Sei sulla pagina 1di 19

1 le molecole MHC II sono espresse da: A Virtualmente tutte le cellule del corpo B Tutte le cellule nucleate C Tutte le cellule

che non esprimono MHC I D Sulle cellule stimolate da IL-4 E Nessuna delle precedenti risposte corretta 2 Anticorpi anti recettore acetilcolinergico sono presenti in: A Lupus eritematosus systemicus B Sclerosi multipla C Distrofia muscolare D Anemia perniciosa E Miastenia grave 3 Le molecole co-recettoriali B7.1 (CD80) e B7.2 (CD86): A Si legano preferenzialmente a CD28 sui T linfociti attivati B Si legano preferenzialmente a CTLA-4 sui T linfociti quiescenti C Si legano preferenzialmente a CTLA-4 sui T linfociti attivati D Possono legarsi a LFA-3 e/o ICAM-1 su T linfociti E Fungono da recettori per una seria di patogeni tra i quali i rinovirus 4 Il peptide processato che si lega alla tasca di una molecola MHC II: A Ha una lunghezza inferiore a 11 aminoacidi B Viene riconosciuto esclusivamente dalla parte costante delle catene del TCR C Deriva da una proteina di origine extracellulare D Non fuoriesce dalle estremit della tasca E Ha sempre una componente glucidica 5 Quale dei seguenti meccanismi non coinvolto nell'attivit anti-tumorale delle citochine: A Incrementata espressione di molecole MHC classe I B Attivazione di cellule LAK e TH C Attivit anti-tumorale diretta D Induzione di citotossicit complemento-mediata E Incremento dell'attivit di linfociti T citotossici, macrofagi e cellule NK 6 Le cellule follicolari dendritiche: A possono legare immunocomplessi B si attivano nelle reazioni di Arthus C trattengono l'antigene per pi di 24 ore D hanno recettori per Fc ma mancanodi recettori per C3b E A+C 7 Le cellule T di memoria: A sono continuamente prodotte direttamente dai progenitori naive (vergini) senza la necessit di una stimolazione antigenica B aumentano in soggetti in et senile C Sono presenti solo nella risposta immune secondaria D mostrano uno switch da TCR alfa/beta a TCR gamma/delta E B+C

8 Una plasmacellula secerne: A anticorpi con specificit identica a quella degli anticorpi di membrana espressi dalla cellula B genitrice B Anticorpi che subiranno, nel caso di antigeni polisaccaridici, commutazione (switch) isotipica C antigeni che ha riconosciuto D anticorpi con specificit diversa E lisozima 9 A B C 1

D E 10 quali delle seguenti propriet non applicabile ai meccanismi dell'immunit innata? A specificit B attivazione da parte di uno stimolo C compartecipazioni di diverse popolazioni cellulari D presenza di memoria E tutte le precedenti 11 I centri germinativi che si trovano nella regione corticale dei linfonodi e il tessuto linfoide della parte periferica della zona periarteriolare della milza: A permettono lo sviluppo di linfociti B e T immaturi B servono per rimuovere eritrociti danneggiati dalla circolazione sanguigna C sono la principale sorgente di cellule staminali e quindi intervengono nell'emopoiesi D in seguito a stimolazione antigenica si arricchiscono di linfociti B e plasmacellule E sono il sito dove si differenziano le cellule NK 12 Diagnosi di AIDS viene posta: A in seguito a diagnosi di micosi fungoide B in individui sani, sieropositivi con una conta di linfociti T CD4+ <200/microlitro C in individui sani con una conta di cellule T CD4+ < 200/microlitro D in individui sani, sieropositivi con una conta di cellule CD4+ > 200/microlitro E in individui sieropositivi con viremia plasmatica (HIV viral load) >100.000 copie/ml 13 La digestione con papaina di una preparazione di IgG specifiche per l'ovalbumina (HEA) far: A perdere la specificit antigenica B precipitare con HEA C perdere i legami disolfuro intercatena D produrre due molecole Fab e una Fc E nessuna delle precedenti 14 La risposta anticorpale primaria e secondaria differiscono: A nell'isotopo prodotto in predominanza B nel numero di linfociti che rispondono all'antigene C nella velocit con la quale gli anticorpi compaiono nel siero D nelle funzioni biologiche dovute agli isotopi immunoglobulinici prodotti E in tutte le precedenti 15 I pazienti affetti da sindrome DiGeorge possono non produrre IgG in risposta ad una immunizzazione con antigeni T-dipendenti perch: A hanno un ridotto numero di linfociti B B hanno un aumentato numero di linfociti T soppressori C hanno un ridotto numero di linfociti T helper D hanno APC anomale E non possono produrre IgM in risposta primaria 16 Quale delle seguenti affermazioni caratteristica dell'ipersensibilit da contatto? A la terapia pi efficace la somministrazione dell'antigene per via orale B C lo stato di sensibilizzazione pu essere trasferito passivamente da un individuo allergico tramite il siero D alcune sostanze chimiche che fungono da aptene inducono una sensibilizzazione in quanto legano covalentemente proteine dell'ospite che fungono da carrier E il trattamento di scelta quello a base di farmaci antistaminici 17 Il fattore reumatoide : A una IgM diretta contro il Fab delle IgG B una IgM diretta contro il Fc delle IgG C una IgE specifica per un antigene batterico D un anticorpo diretto contro il collagene E un anticorpo diretto contro il DNA 2

