanno dei problemi nel ritrovare esattamente una
determinata posizione fra due accessi.

Modalità di copia Burst: Ottimizza la velocità del processo di copia


senza alcuna correzione software.

Settori per lettura: Definisce il numero di settori audio per ciclo di


lettura: più il numero è alto e più rapido risul terà il processo di copia.
Non tutti gli adattatori SCSI sono in grado di supportare più di 27
settori!

Settori di sincronia: Definisce il numero di settori audio usati per la


Sincronizzazione dei Settori. Un numero alto dà come risultato una
miglior sincronizzazione, ma anche una procedura di copia più lenta.

Registrare CD audio
In tali casi il CD può anche essere ‘registrato’ nel sistema. I titoli del
CD vengono semplicemente riprodotti dal lettore di CD ROM e
registrati attraverso la scheda audio. Comunque, prima di iniziare,
dovrai impostare la registrazione del CD nel menu ‘File > Impostazioni
di sistema’. Per assicurare una registrazione uniforme dei titoli del CD
attraverso la finestra di dialogo di registrazione, l’uscita dell’audio del
lettore di CD ROM dovrà essere connessa all’ingresso della scheda
audio. Queste connessioni dovrebbero essere standard nei moderni

www.magix.com
182 Audio
computer multimediali: in caso contrario, potrai risolvere tutto con un
cavetto all’interno del computer.

Se la funzione ‘Carica le tracce su CD attraverso la finestra di dialogo


di registrazione‘ è attivata, puoi anche trasferire altre parti di brano
nell’arrangiamento senza caricare l’intera traccia!

MAGIX Soundtrack Maker

La colonna sonora giusta con MAGIX Soundtrack Makerg! Vengono


generati automaticamente brani musicali che corrispondono
all'atmosfera delle scene. Sono possibili anche cambi di atmosfera!

Apri MAGIX Soundtrack Maker dal menu Modifica. Il lavoro si divide in


3 fasi (passi).

Infine chiudi il dialogo cliccando su "Applica". Se clicchi su cancella il


dialogo verrà chiuso e tutte le modifiche andranno perse.

Passo 1: seleziona stile musicale

Per prima cosa scegli uno stile. Con il comando "Compra online nuovi
stili" si apre MAGIX Libreria Multimediale Online. (vedi pagina 300)Qui
potrai acquistare molti nuovi stili per il MAGIX Soundtrack Maker.

Con l'opzione "Applica solo tra i marker di inizio e fine" è possibile


limitare la durata della musica di sottofondo. I marker di inizio e fine
possono essere posizionati anche quando è aperto MAGIX
Soundtrack Maker, usando i tasti destro e sinistro del mouse.

Passo 2: stabilisci cambio di atmosfera

Puoi scegliere dalla lista una delle emozioni disponibili

www.magix.com
Audio 183
Preascolto: qui ottieni un'anteprima dell'emozione selezionata.

Posizione: con il cursore di posizione puoi raggiungere una


determinata posizione, per posizionare le emozioni nei punti
desiderati. Puoi in alternativa anche spostare il marker di inizio col
tasto sinistro del mouse. Contemporaneamente vedrai l'anteprima nel
videomonitor.

Inserisci emozione: con questo pulsante inserisci l'emozione


selezionata alla posizione attuale. In seguito MAGIX Soundtrack Maker
propone una nuova posizione per la prossima emozione posizionando
il cursore su un nuovo punto. Ovviamente è possibile posizionarlo su
un punto a piacimento e introdurre altre emozioni.

Elimina emozione: l'emozione selezionata viene eliminata.

Passo 3: genera musica di sottofondo

Cliccando sul pulsante "Crea soundtrack" viene creata una nuova


musica di sottofondo.

Alla voce "Avanzamento" viene visualizzato lo stato attuale.

Variazioni

Se la musica di sottofondo creata non ti soddisfa puoi eseguire delle


variazioni.

Queste possono essere applicate all'intera musica di sottofondo o alle


singole emozioni:

• Se desideri modificare tutta la musica di sottofondo, clicca


semplicemente su "Crea variazione".

• Se desideri applicare la variazione solo ad una determinata


emozione, devi prima "raggiungerla" con il cursore di posizione nella
finestra di dialogo-(oppure col marker di inizio nell'interfaccia
principale). Attiva poi l'opzione "Varia solo l'emozione selezionata".
Clicca adesso su "Crea variazione".

www.magix.com
184 Audio

Remix Agent

Questo assistente è uno strumento speciale per videoclip. Viene


eseguita un'analisi ritmica di un brano musicale disponibile. La base
per questo è la velocità ritmica, misurata in BPM (= Beats per minute).

Dopo che è stato individuato il valore BPM del brano musicale, questo
può essere suddiviso brevi passaggi di uguale lunghezza. Questi
oggetti che hanno la lunghezza della battuta, rimangono aggruppati,
in modo che non possano essere "Riarrangiati". (Comunque, non è
proibito. Clicca per questo su "Sciogli gruppo).
Importanti per il taglio sono i relativi lati dell'oggetto. In seguito puoi
arrangiare i video in modo che vengano sfumate esattamente in
corrispondenza con le battute, cioè con il ritmo della musica: le
posizioni sulla traccia in cui vengono eseguite le transizioni delle scene
sono esattamente in sintonia con il tempo della musica.

www.magix.com
Audio 185
Condizioni per l’utilizzo dell’assistente per il riconoscimento delle
battute
• Il brano deve superare i 15 secondi di durata.
• La musica deve essere ballabile e “ritmica”.
• Il brano deve essere in formato stereo.
Preparazione: impostazione dei marker di inizio e di fine
dell’oggetto
Prima di aprire l’assistente per il riconoscimento delle battute è
necessario disporre l’indicatore di inizio nell’arranger nel punto
dell’oggetto dal quale dovrà avere inizio la rilevazione. Se il brano
contiene una lunga introduzione priva di ritmo, disponi l’indicatore di
inizio al suo termine.

Sono possibili i seguenti casi:

• Solitamente l’assistente per il riconoscimento delle battute funziona


meglio sulla musica dance con un ritmo marcato.
• L’indicatore di inizio va posto prima di un quarto di nota o meglio
ancora prima della prima battuta di una misura.
• Se l’indicatore di inizio viene posto prima dell’oggetto, quest’ultimo
verrà esaminato fin dall’inizio.
• Se la rilevazione non va applicata fino alla fine del brano, è possibile
accorciare l’oggetto utilizzando la maniglia che ha al suo termine.

Operazione 1: controllo del riconoscimento automatico del tempo


Quando viene richiamato l’assistente per il riconoscimento del tempo,
il brano selezionato viene analizzato e l’oggetto viene quindi
riprodotto. In funzione dei risultati, sul grafico della forma d’onda
vengono indicati i battiti del metronomo e la posizione dei quarti di
nota. Nota bene:

• Posizione iniziale della misura (l’1): linea rossa.


• Posizioni in cui sono stati modificati i quarti di nota (2, 3 e 4): linea
verde.
• Posizioni riconosciute con precisione: linea spessa.
• Posizioni non riconosciute con precisione: linea sottile.
• Battito: linea blu.

Se le informazioni su ritmo e tempo sono già presenti, il grafico mostra


dei punti nelle posizioni appropriate, in alto.

Sotto il grafico della forma d’onda, a sinistra, è possibile regolare il


volume del metronomo. Il valore in BPM è indicato a destra. Se è stato
rilevato un valore in BPM valido, è indicato in verde.

www.magix.com
186 Audio
Se il metronomo batte a tempo con la musica, sono determinati gli
inizi delle misure; in caso contrario, potrai correggere il tempo
manualmente.

Correzione: tempo manuale e impostazioni di anticipo/ritardo


Se il risultato non è corretto, è possibile utilizzare l’assistente per il
riconoscimento delle battute, cliccando sui pulsanti di correzione.

Ci sono altre due possibilità:

• l’elenco “Correzione tempo“ offre valori in BPM alternativi che


potrebbero risultare appropriati per la musica. I valori BPM regolabili
vengono rilevati automaticamente e il numero può variare da un
brano all’altro.
• per il materiale audio più difficile si consiglia l’uso della modalità di
inserimento del tempo manuale (batti tempo). In questa modalità si
deve premere il tasto T o cliccare sul pulsante Batti tempo a tempo
con la musica. Mentre premi ripetutamente il pulsante di correzione
del tempo, tieni d’occhio il colore del display BPM. Se questo mostra
la condizione “non bloccata” (rosso) significa che il battito non è a
tempo con la musica. In questo caso continua a battere finché non
appare la condizione “bloccata”. Dopo breve tempo potrai valutare
se il risultato è corretto riapplicando il metronomo.

Infine avviene, se necessaria, la correzione offbeat. Se le battute dei


quarti individuate si trovano sempre sfalzate di un ottavo indietro
rispetto alla posizione reale, è possibile scegliere tra varie alternative
nel campo della lista On-/Offbeat.

Fase 2: Determinare l’inizio della misura


Occorre quindi correggere l’inizio della misura. La battuta all’inizio
della misura deve sempre coincidere con il battito del metronomo e/o
con la linea rossa nel display della forma d’onda. La correzione può
essere effettuata battendo il tempo: se l’inizio della misura è
percepibile, batti una volta con il mouse o premi una volta il tasto T. In
alternativa, puoi selezionare l’entità (espressa in quarti) dello
spostamento dell’”1”. Se il marker di inizio è stato posto poco prima
della prima battuta di una misura, questa operazione di correzione
non è necessaria.

Nota: in tutte le operazioni di correzione il metronomo e la


visualizzazione reagiscono alle linee visibili nel display della forma
d’onda solo dopo qualche istante.

www.magix.com
Audio 187
Fase 3: Uso della rilevazione delle BPM e delle battute
A questo punto potrai selezionare una delle operazioni per adattare
l’arrangiamento al brano (o viceversa) o tagliare il brano alle estremità
della misura.

Salva solo informazioni su tempo e battute


Vengono salvati solo i dati del file Wave. Questa opzione è utile
quando è necessario qualche ritocco manuale alla rilevazione delle
battute e del tempo. Quando i dati vengono archiviati, la regolazione
del tempo e delle battute può essere effettuata in seguito, per la
correzione del tempo o per la creazione di oggetti remix.

Regolazione del tempo


Adattamento del tempo dell’oggetto al tempo dell’arrangiamento

La lunghezza dell’oggetto viene adattata all’arrangiamento esistente.


Sono disponibili tre procedure diverse: timestretching,
ricampionamento e quantizzazione audio.

• Con il timestretching, l’altezza del brano rimane costante, ma la


qualità audio può diminuire.
• Il ricampionamento modifica l’altezza (come avviene quando si
modifica la velocità di riproduzione di un giradischi) e conserva per
quanto possibile la qualità audio del brano.
• Con la quantizzazione audio il file audio tiene conto delle regolazioni
di tempo; è come se il primo oggetto remix (vedi sotto) venisse creato
e montato immediatamente in un nuovo file audio. Se la rilevazione
non è precisa, potrebbero verificarsi fluttuazioni pronunciate del
tempo. In questo caso è particolarmente importante disporre il
marker di inizio in modo che il tempo possa essere rilevato con
precisione. Il vantaggio della quantizzazione audio è l’eliminazione
delle piccole variazioni di tempo. L’inizio di una misura nel brano
corrisponde sempre all’inizio di una misura nell’arrangiamento e non
risulta mai fuori tempo.

Adattamento del tempo dell’arrangiamento al tempo dell’oggetto

All’arrangiamento viene applicato il valore in BPM rilevato. Se desideri


utilizzare il brano tagliato come base per una nuova composizione (per
esempio un remix), attiva questa opzione.

Creazione di oggetti remix

Il brano viene tagliato in oggetti separati in corrispondenza delle


battute. Questa opzione può servire per:

www.magix.com
188 Audio
• Creare loop da brani completi e riutilizzarli con altro materiale. È
importante ricordare che non tutti gli oggetti remix possono essere
utilizzati come loop: conviene utilizzare materiale non complesso, per
esempio la parte di batteria di un’introduzione.
• Remixare i brani, modificando la sequenza degli oggetti, tagliando o
raddoppiando le battute, oppure arricchendo il brano con nuovi loop
od oggetti sintetizzatore.
• Mixare due brani: se il tempo e le battute corrispondono
perfettamente, è possibile mixare i due brani senza rischiare “effetti
collaterali”.

Questa opzione può essere richiamata in un secondo tempo dal menu


Oggetto, posto che vengano salvati i dati relativi al tempo.

Opzione quantizzazione audio: Inserisce i nuovi oggetti


perfettamente a tempo con l’arrangiamento.

Quando si registra musica originale si verificano comunemente


fluttuazioni del tempo e di conseguenza misure di lunghezza diversa.
Perché gli oggetti possano essere inseriti correttamente nel rigido
schema ritmico del VIP, viene avviato automaticamente il processore
temporale e viene applicato il timestretching per correggere le diverse
lunghezze delle misure.

Applicazione del ricampionamento per piccole correzioni: Se le


correzioni necessarie sono di piccola entità, è possibile utilizzare il
ricampionamento, che offre una qualità migliore del timestretching. In
seguito tuttavia non dovrai più modificare il tempo master, perché
potrebbero prodursi cambiamenti di altezza.

Oggetti remix in modalità Loop: I nuovi oggetti vengono inseriti in


modalità loop. Quando un oggetto viene allungato per mezzo della
maniglia a destra, il contenuto dell’oggetto viene riprodotto
ripetutamente.

Adattamento del tempo dell’arrangiamento al tempo dell’oggetto:


(vedi sopra)

Nota: La correzione applicata agli oggetti può essere annullata in un


secondo tempo richiamando e modificando il processore temporale
(voce menu: Timestretching/ Ricampionamento oggetto – oppure
doppio clic sull’oggetto per aprire il rack effetti che fa parte del
processore temporale.)

Annulla: Chiude la finestra di dialogo.

www.magix.com
Audio 189
Domande frequenti sull’assistente riconoscimento battute
Problema: la riproduzione è intermittente, il metronomo si interrompe
e il computer è sovraccarico... (su sistemi vecchi.)

Soluzione: si consiglia di passare ai driver Wave (tasto “p”, finestra di


dialogo dei parametri di riproduzione) sostituendoli ai driver Direct
Sound.

Problema: il metronomo non funziona e non appaiono linee sul display


della forma d’onda

Possibile causa: il materiale non contiene un ritmo oppure il brano


contiene un passaggio privo di ritmo.

Soluzione: delimitare il brano in modo che siano presi in


considerazione i soli passaggi ritmici.

Altra possibile causa: battito manuale impreciso o inserimento di un


valore BPM non corretto.

Soluzione: usare i pulsanti di correzione del tempo o battere il tempo


fino a raggiungere la condizione “bloccata”.

Problema: il metronomo è impreciso o procede a scatti, le linee nel


display della forma d’onda sono irregolari e sottili.

Soluzione: bisogna delimitare il brano in modo che siano presi in


considerazione i soli passaggi ritmici.

Problema: la correzione in levare non funziona.

Soluzione: Inserire il marker di inizio prima di un quarto di nota


oppure, meglio ancora, poco prima di una battuta all’inizio di una
misura.

Problema: a metà del brano il metronomo batte improvvisamente in


levare (o in battere).

Possibile causa: di tanto in tanto i brani contengono singoli passaggi


spostati di un ottavo di nota. Per esempio, uno degli stili techno più
diffusi utilizza stacchi in 7/8.

Soluzione: se il brano deve essere tagliato in singole battute, occorre


applicare più volte l’Auto Remix Assistant, prima e dopo lo
spostamento di ciascun passaggio.

www.magix.com
190 Audio

Arrangiamento della propria musica

Puoi arrangiare la tua musica di sottofondo anche manualmente. Nella


denominazione dei sample inclusi puoi leggere il suono, il tipo di audio
e il groove, in modo da poter rapidamente creare dei sample adatti.

Ecco un tipico esempio di un sample:

bass_a01.wav

Puoi capire quali suoni stanno bene insieme dai loro nomi. Per
esempio: i file sonori con il numero 01 stanno bene insieme. Non
importa se si tratta di una sezione di archi, ottoni, voci o tastiere. Puoi
creare delle melodie combinando varie sequenze di numeri. Per
esempio:

bass_a01 bass_a04 bass_a02 bass_a03

Per trovare alcune armonie interessanti prova a combinare strumenti


diversi nello stesso ordine, come per esempio:

keys_a01 keys_a04 keys_a02 keys_a03

Il tipo di ritmo del file sonoro viene espresso da una lettera. Una
combinazione possibile potrebbe essere:

bass_a01 bass_b04 bass_a02 bass_c03

L’altezza rimane la stessa, mentre il ritmo cambia.

Ecco alcune combinazioni da cui puoi partire:

T1: drum_01 drum_01 drum_01 drum_01

T2: bass_a01 bass_b04 bass_a02 bass_c03

T3: keys_a01 keys_a04 keys_a02 keys_b03

T4: guit_a01 guit_c04 guit_b02 guit_d03

Rimarrai stupito dalle possibilità. Non ci sono combinazioni sbagliate:


se ti piace, va bene!

www.magix.com
Audio 191
Dopo aver sentito alcuni file sonori, seleziona quello con cui vuoi
lavorare e spostalo nella finestra dell’arranger. Per farlo, cliccaci sopra
e tieni premuto il pulsante sul nome del file sonoro mentre lo trascini
nella finestra dell’arranger. Comparirà un rettangolo delle dimensioni
della tua selezione. Il file sonoro verrà caricato nell’arranger nella
posizione in cui rilascerai il pulsante del mouse. Puoi ripetere questa
procedura tutte le volte che vuoi per costruire il tuo arrangiamento.
Per eseguire due o più file sonori simultaneamente, metti il nuovo file
sonoro su una pista separata.

Effetti per l'aggiunta di musica

Con la sezione degli effetti di MAGIX Video deluxe 2008 si può


intervenire direttamente nello spettro sonoro della traccia audio. Gli
effetti sono specializzati per l'inserimento di musica di sottofondo.

Audio Cleaning (Puoi trovare ulteriori informazioni nel capitolo "Audio


Cleaning" alla pagina 240) è un editor speciale per la correzione di
disturbi nel materiale audio, che include declipper, denoiser e dehisser
e provvede ad una professionale eliminazione dei rumori. Riverbero ed
eco forniscono profondità spaziale al suono. Surround serve al
posizionamento del segnale nello spazio tridimensionale. Con l'effetto
timestretching/resampling è possibile modificare individualmente il
tempo e l'altezza del suono del tuo materiale audio.

Il mixer contiene altri effetti in tempo reale applicabili alle singole


tracce e come master: il compressore è un regolatore dinamico del
volume, che rende il suono complessivo più compatto e potente.
L'equalizzatore offre un controllo sullo spettro di frequenza, ad
esempio per aumentare gli alti nel caso di dialoghi troppo sordi. Grazie
ai plugin di DirectX possono essere combinati anche effetti di altre
case produttrici.

Dato che tutti gli effetti funzionano in tempo reale e dispongono della
funzione di anteprima, il menu "Effetti", raggiungibile anche cliccando
col tasto destro su un oggetto audio, offre un campo di
sperimentazione ideale per la creazione di suoni. Per quanto riguarda
le opzioni dei singoli effetti leggi i capitoli Effetti audio (vedi pagina
237) e Mixer (vedi pagina 199).

www.magix.com
192 Audio

Mixdown di oggetti audio

Se l’Arranger comincia a riempirsi e inizi a fare confusione, se stai


esaurendo la RAM o semplicemente desideri tirare le somme del tuo
progetto, puoi utilizzare la funzione di Mixdown per trasformare
l’arrangiamento audio in un file audio. Clicca sul pulsante di Mixdown
nella barra dei pulsanti o seleziona la funzione nel menu ”Modifica”.

Puoi scegliere un nome e una destinazione per l’archiviazione


dell’oggetto mixato. La directory predefinita è I miei AV (”MyAV”).

L’effetto di Mixdown ottimizza inoltre automaticamente il volume.


Anche utilizzando più volte questa funzione, non rischi di perdere
qualità audio.

Inserimento di una colonna sonora con


l’uso di brani MID

Qualche spiegazione sui MIDI: I file MIDI non contengono suoni finali
come i file Wave – contengono solo note, che producono i suoni
quando vengono riprodotte dai chip di sintesi delle schede audio.
Questo comporta alcuni vantaggi:

1. I file MIDI richiedono solo pochi Kbyte di spazio su hard disk


2. I file MIDI possono essere adattati a qualunque tempo (bpm) senza
perdere qualità; non servono versioni diverse dello stesso file per le
diverse velocità!
3. I file MIDI possono anche essere trasposti con facilità su altre
tonalità – quindi non servono versioni differenti dello stesso loop
per le varie altezze! Basta aprire il menu a scomparsa degli effetti
con il pulsante destro del mouse su un oggetto MIDI e usare la
funzione “Trasponi MIDI“!

I file MIDI hanno anche uno svantaggio: il suono finale viene prodotto
dalla scheda audio quindi la qualità sonora dipende dal chip MIDI
montato sulla scheda. Raccomandiamo schede sonore di alta qualità
o sintetizzatori esterni!

Arrangiamento dei file MIDI

Per integrare file MIDI nel tuo arrangiamento segui questi punti:

www.magix.com
Audio 193
Seleziona un file midi tra quelli disponibili nel File-Manager. Un clic del
mouse sul file MIDI ne lancia e interrompe la riproduzione. Ora trascina
il file nel tuo arrangiamento – tutto qui!

Vedrai un oggetto pieno di puntini colorati - sono le note MIDI.


L’altezza dei puntini corrisponde a quella delle note. Il colore
corrisponde alla dinamica delle note – i colori chiari indicano note forti,
quelli scuri note di volume basso.

Al pari degli oggetti Wave, puoi manipolare gli oggetti MIDI con i
cursori. Quelli superiori modificano il volume o le dissolvenze del loop,
mentre quelle inferiori regolano l’ampiezza del loop.

Se gli oggetti MIDI non producono suoni, controlla i parametri di


riproduzione MIDI nella Finestra di Controllo Riproduzione (tasto P) Qui
dovrai scegliere il driver di Windows adatto al tuo sintetizzatore MIDI.

Interfaccia MIDI e generatori di suono esterni

Gli oggetti MIDI possono essere riprodotti anche per mezzo di


un’interfaccia MIDI posta su un sintetizzatore esterno, moduli di
suono, ecc. Per il parametro “FX“ scegli inizialmente “1.0“: questo
fattore può essere poi usato per correggere eventuali piccole
divergenze di sincronia fra il sonoro Wave e quello MIDI, se dovessero
manifestarsi dei ritardi. I driver MIDI possono essere impostati nella
finestra dei parametri di riproduzione (tasto P o menu “File >
Impostazioni sistema > Riproduzione”).

Convertire file MIDI in file Audio

Se si deve esportare un arrangiamento, per esempio come video, si


devono prima ‘convertire’ tutti gli oggetti MIDI in oggetti audio per
poterli considerare per l’esportazione. Questi contengono ‘solo’ pure
informazioni di controllo per la creazione di suoni.

L’uscita del dispositivo di riproduzione dei file MIDI (per esempio la


scheda audio) deve essere connessa all’ingresso della scheda audio.
Ora il file MIDI può essere riprodotto e registrato simultaneamente
attraverso la funzione di registrazione. Il risultato è un file audio che si
può elaborare ed esportare normalmente insieme agli altri file
multimediali.

www.magix.com
194 Audio

Sintetizzatore

Creare oggetti sintetizzatori


Tutti i plug-in possono essere inseriti nell’arrangiamento con il metodo
drag & drop. Un oggetto sintetizzatore appare sulla traccia relativa e la
console operativa del plug in si apre. Gli oggetti sintetizzatori sono
programmati con l’aiuto della console operativa.

Programmare l’oggetto sintetizzatore


In base al plug in, attraverso la console operativa è possibile applicare
varie funzioni per creare e controllare il suono. A questo proposito
leggete i capitoli che seguono, relativi ai singoli sintetizzatori.

Per monitorare la programmazione, la riproduzione può essere avviata


e interrotta in qualsiasi momento con la barra spaziatrice mentre la
console operativa è aperta. Se il plug in del sintetizzatore ha il proprio
pulsante per la riproduzione (per esempio il beat box), attiverà solo la
sua traccia, senza eseguire anche le altre tracce dell’arrangiamento.

Arrangiare l’oggetto sintetizzatore


Quando avete finito di programmare le melodie o i ritmi dell’oggetto
sintetizzatore, potete chiudere la console operativa e arrangiare gli
oggetti sintetizzatori sulle tracce. Potete allungarli o comprimerli o
applicare loro una dissolvenza in entrata o in uscita, oppure potete
attivarli o disattivarli, ecc. con l’aiuto delle maniglie. Le fasi sono le
stesse per tutti gli oggetti.

La console operativa degli oggetti sintetizzatori può essere riaperta in


una fase successiva con un doppio clic oppure attraverso il pulsante
synth se volete riprogrammare l’oggetto. Potete anche trascinare sulle
tracce quanti altri oggetti dello stesso sintetizzatore software
desiderate e programmarli separatamente.

Effetti e mix down degli oggetti sintetizzatori


Proprio come gli oggetti audio, gli oggetti sintetizzatori possono
essere modificati con tutti gli effetti disponibili.

Con il mixer in tempo reale potete regolare esattamente il livello di ogni


traccia del sintetizzatore.

La funzione mix down mixa tutte le tracce, inclusi gli oggetti


sintetizzatori, in un file in modo che vengano rese disponibili le tracce
e la potenza di calcolo per nuovi oggetti.

www.magix.com
Audio 195
Ambient Synth 2.0
Ambient synth è uno strumento molto sofisticato che vi permette di
creare suoni naturali realistici con estrema facilità. Il sintetizzatore
d’ambiente crea suoni d’ambiente estremamente realistici, dalla
pioggia alla tempesta fino ai versi degli animali e al rumore del traffico.

• Ul margine superiore della finestra potete scegliere ora la categoria


generica, lo ‘scenario’. Potete selezionare un termine generico che
include i suoni naturali desiderati (per esempio, ‘pioggia e tempesta’).
• In seguito appare nel centro della finestra una serie di comandi
operativi. Questi comandi vi consentono di progettare
l’ambientazione che desiderate. Ogni comando operativo ha un
nome (per esempio, ‘tuono’) ed è dotato di due manopole per il
‘volume’ e l’‘intensità’. Con la manopola del ‘volume’ potete regolare
il volume dell’elemento.
• Con la manopola ‘intensità’ controllate il comportamento sonoro
dell’elemento, che varia da caso a caso. Nel caso del tuono potete
per esempio regolare la frequenza dei tuoni e dei lampi, nel caso della
‘pioggia’ potete impostare l’intensità della pioggia (verso sinistra
l’intensità è minore, come se cadessero poche gocce, mentre verso
destra l’intensità è alta e si ha un effetto temporale con forti tuoni).
• In basso a destra un comando master per il volume vi permette di
regolare il volume generale del sintetizzatore. Le impostazioni degli
elementi di controllo cambiano automaticamente se premete il
pulsante ‘randomizza’, anch’esso situato qui.

www.magix.com
196 Audio
Drum & Bass Machine 2.0
La “Drum&Bass machine” è un sintetizzatore duale che, in un unico
“apparecchio”, unisce i due elementi stilistici caratteristici del genere
musicale “Drum‘n‘Bass”: beat rapidi e netti e linee di basso
rimbombanti. Con “Drum&Bass machine” è possibile generare effetti
sonori autentici per i brani “Drum’nBass”, senza aver bisogno di
conoscenze specifiche.

Un suggerimento: per “Drum’n‘Bass” la velocità tipica corrisponde


solitamente a 160-180 BPM. La “Drum&Bass machine” può
comunque essere utilizzata in modo ottimale anche per altri generi
musicali, ad esempio per BigBeat (120 BPM) o Trip-Hop (80-90 BPM).

Programmare

superiore del sintetizzatore controlla la sezione ritmica, la metà


inferiore quella dei bassi. Tra le due metà, sul bordo sinistro si trova un
simbolo che consente di attivare o disattivare le due sezioni
separatamente. È quindi possibile, ad esempio, spegnere la sezione
dei bassi per inserire nell’arrangiamento solo i tempi break. Se si
esegue un mixdown dell’arrangiamento di MAGIX Video deluxe 2008,
nel file con il mixdown viene inserita solo la sezione Drum.

Sul bordo destro si trovano i comandi del volume per entrambe le


sezioni. I pulsanti Play e Stop consentono di ascoltare le creazioni
Drum’nBass in MAGIX Video deluxe 2008.

Sulla scritta “Drum’nBass” si cela un menu contenente le funzioni


necessarie per caricare e salvare i modelli “Drum’n Bass” (Load
Machine State / Save Machine State) e le funzioni di creazione ed
eliminazione dei modelli (Clear All / Random All). Nel sottomenu

www.magix.com
Audio 197
“Velocity Presets” si trovano alcune funzioni ausiliarie per la
programmazione dei parametri Velocity (descrizione più avanti).

La sezione ritmica (metà superiore)


Qui è possibile generare, con la massima semplicità,
Jungle-Breakbeats complessi e dal suono autentico. Negli studi audio
professionali i Jungle-Breakbeats vengono creati dividendo un
qualsiasi Drum-Loop in moltissimi “pezzettini”. Queste fasi di lavoro
molto prolisse vengono semplificate con la “Drum&Bass machine”.
Basta creare una nuova sequenza di esecuzioni a piacere. Nella fila
superiore, la fila “Steps”, si definisce la nuova sequenza. Le celle blu
riguardano i singoli segmenti (le “Note”) in cui il loop viene diviso.
Facendo clic con il pulsante sinistro del mouse su una delle celle blu,
si seleziona uno dei sei simboli possibili. Ogni simbolo rimanda a
un’altra nota o a un altro modo di esecuzione della nota. Ogni volta
che si fa clic su una delle celle blu, viene selezionato il simbolo
successivo.Durante la programmazione dei Beats è meglio lasciarsi
andare all’intuito e alla creatività. Non è assolutamente necessario
conoscere il significato esatto dei singoli simboli per creare beats veri
e autentici.

Ecco una breve descrizione dei simboli:

1. Esegui Drum-Loop dall’inizio


2. Esegui Drum-Loop dalla seconda nota
3. Esegui Drum-Loop dalla terza nota
4. Esegui Drum-Loop dalla quarta nota

Simbolo “indietro”: esegui all’indietro da questa posizione

Simbolo Stop: arresto dell’esecuzione

Con il pulsante destro del mouse si eliminano le singole celle “Step”. Il


pulsante “Clear” a destra consente di eliminare tutte le celle Step; il
Drum-Loop viene quindi eseguito nella sequenza originale.

Con il pulsante “Random Rhythm” si crea una sequenza casuale, che


può poi essere adattata ai propri desideri.

Facendo clic sul campo blu nella parte inferiore della sezione ritmica si
apre un menu a comparsa in cui è possibile selezionare il suono del
Drum-Loop. Se si seleziona un altro Drum-Loop, questo viene
caricato ed eseguito nella modalità programmata.

www.magix.com
198 Audio
Nella fila “Flam” è possibile stabilire che la nota corrispondente a
questa posizione non venga eseguita una volta ma due volte
consecutive e in rapida successione.

Nella fila “Velocity” è possibile impostare i valori dell’intensità, da 0 a


16, sempre utilizzando i pulsanti del mouse (il pulsante sinistro
aumenta il valore, il pulsante destro lo riduce). L’impatto che questi
valori hanno sul suono del loop viene definito utilizzando i tre pulsanti
disposti sotto la fila “Velocity”. Se è selezionato “Volume”, il valore
Velocity va a modificare il volume in questa cella (16= alto, 0 = basso).
Se è impostato “Filter”, il valore Velocity definisce l’intensità del filtro in
questa cella (16 = acuto, 0 = debole). Con il pulsante “None” i valori
Velocity non vengono utilizzati.

La sezione dei bassi (metà inferiore)


La sezione dei bassi offre la possibilità di aggiungere al ritmo suoni
bassi veloci e adatti. Anche qui sono previste due file “Step”.

• Con la prima, fila, la fila “Notes”, si definisce l’andamento delle note,


quindi la loro sequenza. Facendo clic con il pulsante sinistro del
mouse su una cella, si pare una finestra in cui è possibile selezionare
la nota. Facendo clic con il pulsante destro del mouse si elimina una
cella. Facendo clic con il pulsante destro del mouse su una cella
vuota, compare un simbolo di “Stop” che si comporta come nella
sezione ritmica: ferma l’esecuzione dei toni bassi in questo punto.
• Nella fila “Octave” è possibile definire l’ottava della tonalità bassa.
L’ottava 1 corrisponde a una tonalità bassa, l’ottava 3 a una tonalità
alta. I valori delle ottave possono essere impostati solo se, nella riga
sovrastante, è presente una nota.

Come per la sezione ritmica, anche qui sono presenti i pulsanti


“Clear”, “Random Notes” e un campo rosso sul bordo superiore. In
questo campo rosso è possibile definire il suono basso.

Sotto le file “Step” compaiono inoltre due cursori che servono per
modificare il suono.

• Il regolatore “Vibrato” genera un suono appunto vibrato. Se il cursore


è tutto spostato a destra, il vibrato è più intenso, se è spostato a
sinistra, l’altezza del suono resta praticamente invariata.
• Il comando “Decay” consente di impostare il tempo trascorso il quale
il suono si smorza. Se il comando è completamente a destra, il suono
si smorza molto rapidamente (dopo ca. ¼ di secondo), se è
completamente a sinistra il suono è continuo.

www.magix.com
Mixer 199

Mixer

MAGIX Video deluxe 2008 contiene un mixer in tempo reale con una
sezione di effetti master. Il mixer può essere aperto semplicemente col
tasto M oppure dalla barra dei pulsanti nella finestra principale (anche
menu "Finestra" > "Mixer").

Tracce del mixer

Ogni traccia ("Track") ha un proprio fader per il volume e la


brillantezza. Questo regolatore agisce anche sugli oggetti MIDI
collegati.

Con il regolatore PAN puoi stabilire la posizione stereo per


ogni traccia.

Il pulsante "Solo" attiva una traccia in modalità solo, cioè tutte le


tracce che non sono "Solo" vengono disattivate in modalità mute. Il
tasto "Mute" disattiva il volume di una traccia.

www.magix.com
200 Mixer
Con un doppio click su un qualsiasi regolatore lo si riporta
all'impostazione di base passiva, in cui non viene utilizzata nessuna
capacità del sistema.

Effetti della traccia

Vicino agli effetti audio nel'oggetto è possibile accedere a una traccia


effetti aggiuntiva con Equalizer, Riverbero/Eco Compressor e Plugin
direttamente dalla traccia Mix.

I Plugins verranno caricati nella Plugin-Slot.

Con il tasto FX si apre la griglia degli effetti della traccia.

Il tasto blu chiaro indica che in una traccia sono presenti degli effetti. Per
quanto riguarda le funzioni e l'impiego pei singoli effetti audio leggi il capitolo
Effetti audio (vedi pagina 237).

Plugin audio DirectX

MAGIX Video deluxe 2008 supporta i plugin audio DirectX. Questi


sono solitamente moduli di effetti come riverbero, equalizzatore ecc.

Prima di utilizzare i plugin DirectX deve essere installato sul PC il


sistema DirectX. L'installazione manuale è necessaria solo in rari casi,
solitamente DirectX è infatti già presente nell'installazione di Windows.
Se il tuo computer non dispone di nessun sistema DirectX oppure ne
ha uno vecchio, sul CD ROM di installazione di MAGIX Video deluxe
2008 puoi trovare una versione attuale di DirectX! Anche i plugin
DirectX devono ovviamente essere prima installati, a seconda del
plugin utilizzato.

Nel canale del mixer della traccia corrispondente e nelle


tracce degli effetti si trovano due cosiddette "slot" per gli
effetti della traccia.
Se clicchi qui sul piccolo triangolo, puoi scegliere un effetto a
piacimento dalla lista. Selezionando l'opzione "Nessun effetto" elimini
un plugin dalla slot. Cliccando col tasto sinistro puoi disattivare
temporaneamente i plugin. I plugin attivi sono di colore celeste.
Cliccando col tasto destro sulla slot apri la finestra di dialogo per
l'impostazione del plugin.

www.magix.com
Mixer 201

Tracce degli effetti

Sotto le slot dei plugin si trovano due regolatori di effetti


(FX1 e FX2).

Questi determinano il volume del segnale in entrambe le tracce degli


effetti disponibili.

Una traccia di effetti (FX) è una traccia del mixer completamente


aggiuntiva, che mette a disposizione un completo rack di effetti di
traccia e due slot plugin da utilizzare come effetti Send.

Un effetto Send si distingue da un effetto normale presente nella


traccia per il fatto che questo è in grado di elaborare il segnale di più
tracce od oggetti contemporaneamente.

Le tracce degli effetti sono normalmente nascoste nel mixer e


vengono mostrate non appena viene utilizzato uno dei regolatori degli
effetti Send.

Nella prima traccia FX è attivato come standard il riverbero, in quanto


questo rappresenta l'applicazione più importante degli effetti Send.

Il regolatore del volume serve a modulare il volume della traccia FX e


corrisponde in questo al vecchio regolatore AUX Return. Il tasto Mute
serve per disattivare e riattivare completamente la sezione degli effetti.
Col pulsante Solo la traccia FX può essere ascoltata separatamente.
Gli indicatori di picco delle tracce che inviano alle tracce degli effetti
vengono visualizzati in grigio.

Traccia master

Il pulsante degli effetti e le slot del plugin funzionano esattamente


come nelle tracce. Il pulsante FX attiva il Rack degli effetti audio
master. Col pulsante "Resetta" puoi resettare tutte le impostazioni del
mixer incluse le tracce degli effetti.

MAGIX Mastering Suite (versione PLUS): nella versione PLUS in


questo punto viene attivato MAGIX Mastering Suite.

www.magix.com
202 Mixer
Surround 5.1 (versione PLUS): questo pulsante attiva il mixer nella
modalità Surround. (vedi pagina 206)

Entrambi i fader regolano il volume complessivo.

Pulsante sinistro: disattivando il pulsante sinistro è


possibile impostare separatamente il volume dei canali
destro e sinistro.

Automazione volume e panorama

Puoi anche automatizzare l'andamento del volume e del panorama


stereo di una traccia del mixer. Questo significa che puoi muovere
durante la riproduzione del film i fader per il volume della traccia e i
regolatori del panorama e registrare questi movimenti. Così puoi ad
esempio simulare il movimento di una sorgente sonora da sinistra
verso destra ed effettuare gli adattamenti del volume direttamente
durante la riproduzione.

Quando il pulsante Auto in una traccia è attivo, vengono


registrati tutti i movimenti del regolatore di volume e del
panorama.

L'automazione è rappresentata nella forma di una curva nell'Arranger


e può essere modificata con il mouse anche in un secondo momento.

A differenza degli Effetti dinamici (vedi pagina 227), le curve


automatiche sono connesse alle tracce, cioè indipendenti dagli oggetti
contenuti nelle tracce.

5.1 Surround

MAGIX Video deluxe 2008 supporta la riproduzione e l'esportazione


con vero Surround 5.1.

Condizioni Surround
È necessaria una scheda audio o un chip audio integrato nella scheda
madre del computer e provvisto di sei uscite separate per poter
riprodurre i singoli canali.

• anteriore sinistro (L) / destro (R)


• Centrale (C) / Riproduzione bassi (Subwoofer) (LFE)
• posteriore sinistro (Ls) / destro (Rs)

www.magix.com
Mixer 203
La riproduzione in surround è possibile con tutti i tipi di driver audio
(vedi Impostazioni di riproduzione (vedi pagina 275)): Wave,
DirecttSound, ASIO.

DirectSound è supportato dalla maggior parte delle schede audio.

Anche i driver Wave sono supportati da numerose schede audio;


tuttavia, per alcune schede audio (per esempio le schede
Soundblaster) è necessario l’accesso a DirectSound. Nota: dal
momento che la riproduzione in surround a 24 bit non è sempre
possibile, seleziona l’uscita a 16 bit.

