Sei sulla pagina 1di 21

INTEGRAZIONI POF 2008/2011 2010/11 10/1 ANNUALITA 2010/11

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

LEGISLAZIONE DI RIFERIMENTO (pag. 7) Legge 59/97, art. 21 - DPR 275/99 (Regolamento dellAutonomia) Legge 440/98, D.M 179/99 e Direttiva 180 del 19/7/99 CCNL (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) del 17/12/2007 Indicazioni per il curricolo settembre 2007 Legge 30/10/2008, n. 169 (Regolamenti/Valutazione) Legge n. 150/2009 (Riforma Brunetta) pag. DOCUMENTI DI RIFERIMENTO (pag. 7) Delibera del Consiglio di Circolo n. 3 del 5 Settembre 2002 Direttiva del Dirigente Scolastico del 2 Settembre 2010 (DSGA) Direttiva del Dirigente Scolastico del 25 Novembre 2004 (Collegio dei Docenti) Regolamento del Consiglio di Circolo approvato il 27 Gennaio 2005 Carta dei Servizi Legge 6 Agosto 2008, n. 133 Delibera n.2 del Collegio Docenti del 11-09-2010 Piano delle Attivit del Personale ATA del 23/09/10

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ESPERIENZE CONSOLIDATE NELLA TRADIZIONE DELLA SCUOLA (pag.9)

Solidariet: Telethon,Unicef, Adozione a distanza, Intercultura Giochi Studenteschi: sport e salute San Martino: la cultura delle tradizioni Scuola e Visibilit: mostra didattica Accoglienza: la scuola come luogo di relazioni Continuit: un ponte tra scuole.
RETI DI SCUOLE (pag. 11)

La Scuola privilegia le intese con altre Scuole e Istituzioni a livello comunale ed intercomunale, per la realizzazione di percorsi condivisi miranti alla integrazione delle esperienze e delle opportunit educative e aderisce alle seguenti Reti e Convenzioni: Convenzione con lUniversit della Basilicata, sede di Matera, per lespletamento delle attivit di Tirocinio per gli studenti del Corso di Scienze della Formazione Primaria. Rete con la Scuola Pascolidi Castellaneta per la formazione dei docenti di Scienze (ISS) Rete con tutte le scuole della Provincia di Taranto (ASSAT)

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

GLI EDIFICI DEL CIRCOLO (pag.15) LEdificio scolastico A. Diaz ospita lunico Plesso di Scuola Primaria e le sezioni di Scuola dellInfanzia. Comprende due piani, un seminterrato adibito a teatrino, un ampio cortile ristrutturato con un campetto che si presta a usi diversi, una palestra, piccole aree verdi, un campo giochi. La Scuola Primaria A. Diazoccupa entrambi i piani delledificio e consta di un Ufficio di Presidenza, due Uffici di Segreteria, un archivio, cinque bagni per gli alunni e un bagno per gli insegnanti per piano, due aule adibite ad attivit di sostegno, sei aule (tre per piano) adibite ad attivit di Laboratorio ( Scientifico, Tecnologia/Informatica, Linguistico, Attivit Espressive, Biblioteca). E presente il cablaggio nellintera scuola (aule ed uffici). Funzionano attualmente quattro classi prime, tre classi seconde, tre classi terze, quattro classi quarte, tre classi quinte strutturate secondo il nuovo modello organizzativo (insegnante prevalente); una classe seconda a Tempo pieno, per un totale di 18 classi. Lassegnazione delle aule predisposta a inizio anno scolastico segue il criterio della rotazione oraria: piano terra bambini di prime classi ed eventuali classi con diversabili; primo piano dalle seconde e a seguire fino alle quinte. Il Dirigente Scolastico derogher da detto criterio solo nei casi di classe numerosa e spazio/aula insufficiente. La Scuola dellInfanzia A. Diaz trova spazio nellala sinistra, a piano terra delledificio. Ha lingresso in comune con la Scuola Primaria e consta di quattro sezioni con bambini di et eterogenea, un salone refettorio, cinque bagni con antibagno di cui uno riservato agli adulti, una stanza piccola adibita a sala medica, una dispensa e unaula multifunzionale. Primo Circolo Didattico A.Diaz- Via Roma, 59- 74014 Laterza (TA) Tel/Fax: 099/8216127--E-mail: taee053003@istruzione.it Sito Web: www.primocircolodiaz.it La Scuola dellInfanzia S. Francesco, ubicata in unarea centrale del paese, un edificio strutturato con criteri adeguati alla fascia dutenza di riferimento. costituita da tre aule, un ampio salone per attivit laboratoriali e psicomotorie, uno spogliatoio, una cucina e servizi
4

