Sei sulla pagina 1di 50

Venerd 26 agosto 2011 w w w. l a g a z z e t t a d e l m e z z o g i o r n o .

i t
Edisud S.p.A. - Redazione, Amministrazione, Tipografia e Stampa: Viale Scipione lAfricano 264 - 70124 Bari. Sede centrale di
Bari (prefisso 080): Informazioni 5470200 - Direzione Generale 5470316 - Direzione Politica 5470250 (direzione politica@gaz-
zettamezzogiorno.it) - Segreteria di Redazione 5470400 (segred@gazzettamezzogiorno.it) - Cronaca di Bari 5470430-431 (cro-
naca.bari@gazzettamezzogiorno.it) - Cronache italiane 5470413 (cronaca.it@gazzettamezzogiorno.it) - Economia 5470265
(economia@gazzettamezzogiorno.it) - Esteri 5470247 (esteri@gazzettamezzogiorno.it) - Interni 5470209 (politi-
ca.int@gazzettamezzogiorno.it) - Regioni 5470364 (cronache.regionali@gazzettamezzogiorno.it) - Spettacoli 5470418
(cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorni,it) - Speciali 5470448 (iniziative.speciali@gazzettamezzogiorno.it) - Sport
5470225 (sport@gazzettamezzogiorno.it) - Vita Culturale 5470239 (cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorno.it).
LA GAZZETTA DI PUGLIA - CORRIERE DELLE PUGLIE
Quotidiano fondato nel 1887
BARI
Abb. Post. - 45% - Art. 2 C 20/B L. 662/96 - Fil ial e Bari - tassa pagata - *promozioni val ide sol o in Pugl ia e Basil icata - Anno 124 Numero 234
9 771594 103002
1 0 8 2 6
LANNIVERSARIO UN ANNO FA LOMICIDIO DELLA RAGAZZA DI AVETRANA
Zio Michele: nel garage
il mio altarino per Sarah
Prega per la nipote, ma non andato al cimitero
Stasera una messa, pellegrinaggio sulla tomba
LINVIATO TONDO E MAZZA A PAGINA 10 >>
MANOVRA CALDEROLI IPOTIZZA UN INTERVENTO SUGLI ASSEGNI DI REVERSIBILIT. I FRONDISTI DEL PDL: TAGLI DEL 25% AGLI ORGANICI PUBBLICI
Laltalena delle pensioni
La Lega: una tassa sullevasione, ok alla patrimoniale deducibile
Il Pdl pugliese: sbito la legge per ridurre a 50 i consiglieri regionali
LUCA E SILVIO
UNA SFIDA
SUL TERRENO
DELLE TASSE
di GIUSEPPE DE TOMASO
F
orse c un rapporto
di causa ed effetto
tra lannuncio della
super-tassa per i ric-
chi (presunti) e laccelerazio -
ne di Luca Cordero di Mon-
tezemolo verso il traguardo
della politica. Forse no. Sta di
fatto che la manovra tremon-
tiana, pochi tagli e molti bal-
zelli, sembra (o sembrava) fat-
ta apposta per scuotere il qua-
dro politico e fare largo alle
ambizioni di chi intravvede
uno spazio (libero) da occu-
p a re.
Il presidente della Ferrari
non un pivellino. N pu
essere considerato un sem-
plice outsider della politica.
Ha guidato la Fiat e la Con-
findustria, oltre che altri or-
ganismi di livello. Il che lo ha
portato, per ragioni duf ficio,
a frequentare pi i palazzi del
potere che gli stessi b ox della
Formula Uno.
SEGUE A PAGINA 19 >>
Due milioni lanno
il buco nero Ato
Debiti e spese dei 15 consorzi
l Gli Ato sono 15 consorzi nati per far
risparmiare i Comuni pugliesi. Ma ogni
anno - fra debiti e spese - aprono una vo-
ragine di due milioni di euro. A oggi nes-
suno ha realizzato il gestore unico e com-
pletato i piani dambito, mentre la raccolta
differenziata dei rifiuti, prevista al 65 per
cento, appena al 18. E intanto fioccano le
indennit per segretari generali e Cda.
SERVIZI A PAGINA 8 >>
TRANI
Processioni sotto tiro
troppe cadute da... cera
AURORA A PAGINA 11 >>
USA, HA IL CANCRO
Jobs annuncia laddio
Apple crolla in Borsa
A PAGINA 15 >>
MARTINA FORSE UN SUICIDIO, MA SI CERCANO RISCONTRI
Trovato morto
il manager
di Sanitaservice
G I A L LO Massimo Novelli, 41 anni, a capo di Sanitaservice Bari
PUGLIA
LIBIA, BERLUSCONI SBLOCCA 350 MILIONI
Gheddafi beffa i ribelli
Liberati i 4 giornalisti
SERVIZI A PAGINA 13 >>
TRIPOLI Un corteo di auto dei ribelli scortato dalle milizie
SERVIZI ALLE PAGINE 2 E 3 >>
L ATERZA LHANNO RIVELATO GLI AMICI. INDAGATO IL CARABINIERE
Unaltra rapina per scherzo
prima che William morisse
CHAMPIONS IERI I SORTEGGI
Milan col Barcellona
il Cska per lInter
Napoli proprio iellato
l indagato per omicidio colposo il carabiniere che laltra
notte ha ucciso William Perrone di 19 anni, credendo che gli
stesse rivolgendo contro una pistola vera. Lautopsia avrebbe
rivelato che il giovane stato raggiunto da due colpi, uno dei quali
mortale. I compagni interrogati dagli inquirenti hanno detto che
poco prima avevano simulato unaltra rapina per scherzo.
SERVIZIO A PAGINA 11 >>
Ma restano le divisioni
nel centrodestra sulle
correzioni al testo. Bossi
cade tra i muri di casa:
gomito fratturato
l Dalla Lega segnali di aper-
tura per un intervento sulle pen-
sioni nellambito della superma-
novra che il governo sta per por-
tare in Aula. Calderoli pensa agli
assegni di reversibilit. In Puglia
il centrodestra accelera e chiede
di approvare subito la norma che
taglia a 50 i consiglieri regionali.
IN 4, 5, 6. MARTELLOTTA IN 9 >>
CHAMPIONSIl sorteggio di Figo
SERVIZIO NELLO SPORT >>
IL FESTIVAL AL VIA DA OGGI
La Valle dItria
scopre il paesaggio
attraverso i sensi
l Inizia oggi il Festival dei
Sensi, questanno dedicato al
paesaggio, appuntamento di fine
estate nella Valle dItria (Cister-
nino, Locorotondo, Martina
Franca), che offre ai suoi par-
tecipanti incontri ravvicinati
con i protagonisti italiani e stra-
nieri della cultura, dellarte e del
buon vivere. Linaugurazione
avr luogo alle 19 a Cisternino sul
Ponte della Madonnina, un gran-
de balcone affacciato sulla valle.
SERVIZI IN CULTURA >>
La Gazzetta del Mezzogiorno A1,20
Con Magazine La Notte della Taranta A1,70
VIESTI: SERVIVA RINFRESCARE LIMMAGINE. AI POLITICI UNA TESSERA NOMINATIVA
La Fiera dice basta
ai biglietti omaggio
E il prezzo dellingresso aumenter a sette euro
FIERA DEL LEVANTE Niente biglietti gratis SERVIZIO IN CRONACA>>
Gioved 25 agosto 2011
2 PRIMO PIANO
I CONTI PUBBLICI
VERSO NUOVE MISURE ANTI-CRISI
Il nuovo segretario cerca di convincere
i frondisti con una critica diretta
al ministro dellEconomia
Pdl, Alfano attacca Tremonti
La manovra non Vangelo
E annuncia che Berlusconi sta studiando alcune modifiche al decreto
l Angelino Alfano tenta di rassicurare fron-
disti e scontenti del Pdl, garantendo loro che la
manovra non il Vangelo e che miglioramenti
sono sempre possibili. Nel farlo, per, fissa pa-
letti ben precisi: il dibattito interno alla mag-
gioranza non deve mettere in pericolo il governo.
Perci si dovr tenere conto delle richieste degli
alleati, Lega in primis, perch non siamo su
u nisola deserta. Eppure nel Pdl si continuano a
proporre modifiche alla manovra varata in fretta
e furia dallEsecutivo. Persino Fabrizio Cicchit-
to, solitamente molto cauto, dice chiaro e tondo al
Carroccio che le pensioni non possono restare
fuori dal confronto e che le
province dovrebbero essere
abolite tutte oppure tanto va-
le lasciare tutto com'.
Siluri verso via Bellerio che
continua a dirsi contraria non
solo a ritocchi alle pensioni ma
anche alleliminazione delle
province. Ma soprattutto con-
tro Giulio Tremonti, restio a
qualsiasi ritocco del testo va-
rato dal Cdm, e soprattutto ad un aumento
dellimposta sul valore aggiunto. Segnali che
dimostrano coma lintesa fra Silvio Berlusconi,
Umberto Bossi e lo stesso Tremonti sia ancora
lontana. Anche se a Francesco Nucara il Ca-
valiere ha detto di essere ottimista su unintesa
con il Carroccio.
E cos le parole del segretario del Pdl sembrano
soprattutto un modo per tenere a bada i tanti
distinguo, impedendo che il dibattito si trasformi
in uno scontro dentro la maggioranza. Davanti ai
direttivi del gruppo pidiellino e ai frondisti, il
segretario del Pdl spiega che la manovra mi-
gliorabile, ma ricorda anche che i saldi non si
toccano e che il dibattito non deve mettere in
pericolo governo o coalizione. Poi, con un colpo
al cerchio e uno alla botte, aggiunge: Do atto a
Tremonti di essersi mosso in mezzo a paletti
molto stretti, ma questo non significa che la
manovra sia il Vangelo. Ed infine, un p a
sorpresa visto che lincontro fra Silvio Berlu-
sconi e Umberto Bossi previsto per luned
prossimo, annuncia che il capo del governo pre-
senter alcune proposte di modifica entro la
settimana.
A parlare per gli scontenti Guido Crosetto
che nota con favore il fatto che molti dei punti
toccati dai dirigenti pidiellini sono gli stessi
sollevati dai cosiddetti 'frondist. Il sottosegre-
tario non lesina critiche a Tre-
monti, sostenendo che il 90%
della manovra stato fatto dai
tecnocrati, ma soprattutto teme
che senza interventi sulla spesa
e sul debito, nel 2013 sar ne-
cessaria una nuova manovra.
Aumento dellIva. i il mini-
stro dellEconomia, non esclu-
de affatto un rialzo dellImpo -
sta sul valore aggiunto, ma
vuole inserirla nella delega per usarla come
'cass per la riforma del fisco, spiega un mi-
nistro. La speranza di qualche berlusconiano,
per, di anticipare parte della delega fiscale. Ma
unoperazione di difficile realizzazione, visto
che, come ammonisce Cicchitto, gli emendamen-
ti saranno possibili solo in Senato.
In questi margini ristretti, lunico vero cam-
biamento, alla fine, potrebbe essere il famoso
contributo di solidariet: oltre al quoziente fa-
miliare, che nel Pdl tutti danno per scontato,
lultima ipotesi, confermata da Gasparri e Lupi,
quella di aumentare la soglia. E qualcuno gi
ipotizza un prelievo di appena il 5% sopra i
200mila euro, anzich i 90 previsti nel testo del
gover no.
PENSIONI
Anche Cicchitto
ammette che il tema
non pu essere eluso
LINCONTRO CON LE PARTI SOCIALI IL SEGRETARIO ILLUSTRA LA CONTROMANOVRA DEL PARTITO E PROPONE DI APRIRE UN TAVOLO DI CONFRONTO
Bersani prudente sullo sciopero della Cgil
Non si disperda la coesione di giugno
NEL PDL
Cambia la geografia
delle correnti interne
.
Frondisti, malpancisti, sudisti. E poi
maroniani, scajoliani, alemanniani.
composto di diverse anime, il fronte del-
lo scontento nella maggioranza per la
manovra dagosto. E rischia di creare
grattacapi al governo soprattutto alla Ca-
mera, dove bastano poche defezioni a
mettere in discussione il via libera al te-
sto che uscir in prima lettura dal Sena-
to.
Ma c' di pi: nel novero degli scenari
che si ipotizzano in queste ore si delinea
una convergenza Pdl-Udc, capace di
mettere in difficolt la Lega (e lalleanza
di governo) su singoli temi, come le pen-
sioni.
Che questa manovra sia da cambiare, lo
dicono praticamente tutti. Quanto e so-
prattutto come, il nodo da sciogliere.
Ma l'obiettivo della maggioranza trova-
re la fatidica quadr sulla manovra al Se-
nato e blindarla con un ampio accordo.
Perch alla Camera, vera trincea del Ber-
lusconi IV, con i numeri non si scherza. E
bastano pochi franchi tiratori o anche so-
lo qualche assenza strategica a creare
seri grattacapi.
La situazione fin dora delicata. Frondi-
st, sindaci, Forza del Sud, scajoliani e an-
che repubblicani metteranno nei prossi-
mi giorni le loro proposte emendative sul
tavolo del Pdl. Che dovr poi mediare
con la Lega. E il rischio di lasciare sul
campo qualche scontento alto. Dunque
col passar delle ore si fa sempre pi lar-
go lipotesi per il governo di ricorrere gi
a Palazzo Madama al voto di fiducia, per
serrare i ranghi.
Ma sulle strategie disegnate in queste
ore pesa soprattutto l'incognit Monteci-
torio. L infatti a luglio Berlusconi festeg-
giava la quot 316, la maggioranza asso-
luta. Ma il vantaggio sull'opposizione re-
sta esiguo e basta poco perch il gover-
no vada sotto.
Solo i deputati frondisti pidiellini usciti al-
lo scoperto, sono infatti una decina (da
Martino e Crosetto, a Stracquadanio,
Bergamini e Bertolini), ma assicurano di
essere di pi (circa 35, in tutto il Parla-
mento). Poi ci sono i sette deputati del
movimento di Miccich, Forza del Sud,
che condiziona allapprovazione dei
propri emendamenti il suo voto finale.
Neanche gli scajoliani, che a Montecito-
rio sarebbero pi di 20, sono disposti ad
allinearsi puramente e semplicemente al
partito. E Gianni Alemanno, che da sin-
daco protesta per i tagli agli enti locali,
pu contare in ipotesi su 11 deputati a lui
vicini. Mentre tra i malpancisti sparsi, si
annoverano anche i repubblicani di Nu-
cara, che hanno incontrato Berlusconi.
Capitolo a parte, la Lega Nord. Dove da
qualche mese emerso con chiarezza il
fronte maroniano (sono circa 30 deputa-
ti, sui 59 leghisti). Potrebbero arrivare a
sfidare il no di Bossi sulle pensioni, pur di
difendere le amministrazioni locali? For-
se no, ma soprattutto alla Camera hanno
la forza di far sentire il loro peso sulle
scelte del Carroccio.
lROMA. C' chi, come un gruppo
di senatori, ha portato solidariet al
segretario Cgil Susanna Camusso
impegnata nel presidio davanti al
Senato e chi, come Sergio DAntoni
e Giuseppe Fioroni, stronca senza
diplomazie lo sciopero generale. Il
segretario del Pd Pier Luigi Ber-
sani, nel giorno dellincontro con le
parti sociali, non si schiera n da
una parte n dallaltra ma certo non
nasconde la preoccupazione che si
disperda la convergenza raggiunta
tra le forze sociali con laccordo del
28 giugno in un momento cos pie-
no di nubi per lItalia.
Bersani, spiegano fonti del Pd,
non ha gradito la tempistica scelta
dalla Cgil per annunciare la pro-
testa del 6 settembre proprio nelle
ore in cui il Pd presentava le 10 pro-
poste per correggere la manovra. E
lannuncio del sindacato ha messo
in subbuglio le varie anime del par-
tito, chi pi favorevole alla lotta
dura al decreto e al suo art. 8 e chi
ritiene che abbia ragione chi, come
Cisl e Uil, contrario agli strappi.
Ma schierarsi non lobiettivo del
segretario Pd che ricorda s che co-
me mille altre volte, noi siamo un
partito che presente dove sono le
parti sociali e civili e rivendica
lautonomia delle scelte tra sinda-
cati e partiti. Ma l'unico rischio che
bisogna evitare di correre, avverte
Bersani, rompere la coesione tra
parti sociali realizzatosi con l'intesa
del 28 giugno. Se il governo chia -
risce il leader Pd - lavora sulle di-
vergenze si prende una responsa-
bilit micidiale perch c' bisogno
di ricompattare. Unesigenza a pa-
role avvertita da tutti. Ma se il di-
rettore generale di Confindustria
Giampaolo Galli e Cisl e Uil riten-
gono la Cgil responsabile della rot-
tura, Susanna Camusso accusa il
governo e chi, tra le parti, si ar-
rampica sui vetri dicendo che l'ar-
ticolo 8 non contraddice la c c o rd o
del 28 giugno.
Lo sciopero generale resta sullo
sfondo dellincontro nel quale Ber-
sani ha presentato la contromano-
vra del Pd, ribadendo le critiche ver-
so un decreto recessivo e tale da
scompaginare le tutele sociali.
Larticolo 8, ribadisce il leader Pd
nella riunione, va stralciato dal de-
creto o deve recepire laccordo del 28
giugno. Su questo fronte il Pd dar
battaglia in Parlamento cos come
cercher di modificare la manovra
con misure come la tassa sugli scu-
dati e sui grandi patrimoni immo-
biliari per reperire risorse per la
crescita. Ma c' un punto su cui il
leader Pd chiede chiarezza subito:
Il governo torni in Parlamento a
dire linsieme delle misure perch
sommando la manovra di agosto, di
giugno e di dieci mesi fa abbiamo tre
manovre e il governo ha contato 55
miliardi che sono pi del necessario
pareggio di 40.
E il contro-piano del Pd, che anche
il governo, come dice il sottosegre-
tario Luigi Casero, sta valutando,
raccoglie apprezzamenti tra le parti
sociali. Confindustria, spiega Galli,
condivide la tassazione ordinaria
sui patrimoni immobiliari come
uno degli strumenti al posto del con-
tributo di solidariet del governo, il
segretario Ugl Giovanni Centrella
apprezza le misure per la lotta
allevasione fiscale e per Susanna
Camusso ci sono proposte che sono
molto vicine alle nostre, altre che
sono differenti, ma ne abbiamo mol-
to apprezzato il senso.
LA CONFERENZA STAMPAEnrico Letta, Pierluigi Bersani e Rosy Bindi
Venerd 26 agosto 2011
2 PRIMO PIANO
LIBIA IN FIAMME
LA BATTAGLIA FINALE
LANGOSCIA DURATA 24 ORE
Avevano sbagliato strada con lauto.
Malmenati e derubati. Hanno rischiato il
linciaggio. Poi lincredibile svolta
Liberi i giornalisti italiani
Volevano ammazzarci
Nessun blitz: salvati da due ragazzi libici che li hanno consegnati ai ribelli
l ROMA. L'angoscia du-
rata 24 ore. I reporter italiani,
sequestrati a Tripoli, sono
stati liberati ieri, in matti-
nata. E non servito un
bl i t z .
Elisabetta Rosaspina e Giu-
seppe Sarcina del Corriere
della Sera, Domenico Quirico
della Stampa e Claudio Mo-
nici di Avvenire sono stati
rimessi in libert da due gio-
vani libici. Due lealisti del
regime, che li hanno prelevati
nellappartamento della capi-
tale in cui erano detenuti,
per riaccompagnarli nella zo-
na della citt controllata dai
r ivo l u z i o n a r i .
Un buon auspicio per il
futuro, secondo il presidente
del Consiglio Silvio Berlusco-
ni, che ha commentato la li-
berazione a margine di un
incontro con il capo del Con-
siglio nazionale transitorio
degli insorti, a Milano.
La libert non per si-
nonimo di sicurezza, a Tri-
poli: i 4 reporter si sono tro-
vati infatti nellhotel Corin-
thia quando in serata sono
iniziati intensi scontri a fuo-
co. Alcuni proiettili sono ar-
rivati fin dentro le stanze
della l b e r g o.
Una volta liberi, i giorna-
listi hanno potuto finalmente
raccontare laccaduto, dopo i
frammenti di dinamica emer-
si, a caldo, dalle prime te-
lefonate in Italia concesse ai
prigionieri dagli stessi aguz-
zini, apparsi divisi sul se-
questro fin dal primo mo-
mento. C' chi li ha derubati e
malmenati, facendo fuori il
loro autista davanti ai loro
occhi, al momento del fer-
mo. E c' chi li ha rifocillati e
confortati, permettendo infi-
ne il rilascio.
L'alt dei miliziani arri-
vato, a pochi km dalla piazza
Verde, non a Zawiah come si
era detto poco dopo il se-
questro. I giornalisti si tro-
vavano in auto e sono finiti
per errore su una strada a
poca distanza dal compound,
in una zona quasi comple-
tamente sotto il controllo dei
gheddafiani. Cos si sono tro-
vati direttamente tra le brac-
cia del nemico: Allimprov -
viso ci siamo trovati faccia a
faccia con dei soldati che tra-
sportavano delle bandiere
verdi. Ci hanno fermato e ci
hanno chiesto di lasciare lau -
to, ha spiegato la Rosaspina.
N soldati, n civili, erano
miliziani del fronte lealista
che si sono infuriati con lau -
tista. Hanno gridato tanto -
ha continuato a raccontare
linviata del Corsera - e poi gli
hanno sparato al petto. Con
una pistola. Lui morto di
fronte a me che non potevo
a i u t a rl o .
Elisabetta ha tenuto a far
sapere che il suo primo com-
pito, ed anche quello degli
altri colleghi, sar quello di
recarsi a Djerba, in Tunisia,
dalla famiglia dellautista uc-
ciso. La cui unica colpa sem-
bra essere stata quella di ave-
re in auto un mitragliatore
kalashnikov, senza peraltro
u s a rl o.
I miliziani avrebbero ucciso
anche i quattro giornalisti ita-
liani, se non ci fosse stata
lintercessione di alcune per-
sone buone che li hanno per-
suasi a risparmiarli.
I reporter sono stati portati
prima in un garage con una
piccola finestrella, e poi in un
appartamento della capitale e
trattenuti. stato permesso
per loro di fare qualche te-
lefonata in Italia: quella alle
testate di riferimento, che
hanno poi diffuso la notizia, e
anche alle famiglie, per dire
che stavano tutti bene. Fi-
nito il digiuno del ramadan, li
hanno fatti anche mangiare.
Ci hanno portati in una casa
per tenerci lontano da questi
forsennati che ci volevano
ammazzare e in altre due oc-
casioni hanno impedito che
avvenisse il peggio - racconta
Quirico -, e, non so sulla base
di quali contatti che hanno
avuto, questi due ragazzi ci
hanno caricato su un camion-
cino. Sono stati due lealisti,
dunque, a consegnare nelle
mani dei rivoluzionari i re-
porter italiani, consentendo
loro di attraversare indenni la
zona controllata dalle forze
del rais.
Abbiamo attraversato tut-
ta lenorme area di Tripoli -
ha concluso linviato della
Stampa - che sotto controllo
ancora delle forze di Gheddafi
e ci hanno consegnato al pri-
mo posto di blocco delle forze
r ivo l u z i o n a r i e .
Ucciso lautista con
un colpo di pistola a
bruciapelo. Catturati
dai fedeli di Gheddafi
IL CASO SCOPERTI DECINE DI CADAVERI DELLUNA E DELLALTRA PARTE CRIVELLATI DI COLPI. EMERGONO LE PRIME ATROCIT DEL CONFLITTO IN LIBIA
Ritrovati ammanettati e giustiziati
Esecuzioni incrociate, lora della vendetta
lROMA. La scena e il fronte
sono monopolizzati in queste
ore dalla battaglia per Tripoli e
la caccia a Gheddafi, con le
sparatorie fin sull'uscio
dellhotel Corinthia sotto gli
occhi di decine di giornalisti
occidentali. Ma la guerra in
Libia, come tutte, sembra ce-
lare ancora sottotraccia atro-
cit ben pi dure: il ritrova-
mento di cadaveri chiaramente
giustiziati, delluna e dellaltra
parte, rivela esecuzioni incro-
ciate e lascia intendere che una
campagna di vendette sia gi
i n i z i at a .
I corpi di oltre 30 uomini,
con ogni probabilit soldati
lealisti di Gheddafi, sono stati
rinvenuti, crivellati da colpi
darma da fuoco, soprattutto in
un accampamento militare nel
centro di Tripoli, in una delle
aree dove negli ultimi giorni si
sono concentrati gli scontri,
riferisce un inviato della Reu-
ters sul posto. Almeno due era-
no ammanettati e questo po-
trebbe significare che gli uo-
mini sono stati giustiziati.
Alcuni dei cadaveri indos-
savano uniformi militari, ma
altri erano in abiti civili e a
indicare che si trattava di sol-
dati fedeli al rais il fatto che
nellaccampamento c'erano le
bandiere verdi del regime e
immagini del colonnello. Al-
cuni dei morti erano uomini di
colore, e potrebbe dunque trat-
tarsi di mercenari.
Segnali simili e tracce di
analoghi accanimenti sono sta-
ti rilevati anche sui corpi di 17
civili accolti in un ospedale di
Tripoli, suscitando il forte so-
spetto che siano stati giusti-
ziati negli ultimi giorni dalle
forze fedeli al colonnello
Muammar Gheddafi nel com-
pound del rais. Ieri arrivato
allospedale un camion con a
bordo 17 corpi, ha detto unin -
fermiera inglese, Kirsty Cam-
pbell, allospedale vicino alla
base aerea di Mitiga. Sono
stati trovati a Bab al Aziziya,
quando i ragazzi (i ribelli, ndr)
sono entrati l. Quegli uomini
sono stati giustiziati nel com-
pound', ha affermato, aggiun-
gendo che altri cadaveri di
giustiziati potrebbero venire
scoper ti.
Il ritrovamento di un camion
pieno di cadaveri crivellati di
colpi con ogni probabilit vit-
time dei lealisti di Gheddafi
confermato anche da un me-
dico dello stesso ospedale vi-
cino alla base aerea di Mitiga.
Secondo il dottor Moez, che ha
parlato con Sky News, i 16 o 17
corpi erano crivellati di colpi.
A molti di loro hanno sparato
alla testa, ma avevano ferite
dappertutto. Una delle vitti-
me, secondo il medico, era fe-
rita ma ancora viva e ha rac-
contato di essere stata cattu-
rata insieme agli altri dai lea-
listi di Gheddafi. Poi sarebbero
stati tenuti in ostaggio per
qualche giorno in una scuola
vicino al centro citt e infine
giustiziati. Questi - ha detto il
dottore - sono i crimini per i
quali Gheddafi dovrebbe es-
sere processato dalla Corte pe-
nale internazionale. Sono si-
curo che fatti analoghi sono
avvenuti in molte parti della
citt e del Paese.
Fianle tragico per la stario di
un ragazo canadese, partito da
Ottawa, in Canada, per unirsi
ai ribelli libici che combattono
il regime di Gheddafi. E in
Libia ha perso la vita nel corso
dei combattimenti, diventando
la prima vittima canadese del
conflitto. Nader Ben Raween,
24 anni, nato a Edmonton, nel-
la provincia dellAlberta, in-
for matico.
Raween - secondo quanto ri-
costruito attraverso le testi-
monianze - avrebbe lasciato il
suo lavoro a Ottawa lo scorso
marzo, diretto alla volta del
Nordafrica. Un amico ha rac-
contato alla Cbc - la radio-
televisione di stato canadese -
di aver ricevuto una telefonata
da un conoscente in Libia che
gli ha comunicato la triste no-
tizia: Raween morto, colpito
da un proiettile mentre par-
tecipava ai combattimenti a
Tripoli. Sempre l'amico rac-
conta lultima telefonata di Na-
der, lo scorso 19 agosto: La
Libia sar presto libera, fu-
rono le ultime parole del gio-
va n e.
Il Dipartimento degli Affari
esteri canadese ha confermato
di essere stato informato della
morte di un cittadino canadese
a Tripoli.
LA STORIA
Ragazzo canadese lascia
Ottawa, si unisce ai
ribelli e muore a Tripoli
V I T TO R I A Un ribelle dopo la conquista della roccaforte del Ras
AVA N Z ATA Inarrestabile la marcia dei ribelli anche allinterno di Tripoli
Venerd 26 agosto 2011
2 PRIMO PIANO
LIBIA IN FIAMME
LA BATTAGLIA FINALE
LANGOSCIA DURATA 24 ORE
Avevano sbagliato strada con lauto.
Malmenati e derubati. Hanno rischiato il
linciaggio. Poi lincredibile svolta
Liberi i giornalisti italiani
Volevano ammazzarci
Nessun blitz: salvati da due ragazzi libici che li hanno consegnati ai ribelli
l ROMA. L'angoscia du-
rata 24 ore. I reporter italiani,
sequestrati a Tripoli, sono
stati liberati ieri, in matti-
nata. E non servito un
bl i t z .
Elisabetta Rosaspina e Giu-
seppe Sarcina del Corriere
della Sera, Domenico Quirico
della Stampa e Claudio Mo-
nici di Avvenire sono stati
rimessi in libert da due gio-
vani libici. Due lealisti del
regime, che li hanno prelevati
nellappartamento della capi-
tale in cui erano detenuti,
per riaccompagnarli nella zo-
na della citt controllata dai
r ivo l u z i o n a r i .
Un buon auspicio per il
futuro, secondo il presidente
del Consiglio Silvio Berlusco-
ni, che ha commentato la li-
berazione a margine di un
incontro con il capo del Con-
siglio nazionale transitorio
degli insorti, a Milano.
La libert non per si-
nonimo di sicurezza, a Tri-
poli: i 4 reporter si sono tro-
vati infatti nellhotel Corin-
thia quando in serata sono
iniziati intensi scontri a fuo-
co. Alcuni proiettili sono ar-
rivati fin dentro le stanze
della l b e r g o.
Una volta liberi, i giorna-
listi hanno potuto finalmente
raccontare laccaduto, dopo i
frammenti di dinamica emer-
si, a caldo, dalle prime te-
lefonate in Italia concesse ai
prigionieri dagli stessi aguz-
zini, apparsi divisi sul se-
questro fin dal primo mo-
mento. C' chi li ha derubati e
malmenati, facendo fuori il
loro autista davanti ai loro
occhi, al momento del fer-
mo. E c' chi li ha rifocillati e
confortati, permettendo infi-
ne il rilascio.
L'alt dei miliziani arri-
vato, a pochi km dalla piazza
Verde, non a Zawiah come si
era detto poco dopo il se-
questro. I giornalisti si tro-
vavano in auto e sono finiti
per errore su una strada a
poca distanza dal compound,
in una zona quasi comple-
tamente sotto il controllo dei
gheddafiani. Cos si sono tro-
vati direttamente tra le brac-
cia del nemico: Allimprov -
viso ci siamo trovati faccia a
faccia con dei soldati che tra-
sportavano delle bandiere
verdi. Ci hanno fermato e ci
hanno chiesto di lasciare lau -
to, ha spiegato la Rosaspina.
N soldati, n civili, erano
miliziani del fronte lealista
che si sono infuriati con lau -
tista. Hanno gridato tanto -
ha continuato a raccontare
linviata del Corsera - e poi gli
hanno sparato al petto. Con
una pistola. Lui morto di
fronte a me che non potevo
a i u t a rl o .
Elisabetta ha tenuto a far
sapere che il suo primo com-
pito, ed anche quello degli
altri colleghi, sar quello di
recarsi a Djerba, in Tunisia,
dalla famiglia dellautista uc-
ciso. La cui unica colpa sem-
bra essere stata quella di ave-
re in auto un mitragliatore
kalashnikov, senza peraltro
u s a rl o.
I miliziani avrebbero ucciso
anche i quattro giornalisti ita-
liani, se non ci fosse stata
lintercessione di alcune per-
sone buone che li hanno per-
suasi a risparmiarli.
I reporter sono stati portati
prima in un garage con una
piccola finestrella, e poi in un
appartamento della capitale e
trattenuti. stato permesso
per loro di fare qualche te-
lefonata in Italia: quella alle
testate di riferimento, che
hanno poi diffuso la notizia, e
anche alle famiglie, per dire
che stavano tutti bene. Fi-
nito il digiuno del ramadan, li
hanno fatti anche mangiare.
Ci hanno portati in una casa
per tenerci lontano da questi
forsennati che ci volevano
ammazzare e in altre due oc-
casioni hanno impedito che
avvenisse il peggio - racconta
Quirico -, e, non so sulla base
di quali contatti che hanno
avuto, questi due ragazzi ci
hanno caricato su un camion-
cino. Sono stati due lealisti,
dunque, a consegnare nelle
mani dei rivoluzionari i re-
porter italiani, consentendo
loro di attraversare indenni la
zona controllata dalle forze
del rais.
Abbiamo attraversato tut-
ta lenorme area di Tripoli -
ha concluso linviato della
Stampa - che sotto controllo
ancora delle forze di Gheddafi
e ci hanno consegnato al pri-
mo posto di blocco delle forze
r ivo l u z i o n a r i e .
Ucciso lautista con
un colpo di pistola a
bruciapelo. Catturati
dai fedeli di Gheddafi
IL CASO SCOPERTI DECINE DI CADAVERI DELLUNA E DELLALTRA PARTE CRIVELLATI DI COLPI. EMERGONO LE PRIME ATROCIT DEL CONFLITTO IN LIBIA
Ritrovati ammanettati e giustiziati
Esecuzioni incrociate, lora della vendetta
lROMA. La scena e il fronte
sono monopolizzati in queste
ore dalla battaglia per Tripoli e
la caccia a Gheddafi, con le
sparatorie fin sull'uscio
dellhotel Corinthia sotto gli
occhi di decine di giornalisti
occidentali. Ma la guerra in
Libia, come tutte, sembra ce-
lare ancora sottotraccia atro-
cit ben pi dure: il ritrova-
mento di cadaveri chiaramente
giustiziati, delluna e dellaltra
parte, rivela esecuzioni incro-
ciate e lascia intendere che una
campagna di vendette sia gi
i n i z i at a .
I corpi di oltre 30 uomini,
con ogni probabilit soldati
lealisti di Gheddafi, sono stati
rinvenuti, crivellati da colpi
darma da fuoco, soprattutto in
un accampamento militare nel
centro di Tripoli, in una delle
aree dove negli ultimi giorni si
sono concentrati gli scontri,
riferisce un inviato della Reu-
ters sul posto. Almeno due era-
no ammanettati e questo po-
trebbe significare che gli uo-
mini sono stati giustiziati.
Alcuni dei cadaveri indos-
savano uniformi militari, ma
altri erano in abiti civili e a
indicare che si trattava di sol-
dati fedeli al rais il fatto che
nellaccampamento c'erano le
bandiere verdi del regime e
immagini del colonnello. Al-
cuni dei morti erano uomini di
colore, e potrebbe dunque trat-
tarsi di mercenari.
Segnali simili e tracce di
analoghi accanimenti sono sta-
ti rilevati anche sui corpi di 17
civili accolti in un ospedale di
Tripoli, suscitando il forte so-
spetto che siano stati giusti-
ziati negli ultimi giorni dalle
forze fedeli al colonnello
Muammar Gheddafi nel com-
pound del rais. Ieri arrivato
allospedale un camion con a
bordo 17 corpi, ha detto unin -
fermiera inglese, Kirsty Cam-
pbell, allospedale vicino alla
base aerea di Mitiga. Sono
stati trovati a Bab al Aziziya,
quando i ragazzi (i ribelli, ndr)
sono entrati l. Quegli uomini
sono stati giustiziati nel com-
pound', ha affermato, aggiun-
gendo che altri cadaveri di
giustiziati potrebbero venire
scoper ti.
Il ritrovamento di un camion
pieno di cadaveri crivellati di
colpi con ogni probabilit vit-
time dei lealisti di Gheddafi
confermato anche da un me-
dico dello stesso ospedale vi-
cino alla base aerea di Mitiga.
Secondo il dottor Moez, che ha
parlato con Sky News, i 16 o 17
corpi erano crivellati di colpi.
A molti di loro hanno sparato
alla testa, ma avevano ferite
dappertutto. Una delle vitti-
me, secondo il medico, era fe-
rita ma ancora viva e ha rac-
contato di essere stata cattu-
rata insieme agli altri dai lea-
listi di Gheddafi. Poi sarebbero
stati tenuti in ostaggio per
qualche giorno in una scuola
vicino al centro citt e infine
giustiziati. Questi - ha detto il
dottore - sono i crimini per i
quali Gheddafi dovrebbe es-
sere processato dalla Corte pe-
nale internazionale. Sono si-
curo che fatti analoghi sono
avvenuti in molte parti della
citt e del Paese.
Fianle tragico per la stario di
un ragazo canadese, partito da
Ottawa, in Canada, per unirsi
ai ribelli libici che combattono
il regime di Gheddafi. E in
Libia ha perso la vita nel corso
dei combattimenti, diventando
la prima vittima canadese del
conflitto. Nader Ben Raween,
24 anni, nato a Edmonton, nel-
la provincia dellAlberta, in-
for matico.
Raween - secondo quanto ri-
costruito attraverso le testi-
monianze - avrebbe lasciato il
suo lavoro a Ottawa lo scorso
marzo, diretto alla volta del
Nordafrica. Un amico ha rac-
contato alla Cbc - la radio-
televisione di stato canadese -
di aver ricevuto una telefonata
da un conoscente in Libia che
gli ha comunicato la triste no-
tizia: Raween morto, colpito
da un proiettile mentre par-
tecipava ai combattimenti a
Tripoli. Sempre l'amico rac-
conta lultima telefonata di Na-
der, lo scorso 19 agosto: La
Libia sar presto libera, fu-
rono le ultime parole del gio-
va n e.
Il Dipartimento degli Affari
esteri canadese ha confermato
di essere stato informato della
morte di un cittadino canadese
a Tripoli.
LA STORIA
Ragazzo canadese lascia
Ottawa, si unisce ai
ribelli e muore a Tripoli
V I T TO R I A Un ribelle dopo la conquista della roccaforte del Ras
AVA N Z ATA Inarrestabile la marcia dei ribelli anche allinterno di Tripoli
Venerd 26 agosto 2011
3 PRIMO PIANO
LA DIRETTA
IL VIDEO
.
Segui sul tuo telefonino
le immagini dei tunnel sot-
terranei utilizzati da Ghedda-
fi per allontanarsi dal com-
pound dopo la battaglia di
Tripoli. La caccia al Ras
continua anche con limpie -
fo delle forze speciali ingle-
si. Istruzioni a pagina 19
Teste di cuoio inglesi a caccia del Ras
Ma Gheddafi lancia un messaggio audio: resistete. Lex braccio destro: si vestir da donna e fuggir
l LO N D R A . Braccato da insorti e forze speciali
inglesi, Muammar Gheddafi riuscito anche a
sfuggire alla cattura dopo una durissima giornata
di combattimenti. E mentre gli insorti cantavano
vittoria, convinti di averlo ormai circondato in
un appartamento del quartiere di Abu Salim, lui
parlava in Tv, incitando uomini e donne a
marciare su Tripoli per purificare la citt,
difendendola dagli stranieri: La Libia sia dei
libici - ha gridato il colonnello - non della Francia
o dellItalia.
E se nonostante una caccia alluomo sempre pi
asfissiante il rais continua a lanciare invettive e
proclami, dal Cnt arrivato un primo, pesan-
tissimo, bilancio di questi sei mesi di guerra: 20
mila morti.
A Tripoli, intanto, si continua a combattere
strada per strada, con scontri durissimi tra insorti
e lealisti che spesso reagiscono dopo poche ore
riguadagnando le posizioni perdute, in una con-
tinua altalena di sangue e violenze. successo
allaeroporto della citt, conquistato nel pome-
riggio dai ribelli e poi pesantemente martellato dai
lealisti. successo nella dura battaglia che ha
portato gli insorti ad un soffio da Gheddafi, nel
quartiere di Abu Salim, letteralmente assaltato
dagli insorti, convinti di poter stanare il rais come
le forze speciali Usa catturarono Saddam Hussein:
nascosto in una buca. L'assalto alla roccaforte
gheddafiana partito nel pomeriggio, gli scontri
sono stati durissimi ma gli insorti hanno com-
battuto senza sosta, convinti di aver accerchiato
Gheddafi. Lui e i suoi figli sono qui, in un buca.
Oggi finiamo, hanno esultato nel pomeriggio. La
battaglia proseguita durissima per lunghe ore,
fino a quando in serata i ribelli sono riusciti ad
entrare, aiutati anche da un bombardamento della
Nato. Ma a quel punto Gheddafi non c'era pi:
braccato per tutto il giorno, secondo le testi-
monianze, il rais sarebbe fuggito verso sud, lungo
la Airport Highway che conduce fuori della ca-
pitale e dove il rais ha delle fattorie.
Non permettete che i ratti lascino Tripoli ai
colonialisti - aveva tuonato poco prima in un
messaggio audio trasmesso dalla tv lealista Orou-
ba - uccidete i ribelli strada per strada e non
abbiate paura dei bombardamenti. Poi linvito a
uomini e donne a marciare su Tripoli, per
purificare la citt. Citt che ormai nel caos, con
combattimenti ovunque.
Gli scontri sono continui, senza esclusione di
colpi.
In citt non ci sono pi nemmeno gli ospedali:
sono ormai deserti perch allinterno non fun-
ziona pi nulla e i medici si riversano nelle strade
per aiutare come possono chi rimane ferito, come
ha raccontato un medico di Zuara.
Una notizia positiva arrivata dal Cnt, che ha
spostato il suo quartier generale da Bengasi a
Tripoli, e che ha annunciato di aver trovato
enormi scorte di cibo, medicine e benzina ac-
cumulate e nascoste dal regime, in grado, ha
assicurato il presidente del Cnt, di sfamare una
citt grande il doppio di Tripoli. Ma non ha
fornito altri dettagli, n specificato dove si trovino
queste scorte.
Intanto, il ministro degli Esteri, Franco Frattini,
ha confermato linvio di un team di militari
italiani a Bengasi: Da due mesi sono l, con scopi
di addestramento. Sono 15-20 e si occupano dellad -
destramento tecnico di alcune unit di forze
armate libiche. Ma pensiamo di estendere lim -
pegno anche alla polizia di frontiera e alla guardia
costiera libica.
LACCORDO SCONGELATI GLI AIUTI. SARANNO UTILIZZATI PER SERVIZI AI LIBICI E RACCOLTA ARMI
DallItalia 350 milioni di euro
e il premier Jibril ringrazia
l M I L A N O. Il governo tran-
sitorio libico ha bisogno di soldi
per far tornare una parvenza di
normalit in un Paese dove con-
tinuano i combattimenti. Per
questo il primo ministro
Mahmud Jibril, a Milano per
incontrare Silvio Berlusconi
dopo lappuntamento allEliseo
con Nicolas Sarkozy, ha lancia-
to un appello urgente a tutti gli
amici occidentali, subito rac-
colto dal Cavaliere.
Adesso, secondo Jibril, l'e-
lemento pi destabilizzante sa-
rebbe il fallimento del consiglio
nazionale transitorio a causa
dellimpossibilit di pagare gli
stipendi (che molti non ricevo-
no da mesi) e di garantire al-
cuni servizi ai cittadini. Per far-
lo, c' bisogno di soldi. Si parla
di cinque miliardi di euro, tanto
ha chiesto il rappresentante del
consiglio nazionale transitorio,
Aref Ali Nayed, durante il ver-
tice del gruppo di contatto che
si tenuto a Doha. Se non si
ottengono i mezzi necessari - ha
spiegato il primo ministro, che
da Milano poi andato a Istan-
bul per una riunione dei diret-
tori politici del gruppo di con-
tatto sulla Libia - la fase di de-
statalizzazione sar grave.
L'Italia ha gi dato una prima
risposta. Berlusconi ha annun-
ciato la disponibilit allo scon-
gelamento di fondi di Stato li-
bici che sono attualmente con-
gelati presso il sistema banca-
rio italiano con una prima
tranche immediatamente di-
sponibile di 350 milioni di eu-
ro. Jibril ha spiegato che que-
sti soldi serviranno a dare or-
dine e stabilit, a costruire un
esercito nazionale comincian-
do a togliere le armi dalle stra-
de, a preparare lapertura del-
le scuole il mese prossimo.
Lelenco delle cose da fare lun-
go e include la ricostruzione
delle centrali elettriche e le in-
frastrutture distrutte dai bom-
bardamenti da parte dei lea-
listi di Gheddafi. Tripoli, ad
esempio, ha sottolineato Berlu-
sconi, senz'acqua.
Data la situazione, lItalia
prevede la possibilit - ha ag-
giunto il premier - di anticipa-
re, senza pagamento da parte
della Libia, ingenti quantitativi
di gas e benzina per le imme-
diate esigenze della popolazio-
ne. Lamministratore delegato
dellEni, Paolo Scaroni, firme-
r con ogni probabilit luned a
Bengasi un memorandum di in-
tesa con il governo libico che
riguarda anche la fornitura di
gasolio e benzina con pagamen-
ti in petrolio quando i campi di
estrazione saranno nuovamen-
te funzionanti.
In prefettura, dove si tenuto
lincontro fra Berlusconi e Ji-
bril, era presente lo stesso Sca-
roni, insieme al presidente di
Eni Giuseppe Recchi e al mi-
nistro degli Esteri Franco Frat-
tini. Proprio Frattini sar il re-
sponsabile italiano del comi-
tato di accordo che Italia e Li-
bia hanno deciso di istituire.
Noi abbiamo espresso la vo-
lont di essere vicini al popolo
libico - ha spiegato il presidente
del Consiglio - e dare risposte,
per quanto ci possibile, alle
richieste che ci vengano pre-
sentate dal governo transito-
rio. E questo riguarda anche
addestratori per le forze mi-
litari e di polizia del nuovo Sta-
to e tutto quello che pu oc-
correre, dalle scuole fino alla
sanit. In realt, gi da due
mesi, ha detto nel pomeriggio
Frattini, ci sono alcuni adde-
stratori italiani a Bengasi.
Jibril ha annunciato che il
Cnt si trasferito da Bengasi a
Tripoli, ma ha ammesso che la
battaglia continua e che tanto
resta da fare. Nessun accenno
alla taglia su Gheddafi anche se
Berlusconi ha detto di aver avu-
to assicurazioni che il consiglio
nazionale vuole evitare qual-
siasi atteggiamento vendicati-
vo nei confronti dei perdenti.
E anche che nel prossimo go-
verno saranno incluse tutte le
forze politiche. Anche la no-
tizia, arrivata durante lincon -
tro, della liberazione dei quat-
tro giornalisti italiani presi pri-
gionieri mentre andavano a
Tripoli un buon auspicio per
il futuro, secondo Berlusconi,
che ha fatto al Cnt gli auguri
pi fervidi per il duro lavoro di
trasformare la Libia in una ve-
ra democrazia.
INCONTRO
Il premier
Silvio
Berlusconi e
il capo del
Consiglio
nazionale di
transizione
libico
Mahmoud
Jibril
.
LENI
Benzina e gasolio in
cambio di petrolio. La
firma luned a Bengasi
L I B E R AT I
I quattro giornalisti
italiani liberati a
Tripoli. Da sinistra:
Elisabetta Rosaspina,
Giuseppe Sarcina,
Claudio Morici e
Domenico Quirico. I
quattro sono stati
aggrediti, rapinati e
malmenati. Hanno
rischiato anche il
linciaggio
.
Ghat
Sabha
Ghadamis G
TRIPOLI
SIRTE
Roccaforte
della famiglia
Ghedda
Secondo i ribelli
sarebbe asserragliato
nel Palazzo
della Rivoluzione
ANSA-CENTIMETRI
La caccia a Gheddafi
LE MISURE DELLA NATO
PER LOCALIZZARE
IL NASCONDIGLIO
DELL'EX RAS
DOVE
POTREBBE
TROVARSI
La trib locale dei Megara
ha sempre sostenuto
il ras
DESERTO MERIDIONALE
Agenti sul posto
per raccogliere
informazioni
Controllo
satellitare
per intercettare
convogli
o movimenti
inusuali
nel deserto
Intercettazioni
telefoniche
Analisi dei suoi
messaggi audio
per eventuali
informazioni
ambientali
L I B I A
Venerd 26 agosto 2011
4 PRIMO PIANO
I CONTI PUBBLICI
LO SCONTRO NELLA MAGGIORANZA
Il premier intanto al lavoro per limare
le sue proposte. Il ministro Matteoli
si dice certo che si trover lintesa
Manovra, ancora gelo Pdl-Lega
luned vertice Bossi-Berlusconi
E i frondisti del Pdl propongono di tagliare del 25% gli organici pubblici
GLI ALLEATI
Il presidente del
Consiglio, Silvio
Berlusconi e il leader
della Lega, Umberto
Bossi.
A sinistra il
sottosegretario
Crosetto che guida il
drappello dei
frondisti che sta
dando battaglia
allinterno del Pdl
.
L'intesa tra gli alleati ancora non
c', e di nuovo saranno Berlusconi e
Bossi a dover trovare l'accordo po-
litico che permetta di correggere la
manovra senza mettere a rischio lal -
leanza. Il premier e il Senatur si ve-
dranno luned ad Arcore s e m p re
che la caduta di avantieri di Bossi,
con conseguente rottura del gomito,
non faccia saltare l'incontro men -
tre a Roma i parlamentari consegne-
ranno alla commissione Bilancio del
Senato gli emendamenti al decreto.
Se laccordo arriver, come assi-
cura il ministro delle Infrastrutture
Altero Matteoli che, confermando il
vertice, si dice certo che si trover
lintesa, ci sar comunque tempo
per proporre le correzioni concor-
date in corso di discussione parla-
mentare. Anche perch nei corridoi
di Palazzo Madama si d per scon-
tato che, come succede puntualmen-
te, prima del passaggio in Aula ar-
river il maxi-emendamento del go-
verno che metter la parola fine alla
girandola di idee e proposte che cir-
colano senza sosta in questi giorni.
Il premier intanto al lavoro per
limare le sue proposte, come ha an-
nunciato Angelino Alfano, che met-
ter sul tavolo allincontro con Bossi.
Certo, al di l dei veti incrociati, i
margini per intervenire sono pochi,
perch i saldi devono rimanere in-
variati e lEuropa guarda con atten-
zione non solo alle cifre, ma anche
alla sostanza delle misure. E contro
alcuni interventi, come quello sul-
l'Iva, ci sarebbe anche da superare la
contrariet di Tremonti, intenziona-
to a tenersi quel gettito per mitigare
i tagli allassistenza e riformare il
sistema fiscale. Il punto di caduta,
insomma, potrebbe essere di fare s
qualcosa sull'imposta sul valore ag-
giunto, ma in un secondo momento.
Stesso discorso per le pensioni. An-
che se la speranza di strappare
qualcosina prima, spiega un fede-
lissimo del Cavaliere.
Ma le distanze fra leghisti e pi-
diellini per ora restano. Tanto che
non bastano a rasserenare gli animi
le parole di Roberto Calderoli, che da
Rimini, fa quella che interpretata
come unapertura sul capitolo pen-
sioni, affermando che bisogna met-
tere mano a quelle di reversibilit
eccessivamente alte oppure alle
indennit di accompagnamento
che non sono legate al reddito. No-
nostante Gaetano Quagliariello as-
sicuri che si lavorer su quella che
non proprio unapertura ma ap-
punto uno spiraglio, nel partito del
premier si continua a insistere per
interventi pi decisi sulla previden-
za e si chiede a Berlusconi di mettere
fine ai veti del Carroccio.
Carroccio che, al di l degli an-
nunci di Calderoli, compresa l'ulti-
ma invenzione del ministro leghista
di una tassa sugli evasori, ancora
non ha chiarito quali siano gli stru-
menti con cui ovviare ai tagli agli
enti locali, vero tasto dolente per la
Lega. Intanto Calderoli ha voluto
spiegare la sua proposta al segre-
tario del Pdl raggiunto nel pome-
riggio a Roma. Ma il passaggio-chia-
ve anche per i lumbard sar sempre
luned, visto che, a quanto si appren-
de in ambienti del Carroccio, in
agenda una nuova segreteria poli-
tica a via Bellerio, per mettere a pun-
to la linea e dare contenuto ai titoli
annunciati fino ad ora.
Un emendamento alla manovra
che, se accolto, costringerebbe tutti i
ministeri e gli enti statali a presen-
tare alla presidenza del Consiglio
una razionalizzazione ed una ri-
strutturazione delle piante organi-
che che porti, a regime, ad una ri-
duzione del venticinque per cento.
E' il progetto che, secondo fonti
della maggioranza, Guido Crosetto e
altri 'frondist del Pdl hanno presen-
tato avantieri sera nel corso dellin -
contro con il segretario del partito
Angelino Alfano.
I redditi degli italiani
Sono 72mila i paperoni
da 200mila euro
Sono 71.989 gli italiani che di-
chiarano oltre 200.000 euro di reddi-
to lanno. Si tratta dello 0,17% dei
contribuenti. quanto risulta dalle
dichiarazioni dei redditi 2010, sul-
l'anno di imposta 2009, che si pos-
sono ricavare dai dati pubblicati dal
Dipartimento delle Finanze del mini-
stero dellEconomia.
Sono questi i contribuenti, secondo
le ultime ipotesi allo studio, sui quali
dovrebbe gravare il contributo di
solidariet del 5%. La grandissima
parte di
questi pa-
peroni
dItalia
sono la-
voratori
dipen -
denti e
pensio -
nati. So-
no com-
plessiva -
mente
l'86,3%
del totale.
I soggetti
con red-
dito com-
plessivo
maggiore
di
200.000 euro sono diminuiti nellul -
timo anno del 7% con una leggera
variazione, allinterno della stessa
classe, della distribuzione dei contri-
buenti in base alla tipologia di reddi-
to: nel 2009 i soggetti che dichiara-
no pi di 200.000 euro sono per il
58,8% lavoratori dipendenti, per il
27,5% pensionati e per il rimanente
13,7% contribuenti che dichiarano
altri tipi di reddito; rispetto allanno
precedente aumentata la quota
percentuale di dipendenti (+0,8
punti percentuali) e pensionati
(+1,5 punti percentuali), mentre so-
no diminuiti i soggetti che dichiara-
no altri tipi di reddito (-2,3 punti per-
centuali).
La scheda
Pensioni: le ipotesi in campo
La manovra correttiva, allesame del Parla-
mento, contiene poche norme in materia di pre-
videnza anche perch misure pensionistiche so-
no state prese con precedenti provvedimenti.
- CHE COSA C'E' Innanzitutto una novit per le
donne ma solo in termini di tempistica: il pro-
gressivo aumento dellet pensionabile da 60 a
65 anni non andr pi dal 2020 al 2032, come
previsto nella manovra di luglio, ma dal 2016 al
2028, con un anticipo di quattro anni complessi-
vi. prevista poi una misura sul tfr per i dipen-
denti del pubblico impiego: sar dato con un ri-
tardo di 6 mesi per le pensioni di vecchiaia e di 24
mesi per quelle di anzianit. Infine c' la norma
sul comparto scuola che
prevede la possibilit di
andare in pensione solo
nellanno scolastico o ac-
cademico successivo a
quello in cui si maturano i
requisiti.
Ma sulle pensioni tutto
un fiorire di richieste e
proposte, anche perch
tra i settori che maggior-
mente pu garantire ri-
sparmi strutturali.
Ecco in sintesi le varie po-
sizioni.
LEGA. Non vuole che si
intervenga ancora sulla
materia. Il ministro Ro-
berto Calderoli ha chiesto
per di guardare alle
pensioni di chi non ha mai lavorato, mettendo
mano alle reversibilit eccessivamente alte e
alle indennit di accompagnamento che non so-
no legate al reddito.
PDL Sarebbe favorevole ad una stretta sulle an-
zianit e a una ulteriore anticipazione del proces-
so di innalzamento dellet per le donne. Alcuni
esponenti vorrebbero anche una immediata en-
trata in vigore, gi dal 2012, della riforma che ag-
gancia let pensionabile alle aspettative di vita.
PDSi oppone a qualsiasi intervento che abbia il
solo obiettivo di fare cassa.
ITALIA FUTURASuperare le anzianit e la mi-
nore et pensionabile per le donne.
CONFINDUSTRIASuperamento delle pensioni
di anzianit e elevazione dellet di pensiona-
mento delle donne.
S I N DAC AT I Nonostante i distinguo, sono tutti
contrari a un ulteriore intervento.
I N T E R V I S TA IL SENATORE DI MATERA: IL CONTRIBUTO DI SOLIDARIET NON UN SALASSO
Latronico (Pdl)
Dico no ai condoni
MARCO MANGANO
l Io promotore dei condoni? Non
scherziamo, non ne ho alcuna inten-
zione, nonostante ci siano sollecita-
zioni a tutto campo, sia per quello
edilizio che per quello previdenziale.
netta la smentita del senatore del Pdl,
Cosimo Latronico, 53 anni, di Ma-
tera.
Esclude, comunque, che questi
provvedimenti possano rivelarsi
oppor tuni,
fr uttuosi?
In linea astratta,
nel rapporto fra
Stato e contribuen-
ti, non dovrebbero
essere ammessi:
premiano i furbi.
Ci sono, per, sem-
pre state epoche in
cui ne stato de-
ciso il varo. Ma oc-
corrono ragioni
m o t ivat e.
Senatore, ma
non crede che
in un momento
di grande diffi-
colt economi-
ca, come quello che lItalia e tutto
il mondo stanno vivendo, sia ne-
cessario ricorrere a questi stru-
menti per rimpinguare le casse
s t at a l i ?
Ritengo di no visto che lItalia non alla
canna del gas.
Le piace la nascitura manovra?
necessaria. Il governo, con questo
provvedimento si assunto la respon-
sabilit di fronteggiare una crisi che
non riguarda solo l'Italia ma tutto il
pianeta. Infatti, prova ad anticipare al
2013 l'obiettivo del pareggio di bilancio,
fissato dalla manovra di luglio. Con
questo decreto, inoltre, si razionalizza
la spesa.
La pressione fiscale con la ma-
novra aumenter ancora: secondo
alcuni toccher il 53%. Non crede
che, pertanto, levasione cresce-
r?
Il fisco deve essere
visto come una le-
va essenziale per
leconomia. Occor-
re rigore nella lotta
allevasione: se riu-
scissimo a recupe-
rare 30 miliardi an-
nui, potremmo fare
a meno delle ma-
n ov re.
Il contributo di
solidariet non
lennesimo sa-
lasso?
No, non mette in
discussione il ceto
m e d i o.
Il piano per il
Sud a rischio?
No, questo governo non ignora il Mez-
zogiorno. Il Cipe, del resto, ha varato un
programma di opere per sette miliardi
di euro.
Cos la crisi?
U noccasione per dare forza alle po-
tenzialit dellItalia, per tirare fuori il
carattere. Unoccasione da non perdere
nellinteresse di tutti.
PDL Il senatore Cosimo Latronico
Venerd 26 agosto 2011
5 PRIMO PIANO
Agli amministratori che chiedono
interventi sui tagli agli enti locali
promette una riduzione
IL MINISTRO
Roberto Calderoli
intervenuto al
meeting di Rimini.
Nel pomeriggio
lungo colloquio con
Alfano.
Luned prevista
una nuova
segreteria politica
del Carroccio per
mettere
a punto la linea
.
Ma Calderoli apre
sulla riforma pensioni
Tocchiamo gli assegni di chi non ha mai lavorato
Il ministro lancia anche lidea di
una tassa sullevasione al posto
del contributo di solidariet
GEMONIO SI PARLATO DI UNA CADUTA DAL LETTO, MA IL FIGLIO DEL LEADER HA POI SMENTITO
Bossi, incidente domestico
cade e si frattura il gomito
lGEMONIO (VARESE). Una caduta di notte,
in casa, probabilmente camminando. Poi la
decisione di farsi controllare in ospedale, ac-
compagnato dai soli familiari, a cinque minuti
di macchina: frattura al gomito sinistro, il
responso dei medici. Per Umberto Bossi la
scorsa notte stata, dunque, particolarmente
m ov i m e n t at a .
Il segretario federale della Lega Nord ha, poi,
trascorso la giornata nella sua residenza di
Gemonio, dopo che il go-
mito gli era stato inges-
sato e il braccio steccato
da chi lo ha curato
allospedale di Cittiglio.
Lo stesso dove, l11 marzo
2004, Bossi ricevette le pri-
me cure per lictus che ne
ha segnato visibilmente il
fisico, un momento rima-
sto drammatico nella me-
moria dei leghisti.
Poco si sa sulla dinami-
ca dellincidente domesti-
co della notte scorsa e di
come il ministro delle Ri-
forme (70 anni il prossimo
19 settembre) abbia tra-
scorso il suo primo giorno di convalescenza
protetto dalle mura domestiche. Bisogner an-
che vedere, secondo quel poco che si potuto
apprendere, se la medicazione sar sufficiente
a ricomporre il trauma e scongiurare un (per
ora eventuale) intervento chirurgico al brac-
cio, fra laltro quello rimasto segnato dal colpo
di sette anni fa. Di certo lincidente ha messo
un punto interrogativo sui numerosi impegni
pubblici programmati da Bossi in questi gior-
ni.
Di prima mattina era circolata la voce di una
caduta dal letto: lo avrebbe raccontato lo stesso
leader leghista ai medici del pronto soccorso.
Tuttavia poco dopo il figlio Renzo, consigliere
regionale in Lombardia, ha tenuto a precisare
a nome della famiglia che si trattato di una
normale caduta, come pu succedere a chiun-
que. Pap ha spiegato scivolato in casa,
come capita, e lo abbiamo accompagnato al
pronto soccorso, per degli accertamenti, e i
medici gli hanno riscontrato una frattura al
gomito sinistro.
Tutte qua le comunica-
zioni della giornata, oltre
a qualche augurio pubbli-
co di pronta guarigione
come quello del ministro
Saverio Romano e del Mo-
vimento Giovani Padani.
In questo delicato mo-
mento politico e a ridosso
del quindicesimo anniver-
sario della dichiarazione
di indipendenza della Pa-
dania hanno scritto i gio-
vani del Carroccio -, ri-
marchiamo come tutti in
Lega siano necessari, ma
solo Umberto Bossi sia
leader e capo indispensa-
bile.
Nessun paragone pu essere fatto tra lin -
cidente di ieri col malore di sette anni fa. Anche
lassenza di troupe televisive e di curiosi a
Gemonio, davanti alla villetta di via Verbano,
lo ha segnalato. Per la salute del Capo resta
un argomento delicato per i leghisti, che hanno
scelto di non parlare di ci che accaduto.
Quanto agli appuntamenti pubblici program-
mati da Bossi a partire dai comizi in Liguria,
verso cui il Senatur avrebbe dovuto partire in
compagnia della moglie Manuela Narrone si
vedr di giorno in giorno.
GEMONIO La casa di Umberto Bossi
lROMA. La Lega Nord prova a giocare il suo jolly per la
presentazione degli emendamenti alla manovra e a ria-
prire il tavolo delle trattative con il Pdl: il ministro Ro-
berto Calderoli lancia al Meeting di Cl lidea di una tassa
sull'evasione e corre a Roma, dove incontra il segretario
pidiellino Angelino Alfano. La riunione dura poco pi di
u nora ma a quanto si apprende il divario tra le due
parti sarebbe rimasto. Distanze che non sono state ac-
corciate neanche dalla telefonata che Silvio Berlusconi
avrebbe fatto in serata a Renzo Bossi per sincerarsi delle
condizioni del Senatur dopo l'infortunio al gomito.
Calderoli a Rimini fissa i paletti 'lumbardper ritoccare
la manovra: In primis le pensioni di chi ha lavorato non si
toccano - spiega ma bisogna andare ad interessarsi
delle pensioni di chi non ha mai lavorato.
Non si tratta certo di una apertura alle richieste del Pdl.
Il ministro leghista si riferisce alle pensioni di rever-
sibilit e agli accompagnamenti che vengono dati
indistintamente a tutti senza limiti legati al reddito.
Sulle pensioni sottolinea il decreto non il testo di
partenza ma rappresenta il punto di approdo, e deve
rimanere tale.
Anche il Carroccio per alle prese con una fronda
interna, quella degli amministratori che chiedono in-
terventi sui tagli agli enti locali. Calderoli promette una
rivisitazione e una riduzione, dicendosi perplesso sul-
l'ipotesi di abolire tutte le province: una castroneria, la
definisce malgrado ieri sia stata rilanciata dalla riunione
intergruppo del Pdl.
A Rimini c' anche il tempo per un botta e risposta tra il
ministro leghista ed il sindaco di Roma, Gianni Ale-
manno, sui tagli e gli sprechi della Capitale. Segno che
le tensioni tra i due alleati restano. Mentre proprio Ale-
manno annuncia che oggi vedr laltro leghista Roberto
Maroni e Angelino Alfano.
Il problema principale resta trovare le risorse. Cos il
Carroccio prova a giocare il suo jolly: quella tassa sul
lusso che aveva annunciato Calderoli la scorsa setti-
mana.
Il ministro la rilancia al Meeting di Cl. I 'lumbardci
stanno ancora lavorando: si tratta di una sorta di pa-
trimoniale con detrazione per le tasse pagate prima in
modo da non colpire chi ha gi pagato. Il dispositivo
prevede perci una detrazione per le imposte gi pagate
con Irpef, Ires o altro spiega Calderoli Chi ha gi pagato
il contributo sul patrimonio non paga niente; ma chi ha
pagato la tassa sul possesso ora paga le altre tasse.
Calderoli, corso a Roma, ne ha parlato con Angelino
Alfano presso la sede di via dellUmilt, ma il Pdl
spiegano fonti del partito sarebbe rimasto freddo per il
no sulle pensioni e sull'aumento dellIva che permet-
terebbe di rivedere il contributo di solidariet. Duro il
commento di Guido Crosetto, leader dei 'frondist, che
boccia le dichiarazioni del ministro leghista: Ritengo
opportuno dice lasciare totalmente il campo libero.
Ma i lumbardinsistono sulla 'tassa sull'evasion: un
gruppo di tecnici della Lega ci lavora e si riunito nel
tardo pomeriggio alla Camera. Del gruppo fanno parte
oltre allo stesso Calderoli anche Giancarlo Giorgetti e
Massimo Garavaglia. In secondo piano al momento la
componente cerchista.
E' da loro che dovranno arrivare le proposte leghiste di
emendamenti alla manovra, forse luned a via Bellerio
per una nuova segreteria politica dei 'lumbard: un lavoro
reso ancora pi decisivo dallinfortunio al braccio di
Bossi che, a meno di sorprese, dovrebbe incontrare Ber-
lusconi, sempre luned, per trovare una quadra che ap-
pare pi che mai complessa.
VENERD 26 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 6
CONSULTA I GIORNI E GLI ORARI DI APERTURA DEL TUO PUNTO VENDITA SU MEDIAWORLD.IT
O
f
f
e
r
t
e

v
a
l
i
d
e

d
a
l

2
5

a
g
o
s
t
o

a
l

1
0

s
e
t
t
e
m
b
r
e

2
0
1
1
,


n
o

a
d

e
s
a
u
r
i
m
e
n
t
o

s
c
o
r
t
e

e

s
a
l
v
o

e
r
r
o
r
i

e
/
o

o
m
i
s
s
i
o
n
i

d
i

s
t
a
m
p
a
.

L
e

f
o
t
o

s
o
n
o

p
u
r
a
m
e
n
t
e

r
a
p
p
r
e
s
e
n
t
a
t
i
v
e
.


I

p
r
e
z
z
i

d
e
i

n
o
s
t
r
i

p
r
o
d
o
t
t
i

s
o
n
o

c
o
m
p
r
e
n
s
i
v
i

d
e
g
l
i

E
c
o
-
c
o
n
t
r
i
b
u
t
i

R
A
E
E
.
SONY
Notebook VAIO VPC-EH1L0E
Processore Intel

Core

i3-2310M di 2
a
generazione
(2,10 GHz, 3 MB Intel

Smart Cache). Display 15,6 HD LED 16:9.


