Sei sulla pagina 1di 49

SCRIVETE A “I VIAGGI DI REPUBBLICA” - VIA GOITO 58/A 00185 ROMA - 06-492061 - FAX 06-491190

VIA GOITO 58/A 00185 ROMA - ✆ 06-492061 - FAX 06-491190 Casellapostale NUMERO 322 DEL 20
Casellapostale NUMERO 322 DEL 20 MAGGIO LETTEREE-MAILFAXSEGNALAZIONI 2004 Un angolo di Brasile da scoprire ■
Casellapostale
NUMERO
322
DEL
20 MAGGIO
LETTEREE-MAILFAXSEGNALAZIONI
2004
Un angolo di Brasile da scoprire
■ Oltre Rio de Janeiro, San Paolo e
Salvador de Bahia
c’è
il Pará, alle
porte dell’Amazzonia, con la sua ca-
pitale Belém, città universitaria. Gra-
zie a mia figlia attualmente impe-
gnata all’università, ho scoperto, e
desidero farlo sapere ai vostri letto-
sieme limpidissima. Poi c’è l’arti-
gianato, la gastronomia, la cultura
di questo Stato ricco di storia ere-
ditata dalla colonizzazione porto-
ghese mescolata a radici indigene.
Da tener presente anche la più
grande manifestazione religiosa del
IN COPERTINA
Lo stadio Da Luz di Lisbona
[Foto Omega Fotocronache]
6
CAMERE CON VISTA
8
WEEKEND
La festa delle aree protette
DI EUGENIO BOSCARDI
ri,
che il Palazzo dell’Opera della capitale ha un’ar-
Brasile: per la gente del Pará è la Círio de Nazaré (ce-
Sentieri di un grande amore
DI
RENATA MAMBELLI
chitettura esterna ispirata al Teatro alla Scala di Mi-
ro
di Nazareth), a Ottobre. Festa con più di 200 anni
12
lano. Mi piacerebbe molto che parlaste anche del-
l’arcipelago a nord di Belém, dove mia figlia ha tra-
scorso una bellissima vacanza in una delle tante “fa-
zendas” aperte al turismo. C’è l’isola di Marajo con i
di
tradizione durante la quale un’immagine della Ma-
POST-IT
Il ritorno della tigre
suoi bufali, c’è un’isola senza energia elettrica e sen-
donna viene portata in processione lungo il fiume e
poi nella cattedrale di Belém. Grazie a mia figlia ho
scoperto un angolo del mondo che tutti i lettori do-
vrebbero conoscere. Segnalo anche un libro che voi
stessi, tempo addietro, consigliaste: “Mar morto”, di
Jorge Amado, uno dei più grandi scrittori brasiliani.
Tiziana Vaninetti
DI
RENATA MAMBELLI
14
PORTOGALLO
Otto città per giocare
DI NAPOLEONE SCRUGLI
za
automobili, con il suo bel laghetto chiamato “Coca
30
SUD AMERICA
Cola” (chissà perché, forse per il suo colore?), isola-
Che viaggio!
to
tra dune di sabbia con acqua marrone scuro ma in-
DI RORY CAPPELLI
45
TRENTINO
Natura formato famiglia
Bellezze e brutture
■ Scrivo dopo un viaggio a Roma
e
dintorni. In mezzo a tante bellez-
lingua italiana, ma la metà dei vi-
sitatori erano stranieri. Piccole co-
se, ma è così difficile evitarle?
DI
MARCO BENEDETTI
58
MONDO
Scene da una crociera
ze artistiche ho riscontrato alcune
brutture umane: spesso raggiunge-
re le località è un percorso ad osta-
coli con segnali “casuali”: sono in
certi casi a terra rovesciati o ritti,
(ma dopo l’incrocio utile!). I risto-
DI ANNA ABATE
Grazie all’aceto
75
CHECK-IN
■ Avete pubblicato un servizio mol-
to ben fatto sull’aceto balsamico.
■ Offerte di Viaggio
■ Il Calendario ■ Mostre
Ho seguito i vostri consigli e sono
andato a visitare uno stabilimento
■ Brevi ■ Televisione
■ Viaggi a tavola
■ Calici in alto ■ Libri
ranti (molti) ignorano l’uso civile di
in
cui si produce questa golosità.
■ La valigia
esporre il menù con i prezzi
Se
si
arriva al Palazzo Altemps alle 18.50
La squisita cortesia del sig. Giaco-
bazzi, titolare dell’acetaia, mi ha pri-
(orario di chiusura ufficiale: 19.45)
notazione poi, giunti alla cassa, si
vedono offrire ai non prenotati bi-
glietti a 2 Euro (appena restituiti al-
la guida di un gruppo). Chiedo ov-
viamente anch’io di partecipare al-
la “pacchia” (prezzo intero 8,50 Eu-
si
è trattati come rompiscatole e al-
le 19.20, giunti “di corsa” al book-
shop, lo si trova chiuso. Alla Galle-
ria Borghese ci si pone diligente-
mente in fila mezz’ora prima del-
l’orario prenotato impugnando or-
gogliosi la lettera di prenotazione:
ro), ma mi viene risposto che io ho
la prenotazione e devo pagare il bi-
glietto ufficiale. Poi la bolgia alla
consegna dello zaino: i cartelli CON-
SEGNA e RITIRO sono sul tavolo e
nessuno riesce a vederli. Alla fine
delle 2 ore della visita di tanti te-
sori 3 annunci consecutivi invitano
ad uscire: i 3 annunci sono tutti in
ma istruito anche con assaggi e poi
convinto sull’importanza gastrono-
mica del vero aceto balsamico. De-
AGENZIE FOTOGRAFICHE
Contrasto/Corbis [12-13-14-16-17-18]
Sie/Zefa [15]
Grazia Neri [14]
Realy Easy Star [75]
Sintesi [8-90]
vo ringraziarvi per l’ottimo consiglio
FOTOGRAFIE
e
ringraziare ancora una volta la
Renata Mambelli [12-13]
gentilezza con cui sono stato ac-
colto da una persona competente
Trentino Spa [47-48-49-50-51-52-
53-54-55-56]
Organizzazione Nazionale Turismo in
intanto ci si rende conto che nella
stessa fila ci sono tanti senza pre-
disponibile che ha fatto di me un
“dipendente” consapevole di que-
sta straordinaria delicatezza.
e
Serbia [84]
CARTINE
Laura Canali
Giovanni Gatta (Bologna)
Riccardo Schwamenthal (Bergamo)

I VIAGGI DI REPUBBLICA Supplemento gratuito al numero odier- no de la Repubblica spedizione ab- bonamento postale, articolo 1, legge 46/04 del 27 febbraio 2004 - Roma

REDAZIONE CENTRALE Piazza Indipendenza 11/b 00185 Roma - 06-49821

GRAFICA A CURA DI

Roberto Caramelli

Isabel Figueroa

Gabriele Alessandrini

[vicecaporedattore iniziative speciali]

06-49206706

[caposervizio grafico]

06-49206738

(i.figueroa@repubblica.it)

 

06-49206794

(r.caramelli@repubblica.it)

Alessandro Pirrocco

 

REDAZIONE

(g.alessandrini@repubblica.it)

Renata Mambelli

06-49206770

Via Goito 58/a

Vladimiro De Vito [grafico]

06-49206733

(a.pirrocco@repubblica.it)

 

06/492061 - fax 06/491190

06-49206620

(r.mambelli@repubblica.it)

Raffaella Scuderi

 

(v.de-vito@repubblica.it)

Giuseppe Serao

06-49206480

DIRETTORE RESPONSABILE

DIRETTO DA

Alessandra Benedetti [grafico di redazione]

[vicecaposervizio]

(r.scuderi@repubblica.it)

EZIO MAURO

Giovanni Scipioni

06-49206734

 

Gruppo Editoriale l’Espresso Spa Divisione la Repubblica Piazza Indipendenza 23/c 00185 Roma - 06-49821 DIRETTORE GENERALE

 

06-49206776

(g.serao@repubblica.it)

DIRETTORE SVILUPPO EDITORIALE Carlo Cambi

ART DIRECTOR

(a.benedetti@repubblica.it)

Gianni Mascolo

IN REDAZIONE

SEGRETERIA DI REDAZIONE (segreteria_viaggi@repubblica.it)

 

PROGETTO GRAFICO

Rory Cappelli

Yda Acronzio [ricerca iconografica]

FOTOLITO

Carlo Ottino

Gabriele Alessandrini

06-49206699

06-49206232

C.P.S. - P.zza Indipendenza, 23/c 00185 Roma

Angelo Rinaldi

(r.cappelli@repubblica.it)

(y.acronzio@repubblica.it)

STAMPA

Rotosud - Miole Le Campore (Aq) Registrazione Tribunale di Roma n. 450/97 del 19-7-1997

Concessionaria per la pubblicità A. Manzoni & C. S.p.a.

via Nervesa, 21 - 20139 Milano

02/57494436

ABBONARSI AI VIAGGI Al prezzo speciale di euro 33,00 riceverete per un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: 06-49823740 Ufficio arretrati

06-49822879

un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
un anno (50 numeri) I Viaggi con Repubblica. Per informazioni: ✆ 06-49823740 Ufficio arretrati ✆ 06-49822879
Camera con vista ALBERGHI RESORT AGRITURISMI HOTELDICHARME B&B LA ROSA DEL TRINORO Castiglioncello del Trinoro
Camera con vista ALBERGHI RESORT AGRITURISMI HOTELDICHARME B&B LA ROSA DEL TRINORO Castiglioncello del Trinoro
Camera con vista ALBERGHI RESORT AGRITURISMI HOTELDICHARME B&B LA ROSA DEL TRINORO Castiglioncello del Trinoro
Camera con vista ALBERGHI RESORT AGRITURISMI HOTELDICHARME B&B LA ROSA DEL TRINORO Castiglioncello del Trinoro

Cameraconvista

ALBERGHI RESORT AGRITURISMI HOTELDICHARME B&B

LA ROSA DEL TRINORO

Castiglioncello del Trinoro, Sarteano, Siena 0578-266946

del Trinoro , Sarteano, Siena ✆ 0578-266946 Nella locanda della Val d’Orcia DI NAPOLEONE SCRUGLI L

Nella locanda della Val d’Orcia

DI NAPOLEONE SCRUGLI

L a strada che da Sarteano (6 km

dal casello di Chiusi sull’A1) sale agli 800 metri della frazione di Castiglioncello del Tri- noro nell’ultimo trat- to è bianca e sottolinea così l’assoluta rarità della meta. Poco oltre l’unica chiesetta ro- manica rimasta, all’al- tezza della sbiadita in- segna di un telefono, una locanda, “La rosa del Trinoro”, occupa i due rustici edifici del- la vecchia stazione di posta. Quando le nove camere sono al com- pleto, il borgo medie- vale quadruplica il nu- mero dei suoi resi- denti. Gli ambienti, ar-

redati col gusto di un relais, sono piccoli ma

dalle loro finestre si al- largano sui vasti e ras- serenanti spazi della Val d’Orcia. Dai locali a piano terra, dove un tempo si ferravano i cavalli, è stato ricavato

dove un tempo si ferravano i cavalli, è stato ricavato un raffinato ristoran- te. Piatti in
dove un tempo si ferravano i cavalli, è stato ricavato un raffinato ristoran- te. Piatti in

un raffinato ristoran- te. Piatti in porcellana e posate d’argento so- no più che giustificati per gustare baccalà marinato con pepe ro- sa e lardo di Colonna- ta, uova di quaglia in

camicia, ravioli di lu- mache di vigna, co-

stolette di maiale con marmellata di cipolle rosse o petto d’anatra con purè di mele. E i bicchieri in cristallo esaltano l’accurata scelta dei vini.

