Sei sulla pagina 1di 94

Gherardo Bortolotti

TRACCE
( luglio 2005 / luglio 2008 )

http://canopo.splinder.com 2008

TRACCE

10067. di alcune cose ho scordato la collocazione.

10068. ricapitolazione continua dei centri di costo.

10069. differenze di minimo valore.

10070. lorizzonte disarticolato dei documenti.

10071. contrattazione di protocolli dintesa con i desideri che mi agitano.

10072. a casa, lontano dai centri di detenzione temporanea, dagli abusi sui clandestini e dalle terminazioni ultime del controllo sul movimento delle persone.

10073. subendo il fascino delle alternative.

10074. equivalendo una giornata destate alla somma completa, alloperazione senza resti, senza approssimazione.

10075. labirinto di porte logiche e linee di bus.

10076. stabiliamo, dove possibile, una gerarchia delle fonti.

10077. civilt passate nelloltrespazio.

10078. arenati alle periferie di sogni altrui.

10079. donne che attraversano, come amazzoni, il mio campo visivo.

10080. con lorgoglio e lasprezza di chi appartiene ad unavanguardia di consumatori, un gruppo di riscontro delle scelte di marketing pi avanzate, oggetti nel campo che decide delle forme del brand.

10081. ad un certo punto raggiungiamo la coda, ferma nella notte come un limite al nostro sviluppo.

10082. il tavolo e le sedie, nel sole, come indizi.

10083. la mia condizione, tradotta in grandi figure di ingranaggi, macchine di ricatti emotivi reciproci, tra me e chi mi accompagna.

10084. mentre let ci allontana sempre pi dallo spirito dei tempi.

10085. nel buio, sciami di fosfeni percorrono le superfici dei miei occhi.

10086. conflitti intersettoriali.

10087. sentimenti provati, di cui non trovo alcuna esplicita citazione nei documenti.

10088. la sovranit limitata delle mie idee sul mondo.

10089. aprendo linciso, nel discorso della giornata, della coazione a ripetere.

10090. la natura erratica della gioia.

10091. aggirandomi tra le persone che mi stanno vicine, con il mio carico di scuse non richieste e spiegazioni su particolari irrilevanti.

10092. soluzioni militari al problema dellignoto.

10093. anonime apparizioni dello zeitgeist sotto forma di confezioni di detersivo, di fotomontaggi on line, di nuovi desideri che ti nascono al mattino.

10094. 13 root server.

10095. cicli di riformulazione dei propri ricordi.

10096. saccheggio delle riserve naturali, indiscriminato.

10097. nella profezia che ti vede senza argomenti, senza ragioni.

10098. concludendo che non nel simbolico la nostra salvezza.

10099. teorie delluniverso in espansione che coprono i casi della mia giornata e gli errori che commetto nel rivolgermi agli altri.

10100. isaac asimov.

10101. irretiti in azioni vili, che sono il marchio di chi non ha forza.

10102. monti delle memoria, mete di continue spedizioni tra masse di ricordi inerti.

10103. the shame is on the other side.

10104. relazioni tra gli oggetti, secondo unipotesi di sequenze duso.

10105. venendo esclusi dal ciclo produttivo.

10106. riaffacciarsi di ricordi disgustosi.

10107. iniziando una nuova politica coloniale verso le regioni del proprio corpo, indossando una camicia nuova, decidendo di tatuarsi, forando il labbro con un anello dargento.

10108. esperienza della superficie.

10109. fermi, in attesa della caduta del saggio di profitto.

10110. verifiche a vuoto della propria presenza, tra le intenzioni degli altri.

10111. in moto verso strati socio-economici pi bassi.

10112. a tarda notte, tra le scene in corso sulle televisioni locali, affiorano i ricordi di antichi approdi sulle pallide sponde lunari.

10113. negoziare una cambiale per il credito da ascrivere alle cose, ai loro aspetti.

10114. reperti dellepoca del washington consensus.

10115. specifici teoremi sulla nostalgia che ti limita.

10116. venendo iniziati ai discorsi degli esperti, trasmessi per radio, in televisione.

10117. volendo proporre, con la sua maglietta, nuove gerarchie di gusto sul piano del discorso condiviso.

10118. il mondo pieno di sintagmi abbandonati.

10119. in visita presso i frangenti della propria giornata, presso i siti archeologici delle ore di lavoro.

10120. questioni su cosa naturale, sollevate in ufficio al momento della pausa.

10121. continui errori di citazione, riferendosi al mondo, alle preferenze degli altri.

10122. la stupidit come scelta strategica, come fase operativa di un proprio complotto.

10123. intere professioni dedicate alla soddisfazione dei miei desideri, al mantenimento delle stipulazioni che frenano il dolore, la percezione del poco potere che ho sul mondo, sulla mia persona.

10124. aggiunte allelenco dei propri sospetti.

10125. golfi in cui i dati vengono ad arenarsi.

10

10126. le zone interne dellignoto, favoleggiate nelle narrazioni sul progresso, sullestensione del nostro potere sul mondo per mezzo di processori a 64 bit, o sullulteriore apertura del mercato dei servizi.

10127. la mia vita, vissuta lontano dai luoghi del divertimento.

10128. consumando, nei frangenti della giornata, le proprie riserve di acutezza e sagacia.

10129. cariche della polizia.

10130. uno stato delle cose, la cui disposizione postula il tuo risentimento.

10131. accelerazione delle mutazioni virali.

10132. disposizione delle merci negli scaffali del supermercato, secondo schemi che ne assecondano lacquisto.

10133. la bellezza del mondo, costituita da acqua marina e fenomeni di diffrazione, rifrazione e riflesso.

10134. alcuni reperti di momenti molto brutti, che riaffiorano durante i lavori di manutenzione delle tue giornate.

11

10135. molotov how-to.

10136. differenti stili di vita, costruiti a partire dalle strategie di marketing di una multinazionale ed importati, oltre le pianure della distribuzione e della stampa specialistica, nelle terre sempre vergini del proprio gusto privato.

10137. motivazioni di default, gi presenti al tuo arrivo.

10138. lontano da milano, perso in un labirinto di periferie residenziali, vacanze economiche, acquisti in centri commerciali.

10139. vittima di una sistematica applicazione del wishful thinking.

10140. maree di contrazioni inconsapevoli, che attraversano i dodici muscoli attorno alla bocca.

10141. percezioni contraddittorie di grandi sistemi di dati, guerre senza prospettiva, strategie politiche a lungo termine e, nello scorcio della mia giornata, lutilizzo di cellulari tribanda la cui tecnologia, corredata di strumenti in java, sopravanza le strette necessit in cui mi trovo a parlare.

10142. epos della comunit.

10143. individuare uno schema di distribuzione dei casi, ripeterlo.


12

10144. frasi pronte, senza referente, utili per eventualit future in cui la pianura dei presupposti sar lespressione che si cerca.

10145. regioni sociali di livello medio basso, governate dalle deduzioni per analogia, dalle frasi generiche, dai pregiudizi pi comodi al capitale.

10146. nel cono dombra di una profezia di fallimento, di imperfezione.

10147. potere di risoluzione del catalogo.

10148. grandi frasi, perfette concatenazioni di argomenti, disposte sugli scaffali di feltrinelli.

10149. nonostante tutto, subire il sortilegio di una presenza femminile.

10150. diario di oltre confine.

10151. dovendo, tra le altre cose, seguire linasprirsi del mio fronte interno, le minacce di diserzione delle mie espressioni e gli scioperi semantici in corso.

10152. mettendo in onda le mia impreparazione, anche solo chiedendo un caff al banco.

13

10153. momenti di panico, nel tuo cuore, al pensiero di unulteriore liberalizzazione del mercato del lavoro.

10154. rumori di funzioni organiche che sottolineano alcuni passaggi del giorno.

10155. tesi provvisorie sulla fine del mondo e sui danni che alla verit pu arrecare.

10156. in crescita come le unghie dei morti.

10157. terreni emotivi lamellari e farraginosi.

10158. grandi quantit di affermazioni ragionevoli, del tutto inutili.

10159. smarriti tra gli ordini di realt che attraversano le proprie giornate, essendo veri in parte nelle statistiche sul traffico, in parte nelle opinioni degli altri, in parte nei profili sociologici delle agenzie pubblicitarie.

10160. tecnico addetto alle superfici dei concetti.

10161. ereditando alcune morali della favola, da riproporre eventualmente ai tuoi vicini di tavolo, a una cena, o ai colleghi che ti chiedono un parere.

14

10162. interi settori della mia memoria, su diversi livelli e secondo dislocazioni ragionate, dedicati allimmagazzinamento di tecniche di base: ricaricare la cucitrice, preparare un caff, chiudere uno spinello, allacciarmi le scarpe e la camicia.

10163. comunit tematiche istituite su pregiudizi verso determinati locali.

10164. percentuali bassissime di popolazione, edotte in modo quasi esaustivo dello stato delle cose, collocate in uffici dirigenziali ad ampia metratura o su aerei privati, in volo sopra il pacifico.