RAM 4096 MB DDR3. Hard Disk 320 GB. Graca Intel

HD 3000.
Masterizzatore DVDRW. Wireless LAN 802.11 b/g/n. Bluetooth

3.0.
Porta HDMI. Microsoft Windows

7 Home Premium.
15,6
499
OLIVETTI
Tablet Olipad 110
Sistema operativo Google Android 3.1 Honeycomb. Connettivit 3G HSPA e Wi-Fi IEE 802.11 b/g/n.
Memoria RAM 1 GB. Storage 16 GB. Display 10,1 WSVGA Wide-View con risoluzione 1280x800
Multi-Touch. CPU NVIDIA Tegra 2. GPS e bussola digitale. Camera principale a 5 Mega Pixel, camera
secondaria a 2 Mega Pixel. Bluetooth 2.1. Interfaccia Docking, Micro USB e Micro SD. Peso 700 gr.
Dimensioni 259x178x13,2 cm.
449
GOOGLE ANDROID 3.1 HONEYCOMB
PROCESSORE INTEL

CORE

i3-2310M DI 2
a
GENERAZIONE
mediaworld.it
dal 25 agosto al 10 settembre
mediaworld.it
dal 25 agosto al 10 settembre
Torna a casa,
la tecnologia ti aspetta.
Venerd 26 agosto 2011
7 PRIMO PIANO
I CONTI PUBBLICI
LE PROPOSTE DELLE PARTI SOCIALI
Il direttore generale, Galli, in
audizione al Senato: i mercati
continuano a non credere allItalia
lLo spread sui titoli italiani
rimane ancora elevato. un se-
gnale che i rischi per il nostro
Paese rimangono ancora eleva-
ti, avverte Confindustria, che
chiede di agire rapidamente
per ristabilire la fiducia dei mer-
cati nellItalia, migliorando la
manovra economica per ren-
derla pi credibile e per raffor-
zare le misure a sostegno della
c re s c i t a .
Il direttore generale di via
dellAstronomia, Giampaolo
Galli, in audizione al Senato, ha
dato atto al Governo di aver
avuto la forza di reagire con la
manovra varata a met agosto,
sia pure a seguito del forte ri-
chiamo del 5 agosto da parte del-
la Bce. Ma avverte che lItalia
deve ancora riconquistare cre-
dibilit: Se i mercati credessero
al pareggio nel 2013 o 2014 lo
spread sarebbe a 100, invece il
differenziale di rendimento tra i
titoli di Stato italiani e il ben-
chmark dei Bund tedeschi resta
ancora attorno ai 290 punti,
segnala che siamo ancora paz-
zescamente a rischio.
Galli ha sottolineato il no di
Confindustria a interventi
spot che frenano li n t e re s s e
verso lItalia degli investitori
esteri: un no, quindi, a misure
come la Robin Tax sul settore
energetico, che rischia di in-
crementare ulteriormente i co-
sti dellenergia che gi pesano
enormemente sulla competitivi-
t delle imprese italiane. Va
eliminata, dice Confindustria,
che quindi anche fermamente
contraria allipotesi che venga
estesa ad altri settori economi-
ci.
No anche al contributo di so-
lidariet, profondamente in-
giusto. Robin Tax e contributo
sono storture della manovra
che, per Confindustria, si pos-
sono correggere lasciando in-
variati i saldi della manovra e
senza peggiorarne l'effetto de-
pressivo: possibile p ro p o n e
Via dellAstronomia - utilizzan-
do le risorse che lo Stato incas-
serebbe con un aumento dellI va
ordinaria al 21%, un gettito ag-
giuntivo di 3,7 miliardi di euro
annui. Confindustria calcola
che intervenire su Iva, lotta
allevasione, e spesa pensionisti-
ca avrebbe effetti molto rilevan-
ti per la finanza pubblica con
risparmi a regime superiori ai
15 miliardi di euro.
Il contributo di solidariet, ri-
leva ancora Confindustria, non
strutturale e colpisce solo 520mi-
la contribuenti, l'1,24%. Rite-
niamo possa essere meno iniqua
ha indicato Galli una imposta
ordinaria progressiva sui gran-
di patrimoni immobiliari.
Per via dellAstronomia biso-
gna anche accelerare sulla de-
lega assistenziale e fiscale, raf-
forzare la lotta allevasione, at-
tuare un grande piano di pri-
vatizzazioni e liberalizzazioni,
agire con maggiore determina-
zione su costi della politica e de-
gli apparati amministrativi.
poi considerato ineludibile un
intervento volto al superamento
delle pensioni di anzianit e
allelevazione dellet di pensio-
namento delle donne nel settore
privato a partire dal 2012, e ne-
cessario fare di pi contro gli
attuali malfunzionamenti del
sistema della giustizia. E serve,
tra l'altro, impegno sulla via del
rilancio del mezzogiorno.
S E N ATO
Il direttore di
Confindustria,
Ciampaolo Galli
stato
ascoltato dalla
commissione
Bilancio
Magistro (Psdi)
Un freno
ai distacchi
sindacali
Chiedere qualche
piccolo sacrificio anche ai
sindacati, significa essere
blasfemi? - se lo chiede il
segretario nazionale del
Psdi, Mimmo Magistrto -
secondo il quale - nel mo-
mento in cui rischiano di
cadere i tab dei privilegi
fiscali nei confronti della
Chiesa e delle Coop, chia-
mate a rinunciare a qual-
cuno dei privilegi, non
giusto che venga proprio
da Cisl, Cgil, uil e Ugl la
proposta di razionalizza-
re,dimezzando i permessi
ed i distacchi sindacali?
Non forse vero soprat -
tutto nella pubblica am-
ministrazione- che- i di-
stacchi vengono utilizzati
qualche volta per gestire
altre attivit e non soste-
nere i diritti dei lavoratori,
come per la stragrande
maggioranza dei casi?
Da Iva, evasori fiscali
e pensioni:15 miliardi
Confindustria: no a Robin Tax e contributo di solidariet
LINTERVENTO ALLASSEMBLEA ANCI
Emiliano: Colpito
chi ha risparmiato
l Il sindaco di Bari Michele Emiliano ha partecipato ieri
a Roma alla riunione del Comitato direttivo straordinario
dellAnci, sugli effetti della manovra finanziaria sui servizi
pubblici locali e sulla spesa per investimenti nei Comuni.
La manovra colpisce sostanzialmente chi lavora, chi ha
un reddito certo, chi ha risparmiato in questi anni - ha
dichiarato Emiliano - colpisce ad esempio i Comuni che, pur
avendo gi conseguito importanti risparmi di spesa per 13
miliardi, vengono chiamati nuovamente a risparmiare altro
denaro proprio perch ritenuti soggetti affidabili.
Il Comune di Bari, ad esempio, che aveva gi tagliato 22
milioni di euro nel 2012, rischia di doverne tagliare altri 6. Se
si considera che il bilancio di poco pi di 500 milioni, un
taglio di quasi 30 milioni in un anno solo unoperazione che
ha a che fare con limpossibile. Vogliamo quindi precisare
che, se ci costringono ad unoperazione del genere, sar
inevitabile laumento di altre tasse e tariffe o il taglio dei
servizi. Mi auguro, quindi, che il Governo rinsavisca,
recuperi serenit e immagini altre strade oltre a quella di
mettere i Comuni nellimpossibilit di funzionare, magari
provando a suonare la carica al Paese per spingerlo verso
nuovi obiettivi economici.
LA DIRETTA
Segui le ultime notizie sul tuo te-
lefonino. Le istruzioni a pagina 19
Venerd 26 agosto 2011
8
BARI: 080/5485111
BARLETTA: 0883/531313
MONOPOLI: 080/9303177
FOGGIA: 0881/772500
BRINDISI: 0831/587047
LECCE: 0832/314185
TARANTO: 099/4532982
POTENZA: 0971/418536
MATERA: 0835/331548
Per la pubblicit su
PI DI LISTA E BILANCI FANTASMA
Nacquero per far risparmiare i comuni
accorpati: a oggi nessuno ha realizzato il
gestore unico e completato i piani dambito
PIANO REGIONALE E DIFFERENZIATA
Dovremmo essere a quota 65% nella
raccolta, siamo al 18%. E intanto fioccano
indennit per i cda e i segretari generali
Ma
in Puglia sanno es-
sere creativi. LAto
Lecce/2, ad esem-
pio. presieduto da
Silvano Macculi, as-
sessore provinciale al
Bilancio alle prese con un buco da 7
milioni ed ex sindaco di Botrugno: quando
stato costituito il consorzio, lo statuto-tipo
predisposto dalla Regione stato modificato
cosicch Macculi pu mantenere la pre-
sidenza anche se non pi sindaco. Dettagli.
Un po pi seri sono i debiti nei quali il
consorzio, letteralmente, affoga: almeno 10
milioni di euro non pagati alla societ che
gestisce oggi il servizio, senza contare quelli
(7,2 milioni) accumulati in passato con i
proprietari della discarica Vergine. Chi pa-
ga? Per il momento la Regione, cio tutti
quanti, e nel frattempo il costo dello smal-
timento dei rifiuti quasi triplicato.
Problemi di debiti ci sono anche per lAto
Lecce/1, quello di cui fa parte il capoluogo
salentino. in corso un arbitrato con il
gestore Ambiente e Sviluppo (chiede 7 mi-
lioni di euro di arretrati), i Comuni del
consorzio sono in ritardo con i pagamenti
per almeno 3 milioni. E molti si oppongono
allavvio del gestore unico, perch sanno
che le vecchie tariffe di raccolta e
smaltimento (quelle stabilite
con la gestione commis-
sariale) sono fatal-
mente destinate
a salire.
E meno
male che
gli
Ato erano nati nel
1997 proprio per far
calare le spese: lidea
era che accorpando
Comuni vicini si po-
tesse affidare il servizio
di raccolta a un unico
gestore, innescando econo-
mie di scala. andata in
modo diverso, anche per le forti re-
sistenze degli amministratori locali: i ser-
vizi di igiene urbana sono infatti un for-
midabile serbatoio di assunzioni, e in Puglia
nessuno dei 15 Ato arrivato al gestore
unico. Da queste parti si sarebbero dovuti
occupare anche di raccolta differenziata,
raggiungendo gli ambiziosi obiettivi del
piano regionale: ma a fronte del previsto
65%, siamo ancora fermi al 18% e non siamo
ancora riusciti a completare gli impianti ed
a chiudere il ciclo. Con effetti tra il comico e
il paradossale. Un esempio? Da gennaio a
oggi sono state recuperate quasi 40.000 ton-
nellate di carta e cartone. Ma in Puglia non
servono a nessuno, per cui tocca trasferirle
(in camion) nelle Marche, da dove poi ri-
tornano una volta lavorate. E meno male che
la differenziata serve a rispettare lambien -
t e.
Nel frattempo, la Regione paga. Progetti
sulla differenziata? Arrivano i finanziamen-
ti (e a Taranto nel 2009 stato necessario
procedere al commissariamento dellAto
perch non si muoveva a utilizzarli; un
commissariamento stato disposto anche
per il Brindisi/2 nel 2008). C da fare il piano
dambito (ormai inutile visto che si tratta
solo di chiudere)? Vai con le consulenze, di
cui non possibile sapere nulla perch -
nonostante sia obbligatorio - nessuno le
rende pubbliche. Tutti gli Ato, per, hanno
proceduto a dotarsi di personale, e - con la
sola, lodevole eccezione del Bari/2 - anche di
un segretario generale che di solito arriva da
qualche Comune associato: e cos pu ar-
rotondare la retribuzione. [m.s.]
I 268mila euro pagati dallAto idrico
Lavvocato Patroni Griffi: Quella causa valeva 100 milioni
sulla parcella ho fatto uno sconto del 70%
.
Quella causa valeva 100 milioni di
euro. E ho incassato una parcella pari al
30% della tariffa minima: sfido a trovare
un amministrativista con un minimo di
esperienza che faccia altrettanto. Lavvo -
cato Ugo Patroni Griffi non ci sta a passa-
re per uno che ha approfittato di un ente
pubblico: la causa il contenzioso tra
lAutorit dambito per le risorse idriche e
lAqp, la parcella inviata allAto ammonta-
va a 850mila euro e ne sono stati liquidati
268mila. Io la causa lho vinta - dice Pa-
troni Griffi - e la transazione ha permesso
allAto di salvare 70 milioni di euro, in pi
in quella parcella ci sono anche le compe-
tenze dellavvocato Carmela Capobianco
che mi ha affiancato nella discussione al
Tar e che ho regolarmente retribuito.
Nella vertenza tra Ato e Aqp, relativa agli
aumenti tariffari incassati dallAcquedotto
per investimenti mai fatti, rientravano una
causa al Tar, due ricorsi in Cassazione,
una transazione e un parere pro-veritate:
tra le competenze del professor Patroni
Griffi e quelle dei due legali nominati
dallAqp, il costo ha superato i 500mila
euro. Patroni Griffi - come la Gazzetta
ha raccontato mercoled - ha patrocinato
gratuitamente un secondo ricorso al Tar:
LAto - racconta - stava effettuando una
ricerca di mercato tra i professionisti, trat-
tandosi di argomento molto simile a quel-
lo della prima causa mi sono offerto di se-
guirlo gratis.
LE NORME IL MILLEPROROGHE HA RINVIATO LO SCIOGLIMENTO. MA LA REGIONE HA APPROVATO IL TAGLIO NELLASSESTAMENTO DI BILANCIO DI LUGLIO
Aboliamoli, anzi no. Leggi- pasticcio
e lobiettivo di ridurli a sei nel 2012
FOGGIALa recente emergenza rifiuti in Puglia
PUGLIA E BASILICATA
lDovevano essere sciolti, per vo-
lont del governo nazionale, entro
marzo 2011, con lentrata in vigore
della legge n. 42 del 26 marzo 2010
(interventi urgenti concernenti enti
locali e Regioni) che recepiva una
norma del 2009. Ma gli Ato (Ambito
Territoriale Ottimale) sono ancora
l. Dibattiti, confronti, aspri nego-
ziati sul trasferimento di competen-
ze alle sei Province pugliesi, perch
fossero loro a guidare la barca. Poi,
pi nulla. arrivato il decreto mil-
leproroghe (n. 225 del 29 dicembre
2010) e tutto stato rinviato al sine
die. Dunque, altro via e altra corsa.
Restano in piedi, per ora, i 15 Ato
pugliesi e resta in piedi lA s s o at o,
lassociazione degli Ambiti costitui-
ta presso lAnci e guidata dal gen-
naio 2009 da Silvano Macculi, gi a
capo dellAto/Lecce2 nonch asses-
sore alla Provincia leccese, affian-
cato da un comitato esecutivo di
quattro membri. I 15 consorzi, che
raggruppano i 258 comuni pugliesi e
che sono titolari della gestione dei
rifiuti nella regione, sono ancora l.
Ciascuno con la sua assemblea (co-
stituita dai Comuni), composta dai
sindaci o dai loro delegati, e con il
suo consiglio di amministrazione,
quello che elegge il presidente. lui
lunico a percepire unindennit,
ma ai consiglieri di amministrazio-
ne va almeno un gettone di presenza
per tutte le riunioni svolte. Non ,
per, certo qui che si annidano i
costi degli Ato: consulenze a piog-
gia, periti a go go per ogni decisione
e, soprattutto, una sfilza di avvocati
devono garantire lattivit di questi
organismi, tempestati da ricorsi di-
nanzi al Tar e contenziosi con le
ditte di conferimento, gestione o
smaltimento dei rifiuti che non si
vedono aggiudicare le gare. E poi ci
sono i Comuni, che spesso non si
rassegnano a versare le quote in-
cassate con la Tarsu agli Ato, sca-
tenando altri contenziosi. Una tem-
pesta giudiziaria, cui si aggiungono
le spese di funzionamento (molte a
pi di lista), tutta a carico dei con-
tribuenti, i cittadini che - ad inva-
rianza di metratura dellab i t a z i o n e
( cos che viene calcolata la tassa
sullimmondizia) si sono visti rad-
doppiare, in alcuni casi triplicare, la
bolletta negli ultimi due anni. Il tut-
to nonostante il piano regionale dei
rifiuti del 2005 sia ancora a met del
guado e i piani dambito (finanziati
con 2,8 milioni di euro dalla Regio-
ne) affidati agli Ato siano al palo.
Sar per questo che in consiglio
regionale, con la recente legge di
assestamento al Bilancio, Rocco Pa-
lese (Pdl) e Michele Losappio (Sel) si
sono ritrovati sulla stessa barca:
hanno presentato un emendamento
che riduce da 15 a 6 gli Ato pugliesi a
partire dal primo gennaio 2012 e se
lo sono visti approvare. lart. 31
della legge 14 del 2011 ed in vigore.
Salvo nuove proroghe. [b. mart.]
Il buco nero degli Ato: ogni anno
2 milioni di euro per spese e debiti
Periti e contenziosi, ecco la tassa occulta che pagano i pugliesi
l BARI. Un euro per ogni tonnellata
di spazzatura raccolta. Fanno, pi o
meno, due milioni di euro lanno. la tassa
occulta che i pugliesi pagano per finanziare
le 15 Autorit dambito sui rifiuti, gli en-
ti-fantasma che - sulla carta - avrebbero
dovuto organizzare la gestione del ciclo dei
rifiuti e che - sempre sulla carta - dovrebbero
scomparire a fine anno per lasciare le
competenze a un nuovo ente provinciale o
forse alle stesse Province.
Se lAutorit dambito per le risorse idri-
che un buco nero, le 15 Ato dei rifiuti sono
una vera e propria voragine. Quanto co-
stano? Non lo sa nessuno. Cosa fanno? Se lo
chiedono in molti. Di certo, spesso ac-
cumulano debiti - ci sono stati momenti
critici soprattutto in Salento - e non perdono
il vizio tipico del politico, quello dellin -
dennit: non si potrebbe (dallanno scorso la
legge lo vieta), eppure in alcuni angoli di
Puglia gli Ato continuano a pagare. Ad
Altamura, lAto Bari/4 ha appena nominato
due nuovi consiglieri di amministrazione a
1.300 euro luno. Che motivo c, se a fine
anno si chiude? Evidentemente lo stesso che
ha portato alla nomina di un addetto stampa,
1.000 euro al mese da qui a dicembre.
RIFIUTI IN PUGLIA
LAFFARE DEI 15 CONSORZI
Venerd 26 agosto 2011
9
COSTI DELLA POLITICA
GLI EFFETTI DELLA MANOVRA
SI TORNA AL 31 MAGGIO 2010
Gi allora avevamo presentato una Pdl che
fissava quei numeri, il governo nazionale
ci ha dato ragione. Ora niente indugi
I FIRMATARI
Rocco Palese
(Pdl) e al suo
fianco Davide
Bellomo (I
Pugliesi): con
Fr a n c e s c o
Damone (Ppdt)
sono gli autori
della proposta
Il centrodestra morde il freno: sbito
il taglio a 50 consiglieri e 10 assessori
Palese: correzioni in Consiglio prima della Fiera, la Puglia sarebbe premiata
BEPI MARTELLOTTA
l Si preme sullacceleratore in
consiglio regionale per la riduzio-
ne dei costi della politica dopo che
il governo nazionale, con la ma-
novra bis di ferragosto, ha asse-
gnato i nuovi criteri per il calcolo
delle poltrone in via Capruzzi. Per
appena 91mila abitanti in pi la
Puglia, infatti, rientra nella fascia
delle Regioni oltre i 4 milioni di
abitanti che non possono avere pi
di 50 consiglieri e 10 assessori. E
dunque, va corretta la mini-rifor-
ma varata allunanimit nellul -
tima seduta del consiglio che fis-
sava - per la prossima legislatura -
a 60 il numero dei consiglieri e a 12
quello degli assessori. Va corretta,
scandisce il capogruppo Pdl Roc -
co Palese affiancato in conferen-
za stampa da Lucio Tarquinio,
Michele Boccardi, Maurizio
Friolo e Tato Greco (Ppdt), come
aveva proposto il centrodestra sin
dal maggio 2010.
La proposta che noi presen-
tammo gi il 31 maggio 2010 pre-
vedeva di ridurre il numero dei
consiglieri da 70 a 50 e una Giunta
composta da massimo 10 assessori
(un quinto del numero dei con-
siglieri), di cui massimo 2 asses-
sori esterni (un quinto del numero
degli assessori). A conti fatti, a
partire dal 2015 la Puglia rispar-
mier 34 milioni di euro per lin -
tera legislatura, tra i 28 milioni di
spesa in meno per i consiglieri e i 6
per gli assessori tecnici. Ma il
risparmio, calcola Palese, arrive-
rebbe a 36 milioni se il prossimo
governatore dovesse rinunciare
del tutto agli esterni.
Due, dunque, le proposte di leg-
ge firmate dai tre capigruppo
dellopposizione (Palese per il Pdl,
Damone per La Puglia Prima di
Tutto e Bellomo per I Pugliesi) e
depositate ieri per correggere il
tiro dellAula. La prima revoca la
deliberazione del Consiglio di lu-
glio che fissava da 70 a 60 il taglio;
la seconda fissa i nuovi numeri.
Chi adempier entro 6 mesi alle
indicazioni della manovra del go-
verno, rientrer nella fascia degli
enti locali pi virtuosi ai quali
verranno allentati i vincoli del
Patto di Stabilit. La Puglia, con la
mossa ingaggiata ieri dal Pdl, la
prima regione in Italia a farlo e per
questo bene che gi alla ripresa
dei lavori dopo la pausa estiva, il
Consiglio discuta ed approvi le
m o d i f i ch e .
La disponibilit, a sentire mag-
gioranza e presidente del Consi-
glio c: gi il 6-7 settembre, dun-
que prima della Fiera del Levante,
lAula verrebbe convocata per la
mini-riforma proprio allo scopo di
dare un segnale sul taglio dei costi.
Quanto agli altri tagli indicati dal-
la manovra, in parte, sono gi rea-
lizzati: da gennaio 2011, con in me-
dia 1.200-1.300 euro in meno sulle
buste paga, indennit e diarie dei
consiglieri pugliesi sono state ade-
guate a quelle dei parlamentari e
gi nel primo ufficio di presidenza
(il primo settembre) calendariz-
zata la proposta per la revisione
dei vitalizi: le pensioni, oggi elar-
gite dopo una sola legislatura, ver-
ranno calcolate col metodo con-
tributivo e verr elevata let pen-
sionabile. Una stretta arriver an-
che sullassegno di fine mandato.
Vendola ha un dovere morale nei
confronti dei pugliesi - dice Palese
- dopo averli tassati con 340 milioni
di euro per la sanit.
LE REAZIONI VINCI (CONFINDUSTRIA BARI-BAT): SI CHIEDONO SACRIFICI A FAMIGLIE E IMPRESE, MA ORA LA POLITICA DIA LESEMPIO
S dalla maggioranza, monito degli industriali
Introna: tagli anche a vitalizi e assegni di fine mandato. Da Sel attacco a Tremonti
l Tagli allassegno di fine mandato, da parametrare
alla durata del mandato elettivo (e non pi automati-
camente per aver fatto una sola legislatura) e
differimento dellet pensionabile (oggi il vita-
lizio scatta con lo stesso automatismo). E poi,
paletti sul riscatto dei periodi contributivi e sulla
reversibilit. Il presidente del consiglio regio-
nale Onofrio Introna plaude alla c c e l e r at a
dellopposizione e chiama alle forbici del taglio
ai costi tutti i gruppi consiliari sin dai primi
giorni di settembre. E si unisce il capogruppo Sel
Michele Losappio, precisando per che resta
tutto il giudizio negativo sulle scelte econo-
miche e finanziarie contenute nel decreto Tre-
monti. Ciononostante, opteremo per una ulteriore ri-
duzione come indica l'articolo 14. Si dicono pronti anche
dalla Puglia per Vendola, ma ad un patto: che si faccia
anche una riforma delle legge elettorale, dice Ang elo
D i s a b at o, onde consentire con la doppia preferenza ob-
bligatoria un maggior numero di donne in consiglio. La
sorte del decreto Tremonti - aggiunge anche lui - appare
invece molto incerta. Appello anche dagli industriali.
Prima ancora di chiedere ulteriori sacrifici agli italiani
inasprendo la pressione fiscale - dice il presidente di
Confindustria Bari-Bat Michele Vinci - occorre abolire
in modo radicale i privilegi e gli sprechi della politica, a
tutti i livelli di governo. Prima di discutere di nuove tasse,
si riduca il numero dei parlamentari, si aboliscano tutte
le Province e non si esiti a ridurre i consiglieri di Comuni
e Regioni. Una manovra che richiede sacrifici a cittadini
ed imprese deve necessariamente applicare lo stesso ri-
gore al ceto politico e agli apparati istituzionali.
INDUSTRIALI
Michele Vinci
(Bari e Bat)
RISPARMI PER 34 MILIONI DI EURO
Meno costi nella legislatura 2015-2020,
ma benefici sin da ora: agli enti virtuosi
vengono allentati i vincoli del Patto stabilit
PUGLIA E BASILICATA
Venerd 26 agosto 2011
10
IL DELITTO DI AVETRANA
IL TRISTE ANNIVERSARIO
Il 26 agosto 2010 la 15enne Sarah Scazzi
scompariva nel nulla. Dopo un anno
inchiesta chiusa. Parlano i protagonisti
Avetrana, una messa per ricordarla
E sulla tomba della ragazzina un pellegrinaggio silenzioso: chi porta peluche chi scrive biglietti
dal nostro inviato
TONIO TONDO
l AV E T R A N A . Alle 16.30 il sole pic-
chia implacabile e Michele Misseri
esce nervoso dal cancelletto della sua
villetta avvolta come un fortino dalla
plastica verde cupo. Michele, do-
mani un anno dalla scomparsa
e dalla morte di Sarah: ci fai ve-
dere laltarino che hai realizzato
nel garage? Il contadino ha una
reazione risentita: Laltarino
non lo mostrer n a te n ad
altri. Al cimitero lo zio di Sa-
rah non andato mai. Lo far
solo quando uscir il nome del
colpevole della sua morte ha
sempre detto. La nipotina tor-
na nei sogni di Michele nelle lunghe notti
agitate. Zio non mi lasciare al freddo,
nellacqua del pozzo ripeteva la ragaz-
zina dopo che il suo cadavere fu gettato
nel pozzo di contrada Mosca. Una pre-
senza costante, quella di Sarah, nel sub-
conscio delluomo, marito di Cosima e
padre di Sabrinain carcere da mesi. Lal -
tarino, con la foto della ragazza sorri-
dente, il lumino acceso e un fiore, di-
ventato un riferimento costante per luo -
mo. Al buio, tra gli utensili della cam-
pagna e lodocre acre del gasolio dei trat-
tori, quella piccola costruzione sostitui-
sce temporaneamente la tomba di Sarah
al cimitero. Una preghiera, una lacrima,
poi il ritorno ai pensieri per il futuro e per
moglie e figlia chiuse in una cella. E un
altro pezzo di questo racconto noir che
rivela uno spaccato sociale crudo e reale
di quanto si agita nellanimo umano. Il
buio del garage lo stesso buio che do-
mina lester no.
Di fronte alla casa rosa di via Deledda
c una zona interclusa tra due abitazioni,
di propriet dei Misseri. Michele entra in
un ripostiglio di pezzi di tufo poggiati
luno sullaltro in modo rudimentale e
senza intonaco ed esce quasi subito con
due tubi di metallo. Tutto questo lo faccio
contro di voi giornalisti e contro la gente
che continua a passare vicino casa lan-
ciandomi offese e maledizioni. E pro -
prio cos, anche con il solleone auto e
moto passano per via Deledda. Chinu de
m... grida un coraggioso motocicli-
sta con la moglie o la fidanzata ag-
grappata alla sua pancia sul sedile
posteriore. Uno gesto impercettibile
di riprovazione da parte del cronista,
scambiato per un parente o un amico
di Michele, e la buona prosa del tu-
rista si abbatte furiosa: Pezzo di
m...anche tu.
I due tubi servono a rendere ancora
pi robusta e impenetrabile la pro-
tezione. Michele continua a lavorarci
alzando la barricata e tentando di pro-
teggersi da tutto ci che viene da fuori
nella falsa convizione di interrompere lo
sgretolamento che invece ha ormai in-
vestito ogni forma di vita e di presenza
nella villetta. Un tempo in quella casa si
rideva e si alzava la voce. Sarah e Sabrina
bisticciavano e si beccavano, fino allor -
rore che giunto improvviso. Adesso Mi-
chele vive da solo in una locazione dove si
potrebbe girare un film sul male umano.
Valentina non c pi, richiamata dal
marito a Roma. Al contadino rimasta
solo la compassione del fratello Salvatore,
lortolano. E a casa del fratello che va per
il pranzo, poi il ritorno nel suo fortilizio.
Alle 16.50 Michele, cappellino bianco e
camicia chiara a quadri, inforca la bi-
cicletta. Vado in campagna rivela senza
girarsi. Ogni sera si presenta in caserma
per la firma e per ripetere che Cosima e
Sabrina sono innocenti. Lo ribadisce nel-
le lettere inviate a Cosima e Sabrina che
ieri mattina sono arrivate sui tavoli degli
avvocati difensori. Per strada lui saluta,
qualcuno risponde. Poi il rientro nel for-
tino che lo sof-
fo c a .
dal nostro inviato
l AV E T R A N A . Giacomo
Scazzi puntuale. Alle 17
sulla tomba di sua figlia Sarah.
Vedo se tutto in ordine, an-
naffio i fiori e il prato, meglio la
mattina, il caldo tremendo. Il
tempo scorre e consuma. Ma non
in questo caso. Dice Giacomo: Li
guarderemo negli occhi, soprat-
tutto Sabrina e Cosima. Sguardi
diretti, da Concetta unimplora -
zione: Vi scongiuro, fatemi sapere
la verit, ditemi come morta Sa-
rah. Giacomo, Concetta e Claudio,
il fratello di Sarah, saranno pre-
senti alludienza per la costituizio-
ne di parte civile. Sar unudienza
tecnica dice Claudio.
Giacomo convinto che Cosima e Sabrina
cederanno e racconteranno cosa successo il
pomeriggio del 26 agosto 2010 quando Sarah,
attorno alle 14, arriv dai Misseri per andare al
mare con Sabrina e invece trov la morte.
Michele, a luglio, raccont alla Gazzetta che
Giacomo mira alle propriet dei Misseri, alla
villa, al lotto edificabile, agli oliveti e al vigneto
di Mudonato. Alla roba, insomma. Perder
tutto confid. Dice Giacomo: Nel processo si
tratteranno anche queste cose. Ci sono gli av-
vocati da pagare e i risarcimenti. Tutto cam-
bier. Cosa vuole Misseri? Che tutto torni co-
me prima? Impossibile. Ma case e terreni non
sconfiggono il dolore. Claudio duro. Lui
almeno conserva la vita.
Al cimitero un via vai con migliaia di
persone. Siamo di Roma - rivela una famiglia a
Giacomo -, dove possiamo comprare i fiori?.
Due nonni con la nipotina: Veniamo da Mi-
lano, possiamo fare una foto?. Quella delle foto
una mania in questa Italia che confonde reale
e virtuale. Giovani famiglie si alternano a fian-
co allimmagine di Sarah. Uno scatto al cel-
lulare e via. Molti per pregano e si commuo-
vo n o.
Dei Misseri alla tomba non viene nessuno.
Ma neanche gli Spagnolo, sorelle e fratelli di
Concetta. In passato veniva Emma, sorella di
Concetta. Un fiore, una preghiera veloce e poi
la donna proseguiva per la tom-
ba della madre. Cosima l
accompagnava ma restava
in auto per leggere il gior-
nale. Neanche Valentina
si vista. E assiduo, in-
vece, I va n o , con la fidan-
zata. Mette in ordine la
tomba e porta i fiori di
ricambio. t.t.
MIMMO MAZZA
lAV E T R A N A . Una messa per ricordare
Sarah Scazzi. Lha organizzata per questa
sera alle 19.30, nella chiesa del Sacro Cuo-
re, la famiglia della 15enne scomparsa un
anno fa in collaborazione con lammini -
strazione comunale. Ma io mi sono li-
mitato ad accompagnare Giacomo Scazzi da
don Dario Stefano, parrocco della chiesa del
Sacro Cuore spiega alla Gazz etta il vice-
sindaco Alessandro Scarciglia perch non
era e non nostra intenzione spettacola-
rizzare lanniversario della morte della po-
vera Sarah ma soltanto quella, come avviene
normalmente, di celebrare il rito religioso in
occasione del primo anniversario.
Resta confermata, invece, lintenzione del Co-
mune di Avetrana di costituirsi parte civile nel
processo. stato conferito lincarico ai penalisti
Pasquale e Giuseppe Corleto che per aspet-
teranno la prima udienza in corte dassise per
formalizzare la costituzione e non compari-
ranno dunque luned in occasione dellinizio
delludienza preliminare a carico dei 13 im-
p u t at i .
Anche ieri pomeriggio al cimitero comunale
di Avetrana si registrato il solito, intenso,
pellegrinaggio sulla tomba di Sarah. Famigliole
provenienti dal versante orientale della pro-
vincia di Taranto ma anche da altre localit della
Puglia, sono entrate nel cimitero per lasciare un
fiore, un peluche o un bigliettino nei pressi del
monumento realizzato nel dicembre scorso
allingresso della struttura comunale. Alle spalle
della tomba c una transenna alla quale ven-
gono legati peluche e bambole dedicate alla
rag azzina.
I funerali di Sarah furono celebrati il 9 ottobre
nel campo sportivo comunale sempre da don
Dario Stefano, dinanzi a migliaia di persone,
alcuni ne contarono addirittura diecimila. A te
solo la giustizia, Signore. A noi la vergogna sul
volto disse il parroco. Quel giorno in carcere
cera Michele Misseri, lo zio di Sarah per il quale
stata chiesta larchiviazione per lomicidio
mentre ora dietro le sbarre ci sono Sabrina
Misseri e Cosima Serrano, cugina e zia della
15enne. Nessuna delle due quel giorno prese
parte ai funerali. Sei giorni dopo, Sabrina fu
sottoposta a fermo di polizia giudiziaria.
PARLA GIACOMO SCAZZI: CON MOGLIE E FIGLIO SARANNO PRESENTI ALLUDIENZA PRELIMINARE CONTRO SABRINA E COSIMA. E SULLA TOMBA DI SARAH ECCO IVANO
Il pap: Michele teme il risarcimento?
Case e terreni non sconfiggono il dolore
Il pellegrinaggio sulla tomba di Sarah, ad
Avetrana; qui in alto Sabrina e Cosima Misseri,
mamma e figlia, in carcere per lomicidio
PUGLIA E BASILICATA
S, ho fatto nel mio garage
un altarino per Sarah
A un anno dalla tragedia Misseri prega per la nipote. Ma non mai andato al cimi te ro
Venerd 26 agosto 2011
11
La finta rapina a Laterza era un bis
Per William, 19 anni, fatale uno solo dei due colpi esplosi dal carabiniere minacciato
FATALIT TRAGICA
LO SCHERZO FINITO NEL SANGUE
ESEGUITA LAU TO P S I A
Il ragazzo era mascherato e aveva puntato
sullauto dei militari una pistola-giocattolo.
Conferme dai suoi amici, interrogati dal Pm
IL COLONNELLO DAI GENITORI
Il comandante provinciale dellArma, Di
Blasio, andato a casa della vittima
per esprimere il cordoglio. Oggi i funerali
LA VITTIMA
William Perrone,
19 anni.
La notte in cui ha
perso la vita
aveva ideato
con una ventina
di amici finte
rapine ai danni di
altri coetanei che
tornavano dalla
discoteca in una
stradina isolata.
Il primo scherzo
era andato bene,
con spavento dei
minacciati e
gran risata
collettiva.
Poi, inattesi,
i carabinieri...
NICO AURORA
lTRANI. La cera si consuma?
Ma il Comune non paga. Forse
andrebbe reimpostato cos il fa-
moso adagio pugliese che in tanti
trovano perfetto per illustrare il
tempo che trascorre senza conclu-
dere niente. A Trani, infatti, la
cera si consuma e la processione
non cammina va aggiornato nel-
la misura in cui, quando escono le
processioni, la cera si consuma s,
ma chi poi non cammina la gen-
t e.
Questestate in citt stata qua-
si unecatombe. Soprattutto in oc-
casione del corteo della Madonna
del Carmine, lo scorso 16 luglio,
nelle ore successive al passaggio
della processione molte strade del
centro storico sono diventate au-
tentiche piste da pattinaggio. In
piazza Libert si sono viste cadute
in serie di motorini e scooter, ma
anche chi camminava a piedi, so-
prattutto le donne su leggiadri tac-
chi a spillo, hanno a loro volta
sofferto problemi di equilibrio. E
qualcuna non ci ha fatto una bella
figura, andando gi come una pe-
ra cotta.
Non la prima volta che il pro-
blema si presenta, non neanche
la prima volta che se ne parla e lo si
affronta. Infatti, gi nel lontano
2004, il comandante allora in ca-
rica della Polizia municipale,
Mauro De Pinto, introdusse nelle
ordinanze che autorizzano lo svol-
gimento dei cortei religiosi una
clausola di salvaguardia dai pro-
blemi della cera. E dispose che gli
organizzatori delle processioni
(parrocchie o confraternite) pa-
gassero una polizza assicurativa
per lassunzione di ogni respon-
sabilit per danni a cose o persone
causate dalla eventuale cera de-
positata sul pavimento stradale
delle vie interessate dalla proces-
sione a seguito dello sciogliersi di
candele o ceri utilizzati.
Vito Cialdella, ex assicuratore
tranese oggi in politica, spiega che
le polizze in realt non costano
tanto, al massimo 150 euro, ma da
allora molte processioni hanno ri-
nunciato alle candele, piuttosto
che attrezzarle con piccoli reci-
pienti per la raccolta della cera
liquef atta.
Con il passare degli anni, per,
la morsa dei controlli si allen-
tata, le polizze si sono rarefatte, le
candele hanno ripreso ad illumi-
narsi copiosamente ed i nodi della
cera sono tornati al pettine della
pubblica amministrazione trane-
se. Tanti i contenziosi per i danni
da cadute, elevate le spese legali
soppor tate.
Domani, da Santa Maria delle
Grazie, uscir in processione della
Madonna del Pozzo e, allora, il co-
mandante in carica della Polizia
locale, Antonio Modugno, ha po-
sto il neretto sui caratteri dellor -
dinanza che riportano la stessa
cl a u s o l a .
MARISTELLA MASSARI
l TA R A N TO. William Per-
r o n e, il 19enne di Laterza uc-
ciso laltra notte per errore da
un appuntato dei Carabinieri
che lo ha scambiato per un
rapinatore, stato colpito al
torace da un solo proiettile. Un
colpo solo, esploso dalla distan-
za di circa due metri. Il proiet-
tile entrato allaltezza del pet-
to, ha bucato il polmone ed
fuoriuscito dalla spalla.
questo lesito dellautopsia
effettuata ieri pomeriggio dai
medici legali Francesco In-
trona e Marcello Chironi. Il
secondo colpo esploso dallar -
ma del militare si sarebbe con-
ficcato nel montante della vet-
tura di servizio.
Per il capo della Procura di
Taranto Franco Sebastio, che
coordina il lavoro dei sostituti
Italo Pesiri e Filly Di Tursi in
questa delicata indagine affi-
data agli stessi Carabinieri, ora
si attende il completamento
degli accertamenti tecnici per
ricostruire con esattezza la di-
namica dellepisodio, accertare
se vi siano stati eccessi da parte
del militare e valutare possibili
giustificazioni.
Sembra che tutti gli amici
della vittima, una ventina com-
plessivamente, abbiano confer-
mato agli inquirenti la versio-
ne dello scherzo: un finto ag-
guato per far spaventare una
coppia di amici, finito poi in
tra g edia.
Volevamo avere un quadro
completo di quanto accaduto.
C stata massima collabora-
zione - ha detto Sebastio -, sia da
parte del carabiniere che ha
sparato e del suo collega, sia
degli amici e dei parenti del
ragazzo deceduto.
Gli investigatori ieri mattina
hanno ascoltato nuovamente
tutti gli amici dello studente.
Dalle testimonianze emersa
una circostanza inquietante. I
ragazzi avrebbero detto ai ca-
rabinieri che un gruppo com-
posto da 16 giovani di et com-
presa tra i 17 e i 22 anni, gi
qualche ora prima della finta
rapina costata la vita al 19enne,
aveva inscenato uno scherzo
simile. William aveva parteci-
pato allo scherzo. La messin-
scena della rapina finita in tra-
gedia era dunque solo una re-
plica.
Tutto era filato liscio. Il de-
stinatario dello scherzo si era
spaventato, secondo copione,
ed era finita con una gran ri-
sata. Ma i ragazzi avevano de-
ciso di andare oltre, di pro-
seguire. Di l a poco sarebbero
arrivati altri due amici di ri-
torno dalla discoteca. Cos, in-
torno alle 2.30 Perrone, ma-
scherato e con unarma in pu-
gno, un giocattolo ma del tutto
simile ad una Beretta, si pa-
rato davanti allauto che aveva
rallentato per la presenza delle
pietre che i ragazzi avevano
piazzato sulla carreggiata ed
ha puntato la pistola verso
labitacolo. Erano i Carabinie-
ri, non i suoi amici. Ma lui non
ha avuto il tempo di accorger-
sene. Dallauto di servizio sono
partiti due colpi. Uno ha fred-
dato il 19enne.
Lappuntato che ha sparato
al ragazzo, un 40enne pugliese,
ora indagato per omicidio
colposo. Tecnicamente lipotesi
di reato quella di omicidio
colposo in relazione allar ticolo
59 del codice penale. Il reato per
il quale il militare iscritto nel
registro degli indagati tiene
conto dunque dellerrore nel
quale luomo caduto
nelladempimento del suo la-
vo ro.
Ieri pomeriggio il comandan-
te provinciale dei Carabinieri,
il colonnello Giovanni Di Bla-
s i o, si recato a casa della
vittima per incontrare i geni-
tori del ragazzo e manifestare
loro il cordoglio di tutta lAr ma
dei Carabinieri per quanto ac-
caduto. Dopo lautopsia la sal-
ma stata restituita alla fa-
miglia. Oggi alle 16 i funerali
dello sfortunato studente.
IL SINDACO: RISCHIO INCIDENTI
Processioni
Guerra a Trani
alla cera
delle candele
PUGLIA E BASILICATA
Venerd 26 agosto 2011
12
PACUCCI
di Leonardo Pacucci
Onoranze Funebri
Via Cagnazzi, 7 ang. via G. Petroni
BARI - tel. 080 5041172
LA CULTURA DEL RISPETTO
Associato Consorzio
CRONACHE ITALIANE
1986 26 Agosto 2011
Dott.
Luigi Imperadore
In perenne ricordo.
La moglie ANNALISA BORNAC-
CINI.
venuta a mancare allaffetto dei
Suoi cari allet di 86 anni
Pasqua Poliseno
ved. Fanelli
Ne danno il triste annuncio le
figlie MENICA con il marito DO-
MENICO, ELEONORA con il marito
MASSIMO, i nipoti VALENTINA,
FABRIZIO, MAURO, MARCO e i pa-
renti tutti.
Il rito funebre sar celebrato oggi
alle ore 10,00 nella Chiesa Madre del
Cimitero di Bari.
Bari, 26 agosto 2011
O.F. LUmanit di Coratella
Via Crispi, 163 tel. 080/579.37.48
C.so Sonnino, 118 tel. 080/554.33.44
Bari
La sorella MARIA e i fratelli
GIANNI e ANGELO con la cognata
MARIA DE MARCO POLISENO
piangono con profondo e duraturo
affetto la perdita della m at a
Pasquina Poliseno
Fa n e l l i
Bari, 26 agosto 2011
Si spenta
Antonietta Invitto
Nicol
Partecipano il marito NANDO, i
figli RAFFAELE e MARTA, i fratelli
NINA, FRANCESCO, GIOVANNI,
ORONZO e i parenti tutti.
La cerimonia religiosa sar ce-
lebrata oggi 26 c.m. alle ore 16,30
nella Chiesa di San Giovanni M.
Vianney.
Non fiori ma offerte alla Pia Fon-
dazione di culto e religione Card. G.
Panico di Tricase-Rep. Ematologia.
Lecce, 25 agosto 2011
Servizi Funebri
Sales Srl
Lecce
Dopo una vita dedicata alla mu-
sica e allinsegnamento Ci ha la-
sciati il
M Elena Vigliano
Gli INSEGNANTI del Coretto con
la prof.ssa ANNA LAMONARCA e il
direttore artistico FLAVIO PECO-
NIO, La ricordano con immenso af-
fetto e gratitudine.
I funerali si terranno oggi, alle ore
10, presso la Chiesa Valdese in c.so V.
Emanuele 138.
Bari, 26 agosto 2011
FILOMENA, PASQUALE COLA-
MONACO, ANTONELLA SAITTA
porteranno sempre nei loro cuori il
ricordo dellanima buona e gentile
della signorina
Elena Vigliano
Bari, 26 agosto 2011
Franco Lepore
deceduto il 24/8/2011 ore 23.
Ne danno il triste annuncio la
figlia MONICA, il fratello NICOLA,
la sorella MARIA, il cognato MA-
RIANO RUTILI, la nipote MARIAN-
NA RUTILI e consorte, i nipoti CO-
TRUFO.
I funerali si svolgeranno oggi ore
17,00 presso la Chiesa di Don Gua-
nella.
Bari, 26 agosto 2011
Il DIPARTIMENTO di ARCHI-
TETTURA e URBANISTICA del PO-
LITECNICO di Bari partecipa al gra-
ve lutto che ha colpito ling. Fran-
cesco Iannone per la scomparsa
dellamato padre
Vincenzo Iannone
Bari, 25 agosto 2011
LAMMINISTRATORE e i sigg.ri
CONDOMINI di via Melo 48 par-
tecipano sentitamente allimmenso
dolore dei familiari per la dipartita
del
S i g.
Vincenzo Iannone
Bari, 25 agosto 2011
MARIA, FRANCA, SILVANA e fa-
miglie piangono con i cugini la per-
dita della loro indimenticabile zia
Cia De Toma
Bari, 25 agosto 2011
Gli amici LUIGI e MARIL, ADE-
LE e PINO, DINO e ANNA, NELLO
ed ELEONORA, TITO e HEDY,
FRANCO e ANNA, VANNI e LU-
CIANA, GIANCARLO e DOSY, FI-
LIPPO e ANGELA partecipano al
dolore di Teresa e famiglia per la
scomparsa della cara mamma
S i g. ra
Felicia Labianca
Bari, 26 agosto 2011
La FONDAZIONE ROCCO e LUI-
SA DESIMINI rende onore alla me-
moria del
Dott.
Leonardo Petruzzi
componente del Consiglio di Am-
ministrazione e prestigiosa figura di
m e d i c o.
Noicattaro, 24 agosto 2011
FELICE, NIETTA e MARTA, an-
che se lontani, si stringono increduli
e commossi a Vittorio ed Antonello,
ai loro cari ed ai tanti amici, nel
dolore per la perdita di
Rosanna Revoir
di cui non potranno mai dimenticare
il sorriso, testimone di un animo
nobile e di una fraterna amicizia.
Bari, 25 agosto 2011
ROMA VIOLENTA
IL DELITTO INSPIEGABILE
FORSE AMICIZIE SBAGLIATE
Lipotesi prevalente che, pur
essendo un bravissimo ragazzo,
abbia avuto problemi con malavitosi
LA VITTIMA
Edoardo Sforna,
18 anni, volontario
della Croce Rossa e
lavoratore part-time.
Era figlio unico:
i genitori affranti
Diciottenne ucciso
in pizzeria: mistero
I genitori: errore di persona. Ma i carabinieri non ci credono
l ROMA. Non chiaro per-
ch sia stato ucciso E d o a rd o
Sfor na, e neanche come. Sul
secondo quesito i Carabinieri
che indagano sull'omicidio del
diciottenne di Morena si af-
fidano ai risultati dellautopsia
cominciata ieri e che sar com-
pletata oggi. Dovr chiarire
quanti colpi di pistola sparati
davanti alla pizzeria alla pe-
riferia sud-est di Roma hanno
raggiunto il ragazzo, se solo
quello mortale al torace o an-
che un altro alla gamba.
Gli uomini del Nucleo inve-
stigativo di Frascati prendono
in considerazione lipotesi che
il killer non volesse uccidere il
giovane, ma solo ferirlo alle
gambe. Per errore, per, un
proiettile lavrebbe centrato al
petto. Solo unidea investiga-
tiva, al momento. E anche per
gambizzare ci vuole un moven-
te. Da cercare nella vita del
ragazzo, descritto da tutti nella
borgata come tranquillo, di
buon carattere, generoso e sen-
za frequentazioni strane.
Coordinati dal pm della Pro-
cura di Roma Barbara Sar-
g enti, i carabinieri continuano
a sentire e risentire familiari e
amici della vittima. Cercano
qualche elemento che possa
spiegare lomicidio. Ieri in Pro-
cura sono rimasti a lungo due
testimoni oculari. Non se lo
spiegano in alcun modo An -
tonio e Marina Sforna, di-
strutti per la perdita dellunico
figlio e propensi a pensare a un
errore di persona. Come Simo-
ne, il miglior amico di Dodo,
anche lui un ragazzone con la
faccia da bambino, venuto in
visita con la madre nella vil-
letta multifamiliare a due piani
che gli Sforna dividono con cu-
gini e altri parenti.
Ma la Procura e gli investi-
gatori non credono allo scam-
bio di persona. Il ragazzo po-
trebbe invece essere venuto in
contatto con persone pericolo-
se, magari senza rendersene
conto. Si parla di ambienti le-
gati allo spaccio della droga,
magari brutta gente che la sera
bazzicava la pizzeria Jolly dove
Dodo faceva il fattorino.
Sul luogo dellomicidio qual-
cuno ha portato un mazzo di
fiori. Ti ricorder sempre con
il sorriso sulle labbra, c' scrit-
to sul biglietto firmato Daniele
M. Lex professore di religione
di Dodo, Alfonso DI p p o l i t o,
ha proposto di piantare un al-
bero a scuola per ricordarlo. Il
docente ha anche unidea su
come possano essere andati i
fatti: Penso sia stato un ten-
tativo di rapina finito male for-
se ipotizza : Edoardo ha pro-
vato a fermare il rapinatore
che gli ha poi sparato.
TRAGEDIA DELLA GELOSIA IN ABRUZZO. LA DONNA MORTA PER LE FERITE
Accoltella la convivente e simpicca
l CELANO (L'AQUILA). Una compagna bel-
la, un carattere possessivo, la gelosia, una ge-
losia morbosa: sono questi i possibili motivi su
cui ruota lomicidio-suicidio avvenuto nella
notte tra mercoled e gioved a Celano proprio
mentre, a qualche centinaio di metri, in piazza
erano in corso i festeggiamenti dei santi Mar-
tiri patroni della cittadina marsicana.
Dino Stornelli, 42 anni, con unattivit in
proprio come pavimentista, ha atteso il ritorno
a casa della convivente, Halina Renata Ka-
minska (41), polacca con la quale viveva da
diversi anni, lha aggredita con un coltello e
lha uccisa. Poi andato ad impiccarsi alla
periferia del paese, in una villetta in legno che
stava costruendo per andarvi a vivere con Ha-
lina, socia con unamica di un call center.
Con la coppia viveva anche il figlio sedi-
cenne nato da una precedente relazione della
donna, regolarmente residente in Italia da 10
anni.
Da qualche tempo Halina e Dino litigavano
spesso; il motivo era la gelosia: Stornelli
riferiscono sottovoce i vicini di casa avevaun
carattere possessivo, maschilista. Due sere fa
avevano avuto un litigio violento, tanto che
qualcuno dei vicini di casa nella stretta via
Sagittario sentendo le urla aveva pensato
bene di far intervenire i carabinieri.
Mercoled notte, per, Stornelli ha atteso il
rientro della compagna, rimasta fuori per la
festa e appena ha varcato luscio di casa lha
aggredita con diverse coltellate. Luomo scap-
pato visto dal padre che abita di fronte a lui.
Inutile la telefonata del fratello che ha tentato
di fermarlo.
Concorso
N. 102
del 25 Agosto 2011
BARI 81 47 78 27 20
C AG L I A R I 78 43 31 27 72
FIRENZE 30 2 23 19 62
G E N OVA 71 5 6 86 72
MILANO 59 79 38 64 63
NAPOLI 12 89 44 56 76
PA L E R M O 76 58 61 84 12
ROMA 46 10 11 25 44
TO R I N O 81 44 65 23 61
VENEZIA 9 40 6 12 41
NAZIONALE 51 16 82 66 24
2 5 9 10 12
30 31 40 43 44
46 47 58 59 71
76 78 79 81 89
18 38 39 45 57 90
Numero Jolly: 69
Ai 6: Nessuno
Ai 5+1: Nessuno
Ai 5: 37.025,90 euro
Ai 4: 325,64 euro
Ai 3: 16,77 euro
Numero Superstar: 13
5 stella: Nessuno
4 stella: 32.564,00 euro
3 stella: 1.677,00 euro
2 stella: 100,00 euro
1 stella: 10,00 euro
0 stella: 5,00 euro
Jackpot prossimo concorso
55.800.000 euro
Estrazione
del
25/08/2011
SANREMO SUV SALTA CORSIA E DISTRUGGE DUE OPEL
Scontro frontale
morte tre ragazze
l S A N R E M O. Ho avuto un malore e ho perso il controllo
dellauto. Cos Gianmaria Vignoli - 44 anni, avvocato civilista
sanremese - spiega il salto di corsia che il Suv Audi Q5 di cui era
alla guida ha fatto mercoled notte scontrandosi frontalmente con
u nOpel Agila e poi con una Opel Astra, provocando la morte di tre
ragazze e il ferimento grave di una quarta. Lincidente, in una
galleria lungo lAurelia.
N drogato n ubriaco, sentenziano i test cui stato sottoposto
Vignoli, ma nemmeno il malore. O, almeno, la Polizia stradale, che
indaga sul caso, non sembra credere a questa ipotesi e pensa
piuttosto a un attimo di distrazione.
Un fascicolo, in-
tanto, stato aperto
dal sostituto procu-
ratore Maria Paola
Mar rali, ipotizzan-
do lomicidio pluri-
mo colposo.
Sono morte sul col-
po Anita Baronio
(21 anni figlia di un
agente della Polizia
municipale di Sanre-
mo), e Sara Ceriolo,
21 anni, anche lei re-
sidente nella cittadi-
na. Con loro c'era Michela Carassale, di 21 anni, che era stata
portata in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dellospe -
dale di Sanremo ma morta poche ore dopo il ricovero. A bordo
della vettura c'erano anche due altre giovani rimaste ferite, una
delle quali in modo grave, in terapia intensiva. Le cinque ragazze
tornavano da una serata a una mostra-mercato dellar tigianato.
Ferite lievi per la coppia che viaggiava a bordo della Opel Corsa; e
cos anche per Vignoli, che tornava, da solo, dal circolo del tennis
di Arma di Taggia.
In nottata e ieri mattina sono stati dimessi quattro dei cinque
feriti mentre poco distante dal pronto soccorso stata allestita la
camera ardente con le tre bare, una delle quali sigillata.
A sera, quasi 24 ore dopo lincidente, i genitori di Michela
Carassale associano al dolore per la perdita della figlia la rabbia
per lindifferenza delle istituzioni.
SANREMO Le auto coinvolte
ROMA PRESI TRE CORRIERI
A Fiumicino
sequestrata
cocaina
per oltre 3 milioni
l ROMA. Nove chili di cocai-
na sono stati sequestrati nellae -
roporto di Fiumicino dalla
Guardia di Finanza. Provenien-
ti da Caracas, sono state indi-
viduate e fermate due donne ve-
nezuelane, madre e figlia e, dopo
alcune ore, in arrivo dal Brasile,
un trentunenne greco.
Nei bagagli dei tre viaggiato-
ri, abilmente nascosti in diversi
involucri sottovuoto collocati,
in maniera precisa e, a prima
vista, impercettibile, tra il rive-
stimento esterno e la fodera in-
terna delle valige, i militari han-
no trovato e sequestrato circa 9
chili di cocaina purissima, tra-
sformabili, per lelevato grado di
purezza dello stupefacente, in ol-
tre 100mila dosi, per un valore
totale di oltre 3 milioni di euro.
L'attivit di contrasto, svolta
in collaborazione con il perso-
nale dellAgenzia delle Dogane
di Fiumicino, si conclusa con
larresto dei tre responsabili,
trasferiti, con laccusa di traf-
fico internazionale di stupefa-
centi, nel carcere di Civitavec-
chia, a disposizione della locale
Procura della Repubblica.
La storia dei tre viaggiatori
ora al vaglio dei militari che,
grazie alle tecnologie ed alle
competenze possedute, ne stan-
no analizzando i precedenti mo-
vimenti per ricomporre lintri -
cato e delicato scenario della fi-
liera di smistamento dello stu-
pefacente sequestrato.
Venerd 26 agosto 2011
13
I prezzi di seguito elencati debbono intendersi per ogni parola e per un minimo di
10 parole ad annuncio. (*)
AVVISI EVIDENZIATI maggiorazione di 15,00 euro
Per annunci in grassetto/neretto tariffa doppia.
1 Acquisti appartamenti e locali, Euro 3,00-3,50; 2 Acquisti ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 3
Affitti appartamenti per abitazione, Euro 3,00-3,50; 4 Affitti uso ufficio, Euro 3,00-3,50; 5
Affitti locali commerciali, Euro 3,00-3,50; 6Affitti ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 7Auto, Euro
3,00-3,50; 8 Avvisi commerciali, Euro 3,00-3,50; 9 Camere, Pensioni, Euro 3,00-3,50; 10
Capitali, Societ, Finanziamenti, Euro 14,00-16,20; 11 Cessioni rilievi aziende, Euro
14,00-16,20; 12 Concorsi, Aste, Appalti, Euro 14,00-16,20; 13 Domande lavoro, Euro
0,60-0,60; 14 Matrimoniali, Euro 3,00-3,50; 15 Offerte impiego e lavoro, Euro 4,50-5,50; 16
Offerte rappresentanze, Euro 4,50-5,50; 17 Professionali, Euro 7,00-9,00; 18 Vendita
appartamenti per abitazione, Euro 3,00-3,50; 19 Vendita uso ufficio, Euro 3,00-3,50; 20
Vendita locali commerciali, Euro 3,00-3,50; 21 Vendita ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 22
Vendita Fitti immobili industriali, Euro 3,00-3,50; 23 Villeggiatura, Euro 3,00-3,50; 24 Varie,
Euro 7,00-9,00.
(*) Il secondo prezzo si riferisce agli avvisi pubblicati gioved, domenica e festivit
nazionali.
Si precisa che tutti gli avvisi relativi a Ricerca di Personale o Offerte di Impiego e Lavoro
debbono intendersi riferiti a personale sia maschile che femminile. Ai sensi dellart.1 legge
9-12-77 n. 903, vietata qualsiasi discriminazione fondata sul sesso, per quanto riguarda
laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e qualunque sia il
settore o il ramo di attivit.
ECONOMICI
17PROFESSIONALI
A Alberobello vicinanze Dascia bel-
lissima ungherese massaggi comple-
ti. 338/968.31.26.
BA R I transex veramente dea di fan-
tasia pi nascosta riservato.
366/892.99.47.
UNICI sensual bodythai... piacere as-
soluto... lun.-sab... Tel.
347/210.91.47.
24VA R I E
A A A Abbagliante 20enne italiana
Palese. 327/845.01.57.
A A Alta classe italiana solo distin-
tissimi. 389/014.53.50.
A A Bari bella simpatica, dolcissima,
solo oggi. 327/934.88.83.
A A Bari casalinga italiana ven. sab.
lun. 349/717.87.63.
A A Bari Sangiorgio splendida Pame-
la coccolona disponibilissima.
349/595.95.81.
A Melinda bellissima una vera bomba
sexy anche sabato. 389/652.41.98.
BA R I adorabile russa 45 anni bionda
decolt prosperoso. 327/934.06.40.
BA R I centro Maria 24 anni bellissima
completo relax senza fretta.
377/485.15.23.
BA R I centro Sara 52enne completis-
sima momento di vero relax.
328/457.33.38.
BA R I novit studentessa svedesi-
na veramente bella impazzirai.
389/888.38.80.
BA R I Sangiorgio Lorena strabellissi-
ma brasiliana mora fotomodella com-
pletissima indimenticabile.
340/905.72.86.
BA R I trans novit indimenticabile pia-
cere certo dotata. 342/387.97.86.
BA R I vicinanze S. Fara italiana dol-
cissima completa ambiente climatiz-
zato. 380/143.41.24.
BA R I : due bellissime amiche molto
sexy bagno sotto doccia.
346/348.03.30.
BA R I : prima volta affascinante mu-
latta bagno sotto doccia massaggia-
trice. 328/769.41.89.
BA R I : prima volta signora 48enne di-
sponibilissima ti aspetta.
334/967.45.53.
CASSANO deliziosa mora decolt
abbondante paziente 100% diverti-
mento. 346/653.82.67.
CASSANO novit bellissima 20enne
massaggiatrice offre relax e diverti-
mento. 340/716.36.39.
CINESE ventenne fotomodella bellis-
sima disponibilissima paziente mas-
saggi tutti giorni. 334/756.75.18.
FOGGIA: fantastica bionda fisico
mozzafiato completissima passiona-
le. Ambiente climatizzato.
366/358.40.49.
FOGGIA: novit stupenda venezue-
lana tutta da scoprire locale climatiz-
zato. 388/822.99.77.
M AT E R A bellissima italobrasiliana
corpo da sballo anche domani.
348/666.62.51.
M AT E R A prima volta bellissima dol-
cissima bambola giovane tutti giorni.
380/107.32.09.
PA L E S E dolcissima donna completis-
sima molto sensuale bellezza medi-
terranea. 340/375.45.00.
PA L E S E transex bellissima ultimi
giorni molto femminile. Giada
327/817.99.31.
P OT E N Z A stupenda massaggiatrice
italocubana 23enne anche domani.
342/161.24.85.
TO R R E A M A R E novit bellissima
completissima incantevole domenica-
na 1.78 caldissima disponibilissima.
327/934.87.06.
TRANI favolosissima italobrasiliana
Giuliana fotomodella sensualissima
strabellissima eccitantissima irresisti-
bile. 331/743.50.67.
VCINANZE COZZE affascinante pas-
sionale decolt prosperoso tutti gior-
ni. 338/391.56.05.
VICINANZE Ruvo italiana bellissima
sensuale tutti giorni. No anonimi.
366/308.32.92.
ZONA Trulli vicinanze Alberobello Lil-
ly statuaria completissima decolt ab-
bondante. 380/749.43.70.
BARI: 080/5485111
BARLETTA: 0883/531313
MONOPOLI: 080/9303177
FOGGIA: 0881/772500
BRINDISI: 0831/587047
LECCE: 0832/314185
TARANTO: 099/4532982
POTENZA: 0971/418536
MATERA: 0835/331548
Per la pubblicit su
CRONACHE ITALIANE
SANIT PUGLIA
NUOVO EPISODIO INQUIETANTE
IL CORPO VICINO ALLA SUA AUTO
Salentino, Massimo Novelli si sarebbe tolto
la vita bevendo acido muriatico sulla strada
provinciale fra Locorotondo e Martina Franca
Bari, lo strano suicidio
del n 1 di Sanitaservice
Il manager Asl: Era stressato e preoccupato anche per gli attacchi
IL DIRETTORE DELL AVA N T I
S, Berlusconi pag
Gianpi Tarantini
ma non fu estorsione
lROMA. Il direttore ed editore del quotidiano
online Av a n t i ! Valter Lavitola, chiamato in
causa dal settimanale Pa n o ra m a a proposito
dellinchiesta della Procura di Napoli per la pre-
sunta estorsione ai danni del presidente del
Consiglio Silvio Berlusconi da parte dellex im-
prenditore barese della sanit Giampaolo Ta-
r antini, si dice estraneo ai fatti e pronto a for-
nire ogni chiarimento allautorit giudiziaria.
Ho conosciuto Tarantini e la moglie spie ga
ancora Lavitola lo scorso anno, in quanto la
figlia ha la stessa et di mio figlio e frequentano
la stessa scuola, pertanto li incontravo quasi tut-
te le mattine. Mi hanno chiesto se potevo aiu-
tarli, con dei piccoli prestiti, in quanto dopo le
note vicende erano in pesantissime difficolt
economiche e non riuscivano ad avere aiuto da
nessuno. Cosa che ho fatto. Tali importi, molto
pi modesti dei 500 mila euro ipotizzati, mi sono
stati rimborsati dal Presidente Berlusconi in va-
rie piccole tranche.
Tarantini prosegue Lavitola - recentemen-
te mi ha chiesto un prestito di 500mila euro per
poter riavviare unattivit che gli consentisse di
riprendere a lavorare. Tale importo non stato
corrisposto al Tarantini, il quale riteneva per,
non so in base a quali fonti (credo che abbia
bleffato, per verificare se a mia volta avevo ot-
tenuto il prestito), che avessi la disponibilit del-
la somma che lui aveva richiesto in prestito. In
ogni caso ci siamo visti, abbiamo chiarito, e gli
ho confermato che il prestito sarebbe stato fi-
nalizzato esclusivamente per avviare unattivi -
t. Il Tarantini e la moglie si sono scusati con
me per il malinteso, ed hanno sostenuto di non
aver neppure pensato che io mi possa essere
impossessato di qualcosa che non fosse mio. Si
tratta di due ragazzi (circa 35 anni) schiacciati
da eventi pi grandi di loro.
Linchiesta ipotizza che Tarantini abbia estor-
to denaro a Berlusconi tramite Lavitola per non
coinvolgerlo nellinchiesta sulle escort. Il Pro-
curatore di Napoli, Giandomenico Lepore, ai
giornalisti non ha confermato n smentito lesi -
stenza stessa dellinchiesta di cui parla Pano -
ra m a .
l MARTINA FRANCA. Nessun biglietto, nem-
meno una parola di saluto per i suoi amati gemelli e
una morte terribile. Massimo Novelli, 41 anni,
amministratore della Sanitaservice, una delle
societ in house della Asl Bari, si davvero tolto la
vita in una piazzola di sosta sulla provinciale che
porta da Locorotondo a Martina Franca, bevendo
una sorsata di acido muriatico?
Lipotesi pi accreditata quella del suicidio, ma
sulla morte del brillante e giovane manager di
origini leccesi, calata una cortina di mistero.
Novelli lavorava a Bari, ma abitava con la famiglia
a Capo di Leuca, in provincia di Lecce. Ogni mat-
tina si metteva in macchina e raggiungeva il ca-
poluogo. Lo ha fatto anche mercoled quando, per,
di lui si perdono le tracce. Luomo, sposato e padre
di due gemelli, da quel giorno non ha pi risposto al
cellulare. La moglie, allarmata per il lungo silenzio
del consorte, ha chiesto aiuto ai Carabinieri. Le
ricerche non sono andate avanti a lungo. Il cadavere
delluomo stato trovato ieri mattina dai Cara-
binieri della compagnia di Martina Franca allin -
terno della sua Volkswagen Passat a Martina Fran-
ca, sulla provinciale che conduce a Locorotondo.
Novelli era molto noto negli ambienti della sa-
nit barese. Laureato in Economia aziendale
alluniversit Bocconi di Milano, era stato no-
minato amministratore unico della societ Sa-
nitaservice il 1 giugno dellanno scorso. La stessa
societ in house, era stata finanziata con un capitale
di 100mila euro interamente versato dalla Asl ba-
rese come previsto da una delibera della giunta
regionale del 15 dicembre 2009 e, dopo la c c o rd o
firmato con le sigle sindacali ad aprile di que-
stanno, era stata decisa lauto-produzione dei ser-
vizi di facchinaggio, portierato, ausiliariato e pu-
lizie. Il 14 luglio il 41enne aveva partecipato allin -
contro con il Commissario straordinario della Asl
di Bari, Angelo Domenico Colasanto, il direttore
amministrativo Massimo Giuseppe Mancini e
quello sanitario Gregorio Colacicco, dove era sta-
to stabilito di partire con le internalizzazioni di 30
unit del facchinaggio in attesa di avviare quelle
per gli altri servizi dal 1 ottobre prossimo.
Ma, proprio laltra sera, marted 24 agosto, No-
velli si era incontrato nuovamente con il direttore
generale Colasanto e con il direttore sanitario della
stessa Asl per manifestare tutte le sue preoccu-
pazioni per il peso dellincarico. La crescente re-
sponsabilit sembra che gli avesse causato uno
stato di forte disagio psichico. Insomma Novelli
sarebbe stato sotto stress. Temeva di commettere
errori con le procedure pubbliche di cui non era
pratico - ha dichiarato al telefono ieri sera Co-
lasanto - e noi abbiamo cercato di tranquillizzarlo
invitandolo a non mollare. Ma lui aveva anche
rappresentato la volont di dimettersi e di non
essere in grado di poter avanti lincarico. Inoltre -
ha aggiunto Colasanto - era stato oggetto di pesanti
attacchi a parte dei sindacati.
Novelli, a dicembre 2010, fu bersaglio di una
feroce polemica. Era ritenuto un manager fan-
tasma perch, nonostante il blocco sulle inter-
nalizzazioni disposto dal presidente Vendola in
seguito alle misure imposte dal ministro Tremon -
ti, avrebbe continuato a svolgere il ruolo di am-
ministratore. Lui replic. Disse di non aver mai
ricevuto un centesimo per tutto il periodo dellin -
c a r i c o.
La notizia della morte del giovane manager ha
avuto leffetto di una bomba nel paese del Capo di
Leuca. I concittadini di Novelli sono increduli e
sgomenti. Lo stesso vale anche per i suoi colla-
boratori della sanit barese e tra i lavoratori degli
ospedali di Bari, Rutigliano, Triggiano e Modugno.
Ma perch Novelli si ucciso e perch in quella
maniera cos feroce, resta un mistero ancora da
svelare. [red. cro.]
Che cos la Sanitaservice
La Societ che ha assunto 700 persone
La Sanitaservice, societ in house della Asl Bari, era stata
sdoganata dopo una recente sentenza della Corte costituzionale:
in base alla legge nazionale prima, e regionale dopo, tale tipo di
azienda a totale partecipazione pubblica pu svolgere mediante
la procedura di affidamento diretto una serie di servizi per conto
dellente proprietario. La prima esperienza di internalizzazione in
tal senso avvenuto in via sperimentale e Foggia, superando an-
che lesame di Tar e Consiglio di Stato prima che arrivasse il ver-
detto della Consulta qualche mese fa.
La Sanitaservice di Bari era entrata nel pieno della sua attivit non
pi tardi di qualche settimana fa con lavvio dei primi servizi di
facchinaggio cui sarebbero seguiti quelli di pulizie, portierato e
ausiliariato dal prossimo mese di ottobre con il reclutamento del
grosso del personale da assumere: poco pi di 700 persone.
IL MANAGER
M O R TO
Massimo
Novelli:
aveva 41
anni, lavorava
a Bari
e viveva
con moglie
e figli gemelli
a Capo
di Leuca
SESTO SAN GIOVANNI RESPINTA LA RICHIESTA DI ARRESTO. IN CARCERE ALTRI DUE INDAGATI
Il giudice: gravissime le corruzioni
del Pd Penati, ma i reati sono prescritti
PENATI (PD) Ex sindaco lombardo
l MONZA. Il giudice per le
indagini preliminari Anna
Mag elli ha respinto la richie-
sta di arresto avanzata dalla
Procura di Filippo Penati,
lesponente Pd ex sindaco di
Sesto San Giovanni ed ex pre-
sidente della Provincia di Mi-
lano , indagato per una serie di
tangenti negli anni Novanta e
dal 2000 al 2004. Il giudice ha
stabilito che Penati ha com-
