Sei sulla pagina 1di 64

R

* E in edicola con La Stampa *

LA STAMPA
QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867
MERCOLED 10 AGOSTO 2011 ANNO 145 N. 219 1,20
IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) SPEDIZIONE ABB. POSTALE - D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) ART. 1 COMMA 1, DCB - TO

www.lastampa.it

Rapina alle porte di Roma

LItalia che non si ferma

Calcioscommesse

Benzinaio ucciso davanti al figlio


Due banditi assaltano la cassa e sparano alluomo e al fratello che rifiutano di consegnare i soldi Raffaello Masci A PAGINA 19

A Ferragosto qui si lavora


Mentre il Paese arranca c anche unindustria che deve ridurre le ferie per fare fronte alla domanda Marco Alfieri A PAGINA 13

Atalanta e Doni arriva la stangata


Sei punti di penalizzazione al club bergamasco e 3 anni e mezzo di stop al capitano. In B lAscoli parte da -6 Simone Di Segni A PAGINA 41

Borse in ripresa, la Fed pronta a nuovi stimoli

LA POLIZIA: GIOVANI, STATE A CASA. CENTO MILIONI DI DANNI, LA GENTE PULISCE LE STRADE

Patrimoniale o pensioni Il governo sceglie


Oggi lincontro con le parti sociali Bossi: la previdenza non si tocca

LULTIMO
ARGINE
STEFANO LEPRI

uattro anni e un giorno da quando la crisi cominci, e ci siamo ancora in mezzo. Che cosa abbiamo sbagliato? Ha scosso le Borse di tutto il pianeta il timore di una nuova recessione, quando ancora freschissimo (e avvertibile nei nostri portafogli) il ricordo di quella del 2009, seguita al crack della Lehman Brothers.
CONTINUA A PAGINA 31

Tra le ipotesi anti-crisi una patrimoniale su seconde case e grandi latifondi immobiliari. Ma Berlusconi non daccordo. Oggi il tavolo con le parti sociali. Intanto le Borse tirano il fiato. DA PAG. 6 A PAG. 10

DOSSIER

Liquidazioni doro ed esentasse ai parlamentari


I lavoratori pagano invece sullassegno imposte del 27%
Carlo Bertini A PAGINA 10
Un poliziotto davanti al centro commerciale dato alle fiamme a Croydon, nel Sud di Londra

INTERVISTA CON CIAMPI

Londra difesa da 16 mila agenti


Primo morto nei tumulti, quasi 700 arresti. Cameron: sono solo criminali

LIMPOTENZA
DI UN SISTEMA FRAGILE

La crisi sta minacciando il modello occidentale


Lex Presidente: Serve un ministro Ue dellEconomia Si deve agire senza pensare al consenso immediato
Antonella Rampino
A PAGINA 11

BILL EMMOTT on ci penser molto spesso ma tornando a casa in anticipo dal suo soggiorno italiano per farsi carico dellemergenza, il premier britannico, David Cameron, deve aver pregato di trovare il classico tempo dellestate inglese: pioggia, preferibilmente scrosciante.

C scappato il morto. Mark Duggan, 26 anni, ucciso a Londra dalla polizia: non ci sono prove che il giovane abbia sparato. Il bilancio degli scontri che dalla capitale si sono allargati ad altre citt inglesi di quasi 700 arresti. Cameron: Sono solo criminali. A Londra sono schierati 16 mila agenti e la polizia esorta la popolazione a stare a casa.
Bagnoli, Mattioli e Simoni
DA PAGINA 2 A PAGINA 4 E UN COMMENTO DI Panarari PAG. 31

REPORTAGE

Unaltra notte di paura nella capitale in guerra


ANDREA MALAGUTI
CORRISPONDENTE DA LONDRA

e fiamme si sono mangiate ogni cosa. I muri sono crollati, le finestre sono esplose e i mobili eleganti e a poco prezzo, messi ordinatamente in fila per i clienti del mattino, si sono sciolti diventando cenere.
CONTINUA A PAGINA 2

CONTINUA A PAGINA 5

Buongiorno
MASSIMO GRAMELLINI
Continuo a guardare la foto di quel teppista che si aggira fra le fiamme di Londra in tuta e scarpette firmate. E una povera vittima, un relitto disperato della nostra societ opulenta, come vorrebbe certa sociologia? Mah. I poveracci sono unaltra cosa: i bambini del Corno dAfrica con gli occhi sbiancati dalla fame, quelli sono vittime e infatti non indossano scarpe griffate. E allora soltanto un delinquente puro e semplice, come sostiene il primo ministro inglese? Anche questa interpretazione fin troppo comoda. Sembra formulata a uso e consumo dei benpensanti: per non turbarli, per non svegliarli. Quando i teppisti diventano un esercito e mettono a ferro e fuoco una metropoli occidentale, significa che

Fine di mondo
successo qualcosa che non si pu pi combattere solo aumentando il numero dei poliziotti e delle celle. E il segnale di un mondo, il nostro, che si sgretola. Un mondo senza politica, senza cultura, senza solidariet. Il teppista griffato non si rivolta per ottenere un impiego, del cibo o dei diritti civili. Reclama soltanto laccesso agli status-symbol della pubblicit acquistabili attraverso il denaro. Dal giorno infausto in cui il capitalismo dei finanzieri ha soppiantato quello dei produttori, il denaro si infatti sganciato dal merito, dal lavoro e dalluomo, trasformandosi in un valore a s. Lunico. Quel ragazzo il prodotto di questa bella scuola di vita. Mettiamolo pure in galera. Ma poi affrettiamoci a ricostruire la scuola.

2 Primo Piano

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Primo Piano 3

INGHILTERRA
LA RIVOLTA DELLE PERIFERIE
I fotogrammi pi drammatici

Falsa solidariet
Unimmaginedal video choc, visibile anche sul sito www.lastampa.it, dove si vede un ragazzo ferito fintamente assistito da alcuni coetanei che ne approfittano per rubargli il portafoglio e la fotocamera

Duggan era armato Ma non spar agli agenti


SALVATAGGIO DISPERATO

Luccisione del giovane gioved nel quartiere di Tottenham ha scatenato la ribellione


LONDRA

Si butta dalla finestra La polizia la prende al volo tra le fiamme


I

Una delle fotografie pi impressionanti della notte di Londra quella di una ragazza che si butta nelle braccia dei poliziotti da un palazzo in fiamme a Croydon. Appena uscita sul web, la foto ha suscitato perplessit: era cos drammatica che qualcuno ha parlato di un fotomontaggio. Ma poi s trovata lautrice, Amy Weston, fotografa dellagenzia Wenn: Ho sentito un uomo urlare indicando una ragazza sul cornicione. I poliziotti lhanno presa al volo, poi non ho visto pi niente.

Quartieri blindati, negozi chiusi


Chiusura anticipata dei negozi e dopo le 21,30 tutti a casa, per prudenza. Cos consiglia la polizia

Non c nessuna prova che Mark Duggan, il 29enne pregiudicato ucciso la scorsa settimana a Tottenham dove sabato sono scoppiati i primi scontri, abbia sparato contro gli agenti. Anche se aveva unarma ed era carica. Il rapporto della Commissione Indipendente che esamina i reclami contro la polizia (Ipcc) mette un po dordine in quanto successo nel quartiere londinese. Una valutazione preliminare per ora. In una nota lIpcc sottolinea come al momento non c la prova che la pi-

stola ritrovata sulla scena abbia sparato durante lincidente. Il medico legale Andrew Walker ha spiegato davanti a una corte di Londra che Duggan stato ucciso da un singolo proiettile che lo ha colpito al petto. Porta inoltre i segni di una seconda ferita darma da fuoco sul braccio destro. Nel ricostruire la dinamica dellincidente, lIpcc evidenzia che un agente della Co19 - lunit speciale della polizia britannica - ha sparato due colpi e il proiettile rinvenuto nella radio di un agente della Metropolitan Police compatibile con quelli in dotazione della polizia. Duggan quindi non avrebbe esploso alcune colpo, secondo la scientifica. Per il Daily Mail Duggan aveva una scacciacani caricata con proiettili di gomma - unarma nota il tabloid molto in voga fra i giovani delle gang londinesi - mentre era inseguito dalla polizia. Tesi non con[ALB. SIM.] fermata dalla polizia.

Unaltra notte di paura Londra si scopre in guerra


Il primo morto un giovane colpito alla testa da un proiettile. Tafferugli nelle citt intorno alla capitale. Arrestati adolescenti che esaltavano la violenza su Facebook
E qui, a Croydon, che luned notte la rivolta delle gang africane, caraibiche e asiatiche di Londra ha scatenato il proprio inarrestabile delirio anarchico con maggiore violenza. ANDREA MALAGUTI Laria ancora irrespirabile. MattoCORRISPONDENTE DA LONDRA ni, acciaio, plastica. Non c un angolo che non sia annerito, che non emani un odore stucchevole di veleno. Decine di dipendenti comunali e di voSEGUE DALLA PRIMA PAGINA lontari puliscono le strade, risistemae bottiglie incendiarie han- no i bidoni, accumulano i detriti. Le no sfondato le vetrate e vetrine dei negozi sono sfondate. hanno raso al suolo la Hou- Sciami di minorenni hanno scardinase of Reeves di Croydon, to le serrande, abbattuto le porte, un edificio su tre piani che razziato elettrodomestici, scarpe da da 165 anni serve la zona Sud della ginnastica, telefonini e abbigliamencapitale. Ceravamo salvati anche to con una voracit e una cattiveria dalle bombe della Seconda guerra da lanzichenecchi. E come se in mondiale. Questi vigliacchi hanno questa citt ci fossero due mondi. E il spazzato via la nostra vita. Maurice mondo che non conosciamo ci odia. Reeves, 80 anni, si appoggia sulle Elizabeth Pilgrim, 27 anni, gestisce spalle dei figli Trevor e Graham. un una rivendita di vestiti per bambini. uomo dallo sguardo severo. Scavato Le hanno portato via tutto. Sono todagli anni e dalla pi usciti dalle forabbia. Una giacca VITE DISTRUTTE gne. Ma noi siamo blu accuratamente Il proprietario di un negozio pi forti di loro. abbottonata, la caLoro. Noi. La megadi mobili: questi vigliacchi lopoli non si era acmicia a righe per la prima volta senza mi hanno mandato in rovina corta che gli steccravatta. Sono decati fossero divenvastato. Con le scarpe di vernice ne- tati cos alti. Non bastava un minora calpesta il lago che circonda le ro- renne ammazzato a coltellate ogni vine del suo palazzo. Gli idranti si so- mese. Sembrava un problema margino fermati solo alle cinque del matti- nale. Che riguardava loro, appunno. Un lavoro servito a evitare che to. Le gang. Ma la tregua saltata aplinferno inghiottisse anche gli appar- pena lo Stato sociale ha cominciato a tamenti confinanti. Mentre cercava- ritirarsi. Tagli, crisi, sacrifici. Parole mo di domare le fiamme un gruppo che sono diventate una scusa per la di ragazzini ci ha attaccato con pie- battaglia di migliaia di giovani senza tre e bastoni. Non avevo mai visto futuro, o senza la voglia di averne tanta incomprensibile rabbia, rac- uno, che hanno rivestito il proprio conta il capo dei vigili del fuoco. Che stretto egoismo con lapparenza di cosa siamo diventati?. una vendicativa necessit di rivolta

Manchester Nottingham

Enfield

La mappa degli scontri

Le scope
Convocati via Twitter e armati di scope, guanti di gomma e sacchetti della spazzatura 60 mila londinesi si sono messi a ripulire le strade devastate dalla rivolta

Liverpool Bristo rs o Bristol


Tottenham

Reportage

CamdenC Camd C Chalk Farm Ch

GIOVED Mark Duggan viene ucciso a Ferry Lane Tottenham

L ONDRA
Stratford Hackney

Ealing Notting Hill

Oxford Circus

Bethnal Green

East Ham

curo. Dice che ci sono volute due ore prima che la polizia arrivasse. E che quando le gang si sono confrontate con le forze dellordine, era negli occhi degli uomini di Scotland Yard che si leggeva una paura da uccelli feriti. Loro, laltro mondo, con i cappucci di felpa sulla testa, saltellavano come pugili sul ring. Li sfidavano. Erano pronti a tutto, ma il peggio lo ha passato questo ragazzo. Prende liPhone e mostra un filmato che spopola anche su YouTube. Si vede un minorenne a terra, la testa appoggiata al muro. Sanguina dal naso. Un giovane nero lo avvicina. Lo aiuta ad alzarsi. Col braccio destro lo sostiene e con la maLA RABBIA DELLE VITTIME

Gi danni Calcio, salta per 100 milioni Olanda Paga la polizia Inghilterra
LONDRA LONDRA

Woolwich Peckham Lewisham

Brixton Clapham

Ho un negozio per bambini Quei topi di fogna mi hanno portato via tutto
CONVOCATI SUL WEB

Feriti 111 agenti, 526 arresti nella capitale


Cameron promette: Riporteremo lordine nelle strade britanniche
Centimetri-LA STAMPA

Croydon Bromley

Sessantamila giovani sono scesi in strada con le ramazze per ripulire le vie devastate
no sinistra gli apre lo zainetto e gli ruba il portafoglio. Un altro teppista fa lo stesso con la macchina fotografica. Il ragazzo vorrebbe reagire, ma lansia gli aggroviglia le viscere, gli impedisce di parlare, facendolo diventare un essere vegetale nauseato. E la cosa pi brutta che abbia mai visto dice Anna con un peso di pietra sul petto. Su Londra scende unaltra notte sbagliata, nera e curva, popolata di stelle sconosciute, che si portano dentro un destino che fa paura.

sociale. Colpa loro o del mondo cattivo? La Gran Bretagna si scanna su questo interrogativo, mentre il rapporto di una commissione indipendente dimostra che dalla pistola di Mark Duggan, il pregiudicato la cui morte ha scatenato la prima rivolta di Tottenham, non partito nessun colpo. Perch, allora, Scotland Yard lo ha ammazzato? Jo Ann Scott, una donna sovrappeso con i capelli rossi, racconta che alle tre di notte un banda di dieci ra-

gazzi incappucciati entrata in casa sua. Avevano occhi allucinati e scintillanti. Felpe e scarpe da ginnastica di marca. Ero terrorizzata. Ho urlato: uscite da qui. Mi hanno ascoltato. Mi sono accasciata sulla poltrona e ho pianto. Il primo ministro David Cameron si fa scortare a Croydon. Abbraccia Maurice Reeves. Lo rassicura. Da stasera, nelle nostre strade, ci saranno sedicimila agenti. Questi criminali sentiranno tutto intero il peso della giustizia. Come se il

suono delle parole bastasse a conferirgli forza. Un ufficiale di Scotland Yard lo avvicina. Gli spiega che proprio l c stata la prima vittima della rivolta. Un uomo di 26 anni. Lhanno ammazzato nella sua macchina. La dinamica non ancora chiara. Ma gli hanno sparato e lhanno lasciato a bocca aperta, come un pesce morto in un acquario. Pare che fosse un ricettatore che ha scelto le persone sbagliate con cui litigare. Se questi banditi sono abbastanza grandi per

commettere questi crimini, lo sono anche per pagarne le conseguenze. Ne hanno gi arrestati 526. In quale profondit diabolica questi ragazzi hanno lasciato che la loro innocenza si smarrisse? A Clarence Road - Hackney, Londra Est - centinaia di studenti con le scope puliscono i marciapiedi dove luned partita la seconda ondata di violenza. Si sono dati appuntamento twittando una parola coniata apposta: riotcleanup. Liberiamo la citt

dai danni della follia. Non esiste solo una Londra violenta. Siamo qui per dimostrarlo. E se stanotte ci saranno altri disordini impugneremo le scope anche domani. Allappello del social network hanno risposto in sessantaseimila. Ancora una volta due mondi. Che si muovono secondo modalit e stimoli opposti. Anna Rigs, laureata in storia, racconta che quando ha visto i teppisti invadere la strada istintivamente uscita di casa e ha cercato di allontanarsi. Non mi sentivo al si-

La guerriglia urbana di questi giorni potrebbe costare cento milioni di sterline di danni. E a pagare il conto saranno le polizie municipali, con un fondo alimentato dalle tasse locali. Negozianti e proprietari di case ieri hanno cominciato a contattare le compagnie di assicurazione, chiedendo informazioni sui risarcimenti alle loro propriet devastate in questi tre giorni di scontri. In base alla legge sui danni per tumulti (Riots Damage Act 1886), le vittime dei danni causati da persone riunite in modo sedizioso e tumultuoso devono essere indennizzate dalla polizia, anche se questa da tempo chiede ai Comuni di rivedere lottocentesco accordo. Comunque anche questa volta far fronte ai costi utilizzando le sue riserve. Non abbiamo un fondo specifico per gli scontri, ma uno per eventi inaspettati. Daltronde, non possibile assicurarsi contro le rivolte. Un fondo oggi inadeguato: secondo le prime stime delle compagnie dassicurazione, i danni che comprendono anche il mancato guadagno dei negozi - potrebbero arrivare a 100 milioni di sterline (113 milioni di euro), mentre le riserve dei Comuni per il 2011 sono di 76 milioni.

La guerriglia scoppiata a Londra e propagatasi in altre citt inglesi rischia di condizionare il calendario del calcio. Per ora stata cancellata lamichevole fra Inghilterra e Olanda di stasera. Annullata anche la partita fra Ghana e Nigeria che avrebbe dovuto giocarsi ieri sera a Watford, periferia nord di Londra. E ormai c incertezza anche sullavvio - sabato - della Premier league, la Serie A inglese.

Jena
Cause
Lautopsia effettuata sul corpo del ragazzo inglese ha escluso che sia morto a causa dello spread.

jena@lastampa.it

4 Primo Piano

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Primo Piano 5

INGHILTERRA
LA RIVOLTA DELLE PERIFERIE

Analisi
BILL EMMOTT
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

Cameron: Siete solo criminali


Sedicimila agenti nelle strade, potranno usare proiettili di gomma. Westminster riapre durgenza
MATTIA B. BAGNOLI LONDRA

Oltre 16 mila poliziotti dislocati per le strade della capitale, ogni strategia giudicata opportuna per mantenere lordine pubblico pronta per essere impiegata dalla polizia. Il governo ha serrato i ranghi. Siamo davanti a criminalit pura e semplice, ha detto il primo ministro David Cameron, rientrato in tutta fretta dalle vacanze toscane. Ai responsabili dico: sentirete la forza piena della legge. Ma lumore del Paese resta volatile. Nick Clegg, il vicepremier, stato fischiato quando si recato in visita a Birmingham. Vai a casa, gli ha urlato un uomo dalla folla. Stessa solfa per Boris Johnson, sindaco della capitale: Perch non ha interrotto pi velocemente le ferie?, lo ha apostrofato un londinese furente mentre il primo cittadino ispezionava i danni al rione di Clapham. Cameron ha quindi scelto di richiamare il Parlamento non accadeva dal 2002 - per condannare insieme questi crimini e ricostruire le comunit locali. Una mossa che cerca, per quanto possibile, di creare unatmosfera biparti-

LE PALLOTTOLE

NellUlster uccisero 14 persone


I

I proiettili di gomma sono armi teoricamente non letali sviluppate dalle forze dellordine britanniche per sedare i disordini pubblici. Sparati con apposite pistole, furono largamente utilizzati negli scontri civili dellIrlanda del Nord dove, tra gli anni 70 e 80, uccisero 14 persone - di cui 9 ragazzi - e ferirono gravemente molte altre. I decessi furono probabilmente causati da un uso improprio dellarma, rivolta al petto o alla testa invece che verso punti non vitali. Uno scandalo che nel mondo anglosassone ha dato vita a un vero e proprio movimento per luso pi intelligente dei proiettili di gomma o per la loro completa abolizione.
Forze dellordine nel quartiere di Hackney. Il premier inglese ha chiesto a Scotland Yard di essere pi robusta nei suoi interventi

Il premier: sentirete la forza piena della legge. E trova totale appoggio dai laburisti
san. Ed Miliband, leader del partito laburista, gli ha dato indirettamente una mano. Non ci possono essere scuse per la violenza a cui abbiamo assistito, ha detto da Peckham. Le ragioni - ha poi aggiunto - che pi in profondit possono spiegare, in parte, il perch di questi comportamenti criminali sono qualcosa che naturalmente dobbiamo analizzare. Questioni come leducazione, le aspirazioni, le possibilit di realizzazione delle persone. Ma non ci pu essere nessuna scusa per le cose che abbiamo visto. Quindi lalzata per il governo: Ora abbiamo bisogno di azioni decise da parte della polizia. La fermezza, infatti, uno dei punti affrontati anche da Cameron. Che ha chiesto a Scotland Yard di essere pi robusta nei suoi interventi. Detto, fatto. A partire da ieri notte, infatti, gli agenti britannici potranno far uso di proiettili di gomma per disperdere i facinorosi. Una misura senza precedenti e per questo molto delicata nella cultura di polizia della Gran Bretagna. Se ne avremo bisogno - ha per assicurato il vice capo di Scotland Yard Steve Kavanagh - li useremo. Intanto Londra andata a letto totalmente presidiata. Nei punti sensibili della capitale - come ad esempio Hatton Garden, la via dei commercianti di diamanti - le forze dellordine hanno istituito stazioni mobili. La Metropolitan Police, in caso di disordini seri, deve per vincere la scommessa pi difficile, quella del rapporto coi cittadi-

ni: secondo diverse voci, infatti, gli agenti non hanno ascoltato con la dovuta attenzione le richieste di aiuto dei cittadini. Scotland Yard ha spiegato che gli effettivi non sono mai

stati messi alla prova tanto seriamente. Questo non ha impedito di effettuare 565 arresti dallinizio della crisi - 105 persone sono gi state incriminate e una trentina sono gi comparse in

tribunale. Un bilancio che destinato a salire. Intanto, per precauzione, i negozi a Croydon, Clapham, Ealing, Hackney, Peckham e Enfield, le zone pi colpite dai disordini di luned, han-

no chiuso presto o non hanno aperto affatto e molte altre aree della capitale hanno ricevuto avvertimenti dalla polizia e anche l gli esercizi commerciali hanno chiuso in anticipo. Scotland

Yard, dicono fonti bene informate, si preparava daltra parte a unaltra notte di disordini di massa. E laria quella di un assedio messo a punto da un nemico senza volto.

Intervista

,,
ALBERTO MATTIOLI CORRISPONDENTE DA PARIGI

Unillusione pensare di riportare lordine con mezzi polizieschi


Il sociologo Mucchielli: non delinquenza
che generalmente la sommossa delle periferie inizia dopo la morte di una o pi persone in seguito a unoperazione di polizia: cos successe in Francia e cos successo in Inghilterra. Infine, bisogna che chi si ribella si senta vittima di uningiustizia, di una discriminazione. La sommossa lesplosione di unemozione lungamente covata.
E infiltrata dalla delinquenza comune, dicono le autorit.

Dal Medio Oriente


Libia
I

ista da Parigi, la sommossa di Londra fa un curioso effetto di dj vu. Era il novembre 2005 e le banlieue francesi bruciavano allo stesso modo. Per capire se lo facessero anche per le stesse ragioni, la persona giusta il sociologo Laurent Mucchielli, grande specialista della materia e autore, fra gli altri libri, di Quando le banlieue bruciano.
Professor Mucchielli, dopo Parigi brucia Londra.

La Libia orgogliosa degli autori della guerriglia inglese. Lo ha affermato in inglese il presentatore Yusuf Shakir alla tv di Stato libica Al-Jamahiriyah, sostenendo di poter parlare agli animi e muoverli a sostegno del colonnello Gheddafi. Supportiamo il potere dei neri a Tottenham, ha aggiunto.

erch la sensazione dominante nel governo e nelle forze di polizia limpotenza di fronte allimprovviso scoppio di disordini e illegalit nelle principali citt della Gran Bretagna. tanto difficile spiegare queste sommosse, quanto sar per David Cameron venirne a capo. Solo la pioggia sembra in grado di poterle spegnere in fretta. Le spiegazioni svaniscono rapidamente per diventare mere descrizioni. Ci che scioccante a proposito degli eventi che si sono sviluppati negli ultimi quattro giorni aver dimostrato ai cittadini britannici quanto vicino alla superficie della societ ci siano violenza, disprezzo per la legge e addirittura disprezzo per le comunit locali. Proprio come in Francia nel novembre 2005 quando le rivolte si diffusero e durarono per settimane, non c alcuna ragione evidente per cui gli scontri siano cominciati ora, e quindi nessuna risposta plausibile alla domanda su quando potrebbero cessare. I disordini iniziati sabato nel povero quartiere suburbano di Londra Tottenham avevano almeno una causa: la rabbia e lincomprensione per luccisione da parte della polizia di un uomo del posto al momento dellarresto. La violenza e i saccheggi di ieri, in decine di periferie e citt, non avevano alcun motivo apparente al di l del fatto che i giovani si copiavano lun laltro, nella convinzione che la polizia non sarebbe stata in grado di fermarli, e che incendiare automobili ed edifici o rubare dai negozi divertente, in un certo senso, se si pensa di poter farla franca. C, ovviamente, una spiegazione generale: la disoccupazione e un senso di disperazione di fronte a uneconomia stagnante. Ma il tasso di disoccupazione britannica, al 7,7% della forza lavoro, non particolarmente alto per gli standard europei o americani: la statistica equivalente in Italia l8%, in Francia il 9,5% e negli Stati Uniti il 9,2%. Tutti

Le facce della violenza


La polizia ha diffuso le fotografie di alcune persone sospettate dei disordini in atto a Londra. Sono immagini ricavate in buona parte dalle telecamere dislocate in vari punti della capitale. Altre trenta ritraggono giovani intenti a rubare abiti, cibo, bevande e altre merci dai negozi. Molti volti sono appena riconoscibili, nascosti dai cappucci con cui i teppisti si coprono

Limpotenza del governo davanti a una societ fragile


Il Paese sta scoprendo quanto la violenza e il disprezzo per la legge siano radicati
guaglianza. Nessun governo pu permettersi di ignorare le disparit nella societ britannica, e deve fare tutto il possibile per ridurre questi margini. Il guaio che farlo richiede molto tempo, se pure possibile. Ed inevitabilmente reso pi difficile nel breve termine se si deve anche tagliare la spesa pubblica.
COLPITA LA COMUNIT

UNA RIVOLTA SENZA PERCH

Non c un motivo chiaro per cui la ribellione si scatenata proprio ora


MODELLO MULTIETNICO

Non c stato nessun obiettivo politico o istituzionale n banche o multinazionali


LE CONTROMISURE

Lo studioso delle banlieue

da perdere, quelli che prendono i rischi peggiori. Ma c anche una seconda linea, il grosso della giovent che li appoggia. E una terza linea, che incoraggia le prime due dalla finestra. Le tre linee sono legate da un sentimento di ingiustizia e di esclusione, che non provato solo dai maschi e solo dagli uomini. Infatti i rivoltosi che vengono presi dicono sempre che si sentivano il braccio armato di una comunit pi ampia.
Anche in Francia si parl di criminalit organizzata?

Come finisce una sommossa?

Iran
I

Bisogna che si verifichino due circostanze. La prima, ovvia, lazione della polizia che prende i leader. La seconda, meno ovvia, che la popolazione, che pure ha sostenuto i rivoltosi, decide che i danni sono troppi e che il quartiere, gi povero e degradato, lo diventato ancora di pi.
E il ruolo della tecnologia, la sommossa che corre su Twitter e cos via?

Londra fermi luso della violenza contro i manifestanti: il consiglio che arriva da Teheran alla Gran Bretagna. La Repubblica islamica tramite il portavoce del ministero degli Esteri Ramin Mehmanparast si dice anche disposta a inviare osservatori per monitorare la situazione.

La tensione razziale non basta a capire quanto sta accadendo a Londra


noi abbiamo tassi di disoccupazione pi elevati per i giovani che per i pi anziani e in questo senso la situazione inglese non peggiore di altre. Una spiegazione allettante la tensione razziale, perch era chiaramente il fattore principale la volta scorsa quando nelle citt inglesi si innescava la rivolta, nel 1981, quando Margaret Thatcher era primo ministro. C chiaramente di nuovo un elemento di questo genere, perch il giovane che stato ucciso a Tottenham era nero, e la zona nota da tempo per i cattivi rapporti tra la polizia e la locale comunit afro-caraibica. Eppure la maggior parte degli esperti di ogni provenienza concorda sul fatto che le relazioni razziali in Gran Bretagna nel 2011 sono molto meglio di quanto lo fossero trentanni fa. Inoltre, il modo in cui i disordini si sono diffusi nelle notti successive non ha mostrato ulteriori contenuti razziali. L'unico ele-

I leader devono valutare la possibilit di usare la forza per garantire la sicurezza


Terzo punto, e pi immediato, tuttavia, devessere la preoccupazione per la sicurezza, la legge generale e lordine. David Cameron e il suo governo dovranno valutare la possibilit di utilizzare metodi di polizia pi duri, compresi i cannoni d'acqua e i veicoli blindati. Quasi certamente, egli capovolger un elemento della recente politica del governo: dovr aumentare forze di polizia anzich ridurle, come previsto in precedenza dal suo piano. Con i Giochi Olimpici in programma a Londra entro un anno, il pensiero di tumulti in quelloccasione, capaci di danneggiare la reputazione della Gran Bretagna in tutto il mondo, deve dargli gli incubi. Pi di tutto, per, come per il primo ministro francese nel 2005, Dominique de Villepin, e il suo collega allora ministro degli Interni, Nicolas Sarkozy, la sensazione principale di David Cameron devessere di impotenza. Ecco perch pregher per la pioggia.
[Traduzione di Carla Reschia]

Partiamo dal vocabolario. Ci dice che per parlare di meute, di sommossa, ci devono essere tre caratteristiche: una rivolta che sia popolare e spontanea. Ora, che in Inghilterra ci sia una rivolta non c dubbio. Che sia popolare, cio che non siano due o tre teppisti isolati, anche. Che sia spontanea, idem. Aggiungo

CHI LAURENT MUCCHIELLI NATO A NIZZA NEL 1968 PROFESSIONE SOCIOLOGO E CRIMINOLOGO SAGGISTA AUTORE DI QUANDO LE BANLIEUE BRUCIANO

Altra somiglianza tra Francia e Inghilterra: la risposta politica che si focalizza sullaspetto della delinquenza, quindi che punta su un ritorno allordine con mezzi puramente polizieschi. Beh, unillusione.
Perch?