Per la riproduzione in surround con driver ASIO è necessario un driver


ASIO con funzione a 6 canali (per esempio, MAGIX Low Latency). Non
è possibile utilizzare vecchie schede audio multi-canale che attivano le
coppie di segnali stereo in uscita attraverso più driver distinti.

La riproduzione dei sei segnali in uscita viene effettuata per tutti i tipi di
driver nei canali di uscita nello stesso ordine standard:

Canali 1/2: L-R

Canali 3/4: C-LFE

Canali 5/6: Ls-Rs

Quando si utilizzano driver Wave o ASIO, di norma è necessario


regolare le impostazioni di riproduzione nel Pannello di controllo su
5.1.

Per farlo devi aprire il Pannello di controllo alla voce “Suoni e


periferiche audio” e selezionare “Impostazioni di riproduzione”,
“Avanzate”, “Altoparlanti Surround 5.1”.

Sulla maggior parte dei sistemi, l’utilizzo di DirectSound fa sì che


questa operazione venga effettuata automaticamente.

Importazione ed esportazione di file audio surround


Importazione
Durante l'importazione di file MPEG2 con tracce audio Dolby Digital
(es. file VOB di DVD o registrazioni TV DVB) si può scegliere tra due
diversi tipi di applicazione:

• Downmix: il suono surround sarà presentato come oggetto audio


sotto l'oggetto video la riproduzione della traccia surround sarà

www.magix.com
204 Mixer
ricalcolata come riproduzione stereo. Usa questa opzione se non
vuoi elaborare ma solo esportare il suono surround o se ai tuoi scopi
è sufficiente un esportazione stereo.
Per l'importazione della traccia surround come downmix è necessaria
un'attivazione gratuita dei codec Dolby-Digital-Stereo.

• Surround-Mix: le coppie di canali Surround (L-R, C-LFE, Ls-Rs)


vengono suddivise in tre differenti tracce audio e imposta il Mixer in
Modalità Surround (vedi pagina 205) ( solo in MAGIX Video deluxe
2008 PLUS, è necessaria una attivazione opzionale a pagamento dei
codec Dolby-Digital-Surround). In questa modalità è possibile
modificare il mix Surround.

In MAGIX Video deluxe 2008 l'importazione del Dolby Digital Surround


avviene sempre come Downmix.

MAGIX Video deluxe 2008 PLUS può importare inoltre file Interleaved
Wave (file multicanale Wave), file multicanale Windows Media Audio e
MP3 surround; viene sempre inserito un Surround-Mix.

Esportazione (solo con MAGIX Video deluxe 2008 PLUS)


Le esportazioni surround possono essere effettuate in uno dei
seguenti formati:

• file WAVE a 6 canali "interleaved"


• file Windows Media (come traccia audio surround di un Windows
Media Video o disco WMVHD)
• I file MPEG2 con tracce Dolby Digital (Necessità un'attivazione
opzionale dei codec Dolby Digital)

I file risultanti sono pienamente compatibili con i normali formati file,


cioè vengono riprodotti anche in computer non dotati di surround
(nella normale modalità stereo).

L'esportazione avviene tramite gli stessi comandi del menu usati per la
normale esportazione stereo (per es. menu "File" > Esporta film >
Audio come Wave). Viene poi richiesto se si desidera eseguire
l'esportazione in stereo o surround.

Esportazione di Dolby-Digital-Surround via Smart Encoding


Il materiale in uscita con il suono surround può essere masterizzato di
nuovo sul DVD anche senza codec Dolby Digital (In MAGIX Video
deluxe 2008 e MAGIX Video deluxe 2008 PLUS senza attivazione
Dolby Digital Encoder ) o possono essere esportati i relativi file MPEG
nei quali video mantenuto il suono 5.1 Surround. Per questo utilizza lo

www.magix.com
Mixer 205
"Smart rendering" con il quale le parti del materiale in uscita può
essere trasferito nel file target senza una nuova codifica. Leggi per
questo il paragrafo sulle impostazioni dell'Encoder del MPEG nelle
Impostazioni Generali (vedi pagina 331).

L'importazione è stato eseguito come mixdown, il materiale audio non


può essere cambiato (senza fade, audio cleaning, modifica volume). I
tagli grezzi, es eliminazione blocchi pubblicitari sono possibili ma non
secondo i frame ma secondo i bordi dei GOP (Group of Picture)

Il mixer in modalità surround

Per attivare la riproduzione in surround, apri il mixer (tasto M) e clicca


su “Surround 5.1” premendo il pulsante nel master.

Nel master sono visibili 6 indicatori di picco per i singoli canali. Il


normale pulsante del panorama si trasforma in un display dell’Editor
Surround (vedi sotto (vedi pagina 206)) a cui puoi accedere cliccando
sul display.

L’Editor Surround è disponibile anche per le tracce FX (vedi Mixer).


Utilizzandolo puoi, per esempio, inviare la traccia originale alle casse
anteriori sinistra e destra, indirizzando invece la traccia degli effetti con
un riverbero alle casse posteriori sinistra e destra.

www.magix.com
206 Mixer
Il volume master viene applicato a tutti i canali; il comando sinistro
agisce sui canali L e Ls, quello destro sui canali R e Rs e quello
centrale sui canali C e LFE.

I plug-in master vengono applicati solo ai canali anteriori!

Nel modulo master degli effetti di MAGIX Mastering Suite, non tutti gli
effetti sono disponibili in modalità Surround 5.1: puoi utilizzare solo il
compressore e l’equalizzatore parametrico (vedi pagina 209) (di
Mastering Suite). Le impostazioni di questi effetti agiscono in modo
uniforme su tutti i sei canali.

Editor Surround 5.1

Nell’editor Surround 5.1 della traccia del mixer puoi posizionare il


segnale audio di una traccia (rappresentato da due sorgenti sonore
rosse) in un ambiente immaginario. Il segnale viene distribuito tra i 5
altoparlanti blu che rappresentano i singoli canali surround.

I canali sono 6:

L: anteriore sinistro

R: anteriore destro

C: Centrale

www.magix.com
Mixer 207
Ls: posteriore sinistro/surround sinistro

Rs: posteriore destro/surround destro

LFE Sub-bassi (Low Frequency Effect=Effetto bassa frequenza)

La distribuzione del segnale tra i 5 altoparlanti avviene dopo che la


cosiddetta sorgente sonora emette un campo audio che supera un
certo livello (rappresentato da cerchi rossi). Più lontana è una sorgente
da un altoparlante, minore è la porzione di essa che viene inviata al
canale corrispondente. Puoi modificare la posizione degli altoparlanti
con il mouse.

La porzione dei sub-bassi (LFE) va regolata direttamente in base alla


tabella dei valori. Puoi inoltre modificarla con il mouse.

Il segnale sorgente può essere utilizzato in varie modalità:

• Mono: Il segnale sorgente (stereo) viene elaborato come materiale


mono; i canali sinistro e destro vengono mixati e unificati. Le
informazioni stereo del materiale originale vanno perdute.
• Stereo 1: Simile alla modalità mono nel senso che i canali sinistro e
destro vengono elaborati insieme; tuttavia, solo una porzione del
segnale sinistro è udibile attraverso le casse L e Ls e solo una
porzione del segnale destro è inviata ai canali R e Rs. Le informazioni
stereo vengono conservate per quanto possibile.
• Stereo 2: I canali sinistro e destro possono essere regolati
separatamente; quando sposti la sorgente sinistra, la distanza tra la
sorgente sinistra e quella destra rimane invariata. Per spostare una
singola sorgente sonora, tieni premuto il tasto Alt.
• Centro/LFE: Viene regolato il solo canale sinistro. La porzione LFE
viene ricavata esclusivamente dal canale destro. Questa modalità è
utile solo per l’importazione di materiale surround.

“Ampiezza” determina il livello del campo sonoro di una singola


sorgente.

Automazione

La disposizione panoramica della sorgente sonora di una cassa può


essere resa automatica allo scopo di simulare movimenti all’interno
della stanza.

Per farlo è necessario attivare l’opzione “Automazione”. Ci sono due


sistemi per creare automazioni: registrazione e tracciamento.

www.magix.com
208 Mixer
Per registrare (dopo aver attivato la funzione Automazione), sposta la
sorgente sonora da una cassa all’altra durante la riproduzione.
Durante la registrazione dell’automazione, l’indicatore “Registra”
diventa rosso.

Un metodo alternativo, che consente di creare movimenti complessi,


è la funzione di tracciamento. Quando utilizzi il tracciamento in
modalità attiva, tutti i movimenti di panorama vengono trasmessi
all’intervallo di tempo compreso tra gli indicatori di inizio e di fine
(finché il tasto del mouse è mantenuto premuto).

“Resetta” elimina l’automazione surround dalla traccia.

Non è possibile creare automazioni per i parametri di ampiezza, per il


canale LFE, per la distanza tra le sorgenti sinistra e destra in modalità
“Stereo 2” e per le posizioni delle casse.

MAGIX Mastering Suite

MAGIX Mastering Suite è uno speciale rack di effetti per l'impiego nel
canale master del mixer. Offre l'effetto "mastering" con il quale puoi
affinare la musica una volta mixata.

L'interruttore on/off può attivare o disattivare i singoli effetti. Ogni


effetto ha un range di preimpostazioni che possono essere
selezionate dalla lista in basso.

Le impostazioni di tutti gli effetti possono


essere salvate insieme come un unico
preset, in modo da poter riutilizzare le tue
ideali impostazioni di mastering anche per
altri arrangiamenti. Le impostazioni di tutti
gli effetti possono essere salvate insieme
come un unico preset, in modo da poter
riutilizzare le tue ideali impostazioni di
mastering anche per altri arrangiamenti.
Ogni effetto può essere riportato alle
impostazioni di base premendo il tasto
Reset, con il pulsante Bypass puoi
disattivare temporaneamente l'effetto.

MAGIX Mastering Suite è composta dalle seguenti parti:

• Equalizzatore parametrico

www.magix.com
Mixer 209
• Processore stereo
• Multimax
• Audiometro digitale

Equalizzatore parametrico
L’equalizzatore parametrico consiste in quattro filtri con i quali puoi
elaborare e modificare i suoni delle tracce. Ogni banda è un filtro con
una speciale forma a campana. Puoi aggiustare la frequenza del
segnale. L’ampiezza del range di frequenze disponibili si chiama
ampiezza di banda. L’ampiezza di banda è definita dal valore Q. Più
alto è il valore Q più ripida è la curva del filtro.

Puoi modificare il suono base del mix aumentando o diminuendo la


banda ottenendo cosi più „profondità“ (200-600 Hz) o „aria“ (10Khz) è
anche possibile impostare frequenze basse (Alto valore Q) in modo
da, per esempio, eliminare frequenze di disturbo.

Grafico: il percorso della frequenza è


visualizzato sul grafico. La frequenza
appare orizzontalmente e l’incremento o il
decremento della posizione verticale.

Le sfere blu 1-4 simbolizzano le 4 bande. Queste possono essere


spostate finche non trovi la frequenza desiderata.

Peakmeter: con questo puoi controllare il livello di output del


Equalizzatore. Con il regolatore Master-Gain è possibile regolare il
livello.

www.magix.com
210 Mixer
Edit: Con questo comando si apre la finestra delle impostazioni
per le 4 bande:

Con il comando di destra puoi scegliere i parametri che possono venir


regolati per ogni singola banda. Inoltre, ci sono numeri chiave per
inserire ogni parametro della banda.

Gain dB: Questi controlli ti permettono di alzare o abbassare il filtro.


Posizionadoli sul valore 0 l’effetto viene disattivato e non si occuperà
la CPU.

Freq. Hz:. Con i controlli della frequenza è possibile regolare la


frequenza centrale tra 10·Hz·e·24·kHz. Possono essere fissati più filtri
su una stessa frequenza, per ottenere un effetto più incisivo.

Q (ampiezza banda): qui puoi fissare l’ampiezza di ogni singolo filtro


tra 10 Hz e 10 kHz.

Le bande 1-4 contengono ancora un’altra particolarità: è possibile


fissare la curva del filtro tra i normali „Peaking“( ),“Shelving“( )e
scegliere Alto (Banda 1) o Profondo (banda 4)( ). Quando, usando il
filtro „shelving“, si presenta una qualsiasi forma di aumento o
decremento sopra o sotto la frequenza del filtro, il parametro Q non ha
alcun significato. Con un highpass o lowpass tutte le frequenze sopra
o sotto la frequenza fissata vengono filtrate.

MultiMax (mixmaster)

Il MultiMax è un compressore con tre bande di frequenza


indipendenti. L’elaborazione dinamica viene effettuata separatamente
su ciascuna banda.

www.magix.com
Mixer 211
Il vantaggio principale offerto dal compressore multibanda rispetto a
un compressore “normale” è la drastica riduzione degli effetti
collaterali causata dall’elaborazione dinamica. Ciò significa che, per
esempio, lo spostamento di un singolo picco nella sezione bassi non
trascina con sé il livello dell’intero segnale.

La tecnologia multibanda consente inoltre la modifica precisa delle


singole bande di frequenza.

Link Bands: Quando viene premuto questo pulsante e un cursore


viene spostato, tutti gli altri cursori si spostano dello stesso intervallo.
Lo spostamento non influenza il tipo di elaborazione dinamica.

High Quality: Quando viene attivata l’impostazione "Alta qualità",


viene utilizzato un algoritmo ancora più preciso, che tuttavia
sottopone il processore a un carico di lavoro superiore. Ti consigliamo
di attivare questa impostazione prima di esportare il progetto.

Impostazione della banda di frequenza: Le impostazioni delle bande


di frequenza vanno modificate direttamente nel grafico. Clicca sulle
linee divisorie e spostale.

Bass/Mid/High: Regola il grado di compressione per ogni banda di


frequenza.

Limitatore: Il MultiMax contiene un limitatore che armonizza i volumi:


per esempio, i volumi eccessivamente alti vengono ridotti
automaticamente e i passaggi a volume più basso rimangono intatti.

Predefiniti

Puoi attivare due funzioni speciali aggiuntive utilizzando i valori


predefiniti nel MultiMax.

Espansore dinamico: una compressione troppo potente può causare


rumori indesiderati percepibili. Soprattutto le registrazioni radio hanno
un alto tasso di compressione, per aumentare il livello del volume
percepito. questo purtroppo a scapito della dinamica (intervallo tra i
punti dal volume più basso e quelli col volume più alto). L'espansore
aumenta la dinamica della registrazione.

Decoder cassette NR-B: MAGIX Video deluxe 2008 simula la


decodifica dell'eliminazione dei rumori Dolby B + C, se non hai a
disposizione nessun dispositivo di riproduzione con con Dolby. Le

www.magix.com
212 Mixer
cassette registrate con Dolby B o C hanno un suono più sordo
quando non vengono riprodotte senza il rispettivo sistema Dolby.

Noise Gate: con questa funzione di restauro i rumori al di sotto di una


determinata soglia di rumore vengono eliminati del tutto. In questo
modo è possibile creare per esempio transizioni tra brani
completamente prive di rumori di disturbo.

Leveler: Questa funzione uniforma automaticamente il volume di tutto


il materiale. La manopola di controllo del volume viene disattivata.
Puoi quindi regolare le differenze di volume più pronunciate all’interno
di un brano. Per regolare le differenze di volume tra un brano e l’altro
puoi utilizzare anche la funzione "Regolazione volume" nel menu
Effetti.

DeEsser: Questa funzione predefinita speciale elimina la distorsione


prodotta dal suono "s" nelle registrazioni di voci.

Effetti stereo

Con il processore Stereo-FX puoi regolare la posizione del materiale


audio nel panorama stereo. Se il suono stereo appare piatto e
indifferenziato, un allargamento del panorama stereo può spesso
renderlo più nitido.

Controllo larghezza di banda: Qui puoi regolare l’ampiezza della


banda scegliendo tra mono (estrema sinistra), ampiezza non
modificata (centro) o larghezza di banda massima (estrema destra).

La riduzione della larghezza di banda può determinare un aumento del


volume. In casi estremi, quando i canali sinistro e destro contengono
materiale identico e il comando della larghezza della banda viene
spostato all’estrema sinistra in posizione “mono”, l’aumento di volume
può raggiungere i 3 decibel.

L’aumento della larghezza della banda (valori superiori a 100) riduce la


compatibilità mono.

Comando volume: Regola il volume di ciascun canale e il panorama


stereo. Il filtraggio dei canali destro e sinistro viene indicato in dB sotto

www.magix.com
Mixer 213
i comandi. In questo modo puoi spostare una registrazione
originariamente centrale verso destra o sinistra nel panorama stereo.

Stereo-meter (indicatore di correlazione): È un display grafico della


posizione di fase del segnale audio. Qui puoi controllare
l’orientamento del segnale all’interno del panorama stereo e gli effetti
dello Stereo Enhancer.

Per ottenere la migliore compatibilità mono possibile, il grafico deve


assomigliare a una linea diagonale. In caso contrario, alcune aree di
frequenza potrebbero annullarsi a vicenda durante la riproduzione su
un lettore mono.

Audiometro digitale

Sul bordo inferiore della MAGIX Mastering Suite si trova l'audiometer


digitale che ti mette a disposizione display separati per il controllo di
ogni singolo canale. Questo dispositivo serve ad orientarsi per es. per
la mirata elaborazione mediante equalizzatore.

www.magix.com
214 Effetti video

Effetti video

Video Controller

Prima di attivare il Video controller nel menu effetti o nel menu


contestuale, devi selezionare un video o un oggetto immagine
(cliccandoci sopra con il tasto destro del mouse).

Il Video Controller serve all'elaborazione e alla configurazione degli


effetti video. Sul monitor del Video Controller viene visualizzata la
prima immagine del video.

• Con i tasti Play e Stop puoi riprodurre e interrompere il video. Viene


riprodotto in loop l'intero oggetto, insieme con il video di sfondo
nell'Arranger, sempre che sia impostato un effetto mix.
• Con il regolatore puoi mandare aventi ed indietro velocemente il
video.

Possono essere sperimentati effetti e combinazioni di effetti a


piacimento.

Chiudere il Video Controller:


Solo dopo aver cliccato sul tasto "OK" viene chiuso il
Video Controller e vengono mantenute le
configurazioni attuali per l'oggetto video.

www.magix.com
Effetti video 215
2) Cliccando sul tasto "X" si chiude il Controller senza
mantenere le impostazioni (Annulla).

Nel menu "Effetti" è possibile memorizzare la configurazione degli


effetti attuale per applicarla ad altri oggetti.

Optical FX (Effetti ottici )


In questa sezione trovi molti effetti ottici.

Campi a sensore

I campi a sensore possono essere influenzati in maniera intuitiva con i


movimenti del mouse, dal momento che insieme al colore degli
elementi grafici cambiano anche le impostazioni del relativo effetto.

Whirlpool (Vortice): l’immagine viene contorta seguendo la forma di


una S.

Motion (Movimento): le parti che si muovono dell’immagine sono


intensificate e alterate.

Echo (Eco): le immagini che si muovono creano una sorta di “eco”


ottica; le immagini precedenti rimangono immobili e diventano sempre
più deboli finché non scompaiono totalmente.

Fisheye: la prospettiva viene distorta come se l’immagine fosse vista


attraverso una lente fish-eye.

Mosaic: il video viene scomposto in diverse immagini in modo da


assomigliare a un mosaico.

Soften (Ammorbidisci): viene mostrata un’immagine leggermente


fuori fuoco.

Lens (Lente): l’immagine viene distorta dinamicamente ai bordi.

Blur (Sfuma): l’immagine diviene sfumata.

Sand (Sabbia): l’immagine viene resa più sgranata.

Erosion (Erosione): l’immagine viene modificata attraverso dei piccoli


rettangoli come in un disegno ‘patchwork’.

Dilate: l’immagine viene suddivisa in tanti elementi simili a piccole


celle.

www.magix.com
216 Effetti video
Emboss (Rilievo): i bordi vengono fortemente messi in rilievo.

Speed (Velocità)
La velocità di riproduzione può essere regolata attraverso il comando
slider. Nella sezione con i meno, il video viene portato indietro. Se
viene aumentata la velocità di riproduzione, la lunghezza dell’oggetto
nell’arranger viene automaticamente ridotta di conseguenza. Poichè
la colonna sonora di un video non può riprodursi al contrario, in
questo caso devi per prima cosa separare l'oggetto video dalla traccia
sonora!

Contour (Contorno)
L’immagine viene ridotta ai suoi contorni in due formati (3x3 o 5x5). È
possibile selezionare i contorni verticali oppure orizzontali.

Zoom/Posizione
È possibile ridurre (-) o aumentare (+) le dimensioni orizzontali o
verticali dei video mediante l’opzione “zoom”. L’opzione “Posizione”
(Position) permette di spostare il video dalla posizione centrale in
qualsiasi direzione. Puoi anche spostare il video direttamente con il
mouse sul monitor video.

L’opzione di elaborazione numerica (Num. Edit) dà accesso a una


finestra di dialogo che consente l’inserimento numerico del
ridimensionamento o dello spostamento in pixel o in percentuale.

In questo modo è possibile sovrapporre più video, posto che l’effetto


di mixaggio “Timbro” (Stamp) sia disattivato nel video sottostante (vedi
sotto).

Mix FX (Effetti Mix)


In questa sezione trovi gli effetti di mixaggio che puoi utilizzare per
mixare due video in uno per creare lo sfondo e l’immagine di primo
piano. Il video che deve servire come sfondo per l’oggetto
correntemente selezionato deve trovarsi sulla traccia sopra l’oggetto.

Tutti gli effetti di mixaggio che si trovano nella sezione azzurra degli
Effetti mix sono regolabili in modo speciale con i due comandi slider.

Mix: questo pulsante mixa i due video in uno. Con l’aiuto delle
maniglie di dissolvenza è possibile ottenere dissolvenze incrociate
molto morbide tra i video che si sovrappongono parzialmente.

Stamp (Timbro): l’oggetto selezionato correntemente viene


sovrapposto nel video sulla traccia sopra l’oggetto. Ovviamente ciò è
possibile se il video che sta sotto occupa solo parte dell’immagine,

www.magix.com
Effetti video 217
altrimenti risulterà visibile solo il video correntemente selezionato.
Come regola quindi l’oggetto deve essere prima ridotto o spostato
grazie alle funzioni modifica (si veda sopra).

Trasparent: il video diventa trasparente; il video sulla traccia superiore


è visibile attraverso di esso.

Black/blue/white/green box: il video selezionato ricopre il video sulla


traccia superiore; tutte le sue aree nere/blu/bianche/verdi appaiono
trasparenti. Con questa opzione è possibile per esempio ‘posizionare’
all’interno di un qualsiasi tipo di paesaggio una persona che è stata
registrata davanti a uno sfondo blu.

Alpha: questo effetto video utilizza la luminosità di un video per


controllare un effetto di dissolvenza incrociata tra due altri video su
tracce vicine.

Questi video addizionali dovrebbero quindi essere posizionati


direttamente sopra e sotto l’oggetto alpha-keying. In tutti i passaggi
neri dell’oggetto alpha-keying viene eseguita la dissolvenza in entrata
del video superiore, in tutti i passaggi bianchi viene mostrato il video
inferiore. I passaggi grigi permettono di vedere entrambi i video e
creano una miscela dei due. In caso di passaggi colorati, la luminosità
del colore viene usata a scopo di controllo.

Color FX (Effetti colore)


In quest’area è possibile cambiare i colori.

Substitution (Sostituzione): sulla base della scala dei colori


dell’arcobaleno, le porzioni di rosso, verde e blu vengono scambiate.
Ciò porta velocemente alla creazione di paesaggi surreali o di volti
colorati di verde!

Shift (Cambia): i colori vengono invertiti sempre più. I colori blu


diventano rossi, i colori verdi diventano viola.

Quantize (Quantizza): in base all’impostazione, i colori vengono


distinti o uniformati in modo da ridurre il numero generale dei colori.
Puoi creare griglie e disegni a effetto.

Color contrlos (Comandi colore): come in ogni schermo, la messa a


fuoco, la luminosità, il contrasto e l’intensità del colore possono
essere regolati singolarmente per ogni oggetto grazie ai quattro
comandi slider.

www.magix.com
218 Effetti video
Special effects (Effetti speciali)
Controllo di rotazione

Puoi ruotare l’immagine con la manopola del controllo di rotazione che


trovi a destra sotto lo schermo del video. Cliccandoci sopra due volte
il comando ritorna nella posizione neutrale (ore 12).

Symmetry

In questa sezione trovi gli effetti video per sezionare le immagini.

Mirror (Specchia) V/H: viene creata l’immagine speculare


dell’oggetto, disposta verticalmente od orizzontalmente: l’immagine
appare sottosopra oppure al contrario.

Flip (Capovolgi) V/H: la metà superiore o sinistra dell’oggetto viene


ribaltata verso il basso o verso destra.

Kaleidoscope: l’angolo superiore sinistro viene rispecchiato


orizzontalmente e verticalmente.

Restauro video

Questa opzione apre un editor per la correzione delle imprecisioni nel


materiale video.

Quando l’opzione viene richiamata dallo schermo “Importazione”, le


sue regolazioni influiscono sull’intero filmato. Quando invece viene
richiamata dallo schermo “Modifica”, le regolazioni agiscono solo sulla
scena selezionata.

Tramite i pulsanti nella finestra di dialogo in alto scegli quale funzione


vuoi utilizzare.

Il fader di posizione ti consente di vedere l’effetto delle impostazioni


selezionate su una parte specifica di un filmato o di una scena.

Nell’applicazione come effetto master (menu File > Effetti master) ci


sono alcune ulteriori configurazioni speciali che non sono disponibili
come effetti dell’oggetto. L’utilizzo della finestra è altrimenti identico.

www.magix.com
Effetti video 219
Comandi generali

Predefinite: il menu Predefinite ti permette di provare varie


impostazioni predefinite.

Auto: tramite questo pulsante puoi ottenere nella maggior parte dei
casi una buona impostazione degli effetti. Per farlo devi prima
selezionare una foto particolarmente rappresentativa del tipo di difetto
e poi cliccare su "Impostazione automatica". In questo modo
vengono ricercate le impostazioni di restauro ottimali per l'immagine
selezionata e applicate a tutta la foto (e all'intero fotoshow nel caso
degli effetti Master).

Disattiva tutti gli effetti: disattiva tutti gli effetti, permettendoti di


confrontare il materiale originale con quello modificato.

Pulsanti di navigazione: come nello Story Maker, anche qui puoi


passare da una foto a quella successiva utilizzando i pulsanti di
navigazione in basso nella finestra di dialogo.

Applica da precedente: vengono applicate le impostazioni utilizzate


per l'ultima foto modificata. Quest'opzione è attiva solamente se
elabori una foto dopo l'altra usando i pulsanti di navigazione (v.s.).

Applica a tutte le foto: applica l'impostazione selezionata a tutte le


foto del fotoshow.

Annulla: la finestra di dialogo viene chiusa e le impostazioni non


vengono applicate.

Aiuto: attiva il menu di aiuto al punto che stai utilizzando.

Luminosità e Contrasto
I due fader ti permettono di aumentare o ridurre la luminosità e il
contrasto di un’immagine.

Luminosità selettiva (Gamma): il valore "Gamma" determina la scala


di grigio media calcolabile in base alle varie tonalità di colore. Nel
menu delle preimpostazioni puoi selezionare la gamma cromatica da
utilizzare. Con il cursore puoi impostare il livello di schiarimento e di
scurimento.

Con il cursore puoi impostare il livello di schiarimento e di scurimento.

www.magix.com
220 Effetti video
Contrasto: con il cursore puoi aumentare o ridurre il contrasto della
foto.

Correzione spazio cromatico (effetto master): questa opzione


permette di correggere i colori troppo intensi, che non rispettano gli
standard TV e non possono essere visualizzati correttamente su uno
schermo televisivo. In questo caso la saturazione del colore delle foto
viene ridotta, fino a raggiungere il valore accettabile.

Regolazione automatica: con questo pulsante è possibile ottimizzare


automaticamente la luminosità, il contrasto e il tono del colore con un
click. Utilizzando le altre possibilità di configurazione della finestra di
dialogo puoi tuttavia ottenere risultati più adatti al tuo materiale.

Nitidezza
Il fader ti permette di regolare la nitidezza dell’immagine.

L’opzione “Regolazione di precisione” ti permette di regolare il livello di


nitidezza per particolari superfici o contorni.

Colore
Bilanciamento del bianco:. A secondo che si tratti di luce naturale o
artificiale, le immagini presentano piccole variazioni di colore. Il
cervello umano è capace di ovviare a queste differenze: un foglio di
carta bianco apparirà sempre bianco anche se esposto alla luce di
una candela, anche se, in realtà, e molto più giallo che alla luce del
sole.

In modo che le foto coincidano con la realtà alla quale è abituato il


cervello, la camera deve analizzare e se necessario correggere la luce.
Il bialanciamento del bianco corrisponde al meccanismo che avviene
nel nostro cervello. La camera verrà impostata sulla cosidetta
"Temperatura del colore" delle aree circonstanti.

Se la tua fotocamera non ha questa funzione, puoi facilmente


effettuare il bilanciamento del bianco con MAGIX Video deluxe 2008.

Il bilanciamento del bianco effettuato non correttamente può causare


ombre tendenti al blu o al rosso.

Applicazione: per effettuare il bilanciamento del bianco clicca sul


pulsante che trovi sulla destra, al lato della voce "Bilanciamento del
bianco" e seleziona una parte dell'immagine bianca o grigia neutrale.

La temperatura del colore viene quindi adattato automaticamente.

www.magix.com
Effetti video 221

Attenzione: è possibile creare effetti incredibili selezionando altri colori


diversi dal bianco. C'è spazio anche per la sperimentazione!

Eliminazione degli occhi rossi: con questa funzione fotografica è


possibile eliminare gli occhi rossi causati dal flash. Clicca sul simbolo
dell'occhio sulla finestra di anteprima e seleziona l'area dell'immagine
dove si verifica l'effetto.

Nota: per le ottimizzazione fotografiche consigliamo l'utilizzo di MAGIX


Foto Manager. Il programma si installa automaticamente e serve a
fornire una rapida anteprima ed una pratica e semplice gestione delle
foto tramite un database. Utilizza i pratici strumenti per la correzione
degli occhi rossi, la funzione di auto-colore o il bilanciamento del
bianco.

Per elaborazioni più impegnative, come panoramiche e effetti filtro,


nella versione deluxe è in dotazione un programma separato di
elaborazione fotografica, MAGIX Foto Clinic. Gli utenti della versione
Classic possono scaricare il software in qualsiasi momento e
gratuitamente. Per caricare una foto in MAGIX Foto Clinic, scegli dal
menu FX della casella foto l'opzione "Elabora foto". Leggi al riguardo
anche l'Aiuto di MAGIX Foto Clinic.

Nitidezza: con il fader della nitidezza si può ridurre e ridurre l'intensità


delle immagini. è presente inoltre un nuovo algoritmo per la modifica
dei colori dipendentemente ad altri parametri (es. contrasto) per
ottenere colori naturali. Basta provare per trovare semplicemente le
impostazioni ottimali. – potrai trasformare un'immagine autunnale in
una estiva o in una foto in stile PopArt.

Tonalità colore: sulla tavola dei colori puoi selezionare la tonalità del
colore per le tue immagini.

Rosso/Verde/Blu: con questo regolatore può regolare le proporzioni


dei relativi colori.

Immagine TV
Questa opzione apre un editor in cui puoi effettuare varie regolazioni
dell’immagine TV. Oltre ad applicare i filtri interlacciato e anti-sfarfallio,
puoi adattare le dimensioni del photo show al formato reale dello
schermo televisivo. Uno speciale algoritmo garantisce un rapporto
ottimale tra le dimensioni dell’immagine e i margini (anti-cropping).

www.magix.com
222 Effetti video
Interpolazione per materiale con interlacciamento: Seleziona questa
opzione per rimuovere l’interlacciamento dall’immagine (video).
Quando si estraggono fotogrammi fissi da un video, l’interlacciamento
è visibile come struttura “a reticolo” presente nei punti dell’immagine
in movimento.

Filtro anti-sfarfallio: Seleziona questa opzione per rendere più stabili i


fotogrammi contenenti strutture molto elaborate e alti livelli di
contrasto. Puoi utilizzarla anche per eliminare lo sfarfallio sullo
schermo TV durante la riproduzione.

Taglio margini - scarto: Seleziona questa opzione se i margini


risultano tagliati durante la riproduzione sul televisore. Nel caso,
verranno utilizzate le impostazioni Effetti master (vedi sotto).

Anti-taglio TV (Effetti master)


Questa opzione garantisce che le dimensioni dell’immagine si adattino
al formato dello schermo televisivo (anti-cropping). In assenza di
regolazioni, sul televisore i margini dell’immagine potrebbero risultare
tagliati.

I quattro margini dell’immagine possono essere regolati


proporzionalmente mediante i quattro campi di inserimento relativi. È
importante individuare un bilanciamento ottimale tra distorsione,
riduzione, formazione di fasce nere e taglio dell’immagine:

• Se viene inserito lo stesso valore per tutti i margini, le dimensioni


dell’immagine verranno ridotte proporzionalmente. In questo caso
non si verificheranno distorsioni, ma appariranno delle fasce nere
lungo i margini.
• Se vengono inseriti valori diversi per i 4 margini, le dimensioni
dell’immagine verranno ridotte in modo non proporzionale. Questo
determinerà una distorsione dell’immagine.

On (per le foto!): Questa opzione attiva l’applicazione dei valori inseriti


per i quattro margini alle singole foto in formato ridotto. Il risultato è
immediatamente visibile nel monitor di anteprima.

Visualizza area schermo TV nel monitor di anteprima: Questa


opzione visualizza i margini dell’immagine televisiva come linee nel
monitor di anteprima. I quattro margini dell’immagine TV possono
essere regolati per mezzo dei quattro campi di inserimento. È
naturalmente necessario conoscere le dimensioni effettive dello
schermo TV. Per determinarle, procedi come segue:

www.magix.com
Effetti video 223
Come determinare le dimensioni dell’immagine TV visibile
Per determinare le dimensioni dello schermo del tuo televisore e
individuare le impostazioni ottimali per le dimensioni dell’immagine
dovrai effettuare una prova.

• Carica il filmato “Visible TV picture.mvm” nella cartella “my projects >


visible TV picture”.
• Riproduci il filmato e leggi le istruzioni che compariranno sullo
schermo video.
• Copia il film su CD o DVD.
• Inserisci il disco nel lettore e avvia la riproduzione del filmato.
Confronta l’immagine TV con quella visualizzata sul monitor video da
MAGIX Video deluxe 2008.
• Determina il valore proporzionale dei margini tagliati dal televisore per
mezzo delle 4 scale di misurazione visibili lungo i margini
dell’immagine di prova.
• Inserisci i valori nell’editor “Immagine TV intera”.
• Le dimensioni dell’immagine saranno ora ottimizzate per il tuo
schermo TV. Tieni presente che a seconda delle impostazioni del
dispositivo e del tipo di disco i valori del taglio potrebbero risultare
modificati

www.magix.com
224 Effetti video

Dimensioni immagine e posizione

In questa finestra di dialogo è possibile modificare le dimensioni e la


posizione di foto e video. Qui è possibile anche un vero
posizionamento 3D.

Attivazione: clicca sul pulsante FX di una foto o di un video e scegli la


voce "Dimensioni immagine e posizione". In modalità Timeline clicca
col tasto destro del mouse su un oggetto video o immagine.

Dimensioni immagine: Con i quadrati arancione ai bordi


dell'immagine è possibile modificarne le dimensioni. possono essere
indicate in pixel o in percentuale (delle dimensioni originali).
Massimizza porta l'immagine alle dimensioni del film. Con l'opzione
mantieni proporzioni attivata il rapporto pagina non viene modificato
nel cambiamento di dimensioni.

Posizione: qui viene stabilita la posizione dello schermo. Può essere


indicata in pixel o percentuale. Puoi anche stabilire la posizione
dell'immagine cliccandoci sopra e trascinandola tenendo premuto il
tasto del mouse.

Rotazione/Riflesso: con l'apposito comando puoi far ruotare


l'immagine di qualsiasi angolo e rifletterla orizzontalmente e
verticalmente.

www.magix.com
Effetti video 225
Finestra di anteprima

Esistono quattro diverse modalità di elaborazione, per stabilire le


dimensioni dell'immagine, il taglio e la posizione:

Traccia segmento: con questo comando puoi stabilire il segmento


dell'immagine.

Dimensione e posizione segmento: con questo comando puoi


spostare il segmento selezionato nello schermo e modificarlo.

Dimensione e posizione immagine: con questo comando puoi


scalare e spostare l'immagine.

Distorsione 3D: in questa modalità è possibile distorcere o spostare


l'immagine dal punto di vista prospettico. Le sezioni "Dimensioni
immagine" e "Posizione" diventano in questo caso "Vertici", dove puoi
inserire numericamente tutte le posizioni dei singoli vertici.

Nota: per creare una distorsione 3D per un testo è assolutamente


necessario creare prima il testo, compreso il movimento, e solo dopo
applicare il posizionamento 3D.

Segmento: definisce il segmento dell'immagine che deve essere


visualizzato.

Effetti speciali per le foto verticali

Se utilizzi foto verticali, hai a disposizione particolari possibilità di


presentazione per un film senza interruzioni. Un click destro del
mouse nella modalità Timeline o Panoramica o sul tasto FX in modalità
Storyboard apre il menu contestuale dove sono a disposizione queste
funzioni alle voci Effetti bordi neri (vedi pagina 291) e Creazione sfondo
(vedi pagina 291).

Gli effetti per le foto verticali sono a disposizione anche nel Media
Pool: "Effetti">"Effetti video" nella relativa cartella.

Movimento

Queste funzioni ti permettono di spostare segmenti della foto,


creando l'impressione di una telecamera in movimento. Il segmento
della foto può corrispondere al 50% dell'immagine totale o essere

www.magix.com
226 Effetti video
selezionato manualmente in precedenza. È possibile simulare anche
zoomate in avanti e all'indietro, per esempio per inquadrare panorami
in lontananza.

Panorama sinistra > destra (destra > sinistra)


Quest'opzione è particolarmente utile per immagini panoramiche
molto ampie. L'immagine viene spostata da sinistra a destra (e
viceversa). Il tempo di visualizzazione viene quindi prolungato in modo
corrispondente. Le immagini nel formato standard 4:3 vengono
ingrandite automaticamente del 50% per creare materiale sufficiente
per una visuale panoramica completa.

Panorama sopra > sotto (sotto > sopra)


Quest'opzione è particolarmente utile per immagini panoramiche
molto ampie. L'immagine si sposta da sinistra verso destra o dall'alto
verso il basso (e viceversa). Se precedentemente non è stata definita
alcuna sezione, verrà automaticamente visualizzato in forma ampliata
un estratto centrale dell'immagine (50%). È possibile selezionare
manualmente una porzione dell'immagine nel menu Segmento. La
sezione dell'immagine selezionata si sposterà secondo la direzione
voluta, in modo da mostrarsi in larghezza (destra sinistra), o in altezza
(alto basso) in tutta la sua ampiezza.

Zoom in
Ti permette di zoomare dentro l'immagine, fino a raggiungere il
segmento selezionato. Se non è stato precedentemente selezionato
un segmento, viene automaticamente visualizzato in forma ampliata
un estratto centrale del 50% dell'immagine.

Zoom out
Ti permette di zoomare fuori dalla sezione, fino a mostrare l'immagine
intera. Se non è stato precedentemente selezionato un segmento, si
creerà automaticamente in forma ampliata un estratto centrale del
50% dell'immagine.

Resetta
Ripristina lo stato originale del movimento dell'immagine. Di
conseguenza, anche tutti gli effetti di zoom vengono reimpostati.

Taglio

Puoi utilizzare i ritagli per:

• mostrare una singola parte di un'immagine.

www.magix.com
Effetti video 227
• spostarti all'interno di un'immagine utilizzando un effetto di
movimento che simula quello di una telecamera. Per ulteriori
informazioni, consulta la sezione "Movimento (vedi pagina 225)"!

