Sei sulla pagina 1di 2

2

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SABATO 8 OTTOBRE 2011

PRIMO PIANO QUALIFICAZIONI EUROPEE

4
GOL FLASH
Quello realizzato da Marchisio il 4 gol pi veloce nella storia delle partite della Nazionale italiana.

DAL NOSTRO INVIATO

LUIGI GARLANDO BELGRADO (Serbia)

Salvatore Bagni Italia-Messico 5-0 (amichevole) 4 febbraio 1984

20"

Amleto Frignani Italia-Argentina 2-0 (amichevole) 5 dicembre 1954

30" 36"

Ci hanno accolto nella bolgia del Marakana fischiandoci linno, ma ora allinferno rischia di finirci la Serbia, perch l1-1 che le ha imposto lItalia, la obbliga ad andare a vincere in Slovenia marted: non ha altra via per arrivare al secondo posto e quindi ai play-off. Gli azzurri non hanno fatto sconti. Prandelli chiedeva una prova di maturit: lha avuta coi fiocchi. Ottimo primo tempo, per qualit e personalit; ripresa pi controllata, mai affannata. Primo gol azzurro di Marchisio, poi uscito con una caviglia malconcia. Pirlo in cattedra. Limpeccabile Barzagli completa il festival Juve. La difesa ha portato a 715 il record di imbattibilit in match ufficiali che apparteneva agli azzurri di Cesare Maldini (708 nel 97). Se lIrlanda non far scherzi a Pescara, chiuderemo imbattuti le qualificazioni a Euro 2012. Ci stiamo arrivando sempre pi convinti. Cresciamo bene.
Che partenza E un gran primo

SERBIA

ITALIA

(4-2-3-1) Jorgacevic; Ivanovic, Subotic, Rajkovic, Kolarov; Fejsa (R. Petrovic dal 1' s.t.), Stankovic(Jovanovic dal 43' s.t.); Krasic (Zigic dal 31' s.t.), Ninkovic, Tosic; Pantelic. PANCHINA Kahriman, Simic, Tomovic, Milijas. ALLENATORE V. Petrovic. ESPULSI nessuno. AMMONITI Ivanovic, Stankovic, Zigic per gioco scorretto, Tosic per proteste. GIUDIZIO 777 Primo tempo 1-1

(4-3-1-2) Buffon; Maggio, Barzagli, Bonucci, Chiellini; De Rossi, Pirlo, Marchisio (Nocerino dal 25' s.t.); Montolivo (Aquilani dal 37' s.t.); Cassano (Giovinco dal 22' s.t.), Rossi. PANCHINA Sirigu, Astori, Cassani, Osvaldo. ALLENATORE Prandelli. ESPULSI nessuno. AMMONITI Maggio per gioco scorretto.

MARCATORI Marchisio (I) al 1', Ivanovic (S) al 26' p.t. ARBITRO Proena (Portogallo) NOTE Spettatori 40.000 circa. In fuorigioco 1-1. Angoli 3-1. Recuperi: 1' p.t.; 3' s.t. POSSESSO PALLA CONTRASTI VINTI

SERBIA 38% TIRI IN PORTA

ITALIA 62%

SERBIA 25 TIRI FUORI

ITALIA 17

IIIII
SERBIA 5

IIIII IIII
ITALIA 5 SERBIA 4

III
ITALIA 3

Filippo Inzaghi Danimarca-Italia 1-2 (qual. Europeo) 27 marzo 1999

Claudio Marchisio Serbia-Italia 1-1 (qual. Europeo) 7 ottobre 2011


Cesare Prandelli
IMAGE SPORT

54"