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

igienici idonei. circondata da un giardino alberato dove si svolgono varie attivit. Trovano spazio tre sezioni. Scuola dellInfanzia S. Francesco- Via San Francesco, 17-74014 Laterza (TA) Telefono: 099/8296352

La Scuola dellInfanzia Collodi ubicata in via Buonarroti. La struttura, di recente costruzione, realizzata con i pi avanzati processi antisismici e di sicurezza, comprende n. 4 ampie sezioni con bagni annessi, unaula magna polifunzionale con refettorio, unaula informatica/biblioteca, n. 4 ripostigli, un ampio atrio, giardino alberato ed angoli gioco tuttintorno alla costruzione principale. Scuola dellInfanzia Collodi- via Buonarroti- 74014 Laterza (TA)

ORGANICO DELLA SCUOLA (pag. 16) Il Primo Circolo Didattico comprende 360 alunni di Scuola Primaria, di cui 9 diversamente abili; 289 alunni di Scuola dellInfanzia, di cui 6 diversamente abili; 33 docenti di Scuola Primaria, di cui 6 insegnanti di Sostegno, 2 insegnanti di Religione, 1 insegnante utilizzata in compiti non di insegnamento; 26 Docenti di Scuola dellInfanzia, di cui 4 insegnanti di Sostegno, 1 insegnante di Religione 11 Collaboratori Scolastici; 3 Assistenti Amministrativi; il DSGA Dott.ssa Rosa Maria Barberio; il Dirigente Scolastico Prof. Francesco Lopane.

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

IL TEMPO SCUOLA (pag. 24) La Scuola dellInfanzia funziona per sei giorni la settimana, osservando lorario 8.00 16.05 dal luned al venerd e lorario 8.00 13.05 il sabato. Una sezione della Scuola San Francesco funziona con orario antimeridiano dalle ore 8.00 alle ore 13.05. Gli insegnanti, con alternanza settimanale in ciascuna sezione, osservano turni di servizio antimeridiano e pomeridiano e fruizione della giornata libera a settimane alterne. a. orario completo: turno antimeridiano: dalle ore 8.00 alle ore 13.15 (dal luned al venerd e sabato libero) turno pomeridiano: dalle ore 12.05 alle ore 16.05 (dal luned al venerd; sabato 8.00-13.05) b. orario ridotto: 1 turno ore 8.00-13.05 (sabato libero) 2 turno ore 9.05-13.05 (sabato ore 8.00-13.05) Linsegnante della sezione con orario antimeridiano osserva il seguente orario: 8.00/13.05 I bambini osservano il seguente orario, dal luned al venerd: accoglienza: 8.00- 9.20 prima uscita: 12.20-13.05 (bambini che non fruiscono del servizio mensa) seconda uscita: 15.30-16.05 Il sabato, l'orario ha la seguente scansione: accoglienza: 8.00- 9.20 uscita: 12.20- 13.05 La Scuola Primaria funziona per sei giorni la settimana, osservando lorario 8.00 13.05/8.0015.35 (TP). Gli insegnanti osservano un orario settimanale di servizio distribuito su cinque giorni, con una giornata libera. Sono adottate programmazioni modulari ispirate al principio della flessibilit oraria di ciascuna attivit disciplinare, nel rispetto del monte ore del gruppo classe. Le attivit delle classi sono coordinate dallinsegnante prevalente.
6

