Sei sulla pagina 1di 14

SCENARI FINANZIARI

JOHN MAULDIN'STHOUGHTS FROM THE FRONTLINE Newsletter settimanale - Versione Italiana a cura di Horo Capital

La recessione del 2011?


di John Mauldin | 20 agosto 2011 - Anno 2 - Numero 33

In questo numero: L'indice di StreetTalk / Mauldin sulla produzione economica C' una recessione nel nostro futuro Il lato positivo delle disfunzionalit Europee I "traditori" della Fed Alcune considerazioni finali Qualche speranza e necessit di aiuto, pi i viaggi I dati di questa settimana erano veramente brutti. Anche ai movimenti nei principali indicatori economici, commentati da cos tante teste pensanti, dobbiamo mettergli affianco un grande asterisco. Questa settimana guarderemo alla crescente probabilit sul fatto che siamo diretti verso una recessione, e le implicazioni che ne seguiranno. Poi prover a fare un percorso pericoloso e speculativo nel regno della politica, commentando il governatore Rick Perry del Texas (e mio), che fatto dei commenti piuttosto interessanti sulla Fed e Ben Bernanke. C' molto da approfondire, e un sacco di grafici, quindi iniziamo ad addentraci. Ma per favore leggete alla fine della lettera i due eventi in arrivo nei prossimi mesi ai quali potreste essere molto interessati a partecipare.

La recessione del 2011?


E' stato relativamente facile per me fare delle previsioni per le recessioni del 2001 e della fine del 2007 con oltre un anno di anticipo. Abbiamo avuto una curva dei rendimenti invertita per oltre 90 giorni a livelli che da sempre avevano annunciato una recessione negli Stati Uniti. Inoltre, c'erano stati numerosi altri, ma meno precisi (in termini di coerenza) indicatori che erano in uno stato di "rosso lampeggiante." (Per i nuovi lettori, una curva dei rendimenti invertita dove tassi a lungo termine sono al di sotto dei tassi a breve termine, e [fortunatamente] questa e una rara condizione.) E poich le scorte calano in media pi del 40% in una fase di recessione, il che suggerisce che stare fuori dal mercato azionario non una scelta cos strana. Anche se, quando Nouriel Roubini ed io eravamo alla conference di Larry Kudlow nel mese di agosto del 2006, siamo stati fortemente contestati per le nostre opinioni ribassiste. E sapete una cosa? Il mercato azionario ha poi proceduto a salire un altro 20% nei sei mesi successivi. Ouch. L'intervista ancora su YouTube a http://www.youtube.com/watch?v=9AUoB7x2mxE. Il timing pu essere un vero e proprio, ehm, problema. Non c' nessun modo preciso per definire il timing dei mercati o delle recessioni. Allora, il mio punto di vista si basava sulla curva dei rendimenti invertita (come un articolo

di fede) e, non molto pi tardi nel 2006, il mio crescente allarme quando avevo capito l'entit della follia della debacle del debito dei mutui subprime e quanto grave la crisi sarebbe stata. Ho cambiato la mia valutazione da una recessione lieve ad una molto pi importante all'inizio del 2007, in quanto la mia ricerca aveva evidenziato delle linee di fragilit sempre pi schiaccianti e l'interconnessione del sistema bancario globale (che non stato SISTEMATO, ma solo peggiorato da allora). Vorrei sottolineare che le mie prime idee erano piuttosto Pollyannaish, in quanto avevo (originariamente) pensato che le perdite per le banche degli Stati Uniti sarebbe state solo in un range di $400 miliardi. Continuo a dire alla gente che io sono un ottimista. Con la Fed che ha tenuto artificialmente bassi i tassi della curva sul breve termine, non avremo un curva dei rendimenti invertita in questa fase, quindi dobbiamo cercare altri indicatori ed arrivare ad una previsione sull'economia statunitense. Siamo cresciuti meno dell'1% nella prima met dell'anno. Valore che vicino ad una velocit di stallo. E questo periodo ha avuto una dose piena di QE2! Cos ora, diamo un'occhiata ad una serie di grafici che mi fanno molto preoccupare sullo stato di salute a breve termine dell'economia. Poi analizzeremo l'Europa ed ai problemi di capitalizzazione li presenti.