Zoom 2*
Ti consente di zoomare sulla foto ingrandendola di due volte, cioè
visualizzando solo il 50% della foto.

Zoom 3*
Ti consente di zoomare sulla foto ingrandendola di tre volte, cioè
visualizzando solo un terzo della foto.

Zoom libero
Scegli il segmento che desideri ingrandire tracciando una cornice con
il mouse all'interno del videomonitor.

Proporzioni fisse
Come l'opzione "Zoom libero", questa funzione ti permette di
selezionare un qualsiasi segmento dell'immagine; il rapporto
larghezza/altezza della foto rimarrà però invariato, in modo da evitare
distorsioni.

Resetta
Riporta la sezione alle dimensioni originali dell'immagine. L'intera
immagine è nuovamente visibile. Di conseguenza tutti gli effetti di
movimento vengono automaticamente ripristinati.

Nota: è necessario indicare un segmento, se si vuole applicare gli


effetti di movimento ad una precisa area.

Animazione Keyframe

In MAGIX Video deluxe 2008 puoi controllare gli effetti video in modo
dinamico con l'aiuto delle curve. La scelta e l'elaborazione degli effetti
e delle curve degli effetti avvengono dal dialogo "Animazioni
Keyframe" che si apre dal menu contestuale o dal menu effetti.

Panoramica
• Utilizza il pulsante “Posizione” (o clicca sulla linea della battuta) per
posizionare l’indicatore di inizio nel punto in cui dovrà essere inserito
il punto della curva dell’effetto.
• Per fissare il punto, clicca su “Nuovo”.

www.magix.com
228 Effetti video
• Più in alto è situato il punto della curva, maggiore è l’intensità
dell’effetto.
• Per controllare il risultato, usa i pulsanti Play dell’Editor.
• Per decidere se applicare la curva dell’effetto all’intero oggetto o solo
alla sezione compresa tra gli indicatori di inizio e di fine, usa l’opzione
“Modifica curva effetti”.
• L’opzione Forme curva effetti ti permette di utilizzare curve predefinite
o di creare nuove impostaioni predefinite.z

Selezione effetti
Per le curve di controllo
possono essere utilizzati
diversi effetti. Tutti gli effetti
sono organizzati in gruppi;
gli effetti attivi sono
contrassegnati da un segno
di spunta e sono indicati
separatamente nel
Keyframe Editor come
“effetti attivi”. Per ogni
effetto selezionato viene
creata una curva che viene
quindi applicata all’oggetto.
Più alto è il livello della
curva, maggiore è
l’intensità dell’effetto. La
curva dell’effetto può
essere modificata
nell’arranger o nella finestra
di dialogo “Keyframe
Animator”.

Nota: internamente, le curve degli effetti controllano gli stessi effetti


del controller video (vedi pagina 214). Se un effetto è attivo come
curva nel controller video, viene applicato anche il rispettivo
parametro.

www.magix.com
Effetti video 229
Pulsanti - Generale

I pulsanti “Precedente/Successivo” ti permettono di passare


rapidamente da un oggetto all’altro senza uscire dal Keyframe
Animator.

Con “Annulla” puoi annullare la tua ultima operazione di elaborazione,


mentre “Ripristina” recupera la curva utilizzata prima dell’ultima
applicazione del Keyframe Animator.

Pulsanti di posizione (sotto, al centro a sinistra)


È un piccolo controllo di
trasporto situato sotto i
pulsanti Avvio e Stop, che
permette di inserire
l’indicatore di inizio
nell’arrangiamento.

In questo modo è possibile inserire un nuovo punto per la curva effetti


o provare gli effetti già inseriti.

Fader: ti permette di spostare l’indicatore di inizio.


|<< dispone l’indicatore di inizio all’inizio di un oggetto.
>>|
Ø<< Punto precedente/successivo curva effetti
>>Ø
1s sposta l’indicatore di inizio in avanti di un secondo.
1f sposta l’indicatore di inizio in avanti di un
fotogramma.
Playstart -1s: avvia la riproduzione 1 secondo prima della posizione
del marker di inizio.
Solo: tutti gli altri oggetti vengono nascosti e viene
riprodotto solo l'oggetto selezionato.

www.magix.com
230 Effetti video
Creazione ed elaborazione dei punti della curva

Effetti attivi: elenco degli effetti applicati. Qui puoi selezionare la curva
da elaborare, nella casella di controllo è possibile disattivare
temporaneamente una curva effetto.

Elimina punto curva effetti: elimina un punto della curva effetti in


corrispondenza dell’indicatore di inizio.

Aggiungi effetto: qui puoi selezionare gli effetti.

Attiva curva effetti: per ogni effetto aggiunto viene creata una curva,
che viene quindi applicata all’oggetto. Per selezionare una curva
effetti, scegli un effetto nella parte sinistra della finestra di dialogo
Animazione Keyframe.

Una volta scelto un effetto per l'elaborazione, l'intensità dell'effetto


viene visualizzato nell'arranger con una curva rossa sull'oggetto.

L’intensità dell’effetto può variare fortemente a seconda dell’effetto


selezionato (per es. distorsione di colore, altezza del video, angolo di
rotazione). È quindi rappresentata da un valore assoluto compreso fra
–100 e +100.

Con lo slider è possibile regolare l’intensità dell’effetto e visualizzarla in


corrispondenza dell’indicatore di inizio e/o del cursore di posizione,
seguendo così l’andamento della curva. Quando sposti la curva con il
mouse, cioè modifichi il valore corrente della curva effetti, viene creato
automaticamente un nuovo punto sulla curva. I punti della curva sono
rappresentati da piccoli riquadri lungo la curva rossa. È inoltre
possibile modificare direttamente la curva effetti nell’arranger, senza
aprire il Keyframe Animator. (Elaborazione della curva effetto
nell'oggetto (vedi pagina 233))

www.magix.com
Effetti video 231
Puoi creare una nuovo punto di contatto dal pulsante
"Nuovo" oppure cancellare i singoli punti di contatto, tutti i
punti o tutti i punti nel campo di elaborazione.
Per impostazioni di precisione dell'intensità dell'effetto utilizza
l'apposito campo.

Esempio:

Per creare una curva lineare colloca il marker di inizio al punto di avvio
del movimento. Imposta poi con il cursore la posizione di uscita,
posiziona il marker di inzio sul punto finale del movimento e imposta la
posizione target.

Dopo aver attivato il pulsante REC puoi regolare l’intensità dell’effetto


durante la registrazione, registrando così anche la curva effetti.

Modifica curva (a destra)


Modifica i punti della curva o intere curve effetti. È possibile indicare
intervalli specifici da elaborare, per esempio intervalli salvati come
predefiniti, spostati, ampliati eccetera.

Nell’intervallo: gli indicatori di inizio e di fine delimitano l’area da


modificare. Utilizza il pulsante con la stella per fissare l’inizio o la fine
dell’intervallo da elaborare compreso tra gli indicatori di inizio e di fine.

Il pulsante Oggetto fa sì che l’intero oggetto venga considerato come


intervallo da elaborare.

Sposta: puoi spostare l’intera curva in orizzontale (tempo) o in


verticale (intensità).

www.magix.com
232 Effetti video
Intensità: ridimensiona la curva. L’intensità della curva nel suo
complesso viene ridotta o aumentata a seconda che il valore massimo
e minimo della curva vengano aumentati o ridotti; i punti intermedi
della curva vengono adattati di conseguenza. Se è selezionata
l’opzione di adattamento alle estremità della curva non si producono
sbalzi di valore.

Lunghezza: La curva nel suo complesso viene allungata o accorciata.


Se è attiva l’opzione Sovrascrivi, i punti della cruva situati al di fuori
dell'intervallo di elaborazione vengono semplicemente sovrascritti; in
caso contrario, vengono conservati e riuniti.

Ammorbidisci: arrotonda le curve degli effetti.

Forma della curva effetti (Predefinita)

Puoi salvare e caricare qualsiasi forma per le curve e/o tagliare una
sezione di una curva e utilizzarla come predefinita. Il programma
fornisce una serie di utili forme predefinite.

Seleziona una forma nell’elenco delle forme predefinite. Il pulsante


Carica dà accesso alla finestra di dialogo di selezione per il
caricamento delle curve predefinite; il pulsante Salva permette di
salvare l’intervallo selezionato della curva come predefinito. Il pulsante
Elimina rimuove la forma predefinita selezionata sia dalla curva sia
dall’hard disk.

Loop preset su intervallo: Se l’intervallo di elaborazione supera le


dimensioni della curva predefinita, quest’ultima viene ripetuta in loop.

Velocità: di norma, una curva predefinita viene sempre compressa o


allungata in fase di caricamento, adattandosi alle dimensioni dell’area
di elaborazione. Questo comando automatico permette di modificare

www.magix.com
Effetti video 233
la velocità della curva predefinita. Un valore di 200% fa sì che la curva
venga inserita due volte nell’area di elaborazione: l’andamento
dell’effetto acquisterà così una velocità doppia.

Intensità: ridimensionamento della curva. Un valore di 100% indica


che la curva predefinita applica l’effetto all’intensità massima.
Caricando la curva predefinita “porta al massimo” (bend neutrally to
max) e riducendo l’intensità al 50%, si ottiene un valore massimo pari
a 50.

Scansione Audio: L’elaborazione del volume di un oggetto audio può


essere utilizzata come curva per altri effetti.

1. Apri il Keyframe Editor per l’oggetto audio. Non sarà necessario


selezionare un effetto, perché l’obiettivo è soltanto creare una
curva per un altro oggetto.
2. Clicca quindi su Scansione audio e assegna un nome alla curva.
3. Seleziona il video che desideri controllare mediante la curva,
applica l’effetto desiderato e seleziona la curva predefinita salvata
nell’elenco.

Collegamento attivo della lunghezza della curva a quella degli


oggetti: definisce il comportamento delle curve quando viene
ulteriormente modificata la lunghezza dell’oggetto. Se le lunghezze
sono collegate, le curve vengono accorciate o allungate con gli
oggetti, o spostate in funzione dei punti della curva.

Modifica curva effetti sulla traccia

Modifica i punti della curva o intere curve effetti. È possibile indicare


intervalli specifici da elaborare, per esempio intervalli salvati come
predefiniti, spostati, ampliati eccetera.

È possibile creare nuove maniglie cliccando due volte sulla curva in


modalità standard. Per eliminare le maniglie esistenti, cliccaci sopra
due volte. È possibile spostare tutte le maniglie in orizzontale o in
verticale con il mouse.

www.magix.com
234 Effetti video

Plugin effetti video

Plugin effetti video sono i programmi aggiuntivi di altre case


produttrici, con i quali è possibile applicare ulteriori effetti video agli
oggetti video. In questo modo puoi ulteriormente ampliare la
piattaforma degli effetti di MAGIX Video deluxe 2008.

MAGIX Video deluxe 2008 supporta il formato plugin del software di


montaggio video VirtualDub. È possibile scaricare direttamente da
MAGIX Video deluxe 2008 una scelta di plugin VirtualDub collaudati
(file .vdf, detti anche "filtri VirtualDub") come pacchetto di installazione.

Degli importanti campi di applicazione per i plugin sono l'eliminazione


dei loghi delle trasmissioni, eliminazione dei rumori di disturbo e
l'aggiunta di effetti speciali.

Impiego di plugin effetti video


Per poter utilizzare i plugin devi prima installarli. MAGIX Video deluxe
2008 verifica se sono già presenti dei plugin, in caso negativo ti
propone di scaricarli da Internet di impostare manualmente una
ricerca di plugin.

Per impiegare un plugin effetto video seleziona il comando "Plugin


effetto video..." dal menu Effetti > Effetti video oppure dal menu
contestuale degli oggetti video e immagine. Si aprirà la finestra di
dialogo manager per i plugin degli effetti video. Sul lato destro della
finestra di dialogo sono elencati tutti i plugin disponibili.

www.magix.com
Effetti video 235
Manager per i plugin degli effetti video

Modelli di effetti per plugin: per ragioni di copyright in MAGIX Video


deluxe 2008 non è incluso nessun plugin. Tuttavia vengono messi a
disposizione dei preset per l'eliminazione del logo (vedi pagina 237)
con il plugin "logoaway".

Col pulsante "Salva" è possibile salvare impostazioni


personalizzate, col pulsante "Cancella" è possibile
eliminarle nuovamente dalla lista.

Plugin disponibili: qui vengono elencati tutti i plugin disponibili.

Inserisci plugin: il plugin selezionato viene inserito nella catena di


elaborazione (lista Plugin sull'oggetto corrente nella parte destra
della finestra di dialogo). Puoi caricare contemporaneamente quanti
plugin desideri, questi vengono impiegati uno dopo l'altro nella
successione della lista. Puoi anche modificare la sequenza dei plugin
nella lista tramite Drag & Drop.

Impostazioni plugin: apre la finestra di dialogo delle impostazioni per


il plugin selezionato. Tutte le impostazioni plugin dell'intera lista
possono essere salvate insieme come preset (Modelli di effetti per
plugin).

www.magix.com
236 Effetti video
Avanzate... apre la finestra di dialogo con le impostazioni avanzate.

Gli elementi di comando sul bordo inferiore della finestra di dialogo


(Pulsanti di navigazione, Applica da precedente, Applica a tutti, OK,
Annulla) corrispondono a quelli nella finestra di dialogo Ottimizza video
(vedi pagina 218).

Avanzate...

Nella finestra di dialogo "Avanzate" viene stabilito il percorso di ricerca


per i plugin. All'avvio del programma MAGIX Video deluxe 2008
verifica se sono presenti file plugin in queste directory e li inserisce
nella lista dei plugin disponibili. Con Aggiungi casella di ricerca puoi
aggiungere nuovi percorsi di ricerca, per eliminarli nuovamente dalla
lista seleziona Cancella casella di ricerca.

Esamina solo fine file: con quest'opzione, che elimina la verifica della
validità dei plugin, puoi velocizzare la ricerca di nuovi plugin quando
sono già presenti molti plugin.

Cerca in directory secondarie: la ricerca viene allargata alle


sottodirectory indicate nelle path.

Impostazioni locali

www.magix.com
Effetti video 237
Ricalcola in modo dinamico per ogni frame i plugin degli effetti
video su bitmap: se applichi un plugin ad un oggetto bitmap
(immagine), devi attivare quest'opzione se il plugin genera effetti
mossi.

Elimina il logo del canale con il plugin logoaway


Con il Freeware Plugin logoaway di Krzysztof Wojdon puoi eliminare
con precisione e qualità i loghi delle trasmissioni dal materiale video. Il
plugin cerca di ricostruire la parte coperta dal logo dagli elementi
circostanti.

Dato che i loghi dei vari canali sono diversi per dimensioni e posizione,
puoi scegliere delle preimpostazioni per i diversi canali dai modelli
degli effetti.

Nota: sono da rispettare i diritti di trasmissione del relativo canale. Un


utilizzo commerciale del materiale video elaborato è da considerarsi
una violazione del copyright.

www.magix.com
238 Effetti audio

Effetti audio

Impiego di effetti audio

Effetti oggetti audio

Gli effetti audio possono essere applicati ai singolo oggetti audio in


due modi:

1. Drag & Drop: nella directory "Effetti audio", che puoi aprire con
l'apposito tasto nel Media Pool, si trovano i preset per le principali
impostazioni degli effetti. Questi preset hanno una funzione di
anteprima e possono essere trascinati su un oggetto nell'Arranger
tramite Drag & Drop.
2. Con un click destro su un oggetto audio o dal menu "Effetti" >
"Effetti audio" puoi attivare i singoli effetti audio con un comando
del menu.

Effetti della traccia

Vicino agli effetti audio nel'oggetto è possibile accedere a una traccia


effetti aggiuntiva con Equalizer, Riverbero/Eco Compressor e Plugin
direttamente dalla traccia Mix.

I Plugins verranno caricati nella Plugin-Slot.

Con il tasto FX si apre la griglia degli effetti della traccia.

Il tasto blu chiaro indica che in una traccia sono presenti degli effetti.

Gli effetti traccia vengono sempre applicati a tutti gli oggetti audio di
una traccia, quindi ad esempio anche a vari "take" di una registrazione
audio. Rispetto all'applicazione di un effetto ad ogni oggetto
separatamente, in questo caso il consumo di memoria è minore.

Effetti master

Gli effetti master vengono applicati a tutte le tracce audio. Per questo
trovi nella finestra mixer il rack degli effetti audio master e i plugins.
Inoltre è a disposizione la MAGIX Mastering Suite per suoni perfetti.

www.magix.com
Effetti audio 239
Effetti curva

Alcuni effetti possono essere controllati anche dalle curve degli effetti,
in modo da essere impiegati in modo dinamico. Questo significa che
determinate impostazioni degli effetti possono essere modificate
durante la riproduzione. Le curve degli effetti sono sempre dipendenti
dagli oggetti, cioè sono valide solo per un oggetto e vengono spostate
o copiate insieme all'oggetto.

Per l'elaborazione delle curve degli oggetti c'è la finestra di dialogo per
il controllo degli effetti sulle curve, nella versione PLUS è il comodo
"Keyframe Animator".

Controlli degli effetti

Questi effetti sono controllati convenzionalmente attraverso slider,


manopole o pulsanti, o in alternativa attraverso i campi sensibili.

Campi sensibili

I campi sensibili possono essere influenzati in maniera intuitiva con i


movimenti del mouse, dal momento che insieme al colore degli
elementi grafici cambiano anche le impostazioni del relativo effetto.
Per ogni effetto, attraverso i campi sensibili vengono influenzate
simultaneamente 2 impostazioni (il ritardo eco e il feedback).

Power

Ogni dispositivo dell’effetto nel rack può essere attivato o disattivato


separatamente.

Reset (Resetta)

Ogni effetto ha un pulsante per l’annullamento delle impostazioni che


ristabilisce la condizione neutrale iniziale del dispositivo dell’effetto. In
questa condizione il computer non esegue alcun calcolo e non viene
eseguito alcun calcolo dell’effetto all’interno del suono.

Controlli degli effetti

Questi effetti sono controllati convenzionalmente attraverso slider,


manopole o pulsanti, o in alternativa attraverso i campi sensibili.

www.magix.com
240 Effetti audio
Bypass

Ogni effetto (a eccezione dell’equalizzatore e del compressore) è


dotato di un pulsante bypass che elimina il dispositivo dell’effetto
finché tieni premuto il pulsante. Il pulsante bypass ti offre l’opportunità
di paragonare direttamente il suono non modificato dell’oggetto audio
con l’impostazione dell’effetto che hai scelto.

A/B

Simile al pulsante bypass, il pulsante A/B consente di paragonare due


impostazioni tra loro. Se hai selezionato un effetto preimpostato e in
seguito hai apportato delle modifiche manuali, puoi paragonare il
suono originale dell’effetto preimpostato con le nuove impostazioni
attraverso il pulsante A/B.

Audio Cleaning

Quest'opzione apre un Editor per la correzione di difetti nel materiale


audio (ottimizzazione audio).

Tramite i pulsanti in alto nella finestra di dialogo scegli l'effetto che


preferisci:

• L'equalizzatore offre un controllo sullo spettro di frequenza, ad


esempio per innalzare gli alti nel caso di dialoghi troppo sordi.
• Il compressore è un regolatore dinamico del volume, che rende il
suono complessivo più compatto e potente.
• Col processore Effetti Stereo la posizione dei toni viene aggiustata nel
panorama stereo.
• Declipper, Denoiser e Dehisser garantiscono una professionale
eliminazione dei rumori di disturbo.

Preset: dai menu preset puoi sperimentare delle intelligenti


preimpostazioni.

Disattiva temporaneamente tutti gli effetti: con questa opzione


vengono disattivati completamente tutti gli effetti.

Applica a tutti: con quest'opzione è possibile applicare le


impostazioni attuali di ogni effetto a tutte le scene del film in corso.

www.magix.com
Effetti audio 241
Eliminazione dei rumori: Declipper, Denoiser und Dehisser
Declipper
Nel caso in cui il volume in entrata di una registrazione audio sia
eccessivo, potrebbero prodursi delle imperfezioni dovute a eccesso di
modulazione in corrispondenza delle parti in cui il volume è più forte
(picchi del segnale). Queste distorsioni digitali vengono chiamate
anche "clipping". In corrispondenza delle aree con modulazione
eccessiva, i valori troppo elevati vengono tagliati e si percepiscono i
tipici e fastidiosi scoppiettii.

MAGIX Video deluxe 2008offre una funzione specifica per


l’eliminazione di questi disturbi digitali e delle distorsioni analogiche.

CLIP LEVEL: Qui puoi indicare all’algoritmo il volume in presenza del


quale un campione dovrà essere considerato distorto e quindi
sottoposto alla correzione. L’impostazione è importante, in quanto le
diverse schede audio producono disturbi diversi.

La funzione GET CLIP LEVEL è possibile misurare automaticamente il


volume delle distorsioni.

Denoiser
Il denoiser è particolarmente indicato per l'eliminazione di rumori di
disturbo persistenti, come ad esempio interferenze di rete, rumori di
schede audio, fruscii o rumori di vinili ecc.

Per il denoiser è necessaria una prova campione del rumore di


disturbo (Noise Sample). Sono a disposizione vari tipici rumori di
disturbo, che puoi cercare dal menu di selezione "Preset".

Con il cursore imposti il grado di smorzamento del rumore. Spesso


conviene non eliminare del tutto i segnali di disturbo ma ridurli solo di
3-6 dB, per mantenere l'originalità del materiale.

Un'altra possibilità consiste nel creare un Noise Sample. È necessario


per farlo un breve segmento di una traccia audio dove è presente
solamente il rumore. Passa poi alla finestra di dialogo del denoiser
tramite "Avanzate".

Impostazioni avanzate
Fase 1: seleziona Noise Sample
Per prima cosa deve essere scelto un campione del rumore di
disturbo che deve essere eliminato, il cosiddetto "Noise Sample".

www.magix.com
242 Effetti audio
Hai a disposizione due possibilità.

Cerca tipico rumore di disturbo: dal menu a scomparsa è possibile


scegliere tra diversi rumori. Selezionane uno e ascoltalo premendo
l'apposito pulsante di riproduzione. Se il campione è simile a quello
della tua traccia audio puoi utilizzarlo (vedi "Fase 2: elimina rumore").

Estrai nuovo Noise Sample dalla traccia audio: puoi anche cercare
un breve passaggio della tua traccia audio dove è possibilmente
presente solamente il rumore (ad esempio all'inizio o alla fine della
traccia).

Ricerca automatica: se è attivata quest'opzione vengono ricercati


all'interno del materiali i punti dove il volume è più alto, nei quali è
perciò più probabile trovare un campione di rumore puro.

Precedente / Play / Prossimo: con questi pulsanti puoi ascoltare tutti i


campioni e confrontarli.

Salva in: quando hai trovato un Noise Sample adeguato puoi salvarlo
sul disco fisso. Dopo il salvataggio comparirà insieme agli altri
elementi nel menu a scomparsa "Tipici rumori di disturbo" e può
essere utilizzato per altri progetti.

Se vuoi utilizzare il Noise Sample solo nel progetto corrente non devi
salvarlo e puoi passare direttamente alla sezione "Elimina rumore di
disturbo".

Fase 2: elimina rumore di disturbo


Noise Level: qui deve essere impostata con la massima precisione
possibile la soglia di applicazione della funzione di eliminazione del
rumore. Valori troppo bassi portano ad uno smorzamento del rumore
troppo lieve ed effetti artificiosi come toni di disturbo o "cinguettii".
Valori troppo alti possono portare a risultati troppo sordi e anche gli
alti del segnale originale vengono così eliminati. È quindi opportuno
effettuare una ricerca accurata della migliore impostazione.

Riduzione: qui può essere impostato un livello intermedio tra il


segnale originale e il segnale di disturbo. Spesso conviene non
eliminare del tutto i segnali di disturbo ma ridurli solo di 3-6 dB, per
mantenere l'originalità del materiale. Nel caso di ronzii è consigliabile
un'eliminazione totale.

www.magix.com
Effetti audio 243
Dehisser
Il Dehisser elimina i rumori di sottofondo regolari, come quelli
tipicamente prodotti dai registratori a nastro analogici, dai microfoni,
dai preamplificatori e dai trasformatori.

Puoi regolare la riduzione del rumore in decibel, mediante il fader.


Spesso conviene ridurre i segnali di interferenza di 3-6 dB invece che
cercare di eliminarli, per mantenere il suono “naturale”.

Equalizzatore
L’equalizzatore a 10 bande di frequenza suddivide lo spettro di
frequenza in 10 aree (bande) controllate da comandi di volume
indipendenti, consentendoti di ottenere numerosi effetti suggestivi, dal
semplice potenziamento dei bassi a una completa trasformazione del
suono.

Alzando eccessivamente il volume delle frequenze basse, tuttavia,


puoi provocare delle distorsioni.

Fader: Il volume di ognuna delle 10 bande di frequenza può essere


regolato separatamente mediante i 10 controlli del volume.

Collega bande di frequenza: È possibile raggruppare le bande di


frequenza in modo flessibile, per evitare di ottenere un’enfasi non
naturale in singole aree dello spettro di frequenza.

Compressore
Il compressore è sostanzialmente un controllo dinamico e automatico
del volume. La dinamica del brano viene limitata: i passaggi ad alto
volume rimangono tali e i passaggi a volume basso vengono alzati.

La compressione viene spesso utilizzata per rendere il materiale più


potente, in particolare per le parti di basso e le voci; si usa però anche
come effetto master sul mixer, per potenziare il suono complessivo.

Rapporto: Regola i rapporti di compressione.

Funzione: Stabilisce la modalità operativa del compressore, in


funzione del materiale audio.

Effetti stereo
Con il processore Stereo-FX puoi regolare la posizione del materiale
audio nel panorama stereo. Se il suono stereo appare piatto e
indifferenziato, un allargamento del panorama stereo può spesso
renderlo più nitido.

www.magix.com
244 Effetti audio
Controllo larghezza di banda: Qui puoi regolare l’ampiezza della
banda scegliendo tra mono (estrema sinistra), ampiezza non
modificata (centro) o larghezza di banda massima (estrema destra).

La riduzione della larghezza di banda può determinare un aumento del


volume. In casi estremi, quando i canali sinistro e destro contengono
materiale identico e il comando della larghezza della banda viene
spostato all’estrema sinistra in posizione “mono”, l’aumento di volume
può raggiungere i 3 decibel.

L’aumento della larghezza della banda (valori superiori a 100) riduce la


compatibilità mono.

Finestre di dialogo degli effetti audio

I seguenti effetti possono essere in parte attivati sia singolarmente


(menu contestuale) sia come parte della traccia o del rack di effetti
master. Il funzionamento rimane comunque identico.

Eco / Riverbero

Lo strumento per gli effetti di riverbero ti offre dei nuovissimi algoritmi,


di ultima scoperta e molto realistici, per donare profondità e spazio
alle tue registrazioni.

Reverb
Il Riverbero produce un effetto Hall che ottimizza gli altri effetti “Time”,
“Room size” e “Color”, da mixare poi con il suono originale.

Nozioni fondamentali

L’esperienza quotidiana ci insegna che non tutte le stanze si adattano


a tutti gli strumenti. Abbiamo quindi elaborato delle stanze “virtuali”.
Rimane importante, tuttavia, individuare i parametri giusti. Ecco alcuni
esempi di parametri decisivi per la resa del suono negli spazi reali e
virtuali:

• Dimensioni della stanza: Più grande è la stanza, più lungo è il


percorso che il suono copre prima di incontrare pareti od oggetti. Il
nostro cervello percepisce le dimensioni della stanza in funzione delle
differenze di tempo.

www.magix.com
Effetti audio 245
• Il tempo di riverbero è influenzato dalla composizione di pareti,
soffitti e pavimenti. Spesso il tempo dipende largamente dalla
frequenza. Per esempio, alti e medi vengono maggiormente attutiti
nelle stanze in cui sono presenti tende, tappeti, mobili e angoli di
quanto non lo siano in una stanza vuota e rivestita di piastrelle.
• La densità del riflesso: La sequenza del primo riflesso ha una
particolare importanza. Una stanza in cui sono presenti molti echi
riconoscibili individualmente (specie se lontani tra loro) dà una
sensazione di maggiore vivacità.
• La diffusione: I dispositivi di riverbero elementari non tengono conto
del fatto che i riflessi diventano progressivamente più complessi. I
primi echi vengono sfumati, il che produce un suono artificiale e
“bidimensionale” su molti segnali. Il nostro effetto riverbero funziona
invece come una stanza reale, in cui i singoli echi possono essere
percepiti all’inizio del riverbero e quindi si confondono gli uni negli altri
fino a scomparire nel sustain del segnale, con il cosiddetto “sibilo
diffuso”.

Le 12 impostazioni predefinite comprendono numerosi tipi di stanze


virtuali elaborate per specifici strumenti e applicazioni, i cui parametri
interni sono stati ottimizzati appositamente. Puoi tuttavia modificare la
maggior parte delle caratteristiche delle stanze utilizzando gli appositi
cursori.

Oltre alle stanze, abbiamo ideato due tipi di dispositivi di riverbero che
ti consentono di creare un riverbero artificiale di durata superiore:
Riverbero a piatto e Riverbero a spirale.

Riverbero piatto (Plate Reverb): Un riverbero a piastra è costituito da


una grande lastra metallica (della superficie di 0,5-1 metro quadrato)
che viene messa in movimento da un sistema di magneti e spirali
(simile a quello di un altoparlante). Sulla piastra sono presenti i
cosiddetti “tap”, disposti in punti diversi. Si tratta di pick-up simili a
quelli di una chitarra elettrica. Il riverbero a piastra produce un suono
molto denso (alta diffusione); non produce alcun eco diretto
percepibile. È quindi ideale per le percussioni metalliche. Applicato
alla voce, il riverbero a piastra produce un effetto suggestivo e
uniforme.

Riverbero a spirale (Spring Reverb): Probabilmente ricordi il riverbero


a molla caratteristico degli amplificatori per chitarra e per tastiera,
soprattutto i modelli più vecchi. Alla base di questi amplificatori c’è
un’unità composta da 2-4 spirali montate su un supporto
anti-vibrazione. Come il riverbero a piastra, questo sistema trasforma
un segnale elettrico in un segnale meccanico. Esistono riverberi a

www.magix.com
246 Effetti audio
molla di varia forma e dimensione ma hanno tutti un suono piuttosto
tipico, il classico “bloing” prodotto dal movimento delle molle, simile a
uno scroscio. Quando il riverbero si smorza, solitamente si sente
piuttosto chiaramente il rumore di base prodotto dalle molle. Inoltre, la
gamma delle frequenze è decisamente limitata a causa della perdita di
bande di frequenza prodotta dalle spirali e dalla trasmissione
mediante pick-up. Malgrado questo, il suono è particolare e alcuni stili
musicali recenti (per es. dub e reggae) potrebbero difficilmente
esistere senza il riverbero a molla.

Parametri

L’effetto riverbero ha i seguenti parametri:

Room size: questo comando regola il simulatore di spazio, che


calcola l’effetto riverbero in relazione alla grandezza dello spazio. Se il
regolatore viene girato completamente verso sinistra, il suono verrà
riprodotto come se fosse stato registrato in una camera molto piccola;
se, al contrario, viene girato completamente verso destra, sembrerà
registrato in una cattedrale.

Time (tempo): questa funzione determina la durata del riverbero, o per


meglio dire la fase di diminuzione dell’intensità.

Color (colore del suono): questa funzione permette di regolare il


colore del suono, cioè il tipo di riverbero: più sordo o più chiaro.

Mix (intensità): questo comando definisce il rapporto del mixaggio tra


il suono originale (segnale “dry”), e la parte di riverbero (segnale “wet”).

Impostazioni predefinite

Le impostazioni predefinite offrono una regolazione di base per i vari


algoritmi di riverbero, che possono essere comunque modificati
insieme agli altri parametri. Non si tratta quindi di semplici parametri
predefiniti.

Eco
L‘effetto eco viene regolato con maggiore precisione con ‘ritardo’ e
‘feedback’ e applicato al suono originale per mezzo del comando
‘mix’.

Delay (Ritardo): qui è possibile stabilire il tempo tra un eco e il


successivo; più ruoti il comando verso sinistra, più velocemente si
succedono gli eco.

www.magix.com
Effetti audio 247
Feedback: qui è possibile regolare il numero di eco. Il comando
ruotato completamente a sinistra provoca l‘assenza totale di eco,
mentre se ruotato completamente a destra genera una ripetizione
virtualmente infinita.

Timestretch/Resample

Questo strumento modifica la velocità e/o l'altezza del tono


dell'oggetto.

Pitch: questo regolatore modifica l'altezza del tono


indipendentemente dalla velocità dell'oggetto ("pitchshifting").

Tempo: questo regolatore modifica la velocità indipendentemente


dall'altezza del tono ("timestretching"). L'oggetto viene per così dire
compresso o allungato all'interno della traccia.

Tones/BPM: questi campi servono per inserire numericamente i valori


delle modifiche all'altezza o alla velocità. Per l'input numerico sono
adatti solo i file di MAGIX Soundpool, in quanto dispongono di
informazioni sull'altezza e la velocità.

Setup: questo pulsante apre la finestra di dialogo per il setup, nella


quale è possibile scegliere tra diversi procedimenti per pitchshifting e
timestretching.

! Standard: timestretching e pitchshifting senza l'utilizzo del


marker di battuta. Questo metodo è adatto al materiale audio
che non ha un ritmo pronunciato.
! "High quality": timestretching e pitchshifting ad alta qualità
audio anche nel caso di forti estensioni di tempo. Vengono
utilizzati marcatori di battuta per il ritmo. I marcatori possono
essere generati in tempo reale (automatico) oppure esportati
dal file wave, se sono disponibili (marcato). Questo metodo è
adatto per materiale ritmico, che non può essere suddiviso in
singole battute o note.

www.magix.com
248 Effetti audio

! ATTENZIONE: questo metodo richiede un tempo di calcolo


relativamente lungo, perciò si consiglia di utilizzarlo solo se
necessario.
! Metodo fluido: si tratta in questo caso di un algoritmo
notevolmente più impegnativo, che richiede un tempo di
calcolo superiore. Il materiale può essere elaborato anche con
fattori molto grandi (0.2...50), senza che si verifichino forti
artefatti. Per questo il materiale viene leggermente "livellato" e
il risultato è un suono più morbido e un cambiamento di fase.
Questo livellamento è ad esempio quasi impercettibile nel
caso di voci, canto o assolo di strumenti. Nel caso di insiemi di
suoni più complessi, formati da diversi strumenti o con
mixaggi pronti, può al contrario portare a dei problemi.
! Metodo con marker di battuta Slicing: il materiale viene
tagliato nei punti dove si trovano i marker di battuta e rimesso
insieme con nuove proporzioni temporali. I marker possono
essere generati in tempo reale (Auto) o importati dal file
sorgente, se disponibili (patched). Questo metodo è adatto
per materiale ritmico, che non può essere suddiviso in singole
battute o note. Per questo è necessario un picco basso prima
e dopo le singole battute o note.
! Metodo con marker di battuta Stretching: il materiale viene
esteso tra le posizioni dei marker di battuta, in modo che le
battute o gli attacchi alle posizioni dei marker non vengano
disturbati dall'allungamento. I marker possono essere generati
in tempo reale (Auto) o importati dal file sorgente, se
disponibili (patched). Questo metodo è adatto per materiale
ritmico, che non può essere suddiviso in singole battute o
note.
! Voce monofonica: timestretching e pitchshifting per assolo
vocali, parti parlate o strumenti solisti. Il materiale non deve
contenere rumori di sottofondo; anche un riverbero eccessivo
può pregiudicare l'impiego di questo sistema. Su materiali
adatti, la qualità audio è molto elevata. Inoltre nel pitchshifting
le formanti rimangono invariate.
! Resampling: altezza e tempo non possono essere modificati
separatamente. Questo metodo richiede un tempo di calcolo
notevolmente inferiore.

www.magix.com
Effetti audio 249
EQ (Effetti master)

L’equalizzatore a 10 bande suddivide lo spettro della frequenza in 10


aree (‘bande’) e attribuisce loro comandi separati per il volume. In
questo modo è possibile creare molti effetti straordinari, da una
semplice amplificazione dei bassi alla modifica completa del suono. In
particolare, se vengono troppo incrementate le basse frequenze, il
livello del suono generale viene aumentato pesantemente e questo
può causare distorsioni. Nel caso si verifichino, regola il volume a un
livello di intensità inferiore servendoti del comando "Volume master"
situato in basso al centro del rack effetti.

Slider: ognuna delle 10 bande di frequenza può essere incrementata


o disattivata separatamente con i 10 comandi del volume.

Link Bands (Collega bande): con questo pulsante le bande di


frequenza vengono combinate tra loro in maniera flessibile, in modo
da evitare una enfatizzazione eccessiva del suono delle singole bande.

Touchscreen (sezione a destra dell’equalizzatore): si tratta del


‘campo sensibile’ dell’equalizzatore. Qui puoi disegnare con il mouse
ogni tipo di curva, che viene immediatamente tradotta nelle
impostazioni di comando corrispondenti sul lato sinistro
dell’equalizzatore.

Compressor (Effetti master)

Il compressore in pratica è un comando automatico per il controllo


dinamico del volume: i passaggi a volume alto diventano più soft,
mentre quelli più bassi aumentano di volume. Il suono generale risulta
uniforme producendo un ottimo effetto. Il compressore si presenta
particolarmente utile per esempio nel caso di registrazioni del basso e

www.magix.com
250 Effetti audio
della voce, ma anche come effetto master nel mixer per apportare
successive modifiche al suono generale.

Le modifiche sono eseguite ‘in anticipo’ proprio come con i dispositivi


professionali degli studi di registrazione. In questo modo non ci sono
eccessive modulazioni di picco, né altri effetti innaturali, dal momento
che l‘algoritmo non viene mai ‘sorpreso’ da picchi di livello sonoro.

Ratio (Rapporto): questo parametro controlla la forza di


compressione.

Threshold (Soglia): qui puoi stabilire la soglia al di sotto e al di sopra


della quale la compressione ha effetto.

Attack: qui puoi stabilire il tempo che impiega l‘algoritmo per reagire a
livelli audio crescenti. Tempi di attacco brevi possono creare un suono
che ‘pompa’, dal momento che il volume viene ridotto o aumentato
velocemente.

Release (Rilascio): qui puoi stabilire il tempo che impiega l‘algoritmo a


reagire a livelli audio decrescenti.

Effetti stereo

Con il processore Stereo-FX puoi regolare la posizione del materiale


audio nel panorama stereo. Se il suono stereo appare piatto e
indifferenziato, un allargamento del panorama stereo può spesso
renderlo più nitido.

Controllo larghezza di banda: Qui puoi regolare l’ampiezza della


banda scegliendo tra mono (estrema sinistra), ampiezza non
modificata (centro) o larghezza di banda massima (estrema destra).

La riduzione della larghezza di banda può determinare un aumento del


volume. In casi estremi, quando i canali sinistro e destro contengono
materiale identico e il comando della larghezza della banda viene
spostato all’estrema sinistra in posizione “mono”, l’aumento di volume
può raggiungere i 3 decibel.

www.magix.com
Effetti audio 251
L’aumento della larghezza della banda (valori superiori a 100) riduce la
compatibilità mono.

Comando volume: Regola il volume di ciascun canale e il panorama


stereo. Il filtraggio dei canali destro e sinistro viene indicato in dB sotto
i comandi. In questo modo puoi spostare una registrazione
originariamente centrale verso destra o sinistra nel panorama stereo.

Stereo-meter (indicatore di correlazione): È un display grafico della


posizione di fase del segnale audio. Qui puoi controllare
l’orientamento del segnale all’interno del panorama stereo e gli effetti
dello Stereo Enhancer.

Per ottenere la migliore compatibilità mono possibile, il grafico deve


assomigliare a una linea diagonale. In caso contrario, alcune aree di
frequenza potrebbero annullarsi a vicenda durante la riproduzione su
un lettore mono.