Perch i rivoltosi sono come un esercito. C la prima linea, i disperati che non hanno nulla

Certo. Lo fece Nicolas Sarkozy, che nel 2005 era ministro dellInterno. Venendo poi smentito dai servizi del suo stesso ministero, che negarono il carattere premeditato della sommossa e stabilirono che non centravano nulla n gli islamisti n la sinistra estrema. E nemmeno le gang criminali. Del resto, lultima cosa che vuole lo spacciatore trovarsi il quartiere invaso dalla polizia.

Non lo esagererei. Nel 2005 in Francia erano i telefonini, nel 2010 in Inghilterra Twitter. Ma solo un aspetto. Le sommosse non scoppiano perch esiste Twitter. I ribelli si limitano a usarlo, come tutti.
Dia un consiglio a David Cameron.

Egitto
I

Gli consiglierei di riflettere sui motivi profondi della sommossa. E di pensare che non stata fatta solo dalla prima linea, ma anche dalle altre due. Per le quali ci vuole attenzione, non solo repressione.

Noi non rubavamo dvd e non incendiavamo negozi, questa non rivoluzione: cos alcuni blogger egiziani, protagonisti della rivolta al Cairo che ha portato alla caduta del regime di Mubarak, hanno commentato sui social network quanto avvenuto a Londra. Lo ha riportato il blog The Lede del New York Times.

Gli abitanti sotto choc


Il gigantesco incendio che a Croydon, periferia Sud di Londra, ha coinvolto pi edifici. La gente si chiusa in casa sotto choc e accusa la polizia: Non ci avete protetto

mento comune sono stati i giovani, generalmente incappucciati, intenti a distruggere e saccheggiare. Non c stato alcun ovvio bersaglio politico o istituzionale: niente multinazionali, niente banche, non il governo, nemmeno la polizia. Cos, che conclusioni dovrebbero trarre i britannici, e che cosa do-

vrebbero pensare gli altri Paesi della Gran Bretagna? La prima conclusione deve essere quella di condividere qualsiasi giustificazione possano avere i britannici. La nostra societ pi fragile di quanto pensassimo. Le nostre famiglie sono pi deboli di quelle italiane, per esempio, e anche la fedelt alle co-

munit locali debole. Le principali vittime della violenza sono stati i vicini, piccoli commercianti, i servizi delle comunit locali. Chiaramente ai rivoltosi non importa nulla di tutto questo. Una seconda conclusione porta inevitabilmente a rinnovare le preoccupazioni sulla povert e la disu-

6 Primo Piano

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Primo Piano 7

LA CRISI
MERCATI NERVOSI

I Buoni del Tesoro

La Fed si prepara al nuovo intervento


Leconomia sta rallentando Tassi invariati ma il board si divide
DALLINVIATO A NEW YORK

Wall Street vola Borsa e Btp 0,52% prendono fiato


Lo spread in calo Lazionario

281

Nella seconda giornata di acquisti da parte della Bce, il differenziale (spread) tra Btp e Bund tedesco si riportato a livelli pi bassi. E inferiore di oltre 100 punti dai massimi della scorsa settimana

Indici in altalena, ma Milano chiude in rialzo Rendimenti in deciso calo per i titoli di Stato
LUIGI GRASSIA

Lindice Ftse-Mib

Seduta chiusa con una boccata di ossigeno ieri a Milano. Dopo una giornata di forti oscillazioni, gli indici di Piazza Affari hanno terminato in terreno leggermente positivo, in attesa della Fed

Il Dow Jones

INCHIESTA DI TRANI

I Pm: S&P e Moodys fuorviarono il mercato


Giudizi falsi, infondati o comunque imprudenti sul sistema economico-finanziario e bancario italiano: cos le agenzie di rating Standard & Poors e Moodys avrebbero manipolato il mercato, secondo laccusa ipotizzata dalla procura di Trani. quanto si legge nellOrdine di esibizione di documenti eseguito il 3 agosto presso la Consob. Finora, sono sei gli indagati: tre analisti di S&P, uno di Moodys e i responsabili legali per lItalia delle due agenzie. NellOrdine di esibizione, gli analisti di S&P indagati vengono individuati in Eilen Zhang, Frank Gill e Moritz Kraemer, ai quali si aggiunge un non identificato dirigente senior analyst di Moodys e un numero imprecisato di persone da identificare. I tre analisti di S&P sono accusati, oltre che di manipolazione del mercato anche di abuso di informazioni privilegiate per aver elaborato e diffuso, nei mesi di maggio, giugno e luglio 2011, anche a mercati aperti, notizie non corrette (dunque false anche in parte), comunque esagerate e tendenziose sulla tenuta del sistema economico-finanziario e bancario italiano. Per Moodys, gli indagati sono accusati del reato di manipolazione del mercato per avere elaborato e diffuso in maggio, a mercato aperto, notizie false (anche in parte) sulla tenuta del sistema economico e bancario italiano. Nel report sarebbero stati espressi giudizi da ritenersi falsi, infondati o comunque imprudenti secondo quanto asserito da altre Agenzie di rating oltre che dalle supreme Autorit nazionali. Secondo la procura, in conseguenza della diffusione dei giudizi di Moodys si determinava unalterazione (da quantificare) di strumenti finanziari. [R. E.]

Non stata la fine del mondo luned, con il crollo generale dei mercati, e la crisi globale non finita ieri, con il soccorso della Federal Reserve americana alla finanza planetaria e il recupero degli indici di Borsa cui si assistito un po dappertutto, inclusa Milano, dove il Ftse Mib ha fatto +0,52% e lAll Share +0,50% sullonda delle piazze europee. A Wall Street chiusure molto decise con il Dow Jones +3,91% e Nasdaq +5,32%. Ma lapprodo positivo stato tormentoso. Nella giornata si vista una grande volatilit, con sbalzi da batticuore e variazioni dal segno meno al pi e viceversa anche dellentit di svariati punti percentuali. Contraddittorie poi certe chiusure, perch il prezzo del petrolio andato ancora gi (-2,5% a 79,30 dollari al barile) mentre fra i benirifugio loro ha toccato un altro record storico a 1780 dollari loncia e il franco svizzero ha sfiorato la parit con leuro, e queste ultime cose sono da scenario recessivo e non sembra-

no coerenti col sospiro di sollievo delle Borse. Senzaltro favorevole invece, sul fronte dei titoli di Stato, la notizia che il differenziale (lo spread citatissimo in questi giorni) tra i Btp decennali e italiani e i corrispondenti Bund tedeschi sceso a 280 punti, dopo essere tornato laltroieri sopra quota 300. E oggi c un test importante, lasta dei Bot annuali italiani: gli analisti si aspettano un netto calo dei rendimenti attorno al 2,7% dal 3,67% che si era toccato nellasta precedente. Bene dunque le nostre obbligazioni pubbliche, che comunque nei Btp a 10 anni continuano a costare quasi tre punti percentuali pi di quelle tedesche. A margine notiamo che sta crescendo il differenziale sul Bund dei decennali francesi, che ha toccato un massimo di giornata a 90 punti. La Francia la pi esposta con i Paesi del Sud Europa in difficolt di bilancio e attaccati dalla speculazione; se andasse in crisi pure lei, che dellEuropa una delle colonne portanti, sarebbero guai sul serio.

3,91%
Balzo nel finale Il Nasdaq

Forte recupero ieri per il Dow Jones che ha guadagnato quasi quattro punti dopo il crollo della vigilia, con gli investitori che hanno rotto gli indugi e premiato le decisioni della Federal Reserve

Se Obama luned non era riuscito a calmare i mercati con il suo discorso sulla crisi, ieri andata meglio alla Federal Reserve. Alla fine del vertice del Fomc, il suo organismo guida, la banca centrale americana ha emesso un comunicato che lanciava lallarme sul rallentamento delleconomia e non conteneva molto di ci che Wall Street si augurava. Cos lindice Dow Jones, che aveva cominciato la giornata con il segno positivo, si ritirato nel rosso. Ma non stato un bagno di sangue come quello di luned, e in chiusura Wall Street schizzata in alto. Lunica concessione che la Fed ha fatto stata allungare fino a met 2013 il periodo in
Seduta in altalena per Wall Street

cui si aspetta di mantenere il costo del denaro praticamente a zero. Poi ha promesso di continuare la politica, gi esistente, di reinvestire i proventi delle securities che possiede, e ha discusso altre misure non meglio specificate di intervento a sostegno delleconomia. Eppure anche un comunicato piuttosto neutro come questo non ha ottenuto lunanimit. Tre membri del Fomc, il presidente della Federal Reserve di Dallas Richard Fischer, il collega di Minneapolis Narayana Kocherlakota, e quello di Philadelphia Charles Plosser, hanno votato contro, perch temono linflazione pi della disoccupazione, e quindi volevano che la banca centrale si limitasse a ripetere che i tassi resteranno eccezionalmente bassi per un periodo esteso. La Fed ha riconosciuto che la crescita stata considerevolmente pi lenta di quanto atteso. Ha aggiunto che si aspetta un ritmo ridotto per la ripresa nei prossimi trimestri, e quindi la disoccupazione scender solo gradualmen-

2013
la scadenza
Bernanke promette di prolungare il credito facile fino a met di quellanno A Wall Street si scatenano gli acquisti

2,5
trilioni di dollari
Lentit delle prime due tornate di quantitative easing decise dalla Federal Reserve

te. Questi erano fatti noti, visto che nella prima met dellanno la crescita negli Stati Uniti stata solo dello 0,8%. Ma dopo la battaglia sul debito in Congresso, il downgrade di Standard & Poors, la crisi galoppante in Europa e il crollo delle borse, gli operatori di Wall Street si aspettavano qualche passo concreto. Il primo della lista era quello che in gergo si chiama Qe3, ossia quantitative easing 3, che significa acquisto di titoli del Tesoro per tenere gi i tassi. Dallinizio della crisi, la Fed ha comprato in due riprese bond americani per quasi 2,5 trilioni di dollari. I mercati speravano che annunciasse una terza tornata di acquisti, che peraltro stanno gi avvenendo surrettiziamente, e invece nulla. Naturalmente il capo della Fed, Ben Bernanke, potrebbe decidere di compiere questo passo in ogni momento, parlandone ad esempio nel tradizionale convegno di fine agosto. Lopposizione interna emersa oggi nel Fomc, per, dimostra che non sar facile dare via libera a

nuovi stimoli, perch alcuni leader della Fed considerano gi minacciosa lattuale inflazione al 2%. E interessante che anche la Cina, primo detentore mondiale di bond americani, abbia indirettamente preso posizione contro un ipotetico Qe3, per bocca del premier Wen Jiabao: I paesi che hanno problemi di debito e deficit devono adottare politiche monetarie e fiscali concrete e responsabili. Dunque riduzioni della spesa, senza trucchi. La Fed aveva anche altre opzioni, tipo scambiare i suoi bond a scadenza ravvicinata con altri a pi lungo termine, o ridurre i tassi sulle riserve che le banche tengono nei suoi forzieri, ma ha deciso di limitarsi a prospettare nuove misure senza scendere nei dettagli. Bernanke, presidente scelto dai repubblicani nel 2006 e confermato da Obama lanno scorso, stato scavalcato dai colleghi conservatori. Wall Street allinizio non ha apprezzato, ma poi ha deciso di guardare al bicchiere mezzo [PAO. MAS.] pieno.

5,32%
Annulla le perdite
Per le Borse europee che alla fine hanno festeggiato comunque stata unennesima giornata di passione, con alti e bassi che si sono decisi ad as-

Un vero e proprio rally quello di ieri per il Nasdaq, il listino tecnologico di Wall Street. Pur segnato dalla volatilit che ha dominato la seduta riuscito a chiudere in forte progresso

sumere una direzione precisa al rialzo solo grazie allapertura positiva di Wall Street. Gi detto di Milano, a Londra lindice Ftse 100 avanza del-

l1,89%, sale dell1,63% il Cac 40 di Parigi, e persino la derelitta Atene avanza dello 0,42%. Ma la festa non per tutti e Madrid perde lo 0,36%, quanto al Dax di Francoforte limita le perdite allo 0,10% ma dopo aver ceduto in mattinata pi del 5 per cento. Da segnalare che ieri le Borse asiatiche avevano chiuso male (Tokyo -1,68%, Seul -3,64%, Hong Kong -5,66% e Singapore -3,70% le peggiori) per questi sono dati vecchi, per ragioni di fuso orario, e stamattina il quadro potrebbe essere del tutto diverso. Ieri ha spezzato una lancia a favore del sistema italiano del credito Giuseppe Mussari, presidente di Mps e dellAbi: LItalia fra i pochissimi Paesi in cui le banche non sono costate un euro ai contribuenti. Siamo sani e robusti e continuiamo a esserlo, non abbiamo polvere sotto il tappeto.

Retroscena
PAOLO MASTROLILLI INVIATO A NEW YORK

Giallo su Soros Scommessa miliardaria sul declassamento Usa


I

Le occasioni di Piazza Affari


Lusso Energia

ostalgia di Hillary? Comincia a girare anche questo sentimento, tra i democratici, al punto che qualcuno vorrebbe rivederla candidata alla Casa Bianca lanno prossimo. Gli americani lo chiamano buyers remorse, cio il rimorso del compratore, che prima aveva abboccato a unofferta, ma dopo averla acquistata ci ripensa. La campagna elettorale del 2008 era stata dura e senza esclusione di colpi. La Clinton contava sullestablishment del partito, che aveva lavorato alla Casa Bianca con il marito Bill, ma i militanti temevano che avesse meno possibilit di piacere allelettorato moderato, proprio per questa identificazione con unera che aveva diviso molto lAmerica. Obama era la novit affascinante, e non portava con s un bagaglio ingombrante di voti, prese

Gli ex rivali
Hillary Clinton stata la principale sfidante di Obama nella corsa alla nomination democratica

La sua figura come finanziere ormai avvolta dal mito da quando, nel 1992, conquist la fama a livello mondiale scommettendo contro lira e sterlina e guadagnando unautentica fortuna. Ora per George Soros potrebbe aver concesso il bis: secondo voci che circolano sui mercati americani, il magnate di origine ungherese potrebbe essere stato lautore di una scommessa da poco meno di un miliardo di dollari che gli Stati Uniti avrebbero perso il rating di tripla A, come poi avvenuto venerd scorso a seguito della decisione di S&P di abbassare il giudizio ad AA+. Le voci tuttavia per il momento non sembrano trovare conferma, sebbene siano ben noti i legami di Soros con lamministrazione Obama, che era al corrente delle intenzioni di S&P gi da diversi giorni. Sui mercati si fa inoltre notare come Soros, avendo deciso di chiudere il suo fondo e operare solo investendo il proprio denaro di famiglia, sia ora pi libero di agire a proprio piacimento.

Penalizzate pi del dovuto le eccellenze del made in Italy si confermano in forte crescita
l lusso italiano finito sotto i colpi delle vendite indiscriminate. Eppure il settore ha ancora molto da offrire. Ne sono convinti gli analisti che, proprio in questi giorni, hanno promosso alcuni dei grandi gruppi italiani della categoria. La convinzione che il comparto sia stato ingiustamente penalizzato. Di fatto offre grandi eccellenze con marchi solidi che sono leader di mercato nel nostro Paese e che negli ultimi anni hanno saputo conquistare solide fette di mercato anche nei Paesi emergenti. lespansione ben avviata con la continua apertura di nuovi negozi. E infatti le ultime trimestrali hanno evidenziato risultati in crescita che sono saliti a livelli record. In pi quello del lusso un settore anticiclico che in passato ha dimostrato di saper resistere alle crisi. Questo grazie ai consumi di fascia alta, quelli dei ricchi, e in particolare quelli dei nuovi super danarosi di Paesi in forte crescita come Cina e India. Non tutto da buttare dunque e dopo i forti cali ora gli esperti guardano a societ come Tods che il 12 maggio scorso ha segnato un massimo storico a Piazza Affari per poi ripiombare bruscamente, in questi giorni, sugli stessi livelli di inizio anno. Il titolo stato ieri promosso da Citigroup perch una societ in crescita e di qualit. Tra le preferite c anche Luxottica per il buon posizionamento e la leadership a livello mondiale confermato anche dalle recenti acquisizioni.

IL RIMORSO DEL COMPRATORE

Da luglio ha perso il 30% Ma i numeri sono positivi per i colossi sui mercati esteri
Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano

Riguarda chi abbocca a unofferta, ma dopo averla acquistata ci ripensa


IL PARAGONE POLITICO

Alimentare

Ha ceduto troppo terreno I gruppi quotati sono leader e guardano di pi allestero


ra quei settori che hanno numeri in crescita e non temono un rallentamento delleconomia, gli esperti citano lalimentare. Molte societ del comparto sono in buona salute e con solide prospettive di crescita per il futuro grazie alle politiche di acquisizione anche allestero. La tempesta di questi giorni le ha ingiustamente penalizzate. Ne sono convinti gli esperti che dal comparto citano aziende come Campari, che da poco ha fatto acquisti in anche in Brasile. Il titolo appena stato promosso da Socit Gnrale. Piace anche Parmalat, unazienda rinnovata che nonostante le difficolt del passato ha mantenuto un buon brand. Tanto da finire nel mirino dei francesi.

a raffica di vendite ha travolto anche il settore dellenergia, uno dei pi presenti nei portafogli dei risparmiatori italiani. Il comparto tra quelli che hanno perso di pi a Piazza Affari con un tonfo che stato del 30%, da inizio luglio. Eppure i grandi gruppi della categoria hanno appena presentato conti in forte crescita che potrebbero portare a un aumento delle previsioni sullintero 2011. In pi hanno chiare strategie di crescita non soltanto allestero ma anche in nuovi comparti. Offrono poi un buon paracadute grazie alle cedole alte: il dividendo pagato agli investitori si muove infatti intorno a un buon 5%, un dei livelli pi alti a Piazza Affari. Per questo le vendite, dicono gli esperti, sono state eccessive e hanno penalizzato pi del dovuto la categoria. Nel settore si contano grandi colossi come Eni. Il gruppo continua a piacere agli analisti per il buon posizionamento al livello globale che la rendono tra i leader di settore. E uno di quei titoli che non possono mancare in portafoglio, spiegano dagli uffici studi della banche, guardando per a una prospettiva di lungo periodo. E cercando di non farsi spaventare troppo dai cali del petrolio. Tra i titoli da non perdere di vista c poi Enel vista come una solida opportunit anche per effetto dellespansione nel settore dellenergia pulita con Enel Green Power. Per questo la banca daffari americana Merrill Lynch ha appena detto che la recente debolezza del titolo offre un interessante punto di ingresso.

Alcuni commentatori liberal sono convinti che molti elettori del Presidente si siano pentiti
di posizione, polemiche e scontri. La differenza alla fine la fece soprattutto la sua linea sulla guerra in Iraq, e la promessa di cambiare corso rispetto allamministrazione Bush anche sulleconomia. Durante la campagna Hillary aveva avanzato il dubbio che Obama fosse troppo leggero e avesse troppa poca esperienza politica, per guidare una superpotenza, ma alla fine si era dovuta arrendere alla volont della base che aveva rigettato il vecchio e abbracciato con entusiasmo il nuovo. Barack aveva vinto anche perch era riuscito a motivare tante persone, che senza la sua candidatura non sarebbero neppure andate alle urne. Pure lestablishment, poco alla volta, si era adeguato. Il primo membro della classe dirigente che aveva fatto dietrofront era stato Gabriel Guerra Mondragon, grande raccoglitore di finanziamenti elettorali nella comunit ispanica, che i

Tra i democratici c nostalgia di Hillary


Nel partito si fa avanti lidea che sarebbe stato meglio candidare la Clinton
Clinton avevano premiato con il posto di ambasciatore in Cile. Dopo di lui, uno alla volta i capi del partito si erano rassegnati. Ora per i democratici si stanno chiedendo se quella stata la scelta giusta, oppure se Hillary non sarebbe stata un presidente migliore. Il dibattito, quasi scherzando, lo ha aperto il conduttore televisivo Bill Maher, molto popolare nella base liberal. Non pensate - ha chiesto - che la gente di sinistra senta un po di rimorso del compratore a proposito del presidente? I democratici non avrebbero fatto meglio a scegliere Hillary?. La provocazione stata subito raccolta da altri commentatori darea, come Leslie Bennetts del sito Daily Beast, diretto di Tina Brown, che era amica della pri- politici di Washington. Ora ci ritroma ora dei Clinton. I liberal - ha viamo con un presidente impopolascritto Leslie - hanno il cuore spez- re, e invischiato fino al collo in quezato soprattutto a causa della capi- sti giochi. Perci, la soluzione mitolazione di Obama davanti ai con- gliore sarebbe candidare Hillary servatori sui principi fondamentali. nel 2012: Una nuova sfida alle priSono furiosi per la marie sarebbe percezione di deUN NUOVO TESTA A TESTA? brutale, ma utile. bolezza, per quanClinton ancoLex first lady pi popolare La popolare e non to sembrato inefra perch si tenuta lontana stata coinvolta ficace nel negoziadalla politica interna nelle scelte di polire con i repubblicani la questione del tica interna di debito. S ai tagli, ritirata sulle Obama. I pezzi grossi del partito nuove tasse per i ricchi. Largomen- non si azzardano a intervenire su to stato ripreso e avanzato da un dibattito di questo tipo, ma proMatthew Dickinson, di Presidential babile che il dubbio sia venuto a Power: Scegliemmo un candidato molti di loro. Hillary perse le eleziodiverso, perch prometteva il cam- ni perch era percepita come tropbiamento ed era lontano dai giochi po vicina allestablishment di Washington, troppo realista e moderata. Barack per ha deluso la base liberal proprio su questi punti, scegliendo sempre la via del compromesso. Allora tanto valeva avere una realista al governo, con pi esperienza di lui per mettere in pratica questa linea. Altri per, come Joan Walsh di Salon, notano che Hillary era stata larchitetto della fallimentare riforma della sanit voluta dal marito: sceglierla avrebbe significato il rischio di avere il peggio del realismo, e il peggio del liberalismo. Al momento questi discorsi sono sogni, perch scalzare un incumbent alle primarie quasi impossibile. Per sono un segno degli incubi che tormentano i democratici.

8 Primo Piano

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Primo Piano 9

LA CRISI
LE CARTE SUL TAVOLO

Spunta la patrimoniale sulle case


Merloni (Pd)

Bossi: Le pensioni dei lavoratori non si toccano


Oggi il faccia a faccia tra governo e parti sociali Casini esclude un ingresso nella maggioranza
La giornata
UGO MAGRI ROMA

Responsabilit fiscale in Costituzione


I

Nella maggioranza c chi pensa a un prelievo sul latifondo immobiliare che colpirebbe seconde residenze e grandi speculatori. Si riparla dellaumento della cedolare secca
ROBERTO GIOVANNINI PAOLO RUSSO ROMA

Oggi ho presentato alla Camera una proposta di legge per delle modifiche in tema di regole di responsabilit fiscale. Lo rende noto Maria Paola Merloni del Pd. Con questa proposta di legge costituzionale si vuole introdurre un principio di responsabilit fiscale in grado di contribuire a garantire la sostenibilit di lungo periodo delle finanze pubbliche e il benessere delle generazioni future.

Tra oggi e domani grande ammuina, come si dice sotto il Vesuvio: cio il massimo dellagitazione per far vedere che, nellora pi difficile, la nostra classe politica non sta in vacanza, lItalia in ottime mani. Alle ore 17, dunque, incontro tra governo e parti sociali (queste ultime ansiose di apprendere che cosa ci impone di fare lEuropa). Difficile che i risultati siano pari alle attese. Domattina alla Camera il ministro Tremonti dar lassaggio dei sacrifici in arrivo; e ad ascoltarlo nella Sala del Mappamondo ci saranno tutti, opposizione compresa.
Caccia al Tesoro

menti. Al partito del Cavaliere non piaciuto che il responsabile dellEconomia, nel pieno del caos finanziario, laltro ieri sia andato a Gemonio, dove abita Bossi. E che l, insieme a Calderoli, a Rosy Mauro e al Trota (sarebbe Renzo, figlio del Senatur) si sia discusso di una manovra che nessun altro ancora conosce, ragionando su quali ceti salvare e quali interessi colpire. Bossi ha le idee chiare: Finch c la Lega le pensioni dei lavoratori non si toccano.
La mossa di Alfano

Paesi e buoi
DI MATTIA FELTRI

sgarbo. In ogni caso sulla manovra, osserva Gasparri, come partito di maggioranza relativa abbiamo il diritto e il dovere di dire la nostra, e lincontro servir per questo.
Casini si smarca

Chiss se oggi, al tavolo con imprenditori e sindacati, il governo metter sul tavolo le ipotesi di tagli che i tecnici hanno finora messo a punto. Misure che gi hanno sollevato critiche e osservazioni, e in alcuni casi un vero e proprio muro da parte dei leader di Cgil-Cisl-Uil, che contro-propongono (in ordine sparso) un menu in cui ci siano soprattutto tagli ai costi della politica e delle istituzioni, ma anche interventi sulle rendite finanziarie e i patrimoni. Possibile dunque che al tavolo negoziale ci si limiti a una illustrazione generica dei possibili ambiti di azione. Peraltro lEuropa preme, ma si pu sempre trovare il modo di guadagnare tempo, se necessario. Secondo alcuni osservatori, le misure nero su bianco che dovranno consentire il pareggio di bilancio entro il 2013 le vedremo pi in l. Probabilmente in un Consiglio dei ministri straordinario nella seconda met di agosto, in modo da non bruciare troppi dei sessanta giorni a disposizione delle Camere per la conversione in legge del provvedimento. Del resto, il Parlamento riaprir solo a settembre. In unintervista al Tg1, il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi ha detto che per adesso il governo esclude interventi sulla previdenza, ma allo stesso tempo indica che eventualmente i tagli verranno discussi con le parti sociali. Allo stato - ha detto - non c nulla a questo proposito, ma guarderemo insieme alla sostenibilit dei conti previdenziali che certamente nel medio-lungo sono a posto. E nel breve termine ne faremo una verifica con le parti sociali. Come detto, i tagli messi a punto in fretta e furia alla Ragioneria Generale risultano comunque dolorose e indigeste per i sindacati, che invece insistono sulla tassazione dei patrimoni. E cos, anche in ambienti della maggioranza di governo comincia a circolare lidea di una patrimoniale sul latifondo immobiliare. Una ricchezza sterminata, in mano non solo a piccoli risparmiatori che hanno investito sulla seconda casa come bene rifugio ma anche alla schiera degli speculatori immobiliari che possiedono patrimoni da Paperone. Che sia un terreno fertile da arare lo dimostrano i dati in possesso dellAgenzia delle Entrate: su 58 milioni di immobili ci sono ben 10 milioni di case vuote o, in parte, affittate in nero. Comunque sia un record europeo, che si pu abbattere agendo per con prudenza, per evitare lesplosione di bolle immobiliari che colpirebbero anche i proprietari di prima casa con mutuo a carico. Qualcosa comunque si potrebbe iniziare a fare anche se, sottolinea chi sostiene lidea, bisogna vedere se le amministrazioni sono in grado da subito di incrociare dati catastali e fiscali. In generale, saranno comunque esentati gli immobili prima casa. Sempre per quanto riguarda la tassazione degli immobili (in questo caso dei loro redditi), si riaffaccia anche lipotesi di un aumento dal 20 al 23% della cedolare secca limposta sui redditi da locazione - ma soltanto per i cosiddetti affitti liberi. Certo che anche ipotizzando misure di taglio e di entrata alternativa, sar difficile ottenere 20-25 miliardi senza mettere mano alle pensioni. Sul tema i tecnici del Tesoro stanno valutando molte proposte, compresa la stretta delle pensioni di anzianit. Non i trattamenti rosa, perch il ministro del Lavoro Sacconi contrario ad innalzare let del trattamento di vecchiaia delle donne nel settore privato. Cos come scartata sembra lidea del blocco delle uscite per le pensioni di anzianit. Ci ritroveremmo con uno spostamento di spesa allanno successivo, con pensioni ancora pi care, spiegano al ministero del Lavoro. Qui si d per scontato lanticipo delle misure gi contenute nel decreto di luglio: adeguamento dellet pensionabile alle aspettative di vita (doveva partire nel 2013) e le modifiche al sistema di decorrenza del pensionamento di anzianit. Possibile anche laumento dei contributi previdenziali a carico dei co.co.pro.

Bersani ha il fucile spianato, giudica sconcertanti alcune anticipazioni della manovra, specie quelle che per le donne ipotizzano un aumento dellet pensionabile. Il segretario Pd avverte, minaccioso: Se pensano di farla pagare alla povera gente dovranno vedersela con noi. Laspetto curioso? Dentro il Pdl, in queste ore, fanno pi o meno gli stessi ragiona-

Il vertice di Gemonio ha certamente rialzato le quotazioni di Giulio: dal suo punto di vista la mossa azzeccata. Ma in via dellUmilt avrebbero preferito che, prima di parlare con la Lega, Tremonti avesse concordato il da farsi con il nuovo gruppo dirigente Pdl. Per cui ieri mattina hanno provato a contattarlo, a strappargli qualche anticipazione. Invano per. Si racconta che il Professore abbia rialzato la cresta (immagine di fonte autorevole). Per cui Alfano ha deciso di convocare per stasera il vertice del partito. Ci saranno tutti quelli che contano e, naturalmente, Tremonti precettato. Se non dovesse comparire, si capisce, nel Pdl lo prenderebbero come uno

egli editoriali si legge sempre pi spesso lopinione secondo cui Barack Obama un politico che ha basato il suo successo soprattutto sul carisma, molto capace di organizzare il consenso (sebbene il suo indice di gradimento sia in declino), un leader oggi senzaltro indebolito dalle contrapposizioni parlamentari, con la tendenza a non mantenere le promesse, a spacciare per gi fatte cose ancora da fare e di diffondere ottimismo un po facilone. Oddo, uno cos pu sembrare matto, ma poi ci si fa labitudine.
Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi

Da giorni la stampa berlusconiana gli lisciava il pelo, poi ci si sono messe le tiv del Cavaliere con messaggi sempre pi espliciti: Pier, torna allovile.... Nel Terzo Polo, specie in area Fli, qualcuno s messo in allarme: Vuoi vedere che quello ci molla?. Insomma, per farla breve ieri Casini ha precisato su Facebook: Siamo e rimaniamo allopposizione. Della Vedova, finiano, taglia corto: Nessun cambio di rotta. Bonaiuti, portavoce del premier, riconosce: Casini ha ragione, leccesso di fretta non porta a nulla di buono.
Il Colle smentisce

Sacconi rassicura ma non troppo

Nellincontro con le parti sociali si accenner probabilmente anche al pi rapido superamento delle pensioni di anzianit attraverso un pi spedito innalzamento delle quote, ovvero la somma di et anagrafica e contributiva per accedere alla pensione anticipata. Nel 2012 si va in pensione a quota 96 (97 per gli autonomi), ovvero con 35 anni di contributi e 61 di et. Raggiungendo gi nel 2015 quota 100 - il che significa non poter andare in pensione prima di 64 anni - si otterrebbe una minore spesa di quasi 2 miliardi. una misura strutturale destinata a dare frutti molto pi succosi nel tempo, ammettono gli uomini di Sacconi. Forse uno spauracchio agitato davanti ai sindacati per far digerire altre pietanze indigeste. Come i tagli allassistenza sociale comunque sottesi alla riforma assistenziale, alla quale il governo ha gi annunciato metter mano per sfondare le numerose sovrapposizioni tra spesa sociale e sgravi fiscali. Per non parlare dei tagli anticipati ai trasferimenti a Regioni ed Enti locali, che rischiano di ricadere su servizi e sanit, anche se andranno un po ritarati, rispetto a quanto previsto dalla manovra di luglio, per evitare sovrapposizioni insostenibili con quelli gi in vigore per il biennio 2010-2011.