10165. esperienza di campi di dati interrotti, incompleti, in parte inattendibili.

10166. linus torvalds.

10167. intrappolato in schemi culturali dedicati al piacere, la cui struttura indirizza i flussi del senso e le porzioni di valore verso il divertimento, la distrazione, la fruizione di tutto il gratis della vita.

10168. lavorando sulla sensazione di essere fuori luogo, cercando di aumentarla.

10169. sediamo, beviamo qualcosa, contrattiamo alcuni valori di senso sulle nostre due vite.

10170. consumandomi nellaria che attraverso, nellattrito delle correnti che genero, con lo spostamento, sullestrema superficie del derma.
15

10171. utilizzo di materiale mitico dimportazione.

10172. aggirare il problema dellinduzione come sempre: non imparando dallesperienza.

10173. sulla via dello zero assoluto.

10174. successive sere nel tempo, in cui a scadenze irregolari si prendono decisioni definitive, sempre in merito al medesimo cruccio o punto: mettersi a dieta, smettere di fumare, leggere balzac, dismettere la freddezza verso i propri cari.

10175. esoteriche strategie di cartello.

10176. campagne di marketing per promuovere la tua persona, fallite nel giro di poche frasi, nei primi passi allinterno del locale.

10177. ricostruire il senso di una scena, ricorrendo alle figure della produzione in serie.

10178. geografia di accordi impliciti.

10179. pacifisti uccisi in israele.

16

10180. di giorno in giorno, differenti stati delle cose che si vengono affermando, come strane geopolitiche di senso che coordinano le tue ore dufficio, i desideri di felicit che ti abitano, le ormai confuse forme del futuro.

10181. un organismo vasto migliaia di kilometri.

10182. letteratura degli impubblicabili.

10183. esperimenti di marketing avanzato, operati sulla carne viva degli adolescenti, ai livelli pi cupi delle loro imperfezioni.

10184. gateway sulle dorsali oceaniche.

10185. piccole soddisfazioni in termini di piacere o riconoscimento, dovute indirettamente alla penetrazione di una corporation in un settore del mercato alimentare.

10186. mi inoltro nel concetto di globalizzazione, nelle diramazioni centrifughe di ideologia liberista, imprese multinazionali, guerra, specie geneticamente modificate, botte sui manifestanti, e mi ritrovo ai bordi della mia giornata, a vedere la filigrana, il verso sempre scordato che, alle mie spalle, combacia con il mondo.

10187. unione sovietica.

17

10188. inoltrandosi nellautunno, alla cieca.

10189. aumento del numero dei cicloni, della loro frequenza, della loro portata in termini di forza, estensione, danni provocati.

10190. accreditare versioni mitologiche delle ragioni della posizione di un bicchiere.

10191. seminari internazionali sullincompletezza della mia preparazione.

10192. la guerra come lavoro altamente specializzato.

10193. stanco alla fine della giornata, avendo concluso le tue transazioni con il padrone, avendo venduto le tua quota di forza lavoro al giorno.

10194. la dotazione documentaria del mio ricordo, bloccata in alte percentuali negli scaffali, esclusa dalla circolazione.

10195. credendo in quello che faccio ed aumentando, di conseguenza, il tasso di probabilit derrore.

10196. imprigionato in una rete di rapporti umani in atto, rapporti di produzione, strategie militari che prevedono linvasione della siria, delliran.

18

10197. nostalgia delle contraddizioni come indizio di un errore.

10198. settori dellindustria destinati alla produzione di segni.

10199. le tempeste che si infrangono ai confini del mio sovrappensiero.

10200. in un paesaggio di dati contraddittori, coinvolti in derive sotterranee, di cui cerco di ricostruire la tettonica e, a ritroso, la pangea originaria.

10201. tradizioni minori della moda, della musica pop, indicizzate a classi di individui che non ne fanno un prodotto underground ma solo una scelta di ripiego, di chi non ha idee, di chi ha perso la battaglia sul marketing della propria persona.

10202. sorgere alle spiagge della luce.

10203. le mie avventure nelle terre delle tecniche di basso livello.

10204. gestendo le superfici del proprio viso come settori di unazienda.

10205. una progressiva accumulazione di tecniche, che trova sfogo in suonerie di cellulari, in visori notturni per gli incursori nei quartieri in rivolta, in modificazioni nel genoma di un frutto, implementati per ottenere la propriet della specie.

19

10206. king felix.

10207. la folla dei miei neuroni che si alza di colpo, levando le mani nelloscurit delle mie lacune sul mondo, e cerca di afferrare lerrore che ho commesso, la deviazione dal senso comune che mi espone alle risa degli altri.

10208. coprendo orbite ellittiche attorno al fuoco della propria giovinezza.

10209. le tre leggi della robotica.

10210. avanzare nella sera, in attesa di altre ore di lavoro salariato.

10211. particolari, forse di una certa importanza, arenati in seguito sulle pi lontane spiagge del tempo.

10212. rumori inspiegabili che arrivano dal centro, dagli altri quartieri periferici, dalla tangenziale.

10213. fondando, su ci che non ha importanza, una strategia di sopravvivenza che sfrutta il disinteresse degli altri per il tuo dominio.

10214. calibrazione degli indici di fama.

20

10215. disposto, con le mie idee sui locali di tendenza, sul piano del capitale, accanto alle guerre in africa ed ai licenziamenti dei coreani.

10216. forme speciali di tutela delle tue intenzioni.

10217. griglie di concetti con cui attraverso il mattino, la cui capacit di risoluzione ridotta, a tratti ridicola.

10218. dissonanza cognitiva.

10219. impacciato, nel mio scontro con il destino e le legioni iperboree della casualit, da allucinazioni cognitive circa i miei successi e lefficacia della mia fede come argomento delle cose non parventi.

10220. contando sullesclusione.

10221. funzioni di indicizzazione, che mappano i desideri sulle merci.

10222. educato alle asprezze del margine, del poco potere sul mondo, del poco valore dei pareri che espongo.

10223. metodi neoliberisti per sfuggire alla fine del mondo.

21

10224. sopravvissuto ad una collisione di concetti.

10225. circostanze non cos buone per te e per il tuo salario.

10226. nellorganismo altamente specializzato della mia vita quotidiana.

10227. testimoni delle mutazioni climatiche.

10228. nuotando nelle acque del mio amore, scorgo a volte, sul fondo, delle forme scure che si muovono, e suppongo che siano mostri di qualche strana natura, che abitano le profondit in cui ho paura di inoltrarmi e che costituiscano, nonostante la serenit dello specchio in cui mi bagno, una minaccia.

10229. la fallacia del giocatore.

10230. esperienze limitate del mondo delle merci.

10231. punte cognitive avanzate.

10232. tentativi di traduzione definitiva di eventi passati in senso delle cose.

10233. amelia rosselli.

22

10234. davanti ad una cucina ikea, considerazioni di una certa importanza.

10235. tante cose di cui mi vergogno.

10236. oggetti sociali, piccoli manufatti affettivi che occupano le tue giornate, la metratura scarsa del tuo appartamento.

10237. partizione di swap.

10238. avendo ragione, causando una diminuzione locale dellentropia.

10239. come se la realt si ritirasse dietro i mobili, o nel fondo dei cassetti.

10240. entrando nei quartieri alla moda dei tuoi pensieri.

10241. piccoli guai, microumiliazioni, ferite superficiali del mio amor proprio che restano inespresse, incagliate nei frangenti della mia giornata e si depositano, come relitti o carcasse di animali, sul fondo del mio sovrappensiero, andando a costituire giacimenti di dolori che, nelle era della mia vita, si arricchiranno in cupezza e dispiacere.

10242. incontrando la cultura al momento del consumo.

23

10243. alcune tecnologie linguistiche, o concettuali, fossilizzate in strati profondi della mia distrazione.

10244. pattugliando la propria fede nella propriet e nella gioia.

10245. le politiche inflazionistiche del referente.

10246. uscendo dallufficio, privi di alcune parole per definire la propria condizione.

10247. forme generali di sabotaggio.

10248. seguendo i picchi di alcuni investimenti emotivi sulle piccole cose della giornata: la sigaretta dopo il caff, le e-mail da scaricare, la coincidenza dei bus dal lavoro.

10249. il vantaggio di una collocazione nellazienda.

10250. liste di luoghi comuni, con riferimento alle merci.

10251. attitudini personali con un basso grado di tolleranza verso la realt.

10252. grazie alle scarpa di prada, accedere ad un pi alto livello di esistenza.

24

10253. tecnologie ad alto impatto emotivo.

10254. incaricato di gestire, nelle sale dei miei giorni, una collezione miscellanea di concetti.

10255. contesti facilmente accessibili alle masse.

10256. lo stato dellarte delle tue tecniche di giustificazione, dei tuoi progetti a medio e lungo termine.