L'indice StreetTalk / Mauldin sulla produzione economica


L'anno scorso ho avuto una discussione con Lance Roberts di StreetTalk Advisory di Houston su come costruire un indicatore che potrebbe darci un indizio sulla direzione dell'economia. La maggior parte degli indicatori utilizzano solo uno o due dati chiave e quindi possono essere considerati sospetti. Per esempio, l'indice economico della Fed di Philly passato da 3,2 nel mese di luglio a 30,7 nel mese di agosto, contribuendo ad affondare il mercato. Quasi ogni sottocomponente (nuovi ordini, occupazione, ecc.) non era solo scesa, ma erano anche diventati negativi. Questo stato veramente uno shock. Potete vedere i penosi dettagli su http://www.philadelphiafed.org/research-and-data/regional-economy/business-outlooksurvey/2011/bos0811.cfm. L'Empire Index (New York) passato da -3,8 a -7,7. L'Empire Index suggerisce che il numero dell'ISM manifatturiero di agosto sarebbe stato 49, o in una situazione di crescita negativa. Il Philly Index ci suggerisce un triste 42, che se fosse vero segnalerebbe che siamo gi in recessione. Ma questi sono indici regionali. Ora, solo per divertimento, diamo un'occhiata a un indice combinato che David Rosenberg ha creato dal Philly Index, pi il Michigan Consumer Confidence Index. (Quelli di noi che sono abbastanza vecchi ricordano Jack Nicholson che aveva il ruolo di Joker in Batman nel 1989. Quando Batman fuggito con l'aiuto di qualcosa che faceva parte del suo kit di strumenti, Nicholson ha detto: "Dove prende tutti quei meravigliosi giocattoli?" Quando ho letto la newsletter di Rosie, ho avuto la stessa reazione. "Dove prende tutti quei meravigliosi grafici?" Lui giura che li utilizza tutti. Questo mi ha messo soggezione.)

Si noti dove si trova oggi l'indice combinato di Rosie, siamo o all'inizio di una recessione o ci siamo gi. E il Philly Fed Index anche lui coerente con un 90% di probabilit di una recessione. E questo anche coerente con la seguente tabella di Rich Yamarone, che ho utilizzato il mese scorso, ma che necessario guardare nuovamente. Rich il capo economista presso Bloomberg. (A proposito, per gli abbonati a Conversation, ho appena registrato una sessione molto interessante con Rich, che sar presto disponibile non appena avremo terminato la trascrizione.)

C' una recessione nel nostro futuro?


Avevo gi scritto, a fine luglio: "E questo l'ultimo grafico, uno che non avevo mai visto prima d'ora, ed interessante. Rich sottolinea che se la crescita anno su anno del PIL scende sotto il 2%, ne segue sempre una fase di recessione. Ora al 2,3%".

Oops. La scorsa settimana David Rosenberg ha aggiornato questo grafico. Da Rosie:

Se Rich ha ragione, le prossime revisioni del secondo trimestre del PIL saranno ancora pi basse rispetto al gi anemico 1,3%. E la crescita nel secondo semestre non sar

affatto positiva per l'occupazione e la spesa dei consumatori. Ma questi sono i grafici dei singoli dati chiave. Si pu cavillare che il Philly Fed potrebbe essere influenzato da qualcosa di tipo locale o che il numero del 1,6% questa volta potrebbe essere diverso. Cos Lance Roberts di StreetTalk Advisory (che come me vuole vedere al di l delle cose) ha creato un indice che combina una serie di indici economici, nel tentativo di costruire un indice che non sia soggetto al singolo (o coppia) indicatore. L'indice StreetTalk / Mauldin sulla produzione economica composto da una media ponderata dei seguenti indici: Chicago Fed National Acitivity Index Chicago PMI The Streettalk ISM Composite Index Richmond Fed Manufacturing Survey Philly Fed Survey Dallas Fed Survey Kansas City Fed Survey The National Federation of Independent Business Survey Leading Economic Indicator Si noti che ci sono sei indicatori regionali e nazionali, oltre all'indagine del NFIB che nazionale. L'indice di Lance non guidato da una regione o da un indice o da dei sondaggi. Quando la combinazione di questo indicatore scende al di sotto di 30, ha sempre segnalato sia il fatto che siamo in una recessione o che si in procinto di entrarci. Il grafico si sovrappone, in basso, verso il PIL e il LEI (i principali indicatori economici) entrambi tendono ad avere una correlazione abbastanza alta con il nostro indice composito sulla produzione economica. E il LEI attualmente supportato dallo spread sui rendimenti e dall'offerta di moneta (maggiori dettagli qui sotto). Qualche nota veloce prima del grafico. In primo luogo, si noti l'aumento dell'indice con l'inizio del QE1 e del QE2 e la caduta quando i QE finiscono. Il rosso, alla fine del grafico il recente calo, e ci porta in un territorio di possibile recessione. Le recessioni sono indicate dalle bande grigie.