Audiometro digitale

Sul bordo inferiore della MAGIX Mastering Suite si trova l'audiometer


digitale che ti mette a disposizione display separati per il controllo di
ogni singolo canale. Questo dispositivo serve ad orientarsi per es. per
la mirata elaborazione mediante equalizzatore.

Editor Surround

L’Editor Surround ti permette di disporre gli oggetti audio nello spazio.


Oltre che nei canali sinistro e destro del normale panorama stereo,

www.magix.com
252 Effetti audio
l’Editor Surround ti permette di disporre gli oggetti davanti, dietro, in
alto e in basso. È richiesto un impianto con sistema Dolby Surround.

Requisiti minimi per Surround


• Riproduzione audio con sistema amplificatore compatibile con
Dolby-ProLogic (denominato anche Dolby Surround)
oltre alle casse stereo esistono in aggiunta anche un amplificatore
centrale (Center) ed una o due casse surround (Rear).

Non sono necessari canali audio aggiuntivi. Le tracce audio dei video
esportati e/o dei dischi sono in normale formato stereo: i dati surround
vengono codificati nei file. I video potranno quindi essere riprodotti
mediante qualsiasi impianto provvisto di audio surround.

Pulsanti
Disattiva: attiva/disattiva il suono Surround.
Preset: selezione predefinita.
Room: permette di selezionare le dimensioni dell’ambiente.
Rec: attiva la modalità disegno (vedi sotto).
Grafico 3D: ti permette di descrivere movimenti tridimensionali
mediante il mouse. Per regolare l’altezza, utilizza la rotella del mouse.
Coordinate spaziali oggetto (Object room coordinates): tre comandi
per la regolazione delle coordinate tridimensionali: X (sinistra/destra),
Y (davanti/dietro) e Z (in alto/in basso).
Stop: interrompe la riproduzione.
Riproduzione (MIX): avvia la riproduzione di tutte le tracce
dell’arrangiamento.
Riproduzione (Object): avvia la riproduzione dell’oggetto audio
selezionato.
Istantanea (Snapshot): il pulsante Snapshot, utilizzato in
combinazione con il comando rosso della posizione dell’oggetto, crea
un’istantanea della posizione corrente nello spazio tridimensionale.
?: apre la finestra di dialogo dell’help
Reset: annulla il movimento tridimensionale.
OK: chiude la finestra di dialogo applicando le impostazioni
tridimensionali.
X: chiude la finestra di dialogo senza applicare le impostazioni
tridimensionali.
Posizione oggetto (Position): Fissa la posizione dell’oggetto lungo la
timeline.

www.magix.com
Effetti audio 253
Disegna
L’Editor Surround offre tre opzioni di movimento tridimensionale

1 – Modalità disegno

Premi il pulsante “REGISTRA MOVIMENTO MOUSE” (REC). Clicca


quindi sulla sfera con il tasto sinistro del mouse e spostala lungo il
grafico tridimensionale. Per controllare l’altezza, usa la rotella del
mouse. Terminato il movimento, rilascia il tasto del mouse. Premi sul
pulsante di riproduzione dell’oggetto e ascolta la registrazione. Per
cancellare la registrazione, premi il pulsante RESET. Il movimento del
mouse viene sempre adattato alla lunghezza dell’oggetto.

2 – Modalità Istantanea

Sposta il controller POSIZIONE OGGETTO (POSITION) in qualsiasi


posizione. Disponi la sfera nella posizione desiderata sul grafico
tridimensionale e premi il pulsante ISTANTANEA (SNAPSHOT). Sposta
quindi il controller POSIZIONE OGGETTO in un’altra posizione e
disponi la sfera nella posizione desiderata sul grafico tridimensionale.
Premi nuovamente il pulsante ISTANTANEA per salvare. Quando
premerai il pulsante Riproduzione, la sfera si sposterà nello spazio
tridimensionale da un punto all’altro.

3 – Modalità Registrazione

Aziona il pulsante rosso di registrazione. La registrazione avrà inizio e


verrà riprodotta in loop sull’oggetto selezionato. Clicca quindi sulla
sfera con il tasto sinistro del mouse e spostala nel grafico
tridimensionale. Il movimento tridimensionale verrà registrato. Per
interrompere la registrazione, premi nuovamente il pulsante rosso di
registrazione.

Diminuzione volume

Questo comando permette di diminuire il livello del volume audio di


tutti gli altri oggetti audio in modo da poter inserire i commenti parlati.
Inoltre è possibile decidere se mantenere il suono originale o se le
tracce audio devono essere abbassate.

Nel dialogo è possibile impostare il livello di volume e per quanto


tempo devono essere nascoste.

www.magix.com
254 Effetti audio
Il comando può essere utilizzato anche durante una registrazione
(Registrazione audio, (vedi pagina 56)opzioni avanzate)

Altri effetti audio

Gli altri effetti audio possono essere attivati solamente dal menu Effetti
> Effetti oggetti audio o dal menu contestuale. Leggi al riguardo i
capitoli Effetti oggetto audio (vedi pagina 293) e Audio (vedi pagina
178).

www.magix.com
Le modalità mouse 255

Le modalità mouse
MAGIX Video deluxe 2008 dispone di diverse modalità mouse che
possono essere selezionate nella rispettiva finestra, in modo da
garantire che tutti i passaggi di lavoro vengano eseguiti rapidamente e
con la massima sicurezza.

Modalità mouse oggetti singoli

È la modalità standard del mouse, adatta alla maggior parte


delle operazioni.

Cliccando con il tasto sinistro del mouse potete selezionare un


oggetto e quindi spostarlo tenendo premuto il tasto.

Tasti: Alt + 1

Modalità mouse intelligente

In generale, questa modalità funziona come la modalità mouse


oggetti singoli

Durante l'operazione di spostamento verranno spostati tutti gli oggetti


alla posizione del mouse, sulla stessa traccia e quella vicina. Questo
significa che gli oggetti che si sovrappongono alla traccia seguente
(Transizione, effetti) verranno spostati insieme fino al posto vuoto
seguente nell'arrangiamento.

Questo è utile per non distruggere le transizioni durante lo


spostamento di oggetti. Per spostare i singoli oggetti deve essere
attivata la modalità Mouse per singoli oggetti. È possibile però anche
trascinare un oggetto perpendicolarmente su una traccia libera in
modo da disassociare l'oggetto dall'interfaccia. Potrai cosi spostarlo
liberamente senza spostarne altri.

Comandi veloci della tastiera: Alt + 2

www.magix.com
256 Le modalità mouse

Modalità mouse Curve

Questa modalità mouse è particolarmente utile per tracciare


curve di volume e degli effetti.

L’ultimo effetto curva modificato appare sull’oggetto rappresentato da


una curva rossa. In modalità Curve puoi modificare questa curva
come preferisci.

Tasti: Alt + 3

Modalità stretch

Questa speciale modalità del mouse viene usata per adattare la


lunghezza degli oggetti.
Gli oggetti audio vengono allungati o compressi con il timestretching
agendo sulle maniglie inferiori. Mentre nella modalità standard del
mouse gli oggetti vengono riprodotti in loop per aumentarne la durata,
o la porzione di materiale riprodotto viene ridotta durante la
compressione, nella modalità stretch è possibile riprodurre l’intero
oggetto più lentamente o più velocemente. Gli oggetti video possono
anche essere accelerati o rallentati per mezzo delle maniglie inferiori.

Tasti: Alt + 4

Modalità preascolto

In questa modalità, un oggetto può essere riprodotto


separatamente (‘preascoltato’) senza dover prima togliere il
volume alle altre tracce.
Tasti: Alt + 5

Modalità Scrub

Mantenendo premuto il tasto del mouse, in questa modalità


mouse si può eseguire un preascolto dell’arrangiamento nel
punto in cui si trova attualmente il mouse.
Il cursore della riproduzione segue i movimenti del mouse.

www.magix.com
Menu 257

Tasti: Alt + 6

Menu
Nella schermata di registrazione e masterizzazione alcuni voci del
menu non sono disponibili. La descrizione del menu si riferisce al
menu completo, come si presenta nella schermata di elaborazione.

Menu File

Nuovo film
Questa opzione puoi inserire un nuovo film (o una filmbox vuota) per le
tue registrazioni e file importati.

Comando veloce: Ctrl + N

Se vuoi avviare MAGIX Video deluxe 2008 o inserire un nuovo film apri
la seguente finestra di dialogo:

www.magix.com
258 Menu
Qui è possibile decidere se caricare un nuovo film da elaborare e
masterizzare o se creare un nuovo film.

Alla voce Opzioni il programma ti offre la possibilità di inserire una


nuova cartella Film. Qui è possibile salvare tutti i file appartenenti al
film.

Carica film
Carica un filmato nel tuo progetto su disco. Verifica che le scene che
fanno parte del progetto siano disponibili! Tutti i suoni e i video da
utilizzare vengono infatti caricati attraverso il percorso indicato
nell’ultimo salvataggio del filmato.

Tasto: Ctrl + O

Salva filmato
Questo comando salva il progetto attivo con il suo nome attuale. Se
non gli è ancora stato assegnato un nome, viene visualizzato un
messaggio di richiesta del nome. Specificate percorso e nome del file.

Attenzione: nel file del film (*.mvd) verranno salvate tutte le


informazioni su i file utilizzati, i tagli, gli effetti, i titoli ma non l'immagine
e il materiale audio. Questi si trovano sempre nel file registrato o
importato che rimane invariato durante l'intera elaborazione con
MAGIX Video deluxe 2008. Per salvare un intero film in un unica
directory e poter per esempio continuare l'elaborazione su un altro
computer, scegli il comando Copia i film e i file multimediali nella
directory

Tastiera: Ctrl + S

Salva filmato con nome


Questo comando visualizza un messaggio di richiesta del nome del
file, che consente di specificare il percorso e il nome da utilizzare per
salvare il progetto.

Attenzione: nel file del film (*.mvd) verranno salvate tutte le


informazioni su i file utilizzati, i tagli, gli effetti, i titoli ma non l'immagine
e il materiale audio. Questi si trovano sempre nel file registrato o
importato che rimane invariato durante l'intera elaborazione con
MAGIX Video deluxe 2008. Per salvare un intero film in un unica
directory e poter per esempio continuare l'elaborazione su un altro
computer, scegli il comando Copia i film e i file multimediali nella
directory.

Tastiera: Shift + S

www.magix.com
Menu 259
Chiudi filmato
Rimuove il filmato corrente dal progetto su disco. Il filmato rimane
tuttavia presente sull’hard disk e può sempre essere richiamato.

Tasto: Strg + F4

Allega film
Con l'aiuto di questa funzione e possibile attaccare un film aperto con
un'altro. Il nuovo film verrà attaccato alla fine del film già aperto.
Verranno applicate le impostazione del film già aperto.

Nuovo progetto
Crea un nuovo progetto su disco. Puoi richiamare questa
funzione anche premendo il pulsante “Nuovo” nello schermo
Modifica Fotoshow.
Si apre la finestra di dialogo “Impostazioni nuovo progetto”,
nella quale puoi specificare il tempo di visualizzazione standard
per le foto, indicare un nome per il progetto o avviare il tutorial
video.

Tasti: Alt + Ctrl + N

Carica/Salva progetto di disco


Carica Progetto
Carica un progetto su disco precedentemente salvato. Verifica che i
filmati appartenenti al progetto su disco siano disponibili! Tutti i suoni
e i video da utilizzare vengono infatti caricati attraverso il percorso
indicato nell’ultimo salvataggio del progetto su disco.

Tasti: Ctrl + Shift + O

Salva Progetto
Il progetto su disco corrente viene salvato con il suo nome. Se non è
stato specificato un nome, appare una finestra di dialogo nella quale
vanno inseriti un nome e un percorso.

Tasti: Ctrl + Shift + S

Salva Progetto con nome


Questo comando salva il progetto attivo con il suo nome attuale. Se
non gli è ancora stato assegnato un nome, viene visualizzato un
messaggio di richiesta del nome. Specificate percorso e nome del file.

www.magix.com
260 Menu
Tasto: Ctrl + Shift + D

Cleaning assistant
Il Cleaning assistant permette di eliminare filmati dall’hard disk dopo la
registrazione (inclusi tutti i file progetto e di assistenza).

Attenzione: se hai utilizzato i file impiegati nel film anche in altri filmati
(per es. trailer personalizzati, musica per i titoli ecc.), dovresti eseguire
delle copie di sicurezza di questi file.

Eliminazione di determinati file

Seleziona questa opzione quando desideri eliminare determinati file.


Per prima cosa seleziona il file desiderato all’interno della finestra di
dialogo di selezione dei file. A questo punto il cleaning assistant
troverà automaticamente i file che corrispondono a quelli da te
selezionati. In questo modo puoi eliminare un intero filmato, compresi i
file media, di assistenza, di progetto e la copia di sicurezza. Prima
dell’eliminazione definitiva riceverai informazioni addizionali così come
una richiesta di conferma.

Cerca ed elimina file superflui

Seleziona questa opzione quando desideri cercare file superflui o


quando vuoi avere più spazio sull’hard disk. Il cleaning assistant cerca
automaticamente i file creati con MAGIX Video deluxe 2008 che non
sono più necessari. Prima del processo di eliminazione riceverai
maggiori informazioni attraverso una finestra di dialogo, così come
una domanda di conferma.

Tasti: Ctrl + Alt + G

Avanzate
Puoi scegliere altri file da cancellare o altre cartelle dove cercare i file
inutili. Con il tasto "+ " puoi inserire file e directory nella lista e con il
tasto - questi possono essere cancellati.

Esporta film
Utilizza questa opzione per masterizzare il filmato insieme ai relativi file
multimediali su CD-ROM o DVD. Per utilizzarla sono necessari un
masterizzatore e un CD o DVD vergini.

È possibile masterizzare direttamente su disco anche i film molto


lunghi. Il filmato viene suddiviso su più CD nel caso in cui sia troppo

www.magix.com
Menu 261
lungo per essere contenuto da un solo disco. Sul primo disco della
copia di backup viene inserito un programma di ripristino.

Con il commento "Salva" e possibile salvare le proprie impostazioni, con "Can


eliminate dalla lista.

Export-Ein: da qui è possibile configurare i vari parametri per


l'esportazione come la risoluzione, proporzioni pagini e framerate. E
possibile scegliere i valori dalla lista; per inserire valori personalizzati,
clicca sul tasto "...".Le impostazioni specifiche per il video materiale
clicca su "Avanzate". Con „File" è possibile indicare una directory
diversa da quella preimpostata per l'esporatzione.

Altro: alla voce „Altro" hai di nuovo la possibilita di far spegnere il


computer automaticamente il computer dopo la codifica e limitare
l'esportazione ad un'area ristretta. L'opzione Anti-Flimmer deve
essere applicata solo ai film da riprodurre alla televisione.

Trasferisci dopo l'esportazione: per alcuni formati vengono offerte


delle speciali opzioni per il trasferimento (per es. DV AVI sulla
videocamera o esportazione di WMV con trasferimento su cellulare
tramite bluetooth)

Video come file AVI


Quando esportate nel formato video AVI, potete impostare e
configurare il codec di compressione e anche la dimensione e la
frequenza di fotogrammi del filmato AVI da creare.

Tastiera: Alt + A

Video come file DV-AVI


Con questa opzione il video verrà esportato come Video DV codificato
AVI. Verrà quindi chiesto in quale formato video deve essere
trasportato il file – PAL (Europa) o NTSC (USA). L'arrangiamento può
essere trasferito facilmente via FireWire alla DigiCam.

Nella finestra di dialogo sono a disposizione tutte le informazioni


riguardo alle opzione disponibili. Accedi attraverso il tasto
"Avanzate..." (Puoi trovare ulteriori informazioni nel capitolo

www.magix.com
262 Menu
"Impostazioni Esportazioni DV" alla pagina 170) nella finestra di
dialogo per l'esportazione.

Tasto: Alt + B

Video come MPEG Video


MPEG (Motion Picture Experts Group) è un formato di compressione
ad alte prestazioni per file audio e video.

Per i dettagli sulle impostazione dell'Encoder MPEG consulta


l'appendice Impostazioni Encoder MPEG.

Tasto: Alt+C

Video come video MAGIX


Esporta l'arrangiamento nel formato MAGIX Video

Questo formato viene utilizzato in tutti i programmi video MAGIX per la


registrazione video ed è ottimizzato per il montaggio con materiale di
alta qualità.

Tastiera: Alt + D

Video come Quicktime Movie


Esporta l'arrangiamento nel formato Quicktime Movie. Questo formato
consente una riproduzione streaming online di dati audio o video.
Come per il formato Real Media, anche per l'esportazione di
Quicktime possono essere eseguite le rispettive impostazioni
riguardanti la risoluzione, la frequenza frame e le configurazioni del
codec. Non c'è però la possibilità di aggiungere commenti o altro al
video.
Per i file Quicktime (*.mov) deve essere installata la biblioteca
Quicktime (http://www.apple.com/quicktime/download/).

Tasti: Alt + E

Video non c ompressi


Nell'esportazione di un file video AVI non compresso è possibile
stabilire le dimensioni e il frame rate del video AVI da creare.

Attenzione: i file creati sono di dimensioni molto elevate!

Tasto: Alt+U

www.magix.com
Menu 263
Esporta video come serie di immagini singole
Con questa opzione il video viene esportato come serie di singole
immagini in formato bitmap. Ciò significa che per ogni frame del video
verrà creato un file grafico. La quantità delle immagini può essere
fissata nella finestra di esportazione alla voce "Framerate".

Comando veloce: Alt + V

Esportazione Windows Media


Esporta l'arrangiamento nel formato Windows Media. Si tratta di un
formato universale audio/video di Microsoft. Quindi troverai le opzioni
di configurazione nella finestra di dialogo "Avanzate...".

Configurazione manuale
Codec audio/video: a seconda delle varie versioni di Windows Media
(7,8,9) sono possibili diversi codec. Nel caso di problemi di
riproduzione o compatibilità prova ad utilizzare un codec più vecchio
con un numero di versione più piccolo.

Modalità bitrate: sono possibili bitrate costanti e variabili; per la


maggior parte dei dispositivi e delle applicazioni streaming è
obbligatorio il bitrate costante. Nelle modalità VBR 2Pass il video è
compresso in due passaggi, per sfruttare in modo ottimale la
larghezza della banda nei video compressi per Internet.

Bitrate/Qualità/Formato audio: il bitrate determina la visualizzazione e


la qualità audio. Maggiore è il bitrate, migliore è la qualità dei video,
tuttavia aumentano anche le dimensioni dei file e i tempi di codifica.
Nel caso di bitrate variabile questo viene adattato in modo dinamico
alle esigenze del relativo materiale audio e video. Quindi è possibile
stabilire un valore qualitativo da 1 a 100 oppure, nel caso di codifica
2pass, un bitrate medio o massimo. Per l'audio il bitrate viene stabilito
inoltre anche dal formato audio.

Importazione da profilo di sistema (tipo di esportazione): per i casi di


applicazione più comuni, come ad esempio l'Internet Streaming,
esclusa la riproduzione su dispositivi mobili (dove puoi procedere al
meglio con le impostazioni predefinite), Microsoft offre la possibilità di
scegliere tra diversi profili di sistema. Se il Windows Media Encoder
serie 9 è installato (si può scaricare gratuitamente dal sito di
Microsoft), potrai elaborare i profili o aggiungerne di propri. Questi
possono essere caricati con l'opzione "Importazione dal file del
profilo".

www.magix.com
264 Menu
Alla voce Info clip puoi aggiungere titoli, i nomi degli autori, le
indicazioni sul copyright e una descrizione.

Tasto: Alt+F

Video come Real Media Video


Esporta il film nel formato Quicktime Movie.

Real Media consente una riproduzione streaming online di dati video.


Raggiunge un livello di compressione molto elevato ma per questo la
qualità ne risente sensibilmente. Dopo la scelta del nome del file è
possibile inserire il bitrate della velocità di trasmissione (modem, ISDN
ecc.) col quale il file audio è ancora riproducibile senza interferenze.

Per questo formato sono a disposizione svariate possibilità di


inserimento di metainformazioni.

Impostazioni audio/impostazioni video: qui puoi scegliere le


preimpostazioni per la qualità del materiale audio e video. Cliccando
su "Avanzate" si apre una finestra di dialogo aggiuntiva per la
compressione. Nelle opzioni video avanzate puoi scegliere la quantità
di fotogrammi al secondo ("fps"): quanto minore è questo valore, tanto
più bassa è la quantità dei dati trasmessi e di conseguenza tanto
peggiore la qualità dell'immagine.

Informazioni clip: qui puoi inserire informazioni sull'autore, il nome del


video ecc., che verranno visualizzate durante la riproduzione con
RealPlayer.

Metainformazioni clip: qui puoi inserire delle parole chiave per i


motori di ricerca. Se la clip RealVideo viene caricata su una homepage
può così essere trovata dai motori di ricerca. Tuttavia è possibile
anche bloccare questa indicizzazione dei motori di ricerca.

Preelaborazione: qui è interessante in particolare il campo "codifica 2


Pass", col quale è possibile ottenere una qualità migliore, dato che il
video viene compresso in due passaggi, per poter così sfruttare in
modo ottimale l'ampiezza di banda. Inoltre è possibile scegliere diversi
filtri.

Dimensioni video: qui è possibile impostare le dimensioni video tra


160 x 120 e 720 x 576 pixel.

Profilo: qui puoi scegliere in che ampiezza di banda creare il video,


cioè su che linea dati può essere riprodotto in tempo reale

www.magix.com
Menu 265
("streaming"). L'impostazione che viene selezionata in questo punto
riduce automaticamente le altre possibilità di scelta, in quanto un file
per un modem 28k non può essere creato ad alta qualità.

Comando veloce: Alt + G

Video come MPEG4 Video


Per poter utilizzare l'esportazione video MPEG4 devi prima attivare
questa funzione. L'attivazione può essere eseguita direttamente dal
programma (menu Aiuto > Attiva MPEG4...)

Il MPEG4 è il formato video più avanzato disponibile al momento. In


confronto ad altri formati offre, a parità di dimensione del file, le
immagini della migliore qualità.

Nel MPEG4 si nasconde una tecnologia altamente complessa,


"accademica", che viene messa in pratica e supportata dalle varie
case produttrici in maniera estremamente diversa. Andrebbe oltre gli
scopi di questa documentazione illustrare tutte le differenze ed i
parametri singolarmente. Verranno quindi forniti solo dei punti di
riferimento, che potranno esserti d'aiuto per creare file MPEG4
funzionanti seguendo le istruzioni del tuo dispositivo. Per gli utenti
desiderosi di sperimentare è possibile accedere alle complete
possibilità di impostazione del codec MPEG4 dai pulsanti "Advanced
Settings...".

Video/Audio: l'ulteriore evoluzione del MPEG4 è l'AVC, che finora è


però utilizzabile solo con pochi apparecchi. Il MPEG4 video può
essere combinato con l'audio ACC o AMR, quest'ultimo soprattutto
con i telefoni cellulari. Anche la combinazione AVC/AAC è piuttosto
rara (video Apple iPod), mentre la combinazione AVC/AMR non esiste
affatto.

Mixer: qui puoi trovare le cosiddette informazioni sui Container e le


opzioni speciali per Apple iPod e Sony PSP. Come formato output
viene normalmente utilizzato il MPEG4, mentre i telefoni cellulari usano
prevalentemente il 3GPP.

Tasto: Alt+K

Audio come MP3


MAGIX Video deluxe 2008 è dotato anche di un Encoder MP3 per
conversioni veloci con un ottima qualità del suono.

www.magix.com
266 Menu

Attenzione: prima di poter utilizzare l'MP3 Encoder questo deve


essere attivato. L'attivazione è a pagamento. Per informazioni più
precise leggi nel menu capitolo il paragrafo "Attivazione funzioni
aggiuntive" (vedi pagina 303)!

Nota:L' MP3 Encoder non può essere utilizzato come Codec della
traccia audio AVI!

Tipo di trasferimento

In questa sezione devi indicare come trasferire il file audio al


dispositivo mobile. Per maggiori informazioni leggi il capitolo
"Trasferimento file".

Opzioni:

Nella sezione "Opzioni" puoi impostare il formato e la compressione


per la suoneria WMA.

Bitrate: selezionando "Bitrate" si determina il livello della


compressione: quanto è più alto il bitrate, tanto migliore sarà la qualità
del file audio esportato. Dall'altro lato il bitrate determina la
dimensione finale del file: quanto è più basso il bitrate, tanto più piccoli
diventano i file.

Mono: molti dispositivi mobili dispongono di un solo altoparlante. Per


risparmiare memoria puoi quindi esportare anche in mono.

Normalizzazione: questa funzione dovrebbe essere sempre attivata.


Garantisce infatti che la musica non venga riprodotta troppo forte,
distorta o troppo piano.

Audio come Wave


La traccia audio del film viene esportata come un file audio Wave.

Tasto: Alt+H

Esportazione come transizione...


vedi Crea transizioni Alpha

Frame singolo come file BMP


Esporta l’immagine che si trova in corrispondenza del indicatore di
inizio corrente e che è visualizzata sullo schermo del video come file
BMP

www.magix.com
Menu 267

Tastiera: Alt + M

Frame singolo come file JPG


Esporta l’immagine che si trova in corrispondenza del indicatore di
inizio corrente e che è visualizzata sullo schermo del video come file
JPG

Tastiera: Alt + N

GIF animato
Il video viene esportato come file GIF animato (denominato anche
"AniGIF"). Questo formato è supportato anche da molti telefoni
cellulari più datati.

Internet
Per ulteriori informazioni, consulta il capitolo “Funzioni Internet”.

MAGIX Album Online/MAGIX Servizio stampa Online/Catooh


Riguardo a iPACE Servizi Online leggi nel menu @Services!

Salva e spedisci come e-mail


Questa opzione genera un file compresso nel formato Windows
media. Allo stesso tempo, viene attivato il programma di posta
elettronica e il file generato precedentemente viene inserito come
allegato nel messaggio aperto. Quindi qualsiasi tipo di arrangiamento
può essere compresso e spedito senza passaggi intermedi.

Tasti: Shift + U

Stabilire connessione internet


Stabilisce una connessione ad Internet.

Tasto: Ctrl + W

Masterizza CD/DVD
Seleziona dati manualmente
Apre il programma MXCDR per masterizzare il video e altri file su CD e
DVD. La scelta dei file può essere effettuata per trascinamento da
MXCDR-Explorer. Per altre informazioni consulta l'Aiuto di MXCDR
mxcdr.hlp

www.magix.com
268 Menu

Comandi veloci della tastiera: Alt + R

Copia direttamente CD/DVD


Hai diverse possibilità per creare una copia dalla finestra di dialogo:

• Copia: da qui è possibile copiare un CD/DVD non protetto da copia.


• Shrink: con questa funzione è possibile comprimere un DVD alla
dimensione di un normale Single Layer DVD±R/RW-A questo fine tutti
i file del DVD originale devono essere già presenti sul disco fisso.
• Copia analogica: in questo modo puoi copiare i tuoi video su un
disco per registrazione analogica

Leggi al riguardo il paragrafo corrispondente nel capitolo "L'interfaccia di


registrazione (vedi pagina 42)"

Tasto: Alt+Shift+D

Registrare copia di (S)VCD/DVD già creato


Tutti i file necessari per la registrazione di un CD/DVD, i menu e i file
video codificati, vengono contemporaneamente salvati sull’hard disk.
Questi non vengono automaticamente eliminati dopo la registrazione
del disco. Con la funzione “Registra copia di (S)VCD/DVD già creato”
potrai utilizzare queste immagini per registrare la quantità di dischi che
desideri, senza dover nuovamente codificare i file.

www.magix.com
Menu 269
Seleziona all’interno della finestra di dialogo, l’immagine desiderata.
Tutti i file necessari vengono trasferiti allo strumento di registrazione di
MAGIX mxcdr.

Per ulteriori informazioni sull’utilizzo di mxcdr leggi l’assistenza di


questo programma mxcdr.hlp.

Registrazione Audio/ Immagini/ Video

Si apre una finestra di selezione, nel quale deve essere scelto il tipo di
registrazione. Puoi accedervi anche tramite il pulsante "Record" nel
controllo di trasporto.

Tasto: G

Scanner TWAIN
Seleziona sorgente
L’interfaccia Twain permette a MAGIX Video deluxe 2008 di collegarsi
praticamente a tutti gli scanner e le macchine fotografiche digitali
attualmente sul mercato. Per effettuare la tua prima scansione
attraverso l’interfaccia Twain, segui queste istruzioni.

1. Installa il software Twain sul PC.


2. Riavvia il computer.
3. Avvia MAGIX Video deluxe 2008.
4. Clicca su “File: > Scanner/Macchina fotografica Twain > Seleziona
sorgente” se il tuo scanner utilizza un software a 32 bit.

www.magix.com
270 Menu
5. Nella finestra di dialogo, clicca sul dispositivo che desideri
utilizzare. Questa operazione non sarà più necessaria finché
continuerai a utilizzare lo stesso dispositivo.
Tasti: Alt + Q

Acquisisci
Visualizza la finestra di scansione del programma dello scanner. Indica
la risoluzione e la profondità del colore. Ultimata la scansione, il
software Twain si chiude automaticamente e MAGIX Video deluxe
2008 apre il nuovo file immagine. È tuttavia possibile mantenere
aperta la finestra Twain: in questo modo potrai effettuare più scansioni
consecutive.

Trasferimento Audio/Video
Questo comando apre la finestra di dialogo per il trasferimento del
video ultimato o della su traccia audio su videoregistratore o camera
analogici o digitali, oppure su diversi dispositivi mobili come
Smartphone, PDA, video player o console giochi.

Leggi al riguardo il capitolo Trasferimento Audio/Video (vedi pagina


167)!

Tasto: H

Leggi tracce da CD audio


Puoi importare la traccia di un CD come un normale file trascinandola
tramite Drag&Drop dal Mediapool. Se questa operazione non dovesse
funzionare, questa opzione apre un CD Manager nel quale le tracce
del CD possono essere selezionate e caricate nell'arrangiamento.
(Maggiori informazioni nel paragrafo "Lettura CD audio (vedi pagina
178)" nel capitolo "Audio").

Tasto: C

MovieShow Maker
MAGIX MovieShow Maker (Puoi trovare ulteriori
informazioni nel capitolo "MAGIX MovieShow
Maker" alla pagina 149)

Tasto: Ctrl+Shift+M

www.magix.com
Menu 271
Soundtrack Maker
Questo comando attiva MAGIX Soundtrack Maker

Copia backup
Crea copia di backup di filmato e file multimediali su disco.../
Crea copia di backup di progetto disco, filmato e file
multimediali su disco.../
Questa opzione ti permette di registrare su un CD-ROM il filmato e
tutti i file a esso associati. È necessario che al sistema sia collegato un
masterizzatore di CD contenente un CD vuoto.

Selezionando l’opzione "Progetto disco, masterizza tutti i filmati e


media su CD/DVD", tutti i filmati del progetto disco attuale insieme
con tutti i media utilizzati, saranno riuniti e masterizzati su disco.

Anche progetti di film più grandi possono essere copiati direttamente


su disco. il progetto di film viene in questo caso automaticamente
suddivso su vari CD. Grazie ad un comodo programma di ripristino
masterizzato sul primo CD di un backup del genere è assicurata la
riproduzione del backup.

Tasti: Ctrl +Shif +R

Copia film e file multimediali nella directory / Copia progetto di


disco, film e file multimediali nella directory
Con quest'opzione del menu è possibile salvare in una directory un
intero film, inclusi tutti i file multimediali in esso utilizzati. Questa
funzione è particolarmente utile se vuoi inviare un arrangiamento del
genere ad altri utenti o archiviarlo, oppure se i file si trovano su più CD,
così che devi continuamente cambiare CD durante il caricamento.
Inoltre anche tutti i file degli effetti utilizzati verranno salvati in una
directory insieme con gli altri file.

Se scegli l'opzione "Copia progetto di disco, film e file multimediali


nella directory", tutti i film del progetto attuale e i file multimediali
corrispondenti saranno riuniti e copiati nella directory selezionata.

Nota:MAGIX Video deluxe 2008 offre anche la possibilità di


DV-Loggings. Per questo è possibile rinunciare alla messa in sicurezza
dei file DV-AVI e audio perchè il programma salva la posizione di

www.magix.com
272 Menu
questo materiale e legge nuovamente i file mancanti dalla DV-Band ad
un nuovo caricamento del progetto.

Si apre una finestra di dialogo in cui puoi stabilire con che path e
nome salvare il film.

Shortcut:

Copia filmato e media nella directory Shift + R


Copia disco progetto. film e media nella Ctrl + Q
directory...\tCtrl+Q

Ripristina progetto di backup

Questo comando del menu ti permette di ripristinare un progetto di


backup archiviato su CD o DVD. È necessario che il disco sia stato
masterizzato con la funzione Aggiungi backup progetto attivata (vedi
Finestra di dialogo Crea disco-Opzioni).

Puoi scegliere quale dei film presenti sul disco desideri ripristinare,
selezionandolo nell’elenco e indicando la directory. Al suo interno
viene creata una directory secondaria Backupxx per ognuna delle
copie di backup ripristinate, che contiene tutti i file del progetto del

www.magix.com
Menu 273
disco. Gli slideshow ripristinati vengono quindi caricati e possono
essere modificati in MAGIX Video deluxe 2008.

L’opzione Ripristina solo file immagine ripristina soltanto i file


immagine originali contenuti nel disco.

Tasto: Alt + Ctrl + R

Carica backup Film


Usa questa opzione per caricare il backup automatico di un filmato.
Questi file di backup creati automaticamente hanno l’estensione MV_
(trattino basso). Questa opzione può essere molto utile in caso di
inconvenienti, per esempio se hai salvato inavvertitamente il file
durante l’elaborazione, ma vuoi ritornare alla versione precedente.

Tasti: Alt + O

Impostazioni film

www.magix.com
274 Menu
Proprietà

Nome: qui puoi dare il nome al film attuale.

Path: qui stabilisci il percorso della directory sul disco fisso, nella
quale viene salvato il film.

Riproduci film in loop: il film viene riprodotto all'infinito, al


raggiungimento del marker di fine la riproduzione ricomincia dal
principio.

Salva automaticamente: il film viene salvato a d intervalli regolari.


L'intervallo può essere stabilito nell impostazioni del programma (tasto
Y).

Numero delle tracce: qui è possibile cambiare il numero delle tracce.

Frequenza di campionamento (samplerate) audio: il samplerate


preimpostato è di 48 kHz. Questo viene utilizzato in tutte le
registrazioni ed anche per la traccia audio di DVD. Con questa
impostazione viene garantita una qualità audio ottimale. Il materiale
audio con un samplerate diverso (per es. CD audio con 44 kHz) viene
adattato automaticamente durante il caricamento (Resampling).
Modifica questo valore solamente se vuoi lavorare con materiale audio
con samplerate differente o se la tua scheda audio non supporta
questo samplerate.

Risoluzione video: puoi selezionare la configurazione standard per il


formato dell'immagine e la frequenza dell'immagine per le immagini
televisive PAL o NTSC, oppure definire il proprio formato. Non
dimenticare che per la codifica MPEG, il rapporto larghezza/altezza
dell'immagine deve essere un multiplo di 8.

Utilizzare come opzione predefinita per nuovi progetti: i parametri


definiti all'interno della finestra di dialogo saranno utilizzati come
parametri standard nei nuovi progetti.

Informazioni

Da quest'opzione accedi ad una finestra informativa contenente i


seguenti elementi:

Nome: qui è indicato il nome del film corrente.

Path: qui è indicato il percorso della directory sul disco fisso nella
quale viene salvato il film.

www.magix.com
Menu 275
Creato il: qui è indicata la data in cui è stato creato il film.

Ultime modifiche: indica la data in cui dell'ultimo salvataggio.

Oggetti utilizzati: indica il numero di tutti gli oggetti presenti nel film.

Lista dei file utilizzati: sono elencati tutti i file utilizzati nel film.

Tasto: E

Configurazioni del sistema


In questa finestra di dialogo vengono stabilite tutte le
impostazioni di base di MAGIX Video deluxe 2008. Così puoi
modificare MAGIX Video deluxe 2008 fin nei minimi dettagli.

Tasto: P

Riproduzione
Riproduzione audio
Selezione driver: Wave / DirectSound: qui puoi stabilire se utilizzare
per la riproduzione audio il driver Wave di Windows oppure
DirectSound. DirectSound fa parte di DirectX e viene installato, se
necessario, insieme con Video deluxe. DirectSound offre il vantaggio
di poter utilizzare la riproduzione audio (con tutte le moderne schede
audio o sound chip onboard) anche da altri programmi aperti
contemporaneamente. Il driver Wave è consigliabile nel caso di un
carico di calcolo maggiore, in quanto grazie al buffering più grande i
picchi di calcolo (che altrimenti creano scricchiolii) vengono assorbiti
meglio

Dispositivo audio: quest'opzione determina quale scheda audio


riprodurrà l'oggetto audio Wave. Quest'operazione è particolarmente
importante se hai installato sul tuo computer diverse schede audio,
per es. una scheda "onboard" e altre schede aggiuntive.

Buffer audio: per garantire la riproduzione fluida dei brani, MAGIX


Video deluxe 2008 crea un buffer dati nella RAM del computer, in cui
vengono caricati ogni volta i campi di dati attuali. Quindi non viene
calcolato in anticipo l'intero arrangiamento con tutte le impostazioni
della traccia e degli effetti, bensì il calcolo avviene per gradi.

Buffer audio multitraccia/Buffer anteprima audio: qui puoi


determinare le dimensioni del buffer per la riproduzione dell'intero

www.magix.com
276 Menu
arrangiamento o per l'ascolto in anteprima dei file wave nel file
manager.

Quantità buffer: qui puoi stabilire quanti buffer devono essere


utilizzati. Più buffer aumentano la sicurezza di una riproduzione priva
di disturbi, ma anche la quantità di memoria richiesta. Se la
riproduzione avviene tramite DirectSound (vedi impostazione nella
finestra di dialogo "Parametri di riproduzione") viene utilizzato
automaticamente un solo buffer.

Regola generale: se i tempi di caricamento e di attesa sono troppo


lunghi, riduci le dimensioni e la quantità dei buffer. Se invece si
verificano pause ed errori nei calcoli in tempo reale degli effetti,
aumenta le dimensioni del buffer. Dato che una riproduzione priva di
errori è più importante di un tempo di reazione veloce, nel caso di
errori le dimensioni del buffer dovrebbero essere aumentate a 16384 o
32768. La quantità di aggiornamenti del buffer possibili è tra 2 e 10.

Scrittura audio in tempo reale in file wave: se quest'opzione è


attivata l'intera traccia audio può essere mixata in tempo reale e
contemporaneamente registrata. Per esempio durante la riproduzione
è possibile regolare dissolvenze del mixer ed effetti. Tutte le
operazioni compiute in tempo reale vengono registrate e salvate in un
file wave separato.

Riproduzione MIDI
Con il dispositivo MIDI stabilisci la scheda audio o l'interfaccia MIDI
con i quali riprodurre gli oggetti MIDI.

Riproduzione video
Grandezza della cache video: la cache video assicura la fluidità della
configurazione del video, caricando i file dal disco fisso e calcolando
in anticipo gli effetti. L'impostazione ottimale dipende dal tuo sistema,
è consigliabile eseguire delle prove per trovare il rendimento di
riproduzione ottimale.

Arranger
Scorrimento automatico durante la riproduzione: se questa opzione
è attivata, la visualizzazione dello schermo scorre automaticamente
fino a quando il cursore di riproduzione raggiunge l'estremità destra
dello schermo, questa funzione è particolarmente vantaggiosa per
l'elaborazione di arrangiamenti più lunghi. Per l'ampiezza del salto di
scorrimento, hai la possibilità di scegliere tra "rapido" (pagina intera) e
"lento" (metà pagina).

www.magix.com
Menu 277

Nota: lo scorrimento automatico richiede un nuovo calcolo della


configurazione dello schermo; a seconda delle capacità del tuo
sistema questo può disturbare o addirittura interrompere la
riproduzione. In questo caso disattiva lo scorrimento automatico.