AZIENDA AGRICOLA CASINO DI CAPRAFICO

Località Piane di Caprafico, Guardiagrele, Chieti 0871-897492

CATEGORIA Agriturismo APERTURA Tutto l’anno COSTO I due appartamenti di 50 metri quadrati Ecoagricoltura
CATEGORIA
Agriturismo
APERTURA
Tutto l’anno
COSTO
I due
appartamenti di
50
metri
quadrati
Ecoagricoltura
nell’antico casolare
vengono affittati
da sabato a
DI MARCO ANGELINI
sabato a 60
euro al giorno.
Il terzo
A Guardiagrele in
località Piane di
appartamento
di 130 metri
Caprafico, collina che
raggiunge i 500 metri
quadrati costa
di
altitudine ad un pas-
80
euro
so
dal Parco Naziona-
al giorno
le
della Maiella (costi-
SERVIZI
tuito nel 1996), è sta-
Il proprietario
to
ristrutturato un vec-
Giacomo
Santoleri cucina
su richiesta
alcuni piatti
tipici del
chio casolare di im-
pianto settecentesco
per uso agrituristico.
Sono state ricavate tre
unità abitative. Due ap-
territorio
NOTE
Autostrada
Bologna-Bari,
uscita Ortona
con direzione
Orsognae poi a
destra
indicazioni per
Guardiagrele.
Autostrada
Roma-Pescara,
partamenti sono com-
posti ciascuno da ca-
mera con camino, an-
golo cottura, divano let-
to, bagno e camera da
letto. Il terzo apparta-
mento, più grande dei
due precedenti, occu-
pa due piani ed è
composto da cucina,
soggiorno con camino,
una cameretta con di-
adiacente, con forno a
legna, è riservato ad at-
tività comuni legate al-
l’uso e alla conoscen-
za
di alimenti biologi-
ci
attraverso corsi di
uscita Pescara-
vano letto che accede
cucina. L’azienda pro-
duce cereali, legumi ed
olive e si pone l’obiet-
tivo di valorizzare que-
ste produzioni curan-
Chieti, con
ad
una veranda, bagno
do la scelta delle va-
direzione Chieti
e
al piano superiore
Centro/Francavi
lla/Guradiagrele
stanza da letto, bagno
e terrazzo con una vi-
sta fantastica della
Maiella. Uno spazio
rietà, le tecniche di col-
tivazione e di trasfor-
mazione dei prodotti
riscoprendo metodiche
tradizionali.
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■
mazione dei prodotti riscoprendo metodiche tradizionali. 6 ■ www.rosadeltrinoro.it ■

ITALIA

2004

MAGGIO

20

REPUBBLICA

DI

VIAGGI

I

ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I Week end FESTE RICORRENZE MOSTRE APPUNTAMENTI LUCCA
ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I Week end FESTE RICORRENZE MOSTRE APPUNTAMENTI LUCCA
ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I Week end FESTE RICORRENZE MOSTRE APPUNTAMENTI LUCCA
ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I Week end FESTE RICORRENZE MOSTRE APPUNTAMENTI LUCCA

Weekend

FESTERICORRENZEMOSTREAPPUNTAMENTI

LUCCA

La festa delle aree protette DI EUGENIO BOSCARDI S aranno Lucca e il suo impor-
La festa delle aree protette
DI EUGENIO BOSCARDI
S aranno Lucca e il suo impor-
tante parco fluviale il teatro del-
L’APPUNTAMENTO
DOVE: LUCCA
OCCASIONE: MANIFESTAZIONI PER LE AREE
PROTETTE
QUANDO: FINO A DOMENICA PROSSIMA
lerà ai partecipanti

la rassegna “Tuttambiente. Le aree protette: sistemi e occasioni di svi- luppo a confronto”, fino a dome- nica prossima.L’iniziativa - pro- mossa e organizzata dal Ministero dell’Ambiente e dall’Associazione Mareamico in collaborazione con Federparchi e con gli Enti gestori delle aree marine protette e dei par- chi nazionali ed internazionali – si svolgerà in un ampio spazio allestito per l’occasione e in- teramente dedicato alle ma- nifestazioni in programma. Nella Città delle Aree Protette ogni area potrà raccontare ai visitatori le proprie caratteristi- che, la propria storia e mostrare le sue immagini più suggestive. Il programma, infatti, prevede, tra l’altro, l’allestimento di una mostra fotografica dedicata alle immagini più belle e particolari delle aree pro- tette.L’intera area riservata all’e- vento sarà animata ogni giorno da numerose iniziative ludiche.Per gli appassionati subacquei imperdibi- le il corso di riprese subacquee e ambientali e di seawatching che sve-

tutti i segreti delle ripre- se sott’acqua. L’evento sarà arric- chito dalla proiezione dei migliori video presentati all’ultima edizio- ne del Festival Internazionale del- la Cinematografia subacquea di An- tibes.Tutti gli sportivi inoltre sa- ranno chiamati a partecipare alla maratona stracittadina organizza- ta in collaborazione con la sezione toscana del Coni. Info Mareamico 06-68212575.

GASTRONOMIA Cibo e dipinti Culinaria e arte è il binomio che sarà presente alla manifestazione
GASTRONOMIA
Cibo e dipinti
Culinaria e arte è il binomio che
sarà presente alla manifestazione
grazie all’agriturismo “La Casella”
che da anni ospita artisti interna-
zionali, organizza mostre che
ARTE E CUCINA
espongono le opere prodotte nel
Agriturismo
periodo di permanenza degli arti-
La Casella
sti nell’agriturismo. Prodotti della
San Terenziano (Pg)
tradizione italiana, curiosità legate
✆ 0742-98989
alla riscoperta della natura, ma an-
che architettura ecocompatibile con
le biomasserie, prodotti d.o.p e l’ac-
qua più leggera d’Europa.
MONUMENTI La Pieve di San Paolo La pieve di San Paolo, a bagni di Lucca
MONUMENTI
La Pieve di San Paolo
La pieve di San Paolo, a bagni di
Lucca località Vico Pancellorum-
la cui esistenza è testimoniata fin
dall´Alto Medioevo, sorge in po-
sizione isolata rispetto al centro
LA PIEVE
abitato. Grazie a restauri recenti,
DI SAN PAOLO
la chiesa conserva oggi le forme
Bagni di Lucca,
databili al XII secolo. Motivi de-
località Vico
corativi sono presenti in facciata,
Pancellorum
nella navata maggiore e nell’ar-
www.paginesi.it/
chitrave del portale d’ingresso,
lucca/
scolpito con vari simboli religiosi
bagni-di-lucca
e geometrici.

VIAGGIO

Dopo essere arrivati a Firenze si prende l’au- tostrada A11 Firenze Mare. In treno Lucca é collegata a Firenze, Pisa e Viareggio. L’aero- porto più vicino é quello di Pisa. Tanti i colle- gamenti in autobus da Firenze (stazione di S.Maria Novella) e Viareggio (p.za Mazzini o p.za D’Azeglio).

MANGIARE

BUCA DI SANT’ANTONIO

Antica posta per i cavalli, ambiente acco- gliente. La cucina é del territorio con qualche rivisitazione via della Cervia 1-3 0583-312199

GIULIO IN PELLERIA

Trattoria semplice con cucina dai sapori ge- nuini e tradizionali del luogo via delle Conce 45 0583-55948

BUATINO

Osteria tradizionale in un antico borgo. Cuci-

tradizionale. Buona la lista dei vini Borgo Giannotti 508 0583-343207

na

DORMIRE

LOCANDA L’ELISA

In

Arredi d’epoca in ambiente raffinato Prezzi: da 240 euro per la camera doppia

una villa dell’Ottocento a 5 km da Lucca.

 

località Massa Pisana 0583-379737

CELIDE

Di

fronte alle mura rinascimentali. Moderno

e confortevole Prezzi: da 145 euro per la camera doppia

 

viale Giusti 25 0583-954106

FATTORIA DI FUBBIANO

In

una villa settecentesca con cappella, giar-

dino e boschetto di lecci a pochi chilometri

da Lucca. Due camere, una villa e un casale

per 4/12 persone Prezzi: da 500 euro a settimana

 

via per Fubbiano 6 0583-978011

SAN MARTINO

In

un palazzo seicentesco del centro storico Prezzi: da 100 euro per la camera doppia

via della Dogana 9 0583-469181

SHOPPING

Via del Battistero é un punto di riferimento

per gli amanti delle gallerie antiquarie. Il ter-

zo

sabato e la terza domenica di ogni mese

si

tiene il mercato dell’antiquariato in piazza

S.Giusto

domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/
domenica di ogni mese si tiene il mercato dell’antiquariato in piazza S.Giusto 8 ■ www.comune.lucca.it/

ITALIA

2004

MAGGIO

20

REPUBBLICA

DI

VIAGGI

I

ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I W e e k e n d
ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I W e e k e n d
ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I W e e k e n d
ITALIA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I W e e k e n d

Weekend

FESTERICORRENZEMOSTREAPPUNTAMENTI

FIRENZUOLA [FIRENZE]

Sentieri di un grande amore DI RENATA MAMBELLI E ra l’agosto del 1916. Sibilla Aleramo
Sentieri di un grande amore
DI RENATA MAMBELLI
E ra l’agosto del 1916. Sibilla
Aleramo e Dino Campana si
incontrano al Barco. Campana è di
qui, di Marradi, e conosce a me-
nadito questi sentieri che percorre
in assoluta solitudine, per tenere
a
bada i suoi demoni. Lei, già un
personaggio chiave della cultura
italiana, è in vacanza a Casetta di
Tiara. L’incontro è fatale, la storia
d’amore breve, intensa e strazian-
te. Quei giorni luminosi d’ago-
sto resteranno nel ricordo co-
me i giorni dell’amore, con-
divisi in un paesaggio
L’APPUNTAMENTO
DOVE: MUGELLO
OCCASIONE: “VIAGGIO D’AMORE” E RADUNO
straordinario e romantico. E
proprio quel paesaggio at-
traverseranno i partecipanti
ESCURSIONISTICO “TRENO TREKKING”
QUANDO: DAL 20 AL 23 MAGGIO
al
trekking organizzato dalla Co-
Tiara e Palazzuolo.

