Sei sulla pagina 1di 2

SCHEDA DI SICUREZZA

MIC ONE
DETERGENTE SGRASSANTE NON SCHIUMOGENO
Data ultimo aggiornamento: Rev 4; 07/01/08 1. Elementi identificativi del preparato e della societ produttrice 1.1 Denominazione del Preparato: MIC ONE 1.2 Campi di utilizzo e specifiche funzioni del preparato: Detergente liquido superconcentrato sgrassante non schiumogeno. Dosi di utilizzo dall 1 al 10% in funzione del tipo di sporco da rimuovere. 1.3 Ditta Produttrice: E Cos srl Via G.Giorgi 12 47100 Forl Loc. Villa Selva (FC) Italy. Tel. 0543/783152; Fax 0543/780085; E-mail: info@ecosi.it 1.4 Numero di emergenza del Centro Antiveleni di Milano Ospedale Niguarda: 02/66101029. 1.5 Responsabile schede sicurezza: sicurezza@ecosi.it 2. Indicazione dei pericoli 2.1 Classificazione del preparato ai sensi della dir.1999/45/CE e s.m.i.: Il prodotto classificato pericoloso: C Corrosivo, R 35 provoca gravi ustioni. Il preparato non deve essere nebulizzato, linalazione di nebbie o vapori pu provocare irritazione del sistema respiratorio. 3. Composizione-informazione sugli ingredienti Stato fisico del preparato: liquido 3.1 Descrizione generale del preparato (Reg. 648/2004): 5%<C<15% potassio idrossido, fosfati; C<5% sale sodico acido etilendiamminotetracetico, tensioattivi anionici e non ionici, alcoli alifatici. 3.2 Componenti pericolosi per la salute e/o lambiente ai sensi della Dir. 67/548/CEE ed in conformit alla Dir. 2004/73/CE recante 29 adeguamento al processo tecnico della Dir. 67/548/CEE: Componente N.EINECS N.CAS Classificazione Frasi R (sez.16) % Potassio Idrossido 215-181-3 1310-58-3 C (corrosivo) R 35 C>5 Sale sodico acido etilendiammino 200-573-9 64-02-8 Xn (nocivo) R22, R36, R52, R53 C<5 tetracetico Alcoli grassi etossilati Xn (nocivo) R 22;R 41 C<5 *Le informazioni riportate in tabella sono riferite alla/e sostanza/e pericolosa/e tal quale/i. La percentuale riferita alla concentrazione della/e sostanza/e pericolosa/e contenuta/e nel preparato. 4. Interventi di primo soccorso 4.1 Lintervento del medico necessario in caso di ingestione e contatto con gli occhi. 4.2 In caso di CONTATTO CON GLI OCCHI: Irrigare con acqua abbondante mantenendo le palpebre ben aperte. Consultare un medico. 4.3 In caso di CONTATTO CON LA PELLE: Togliere di dosso gli indumenti contaminati. Lavare le parti contaminate con acqua acidulata (es. acqua e zucchero, acqua e limone). 4.5 In caso di INGESTIONE: Lavare la bocca con acqua, consultare immediatamente un medico e mostrare la presente scheda di sicurezza o letichetta. 4.6 In caso di INALAZIONE di nebbie o vapori: trasportare linfortunato allaria aperta e farlo respirare profondamente. In caso di dubbio consultare un medico. 5. Misure antincendio Il preparato non infiammabile. In caso di incendio, estinguere con polvere chimica, schiuma o acqua nebulizzata. Consultare le schede degli altri prodotti in magazzino. Mantenere freddi i contenitori mediante irrorazione con acqua e fare in modo che il fuoco non venga pi alimentato. 6. Misure in caso di fuoriuscita accidentale 6.1 Prime misure e precauzioni individuali: In caso di versamento di grandi quantit, munirsi di mezzi di protezione adeguati alle circostanze atti a prevenire il contatto con gli occhi e la pelle. Indossare stivali in gomma. 6.2 Precauzioni ambientali: Cercare di impedire che il prodotto defluisca nel terreno, nelle fognature o in corpi idrici. 6.3 Metodi di pulizia/bonifica: Contenere ed assorbire il liquido con terra o sabbia da raccogliere in idonei contenitori per lo smaltimento a norma di legge. 7. Manipolazione e stoccaggio 7.1 Manipolazione: Durante le operazioni di travaso del prodotto concentrato, prevenire il contatto con la pelle e gli occhi indossando mezzi protettivi adatti. 7.2 Stoccaggio: non necessita di particolari condizioni di stoccaggio. consigliabile non stoccare a temperature inferiori a 0 C. 8. Controllo dellesposizione/protezione individuale Alle concentrazioni e nelle modalit di utilizzo il prodotto non classificabile come pericoloso. 8.1 Valori limite di esposizione: Non disponibili per il prodotto I valori riportati sono da attribuire alla sostanza pericolosa tal quale contenuta nel preparato. Potassio idrossido: 3 TLV/TWA: 2 mg/m /C (come particelle nellaria) 8.2 Controllo dellesposizione professionale: Utilizzare se del caso a seconda delle circostanze: 8.2.1.1 Protezione respiratoria: non necessaria per un uso corretto del preparato. 8.2.1.2 Protezione delle mani: Guanti in gomma/lattice