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

Orario classi a.s. 2010/11 Classe Seconda Tempo Pieno INGRESSO USCITA ORARIO SETTIMANALE 13.05 mercoled-sabato ore 15.35 luned-marted-gioved-venerd 40 ore SI MENSA

Ore 8.00

Classi Prime-Seconde-Terze-Quarte-Quinte INGRESSO USCITA ORARIO SETTIMANALE MENSA

ore 8.00

ore 13.05 da luned a sabato

30 ore

NO

IL TEMPO DELLE DISCIPLINE (pag. 25) Nella Scuola dellInfanzia, lintera giornata scolastica si svolge adeguando le varie attivit ai bisogni e ai tempi dei bambini. Sono presenti due insegnanti per sezione, a turni alterni. I bambini, fino alle ore 9,20 si dedicano ad attivit collettive, giochi organizzati e spontanei. In seguito, svolgono attivit programmate. Rivestono importanza anche le attivit di intersezione. Dalle ore 12,00 alle ore 12,30 si preparano per il pranzo che viene consumato dalle ore 12,30 alle 13,15 circa. Il tempo che va dalle ore 13,15 alle ore 14,00 dedito ad attivit ricreative (giochi, racconti, visione di filmati, ascolto di musica ed altro). Dalle ore 14,00 alle ore 15,30 vengono ultimate le attivit lasciate in sospeso in mattinata, oppure vengono svolte altre attivit programmate. Dalle ore 15.30 i bambini incominciano a prepararsi per il ritorno a casa. Nella Scuola Primaria, gli orari delle discipline di studio sono cos suddivisi: Italiano: da 5 a 7 ore, Matematica: da 3 a 5 ore, Scienze: 2 ore, Storia: 2 ore, Geografia: 2 ore, Inglese: da 1 a 3
7

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ore, Scienze motorie e sportive: 2 ore, Musica: 2 ore, Arte e Immagine: 2 ore, Tecnologia e Informatica: 2 ore, Religione: 2 ore. Tale organizzazione oraria, tuttavia, pu subire variazioni ed aggiustamenti secondo il principio della Flessibilit e nellesercizio dellAutonomia organizzativa e didattica. Il tutto sar regolato dal rispetto del monte ore annuale e dellarticolazione delle lezioni in non meno di cinque giorni settimanali. Le discipline sono suddivise in due macro ambiti. Il primo ambito (Linguistico-Antropologico) comprende Italiano, Storia, Geografia, Musica, Arte e Immagine. Il secondo ambito (Matematico- Scientifico) comprende Matematica, Scienze, Scienze Motorie e Sportive, Tecnologia e Informatica. Tra le prospettive educative pi importanti rientra certamente lEducazione alla Cittadinanza. Linsegnamento della L2 (Inglese) assicurato dagli insegnanti specializzati di classe e da insegnanti specialisti. Linsegnamento della Religione Cattolica concorre, insieme alle altre discipline, alleducazione della persona umana, ponendo attenzione alla formazione morale di ciascun alunno, al suo sviluppo armonico. Agli alunni che non si avvalgono dellinsegnamento della religione cattolica viene impartito, nelle ore di religione, un insegnamento alternativo. L insegnamento della Religione Cattolica viene espletato dagli insegnanti specialisti/dagli insegnanti di classe. IL TEMPO DEI DOCENTI (pag. 26) Lorario di servizio degli insegnanti della Scuola dellInfanzia strutturato su 25 ore settimanali di Insegnamento. Gli insegnanti di ciascuna sezione coprono lintera durata dellattivit didattica quotidiana avvicendandosi, secondo turni settimanali. I docenti che espletano il turno antimeridiano svolgono il loro servizio dalle ore 8.00 alle ore 13.05 dal luned al venerd usufruendo del sabato libero (a rotazione quindicinale). I docenti che espletano il turno pomeridiano svolgono il loro servizio dalle ore 12.05 alle ore 16.05 dal luned al venerd e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.05. Gli insegnanti della Scuola Primaria esplicano la loro attivit in n. 2 ore settimanali di Programmazione e in n. 22 ore di attivit didattica, di cui una parte destinata alla disponibilit che pu essere utilizzata secondo le prerogative elencate:
8

