Sei sulla pagina 1di 21

Microbiologia

Scienza che studia gli esseri viventi microscopici, unicellulari. Presenti nel suolo, aria, acqua, corpo umano, animali, piante. Microbiologia: Batteriologia Virologia Micologia Protozoologia Elmintologia

Pasteur Ross Koch Laveran

Salk

Sabin Henri Nicolle Erlich

Chain

Luria Lederberg Fleming Florey Enders

Baltimore

Watson Barr Sinoussi

Montagnier

Crick

Classificazione
alghe

Protisti superiori (eucarioti)

protozoi miceti

Regno dei protisti


Protisti inferiori (procarioti)

batteri

Evoluzione dei microrganismi


Progenote ancestrale : Eubatteri, Dicarioti, Archebatteri. Eubatteri: Cianobatteri,Batteri Gram+, Spirochete,Batteri fotosintetici. Dicarioti : Eucarioti: Piante, Animali, Funghi, Protozoi. Mixomiceti. Archebatteri: Termoacidofili, Alofili, Metanofili.

Acellulari: Virus, Prioni, Viroidi.

Differenze tra procarioti e eucarioti


Caratteristiche
Dimensioni Organizzazione genetica Nucleo circondato da membrana DNA complessato agli istoni Numero di cromosomi DNA extracromosomiale Geni Divisione per mitosi Riproduzione Citoplasma Reticolo endoplasmico Apparato del Golgi Mitocondri Lisosomi Ribosomi Membrana citoplasmatica Parete cellulare

Procarioti
0,3-2m

Eucarioti
> 5m,cm,metri

Assente Presente Assente Presente Uno Pi di uno Plasmidi Mitocondriale Contigui o riuniti in operoni Discontinui Assente Presente Scissione binaria sessuata, asessuata Assente Assente Assenti Assenti 70 S (50S,30S) Assenza di steroli Formata da peptidoglicano flagelli filamento assiale Presente Presente Presenti Presenti 80 S (60S,40S) Presenza di steroli Se presente, formata da polisaccaridi ciglia,flagelli, amebe

Movimento

Colorazione di Gram
Colorazione pi importante e usata in batteriologia. Prende il nome dal patologo danese che la mise a
punto. Permette di distinguere i batteri in Gram+ e Gram-. Colorazione differenziale. Utilizzando differenti coloranti in tempi successivi, individua differenze strutturali della cellula batterica. Le differenze strutturali riguardano la parete cellulare. I batteri Gram+ si colorano in viola. I batteri Gram- si colorano in rosso.

Colorazione di Gram (esecuzione)


Si allestisce il preparato Si versa sul preparato una soluzione di cristalvioletto Si allontana il colorante e si versa sul vetrino un mordenzante: il
liquido di Lugol (i mordenzanti sono sostanze che formano un composto insolubile con il colorante facilitandone lunione col substrato) Si tratta il vetrino con una soluzione decolorante formata da alcool e acetone Si applica un colorante di contrasto: la fuxina o la safranina (rossa) I batteri Gram+ trattengono il primo colorante risultando colorati in violetto, i batteri Gram- si decolorano assumendo la colorazione rossa di contrasto

Colorazione di Gram (esecuzione)

A cosa dovuto il diverso comportamento dei batteri nella colorazione di Gram?


E dovuto ad una diversa permeabilit degli involucri
cellulari che maggiore (tale da consentire lasportazione del complesso cristalvioletto-liquido di lugol da parte del decolorante) nei batteri Gram negativi e minore nei Gram positivi che in tal modo trattengono il primo colorante.

La Gram positivit e la Gram negativit, dovuta alla

differente architettura molecolare della parete, espressione di una dicotomia evolutiva dal profondo significato clinico.

Colorazione di Gram

Grandezze dei microrganismi


Batteri : Micron (1/1000 di mm). Virus : Nanometri (1/1000 di micron). Funghi : Micron (lieviti 3-5 micron); Ife 15-30 micron). Protozoi : Micron. Elminti :mm, cm, metri. Angstrom: 1/10 di nanometri

A) Ottico. B) In campo oscuro. C) A contrasto di fase D) A fluorescenza. E) Elettronico a trasmissione F) Elettronico a scansione

MICROSCOPI

Microscopio elettronico

Microscopio ottico

Microscopi
Tipo Potere risolutivo Ingrandimento

Ottico 0,2 In campo oscuro 0,2 A contrasto di fase 0,2 A fluorescenza 0,2 MET 0,0005 MES 0,02

1000 1000 1000 1000 200.000 10.000

Forma dei batteri


La forma una condizione: Fissa Geneticamente determinata Conferita dalla parete cellulare

Disposizione dei batteri


Indica il modo con il quale le cellule, riproducendosi, si dispongono nello spazio mantenendo o meno uno stretto rapporto di continuit. E condizionata dal modo in cui si susseguono nello spazio i diversi piani di divisione cellulare in successive generazioni

Forma e disposizione dei batteri