messo numerosi e gravissimi
fatti di corruzione, ma non ha
potuto ordinarne larresto per-
ch i reati sono cos lontani nel
tempo che ormai sono prescrit-
ti (ossia estinti perch sono
scaduti i termini di legge per
p u n i rl i ) .
Contemporaneamente lo
stesso giudice ha invece ordi-
nato la custodia cautelare in
carcere per altri due indagati
nella stessa inchiesta, lex as-
sessore alledilizia del Comune
di Sesto San Giovanni Pasqua -
lino Di Leva, e la rch i t e t t o
Marco Magni. Tutta linchie -
sta riguarda la concessione del-
le aree edificabili nelle aree ex
Falck e Marelli.
Venerd 26 agosto 2011
14 SPECIALE AVIGLIANO
LA SAGRA
LA BASILICATA DEL GUSTO
Al via in questo fine settimana la storica
manifestazione, con tanti appuntamenti
tra musica, sport e divertimento
Spazio alla musica e anche agli altri
prodotti tipici, come i famosi taralli
ricoperti di zucchero colato
Il baccal re della tavola
Ad Avigliano tre giorni dedicati alla gastronomia e alla rt i g i a n a t o
ANTONELLA INCISO
T
re giorni di produzioni
tipiche, artigianato e
divertimento. Tre gior-
nate ricchi di appun-
tamenti per scoprire una comu-
nit ed i suoi tesori. Sono le tre
giornate che si terranno in que-
sto fine settimana, il 26, il 27 e il
28 agosto, ad Avigliano, comune
del Potentino dalla storia pre-
stigiosa. Come avviene da mol-
tissimi anni, anche in questo fi-
ne settimana sar dato spazio al-
la Sagra del baccal, manife-
stazione che ha lobiettivo di cu-
stodire e tramandare quello che
pu essere considerato un vero e
proprio patrimonio culturale: la
tradizione di cucinare il baccal.
Da secoli, infatti, il merluzzo es-
siccato e salato ha fatto e fa parte
della gastronomia aviglianese,
costituendo lunica valida alter-
nativa ai piatti a base di carne
quando nei tempi passati era dif-
ficile conservare le merci. Oggi,
quella necessit superata ma
Avigliano continua a caratteriz-
zarsi per i tanti, diversi e inte-
ressanti modi di cucinare il mer-
luzzo essiccato. Piatti tra cui
spicca il baccal con i peperoni
cruschi, quello a ciauredda ossia
a zuppa con pomodori e cipolle
fresche o quello alle olive. E pro-
prio queste ricette, che nelle fa-
miglie aviglianesi si tramanda-
no di generazione in generazio-
ne, saranno al centro della sagra
con esposizioni e degustazioni.
Avigliano, per, non solo bac-
cal ma anche dolci. Tanti dolci
come il tarallo aviglianese, bi-
scotto delle dimensioni di un
cappello ricoperto di zucchero
colato. Una bont che sar of-
ferta, con altre produzioni tipi-
che lucane tra cui salumi e vini,
proprio durante la sagra aviglia-
nese. Seguendo un itinerario
preciso che va dai rioni pi pe-
riferici sino al centro storico del
paese i visitatori potranno gu-
stare piatti e prodotti di altis-
simo livelli. Il tutto ovviamente
accompagnato da musica, diver-
timento e tante, tante mostre di
artigianato locale: dalla cerami-
ca al legno, dalla balestra al ferro
battuto, ai tessuti fatti al telaio,
ai ricami. Per andare alla sco-
perta delle lavorazioni tipiche
della zona ma anche degli angoli
pi suggestivi della cittadina. E
poi spazio anche allo sport ed ai
dibattiti, con le mini olimpiadi
tradizionali e con i dialoghi
sullUnit dItalia. Il tutto ovvia-
mente accompagnato da tanta
buona musica, come il concerto
dellOrchestra a Plettro diretta
dal maestro Mauro Squillante, lo
spettacolo di vari gruppi folklo-
ristici o StoKKAfisso, contest di
gruppi. Insomma, tre giorni di-
versi e interessanti per conosce-
re unaltra delle tante usanze del-
la terra lucana.
LE GIORNATE Saranno tre i giorni che Avigliano dedica al baccal
TRA LE INIZIATIVE
Si festeggia
lUnit dItalia
La manifestazione
spiega il sindaco Vito Sum-
ma -, che si svolgerungo
le principali vie del centro
di Avigliano oggi, domani
e poidomani, rappresenta
un importante momento di
valorizzazione dellartigia -
nato artistico locale e del
commercio, cos come di
promozione delle produ-
zioni tipiche a partire dalla
specialit aviglianese, il
Baccal con i peperoni cru-
schi. Ledizione di que-
stanno anticipa lasses -
sore alla promozione del
territorio Emilio Colangelo
- si caratterizza per nume-
rose novit gastronomiche
e nuovi piatti elaborati da-
gli operatori e dagli chef lo-
cali, tra le quali spiccano: i
cavatelli al sugo di baccal,
le orecchiette, patate e
baccal, gli strascinati con
broccoli al baccal, il bac-
cal con fagioli cannellini .
In collaborazione con
lUnione Italiana Ciechi,
per il tramite dellassocia -
zione Zia Lisa di Avigliano,
i men dei ristoratori sono
stati tradotti in linguaggio
Braille. La serata di sabato
sar dedicata alla comme-
morazione dei 150 anni
dellUnit dItalia, con spet-
tacoli e mostre che rievo-
cheranno il risorgimento,
mentre i bar proporranno
diverse specialit tricolo-
ri. Inoltre si inaugurer
levento musicale Sto-
KKafisso, ad indicare la
volont dei giovani artisti
lucani di restare ed opera-
re nei propri territori.
S.G.
Venerd 26 agosto 2011
15
Apple, si chiude unera
Steve Jobs si dimette
Al suo posto Tim Cook. Il titolo in caduta libera in Borsa
l B E R L I N O. La crisi del debito sovrano ha sfiorato anche la
prima economia dEuropa quando si sparsa sui mercati la
voce di un possibile imminente downg rade (declassamento) del
debito della Germania, che ha contribuito a mandare a picco -
almeno temporaneamente l'indice Dax, e ha convinto i tre big
del rating a confermare la tripla A di Berlino.
La situazione precipitata poco dopo le 17, quando il Dax ha
perso nel giro di pochi minuti circa il 4% scendendo a quota
5.450 punti anche in seguito alle indiscrezioni di un assoluto
divieto delle vendite allo scoperto da parte del governo. Un
tonfo, questo, che ha costretto il ministero delle Finanze a
rassicurare i mercati, sottolineando che non esiste alcun piano
del genere. Da parte loro, le tre principali agenzie di rating
Standard & Poor's, Fitch e Moody's hanno ribadito che il
rating assegnato alla Germania resta quello della tripla A,
secondo quanto ha riportato la Cnbc. Resta per il grande
nervosismo dei mercati, rafforzato in queste settimane da un
apparente rallentamento della congiuntura tedesca. Lindice
Ifo, che misura la fiducia delle imprese tedesche, infatti, sceso
ad agosto a 108,7 punti da 112,9 di luglio, il livello pi basso da
oltre un anno a questa parte (giugno 2010). Ad aumentare la
volatilit dei mercati, c' poi il declassamento di mercoled del
debito giapponese da parte della Moody's (da Aa3 a Aa2), giunto
dopo la perdita della tripla A degli Stati Uniti. Il declassamento
del Giappone probabilmente continuer a rafforzare le
preoccupazioni degli investitori sullo stato delle finanze
pubbliche nei Paesi industrializzati, ha commentato alla
Bloomberg un gestore di fondi basato a Singapore, Anthony
M i ch a e l .
Del resto allinizio di agosto lo stesso Moritz Kraemer,
responsabile di Standard & Poor's (S&P) per il debito europeo,
aveva detto al quotidiano tedesco Handelsblatt che, nel
complesso, nelleurozona prevalgono i rischi. E questo
dimostrato dal fatto che, a eccezione del caso particolare
dellEstonia, attualmente non c' un outlook positivo nellunio -
ne monetaria. Dal 2004 i rating sono sempre solo peggiorati,
aveva aggiunto. Kraemer non si era soffermato in particolare
sulla Germania, ma aveva smentito le voci di un possibile
declassamento della Francia, spiegando che la S&P non si
aspetta un declassamento del debito di Parigi e Londra almeno
per i prossimi due anni.
LO STOP ALTOL DALLA CONSOB ALLE OPERAZIONI PI SPECULATIVE IN CUI VENGONO CEDUTE AZIONI DI CUI NON SI HA IL POSSESSO
Borsa, prorogato fino al 30 settembre
il divieto delle vendite allo scoperto
lNEW YORK. Steve Jobs, il visionario co-fon-
datore di Apple, si dimette da amministratore
delegato di Cupertino e passa la guida della
societ a Tim Cook. Malato da tempo di una
rara forma di cancro al pancreas, Jobs getta la
spugna chiudendo unera per Apple. Lannun -
cio a sorpresa fa tremare il titolo in Borsa, che
arriva a cedere oltre il 7%. Jobs rester pre-
sidente del consiglio di amministrazione e
dipendente di Apple. Lo storico cambio della
guardia si consumato nelle ultime ore: Jobs
ha presentato le dimissioni mercoled e ha
raccomandato fortemente Tim Cook per il
suo posto, afferma Apple in una nota. Una
richiesta accolta dal consiglio di amministra-
zione, che esprime la propria completa fiducia
in Cook.
Le dimissioni di Jobs hanno effetto im-
mediato. Ho sempre detto che se fosse arrivato
il giorno in cui non avrei pi potuto far fronte
ai miei impegni come amministratore delegato
di Apple, sarei stato il primo a dirlo. Sfor-
tunatamente quel giorno arrivato, scrive
Jobs nella lettera di dimissioni indirizzata
anche alla comunit Apple.
Il board ha completa fiducia in Tim, la
persona giusta per essere il prossimo am-
ministratore delegato, afferma Art Levinson,
presidente di Genetech e membro del board di
Apple, sottolineando che Jobs continuer a
servire Cupertino con la sua unica ispi-
razione e creativit. Cook considerato da
tempo il pi papabile successore di Jobs, in
malattia da gennaio. Cook, veterano della so-
ciet, approdato in Apple poco dopo che Jobs
ne aveva ripreso il comando per la seconda
volta nel 1997 e ha sempre assunto la guida delle
attivit day by day della societ durante i due
precedenti periodi di malattia di Jobs negli
ultimi sette anni.
La tempistica dellannuncio a sorpresa e
solleva dubbi sulla salute di Jobs, al quale
stato diagnosticata una rara forma di cancro al
pancreas nel 2004 e che stato sottoposto a un
trapianto di fegato due anni fa. Jobs non
rilascia commenti sulla sua salute da gennaio,
quando ha annunciato la nuova malattia senza
precisare quanto sarebbe stata lunga la propria
assenza. apparso in marzo alla presentazione
delliPad 2 e in giugno alla conferenza annuale
degli sviluppatori di Apple.
Jobs, secondo indiscrezioni, continua ad ave-
re un ruolo attivo in Apple e ad essere coinvolto
nella strategia dei prodotti di Cupertino, che gli
osservatori ritengono rimarr invariata con
Cook alla guida. Cook dovr affrontare molte
sfide e dovr dimostrare di poter succedere a
Jobs che non solo il co-fondatore della societ
ma colui che lha portata dallorlo della
bancarotta al trionfo planetario. Jobs con-
siderato un visionario, qualit che secondo
molti invece mancherebbe a Cook.
Indagine di Datagiovani
In 5 anni emorragia (-16,4%)
di imprenditori under 30
VENEZIA Sono quasi 64mila gli im-
prenditori under 30 spariti dal panora-
ma italiano negli ultimi 5 anni, in numero
assoluto 64mila tra titolari dimpresa e
amministratori che ora non fanno pi
parte delle classifiche economiche, se-
condo unindagine dellistituto Datagio-
vani. In fuga dal manifatturiero, gli im-
prenditori giovani hanno reagito meglio
nei servizi. Secondo listituto di ricerca le
province di Cuneo, Prato e Savona sono
in testa alla classifica dellimprenditoriali -
t giovanile.
Se dal 2006 al 2001 lemorragia stata di
quasi 64mila unit, solo nellultimo anno
titolari e amministratori under 30 sono di-
minuiti di 7.800 unit. Al 30 giugno 2011
erano complessivamente 326 mila, il
2,3% in meno che nello stesso periodo
del 2010. Larea pi colpita dalla moria
di giovani capitani dindustria rileva lin -
dagine Datagiovani il Nordest, mentre
al Sud le incidenze di imprenditori giova-
ni sul totale sono le pi elevate. Commer-
cio, costruzioni, alberghi e ristoranti sono
le attivit a maggiore vocazione giovani-
le, mentre nellindustria si registra una
vera e propria fuga.
APPLE
Lamministratore
delegato
Steve Jobs (a
destra), che
ha rassegnato
le dimissioni,
con Tim Cook
che lo
sostituir
.
ECONOMIA&F I NA N Z A
IL DEBITO SOVRANO LA BORSA DI FRANCOFORTE PRECIPITA, POI RISALE
Trema la Germania
stata declassata
ma un falso allarme
lM I L A N O. La Consob mette al
bando le vendite allo scoperto
per un altro mese, fino al 30 set-
tembre. Continuano le turbolen-
ze sui mercati e in parallelo alle
autorit colleghe in Francia,
Spagna, Belgio e Grecia, la Com-
missione di Borsa ha deciso di
mantenere il bando sullo short
selling dei titoli bancari deciso
il 12 agosto.
Il divieto delle
vendite allo sco-
perto altro non
che uno stop alle
operazioni di Bor-
sa pi speculati-
ve, nelle quali le
scommesse sul ri-
basso di un certo
titolo finiscono
per amplificare il
calo del titolo
stesso: si vende
cio unazione
prendendola a
prestito o magari anche senza
averla, puntando su una rapida
discesa dei prezzi che permetta
di riacquistarlo entro i tempi li-
mite, al di sotto del valore al qua-
le si venduto, e con laute plu-
svalenze. Il divieto Consob in
pratica non fa che mettere al ban-
do le vendite effettuate su titoli
bancari di cui non si sia in pos-
sesso. Trattandosi di una proro-
ga, il nuovo provvedimento Con-
sob ricalca in pieno quello di due
settimane fa, con uno stop alle
posizioni nette corte in Italia su
29 titoli bancari. Resta intanto in
vigore fino al 14 ottobre la l t ro
provvedimento che il 10 luglio
aveva riguardato invece lo bbl i g o
di comunicazione delle posizioni
nette corte su titoli azionari.
La decisione, ha spiegato lau -
torit presieduta da Giuseppe
Vegas, stata presa sulla base
delle attuali condizioni di mer-
cato e in stretto
c o o rd i n a m e n t o
con le altre auto-
rit europee e
sotto le gida
dellEsma (Euro-
pean Securities
and Markets Au-
thority).
Piazza Affari
archivia la sedu-
ta con in lieve ca-
lo il segno pi, al
termine di una
giornata che si
era gi aperta in
territorio positivo trascinata dal
tonfo registrato dal Dax. Si era-
no, infatti, diffusi ru m o rs su una
possibile accelerazione di un in-
tervento di stop alle vendite allo
scoperto in Germania da parte
della Bafin, prontamente smen-
tito dalle autorit del Paese. Lin -
dice Ftse Mib ha fatto segnare nel
finale un -0,24% a quota 14.944
punti, mentre lFtse Italia All
Share cede lo 0,18%a 15.784 pun-
ti. In rialzo, invece, lFtse Star,
che mette a segno un rialzo dello
0,77% a quota 9.774 punti. Fra i
titoli del listino milanese, fra i
segni pi in evidenza soprattutto
Prysmian che guadagna quasi 4
punti percentuali, seguito da
Banca Mps, Banco Popolare,
Atlantia ed Exor. Fra i maggiori
ribassi del listino, invece, fra i
segni negativi Popolare Milano
che accusa un calo di 3 punti per-
centuali, ma in calo anche Lot-
tomatica, Mediaset, Enel Green
Power e TelecomItalia. Anche le
altre principali Borse europee
archiviano le contrattazioni
allinsegna dei ribassi, sulla scia
lavvio negativo fatto segnare da
Wall Street. Fra le piazze finan-
ziarie, Parigi chiude a -0,65%,
Francoforte cede l1,71% mentre
Londra arretra dell1,38%.
Venerd 26 agosto 2011
16 AFFARI E FINANZA
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
LANALISI DOPO UNA MATTINATA DI FUOCHI DARTIFICIO, LINDICE FTSE MIB PRECIPITA E LASCIA SUL TERRENO LO 0,25%
Dalle stelle alle stalle
Arretrano Bpm e Telecom, seduta brillante per i bancari
PiazzaAffari dallestelleallestalle.
Parteconsprint, allungafinoasu-
perare un rialzo del 2,7% svet-
tando tra tutti i mercati europei.
Nel pomeriggio qualcuno a Fran-
coforteapreil forno- lindicetede-
sco precipita - e la torta si sgonfia
anche a Milano. Alla fine chiude
in calo dello 0,25%. Lo sprint del
mattino sulle grandi banche si
conferma solo in parte in chiu-
sura, sfuma invece leuforia su
Fiat Industrial. Telecomarretra.
BANCHE PUNTANO SU PRO-
ROGA STOP VENDITE SCO-
PERTO, GIU' BPM. Dopo una
seduta sugli scudi e guadagni
anche superiori ai 7 punti percen-
tuali (Unicredit e Intesa), tutte le
banche del listino sono vivaci tra
le scommesse che anticipano la
decisione della Consob, comuni-
cata a mercato chiusi, di una pro-
roga dello stop alle vendite allo
scoperto. Alla vigilia della diffu-
sione dei risultati, Mps e il Banco
Popolare salgono rispettivamente
del 2,9 e del 2,85%. Unicredit
avanza dell1,68%, Intesa
dell1,61%, Mediobanca dello
0,81%. Maglia nera a Bpm (-
3,06%), inattesadi notiziedal Cda
che potrebbe procedere sullau-
mento di capitale per il quale ha
gi una delega dellassemblea per
1,2 miliardi.
ATLANTIA SPERA SU ROBIN
TAX, SPRINTPRYSMIAN. Atlan-
tiainrialzodel 2,22%, trale scom-
messechelaRobinTaxnonvenga
estesa al di fuori del comparto
energetico, rispetto a quanto
gi previsto in finanziaria. Il pre-
sidente della commissione Lavori
Pubblici Luigi Grillo ha escluso
tra laltro unestensione del bal-
zello alle tlc, ma Telecom non ne
trae vantaggio e nel finale perde
l1,77%. Nel paniere principale il
miglior titolo invece Prysmian,
inrialzo del 3,94%.
BENE FIAT, GIU' INDUSTRIAL.
Finalelontanodai massimi anche
perFiat (+1,42%), perlaqualeUni-
credit si attende trading margin
bensuperiori al 3%, sottolineando
chelasocietnondipendasolodal
mercatodomestico. Dopolamatti-
natasugli scudi chiude persinoin
negativo Fiat Industrial (-0,91%),
nonostante un giudizio outper-
form da parte degli analisti di
Bernstein.
ULTIMO PREZZO VAR. %
CICCOLELLA 0,502 +1,91
EXPRIVIA (MTAX) 0,699 -3,25
APULIA PRONTOPRESTITO
(EXPANDI) 0,2267 -7,99
FONDI COMUNI DINVESTIMENTO
TITOLI PUGLIESI
BRENT
DENARO
LETTERA
ORO
DENARO
LETTERA
ARGENTO
DENARO
LETTERA
MATERIE PRIME
MAGGIORI RIALZI
RIFERIMENTO VAR. %
TERNA 2,50 -0,40
IMPREGILO 1,628 -0,67
FINMECCANICA 4,906 -0,69
CAMPARI 5,35 -0,83
SNAM RETE GAS 3,284 -0,90
PRYSMIAN 10,29 +3,94
BCA MPS 0,4468 +2,90
BANCO POPOLARE 1,155 +2,85
ATLANTIA 10,58 +2,22
EXOR 15,48 +1,71
MAGGIORI RIBASSI
RIFERIMENTO VAR. %
FTSE MIB
RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. %
A2A 0,9145 -0,33
ANSALDO STS 6,13 +0,16
ATLANTIA 10,58 +2,22
AUTOGRILL SPA 8,295 +0,79
AZIMUT 4,796 +0,97
BANCO POPOLARE 1,155 +2,85
BCA MPS 0,4468 +2,90
BCA POP MILANO 1,522 -3,06
BULGARI 12,19 +0,00
BUZZI UNICEM 6,385 -1,62
CAMPARI 5,35 -0,83
DIASORIN 28,60 -1,62
ENEL 3,326 -1,71
ENEL GREEN POWER 1,521 -1,93
ENI 13,30 -1,19
EXOR 15,48 +1,71
FIAT 4,274 +1,42
FIAT INDUSTRIAL 5,965 -0,91
FINMECCANICA 4,906 -0,69
FONDIARIA-SAI 1,385 -1,00
GENERALI ASS 12,14 +0,33
IMPREGILO 1,628 -0,67
INTESA SANPAOLO 1,138 +1,61
LOTTOMATICA 10,43 -2,43
LUXOTTICA GROUP 19,34 +0,21
MEDIASET S.P.A 2,548 -2,23
MEDIOBANCA 6,235 +0,81
MEDIOLANUM 2,414 -0,25
PARMALAT 1,639 +0,31
PIRELLI E C 5,20 -1,33
PRYSMIAN 10,29 +3,94
SAIPEM 28,66 -1,44
SNAM RETE GAS 3,284 -0,90
STMICROELECTRONICS 4,278 -1,52
TELECOM ITALIA 0,8025 -1,77
TENARIS 10,92 -1,18
TERNA 2,50 -0,40
TOD'S 73,55 -0,34
UBI BANCA 2,654 +0,76
UNICREDIT 0,9065 +1,68
AZIONI FTSE MIB
LE PI SCAMBIATE
ULTIMO PREZZO VAR. %
OBBLIGAZIONI
I PI SCAMBIATI
ULTIMO PREZZO VAR. %
BTP-15AP16 3,75% 98,14 +0,16
CCT-1MZ12 IND 100,00 +0,02
BTP-1ST21 4,75% 98,25 -0,07
BTP-1MZ21 3,75% 91,87 +0,08
BTP-1FB37 4% 77,10 -0,06
BEI 14 EUR 4,25 108,02 -0,19
BUND LUG16 EUR 4 112,69 +0,13
ENEL TV 2010-2016 92,99 +0,35
MERRILL-13 CMS10Y/2Y 101,829 +1,09
SCHATZ ST12 EUR 0,75 100,12 -0,01
TITOLI DI STATO
INDICI VALORE APERTURA CHIUSURA VAR.%
FTSE
DAX
CAC
IBEX
SMI
AEX
BEL
INDICI FIXING 365
EONIA 0,902
EURIBOR 1S 1,125
EURIBOR 2S 1,221
EURIBOR 3S 1,293
EURIBOR 1M 1,368
EURIBOR 2M 1,437
EURIBOR 3M 1,560
EURIBOR 4M 1,622
EURIBOR 5M 1,688
EURIBOR 6M 1,769
EURIBOR 7M 1,829
EURIBOR 8M 1,876
EURIBOR 9M 1,933
EURIBOR 10M 1,989
EURIBOR 11M 2,052
EURIBOR 1Y 2,114
LE BORSE MONDIALI
EURIBOR
EURO/DOLLARO
EURO DOLLARO US STERLINA YEN FRANCO SV
CAMBI MONETARI
1 EURO 1,0000 1,4360 0,88230 111,20 1,1432
1 DOLLARO STATUNITENSE 0,69600 1,0000 0,61420 77,410 0,79590
1 STERLINA INGLESE 1,1328 1,6272 1,0000 125,98 1,2952
1 YEN GIAPPONESE 0,0089900 0,012911 0,0079325 1,0000 0,010277
1 FRANCO SVIZZERO 0,87410 1,2558 0,77150 97,25 1,0000
AZIONARI ITALIA
AcomeA(ex L) Italian Opportunity 7.041 1.178 -13.840
AcomeAItalia A1 12.929 1.436 -17.728
AcomeAItalia A2 12.951 1.441
Allianz Azioni Italia All Stars 3.489 1.483 -11.693
Allianz Azioni Italia L 15.464 1.677 -18.722
Allianz Azioni Italia T 15.180 1.681 -18.850
ANMItalia 11.715 1.666 -18.493
Arca Azioni Italia 14.972 -0.933 -19.088
BIMAzionario Italia 5.393 1.544 -16.206
BIMAzionario Small Cap Italia 6.015 1.160 -9.290
BNL Azioni Italia 13.174 1.526 -18.133
BNL Azioni Italia PMI 4.006 1.366 -18.078
Carige Azionario Italia A 4.051 1.605 -16.937
Carige Azionario Italia B 4.176 1.606 -15.908
Eurizon Azioni Italia 9.159 1.721 -17.181
Eurizon Azioni Pmi Italia 3.813 1.221 -11.552
Euromobiliare Azioni Italiane 15.559 1.680 -15.066
FideuramItalia 17.182 1.807 -15.919
Fondersel Italia 13.562 1.924 -21.792
Fondersel P.M.I. 13.065 1.138 -9.403
Gesti-re Alboino Re 4.093 0.788 -22.437
Gestnord Azioni Italia 8.068 1.561 -15.217
NorVega Azionario Italia A 4.833 1.448 -16.629
Optima Azionario Italia 4.287 -0.787 -17.952
Optima Small Caps Italia 4.705 -0.613 -11.394
PACTOAzionario Italia A 3.509 1.563 -20.377
PACTOAzionario Italia B 3.552 1.544 -19.620
Pioneer Azionario Crescita A 10.195 1.302 -15.618
PRIMAGeo Italia A 10.692 1.654 -15.365
PRIMAGeo Italia Y 11.178 1.664 -14.220
Symphonia Azionario Italia 8.236 1.554 -17.276
Synergia Azionario Italia 4.459 1.618 -17.943
Synergia Azionario Small Cap Italia 4.735 1.197 -10.963
UBI Pramerica Azioni Italia 3.856 1.260 -15.104
Zenit Azionario Cl.I 7.533 -0.751 -11.771
Zenit Azionario Cl.R 7.356 -0.756 -12.502
AZIONARI AREA EURO
8a+Eiger 3.827 2.026 -12.245
Agora Equity 3.105 2.577 -20.180
Amundi Azioni QEuro 10.350 1.780 -12.451
BancoPosta Azionario Euro 3.852 1.690 -8.547
Epsilon QEquity 3.717 1.780 -12.480
Eurizon Azioni Area Euro 20.400 1.822 -14.665
Fondo Alto Azionario 11.550 1.843 -12.718
Groupama Italia Equity Selection 5.147 0.882 -11.548
PRIMAGeo Euro A 5.358 1.728 -8.598
PRIMAGeo Euro Y 5.618 1.738 -7.370
Symphonia Azionario Euro 4.365 1.772 -17.719
UBI Pramerica Azionario Etico 4.146 1.394 -11.919
UBI Pramerica Azioni Euro 4.807 1.478 -8.595
AZIONARI EUROPA
AcomeAEuropa A1 8.576 1.431 -13.277
AcomeAEuropa A2 8.595 1.440
Allianz Azioni Europa L 15.347 1.147 -2.824
Allianz Azioni Europa T 15.255 1.147 -2.180
Allianz MultiPartner - MultiEuropa 6.174 1.031 -9.697
Amundi Europe Equity 3.776 1.369 -7.925
ANMAnima Europa 3.535 1.903 -6.998
ANMEuropa 11.467 1.129 -7.681
ANMIniziativa Europa 6.032 1.737 -7.428
Arca Azioni Europa 8.210 0.749 -10.077
BIMAzionario Europa 7.780 1.792 -16.191
BNL Azioni Europa Crescita 11.277 1.485 -3.459
BNL Azioni Europa Dividendo 2.473 1.187 -5.073
Carige Azionario Europa A 4.831 1.577 -6.917
Carige Azionario Europa B 5.130 1.564 -5.733
Consultinvest Azione 7.526 1.429 -8.354
Epsilon QValue 4.675 1.300 -8.834
Eurizon Azioni Europa 7.131 1.581 -9.711
Eurizon Azioni Pmi Europa 7.417 1.173 -6.434
Euromobiliare Europe Equity Fund 11.432 1.222 -12.912
FideuramMSEquity Europe 7.857 1.016 -8.544
Fondaco Eu Sri Equity Beta 92.168 -0.029 2.876
Fondersel Europa 11.667 1.346 -7.508
Gestnord Azioni Europa 7.523 1.306 -7.250
Investitori Europa 4.401 1.266 -8.351
MCFdF Europa A 5.551 0.817 -10.482
MCFdF Europa B 3.124 0.807 -10.947
NorVega Azionario Europa A 4.202 1.400 -4.130
Optima Azionario Europa 2.536 0.795 -10.830
PACTOAzionario Europa A 3.399 1.311 -8.383
PACTOAzionario Europa B 3.440 1.325 -7.502
Pepite 3.047 0.495 -8.963
Pioneer Azionario Europa A 13.267 1.020 -4.216
Pioneer Azionario Val Eurp a dist. A 6.140 1.187 -4.818
PRIMAGeo Europa A 10.117 1.261 -3.675
PRIMAGeo Europa PMI A 18.560 1.260 -4.078
PRIMAGeo Europa PMI Y 19.453 1.265 -2.789
PRIMAGeo Europa Y 10.613 1.259 -2.400
Symphonia Multi SICAVEuropa 4.743 1.001 -10.628
Synergia Azionario Europa 4.840 1.766 -16.480
Talento Global Equity 106.098 0.514 -9.279
UBI Pramerica Azioni Europa 5.038 1.165 -8.500
Unibanca Azionario Europa 5.112 1.408 -12.466
AZIONARI AMERICA
AcomeAAmerica A1 10.161 0.944 -7.569
AcomeAAmerica A2 10.212 0.949
Allianz Azioni America L 12.242 0.873 -5.204
Allianz Azioni America T 12.109 0.875 -5.362
Allianz MultiPartner - MultiAmerica 4.699 2.442 -5.358
ANMAmeriche 8.478 0.833 -0.306
ANMAnima America 3.721 0.977 -2.438
Arca Azioni America 15.099 3.065 -4.930
BIMAzionario USA 5.048 2.021 -12.695
BNL Azioni America 14.045 1.357 -1.321
Eurizon Azioni America 8.055 0.902 -2.281
Eurizon Azioni Pmi America 19.131 1.008 0.822
FideuramMSEquity Usa 7.184 0.856 -8.321
Fondersel America 8.708 2.015 -7.696
Fondo Alto America Azionario 4.088 0.963 -5.567
Gestnord Azioni America 10.083 0.981 -3.392
Investitori America 3.474 1.431 0.318
MCFdF America A 5.041 2.169 0.378
MCFdF America B 3.935 2.155 -0.178
NorVega Azionario Internazionale A 3.299 1.383 -10.256
NorVega Azionario Internazionale B 3.299 1.383 -12.050
Optima Azionario America 3.743 2.801 -5.336
Pioneer Azionario America A 6.575 1.123 5.606
PRIMAGeo America A 3.974 0.684 -2.359
PRIMAGeo America Y 4.166 0.701 -1.045
Symphonia Multi SICAVAmerica 3.416 0.975 -11.480
Synergia Azionario USA 5.252 1.941 -13.305
UBI Pramerica Azioni Usa 3.733 1.111 -1.660
AZIONARI PACIFICO
AcomeAAsia Pacifico A1 2.997 -0.465 -8.906
AcomeAAsia Pacifico A2 2.999 -0.465
Allianz Azioni Pacifico L 4.706 -1.342 -9.881
Allianz Azioni Pacifico T 4.611 -1.348 -9.959
Allianz MultiPartner - MultiPacifico 6.154 -0.517 -10.370
ANMAnima Asia 5.687 -0.733 -6.418
ANMPacifico 4.418 -1.186 -9.763
Arca Azioni Far East 5.186 1.926 -7.078
Eurizon Azioni Asia Nuove Economie 9.605 -1.548 -10.476
Eurizon Azioni Pacifico 3.459 -1.453 -11.034
FideuramMSEquity Asia 7.633 -1.319 -12.032
Fondersel Oriente 6.631 -0.510 -6.527
Fondo Alto Pacifico Azionario 5.046 -1.233 -12.925
Gestnord Azioni Pacifico 6.346 -1.260 -9.575
Investitori Far East 4.408 -1.033 -9.672
MCFdF Asia A 6.007 -0.199 -9.178
MCFdF Asia B 3.357 -0.208 -9.782
Optima Azionario Far East 3.020 1.478 -8.485
Pioneer Azionario Area Pacifico A 3.256 -0.853 -7.526
PRIMAGeo Asia A 5.747 -0.811 -10.063
PRIMAGeo Asia Y 6.046 -0.820 -8.864
Symphonia Multi SICAVAsia 4.783 -0.623 -8.599
UBI Pramerica Azioni Pacifico 5.832 -1.420 -6.956
AZIONARI PAESI EMERGENTI
AcomeAPaesi Emergenti A1 5.592 -0.179 -8.463
AcomeAPaesi Emergenti A2 5.600 -0.178
Allianz Azioni Paesi Emergenti L 8.808 -1.256 -6.843
Allianz Azioni Paesi Emergenti T 8.736 -1.266 -6.316
Amundi Global Emerging Equity 4.619 0.588 -10.014
ANMAnima Emerging Markets 9.206 -0.787 -9.745
ANMEmerging Markets Equity 6.119 -0.955 -14.551
Arca Azioni Paesi Emergenti 8.608 1.870 -12.271
BNL Azioni Emergenti 8.566 -0.603 -9.479
Eurizon Azioni Paesi Emergenti 8.013 -0.903 -11.527
FideuramMSEquity Glbl Emerg Mkts 11.216 -0.062 -10.523
FideuramMSEquity NewWorld 14.242 -0.670 -14.754
Gestnord Azioni Paesi Emergenti 8.350 -0.784 -11.387
MCFdF Paesi Emergenti A 8.346 -0.024 -6.561
MCFdF Paesi Emergenti B 3.879 -0.026 -7.134
Pepite BRIC 3.482 0.115 -13.705
Pioneer Azionario Paesi Emergenti A 9.664 -0.760 -10.709
PRIMAGeo Paesi Emergenti A 5.160 0.233 -12.334
PRIMAGeo Paesi Emergenti Y 5.422 0.240 -11.159
Symphonia Multi SICAVPaesi Emerg 11.921 0.430 -8.749
UBI Pramerica Azioni Mercati Emerg 9.689 -0.870 -7.530
AZIONARI INTERNAZIONALI
AcomeAGlobale A1 7.275 0.734 -10.329
AcomeAGlobale A2 7.300 0.745
Allianz Azioni Globale L 2.714 1.042 -5.469
Allianz Azioni Globale T 2.659 1.026 -5.709
Allianz MultiPartner - Multi90 3.325 1.496 -6.470
Amundi Global Equity 3.928 1.315 -6.920
ANMAnima Fondo Trading 11.344 1.177 -7.245
ANMCapitale Pi Comparto Azionario 4.168 0.822 -7.930
ANMValore Globale 17.299 0.987 -10.354
Arca 27 Azioni Estere 10.132 2.189 -6.807
Arca Anfiteatro Global Equity 3.916 0.000 -10.204
ArcaCinqueStelle Comparto D/E 75 3.142 1.322 -4.701
Aureo Azioni Globale 8.208 0.724 -1.994
Bancoposta Az Internazionale 3.283 1.171 -5.253
BIMAzionario Globale 3.298 1.539 -13.778
Carige Azionario Internazionale A 6.176 0.767 0.130
Carige Azionario Internazionale B 6.513 0.774 2.053
Cividale ForumIulii Azione A 4.309 1.174 -7.393
Cividale ForumIulii Azione B 4.415 1.169 -6.323
Consultinvest Global 3.570 0.563 -9.780
Eurizon Azioni Internazionali 6.512 0.711 -6.785
Euromobiliare Azioni Internazionali 10.342 1.253 -9.590
Fondo Alto Internazionale Azionario 3.800 0.742 -5.941
Gestnord Azioni Trend Settoriali 2.390 1.100 -2.049
MCFdF Megatrend Wide A 6.337 2.408 -7.852
MCFdF Megatrend Wide B 3.669 2.372 -8.298
Optima Azionario Internazionale 4.050 2.144 -7.153
PACTOObiettivo Valore A 3.106 0.942 -6.643
PACTOObiettivo Valore B 3.147 0.962 -5.666
Pepite Fondi 2.468 1.106 -9.795
PRIMAGeo Globale A 22.474 0.492 -4.435
PRIMAGeo Globale Y 23.577 0.494 -3.143
Soprarno Azioni Globale A 3.577 0.534 2.171
Soprarno Azioni Globale B 3.608 0.529 2.704
Soprarno ESSE STOCK A 3.924 1.004
Soprarno ESSE STOCK B 3.948 0.998
Symphonia Multi SICAVVivace 4.561 1.131 -9.324
Synergia Azionario Globale 5.089 1.638 -14.066
UBI Pramerica Azioni Globali 4.000 0.857 -4.421
UBI Pramerica Privilege 5 4.259 1.671 -10.488
Valori Responsabili Azionario 4.529 1.547 -3.597
AZIONARI ENERGIE E MATERIE PRIME
Eurizon Azioni Energia E Mat Prime 8.309 0.813 -4.252
AZIONARI SALUTE
Eurizon Azioni Salute E Ambiente 13.722 0.594 -5.424
AZIONARI FINANZA
Eurizon Azioni Finanza 13.730 1.097 -19.226
AZIONARI INFORMATICA
Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate 3.612 0.445 -3.319
AZIONARI ALTRI SETTORI
Alpi Risorse Naturali 5.122 1.305 -7.861
FideuramMSEquity Global Resources 10.252 1.284 -2.446
Optima Tecnologia 2.560 2.688 -4.513
AZIONARI ALTRE SPECIALIZZAZIONI
Eurizon Azionario Intl Etico 5.089 0.573 -7.607
BILANCIATI AZIONARI
Aureo PrimaClasse Crescita 3.564 1.135 -2.222
Aviva BPB E-link Evoluzione 2005 10.070 -2.233 -6.151
IgmFdf Bilanciato Azionario A 4.264 0.637 -1.774
IgmFdf Bilanciato Azionario B 4.344 0.625 -1.250
PRIMAforza 5 A 3.648 0.718 -5.025
PRIMAforza 5 B 3.650 0.717 -5.047
PRIMAforza 5 Y 3.752 0.725 -4.261
UBI Pramerica Portafoglio Aggressivo 4.729 0.681 -6.983
UBI Pramerica Privilege 4 4.647 1.176 -8.379
BILANCIATI
Allianz MultiPartner - Multi50 4.661 0.648 -4.114
Arca BB 28.747 0.139 -6.538
ArcaCinqueStelle Comparto C50 4.388 0.758 -3.772
Aureo PrimaClasse Dinamico 3.878 0.597 -1.599
Azimut Bilanciato 21.738 0.467 -5.327
BIMBilanciato 20.219 0.622 -7.978
Carige Bilanciato 50 A 5.523 0.564 -4.956
Carige Bilanciato 50 B 5.711 0.563 -3.871
Consultinvest Bilanciato 4.648 0.454 -8.378
Epsilon DLongRun 5.804 0.520 -5.039
Eurizon Bilanciato Euro Multimanager 33.492 0.426 -5.643
Eurizon Soluzione 40 5.838 0.309 -4.264
Eurizon Soluzione 60 22.238 0.643 -5.691
Euromobiliare Bilanciato 25.807 0.510 -3.845
FideuramBilanciato 11.379 0.512 -6.153
Fondersel 43.227 0.125 -5.112
Fondo Alto Bilanciato 15.144 0.564 -6.403
Gestnord Bilanciato Euro 13.472 0.500 -6.684
MCFdF Bilanciato A 5.851 0.240 -4.939
MCFdF Bilanciato B 4.314 0.256 -5.416
NextamPartners Bilanciato 5.586 0.287 -7.055
NorVega Dinamico 5.803 0.624 1.986
PRIMAforza 4 A 4.175 0.457 -2.884
PRIMAforza 4 B 4.176 0.457 -2.884
PRIMAforza 4 Y 4.285 0.469 -2.236
Symphonia Multi SICAVLargo 5.209 0.618 -7.756
Symphonia Patrimonio Globale 4.627 0.718 -10.103
Synergia Bilanciato 50 5.090 0.653 -9.592
UBI Pramerica Portafoglio Dinamico 5.239 0.249 -5.279
UBI Pramerica Privilege 3 5.053 0.697 -6.789
Valori Responsabili Bilanciato 6.616 0.915 -1.180
BILANCIATI OBBLIGAZIONARI
Allianz MultiPartner - Multi20 5.802 0.052 -3.009
Amundi QBalanced 8.201 0.404 -4.127
ANMCapitale Pi Comparto Bilanciato 30 4.771 0.126 -4.865
ANMVisconteo 33.244 0.274 -4.452
Arca TE Titoli Esteri 15.984 0.440 -3.157
ArcaCinqueStelle Comparto A/B 25 5.365 0.337 -2.667
Aureo PrimaClasse Valore 4.879 0.185 -1.890
Azimut Scudo 7.237 -0.083 -6.244
BancoPosta Mix 2 5.899 0.255 -2.609
BNL Protezione 21.989 0.210 -2.219
Carige Bilanciato 30 4.973 0.201 -4.144
NorVega Equilibrato 5.753 0.192 2.750
PACTOObiettivo Incremento A 4.859 0.372 -3.457
PRIMAforza 3 A 4.872 0.247 -2.326
PRIMAforza 3 B 4.872 0.226 -2.326
PRIMAforza 3 Y 4.981 0.242 -1.872
Symphonia Bilanciato Equilibrato Ita 5.024 0.360 -4.849
Symphonia Multi SICAVAdagio 5.659 0.212 -4.907
Synergia Bilanciato 30 5.139 0.293 -6.206
UBI Pramerica Bilanciato Euro a RC 5.570 0.360 -3.667
UBI Pramerica Portafoglio Moderato 5.790 -0.035 -3.161
UBI Pramerica Privilege 1 5.391 0.093 -4.330
UBI Pramerica Privilege 2 5.264 0.362 -5.781
OBBLIGAZIONARI
Arca Cedola Bond Globale Euro III 4.980 -0.201
Arca Cedola Bond Paesi Emergenti 4.921 -0.122
OBBLIGAZIONARI EURO
GOVERNATIVI BREVE TERMINE
AcomeA(ex L) Monetario 5.955 -0.235 -2.088
AcomeABreve Termine A1 11.426 -0.218 -0.644
AcomeABreve Termine A2 11.433 -0.227
19/8 22/8 23/8 24/8 25/8
1,4421
1,4360
1,4360
PETROLIO
19/8 22/8 23/8 24/8 25/8
$ 110,75
$ 107,21
$ 110,73
5.131,10 5.207,00 5.131,10 -1,44
5.584,14 5.739,86 5.584,14 -1,71
3.119,00 3.167,66 3.119,00 -0,65
8.299,10 8.369,10 8.299,10 -0,84
5.298,18 5.376,38 5.328,49 -0,57
278,49 283,62 278,49 -1,10
2.181,30 2.228,13 2.181,30 -0,87
$ 110,73
$ 110,73
$ 1.747,9
$ 1.747,9
$ 39,565
$ 39,565
Venerd 26 agosto 2011
17 AFFARI E FINANZA
FONDI COMUNI DINVESTIMENTO
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Allianz Obbligazionario Flessibile 15.920 -0.126 -0.132
Amundi Breve Termine 7.388 -0.068 -1.520
ANMMonetario 11.921 -0.193 -1.715
Arca MMMonetario 14.860 -0.081 0.466
BancoPosta Monetario 6.264 -0.048 1.065
BGFocus Monetario 16.409 -0.067 -0.073
BIMObbligazionario ABreve Termine 6.548 -0.046 -0.320
BNL Obbligazioni Euro BT 7.615 -0.079 0.608
Carige Monetario Euro A 11.669 -0.069 -0.622
Carige Monetario Euro B 11.531 -0.069 -0.052
Cividale ForumIulii Prudenza A 5.423 -0.092 -1.148
Cividale ForumIulii Prudenza B 5.515 -0.091 -0.577
Consultinvest Breve Termine 5.018 0.000 0.743
CSMonetario B 7.824 -0.038 0.475
CSMonetario I 7.894 -0.051 0.612
Eurizon Obbligazioni Euro Breve Term 15.104 -0.060 0.534
Euromobiliare Prudente 8.468 -0.024 -0.388
FideuramLiquidit 16.831 -0.024 -0.071
Fondersel Reddito 14.134 -0.064 0.191
Fondo Alto Monetario 7.066 -0.057 0.042
Gestielle BT Cedola A 6.318 -0.063 -0.426
Gestielle BT Cedola B 6.343 -0.079 -0.095
Laurin Money 6.880 -0.029 -0.506
MediolanumRisparmio Dinamico 5.277 -0.076 -1.492
Nordfondo Obbligaz Euro BT 8.907 -0.056 -0.868
NorVega Obbligazionario Euro BT A 5.765 -0.087 -1.352
NorVega Obbligazionario Euro BT B 5.842 -0.086 -0.899
Optima Reddito B.T. 6.697 -0.090 0.135
Optima Riserva Euro 5.323 -0.019 0.605
PACTOBreve Termine A 6.284 -0.064 -0.127
PACTOBreve Termine B 6.312 -0.063 0.254
Passadore Monetario 7.163 -0.070 0.533
Pioneer Monetario Euro A 13.335 -0.045 0.946
PRIMAFix Obbligazionario BT A 10.122 -0.040 -0.658
PRIMAFix Obbligazionario BT Y 10.189 -0.049 -0.264
Soprarno Pronti Termine 5.167 -0.019 0.938
Synergia Obbligazionario Euro BT 5.041 -0.060 -0.826
Teodorico Monetario 7.524 -0.067 0.763
UBI Pramerica Euro B.T. 6.707 -0.089 -0.828
Unibanca Monetario 5.769 -0.069 0.593
Valori Responsabili Monetario 5.922 -0.034 0.766
Zenit Monetario Cl.I 7.516 -0.053 -0.740
Zenit Monetario Cl.R 7.448 -0.054 -0.997
OBBLIGAZIONARI EURO GOVERNATIVI
MEDIO/LUNGO TERMINE
AcomeA(ex L) Obbligazionario 7.311 -0.314 -4.131
AcomeAEurobbligazionario A1 12.386 -0.282 -4.289
AcomeAEurobbligazionario A2 12.396 -0.290
Allianz Reddito Euro L 33.234 -0.399 -1.616
Allianz Reddito Euro T 32.452 -0.399 -1.890
ANMAnima Obbligazionario Euro 7.008 -0.313 -2.287
ANMCapitale Pi Comparto Obbligaz 5.434 -0.257 -1.254
Arca RR 9.113 -0.164 -0.350
Azimut Reddito Euro 15.425 -0.323 -2.151
BancoPosta Obbligazionario Euro 7.119 -0.238 2.021
BIMObbligazionario Euro 6.982 -0.229 -0.951
BNL Obbligazioni Euro M/LT 6.945 -0.244 -1.754
Carige Obbligazionario Euro A 10.997 -0.200 -0.552
Carige Obbligazionario Euro B 11.255 -0.204 0.285
Carige Obbligazionario Euro LT A 5.826 -0.410 -0.918
Carige Obbligazionario Euro LT B 6.016 -0.414 0.100
Epsilon QIncome 7.322 -0.245 -2.969
Eurizon Obbligazioni Euro 14.126 -0.318 -0.822
Euromobiliare Reddito 15.462 -0.226 -2.034
FideuramRendimento 9.038 -0.386 -4.461
Fondaco Euro Gov Beta 122.758 -0.487 -1.296
Fondersel Euro 8.135 -0.245 -1.250
Gestielle LT Euro A 8.137 -0.221 -1.465
Gestielle LT Euro B 8.269 -0.217 -1.018
Gestielle MT Euro A 14.800 -0.357 -1.889
Gestielle MT Euro B 15.017 -0.358 -1.496
Nordfondo Obbligaz Euro MT 16.975 -0.218 -3.243
NorVega Obbligazionario Euro A 6.595 -0.242 -1.450
NorVega Obbligazionario Euro B 6.728 -0.237 -0.782
Optima Obbligazionario Euro 7.024 -0.142 -0.355
PACTOObbligazionario MT A 6.755 -0.251 -1.084
PACTOObbligazionario MT B 6.796 -0.250 -0.600
PRIMAFix Obbligazionario MLT A 5.750 -0.226 -3.117
PRIMAFix Obbligazionario MLT Y 5.805 -0.224 -2.552
Synergia Obbligazionario Euro MT 5.213 -0.249 -1.642
UBI Pramerica Euro Medio Lungo Termine 6.934 -0.331 -2.503
Unibanca Obbligazionario Euro 5.818 -0.189 -1.139
OBBLIGAZIONARI EURO CORPORATE
INVESTMENT GRADE
AcomeAObbligazionario Corporate A1 6.152 -0.726 -8.751
AcomeAObbligazionario Corporate A2 6.162 -0.725
Amundi Corporate 3 Anni 94.627 -0.443 -2.467
Amundi Corporate Giugno 2012 4.892 0.061 -0.755
ANMCorporate Bond 7.129 -0.489 -4.322
Arca Bond Corporate 7.186 -0.278 -0.554
BancoPosta Corporate 2014 5.036 -0.238
Carige Corporate Euro A 6.580 -0.318 -2.142
Carige Corporate Euro B 6.723 -0.311 -1.379
Eurizon Obblig Euro Corp Breve Term 7.517 -0.106 -0.424
Eurizon Obbligazioni Euro Corporate 5.568 -0.411 -2.929
Euromobiliare Euro Corporate BT 8.718 -0.138 -1.536
Nordfondo Obbligaz Euro Corp 7.696 -0.233 -1.535
Pioneer Obbl EurCorp Etico a dist. A 4.639 -0.451 -2.487
PRIMAFix Imprese A 6.316 -0.394 -5.208
PRIMAFix Imprese Y 6.443 -0.402 -4.661
Synergia Obbligazionario Corporate 5.425 -0.258 -1.238
UBI Pramerica Euro Corporate 7.745 -0.463 -3.103
OBBLIGAZIONARI
EURO HIGH YIELD
Eurizon Obbligazioni Euro High Yield 7.170 -0.596 -2.648
PRIMAFix High Yield A 7.730 -0.783 -3.796
PRIMAFix High Yield Y 7.967 -0.785 -2.924
OBBLIGAZIONARI DOLLARO GOVERNATIVI
MEDIO/LUNGO TERMINE
Agora Income 5.177 -0.077
Arca Bond Dollari 8.992 -0.299 -6.538
Azimut Reddito USA 5.598 -0.533 -12.050
BNL Obbligazioni Dollaro M/LT 6.107 -0.748 -8.619
Gestielle Bond Dollars A 9.291 -0.610 -6.604
Gestielle Bond Dollars B 9.505 -0.607 -5.928
Nordfondo Obbligaz Dollari 14.126 -0.612 -7.358
OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI
GOVERNATIVI
Allianz Reddito Globale L 16.314 -0.646 -5.765
Allianz Reddito Globale T 15.953 -0.648 -5.993
Alpi Obbligazionario Internazionale 7.124 -0.112 -2.035
ANMPianeta 10.060 -0.238 -2.811
Arca Bond Globale 13.054 -0.168 -2.334
Aureo Obbligazioni Globale 8.244 -0.182 0.280
BIMObbligazionario Globale 5.880 -0.068 -4.654
Eurizon Obbligazioni Internazionali 8.758 -0.500 -3.248
Fondersel Internazionale 14.290 -0.404 -5.894
Fondo Alto Internazionale Obbl 6.349 -0.548 -6.783
Gestielle Obbligazionario Interl A 6.528 -0.366 -4.380
Gestielle Obbligazionario Interl B 6.695 -0.357 -3.600
MCFdF Global Bond A 5.397 -0.571 -1.515
MCFdF Global Bond B 5.330 -0.560 -1.661
NorVega Obbligazionario Intl A 5.966 -0.301 -4.253
NorVega Obbligazionario Intl B 6.088 -0.295 -3.564
Optima Obbligazionario Euro Global 7.156 -0.181 1.331
PACTOObbligazionario Internazionale A 6.060 -0.198 -3.855
PACTOObbligazionario Internazionale B 6.097 -0.197 -3.376
PRIMAFix Obbligazionario Globale A 9.024 -0.496 -7.380
PRIMAFix Obbligazionario Globale Y 9.129 -0.501 -6.733
UBI Pramerica Obbligazioni Globali 5.912 -0.505 -4.135
OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI
CORPORATE INVESTMENT GRADE
UBI Pramerica Obbligazioni Glbl Corp 7.127 -0.766 1.078
OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI
HIGH YIELD
UBI Pramerica Obbligazioni Glbl AR 9.163 -0.218 3.783
OBBLIGAZIONARI PAESI EMERGENTI
ANMEmerging Markets Bond 6.640 -0.105 1.966
Arca Bond Paesi Emergenti 14.553 -0.424 3.125
Arca Bond Paesi Emergenti Value Locale 5.088 -0.059
BNL Obbligazioni Emergenti 23.163 -0.293 -4.467
Eurizon Obbligazioni Emergenti 12.139 -0.206 3.664
Gestielle Emerging Markets Bond A 10.963 -0.318 2.410
Gestielle Emerging Markets Bond B 11.288 -0.309 3.379
MCFdF High Yield A 7.291 -0.315 -1.233
MCFdF High Yield B 5.236 -0.324 -1.764
Nordfondo Obbligaz Paesi Emergenti 8.926 -0.291 -3.680
NorVega Obbligazionario Paesi Emerg A 7.470 -0.040 -4.512
NorVega Obbligazionario Paesi Emerg B 7.674 -0.039 -3.581
Optima Obbligazionario E.M. 7.726 -0.490 -5.758
Pioneer Obbl Paesi Emerg a dist. A 9.592 -0.312 -2.037
OBBLIGAZIONARI ALTRE SPECIALIZZAZIONI
Amundi MultiCorporate Dicembre 2012 4.985 -0.240 0.963
Amundi Obbligazionario Euro 5.352 -0.391 -2.719
ANMAnima Convertibile 5.912 -0.236 -4.860
Azimut Trend Tassi 8.780 -0.341 -2.009
Bancoposta Obbligazioinario Giugno 2015 5.008 0.000
BNL 3 X3 4.900 -0.244
Carige Obbligazionario Globale A 6.017 -0.232 -6.029
Carige Obbligazionario Globale B 6.195 -0.226 -5.333
Consultinvest Obbligazionario 5.027 -0.060 -3.457
Consultinvest Obbligazionario Medio Term 5.111 -0.059 -0.854
Eurizon Obbligazionario Etico 5.411 -0.277 -1.202
Eurizon Obbligazioni Cedola 5.976 -0.201 -1.804
Gestielle Obbligazionario Corp A 7.018 -0.383 -3.307
Gestielle Obbligazionario Corp B 7.042 -0.368
Nordfondo Obbligaz Convertibili 5.085 0.534 -4.471
Pioneer Obbl Euro a distribuzione A 6.629 -0.361 0.274
PRIMAFix Emergenti A 14.102 -0.325 3.296
PRIMAFix Emergenti Y 14.564 -0.322 4.230
PRIMAforza 1 A 5.113 0.020 -1.141
PRIMAforza 1 B 5.115 0.020 -1.121
PRIMAforza 1 Y 5.169 0.000 -0.825
PRIMAforza 2 A 4.645 0.108 -1.464
PRIMAforza 2 B 4.647 0.108 -1.463
PRIMAforza 2 Y 4.717 0.106 -1.090
Symphonia Obbligazionario Area Eurp 9.502 -0.242 -2.353
UBI Pramerica Obbligazioni Dollari 5.045 -0.826 -8.206
OBBLIGAZIONARI MISTI
AcomeAPerformance A1 16.678 -0.227 -5.362
AcomeAPerformance A2 16.699 -0.227
ANMAnima Fondimpiego 18.406 -0.508 -8.533
ANMCapitale Pi Comparto Bilanciato 15 5.125 -0.059 -3.083
ANMSforzesco 9.854 -0.162 -3.250
Arca Obbligazioni Europa 8.478 -0.047 -1.085
Azimut Solidity 7.598 0.000 -4.138
BancoPosta Mix 1 5.890 -0.102 -1.390
BIMCorporate Mix 5.521 -0.271 -1.287
BNL Per Telethon 5.943 -0.269 -1.752
Carige Bilanciato 10 5.444 -0.129 -3.063
Cividale ForumIulii Rendita A 4.875 -0.143 -10.845
Cividale ForumIulii Rendita B 5.055 -0.158 -9.925
Eurizon Diversificato Etico 7.759 -0.116 -2.476
Eurizon Rendita 5.818 0.224 -1.530
Eurizon Soluzione 10 6.728 0.000 -2.280
Fondo Alleanza Obbligazionario 5.035 -0.099 -4.818
Fondo Alto Obbligazionario 8.287 -0.133 -6.235
Gestielle Etico per AIL A 6.152 0.114 -3.149
Gestielle Etico per AIL B 6.241 0.112 -2.667
NextamPartners Obbligaz Misto 5.852 -0.085 -3.048
Nordfondo Etico Obbl Misto Max20%Az 6.263 -0.144 -6.229
NorVega Moderato 5.791 -0.104 3.079
PACTOObiettivo Reddito A 5.648 0.035 -1.774
PACTOObiettivo Reddito B 5.690 0.035 -1.198
Pioneer Obbl Pi a distribuzione A 8.209 -0.182 -0.357
Symphonia Patrimonio Globale Reddito 7.051 -0.014 -0.564
Synergia Bilanciato 15 5.136 0.058 -3.730
Total Return Obbligazionario 4.135 -0.169 -0.744
UBI Pramerica Portafoglio Prudente 6.105 -0.147 -1.086
Valori Responsabili Obbligaz Misto 6.267 0.096 1.162
Zenit Obbligazionario Cl.I 8.169 -0.073 -0.802
Zenit Obbligazionario Cl.R 8.068 -0.062 -1.297
OBBLIGAZIONARI FLESSIBILI
AcomeAPatrimonio Prudente A1 4.832 -0.207 -2.463
AcomeAPatrimonio Prudente A2 4.837 -0.206
Amundi Soluzione Tassi 4.756 0.126 -0.937
ANMAnima Traguardo 2016 4.945 0.406
ANMAnima Traguardo 2018 4.873 0.516
ANMAnima Traguardo II 2016 5.050 0.079
ANMRisparmio 7.450 -0.281 -1.653
Arca Cedola Bond 2015 Alto Potenziale 4.920 -0.142 -0.235
Arca Cedola Bond 2015 Alto Potenziale II 5.004 -0.140
Arca Cedola Bond Globale Euro 4.891 -0.184 -0.689
Arca Cedola Bond Globale Euro II 5.052 -0.138
Arca Cedola Corporate Bond II 4.990 -0.240 -0.110
Arca Cedola Corporate Bond III 4.982 -0.280 -0.346
Arca Cedola Corporate Bond Inc 5.183 -0.173 0.083
Arca Cedola Corporate Bond IV 5.021 -0.357
Arca Cedola Governativo Euro Bond II 4.660 -0.064 -4.647
Arca Cedola Governativo Euro Bond III 4.870 -0.082 -2.825
Arca Cedola Governativo Euro Bond Inc 4.843 -0.083 -3.368
Arca Cedola Governativo Euro Bond IV 5.119 -0.020
Aureo Cash Dynanic 5.214 0.038 0.327
BGFocus Obbligazionario 6.596 -0.076 -2.195
BNL Target Return Liquidit 9.965 -0.020 -0.400
Cividale ForumIulii Strategia A 5.541 -0.467 -4.614
Cividale ForumIulii Strategia B 5.747 -0.450 -3.687
Consultinvest High Yield 5.437 -0.220 -4.079
Consultinvest Reddito 6.815 -0.117 -2.543
Consultinvest Valore 5.201 0.019 -4.604
Euromobiliare Emerg Markets Bond 7.218 -0.235 -4.726
Euromobiliare Obiettivo 2015 4.847 -0.452
Euromobiliare Total Return Flex 2 6.565 -0.076 -1.545
Gestielle Cedola Obbligazioni Banc EUR 4.946 -0.302
Gesti-re Ritorni Reali 5.688 -0.228 -3.968
MediolanumFlessibile Obb Globale 9.662 -0.176 -1.552
Pioneer UniCredit Soluzione BT A 4.954 -0.020
Pioneer UniCredit Soluzione BT B 4.947 -0.020
PRIMARendimento Assoluto Moderato A 5.080 -0.020 -0.975
PRIMARendimento Assoluto Moderato Y 5.131 -0.039 -0.369
PRIMARendimento Assoluto Prudente A 16.361 -0.025 -0.806
PRIMARendimento Assoluto Prudente Y 16.480 -0.024 -0.327
UBI Pramerica Active Duration 5.487 -0.182 -4.057
UBI Pramerica Total Return Prudente 10.567 -0.132 -0.751
FONDI LIQUIDITA AREA EURO
AcomeALiquidit A1 7.696 -0.182 -7.899
AcomeALiquidit A2 7.696 -0.182
Agora Cash 5.705 0.000 2.424
Allianz Liquidit A 5.609 0.000 0.358
Allianz Liquidit AT 5.063 0.000 0.099
Allianz Liquidit B 5.757 0.000 0.700
Amundi Liquidit 8.992 0.000 0.402
ANMAnima Liquidit 6.634 -0.045 0.121
ANMTesoreria 6.860 -0.117 -0.609
Arca Anfiteatro Tesoreria 5.706 0.000 0.475
Arca BT Tesoreria 5.783 -0.017 0.312
Arca Cash Plus 8.782 -0.011 0.481
Aureo Liquidit 5.729 -0.018 0.227
Azimut Garanzia 12.188 -0.098 -0.951
BNL Cash 22.050 -0.036 -0.541
Carige Liquidit Euro A 6.382 0.000 0.742
Carige Liquidit Euro B 6.475 0.000 1.172
Epsilon Cash 6.358 -0.016 1.017
Eurizon Liquidita' A 7.294 -0.028 0.261
Eurizon Liquidita' B 7.495 -0.013 0.550
Eurizon Tesoreria Euro A 7.701 -0.013 0.575
Eurizon Tesoreria Euro B 7.768 -0.039 0.844
Euromobiliare Conservativo 11.090 -0.027 -0.144
FideuramMoneta 14.688 -0.014 0.465
Fondaco Euro Cash 116.641 -0.002 0.154
Nordfondo Liquidit 6.167 -0.049 -0.500
NorVega Monetario A 5.899 -0.034 0.511
NorVega Monetario B 5.967 -0.017 0.896
Optima Money 6.149 -0.016 0.081
PACTOTesoreria A 5.653 -0.053 0.071
PACTOTesoreria B 5.671 -0.053 0.318
Pioneer Liquidit Euro 5.107 0.000 0.770
PRIMAFix Monetario A 8.546 -0.012 0.305
PRIMAFix Monetario I 8.665 -0.023 0.510
PRIMAFix Monetario Y 8.667 -0.012 0.662
Symphonia Monetario 7.476 -0.013 0.349
Synergia Monetario 5.028 -0.040 0.179
Synergia Tesoreria 5.075 -0.020 0.475
UBI Pramerica Euro Cash 7.283 -0.028 -0.041
FONDI LIQUIDITA AREA DOLLARO
Eurizon Tesoreria Dollaro 16.657 -0.112 -11.166
Eurizon Tesoreria Dollaro 11.560 -0.112 -11.166
FLESSIBILI
8a+Gran Paradiso 5.285 0.304 0.418
8a+Latemar 4.843 0.602 -4.703
8a+Monviso 4.933 0.183 -3.615
Abis Flessibile 5.388 -2.515 -6.328
AcomeA(ex L) Trend 5.862 -0.187 -1.330
AcomeAETF ATTIVOA1 3.486 0.577 -4.650
AcomeAETF ATTIVOA2 3.484 0.577
AcomeAPatrimonio Aggressivo A1 3.059 0.658 -10.451
AcomeAPatrimonio Aggressivo A2 3.066 0.657
AcomeAPatrimonio Dinamico A1 4.102 0.098 -6.219
AcomeAPatrimonio Dinamico A2 4.109 0.122
AGAAbsolute Return 4.817 -0.721 -3.852
Agora Selection 4.490 0.380 -7.613
Agora Valore Protetto 6.267 0.016 -1.478
Agoraflex 6.475 0.279 -4.877
Alkimis Capital Ucits 4.966 0.182 1.430
Allianz F100 L 3.730 0.377 -5.974
Allianz F100 T 3.652 0.357 -6.191
Allianz Global Strategy 15 L 5.270 -0.246 -3.780
Allianz Global Strategy 15 T 5.180 -0.250 -4.003
Allianz Global Strategy 30 L 5.022 -0.179 -4.706
Allianz Global Strategy 30 T 4.936 -0.162 -4.894
Allianz Global Strategy 70 L 25.675 0.140 -5.575
Allianz Global Strategy 70 T 25.096 0.140 -5.764
Amundi Absolute 5.139 -0.484 -1.684
Amundi Dynamic Allocation 5.020 0.340 -3.628
Amundi Equipe 1 5.237 -0.038 -0.777
Amundi Equipe 2 5.135 0.000 -1.364
Amundi Equipe 3 5.031 0.060 -2.783
Amundi Equipe 4 4.625 0.325 -3.243
Amundi Eureka Brasile 2016 4.468 -0.557
Amundi Eureka BRIC2017 4.428 -0.651
Amundi Eureka BRICRipresa 2014 5.244 -0.926 -0.456
Amundi Eureka China Double Win 5.567 -1.154 -0.926
Amundi Eureka Cina 2015 4.744 -1.331
Amundi Eureka Cina Ripresa 2015 5.073 -0.568 1.136
Amundi Eureka Crescita Azionaria 2017 A 4.383 -4.281
Amundi Eureka Crescita Cina 2017 4.682 -0.171
Amundi Eureka Crescita Finanza 2015 4.136 -4.171
Amundi Eureka Crescita Italia 2015 4.179 -3.643
Amundi Eureka Crescita Valore 2017 4.722 -2.679
Amundi Eureka Doppia Opportunit 2014 4.878 -1.475 -3.291
Amundi Eureka Double Call A 5.136 -1.288 -5.187
Amundi Eureka Double Win 5.374 -2.113 -3.726
Amundi Eureka Double Win 2013 A 4.612 -2.701 -5.801
Amundi Eureka Dragon 6.525 0.077 3.736
Amundi Eureka Europa Emergente Rip. 20174.399 0.274
Amundi Eureka Materie Prime 2015 5.186 0.543 4.578
Amundi Eureka Oriente 2015 4.835 -1.407 -2.106
Amundi Eureka Progetto Imprese Verd 20174.873 -1.336
Amundi Eureka Ripresa 2014 A 5.095 -1.774 -1.925
Amundi Eureka Ripresa 2016 4.722 -3.158 -5.673
Amundi Eureka Ripresa DUE 2014 4.689 -2.799 -4.869
Amundi Eureka Settori 2016 4.716 0.085 -4.881
Amundi Eureka Sviluppo Energia 2016 4.150 -2.169
Amundi Eureka Sviluppo Materie Prim2016 4.885 0.390
Amundi Eureka Sviluppo USA2016 4.588 -2.050
Amundi Eureka USA2015 4.898 -1.011 2.899
Amundi Formula Euro Eq. Option Due2013 4.396 -2.050 -2.355
Amundi Formula Euro Equity Option 2013 4.375 -2.169 -2.016
Amundi Formula Gar. Eq. Recall 2014 5.055 -0.355 -2.845
Amundi Formula Gar. High Diver. 2014 4.926 0.163 -0.766
Amundi Formula Gar.Emerg.Mkt EqRc 2014 5.026 -0.139 -1.141
Amundi Formula Garant EqRec DUE 2013 5.009 0.120 1.602
Amundi Formula Garantita 2012 5.048 -0.099 -0.767
Amundi Formula Garantita 2013 4.988 -0.100 0.302
Amundi Formula Garantita DUE 2013 5.023 -0.060 1.168
Amundi Formula Garantita EMEq Rc 2013 5.039 0.000 -0.079
Amundi Formula Garantita EqRecall 2013 4.963 0.141 0.629
Amundi Formula Garantita Mercati Emerg 5.750 0.017 0.402
Amundi Formula Private Dividend Opp 5.013 0.020 0.320
Amundi Pi 5.607 -0.071 -0.585
Amundi PremiumPower 5.019 -0.139 -1.665
Amundi Private Alfa 4.759 -0.854 -0.398
Amundi QReturn 5.501 0.018 4.245
Amundi Stategia 95 A 4.913 -0.102 0.061
Amundi Unibanca Plus 5.153 -0.136 -2.350
ANMAnima Fondattivo 12.882 0.499 -3.880
ANMAnima Obiettivo Rendimento 5.684 -0.473 -2.688
AQQUA 4.724 -1.604 -2.518
Arca Capital Garantito Dicembre 2013 5.073 -0.040 -2.499
Arca Capital Garantito Giugno 2013 4.926 -0.061 -1.794
Arca Corporate Breve Termine 5.517 -0.271 -0.433
Arca Formula Eurostoxx 2015 4.107 -4.244 -14.509
Arca Formula II Eurostoxx 2015 4.273 -3.805
Arca Rendimento Assoluto t3 5.242 -0.038 0.769
Arca Rendimento Assoluto t5 5.037 -0.060 -0.099
Aureo Defensive 4.983 0.040 -1.755
Aureo Finanza Etica 5.993 0.117 -1.754
Aureo Flex Euro 8.280 1.670 -12.260
Aureo Flex Italia 14.512 1.355 -11.690
Aureo Flex Opportunity 4.703 0.363 -1.898
Aureo Plus 5.856 0.034 -0.796
Aureo PrimaClasse Flessibile 5.316 0.094 -1.756
Aureo Rendimento Assoluto 5.340 0.244 -3.401
Azimut Formula 1 Absolute 5.923 -0.169 -7.439
Azimut Formula 1 Conservative 6.135 -0.049 -4.484
Azimut Formula 1 Target 2013 6.373 -0.172 -3.920
Azimut Formula 1 Target 2014 5.949 -0.218 -6.580
Azimut Strategic Trend 4.732 0.659 -5.549
Azimut Trend 17.623 1.855 -4.098
Azimut Trend America 8.327 0.628 -4.671
Azimut Trend Europa 10.002 0.989 -15.851
Azimut Trend Italia 11.394 1.932 -18.545
Azimut Trend Pacifico 5.841 -0.933 -8.074
BancoPosta CentoPi 5.331 0.000 0.680
BancoPosta CentoPi2007 5.281 0.000 0.247
BancoPosta Extra 5.201 0.000 -1.868
BancoPosta Invest Protetto 90 5.303 -0.019 -2.249
BancoPosta STEP 4.849 0.083 -2.806
BancoPosta Trend 4.865 -0.144 -2.972
BGFocus Azionario 22.122 0.459 1.917
BIMFlessibile 3.615 -0.193 -4.162
BNL Target Return Conservativo 5.065 -0.118 0.237
BNL Target Return Dinamico 12.171 -0.107 -1.760
BNP Paribas 100%e piu' Grande Asia 5.205 -0.173 -3.593
BNP Paribas 100%e piu' Grande Europ 5.059 -0.059 -0.901
BNP Paribas Equipe Attacco 4.478 -0.045 -0.951
BNP Paribas Equipe Centrocampo 4.780 -0.063 -0.706
BNP Paribas Equipe Difesa 5.368 -0.130 -1.160
BNP Paribas ParItalia Orchestra 71.133 0.000 -1.982
Carige Total Return 1 A 5.083 -0.255 -2.996
Carige Total Return 1 B 5.150 -0.252 -2.166
Carige Total Return 2 A 4.351 -0.298 -3.718
Carige Total Return 2 B 4.468 -0.290 -2.616
Consultinvest Alto Dividendo 2.902 0.520 -5.251
Consultinvest Mercati Emergenti 4.568 -0.327 -9.741
Consultinvest Multimanager Flex 4.424 0.545 -8.652
Consultinvest Plus 5.033 0.060 -3.582
Edmond De Rothschild Focus A 4.790 -0.063 -3.989
Epsilon QReturn 6.245 0.032 4.292
Eurizon Focus Capitale Protetto 12-2014 4.777 0.042 -6.310
Eurizon Focus Garantito Dicembre 2012 5.066 -0.079 -1.668
Eurizon Focus Garantito Giugno 2012 5.099 -0.059 -0.990
Eurizon Focus Garantito I Trim2007 5.119 -0.039 -1.044
Eurizon Focus Garantito II Sem2006 5.222 0.000 -0.571
Eurizon Focus Garantito II Trim2007 5.097 -0.039 -0.759
Eurizon Focus Garantito III Trim2007 4.951 -0.040 -0.503
Eurizon Focus Garantito IVTrim2007 5.138 -0.097 -1.722
Eurizon Focus Garantito Marzo 2013 5.092 -0.039 -2.001
Eurizon Focus Garantito Settembre 2012 5.064 -0.059 -1.421
Eurizon Obiettivo Rendimento 7.994 0.000 -1.515
Eurizon Profilo Conservativo 5.419 -0.019 -0.787
Eurizon Profilo Dinamico 5.138 0.352 -1.965
Eurizon Profilo Moderato 5.282 0.076 -1.142
Eurizon Rendimento Assol 2 Anni 5.207 -0.058 -0.706
Eurizon Rendimento Assol 3 Anni 5.361 -0.075 -2.154
Eurizon Strategia Protetta III Trim2011 5.251 0.019 -1.167
Eurizon Team1 A 5.951 -0.067 -1.130
Eurizon Team1 G 5.951 -0.050 -1.047
Eurizon Team2 A 5.635 -0.018 -1.279
Eurizon Team2 G 5.643 -0.018 -1.052
Eurizon Team3 A 4.654 0.108 -2.452
Eurizon Team3 G 4.698 0.064 -2.290
Eurizon Team4 A 3.912 0.411 -2.078
Eurizon Team4 G 3.956 0.406 -1.568
Eurizon Team5 A 3.740 0.511 -1.940
Eurizon Team5 G 3.783 0.531 -1.433
Euromobiliare Real Assets 4.259 -0.070 1.236
Euromobiliare Strategic Flex 13.018 0.023 -3.183
Euromobiliare Total Return Flex 3 4.514 -0.044 -1.912
FideuramMSAbsolute Return 8.674 -0.242 -4.660
Fondaco Global Opportunities 100.877 -0.292 1.859
Fondersel Duemila 90.987 0.000 -2.858
Gestielle Doppia Opp 2015 F.d Formula 4.701 0.000
Gestielle Global Asset Plus 4.723 0.000 -11.802
Gestielle Harmonia Dinamico 5.066 0.357 -6.151
Gestielle Harmonia Moderato 5.115 0.176 -4.766
Gestielle Harmonia Vivace 5.010 0.602 -7.820
Gestielle Obiettivo America 7.186 1.097 -1.723
Gestielle Obiettivo Brasile 4.549 0.198 -10.804
Gestielle Obiettivo Cina 9.011 -1.862 -12.396
Gestielle Obiettivo East Europe 13.731 1.164 -5.022
Gestielle Obiettivo Emerging Markets 13.868 -0.559 -4.942
Gestielle Obiettivo Europa 5.670 1.577 -15.373
Gestielle Obiettivo India 5.708 -1.246 -12.642
Gestielle Obiettivo Internazionale 14.951 1.225 -7.847
Gestielle Obiettivo Italia 9.515 1.569 -18.863
Gestielle Obiettivo Pacifico 11.007 -0.838 -8.648
Gestielle Total Return 12.166 0.545 -13.674
Gestielle Total Return Obiettivo Pi 4.614 0.304 -9.227
Gestielle Total Return Obiettivo Pi II 4.598 0.305
Gestielle Total Return Obiettivo Pi Val 4.524 0.244
Gestielle TR Obiettivo Cash Euro 6.992 -0.072 -0.710
Gestielle TR Obiettivo Cash Euro B 7.051 -0.071 -0.424
Gestielle TR Obiettivo Cedola 4.335 0.370 -12.812
Gesti-re Alarico Re 3.613 0.557 -17.228
Gesti-re Federico Re 5.084 -0.138 -2.680
Gesti-re MACROF.O 3.823 -0.026 -2.250
Gestnord Asset Allocation 4.639 0.368 -0.982
IgmFdf Flessibile A 3.945 -0.076 -2.809
IgmFdf Flessibile B 4.012 -0.075 -2.218
Investitori Flessibile 5.938 0.186 -4.040
Kairos Global 5.643 0.660 1.456
Kairos Income 6.743 -0.045 0.717
Kairos Small Cap 9.171 0.438 0.947
MCFdF Flex High Volatilty A 4.165 0.483 -4.757
MCFdF Flex High Volatilty B 3.514 0.486 -5.258
MCFdF Flex LowVolatility A 5.161 0.058 -2.788
MCFdF Flex LowVolatility B 5.150 0.039 -2.812
MCFdF Flex MediumVolatility A 5.503 0.346 -2.997
MCFdF Flex MediumVolatility B 3.619 0.333 -3.519
MediolanumFlessibile Globale 12.698 0.994 -8.792
MediolanumFlessibile Italia 13.273 1.647 -14.252
MediolanumFlessibile Strategico 6.006 0.200 -4.326
NextamPartners Flessibile 4.246 0.426 -9.679
NorVega Area Nordica A 5.048 -0.119
NorVega Area Nordica B 5.048 -0.119
NorVega Flessibile A 7.357 -0.217 0.753
NorVega Rendimento A 5.275 -0.133 -1.457
NorVega Rendimento B 5.341 -0.131 -0.522
Obiettivo Nordest SICAV 3.020 -0.984 -21.354
Open Fund Ritorno Assoluto VaR 2 4.405 -0.430 -1.718
Open Fund Ritorno Assoluto VaR 4 3.605 -0.607 -2.673
PACTOObiettivo Rendimento A 4.505 0.222 -14.484
PACTOObiettivo Rendimento B 4.553 0.220 -13.834
Pioneer Target Controllo A 5.327 -0.094 -1.571
Pioneer Target Equilibrio A 5.277 -0.076 -1.695
Pioneer Target Sviluppo A 22.218 0.045 -0.684
Pioneer UniCredit Soluzione 20 A 4.925 -0.041
Pioneer UniCredit Soluzione 20 B 4.918 -0.041
Pioneer UniCredit Soluzione 40 A 4.796 0.251
Pioneer UniCredit Soluzione 40 B 4.788 0.251
Pioneer UniCredit Soluzione 70 A 4.583 0.947
Pioneer UniCredit Soluzione 70 B 4.576 0.949
PRIMAstrategia Europa Alto Potenziale A 2.297 0.218 2.728
PRIMAstrategia Europa Alto Potenziale Y 2.340 0.257 3.586
PRIMAstrategia Europa PMI A.P. A 13.479 -0.052 -3.293
PRIMAstrategia Europa PMI A.P. Y 13.558 -0.044 -2.810
PRIMAstrategia Italia Alto Potenziale A 4.833 0.187 4.204
PRIMAstrategia Italia Alto Potenziale Y 4.915 0.204 4.686
Profilo Best Funds 5.718 0.175 -2.904
Profilo Elite Flessibile 5.258 -0.624 -6.107
Sofia Flex 0.642 0.313 -10.585
Soprarno Global Macro A 5.166 -0.328 5.536
Soprarno Global Macro B 5.251 -0.342 6.038
Soprarno Inflazione +1.5%A 5.508 -0.145 0.676
Soprarno Inflazione +1.5%B 5.552 -0.144 0.890
Soprarno Relative Value A 5.499 -0.109 2.060
Soprarno Relative Value B 5.581 -0.161 2.422
Soprarno Ritorno Assoluto A 5.363 -0.260 3.333
Soprarno Ritorno Assoluto B 5.419 -0.276 3.892
Symphonia Asia Flessibile 5.523 -0.289 -10.876
Symphonia Europa Flessibile 4.523 0.645 -7.144
Symphonia Fortissimo 2.084 2.307 -20.245
Synergia Total Return 5.051 0.099 -3.644
Tempi d'In-Presa 5.001 -0.379
Total Return 2.136 -0.559 -0.512
UBI Pramerica Active Beta 4.555 -0.044 -3.250
UBI Pramerica Alpha Equity 4.897 0.225 -3.849
UBI Pramerica Total Return Dinamico 4.780 -0.042 -3.746
UBI Pramerica Total Return Moderato A 5.015 -0.139 -1.613
UBI Pramerica Total Return Moderato B 5.043 -0.139 -1.470
Volterra Dinamico 5.072 0.336 -5.900
Volterra Moderato 4.865 0.123
Volterra TR Globale 4.643 0.541 -14.146
Zenit Absolute Return Cl.I 5.501 0.200 -3.593
Zenit Absolute Return Cl.R 5.364 0.205 -4.453
Zenit ZeroCento FdF 4.076 -0.172 -7.089
Venerd 26 agosto 2011
18
Quotidiano fondato nel 1887
Direttore responsabile:
GIUSEPPE DE TOMASO
Direttore:
CARLO BOLLINO
S.p.A. Editrice del Sud-Edisud
Redazione, Amministrazione,
e Stampa:
Viale Scipione lAfricano, 264
70124 Bari
Presidente:
Mario Ciancio Sanfilippo
Consigliere delegato:
Giuseppe Ursino
Consigliere:
Domenico Ciancio Sanfilippo
Responsabile del trattamento
dei dati personali:
Giuseppe De Tomaso
Sede centrale di Bari:
Informazioni tel. 080/5470200
Direzione generale: tel. 5470316
Direzione responsabile: tel.
5470250, fax 5502130, direzio-
ne.politica@gazzettamezzogiorno.it
Redattori capo: 5470447, fax
5502031, redattori.capo@gazzet-
tamezzogiorno.it
Segreteria di redazione: 5470400,
fax 5502440,
segreteria.redazione@gazzet-
tamezzogiorno.it
Cronache italiane: 5470413, fax
5502080,
cronaca.it@gazzettamez
zogiorno.it
Economia: 5470265, fax 5502150,
economia@gazzettamezzogiorno.it
Esteri: 5470247, fax 5502160,
esteri@gazzettamezzogiorno.it
Interni: 5470209, fax 5502270,
politica.int@gazzettamezzogior-
no.it
Attualit regionali e Speciali:
5470364, fax 5502090,
cronache.regionali@gazzettamez-
zogiorno.it
5470448, fax 5502210,
iniziative.speciali@gazzettamez-
zogiorno.it
Spettacoli: 5470418, fax 5502100,
cultura.e.spettacoli@gazzettamez-
zogiorno.it
Sport: 5470225, fax 5502490,
sport@gazzettamezzogiorno.it
Vita culturale: 5470239, fax 5502100,
cultura.e.spettacoli@gazzettamez-
zogiorno.it
Servizio informazione on line:
5470444, fax 5502220,
redazione.internet@gazzettamez-
zogiorno.it
R E DA Z I O N I
Bari: (080/5470430)
Nordbarese: Barletta (0883/341011)
Fo g g i a : (0881/779911)
Brindisi: (0831/223111)
Lecce: (0832/463911)
Taranto: (099/4580211)
Matera: (0835/251311)
Potenza: (0971/418511)
ABBONAMENTI: tutti i giorni esclusi
i festivi: ann. Euro 260,00; sem. Euro
140,00; trim. Euro 80,00.
Compresi i festivi: ann. Euro 290,00;
sem. Euro 160,00; trim. Euro 90,00.
Sola edizione del luned: ann. Euro
55,00; sem Euro 30,00.
Estero: stesse tariffe pi spese postali,
secondo destinazione.
Per info: tel. 080/5470205, dal luned al
venerd, 09,30-13,30,
fax 080/5470227, e-mail
commerciale@gazzettamez-
zogiorno.it.
Copia arretrata: Euro 2,40.
Tel 080/5470213
P U B B L I C I TA:
Publikompass S.p.A. - Via
Winckelmann n. 1, 20146 Milano
Tel 02/24424611
Bari - Via Amendola 166/S
Tel 080/5485111
www.publikompass.it
www.gazzettanecrologie.it
www.lagazzettadelmezzogiorno.it
Certificato N. 6952
del 21-12-2010
Registrazione Tribunale
di Bari n. 7 del 2 settembre 1948
755.000 lettori al giorno
medio (Audipress 2011/I)
PROPRIETA: MEDITERRANEA S.P.A.
LETTERE ALLA GAZZETTA
Le lettere vanno indirizzate a
La Gazzetta del Mezzogiorno
Viale Scipione lAfricano 264, 70124 Bari
lettere@gazzettamezzogiorno.it
fax 080/54.70.442
Le lettere, di lunghezza non superiore alle 15 righe, devono indicare nome, cognome, indirizzo
e numero di telefono del Lettore.
Le lettere anonime non saranno pubblicate.
Sar invece rispettata la volont di quei Lettori che, in casi eccezionali chiederanno
la riservatezza pur indicando le loro generalit.
Adesso la classe politica
ascolti lopinione pubblica
M
i richiamo ai diversi articoli di recente apparsi
sulla Gazzetta del Mezzogiorno in merito ai costi
della politica ed in particolare a quello pubblicato il 20
agosto scorso, dal titolo La vera rivoluzione abolire i
vitalizi dei Parlamentari, a firma del Professor Aurelio
Valente, per proporre allattenzione di tutti i lettori
alcune riflessioni a commento dei temi trattati, cer-
cando di stimolare un riesame sia politico che filo-
sofico/morale delle circostanze in cui oggi versa la
politica.
La professione politica innanzi tutto missione
rivolta a individuare e superare i problemi della Societ.
innanzi tutto un servizio indirizzato al benessere
sociale, allamministrazione coscienziosa della cosa
pubblica. Ci si aspetta dunque che chi percorre questa
strada, alle capacit affianchi un rigoroso sentimento
morale e una accentuata sensibilit sociale.