Nota: Parler alla conferenza StreetTalk il 14 ottobre a Houston, ed attualmente possibile iscriversi su www.streettalklive.com. Anche David Rosenberg sar presente come speaker. Hanno organizzato una conferenza molto interessante ad un prezzo veramente ragionevole. Ora, un commento sui movimenti dei principali indicatori economici di questa settimana. Osserveremo anche l'ECRI perch due delle componenti finanziarie hanno contribuito con dei numeri positivi. Uno stato rappresentato dal forte aumento dell'offerta di moneta M2. Ma una grossa parte data dal fatto che la gente ha aumentato la propria liquidit, e questo non poi cos positivo da un punto di vista macro. L'altra la pendenza della curva dei rendimenti, che nel breve termine viene manipolata. Senza il contributo positivo di questi due elementi, l'indice sarebbe sceso dello 0,5%, il livello pi basso di tre degli ultimi quattro mesi, e questo stato lo scenario che ci ha portato ad una recessione alla fine del 2007. Una coincidenza? Un ultimo grafico da Batman, voglio dire, da Rosie. Qui egli ci d gli ultimi dati di Larry Meyer Macroeconomic Advisers, dove monitorano l'indice del PIL reale (al netto dell'inflazione). E' anche questo si trova in un territorio di recessione.

L'immobiliare terribile. Il dato sulle vendite di case esistenti era pessimo. L'invenduto delle case continua a crescere, anche se i tassi sui mutui sono a minimi storici. Un mutuo a 30 anni al 4,15%. E' possibile poter vedere i mutui a 30 anni con un un valore pari a "3" se scivoliamo in una recessione. Potrei andare avanti e ancora avanti con i dati negativi, e probabilmente lo far nelle lettere successive, ma voglio resistere perch sto scrivendo un altro libro questa sera, in quanto abbiamo ancora altri argomenti da esaminare.

Il lato positivo delle disfunzionalit Europee


Dire che il governo Europeo disfunzionale una cosa banale. Il lato positivo che questo rende il governo degli Stati Uniti leggermente migliore, e con questo non voglio dire molto meglio. La scorsa settimana Nicholas Sarkozy ha chiesto ad Angela Merkel un incontro, in modo tale da poter decidere cosa fare con la crisi dell'euro. Quello che hanno detto stato, abbiamo bisogno di un altro organo ancora nella zona euro che disciplini la supervisione del debito fiscale e delle promesse da parte dei governi per non far crescere i deficit di grandi dimensioni per essere come quelli che hanno sempre operato correttamente. E hanno detto in modo inequivocabile "non" e "nein" verso l'idea degli eurobond, rispetto a tutti gli altri che dicono che sono di vitale importanza per la sopravvivenza dell'euro. Oh, e poi hanno detto che armonizzeranno le strutture fiscali dei paesi entro cinque anni. Come se tutto ci risolvesse la crisi di oggi. Nota per Nick e Angela: il problema non il sistema fiscale, ma il debito che non pu essere ripagato. Lars Frisell il capo economista per un gruppo svedese che fa da regolatore del sistema bancario di quella nazione. Ieri stato citato in quanto ha detto: "Non ci vorr molto per avere un collasso del mercato interbancario. In questo momento la