munità Montana del Mugello e dal- la Uisp Lega Montagna di Firenze, che si snoderà attraverso i luoghi che hanno visto nascere e infran- gersi quell’amore, da Casetta di Tia- ra fino a Palazzuolo sul Senio - il percorso che fecero insieme - e poi nel solitario viaggio di ritorno di Campana, verso Marradi. L’ap- puntamento è per il 20 a Borgo San Lorenzo, alle 18. Il giorno dopo si toccheranno Moscheta, Casetta di

Sabato si percorrerà la sto- rica strada comunale verso Marra- di. Domenica gli escursionisti sa- ranno raggiunti dai partecipanti al raduno “Treno Trekking”, partito da Firenze SMN alle 7,30. L’ap- puntamento per l’escursione sui luoghi di Campana è alla stazione di Marradi alle 9. Per tutte le infor- mazioni Comunità montana del Mugello, 055 845271; e-mail: tu- rismo@cm-mugello.fi.it

LA SAGRA Sapore di bosco È dedicata al fungo prugnolo, re indiscusso di questi boschi,
LA SAGRA
Sapore di bosco
È
dedicata al fungo prugnolo, re
indiscusso di questi boschi, la sa-
gra che alla fine di maggio fa di
Firenzuola una tavola imbandita
di
piatti della tradizione toscana,
SAGRA
tutti, naturalmente, a base di fun-
DEL FUNGO
ghi. Ma i giorni della festa non sa-
PRUGNOLO
ranno scanditi solo da panta-
Firenzuola
grueliche abbuffate: la sagra è in-
✆ 055-8199401
fatti l’occasione anche per spet-
www.turismo.mu-
tacoli folkloristici nelle strade e
gello.toscana.it
nelle piazze del paese: e non
29/30 maggio
mancheranno i fuochi d’artificio.
LA MOSTRA Lame di donne Comincia alla fine di maggio e prosegue fino alla metà
LA MOSTRA
Lame di donne
Comincia alla fine di maggio e
prosegue fino alla metà di set-
tembre l’annuale mostra dedica-
ta ai ferri da taglio: lame, forbici,
coltelli, rasoi e quant’altro viene
XXXI MOSTRA DEI
usato per tagliare, incidere e ra-
FERRI TAGLIENTI
dere dagli uomini e dalle donne.
Palazzo dei Vicari
Questa sessione della mostra è
Scarperia
dedicata proprio alle lame usate
✆ 055-8468165
dalle donne per cucire, ricamare
dal 29 maggio
e tagliare stoffe e pizzi: le forbici,
www.prolocoscar-
naturalmente, la fanno da pa-
peria.com
drone.

VIAGGIO

Il Mugello si trova a pochi chilometri da Fi-

renze. Ci si arriva facilmente in pullman e in auto. L’autostrada A1 consente di uscire al casello di Barberino di Mugello, da dove par- tono diverse strade statali e locali che colle- gano le varie località. Il vecchio tracciato fer- roviario della “Faentina” dà accesso al terri- torio della Comunità Montana del Mugello sia partendo da Faenza che da Firenze

MANGIARE

IL CAMINO

Il ristorante offre diversi piatti a metà strada tra Toscana e Romagna viale Baccarini 38, Marradi

055-8045069

LA BOTTEGA DEI PORTICI

Atmosfera da vecchia ostreria con oltre mille

ottime etichette. Buoni i formaggi e una cu- cina del territorio piazza Garibaldi 3, Palazzuolo sul Senio

055-8046580

LOCANDA SENIO

Attenta cucina del territorio Borgo dell’Ore 1, Palazzuolo sul Senio

055-8046019

DORMIRE

PALAZZO TORRIANI

Residenza d’epoca nel centro di Marradi ri- salente al XVI secolo

Prezzi: da 250 euro per la camera doppia via Fabroni 58, Marradi

055-8042363

HOTEL IL LAGO

A un chilometro da Marradi Prezzi: da 40 euro a persona

via Roma 23 Marradi

055-8045035

FANTINO

Casa colonica del Trecento Prezzi: da 63 euro a persona con la mez-

za pensione

Località Fantino 29 Palazzuolo sul Senio

055-8046708

SHOPPING

Sono ancora tanti gli artigiani che continuano

il lavoro tramandato di generazione in gene-

razione: legna, rame, ottone, ferro e pietra se- rena, detta "pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria.

"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it
"pietra di Firenzuola". Ci sono an- che laboratori artigiani di piccola pelletteria. 10 ■ www.pro-marradi.it

ANTEPRIMETENDENZECLASSIFICHECOSTUME

ANTEPRIMETENDENZECLASSIFICHECOSTUME

MAGGIO

MAGGIO

20

20

DI

VIAGGI

VIAGGI

I

I

T U M E MAGGIO MAGGIO 20 20 ■ ■ DI VIAGGI VIAGGI I I Post
T U M E MAGGIO MAGGIO 20 20 ■ ■ DI VIAGGI VIAGGI I I Post

Post-it

Post-it

Il ritorno della tigre Perseguitata da una pessima fama di mangiatrice d’uomini, usata come bersaglio di una caccia feroce da par-

della tigre Perseguitata da una pessima fama di mangiatrice d’uomini, usata come bersaglio di una caccia
della tigre Perseguitata da una pessima fama di mangiatrice d’uomini, usata come bersaglio di una caccia

te di maharaja e colonnelli britannici, ha rischiato di estinguersi per sempre. Un paziente processo di ripopolamento voluto dal governo indiano

britannici, ha rischiato di estinguersi per sempre. Un paziente processo di ripopolamento voluto dal governo indiano
britannici, ha rischiato di estinguersi per sempre. Un paziente processo di ripopolamento voluto dal governo indiano

ne ha permesso il salvataggio e oggi anche noi possiamo sperare di guardarla almeno una volta negli occhi

ne ha permesso il salvataggio e oggi anche noi possiamo sperare di guardarla almeno una volta

DI RENATA MAMBELLI

DI RENATA MAMBELLI
almeno una volta negli occhi DI RENATA MAMBELLI IL PARCO I VENTISETTE PARCHI DEL “PROGETTO TIGRE”
almeno una volta negli occhi DI RENATA MAMBELLI IL PARCO I VENTISETTE PARCHI DEL “PROGETTO TIGRE”
almeno una volta negli occhi DI RENATA MAMBELLI IL PARCO I VENTISETTE PARCHI DEL “PROGETTO TIGRE”
IL PARCO I VENTISETTE PARCHI DEL “PROGETTO TIGRE” INFORMAZIONI Il Panna Tiger Reserve è a
IL PARCO
I VENTISETTE PARCHI
DEL “PROGETTO TIGRE”
INFORMAZIONI
Il
Panna Tiger Reserve è a 25 km dal-
l’aereoporto di Khajuraho, meta tu-
ristica importante del Madhya Pra-
desh. Il percorso si copre in circa
un’ora e mezza. Oltre alle tigri ci so-
no antilopi, cervi, sciacalli, mentre ra-
ramente si incontra l’orso bruno, di
cui sono visibili le tracce sui tronchi
degli alberi.
APERTURA
Il
parco è aperto tutti i giorni. Dal 1°
ottobre al 15 febbraio, dalle 6,30 al-
le 10,30 e dalle 14,30 al-
le 16. Dal 16 febbraio al
30 giugno dalle 6 alle 10
dalle 15 alle 17. È chiu-
so durante il monsone.
DORMIRE
e
Il
Panna National Park ha
Panna Tiger Reserve
due semplici case di accoglienza, una
Civil Line, Panna.
a
Madla e una a Hinauta, che hanno
M.P. 488 001 India
✆ 07732 - 52135
fdptr@rediffmail.com
due appartementi ciascuna. Le pre-
notazioni si fanno presso la direzione
del Parco.
FILM 1 2004
FILM 1
2004

DERSU UZALA

di Akira Kurosawa

1975

euro 16,90 (dvd)

FILM 2 REPUBBLICA
FILM 2
REPUBBLICA

IL LIBRO

DELLA GIUNGLA

Walt Disney

1967

euro 17,50 (dvd)

12

I l ranger è un ragazzo di vent’anni, che parla

sottovoce per non disturbare gli animali. Di

cia alla tigre, col suo contorno di elefanti elegan- temente bardati, cavalli, servi, osservatori - dame

e cavalieri - tutti accorsi per il grande rito colletti- vo che era, allo stesso tempo, un gioco degno de- gli dei e un’ostentazione di potenza. A volte lo spet- tacolo era a beneficio degli in-

tanto in tanto si sporge dalla jeep e osserva at-

tentamente i bordi della pista: cerca le orme degli orsi, dei lupi, dei giaguari. E, naturalmente, della

degli orsi, dei lupi, dei giaguari. E, naturalmente, della gradiscono farsi tigre, anche se ci ha
degli orsi, dei lupi, dei giaguari. E, naturalmente, della gradiscono farsi tigre, anche se ci ha
degli orsi, dei lupi, dei giaguari. E, naturalmente, della gradiscono farsi tigre, anche se ci ha

gradiscono farsi

gradiscono farsi

tigre, anche se ci ha avertito su-

bito: è raro incontrarle, non

glesi, i nuovi padroni, che ne furono presto soggiogati. Il ri- sultato, neanche a dirlo, fu che le tigri cominciarono a morire a ritmi sempre più veloci e a ri- prodursi sempre meno. In al- cune regioni dell’India scom- parvero del tutto: alla fine

vedere. Il Pan-

na National Park è una delle 27 riserve per il ripopolamen- to della tigre create dal 1973 ad oggi con lo scopo di salvare questo grande mammifero ar- rivato al limite dell’estinzione.