tempo quello dellItalia nella bolgia del Marakana. In questi contesti si dice: limportante resistere i primi 20 minuti, poi si calmano. Invece gli azzurri, allenati da Prandelli a dare il primo morso alla partita, manco ci pensano a resistere. Dopo 54 secondi sono gi in gol, con Marchisio, in stato di grazia, imbeccato da Rossi. E il bello che non arretriamo per resistere neanche dopo. Giochiamo sempre nella loro met campo, la linea della nostra difesa coincide spesso con quella di centrocampo. Un siderale Pirlo e i suoi portaborse in mediana si scambiano la palla nel breve, senza tremare, eleganti, e i serbi non la vedono pi. Buffon non rinvia mai, ma scarica al compagno pi vicino. Cominciamo a palleggiare da lontano e, a parte il maldestro Bonucci, lo facciamo bene. Cassano e Rossi, a turno, dettano la sponda o la profondit. Uno scambio tra i due, gi all8, offre a Pepito la palla per il match-ball: Jorgacevic salva. Rispetto alle ultime uscite, il palleggio azzurro meno compiaciuto, pi concreto e verticale. Claudio Ranieri ci spiegava che noi non siamo spagnoli, altra cultura e che scimmiottare il Barcellona pericoloso. Vero, ma la banda Prandelli dimostra che si pu imitar-

MOMENTI CHIAVE PRIMO TEMPO c GOL! 1' Rossi in verticale per Marchisio che infila. 8' Cassano per Rossi, Jorgacevic chiude in uscita. 9' Krasic al volo, diagonale fuori. c GOL! 26' Rasoterra di Tosic che carambola su Ivanovic e spiazza Buffon

SECONDO TEMPO 2' Punizione di Kolarov, vola Buffon di pugno. 9' Discesa di Kolarov che impegna Buffon. 10' Cassano si libera e spara sull'esterno della rete. 38' Giovinco anticipato davanti al portiere.

Marchissimo E lItalia c

Lampo dello juventino La Serbia reagisce Azzurri, che maturit


Il vantaggio arriva dopo soli 54 secondi. Buona prova di carattere dopo la sfuriata dei padroni di casa

ne lo spirito con intelligenza, adeguandolo agli interpreti a disposizione, per allargare le nostre conoscenze. Daltra parte, se luomo si fosse limitato alle proprie abitudini, non avrebbe mai inventato la ruota. Prandelli, partita dopo partita, ha aggiunto una pedina. A Belgrado ha operato un innesto che a naso avr futuro (Marchisio), perch completa le opzioni della mediana, in cui ognuno porta un dono, come i Re Magi: Pirlo lordine e il possesso, De Rossi il recupero e la spinta, Marchisio lincursione offensiva che mancava. Thiago Motta, quello attuale, poco dinamico, diventa troppo simile a Pirlo e non si concilia con lidea che ha Prandelli del centrocampo: i tre pi il trequartista (Montolivo) devono ruotare di continuo posizione e mansioni. Lesperienza e la personalit di Thiago serviva allinizio per trasmettere coraggio ai compagni non abituati al palleggio. Ora che la squadra ha una sua identit forte, pu farne a meno e godersi la freschezza di Marchisio.
Solito Krasic Davanti alla supe-

Marchisio in pi Laltro giorno

riorit tecnica degli azzurri, i serbi si avviliscono: i falli di frustrazione su Pirlo lo dimostrano. La paura che Krasic si dimostri fratello bravo dellattuale juventino svanisce pre-

SABATO 8 OTTOBRE 2011

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Marchisio festeggiato dagli azzurri


IMAGE SPORT

Momenti chiave

la Moviola
DI FRANCESCO CENITI

I NUMERI

C fuorigioco Da annullare il pari dei serbi


Buona la prestazione di Proena, ma penalizzato dalla svista del primo assistente Trigo, che non si accorto del fuorigioco attivo di Pantelic sul gol del pari. Lepisodio accade dopo 27 del primo tempo: dopo un angolo di Krasic, la palla arriva a Tosic che calcia dal limite dellarea: in quel momento Pantelic in offside e quando Ivanovic, da terra, azzecca la deviazione vincente, lattaccante si trova sulla traiettoria del pallone e disturba la visuale di Buffon. Per il resto nel primo tempo, ammonito Maggio che affossa Kolarov. Nella ripresa, giallo a Ivanovic (fallo su Chiellini). Allundicesimo leggera trattenuta di Ninkovic ai danni di Maggio che per si lascia cadere: okay non dare rigore. Duello Krasic-Chiellini: il serbo crolla a terra, ma non ci sono irregolarit. Al 35 ammonito Stankovic per unentrata su Giovinco. Nel finale giallo a Tosic (proteste) e Zigic (duro su De Rossi).