Anzianit a 64 anni dal 2015

Le proposte del governo

Lavoro Licenziamenti pi facili con il nuovo Statuto


on il nuovo Statuto del Lavoro, che di fatto superer lo Statuto dei Lavoratori, verranno definiti alcuni diritti universali e indisponibili (anche per i co.co.pro.). I diritti minori, nella contrattazione tra imprese e sindacati, potranno invece essere oggetto di deroghe a quanto stabilito dai contratti nazionali. Lobiettivo inserire anche tra questi ultimi larticolo 18, in modo da facilitare i licenziamenti, per esempio stabilendo che baster il pagamento di unindennit per dare il benservito ai dipendenti. Prevista anche la trasformazione in legge dellaccordo interconfederale siglato nel giugno scorso.

Tassa sul latifondo immobiliare

20-25
miliardi di euro
lentit degli interventi che il governo dovr effettuare sui conti pubblici per riuscire ad anticipare il pareggio di bilancio al 2013, come annunciato una settimana fa

Pensioni Criteri anagrafici e di reddito per diminuire i beneficiari

Il settimanale Oggi attribuisce al Presidente battute tipo al massimo dispongo della moral suasion, non ho intenzione di travalicare di una virgola le prerogative della Costituzione. Qualcuno avrebbe potuto fraintendere, come se Napolitano si lavasse le mani davanti alla crisi. Di qui la nota del Quirinale, il Capo dello Stato non ha rilasciato interviste.

milioni di case vuote


In totale gli immobili in Italia sono 58 milioni e, di questi, quasi un sesto non abitato oppure affittato senza un regolare contratto di locazione

10
Sanit

Retroscena
AMEDEO LA MATTINA ROMA

i voglio mettere la faccia, e decido io cosa bisogna fare, non Tremonti. Berlusconi oggi sar a Roma al tavolo con le parti sociali. Eppure in un primo momento aveva annullato il suo rientro per rimanere a Villa Certosa e tirare un po il fiato dopo il pani- parte del Pdl stato forte affinch sia co dei giorni scorsi quando sembra- lui a presiedere allincontro e non lava che locchio del ciclone fosse lIta- sciare la scena a Tremonti. E logico che ci voglia mettere la lia. Non che ora la bufera sia passata e tutto fili liscio, tuttaltro; per faccia. Del resto - spiega un ministro lo spread tra i Btp italiani e il Bund giusto che sia cos. Non pu permettere che sia Tretedeschi si molto raffreddato, e le INDIGERIBILE monti a gestire borse danno qual- Al Cavaliere non piaciuto questa fase cos delicata visto che alche segnale di recuil vertice a Gemonio la fine il prezzo popero. Insomma c una tregua momen- tra il ministro e il Carroccio litico della crisi la paga lui e la magtanea, la tensione sul nostro Paese si allentata: que- gioranza che lo sostiene. Il malumore sto comunque non vuol dire che il mai sopito nei confronti del ministro governo possa prendersela comoda riemerge da tutti lati, bench formale il premier scomparire dalla scena. mente si faccia di tutto per non portarCos questo pomeriggio (tranne con- lo sulla scena. Per la verit ieri Galan trordine dellultimora) lui ci sar at- tornato a far roteare la scimitarra sultorno a quel tavolo. Il pressing da la testa di Tremonti affermando che

Berlusconi rientra a Roma Ci metto la faccia Decido io, non Tremonti


Berlusconi ce la pu fare se si libera del ministro dellEconomia che intona la solita litania dei no. Il ministro dei Beni Culturali ricorda il potere immenso che linquilino di via XX settembre cumula: Quel dicastero va diviso al pi presto. E' abnorme e sconveniente che una sola persona gestisca entrate, uscite e il loro controllo. Peggio di un conflitto di interessi. A dare fastidio ai berlusconiani il riavvicinamento di Tremonti alla Lega, quella sua presenza a Gemonio, a casa di Bossi, dellaltro ieri. Un legame con il Carroccio che in passato gli ha dato una rendita di posizione politica, una forza eccezionale dentro il governo, senza avere voti e un suo partito alle spalle. Adesso tutto questo finito e non pu ricominciare il

Il premier dovrebbe partecipare allincontro di oggi

pareggio di bilancio. Il braccio di ferro tra Pdl e Lega ripartito, e Berlusconi torna a chiedere a Tremonti con chi sta. Il Cavaliere dunque ci sar al tavolo con le parti sociali, non vuole lasciare ad altri il timone della crisi, a quel suo avversario che la vicenda del caso Milanese aveva messo un po in ombra. Recuperando il rapporto con Bossi - spiegano ai piani alti del Pdl invece pensa di aver ripreso quota e di poter dettare di nuovo legge. Finch sar il presidente del Consiglio decido io, ha ripetuto ieri il Cavaliere, che esclude categoricamente lintroduzione di una patrimoniale. gioco di prima. Eppure il gioco sem- Piuttosto mi dimetto, avrebbe detbra essere ricominciato alla grande e to ad un ministro che ha sentito ieri ci sarebbe questo dietro il no secco di al telefono. Unipotesi ventilata dal Bossi a mettere mano alle pensioni, sindaco leghista Tosi. Sono anche con la sponda dello stesso ministro questi i problemi che stanno alla base dellEconomia. Umberto e Giulio, del rinvio della convocazione del Conspiegano nel Pdl, siglio dei ministri. non possono ricoTROPPO POTERE Bocciata lidea di minciare a fare il A Palazzo Chigi pensano di una riunione straordinaria a ferragobello e il cattivo tempo. E per que- spacchettare le competenze sto. Adesso semdi Via XX Settembre bra che il Cdm versto, per controbir convocato per filanciare il nuovo protagonismo dei due, stasera il se- ne mese. Le cose vanno fatte bene, gretario del partito Alfano ha convo- con ponderazione, spiega il ministro Fitto, che pronto a liberalizzare i cato una riunione a via dellUmilt. Rimane il fatto che ancora non c servizi locali. Un proverbio cinese un accordo nella maggioranza su cosa dice: prima di tagliare la stoffa, mifare, su come reperire i 20 miliardi sura nove volte, ricorda il senatore che servono per anticipare al 2103 il Cantoni, amico del premier.

l capitolo di spesa che rischia di subire maggiori tagli quello delle pensioni, che potranno essere commisurate al reddito. Per quelle di reversibilit potrebbe essere ridotta la quota, oppure stabiliti criteri anagrafici per i beneficiari. Difficile un innalzamento dellet per le pensioni di vecchiaia, pi probabile il collegamento con laspettativa di vita. Disincentivi per le pensioni di anzianit, sottraendo una quota proporzionale agli anni che mancano al limite di et per la pensione di vecchiaia, oppure innalzamento delle quote necessarie. Non escluso laumento della soglia minima di invalidit per lerogazione della pensione.

Fisco

Costi dello Stato Al via le privatizzazioni per alleggerire gli enti locali

La mannaia sulla previdenza

LImu gi dal prossimo anno Cure sanitarie pi care e lIva pi alta di un punto con larrivo di nuovi ticket
nterventi sono previsti anche per quanto riguarda il sistema fiscale, come gi inserito nella precedente manovra che taglia le agevolazioni fiscali. Ulteriori provvedimenti potrebbero riguardare lIva. Allo studio c la possibilit di aumentare di un punto percentuale le due aliquote che attualmente sono al 20% (quella ordinaria) e al 10% (quella ridotta), mentre resterebbe invariata quella al 4%, anche se gli interventi dovrebbero essere collegati a una riduzione dellIrpef. Non nemmeno escluso che venga anticipata lentrata in vigore dellImposta Municipale Unica o addirittura un ritorno dellIci.

opo la recente reintroduzione dei ticket, la necessit di anticipare il pareggio di bilancio rischia di influire ulteriormente sulle spese sanitarie degli italiani. Se le misure previste per fisco e pensioni non dovessero bastare, potrebbero infatti essere introdotti nuovi ticket sanitari, che penalizzerebbero chi costretto a ricorrere alle cure ospedaliere. Lanticipo della manovra avr inoltre ripercussioni sul Fondo sanitario nazionale, che anzich essere rivalutato del 2,8% il prossimo anno, come previsto dal Patto per la salute sottoscritto da governo e Regioni, salir dello 0,5% nel 2012 e dell1,4% nel 2013.

ei sei punti del documento che le parti sociali avevano presentato una settimana fa al primo incontro con il governo, si chiedeva di anticipare il taglio dei costi della politica. Nel mirino le istituzioni nazionali (Parlamento e ministeri), ma anche gli enti locali, soprattutto Comuni e Province pi piccole. Altra questione al centro dellattenzione, su cui il governo ha gi annunciato di voler proseguire, quella delle liberalizzazioni e delle privatizzazioni, anche vendendo immobili di propriet pubblica. Lobiettivo alleggerire il peso delle societ municipalizzate, ma lesito degli ultimi referendum potrebbe rappresentare un ostacolo.

10 Primo Piano

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Primo Piano 11

LA CRISI
LE RIFORME ATTESE
Il confronto tra gli assegni di fine mandato dei parlamentari

Intervista

il caso
CARLO BERTINI ROMA

,,
ANTONELLA RAMPINO ROMA

Ciampi: A rischio il modello economico dellOccidente


Lex presidente della Repubblica e padre fondatore delleuro: C un difetto di capacit governativa. Occorre un ministro europeo dellEconomia

entre la crisi brucia e gli italiani tremano per le loro pensioni, gli onorevoli col doppio lavoro possono cominciare a preoccuparsi delle ricche liquidazioni che li attendono a fine mandato. Eh s perch pochi sanno che tutti i parlamentari, oltre al vitalizio, quando escono dalle Camere prendono pure una corposa buonuscita, formalmente detta Assegno per il reinserimento nella vita lavorativa. Oltre alle sbandierate promesse bipartisan sul dimezzamento dei parlamentari, da mesi abbondano negli archivi proposte di legge per rendere incompatibili altre attivit professionali con il lavoro di parlamentare. Ma ora, con laria che tira, ai piani alti del Palazzo qualcuno comincia a chiedersi se per combattere lassenteismo sia il caso di intervenire sulle liquidazioni versate anche ai doppiolavoristi. Una truppa considerevole che, alla luce dei dati riportati in uninchiesta di Panorama, conta 446 parlamentari, 270 deputati e 176 senatori, su 945 eletti. E che oltre a vantare le pi alte dichiarazioni dei redditi, stando a uno studio che fece scalpore de La voce.info, vanta anche le percentuali pi alte (37%) di assenteismo. Detto questo, tutti gli onorevoli non solo prendono ogni mese un lauto stipendio di circa 14 mila euro netti, con aerei, treni e autostrade gratis; non solo a 65 anni incassano un vitalizio che va dai 2.500 ai 7.500 euro lordi, che dovrebbe essere sostituito da un sistema effettivamente con-

Italia
I

Francia
I

Germania
I

Gran Bretagna
I

I parlamentari italiani percepiscono un assegno di fine mandato pari all80% dellimporto mensile lordo dellindennit percepita per ogni anni di mandato effettivo.

prevista lerogazione di un sussidio di reinserimento lavorativo che copre un periodo massimo di tre anni per i deputati cessati dal mandato che sono in cerca di occupazione. Il contributo mensile del deputato pari a 27,57 euro.

I parlamentari che hanno esercitato per almeno un anno ricevono unindennit per il reinserimento professionale pari a una mensilit per ogni anno di mandato, ma solo per un periodo massimo di 18 mesi.

I parlamentari della House of Commons ricevono un rimborso per le spese connesse al completamento delle funzioni parlamentari sostenute entro due mesi dalla fine del mandato. I deputati non versano alcun contributo.

Parlamento Europeo
I

I parlamentari ricevono unindennit pari a una mensilit per ogni anno di mandato, per un minimo di 6 mesi e un massimo di 24 mesi. I deputati non versano alcun contributo

Il contributo mensile dei parlamentari italiani che finisce nel fondo di solidariet pari al 6,7% dellindennit lorda. Un parlamentare rimasto in carica per 5 anni percepisce 46.814,56 euro, chi ha un mandato di 15 anni 140.443,58. Gli importi non sono imponibili.

I deputati non versano alcun contributo.

o visto che ancora oggi il buon Trichet ha fatto un intervento, molto duro, contro i governi che non fanno quel che devono. La voce del presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi dolce e colloquiale, ma suona nitida la preoccupazione. Che si allenta solo quando, al telefono dalla consueta vacanza nelle Alpi attorno a Siusi, dice anche Juncker nelle montagne italiane, lo scrivono adesso le agenzie di stampa. Non sfugge nulla, al Presidente emerito della Repubblica italiana, della tempesta finanziaria senza precedenti che scuote le due sponde dellAtlantico. E che rischia di mettere a repentaglio leuro di cui, con Helmut Kohl, Ciampi il padre.

Sussidio dato dalla differenza tra indennit (dal 100% nel 1semestre, pari a 5.514,68 euro, al 20% nel 6) e redditi eventualmente percepiti.

Cinque anni di mandato valgono 7.668 euro lordi per cinque mesi (38.340 euro), mentre 15 anni valgono 7.668 euro lordi per 15 mesi (115.020 euro).

Il rimborso massimo erogato pari a 47.071 euro.

Cinque anni di mandato valgono 7.956,87 euro lordi per 6 mesi (47.741,22 euro), 15 anni di mandato valgono 7.956,87 lordi per 15 mesi (119.353,05).

Agli onorevoli anche la liquidazione esentasse


La buonuscita degli italiani tassata al 27%. Quella dei parlamentari no
difficile - spiega uno dei tre questori della Camera, Gabriele Albonetti - far passare la regola che se uno si candida a entrare in Parlamento poi deve chiudere il suo studio professionale, perch si trovano poi mille escamotage per non farlo. Allora sarebbe forse meglio lasciare il diritto allassegno di reinserimento al lavoro solo a chi opta di rinunciare ad altre attivit. Togliendolo, invece, a tutti quelli che continuano a fare il loro mestiere, senza per questo esimerli dal contributo mensile al fondo di solidariet. Senza considerare poi che nel resto dEuropa le cose vanno diversamente: in Germania esiste unindennit provvisoria pari ad un mese di indennit per ogni anno di mandato, per non pi di 18 mesi. Quindi le liquidazioni sono pari a 7.668 euro lordi per 5 mesi dopo 5 anni di mandato e a 7.668 euro per 15 mesi dopo 15 anni, importi tassati con aliquote diverse in ogni lander. In Gran Bretagna non prevista alcuna liquidazione, ma un rimborso secco di 47 mila euro per le spese sostenute per completare le funzioni parlamentari, entro due mesi dalla fine del mandato, ma i deputati non versano alcun contributo. In Francia se ne ha diritto, ma nessuno ne usufruisce, al punto che anche se il contributo mensile chiesto al deputato minimo, 25 euro, il fondo per il sussidio al reinserimento lavorativo ammonta a 4,8 milioni di euro: e questo perch il sistema adottato prevede che i deputati non pi eletti e in cerca di lavoro, possano chiedere un sussidio di reinserimento al massimo per tre anni. Calcolato in base alla differenza tra una percentuale della loro indennit, decrescente nel tempo da 5.500 euro a 1.100 euro, ed i redditi eventualmente percepiti dai parlamentari. Chi se la passa meglio sono i parlamentari europei che non versano alcun contributo e, su richiesta, hanno diritto a unindennit transitoria, pari a un mese di stipendio per ogni anno di mandato, per un massimo di 24 mesi, cio 190 mila euro lordi.

Presidente, lei stato il primo a parlare, anni fa, della zoppia grave e preoccupante dellEuropa, ad avvertire che era pericolosa quella mancanza di coordinamento nella politica economica e di sviluppo. Adesso quella zoppia diventata epocale, e zoppicano anche gli Stati Uniti, il motore delleconomia occidentale...

LA RATIO

concessa ai politici per aiutarli a reinserirsi nel mondo lavorativo


DOPPIOLAVORISTI

E vero, sono tutte mancanze emerse ormai da anni. Dalla creazione delleuro, si pu ormai dire. Io dissi della zoppa come di una cosa ovvia, e lo dissi anche in Parlamento. I responsabili politici che decisero listituzione delleuro erano consapevoli che il sistema avrebbe avuto stabilit solo se accompagnato dalla costituzione di un centro di governo di politica economica. Invece, alla creazione di una moneta unica europea impostata come moneta di uno Stato federale si risposto addirittura con la mancanza di collaborazione sul piano economico da parte degli Stati.
E a rischio il modello economico dellOccidente, il capitalismo?

E un pericolo che esiste.


E troppo tardi per rimediare?

Lopposizione punta a togliere questo assegno almeno a chi non interrompe la professione
tributivo analogo a quello di tutti i lavoratori. Ma quando escono dal Parlamento, ricevono pure una buonuscita, accantonata grazie ai contributi mensili defalcati dalla busta paga, ma che non ha uguali in Europa: dopo cinque anni sullo scranno, 46.814 euro, dopo 15 anni oltre 140 mila euro. E c un particolare non indifferente, inserito tra parentesi in uno studio commissionato dalla Camera sui trattamenti economici dei parlamentari in Europa: gli euro della liquidazione sono tutti esentasse, tecnicamente detti importi non imponibili. E gi, mentre le liquidazioni degli italiani sono sempre tassate (dal 23 al 27%), quelle dei deputati sono esentasse. E vero che, a differenza dei sindaci, i deputati versano dei contributi: ogni anno circa 9 mila euro e moltiplicando per cinque si arriva a 45 mila euro. Peccato per che la ratio di questo assegno di fine mandato, sta nel fatto che viene concesso alla fine del percorso parlamentare per aiutare gli onorevoli a reinserirsi nel mondo lavorativo. E allora, cominciano a chiedersi in molti nel Palazzo, che senso ha per quella pletora di avvocati, commercialisti, medici e professionisti di ogni colore politico, che non chiudono mai lo studio e restano in attivit quando entrano in Parlamento? Quindi, vista laria che tira nel paese, il Pd sta valutando che potrebbe essere questo il grimaldello per introdurre il principio dellincompatibilit tra il mandato parlamentare e lesercizio di altre professioni. Sar

Troppo tardi solo il titolo di un vecchio romanzo. Ma certo la crisi viene da lontano. Allinizio, nel 2008, sembrava interessare solo gli Stati Uniti. E invece si progressivamente estesa allintero sistema finanziario internazionale e alle economie della maggior parte dei Paesi industrializzati. E nonostante i numerosi interventi, n gli Stati Uniti n lEurozona riescono a superare quella che la pi grave fase di recessione dalla fine della Seconda guerra mondiale. La pi grave per intensit, per durata, per gli effetti sulle politiche economiche e sociali, e per la tenuta dei governi di fronte alla difficolt di definire strategie operative in grado di invertire landamento ciclico negativo.
Eppure, per quel che riguarda lItalia, la Bce ha indicato allItalia misure immediate. Ma Roma deve meritarsi quellintervento di Francoforte a sostegno del debito pubblico?

Carlo Azeglio Ciampi in un ritratto di Paolo Galetto

li. C un evidente scompenso tra diagnosi e terapia. E bisognava muoversi prima, rimediare a quella zoppa. Ero convinto che una nuova generazione di governanti considerasse lEuropa come riferimento naturale, e che conseguentemente venissero adottate politi-

che istituzionali, economiche, sociali dirette a rafforzare lUnione, nella consapevolezza che solo unEuropa pi coesa e prospera pu salvaguardare se stessa e le nazioni che la compongono. E invece alcuni Paesi hanno creduto che la soluzione di problemi antichi po-

tesse essere realizzata trasferendone, sia pure in parte, il costo sugli altri Paesi. Hanno temuto di dover condividere con altri il benessere ottenuto grazie alloperosit e allingegnosit dei propri cittadini.
Ce lha anche lei con Angela Merkel, recalcitrante ad aiutare Grecia e Italia e che, secondo alcune indiscrezioni della stampa tedesca, ha provocato cos la delusione di Helmut Kohl?

Ha detto

IL RUOLO DELLA MERKEL

mo, vediamo se si vive meglio o peggio, vediamo tra le singole nazioni quali ce la fanno e quali no... Ma la zoppa dellEurozona, la mancata realizzazione di un centro di governo della politica economica di tutta larea delleuro ad aver provocato la crisi di Irlanda, Grecia, Portogallo, Spagna e Italia. E quello il punto da affrontare. E subito.
Serve un ministro dellEconomia europeo?

C un difetto di capacit governativa. Magari un po meno il governante tedesco e di pi litaliano ma hanno tutti mancato
LURGENZA

Mi pare che prima di ottenere gli aiuti dagli altri occorra anzitutto aiutarsi da s.
Ma non inusuale, pur se consona alla gravit della situazione, la lettera di consigli che Trichet e Draghi hanno inviato al governo italiano?

IL COMMISSARIAMENTO

Francamente, non so. Non si parla di ci che non si conosce, e io la lettera non lho letta, ho solo visto lanci dagenzia di stampa e articoli di giornale. Ma Trichet ha anche invitato gli Stati a creare un fondo di stabilizzazione, lha fatto duramente, e ha fatto bene.
E i governi dEuropa recalcitrano...

Non so se la lettera della Bce sia inusuale: ma prima di ottenere gli aiuti dagli altri occorre anzitutto aiutarsi da s
RIFORME

la mancata realizzazione di un centro di governo della politica economica ad aver provocato la crisi E il punto da affrontare
LA POLITICA

C un difetto di capacit governativa. Chi pi chi meno, magari un po meno il governante tedesco e di pi litaliano o lo spagnolo, ma hanno tutti mancato. E continuano a mancare. Lo si vede bene nellemergenza, ma un atteggiamento che viene da lontano. Governanti non lungimiranti che hanno assecondato timori, egoismi e populismi, spegnendo la spinta ideale di Adenauer, Monnet, De Gasperi, e poi di Schmidt, Mitterrand, Delors e Kohl. Helmut Kohl aveva le idee chiare, e modi di intervento adeguati e decisi. Fummo noi, insieme, a permettere il decollo della moneta unica e dellEuropa quando si tratt di fare leuro.
Lo decideste in una storica conversazione del 1993, e senza pensare al consenso immediato, guardando con lungimiranza al futuro dellEuropa. Lo sa che c chi sostiene che se in questa crisi leuro saltasse in fondo lItalia starebbe meglio?

Lo si chiami come si vuole, ma occorre un coordinamento della politica economica dellEurozona. Dobbiamo ricordarci sempre che se abbiamo unEuropa di pace perch abbiamo unEuropa unita. LEuropa divisa, lEuropa della mia generazione, un continente di guerre. Sono nato alla fine della Prima guerra mondiale e avevo ventanni quando scoppiata la Seconda. Non lo posso, e non lo voglio dimenticare. Le guerre non si combattono solo con le armi. Abbiamo fatto leuro perch abbiamo vissuto la tragedia della guerra, ma anche la contrapposizione ideologica e militare che segu, e che divideva gli Stati e i popoli.
Oggi tuttavia leuro a rischio. Quali sono i suoi consigli?

Il punto che davanti a una situazione di crisi epocale, strutturale, mancano provvedimenti struttura-

Il punto che davanti a una situazione di crisi epocale, mancano provvedimenti strutturali

In Europa come negli Usa occorrer ragionare con mente fredda e operare Mai pensando al consenso politico immediato

Di stupidi ce n tanti. Stupidi, intendo, perch non competenti. Torniamo agli Stati nazionali? Benissi-

A 91 anni, vivo ormai da lungo tempo lontano dalle decisioni operative. I governi e lEuropa decideranno. Ma di certo, in Europa come negli Stati Uniti, occorrer ragionare con mente fredda e operare. Mai pensando al consenso politico immediato.

12 Primo Piano

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Primo Piano 13

LA CRISI
Franco svizzero/Euro

Record storico di IERI

1,00

g g Dossier/Viaggio nei distretti che funzionano

1,0477
0,95

GLI EFFETTI COLLATERALI

0,90

La Svizzera studia lEuro-franco


Nuovo record della moneta elvetica, Berna pensa alle contromisure

A Ferragosto qui si lavora


Il Paese arranca sotto lattacco dei mercati internazionali. Le nubi si addensano sulla nostra economia. Ma c anche unindustria che tira. E che anche destate deve ridurre le ferie e fare straordinari per fare fronte alla domanda
MARCO ALFIERI
INVIATO A COMO E SASSUOLO (MODENA)

0,85

0,80

0,75

GEN

FEB

MAR

APR

MAG

GIU

LUG

AGO

Centimetri - LA STAMPA

il caso

erso laggancio del franco svizzero alleuro? Lindiscrezione circola nelle stanze della finanza e del potere elvetico. Il nuovo record della moneta di Berna, ormai lanciata da un paio di mesi verso la parit uno a uno con leuro, alimenta suggestioni e ipotesi fino a qualche giorno fa fantapolitiche. Ieri la divisa scudocrociata stata infatti scambiata a 1,05, toccando il nuovo massimo di 73,63 centesimi anche nei confronti del dollaro, per poi ripiegare sui 74,26, con veri e propri momenti di stress da mancanza di liquidit. Luned sera, dopo lennesima giornata nera, il governo federale si riunito durgenza per studiare misure che ne arrestino lapprezzamento. Per ora le autorit elvetiche stanno monitorando da vicino la si-

La sede di Ubs, la principale banca svizzera, a Zurigo

tuazione ma senza intervenire. Il ministro delleconomia, Johann Schneider Ammann, in una conferenza stampa, ha fatto sapere che il governo si occuper della questione il 17 agosto, dopo aver incontrato il banchiere centrale

Philipp Hildebrand e, domani, le organizzazioni dimpresa, produttori e importatori, rappresentati della grande distribuzione, le associazioni dei consumatori, la Commissione della concorrenza (Comco) e Mister prezzi.