Non c’è animale che più della tigre possa essere considerato il simbolo dell’India. Per molti secoli un segno del potere dei ricchissimi raja indiani era proprio quel- lo di spendere la maggior parte del tempo in epi- che e splendide cacce alla tigre: tappeti, miniatu-

re, sete e gioielli antichi hanno per soggetto la cac-

dell’800 ne erano rimasti an- cora circa 40 mila esemplari, nel 1972, l’anno prima che il governo indiano de- cidesse di iniziare il ripopolamento, le tigri del Bengala presenti su tutto il territorio indiano era- no appena 1872. Il Progetto Tigre è partito all’ini- zio con solo nove parchi, con una popolazione di

268 tigri. Poi i parchi sono diventati 27, con un territorio complessivo di 37 761 chilometri qua-

drati e una popolazione di 1498 tigri. Ma le riser-

ve non aiutano solo le tigri presenti sul proprio

territorio a sopravvivere: contribuiscono infatti al

gla e dei loro abitanti, non solo tigri. Oggi i 27 par- chi del Progetto Tigre sono diventati anche una ri- sorsa per il turismo. Accompagnati dai ranger ci si può inoltrare in uno degli ambienti naturali più suggestivi del mondo, spesso a cavallo di un ele- fante, proprio come facevano

spesso a cavallo di un ele- fante, proprio come facevano mantenimento di un ecosiste- ma che

mantenimento di un ecosiste- ma che permette anche alle ti- gri fuori dei parchi di esistere

cent’anni fa i raja che davano la caccia alla tigre. Anche i tu- risti, a modo loro, vengono a dare la caccia alla tigre, ma una caccia innocua, al massimo fo- tografica. Dalla quale, d’altra parte, la tigre si difende benis- simo, facendosi vedere solo in

e di riprodursi: per questo, in

trent’anni, le tigri dell’India so- no passate da 2000 a 4000

esemplari, nonostante episodi

di

verificano. L’obiettivo princi- pale è quello di aiutare le tigri

e

la

strette dalla pressione degli abitanti dei villaggi che cercano nuovi campi da coltivare, spianando

la

giungla. Per questo le riserve hanno consenti-

bracconaggio che ancora si

rare occasioni. Ma può anche accadere, come ci racconta uno dei ranger, che una tigre seccata di essere rimasta separata dai propri cuccioli da una jeep carica di turisti decida di superarla d’un balzo, sfiorando con i suoi artigli il vetro dell’auto: un’esperienza indimenticabile, non c’è dubbio.

un’esperienza indimenticabile, non c’è dubbio. gli altri animali a resistere al- lenta ma inesorabile

gli altri animali a resistere al-

lenta ma inesorabile invasione delle loro terre,

to anche di permettere la sopravvivenza della giun-

LIBRO 1 2004
LIBRO 1
2004

LE TIGRI

DI MOMPRACEM

di Emilio Salgari

Rizzoli

euro 5,16

LIBRO 2 DI REPUBBLICA
LIBRO 2
DI
REPUBBLICA

SECRET LIFE

OF TIGERS

di Valmiki Thapar

19 dollari

13

EUROPA

2004

MAGGIO

20

REPUBBLICA

REPUBBLICA

DI

DI

VIAGGI

VIAGGI

I

I

MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA REPUBBLICA DI DI VIAGGI VIAGGI I I Portogallo DI NAPOLEONE SCRUGLI Otto

Portogallo

DI NAPOLEONE SCRUGLI

DI DI VIAGGI VIAGGI I I Portogallo DI NAPOLEONE SCRUGLI Otto città per giocare PAGINA 16
DI DI VIAGGI VIAGGI I I Portogallo DI NAPOLEONE SCRUGLI Otto città per giocare PAGINA 16
DI DI VIAGGI VIAGGI I I Portogallo DI NAPOLEONE SCRUGLI Otto città per giocare PAGINA 16
DI DI VIAGGI VIAGGI I I Portogallo DI NAPOLEONE SCRUGLI Otto città per giocare PAGINA 16

Otto città per giocare

PAGINA 16

■ 20 MAGGIO 2004
20
MAGGIO
2004
Otto città per giocare PAGINA 16 ■ 20 MAGGIO 2004 PAGINA 18 F ado, Futebol, Fatima.

PAGINA 18

F ado, Futebol, Fatima. Dal

derata l’erede del

l’immortale Amal

le tre effe in cui sun-

lo

aspetta nuove conferme. E se Mariza, recen-

teggia le sue più recenti fortune i

E se Mariza, recen- teggia le sue più recenti fortune i l Portogal te vincitrice degl

l Portogal

te vincitrice degl i Awards assegnati dal la BBC

per la categoria World Music, è ormai consi-

ia Rodriguez e Figo del

l
l

grande Eusebio, resta da individuare quale possa essere i

PAGINA 20

Eusebio, resta da individuare quale possa essere i PAGINA 20 PAGINA 22 prossimo miracolo. Forse i
Eusebio, resta da individuare quale possa essere i PAGINA 20 PAGINA 22 prossimo miracolo. Forse i

PAGINA 22

prossimo miracolo. Forse i

lonari si facesse conquistare da

un’altra effe, Festina lente, la massima latina che pochi co- me i portoghesi sanno mettere in pratica: Affrettati lenta-

mente, valorizza cioè l’irripetibi

rista attratto dagl

l tu-

valorizza cioè l’irripetibi rista attratto dagl l tu- l vero prodigio sarebbe che i lità del

l vero prodigio sarebbe che i

lità del

attratto dagl l tu- l vero prodigio sarebbe che i lità del i eventi pal la

i eventi pal

la vita. In questa im-

presa i l Portogal
presa i
l Portogal

lo aiuta con l’intensità del

la sua luce, i l gran-
la sua luce, i
l gran-

de amore per la poesia, la sua genti

lezza elegante e leggera

PAGINA 23

la poesia, la sua genti lezza elegante e leggera PAGINA 23 PAGINA l’idea che a correre
la poesia, la sua genti lezza elegante e leggera PAGINA 23 PAGINA l’idea che a correre

PAGINA

l’idea che a correre deve essere soprattutto i

lodia di una l

lone, la me-

ingua che sopprime i confini tra le parole. Da

lone, la me- ingua che sopprime i confini tra le parole. Da l pal queste parti

l pal

queste parti dicono che i

che la sua origine coincida col sogno infranto di Sebastiano,

io

l suo re-

gno agl

l Fado sia nostalgia del desiderio e

io l suo re- gno agl l Fado sia nostalgia del desiderio e i l re
i
i

l re sbaragl

iato in Nordafrica dai Mori assieme al

la “megl

re sbaragl iato in Nordafrica dai Mori assieme al la “megl nobi ltà” lusitana: un sovrano

nobi ltà” lusitana: un sovrano che di fatto consegnò i

i spagnol

i eppure amato perché perdente a dispetto

PAGINA 24

spagnol i eppure amato perché perdente a dispetto PAGINA 24 PAGINA 24 degl che dagl no,
spagnol i eppure amato perché perdente a dispetto PAGINA 24 PAGINA 24 degl che dagl no,

PAGINA 24

degl

che dagl

no, dal 12 giugno al 4 lugl

mente a quanto di sol

na al

del

e indugiare.

i enormi sogni di gloria. L’importante è estrarre l

i enormi sogni di gloria. L’importante è estrarre l io, gl l’Europa, sarà i l caso

io, gl

l’Europa, sarà i

L’importante è estrarre l io, gl l’Europa, sarà i l caso di staccare i l piede

l caso di staccare i

estrarre l io, gl l’Europa, sarà i l caso di staccare i l piede dal ■

l piede dal

infa an-

i errori. E gustarsi le otto città in cui si disputeran-

i Europei 2004. Contraria-

ito si fa quando dal centro ci si avvici-

la periferia qui, in questa estrema periferia occidentale

l’acceleratore

REPUBBLICA

DI

VIAGGI

I

Portogallo Il raffinato e magico tour dell’eléctrico 28 EUROPA
Portogallo
Il raffinato e magico
tour dell’eléctrico 28
EUROPA
Il raffinato e magico tour dell’eléctrico 28 EUROPA STADIO JOSE ALVALADE STADIO LUZ “Q ueste passeggiate

STADIO JOSE ALVALADE

STADIO LUZ

“Q ueste passeggiate han- no un solo difetto: allun-

gano la vita”. Tra i monumenti piccoli e grandi del Cemitério dos Prazeres (dei Piaceri) l’i- ronia di Vasco spiega come mol- ti a Lisbona inizino i propri giri quotidiani rafforzando il rispetto per la vita con quello per la mor- te. Al di là dell’ingresso (e delle rispettabili toilette senza nessu- no che pretenda la mancia), aspetta paziente l’eléctrico 28 col suo bottone vermiglio per prenotare le fermate lungo il ma- gico tour fra i quartieri di Lapa, Bairro Alto, Baixa, Alfama, GraÁa. Ne occorrono otto per la prima sorpresa verde, il Jardim da Estrela che tra albe- ri esotici, l’immancabile legno che ammonisce il viandante al rispetto per le piante, il bel pal- co per orchestra in ferro battu- to, lo spazio per i bambini e quello degli adulti, il laghetto e le statue, racchiude il più bana- le tra i tanti miradouro (belve- dere) da cui Lisbona si affaccia sul suo Tago [1]. Di nuovo il vecchio tram in legno chiaro e zinco si impadronisce della CalÁada do Combro che sulla destra si lascia il punto più al- to della più spettacolare funico- lare della città, quella della Bi- ca, l’unica a non staccarsi da terra per precipitare giù, tra macchine e pedoni, nei paraggi della stazione di Cais do Sodré.

LE PARTITE

5
5
2
2

L’eléctrico prosegue invece per

il grande slargo dove si susse-

guono le statue di Camoes, di Antonio Ribeiro Chiado e di

Pessoa seduto al tavolo del bar

A Brasileira [2], abbandona a

sinistra il Museo do Chiado e percorre in piano solo le poche centinaia di metri di rua do Co- mércio da cui si intravede l’ab- braccio che l’omonima piazza [3] riserva al Tago. Quindi risale su- bito verso la romanica [4] (Cattedrale) e tra le stradine e i fascinosi miradouro dell’Alfa- ma, cuore e teatro popolare del- l’imperdibile festa di S.Antonio (12 e 13 giugno), stretto tra il

