Sei sulla pagina 1di 16

Palermo

PALERMO
Palermo una citt che non si ferma mai, vive di giorno e di notte, cambia, si muove in una vita continua. Sar forse il suo passato che lha vista spasmodicamente passare tra domini e imperi, oppure il suo presente che non perdona lattimo non vissuto. Comunque un fatto che nessuno, arrivando a Palermo, pu rimanere estraneo a questo mondo fantastico fatto di mercati, di cattedrali, di viuzze, di mosaici, di cassate, di botteghe e che nessuno pu lasciare Palermo senza portare con s una piccola parte di questo mondo meraviglioso. Palermo is a city that never sleeps; its lively day and night. It changes, it moves with a continuous life of its own. This is perhaps due to the influence of various dominations and empires which spasmodically passed through the city or it could be due to current day Palermo itself which compels you to live every moment to its fullest. Whatever the reason, the fact is that no one who comes to Palermo remains untouched by this marvelous world of markets, cathedrals, lanes, mosaics, cassate (a traditional Sicilian cake) and shops. No one can leave Palermo without taking with them a small part of this incredible world.
3

Mondello

Monte Pellegrino Vergine Maria Parco la Favorita Arenella Porto di Palermo


1 2 3 4 5 6

Palermo Normanna Norman Palermo Il centro storico The City center I Mercati The Markets Monreale Monreale Mondello Mondello Bagheria Bagheria

p. 8 p. 20 p. 30 p. 38 p. 46 p. 54

PALERMO Teatro Massimo


1 2 3

Orto Botanico

Aspra Santa Elia Porticello Ficarazzi


6

Quattro Canti Cattedrale S. Giovanni degli Eremiti


4

Bagheria

Santa Flavia

Monreale

Villabate

PALERMO NORMANNA

NORMAN PALERMO

Comunicare la propria potenza al popolo tramite le opere darte pratica da sempre diffusa tra i grandi regnanti. A Palermo, di particolare rilevanza in questo senso sono le opere fatte edificare da Ruggero II, re di Sicilia, che riusc ad unificare i possessi normanni nellItalia Meridionale: a lui, infatti, si devono alcuni tra i mosaici pi belli del mondo dove la profusione di tessere doro, orientate in modo da avere sempre la massima incidenza con i raggi del sole, unita alla ricercatezza delliconografia con un vago sapore esotico danno una sensazione di stupore e ricchezza. Che i soggetti siano sacri oppure profani (come si vede ad esempio nella Sala di Ruggero II situata nel Palazzo dei Normanni), il risultato sempre incredibile e verr tramandato nei secoli dal momento che anche Guglielmo I e Guglielmo II, successori di Ruggero, invaderanno palazzi e chiese con magnifiche decorazioni. Quando arriverete a Palermo, dunque, oltre agli altri edifici normanni non mancate di andare a vedere i mosaici del Palazzo dei Normanni con lannessa Cappella Palatina, la chiesa di San Giovanni degli Eremiti e Santa Maria dellAmmiraglio detta la Martorana: difficilmente riuscirete a trovare nel mondo opere darte cos belle.

Throughout history, great rulers have always seen works of art as a means of conveying the message of a kings strength and power. This is particularly evident in the works commissioned by Roger II, king of Sicily, who succeeded in uniting the Norman territories in Southern Italy. To him we owe some of the most beautiful mosaics in the world which were laid with such mastery that the slant of each catches the sunlight in the most effective manner, making the abundance of gold shimmer. The gold reflections along with the refined, vaguely exotic images produce a stunning and incredibly rich result. Whether the subjects of the mosaics are sacred or profane (such as in the Hall of Roger II in the Palace of the Normans), the effect is wonderful. This tradition was then continued through the centuries when the successors to Roger II, William I and William II, put their mark on palaces and churches with magnificent decorations. When you reach Palermo be sure to visit, along with the other Norman sites, the mosaics in the Palace of the Normans (Palazzo dei Normanni) with its Palatine Chapel (Cappella Palatina), the church of San Giovanni degli Eremiti and the church of Santa Maria dellAmmiraglio also known as la Martorana. It is difficult to find works of art of comparable beauty anywhere else in the world.

12

14

Palermo Normanna 15

PALERMO Coordinamento editoriale Giovanni Simeone Testo Elisabetta Feruglio Traduzione inglese Paula Burt Grafica ed impaginazione Jenny Biffis Controllo qualit Fabio Mascanzoni Fotografi Stefano Amantini Guido Baviera Massimo Borchi Ferruccio Carassale Guido Cozzi Giuseppe DallArche Paolo Giocoso Laurent Grandadam Johanna Huber Massimo Ripani Alessandro Saffo Giovanni Simeone
ISBN 978-88-95218-06-9 2009 SIME SRL - WWW.SIME-EDIZIONI.IT TUTTI I DIRITTI RISERVATI Non consentita la traduzione, la riproduzione, la memorizzazione, ladattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto di questo libro, senza previa autorizzazione scritta dellagenzia SIME. Leventuale autorizzazione scritta soggetta al pagamento di un diritto di utilizzo. ALL RIGHTS RESERVED All photography presented in this book is protected by copyright and belongs to Sime Srl and its contributing photographers. No part of this book may be reproduced in ay form or stored in any retrieval system without written permission from the publisher or from one of its authorized agents.