10257. riducendomi ad una quantit di energia, ad un investimento calorico differenziato, in tessuti, forza lavoro, cicli metabolici, il cui rendimento pu essere indotto, con poche frasi, coi pregiudizi, con il valore del lavoro e del salario.

10258. verso sera, dopo cena, sentire la mancanza di una motivazione.

10259. generazioni di merci, slogan pubblicitari, trasmissioni televisive che si depositano nei ricordi di chi vive, canonizzandosi in complesse mitologie di immagini e valori.

10260. diversi piani di finzione, alcuni abitati dai tuoi simili, altri dai tuoi giorni, altri ancora dalle vicende irachene.

10261. regioni della rete la cui scarsa ampiezza di banda rende difficile laccesso.

25

10262. quartieri periferici percorsi dalla guerriglia urbana, da drappelli di poliziotti in tenuta antisommossa.

10263. sindrome di stoccolma.

10264. mi accosto, allora, alle spiagge del corpo della mia ragazza, arenandomi nel golfo di un fianco, sulle isole gemelle dei seni, mentre scorrono accanto le correnti del tempo, in questansa tranquilla del pomeriggio.

10265. la civilt occidentale, nello scorcio del millennio: circostanze tra le meno favorevoli per la tua felicit.

10266. arrivare alla maggiore et, educati dalle merci e dai commentatori televisivi.

10267. accanimento citazionista.

10268. scegliere unaltra qualit di presente.

10269. ordini interrotti, porzioni di strutture che ingombrano le regioni della mia percezione.

10270. dai confini del benessere, guardo con un vago presagio al futuro ed alla diminuzione delle risorse naturali.

26

10271. puntando sulla coerenza delle tue metafore per dimostrare la tenuta generale della vita.

10272. citt del futuro.

10273. tecniche di comunicazione utili a darti a bere che sei felice.

10274. unaltra esperienza disgustosa, nel campo controverso dei tuoi rapporti con chi ti si accompagna.

10275. disponendo, al caso, di opinioni anche molto articolate, di quasi nessuna influenza sullo stato delle cose.

10276. standard internazionali degli stili di citazione.

10277. scoprendo, oltre i veli dei miei presupposti, intere tradizioni narrative della mia giornata a cui non appartengo, rimanendo stupefatto di fronte ai canoni successivamente accantonati di versioni delle cose, di saghe della mia pausa-pranzo ed agli autori minori che affollano la mia mattina di lavoro.

10278. picnic a hanging rock.

10279. fermi, alle barriere della merce.

27

10280. ci frequentiamo sullorlo dei rispettivi mondi linguistici, contrattando luno con laltro transazioni che danno luogo a nuovi oggetti sintattico-semantici, alla deriva nei golfi di silenzio, di non umano, che ci dividono.

10281. facendomi strada negli elenchi di ricordi marginali, a cui faccio appello per dimostrare lestensione delle collezioni di cui mi posso fare vanto.

10282. scarsezza di immagini aventi a tema il lavoro.

10283. edizioni straniere dei tuoi pregiudizi, dei tuoi progetti per il futuro.

10284. letture sintomali dello stato delle cose, per lo pi dilettantesche.

10285. basi biologiche delleconomia, ragioni genetiche per la nostra tendenza al consumo, per il beneplacito che concediamo allindustria internazionale.

10286. problemi relativi al recupero delle informazioni.

10287. caratteristiche di un ordine che non esiste.

10288. essere in possesso di una quota azionaria dello status quo.

28

10289. italo calvino.

10290. volgendo lo sguardo allorizzonte degli eventi, lasciando che limmaginazione si confonda.

10291. la propria vita, indicizzata da una dozzina di parole chiave.

10292. ali a geometria variabile.

10293. la nostra vita cos breve, il nostro amore cos inutile.

10294. allontanandoti, da qualche parte, seguendo le rotte della tua appartenenza di classe, dei ritmi del tuo impiego, dei progetti che la tua storia damore ti porta a fare.

10295. linglese commerciale dei tuoi desideri.

10296. sapere come va a finire, sperare diversamente.

10297. pacchi di fotocopie.

10298. la mia assenza un regalo al tuo ricordo.

29

10299. commessi, impiegate, piccoli professionisti esposti al rischio di bombe e di attentati terroristici, nei luoghi di villeggiatura.

10300. livelli di realt e crescita economica.

10301. le mattine in ufficio, simili a momenti marginali di un percorso formativo.

10302. difetti cognitivi irreversibili, per esempio credere allinnocenza di chi ha molti soldi.

10303. nel cielo del mattino, un aereo lascia tracce di progresso, di futuro, di ricchezza.

10304. gestalt di aspetti e valori.

10305. nellignoranza merceologica che mi condanna.

10306. dedicato alla raccolta di sintagmi di uso comune.

10307. locali arredati per farti sentire pi ricco.

10308. frequentando, a ritmi irregolari, il pensiero di dio o la realizzazione in atto di un disegno universale.

30

10309. qualcosa senza paragone, come un parcheggio in periferia, un centro commerciale.

10310. mangia i ricchi e sputa le ossa.

10311. nanni balestrini.

10312. raffigurazioni ideologiche dei casi, a bassa risoluzione.

10313. ci rendiamo conto, a questo punto, che alle gioie del mercato c un limite e che, nonostante la violenza, o legida dellonu, ad ogni azione corrisponde sempre una reazione, uguale e contraria.

10314. saggi di duemila parole sulle intenzioni di chi ti sta vicino.

10315. move your mp3.

10316. alberto arbasino.

10317. nel cono dombra dellodio dei miei simili, dellaggressivit intraspecifica.

10318. disaccordi circa la possibilit che la gioia duri.

31

10319. commerciare in paure e nuove tecnologie.

10320. momenti del tempo libero, come il week end o le vacanze, per interrompere una storia damore, per evitare lincontro con un ex-amico.

10321. affermazioni non verificabili sullo stato del mio benessere.

10322. periodi di pochi giorni, in cui tutti hanno modo di capire lo stato delle cose, la realt della guerra, i bisogni del mercato, gli interessi e le alleanze che percorrono il pianeta, mentre la versione successiva dei nostri pensieri, del nostro futuro, gi pronta nelle redazioni dei telegiornali, negli uffici di marketing delle multinazionali.

10323. metodi parapsicologici ed occultistici per il conseguimento del benessere, della felicit, del successo personale.

10324. amplessi di minori senza peccato, corrosi dalla vergogna.

10325. una visione ottimistica delle cose, sottoprodotto della giovinezza e dellefficienza.

10326. leggi di natura future, che non implicano lentropia, la dissoluzione, la morte.

10327. linformazione che ti manca, scritta su pagine web dal traffico bassissimo.

32

10328. tyrone slothrop.

10329. accorgendomi di quanto sono povero e di quanto il mio parere non conti.

10330. vaste strutture sintattiche di slogan pubblicitari che solcano i cieli della mia distrazione.

10331. avere accesso a dati irrilevanti.

10332. lorizzonte della socialdemocrazia, leffetto ottico dellabbondanza delle merci.

10333. ieri sera ho pianto perch sono un fallito.

10334. civilt come insiemi di significati letterali.

10335. fieri alleati dellindustria del divertimento.

10336. avendo una nuova malattia come possibile stile di vita.

10337. avendo una certa cultura su soggetti irreali: i componenti degli x-men, le genealogie di sentieri, il succedersi delle ere nella terra di mezzo.

10338. frangenti in cui nessuno risponde al telefono.


33

10339. persone di bassa estrazione sociale, di basso livello di scolarizzazione, le loro idee sul mondo, i valori con cui partecipano alla repubblica.

10340. routine di compensazioni inconsce del tuo avvicinarti alla morte.

10341. vivendo in un mondo sottilmente diverso da quello in cui si realizzano i tuoi progressi.

10342. fonte primaria.

10343. svolte identitarie a met di una cena, appena usciti dal cinema, prima di prendere lautobus.

10344. produzione industriale, localizzata in regioni a bassissima sindacalizzazione, dedicata al soddisfacimento dei miei piaceri, al contenimento della delusione per il mio stile di vita ed allulteriore negazione del fallimento in cui verso.

10345. arpanet.

10346. la periferia, lhinterland, una specie di deserto psichico attraversato da versioni inesatte della moda.

10347. rimanendo sullo sfondo un gruppo di figure in attesa, la famiglia delle vergogne che mi ospita nello spazio psichico che individuo come la mia persona.

34

10348. confuse vicende che ti hanno portato a fumare futura.

10349. scenari mitici, basati sulle merci, accessibili alle masse.

10350. comunit di lettori che si riconoscono negli slogan di forza italia.

10351. allontanandomi sul mare dei giorni di lavoro, delle ore in autobus o in macchina, delle sere spese a fare punti sulla situazione, mentre perdo, allorizzonte, le coste sempre pi indistinte del futuro.

10352. un grado fluttuante di realt nel discorso.

10353. da qualche parte in periferia, sentendosi cos liberi e senza classe.

10354. le grandi infrastrutture continentali, gli oleodotti, i gasdotti, i cavi telefonici che attraversano latlantico e rimangono nascosti alle tue opinioni.