13

giugno

FRANCIA-INGHILTERRA

Stadio Luz

14

giugno

SVEZIA-BULGARIA

Stadio Jose Alvalade

16

giugno

RUSSIA-PORTOGALLO

Stadio Luz

20

giugno

SPAGNA-PORTOGALLO

Stadio Jose Alvalade

21

giugno

SVIZZERA-FRANCIA

Stadio Luz

23

giugno

GERMANIA-REPUBBLICA CECA

Stadio Jose Alvalade

24

e 25 giugno

DUE PARTITE QUARTI DI FINALE

Stadio Luz - Stadio Jose Alvalade

30

giugno

UNA SEMIFINALE

Stadio Jose Alvalade

4 luglio

LA FINALE

Stadio Luz

4
4
3
3
1
1

fiume e il Castelo S.Jorge. Qui,

la cinta più alta offre gratuita- mente panorami vertiginosi a 360°, e Olisoponia, centro mul- timediale, per 1,5 euro un istrut-

verniciata onnipresenti in Porto- gallo. Da non mancare, in pro- posito, la stazione Parque (li- nea blu) in cui due artisti hanno

riportato, tra eleganti porta rifiu-

ti e sculture pullulanti di animali

esotici, mappe delle terre con- quistate o immaginate dai lusi- tani e una folta teoria di frasi di pensatori di ogni epoca, da Era-

clito e Omero a Lao Tse, Nietz- che, Einstein, Deleuze, Pessoa (“Dùi-me a cabeàa e o

tiva storia della città. L’eléctrico 28 [5] continua

universo”): quanto alla pittura portoghese contemporanea ci

la sua corsa verso le case sem-

si

può affidare al vicino Centro

pre più moderne della Graa sfio- rando campo S.Clara dove mar-

di arte Moderna della ricca Fondazione Gulbenkian, al 45A

tedì e sabato fino alle 17 si ani-

di

avenida de Berna (h10-

ma la Feira da Ladra, il merca-

17.30, 3 ¨ da martedÏ a saba-

to delle pulci di Lisbona. A po-

to,

gratis domenica). Una bre-

chi passi le chiese di S. Vicen-

ve

passeggiata ancora e il viag-

te e di S.Engracia custodisco-

gio

puÚ finire sul lato nord del

no rispettivamente gli ultimi so-

magnifico Parco Edoardo VII,

vrani, i Braganza, e i Grandi del Portogallo, tra cui da qualche an- no Amalia Rodriguez. Se si pro-

dove basta 1,20 euro per im- mergersi tra gli incanti di Estufa Fria, la Serra Fredda aperta tut-

pende per una diversa colonna

ti

i giorni dalle 9 alle 17. Dietro

sonora, l’Underground sound of

l

Elevador (Ascensore) S.Justa

Lisbon degli Electrocity è la mu- sica più adatta a scoprire la bel-

(h.10-13, 14-18) si può acqui- stare per 2,35 euro un biglietto

la metropolitana della città: al-

per

il libero accesso giornaliero

cune stazioni sono ingentilite da

a

tutti i tram e autobus di Li-

statue, come le procaci lavora- trici a Campo Pequeno (linea gialla) e tutte da variopinti azu-

sbona. Quello per la metro si ac- quista in ogni stazione: 0.65 per una corsa e 1,05 per due (

lejo, le mattonelle di ceramica

21.3613000).

 

DORMIRE

 

MANGIARE

HOTEL BARCELONA

A MORGADINHA

4 stelle a due passi dall’ are- na dei tori e dalla Fondazione- Gulbenkian

Prezzi: 70 euro la singola 160/190 la doppia

DE ALFAMA

Piacevole aria tra i quattro tavoli (16 posti) e cucina di pesce (dif- ficile superare i 15 euro) rua da Regueira, 37

rua Laura Alves, 10

21.8865424.

21 7954273

Chiuso la domenica

3k.hoteis@mail.telepac.pt

LA GONDOLA

HOTEL BORGES

Elegante ristorante aperto nel ‘40 in una bella casetta con giardino e moderni azulejo. Di giorno si ricerca la cucina por- toghese, la sera quella italia-

96 stanze in prossimità di lar- go do Chado, ambiente british, Prezzi: 125 la doppia.

rua Garrett, 108.

21.3461951

na (da 20 a 35 euro ) con buo-

HOTEL INTERNACIONAL

na scelta vegetariana av.de Berna, 64.

Due stelle dalla bella facciata

decadente con 53 semplici stanze in pieno Rossio (Baixa)

21.7970426.

Chiuso domenica

Prezzi: 27 la singola, 56 la

BBC (BELEM BAR CAFÈ)

doppia

Questo locale di tendenza at- tualizza la cucina portoghese

rua da Betesga, 3

HOLIDAY INN

(25 euro) e poi si fa night av.Brasilia.Pavilhao Ponente

1300.

210 stanze e 10 suites. Prezzi: euro 275 la singola, 300 la doppia.

21.3624232

rua Laura Alves, 9

www.belembarcafe.com

21.7935005

PIAZZA DI MARE

www.holiday-inn/lisbon-contine

Il menù parla per lo più italia-

HOTEL MUNDIAL

no, ma i piatti del giorno (13

Prezzi: singola euro 107, due

euro) sono portoghesi. av.Brasilia.Pavilhao Ponente

letti euro 117, tre letti euro 151

rua D.Duarte, 4

213624239

21.8842000

piazza.di.mare@netcabo.pt

reservations@hotel-mundial.pt

Domenica chiuso.

piazza.di.mare@netcabo.pt reservations@hotel-mundial.pt Domenica chiuso. 16 EURO2004 ■ www.euro2004.com 17

EUROPA

REPUBBLICA

DI

VIAGGI

I

EUROPA REPUBBLICA DI VIAGGI I Portogallo 3 2 1 3 Marciapiedi-mosaici per il passeggio elegante STADIO

Portogallo

3
3
2
2
1
1
3
3

Marciapiedi-mosaici per il passeggio elegante

STADIO DRAGAO

STADIO BESSA

I n omaggio al suo carattere di città-contro un giro per Porto può iniziare dal Majestic Café [1] (9.30-24, domenica chiu- so, 22.20038879, ritrovo art nouveau in cui a consumare un cappuccino erano un tempo gli oppositori del “monaco dittato-

re”, come da queste parti chia- mavano Salazar. Siamo al 112

di rua S.Catarina, la via com-

merciale della città costellata

da edifici liberty e animata fino

alle 23. A pochi passi, dalle 6

alle 17 si apre il Mercato do Bolhao che coi suoi colori dà un bel colpo alla prima immagine

di Porto, grigia e punteggiata di

rosso. Sotto questa bella co- struzione in acciaio e ardesia che risale a quasi un secolo fa i portegni combattono la loro personale guerra contro il caro-

LE PARTITE

vita scegliendo con cura ortag-

gi, pesce, frutta, carne, fiori, ma

anche pellami e articoli per la casa. Come a Lisbona meritano attenzione (anche per il loro sta- to) i marciapiedi dai bei mosai-

ci in calcare e basalto; quando

anche gli edifici versano nelle loro stesse condizioni possie- dono il fascino struggente della

decadenza come per l’ art déco del cinema Aguia in praàa da

Batalha. Da qui scende rua Ci- mo da Vila stretta fra scarni pun-

ti ristoro a base di squisito pro-

sciutto e botteghe dove si trova

di tutto, complici gli immanca-

bili cinesi. Molte case sono del ‘700 come rococò e azulejos della Igreja da Ordem do Ter- co. Tirando dritto si giunge in vi- sta della granitica [2] in- gentilita dal palazzo episcopale

12

giugno

PORTOGALLO-GRECIA

Stadio Dragao

15

giugno

REPUBBLICA CECA-LETTONIA

Stadio Dragao

16

giugno

GRECIA-SPAGNA

Stadio Bessa

18

giugno

ITALIA-SVEZIA

Stadio Dragao

19

giugno

LETTONIA-GERMANIA

Stadio Bessa

22

giugno

DANIMARCA-SVEZIA

Stadio Bessa

27

giugno

UN QUARTO DI FINALE

Stadio Dragao

1 luglio

UNA SEMIFINALE

Stadio Dragao

e dal sottostante quartiere di Ri- beira; voltando a destra per rua do Loureiro si scende invece al- la stazione di S.Bentu di inizio

Novecento: nell’atrio égradevo- le perdersi tra i 20.000 azule- jos che formano scene di bat- taglie militari e civili, di vita po- polare e nobiliare. Neanche 100

metri e, al di là della chiesa Dos Congregados tutta ori e argen- ti, si apre la PraÁa da Libertade che con la contigua avenida dos Aliados é il salotto dove si ri- versano le folle che hanno qual- cosa da festeggiare, sia uno scudetto oppure S.Giovanni per

il quale la notte del 23 giugno, profumati di lavande e altre er-

be aromatiche, ci si diverte a colpire con martelli di plastica chi si desidera conoscere. Ma bastano due passi in salita per contemplare il mondo dai 76 metri della Torre dos Clerigos [3] (1euro, h.10-12; 14-17. 22.2001729) o dalla quiete della storica libreria Lello e Ir- mao (rua Carmelitas, accen- to circ. sulla a di Irmao 144. 22.2002037): salita la rossa scala liberty in cemento arma- to si può trovare libera una pol- trona art déco su cui sfogliare un libro raro sorseggiando Por- to. Per contrasto ci si può far

guidare dal rock ruvido e caldo dei locali Blind Zero (vincitori

degli MTV Award 2001) tra la sofferta bellezza neoclassica dell’ Hospital de S.Antonio, l’in- compiuta Casa della Musica a Boavista che rimanda allo screen di un computer o l’in- treccio tra denaro, morte e eter- nità rappresentato dalla conti- guità tra Borsa (5 euro , visite ogni mezz’ora, 9-17.30, 22.3740534) Catacombe e Chiesa di S.Francisco (bigliet-

to unico 3 euro , h.9.30-13; 14-

19, 22.2062100). Vicino scorre il Douro [4], ed é dolce abbandonarsi al suo fluire per dimenticare finalmente nomi e date, non andare alla vana ri-

cerca del genius loci di Porto e svelarne invece il lato più ro- mantico. Occorrono almeno 25 persone e 42 euro a testa per cenare scivolando sull’acqua tra

le eleganti rifiniture in legno del

battello della Douro Azul che

parte dalla Cais da Ribeira o da Vila Nova de Gaia, la “cantina

di Porto”, sulla riva opposta (

22.3402515, geral@douroa- zul.pt). Per info turistiche 22.3393472/73 turismo.cen- tral@cm-porto.it o

22.2009770

turismo.ribeira@cm-porto.pt

 

DORMIRE

HOTEL

MERCURE PORTO-GAIA

Sul lato destro del Tago, ri- chiama il Porto l’arredo di que- sto albergo aperto da un anno. Metà delle 104 stanze danno sull ‘Oceano. Prezzi: singola 150 euro, la pri- ma colazione 7,5.

Rua M. Moreira de Barros, 618D

Vila Nova de Gaia

22.3740800

GRAND HOTEL

DE PARIS RESIDENCIAL

Non sembra di stare a due pas- si dal caos di praÁa da Liber- tade in questo edificio che ha saputo mantenere il clima de- gli esordi risalenti a metà 800.

Prezzi: doppie da 55 euro

rua de Fabrica 27/29

22.2073140

www.ghparis.pt

 

MANGIARE

CASA GANCHO

Nel fascinoso quartiere di Ri- beira ristorante economico e dall’arredo rustico. Si può usci- re sazi anche con 10 euro

largo do Terreiro, 11-12.