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

Svolgere supplenze brevi fino a 5 giorni secondo un piano orario definito a livello di Plesso prima dell'inizio delle lezioni e depositato presso l'Ufficio di Segreteria. Coprire ore derivanti da "compresenza" con lIRC nel caso in cui vi siano nella classe alunni che si avvalgono delle attivit alternative. Offrire la disponibilit a ciascun Docente Collaboratore del Dirigente Scolastico di n. 2 ore settimanali di esonero da attivit di insegnamento, per poter svolgere Attivit di Coordinamento a livello di plesso e di circolo relative ai compiti assegnati. Predisporre collaborazioni con altre classi o scuole che abbiano necessit di disporre di particolari competenze professionali possedute dagli insegnanti che ne abbiano fatta dichiarazione. Realizzazione di progetti specifici per alunni anticipatari, stranieri, disagiati; progetti di recupero, rinforzo; Progetto L2, Scuola dellInfanzia. IL TEMPO DEGLI ALUNNI (pag. 27) Lorario settimanale delle lezioni di 45 ore settimanali per i bambini della Scuola dellInfanzia e di 27 ore settimanali per gli alunni della Scuola Primaria. Secondo le indicazioni contenute nella normativa vigente, le famiglie degli alunni della Scuola Primaria, hanno aderito allattivazione di tre ore settimanali di Attivit Opzionali. Lorario settimanale per la predetta scuola , pertanto, di 30 ore settimanali comprensive delle Attivit Tecnologico/Informatiche, Espressive e Linguistiche. La classe a TP funziona per 40 ore settimanali (orario antimeridiano 6 giorni, pomeridiano 4 giorni) INTEGRAZIONI INTEGRAZIONI AL PIANO DELLOFFERTA FORMATIVA (pag. 35) Il POF viene integrato, entro la seconda met del mese di Ottobre, dai seguenti piani particolareggiati. Progetti per l'ampliamento dell'Offerta Formativa; Piano delle attivit di integrazione degli alunni diversamente abili da predisporsi a cura del gruppo di lavoro H;
9

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

Distribuzione degli incarichi di Funzione Strumentale; Piano di accesso al Fondo di Istituto contenente la composizione delle diverse commissioni e la designazione di responsabili di specifici progetti In corso danno, il POF viene cos integrato: Piano Annuale delle Attivit di Aggiornamento. Deliberazioni degli Organi Collegiali relative all'attivazione di specifici progetti e/o programmi che determinino diversi impegni del personale docente. Progetti PON. VALUTAZIONE (pag. 36) La Scuola recepisce il Regolamento sulla valutazione degli studenti (approvato dal Consiglio dei Ministri il 28 maggio 2009). Nella Scuola Primaria gli alunni saranno valutati dallinsegnante unico di riferimento o collegialmente dai docenti contitolari della classe. La valutazione terr conto del livello di conoscenza e del rendimento scolastico complessivo degli alunni nelle singole materie. La valutazione nelle singole materie sar espressa in voti numerici. Solo per linsegnamento della religione cattolica resta la valutazione attraverso un giudizio sintetico formulato dal docente. Il voto in condotta sar espresso attraverso un giudizio del docente o dei docenti contitolari. I docenti di sostegno parteciperanno alla valutazione di tutti gli alunni. Gli alunni potranno essere non ammessi alla classe successiva solo in casi eccezionali e motivati. La Valutazione esterna affidata allINVALSI ( Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema di Istruzione), consiste nella verifica del raggiungimento degli Obiettivi Specifici di Apprendimento da parte degli alunni (classi 2^ e 5^) e degli standard di Qualit del servizio. Lo scopo quello di fornire un quadro generale di riferimento per le scelte educative a livello centrale e un indice di confronto per le singole scuole nellautovalutazione. La Valutazione interna, di stretta competenza dei docenti, verifica periodicamente i livelli di apprendimento di ogni alunno rispetto alle capacit individuali, alle abilit e alle competenze
10