18 Quale dei seguenti meccanismi non predispone un individuo all'insorgenza di una malattia autoimmune: A deficit di linfociti T regolatori B rilascio di antigeni sequestrati C predisposizione genetica D attivazione policlonale E aumento della clearance degli immunocomplessi 19 L'ipersensibilit di tipo II: A anticorpo-dipendente B complemento- indipendente C mediata dai linfociti T CD8 D richiede formazione di immunocomplessi E implica distruzione anticorpo-mediata delle cellule 20 Quali delle seguenti affermazioni relative le GVHD errata? A la GVHD pu essere il risultato di differenze tra lo MHC del donatore e del ricevente B la GVHD richiede la presenza di cellule del donatore immunocompetenti C la GVHD pu essere causata dall'infusione di derivati del sangue che contengono linfociti vivi in riceventi immunologicamente competenti D la GVHD richiede le cellule NK E la GVHD si manifesta in pazienti immunodepressi 21 Quali delle seguenti affermazioni relative alla MLR (Mixed Lynphocyte Reaction) corretta? A la MLR dovuta all'espansione clonale di linfociti B alloreattivi B la MLR dovuta all'espansione clonale di linfociti T alloreattivi C la MLR tra individui non correlati differenti per HLA(identificati sierologicamente) , di solito, negativa D la stimolazione della proliferazione controllata, in primo luogo, dagli alleli della regione HLA-A E tutte le precedenti 22 Il rigetto del trapianto coinvolge: A immunit cellulo-mediata B ipersensibilit di tipo III (da immunocomplessi) C citotossicit complemento-dipendente D rilascio di IFN-gamma da parte dei linfociti T alloreattivi E tutte le precedenti 23 La collaborazione dei linfociti T per la produzione di anticorpi: A dipende dal riconoscimento da parte del linfocita T dell'antigene legato sulle Ig di membrana dei linfociti B B dipende dal riconoscimento da parte del linfocita T dell'antigene C D E una caratteristica della risposta anticorpale al lipopolisaccaride pneumococco SIII 24 Il fenomeno che, in seguito a un riarrangiamento produttivo di un gene Ig, blocca il riarrangiamento dello stesso gene sul cromosoma omologo detto: A esclusione allelica B switch di classe C riarrangiamento produttivo D selezione clonale E gene shuffing 25 Un epitopo: A la porzione di un antigene che entra in contatto con l'anticorpo B la porzione di un anticorpo che entra in contatto con l'antigene C richiede entrambi i siti di legame della molecola anticorpale per il suo riconoscimento D composto solamente da una sequenza amminoacidica lineare E associato solitamente ad una regione concava dell'antigene 26 Quali delle seguenti affermazioni a proposito delle citochine prodotte dai linfociti T CD4 Th1 e Th2 non corretta? 3

A i linfociti Th1 producono IFN-gamma e TNF-alfa B le citochine prodotte dai linfociti Th2 intervengono nella risposta allergica C le citochine prodotte dai linfociti Th1 attivano i macrofagi e le cellule NK D la presenza di IL-12 durante l'attivazione dei linfociti T CD4 favorisce la differenziazione dei linfociti Th2 E le citochine prodotte dai linfociti Th2 inibiscono i linfociti Th1 27 I loci MHC di classe II murini sono determinati: A I-A ed I-E B K, D, L C I-A ed I-I D K,O,M E A, B, C 28 Gli enzimi coinvolti nella ricombinazione somatica sono: A RAG1 e RAG2 B enzimi ubiquitari che tagliano e riparano il DNA C catepsine D ToT (non fa parte degli enzimi di ricombinazione) E A+B+D 29 Quale tra queste affermazioni su MAC errata A MAC un canale idrofilico all'interno e idrofobico all'esterno B attraversato da ioni ed acqua C porta alla lisi osmotica della cellula D costituito da C5, C6, C7, C8, C9 E costituito dai componenti iniziali dell'attivazione complementare 30 Le strategie immunomodulatorie per il trattamento dei tumori comprendono: A trasferimento adottivo di TIL (linfociti infiltranti i tumori) espansi in vitro B terapia con IL-2 C modulazione delle molecole costimolatorie (B7:CD28/CTLA-4) D tutte le precedenti EAeB 31 Il proteasoma : A un complesso multienzimatico citoplasmatico B una nuova razza canina simile allo spinone belga C formato dalle subunit LMP2 ed LMP5 D una proteina finalizzata a degradare le proteine extracellulari E una struttura finalizzata a preparare i peptidi da presentare in MHC di classe II 32 Quale componente del complemento si lega ai recettori per il complemento espressi sui fagociti? A C1 B C3a C C3b D C5 E C9 33 Quali delle seguenti affermazioni errata riguardo a IL-12 A la IL-12 prodotta dalle APC, come le cellule dendritiche e i macrofagi B la IL-12 stimola le mast cellule a rilasciare eparina C il segnale mediato da CD40 importante per l'induzione della sintesi di IL-12 D le cellule T CD4+ sono stimolate a produrre IFN-gamma in risposta ad IL-12 E la IL-12 svolge un ruolo critico nella generazione di una risposta Th1 34 Nella complementazione intraisotopica (tipo CIS): A una catena alfa si associa a una catena beta prodotta dai geni della stessa subunit nell'ambito dello stesso cromosoma B una catena alfa si associa a una catena beta prodotta dai geni della stessa subregione nell'ambito di un cromosoma differente C una catena alfa si associa a una catena beta prodotta dai geni di un'altra sub-regione nell'ambito dello stesso cromosoma D una catena alfa ed una beta vengono traslocate nel citoplasma 4