Lesecutivo di Berna tenta di ostentare sicurezza e di spingere perch i guadagni sui cambi arrivino nelle tasche dei consumatori, in realt diventare paese rifugio rischia di penalizzare maledettamente leconomia reale della piccola confederazione. Sta crollando lexport delle aziende di fascia medio-bassa attive nel tessile, nellindustria della carta o del legno, e sta calando il turismo, indebolendo la fiducia dei consumatori: -17 punti sullanno passato (tra aprile e luglio 2011). A pesare sulle stime soprattutto lerosione congiunturale dei prossimi mesi e le aspettative sul tasso di disoccupazione. Ovviamente conta la media consolidata sui cambi delle monete. Le aziende fanno i budget su oscillazioni trimestrali, non sulle stime di qualche giorno. Ma se c tempo per intervenire, bisogna fare in fretta. La corsa al franco non sembra una febbre passeggera. Gli investitori di mezzo mondo ne riconoscono la funzione di ombrello contro lottovolante impazzito dei mercati globali e continuano a comprarlo al pari delloro e, nonostante il declassamento di S&P, dei buoni del Tesoro americano. Che fare, dunque? Secondo fonti finanziarie il governo elvetico ha davanti due mosse. La pi accreditata resta una tassa tra il 2 e il 5% sui flussi di ca-

pitale in entrata, come ha fatto lanno scorso il governo brasiliano per difendere il Real. Servirebbe a rallentare il rincaro della moneta nazionale dando tempo alle aziende svizzere di ristrutturarsi, tagliare i costi e diventare pi competitive. Ma si parla addirittura di agganciare il franco alleuro, come extrema ratio, dovesse consolidarsi la parit. In sostanza viene fissato un livello congruo nel tasso di cambio e la Banca centrale a quel punto immette o drena liquidit per mantenerlo stabile. Sarebbe una rivoluzione epocale per la gelosissima storia di autonomia della Confederazione. La settimana scorsa la Banca centrale svizzera era gi intervenuta quando il franco era sceso sotto la soglia psicologica dell1,10 sulleuro. Per evitare un calo dei prezzi ha immesso liquidit nel sistema per 50 miliardi di franchi, tagliando praticamente a zero i tassi di interesse. Ma leffetto stato praticamente nullo. Anzi, sul medio termine, secondo alcuni economisti, la mossa potrebbe rigonfiare e poi far scoppiare una bolla immobiliare portando leconomia elvetica in recessione. Le banche, infatti, dora in poi saranno maggiormente propense ad aumentare i crediti nel mattone a pi alto rendimento invece che alle imprese che perdo[M. ALF.] no quote di mercato.

a palazzina uffici chiusa, davanti alla porta ammucchiata la posta degli ultimi giorni, ma nel capannone si lavora a pieno ritmo. Alla Stamperia di Lipomo si arriva dopo il centro commerciale Como Alta, salendo sulla strada che porta a Lecco. Gianluca Brenna, il titolare, a Prato da alcuni clienti, ma in azienda ci sono una dozzina di operai con il signor Gianfranco, il responsabile di produzione, che accovacciato sul muletto sta scaricando una balla di stoffa dal furgone. Ad agosto di solito siamo chiusi, ma questanno dopo maggio e giugno piatti, sono arrivati 30mila metri di stoffa da consegnare per met agosto, racconta concitato. Chi poteva rinviare le vacanze si precipitato in azienda ed eccoci qui. Alla Lipomo stampano qualsiasi derivato serico per i converter che presentano e vendono i loro disegni alla grande distribuzione o alle grandi firme. Parecchie nostre aziende si stanno buttando sul fast fashion, Zara, H&M, Mango, Stradivarius, conferma Brenna che anche responsabile della filiera tessile degli industriali comaschi. Per questo ci vuole rinnovo continuo dei prodotti, creativit e investimenti in ricerca. Spesso lunico modo di resistere ai cinesi, anche se impone il ciclo continuo. Nel Comasco del tessile laperto per ferie non una boutade alla Calderoli o un moto perpetuo che pu essere frenato dal panico sui mercati finanziari. Per contratto bisognerebbe fare almeno tre settimane di stop ma grazie ad accordi interni c chi far lo stakanovista di agosto. Lo impone una crisi che ha cambiato la mappa planetaria dellindustria manifatturiera. Se hai commesse, prendere o lasciare. Senza industria che genera i guadagni di produttivit, crea posti di lavoro qualificati, fa la gran parte della ricerca e fornisce il 78% delle esportazioni, non si fa Pil, almeno in Italia. A Tavernerio, Michele Vigan con la sua Seterie Argenti uno dei principali converter del distretto comasco. Maglietta bianca, tatuaggio vistoso sul braccio, Michele come lo chiamano i 55 dipendenti, la quinta generazione in azienda. Al piano terra del casotto ci sono splendidi archivi del primo novecento, e spesso vengono gli stilisti di Zara a consultarli, dice con orgoglio. La Seterie, 17 milioni di fatturato esportato per l80%, lavora per le seconde linee degli stilisti e la grande distribuzione. Ad agosto in Germania, Inghilterra, Usa sono aperti quindi abbiamo ridotto allosso le ferie, racconta. Stiamo andando bene, recuperiamo fatturato. La crisi c per la fascia media del confezionista di provincia. Ma chi fa seta e cravatteria di lusso o si riconvertito al fast fashion, tornato a fare buoni margini. Alle crisi nel Comasco ci sono abituati: nel 2001 il settore ha sbandato, nel 2004 la fine dellaccordo multifibre ha portato allinvasione di prodotti cinesi ma tre anni dopo lexport era ri-cresciuto del 30 per cento. Oggi succede pi o meno lo stesso. Il segreto dare un buon servizio al cliente e innovare nel prodotto perch tutto copiabile, spiega Ambrogio Taborelli, che a Faloppio e dintorni ha tre tessiture ( uno dei pi grandi produttori, 250 dipendenti in Italia e 120 in Romania). Questanno - dice si profila meglio del 2010, chiudiamo solo dieci giorni perch sempre di pi il modello di business impone commesse non prevedibili e i nostri

Tessuti per Zara e H&M


Nei capannoni comaschi si scelgono gli abiti per le grandi catene

1,1 mld
Il fatturato del tessile comasco
Nei tessuti di seta il distretto lombardo al secondo posto assoluto nel ranking mondiale, al terzo nella maglieria

Tutte le fasi del ciclo


Nel distretto il tessuto si produce, si stampa e si fissa

Lexport del distretto di Como


Dopo un periodo di crisi il tessile comasco tornato ad affermarsi sui mercati mondiali, grazie a ricerca e innovazione

55%

Il fatturato ceramico italiano


LItalia il primo produttore al mondo, in valore, di piastrelle. L80% viene prodotto nel distretto di Sassuolo

5,7 mld
Controllo qualit
Sassuolo si caratterizza per la qualit ceramica

Produttivit
Il distretto modenese allavanguardia nellefficienza

Export distretto di Sassuolo


Oltre i 2/3 dei ricavi vengono ottenuti oltreconfine, grazie alla proiezione internazionale delle aziende distrettuali

72%

competitor sono i paesi emergenti. Fabbriche dagosto non solo in Lombardia. Tra Sassuolo, Fiorano, Maranello e Casalgrande tutto un via vai di camion. Se non fosse per laria appiccicosa sembrerebbe un maggio qualsiasi. Lo scorso anno le imprese sono rimaste chiuse per 4-5 settimane, si univano le ferie alla cassa, adesso no. Sassuolo in tutto il mondo vuol dire piastrella. L80% della produzione nazionale (5,7 miliardi di euro) viene dal modenese, dove si concentrano una novantina di aziende, per un export in crescita che sfiora il 72% dei ricavi. Ovvio che se Francia, Germania e Russia tornano a tirare, chi presente su quei mercati ad agosto tiene aperto. Perch i cinesi saranno diventati i pi grandi produttori di massa con 4 miliardi di mq di piastrelle lanno: uno shock per il mondo piccolo della Bassa, tenore di vita e automobili hollywoodiane. Ma grazie ad una innovazione di prodotto continua

il distretto resta campione del mondo per la produzione in valore. Piastrelle in casa, in facciata, per usi non residenziali, eco-sostenibili, fotovoltaiche, antibatteriche ideali per ospedali, mense, asili nido e case di riposo. Tutto e sempre da Sassuolo. Non sono i politici che devono dirci se lavorare o meno destate, il mercato che ci dice che non possiamo pi stare chiusi un mese, si accalora Franco Manfredini, presidente di Confindustria ceramica, splendido 70enne alla guida di Casalgrande padana (mille dipendenti per 283 milioni di fatturato). Nel suo magazzino file di camion con targhe di mezza Europa stanno caricando a tutta forza, mentre lo stabilimento di Maranello non far nemmeno un giorno di fermo perch fornisce la polvere semilavorata alla grande distribuzione di Germania e Francia, Leroy Merlin e Briko center. Che volete, allarga le braccia Manfredini, guardiamo con stupore questa bara-

onda finanziaria ma continuiamo ad investire. La pensa uguale un altro 70enne indomito, Francesco Zironi, patron della gruppo Piemme di Spezzano, per abito a Maranello precisa con la classica calata emiliana. Il mondo non sta finendo, se lo pensassi non avrei deciso di ammodernare la mia fabbrica investendo 30 milioni di euro. Lexport sta ripartendo in Ue nei Paesi arabi e in Russia, dove apprezzano la nostra qualit. Quella di Zironi una bella storia dimpresa. Nel 1975, durante lanno santo, va a Roma con la moglie in pellegrinaggio. Passeggiando per via Condotti vidi questi tessuti bellissimi di Valentino. Comincia allora a tormentarlo finch un anno e mezzo dopo firmano un accordo per la produzione di piastrelle griffate Valentino/ Piemme. Un sodalizio che dura da 35 anni, gongola Zironi. Ad agosto? Dobbiamo montare un forno nuovo, la fabbrica non la fermo. Cos siamo pronti per settembre.

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

14 Estero

FRANCESCO RIGATELLI

LA VISITA A DAMASCO DEL MINISTRO TURCO FINISCE IN UN NULLA DI FATTO

DEUTSCHER AUTOMOBIL CLUB: IMPOSSIBILE RISCUOTERLE

La Siria sempre pi isolata. Non rinunceremo a combattere i terroristi, il presidente Bashar Al Assad non si ammorbidito davanti al ministro degli Esteri turco Ahmet Davutoglu ieri in visita a Damasco, anche se ha aggiunto che il suo impegno per le riforme convinto. Lincontro bilaterale daltra parte non avvenuto nelle condizioni migliori. Laltro ieri le dure parole del premier turco Tayyp Erdogan: Ho perso la pazienza. E nel frattempo lopposizione siriana dava notizia della morte dellex ministro della Difesa Ali Habib, rimosso secondo alcuni per essersi rifiutato di continuare la repressione. Tra Turchia e Siria ci sono 850 chilometri di frontiera attraversati da migliaia di profughi in fuga dal regime di Assad verso decine di campi allestiti provvisoriamente nella regione di Hatay. Un esodo considerato ormai un problema di politica interna dal governo di Ankara.

Le multe prese in Italia? Cari tedeschi ignoratele pure


MARINA VERNA

Gli ex buoni vicini


SEI ORE DI COLLOQUI, DI CUI DUE FACCIA A FACCIA TRA IL PRESIDENTE SIRIANO ASSAD ED IL MINISTRO DEGLI ESTERI TURCO DAVUTOGLU, MA NESSUN RISULTATO

Oggi la mediazione di Sudafrica, Brasile e India. Lopposizione Ucciso ex ministro


Oggi tocca a Brasile, India e Sudafrica tentare quella che potrebbe essere lultima chance di mediazione. Alcuni rappresentanti di queste potenze emergenti sullo scacchiere internazionale sono gi a Beirut nel vicino Libano. Intanto dallestero cresce la pressione. Arabia Saudita, Bahrein e Kuwait hanno richiamato i loro ambasciatori in Siria, per lEgitto siamo ad un punto di non ritorno e anche lIraq ha mandato un duro monito ad Assad. Che si aggiunge a quelli degli Stati

Assad ad Ankara Non ci fermeremo colpiremo i terroristi


Uniti, dellUnione europea e della Russia. Questo inedito schieramento internazionale potrebbe portare ad un nuovo impegno dellOnu, finora limitatosi ad una dichiarazione per il veto di Cina, India e Russia sulla possibile risoluzione. Ma in quella dichiarazione cera la domanda di un rapporto entro sette giorni sulla situazione. Cos il segretario generale dellOnu Ban Ki-moon oggi pronto a prendere la parola sulla Siria.
francesco.rigatelli@lastampa.it

LALLEANZA: FALSO, NON CI SONO PROVE

Tripoli denucia il raid Nato Uccisi 85 civili a Zlitan


I

Il governo di Tripoli ha accusato la Nato di aver ucciso 85 civili - fra cui 33 bambini - in un raid luned sera nei pressi di Zlitan, citt dove da settimane proseguono gli scontri con i ribelli. Immediata la replica dellAlle-

anza, che da Bruxelles ha detto di non avere nessuna prova di civili uccisi a Zlitan. Intanto la Ue ha adottato una quinta serie di sanzioni contro il regime che colpiscono entit economiche controllate dal raiss.

Violate pure il codice della strada quando siete in vacanza in Italia. Tanto nessuno vi prender mai. Anche se a casa vostra, in Germania, arriveranno le multe con linvito a pagare entro 20 giorni altrimenti... E poi ancora: entro 60 giorni altrimenti... Altrimenti niente. C sempre qualche vizio formale o sostanziale a salvarvi. Cos, spiega un articolo uscito ieri sulla Sddeutsche Zeitung, beffardo gi dal titolo - Inkasso alla fiorentina - non merita agitarsi se sul parabrezza dellauto parcheggiata in divieto di sosta c il foglietto della multa o una telecamera ha fotografato lauto sulla corsia degli autobus. Ignorare, ignorare, ignorare: questo il consiglio dellAutomobil club tedesco. Ma vale per tutti i Paesi europei. Firenze, come centinaia di Comuni italiani, si affidata alla Nivi Credit Emo per riscuotere le multe agli stranieri - che non sono poche: si parla di centomila allanno. La procedura semplice: i vigili urbani consegnano alla Nce lelenco delle auto multate e il numero della targa e lazienda, consultando le anagrafi di tutte le motorizzazioni dEuropa, recupera lindirizzo e manda a casa il sollecito con le istruzioni per il pagamento online. Ma le lette-

re dallItalia sono un atto di disperazione, scrive la SZ. Quasi nessuno paga. Neanche adesso che a Bonn stato aperto un ufficio giudiziario apposito. Tutto inutile, ammette anche il ministero federale dei Trasporti. E tutto perfettamente legale. Cos, nonostante le minacce, non una sola auto mai stata sequestrata. Innanzitutto, in Germania deve pagare il guidatore, non il proprietario dellauto. Se stata fotografata solo la targa, e non anche chi era al volante, inutile insistere. Poi c il problema della traduzione della multa in tedesco. Poich ogni errore formale impedisce lesecuzione della richiesta, basta una parola sbagliata e tutto cade. Cos gli stranieri in Italia pagano in un solo caso: se vengono fermati e conciliano. Ecco allora il consiglio finale: evitate di farvi pizzicare sul fatto! Tutto il resto si aggiusta.

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Estero 15

La storia
GLAUCO MAGGI NEW YORK

esperienza di testimoniare in tribunale contro il proprio padre stupratore un trauma che replica emotivamente, in pubblico, la violenza subita in privato. Non tutte le vittime, soprattutto se fanciulle minorenni, se la sentono. Ma se c un cane che sa il fatto suo, addestrato a dare conforto e a fare da valvola di scarico delle tensioni del confronto, laffrontare le domande degli inquirenti e degli avvocati diventa una prova pi sopportabile. Cos stato per una ragazzina di 15 anni, protagonista nello Stato di New York del primo caso in cui i giudici hanno ammesso durante il procedimento la presenza di un avvocato a quattro zampe, al secolo Rosie, 11 anni, un gold retriever. Il processo si chiuso due mesi fa con il riconoscimento di colpevolezza di Victor Tohom per reati che comportano una condanna da 25 anni allergastolo. Luomo aveva violentato e messo incinta la figlia. Il giudice Ste-

La 61enne Diana Nyad

DA CUBA ALLA FLORIDA

La super nuotatrice si arrende dopo 29 ore


NEW YORK

ADDESTRATO

Conforta i minori sul banco dei testimoni. Il giudice: ha lo stesso ruolo di un teddy bear
POLEMICI GLI AVVOCATI

Il golden retriever Rosie, 11 anni, con la sua addestratrice mentre sta per entrare nel tribunale della contea di Dutchess

Il quattro zampe influisce sulla giuria, il teste cos non pi credibile


phen Greller, della Corte della Contea di Dutchess, ritenendo il suo atteggiamento minaccioso, aveva consentito alla ragazza, visibilmente traumatizzata, di portarsi appresso Rosie. Il cane, specializzato nelle terapie di sostegno psicologico alle persone sotto stress, appartiene a Dale e Lu Picard, che hanno raccontato al New York Times la carriera di Rosie, chiamata cos in onore della celebre attivista per i diritti civili degli afro-americani Rosa Parks: prima tanti anni di lavoro nel centro di Brewster per bambini con gravi problemi mentali, e pi di recente la promozione ad assistente psicologico nelle udienze pi delicate che coinvolgono minori. Nel caso Tohom, in un momento particolarmente difficile della deposizione della ragazza, Rosie, che era accovacciata ai suoi piedi, si alzata e ha strusciato il suo naso contro di lei, come per incoraggiarla. Nelle settimane scorse la cagnetta stata impegnata in un altro caso, preparando due bambine di 5 e 11 anni che dovevano testimoniare contro Gabriel Lopez-Perez, accusato di omicidio per aver pugnalato la loro madre. Quando lassassino ha saputo che, anche grazie allassistenza di Rosie, le due sorelline si erano convinte ad accusarlo del delitto in tribunale, si dichiarato colpevole, evitando la testimonianza che lavrebbe sicuramente inchiodato.

Rosie, il cane psicologo depone in Tribunale


New York, lanimale in aula vicino a una bimba vittima di violenze
In Toscana Una nuova legge sugli animali domestici
I

Come custodirli e trasportarli, come tenerli nei negozi, nei canili, nelle pensioni, come trattarli nelle manifestazioni storico-culturali. E ancora: le procedure di anagrafe canina, i requisiti per laccreditamento dei canili, la nomina della Commissione regionale per la tutela degli animali. La giunta regionale toscana ha approvato nei giorni scorsi il Regolamento di applicazione della legge 59/2009 Norme per la tutela degli animali: uno strumento molto articolato, 15 articoli e 4 allegati tecnici, che spaziano dalle modalit di custodia allimpiego degli animali nella pet therapy, dalle metodiche alternative al sistema di controllo del randagismo.

Prima che a New York, lutilizzo di contro lassistente del sostituto procuracani specializzati nellassistere testimo- tore della Contea, Kristine Hawkl, per ni e vittime sotto choc era gi entrato cattiva condotta processuale. Laver nella storia giudiziaria di altri Stati, dal- concesso la presenza di Rosie ha inquilArizona allIdaho, dalle Hawaii allIn- nato il processo con una mancanza di diana. Ma questo trend rischia ora una correttezza che costituisce una violareazione sul piano legale: i giudici della zione dei diritti costituzionali del suo corte dappello dovranno valutare il co- cliente, ha aggiunto Martin. siddetto caso Rosie. La tesi degli avvocaPer il giudice Greller, invece, Rosie ti che in tribunale sono costretti a sfida- non era concettualmente diversa dal re il cane che il teddy bear, lorsetto quattro zampe mette DURANTE LA DEPOSIZIONE di pezza che una cori testimoni in buona di New A un certo punto il golden te dappelloammesso luce davanti alla giuYork aveva ria, sia che dicano la retriever ha sfregato il naso come compagno di sulla 15enne dandole forza testimonianza di un verit o una bugia. David Martin, difensore bambino nel 1994. di Tohom, si lamentato in unintervi- Per la verit, Rosie ben pi di un pusta sostenendo che ogni volta che la pazzetto: allEcad (Educated Canines bambina accarezzava Rosie era come se Assisting with Disabilities), lorganizzastesse mandando ai giurati il messaggio zione dei cani educati per assistere i diinconscio che lei era sotto stress perch sabili creata dalla famiglia Picard, ha imstava dicendo la verit. Ma per me non parato ad ubbidire ad una ottantina di cera alcuna chance di contro-interroga- comandi, dallaccendere e spegnere le re la cagna, ha ironizzato. E ha poi pre- luci fino ad arrivare a togliere le calze a sentato una formale protesta scritta un ragazzino senza morsicargli le dita.

Ha gettato la spugna dopo 29 ore, la nuotatrice americana Diana Nyad, 61 anni, che domenica sera si era tuffata dalla costa cubana per raggiungere Cayo Hueso, a Key West, in Florida: unimpresa complessiva da 166 chilometri, per 60 ore di nuoto stimate allarrivo, attraverso un tratto di mare infestato da squali. A diffondere la notizia dello stop stato uno dei membri del supporto tecnico di Nyad con un messaggio su Twitter. Non sono triste, era quello che volevo fare. Avrei avuto bisogno di un po pi di fortuna, ha detto la donna ad unemittente tv che seguiva limpresa. A scoraggiare latleta sono state le correnti marine e i venti contrari, oltre a un attacco dasma e a dolori a una spalla. Ad accompagnare latleta Usa - che ha un passato da professionista delle gran fondo di nuoto - c'erano cinque imbarcazioni con un equipaggio complessivo di 46 uomini, dotati di una particolare strumentazione per creare uno scudo protettivo elettronico contro gli squali, fatto che le ha permesso di rinunciare alla tradizionale gabbia protettiva. Nyad, che compir 62 anni questo mese, aveva provato ad attraversare lo stesso tratto di mare da Cuba nel 1978, quando aveva 28 anni, ma anche in quel caso non ce laveva fatta per il vento e le correnti marine contrarie. Limpresa era stata invece portata a compimento nel maggio 1997 dallaustraliana Susan Maroney, che allepoca aveva 22 anni. [P. DM.]

HA VINTO 20 MILIONI DI DOLLARI IN 18 ANNI

Gratta e Vinci
Joan Ginther potrebbe essere riuscita a scoprire lalgoritmo che regola la distribuzione delle schedine vincenti nel Paese

Texas, laureata in statistica sbanca per 4 volte la lotteria


Non solo la fortuna dietro i successi al Gratta e Vinci di Joan Ginther
NEW YORK

Vincere alla Lotteria, per la donna che si conquistata la fama di pi fortunata del mondo, non stato un colpo di fortuna. Infatti sono stati quattro, e a questo punto sono sorti i dubbi. Joan Ginther, 63 anni, texana, ha avuto la

buona sorte di grattare biglietti vincenti nel 1993 per 5,4 milioni di dollari, nel 2006 per due, nel 2008 per altri tre, e ancora nel 2010, la sua botta record (finora) da 10 milioni. Oltre 20 milioni dalla carriera di giocatrice, dunque. Ma Ginther anche una ex professoressa di matematica con una laurea in statistica a Stanford, California, e c chi sospetta che abbia messo a frutto i suoi studi dedicandosi alla Lotteria del Texas. qui che ha vinto e rivinto, anche se oggi vive a Las Vegas. Le probabilit di azzeccare i 4 biglietti vincenti sono state calcolate in una su 18 settilioni,

18 seguito da 24 zeri. Mentre per vedere realizzata una striscia di successi simile una persona normale dovrebbe aspettare un quadrilione di anni, cio 1 seguito da 15 zeri. Joan ha bruciato i tempi, ma un professore dellIstituto per gli Studi dellazzardo e dei giochi commerciali dellUniversit di Reno (Nevada) ha detto a Nathanial Rich, il giornalista di Harpers che si dedicato a smontare la tesi della fortuna della Ginther, che quando qualcosa di questo genere, tanto improbabile, capita in un casin, prima arresti i vincitori, e poi chiedi loro come hanno fatto.

C una differenza di fondo, per, tra i cervelloni dei calcoli statistici che sbancano i casin, e chi tenta la fortuna con le lotterie. Le sale da gioco, se truffate, perdono soldi loro, le agenzie che mettono in giro i biglietti delle lotterie sanno che cosa sborseranno al massimo e guadagnano sempre. Un portavoce della Commissione della lotteria

del Texas ha detto che la signora deve essere nata sotto una stella fortunata, e che non sospettano alcun inganno. il meccanismo del Gratta e Vinci, il preferito dalla Gastone in gonnella texana, a fornire la chiave del mistero. A differenza dei concorsi come il Lotto che si basano sullestrazione a caso dei numeri, nel Gratta e Vinci gli

enti che li emettono sanno quali sono quelli che fruttano i premi pi ricchi. Per continuare ad alimentare le speranze dei giocatori devono saper dosare geograficamente il loro collocamento nelle migliaia di rivendite del Paese, e per farlo seguono un modello di distribuzione ripetitivo. Rich, tra i metodi che ha ipotizzato nel tentativo di smascherare la maga della statistica, ha scritto che, se la Ginther ha scoperto lalgoritmo che governa il procedimento di consegna ai bar e alle edicole, non poi cos difficile per lei determinare il luogo di destinazione dei tagliandi, dal momento che il calendario prefissato e che ci sono varie fonti da cui la donna pu aver tratto le indicazioni utili. Tre delle sue 4 vincite si sono infatti realizzate nello stesso minisupermercato di Bishop, in Texas, dove gli abitanti pensano che la pioggia di dollari non sia casuale, ma un segno divino. [GLA. MAG.]

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 16

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Cronache 17

il caso
FRANCESCO GRIGNETTI
ROMA

Lipotesi Lui e il deputato Pdl Papa sono sospettati anche di violazione della legge Anselmi sulle societ segrete

Gli altri indagati Si tratta degli agenti infedeli Enrico La Monica (carabiniere) e Giuseppe Nuzzo (poliziotto)

ra Luigi Bisignani, Alfonso Papa e i due agenti infedeli Enrico La Monica (carabiniere) e Giuseppe Nuzzo (poliziotto) cera unassociazione a delinquere, parola del tribunale del Riesame. La procura di Napoli vince un altro round. Il tribunale del Riesame sposa in pieno la linea dei pm, che era stata per met azzoppata dal gip Luigi Giordano: e quindi, giudiziariamente parlando, il sodalizio che ruotava attorno al faccendiere e al deputato in carcere da circa un mese accusato non soltanto di commettere singoli reati, tipo la corruzione o il procacciamento di notizie riservate, ma di essere unorganizzazione in pianta stabile. Oggettivamente la loro posizione si aggrava. Nel caso di Luigi Bisignani, inoltre, il tribunale ha deciso che merita il carcere e non gli arresti domiciliari; decisione non immediatamente esecutiva perch lindagato ha diritto di far ricorso alla Cassazione. Bisignani, Papa e gli altri restano indagati anche di violazione alla legge Anselmi sulle societ segrete. Una decisione pi che naturale. In un certo senso, attesa, commenta Giuseppe DAlise, difensore di Papa. Una volta che il Riesame aveva rigettato le istanze sia di Bisignani che di Papa, era ovvio che accogliesse la tesi accusatoria. Ci riserviamo di leggere le motivazioni per proporre ricorso in Cassazione.

P4 associazione a delinquere Per Bisignani lincubo carcere


Accolto il ricorso della Procura, la difesa si appella alla Cassazione

Il faccendiere ai domiciliari
Luigi Bisignani accusato anche di favoreggiamento e rivelazione di segreto dufficio, nellinchiesta sulla P4

LA TESI DEI PM

Si procacciavano notizie riservate sui processi poi gestite in modo indebito


I pm Francesco Curcio e Henry John Woodcock a questo punto possono ritenersi pi che soddisfatti. La loro inchiesta non solo ha ottenuto il via libera del Parlamento sugli arresti per Alfonso Papa, ma anche di due sedi giudicanti. Ecco dunque il compiacimento di Giandomenico Lepore, il procuratore capo: Tutta la tesi accusatoria ha trovato accoglimento attraverso la decisione del Riesame. La tesi della procura esce rafforzata. Scrivevano i pm, e ora il tribunale del Riesame concorda: Una associazione per delinquere, organizzata e mantenuta in vita allo scopo di commettere un numero indeterminato di reati contro la pubblica amministrazione e contro lamministrazione della giustizia. Si procacciavano notizie riservate, poi gestite e utilizzate in modo indebito. Ad esempio le notizie inerenti a procedimenti penali in corso, come i guai del manager di Finmeccanica Lorenzo Borgogni. Oppure quelle strettamente personali e riservate riguardanti esponenti di vertice delle istituzioni e ad alte cariche dello Stato, vedi la tentata aggressione mediatica al vicepresidente del Csm Michele Vietti. Unoperazione subdola per infangare ovvero per poter poi ricattare e esercitare indebite pressioni sui medesimi esponenti delle istituzioni. Con tali condotte, altres, promuovevano e partecipavano ad una struttura associativa vietata dallart. 18 della Costituzione, in seno alla quale venivano svolte attivit dirette ad interferire sullesercizio delle funzioni di organi costituzionali. Ha pesato largomento del traffico di schede pulite tra Papa e Bisignani, tipico di chi condivide finalit di intenti e programmi di azione. Papa considerato un free lance di notizie riservate, uno che probabilmente si serve anche di altri scagnozzi (le truppe non meglio identificate che Bisignani richiama negli interrogatori). Lettura che stata confermata anche da un pm sentito di recente in procura.

Dopo le inchieste giudiziarie Cambio ai vertici per Sogei, Enav e Poligrafico


I

Lonorevole a Poggioreale
Dopo il voto favorevole della Camera Alfonso Papa, ex magistrato entrato in politica, nel carcere di Napoli

Giro di poltrone in alcune aziende controllate: cambiano i vertici di Enav, Sogei e Poligrafico e Zecca dello Stato per un rafforzamento del controllo nelle aziende partecipate dallo Stato, come sottolinea il ministero dellEconomia. Tutte e tre le aziende in questione sono state coinvolte in qualche modo negli ultimi tempi per nomine o appalti nellambito della cosiddetta inchiesta P4 e, anche se nella nota del Tesoro non si fa mai riferimento alle vicende giudiziarie, evidente la volont di trasparenza. Il Te-

soro ha dunque designato alla vicepresidenza dellEnav Massimo Varazzani, amministratore delegato di Fintecna, e come consigliere della stessa azienda Maurizio Federico DAndrea. Lo ha comunicato lo stesso Tesoro, precisando che le designazioni sono state recepite oggi dal consiglio damministrazione dellEnav. DAndrea e Varazzani sono stati designati rispettivamente anche presidente e consigliere damministrazione della Sogei, unitamente allingegner Cristiano Cannarsa, amministratore delegato.

Retroscena
ROMA

a disinvoltura nel mestiere di banchiere costa cara a Denis Verdini. La Banca dItalia, carte giudiziarie alla mano, ovvero i risultati dellinchiesta di Perugia sulla Cricca, ha multato il parlamentarecoordinatore del Pdl nonch ex presidente del Credito Cooperativo Fiorentino. Dovr pagare 105mila euro. Gli ispettori del servizio di vigilanza hanno contestato una serie di addebiti: violazione della normativa in materia di concentrazione dei rischi; carenze nel processo del credito; mancata segnalazione allorganismo di vigilanza di posizioni anomale e di previsioni di perdite; carenze nei controlli interni; violazione della normativa in materia di contenimento del rischio di liquidit. Quella di Bankitalia solo lultima tegola che precipita sul capo di Denis Verdini. E di due giorni fa la chiusura delle indagini a Roma sulla cosiddetta P3. Per Verdini, in associazione con Marcello DellUtri e Flavio Carboni, pi Arcangelo Martino e Pasqualino Lombardi, si avvicina il processo. Daltra parte era del 20 febbraio 2010 una conversazione intercettata tra Verdini e Carboni durante la quale il parlamentare spiega al faccendiere amico e sodale: Mi co-

Lultima tegola su Verdini: dalla Banca dItalia una multa di 105 mila euro
stringono anche ad essere maleduca- 1.040mila, finanziamento dissimulato da ora in avanti... di non risponde- to sotto lapparenza di corrispettivo re, di non parlare, di non aiutare la versato a fronte dellimpegno da pargente..... non vorrei, come dire, ingua- te di questi ultimi a cedere alla citata iare anche te. Verdini si riferiva al- srl le quote della Nuova toscana edilesplodere dellinchiesta sulla Cric- trice da loro detenute. La compraca; non sospettava che fossero al- vendita di azioni salter, per Verdilascolto anche i pm di Roma sulla li- ni e Parisi non provvedevano affatto nea di Carboni. Surreale - ragiona- a restituire alla Ste srl le somme. I no ora i suoi difensori, gli avvocati magistrati hanno scoperto che il debiFranco Coppi e Marco Rocchi - . Ci to di Verdini, nella misura di 800mila preme subito rilevaeuro, veniva poi re lassenza di qualNELLA BUFERA P3 parzialmente cosivoglia riferimenIl parlamentare al telefono perto dagli imprento, ad esempio, alla ditori eolici Fornacon Carboni: Non vorrei ri e Porcellini. Sopregressa attivit inguaiare anche te no gli stessi che afdi Verdini quale presidente di banca, cofidano ben 6 miliome presunto riciclatore di denaro. ni di euro in mazzette a Carboni. EbIn effetti a Verdini viene imputa- bene, nel corso del 2009, attraverso ta, piuttosto che il riciclaggio, la cor- un complicato giro di assegni, affidati ruzione bella e buona, come anche al allautista e alla compagna di Carbodeputato Pdl Massimo Parisi. La vi- ni, 800mila euro finiscono alla Ste srl cenda parte dal 2005. Scrivono i ma- apparentemente a titolo di corrigistrati: La Societ toscana di edi- spettivo della cessione di quote; in zioni, in seguito Ste srl, nel corso del realt per coprire il debito di Verdini. 2005 aveva concesso un finanziamen- Anche DellUtri nel gennaio 2010 into a Verdini nella misura di euro cassa, senza dichiararli, 100mila eu1.560mila e a Parisi nella misura di ro dallimprenditore Fornari. [FRA. GRI.]

