Sei sulla pagina 1di 8

fac-simile test d'ingresso facolta' di economia

UNIVERSITA' DI PA VIA A.A. 2011/2012

COMPRENSIONE TESTUALE

In questa prova vengono proposti due brani, tratti da testi dierenti, ai quali non stata apportata alcuna modica, tranne l'eliminazione di alcuni passaggi e riferimenti non essenziali per la comprensione del contenuto. Ciascun brano seguito da cinque quesiti in merito al suo contenuto. Ogni quesito prevede cinque risposte dierenti contrassegnate con A, B, C, D, E. Dopo aver letto i brani con attenzione, rispondete ai quesiti relativi ad ognuno di essi, scegliendo la risposta che ritenete corretta in base a ci che risulta esclusivamente dal brano e non in base a quanto eventualmente sapete sull'argomento.

TESTO I

L'emergenza ecologica: i rischi dell'emissione di gas serra

Il brano proposto, tratto da N. Stern, Un piano per salvare il Pianeta, del 2009, sottolinea i rischi derivanti dalla massiccia emissione di gas serra connessi all'attuale modello di sviluppo industriale. Ci troviamo in una situazione dicile e il cammino che ci aspetta irto di pericoli. A livello elementare la scienza semplice e chiara. dai tempi della Rivoluzione Industriale che non abbiamo mai smesso di emettere gas serra a un ritmo superiore alla capacit di smaltimento del pianeta, specialmente durante la rapida crescita economica ad alta intensit energetica degli ultimi sessant'anni. Sono questi gas a causare il riscaldamento globale, perch intrappolano il calore del sole che la supercie della Terra riette verso l'esterno. A sua volta il riscaldamento globale a provocare i cambiamenti climatici che stanno avendo un impatto diretto sul nostro stile di vita. [. . . ] I due maggiori problemi del nostro tempo  la lotta alla povert nei paesi in via di sviluppo e quella ai cambiamenti climatici  sono inestricabilmente legati. Fallire in uno potrebbe pregiudicare seriamente i nostri sforzi per arontare l'altro: la sottovalutazione dei cambiamenti climatici produrrebbe un ambiente sempre pi ostile per la riduzione della povert, cos come cercare di arontare i problemi climatici soocando crescita e sviluppo economico nirebbe per danneggiare, probabilmente in modo denitivo, proprio quella cooperazione fra paesi ricchi e paesi in via di sviluppo, essenziale per il controllo del clima. I paesi in via di sviluppo non possono permettersi di rinunciare alla crescita no a quando non avremo ridotto le emissioni e avremo a disposizione nuove tecnologie. I paesi ricchi e poveri devono lavorare insieme a un processo di crescita meno dipendente dai composti del carbonio, robusto e a lungo termine. [. . . ] I pericoli connessi ai cambiamenti climatici non sono solo, e nemmeno in prevalenza, di natura termica. Il grosso del danno deriva infatti dall'acqua: ce ne sar troppa (quindi tempeste, inondazioni e innalzamento del livello del mare) o troppo poca (quindi siccit). [. . . ] Al cuore delle scelte di politica economica ci deve essere il riconoscimento che l'emissione dei gas serra rappresenta un fallimento del mercato. Quando emettiamo gas serra danneggiamo le prospettive degli altri e, in assenza di adeguate politiche correttive, non siamo tenuti ad accollarcene i costi. Il mercato quindi fallisce, nel senso che il suo principale strumento di coordinamento, i prezzi, in questo caso fornisce un'indicazione sbagliata. In altre parole, i prezzi  per esempio del petrolio o dell'alluminio prodotto con energia  sporca  non corrispondono ai veri costi che la societ deve sopportare per produrre o usare le merci. Nel linguaggio degli economisti si direbbe che il costo sociale della produzione e del consumo superiore al costo privato e, quindi, in mancanza di un intervento correttivo, il mercato spinge verso un'eccessiva produzione e un eccessivo consumo di quei beni.