E A+D 35 Quali delle seguenti affermazioni corretta riguardo le cellule T di memoria? A le cellule T di memoria hanno una vita media estremamente lunga B le cellule T di memoria derivano dalle cellule T naive dopo la stimolazione antigenica C le cellule T di memoria richiedono pochi segnali costimolatori per proliferare e produrre citochine D le cellule T di memoria circolano attraverso tutto il corpo e lasciano prontamente lo spazio intravascolare E tutte le precedenti 36 Quale delle seguenti affermazioni errata riguardo alle reazioni di ipersensibilit ritardata di tipo IV (DTH): A una funzione dei linfociti T e pu essere trasferita tramite trasferimento di cellule Th1 sensibilizzate B la risposta ritardata e comincia ore o giorni (picco intorno alle 24-48 ore) dopo l'esposizione all'antigene C si genera un infiltrato infiammatorio a livello di iniezione dell'antigene D il test alla tubercolina sempre positivo nelle persone con una immunit cellulo-mediata soppressa (ex. AIDS) E le cellule endoteliali svolgono un ruolo sia nel reclutamento delle cellule dell'infiltrato infiammatorio che nella presentazione degli antigeni ai linfociti T 37 Quali di questi virus non presumibilmente associato all'induzione di tumori nell'uomo A HBV(Human Hepatitis B Virus) B HCV (Human Hepatitis C Virus) C HPV (Human Papilloma Virus) D EBV(Epstein-Barr Virus) E virus dell'influenza 38 La tolleranza immunologica: A coinvolge solo l'immunit umorale B coinvolge solo l'immunit cellulo-mediata C pu interessare solo alcuni dei determinanti antigenici presenti su di una proteina D si ottiene con facilit nei soggetti adulti E di ottiene facilmente con antigeni polisaccaridici 39 La funzione principale del complemento : A induzione della risposta NK-mediata B opsonizzazione e lisi osmotica della cellula bersaglio C produzione di anticorpi D eliminazione dell'antigene per apoptosi E attivazione dei linfociti T 40 Considerate tre ceppi mirini: AA, AB, BB quale trapianto non provoca rigetto? A donatore AA, ricevente BB B donatore BB, ricevente AB C donatore AB, ricevente AA D donatore AB, ricevente BB E donatore BB, ricevente AA 41 Nel T cell receptor (TCR) la funzione del CD3 quella di: A riconoscere il complesso binario antigene-HLA e trasdurre il segnale B riconoscere il complesso binario antigene-HAL ma non trasdurre il segnale C trasdurre il segnale in seguito a riconoscimento del complesso binario antigene-HLA ad opera delle catene (o ) D mediare la trasmissione di segnali apoptotici E tutte le precedenti 42 FOX P3 : A il miglior marker per definire le cellule T regolatorie (T reg) adattative me non quelle naturali B il miglior marker per definire le cellule T regolatorie (T reg) naturali ma non quelle adattative C il miglior marker per definire le cellule T regolatorie (T reg) sia adattative che naturali D una delle proteine basiche della mielina riconosciute come non-self nella patogenesi della 5

sclerosi multipla E codifica nella regione MHC III 43 Che cosa si intende per follicoli secondari? A follicoli linfatici ricchi di cellule della memoria B follicoli linfatici con centri germinativi C follicoli linfatici con centri germinativi e corpuscoli di Hassal D tutte le precedenti E nessuna delle precedenti 44 Il CD4 e il CD8 possono essere coespressi: A mai B solo nelle prime fasi di attivazione linfocitaria C a livello del timo D a livello del linfonodo in seguito a stimolazione antigenica E solo sui linfociti quiescenti 45 Quali delle seguenti affermazioni corretta: A la produzione di IL-2 e IFN-gamma ridotta nei linfociti central memory (CM) ed elevata nei linfociti effector memory B la produzione di IL-2 e IFN- gamma elevata nei linfociti central memory (CM) e minore nei linfociti effector memory C il contenuto di perforina dei linfociti central memory (CM) aumentato rispetto a quella dei linfociti effector memory D i linfociti effector memory (EM)sono predominanti a livello linfonodale E i linfociti central memory (CM) sono predominanti nel sangue periferico 46 Le T cellule CD8+/CD45RA-/CCR7+ sono A naive B central memory C effector memory D terminally differentiated EBeC 47 Anticorpi specifici sono rilevabili nel siero in seguito al contatto primario con l'antigene dopo: A 10 minuti B 1 ora C 7-10 giorni D 3-5 settimane E solo dopo il secondo contatto con lo stesso antigene 48 L'espressione dei geni MHC : A codominante B dominante per i geni materni C dominante per i geni paterni D dipendente dalla selezione timica E dipendente totalmente dall'esposizione all'antigene dell'individuo 49 Quale delle seguenti NON molecola apoptotica caratteristica dei T linfociti CD8+ A Granzima B Tumor Necrosis Factor C Fas D Tumor Necrosis Factor E FasL 50 Le T cellule CD8+ classificate come central memory sono: A meno ricche di IL-2 e IFN gamma delle cellule CD8 effector memory B pi ricche di IL-2 e IFN gamma delle cellule CD8 effector memory C pi ricche di perforina e granzimi delle cellule CD8 effector memory D cellule pienamente litiche E cellule intratimiche 51 Il cross-linking dei recettori per l'antigene sui linfociti B: A una caratteristica degli antigeni timo-dipendenti 6