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

segnalate in ogni unit di apprendimento. Le prove iniziali, di medio termine e finali sono formulate da un gruppo di lavoro che vede il coinvolgimento della FS Area 1 ed il Comitato di Valutazione. VERIFICA E VALUTAZIONE (pag. 37) La scuola dellinfanzia con la propria identit pedagogico-didattica si realizza come primo segmento del sistema scolastico di base e si colloca allinterno del POF della nostra Istituzione come primo ambiente educativo dove si favorisce il processo di apprendimento e di crescita di ogni bambino. La programmazione curricolare e leventuale progettazione annuale di plesso viene costantemente monitorata da un sistema di valutazione secondo le seguenti fasi: Iniziale In itinere Finale con utilizzo di schede di valutazione specifiche relative alle tre fasce di et secondo criteri di osservazione didattici, psicologici, logici, oggettivi e soprattutto articolati secondo una difficolt crescente. Per il passaggio dalla scuola dellInfanzia alla scuola Primaria si predilige una scheda di valutazione dalla quale emerge il profilo comportamentale, relazionale e psicologico di ciascun bambino con le diverse competenze acquisire relative alle Finalit della Scuola dellinfanzia e ai traguardi di sviluppo previsti nei Campi dEsperienza. Seguendo una didattica accuratamente programmata si mira ad un apprendimento efficace per tutti i bambini considerando i momenti salienti della procedura educativa: -definizione livelli di ingresso di ciascuno per et -definizione operativa degli obiettivi -frazionamento dei contenuti in UA -strutturazione tecnica e metodologica dellinsegnamento -attuazione di verifiche intermedie per creare eventuali percorsi compensativi attuazione di verifiche finali sommative. Tutte le verifiche si realizzano come strumento di correzione secondo la giusta gradualit e sequenzialit dellapprendimento.
11

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

Scuola Primaria: prove di verifica Classi 1^-2^-3^-4^-5^ Discipline Italiano e Matematica intermedie finali Prove iniziali Tempi seconda settimana di ottobre fine gennaio seconda settimana di maggio

Gli strumenti di Valutazione del lavoro degli alunni sono rappresentati dalla Scheda Informativa Quadrimestrale per le famiglie. La Scheda contiene i riscontri dei risultati conseguiti da ogni alunno al termine dei periodi di suddivisione dellanno scolastico. Nel corso del corrente a.s. alla valutazione per giudizi sar abbinata la valutazione decimale come previsto dalla Legge n. 133 e dalla Legge 30/10/2008, n. 169.

12

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ALLEGATI POF A.S. 2010/2011

13

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ALLEGATO N. 1 Incontri di Programmazione Scuola Infanzia ore 16.00-18.00


Mese Settembre 2010 Ottobre 2010 Novembre 2010 Dicembre 2010 Gennaio 2011 Febbraio 2011 Marzo 2011 Aprile 2011 Maggio 2011 Giugno 2011 Giorno
Marted 14 Marted 5 Marted 9 Mercoled 1 Mercoled 12 Gioved 3 Gioved 3 Venerd 1 Luned 2 Luned 6

14

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

Incontri di Programmazione Scuola Primaria ore 16.00-18.00


Mese Settembre 2010 Ottobre 2010 Novembre 2010 Dicembre 2010 Gennaio 2011 Febbraio 2011 Marzo 2011 Aprile 2011 Maggio 2011 Giugno 2011 Giorno
Marted 14 Marted 21 Marted 5 Marted 12 Marted 19 Marted 26 Marted 9 Mercoled 17 Mercoled 24 Marted 24 Mercoled 1 Mercoled 15 Mercoled 22 Mercoled 12 Mercoled 19 Gioved 27 Gioved 3 Gioved 10 Gioved 17 Gioved 24 Gioved 3 Venerd 11 Venerd 18 Venerd 25 Venerd 1 Venerd 8 Venerd 15 Luned 2 Luned 9 Luned 16 Luned 23 Luned 30 Luned 6 15