QUESITI RELATIVI AL TESTO I

1. L'obiettivo dell'autore quello di illustrare che:


A non possibile rallentare l'emissione di gas serra e, contemporaneamente, favorire lo

sviluppo economico dei paesi del Terzo Mondo;


B che i paesi poveri devono ridurre le emissioni di gas serra C che necessario uno sforzo congiunto dei paesi ricchi e di quelli poveri per individuare

modalit di crescita sempre meno dipendenti dai composti del carbonio


D che l'unico modo per attenuare l'emissione di gas serra rallentare la crescita economica E nessuno dei precedenti

2. L'emissione di gas serra rappresenta un fallimento del mercato perch:


A comporta costi privati troppo elevati B il prezzo non garantisce la parit con il costo sociale complessivo dei beni inquinanti C il mercato non riesce ad assorbire tutti i beni inquinanti prodotti D l'elevato costo sociale rallenta la propensione dei consumatori ad acquistare beni

inquinanti
E nessuno dei precedenti

3. Il danno principale del mutamento climatico , secondo l'autore:


A di natura termica: dicolt di adattarsi a temperature troppo elevate o troppo basse B di natura sociale: impossibilit per i paesi poveri di procedere sulla strada dello sviluppo C di natura politica: tensioni fra il Nord e il Sud del mondo D di natura idrica: problemi di sovrabbondanza o di scarsit di acqua E nessuno dei precedenti

4. Tra i problemi cruciali del nostro tempo, l'autore mette in primo piano:
A la diseguale distribuzione delle risorse fra Nord e Sud del mondo B il cambiamento climatico C il fallimento del mercato D le migrazioni E lo stretto legame tra la lotta alla povert nei paesi sottosviluppati e quella ai mutamenti

climatici 5. Secondo l'autore, il mercato:


A deve poter funzionare il pi liberamente possibile B necessita di interventi correttivi da parte del potere politico C necessita di correttivi stabiliti dalle imprese D deve essere maggiormente controllato da parte dei consumatori E non ha pi ragione di esistere per i beni inquinanti

TESTO II

Sapere tecnico e valori umani

Il brano proposto, da C.M. Cipolla, Uomini, tecniche, economie, del 1966, illustra il modo in cui, storicamente, l'aumento del benessere materiale, garantito dal progresso tecnico si associato al miglioramento qualitativo della vita umana. Migliorare la qualit della specie umana non vuol dire necessariamente rinunciare alla sua espansione in senso quantitativo. Una popolazione pi numerosa pu comportare maggiori possibilit di divisione del lavoro nelle cosiddette economie di massa. Queste possibilit possono contribuire ad aumentare il reddito pro capite, ad elevare le condizioni di vita, a migliorare l'istruzione. Ma, al di l di certi limiti, certo che quantit e qualit si escludono a vicenda. E' impossibile determinare con precisione se la distribuzione delle risorse disponibili eettuata nel corso della storia umana tra quantit e qualit sia stata in complesso buona o cattiva. Tra le altre cose, occorrerebbe valutare, cosa obiettivamente impossibile, norme e valori etico-culturali.

Alcuni fatti, per, possono aiutarci ad avere almeno un'idea generica di quella che stata la tendenza generale. Quando inizi la Rivoluzione del Neolitico, circa diecimila anni fa, l'umanit contava molto meno di 20 milioni. Oggi vi sono 3.500 milioni di individui. Ora, circa il 50% E' suciente dare della parte adulta di questa popolazione assolutamente analfabeta [. . . ].

una semplice occhiata a queste cifre per convincersi immediatamente che una porzione veramente eccessiva delle risorse disponibili stata impiegata nello sviluppo quantitativo dell'umanit, anzich nel suo miglioramento qualitativo. Dobbiamo investire una quota maggiore delle nostre risorse nel miglioramento qualitativo dell'uomo. Come ebbe a dire Julian Huxley, dobbiamo preferire una signicativa qualit ad una quantit amorfa. E per raggiungere questo ne occorre uno sforzo congiunto del settore pubblico e del settore privato. A questo proposito, non si dovrebbe dimenticare che ci di cui abbiamo bisogno non semplicemente un pi vasto sapere tecnico. Ci di cui l'uomo ha oggi disperatamente bisogno un tipo di educazione che gli permetta di impiegare saggiamente le tecniche di cui padrone.  Viviamo in un'epoca in cui l'uomo, signore di tutte le cose, non signore di se stesso. Egli si sente perduto in mezzo alla propria abbondanza . . . Per l'uomo moderno, vale quanto fu detto del reggente durante la minorit di Luigi XV: aveva tutte le doti, tranne quella di saperle usare . Per i paesi sottosviluppati necessario ideare celermente schemi di istruzione ben impostati. L'assistenza culturale deve accompagnare o addirittura precedere l'aiuto tecnico ed economico. Non c' nulla di pi pericoloso del sapere tecnico disgiunto dal rispetto della vita e dei valori umani. L'introduzione delle tecniche moderne in ambienti tuttora dominati dall'intolleranza e dall'aggressivit un fatto estremamente pericoloso. Un'azione urgente s'impone, per evitare una catastrofe senza precedenti.