situazione non cos grave, ma si percepisce come potrebbe molto facilmente prendere quella strada e a quel punto tutto si bloccherebbe"(con il cappello di Art Cashin) Il mio amico Porter Stansberry oggi ha scritto:". In Europa, il problema un po 'diverso ... e un po' pi tecnico. La maggior parte del debito in Europa, detenuto dalle grandi banche, non dai paesi. Per esempio, guardate solo due banche francesi. Credit Agricole e Bnp Paribas hanno in modo combinato depositi per poco pi di 1 trillioni. Ma detengono asset per 2,5 trillioni. Tali asset sono pari all'intero Pil della Francia. "E queste sono solo due delle banche francesi. Al momento, i coefficienti patrimoniali tangibili di queste banche sono gi scesi a dei livelli che suggeriscono che probabilmente sono gi fallite - come UniCredit in Italia e Deutsche Bank in Germania. La quota di capitale tangibile di BNP pari al 2,85%. La quota di capitale tangibile di Credit Agricole pari a 1,41%. (UniCredit al 4,42% e Deutsche Bank al 1,92%). "Queste banche sono state per lungo tempo degli strumenti della politica degli stati in Europa. Hanno finanziato tutti i tipi di progetti governativi e di industrie che si desiderava favorire. Concedendo prestiti molto pi facilmente ai politici, invece di richiedere la restituzione dei prestiti. Di conseguenza, queste banche sono rimaste senza nulla in cassa per poter ripagare i loro depositanti. Se ci fosse una corsa su queste banche (e ci sar), come potranno recuperare tutti i soldi che dovrebbero possedere? "Sono totalmente d'accordo (anche se Porter si sbaglia sul debito degli Stati Uniti). Se ci fosse una crisi del credito del debito governativo in Europa, del tutto possibile che l'80% delle banche europee sar tecnicamente del tutto insolvente, a seconda del livello della crisi. Frisell potrebbe essere stranamente preveggente. Abbiamo dato loro dei mutui subprime, ma ci potrebbero ripagare con la propria crisi e ributtarcela indietro, come diceva pap. Ho davvero bisogno nel breve, e di nuovo, di scrivere una lettera tutta sull'Europa. La prossima reale crisi in Europa che non si risolver con ancora maggiore debito spinger nuovamente il mondo verso una recessione. La situazione molto grave. Ecco perch la BCE continua ad ignorare il suo statuto e detiene il debito bancario e acquista debito governativo che sanno che verr spinto verso il basso. L'intera economia mondiale osciller d'ora in poi sugli elettori tedeschi in relazione al fatto se si assumeranno tutto di debito in Europa, rischiando il proprio livello di AAA e mettendosi seriamente a rischio. Presumibilmente, la Finlandia vuole del collaterale dalla Grecia, come garanzia, se continua a contribuire per la sua porzione. Provate a pensare se anche ogni altro paese non vuole altro debito se non con delle azioni? Io penso che semplicemente non hanno lo spazio per arrivare a questa sera, ma tutto questo MOLTO grave. Forse la prossima settimana. E proprio come in questo momento che ero pronto per premere il pulsante di invio, economy.com mi ha inviato una e-mail dal titolo "Articolo: i leader europei conoscono la strada, ma manca la volont di prenderla, di Tu-Packard. Sintesi: La stabilit della struttura manca di credibilit " Questo riassume il tutto .... davvero disfunzionali. Ora abbiamo bisogno di passare a parlare del Governatore Perry, il nostro nuovo

candidato alla presidenza.

