Sei sulla pagina 1di 17

Supplemento n. 2 di Altroconsumo n.

212 febbraio 2008

Come sopravvivere al carovita riducendo le spese e consumando meglio

Mutui Conti correnti Prestiti Benzina Bollette Internet Elettrodomestici Farmaci

Anno XXXIV - Altroconsumo: via Valassina 22, 20159 Milano - Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in a.p.- D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n 46) art. 1, comma 1, DCB - MI

Collegati subito al nostro sito www.altroconsumo.it/risparmia e utilizza liberamente i nostri servizi interattivi

- per trovare il conto corrente pi conveniente per te - per scegliere la tariffa elettrica pi adatta, a seconda delle tue abitudini - per scoprire quale farmaco pu farti risparmiare - per calcolare quanta energia puoi risparmiare e capire come - per valutare se ti conviene cambiare mutuo
Altroconsumo Nuove Edizioni Srl Sede legale, direzione, redazione e amministrazione: via Valassina 22 - 20159 Milano Reg. Trib. Milano N. 116 del 8/3/1985 Copyright Altroconsumo n. 291252 del 30/6/1987 Stampa: DEREUME PRINTING Rue Golden Hopestraat, 1 B-1620 Drogenbos Direttore responsabile: Rosanna Massarenti

Vuoi risparmiare? Informati per scegliere meglio


Si possono risparmiare anche centinaia di euro lanno sulle spese familiari senza il bisogno di rinunciare a niente. Basta imparare a confrontare, scegliere e usare prodotti e servizi in maniera ottimale. Le inchieste di Altroconsumo lo dimostrano: banche, negozi, supermercati non fanno tutti prezzi uguali e passando, per esempio, a un conto corrente pi conveniente, scegliendo meglio gli elettrodomestici di casa, cambiando mutuo si risparmiano soldi e si ottengono molteplici vantaggi. Si stimola la concorrenza e si contribuisce al miglioramento di tutto il mercato. E ottimizzando luso di risorse come lenergia a beneciarne non sar solo il portafogli, ma anche lambiente. Altroconsumo ti mette a disposizione le informazioni e gli strumenti per confrontare, scegliere e risparmiare, che ha creato in tanti anni di lavoro al servizio dei consumatori. Con il nostro augurio di buon risparmio.

Trovare il mutuo pi conveniente Risparmiare sul conto corrente Scegliere il prestito pi vantaggioso Benzina alle stelle, consigli di autodifesa Energia: ottimizzare consumi e tariffe Trovare le migliori offerte tra i contratti Adsl Grandi elettrodomestici: caccia al prezzo Contro la tosse, farmaci a confronto

4 8 12 14 17 22 24 28

Come contattarci: Telefono 02.66.89.01 www.altroconsumo.it

Trovare il mutuo pi conveniente


Dopo la crisi dei subprime americani, la parola mutuo fa ancora tremare. In Italia il mercato molto pi regolamentato rispetto agli Stati Uniti, ma sottoscrivere un mutuo resta una scelta da fare oculatamente valutando tutte le offerte. Il secondo Provvedimento Bersani ha abolito i costi di estinzione anticipata e le spese per il trasferimento ad altra banca, lasciando i risparmiatori pi liberi di scegliere.

I mutui a tasso sso pi convenienti


Nome banca Durata: 10 anni Ing Direct www.ingdirect.it Banca Sella Mutuionline (2) www.mutuionline.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Durata: 15 anni UBC Mutuionline (2) www.mutuionline.it Ing Direct www.ingdirect.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Durata: 20 anni UBC Mutuionline www.mutuionline.it Ing Direct www.ingdirect.it Bipop Carire Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Durata: 25 anni Ing Direct www.ingdirect.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Banco Posta (2) www.poste.it Durata: 30 anni Ing Direct www.ingdirect.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Banco Posta (2) www.poste.it ISC % (1) 5,38% 5,53% 5,56% 5,55% 5,66% 5,68% 5,63% 5,71% 5,73% 5,72% 5,75% 5,97% 5,70% 5,75% 5,95% Rata mensile in euro per 1.000 euro 10,79 10,69 10,74 8,01 8,26 8,12 6,77 7,00 6,86 6,27 6,14 6,30 5,80 5,67 5,83

Le domande di base
Fisso o variabile? Al momento attuale in unottica prudenziale il tasso fisso da preferire: infatti il premio un po pi alto rispetto al tasso variabile, ma lo scarto solo dello 0,27%. Per quanti anni? Un mutuo pu avere una durata compresa tra i 5 e i 30 anni. Durate lunghe riducono lammontare della rata periodica, ma allo scadere dei 30 anni si sar pagata una cifra complessiva pi alta che se si fosse scelto un mutuo a 25 o 20, perch pi alto lo spread (la percentuale di guadagno) applicato dalla banca. La banca eroga senza difficolt fino all80% del valore dellimmobile, ma in genere lammontare massimo calcolato in modo che la rata non superi un terzo del reddito mensile dei richiedenti.

Indicatori a confronto
Sono molte le variabili che contribuiscono a formare la rata mensile: quota del valore dellimmobile che il mutuo deve coprire, durata in anni, tasso fisso o variabile, reddito del richiedente. Per avere il mutuo dovrete anche sostenere delle spese: listruttoria, la perizia, le spese assicurative contro lo scoppio/incendio della casa, i costi notarili (comprensivi anche delle tasse

(1) ISC (indicatore Sintetico del Costo) e rata riguardano un mutuo di 100.000 euro per un immobile di 200.000 euro (valori del 31 ottobre 2007). (2) Il mutuo si riferisce al seguente prolo di mutuatario: acquisto prima casa a Milano, dipendente a tempo indeterminato, residente a Milano, reddito mensile di 2.500 euro. (3) Richiede il c/c nella banca/istituto erogatore.

ipotecarie e catastali) per latto di mutuo e liscrizione dellipoteca. Inoltre dovuta anche unimposta sostitutiva pari allo 0,25% del finanziamento (2% in caso di mutuo per acquisto/ristrutturazione della seconda casa). Ma come capire se il mutuo offerto da un istituto di credito pi conveniente di quello offerto da altri? La scelta va fatta sulla base dellISC (Indicatore

Sintetico del Costo) che il TAEG del mutuo e include, oltre al tasso dinteresse (TAN), anche le spese. Alcune banche vi chiederanno di aprire un conto corrente presso di loro per poter accedere al mutuo. Attenzione alla differenza tra il tasso dingresso (che pi basso ma vale solo per le prime rate) e il tasso a regime, quello sulla base del quale va fatta la scelta.