B aumenta la concentrazione intracellulare di Ca++ C fosforila rapidamente le catene Ig-alfa e Ig beta del BCR D richiede la contiguit di due epitopi B con specificit diverse sulla stessa molecola antigenica EB+C 52 La specificit dell'anticorpo secreto da una cellula B potrebbe non essere la stessa di quella delle Ig di membrana del clone da cui deriva a causa di: A switch di classe B ipermutazione somatica C esclusione allelica D splicing alternativo E appaiamento di catene pesanti diverse 53 Quale abbinamento corretto: A CCR-->SDF-1 B CXCR4--->RANTES, MIP 1alfa C virus R5--> effetto sincizio tropico (SI) D E CCR5--> RANTES, MIP 1alfa 54 Quali dei seguenti sono organi linfoidi primari? A linfonodi B timo e midollo osseo C placche di Peyer e midollo osseo D tonsille e dotto toracico E linfonodi e timo 55 Quale affermazione errata: A APTENE e CARRIER devono essere fisicamente legati B APTENE senza CARRIER riconosciuto dai B linfociti ma non stimola produzione di anticorpi C APTENE riconosciuto dalle Ig di membrana D CARRIER senza APTENE induce polarizzazione delle Ig di superficie E CARRIER deriva dal processamento dell'antigene ed presentato ai T linfociti in associazione con una molecola MHC 56 Nella tolleranza a bassa dose: A stimolo i B linfociti ma non i T linfociti B stimolo proliferazione cellulare ed anticorpopoiesi C inibisco la proliferazione cellulare D sopprimo l'attivazione dei T linfociti E stimolo i T linfociti ma non i B linfociti 57 Le cellule T CD8+ esprimenti TCR alfa/beta: A possono, in presenza di infezioni batteriche, presentare anche la molecola CD3 B possono lisare la cellula bersaglio tramite rilascio di perforina C non richiedono i processi maturativi e selettivi timici D riconoscono antigeni nativi E riconoscono molecole MHC di classe II 58 Nella cosiddetta regione MHC III si trovano: A geni per i fattori C3 e C4 del complemento B geni per recettori visivi C geni per gli anchor residues delle peptidi di MHC classe I D geni per i fattori C2 e C4 del complemento E il gene per TNF beta ma non quello per TNF alfa 59 L'interazione tra peptide ed MHC: $ A possibile in assenza di residui aromatici nel peptide B mediata da legami covalenti C saturabile ed a bassa affinit D caratterizzata da cinetica fast on-fast off E saturabile ed ad alta affinit 7

60 La ricombinazione somatica dei geni per le Ig coinvolge: A gli esoni codificanti le regioni variabili B gli esoni codificanti le regioni costanti C solo gli esoni V D solo gli esoni J E tutti gli esoni codificanti l'intera catena H

DOMANDE DA TEST DI AMMISSIONE ALLA SPECIALISTICA PROBABILI PER L'ESAME... (5) Nell'ambito dei linfociti T circolanti, normalmente nell'uomo, la sottopopolazione pi rappresentata costituita da: A Linfociti T CD4+ B Linfociti T CD8+ C Linfociti T con TCR-gamma-delta D Linfociti T-NK E Nessuna delle precedenti (7) Prima dell'incontro con l'antigene il recettore per l'antigene del linfocita B maturo rappresentato da: A MHC di classe I B MHC di classe II C IgG di membrana D IgA di membrana E IgD e IgM di membrana (8) Lo shock settico, grave complicanza delle sepsi da batteri gram-negativi, avviene in seguito alla liberazione di grandi quantit di: A Istamina B IL-10 C TNF-alfa D IL-4 E IFN-gamma (10) Col termine LGL (Large Granular Lymphocytes) si indicano: A I Linfociti T B I Linfociti B C Le cellule natural killer D I piccoli monociti E Nessuna delle cellule indicate (12) Non sono molecole deputate a legare strutture molecolari microbiche: A Recettori del linfocita T B Corecettore del linfocita T (CD4 e CD8) C Immunoglobulina D Toll Like Receptor E Molecole MHC di classe I e II (13) La popolazione leucocitaria numericamente pi rappresentata nel sangue periferico nell'adulto in condizioni fisiologiche quella: A T linfocitaria B Granulocitaria basofila C Granulocitaria neutrofila D Granulocitaria eosinofila E B linfocitaria (15) Quale dei seguenti processi non avviene nella risposta umorale secondaria: A Switch isotipico B Produzione di anticorpi C Produzione di cellule B della memoria D Receptor editing E affinity maturation (16) Sono recettori dell'immunit innata i: 8

