Sei sulla pagina 1di 23

15/04/2011

1
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
A.Giuffr (1991)
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Analisideimeccanismilocaliinedifici
esistentiinmuratura (C8A.4)
Negliedificiesistentiinmuraturaspessoavvengonocollassiparzialipercause
sismiche,ingenereperperditadell'equilibriodiporzionimurarie;laverificanei
riguardidiquestimeccanismi,secondolemodalitdescrittenelseguito,
assumesignificatosegarantitaunacertamonoliticit dellaparetemuraria,
taledaimpedirecollassipuntualiperdisgregazionedellamuratura.Meccanismi
localisiverificanonelleparetimurarieprevalentementeperazioni
perpendicolarialloropiano,mentrenelcasodisistemiadarcoancheper
azioninelpiano.
Leverificheconriferimentoaimeccanismilocalididannoecollasso(nelpiano
efuoripiano)possonoesseresvoltitramitelanalisilimitedellequilibrio,
secondolapprocciocinematico,chesibasasullasceltadelmeccanismodi
collassoelavalutazionedellazioneorizzontalecheattivatalecinematismo.
15/04/2011
2
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Comportamentononmonoliticodellaparete
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Considerazionisulsingolopannello
Inassenzadiscorrimentoil
pannellosicomportacomeun
corporigido
Lamancanzadicollegamento
fraidueparamentiportaadun
dimezzamentodellacapacitdi
resistereacarichifuoridal
piano
2
t
H
=
t
H
=
15/04/2011
3
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Variazionedellaresistenzaacarichiorizzontaliin
funzionedellaqualitdelcollegamentotrasversale
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Meccanismilocali
Lapplicazionedelmetododiverificapresupponequindilanalisideimeccanismilocali
ritenutisignificativiperlacostruzione,chepossonoessereipotizzatisullabasedella
conoscenzadelcomportamentosismicodistruttureanaloghe,gidanneggiatedal
terremoto,oindividuaticonsiderandolapresenzadieventualistatifessurativi,anche
dinaturanonsismica;inoltreandrannotenutepresentelaqualitdellaconnessione
traleparetimurarie,latessituramuraria,lapresenzadicatene,leinterazioniconaltri
elementidellacostruzioneodegliedificiadiacenti.
Lapprocciocinematicopermetteinoltredideterminarelandamentodellazione
orizzontalechelastrutturaprogressivamenteingradodisopportareallevolversidel
meccanismo.Talecurvaespressaattraversounmoltiplicatore,rapportotraleforze
orizzontaliapplicateedicorrispondentipesidellemassepresenti,rappresentatoin
funzionedellospostamentod
k
diunpuntodiriferimentodelsistema;lacurvadeve
esseredeterminatafinoallannullamentodiognicapacitdisopportareazioni
orizzontali(=0).Talecurvapuesseretrasformatanellacurvadicapacitdiun
sistemaequivalenteadungradodilibert,nellaqualepuesseredefinitalacapacit
dispostamentoultimodelmeccanismolocale,daconfrontareconladomandadi
spostamentorichiestadallazionesismica.
15/04/2011
4
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Ribaltamentosemplice
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Ribaltamentoinpresenzadi
ammorsamento
15/04/2011
5
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Ribaltamentoinpresenzadi
ammorsamento
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Ribaltamentoinpresenzadi
ammorsamento
15/04/2011
6
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Distaccodiparteaggiunta
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Cinematismoatrecerniere
15/04/2011
7
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Proceduraperlanalisideimeccanismi
dicollasso
Perognipossibilemeccanismolocaleritenutosignificativoperledificio,ilmetodosi
articolaneiseguentipassi:
trasformazionediunapartedellacostruzioneinunsistemalabile(catena
