Sei sulla pagina 1di 2

Alfa emolisi: la colonia circondata da una zona di eritrociti intatti ma decolorati, di colore verdognolo.

. Questo aspetto generalmente dovuto allazione dei perossidi prodotti dai batteri. E caratteristica di Streptococcus pneumoniae e Streptococcus viridans. Beta emolisi: la completa rottura dellemoglobina dei globuli rossi nelle vicinanze della colonia batterica. Attorno alla colonia compare un alone trasparente. E caratteristica di Streptococcus pyogenes e di alcuni ceppi di Staphylococcus aureus. Gamma emolisi: lassenza di emolisi nellarea attorno alla colonia. La piastra di agar sangue con gamma emolisi appare brunastra. Questa la normale reazione del sangue alle condizioni di crescita utilizzate 37 C in presenza di anidride carbonica. E caratteristica di Enterococcus faecalis Superantigeni:tossine generalmente monomeriche caratterizzate dalla capacit di attivare in modo non specifico i linfociti T, legandosi sia al recettore specifico presente su queste cellule sia alle cellule di classe MHCII. Lattivazione provoca il rilascio di IL-1, IL-2, TNF-e Interferon , coinvolti nella patogenesi dello shock. Streptolisina: Proteina ad azione emolizzante prodotta dagli streptococchi. Si distinguono la streptolisina O (labile all'ossigeno) e la streptolisina S (solubile nel siero). Cefalosporine : sono una classe antibiotici beta-lattamici battericidi ad ampio spettro. Le Cefalosporine inibiscono la crescita batterica interferendo con la sintesi della parete batterica. Le Cefalosporine hanno uno spettro un po' pi ampio delle penicilline, agendo sia su Gram + che su Gram -, e resistono maggiormente alle lattamasi, tuttavia sono meno potenti. La terza generazione somministrata per endovenosa, notevolmente attivi contro infezioni da batteri Gram - e capaci di superare la barriera ematoencefalica. Antigene O : Antigene lipopolisaccaridico, termoresistente, strutturalmente associato con la parete cellulare di numerosi generi di batteri (enterobatteri, Bordetella, Neisseria, ecc.), con le caratteristiche di una tipica endotossina batterica. Tale antigene, deve il nome all'assenza di alone che si riscontra nelle colonie dei batteri sprovvisti di flagelli (dal tedesco ohne Hauch = senza alone).

Antigene H : Antigene batterico di natura proteica, termolabile, associato strutturalmente ai flagelli, presente in vari generi di enterobatteri (Escherichia, Salmonella, Proteus). Tale antigene deve il nome all'alone che mostrano le colonie dei batteri provvisti di flagelli (dal tedesco Hauch = alone). Sono stati descritti numerosi tipi di antigeni H, che vengono utilizzati per l'identificazione dei tipi antigene nell'ambito della specie. La perdita dei flagelli (variazione H-0) comporta anche la perdita dell'antigene H. Lipide A:Il lipide A formato da una catena di disaccaridi della glucosamina, uniti da ponti di pirofosfato, a cui sono legati numerosi acidi grassi a catena lunga, fra cui l'acido beta-idrossimiristico (C14), sempre presente caratteristico di questo lipide.Rappresenta la quota pi cospicua della parete del Gram negativi Antibiogramma:(spesso indicato come ABG) un esame in vitro che permette di valutare se un batterio sensibile ad un determinato antibiotico. In particolare si pu calcolare la resistenza (R) o la sensibilit (S o, nel caso si parli di sensibilit media, MS) del microrganismo all'antibiotico.