Sei sulla pagina 1di 22

casabell a 793

2 editoriale 2 Protect me from where I live. Dallabitazione allabito. Forme e figure del rifugio contemporaneo ovvero breve storia dellemergenza nel terzo millennio Alessandro Valenti Doug + Mike Starn Big Bamb: installazione sul tetto del Metropolitan Museum, New York 8 Il Met si rif la permanente Francesca Chiorino

Dal 1928

6 costruzioni provvisorie

Kengo Kuma

Installazione CCCwall, Milano 14 Un muro di organza Carlotta Tonon

14

Nieto Sobejano

Mercato temporaneo Barcel, Madrid 20 Il mercato non soltanto quello di Wall Street Massimo Ferrari Padiglione alla XVI Biennale di Architettura cilena, Santiago 28 Un involucro intrecciato: Semper in versione australe Giovanna Crespi

20

Assadi + Pulido

28

TYIN tegnestue

48 costruzioni permanenti

Linsegnamento degli altri: 3 architetture in Thailandia 38 Biblioteca nel mercato vecchio Carlotta Tonon 41 TYIN tegnestue: cronaca dai Tropici Andreas G. Gjertsen 42 Biblioteca Safe Haven Carlotta Tonon 46 Bagni-lavatoi Safe Haven Quartiere residenziale Forte di Quezzi, Genova 195668 51 La casa per tutti: la Stadtkrone di Genova. Il Biscione, la lezione di Le Corbusier e il Piano Fanfani Federico Bucci e Marco Lucchini

36

Luigi Carlo Daneri, Eugenio Fuselli

50

Un nuovo, vecchio isolato londinese, Saint Giles, Londra 64 Moderno di sempre: unopera recente di Renzo Piano osservata alla luce dei principi di Semper Jean-Marie Martin 72 Cromoterapia urbana Marco Biagi

Renzo Piano

62

Affonso Eduardo Reidy

Il mondo del Pedregulho, So Cristvo, Rio de Janeiro 194658 82 Come potrebbe abitare la classe lavoratrice Daniele Pisani 98 biblioteca dellarcHitetto

78

100

Cosa rimane di Alberti se se ne occupa un gesuita vissuto prima di Pascal? Massimo Bulgarelli

103 englisH texts

78

ANDRS OTERO

Affonso Eduardo Reidy


Il mondo del Pedregulho So Cristvo, Rio de Janeiro 194658
Conjunto residencial Pedregulho, So Cristvo, Rio de Janeiro, 194658 Affonso Eduardo Reidy con Francisco Bolonha (architetto), Carmen Portinho, Sidney Santos, David Astracan, Francisco Lopes, Gabriel Souza Aguiar (ingegneri), Roberto Burle Marx (paesaggista). Pannelli decorativi di Roberto Burle Marx, Cndido Portinari, Ansio Medeiros. Tutte le immagini a colori delledificio nello stato attuale sono di Andrs Otero.

79

costruzioni permanenti

ANDRS OTERO

ANDRS OTERO

80

1 il barbiere the barbershop 2 il blocco residenziale A da nord-ovest; in primo piano sulla destra si nota la scuola residential block A from northwest; in the foreground to the right, the school 3 il fronte nordoccidentale del blocco residenziale A northwestern facade of housing block A

