Sei sulla pagina 1di 1

Dalla combinazione di atomi diversi si ottengono numerosi composti chimici, a cui sono stati assegnati dei nomi.

La nomenclatura tradizionale piuttosto complicata, pertanto stata adottata la nomenclatura iupac (international union of pure and applied chemistry) oer evitare ambiguit. Tuttavia, la conoscenza dei nomi tradizionali indispensabile dal momento che alcuni composti hanno mantenuto il nome classico. In questa terza e ultima guida tratter della nomenclatura di ossiacidi e sali. Ossiacidi (o acidi) sono composti ternari; nella formula si scrive prima lidrogeno, poi un non metallo e infine lossigeno. Nella nomenclatura tradizionale per gli ossiacidi si usano gli stessi criteri usati per le anidridi (vedere la guida come dare il nome ai composti chimici inorganici 1), cio si usano i prefisso -oso e -ico rispettivamente per il pi basso e il pi alto numero di ossidazione. Se si hanno pi di due numeri di ossidazione, si usano i prefissi ipo- (assieme a -oso) per il numero di ossidazione pi basso, e per- (assieme a -ico) per il numero di ossidazione pi alto. Nella nomenclatura abbreviata iupac il nome del non metallo termina sempre in -ico e tra parentesi si scrive il numero di ossidazione in cifra romana: ad esempio, in h2so3 il numero di ossidazione dello zolfo +4; il nome iupac acido solforico (iv). La nomenclatura sistematica completa simile alla iupac, ma in pi viene indicato il numero degli atomi di ossigeno mediante dei prefissi. H2so3 sar dunque acido triossosolforico (iv). 2 La sostituzione degli ioni idrogeno con ioni metallici d origine a sali ternar. Se tutti gli atomi di idrogeno degli acidi sono stati sostituiti da cationi metallici, si parla di sali neutri. Il nome viene dato sostituendo il suffisso -oso dellacido con -ito e il suffisso -ico dellacido con -ato; a questo segue poi il nome dellelemento che ha sostituito lidrogeno. Ad esempio, na2so3 sar solfito di sodio. 3 I sali acidi sono sali che contengono atomi di idrogeno dellossiacido non sostituiti da ioni metallici. Gli idrogeni rimansti nel nome vengono indicati anteponendo la dicitura idrogeno/diidrogeno/triidrogeno al nome dellanione: ad esempio nahco3 sar idrogenocarbonato di sodio. 4 Vi sono infine sali che contengono nei loro cristalli grandi quantit di acqua legata chimicamente: essi vengono detti sali idrati e nella formula il legame chimico tra sale e molecole di acqua e indicato con un punto. Il nome dato dal nome del sale seguito dal suffisso idrato/biidrato/triidrato/ecc. Ad esempio, cuso4 * 5 h2o sar solfato di rame pentaidrato. Scrivere la sintesi delle seguenti anidridi, il nome e la formula di lewis: SiO2, SO3, ClO7 completare e bilanciare le seguenti reazioni indicando i nomi: Na2CO3--h2o--> Li2SO4--h2o--> Mg(OH)2--h2o--> H2SO4--h2o--> Specificare i sali, gli acidi e le basi di arrhenius. completare e bilanciare le seguenti reazioni (neutralizzare indicando i nomi e acidi di bronsted) rezioni secondo bromsted pi nomi e bilanciamenti. H3PO4 + CsOH---> H2SO4 + Mg(OH)2---> HClO4 + Na OH---> H3AsO4+ Fe(OH)2---> spiegare con un esempio le differenze tra arrhenius e bronsted