Il "tradimento" della Fed


Mi stato chiesto molte volte che cosa penso del fatto che il Governatore Perry abbia deciso di correre per le presidenziali. Oltre sei mesi fa mi aveva personalmente detto che non avrebbe mai corso, ed era serio quando me l'ha detto. Gli ho creduto. Ma quello che successo nel frattempo che ha visto chi erano i candidati in campo e ha detto: "Posso giocare anch'io in quel campionato". E finch si pu evitare di fare delle gaffs come quando ha fatto i commenti sulla Fed, pu anche lui partecipare all'attuale corsa. Ha il fascino di essere chiaro e schietto, e tutto questo potrebbe anche giocare bene a suo favore quest'anno. Per il fatto che il paese sia pronto per un altro texano, questo un problema diverso. (Nota a latere: La mia personale scommessa che se ci fossero almeno due e forse altri tre potenziali candidati che venissero presi in modo serio se entrassero veramente in gara. Anche loro avrebbero avuto modo di dire: "Questo tutto quello con cui mi devo confrontare? Posso anch'io giocare in questo campionato. "Il richiamo alla Presidenza potente La mia scommessa che non abbiamo visto la fine sui candidati. E non impossibile che un nuovo sfidante emerga anche dal lato dei democratici. I numeri dei sondaggi nei confronti di Obama, non sono molto positivi. Questo l'anno politico pi interessante che io mi possa ricordare.) Ma per quanto effettivamente sconsiderate fossero le osservazioni di Perry, ha avuto totalmente ragione a mettere in discussione le azioni della Fed. Perch un tale diritto l'ho deve esercitare solo un umile analista e non i politici? Voglio essere chiaro. Vorrei una Fed molto pi indipendente. Non voglio che il Congresso o il Presidente detti la politica della FED. Non mi piacciono i senatori che gestiscono le nomination della Fed solo per dei vantaggi politici. Questo in ogni modo semplicemente sbagliato. Ma penso che le azioni della Fed si prestino a dei facili commenti e per esserne in disaccordo. E sono d'accordo con Perry che QE2 non era utile. Non stata una politica molto saggia - ma questa stata una lunga strada di tradimenti. Vedremo se gli elettori gli daranno un "mulligan" su quel commento. Pensate a questo. La Fed ha annunciato questa settimana che manterr i tassi bassi fino al 2013. Stanno praticamente spingendo le persone verso attivit pi rischiose alla ricerca di un maggiore rendimento, PROPRIO NEL MOMENTO nel quale potremmo rischiare di scivolare in recessione, vengono messi gli asset in attivit a pi alto rischio. Penso che questo potrebbe finire a lacrime e sangue, e per coloro che sono vicini alla pensione in forma anche pi peggiore. Nota per il Governatore Perry: se vuoi imparare a criticare correttamente la Fed e il governo degli Stati Uniti, vai a leggerti gli ultimi dieci discorsi di un altro texano, il presidente della Fed di Dallas Richard Fisher (che dovrebbe essere il prossimo presidente della Fed!). Diamo un'occhiata ad un paio di paragrafi dal suo ultimo discorso, di questa settimana (di nuovo, mettiamo il cappello di Art Cashin). "Ho parlato molte volte in pubblico. Quelli che hanno la capacit di assumere i lavoratori americani sia le piccole aziende cos come le grandi, quelle quotate in borsa o le private sono totalmente ferme. Non per mancanza di zelo imprenditoriale o perch non vogliono crescere, e non perch non possono accedere a del credito disponibile a tassi convenienti.

Piuttosto, perch esse non possono semplicemente gestire il proprio bilancio avendo a che fare con un incertezza della politica fiscale e normativa. In un ambiente dove gi ci sono delle incertezze rispetto alla crescita potenziale della domanda di beni e servizi e dove devono ancora vedere una significativa ripresa nelle principali entrate, c' una palpabile angoscia che circonda il costo di fare business. Secondo i miei contatti di lavoro, l'opera buffa dei negoziati per il tetto del debito ha aggravato questa situazione di incertezza, lasciando i responsabili delle decisioni aziendali in una situazione di stallo. {Nota di Mauldin: Opera buffa (italiano, plurale, opere buffe) un genere di opera. E' la prima volta utilizzata come una descrizione informale di opere comiche italiane variamente classificate dai loro autori come 'commedie musicali.' Noi texani abbiamo delle nostre capacit letterarie.} "Vorrei ricordarvi, a meno che se non eravate su un altro pianeta, che a nessun consumatore che accede normalmente ad una radio televisione o a Internet gli potrebbe essere sfuggito il fatto di aver sentire il loro presidente, senatori e le persone del congresso che gli stavano dicendo loro che il cielo stava crollando. Con la leadership della nazione repubblicani e democratici allo stesso tempo essere sempre pronti a parlare con i media per rendere chiaro ora dopo ora, giorno dopo giorno per tutto il periodo fino al 2 agosto che c'era un possibile disastro finanziario in agguato dietro l'angolo, non ci voleva molta immaginazione nel pensare che i consumatori avrebbero deciso di rinunciare o di ritardare alcune spese discrezionali che avevano previsto. "Invece, di essere maggiormente inclini nell'essere rapidi nel decidere cercando di superare la perfetta tempesta della quale erano stati avvertiti che si stava rapidamente avvicinando. Guardando il dramma come ho spiegato, si poteva immaginare che i milioni di consumatori si sarebbero rivolti alle loro famiglie, dicendo: 'Cara, abbiamo bisogno di cancellare quel viaggio che stavano progettando e quell'oggetto o quel servizio che volevamo comprare. meglio risparmiare di pi e spendere di meno.' Non c' da stupirsi che, a seguito degli incoraggianti dati nel settore al dettaglio raccolti nel mese di luglio, il dato sul sondaggio sulla fiducia dei consumatori del Michigan rilasciato solo recentemente sia stato di un tono decisamente basso. " importante sottolineare che, nell'ottica di un operatore del settore, niente stato definito, ad di la del fatto che sar un continuo cambiamento in tasse, spese e sussidi e altri incentivi o disincentivi fiscali. Il messaggio era semplicemente che ci saranno una combinazione di aumento di entrate e di tagli alla crescita della spesa. I dettagli sono lasciati alla propria immaginazione e al risultato delle delibere tra i 12 membri della Legislatura. "Ora, mettetevi nei panni di un operatore del settore. Sul versante delle entrate, bisogna ancora vedere una robusta ripresa della domanda; far crescere la vostra linea delle entrate terribile. Voi dovete guidare i vostri profitti, semplicemente mantenendo i margini attraverso una riduzione dei costi e cercando di raggiungere la massima efficienza operativa. Se si hanno i soldi in tasca o se un banchiere resta sempre disponibile a darvi credito, se e quando doveste decidere di espandervi. "Ma non avete nessuna idea di dove il governo decider di fare dei tagli sulla spesa, quali misure verranno intraprese sul fronte fiscale e su come tutto questo possa influenzare la struttura dei costi o la base dei vostri clienti. La vostra pi probabile reazione sar quella di incrociare le braccia, stare in piedi e dire: 'Fammi vedere. Non ho intenzione di assumere