Visualizzazione: la visualizzazione degli oggetti in modalità Timeline


può essere semplificata al fine di ottenere un aumento della
performance. È possibile decidere se le immagini di anteprima di
oggetti video debbano essere visualizzate per tutta la lunghezza
dell'oggetto, o solo per il primo e ultimo frame. Per gli oggetti audio è
possibile nascondere la forma d'onda. Questo è consigliabile
soprattutto per i flussi di dati MPEG.

Aggiorna sullo sfondo: l'aggiornamento della visualizzazione degli


oggetti dopo le operazioni di spostamento e zoom avviene sullo
sfondo, per garantire così un lavoro fluido.

Riproduzione del materiale grafico/Modifica delle dimensioni del


materiale grafico con qualità superiore : qui è possibile migliorare le
modifiche delle dimensioni delle immagini, in particolare per le
riduzioni di più della metà delle dimensioni originali, come compaiono
negli effetti "Immagine nell'immagine". D'altra parte questa operazione
richiede un'elevata quantità di calcolo.

Cartella
Ti permette di stabilire il percorso da utilizzare per:

• il salvataggio del progetto


• l’archiviazione dei file esportati/importati/registrati
• l’archiviazione dei file temporanei
• l’individuazione dei file .EXE dei programmi esterni di elaborazione
audio e di elaborazione delle immagini.
Video/Audio
In questa sezione puoi trovare tutte le opzioni di configurazione che
riguardano i file video e audio.

Standard Video
In Europa viene utilizzato lo standard PAL, negli Stati Uniti e in
Giappone il NTSC.

Precisione decoder DV nell'Arranger


Le risoluzioni che possono essere impostate in questo punto
riguardano solamente la visualizzazione dell'immagine di video DV
nell'Arranger. Se la riproduzione comincia a saltare è consigliabile

www.magix.com
278 Menu
passare ad un valore inferiore. La qualità dei video esportati non viene
comunque influenzata.

Opzioni video
Estrai audio da video: se un file video contiene sia dati video che
audio, con quest'opzione attivata viene importata anche la parte audio
del video. Questa compare nell'arrangiamento come oggetto audio
direttamente sotto l'oggetto video. I due oggetti vengono riuniti in un
gruppo automaticamente. Se la traccia audio deve essere elaborata o
sostituita in un secondo momento, devi prima scomporre questo
gruppo (pulsante "Scomponi gruppo" nella barra degli strumenti o dal
menu "Modifica").

Autorizza nomi utente definiti per audio estratto da VOB: qui puoi
stabilire se, nell'importazione VOB (VTS_01_1.vob), deve comparire
per ogni file importato un messaggio dove puoi nominare il tuo film
(casella attivata) o se deve essere assegnato un nome creato
automaticamente (casella disattivata)-

Copia automaticamente materiale importato negli appunti:


quest'opzione è particolarmente utile in collegamento con altri
programmi, come ad esempio Microsoft Powerpoint. Se è attivata, un
file multimediale appena creato è subito disponibile per ulteriori
applicazioni negli appunti di Windows. Da qui può essere ad esempio
inserito in un template di MS Powerpoint aperto premendo CTRL+V.

Ridimensiona bitmap in formato 4:3 sullo schermo: quest'opzione


adatta automaticamente le foto presenti in formato 4:3 all'immagine
4:3 del televisore. Le immagini vengono quindi allargate o compresse
leggermente. In questo modo si creano inevitabilmente delle leggere
distorsioni. Disattivando quest'opzione si creano di conseguenza delle
barre nere ai bordi dell'immagine.

Anteprime automatiche di clip esportate: quest'opzione avvia la


riproduzione della clip subito dopo l'esportazione.

Carica/salva automaticamente effetti immagine da file JPX: se sono


state elaborate immagini con altri programmi MAGIX (per es. MAGIX
Digital Foto Maker), sono stati creati, in aggiunta ai file immagine,
anche file jpx di descrizione, che contengono determinate elaborazioni
degli effetti e testi. Con queste opzioni questi effetti vengono inclusi
automaticamente nell'elaborazione.

Applica effetti immagine nell'esportazione in MAGIX Servizi Online: se


quest'opzione è attivata tutti gli effetti immagine (Controller video o
MAGIX Story Maker) vengono inclusi nel file inviato.

www.magix.com
Menu 279
Accelerazione dell'hardware per gli effetti 3D: vedi Transizioni 3D
(vedi pagina 153).

Opzioni audio
Adatta automaticamente i sample di MAGIX Soundpool al BPM nel
film: quest'opzione è rilevante solo per MAGIX Soundpool. Se il film
presenta un tempo musicale (BPM), in quanto utilizza sample di
MAGIX Soundpool (per es. usando il Song Maker) o perchè il tempo
della musica di sottofondo è stato stabilito col tempo del film, tutti gli
altri file wave utilizzati che contengono informazioni sul tempo
(Soundpool sample) verranno adattati al tempo del film.

Trasferisci tracce CD dalla finestra di dialogo per la registrazione:


se quest'opzione è attivata i CD audio possono essere registrati col
pulsante di registrazione nel controllo di trasporto. Se si effettua il
Drag&Drop dal Media Pool si apre la finestra di dialogo per la
registrazione, in cui viene avviata la registrazione. Questo opzione è
utile quando il Drag&Drop dal Media Pool non funziona perfettamente
o quando si desidera utilizzare nell'arrangiamento non una traccia
intera ma solamente le prime battute. Bisogna comunque considerare
che i dati digitali devono essere prima convertiti dal convertitore
digitale analogico dell'unità CD ROM in segnali analogici e
successivamente vengono convertiti nuovamente in dati digitali dal
convertitore della scheda audio. Questo porta ad una perdita di
qualità, a seconda del tipo di convertitore.

Sistema
Nota:Non appena installato MAGIX Video deluxe 2008 mostra una
serie di domande di sicurezza in svariati punti del programma. Queste
possono essere disattivate selezionando la piccola casella sul bordo
inferiore della finestra di dialogo con la scritta "Non mostrare più
questo messaggio". Per far visualizzare di nuovo questi messaggi di
avvertimento scegli l'opzione "Riattiva finestre".

Formato di importazione:i formati file che non utilizzi possono essere


selezionati e non essere più importati. Ricorda che per alcuni tipi di file
(AVI, WMA) ci sono diversi moduli di masterizzazione, MAGIX Video
deluxe 2008 utilizza i più veloci.

"Avvia subito l'anteprima file per...": qui puoi impostare l'avvio


automatico dell'anteprima del file per il Media Pool per determinati tipi
di file.

Lunghezza standard dell'immagine: qui puoi indicare la lunghezza


standard della visualizzazione al momento dell'importazione BMP o

www.magix.com
280 Menu
JPEG. Per l'importazione di una singola sequenza d'immagine
seleziona la lunghezza di 1 frame.

Tempo di salvataggio: nei progetti con auto salvataggio il salvataggio


avviene automaticamente dopo un tempo preimpostato.

Layout: Imposta se vuoi avviare il MAGIX Video deluxe 2008 con il


tasto di Impostazione o Elaborazione .

Anteprima transizioni: attivando quest'opzione dopo aver scelto una


transizione tra due foto viene subito prodotta una breve anteprima
della transizione stessa.

Editor titoli - alta risoluzione come standard: l'Editor titoli sarà


utilizzato in forma standard ad alta risoluzione. La qualità della
rappresentazione del titolo è decisamente migliore ma il tempo di
caricamento del filmato è più lungo.

Impostazioni dello schermo


Offre impostazioni predefinite per la visualizzazione sullo schermo. Per
i sistemi che utilizzano un unico monitor sono utilizzabili solo le prime
due impostazioni. Le impostazioni predefinite sono descritte nella
relativa pagina della finestra di dialogo. Tutte le proprietà delle finestre
(arranger, monitor video ecc.) possono essere modificate
manualmente dopo l’applicazione di un’impostazione predefinita.

Opzioni di visualizzazione
Trasmissione video nel dispositivo VD
Uscita video per DV: con questa opzione puoi visualizzare
l'arrangiamento sulla tua camera digitale e quindi anche su uno
schermo collegato. Ciò è utile nel caso in cui la scheda grafica non
abbia una uscita TV propria. Poichè il computer non solo deve
calcolare tutti gli effetti in tempo reale ma deve anche comprimere il
segnale video in tempo reale nel formato DV AVI, è necessario avere
un computer che abbia molta capacità per ottenere una riproduzione
senza salti!

Anteprima e riproduzione nel videoregistratore - Registrazione analogica


Riproduzione nell'Arranger / Anteprima di immagine e riproduzione
video: puoi configurare separatamente la modalità di riproduzione
nell'Arranger (incluse tutte le finestre di anteprima degli effetti) da una
parte e dall'altra configurare gli schermi di anteprima durante la
registrazione e nel videoregistratore.

www.magix.com
Menu 281

Modalità video
Riproduzione standard (Video for Windows): questa è la modalità
standard (collaudata), che funziona su tutti i sistemi.

DirectDraw (Blitting): con alcune schede grafiche questa modalità


può garantire un vantaggio di velocità con i video per windows, con
altri e può addirittura rallentare; questo dipende dalla qualità del dirver
grafico. In questa maniera puoi sperimentare se la tua scheda grafica
è più veloce con questa modalità.

Direct 3D (Harware Mixer): questa modalità offre un forte vantaggio


di velocità, visto che il Mix, molti degli effetti e diverse transizioni
vengono calcolate direttamente sulla scheda grafica. A seconda della
scheda grafica le prestazioni possono aumentare del 300%. Durante
l'esportazione la scheda grafica non viene utilizzata.

Attenzione! per l'utilizzo di questa modalità la scheda grafica deve


avere almeno 128 MB di memoria. Deve essere installato Direct 3D 9
o superiore e deve essere supportato „High Level Pixel Shader
Language 2.0“. MAGIX Video deluxe 2008 verifica le relative
caratteristiche se questa modalità è stata attivata e le resetta se
necessario.

DirectDraw (Overlay): questa modalità ha 2 grandi vantaggi con


Windows Direct Draw Blitting:

• L'ingrandimento delle immagini (es. schermo intero) avviene


gratuitamente nell'hardware.
• L'immagine a schermo intero viene mostrata su un televisore (se
collegato) con ottime prestazioni di anteprima. Questo vale anche se
la finestra del videomonitor non è attiva. In questa maniera avrai più
spazio sullo schermo per il lavoro nell'Arranger.

Se l'Overlay è attivo il video verrà sempre calcolato con la risoluzione


per la TV e con la stessa risoluzione verrà riprodotto,
indipendentemente dalla risoluzione del videomonitor. Per questo è
garantita sempre la migliore qualità possibile video anche per
l'anteprima nel video cleaning, trimmer e effetti video.

DirectShow (Overlay Mixer): questa modalità ti permette di utilizzare


l'opzione Deinterlace per la riproduzione sullo schermo del computer
o su videoproiettore, grazie alla quale la qualità della riproduzione di
un video analogico interlacciato migliora sensibilmente.

www.magix.com
282 Menu
DirectShow (Video Mixing Renderer 9): questa modalità utilizza la
funzione di hardware-deinterlacing delle moderne schede grafiche in
combinazione com DirectX9. Assicurati di aver installato il driver più
aggiornato per la tua scheda grafica, compatibile con DirectX 9.
Questa modalità è migliore della modalità Overlay Mixer solo per
alcuni modelli di schede grafiche. Questa modalità è migliore della
modalità Overlay Mixer solo per alcuni modelli di schede grafiche.

Struttura immagine in Vertical Blank Interval (VBI)


La costruzione dell'immagine avviene nell'intervallo blanking verticale
del segnale monitor (o del televisore collegato). Attenzione, questo
processo non necessita di tempo di calcolo aggiuntivo a causa del
tempo di attesa del nuovo VBI!

Con i display digitali come i monitor TFT l'opzione può rimanere


disattivata. Nella modalità Overlay la costruzione dell'immagine
avviene in VBI.

Deinterlace
Nella modalità Direct Show "Overlay Mixer" e "Video Mixing Renderer
9" è possibile attivare un'opzione di hardware-deinterlacing attraverso
la carta grafica. Per ulteriori dettagli sul deinterlacing e le opzioni
"Top/Bottom Field first", leggi l'articolo corrispondente De-interlacing.

Elaborazione comandi veloci


Questa voce del menu apre un dialogo per l'elaborazione del comandi
veloci (vedi pagina 318). In questa maniera puoi adattare MAGIX Video
deluxe 2008 alle tue esigenze.

Esci
Esci da MAGIX Video deluxe 2008.

Tasti: Alt + F4

www.magix.com
Menu 283

Menu Modifica

Anulla
ITutte le azioni compiute in un arrangiamento, incluse le
manipolazioni di oggetti e del cursore, si possono annullare. In
questo modo puoi facilmente sperimentare operazioni
complesse. Se il risultato non è come ti aspettavi, clicca
semplicemente su annulla e ritorna alla versione originale..

Tasti: Ctrl + Z

Ripristina
Il comando Ripristina revoca l’effetto prodotto dal comando
“Annulla” appena eseguito.

Tasti: Ctrl + Y

Taglia oggetti
Gli oggetti selezionati vengono tagliati dal progetto e copiati
negli appunti da cui potranno, successivamente, essere inseriti
ed utilizzati altrove grazio all'opzione "Inserisci".

Tasto: Ctrl + X

Copia oggetti
Questo comando copia la scena selezionata (o l’oggetto
selezionato, in modalità Timeline) negli appunti. Da lì potrai
inserirla in qualsiasi altro filmato mediante lo strumento
"Aggiungi".

Tasti: Ctrl + C

Incolla oggetti
Questo comando inserisce il materiale copiato negli appunti in
corrispondenza dell’indicatore S.

Tasti: Ctrl + V

www.magix.com
284 Menu
Duplica oggetti
Questa voce copia tutti gli oggetti selezionati. Le copie si
presentano leggermente spostate rispetto all’originale e
possono essere facilmente trascinate nella posizione giusta
con il mouse (“drag-and-drop“).

Tasti: Ctrl + D

Cancella oggetti
Questo comando cancella la scena selezionata (o l’oggetto
selezionato in modalità Timeline).

Tasto: Del

Seleziona tutti gli oggetti


Sono stati selezionati tutti gli oggetti attivi nell'Arranger
Comando veloce: Ctrl + A

Dividi ogetti
Questo comando taglia le scene nel punto in cui è posizionato il
marker di avvio. In questo modo vengono creati 2 oggetti indipententi.

In questa maniera è possibile isolare una parte dell'oggetto in modo


da cancellarla.

1. Sposta sulla timeline il marker di inizio dove vuoi che sia, con il
mouse tenendo premuto il tasto sinistro.
2. Seleziona l'oggetto video cliccando con un click su si esso e quindi
clicca sul tasto per il taglio.
3. Posiziona il marker d'inizio alla fine della parte che intendi eliminare
e clicca di nuovo sul tasto.
4. Seleziona l'oggetto centrale e premi il tasto Canc.
5. Tira l'oggetto in avanti: in questo modo si dovrebbe lasciare
automaticamente spazio libero. Si sposteranno anche di
conseguenza tutti gli altri oggetti in modo da non lasciare spazi
vuoti

È possibile utilizzare questa funzione anche per applicare gli effetti ad


una precisa parte.

Comando veloce: T

www.magix.com
Menu 285
Elaborazione della musica
Se la musica di sottofondo è stata modificata per mezzo
dell’assistente per il riconoscimento delle battute, questa opzione ti
permette di adattare automaticamente i tagli al tempo. Tutti i tagli
bruschi (oggetti privi di dissolvenze incrociate) vengono spostati in
corrispondenza della posizione dei quarti di nota della musica.

Tasto: Ctrl + Shift + U

Salva oggetti come take


Gli oggetti selezionati vengono salvati nella directory delle scene
(Takes (vedi pagina 151)). Per ulteriori informazioni sull’elaborazione
delle scene, consulta il capitolo sugli oggetti video e immagine.

Tastiera: Ctrl + F

Modifica Intervallo
Oltre alle funzioni basate sugli oggetti, MAGIX Video deluxe 2008
mette a disposizione anche funzioni di taglio che si riferiscono sempre
all'intero progetto, dalla prima all'ultima traccia e all'area compresa tra
i marker di inizio e fine.

Modifica Intervallo > Taglia


L'intervallo compreso tra l’indicatore di inizio e quello di fine viene
ritagliato dall’arrangiamento e inserito negli appunti. In seguito può
essere reinserito in altri punti.

Comando veloce: Ctrl + Alt + X

Modifica Intervallo > Copia


L'intervallo compreso tra l’indicatore di inizio e quello di fine
dell’arrangiamento viene copiato negli appunti. In seguito può essere
inserito nuovamente in altri punti.

Comando veloce: Ctrl + Alt + C

Modifica Intervallo > Cancella


L'intervallo compresa tra il l’indicatore di inizio e quello di fine
dell’arrangiamento viene eliminato definitivamente.

Comando veloce: Ctrl + Del

Modifica Intervallo > Incolla


Il contenuto degli appunti viene inserito nella posizione dell’indicatore
di inizio dell’arrangiamento corrente.

Comando veloce: Ctrl + Alt + V

www.magix.com
286 Menu
Modifica Intervallo > Estrai
Lintervallo compreso tra il l’indicatore di inizio e quello di fine
dell’arrangiamento viene conservato, mentre vengono eliminati gli
oggetti precedenti e successivi. Quest’opzione deve essere utilizzata
solamente per eseguire un’estrazione parziale e per eseguirne
l’ulteriore singola elaborazione.

Comando veloce: Ctrl + Alt + P

Raggruppa
Questo comando raggruppa tutti gli oggetti selezionati. Quando si
seleziona un oggetto appartenente a un gruppo, vengono selezionati
anche tutti gli altri oggetti che ne fanno parte, ed è quindi possibile
modificarli tutti insieme.

Comando veloce: Ctrl + L

Scomponi gruppo
Selezionando questo comando, tutti gli oggetti selezionati diventano
nuovamente oggetti a sé stanti.

Comando veloce: Ctrl + M

Mixdown
Questa opzione riunisce tutti gli oggetti audio in un unico file audio. Il
materiale audio sarà quindi contenuto in un’unica traccia nell’Arranger
e occuperà molta meno RAM, ma richiederà circa 10 MB (in stereo) di
spazio sull’hard disk. In questo modo potrai controllare più facilmente
l’Arranger e avrai più spazio a disposizione per altri oggetti.

MAGIX Video deluxe 2008 normalizza automaticamente il file audio,


adattando il punto dell’oggetto audio a volume più alto al valore
massimo della risoluzione a 16 bit. Ciò garantisce una qualità audio
costante, anche nel caso in cui il mixdown venga ripetuto più volte o
qualora il file prodotto venga combinato più volte con altri oggetti
audio.

Tipp: La funzione di mixdown è molto utile quando desideri continuare


a utilizzare l’oggetto mixato. Per il file AVI o WAV (o qualsiasi altro
formato multimediale) finale, da registrare su CD o da utilizzare su altri
PC, utilizza le opzioni del menu secondario ”Esporta arrangiamento”
accessibile dal menu File, invece della funzione di mixdown.

Tasti: Shift + M

www.magix.com
Menu 287
Riunire audio e video
In aggiunta alla funzione „Raggruppa audio“ tutti gli oggetti video,
inclusi gli effetti, le transizioni e i segmenti, vengono raggruppati in un
solo file MXV. In questo modo, quando il rendimento del computer
raggiunge i suoi limiti, hai la possibilità di liberare riserve per una
ulteriore elaborazione.

Elaborazione punti di aggancio


Quando si modifica con il mouse la posizione degli oggetti, dei bordi
degli oggetti, dei marcatori o il cursore di riproduzione, questi saltano
automaticamente a determinati “punti chiave”, quando ci si avvicina
sufficientemente. Questi punti si chiamano “Punti di aggancio”. Grazie
ad essi gli oggetti possono essere posizionati con esattezza, senza
che si creino dei vuoti, anche quando si lavora in alta risoluzione.
Generalmente i bordi degli oggetti e i marcatori si uniscono gli uni agli
altri.

• È possibile stabilire un punto di aggancio aggiuntivo per ciascun


oggetto, al fine di marcare anche all’interno dello stesso oggetto dei
punti determinati, dove si possono agganciare altri oggetti.
• Per stabilire un punto di aggancio, seleziona un oggetto e colloca il
marcatore di inizio nel punto dove desideri mettere il punto di
aggancio.
• Con “Stabilire punto di aggancio” il punto viene stabilito; con
“Elimina punto di aggancio”, si elimina.
• “Eliminare tutti i punti di aggancio” elimina i punti in tutti gli oggetti..

Tasti: Alt + Shift + P

Marker
Indicatore > Imposta marker salto
Inserisce un marker di salto in corrispondenza dell’indicatore di inizio,
che può essere avviato direttamente mediante l’opzione “Vai
all’indicatore”. Puoi collocare un massimo di 3 marker.

Tasti: Shift + 1/2/3 (per ciascun indicatore)

Marker > Marker capitolo


Inserisce un indicatore di capitolo nella stessa posizione
dell’indicatore di inizio. Si può inserire anche un indicatore di capitolo,
che verrà trasferito nel menu di selezione in fase di registrazione su
CD o DVD.

Tastiera: Shift + Enter

www.magix.com
288 Menu
Indicatore > Cancella marker capitulo/Cancella tutti i marker
capitolo
Cancella uno o tutti gli indicatori di capitolo e rimuove tutte le voci dei
capitoli dal menu del disco. Consulta il capitolo “Schermo Crea disco”
per ulteriori dettagli.

Tasti: Ctrl + Invio/Alt + Ctrl + Invio

Indicatore > Marker capitolo automatico


Questa funzione permette di inserire automaticamente, secondo
precise regole, marker capitolo nell’arrangiamento, al margine di tutti
gli oggetti all’interno della prima traccia, oltre che all’inizio di tutte le
scene. Questo sistema è il più semplice, utile soprattutto quando si
vuole masterizzare su CD subito dopo aver effettuato una
registrazione.

Per la generazione automatica dei capitoli esistono diverse opzioni:

All’inizio del film: il film conterrà un solo capitolo

All’inizio dell’oggetto sulla traccia.....: ciascun oggetto su una traccia


creerà un capitolo, la traccia predefinita è la traccia 1.

Alla posizione degli oggetti titoli disponibili: i sottotitoli o titoli


stabiliscono la posizione del marcatore di capitolo.

Intervalli predefiniti (minuti) / quantità predefinita: quando la


divisione in capitoli non ha una relazione con il contenuto e serve solo
per una navigazione più veloce, è possibile inserire un numero
qualunque di marker capitolo a intervalli predefiniti, oppure stabilire un
numero di marker capitolo.

Denominazione dei marker capitolo: puoi attribuire ai marker capitolo


un nome predefinito per utilizzarlo con numeri progressivi, o utilizzare il
nome dell’oggetto o del testo.

Inoltre è possibile eliminare dei marker capitolo esistenti e limitare la


collocazione automatica dei marker capitolo nello spazio situato tra gli
indicatori di inizio e di fine

Tasti: Alt + Ctrl + Invio

www.magix.com
Menu 289
Indicatore > Cancella marker capitulo/Cancella tutti i marker
capitolo
Cancella uno o tutti gli indicatori di capitolo e rimuove tutte le voci dei
capitoli dal menu del disco. Consulta il capitolo “Schermo Crea disco”
per ulteriori dettagli.

Tasti: Ctrl + Invio/Alt + Ctrl + Invio

Muovi visuale
Con questi comandi il segmento visibile viene spostato sulla linea delle
battute insieme con il marker di inizio. Fatto questo puoi saltare
rapidamente tra i diversi marker (marker capitoli, delle scene, degli
annunci pubblicitari) e i bordi degli oggetti.

Tasto: vedi comandi rapidi, capitolo Visualizzazione Arranger


(vedi pagina 313)

Menu Effetti

Impostazioni effetti film


Questa voce del menu apre la finestra "Ottimizzazione video (Puoi
trovare ulteriori informazioni nel capitolo "Restauro video" alla pagina
218)" come effetto master. Le impostazioni da qui eseguibili valgono
per tutto il film.

Tasti: Ctrl + B

Effetti oggetto video


Riconoscimento scene
Attiva la funzione di riconoscimento automatico delle scene, che
suddivide i video in scene che vengono archiviate nella directory
scene (Take). Per ulteriori informazioni, consulta il capitolo sugli
oggetti video e immagine (vedi pagina 138).

Tasti: Shift + Z

www.magix.com
290 Menu
Stabilizzazione immagine
Apre la finestra di dialogo Stabilizzazione immagine, che ti permette di
correggere le scene mosse. Consulta il capitolo “Video e immagini
(vedi pagina 160) ” per ulteriori informazioni.

Tasti: Shift + K

Cerca ed elimina annunci pubblicitari


Apre il dialogo per la ricerca e l'eliminazione della pubblicità (vedi
pagina 140).

Comando veloce: Shift + C

Restauro video
Restauro video (Puoi trovare ulteriori informazioni nel capitolo
"Restauro video" alla pagina 218)

Tasti: Shift + X

Dimensioni immagine e posizione


vedi Dimensioni immagine e posizione (vedi pagina 223)

Tasti: Shift + D

Effetti video
Apre la pagina di controllo del video per gli oggetti video e immagine
selezionati. In proposito consulta il capitolo sugli "Effetti video (vedi
pagina 214)"!

Tasti: Shift + Y

Elaborazione in un Editor esterno


I file audio possono essere elaborati successivamente dall'Arranger in
un editor Wave esterno. Il file audio selezionato viene
automaticamente caricato e utilizzato al posto del materiale originario
dopo la conclusione dell'editing in MAGIX Video deluxe 2008. Il
programma è dotato del software di elaborazione fotografica MAGIX
Foto Clinic.

www.magix.com
Menu 291
Salva foto con effetti
Con quest'opzione puoi salvare le foto usate nel film e includerci gli
effetti dell'oggetto applicati in MAGIX Video deluxe 2008 (per es. Story
Maker o Video cleaning).

Plugin effetti video


Apre il dialogo per l'integrazione dei plugin dei video effetti.

Effetti curve oggetto


vedi Controllo degli effetti sulle curve (solo versione Classic)

Animazione Keyframe
Apre il Keyframe-Animator.

Story Maker
vedi Story Maker

Tasto: F2

Effetto bordi neri


A qui puoi scegliere gli effetti individuali adatti alle foto in formato
verticale.

Nota: questo elemento non appare con le foto in formato orizzontale.

Movimento
Con questa funzione potrai muovere gli oggetti video sullo schermo.
Per più informazioni vedi il capitolo Movimento. (vedi pagina 225)

Segmento
Con questa funzione possono essere adattati in un area dello schemo.
Per saperne di più leggi il capitolo Effetti Video (vedi pagina 226)!

Hintergrundgestaltung
Scegli qui un colore, un immagine o un video dal tuo disco fisso da
utilizzare come sfondo per la scena visualizzata. Questo è
specialmente utile quando le foto presentano bordi neri o appaiono
più piccole.

Carica effetti video


Puoi salvare la combinazione di effetti attuale separatamente per ogni
oggetto e applicala in un secondo momento ad altri oggetti. Oppure

www.magix.com
292 Menu
puoi annullare tutti gli effetti utilizzati al momento ("Resetta"), se ti sei
confuse tra le varie possibilità.

Tasti: Alt + Shift + O

Salva effetti audio


Puoi salvare la combinazione di effetti attuale separatamente per ogni
oggetto e applicala in un secondo momento ad altri oggetti. Oppure
puoi annullare tutti gli effetti utilizzati al momento ("Resetta"), se ti sei
confuse tra le varie possibilità.

Tasti: Alt + Shift + S

Resetta effetti video


Puoi salvare la combinazione di effetti attuale separatamente per ogni
oggetto e applicala in un secondo momento ad altri oggetti. Oppure
puoi annullare tutti gli effetti utilizzati al momento ("Resetta"), se ti sei
confuse tra le varie possibilità.

Tasti: Alt + Shift + C

Crea (nuova) Frametable


Questa opzione è accessibile attraverso il menu contestuale (clic con il
tasto destro del mouse) degli oggetti video MPEG. Generalmente
quando si carica un video MPEG, non vengono creati frametable
addizionali, questo per rendere il caricamento più veloce. Se desideri
comunque crearli , i file MPEG saranno più veloci e più facili da
elaborare. A volte possono verificarsi problemi con alcuni file MPEG
quando si crea una nuova frametable.

Proprietà dell'oggetto
Questa funzione mostra tutte le informazioni sull'oggetto che hai
appena selezionato come per esempio il nome del file, posizione su il
disco fisso, tempo ecc. Inoltre l'Editor oggetti offre la possibilità di
definire i colori di primo piano e sfondo di ogni oggetto
dell'Arrangiamento.

Il tasto Tab „Interlace"/„Deinterlace" permette l'elaborazione del


materile video. Per molte più informazioni sul tema leggi qui:
Deinterlacing.

www.magix.com
Menu 293
Proprietà interlacciamento
Normalmente le impostazioni adatte possono essere fissate qua
grazie a Video deluxe per il materiale che contiene errori devono
essere effettuate le modifiche. Se la riproduzione dei film esportati
èeestremamete scossa e non lineare o se gli effetti non vengono
visualizzati come dovrebbero essere possono essere invertite le due
metá delle foto.

Opzioni deinterlace
L'impostazione per l'elaborazione automatica dell'interlace. Le
mezze foto verranno elaborate separatamente e durante
l'esportazione trasferite all'encoder. Se necessario verrà anche
effettuato un deinterlacciamento da Video deluxe
Se l'opzione "Collegamento Interlace" è attiva, il materiale fonte si
intende contenere Immagine intera

Comando veloce:Ctrl + E

Effetti oggetto audio


Normalizza
La funzione "Normalizza" porta il livello di un oggetto audio all'altezza
massima raggiungibile senza sovramodulare il materiale. Per farlo
viene ricercata la punta di segnale più alta e il livello dell'oggetto viene
aumentato in modo che questa posizione corrisponda esattamente a
0dB (controllo completo).

Tasti: Shift + N

Diminuzione volume
Vedi capitolo Effetti audio, Diminuzione volume.

Imposta volume
Queste funzioni, accessibili dal menu effetti o dal menu contestuale,
controllano il volume dei singoli oggetti audio, esattamente come le
maniglie degli oggetti che appaiono nell’Arranger.

Audio Cleaning
vedi Audio Cleaning (Puoi trovare ulteriori informazioni nel capitolo
"Audio Cleaning" alla pagina 240) nel capitolo Effetti Audio

Tasti: Shift + W

www.magix.com
294 Menu
Eco/Riverbero
vedi Eco/Riverbero, capitolo Effetti audio

Tasti: Shift + H

Timestretch/Resample
vedi Timestretch/Resample, capitolo Effetti audio

Tasti: Shift + Q

Surround
vedi Surround nel capitolo Effetti audio

Tasti: Ctrl + Shift + N

Carica effetti audio


Puoi salvare la combinazione di effetti attuale separatamente per ogni
oggetto e applicala in un secondo momento ad altri oggetti. Oppure
puoi annullare tutti gli effetti utilizzati al momento ("Resetta"), se ti sei
confuse tra le varie possibilità.

Tasti: Ctrl + Alt + O

Salva effetti audio


Puoi salvare la combinazione di effetti attuale separatamente per ogni
oggetto e applicala in un secondo momento ad altri oggetti. Oppure
puoi annullare tutti gli effetti utilizzati al momento ("Resetta"), se ti sei
confuse tra le varie possibilità.

Tasti: Ctrl + Alt + S

Resetta effetti audio


Puoi salvare la combinazione di effetti attuale separatamente per ogni
oggetto e applicala in un secondo momento ad altri oggetti. Oppure
puoi annullare tutti gli effetti utilizzati al momento ("Resetta"), se ti sei
confuse tra le varie possibilità.

Tasti: Ctrl + Alt + K

www.magix.com
Menu 295
Assistente riconoscimento battute
vedi Assistente riconoscimento battute e tempo, capitolo Audio

Tasti: Shift + E

Elaborazione esterna Wave


I file audio possono essere elaborati successivamente dall'Arranger in
un editor Wave esterno. Il file audio selezionato viene
automaticamente caricato e utilizzato al posto del materiale originario
dopo la conclusione dell'editing in MAGIX Video deluxe 2008. In
MAGIX Video deluxe 2008 PLUS è incluso un programma di
elaborazione audio di alta qualità, MAGIX Music Editor.

Comando veloce: Alt+F

Animazione Keyframe
Apre il Keyframe-Animator.

Curva del volume


Qui hai il controllo diretto sul volume, il più importante effetto della
curva dell'oggetto.

Tasti: Alt + X

Effetti oggetto titolo


Editor titoli

Questo comando apre l'Editor titoli

Tasti: Alt + Shift + T

Carica effetti titoli


Puoi salvare la combinazione di effetti predefiniti corrente
separatamente per ciascun oggetto titolo e applicarla in seguito ad
altri oggetti titolo, nel caso in cui dia risultati soddisfacenti.

Salva effetti titoli


Puoi salvare la combinazione di effetti predefiniti corrente
separatamente per ciascun oggetto titolo e applicarla in seguito ad
altri oggetti titolo, nel caso in cui dia risultati soddisfacenti.

Tasti: Alt + T

www.magix.com
296 Menu

Menu Finestra

Mixer
Con questa opzione puoi mostrare o nascondere il mixer (vedi
pagina 199) in tempo reale. Gli otto comandi del volume
permettono di regolare il volume di ogni traccia.

Tastiera: M

Ritaglia transizione
Mostra o nasconde la finestra del trimmer di taglio, consentendoti di
regolare con precisione la posizione degli oggetti video o immagine
selezionati e delle loro maniglie, oltre alle caratteristiche della
transizione (tipo e durata della transizione). Consulta il capitolo “ Video
e immagini" (vedi pagina 157) per ulteriori informazioni.

Tasti: N

Trimmer oggetto
Mostra o nasconde la finestra Trimmer. In questa maniera è possibile
regolare precisamente la posizione dell'oggetto video o immagine. Per
maggiori informazioni leggi il capitolo relativo ("Trimmen").

Tasti: Q

Rack comandi effetti audio master


Qui puoi aprire o chiudere il rack comandi effetti master. Puoi anche
usare il pulsante ‘effetti audio’.

Tasto: B

Struttura standard
Determina se il monitor video e il Mediapool devono essere integrati
nella finestra principale o visualizzati in una finestra a parte.

Tasto: L

Monitor video
Apre e chiude la finestra video. Se viene selezionata la disposizione
standard, è possibile visualizzare il Mediapool in una finestra che può
essere ridimensionata e spostata liberamente.

Tasto: V

www.magix.com
Menu 297
Media Pool
Con questa opzione puoi nascondere il Media Pool o renderlo visibile.

Tasto: F

Configurazione di visualizzazione
vedi Configurazioni del sistema - Impostazioni dello schermo (vedi
pagina 280)

Tastiera Alt+Shift+V

Panoramica film

Con questa opzione puoi visualizzare una panoramica dell’intero


arrangiamento sullo schermo.
Questa opzione è particolarmente indicata per film lunghi e complessi,
in quanto consente di non perdere la visuale d'insieme. In questo
modo hai sott'occhio l'intero film, ma puoi anche selezionare
rapidamente l'oggetto che desideri - puoi zoomare direttamente nel
videomonitor o spostare il segmento visualizzato nell'Arranger.

Comando veloce: Shift + A

Ottimizza visuale film


Il livello dello zoom è impostato al 100%, in modo che da poter
vedere ogni oggetto e l’intero arrangiamento.
inoltre vengono posizionati i marker di campo rossi all'inizio e alla fine
del film, in modo che il video possa essere riprodotto completamente.

Comando rapido: Shift + B

www.magix.com
298 Menu

Menu @Services

Per ulteriori informazioni, consulta il capitolo “iPACE Servizi Online”.


iPACE Servizi Online
Con iPACE Servizi Online MAGIX offre una serie di nuovi ed
interessanti servizi per le tue foto, i video e la musica. Combina MAGIX
Video deluxe 2008 e i Servizi Online, creando cosi un mondo
multimediale dove arricchire i tuoi progetti.

Puoi accedere ai Servizi Online dall'apposito menu.

MAGIX Album Online


Stupisci i tuoi amici e familiari in pochi istanti presentando le tuo foto e
i tuoi video nel tuo MAGIX Album Website, con indirizzo Internet
personale (http://nome.cognome.magix.net).

Nel MAGIX Album Online le tue foto ed i tuoi video preferiti vengono
messi online direttamente dai prodotti MAGIX, come MAGIX Video
deluxe 2008, oppure dai fotocellulari, e poi puoi inviarli ai tuoi amici
come link. Tutte le immagini e i video sono disponibili in ogni momento
da qualsiasi parte del mondo: con un sito web foto o video
professionale, galleria panoramica, fotoshow a schermo intero o
e-card personalizzate.

• Sito web personale con tanti design


• Individuelle Internetadresse (URL),
• carica le foto direttamente dal tuo cellulare, invia il link per poterle
vedere anche su altri fotocellulari,
• fotoshow online a schermo intero con effetti musicali e transizioni.
• e-card personalizzate con le tue foto.
• Condividi le tue foto con gli amici, con gestione degli indirizzi e
accesso con password per album privati.

Il servizio MAGIX Album Online è disponibile in tre versioni, la più


piccola delle quali (FREE ALBUM con 128 MB di memoria) è
completamente gratuita!

Le altre edizioni (Classic e Premium) hanno costi mensili, però offrono


molte caratteristiche avanzate come pagine web più veloci, 1 GB o 3
GB di memoria, più modelli di design per le pagine e accesso
possibile dal cellulare o PDA. Per maggiori informazioni su prezzi e
servizi vai alla pagina http://it.magix-photos.com.

www.magix.com
Menu 299
Carica immagini dal fotoshow

1. Seleziona immagine: colloca il marker di inizio sulla posizione


dell'immagine del otoshow che desideri caricare.
2. In seguito seleziona nel menu "Servizi" MAGIX Album Online" >
"Carica immagini dal fotoshow".

Per caricare le immagini sul tuo MAGIX Album Online, effettua il login
con il tuo indirizzo email. L'accesso è ovviamente protetto da una
password personale. Se non hai ancora un accesso, clicca su
Registrati ora!

Con l'aiuto del tuo MAGIX Online Media Manager puoi controllare la
tua pagina web, caricare musica e foto, creare nuovi album, inserire
disegni, testi e molto altro.

Con "Carica film come video" puoi presentare i tuoi fotoshow,


completi di transizioni, musica e altri effetti, come video in Internet.

1. Crea il tuo fotoshow


2. Salva il tuo film e scegli nel menu "Servizi" sotto "MAGIX Album
Online" la voce "Carica audio come video".

Adesso basta seguire le indicazioni sullo schermo per concludere il


processo di caricamento.

Carica audio da fotoshow: con quest'opzione puoi presentare online


solamente l'audio del tuo fotoshow.

1. Crea il tuo fotoshow


2. Salva il tuo film e scegli nel menu "Servizi" sotto "MAGIX Album
Online" la voce "Carica audio da fotoshow".

Adesso basta seguire le indicazioni sullo schermo per concludere il


processo di caricamento.

Sono disponibili in aggiunta le seguenti opzioni:

Invio di E-Card & email fotografiche

Invia ai tuoi amici e parenti le tue foto come E-card personalizzate con
tanti fantastici design o semplicemente come email fotografiche.

www.magix.com
300 Menu
Ordina stampe fotografiche e regali

Ordina le stampe delle tue foto o incredibili gadget fotografici


direttamente dal tuo MAGIX Album Online e aspetta comodamente la
consegna a casa tua, oppure ritira i prodotti al negozio di fotografia
più vicino a te, senza dover così pagare le spese di spedizione.

Il tempo di consegna è generalmente di 2-3 giorni.

Maggiori informazioni su MAGIX Servizio stampa Online (vedi pagina


300)

FAQ su MAGIX Album Online in Internet:


http://www.magix.com/redirects/ipace/it/ofa/help_it.html

MAGIX Servizio stampa Online


Le stampe delle tue foto digitali.