10355. unoriginaria complicit con il mondo, su cui ti basi per dire che hai capito, smentita sistematicamente.

10356. facendo parte della quantit di materia organica presente nelle proprie stanze.

35

10357. helmut heissenbuttel.

10358. linfanzia, vista anche come un mercato di facile suggestione.

10359. venire coinvolti, inaspettatamente, nella pianificazione della propria soggettivit.

10360. porzioni del capitale che si spostano, lungo i rami dellindustria internazionale, come fronti geologici sotto la spinta di una zolla continentale.

10361. lunghe scie di feromoni, di sostanze chimiche rilasciate dai tuoi simili, che attraversi percorrendo gli scaffali del supermercato.

10362. mi sveglio, allorizzonte dei media, spiaggiato sulla normalit meno apparente e significativa.

10363. intoppi ricorsivi nei processi verbali.

10364. atto consensuale della finzione.

10365. particolari che non tornano nella tua idea di benessere.

10366. fossili di installazioni precedenti.

36

10367. al supermercato, in attesa della fine del mondo.

10368. ore di lavoro contabilizzate, per la composizione e la scelta di suonerie di cellulare.

10369. tracce di un ordine del mondo nelle considerazioni marginali di chi ti sta vicino.

10370. contratti a termine di un anno, di un anno e tre mesi, come termini della propria esistenza, come prove del proprio valore al momento del colloquio in banca, per un mutuo.

10371. proiezioni quadridimensionali delle tue vicende, deformate in un punto dal peso della morte.

10372. keith richards.

10373. in preda al consumo e ad unoccupazione ben retribuita.

10374. allo scarto di livellamento.

10375. il corpo della mia ragazza, che si muove nel sonno, attraversa come un immenso cetaceo i livelli del mio dormiveglia, piegando gambe smisurate, appartenenti a gigantesse di epoche antiche, rimaste a dormire nelle regioni pi interne degli altopiani della mia coscienza.

10376. ricordando gli anni in cui perdevo spesso il filo del discorso.

37

10377. la questione della leggibilit.

10378. so long, and thanks for all the fish.

10379. repertori di gesti di stupore, o disgusto.

10380. nelle telecamere della sicurezza, mentre frequento i luoghi della merce.

10381. j. g. ballard.

10382. trovando, negli slogan pubblicitari pi riusciti, una specie di risarcimento.

10383. sistemi dissipativi di intenzioni e linee guida per il futuro.

10384. persone secondo caratteristiche fisiche e mentali.

10385. i continui accadimenti minimi della mia giornata, prelevare il caff dalla macchinetta, incrociare lo sguardo di una collega, evitare un passante, generano depositi di conoscenze di basso livello, tecnologie filiformi, manufatti logici destinati a settori specializzati della mia filiera di produzione di senso, ad un qualche livello intermedio tra la mia brillante battuta, le risate degli altri ed il mondo sotterraneo del senso di colpa, le risacche senza peccato sulle spiagge del ricordo prenatale.

38

10386. spaesati, nei pressi della merce.

10387. circuiti di scarto delle informazioni.

10388. parti estese della mia coscienza, che pensano ad altro.

10389. prestissimo al mattino, abitato da sospetti sugli ultimi giorni.

10390. trovando alcune affinit con i dati privati o irrilevanti che ingombrano la rete.

10391. cognizione generale e simultanea.

10392. costeggiando un massiccio di impegni a lungo termine.

10393. disponibilit di tempo e di risorse per acquistare beni e servizi irrilevanti.

10394. territori sociali svuotati dalla migrazione verso regioni di significati pi facili, meno dolorosi.

10395. quantit industriali di espressioni azzeccate, distribuite in migliaia di pagine, la cui successiva riedizione non fa che occupare scaffali di librerie, sale di biblioteche, magazzini di distributori nelle periferie industriali.

39

10396. biosfera di segni e implicazioni, alcune delle quali oscure.

10397. livelli della nostra cittadinanza a noi ignoti, usurpati da tempo dal mercato dei servizi e dai network televisivi.

10398. unedizione leggendaria dei miei pensieri, integra, corretta, senza interpolazioni, segni a matita, pagine strappate.

10399. assecondare i propri gusti, muovendosi nelle medie statistiche nazionali.

10400. mancando dei mezzi per dimostrare che hanno tutti torto.

10401. culture espresse in forma di accessori dabbigliamento, in particolari motivazioni per azioni crudeli.

10402. diventare molto ricco, accedere ad un nuovo ordine cognitivo.

10403. a working class hero is something to be.

10404. civilt di me stesso durate meno di un pomeriggio, che ho scordato, che ho raccolto in studi dimenticati e scuole di archeologia perse negli avvicendamenti della mia accademia e dei miei miti nazionali.

40

10405. raggiungendo i propri limiti, con poche idee sul futuro, o sui mezzi di cui si pu disporre.

10406. il resto di un discorso scomodo da finire.

10407. tutta una regione della mia coscienza persa nel frangente di una conversazione, staccatasi mentre la televisione trasmette lo spot di unautomobile.

10408. partecipazione al capitale.

10409. kuala lumpur.

10410. specializzandosi in una cittadinanza basata sullacquisto e sullespressione di opinioni circa la programmazione televisiva.

10411. accessori di abbigliamento che producono punti di vista.

10412. successivi cicli educativi, letture personali, agenzie dinformazione diverse che cercano di avvicinarmi alla realt, di aprirmi gli occhi, di addestrarmi ai modi di esistenza di oggetti metafisici controversi: la relazione causa-effetto, il mercato, la storia universale.

41

10413. nonostante tutto continuo ad operare sugli eventi dei miei giorni con tecnologie di scarto, indietro di una o due generazioni sullavanguardia del software ideologico e cognitivo, come se le mie soste al caff, o luscita dallufficio, si situassero in pianure abbandonate da migrazioni antiche, da transumanze oltre le catene dei monti della storia, avendo gi misurato che il mio cammino, la portata del mio futuro non raggiunge neppure le pendici dei giorni tragici che mi trovo a vivere, non sfiora lepoca nodale che, grazie ad una nuova articolazione del capitalismo, ed alla lotta per legemonia su risorse energetiche deperibili, questo scorcio di secolo rappresenta.

10414. diversi tipi di bisogni informativi.

10415. proiezioni incontrollate, estrapolate da mattini particolarmente fortunati.

10416. correnti convettive che nascono dal vetro gelido.

10417. speranza e miglioramento economico.

10418. colonizzate le coste del nostro futuro, rimaniamo bloccati da ostacoli imprevisti, da indigeni ostili e meglio organizzati.

10419. ammissioni di colpa implicite.

42

10420. passeggiando ai margini dellorizzonte degli eventi, penso alla primavera, al tempo che passa ed al nome dei ricordi.

10421. ricordi di lontane serate davanti al televisore, in cui eri felice e le immagini scorrevano senza sosta, illuminandoti il viso, il petto di significati, metonimie, schemi ideologici.

10422. mentre la storia, come fa, ti tace.

10423. puntare sul proprio abbigliamento come su un momento della verit.

10424. mansioni di data entry, estenuanti coreografie delle dita che attraversano il pomeriggio.

10425. eccessi di ottimismo circa le occasioni di rimediare agli effetti della propria presenza.

10426. dispersi nei parcheggi dei centri commerciali, lungo le tangenziali in attesa di progredire.

10427. clandestini ai confini del territorio spagnolo, con finte felpe di calvin klein addosso.

10428. un danno microscopico, sottile, completo.

10429. intrappolato in qualche deviazione temporale a struttura cicloidale che, regolarmente, incrocia la retta di un passato migliore, alternativo, che non riesco a sopire.

43

10430. gente che ti saluta, che si ricorda di te, del tuo colore locale.

10431. la tua vita, nellinterpretazione della distribuzione al dettaglio, degli uffici di marketing dellindustria dellabbigliamento, degli acquisti di vestiario per linverno che arriva.

10432. grazia nidasio.

10433. proprio sulla contrattazione di un sistema di generi a cui affidare il senso delle mie azioni, mi trovo in disaccordo con gli altri, e con i fatti della vita, come se fosse ormai chiaro che il reale, e leditore delle sue collane, facesse appello a tradizioni narrative differenti.

10434. senza morali da trarre, guardiamo il telegiornale, affascinati dalle immagini in movimento.

10435. il surriscaldamento del pianeta.

10436. elenchi di argomenti che la mia vita va a toccare, eventuali note sullestensione della trattazione, e sullapparato critico quando presente.

10437. complotti dentro a complotti nellacquisto delle tue nuove scarpe.

10438. attraversando i quartieri periferici, trovando ai semafori, o vicino alle pizzerie, le tracce di qualche potenza ctonia, di qualche divinit dai moventi oscuri.

44

10439. come cadaveri di persone sole, abbandonati per anni in appartamenti disertati dagli amici, dai parenti.

10440. mappatura del genoma a fini commerciali.