81

Come potrebbe abitare la classe lavoratrice Daniele Pisani

Ci che inammissibile che la stessa amministrazione pubblica continui a contribuire ad aggravare i problemi della citt costruendo a casaccio, senza una pianificazione adeguata, case che, per lassenza di previsioni e per la mancanza di servizi assistenziali, si trasformano in breve nelle peggiori favelas. Affonso Eduardo Reidy
Un lotto in forte pendenza situato nel morro, tuttaltro che esclusivo, di So Cristvo, a nord del centro di Rio de Janeiro: qui che, nel 1946, si decide di realizzare il Conjunto Prefeito Mendes de Morais, meglio noto come Pedregulho. Finanziato dallamministrazione comunale dellallora capitale del Brasile, Pedregulho un grande complesso residenziale, composto da una serie di corpi integrati. Spicca il cosiddetto blocco A che si dipana sinuoso nella parte superiore del lotto, adattandosi alla topografia accidentata e volgendola a proprio vantaggio. Il piano terra a pilotis offre una migliore circolazione dellaria e consente di assorbire i dislivelli del terreno. Ma a un livello intermedio che si accede alledificio. Sfruttando la pendenza, infatti, dalla strada due ponti conducono al terzo livello, che, lasciato in buona parte libero, organizza la distribuzione delledificio, offrendosi inoltre come una sorta di belvedere comunitario, da cui cogliere il meraviglioso paesaggio di Rio, con le sue insenature e le sue protuberanze. Dal livello intermedio si accede tanto agli appartamenti dei primi 2 livelli, serviti da ballatoi, quanto a quelli dei 4 superiori, 2 fasce sovrapposte di appartamenti duplex serviti anchessi da ballatoi. Per recarsi a casa, linquilino di uno dei duplex collocati agli ultimi livelli costretto a risalire solo 3 piani di scale; risulta cos possibile fare a meno degli ascensori e abbattere i costi. Oltre al blocco A, a scopo abitativo sono adibite anche le 2 stecche parallele B1 e B2, luna identica allaltra, composte da 2 fasce di appartamenti duplex serviti da 2 ballatoi, a cui si accede da un plastico corpo scala, situato su di una testata; mai sar invece realizzato il blocco C di abitazioni. Viene quindi una serie di ulteriori corpi adibiti ai servizi. Vi sono i volumi semplici, ma eleganti e curati nei dettagli, delledificio che ospita i negozi e la lavanderia e di quello che funge da centro di assistenza medica. Vi soprattutto, nel baricentro del complesso, la deliziosa sede delle scuole elementari, composta dal blocco, elevato su pilotis, che ospita le aule in cui si svolgono le lezioni (servite da un ballatoio e dotate, ciascuna, di un terrazzo proprio), dal blocco voltato che contiene la palestra e dal basso blocco a voltine che ne ospita gli spogliatoi; il tutto connesso da montanti, pensiline e rampe. In piccolo, la scuola riproduce la logica dellinte-

4 vista aerea del complesso aerial view of the complex 5 planimetria generale dellintervento. Legenda 1 blocco A 2 blocco B 3 blocco C 4 scuola elementare 5 palestra 6 piscina 7 spogliatoio 8 centro medico 9 lavanderia 10 cooperativa 11 parco giochi 12 asilo 13 passaggio sotterraneo siteplan. Legend 1 block A 2 block B 3 block C 4 elementary school 5 gymnasium 6 swimming pool 7 dressing rooms 8 medical center 9 laundry 10 cooperative 11 playground 12 daycare center 13 underground passage 6 blocco B, vedute parziali dei due corpi di fabbrica lineari block B, partial views of the two linear volumes 7 plastico dellinsieme formato dalla scuola, dalla palestra, dalla piscina e dagli spogliatoi (sistemazione paesaggistica di Roberto Burle Marx) overall model formed by the school, the gymnasium, the swimming pool and the dressing rooms (landscape design by Roberto Burle Marx)

