Sei sulla pagina 1di 12

Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile

16
Esercizi svolti
Limiti
Prof. Chirizzi Marco
www.elettrone.altervista.org

1) Verificare che risulta:
5 2
5
5
lim
5

x
x
x

Dobbiamo provare che per ogni positivo, arbitrariamente piccolo, si pu determinare
un intorno del numero 5, tale che per ogni x appartenente a tale intorno, escluso al pi
il numero 5, si verifichi il limite scritto sopra. Dobbiamo quindi risolvere la seguente
disequazione:
<

5 2
5
5
x
x

Per 5 x ,
( )
5 5 2
5
5 ) 5 (
5 2
5
5

x
x
x x
x
x
,
quindi, la disequazione data diventa:
< 5 x
equivalente al sistema:

'

>
+ <

5
5
x
x

le cui soluzioni sono:
( ) ( )
2 2
5 5 + < < x
che formano effettivamente un intorno completo del punto 5. Ci significa che per ogni
0 > si pu determinare un intorno di 5, tale che per ogni x appartenente a tale
intorno, escluso il numero 5, risulti:
5 2
5
5
lim
5

x
x
x


Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
17



2) Verificare che risulta:
1
5
15 3 5
2 3
5
lim

x
x x x
x

Dobbiamo quindi risolvere la disequazione:
<

+
1
5
15 3 5
2 3
x
x x x

e vedere se le eventuali soluzioni formano effettivamente un intorno completo del
numero 5. Dopo semplici passaggi matematici, la disequazione data pu essere scritta
come segue:
< + 2
2
x con 5 x .
Dato che 2
2
+ x sempre positivo, lultima disequazione scritta equivale a:
< + 2
2
x ( 2.2 )
che risolvendo si ha:
2 2 2 2
2 2
< < < < + x x x
e deve essere: 0 2 ,
per cui, se consideriamo valori di abbastanza piccoli, per esempio 1 0 < < , la
disequazione ( 2.2 ) non ammette soluzioni e perci possiamo dire che il valore 1
non il limite della funzione assegnata per 5 x .


3) Verificare che risulta:
5
1
4 3
2
1
lim

x
x x
x

Risolviamo la disequazione:
<

+
5
1
4 3
2
x
x x

che equivalente a:
Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
18
< 1 x , con 1 x
le cui soluzioni sono:
+ < < + < < 1 1 1 x x
che formano un intorno completo del numero 1, qualunque sia 0 > . In definitiva, il
limite dato verificato.



Definizione
a
2 . Diremo che, per x che tende ad
0
x a sinistra la funzione ) (x f
tende al limite finito , se fissato un numero positivo arbitrariamente piccolo,
possibile determinare un intorno sinistro del punto
0
x , tale che per ogni x
appartenente a tale intorno, diverso da
0
x , risulta:
< ) (x f
Tutto ci si esprime scrivendo:

) (
lim
0
x f
x x

Se lintorno di cui si parla in questa definizione un intorno destro del punto
0
x ,
allora si dice che il numero il limite destro della funzione per x che tende ad
0
x , e
si scrive:

+

) (
lim
0
x f
x x

E importante ricordare che una funzione ammette limite in un punto soltanto
quando in questo punto esiste il limite sinistro e destro e questi due limiti sono uguali.
Definizione
a
3 . Sia ) (x f y una funzione reale definita in tutti i punti di un
intorno di
0
x , escluso al pi il punto
0
x stesso.
Diremo che per x tendente ad
0
x la funzione tende ad ( + o ), quando, in
corrispondenza di un numero positivo M , arbitrariamente grande, possibile
determinare un intorno completo del punto
0
x , tale che per ogni x appartenete a tale
intorno, escluso
0
x , risulta:
Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
19
M x f > ) (
Tutto ci si pu esprimere scrivendo:

) (
lim
0
x f
x x

Se nellintorno di
0
x vale la condizione:
M x f > ) (
allora si scrive:
+

) (
lim
0
x f
x x

mentre, se nello stesso intorno vale la condizione:
M x f < ) (
si dir che

) (
lim
0
x f
x x





Esercizi svolti
Limiti


1) Verificare che risulta:
+
+

2
0
1 2
lim
x
x
x

In base alla definizione
a
3 , dobbiamo imporre la seguente condizione:
. 0 ,
1 2
2
piacere a fissato positivo numero M ed x con M
x
x
>
+

, 0
1 2 1 2
2
2
2
>
+
>
+
x
Mx x
M
x
x

Studiamo il segno del numeratore:
Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
20
M
M
x
M
M
x Mx Mx x
+ +
< <
+
< > +
1 1 1 1
0 1 2 0 1 2
2 2

Studiamo il segno del denominatore:
. 0
2
reale x ogni per x >
In definitiva, la soluzione della disequazione fratta forma un intorno completo dello
zero, qualunque sia M, quindi la funzione data ha per limite + per 0 x .