Ordina fantastiche stampe delle tue foto digitali su carta Premium


direttamente ad uno studio specializzato.

• Brillanti stampe in qualità Premium in tutti i formati.


• Qualità incredibile colore immortale
• Vasta scelta di fantastici gadget fotografici (T-Shirt, tazze, calendari e
molto altro)
• MAGIX Foto Manager incluso; per ordinare più comodamente le tue
foto

Catooh
Download facilissimo! Rendi indimenticabili le tue creazioni senza
troppe spese con fotoshow, elaborazione video, mix musicali e
suonerie e valorizzale con contenuti di alta qualità:

• vastissima scelta di immagini, videoclip, musica, menu per DVD,


Effetti 3D Power e molto altro
• MAGIX Soundpool - scarica materiale musicale di ogni stile e genere
• suonerie geniali con MAGIX Melody Maker
• molte novità ogni mese

Importa backup file multimediali


iContent (es. Transizioni 3D) comprati è scaricati da Catooh verranno
posizionati al centro della directory dei file personali/MAGIX
Downloads/Backup. Se questi sono stati scaricati da altri prodotti
MAGIX, sarà possibile impostarli con Backup file multimediali per
l'utilizzo in MAGIX Video deluxe 2008.

www.magix.com
Menu 301

Menu Funzioni

In questo menu si trovano suggerimenti e mini video di assistenza


sulle funzioni principali del programma. Non solo puoi trovare
istruzioni passo a passo per i suoni e le immagini, ma avrai anche
accesso diretto a moltissime funzioni.

Cliccando sulla voce con il simbolo di una videocamera, partirà un


piccolo video tutorial che ti mostrerà la soluzione. Le voci senza il
simbolo della videocamera forniscono la soluzione direttamente.

Menu Aiuto

Contenuto
Usate questo comando per mostrare i contenuti del sistema di aiuto.
Da questa pagina puoi passare alle spiegazioni di comandi specifici o
leggere le istruzioni passo per passo.

Aiuto
Il comando è disponibile quasi in ogni area del programma e serve per
aprire l'Aiuto. Usa quindi il comando per accedere all'assistenza di
MAGIX Video deluxe 2008.

Comando veloce: F1

Help contestuale
Utilizza questo comando per ottenere informazioni su
determinate funzioni di MAGIX Video deluxe 2008.
Selezionandolo nella barra degli strumenti superiore, il
puntatore del mouse assume l’aspetto di una freccia con un
punto interrogativo.
Fai clic su un qualsiasi menu o su un pulsante in una delle due barre
degli strumenti e vedrai comparire informazioni dettagliate su
quell’argomento.

Tastiera: Alt + F1

www.magix.com
302 Menu
Tutorial video Avvio
rapido/registrazione/Elaborazioni/Masterizzazione e Esportazione
Mostra i tutorial video sui diversi temi dell'elaborazione video in MAGIX
Video deluxe 2008.

Nota: se utilizzi MAGIX Video deluxe 2008 per la prima volta ti


consigliamo di guardare con attenzione i tutorial video, che in breve
tempo forniscono le informazioni più importanti.

Tutorial Online
Sul sito web di MAGIX sono disponibili interessanti tutorial e consigli
utili per un semplice utilizzo di "MAGIX Video deluxe 2008".
Per accedervi è necessaria una connessione a Internet.

Visualizza suggerimenti (tooltip)


I tooltip sono piccole finestre di informazione che compaiono
automaticamente quando tieni fermo per qualche istante il cursore del
mouse su un pulsante o su un altro strumento. Forniscono
informazioni sul relativo pulsante. Con quest'opzione puoi attivare o
disattivare questa funzione.

Comando veloce: Ctrl + Shift + F1

Informazioni su MAGIX Video deluxe 2008


Vengono visualizzate le note di copyright e i numeri di versione.

Registrazione online
Con quest'opzione accedi alla pagina per la registrazione online, dove
potrai registrarti come utente MAGIX.

In questo modo avrai accesso anche al MAGIX Support Website (vedi


anche Support), dove puoi scaricare vari programmi di aggiornamento
e di assistenza, solamente se sei registrato come utente MAGIX.

Grazie al modulo di registrazione allegato è anche possibile registrarsi


per posta o via fax. Basta stamparlo, compilarlo ed inviarlo!

Aggiornamento online
Con questa opzione hai accesso a tutti gli aggiornamenti del sito
internet MAGIX con i quali protrai sempre avere a disposizione le
versioni piu recenti.

www.magix.com
Menu 303
Attiva funzioni aggiuntive
In questo menu secondario puoi attivare encoder per diversi formati di
file.

Perchè esiste un'attivazione?


Per l'importazione (Decoding) o l'esportazione (Encoding) di
determinati formati audio e video hai bisogno di un codec adatto, per
poter importare e riprodurre tali formati. L'integrazione di decoder e
encoder di altri gestori è solitamente a pagamento. Questi codec
vengono quindi inseriti nei programmi MAGIX tramite un'attivazione
aggiuntiva e volontaria, che in base all'utilizzo e al grado di diffusione
può essere gratuita o a pagamento. In questo modo MAGIX ha la
possibilità di continuare ad offrire un ottimale rapporto qualità / prezzo
per i suoi software.

In MAGIX Video deluxe 2008 sono disponibili le seguenti attivazioni a


pagamento: Encoder MPEG4, in MAGIX Video deluxe 2008 PLUS
anche Dolby-Digital-5.1 Codec. L'attivazione del codec Dolby Digital
Stereo e MPEG2 è gratuita.

Attivazione gratuita (MPEG2, Dolby Digital Stereo Codec)


Per poter utilizzare l'importazioneDolby Digital Stereo (vedi pagina
203)deve essere attivato il codec.

www.magix.com
304 Menu
L'attivazione è a pagamento e può essere eseguita via Internet o a
mezzo posta/fax. Il modo più rapido e semplice è l'ordinazione di un
codice di accesso via Internet. La trasmissione del codice di accesso
avviene entro pochi minuti a mezzo e-mail. La trasmissione del tuo
codice di accesso a mezzo posta/fax richiede invece qualche giorno.

Ordina il codice d'attivazione online


Fare clic su "Ordina online..." (campo 1). Il programma apre il tuo
brower Internet. Una volta che ti sei registrato per l'attivazione, il
codice di attivazione verrà inviato all'indirizzo email inserito.

Se il tuo PC non dispone di un collegamento internet, hai le seguenti


attivazioni:

Ordina codice di attivazione al MAGIX Service Center


Utilizza questa variante per effettuare l'attivazione da un altro PC, che
dispone di un collegamento internet.

Ordina il codice d'attivazione per telefono


In questa sezione vengono visualizzati un numero telefonico e tutti i
dati necessari per l'attivazione.

Ordina il codice d'attivazione per posta/fax


Dopo un click su "Ordina per posta/fax" (campo 2) compare il tuo
codice utente. Questo abbina il tuo codice di accesso personale
automaticamente al tuo PC. Fare quindi click su "Continua con
modulo ordinazione" per trasferire il tuo codice utente
automaticamente sul modulo posta/fax. Invia il modulo compilato e
stampato all'indirizzo/numero fax indicato. Dopo il riscontro

www.magix.com
Menu 305
dell'avvenuto pagamento, il codice di attivazione ti sarà inviato entro
qualche giorno per posta o per fax (opzionale anche per email).

Inserisci il codice d'attivazione


Dopo aver ricevuto il codice di attivazione personale puoi subito aprire
la finestra di dialogo per l'attivazione del relativo formato file tramite
l'apposita opzione nel menu "Aiuto". Copia il codice di attivazione
dalla email nel campo apposito della finestra di dialogo e clicca su
"Attivazione".

Attivazione a pagamento (MP3, MPEG4, Dolby Digital 5.1)


Per gli MPEG2 (importazione ed esportazione, per esempio, di DVD,
SVCD) e gli MPEG 4 (esportazione per determinati dispositivi, per
esempio cellulari) è necessaria un'attivazione a pagamento del
rispettivo codec.

Ordina il codice d'attivazione online


Fare clic su "Ordina online..." (campo 1). Si aprirà l'Internet browser,
dove devi prima registrare il tuo MAGIX Video deluxe 2008 (se non lo
hai ancora fatto). Successivamente verrai indirizzato ad una pagina
web dove puoi ordinare l'attivazione che desideri.

Se il tuo PC non dispone di un collegamento internet, hai le seguenti


attivazioni:

Ordina codice di attivazione al MAGIX Service Center


Utilizza questa variante per effettuare l'attivazione da un altro PC, che
dispone di un collegamento internet.

Ordina il codice d'attivazione per posta/fax


Dopo un click su "Ordina per posta/fax" (campo 2) compare il tuo
codice utente. Questo abbina il tuo codice di accesso personale
automaticamente al tuo PC. Fare quindi click su "Continua con
modulo ordinazione" per trasferire il tuo codice utente
automaticamente sul modulo posta/fax. Invia il modulo compilato e
stampato all'indirizzo/numero fax indicato. Dopo il riscontro
dell'avvenuto pagamento, il codice di attivazione ti sarà inviato entro
qualche giorno per posta o per fax (opzionale anche per email).

Inserisci il codice d'attivazione


Dopo aver ricevuto il codice di attivazione personale puoi subito aprire
la finestra di dialogo per l'attivazione del relativo formato file tramite

www.magix.com
306 Menu
l'apposita opzione nel menu "Aiuto". Copia il codice di attivazione
dalla email nel campo apposito della finestra di dialogo e clicca su
"Attivazione".

Problemi e soluzioni
Il codice inserito non è corretto (Attivazione telefonica)

• Controlla il codice inserito perchè nella maggior parte dei casi si sono
verificati errori nell'inserimento.
• Se il codice è stato inserito in maniera corretto, puoi contattare il
nostro Call Center dove i nostri operatori sono sempre a tua
disposizione.

Il MAGIX Website non si apre

• Controlla la connessione alla rete ed eventualmente effettuala


manualmente.

Il MAGIX Website non si apre

Controlla la connessione alla rete ed eventualmente effettuala


manualmente.

Il modulo per la richiesta per posta o fax non si apre

• Controlla se è installato e attivato un programma di elaborazione testi


adeguato (per esempio MS Word).

Non ho ricevuto l'email con il codice di attivazione

• Controlla che la casella di posta non sia piena.


• Cerca nella tua cartella di posta indesiderata (spam).

In ogni momento puoi inviare domande via email alla nostra assistenza
tecnica. Tieni sempre pronte queste informazioni in modo da
permetterci di aiutarti in modo rapido e preciso:

• Nome completo del prodotto


• Numero esatto della versione del programma (menu Aiuto)
• Nome del Encoder/Decoder
• Il tuo codice utente (nella finestra di dialogo "Attivazione per posta o
fax")

Ho installato il mio programma MAGIX su un nuovo computer oppure


ho inserito nel mio computer attuale un nuovo disco fisso (scheda

www.magix.com
Menu 307
audio, memoria...). Adesso il mio codice di attivazione non viene più
accettato.

L'attivazione è legata ad un determinato computer. In seguito a


modifiche alle parti hardware del computer, per esempio l'integrazione
di un disco fisso di maggiori dimensioni, può accadere che il computer
non venga più riconosciuto come lo stesso per il quale è stato emesso
il codice di attivazione. Questo vale più che mai se hai installato
MAGIX Video deluxe 2008 su un nuovo computer. In questo caso devi
richiedere un nuovo codice di attivazione. In quanto cliente MAGIX
registrato, non devi ovviamente pagare di nuovo l'attivazione!

Online: per la registrazione sul MAGIX Website utilizza i tuoi dati di


accesso MAGIX già esistenti.

Posta/Fax: stampa nuovamente il modulo di ordinazione ed invialo


all'indirizzo/numero di fax indicato.

MAGIX Foto Clinic download gratuito...


Scarica adesso gratuitamente il nuovo MAGIX Foto Clinic e scopri da
subito le fantastiche nuove funzioni per una perfetta elaborazione
dell'immagine.

MAGIX.TV
Questo comando apre il sito Internet di MAGIX TV. Per caricare i
propri video su MAGIX TV utilizza il comando Esporta nella
MAGIX.TV... nel menu file Internet.

Informazioni sul sistema


In questa finestra di informazioni vengono fornite indicazioni sulla data
e ora corrente, il numero dei file attualmente in uso, la dimensione
della memoria complessiva e la dimensione di memoria attualmente
utilizzata dal programma MAGIX Video deluxe 2008, compresa una
lista di tutte le unità disponibili nel sistema e la rispettiva capacità di
memoria libera.

Lo spazio di memoria occupato da MAGIX Video deluxe 2008 non


dovrebbe mai oltrepassare la dimensione della memoria (RAM) fisica
del computer, poiché in tal caso verrebbe fortemente ridotta la
performance nel procedimento di riproduzione in seguito allo
Swapping!

Tasti: Ctrl + I

www.magix.com
308 Pulsanti

Pulsanti
In questo capitolo trovi tutti i tasti e le relative funzioni di MAGIX Video
deluxe 2008.

Barra dei pulsanti superiore

La barra degli strumenti superiore si trova a sinistra del monitor. Sono


presenti le segueti opzioni:

Nuovo film
Crea un nuovo filmato.

Carica film
Carica un filmato nel tuo progetto su disco.

Salva film
Il filmato corrente viene salvato con il suo nome.

Copia di sicurezza
Verrà aggiunta una copia di sicurezza del film attuale con tutti i
file relativa.

"1 Click"
Apre il MAGIX Movie Show Maker.

Soundtrack Maker
Apertura Soundtrack Maker

Pulsante Mute
Questo tasto disattiva la riproduzione audio.

Mixer
Questa opzione apre il mixer.

www.magix.com
Pulsanti 309
Configurazioni del sistema
Verranno aperte le impostazioni di sistema

Aiuto contestuale
Verrà apeto l'aiuto contestuale per l'illustrazione di una precisa
area del programma.

MAGIX News Center

MAGIX ti fornisce le informazioni più aggiornate sul tuo software.


Tramite il MAGIX News Center puoi ad esempio ottenere link sui
tutorial attualmente online e consigli e trucchi per singoli argomenti e
applicazioni.

Verrai inoltre informato sugli ultimissimi aggiornamenti e patch per il


tuo programma, sulle offerte, i giochi a premi e i sondaggi.

Le informazioni sono suddivise per colore in tre gruppi:

• In verde sono visualizzati i consigli e trucchi per il tuo software


• Il giallo segnala la disponibilità di nuove patch ed aggiornamenti per il
tuo prodotto
• Il rosso è utilizzato per le offerte, le lotterie e i sondaggi
• Se non è presente nessuna notizia il pulsante è grigio.

Non appena clicchi sul MAGIX News Center ti vengono mostrate tutte
le informazioni disponibili. Cliccando su una delle notizie verrai
condotto al rispettivo sito web.

Barra dei pulsanti in basso

I seguenti tasti vengono proposti in tutte le modalità (Storyboard e


Timeline).

Indicatore del tempo


Con questo tasto puoi nascondere l'indicatore
di tempo del videomonitor.

www.magix.com
310 Pulsanti
Annulla
Tutte le azioni compiute in un arrangiamento, incluse le
manipolazioni di oggetti e del cursore, si possono annullare.

Ripristina
Il comando Ripristina revoca l’effetto prodotto dal comando
“Annulla” appena eseguito.

Cancella oggetti
Questa voce cancella tutti gli oggetti selezionati
dall’arrangiamento.

Taglia oggetti selezionati


Gli oggetti selezionati vengono tagliati dal progetto e copiati
negli appunti.

Copia
La scena selezionata compresa tra l’indicatore di Inizio e quello
di Fine dell’arrangiamento viene copiata negli appunti.
Da qui può essere inserita in un altro punto del film oppure in un altro
film.

Incolla
Il contenuto degli appunti viene inserito nella posizione
dell’indicatore di inizio dell’arrangiamento corrente.

Le scene successive vengono spostate indietro.

Duplica oggetti
Questa voce copia tutti gli oggetti selezionati.

Le copie si presentano leggermente spostate rispetto all’originale e


possono essere facilmente trascinate nella posizione giusta con il
mouse.

MAGIX Story Maker


Apre il MAGIX Story Maker.

Altre funzionoi della modalità Timeline

www.magix.com
Pulsanti 311
I seguenti tasti sono presenti solo nella modalità Time.

Video Cleaning > Ottimizzazione video


Apre la finestra di dialogo per la correzione delle immagini.

Editor titoli
Questo comando apre l'Editor titoli.

Raggruppa
Questo comando raggruppa tutti gli oggetti selezionati.

Quando si seleziona un oggetto appartenente a un gruppo, vengono


selezionati anche tutti gli altri oggetti che ne fanno parte, ed è quindi
possibile modificarli tutti insieme.

Scomponi gruppo
Selezionando questo comando, tutti gli oggetti selezionati
diventano nuovamente oggetti a sé stanti..

Griglia oggetti
Questo pulsante attiva e disattiva la griglia oggetti.

Quando la griglia è attivata, gli oggetti vengono uniti l’uno all’altro per
evitare che si producano stacchi indesiderati.

Marker capitolo
Apri la finestra per l’inserimento automatico dei capitoli.

Marker capitolo automatico


Apri la finestra per l'inserimento automatico dei capitoli.

Per questa funzione leggi il capitolo "Modifica menu", paragrafo "Fissa


marker capitolo automaticamente" (vedi pagina 288).

Barra delle modalità del mouse

Consente la selezione delle varie modalità del mouse.

www.magix.com
312 Comandi veloci

Comandi veloci

Funzione di riproduzione

Avvia /Interrompi Barra spaziatrice


Nuovo punto di indicatore di inizio Backspace
Indicatore di inizio all’inizio Home
Indicatore di fine alla fine Fine
1 Frame indietro tasto freccia sinistro
1 Frame avanti tasto freccia destro
10 Frame indietro Ctrl + freccia sinistro
10 Frame avanti Ctrl + freccia destro
Avanzamento rapido Shift + freccia destro
Riavvolgimento rapido Shift + freccia sinistro
Imposta marker di riprodu zione Shift + 1/2/3

Visualizzazione Arranger

Zoom in Ctrl + Freccia su


Zoom out Ctrl +Freccia giù
Riproduci arrangiamento a schermo Alt + Invio
intero Shift + A
Panoramica Shift + B
Ottimizza vista Ctrl + 1/2
Zoom 1 Frame / 5 Frame Ctrl + 3/4/5/6
Zoom 1s / 5s / 1min/ 10min Ctrl + 7
Zoom tra gli indicatori di inizio e fine Ctrl + 8
Arrangiamento completo

www.magix.com
Comandi veloci 313

Muovere vista

Vai al margine dell’oggetto successivo Ctrl + 0


Vai al margine dell’oggetto precedente Ctrl + 9
Vai a inizio film Inizio
Vai alla fine del film Fine
Vai all’indicatore di inizio Ctrl + home
Vai all’indicatore di fine Ctrl + fine
Pagina verso destra/sinistra Pag Down/Up
Unità di griglia verso destra /sinistra Ctrl + Pag Down/Up
Vai a marker di salto 1,2,3 1/2/3
Vai al successivo/precedente marker Ctrl + Shift + Pag
di salto Down/Up
Al prossimo/precedente marker scena Shift + Pag Down/Up

Vai al successivo/precedente Alt + Pag Down/Up


marker capitolo
Vai al successivo/precedente Ctrl + Shift + W
marker pubblicità Ctrl + Alt + W

Controllo di trasporto nel Media Pool -


“Extras”

Imposta punto di ingresso I


Imposta punto di uscita O
Vai al punto di ingresso Shift + I
Vai al punto di uscita Shift + O
Riproduci dal punto di ingresso al punto
di uscita Ctrl + K
Salva scena Shift + T
Applica area al filmato Ctrl + P

Modalità mouse

Modalità mouse intelligente Alt + 1


Modalità mouse oggetti singoli Alt + 2
Modalità disegna curve Alt + 3
Modalità stretch Alt + 4
Modalità anteprima audio Alt + 5
Modalità scrub Alt + 6
Modalità guida contestuale Alt + F1

www.magix.com
314 Comandi veloci

Menu file

Nuovo arrangiamento Ctrl + N


Carica arrangiamento Ctrl + O
Salva arrangiamento Ctrl + S
Salva arrangiamento con nome Shift + S
Termina arrangiamento Ctrl + F4

Carica/Salva progetto disco


Carica progetto disco Ctrl + Shift + o
Salva progetto disco Ctrl + Shift + S
Salvare progetto con nome... Ctrl + Shift + D
Cleaning Assistant Ctrl + Alt + G

Esporta film
Esporta come AVI Alt + A
Esporta come DV AVI Alt + B
Esporta come video MPEG Alt + C
Video come MAGIX Video Alt + D
Video come Quicktime Movie Alt + E
Esportazione Windows Media Alt + F
Esportazione Real Media Alt + G
Video come MPEG-4-Video Alt + K
Audio come Wave Alt + H
Video non compressi Alt + U
Esporta video come serie di immagini Alt + V
singole
Singoli frame come BMP Alt + M
Singolo frame come file JPEG. Alt + N

Internet
Invia arrangiamento come e-mail Shift + U
Connessione a internet Ctrl + W
Masterizza CD/DV Alt + Shift + R
Cattura audio/video G
Registra audio R

Twain-Scanner
Seleziona sorgente Alt+Q
Scannerizza Alt+Shift+Q
Leggi tracce da CD audio: C
Esportazione audio /video H
MovieShow Maker Ctrl+Shift+M
Song Maker W

www.magix.com
Comandi veloci 315
Copia di sicurezza
Copia arrangiamento e materiale
multimediale nella directory Shift + R
Copia progetto disco, arrangiamento e
materiale multimediale nella directory Strg + Q
Masterizza arrangiamento e materiale
multimediale su CD/DVD Ctrl + Shift + R
Masterizza progetto disco, tutti gli
arrangiamenti e il materiale multimediale
su disco Strg + Alt + N
Ripristina progetto disco da
(S)VCD/Video Ctrl + Shift + P
DVD Alt + O
Carica backup arrangiamento E
Proprietà arrangiamento Y
Impostazioni di sistema Alt + F4
Esci

www.magix.com
316 Comandi veloci

Menu modifica

Annulla Ctrl + Z
Ripristina Ctrl + Y
Taglia oggetti Ctrl + X
Copia oggetti Ctrl + C
Inserisci oggetti Ctrl + V
Duplica oggetti Ctrl + D
Cancella oggetti Del
Seleziona tutti gli oggetti Ctrl + A
Taglia oggetti T
Salva oggetti come scene Ctrl + F
Tagliare sezione Ctrl + Alt + X
Copia sezione Ctrl + Alt + C
Cancella sezione Ctrl + Del
Inserisci sezione Ctrl + Alt + V
Estrai sezione Ctrl + Alt + P
Raggruppa Ctrl + L
Scomponi gruppo Ctrl + M
Mixdown Shift + M
Impostare punti di aggancio Alt + Shift + P
Imposta marker Shift + 1/2/3
Imposta marker capitolo Shift + Invio
Imposta marker capitolo automatico Alt + Shift + Invio
Elimina marker capitolo Ctrl + Invio
Elimina tutti i marker capitolo Alt + Ctrl + Invio

Muovi immagine visualizzazione Arranger (vedi pagina 313).

Menu effetti

Imposta effetti arrangiamento Ctrl + B

Effetti video
Riconoscimento scene Shift + Z
Stabilizzazione immagine Shift + K
Trova ed elimina annunci pubblicitari Shift + C
Video Cleaning Shift + X
Grandezza e posizione dell’immagine Shift + D
Effetti video Shift + Y
Modifica file bitmap esternamente Alt + P
Animazione keyframe/editor curve Shift + P
Story-Maker F2

www.magix.com
Comandi veloci 317
Movimento
Movimento sinistra->destra Ctrl + Shift + A
Movimento destra->sinistra Ctrl + Shift + B
Movimento alto->basso Ctrl + Shift+ Y
Movimento basso->alto Ctrl + Shift + Z
Zoom out Ctrl + Shift + X
Zoom in Ctrl + Shift+ F
Resetta movimento Ctrl + Shift + G

Segmento
Zoom 2 Ctrl + Alt + 4
Zoom 3 Ctrl + Alt + 5
Scelta libera zoom Ctrl + Alt + 6
Salva proporzioni immagine Ctrl + Alt + 7
Resetta segmento Ctrl + Alt + 8
Carica effetti video Alt + Shift + O
Salva effetti video Alt + Shift + S
Resetta effetti video Alt + Shift + C

Effetti audio
Normalizzare Shift + N
Diminuzione volume Shift + L
Audio cleanic Shift + W
Eco/riverbero Shift + H
Timestretch/Resample Shift + Q
Surround Editor Ctrl + Shift + N
Carica/salva impostazioni Ctrl + Alt + Shift + J/K
Carica effetti audio Ctrl + Alt + O
Salva effetti audio Ctrl + Alt + S
Resetta effetti audio Ctrl + Alt + K
Assistente riconoscimento di battuta Shift + E
Modifica Wave esternamente Alt + Z
Curva del volume Alt + X
Caratteristiche dell’oggetto Ctrl + E

www.magix.com
318 Comandi veloci

Menu finestra

Mixer M
Trimmer N
Master Audio FX B
Layout standard L
Monitor video V
Media Pool F
Impostazioni schermo Alt + Shift + V
Panoramica Shift + A
Ottimizza vista Shift + B
Presentazioni alternative Tab
Zoom orizzontale/verticale guarda Visuale Arranger
(vedi pagina 312)

Menu Aiuto

Aiuto F1
Aiuto contestuale Alt + F1
Visualizza suggerimenti strumenti Ctrl + Shift + F1
Informazioni sul sistema Ctrl + I

Elaborazione comandi veloci

In questo dialogo i comandi veloci per tutte le funzioni menu di MAGIX


Video deluxe 2008 possono essere adattate velocemente adattando il
programma alle tue esigenze.

Le impostazioni dei comandi veloci vengono salvate alla chiusura del


programma in modo da averle a disposizione al prossimo avvio.

La visualizzazione della struttura ad albero è la funzione chiave di


MAGIX Video deluxe 2008.

Aggiungi comandi veloci


Per aggiungere un comando veloce, segui queste istruzioni:

• Cerca il punto del menu che preferisci e selezionarlo con un semplice


click del mouse. Alla voce con "Punto del menu corrente" viene
visualizzato il punto del menu selezionato.
• Clicca nel campo di selezione "Nuovo comando veloce".
• Schiaccia il comando veloce. Puoi anche usare combinazioni di più
tasti con Shift, Alt e Control.

www.magix.com
Comandi veloci 319
• Clicca su "Assegna comando veloce". Se il comando veloce è già
stato assegnato ti verrà segnalato.

Attenzione! Si prega di non utilizzare la barra spaziatrice, ESC o il


tasto 0 sulla tastiera numerica, perchè le funzioni di questi tasti sono
fissate permanentemente e non possono essere modificate.

Lista comandi veloci


Ripristina: qui è possibile attivare di nuovo i comandi veloci
preconfigurati.

Carica: i comandi veloci salvati vengono caricati e attivati.

Nota: Nella confezione di MAGIX Video deluxe 2008 si trovano altre


preimpostazioni per coloro che fino ad adesso hanno lavorato con altri
programmi. Questo permette di passare a MAGIX Video deluxe 2008
molto semplicemente!

Attenzione! Le impostazioni correnti verranno sovrascritte con il


caricamento! Salva i comandi veloci quando interrompi il lavoro.

Salva: i comandi veloci possono essere salvati introducendo i nomi


del file.

Elenca:Con questo tasto può essere aperta una lista che contiene una
lista completa di tutti i comandi veloci. Questa lista può essere copiata
in windows con un semplice click su copia per poi poterla elaborare
con l'Editor testi.

www.magix.com
320 Appendice: Supporti video e dati

Appendice: Supporti video e


dati

Elaborazione video al PC

L'elaborazione di video digitali su PC si può paragonare


all'elaborazione di materiale audio. Il materiale analogico, cioè il video,
deve essere reso digitale prima che sia possibile elaborarlo al
computer.

Il procedimento è simile alla registrazione mediante scheda audio: il


flusso del segnale viene misurato a intervalli regolari molto brevi. I
valori risultanti possono quindi essere elaborati dal computer. La
precisione di ogni singola misurazione si definisce risoluzione, mentre
la frequenza delle misurazioni si definisce frame rate o frequenza di
fotogrammi. Maggiori sono la precisione e la frequenza della
misurazione del segnale, migliore è la qualità del video digitalizzato;
tuttavia, anche le richieste di prestazioni da parte del sistema di
acquisizione video e la necessità di spazio su disco aumentano. Il
formato standard di Windows per i file video è AVI (Audio and Video
Interleaved).

La digitalizzazione del video utilizza una telecamera oppure una


scheda grafica, una scheda TV (es. Miro PCTV) o una scheda video
(es. Fast AV Master). Tuttavia, l'elaborazione video richiede al sistema
prestazioni molto più elevate quando si desidera ottenere una buona
qualità delle immagini. Per elaborare in modo adeguato i file video sui
PC odierni è necessario comprimerli, diversamente da quanto avviene
per i file audio digitali, per i quali la compressione è utilizzata soltanto
per risparmiare spazio su disco.

Compressione MPEG

MPEG significa "Moving Picture Experts Group" ed è la sigla di un


team che collabora con la International Standards Organization (ISO) e
con la Commissione internazionale Elettrotecnica (Electro Technical
Commission, ETC) per lo sviluppo di standard per la codifica audio e
video.

In generale, la frequenza dei dati grafici dello standard video digitale è


di 167 MB al secondo e richiede, in assenza di compressione, una
capacità molto superiore a quella offerta da un DVD. Un DVD a singola
faccia con una capacità di 4,7 GB può contenere infatti soltanto 4

www.magix.com
Appendice: Supporti video e dati 321
minuti di filmati. Per questo motivo, il materiale grafico deve essere
opportunamente compresso: tale compressione è realizzata dalla
procedura MPEG.

Questa procedura si basa sulla semplice constatazione che fino al


96% dei dati digitali video è costituito da ripetizioni e può quindi
essere compresso senza che la qualità dell'immagine si deteriori in
misura percettibile.

Ogni compressione MPEG comporta tuttavia una riduzione dei dati e


di conseguenza una perdita di informazioni. Se il video contiene
dettagli molto precisi o se il suo contenuto cambia molto rapidamente,
l'immagine può risultare sfocata (a seconda di quanto è compressa e
della qualità del programma di codifica).

Possono inoltre ingenerarsi degli errori determinati dalle cosiddette


interferenze della compressione, come piccoli difetti dei colori o
immagini troppo scure.

Con una compressione media inferiore ai 3 megabit per secondo, è


probabile che la perdita di qualità dell'immagine risulti visibile. Con una
frequenza di circa 6 megabit al secondo, il deterioramento diventa
praticamente invisibile.

Informazioni generiche sui video AVI

Il formato AVI (Audio Video Interleaved) non è un formato di file vero e


proprio. È invece una sorta di contenitore in cui le convenzioni per il
trasferimento dei file audio e video al programma sono definite solo
sommariamente. È il codec (coder/decoder) a definire il formato di
archiviazione da utilizzare. Il codec comprime i dati audio/video nel
suo specifico formato, che potrà essere riprodotto solo dal codec
stesso e verrà decodificato durante la riproduzione del filmato.

In termini pratici, un file AVI prodotto da un computer può essere


caricato e letto su un altro computer solo se in quest’ultimo è
installato lo stesso codec.

www.magix.com
322 Appendice: Supporti video e dati
Molti codec, come Intel Indeo Video, sono ora inclusi nell’installazione
standard di Windows; altri, come il diffuso codec DivX, non lo sono.
Se intendi creare un file AVI da riprodurre su un altro computer che
utilizza uno di questi codec, dovrai prima installare il codec sull’altro
PC. Il metodo migliore consiste nel copiare il programma di
installazione del codec nella directory di esportazione e masterizzarlo
ogni volta che crei un disco video (disco MediaManager) destinato alla
riproduzione su computer.

È possibile incontrare dei problemi quando si utilizzano vecchie


schede di montaggio video con codec compatibili esclusivamente con
l’hardware della scheda. I file AVI così creati possono essere utilizzati
solo sul computer in cui sono stati creati. Se possibile, evita quindi di
utilizzare questi tipi di codec.

Panoramica dei tipi di disco

In MAGIX Video deluxe 2008 sono a disposizione molti diversi tipi di


disco. Masterizzando un film o un fotoshow si può decidere quale tipo
di disco è il piùi adatto in base al lettore, al supporto memoria utilizzati
o alla qualità desiderata.

Questo capitolo illustra le caratteristiche dei vari formati, le differenze


di qualità e spazio memoria richiesto da ciascun formato.

Per ulteriori informazioni, leggi i capitoli riguardanti i differenti formati di


disco.

Tipo di Supp Menu Qualità Durata Adatto Riproduz


disco: orto a ione su
dati

VCD CD Si * ca. 70 Film Lettore


minuti DVD su
TV
S-VCD CD Si ** ca. 30-40 Film Lettore
minuti Foto DVD su
TV
DVD DVD Si, *** ca. 2 ore Film Lettore
avanzat Foto DVD su
e TV
MiniDVD CD Si *** ca. 20 Film Lettore
minuti Foto DVD su
TV

www.magix.com
Appendice: Supporti video e dati 323
Disco CD no **** In base alle Foto Lettore
JPEG DVD immagini DVD su
originali e al TV
lettore senza
DVD* suono,
effetti e
transizion
i
Slidesho CD no **** In base alle Foto Qualsiasi
w DVD immagini PC
originali e con
alla alcuni
lunghezza effetti,
della o come
musica backup
WMV CD Si **** 3 ore/ DVD Film PC
HD DVD 30 min /CD Foto Windows
Media
Player 9
o
superiore
Multi CD Si **** 45 min/ Film PC
Disc DVD DVD Foto Windows
7min/CD Media
Player 9
o
superiore
+ lettore
DVD

* Alcuni lettori DVD permettono di impostare la durata di


visualizzazione di ciascuna foto mediante il menu. Secondo la
grandezza dell'immagine (dimensioni del file) entrano più o meno
immagini sul disco (CD/DVD).

Nella versione PLUS, per i miniDVD e i DVD puoi anche usare i modelli
menu disponibili nella rubrica "TV ShowTime DVD". Ogni immagine di
un fotoshow viene in questo modo visualizzata a schermo intero su
una propria pagina del menu, senza dover quindi avviare la
riproduzione del fotoshow.

www.magix.com
324 Appendice: Supporti video e dati

Digital Versatile Disc (DVD)

Qualità

L'eccezionale qualità dei colori, della definizione e del contrasto


offerta dal DVD è ben nota.

Grazie alla risoluzione di 720 x 576 pixel (PAL) e la codifica MPEG 2 a


25 fotogrammi al secondo, i risultati sono ottimi. La quantità di dati è
pari a circa 5 volte quella contenuta in un VCD.

Dimensioni del DVD

I DVD sono simili ai CD. L'unica differenza visibile è quella riscontrabile


sui DVD a doppia facciata, che non hanno etichette. Per il resto, i due
formati hanno le stesse dimensioni.

• Diametro: 12 cm, come un normale CD (esistono però anche DVD


del diametro di soli 8 cm.)
• Spessore: 1,2 mm, come un normale CD.

Il formato DVD (generale)

Il DVD esteriormente non differisce in modo sostanziale da un normale


CD-ROM. La maggiore capacità (fino a 17 GB, rispetto ai 650-780 MB
del CD-ROM) è dovuta al fatto che le informazioni sono archiviate con
una maggiore densità (doppia capacità) e che è possibile specificare
fino a quattro strati. Per leggere le informazioni è necessario uno
speciale laser con lunghezza d'onda modificata. Per questo i DVD non
possono essere letti dai normali lettori di CD-ROM.

Formati dei supporti dati registrabili

I DVD registrabili attualmente sul mercato si dividono in tre categorie:


DVD-RAM, DVD +RW e DVD-RW.

DVD-R: Il disco è registrabile una sola volta. Al DVD-R possono


essere assegnate le strutture di file dei DVD Video, dei DVD Audio o
dei DVD-ROM.

DVD+RW: Con i masterizzatori +RW è possibile creare DVD


registrabili più volte e leggibili da quasi tutti i lettori di DVD-ROM o

www.magix.com
Appendice: Supporti video e dati 325
DVD in commercio. Le principali case produttrici che li offrono sono
Philips, Sony, HEWLETT PACKARD (oltre a Ricoh, Yamaha e
Mitsubishi).

DVD-RW: È una tecnologia per la creazione di DVD registrabili e


cancellabili, promossa da Pioneer e Sharp. Questo formato è stato
sviluppato da Pioneer e dovrebbe essere compatibile con i lettori di
DVD esistenti.

DVD-RAM: Date la sua scarsa capacità e l'incompatibilità con i lettori


di DVD, si sconsiglia di utilizzare questo standard.MAGIX Video deluxe
2008 può registrare su DVD-R, +R, +RW e -RW.

Dischi vergini: Dischi vergini registrabili a singola faccia, con una


capacità di circa 4,7 GB e una durata di circa 2 ore. Sono utilizzati
attualmente come supporto per tutti i formati DVD

HD-DVD

Il HD DVD (High Density Digital Versatile Disc) sono considerati


insieme ai dischi Blu-ray il formato successivo al DVD. Questi sono
stati concepiti per i video ad alta risoluzione. Su questo tipo di dischi è
possibile inserire una quantità di dati maggiore rispetto ai DVD
tradizionali.

Blu-ray Disc

I dischi Blu ray sono caratterizzati da una grandissima capacità (fino a


27 GB e a doppio strato fino a 54 GB ).

Il nome Blu-ray deriva dal colore del laser, blu appunto. Dati che i
colori non possono essere nomi di prodotto la lettera e della parola
inglese Blue è stata eliminata.

La grande capacità di questo tipo di dischi è perfetta per video ad alta


risoluzione (materiale fino a 40 MB/sec) con necessità molto spazio in
memoria o anche per fotoshow di qualità particolarmente alta.

Nota: per la visualizzazione di questi dischi è necessario un particolare


dispositivo. Per la migliore visualizzazione dei contenuto di questi
dischi è necessario un televisore HD di ultima generazione.

www.magix.com
326 Appendice: Supporti video e dati
Le aziende che hanno sviluppato questo tipo di disco hanno fondato
la Blu-ray Disc Association (BDA).

Esistono tre varianti di dischi Blu-ray

• BD-ROM solo leggibili (come DVD-Video),


• riscrivibili BD-RE (come DVD±RW o DVD-RAM)
• o scrivibili una sola volta BD-R (come i DVD±R).

Super Video-CD (SVCD)

Il Super Video CD (SVCD) rappresenta un'evoluzione tecnologica del


video CD. Gli SVCD sono CD-ROM con specifiche VCD che possono
essere letti da un lettore SVCD (collegato al televisore) oppure
direttamente su PC, mediante il lettore di CD-ROM.Molti lettori di DVD
sono in grado di leggere anche gli SVCD. Grazie allo standard MPEG
2 e alla maggiore frequenza di trasmissione dei dati, è difficile
distinguere la qualità dei video su SVCD da quella dei video su DVD.

Risoluzione: Con gli SVCD viene utilizzata la codifica MPEG 2 con una
risoluzione standard di 480 x 576 pixel (PAL). Il formato MPEG 2 offre
una risoluzione massima di 720 x 576 punti; i migliori sistemi di
compressione ad alta frequenza di dati sono caratterizzati da
immagini eccellenti per definizione e omogeneità.

Capacità hard disk: Un film della durata media di 90 minuti va


suddiviso su 3 CD. Su un SVCD è possibile registrare circa 30 minuti
di filmati di buona qualità.

Impostazioni Encoder: La frequenza di trasferimento dei dati è di 2,6


MB/s, il doppio degli 1,3 MB/s dei VCD.

Con il formato MPEG 2 viene utilizzato il cosiddetto bit rate variabile


(VBR). Rispetto al bit rate costante (CBR) della codifica MPEG 1,
questo sistema permette di utilizzare più bit per le sequenze molto
movimentate e di risparmiare bit quando il contenuto delle immagini
rimane pressoché invariato.