10441. una parte significativa delle proprie risorse, in termini di intelligenza, preparazione, capacit organizzativa, spesa per evitare il lavoro, la scuola, il pagamento di tasse ed imposte.

10442. guy debord.

10443. fiumane marziane.

10444. visite regolari ai depositi delle cose non fatte, delle richieste daffetto non inoltrate, delle parole che non ti costavano niente e neppure sei riuscito a dire.

10445. propriet transitiva della colpa e dello sfruttamento.

10446. occupato nella raccolta di espressioni di buon senso.

45

10447. scoprendo, nella distanza che ci separa, regioni di assenza che disegnano mappe e geografie in cui cercarci, in cui tracciare sentieri, tratturi, le piste di migrazioni attraverso i centimetri, i gradi dangolo che ci tengono in scorcio spazi senza parole, senza di noi, con alcuni grandi monumenti linguistici (come ciao , ti amo , non hai chiuso la porta ) che costellano il territorio.

10448. distrarsi ascoltando lacqua della doccia, fissando le fiamme sotto il tegame, cercando la colla in un cassetto dellanticamera.

10449. uno stile di apprendimento da salario minimo.

10450. non essendo in grado, per ora, di fornire una teoria unificata delle mie vicissitudini.

10451. superfici non simbolizzate del pianeta.

10452. nella confusa convinzione di essere il mio sogno di un giorno prima, di essere levidenza di un processo secondario a cui il vero me stesso, avanti nel tempo, ha dato luogo.

10453. labbonamento a radio popolare.

10454. avanguardie del sistema bancario.

10455. georges perec.


46

10456. formulare unopinione, mettendo in moto ampi settori di sbagli.

10457. le tue stanze, diorami di una civilt remota.

10458. pieno di dignit, in viaggio verso lufficio.

10459. godere di pessima stampa nei confronti dei tuoi colleghi, dei vecchi compagni di scuola.

10460. malintesi sulle tue intenzioni.

10461. tutto questo sta succedendo davvero e non pu durare a lungo.

10462. segno che le distanze, in virt del resto, non esauriscono mai la propria bellezza.

10463. perdere parti della propria vita, intrappolati in qualche metafora particolarmente riuscita, in qualche slogan pubblicitario che ci ha messo insieme gli elementi pi facili, rimuovendo il resto, nascondendo gli sbagli che abbiamo fatto, le cattive opinioni che abbiamo ancora di noi stessi.

10464. soluzioni della moda alla morte, allentropia, allestrazione del plusvalore.

10465. occasioni che, come gli altri, non hai saputo cogliere.

47

10466. ronald reagan.

10467. come se, tra i mobili, sulla scrivania, rimanessero funzioni grammaticali disperse, come tracce del passaggio della mia attenzione: persone verbali, complementi di specificazione, avverbi.

10468. strati geologici delle merci.

10469. dentro di te, banchi di memoria dedicati a ci a cui non pensi quasi mai: la metonimia, la polvere dietro larmadio, le prigioni cecene.

10470. letteratura grigia.

10471. nati per essere felici, per godere senza fatica dei frutti della produzione industriale.

10472. fratello kraus.

10473. esiliati, dai motori di ricerca, nei livelli di rilevanza pi bassi del loro page ranking.

10474. avvisaglie di unimminente disperazione.

10475. sistemi esperti.

48

10476. unavanguardia apparente dello spirito.

10477. regioni del mio pensiero che non posso frequentare, perch occupate da altri, dagli slogan pubblicitari, dai luoghi comuni, da persone che ho amato, che mi hanno fatto soffrire, a cui non ho pi voglia di pensare.

10478. eccessi di fiducia nel proprio destino, sulla spinta del caos dellipermercato.

10479. nelle terre straniere della tua scelta.

10480. aree del discorso che ho intrapreso, di cui non sospetto neppure lesistenza.

10481. pensando al futuro, in un salotto di marca.

10482. guerre in jugoslavia.

10483. fiducioso nella grammatica e nella distribuzione del senso lungo lalbero dei sintagmi.

10484. ritenendosi, a torto, illimitatamente perfettibili.

10485. astrazione delle procedure di caricamento.

49

10486. compromessi al ribasso tra i tuoi desideri ed il modo capitalistico di produzione.

10487. kristine debell.

10488. conclusioni definitive circa alcuni errori di valutazione compiuti negli investimenti sul proprio futuro, sullambizione, sul talento che alcune voci ti attribuivano, in malafede.

10489. gergo operativo di copertura.

10490. utilizzo metodico di sostanze stupefacenti, in occasione di momenti caratteristici della propria vita sociale.

10491. fedelt al fallimento, alle opinioni scorrette sullimmigrazione o la finanza internazionale.

10492. scalando la piramide dei media, la nozione della mia esistenza si dissipa, come calore.

10493. alle prese con la vita come oggetto reale e grammaticale.

10494. opacit della luce, dellevidenza del mondo.

10495. dissipazione delle voce narrante.

50

10496. vasti panorami di possibilit, deturpati da alcune installazioni industriali.

10497. alcuni prodotti con etichette come: evitare la manipolazione e la partecipazione simbolica .

10498. valori medi della propria frustrazione, disposti nellarco della settimana.

10499. nel mio ufficio, nellentroterra del modo di produzione capitalistico.

10500. fantascienza ed erezioni.

10501. fallimento del socio occulto.

10502. chiusure di operazioni mentali che suppongo a somma zero, come scelte di camicie, intestazioni di e-mail, rammemorazioni di lontane serate, i cui resti tuttavia, come scorie, occupano i magazzini della mia psiche, infestando i miei sogni e le stanze meno frequentate dei miei sentimenti.

10503. bash.

10504. nicholson baker.

10505. lavorando sui miti e sulle strategie di brand per vivere.

51

10506. usciti dal canone, con parole diverse nelle frasi, differenti stagioni e mode di espressione, termini tecnici, vocaboli stranieri, poche, confuse idee sui motivi della nostra condizione, sulle future, imminenti svolte della politica internazionale.

10507. momenti in cui nessuno daccordo con te.

10508. tecnologie ideologiche in declino.

10509. guardando la televisione, mentre lattenzione raggiunge livelli pi profondi.

10510. e poi lamore e qualche offerta speciale.

10511. rilasciando interviste sulle proprie opinioni e sulle proprie idee sbagliate.

10512. diffusione di voci di corridoio.

10513. grevi allusioni allo status di merce.

10514. viste aeree delle tue opinioni, di ci che assumi come ovvio.

10515. echelon.

52

10516. scontrandosi con una legge economica senza tempo.

10517. cene dinverno, in cui qualunque ragione ha pochi argomenti.

10518. orizzonte di attesa.

10519. oggetti psichici nominabili solo ad alcuni livelli profondi della mia persona.

10520. nel progetto di un freddo perenne.

10521. anne-louise lambert.

10522. aggiornamenti sullidea di caso.

10523. ai margini di uno sterminato processo di produzione.

10524. decisioni irrilevanti che ci vedono irresoluti.

10525. i deserti delle frasi astratte, e dei ragionamenti non riusciti.

10526. gettando le basi di errori futuri.

53

10527. diventando adulti, scoprendo una tendenza alla superficialit, alle politiche conservatrici, alle emicranie psicosomatiche.

10528. acqua maliosa e illuminata.

10529. nel traffico, in macchina, intrappolato nel sintomo di qualche cosa.

10530. avendo alcuni dubbi sullesistenza dei tuoi simili.

10531. martin van creveld.

10532. nel modo capitalistico di produzione, dove chiunque vince e prende un premio.

10533. miglioramenti nelle tecniche del vivere.

10534. disporre di alcune parti scomponibili della propria memoria.

10535. significato nascosti nelle tue brevi vacanze.

10536. linvalicabile barriera del percetto.

10537. jane austen.


54

10538. la propaganda con i fatti della nuova macchina del tuo collega.

10539. piani per la conquista del mondo.

10540. svagato, nella texture del reale, nellintreccio dei sensi, delle cose, una specie di pagina marmorizzata del giorno, il suo emblema, la sua ricostruzione con lidea della mappa trasformata in canone dellornato, del drappeggio, della decorazione.

10541. instillare nuove abitudini di consumo.

10542. porte del cosmo.

10543. subendo le conseguenze di regole immaginarie.

10544. territori suburbani attraversati da persone con contratti a progetto, di collaborazione coordinata e continuativa, a ritenuta dacconto.

10545. implicato ancora in qualche tipo di fruizione.

10546. concetti allultimo grido sul lavoro e sul futuro.

10547. progetti di piccola portata, arenati nelle pause pubblicitarie.

55

10548. la struttura imperfetta del tuo sorriso.

10549. apparizioni aleatorie, tra le tante frasi di ogni giorno, di espressioni conclusive sullo stato delle cose, sulla tua vita.

10550. in qualche zona benestante del tuo paese.

10551. philip k. dick.

10552. impegnato nei sondaggi di nuovi strati di eventi che individui nelle tue giornate.