QUESITI RELATIVI AL TESTO II

6. L'obiettivo dell'autore illustrare:


A che il sapere tecnico ha fatto compiere enormi progressi all'umanit B che il sapere tecnico favorisce miglioramenti sia quantitativi che qualitativi C che l'aumento delle risorse disponibili deve andare di pari passo con l'equit distributiva D che l'aumento del benessere consentito dal progresso tecnico si associato ad una scarsa

responsabilit da parte dell'uomo nell'utilizzo delle risorse prodotte


E nessuno dei precedenti

7. Tra espansione quantitativa e progresso qualitativo dell'umanit:


A c' sempre incompatibilit B c' sempre compatibilit C c' compatibilit, ma solo al di sotto di una certa soglia D non c' alcun legame E c' un rapporto di causa/eetto

8. L'aumento quantitativo di cui parla il brano si riferisce:


A alla quantit di risorse disponibili B alla quantit di popolazione presente sul Pianeta C al rapporto tra aumento delle risorse e aumento della popolazione D alle risorse disponibili per una parte soltanto della popolazione E a nessuno dei precedenti

9. Secondo l'autore, si impone  un'azione urgente per:


A incentivare il sapere tecnico B frenare lo sviluppo tecnologico C frenare la crescita della popolazione mondiale D aiutare i paesi del Terzo Mondo E usare le risorse disponibili per favorire la crescita civile e culturale di tutta l'umanit

10. Secondo l'autore, il problema si risolve:


A con una maggiore responsabilizzazione della classe politica B promuovendo la cultura del rispetto, verso l'uomo e verso la natura, a livello sia pubblico

che privato
C con politiche pubbliche nalizzate ad innalzare la scolarit D incentivando lo sviluppo del Terzo Mondo E favorendo il libero accesso di tutti alle risorse disponibili

LOGICA

11. Nella piscina comunale di Broni ci sono due ragazzi, Marco e Paolo, che hanno il costume dello stesso colore. Marco aerma di avere il costume giallo, mentre Paolo aerma di avere il costume azzurro. Allora si pu aermare con certezza che:
A entrambi mentono B almeno uno dei due mente C Paolo mente, Marco non mente D Marco mente, Paolo non mente E entrambi non mentono

12.

Luca e Giorgia stanno acquistando un'automobile e da alcune settimane vagano per

concessionari alla ricerca di ci che desiderano. Luca dice tutte le automobili che abbiamo visto hanno il climatizzatore e il navigatore satellitare di serie. Giorgia dice ti sbagli e lo aerma con certezza perch:
A non hanno visto nemmeno un'automobile che abbia il climatizzatore e il

navigatore satellitare di serie


B tutte le automobili viste che non hanno il climatizzatore di serie hanno per

il navigatore satellitare di serie


C non hanno visto nemmeno un'automobile che non abbia il climatizzatore e il

navigatore satellitare di serie


D tutte le automobili viste che non hanno il navigatore satellitare di serie hanno

per il climatizzatore di serie


E almeno una delle automobili che hanno visto non ha il climatizzatore di serie

o non ha navigatore satellitare di serie o non li ha entrambi 13. La ditta Bertoncelli and Brothers a corto di personale e ritiene necessario, ai ni Inoltre, i candidati che sono laureati in Economia o in Matematica devono

dell'assunzione, che il candidato si sia laureato in Economia o in Ingegneria o in Matematica oppure in Fisica. aver conseguito la Laurea con un punteggio non inferiore ai 100/110 e i candidati che non sono laureati in Ingegneria devono aver conseguito un Master in Tecnologia dei Sistemi. Quale fra i seguenti candidati idoneo all'assunzione presso la B&B?
A Simone laureato in Economia con 80/110 e ha conseguito il Master in