Il coordinatore Pdl
Denis Verdini, toscano, uno degli uomini pi influenti del Pdl

.
.

18 Cronache

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

A ORBETELLO LENNESIMA TRAGEDIA IN MARE

Cade dal pedal, muore bimbo di 16 mesi


Il dramma della madre: si accorta che stava male solo dopo essere tornata in spiaggia
MARIA VITTORIA GIANNOTTI VIAREGGIO

E' caduto in mare, all'improvviso, senza che la mamma riuscisse ad afferrarlo. Qualche attimo sott'acqua e, poco dopo, il cuore di un bambino di sedici mesi ha smesso di battere per sempre. L'ennesima tragedia di quest'estate maledetta, nel mare della Toscana, si consumata ieri mattina alla Feniglia, la spiaggia pi famosa di Orbetello, all'Argentario. Ma nessuno, dalla riva, ha compreso il dramma di quella

Listituto superiore di sanit: ci sono gi stati 157 casi nei primi sette mesi dellanno
mamma che, insieme al figlioletto, si era avventurata da sola, al largo, su un pedal. Secondo alcuni testimoni, una volta tornata sulla spiaggia, la donna, non avrebbe allertato nessuno. Anzi, lei stessa, ha raccontato ai carabinieri, non aveva compreso che il figlio stava male: subito dopo averlo tirato fuori dall'acqua, infatti, era cosciente e lei si era tranquillizzata. Poi, una volta tornata a riva, lo ha adagiato sotto l'ombrellone. Credeva che dormisse. Solo quando si accorta che aveva perso i sensi, lo ha infagottato dentro un asciugamano ed corsa verso la macchina. Quando arrivata al pronto soccorso la situazione era gi senza speranza.

Per riuscire a capire la dinamica della tragedia sar necessario attendere che questa mamma sotto choc riesca a fornire indicazioni pi precise. Ma saranno determinanti anche i risultati dell'autopsia: solo il medico legale potr dire se la caduta in acqua stata fatale. Intanto carabinieri e Guardia costiera hanno raccolto le prime testimonianze dei bagnanti. Sono in tanti, ieri mattina, al bagno Mamma Lucia, ad aver notato la signora arrivare, prendere posto sotto un ombrellone e poi noleggiare il pedal. A questo punto, per, i racconti dei testimoni si fermano: nessuno avrebbe assistito alla caduta in acqua. Questa un'estate da dimenticare per la Toscana. Sempre alla Feniglia, ma in un tratto di spiaggia libera, il 17 luglio scorso mor un bambino di 5 anni, annegato mentre giocava in acqua con la sorella. Nello stesso tratto, appena sei giorni prima, era annegata una pensionata di 72 anni. Ma il problema della sicurezza, quando si fa il bagno, riguarda tutto il paese: secondo lIstituto superiore di sanit sono stati 157 gli annegamenti in Italia nei primi sette mesi dell' anno. Nel 46% dei casi, la tragedia si consumata in mare, ma sono pericolosissimi anche i fiumi e i canali (con il 31% degli incidenti) e i laghi (15%). Lannegamento in Italia causa ogni anno circa 380-390 decessi e 450 ricoveri. Nel mondo si tratta della terza causa di morte accidentale, dopo gli incidenti stradali e le cadute.

390
affogati
I morti registrati in mari e fiumi italiani nel 2010

ALTO ADIGE

Fulmine uccide marito e moglie in montagna


I

450
in ospedale
Le persone ricoverate nel corso del 2011 a causa degli incidenti

Marito e moglie tedeschi sono morti, colpiti da un fulmine in Val Pusteria, a cento metri dal Picco della Croce (a 3.135 di quota). La tragedia luned. Ieri i soccorritori hanno trovato i corpi con gli scarponi inceneriti. Dopo essere stati colpiti dal fulmine i due sono precipitati.

Allarme sulle strade aumentano i pirati


FRANCO GIUBILEI FORL

E in forte aumento il numero di quelli che provocano incidenti stradali per poi filarsela, lasciando sullasfalto morti e feriti. Nei primi 6 mesi del 2011 i casi sono cresciuti del 39%, ne d conto lAsaps, lAssociazione sostenitori polstrada. Sono proprio i peggiori, cio i pirati, a ingrossare maggiormen-

te le statistiche, perch nello stesso periodo sono invece calati gli incidenti comuni. Impressiona il numero delle vittime, gi 67 a fine luglio, pi di due morti e 16 feriti ogni settimana, per un totale complessivo di 347 scontri con fuga successiva. Se si analizzano le cifre del primo semestre poi c modo di verificare landamento della pirateria da un anno al-

laltro: a giugno 2011 55 morti erano 38 nel 2010, con un incremento sensibilissimo pari 44,7% - e 418 feriti, rispetto ai 346 di un anno fa. Il report pubblicato da Asaps, nel disegnare lidentikit degli autori di questo genere di comportamenti, a sorpresa individua una crescita lenta ma costante della partecipazione del sesso femminile spiega il presidente dellassociazione Giordano Biserni questanno sono state 21, contro le 15 del 2010. Si tratta del 9,1% degli autori noti contro il 7,7% del 2010 e il 6,2% del 2009. C poi il dato sui cittadini stranieri, che evidenzia

una nuova tendenza: nel 2011 i conducenti immigrati e i turisti che sono fuggiti dopo uno schianto sono stati 54 (47 nel 2010). La percentuale di stranieri coinvolti sul totale dei pirati identificati per scesa dal 24,1% del primo semestre dellanno scorso al 23,5% dellultimo periodo disponibile. Il 20,4% dei responsabili identificati degli incidenti, 47 su 230, era in stato di ebbrezza, e di questi il 15% positivi al narcotest. Ma che fine fanno i pirati della strada? Nel 33,5% dei casi quelli identificati sono stati arrestati, sono soggetti cui la polizia arriva subito o poco dopo lincidente.

CITT DI BAGHERIA
Estratto bando di gara
Sopraelevazione e ampliamento per la rifunzionalizzazione della scuola elementare Puglisi. Codice CIG 3077735344. Importo complessivo dei lavori Euro 2.462.149,19 - Categoria prevalente OG1 (classifica IV). La documentazione visibile presso il Settore IV LL.PP., P.zza Indipendenza 1 piano Bagheria. Il Bando integrale , altres, pubblicato allAlbo Pretorio e sul sito internet: www.comune.bagheria.pa.it. Scadenza presentazione offerte: ore 09,00 del giorno 07 Settembre 2011 presso UREGA, via Camillo Camilliani n. 87 CAP 90145 Palermo. La gara sar espletata il 14/09/2011 alle ore 09,00.
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

TRIBUNALE DI TORINO SEZIONE CIVILE R.G.N. 13579/2008 - Delegato notaio Angelo MASCOLO. Piena propriet: in Torino via Bibiana 9, alloggio al piano quarto con cantina ed autorimessa privata (Fg. 51, particella 265, sub 14 e Fg. 51 particella 1554 sub. 2). Gli immobili risultano occupati in forza di contratto di locazione(perizia pag. 11): Vendita senza incanto: 11 ottobre 2011 ore 11.15; apertura buste ore 10.45. Prezzo base: =77.000,00=. Nel caso in cui gli immobili restino invenduti la vendita con incanto si terr; 22 novembre 2011 ore 11.30. Prezzo base: =77.000,00=. Aumenti minimi; =2.000,00=. Le vendite si terranno presso la ERRE ESSE in Torino, via Vittorio Amedeo II 21. Le offerte in busta chiusa o le istanze di partecipazione devono essere depositate dal luned al venerd dalle ore 10.30 alle 12.30 presso la ERRE ESSE. Custode IVG. Sito internet: www.legaleentieaste.it.

ESTRATTO BANDO DI GARA Oggetto: Lavori di istallazione e manutenzione di linee aeree e interrate in MT e BT , cabine secondarie MT/BT e lavori su gruppi di misura elettrici, con/senza presenza di tensione, Interventi su chiamata per guasto, nonch attivit accessorie come Attivit propedeutiche alle progettazioni di linee/impianti (inclusi rilievi celerimetrici e catastali, elaborati tecnici ecc.), Interventi edili di modesta entit in Cabina primaria AT/MT ed, eventuale, attivit accessoria di Taglio/potatura piante e sfalcio erba, da eseguirsi nellambito delle Regioni Piemonte e Liguria della Distribuzione Territoriale Rete Piemonte e Liguria di Enel Distribuzione SpA. Criterio di Aggiudicazione: offerta economicamente pi vantaggiosa Denominazione conferita allappalto dallente aggiudicatore: APR000042931 Tipo di appalto: Lavori Luogo di consegna: Regioni Piemonte e Liguria, rientranti nellambito del Dipartimento Territoriale Rete Piemonte e Liguria CPV (vocabolario comune per gli appalti): 31321100 Quantitativo o entit totale: Euro circa 245.000.000,00 Opzioni: S. Durata dellAppalto: Periodo in mesi: 24 (dallaggiudicazione dellappalto) con una opzione di 24 mesi + ulteriori 12 mesi. Tipo di procedura: Negoziata. Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione: 20/09/2011 Le informazioni complete sono riportate allinterno del bando inviato alla Commissione Europea e pubblicato sul supplemento Gazzetta Ufficiale dellUnione Europea (GU/S) 2011/S 143-237798 del 28.07.2011 ENEL Servizi S.r.l. Direzione Operativa Acquisti Responsabile Approvvigionamenti Reti Alessandra Billia
Enel S.p.A. Viale Regina Margherita, 137 00198 Roma

ESITO DI GARA ACQUISTO PC NOTEBOOK 5, DISPOSITIVI OPZIONALI E SERVIZI CONNESSI


Ente appaltante: INTERCENT-ER - Agenzia regionale per lo sviluppo dei mercati telematici - Regione Emilia-Romagna Viale Aldo Moro n. 38 40127 Bologna tel. (+39) 051 5273082 fax (+39) 051 5273084 - e-mail: intercenter@regione.emilia-romagna.it sito web: www.intercent.it Oggetto della gara: gara telematica, mediante procedura aperta, per acquisto PC Notebook 5, dispositivi opzionali e servizi connessi. Data di aggiudicazione: 1 luglio 2011. Aggiudicatario: Zucchetti Informatica S.p.A. di Lodi. Importo di aggiudicazione: Euro 719.210,00 IVA esclusa. Il Direttore di Intercent-ER (Dott.ssa Anna Fiorenza)

NOTAIO ANGELO MASCOLO

Questi e molti altri avvisi li puoi trovare anche su internet


COMUNE DI GENOVA
DIREZIONE AFFARI GENERALI E GARE E CONTRATTI SETTORE GARE E CONTRATTI Via Garibaldi 9 Genova 16124 ccontratti@comune.genova.it

AVVISI LEGALI LOMBARDIA


FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO DI DIRITTO PUBBLICO
Pavia Tel. 0382.5011 Avviso per estratto del bando di gara CIG 2946455395
La Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo di Pavia indice gara con procedura aperta, con aggiudicazione ai sensi dellarticolo 83 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., per la fornitura di pompe per infusione a siringa e relativi accessori occorrenti al D.E.A. della Fondazione. Il bando integrale, il disciplinare e il capitolato, oltre a essere disponibili presso la S.C. Gestione Acquisizione Risorse e Logistica (tel. 0382.501272, fax 0382.503990) sono altres consultabili e scaricabili sul sito internet: http://www.sanmatteo.org. Le offerte e la documentazione necessaria dovranno tassativamente essere sottoposte sul portale Sintel (www.sintel.regione.lombardia.it) entro le ore 16,00 del giorno 26/09/2011. Il bando integrale stato trasmesso alla G.U.C.E. il 29/07/2011.
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E DELLA S.C. GESTIONE ACQUISIZIONE RISORSE E LOGISTICA

AVVISO DI

APPALTO AGGIUDICATO
Si rende noto che il Comune di Genova, mediante procedura aperta, ha assegnato il servizio di pulizia presso le 18 Unit Operative Scolastiche Territoriali (U.O.S.T.) del Comune di Genova allImpresa FIDENTE S.P.A. Lavviso di appalto aggiudicato stato inviato alla G.U.C.E. il 27/07/2011, pubblicato all'Albo Pretorio on line del Comune, in corso di pubblicazione sulla G.U.R.I. ed scaricabile sui siti internet www.comune.genova.it www.serviziocontrattipubblici.it www.appaltiliguria.it IL DIRIGENTE Dott.ssa Cinzia MARINO

arch. Piera Alba Cuffaro

AVVISI LEGALI LOMBARDIA


REGIONE LOMBARDIA
Giunta Regionale Avviso di appalto aggiudicato
1. Giunta Regionale Lombardia Piazza Citt di Lombardia, 1 20124 Milano; 2. Procedura aperta; 3. Oggetto: Servizio di nuova rete fonia dati di Regione Lombardia; Codice GECA n. 42/2010; 4. Data aggiudicazione: 15/06/2011; 5. Offerte ricevute: 1; 6. Aggiudicatario: Fastweb SpA - Via Caracciolo, 51 20155 Milano; 7. Importo aggiudicazione: Euro 55.105.650,00 (IVA esclusa); 8. Data invio avviso GUCE: 28/07/2011; 9. Codice CIG 06609411C4; 10. Avviso pubblicato su GUCE, GURI e sito www.regione.lombardia.it al link BANDI.
IL DIRIGENTE DELLA STRUTTURA ACQUISTI CONTRATTI E PATRIMONIO

CITT DI TORINO
Avviso di procedura aperta n. 75/2011 per estratto C.P.V. 45233141-9
Lavori di manutenzione ordinaria sulle pavimentazioni delle strade, marciapiedi e piazze della citt per lanno 2012. Importo totale: Euro 1.249.059,00 (oneri contrattuali di sicurezza inclusi). Il bando e il disciplinare di gara, cui si fa rinvio per quanto riguarda i requisiti e le modalit di partecipazione, sono in visione e possono essere ritirati presso il Settore Appalti, Piazza Palazzo di Citt 1, Torino. Il bando suddetto sar pubblicato sulla Gazzetta della Repubblica Italiana del 10 agosto 2011 e visibile sul sito Internet: http://www.comune.torino.it/appalti. Scadenza presentazione offerte: ore 10,00 di marted 20 settembre 2011. Torino, 28 luglio 2011
IL DIRETTORE DEL SERVIZIO CENTRALE CONTRATTI-APPALTI ED ECONOMATO

Consulta i siti www.legaleentieaste.it www.lastampa.it

Per la pubblicit su:

dott.ssa Mariangela Rossato

Via G. Washington, 70 - 20146 MILANO - Tel. 02.244.24.611 - Fax 02.244.244.90 Via Marenco, 32 - 10126 TORINO - Tel. 011.666.52.11 - Fax 011.666.53.00

Michele Colosimo

dott. Maurizio Panciroli

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Cronache 19

La storia
RAFFAELLO MASCI INVIATO A CERVETERI (Roma)

LA SAVINA CAYLYN

Equipaggio rapito Le foto choc inviate dai pirati somali

n morto, un ferito grave, la disperazione di una famiglia e un bottino che non arrivava a mille euro. Una rapina funesta si consumata ieri, intorno alle due del pomeriggio, nella zona di Cerenova, frazione Marina di Cerveteri, a Nord di Roma. Siamo lungo la via Aurelia che risale da Roma verso Civitavecchia e le altre localit balneari tradizionalmente frequentate dai romani: Ladispoli, Fregene, Santa Severa. La statale, sempre affollata, durante questa tardiva estate invasa da un traffico lento e inesorabile. Al chilometro 43, superato il bivio per Cerveteri, i fratelli Mario e Giancarlo (detto Carlo) Cuomo gestiscono un distributore della Erg, moderno, ampio, ombreggiato di platani, vistoso nei colori del proprio marchio. Con i due fratelli lavora anche Alessandro, 35 anni, uno figli di Mario (laltro gestisce una tabaccheria non lontano da l): una classica azienda familiare italiana, un lavoro tranquillo, metodico, incessante ma sconvolto - di recente - da varie rapine che avevano indotto i due benzinai ad un atteggiamento circospetto ogni volta che si avvicinavano dei clienti dallatteggiamento sospetto.

Cinque foto dove i marinai appaiono legati, impauriti e, soprattutto, sotto il tiro dei mitra impugnati dai rapitori. Si tratta dei cinque italiani a bordo della petroliera Savina Caylyn di propriet della compagnia armatrice Fratelli DAmato Spa di Napoli, sequestrata dai pirati somali lo scorso febbraio. Per liberarli stato chiesto un riscatto di 16 milioni di euro. I familiari hanno annunciato un corteo di protesta, a settembre, davanti alla Farnesina.

La stazione di servizio lungo la via Aurelia dove stato ucciso il benzinaio Mario Cuomo

TRAGICA CASUALIT

stato ucciso nel giorno del suo 62esimo compleanno Caccia ai due banditi
Due di questi, a bordo di uno scooter e col volto protetto da caschi integrali scuri, entrano nellarea del distributore ieri verso le 14 mentre Carlo e Mario fanno i conti dellincasso della mattinata (si parla di circa mille euro). E subito chiaro che i due avventori non vogliono fare benzina, dato che si dirigono subito al box della cassa e intimano di consegnare il denaro. I due esercenti reagiscono, esasperati dalle reiterate rapine, vola qualche parola forte a cui i rapinatori reagiscono con minacce verbali. Parlano un italiano senza accento, sembrano giovani, ma il casco impedisce di dire di pi sulle loro caratteristiche fisiche. Quello alla guida alza la voice, laltro scende e passa alle vie di fatto, il diverbio diventa colluttazione e dalle botte si passa poi ai colpi di arma da fuoco. E un attimo: il primo ad essere colpito Carlo che lamenta una ferita alla spalla e perde molto sangue, poi il rapinatore punta larma su Mario che viene raggiunto alla testa. Con un balzo i due rapinatori raggiungono prima la cassa e poi di nuovo lo scooter con il quale si dileguano. Il primo a soccorrere i benzinai a terra Alessandro, figlio di Mario. Arrivano due ambulanze: una porta Mario, palesemente in condizioni

Benzinaio ammazzato sotto gli occhi del figlio


Cerveteri, difende lincasso (mille euro) e i rapinatori sparano: ferito il fratello
Una lunga scia di sangue
re dellesercizio e amica dei benzinai, fortemente scossa: Un cliente ha sentito i colpi e mi ha chiamata, sono corsa in strada, ma ho solo fatto in tempo a vedere i due corpi a terra, Mario ormai stremato, Carlo con gli occhi aperti ma molto grave. Ho anche visto lo scooter che scappava. In questafoso pomeriggio di una localit balneare, i turisti e i residenti arrivano alla spicciolata, si formano capannelli, la gente parla nei bar e sotto i gazebo: Erano esasperati - commenta un vicino - non ne potevano pi delle rapine. Lultima stata nel febbraio scorso. I Carabinieri di Ladispoli, dipendenti dalla compagnia di Civitavecchia, restano sul posto fino al pomeriggio inoltrato a fare rilievi, a interrogare i testimoni, a confrontare i dati. Su Cerenova - col sopraggiungere della sera - scende unatmosfera di luttuoso silenzio che stride con le colorate strutture del divertimento estivo. Le voci si rincorrono. La notizia della morte di Mario arriva quasi subito e i vicini si stringono intorno alla famiglia. Sulla sorte di Carlo pesa unincognita che i medici non sono ancora in grado di sciogliere.

25 novembre 2004
Giuseppe Maver, 61 anni di Calolziocorte (Lecco), ucciso davanti alla moglie

7 luglio 2007
Davide Pecora, 64 anni, muore nella sua stazionesulla Agropoli-Castellabate

22 febbraio 2011
Angelo Canavesi, 60 anni, viene freddato a Gorla Minore (Varese)

gravissime, al Policlinico Gemelli di Roma, laltra - diretta al San Camillo (sempre a Roma) - carica Carlo, anche lui seriamente ferito. La situazione dei due fratelli appare immediatamente molto grave, ma nelle ore successive si capir che lesito di quellassalto sar, per loro, differente: Mario che proprio in quel giorno avrebbe festeggiato il suo 62 com-

pleanno, muore prima di arrivare in ospedale. Carlo, invece, in ospedale ci arriva, ma perde molto sangue e la sua situazione appare comunque compromessa, con un arresto cardiaco arginato in extremis. Sul luogo viene accompagnata Angela, moglie di Mario e madre di Alessandro, la donna si dispera mentre osserva le chiazze di sangue che

appaiono vastissime sullasfalto. Si raduna anche una piccola folla di vicini e di villeggianti. Molti sono testimoni che si mettono a disposizione degli inquirenti e che vengono sentiti per tutto il pomeriggio. In prossimit del distributore c il ristorante cinese Oceano dOro, i cui locali sono di propriet dei due fratelli. La signora Wang Ling, titola-

E mancata

E mancato

Giusi Aramini
Lo annunciano: la sorella Piera, i nipoti, parenti tutti. Funerali mercoled 10 corr. ore 11,30 parrocchia Santi Pietro e Paolo. Torino, 9 agosto 2011

Franco Ecclesia
anni 56 Lo annunciano Patrizia con i igli Francesca, Edoardo e Pierluigi, i genitori Edoardo e Annamaria, i fratelli Renato, Pier Paolo con Carmen, i nipoti e parenti. Funerali mercoled 10 c.m. ore 15,30 chiesa San Lorenzo, Ivrea. Ivrea, 9 agosto 2011 Al collega e amico

Furbatto Roberto, Cesare, Giovanna con commozione e rimpianto sono vicini alla famiglia e alla sorella Enrica per la dipartita cara, bella persona di

Improvvisamente mancato

Antonio Marchetto
anni 86 Lannunciano: la moglie Domenica; il iglio Dario con Mara; la sorella Eugenia; il fratello Franco con Carla; i nipoti: Fabrizio con Nicoletta e Cecilia; Elisa con Luca; parenti tutti. Funerali in Caselle Torinese gioved 11 corr. alle ore 15,30 dallabitazione via Fiore, 21 per la chiesa di S. Maria. Caselle, 9 agosto 2011

I dipendenti della ditta trasformatori Montrucchio partecipano al dolore della famiglia per la perdita del caro

1994

2011

cav. Edoardo Molina


Sempre amorevolmente ricordato. 1988 10 agOSTO 2011

Roberta Lucinio Rizzo


Torino, 9 agosto 2011 Nel ricordo della dolce, affettuosa, coraggiosa ROBERTA, Maria e Fabrizio con Ferruccio e Federica abbracciano gli amici Roberto, Giorgio, Enrica. E mancato

Abele Montrucchio
Venaria Reale, 9 agosto 2011

annIverSarI
2006 2011

Augusto Pregno
Questa ricorrenza ci fa sentire pi vicini a te e pi uniti, ricordandoti con immenso rimpianto ed immutato affetto. Gianna e Laura. Chieri, 10 agosto 2011 2003 10 agOSTO 2011

E mancato

Eugenio Balbo
anni 80 Lo annunciano moglie, iglio, parenti tutti. Funerali gioved ore 10 parrocchia Rebaudengo. Torino, 9 agosto 2011 O.F. Pax - tel. 011.359333

Giorgio Borri
Il viaggio continua. Nellazzurro. 2009 2011

avv. Franco Ecclesia


Ovunque tu abbia deciso di andare ti raggiunga il mio grazie. Carla. Ivrea, 8 agosto 2011 Amministratori e collaboratori della societ ITA e del gruppo SOI, profondamente commossi partecipano al dolore dellamico Pier Paolo per limprovvisa scomparsa del fratello

Mario Borri
IK1CHM Ne danno il triste annuncio: Marisa, Sergio, Renata e nipoti, Laura, Aurora, Siria. Un particolare ringraziamento a Raul per laffettuosa assistenza. Funerale gioved 11 ore 11 parrocchia SS. Sacramento. Torino, 8 agosto 2011 Il giorno 6 agosto mancato

Ci uniamo al dolore della famiglia Marchetto Dario e Domenica per la perdita del caro ANTONIO. Famiglie: Turetta Ernesto Piubelli Giuseppe Tubini Luciano Mamma Caterina

dott. Luigi Maria Giordana


Mi manchi ogni giorno di pi. Mamma.

Ruggero Rossi
Otto anni lunghi uneternit. Da allora sei con noi, sempre. Grazie. Sara e Roberta.

Ha raggiunto il suo Adriano nella pace del Signore

Giuseppina Capretta ved. Burzio


La piangono con ininita tristezza i igli Roberto, Luisa e Maria con rispettive famiglie. Funerali gioved 11 c.m. ore 9 parrocchia Ges Buon Pastore, Torino. Non iori ma offerte: Associazione O.A.S.I. Fraternit Onlus IBAN: IT14Y0760101000000012559118. La presente partecipazione e ringraziamento. Torino, 9 agosto 2011

NECROLOGIE TARIFFE A PAROLA

avv. Franco Ecclesia


e porgono alla famiglia i sensi del pi sincero cordoglio. Torino, 9 agosto 2011

Ogni passione spenta.


Serenamente terminata la lunga vita terrena di

NECROLOGIE: nome e cognome del defunto centrati, nonch eventuali titoli accademici ed onorici: tariffa doppia. Localit e data, obbligatorie in calce alla necrologia, vengono conteggiate per n. 4 parole. Costo a parola 7,50 ADESIONI: in presenza del nome e cognome centrati (tariffa doppia) sono obbligatori
localit e data in calce (conteggiati per n. 4 parole). Costo a parola 9,60

Luigi Giordano
anni 86 A Funerali avvenuti lo annunciano la moglie Annamaria, il iglio Marco con Rosanna, Andrea e Francesca, la cognata Gabriella, parenti e amici. Torino, 10 agosto 2011

Ester Tasso
anziana Istituto San Paolo Lo annunciano la nipote Giuliana con Giorgio e il pronipote Massimo con Anna Maria. Funerali gioved 11 ore 9,30 parrocchia Santa Croce. Torino, 9 agosto 2011

Leopolda Lucinio
Dolce Roberta, non ti dimenticheremo mai. Lea e Sergio con Leo e Mati. Torino, 9 agosto 2011

ANNIVERSARI: data e nomi centrati (obbligatori) tariffa doppia. Costo a parola 9,00 RINGRAZIAMENTI: con nome e cognome centrati (tariffa doppia) sono obbligatori
localit e data in calce (conteggiati per n. 4 parole). Costo a parola 9,00 Oltre alle spese di trasmissione, lIva 20% per avviso.

20 Cronache

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

BERGAMO, RICHIESTA DI ARCHIVIAZIONE PER IL PRIMO SOSPETTATO TUNISINO

La verit su Yara: uccisa da freddo e stenti


Pronto il rapporto con le conclusioni del medico legale: le ferite non erano mortali
FRANCESCO MOSCATELLI MILANO

Sorridente
Yara Gambirasio, 13 anni, scomparsa la sera del 26 novembre scorso alluscita della palestra di Brembate di Sopra

Il suo aguzzino lha abbandonata fra le sterpaglie. Probabilmente credeva che Yara fosse morta dopo il colpo alla testa, le quattro ferite alla schiena e i tagli - almeno sei ai polsi e sul collo. Invece lagonia della tredicenne di Brembate di Sopra (Bergamo), scomparsa poco dopo le 18,30 del 26 novembre scorso alluscita del centro sportivo

Lettera anonima allEco di Bergamo Sono io lassassino Si pensa a un mitomane


del suo paese e ritrovata cadavere tre mesi dopo nellarea industriale di Chignolo dIsola, durata ancora molte ore. Forse addirittura fino alla notte del 27 novembre. Yara infatti sarebbe morta di freddo e di stenti, soffocata da un grumo di sangue che le ostruiva le vie respiratorie. quanto emerge, secondo alcune indiscrezioni, dalla relazione che lanatomopatologa forense Cristina Cattaneo presenter nei prossimi giorni al pm bergamasco Letizia Ruggeri, e che come anticipato dal magistrato non sar resa pubblica. Oltre quattrocento pagine, redatte in cinque mesi di lavoro dalla consulente dellIstituto di medicina legale delluniversit Statale di Milano grazie alla collaborazione di biologi, botanici, entomologi, geologi e archeologi, che provano a mettere alcuni punti fermi nella terribile fine di Yara. Innanzitutto smentirebbero la notizia, diffusa alcuni giorni fa, del ritrovamento di una seconda traccia di Dna maschile sugli indumenti intimi della ragazza. Lunica traccia genetica collegabile allomicidio, individuata nella zona pubica, resta quella di un maschio bianco: per il 60% potrebbe appartenere a un soggetto del Nord Italia, per un altro 40% a un uomo del-

lEst Europa. Per ora, per, il confronto con il profilo genetico di oltre quattromila persone coinvolte nelle indagini (nulla del genere era mai stato fatto in Italia, nemmeno per i reati di mafia) ha dato esito negativo. Nel frattempo il pm ha depositato la richiesta di archiviazione del fascicolo relativo a Mohamed Fikri, lunico nome iscritto in questi otto mesi nel registro degli indagati. Il gip si esprimer nei prossimi giorni, ma la decisione sembra scontata. Fikri, un giovane operaio tunisino che lavorava al cantiere del centro commerciale di Mapello (dove in un primo tempo si concentrarono le indagini) nei giorni della scomparsa di Yara, era stato bloccato il 5 dicembre a bordo di un traghetto partito da Genova e diretto a Tangeri. Fu rilasciato due giorni dopo, quando fu accertato che il viaggio era concordato da tempo con il suo datore di lavoro e quando si cap che una sua telefonata sospetta, intercettata, in realt era stata solo tradotta male.

Al momento appaiono senza esito anche gli accertamenti su otto cittadini pugliesi del Salento che, come riportato a luglio dalla Gazzetta del Mezzogiorno, sarebbero entrati nellinchiesta perch nei giorni dellomicidio i loro cellulari hanno agganciato le celle telefoniche che coprono larea del delitto. Gli inquirenti non si aspettano svolte significative nemmeno dalla lettera recapitata luned 8 agosto allEco di Bergamo: due facciate di un foglio A3, scritte con un normografo, nel quale un anonimo che dice di essere lassassino di Yara - offre una ricostruzione dettagliata, ma assolutamente compatibile con i dettagli diffusi dai mezzi dinformazione, dellomicidio. La lettera e la busta, che porta il timbro del centro meccanografico delle Poste di Genova (che smista la corrispondenza proveniente dalla Liguria e dalla provincia di Alessandria), sono state trasmesse ai Ris di Parma.