La forzatura costituzionale che, oggi pi che mai,
misura economicamente il grave espandersi dei pri-
vilegi parlamentari, esula in principio dalla equa re-
munerazione per una attivit certamente difficile e
impegnativa in ogni suo evolversi.
La sfrontata esagerazione dei compensi e dei vitalizi,
cos come evidenziato nella lettera in richiamo (peraltro
con laggravante di essere passati alle Camere con si-
lenziosi provvedimenti interni), certamente non con-
tribuisce a rappresentare lambiente politico impegna-
to ai principi sopra richiamati ma piuttosto ci offre una
immagine desolante, irrispettosa, lontana e indifferen-
te dalle vere esigenze del popolo amministrato che re-
clama ormai da tempo ordine, giustizia ed equilibrio.
Lesortazione che qui sento di fare che ciascuno
affronti dunque con convinta partecipazione il momen-
to critico, disponendosi secondo il grado di respon-
sabilit ricoperto nella Societ e, in particolare, coloro
che hanno responsabilit pubbliche, osservino, ascol-
tino e perch no traggano esempio dalle innumerevoli
opere ed idee che provengono dal mondo del cos detto
volontariato amministrativo (e qui mi riferisco anche
ai piccoli comuni, fucine sempre attive dove persone
dogni censo, singole o associate, gratuitamente offrono
il proprio tempo, il proprio impegno e la propria in-
telligenza per sopperire alle spesso eclatanti dimen-
ticanze degli amministratori pagati).
Guardare alla politica come fenomeno evolutivo/so-
ciale gi di per s elargisce prestigio in chi vi agisce, gi
fonte di valori e appagamento personale, gi alveo
naturale ove legittimamente sentirsi privilegiati; ol-
trepassata questa linea demarcativa, non pu che scor-
gersi manifesta arroganza e prepotenza cause certo di
ingiustificata disuguaglianza.
Non lasciamo inascoltate le diverse ed intense ri-
flessioni che sempre pi spesso vengono ospitate nei
periodici, compresa la Gazzetta del Mezzogiorno ed
indicano, con tutta evidenza, i passaggi di proposte
equilibrate e giuste e di forte valenza etica che devono
quanto prima trasporsi in concrete riduzioni dei costi
della politica da porre anche alla base di un prossimo
confronto elettorale. Auspico che questo breve pensiero,
pur nella sua povert stilistica e retorica nonch scevro
da ogni tecnicismo politico, possa comunque essere un
piccolo contributo per ripensare allavvio di una societ
pi onesta, pi unita pi uguale.
Luca M. Rapallino
Bari
S
i concorda con chi teorizza la crescita economica come
una necessit e non un optional. Si concorda ancora con
chi non da per scontato che non vi siano percorsi di
crescita percorribili anche in una economia avanzata
come quella del vecchio continente.
Le vie della crescita economica possono essere diverse. Lau -
mento dei consumi certamente la via maestra per innescare un
percorso virtuoso ma leffetto del verificarsi di altre condizioni.
Laumento dei consumi infatti pu essere causato da una mag-
giore liquidit nel sistema e contemporaneamente dalla per-
cezione di un forte ottimismo circa le prospettive future dellEu -
ropa e dellItalia. Il calo delle quotazioni nei mercati azionari, la
diminuzione dei livelli occupazionali, lelevato costo del lavoro e dellenergia nel continente
europeo rispetto ai Paesi in via di sviluppo, sono soltanto alcuni dei fattori che rallentano la
ripresa della crescita del vecchio continente. Infatti il calo dei valori delle azioni sui mercati
riduce i risparmi collettivi e conseguentemente la capacit di investimento di imprese e di
famiglie. La diminuzione delloccupazione riduce il reddito pro-capite con conseguente
diminuzione dei consumi. Lelevato costo del lavoro e dellenergia deprime poi le imprese con
conseguente minore possibilit di investimenti. Da tutto ci emerge con evidenza lim -
portanza dei provvedimenti di carattere politico che dalle manovre finanziarie dei Paesi
Europei dovranno promanare. Quei provvedimenti - necessari per il contenimento del debito
pubblico Italiano, Spagnolo, Tedesco Irlandese, - non devono deprimere ulteriormente
lattuale quadro economico. In altri termini la politica di contenimento del debito pubblico
dei singoli Stati non deve alterare i meccanismi virtuosi della crescita economica.
Cos ben vengano provvedimenti come quello del Governo Spagnolo di riduzione dellIVA
sulle vendite degli immobili - anche se per un periodo limitato di tempo che certamente
produrr un beneficio al mercato immobiliare con le imprese immobiliari che venderanno
di pi ed le famiglie che si vedranno applicare uno sconto sul valore finale dellacquisto. E
questo un provvedimento che certamente porter ad una accelerazione degli investimenti.
Illuminati i provvedimenti in discussione in Italia che puntano
allaumento della produttivit delle imprese quali quelli che
prevedono, ad esempio, lo spostamento delle feste civili al luned
o al venerd e/o di farle coincidere con la domenica. La mancanza
di produttivit del mondo delle imprese una delle cause della
mancata crescita dellarea euro. Ben vengano provvedimenti che
puntino alla riduzione del costo del lavoro e dellenergia, prov-
vedimenti questi ultimi che porterebbero nellimmediato le im-
prese ad investire di pi, in diversi casi a creare maggiore
occupazione, in ogni caso a sostenere maggiormente i consumi.
Auspicabili, ma gi in atto, accorgimenti a livello Europeo sui
titoli del debito pubblico che possano salvaguardare i risparmi
collettivi ed innescare una scintilla di ottimismo con ricaduta positiva sui consumi. Od
anche, sempre a sostegno dei risparmi delle famiglie, lintroduzione del c.d. quoziente
familiare per diminuire la pressione fiscale sulle famiglie pi numerose. La lotta alleva -
sione di concerto con condoni straordinari ed episodici di natura fiscale ed edilizia
potrebbero sostituire provvedimenti miranti ad innalzare pericolosamente una pressione
fiscale ormai troppo elevata in diversi paesi dellarea euro e nel nostro Paese in particolare.
Avrebbero il doppio e virtuoso effetto di non far fuggire le imprese in unarea di evasione
totale (effetto molto probabile) e di produrre un gettito certo ed immediato ancorch di
natura straordinaria nelle casse dei Paesi europei.
Provvedimenti liberali infine come quello della vendita di una parte degli immobili di
natura pubblica e/o di una parte delle partecipazioni statali sono anchessi provvedimenti
che possono produrre effetti positivi sulla circolazione della liquidit e sui consumi. La
mera elencazione sopra riportata non vuol essere una guida per una crescita dei consumi.
Esistono per certamente spazi ed accorgimenti per una ripresa della crescita economica
anche in unarea matura come quella europea. Ed in questa direzione che parti sociali e
mondo politico dovrebbero produrre uno sforzo di sintesi.
* Ordinario di Economia Aziendale nellUniversit del Salento
IL RIGORE NON SIA
UN OSTACOLO
ALLA CRESCITA
di ANTONIO COSTA*
LETTERE E COMMENTI
Caos indescrivibile
per lesenzione
dai ticket sanitari
A Foggia, caro Pres. e ri-
tengo anche nelle altre citta'
della Puglia, un vero e pro-
prio caos sui ticket. Cittadini
ammassati dalle ore 03.00 del
mattino, per ricevere dalla
guardia giurata il benedetto
numero tagliacode, senza il
quale non si puo' accedere
negli uffici dell'ASL. Dico io,
ma proprio necessario re-
carsi presso gli sportelli del-
l'ASL? Perch non si trova
una soluzione alternativa?
Come per es. convalidare au-
tomaticamente l'esenzione,
fermo restando i requisiti sot-
to la propria responsabilit, di
quelli che per motivi di red-
dito sono gia' esenti. E chi,
sottoposto a controlli, risulti
privo dei requisiti sar du-
ramente perseguito, come
quelli che forniscono dichia-
razioni mendaci. Si evitereb-
bero cosi' resse, confusioni, e
gente che non deve piu' so-
stare, con il caldo di questi
giorni, per ore e ore davanti
alle ASL di appartenenza. La
prego Pres. Vendola di inter-
venire celermente, per porre
fine a questo scempio...
Sergio Totaro
Fo ggia
Altro che i mini-comuni
ci sono altri enti
da eliminare
Lannullamento dei piccoli
comuni equivale ad invalida-
re le fasce pi deboli della
popolazione, lasciare in balia
delle onde piccole comunit,
per lo pi isolate, gi tanto
trascurate a causa delle loro
debolezza politica insita nella
scorsa espansione di voti.
una decisione vile, basata solo
sullinfluenza che linutile eli-
minazione di quelle piccole
poltrone potrebbe avere sui
media.
Ma di quante poltrone si
parla, a quale risparmio si
vuol far credere di arrivare, di
quali benefici si potr parlare
con leliminazione di queste
gi tartassate comunit che,
con la loro associazione o con
la loro soppressione, saranno
inevitabilmente destinate an-
cor di pi allo bl i o ?
Tutti coloro che sono nati o
vivono in questi meravigliosi
centri saranno destinati ad
una vita ancora pi grama,
costellata di difficolt, sociali,
economiche e materiali, an-
cora maggiori di quelle fin ora
p rovat e.
I nostri governanti - quelli
che davvero occupano le pol-
trone di peso - devono ad
ogni costo rivedere lingiusta
condanna inflitta, pensando
piuttosto alla eliminazione di
ben altri enti, e con lecono -
mia ricavata aiutare invece le
popolazioni dei piccoli comu-
ni che, con il loro silenzioso
lavoro e la loro atavica ras-
segnazione, hanno il diritto di
sopravvivere ad ogni spregiu-
dicata e frettolosa manovra
finanziaria.
Massimo dAd d u z i o
Peschici (Foggia)
Dove finir
il dito medio
di Umberto Bossi
Ho maturato la convinzione
che Bossi e i leghisti, quelli
che non ragionano e non quel-
li che in un periodo della loro
esistenza hanno votato Lega,
siano un'armata Brancaleone
di gente con poco coraggio,
egoista ed individualista
pronta a scappare non appena
un nostro scugnizzo o picciot-
to gli spara fra le gambe un
banalissimo petardo.
Tutta la faccenda della se-
cessione, i fucili pronti a spa-
rare, etc., rappresentano se-
condo il mio parere solamente
una storia fantastica, una far-
sa da teatranti di strada - sen-
za voler mancare di rispetto
per questi bravi attori - cos
come dimostrato dai fatti
politici di questi ultimi mesi,
che indicano la giusta dire-
zione che sta prendendo il dito
medio di Bossi, rivolgendo il
suo apice verso quel luogo
fortunatamente nascosto ma
ben noto della sua stessa per-
sona.
Felice Alloggio
Bari
Allo stadio
ho provato
vergogna
Il giorno 18 agosto ho por-
tato due amici inglesi allo sta-
dio, Beh. Mi sono vergognato
di essere italiano, non le dico
le condizioni dello stadio dal
punto di vista pulizia, seg-
giolini rotti senza numero,
carte a terra... loro sono abi-
tuati ai numeri posti fissi....
infatti ho detto che qui ci ar-
rangiamo, ma il bello ar-
rivato quando sono andati in
bagno, Beh!
Non appena si scende
dallanello superiore, si ha
una visuale che non le dico!,
un bagno pubblico a cielo
aperto, ma possibile che nes-
suno evita queste scene, poi si
parla di pulizia, civilt (pensi
che cera anche qualcuno che
defecava), sporcizia, malattie,
poi dicono male dellItalia,
hanno ragione ci ha superato
anche il terzo mondo, non me-
ritiamo altro!! Grazie.
Domenico DA m b ra
Bari
La crisi c
dobbiamo tutti
fare sacrifici
Siamo pronti, ad avere
u nautunno caldo, dopo que-
sta estate rovente, beh! Qua
dobbiamo darci una mossa!!
La crisi c anche se qualcuno
la vuole nascondere, stiamo
precipitando in una via senza
uscita, bisogna sollevarci e fa-
re sacrifici grossi per dare
credibilit alla nostra amata
Italia vi chiederete come? Non
sono economista, ma di crisi
ne ho vissuta solo una quella
dopo il boom economico.
Vi posso dire noi possia-
mo con laiuto di tutti dob-
biamo sanare questa situazio-
n e.
Prima di tutto ridurre il
numero dei partiti, riduzione
degli stipendi doro, macchine
blu, agevolazioni, ridurre il
numero dei sindacati, massa
di imbroglioni che non pa-
gano le tasse, comprare pro-
dotti italiani, beh! Non fa-
cile, ma signori tentiamoci!
Augusto Carnimeo
Bari
Venerd 26 agosto 2011
19
METTI UNA SERA
A TAVOLA
UN ENDOCRINOLOGO
di NICOLA SIMONETTI
L
a Biblioteca elettronica di dati per lazione nu-
trizionale (eLENA) stata inaugurata dallOrga -
nizzazione Mondiale della Sanit (OMS) per sfatare
preconcetti e messaggi spesso contraddittori ri-
guardo allalimentazione ed ai cibi. Contro gli errori che
generano nutrizione in eccesso oppure carente, inadeguata.
Per abbondanza o mancanza del necessario. Eccessi o ca-
renze alimentari espongono a malnutrizione (carenze ali-
mentari, vitaminiche e minerali, sovrappeso ed obesit).
Linsufficienza ponderale principale fattore di rischio
per malattie (6% della morbilit mondiale). Malnutrizione
del bambino, carenze in micronutrienti (ferro, vitamina A,
zinco) e insufficienza dellallattamento al seno causano il 7%
delle morti (3,9 milioni lanno) e 10% delle malattie. Carenza
di iodio pu generare disturbi cerebrali, quella di vitamina
A interessa 190 milioni di bambini, quella di zinco colpisce il
sistema immunitario ed uccide 430mila bambini lanno;
lanemia (1 miliardo e mezzo di persone interessate) causa
18% di morti materne. Sovrappeso-obesit interessano 1,5
miliardi di adulti over 20 anni e 40 milioni di bambini.
Anzitutto la conoscenza dei fenomeni che regolano fame,
appetito, saziet, rinuncia, misura.
DESIDERIO DI CIBO- Lappetibilit dei cibi varia da una
specie allaltra e rappresenta una guida per il valore nu-
tritivo onde soddisfare i bisogni di energia per i processi
vitali (carboidrati, grassi ed anche proteine) e fornire gli
elementi indispensabili alla composizione chimica delle cel-
l u l e.
C una spinta naturale che orienta verso i cibi, un de-
siderio che nasce nel cervello e che si alimenta con la fan-
tasia. Tra cibo e cervello c feeling, un incrociarsi di amo-
rosi sensi ed ammiccamenti, fisiologici.
DROGA. -Droga necessaria, quella contenuta in ogni ali-
mento. Ad iniziare dal latte di mamma ricco di un oppiaceo
che spinge il bambino e rende dipendente della mammella,
quando egli non ha ancora sviluppato quelle barriere che,
pi tardi, non lo orienteranno pi verso la poppata.
Ogni cibo ha propria capacit dopante in quanto ha in-
gredienti assimilabili ai neurotrasmettitori che il nostro cer-
vello utilizza.
LE FAVE. - Il cervello cerca e trova la propria droga in cibi
diversi. Dalle fave esemplifica il neurobiologo Gary Wenk
(universit dellOhio), in Your brain on food - esso ricava
capacit di incrementare la produzione di dopamina, fattore
determinante del buonumore. La minestra di fave, riservata
a contadini e servit ne favoriva grado di sopportazione di
fatiche e sacrifici. Di fave si nutrivano, sembra, i lavoratori
che costruirono le piramidi. Latte, uova, frutta attivano il
triptofano, aminoacido promotore della serotonina, origine
della felicit. Patate, pomodori, cavoli, con solanina e al-
fa-cachonina, essenziali per lacetilcolina che perfeziona la
memoria.
Sostanze che influenzano (sintesi e secrezione), integrano(
con sistemi nervoso e/o immunitario) e regolano (tipi di
feedback o sistemi semplici o complessi) le attivit endo-
crine, base di processi fisiologici graditi. Un appetito ge-
nerico e, soprattutto, specifico per alcuni cibi regolato da
un sofisticato sistema multifattoriale integrato a pi livelli.
Lobiettivo di madre natura produrre segnali di fame e
saziet in relazione ai fabbisogni energetici dellorg anismo
ed al mantenimento dellequilibrio staturo-ponderale.
Il centro della saziet, nellipotalamo, interpreta, al me-
glio, gli impulsi neurovegetativi, biochimici ed ormonali in-
viati dalla periferia (leptina, ormone della saziet prodotto
dalle cellule del grasso, con azione inibita da insulina e gli-
cocorticoidi). Il centro della fame invia impulsi alla corteccia
cerebrale che controlla il comportamento nutrizionale, in-
tegrando gli impulsi ormonali e neurovegetativi con fattori
ambientali e socioculturali.
Amigdala ed ippocampo (regioni del cervello) regolano
principalmente il senso di saziet selettivo per singoli ali-
menti influenzando la scelta sulla base dei gusti e di loro
componenti. A livello dellipotalamo sono presenti stimo-
latori dellappetito (neuropeptidi) ed anoressogeni (GLP-1).
Lormone che libera la corticotropina (CRH) ha potente azio-
ne anoressogena. La serotonina, inibitore della fame, incre-
menta i livelli di CRH. Non solo gola o stomaco comandano.
LE DIETE. -Instaurare un regime dietetico non pu li-
mitarsi ad escludere o preferire alcuni cibi (pericolosa le
diete Dukan e del sondino che, tra laltro, impongono pro-
teine escludendo carboidrati). Ogni dieta va adattata al sin-
golo, a condizioni di et, fisiologia, tempi, attivit e costi-
tuzione e funzioni neuro-endocrino-immunologiche. Metti
anche un endocrinologo a tavola.
DE TOMASO
Luca e Silvio, sfida sulle tasse
>>CONTINUA DALLA PRIMA
N
ella Roma ministeriale Monteze-
molo deve aver appreso sbito una
legge fondamentale della politica,
che richiama un precetto della na-
tura: guai a distrarsi, c sempre un signore
pronto a prendere il tuo posto.
E negli ultimi tempi il Cavaliere si distratto
assai, anche sul tema della fiscalit. Non si
spiega diversamente il fatto che il manifesto
economico di Montezemolo e del suo nascente
partito si ispiri al programma originario di
Forza Italia del 1994, da corredare con una
patrimoniale per i p a p e ro n i con pi di 5-10
milioni di beni personali: un mix di sensibilit
diverse, adatto a mettere daccordo liberisti e
solidaristi, simpatizzanti del centrodestra, ma
anche del centrosinistra.
Montezemolo e i suoi stanno ragionando
cos. A furia di piegarsi agli aut aut di Giulio
Tremonti e Umberto Bossi, il Cavaliere sta
perdendo di vista il suo elettorato di riferi-
mento, quello che aveva aderito 17 anni ad-
dietro al progetto del partito liberale di massa.
Ecco perch il momento di agire, per far
sapere ai disillusi della rivoluzione liberale
berlusconiana che questo testimone pu essere
raccolto da un altro leader. Privatizzazioni, li-
beralizzazioni, sburocratizzazioni, defiscaliz-
zazioni: non erano questi i capisaldi della di-
scesa in campo del Magnate di Arcore? Mon-
tezemolo - riflettono i suoi collaboratori - non
far altro che ripescarli, aggiornandoli allo
scenario attuale.
Dunque. Ragionano cos gli uomini di Luca,
che nei mesi scorsi avevano congelato lop zione
politica del loro capo in attesa di tempi propizi.
Ma le due manovre economiche, di luglio e
agosto, prevalentemente incentrate sulla voce
delle entrate, cio delle tasse, devono aver sor-
tito nello staff montezemoliano il medesimo
brivido che provoca sulle piste il benefit di par-
tire in pole position. Via dunque al tam tam
mediatico, via allillustrazione di misure al-
ternative, via a una pioggia di interviste tipiche
di chi si accinge a voler cambiare mestiere.
Il momento clou della preparazione al Gran-
de Salto andato in onda laltro ieri, quando i
due massimi dirigenti della Fiat, John Elkann e
Sergio Marchionne, hanno dato la loro bene-
dizione allingresso di Montezemolo in politica,
accompagnandolo con apprezzamenti alluomo
e al programma. Al presidente del Consiglio
sono fischiate le orecchie come se stesse al Polo
Nord senza casco. Certo - avr pensato Ber-
lusconi - la situazione quella che , i miei
alleati sono quelli che sono, ma essere sca-
valcato da Montezemolo nella disponibilit fi-
scale verso il ceto medio, questo non posso
accettarlo. Non a caso, un paio dore dopo la
sostanziale ufficializzazione del Partito Fiat
(Italia Futura) a guida montezemoliana, sono
trapelate dal quartiere generale del Pdl le prime
indiscrezioni su un notevole ridimensiona-
mento delleurotassa per i redditi superiori a
90mila euro. Non a caso la nuova rimodulazione
prevedeva linnalzamento a 200mila euro della
soglia di reddito cui applicare il contributo di
solidariet. E non a caso il pissipissibaobao
sulla manovra da rivedere vaticinava (sottile
perfidia) un intervento sullIva, proprio la mi-
sura preventivamente bocciata dallammini -
stratore delegato della Fiat.
Insomma. Il presidente del Consiglio, che
per anni aveva ritenuto possibile, ma assai
improbabile, la concorrenza, in politica, da
parte del numero uno della Ferrari, si reso
conto che il piano di Montezemolo destinato
ad approdare in cabina elettorale. Di qui lat -
tenzione e le critiche che la stampa pi vicina a
Palazzo Chigi riserva alla nuova iniziativa.
Luca, per Silvio, assai pi insidioso di Pier
Luigi. Primo, perch pescherebbe soprattutto
nellelettorato berlusconiano primordiale. Se-
condo, perch rappresenterebbe, comunque,
una novit. E le novit, non solo in Italia,
destano sempre apprensioni nei veterani.
Conclusione. Montezemolo sembra aver var-
cato il Rubicone e difficilmente far dietro-
front. Ma lesito della sfida indiretta al Ca-
valiere dipender dalla questione fiscale. Se il
premier riuscir a contenere gli aumenti tri-
butari e a lanciare qualche progetto di libe-
ralizzazione economica, il progetto di Mon-
tezemolo potr subire qualche riposiziona-
mento. In caso contrario, se la pioggia di tasse
non si arrester, il presidente della Ferrari si
presenter sul proscenio con uno slogan elet-
torale gi confezionato: Meno tasse per tutti.
Anzi, con una postilla, per distinguersi da zio
Silvio: Meno tasse per tutti tranne che per i
ricchi veri come me.
Giuseppe De Tomaso
giuseppe.detomaso@gazzettamezzogiorno.it
GINO DATO
Steve Jobs, una lezione globale
B
isogna avere coraggio nella vita. Nella buona come nella
cattiva sorte. Nei trionfi come nei ripiegamenti. Ed il coraggio
chi non ce lha, magari se lo fa venire. Il coraggio, la de-
terminazione a guardare avanti non sono mancati a Steve
Jobs. Il co-fondatore e artefice dei maggiori successi della Apple, il guru
della Silicon Valley, mostra tutta la sua tempra con lultima decisione:
lasciare definitivamente, per motivi di salute, la carica di ammini-
stratore delegato della azienda di computer, dopo pause e distacchi
dettati dal suo male. E cos luomo che ha rivoluzionato la sua era con
innovazioni tecnologiche tra le pi incisive per la vita comune stupisce
e atterra i suoi fan. Che dichiarano al mondo intero: Il nostro cuore
spe zzato.
Perch questa fama che continua a crescere soprattutto da quando un
pancreas malato lo ha costretto a ridurre i suoi ritmi e le sue apparizioni?
Perch questo mito che ne disegna i contorni di icona planetaria al pari
di altre come John Kennedy, Elvis Presley, Michael Jackson? Eppure in
Borsa il titolo ha perso subito il 7 per cento. Eppure nella azienda le redini
passano definitivamente nelle mani di Tim Cook, il suo temuto vice
cinquantenne. Eppure i giornali scandalistici riprendono con la gi-
randola di voci che gi accompagnarono come un volo di corvi la
comparsa e il decorso della sua malattia. Ma lui non si arrende, ancora
una volta, prima al tumore poi al trapianto di fegato che ne hanno negli
ultimi anni ridotto le capacit operative ma non offuscato la fama.
E qual il gesto pi rivoluzionario di chi non si arrende, di chi a pi
riprese chiede scusa ai suoi dipendenti e collaboratori per le sue assenze?
Paradossalmente, proprio quello di passare la mano, di mettersi da parte,
di lasciare che altri avanzino. Luomo che infatti affascin il mondo con il
suo celebre discorso ai giovani tenuto all'Universit di Stanford in
occasione della consegna delle lauree nel 2005 esalta la filosofia racchiusa
nel celebre finale: stay hangry, stay foolish, siate affamati, desiderosi di
conoscenze, ma siate anche un po folli, visionari.
Steve Jobs, che voleva cambiare il mondo con la tecnologia, non ha lo
sguardo corto della sofferenza e del ripiegamento, non si nasconde su
una poltrona, non sgomita e non si trincera nei diritti di chi diritti e
primogeniture pure ne ha da vendere. Bens continua a fare professione
di quella fame di conoscenza e di visionariet senza delle quali non
possiamo pensare al nostro futuro, tentare di modificarlo.
Guardo al futuro, ha scritto in una lettera rivolta agli azionisti e ai
dipendenti. Ho sempre detto che sarebbe venuto il giorno in cui non
avrei pi potuto rispettare i miei impegni come Ceo di Apple. Sfor-
tunatamente, quel giorno arrivato. Credo che i pi brillanti e in-
novativi giorni di Apple siano davanti a noi e io guardo avanti per
contribuire al successo in un nuovo ruolo.
Frasi brevi che danno una chiave interpretativa non solo al coraggio
dellintelligenza, ma anche al fatto che Steve sia diventato una icona
planetaria. Avremmo la tentazione di attribuire questo comportamento
allo stile specifico di una societ, al piglio brusco di un capitalismo
dassalto. Avremmo voglia di spiegare il suo trionfo nella malattia con lo
spirito stoico delluomo e lammirata piet degli umani per la caduta dei
grandi che non rifulgono pi.
Ma, a ben guardare, ci accorgiamo che la gran rinuncia di Steve la via
maestra di ogni societ che abbia la meta di proseguire il percorso della
conoscenza e delle conquiste intellettuali: non indugiare, non farsi
prendere dal cupo pessimismo e dalla paura di arretrare ma spingersi
avanti, ammansendo ed esorcizzando il domani in una umanizzazione
della malattia come percorso della vita.
La sindrome del Rubicone, lo star fermi senza andare n avanti n
indietro sta bloccando le umane sorti. Servono perci figure cari-
smatiche, creatori di idee e cose, magari di tecnologie. Perch no,
servono miti di costruttori.
LETTERE E COMMENTI
VICINI Montezemolo e Marchionne
UN MITO Steve Jobs presenta il suo primo iPad
Venerd 26 agosto 2011
20
di MASSIMO LOMONACO
S
essantadue localit soltanto
in Italia e 27 i paesi in Eu-
ropa dove domenica 4 set-
tembre si svolger la Gior-
nata Europea della Cultura Ebraica:
lormai tradizionale manifestazione
della prima domenica di settembre,
in cui si apriranno le porte delle
sinagoghe, dei musei e dei siti ebrai-
ci e si offriranno percorsi culturali,
spettacoli, concerti, conferenze, mo-
stre, enogastronomia k osher e tanti
altri eventi per conoscere e toccare
con mano luoghi, usanze e tradi-
zioni del Popolo del Libro.
Basti ricordare che la scorsa edi-
zione ha visto partecipare oltre
50mila visitatori, per un appunta-
mento che, come dice il Presidente
dellUnione delle Comunit Ebraiche
Italiane Renzo Gattegna, sarebbe
stato impensabile realizzare solo po-
chi decenni fa. interessante con-
statare il mutamento culturale che
intervenuto nella societ affinch
questa manifestazione sia oggi pos-
sibile. Citt capofila in Italia
delledizione 2011 Siena dove ri-
siede unantica e importante comu-
nit ebraica e dove Haim Baharier,
studioso di pensiero ebraico, terr
una lectio magistralis i n t i t o l at a Il
mondo che viene, incentrata sul co-
me affrontare il futuro da un punto
di vista ebraico. Un tema non ca-
suale: il fil rouge che lega le cen-
tinaia di eventi che avranno luogo
domenica prossima infatti Ebrai-
smo 2.0: dal Talmud a Internet. Per
affiancare e collegare, idealmente,
una tradizione antica come quella
ebraica alle sfide del presente e di
un mondo in velocissimo mutamen-
t o.
Gli eventi si svolgeranno in tutta
la penisola (e in tutto il continente),
con la possibilit di costruire un
vero e proprio itinerario culturale
ebraico fatto di tappe diverse. Per
orientarsi, informarsi e interagire
con i promotori, si pu consultare il
sito internet www.ucei.it/giornata-
dellacultura, questanno completa-
mente rinnovato, che permette una
visione a trecentosessanta gradi (an-
che attraverso tour virtuali nelle
singole localit) degli eventi previsti
per la Giornata.
Ma c una iniziativa che acco-
muner trasversalmente le sessan-
tadue localit italiane, da nord a
sud, da est a ovest: il Bookcrossing
ebraico: saranno messi in circola-
zione diverse centinaia di libri a
tema ebraico, iscritti al circuito boo-
kcrossing, il network pensato per il
libero scambio di conoscenza e cul-
tura.
I partecipanti alla Giornata tro-
veranno dei punti bookcrossing
dove prelevare i libri, per poi leg-
gerli con limpegno di liberarli
LA GIORNATA DELLA CULTURA EBRAICA IN TUTTA EUROPA FRA GLI EVENTI PREVISTI IN TUTTA ITALIA, IL BOOKCROSSING. QUESTANNO SIENA CITT CAPOFILA
Ebraismo 2.0, dal Talmud al web
Domenica 4 settembre visite e iniziative, anche a Trani e San Nicandro Garganico
di LORENZO NETTI
A
i temi della terra cui il Festival dei Sensi
sensibile, lagricoltura, lacqua, lalimen -
tazione, si aggiunge questanno quello del
paesaggio. Largomento, parte intrinseca
e naturale del progetto festival, era gi stato as-
saggiato nel 2009 dal pubblico attento della prima
edizione con lintervento sulleducazione al paesag-
gio di Angela Barbanente, assessore allUrbanistica
della Regione. Si pu rilevare quanto questo tema
oggi sia richiamato con singolare e significativa con-
comitanza dal dibattito in corso sulle scelte, non
sempre condividibili, delle nostre istituzioni in ma-
teria di riconoscimento e salvaguardia delle qualit
dei luoghi.
Due esempi per tutti: 1. La riforma Gelmini sta
producendo in Italia una revisione dellorganizza -
zione scientifica e didattica delle facolt di Archi-
tettura che rischiano per questo di scomparire pure
in atenei con una lunga storia (Genova, Napoli, Pa-
lermo) e tanto da aver provocato unaccesa discus-
sione nella quale anche Vittorio Gregotti ha fatto
sentire la sua voce. Nello stesso Politecnico di Bari
in corso un confronto molto serrato tra le sue com-
ponenti di Ingegneria e di Architettura riguardo il
loro prossimo futuro. 2. Non pi tardi di qualche
settimana fa nel cosiddetto Decreto Sviluppo stato
allungato da cinquanta a settanta anni dalla rea-
lizzazione il lasso di tempo necessario per dichiarare
le opere di architettura di importante carattere
artistico. Realizzando di fatto una proroga per le
Soprintendenze ai Beni Architettonici e Ambientali
che, investite del ruolo di certificatori, considerano
tali opere non degne di particolare attenzione per
concentrare la loro azione verso lAntico, quale va-
lore tout court. Se ne ricava che provvedimenti adot-
tati con il fine di incentivare la ricerca e lo sviluppo
finiscono per costituire i loro pi duri ostacoli.
Ledizione 2011 del Festival dei Sensi dedica al
paesaggio sette diverse occasioni per osservare,
ascoltare, meditare. Associazioni non ordinarie quel-
le tra le questioni poste dal tema sul paesaggio, come
in un percorso mistilineo fatto di curve improvvise,
di salite lente e amabili discese. Si parte con il rac-
conto di un grande studioso giapponese quale Hi-
denobu Jinnai, che gi negli anni 70 indagava la
singolare composizione di fattori umani e naturali
della valle dItria, condotto assieme al nostro Dino
Borri per proseguire con le descrizioni delle case
vernacolari, dei metodi per proteggere i terreni e per
riciclare e utilizzare al meglio lenergia proposte da
Pietro Laureano, esperto Unesco che lavora alla ste-
sura della nuova Convenzione sul Paesaggio. E poi
lincontro tra architettura e paesaggio racchiuso nei
disegni della straordinaria collezione di Francesco
Moschini, testimonianza visiva delle idee che ar-
chitetti celebri come Aldo Rossi, Franco Purini, Ste-
ven Holl, Adolfo Natalini, Sandro Anselmi propon-
gono a se stessi prima e a noi, in attesa che diventino
citt costruita.
Tappa essenziale del viaggio la conversazione sulle
IL PROGRAMMA E I PROTAGONISTI DA HIDENOBU JINNAI A JOSEPH RYKWERT, E I NOSTRI CASSANO, ARMINIO, LAUREANO, MOSCHINI, MARTINELLI
I sensi della Puglia
per il paesaggio
Liniziativa curata da Milly Semeraro, presidente Giacovazzo
Al via sotto il segno dellasino, sul Ponte della Madonnina
.
Sinizia oggi il Festival dei Sensi, que-
stanno dedicato al paesaggio, appunta-
mento di fine estate nella Valle dItria (Cister-
nino, Locorotondo, Martina Franca), che of-
fre ai suoi partecipanti incontri ravvicinati
con i protagonisti italiani e stranieri della cul-
tura, dellarte e del buon vivere. Linaugura -
zione avr luogo alle 19 a Cisternino sul Pon-
te della Madonnina, un grande balcone af-
facciato sulla valle, dove sfileranno i pi be-
gli esemplari di asini di Martina Franca
simbolo del Festival 2011. Sullo sfondo di
Palazzo Amati si esibir lOrchestra dei Gio-
vani Fiati di Cisternino e verr esposto
Lenigma dellasino, stendardo dellartista
romano Alberto Vannetti. Il programma pro-
segue con un appuntamento di moda pres-
so la Chiesa dei Cappuccini di Martina Fran-
ca alle 21: Maria Giuseppina Muzzarelli, do-
cente di Storia Medioevale allUniversit di
Bologna, dove insegna anche Storia del co-
stume e della moda, guider un intrigante
excursus sulla raffigurazione del cibo in abiti
e gioielli. Il suo racconto (Il cibo addosso.
Gli alimenti nei tessuti della moda) sar ac-
compagnato dalla proiezione di immagini
con modelli di rara eleganza e originalit.
Hidenobu Jinnai, ingegnere giapponese stu-
dioso di fenomeni urbani, dar il via agli in-
terventi dedicati al paesaggio, tema scelto
per questa terza edizione: alla Masseria
Montereale di Cisternino alle ore 22,30 Jin-
nai dialogher con Dino Borri in Valle dItria
mon amour ricordando il suo primo incon-
tro con la valle dei trulli a quarantanni di di-
stanza.
Sempre alle 22,30 alla Masseria Aprile di Lo-
corotondo, Corrado Barberis e Pietro Zito
presenteranno Dallorto alla tavola. La
grande cucina a km 0. Il Festival ospita inol-
tre larte contemporanea alla Masseria La-
mapellegrini di Cisternino: alle 21,30 con la
prima proiezione di Dead See. inoltre al-
lestita Un pittore in famiglia Nicola Marti-
nelli ripercorre i luoghi dellanima dello zio
artista Onofrio (Locorotondo, Chiesa di
SantAnna).
Promosso dallAssociazione Iter Itria in col-
laborazione con lUniversit Aldo Moro di
Bari e con il GAL Valle dItria, il Festival dei
Sensi un progetto di Milly Semeraro, pre-
sidente onorario Giuseppe Giacovazzo. Tra
gli ospiti fino a domenica 28: Joseph
Rykwert, Franco Cassano, Franco Arminio,
Francesco Moschini. Programma completo
su www.festivaldeisensi.it.
TRANI Sinagoga Scolanova
DA OGGI A DOMENICA IN VALLE DITRIA
La rassegna che si svolge fra Martina Franca,
Locorotondo e Cisternino, con importanti studiosi
italiani e stranieri, mostre e proiezioni di documentari
Venerd 26 agosto 2011
21
C U LT U R A &S P E T TAC O L I
IL 28 AL FESTIVAL DEI SENSI LO STUDIOSO ANDREA SEGR CON UNA CONFERENZA DEDICATA AL PROBLEMA PI IMPORTANTE DEI PROSSIMI ANNI
Dacqua siamo fatti e acqua
dobbiamo tornare a essere
Una goccia pi grande per salvarci dalla sete e dallo stress idrico
Una fonte tanto di
prosperit appagante
quanto di conflitto
devastante fra i paesi
UNA GOCCIA PI GRANDESopra, A. Segr
Ve t r i n a
IL FAMOSO ARTISTA NOMINATO DIRETTORE DELLA BIENNALE DI BORDEAUX
Michelangelo Pistoletto: La politica ha bisogno
di essere aiutata da persone libere e responsabili
n Lartista italiano Michelangelo Pistoletto, tra le figure pi im-
portanti dellarte povera, sar linvitato donore, in veste di di-
rettore artistico, della Biennale Evento di Bordeaux, nellove s t
della Francia, dove realizzer una serie di progetti. A Bordeaux
essenziale rafforzare la concertazione tra cittadini e organiz-
zazioni pubbliche dice Pistoletto, 78 anni, al quotidiano Le
Monde, che gli dedica unintervista con richiamo in prima pa-
gina . Bisogna dare a tutte queste minoranze che formano la
maggioranza la possibilit di essere ascoltate. Bisogna fare com-
prendere che la diversit dellimmigrazione, che qui un grande
problema, pu essere considerata come una risorsa in quanto
espressione di una nuova economia. Secondo lartista, nato a
Biella, luogo in cui ha fondato nel 1996 Cittadellarte, un centro
di scambio tra artisti, ricercatori, scrittori e scienziati, queste
comunit hanno bisogno di aiuti sul piano economico ma anche
psicologico. Pistoletto spiega che il suo progetto non significa
un fallimento delle politiche locali: Sembra quasi una fatalit
che la politica vada sempre nella direzione opposta di quella della
societ. Ecco perch i politici hanno bisogno di essere aiutati da
persone libere e responsabili. Larte pu dare una mano alla
politica e viceversa.
nuovamente una volta terminati. La
Giornata Europea della Cultura
Ebraica coordinata e promossa in
Italia dallUnione delle Comunit
Ebraiche Italiane. Gode dellAlto Pa-
tronato del Presidente della Repub-
blica ed patrocinata dal Ministero
per i Beni e le Attivit Culturali, dal
Ministero dellIstruzione, dellUni -
versit e della Ricerca e dal Mi-
nistro per le Politiche Europee. Que-
ste le localit nelle quali si svolge la
manifestazione in Italia: Alessan-
dria, Ancona, Asti, Biella, Bologna,
Bova Marina, Bozzolo, Carmagnola,
Carpi, Casale Monferrato, Cherasco,
Chieri, Cittanova, Correggio, Cuneo,
Ferrara, Finale Emilia, Fiorenzuola
dArda, Firenze, Fondi, Genova, Go-
rizia, Ivrea, Livorno, Lugo di Ro-
magna, Mantova, Merano, Milano,
Modena, Moncalvo, Mondov, Monte
San Savino, Napoli, Ostiano, Padova,
Parma, Pesaro, Pisa, Pitigliano,
Pomponesco, Reggio Calabria, Reg-
gio Emilia, Roma, Sabbioneta, Sa-
luzzo, San Nicandro Garganico nel
Foggiano (visita guidata al Tempio
la mattina dalle 10 alle 12.30. info:
grazia.gualano@libero.it), Senigallia,
Siena, Siracusa, Soncino, Soragna,
Torino, Trani (visita guidata della
sinagoga Scolanova, info: france-
sco.lotoro@fastwebnet.it), Trieste,
Trino Vercellese, Udine, Urbino, Ve-
nezia, Vercelli, Verona, Viadana, Vi-
cenza.
Le iniziative dei ventisette Paesi
europei sono consultabili sul sito:
www.jewisherita g e.org.
Si apriranno le porte delle
sinagoghe e dei musei,
con percorsi culturali,
spettacoli e pranzi kosher
seduzioni dei luoghi che Joseph Rykwert, massimo
storico dellarchitettura al mondo, terr assieme
alleclettico biofisico dellUniversit di Genova Rug-
gero Pierantoni, gi suo collega dateneo negli Stati
Uniti: sono i luoghi a sedurre e a farsi scegliere dagli
uomini o piuttosto sono gli uomini con le loro straor-
dinarie realizzazioni a renderli seducenti? Prove di
dispiegamento del quesito saranno il confronto tra
Franco Cassano sociologo dei processi culturali in
particolare del Mezzogiorno dItalia e Franco Ar-
minio che di mestiere, come lui sostiene, fa il pae-
sologo e la mostra di immagini a confronto tra i
quadri di paesaggi pugliesi del pittore Onofrio Mar-
tinelli con le fotografie degli stessi luoghi riprese
oggi. Una macchina del tempo capace di raccontare,
anche attraverso lo sguardo del nipote, lurbanista
Nicola Martinelli, quelle trasformazioni che nessun
saggio specialistico forse riuscir mai a cogliere.
Il circolo virtuoso che accomuna le esperienze
tanto diverse per formazione e strumenti di storici,
urbanisti, pittori, architetti e poeti sembra trovare
senso nelle riprese aeree della Puglia di Folco Quilici.
Un lungometraggio selezionato da LItalia vista dal
cielo il film girato a partire dal 1965 per la Esso
Italiana, in proiezione ogni sera a Cisternino, il cui
diverso punto di vista offre una lettura sincronica
delle narrazioni che ci attendono al Festival dei Sensi
2011 mostrando con la semplicit fascinosa della
visione a volo duccello lesito complesso e a volte
contraddittorio della presenza delluomo sulla Ter-
ra.
TRE ASINI
DI
MARTINA
FRANCA,
P R OTAG O N I S T I
DELLA
APERTURA
DEL
F E S T I VA L
DEI SENSI
In alto,
un orto
pugliese di
antichi
sapori e, a
sinistra,
il manifesto
della
rassegna
con le
orecchie
dasino
.
Pubblichiamo per ampi stralci lintervento di
Andrea Segr, Una goccia pi grande, che
sar letto domenica 28 agosto al Festival dei
Sensi (Cisternino, Masseria Ginaca, ore 19) in
un incontro fra Segr, professore di Politica
Agraria Internazionale allUniversit di Bo-
logna, e Franco Prodi
di ANDREA SEGR
M
i diceva Tonino Guerra, in occa-
sione della consegna del Sigillum
Magnum dellUniversit di Bolo-
gna, lo scorso anno: non vero
che uno pi uno fa sempre due: una goccia pi
una goccia fa una goccia pi grande. E pen-
sare gli ricordavo che in una sola goccia di
acqua ci sono pi molecole che stelle nelli n t e ra
galassia. Sconvolgente, lacqua: tanto nella sua
poetica quanto nella sua materialit. Ma cosa
rappresenta, oggi, lacqua? Un bene delluma -
nit, un bene comune o, semplicemente, lele -
mento pi prezioso che abbiamo e del quale noi
stessi siamo per lo pi costituiti? Un diritto
umano indispensabile per il godimento pieno
della vita, come recita una risoluzione ONU
approvata da poco? Una fonte tanto di pro-
sperit appagante quanto di conflitto devastan-
te? Una risorsa infinita e abbondante oppure
scarsa e poco rinnovabile a causa di un ciclo
pesantemente alterato dalluomo? Una merce
sempre pi (ab)usata e sprecata in un mondo
totalmente squilibrato?
Lacqua tutto questo, e tanto altro ancora.
Ma il problema di fondo che ormai ci sembra
un elemento diverso e al di fuori di noi stessi.
una questione di prospettiva. Vediamo lacqua
sempre di fronte a noi, la guardiamo da un
w at e r f ro n t : una spiaggia, un canale, un fiume,
un rubinetto, un irrigatore, sotto una nuvola
scura che fa scendere la pioggia. Vista cos non
pu che sembrarci lontana, aliena, altra. Ci fa
paura perch non conosciamo le sue regole, non
sappiamo come si comporta. Ci inonda, anne-
ga, asseta, affama, avvelena... Dovremmo in-
vece vedere lacqua con occhi diversi: e tornare
ad essere acqua. Be water my friend, ammo-
niva Bruce Lee qualche anno fa. Il mondo
acqua, il cibo acqua, noi siamo acqua: dob-
biamo riadattarci, immergerci nuovamente.
Eppure oltre 800 milioni di persone non han-
no accesso allacqua potabile, mentre due mi-
liardi non dispone di adeguati sistemi igieni-
co-sanitari. Circa 5 milioni di persone muoiono
ogni anno per patologie legate allacqua, men-
tre la mancanza di sicurezza idrica colpisce
soprattutto i bambini. Numeri sconvolgenti.
Dal dopoguerra laumento dei prelievi di acqua
dolce ha tenuto una velocit doppia rispetto
allincremento demografico: noi europei consu-
miamo 8 volte pi acqua di quanta ne utiliz-
zavano i nostri nonni. Gli sprechi sono aumen-
tati parallelamente al miglioramento delle con-
dizioni di vita: potrebbero essere evitati, visto
che solo il 55% dei prelievi realmente con-
sumato mentre il 45% va perso. Un mare. Per-
sino nei bagni degli alberghi delle zone pi
ricche del globo scrivono lacqua un bene
prezioso, non sprecarla!. Ma restano solo buo-
ne intenzioni.
Il problema su scala planetaria. Lacqua
strana: nonostante sia dappertutto pratica-
mente invisibile. Ma proprio la sua ubiquit
che rende impossibile coglierne appieno i con-
fini e le criticit. Lacqua, paradossalmente,
abbondante. Il 71% della terra coperto di ac-
qua, ma di questa soltanto l1% disponibile
come acqua dolce. Quantit che sarebbe suf-
ficiente se fosse distribuita in modo omogeneo.
Invece il 64,4% delle risorse idriche mondiale
localizzato in 13 paesi. Soltanto il Brasile de-
tiene quasi il 15% dellacqua globale. Il quadro
della disponibilit idrica globale sta peggio-
rando. Oggi consumiamo pi acqua di quella
che il ricarico naturale delle falde ci mette a
disposizione: stiamo succhiando il nostro ca-
pitale utilizzando lacqua fossile, le falde sot-
terranee profonde non rinnovabili.
Questo il secolo dellacqua: loro blu. I pros-
simi conflitti scoppieranno per la conquista e la
preservazione delle fonti idriche. Il riscalda-
mento climatico sconvolge il ciclo idrogeologico
e quindi la disponibilit delle acque di super-
ficie, lumidit dei suoli e lalimentazione delle
falde sotterranee. Oltre alle catastrofi naturali
sempre pi diffuse e al tasso di urbanizzazione
con perdita di suolo agricolo, per alimentare
una popolazione planetaria in costante crescita
deve aumentare anche la produzione alimen-
tare e quindi lirrigazione. Ma gi ad oggi con-
sumiamo il 70% dei prelievi mondiali di acqua
dolce. La disponibilit dellacqua sar un
obiettivo importante per qualunque paese, so-
prattutto nelle zone pi povere del pianeta, do-
ve potr generare tensioni e conflitti. Entro il
2025, 1,8 miliardi di persone vivranno in paesi o
regioni con assoluta scarsit d'acqua e due ter-
zi della popolazione mondiale potrebbero vi-
vere in condizioni di stress idrico. Con lattuale
scenario dei cambiamenti climatici, quasi met
della popolazione mondiale vivr in zone di
alto stress idrico. Inoltre, la scarsit di acqua
in alcune zone aride e semi-aride sposter mi-
lioni di persone.
La prospettiva catastrofica. Non a caso
ogni anno assistiamo a un diluvio di iniziative
fra conferenze ufficiali e forum alternativi
che celebrano la scarsit delloro blu in tutto il
mondo. Una danza della pioggia universale,
che per non fa aumentare di una goccia la
quantit di acqua disponibile sul pianeta, n
rende pi equa la sua distribuzione. Un fiume
di parole che spesso serve solo a (ri)mettere sul
banco degli imputati lagricoltura, che assorbe
da sola il 70% del consumo delle risorse idriche
mondiali (20% lindustria, 8% gli usi dome-
stici, il 2% viene disperso nelle tubature ob-
solete). Dal calcolo della cosiddetta acqua vir-
tuale immagazzinata negli alimenti durante
tutto il ciclo di vita, emerge che per produrre
una 1 kg di carne bovina ci vogliono 15.500 litri
di acqua, per 1 kg di pasta 1.600 litri, per un
litro di latte 1.000 litri, per 1 kg di verdura 325
litri. Ma quando si mangia una banana in
Italia, lacqua viene rapita da un altro paese.
Dietro ai pasti che consumiamo quotidiana-
mente ci sono enormi quantit di risorse idri-
che che variano a seconda del regime dietetico.
Cos in un anno la dieta mediterranea utilizza
poco pi di 500 metri cubi di acqua pro capite,
mentre quella di tipo anglosassone con molta
carne arriva a 900 metri cubi a testa. I nostri
consumi dunque, non soltanto quelli alimen-
tari (un paio di scarpe di cuoio contengono
8.000 litri acqua, un foglio A4 da 80 grammi 10
litri), incidono profondamente sulla gestione e
sulla disponibilit presente e futura delle ri-
sorse naturali.
questa dunque la strada il nostro com-
portamento e le nostre abitudini, insomma gli
stili di vita per cambiare una mentalit e
unorganizzazione che si sono formate quando
si riteneva che lacqua fosse una risorsa illi-
mitata (come laria) e quindi priva di valore. Il
che non pi. Efficienza e risparmio sono e le
parole-azioni chiave per questo cambiamento.
Dobbiamo ridurre la nostra impronta idrica
(water footprint) ovvero lacqua direttamente
utilizzata da un cittadino e quella impiegata a
fini agricoli e industriali. Limpronta idrica
statunitense molto alta: 2.480 metri cubi pro
capite in un anno, in Italia siamo poco sotto
questo dato. Ma soprattutto dovremo fare qual-
cosa per modificare i nostri stili di vita e di
consumo, orientandoli verso un minore impat-
to idrico. Sia nelle nostre azioni quotidiane (per
un bagno servono 150 litri, tre volte la quantit
necessaria per una doccia di tre minuti), sia
quando andiamo a fare la spesa. Del resto, am-
pliando il famoso titolo del filosofo Ludwig
Feuerbach siamo ci che mangiamo e beviamo.
Venerd 26 agosto 2011
22 S P E T TAC O L I
PRIMA SERATA
20.30
RAIUNO RAIDUE RAITRE RETE4 CANALE5 ITALIA1 LA7
06.30 TG1
06.45 RUBRICAUnomattina Estate
07.00 TG1
07.30 TG1 L.I.S.
08.00 TG1
09.00 TG1
09.05 Che tempo fa
09.30 TG1 - FLASH
09.55 RUBRICAAppuntamento
al cinema
10.00 TG1
10.40 TELEFILMUn ciclone
in convento
- Linfiltrata
11.30 SERIE TV Provaci
ancora Prof. 2
- La finestra sulla scuola
13.30 TG1
14.00 RUBRICATG1 Economia
14.10 RUBRICAVerdetto Finale
con Veronica Maya
15.00 SERIE TV Un medico
in famiglia 6
- Bugie e segreti
- Voglia di cioccolata
17.00 TG1
17.10 Che Tempo fa
17.15 TELEFILMHeartland
- Un regalo per Amy
17.55 TELEFILM
Il Commissario Rex
- Tutte brave persone
18.50 GIOCOReazione a catena
20.00 TG1
CALCIO
BARCELLONA - PORTO
Stasera a Montecarlo si conten-
dono la Supercoppa europea il Bar-
cellona e il Porto. I blaugrana,
vincitori della Champions League,
disputano la competizione per lot-
tava volta, un record: hanno vinto le
edizioni del 1992, 1997 e 2009,
mentre le quattro sconfitte (altro
primato) sono arrivate nel 1979,
1982, 1989 e 2006. Per i lusitani,
vincitori dellEuropa League, si
tratta invece della quarta partecipa-
zione alla Supercoppa dopo aver
vinto nel 1987 e perso nel 2003 e
2004. Sar lottavo incontro fra le
due squadre nelle competizioni
Uefa: il Bara conta quattro vittorie
contro le tre dei portoghesi ed re-
duce da tre successi consecutivi.
23.20 RUBRICATV7
00.25 RUBRICAL'Appuntamento
- Scrittori in tv
00.55 TG1 - NOTTE
01.25 Che tempo fa
01.30 RUBRICAAppuntamento
al cinema
01.35 RUBRICASottovoce
con Gigi Marzullo
02.05 RUBRICARai Educational
S.O.S. tenibilit
- Giappone
02.35 CONTENITORE
Mille e una notte
- Questi fantasmi
04.45 VIDEOFRAMMENTI
Da Da Da
05.45 NEWS Euronews
06.10 VIDEOFRAMMENTI
Da Da Da - In musica
PRIMA SERATA
21.05
07.00 CARTONI
- Le incredibili avventure
di Zorori
- House of Mouse Il Topoclub
- Manny Tuttofare
- Capitan Flamingo
- Monster Allergy
- Inazuma Eleven
09.10 TELEFILMWinx Club
09.35 TELEFILMPhineas and Ferb
09.50 TELEFILMAmerican Dreams
10.30 Tg2 punto.it estate
10.55 RUBRICAAchab
11.00 RUBRICATG2 S, viaggiare
11.05 RUBRICATG2 Eat Parade
11.10 TG2 E...state con Costume
11.25 TELEFILMIl nostro amico
Charly
12.10 TELEFILMLa nostra amica
Robbie
13.00 ATTUALITTG2 - GIORNO
13.30 TG2 E...state con Costume
13.50 RUBRICATG2 Eat Parade
14.00 TELEFILMGhost Whisperer
14.50 TELEFILMArmy Wives
15.35 TELEFILMSquadra Speciale
Colonia
16.20 TELEFILMThe Good Wife
17.05 TELEFILMLife Unexpected
17.50 ATTUALITRai TGSport
18.15 ATTUALITTG2
18.45 TELEFILMCold Case
19.35 TELEFILMSenza Traccia
20.30 ATTUALITTG2 - 20.30
TELEFILM
NCIS
Nellepisodio Un brutto guaio un
puzzle fatto di resti di cadaveri im-
pegna la squadra Ncis. Ducky sco-
pre che i tre resti ritrovati
appartenevano a uno sceriffo e a un
pubblico ministero che dieci anni
prima avevano lavorato con lui per
accusare un violentatore. Gibbs
teme che Ducky possa essere la
prossima vittima. Nellepisodio inti-
tolato Testimone, una donna af-
ferma di aver visto un omicidio di
un militare della marina nell'appar-
tamento di fronte al suo. Nellepiso-
dio Primo piano un marine cade
dalla scogliera e la videocamera
che aveva con s riesce a filmare la
sua caduta. I sospettati sono sua
moglie e il suo migliore amico.
23.25 ATTUALITTG2
23.40 RUBRICARaidue presenta
Terra delle Meraviglie
con Federica Paluffo
00.30 SHOWMaster of Magic
- The secret
01.25 Meteo 2
01.30 RUBRICAAppuntamento
al cinema
01.35 RUBRICASecondo canale
- regia di Sandro Lai
01.50 SPORT Atletica
- Campionati Mondiali
con la telecronaca
di Franco Bragagna
e Attilio Monetti
e da bordocampo
Elisabetta Caporale
07.00 RUBRICACartoon Flakes
Weekend
PRIMA SERATA
06.00 NEWS Rai News
Morning News
06.10 NEWS Rassegna stampa
06.30 RUBRICAIl caff
di Corradino Mineo
08.00 RUBRICARai 150 anni
La storia siamo noi
09.00 FILMTot cerca casa
con Tot,
Ada Mangini,
Aroldo Tieri
- regia di Steno,
Mario Monicelli
(Italia) - 1949
10.20 RUBRICACominciamo Bene
11.10 TG3 Minuti
12.00 TG3
13.00 RUBRICACominciamo Bene
- Condominio Terra
13.10 TELEFILMLa strada
per la felicit
14.00 TGRegione
14.20 TG3
14.45 TGRPiazza Affari
14.50 TG3 LIS
14.55 RUBRICAFIGU
15.00 TELEFILMThe Lost World
15.45 FILMSon contento
17.25 GEOMagazine 2011
19.00 TG3
19.30 TGRegione
20.00 RUBRICABlob
20.15 TELEFILMAlice Nevers
- Professione giudice
DOCUMENTARIO
LA GRANDE STORIA
Hitler era vegetariano, igienista,
ecologista. Sognava di poter gua-
rire ogni malattia, inseguiva la chi-
mera del corpo perfetto. Il film
documento proposto questa sera
racconta unimmagine inedita e
molto particolare del terzo reich e
del suo fhrer, un nazismo le cui
parole dordine non sono guerra,
persecuzione e sterminio ma sa-
lute, rispetto per lambiente, tutela
degli animali, lotta alle malattie. La
Germania degli anni Venti un
paese allavanguardia in campo
medico, con una ricerca e una tec-
nologia molto evolute: dalle maglie
del progresso prende corpo il folle
disegno di Hitler di forgiare un po-
polo di guerrieri sani e senza vizi.
23.15 TGRegione
23.20 TG3 Linea Notte Estate
23.55 RUBRICABlu notte
- Misteri Italiani
00.55 RUBRICAAppuntamento
al cinema
01.05 RUBRICARai Educational
- Cult Book
01.35 RUBRICAFuori Orario
Cose (mai) viste
01.45 FILMRushenfer
02.25 FILMLegittima difesa
con Louis Jouvet,
Bernard Blier,
Suzy Delair
- regia di Henri-Georges
Clouzot
04.30 VUOTOPERPROVA
SATELLITI Prove Tecniche
di Trasmissione
PRIMA SERATA
21.10
06.25 TELEVENDITA
Mediashopping
07.00 SITCOMVita da strega
07.30 TELEFILMMiami Vice
08.30 TELEFILMNikita
09.55 TELEFILMPi forte ragazzi
10.50 RUBRICARicette di famiglia
11.25 Anteprima tg4
11.30 Tg4
11.54 NEWS Meteo
11.58 Tg4
12.00 NEWS Vie d'Italia
- Notizie sul traffico
12.02 TELEFILMWolff un poliziotto
a Berlino
13.00 TELEFILMDistretto di polizia
13.50 RUBRICAIl tribunale
di Forum- Anteprima
14.05 RUBRICASessione
pomeridiana - Il tribunale
di Forum
15.35 SOAP Sentieri
16.10 FILMAssassinio
sullOrient Express
con Albert Finney,
Lauren Bacall,
Ingrid Bergman,
Martin Balsam
18.50 Anteprima tg4
18.55 Tg4
19.19 NEWS Meteo
19.23 Tg4
19.35 SOAP Tempesta d'amore
20.30 TELEFILMRenegade
FILM
VENTO DI PASSIONI
(Usa, 1994) di Edward Zwick, con
Anthony Hopkins, Brad Pitt e
Aidan Quinn. Un colonnello abban-
dona lesercito e va a vivere in un
ranch con i tre figli. Il primo muore
in guerra. Il secondo, ambizioso e
frustrato, si d con successo alla
politica. Il terzo, selvaggio e in-
quieto, cerca se stesso in giro per
il mondo. Una bella fanciulla, fi-
danzata del primo, ama il terzo ma
sposa il secondo. Nel contesto del
grande paesaggio americano e
della prima guerra mondiale, il film
racconta gli affetti e le rivalit tra
fratelli, la politica sporca, il dolore,
lumiliazione degli onesti, le ucci-
sioni e i rimorsi, la solidariet fa-
migliare ritrovata.
00.00 FILMCuori in Atlantide
con Anthony Hopkins,
Anton Yelchin,
Mika Boorem
- regia di Scott Hicks
(U.S.A.) - 2001
01.55 Tg4 night news
02.20 FILMLa polizia
ha le mani legate
con Arthur Kennedy,
Bruno Zanin,
Claudio Cassinelli
- regia di Luciano Ercoli
03.10 TELEVENDITA
Mediashopping
03.27 SHOWIeri e oggi in tv
04.30 Tg4 night news
04.50 TELEFILMIl commissario
06.30 TELEVENDITA
Mediashopping
PRIMA SERATA
21.20
06.00 Prima pagina
07.55 NEWS Traffico
07.57 NEWS Meteo 5
07.58 NEWS Borse e monete
08.00 Tg5 - Mattina
08.51 SITCOMFinalmente soli
09.20 DOCUMENTARIOMiracoli
degli animali
09.41 FILMTV Festa di fine estate
(Danimarca) - 2008
10.38 Tg5 - Ore 10
11.00 RUBRICAForum
13.00 Tg5
13.39 NEWS Meteo 5
13.41 SOAP Beautiful
14.10 SOAP Centovetrine
14.46 FILMTV Alla scoperta
di mio padre
con TimMatheson,
Sean Young
- regia di SamPillsbury
(USA) - 2003
16.45 FILMTV Cake - Ti amo,
ti mollo... ti sposo
- Matrimonio da copertina
con Heather Graham,
David Sutcliffe
- regia di Nisha Ganatra
18.50 GIOCOLa stangata
19.44 Tg5 - Anticipazione
19.45 GIOCOLa stangata
20.00 Tg5
20.39 NEWS Meteo 5
20.40 SHOWPaperissima sprint
MINISERIE
O PROFESSORE
Seconda puntata della miniserie
che ha come protagonista Pietro
Filodomini, o professore, inter-
pretato da Sergio Castellitto. La
scuola media Maiello del Rione
Sanit a Napoli rischia di chiudere
per il mancato raggiungimento del
numero minimo di iscrizioni. Preoc-
cupata per lassenza della tredi-
cenne Maria (Carmela Cuccurullo),
la professoressa Caetani la cerca
in strada dove la trova costretta a
prostituirsi. Riesce a metterla in
salvo, ma viene ferita dal suo sfrut-
tatore. La donna perci deve riti-
rarsi dallinsegnamento, ma affida
il ruolo di coordinatore scolastico a
Filodomini per salvare listituto dal
rischio della chiusura
23.30 Tg5 numeri in chiaro
00.00 MINISERIE La profezia
di Avignone
con Luoise Monot
01.15 Tg5 - Notte
01.45 NEWS Meteo 5
01.46 SHOWPaperissima sprint
(replica)
02.14 Tg5 numeri in chiaro
02.45 TELEFILMNati ieri
- La voce del sangue
03.47 TELEVENDITA
Mediashopping
03.58 TELEFILMNati ieri
05.15 Tg5 - notte (replica)
05.44 NEWS Meteo 5 notte
(replica)
05.45 TELEVENDITA
Mediashopping
06.00 Prima pagina
PRIMA SERATA
21.10
06.00 SITCOMDrake &Josh
06.40 TELEFILMBaywatch
08.20 CARTONI
- Picchiarello
- LApe Maia
- Dolce piccola Remi'
- Spank tenero rubacuori
- Tom&Jerry
- Zig &Sharko
10.25 TELEFILMNin
11.25 MINISERIE Una mamma
per amica
12.25 Studio aperto
12.58 NEWS Meteo
13.00 NEWS Studio sport
- Anticipazioni
13.02 Studio sport
13.40 CARTONI
- Detective Conan
- I Simpson
15.00 SITCOMHowI met
your mother
15.30 TELEFILMGossip girl
16.20 MINISERIE O.C.
17.10 SITCOMHannah Montana
- Festa a sorpresa
- La guerra dei diamanti
18.05 SITCOMLove bugs
18.28 NEWS Studio aperto
- Anticipazioni
18.30 Studio aperto
19.00 Studio sport
19.25 TELEFILMC.S.I. Miami
20.20 TELEFILMStandoff
FILM
IL PRINCIPE
CERCA MOGLIE
(Usa, 1988) di John Landis, con
Eddie Murphy e Arsenio Hall. Il
padre di Akeem, sovrano della pic-
cola e ricchissima reggia africana
Zamunda, vuole che suo figlio sposi
una ragazza del luogo. Akeem, per,
non ne vuole sapere: si messo in
testa che convoler a nozze con una
donna che ami lui e non la sua posi-
zione sociale. Educato allocciden-
tale, decide di partire con lamico e
servitore Semmi per gli Stati Uniti
dove si finge un povero studente e
va a vivere in un quartiere malfa-
mato di NewYork. Dopo aver girato
un po alla ricerca della ragazza giu-
sta senza trovare nessuna che lo
soddisfi, Akeemincontra Lisa
McDowell
23.40 FILMBlade: trinity
- regia di David S. Goyer
(U.S.A.) - 2004
02.00 SPORT Grand prix
- Prove sintesi
02.50 SHOWPoker1mania
03.40 NEWS Studio aperto
- La giornata
03.50 SHOWCiak speciale
04.00 TELEVENDITA
Mediashopping
04.15 FILMLa poliziotta
della squadra
del buon costume
con Edwige Fenech,
Franco (frank) Diogene
- regia di Michele Massimo
Tarantini
05.45 TELEVENDITA
Mediashopping
PRIMA SERATA
21.10
06.00 Tg La7
- Meteo
- Oroscopo
- Traffico
06.55 RUBRICAMovie Flash
07.00 RUBRICAOmnibus
- Rassegna stampa
07.30 Tg La7
08.30 TELEFILMDio vede
e provvede
09.45 RUBRICAIn Onda
10.25 ATTUALITLe vite degli altri
Tiziana Panella ci racconta
alcune figure di primo piano
in campo artistico e politico
11.25 TELEFILMChiamata
d'emergenza
12.30 RUBRICACuochi e fiamme
13.30 Tg La7
13.55 FILMTV OP Center
con Harry Hamlin,
Patrick Bauchau,
Kabir Bedi
- regia di Lewis Teague
(USA) - 1995
16.20 RUBRICAMovie Flash
16.25 DOCUMENTARIOLa7 Doc
- Le citt segrete:
i sotterranei del Medioevo
17.00 TELEFILML'ispettore
Barnaby
19.00 TELEFILMRelic Hunter
20.00 Tg La7
20.30 RUBRICAIn Onda
FILM
NIKITA
(Francia - Italia, 1990) di Luc Bes-
son, con Anne Parillaud, Tchky
Karyo e Marc Duret. Nikita fa parte
di una gang delle banlieue parigine
che per procurarsi la droga compie
una rapina in una farmacia. In se-
guito allintervento della polizia, tutti
i compagni vengono uccisi mentre
la ragazza ammazza a sangue
freddo un poliziotto. Processata e
condannata allergastolo, viene pre-
levata dai servizi segreti francesi
che, dopo aver simulato la sua
morte per overdose, le propongono
di diventare una killer professionista
per conto del governo di Parigi:
dopo alcune resistenze Nikita de-
cide di accettare e sottoporsi a un
durissimo addestramento.
23.30 Tg La7
Informazione
a cura della redazione
del TGLA7.
23.40 RUBRICAMovie Flash
23.45 FILMVerdetto finale
con John Lithgow,
Denzel Washington,
Lindsay Wagner,
Kevin Pollak,
Mary Ellen Trainor,
Josh Evans
- regia di Russell Mulcahy
(USA) - 1990
01.45 RUBRICALa7 Colors
Ogni notte LA7 apre
i suoi archivi e quelli
dell'antenata Telemontecarlo
con LA7colors, in occasione
dei suoi primi 10 anni.
21.05
TELE NORBA 7
07.30 NEWS Tg Norba 24
08.00 NEWS Tg Norba 24 Sud
08.30 Tg Norba 24 Rassegna Stampa
12.00 Shopping
13.00 RUBRICATgnorba 24 Prima
13.30 NEWS Tg Norba 24 Sud
14.00 NEWS Tg Norba 24
14.30 SOAP Kassandra
15.25 SITCOMSei forte pap
17.30 CARTONI K2
19.00 NEWS Tg Norba 24 Sport
19.15 NEWS Tg Norba 24
20.15 Cervelli in fuga
20.30 SITCOMCatene 6
21.00 NEWS Tg Norba 24
21.15 FILMLadri per la pelle
23.00 NEWS Tg Norba Notte
23.30 SITCOMCatene 6
00.05 FILMI ragazzi venuti dal Brasile
02.10 Programmazione notturna
ANTENNA SUD
05.30 I fatti in prima pagina
07.25 NEWS Antenna mattina
08.15 NEWS Cnr-Tv News
13.00 RUBRICAPane e Olio
13.05 TELENOVELAManuela
14.00 NEWS Antenna notizie
14.30 RUBRICAForza Bari!
14.45 ERMedici al capolinea
15.10 NEWS Cnr-Tv News
20.00 NEWS Antenna notizie
20.15 NEWS Cnr-Tv News
20.20 Seven showDoc
20.45 NEWS Antenna Notizie
21.15 FILMLa donna del delitto
23.15 NEWS Antenna notizie
23.20 NEWS Cnr-Tv News
23.25 RUBRICAStand Up
23.45 RUBrICAForza Bari!
00.00 Camper magazine
TELE NORBA 8
06.30 SITCOM
06.50 Cartoni animati
07.45 TELEFILM
08.30 TELEVENDITAShopping in tv
13.30 SOAP Kassandra
14.00 SITCOMCatene 6
14.30 NEWS Tg Norba 24
15.00 NEWS Tg Norba 24 Prima
15.30 NEWS Tg Norba 24 Flash
18.00 NEWS Tgnorba 24
19.00 Cartoni animati
20.30 NEWS Tgnorba 24
21.00 FILMQuando cera luicaro lei!
22.50 FILMIl diavolo in corpo
Programmazione notturna
SKY CINEMA 1
07.20 FILMMaster &Commander
- Sfida ai confini del mare
09.40 FILMThe Lost Future
11.15 SPECIALE Benvenuti al Sud
11.35 FILMLittle Nicky
- Un diavolo a Manhattan
13.05 FILMAdele e l'enigma
del faraone
con Mathieu Amalric,
Louise Bourgoin,
Gilles Lellouche
14.55 FILML'uomo sbagliato
con Beppe Fiorello,
Antonia Liskova
16.30 FILMThe Twilight saga
- Eclipse
18.40 FILMMaster &Commander
- Sfida ai confini del mare
21.00 Sky Cine News
- Grande Weekend
21.10 FILMTre uomini e una gamba
con Aldo Baglio,
Giovanni Storti,
Giacomo Poretti
23.00 FILMPaycheck
con Ben Affleck,
Uma Thurman
01.05 FILMUna calda estate
02.40 FILMThe experiment
04.20 FILMWhip It!
7 GOLD
07.30 NEWS Tg7 - Edizione Puglia flash
07.45 NEWS Tg7 - Edizione Puglia flash
08.20 NEWS Cnr Tv News - Ed. Nazionale
12.50 NEWS Tg7 - Edizione Puglia flash
13.10 NEWS Tg7 - Edizione Puglia flash
13.30 Tg7 Sport
14.05 RUBRICAViaggiando Tv
14.20 RUBRICAPomeriggio con Casalotto
18.00 TELEFILMLa saga dei McGregor
19.00 NEWS Tg7 - Edizione Puglia
19.20 NEWS Cnr Tv News - Ed. Nazionale
19.30 NEWS Tg7 Sport
20.00 RUBRICACasalotto
- La casa dei numeri
20.30 NEWS Tg7 Sport
21.10 FILMUomini selvaggi
23.10 NEWS Cnr Tv News - Ed. Nazionale
23.20 RUBRICADiretta stadio...
Notte sport
00.20 TELEFILMThe collector
SKY SPORT 1
06.00 Serie AReview
09.00 Speciale Calciomercato
10.00 Serie ARemix
- Speciale Lazio
11.00 Premier League World
11.30 Futbol Mundial