ro complesso: una dialettica di volumi tra i quali emerge, per dimensioni, ubicazione e forma, il blocco A, che domina lintero complesso e ne fa da sfondo ergendosi quale segno urbano, quasi a enunciare la dignit finalmente conquistata dellabitazione popolare. Pedregulho fu progettato nel 1946 e costruito a stralci sino alla fine degli anni Cinquanta. Grazie a esso, il suo autore si pose sotto le luci della ribalta internazionale. Alle proprie spalle Affonso Eduardo Reidy (190964) aveva gi una brillante carriera: una volta ultimati gli studi alla Escola Nacional de Belas Artes di Rio (ENBA), aveva lavorato nello studio di Alfred Agache, allora impegnato a realizzare il piano regolatore della capitale, e sempre allENBA era stato prima assistente di Warchavchik e quindi docente; nel 1932 aveva vinto il concorso per lAlbergue da Boa Vontade e a soli 23 anni era entrato nel servizio pubblico come architetto capo della Secretaria-Geral de Viao, Trabalho e Obras di Rio. Tecnico del comune, quindi, con spiccati interessi per i temi urbani, ma anche professionista di grandi prospettive; non a caso, a met degli anni Trenta era stato chiamato da Lcio Costa a far parte del team incaricato di progettare la sede del Ministero dellEducazione e della Salute (e la nuova citt universitaria), occasione di lavorare a contatto e di stringere amicizia con lautore del libro che a lui come a tanti altri aveva aperto inedite prospettive, Vers une architecture. Al momento di progettare Pedregulho Reidy quindi tra le figure emergenti dellarchitettura brasiliana; a questo punto si apre poi la fase pi prolifica e riconosciuta della sua produzione, che si compier con il Museu de Arte Moderna di Rio (MAM). Del resto, se vi unopera che suscita un consenso unanime, nel quadro di unarchitettura brasiliana che a livello internazionale riscuote grandi consensi, ma solleva anche aspre critiche, proprio Pedregulho, ritenuto immune, per la sua stessa destinazione duso, da qualsiasi presunta inclinazione al formalismo 1. Allassunzione dellopera nellOlimpo delle grandi realizzazioni dellepoca, come una pietra miliare, corrisponde lassunzione del suo autore tra i maestri; non a caso, il vate riconosciuto del movimento moderno, Sigfried Giedion, sincarica di dare di persona limprimatur alla prima monografia dedicata a Reidy2. Eppure isolare Pedregulho e considerarlo un unicum sarebbe un errore. Gi lEstado Nvo di Getlio Vargas, negli anni Trenta, aveva intrapreso una politica abitativa per le classi disagiate, accentuata nei primi governi democratici del secondo dopoguerra. Spiccano gli interventi operati dagli Institutos de Aposentadorias e Penses (i cosiddetti IAP, gli enti che in Brasile gestivano i fondi pensionistici, e in particolare lo IAPI, quello degli industriali) come Realengo, a Rio, di Carlos Frederico Ferreira; gi nel 1950 il solo IAPI ha realizzato ben 36 complessi, alcuni per oltre 5.000 abitanti, per un totale di 31.487 unit in 13 diversi stati brasiliani3.

