Sei sulla pagina 1di 30

I sistemi di Programmazione e Controllo nelle Amministrazioni pubbliche (P & C)

a cura della Dott.ssa Paola Contestabile

Il contesto in cui operano le PP.AA.


Lo scenario socio-economico Il modello si stato Modelli di controllo Sistemi contabili di supporto Grado di rendicontabilit esterna

Lo scenario socioeconomico
Globalizzazione e liberalizzazione Libert di scelta nellallocazione dei capitali Evoluzione della tecnologia Delocalizzazione di alcune funzioni aziendali in altre aree geografiche

Lo scenario socioeconomico
Competizione territoriale nel privato Contenimento dei costi nel pubblico offerta di servizi di alta qualit (costo standard)

Lo scenario socioeconomico
Dinamica ambientale Necessit di orientare le amministrazioni ad anticipare i cambiamenti: trasferimenti, tetti di spesa eccc

Lo scenario socioeconomico
Evoluzione dei sistemi sociali

Stile di vita e di consumo Debito pubblico

I modelli di Stato
Stato centralizzato Stato federale

I modelli di controllo
Controllo burocratico Controllo manageriale

Controllo burocratico Orientato alla forma Focalizzato sul preventivo Organizzazione indipendente dagli obiettivi Basato sulla contabilit finanziaria Sanzionatorio Molteplicit di controlli esterni Allungamento dei tempi

Controllo manageriale Orientato alla relazione risorse risultati Focalizzato sulla relazione consuntivo-preventivoconsuntivo Organizzazione funzionale agli obiettivi Basato sulla contabilit economica Premiante Prevalenza controllo interno Rapidit decisionale

Le riforme ed il Processo di aziendalizzazione della P.A.:


Nuovi criteri gestionali fondati su: Importanza ai risultati finalizzati a realizzare efficienza, efficacia ed economicit Attivit fondata su P&C Nuovi processi organizzativi fondati su responsabilizzazione e valutazione dei risultati
New public management

Limportanza dei sistemi di P&C


Nel privato: contenimento dei costi Nel pubblico: contenimento del debito

Cosa lazienda?
Lazienda un sistema di forze economiche che realizza nellambiente in cui parte, unattivit economica consistente in un processo di produzione e di distribuzione della ricchezza, a favore del soggetto aziendale o di altre collettivit di riferimento.

IL SISTEMA AZIENDALE

SISTEMA DELLE INFORMAZIONI

SISTEMA DELLE DECISIONI: Organizzazione Pianificazione Controllo

SISTEMA DELLA PRODUZIONE

SISTEMA OPERATIVO

SISTEMA DELLE INFORMAZIONI

SISTEMA DELLE DECISIONI

SISTEMA DELLA PRODUZIONE

AZIENDA PUBBLICA
Il soggetto aziendale appartiene ad un soggetto pubblico e quello economico si alloca presso gli utenti-cittadini che cos perdono il controllo diretto delle operazioni che li coinvolgono, ma in virt dei meccanismi di democrazia elettiva, possono concorrere alla nomina degli organi volitivi degli enti gestori

AZIENDE PUBBLICHE
Stato e Regioni Enti Locali (Province e Comuni) Enti Pubblici non economici Istituzioni scolastiche Aziende sanitarie (ASP) Ex IPAB Universit

Funzioni dei cittadini:


Eleggere gli organi decisionali Essere beneficiari dei servizi erogati dallente Essere finanziatore attraverso il sistema tributario e tariffario

AZIENDA PRIVATA

AZIENDAPUBBLICA

PROFITTO

SODDISFACIMENTO DEI CITTADINI

MISSIONE DA PERSEGUIRE

Vincolata sia dalle funzioni Istituzionali che dalle risorse

Come valutare le performance aziendali? Con quali strumenti? accountability

Pianificazione strategica
Si intende prevalentemente lindividuazione dei bisogni della collettivit amministrata, la loro soddisfazione attraverso lespletamento di alcune funzioni, tenuto conto delle priorit e delle risorse disponibili. Con la pianificazione strategica vengono decise finalit e strategie dellente.

La Pianificazione strategica: le decisioni riguardano la strategia generale dellente La Programmazione: mira a tradurre in azione concreta le linee guida della pianificazione. Le decisioni riguardano i programmi e le possibilit dintervento definite in tempi ampi. La Programmazione operativa o Il budgeting: le decisioni riguardano la definizione di gli obiettivi gestionali e sono finalizzate ad allocare le responsabilit gestionale

PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO
Definizione obiettivi

PLAN

ACT

VALUTAZIONE ED INCENTIVAZIONE

DO

Azioni correttive

CHECK
Misurazioni ed analisi scostamenti

Organizzazione e gestione

La governance
Capacit di governare le comunit e il territorio attraverso un processo organizzato di decisioni e di azioni rivolto al conseguimento di risultati attesi nella logica di sistema

La governance ed i riflessi sullorganizzazione delle amministrazioni


Dott.ssa Paola Contestabile

La governance
INTERNA ESTERNA INTERISTITUZIONALE

GOVERNANCE INTERNA
Interna: sistema coerente di pianificazione, programmazione e controllo finalizzato ad assicurare il funzionamento efficiente ed efficace della macchina amministrativa.

GOVERNANCE ESTERNA
Esterna: insieme di strumenti finalizzati ad orientare lamministrazione verso lesterno (esternalizzazione dei servizi) e a favorire lintegrazione con il sistema di P&C dellattivit degli enti strumentali e di altri enti e societ costituite per le prestazioni di servizi

GOVERNANCE INTERISTITUZIONALE
Insieme di procedure e comportamenti delle amministrazioni finalizzati a favorire una cooperazione sinergica e convergente dei soggetti istituzionali e privati a vario titolo coinvolti

GOVERNANCE INTERNA
Definizione di un modello concettuale di riferimento Attuazione dei principi della riforma delle PP.AA: Disciplina ed attuazione di un nuovo sistema di controlli interni Riorganizzazione Rivalutazione dei processi di formazione degli strumenti di bilancio

Il principio del buon andamento della P.A.


Lazione della P.A. deve essere:
Unazione efficace, capace di raggiungere gli obiettivi; Unazione efficiente, capace di utilizzare solo le risorse necessarie, senza sprechi; Unazione economica, capace di gestire economicamente le risorse affidate Ci possibile solo attraverso un adeguato sistema di P&C ossia di Governance Interna