I mutui a tasso variabile pi convenienti


Banca Durata: 10 anni Ing Direct www.ingdirect.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Bipop Carire Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Durata: 15 anni Ing Direct www.ingdirect.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Credem Mutuionline (2) www.mutuionline.it Durata: 20 anni Ing Direct www.ingdirect.it Credem Mutuionline (2) www.mutuionline.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Durata: 25 anni Ing Direct www.ingdirect.it Bipop-Carire (3) www.bipop.it Banca di Roma (3) www.bancadiroma.it Durata: 30 anni Ing Direct www.ingdirect.it Banca di Roma Mutuionline (2) (3) www.mutuionline.it Credem Mutuionline (2) www.mutuionline.it ISC % (1) 5,04% 5,24% 5,33% 5,04% 5,22% 5,25% 5,04% 5,23% 5,24% 5,04% 5,49% 5,52% 5,04% 5,24% 5,30% Rata mensile in euro per 1.000 euro 10,63 10,59 10,64 7,93 7,89 7,89 6,62 6,58 6,61 5,87 5,99 6,00 5,39 5,38 5,40 piano di ammortamento di un mutuo variabile nulla dice circa lammontare effettivo della rata alle diverse scadenze. La rata determinata ogni volta sulla base del capitale residuo e del tasso variabile del momento, pari allEuribor pi lo spread deciso dalla banca. Richiedete copia del contratto, pagando se serve un contributo spese, e leggetelo prima di firmare: riporta tutte le informazioni sul prestito che si sta per stipulare e nessuna spesa o condizione vi pu essere applicata se non riportata sul contratto.

Trasferimento ed estinzione pi facili


Grazie allarticolo 7 del secondo Provvedimento Bersani (convertito nella legge 40/2007) i contratti di mutuo non hanno pi penali e spese per lestinzione anticipata, sia totale sia parziale. Larticolo 8 del Provvedimento prevede che il mutuatario possa trasferire senza costi e senza formalit il suo contratto di mutuo presso un altro ente finanziatore. una buona possibilit per poter godere di condizioni economiche migliori. Infine, sempre il secondo Provvedimento Bersani ha introdotto lestinzione automatica dellipoteca: una volta pagate tutte le rate, la banca deve darne comunicazione entro 30 giorni alla Conservatoria, che entro il giorno dopo canceller lipoteca iscritta sullimmobile. Il mutuatario dunque non dovr pi preoccuparsi di cancellare lipoteca con il pagamento dei relativi costi.

(1) ISC (Indicatore Sintetico del Costo) e rata riguardano un mutuo di 100.000 euro per un immobile di 200.000 euro (valori del 31 ottobre 2007). (2) Il mutuo si riferisce al seguente prolo di mutuatario: acquisto prima casa a Milano, dipendente a tempo indeterminato, residente a Milano, reddito mensile di 2.500 euro. (3) Richiede il c/c nella banca.

Informarsi un diritto
un vostro diritto chiedere a ogni banca, oltre ai foglietti informativi, anche il modulo Esis del mutuo, importantissimo per il confronto delle offerte. Contiene informazioni standardizzate per tutte le banche e personalizzate, visto che si riferiscono allo specifico finanziamento richiesto. Riporta inoltre

il piano di ammortamento del finanziamento. Se avete scelto un mutuo a tasso variabile, ricordate che il piano di ammortamento che la banca vi ha consegnato stato calcolato ipotizzando costante nel tempo, per tutta la durata del finanziamento, il tasso del giorno in cui il mutuo stato erogato. In realt impossibile che il tasso variabile rimanga costante, per cui il

Hai un mutuo a tasso variabile e vuoi sapere se ti conviene passare al sso? Vuoi vericare la convenienza a cambiarlo, o la rata che puoi sostenere?

Collegati subito al nostro sito

www.altroconsumo.it/risparmia

Risparmiare sul conto corrente


possibile risparmiare scegliendo il conto che offre le migliori condizioni per il tipo di utilizzo che ne dobbiamo fare. Ogni risparmiatore infatti ha un prolo diverso da un altro a seconda di parecchie variabili: numero di operazioni, somme tenute sul conto, uso di bancomat e carte di credito, domiciliazione delle bollette e cos via. importante confrontare le condizioni offerte dagli istituti di credito per quanto riguarda spese di tenuta conto, forfait di operazioni e quantaltro.

Operazioni a forfait
Verificate il numero di operazioni incluse nel forfait. Alcune banche hanno un numero illimitato di operazioni incluse. Ovviamente si tratta delle sole spese di scrittura; se per quelle operazioni sono previste delle spese ulteriori, queste si pagano. Altre banche invece prevedono solo un certo numero di operazioni incluse nel forfait per un determinato periodo (mese, trimestre o anno). Ricordate che ogni operazione che transita sul conto corrente comporta il pagamento di una spesa di scrittura. Tutte le operazioni che superano il tetto incluso nel canone comportano il pagamento di una spesa di scrittura intorno a 0,50 euro (ma si arriva anche a 1,70 euro a operazione). In genere avere un forfait di 10 operazioni al mese (120 in un anno) pu essere sufficiente. Ma dipende molto dal tipo di correntista che siete, per cui cercate di ipotizzare il numero di operazioni che farete nel periodo.

Se si ritirano soldi agli sportelli ATM di altre banche si pagano commissioni salate: da 1,75 a 2,50 euro

Tassi bassi
Il conto corrente non uno strumento di gestione del risparmio e non va considerato come tale. I tassi di interesse sulle somme depositate in genere si attestano su valori davvero bassi (in media non si supera lo 0,35% lordo; quindi 0,255% netto), fatta eccezione per i conti correnti online i cui operatori utilizzano anche il tasso dinteresse attivo come leva di marketing per attirare clientela. Il nostro consiglio di lasciare sul conto il minimo indispensabile per gestire le spese mensili e investire diversamente i risparmi.

Tagli alle spese


Scegliete per lestratto conto un invio trimestrale, controllando la situazione una volta al mese allo sportello ATM con il Pagobancomat oppure online (operazioni gratuite). Preferite le operazioni via internet o al telefono: hanno in genere costi pi bassi. Per un bonifico fatto in Italia la differenza arriva anche al 75%. Agli sportelli ATM prelevate soltanto usando il Pagobancomat e non la carta di credito (che prevede commissioni). Prelevate dagli sportelli della vostra banca e non da quelli di altri istituti, che applicano commissioni, a meno che non abbiate il conto in una banca online priva di sedi sul territorio. In questo caso il prelievo solitamente gratuito presso lo sportello di qualunque banca.