Video-CD (VCD)

I Video CD sono speciali CD-ROM sui quali vengono archiviati video in


specifici formati. La compressione utilizza il codec MPEG-1. I VCD
possono essere letti da un lettore video CD collegato al televisore o

www.magix.com
Appendice: Supporti video e dati 327
direttamente sul computer, mediante il lettore di CD-ROM. La maggior
parte dei lettori di DVD è in grado di leggere anche i VCD.

Risoluzione: Su un VCD è possibile riprodurre filmati a una risoluzione


massima di 352 x 288 (PAL) o 352 x 240 pixel (NTSC) a 25
fotogrammi al secondo. La risoluzione di una videocassetta VHS, per
esempio, è di 300 x 360 pixel. Più importante della risoluzione è l'uso
di un buon programma di codifica MPEG 1. Dato che le immagini
video cambiano continuamente, non sempre gli errori sono percepiti
dallo spettatore.

Capacità hard disk: Un VCD può contenere circa 70 minuti di video.


Un normale lungometraggio va quindi salvato su due VCD. Per inserire
quanti più dati video possibile su un normale CD è necessario
rinunciare alle informazioni di correzione sui formati VCD/SVCD
all'interno dei singoli settori (sub-range) del CD. In questo modo è
possibile archiviare 720 MB di dati video su un CD vergine da 650 MB.
Grazie ai progressi delle tecnologie di registrazione e scansione, è ora
possibile registrare fino a 985 MB di dati video su un CD vergine da 99
minuti.

Impostazioni Encoder: Di norma un video CD viene riprodotto con


una frequenza di dati di 1150 KB/s video e 224 KB/s audio.
Aumentando la frequenza video a oltre 3000 KB/s puoi ottenere la
stessa risoluzione e lo stesso bit rate audio con una qualità superiore.
Le interferenze rilevabili a 1150 KB/s scompaiono quasi del tutto
quando la frequenza è di circa 2000 KB/s; le immagini sono
leggermente meno nitide.

Ciò implica tuttavia che il lettore sia in grado di riprodurre un CD a


questa frequenza. La possibilità da parte di numerosi lettori DVD di
fare fronte a un bit rate superiore dipende dall'uso di buoni programmi
di riproduzione.

Prova a sperimentare frequenze più alte: se non hai bisogno di


visualizzare il VCD per tutta la sua durata, potrai ottenere video di
qualità superiore!

Mini-DVD

Il Mini-DVD non è altro che un CD-ROM su cui i dati sono registrati in


formato DVD. In questo modo è possibile utilizzare la codifica MPEG 2
e tutte le altre specifiche del formato DVD: solo il supporto fisico è
diverso. Dato che un CD-ROM può contenere solo un sesto dei dati

www.magix.com
328 Appendice: Supporti video e dati
registrabili su un DVD, la capacità di un Mini DVD è limitata a circa 20
minuti di filmati.

I Mini DVD sono particolarmente adatti per la riproduzione di filmati sul


computer. È necessario verificare caso per caso la capacità dei singoli
lettori di CD-ROM di leggere il formato DVD.

Mini-HD-DVD

I mini HD-DVD sono adatti alla riproduzione su lettori DVD HD è non


possono essere riprodotti su normali lettori DVD. Vengono creati in
formato "1080i" (1920 x 1080 Pixel), La quantità di dati è circa 4 volte
superiore a quella di un normale formato DVD. (vedi pagina 324)

In questo caso, indipendentemente dal formato HD-DVD, possono


essere utilizzati i DVD vergini normalmente in commercio già da tempo
(tra l'altro molto economici).

Come per un miniDVD, dove ii dati DVD vengono masterizzati su un


CD, un miniHD DVD è un semplice DVD dove vengono masterizzati
dati HD DVD.

Un mini HD DVD può risultare con la massima qualità utilizzando


bitrate alti (Standard: oltre 20.000 kBit/s). Se si utilizza un DVD vergine
normale, l'alta qualità accorcerà la durata ma questo non
rappresenterà un grande limite se l'uso sarà domestico.

JPEG-Disc (Film)

Il "disco JPEG" rappresenta un caso particolare. Infatti


non viene masterizzato nessun file video ma ogni foto
viene esportata singolarmente con i propri effetti e
masterizzata su CD/DVD. Molti lettori DVD possono
mostrare direttamente file JPEG.

Se un progetto contiene diversi fotoshow verrà creata una


sottocartella per ognuno di essi; le sotto cartelle saranno
contrassegnate da delle immagini.

Ciò significa che che non ci saranno presenti menu, effetti, suoni o
transazioni - verrà però assicurata la massima qualità possibile per la
riproduzione in TV.

www.magix.com
Appendice: Supporti video e dati 329

Slideshow-Disc

Tutte le immagini o i suoni di un fotoshow vengono


masterizzati su CD o DVD insieme agli effetti e al
programma di riproduzione MAGIX Media Manager.
MAGIX Media Manager CDR garantisce che il CD-ROM
possa essere letto da qualsiasi PC con sistema
operativo Windows, a prescindere dai software
installati.

Se la funzione di avvio automatico è attiva sul computer, il CD inizierà


a riprodurre lo slideshow immediatamente dopo essere stato inserito
nel lettore. Per attivare l’opzione di avvio automatico sul tuo computer,
seleziona l’opzione di notifica automatica dell’inserimento di CD del
lettore di CD-ROM nel pannello di controllo di Windows. Se la funzione
di avvio automatico non è attivata sul tuo computer, avvia
manualmente il fotoshow su CD-ROM:

1. Inserisci il CD-ROM masterizzato nel lettore di CD-ROM


2. Apri Explorer e clicca sulla lettera che indica il lettore di CD-ROM
(di solito D:\). Clicca due volte su “MediaManager.exe” per avviare
MAGIX Media Manager CDR.
Nella finestra Explorer di MAGIX Media Manager CDR, apri il file della
playlist dello slideshow, quello con l’estensione *.PLR e avvia lo
slideshow.

Masterizza WMV HD (Windows Media


High Definition Disc)

WMV Il WMV-HD (Windows Media HighDefinition Disc) è


un tipo di disco studiato per un'ottimale riproduzione di
fotoshow sul PC. I file vengono convertiti in un formato
ad alta risoluzione nel formato Windows Media 9 e viene
aggiunto un menu come con i DVD. Il requisito minimo
necessario per la riproduzione è Windows Media Player
9.
Il requisito minimo necessario per la riproduzione è Windows Media
Player 9. I fotoshow verranno codificati nella risoluzione HDTV
(1280x720, contrassegnata anche con "720p"). Per selezionare altre
risoluzioni clicca sul pulsante "Impostazioni Encoder" e scegli tra le
seguenti configurazioni:

www.magix.com
330 Appendice: Supporti video e dati
• Standard PAL (720x576) o NTSC (720x480)
• Risoluzioni standard per PC 1024x768 o 1280x1024)
• HDTV 720p (1280x720) o 1080i (1920x1080)

Multi Disc

Il MultiDisc è la combinazione di diversi formati di disco su un DVD. È


composto da tre parti e offre i seguenti vantaggi:

• Massima qualità nell'esecuzione sul PC con WMV HD (Windows


Media High Definition Disc) (vedi pagina 102)
• Piena compatibilità con i lettori DVD grazie a una componente DVD
(Digital Versatile Disc) (vedi pagina 324)
• Massima sicurezza, in quanto è stato aggiunto un backup dei dati del
progetto (opzioni masterizzazione)

Protezione anti-copia

Macrovision (APS): L’industria cinematografica potrebbe richiedere


che anche i lettori di CD-ROM e i decoder e le schede con uscite
composite o uscite s-video supportino il sistema di protezione
anti-copia APS di Macrovision. Solo alcuni vecchi lettori di DVD non
dispongono del sistema APS.

Con il sistema APS vengono inseriti segnali aggiuntivi tra i dati grafici
registrati sul DVD, mediante il lettore di DVD o la scheda decoder. I
dati rimangono pressoché invariati. Questi segnali disturbano la
sincronizzazione e la regolazione automatica della registrazione della
maggior parte dei videoregistratori, impedendo così la registrazione
dei video. I segnali di disturbo non sono però percettibili sullo schermo
televisivo o sul monitor.

Content Scrambling System (CSS): Il sistema CSS previene il


salvataggio e la duplicazione delle tracce di un DVD video sull’hard
disk.Le tracce VOB dei DVD privi di CSS possono altrimenti essere
caricate mediante il pulsante Importa Video (come gli altri file video).

www.magix.com
Appendice impostazioni dell'Encoder
MPEG 331

Appendice impostazioni
dell'Encoder MPEG

Impostazioni generali

Tipo di MPEG: qui puoi stabilire il tipo di uscita dell'MPEG creato.


Puoi modificare liberamente la configurazione per esportare il tuo
video nel formato corrispondente, per utilizzarlo in un altro programma
o per presentarlo ad esempio su un sito web.

Se hai attivato l'Encoder al di fuori della finestra di dialogo di


masterizzazione oppure hai intenzione di utilizzare il materiale
esportato per VCD, SVCD o DVD, seleziona l'opzione corrispondente.
Così adatti le impostazioni dell'Encoder agli standard, che sono
obbligatori per i vari tipi di disco se desideri che funzionino in qualsiasi
lettore compatibile.

Formato video: qui puoi stabilire il formato video, il rapporto lati e il


framerate (vedi Impostazioni video (vedi pagina 332)) verranno adattati
automaticamente. Le opzioni sono: PAL o NTSC.

Modalità Interlace: il film viene codificato interlacciato (cioè sotto


forma di di semi-immagini, chiamate fields). Questo procedimento è
necessario per la successiva riproduzione sullo schermo televisivo. Se
desideri guardare il film solamente sul PC puoi anche eseguire una
codifica per frame (progressiva). Anche alcuni proiettori video
supportano la riproduzione di materiale codificato progressivamente.
Vedi anche : Interlace

Bitrate: il bitrate determina lo spazio di memoria necessario per il


video completo. La quantità di dati a disposizione può essere più o
meno sfruttata a seconda della qualità di visualizzazione. 20 MByte
possono equivalere a 4 secondi di video su DVD oppure anche a 5
minuti di Internet streaming nel formato "francobollo". La qualità di un
video MPEG viene misurata dall'ampiezza" del "flusso di dati"
generato, cioè il bitrate. Questo valore indica la quantità di dati
trasmessi per unità temporale, indicata in kbit/s o bit al secondo.

Qualità: qui si determina la qualità del processo di codifica. Maggiore


è la qualità e migliore sarà la visualizzazione del video, il tempo di
codifica risulterà però anche più lungo. Il valore preimpostato 10 è un
buon compromesso tra qualità e velocità.

www.magix.com
Appendice impostazioni dell'Encoder
332 MPEG
Smart Rendering: con la renderizzazione intelligente è possibile
diminuire significativamente il dispendio di codifica per i file MPEG.
Con la creazione dei file MPEG si codificheranno solamente le parti
della pellicola che sono state modificate con il programma (per es.
mediante il cleaning video o gli effetti). I file MPEG del film devono
avere lo stesso formato, questo significa che il bitrate, la risoluzione e
il formato devono coincidere.

Copia rapida e precisa GOP: questa modalità speciale di


renderizzazione intelligente permette di applicare materiale MPEG
senza necessità di codifica per il supporto di destinazione e, come
conseguenza, accelera la velocità di codifica. In questo caso il
materiale video non deve essere stato elaborato. Sono consentiti solo
i tagli grezzi. Per questo i tagli devono essere fatti un pò più
generosamente.

Questa opzione deve essere attivata per masterizzare un DVD con un


traccia si suono 5.1 Surround senza una nuova codifica.

Sommario: visualizza una panoramica di tutte le impostazioni


dell'Encoder.

Dal file: con quest'opzione puoi "esportare" da un file MPEG


disponibile le impostazioni necessarie. Questo è di grande utilità se ad
esempio desideri mettere insieme dei file MPEG esistenti senza una
nuova codifica tramite la renderizzazione intelligente.

Impostazioni video

Framerate: per lo standard PAL è 25 immagini/sec., per NTSC è


29,97 immagini/sec. Una codifica di materiale NTSC come PAL o al
contrario è possibile, ma può portare ad una riproduzione a sbalzi.

Rapporto: qui puoi impostare il rapporto dei lati dell'immagine o dei


pixel. Nel caso di MPEG 2 il formato delle immagini viene indicato
come rapporto, rispettivamente 1:1 (immagine quadrata, non
consigliabile), 4:3 (video normale), 16:9 (immagine ampia), e 2,21:1
(Cinemascope). Questi valori sono indipendenti dal formato video
prescelto.

Nel caso di MPEG 1 viene stabilito invece il formato pixel ed esistono:


1:1, CCIR601 (corrisponde al normale video 4:3) per 625 linee = PAL
e 525 linee = NTSC e lo stesso per 16:9. Scegliendo come formato di
uscita il CD video il formato pixel viene adattato automaticamente al

www.magix.com
Appendice impostazioni dell'Encoder
MPEG 333
formato video selezionato, se quindi desideri esportare solo MPEG 1
devi indicarlo tu stesso.

L'opzione Auto è preimpostata, per cui le impostazioni vengono


modificate in base alle impostazioni del film (vedi pagina 270).

Risoluzione: larghezza e altezza del video, corrisponde


all'impostazione nella finestra di dialogo per l'esportazione.

Struttura GOP: qui puoi modificare la sequenza GOP, cioè la quantità


dei frame P e dei Frame B per frame I all'interno di un GOP. Considera
che la lunghezza del GOP non può superare i 15 frame, che
corrisponde all'impostazione di default ( 1 I-Frame + 4 P-Frame + 5*2
B-Frame =15 Frame). Puoi anche accorciare la sequenza GOP
(perdendo qualità dell'immagine a parità di bitrate). Questo accelera
sensibilmente il processo di codifica, dato che la stima dei movimenti
(motion estimation) che avviene durante la codifica di frame P e B
richiede un grande sforzo di calcolo. Anche la decodificazione, quindi
la riproduzione e l'importazione vengono in questo modo velocizzate.

Se il frame I è impostato sul valore 1, ogni frame è un frame I; con un


valore maggiore di 1 l'impostazione stabilisce la lunghezza totale del
GOP.

Auto GOP: i GOP chiusi non contengono nessun riferimento ai frame


di GOP successivi. Gli MPEG in chi tutti i GOP sono chiusi facilitano il
taglio del MPEG, infatti solo con i GOP chiusi è possibile eseguire i
tagli ai frame I. L' opzione Auto GOP chiude i GOP in corrispondenza
dei cambi di scena, per questo procedimento vengono impiegati due
procedimenti di diversa complessità ("fast" e "VSCD").

Modalità bitrate

Nella modalità "Bitrate costante" viene utilizzato un bitrate sempre


uguale. Quest'opzione dovrebbe essere usata solo per i CD video, in
quanto così è indicato. Col bitrate costante le capacità di
compressione MPEG non possono essere sfruttate al massimo,
perché nelle scene semplici e senza movimenti viene sprecata
l'ampiezza di banda.

Nella modalità "Bitrate variabile" si cerca di adattare la memoria


disponibile alle necessità del video da codificare. In questo modo il
bitrate oscilla intorno ad un valore medio. Nelle sezioni più tranquille
del video può scendere fino ad un valore minimo, nelle scene

www.magix.com
Appendice impostazioni dell'Encoder
334 MPEG
movimentate sale invece fino ad un valore massimo. Sono disponibili
due diverse modalità di regolazione (Mode 1 e Mode 128).

Impostazioni video avanzate

Profilo MPEG e livello: MPEG 2 Standard definisce diversi "Profili" e


"Livelli". Per creare SVCD e DVD puoi usare "Profilo principale e livello
principale". Il profilo alto crea un flusso di dati con proprietà addizionali
allo stream di dati, come l'opzione per riprodurre un'immagine a
risoluzione ridotta per trasmissioni di qualità ridotta (profilo scalabile
SNR) o riprodurre con scala locale, per esempio , un flusso di dati
HDTV in un televisore standard (scalabilità spaziale). Il profilo 4:02:02
si utilizza quando i dati di immagine vogliono codificarsi con una
scansione cromatica alternativa. Questi profili sono compatibili con
pochi decodificatori.

Il livelli definiscono le restrizioni alla risoluzione dell'immagine e al


massimo del data rate. Un basso livello può raggiungere solamente
una risoluzione ridotta (352x2888 = CIF), Un alto livello (High-1440 )
permette una codifica in formato HD TV.

Movimento stimato: i parametri vengono comandati dal regolatore


della qualità (Impostazioni generali).

Altri

Sensibilità al rumore: questo fattore definisce come l'Encoder


reagisce al rumore nel materiale fonte. Se il materiale contiene
solamente piccoli rumori (registrazioni digitali, animazioni) non devi
modificare il valore (standar 4) o lo puoi ridurre in modo da aumentare
il livello di qualità. Comunque, se vuoi codificare del materiale
rumoroso un fattore troppo basso farà aumentare sensibilmente il
tempo di codifica senza produrre qualità maggiore. Per materiale
video analogico puoi aumentare il fattore a 8-14.

Riduzione rumore (click sopra sensibilità al rumore). con questa


opzione si attiva il filtro dei rumori la cui forza può essere configurato
tra 1 e 3.

Parametri avanzati

Nella struttura ad albero nella finestra troverai un grande varietà di


impostazioni aggiuntive. Solamente gli utenti esperti dovranno
modificare queste configurazioni dato che sono configurate per le
applicazioni usuali e devono essere modificate solo in casi eccezionali.

www.magix.com
Appendice impostazioni dell'Encoder
MPEG 335

Impostazioni audio

Tipo Audio: Puoi utilizzare MPEG-Layer-1/2 Audio, PCM (WAV) o


AC3. Scegli "Nessun audio" nel dialogo di esportazione.

Samplerate: puoi stabilire per la traccia audio un samplerate di 32,


44,1 oppure 48 kHz. Per VCD e SVCD è prescritto il valore di 44,1
kHz, per DVD 48 kHz. Per diminuire il gettito di dati audio è preferibile
ridurre il bitrate piuttosto che il samplerate.

Modalità: sono possibili le modalità mono, stereo, Joint Stereo e dual


Channel. Se viene utilizzato il tipo audio AC3 è a disposizione la
modalità "5.1 Surround".

• Mono e Stereo sono conosciuti, Dual Channel consente la codifica di


due tracce mono (per es. registrazioni di voci), che possono essere
alternate nella riproduzione.
• Joint Stereo è una codifica stereo di ottimizzazione, che sfrutta il fatto
che i segnale di entrambi i canali stereo sono in gran parte identici.
Utilizza Joint Stereo solo se non vuoi, o non puoi, usare nessun
bitrate audio ma hai comunque necessità di un segnale stereo.
• Il 5.1 Surronud è a disposizione solo per la masterizzazione su DVD
dei progetti surround. Verranno codificati tutti i 6 canali Surround
nello stream audio.

Attenzione! per i progetti con suono surround.

Bitrate: qui puoi impostare il bitrate del segnale audio. Maggiore è il


bitrate e migliore è la qualità di riproduzione. VCD richiede 224 kBit/s,
per i SVCD e DVD puoi scegliere tra 384 kBit/s e 448 kBit/.

Dettagli AC3
Nota:queste funzioni sono a disposizione solo in modalità „5.1
Surround“.

Dialogo normalizzazione: indica il volume in db del dialogo. Il volume


di tutti i DVD e dei diversi programmi ricevuti via DVB viene adattato a
questo valore. Per prima cosa è necessario misurare quanto sia il
volume dei dialoghi parlati nel film. I valori tra 1-31 si riferiscono ad un
livello di volume tra -1 e -31 dB.

www.magix.com
Appendice impostazioni dell'Encoder
336 MPEG

Notautilizza il peakmeter del mixer per rilevare il livello del volume.


Questo processo è da utilizzare solamente per una misurazione
approssimata. Infatti la misura richiede un valore medio che non può
essere misurato con MAGIX Video deluxe 2008 senza altre
misurazioni.

Il valore inserito vale anche come riferimento per il "Dynamic Range


Control“. Il volume verrà abbassato dove è più alto della voce e verrà
alzato dove è più basso. (es. per evitare sovramodulazioni)

Esempio di calcolo per "Dialogo di normalizzazione" (vdlx ProAudio 2)

Se hai creato un film con MAGIX Video deluxe 2008 e l'hai sonorizzato
con Samplitude/Sequoia. Dopo la rimessa delle tracce surround da
Samplitude/Sequoia procedi con la misurazione del volume del
dialogo.

Il livello massimo di modulazione con stream audio AC3 è di 31 dB


con il valore di riferimento impostato di impianti Surround. Per questo
è a disposizione sul dialogo di normalizzazione una gamma di valori
tra 1 e 31 dB, questo descrive il volume dei dialoghi parlati in dB.

Se i dialoghi parlati hanno un livello del volume per esempio di -21 dB


dovrà essere inserito il valore 21 nel dialogo di normalizzazione in
modo che il volume generale venga adattato sul valore di riferimento
inserito nel decoder surround o nel'amplificatore.

Volume misurato nei Valore impostato nel Attenuazione


dialoghi parlati dialogo di AC3 Audio
normalizzazione Stream
-25 dB 25 -6 dB
-30 dB 30 -1 dB
-31 dB 31 0 dB
-5 dB 5 -26 dB
Nota: Il valore impostato non modifica il materiale creato ma da al
decoder surround solo una informazione riguardo alla riduzione ideale
in modo che non ci sia una limitazione dell'area dinamica.

Sfondo: nei film d'azione ci sono forti differenze di volume tra le parti
parlate e gli effetti speciali. Per questo i dialoghi parlati hanno un
volume più basso che nei film di altro genere.

www.magix.com
Appendice impostazioni dell'Encoder
MPEG 337
Surround-Mix-Level / Center-Mix-Level: queste impostazioni
causano un ulteriore abbassamento dei canali surround. Le
impostazioni standard sono di -3 db.

Canale LFE: qui è possibile disattivare il canale LFE, per esempio per
evitare rumori non desiderati in frequenze profonde. Nei casi normali
questa opzione deve però rimanere attivata.

Filtro LFE:: il filtro LFE è un filtro che lascia passare solo le frequenze
più profonde. Se per esempio hai creato un progetto surround con
Samplitude/Sequoia ed hai applicato un filtro LFE è possibile
disattivare questa funzione dato che in un caso come questo è stato
effettuato già un filtraggio.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
338 cinematografia

Appendice: Corso rapido di


cinematografia
MAGIX Video deluxe 2008 è uno studio di produzione cinematografica
virtuale ricco di funzioni tecnologiche per la registrazione e
l’elaborazione di filmati. Oltre alle possibilità offerte dalla tecnologia
moderna, però, ti serve qualcos’altro per creare dei filmati interessanti
ed efficaci: una base di conoscenze di cinematografia. Questo corso
rapido e semplice cercherà di rendere chiari alcuni dei fondamenti
delle tecniche cinematografiche. Naturalmente include solo le basi e
alcuni suggerimenti per la creazione di filmati artistici e non si addentra
nelle complessità della cinematografia sperimentale.

Idea

Tutto nasce da una buona idea. Può trattarsi di una presa di


posizione, una descrizione, un’affermazione concreta, un argomento
o una richiesta. Puoi scoprirla da solo o fartela suggerire da amici, da
un’azienda o da uno sponsor.

Come prima cosa, dovresti porti due domande:

1. Chi vedrà questo filmato?


2. Di cosa tratta questo filmato?

Sinossi e sceneggiatura

La sceneggiatura di un filmato è la sua base scritta, una sorta di


manuale in cui è sviluppata l’idea del film. La sceneggiatura si può
stendere in modo informale o scrivere con grande precisione, in base
al tipo di argomento e alla serietà del lavoro. Chi realizza filmati per
hobby preferisce di solito riprendere spontaneamente senza
sceneggiatura. La struttura dei suoi filmati si sviluppa durante le
riprese.

Non tutti i filmati quindi richiedono di preparare una sceneggiatura,


che sarebbe un’eccessiva complicazione per molti progetti. Malgrado
questa considerazione, non è una cattiva idea considerare con
attenzione cosa si desidera ottenere dal prodotto finale. A questo
scopo può essere estremamente utile una breve sinossi di tutte le
scene pianificate e delle loro ambientazioni. Passare da una sinossi a
una sceneggiatura completa è piuttosto rapido. Una buona

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
cinematografia 339
sceneggiatura è sempre utile e le migliori, più dettagliate e più
apprezzate sceneggiature nascono con una prima stesura di base.

Strumenti cinematografici

Se hai un’idea e una pianificazione delle riprese (sinossi), il tuo


prossimo compito sarà tradurre la fantasia nel linguaggio
cinematografico. Devi cioè considerare con quali mezzi
cinematografici verrà realizzato il tuo filmato. Gli strumenti
cinematografici più importanti sono:

• Trama e continuità filmica


• Utilizzo della telecamera
• Impostazioni
• Scene e tagli
• Sonoro
• Titoli
• Illuminazione

Dagli schemi di azione e dalla traduzione nella lingua del film nasce
poi, se richiesta, una sceneggiatura dettagliata.

Continuità

Tieni sempre a mente l’interesse degli spettatori. Mantieni alto il loro


livello di attenzione e guidali con cura alla conclusione del filmato.
All’inizio, puoi attrarre l’attenzione dello spettatore con un esordio
spettacolare. Poi, dovrai mantenerla con un metodo logico ed
efficace. Il successo del filmato nel suo insieme, però, non dipende
solo da una trama interessante. Molte brevi sequenze all’interno del
filmato creano una narrazione più convincente. Riprendi sempre delle
sequenze complete, con un inizio e una fine. Se mostri il guidatore
dietro il volante, riprendilo anche mentre entra nel veicolo, al suo arrivo
e quando scende, giunto a destinazione. Le azioni complete sono più
facili da capire. La confusione nasce soprattutto da:

• organizzazione illogica o temporalmente sbagliata delle scene: dei


passanti con l’ombrello non si integrano bene in una giornata di sole.
• scene troppo brevi (regola pratica: le scene di durata inferiore ai tre
secondi sono di solito troppo brevi)
• motivi contradditori in scene vicine.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
340 cinematografia
• salti di scena: una persona che inizia la scena trovandosi sulla destra
dell’immagine e poi compare sulla sinistra, o che ha gli occhiali solo
in parte della sequenza.
• troppe panoramiche diverse, che non si dovrebbero mostrare in
sequenza (a meno che non siano nella stessa direzione e alla stessa
velocità).

Utilizzo della telecamera

• Regola numero 1: tieni ferma la telecamera! Usa un sostegno per la


spalla, un sostegno a terra o meglio ancora un leggero treppiede
quando effettui riprese telescopiche con una distanza focale
superiore a 25 mm per evitare riprese mosse.
• Cambia prospettiva di tanto in tanto! Abituati a girare qualche volta
inginocchiato, sdraiato, o dall’alto. I bambini e gli animali andrebbero
sempre ripresi alla loro altezza, mentre le facciate degli edifici
interessanti andrebbero riprese dal basso.
• Fai molte riprese ravvicinate (visi, mani, fiori, frutta, poster, cartelli
stradali, ecc.). Avvicinati all’oggetto con la telecamera piuttosto che
con il teleobiettivo.
• Inizia con un campo lungo o medio, per passare a un tutto campo o
a un campo medio seguiti dal maggior numero possibile di riprese
ravvicinate. Usa la tecnica “campo/controcampo”. Per esempio:
riprendi prima un oggetto dall’esterno (per esempio un autobus che
avanza) poi fai un controcampo dall’interno (con il guidatore
dell’autobus). Un altro esempio è riprendere un visitatore in piedi
davanti alla porta di una casa (campo) e poi inquadrarlo dall’interno
della casa, mentre varca la porta e la chiude (controcampo).
• Utilizza delle soluzioni cinematografiche per i cambi di tempo o
località! Crea transizioni tra i diversi ambienti e usa, per esempio, un
primo piano per passare da un momento temporale a un altro.
• Non usare insieme riprese con movimenti della telecamera diversi. Le
riprese panoramiche e le zoomate dovrebbero sempre essere
separate da inquadrature con prospettive diverse.
• Utilizza primi piani ripresi da angolazioni diverse durante i dialoghi.
Sposta la telecamera! L’angolazione della telecamera dovrebbe
variare di almeno 45 gradi.
• Cambia la lunghezza di campo più spesso se stai riprendendo degli
edifici.
• Inserisci dei tagli quando gli attori si spostano. Lo spettatore viene
distratto dal movimento e raramente nota i tagli.
• Usa tagli fluidi ed evita di saltare alle nuove scene.
• Le scene con poco movimento riprese dalla stessa prospettiva
dovrebbero essere brevi. Le riprese con movimenti più rapidi
possono essere più lunghe.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
cinematografia 341

Lunghezza di campo

Quanto vediamo sullo schermo di una persona o di un oggetto è


largamente determinato dalla lunghezza di campo adottata durante le
riprese del filmato. Un elemento fondamentale per il modo in cui lo
spettatore percepisce il tuo filmato è l’impressione che dai della
distanza tra la telecamera e l’oggetto ripreso. Lo spettatore tende a
fare riferimento alle sue esperienze quotidiane e a trasferirle nel film.
Se lo spettatore vede un primo piano di un viso, sa che il volto è molto
vicino. Se delle persone sono inquadrate come piccole figure
all’orizzonte, è evidente che sono lontane. Abbiamo suddiviso le
inquadrature da molto ravvicinate a molto distanti in otto categorie:

Campo lunghissimo
Questa lunghezza di campo non inquadra i dettagli. Spesso è usata
all’inizio o alla fine di una sequenza d’azione per ottenere un cambio di
atmosfera. Tipicamente inquadra soggetti come paesaggi, tramonti,
profili di città e altre scene di ampio respiro. I film western spesso
usano questa tecnica con nubi di polvere all’orizzonte e l’eroe che si
allontana verso il tramonto. Questa rappresentazione simbolica è
solitamente rafforzata dalla colonna sonora.

Campo lungo
Il campo lungo dà allo spettatore una panoramica di cosa sta
succedendo e lo aiuta a orientarsi. Si basa sull’azione. Il campo lungo
di una casa seguito dall’inquadratura di una persona su un tetto
informa lo spettatore della posizione di questa persona. Questa
tecnica può essere invertita con un effetto analogo, passando dal
dettaglio in primo piano al campo lungo. Entrambe le tecniche
possono preparare a un cambiamento di tempo o di località.

I campi lunghi contengono più dettagli, quindi dovrebbero essere


leggermente più lunghi delle altre riprese.

Campo medio
Nel campo medio la distanza dallo spettatore è ancora abbastanza
elevata. Inquadra le persone dalla testa ai piedi e permette agli
spettatori di seguire completamente le loro azioni. Il linguaggio del
corpo può essere facilmente interpretato, ma si perdono le
espressioni del volto.

Piano americano/piano medio


Questi due piani sono solo leggermente diversi: il piano americano
mostra l’attore dalla coscia alla testa, quello medio dalla vita in su. I

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
342 cinematografia
piani medi vengono spesso usati per presentare il confronto diretto tra
due attori, in quanto si vedono i movimenti delle mani.

Primo piano medio


Questa impostazione corrisponde all'incirca all'immagine a mezzo
busto di una persona. È la classica inquadratura da giornalista
televisivo: dal torace in su. Le espressioni del volto si vedono
chiaramente.

Primo piano/Primissimo piano


I primi piani mostrano una parte abbastanza ridotta di una scena,
come il volto di un attore, in grande dettaglio, in modo che riempia lo
schermo. I primi piani mostrano la testa e le spalle. I primissimi piani
mostrano dalla fronte al mento.

I primi piani focalizzano l’attenzione sulle emozioni o le reazioni di un


personaggio, e vengono a volte utilizzati nelle interviste per mostrare
delle persone in uno stato emotivo particolare, di dolore o gioia. Nelle
interviste, l’uso dei primissimi piani può enfatizzare la tensione
dell’intervistato e suggerire che stia mentendo o si senta in colpa.

I primissimi piani si usano raramente con figure pubbliche importanti.

Con molte riprese in primo e primissimo piano puoi scoprire e


presentare i dettagli del tuo film! Le riprese in primo piano sono
particolarmente interessanti su un piccolo schermo televisivo, che
diventa subito pieno. Quanti meno elementi vengono presentati
contemporaneamente, tanto più ridotte sono le possibilità di
distrazione dello spettatore. Inoltre nelle riprese in primo e primissimo
piano è possibile impostare gli effetti con maggior precisione.

Scene e tagli

Varie riprese della stessa scena


Riprendi il tuo argomento da più angolazioni possibili. Avrai così più
possibilità di scelta per montare una sequenza di immagini
interessante sul PC. Mostra sia il guidatore che la macchina che
guida. Non riprendere solo chi parla, ma anche chi ascolta e le sue
reazioni, poi combina i diversi aspetti della scena.

La cosa migliore è creare una sorta di magazzino di materiale, con


brevi riprese da diverse prospettive, con rapporti di luce differenti ecc.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
cinematografia 343
Panoramica
Le panoramiche servono in particolar modo a trasmettere la
sensazione del paesaggio. Le riprese panoramiche di solito durano tra
i 2 e i 4 secondi.

Le panoramiche cominciano con ca. 2-4 sec. di ripresa fissa


sull'immagine di partenza e finiscono con ca. 2-4 sec. di ripresa
sull'immagine finale. Tra l'immagine di partenza e quella finale la
camera si muove lentamente , senza sbalzi e con velocità costante.

Regola generale: non cominciare troppo presto e non finire troppo


tardi! Mai interrompere una panoramica!

Puoi eseguire panoramiche orizzontali e verticali. Sono possibili anche


panoramiche combinate. Esegui comunque sempre le panoramiche
principalmente in una sola direzione.

Prova a sperimentare con diverse registrazioni, utilizza un cavalletto


adeguato e scegli poi durante il montaggio la panoramica migliore.

Zoom
Quando si zooma sul soggetto la telecamera non si muove.
Solitamente nella pratica cinematografica un uso limitato degli zoom è
sinonimo di un capaci riprese con la telecamera. Anche qui quindi vale
questa regola. Cerca prima di impostare al meglio il giusto segmento
di immagine, regola la messa a fuoco e poi inizia a filmare!

Transizioni
Le transizioni portano da una scena all’altra e possono creare
tensione. Possono anche comunicare un significato, come il
passaggio del tempo. Creare una transizione tra due scene invece che
inserirvi un taglio secco può a volte essere efficace, ma bisogna
evitare di utilizzare troppo questa tecnica: usala con parsimonia.

Le transizioni si dividono in tre tipi:

• basate sull’azione, per cui la transizione rimane all’interno della scena


• neutre (come il primo piano di un oggetto vicino) o
• esterne, che mostrano qualcosa di completamente slegato dalla
scena.

Le transizioni servono a sottolineare i passaggi filmici e devono essere


adatte alla situazione.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
344 cinematografia
Tagli
I tagli sono il metodo più semplice ed elementare per unire due scene:
il passaggio diretto da una ripresa all’altra senza l’utilizzo di alcuna
tecnica o effetto. Di solito è considerato il tipo più diretto di
transizione, sia tra due scene sia tra diverse angolazioni in una scena.

I tagli possono comunicare un significato, come un cambio di


ambientazione o di tempo. Se sono effettuati male possono
confondere lo spettatore.

Ci sono diversi tipi di tagli. Ecco un elenco dei più utilizzati:

Montaggio per motivazione: un taglio effettuato in un punto in cui ciò


che è appena successo porta lo spettatore a desiderare di vedere
subito qualcos’altro. Esempio: un uomo ha una discussione telefonica
e nella scena successiva esce infuriato da casa.

Jump Cut o falso raccordo: passaggio improvviso da una scena a


un’altra che può essere usato deliberatamente per ottenere un effetto
incisivo, per esempio inquadrando due macchine che si avvicinano a
un incrocio da direzioni diverse.

Montaggio per associazione: tramite un determinato ordine delle


scene durante la visione viene suscitata una associazione
corrispondente. Il vero messaggio non viene tuttavia espresso
esplicitamente o mostrato. Esempio: si vede un uomo che gioca alla
lotteria e nella scena successiva lo si vede comprare una macchina
costosa.

Montaggio incrociato: Un taglio da una situazione a un’altra. Per


esempio, invece di mostrare il sangue e i dolori del parto, riprendere il
bocciolo di un fiore che sboccia.

Montaggio per contrasto: due scene palesemente diverse vengono


montate insieme, per sottolineare allo spettatore una contraddizione.
Esempoi: un turista sdraiato sulla spiaggia, nella scena successiva ci
sono dei mendicanti.

Montaggio per analogia: varie immagini con elementi in comune


vengono mostrate insieme. Per esempio, un pallone da calcio e il
globo terrestre, una rosa rossa e un vestito dello stesso colore, ecc.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
cinematografia 345

Sonoro

L’attenta organizzazione del sonoro, con registrazioni originali,


canzoni, musica d’atmosfera, commenti o rumori di sottofondo,
svolge un ruolo importante nella creazione di un filmato, contribuendo
ad attribuirgli nuovi significati.

Commento audio
Un breve commento informativo è spesso molto utile allo spettatore.
La voce dovrebbe suonare naturale, quindi evita di leggere il testo
mentre lo registri, in quanto l'effetto che ne risulta sarebbe poco
spontaneo.

Lo scopo del commento non è solo di ribadire le informazioni che lo


spettatore sta vedendo sullo schermo, ma anche di aggiungerne di
nuove, come dei contenuti emotivi o delle informazioni secondarie.

Le immagini dovrebbero infatti parlare da sole. Tutto quello che lo


spettatore riconosce visivamente non deve essere commentato
oralmente.

Registrazione dell’audio originale


L’audio originale non dovrebbe mai essere eliminato completamente
da un filmato: di solito, senza l’audio una ripresa appare sterile e meno
autentica. Il commento dovrebbe essere fuso all’audio originale in
modo che anche quest’ultimo si possa sentire. Comunque
bisognerebbe smorzare i rumori di sottofondo indesiderati (come un
forte vento o degli aeroplani).

Musica
Non sottovalutare mai l’effetto della musica in un filmato. È spesso
cruciale per suscitare una risposta emotiva e aggiunge il tocco finale
alla tua opera. Il brano selezionato deve essere adatto al filmato.

Testi

I testi, come i commenti, aggiungono un nuovo livello di


comunicazione al filmato. Devono essere interessanti e informativi e
non distrarre lo spettatore dall’azione. Ecco alcuni suggerimenti su
come integrare del testo nei filmati:

• I titoli dovrebbero essere brevi in modo che si possa leggere


facilmente il testo a schermo.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
346 cinematografia
• Bisognerebbe scrivere i titoli con caratteri grandi e facilmente leggibili.
Come regola pratica, lo spettatore dovrebbe riuscire a leggere due
volte un testo che compare con una dissolvenza. Le combinazioni di
colore di sfondo e testo che seguono sono facili da leggere:
bianco/rosso, giallo/nero, bianco/verde. Il testo bianco su fondo nero
può dare dei problemi. Alcuni sistemi non gestiscono contrasti
superiori a 1:40 e non riescono a visualizzare in dettaglio questi testi.
• I titoli che entrano in dissolvenza devono rimanere visualizzati
abbastanza a lungo da poter essere letti con calma. Per un testo di
10 lettere, sono necessari circa tre secondi. Per ogni gruppo di 5
lettere in più aggiungi un secondo.

Un ultimo suggerimento: non devi sempre scrivere il testo con un


word processor. Le scritte che puoi riprendere nel mondo reale, su
cartelli, locandine, ecc. offrono molte possibilità interessanti.

Illuminazione

Una delle differenze principali tra un filmato professionale e uno


amatoriale consiste nell’illuminazione. Vale la pena di investire molto
sia in termini di tempo che economici per ottenere un risultato
ottimale. Si possono comunque raggiungere dei buoni risultati anche
con un’improvvisazione ragionata.

Riprese sul set (in interni)


Fonti di luce: le riprese in interni non possono mai essere illuminate
abbastanza. I professionisti spesso illuminano le loro scene con più di
10.000 Watt. Un appassionato non può raggiungere questi livelli
semplicemente perché di solito il suo impianto non eroga una simile
potenza.