8.2.1.3 Protezione degli occhi: non necessari per un corretto uso del preparato. 8.2.1.4 Protezione della pelle: normali indumenti da lavoro. 8.2.2 Controllo dellesposizione ambientale: non disperdere il prodotto nellambiente. 9. Propriet fisiche e chimiche 9.1 Informazioni generali: 9.1.1 Aspetto/stato fisico/colore: Liquido limpido paglierino. 9.1.2 Odore: tipico. 9.2 pH: 13-14 pH: soluzioni di utilizzo: 11-12 Punto/intervallo di ebollizione: > 100 C Propriet esplosive: N.A. Propriet comburenti: N.A. Densit relativa: 1,14 +/- 0,01 Solubilit: idrosolubilit: solubile in acqua in tutte le proporzioni. 10. Stabilit e reattivit 10.1 Il prodotto stabile nelle condizioni di stoccaggio raccomandate. 10.2 Debole reattivit con prodotti acidi (neutralizzazione). 11. Informazioni tossicologiche 11.1 11.1 Non sono disponibili dati sperimentali per il preparato. Si riportano i dati relativi alle sostanze pericolose tal quali contenute nel preparato: POTASSIO IDROSSIDO: la sostanza provoca gravi ustioni per contatto con la pelle, con gli occhi. Per ingestione provoca gravi ustioni alla bocca ed allesofago, pu verificarsi perforazione del tratto gastro-intestinale. Ripetute e prolungate inalazioni delle nebbie possono provocare disturbi cronici delle vie respiratorie. 12. Informazioni ecologiche 12.1 Utilizzare il prodotto secondo le buone tecniche lavorative, evitando di disperdere il prodotto nellambiente. 12.2 Il preparato contiene tensioattivi anionici e non ionici la cui biodegradazione finale soddisfa i requisiti dellAll.III del Reg. 648/2004. Metodo All. III parte A. 13. Considerazioni sullo smaltimento 13.1 Smaltire il materiale e i relativi contenitori in un punto raccolta rifiuti speciali. (Dlgs. N.152 del 3 aprile 2006). 14. Informazioni sul trasporto Classificazioni trasporto via terra ADR (Dir.94/55/CEE): Numero UN descrizione classe 3266 Liq inorg. corrosivo basico 8 Classificazione trasporto via mare: N.D. Classificazione trasporto via aria: N.D.

Cod. classe C5

Gruppo imb. III

N Kemler 80

15. Informazioni sulla regolamentazione 15.1 Informazione che figurano sulletichetta in applicazione alle Dir 67/548/CEE e Dir. 1999/45/CE Simboli di Pericolo: C Corrosivo. Frasi di Rischio R: R35 Provoca gravi ustioni. Consigli di prudenza S: S2 Conservare fuori dalla portata dei bambini. S26:In caso di contatto con gli occhi lavare immediatamente ed abbondantemente con acqua e consultare un medico. S 28 in caso di contatto con la pelle lavarsi immediatamente ed abbondantemente con acqua acidulata (es. acqua e zucchero, acqua e limone). S46: In caso di ingestione consultare un medico immediatamente e mostrargli il contenitore o letichetta. S64: in caso di ingestione sciacquare la bocca con acqua. 16. Altre informazioni 16.1 Le informazioni di questa scheda di sicurezza sono basate sulle nostre conoscenze attuali e sulle normative comunitarie, in conformit alla direttiva 1999/45/CE; alla Dir. 2004/73/CE recante 29 adeguamento al processo tecnico della Dir. 67/548/CEE che aggiorna le norme per la classificazione delle sostanze e dei preparati pericolosi; alla direttiva 2006/8/CE; ed in conformit alla direttiva 2001/58/CE. I punti 2 e 3 della scheda di sicurezza sono stati invertiti e al punto 1.5 viene indicato lindirizzo mail da contattare per richieste relative alla scheda di sicurezza come richiesto dal Reg. 2006/1907/CE (Regolamento REACH). 16.2 Il prodotto non deve essere utilizzato per scopi diversi da quelli specificati nella sezione 1. Il produttore non responsabile di eventuali danni derivanti da un uso improprio del prodotto. N.B. Le informazioni sopra riportate riguardano il prodotto concentrato, alle concentrazioni di utilizzo la pericolosit del preparato cala in proporzione alla diluizione R22: Nocivo per ingestione. R 35: provoca gravi ustioni. R 36: irritante per gli occhi. R 38: Irritante per la pelle. R 41: Rischio di gravi lesioni oculari. R 52: nocivo per gli organismi acquatici. R 53: pu provocare a lungo termine effetti negativi per lambiente acquatico.