Carta di credito: condizioni sotto la lente


Se volete una carta di credito, opportuno verificare sempre le condizioni economiche della carta che viene proposta dalla banca in cui avete il conto. Infatti esistono sul mercato molte carte che possibile richiedere senza cambiare il proprio conto; gli addebiti

degli estratti conto della carta vengono fatti sul conto corrente della banca con un RID. Inoltre, se anche si dovesse cambiare il conto, basta cambiare lautorizzazione RID verso il nuovo conto senza dover necessariamente cambiare la carta di credito. Al contrario accade spesso che le carte di credito offerte dalla banca in cui si ha il conto siano legate allo specifico conto corrente per cui, quando si cambia banca, si deve recedere obbligatoriamente anche dal contratto relativo alla carta di credito. Questo comporta la perdita della parte di canone annuale gi pagato anche per il periodo di cui non si usufruito e il pagamento di un nuovo canone per la nuova carta legata al nuovo conto corrente. Inoltre scegliere la carta solo dopo un confronto sul mercato delle condizioni economiche pu far risparmiare qualche euro; basti pensare che Cartas, la carta pi diffusa in Italia, ha un canone annuale di 30,99 euro, che superiore al costo complessi-

vo annuale di altre carte presenti sul mercato. I nostri migliori acquisti hanno un costo complessivo di massimo 19 euro in un anno.

Profondo rosso? Meglio di no


Andare in rosso sul conto comporta il pagamento di interessi e di spese anche se si resta a

debito solo per pochi giorni (fino allaccredito dello stipendio o della pensione). Dalle nostre rilevazioni risulta che gli interessi debitori sugli scoperti di conto sono in media intorno al 10% e possono arrivare fino al 18% (inoltre se lo scoperto non autorizzato gli interessi sono pi alti). Quando si va in rosso anche per un solo giorno bisogna anche pagare, salvo rare eccezioni, la commissione di massimo scoperto compresa, a seconda del conto, tra lo 0,125% e l1,10% della punta massima di debito (abbiamo registrato una media di 0,58%). Per evitare lo scoperto, in molti casi pu essere sufficiente pagare alcune spese con la carta di credito; infatti il saldo dellestratto conto della

carta viene addebitato sul conto corrente nel mese successivo a quello di riferimento. Lutilizzo della carta di credito pu risolvere dunque i problemi legati agli scoperti di fine mese, dovuti a spese che transitano sul conto prima dellarrivo dello stipendio. Lultimo consiglio che vi diamo quello di concordare con la banca al momento dellapertura del conto corrente un fido sul conto per avere delle condizioni migliori in caso di scoperto.

2,50 euro. Anche pagare le bollette in posta ha un costo: 1 euro a operazione. La domiciliazione in banca vi d la sicurezza di non saltare neanche una bolletta. Ricordatevi per di tenere docchio lestratto conto per verificare la correttezza dei pagamenti.

Alle bollette ci pensa la banca. Gratis


Nella maggior parte dei casi le banche non fanno pagare la domiciliazione delle bollette. Si tratta quindi di unoperazione da richiedere, evitando di pagare le bollette allo sportello oppure con bonifico. Il pagamento fatto allo sportello con addebito su c/c costa circa 1,80 euro e per cassa in genere ancora di pi, intorno ai

Conservate estratti conto e documenti per 10 anni: sono fondamentali in caso di contestazioni

Ecco i 10 conti correnti meno cari (1)


Banca BPM - We@bank BPM - We@bank Cariparma Credito Valtellinese Monte dei Paschi di Siena Xelion BNL Banca Generali Banca Reale Credem Conto conto @me conto @me banking forfait Cariparma Web @perto Identykit Start Direct Banking BNL Revolution Linea Active ZeroSpese Reale Senza Spese Web Tipo internet internet Internet internet tradizionale internet tradizionale tradizionale tradizionale internet Costo/Protto annuo in euro (2) 38,89 20,89 5,51 -13,15 -31,00 -31,06 -35,98 -36,01 -46,00 -46,00

Altroconsumo pu aiutarti a scegliere il conto corrente pi conveniente per te. Inserendo nella nostra tabella interattiva le tue caratteristiche personali (numero di intestatari del conto, numero delle domiciliazioni e di tutte le operazioni che esegui abitualmente), riceverali via e-mail i dieci conti correnti pi convenienti.

(1) Individuati per un correntista con queste caratteristiche: impiegato di 35 anni, con accredito stipendio, domiciliazione delle bollette, 1 carta di credito, 3.000 euro di giacenza media (dati al 21 dicembre 2007). (2) Differenza tra interessi e costi del conto corrente; valori positivi se gli interessi sono superiori ai costi, negativi in caso contrario.

Collegati subito al nostro sito

www.altroconsumo.it/risparmia

10

11

Scegliere il prestito pi vantaggioso


un nanziamento di credito al consumo erogato da una banca o da una nanziaria che, a differenza di un prestito nalizzato, non legato a uno specico acquisto di bene e servizio. La somma che si pu chiedere in prestito va da 1.000 a 100.000 euro, restituibili da 12 mesi a 20 anni.

I nostri migliori acquisti


Nella tabella trovate i migliori acquisti per i prestiti personali aggiornati al 14 gennaio 2008. Per chi vuole un prestito di 2.000 euro restituibile in 2 anni il miglior acquisto lofferta del Credito Bergamasco, con TAEG pari a zero. Dovete per avere un c/c nella banca. Fra gli istituti che non impongono questo vincolo il miglior acquisto lofferta della Banca Popolare di Lodi (Gruppo Banco Popolare) con un TAEG dell11,08%. Se avete la necessit di chiedere un prestito di 5.000 euro restituibile in 4 anni, il miglior acquisto il prestito offerto da Unipol Banca (TAEG 7,45%);

occorre per avere il conto corrente nella banca. Fra gli istituti che non impongono questo vincolo, la Banca Popolare di Lodi offre un TAEG del 9,56%.

Cosa valutare per scegliere


bene prendersi un po di tempo per confrontare le offerte di pi operatori. Non sempre la banca in cui si ha il conto corrente la migliore, ed esistono molti enti finanziatori che erogano il prestito anche a chi non ha un conto corrente presso di loro. La scelta va fatta sulla base del TAEG, che indica il costo del finanziamento, includendo oltre al tasso dinteresse (il TAN), anche le spese che andranno sostenute. Per legge il TAEG deve essere indicato nei foglietti informativi, le schede che riportano le condizioni economiche e contrattuali del prodotto, e nelle pubblicit in cui si reclamizzano le condizioni economiche del finanziamento. Per i prestiti di ammontare superiore a 30.000 euro il TAEG sostituito dallISC (Indicatore Sintetico del Costo); cambia la sigla ma non la sostanza.

I consigli di Altroconsumo
Non basatevi solo sul tasso dinteresse, considerate anche le spese (istruttoria, incasso rata, assicurazione). Tenete conto che alcune banche erogano i prestiti solo ai loro clienti, e quindi chiedono di aprire un conto. Diffidate delle pubblicit in cui il TAEG relegato in una noticina a pi di pagina; verificatene il valore con il foglio di calcolo del sito www.altroconsumo.it: alla voce confronta e risparmia dei Servizi online. Fino a marzo 2008 il tasso massimo ai fini dellusura 15,38%. illegale chiedere di pi. Chiedete copia del contratto e leggetelo bene prima della firma. Potete estinguere il prestito anticipatamente: le spese per lestinzione anticipata non possono superare l1% del capitale residuo, o lo 0,50% se lestinzione avviene entro il primo anno.