il nuovo record di imbattibilit della difesa azzurra in partite ufficiali. Quello precedente era di 708 e laveva raggiunto nel 1997 lItalia di Cesare Maldini.

Marchisio 715 come Tardelli Trentanni fa a Belgrado...


2
Dallottobre 1981 allottobre 2011, due juventini in gol nella stessa citt
DAL NOSTRO INVIATO

IL PROTAGONISTA

1 primo tempo Marchisio subito in gol Azzurri in vantaggio dopo appena 54". Rossi vede linserimento di Marchisio e lo serve puntuale. Il centrocampista bianconero non sbaglia LAPRESSE

le reti subite dallItalia in questa fase di qualificazione a Euro 2012. Prima di quella di ieri sera realizzata dalla Serbia, cera stata quella subita in casa dellEstonia.

MASSIMO CECCHINI BELGRADO (Serbia)

Ottimo primo tempo degli azzurri, ripresa pi controllata ma mai in affanno


sto. E lo stesso, figlio unico. Stankovic guida al centro a marce ridotte. Le poche cose buone le fabbrica la catena sinistra: Tosic scatta e punge, Kolarov galoppa da lontano e conclude anche da fermo. Il pareggio (26) fortunato e baro: carambola di Ivanovic su tiro di Tosic, Pantelic in fuorigioco attivo. I serbi si fanno pi coraggiosi nella ripresa, spinti dalle urgenze di classifica. Gli azzurri, meno motivati, paghi della bella figura, rallentano e ora s, vivono di rimessa, ma senza mai cadere in affanno, come in passato (Spagna): altro progresso di maturit. Anzi, Giovinco, entrato per Cassano, sfiora due volte il gol. Quello che segna lEstonia in Irlanda getta la Serbia nel panico. La Slovenia non ha pi nulla da chiedere, ma storia e geografia sconsigliano a Stankovic e amici di aspettarsi regali. Alla fine il Marakana fischia di rabbia e di paura. Doveva essere un inferno per noi: ne usciamo senza bruciature, con lanima pi forte.

GRUPPO C
8 primo tempo Rossi fallisce il raddoppio Lavvio tutto degli azzurri e all8 Rossi avrebbe il pallone del 2-0. Il centravanti, servito da Cassano, si fa per ribattere il tiro dal portiere serbo LAPRESSE
Partite giocate Estonia-Far Oer 2-1 Far Oer-Serbia 0-3 Estonia-ITALIA 1-2 Slovenia-Irlanda del Nord 0-1 Serbia-Slovenia 1-1 ITALIA-Far Oer 5-0 Slovenia-Far Oer 5-1 Serbia-Estonia 1-3 Irlanda del Nord-ITALIA 0-0 Far Oer-Irlanda del Nord 1-1 Estonia-Slovenia 0-1 ITALIA-Serbia* 3-0 Serbia-Irlanda del Nord 2-1 Slovenia-ITALIA 0-1 Irlanda del Nord-Slovenia 0-0 Estonia-Serbia 1-1 ITALIA-Estonia 3-0 Far Oer-Slovenia 0-2 Far Oer-Estonia 2-0 Irlanda del Nord-Far Oer 4-0 Irlanda del Nord-Serbia 0-1 Slovenia-Estonia 1-2 Far Oer-ITALIA 0-1 Estonia-Irlanda del Nord 4-1 Serbia-Far Oer 3-1 ITALIA-Slovenia 1-0 Serbia-ITALIA 1-1 Irlanda del Nord-Estonia 1-2 MARTED 11 ITALIA-Irlanda del Nord Slovenia-Serbia *a tavolino dopo gli incidenti di Genova Classifica Pt ITALIA 23 Estonia 16 Serbia 15 Slovenia 11 Irlanda del Nord 9 Far Oer 4 G 9 10 9 9 9 10 V 7 5 4 3 2 1 N 2 1 3 2 3 1 P 0 4 2 4 4 8 Gf 17 15 13 10 9 6 Gs 2 14 11 7 10 26