12.00 Premier League
Sunderland - Newcastle Utd.
14.00 Speciale Calciomercato
15.00 Fan Club Roma
15.30 Fan Club Napoli
16.00 Fan Club Fiorentina
16.30 Fan Club Juventus
17.00 Fan Club Milan
17.30 Premier League Preview
18.00 Champions League
Udinese - Arsenal
20.00 SKY Calcio prepartita (diretta)
20.45 Supercoppa europea
Barcellona - Porto (diretta)
22.45 SKY Calcio
postpartita (diretta)
23.15 Speciale
Calciomercato (diretta)
00.15 PreviewChampions League
00.45 Inter sta arrivando la Serie A
01.15 Supercoppa europea
Barcellona - Porto
03.15 Napoli sta arrivando la Serie A
03.45 Lazio sta arrivando la Serie A
Venerd 26 agosto 2011
23
ALLEVI Molto amato, ma non da tutta la critica
di NICOLA MORISCO
G
ira il mondo ma non c tour che
non tocchi la Puglia. Questa volta
il pianista, compositore e diret-
tore dorchestra marchigiano
Giovanni Allevi, ormai acclamato in tutto
il mondo, sar autore di due tappe pugliesi
con il suo Alien World Tour 2011: allAn -
tico Castello Svevo di Barletta (stasera) e
allAntico Teatro Romano di Lucera (doma-
ni).
Dopo il successo ottenuto in primavera
nei principali teatri dItalia dove ha regi-
strato il tutto esaurito, Allevi ha iniziato
lAlien World Tour in California e prose-
guito in Giappone per poi giungere in Italia
per esibirsi nei pi suggestivi castelli, an-
fiteatri e piazze italiane. Nel nuovo tour Al-
levi propone i brani pi significativi del suo
percorso artistico e composizioni tratte da
Alien, ultimo album di inediti di pianoforte
solo (Bizart/Sony Music).
Allevi, lesibizione dal vivo per lei ormai
diventata una costante. Che riscontro sta
avendo dal pubblico internazionale?
Per fortuna continuo a vedere intorno a
me un grande entusiasmo, occhi che bril-
lano e questi applausi cos calorosi. Insom-
ma, si tratta di un affetto straordinario che
mi da la forza di andare avanti e proseguire
su questa strada.
Lei molto affezionato alla Puglia, soprat-
tutto perch lha accolta ancor prima di
diventare una star del pianoforte.
vero c un grande affetto da parte dei
ragazzi pugliesi, ma c anche un motivo
affettivo. Mio padre, infatti, suonava il cla-
rinetto nelle bande pugliesi, quindi mi rac-
contava spesso dei vostri straordinari luo-
ghi come Marina Franca piuttosto che delle
straordinarie bellezze della Valle dItria. Fin
da bambino mi sono legato a questi luoghi
che poi ho avuto modo e fortuna di vedere e,
in alcuni casi, anche suonarci.
Perch ha intitolato il suo album e, di con-
seguenza, il tour Alien?
Ho ricevuto molte critiche da parte di
diversi mondi musicali, soprattutto quello
accademico, della musica classica. Quindi,
sono arrivato alla consapevolezza di essere
un alieno allinterno del panorama musi-
cale, un artista che non pu omologarsi a ci
che gi noto e ascoltato.
Alien, quindi, rappresenta una sorta di
risposta ai quanti la criticano?
S, ma una risposta gioiosa fatta di
entusiasmo, di emozioni e di note, non di
rigore che un po lo stile di chi mi attacca.
Ha compreso perch lat t ac c a n o ?
S, credo per un motivo molto semplice:
perch sono un fan del presente. Chiara-
mente un mondo ripiegato su se stesso come
quello della musica classica tradizionale,
non riesce a digerire che io possa essere
accolto con grande affetto da parte del pub-
blico. Tengo a ribadire che provengo da quel
mondo, quindi la mia figura diventa ancora
pi pericolosa. In un certo senso li capisco:
diciamo che sono dei miei fan al contrario.
Lei un pianista affermato in tutto il mondo,
ha inciso nove dischi e ha coronato tanti
sogni come quello di scrivere e dirigere
unorchestra sinfonica. Qual il prossimo
da realizzare?
Sembrer strano ma di tutto quello che
ho fatto fino ad ora non me ne importa
niente. Adesso la cosa importante esibirmi
in Puglia, cio il futuro prossimo. Per quanto
riguarda i prossimi progetti ci sono in ballo
tante cose, anzi direi che sono agli inizi. Per
fortuna la musica viene a trovarmi e se non
ci fosse lei tutto si fermerebbe.
A
rriva tra musical, prosa e comicit la nuova
stagione del Teatroteam, con grande apertura
ai giovani (particolari agevolazioni che ri-
ducono il costo dellabbonamento e dei bi-
glietti, nonostante che - sottolineano i gestori - il Tea-
troteam non percepisca alcuna contribuzione pubblica.
Il cartellone ricco di eventi, a cominciare dalla
sezione dedicata ai musical che vede la presenza in
esclusiva de I promessi sposi nella riduzione teatrale di
Michele Guard e la novit assoluta di La Cage Aux
Folle con Massimo Ghini e Cesare Bocci (2, 3 e 4
Marzo).
Sette sono le esclusive di rilievo per il Sud Italia a
iniziare dal concerto del grande chitarrista americano
Pat Metheny, un ritorno il suo (15/11). E poi le chicche
che prevedono diverse repliche come nel caso di Disney
Live e di Metheny.
A inaugurare la stagione, il 6 novembre per Comix,
sar lattore romano Max Giusti con il suo one man
show 100% Comico. La rassegna prevede anche gli
spettacoli Aria Precaria con Ale & Franz (22/11), Va -
rie-Et con Massimo Lopez (10/12), Sempre pi con-
vinto con Maurizio Battista (19/1) e Apocalypse con
Giacobazzi (9/3).
Intenso anche il cartellone di The Musical Show con
i musical Alice nel paese delle meraviglie , con il Ma g o
C a s a n ova e Roberta Faccani (12 e 13 novembre), Happ y
D ay s dalla Compagnia della
Rancia (19 e 20 novembre), I
Promessi Sposi (dall11 al 15
gennaio), Dr. Jekyll e
Mr.Hy de, con Alessandro
Benvenuti, Rosalinda Ce-
lentano e la partecipazione
di Alice & Hellen Kessler
(28 e 29 gennaio), Peter Pan
(4 e 5 febbraio).
Interessante anche la scel-
ta delle proposte di Non solo
prosa: Mi scappa da ridere
con Michelle Hunziker (26 e
27 novembre), Cercasi Tenore
con Gianfranco Jannuzzo
(7 e 8 gennaio), Cyrano De
B e rge ra c con Alessandro
Pre ziosi (21 e 22 gennaio),
Stanno suonando la nostra
canz one con Giampiero In-
g rassia e la barese Simona
Samarelli (11 e 12 febbraio),
Lapparenza inganna con
Maurizio Micheli e T ullio
Solenghi (18 e 19 febbraio) e
Il borghese gentiluomo con
Massimo Venturiello e To -
sca (25 e 26 febbraio).
Per la rassegna Danza &
Danza: Puro Tango con il
miglior tanguero al mondo
Miguel Angel Zotto (11/11),
Firefly della Compagnia Evo-
lution Dance Theatre (17/11), Italia la mia Africa della
Compagnia Mvula Sungani (25/11) e M e ra v i gl i a della
Compagnia Sonics (27/1).
Infine, i fuori programma con i concerti di Mas -
simo Ranieri (4/11) e Raf (18/11) e gli spettacoli Disne y
Live! Lintre pido viaggio di Topolino (1/4 dicembre
esclusiva Sud Italia), Havana de hoy con il Ballet de
Cuba (7/12), lopera musicale La Divina Commedia
(14/12), Cenerentola con il Russian Ballet Moscow
(17/12).
Gli abbonamenti e i biglietti sono in vendita al bot-
teghino del teatro (piazza Umberto 37, info: 080.521.08.77)
e on line sul sito www.teatroteam.it. Sono previste par-
ticolari agevolazioni per Cral, associazioni e da que-
stanno abbonamenti e biglietti ridotti riservati ai gio-
vani sino ai 26 anni di et.
STASERA E DOMANI IN CONCERTO DUE TAPPE DEL SUO TOUR MONDIALE
Io, Alien col pap
nella bande
della Puglia
Giovanni Allevi a Barletta e Lucera
GLI SPETTACOLI IN CARTELLONE TUTTI I NOMI DELLA STAGIONE
Da Michelle Hunziker
alle gemelle Kessler
fino a Pat Metheny
torna il Teatroteam
Antony al Petruzzelli
in concerto il 1 ottobre
lSi riaperto ieri il botteghino del
teatro Petruzzelli di Bari. Tra i pros-
simi eventi in programma c il con-
certo di Antony and the Johnsons (fo-
to) con lOr -
chestra del-
lo stesso Pe-
truzzelli, in
concerto il
1 ottobre
per Oltre-
frontiere.
Il botteghi-
no aperto
dal luned
al venerd dalle 10 alle 13 e dalle 17
alle 19.30 (infotel: 080.975.28.10). Ul-
teriori informazioni su: www.bookin-
gshow.com, www.fondazionepetruz-
zelli.it e www.frontiereweb.it. HUNZIKER A Bari a novembre
Pizzica da bere in spiaggia
a Gallipoli in vista della Notte
lIn vista della Notte della Taranta, domani sera a Melpignano, la
Birra Peroni ha avuto unidea innovativa e ha portato la pizzica in
spiaggia con Maristella Martella, danzatrice e coreografa salentina,
solista della Notte 2010. Alcune ore di puro divertimento legato alla
grande tradizione della pizzica salentina. Liniziativa stata di successo
e Maristella dopo la lezione ha dichiarato: Complimenti alla Peroni,
stata davvero uniniziativa coinvolgente, alla portata di tutti. Ma-
ristella Martella stata coadiuvata dal gruppo musicale Kamafei ed ha
insegnato allo stabilimento Zen di Gallipoli i passi della pizzica. Que-
stanno per la prima volta Peroni a fianco della "Notte della Taranta" di
Melpignano. La Pizzica non conosce et e ancora una volta diverse
generazioni avranno l'occasione di stare insieme e celebrare la pi
genuina delle tradizioni che richiama nel Salento migliaia di persone. GALLIPOLI Maristella Martella
Premio ritirato
Sofia Coppola
lucana insigne
M AT E R A . Si chiude
la polemica estiva sul
mancato ritiro del premio
a Sofia Coppola come
Lucana insigne conferi-
to dal Consiglio regionale
della Basilicata. I premi
sono stati assegnati nelle
scorse settimane a Mara-
tea ma la regista non c'e-
ra. Durante la festa di San
Berardino a Bernalda le
stato consegnato diretta-
mente e lei lha accolto di
buon grado. Al fratello
Roman Coppola stata
assegnata lonorificenza
con la stessa denomina-
zione Lucani insigni. I
premi - spiega il presiden-
te della commissione re-
gionale dei Lucani
allestero, Antonio Di San-
za, che li ha consegnati -
sono stati attribuiti da una
apposita Commissione.
METHENYAl team il 15 novembre
S P E T TAC O L I
Venerd 26 agosto 2011
24 S P O RT
LA A SI FERMA
MA UNO STOP INCOMPRENSIBILE
A VUOTO LESTREMO TENTATIVO
Nonostante la designazione degli arbitri, la
prima giornata di campionato in programma
domenica sar rinviata a data da destinarsi
La Lega dice no ad Abete
lo sciopero inevitabile
Stamattina arriver la comunicazione ufficiale del rinvio
l ROMA. Gli arbitri sono stati
designati, ma la serie A non scender
in campo. Anche lestremo tentativo
andato a vuoto: il presidente della
Federcalcio, Giancarlo Abete, le ha
provate tutte per evitare il rinvio
della prima giornata, ma alla fine,
invece di annunciare la fumata bian-
ca sul rinnovo del contratto collettivo
tra Lega e Assocalciatori, sar co-
stretto a formalizzare lo slittamento
del campionato. La speranza lul -
tima a morire, dice rinviando a oggi
la formalizzazione, che il Cagliari ha
gi annunciato invece ufficialmente
sul suo sito. Il Coni pronto a in-
tervenire, ma Abete precisa: difficile
che possa chiudere dautorit la que-
stione. Intanto nasce anche una nuo-
va disputa, da causidici, tra Beretta e
Tommasi: il primo dice che Lo scio-
pero non stato proclamato e quindi
noi possiamo convocare le squadre.
Siamo degli ottimisti incalliti, ma-
gari la firma pu arrivare in extre-
mis il botta e risposta con il pre-
sidente del sindacato.
L'ennesima lunga giornata, con la
puntata bis del consiglio federale la-
sciato aperto per una inconsueta no
stop, era cominciata con la carta
estrema giocata da Abete per ricu-
cire lo strappo: un fondo interno alla
stessa Figc di 20 milioni di euro per il
triennio 2011-2013, destinato unica-
mente a garantire la Lega di A di
fronte ad eventuali contenziosi sul
contributo di solidariet. Il punto 4,
su cui la Lega non cede. Ho dato la
disponibilit a concedere alla Lega
questo fondo ha spiegato Abete da
utilizzare nel momento in cui emer-
gano contenziosi che certifichino un
maggior onere a carico delle societ.
Nelle intenzioni di Abete, la mossa di
mettere sul piatto della bilancia un
terzo delle risorse
interne della Figc
provenienti da tasse
di associazione,
sponsor tecnico, di-
ritti tv e marketing
(e nemmeno un eu-
ro dai contributi
provenienti dal Co-
ni) doveva servire
ad ammorbidire i
club su 'eventuali
contributi straordi-
nar richiesti dallo
Stato. Falso proble-
ma - aggiunger poi
Abete perhc Cal-
deroli ha chiarito
che la legge preci-
ser che spetta pa-
garli al percipiente.
La proposta stata respinta al
mittente, aumentando se possibile
una rottura che, allo stato attuale,
sembra difficilmente reversibile an-
che in vista della seconda giornata di
campionato. La proposta di Abete
non cambia assolutamente la posi-
zione della Lega la secca replica del
numero uno della Lega, Maurizio
Beretta -. Lassemblea non ritiene di
dover riaprire il negoziato. Le nostre
condizioni sono precise: siamo di-
sponibili a rinnovare e sottoscrivere
il contratto collettivo solo con lag -
giunta di quelle che riteniamo siano
proposte ragionevoli ed equilibrate.
Lo sciopero? Giudichiamo molto gra-
ve l'idea di non far partire il cam-
pionato, una forma di protesta spro-
porzionata e senza giustificazioni.
Non c' infatti un solo giocatore privo
di contratto, godono di tutte le tutele
del caso.
Insomma, senza le modifiche degli
articoli 4 e 7 niente accordo, niente
contratto, niente campionato. Ma
lAic, e non la Lega, che si dovr
assumere tutte le responsabilit di
fronte allopinione pubblica e al Pae-
se ha voluto precisare Beretta -.
una iniziativa incomprensibile quel-
la dei calciatori perch abbiamo la-
vorato per definire una posizione che
prevede delle modeste integrazioni
sul testo sottoscritto dallAic. La pri-
ma ha ricordato riguarda la de-
finizione al lordo delle retribuzioni,
che noi chiediamo di integrare con
u nassunzione di
responsabilit da
parte dellAic con
la quale i giocatori
si impegnano al pa-
gamento del contri-
buto di solidarie-
t. Secondo Beret-
ta, poi, il problema
del mobbing un
falso ideologico
perch sanzionato
dalle leggi dello Sta-
to. Il contratto sot-
toscritto a dicem-
bre dallAic? Ma da
allora lo scenario
completamente
cambiato e poi
stato scritto e fir-
mato in maniera unilaterale.
L'Aic per non cede: Senza firma i
giocatori non scenderanno in campo.
Noi continuiamo ad avere uno spirito
costruttivo, un minuto dopo la sigla
dellaccordo siamo pronti a giocare.
Ma quel che successo in questi due
giorni lampante, qualcuno non vo-
leva che si giocasse. Non so se si tratti
di un attacco al presidente Abete da
parte dei club, di sicuro c' stata
molta mancanza di rispetto verso la
federazione. Che per intanto ha
incassato lappoggio del Coni e del
suo presidente Gianni Petrucci, duro
nei confronti di una situazione che
divenuta nel tempo incomprensibile
e insostenibile. Un attacco a me da
parte dei club? Non credo, e in ogni
caso il prezzo sarebbe troppo alto,
dice Abete. Il calcio nel pallone, la
corsa contro il tempo sembra dav-
vero al capolinea.
VERTENZA RISOLTA LINTESA DOPO UNA RIUNIONE FIUME DURATA 12 ORE: GARANTITO IL PAGAMENTO DEGLI STIPENDI
In Spagna trovato laccordo
la Liga apre i battenti domani
Esordio da scintille: Bara-Villareal e Saragozza-Real
VENTI MILIONI
Il presidente federale ha
proposto listituzione
di un fondo di garanzia
LAIC NON CEDE
Ribadiamo: senza
firma i giocatori non
scenderanno in campo
I DUELLANTI
A sinistra, il
presidente
dellAssociazione
italiana calciatori,
Damiano Tommasi; a
destra Maurizio
Beretta, presidente
della Lega di Serie A e
Giancarlo Abete,
presidente della Figc:
non stato possibile
trovare una soluzione
alla vertenza e lo
slittamento della
prima giornata appare
ormai inevitabile
.
LE REAZIONI MENTRE ZAMPARINI PARLA SENZA MEZZI TERMINI DI FONDO DEMENZIALE
De Laurentiis: serve un accordo ponte
lROMA. Sediamoci al tavolo e fac-
ciamo un accordo temporaneo di qui a
giugno: poi ci risediamo al tavolo, e
cambiamo completamente un contratto
che nasce gi vecchio. Lo ha detto da
Montecarlo, parlando a Sky, il presiden-
te del Napoli Aurelio De Laurentiis, a
proposito dello sciopero e del mancato
accordo sul contratto collettivo.
I club sono societ per azioni, e de-
vono fare profitto. Se non partiamo da
questo, non capiamo ha sostenuto De
Laurentiis Dobbiamo fare un accordo
per giocare e arrivare al 30 giugno 2012,
poi per bisogna rivedere tutto. Ne ho
parlato a Tommasi a Dimaro, durante
il ritiro. Era interessato, ma non so
quanto abbia capito: una brava per-
sona, ma un giocatore, non un impren-
d i t o re .
Lo chiamano slittamento per non
far fare brutta figura ai calciatori, ma
una cosa sciocca. Il fondo di garanzia
proposto da Abete? una cosa ancor
pi demenziale - dice Zamparini - Abe-
te ha perso completamente la trebison-
da, sarebbe ora di finirla con queste
stupidaggini. Quanto alla Lega, non
esiste, siamo un branco di 20 presidenti
completamente dissociati.
FRANCESCO CERRI
l M A D R I D. Mentre in Italia il
calcio ancora litiga, e sta per sal-
tare la prima di A, la Spagna ha
digerito il suo sciopero. Parte la
Liga, finalmente, con una settima-
na di ritardo. Lassociazione dei
club (Lfp) e il sindacato dei cal-
ciatori (Afe) sono riusciti ieri a
raggiungere un accordo, dopo una
riunione maratona di 12 ore che si
conclusa quasi alle 6 del mattino,
ponendo cosi fine allo sciopero di-
chiarato dai giocatori per ottenere
il pagamento di stipendi arretrati
per 50 milioni di euro.
La Seconda divisione torna in
campo quindi gi oggi, la Prima da
domani a lunedi. Con subito pro-
babili scintille domenica sera fra il
Villareal di Giuseppe Rossi - che
per questo raggiunger in ritardo
il ritiro azzurro a Coverciano -
contro il Barcellona campione
dEuropa al Camp Nou, mentre il
Real Madrid allesordio di Liga sa-
r domanica sera in casa del Sa-
ragozza. La seconda giornata di
Liga per causa di sciopero - il primo
dal 1984 - diventa di fatto la prima.
E la prima, saltata il week end
scorso, diventa lultima del girone
andata, il 21 e il 22 gennaio. Lac -
cordo fra Lega dei club e calciatori
si fatto su tre punti chiave: crea-
zione di un nuovo fondo di ga-
ranzia salariale (con dotazione an-
cora non quantificata, ma supe-
riore ai 40 milioni) da parte della
Lfp, che dovr coprire gli stipendi
non pagati, diritto di risoluzione
del contratto per i giocatori non
retribuito da tre mesi, garanzia di
non vedere calare lo stipendio per i
calciatori dei club che scendono in
una serie inferiore. Abbiamo ri-
solto il problema dei 200 calciatori
non pagati da mesi, si rallegrato il
presidente dellAfe Luis Rubiales.
L'accordo pone fine allo sciopero,
proclamato l11 agosto dai calcia-
tori della Liga. Ma non alla ben pi
spinosa questione dellenorme in-
debitamento dei club spagnoli, pari
a circa 3,5 miliardi di euro, e di un
quadro legale che, grazie alla ley
concursal, consente alle societ
sommerse dai debiti di evitare san-
zioni sportive e di continuare anzi
a comprare giocatori senza pagare
gli stipendi di quelli che gi hanno.
Dietro a Messi e Ronaldo, e ai due
club ricchi dEuropa Barcellona e
Real Madrid - avverte El Pais - si
nasconde una voragine economica
che minaccia di divorare buona
parte dei club di Prima e Seconda
D iv i s i o n e .
Una situazione resa ancora pi
esplosiva dalla Ley concursal che
li protegge dai creditori, dipenden-
ti compresi, senza che nei loro
confronti siano prese sanzioni sul
piano sportivo. Dal 2002 vi hanno
fatto ricorso 22 societ. Dietro at-
tuale supremazia mondiale del cal-
cio spagnolo c' anche questo.
Venerd 26 agosto 2011
25 S P O RT
MOSSE GIALLOROSSE SMENTITA LA CESSIONE DI CORVIA, CONFERMATA LA NECESSIT DI PRENDERE UN DIFENSORE CENTRALE
Lecce, Osti lotta contro il tempo
per completare lorganico
Il ds deve accelerare le cessioni per procedere con gli acquisti
MASSIMO BARBANO
l LECCE . Ancora sei giorni
di tempo per completare lor -
ganico da mettere a disposi-
zione di Di Francesco. Una lot-
ta contro il tempo quella che
sta portando avanti il direttore
sportivo Carlo Osti che, come
obiettivo prioritario, deve in-
nanzitutto concludere le ces-
sioni per poter muoversi sul
mercato in entrata. Per Cacia
si potrebbe chiudere con il Pa-
dova entro il week end, mentre
non ci sono segnali concreti
per la partenza di Mesbah.
Ancora bocce ferme anche
per Diamoutene e Bergou-
gnoux, ma per questi ultimi di
tratta di cessioni a titolo gra-
tuito che non comporteranno
introiti economici per la so-
ciet, se non lo sgravio, almeno
in parte, dei relativi ingaggi.
Il diesse Osti smentisce la
possibile cessione di Corvia,
dato in partenza verso il To-
rino, ma conferma la necessit
di prendere al pi presto un
difensore centrale, considerata
lemergenza che si venuta a
creare con le contestuali de-
fezioni di Carrozzieri e Fer-
rario, infortunatisi entrambi
nella gara di Coppa Italia con il
Crotone di domenica scorsa.
Anche se va detto che la pro-
gnosi per Carrozzieri, inizial-
mente pessimistica stata ri-
dimensionata con le s cl u s i o n e
di lesioni ai legamenti del gi-
nocchio. Il solo intervento al
menisco non comporter uno
stop superiore a 30 giorni.
il diciannovenne danese
della Juventus Frederik Soren-
sen la prima scelta, ma si la-
vora anche su Victor Mareco,
in uscita dal Brescia. Sorensen
non un centrale, ma un ter-
zino destro. Ma, in questo caso,
Tomovic potrebbe giocare da
centrale e Sorensen il laterale
di ruolo.
Escluso Cristian Rinaudo, il
ventottenne centrale del Na-
poli che percepisce un ingaggio
troppo elevato (800mila euro).
Per il centrocampo ed at-
tacco si seguono le piste di
Giandonato, Foggia e Pasqua-
t o.
Ieri pomeriggio a Calimera il
Lecce ha giocato una partitella
amichevole contro la forma-
zione Primavera: 8-1 il risultato
finale in favore della squadra
titolare. Sono andati a segno
nel primo tempo Ofere e Di
Michele e, nel secondo, Chi-
rico, Mazzotta, Malecore per la
squadra allenatrice, poi dop-
piette di Falcone e Corvia. As-
senti Bergougnoux che si sta
allenando in prova con il Pa-
nathinaikos e Carrozzieri, a ri-
poso in attesa dellintervento al
menisco. Lavoro differenziato
per Olivera.
Sullormai probabile rinvio
della prima giornata di cam-
pionato, il commento del co-
lombiano Juan Cuadrado. Dal
lato agonistico il rinvio non
pu che giovarci - dice - perch
ci darebbe pi tempo per re-
cuperare qualche giocatore in-
fortunato e alla societ di com-
pletare lorg anico.
Poi, sullimminente arrivo di
Muriel. Siamo stati insieme
qualche mese nellUdinese -
prosegue - un ragazzo molto
veloce che ha il senso del gol.
Credo che potr essere molto
utile al Lecce.
La sua voglia di rivalsa an-
che in chiave nazionale. Il ren-
dimento nelle squadre di club
il migliore biglietto da visita.
Per questo sono fermamente
concentrato a fare un bel cam-
pionato con il Lecce.
CHAMPIONS LEAGUE A MONTECARLO SORTEGGIATI I GIRONI, I PARTENOPEI HANNO LA PEGGIO. OGGI SAR LA VOLTA DELLEUROPA LEAGUE
Il Barcellona per il Milan
Napoli in un girone di ferro
Pi facile per lInter: Cska Mosca, Lille e i turchi del Trabzonspor
Europa League
La Roma eliminata. Lazio ok
Roma eliminata. La squadra di Luis Enrique non
riesce a ribaltare lo 0-1 subito a Bratislava e pareggia
1-1, allOlimpico, contro lo Slovan. In vantaggio all11'
con Perrotta, i giallorossi subiscono il gol del pareg-
gio e delleliminazione all82', a condannare la squa-
dra di Luis Enrique (fischiato per la sostituzione di
Totti) il gol di Stepanovsky. La Lazio centra la qualifi-
cazione. A dir la verit non c'erano dubbi gi dopo la
gara di andata di gioved scorso, vinta a Roma per
6-0; la vittoria per 3-1 maturata a Skopje contro i ma-
cedoni del Rabotnicki ha sancito lufficialit.
D O P P I E T TA Daniele Corvia, due gol alla Primavera
l M O N T E C A R LO. Ecco la Champions
League 2011-2012, ed subito Barcello-
na-Milan. Lurna di Montecarlo riserva la
sfida pi affascinante, i campioni dItalia e
lex Barca Ibrahimovic contro i pi forti al
mondo. Ma soprattutto il Napoli a con-
siderare caldissimo il sorteggio Uefa: il
suo il gruppo di ferro, con Bayern Monaco,
Villareal e Manchester City. Al San Paolo si
presenteranno Giuseppe Rossi e Mario
Balotelli, due dei baby talenti di espor-
tazione, ma anche il club pi titolato di
Germania. Sono le prove generali, ben
vengano queste sei partite bellissime,
dice il presidente del Napoli Aurelio De
Laurentiis, alludendo a una Champions
dei presidenti che forse verr. Va invece
meglio allInter, che trova nel suo gruppo
Cska Mosca, Lille e Trabzonspor.
Gironi facili per le due squadre milanesi,
quasi impossibile per il Napoli. questo in
sostanza lesito del sorteggio dei gironi di
Champions a Montecarlo, che ha con-
segnato al Milan una doppia sfida di
prestigio contro i campioni in carica del
Barcellona, ma anche rivali abbordabili
come Viktoria Plzen e Bate Borisov, vin-
citori del titolo rispettivamente nella Re-
pubblica Ceca ed in Bielorussia. Lurna ha
invece regalato allInter il Cska Mosca
del temibile Vagner Love ed i campioni di
Francia del Lilla, dove gioca quell'Hazard
considerato uno dei nuovi fenomeni del
calcio europeo ed stato un obiettivo di
mercato di Moratti. Rivale dei nerazzurri
sar poi il Trabzonspor, squadra promossa
appena ieri a tavolino in Champions,
dopo che la federcalcio turca, su richiesta
dellUefa, ha deciso di escludere quel Fe-
nerbahce implicato fino al collo, almeno
cos sembra in base ad uninchiesta penale
della magistratura ordinaria, nello scan-
dalo delle scommesse abbattutosi sul calcio
t u rc o.
Decisamente peggio andata al pre-
sidente del Napoli Aurelio De Laurentiis,
che dopo i cinque schiaffi presi uned
scorso a Barcellona deve ora incassarne
uno, altrettanto doloroso, anche dalla sor-
te. Le grandi sfide esalteranno il San Paolo,
ma per la squadra di Mazzarri sar dura
contro Giuseppe Rossi e Mario Balotelli,
ovvero Villarreal (che nella scorsa sta-
gione fece fuori gli azzurri dallE u ro p a
League) e Manchester City, oltre che contro
quel Bayern Monaco che, avendo la pos-
sibilit, a maggio 2012 di giocare la finale
in casa, ha deciso di puntare tutto sul-
l'Europa. Al Napoli per superare il turno
servir unautentica impresa, del resto
doveva aspettarselo essendo stato inserito
in quarta fascia.
Tecnicamente i gruppi pi interessanti,
e quindi equilibrati, sono il D con Real
Madrid, Lione, Ajax e Dinamo Zagabria
(team sicuramente da non sottovalutare) e
lE con Chelsea, Valencia, Bayer Lever-
kusen e Genk, mentre lArsenal che ha
appena eliminato lUdinese nel prelimi-
nare ma ha ancora una rosa incompleta
dovr ora operare in fretta sul mercato per
non rischiare di uscire visto che dovr
vedersela con rivali niente affatto arren-
devoli come Marsiglia, Olympiakos e so-
prattutto il Borussia Dortmund del Messi
tedesco, Mario Goetze.
andata bene allo Zenit di Luciano
Spalletti, inserito nel girone del Porto e che
per passare il turno dovr superare i
cugini dello Shakhtar di Lucescu nel
derby fra ex sovietiche. Pu farcela, no-
nostante la collezione infinita di brasiliani
della squadra ucraina che pu diventare
una mina vagante.
ANSA-CENTIMETRI
Il calendario degli otto gironi
A
Girone
Manchester C.-Napoli
Villareal-Bayern M.
Bayern M.-Manchester C.
Napoli-Villareal
Napoli-Bayern M.
Manchester C.-Villareal
2/11
2/11
22/11
22/11
7/12
7/12
14/9
14/9
27/9
27/9
18/10
18/10
Andata
E
Girone
Chelsea-B. Leverkusen
Genk-Valencia
Valencia-Chelsea
B. Leverkusen-Genk
B. Leverkusen-Valencia
Chelsea-Genk
1/11
1/11
23/11
23/11
6/12
6/12
13/9
13/9
28/9
28/9
19/10
19/10
Andata
F
Girone
Olympiacos-O. Marsiglia
B. Dortmund-Arsenal
Arsenal-Olympiacos
O. Marsiglia-B. Dortmund
O. Marsiglia-Arsenal
Olympiacos-B. Dortmund
1/11
1/11
23/11
23/11
6/12
6/12
13/9
13/9
28/9
28/9
19/10
19/10
Andata
G
Girone
Porto-Shakhtar D.
Apoel Nicosia-Zenit
Zenit-Porto
Shakhtar D.-A. Nicosia
Shakhtar D.-Zenit
Porto-Apoel Nicosia
1/11
1/11
23/11
23/11
6/12
6/12
Ritorno
13/9
13/9
28/9
28/9
19/10
19/10
Andata
H
Girone
Barcellona-Milan
Plzen-Bate Borisov
Bate Borisov-Barcellona
Milan-Plzen
Milan-Bate Borisov
Barcellona-Plzen
1/11
1/11
23/11
23/11
6/12
6/12
Ritorno
13/9
13/9
28/9
28/9
19/10
19/10
Andata
B
Girone
Lilla-CSKA Mosca
Inter-Trabzonspor
CSKA Mosca-Inter
Trabzonspor-Lilla
CSKA Mosca-Trabzonspor
Lilla-Inter
2/11
2/11
22/11
22/11
7/12
7/12
Ritorno
14/9
14/9
27/9
27/9
18/10
18/10
Andata
C
Girone
Basilea-Otelul Galati
Benca-Manchester U.
Manchester U.-Basilea
Otelul Galati-Benca
Otelul Galati-Manchester U.
Basel-Benca
2/11
2/11
22/11
22/11
7/12
7/12
14/9
14/9
27/9
27/9
18/10
18/10
Andata
D
Girone
D. Zagabria-R. Madrid
Ajax-Lione
Lione-D. Zagabria
Real Madrid-Ajax
Real Madrid-Lione
D. Zagabria-Ajax
2/11
2/11
22/11
22/11
7/12
7/12
Ritorno
14/9
14/9
27/9
27/9
18/10
18/10
Andata
Venerd 26 agosto 2011
26 S P O RT
Masiello: Bari
ti chiedo scusa
Ammetto, ho sbagliato, ma non sono un pazzo
l BARI. Al centro della tem-
pesta, il rischio di essere tra-
volto dallondata biancorossa
di sdegno. Salvatore Masiello
prova a difendersi, a spiegare
cosa accaduto sabato scorso.
Il piatto volante che costato
40 punti di sutura al giovane
Crescenzi ha scatenato le ire
del club barese che ha inviato
al Collegio Arbitrale, richie-
dendo la procedura durg enza,
la richiesta di rescissione del
contratto e di sospensione im-
mediata dagli allenamenti.
Lavvocato del difensore, Enri-
co Malagnino, sta stendendo la
contromemoria per limmi -
nente procedimento discipli-
n a re.
Mi spiace che sia successo -
racconta il 29enne difensore
napoletano -. So di aver sba-
gliato, di aver fatto una caz-
zata. Ho perso la testa, in un
attimo. Ma non era mia in-
tenzione far male a Zlamal, n
tantomento a Crescenzi che si
trovato per caso accanto al
por tiere.
Il giocatore si sfoga: Sto
vivendo momenti difficili - di-
ce con un filo di voce aggiunge
-. Ho chiesto scusa a tutti, alla
societ, al tecnico, natural-
mente ai miei compagni Zla-
mal e Crescenzi, nonch al
capitano Donati. Voglio chie-
dere scusa anche a Matarrese.
Ma non voglio passare per un
pazzo. Sono pentito del gesto
grave compiuto, ma allo stesso
tempo vorrei che lepisodio fos-
se inquadrato nella giusta di-
mensione. Non ci sto a passare
come il giocatore che lancia i
piatti ai compagni, soprattutto
perch anche io ho riportato
una ferita alla mano con 12
punti.
Masiello entra poi nei det-
tagli dellepisodio: Sono stato
DOMANI LESORDIO TORRENTE FA GI I CONTI CON LE ASSENZE. MERCATO: PIACE MALONGA
La difesa in emergenza
Borghese: niente paura
io a cominciare lo scherzo con
Zlamal. gli ho abbassato il pan-
taloncino. Il mio compagno
non ha reagito tranquillamen-
te. Ho cercato di chiarire, ma
mi ha messo le mani addosso.
A quel punto non ci ho visto
pi Ho avuto una reazione
istintiva sbagliata. Gli ho lan-
ciato un piatto, che si spez-
zato ed ha tagliato la mano mia
e di Alessandro Crescenzi. Su-
bito dopo siamo andati in ospe-
dale insieme. Ho fatto una stu-
pidaggine esagerata.
A bocce ferme, capisce di
non essere stato un bellesem -
pio per i tanti giovani che
formano il gruppo di Torrente:
Ho voglia di rimettermi in
gioco - conclude - e di rigua-
dagnarmi la fiducia della so-
ciet. Non sono stato un bel-
l'esempio per i giovani del
gruppo, ma sono umano come
tutti. In campo un leone, fuori
una persona che commette er-
rori come tutti.
Resta il fatto di come la
reazione del calciatore cam-
pano sia andata oltre il lecito.
Tanto da indurre il Bari a
scegliere una strada precisa.
La sanzione verr decisa dal
Collegio Arbitrale. Sono
pronto a pagare una multa, a
stare fermo per un certo pe-
riodo, se verr punito. Non
credo di meritare una puni-
zione grave come la risolu-
zione del contratto. Ma spero
che la societ mi dia locca -
sione di rimediare. Mi sento
un calciatore del Bari. In pas-
sato il club pugliese mi neg la
possibilit di vedere mia figlia
appena nata, non facendomi
allontanare dal ritiro, e ac-
cettai la decisione senza muo-
vere colpo ferire. Se non mi
perdoneranno, mi difender
nelle sedi competenti con il
mio legale.
Ma la sensazione che co-
munque vada, il destino del
calciatore sia segnato. Le stra-
de si separeranno, in un modo
o nellaltro. [f.n.]
LANTICIPO I DORIANI DUE VOLTE IN VANTAGGIO. STASERA LALTRO ANTICIPO VERONA-PESCARA (ALLE 19)
Samp, la vita in B dura
il Padova non si arrende mai
IL CASO
LA VERSIONE DEL DIFENSORE
UN GESTO SCONSIDERATO
Ho perso la testa, in un attimo. Ma non
era mia intenzione far male a Zlamal, n
tantomeno a Crescenzi
RISCHIA LADDIO
Sono pronto a pagare una multa, a stare
fermo per un po. Non credo di meritare una
punizione come la risoluzione del contratto
P E N T I TO Salvatore Masiello, terzino sinsitro del Bari. Arriv a Bari con Conte
CLASSE 1987 Martino Borghese, centrale difensivo del Bari [foto Paolo Loporchio]
SAMPDORIA - PADOVA 2-2
SAMPDORIA (3-4-1-2): Romero 6,5; Volta 6, Costa 5,5,
Accardi 6; Padalino 5; Palombo 6,5, Obiang 5, Castellini
5,5; Koman 4,5 (26' st Semioli sv); Bertani 6 (30' st Mac-
carone sv), Pozzi 5. a disp. Da Costa, Laczko, Soriano, Des-
sena, Rispoli. All.: Atzori 6.
PADOVA (4-3-2-1): Pelizzoli 6; Donati 5,5, Legati 5,5,
Schiavi 6, Renzetti 6; Bovo 5 (20' st Cuffa 5), Cutolo 6, Mi-
lanetto 6; Marcolini 5,5, Lazarevic 6 (40' st Dramsv); Ruo-
polo 5,5. A disp. Perin, Portin, Trevisan, Hallenius, Osuji.
All.: Dal Canto 6.
ARBITRO : Pinzani di Empoli 5.
RETI: 42' pt Bertani, 1' st Milanetto, 7' st Palombo, 21' st
Schiavi.
NOTE : angoli: 7 a 4, recupero: 2'e 4'. Espulsi: Pozzi per pro-
teste. Ammoniti: Legati, Costa, Obiang, Marcolini, Volta
per gioco scorretto, 46' st Dram per comportamento non
regolamentare. Spettatori 22.931 per un incasso comples-
sivo lordo di 174.969 euro.
lG E N OVA . Quattro gol e tanto spettacolo. Il
campionato di Serie Bwin si apre con il 2-2 tra
Sampdoria e Padova, gara valida per lantici -
po della prima giornata del torneo cadetto. La
Samp, dunque, capisce subito laria che tira in
nel campionato cadetto. Ci sar da soffrire per
cullare il sogno dellimmediato ritorno in se-
rie A. I doriani hanno comunque dato lim -
pressione di comandare il gioco per tutto lar -
co della partita, di fronte ad un Padova che si
difeso con ordine ma che non ha mai rinuncia-
to a giocare, dimostrandosi alla fine pi cinico
e concreto rispetto alla Sampdoria.
Blucerchiati (Piovaccari, il capocannoniere
della passata stagione di B, spedito in tribuna)
in vantaggio al 42' con Bertani, pronto ad ap-
profittare di una dormita dei centrali vene-
ti. Nella ripresa le altre tre realizzazioni. Al 2',
splendido destro al volo di Milanetto, ex ge-
noano, che sigla il gol del pari degli ospiti. La
risposta della Samp affidata a capitan Pa-
lombo che inventa un gran gol su punizione e,
al 7', riporta in vantaggio i padroni di casa. In-
fina, al 22' Schiavi, di testa, trova il gol del de-
finitivo 2-2. Nel finale lespulsione del doriano
Po zzi.
C A P I TA N O
Angelo Palombo, capitano e
simbolo della Sampdoria. Ha
realizzato il gol del nuovo
vantaggio ligure con una
grande punizione a giro
.
l BARI. C anche, e soprattut-
to, il calcio giocato. E domani per
il Bari sar campionato contro il
Varese. Prima giornata in sali-
ta, non fosse altro che per lemer -
genza-difesa che ha colpito i bian-
corossi. Crescenzi fuori uso (ma
non detta lultima parola), Cla-
yton e Ceppitelli squalificati, Ga-
rofalo appena giunto a Bari, Sini e
Masi tutti da scoprire. Torrente
avr il suo bel da fare per rimet-
tere assieme immediatamente i
cocci. Lunico punto fermo sar
Martino Borghese, il fedelissi-
mo di Torrente. Le assenze in
difesa? Non credo peseranno pi
di tanto. La forza di questa squa-
dra il gruppo, chi verr chia-
mato in causa non deluder. An-
che se non abbiamo giocato in-
sieme in partite ufficiali, in al-
lenamento pi volte abbiamo pro-
vato diverse soluzioni.
Fuori Clayton, quanto pu
incidere la mancanza di espe-
rienza?
Certo ci mancher lesperien -
za di Clayton ma qui ci sono ra-
gazzi che hanno fame. Contro il
Varese sar la prima al San Nicola
e vogliamo subito regalare una
gioia ai nostri tifosi. Sar impor-
tante ricreare subito entusiasmo
nella tifoseria, per me in questa
stagione saranno fondamentali.
Sono il nostro dodicesimo uomo
in campo e devono rendere il San
Nicola una bolgia, intimorire i no-
stri avversari.
Un Varese che ha cambiato
molto. Gi individuati i peri-
coli?
Torrente non lascia nulla al
caso, preparemo la gara nei mi-
nimi particolari. Sar la prima
partita vera e non vogliamo sba-
gliarla. In difesa le cose stanno
andando piuttosto bene, il mister
ci chiede sempre massima con-
centrazione e aggressivit.
Palla al centro e Beroghese si
propone da ala sinistra.
A inizio partita uno schema mi
porta subito a giostrare da esterno
offensivo. Le punte vengono a trai-
no di un mia eventuale torre.
Su chi punta per questa pri-
ma di campionato?
Come detto in precedenza pun-
to sul gruppo ma se devo fare un
nome cito il nostro capitano, Do-
nati. Vedere un giocatore come lui
dare il massimo in ogni allena-
mento ci carica, per noi un punto
di riferimento.
Mercato: su Ghezzal si registra
sempre linteresse del Cesena, che
girerebbe al Bari lattaccante Ma-
longa. [f.n.]
ANSA-CENTIMETRI
SERIE B, la prima giornata
Ciampi
Calvarese
Nasca
Irrati
Palazzinio
Di Bello
Giacomelli
Ostinelli
Gavillucci
Sampdoria-Padova
2-2
DOMANI
Ascoli-Torino
Bari-Varese
Brescia-Vicenza
Cittadella-Albinolee
Crotone-Livorno
Empoli-Juve S.
Grosseto-Gubbio
Reggina-Modena
Sassuolo-Nocerina
19.00
19.00
19.00
19.00
19.00
19.00
19.00
19.00
19.00
Pinzani
IERI ARBITRO
Verona-Pescara
19.00 Tozzi
OGGI
Venerd 26 agosto 2011
27
METEO N AV I
LOROSCOPO AEREI
NUMERI
T R E N I TA L I A Call center 89.20.21 - www.ferroviedellostato.it
AEREI 080/580.02.00; 0831/41.17.206 - www.aeroportidipuglia.it
AU TO L I N E E Marozzi 080/5790211 - 080/556.24.46 - Scoppio-Etna:
080/348.28.16 -
080/374.11.18 - Miccolis: 099/4704451 - 080/531.53.34 - Sita:
199.730.749 - Marino: 199.800.100
PORTO DI BARI
COMPAGNIA ANDATA RITORNO DESTINAZIONE FREQUENZA AGENZIA
GRECIA
BLUE HORIZON 08.00 20.00 IGOUMENITSA-PATRASSO L MA M G V S D PORTRANS
IONIAN KING 09.00 18.30 IGOUMENITSA-PATRASSO L MA M G V S D MORFIMARE
POL ARIS 07.30 19.00 CORF L MA M G V S D P. LORUSSO
C R OA Z I A
MARKO POLO 08.00 22.00 DUBROVNIK L MA M G V S D P. LORUSSO
ALBANIA
DOMIZIANA 08.00 23.00 DURAZZO L MA M G V S D AGESTEA
IONIS 08.00 23.00 DURAZZO L MA M G V S D P. LORUSSO
MONTENEGRO
SVETI STEVAN 08.00 22.00 BAR L MA M G V MORFIMARE
PORTO DI BRINDISI
COMPAGNIA ANDATA RITORNO DESTINAZIONE FREQUENZA AGENZIA
ALBANIA
AUGODIMOS 07.00 23.00 VALONA L MA M G V S F. AVERSA
MED GLORY 07.00 23.00 VALONA L MA M G V S TITI SHIPPING
REDSTARFERRIES 07.00 23.00 VALONA L MA M G V S EUROBULK
AUGODIMOS 18.00 12.00 VALONA L MA M G V S F. AVERSA
MED GLORY 18.00 12.00 VALONA L MA M G V S TITI SHIPPING
REDSTARFERRIES 18.00 12.00 VALONA L MA M G V S EUROBULK
GRECIA
ENDEAVOR LINES 07.00 11.00 CORFU L MA M G V S D DI. SHIPPING
AUGODIMOS 08.00 19.00 IGOUMENITSA L MA M G V S D F. AVERSA
SNAV 12.00 14.00 CEFALONIA L MA M G V S D SEAGATE
EUR. SEA WAYS 15.15 21.30 PATRASSO L MA M G V S D EUROMARE
ENDEAVOR LINES 18.30 21.00 ZANTE L MA M G V S D DI. SHIPPING
TURCHIA
MARMARA LINES 11.45 11.30 CESME MG TITI SHIPPING
MARMARA LINES 12.45 11.30 CESME L S TITI SHIPPING
MARMARA LINES 07.00 07.30 CESME L M TITI SHIPPING
MARMARA LINES 06.30 07.30 CESME G S TITI SHIPPING
IN VIAGGIO
BARI
COMPAGNIA ANDATARITORNO FREQUENZADURATA
B A R C E L LO N A
SPANAIR 16.20 (15.30) MA 130
BERGAMO
RYANAIR 06.15 (09.40) LMEVD 90
RYANAIR 06.30 (10.00) MAGS 90
RYANAIR 13.35 (13.10) D 90
RYANAIR 14.15 (13.50) MAMEGVS 90
RYANAIR 15.00 (14.35) L 90
RYANAIR 22.10 (21.45) LMAMEGVS 90
RYANAIR 22.20 (22.00) D 90
RYANAIR 22.45 (22.20) L 90
BERLINO
AIRBERLIN 09.00 (08.15) D 135
AIRBERLIN .......... (15.55) MG 135
AIRBERLIN 18.10 (11.20) MG 135
AIRBERLIN 20.05 (19.25) S 135
B O LO G N A
RYANAIR 08.10 (07.45) LMAMEGVSD 80
ALITALIA 14.30 (13.45) LMAG 80
ALITALIA 15.15 (14.35) MEVSD 80
RYANAIR 16.30 (19.35) MA 80
RYANAIR 21.45 (21.20) ME 80
RYANAIR 22.15 (21.50) ME 80
RYANAIR 22.20 (21.55) D 80
RYANAIR 22.45 (21.20) L 80
BRUXELLES
RYANAIR 09.45 (09.20) MEG 145
RYANAIR 10.25 (10.00) S 145
RYANAIR 14.20 (19.25) D 145
BUCAREST
WIZZ 09.45 (09.15) MED 165
CARPATAIR 19.20 (18.45) MAGD 165
B U DA P E S T
WIZZ 09.10 (08.40) LMEV 145
WIZZ 12.55 (12.25) MAGS 145
C AG L I A R I
RYANAIR 10.05 (13.15) LMEVD 90
RYANAIR 22.05 (21.40) S 90
C ATA N I A
BLUEXPRESS 21.05 (20.40) LMEV 70
C O LO N I A
GERMANWINGS 08.35 (08.00) MED 130
GERMANWINGS 09.15 (08.40) V 130
GERMANWINGS 13.35 (13.00) L 130
DUSSELDORF
AIRBERLIN 12.05 (17.25) MAG 140
AIRBERLIN 15.40 (15.00) S 140
DUSSELDORF WEEZE
RYANAIR 10.25 (15.35) MAG 155
FRANCOFORTE
RYANAIR 18.10 (17.45) MAGS 130
G E N OVA
RYANAIR 06.30 (09.45) ME 85
RYANAIR 16.15 (19.30) LGV 85
RYANAIR 16.20 (19.35) S 85
H A N N OV E R
GERMANWINGS 18.40 (18.05) G 140
KA R L S R U H E
RYANAIR 16.05 (20.20) D 110
RYANAIR 16.15 (20.30) MA 110
KO S
RYANAIR 07.50 (11.55) MA 95
RYANAIR 10.15 (14.20) S 95
LONDRA GATWICK
BRITISHAIRWAYS 13.15 (12.30) LMES 175
LONDRA STANSTED
RYANAIR 20.50 (20.25) LMAMEGS 120
LU S S E M B U R G O
LUXAIR 14.35 (14.00) D 150
LUXAIR 16.00 (15.25) S 150
MADRID
RYANAIR 17.15 (16.50) LGS 170
M A LTA
RYANAIR 21.40 (20.55) G 80
RYANAIR 22.25 (22.00) MAS 80
MILANO LINATE
ALITALIA 06.45 (08.25) LMAMEGV 90
ALITALIA 09.25 (..........) LMAMEGV 90
ALITALIA 09.50 (20.45) LMAMEGVSD 90
ALITALIA 12.40 (..........) D 90
ALITALIA 12.50 (12.00) LMAMEGVSD 90
ALITALIA (........) (14.25) SD 90
ALITALIA 15.05 (14.20) LMEV 90
ALITALIA 15.10 (.........) MAGSD 90
ALITALIA 15.35 (19.45) LMAMEGVD 90
AIRONE 17.20 (16.25) LMAMEGVSD 90
ALITALIA 20.55 (23.15) D 90
ALITALIA 20.55 (..........) LMAMEGV 90
MILANO MALPENSA
EASYJET 09.15 (08.45) D 90
EASYJET 09.25 (08.55) LMEV 90
AIRONE 09.35 (09.00) LMAMEGVSD 95
AIRONE 13.40 (13.10) LMAMEGVSD 95
EASYJET 14.05 (13.35) S 90
LUFTHANSA 15.05 (.........) S 95
LUFTHANSA 16.00 (15.05) S 95
AIRONE 19.15 (18.35) LMAMEGVD 95
EASYJET 20.05 (19.35) LMAMEGVD 90
EASYJET 21.10 (20.40) S 90
EASYJET 21.45 (21.15) LMAMEGVD 95
M O N AC O
LUFTHANSA 11.55 (10.55) LMAMEGVSD 110
AIRBERLIN 13.45 (13.00) V 110
AIRBERLIN 14.25 (13.45) L 110
AIRBERLIN 14.45 (14.05) D 110
OLBIA
AIRITALY 11.15 (.........) LMEVSD 75
AIRITALY 16.30(.........) G 75
AIRITALY (.......) (10.30) LMAMEGVSD 75
AIRITALY (18.40)......) MA 75
PA R I G I
RYANAIR 10.00 (15.15) GD 140
RYANAIR 10.10 (15.25) LMEV 140
PISA
RYANAIR 08.20 (07.55) LMAMEGVSD 85
RYANAIR 16.15 (15.50) ME 85
RYANAIR 21.35 (21.10) VD 85
P R AG A
WIZZ 17.00 (16.30) LV 85
RIGA
AIRBALTIC 14.00 (13.25) S 235
ROMA CIAMPINO
RYANAIR 13.15 (12.50) LMAMEGVSD 70
ROMA FIUMICINO
ALITALIA 06.40 (1030) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 07.20 (21.20.) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 07.40 (..........) D 70
ALITALIA 08.30 (11.20) LMAMEGVS 70
ALITALIA 11.20 (14.20) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 12.15 (21.20) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 15.05 (18.30) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 17.55 (17.15) LMAMEGVD 70
ALITALIA 19.20 (..........) SD 70
ALITALIA .......... (22.00.) LMAMEGVD 70
ALITALIA .......... (22.35) LMAMEGVSD 70
SIVIGLIA
RYANAIR 16.40 (23.35) MAGS 195
S TO C C A R DA
GERMANWINGS 20.00 (19.25) LMEVD 115
T I M I S OA R A
CARPATAIR 11.15 (10.20) LMEV 150
TIRANA
BELLEAIR 09.50 (10.50) L 50
BELLEAIR 18.10 (17.40.) ME 50
TO R I N O
ALITALIA 14.15 (13.30) D 100
ALITALIA 14.55 (14.10) LMAMEGV 100
ALITALIA 14.55 (14.10) S 100
ALITALIA 19.20 (18.35) LMAMEGV 100
RYANAIR 19.55 (23.50) LVD 100
RYANAIR 20.00 (23.55) MAGS 100
RYANAIR 20.05 (23.55) ME 100
TREVISO
RYANAIR 12.35 (15.40) MAS 120
VA L E N C I A
RYANAIR 14.05 (19.40) ME 150
RYANAIR 14.30 (20.05) L 150
RYANAIR 14.45 (20.20) V 150
VENEZIA
RYANAIR 6.25 (09.30) S 80
RYANAIR 6.30 (09.35) LG 80
ALITALIA 08.50 (08.05) LMAMEGVSD 75
RYANAIR 12.35 (15.40) MAS 105
ALITALIA 16.40 (16.00) LMAMEGVSD 75
RYANAIR 20.45 (23.50) VD 105
VERONA
RYANAIR 06.30 (09.35) VD 120
AIRITALY 19.55 (08.25) S 75
RYANAIR 20.30 (23.35) L 75
RYANAIR 20.50 (23.55) MA 120
ZURIGO
HELVETIC 08.45 (19.50) LMASD 110
HELVETIC ......... (20.20) MEG 110
BRINDISI
COMPAGNIA ANDATARITORNO FREQUENZADURATA
BERGAMO
RYANAIR 08.20 (07.55) S 90
RYANAIR 08.30 (08.05) D 90
RYANAIR 08.55 (08.30) LMEGV 90
RYANAIR 09.50 (09.25) MA 90
RYANAIR 11.55 (11.30) S 90
RYANAIR 18.05 (17.40) D 90
RYANAIR 18.30 (18.05) G 90
RYANAIR 18.35 (18.10) LMA 90
RYANAIR 18.45 (18.20) MEV 90
RYANAIR 20.25 (20.00) MAG 90
RYANAIR 20.55 (20.30) S 90
RYANAIR 21.00 (20.35) G 90
BERNA
HELVETIC 20.40 (20.00) V 170
B O LO G N A
RYANAIR 08.15 (07.50) ME 85
RYANAIR 08.20 (07.55) LMAV 85
RYANAIR 18.40 (18.15) D 85
RYANAIR 20.05 (19.40) L 85
RYANAIR 21.00 (20.35) MAMEGS 85
RYANAIR 21.55 (21.30) V 85
RYANAIR 22.20 (21.55) S 85
BRUXELLES
JETAIRFLY.COM 17.05 (16.40) ME 160
JETAIRFLY.COM 20.35 (20.10) S 160
BRUXELLES CHARLEROI
RYANAIR 06.30 (12.15) LV 150
RYANAIR 07.30 (13.15) ME 150
C O LO N I A
AIRBERLIN 12.50 (12.05) V 110
AIRBERLIN 15.10 (14.25) D 110
E I N D H OV E N
RYANAIR 17.05 (22.30) LV 150
FRANCOFORTE
TUIFLY 08.55 (08.10) G 135
TUIFLY 11.55 (09.45) L 135
GINEVRA
EASYJET 10.35 (10.00) D 120
EASYJET 12.35 (12.00) ME 120
EASYJET .......... (15.30) MA 120
EASYJET 20.10 (19.35) S 120
GIRONA BARCELLONA
RYANAIR 08.45 (13.30) MAS 140
LONDRA STANSTED
RYANAIR 11.05 (10.40) MAGVS 125
RYANAIR 11.10 (10.45) L 125
RYANAIR 12.10 (11.45) D 125
MILANO LINATE
ALITALIA 09.00 (08.10) LMAMEGVS 95
ALITALIA 11.45 (.........) D 95
ALITALIA 12.25 (11.05) LMAMEGVSD 95
ALITALIA 14.20 (13.10) LMAMEGVSD 95
ALITALIA 19.55 (19.05) S 95
ALITALIA 21.00 (20.10) S 95
ALITALIA 21.35 (20.50) LMAMEGVD 95
MILANO MALPENSA
EASYJET 13.45 (13.15) LMAMEGV 100
EASYJET 16.35 (16.05) SD 100
AIRONE 17.20 (.........) LMAMEGVD 100
AIRONE 18.10 (.........) LMAMEGVD 100
AIRONE ......... (17.40) LMAMEGVSD 100
M O N AC O
AIRBERLIN 16.00 (15.15) G 105
AIRBERLIN 18.40 (18.00) S 105
NORIMBERGA
AIRBERLIN 14.55 (13.20) G 110
PARIGI BVA
RYANAIR 07.45 (13.25) GD 150
PARIGI ORY
EASYJET 09.35 (09.00) S 150
EASYJET 16.05 (15.30) MAG 150
PISA
RYANAIR 12.10 (11.45) LMAMEGVSD 95
ROMA CIAMPINO
RYANAIR 08.25 (08.00) ME 80
RYANAIR 08.45 (08.20) LV 80
RYANAIR 09.45 (09.15) MAGSD 80
RYANAIR .......... (09.20) G
RYANAIR 20.25 (20.00) D 80
RYANAIR 20.35 (20.10) G 80
RYANAIR 20.55 (20.30) S 80
RYANAIR 21.05 (20.40) MAV 80
RYANAIR 21.25 (21.00) LME 80
ROMA FIUMICINO
ALITALIA 06.50 (10.40) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 08.20 (17.15) LMAMEGVS 70
ALITALIA 11.20 (18.30) LMAMEGVSD 80
BLU-EXPRESS 13.20 (12.55) LMAMEGV 70
ALITALIA 15.10 (14.30) LMAMEGVSD 70
BLU-EXPRESS 17.00 (16.35) D 70
ALITALIA 18.05 (17.15) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 19.15 (22.40) LMAMEGVSD 70
S TO C C O L M A
RYANAIR 12.50 (12.25) MA 205
RYANAIR 20.10 (19.45) V 205
TO R I N O
RYANAIR 18.35 (22.30) MAGS 120
RYANAIR 18.20 (22.15) D 120
VENEZIA
RYANAIR 12.40 (16.15) LV 105
ALITALIA 13.05 (12.15) MAGS 70
RYANAIR 14.20 (17.55) MED 70
VERONA
RYANAIR 14.15 (18.10) MAGS 105
RYANAIR 18.20 (22.15) ME 105
ZURIGO
AIRBERLIN 14.10 (13.25) L 115
AIRBERLIN 19.55 (.......) G 115
AIRBERLIN ......... (19.15) V 115
HELVETIC 20.30 (19.45) G 115
HELVETIC 20.35 (19.55) D 105
FOGGIA
COMPAGNIA ANDATARITORNO FREQUENZADURATA
ISOLE TREMITI
ALIDAUNIA 08.40 (..........) LMAMEGVSD 20
ALIDAUNIA ......... (09.30) MAMEG 20
ALIDAUNIA ......... (10.00) LVSD 20
ALIDAUNIA 18.00 (18.50) MAMEG 20
ALIDAUNIA ......... (19.20) LVSD 20
MILANO MALPENSA
DARWIN-ALITALIA 06.55 (11.05) LMAMEGVS 100
DARWIN-ALITALIA 12.00 (17.05) S 100
DARWIN-ALITALIA 18.10 (22.10) MEGVD 100
DARWIN-ALITALIA 20.30 (00.25) LMA 100
PA L E R M O
DARWIN-ALITALIA 11.50 (14.45) MEV 65
DARWIN-ALITALIA 14.45 (17.30) D 65
DARWIN-ALITALIA 16.55 (20.00) LMA 65
TO R I N O
DARWIN-ALITALIA 07.00 (11.00) S 105
DARWIN-ALITALIA 12.00 (16.10) LMAG 105
TA
BA
BR
LE
PZ
FG
BT
MT
TA
BA
BR
LE
PZ
FG
BT
MT
N
S
O E
PREVISIONE
Sereno con locali velature
OGGI DOMANI
IL TEMPO IN PUGLIA E BASILICATA
IL TEMPO IN ITALIA
Venerd
2
6
Agosto
OGGI DOMANI
NORDNubi sulle
regioni centro-occi-
dentali, locali rovesci
su aree montuose e
pedemontane
CENTRO Soleg-
giato salvo poche
nubi su Sardegna e
Abruzzo
SUD Bel tempo su
tutte le regioni, possi-
bili locali velature
Venti
Deboli
di direzione
variabile
Mari
Quasi calmi
o poco mossi
ALGHERO
ANCONA
AOSTA
BARI
BOLOGNA
BOLZANO
BRINDISI
CAGLIARI
CAMPOBASSO
CATANIA
FIRENZE
GENOVA
LAQUILA
LECCE
MESSINA
MILANO
NAPOLI
PALERMO
PERUGIA
PESCARA
PISA
POTENZA
R. CALABRIA
ROMA
S.M. LEUCA
TARANTO
TORINO
TRIESTE
VENEZIA
VERONA
TEMPERATURE
35
35
34
38
36
34
34
36
37
32
38
33
33
33
36
17
21
17
20
22
18
22
20
24
19
17
22
15
21
26
36
37
32
35
39
37
33
34
34
36
37
30
37
36
34
N
S
O E
Venti
Aregime
di brezza
sulle coste
Mari
Mossi
o poco mossi
Temperature
Andria 22 35
Bari 23 36
Barletta 24 31
Brindisi 24 35
Foggia 21 35
Lecce 21 36
Matera 21 34
Potenza 21 34
Taranto 22 38
Trani 23 31
Temperature
Andria 22 35
Bari 23 36
Barletta 24 31
Brindisi 24 35
Foggia 19 35
Lecce 21 36
Matera 19 33
Potenza 19 33
Taranto 21 37
Trani 23 31
21
22
23
17
18
18
21
26
22
25
23
20
23
23
21
PREVISIONE
Bel tempo sulle due regioni
Ariete 21/3-20/4
Se lavostravitafosse unata-
volozza di colori, al mo-
mentoil rossodellapassione
sarebbe dominante: in que-
sto periodo infatti le emo-
zioni non mancano mai.
Bilancia 23/9-22/10
Si pu nonessere daccordo,
ma si deve consentire a tutti
di esprimere liberamente la
propria opinione: non siate
aggressivi ed arroganti in
una discussione.
Toro 21/4-20/5
Non date per scontato il s
di un amico soltanto perch
normalmente vi asseconda
in tutte le vostre iniziative:
convincetelo invece della
bont di un progetto.
Scorpione 23/10-22/11
Nella vita sentimentale
quasi impossibile riuscire
ad avere totalmente il con-
trollo della situazione: non
sempre si pu essere arte-
fici del proprio destino.
Gemelli 21/5-21/6
Ricordare insieme a una
persona cara i momenti fe-
lici e piacevoli che avete vis-
suto insieme vi aiuter ad
avere uno sguardo pi se-
reno e ottimista sul futuro.
Sagittario 23/11-22/12
Di solito non portate ran-
core a lungo, ma se qual-
cuno vi ha deluso difficile
che riesca a recuperare: se
si dimostra pentito, per,
dategli una possibilit.
Cancro 22/6-22/7
I desideri perdono un po
del loro fascino una volta
che vengono realizzati: il
segreto della felicit sta
forse nel saper godere al
meglio di quello che si ha
Capricorno 23/12-20/1
Sonomomenti decisivi quelli
chestatevivendo, incui siete
totalmente concentrati su
una decisione importante da
prendere: mantenete la
calma, niente ansia.
Leone 23/7-23/8
Non avete ancora ringra-
ziato a sufficienza chi vi
stato di grande aiuto per su-
perare un momento di diffi-
colt: dimostrategli con i
fatti la vostra gratitudine.
Acquario 21/1-19/2
La delicatezza e la sensibi-
lit nonsono doti che hanno
tutti, selezionate con atten-
zione le persone concui con-
dividere i lati pi nascosti
della vostra anima.
Vergine 24/8-22/9
Tra i vostri pensieri si fa
sempre pi largo il rim-
piantoperunoccasionespre-
cata: non perdete tempo a
rimuginaresuquel chenon
stato, guardate al futuro.
Pesci 20/2-20/3
Siate giustamente orgo-
gliosi dei risultati che avete
raggiunto, ma non il caso
di sedersi sugli allori: il
prossimo futuro denso di
sfide molto impegnative.
VENERD 26 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 28
Tutto qui?
S, tutto qui.
tutto Gran Soleil. Mica aria montata...
Il cuore dei nostri
limoni.
I mandarini del
Mediterraneo.
Gli ananas dei
Tropici.
Inimitabile arte
pasticcera Ferrero.
Solo Gran Soleil... ...e via, via tutta laria!
Venerd 26 agosto 2011
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO- Quotidiano fondato nel 1887
w w w. l a g a z z e t t a d e l m e z z o g i o r n o . i t
LE ALTRE REDAZIONI
Barletta: 0883/341011
Foggia: 0881/779911
Brindisi: 0831/223111
Lecce: 0832/463911
Taranto: 099/4580211
Matera: 0835/251311
Potenza: 0971/418511
Tirana (Albania): 00355/4257932
ABBONAMENTI: tutti i giorni esclusi i festivi: ann. Euro 260,00; sem. Euro 140,00; trim. Euro 80,00. Compresi i festivi: ann. Euro 290,00; sem. Euro 160,00;
trim. Euro 90,00. Sola edizione del luned: ann. Euro 55,00; sem Euro 30,00. Estero: stesse tariffe pi spese postali, secondo destinazione. Per info: tel.
080/5470205, dal luned al venerd, 09,30-13,30, fax 080/5470227, e-mail commerciale@gazzettamezzogiorno.it. Copia arretrata: Euro 2,40. Tel 080/5470213
Redazione: via Scipione lAfricano, 264 - Tel. 080/5470430 - Fax: 080/5502050 - Email: cronaca.bari@gazzettamezzogiorno.it
Pubblicit-Publikompass Bari: via Amendola, 166/5 - Tel. 080/5485111 - Fax: 080/5482832
Necrologie: www.gazzettanecrologie.it - Gazzetta Affari: 800.659.659 - www.gazzettaffari.com
LESTATE CALDA IERI TRE VERBALI DI VIGILI URBANI E POLIZIA
Fornacelle
linutile guerra
agli abusivi
Dopo il blitz torna il solito caos
Il comandante Donati:
Tre giorni di controlli
consecutivi e non
ci fermeremo
lIl blitz scattato nel tardo pomeriggio, nellora -
rio solitamente del ritorno dalle spiagge, quando
gli abusivi delle bibite e delle fornacelle cominciano
a fare qualche affare. Zona lungomare Starita, qui le
pattuglie della polizia di Stato e della polizia mu-
nicipale sono piombate a caccia dei venditori non
autorizzati. Ma dopo larea interdetta al traffico (dal
Cus a ristorante Santa Lucia) via libera agli abusivi
e alle vetture parcheggiate anche in tripla fila.
SERVIZIO IN V >> FORNACELLA ABBANDONATASul lungomare vicino alla fiera[foto Turi]
CONTROLLI AI LOCALI
Fisco, gli ispettori
alla cassa
e gli scontrini
si quintuplicano
l Guerra del Fisco ai locali notturni sulla
costa a nord di Bari. Una settimana di con-
trolli in bar, pizzerie, ristoranti e gli incassi si
sono quadruplicati rispetto alle settimane
precedenti, mentre il numero degli scontrini
si quintuplicato. Sono gli effetti della pre-
senza di 7 funzionari dellAgenia delle En-
trate, che si sono posizionati come angeli cu-
stodi accanto alle casse. Tra gli episodi cu-
riosi, il proprietario di un locale che si detto
fortunato per la presenza degli ispettori, per-
ch non aveva mai lavorato tanto, e un but-
tafuori che ha dichiarato di essere l per il
cane della fidanzata.
SERVIZIO IN III >>
LA NOVIT PER LINAUGURAZIONE FORSE TERZA ASSENZA CONSECUTIVA DI BERLUSCONI. NIENTE CERIMONIALE, IN SALA POSTI LIBERI
Fiera, stop biglietti gratis
Il costo sale a 7 euro. I politici avranno una sola tessera e nominativa
Viesti: Era
necessario rinfrescare
limmagine e puntare
allequit
l Niente pi biglietti gratis
alla Fiera del Levante. Gli unici
omaggi sono quelli consegnati
agli operatori: i politici avranno
a disposizione solo una tessera
nominativa, tutti gli altri do-
vranno pagare il biglietto da 7
euro. Cinquanta centesimi in
pi rispetto al 2010, quando i tic-
ket omaggio sono stati 99mila.
E per linaugurazione (ancora
incerta la presenza di Berlusco-
ni) cambia il cerimoniale: nien-
te pi posti assegnati alle au-
torit.
SERVIZI IN II >>
FIERA DEL
L E VA N T E
Da
quest anno
stop ai
biglietti
omaggio e
prezzo
aumentato a
7 euro [foto
Luca Turi]
.
CASA PIGNORATA
Io, vittima
del sistema
bancario
lFrancesco (nome di fanta-
sia), 52 anni, operaio da 800 euro
al mese (dopo aver gestito una li-
breria e lavorato come agente di
commercio) si sta vedendo sfilare
la casa di famiglia, che a breve
potrebbe essere messa allasta
giudiziaria. Ha scritto alla Gaz-
zetta in cerca di aiuto: da due an-
ni non paga le rate dei due mutui
(a tasso variabile) contratti per
ristrutturare la propria casa per-
ch sono diventati troppo alti per
le sue possibilit. Ho proposto di
pagare 600 euro al mese, ma han-
no rifiutato, cos come nessun
istituto ha voluto fare la surro-
ga. Secondo lui, linghippo sta al
momento della concessione del
secondo mutuo, che non hanno
voluto accorpare al primo, nono-
stante il fine era sempre lo stesso
ovvero la ristrutturazione della
prima casa. Sono disperato.
PERCHIAZZI IN VI >>
UNIVERSIT
Alloggi studenti
a Bari carenza
di 19mila posti
PEPE IN IV>>
VIA CARRANTE
Sgomberato
dopo 10 mesi
il mercato occupato
SERVIZIO IN V>>
CURIOSIT LA REGGIA GALLEGGIANTE APPRODATA NEL PORTO LALTRA SERA, PROVENIENTE DA SIRACUSA. POI SI POSIZIONATA PI AL LARGO
Uno yacht con tre Paperoni russi in rada
Mistero sullidentit dei passeggeri dellAlfa Nero. La nave, 82 metri, vale 110 milioni
ROBA DA PAPERONI Lo yacht Alfa Nero in rada [foto Luca Turi]
GIOIA
Rogo in masseria
strage di animali
RIZZI IN X>>
M O L F E T TA
Ancora denunce
indagini su Denauto
NORSCIA IN XI >>
l Uno yacht da sogno in rada a Bari.
lAlfa Nero, una specie di reggia gal-
leggiante. Si sa solo che a bordo alloggiano
tre cittadini russi, assistiti e serviti da ben
23 componenti lequipaggio. Sullidentit
dei fortunatissimi ospiti mistero. Qual-
cuno potrebbe pensare a Roman Abra-
movich, il presidente della celebre squadra
londinese del Chelsea, che notoriamente
un devoto di San Nicola. Abramovich,
secondo i soliti bene informati, gi stato a
Bari, nel passato recente, e avrebbe pre-
gato sulla tomba del Vescovo di Mira, cui
decine di milioni di russi sono sincera-
mente devoti.
Stavolta, comunque, non ci sono con-
ferme sullidentit di chi ha preso a nolo lo
yacht battente bandiera delle Isole Ca-
yman e si fermato davanti alla costa
barese, in un agosto torrido.
Si sa che il motor yacht Alfa Nero
approdato allo scalo portuale laltro ieri
sera, proveniente dalla citt siciliana di
Siracusa, e che un incaricato del Pa-
perone russo sceso a terra per sbrigare
alcune faccende burocratiche. Poi la lus-
suosa nave si posizionata alla fonda, pi
al largo.
Per gli amanti delle cifre, e per chi sogna
in grande, lAlfa Nero, costruito nel 2007,
lungo 82 metri ed considerato dagli
addetti ai lavori il 29esimo yacht pi im-
portante al mondo. Pu alloggiare a bordo
fino a 12 ospiti, pi 30 componenti lequi -
paggio. Velocit massima: 20 nodi (circa 37
chilometri orari). Velocit di crociera: 18
nodi (circa 34 km/h). Stazza: 2.500 ton-
nellate. E ora tenetevi forte: il valore sti-
mato di 110 milioni di euro, pari a circa
210 miliardi di vecchie lire. Non un
oggetto che si compra alle bancarelle.
[c.strag.]
Venerd 26 agosto 2011
II
I
BARI PRIMO PIANO
LA CAMPIONARIA
E LA POLEMICA SUGLI INGRESSI
LA MACCHINA ORGANIZZATIVA
Ordinati 450mila pezzi tra ticket e tessere.
Qualche facilitazione per i gruppi. Chi arriver
in bicicletta continuer a entrare gratis
LINAUGURAZIONE INVITATO IL PREMIER, MA IN SALA NIENTE POSTI ASSEGNATI AI 1.600 OSPITI
E per il terzo anno di fila
Berlusconi potrebbe saltare
l Linvito per Palazzo Chigi
partir, come sempre, come
tutti gli anni. Ma non affatto
detto che Silvio Berlusconi ac-
cetti, e cos il 10 settembre
potrebbe andare in scena la
terza inaugurazione consecu-
tiva della Fiera del Levante
senza presidente del Consi-
g l i o.
ancora troppo presto per
avere certezze, tuttavia negli
ambienti politici cittadini vie-
ne ritenuto probabile che a
rappresentare il governo in-
tervenga ancora una volta il
ministro Raffaele Fitto. A noi
- dice il presidente della Fiera,
Gianfranco Viesti - lo diranno
ufficialmente solo la sera pri-
ma. Nel frattempo per qual-
che decisione per la cerimonia
inaugurale stata gi presa:
tolte le prime sette file ri-
servate alle autorit, i 1.600
ospiti non avranno pi il posto
fisso ed assegnato (con interi
settori riservati, a partire dai
parlamentari e fino ai con-
siglieri comunali). Sembra
niente - dice Viesti - ma per noi
sar anche un risparmio, vi-
sto quello che comporta as-
segnare i posti dal punto di
vista della logistica. Nelle
scorse settimane stata esa-
minata lipotesi di aprire
linaugurazione alla citt, in-
vitando a sorteggio 500 cit-
tadini: lidea sfumata per
motivi di sicurezza (sarebbe
stato necessario fornire le li-
ste al questore con largo an-
ticipo, per consentire le ne-
cessarie verifiche), ma non
detto che non possa essere
riproposta per ledizione
2012.
Lassenza del presidente del
Consiglio fa sempre molto ru-
more, e non mai capitata per
tre volte consecutive. Nel 2009,
lestate dellinchiesta barese
sulle escort, Berlusconi salt
lapertura della Fiera per par-
tecipare ai funerali di Mike
Buongiorno: molti la inter-
pretarono come una mossa di
opportunit, e il discorso
inaugurale fu affidato al mi-
nistro Claudio Scajola. Lo
scorso anno il premier ha dato
forfait allultimo momento
per il protrarsi del viaggio in
Russia, e cos lapertura
toccata a Raffaele Fitto: sul
palco di Spazio 7, a dispetto
della storica rivalit, tra il
ministro e il governatore Ni-
chi Vendola latmosfera fu pi
rilassata e cordiale che mai. Il
sindaco, invece, stup tutti pre-
parando un discorso in col-
laborazione con i frequenta-
tori della sua pagina Face-
book: lEmiliano 2.0 nato
quel giorno, e non si pi
fermato. [m.s.]
NEL 2010
Allapertura
della Fiera
sono
intervenuti
il ministro
Raffaele Fitto
con
il governatore
Nichi Vendola
e il sindaco
Michele
Emiliano
[foto Luca Turi]
.
l Questa non la soluzione
ottimale, ma una di quelle pos-
sibili in base alla situazione da-
ta. Il presidente Gianfranco Vie-
sti sa bene che sui biglietti sta
giocando una scommessa: Ho
ben presente il rischio di far di-
minuire il numero di visitatori.
Tuttavia qui lobiettivo non in-
cassare qualche euro in pi al
botteghino uccidendo la gallina
dalle uova doro che la Cam-
pionaria, ma soltanto lequit:
con tutto il rispetto per chi mi ha
preceduto, bisognava rinfrescare
limmagine di unattivit un po
stanca. E lidea di far entrare tut-
ti gratis labbiamo scartata quasi
subito, perch avrebbe diminuito
il valore dellesposizione.
Viesti sta lavorando in pro-
spettiva: Vorremmo - dice - che
con la parola fiera non venga
identificata la campionaria di
settembre, quanto il quartiere
che un contenitore al servizio
della citt. Un contenitore per i
congressi: con il nuovo padiglio-
ne, che verr inaugurato a ot-
tobre per Agrilevante, daremo
u nofferta integrativa e non in
concorrenza con quella degli al-
berghi. Ma anche uno spazio per
la creativit giovanile, allocato
nellala monumentale del quar-
tiere che meno si presta alle at-
tivit espositive. E con lipotesi di
ospitare in maniera permanente
le attivit di un colosso come Ea-
t a ly.
Il bilancio 2010 della Fiera si
chiuso con un passivo di 4 mi-
lioni, ma i tre soci fondatori (Pro-
vincia, Comune, Camera di Com-
mercio) non procederanno alla
ricapitalizzazione: anche que-
stanno, come nel passato, si li-
miteranno a versare i 750mila eu-
ro complessivi di contributo or-
dinario a fronte di un fatturato
pari a circa 10 milioni. [m.s.]
Entrare in Fiera? Coster 7 euro
Biglietti gratis solo agli espositori
Confermato: niente omaggi. E per i politici solo una tessera: Ma sar nomina t i va