nuovi lavoratori o costruire un nuovo impianto fino a quando mi sar stato mostrato quello che verr fuori da questo accordo.' "Inoltre, potrete dire a voi stessi, 'ho capito dalla Federal Reserve che non ci si deve preoccupare per il costo del denaro per altri due anni. Dato che io non so come potr essere colpito da quelle che saranno le nuove iniziative che il Congresso attuer, ma so che indebitarsi rimarr poco costoso fino alle prossime elezioni, quali incentivi ho nell'investire ed espandermi in questo momento? Perch non devo aspettare che il cielo si schiarisca? '"Potete leggere l'intero discorso su http://www.dallasfed.org/news/speeches/fisher/2011/fs110817.cfm. Oltre al suo ultimo dissenso verso la Fed, Fisher entra anche nel dettaglio sulla crescita della macchina del lavoro del Texas, che quello che Perry vuole comunicare. Ancora un inciso da Art Cashin: Bullard, della Fed di St. Louis, ha dichiarato: "La politica dovrebbe essere impostata in relazione allo stato dell'economia e non secondo un calendario", enfatizzando la decisione della Fed di non fare pi nulla fino alla met del 2013. Poi c' stato Plosser della Fed di Philly, che ha detto: "C' un prezzo da pagare" per la politica monetaria ed per questo che la decisione della Fed stata "politicamente inadeguata e in un momento inopportuno." Ora Rick, sa come rimproverare la Fed.

Alcune considerazioni finali


Se stiamo entrando in una recessione, e penso che lo siamo, allora il mercato azionario ha una lunga strada da percorrere per raggiungere il prossimo minimo, cos come molte attivit rischiose. Le entrate diventano un imperativo, cos come la liquidit (e la liquidit una posizione, come spesso ricordo ai miei lettori). Se entreremo in recessione, lo sapremo da molte cose. Le recessioni sono per definizione deflazionistiche. I rendimenti delle obbligazioni scenderanno, ben oltre a quello a cui oggi il mercato pensa. E mentre la Fed potrebbe decidere di chiedere un QE3 per combattere un allarme di deflazione, il problema non quello della liquidit, ma un problema legato al debito. Non insolito che una recessione possa durare anche un anno, il che significa che potrebbe portarci fino alla prossima estate e alla stagione delle elezioni. E mentre il NBER (le persone che sono i custodi "ufficiali" degli indicatori delle recessioni) ci diranno quando la recessione sar iniziato, circa nove mesi dopo che partita, ed improbabile che ci possano dare qualche chiarezza prima dell'inizio delle elezioni. C' ancora un po' di voglia per degli stimoli fiscali. L'obiettivo quello di tagliare le spese. La politica della Fed impotente. La disoccupazione salir ancora una volta e le entrate fiscali scenderanno e le relative spese dovute per il supporto alla disoccupazione salir, mettendo un ulteriore pressione sul disavanzo. Gi, 40 milioni di nostri cittadini utilizzano i buoni pasto. Wal-Mart prende atto che i clienti entrano nei loro negozi l'ultimo giorno del