Claudio Marchisio, 25 anni FORNELLI

Se vogliamo sorridere, prendiamola cos: sta cominciando ad allenare lurlo. Dopo la notificazione ufficiale delleredit concessagli pochi giorni fa dallo stesso Marco Tardelli, nella bolgia del Marakan serbo Claudio Marchisio comincia il rodaggio ufficiale da Schizzo in attesa di qualche notte magica da respirare. Niente di particolare, stavolta. Lurletto certifica solo che la caviglia sinistra a venti minuti dalla fine si girata e allora meglio uscire e vedere i titoli di coda sul lettino dello spogliatoio, immaginando i batticuore juventini per linfortunio e ripassando nella memoria quel gol segnato dopo appena 54 secondi, che ha fatto tremare Belgrado. Quanto basta per anestetizzare quel dolore che monta e tutti i rischi del caso (la caviglia andata in iperestensione, dice il professor Castellacci), che solo oggi potranno essere chiaramente valutati.
Trentanni fa Dopo la

del nostro calcio in filigrana, c un precedente che pare di buon auspicio. Proprio trentanni fa (17 ottobre 1981) Tardelli segn a Belgrado una rete che valse allItalia l1-1 nella corsa qualificazione al Mondiale. Cosa successe lestate dellanno successivo crediamo sia superfluo ricordarlo. sufficiente rivedere limmagine dellurlo di Schizzo che pietrificava in finale la Germania per risentirci tutti un po pi giovani ed un po pi forti.
Primo gol Un passo alla volta, per. Stavolta Marchisio, al 16 cap azzurro, ha segnato la prima rete in un percorso che non si annuncia affatto breve. Ho

Ho una piccola distorsione, ma la caviglia non si nemmeno gonfiata


una piccola distorsione, ma la caviglia non nemmeno gonfiata dice il bianconero . Io nuovo Tardelli? Ne sono orgoglioso, ma sar ancora pi felice se alla fine della mia carriera si parler di caccia a un nuovo Marchisio. Speravo nel primo gol ed arrivato, sono felice, anche della gara, abbiamo personalit e Prandelli ci chiede di giocare la palla a terra proprio come fa anche Conte. stato un pareggio importante in uno stadio non facile, abbiamo sofferto un po, ma la squadra ha giocato molto bene, senza buttare mai la palla. Il tiro di punta? Me lhanno detto anche i compagni, invece sono andato con linterno. Che dire? Sto bene fisicamente, con la Juve siamo primi, in Nazionale va benissimo: questo un momento da incorniciare. La griglia di partenza per lEuropeo? Siamo in prima fila con Spagna e Germania, non solo per il blasone, ma anche per la rosa che abbiamo. Come dire, prima o poi aspettiamoci lurlo. Quello vero.
RIPRODUZIONE RISERVATA

26 primo tempo Il pareggio di Ivanovic La Serbia ci raggiunge con un gol viziato dal fuorigioco (attivo) di Pantelic. C un tiro da fuori area di Tosic con deviazione vincente di Ivanovic IMAGE SPORT

Le prime di ogni gruppo e la migliore seconda accederanno alla fase finale. Le altre otto spareggeranno nel novembre 2011. LItalia gi qualificata aritmeticamente alla fase finale di Euro 2012.

doppietta che ha messo in ginocchio i campioni dItalia del Milan, comunque, sembra quasi che un filo di Arianna guidi il destino del ragazzo torinese, che a 25 anni sembra essere il portabandiera del nuovo corso juventino. In fondo, leggendo la storia