A T cell receptor B B cell receptor C Toll Like Receptor D Tutti i recettori indicati E Nessuno dei recettori indicati (18) Le molecole MHC di classe I e II differiscono per: A Lunghezza del peptide riconosciuto B Struttura molecolare C Peso molecolare D Legame a diverso corecettore del linfocita T E Tutte le caratteristiche indicate (20) Nell'ontogenesi del linfocita B il recettore costituito da catene pesanti mi e catene leggere invarianti espresso sulla membrana cellulare a livello di: A Cellula staminale pluripotente B Linfocita pro-B C Linfocita pre-B D Linfocita B maturo vergine E Linfocita B maturo memoria (21) Nell'uomo le cellule Natural Killer possono essere individuate per l'espressione di: A CD16 B CD56 C CD161 D Tutti i recettori indicati E Nessuno dei recettori indicati (26) Quale classe immunoglobilinica si trova espressa come monomero sulla superficie del linfocita B e come pentamero quando secreta: AE BA CM DG ED (27) Nella diagnosi della Miastenia gravis importante: A ricerca degli autoanticorpi anti-recettore dell'acetilcolina B Elettromiografia con Test di Desmdt C Studio del mediastino D Tutte le indagini indicate E Nessuna delle indagini indicate (28) Gli autoanticorpi anti-peptide ciclico citrullinato(anti-CCP) sono un marcatore di laboratorio per la diagnosi di: A LES B Sclerosi sistemica C Connettivite mista D Epatite cronica autoimmune E Artrite reumatoide (30) Quali fra i seguenti anticorpi risultano pi utili nella diagnosi di LES: A Anticorpi anti- DNA nativo B fattore reumatoide C anticorpi anticentromero D crioglobuline E anticorpi anti-istone (31) La componente secretoria delle IgA sintetizzata nelle: A Plasmacellule dei linfonodi B Plasmacellule della lamina propria C Cellule epiteliali delle membrane mucose D Cellule linfocitoidi dei linfonodi E nessuna risposta giusta 9

(32) La regione variabile di una Immunoglobulina codificata dai geni: A VDJ B SDJ C VCJ DV e J se avviene lo Switch EV (33) Trapianto di midollo autologo definisce: A Trapianto fra fratelli e sorelle B trapianto fra cugini C trapianto da genitori a figli D trapianto col proprio midollo E nessuna delle precedenti (34) Il virus dell'immunodeficienza acquisita appartiene alla famiglia dei: A Paramixovirus B Retrovirus C Adenovirus D Rinovirus E Echo (35) Il paradigma Th1/Th2 postula che: A la polarizzazione verso Th1 predisponga a malattie allergiche B la polarizzazione verso Th1 predisponga a tumori nei bambini C la polarizzazione verso Th2 predisponga a malattie allergiche D la polarizzazione verso Th2 sia fisiologica dopo i 65 anni E il bilanciamento dei due fenotipi causa di allergopatie (36) Il valore di linfociti CD4 al quale consigliato l'inizio della terapia antiretrovirale nell'infezione da HIV : A non noto B compreso tra 500 -1000/mm3 C quando si manifesta l'AIDS D quando i CD4 sono inferiori a valori di 350/mm3 E nello stadio A-1 dell'infezione (37) Qual la forma pi frequente di artrite reumatoide giovanile: A morbo di Still B pauciarticolare C poliarticolare sieropositiva D poliarticolare sieronegativa E monoarticolare (38) Su quali cellule svolge principalmente la sua azione chemiotattica la chemochina IL-8: A granulociti basofili B granulociti eosinofili C granulociti neutrofili D linfociti B E linfociti T (40) Gli anticorpi sierici bloccanti sono principalmente: A IgA B IgD C IgE D IgG E IgM (41) I metodi di attivazione in vitro dei T linfociti sono : A antigeni specifici B superantigeni C lectine D cellule allogeniche E tutti i precedenti 10