Prestiti personali (1)


Banca 2.000 euro in 2 anni Credito Bergamasco (Gruppo Banco Popolare) Banco popolare di Verona, San Gemignano e San Prospero (Gruppo Banco Popolare) Unicredit Banca Banca Popolare di Novara (Gruppo Banco Popolare) Banca popolare dellEtruria e del Lazio 5.000 euro in 4 anni Unipol banca Cassa di risparmio di Parma e Piacenza Banco di Sicilia Banca popolare dellEtruria e del Lazio Credito Bergamasco (Gruppo Banco Popolare) 7,45 8,3 8,38 8,58 8,73 24,04 24,42 24,2 24,41 24,6 0 8,84 8,84 9,11 9,65 41,67 45,46 90,91 45,57 45,23 TAEG % Rata mensile in euro per 1.000 euro

(1) Tutte le banche indicate in questa tabella richiedono di aprire un conto corrente prima di elargire il prestito.

12

13

Benzina alle stelle, consigli di autodifesa


A dicembre 2007 il prezzo del gasolio cresciuto su base annua del 15%. E dati pubblicati dal Ministero per lo Sviluppo Economico dicono che il prezzo industriale dei carburanti in Italia, al netto delle imposizioni scali, tra i pi alti in Europa. A gennaio, con limpennata del prezzo del petrolio, che ha raggiunto quota 100$ al barile, i prezzi sono schizzati a circa 1,38 euro per la benzina e 1,30 euro per il gasolio. Ecco come difendersi.

tenza e quella di destinazione, si accede allelenco delle stazioni di servizio presenti lungo il percorso e i prezzi praticati, solitamente riferiti al self-service. Attenzione per: i dati non sempre sono aggiornatissimi.

Il ruolo delle Regioni: lesempio del Friuli


La Regione Friuli Venezia Giulia ha allestito sul proprio sito un servizio di informazione sui prezzi praticati da tutti i

benzinai della Regione. Andando allindirizzo: http://carburanti.regione.fvg.it e cliccando sul link I prezzi applicati nella regione FVG si accede a un piccolo questionario. Qui si pu scegliere il giorno, il tipo di carburante, il tipo di impianto (cio se autostradale, stradale o marittimo), il comune, la provincia, il marchio. Compilato il questionario, si accede al tabulato con i prezzi dichiarati dai distributori che soddisfano i criteri indicati. Uneccellente iniziativa, che ci auguriamo altre Regioni vorranno imitare.

Leggere i cartelli, scegliere il distributore


I distributori sono tenuti a esporre il prezzo del carburante in modo ben visibile sulla strada. Perci, prima di infilarsi presso un distributore, sempre bene verificare quale sia il prezzo praticato e rifornirsi da chi offre il prezzo migliore. Se questo tipo di scelta relativamente facile nei centri abitati, pi complicato invece lungo la rete autostradale. Il Decreto Bersani bis ha previsto che siano istituiti adeguati strumenti informativi; i primi sono stati i benzacartelloni: posizionati lungo il percorso autostradale, segnalano il prezzo praticato dalle prime quattro stazioni di servizio successive con evidenziazione del distributore pi conveniente. Uninchiesta di Altroconsumo ha verificato che i cartelloni attualmente presenti sulla

Il self-service costa il 2,2% in meno: su un pieno a settimana si risparmiano 60 euro allanno


La nostra inchiesta sui benzacartelloni
rete autostradale italiana sono soltanto dieci, e nei nove da noi considerati quattro erano non funzionanti o fornivano informazioni errate e uno ci si spento dinanzi agli occhi: solo la met erano regolarmente funzionanti e fornivano informazioni corrette. Per il momento, insomma, sono troppo pochi e assai poco affidabili. Lalternativa consiste nel consultare il sito di Autostrade per lItalia (www.autostrade.it). Indicando la citt di parDa - a 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Milano-Varese Roma-Milano (diramazione Roma nord) Roma-Milano Roma-Milano Milano-Roma Milano-Roma Milano-Roma Roma-Napoli (diramazione Roma sud) Napoli-Roma Km 2 10 259 177 9 183 307 17 748 Risultato funzionante non funzionante non funzionante funzionante, si spegne Informazioni non esatte funzionante Informazioni non esatte funzionante funzionante

14

15

Energia: ottimizzare consumi e tariffe


Fare un uso intelligente di illuminazione, elettrodomestici, impianto di riscaldamento e di condizionamento consente di realizzare piccoli risparmi quotidiani che alla ne di un anno possono ammontare a diverse decine, se non centinaia di euro.

Un aiuto pratico sul sito di Altroconsumo


Nella sezione Confronta e Risparmia del sito www.altroconsumo.it, alla voce Casa si trovano diversi servizi di grande utilit, che consentono di calcolare i costi di riscaldamento e dellacqua calda e di confrontare le tariffe elettriche e del gas per trovare la pi conveniente in base alle proprie necessit. Per mettere alla prova le nostre conoscenze in tema energetico, e imparare quanto ancora non sappiamo, c lEnergy Quiz, gioco interattivo aperto a tutti che consente di informarsi sulle scelte pi sensate da fare in ambito energetico. Per chi non vuole limitarsi al risparmio, ma vuole capire come limitare limpatto ambientale, nella sezione Ambiente possibile accedere al test Quanto sei ecologico?. Per i soci poi disponibile un servizio interattivo che consente di calcolare quanta energia si consuma e quanta se ne pu risparmiare.

16

17

Nuovo mercato e nuove tariffe


Lenergia elettrica in Italia sta vivendo profonde modificazioni, dovute alla liberalizzazione che ha interessato il mercato a partire dall1 luglio 2007. La grande novit rappresentata dal fatto che anche i consumatori domestici possono scegliere liberamente il proprio fornitore di energia elettrica. quindi venuto meno il cosiddetto mercato vincolato, in cui confluivano tutti i soggetti non abilitati alla scelta del cambio di fornitore di energia. Tutti i clienti domestici che hanno scelto di cambiare il fornitore di energia che avevano fino al 30 giugno 2007 sono cos entrati nel mercato libero. Ma cosa successo a chi non ha scelto di cambiare il proprio fornitore? Per queste persone stato istituito il cosiddetto servizio di maggior tutela, cio un servizio che prevede che la fornitura di energia sia effettuata sulla base di condizioni economiche stabilite dallAutorit per lenergia elettrica e il gas, aggiornate trimestralmente. Per i consumatori che appartengono a questa categoria non cambier nulla rispetto a prima: il loro fornitore di energia rimarr lo stesso. Invece, i clienti che sono entrati nel mercato libero riceveranno le bollette dalle Societ che i diversi operatori hanno istituito appositamente per vendere energia su tale mercato.