Non mescolare luce naturale e artificiale! Prova a riprendere una volta


una persona con la luce di una finestra e poi di nuovo con una fonte di
luce artificiale: la differenza è sostanziale. Puoi ridurre questo effetto
usando un filtro blu. Spesso è più semplice chiudere le tende e usare
solo la luce artificiale.

I dilettanti spesso utilizzano delle luci alogene economiche, come


quelle che si usano nei cantieri edili. I tubi fluorescenti sono più
consigliabili, perché hanno una buona efficienza, sfruttano una minore
potenza e generano meno calore. Inoltre producono una luce diffusa
che non abbaglia: possono dare dei buoni effetti sui volti.
L’illuminazione si può aumentare usando degli specchi.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
cinematografia 347
Luce diffusa: l’illuminazione diffusa è la difficile arte di posizionare
delle fonti di luce adatte alla telecamera. Teoricamente, si usano tre
tipi di fonti luminose: la luce principale, la luce secondaria e la luce
posteriore.

Luce principale: la luce principale rappresenta sempre la fonte di luce


primaria. Dovrebbe sempre essere posizionata in modo da sembrare
naturale allo spettatore e da non portarlo a porsi domande come
“perché la luce viene da sinistra se le finestre sono sulla destra?”

Luce secondaria: in base all’angolazione da cui sono illuminate, le


superfici degli oggetti e dei volti possono avere ombre troppo dure.
Per bilanciare l’illuminazione e creare delle ombreggiature realistiche si
usa una luce secondaria, di solito posizionata sul lato opposto della
telecamera rispetto alla luce principale.

Luce posteriore: illumina l’oggetto da dietro, creando un alone


romantico attorno alle figure. Fai attenzione a non puntarla
direttamente verso la telecamera.

Altre sorgenti di luce: spesso vengono impiegate anche altre fonti di


luce meno dominanti, per porre degli accenti di luce sullo sfondo o
nella scenografia. Questo è possibile anche con delle normali
lampadine avvolte con della carta per limitarne la potenza.

Riprese in esterni
Dato che devi adattarti alle condizioni di luce presenti, è importante
lasciar passare più breve possibile il tempo tra la prima e l’ultima
ripresa di una scena.

Le ombre causate da una forte luce solare possono essere un


problema. Dato che i proiettori di luce diffusa sono meno efficaci nelle
giornate di sole, si usano dei riflettori per aumentare l’illuminazione:
sostanzialmente, si tratta di grosse lastre di fogli di alluminio
increspati. Non richiedono alimentazione elettrica e sono ideali per le
riprese a basso costo.

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
348 cinematografia

Suggerimenti

Alla fine di questo rapido corso ci ritroviamo in un certo senso al punto


di partenza: all’idea. Che cosa funziona bene sullo schermo? Ecco
alcuni suggerimenti:

Filmati monografici
Qualunque soggetto può diventare l’argomento di un filmato
monografico. Persone, animali, aziende, associazioni, organizzazioni,
città, villaggi, costruzioni, fiumi, paesaggi, laghi...

Ritratti personali: L’obiettivo principale di un ritratto è portare la vita di


una persona in primo piano. Mostra in sequenza le attività di questa
persona in una sua giornata tipica, oppure scegli una sua attività
caratteristica come filo conduttore. La persona di cui stai girando il
ritratto ha un hobby interessante o un progetto originale in corso?

Profili aziendali: puoi adottare diversi approcci:

• Dal punto di vista di un impiegato, mostrandone la tipica routine.


• Il modo in cui si realizza un prodotto dalle materie prime alla fine del
processo produttivo.
• Uno spaccato dell’azienda, che mostra scene tratte dai suoi vari
reparti.

Data la grande quantità di informazioni, alla fine del profilo aziendale è


consigliabile aggiungere un riassunto (per es. un elenco delle fasi in
sequenza).

Ritratti di città: i ritratti di paesi e città sono molto popolari e si


possono realizzare in vari modi diversi:

• Dal punto di vista di un residente o di un turista. La persona vive la


città dal suo punto di vista personale. Il vantaggio di questo metodo è
che hai automaticamente a disposizione un attore protagonista per
attrarre l’attenzione dello spettatore.
• La routine quotidiana: la città si sveglia, l’alba sorge sui tetti, la gente
va al lavoro, il traffico, la vita notturna...
• Singoli episodi, piccole storie della città. Questo tipo di filmato mostra
le azioni indipendenti di residenti di diverse aree della città.

Paesaggi: i filmati basati sui paesaggi si possono costruire in diversi


modi:

www.magix.com
Appendice: Corso rapido di
cinematografia 349
• Episodi dal punto di vista del viaggiatore che incontra il paesaggio.
Anche in questo caso, hai automaticamente un attore principale che
attira l’attenzione dello spettatore.
• Viaggio in barca: una barca naviga su un fiume. Una seconda barca
sarebbe utile per le prospettive esterne alla barca principale.
• Cambi di stagione. In primavera un temporale cade sulla foresta. Si
formano dei rivoli e raggiungono un paesaggio estivo. Dell’acqua
calma scorre in un paesaggio autunnale e il lago è ghiacciato in
inverno.

Filmati familiari
Bambini: se si riesce a coglierli nei momenti giusti, i bambini sono i
migliori attori perché spesso si dimenticano della presenza della
telecamera. Lo strumento più utile è il primo piano. Si evitano i cambi
di scena improvvisi inquadrando in primo piano i loro volti, le loro mani
o persino i giocattoli.

Eventi familiari: la routine è a volte interrotta da eventi che può valere


la pena di filmare:

• La macchina nuova: ogni nuovo acquisto offre sempre del buon


materiale per le riprese.
• Animali domestici: il bagno del cane, il gatto che si fa accarezzare, la
pulizia dell’acquario...
• Party: compleanni e feste di Natale sono eventi unici che permettono
di riprendere tutti i membri della famiglia insieme.

Filmati di viaggio
Per i filmati di viaggio è difficile scrivere una sceneggiatura in anticipo.
Le sorprese sono imprevedibili e rendono sia il viaggio sia il filmato
interessanti. Fatti un appunto di cosa hai filmato. Una lista del genere
ti evita di riprendere due volte lo stesso soggetto. Decidi a priori se il
filmato sarà costruito cronologicamente, tematicamente o
drammaturgicamente.

• Filmato di viaggio cronologico: il filmato di viaggio cronologico si


concentra sul percorso ed è guidato dallo svolgimento del viaggio.
All’inizio, mostra una mappa e descrivi una rotta.
• Filmato di viaggio tematico: alcuni oggetti e condizioni del viaggio
sono più importanti del percorso.
• Filmato di viaggio drammaturgico: con questa variante inserisci una
storia inventata nel filmato di viaggio.

www.magix.com
350 Se hai altre domande...
Reportage
Un reportage è diverso da un documentario per l’utilizzo della
telecamera. Il problema del reportage è che se perdi un momento
importante, non ritorna. Durante un reportage devi rimanere dove si
svolge l’azione e girare più materiale. Ci sono molti argomenti adatti a
un reportage. Non ti serve una sceneggiatura, ma avrai bisogno di
molto spirito di osservazione. I reportage sono più interessanti quando
sono originali, dinamici e aggiornati. Ecco qualche suggerimento:

• Guida. Fai un viaggio con la telecamera. Il tuo compagno di viaggio


potrebbe essere il co-protagonista del filmato.
• Alla stazione. I treni arrivano e passano. I passeggeri scendono,
trasportando i bagagli. Le persone si incontrano o si separano. Si
forma una coda alla biglietteria. Fai delle riprese ravvicinate di
persone e volti per interrompere l’anonimato dei grandi nodi ferroviari.
• Le vetrine. Le strade e le vetrine di una città possono offrire degli
splendidi motivi per un filmato. Sarebbe utile un filtro polarizzatore.

Filmati di matrimoni
Capita a tutti! Alcuni suggerimenti sui filmati dei matrimoni:

• È importante prepararsi accuratamente.


• Riprendi la chiesa dall’esterno (campo lungo) per presentare la scena
dell’azione.
• Fai dei primi piani degli ospiti che aspettano davanti alla chiesa.
• Riprendi la coppia mentre raggiunge la chiesa.
• Riprendi la coppia da davanti. Potresti iniziare con una finestra della
chiesa e spostare l’inquadratura fino alla coppia. L’intero filmato in
chiesa non dovrebbe essere troppo lungo.
• Al ricevimento, il divertimento è un buon tema principale. Discorsi,
battute, presentazioni o incidenti inaspettati sono interessanti. Non
dimenticarti di riportare l’attenzione sulla coppia e i suoi ospiti.

Se hai altre domande...

Task Assistant

Il Task Assistant è il tuo centro informazioni. Ti aiuta nella soluzione dei


problemi e ti serve da supporto in tutte le fasi del lavoro. Oltre alle
indicazioni passo per passo sotto forma di videoclip, qui puoi trovare
anche accessi rapidi a molte delle funzioni principali.

Gli argomenti del Task Assistant puoi trovarli nel menu "Processi".

www.magix.com
Se hai altre domande... 351

Glossario in internet

Nel D:Magazine di MAGIX trovi tante curiosita e notizie importanti sul


mondo multimediale. Dalla A alla Z.

Aiuto del programma

L'aiuto del programma contiene informazioni dettagliate per l'utilizzo


del programma e molte informazioni aggiuntive.

Pagina di avvio: la pagina iniziale dell'aiuto è raggiungibile dal menu


"Aiuto".

Aiuto contestuale: basta premere il tasto "F1" in qualsiasi punto del


programma e l'Aiuto si aprirà automaticamente al punto
corrispondente all'argomento trattato.

Funzione ricerca: per cercare alcune canzoni all'interno dell'aiuto usa


la funzione di ricerca.Con l'applicazione di operatori logici (es.OR,
AND, NEAR ) puoi rendere più precisa la ricerca:

• "OR" (tra due parole): verranno elencati tutti i temi che contengono le
due parole o una delle due.
• "AND" (tra due parole): verranno elencati solo i temi che contengono
entrambe parole.
• "NEAR" (tra due parole): verranno elencati solo i temi che
contengono le due parole. Inoltre è possibile che ci siano fino a 6
altre parole tra le chiavi di ricerca.
• "NOT" (prima di una parola): i temi che contengono questa parola
non verranno elencati.

Manuale PDF

Il manuale elettronico (PDF) contiene, come l'aiuto del programma, la


completa documentazione del programma. Puoi trovare questo
manuale dal menu Start > Programmi > MAGIX Video deluxe 2008
nella sottocartella > "Documenti".

Nota: per visualizzare il file in formato PDF è necessario il programma


gratuito Adobe Reader. Se questo non è ancora installato sul tuo
computer, puoi scaricarlo in Internet dal sito web del produttore.

www.magix.com
352 Index

Index

1 Click.......................................................................................... 308

3 Interfacce .................................................................................... 27
3 Modalità ...................................................................................... 27

5.1 Surround ................................................................................ 202


5.1-Surround-Sound multicanale .................................................... 24

99 tracce........................................................................................ 15

Acquisisci ..................................................................................... 270


Adattamento comandi veloci........................................................... 15
Aggiornamento online ................................................................... 302
Aggiornamento online della lista dei dispositivi .............................. 173
Aggiungi ......................................................................................... 75
Aggiungi comandi veloci ............................................................... 318
Aiuto ............................................................................................ 301
Aiuto contestuale.......................................................................... 309
Aiuto del programma .................................................................... 351
Allega film..................................................................................... 259
Altre funzionoi della modalità Timeline ........................................... 310
Altri effetti audio............................................................................ 254
Altri Extra........................................................................................ 24
Altri formati disco............................................................................ 23
Altri servizi di MAGIX....................................................................... 11
Altri utilizzi dei video e dell’esportazione .......................................... 39
Ambient Synth 2.0 ........................................................................ 195
Animazione................................................................................... 147
Animazione Keyframe ................................................... 227, 291, 295
Annulla ......................................................................................... 310
Anteprima....................................................................................... 92

www.magix.com
Index 353
Anteprima e riproduzione nel videoregistratore - Registrazione
analogica ...................................................................................... 280
Anulla ........................................................................................... 283
Appendice: Corso rapido di cinematografia ................................... 338
Appendice: Supporti video e dati 320
Appendice impostazioni dell'Encoder MPEG ................................. 331
Arrangiamento della propria musica .............................................. 190
Arrangiamento oggetti ....................................................................87
Arrangiare l’oggetto sintetizzatore ................................................. 194
Assistente riconoscimento battute................................................. 295
Assistenza ........................................................................................9
Attiva funzioni aggiuntive............................................................... 303
Attivazione a pagamento (MP3, MPEG4, Dolby Digital 5.1) ............ 305
Attivazione gratuita (MPEG2, Dolby Digital Stereo Codec).............. 303
Audio............................................................................................ 178
Audio Cleaning ..................................................................... 240, 293
Audio come MP3 .......................................................................... 265
Audio come Wave......................................................................... 266
Audio Mastering Suite 2.0 ...............................................................16
Audiometro digitale ............................................................... 213, 251
Automazione volume e panorama ................................................. 202
Avanzate ...................................................................................... 260
Avanzate... ................................................................................... 236
Avvio del programma e orientamento ..............................................25
Avvio del programma ed inserimento di altri film ..............................25
Azione da svolgere alla fine del filmato (solo nel menu Film) .............98

Barra dei pulsanti in basso ............................................................ 309


Barra dei pulsanti superiore........................................................... 308
Barra delle modalità del mouse ..................................................... 311
Barre e griglie .................................................................................82
Blu-ray Disc .................................................................................. 325
Bordi ............................................................................................ 163

Campo lunghissimo ...................................................................... 341


Campo lungo................................................................................ 341
Campo medio............................................................................... 341
Cancella oggetti.................................................................... 284, 310
Cancellare, copiare e spostare file...................................................73
Caratteristiche ................................................................................17
Carica backup Film ...................................................................... 273

www.magix.com
354 Index
Carica effetti audio........................................................................ 294
Carica effetti titoli .......................................................................... 295
Carica effetti video ........................................................................ 291
Carica film ............................................................................ 258, 308
Carica Progetto ............................................................................ 259
Carica/Salva progetto di disco ...................................................... 259
Carica/Salva progetto disco.......................................................... 314
Caricare ed elaborare i file audio ................................................... 178
Cartella......................................................................................... 277
Catooh ......................................................................................... 300
Catooh – il catalogo multimediale online.......................................... 11
CD Manager ................................................................................. 179
Cerca ed elimina annunci pubblicitari ............................................ 290
Chiudere il Video Controller:.......................................................... 214
Chiudi filmato ............................................................................... 259
Cleaning assistant ........................................................................ 260
Collega TV, monitor o proiettore. .................................................. 111
Collegamento delle sorgenti di registrazione.................................... 54
Color FX (Effetti colore) ................................................................. 217
Colore .......................................................................................... 220
Comandi veloci............................................................................. 312
Commento audio.......................................................................... 345
Compressione MPEG ................................................................... 320
Compressor (Effetti master) .......................................................... 249
Compressore ............................................................................... 243
Condizioni per l’utilizzo dell’assistente per il riconoscimento delle
battute ......................................................................................... 185
Condizioni Surround ..................................................................... 202
Configura canale per la ricezione analogica ................................... 116
Configurazione dei lettori CD......................................................... 181
Configurazione di visualizzazione .................................................. 297
Configurazioni avanzate nella finestra di dialogo Registra Video ....... 53
Configurazioni del sistema .................................................... 275, 309
Connessione Twain diretta.............................................................. 21
Console giochi.............................................................................. 176
Contenuto .................................................................................... 301
Continuità..................................................................................... 339
Contour (Contorno)....................................................................... 216
Controlli degli effetti ...................................................................... 239
Controllo a tempo........................................................................... 59
Controllo del trasporto .......................................................... 133, 136
Controllo di trasporto...................................................................... 84
Controllo di trasporto nel Media Pool - .......................................... 313
Copia ............................................................................... 62, 63, 310
Copia analogica.............................................................................. 65
Copia automatica rapida di VHS ..................................................... 22

www.magix.com
Index 355
Copia backup ............................................................................... 271
Copia di sicurezza ................................................................ 308, 315
Copia direttamente CD/DVD ......................................................... 268
Copia film e file multimediali nella directory / Copia progetto di disco,
film e file multimediali nella directory .............................................. 271
Copia oggetti ................................................................................ 283
Copiare gli oggetti...........................................................................89
Copyright..........................................................................................2
Correzione: tempo manuale e impostazioni di anticipo/ritardo ....... 186
Cos’è la modalità Storyboard? ........................................................77
Cos’è MAGIX Video deluxe 2008? ..................................................13
Cosa c'è di nuovo in MAGIX Video deluxe 2008? ............................13
Cos'è la modalità Timeline? ............................................................81
Crea (nuova) Frametable ............................................................... 292
Crea copia di backup di filmato e file multimediali su disco.../ Crea
copia di backup di progetto disco, filmato e file multimediali su
disco.../ ........................................................................................ 271
Creare oggetti sintetizzatori........................................................... 194
Creazione degli sfondi del menu......................................................97
Creazione e presentazione avanzata ...............................................15
Creazione ed elaborazione dei punti della curva ............................ 230
Crediti, Sottotitoli, Testi ...................................................................20
Curva del volume .......................................................................... 295

Dai nuova vita alle tue foto con effetti creativi...................................14


Database (banca dati) .....................................................................70
Declipper ...................................................................................... 241
Decorazioni................................................................................... 144
Dehisser ....................................................................................... 243
Deinterlace ................................................................................... 282
Denoiser ....................................................................................... 241
Dettagli AC3 ................................................................................. 335
Dialogo ...........................................................................................56
Dialogo di masterizzazione per lettori DVD..................................... 105
Digital Versatile Disc (DVD) ............................................................ 324
Dimensioni immagine e posizione.......................................... 224, 290
Diminuzione volume .............................................................. 253, 293
DirectX<->Convertitore VST ............................................................22
Disegna ........................................................................................ 253
Dispositivi DV..................................................................................45
Dissolvenza .................................................................................. 149
Dividi Filmato ..................................................................................89
Dividi ogetti............................................................................. 88, 284

www.magix.com
356 Index
Domande frequenti sull’assistente riconoscimento battute............. 189
Drag & Drop su una transizione..................................................... 153
Drum & Bass Machine 2.0 ............................................................ 196
Duplica oggetti ..................................................................... 284, 310
DV come MPEG ............................................................................. 45
DV-Logging .............................................................................. 24, 48

Eco .............................................................................................. 246


Eco / Riverbero............................................................................. 244
Eco/Riverbero............................................................................... 294
Editor menu.................................................................................... 93
Editor Surround ............................................................................ 251
Editor Surround 5.1 ...................................................................... 206
Editor titoli .................................................................... 164, 295, 311
Effetti.............................................................................................. 19
Effetti audio .......................................................................... 238, 317
Effetti curve oggetto ..................................................................... 291
Effetti e mix down degli oggetti sintetizzatori ................................. 194
Effetti oggetto audio ..................................................................... 293
Effetti oggetto titolo ...................................................................... 295
Effetti oggetto video...................................................................... 289
Effetti per l'aggiunta di musica ...................................................... 191
Effetti speciali per le foto verticali .................................................. 225
Effetti stereo ................................................................. 212, 243, 250
Effetti video .......................................................... 162, 214, 290, 316
Effetto bordi neri ........................................................................... 291
Elaborazione comandi veloci................................................. 282, 318
Elaborazione dei video .................................................................... 32
Elaborazione della musica............................................................. 285
Elaborazione dopo la registrazione.................................................. 60
Elaborazione esterna Wave........................................................... 295
Elaborazione in un Editor esterno.................................................. 290
Elaborazione On-Disc ................................................................... 108
Elaborazione punti di aggancio ..................................................... 287
Elaborazione video al PC .............................................................. 320
Elementi ......................................................................................... 95
Elementi decorativi in formato Gif .................................................... 14
Elementi di controllo invariabili....................................................... 142
Elimina fine oggetto ........................................................................ 89
Elimina il logo del canale con il plugin logoaway ............................ 237
Elimina inizio dell'oggetto................................................................ 89
Eliminazione dei rumori: Declipper, Denoiser und Dehisser ............ 241
EQ (Effetti master)......................................................................... 249
Equalizzatore ................................................................................ 243

www.magix.com
Index 357
Equalizzatore parametrico............................................................. 209
Esci .............................................................................................. 282
Esporta film .......................................................................... 260, 314
Esporta video come serie di immagini singole................................ 263
Esportazione (solo con MAGIX Video deluxe 2008 PLUS) .............. 204
Esportazione come transizione...................................................... 266
Esportazione dei fotoshow come grafica per internet.......................16
Esportazione di Dolby-Digital-Surround via Smart Encoding .......... 204
Esportazione di transizione..............................................................24
Esportazione di video come file .......................................................39
Esportazione Flash Video ................................................................14
Esportazione lettori mobili ............................................................. 171
Esportazione Windows Media ....................................................... 263

Filmati di matrimoni....................................................................... 350


Filmati di viaggio ........................................................................... 349
Filmati familiari .............................................................................. 349
Filmati monografici........................................................................ 348
Finestra di dialogo......................................................................... 123
Finestra di dialogo di registrazione ..................................................46
Finestra di dialogo stabilizzatore.................................................... 161
Finestre di dialogo degli effetti audio.............................................. 244
Fissa marker di salto .......................................................................86
Forma della curva effetti (Predefinita) ............................................. 232
Formato 16:9..................................................................................19
Foto ............................................................................................. 134
Frame singolo come file BMP........................................................ 266
Frame singolo come file JPG......................................................... 267
Funzionamento ...............................................................................43
Funzionamento (masterizzazione) ....................................................91
Funzione d'anteprima .....................................................................73
Funzione di riproduzione ............................................................... 312
Funzioni ampliate del controllo di trasporto (versione PLUS). ...........85
Funzioni di riproduzione ..................................................................82

GIF animato .................................................................................. 267


Glossario in internet ...................................................................... 351
Grafica di sfondo ............................................................................95
Griglia oggetti ............................................................................... 311

www.magix.com
358 Index

HD-DVD ....................................................................................... 325


Help contestuale........................................................................... 301
Hintergrundgestaltung .................................................................. 291

Idea.............................................................................................. 338
Il mio dispositivo non è nella lista. Cosa devo fare? ....................... 173
Il mixer in modalità surround ......................................................... 205
Il monitor video ............................................................................... 83
Il programma propone tante differenti applicazioni:.......................... 18
Illuminazione................................................................................. 346
Immagine ....................................................................................... 98
Immagine TV ................................................................................ 221
Impiego di effetti audio.................................................................. 238
Impiego di plugin effetti video........................................................ 234
Importa backup file multimediali .................................................... 300
Importazione ................................................................................ 203
Importazione ed Esportazione......................................................... 17
Importazione ed esportazione di file audio surround ...................... 203
Importazione file ............................................................................. 62
Imposta volume ............................................................................ 293
Impostazione............................................................................ 69, 72
Impostazione schede DVB............................................................ 115
Impostazioni ................................................................................... 72
Impostazioni audio........................................................................ 335
Impostazioni avanzate ............................................................ 57, 241
Impostazioni avanzate della finestra di dialogo per la registrazione di
singoli fotogrammi .......................................................................... 59
Impostazioni dello schermo........................................................... 280
Impostazioni effetti film ................................................................. 289
Impostazioni Encoder ................................................................... 107
Impostazioni Esportazioni DV........................................................ 170
Impostazioni film........................................................................... 273
Impostazioni generali .................................................................... 331
Impostazioni MAGIX Online TV Guide............................................ 124
Impostazioni video ........................................................................ 332
Impostazioni video avanzate ......................................................... 334
Impostazioni videorecorder: .......................................................... 112
In aggiunta nella versione PLUS ...................................................... 23
Incolla .......................................................................................... 310
Incolla oggetti ............................................................................... 283

www.magix.com
Index 359
Indicatore > Cancella marker capitulo/Cancella tutti i marker capitolo
............................................................................................ 288, 289
Indicatore > Imposta marker salto ................................................. 287
Indicatore > Marker capitolo automatico ....................................... 288
Indicatore del tempo ..................................................................... 309
Indicazioni generali per l’utilizzo di entrambi i trimmer .................... 158
Informazioni generiche sui video AVI.............................................. 321
Informazioni su MAGIX Video deluxe 2008 .................................... 302
Informazioni sul sistema ................................................................ 307
Inserimento di una colonna sonora con l’uso di brani MID ............. 192
Inserimento di video, scene od oggetti audio nell’arrangiamento......74
Interfaccia................................................................................. 43, 66
Internet ......................................................................... 267, 298, 314
Introduzione................................................................................ 3, 13
Introduzione manuale.................................................................... 174
iPACE Servizi Online ............................................................... 11, 298
iStory..............................................................................................22

JPEG-Disc (Film)........................................................................... 328

La finestra di dialogo dei lettori CD ................................................ 179


La finestra di dialogo delle tracce .................................................. 180
La sezione dei bassi (metà inferiore) .............................................. 198
La sezione ritmica (metà superiore) ............................................... 197
Le modalità mouse ....................................................................... 255
Le novità della versione PLUS .........................................................15
Leggi tracce da CD audio ............................................................. 270
Lettura CD Audio .......................................................................... 178
Lista comandi veloci ..................................................................... 319
Lista di emittenti per schede DVB ................................................. 119
Lista stazioni................................................................................. 117
Luminosità e Contrasto ................................................................. 219
Lunghezza di campo..................................................................... 341

MAGIX Album Online .............................................................. 11, 298


MAGIX Album Online da elaborare direttamente dal programma......22
MAGIX Album Online/MAGIX Servizio stampa Online/Catooh ........ 267
MAGIX Community .........................................................................11
MAGIX Foto Clinic download gratuito... ......................................... 307

www.magix.com
360 Index
MAGIX Foto Clinic per elaborazioni dettagliate delle immagini.......... 23
MAGIX Mastering Suite ................................................................. 208
MAGIX Media Database.................................................................. 20
MAGIX MovieShow Maker ...................................................... 20, 150
MAGIX News Center............................................................... 23, 309
MAGIX Online TV Guide ................................................................ 121
MAGIX Premium Club ..................................................................... 12
MAGIX Print Studio......................................................................... 24
MAGIX Servizio stampa Online................................................ 11, 300
MAGIX Soundtrack Maker ...................................................... 21, 182
MAGIX Story Maker ................................................................ 20, 310
MAGIX TV & Record Center .............................................. 21, 65, 110
MAGIX Website Maker.................................................................... 11
MAGIX.TV..................................................................................... 307
Manager per i plugin degli effetti video .......................................... 235
Maniglie oggetti .............................................................................. 90
Manuale PDF................................................................................ 351
Marker.......................................................................................... 287
Marker > Marker capitolo.............................................................. 287
Marker capitolo ............................................................................ 311
Marker capitolo automatico .......................................................... 311
Masterizza CD/DVD ...................................................................... 267
Masterizza disco JPEG. ................................................................ 101
Masterizza disco slideshow........................................................... 102
Masterizza durante la registrazione analogica.................................. 18
Masterizza WMV HD (Windows Media High Definition Disc) ........... 329
Masterizzazione di CD o DVD ......................................................... 41
Masterizzazione disco................................................................... 101
Masterizzazione HD-DVD................................................................ 15
Masterizzazione WMV HD............................................................. 102
Media Pool ....................................................................... 28, 67, 297
Mediateca ...................................................................................... 19
Memoria ....................................................................................... 103
Menu............................................................................................ 257
Menu @Services ........................................................................... 298
Menu Aiuto........................................................................... 301, 318
Menu di selezione animati (solo per DVD e Mini-DVD)...................... 96
Menu effetti .................................................................................. 316
Menu Effetti .................................................................................. 289
Menu Effetti e menu contestuali ...................................................... 28
Menu 'Extra'................................................................................... 85
Menu file ...................................................................................... 314
Menu File...................................................................................... 257
Menu finestra................................................................................ 318
Menu Finestra............................................................................... 296
Menu Funzioni .............................................................................. 301

www.magix.com
Index 361
Menu modifica .............................................................................. 316
Menu Modifica .............................................................................. 283
Menu multimediali per DVD elaborabili.............................................19
Menu Selezione ..............................................................................91
Mini-DVD ...................................................................................... 327
Mini-HD-DVD................................................................................ 328
Mix FX (Effetti Mix) ........................................................................ 216
Mixaggio video.............................................................................. 162
Mixdown....................................................................................... 286
Mixdown di oggetti audio .............................................................. 192
Mixer ............................................................................ 199, 296, 308
Modalità .........................................................................................80
Modalità menu................................................................................94
Modalità mouse ............................................................................ 313
Modalità mouse Curve .................................................................. 256
Modalità mouse intelligente ........................................................... 255
Modalità mouse oggetti singoli ...................................................... 255
Modalità preascolto ...................................................................... 256
Modalità rielaborazione ...................................................................21
Modalità Scrub ............................................................................. 256
Modalità Storyboard ................................................................. 32, 77
Modalità stretch ............................................................................ 256
Modalità Timeline ...................................................................... 34, 81
Modalità Timeshift......................................................................... 126
Modalità video .............................................................................. 281
Modelli menu ..................................................................................92
Modifica curva (a destra) ............................................................... 231
Modifica curva effetti sulla traccia.................................................. 233
Modifica Intervallo ......................................................................... 285
Modifica Intervallo > Cancella........................................................ 285
Modifica Intervallo > Copia ............................................................ 285
Modifica Intervallo > Estrai ............................................................ 286
Modifica Intervallo > Incolla ........................................................... 285
Modifica Intervallo > Taglia ............................................................ 285
Monitor video................................................................................ 296
Mostra i progetti disco come ISO Image..........................................16
Mostra Timecode.......................................................................... 166
MovieShow Maker ........................................................................ 270
Movimento ........................................................... 146, 225, 291, 317
Movimento Camera ...................................................................... 145
Multi Disc...................................................................................... 330
MultiMax (mixmaster) .................................................................... 210
Muovere vista ............................................................................... 313
Muovi visuale ................................................................................ 289
Musica.................................................................................. 131, 345

www.magix.com
362 Index
Musica di sottofondo ...................................................................... 14

Navigazione.................................................................................... 99
Navigazione nel Media Pool ............................................................ 68
Nitidezza ...................................................................................... 220
Normalizza ................................................................................... 293
Nota sulla compatibilità del supporto dati SVCD.............................. 95
Numero di serie .............................................................................. 10
Nuove funzioni................................................................................ 13
Nuovi modelli per menu personalizzati............................................. 13
Nuovo film ............................................................................ 257, 308
Nuovo progetto ............................................................................ 259

Oggetti magnetici ................................................................... 20, 163


Ondisc Editing - Carica progetto da disco....................................... 95
Optical FX (Effetti ottici ) ................................................................ 215
Opzione registrazione ................................................................... 123
Opzioni del menu............................................................................ 94
Opzioni di visualizzazione.............................................................. 280
Opzioni:........................................................................................ 106
Organizer e PDA........................................................................... 176
Organizzare la visualizzazione ......................................................... 83
Ottimizza visuale film..................................................................... 297
Ottimizzare ................................................................................... 143
Ottimizzazione Dual Core................................................................ 14

Panoramica .................................................................. 122, 227, 343


Panoramica dei tipi di disco .......................................................... 322
Panoramica delle categorie dei dispositivi ..................................... 174
Panoramica film............................................................................ 297
Panoramica tasti........................................................................... 112
Per lettori DVD e televisori............................................................. 101
Per lettori DVD e televisori monitor ............................................... 103
Per PC && Monitor ....................................................................... 102
Percorso temporale .............................................................. 146, 148
Piano americano/piano medio....................................................... 341
Plugin effetti video ................................................................ 234, 291
Preparazione: impostazione dei marker di inizio e di fine dell’oggetto
.................................................................................................... 185
Primo piano medio ....................................................................... 342

www.magix.com
Index 363
Primo piano/Primissimo piano ....................................................... 342
Problemi e soluzioni ...................................................................... 306
Programmare ............................................................................... 196
Programmare l’oggetto sintetizzatore ............................................ 194
Programmazione manuale del Timer. ............................................ 128
Programmazione timer.................................................................. 126
Programmi TV............................................................................... 120
Proprietà degli elementi del menu ...................................................97
Proprietà dell'oggetto ................................................................... 292
Protezione anti-copia .................................................................... 330
Pulsante e menu di taglio ................................................................88
Pulsante Mute............................................................................... 308
Pulsanti ................................................................................ 252, 308
Pulsanti - Generale ....................................................................... 229
Pulsanti di navigazione....................................................................68
Pulsanti di posizione (sotto, al centro a sinistra) ............................. 229
Punti di aggancio ............................................................................86

Rack comandi effetti audio master ................................................ 296


Raggruppa ........................................................................... 286, 311
Registrare CD audio...................................................................... 181
Registrare copia di (S)VCD/DVD già creato.................................... 268
Registrare materiale video analogico ...............................................29
Registrazione............................................................................ 18, 44
Registrazione Audio/ Immagini/ Video ........................................... 269
Registrazione da registratori o telecamere DV .................................45
Registrazione dell’audio originale................................................... 345
Registrazione digitale (registrazione DV) ..........................................45
Registrazione DV ............................................................................31
Registrazione online ...................................................................... 302
Registrazione schermo....................................................................49
Registrazione Screen ......................................................................15
Registrazione video analogica .........................................................51
Registrazioni video da sorgenti analogiche ......................................48
Regolazione del livello del segnale...................................................55
Regolazione del tempo ................................................................. 187
Remix Agent ................................................................................. 184
Reportage .................................................................................... 350
Requisiti minimi per Surround........................................................ 252
Resetta effetti audio ...................................................................... 294
Resetta effetti video ...................................................................... 292
Restauro video ..................................................................... 218, 290
Reverb.......................................................................................... 244

www.magix.com
364 Index
Ricerca nel database ...................................................................... 71
Riconoscimento delle scene ......................................................... 138
Riconoscimento scene ................................................................. 289
Riprese in esterni .......................................................................... 347
Riprese sul set (in interni) .............................................................. 346
Ripristina .............................................................................. 283, 310
Ripristina progetto di backup ........................................................ 272
Riproduci emittenti registrate ........................................................ 125
Riproduzione .......................................................................... 26, 275
Riproduzione in modalità loop infinito ( ............................................ 98
Riproduzione intermittente o irregolare .......................................... 166
Ritaglia transizione........................................................................ 296
Riunire audio e video .................................................................... 287
Rumori per la sonorizzazione tematica ............................................ 16

Salva e spedisci come e-mail........................................................ 267


Salva effetti audio ................................................................. 292, 294
Salva effetti titoli............................................................................ 295
Salva film...................................................................................... 308
Salva filmato ................................................................................. 258
Salva filmato con nome................................................................. 258
Salva foto con effetti ..................................................................... 291
Salva oggetti come take ............................................................... 285
Salva Progetto.............................................................................. 259
Salva Progetto con nome ............................................................. 259
Salva solo informazioni su tempo e battute ................................... 187
Scanner TWAIN ............................................................................ 269
Scene............................................................................................. 77
Scene (take) ................................................................................. 151
Scene e tagli ................................................................................ 342
Schermo Masterizza ....................................................................... 91
Sciogli gruppi scene ....................................................................... 39
Scomponi gruppo................................................................. 286, 311
Se hai altre domande.................................................................... 350
Segmento .................................................................... 145, 291, 317
Seleziona dati manualmente ......................................................... 267
Seleziona sorgente ....................................................................... 269
Seleziona tutti gli oggetti ............................................................... 284
Selezionare gli oggetti..................................................................... 87
Selezione effetti ............................................................................ 228
Separazione del materiale audio e video........................................ 141
Shrink............................................................................................. 64
Singole immagini ............................................................................ 57
Sinossi e sceneggiatura ................................................................ 338

www.magix.com
Index 365
Sintetizzatore ................................................................................ 194
Sistema ........................................................................................ 279
Slideshow-Disc............................................................................. 329
Sonoro ......................................................................................... 345
Soundtrack Maker ................................................................ 271, 308
Special effects (Effetti speciali)....................................................... 218
Speed (Velocità)............................................................................ 216
Sposta oggetti ................................................................................87
Stabilire connessione internet........................................................ 267
Stabilizzazione immagine ...................................................... 160, 290
Story Maker .......................................................................... 142, 291
Strumenti cinematografici.............................................................. 339
Struttura immagine in Vertical Blank Interval (VBI) .......................... 282
Struttura standard......................................................................... 296
Suddividere i progetti su disco su più supporti .............................. 104
Suggerimenti ................................................................................ 348
Super Video-CD (SVCD)................................................................ 326
Supporto Blue-ray ..........................................................................16
Supporto di Microsoft Windows Vista..............................................15
Supporto suono-immagine..............................................................22
Surround ...................................................................................... 294
Synths ............................................................................................24

Tagli ............................................................................................. 344


Taglia le scene non necessarie........................................................35
Taglia oggetti .......................................................................... 87, 283
Taglia oggetti selezionati ............................................................... 310
Taglio ........................................................................................... 226
Taglio di precisione dei video ( ...................................................... 157
Task Assistant .............................................................................. 350
Task Assistant + Video di aiuto contestuale.....................................21
Telecomando................................................................................ 100
Telefoni cellulari ............................................................................ 175
Test delle diverse configurazioni di codifica ................................... 104
Testi ............................................................................................. 345
Testo menu ....................................................................................97
Timestretch/Resample .......................................................... 247, 294
Tracce ............................................................................................81
Tracce degli effetti ........................................................................ 201
Tracce del mixer ........................................................................... 199
Traccia master.............................................................................. 201
Transizioni ............................................................................ 152, 343
Transizioni 3D ............................................................................... 153

www.magix.com
366 Index
Transizioni con Alpha-Keying ........................................................ 153
Transizioni in modalità Storyboard................................................. 152
Transizioni più semplici nella modalità Timeline.............................. 152
Trasferimento Audio/Video.................................................... 167, 270
Trasferimento con infrarossi .......................................................... 172
Trasferimento digitale.................................................................... 168
Trasizioni 3D................................................................................. 157
Trasmissione con bluetooth .......................................................... 171
Trasmissione DV/HDV .................................................................. 168
Trasmissione video nel dispositivo VD ........................................... 280
Trimmer........................................................................................ 159
Trimmer oggetto........................................................................... 296
Trimmer per oggetti singoli ........................................................... 158
Trova ed elimina pubblicitá (Versione PLUS) .................................. 140
Tutorial ........................................................................................... 25
Tutorial Online .............................................................................. 302
Tutorial video Avvio rapido/registrazione/Elaborazioni/Masterizzazione
e Esportazione.............................................................................. 302
TV ................................................................................................ 111
Twain-Scanner ............................................................................. 314

Utilizzo della telecamera................................................................ 340


Utilizzo delle prestazioni della scheda grafica .................................. 14

Varie modalità di visualizzazione della lista file.................................. 72


Varie riprese della stessa scena .................................................... 342
Video............................................................................................ 129
Video & Immagini.......................................................................... 137
Video Cleaning > Ottimizzazione video .......................................... 311
Video come file AVI....................................................................... 261
Video come file DV-AVI ................................................................. 261
Video come MPEG Video.............................................................. 262
Video come MPEG4 Video............................................................ 265
Video come Quicktime Movie........................................................ 262
Video come Real Media Video ...................................................... 264
Video come video MAGIX ............................................................. 262
Video compressi o interlacciati...................................................... 141
Video con Dolby® Digital ................................................................ 22
Video Controller............................................................................ 214
Video di sfondo .............................................................................. 96
Video non compressi .................................................................... 262
Video output via TV output...................................................... 40, 167

www.magix.com
Index 367
Video player.................................................................................. 177
Video/Audio.................................................................................. 277
Video-CD (VCD) ............................................................................ 326
Videomonitor ................................................................................ 137
Visualizza suggerimenti (tooltip) ..................................................... 302
Visualizzazione Arranger................................................................ 312
Voci e miniature dei menu ...............................................................93

Zoom...................................................................................... 82, 343


Zoom/Posizione............................................................................ 216

www.magix.com