Tecnologia dei Sistemi


B Claudio laureato in Fisica con 90/110 ma non ha conseguito il Master in

Tecnologia dei Sistemi


C Elia laureato in Matematica con 95/110 e ha conseguito il Master in

Tecnologia dei Sistemi


D Giulio laureato in Ingegneria con 80/110 e ha conseguito il Master in

Tecnologia dei Sistemi


E Andrea laureato in Economia con 110/110 e lode ma non ha conseguito il

Master in Tecnologia dei Sistemi

14.

Nel centro tness Beautiful Body possibile praticare diverse attivit sportive: corpo Il regolamento del centro prevede che, per Il regolamento per non stato rispettato.

libero, attrezzi, squash, spinning, aerobica e yoga. attestante la regolare iscrizione al centro stesso. Possiamo quindi aermare con certezza che:

poter partecipare ad ogni singola attivit, il cliente debba essere in possesso di una tessera

A ogni cliente che ha partecipato a tutte le attivit sportive attivate era privo

della tessera d'iscrizione al centro B&B


B tutti i clienti che hanno partecipato ad almeno un'attivit sportiva erano privi

di tessera d'iscrizione al centro B&B


C ogni cliente munito di tessera d'iscrizione al centro B&B ha partecipato ad

almeno un'attivit sportiva fra quelle attivate presso il centro


D c' un cliente che ha partecipato ad un'attivit sportiva fra quelle attivate

presso il centro pur non avendo la tessera d'iscrizione al centro B&B


E ogni cliente che ha partecipato ad almeno un'attivit sportiva fra quelle

attivate presso il centro era munito di tessera d'iscrizione al centro B&B 15. L'asilo nido  Lilli e il vagabondo accetta solo le iscrizioni di bambini che hanno entrambi i genitori lavoratori. Ci equivale al fatto che:
A ogni bimbo che non iscritto all'asilo nido  Lilli e il vagabondo non ha

entrambi i genitori che lavorano


B ogni bimbo che ha entrambi i genitori che lavorano iscritto all'asilo nido

 Lilli e il vagabondo
C ogni bimbo che non ha o la mamma o il pap che lavorano iscritto all'asilo

nido  Lilli e il vagabondo


D ogni bimbo iscritto all'asilo nido Lilli e il vagabondo ha entrambi i genitori

che lavorano
E ogni bimbo che non iscritto all'asilo nido  Lilli e il vagabondo non ha la

mamma che lavora 16. Anna frequenta la terza media. Mentendo, Anna aerma che tutti i maschi della sua

classe sono biondi. Quindi possiamo certamente dedurre che:


A tutti i maschi nella classe di Anna non sono biondi B nella classe di Anna c' almeno un maschio che non biondo C tutte le femmine in classe di Anna non sono bionde D c' almeno una femmina in classe di Anna che non bionda E tutti i compagni di classe di Anna che non sono biondi, sono femmine

17. Nella biblioteca comunale di Pavia ci sono 100.000 libri. Il direttore aerma che tutti i cittadini pavesi potrebbero contemporaneamente prendere in prestito almeno un libro. direttore dice il vero, possiamo dedurre che:
A a Pavia ci sono esattamente 100.000 abitanti B a Pavia ci sono degli abitanti che non prendono nessun libro in prestito dalla

Se il

biblioteca
C a Pavia ci sono almeno 100.000 abitanti D a Pavia ci sono al massimo 100.000 abitanti E a Pavia ci sono degli abitanti che prendono in prestito dalla biblioteca pi di

un libro per volta

18. Tutti i bambini che frequentano la scuola di Fantasilandia sono molto vivaci. Il direttore ha promesso loro che ogni volta che qualcuno litiga con un compagno salter l'intervallo. direttore mantiene sempre ci che promette, quindi:
A tutti i bambini della scuola di Fantasilandia litigano con un compagno e