Che cosa cambia?


Alcune componenti della tariffa elettrica non sono pi determinate dallAutorit per lenergia elettrica e il gas, ma direttamente dalle aziende. I consumatori che entrano nel libero mercato possono scegliere tra diverse tipologie di offerta: a prezzo variabile, oppure offerte a prezzo fisso. Si pu inoltre scegliere tra offerte monorarie, per le quali il prezzo dellenergia identico in qualunque ora del giorno, e offerte biorarie, che prevedono un prezzo differenziato a seconda della fascia oraria in cui lenergia consumata. Lofferta a prezzo variabile prevede uno sconto sul prezzo dellenergia. Attualmente le proposte pi vantaggiose prevedono uno sconto del 4% circa su tale componente. Ma la tariffa formata anche da altre componenti, determinate dallAutorit, oltre alle imposte. Perci alla fine il risparmio che si riesce a realizzare non molto elevato. Si pu invece scegliere un piano tariffario in cui il prezzo dellenergia bloccato per uno o due anni. In periodi come questo in cui il prezzo dei carburanti subisce forti aumenti che fanno impennare il costo dellener-

Il risparmio in 10 mosse
Caldo e freddo
Dinverno la temperatura non deve superare i 20 C: ogni grado in pi aumenta dell8% i consumi. Dalle 10 alle 18, quando la casa vuota, e di notte, abbassate il termostato a 16 C, risparmiando cos il 37% dei consumi. ll metano costa meno di gasolio e Gpl, e molto meno del riscaldamento elettrico. I doppi vetri garantiscono isolamento dal freddo e dal caldo: si possono risparmiare diverse centinaia di euro. In estate il termostato non deve scendere sotto i 25C.

consumi. Eliminando lo stand-by si possono risparmiare circa 50 euro lanno. Potete collegare tutti gli apparecchi a una ciabatta dotata di interruttore: alla sera baster spegnere quello per disattivare tutti i dispositivi.

Elettrodomestici
Quando il momento di sostituirli, scegliete modelli di classe energetica A: consumano circa il 50% di elettricit rispetto a quelli standard, di classe D. Se scegliete modelli A+ consumate un ulteriore 25% in meno, mentre con elettrodomestici A++ i consumi sono del 50% pi bassi rispetto ai modelli di classe A. Fate solo lavaggi a pieno carico in lavatrice e lavastoviglie, senza superare i 40-50 C e usate i programmi ecologici: fanno risparmiare energia e acqua. Sbrinate periodicamente il frigorifero ed evitare di aprirlo e chiuderlo spesso o di lasciarne aperta la porta a lungo.

Luci e spie
Scegliete lampadine a risparmio energetico: costano di pi, ma durano quasi 7 volte pi a lungo di quelle tradizionali. Le lucine che rimangono accese quando spegniamo TV, computer, videoregistratore, stereo incidono sui

gia, assicurarsi un prezzo fisso pu rappresentare una scelta conveniente. Ma se i prezzi dei carburanti dovessero scendere, potrebbe capitare di spendere di pi di chi ha scelto offerte variabili. La convenienza delle offerte a prezzo fisso in termini di risparmio economico pu essere perci valutata solo nel tempo e non immediatamente.

Offerte biorarie per chi consuma di sera


E possibile scegliere tra biorarie dedicate a chi resta nel mercato vincolato, le cui condizioni economiche sono stabilite dallAutorit per lenergia elettrica e il gas, e quelle presenti sul libero mercato. In questultimo caso le possibilit sono due: si pu

18

19

optare per biorarie a prezzi variabili, usufruendo cos di uno sconto sul prezzo dellenergia, oppure per biorarie a prezzo fisso. Le fasce orarie sono le seguenti: 1. Fascia a tariffa piena, denominata F1: da luned a venerd, dalle 8.00 alle 19.00; 2. Fascia a tariffa agevolata, denominata F23: da luned a venerd dalle 19.00 alle 8.00, sabato, domenica e festivi. La convenienza di tali tariffe legata a due condizioni: consumi molto alti (oltre 3.000 KWh allanno) e concentrati per oltre il 70% nelle fasce orarie a prezzo agevolato. Prima di scegliere se adottare o meno la bioraria conviene monitorare i consumi per un po di tempo, per verificare che sussistano queste due condizioni. Inoltre importante fare attenzione allincidenza sul totale di tutti i consumi che non possibile spostare da una fascia oraria allaltra, come il frigorifero, che resta perennemente in funzione. In questa prima fase della liberalizzazione non perci facile ottenere immediati risparmi.

Operatori sul mercato


Gli operatori attualmente presenti sul mercato sono molti e molto diversi tra loro. La banca dati realizzata da Altroconsumo per i piani tariffari dellenergia elettrica include una serie di societ: vi sono anzitutto i grandi operatori attivi su tutto il territorio nazionale, come Enel Energia e Eni, pi le ex aziende municipalizzate operanti nelle grandi citt, che propongono offerte attivabili nei territori da loro serviti. Ci sono infine societ di taglio decisamente pi piccolo, operative a livello locale. Alcuni operatori (prevalentemente quelli di dimensioni maggiori) propongono dei bonus inclusi nel contratto di fornitura, attraverso i quali possibile partecipare a programmi con accumulo di punti, convertibili in detrazioni sullimporto della bolletta (come nel caso di Enel), oppure attraverso i quali si possono ottenere dei punti convertibili in carburante (li fornisce la Eni) oppure buoni spendibili presso alcune catene di negozi ( il caso di Iride Mercato).

Pronto, Altroconsumo? Ho un problema serio


Nellultimo anno sono state pi di 350.000 le consulenze fornite; tante persone ci chiamano e ognuna un caso a s, perch ognuna ha un problema personale. E ogni richiesta telefonica di un Socio Altroconsumo riceve lattenzione che si merita. Nellambito della propria competenza, i nostri esperti, che siano avvocati, analisti nanziari, o scalisti, ascoltano, analizzano e danno una risposta. Perch questo Servizio di Consulenza fa parte dei nostri obblighi verso il Socio. E per questultimo la garanzia di un aiuto risolutivo nel momento in cui pi gli serve. Lo confesso proprio, sentir dire: Grazie per i vostri consigli! una bella soddisfazione, ma anche uno stimolo a sviluppare sempre pi e sempre meglio i nostri servizi per i Soci.

La consulenza giuridica
I nostri avvocati sono a tua disposizione. Chiama e il tuo problema verr esaminato con competenza e in assoluta condenza.

La consulenza scale
Fiscalisti esperti e aggiornati sulle norme in vigore risponderanno per telefono alle tue domande. Con efcacia e discrezione.