2) Verificare che risulta:

+
2
1 ) 1 (
lim
x
x
x

In base alla definizione
a
3 , dobbiamo imporre la seguente condizione:
. 1 ,
) 1 (
2
piacere a fissato positivo numero M ed x con M
x
x
<
+

. 0
) 1 (
) 2 1 (
0
) 1 (
) 1 (
) 1 (
2
2
2
2
2
<
+
+ + +
<
+
+ +
<
+ x
M x M Mx
x
x M x
M
x
x

Studiamo il segno del numeratore:
M
M M
x
M
M M
M x M Mx
2
4 1 ) 2 1 (
2
4 1 ) 2 1 (
0 ) 2 1 (
2
+ + +
< <
+ +
< + + +
Studiamo il segno del denominatore:
. 0 ) 1 (
2
reale x di valore nessun per x < +
In definitiva, la soluzione della disequazione fratta forma un intorno completo di 1 ,
qualunque sia M , quindi la funzione data ha per limite per 1 x .


3) Verificare che risulta:

3
5
lim
3
x
x

In base alla definizione
a
3 , dobbiamo imporre la seguente condizione:
. 3 ,
3
5
scelta a fissato positivo numero M ed x con M
x
>


Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
21
.
3
5
,
3
5
3
5
M
x
M
x
M
x
<

>

>


Risolviamo la prima disequazione:
0
3
3 5
3
5
>

+
>
x
M Mx
M
x

Analizziamo il segno del numeratore:
M
M
x M Mx M Mx
5 3
0 5 3 0 3 5
+
< < > +
Analizziamo il segno del denominatore:
3 0 3 > > x x
La disequazione fratta soddisfatta per x appartenente al seguente intervallo:

1
]
1 +

M
M
X
5 3
, 3
Risolviamo ora la seconda disequazione:
0
3
3 5
3
5
<

+
<
x
M Mx
M
x

Studiamo il segno del numeratore:
M
M
x M Mx
5 3
0 3 5

< < +
Studiamo il segno del denominatore:
3 0 3 < < x x
La disequazione fratta soddisfatta per x appartenente al seguente intervallo:

1
]
1
3 ,
5 3
M
M
X
In definitiva, la disequazione di partenza soddisfatta per x appartenente allintervallo

1
]
1 +

1
]
1

M
M
M
M
I
5 3
, 3 3 ,
5 3

che forma un intorno completo di 3, qualunque sia M. Quindi, la funzione data
ammette il limite per . 3 x
Definizione
a
4 . Diremo che per x tendente allinfinito la funzione tende al limite
, quando, in corrispondenza ad un numero positivo fissato a piacere, esiste un
numero positivo N tale che per ogni valore di x soddisfacente alla condizione:
Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
22
N x > ,
i corrispondenti valori della funzione soddisfano alla disequazione:
< ) (x f ( 2.3 )
Per esprimere tutto ci, si scrive:


) (
lim
x f
x

Se la disequazione ( 2.3 ) soddisfatta per N x > , allora si scrive:

+
) (
lim
x f
x

mentre, se soddisfatta per N x < , allora si scrive:


) (
lim
x f
x




Definizione
a
5 . Diremo che per x tendente allinfinito la funzione ) (x f ha per
limite linfinito quando, in corrispondenza ad un numero positivo M fissato a piacere,
esiste un numero positivo N tale che per ogni x soddisfacente la disequazione:
, N x >
i corrispondenti valori della ) (x f soddisfano alla disequazione:
M x f > ) ( .
Se invece per N x > , risulta sempre M x f > ) ( , oppure M x f < ) ( , allora si dir
che esistono rispettivamente i limiti:
+

) ( , ) (
lim lim
x f x f
x x

Se per N x > risulta sempre , ) ( M x f > oppure , ) ( M x f > oppure M x f < ) ( ,
allora si dir che esistono rispettivamente i limiti:
+
+ +
) ( , ) ( , ) (
lim lim lim
x f x f x f
x x x
.
Se, invece, per N x < risulta sempre , ) ( M x f > oppure , ) ( M x f > oppure
M x f < ) ( , allora si dir che esistono rispettivamente i limiti:
Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
23
+

) ( , ) ( , ) (
lim lim lim
x f x f x f
x x x
.