mese a tarda notte e aspettano fino a mezzanotte, quando gli vengono assegnati i nuovi buoni pasto del mese. E' difficile vedere in questo momento quello che ci potrebbe tirare fuori, oltre al sangue, il sudore e le lacrime degli imprenditori americani. Fisher ha ragione: il governo americano deve creare delle certezze, creare delle politiche volte a favorire nuovi business, e ad uscire da questa situazione. Quindi, io credo di muovermi senza una parte del corpo, non avendo alcun aiuto da una curva dei rendimenti invertita, e dicendo che ci sar una recessione entro 12 mesi, se non ne siamo gi entrati. Questa sar diversa rispetto a qualsiasi altra recessione che abbiamo visto fino ad ora, in quanto non c' molto che si possa fare, oltre a cercare di attraversarla nel miglior modo possibile. Sedersi e pensare alla propria situazione e prepararsi. E francamente, per quelli di noi che sono imprenditori, questo offrir anche alcune opportunit molto interessanti. Io non sono uno che tende a scavare un buco e ad infilarsi dentro. L'importante rimanere consapevoli di ci che si pu fare e creare delle proprie soluzioni!

Qualche speranza e necessit di aiuto, pi i viaggi


Io sar il principale relatore all'Hedge Funds Care Southeast Benefit del 9 novembre ad Atlanta. Il link per registrarsi online http://www.hedgefundscare.org/event.asp?eventID=74. Questo gruppo raccoglie fondi per i bambini abusati, e il loro numero sta crescendo mentre l'economia peggiora. La tua partecipazione sar apprezzata. Stanno preparando un piccolo speciale pranzo privato con me, pu dargli un'occhiata. Parler anche al Singularity Summit in New York, il 15-16 ottobre. Piuttosto che concentrarsi sulle cattive notizie, questa conferenza esamina come meraviglioso e luminoso sar il nostro futuro. Io amo questi ragazzi e sono onorato di esserne parte. Potete trovare ulteriori informazioni e registrarvi su http://www.singularitysummit.com/program. Se siete tutti interessati al futuro, dovreste considerare di venire. Io sono a casa per pi di 30 giorni, e ne ho bisogno. A partire da fine settembre il mio programma, ancora una volta, diventer folle. Europa (Irlanda per quattro giorni per un viaggio di studio, in quanto penso che l'Irlanda sia il vero "ground zero" in Europa, ma questo solo per me) e poi Ginevra e Londra. Dovrei fare un breve viaggio in South Africa (con una sosta lungo il viaggio a Dubai), Houston, New York, New Orleans, San Francisco, in qualche posto nel Maryland, e poi Atlanta. Mi sto godendo il mio tempo a Dallas. Uno dei gemelli (Amanda) e suo marito sono venuti a trovarci la scorsa settimana, quindi ora sei dei sette figli sono vicini al loro pap. Ne manca solo ancora una, e lei dovrebbe laurearsi a dicembre. Anche se sono rimasto a casa, questa stata una settimana molto impegnativa e con un sacco di cose da fare. Sembra che le esigenze personali di aumento di banda continuino ad aumentare, anche se il mio staff si sta assumendo sempre pi impegni. Senza di loro sarei rovinato. Non mi lamento, in quanto molti nel nostro settore sono alla ricerca di un lavoro. So di essere benedetto, al di l di ogni ragionevole misura.

Ci sono 243 messaggi nella mia casella di posta personale. Se uno di loro il tuo, cercher di risponderti il pi presto possibile. Ma mi piace avere un contatto con i miei lettori, questo mi permette di avere sempre un contatto con la realt. Ho intenzione di leggere molti di questi messaggi durante questo fine settimana, anche mentre sto facendo ginnastica. Abbiate una grande settimana. Il tempo passa ogni anno sempre pi velocemente. Passeremo anche attraverso questo decennio, per poi essere pronti per il pi grande mercato toro della nostra vita. Pazienza, cavalletta. Il tuo analista che desidera avere delle migliori notizie,