In questo quadro, nel 1946 viene fondato a Rio il Departamento de Habitao Popular (DHP), incaricato di realizzare abitazioni per gli impiegati nellamministrazione locale, buona parte dei quali residenti nelle favelas. A dirigerlo, il 17 febbraio 1948, viene chiamata Carmen Portinho, la compagna di Reidy, a sua volta nominato, lo stesso giorno, direttore del Departamento de Urbanismo. La strategia che sotto la direzione di Carmen Portinho viene adottata quella di puntare sulla costruzione di grandi interventi, distribuiti sullintero territorio metropolitano, dotati di servizi; di una serie, cio, di neighborhood units (Carmen appena tornata da un viaggio di studio in Inghilterra) localizzate nelle vicinanze dei luoghi di lavoro e dotate di community centers. Le ragioni della scelta sono evidenti. Sui lotti disponibili occorre costruire il maggior numero possibile di residenze: simpone pertanto la scelta di costruire grandi complessi. Risulta cos possibile realizzare interventi a costo ridotto ubicati nei pressi dei luoghi di lavoro, evitando agli inquilini enormi perdite di tempo negli spostamenti quotidiani. Il tempo guadagnato pu, a sua volta, essere almeno in parte impiegato per compiere attivit ricreative da svolgersi in comune negli spazi approntati in ciascun complesso. Luomo afferma Reidy un essere sociale, non vive isolato. una parte della comunit4. Proprio i servizi sono chiamati a contribuire alla trasformazione degli inquilini, a condurli per mano nel percorso che dalla favela porta alla citt e dallesclusione allinclusione. Non sorprende che sia quindi Reidy stesso a imporre che la costruzione di Pedregulho venga intrapresa a partire dai servizi piuttosto che dalle abitazioni: perch nel caso, probabile, in cui, costruite queste ultime, i servizi non fossero stati realizzati, il senso complessivo delloperazione sarebbe stato inficiato. Il piano abitativo tracciato da Carmen Portinho prevedeva la costruzione di 11 grandi complessi residenziali. Ne verranno costruiti 3, oltre a uno non previsto inizialmente: Pedregulho e Gvea, di Reidy, entrambi solo parzialmente realizzati, e Vila Isabel e Paquet, mentre Catacumbas, anchesso di Reidy, rimarr allo stadio di progetto. Pertanto Pedregulho non unopera isolata, ma parte integrante di un vasto e articolato intervento; non la creazione di un genio isolato, ma il frutto del lavoro di un team affiatato, intento, negli stessi anni, ad affrontare di petto limmenso problema delle condizioni abitative di unampia fascia della popolazione di Rio. In questa prospettiva, si pu cogliere come molti dei tratti che spesso sono considerati peculiari di Pedregulho siano, in realt, di prammatica negli interventi del DHP: questo vale, per esempio, per la distribuzione dei complessi residenziali nellintero territorio urbano come per la separazione dei percorsi pedonali da quelli stradali, per la dotazione dei complessi di appositi servizi come per la loro apertura anche agli abitanti dei quartieri contigui e per la preferenza dellaffitto degli appartamen-

82

12

7 6 5 4

11

13 3

10

83

10

ti rispetto alla loro vendita. Come di norma negli interventi del DHP, anche a Pedregulho la progettazione vera e propria preceduta da un rilevamento delle condizioni di vita dei possibili inquilini, sulla base del quale viene fornito al progettista un articolato quadro di informazioni. Che allinterno di questo quadro Pedregulho occupi un ruolo di rilievo altres innegabile. Notevole lo sforzo di dare una risposta autoctona al tema dellabitazione popolare. Il fatto che Reidy risenta dellinfluenza di Le Corbusier, con cui ai tempi di Pedregulho in costante scambio epistolare, appare evidente. Dietro alla forma sinuosa del blocco A aleggiano i piani urbani di Le Corbusier per alcune grandi citt del Sud America (e proprio per Rio) per non dire del Plan Obus. E alla medesima matrice sembrano da riferirsi, tra laltro, alcune delle soluzioni, come lelevazione degli edifici su pilotis, la preferenza per gli appartamenti duplex e lidea di accedere alledificio a un livello intermedio, gi adottata in uno dei progetti per Algeri. Nel 1953, con il MAM, lassimilazione delleredit europea, e lecorbusierana in particolare, apparir compiuta. Con Pedregulho, alcuni elementi ancora mostrano la propria derivazione. Ma gi a questa altezza cronologica il debito nei confronti del modello non si traduce in ossequio; i motivi ripresi lo sono a ragion veduta, spesso vengono risignificati e, nel complesso, assumono un tratto affatto peculiare. Nel clima sub-tropicale del Brasile, per esempio, il pilotis, di per s veicolo di una precisa appartenenza culturale, si afferma anche come la soluzione ottimale per una idonea circolazione dellaria. Oltre che rimandare allopera di Oscar Niemeyer, Reidy adotta poi tutta una serie di soluzioni che, fedeli alla lezione di Lcio Costa autore in quel momento, sempre a Rio, di Parque Guinle (194854), sono dichiarate eredi della tradizione coloniale portoghese (e attraverso di essa veicoli di quella araba), come i muxarabi di laterizi forati. Persino nella sintesi delle arti per il complesso Cndido Portinari, Ansio Medeiros e Roberto Burle Marx sono chiamati ad approntare azulejos, mosaici, giardini Pedregulho vuole ribadire una delle ragioni della specificit brasiliana. E se i rimandi tanto al modernismo quanto alla tradizione coloniale possono essere dichiarati in virt dellautonomia di cui larchitettura brasiliana convinta di essere ormai in possesso. Tali rimandi non perseguono un gioco intellettualistico. Motivi altrimenti destinati a residenze di pregio vengono impiegati in unarchitettura che sembra prefiggersi lobiettivo di immettere qualit in un tema di norma affrontato allinsegna del mero risparmio: proprio i muxarabi consentono di configurare, nei blocchi abitativi, ombrosi ballatoi, e nei blocchi B1 e B2 pure logge. Il fatto che quel rigoroso tecnico comunale che Reidy coglie la necessit di ottenere non soltanto il comfort ma anche la bellezza indispensabile a qualsiasi vita umana decente. Ed sotto questo profilo che Pedregulho costituisce uneccezio-