La consulenza economica
Un colpo di telefono e per te mutui, prestiti, credito al consumo, polizze vita non avranno pi segreti.

La consulenza nanziaria
Fondi, azioni, obbligazioni basta telefonare e i nostri esperti sapranno darti il consiglio giusto per i tuoi investimenti.

La consulenza Miglior Acquisto


Con una telefonata, saprai subito quali sono i prodotti migliori per qualit e prezzo individuati dai nostri test comparativi.

La consulenza farmaci
Telefona e saprai subito il prezzo del farmaco commerciale prescritto. E se esiste un generico equivalente.

Consulenza tariffe Rc auto e moto


La polizza Rc pi conveniente per te? Basta una telefonata per saperlo e risparmiare una bella cifra.

Per sapere qual la tariffa elettrica pi conveniente per te, in corrispondenza al tuo livello di consumo, puoi consultare il nostro calcolatore online. Sul sito troverai anche altri suggerimenti sul risparmio energetico.

Letizia Ghizzi Panizza Relazioni Consumatori Servizio Soci

Consulenza tariffe telefoniche


Telefono sso, cellulare, internet Scopri con una telefonata qual la tariffa pi vantaggiosa per te.

Collegati subito al nostro sito

Usa i tuoi vantaggi di Socio e chiedi il consiglio competente dei nostri esperti:

www.altroconsumo.it/risparmia

sumo.it collegati subito a www.altrocon

20

21

Trovare le migliori offerte tra i contratti Adsl


Il collegamento a internet tramite la rete ADSL consente di collegarsi a velocit superiori rispetto ai collegamenti dial-up, lasciando inoltre libera la linea telefonica. Sottoscrivendo un contratto at, si pu restare collegati 24 ore su 24 pagando un canone sso mensile. Esistono contratti che comprendono dati e voce, quindi internet illiminato e telefonate (in genere urbane e interurbane) a un sso mensile. In queste pagine vi aiutiamo a confrontare le tariffe offerte dai principali operatori e a valutarne la convenienza. Sul sito www.altroconsumo.it i soci possono consultare una banca dati costantemente aggiornata per confrontare prezzi e condizioni praticate da oltre 30 operatori sul mercato italiano.

nostra classifica prevede costi di attivazione e spesso le prime due o tre rate mensili sono soggette a sconti per attrarre nuovi sottoscrittori.

Da 16,90 euro al mese


Come si pu osservare nella tabella qui sotto, il miglior contratto ADSL Flat risulta essere quello offerto da Tele2, lADSL Flat 7 Mega, con un costo mensile di 16,90 euro per i clienti anche telefonici, altrimenti si pagano 19,90 euro mensili. Segue il contratto ADSL Family del provider Tag Comunicazioni, che costa 19,50 euro al mese, il 15% in pi di Tele2. Con un costo del 18% superiore al miglior contratto, troviamo le offerte dei gestori pi importanti per volume di

clienti: Tiscali, Telecom Italia e Wind Libero. I tre offrono la connessione a poco meno di 20 euro mensili. Sempre questi tre operatori, offrono contratti con velocit in download di 20 mega che viaggiano sulla rete ADSL2+. Questa rete non molto estesa e anche in questo caso bisogna accertarsi sul sito del gestore che la propria zona sia coperta. Il contratto pi conveniente di Telecom Italia, con Alice 20 Mega a 24,95 euro mensili, il 48% in pi di Tele2. Lofferta di Tiscali e Wind Libero di poco inferiore ai 30 euro: il 77% pi cara del miglior contratto.

Contratti sopra i 2 Mega a confronto


I contratti offerti dalle aziende sul mercato sono parecchi e hanno caratteristiche diverse tra loro. Per il nostro confronto sono stati osservati i costi dei contratti ADSL Flat nel mese di dicembre 2007. Abbiamo limitato lanalisi ai soli contratti che prevedono una velocit di download superiore ai 2 mega, perch riteniamo che questa velocit sia il minimo per poter sfruttare le potenzialit di internet come il le sharing o la visione di filmati in streaming. Nessuno dei contratti della

Tariffe dei contratti ADSL


Operatore Rete ADSL Tele2 Tag Comunicazioni Tiscali Wind Libero Telecom Italia Rete ADSL2+ Telecom Italia Tiscali Wind Libero Tariffa ADSL Flat 7 Mega ADSL Family Adsl 8 Mega Libero Mini Alice 7 Mega Alice 20 Mega ADSL 20 MEGA Libero Mega

a confronto
Download (in kbit/s) 7.000 2.048 8.000 7.000 7.000 20.000 20.000 20.000 Upload (in kbit/s) 256 256 384 512 384 512 1.000 1.000 Quota mensile in euro 16,9(1) 19,5 19,95 19,95 19,95 24,95 29,95 29,95 Indici 100 115 118 118 118 148 177 177

(1) Prezzo valido per chi sceglie Tele2 anche come operatore telefonico.

Per tutti gli altri la quota mensile di 19,90 euro.

22

23

Grandi elettrodomestici: caccia al prezzo


La Guida Prezzi una pubblicazione che Altroconsumo realizza ogni anno per aiutare a scegliere il punto vendita con i prezzi pi convenienti per varie marche e tipologie di prodotti. A dicembre 2007 abbiamo rilevato i prezzi di lavatrici, lavastoviglie e frigoriferi delle marche pi diffuse. Qui pubblichiamo una sintesi relativa a 13 citt.

Informazione e convenienza
Oltre a informare i lettori sui punti vendita in cui i prodotti di una certa marca costano meno che altrove, Altroconsumo si fa anche promotore di particolari condizioni di vendita per i propri soci: sono sempre di pi i negozi convenzionati che garantiscono vantaggi e trattamenti particolari agli abbonati. Laccordo con Sint Selecard offre sconti in negozi, agenzie di viaggio, distributori di benzina e altri punti vendita. Per saperne di pi consultate il sito www.selecard.it/altroconsumo, alla sezione ricerca sconti. Altroconsumo pubblica mensilmente test comparitivi che tengono in considerazione, oltre alla qualit dei prodotti messi alla prova, anche il loro prezzo, rilevato da una rete di collaboratori in tutta Italia. Sul sito www.altroconsumo.it una banca dati costantemente

aggiornata contiene oltre 30.000 prezzi rilevati nella principali citt dItalia e sui maggiori siti internet di prodotti che vanno dal frigorifero alla videocamera, con lindicazione dei titoli di Migliore del Test, Miglior Acquisto e Scelta Conveniente assegnati nei test svolti da Altroconsumo.