(42) Quale dei seguenti il deficit primario nella malattia granulomatosa cronica: A Produzione di neutrofili nel midollo B chemiotassi neutrofila C killing intracellulare dei microorganismi D opsonizzazione E attivit della cellula T citotossica (45) La maggior parte dei linfociti B periferici non sopravvive pi di: A 24 ore B 3 giorni C 1 mese D 1 settimana E 2 mesi (46) il coinvolgimento articolare nell'artrite reumatoide dell'adulto soprattutto di tipo: A monoarticolare B oligoarticolare C poliarticolare simmetrico D poliarticolare asimmetrico E assiale (47) quale dei seguenti un fattore di rischio nei bambini per uno sviluppo di asma bronchiale: A alto tasso sierico di IgE totali B dermatite atopica C familiarit atopica D fumo passivo E tutti i citati (48) Le cellule dendritiche sono delle APC (Antigen presenting cell) professionali: A no B si ma solo nelle risposte secondarie C si sempre D si ma solo per antigeni batterici E si ma solo per antigeni protozoari (49) Quali cellule dell'infiammazione sono coinvolte nella flogosi allergica: A linfociti B eosinofili C mastociti D cellule presentanti l'antigene E tutte quelle elencate (50) Le IgA: A rappresentano la frazione maggiore degli anticorpi circolanti B sono scarsamente presenti a livello delle mucose C il loro deficit si associa a diarrea e bronchiti D se carenti, la terapia d'elezione l'eritropoietina E attivano la via classica del complemento (51) Una delle seguenti fa parte delle azioni farmacologiche pi tipiche dei glucocorticoidi: A Antineoplastica B antivirale C immunosoppressiva D analgesica E antiipertensiva (52) Il legame di peptidi per il riconoscimento di antigeni esogeni avviene attraverso: A recettore T linfociti B Ig di membrana C molecole MHC di classe II D molecole MHC di classe I E recettore per il frammento Fc 11

(53) In quale di queste malattie gli anticorpi monoclonali anti TNF sono stati autorizzati per impiego clinico: A LES B connettivite mista C malattia reumatica D poliatralgia reumatica E artrite reumatoide (54) Il rilievo di frequenti infezioni da virus, miceti, protozoi, orienta verso la possibile presenza di immunodeficienza a carico di: A immunit umorale B immunit cellulo-mediata C sistema fagocitario D complemento E neutrofili (55) La cellula LE : A un neutrofilo che ha ingerito complessi di anticorpi e nucleoproteine B alla base del test oggi di elezione per la diagnosi di artrite reumatoide C un linfocita dotato di recettori per le IgE D la cellula tipica del M. di Hodgkin E la cellula tipica del granuloma sarcoideo (56) Nei soggetti adulti quali sono i normali rapporti percentuali delle varie popolazioni cellulari granulocitarie a livello del sangue periferico rispetto ai globuli bianchi: A neutrofili 20-25% eosinofili 20-25% basofili 50-60% B neutrofili 40-70% eosinofili 0-7% basofili 0-1% C neutrofili 20-40% eosinofili 0-10% basofili 0-10% D neutrofili 90% eosinofili 1% basofili 1% E nessuna delle precedenti (58) Tutte le seguenti asserzioni sul LES sono corrette TRANNE una. Quale: A I meccanismi da complessi immuni sono i soli importane nella patogenesi della malattia B una delle pi comuni forme di presentazione l'artrite C vi un'aumentata incidenza di deficit ereditari del complemento D la sopravvivenza a cinque anni superiore al 75% E gli anticorpi anti-nucleo sono presenti in oltre il 95% dei casi (62) La pi comune causa di dermatite da metallo : A argento B oro C nickel D rame E cromo (63) La beta2-microglobulina indispensabile per l'assemblaggio e per la stabilit delle molecole HLA: A di classe II B di classe I C di entrambe le classe D DR e DQ E non indispensabile per l'assemblaggio e la stabilit delle molecole HLA (67) In una delle seguenti malattie del collagene l'esofago pi frequentemente interessato: A sclerodermia B dermatomiosite C lupus eritematoso sistemico D artrite reumatoide E l'esofago non mai interessato nelle precedenti malattie (68) L'artrite reumatoide colpisce con la massima frequenza: A i bambini nella prima et B gli uomini nell'et senile C i giovani adulti maschi 12

D le donne nell'et adulta E coloro che hanno avuto una endocardite acuta (69) Lo switch per la produzione di IgE favorito dalle seguenti citochine: A IL-2 B IL-3 C IL-4 D IFN-gamma E TGF-beta (72) In quali dei seguenti tessuti sono prevalentemente situate le cellule di Langerhans: A midollo osseo B linfonodi C epidermide Da+b Eb+c (73) In merito al LES, quale affermazione corretta: A l'impegno cutaneo sempre presente B l'artrite non presenta alterazioni dei capi articolari C l'artrite accompagnata da alterazioni dei capi articolari D la proteinuria sempre presente E il titolo gli anticorpi anti-nucleari indica il grado di attivit della malattia (74) La sindrome di DiGeorge NON caratterizzata da: A Aplasia timica B tetania C ipocalcemia D deficit dei T linfociti E nanismo (75) La reazione cutanea alla tubercolina raggiunge generalmente il massimo di intensit in quale periodo di tempo: A 5-10 minuti B 30 minuti C 1-2 ore D 6-12 ore E 1-3 giorni (77) Lo scopo principale della terapia con ciclosporina A inibire l'attivazione di: A linfociti B B linfociti T C cellule NK D granulociti neutrofili E mastociti (78) La sindrome di Di George caratterizzata da: A assenza di ghiandole surrenali B assenza della ghiandola tiroide C assenza del timo D assenza della milza E tutte le alterazioni elencate (79) Quali sono le principali manifestazioni cliniche dei deficit selettivi di IgA A anemia emolitica B porpora trombocitopenica, emorragie C leucopenia agranulocitosi D convulsioni crisi epilettiche E affezioni intestinali diarrea recidivante e/o cronica (83) Patologie da deficit di IgA: A frequente e generalmente non grave B frequente e letale C rarissima ma sintomatica 13