Ti amo da impazzire, non vedo lora di abbracciarti nella mia vita ci sei solo tu Speriamo che finisca tutto presto
Salvatore Parolisi
dalla lettera a Ludovica Perrone (i due insieme nella foto a sinistra)

Parolisi scrive allamante: Pieno di ammiratrici ma in carcere penso a te


La lettera del marito di Melania intercettata dagli agenti Laveva intestata a un commilitone per evitare controlli
Accusato di omicidio volontario
Salvatore Parolisi stato arrestato il 19 luglio, accusato di avere ucciso lo scorso aprile la moglie Melania Rea

il caso
GRAZIA LONGO TERAMO

i amo da impazzire, non vedo lora di abbracciarti e anche se qui in carcere ricevo tante lettere di donne innamorate di me, nella mia vita ci sei solo tu. Speriamo che finisca tutto presto. Eccola la dichiarazione damore assoluto e incondizionato che Ludovica aspettava da quasi quattro mesi. Da quando, dopo il delitto di Melania Rea - sua rivale in amore - Salvatore Parolisi non ha fatto altro che dichiararsi vedovo inconsolabile e mai innamorato di Ludovica. Anche davanti alle telecamere Mediaset di Quarto Grado, scatenando scenate di gelosia e disperazione nella soldatessa con cui due anni fa ha iniziato una relazione clandestina. Dalle intercettazioni telefoniche su apparecchi che i due amanti ritenevano - erroneamente - puliti straripa tutta lossessione della sol-

datessa romana, ex allieva del caporal- nando che una lettera destinata diretmaggiore dellEsercito alla scuola tamente a Ludovica avrebbe creato sofemminile Clementi di Ascoli Piceno. spetti, la inser dentro una busta indiDimmi che ami solo me, in tv con- rizzata ad un commilitone che si trova tinui a ripetere che non ti volevi sepa- in Sardegna. Pregandolo di inoltrare rare piangeva Ludovila busta alla ragazza. ca, 27 anni, laureata alla Una precauzione inutiSapienza di Roma, con le, che rivela ancora una lhobby dellequitazione. volta la doppiezza di queLui, temendo comunque stuomo, padre di una che lorecchio investigatibambina di 21 mesi, attualvo li stesse registrando, mente dai nonni materni, nicchiava: Aspetta, un a Somma Vesuviana. I gegiorno ti spiegher. nitori di Melania - seguiti Quel giorno finalmendallavvocato di parte civite arrivato. Dal carcere le Mauro Gionni - ne hanin cui il palestrato di 32 no chiesto laffido tempoanni rinchiuso con lacraneo e mentre si attende cusa di aver ucciso la moil verdetto del Tribunale glie con una serie di coldei minori di Napoli, tra le tellate, ha scritto alla sua pareti di casa Rea si conamante una lettera di suma un altro dramma. amore e di passione. Povera sorella mia - dice Non neppure la priil fratello, Michele -. Trama. Gliene aveva spedita dita pure da morta. Io non unaltra anche dal carceCon moglie e figlia ci posso credere. Quante re di Ascoli, dove era staI Parolisi ad Ascoli bugie, quante menzogne. to imprigionato dopo larMa chi era veramente Salresto, il 19 luglio scorso. Anche da l, vatore? Io non lo so. E secondo me, come a Teramo, la lettera stata inter- non lo sapeva neppure Melania. Altro cettata dalla polizia penitenziaria. In che scappatella: Salvatore pensa a Luquella occasione, Salvatore, immagi- dovica pure dalla cella del carcere.

Ludovica, Melania, Salvatore. Un ranno interrogate dal capo procuratriangolo di amore e di morte per il tore militare Marco De Paolis. Che pm Umberto Monti di Ascoli e i colle- esclude per qualsiasi collegamenghi di Teramo Aloisio, Rosati e il pro- to con la morte di Melania. curatore capo Gabriele Ferretti. IpoFinora Parolisi si avvalso della fatesi condivisa dal gip di Ascoli Carlo colt di non rispondere. Un diritto che Calvaresi e parzialmente accettata ha esercitato sia ad Ascoli - dove la anche da quello di Teramo Giovanni procura era stata interessante perch Cirillo, oggi titolare dellinchiesta Melania, secondo il marito, era spariper competenza territoriale. Il quale ta da Colle San Marco, in provincia di per alla pista passionale aggiunge Ascoli appunto - sia a Teramo (la bella anche altri potenziali i scenari. casalinga di 29 anni stata trucidata Da quello di un segreto inconfes- nel bosco di Ripe di Civitella, nel Terasabile tra le mura mano). Dopo Ferradella caserma CleIL FRATELLO DELLA VITTIMA gosto Salvatore domenti venuto a coPovera sorella mia, vrebbe comparire noscenza da Meladi fronte al Tributradita pure da morta: nale del Riesame nia, ad altre storie quante menzogne dellAquila. Quel extraconiugali di Salvatore, fino alle giorno parler, forpossibili divergenze su un incidente nir una deposizione spontanea assistradale in cui perse la vita un bam- curano i suoi avvocati Valter Biscotti bino. Dalle indagini dei carabinieri e Nicodemo Gentile che ribadiscono di Ascoli e di quelli del Ros di Anco- linnocenza del loro assistito. Non si na non emergono, al momento, sco- deve dimenticare che sotto lanulare perte circa presunti giri loschi nel sinistro di Melania c un Dna femmi235 Reggimento Piceno che ha se- nile. Particolare ritenuto irrilevande nella Clementi. Esiste, invece, te dal gip di Teramo: una traccia uninchiesta della procura militare piccolissima mescolata al Dna di Meladi Roma su abusi - anche a sfondo nia che pu averla presa da una semsessuale - tra istruttori e reclute. plice stretta di mano. Dalla sua cella, Tant che alcune soldatesse ver- intanto, Salvatore scrive allamante.

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Cronache 21

Non di Alassio, via la statua di Tot


Il sindaco: nessun legame con la citt, meglio il genovese Gilberto Govi. Scoppia la polemica
tura ligure al di fuori dei nostri confini, conclude. Tot adorava Gilberto Govi, hanno addirittura realizzato un disco insieme perch STEFANO PEZZINI avevano una stima reciproca ALASSIO straordinaria. Per quale motivo gli dovrebbero fare questo? A porsi linterrogativo a ieri il busto del Diana De Curtis, nipote del principe Anto- Principe. E aggiunge: Tot nio De Curtis rappresenta lItalia. La sua conon pi in mo- micit comprensibile in tutstra nei giardini to il mondo e ha unito il nostro che gli erano stati dedicati Paese. Tot di tutti, perch in piazza Stalla ad Alassio. tutti possono compiere quella La giunta del sindaco Rober- straordinario gesto che sorrito Avogadro ha deciso di ri- dere. Un sano sorriso univermuovere lomaggio a Tot e sale, meglio di qualsiasi cura. di intitolare i giardini al con- Non lo dico perch era mio te Luigi Morteo, storico be- nonno, ma perch qualsiasi itanefattore alassino che don liano lo direbbe. Tutti lo adoraalla citt la piazza. Il blitz ie- no, dai bambini a quelli che ebri mattina anche se la sta- bero la fortuna di vederlo a tetua, opera dello scultore al- atro. A Genova c stata una benganese Flavio Furlani po- mostra a Palazzo Ducale che sizionata nei giardini nella ha riscosso un enorme succesprimavera 2009, era gi nel so di pubblico e di critica. Denmirino dellex senatore leghi- tro il teatro genovese Politeasta. Dal punto di vista arti- ma c addirittura una sua stastico la statua non mi sem- tua. Io stessa sono appassionabra granch. Avevo gi criti- ta di Liguria e ho vissuto a luncato la scelta della preceden- go a Genova. Non mi spiego te amministraperch quella zione. Ma quelIN VENDITA statua debba eslo che ci ha Ora il Principe in sere tolta. in spinto a rimuoLa statua, vere il busto e magazzino ma andr bronzo, era staallasta su Internet ta scoperta il 3 a cambiare lintitolazione aprile del 2009 dei giardini LA NIPOTE durante una lunil legame di Grave errore, mio ga maratona deTot con Alasdicata allartinonno ha unito sta partenopeo sio. Un legail Paese, di tutti con la partecipame che non esiste se non zione di Liliana arrampicandosi sugli spec- e Diana De Curtis, figlia e nichi, commenta il sindaco. pote del celebre comico napoLa statua ora nei magaz- letano. In Comune ad Alassio zini del Comune ma Avoga- era arrivato anche un teledro e lassessore Nattero gramma dal Quirinale: Imhanno le idee chiare su quale possibilitato ad accogliere il sar il suo futuro: Stiamo gradito invito, il Presidente pensando di metterla su della Repubblica, Giorgio NaeBay, magari qualche altra politano, desidera rivolgere i citt con legami effettivi con migliori auguri di successo Tot la potr acquistare. per la manifestazione Un rigurgito leghista del- Alassio e Tot volta a ricorlex senatore oggi a capo di dare la figura del Principe una lista civica che va dalla della risata un artista alle destra al Pd sia pure senza straordinarie capacit intersimboli? Assolutamente pretative. no, sono il primo a riconosceMa Antonio De Curtis, vere il genio artistico, sia come ro principe di sangue blu secomico che come interprete condo la genealogia e indiscusimpegnato, di Tot. Ma, ripe- so principe dellumorismo (e to, con Alassio non ha lega- non solo visto che stato poemi. Forse sarebbe stato me- ta sopraffino e autore di canglio intitolare i giardini a Gil- zoni immortali), stato sopberto Govi che non so se piantato da un conte, seppur avesse legami con Alassio alassino. E la polemica subima almeno ha diffuso la cul- to scoppiata.

il caso

Il sostituto Govi, attore in dialetto ligure


I

Roberto Avogadro
Per il sindaco di Alassio, ex senatore leghista, la statua di Tot non era un granch Foto accanto: 3 aprile 2009, viene scoperto il busto di Tot, con Liliana e Diana De Curtis, figlia e nipote del Principe

Fondatore del teatro dialettale genovese, Gilberto Govi (Genova, 22 ottobre 1885Genova, 28 aprile 1966), considerato uno dei simboli della citt. A chi lo accusava di non avere un repertorio impegnato, replicava che i teatri erano pieni di attori che si atteggiavano ma che non raccontavano la storia della gente umile. Tra i suoi successi I manezzi pe maj na figgia, Pignasecca e Pignaverde, I Guastavino ed i Passalacqua. Nel 61 apparve in tv, al Carosello, per una marca di t. Govi era solito dire: Il mio vanto? Essere riuscito a far amare il dialetto genovese.

<MC>

BLITZ A ROSARNO

Il boss Pesce stanato in un bunker


ROSARNO (Reggio Calabria)

finita ieri sera a Rosarno la latitanza di Francesco Pesce, 32 anni, ritenuto dagli investigatori il capo dellomonima cosca. Il boss, figlio del padrino ergastolano Antonio, era braccato dai carabinieri dallaprile del 2010 quando riusc a sfuggire allarresto nellambito delloperazione All Inside. Il boss stato trovato in un bunker ricavato allinterno di un capannone di una grande azienda agricola di Rosarno. Era in compagnia di una persona, la cui posizione al vaglio della magistratura.

Concorson.95-Marted9Agosto2011 Bari 68 6 1 64 78 Cagliari 83 12 63 75 52 Firenze 28 9 14 47 5 Genova 52 9 78 7 31 Milano 83 44 69 82 45 Napoli 55 47 82 40 84 Palermo 16 8 74 78 41 Roma 4 50 42 12 15 Torino 55 60 33 82 84 Venezia 15 16 51 6 79 Nazionale 12 80 35 43 42

ll Lotto

SUPERENALOTTO
Combinazionevincente 30 41 55 numero jolly 70 68 76 82 superstar 58 MONTEPREMI 2.579.389,24 JACKPOT 49.256.936,42 Nessun 6 Nessun5+1 Ai8 con5 48.363,55 Ai 876 con 4 441,67 Ai 33.933 con 3 22,80

LESTATE NON FINISCE AD AGOSTO Scopri lofferta toscana su

www.turismo.intoscana.it

10 e LOTTO Numeri vincenti

1 4 6 8 9 12 14 15 16 28 44 47 50 52 55 60 63 68 78 83

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

22 Societ

il caso
MARZIA DE GIULI

e bacchette cinesi sono in declino? I figli del boom economico le snobbano, mentre nei ristoranti alla moda sono dordinanza forchetta e coltello, e i sociologi pi conservatori si preoccupano di questo nuovo fenomeno della Cina moderna che strappa valore a un altro pezzo di tradizione. Non provare a tornare senza aver imparato a usare le posate, dice la mamma a Shi Weidong, 12 anni, che sta prendendo il suo primo volo internazionale. Destinazione Bonn, Germania. Insieme a 250 coetanei frequenter un campo estivo dove le bacchette saranno bandite. Nel programma di studi, finalizzato a spiegare alle nuove gene-

Cina, le bacchette non sono pi chic


Ora i figli dei ricchi preferiscono le posate alloccidentale
Strumenti millenari Mettono in moto articolazioni e muscoli
I

GALATEO IN EUROPA

Ai ragazzi che partono Non tornate senza avere imparato luso delle posate
razioni il pensiero europeo con annessi e connessi - galateo a tavola compreso - sta certamente la politica lungimirante di un paese che comprende la necessit di conoscere a fondo il nostro primo partner commerciale, non nasconde lagenzia di stampa governativa Xinhua. Ma dietro al rifiuto dei kuaizi (le bacchette) c molto di pi. Le bacchette, di decine di materiali dal legno allosso, servono per mangiare ma anche, nelle varianti pi preziose, come oggetto regalo. Chiunque, andando in Cina, sar tentato di acquistarne un paio se non lavr gi ricevuto in dono da un amico locale. Poi, sapere tenere in mano correttamente i kuaizi non scontato. Nei pranzi ufficiali, una delle prime cose che i cinesi notano e apprezzano. Ma i salotti bene, sempre pi spesso, si associano ai ristoranti in stile occidentale di cui le

Secondo la tradizione cinese, le bacchette erano gi in uso oltre 3500 anni fa, anche se non possibile stabilire con certezza quando sostituirono completamente le dita. In origine si chiamavano zhu, vocabolo dal significato connesso al concetto di aiutare, che venne progressivamente mutato in kuaizi, ci che veloce. Secondo gli esperti cinesi, lutilizzo delle bacchette mette in moto circa 30 articolazioni e 50 muscoli. Unazione che, soprattutto nei bambini, non solo favorisce il movimento delle mani, ma promuove lo sviluppo nervoso e incrementa le capacit di ragionamento. Lunghi meno di 30 cm, in passato i bastoncini erano fatti per lo pi di bamb, mentre gli imperatori e gli aristocratici li usavano in oro, argento, giada e avorio. Una rarit costituita dalle bacchette di 80 cm usate dalla minoranza etnica degli Achang.

esclusive dove le bacchette non sono pi di moda. I tradizionali kuaizi di legno, incartati ad uno a uno e destinati alla spazzatura dopo luso, cos poco ecologici e poco galateo-corretti, sono spariti anche da molti voli della compagnia di bandiera Air China. Al loro posto le posate, che i viaggiatori cinesi, volenti o nolenti, si trovano a tenere in mano e molto spesso a mai pi lasciare. Un trend ancora poco diffuso se si considera che centinaia di milioni di cinesi hanno visto forchetta e coltello solo in televisione, ma significativo, perch limmagine della Cina nel mondo rappresentata dai pochi sempre pi abili ad arrotolare gli spaghetti. Cos, come per ogni tema familiare che si rispetti, sul web il dibattito acceso. Come e a che et insegnare a usare i kuaizi? giusto che una ragazza alla moda esibisca le posate se invita gli amici a cena? Per arrivare a discussioni impegnate che interessano i sociologi. Sembra inDIFESA DELLA TRADIZIONE

Ma gli esperti: Luso dei bastoncini sviluppa lingegno e le capacit professionali


fatti, in base a studi con tanto di prove degli effetti salutari e professionali, che luso delle bacchette contribuisca allo sviluppo dellintelligenza di cui molti bimbi cinesi brillano. Ne convinto il professor Li Zhengtong, che sulla rivista Medico di famiglia fa lelogio della bacchetta: Lingegno degli infanti sta nelle mani, di cui le bacchette sono il prolungamento. Altro che le posate!. Qualcuno, in un forum, nota che lazienda Usa Georgia Chopsticks fa concorrenza alla Cina. Nella giornata dellalbero, ho deciso che non user pi i kuaizi, dice un ecologista. Gli attacchi piovono da tutte le parti. Le bacchette certo non spariranno. A difenderle saranno la tradizione e la consuetudine che ne hanno fatto la storia. Ma, forse, non baster pi ai turisti dellesotico acquistare un pacchetto vacanza in Cina per vedere quello che dai cinesi si aspettano.

metropoli cinesi oggi pullulano. Cos, maneggiare con maestria coltello e forchetta sta diventando uno status symbol da esibire non solo in compagnia di stranieri, ma anche dei propri connazionali. Ed il motivo per cui sempre pi genitori pensano che valga la pena spendere lequivalente di 4000 euro per tre settimane di lezioni di bon ton a Parigi o a Londra da dove, dice Wu Ying, un pap di Pechino che fa il bancario, mio fi-

glio torner con quel tocco di classe che lo avvantagger nella carriera. Una volta grande, andr nei ristoranti di lusso e viagger allestero, finch mangiare alloccidentale diventer unabitudine irrinunciabile, spiega Xiaolong, uneducatrice di Shanghai abituata a portare a spasso frotte di piccoli imperatori, i bambini frutto della politica del figlio unico, straviziati e mandati in scuole

A tavola
I bastoncini di legno sono tra i pi diffusi, ma vengono considerati poco ecologici

IN AUSTRIA: 200 EURO

AVVISO AL PUBBLICO
Richiesta di pronuncia di compatibilit ambientale
LENAC Ente Nazionale Aviazione Civile, con sede a Roma, Viale del Castro Pretorio,118, annuncia la richiesta di pronuncia di compatibilit ambientale ai sensi dellart.26 comma 1 del D.Lgs 152/2006 e s.m.i., con linvio alle Autorit competenti delle Studio di Impatto Ambientale relativo al Piano di Sviluppo Aeroportuale dellaeroporto di Cagliari-Elmas, appartenente alla categoria di Aeroporti con piste di atterraggio superiori a 1.500 m di lunghezza, definita allAllegato II, punto 10 del D.Lgs 4/2008. Lo Studio di Impatto Ambientale stato integrato con la Valutazione di Incidenza Ambientale degli interventi del PSA come richiesto dal Ministero dellAmbiente. Il Piano di Sviluppo Aeroportuale verr attuato per fasi successive e interesser il territorio del Comune di Elmas che comprende la quasi totalit del sedime aeroportuale e del Comune di Cagliari per la parte confinante con lo stagno di Santa Gilla, anche se non direttamente interessata dagli interventi del PSA. I principali interventi previsti nel PSA riguardano: un ampliamento del sedime verso nord-est, su aree di propriet privata, ricadenti in zona G10 e G2 del PUC di Elmas, in cui prevista la realizzazione di un piazzale per aeromobili di aviazione generale e aree di sosta per gli autoveicoli degli operatori e degli utenti aeroportuali; razionalizzazione e rilocazione dei servizi aeroportuali e delle installazioni militari presenti nelle aree a sud-est del sedime per la loro trasformazione in piazzali per aeromobili di aviazione commerciale per passeggeri e merci, compresi i piazzali per mezzi di rampa; ristrutturazione delle installazioni presenti a ovest del sedime aeroportuale per la creazione di una base tecnica manutentiva e linsediamento di un parco logistico e di altre funzioni a supporto e integrazione dellattivit aeronautica e aeroportuale, ampliamento del lato nord est dellaerostazione passeggeri per il mantenimento dei livelli di servizio in funzione dellaumento del traffico nel periodo 2010-2024, realizzazione del nuovo blocco tecnico ENAV nel settore nord ovest del sedime. Al fine di consentire la pubblica consultazione, si comunica che copia degli elaborati redatti per lo sviluppo del procedimento in parola saranno depositati presso le preposte strutture dei sottoelencati Enti e Amministrazioni: Ministero dellAmbiente e della tutela del Territorio e del Mare V.le Cristoforo Colombo, 44 00147 ROMA Ministero per i Beni e le Attivit Culturali Via di San Michele, 22 00153 ROMA Regione Autonoma della Sardegna Assessorato Difesa dellAmbiente Via Roma, 80 09123 CAGLIARI Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici e etnoantropologici per le provincie di Cagliari e Oristano. Via Cesare Battisti, 12 09123 CAGLIARI Soprintendenza per i beni archeologici per le provincie di Cagliari e Oristano. Piazza Indipendenza, 7 09124 CAGLIARI Provincia di Cagliari Viale Ciusa, 09100 CAGLIARI Comune di Cagliari Via Roma 09100 CAGLIARI Comune di Elmas Via del Pino Solitario, 09030 ELMAS In conformit allart. 24, comma 4 del D.Lgs. 152/2006, entro il termine di sessanta giorni dalla data di presentazione del presente Avviso Pubblico, chiunque abbia interesse pu prendere visione del progetto e del relativo studio di impatto ambientale e presentare, in forma scritta, eventuali istanze, osservazioni e pareri, da inoltrare al Ministero dellAmbiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Schwarzy fuma il sigaro in aeroporto Multato

Enti Pubblici Piemonte


ESITO DI GARA
LAssociazione Torino Citt Capitale Europea Via Porta Palatina 8/d - 10122 Torino, comunica che alla procedura aperta per Progetto Pyou Card C.I.G. 04813083EC hanno partecipato n. 7 Imprese. Lappalto stato aggiudicato in data 28/06/2011 allImpresa PluService S.r.l., con sede in Senigallia (AN), S.S. Adriatica Sud, 228/d, con limporto di Euro 309.973,63 oltre IVA. Lesito di gara stato trasmesso alla GUUE in data 25/07/2011. Il Responsabile Unico del Procedimento (Francesca Leon) Il Presidente e Legale Rappresentante (Ugo Perone)

Invito alla presentazione di offerte irrevocabili e cauzionate migliorative in punto prezzo per lacquisto di IMMOBILE SITO IN LUSERNA SAN GIOVANNI (TO), VIA DIAZ N. 58 della Fondazione Ordine Mauriziano.
Il Commissario della Fondazione Ordine Mauriziano, ai sensi dellarticolo 30 d.l.159/2007, convertito in l. 222/2007, - vista la deliberazione n. 174/2008 di adozione del Piano di Liquidazione e delle Linee guida per lalienazione dei beni oggetto di liquidazione; - vista la deliberazione n. 259/2008 di adozione della Relazione Tecnica Patrimoniale; comunica che pervenuta alla Fondazione Ordine Mauriziano offerta dichiarata irrevocabile, non condizionata e cauzionata (Offerta), relativamente allacquisto del Complesso immobiliare sito nel Comune di Luserna San Giovanni (TO), via Diaz n. 58 denominato ex Ospedale Mauriziano ora RAF, per: - prezzo complessivo: euro 1.200.000,00 (unmilioneduecentomila/00), comprensivo dellacquisto di un credito di euro 140.000,00 vantato dalla Fondazione nei confronti dellattuale conduttore al 30 novembre 2011 - garanzia cauzionale depositata per complessivi euro 100.000,00 (centomila/00) alle seguenti condizioni: - irrevocabilit dellOfferta fino al 30 novembre 2011; - pagamento del prezzo: integralmente al rogito a mezzo di assegni circolari non trasferibili; - immissione nel possesso: contestualmente al rogito; - spese, imposte e tasse relative e conseguenti allacquisizione, compresi le spese di frazionamento, di regolarizzazione catastale e gli onorari notarili: a carico dellacquirente con la sola esclusione degli oneri posti per legge a carico del venditore; - trasferimento: nello stato di fatto e diritto in cui il bene si trova, noto agli Offerenti e con garanzia dellalienante per la sola evizione; a fronte dellassunzione dei seguenti impegni: - disponibilit alla partecipazione a procedura di vendita competitiva, in conformit alle Linee Guida per lalienazione adottate dal Commissario con dichiarazione della loro incondizionata accettazione. E pertanto, invita alla presentazione di eventuali offerte irrevocabili, migliorative in punto prezzo, ferme tutte le altre condizioni dellOfferta, presso lufficio del responsabile del procedimento, dott. Mirella Manzone, sito nella sede della Fondazione, in Torino, via Magellano n.1. tel. 011.508.5064, fax 011.508.2102, e-mail: fompresidenza@mauriziano.it, orario dellufficio: luned-gioved ore 8.30-15.30/venerd: ore 8.30-13.30, si trova depositata la documentazione relativa al Bene destinato alla vendita (la Documentazione Rilevante) in apposita Data Room, il cui accesso consentito ai Soggetti Interessati che ne facciano richiesta, secondo le condizioni del modulo, del relativo Regolamento e del correlato Impegno di riservatezza. A pena di inammissibilit, le offerte dovranno, inoltre, essere formulate nella esatta conformit dei termini e dei requisiti di cui al modello depositato presso la responsabile del procedimento, dovranno essere corredate da cauzione pari a euro 100.000,00 (centomila/00) mediante assegno circolare ovvero fideiussione di primaria banca, irrevocabile e a prima richiesta, a favore della Fondazione Ordine Mauriziano e dovranno essere depositate nella sede della Fondazione entro le ore 12.00 del giorno 14 settembre 2011. Con riserva di successivi raffronti competitivi tra le migliori Offerte. Il presente Invito non costituisce offerta al pubblico. Esso non comporta alcun impegno da parte della Fondazione in ordine a successive valutazioni e determinazioni.

FONDAZIONE ORDINE MAURIZIANO

COMUNE DI MONTANARO
PROVINCIA DI TORINO Asta Pubblica per il servizio di gestione calore degli immobili di propriet comunale e di propriet e/o gestione di Citt Futura s.r.l. (01/10/2011-01/10/2013). Procedura: Aperta art. 3, c. 37 e art. 55, c. 5, D.Lgs n. 163/2006. Criterio: Offerta del prezzo pi basso mediante ribasso sull'importo dei servizi posto a base di gara, ai sensi dellart. 82, c. 2, lettera b, d.lgs n. 163/2006. Importo dei lavori a base dasta: Euro 281.000,00 (di cui Euro 5.400,00 non soggetti a ribasso per oneri di sicurezza). CIG. 30970262B4. Termine ricezione offerte: ore 18,00 05/09/2011 - Presa visione 26/08/2011. Gara in data: 07/09/2011. Finanziata con fondi comunali e di Citt Futura S.r.l. Informazioni presso lArea Controllo del Territorio. Montanaro, 10/08/2011 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO arch. Paolo Recco

Schwarzenegger fumatore
VIENNA

Lex governatore della California Arnold Schwarzenegger stato multato due volte per un totale di 200 euro per aver fumato il sigaro in due aeroporti austriaci, a Graz e a Salisburgo. Lo ha riportato ieri il quotidiano Krone Zeitung, spiegando che i fatti sono avvenuti a giugno, quando lattore americano era in Austria per fare visita alla madre. Schwarzenegger potrebbe evitare per di pagare le multe, in quanto Stati Uniti e Austria non hanno un accordo di cooperazione su questo tipo di reati. Ma le autorit di Graz non hanno perso la speranza e hanno inviato il sollecito di pagamento allambasciata americana a Vienna per competenza: Schwarzy infatti naturalizzato statunitense. [M. VER.]