NIENTE LAMENTELE
Soltanto due lettere di protesta,
ma il momento caldo la
prima settimana di settembre
lIl barese lo percepisce come uno status
symbol. Di pi: come un obbligo. Se non hai
il biglietto per la Fiera del Levante, sem-
plicemente, non esisti. Ma chi la pensa cos
questanno rester deluso, visto che per la
campionaria di settembre sono state abolite
le distribuzioni di biglietti a pioggia (Non li
abbiamo nemmeno stampati) e ci sar solo
una tessera di servizio (Nominativa) per
politici e rappresentanti delle istituzioni.
Gli unici che potranno disporre di qualche
tagliando gratuito, ma relativamente, sono
gli espositori: tutti gli altri visitatori pas-
seranno dal botteghino, dove il prezzo
salito da 6,5 a 7 euro.
La rivoluzione del biglietto omaggio
una delle novit introdotte dal nuovo pre-
sidente Gianfranco Viesti. In Fiera, per il
momento, dicono di non aver avuto lamen-
tele. Solo due lettere - sorride il neo-se-
gretario generale, Leo Volpicella - ma il
momento caldo per queste cose deve ancora
arrivare. Un dato per significativo: nel
2010 sono stati messi in circolazione 140.000
tagliandi omaggio, dei quali 99.900 utilizzati
e gli altri rimasti in un cassetto, eviden-
temente troppi anche rispetto alla voracit
dei baresi. I paganti sono stati pochi di pi,
ma considerando tutte le varie categorie di
tagliandi: quindi non solo i biglietti a prezzo
pieno, ma anche quelli per gli operatori (che
costano un po meno) e gli inviti per gli
espositori, che vengono venduti ma a un
prezzo nominale.
Per contratto gli operatori hanno diritto a
un invito (a 0,13 euro) ogni 3 metri quadrati
di superficie espositiva netta: se il venduto
netto di questanno ammontasse a 100.000
metri quadrati, significherebbe 33.000 inviti
a costo nominale. Gli espositori - spiega il
nuovo responsabile amministrativo, Gia-
nluca Scarcelli, un commercialista con
esperienze nel settore privato - possono ri-
chiederne altri, ma devono comprarli pa-
gandoli secondo un listino prefissato. E
data la stretta di Viesti, saranno gli unici a
poter disporre di biglietti pi o meno gra-
tuiti: vero che sono stati stampati 20.000
omaggi, ma servono alle biglietterie per
convertire gli inviti per i convegni. Una
necessit legata agli adempimenti Siae - fa
notare Scarcelli - perch gli organizzatori
dei convegni pagano gli inviti.
Nel complesso, anche questanno sono
stati ordinati 450.000 pezzi, tra biglietti e
20.000 tessere di servizio destinate al per-
sonale e - in minima parte - ai politici e alle
autorit: Provincia, Comune e Camera di
Commercio (i tre enti fondatori) e la Re-
gione forniranno un elenco nominativo di
consiglieri, assessori e dirigenti apicali che
riceveranno una tessera nominativa. Ma
solo se, a inizio anno, non hanno gi ri-
cevuto la tessera do n o re.
Tolti i pochi che arriveranno in bicicletta
(per i quali confermata la possibilit di
entrare gratuitamente), a tutti gli altri non
rester che passare dal botteghino. Dove, a
fronte di un piccolo aumento, ci saranno
anche facilitazioni per i gruppi (pagando 10
biglietti se ne riceveranno 12) e per le azien-
de (con sconti da 20 biglietti in su). Altra
novit: allinterno della Campionaria do-
vrebbe essere allestita una mostra di far-
falle tropicali che richieder un ulteriore
biglietto da 2-3 euro. Nei fatti una rivolu-
zione epocale, nella sostanza solo un ten-
tativo di buon marketing. [m.s.]
IL PRESIDENTE DELLA FIERA
Viesti: Era
necessario
rinfrescare
limmagine
Venerd 26 agosto 2011
I
III BARI PRIMO PIANO
I CONTROLLI
LA LOTTA ALLE VA S I O N E
I locali della notte
nel mirino del fisco
E il ristoratore bugiardo: mi portate fortuna, mai lavorato tanto
IL FENOMENO C CHI SI SPECIALIZZA E OTTIMIZZA AL MASSIMO I TEMPI DI EROGAZIONE, SPENDENDO APPENA DUE EURO
E gli autolavaggi automatici
salvano i maniaci dellauto pulita
NEL MIRINO
Locali
notturni nel
mirino del
fisco pub,
pizzerie,
ristoranti, bar
e discoteche
.
AMBULANTE VIOLENTO
Un lettore denuncia unaggressione da un
fruttivendolo: solo perch gli aveva
chiesto lo scontrino fiscale
l Il funzionario dellAg enzia
delle Entrate accanto a lui lo ha
ovviamente costretto a battere
gli scontrini di tutte le consu-
mazioni. Ma lui non si scom-
posto, nemmeno quando ha vi-
sto che il suo nemico aveva in
mano i tabulati con i dati delle
settimane precedenti, perch su
quei tabulati la media degli
scontrini emessi era di cinque
volte inferiore. E allora giulivo e
sorridente ha pensato bene di
commentare la situazione: Ma
lo sapete che mi portate fortu-
na? Non ho mai lavorato tanto.
Tornate sabato prossimo e siete
miei ospiti.
uno degli episodi che gli
uomini dellAgenzia delle En-
trate raccontano, ovviamente
senza nomi n localit, ma che
fa parte dellaneddotica che ruo-
ta intorno alla nuova ondata di
controlli fiscali nei locali not-
turni della costa pugliese, in
particolare sul litorale a nord di
Bari, denominata Notte di
me zzestate 2 perch segue
quella gi effettuata nella prima
settimana di agosto. La lotta
allevasione non conosce soste e
quindi 7 funzionari della dire-
zione provinciale dellAg enzia
tra il 16 e il 24 agosto hanno fatto
visita a sei locali notturni tra
Giovinazzo e Trinitapoli. I ri-
sultati? Sorprendenti, ma non
pi di tanto: quattro lavoratori
in nero e numerose situazioni di
irregolarit nella gestione del
rapporto di lavoro dei dipenden-
ti assunti con contratto a chia-
mata. M ai risultati pi ecla-
tanti sono venuti dalle casse. Il
numero degli scontrini battuti,
infatti, mentre i funzionari del
Fisco presidiavano la cassa so-
no risultati pari anche a 5 volte
quelli emessi nelle precedenti
serate. Il valore dei ricavi re-
gistrati, inoltre, aumentato tra
2 e 4 volte. Cio si passati da
incassi medi di duemila euro a
incassi fino a ottomila euro per
sera. Ma an-
che i posti a
sedere sono
risultati... va-
riabili, in un
locale, ad
esempio, ri-
spetto ai 110
posti dichia-
rati nello stu-
dio di settore i funzionari hanno
trovato tutte sedute 280 persone,
con una differenza di ben 180
clienti in pi.
A proposito di lavoratori in
nero, curiosa la giustificazione
addotta dal buttafuori di un lo-
cale, colto di sorpresa dagli
ispettori: non risultava assunto
dal proprietario del bar-pizze-
ria con musica dal vivo e ha
giustificato la propria presenza
con il bisogno di sorvegliare il
cane della fidanzata che, invece,
era regolar-
mente assun-
ta. E per esse-
re pi convin-
cente, ha chie-
sto di andare
in bagno e do-
po un quarto
dora torna-
to con in brac-
cio un cane. E affinch non ci
fosse dubbio alcuno sul fatto che
il cane era suo e della sua fi-
danzata se l tenuto in braccio
per tutta la durata dellispe zio-
ne: 4 ore! Probabilmente, il cane
bazzicava nei pressi del bar-piz-
zeria e quindi se lo avesse po-
sato per terra sarebbe fuggito.
Meglio tenerlo ben stretto per
rendere credibile la versione
fornita al Fisco.
E loffensiva non si fermer.
Infatti, il direttore regionale,
Aldo Polito, annuncia che: I
controlli proseguiranno nelle
prossime settimane su tutto il
territorio regionale, in orario
mattutino e anche durante la
notte, al fine di contrastare i
comportamenti scorretti che
sottraggono risorse alla collet-
t iv i t .
Gi, con laria che tira e la
necessit di comportamenti vir-
tuosi e corretti, c poco da
scherzare. Lo Stato a caccia di
risorse, ma anche i cittadini
non ci stanno pi di tanto ad
assistere a furbate e piccole
truffe, visto che poi le conse-
guenze sono pi o meno uguali
per tutti, quando si tratta di
stringere la cinghia.
il caso segnalato da un let-
tore, che aveva acquistato alcu-
ni prodotti da un fruttivendolo
ambulante e correttamente ha
chiesto lo scontrino regolamen-
tare. Quasi fosse una richiesta
folle, lambulante ha prima in-
veito contro lo Stato, le tasse da
pagare e lardire dellav ve n t o re
e poi si scagliato contro il mal-
capitato cliente malmenandolo.
Evidentemente, altri clienti
quellardire non lavevano avu-
t o.
Forse giunto il momento di
avviare percorsi di cittadinanza
virtuosa e chiedere gli scontrini
sempre. Anche perch c il ri-
schio di ritrovarsi qualcuno che
chiede conto. Anzi il conto.
[m. mar.]
RUGGERO CRISTALLO
l Il secchio celeste colmo d'ac-
qua ne annunciava l'apparizione.
La spugna tra il giallo e il mar-
rone ne confermava l'intenzione.
Quelle tre macchie di sporco sul
parafango della 127 erano ver-
gogna da eliminare il prima pos-
sibile. Meglio se all'alba, quando
la citt dormiva e quand'era
agosto addirittura russava.
Vedevi cos quegli strani per-
sonaggi che trattano l'auto come
una fidanzata, a volte addirittura
meglio. Erano i maniaci del la-
vaggio per strada, i forsennati del
panno di daino: canottiera bian-
ca e pantaloncini, finivano l'o-
pera di bonifica dell'auto gi pu-
lita solo quando si ritrovavano
sudati come montoni. L'usanza
infine divenne reato: vietato,
scrisse il sindaco con apposita
ordinanza, lavare l'auto per stra-
da.
Un decennio fa o poco pi, il
miracolo della scienza e della tec-
nologia. Grida di giubilo dalle
strade del Libert, Madonnella e
San Girolamo. Preghiere di rin-
graziamento di decine di mogli
esasperate: erano appena nati gli
auto lavaggio automatici.
L'idea ebbe successo. File di
auto iniziarono a incolonnarsi in
ordinata fila nei pressi delle lan-
ce che sparavano acqua ad alta
pressione. Una stazione automa-
tica, all'inizio. Una dietro l'altra,
o ggi.
L'oggetto del divertimento di
centinaia di bambinoni non del
tutto cresciuti , nell'anno di gra-
zia 2011, anche necessit dettata
dalla crisi. L'autolavaggio auto-
matico costa meno fatica del sec-
chio celeste. Costa anche meno
euro rispetto al servizio tutto
completo. La Volvo del cronista
ha testato il servizio con una
moneta da due euro. Prelavaggio
con acqua ad alta pressione, cin-
quanta centesimi. Lavaggio con
spazzola che sputa detersivo, cin-
quanta centesimi. Risciacquo,
cinquanta centesimi. Stesso prez-
zo per accendere l'aspirapolvere
per interni: rifiniture invece gra-
tis, ch i parcheggi dove l'auto
s'asciuga son provvisti di fon-
tanine d'acqua e persino d'un
marchingegno che strizza gli
stracci. Volendo ci sarebbero an-
che servizi accessori: il lavacer-
chi, la cera e persino l'antialone
per chi sulla lamiera vuole ad-
dirittura specchiarsi.
Abbiamo contato, in circa mez-
zora, almeno una trentina di au-
to. Uomini, soprattutto: per ma-
novrare gli attrezzi da lavoro oc-
corre anche una certa forza. Ma
anche qualche donna esasperata
dalla polvere di fine estate. Uten-
za contenta e sorridente, quella
degli auto lavaggio automatico:
E' comodo e puoi decidere cosa
fare, dice la signora Gaetana
dopo aver lavato la sua Micra
azzurra. Gronda sudore: la spaz-
zola pesa almeno quanto lei.
Resiste ancora, certo, chi mai
oserebbe abbassarsi a simil gesti.
Lo giura, lo spergiura, lo assi-
cura: un conoscente di chi scri-
ve. L'abbiamo visto, dopo breve
appostamento, con la lancia spa-
raacqua in mano alle otto meno
cinque di ieri mattina: la foto che
lo inchioda gi sul telefonino
della moglie.
AUTOLAVAGGI AUTOMATICI Sempre pi accorsati [foto Luca Turi]
I DATI
Numero di scontrini
quintuplicato
incassi quadruplicati
IL BUTTAFUORI E LANIMALE
Sorpreso dagli ispettori ha detto che era l
per il cane della fidanzata. Ne ha recuperato
uno e lha tenuto in braccio quattro ore
Venerd 26 agosto 2011
IV
I
BARI CITT
UNIVERSIT E STUDENTI
IL FABBISOGNO STIMATO DALLA REGIONE
Fuori sede senza casa
a Bari vagano in 19mila
Fortunato solo uno su 15
O F F E R TA
MINIMA
La citt
universitaria
in grado di
garantire solo
poco pi di
800 posti
letto per
altrettanti
studenti fuori
sede. Il
fabbisogno
19mila, ma il
numero
minimo
previsto per
legge
sarebbe di
oltre 2mila e
300
[foto Luca Turi ] .
lQuindici studenti per un posto letto.
Un quindicesimo di un limite conside-
rato normale. E questa lofferta della
provincia di Bari nei confronti degli
studenti fuori sede per i quali esiste un
fabbisogno di 19mila posti, poco meno
della popolazione di un paese come Gio-
vinazzo. La stima stata elaborata da
una delibera di giunta regionale che ha
fissato i nuovi indirizzi per ledilizia
universitaria, nellambito della proce-
dure prevista dalla legge nazionale che
consente il cofinanziamento al 50 per
cento di quegli interventi ammessi alla
progettazione esecutiva e quindi imme-
diatamente realizzabili.
Il capoluogo, insieme a Lecce, rap-
presenta la maglia nera della Puglia in
termine di offerta di alloggi alla vasta
popolazione di matricole che arriva da
altre province o da altre regioni. I dati
snocciolati dal provvedimento varato
dallesecutivo regionale non sono con-
fortanti e dimostrano come le politiche
speculative edilizia di questi anni ab-
biano avuto il sopravvento beffando il
territorio ma soprattutto migliaia di
giovani. Basti pensare ad alcuni inter-
venti, come quelli di via Camillo Ro-
salba, nati come case per studenti e poi
trasformate in appartamenti residen-
ziali grazie a un condono, passando
per il (fallito) progetto del campus di
Valenzano al centro di uninchiesta del-
la direzione antimafia sugli interessi
imprenditoriali del clan Parisi. Tutto
ci ha provocato un grande rallenta-
mento nella realizzazione di interventi
alloggiativi per studenti (recente linau -
gurazione di un centro da 600 posti di
propriet dellInpdap in via Amendola e
prossima lapertura di uno a Mungi-
vacca), con la conseguente proliferazio-
ne di centinaia di contratti di affitto in
nero tra il Murattiano e il Libert.
A Bari, attualmente, sulla carta ci
sono poco pi di 1.300 posti cui vanno
decurtati quelli del collegio di largo
Fraccacreta chiuso da sei anni (come
riferiamo in altro servizio) e in attesa di
un intervento di ristrutturazione. Met-
tendo da parte il dato del fabbisogno
massimo, basti considerare che per sod-
disfare quei parametri minimi di offerta
per quei posti da destinare agli studenti
meritevoli (come previsto dalla legge), il
capoluogo dovrebbe disporre di non me-
no di 2mila e 300 posti. Ora, dunque, ne
ha meno della met.
LAteneo barese, unitamente al Po-
litecnico e alla Lum di Casamassima,
conta pi di 55mila matricole: di queste,
pi di 20mila sono fuori sede e tale dato
basta a mettere in luce il grave deficit di
posti letto di Bari. Applicando i para-
metri ministeriali, la citt universitaria
offre un posto letto ogni quindici stu-
denti, primeggiando nella Regione con
Lecce che vanta un dato pari a un
posto letto per 21 studenti. La media
regionale di un posto letto per 14 ra-
gazzi: il soddisfacimento (teorico) del
fabbisogno dovrebbe essere di uno a
uno. Numeri lontani anni luce dalla
re a l t .
Le tipologia di alloggi previste dalle
linee guida regionali si articolano in
quattro categorie: albergo, minialloggi,
nuclei integrati e misto. Questultima
tipologia, largamente diffusa in diversi
paesi europei dove la cultura del col-
legio molto radicata, consente la con-
vivenza di studenti, borsisti, professo-
ri, visitatori, ecc. Un esempio di socia-
lizzazione e integrazione che potrebbe
(o dovrebbe) essere allavanguardia ma
per il quale forse bisogner aspettare
ancora qualche altro scandalo. [n. p.]
le altre notizie
IMMATRICOLAZIONI
Scadenze e postazioni
n Le immatricolazioni ai
corsi ad accesso libero e le
iscrizioni agli anni succes-
sivi al primo cominciano il
17 agosto 2011. Luned 10
ottobre si chiudono le im-
matricolazioni ai corsi di
laurea ad accesso libero.
Le scadenze per le imma-
tricolazioni ai corsi a nu-
mero programmato, inve-
ce, sono indicate nei ban-
di. Luned 7 novembre la
data ultima per le iscrizio-
ni.
Per coloro che non abbiano
possibilit di accesso ad In-
ternet, lUniversit degli
Studi di Bari Aldo Moro
mette a disposizione, fino
al 10 ottobre, nella Sala Sti-
fano al piano terra del Pa-
lazzo Ateneo, piazza Um-
berto I, alcune postazioni
informatiche dal luned al
venerd: ore 9.00 -13.00;
marted e gioved: anche il
pomeriggio ore 14.30 - 16.00.
La Casa dello studente chiusa
da 5 anni in attesa dei lavori
E sui forestieri il nodo dellassistenza sanitaria negata
lIl simbolo della citt universitaria che
rimasta sulla carta lex Casa dello stu-
dente, in largo Fraccacreta. Lo storico edi-
ficio, costruito alla fine degli anni Sessanta
con fondi dellUniversit, lunica strut-
tura che garantirebbe alloggio agli stu-
denti fuorisede nel centro murattiano (a
parte, ovviamente, gli appartamenti dei
privati fittati a prezzi stellari), ma dal 2006
abbandonato ed in attesa di ristruttu-
razione. Dei
suoi tredicimi-
la metri quadri
rimasta aper-
ta solo unala
al piano terra,
dove funziona
una delle men-
se universita-
rie dellAdisu
Puglia, lagen -
zia regionale
per il diritto al-
lo studio uni-
versitario, alla
quale lA t e n e o,
che proprie-
tario dello sta-
bile, ha ceduto la ex Casa dello studente in
comodato duso. Nel frattempo, gli studenti
fuori sede continuano ad accontentarsi di
una rete di strutture alloggio insufficiente
a sostenere la domanda abitativa.
Il progetto di ristrutturazione del Frac-
cacreta, elaborato dallufficio tecnico
dellAteneo, prevede la realizzazione di 300
posti alloggio in 108 camere singole e 96
doppie, oltre ad una serie di spazi destinati
ad attivit sociali, che verrebbero destinati
allaccoglienza sia agli studenti sia, come
foresteria, ai docenti provenienti da fuori
citt. Per realizzare lopera servirebbero
circa 12 milioni di euro, finanziati in parte
dalla Regione Puglia, con 1.190.000 euro e
per il resto dal ministero dellU n ive r s i t ,
che ne ha approvato il progetto. Dopo un
accordo di programma, nel 2007, tra lUni -
versit, la Regione e lAdisu, il consiglio di
amministrazione di questultima ha deciso
di sottoscrivere una convenzione con il
ministero per ottenere altri 10 milioni e 800
mila euro. Al momento, nessuna certezza
sui lavori.
Altra questione che penalizza i fuori se-
de lassistenza sanitaria territoriale, pre-
vista ma mai attivata. Una legge di ventan -
ni fa, garantirebbe loro di poter richiedere
visite, esami specialistici e prescrizioni di
farmaci direttamente a Bari, senza dover
ricorrere al proprio medico curante nella
citt di provenienza. La materia disci-
plinata dalla legge 390 dedicata al diritto
allo studio, del 1991, nella quale previsto
che le Regioni, nellambito della program-
mazione regionale, possono stipulare con-
venzioni con le universit per assicurare
prestazioni sanitarie agli studenti allin -
terno delle sedi universitarie. Nella nor-
mativa, dunque, si prevedono strutture de-
dicate allinterno degli atenei, ma in altri
atenei italiani (Milano, Udine, Padova, Bo-
logna e Siena) hanno comunque provve-
duto stipulando convenzioni con le Asl lo-
cali, le quali mettono a disposizione i me-
dici di famiglia.
A Bari, lunico servizio attualmente di-
sponibile un presidio di pronto soccorso
nel palazzo Ateneo, aperto tutti i giorni dal
luned al venerd, dalle 8.30 alle 13.30 ed il
marted e gioved anche il pomeriggio dalle
14.30 alle 17.30. Ed forse un miracolo.
[lu. ba.]
300 POSTI
U nimmagine
del collegio di
Largo
Fr a c c a c r e t a
(300 posti)
chiuso per
ristrutturazione.
I soldi ci sono,
laccordo pure,
manca il via
libera ai lavori
Venerd 26 agosto 2011
I
V BARI CITT
LOTTA SENZA TREGUA
CONTRO GLI ABUSIVI
VISITE A CATENA
Il comandante Donati: il terzo giorno
consecutivo di controlli. A noi interessa anche
leffetto deterrente. Le azioni continueranno
I RISULTATI
I controlli effettuati oltre la zona interdetta
al traffico hanno prodotto tre verbali.
Controllate anche le paninoteche mobili
Dopo il blitz, tornano le fornacelle
Vigili e polizia in azione sul lungomare Starita. Ma di sera affari doro per gli abusivi
l Il blitz scattato nel tardo po-
meriggio, nellorario solitamente del
ritorno dalle spiagge, quando gli
abusivi delle bibite e delle fornacelle
cominciano a fare qualche affare. Zo-
na lugomare Starita, qui le pattuglie
della polizia di Stato e della polizia
municipale sono piombate a caccia
dei venditori non autorizzati. Alla
fine tre verbali ad altrettante pani-
noteche mobili. Ma durato un at-
timo. Poco dopo le 20.30, oltre il tratto
chiuso alle auto (dal Cus al ristorante
Santa Lucia) tornato tutto come
prima: affari doro per gli ambulanti,
auto anche in tripla fila, tavolate, bir-
ra a volont e vigili a controllare la
deserta area pedonale.
quella che finora si pu consi-
derare la fallimentare guerra alle
fornacelle prive di ogni autorizza-
zione messa in atto questa estate dal
sindaco Michele Emiliano.
Eppure tutta la zona nei pressi del-
la Fiera del Levante nel mirino
delle forze dellordine. la terza
sera consecutiva - spiega il coman-
dante della polizia municipale, Ste-
fano Donati - e andremo avanti cos.
In pratica il problema nato soprat-
tutto dalla chiusura serale del lun-
gomare davanti Bari vecchia e di un
tratto nei pressi della Fiera e dalla
tolleranza zero messa in atto dal sin-
daco Michele Emiliano contro i ven-
ditori abusivi di carne e sgagliozze
che adesso cercano altre zone in cui
vendere i prodotti, una vera e propria
crociata, dal primo cittadino definita
una battaglia di legalit e civilt.
traffico, o se non ci sono venditori
abusivi, i lungomare resteranno
aper ti.
E cos la guerra delle fornacelle
si spostata pi a nord, nel tratto di
strada dal Cus e fino allingresso mo-
numentale della Fiera del Levante.
Da qui la decisione della polizia mu-
nicipale di spostare i controlli se-
guendo le tracce degli abusivi.
Ieri a conti fatti - come detto - il
bottino delle forze dellordine sta-
to magro: tre verbali (controllate an-
che le paninoteche mobili) e il se-
questro di alcuni forni abbandonati
alla vista delle forze dellordine. Ma
a noi interessa anche leffetto deter-
rente - aggiunge Donati - per cui i
controlli continueranno a sorpresa
anche nei prossimi giorni.
Effetto che per finora non ha avu-
to successo con il lungomare davanti
alla Fiera del Levante (dal ristorante
Santa Lucia fino alla rotonda) che
continua ad essere terra di com-
mercio libero. [rob. calp.]
I CONTROLLI
Agenti della
polizia
municipale
impegnati ieri,
nel tardo
pomeriggio, nel
blitz antiabusivi
sul lungomare
Starita, nei
pressi della
Fiera del
Levante. Poco
dopo sono
tornate le
fornacelle
[foto Luca Turi] .
Com noto la zona a traffico li-
mitato interessa il tratto dal Mar-
gherita allingresso del porto, con la
possibilit di transito e di parcheggio
per i residenti, e stop totale alle auto
sul curvone del lungomare Starita.
Fino al 10 settembre, dalle 20 alle 0,30
la giunta comunale ha disposto la
chiusura del traffico. Con la novit
che il comandante dei Vigili, cui spet-
ta emanare materialmente le ordi-
nanze di chiusura, ha la possibilit di
derogare allo stop: se piove, se non c
Occupato per 15 mesi
Sgomberato lex mercato
di via Carrante
Sono stati gli agenti della polizia di
Stato ad entrare in azione, alcuni giorni
fa. Non c stato bisogno di usare la forza,
allinterno dellex mercato di via Carrante,
a Poggiofranco - da quindici mesi occu-
pato da gruppi vicini allestrema sinistra -
cerano pochi ragazzi che, quasi senza
batter ciglio, hanno accolto linvito del-
le forze dellordine, togliendo le tende.
La notizia lha resa nota Luigi Cipriani, se-
gretario politico del Gruppo Indipenden-
te Libert, che adesso ricorda alle autori-
t comunali lobbligo ad intervenire
tempestivamente mediante pulizia dei lo-
cali che risultano colmi di rifiuti di ogni
genere che emanano fetori e miasmi, sa-
nificazione e derattizzazione ecc. ecc al fi-
ne di evitare, considerata le alte tempera-
ture, il diffondersi di eventuali problemi
alla salute dei gi tartassati residenti della
zona.
Il Comune ha tentato pi volte di regola-
rizzare la situazione dellex mercato di via
Carrante, nel tempo diventato punto di ri-
ferimento per centinaia di giovani, attra-
verso un avviso pubblico per la conces-
sione in gestione degli immobili. Ma la
strategia non ha funzionato. Nel frattem-
po, per, le numerose denunce presenta-
te dai vigili urbani sono sfociate in un fa-
scicolo penale del pm Elisabetta Ginefra:
circa 30 giovanissimi, tra cui anche alcuni
minorenni, dovranno rispondere di reati
che vanno dalla resistenza a pubblico uf-
ficiale, al danneggiamento, al furto di
energia elettrica.
Venerd 26 agosto 2011
VI
I
BARI CITT
LA STORIA
IO VITTIMA DEL SISTEMA BANCARIO
OPERAIO DA 800 EURO AL MESE
Il protagonista quando ha ottenuto il prestito
era agente di commercio (2.400 euro al mese),
poi non stato in grado di pagare rate alte
Aiuto, la banca mi sta
portando via la casa
Ho chiesto di rinegoziare il mutuo, ma invano. Sono disperato
ACCORDO IN EXTREMIS RIAFFIDATO ALLAMTAB IL SERVIZIO DI GESTIONE DEI POSTI AUTO
Il San Nicola perde tifosi
parcheggi e navette da serie B
R I C H I E S TA
DA I U TO
Il malcapitato
alle prese con
gli istituti di
credito ha anche
scritto una
lettera alla
Banca dItalia
per tentare di
venire a capo
della vicenda,
ma senza
ottenere
risultati.
Non ho mai
detto che non
voglio pagare,
ho proposto di
dare 600 euro al
mese, ma ho
sempre trovato
un muro davanti
LI N I Z I AT I VA A VILLANOVA DI OSTUNI SI PARLER DI SOSTENIBILIT AMBIENTALE
Aegee-Bari porta in Puglia 55 giovani
da tutta Europa a discutere di ambiente
Da domani al 4 settembre workshop e visite turistiche
.
Cos il mutuo?
Il mutuo un finanziamento a medio
lungo termine (da 5 a 40 anni), erogato
da una banca con applicazione di un
tasso di interesse e con l'impegno del
debitore alla restituzione con con rate
mensili, trimestrali o semestrali.
Il mutuo a tasso variabile.
Prevede il pagamento di un tasso d'in-
teresse composto da Euribor (a 1, 3 o 6
mesi) oppure dal tasso Bce + spread
(il guadagno della banca che oscilla tra
0,90 e 2,5%). La rata dipende dalle va-
riazioni del tasso di sconto della Bce.
Il fisso
Prevede una rata fissa determinata da
Eurirs (la media ponderata delle quo-
tazioni alle quali le banche operanti
nellUE realizzano lInterest Rate
Swap)+ spread.
Le spese per accendere un mutuo?
Ci sono i costi bancari - Istruttoria, pe-
rizia, assicurazione incendio e scoppio,
eventuale assicurazione sulla vita - e
notarili (atto di mutuo).
Quali sono le garanzie richieste?
Innanzitutto la rata massima pu oscil-
lare tra il 35 e il 50% del reddito fa-
miliare (difficilmente si va oltre il 40%).
La banca, poi, iscrive ipoteca di 1 gra-
do sullimmobile (dal 150% al 250%
della somma del mutuo). In caso di
mancato pagamento, la banca pu
chiedere di vendere il bene all'asta.
Cos lIsc?
Lindicatore sintetico di costo fornisce
la spesa totale sostenuta per il mutuo:
aggiunge al tasso applicato anche le
spese accessorie iniziali e periodiche.
Cos la surroga?
Consente di rinegoziare il mutuo a
condizioni pi favorevoli, anche con al-
tri istituti, a costo zero.
LINGHIPPO DEI DUE MUTUI
I soldi per ristrutturare casa. Quando ho
chiesto il secondo mutuo non lo hanno voluto
accorpare al primo. Da l sono iniziati i guai
lPochi tifosi, pochi servizi. Con la squadra in
serie B, il San Nicola perde di fascino e in
clientela e accade che solo ieri mattina, a due
giorni dallinizio del campionato cadetto (in
calendario lincontro tra Bari e Varese) ci si
ricorda dellaf fida-
mento allAmtab dei
parcheggi attorno
alla s t ro n ave.
A mettere una pezza
ci hanno pensato il de-
legato del sindaco alla
mobilit urbana, An-
tonio Decaro; lasses -
sore al bilancio, Gio-
vanni Giannini e il ca-
po di gabinetto del sin-
daco, Antonella Rinel-
la. Il primo ha sciolto i
problemi con lA m t ab ;
il secondo si occu-
pato della parte eco-
nomica; la terza - in
assenza di Michele Emiliano - ha firmato il
p rov ve d i m e n t o.
Provvedimento che contiene delle novit an-
che in seguito alle notizie sulla presenza ridotta
ai minimi termini dei tifosi. In pratica gli ab-
bonamento sottoscritti sono circa 2300, pur cal-
colando un numero uguale di baresi che ac-
quisteranno il biglietto, a malapena si arriva a
quota cinquemila, per cui i parcheggi custoditi
dal personale Amtab (costo di 2 euro per tutta la
durata della partita) saranno solo quelli im-
mediatamente sotto i
petali del San Nico-
la, mentre resteranno
inutilizzati tutti gli al-
tri.
Naturalmente -
spiega Decaro - se le
avventure sportive del
Bari saranno tali da
riconvincere il pubbli-
co dei tifosi, siamo
pronti ad estendere la
gestione dei posti au-
to. Stesso ragiona-
mento per i bus na-
vetta gratuiti. In fun-
zione ci saranno quat-
tro mezzi a partire dal-
le ore 17.30 (domani il fischio dinizio previsto
alle 19) che faranno la spola con lo stadio
questanno solo da piazza Moro e da largo Due
Giugno. Anche in questo caso, se aumente-
ranno le richieste - conclude Decaro - il servizio
sar rafforzato.
l AEGEE-Bari organizza a Villanova di
Ostuni un evento portando in Puglia 55 giovani
Europei per discutere del ruolo delle giovani
generazioni nel promuovere la sostenibilit
ambientale da domani 27 agosto al 4 settembre.
AEGEE-Bari lunica sede in Puglia del Net-
work Europeo degli Studenti AEGEE che conta
pi di 15000 soci in tutta Europa. I giovani
Europei parteciperanno ad un ricco program-
ma di attivit che include workshop, presen-
tazioni, visite tecniche e naturalistiche e di-
scussioni di gruppo sulle questioni di pi gran-
de importanza relative alle problematiche am-
bientali.
Il progetto, che ha ricevuto il sostegno della
Agenzia Nazionale dei Giovani, e sar par-
zialmente finanziato dal programma Youth in
Action della Commissione Europea, intito-
lato A journey across Europe for a sustainable
future. Lobiettivo quello di sensibilizzare ed
educare i partecipanti in merito alle proble-
matiche ambientali che affliggono la societ
contemporanea. Rendendo i giovani consape-
voli di quanto inesorabilmente accade sul no-
stro pianeta. Si cerca cio di sollecitare, anche
attraverso attivit tematiche che comportino
scambio di idee sulle questioni trattate, pro-
poste circa il ruolo che i giovani possono avere
nellindirizzare le scelte delle comunit cui
partecipano, nella definizione di un ambiente
di vita pi equilibrato e sostenibile. Il progetto
coglier loccasione per discutere di questi te-
mi nella splendida cornice delle bellezze na-
turali della Puglia, e sar una occasione per
discutere i passi importanti recentemente
compiuti per la valorizzazione delle proprie
risorse energetiche naturali rinnovabili.
Il progetto il frutto di una collaborazione di
AEGEE-Bari con sei associazioni partner pro-
venienti da Estonia, Lituania, Lettonia, Re-
pubblica Ceca, Turchia e Grecia ed prevede la
partecipazione di un numero totale di 55 gio-
vani partecipanti provenienti da vari paesi
europei (tra i quali Germania, Spagna, Russia,
Ucraina, Albania).
Oltre al sostegno della Programma Youth in
Action della Commissione Europea, il progetto
ha ricevuto anche il patrocinio dei Comuni di
Alberobello e di Castellana Grotte, che col-
laboreranno alla realizzazione di incontri, vi-
site tematiche e metteranno a disposizione gui-
de turistiche nei giorni delleve n t o.
Il progetto corona un anno estremamente
ricco di attivit per AEGEE-Bari, associazione
studentesca dinamica ed internazionale e mol-
to attiva nel territorio barese. Maggiori in-
formazioni sui siti www.aegee-bari.org e
www.ae gee.org.
DOMANDE
& RISPOSTE
NINNI PERCHIAZZI
l Il caso del signor Francesco
(nome di fantasia) emblematico
dellattuale situazione in cui si in-
trecciano gli effetti della crisi nella
quale stretto lintero Paese e
quello del potere del sistema ban-
cario che va avanti con le sue
re gole.
Francesco adesso ha 52 anni e per
vivere fa loperaio (salario da 800
euro al mese): questo passa il con-
vento (e per fortuna che c, di
questi tempi), dopo aver gestito una
libreria nelle Marche e lavorato
come agente di commercio. Ha
scritto alla Gazzetta perch cerca
aiuto: la banca che qualche anno fa
gli ha concesso il mutuo gli sta
pignorando la casa di famiglia.
la casa dei miei genitori, l ci sono
35 anni della mia vita, di sacrifici.
Non voglio farmela portar via con
quattro soldi, peraltro ci vive mia
m a d re .
Meglio, per, ricostruire la vi-
cenda dallinizio. Nel 2003, Fran-
cesco per ristrutturare la propria
casa contrae un mutuo variabile
con la Bnl per 50mila euro, durata
decennale, rata mensile iniziale da
450 euro. Due anni dopo si rende
conto di aver bisogno di altro de-
naro, per cui si reca in banca e
chiede altro danaro, magari rine-
goziando quello gi accollatosi.
Non hanno voluto fare un unico
mutuo - spiega -, ma mi hanno fatto
stipulare un altro mutuo, definito
industriale. Ancora, per, non ca-
pisco perch non abbiano voluto
unirlo allaltro, eppure il fine era
sempre lo stesso ovvero la ristrut-
turazione della prima casa.
Il secondo mutuo - anchesso va-
riabile - per 90mila euro, durata di
15 anni, rata trimestrale iniziale
pario a 1.400 euro, ma quando i
tassi sono saliti sono arrivato a
pagare anche 2.700 euro, precisa.
Nel 2009, Francesco, che nel frat-
tempo ha cambiato lavoro dopo
aver venduto la libreria, allo
stremo delle forze - il mio reddito
mensile sceso da 2.400 euro al
mese agli attuali 800 -, quindi si
presenta in banca, chiedendo la
rinegoziazione complessiva dei due
prestiti. Allepoca restavano da pa-
gare 28mila euro (su 50mila) del
primo mutuo e 70mila (su 90mila)
del secondo. Ho trovato un muro
davanti a un rinegoziazione dei
prestiti - dice -, ho anche esposto i
miei problemi, ma invano. Infine
ho anche scritto una lettera a Bnl e
alla Banca dItalia, ma senza ri-
s u l t at i .
Allora, Francesco, che nel frat-
tempo ha interrotto il pagamento
delle rate - non ho i soldi - ha
pensato bene di rivolgersi ad altri
istituti di credito, in modo magari
di prendere il necessario e liqui-
dare lattuale banca. Ma tutte le
contrattazioni si sono risolte con
un nulla di fatto. Ogni volta, la
presenza del mutuo industriale,
mandava tutto allaria. Non sono
un tecnico e non capisco perch.
Non so. La Bnl mi ha anche fatto la
proposta di saldare tutto e subito,
con uno sconto del 15-20%, alla
quale ovviamente non potevo far
f ro n t e .
Ma torniamo allattualit. Nei
giorni scorsi arrivata la notifica
del pignoramento, dopo due anni di
stop al pagamento delle rate. Chia-
riamo - ci tiene a precisare Fran-
cesco - io non ho mai detto: non
voglio pi pagare. Ho solo pro-
posto condizioni differenti. Ero e
sono disposto a pagare 600 euro al
mese, contando anche sulla pen-
sione di mia madre. Anche in que-
sto caso mi stato opposto un netto
rifiuto.
Il mio caso, presumo che non sia
l'unico a livello nazionale, ma vor-
rei evitare di perdere il diritto alla
prima casa con la vendita all'asta
della stessa. Sono disperato e non
accetto nel modo assoluto che mi
venga sottratto un bene primario,
frutto del lavoro mio e della mia
famiglia. Qualcuno mi aiuti, con-
clude Francesco.
S TA D I O i parcheggi del San Nicola
Venerd 26 agosto 2011
I
VII BARI CITT
CITT VIOLENTA
E I LUOGHI DI RITROVO
COINVOLTI IN TANTI
Sarebbero state almeno una dozzina le
persone, tutti giovani. Allarrivo dei carabinieri
la maggior parte si data alla fuga
Rissa tra extracomunitari
in piazza Carabellese
Quattro nigeriani arrestati e poi rimessi in libert dal giudice
lBenvenuti al Fight club dei
migranti e dei disperati. Frustra-
ti dalle difficili condizioni di vita
che hanno incontrato giungendo
in Italia, la loro terra illusoria
promessa. Insonni per il fatto che
dovendo dividere la casa (il pi
delle volte un tugurio) con un nu-
mero sempre maggiore di com-
pagni di viaggio, sono costretti a
fare dei turni e perdono ore di
sonno. Ansiosi a causa delle dif-
ficolt sempre crescenti di sbar-
care il lunario.
Sono i frequentatori, del Fight
Club dei migranti, una specie di
via di mezzo tra dopolavoro, luo-
go di incontro per gruppi di ascol-
to frequentati da gente con pro-
blemi di inserimento e circolo ri-
creativo a forte componente et-
nica.
Spesso la sera, a tarda ora,
quelli del Fight Club prendono
parte a violenti combattimenti e
radunano intorno a loro nuovi e
numerosi adepti. Migranti alie-
nati e insoddisfatti, pronti a com-
battere per sfogare rabbia e fru-
strazioni contro l'Italian way of
life.
Una rissa tra migranti scop-
piata laltra sera in Piazza Ca-
rabellese, al quartiere Madonnel-
la davanti ad uno dei tanti Fight
Club per migranti, complice lo
stress da caldo e qualche birra di
troppo. La paura di essere travolti
dalla furia dei rissaioli ha messo
in fuga diversi passanti. Alla fine
della scazzottata il bilancio sta-
to il seguente: una dozzina di per-
sone coinvolte, quattro extraco-
munitari arrestati ma poi rimes-
si in libert su decisione dellau -
torit giudiziaria e infine un pro-
blema, quello degli scontri tra cit-
tadini stranieri clandestini oppu-
re regolarmente residenti, sem-
pre pi pesante.
Le manette sono scattate ai pol-
si dei quattro migranti, tutti ni-
geriani che pi degli altri se le
sono date di santa ragione. Han-
no una et compresa tra i 24 e i 31
anni e come spesso accade in que-
sti casi i carabinieri della Sta-
zione di Bari Principale e quelli
del Nucleo Operativo della Com-
pagnia di Bari Centro, interve-
nuti per sedare lazzuffata non
hanno ben capito cosa labbia sca-
t e n at a .
Quando gli stranieri si sono
accorti che stavano arrivando i
carabinieri se la sono data a gam-
be. I pi malconci non hanno fat-
to molta strada. Sono stati fer-
mati, accompagnati in ospedale,
curati (prognosi non superiore
alle due settimane) e condotti in
carcere da dove sono poi usciti su
disposizione dellautorit giudi-
ziaria. [l. nat.]
le altre notizie
DENUNCIATI ALTRI FURTI
Ladri dappartamento
sempre pi scatenati
n Denunciato un furto in ap-
partamento in un condo-
minio di via Tenente Ca-
sale. I ladri sono entrati
dalla porta principale uti-
lizzando delle chiavi con-
traffatte. Hanno messo la
casa a soqquadro riuscen-
do a trovare, nascosti in al-
cuni armadi bracciali e
collane in oro, pi una
somma di 600 euro. Inda-
gini in corso da parte della
polizia.
AI DOMICILIARI UNA DONNA
Arresto a Bari vecchia
n Nel tardo pomeriggio di
mercoled, in via Tancredi,
agenti del commissariato
San Nicola ha tratto in ar-
resto, Nunzia Delle Noci,
27 anni, in esecuzione di
un provvedimento della
Procura di Bari. La donna
deve espiare la pena resi-
dua di 4 anni, 3 mesi e 14
giorni di reclusione per tre
consecutive condanne pe-
nali. stata ritenuta re-
sponsabile in concorso con
altre persone, in varie oc-
casioni, di reati contro il
patrimonio. La pregiudica-
ta stata ammessa al re-
gime della sorveglianza
s p e c i a l e.
IL FENOMENO SVALIGIATE EDDYCART, GIEFFE E TIES. LALLARME DI CONFINDUSTRIA
Zona industriale, tre imprese
nel mirino dei predoni notturni
IERI MATTINA TRAFFICO RALLENTATO
Automobile si ribalta
sulla Ss 100, un ferito
Incidente per fortuna solo spettacolare
l Incidente rocambolesco ma per fortuna senza
gravi conseguenze ieri mattina sulla statale 100, nei
pressi della uscita per Mungivacca, sulla corsia che
porta a Bari. Per causa ancora non definite una
automobile Lancia Y ha sbandato paurosamente e
si ribaltata. Il conducente stato subito soccorso e
trasportato in ospedale. Ne avr per una ventina di
giorni. Pare non vi siano stati altri veicoli coinvolti.
La presenza del mezzo sulla carreggiata ha pro-
vocato un rallentamento della circolazione.
l Riprende lassalto alla zona in-
dustriale. Ecco i rischi di fare impre-
sa. I soliti ignoti sono tornati a col-
pire nellarea di sviluppo industriale.
Tre le aziende prese di mira, la Ed-
dycart srl che si trova in via San
Giorgio Martire, la Gieffe e la Ties
che invece sono entrambe in via De
Blasio. Nel primo caso i ladri, dopo
aver manomesso il sistema di allarme,
hanno aperto una breccia nella parete
del magazzino e sono entrati razzian-
do il pi possibile. Il titolare della im-
presa che produce e commercializza
articoli in carta non stato in grado,
quando la polizia ha eseguito il primo
sopralluogo di determinare la quan-
tit di materiale portato via, si tratta
comunque di un danno ingente.
In via De Blasio invece, i ladri han-
no prima forzato il cancello ding res-
so, della Gieffe impresa che opera
nel settore dei veicoli industriali, im-
possessandosi di un furgone Fiat Du-
cato parcheggiato allesterno del ca-
pannone industriale. Dopodich at-
traverso delle finestre sono entrati nei
locali della ditta attigua la Ties, da
dove hanno portato via alcune grosse
bobine di rame e dei manicotti in ot-
tone che hanno caricato sul furgone.
Anche in questo caso il valore degli
oggetti rubati in corso di quanti-
ficazione. Quella dei furti unin -
dustria che non conosce crisi e che
ogni notte fattura migliaia di euro.
Non ci sono solo i topi dappar ta-
mento, ma anche i ladri specializzati
nei saccheggi ai danni di opifici, de-
positi e capannoni. La zona industria-
le diviene teatro di assalti ai quali
difficile porre un argine. Ci sta pro-
vando il consorzio Asi che ha pi volte
chiesto aiuto alle istituzioni sulle
emergenze che vivono le aziende in
quellarea: la sicurezza, i cumuli di
rifiuti, la scarsa illuminazione, le con-
dizioni molto critiche delle strade in-
terne e la presenza di accampamenti
di nomadi.
Confindustria ha spesso alzato la
voce e denunciato pubblicamente una
situazione divenuta intollerabile. Le
risposte sono arrivate, una parte dei
problemi stata risolta, ma lassalto
dei predoni prosegue. [l.nat.]
LA MANIFESTAZIONE IL CORTEO ORGANIZZATO DAL COORDINAMENTO ANTIRAZZISTA PUGLIESE. DELEGAZIONE DA NARD
Oltre duecento sfilano in centro
per dire no a razzismo e sfruttamento
l Erano oltre 200 a sfidare
il caldo asfissiante per dire no
al razzismo e allo sfruttamen-
to. Dopo il raduno in piazza
Umberto, nel primo pomerig-
gio di ieri, s snodato per le
vie del centro cittadino il cor-
teo del coordinamento an-
tirazzista, che poi appro-
dato in piazza Prefettura.
Riconoscimento della pro-
tezione internazionale ai ri-
fugiati provenienti dalla Li-
bia, sostegno ai braccianti di
Nard, accoglienza pi digni-
tosa e rispettosa dei diritti
umani per i migranti nei cen-
tri daccoglienza. Queste le
principali richieste avanzate
dalle associazioni riunite sot-
to la sigla del Cap.
Problemi al centro dellat -
tenzione pubblica con una
manifestazione regionale -
presente pure una delegazio-
ne giunta da Nard - che si
poneva l'obiettivo di rappre-
sentare la grave situazione
che affligge il popolo degli
immigrati al prefetto di Ba-
ri.
Slogan ma non solo, scan-
diti nel corso del corteo che si
svolto senza creare alcun
tipi di problema di ordine
pubblico. La rivolta dei mi-
granti del Cara di Bari
dicono i rappresentanti del
coordinamento antirazzista
pugliese - e lo sciopero dei
braccianti di Nard hanno
evidenziato gli effetti negativi
delle politiche sullimmig ra-
zione, fondate sul razzismo
istituzionale e sulla falsa ac-
coglienza, sui respingimenti e
la repressione dei diritti e
delle libert di movimento dei
migranti. Per lennesima vol-
ta scendiamo in piazza per
sostenere le lotte che riven-
dicano il riconoscimento del
permesso di soggiorno, uma-
nitario, la protezione inter-
nazionale e lapplicazione dei
diritti dei lavoratori. [e. alb.]
CORTEO
Oltre
duecento
persone ieri
pomeriggio
hanno
manifestato
per le strade
del centro per
protestare
contro il
razzismo e lo
sfruttamento
[foto Luca Turi]
.
PIAZZA MADONNELLAIl cuore del quartiere teatro della rissa
Venerd 26 agosto 2011
VIII
I
Unannata doro per i grappoli
luva piace al Medio Oriente
N O I C AT TA R O Luva da tavola conquista gli sceicchi
NOICATTARO I COLTIVATORI SI SONO RIPRESI DOPO LA GRANDINATA DI GIUGNO. MA I PREZZI RESTANO PIUTTOSTO BASSI