D si vista solo in animali da esperimento E nessuno dei precedenti (86) La probabilit che due fratelli siano istocompatibili del: A 25% B 50% C 75% D100% E nessuna risposta giusta (87) Il patch test: A provoca nei soggetti positivi una eruzione eritemo maculo papulosa o vescicolosa entro 15 minuti dal contatto B viene lasciato in sede di applicazione per circa 12 h C viene lasciato in sede di applicazione per circa 2 h D viene lasciato in sede di applicazione per circa 24 h E viene lasciato in sede per circa 48/72 h (90) Nelle vasculiti qual il meccanismo patogenetico pi frequente in gioco: A alterazioni della risposta immunitaria cellulo-mediata B anticorpi contro le cellule endoteliali C anticorpi contro gli enzimi lisosomiali dei neutrofili D formazione e deposizione vasale di immunocomplessi E reazioni IgE-mediate (92) Quale cellula ha un ruolo importante nella patogenesi delle dermatiti allergiche da contatto: A linfociti B B linfociti NK C linfociti T D eosinofili E neutrofili (95) Quali citochine sono importanti per i meccanismi di amplificazione della flogosi allergica: A IFN-gamma B IL-2 e IL-10 C IL-4 e IL-5 D TNF alfa E PAF (96) Il fattore reumatoide classico un anticorpo IgM diretto verso la molecola IgG. Il determinante antigenico si trova su: A il frammento Fab B il frammento Fc C il frammento (Fab)2 D in parte sul frammento Fab in parte sul frammento Fc E tutti (98) Quale meccanismo patogenetico spiega la maggior parte delle glomerulonefriti in corso di LES: A depositi di immunocomplessi B apoptosi delle cellule endoteliali C microangiopatia trombotica D stenosi dell'arteria renale E infiltrato infiammatorio dell'intestino (100) Aree timo-dipendenti sono: A Corticale dei linfonodi B paracorticale dei linfonodi e e periarteriolare della milza C follicolare della milza D paracorticale dei linfonodi e follicolare della milza E corticale dei linfonodi e periarteriolare della milza (101) La malattia del trapianto contro l'ospite pu verificarsi : A dopo trasfusione di sangue intero in soggetti fortemente immunodepressi 14

B dopo assunzione di prodotti ematici di emoderivati C dopo assunzione di farmaci fotosensibilizzanti D dopo terapia antiblastica E dopo terapia immunostimolante (102) Elevati livelli di anticorpi contro il virus di Epstein-Barr sono stati riscontrati in pazienti con: A eczemi B morbo di Hodgkin C leucemia mieloide cronica D mononucleosi infettiva E carcinoma del colon (103) Quale tipo di anticorpi prodotto nella risposta primaria contro in agente infettivo: A IgA B IgE C IgG D IgM E IgD (104) in corso di LES quale segno clinico si presenta con maggiore frequenza: A fotosensibilit B eritema a farfalla C fenomeno di Raynaud D sierosite E artralgie/artrite (105) Quale tra le seguenti citochine in grado di indurre uno stimolo per l'espressione di molecole HLA di classe II da parte di APC non professionali: A IL-2 B IL-1 C IFN-gamma D TGF beta E TNF (107) La generazione della risposta umorale avviene principalmente: A nei linfonodi periferici B a livello dei tessuti esposti all'antigene C nel sangue D nella milza (polpa rossa) E nei vasi linfatici (108) Quante sono le sottoclassi di IgG A4 B7 C 15 D 17 E9 (110) L'istamina immagazzinata nei granuli di : A epiteliociti B fibroblasti C linfociti D macrofagi E mastociti (114) Marcatore delle cellule staminali ematopoietiche il seguente: A CD19 B CD20 C CD34 D CD4 E CD8 (115) Gli antigeni HLA vengono ereditati come: 15

A caratteri polifattoriali B caratteri mendeliani recessivi C caratteri mendeliani dominanti D caratteri mendeliani codominanti E tutte le risposte sono errate (117) Il fenomeno dell'intolleranza immunologica un fenomeno antigene-specifico: A si B no C si, per quanto riguarda i linfociti T D si, per quanto riguarda i linfociti B E si, per quanto riguarda le APC (118) Le cellule epitelioidi sono: A cellule epiteliali trasformate B cellule primarie di un tumore epiteliale C macrofagi trasformati D cellule dello strato esterno di un granuloma eosinofilo E le cellule di un epitelio di transizione (119) Le molecole MHC di classe I sono espresse su tutte le seguenti cellule con l'eccezione di: A plasmacellule B eritrociti C linfociti B D linfociti T E megacariociti (120) Le cellule NK sono in grado di produrre citochine? A si (soprattutto IFN e TNF) B no C solo nella risposta contro le cellule tumorali D solo nei rigetti acuti E solo nei rigetti cronici (121) L'interleuchina-2 un farmaco che induce la proliferazione dei linfociti T ed autorizzato in Italia ed in Europa per la terapia di alcune malattie: A alcune forme di immunodeficienza primitiva B alcuni tipi di tumori e leucemie C artrite reumatoide D asma bronchiale allergica E AIDS (122) Nelle reazioni anafilattiche sono coinvolti i recettori: A H1 B H2 C H3 D H1 e H2 E H1, H2 e H3 (124) Quali delle seguenti Ig sono in grado di passare attraverso la placenta: A IgG B IgM C IgA D IgE E IgD (125) Il deficit delle proteine del complemento C5, C6, C7, C8 si associa a: A lupus congenito B glomerulonefrite cronica C aumentata frequenza di infezioni batteriche D aumentata frequenza di tumori E piastrinopenia 16

