Sei sulla pagina 1di 8

Matteo Nobile

20110924

Recessione s, recessione no Diversi analisti e diverse entit monetarie/sovranazionali stanno tagliando le stime della crescita, alcuni cautamente, altri indicano gi una recessione nei prossimi trimestri. Qualche politico indica che meglio un fallimento controllato della Grecia piuttosto che un accanimento terapeutico (soprattutto che le risorse spese per tenere in piedi la Grecia possano essere spese meglio in altri progetti). Altri cantano di nuovo il mantra contro l'EUR, nelle forme pi svariate: dall'EUR forte e l'EUR debole, fino al ritorno alle valute nazionali. Di fatto, nessuno, al momento, ha idea di come ripartire con o senza Grecia, con o senza EUR, come se questi fossero la fonte del problema, e non un semplice sintomo. Il problema per il capire se i mercati finanziari abbiano gi scontato scenari pi pessimistici e soprattutto quali possano essere i segnali che indicano un certo bottom. Uno dei segnali principe sempre stata la curva dei tassi. A mio parere questo segnalo al momento totalmente sfalzato dagli interventi delle banche centrali e non va osservato. Allo stesso modo, probabilmente, i vari livelli di tasso di interesse interbancario, dopo gli accordi addirittura concertati non sono pi un particolare indicatore. Piuttosto i livelli di volatilit del mercato, i volumi e la correlazione all'interno dello stesso mercato sembrano poter dare segnali pi precisi e meno manipolati (senza pensare al complottismo per). La volatilit resta alle stelle, con il VIX (USA) oltre 40 e il vstoxx a 48, la correlazione alta e i volumi sono inversi al movimento di mercato... per il momento c' poco da fare.

Matteo Nobile

20110924

Bond

Sembra che i bond europei si vogliano muovere solo a scatti a dipendenza degli interventi (o non interventi) politici. Mi domando se come classe di investimento, visto che comprende tutta l'Europa, sia ancora rappresentativa. USA in piena balia dell'operation Twist. In teoria, la 3-7 dovrebbe subire un pochino, mentre la 7-10 averne pieno vantaggio... staremo a vedere quanto gi nel mercato.

Matteo Nobile

20110924

Bond Emerging

WOW ! Fuga da tutti i mercati, questa volta anche il credito emergente. Considerando il movimento del dollaro, sembra proprio che tutti gli investitori stiano tirando i remi in barca per vedere cosa mai succeder, restando cash e dollari nel frattempo. Bond High Yield

Gli high yield non sono da meglio. Ormai il xover oltre 8%, il che porta a rendimenti obbligazionari in area 10% (che un buon rendimento anche per un mercato azionario di medio periodo).

Matteo Nobile

20110924

Equity

L'indice globale scende anche sotto i livelli di minimo precedente. Questi livelli vengono retti solo da USA e Japan, mentre anche l'Europa sembra voler mettere in atto un trend ribassista partendo dai livelli attuali.

Matteo Nobile

20110924

Equity Emerging

Dov' questo benedetto decoupling ? Quello che dovrebbe salvare i mercati emergenti, capaci di crescere con finanze sane ? In questo momento la correlazione tra i mercati azionari troppo forte e fondamentali o meno, anche i mercati emergneti devono cedere alle vendite.

Matteo Nobile

20110924

Commodities

Cataclisma anche sulle commodities, nessuna esclusa. Sembra che le margin call su tutti gli investimenti in leva porta a dover realizzare le poche classi che ancora valgono (valevano) qualcosa. Il movimento sui metalli preziosi viene anche esasperato da un nuovo aumento dei margini per operare sul CME.

Matteo Nobile

20110924

Forex

la valuta pi vituperata del pianeta, per via del micidiale debasement messo in atto negli ultimi mesi... eppure, sembra che gli investitori la stiano preferendo rispetto ad ogni altra valuta. Compresi NOK, AUD, ... il dollaro si rafforza, possibile segno che anche le ultime sacche di resistenza stiano cedendo.

Matteo Nobile

20110924

Considerazioni e portafogli Per il momento quindi, niente rimbalzo... anzi. Solo venerd si visto un po' di riscatto da parte dei titoli finanziari, nella speranza che si raggiungano presto nuovi accordi per fornire liquidit pi o meno infinita.

Lo so, il tema sempre lo stesso... ma dall'inizio di questo disastro, ai primi di luglio, ecco il comportamento dell'azionario (Stoxx 600 a -22%), e degli asimmetrici: convertibili, high yield, dividend a circa -13% e il blackswan a +7%. Non sto nemmeno a calcolare la volatilit e non voglio fare il confronto con lo stoxx 50 (-29.5% da inizio luglio !!!). Chi ha avuto il fegato, il 22 luglio di vendere le proprie posizioni, complimenti. Per gli altri sarebbe davvero meglio usare maggiore convessit in portafoglio. Magari rimbalzeranno con meno forza, ma forse il mercato non ha ancora finito di sfogarsi (non si sono ancora viste le capitolazioni).