Il

saltano l'intervallo
B ogni bambino della scuola di Fantasilandia che non salta l'intervallo, non ha

litigato con nessun compagno


C ogni bambino della scuola di Fantasilandia che salta l'intervallo ha litigato

con un compagno
D ogni bambino della scuola di Fantasilandia che non salta l'intervallo ha litigato

con un compagno
E c' almeno un bambino della scuola di Fantasilandia che ha litigato con un

compagno e non salta l'intervallo 19. Zia Teresa vuole comprare una gonna nera di lino. Pur avendo girato tutti i negozi di Pavia, non riesce a trovare il capo d'abbigliamento che cerca. certezza che:
A tutte le gonne nere che trova sono di lino B tutte le gonne di lino che trova non sono nere C non trova n gonne nere n gonne di lino D trova almeno una gonna nera che non di lino E tutte le gonne di lino che trova sono nere

Possiamo quindi aermare con

20. Alcuni fra i pesciolini che popolano l'acquario di Riccardo sono striati. Tutti i pesciolini striati vivono al massimo 3 anni. Quindi possiamo certamente aermare che:
A tutti i pesciolini dell'acquario di Riccardo che vivono al massimo 3 anni sono

striati
B c' almeno un pesce nell'acquario di Riccardo che vive pi di 3 anni C c' almeno un pesce nell'acquario di Riccardo che non vive pi di 3 anni D non tutti i pesciolini dell'acquario di Riccardo vivono al massimo 3 anni E tutti i pesciolini nell'acquario di Riccardo non vivono pi di 3 anni

MATEMATICA

21. Quale delle seguenti equazioni ha come soluzionix

= 3

x = 5?

3x2 + 5x = 0 (x 3)(x + 5) = 0 C 5x(x 3) = 0 D 3x(x + 5) = 0 2 E x 2x 15 = 0


A B

22. Considera i punti del segmento

P (1, 2)

Q(1, 0)

nel piano cartesiano

xOy .

Determinare la lunghezza

P . Q

10 10 C 2 D 2 2 E 8
A B

23. Quale delle seguenti rette interseca la parabola

y = 3x2 + 2x 1

in un unico punto?

x=7 y = 10 C y = 10 D y = 2x 1 E y = x
A B

24. Determinare l'equazione della retta passante per i punti

P (1, 2)

Q(1, 0).

y = x + 1 y =x+1 C y = x 1 D y = x1 E y = x2
A B

25. Fra i seguenti sistemi, qual impossibile?

A:

x+2>3 5x1

B:

x13 1 x > 1

C:

x+23 x 5 1

D:

x+3>1 x + 2 1

E:

x+25 3x<1

26. Siano dati gli insiemi Allora l'insieme


A C D E

A = {x N : 0 x 5}
:

B = {2x : x N, 0 x 5} .

AB

{0, 2, 4} {6, 8, 10} {0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 8, 10} {1, 3, 5} A, B A B, A = B .

27.

Siano dati gli insiemi

tali che

Quale fra le seguenti aermazioni

falsa?

AB =A AB =B C A\B = D B \A = E AB = B
A B

28. La quantit

32n1 4n+2
equivale alla quantit:
A B C D E

32n 1 4n +2 ; 32n 3 16 4n 32n 1 4n 16 1 9 n 48 n 4 3 9 16 4n ;

29. Individuare l'equazione della retta passante per il punto

P (2, 1)

e parallela alla retta

6x + 2y + 4 = 0. y = 6x + 13 y = 3x + 1 C y = 3x 5 D y = 3x + 7 2 E y = x + 4x + 3
A B

30. Tra le seguenti parabole, determinare quella avente vertice sulla retta

x=2

y = x2 + 2x + 3 2 B y = x 4x + 3 2 C y = x 2x + 3 2 D y = x + 4x + 3 2 E y = x 4x + 3
A

RISPOSTE
1. C; 2. B; 3. D; 4. E; 5. B; 6. D; 7. C; 8. B; 9. E; 10. B; 11. B; 12. E; 13. D; 14. D; 15. D; 16. B; 17. D; 18. B; 19. B; 20. C; 21. E; 22. D; 23. A; 24. D; 25. D; 26. A; 27. E; 28. D; 29 C; 30 B.