cinematica),attraversolindividuazionedicorpirigidi,definitidapianidifrattura
ipotizzabiliperlascarsaresistenzaatrazionedellamuratura,ingradodiruotareo
scorreretraloro(meccanismodidannoecollasso);
valutazionedelmoltiplicatoreorizzontaledeicarichi
0
checomportalattivazionedel
meccanismo(statolimitedidanno);
valutazionedellevoluzionedelmoltiplicatoreorizzontaledeicarichiaalcrescere
dellospostamentod
k
diunpuntodicontrollodellacatenacinematica,usualmente
sceltoinprossimitdelbaricentrodellemasse,finoallannullamentodellaforza
sismicaorizzontale;
trasformazionedellacurvacosottenutaincurvadicapacit,ovveroinaccelerazione
a
*
espostamentod
*
spettrali,convalutazionedellospostamentoultimopercollasso
delmeccanismo(statolimiteultimo),definitoinseguito;
verifichedisicurezza,attraversoilcontrollodellacompatibilitdeglispostamentie/o
delleresistenzerichiesteallastruttura.
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Ipotesidelmodello
Perlapplicazionedelmetododianalisisiipotizza,ingenere:
resistenzanullaatrazionedellamuratura;
assenzadiscorrimentotraiblocchi;
resistenzaacompressioneinfinitadellamuratura.
Tuttavia,perunasimulazionepirealisticadelcomportamento,opportuno
considerare,informaapprossimata:
a) gliscorrimentitraiblocchi,considerandolapresenzadellattrito;
b) leconnessioni,anchediresistenzalimitata,traleparetimurarie;
c) lapresenzadicatenemetalliche;
d) lalimitataresistenzaacompressionedellamuratura,considerandolecerniere
adeguatamentearretraterispettoallospigolodellasezione;
e) lapresenzadiparetiaparamentiscollegati.
15/04/2011
8
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Effettodellafinitaresistenzaa
compressione
centrodi
rotazione
relativa
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Analisicinematicalineare(C8A.4.1)
Perottenereilmoltiplicatoreorizzontale
0
deicarichicheportaallattivazionedel
meccanismolocaledidannosiapplicanoaiblocchirigidichecompongonolacatena
cinematicaleseguentiforze:
ipesiproprideiblocchi,applicatinellorobaricentro;
icarichiverticaliportatidaglistessi(pesipropriesovraccarichideisolaiedella
copertura,altrielementimurarinonconsideratinelmodellostrutturale);
unsistemadiforzeorizzontaliproporzionaliaicarichiverticaliportati,se
questenonsonoefficacementetrasmesseadaltrepartidell'edificio;
eventualiforzeesterne(adesempioquelletrasmessedacatenemetalliche);
eventualiforzeinterne(adesempioleazionilegateallingranamentotraiconci
murari).
Assegnataunarotazionevirtuale
k
algenericobloccok,possibiledeterminarein
funzionediquestaedellageometriadellastruttura,glispostamentidellediverse
forzeapplicatenellarispettivadirezione.
15/04/2011
9
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Ilmoltiplicatore
0
siottieneapplicandoilPrincipiodeiLavoriVirtuali,interminidi
spostamenti,uguagliandoillavorototaleeseguitodalleforzeesterneedinterneapplicate
alsistemaincorrispondenzadellattodimotovirtuale:
dove:
n ilnumeroditutteleforzepesoapplicateaidiversiblocchidellacatenacinematica;
m ilnumerodiforzepesonondirettamentegravantisuiblocchilecuimasse,pereffettodell'azionesismica,generanoforze
orizzontalisuglielementidellacatenacinematica,inquantononefficacementetrasmesseadaltrepartidell'edificio;
o ilnumerodiforzeesterne,nonassociateamasse,applicateaidiversiblocchi;
P
i
lagenericaforzapesoapplicata(pesopropriodelblocco,applicatonelsuobaricentro,ounaltropesoportato);
P
j
lagenericaforzapeso,nondirettamenteapplicatasuiblocchi,lacuimassa,pereffettodell'azionesismica,generaunaforza
orizzontalesuglielementidellacatenacinematica,inquantononefficacementetrasmessaadaltrepartidell'edificio;