10553. unidea contabile per sua natura universale.

10554. cercando la redenzione, se davvero possibile, in fondo ai giardini sul retro delle villette a schiera.

10555. particolari di stanze immaginarie, scorci di appartamenti visti in televisione, che riaffiorano alla memoria, nel corso della giornata.

10556. lordine degli addendi.

10557. nelle profondit della settimana lavorativa.

56

10558. assenza di motivazioni umane.

10559. proseguendo, dalla mia postazione, la battaglia secolare di riduzione dellorario di lavoro, usando la banda dellufficio per navigare in rete a piacere.

10560. desideri nascosti di guadagno ed una ridicola conoscenza della vita.

10561. concomitanza di stimoli.

10562. in genere, concependo la libert come libert dacquisto.

10563. alcune piccole conquiste gnoseologiche, che mi rasserenano i giorni.

10564. supponendo una stabilit dei concetti lungo la catena delle argomentazioni.

10565. finanziato dalle tue idee ingenue sulla produzione.

10566. opinioni espresse in circostanze favorevoli.

10567. certissimi dellostilit delle cose, delle auto per strada, delle pozze di birra e dei cocci di vetro in metropolitana.

57

10568. la realt, i suoi operatori autorizzati.

10569. coinvolti in una confusa trama ai danni della propria autostima.

10570. continue prese di coscienza, continue promesse che non lo farai pi.

10571. ci fissiamo negli occhi, attraverso le acque internazionali che ci dividono, il piano di nonumano lungo cui le direzioni dei nostri sguardi si disegnano e, quando abbassiamo gli occhi, restano distese.

10572. chris foss.

10573. lungo le strade, con macchine parcheggiate e giovani senza impiego.

10574. gli utenti della mia persona, che mi inoltrano richieste di aiuto, domande circa indicazioni viarie, proteste causate da una mia insufficienza emotiva.

10575. walter benjamin.

10576. fermi, per un tratto, nel ritardo della propria percezione.

58

10577. ci svegliamo per andare in ufficio, dopo notti di sonno cieco, di rumore bianco e sogni di qualcosa che manca.

10578. una naturale sensazione di dolore, che ti accompagna da anni.

10579. accostato ad altri argomenti irrilevanti.

10580. lente mosse verso il niente.

10581. listinto delle combinazioni e la persistenza degli aggregati.

10582. merci gratis e libert di parola.

10583. sognando ad occhi aperti, su autostrade assolate.

10584. esplorando la rete, in cerca di scene primarie, di sequenze pornografiche viste da ragazzino.

10585. lillusione della gratuit, della merce in promozione.

10586. affermazioni sul tempo, con qualche cosa dimplicito.

59

10587. pensando a quando sar ricco, a quanto poco sapr del dolore, della vita come forma della mancanza.

10588. tre oroscopi.

10589. ossessionati da vecchi programmi televisivi.

10590. spostamenti attraverso lhinterland.

10591. strategie che potresti trovare utili nel tuo approcciarti alla morte.

10592. coniche e sinusoidali, funzioni a pi variabili che disegnano le curve del mio spazzolino da denti.

10593. una vita sentimentale e ininterrotta.

10594. pandemie.

10595. culture da iniziati che coprono aree del gusto, della moda, della tecnologia.

10596. regioni non comunicanti del giorno doggi.

60

10597. prove che le cose stanno migliorando.

10598. sopravvivere agli ostacoli che crea laccumulazione.

10599. nella misura dello stretto necessario.

10600. 127.0.0.1.

10601. diverse visioni delle cose, alcune derivate da recenti campagne pubblicitarie.

10602. cose che iniziamo ad aspettarci.

10603. guardando la televisione, a conoscenza di poche cose su ci che accade, sulle politiche economiche in corso, sulle strategie di ritiro dalliraq.

10604. fabbriche che vanno in posti lontani.

10605. popoli marginali.

10606. progetti generali di dominio, proposti in autobus, alle schiene degli altri viaggiatori.

10607. assalti di forza bruta con i dizionari.


61

10608. occupazione discontinua, da parte di un apparente senso di coerenza, delle proprie giornate.

10609. spiegazioni facili e sbagliate.

10610. blocco dei salari sul tuo futuro.

10611. distinzioni di minimo valore.

10612. continui imprevisti, continue umiliazioni.

10613. tecnofascismo.

10614. il territorio fortemente urbanizzato delle tue vergogne.

10615. belle idee, in astratto.

10616. ordine sintattico che produce ordine termodinamico.

10617. regioni potenti e complesse della programmazione televisiva.

10618. essere in preda alla certezza.

62

10619. impegnati in diaspore sovrapposte.

10620. tornando a casa, mentre la realt prolifica.

10621. questioni su quanto si desidera vivere, su cosa si vuole fare a proposito.

10622. tra le inquadrature televisive, alcuni indizi di un enigma ricordi di rumore bianco, di interferenze siderali.

10623. banca mondiale.

10624. cercando di trovare la felicit nel modo sbagliato.

10625. un bisogno di produzione che sopraffa ogni tua difesa.

10626. polvere sui tuoi scaffali, che viene dalloltrespazio.

10627. dichiarazioni sulla povert.

10628. modi di partecipazione non specialistica alla fine della tua giornata.

10629. silvio berlusconi.


63

10630. girare langolo, entrando in una copertura migliore per il tuo cellulare.

10631. assistendo in diretta alle proprie vacanze in grecia.

10632. tecniche di indicizzazione obsolete.

10633. quasi del tutto inconsapevoli della situazione.

10634. regioni dellesperienza umana superate dallo sviluppo della produzione industriale, abbandonate dalle reti della vendita al dettaglio, lasciate alliniziative spicciola di qualche soggetto deviante.

10635. opinioni differenti circa lazzurro.

10636. le galassie si allontanano, mentre sto seduto in ufficio e le radiazioni delle stelle mi attraversano.

10637. passando gli anni in preparazione di qualcosa di non chiaro e, in seconda battuta, della morte.

10638. parlando tra colleghi, attraverso territori retorici poco ospitali, segnati pi che altro da locuzioni alla moda, da battute di comici televisivi, da strategie argomentative di propaganda.

10639. tentativi di affermare, esigere, dimostrare qualcosa in stato di incoscienza.

64

10640. rotte commerciali, tracciate nelluniverso dei nomi.

10641. in funzione di una ragionevole percentuale di futuro.

10642. pensando a quanto sei fortunato.

10643. affetti da insufficienti capacit di simbolizzazione.

10644. caos e parcheggi.

10645. tracce di atterraggi alieni, nella polvere sopra i tuoi mobili.

10646. silenzi pomeridiani.

10647. multinazionali che si spostano verso lastratto, le cui propriet generano massonerie esoteriche di consigli di amministrazione e sindacati segreti, ed i cui centri di produzione si allontanano oltre i confini, lasciando le merci, come tracce di un disegno, apparentemente innocenti.

10648. ridotto ai suoi minimi termini di contenuto.

10649. mutamenti di scala improvvisi, sottili, accedendo alla rete.

65

10650. sulle piane del xxi secolo, spoglie, per lo pi, di buone ragioni.

10651. fedeli alla linea.

10652. in attesa di un messaggio dalla blogosfera.

10653. un paio di jeans con unopinione.

10654. dallalto della nostra esperienza di consumatori.

10655. scoprendo che ho scambiato, per anni, i resti di processi fisiologici e di meccanismi psichici, operanti in sistema, con la mia persona.

10656. metodi per avere ragione a prova didiota.

10657. citazioni errate nella tua lista della spesa.

10658. implicato, mio malgrado, in qualche strategia di marketing.

10659. stanley fish.

10660. civilt di megaliti sparse attraverso leuropa.


66

10661. riconoscimento dei sintomi di un disagio comune.

10662. passeggiate aleatorie.

10663. settembre e le ragioni del vivere.

10664. superficie di governo.

10665. fuori da strade sicure, dentro la ricchezza.

10666. impegni stagionali con lassoluto, gli errori commessi, lindifferenza.

10667. l dove la merce si incontra con la colpa.

10668. porta parallela.

10669. notizie, discontinue, dalla superficie.

10670. distratto in geografie politiche di grandi concetti, di valori come bene, piacere, xxi secolo.

10671. i segnali dalle cefeidi.

67

10672. avere fede nello spreco delle proprie occasioni, dei propri pareri.

10673. good time for a change.

10674. pornografia e cognizione collettiva.

10675. non riuscendo pi a parlare, come se la sua gaffe avesse sabotato i sistemi simbolici vigenti.

10676. evergreen concettuali, standard di pensiero buoni per ogni occasione, come: colpa loro , se potessi fare quello che voglio , non meritavo di soffrire .

10677. dalle regioni dei tuoi interni, dagli scorci del tuo benessere.

10678. gli incroci stradali, le cucine, gli uffici ingombri di monumenti polimorfi e tozzi, che realizzano i rapporti umani in atto, le forme dei nostri affetti.

