Sei sulla pagina 1di 14

2.

1 Installazione e configurazione LMS


Prerequisti per installazione su server:

[4]

Versione PHP: 4.3.0 o superiori (compatibilit a php5 da versione 3.0.1) Versione MySql 3.23 o superiori Accesso FTP: Host, User e Password (consigliato server Linux) Connessione database: Nome Database, User e Password Impostazioni consigliate al php.ini: upload_max_filesize = 24M max_execution_time = 300 post_max_size = 24M estensione domxml(); attiva (non necessaria per PHP5) Installazione su server linux: Dopo aver scaricato dal sito www.docebo.org i file per linstallazione, necessario caricare i file via ftp nella directory del nostro sito. Dopo aver finito il trasferimento, devono essere impostati tutti i permessi dei file a 644 e tutte le directory con permessi 777. Ora possibile lanciare da browser la directory su cui abbiamo installato docebo e comparir il processo di installazione della suite. Durante la fase di installazione necessario inserire indirizzo, nome e password del database sql. Una volta terminata linstallazione per ragioni di sicurezza bisogna eliminare la directory install/ e upgrade/ inoltre bisogna impostare questi permessi: 644 il file admin.php, config.php e index.php 644 il file .htaccess located nella directory files/ 644 il file .htaccess located nella directory principale 644 i permessi per il file .htaccess posizionato nella directory /doceboCms/addons/bbclone/var Una modifica per chi come noi risiede su hosting aruba linux, necessaria per allungare il tempo di vita della sessione la seguente: Creare una cartella "tmp" via ftp nella cartella principale del dominio con permessi a 755 .Editare il file di docebo config.php presente nella cartella principale e inserire il seguente codice: ini_set("session.save_path","/web/htdocs/www.miodominio.com/home/tmp/");

Per ottimizzare ulteriormente la suite inoltre consigliato: impostate la cartella /docebo/files a chmod 777 e sempre in /docebo/files cancellare il file .htaccess Come prime impostazioni grafiche possiamo decidere di cambiare il logo di docebo contenuto di default con uno nostro personalizzato. Il file .jpg sotto questo percorso: http://www.nomesito.it/directory docebo/doceboLms/templates/standard/images/logo_docebo.jpg Se volessimo cambiare i colori e la grafica di default bisogna operare sui vari file css presenti. Per cambiare il titolo delllms bisogna aprire la pagina setting.php che si trova nella cartella docebolms e modificare la singola riga in questo modo: $GLOBALS['title_page'] = 'Nuovo titolo scelto';

A questo punto la suite Docebo online e gi operativa. Possiamo dunque accedere come amministratore con i dati scelti al momento dellinstallazione e procedere con le configurazioni della piattaforma LMS. In figura 1 si nota che il superamministratore ha come icona sul men superiore la voce amministrazione icona che non compare ovviamente se ci logghiamo come utente semplice.

Figura1Accessoconlecredenzialidiamministratore

Risulta fondamentale come primo step personalizzare i campi testo presenti di default allinterno della suite. Questi comprendono tutti i messaggi dellinterfaccia, come ad esempio i testi dellemail che gli utenti ricevono ad ogni approvazione, le politiche di privacy al momento della registrazione, il testo nella pagina di login e cos via. La modifica di questi parametri avviene attraverso la gestione lingue, infatti docebo permette la gestione multilingua della piattaforma, ogni eventuale modifica dunque sar necessario eseguirla per ogni lingua che abbiamo abilitato al momento dellinstallazione.

GESTIONE LINGUE

Figura2:Gestionelingue

Come si nota in figura 2, nella nostra installazione era presente solo la lingua italiana, clicchiamo dunque sulla icona segnalata dalla freccia per procedere alla modifica dei tesi italiani. In figura 3, troviamo la gestione lingua italiana con la maschera di selezione e sottostante lo spazio per le modifiche.

Figura3:GestionelingueRicercaemodificatesi

AREA AMMINISTRAZIONE UTENTI Una volta entrati nel back-end di docebo possiamo visualizzare larea utenti, fondamentale per organizzare e visionare gli iscritti alla piattaforma.

Figura4Amministrazione:gestioneutenti

Nella gestione utenti, si pu creare un organigramma cio un contenitore a pi sottolivelli utile per contenere e catalogare i nostri utenti in base alle nostre comodit. Cliccando sullicona del foglio con la matita, possiamo avere accesso a tutti i dati (eccetto la password) che lutente ha digitato in fase di registrazione. Cliccando sulla x rossa, si elimina un singolo utente.

CREAZIONE UTENTI

Di utilizzo molto comune la funzione di creazione utente (in manuale) via alternativa alla normale registrazione utente, accessibile dalla pagina di login. Per creare un nuovo utente sufficiente cliccare su Crea utente come in figura 4, a questo punto se abbiamo creato un organigramma, sar necessario catalogare la classe di appartenenza del nuovo utente. Successivamente si potranno inserire i dati del nuovo utente come mostrato in figura 5.

Unicicampi obbligatori

Figura5:Creazioneutentedaamministrazione

La creazione utente manuale pu essere utile quando lutente che vuole accedere alla piattaforma non dispone di una casella mail (necessaria per la registrazione pubblica), oppure quando lutente non a conoscenza di dati supplementari obbligatori. Si noti infatti che nei campi supplementari presente un asterisco indice di obbligatoriet di compilazione, che tuttavia non considerato nella registrazione da amministrazione.