x,i
lospostamentovirtualeorizzontaledelpuntodiapplicazionedelliesimopesoP
i
,assumendocomeversopositivoquello
associatoalladirezionesecondocuiagiscelazionesismicacheattivailmeccanismo;

x,j
lospostamentovirtualeorizzontaledelpuntodiapplicazionedelljesimopesoP
j
,assumendocomeversopositivoquello
associatoalladirezionesecondocuiagiscelazionesismicacheattivailmeccanismo;

y,i
lospostamentovirtualeverticaledelpuntodiapplicazionedelliesimopesoPi,assuntopositivoseversolalto;
F
h
lagenericaforzaesterna(invaloreassoluto),applicataadunblocco;

h
lospostamentovirtualedelpuntodoveapplicatalahesimaforzaesterna,nelladirezionedellastessa,disegnopositivosecon
versodiscorde;
L
fi
illavorodieventualiforzeinterne.
Calcolodelmoltiplicatorecritico
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempio
2 2
2
S
R
t t
M P Q e
h
M P Qh a a


= + +



= +

( )
( )
0
2
2
S R
Pt Q t e
M M
h P Q
a
+ +
= =
+
Equilibrioframomentoribaltanteestabilizzante
moltiplicatorecritico
15/04/2011
10
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
SoluzionetramitePLV
(rotazionivirtualiinfinitesime)
2 2 2
0
e
i
t t h
L P e Q P h Q
L
q q q a q a


= - - + + +


( )
( )
0
2
,
2
i e
Pt Q t e
L L
h P Q
q a
+ +
= " =
+
CONGRUENZA(cinematismo)
+
PRINCIPIODEILAVORIVIRTUALI
EQUILIBRIO
LutilizzodelPLVpermettedistudiarepiagevolmente
cinematismipicomplessi
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempio2
1) Individuazionedeicentridirotazionetramitei
teoremidellecatenecinematiche
B
1
B
2
15/04/2011
11
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempio2
1) Individuazionedeicentridirotazionetramitei
teoremidellecatenecinematiche
2) Diagrammadeglispostamenti

y2
y1

x2

x1

B
1
B
2
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempio2
1 1 1 2
1 1 1 2 2
2 2
2 2 2 2 2
0
e
i
h h h h t t t
L P P e Q h Q t P P
h h
L
q q a q q a q q a


= - + - + + - + +

( ) ( )
1 1 2 2
0
1 1 1 1 2
2 2
,
2
i e
tP t e Q t h h P
L L
h P h Q h P
q a
+ + + +
= " =
+ +
1) Individuazionedeicentridirotazionetramitei
teoremidellecatenecinematiche
2) Diagrammadeglispostamenti
3) ScritturadelPLV
15/04/2011
12
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempiodicinematismo
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Cinematismidiparete
libera condueparetidicontrovento conparetedicontrovento
15/04/2011
13
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Ribaltamentolungounadiagonale
cos 0
2
e
t
L W h W u u | = =
cos
3
H
h | =
3
2
t
H
o =
t
H
o = Perilribaltamentodituttalaparete
|
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Relazionetrailmoltiplicatore elo
spostamento(C8A.4.2.1)
Alfinediconoscerelacapacitdispostamentodellastrutturafinoalcollasso
attraversoilmeccanismoconsiderato,ilmoltiplicatoreorizzontaleadeicarichipu
esserevalutatononsolosullaconfigurazioneiniziale,maanchesuconfigurazioni
variatedellacatenacinematica,rappresentativedellevoluzionedelmeccanismoe
descrittedallospostamentod
k
diunpuntodicontrollodelsistema.Lanalisideve
esserecondottafinoalraggiungimentodellaconfigurazionecuicorrisponde
lannullamentodelmoltiplicatore,incorrispondenzadellospostamentod
k,0
.
Incorrispondenzadiciascunaconfigurazionedelcinematismodiblocchirigidi,il
valoredelmoltiplicatore puesserevalutatoutilizzandolequazione(C8A.4.1),
riferendosiallageometriavariata.Lanalisipuesseresvoltaperviagrafica,
individuandolageometriadelsistemanellediverseconfigurazionifinoalcollasso,o
perviaanaliticonumerica,considerandounasuccessionedirotazionivirtualifinite
edaggiornandoprogressivamentelageometriadelsistema.
15/04/2011
14
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Analisicinematicaconrotazionifinite
( )
( )
( )
( )
,
,
,
,
sin 1 cos
2 2
1 cos sin
2 2
sin 1 cos
2
1 cos sin
2
P x
P y
Q x
Q y
h t
h t
t
h e
t
h e
o u u
o u u
o u u
o u u
= +
= +
| |
= + +
|
\ .
| |
= + +
|
\ .
,
,
,
,
cos sin
2 2
sin cos
2 2
cos sin
2
sin cos
2
P x
P y
Q x
Q y
h t
h t
t
h d
t
h d
o u u u
o u u u
o u u u
o u u u
| |
= +
|
\ .
| |
= +
|
\ .
| | | |
= + +
| |
\ . \ .
| | | |
= + +
| |
\ . \ .