Bosch vender il gruppo di prodotti che abbiamo selezionato per questa marca al 10% in pi rispetto al negozio che offre il prezzo pi basso, pari allindice 100. Individuate la marca dellapparecchio che vi interessa, e poi cercate il punto vendita nella vostra citt che ha ottenuto lindice pi conveniente (cio pi vicino a 100) rispetto alla marca cercata. Se trovate una casella vuota vuol dire che quel negozio non vende lavatrici, lavastoviglie e frigoriferi di quella marca o che lassortimento non era sufficiente per calcolare un indice affidabile.

Un negozio pu essere conveniente per alcune marche e non per altre. E negozi della stessa catena in citt diverse possono avere prezzi molto differenti. Le differenze di prezzo tra un negozio e laltro possono raggiungere cifre notevoli. Nella nostra inchiesta approfondita abbiamo rilevato oscillazioni fino al 40%. Nei risultati riportati in queste pagine la differenza maggiore del 23%, che pu tradursi in centinaia di euro risparmiati. Attenzione a non fare il confronto tra indici delle varie colonne in tabella, perch non sono comparabili, in quanto calcolati partendo da basi diverse.

Confronto tra i grandi elettrodomestici delle marche pi diffuse nelle principali citt italiane
REX ELECTROLUX

NEGOZIO e INDIRIZZO BARI EURONICS via F. de Blasio, 2 c/o c.c. Max UNIEURO strada San Giorgio Martire z.i. Modugno MEDIAWORLD strada S.Caterina, 19 BOLOGNA CARREFOUR via Monroe, 29 loc. Casalecchio di Reno EXPERT via Cristoforo Colombo, 730 COMET via Certani, 10 loc. Budrio CAGLIARI UNIEURO via delle Serre c/o c.c. Millennium MEDIAWORLD strada Statale, 131 TRONY s.s. 131 km 15,500

Come usare la tabella


In ciascun negozio abbiamo rilevato il prezzo di un gruppo di prodotti per ogni marca desiderata. Al negozio che vende questi prodotti al prezzo minore abbiamo attribuito lindice 100. Pi lindice relativo a una certa marca sale, pi il prodotto caro. Per esempio, un negozio con indice 110 per

118 116 115 115 120 116 113 114 117 121 116 116 116 115 114 118 123 114 122 117 109 113 115 120 115 113 109 113 116 109 120 120 119 118 114 113 114

111 115 121 115 114 111 115 111 117 121 116 116 116 114 109 109 113 114 110

24

Valutazione globale (1)

WHIRLPOOL

SAMSUNG

HOTPOINT ARISTON

INDESIT

BOSCH

LG

25

REX ELECTROLUX

REX ELECTROLUX

Valutazione globale (1)

WHIRLPOOL

SAMSUNG

HOTPOINT ARISTON

NEGOZIO e INDIRIZZO FIRENZE UNIEURO via Schiapparelli loc. Sesto EXPERT via Pistoiese, 213215 EURONICS via Novoli, 22 GENOVA MEDIAWORLD via Operai c/o c.c. Fiumara loc. Sampierdarena UNIEURO piazza della Vittoria 146 EURONICS via Romairone, 10 c/o c.c. lAquilone MILANO ELDO viale Italia, 48 Corsico UNIEURO via C. Colombo, 1820 loc. Trezzano s/N TRONY via Curiel, 204 loc. Rozzano GRANCASA via Amendola, 47 loc. Paderno Dugnano DARTY via Amendola loc. Paderno Dugnano NAPOLI ELDO via Pietro Nenni loc. Mugnano di Napoli EURONICS via Circumvallazione Esterna MEDIAWORLD via Cimilarco loc. Casoria UNIEURO via Santa Maria La Nova loc. Afragola TRONY via Circumvallazione Esterna loc. Mugnano PALERMO EURONICS via Pietratagliata, 19 BIANCO E BRUNO via G. di Maria, 85/a LIVORSI via Messina Marine, 533

NEGOZIO e INDIRIZZO PESCARA SATURN via Piave loc. Sanbucetto CONFORAMA s.s. 602 loc. Villanova EURONICS via Po loc. Sanbucetto ROMA ELDO via Tuscolana, 771 GIOTTO via S. Curione MEDIAWORLD via E. Ferri, 8 c/o c.c. Romanina TRONY via Appia Nuova, 430 ELDO viale Furio Camillo, 5658 TORINO EXPERT via Orbetello, 64 VIPIANA EURONICS corso Margherita, 270 TRONY corso Vercelli, 9294 VENEZIA SME via Orsato, 5 loc. Marghera MEDIAWORLD via Don Peron loc Mestre ELDO via Don Tosatto loc. Mestre VERONA TOSONI via Giosu Carducci, 29c UNIEURO s.s., 11 loc. Ferlina Bussolengo ECHOS via Ca di Cozzi

114 120 115 105 103 119 120

106 103 107

108 116 117 110 113 117 118 111 113 115 114

110 114 111 116 118 113 114

113 115 117 119 116 120

110 116 115

107 104 107 113 107 109 104 108 103 105 113 108 112 112 112 122 113 111 112 117 100 100 100 102 105 110 106 112 115 118 115 115 100 116 113 110 114 109 100 113 111 108 103 112 113 114 119 118 110 112 111 113 102

108 106 104 115 100 108 103 113 117 121 115 114 111 115 113 114 121 114 123 111 111 109 116 115 116 116 112 116 116 107 105 105 113 109 110 110 102 114 123 113 116 120 110 112

112 115 117 108 105 109 112 108 112 112 110 114 103

111 115 120 115 113 114 116

110 114 114 112 105 105 106 110 112 112 108 105 100

(1) : il livello dei prezzi in questo negozio meno conveniente rispetto alla media; : il livello dei prezzi in questo negozio uguale alla media; : il livello dei prezzi in questo negozio pi conveniente rispetto alla media; : il livello dei prezzi in questo negozio molto pi conveniente rispetto alla media.

26

Valutazione globale (1)

WHIRLPOOL

SAMSUNG

HOTPOINT ARISTON

INDESIT

INDESIT

BOSCH

BOSCH

LG

LG

27

Contro la tosse, farmaci a confronto


Pu essere dovuta a una semplice inammazione delle vie respiratorie, oppure a uneccessiva esposizione al fumo, o ancora pu dipendere, quando si presenta in forma pi persistente, dagli stessi microbi responsabili di raffreddore, inuenza, bronchite. La tosse per soltanto un sintomo e non una malattia, perci non si cura, ma la si pu alleviare nch la causa che lha scatenata non viene eliminata. Per farlo, nella maggior parte dei casi non necessario intervenire subito con gocce o sciroppi.

facilitano lespulsione dai bronchi. Agli adulti con tosse grassa, basta fare dei suffumigi con acqua bollente, bere bevande calde con miele e umidificare gli ambienti. Per i bambini, pi difficili da convincere della bont di questi rimedi, il ricorso al farmaco

pu talvolta essere utile. Il principio attivo pi sperimentato lacetilcisteina. importante scegliere farmaci che contengano un solo principio attivo piuttosto che un mix di attivi diversi: in questo modo si diminuisce il rischio di reazioni avverse.