AVVISO DI AVVENUTA PUBBLICAZIONE DEL PROSPETTO DI BASE ai sensi dellart. 9 comma 2 del Regolamento Emittenti
CASSA DI RISPARMIO DI SALUZZO S.P.A., in qualit di ente Emittente, rende noto che reso pubblico, mediante deposito presso la CONSOB, il Prospetto di Base relativo al programma per loerta di prestiti obbligazionari denominato CASSA DI RISPARMIO DI SALUZZO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO CASSA DI RISPARMIO DI SALUZZO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO VARIABILE CASSA DI RISPARMIO DI SALUZZO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO STEP UP/ STEP DOWN CASSA DI RISPARMIO DI SALUZZO S.P.A. OBBLIGAZIONI A TASSO MISTO Il Prospetto di Base, depositato presso la CONSOB in data 9 Agosto 2011 a seguito di approvazione comunicata con nota n. 11069445 del 4 Agosto 2011, si compone di: Documento di Registrazione contenente informazioni su Cassa di Risparmio di Saluzzo S.p.A.; Nota Informativa contenente informazioni sui titoli oggetto di emissione; Nota di Sintesi che riassume le caratteristiche dell'Emittente e dei titoli oggetto di emissione. Il Prospetto di Base a disposizione del pubblico secondo le seguenti modalit: In forma stampata, gratuitamente, presso la sede legale dellEmittente in Corso Italia n. 86 - Saluzzo (CN), e presso le liali dellEmittente; In forma elettronica sul sito Internet dellEmittente, www.crsaluzzo.it. Saluzzo, 10 Agosto 2011

Fondazione Ordine Mauriziano Il Commissario prof. Giovanni Zanetti

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Societ 23

Gaeta al tempo della guerra

Gaeta, estate 2011

Verso la costa, iniziavano le grandi manovre dellesercito alleato. Sullantica consolare sfilavano ora lunghi convogli di camion Dodge, motociclette, Jeep fregiate con la stella nel cerchio bianco. Coppi era un insetto tra i bisonti che sferragliavano veloci a pochi metri dalla sua spalla sinistra. Oltre nuvole di polvere e 3. Da Francolise fumo, di tanto in tanto, dietro a Gaeta una curva, brillava improvvisa la distesa marina. Il sole gi basso si era fatto una lama di luce MARCO ALBINO FERRARI sul mare, e sembrava lo puntasse. Pass Formia. Con unultiuando, passate le ma lieve discesa arriv alle portre, i cani che lo avete di Gaeta. E fu l, in vista del vano aggredito si Castello, che vide venirgli inmossero finalmencontro il posto di blocco. Fren. te dalla strada, FauAlt!, intim un uomo delsto Coppi pot alzarsi dal pala Military Police. E gli venne racarro e tornare a recuperasotto con il bastone bianco re il fagotto perso nella fuga. dordinanza. Lo guard dritto Nessuno, in quellora, era pasnel volto. Dove hai preso quesato di l. La primavera verde gli occhiali, quegli occhiali dele cristallina emanava un prolaviazione?. fumo di mela acerba. Cera un Me li ha regalati il tenente silenzio profondo, solenne. Towell della Raf, a Caserta. Non un alito di vento, solo di Al soldato spunt un ghigno. tanto in tanto il grido di qualSi gir verso gli altri MP che si che uccello solitario che planaerano avvicinati, e tutti risero. va placido nellaria immobile. Il ragazzo sulla bici, certo che Coppi si leg il fagotto suls, era sospetto. Gli requisirono lo sterno, nel punto dove le gli occhiali. Lo fecero scendere gomme a tracolla formavano di sella, lo perquisirono. E quanuna croce. Inizi a pedalare, e do trovarono i risparmi nascoil paesaggio dellAgro Caleno, sti nella fascia di garza sul petuno dei pi fertili della Penisoto, non ebbero pi dubbi: quella, prese a scivolare lentamenluomo doveva aver rapinato te. Si vedevano in lontananza qualche ufficiale dellaviazione. grappoli di case arroccate sulAndava fermato. Andava conle pendici del vulcano di Rocdotto per accertamenti nella camonfina, oggi protetto da stazione militare, a Formia. un parco regionale. Paesi di No, implor Coppi, non li cui non conosceva il nome, Puho rubati! Potete verificare a gliano, Sant Iann, e pi a deCaserta. Chiamate! Chiamate il stra il risorgimentale Teano. tenente Towell. Towell della E ancora nessuno in giro, per Il Campionissimo sfoggia in gara il paio di occhiali che gli era stato donato da un tenente dellaviazione inglese Raf. Pass unaltra ora di quelchilometri e chilometri. la lunga giornata quando i miliEvidentemente, pens, il Sessantasei anni dopo, quanla strada. Macchine in coda fer- tari, dopo aver contattato Caponte bombardato sul Voltur- do in bici arrivo al porticciolo me per lunghi minuti. Qualcu- serta, restituirono gli occhiali al no, gi a Capua, aveva blocca- delleuforica cittadina di Gaeta no suona il clacson innervosito ciclista solitario. Ma ormai era 9 Villalvernia to la circolazione in questo fa una gran caldo, e gi impazza dallattesa. Pedoni indifferenti buio, fuori. Era la stessa notte (Al) tratto dellantica Appia. Conti- lestate balneare. La folla abcamminano facendo slalom tra nera del tempo di guerra, annu per mezzora, finch gli si bronzata sfila leccando il gelale macchine ferme. che se ora la pace era arrivata. 10 Castellania (Al) par di fronte, sotto il paese di to. Questa sera, dicono le locanPer fortuna, mi dico, sono in Meglio non partire. Gli indicaroSessa, una ripida rampa. Si al- dine fuori dai bar, si va al Cabici e me la cavo in pochi minu- no una stanza. Se voleva, l z sui pedali e, testello Aragoneti. Passo davanti cera una brandiColli Albani 4 sta bassa, inizi ai bagni Viareg(Roma) ALLORA se per lappunIL SOSPETTO na, e poi, con lalla scalata. Oggi Alla fine della discesa tamento con il gio, gremiti fino a via. Lo perquisirono ba, Fausto Coppi un comoda gallefestival Jazz, in scoppiare, ai Natrovarono i soldi porter per anni ria buca il pen- cera il porto di Gaeta p r o g r a m m a ve di Serapo, al 2 Francolise (Ce) Recco 8 con le navi alla fonda Shawnn Mone non ebbero dubbi quegli occhiali. dio, ma al tempo Lido Luna Rossa, (Ge) per guadagnarsi teiro e Dado e al termine del Infinite foto ce lo Livorno 7 la discesa alla fogolfo, dove la ADESSO Moroni. IL SOLLIEVO ricordano. Erace del Garigliano, Rimonto in strada prende a Chiamarono il tenente no occhiali 1 Caserta Macchine in coda sella e mi diriSiena 6 si doveva passasalire, scappo via daviatore che sdraio, ombrelloni go dallaltra e scoprirono subito scendevano a re sulla cresta sulla mia strada. e bagnanti al sole parte del proche degrada dal Alla fine della che non aveva mentito goccia sulle Roma 5 Monte Massico. montorio dove lunga planata guance, disegnaE lass, oltre il costone, final- si apre il golfo con il lido, patria gi dal Monte Massico, Fausto ti per proteggere dai riflessi chi 3 Gaeta mente la vista poteva accarez- dei bagnanti. Qui a Gaeta ho saCoppi filava a 40 allora con le guardava il mondo dal cielo. Centimetri (Lt) LA STAMPA zare il mare, una quindicina di puto che c disappunto tra gli mani basse sul manubrio. SemLi porter al Giro, al Tour. chilometri verso occidente. operatori turistici perch, a difbrava in fuga inseguito dal Infinite immagini lo ritrarranSi erano fatte le quattro e ferenza della vicina Sperlonga, gruppo. Ma niente lo insegui- no dietro quelle lenti allepoca mezza. Ancora unora, calco- Fee, lorganizzazione non- a Sperlonga si registrano 10 ci che si vede arrivando in ci- va, cera la nostalgia di casa a un po ridicole perch fuori mil. E con una lunga planata in profit con sede in Danimarca, unit di eterococchi sul limite ma a via Firenze, e poi gi ver- tirarlo a gran velocit come un sura, prima che i Ray-Ban vediscesa, sarebbe arrivato sul- non ha assegnato a questo ma- massimo di 200, mentre a Gae- so la marina. Una distesa di fedele gregario. nissero importati in Italia, prila costa e poi a Formia, lag- re la rassicurante Bandiera blu. ta la cifra zero. Zero! Sar, ombrelloni, sdraio e carne umaCorreva, correva Coppi e ma che Clark Gable e Gregory gi, e magari a Gaeta, dove, Eppure secondo i dati del- ma chiaro che della Bandiera na che rosola al sole ricopre presto si accorse che le solitu- Peck ne lanciassero la definitisapeva, cerano la base allea- lAgenzia regionale per lam- blu poco importa ai bagnanti di per intero la spiaggia. Non c dini dellAgro Caleno qua sul va moda, una decina di anni ta e le navi alla fonda. biente, qui lacqua purissima: Gaeta, almeno a giudicare da posto. Tutto occupato: anche mare erano ormai lontane. pi tardi. [3. CONTINUA]

Occhiali da aviatore e nostalgia di casa


Terza tappa: la guerra finita, Fausto Coppi risale in sella verso Castellania Lui pedala come un matto, ma i Ray-Ban che porta fermeranno la sua corsa...

Il percorso

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 24

Gli store monomarca dal 1970.

Per le date di inizio e ne saldi si rimanda il lettore a quanto stabilito dalle singole amministrazioni locali.

LASCIATI TENTARE. I SALDI NON ASPETTANO.


TOMMY HILFIGER Via Roma 263, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) c.c. Shopville Le Gr Via Crea 10, Grugliasco (TO) C.so Italia 5/11, Catania (CT) EMILIO PUCCI Galleria San Federico 64, Torino (TO) FURLA Via Gramsci 7, Torino (TO) Via Vittorio Emanuele 18/A, Alba (CN) Piazza Galimberti 14, Cuneo (CN) HILFIGER DENIM Via Garibaldi 8, Torino (TO) TIMBERLAND Via Pietro Micca 10, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) NAPAPIJRI Via Pietro Micca 12/A, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) Via De Tillier 27, Aosta (AO) Via Roma 62/B, Cuneo (CN) MARLBORO CLASSICS Galleria San Federico 60, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) Places des Franchises 2, Aosta (AO) Via Roma 52, Cuneo (CN) Via Massimo DAzeglio 24/B, Bologna (BO) NORTH SAILS Via Pietro Micca 20, Torino (TO) c.c. 8 Gallery Lingotto, Via Nizza 262, Torino (TO) Via De Tillier 65, Aosta (AO) MERRELL Via Pietro Micca 12, Torino (TO) GUESS Via Lagrange 39, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) Via Roma 62/C, Cuneo (CN) GUESS ACCESSORIES Via Garibaldi 20 bis/L, Torino (TO) CK CALVIN KLEIN Via Roma 342, Torino (TO) MANGO Via Roma 354, Torino (TO) EMPORIO AURORA C.so Peschiera 255/B, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) C.so Susa 299, Rivoli (TO) Via De Tillier 69, Aosta (AO) Via Roma 55, Cuneo (CN)

Holding Tessile. Ogni brand ha una storia. Ogni storia ha il suo store.

CALVIN KLEIN JEANS Via Roma 12, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) c.c. Freccia Rossa - Shopping Center V.le Italia 31, Brescia (BS) c.c. Barilla Center - Galleria Pietro Micheli 14/A, Parma (PR) GAS Via Pietro Micca 20, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) ELEVEN STORE Via Roma 11, Torino (TO) c.c. 8 Gallery - Lingotto Via Nizza 262, Torino (TO) Via Gobetti 9, Asti (AT) Via Vittorio Emanuele 18/A, Alba (CN) Via Guido Martino 8, Cuneo (CN)

Holding Tessile Promocard. Anteprime in esclusiva, servizi riservati.

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Societ 25

Labito su misura diventa globale


I maestri dellago e del filo di tutto il mondo riuniti a Roma eleggono il presidente: coreano

Il problema che oggi tutti vogliono essere stilisti

Il nostro nemico il capo che sembra fatto a mano

3
Qui sopra, una tradizionale sartoria. In alto a destra, un momento del congresso mondiale che si conclude oggi a Roma

domande a
Mario Napolitano ex presidente

domande a
Luca Litrico Cna Federmoda

nel 1910 a Bruxelles, con la partecipazione di 250 sarti da 15 diverse nazioni. In quelloccasione la categoria elesse il proprio comitato esecutivo, alGIANLUCA NICOLETTI lora presieduto dal fondatore ROMA Jacques Frickx, costituendosi come Federazione mondiale dei maestri sarti. recento maestri Nei primi anni non fu possisarti di tutto il bile rispettare la cadenza degli mondo si sono da- incontri, prima per lo scoppio ti convegno a Ro- della Prima guerra mondiale, ma e hanno eletto poi per la generale recessione il loro presidente, il signor economica che ne segu. I maeKim Yong-Earn della Corea stri delle forbici e dellago riudel Sud, che prende il posto scirono dunque a riunirsi quindi un classico e di a Parigi solo tradizionale LACCADEMIA nel 1937, con la sarto italiano, di un la pi antica presenza di sarMario Napolicentinaio tano, che da 64 associazione italiana ti, a Zurigo nel dellabbigliamento 1939 e a Londra anni lavora in bottega. nel 1950, dove si La globalizLA MISSIONE svolto il quarzazione si al- Tutelare la categoria to Congresso largata anche mondiale. Solo di chi vive il lavoro allora fu possibia questa antica come una vocazione le rispettare la professione, di cui il fior fiore cadenza biennasi mosso da tuttEuropa fi- le stabilita nel corso della sua no allAsia per il 34 congres- prima edizione. so della Federazione mondiaIl nostro Paese, culla storile dei maestri sarti, appunta- camente accreditata dellalta mento che ha cadenza bien- scuola di sartoria maschile, nale. Questanno stata an- rappresentato dallAccadeche loccasione per festeggia- mia nazionale dei sartori, la re i cento anni della Federa- pi antica associazione italiazione, che nasce nel 1865, an- na del settore abbigliamento, che se il primo congresso fu che oggi unisce pi di 200 ma-

La storia

estri italiani. Laccademia fa Era quasi un diktat. Negli anrisalire la sua fondazione al ni in cui lindustria andava 1575, quando per volont di privilegiata per la rinascita Papa Gregorio XII nacque del Paese, la famiglia italiana, lAntica universit dei sarto- davanti a Carosello, assaporari. I Sartori, ora eletti al va la vertigine del benessere rango di accademici, si sento- sotto forma di fanciulle che sono portatori di una missione spiravano Ho un debole per quasi sacrale, dalle loro voci luomo in Lebole, o di Delia facile capire come stia loro a Scala che mostrava le meravicuore tutelare la categoria glie del Velicren, quando il del sarto per vocazione pro- tessuto naturale veniva consifonda come un patrimonio in derato un cascame del passavia di estinzione. to in nome dei modernissimi Il vero dramma per un ac- abiti antimacchia, o camicademico sartore forse oggi cie che non si stirano, figli quello di essere scomparso co- anche loro della plastica. me protagonista assoluto nelPoi arrivarono i grandi stila filiera della listi, nomi improduzione di portanti, ma un abito di livelche poco avevalo. Attualmente no a che fare il marchio delcon la confeziolo stilista e la ne personalizzastampella di carta di un abito, ne del testimoLa Federazione dei sarti quella che prenial che attribui arrivata al 34 scrive come conscono valore a incontro. Il primo fu a dizione essenziaun abito, il sarto Bruxelles, nel 1910 le il rapporto fisembra dissolto sico tra il sarto o per lo meno si immagina tra- e il cliente e non meno di 60 scurabile il suo intervento. Le ore di lavorazione. Infine un voci pi rappresentative della presidente di categoria che categoria spiegano come il de- viene dallOriente. Per quanclino per i sarti tradizionali to tutti minimizzino la portainizi negli Anni 60, quando le ta dellevento, anche questo prime sfilate erano accompa- sar un segno per nostri cugnate dalla raccomandazione stodi dellantica regola dellormartellante: Vietato parlare dine cavalleresco dellago e fimale degli abiti confezionati. lo, delle forbici e del gessetto.

Mario Napolitano il presidente uscente della Federazione dei maestri sarti. Ha iniziato a otto anni nella bottega napoletana di suo zio. Da 64 anni esercita il mestiere.
La sartoria artigianale italiana avr qualcosa da imparare dai coreani?

Luca Litrico lerede del marchio di moda uomo fondato nel 1951 da Angelo Litrico. presidente del Cna Federmoda, che raggruppa 25 mila imprese artigiane del settore. Rappresentano sartorie che lavorano come 60 anni fa: gli strumenti di lavoro sono gessetto, forbici, ago e filo. Un settore in cui la non innovazione nella fase produttiva un punto di valore. Quel prodotto che chiamano abito sartoriale, ma che di sartoriale ha ben poco. Ci sono macchine da 30 mila euro che f a n n o unasola che sembra fatta a mano. Sono abiti preformati e cuciti in serie, con accorgimenti che li fanno sembrare artigianali. Stanno imparando bene, limportante non farci la guerra tra noi, che gi siamo pochi. chiaro che se il sarto cinese vende un abito a 300 euro, noi dobbiamo per forza venderlo almeno a 2500 per essere in regola con le norme contributive, costi di mano dopera e sicurezza sul lavoro. Insomma, anche con loro si cerca di fare sistema e di darci delle regole. [G. NIC.]
Come vedete i colleghi orientali? Chi considerate il vostro maggiore antagonista? Chi sono i sarti riuniti a Roma?

Lalta sartoria europea come scuola, ma inesorabile che nostro il mondo si estenda. Anni fa a un concorso internazionale vidi un abito perfetto, poi scoprii che laveva cucito un cinese di 20 anni. Il suo maestro era un sarto italiano, emigrato in Australia.
Cosa servirebbe alla vostra categoria?

congressi

34

Combattere lidea secondo cui essere artigiano sembra un demerito. Ci non permette un ricambio generazionale. Tutti i giovani che si avvicinano al nostro settore vogliono fare i modelli o gli stilisti, un po come le ragazze vogliono fare le veline. Le nuove sartorie sono in realt piccole industrie: prendono le misure e in 10 giorni preparano labito. La bottega che frequentavamo noi era una scuola di vita, se non ti comportavi bene ti cacciavano. Allora s che si coltivava una vocazione. [G. NIC.]
Il vero sarto segue quindi una vocazione?

FENOMENO MIDDLETON: TUTTI IN CERCA DI QUELLA CELEBRE CARATTERISTICA

Essere come Pippa, almeno nel nome


La sorella di Kate popolare anche in Usa. Per lallure nobiliare, e non solo
EGLE SANTOLINI

Essere uguale a Philippa Pippa Middleton, o almeno provarci. Soprattutto in quello che i giornali anglosassoni pudicamente chiamano il suo fa-

mous asset, la celebre caratteristica fisica. Cio, ovviamente, le natiche, sagacemente messe in risalto al matrimonio di sua sorella Kate con William dInghilterra grazie a un abito disegnato da Sarah Burton. E se non ci si riesce in proprio sperare nelle seconde generazioni, e per cominciare dare quel nome di battesimo alle innocenti neonate. Le due notizie sintrecciano e vanno ad arricchire la mitologia della cognata pi famosa del Regno Unito, anche soggetto di uno special televisivo,

Pazzi per Pippa, andato in onda ieri sera sul canale satellitare americano TLC, che come frase di lancio aveva: Scopri con noi come mai non riusciamo ad averne mai abbastanza di lei. Mentre il sito nameberry. com fa sapere che i nomi Pippa e Philippa sono tra i pi quotati del momento nel mondo anglosassone, un certo dottor Constantino Mendieta, chirurgo plastico, rivela che le sue clienti non vogliono altro che il Pippa butt lift: dimenticati i glutei voluttuosi alla Pippa Middleton

Jennifer Lopez e alla Beyonc, ora si pretende, possibilmente senza sedute di pilates, un asset piccolo e muscoloso. Pi aristocratico, insomma. Ora: Mendieta di Miami, patria della chirurgia plastica come non pu ignorare chiunque abbia seguito il serial tv Nip/Tuck. Dunque sa il fatto suo, e la bont del trend certificata. Quanto alla moda del nome, che sicuramente far molta pi fatica ad attecchire in Italia, va detto che Pippa ha sempre avuto per gli inglesi unallure nobiliare, da ruoli-

no di corte. Lo cant anche il poeta Robert Browning nellode Pippa Passes del 1841: Lanno a primavera, e il giorno al mattino; il mattino alle sette; il lato della collina perlato di rugiada; l'allodola sulle ali; la lumaca sul piede; Dio nel suo Paradiso. Tutto va bene con il mondo!. Ma con gli anni e i secoli quel nome finito per sembrare adatto, pi che alle ragazze di sangue blu, alle commoner che non vedono lora di proiettarsi socialmente verso lalto. Vi dice nulla il fatto che labbiano scelto i due ambiziosissimi coniugi Michael Francis e Carol Elizabeth Middleton, quelli che a scopo matrimoniale mandarono le figlie alluniversit frequentata dal principe ereditario?

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 26

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

27

In Italia
FTSE/MIB FTSEItalia All Share

+0,52% +0,50% 1,4220


79,30

AllEstero
DOW JONES (New York) NASDAQ (New York) DAX (Francoforte) FTSE (Londra)

Euro-Dollaro
CAMBIO

+3,91% +5,32% -0,10% +1,89%

Petrolio
dollari/barile

S Oro euro/grammo

ECONOMIA FINANZA

&

NEL 2010 BALZO DEGLI UTILI (+64%) SPINTI PER SOPRATTUTTO DALLA COMPONENTE FINANZIARIA

Lindustria torna ai livelli pre-crisi


Studio Mediobanca: nel 2011 fatturati come quelli del 2007, ma cala loccupazione
FRANCESCO MANACORDA MILANO

La finanza va a rotoli? Consoliamoci con leconomia reale, che nei primi sei mesi del 2011 riporta il volumi delle imprese ai livelli del 2007, ossia prima della grande crisi. una ripresa che tocca in parte anche i margini delle aziende, che si avviano a toccare il 90% del livello pre-crisi e non d invece grandi soddisfazioni sul fronte delloccupazione, che non mostra segnali di ripresa rispetto al 2010. A dipingere un ritratto dettagliatissimo dellAzienda Italia R&S, lufficio studi di Mediobanca, che come ogni anno dedica una ricerca ai dati cumulativi di 2030 societ italiane. Societ che rappresentano circa il 50% del fatturato dellindustria, il 68% di quello dei servizi pubblici, il 31% dei trasporti e il 24% della distribuzione al dettaglio. Uno spaccato significativo del nostro sistema produttivo, insomma, che nel 2010 spiegano i dati di R&S - ha visto una ripresa del fatturato pari all8,2% sullanno precedente, quando cera stato un calo del 16,2% sul 2008. A spingere i volumi soprattutto lexport, che cresce nel 2010 del 12,6% contro il progresso del 6,5% delle vendite

ARRIVA AL 5,25%

Piazzetta Cuccia Vincent Bollor cresce ancora


I

Per lindustria italiana ci sono finalmente delle buone notizie

Le vendite crescono specie nellalimentare Per innalzare i volumi esportazioni decisive


domestiche. Ma anche grazie agli aumenti di produttivit la crescita dei volumi non corrisponde a una ripresa del lavoro: nel 2010 loccupazione cala infatti dell1,9%, contro un -2,8% registrato lanno precedente. La crescita delle vendite riguarda soprattutto le societ industriali, con un +9,4%, rispetto a quelle del terziario, dove il fatturato cresce solo del 3,4%: Allinterno delle societ industriali, poi, vanno meglio le energetiche (+12,4%) di quelle manifatturiere (+8,2%). Se poi si analizza il triennio nero 2007-2010 si scopre che ci sono settori che in questo periodo hanno aumentato le vendite: ad esempio lalimentare, in particolare con il settore dolciario (+10,3%), la grande distribuzione (+8,4%), le imprese di costruzione (+9,2%) grazie alla esplosione delle componente estera dei due grandi contractor (+39,5%), il farmaceutico-cosmetico (+7,6%) ed i trasporti (+6%). Se i volumi veleggiano lAzienda Italia, nonostante un sensibile miglioramento della redditivit lo scorso anno non riesce ancora a chiudere il gap con il 2007. Nel

2010 si registra infatti un vero e proprio balzo degli utili: il 64% in pi rispetto al 2009 che porta il risultato aggregato da 17 a 28 miliardi di euro, pur restando sotto del 12% sul 2007. Il recupero viene per pi dai proventi finanziari (con un contributo del 60% del maggiore utile), alimentati dalla pioggia di cedole delle controllate estere (+47%), e dai proventi netti non ricorrenti (che pesano per un altro 25%) che non dai margini industriali, che contribuiscono solo per il 20% alla spinta. Lo studio di Mediobanca

+8,2
Laumento del fatturato
Laumento delle vendite delle 2030 societ italiane oggetto dellanalisi di Mediobanca, che rappresentano circa il 50% del fatturato globale dellindustria, il 68% dei servizi, il 31% dei trasporti e il 24% del commercio

conferma la mano pesante del fisco nei confronti delle medie aziende, che scontano lo scarso contributo della finanza (meno tassata) sui loro margini e il maggior peso dellIrap, pagando cos unaliquota fiscale del 34,6% contro una media del 25,6% e del 22,3% per i grandi gruppi. Ma lanalisi di Mediobanca si spinge anche sul primo semestre del 2001, attraverso lesame di un campione che rappresenta circa un quinto del fatturato complessivo dellindagine. E proprio da questo salto nella congiuntura

Vincent Bollor cresce ancora, come da accordi, nel capitale di Mediobanca. Il finanziere bretone ha acquistato attraverso la sua Financiere du Perguet 1,5 milioni di azioni Mediobanca per un controvalore di 8,74 milioni. Lacquisto stato realizzato sul mercato ad un prezzo di 5,8271 euro e la quota corrisponde allo 0,17% del capitale. Bollor sale cos dal 5,18 al 5,25% del capitale Mediobanca, con una quota intermaente apportata al patto di sindacato. La Financiere du Perguet costituisce con Groupama (3,10%) e Santusa Holding (1,84%) il gruppo c degli investitori esteri che non pu superare, secondo le regole del patto, l11% del capitale. Secondo le regole riviste a luglio se Santusa uscir dal patto, cosa che avverr, allora Groupama potr apportare al patto tutto il suo 4,9% posseduto.

in corso arriva qualche segnale positivo. la ripresa del fatturato di circa l11% sul semestre precedente per quel che riguarda le imprese energetiche e addirittura del 14% per il settore manifatturiero. Se questi dati saranno confermati anche nel secondo semestre il recupero rispetto al 2007 sarebbe pressoch completo. I margini di redditivit crescono invece nel semestre poco per lenergia (+1%) e molto di pi (40%) nella manifattura, per un dato complessivo che si avvicina al 7%. Ferma invece loc-

Il fisco pesa sempre pi sulle medie imprese Per gli occupati un altro calo dello 0,5 per cento
cupazione, che segna un -0,5%. Dal 2007 ad oggi la caduta del 5,1%. La flessione va letta in parallelo a quella degli investimenti, cresciuti s del 5,8% nel 2010, ma ancora inferiori del 16,2% sul 2007 (-22% nel privato e -1,9% nel pubblico). Un segnale che il faticoso recupero di margini e volumi frutto di una razionalizzazione delle strutture aziendali e non di maggiori investimenti. Segno di tempi difficili anche la crescita dellindebitamento. Nel primo semestre per la manifattura i debiti finanziari sono saliti del 6,7%.

CONTI ANCORA IN ROSSO PER IL COLOSSO DEI MUTUI

Freddie Mac chiede altri aiuti al governo Usa


Bilancio in perdita Nuova iniezione di 1,5 miliardi di denaro pubblico
NEW YORK

Freddie Mac ha bisogno di nuovi aiuti da Obama. Il gigante americano attivo nei rifinanziamenti dei prestiti immobiliari, che un tempo era stato leader di mercato per poi essere travolto dalla crisi dei subprime Usa nel 2007, ha detto di aver bisogno di altri 1,5 miliardi di dollari per far fronte al suo deficit. In questo modo gli aiuti concessi dal governo Usa saliranno a un totale di 66 miliardi di dollari. La societ intanto ha comunicato di aver chiuso il secondo trimestre dellanno con perdite pi che dimezzate. Il rosso sceso infatti a

2,1 miliardi di dollari, dai 4,7 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Nel luglio del 2008, per salvare dal fallimento lagenzia di credito ipotecario Fannie Mae e la sua gemella Freddie Mac, il governo Usa aveva varato un piano di aiuti da 200 miliardi di dollari. Il provvedimento per non riuscir a salvare le due societ che poco dopo, finiranno in amministrazione controllata, mentre alla Casa Bianca cera ancora il presidente George W. Bush. I guai non sembrano finiti, nonostante la parziale ripresa del settore immobiliare negli Stati Uniti, le due societ sono di nuovo finite nel mirino dei mercati. Luned scorso infatti Standard & Poors ha tagliato il rating di Freddie Mac e anche quello della pari settore e Fannie Mae. La riduzione era stata di un gradino da AAA ad AA+. Lagenzia di rating ha giustificato la sua decisione come una conseguenza dellabbassamento del merito di credito degli Stati Uniti. [R. E.]