o
o u
u
c
=
c

( )
,
2 2
2
sin 1 cos
G x
t t
h
P Q e
P Qh
P Q P Q
o u u
| |
+ +
+ |
\ .
= +
+ +
G
spostamentifiniti incrementidispostamento
spostamentodelpuntodicontrollo(baricentrodellemasse)
derivazionedifunzione
composta
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
PLV
, , , ,
0
e P x P y Q x Q y
i
L P P Q Q
L
a d d a d d

= - + -


( )
( ) ( ) ( )
( ) ( ) ( )
, ,
, ,
sin cos 2 sin 2 cos
cos sin 2 cos 2 sin
P y Q y
P x Q x
P Q
P Q
P h t Q h t e
P h t Q h t e
d d
a q
d d
q q q q
q q q q
+
= =
+
- + + - + +
=
+ + + +


( )
( )
0
2
0 0.0833
2
Pt Q t e
Ph Q h
a a
+ +
= = =
+
( )
0
2
0 arctan 0.0831 rad
2
Pt Q t e
Ph Q h
a q
+ +
= = =
+
G
i e
L L =
Moltiplicatoresismicodiattivazionedelmeccanismo:
Rotazioneultima:
15/04/2011
15
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Curvadicapacitsemplificata
Selediverseazioni(forzepeso,azioniesterneointerne)vengonomantenute
costantiallevolversidelcinematismo,lacurvachesiottienepressochlineare;in
talcaso,inviasemplificata,richiestalasolavalutazionedellospostamentod
k,0
per
cuisihalannullamentodelmoltiplicatore,elacurvaassumelaseguente
espressione:
Taleconfigurazionepuessereottenutaesprimendolageometriainunagenerica
configurazionevariata,funzionedellarotazionefinita
k,0
,applicandoilPrincipiodei
LavoriVirtualiattraversola(C8A.4.1),avendoposto=0,ericavandodatale
equazione,ingenerenonlineare,lincognita
k,0
.
Nelcasoincuisitengaincontolaprogressivavariazionedelleforzeesternecon
levolversidelcinematismo(adesempiosiconsiderilallungamentodiunacatenaola
variazionedelgradodiammorsamento fraduepareti),lacurvapotressereassunta
lineareatratti,valutandolaincorrispondenzadeglispostamentipercuisiverificano
eventisignificativi(adesempio:snervamentodellacatena,rotturadellacatena,
perditadellammorsamento ecc.).
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Confrontofracurvadicapacit
effettivaesuaversionesemplificata
0 0.02 0.04 0.06 0.08 0.1 0.12 0.14 0.16 0.18
0
0.01
0.02
0.03
0.04
0.05
0.06
0.07
0.08
0.09
d
G,x
[m]
o

[
-
]


nonlineare
semplificata
Perparetisnelleecarichicostantilacurvadicapacitelasuaversionesemplificatasono
praticamentecoincidenti.
15/04/2011
16
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempiodiribaltamentodibloccotozzo
3mx3m
0 0.5 1 1.5
0
0.1
0.2
0.3
0.4
0.5
0.6
0.7
0.8
0.9
1
d
G,x
[m]
o

[
-
]


nonlineare
semplificata
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Valutazionedellacurvadicapacit
(C8A.4.2.2)
Notolandamentodelmoltiplicatoreorizzontaleadeicarichiinfunzionedello
spostamentod
k
delpuntodicontrollodellastruttura,deveesseredefinitalacurvadi
capacitdelloscillatoreequivalente,comerelazionetralaccelerazionea* elospostamento
d*.LamassapartecipantealcinematismoM* puesserevalutataconsiderandogli
spostamentivirtualideipuntidiapplicazionedeidiversipesi,associatialcinematismo,
comeunaformamodaledivibrazione:
dove:
n+m ilnumerodelleforzepesoPiapplicatelecuimasse,pereffettodell'azionesismica,
generanoforzeorizzontalisuglielementidellacatenacinematica;