84

11

12

13

14

8 Affonso Eduardo Reidy (a destra) e il presidente del Brasile Juscelino Kubitscheck di fronte al plastico del Museo di Arte Moderna di Rio de Janeiro, 1958 Affonso Eduardo Reidy (right) and the President of Brazil Juscelino Kubitscheck in front of the model of the Museum of Modern Art of Rio de Janeiro, 1958 9 lambulatorio con la parete con azulejo di Ansio Medeiros e sullo sfondo la scuola primaria the clinic with the wall with azulejo by Ansio Medeiros, and the primary school in the background 10 lingegnere Carmen Portinho, direttrice del Dipartimento per lAbitazione Popolare, mostra la lavanderia di Pedregulho a Alosio de Paula the engineer Carmen Portinho, director of the Department for Low-Cost Housing, shows the laundry facilities of the Pedregulho to Alosio de Paula 11 sezione trasversale del terreno cross-section of the terrain 12 13 piante e prospetto di uno dei due corpi di fabbrica del blocco B plans and elevation of one of the two volumes of block B 14 blocco A, piante degli appartamenti e dei servizi collettivi block A apartment plans and plans of common services 15 blocco A, schizzo del prospetto block A sketch of the elevation 16 sezione con laccesso al piano intermedio (strada-corridoio) e prospetto del blocco A section with the access on the intermediate level (street-corridor) and elevation of the block A

15

16

85

17

ANDRS OTERO

18

17 il fronte sud-orientale del blocco residenziale A southwestern facade of the volume of the classrooms of the school 18 la testata nord-est del blocco residenziale A northeast end of housing block A 19 il livello intermedio di accesso e di distribuzione del blocco residenziale A intermediate access and circulation level of housing block A 20 21 il fronte nordoccidentale del blocco residenziale A northwest facade of housing block A