(126) La tipizzazione degli antigeni HLA (aplotipo) utile per: A valutare la compatibilit nei trapianti d'organo e di tessuto B studio si associazione con malattie autoimmunitarie C screening/prevenzione delle malattie ereditarie D corrette le risposte A + B E corrette le risposte B + C (129) Quali sono le cellule che secernono anticorpi? A linfociti T B linfociti pre-B C linfociti B resting D plasmacellule E cellule NK (130) Qual' la concentrazione sierica delle IgM in condizioni normali: A 0,5-2,0 mg/ml B 1,5-2,5 mg/ml C 2,0-3,0 mg/ml D 3,0-4,0 mg/ml E 4,0-5,0 mg/ml (131) Una parassitosi intestinale presenta frequentemente: A piastrinosi B neutrofilia C linfopenia D linfocitosi E eosinofilia (134) la concentrazione delle IgG nel siero umano pi vicina a: A 12 mg/100 ml B 120mg/100 ml C 1200mg/100ml D 2000mg/100ml E 2500mg/100ml (135) Quale di queste cellule contiene eparina: A macrofagi B granulocita neutrofilo C granulocita basofilo D eosinofilo E plasmacellule (136) L' IgM presente in quantit prevalente in: A secrezioni esterne B spazi intravascolari C spazi extravascolari D sangue del cordone ombelicale E linfa del dotto toracico (137) Le cellule dendritiche possono presentare vari antigeni o ciascuna popolazione specifica per il singolo antigene: A solo pochi antigeni B un singolo antigene C vari antigeni D non sono cellule presentanti l'antigene E nessuna delle precedenti (140) Le cellule NK: A rappresentano lo 0,1% dei linfociti totali circolanti B non si trovano nei topi nudi e nei soggetti con immunodeficienza combinata grave C sono la prima linea di difesa contro cellule di tumori spontanei e cellule infettate da virus D sono prodotte dal sistema nervoso centrale E non hanno recettori KIR 17

(142) Il legame degli anticorpi IgE ai recettori Fc-epsilon dipende dalla specificit dell'anticorpo: A si, ma solo per i mastociti B s, ma solo per i basofili C s per entrambi i tipi cellulari (A + B) D s, solo per i linfociti B E no (143) I criteri su cui si basa la diagnosi sierologica dell'infezione da HIV sono: A valori di CD4 <a 300/mm3 B aumento delle Ig sieriche di tipo policlonale C presenza di proteina p24 del virus HV D positivit del test ELISA per anticorpi anti-HIV E positivit del test ELISA e Western Blot per anticorpi HIV-1 (144) Quale di queste citochine responsabile dello Switch isotipico delle IgE: A IL-4 B IFN-gamma C TGF-beta D IL-10 E IL-16 (148) i grossi linfociti granulari: A svolgono attivit NK B sono i progenitori dei linfociti soppressori C svolgono una funzione sconosciuta D hanno immunoglobuline di membrana E sono positivi alla reazione citochimica per la fosfatasi acida tartrato-resistente (154) Quali delle seguenti sostanze prodotta dai leucociti basofili: A lisozima B istamina C perossidasi D fosfatasi acida E fosfatasi alcalina (155) A quale linea linfoide appartiene la maggior parte delle popolazioni neoplastiche nella leucemia linfatica cronica: AB BT C NK D cellule a fenotipo indifferenziato E cellule con fenotipo CALLA (161) Le molecole HLA di classe I sono espresse: A solo sulle cellule immunocompetenti B solo sulle cellule CD8+ C costitutivamente su tutte le cellule nucleate D solo sulle cellule CD4+ E solo dopo induzione con le citochine (164) Quali sono le cellule caratteristiche nell'infezione granulomatosa: A macrofagi B linfociti C polimorfonucleati neutrofili D eosinofili E plasmacellule (166) Quale immunoglobulina dotata dell'emivita pi lunga: A IgG B IgA C IgM D IgD 18

E IgE (172) Quale principale funzione effettrice svolgono i linfociti T CD8+: A citotossica B helper C fagocitica D produzione anticorpale E sorveglianza nei confronti dei tumori (173) Quale di queste affermazioni falsa: A le IgA sono presenti in alte concentrazioni nelle secrezioni intestinali B le IgA intestinali sono principalmente IgA secretorie C tutte le IgA presenti nelle secrezioni sono prodotte localmente dalle plasmacellule D la difesa umorale dovuta principalmente alle IgA ma anche ad altre immunoglobuline E un deficit selettivo parziale di IgA in genere asintomatico

(174)

19