VALENZANO/Ha 14 anni
Pallanuotista al top
CAPURSO IL SINDACO EMANA UNORDINANZA PER EVITARE INCIDENTI DA SCIVOLAMENTO: LA MULTA 50 EURO

Alla festa della Madonna


vietato fare colare la cera
VITO MIRIZZI
l C A P U R S O. Ceri s, cera no. Il sin-
daco Francesco Crudele, alla vigilia dei
grandi festeggiamenti in onore della
Madonna del Pozzo - che, come riferia-
mo a parte, iniziano oggi -, ha emanato
un'ordinanza che prescrive particolari
precauzioni per l'utilizzo dei ceri votivi,
in occasione della processione. Tengo a
precisare - afferma il primo cittadino -
che non sono assolutamente contro i
ceri votivi, ma necessario tenere pre-
senti anche i gravi inconvenienti che si
sono verificati negli anni scorsi a causa
della cera sparsa sull'asfalto. Perci -
dice - invito tutti i fedeli e i pellegrini a
osservare semplici ma indispensabili
precauzioni per evitare che la cera coli
per terra, creando pericoli anche per gli
stessi partecipanti alla processione.
Ma che cosa prevede l'ordinanza sin-
dacale? Ai partecipanti che durante la
processione della Madonna del Pozzo, a
qualsiasi titolo, utilizzino i ceri accesi,
imposto di munirsi, durante la proces-
sione ed esclusivamente per i ceri di
dimensioni superiori a 8 centimetri di
diametro, di appositi contenitori per la
raccolta della cera, al fine di evitare che
coli sul manto stradale. In ogni caso, si
deve evitare, anche per i ceri di dimen-
sioni pari o inferiori a 8 cm, lo spar-
gimento di cera sulla strada.
Quali sono le ragioni che hanno spin-
to il primo cittadino a emanare addi-
rittura un'ordinanza? Le motivazioni
sono contenute nel provvedimento stes-
so: La cera colata sul manto stradale
comporta problemi di pubblica incolu-
mit e pericoli di incidenti, anche gravi,
per pedoni e automobilisti, nonch per i
partecipanti alla festa medesima e per
gli stessi "portatori" della statua della
Madonna del Pozzo. Anche per il ri-
spetto di questa prescrizione sindacale
saranno allertati i Vigili urbani: Era
doveroso dare un segnale - rileva il co-
mandante, Raffaele Campanella - in
quanto negli anni passati abbiamo ri-
cevuto numerose segnalazioni di inci-
denti automobilistici e cadute di pedoni
nei giorni della festa e nei successivi.
Danni che sono ricaduti sulla casse co-
munali e quindi sulle tasche di tutti,
rimarca. Chi trasgredisce rischia la
multa di 50 euro.
GIANNI CAPOTORTO
l R U T I G L I A N O. La bicicletta
come mezzo di socializzazione e
per favorire linclusione sociola-
vorativa di persone deboli: ex tos-
sicodipendenti, portatori di han-
dicap, ex disagiati psichici, mi-
nori a rischio. Ma anche per in-
centivare il turismo e la mobilit
sostenibili.
Sono gli obiettivi di Su due
pedali, associazione di promo-
zione sociale nata grazie al pro-
getto Bike incoming nel turismo
sociale finanziato dalla Regione
attraverso il bando Principi At-
tivi. Lidea maturata da
u nesperienza di biking fatta nel
centro diurno Phoenix, attivo a
Rutigliano dal 1991 come ente au-
siliario per la riabilitazione e il
reinserimento sociolavorativo di
persone con un passato non facile.
Sono proprio gli ospiti della co-
munit ad alternarsi nel presi-
diare la ciclostazione permanen-
te, realizzata in contrada Grotta
di Figazzano, a Cisternino (Brin-
disi).
Nel cuore della Valle dItria,
quindi, vengono offerti ai turisti
su due ruote diversi servizi: una
ciclofficina per la revisione,
manutenzione e riparazione delle
bici, un pronto soccorso, una
vasta area camping con servizi di
piccolo ristoro, wireless, noleggio
bici e accompagnamento con fur-
gone attrezzato. Ancora: uno
sportello informativo che funge
da supporto logistico per gli uten-
ti deboli della strada e riferimen-
to per la programmazione di sug-
gestivi itinerari. Come quello in
programma dopodomani, dome-
nica 28 agosto, in collaborazione
con Cicloamici e Ciclovagan-
do: un percorso dedicato alla
straordinaria tradizione agroali-
mentare pugliese, inserito su ini-
ziativa dellAgenzia per la promo-
zione turistica della Provincia di
Brindisi e dellassessorato al Tu-
rismo della Regione nel cartello-
ne di eventi Citt Aperte 2011. Il
percorso si chiama La via lattea
tra allevamenti e caseifici. Info:
www.sudue pedali.it.
Chef premiato
da un forum
di albergatori
N O I C AT TA R O

l N O I C AT TA R O. Secondo al-
cuni tra i migliori cuochi dIta -
lia. Aparere di Solidus, il forum
che riunisce le pi importanti
associazioni del settore alber-
ghiero nel Belpaese, Pierluca Ar-
dito, 32 anni, nojano, sposato con
figli, addirittura il numero
uno: Uno chef che esprime al
meglio, attraverso i suoi piatti, la
cultura gastronomica italiana.
Ardito opera come executive
chef in una nota struttura della
Selva di Fasano ed gourmet in
un maso-relais in Trentino.
La conquista del premio - la
cerimonia si svolta in un hotel
di grande prestigio a Milano, il
Principe e Savoia - in ogni caso
un riconoscimento prestigioso
per il cuoco nojano. Segnalatosi
nel 2008 con il secondo posto alla
semifinale del Global Challenge
di Lisbona e lanno scorso con il
terzo posto nel ranking mondia-
le ai campionati di Lussembur-
go. Ora, chef Ardito assurge
nellolimpo dei migliori maestri
di cucina.
ADELFIA SIMONE DE VINCENZO, 64 ANNI, PRESIDENTE DELLASSOCIAZIONE, RACCONTA LA SUA FUGA IN SVIZZERA E I SACRIFICI

Ritorno a casa, sapore agrodolce


Domani e domenica la Festa dellemigrante: un destino comune a 1.150 adelfiesi
VITO PRIGIGALLO
lN O I C AT TA R O. I proiettili del cielo, la gran-
dine dell8 giugno, ormai solo un ricordo. Sotto
i tendoni, bisogna sempre guardare al ceppo
successivo. una regola di vita. E cos, le prime
migliaia di cassette stanno portando in giro per
il mondo luva da tavola di Puglia e in par-
ticolare luva di Noicattaro e dei nojani. I danni
provocati dalla calamit di quel maledetto po-
meriggio di due mesi e mezzo fa sono stati no-
tevoli ma circoscritti al 20 per cento, per alcuni
operatori. Per il resto, il clima stato pressoch
perfetto. Il caldo di questi giorni un vantaggio
per chi dispone dei pozzi in loco: la combi-
nazione consente lincremento degli zuccheri.
Questi sono gli ultimi giorni della variet
Victoria. Qualcuno ha gi cominciato a ta-
gliare la cultivar Italia, una delle migliori uve
in assoluto. Il prodotto molto buono - spiega
Sabino Dipierro, tra i maggiori operatori di
Noicattaro -. Purtroppo i prezzi continuano a
essere mediamente bassi. Per la Victoria
vanno da 70 centesimi a 1 euro e 30 centesimi il
chilo, a seconda dei livelli qualitativi.
Diciamo che unannata molto positiva per
il consumatore, aggiunge Giacomo Suglia, an-
ch egli operatore di rilievo. La famosa casalinga
di Voghera, in un mercatino rionale o in un
supermercato Esselunga, acquista il prodotto in
promozione da 1,19 a 1,29 euro il chilo.
Sul fronte export, si sta consolidando il rap-
porto con i Paesi arabi mediorientali. Alla Fru-
cht Messe di Berlino, la pi grande fiera dellor -
tofrutta mondiale, sono stati intercettati gli
sceicchi: La mia azienda - dice Suglia - sta
inviando container in Arabia Saudita, Bahrein,
Kuwait e Oman. Purtroppo il dollaro non ci
favorisce, ma le prospettive sono buone. Altri
Paesi ghiotti sono Russia, Bielorussia, Lituania,
Lettonia ed Estonia. Quelli dOltreoceano - ri-
leva Dipierro - restano mercati importanti.
Un fenomeno particolare legato allespor -
tazione in Romania: Alcuni operatori - aggiun-
ge Dipierro - stanno vendendo un prodotto di
seconda scelta, buono ma meno belloa vedersi
e con minori accorgimenti per il packaging.
luva delle cassette nere, cosiddetta perch
spedita con tir in contenitori scuri. Da segnalare
anche un importante accordo raggiunto
dallApeo, lAssociazione dei produttori ed
esportatori, presieduta da Suglia: Per luva ne-
ra Red Globe si deve riconoscere una royalty
allazienda americana che ha registrato il mar-
chio. Ci siamo accordati a 60 centesimi a pianta,
da pagare una sola volta nella vita del ceppo.
BARI PROVINCIA
VALENTINO SGARAMELLA
l ADELFIA. Adelfia, terra d'emigrazione.
Una comunit che ha sofferto pi di altre.
Ancora oggi, secondo un recente studio della
Lum (la Libera Universit del Mediterraneo di
Casamassima), 1.150 adelfiesi lavorano all'e-
stero. Svizzera, Venezuela e Usa i Paesi pre-
scelti.
A causa dell'emigrazione, negli anni 50 e 60,
Adelfia scese sotto i 10mila abitanti, tanto che il
numero dei consiglieri comunali da 30 pass a
20. A dirlo Simone De Vincenzo, presidente
dell'Associazione emigranti adelfiesi.
De Vincenzo ha sperimentato in prima per-
sona che cosa vuol dire vivere da clandestino e
lavorare in una terra che non ti accoglie. Erano
i tempi in cui al Sud a scuola ci andava chi
poteva permetterselo. Dovevi lavorare, per por-
tare il pane a casa. Simone, fino a 16 anni, ha
fatto il bracciante e il manovale: Ad Adelfia,
lavoro non ce n'era. Avevo una sorella nei pres-
si di Basilea, a Molten Fratton, in Svizzera. Il
ragazzo non ci pensa pi di tanto. Le forze di un
giovane sono pari al suo entusiasmo. Parte in
treno, da Bari, a dicembre 1964. Avrebbe com-
piuto 18 anni il 2 marzo seguente.
Viaggiai in treno quasi di nascosto, aggi-
rando i controlli della Guardia di finanza e
quelli sanitari. Come fece? Al valico di Chias-
so, alla Dogana, le Fiamme gialle avevano il
compito di respingere eventuali italiani clan-
destini. Non potevo rischiare, ero minoren-
ne. I militari controllavano un vagone per
volta. Simone, con le sue poche cose, scendeva
dal treno per risalire nel vagone appena con-
trollato. E cos via, fino al termine dei controlli.
A un certo punto, il convoglio riprese la mar-
cia. Ero gi in territorio elvetico. A Molten
Fratton, De Vincenzo trov una comunit di un
migliaio di adelfiesi: Guai se mi avesse sco-
perto la Polizia cantonale, mi avrebbe rispedito
in Italia, racconta.
La sorella tenne Simone segregato in casa
fino al compimento dei 18 anni. Poi uno stra-
tagemma. Per procura, un parente fece figu-
rare che il giovane da Adelfia firmava un con-
tratto di lavoro. Col contratto in mano di-
ventavo un regolare. Fu assunto in una se-
gheria. Simone ne ha viste di tutti i colori. Il
deputato Scwarzenbach chiedeva la cacciata di
tutti gli immigrati. Gli svizzeri ci chiamavano
sau cingali. Cio sporchi zingari.
Mia moglie l'hanno tenuta alla catena di
montaggio fino al quinto mese di gravidanza, le
donne svizzere avevano privilegi. Oggi, tutto
questo solo un ricordo. In Svizzera, De Vin-
cenzo stimato. Come tutti gli adelfiesi. Guida
l'Associazione emigranti.
Domani e domenica, si celebra la Festa del-
l'emigrante, inserita dal Comune in Magie
d'estate, la rassegna estiva. Domani mani-
festazioni sportive per ragazzi. Alle 20, autorit
provinciali e regionali, con il sindaco, Vito
Antonacci, daranno il via ai festeggiamenti.
Quindi, tanta musica con un Tributo a Mina, e
cabaret. Domenica donazione di sangue con la
Fidas e la band di Nadia Casadei.
ADELFIASimone De Vincenzo
RUTIGLIANO

Cicloturismo
per dire
no al disagio
CAPURSO
Il calendario
Lintenso programma per i festeggia-
menti in onore della Madonna del Pozzo si
apre stasera, alle 20,30, con la partenza del-
la processione del Quadro. In piazza Um-
berto, concerto del gruppo Camillocromo.
Domani il giorno della storia. Preceduta
dal corteo in costume, sul sagrato della Ba-
silica si terr la rievocazione di alcune pagi-
ne di storia locale, legate a Santa Maria del
Pozzo. Alle 22,30, il solenne rito della impo-
sizione delle corone auree alla Vergine. In
cassarmonica, il Concerto bandistico di
Lanciano (Chieti). In piazza della Libert sa-
r inaugurato il Summer Agri-Bio Village.
Dopodomani, domenica, la festa grande.
La processione delle 10,30 una intermina-
bile teoria di ceri. Al corteo sacro partecipe-
r monsignor Domenico Padovano, vesco-
vo di Conversano-Monopoli. In cassarmo-
nica la Banda di Giovinazzo. Il rientro della
statua della Madonna previsto per le 17
circa. A tarda sera, la processione del carro
trionfale. La festa proseguir luned (Con-
certo bandistico di Noicattaro) e domenica
4 settembre con la Fiera dellOttava. [v.p.]
.
C' anche la giovane valen-
zanese Rossella Rogondino,
classe '97 (foto), tra le ragazze
del Cosenza che hanno vinto il
campionato italiano di pallanuo-
to under 15. Gioia incontenibile
in paese, a cominciare dai geni-
tori Stella e Mi-
chele, alcuni
giorni dopo l'ul-
tima partita che
in Calabria ha
sancito il trion-
fo della squa-
dra e il succes-
so personale di
Rossella. Che
comincia a pra-
ticare nuoto e
pallanuoto a li-
vello agonistico gi a 6 anni. Par-
tecipa a diversi campionati re-
gionali nella under 13 della Pa-
yton Bari, e comincia a farsi no-
tare. Fino all'ingresso nel Cosen-
za. [angela simone]
Venerd 26 agosto 2011
I
IX
MOLA DAL PRIMO SETTEMBRE APERTURA SOLO PER DODICI ORE. IL CAPOGRUPPO PDL, FIORE: DECISIONE NON ANCORA DEFINITIVA

Chiude il punto di primo intervento


La rabbia: Carbonara lontana
Partiti politici e forze di maggioranza annunciano una mobilitazione
MOLAIl punto di primo intervento
Strade, parcheggi e asilo comunale
avanti tutta con le opere pubbliche
La maggioranza di centrodestra approva il bilancio di previsione
CASTELLANA TRA GLI INTERVENTI PI IMPORTANTI LE ARTERIE DI COLLEGAMENTO CON LA CIRCONVALLAZIONE FINANZIATA DALLA PROVINCIA

CONVERSANO NEGLI ULTIMI MESI SIGILLI ANCHE IN VIA BARI, AD ALTRE DUE ABITAZIONI E A UN CAPANNONE PER COSTRUZIONI NON AUTORIZZATE

Sullattico una mega veranda. Abusiva


La polizia municipale sequestra in via Verne un vano di 30 metri cubi collegato con una scala interna
ANTONIO GALIZIA
lMOLA. Il Punto di primo intervento chiude la
notte e scatta la protesta. Ad annunciare una
mobilitazione dei cittadini , in una nota. Dopo
laltalena chiusura sichiusura no riporta la
nota dei socialisti - la Asl ha deciso il declas-
samento del nostro Punto di Primo Soccorso ad
apertura solo diurna. Dal 1 settembre di notte,
dopo le 20 e fino alle 8 del mattino successivo,
saremo figli di nessuno e dovremo arrangiarci col
solo 118, oppure per casi pi gravi recarci fuori
paese con i nostri cari o i nostri amici bisognosi
alla ricerca del primo Pronto soccorso disponibile.
Ogni commento dice Vittorio Farella, dirigente
socialista che firma la nota - superfluo. Dopo le
promesse e le rassicurazioni giunta la doccia
fredda: siamo stati degradati a paese del terzo
mondo, senza la possibilit di copertura per le
piccole emergenze e con una grossa incognita per
le grandi emergenze, poich il nostro 118 gi ora
di difficile reperibilit per via di un organico
ridotto allosso e che risponde ad un territorio
vasto e non dunque sempre a disposizione. In-
somma una grave situazione che richiede una
pronta mobilitazione dellintera cittadinanza.
Mobilitata anche lamministrazione comunale di
centrodestra. Giuseppe Fiore, capogruppo del
Pdl in consiglio comunale con delega alla sanit e
a sua volta medico dellemergenza: Innanzitutto
va precisato che la decisione non ancora de-
finitiva e che a questa ipotesi riorganizzativa lam -
ministrazione comunale si opposta insieme ai
comuni di Polignano e Conversano, a loro volta
interessati dalla possibile chiusura del turno di
notte. Da parte nostra, dopo avere scongiurato la
chiusura del laboratorio analisi, siamo ora im-
pegnati ad affrontare con la direzione generale e
sanitaria della Asl il problema dellemerg enza.
Lorganizzazione, a nostro giudizio, va ripensata
considerando lalto numero di abitanti che con il
rientro degli emigrati in estate supera tra Mola,
Cozze, Torre a Mare e San Materno i 40mila, il
territorio, le marine, i flussi turistici e le distanze
che purtroppo dividono Mola dalle strutture di
emergenza pi vicine e, come nel caso di Car-
bonara, presidio di riferimento per noi, difficile da
raggiungere in tempi brevi.
EMANUELE CAPUTO
lCASTELLANA. Nella calda esta-
te dellamministrazione comunale
della citt delle grotte arriva lat t e s a
approvazione del bilancio di previ-
sione. Il consiglio comunale con i voti
della maggioranza guidata dal sin-
daco Francesco Tricase ha supe-
rato il pericoloso scoglio dello stru-
mento di programmazione finanzia-
ria puntando con forza sulla riso-
luzione dellemergenza viabilit.
Sospesa cos, ad un passo dallav-
vio dei bandi di gara, la realizzazione
(8 milioni di euro, circa 6 attraverso
un mutuo) della strada urbana di
collegamento fra le provinciali per
Monopoli e Conversano al centro del-
la lunga discussione politica degli
ultimi mesi in virt della recente
previsione di finanziamento regio-
nale di 4,5 milioni, per tramite della
Provincia e nellambito del program-
ma Strada Facendo, del tratto di
circonvallazione extraurbana inte-
ressante le stesse strade.
Approvati il piano delle alienazio-
ni e valorizzazioni immobiliari
2011-2013 e il programma triennale
dei lavori pubblici 2011-2013 con
lelenco annuale 2011. stato lo stes-
so sindaco Francesco Tricase a re-
lazionare sul bilancio rimarcando il
raggiungimento degli obiettivi pre-
visti nonostante i sempre minori tra-
sferimenti statali, senza aumentare
la pressione fiscale e continuando a
garantire ai cittadini i servizi essen-
ziali. Il sindaco ha anche elencato le
opere pubbliche di prossima realiz-
zazione in zona Grotte (riqualifica-
zione dellimmobile sito nel parcheg-
gio, realizzazione di un nuovo rond
in via Matarrese, ampliamento del
parcheggio nei pressi dellingresso e
la risistemazione della Torre) e in
altre aree cittadine con lappalto per
nuovi loculi del cimitero, la risiste-
mazione del canalone, la realizzazio-
ne dellasilo nido di via San Bene-
detto, delle strade di collegamento e
di un ascensore nel palazzo comu-
nale, la manutenzione straordinaria
delle scuole cittadine, la rigenera-
zione urbana con riqualificazione
del centro storico, Largo Portagran-
de e Piazza Caduti fino al comple-
tamento delle infrastrutture del Pip
oltre alla manutenzione e alla siste-
mazione di vie, piazze e marciapiedi.
Finalmente ha commentato il sin-
daco Tricase possiamo migliorare
concretamente la viabilit cittadina
senza gravare sulle casse comunali.
Mentre ci auguriamo che la Regione
provveda al pi presto a versare alla
Provincia la prima tranche del fi-
nanziamento necessario per la pro-
gettazione della circonvallazione,
provvederemo alla realizzazione del
tratto di strada che collegher le zone
artigianali e industriali con via Mo-
nopoli e via Polignano grazie agli
avanzi di amministrazione dal 2007
al 2009 insieme ai ricavi previsti dalle
alienazioni dei beni non funzionali
allente con inutili spese di manu-
tenzione. Lavanzo di amministrazio-
ne 2010 sar invece destinato allal -
largamento di via Foggia di Maggio
migliorando ulteriormente la viabi-
lit esterna fra via Putignano e via
A l b e ro b e l l o .
CASTELLANALaula del consiglio comunale
le altre notizie
TURI
ARRIVA DA TERMOLI
Capitaneria, Esposito
nuovo comandante
n Il tenente di Vascello France-
sco Esposito, nuovo coman-
dante del Porto, comincia la
sua reggenza cos come laveva
terminata il tenenete di vascel-
lo Carmen Giacoppo, con un
sequestro di datteri di mare. Il
denunciato stato sorpreso da-
gli uomini del locale Ufficio
circondariale marittimo ieri
mattina, alle 10, in localit Cala
Fetente, fra Polignano a mare e
Mola di Bari. stato sequestra-
to un chilo e mezzo del pregiato
frutto di mare e denunciato per
deturpazione delle bellezze na-
turali oltre che per il reato di
pesca abusiva un 60enne di Ba-
ri sorpreso con martello e i dat-
teri di mare in un sacchetto.
Francesco Esposito, 37 anni,
originario di Corigliano Cala-
bro (Cosenza), prende cos po-
sto nellUfficio occupato dalla
prima comandante donna del-
la storia italiana, Carmen Gia-
coppo che dopo due anni stata
trasferita per un nuovo e im-
portante incarico nel Porto di
Genova. Esposito, laurea in
Giurisprudenza a Pisa e mara-
toneta per passione, proviene
dalla Capitaneria di Porto di
Termoli, in Molise, dove ha
prestato servizio fino a met
agosto ed ora alla sua prima
volta da comandante.
PUTIGNANO
AVEVA 90ANNI
Addio a Tituccio
m itico arrotino
n Donato Mirizzi, da tutti chia-
mato Tituccio, ultimo arrotino
della cittadina, si spento se-
renamente allet di 90 anni.
Una vita dedicata con grande
impegno artigianale ad uno dei
tanti antichi mestieri che ri-
schia di scomparire per il qua-
le era noto in un territorio che
spaziava oltre i confini del na-
tio paese. Sin da bambino im-
par e perfezion, come affila-
re coltelli, forbici, lame e tutti
gli arnesi che servono, in agri-
coltura per potare, tagliare, se-
zionare. Apri la sua bottega di
artigiano negli anni 60, in Via
Dante Alighieri. Attivit che
chiuse nel 2006 tramandando
la sua esperienza di arrotino a
suo nipote, Giovanni Spinelli
che sta portando avanti gi da
qualche anno, con impegno, la
passione per un mestiere diffi-
ciledafarsopravvivere. [p. n.]
l C O N V E R S A N O. Gli agenti del nucleo
edilizio del Comando polizia municipale,
agli ordini del comandante maggiore
Giovanni Di Capua, hanno scoperto in
via Verne, un attico con veranda com-
pletamente abusivo.
Senza alcuna autorizzazione a costrui-
re, i proprietari hanno invece edificato la
veranda-attico coprendo una scala ester-
na. Al confine con altre due propriet e su
una palazzina, ha realizzato una strut-
tura con materiale cementizio, tufi (le
murature esterne ed interne) e ampie
vetrate con tanto di solaio in cemento
armato. Le dimensioni complessive della
struttura sono di circa 30 metri cubi. La
struttura abusiva ha subto il sequestro
preventivo durgenza. Ai proprietari, se-
gnalati allautorit giudiziaria per reato
urbanistico-edilizio, stata invece con-
testata la violazione del testo unico
sulledilizia (art. 44) in relazione allas -
senza del permesso a costruire. La pro-
cedura prevede che entro 45 giorni, la
costruzione, per la quale lufficio ur-
banistico del Comune ha ordinato la
sospensione dei lavori, se non verr
considerata sanabile dovr essere de-
molita.
Questa lennesima, importante, ope-
razione condotta con successo dal Nucleo
edilizio del comando cittadino della Po-
lizia municipale nellambito dellinten -
sificazione dei servizi in materia di tutela
ambientale e controllo urbanistico del
territorio. Loperazione scaturita a se-
guito della costante attivit di moni-
toraggio svolta nel centro abitato e in
periferia. Negli ultimi due mesi il Nucleo
ha posto sotto sequestro un altro attico
abusivo in via Bari con vista sul centro
storico, oltre 2 abitazioni e 1 capannone
completamente abusivi, costruiti da un
giovane artigiano in contrada Soccorso,
zona coperta da vincolo paesaggistico. [a.
g.]
CONVERSANO
Il comando
della polizia
municipale: gli
uomini del
nucleo edilizio
hanno
sequestrato in
via Verne, un
attico con
veranda
completamente
abusivi
.
BARI PROVINCIA
TURI/Vicino alla stazione
Spacciavano hashish, arrestati
Sono stati sorpresi a cedere una dose di hashish:
due pusher, un 20enne di Turi, con piccoli precedenti
penali, e un 19enne incensurato di Casamassima, so-
no stati arrestati dai carabinieri. Il fatto accaduto vi-
cino allo scalo ferroviario del piccolo centro. I carabi-
nieri, nel corso di un servizio finalizzato a contrastare
il fenomeno dello spaccio di droga, hanno sorpreso e
bloccato i pusher ed il tossicodipendente al termine
dello scambio. I due sono stati trovati in possesso di
complessivi 30 grammi di hashish, suddivisi in dosi,
sequestrati unitamente a circa cento euro, ritenuti
provento dellattivit di spaccio. Dei due, che dovran-
no ora rispondere di detenzione ai fini di spaccio di
stupefacenti, su disposizione della Procura della Re-
pubblica di Bari, il 20enne, stato condotto in carcere
mentre il 19enne agli arresti domiciliari.
Venerd 26 agosto 2011
X
I
GIOIA LALLARME SCATTATO ALLE 13,30. FORSE LORIGINE DELLINCENDIO RICOLLEGABILE AI CAVI DELLALTA TENSIONE

Rogo in masseria, strage di bestie


partito dal capannone del fieno
A Montursi. Salvi i proprietari. Centinaia di migliaia di euro di danni
GIOIAUn momento delle operazioni di spegnimento [foto 2C]
SANTERAMOTre giovani coltivavano marijuana: presi
Marijuana fai da te, catturati 3 giovani
Insospettabili di Altamura, sono ai domiciliari. Coltivavano lerba in un casolare abbandonato
ONOFRIO BRUNO
l S A N T E R A M O. Avevano
messo su una piccola col-
tivazione di erba per se
stessi o per la comitiva. Tre
giovani di Altamura, tutti in-
censurati, sono finiti nei
guai. I Carabinieri li hanno
scoperti in localit Casal Sa-
bini, nelle campagne tra San-
teramo e Altamura.
Si tratta di un 18enne, un
20enne e un 22enne, tutti in-
censurati, che sono stati ar-
restati dai Carabinieri della
stazione di Santeramo. Sono
accusati di produzione e de-
tenzione ai fini di spaccio di
sostanze stupefacenti. Si trat-
ta di ragazzi insospettabili.
Per i Carabinieri, non si trat-
ta di giovani appartenenti al-
la malavita. Pi probabilmen-
te la loro attivit illecita ser-
viva per l'auto-consumo o per
il minutissimo spaccio.
Durante le attivit di con-
trollo del territorio, i Cara-
binieri hanno individuato un
casolare abbandonato sulla
strada provinciale 177 deno-
minata anche Sgarrone,
una vecchia via di comuni-
cazione che attraversa questo
angolo della Murgia. Trat-
tandosi di una strada molto
poco frequentata, si sono in-
sospettiti per qualche movi-
mento in pi rispetto al so-
l i t o.
Si sono quindi appostati e
hanno aspettato che arrivas-
se qualcuno.
Cos stato. I tre sono ar-
rivati a bordo di un'auto. So-
no saliti sul terrazzino e han-
no cominciato a innaffiare
quattro piante di cannabis
indica con l'acqua contenuta
in taniche di plastica. Ben
curate, le piante sono alte da
55 a 110 centimetri.
A quel punto i militari sono
usciti allo scoperto bloccando
due dei tre giovani. Il terzo
riuscito a fuggire ma stato
riconosciuto e bloccato poco
dopo, presso la sua abitazio-
ne. Sul posto i Carabinieri
hanno rinvenuto e sottoposto
a sequestro anche altre due
piante di marijuana, estir-
pate e gi essiccate. Tratti in
arresto, i tre giovani alta-
murani sono stati posti ai
domiciliari.
Questo tris non col-
legato all'arresto dell'altro
giorno ad Altamura di un
altro insospettabile, un 25en-
ne. In quel caso stata sco-
perta una centrale della
droga con ben 3 chili e 600
grammi di varie sostanze.
SANTERAMO I CARABINIERI SI SONO INSOSPETTITI DEL LORO ARRIVO IN UNA ZONA POCO FREQUENTATA, CASAL SABINI. SEQUESTRATE 4 PIANTE

LUCIA RIZZI
l GIOIA. Sui volti dei proprietari della
masseria Passiatore Maria Santissima del
Carmine si legge la disperazione. La di-
sperazione per una vita di lavoro e di sacrifici
letteralmente andati in fumo in un caldo
pomeriggio di agosto. Sono le 13 e 30 circa di
ieri quando in localit Montursi si leva una
colonna di fuoco e fiamme.
Brucia un capannone con allinterno una
enorme quantit di balle di fieno, ammassate.
Lazienda a conduzione familiare. Proprie-
taria la signora Maria Ripa, che vi lavora con
marito e figli. Il capannone adiacente labi -
tazione, per fortuna salva. andata invece
meno bene a un'altra area dellazienda dove
venivano allevati animali. Cerano vitelli, pol-
li e conigli. Purtroppo i proprietari non hanno
fatto in tempo ad accorgersi di quanto stesse
accadendo e la maggior parte degli animali
stata divorata dal fuoco. Morti carbonizzati
almeno 12 vitelli. Pochi altri invece sono stati
a stento tirati fuori dalle fiamme. Arsi vivi
diverse centinaia di polli e conigli. I danni
ammontano a diverse centinaia di migliaia di
euro. Nel fuoco anche alcuni attrezzi agricoli.
Carbonizzata una seminatrice e completa-
mente distrutta anche una condizionatrice.
La proprietaria della masseria ha raccon-
tato di avere notato alcune scintille scaturire
dai cavi dellalta tensione. Cavi che forse in
questi giorni di gran caldo erano sovrac-
carichi e che il caso ha voluto passassero poco
sopra il capannone con il fieno. Potrebbe
essere bastata una scintilla, poi il caldo e la
paglia hanno fatto il resto. infatti questa la
pista che i Carabinieri della compagnia di
Gioia, agli ordini del capitano Pietro Petro-
nio, stanno seguendo. Una trentina i Vigili del
fuoco impegnati nelle operazioni di spegni-
mento. Due le squadre del comando provin-
ciale di Bari, una terza proveniente dal di-
staccamento di Putignano. Sul posto anche i
volontari di Gioia Soccorso che, oltre a fornire
un prezioso aiuto durante le operazioni di
spegnimento con il proprio mezzo antincen-
dio, sono stati supporto utile nellindicare la
strada agli altri mezzi di soccorso. Le fiamme
hanno richiamato anche gli agricoltori della
zona. Moltissimi si sono rimboccati le ma-
niche. Con tutti i mezzi a loro disposizione,
hanno raggiunto larea dellincendio, liberan-
do la zona circostante dalle altre balle di fieno.
Insomma scattata la gara di solidariet.
BITETTO, GRUMO E TORITTO / Largo raggio dei Cc
Due consumatori abituali di erba segnalati al Prefetto
GRAVINA IL PARCO, GLI AMBIENTALISTI E LIMPRESA AD APRILE SIGLARONO UNINTESA PER TUTELARE LA SPECIE

I falchi si amano sui ponteggi


I nidi artificiali installati nel cantiere della cattedrale hanno funzionato
MURGIA BARESE
.
Laltra notte, i Carabinieri della com-
pagnia di Modugno, agli ordini del capi-
tano Daniele Dinoi, con la collaborazione
dei militari delle locali stazioni, nellambi -
to delle attivit finalizzate alla prevenzio-
ne e repressione dei reati, con particola-
re riguardo allo spaccio, e ai controlli alla
circolazione stradale e nei locali pubblici,
hanno compiuto un largo raggio, con
impiego notevole di uomini e mezzi nei
territori di Bitetto, Grumo e Toritto. I risul-
tati? Sono stati segnalati al prefetto di Ba-
ri due giovani, uno di Bitetto, laltro di
Grumo, come assuntori abituali di so-
stanze stupefacenti, perch trovati in
possesso di marijuana per uso persona-
le. Inoltre, sequestrate due auto per man-
canza della polizza obbligatoria di assicu-
razione contro la responsabilit civile. In-
fine, sanzionate alcune attivit commer-
ciali perch non in regola con i permessi
di occupazione di suolo pubblico. [t.f.]
MICHELE PIZZILLO
l G R AV I N A . Volavano spaesate le
coppie di falco grillaio durante il pe-
riodo di cova, avendo perduto lh ab i t at
migliore per nidificare, come la Ba-
silica Cattedrale, impacchettata dalla
struttura protettiva necessaria per pro-
cedere con i restauri.
Cos il Parco nazionale dellAlta
Murgia e le associazioni ambientaliste,
fin da aprile scorso, hanno coinvolto
limpresa incaricata dei restauri del
monumento per fare in modo di non
interrompere il progetto di tutela del
falco grillaio, introdotto qualche anno
fa in questarea, per evitare lestinzione
del bellissimo rapace. Laccordo ha per-
messo di installare 10 nidi artificiali,
collocati allultimo livello del ponteg-
gio che avvolge la torre campanaria.
Una scelta rivelatasi azzeccata, visto
che gli esperti della Lega italiana per la
protezione degli uccelli (Lipu), seguen-
do con binocoli le coppie di falchi, han-
no potuto osservare che gli adulti di
grillaio che visitavano le cassette-nido
si accoppiavano in loro prossimit.
La conferma definitiva alla conclu-
sione del periodo di cova, quando le
cassette-nido hanno sfornato numerosi
piccoli rapaci.
Adesso ci sar un seguito a questo
primo risultato positivo. Le associazio-
ni ambientaliste, i titolari delli m p re s a
che sta eseguendo i lavori alla Catte-
drale e gli enti pubblici interessati pen-
sano di passare a quella che pu essere
definita la seconda fase del progetto. In
concreto, la realizzazione di nicchie di
nidificazione da collocare sulla parete
della Basilica esposta a Nord e sulla
stessa torre campanaria, da aggiunge-
re ai previsti 20 nidi artificiali che sa-
ranno posizionati su due terrazzini del
campanile, in osservanza alle norme
previste per la zona di protezione spe-
ciale (zps) Murgia Alta istituita per la
tutela del falco grillaio.
un rapace a rischio di estinzione,
con Gravina che ospita circa un terzo
delle 3.600 coppie censite approssima-
tivamente in tutta Europa. Tant vero
che dopo i risultati del censimento il
Parco dellAlta Murgia vorrebbe creare
il Parco del grillaio sia per tutelare
meglio il rapace sia per sensibilizzare
la popolazione murgiana sullimpor -
tanza della conservazione di questa
specie attraverso il recupero dei pulli,
cio i piccoli nidiacei (lultima libe-
razione di alcune decine di esemplari il
16 agosto), la conservazione di siti di
nidificazione importanti e linstallazio -
ne di nidi artificiali. Sperando, magari,
che il campanile di Gravina diventi
ospitale come quello della Cattedrale di
Siviglia, abitato da una colonia di gril-
lai che lhanno trasformato in una delle
attrattive pi visitate dellAndalusia.
R A PAC E Un falco grillaio
BITETTO DOMANI E DOMENICA DEGUSTAZIONE, STAND E INCONTRI

La prima Sagra delluva


punta ad attirare i turisti
TOMMASO FORTE
l B I T E T TO. Domani e domenica si
terr la prima Sagra delluva. la
festa del raccolto, ma anche della fe-
condit della terra, in questa zona par-
ticolarmente ricca di vigneti. La sagra
nasce da unidea del sindaco Stefano
Occhiogrosso, eletto a maggio scorso,
che ha trattenuto la delega allAg ricol-
tura per promuovere le realt locali.
Sar un evento dedicato agli intendi-
tori, a chi vuole avvicinarsi per la prima
volta alla cultura delluva, ma anche
alle famiglie che vogliano degustare
grappoli di qualit.
Il programma comprende lassa g gio
delle migliori uve, stand gastronomici
con i prodotti locali, momenti di studio
sulla produzione e commercializzazio-
ne delluva. Lobiettivo anche coin-
volgere i turisti approdati in Terra di
Bari, favorendo contatti utili per gli im-
prenditori bitettesi. La speranza quin-
di di continuare su questa strada, ri-
valutando le risorse del territorio in
u nottica di sviluppo sostenibile, garan-
tendo visibilit alle piccole e medie
aziende e contribuendo a una pi sana
educazione alimentare.
Domenica, alle 19,30, in piazza Moro,
si terr il convegno intitolato Quale
futuro per luva da tavola?. Interver-
ranno lassessore allAgricoltura della
Provincia di Bari, Franco Caputo, ed
esperti del settore. giunto il momento
di cogliere la forza innovativa che viene
da Bitetto - spiega il sindaco Occhio-
grosso - per pensare alla festa delluva in
termini di evento di cultura, di tradi-
zione e di folklore dellintera citt, che
cos pu aprirsi ad altre comunit in-
teressate alla valorizzazione dei nostri
prodotti tipici. La sagra - rimarca il
primo cittadino - unopportunit per
attirare lattenzione dei turisti e degli
imprenditori agricoli. Mira a diventare
momento rappresentativo della vita so-
ciale ed economica della citt e dellin -
tera provincia, in un rapporto di pro-
ficua collaborazione. unoccasione da
non perdere sulla quale sar opportuno
riflettere con attenzione. Occhiogrosso
conclude: Invito tutta la cittadinanza e
tutti coloro che lo vorranno a parte-
cipare numerosi alla sagra.
prevista anche la premiazione del
grappolo pi pesante.
Venerd 26 agosto 2011
I
XI BARI PROVINCIA
MOLFETTA PROCESSO IL 20 SETTEMBRE (41 CAPI DACCUSA), MA IL TITOLARE TRANESE DELLA CONCESSIONARIA DI NUOVO INDAGATO

ANTONELLO NORSCIA
l TRANI. I casi sembravano or-
mai finiti e lelenco fermo a 41 capi
dimputazione. Tant che il sosti-
tuto procuratore della Repubblica di
Trani, Mirella Conticelli gli aveva
notificato decreto di citazione diret-
ta a giudizio, con udienza fissata il 20
settembre davanti al Tribunale di
Trani sezione distaccata di Mol-
fetta. E invece piovono altre denun-
ce per Pietro Sorrenti, il 49enne
dorigini tranesi, amministratore
dellautoconcessionaria molfettese
Dinauto Srl dichiarata fallita dal
Tribunale di Trani nella primavera
2010.
Ad inchiesta conclusa le indagini
ripartono per accertare eventuali
ulteriori episodi di truffa ai danni di
acquirenti che hanno denunciato
daver pagato senza per ricevere
lauto. Dunque Sorrenti, difeso
dallavvocato Maurizio Masellis,
destinato ad esser nuovamente in-
dagato per fatti simili, ma differenti
rispetto a quelli per cui finito a
processo, in conseguenza delle nuo-
ve denunce giunte alla Procura tra-
n e s e.
Per effetto della prima e volumi-
nosa tranche dindagine Sorrenti ri-
sponder davanti al Tribunale di
Molfetta di ben 41 capi dimputa -
zione per le accuse di truffa, appro-
priazione indebita, falso in scrittura
privata. Ma i casi denunciati erano
ancor pi numerosi. Alcune denun-
ce, infatti, sono state archiviate.
Non tutte le querele sporte contro
Sorrenti appaiono fondate scrisse
il 15 ottobre al gip il pubblico mi-
nistero Mirella Conticelli. Le que-
rele subirono una vera e propria
impennata dopo 2 servizi mandati
in onda da Striscia La Notizia nei
mesi di febbraio e marzo 2009. In
molti ritennero di poter sfruttare il
momento assai propizio per poter
risolvere vecchie questioni mai de-
nunciate (in alcuni casi risalenti al
2005) prive di rilievo penale e, tal-
volta, anche civilistico.
Con lo stesso atto il pm chiese
larchiviazione di tutti gli altri 14
indagati che a vario titolo erano sta-
ti attinti dallinchiesta: ex dipenden-
ti della Dinauto Srl, collaboratori
della sede molfettese della Finan-
ziaria Compass, ed una responsa-
bile della societ Autoclub di Bari da
cui si serviva la Dinauto.
Secondo quanto ricostruirono
Guardia di Finanza e Procura, gli
ignari clienti venivano invogliati
allacquisto delle macchine Fiat
Inceneritore, pressing del Pd
per il no di Provincia e Regione
MODUGNO IL PARTITO DEL SINDACO GATTI RILANCIA LA QUESTIONE AMBIENTALE

Dinauto, piovono altre denunce


per Sorrenti i guai non finiscono
Il pm: fu solo lui lautore della truffa sulle vetture mai consegnate
BITONTO LA GIUNTA VALLA: IL COMUNE NON CENTRA

Festa patronale in grigio


in citt manifesti al vetriolo
La denuncia: soldi solo per le notti tricolori
esposte nellautosalone molfettese.
Poi si passava alla redazione del con-
tratto, anche per mezzo di un finan-
ziamento che in tempi brevissimi
consentiva a Sorrenti dincassare la
relativa somma. Nonostante accon-
ti, permute, e promesse di pronta
immatricolazione, le auto non ve-
nivano consegnate; con gli acqui-
renti che restavano gravati delle ra-
te alla finanziaria. Un modus ope-
randi protrattosi dal 2006 agli inizi
del 2009. Le truffe - ha sostenuto il
pm - furono commesse soltanto da
Sorrenti. Ci smentisce quanto ra-
gionevolmente ritenuto in origine
in ordine alloggettiva impossibilit
che un tale numero di truffe, con
modalit seriali ed articolate, po-
tesse essere stato commesso da una
sola persona, inducendo la Procura
ad ipotizzare la sussistenza di una
duplice associazione per delinque-
re, la prima tra Sorrenti ed i suoi
impiegati, la seconda tra lo stesso
Sorrenti e gli impiegati della filiale
molfettese, in primis il direttore,
della finanziaria Compass. Appari-
va inimmaginabile che Sorrenti
avesse potuto commettere da solo un
tal numero di truffe, anche e so-
prattutto nelle ipotesi, numerosis-
sime, in cui queste truffe furono
commesse attraverso lat t iva z i o n e
di finanziamenti con Compass. Le
indagini hanno invece consentito di
evidenziare la sussistenza di situa-
zioni impensabili in contesti im-
prenditoriali, caratterizzate da una
gestione a dir poco confusionaria
della societ Dinauto, fortemente
succube della societ barese Auto-
club, e da una gestione altrettanto
superficiale ed imprudente dei con-
tratti di finanziamento da parte del-
la sede di Molfetta della Compass.
Ora una nuova stagione di indagini
alla luce delle ultime denunce.
SAVERIO FRAGASSI
l M O D U G N O. Stato di allerta contro gli in-
sediamenti inquinanti ed alzata di scudi in casa
Pd, partito del sindaco Gatti. Vogliamo dare un
segnale chiaro e preciso e scendere in campo al
fianco dellamministrazione per far sentire forte
la presenza politica su questioni assai a cuore alla
citt intera ha detto Fabrizio Cramarossa,
capogruppo consiliare del Pd quali la qualit
dellaria che respiriamo e la tutela dellambien -
te. Perplessit e preoccupazione, infatti, sono
state manifestate dal Pd in un comunicato stampa
(a firma della coordinatrice cittadina Elisabetta
Del Zotti) col quale si rivolge un invito alla
Regione Puglia e alla Provincia di Bari a con-
certare il pi possibile con le Istituzioni cittadine
e con la cittadinanza attiva ogni intervento teso a
migliorare la qualit dellambiente. In partico-
lare si legge nella nota il Pd esprime alla
Regione Puglia la propria netta contrariet allin -
sediamento dellinceneritore Ecoenergia nel pro-
prio territorio e chiede alla Provincia di poter
visionare la documentazione della ditta Eco.net
di cui risulta la richiesta di nuova Aia. stata
proprio questa ultima richiesta di Eco.net a su-
scitare limmediata attenzione del Pd cittadino.
La societ, gi operativa sul territorio da qualche
tempo (in via dei Tintori, zona Asi artigianale) ha
chiesto recentemente lAutorizzazione Integrata
Ambientale per il trattamento di rifiuti pericolosi
per quantitativi superiori alle 10 tonnellate al
giorno. Il Pd, avendo appreso con ritardo la ri-
chiesta della societ, ha scritto urgentemente al
presidente della Provincia e allassessore pro-
vinciale allAmbiente, chiedendo di poter vi-
sionare la documentazione inerente il procedi-
mento, quindi una moratoria per leventuale pre-
sentazione di osservazioni, essendo defluito il
termine di legge per detto adempimento.
Alla Regione Puglia, invece, stata inviata
u naltra richiesta, con la quale viene sollecitata la
definizione della procedura Via (Valutazione Im-
patto Ambientale) dellinceneritore Ecoenergia,
per la quale ci sono sufficienti elementi tecnici e
legali dicono in casa Pd perch il procedimento
venga rapidamente concluso con un parere ne-
gativo da parte dellassessorato allEcolo gia.
Nella nota si richiedono, altres, chiarimenti
in merito allo stato di progresso della procedura;
chiarimenti in merito alleventuale sussistenza
di motivi di ostacolo alla chiusura definitiva della
procedura; e indicazioni sulla data di probabile
chiusura della procedura. Guardia alta, insom-
ma, per evitare che sul territorio venga dato il
verde ad attivit che potrebbero avere ricadute
sulla m b i e n t e.
Intanto, per latteso piano di risanamento am-
bientale, tutto tace.
MODUGNO Larea individuata per linceneritore
ENRICA DACCI
lB I TO N TO. Processione negata, feste patronali praticamen-
te annullate e nuovo scaricabarile di responsabilit. Va in scena
cos il malcontento di unintera citt rimasta, a ferragosto,
senza la tradizionale processione dedicata alla Santa Patrona.
Com noto, i tanti fedeli che hanno affollato la cattedrale il
giorno dellAssunta si sono dovuti accontentare delle cele-
brazioni liturgiche allinterno della chiesa visto che la pro-
cessione della Vergine non ha attraversato, in serata, le vie della
citt. Il mancato rinnovo del comitato per le feste patronali, da
un lato, lassenza di fondi per i festeggiamenti, dallaltro e la
decisione, ultima, di non portare nemmeno in processione la
Patrona hanno scatenato malumori e acceso il dibattito po-
litico. La giunta Valla ha rimandato al mittente tutte le re-
sponsabilit sulle feste negate, facendo sapere di aver pre-
disposto per tempo ogni cosa perch le feste di mezza gosto
potessero essere organizzate. Una lettera ufficiale, con lin -
dicazione di una rosa di volontari disponibili ad organizzare i
festeggiamenti, sarebbe stata inviata allArcidiocesi di Ba-
ri-Bitonto per mettere in moto, il prima possibile, la macchina
organizzativa. In pi, ricordano da Palazzo di Citt, lorg a-
nizzazione della processione, tanto attesa dai fedeli, non com-
pete agli organi laici.
Non ci sta, invece, il movimento politico culturale Noi per la
citt che con un manifesto pubblico ha attaccato direttamente
lamministrazione comunale, puntando il dito sui fondi spesi
per lorganizzazione delle notti colorate a scapito delle feste
patronali patrimonio della tradizione cittadina. Il riferi-
mento alle notti del tricolore, il calendario degli eventi per
lestate, in programma da met agosto fino a fine settembre,
organizzate sul tema dellunit dItalia. Sotto i riflettori i 57
mila euro, stanziati con apposita delibera di giunta la scorsa
settimana, che serviranno a coprire le spese per lorg aniz-
zazione, tutta profana, di una quindicina di serate di musica,
spettacolo e intrattenimento, realizzate in collaborazione con le
associazioni cittadine.
TRANI Nuove indagini della Procura sulla vicenda Dinauto .
Venerd 26 agosto 2011
XII
I
Va a ruba il ferro
presi tre ladri coratini
SPINAZZOLA SONO STATI ACCIUFFATI DAI CARABINIERI MENTRE TENTAVANO IL FURTO IN UNA MASSERIA

BISCEGLIE SI ARRICCHISCE IL PARCO MEZZI DELLASSOCIAZIONE

Misericordia dItalia
ai soccorritori volontari
una nuova ambulanza
LUCA DE CEGLIA
lBISCEGLIE . Con le sirene ac-
cese, tra gli applausi ed il taglio
del nastro in piazza Vittorio Ema-
nuele II i soccorritori volontari
della Misericordia d'Italia hanno
brindato all'acquisto di una nuo-
va ambulanza tecnologicamente
all'avanguardia. Si arricchisce
cos il parco automezzi dell'asso-
ciazione di volontariato che conta
52 soci (di cui 16 donne) e che ha
cos festeggiato nel migliore dei
modi il quindicesimo anniversa-
rio della sua fondazione con pro-
spettive ambiziose.
L'unit mobile di soccorso do-
tata dei pi moderni accessori e di
tutte le attrezzature necessarie
per gli interventi di emergenza e
di trasporto sanitario. La bene-
dizione della nuova ambulanza
stata impartita dal padre corret-
t o re mons. Franco Lorusso (vi -
cario episcopale) alla presenza
del sindaco Francesco Spina e
delle delegazioni delle Misericor-
die delle citt viciniori. Il sindaco
ha ringraziato il governatore del-
l'associazione e i volontari "per la
loro preziosa opera al servizio del-
la collettivit in situazioni di
emergenza e al servizio degli am-
malati, nonch per la loro costan-
te attivit di formazione in tema
di primo soccorso" ed ha prean-
nunciato che l'amministrazione
comunale elargir un contributo
di 2 mila euro a sostegno delle loro
attivit sociali.
La sede operativa dei soccor-
ritori si trova nella struttura del
consultorio Epass nei locali in-
terrati della parrocchia di Santa
Maria della Misericordia che li ha
concessi (tel. 080.3924405).
Celebriamo questo avveni-
mento con orgoglio e soddisfazio-
ne, si tratta di un'ambulanza al-
l'avanguardia nel campo sanita-
rio, del costo di circa 65 mila euro,
di cui una minima parte ricavata
dalle oblazioni degli ammalati
che quotidianamente trasportia-
mo ed il resto da rate di leasing di
1.300 euro mensili - dice il gover-
natore Domenico Dell'Olio - ora
potremo partecipare ai nuovi
bandi di selezione per l'affido di
postazioni del servizio 118 ed as-
sumere personale con qualifica di
autista soccorritore.
Dal 26 settembre partir il nuo-
vo corso per soccorritore con at-
testazione della Asl Bt. In questi
anni sono stati effettuati varie-
gati servizi (assistenza sanitaria,
trasporto di infermi e di dializ-
zati, postazioni di primo soccorso
nelle manifestazioni pubbliche,
protezione civile ecc.) e si in-
tervenuti anche fuori dai confini
di Bisceglie, come in occasione
dei funerali del Papa Giovanni
Paolo II e del terremoto a L'A-
quila. Tra i progetti nel cassetto vi
anche un servizio di tele soc-
corso 24 ore su 24 per le persone
a n z i a n e.
"Adesso ci attende una nuova
sfida - aggiunge Dell'Olio - voglia-
mo realizzare un ponte radio per
collegare radiofonicamente i no-
stri mezzi e i volontari della Pro-
tezione civile (dove siamo parte
integrante in ambito comunale e
nazionale) con la nostra sala ope-
rativa". Un progetto che ha bi-
sogno di oltre 10 mila euro e quin-
di del sostegno dei donatori. Un
risultato che, considerata la ca-
parbiet finora dimostrata dai vo-
lontari, non tarder ad essere con-
seguito. Dunque una realt asso-
ciativa che contribuisce a raffor-
zare il settore del soccorso volon-
tario, che a Bisceglie vede impe-
gnato attivamente anche il grup-
po degli Operatori Emergenza Ra-
dio con il servizio antincendio.
La nuova
ambulanza
della
associazione
Misericordia
.
Liniziativa
Solidariet
in azione
BISCEGLIE - Si svolto
il "passaggio della campa-
na" fra i Leo Club di Barletta
e Trani-Bisceglie "Ponte La-
ma" con l'illustrazione dei
bilanci operativi dell'anno
"leoistico" 2010/11. Il Leo
Club di Trani-Bisceglie si
distinto con la "Maratona
della solidariet" per il cen-
tro sociale diretto dalle suo-
re betlemite di Andria, il cui
ricavato stato devoluto
per l'acquisto di una tv per
gli ospiti, con una serie di
raccolte alimentari in favore
dei "senza tetto" indigenti, la
raccolta di indumenti usati,
con l'Orfanotrofio Antonia-
no femminile di Trani e il
Centro giovanile Cappucci-
ni di Bisceglie. Per i festeg-
giamenti del ventesimo an-
no associativo presso la sa-
la consiliare a Bisceglie
stato siglato un atto di ge-
mellaggio ufficiale fra il Leo
Club L'Aquila e il Leo Club
Trani-Bisceglie alla presen-
za del sindaco Francesco
Spina per finanziare i lavori
di restauro di un affresco
nel monastero di San Giu-
liano a L'Aquila danneggia-
to dal recente sisma.
Al presidente uscente Fran-
cesco Papagni subentrata
al vertice del club Bisce-
glie-Trani la studentessa
Claudia Ricco, 28 anni di
Barletta. I componenti del
direttivo: Antonietta Ric-
ciardi (segretario e addetto
stampa), Antonia France-
sca Preziosa (tesoriere), Mi-
chele Gentile (cerimoniere),
Cristian Mucci (censore),
Giovanni Addati (servizi in-
formatici) e i consiglieri Vin-
cenzo Gallo, Antonella
Gentile, Francesco Papagni
e Davide Valente. Infine du-
rante la cerimonia stata
consegnata da parte del
Leo Advisor del Lions Club
Sponsor, Trani "Giustina
Rocca", Margherita Farnelli
Loiodice la targa ufficiale di
"Socio Leo d'Onore" di club
nell'anno 2011 come tributo
amichevole del Leo Club
"Ponte Lama" di Trani - Bi-
sceglie all'ex socio Leo,
Guido Galantino per l'abne-
gazione manifestata verso il
club. [ldc]
BISCEGLIE I GAZEBO PER LA SOTTOSCRIZIONE IN PIAZZA VITTORIO EMANUELE II

La Destra in piazza
per la raccolta di firme
sullomicidio stradale
lBISCEGLIE . Il movimento politico La Destra
di Bisceglie scende in piazza per la raccolta di
firme per proporre una legge di iniziativa po-
polare per l'introduzione del reato di "omicidio
stradale. Il gazebo per la sottoscrizione popolare
sar presente il 26 e 28 agosto (lato bar Cova e zona
monumento Calvario) dalle ore 8 alle 21 in piazza
Vittorio Emanuele II.
"Con la responsabile nazionale del settore giu-
stizia de La Destra, l'avv. Monica Nassisi abbiamo
concordato nei giorni scorsi, questa proposta di
legge, contestualmente alla relativa raccolta fir-
me, da presentare in Parlamento affinch venga
introdotto con una legge, il reato di omicidio
stradale - dice - dice il segretario cittadino An-
tonio Valls - il crescente allarme sociale causato
dall'aumento preoccupante di incidenti stradali,
per lo pi provocati da automobilisti, soprattutto
giovani e giovanissimi, che si pongono alla guida
di motoveicoli e autovetture sotto l'effetto di al-
cool e stupefacenti, impone un'attenta riflessione
non solo sull'aspetto della prevenzione, ma anche
e soprattutto sul sistema penale posto a tutela
dell'incolumit dei cittadini". [lu.dec.]
LI N I Z I AT I VA Il manifesto per la raccolta di firme
BISCEGLIE LINIZIATIVA ORGANIZZATA E COORDINATA DALLASSOCIAZIONE PRO LOCO

Citt aperte
quinto appuntamento
di visite guidate
l BISCEGLIE . Quinto appuntamento do-
menica 28 agosto con le visite guidate gratuite
organizzate nell'ambito dell'iniziativa cultu-
rale "Citt Aperte - I tesori svelati di Bi-
sceglie", manifestazione quanto mai inte-
ressante coordinata dall'associazione turi-
stica Pro Loco.
Il tema dell'itinerario in programma do-
podomani verte sui dettagli storici, le ca-
ratteristiche architettoniche e le curiosit
legate ai palazzi nobiliari e alla centrale
piazza dedicata a Vittorio Emanuele II.
Litinerario si svolger lungo le vie sulle
quali si affacciano i palazzi Curtopassi, Vives,
Frisari-Uva, Tafuri, Tupputi, Mangilli-La
Notte, Ammazzalorsa e tanti altri edifici
ancora.
Alle ore 20 invece partir il secondo tour
alla scoperta di piazza Vittorio Emanuele II,
una delle piazze pi grandi di Puglia.
Lo Sportello di Informazione e Accoglienza
Turistica Pro Loco (tel. 080.3968084) rester
aperto al pubblico dalle ore 18 alle 20.30.
[ldc]
BISCEGLIEPalazzo Tafuri, detto di Lucrezia Borgia
LA REFURTIVA
Gli oggetti in
ferro trafugati
dai predoni e
recuperati dai
carabinieri dopo
la segnalazione
ricevuta da un
passante.
Nelloccasione
sono stati
arrestati tre
coratini
.
N O R D BA R E S E
GIANPAOLO BALSAMO
l SPINAZZOLA. Dopo i cavi elettrici, i
portafiori nei cimiteri ed i pluviali di
rame, metallo che sembra essere diven-
tato prezioso e facilmente commerciabile
in nero, si passati al ferro, quello dei
cancelli, delle ringhiere e delle inferriate
che, negli ultimi tempi, vanno davvero a
ruba nel Nord Barese.
Altri tre predoni di materiale ferroso
sono stati acciuffati mentre rubavano in
una masseria e, per questo, sono finiti in
c a rc e re.
quanto hanno scoperto ieri mattina i
carabinieri della stazione di Spinazzola
che hanno arrestato il 44enne Marino
For narelli, il 40enne Michele Toscano
ed un 34enne incensurato, tutti di Corato,
con laccusa di furto aggravato.
I militari, intervenuti in localit Don
Tiberio-Grottelline, su segnalazione ano-
nima giunta al 112 da parte di alcuni
passanti che avevano sentito dei rumori
sospetti, hanno sorpreso i tre mentre
erano intenti a trasportare oggetti in
ferro e caricarli su un autocarro Ive-
co.
Gli stessi alla vista degli operanti si
sono dati alla fuga a bordo del mezzo
venendo inseguiti e bloccati dopo qualche
chilometro. Nel camioncino i carabinieri
hanno rinvenuto stufe a gas, scaldabagni,
lavatrici, fusti ed altro materiale ferroso
appena asportato insieme a numerosi
attrezzi da scasso e da lavoro.
La refurtiva (ferro ed il rame che viene
venduto sul mercato clandestino ad un
prezzo che varia tra gli otto e i diecimila
euro la tonnellata) . stata restituita
allavente diritto mentre i tre coratini,
dopo le formalit di rito, sono stati as-
sociati presso la casa circondariale di
T rani.
Questo ennesimo episodio conferma
come i furti di cancelli, ringhiere ed
inferriate stanno dilagando a macchia
dolio nel Nord Barese anche perch il
commercio del metallo, specie se cesellato
e lavorato, molto redditizio.
Venerd 26 agosto 2011
I
XIII VALLE D'ITRIA
lMARTINA . Sono 116 su 204
domande i bambini ammessi
nei tre asili nido comunali di
piazza Pagano, via Serranuda e
via Guglielmi, destinatari di un
contributo regionale di 80mila
euro annui per assicurare i ser-
vizi di prima infanzia. Nelle
graduatorie non sono stati in-
clusi ovviamente i bambini con
famiglie in condizioni di disa-
gio socio-ambientali che saran-
no valutati direttamente dai
servizi sociali. Il comitato dei
nidi dinfanzia, formato da
Franco Speciale, Grazia Pascul-
lo e Francesco Dimarco, Franca
Friuli, Anna Marrino e Mar-
tina Castellana, rispettivamen-
te i primi tre presidenti dei co-
mitati di gestione e le altre ope-
ratrici dei tre asili, assistiti da
Rosalba Scialpi e Anna Maria
Rapisardi, assistenti sociali co-
munali, hanno solo valutato le
domande dando prioprit ai
criteri di continuit e reddito,
nonch la posizione delle fami-
glie, con uno o due genitori al
lavoro, con un solo genitore, con
due genitori immigrati, nonch
la mancanza di documenti, le
presentazioni in ritardo delle
domande, le liste dattesa dello
scorso anno. Le graduatorie so-
no affisse allalbo e saranno di-
sponibili per due settimane pri-
ma di essere definitive.
Fatto sta che il servizio co-
munale di prima infanzia viene
assicurato a poco pi della met
dei bambini che hanno fatto ri-
chiesta. [p.da.]
PASQUALE DARCANGELO
l MARTINA . Sar Corrado
Petrocelli, rettore dellUniver -
sit di Bari, a tagliare il nastro
della terza edizione del Festival
dei Sensi, organizzato dallas -
sociazione Iter Itria in colla-
borazione con lateneo barese,
punto di forza del progetto di
Milly Semeraro, insignito dopo
due sole edizioni della meda-
glia del Presidente della Re-
pubblica. Stasera alle 19 sar
esposto larazzo Lenigma
dellasino, appositamente rea-
lizzato dallartista romano Al-
berto Vannetti, lungo il ponte
della Madonnina di Cisternino
che si affaccia sulla Valle
dItria, dopo una singolare sfi-
lata degli asini di Martina
Franca, organizzata con lomo -
nima associazione nazionale e
con lassessorato regionale alle
risorse agroalimentari. E dopo
il saluto introduttivo del pre-
sidente onorario Giuseppe Gia-
covazzo e dei rappresentanti
istituzionali di Cisternino, Lo-
corotondo e Martina, che per
tre giorni saranno sotto i ri-
flettori con una trentina di ini-
ziative, sar lOrchestra dei
Giovani Fiati di Cisternino a
dare il via al Festival che que-
stanno ha scelto il tema del
paesaggio accanto al simbolo
della s i n o.
Ale 21, il primo appuntamen-
to fissato alla Chiesa dei Cap-
puccini, con Maria Giuseppina
Muzzarelli, docente di Storia
Il festival dei Sensi promuove
paesaggio e cultura rurale
Orto e moda ai Cappuccini, al ristorante a masseria Aprile
lMARTINA . Mi sento un politico prestato allarchitet -
tura. Stefano Boeri, assessore alla cultura nella Milano di
Pisapia, approda stasera (ore 19) sulla terrazza Rococ in via
Ciaia con lo scrittore Francesco Carofiglio per Spiagge dAu-
t o re , promossa da Confcommercio, assessorato regionale al
Mediterraneo e Presidio del libro. Insieme presenteranno
Lanticitt (ed.Laterza), scritto dal direttore della rivista
Abitare per far riscoprire il significato civile dellarchitet -
tura, mettendo al bando il sistema che ha prodotto un ar-
cipelago di sistemi chiusi, forti e impenetrabili, dove le re-
lazioni di scambio non esistono. Il fenomeno dellestensione
dello spazio abitato negli ultimi 30 anni ha mutato il ritmo al
paesaggio. Boeri, mente del Festival dellArchitettura, ma
anche dei sistemi portuali mediterranei e di Bosco Verticale
per la riforestazione urbana, casa bosco e housing sociale
ispirato al riciclo, teme la disgregazione urbana. [p.da.]
lMARTINA . Sulla buona strada, si chiama cos lopuscolo
che Poste Italiane ha messo in distribuzione nei principali
uffici per una campagna di comunicazione mirata alleduca -
zione stradale. I primi depliants sono in distribuzione gratuita
allufficio di Martina Centro in via Valle dItria. Liniziativa del
Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture ha trovato il
sostegno di poste italiane perch mirata da una parte ad
esortare gli autisti a mantenere comportamenti corretti nel
rispetto delle norme di sicurezza stradale, ma da unaltra con-
tribuire a creare un buon senso da parte tutti per rendere
sicura anche una strada considerata pericolosa. E viceversa,
soprattutto. Ci sono infatti consigli che vanno oltre il codice. E
se a chi guida viene ricordato di non bere e non avviare ma-
novre azzardate, ai passeggeri e a chi cammina chiede anche lo
sforzo di scoraggiare la superficialit degli automobilisti di-
stratti. Al pari della velocit motivo di incidenti. [p.da.]
Lanticitt, in terrazza
con Carofiglio e Boeri
Sulla buona strada
la Posta e la sicurezza
MARTINAFRANCA STASERA LINAUGURAZIONE DAL PONTE DELLA MADONNINA A CISTERNINO

MARTINA

Asili nido
ammessa
solo la met
dei bimbi
MARTINA STASERA SPIAGGE DAUTORE AL ROCOC