19

ne: appartiene a una serie ma spicca in quanto a qualit. Non avrebbe infatti senso, a suo giudizio, economizzare il costo di costruzione per mezzo della pura e semplice soppressione di elementi, la cui mancanza comprometterebbe seriamente le sue condizioni di abitabilit e di curabilit5; proprio per questo, osservava Costa, costruire un complesso residenziale con le caratteristiche di Pedregulho non un lusso. Giacch proprio in virt della sua qualit architettonica che esso pu ergersi come un simbolo, a mostrarci come potrebbe abitare la classe lavoratrice6. Potrebbe, tuttavia. A inficiare la riuscita delle aspirazioni di cui Pedregulho il frutto sono gli avvicendamenti nelle amministrazioni pubbliche e il progressivo disinteresse in cui il complesso si viene ben presto a trovare, in un paese, peraltro, incapace di affrontare il problema delle proprie disparit sociali e della spirale di violenza che esse ingenerano. Il blocco A sarebbe stato inaugurato, e parzialmente, solo nel 1958; alcuni servizi sarebbero rimasti sulla carta. Gli appartamenti del blocco A non sarebbero stati destinati alle famiglie selezionate; e, nel corso degli anni, molti dei servizi avrebbero mutato destinazione duso. Sarebbe quindi avvenuto ci che Reidy aveva paventato: la chiusura o la trasformazione dei servizi. E, abbandonato a se stesso, un complesso residenziale, e tanto pi in Brasile, tende inesorabilmente a precipitare allo stato di favela. Nato come unindissolubile unit, il complesso si smembrato in parti autonome dal destino pi diverso, tra gli estremi dei blocchi B1 e B2, recinti e attualmente dimore esclusive, e del centro medico, in stato di pura e semplice rovina. Solo la scuola, quasi un miraggio, pare funzionare debitamente. Come unit Pedregulho ha per smesso di funzionare. Offre unaccanita resistenza alla condanna allo sfacelo a cui il disinteresse dellamministrazione pare condannarlo; ma, con le sue sole forze, non pu reggere a lungo.
Note 1 A volte a costruzione ancora in corso, Pedregulho viene pubblicato sulle principali riviste del tempo. A elogiarne la qualit sono tra gli altri Gropius, Giedion, Mrio Pedrosa e Rogers, oltre che Max Bill, che dalla sua requisitoria contro il pericoloso accademismo anti-sociale dellarchitettura brasiliana salva il solo Pedregulho. 2 Affonso Eduardo Reidy Bauten und Projekte, introduzione di Sigfried Giedion, Verlag Gerd Hatje, Stuttgart 1960. 3 I riferimenti obbligati sono costituiti dalle pubblicazioni di Nabil Bonduki (in particolare Origens da habitao social no Brasil. Arquitetura Moderna, Lei do Inquilinato e Difuso da Casa Prpria, Editora Estao Liberdade Ltda, So Paulo 1998) e da Flvia Brito do Nascimento, Entre a Esttica e o Hbito: o Departamento de Habitao Popular (Rio de Janeiro, 1946-1960), Prefeitura da Cidade do Rio de Janeiro/Secretaria Municipal das Culturas/Coordenadoria de Documentao e Informao Cultural/Gerncia de Informao, Rio de Janeiro 2008. 4 Cit. in Geraldo Ferraz, Individualidades na histria da atual arquitetura no Brasil. II Affonso Eduardo Reidy, in Habitat, VI, 29, aprile 1956, p. 39. 5 Cit. in Affonso Eduardo Reidy, a cura dellInstituto Lina Bo e P.M. Bardi, Blau, Lisboa 2000, p. 20. 6 Cit. in Carlos Drummond de Andrade, Lcio Costa pergunta, in Jornal do Brasil, 4 marzo 1982.

20

ANDRS OTERO

ANDRS OTERO

ANDRS OTERO

88

21

ANDRS OTERO

89

22

ANDRS OTERO

90

22 23 24 il ballatoio sul fronte sud-est del blocco residenziale A balcony on southeastern facade of housing block A 25 26 i muxarabi di laterizi forati del ballatoio sul fronte sud-est del blocco residenziale A perforated brick muxarabi of the balcony on southeastern facade of housing block A

23

ANDRS OTERO

24

25

ANDRS OTERO

26

ANDRS OTERO

91

ANDRS OTERO

27

28

29

27 spogliatoi della piscina della scuola di Pedregulho dressing rooms of the swimming pool of the school of Pedregulho 28 in primo piano la piscina, sulla sinistra gli spogliatoi e sul fondo la palestra della scuola in the foreground, the swimming pool; to the left, the dressing rooms; in the background, the gymnasium of the school 29 il fronte nord-ovest della palestra della scuola, con il rivestimento parietale di Candido Portinari northwestern facade of the gymnasium of the school, with wall facing by Candido Portinari 30 la palestra della scuola; sulla destra il corpo delle aule, sullo sfondo il blocco A the gymnasium of the school; to the right, the classroom block, with block A in the background 31 particolare del fronte nord-ovest della palestra della scuola, con il rivestimento parietale ceramico di Candido Portinari detail of northwestern facade of the gymnasium of the school, with ceramic wall facing by Candido Portinari