x,i
lospostamentovirtualeorizzontaledelpuntodiapplicazionedelliesimopesoP
i
.
15/04/2011
17
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Accelerazionespettrale
Laccelerazionesismicaspettralea
*
siottienemoltiplicandoperlaccelerazionedi
gravitilmoltiplicatore edividendoloperlafrazionedimassapartecipanteal
cinematismo.
Laccelerazionespettralediattivazionedelmeccanismovalequindi:
dove:
g laccelerazionedigravit;
lafrazionedimassapartecipantedellastruttura;
FC ilfattorediconfidenza.Nelcasoincuiperlavalutazionedelmoltiplicatoreanon
sitengacontodellaresistenzaacompressionedellamuratura,ilfattoredi
confidenzadautilizzaresarcomunquequellorelativoallivellodiconoscenza
LC1.
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Spostamentospettrale
Lospostamentospettraled* delloscillatoreequivalentepuessereottenutocome
spostamentomediodeidiversipuntineiqualisonoapplicatiipesiP
i
,pesatosugli
stessi.Inviaapprossimata,notolospostamentodelpuntodicontrollod
k
possibile
definirelospostamentospettraleequivalenteconriferimentoaglispostamenti
virtualivalutatisullaconfigurazioneiniziale:
doven,m,P
i
,
x,i
sonodefiniticomesoprae
x,k
lospostamentovirtualeorizzontale
delpuntok,assuntocomeriferimentoperladeterminazionedellospostamentod
k
.
15/04/2011
18
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Statilimite
Nelcasoincuilacurvapresentiunandamentolineare(C8A.4.2),fattochesiverifica
quandolediverseazionivengonomantenutecostanti,lacurvadicapacitassumela
seguenteespressione:
dove:
d
*
0
lospostamentospettraleequivalentecorrispondenteallospostamentod
k,0
.
Nelcasoincuisianopresentileforzeesternedientitvariabile,lacurvasardinorma
assuntalineareatratti.
LaresistenzaelacapacitdispostamentorelativaalloStatolimitedidannoeStatolimite
disalvaguardiadellavita(rispettivamenteSLDeSLV, 2.1e2.2dellanorma)valutata
sullacurvadicapacit,incorrispondenzadeipuntiseguenti:
SLD:dallaaccelerazionespettralea
*
0
,corrispondenteallattivazionedelmeccanismodi
danno;
SLV:dallospostamentospettraled
*
u
,corrispondentealminorefraglispostamenticos
definiti:a)il40%dellospostamentopercuisiannullalaccelerazionespettralea*,
valutatasuunacurvaincuisiconsiderinosolamenteleazionidicuiverificatala
presenzafinoalcollasso;b)lospostamentocorrispondenteasituazionilocalmente
incompatibiliconlastabilitdeglielementidellacostruzione(adesempio,sfilamento
ditravi),neicasiincuiquestosiavalutabile.
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Statolimitedidanno(1/2)
LaverificadisicurezzaneiconfrontidelloStatolimitedidannosoddisfatta
qualoralaccelerazionespettralediattivazionedelmeccanismosiasuperiore
all'accelerazionedipiccodelladomandasismica.
Nelcasoincuilaverificariguardiunelementoisolatoounaporzionedella
costruzionecomunquesostanzialmenteappoggiataaterra,laccelerazionedi
attivazionedelmeccanismovieneconfrontataconlaccelerazionealsuolo,ovvero
lospettroelasticodefinitonel 3.2.6,valutatoperT=0:
dove:
a
g
funzionedellaprobabilitdisuperamentodellostatolimitesceltoedella
vitadiriferimentocomedefinitial 3.2delleNTC;
S definitoal 3.2.3.2.1delleNTC.
15/04/2011
19
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Statolimitedidanno(2/2)
Seinveceilmeccanismolocaleinteressaunaporzionedellacostruzionepostaaduna
certaquota,sidevetenercontodelfattochelaccelerazioneassolutaallaquotadella
porzionediedificiointeressatadalcinematismoingenereamplificatarispettoaquellaal
suolo.InaggiuntaallaC8A.4.7,siverificaancheche:
dove:
S
e
(T
1
) lospettroelasticodefinitonel 3.2.3.2.1delleNTC,funzionedellaprobabilitdi
superamentodellostatolimitescelto(inquestocaso63%)edelperiododi
riferimentoVRcomedefinitial 3.2.delleNTC,calcolatoperilperiodoT
1
;
T
1
ilprimoperiododivibrazionedellinterastrutturanelladirezioneconsiderata;
(Z) ilprimomododivibrazionenelladirezioneconsiderata,normalizzatoadunoin