22.2054919

Aperto tutti i giorni

COZINHA DOS LÚIOS

Fra praÁa da Liberdade e la Sè una ampia e fresca sala per- mette anche un esplorazione tra i piatti della selvaggia re- gione di Très-os-Montes senza superare i 15 euro . rua dos Caldeireiros, 28/30

Chiuso nei festivi

22.2059510

NOVA PALMEIRA

Baccalà alla brace e trippa di

Porto per una clientela quasi sempre locale, prezzi attorno ai 10/15 euro (chiude alle 22) rua Sa da Bandeira, 182

chiuso domenica

22.2055601

22) rua Sa da Bandeira, 182 chiuso domenica ✆ 22.2055601 18 PORTOGALLO ■ www.portugalinsite.pt 19

EUROPA

EUROPA 1 Portogallo 3 2 Il ritiro di Totti & C. nel convento sacro AFONSO HENRIQUES
1
1

Portogallo

3
3
2
2

Il ritiro di Totti & C. nel convento sacro

AFONSO HENRIQUES

Q uando lo stadio in cui l’Italia giocherà due partite del gi-

rone eliminatorio è vuoto, sugli

spalti appare, tra disegni di torri

e armigeri, l’inconfondibile sago-

ma di Dom Afonso Henriques, pri- mo re del Portogallo. Alzando in-

vece lo sguardo dalla tribuna d’o- nore si spazia dalla possente mo-

le del Castello, dove la leggenda

impone che il sovrano sia nato nel 1104, fino al più distante Convento di Santa Marinha fon- dato, secondo il mito, da sua mo- glie, Dona Mafalda di Savoia. È quasi certo che in questo luogo sacro, accanto alla bella chiesa rococò, trascorrerà una notte la nostra nazionale che avrà quindi modo di svegliarsi per guardare dall’alto (evento di buon augurio) Guimaraes, ovvero “la culla del Portogallo”. È tradizione porto- ghese, esportata in Brasile, quel- la di trasformare in Pousadas, cioè alloggi chic a gestione pub- blica, luoghi particolarmente sug-

LE PARTITE

(Stadio Afonso Henriques)

14

giugno

DANIMARCA-ITALIA

22

giugno

ITALIA-BULGARIA

gestivi se non, come in questo ca- so, veri e propri monumenti sto- rici. Aggirandosi tra gli arredi ori- ginali di ambienti sontuosi Totti e

compagni forse ironizzeranno su quanto meno rigido del loro fos-

se il ritiro cui erano chiamati i mo-

naci rampolli della locale nobil- tà. Decisamente nobile e vivace

è anche il centro storico di Gui- maraes, dominato dal citato Ca- stello da FundaÁao [1] (gratis, 9.30-12.30/14-17.30) e dal vi- cino Palazzo dei Duchi di Bra- ganza (3 euro, stessi orari, 253.412273). La curiosa selva

di lunghi comignoli rossi, corri-

spondenti ai vasti ambienti da riscaldare, sembra accentare lo

stile anglo portoghese dell edi- ficio e di tutta Guimaraes che di tale architettura è un vero museo

a cielo aperto. A due passi dal

Palazzo, di fronte alla rinasci- mentale Fontana do Carmo, qualcosa rimanda finalmente al popolo minuto: è una delle cin- que cappelle dei Passos da Pai- xao de Cristo con cui si faceva- no rivivere i luoghi santi a chi non poteva permettersi un viag- gio in Palestina: le belle figure

settecentesche in legno e cera-

mica hanno fattezze chiaramen- te popolari coi loro bravi menti allungati così tipici dei portoghesi d’un tempo. Un’altra cappella sorge in rua de Santa Maria [2], dove al 37, presso Prometeu Ar- tesanato (253.512640) si possono acquistare manufatti

della tradizione locale, rinomata soprattutto in campo tessile. Con

rua de S.Maria si entra nell’affa-

scinante zona medievale della città. Una galleria a basse arca-

te ogivali collega piazza S.Tiago

a largo da Oliveira da cui si può

tentare invano di perdersi tra stra- dine incantevoli alla ricerca del-

la Casa della Rua Nova, del ro-

cocò della Casa dei Lobos Ma- chado o dei legni dipinti a imi- tazione del marmo custoditi dal-

la Chiesa della Misericordia. Chi

avesse voglia di dare un nome ai tanti stili delle case di Largo do

Toural, sentisse bisogno di aiuto

per la visita del bel Museo de Al-

berto Sampaio (253. 423910), volesse sapere qual-

cosa sui bei dintorni o sul ricco calendario culturale, ha a dispo- sizione il grazioso e esauriente punto Informazioni all’ingresso

di piazza S.Tiago [3] (

253.518790).

 

DORMIRE

POUSADA

SANTA MARINHA

Nel 1985 si aggiudica il Premio Nazionale di architettura per l’ir- reprensibile restauro che ha ri- dato vita a giardini, fontane, chiostri, ricchi pannelli di azu- lejos e trasformato ambienti e celle di un convento agostinia- no in lussuose doppie e suites

di un convento agostinia- no in lussuose doppie e suites Prezzi: a partire da 169 (194

Prezzi: a partire da 169 (194 in periodo Euro 2004).

Largo Domingos Leite de Ca- stro

Nel ristorante è possibile ordi- nare anche piatti medievali.

253.511249

recepcao.stamarinha@pousa-

das.pt

PARAXUT

Accogliente 3 stelle dal gaio ar- redamento e con annesso ri- storante economico per 60 po- sti. Prezzi: doppie da 50 euro

Rua S.Maria, 21

253.410369

 

MANGIARE

SOLAR DO ARCO

Elegante e a buon mercato (menù turistico sui 15 euro), e imbarazzo della scelta fra bac-

calà, frutti di mare, carni alla griglia, feijoada di gamberetti Rua S.Maria 48/50.

253.513072

restaurante.solar.do.arco@netc.pt

SANTIAGO IDA

Ristorante “alternativo” con un occhio all‘arte moderna e uno alla cucina regionale, anche birreria e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17

253.516669

e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
e bar. Pasti sui 10-15 Praca de S.Tiago, 16-17 ✆ 253.516669 20 GUIMARAES ■ www.cm-guimaraes.pt/index3.html
Portogallo Il fascino del barocco nella città sacra   DORMIRE ■ HOTEL DO PARQUE 49
Portogallo Il fascino del barocco nella città sacra   DORMIRE ■ HOTEL DO PARQUE 49

Portogallo

Il fascino del barocco nella città sacra

 

DORMIRE

HOTEL DO PARQUE

49 camere, 4 stelle Prezzi: doppia da euro 129,68

rua Monte du Bon Jesus

253.603470

RESIDENCIAL

SAO MARCOS

Centrale albergo di II categoria

con 13 belle camere disposte su tre piani Prezzi: da 40 euro in su

rua de s.Marcos, 80

253.277187

 

MANGIARE

BEM ME QUER

Dal baccalà della casa al Pudim abade de priscos: dai 10 euro

del menù del giorno ai 25 per pranzi con i vini migliori Campo das Hortas, 6

253.262095

EXPOSITOR

Col menù del giorno si posso- no spendere meno di 15 euro. Parque Municipal ExposiÁoes.

253.217031

www.migaites.com

cro come provano i fastosi riti della Settimana santa e di S.Giovanni, l’appellativo di ”Ro- ma del Portogallo”, le molte bot-

teghe di articoli religiosi, il foga- réus, mascotte di argilla dalle sembianze di frate, la pudica Ca- sa delle Gelosie (da cui guar- dare senza essere visti) in rua de S.Marco, e tanti altri particola- ri. Lo stesso charme dall’ester- no si riflette nei caffè e nelle pa- sticcerie. In una di queste Frigi- deiras do Cantinho, largo S.Joao de Souto, 1 253.263991 si possono assaggiare i rustici di carne che danno nome al loca- le, o i dolci “bolos romanos”, “ti- bias” e “sameiros”.

V enti km a nord di Guimaraes, anche Braga, capoluogo del

Minho, la regione più cattolica

d’Europa, possiede da due se-

coli un originale surrogato della

Terra Santa: il santuario Bom Je-

sus do Monte. Una volta saliti

seicento gradini di una sceno-

grafica rampa in granito ornata

di statue e fontane con le alle-

gorie dei 5 sensi e delle 3 virtù

teologali, la chiesa appare come

un premio: all’altare maggiore la

crocifissione sembra un presepe con le statue dei soldati al posto dei pastori, mentre nella cappella

di S.Clemente, l’ultima della na-

vata sinistra, una lunga e vario- pinta tribù di vescovi e santi si distribuisce su sette piani quasi

a sottolineare la gradevolezza

dell’ascesi nell’età barocca. Da quassù si ammira uno dei più ce-

lebrati panorami del Portogallo. Chi decidesse di farne parte in- vece della scalinata può usare (1 euro ) una funicolare ad ener- gia idraulica che ogni mezz’ora porta al capolinea del bus 02 (1,05 euro). Dieci minuti e si è

a Braga, affascinante nel suo

eclettismo architettonico: ne è emblema la dove convivono il romanico del portale sud, il go- tico dell’altare maggiore, lo sti-

le fiorito manuelino delle pile bat-

tesimali, il morbido barocco del-

le decorazioni e del chiostro. Non resta che lasciarsi sor- prendere dal- l’eleganza di una città il cui carattere è sa-

STADIO MUNICIPAL
STADIO MUNICIPAL

LE PARTITE

 

(Stadio Municipal)

18

giugno

BULGARIA-DANIMARCA

23

giugno

OLANDA-LETTONIA

La magnifica cattedrale tra montagne e Oceano

D egli stadi di Euro 2004 il più moderno è quello di

Aveiro. Isolato e coloratissimo fa pensare a una Las Vegas dello sport oppure, per quei pinnaco-

li rossi puntati come ogive con-

tro il cielo, a una cattedrale nel deserto: immagine valida in par- te anche per la città. Situata vi- cino a una laguna, la Ria, tra al- te montagne e l’Oceano, Avei- ro era conosciuta fin dal X se- colo per le saline e vantava una tradizione commerciale immor- talata fin dal 1434 dalla Feira do MarÁo che ancora oggi si protrae per un mese (fino al 25 aprile). Le facciate interna ed esterna della stazione diventa- no, grazie ai bei pannelli di azu- lejos installati nel 1916, un’in- teressante mostra permanente sulla rivoluzione industriale di

Aveiro centrata sulla ceramica ma estesa col tempo alla pro- duzione di cappelli, scarpe, car- ta, arti grafiche, metallurgia, per finire colla creazione di una mo- derna Università apprezzata per

le discipline scientifiche. Le vec-

chie tradizioni hanno dato ossi-

geno al turismo come per i mo- liceiros, barche con la prua a mezzaluna elegantemente de-

corata, che un tempo trasporta- vano alghe ricercatissime come concime e oggi turisti in gita ver- so il bel sob-

borgo di Costa Nova, caratte- ristico per i palheiros, le case dipinte a bande di due tonalità e con

STADIO MUNICIPAL
STADIO MUNICIPAL

LE PARTITE

(Stadio Municipal)

15

giugno GERMANIA-OLANDA

19

giugno OLANDA-REPUBBLICA CECA

 

DORMIRE

HOTEL AS AMÈRICAS

Settanta camere in un 4 stel- le dall’aspetto eclettico. rua do Engenheiro Von Haff, 20

234.384640

PENSAO RESIDENCIAL

PALMEIRA

Sedici camere in una casetta ingentilita da azulejos, nel cuo- re di Beira Mar Prezzi: doppia sui 35 euro

rua da Palmeira, 7

234.422521

MANGIARE

CEBOLEIROS

Locale moderno e frequentato dagli universitari per i prezzi buoni e i piatti tipici. rua Aires Barbosa, 38.