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ALLEGATO N. 2 Incontri Collegiali Ottobre-Novembre 2010


DATA Marted 12.10.2009 h. 17.30-18.30 ORGANO Consigli di Interclasse/Intersezione (solo docenti) ORDINE DEL GIORNO Lettura e approvazione Verbale seduta precedente; Esame Progetti 2010/11; tutor e GOP PON 2010/2011 Indicazioni per il curricolo e programmazioni; Elezione Consiglio di Circolo/Liste; Gite scolastiche. Lettura e approvazione Verbale seduta precedente; Consegna Programmazioni a.s. 2010/11; Approvazione Progetti 2010/11; Ratifica protocollo Universit e Scuole in rete; Corso di aggiornamento e incontri genitori; Votazioni OO.CC.e R.S.U.; Adempimenti. Illustrazione ai genitori della Programmazione a.s. 2010/2011; Illustrazione compiti e funzioni dei Consigli di Interclasse/Intersezione; Costituzione Seggi/Elezione Consigli. Insediamento dei Consigli; Verifica attivit scolastiche periodo 14/10 24/11/10; Visite guidate e viaggi distruzione; Verifica attivit didattica (solo docenti). Colloqui nellambito dei rapporti scuola-famiglia (nelle classi/sezioni di appartenenza). Lettura e approvazione Verbale seduta precedente; Verifica andamento Progetti; Verifica Funzioni Strumentali: Iscrizioni a.s. 2011/12; Verifica andamento educativo-didattico.

Marted 26.10.2009 Collegio Docenti h. 17.30-19.30

Gioved 28.10.2009 Riunione per gruppi h. 16.00-19.00 Consigli Interclasse/Intersezioni

Mercoled 24.11.2009 h. 17.30-19.30 Mercoled 1.12.2009 h. 17.30-19.30 Mercoled 15.12.2009 h. 17.30-19.30

Consigli di Interclasse/Intersezione Incontri individuali con i genitori (Scuola Primaria e dellInfanzia)

Collegio dei Docenti

16

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ALLEGATO N. 3 Visite guidate e Viaggi di Istruzione a.s. 2010/11


Plesso Diaz Collodi San Francesco Uscite
Uscite nel territorio laertino Uscite nel territorio laertino Uscite nel territorio laertino

17

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

Scuola Primaria
Classi Prime Seconde Terze Quarte Uscite
Uscite nel territorio laertino Fattoria Caseificio Oleificio Fattoria didattica

Viaggi di istruzione

Oasi Lipu Bottega artigiana Ipogei Lago di Tafuri Aeroporto di Gioia Liceo artistico Fontane

Polignano e Castellana/minicrociera a Taranto e visita al museo Castellana Grotte e Alberobello

Quinte

Margherita di Savoia

18

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ALLEGATO N. 4
PROGETTI Scuola Infanzia
Plesso Collodi Continuit Ambiente e Salute Abbecedario del mangiar sano-bambini 5 anni Plesso San Francesco Continuit Ambiente ed Educazione Alimentare Abbecedario del mangiar sano-bambini 5 anni Plesso Diaz Continuit Educazione motoria Io crescogiocando Abbecedario del mangiar sano-bambini 5 anni

19

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

PROGETTI Scuola Primaria


Classi Prime Accoglienza Creativit Classi Seconde Educazione alimentare Creativit Classi Terze Lettura Creativit Classi Quarte Ambiente Creativit Educazione igienico-sanitaria (collaborazione ASL) Classi Quinte Continuit Educazione igienico-sanitaria (collaborazione ASL) classi: Tutte le classi Frutta a Scuola Il progetto Solidariet sar svolto dalle classi che vi aderiscono su base volontaria

20

Primo Circolo Didattico A.Diaz

Piano dellOfferta Formativa aa. ss. 2008/11

ALLEGATO N. 5
AGGIORNAMENTO
Corso L2 finanziato con i Fondi Europei PON FSE B1 Formazione Sicurezza Norme Antincendio

21