ANDRS OTERO

ANDRS OTERO

30

ANDRS OTERO

92

ANDRS OTERO

31

ANDRS OTERO

93

32

ANDRS OTERO

94

32 la rampa di accesso e di connessione tra la palestra e il corpo delle aule della scuola ramp of access and connection between the gymnasium and the classroom building 33 il fronte nord-est del corpo delle aule della scuola; sullo sfondo il blocco A northeastern facade of the volume of the classrooms of the school; in the background, block A 34 35 il fronte sud-ovest e nord-ovest del corpo delle aule della scuola southwestern and northwestern facade of the volume of the classrooms of the school

33

34

ANDRS OTERO

35

95

ANDRS OTERO

ANDRS OTERO

36

37

ANDRS OTERO

36 lattacco al suolo del corpo delle aule della scuola ground level seam of the classroom building 37 38 il rivestimento parietale a mosaico di Roberto Burle Marx per la scuola mosaic wall facing by Roberto Burle Marx for the school 39 il centro medico, nelle attuali condizioni di degrado medical center, present conditions of ruin
ANDRS OTERO

38

ANDRS OTERO

96

39

DANIELE PISANI

97

casabell a 793
rivista mensile monthly magazine numero 793 / issue 793 n. 9/2010 anno LXXIV / year LXXIV settembre 2010 / September 2010 redazione editorial staff tel 02 215631 fax 02 21563260 casabella@mondadori.it segreteria.casabella@mondadori.it (produzione) editor Francesco Dal Co segreteria di redazione editorial secretariat Silvia Sala coordinamento redazionale editorial coordinator Alessandra Pizzochero art direction e progetto art direction and design Tassinari/Vetta srl Paolo Tassinari con Francesco Nicoletti Lucia Pasqualin comitato di redazione editorial board Chiara Baglione Marco Biagi Marco Biraghi Nicola Braghieri Federico Bucci Francesco Cellini Francesca Chiorino Pippo Ciorra Giovanna Crespi Mercedes Daguerre Alberto Ferlenga Enrico Molteni Marco Mulazzani Ugo Rosa Carlotta Tonon Francesco Venezia comitato scientifico-editoriale scientific-editorial committee Nicholas Adams Julia Bloomfield Claudia Conforti Juan Jos Lahuerta Jacques Lucan Winfried Nerdinger Joan Ockman Sergio Polano corrispondenti correspondents Alejandro Aravena (Cile) Marc Dubois (Benelux) Luis Feduchi (Spagna) Franoise Fromonot (Francia) Andrea Maffei (Giappone) Luca Paschini (Austria) traduzioni translations transiting_s.piccolo produzione, innovazione edilizia e design Livio Salvadori Cristina Menotti (grafica)