234.425110

A BARCA

Piatti di pesce: “chora à capitao vidal” (zuppa di baccalà) e “lin- guado grelhado” (sogliola alla griglia): 25 euro a persona largo Josè Rabumba

234.26024

veranda sulla laguna e retro con vista sull’Oceano (234.420760 o aveiro.rotada- luz@inovanet.pt). Per avere in- vece un’idea del glorioso pas- sato della città ci si può ritirare nel Convento de Jésus, dopo il Museu de Arte Antiga di Lisbo- na la più importante raccolta di arte sacra del Portogallo: inclu- de un’intera chiesa decorata con boiserie tanto fini da sem- brare un lavoro di oreficeria e la tomba settecentesca di S.Gio- vanna, figlia del re Afonso V, che qui si ritirò per morire nel 1490 (Museu de Aveiro, rua de Santa Joana Princesa (

234.423297).

Afonso V, che qui si ritirò per morire nel 1490 (Museu de Aveiro, rua de Santa
Portogallo Luoghi antichi per giochi moderni M olto più di Lisbona è stata stravolta dal

Portogallo

Luoghi antichi per giochi moderni

M olto più di Lisbona è stata stravolta dal terremoto del

1 Novembre 1755 ma non ha beneficiato né dell’aiuto imme- diato e ingenuo di Candido né di quello successivo dell’infervo- rato Marchese di Pombal. Così

Faro, capoluogo dell”Algarve,

mostra quello che era prima del-

lo sconquasso solo a chi, nella

“città chiusa” tra le mura circo-

lari, alza gli occhi verso il cam- panile della o qualche palaz- zo di rua do Municipio; ma non manca di offrire l”atmosfera giu-

sta dopo una giornata trascorsa

a abbrustolirsi sulle spiagge dei

dintorni o sulla “sua” isola rag- giungibile in traghetto ( 289.817876) o in autobus. Al-

tri autobus ( 289.803604)

portano a Loulé che con Faro di- vide lo Stadio. Qui sono forti i ri-

chiami del passaggio arabo: nei comignoli, nel campanile della parrocchiale ricavato da un mi- nareto o nel mercato degli zin- gari.

Decisamente più quieta l’at-

mosfera di Leiria, la cui popola- zione dovrebbe quadruplicarsi

per occupare i 30000 posti del

suo Stadio. Un bel rosso cupo accomuna i tetti del villaggio a quelli del sovrastante Castello che ingloba i resti della gotica Nossa Senhora da Pena. Ma il colore dominante è il verde del-

la Foresta di pini impiantata nel

XIII secolo e di nuovo esuberan-

te dopo aver dato il suo doloro-

so tributo alle navi dell’epopea

delle grandi conquiste. Stanno nelle vicinanze Fatima e il cele-

bre Monastero di Batalha, uni-

ca grande costruzione gotica del

Portogallo, fatta erigere da Gio- vanni I per un voto espresso pri-

ma dell”insperata vittoria sugli

spagnoli del 1385. Distante appena mezz’ora è

STADIO ALGARVE
STADIO ALGARVE

LE PARTITE

(Stadio Algarve di Faro)

12

giugno SPAGNA-RUSSIA

20

giugno

RUSSIA-GRECIA

26

giugno

UN QUARTO

 

DI FINALE

STADIO DR. M. PESSOA
STADIO DR. M. PESSOA

LE PARTITE

(Stadio Dr M. Pessoa di Leira)

13

giugno SVIZZERA-CROAZIA

17

giugno

CROAZIA-FRANCIA

STADIO MUNICIPAL
STADIO MUNICIPAL

LE PARTITE

(Stadio Municipal di Coimbra)

17

giugno INGHILTERRA-SVIZZERA

21

giugno CROAZIA-INGHILTERRA

l’ottava località di Euro 2004,

Coimbra, una delle più belle e antiche città universitarie del mondo. Ben tre uffici turistici (lar-

go da Portagem, 239.855930;

praÁa D.Dinis, 239.832591; praÁa da Republica, 239. 833202) la dicono lunga sulle

cose da vedere e da ascoltare:

qui infatti è nato il fado “ma- schile” o studentesco.

la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado
la dicono lunga sulle cose da vedere e da ascoltare: qui infatti è nato il fado

ANTEPRIMA

2004

MAGGIO

20

REPUBBLICA

DI

VIAGGI

I

ANTEPRIMA 2004 MAGGIO 20 ■ REPUBBLICA DI VIAGGI I Sud America DI RORY CAPPELLI C h

SudAmerica

DI RORY CAPPELLI

Che

viaggio!

Esce Esce domani domani nelle nelle sale sale italiane italiane il il film film

“Diari “Diari della della motocicletta” motocicletta” che che racconta racconta

con con immagini immagini bellissime bellissime e e tanta tanta poesia poesia il il

viaggio viaggio che che fece fece nel nel 1951 1951 il il giovane giovane Er- Er-

nesto nesto “Che” “Che” Guevara Guevara prima prima di di diventare diventare

mito. mito. Percorrendo Percorrendo con con l’amico l’amico Alberto Alberto le le

strade strade polverose polverose e e colorate colorate dell’America dell’America

latina latina in in sella sella a a una una Norton Norton del del 1939, 1939, sco- sco-

prì prì l’anima l’anima latino latino americana americana

CHE VIAGGIO!

CHE VIAGGIO! ▲ Sud America IL FILM Da Cordoba a Caracas in sella una Norton U

SudAmerica

CHE VIAGGIO! ▲ Sud America IL FILM Da Cordoba a Caracas in sella una Norton U
CHE VIAGGIO! ▲ Sud America IL FILM Da Cordoba a Caracas in sella una Norton U
CHE VIAGGIO! ▲ Sud America IL FILM Da Cordoba a Caracas in sella una Norton U
CHE VIAGGIO! ▲ Sud America IL FILM Da Cordoba a Caracas in sella una Norton U
IL FILM Da Cordoba a Caracas in sella una Norton U scirà il 21 maggio
IL FILM
Da Cordoba a Caracas
in sella una Norton
U scirà il 21
maggio il film
che porta sullo
schermo la storia
del viaggio di Erne-
sto Guevara (El
Che) e del suo ami-
co Alberto Granado:
otto mesi nel cuore
dell’America Latina
in sella a una mo-
tocicletta Norton
500 del 1939. Er-
nesto Guevara nel
corso del viaggio
scrisse un diario
che è diventato un
libro cult. Il film se-
gue tappa per tap-
pa la narrazione.
■ I DIARI DELLA MOTOCICLETTA
Regia: Walter Salles
Interpreti: Gael García Bernal,
Rodrigo de la Serna,
Mia Maestro
Sceneggiatura
José Rivera
Prodotto da FilmFour
Distribuito in Italia da: Bim
ITINERARIO ARGENTINA da Cordoba dicembre 1951 a Bariloche 11 febbraio 1952 CILE da Peulla 14
ITINERARIO
ARGENTINA
da Cordoba
dicembre 1951
a
Bariloche
11
febbraio 1952
CILE
da Peulla
14
febbraio 1952
a
Arica
22
marzo 1952
PERÙ
da Tacna
28
marzo 1952
a
San Pablo
21
giugno 1952
COLOMBIA
da Leticia
23
giugno 1952
a
Cucuta
12-13 luglio1952
VENEZUELA
da San Cristobal
14
luglio 1952
a
Caracas
12-26 luglio a1952

E l Che. Un mito, un’i- cona, una leggenda. L’uomo con il sigaro in bocca, la barba e i baffi, il cappello nero

con la stella, che guarda lontano, ol- tre te, oltre tutti, verso il futuro, un

futuro fatto di rivoluzione e libertà. L’uomo dell'immagine scattata da Korda, una foto che tutti prima o poi hanno appeso in camera, por-

tato impressa su una maglietta, su una bandana: l’eroe argentino del-

la rivoluzione cubana, l’amico di Ca-

stro, il teorico della lotta armata di liberazione per il Terzo Mondo, il

capo della guerriglia in Bolivia, do-

ve fu ucciso. Ma prima di tutto que-

sto, El Che era stato un ragazzo che amava viaggiare e che scoprì il mon-

do e la sua vocazione vagando da un

paese a un altro. Soffriva di asma il

piccolo Ernesto, e così la famiglia si era trasferita ad Alta Gracia, picco-

la cittadina dell’interno dal clima sa-

lubre. Nel 1949, studente di medi-

cina, monta un motore Cucciolo sul-

la

sua bicicletta e gira la provincia

di

Santa Fe, il nord di Córdoba e la

parte orientale di Mendoza stu-

diando per sostenere, al ritorno, qualche esame. Dal 1951 si imbar-

ca come infermiere sulle navi da ca-

rico della marina argentina, mer-

cantili e petroliere, compie traver- sate di due, tre mesi, va nel sud ar- gentino, a Trinidad e Tobago, in

Brasile e in Venezuela. E poi, in-

torno ai 23 anni, quasi medico, spe- cializzando in leprologia, si decide per un nuovo viaggio. «Per quanto

tempo?» gli domanda, all’annuncio

della decisione, il padre. «Un anno»

si sente rispondere. A casa scrive-

va, comunicando itinerari e rifles- sioni. «Nelle lettere andava trac- ciando un’analisi economica, poli- tica e sociale di tutti i paesi che at-

traversava» raccontava il padre «e

aggiungeva anche le riflessioni che

ci indicavano di volta in volta la

Ernesto inizia presto a viaggiare:

già nel 1949 monta un motore alla sua bicicletta e gira la provincia

di

Santa Fe,il nord di Córdoba,

la

parte orientale di Mendoza

Santa Fe,il nord di Córdoba, la parte orientale di Mendoza 32 IL SITO DEL FILM ■

SudAmerica ALTA GRACIA (CÓRDOBA) Nella città del piccolo Ernesto MUSEO CASA ERNESTO “CHE” GUEVARA Museo
SudAmerica
ALTA GRACIA (CÓRDOBA)
Nella città
del piccolo Ernesto
MUSEO CASA
ERNESTO
“CHE” GUEVARA
Museo Che Guevara
Estancia de Alta Gracia
Avellaneda 501
N ato il 14 giugno
1928 a Rosa-
rio, al confine con il
Paraguay, Ernesto
Guevara de la Serna
presto si sposta con
la famiglia a Buenos
Aires. Afflitto da una
grave forma di
asma, non riesce a
sopportare il clima
della capitale: tutta
la famiglia si trasfe-
risce allora a Cordo-
ba e poi ad Alta Gra-
cia, piccola cittadina
nota per il suo clima
salubre, dove El Che
vive fino ai 17 anni.
Nel 2001 la città ha
voluto trasformare
l’antica abitazione
della famiglia Gue-
vara de la Serna nel-
la Casa Museo Er-
nesto “Che” Gueva-
ra. Un «tributo» spie-
gano «della terra che
l’ha visto crescere.
Un tributo alla sua
memoria, alla sua vi-
ta degna e al suo
esempio. Un esem-
pio per le nuove ge-
nerazioni, che qui,
nella sua casa, pos-
sono ancora sentire
l’eco dei suoi passi.
Che qui possono
rendere omaggio al
bambino, al giovane,
all’amico, alla figura
universale: a “El
Che”». Ad accoglie-
re i visitatori la fa-
mosa fotografia
Guerrillero Heroico,
scattata da Alberto
Díaz Gutierrez (Kor-
da) il 5 marzo 1960.
E poi: ambienti rico-
struiti, documenti,
tantissime fotografie
che lo ritraggono nei
vari periodi della sua
vita e con le sue due
mogli e i suoi cinque
figli.
Barrio Carlos Pelle-
grini
Alta Gracia (Córdoba)
Orario: 9-19
✆ 03547-428579
CHE VIAGGIO!

