Sei sulla pagina 1di 1

www.fiscoediritto.it http://twitter.

com/fiscoediritto

COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI BARI SENTENZA DEL 15 GIUGNO 2011, N. 125/2/11 Fatto Con ricorso in termini il sig. (..), residente in ........., difeso, rappresentato e domiciliato come in atti, impugnava l'avviso di liquidazione di imposta ed irrogazione delle sanzioni n. ........., notificato in data 19.10.2010 a mezzo del servizio postale, con il quale l'Agenzia delle Entrate - Direzione Provinciale di Bari - Ufficio Territoriale di Bari - procedeva al recupero delle maggiori imposte di Registro, ipotecaria e catastale per un importo complessivo di 3.677,72 con irrogazione di sanzioni per 900,00, in relazione alla supposta decadenza dalle agevolazioni fiscali per l'acquisto della prima casa, ex art. 7 della L. n. 448/98, chieste con l'atto di acquisto del 2005, realizzatasi per mancanza dei presupposti di cui al comma 4 della Nota II Bis all'art. 1 della Tariffa - parte 1, allegata al DPR 131/86, in ragione del fatto che, avendo il ricorrente trasferito a titolo oneroso l'immobile acquisito con i benefici della precitata legge agevolativa prima del decorso del canonico termine di 5 anni dal suo acquisto, non avesse proceduto all'acquisto di altro immobile da adibire a propria abitazione principale entro un anno dalla data di detta ultima alienazione. Richiamate le disposizioni di legge che regolano la subiecta materia e le risoluzioni emesse al riguardo dalla Direzione normativa e contenzioso dell'Agenzia delle Entrate, eccepiva il deducente il diritto a vedersi riconosciute le denegate agevolazioni fiscali, posto che in data 26/03/2008, prima, cio, di un anno dall'alienazione dell'immobile precedentemente acquistato con i benefici della "prima casa" (atto del 20/02/2008), con verbale del Consiglio di Amministrazione di pari data, risultava formalmente assegnatario in via provvisoria di un alloggio acquistato dalla Cooperativa (X) - Societ cooperativa edilizia - con sede in ........., con assunzione di tutti gli obblighi ed i diritti di legge, successivamente consegnato con verbale del 29 marzo 2008 e definitivamente assegnato con rogito notarile del 31/03/2009. Previa istanza di sospensione dell'esecutivit dell'atto impugnato, concludeva il rimettente con la richiesta di annullamento dello stesso avviso di liquidazione ed irrogazione delle sanzioni, con condanna della controparte al pagamento delle spese di causa. ..

LA VERSIONE INTEGRALE E DISPONIBILE AL SEGUENTE LINK: http://www.fiscoediritto.it/?page_id=5637


Tutto il materiale contenuto nel presente documento reperibile gratuitamente in Internet in siti di libero accesso. FiscoeDiritto.it offre un servizio gratuito ai propri visitatori, cos come gratuito tutto il materiale presente. FiscoeDiritto.it vuole crescere ed offrire servizi sempre migliori. Abbiamo quindi bisogno anche del tuo aiuto: visitando i siti sponsor parteciperete al sostentamento di questo sito. Se invece vuoi vedere il tuo banner sulle pagine di questo sito contattaci a info@fiscoediritto.it