Tabella dei farmaci antitosse a base di acetilcisteina (granulato e sciroppo)


TICKET NOME SPECIALIT PREZZO AL PUBBLICO (1) PREZZO UNITARIO CLASSE RICETTA

Fluimucil mucolitico

Tosse secca o grassa?


Prima di tutto importante accertare che tipo di tosse avete. Il disturbo si presenta solitamente in due modi. La tosse grassa produce secrezioni che, a seconda della causa, possono essere giallastre o verdastre (infezione da batteri) o bianche (irritazione, infezione virale). La tosse secca, senza secrezioni, pi fastidiosa perch gratta la gola, in genere dovuta a unirritazione ed il tipo di tosse per il quale pi comunemente si ricorre ai farmaci. In linea di principio controindicato bloccare con un farmaco una tosse grassa, perch si impedisce lespulsione di secrezioni che si accumulano cos nella trachea e nei bronchi. Per la tosse secca questa controindicazione non c, ma comunque me-

glio ricorrere al farmaco solo in presenza di una tosse davvero fastidiosa, che impedisce il sonno.

Fluimucil mucolitico (2) Fluimucil mucolitico Acetilcisteina Angenerico Acetilcisteina Hexal Solmucol Solmucol Fluimucil mucolitico Fluimucil mucolitico Acetilcisteina Hexal Mucoxan
(3)

OS granulato 30 buste da 100 mg 6,20 0,207 no OS granulato 30 buste da 200 mg 7,70 0,257 no 7,70 6,00 6,00 0,257 0,20 0,20 no no no

C C C C C C C C C C C

otc - libera vendita otc - libera vendita otc - libera vendita sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta otc - libera vendita otc - libera vendita sop - non richiesta otc - libera vendita

Il farmaco giusto
In base al principio attivo che contengono, i farmaci per la tosse si distinguono in sedativi e mucolitico o espettoranti. I primi frenano la tosse intervenendo direttamente sulla zona del cervello che ne comanda limpulso o sulle zone sensibili allirritazione (trachea e bronchi). Sono utili per tossi secche molto fastidiose, e il principio attivo da ricercare il destrometorfano. Tra i pochi possibili effetti collaterali vi sono sonnolenza, stipsi, nausea. I mucolitici agiscono invece sulle secrezioni, rendendole pi fluide, mentre gli espettoranti ne

8,01 0,267 no OS granulato 30 buste da 400 mg 10,07 0,336 no Sciroppo acone 150 ml al 2% 7,50 0,05 no 7,50 0,05 no

6,50 0,043 no Sciroppo acone 180 ml al 2% 7,64 0,042 no

(1) Prezzi aggiornati al 31 dicembre 2007. (2) Senza zucchero. (3) Granulato per sciroppo.

28

29

Tabella dei farmaci antitosse a base di destrometorfano bromidrato (gocce e sciroppo)


NOME SPECIALIT % PRINCIPIO PREZZO AL PREZZO ATTIVO PUBBLICO (1) UNITARIO CLASSE TICKET RICETTA

Antitosse sicuro e risparmioso


Abbiamo limitato la nostra analisi alla forma orale in gocce, granulato solubile e al pi comunemente usato sciroppo, escludendo le confezioni che richiedono la ricetta. I dati delle tabelle sono attinti direttamente dalla banca dati online di Altroconsumo e i prezzi sono aggiornati al 31 dicembre 2007. Tra i farmaci a base di acetilcisteina, la confezione pi economica di granulato il generico Acetilcisteina (30 buste da 200 mg con un costo unitario, per dose, di 0,20 euro). Gli sciroppi si equivalgono, con un costo unitario di 0,042-0,050 euro. Tra i farmaci a base di destrometorfano bromidrato, la confezione di gocce pi economica il generico di Federfarma (20 ml con un costo per dose di 0,175 euro). Lo sciroppo pi conveniente, con una concentrazione di principio attivo dello 0,3%, il ge-

Aricodiltosse Destrometorfano bromidrato (Federfarma) Destrometorfano bromidrato (Afom) Destrometorfano bromidrato (Nova Argentia) Destrometorfano bromidrato (Sella) Destrometorfano bromidrato (Zeta) Lisomucil tosse sedativo Metorfan Bechilar Destrometorfano bromidrato (Sella) Destrometorfano bromidrato (Federfarma) Destrometorfano bromidrato (Afom) Destrometorfano bromidrato (Ogna) Destrometorfano bromidrato (Nova Argentia) Destrometorfano bromidrato (Zeta) Honeytuss Vicks tosse sedativo

1,5% 1,5% 1,5% 1,5% 1,5% 1,5%

OS gocce 25 ml 6,00 0,24 Gocce 20 ml 3,50 3,95 4,00 4,00 4,20 0,175 0,198 0,20 0,20 0,21

no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C no C

otc - libera vendita sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta otc - libera vendita otc - libera vendita otc - libera vendita sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta sop - non richiesta otc - libera vendita otc - libera vendita

Sciroppo acone 100 ml 0,3% 5,90 0,059 0,3% 6,05 0,061

nerico Sella (150 ml al costo unitario di 0,033 euro al ml). Tutte le confezioni da 150 ml possono comunque ritenersi convenienti. I prodotti pi costosi, ma soprattutto quelli con meno principio attivo sono Honeytuss (0,06% di attivo per un costo a ml di 0,035 euro) e Vicks tosse sedativo (con principio attivo a 0,133% e un costo a ml di 0,049 euro). Questi sono i prezzi di riferimento delle aziende farmaceutiche che potranno essere scontati al punto vendita. E dal 2008 il prezzo, non pi indicato dalla casa produttrice, verr applicato direttamente dal rivenditore, sia esso farmacia o grande distribuzione.

0,3% 6,80 0,068 Sciroppo acone 150 ml 0,3% 0,3% 0,3% 0,3% 0,3% 0,3% 5,00 5,50 5,75 6,50 6,70 6,70 0,033 0,037 0,038 0,043 0,045 0,045

Sciroppo acone 200 ml 0,06% 7,00 0,035 Sciroppo acone 180 ml 0,133% 8,80 0,049

Sul nostro sito trovi la banca dati farmaci, che contiene tutti i farmaci, specialit generici o equivalenti. Inserendo il nome del farmaco o del principio attivo che utilizzi, puoi scoprire facilmente se esiste un generico o comunque un equivalente pi economico.

Collegati subito al nostro sito

(1) Prezzi aggiornati al 31 dicembre 2007.

www.altroconsumo.it/risparmia

30

31

Altroconsumo vi offre i suoi servizi anche su Internet

www.altroconsumo.it