Il diario,come il film,racconta dell’attraversamento di tanti paesi dell’America Latina:

l’Argentina,il Cile,il Perù, la Colombia,il Venezuela

sua crescente a aspirazione verso gli ideali comunisti». Quel viaggio divenne la linea d’ombra, il sottile confine che separò per sempre il giovane Guevara da El Che, il rivo- luzionario, che sognava un mondo migliore, che lottava per i poveri, i malati e gli emarginati. Un viaggio in sella a una Norton 500cc del 1939, insieme all’amico Alberto Gra- nado; un viaggio che durò otto me-

all’amico Alberto Gra- nado; un viaggio che durò otto me- si e che li vide attraversare

si e che li vide attraversare l’Argen- tina, il Cile, il Perù, la Colombia, il Venezuela. Scriveva a casa, si è det- to; ma teneva anche un diario, No- tas de Viaje, in cui il giovane futuro rivoluzionario raccontava le sue gior- nate in sella alla moto, che i due amici chiamavano La Poderosa II, le cadute, le volte che si rompeva e quelle in cui non ripartiva; le av- venture con le donne, gli attacchi di asma, la fame che a volte li divora- va, e la scoperta della bellezza di quell’immenso continente di cui, senza veramente saperlo, facevano parte. Quel diario, già un grandis- simo successo editoriale (in Italia sono uscite per Feltrinelli con il ti- tolo Latinoamericana. Un diario per un viaggio in motocicletta) sono og- gi diventate un film, I diari della mo-

tocicletta che esce nelle sale italiane

il 21 maggio, per la regia di Walter

Salles, interpretato da Gael García Bernal e Rodrigo de la Serna. Gira- to nei luoghi in cui si fermò Erne-

sto, ha richiesto due anni di ricer- che ed è stato realizzato anche in si- tuazioni estreme: con temperature molto inferiori allo zero sulle Ande

e superiori ai 45 gradi sul Rio delle

Amazzoni. Un film difficile e bel- lissimo. Come racconta lo stesso Walter Salles «ho ritracciato il viag- gio in motocicletta e perlustrato am- piamente l’Argentina, il Cile e il Pe- rù: ho viaggiato in Patagonia, attra- versato le Ande e il deserto dell’A- tacama, sono entrato nel bacino del rio delle Amazzoni, raggiungendo alla fine la colonia di lebbrosi di San Pablo, vicino a Iquitos, in Perù». Il

LIBRO

Per dirla con le parole dello stes- so Che Guevara questo libro, bre- ve e di piacevole lettura, «è un segmento di due vite raccontate nel momento in cui hanno per- corso insieme un determinato tratto, con la stessa identità di aspirazioni e sogni». Latinoamericana

stessa identità di aspirazioni e sogni». Latinoamericana di Ernesto Che Guevara Traduzione di P. Cacucci e

di Ernesto Che Guevara

Traduzione di P. Cacucci e G. Corica

Feltrinelli - 5 euro

film, attraverso oltre trenta location segue fedelmente il viaggio dei due amici, fermandosi in posti rimasti gli stessi, nonostante gli oltre 50 an- ni trascorsi. «Abbiamo utilizzato il

più possibile le location originali che Ernesto e Alberto attraversaro- no» racconta ancora Salles. «Am- pia parte delle location più distan- ti, in realtà, non sono state dram- maticamente trasformate da quel- lo che conosciamo come “progres- so”. E quando non abbiamo potuto

usare una location, abbiamo cerca- to di trovare alternative molto simili ai luoghi che i nostri amici attra- versarono in sella a La Poderosa». Il viaggio ha inizio, dunque, alla fi- ne di dicembre del 1951, da Córdo- ba: da lì scenderanno verso Buenos Aires, dove andranno a salutare i genitori di Ernesto; per poi punta- re verso Miramar, ancora più a sud, sulla costa, dove Chinchina, allora

fidanzata di Ernesto, trascorre-

35

poi punta- re verso Miramar, ancora più a sud, sulla costa, dove Chinchina, allora fidanzata di

36 CHE VIAGGIO!
36
CHE VIAGGIO!

SudAmerica

Antofagasta conserva una forte impronta britannica:la Torre Reloj è costruita sul modello del Big Ben nel centro storico si trovano edifici vittoriani

LIBRO

Patrick Symmes, americano, corri- spondente della rivista “Outside”, nel 2002 decide di ri- percorrere i luoghi del “Che” per sco- prire qualcosa di questa icona del nostro tempo. Par- te in sella a una

di questa icona del nostro tempo. Par- te in sella a una BMW R80 G/S e

BMW R80 G/S e affronta le strade di Argentina, Cile, Perù, Bolivia Sulle orme del Che

di Patrick Symmes

Traduzione di Wu Ming I

Einaudi - 9,50 euro

darsi, così abbiamo dato loro una

delle nostre e noi due ci siamo ar- rangiati alla meglio con l’altra. Fu quella una delle volte in cui ho sof- ferto di più il freddo, ma anche quel- la in cui mi sono sentito un po’ più affratellato con questo, per me stra- na, specie umana Ad Antofagasta la comunità bri- tannica ha lasciato una fortissima impronta, che la rende così diversa nell’impianto architettonico dai clas- sici disegni latino americani: la Tor- re Reloj è costruita sul modello del Big Ben, e nel Barrito Histórico, che si trova tra la plaza e il porto, sono tantissimi gli edifici in stile vitto- riano e georgiano. Baquedano è in- vece interessante per il Museo Fer-

roviario, all’aperto, dove si tro-

va l’estate con la famiglia. È qui che il viaggio ha veramente inizio: ver- so nord e dopo i tremilacinquecen- to chilometri che li portano in Cile. Ad Antofagasta, la città più grande del Norte Grande, arrivano, clan- destini, a bordo di una nave, e si muovono, ormai senza più moto, “defunta” a Santiago, per raggiun- gere Chuquicamata, «il famoso cen- tro minerario del rame». A metà strada, nel villaggio di Baquedano, si fermano per trascorrere la notte:

qui conoscono una «coppia di ope- rai cileni che erano comunisti» scri- ve nel suo diario. «Alla luce di una candela con cui ci illuminavamo per preparare il mate e mangiare un pezzo di pane e formaggio, i linea- menti contratti dell'operaio confe- rivano una nota misteriosa e tragi- ca, mentre nel suo linguaggio sem- plice ed espressivo raccontava dei tre mesi di carcere, della moglie ri- dotta alla fame che lo aveva seguito con esemplare fedeltà, dei suoi fi- gli, lasciati a casa di un vicino cari- tatevole, del suo inutile peregrina- re in cerca di lavoro, dei compagni misteriosamente scomparsi, che si diceva fossero stati gettati in mare. Quella coppia infreddolita, nella not- te del deserto, accoccolati uno con- tro l’altro, era una viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una misera coperta con cui scal-

viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una
viva rappresen- tazione del proletariato di ogni par- te del mondo. Non avevano neppu- re una

SudAmerica CHE VIAGGIO!
SudAmerica
CHE VIAGGIO!

A Baquedano parte il treno merci che trasporta il borace da Socompa, ma anche passeggeri in uno scenario bellissimo e poco conosciuto

vano vagoni d’epoca e locomotive. Ed è famosa tra i viaggiatori incal- liti (gli unici che possono soppor-

tare la lentezza, la sporcizia, la dis- continuità tutta latino-americano, per godere dei luoghi che attraver- sa, poco visti, poco conosciuti, bel- lissimi) perché da qui parte ancora il treno merci che trasporta il bora-

ce da Socompa, al confine con l’Ar-

gentina, da dove si può prendere un altro treno in coincidenza con il Tren a las Nubes argentino per Sal- ta. Chuquicamata, infine, è nota per l’estrazione del rame, le cui riserve hanno reso il Cile il maggior pro-

duttore del mondo di questo me- tallo. Quello che scrive Ernesto Gue- vara del paese è di una sconcertan-

te attualità, anche se ormai tutti gli

abitanti sono stati trasferiti a Cala-

ma: «Chuquicamata sembra lo sce- nario di un dramma moderno. Non

si può dire che manchi di bellezza,

ma la sua è una bellezza senza gra- zia, imponente e glaciale. Quando

ci si avvicina alla zona mineraria,

sembra che l’intero panorama si concentri nella pianura per dare una sensazione di asfissia. Arriva un momento in cui, dopo aver percor-

so duecento chilometri, la lieve sfu-

matura verde con la quale il paesi-

no di Calama interrompe la grigia monotonia, provoca un’esplosione

di

gioia, per la sua condizione di ve-

ra

e propria oasi nel deserto. E che

LIBRO

«Il libro più appassionato sul “Che”, e quello di maggior successo nel mondo» disse Gianni Minà al- l’uscita in Italia di questa bellissima biografia di Erne- sto Che Guevara, scritta da un

bellissima biografia di Erne- sto Che Guevara, scritta da un grande della letteratura sudameri- cana, costruita

grande della letteratura sudameri- cana, costruita grazie alla passione Senza perdere la tenerezza

di Paco Ignacio Taibo II

Traduzione di G. Maneri e S. Ossola

Net Edizioni - 9,80 euro

deserto! Viene classificato dall’os-

servatorio climatologico di Mocte-

zuma, vicino a “Chuqui”, come il più secco del mondo. Neppure un arbusto può crescere in questa ter- ra salnitrosa, e i monti esposti agli

attacchi del vento e dell’acqua mo- strano i fianchi grigi prematura- mente invecchiati per la lotta con

gli elementi, solcati da rughe che li fanno apparire più antichi della rea- le età geologica». Ancora qualche chilometro e il Cile finisce; i due ragazzi entrano in Perù, stanchi, distrutti; passano il lago Titicaca e arrivano a Cuzco. Cuzco magnifica, cuore dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La

parola che più di ogni altra può de-

finire il Cuzco è evocazione.

dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire
dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire
dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire
dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire
dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire
dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire
dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire
dell’impe- ro inca, immota e immutabile: «La parola che più di ogni altra può de- finire