sommitalledificio;inassenzadivalutazionipiaccuratepuessereassunto
(Z)=Z/H,doveHlaltezzadellastrutturarispettoallafondazione;
Z laltezza,rispettoallafondazionedell'edificio,delbaricentrodellelineedivincolo
traiblocchiinteressatidalmeccanismoedilrestodellastruttura;
ilcorrispondentecoefficientedipartecipazionemodale(inassenzadivalutazioni
piaccuratepuessereassunto =3N/(2N+1),conNnumerodipianidelledificio).
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
LaverificaalloSLDnonnecessaria
Nelcasodimeccanismilocali,lostatolimite
Statolimitedidannocorrispondeallinsorgeredi
fessurazionichenoninteressanolintera
strutturamasolounasuaparte;pertantonel
casodiedificiesistentiinmuratura,anchein
considerazionedellegiustificateesigenzedi
conservazione,puressendoauspicabileil
soddisfacimentodiquestostatolimite,lasua
verificanonrichiesta.
15/04/2011
20
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Statolimitedisalvaguardiadellavita
LaverificaalloStatolimitedisalvaguardiadellavitadeimeccanismilocali,puessere
svoltaconunodeicriteriseguenti.
Verificasemplificataconfattoredistrutturaq(analisicinematicalineare)
[]
Verificamediantespettrodicapacit(analisicinematicanonlineare)
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
SLV Analisicinematicalineare(1/2)
Nelcasoincuilaverificariguardiunelementoisolatoounaporzionedella
costruzionecomunquesostanzialmenteappoggiataaterra,laverificadisicurezzanei
confrontidelloStatolimitedisalvaguardiadellavitasoddisfattasel'accelerazione
spettralea
*
0
cheattivailmeccanismosoddisfalaseguentedisuguaglianza:
incui
a
g
funzionedellaprobabilitdisuperamentodellostatolimitesceltoedellavitadi
riferimentocomedefinitial 3.2delleNTC,
S definitoal 3.2.3.2.1delleNTCe
q ilfattoredistruttura,chepuessereassuntougualea2.0.
15/04/2011
21
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
SLV Analisicinematicalineare(2/2)
Seinveceilmeccanismolocaleinteressaunaporzionedellacostruzionepostaad
unacertaquota,sidevetenercontodelfattochelaccelerazioneassolutaallaquota
dellaporzionediedificiointeressatadalcinematismoingenereamplificatarispetto
aquellaalsuolo.Unaapprossimazioneaccettabileconsistenelverificare,oltrealla
C8A.4.9,anchela:
DoveS
e
(T
1
),y(Z)e sonodefinitecomealpuntoprecedente,tenendocontochelo
spettrodirispostariferitoallaprobabilitdisuperamentodel10%nelperiododi
riferimentoVR.
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempio:periodosecante
d
*
a
*
d
0
*
d
u
*
d
s
*
a
0
*
a
s
*
* *
0.4 0.03 m
s u
d d = =
* * * *
* * 0 0
0 * * *
0 0
1 0.0583
s s
s
s
d d d d
a a g
a a d
| |
= = =
|
\ .
*
*
*
2 1.44 s
s
s
s
d
T
a
t = =
15/04/2011
22
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
SLV Analisicinematicanonlineare
(2/2)
Ladomandadispostamentod(T
s
)sarcosottenuta:
nelcasoincuilaverificariguardiunelementoisolatoounaporzionedellacostruzione
comunquesostanzialmenteappoggiataaterra,laverificadisicurezzaneiconfrontidello
Statolimitedisalvaguardiadellavitasiconsiderasoddisfattase:
doveS
De
lospettrodirispostaelasticoinspostamento,definitoal 3.2.3.2.2delleNTC.
se invece il meccanismo locale interessa una porzione della costruzione posta ad una
certa quota, deve essere considerato lo spettro di risposta in spostamento del moto alla
quota della porzione di edificio interessata dal cinematismo. Una approssimazione
accettabile consiste nel verificare, oltre alla C8A.4.11, anche la:
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
Esempio:verificheSLVnonlineare
=0.0597m OK(fattoredisicurezza1.26) 0.0750m=
=0.0634m
OK(fattoredisicurezza1.18)
VERIFICACOMEELEMENTOISOLATOOAPPOGGIATOALSUOLO
VERIFICA COME ELEMENTO IN ELEVAZIONE
0.0750m=
15/04/2011
23
PaoloSpinellieLucaSalvatori CorsodiProgettoeRiabilitazionedelleStruttureII
OscillazioniliberedelpendolodiHousner:
periodoinfunzionedellampiezza