MARTINA OPUSCOLO GRATUITO IN VIA VALLE DITRIA

Medioevale allUniversit di
Bologna, con un intrigante
excursus sulla raffigurazione
del cibo in abiti e gioielli: Il
cibo addosso. Gli alimenti nei
tessuti della moda, accompa-
gnato dalla proiezione di im-
magini con modelli di rara ele-
ganza e originalit. Alle 21,30
in contemporanea a masseria
Lamapellegrini la prima proie-
zione di DeadSead, video
dellisraeliana Sigalit Landau,
reduce dalla Biennale di Ve-
nezia, che sar replicata tutte
le sere, con lintroduzione di
Laurence Beller e Pasquale
Leccese; alla chiesa di S.Anna a
Locorotondo aprir la mostra
Un pittore in famiglia con
Nicola Martinelli che ripercor-
re i luoghi dellanima dello zio
artista Onofrio; e il lungome-
traggio dedicato alla Puglia di
Folco Quilici LItalia vista dal
cielo, sar proiettato al cimi-
tero vecchio di Cisternino, su
concessione della Esso.
Hidenobu Jinnai, ingegnere
giapponese studioso di fenome-
ni urbani, avvier gli inter-
venti dedicati al paesaggio a
Masseria Montereale alle 22,30,
dialogando con Dino Borri.
Valle dItria mon amour a
quarantanni di distanza, Jin-
nai illustrer le specificit del
luogo e metter in mostra im-
magini inedite del suo archivio
in unesposizione curata dagli
architetti Lucia Zambrini e Yu-
ta Inamasu. A Masseria Aprile,
invece, Corrado Barberis, pre-
sidente dellIstituto Nazionale
di Sociologia Agraria e lo chef
Pietro Zito presenteranno
Dallorto alla tavola. La gran-
de cucina a km 0, esperienza
di un ristorante realizzato con
un orto di 15.000 mq dove sce-
gliere direttamente gli ortaggi
da cucinare.
MARTINAIl rettore Corrado Petrocelli
Venerd 26 agosto 2011
XIV
I
La cavalcata degli ostunesi
stasera in festa per SantOronzo
I
niziano oggi i solenni fe-
steggiamenti patronali
nella citt bianca, che in-
titola la piazzetta antistan-
te la cattedrale al Beato Giovan-
ni Paolo II: la cerimonia di in-
titolazione prevista alle 18,45.
Stamani alle 10 nella concat-
tedrale, la solenne concelebra-
zione pontificale, presieduta
dallarcivescovo, mons. Rocco
Ta l u c c i .
Nel pomeriggio, alle 19, pren-
der il via la tradizionale pro-
cessione, con la scorta della
Cavalcata, la plurisecolare
manifestazione che attraverse-
r le principali vie cittadine (in-
terdette al traffico veicolare):
via Cattedrale, piazza Libert,
corso Cavour e Garibaldi, via
Cavallotti, Pignatelli, piazza Ita-
lia, viale Pola, via Continelli, Pe-
pe, Bruno e corso Maggiore
Ayroldi, accompagnata dalla
musica dei componenti dellas -
sociazione musicale Antoniet-
ta Amico di Ceglie Messapica, a
suon di grancassa, tamburo e
pif fero.
Il culto di SantOronzo a Ostu-
ni legato al rinvenimento nel
1600, sul monte Morrone, della
grotta in cui il santo avrebbe
trovato scampo in et neroniana
e della fontana che avrebbe fatto
aprire nella roccia con un colpo
di bastone. Una fonte miraco-
losa, grazie alla quale non solo
Ostuni, ma tutto il Salento, sa-
rebbero scampati alla peste. La
devozione e la gratitudine spin-
sero gli ostunesi alla costruzio-
ne nel 1656 del santuario.
La millenaria e storica Ca-
valcata dei devoti di SantOron -
zo una forma di riconoscenza
dei vaticali, i carrettieri che tra-
sportavano le merci da un paese
all'altro, al patrono che ne pro-
teggeva i traffici. Essa com-
posta da 38 cavalli bardati con i
tradizionali costumi tramanda-
ti sin da quando, un rogito no-
tarile stipulato da don Felice
Giovine il 26 agosto del 1803, san-
civa lobbligo dei firmatari di
partecipare alle quote e alla ca-
valcata. E anche questanno at-
trarranno lattenzione delle mi-
gliaia di migliaia di turisti, fo-
restieri, visitatori e devoti che
faranno ala al passaggio della
p ro c e s s i o n e.
A mezzanotte previsto lo
CARRETTIERI
Sono 38 i
vaticali,
ossia coloro
che
portavano le
merci da un
paese
allaltro, a
comporre il
corteo a
cavallo,
indossando il
costume
tradizionale
Incomincia alle 19
la processione
per le vie del centro
in onore del patrono
A Polignano
Birra protagonista
Il 26 agosto a Polignano a
Mare parte la Festa della Birra.
Gastronomia, live music e tantis-
simo divertimento, per tutte le
et per tutti i gusti. Immersi nel
meraviglioso paesaggio del Lun-
gomare Cristoforo Colombo di
Polignano a Mare, sar possibile
degustare vari tipi di birra artigia-
nale - del birrificio Birranova di
Trigianello. Ampio spazio sar
dato anche alla gastronomia di
qualit con gli stand che distri-
buiranno prodotti tipici fatti se-
condo le antiche ricette murgia-
ne grazie all'azienda agricola
murgiana di Noci.
BARI
A GIOVINAZZO
Rassegna di teatro
n Siamo ormai alla dodicesima edizione continuativa della
Rassegna Nazionale Giovinazzo Teatro. Nonostante le
sempre pi forti difficolt economiche i tenaci organiz-
zatori del Gruppo Teatro Moduloesse non hanno voluto
rinunciare per non deludere le attese dei tanti spettatori
che considerano questa Rassegna teatrale come un appun-
tamento imperdibile. Per la 12a Rassegna Nazionale sta-
sera si esibisce la Compagnia Anna De Bartolomeo
BARLETTA ANDRIA TRANI
TRANIFILMFESTIVAL
Lo Stupor mundi a Nunziante
n Gennaro Nunziante lo Stupor mundi 2011. Il premio
ispirato a Federico II di Svevia viene assegnato sin dalla
prima edizione del Tranifilmfestival ai grandi personaggi
del cinema: negli anni lo hanno ricevuto, tra gli altri, Ma-
rio Monicelli, Pupi Avati, Lina Wertmller, Dino Risi, Va-
leria Golino, Claudia Gerini, Rocco Papaleo. Questanno
andr al regista barese, che ha firmato Che bella gior-
nata, il film pi visto di tutti i tempi in Italia e che ha come
protagonista Luca Medici, alias Checco Zalone, con cui
Nunziante ha girato anche Cado dalle nubi, altri film che
ha ottenuto un grande successo. La consegna del premio
oggi, venerd 26 agosto, nel Palazzo delle arti Beltrani,
alle ore 20.30. Le proiezioni in biblioteca e al monastero,
invece, si terranno dalle 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30.
FOGGIA
PIETRAMONTECORVINO
Al via la rassegna Terravecchia in Folk
n Questa sera il primo appuntamento con Terravecchia in
Folk 2011, la rassegna che anima il borgo antico fino al 28
agosto. Alle 20.30 nel Girdino piccolo Torre si esibir Nan-
do Brusco, cantastorie calabrese, alfiere della pluralit
delle forme che lamore assume nella cultura popolare. Al-
le 21 nel giardino pensile concerto de La Coquette Band
gruppo che spazia dal punk melodico, al rock steady, allo
ska. Chiude il programma (22.30, Girdino Torre) la Ban-
d a d r i at i c a .
B A S I L I C ATA
A BERNALDA
Comicit con Uccio De Santis
n Spettacolo all'insegna della comicit in piazza San Bernar-
dino a Bernalda. Mattatori della serata odierna saranno lo
scatenato Uccio De Santis e il gruppo dei Mud. L'inizia-
tiva si svolger, a partire dalle 22, ed stata organizzata dal
Comune. Prezzo del biglietto fissato sui 12 euro. Un euro in
pi per coloro che acquisteranno i tagliandi in prevendita
presso i principali punti vendita commerciali cittadini.
COSE DA FARE E DA VEDERE
QUESTA SERA NEL CASTELLO SVEVO DI BRINDISI
Montinari al Barocco Festival
n Il Barocco Festival Leonardo Leo per il terzo appun-
tamento si sposta a Brindisi. Nel Castello Svevo, questa
sera, alle ore 21, avr inizio il concerto A Nord
dellAdriatico? La Serenissima. Musiche di Vivaldi, Tar-
tini e Albinoni saranno eseguite da La Confraternita de
Musici insieme ad un ospite deccezione: il violinista
Stefano Montinari che si esibito al Quirinale, in occa-
sione delle celebrazioni per i 150 anni dellunit dItalia.
MARTINA FRANCA, ATRIO DEL PALAZZO DUCALE
Leonardo Manera al Festival del cabaret
n Al via questa sera, dalle 21.30, la XV edizione del Festival
del cabaret. Una tre giorni inaugurata dallesilarante
Leonardo Manera, scuderia di Zelig, cui si aggiungono
Enzo Fischetti (Colorado, Tribb) e i giovani Pio e Ame-
deo (Base luna). A partecipare anche 12 comici emer-
genti, valutati dalla giuria presieduta da Lando Buzzan-
ca e composta dal giornalista Attilio Romita e da altri
esperti. Condurranno Serena Garitta e Mauro Pulpito.
spettacolo dei fuochi pirotecni-
ci, mentre laccompa gnamento
musicale affidato alle bande
Citt di Lecce (stasera) e Citt di
Squinzano (domani).
Domani sera in Piazza Italia,
alle 20, si svolger la premia-
zione dei partecipanti alla Ca-
valcata, preceduta da una sfilata
che partir da piazza Libert al-
le ore 18 e attraverser corso Ca-
vour e Magg. Ayroldi, via Bru-
no, Pepe, Tamborrino, Carlo Al-
berto, Di Vittorio, Villafranca e
largo Risorgimento. Alle stessa
ora, in piazza Libert, inizier il
concerto bandistico mentre alle
ore 21, nel foro boario, i 4 giorni
di festa si chiuderanno con con-
certo (ingresso libero) della can-
tante Dolcener a.
Aldo Guagliani
Venerd 26 agosto 2011
I
XV
VIVI LE S TAT E
APPUNTAMENTI ITINERARI ED EVENTI PER CHI TRASCORRE LE VACANZE IN PUGLIA E BASILICATA
Segnala appuntamenti, spettacoli ed eventi
che riguardano lestate a:
iniziative.speciali@gazzettamezzogior no.it
Allennesima Potenza
Con questo marchio la Movida nel capoluogo lucano
LECCE
A NARD
Spettacolo della Belle Epque
n La compagnia Calandra, porta in scena questa sera a
Nard La Palla al piede. La pice diretta da Giuseppe
Miggiano ladattamento del testo di Georges Feydeau,
maestro del teatro della Belle Epoque e precursore del
cinema comico contemporaneo. Appuntamento alle
20.30 al Gippo Park (ingresso gratuito) con gli attori
Miryam Mariano, Donato Chiarello, Federico Della Du-
cata, Piero Schirinzi, Ester De Vitis, Federica De Prezzo,
Chiara Giuri e Antonio Giuri
BRINDISI
TRA CISTERNINO, CEGLIE, FASANO E OSTUNI
Al via il raduno Ferrari Days Valle dItria
n Cisternino, Ceglie, Fasano ed Ostuni cono i luoghi della
3 edizione del raduno Ferrari Days Valle dItria che si
svolger oggi sino a domenica 28. L'evento organizzato
dall'Associazione BorgOstuni
Il programma prevede per oggi alle 15, larrivo presso
lhotel Lo Smeraldo di Cisternino e alle 17, la sfilata tra i
trulli della valle dItria e lhappy hour di benvenuto presso
la masseria Relais del cardinale a Pozzo Faceto di Fa-
sano. Domani alle 9, larrivo sulla Selva di Fasano e la
prova di abilit a cronometro; alle 12.30 il trasferimento a
Ceglie e alle 18, dopo la sfilata per le vie cittadine, il
rientro a Cisternino dove, alle 20,30 la comitiva si sposter
presso Masseria Beneficio per la cena di gala. Dome-
nica alle 9, le fuoriserie Rosso Ferrari saranno le pro-
tagoniste, sullo sfondo delle bianche case della citt di
Ostuni (viale Pola); alle 10,30, la sfilata per le vie cittadini
e larrivo nellarea mercatale dove si svolger la prova di
abilit a cronometro. Alle 13 il rientro in hotel a Cister-
nino e alle 16, la premiazione degli equipaggi parteci-
panti.
TA R A N TO
IN CITT
Si presenta libro in vernacolo
n Massimo Castellana, tarantino innamorato di Taranto,
soprattutto di quella che non c ancora e potrebbe es-
serci, si avventura inParadiso; o meglio vi colloca (o vi
spedisce) il personaggio tarentinissimo di un suo libro:
forse, a guardare dallalto, c la speranza di capire qual-
cosa di questa nostra citt.
Il tutto avviene in un libro A Congestione, met in
italiano e met in lingua tarantina, colta, autentica e
d o c u m e n t at a .
In Paradiso naturalmente ci si imbatte in diversi parenti,
molti antenati e soprattutto tanti personaggi, i veri vipi
Taranto di ogni tempo.
Del libro (Scorpione Editrice) parla lautore sabato pros-
simo alle ore 12,00, nella bella e accogliente quinta di Sun
B ay.
COSE DA FARE E DA VEDERE
MATERA
Musica e danza ebraica aprono il festival
n Musica e danza per raccontare attraverso musica e danza
la cultura di lingua yiddish. Si apre il sipario sulla XXIV
rassegna Gezziamoci organizzata a Matera dall'Onyx
Jazz Club. A inaugurarla, oggi, alle 21.30, nel Chiostro di
Sant'Agostino, sar una formazione materana, il Frei-
lach Ensemble, specializzata nella musica della tradizio-
ne ebraica. In scena Palma Domenichiello, autrice delle
coreografie, Anna Rosa Matera e Anna Onorati.
AL CASTELLO DI CASTRIGNANO DEI GRECI
Il balletto del Sud di Fredy Franzutti
n Il Balletto del Sud di Fredy Franzutti presenta al
Castello di Castrignano dei Greci Sheherazade e le
mille e una notte su musiche di Nikolai Rim-
skij-Korsakov (alle 21.30). Nei ruoli principali i bal-
lerini Alessandro De Ceglia, Bilyana Dyakova, Ste-
fano Fossat, Massimiliano Rizzo, Jennifer Delfanti,
Elena Marzano, Pasquale Ciciretti e Carlos Mon-
t a l va n .
Sagre, una collezione di bont
I
l lungomare di Polignano a
mare, oggi e domani, si tra-
sforma nel Tempio della
birra con degustazioni
guidate insieme ad aree per la
valorizzazione dei prodotti tipi-
ci locali , musica live, con un
tocco speciale in pi: il raduno di
Harley ed auto depoca ameri-
c a n e.
BARESE Stasera ancora
boccali per Birra tra i Trulli, a
Locorotondo, nei pressi della zo-
na monumentale, dove la ker-
messe si concluder il 28.
TA R A N T I N O Sulla rotta de-
gli antichi mercanti greci, que-
sta sera a Taranto nella zona di
Lama che si affaccia su di un
mare cristallino, ecco un evento
dedicato ai prodotti da forno.
Con Lama, Lestate in Magna
Grecia Saperi, sapori, talenti,
scende in campo lassociazione
Panificatori ionici ed anche le
massaie, che potranno parteci-
pare alla gara fornendo la ricet-
ta. Oltre alle degustazioni di fo-
caccia tarantina, musica e spet-
tacoli a Lama, in via Girasoli.
SALENTO Ad Aradeo, que-
sta sera, saranno le massaie a
conquistare i palati dei tantis-
simi turisti che affollano il lec-
cese. La Sagra Taraddota in-
titolata al modo di chiamare i
cittadini di Aradeo e propone
una collezione di bont di casa
che inizia dallantipasto. Il tutto
allinsegna della riscoperta di
specialit culinarie locali come
le pitte di patate, le pittule fritte,
i panzarotti e le coculeddhe, ov-
vero le polpette di melanzane
fritte. Il piatto simbolo di questa
sagra sar la pasta fatta in casa
alla cicurata.
Antonella Millarte Festa della birra ad Alberobello
D
ue giorni di movida
nel centro storico di
Potenza, in una citt
sempre piuttosto
avara in fatto di appuntamen-
ti estivi. Un gruppo di ragazzi e
ragazze ha dato vita ad una nuo-
va associazione chiamandola
Ennesima - Potenza al massimo
grado che d il titolo anche alla
manifestazione di oggi e doma-
ni. Coinvolti tutti i vicoli, le piaz-
ze e le strade del borgo antico del
capoluogo lucano, tutti teatro di
eventi, spettacoli, incontri e in-
trattenimento. Non lennesi -
ma manifestazione - spiegano
Alessandro Galella e Maria Car-
mela Berterame dellassociazio -
ne - ma unoccasione per met-
tere in sinergia i giovani talenti
nelle diverse forme darte. Non
una somma, ma un valore espo-
nenziale di tutte le energie che la
citt pu sprigionare.
Sono una quarantina di gio-
vani, tutti volontari, et media
30 anni, che hanno reclutato
gli artisti chiamati ad animare
la due giorni del centro sto-
rico: da Santa Lucia fino allal -
tro capo di via Pretoria. Ogni
slargo e piazzetta ospiteranno
dalle 18 fino a mezzanotte un
mini evento: dalla musica, alla
danza, alla pittura e al design.
Si avvertiva - dice Galella - la
voglia in un grande momento
aggregativo anche per lestate in
citt, priva di un cartellone di
eventi. Abbiamo invitato i com-
mercianti a tenere aperti i loro
negozi e la collaborazione stata
ampia. Vogliamo far divertire
tutti dai bambini alle famiglie. E
questo solo il primo passo di un
percorso che porter a un gran-
de evento nel periodo natalizio.
La citt ha grosse risorse crea-
tive e artistiche che non hanno
luoghi dove possono essere mes-
si in mostra, noi offriamo loro
un palcoscenico. In citt sotto la
cenere c un grande fermento e
riteniamo possa essere fonda-
mentale per uno sviluppo sia
economico che per lagg re gazio-
ne sociale. Tra i talenti coin-
volti nella manifestazione An-
tonello Favale, musicista; il dj
Paolo Di Giovanni; lartista Fio-
rella Fiore; Loredana Baldassar-
re per la danza; Antonio Vigi-
lante che coinvolger gli univer-
sitari; Sergio Centola e Felicia-
no Roselli che cureranno alcuni
momenti enogastronomici. Si
comincia oggi alle 18, dopo un
convegno sullaggregazione gio-
vanile al ridotto dello Stabile,
con eventi in contemporanea in
tutti i luoghi e i locali coinvolti
nel progetto. Jazz, dance, rock,
ma anche animazione per bam-
bini, spettacolo di taranta e de-
gustazione di prodotti tipici.
BORGO Piazza Mario Pagano, a Potenza
Venerd 26 agosto 2011
XVI
I
SONO ROMANO MA NON COLPA MIA
Enrico Brignano stasera a Conversano
n Enrico Brignano a Conversano oggi alle 21,30. Il comico
in Puglia con il suo Sono romano ma non colpa mia
uno spettacolo che ha gi ottenuto uno strepitoso suc-
cesso, con oltre 100 serate e 250.000 spettatori nella sta-
gione 2010-2011 (sabato sera sar a San Pancrazio Salen-
tino). La scenografia per lo spettacolo sar la suggestiva
Piazza Castello di Conversano. www.bookingshow. com.
Info 0809675496 e 3348612289.
CERIMONIA QUESTA SERA A PALAZZO BELTRANI
Tranifilfestival premia Gennaro Nunziante
n Oggi il Tranifilmfestival premia Gennaro Nunziante
con lo Stupor Mundi, il premio cinematografico ispi-
rato a Federico II di Svevia. Il regista barese, che ha fir-
mato il film con Checco Zalone Che bella giornata, il
pi visto di tutti i tempi in Italia e che ha come pro-
tagonista Luca Medici, sar stasera a Trani. Nunziante
ha girato anche Cado dalle nubi. La consegna del pre-
mio avverr nel Palazzo delle Arti Beltrani, alle ore 20.30.
Castel dei Mondi
apre con la ruota
musicale della vita
Stasera ad Andria The Irrepressibles
band e immagini a 360 gradi
di ENRICA SIMONETTI
A
vete presente cos
uno zootropio? La
parola difficle ma
loggetto indicato
semplicissimo: una ruota che
abbiamo visto mille volte nei
giochi dei bambini o per spie-
gare gli albori dei cartoni ani-
mati. Si tratta di un sistema ot-
tico per visualizzare immagini,
disegni, in movimento e fu in-
ventato da William George
Hor ner nel 1834.
In realt loggetto si presta a
tante interpretazioni. una
ruota che gira a 360 gradi,
una ruota del-
la vita (come
indica leti -
mologia greca
della parola) e
forse per que-
sto motivo il
gruppo visio-
nario inglese
The Irre-
p r e s s i bl e s che questa sera
inaugura il Festival Castel dei
Mondi di Andria ha scelto di
riferirsi a tale aggeggio per tut-
to: per il nome dello spettacolo,
che The Human Zeotrope e
per le coreografie che accom-
pagnano la musica (tutta da go-
dere) di Jamie McDermott,
Sarah Kershaw, Jordan
Hunt, Charlie Stock, Nicole
Robson, Sophia Li, Laura Jay,
Anna Westlake e James
Field. .
Stasera il loro concerto (Piaz-
za Vittorio Emanuele, ore 22.30,
ingresso gratuito) sar il primo
evento del Festival andriese e la
scelta decisamente originale
una delle chicche delle serate
dedicate al teatro che seguiran-
no nei prossimi giorni. The Ir-
repressibles, li chiamano, gli
irrefrenabili, gli incontenibili.
Un progetto musicale che lega
alla musica luso di immagini,
tanto in voga come genere, ma
che qui trova delle vere perfor-
mance fatte di ruote che girano
(e torna lo zootropio), figure
umane che si alternano su fogli
bianchi, coreografie sorpren-
denti accompagnate dalla mu-
sica a tratti claustrofobica, a
tratti ricca di emozioni che ca-
ratterizza il gruppo.
Lintera rassegna Castel dei
Mondi, affidata dalla Regione
Puglia al Teatro Pubblico Pu-
gliese, improntata alla novit:
cinque prime nazionali in ras-
segna e diversi spettacoli di cui
si parler nella stagione, come
lo spettacolo che andr in scena
a Castel del Monte il 31 agosto
(con replica il 1 settembre) con
un originale Amleto a cura del
Teatro del Carretto o la per-
formance inglese del gruppo Pi -
xel Rosso, And the bird con Si -
mon Wilkinson e Silvia Mer-
THE HUMAN
Z E OT R O P E
Il progetto
musicale in
scena questa
sera:
ispirato allo
zootropio,
la ruota che
indica gli
albori delle
immagini in
movimento
.
The Human
Zeotrope: alle 22,30
uno spettacolo
coreografico e acustico
MUSICA & CONCERTI
Live allEremo Indie Club di Molfetta
Nuovi appuntamenti allinsegna della musica live allEremo Indie
Club di Molfetta, strada statale Molfetta-Giovinazzo Km 779.
Stasera alle 23.30, Live/U.D.O. Info 340/6156380.
Alien World Tour, G. Allevi a Barletta
Stasera nellarena del castello svevo di Barletta, Alien World Tour,
di Giovanni Allevi. Info 347/0508322.
PROSSIMAMENTE
Gianni Ciardo a Putignano
Allex macello comunale, via S. Caterina da Siena a Putignano,
domani sabato 27 agosto alle 21, nellambito della rassegna estiva I
make summer, Gianni Ciardo in Ancora cadi!. Info 080/4054878.
Bari, rassegna A teatro nei parchi
Per la rassegna A teatro nei parchi, promosso dal Comune di Bari
e curato dallassociazione Granteatrino, prosegue, gioved 1
settembre, alle 18.30, La natura fantastica.
Le allegre comari a Bisceglie
Venerd 2 settembre, alle 21, nellauditorium dellassociazione
Roma intangibile, a Bisceglie, il gruppo di lettura teatrale Euterpe
2010 di scena con Le allegre comari.
R-Estate con noi... a Santo Spirito
Il lungomare di S. Spirito ospiter, domani sabato 27 agosto, alle
19.30, artisti locali che si esibiranno in una kermesse musicale
variegata da diversi generi quali hip hop, reggae, rock, rock steady.
Alle 19.30 dj-set del dj Fato, dalle 20 concerti dei gruppi The
concept group, The final riot e U papun.
Serata di flamenco a Polignano
Domani sabato27agosto,alle21,allamasseriadel Crocifisso,s.p.
CastellanaGrotte-Polignano,JaleoinFlamencoyotro.Info389/1816346.
Dancing Society al Trappeto di Capitolo
Domani sabato 27 agosto, alle 22.30, al Trappeto Lido, contrada
Losciale, Capitolo-Monopoli, Dancing Society in concerto. Info
392/9111969 - 331/9662974.
Mi cantno, festival a Trani
Da domani, sabato 27 agosto, nel centro Jobel di Trani, quarta
edizione di Mi cantno festival musicale per dilettanti con
lesibizione dei tranesi Four Aces. A seguire la musica di autore di
Savio Lebnd. A chiudere la serata gli Sharks oFunk.
La dj Cassy Britton al Jubilee di Molfetta
Domani sabato 27 agosto, al Jubilee beach, s.s. 16bis uscita
Bisceglie sud-Molfetta, Catherine Britton, in arte Cassy, la dj pi
ricercata nel panorama della musica club. Info 080/8987028.
Il Gruppo S. Filippo Neri ad Alberobello
Domenica 28 agosto, alle 21, in piazza del Trullo Sovrano,
Alberobello, concerto del Gruppo corale S. Filippo Neri Arena di
Verona. Dirige, Ubaldo Composta. Accesso libero.
Yes, Week Art 2, rassegna a Terlizzi
A Terlizzi,dal 2 all8 settembre,rassegna dedicata allarte Yes, Week
Art 2. Venerd 2, esibizione della band Io ho sempre voglia di
Monopoli. Concluderanno la rassegna gioved 8 settembre i
Lenula da Brindisi.
S TA S E R A D OV E
NUMERI UTILI
CARABINIERI 112
POLIZIA 113
EMERGENZAINFANZIA 114
VIGILI DEL FUOCO 115
GUARDIADI FINANZA 117
EMERGENZASANITARIA 118
CORPOFORESTALE 1515
TELEFONOAZZURRO 19696
TELECOMSERVIZIOGUASTI 187
ACI SOCCORDOSTRAD. 803116
FERROVIEDI STATO 848888088
SOCCORSOINMARE 1530
GUASTI ACQUA 800735735
AMGAS 800585266-080/5312964
ITALGAS 800900700
PRONTOENEL 800900800
AMIU 800011558
AMTAB 800450444
ACAT
Ass. alcolisti intrattamento 080-5544914
TELEFONO PER SORDI
Centralinovoce 055-6505551
CentralinoD.T.S. 055-6505552
FONDAZIONEANTIUSURA 080-5241909
BARI
POLIZIA MUNICIPALE 080-5491331
POLIZIASTRADALE 080-5349680
GUASTI GAS 080-5312964
CAPITANERIADI PORTO 080-5281511
GUARDIA MEDICA
BARI-CENTRO
via G. Petroni 47/d 080-5842004
BARI-CARRASSI - SAN PASQUALE
via Omodeo 2
BARI-S. GIROLAMO/FESCA
Osp. Cto, lung. Starita 080-5348348
BARI-PALESE
via Nazionale39/b 080-5300067
BARI-JAPIGIA
via Aquilino1 080-5494587
BARI-SAN PAOLO
via Caposcardicchio 080-5370118
BARI-CARBONARA
c/oOpera Pia di Venere 080-5650125
BARI-TORRE A MARE
via Busi 080-5432541
CENTRI DI SALUTE MENTALE
BARI
via Pasubio173 080-5842110
via TenenteCasale19 080-5743667
BARI SAN PAOLO
via Sassari 1 080-5843920/24
BARI POGGIOFRANCO
via Pasubio173 080-5842103
BARI SANTO SPIRITO
via Fiume8/b 080-5843073-74 / 53374517
BARI CARBONARA
via Osp. di Venere110 080-5653481
AMBULATORI DI PREVENZIONE
LEGA ITALIA PER LA LOTTA
CONTROI TUMORI 080-5210404
ANT FONDAZIONE ONLUS080-5428730
SERVIZIO DI MEDICINA DELLO
SPORTPOLICLINICO 080-5427888
SERVIZIO DI MEDICINA DELLO
SPORT- ASL BA4 080-5842053
SERVIZIO DI MEDICINA DELLO
SPORT- FMSI CONI 080-5344844
CENTRO DI RIABILITAZIONE
STOMIZZATI - POLICL. 080-5593068
CONSULTORIO E CENTRO
ADOLES. (AIECS) 080-5213586
CONS. FAM. DIOCESANO080-5574931
MALATTIE PROSTATA E APP. GE-
NITALEMASC. - POLICL. 800-125040
TO S S I C O D I P E N D E N Z E
ASS. PUGLIESE RILANCIO
APRI-ONLUSUFFICI 080-5228893
COMUNITTERAP. 080-633569 / 633157
ALCOLISTI ANONIMI 335-1949587
GOT
via Venezia 46 080-5240181
via Caduti di tutteleGuerre7 080-5530550
MEDICINA SOCIALE
OSPEDALEDI VENERE 080-5015331
SER.T.
via Calefati 191 080-5243433
via Mirenghi 49/a 080-5794408
CENTRO DI ASCOLTO
CAPS 080-5370000
ASS. FAMIGLIE PER I
TOSSICODIPENDENTI
via Amendola149 080-5586928
SOCCORSO
EMERGENZAAMBULANZE 118
OSPEDALES. PAOLO 080-5373326
EMERVOL PUGLIA
Bari 080-5373636
Bari S. Spirito-Catino 080-5333031
ASSOCIAZIONE PUGLIESE
SOCCORRITORI 080-5618849
CROCE ROSSA ITALIANA
Autoparco 080-5041733
ERSP. S. PAOLO 080-5376102
OER 080-5740444/1400/4344
SERBARI 080-5044040
SERVOL 080-5651636
UNIVOL 080-5589999
ALAAZZURRA 080-5379999
CROCEVERDE 080-5376200
CONFRATERNITA MISERICORDIA
SANTANDREA 080-5014222
SOLIDARIET2001 335-5810261
SUDSOCCORSO 329-0536177
FARMACIE DI SERVIZIO
POMERIDIANO 13.00 - 17
F.CIA BEN. CROCEcorso B. Croce, 170
POTENZAvia R. Kennedy, 1/C
S. GIROLAMOvia S. Girolamo, 45/E
SCIUGAvia Crisanzio, 15
RAGONEv.le Japigia, 38/G
NOTTURNO 20.30 - 8.30
CARELLA via Re David, 120 (q.re S.
Pasquale)
GIUA via Sparano, 151 (isolato sta-
zione) (q.re Murat)
RAGONE via le Japigia, 38/G (q.re
Japigia)
ROSUCCI viale O. Flacco, 11 B (q.re
Poggiofranco)
MUSEI
PINACOT. PROVINCIALE 080-5412422
CASTELLOSVEVO 080-5286218
ORTOBOT. CAMPUS 080-5442152
DIPART. ZOOLOGIA 080-5443360
SCIENZADELLATERRA 080-5442558
STORICOCIVICO 080-5772362
CATTEDRALE 080-5210064
ACQUEDOTTOPUGL. 080-5723083
IPOGEI ATRIGGIANO 080-4685000
ARCHIVIODI STATO 080-099311
NICOLAIANO 080-5231429
B I B L I OT E C H E
NAZIONALES. VISCONTI 080-2173111
DEI RAGAZZI 080-5341167
IVCIRCOSCRIZIONE 080-5650279
VCIRCOSCRIZIONE 080-5503720
VI CIRCOSCRIZIONE 080-5520790
SANTATERESA 080-5210484
GAETANORICCHETTI 080-5212145
TECADEL MEDITERRANEO 080-5402770
REGIONALEDEL CONI 080-5351144
GIANFRANCO DIOGUARDI 080-5282759
FORMAZIONESOCIALE 080-5382898
TA X I
LARGOSORRENTINO 080-5564416
PIAZZAMASSARI 080-5210500
VIACOGNETTI 080-5210800
PIAZZAGARIBALDI 080-5210868
PIAZZAG. CESARE 080-5425493
VIAOMODEO 080-5019750
27TRAV. 47C. ROSALBA 080-5041062
PIAZZAMORO 080-5210600
AEROPORTOPALESE 080-5316166
VIALEDONL. STURZO 080-5428774
PIAZZAMADONNELLA 080-5530700
RADIOTAXI NUOVACO.TA.BA 080-5543333
RADIOTAXI APULIA 080-5346666
Venerd 26 agosto 2011
I
XVII
VIVI LE S TAT E
DIBATTITO SUL SUO ULTIMO LIBRO FUOCO DEL SUD
Lino Patruno domenica ad Alberobello
n Domenica 28 agosto, ore 18.30 ad Alberobello, Casa
DAmore (piazza Ferdinando IV), aperitivo con
lautore del libro Fuoco del Sud, Lino Patruno. Il
volume si addentra nella galassia dei Movimenti
meridionali, prestandosi ad una discussione attua-
lissima sui problemi tra Nord e Sud. Dialoga con
lautore, Liana Plantone giornalista. Fuoco del
sud edito da Rubettino.
LA BARESE ALESSANDRA MONNO COLPITA DA ALLERGIA
Rinuncia al sogno di Miss per un pistacchio
n Per colpa del pistacchio rinuncia alle prefinali di Mon-
tecatini: Alessandra Monno ha una dermatite allergica:
al suo posto ci sar Santina Moccia, 24enne di Acquaviva
delle Fonti. Nel giorno della partenza per Montecatini, la
18enne barese Alessandra Monno, miss Bari, ha rinun-
ciato a partecipare alle prefinali nazionali di Miss Italia
per problemi di salute. Una dermatite allergica ha spez-
zato i suoi sogni: febbre alta per reazione alla frutta secca.
OGGI VENERD
Premio Dea Ebe a Canosa
Alle 21, al Battistero S. Giovanni, 3 edizione del premio
Dea Ebe con ospiti, musica, miss, moda e cabaret,
dedicata alle celebrazioni del 150 anniversario dellUnit
dItalia.
Festa della birra a Polignano
Sino a domenica 28 agosto, sul lungomare Cristofaro
Colombo, al via la festa della birra. Tre giornate ricche di
appuntamenti, dalle visite nei vari stand del percorso
enogastronomico al Live festival nel quale si esibiranno i
Pop Maniacs live con un repertorio che spazia dalla
musica italiana a quella straniera degli anni 60 ad oggi.
Domani, sabato 27 ,Coffee Shop Band, tribute band dei
Red Hot Chili Peppers.
Festa patronale a Binetto
Per i festeggiamenti in onore del Patrono di Binetto, San
Crescenzio martire, comincia la novena di preparazione.
Spettacolo di danza orientale Malika e le lune del
Sahara.
Bacco nelle corti a Bitonto
Ogni gioved, fino a settembre, riprendono gli
appuntamenti con Bacco nelle corti, passeggiata nel
cuore del centro storico di Bitonto: piazza Cavour e Porta
Baresana, Cattedrale con visita alla cripta e al soccorpo,
chiesa di San Domenico, palazzo Santoro, chiesa di Santa
Caterina di Alessandria, palazzo Regia Corte. Prenotazioni
allo 080/374.34.87.
DOMANI SABATO
La Notte degli Ipogei a Canosa di Puglia
Seconda serata de La Notte degli Ipogei. Sar possibile
percorrere un viaggio alla scoperta del sottosuolo della
citt e dei tesori che nascondeva: gli ipogei e i corredi
funerari. Info 333/88.56.300.
La Puglia nel suo paesaggio a Trani
Sino a domenica 4 settembre, nelle vicinanze di Palazzo
Palmieri, in piazza Trieste a Trani, La Puglia nel suo
paesaggio, mostra di pittura dellartista Aniello Palmieri,
patrocinata dalla citt di Trani in occasione dellestate
tranese.
PROSSIMAMENTE
A testa in Sud ad Acquaviva
Da luned 29 a mercoled 31 agosto, nellatrio di Palazzo
De Mari, festival letterario A testa in Sud. La Puglia che
scrive, la Puglia che vive. Luned 29, alle 19.30,
presentazione del libro Meridione dinchiostro dello
scrittore Livio Romano e della rivista letteraria Incroci.
Interverranno Livio Romano, Daniele Maria Pegorari e
Giovanni Turi. Alle 21 tavola rotonda su Verso una legge
regionale sul libro: limportanza della partecipazione.
J-Ax alla Feltrinelli
Mercoled 31 agosto, alle 16, alla Feltrinelli Libri e Musica,
via Melo 119, J-Ax, in occasione delluscita del nuovo
album, firmer copie ai suoi fan.
A P P U N TA M E N T I
curiali.
Ma non solo: Paola Fre-
sa/Santo Rocco & Gar rincha
e Teatro dell'Argine (debuttano
il 4 settembre). Oppure spetta-
coli pieni di acrobazie come Le
chant du dindon (30 agosto) del
Circo Rasposo E poi Mario
Per rottae, il 9 e 10 settembre, a
Barletta, Castello Svevo, ore 21
lo spettacolo Fattore K: Il Ca-
s t e l l o, liberamente ispirato
allomonimo testo diFranz Kaf-
ka, con la regia di Giorgio Bar-
berio Corsetti. Tra i pugliesi,
da segnalareFibre Parallele in
Furie de sanghe di Ricc ardo
Spa gnulo e Licia Lanera(il 31
agosto alle 21,15 nellAudito -
rium Chiccho).
Infine, sempre ad Andria (Pa-
lazzo Ducale), la Residenza Tea-
trale del Comune di Andria con
la compagnia Teatro minimo
organizza fino al 31 agosto dalle
11 alle 17 un laboratorio di re-
citazione e messa in scena in
collaborazione col Festival In-
ternazionale di Andria Castel
dei Mondi. Il teatro, speriamo, si
avvicina sempre di pi a tutti.
TEMPO DI BILANCI IL TREND DELLE RASSEGNE: DA POLIGNANO (A GIUGNO) FINO A MOLA
Lestate dei libri
in passerella
Festival, uno tira laltro. E ora a Acquaviva
GLI AUTORI
In alto, Mario
Desiati autore
di Ternitti.
Qui accanto
Sonia Raule
che domani
sar a
Molfetta
.
Segnala le tue attivit artistiche e le tue iniziative
nel campo dello spettacolo e del divertimento a:
cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorno.it
di MARIA GRAZIA RONGO
E
state, tempo di festival lette-
rari nella provincia di Bari,
per quella che negli ultimi an-
ni diventata una vera e pro-
pria - ma sana mania. Incontri e di-
scussioni intorno ai libri nei bellissimi
centri storici pugliesi, o in riva al mare,
che attirano migliaia di spettatori. Come
avviene da dieci anni per il festival Il
libro possibile, a Polignano a Mare, di-
retto da Rosella Santoro. L'ultima edi-
zione della kermesse, andata in scena lo
scorso luglio, ha fatto segnare ancora
una volta il tutto esaurito grazie al con-
nubio vincente tra gli ospiti presenti, che
sono sempre i maggiori protagonisti del
panorama culturale italiano e interna-
zionale, e la location suggestiva con le
sue balconate a strapiombo sull'Adria-
t i c o.
Si avvia alla conclusione la rassegna
cineletteraria che ci ha accompagnato
lungo tutta l'estate nei castelli di Bitritto
e Mola di Bari, Del racconto, il Film.
Ieri, il festival ideato e diretto da Gian -
carlo Visitilli in collaborazione con An -
namaria Minunno, ha ospitato, nel ca-
stello angioino di Mola, in collaborazio-
ne con un altro festival che si svolge in
questi giorni nella cittadina LibriaMo-
la, lo scrittore pugliese Mario Desiati,
con il suo ultimo romanzo Ter nitti, tra i
finalisti del Premio Strega. Domani il
festival si sposta a Bitritto, con il volume
di Michela Toma, Da questo libro presto
un film, interviene Gilda Camero ( o re
20). A seguire, la proiezione del film Re -
meber me.
Per LibriaMola 2011, organizzato da
Annella Andriani responsabile del
Presdio del Libro di Mola e dalla libreria
CulturClub Caf sul tema La parola
a z i o n e, stasera ci sar Carmela Vin-
centi e il suo monologo Donne molto
occupatissime. Domani lo scrittore
Francesco Carofiglio, col suo ultimo
romanzo Ra d i o p i ra t a che ne parla con
Ines Pierucci. Domenica gran finale
con la consegna dei premi del concorso
legato alla rassegna, con Annella An-
driani e Annamaria Minunno.
E per un festival in dirittura d'arrivo,
altri aprono i battenti. Parte infatti la
prossima settimana ad Acquaviva delle
Fonti, A testa in Sud La Puglia che
scrive, la Puglia che vive, la rassegna
che vedr avvicendarsi per tre giorni,
nella cornice di Palazzo De Mari, scrit-
tori, giornalisti, editori, amministrato-
ri, che si confronteranno con il tema del
Sud. Ogni giornata sar dedicata ad un
argomento specifico. Si parte luned con
il tema del futuro dell'editoria in Puglia,
e ne discuteranno: Piero Manni, Livio
Muci, Angela Schena, Felice Blasi,
Morgan Palmas, Ferdinando Pappa-
lardo, Alessio Viola(ore 21). L'incontro
sar preceduto dalla presentazione del
volume Meridione d'inchiostro(Stilo ed.),
e della rivista letteraria I n c ro c i (Adda
ed.), conLivio Romano, Daniele Maria
Pegorari, Giovanni Turi. Marted 30,
spazio all'ambiente, con i libri di Pietro
Santamaria, L'ultimo chiuda la disca-
rica, con Francesco Tarantini ( o re
19.30), e Mario Desiati, con Ter nitti ch e
dialogher con Enrica Simonetti ( O re
21). Alle 22, il documentario di Monica
Nitti e Vittorio Vespucci Con disprezzo
e con amore. La serata di chiusura
incentrata sul Mediterraneo e le migra-
zioni che lo attraversano. Si presente-
ranno, l'ultimo numero della rivista
Marsia (Progedit ed.) Mediter ra-
neo/deser to, con Salvatore F. Latta-
rulo, Anita Piscazzi, William Vasta-
rella.; il libro I dolori della pace di Giu -
seppe Goffredo, con Fabio Losito e
Stefano Savella; infine Libert! di Ful -
vio Colucci, e il documentario di Pa o l o
Inno e Riccardo Specchia, Storie di
libert. Intanto, fino alla fine di settem-
bre, continuano gli appuntamenti di
Spiagge d'Autore. Domani, a Molfetta,
Sonia Raule e Vasken Berberian.
MONOPOLI
CAPITANERIADI PORTO 080/9303105
POLIZIAMUNICIPALE 080/9373014
PRONTO SOCC. 080/742025 - 080/4149254
GUARDIAMEDICA 080/4149248
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
BARNABA via Milazzo, 91/B
CONVERSANO
POLIZIAMUNICIPALE 080/4951014
CONSORZIO DI VIGILANZA
URBANAERURALE 080/4951286
PRONTOSOCCORSO 080/4952100
GUARDIAMEDICA 080/4091232
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
SANTANDREA via Mucedola, 60
BENZINA 24 ORE
ESSOvia Cozze
ERGpiazza Repubblica
MOLA DI BARI
CAPITANERIADI PORTO 080/9303105
POLIZIAMUNICIPALE 080/4738214
PRONTOSOCCORSO 080/4717706
GUARDIAMEDICA 080/4717748
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
PARTIPILO via De Gasperi, 152
BENZINA 24 ORE
IPsp Rutigliano
TOTAL ex Ss per Bari
POLIGNANO A MARE
POLIZIAMUNICIPALE 080/4240014
PRONTOSOCCORSO 080/4240759
GUARDIAMEDICA 080/4247062
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
TARANTINI via Sarnelli, 63
BENZINA 24 ORE
AGIPvia Pompeo Sarnelli 22, Ss km
832.280, Ss16 km 838.890
ESSOvia Kennedy 5
Q8piazza Caduti di via Fani, Ss 16
km 833.454
PUTIGNANO
POLIZIAMUNICIPALE 080/4911014
PRONTOSOCCORSO 080/4911923
GUARDIAMEDICA 080/4050815
BENZINA 24 ORE
IP via per Castellana Grotte
API via Cavalieri di Malta
Q8 via per Turi
TAMOIL via S. Antonio
AGIP via Turi, via Gioia, via per Ca-
stellana, via per Noci
B I TO N TO
POLIZIAMUNICIPALE 080/3751014
PRONTOSOCCORSO 080/3737211
GUARDIAMEDICA 080/3737253
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
DEL SOLE via Traetta, 158
BENZINA 24 ORE
AGIP sp per S. Spirito e Giovinazzo
A LTA M U R A
POLIZIAMUNICIPALE 3141014
GUARDIAMEDICA 3108201
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
CALIA via Genova, 2
BENZINA 24 ORE
AGIP via Selva 73/A
Q8 via Matera
IP S.S. 96
SANROCCO CARBURANTI via Corato
SANTERAMO IN COLLE
POLIZIAMUNICIPALE 3036014
PRONTOSOCCORSO 3036011
GUARDIAMEDICA 3032228
BENZINA 24 ORE
AGIP via Cassano
GIOIA DEL COLLE
POLIZIAMUNICIPALE 3484014
PRONTOSOCCORSO 3489214
GUARDIAMEDICA 3489500
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
FAVALE via Cavour, 110
BENZINA 24 ORE
AGIP via Lagomagno; Ss 100, km 38;
2 trav. Pastore; Ss 100, km 44; Sp 82
ERG Sp 106; ex ss 100 ang. Della Chiusa
Q8 via Putignano; ex ss 100 km 39;
S.P. per Santeramo
API S.p. 106
ESSOex Ss 100, km 37; via Canudo
TAMOIL S.s. 100 km 33
GRAVINA IN PUGLIA
POLIZIAMUNICIPALE 3267463
PRONTOSOCCORSO 3108517
GUARDIAMEDICA 3108502
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
ANCONA via Pellico, 4
BENZINA 24 ORE
AGIP via Bari, viale Salvatore Vicino
API viale giudici Falcone e Borsellino
ESSO via Bari, via Tripoli
TOTAL piazza San Pio
ITALSUD viale Salvatore Vicino
G I OV I N A Z Z O
POLIZIAMUNICIPALE 080-3942014
PRONTOSOCCORSO 080-3357807
GUARDIAMEDICA 080-3947805
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
DAGOSTINO via Milano
BENZINA 24 ORE
ESSO via Bari
Q8 via Molfetta
M O L F E T TA
POLIZIAMUNICIPALE 3971014
CAPITANERIADI PORTO 3971727 - 3971076
PRONTOSOCCORSO 3349292
GUARDIAMEDICA 3349264
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
dalle 20 alle 22
VIOLA via Roma
Dopo le 22 via Carlo Alberto, 46 (di
fronte allingresso della scuola ele-
mentareManzoni) 336/82.30.40
BENZINA 24 ORE
AGIPvia Giovinazzo, via Terlizzi
R U VO
POL. MUNICIPALE 080/3611014 - 080/9507350
PRONTOSOCCORSO 118 - 080/3611342
GUARDIAMEDICA 080/3608226
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
DAPRILE corso Carafa, 10
BENZINA 24 ORE
AGIP estr.le Nord Pertini; via Corato
API estr.le Scarlatti
TERLIZZI
POLIZIAMUNICIPALE 3516014
PRONTOSOCCORSO 3516024
GUARDIAMEDICA 3510042
FARMACIA REPERIBILE NOTTE
CONTE corso Garibaldi, 127
BENZINA 24 ORE
TOTAL via Ruvo
Q8 viale Roma
AGIPvia Molfetta
TAMOIL via Mariotto
Venerd 26 agosto 2011
XVIII
I
OGGI ALLE 22 CON INGRESSO GRATUITO
Nuevo Tango Ensemble a Corato in jazz
n Per Corato in jazz in svolgimento a Corato in Piaz-
za Di Vagno, stasera a partire dalle ore 22.00 con
ingresso libero, di scena il Nuevo Tango Ensamble,
il quartetto con Gianni Iorio, Pasquale Stafano,
Pierluigi Balducci e Pierluigi Villani. Il gruppo pro-
porr un repertorio che include sia grandi capo-
lavori piazzolliani sia composizioni originali. Info
080 8728343 - Cellulare: 329 0551553.
BALLERINI ARGENTINI OSPITI IN PUGLIA
Tangostuni questa sera a Capitolo
n Oggi gran serata di chiusura del Festival Tangostuni, no-
na edizione, in svolgmento a Capitolo, Hotel Torre Egna-
zia. Appuntamento alle 22.30 con i ballerini argentini Ro-
mina Godoy e Leandro Palou che nel corso del Tango
night dancing si esibiranno con performances passio-
nali. Alla consolle Pierpaolo Berlen. Un incontro tangue-
ro, aperto a tutti, con ospiti ballerini dal Nord Europa,
America e da tutta Italia. Info 348.3579617.
Elena Vigliano
lanima
del Coretto
Si spenta la fondatrice, dopo
una vita dedicata alla musica
di LIVIO COSTARELLA
C
hi lha conosciuta e ha avuto a
che fare con lei, non pu non
ricordarne i modi sempre gen-
tili, dolci, riservati, timidi. E un
sorriso generoso. Elena Vigliano, diret -
trice della storica associazione e scuola
musicale Il Coretto di Bari, ci ha lasciati
ieri: aveva 82 anni e i funerali si terranno
stamattina, alle 10, nella chiesa Valdese di
Bari (Corso Vittorio Emanuele 138).
Quella della signorinaVigliano (non si
era mai sposata e cos veniva chiamata
dalla maggior parte degli allievi) stata
una vita dedicata alla
musica: il 24 ottobre 1966
aveva fondato insieme
allindimenticato Silve -
stro Sasso il Coretto,
centro di orientamento
e cultura musicale, co-
me fu denominato nella
sua prima sede di Corso
Sonnino 54/B.
La scuola privata era
nata con lintento di preparare unicamente
alle materie complementari dei conserva-
tori: armonia, storia della musica, teoria e
solfeggio. Materie che Elena Vigliano in-
segnava con grande semplicit, pazienza,
garbo e competenza. Col passare degli an-
ni, poi, il Coretto diventato sempre pi
importante, soprattutto in qualit di as-
sociazione concertistica. Dietro le quinte
Elena Vigliano costituiva un pilastro in-
sostituibile, a livello didattico, organizza-
tivo ed amministrativo; quando poi nel 1992
mancato Sasso, il cambio al vertice stato
naturale e il Coretto con lei ha continuato a
rappresentare un punto di riferimento im-
portante della vita musicale cittadina.
Vigliano e Sasso sono stati anche i pio-
nieri, a Bari, dellinteresse per la musica
contemporanea; in maniera lungimirante
la direttrice si era fatta coadiuvare da di-
versi musicisti: basti ricordare gli incontri
con i pi importanti compositori di oggi
(grazie a Paolo Rotili e Emanuele Ar-
ciuli) o la consulenza odierna di F l av i o
Pe c o n i o. N si pu dimenticare il concorso
musicologico intitolato a Silvestro Sasso (il
primo e unico in Italia per molti anni), nato
per premiare le migliori tesi universitarie
in storia della musica.
Negli ultimi anni,
complice anche il pro-
gressivo e colpevole ab-
bandono da parte delle
istituzioni cittadine, la
stagione del Coretto ave-
va perso un po di mor-
dente e pubblico: e anche
se Vigliano usciva rara-
mente di casa, seguiva
costantemente il Coretto, continuando a
fare lezione, persino ad adulti che inizia-
vano a studiare musica dopo i 60 anni. Chi
scrive ricorda anche le lunghe chiacchie-
rate fatte sui pianisti del Premio Busoni
(tra i pi importanti concorsi pianistici
internazionali): il vincitore di ogni anno
veniva regolarmente invitato a Bari grazie
al Coretto e alla sua ferrea volont, re-
galando agli appassionati concerti memo-
rabili. Laugurio, adesso, che il Coretto
continui nella sua attivit, seguito da las-
s.
DOMENICA AL CASTELLO MARCHIONE DI CONVERSANO PROTAGONISTA IL SOPRANO PUGLIESE
Concerto dellamicizia
con Simona Di Capua
C
astello Marchione, la splendida
dimora di caccia dei conti di Con-
versano, ospiter domenica 28 ago-
sto (sipario alle 20) lannuale Con-
certo dellamicizia organizzato dal comi-
tato provinciale Unpli (Unione delle Pro
Loco Italiane) e da Castello Marchione.
Latteso evento dedicato al principe Fabio
Tomacelli Filomarino, sar presentato dal
presidente provinciale Unpli Giovanni Ra-
munni e introdotto da Santa Fizzarotti Sel-
vaggi. In programma lesibizione di due
giovani e gi affermati artisti: il soprano
pugliese Simona Di Capua (reduce dal 37
Festival della Valle dItria, dove ha debuttato
nel ruolo di Chiarella nel Convitato di Pietra
di Tritto), il tenore siciliano Giulio Pelligra
(di recente si esibito al Teatro Massimo di
Palermo, nella Lucia di Lammermoor di
Donizetti diretta da Stefano Ranzani, regia
di Gilbert Deflo), con Domenico Colucci e
Flora Marasciulo al pianoforte, Vito Lo-
priore voce recitante e guida allascolto di
Ubaldo Panarelli. In programma: Pov ero
Er nesto e Quel guardo il Cavaliere (dal Don
Pa s q u a l e di Donizetti), Esulti pur la bar-
bara e Una furtiva lagrima (dallElisir
da m o re di Donizetti), Cest des contra-
bandiers (dalla Car mendi Bizet), Parigi oh
cara (dalla T ra v i a t a di Verdi), Quando
men vo (da La Boheme di Puccini), La
donna mobile (dal R i go l e t t o di Verdi),
Tace il labbro (da La vedova allegra di
Lehar), Non ti scordar di me (di De
Cur tis).
[a. gal.]
Domani e domenica altre repliche di Hell in the Cave
LInferno nelle Grotte di Castellana continua questo weekend
.
Due nuove repliche nell'ulti-
mo fine settimana di agosto per
Hell in the Cave - versi danzanti
nell'aere fosco, il grande spet-
tacolo stanziale di Puglia realiz-
zato da PromoApulia, finanziato
da Regione Puglia con fondi
F.E.S.R. 2007-2013 asse IV, da
Comune di Castellana Grotte e
Grotte di Castellana con il patro-
cinio di Provincia di Bari e Costa
dei Trulli.
Domani e domenica 28 agosto i
demoni, i dannati e i personaggi
dell'Inferno di Dante torneranno
ancora una volta nella cornice
della Grave delle Grotte di Ca-
stellana per offrire in replica ai
tanti visitatori e turisti l'unico
spettacolo aereo sotterraneo
del mondo.
I biglietti dello spettacolo sono
acquistabili attraverso il circuito
Booking Show. Botteghino ore
20,00 - apertura cancelli ore
21,15 - chiusura cancelli e inizio
spettacolo ore 22 - biglietto inte-
ro 15 euro, biglietto ridotto 12
euro. Le informazioni utili all'ac-
quisto dei biglietti sono disponi-
bili anche sul sito ufficiale
www.hellinthecave.it, telefo-
nando al numero verde
800.21.39.76 o ai mobili
329.6634808 - 339.1176722.
-------------------------------------------------------------------------------- LO SPETTACOLO A Castellana
BARI: 080/5485111
BARLETTA: 0883/531313
MONOPOLI: 080/6906007
MARTINA F.: 080/4301571
FOGGIA: 0881/568410
BRINDISI: 0831/587047
LECCE: 0832/314185
TARANTO: 099/4532982
POTENZA: 0971/418536
MATERA: 0835/331548
PER LA PUBBLICIT
SU
LINIZIATIVA A BARI MUSICA (CON UN CONCERTO DEDICATO ALLO SCOMPARSO LA ZAZZERA), MOSTRE E APERTURA STRAORDINARIA
E il 30 la notte al castello
l Dopo il successo della la Notte dei
Musei nel Castello Svevo di Bari che ha
registrato laffluenza record di n.2040 vi-
sitatori, al fine di promuovere la cultura ed
avvicinare sempre pi i cittadini ai musei
ed ai luoghi darte, continuano le aperture
straordinarie serali dei Marted in Arte,
programmati ogni ultimo marted del me-
s e.
E cos marted 30 agosto dalle ore 20,00
alle 22,00, lAssociazione del Centro Studi
Normanno-Svevi organizza in collabora-
zione con il Centro Studi Mousik e lAs -
sociazione Culturale Terrae un program-
ma di danze e musiche del Quattrocento
italiano e musiche popolari da tutto il
mondo con lEnsemble La Chirintana,
Rocco Capri Chiumarulo, Nando Di Mo-
dugno, Osvaldo Laviosa, i Faraualla, il
Soffio dellOtre, Uaragniaun, El Barrio
Liber tad. Levento dedicato al musicista
Massimo La Zazzera, re c e n t e m e n t e
s c o m p a r s o.
Questo programma di musiche e danze
coinvolger tutto il Monumento con rap-
presentazioni in vari spazi del Castello a
partire dallAtrio Federiciano per prose-
guire nella Sala Multimediale, Sala Sveva,
Sala Angioina e Sala Bona Sforza.
Inoltre, nella sala Angioina sar pos-
sibile visitare la mostra Il Castello Nor-
manno-Svevo di Bari nella documenta-
zione fotografica e archivistica del XX
secolo. Lesposizione fotografica frutto di
una ricerca relativa ai restauri architet-
tonici eseguiti sul monumento negli ultimi
cento anni, mette in evidenza le trasfor-
mazioni subite dal Castello, nel momento
della sua destinazione a carcere e caserma,
da fine 800 fino agli anni 30 del 900 e
quelle dovute al suo isolamento dal mare,
quando negli anni 30 fu realizzato il lun-
gomare per il collegamento con il nascente
porto; lungomare che distrusse limma -
gine della citt arroccata sullacqua. Le
foto darchivio, evidenziano anche che in
una parte del fossato nell800, il Comune di
Bari aveva realizzato due grandi cisterne
per lapprovvigionamento dellacqua da
parte dei cittadini della citt vecchia.
Si potr visitare nella sala Sveva lspo -
sizione delle vetrine che mostrano la ce-
ramica medievale e rinascimentale rin-
venuta nel butto del monumento.
Nella sala Multimediale sar visibile il
filmato plurilingue, che illustra la storia e
la visita virtuale del Castello e gli scavi.
Inoltre, si visiter la mostra fotografica
Mal dAfrica allestita nella Cappella a
cura di Gianfranco Barattolo.
SIMONA DI CAPUAGi al festival Valle dItria
ELENA
VIGLIANO
Direttrice
storica
dellassocizione
musicale Il
Coretto
.
DAL 1966
Quasi 50 anni di storia e di
lezioni: la barese fond con
il maestro Sasso
Venerd 26 agosto 2011
I
XIX
KUNG FU PANDA 2
Assurto finalmente al rango di Guerriero del
Dragone, il panda Po vive felice nella Valle della
Pace insieme ai suoi amici, le Cinque Furie. La loro
placida esistenza viene per interrotta
dallapparizione di una pericolosa e inarrestabile
potenza decisa a conquistare la Cina e a
distruggere per sempre il kung fu.
diJennifer Yuh. conAngelina Jolie,Seth
Rogen,Jack Black,Dustin Hoffman,Lucy Liu.
PROFESSIONE ASSASSINO
Bishop un assassino professionista che,
prossimo al ritiro, decide di addestrare al mestiere
Steve Mckenna, il giovane figlio di uno dei capi
dell'organizzazione per cui lavora. Ma una volta
imparati tutti i trucchi di cui ha bisogno, Steve
decide di fare a meno di Arthur per sempre.
diSimon WestconBen Foster,Christa
Campbell,Donald Sutherland (foto),Eddie J.
Fernandez,James Logan, Jason Statham,Jeff
Chase,John McConnell,Joshua
BridgewaterArthur
CONAN IN 3 D
Dopo la scomparsa di Atlantide e dodici millenni
prima della nascita di Cristo, in piena era Hyboriana,
l'esercito dei Vanir, alla ricerca del segreto per
fabbricare l'acciaio attacca e distrugge il piccolo
villaggio dei Cimmeri. Tutti sono uccisi ad eccezione
di pochi bambini, tra i quali il piccolo Conan. Il ragazzo
decide di vendicare il massacro della sua famiglia.
di Marcus Nispel con Bob Sapp - Jason Momoa
(foto) - Leo Howard - Nonso Anozie - Raad Rawi -
Rachel Nichols - Ron Perlman - Rose McGowan -
Sad Taghmaoui - Stephen Lang - Steven O'Donnell
VIVI LE S TAT E
CINEMA - LA PROGRAMMAZIONE
ARENE BARI
ARENA AIRICICLOTTERI
Via Massimi Losacco 4, tel. 348/6398680 - 333/1934719 - 5,00 A; univ. ticket 2 A; rid 4,00 A
La vita facile 21.30
ARENA QUATTRO PALME
Corso Italia 15/17. Info. 080/521.45.63; www.multicinemagalleria.it.; Intero 5,00 A;ridotto 4,50
A; studenti univ. con Showcard e ticket 2,00 A
Come lacqua per gli elefanti 21
CINEMA BARI
ABC - CIRCUITO DAU TO R E
Via Marconi, 41 - Tel. 080/9644826 - Aintero 6,00; rid. 4,50; merc. e agiscard 4,50; 2.00 studenti
- www.agisbari.it
Chiusura estiva
A M B A S C I ATO R I
Via Toma 67 - Tel. 080/542.50.00 A6,50; rid. 5,00 - merc. 4,50 - 1. spett. lun. - ven. 4,50 - Ticket
univ. 2,00 - www.cinemambasciatori.it
Le regole della truffa 19; 21; 22.45
ARMENISE
Via G. Petroni - Tel. 080/542.82.81; A6,50; rid. 5,00 - 1. spett. lun. - ven. 4,50 - mer. A4,50 -
universitari A2,00 - rassegna A4 www.cinemarmenise.it
SALA 1 Come trovare nel modo giusto luomo sbagliato 18.40; 20.40; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Student service 19; 21; 22.40
ESEDRA
Largo mons. Curi 17 - Tel. 080/553.77.60 - A4,00 intero
Chiusura estiva
GALLERIA
Corso Italia 15/17, info 080/521.45.63 - A6,50; rid. 5,00; lun./ven. 4,50 fino alle 18.30; merc.
4,50; univ. lun./ven. e sab. fino alle 18.30 A 2,00 - Prenot.: tel. 899030820; www.multi-
cinemagalleria.it; sms 347/2440932
Programmazione dal 26 al 29 agosto
SALA 1 Kung Fu Panda 2 16.10; 18.20; 20.30; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Le amiche della sposa 18.30; 21.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Professione assassino 16; 18.10; 20.20; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 I pinguini di Mr. Popper 16.30; 18.35; 20.40; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Come ammazzare il capo... e vivere felici 16; 18; 20.35; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Kung Fu Panda 2 in 3D17.15; 19.30; 21.30
IL PICCOLO - CIRCUITO DAU TO R E
Via Giannone 4, S. Spirito - Tel. 080/533.31.00 A 5,50; ridotto 4,50; univ. 2,00 - www.ci-
nemapiccolo.it.
Detective Dee e il mistero della fiamma fantasma 20.15; 22.30
ODEON
Via Re David 119; A6,50; ridotto 5,00 - 1. spett. lun. - ven. 4,50 - merc. 4,50 - Tickets univ. lun-ven.
2,00 - Tel. 080/542.10.50.
Chiuso
NUOVO SPLENDOR
Via Buccari 24 - Tel. 080/556.97.29. A6,50; rid. 5,00 - 1. spett. e mer. 4,50 - ticket univ. lun. 2,00.
This is England 18.30; 20.30; 22.30
R OYA L
Corso Italia 112 - Tel. 080/521.16.68 - A6.50; rid. 5,00; univ. 2,00.
Chiusura estiva
MULTISALA SHOWVILLE
TraversaConte Giusso, 9(q.re Mungivacca) - Tel. 080/9757084- intero (sab-domefestivi) A7;
intero (lun-mar-gio-ven) A6.50; intero (mer) A4.50; pomeridiani (dal lun al ven fino alle 18.45) A
4.50; bambini fino a 8 anni e adulti oltre i 65 anni, A5. Supplemento per 3D: A2.
Programmazione dal 26 al 29 agosto
Sala 1 Kung Fu Panda 2 in 3D17.30; 19.20; 21.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Kung Fu Panda 2 18.30; 20.30; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 3 Conan in 3D18.30; 20.40; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 4 Horror movie 18.30; 20.20; 22.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 5 Come ammazzare il capo e... vivere felici 18.40; 20.40; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 6 Fright night in 3D18.15; 20.30; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 7 I pinguini di Mr. Popper 18.40; 20.30; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 8 Le amiche della sposa 18.20; 20.30; 22.40
ARENE PROVINCIA
ARENA PARCO DELLE BEATITUDINI - BISCEGLIE
Vial Porto, info. 348/9371931. Prezzi: Intero 4,00
Dylan Dog 21.30
ARENA LA CASA DELLE ARTI-CIRCUITO DAUTORE - CONVERSANO
via Donato Iaia,14- Tel. 080/237.69.65 - Aposto unico6,00- ridotto 4,50- rassegna 3,00 - 2,00
supplemento film 3D
Immaturi 21.30
NUOVA ARENA VIGNOLA - POLIGNANO
Viale Rimembranza 13 - tel. 080/424.99.10. Prezzi: Intero 5,00 A; ridotto 4,00 A; universitari
2,00 A
Coca pop 21
ARENA CINEMA PICCOLO GARZIA DI TERLIZZI
Presso lAnfiteatro del Parco comunale di Terlizzi. Ingresso gratuito
Programmazione non pervenuta
CINEMA PROVINCIA
A L B E R O B E L LO
NUOVO CINEMA TEATRO
Via Ungaretti 26/A, tel. 080/2071760 - A5,50; 4,50 ridotto - Merc. 4,00 il giov. rassegna 4,00
Chiusura estiva
ALTAMURA
GRANDE
Via Cappelle, tel. 080/3117705 - A6,00; rid. 4,50- mercoled 4,50 - gioved ridotto donna 4.50
A
Sala 1 Kung fu Panda 2 in 3D17.30; 19.30; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 I pinguini di Mr Popper 19.15; 21.30
MULTICINEMA TEATRO MANGIATORDI
Via E. Montale, tel. 080/3114575 - A 6.00; rid. 4,50 lun. mar. gio. ven. sab. dom. festivi e
prefestivi
Sala 1 Come ammazzare il capo e vivere felici 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Hanna 21.30
ANDRIA
MULTISALA CINEMARS
Contrada Barbadangelo Ipercoop Mongolfiera - prenotazioni su internet www.cinemars.it; tel.
899280273
Programmazione dal 26 al 29 agosto
Sala 1 Fright night in 3D 18; 20.15; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Professione assassino 18.20; 20.25; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 3 Le amiche della sposa 19.30; 22.05
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 4 Come ammazzare il capo 18.10; 20.20; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 5 Kung fu Panda in 3D 18.10; 20.10
Conan in 3D 22.10
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 6 Kung fu Panda 18; 20; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 7 I pinguini di Mr Popper 18; 20.05; 22.10
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 8 Le regola della truffa 18.30; 20.30; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 9 Kung fu Panda in 3D19; 21
MULTISALA ROMA - CIRCUITO DAU TO R E
Via F. Giugno 6; tel. 0883/542622; A5,50; rid. 4,00; merc.4,00.
Sala 1 Il ventaglio segreto 19.30; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 The conspirator 19.15; 21.30
Sala 3 Tutti per uno 19.15; 21.30
B A R L E T TA
OPERA - CIRCUITO DAU TO R E
Via Imbriani 27, tel. 0883/510231. A6.00, rid. 5.00, merc. e pom. fer. 4.00, univ. 2.00 + ticket
Chiusura estiva
PAO L I L LO
C.so Garibaldi 27; tel. 0883/531022; A6,00; ridotto il lun. egiov. noultimo spett.; spett. nott.
5,00; merc. e rassegne 4,00; stud. universitari 2,00. Info al 329/431.56.67, dalle 17-21
Sala Manfredi Kung fu Panda 2 19.30; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala Tognazzi Kung fu Panda 2 in 3D19.30; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala Gassman I pinguini di Mr Popper 19.30; 21.30
BISCEGLIE
N U OVO
Via Piave 13 - prenot. Tel. 080/392.10.22. A5,50; ridotto 4,00; merc-giov 4,00.
Kung fu Panda 2 17; 19.15; 21.15
POLITEAMA ITALIA
Via Montello 6, tel. 080/3968048; www.politeamaitalia.com - Intero A6,00; rid. 4,50; merc.
4,50; 3D 8,00
Chiusura estiva
B I TO N TO
C OV I E L LO
Via Repubblica 45 - A5,50; rid. 4,00 - Tel. 080/375.15.82.
Kung fu Panda 2 17; 19; 21
ODEON
Via Perrese 102 - Tel. 080/375.13.51 - 1. spett. 15.30, ultimo 21.15 - A5,00.
Film per adulti
CASAMASSIMA
THE SPACE CINEMA
Parco comm.le Auchan - Info e prev. 892.111 (con sovrapprezzo); www.thespacecinema.it.
Programmazione dal 26 al 30 agosto
SALA 1 Fright night 17; 19.30; 22.20
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Horror movie 16.35; 18.30
Conan 20.15; 22.35
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Come ammazzare il capo e vivere felici 16.30; 18.30; 20.30; 22.35
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Kung fu Panda 2 17.30; 19.45; 21.45
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Kung fu Panda 2 16.45; 18.40; 20.35; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Kung fu Panda 2 16.30; 19; 21.10
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 7 I pinguini di Mr Popper 16.40; 18.40; 20.35; 22.35
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 8 Le amiche della sposa 17.10; 19.40; 22.10
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 9 Professione assassino 16.20; 18.20; 20.30; 22.35
CASSANO
V I T TO R I A
Via Cadorna - A5,50; rid. 4,00; merc. 3,50; univ. 2,00 - Tel 080/763.712.
Cirkus Columbia 18.30
CASTELLANA GROTTE
S O C R AT E
Via Brennero 25 -Dolby digital; Dolby 2K - 3D - Tel. 080/496.51.07.
Kung fu Panda 2 18; 19.45; 21
MILLELUCI - CIRCUITO DAU TO R E
Via Marconi 58 - tel. 080/496.51.07.
Chiusura estiva
CONVERSANO
LA CASA DELLE ARTI-CIRCUITO DAU TO R E
via Donato Iaia,14- Tel. 080/237.69.65 - Aposto unico6,00- ridotto 4,50- rassegna 3,00 - 2,00
supplemento film 3D
SALA 1 Kung fu Panda 2 in 3D18; 19.45, 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Chiusa
CINETEATRO NORBA
P.zza della Repubblica 10 - Tel. 080/495.95.47 - A6; rid. 4,50; univ. 2; mar. 4; giov. rass. 3; cin. per
la pace 2 euro - Sala climatizzata
I pinguini di Mr. Popper 20
Hanna 21.30
C O R ATO
ALFIERI - CIRCUITO DAU TO R E
Largo Aregano; tel. 080/358.85.51
Sala 1 Il ventaglio segreto 19.15; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Kung fu Panda 2 18; 20; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 3 I pinguini di Mr. Popper 18; 20; 22
CINEMA ELIA DESSAI
C.so Garibaldi 36/38 A6,00; merc. A4,50; con Agiscard A4,50; - Tel. 080/358.85.81.
Sala Fellini Come ammazzare il capo e vivere felici 19.30; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala Truffaut Coca pop 19.15; 21.15
FA S A N O
FIORITI
Via Risorgimento - Tel. 080/442.67.17 - A5,00; rid. 3,50 - 1. spett. 16; ultimo 20.30.
Film per adulti 16; 20.30
MASTROIANNI
Via Bellini 41 - Tel. 080/4414974 - www.cinemamastroianni.it - A6,00; rid. 4.50
Chiusura estiva
K E N N E DY
Tel. 080/441.31.50; 080/441.49.60
Chiusura estiva
GIOIA DEL COLLE
SEVEN CINEPLEX
Via II trav. G. Pastore; info e prenot. 899.030.820 - www.sevencineplex.it
Programmazione dal 26 al 31 agosto
SALA 1 Le regola della truffa 18; 20.15; 22.30 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Professione assassino 18; 20.05; 22.10 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Il vampiro della porta accanto 19; 21.45 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Le amiche della sposa 19; 21.45 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Kung fu panda 2 18; 20; 22 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Kung fu panda 2 in 3D17; 19.15; 21.30 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 7 Horror movie 17.30
Conan in 3D 19.30; 22 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 8 Come ammazzare il capo e vivere felici 19; 21.45
G R AV I N A
SIDION
Via Bari 33 - Tel. 080/325.37.84 - A5.00, rid. 4.00; 3.00 Progetto cinema
SALA 1 Kung fu Panda 2 19.15; 21.30 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Il ventaglio segreto 19.30; 21.45
GRUMO APPULA
CINETEATRO COSMO
feriali A5.00, sabato e domenica A6,00
Chiusura estiva
LO C O R OTO N D O
AUDITORIUM COMUNALE
Inf. Tel. 080/4313191; 337/832222 - A3 - 2.50.
Chiusura estiva
MOLA
METROPOLIS - CIRCUITO DAU TO R E
Via Baracca - Tel. 080/471.30.38 - A6,00; rid. 5,00 dom; A5,00; rid. 4,00 lun-mar-mer-ven;
A4,00 gio.
Programmazione dal 26 agosto al 1 settembre
SALA 1 13 assassini 19.40; 21.20 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Kung fu Panda 2 in 3D18; 20; 21.50 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 This is England 19.30; 21.40 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Il ventaglio segreto 19.20; 21.30
M O L F E T TA
ODEON
Via Baccarini 104 - Tel. 080/397.19.20 - A5,50; rid. 4,00; merc 4,00; univ. 2,00
Chiusura estiva
UCI MOLFETTA OUTLET
(S.S. 16 bis uscita zona industriale - c/o Fashion District Molfetta outlet Molfetta (Ba); Info,
prevendita e prenotazioni 892.960 (servizio con sovrapprezzo) oppure www.ucicinemas.it. 3 D.
Programmazione dal 26 al 30 agosto
SALA 1 Horror movie 16.30 (sab-dom); 18.30; 20.30; 22.30; 0.40 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 I pinguini di Mr Popper 16.15 (sab-dom); 18.15; 20.15; 22.15; 0.20 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Kung fu panda 2 15.30 (sab-dom); 17.30; 19.30; 21.30; 0.15 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Kung fu panda 2 in 3D16.30 (sab-dom); 18.30; 20.30; 22.30; 0.30 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Fright night in 3D15 (sab-dom); 17.30; 20; 22.25; 0.50 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Le regole della truffa 15.30 (sab-dom); 17.50; 20.05; 22.20; 0.35 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 7 Come trovare luomo giusto 16 (sab-dom); 18.05; 20.10; 22.15; 0.20 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 8 Professione assassino 16.20 (sab-dom); 18.20; 20.20; 22.20; 0.25 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 9 Kung fu panda 16 (sab-dom); 18; 20; 22 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 10 Come ammazzare il capo e vivere felici 15.40 (sab-dom); 17.50; 20;
22.15; 0.30 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 11 Conan in 3D15.20 (sab-dom); 17.40; 20; 22.25; 0.45 (sab) ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 12 Le amiche della sposa 17.20; 19.50; 22.20; 0.50 (sab)
MONOPOLI
E TO I L E
P.zza V. Emanuele 25 - Tel. 080/937.12.18.
Kung fu Panda 2 18, 20; 22
POLIGNANO A MARE
MULTISALA VIGNOLA - CIRCUITO DAU TO R E
VialeRimembranza 13 - tel. 080/424.99.10; A6,00; mer. 4,00; cineclub4,00; rid. 4,50- Ticket
univ. 2,00. Sala climatizzata
SALA 1 Kung fu Panda 2 in 3D19.30; 21.30 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 I pinguini di Mr Popper 20
Il ragazzo con la bicicletta 21.45 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Le amiche della sposa 19.45; 22
PUTIGNANO
M A R G H E R I TA
Via Cappuccini 28 - Tel. 080/405.59.79 - A5,50; rid. 4,00.
1Kung fu Panda 219; 21.30 ...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Come ammazzare il capo... e vivere felici 20; 22
R U VO
V I T TO R I A
Via G. Bruno, 1; Prenot. Tel. 080/362.97.13.
Cars 19.30
SANTERAMO
PIXEL MULTICINEMA - CIRCUITO DAU TO R E
Via Stazione 49 - Tel. 080/302.23.03 - Lun-mar-merc-ven non festiviA5.00; Rid. e giov non festivi
A4.00; sab-dom festivi e prefestiviA6.00; ridotto A5.00; sab non festivo donne A5.00;
sab-dom e festivi primo spett. A5.00; 3 DA+ 2 sulla tariffa
Programmazione non pervenuta
SPINAZZOLA
SUPERCINEMA
C.so Umberto 204/A; Tel. 0883/68.18.62
Riposo
TERLIZZI
PICCOLO GARZIA - CIRCUITO DAU TO R E
L.go Don P. Pappagallo 13, tel. 080/2463038; A6,00 (intero), 5,00 (ridotto) ven. sab. dom. festivi
e pref.; ridotto A5,00 mart., merc. e gio.
Chiusura estiva
TRANI
IMPERO
Via Pagano 192 - A5,50; rid. A4,00; giov. e rass. A3,00 - Tel. 0883/58.34.44.
SALA 1 Captain America
SALA 2 Kung fu Panda 2 in 3D
Segnala le tue attivit artistiche e le tue iniziative
nel campo dello spettacolo e del divertimento a:
cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorno.it
VENERD 26 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO XX