10679. questioni di priorit, concernenti il tuo sabato sera.

10680. principio di indeterminazione.

10681. molto al di sotto delle nostre opinioni, delle posizioni in seno alla repubblica ed ai dibattiti televisivi, le ferite nei corpi delle vittime, gli stupri, la morte dei bambini.

68

10682. un algoritmo collettivo di conversione dello sciovinismo in uso di mondo.

10683. ere prediluviane del mio buon senso.

10684. un concetto chiaro, anche solo pochi anni fa.

10685. ricchezza responsabile.

10686. alcune scadenze nel tempo, come il rinnovo del contratto a progetto, i primi sintomi dellinfluenza, la rata del mutuo per la casa, che rinnovano unantica paura di fallimento, di povert, di morte per incapacit ad adattarsi.

10687. nomi di sentimenti difficili da pronunciare.

10688. piccoli parcheggi periferici, luoghi dapparizione delle divinit del vespro.

10689. aspettando la tua versione delle cose.

10690. mettendo in conto lirraggiungibilit del successo.

10691. esercizi di disincanto, in vista del futuro.

69

10692. tra un silenzio e laltro della tua vita da impiegato, ti arrivano notizie sporadiche dal mondo: lapertura di una coop nel quartiere, un massacro nel caucaso, il passaggio di unautomobile sotto casa.

10693. mostra delle atrocit.

10694. puntuale esercizio di ignoranza.

10695. racconti del folklore post-industriale, che concernono il tuo presente impiego.

10696. tessitura di transazioni di senso.

10697. in tangenziale, in vista di un prossimo futuro.

10698. sorpassati dalle figure dellerranza.

10699. sottovalutando il riscaldamento globale e la politica estera degli usa.

10700. essendo qui in veste professionale.

10701. pensando a quanto poco sappiamo di ci che sappiamo.

70

10702. centri periferici del benessere e della speranza nel futuro.

10703. in vacanza ai tropici, dormendo senza motivo il sonno del giusto.

10704. referenti spaventosi impliciti.

10705. mi affaccio sul concetto del mio ufficio, visto al pomeriggio nelle forme della contiguit e della differenza.

10706. alcune cose ferocemente ottuse, come il saluto romano, le campagne razziste, andare con i propri figli a vedere i cacciabombardieri decollare per il kossovo.

10707. dal punto di vista dello strumento.

10708. marchi industriali rimasti sulle pianure del mio sovrappensiero, come monumenti di civilt superate, anteriori alle migrazioni dei miei pensieri ed al loro insediamento.

10709. parole che implicano situazioni sbagliate.

10710. accampato nei pressi della mia donna, cogliendo i frutti dei suoi seni e delle sue labbra.

10711. mtv europe.

71

10712. formulazioni in chiave del mondo delle merci.

10713. a disagio, di fronte allo specchio.

10714. soluzioni di design con uno scopo ignoto.

10715. angoli delle case in cui si depositano, guidati dalle correnti tra le cose, anni di sguardi distratti, di borbottii sovrappensiero, di lunghi sospiri che ci sfuggono mentre guardiamo la televisione.

10716. pi di un errore.

10717. ai margini della periferia, chiudendo cicli di progresso stagionali, fatti di acquisti e piani di integrazione di piccoli problemi quotidiani (lemicrania, il mutuo, lestrazione del plusvalore).

10718. studiando le piccole crepe nei muri, il muschio sui davanzali.

10719. con gli occhi aperti, mentre decine di milioni di recettori sulla retina vengono bombardati da fotoni a miliardi, in fuga dagli aspetti delle cose.

10720. cose vicine, di poco conto.

72

10721. negli scaffali del supermercato, dichiarazioni di progresso tuttora in corso.

10722. mentre guardo la televisione e mi concentro sulle cose che vedo, interi distretti del mio corpo vengono assegnati ad attivit fondamentali: il processo della digestione, il respiro, la circolazione sanguigna.

10723. un successo determinante nella tua carriera di consumatore.

10724. nel corso di serate da soli, mentre linteresse penetra diversi livelli di attenzione.

10725. idee ed opinioni per un uso quotidiano.

10726. sforzi che gli individui compiono per acquisire ricchezza.

10727. al mattino, ricordando particolari marginali dei tuoi errori.

10728. sale poco frequentate delledificio della tua memoria a lungo termine.

10729. con una breve spiegazione di ci che stai facendo.

10730. sezioni a risposte aperte della tua giornata.

73

10731. trascorrendo la propria giovinezza in attesa di un salario.

10732. messaggi in codice, nelle canzoni pi popolari.

10733. al passo con le realt pi progredite.

10734. nei giorni della propria giovinezza, venendo iniziati alla superficialit e allarroganza.

10735. la catastrofe nel territorio della percezione.

10736. il punto della situazione.

10737. walter kempowski.

10738. rimanendo sulla soglia di unulteriore triste conclusione, toccando una cartolina trovata nel cassetto, un vecchio portachiavi, una t-shirt di morrisey.

10739. persone legate a qualche coincidenza.

10740. sincronia uterina.

10741. oltre la paura della morte.


74

10742. classi popolari, attraversate dai media, da volont di dominio.

10743. lusso e ideali di una vita degna.

10744. politiche su piccolissima scala, operando mediazioni tra le correnti del mio pregiudizio e forzature verticistiche sugli ordini del giorno che riguardano la mia opinione sulliraq, come comportarmi sullautobus di fronte ad un chiaro gesto razzista, a quale multinazionale cedere parte del mio salario in cambio di merce.

10745. i bianchi simulacri aniconici delle dee.

10746. pratiche discontinue.

10747. le regioni occidentali, ossessionate dalla psiche, dalla colpa, dalla personalit.

10748. implicato nelle gerarchie di un ordine che non esiste.

10749. caratterizzato da noncuranza e dissipazione.

10750. momenti di lucidit conclusivi, che si alzano come bolle nella giornata e, cedendo la tensione superficiale del concetto, esplodono.

75

10751. un giorno, nel tardo dopo cristo.

10752. gli amori giovanili, la loro stretta relazione con lindustria dellintrattenimento.

10753. implementazioni libere delle tue paure.

10754. sogni di citt perfette, penne prosciugate, piccola bigiotteria e altre cose di poca importanza.

10755. lungo i fronti delle tue opinioni.

10756. nascendo, come esseri tridimensionali, nel cuore della trasformazione della materia in luce, che compone luniverso.

10757. magre e sostanzialmente infelici.

10758. passati tristi e immaginari.

10759. esplorando regioni di internet a bassa larghezza di banda.

10760. i primi innominabili commerci.

76

10761. avanzando in un mondo fitto, spesso di livelli, strati, volumi accostati, di lati oscuri, sogni, mondi paralleli, traumi altrui e spiragli sottili e lunghissimi.

10762. nella certezza di essere dalla parte del torto.

10763. livelli di autorit disposti sugli scaffali delle librerie.

10764. inibitore di riassorbimento.

10765. risvegliandosi tra mobili impiallacciati, accedendo allo stato delle cose.

10766. pomeriggi di attivit cognitiva.

10767. in assenza di validi argomenti, a favore del giorno doggi.

10768. la benevolenza del destino e del mercato del lavoro.

10769. comprando una giacca di pelle, cercando le tracce di un disegno generale.

10770. collegio invisibile.

10771. proliferazione in corso di versioni plausibili, anche intriganti, di errori irrecuperabili.


77

10772. materiali spuri e residuali.

10773. aree residenziali periferiche, dove ti devi arrendere.

10774. preferendo la versione facile delle cose.

10775. permanenti sovraccarichi di scelte.

10776. non presentando niente di affilato o di austero.

10777. eyeless in gaza.

10778. forti di molte speranze infondate.

10779. pause-caff fuori dalla storia.

10780. kossovo.

10781. diventando adulti, senza occasioni di spiegarsi ulteriormente.

10782. procedendo irresoluti nellennesimo sabato sera.

78

10783. guerriglia urbana, mode musicali, nuove esigenze di consumo.

10784. una moda, con uno scopo.

10785. una sensazione di agio e maturit al momento di pagare il conto.

10786. preferendo forse di no.

10787. sullautobus, seduto in parte a gente che ha meno diritti di me.

10788. notizie e approfondimenti.

10789. tom baker.

10790. sperare nel sonno, nelle ore della notte.

10791. seguendo le intuizioni di una giornata sprecata.

10792. linee telefoniche.

10793. addestrati, da vecchie strategie di marketing, a preferire la versione facile delle cose.

79

10794. assegnati al compito di fare numero.

10795. nonostante una specie di insistente sottinteso.

10796. epoche storiche di raccolta dei dati.

10797. in occasione di una nuova specializzazione del pop.

10798. lillusione monumentale.

10799. in pausa-pranzo, esprimendo alcuni valori.

10800. pi autorit di quanta tu ne possa gestire.

10801. mentre nel senso comune, come mutazioni virali, che proliferano con il succedersi delle generazioni, si diffondono immagini di esecuzioni, argomentazioni revanchiste, implicite dichiarazioni di resa di fronte alle soluzioni peggiori, agli intenti pi biechi, alle politiche miopi del capitale.

