Sei sulla pagina 1di 8

Matteo Nobile

20110813

Ricapitalizzare Le ultime settimane sono state un vero vendi tutto che poi vediamo... Con una discesa del 16% in 13 giorni, sono stati bruciati capitali enormi di ricchezza (seppur virtuale). Considerando che Bernanke stesso aveva sperato (e spera) anche nell'effetto ricchezza dato dalla crescita dei mercati azionari, questo movimento potrebbe rivelarsi un brutto colpo. Ma non solo quello il problema, anzi, quello forse il minore dei mali. Gli USA devono varare la loro manovra(ina) da qualche migliaio di miliardi, che viene considerata comunque poca cosa, l'Italia lancia e rilancia la propria manovra da 50 miliardi, altri paesi dovranno seguire questa via. Manovre di risparmio e ricapitalizzazione che hanno un po' lo stesso sapore delle ricapitalizzazioni che dovranno affrontare anche le varie banche di mezzo mondo. Le famiglie stesse, volenti o nolenti, soprattutto anglosassioni, ma si aggiungono le spagnole, le brasiliane, dovranno continuare a ridurre la loro leva finanziaria e il proprio indebitamento. La parola d'ordine quindi, ridurre il debito, famigliare, statale, bancario. Ridurre la leva. Ridurre... quale sar l'effetto sull'economia mondiale difficile dirlo. Nel lungo termine, un sistema economico meno in leva non potr che essere positivo. Nel breve e nel medio impossibile capire se prevarr la consapevolezza che si va verso un sistema pi solido (minore incertezza) oppure se i mercati si concentreranno in un consumo che non c', di certo non dai consumatori abituali. Mancanza di consumo, mancanza di investimenti governativi, ... vengono a mancare 2 dei 4 componenti del prodotto interno lordo classico (consumo + investimenti + stato + esportazioni/importazioni). Gli investimenti per il momento tengono, cos dicono i dati relativi al software e all'hardware e gli fanno eco gli annunci di Foxconn, con gli acquisti di robot. Ma questi non sono investimenti di espansione, quanto piuttosto investimenti per migliorare l'efficienza e ridurre i costi. Non sono quindi quegli investimenti che generalmente portano alla riduzione della disoccupazione (e lo si vede nei numeri). Per quanto riguarda l'import/export, per esportare ci vuole comunque qualcuno che importa. Per importare ci vuole qualcuno che consumi. I paesi emergenti riusciranno a rovesciare il trend e diventare importatori di prodotti europei e statunitensi ?

Matteo Nobile

20110813

Bond

Il panico continua, anche in Europa, e quando si esce da azioni, commodities, obbligazioni corporate, ... che fare ? Cash, oppure obbligazioni governative. In realt andrebbe fatta una distinzione, soprattutto negli USA, tra i bravi e i cattivi, con i tassi che vanno qua e l... ma tant'... obbligazioni governative su, anche con i downgrade, anche con il debito esplosivo, ... qualcuno diceva ultimamente: preferisco un bond della Anheuser-Busch (birreria belga, quotata), che non i titoli dello stato belga. A questo giro ha vinto ancora lo stato... quelli bravi...

Matteo Nobile

20110813

Bond Emerging

Anche l'emergente, per lo meno quello in dollari, paga le conseguenze della pesante fuga dai mercati. Ma chi soffre maggiormente, sono le obbligazioni dell'Est Europeo. Bond High Yield

La brutta discesa diventa una sorta di massacro. Poco importa che i rendimenti siano pi che buoni, che il tasso di fallimento sia ridicolo, che i bilanci aziendali siano solidi. Get me out of here !

Matteo Nobile

20110813

Equity

Drop ! Istantaneo, subitaneo, precipitoso. Si nota solo un tentativo di riscossa, almeno in USA e Europa. Chiss se riusciranno a tornare ai livelli precedenti con un movimento a V o se invece si stabilizzeranno.

Matteo Nobile

20110813

Equity Emerging

La grande promessa, i motori del mondo, loro producono e crescono, il nuovo decoupling... eccolo qua. Nel 2008-2009 furono i primi a iniziare il recupero. Vediamo ora come si comportano.

Matteo Nobile

20110813

Commodities

Si salvano fondamentalmente solo i metalli preziosi, ma una presa in giro, dovuta all'ulteriore debolezza del dollaro... quindi anche le altre commodities sono scese ancora di pi.

Matteo Nobile

20110813

Forex

Il troppo troppo, anche per la BNS che alla fine, dopo le buone, ci prova con le cattive. Minaccia un aggancio improbabile (e temporaneo) tra EUR e CHF e si mette d'impegno a comprare EUR e USD, vendendo CHF. L'ultima volta ci ha lasciato qualche miliardo, vediamo a questo giro.

Matteo Nobile

20110813

Considerazioni e portafogli Posizionare un portafoglio in questo marasma sembra una mission impossible. Da una parte, la tentazione di comprare azionario che sceso cos tanto, di vendere obbligazionario governativo che con tutti i problemi che hanno ci si chiede come possa essere cos alto... quella c' tutta. Dall'altra facendo qualche ragionamento e leggendo qua e l, le societ stanno bene, ma le previsioni sono relativamente meno positive, e le misure di austerit, cos come detto nell'introduzione, incombono. Tecnicamente poi, ogni possibile trend positivo stato distrutto, e la teoria dice che ora si dovrebbe vendere sui massimi, non comprare sui minimi. Anche sulle valute, dopo la galoppata degli ultimi mesi, sembra assurdo pensare di tenere CHF in portafoglio, anche in quelli base CHF. Eppure... le motivazioni che hanno spinto a comprare CHF contro EUR o USD sono ancora tutte presenti e ci vorranno anni prima di metterle a posto. Certo, con la BNS scatenata, basta un annuncio di tassi negativi per tutti i depositi di creditori esteri per spingere gli speculatori a fuggire a gambe levate. Tanto Goldman che Morgan Stanley assicurano che l'azionario far bene, cos come i corporate. Nel breve lo penso anche io, probabilmente anche solo per un minimo di rientro del panico, per il medio/lungo sar meglio iniziare a pensare a qualcosa di diverso.