Dal 1928

casabella

Arnoldo mondadori Editore 20090 Segrate Milano casabella via D. Trentacoste 7 20134 Milano tel 02 215631 con 20 linee ra fax 02 21563260 rivista internazionale di architettura pubblicazione mensile / monthly review registrazione tribunale Milano n. 3108 del 26 giugno 1953 direttore responsabile Roberto Briglia blind-review I testi e le proposte di pubblicazione che pervengono in redazione sono sottoposti alla valutazione del comitato scientifico-editoriale, secondo competenze specifiche e interpellando lettori esterni con il criterio del blind-review. distribuzione per lItalia e lestero Distribuzione a cura di Press-Di srl pubblicit Mondadori Pubblicit spa 20090 Segrate tel 02 7542 3091 02 7542 2675 02 7542 2203 fax 02 7542 3641 www.mondadoripubblicita.com stampato da Mondadori Printing spa via Luigi e Pietro Pozzoni 11, Cisano Bergamasco (Bergamo) stabilimento di Verona nel mese di agosto 2010 copyright 2010 Arnoldo Mondadori Editore Tutti i diritti di propriet letteraria e artistica riservati. Manoscritti e foto anche se non pubblicati non si restituiscono. arretrati 15 numero singolo, 20 numero doppio (disponibile sino al n. 772/773, 1/2009). Modalit di pagamento: c/c postale n. 77270387 intestato a Press-Di srl Collezionisti (tel 199 162171) specificando sul bollettino il proprio indirizzo e i numeri richiesti. Carta di credito (Cartas, American Express, Visa, Mastercard e Diners): inviare lordine via fax (02 95103250) o via e-mail (collez@mondadori.it) indicando il proprio indirizzo, numero e scadenza della carta. Per spedizioni allestero, maggiorare limporto di un contributo fisso di euro 5,70 per spese postali. La disponibilit di copie arretrate limitata, salvo esauriti, agli ultimi 18 mesi. Non si effettuano spedizioni in contrassegno. back issues 15 per single issue, 20 per double issue (available up to no. 772/773, 1/2009). Please send payment to Press-Di srl Collezionisti (tel +39 02 95970334), postal money order account no. 77270387, indicating your address and the back issue requested. For credit card payment (Cartas, American Express, Visa, Mastercard and Diners) send the order by fax (+39 02 95103250) or e-mail (collez@mondadori.it), indicating your address, card number and expiration date. For foreign deliveries, please add 5.70 euro for postage and handling. Availability of back issues is limited, while supplies last, to the last 18 months. No COD orders are accepted.

prezzo di copertina cover price 12,00 in Italy, 19,00 in Greece, 25,00 in Germany, 19,00 in Spain, 19,00 in Portugal (Cont.), Chf 30,00 in CH-Canton of Ticino, 14,00 in UK abbonamento annuale (12 numeri allanno). Gli abbonamenti possono iniziare, salvo diversa indicazione, dal primo numero raggiungibile in qualsiasi momento dellanno. Italia 90,00 euro estero via terra/mare Europa 121,00 euro estero via aerea Europa 138,00 euro, Usa e Canada 157,00 euro, resto del mondo 220,00 euro. yearly subscription (12 issues). Subscriptions begin from the first available issue after request, unless otherwise specified by the subscriber. outside Italy surface mail 121,00 euro outside Italy air mail Europe 138,00 euro, Usa and Canada 157,00 euro, rest of the world 220,00 euro. modalit di pagamento Inviare limporto tramite c/c postale n. 77003101 a: Press-Di srl Ufficio Abbonamenti. Se si usa la carta di credito, segnalare i dati necessari (nome e cognome, indirizzo, numero di carta di credito, data di scadenza e firma del titolare) per posta o via fax a: Press-Di srl Servizio Abbonamenti Casella Postale 97 25197 Brescia payment Payment may be made in Italy through any Post Office, order account no. 77003101, addressed to: Press-Di srl Ufficio Abbonamenti. Subscriptions may also be requested by mail or fax using any major credit card; send card information (name, address, number, expiration date and signature) to: Press-Di srl Servizio Abbonamenti Casella Postale 97 25197 Brescia. tel +39 02 66814363 fax +39 030 3198202 From abroad, you can subscribe through: www.abbonamenti.it/casabellasubscription per contattare il servizio abbonamenti tel 199111999 (costo massimo della chiamata da tutta Italia per telefoni fissi: 0,12 + iva al minuto senza scatto alla risposta. Per cellulari costo in funzione delloperatore). tel 02 66814363 (utilizzabile per gli abbonati di Milano e Provincia) fax 030 3198202 email abbonamenti@mondadori.it www.abbonamenti.it/casabella garanzia di riservatezza per gli abbonati leditore garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilit di richiederne gratuitamente la rettifica o la cancellazione ai sensi dellart. 7 del D.L. 196/2003 scrivendo a Press-Di srl Direzione Abbonamenti 20090 Segrate (Mi).

casabellablog.net