CAMPI SUPPLEMENTARI Gli utenti allinterno della piattaforma possono essere catalogati anche in base a campi supplementari, richiesti al momento della loro registrazione. Questi possono essere campi totalmente personalizzati, e si possono inserire tramite una sezione apposita del lato amministrazione: Principale Utenti Campi supplementari.

Figura6:Campisupplementari

Per rendere operativi i campi supplementari necessario abbinarli agli utenti, come indicato in figura 4, necessario cliccare su Associa campi supplementari agli utenti. Nelle schermate successive sar richiesto quale singolo campo rendere visibile e tra questi quale rendere obbligatorio.

GESTIONE CORSI In figura 7 vediamo la seconda area pi importante ovvero quella per la creazione e gestione dei corsi. Da qui possibile creare un corso ex novo, oppure modificare le impostazioni di un corso gi creato e gestirne le iscrizioni. Qui compariranno sotto forma di numero tra parentesi gli utenti in attesa di approvazione per la visione di un corso. Laltra impostazione molto usata e liscrizione di partecipanti al corso, accessibile tramite licona con il pi verde. Le impostazioni di un singolo corso sono molteplici tra le pi importanti troviamo: lo stato (in preparazione disponibile concluso), il nome la descrizione, le modalit di iscrizione (periodo di svolgimento), opzioni di accesso e completamento (metodi di iscrizione dellutente) Sempre in questarea troviamo le icone per la gestione dei certificati del corso, per impostare men specifici ai singoli corsi ecc

Figura7:GestioneCorsi

Degne di nota sono le modalit di iscrizione di un corso, configurabili attraverso licona modifica (foglio), possono essere 3:

1) Solo l'amministratore pu iscrivere gli utenti 2) La richiesta di iscrizione di un utente deve essere approvata 3) Iscrizione libera Nel primo caso il corso, se settato come visibile nel catalogo, risulta totalmente bloccato, ovvero non possibile richiedere la partecipazione allamministratore. Nel secondo caso, lutente pu richiedere di essere iscritto al corso, in questo modo automaticamente unemail raggiunger lamministrare il quale sar informato che un utente in attesa di approvazione. Una volta approvato sar lutente a ricevere automaticamente una mail di conferma di iscrizione al corso. Questa modalit risulta molto utile quando lamministratore deve controllare le iscrizioni, ad esempio deve verificare il pagamento se un corso in vendita. Nel terzo caso laccesso consentito a tutti gli iscritti alla piattaforma. E utile dunque fare un riferimento alle varie politiche di iscrizione alla piattaforma.

POLITICHE DI REGISTRAZIONE:

Figura8:ConfiguarazioniGenerale

Nella pagina configurazione, possibile accedere alle operazioni di login/ registrazione della piattaforma (come indicato in figura 8).


Figura9:Opzionidiregistrazioneallapiattaforma

La registrazione alla piattaforma pu essere: -Libera, caso utile ad esempio se liscrizione ai corsi regolata dagli amministratori. - Limitata da approvazione, caso funzionale se associato alle iscrizioni ai corsi libere - Totalmente bloccata (eseguibile solo dagli amministratori).

2.3 GESTIONE ORDINARIA LMS


BACKUP PERIODICO La piattaforma LMS necessita di backup periodici per ovvi motivi di sicurezza. Infatti tutte le informazioni sugli utenti, sui corsi, sui risultati dei test risiedono sul servizio hosting web. I file delle lezioni, tutte le immagini personalizzate, possono essere copiate con un semplice software ftp (ad esempio: filezilla), sufficiente copiare lintera cartella /files. Per la copia dei dababase necessario utilizzare un programma specifico come phpMyadmin. La versione mostrata in figura 20, ritrae PhpMyadmin in versione online.

Figura20:BackupdidatabaseconPhpMyAdmin

PIATTAFORMA DAL LATO DOCENTE La piattaforma dal lato docente si presenta con un men specifico utile al controllo dei materiali didattici, dei registri di valutazione, una sezione per linvio di newsletter ed una per le impostazioni dei men con i relativi permessi. Pi in basso presenta anche la sezione relativa alla statistiche. GESTIONE OGGETTI DIDATTICI In questa area possibile caricare nuovi learning-object.

Figura21:Gestioneoggettididattici

Rispetto a tutti gli altri formati loggetto Scorm ha un grande vantaggio, che quello di non poter essere scaricato e diffuso liberamente, cio pu essere solo visualizzato allinterno della piattaforma rimanendo completamente protetto.

Figura22:TipidilearningObject

Risulta molto utile anche larea statistiche, allinterno della quale possibile visualizzare le stistiche generali di utilizzo come da figura 23, tutti gli accessi catalogati in base allutente specifico o ad un oggetto.

Figura23:Statistichediutilizzogeneriche

Cliccando su un singolo utente, visualizzeremo tutte le singole operazioni dellutente, compreso il suo tempo di permanenza online complessivo.

Figura24:Statisticheutilizzodiunsingoloutente

Visualizzando le statistiche per utente otteniamo gli stati di completamento, inizio visione o non visualizzazione dei singoli materiali come in figura 25.

Figura25:Statisticheutente

Se clicchiamo da questa posizione su un test gi completato visualizzeremo le risposte date dallutente come in figura 26.

Figura10:Risultatodiuntest