10802. attraversati dalla lucida volont di qualcun altro.

10803. spazi emotivi astratti.

80

10804. mentre vecchie conoscenze si perdono, nel corso di cicli di acquisti e di mode musicali.

10805. successioni di parole, che sembrano la realt.

10806. standard di successo nel mondo libero.

10807. uscendo dalla giovinezza, dalla grazia degli eventi e del mercato.

10808. nonostante le tue opinioni abbiano il vantaggio dellirrilevanza.

10809. dalle altezze di una campagna di marketing.

10810. intervistato per un sondaggio elettorale, messo al mio posto di uomo qualunque.

10811. verit a buon mercato.

10812. non risparmiandoci nellespressione delle nostre opinioni, e dei giudizi superficiali di cui raramente abbiamo penuria.

10813. le cose, da una sede teorica microestesa.

10814. produzione in serie.


81

10815. il gusto mediocre con cui sogni il futuro.

10816. nelle mattine meno serene della tua vita da impiegato.

10817. senza tregua n ragione.

10818. regioni remote della nostra persona, invase da equivoci mai risolti, scene di vecchie serie televisive, espressioni tipiche di persone che non ci hanno mai amato.

10819. nessuna traccia di vita.

10820. tra le pieghe delle tende, in un regno di controluce e drappeggi.

10821. distanze chimiche.

10822. invitati per cena, provenienti da altri settori del mercato.

10823. bloccati da penose mozioni degli affetti.

10824. false credenze, condivise da persone adulte.

10825. fibra di vetro.


82

10826. in occasione delle nostre capitolazioni di fronte alla paura, alla sera, alla pigrizia.

10827. la tua gioia, i suoi stati interni.

10828. mentre successive generazioni di merci guidano i nostri sogni.

10829. stagioni di sogni diversi, tristi, comunque raccolti attorno a una persona che manca, a qualche cosa che vorresti indietro.

10830. ai confini dei regni mitici di chi non mai stato interpellato.

10831. mentre i corridoi del supermercato aprono prospettive che sanno di progresso, sicurezza, sopravvivenza della specie.

10832. discussioni di poco valore.

10833. assorti, fumando fuori dalle pizzerie.

10834. piacendo praticamente a tutti.

10835. indeciso sul futuro, osservo le macchine e lo scorcio dei giardini pubblici.

83

10836. tentando di ricapitolare i punti di minor tenuta della nostra versione delle cose.

10837. paralizzati dalla visione del capitale.

10838. seduti in cucina, come esponenti dellopinione pubblica.

10839. essendo troppo povero per aver ragione.

10840. confondendo la facilit con il successo.

10841. epoche successive di desideri, generati dallestate o dalla pubblicit di prada.

10842. trovandosi, senza molti vantaggi, dalla parte del torto.

10843. la confusa vicenda che identifichi con la tua coscienza.

10844. concedendosi, ad ogni acquisto, una nuova possibilit di riscatto.

10845. un lessico moderno di design e fascismo.

10846. ignorando che impressione fai.

84

10847. comprando vestiti volgari, credendo nel futuro e nellassenza di classi.

10848. incamminandoci, come robot buoni, dentro lunghi vicoli ciechi che costeggiano gli anni dei nostri acquisti.

10849. rimanendo aperte molte questioni circa la nostra fedelt agli ideali di fama, ricchezza e rifiuto del lavoro che avevamo intuito nei lunghi pomeriggi della nostra giovinezza.

10850. la comunit di consumatori in cui sei cresciuto.

10851. arrendendosi ad un presente di sbadataggine e mezze soluzioni.

10852. angoli nascosti, tra i barattoli dei sottaceti.

10853. per iniziare la giornata dotati di un soggetto.

10854. nemmeno allaltezza dei nostri cellulari.

10855. proposizioni in cui la dissimulazione di un enunciatore fonda il valore scientifico delle stesse.

10856. qualcosa dentro di noi che sbagliato e che ci rende liberi.

85

10857. senza bisogno di vergognarsi.

10858. cloruro di vinile monomero.

10859. il luned mattina, dopo la catastrofe del fine-settimana.

10860. nelle ore meno significative del pomeriggio.

10861. includendo i baci, le imprecazioni.

10862. seguendo le fughe dei battiscopa verso angoli retti, metafisici.

10863. scoprendo regioni di esistenza fatte per lo pi di salario e decadenza fisica.

10864. lentroterra dei nostri acquisti, dei nostri gusti, delle cosiddette inclinazioni personali.

10865. oltre la disciplina.

10866. procedendo nella nostra carriera di cittadini e di consumatori, dando prova di spiccate attitudini allindifferenza, al cinismo, allallucinazione.

10867. in vista di una dissonanza.


86

10868. nella media coscienza culturale

10869. paralizzati dalla visione delle moda.

10870. accampandoci vicino ad alcuni ricordi che lo scorcio della cucina, come una trappola dimensionale, ha imprigionato.

10871. alle prese con un apprendistato non voluto.

10872. in rapporto con la verit.

10873. andando al lavoro, collaborando alla costruzione del presente e delle mattinate autunnali.

10874. mentre le confezioni di detersivo ci riempiono gli occhi.

10875. pareti dallo spessore interminabile, infinito.

10876. commissioni dinchiesta sulle parole di uno sconosciuto.

10877. a met di una scena di cui sappiamo il finale.

87

10878. pattern minimi di azioni (come entrare in ufficio, accendere il computer, scendere a prendere un caff) che ti coinvolgono in un esteso complotto, ai tuoi danni.

10879. giorni invano, sovraccarichi di informazioni.

10880. allucinazioni generali sulle possibilit future.

10881. nel silenzio delle tue convinzioni.

10882. soste prolungate in locali affollati.

10883. la morte, le sue fluttuazioni statistiche.

10884. rivolgendoci al futuro, aspettando che il sogno si interrompa.

10885. accumulando desideri, senso della vita, frasi da dopocena.

10886. pensando al futuro ed alle vecchie fortune del capitale finanziario.

10887. sensibile alle stagioni ed alle tattiche di manipolazione dei media.

10888. inoltrandoci, a conti fatti, nellet adulta.


88

10889. stupori silenti di fronte allo schermo del televisore.

10890. fra le puntate settimanali di un serial, avvenimenti di poco conto, discussioni interrotte, fraintendimenti in ufficio.

10891. la marea delle fronde mosse dal vento.

10892. grandi masse, in migrazione sulle pianure del brand.

10893. cose che dici riguardo ai conflitti.

10894. alla ricerca di una seconda possibilit, reperibile in qualche pagina web dal traffico bassissimo, in qualche newsgroup sulla programmazione televisiva coreana, nella lista di cartelle di un server ftp anonimo.

10895. sullunica faccia della storia, che non ha spessore, attraversata dalla luce come una vetrata a mosaico.

10896. guardandoci, incerti sulla prossima frase da dire.

10897. passeggiando come un contemporaneo.

89

10898. il tuo genere di vita.

10899. arrivata la notte, dalle coltri del mio letto, mi inoltro nelle lagune del sonno e delloscurit, costeggiando le masse di nozioni che costituiscono il materiale della mia persona, le spiagge e le scogliere della mia incoscienza, e arrivo nei golfi pi interni di un individuo addormentato che non posso pensare di essere.

10900. parlando di tecniche e procedimenti.

10901. facendo shopping, implicati in qualche vicenda collettiva.

10902. tranquille periferie televisive.

10903. avendo limpressione di essere vivi e, quindi, irreali.

10904. futili riferimenti al passato.

10905. hapax legomenon.

10906. la trama della tua stupidit, delle scene in cui ti trovi in disparte, senza unidea precisa di cosa sia giusto fare, di cosa sia meglio dire a chi ti sta vicino.

90

10907. cercando di ricordare un nome, il senso lato di unoccasione.

10908. riferendoci, in sede di discussione, ad alcuni eventi secondari come alla nostra vita.

10909. improvvisi sensi di colpa, che si aprono la strada tra le incertezze del mattino.

10910. aspettando let in cui, finalmente, sapr quello che dico.

10911. lordine mondiale delle sevizie.

10912. entrando nellorbita di unet pi matura, di disincanto verso certi ideali di giustizia sociale, e di maggiore capacit di acquisto.

10913. accedendo a qualche ricordo inorganico, prenatale.

10914. dominio pubblico.

10915. le prospettive avveniristiche delle strade in estate.

10916. percepito come insultante da molti.

10917. ampi golfi aperti al di l delle tue opinioni.


91

10918. lavandosi i denti prima di dormire, una specie di mossa interlocutoria, un passo da tentare nel gioco del tempo che si perde, del continuo approssimarsi alla morte.

92

Tracce ( luglio 2005 / luglio 2008) / Gherardo Bortolotti ; http://canopo.splinder.com 2008 Impaginazione & grafica: Michele Zaffarano.