John Mauldin John@FrontLineThoughts.com Copyright 2011 John Mauldin. All Rights Reserved Copyright 2011 Horo Capital. Tutti i Diritti Riservati Disclaimer: La presente pubblicazione distribuita da Horo Capital srl. Pur ponendo la massima cura nella traduzione della presente pubblicazione e considerando affidabili i suoi contenuti, Horo Capital srl non si assume tuttavia alcuna responsabilit in merito allesattezza, completezza e attualit dei dati e delle informazioni nella stessa contenuti ovvero presenti sulle pubblicazioni utilizzate ai fini della sua predisposizione. Di conseguenza Horo Capital srl declina ogni responsabilit per errori od omissioni. Horo Capital srl si riserva il diritto, senza assumersene l'obbligo, di migliorare, modificare o correggere eventuali errori ed omissioni in qualsiasi momento e senza obbligo di avviso. La presente pubblicazione viene fornita per meri fini di informazione ed illustrazione, non costituendo in nessun caso offerta al pubblico di prodotti finanziari ovvero promozione di servizi e/o attivit di investimento n nei confronti di persone residenti in Italia n di persone residenti in altre giurisdizioni, a maggior ragione quando tale offerta e/o promozione non sia autorizzata in tali giurisdizioni. Le informazioni fornite non costituiscono un'offerta o una raccomandazione per effettuare o liquidare un investimento o porre in essere qualsiasi altra transazione. Esse non possono essere considerate come fondamento di una decisione d'investimento o di altro tipo. Qualsiasi decisione d'investimento deve essere basata su una consulenza pertinente, specifica e professionale. Tutte le informazioni pubblicate non devono essere considerate una sollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma d'investimento n raccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza trattandosi unicamente di informazione standardizzata rivolta al pubblico indistinto. N Horo Capital srl n John Mauldin potranno essere ritenuti responsabili, in tutto o in parte, per i danni (inclusi, a titolo meramente esemplificativo, il danno per perdita o mancato guadagno, interruzione dellattivit, perdita di informazioni o altre perdite economiche di qualunque natura) derivanti dalluso, in qualsiasi forma e per qualsiasi finalit, dei dati e delle informazioni presenti nella presente pubblicazione. Ogni decisione di investimento e disinvestimento pertanto di esclusiva competenza del Cliente che pu decidere di darvi o meno esecuzione con qualsivoglia intermediario autorizzato; qualsiasi eventuale decisione operativa presa dal Cliente in base alle informazioni pubblicate , infatti, da considerarsi assunta in piena autonomia decisionale e a proprio esclusivo rischio. Il Contenuto presente nella pubblicazione pu essere riprodotto unicamente nella sua interezza ed

esclusivamente citando il nome di Horo Capital srl e di John Mauldin, restandone in ogni caso vietato ogni utilizzo commerciale. Si intende per Contenuto tutte le analisi, grafici, immagini, articoli i quali sono tutti protetti da copyright. Horo Capital srl ha la facolt di agire in base a/ovvero di servirsi di qualsiasi elemento sopra esposto e/o di qualsiasi informazione a cui tale materiale si ispira ovvero tratto anche prima che lo stesso venga pubblicato e messo a disposizione della sua clientela. Horo Capital srl pu occasionalmente, a proprio insindacabile giudizio, assumere posizioni lunghe o corte con riferimento ai prodotti finanziari eventualmente menzionati nella presente pubblicazione. In nessun caso e per nessuna ragione Horo Capital srl, sar tenuta, ad agire conformemente, in tutto o in parte, alle opinioni riportate nella presente pubblicazione. Ogni violazione del copyright in qualsiasi modo si esprima ai danni di Horo Capital srl e John Mauldin, sar perseguita legalmente. Per iscriversi alla newsletter GRATUITA settimanale SCENARI FINANZIARI cliccare qui: www.scenarifinanziari.it/Registrazione.aspx Per modificare il proprio indirizzo email di invio della newsletter, effettuare il login su www.scenarifinanziari.it e andare sulla pagina di registrazione. Per cancellare l'iscrizione alla newsletter scrivere una mail a info@scenarifinanziari.it Thoughts from the Frontline 3204 Beverly Drive Dallas, Texas 75205 Horo Capital Independent Financial Advisory Firm Via Silvio Pellico, 12 20121 Milano Tel. 02 89096674