Esercizi svolti
Limiti


1) Verificare che risulta:

2
3
1 2
4 3
2
2
lim

+
+
x
x
x

In base alla definizione
a
4 , dobbiamo dimostrare che la disequazione:
<
+
+
2
3
1 2
4 3
2
2
x
x
( 2.4 )
qualunque sia positivo, soddisfatta per valori della x che risultano, in valore
assoluto, maggiori di un certo numero positivo . N
Risolvendo la ( 2.4 ), si ha:
.
4
2 5
,
4
2 5


>

< x x
In definitiva, la ( 2.4 ) soddisfatta per

4
2 5
> x .
Perci, posto

4
2 5
N si nota che la ( 2.4 ) soddisfatta per N x > , quindi la
funzione data ha per limite
2
3
per . x



2) Verificare che risulta:
+

x
x
1
lim

Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
24
In base alla definizione
a
5 , dobbiamo risolvere la disequazione:

.
, 1
uno di maggiore e considerar possiamo che
mente arbitraria fissato positivo numero M con M x >
( 2.5 )

Risolvendo questa disequazione si trova che essa soddisfatta per:

2
1 M x < ( 2.6 )
Il numero
2
1 M negativo perch 1 > M e perci, posto ) 1 (
2
M N , si nota ,
tenendo presente la ( 2.6 ), la disequazione ( 2.5 ) soddisfatta per:
N x <
quindi possiamo dire che vale il limite della funzione data.

3) Verificare che risulta:
+
+
x
a
x
log
lim



con a numero maggiore di uno.
In base alla definizione
a
5 , dobbiamo risolvere la disequazione:
M x
a
> log ( 2.7 )
che risulta soddisfatta per :
M
a x >
e quindi, posto
M
a N , possiamo dire che la ( 2.7 ) soddisfatta per N x > , il che
prova che vale il limite della funzione data.



2.3 Teoremi sui limiti delle funzioni
In questo paragrafo enunceremo i teoremi sui limiti delle funzioni omettendo
le relative dimostrazioni.

Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
25
Teorema dellunicit del limite
Data una funzione ) (x f y , definita in un intervallo ] [ b a, , il limite, per
0
x x ,
unico.


Teorema della permanenza del segno
Sia ) (x f una funzione ad una variabile reale. Se esiste finito e non nullo il limite della
funzione ) (x f , per x tendente al numero
0
x , allora esiste un intorno di
0
x per ogni
x del quale, escluso al pi
0
x , la funzione ) (x f assume lo stesso segno del suo
limite.



Criterio di confronto
Se ) ( , ) ( , ) ( x g x x f sono tre funzioni definite nello stesso intervallo, escluso al pi un
punto
0
x di questo, e se per ogni x risulta:
) ( ) ( ) ( x g x x f
e se inoltre :
l x g x f
x x x x


) ( ) (
lim lim
0 0

allora risulta:
l x
x x

) (
lim
0




Operazioni sui limiti di funzioni
Siano ) ( ) ( x h ed x f due funzioni definite nello stesso intervallo ] [ b a, e siano
ed i loro rispettivi limiti finiti, per
0
x x , cio:
Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
26


) ( , ) (
lim lim
0 0
x h x f
x x x x

In base a queste ipotesi, valgono i seguenti teoremi:

Teorema delladdizione
Il limite della funzione, somma di due funzioni, la somma dei limiti, cio:
[ ] + + +

) ( ) ( ) ( ) (
lim lim lim
0 0 0
x h x f x h x f
x x x x x x


Teorema della sottrazione
Il limite della funzione, differenza di due funzioni, la somma dei limiti, cio:
[ ]

) ( ) ( ) ( ) (
lim lim lim
0 0 0
x h x f x h x f
x x x x x x



Teorema della moltiplicazione
Il limite della funzione, prodotto di due funzioni, il prodotto dei limiti, cio:

) ( ) (
lim
0
x h x f
x x


Teorema della divisione
Il limite della funzione, rapporto di due funzioni, uguale al rapporto dei limiti,
supposti ed x h ) ( diversi da zero, cio:

) (
) (
) (
) (
lim
lim
lim
0
0
0
x h
x f
x h
x f
x x
x x
x x


Teorema della potenza
Il limite della funzione potenza ennesima di una funzione data, uguale alla potenza
del limite, cio:
{ }
n
n
x x
n
x x
x f x f

'


) ( ) (
lim lim
0 0

Capitolo II Limiti delle funzioni di una variabile
27