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

28 Economia

IL LINGOTTO: NEL 2014 VOGLIAMO VENDERE NEL PAESE 1,1 MILIONI DI VEICOLI

Con il contributo del

Il governo Berlusconi promette il pareggio nel 2013 Ma senza crescita non si pu

Fiat in Brasile, via a unaltra fabbrica


Produrr 250 mila auto con 3500 persone
LUIGI GRASSIA TORINO

ellInferno di Dante, lultimo girone descritto come un lago di ghiaccio in cui impossibile muoversi. Silvio Berlusconi non nellaldil, ma la strada che ha davanti potrebbe essere tortuosa. Le promesse del primo ministro sullaccelerazione della stretta fiscale e sulla riforma delleconomia hanno convinto la Banca centrale europea a sostenere i mercati del debito italiani. Ma lappoggio della Bce potrebbe venir meno se Roma non riuscisse a mantenere le promesse. Limpegno di Berlusconi, annunciato il 5 agosto, stato quello di anticipare le misure di rigore e raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013, con un anno di anticipo. Il problema pi grande sar quello di stimolare la crescita, senza la quale la promessa di Roma di conseguire il pareggio di bilancio entro il 2013 sar difficile da mantenere. Le misure di taglio del deficit potrebbero causare un rallentamento delleconomia, mentre una nuova recessione globale avrebbe effetti negativi sulle esportazioni italiane. Per stimolare la crescita, lItalia dovr riformare il mercato del lavoro e liberalizzare alcune professioni oggi chiuse, come quella dei notai. Il paese dovr intervenire su un mercato del lavoro a doppio binario, che favorisce i dipendenti con posto fisso a scapito dei lavoratori a tempo determinato. Finora queste riforme sono state ostacolate, ma esistono motivi per credere che questa volta la situazione sia diversa. Gli imprenditori, i sindacati e le banche hanno gi concordato una strategia di ampio respiro per sostenere la crescita. Il governo spera di raggiungere un accordo con i sindacati sulla riforma del lavoro. Tuttavia, i dettagli delle misure non sono ancora stati comunicati e le categorie che beneficiano di interessi acquisiti - inclusa la viziata classe politica - potrebbero cercare di rallentare il cambiamento. Nonostante la tregua indotta dallintervento della Bce, i rendimenti dei titoli di stato decennali italiani sono ancora di 20 punti base superiori ai livelli di inizio luglio. Gli investitori fanno bene a essere prudenti. [NEIL UNMACK]

La Fiat raddoppia in Brasile costruendovi la sua seconda fabbrica, per rispondere al boom di vendite di auto e furgoni in un Paese che non conosce crisi. Il nuovo stabilimento, i cui lavori sono stati lanciati ieri, sorger su unarea di 14 milioni di metri quadrati a Goiana, a Nord di Recife, capitale dello Stato del Pernambuco, con un investimento fra 1,3 e 1,5 miliardi di euro; dal 2014 vi si potranno costruire fino a 250 mila veicoli allanno, dando lavoro a pi di 3500 persone. Questo polo produttivo nel Nordeste del Brasile, una regione finora meno sviluppata rispetto al resto del Paese, si affianca alla fabbrica di Betim, alle porte di Belo Horizonte (Stato di Minas Gerais, nel Sud brasiliano pi industrializzato) che compie 35 anni di attivit e finora ha sostenuto tutto lo sviluppo della Fiat nel Paese. In 35 anni in Brasile il Lingotto ha prodotto pi di 12

to che unespansione ulteriore sembrata poco pratica, e cos per incrementare la produzione si preferito puntare sul Nord meno evoluto, dove c pi manodopera disponibile e dove le autorit erano pi disponibili a fornire incentivi per lo sviluppo. La Fiat e lo Stato di Pernambuco stabiliscono un rapporto durevole, produttivo e trasformatore, che sar di beneficio a tutta l'economia e la popolazione locale, ha detto ieri il presidente della Fiat per lAmerica Latina, Cledorvino Belini: Stiamo dando inizio a una nuova fase nella storia della Fiat in Brasile, e intanto aiutiamo lo sviluppo di Pernambuco. A Goiana saranno installati non solo la fabbrica di automobili ma anche un parco di fornitori di primo livello, un centro di formazione e addestramento, un centro di ricerca e sviluppo e una pista per test e campo di prova. Il polo produt-

Lex presidente Lula e Marchionne a Recife lo scorso dicembre

Un investimento di 1,5 miliardi di euro Il Lingotto in testa alle vendite da 9 anni


tivo sar sostenuto da un centro logistico nella vicina Suape (dove a dicembre si ipotizzava di costruire lo stabilimento). Il Politecnico di Torino parteciper alla formazione degli ingegneri e in pi il polo concepito come centro di irradiazione di professionalit e di imprenditoria: molti fornitori della Fiat in Italia sono ex operai e tecnici della Fiat o loro figli e nipoti, e si conta che questo succeda anche a Goiana.

milioni di veicoli; ed in testa alle vendite da nove anni. La fabbrica di Pernambuco strategica per la Fiat: il mercato brasiliano di automobili e veicoli commerciali leggeri ha chiuso il 2010 con 3,3 milioni di unit vendute, di cui 760 mila Fiat. Gli analisti valutano che il Brasile possa raggiungere i 4,7 milioni gi nel 2014 e la Fiat si aspetta di arrivare in quellanno a 1,1 milioni di veicoli venduti nel Paese, con un

contributo decisivo del nuovo impianto di Goiana. La decisione della Fiat di duplicarsi dopo aver concentrato per tanto tempo le sue attivit vicino a Belo Horizonte stata studiata a lungo. La fabbrica di Betim stata concepita negli Anni 70 con la filosofia di allora, secondo cui grande bello: concentrando tutto in un solo posto si hanno in effetti dei vantaggi, ma col tempo lo stabilimento cresciuto tan-

Le rivolte londinesi metteranno in fuga professionisti e investitori

SUPERATA LA CAPITALIZZAZIONE DI EXXON, LA CASA DI CUPERTINO LA PRIMA IN BORSA

a reputazione di Londra ha subito un duro colpo. Le immagini degli incendi e dei saccheggi nella capitale, diffuse in tutto il mondo, sollevano dubbi sulla capacit del governo di garantire la sicurezza della citt. Questo fattore, unito agli effetti della crisi finanziaria, potrebbe rendere Londra meno attraente per professionisti e investitori. La capitale inglese gode di un singolare status di "porto sicuro", per chi ha la possibilit di scegliere. Eppure ci sono molti punti a sfavore. Heathrow migliorato rispetto al passato, ma causa ancora molte frustrazioni a chi viaggia sulle rotte internazionali. I prezzi degli immobili sono alle stelle e anche le imposte sui redditi personali sono diventate meno competitive. Ci nonostante, Londra rimasta attraente in termini di luogo in cui vivere, lavorare e investire. Gli immobili residenziali di grande pregio sono diventati un investimento finanziario di valore assoluto, una cassaforte relativamente sicura per le ricchezze provenienti dal Medio Oriente, dalla Russia e dallAsia. I recenti disordini potrebbero sollecitare qualche richiesta al governo perch alleggerisca il programma di austerity. Ma questa sarebbe una risposta politica sbagliata. La realt che gli Uk non han alternative al rispetto della linea gi intrapresa, non possono permettersi nessuna azione che possa minacciare il rating di credito tripla A. Tuttavia, una volta ristabilito lordine, una delle priorit sar quella di rimediare al danno di immagine subito. Certo, non si tratter di organizzare raccolte fondi a favore delllite internazionale, le cui prospettive di vita sono allesatto opposto di quelle dei rivoltosi. Anzi, la ricchezza e la prosperit che traspaiono da questa lite rappresentano una provocazione per molti giovani che si sentono totalmente esclusi da simili opportunit. Questo un problema che occorrer affrontare nelle politiche sociali ed economiche di lungo periodo. Ma Londra avrebbe molto da rimpiangere se le persone di talento sviluppassero una resistenza a trasferirsi nella citt. Anche in questo momento c chi sta valutando offerte di lavoro a Londra. Pu darsi che le immagini diffuse dalla televisione rappresentino il fattore marginale decisivo di scelta. [CHRISTOPHER HUGHES]
Per approfondimenti: http://www.breakingviews.com/
(Traduzioni a cura del Gruppo Logos)

Apple diventa la pi grande


Un tribunale tedesco contro il tablet Samsung: somiglia alliPad
BRUNO RUFFILLI TORINO

Apple la pi ricca compagnia del mondo per capitalizzazione: vale pi di Ibm, di Microsoft, e da ieri pi di Exxon, che da anni era in testa alla classifica di Standards & Poor. Il sorpasso legato all'andamento altalenante delle contrattazioni, che ha portato il valore di Apple a 341,5 miliardi di dollari, appena superiore ai 341,4 miliardi di Exxon. Ma alla vittoria finanziaria di Steve Jobs se n' aggiunta una legale: ieri infatti il tribunale distrettuale di Dsseldorf ha accolto in via preliminare il ricorso di Apple, che accusa Samsung di aver copiato il look and feel dell'iPad per il suo Galaxy Tab 10.1. E' una disputa assai bizzarra, che non si basa su uno specifico dettaglio o su un singolo brevetto:

I due tablet a confronto: a sinistra il Galaxy Tab 10.1 di Samsung, a destra liPad 2 di Apple

Non una coincidenza - spiegano a Cupertino - che gli ultimi prodotti di Samsung assomiglino tanto all'iPhone e all' iPad, dalla forma degli apparecchi all'interfaccia, fino alla confezione. Questa copia cos sfacciata sbagliata e dobbiamo proteggere la nostra proprit intellettuale quando altre compagnie ci rubano le idee. Cos da oggi Samsung non potr pi vendere il Galaxy Tab 10.1, lanciato appena un mese fa e accolto come uno dei pochi validi concorrenti del tablet con la Mela. Le leggi tedesche stabiliscono

sanzioni pesanti: 250 mila euro per ogni apparecchio venduto in spregio del divieto o addirittura il carcere fino a due anni per i top manager coreani. In attesa di un eventuale ricorso, l'ingiunzione immediatamente esecutiva in Germania, mentre per i singoli Paesi europei potrebbe essere necessario ancora qualche tempo. Tra i due colossi dell' informatica altre battaglie legali sono in corso in Olanda, negli Usa, in Corea del Sud. In Australia Apple ha incassato un'altra vittoria, con Samsung costretta a rimandare di

due mesi il lancio del tablet. In ballo c' un mercato stimato in oltre 55 milioni di esemplari per il 2011, con l'iPad che da solo copre l'85 per cento delle vendite. Il resto appannaggio dei concorrenti, che per di rado sono riusciti a proporre prodotti capaci di reggere il confronto: Samsung, ad esempio, aveva presentato a febbraio la prima versione del Galaxy Tab 10.1, mai arrivata nei negozi, perch giudicata dagli stessi produttori inferiore all'iPad 2, lanciato nel frattempo. E' un rapporto apparentemente contraddittorio, quello di Apple con i coreani, visto che sono loro a produrre alcune componenti fondamentali per l'iPhone e l'iPad, ma forse la disputa nasconde un altro obbiettivo: colpire Google, produttore del sistema operativo Android, su cui si basano la maggior parte degli altri tablet. E stavolta, c' da scommetterci, non finir come con Nokia, che due anni fa trascin Apple in tribunale e di recente ha accettato di rinunciare a ogni pretesa in cambio di un sostanzioso assegno.
www.lastampa.it/ruffilli

ph: Tino Gerbaldo

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Borsa 29

LEGENDA. AZIONI: il prezzo ufficiale rappresenta il prezzo medio dellintera quantit di titoli trattata nella seduta. Il prezzo di riferimento costituito dal prezzo medio dellultimo 10% di titoli trattati. La capitalizzazione espressa in milioni di Euro. EURO 50: selezione dei 50 titoli pi significativi quotati in Europa. Prezzo con variazione percentuale sul

precedente. OPZIONI: call il prezzo di chi acquista; put quello di chi vende. Sono indicati: il mese di scadenza dellopzione; la base del prezzo del titolo; il prezzo, cio il premio da pagare; il volume dei pezzi negoziati; linteresse aperto, riferimento per i future. EURIBOR: il tasso interbancario comune delle piazze finanziarie dellarea euro: lettera il prezzo di chi vende; denaro quello di chi acquista.

Fondi su LaStampa.it
I fondi di investimento sono on line su LaStampa.it. Per consultarli lindirizzo www.lastampa.it/fondi

Mercati
CAMBI VALUTE
MIN. MAS. MERCATI QUOT. X EURO %

il punto
LUIGI GRASSIA
IL MIGLIORE

OBBLIGAZIONI 09-08-2011
TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO TITOLI PREZZO

FUTURES SU FTSE MIB


100,63 93,99 104,02 96,44 97,90 96,98 94,08 97,86 95,28 91,49 99,78 100,06 101,22 104,16 91,38 98,85 98,40 93,61 104,22 124,24 94,87 97,67 99,73 99,62 88,98 98,59 86,80 98,09 98,89 95,84 89,91 79,75 100,76 Rep Aus/15 Flo.Ra Rep Aus/CMS SL Soc.Gen. mar16 Mc Eur UBI ago12 TF Welcome Edi UBI DC14 Mc Eur UBI gn18 Eur 5.4 UBI lug14 Tasso Misto UBI mar19 LowT2 Call UBI St12 Eur 2.15 UBS lg17 Mc Eur UBS lug17 Classica 4% UniCr mag 13 BP R3 UniCr mar 13 BP Reload3 UniCr/15 LT 99,32 81,89 99,87 98,77 89,71 99,82 90,09 93,47 98,45 98,90 100,14 97,92 97,88 94,55 99,98 99,93 99,87 99,85 99,75 99,67 99,67 99,52 99,39 99,33 99,18 99,00 98,92 98,60 98,43 98,18 97,93 97,66
SCADENZA APERT. CHIUS.

Interpump

+11,19%
4,49

IL PEGGIORE

Rwe

-8,68%
28,62

Mer

Gio

Ven

Lun

Mar

Mer

Gio

Ven

Lun

Mar

BPM GUIDA IL RIMBALZO PRESE DI BENEFICIO SU TELECOM

opo una serie di sedute negative gli indici di Borsa a Milano interrompono i ribassi e mettono a segno un rimbalzino, con il Ftse Mib che ieri ha chiuso a +0,52% e lAll Share a +0,50%. Sul paniere principale, positivo il comparto bancario (tranne Unicredit sulla parit) al termine di una seduta in altalena: vola Bpm (+7,82%), maglia rosa del Ftse Mib, bene Banco popolare (+2,75%), Ubi (+0,80%), Intesa Sanpaolo (+1,16%), Mps (+1,57%) e Mediobanca (+1,16%). In rialzo gli assicurativi Fonsai (+2,08%) e Generali (+0,96%). Nellenergia, deboli Enel (-0,77%) ed Eni (-1,15%) mentre rimbalzano i petroliferi Saipem (+5,32%) e Tenaris (+1,01%). Bene anche la galassia Agnelli dopo il tonfo dellaltroieri: Fiat +3,25%, Industrial +1,33% ed Exor +2,33%. Riparte anche Pirelli (+2,77%). In netto rialzo Parmalat (+4,94%). Prese di beneficio su Telecom (-1,89%) dopo i recenti rialzi.

B IMI giu17 Eur TV Minim B IMI nov14 Top10 BP II B Intesa 04/14 Barclays lug14 FRN eur Barclays lug19 Fixed Ra Barclays dic15 eur 4.4% Barclays gen25 Eur 15Y Barclays ST13 It Inf Bei 96/16 Zc Bei/15 eu var Bei/20 EIBFB Bei/25 EIBF Bim Imi Mg12 Inf_Link Bnl 06/12 R2 BP BOA gen26 Inv.Bond Call BOFA mag18 TV Eur 4% Citi mg15 Fix.Col.Fl. Cr.Suisse ago15 MC eur Dexia Cr mar 12 Fix to C Dexia Cr mar 12 Fix to H Dexia Cred. Ap 12 Sc.R Dexia Cred/05/15 Dexia Mz16 4.85 EBRD/17 EM Mediob DC15 TV Eur Enel 07/15 Eu 5.25% Enel 07/15 Ind Enel 10/16 TV Eur Enel Feb16 Eur 3.5 Enel TF 05/12 Enel TV 05/12 Eni giu 15 4% Eur Eni giu 15 Eurib 6m+0.89

84,95 103,60 94,04 98,56 106,22 100,93 94,11 100,00 87,96 99,35 93,42 100,43 100,01 98,86 96,83 99,50 95,54 105,16 98,35 96,89 95,79 82,09 97,82 99,49 97,17 101,55 95,64 93,08 97,01 100,37 99,22 101,05 98,03

Fiat Step up/11 Goldman S-13 Rel BP IMI fb15 Bposta MC Eur Intesa 12 Rel 3 BP IV Medio giu21 TV 4to Atto Medio mag20 Eur 4.5 Medio nov 14 Eur 2.65 Medio Nv 20 Eur 5 Medio Nv14 Eur 3 Medio Nv14 TV Eur Medio/12 Inf. Linked Medio/12 Inf.Link Medio/15 MC Eur Medio/15 Plus BP II Mediob 14 BP1 Rel3 Mediob 96/11 Zc Merrill 12 BP3 Rel 3 Merrill 12 BP5 Rel 3 Merrill 13 CMS 10/2Y Morgan LG13 En Alt Morgan ST13 Rel BP MS 12 Rel 2 BP2 Pop Bg CV/12 tv Rbs 01-20 tv Eurib. Rbs 01-20 tv sicur. Rbs 04-14 tv Rbs 10-19 6% RBS 23MZ18 Mc Eur RBS gn17 Obiettivo 6% RBS GN20 Eur 5 RBS GN20 Mc Eur Rbs LG25 Rf Eur RBS ott13 Real Brasile 8

Set11 Giu11 Mar12

15735 15745 -

15625 15473 15579

15150 15000 -

16090 15900 -

MONETE AUREE
VALUTA EURO

TITOLI DI STATO
BoT 10-15/08/11 A 11-31/08/11 S 10-15/09/11 A 11-30/09/11 S 10-14/10/11 A 11-31/10/11 S 10-15/11/11 A 11-30/11/11 S 10-15/12/11 A 11-30/12/11 S 11-16/01/12 A 11-31/01/12 S 11-15/02/12 A 11-15/03/12 A 11-16/04/12 A 11-15/05/12 A 11-15/06/12 A 11-16/07/12 A

Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Marengo Italiano Marengo Svizzero Marengo Francese Marengo Belga Marengo Austriaco 20 Marchi 10 Dollari liberty 10 Dollari Indiano

262,877 - 293,864 262,877 - 295,930 262,877 - 295,930 205,033 - 237,570 202,968 - 236,537 202,968 - 236,537 202,968 - 236,537 202,968 - 236,537 242,735 - 276,821 547,444 - 655,900 554,675 - 648,567

Dollaro Usa 1,4267 1 0,7009 -0.29 Yen giapponese 110,2400 100 0,9071 0,50 Sterlina inglese 0,8731 1 1,1453 -0.46 Franco Svizzero 1,0594 1 0,9439 2,41 Corona ceca 24,220 100 4,129 -0.10 Corona danese 7,450 10 1,342 0,00 Corona islandese 100 Corona norvegese 7,830 10 1,277 -0.79 Corona svedese 9,213 10 1,085 0,14 Dollaro australiano 1,399 1 0,715 -1.86 Dollaro canadese 1,414 1 0,707 -0.81 Dollaro Hong Kong 11,140 1 0,090 -0.32 Dollaro neozelandese 1,733 1 0,577 -1.08 Dollaro Singapore 1,733 1 0,577 -0.05 Fiorino ungherese 274,700 100 0,364 -0.27 Lat lettone 0,709 1 1,410 0,04 Leu rumeno 4 10000 2346,041 -0.46 Lev bulgaro 1,956 1 0,511 0,00

RENDIMENTI ESTERI
TITOLI PUBBLICI REND. TITOLI PUBBLICI REND.

ORO CHIUSURE
(Prezzi vendita in $ per oncia). Unoncia Troy=gr. 31,1035. MERCATI 09-08-2011 08-08-2011 EURO

USA 10 anni CAN 10 anni UK 10 anni GER 10 anni FRA 10 anni

2,380% 2,530% 2,710% 2,360% 3,240%

ESP 10 anni HOL 10 anni SVE 10 anni GIA 10 anni

5,100% 2,760% 2,210% 1,050%

Londra Milano (Euro/gr.) Argento (Euro/Kg.)

1736,00 0,0000 0,0000

1693,00 1216,7940 0,0000 0,0000 -

QUOTAZIONI BOT
SCADENZA GIORNI PREZZO TASSO %

BORSE ESTERE
MERCATI QUOTAZ. VAR.%

INDICE BORSA
VALORI DI MILANO 09-08-2011 VAR %

EURIBOR
PER. TA.360 TA.365 PER. TA.360 TA.365

FTSE MIB FTSE Italia All Share FTSE Italia Mid Cap FTSE Italia MIB Storico FTSE Italia Stars FTSE Italia Small Cap D.J.Eurostoxx 50

15721,45 16394,37 19127,72 12510,92 9640,36 17008,00 2294,24

+0.52 +0.50 +0.92 -3.10 +0.82 -0.64 +0.32

1 sett 1 mese 2 mesi 3 mesi 4 mesi 5 mesi 6 mesi

1,2810 1,3920 1,4480 1,5550 1,6070 1,6700 1,7450

1,2987 1,4113 1,4681 1,5766 1,6293 1,6931 1,7692

7 mesi 8 mesi 9 mesi 10 mesi 11 mesi 12 mesi

1,8010 1,8490 1,9060 1,9640 2,0280 2,0860

1,8260 1,8746 1,9324 1,9912 2,0561 2,1149

15/08/11 15/09/11 14/10/11 15/11/11 15/12/11 16/01/12 15/02/12 15/03/12 16/04/12 15/05/12 15/06/12 16/07/12

4 35 64 96 126 158 188 217 249 278 309 340

99,981 99,865 99,746 99,671 99,393 99,182 98,915 98,598 98,430 98,183 97,929 97,656

0,000 1,230 1,270 1,030 1,520 1,640 1,890 2,120 2,080 2,160 2,220 2,110

Amsterdam (Aex) Bruxelles (Bel 20) Francoforte (Dax Xetra) Hong Kong (Hang Seng) Londra (Ftse 100) Madrid (Ibex 35) Parigi (Cac 40) Sydney (AllOrd) Tokio (Nikkei) Zurigo (Smi) New York (Dow Jones) Nasdaq

287.05 2154.72 5917.08 19330.70 5164.92 8428.90 3176.19 4096.73 8944.48 4997.92 11235.11 2483.81

+1.30 +2.80 -0.10 -5.66 +1.89 -0.36 +1.63 +0.99 -1.68 +0.60 +3.91 +5.32

Il Mercato Azionario del 09-08-2011


I dividendi indicati si riferiscono allanno solare corrente o a quello precedente.
AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim. Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz. AZIONI Prezzo Differ. % Riferim. Riferim.

Dati forniti da IL SOLE 24 ORE - RADIOCOR.


Ufficiale Euro Divid. Minimi Anno Massimi Anno Quantit trattate Capitalizz.

A A.S. Roma
A2A Acea Acegas-Aps Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aeroporti Firenze Alerion Amplifon Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut

0,643 0,904 5,280 3,418 0,807 0,900 10,490 4,580 3,958 0,415 0,267 0,010 0,104 10,950 8,150 7,115 18,910 4,948

-1.38 0,643 nr 0,643 +1.63 0,885 0,060 0,885 -2.13 5,344 0,450 5,344 -4.53 3,436 0,180 3,436 -1.65 0,781 nr 0,781 -1.15 0,891 0,060 0,889 +6.82 10,004 0,080 9,945 -3.50 4,614 0,011 4,553 +2.01 3,828 0,033 3,594 +3.65 0,383 nr 0,383 0.00 0,257 nr 0,215 -2.80 0,010 nr 0,010 -5.45 0,109 nr 0,105 -0.73 10,943 0,391 10,943 +0.99 7,920 0,240 7,920 +0.64 7,045 0,240 6,987 -5.40 18,784 0,800 18,784 +1.69 4,863 0,250 4,863

1,256 1,234 8,591 4,573 1,466 1,183 12,370 5,886 4,532 0,600 0,377 0,029 0,461 16,090 10,956 11,380 24,442 8,468 3,997 11,529 2,722 3,068 1,693 1,805 2,774 4,371 3,185 3,451 0,441 4,096 3,724 9,281 9,891 0,555 0,729 5,709 0,764 1,441 1,012 21,000 31,311 1,325 1,415 1,255 0,171 12,322 0,735 10,820 6,072 1,414 2,094 1,948 0,425 0,083 5,909 0,428 4,450 20,331 1,880 1,948 0,311 0,152 0,350 0,760 1,766 0,500 0,780 0,377 1,069 1,499 24,744 5,398 3,691 0,221 1,295 24,635 13,658 9,239 0,909 1,281 4,828 2,050 2,301 18,428

250649 16811516 541587 4526 26385 11200 121 20990 1243270 13047 123230 5216908 236315 3540764 1898666 203465 1463 1691431 0 494056 30044456 135531 1743 4908775 0 14987 13965614 1971 302915 31997 2000 15706 8375 45659 90019 560160 6116339 0 81832 0 4615 0 0 5504 112717 3977724 11000 1008539 128222 5655 8376 34527 729006 393598 5275898 272349 79534 67356 1364 1953110 3085 650928 46050 21279 10218019 66193 1215780 1225076 27640 41167 7235 696464 1088174 18900 18050 362878 332619 768180

86 2774 1138 189 28 68 90 203 845 17 61 15 9 6898 2015 620 82 697 30 757 2080 125 22 2091 361 550 587 67 213 414 40 0 53539 46 27 93 802 862 12 14 91 121 47 1 0 96 4094 3 1158 155 15 188 170 188 0 2957 8 112 881 16 146 18 13 22 87 1114 28 459 6 34 324 1425 1017 658 7 30 623 314 916

Erg Ergy Capital ErgyCapital w 16 Eutelia Exor Exor priv Exor risp

8,490 -0.12 8,370 0,400 8,370 0,342 +5.23 0,324 nr 0,324 0,081 0.00 0,084 nr 0,078 0,215 0.00 0,215 nr 0,215 16,230 +2.33 15,773 0,310 15,773 14,290 +0.63 13,913 0,362 13,913 12,950 -2.92 12,694 0,388 12,694 10,200 -1.64 10,177 nr 5,150 +3.25 4,999 0,090 3,100 -8.39 3,197 nr 3,610 -2.38 3,476 nr 6,840 +1.33 6,630 nr 3,260 -1.87 3,154 0,310 3,282 -1.56 3,127 0,310 0.00 nr 5,035 +1.06 5,003 0,410 0,399 -1.63 0,405 nr 1,475 +2.08 1,443 0,400 0,888 -0.17 0,879 0,452 1,660 -1.89 1,660 nr 0,025 0,069 2,300 0,610 0,885 11,530 2,998 4,840 6,485 1,331 3,190 1,209 0,885 0,930 0,620 1,666 7,460 4,938 5,330 2,400 0,338 0,700 0,011 1,312 1,067 0,002 0,595 0,942 4,980 2,282 23,520 13,930 0,559 9,790 9,715 4,999 3,197 3,476 6,630 3,154 3,127 4,939 0,405 1,443 0,879 1,062

10,454 0,501 0,143 0,215 25,701 21,275 20,231 13,586 8,084 7,304 7,250 10,443 6,418 6,399 9,808 0,524 4,294 2,866 3,240 0,098 0,246 4,123 0,758 1,155 16,911 4,911 5,168 7,866 2,104 4,490 1,756

374829 32951 0 0 1182543 413131 131072 1323510 62365600 2767186 1127359 13188840 4136790 3455665 7631717 109101 5487025 861992 1924

1258 31 0 14 2528 1069 116 1714 5462 330 278 7242 326 250 0 2892 101 530 112 19

Montefibre rnc Monti Ascensori

0,259 +4.98 0,239 +4.51 5,570 +0.18 1,090 0.00 0,342 1,552 0,530 2,324 1,850 0,047 2,948 1,848 5,380 3,980 0,420 0,982 6,550 5,220 0,750 0,241 0,287 0,600 10,700 0,320 2,040 0,788 0,764 0,688 0,330 0,064 0,022 0,150 1,000 0,235 8,465 28,500 37,800 1,144 9,600 6,905 0,463 0,047 1,200 5,690 2,250 3,624 5,440 0,040 1,617 4,688 1,460 0,679 0,833 0,174 0,280 0,741 11,980 2,886 0,050 0,001 76,900 1,500 7,200 2,772 0,504 1,067 1,699 0,293 0,012 0,237 0,012 -3.99

0,246 0,233 5,418 1,090 0,335

nr nr nr nr nr

0,246 0,233 5,418 1,090 0,335

0,328 0,844 6,291 1,175 0,638 2,638 1,554 3,020 3,841 0,245 7,378 2,927 7,654 6,274 0,490 1,451 9,846 6,645 1,277 0,586 0,798 0,769 16,037 0,604 2,395 0,873 1,347 0,880 0,612 0,183 0,027 0,290 1,410 0,402 13,672 38,607 39,250 2,006 10,832 8,129 0,635 0,091 1,700 8,760 2,739 4,285 6,039 0,099 2,102 9,596

12911 9682 651 0 156242 4762847 165369 1740322 44729 9800 64603 304265 10398050 32982 7004 147722 761797 735632 23478 12041798 23009 10400 2797599 14350 12342 2511 1000953 23000 140873 100 0 565491 8330

6 3 23 15 11 2655 0 833 27 0 86 92 2481 49 54 135 1634 1583 23 201 123 114 2234 15 55 25 576 20 54 0 0 120 12

Warr Kre 09/12

0,012 2,164 0,750 0,660

0.00 -0.92 -2.02 0.00

0,011 2,167 0,744 0,692

nr nr nr nr

0,010 2,167 0,449 0,470

0,024 5,350 1,509 1,125

0 4026 196415 0

0 2 18 2

Y Yorkville Bhn Z Zucchi


Zucchi rnc

N Noemalife
Novare

O Olidata P Parmalat
Parmalat w15 Piaggio Pierrel Pierrel 08/12 w Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop Emilia 01/07 Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prysmian

STAR
Acotel Group Aedes Aeffe Aicon Ansaldo Sts Ascopiave Astaldi Banca Ifis BB Biotech Bca Finnat Bca Pop.Etruria Lazio Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bolzoni Brembo Buongiorno Cad It Cairo Communication Cembre Cementir Hold Centrale Latte Torino Cobra D'Amico Dada Damiani Datalogic Dea Capital Diasorin Digital Bros DMail Group Dmt EEMS El.En. Elica Emak Engineering Esprinet Eurotech Exprivia Falck Renewables Fidia Fiera Milano Gefran IGD Ima Interpump Interpump 09/12 w Irce Isagro IT WAY Juventus FC La Doria Landi Renzo MARR Mirato Mondo Tv Mutuionline Nice Panariagroup Poligrafica S.Faustino Prima Ind 09/13 w Prima Industrie Reno de Medici RDB Recordati Reply Sabaf S.p.a. Saes Saes rnc Servizi Italia Seteco International Sogefi Stefanel Stefanel risp TerniEnergia Tesmec TXT e-solution Vittoria Assicurazioni Warr Aedes 14 Yoox Zignago Vetro 26,990 0,089 0,637 0,140 5,810 1,480 4,004 4,390 41,530 0,391 1,673 0,239 1,395 3,228 2,016 6,680 1,127 3,780 2,550 6,595 1,750 2,018 0,846 0,697 2,060 1,000 5,890 1,380 27,900 0,980 2,434 18,290 0,751 10,490 1,006 3,276 21,000 3,120 1,618 0,735 0,908 2,780 3,960 3,734 1,043 13,400 4,490 0,680 1,860 2,700 1,364 0,792 1,560 1,860 7,850 4,950 4,206 2,800 1,120 6,350 1,930 6,260 0,209 0,425 6,555 17,450 16,100 6,100 4,470 4,900 0,299 2,024 0,433 166,700 2,676 0,410 7,970 3,206 0,014 9,500 4,866 +1.85 -2.63 +0.95 -2.45 +1.31 -1.33 +10.06 +0.23 -2.97 +0.36 -1.76 -4.40 -6.25 -3.64 -0.69 +5.53 +8.47 -1.20 +0.95 -0.08 -1.57 +3.59 +1.62 -2.92 -7.54 +3.95 -2.64 -1.43 +4.46 +3.21 +2.35 +1.61 -2.02 +2.94 +0.65 -3.93 -1.59 -2.50 +1.89 -1.14 +0.83 -2.46 -1.00 +3.15 +1.76 -1.83 +11.19 +4.62 -0.53 +1.35 -2.99 +1.47 -3.05 -0.27 +0.64 0.00 -5.89 +1.15 +0.79 +1.54 -3.71 0.00 -7.12 -0.52 -0.70 -0.38 -0.91 0.00 -4.69 +3.38 -3.92 0.00 +4.87 +1.00 0.00 +4.53 -5.75 -6.01 -0.19 -2.78 +0.64 +2.40 26,219 0,088 0,610 0,134 5,749 1,472 3,812 4,355 40,674 0,399 1,659 0,237 1,391 3,135 1,992 6,448 1,064 3,742 2,513 6,483 1,739 1,963 0,844 0,707 2,021 0,963 5,812 1,351 26,781 0,952 2,376 18,012 0,755 10,218 0,991 3,228 20,642 3,046 1,606 0,716 0,902 2,765 3,996 3,660 1,007 12,849 4,042 0,583 1,816 2,510 1,345 0,783 1,577 1,826 7,775 5,013 4,289 2,766 1,118 6,355 1,750 6,194 0,203 0,420 6,381 17,118 16,402 6,156 4,169 4,887 0,299 1,971 0,422 166,700 2,578 0,430 8,093 3,139 0,014 9,497 4,852 nr nr nr nr 0,280 0,100 0,150 0,060 nr 0,010 nr nr 0,040 nr nr 0,300 nr 0,250 0,250 0,260 0,060 nr nr nr nr nr 0,150 nr 0,400 nr nr nr nr 0,200 0,025 0,150 nr 0,175 nr 0,040 0,012 nr nr 0,150 0,075 0,900 0,110 nr 0,060 0,300 nr nr 0,090 0,055 0,500 nr nr 0,370 0,074 nr nr nr nr nr nr 0,275 0,450 0,800 0,200 0,200 0,250 nr 0,130 nr nr 0,190 0,028 nr 0,170 nr nr 0,300 26,219 0,087 0,485 0,134 5,749 1,440 3,751 4,355 40,674 0,380 1,659 0,237 1,295 3,135 1,992 6,448 1,064 3,465 2,513 6,004 1,674 1,960 0,844 0,707 2,021 0,837 5,497 1,123 26,781 0,932 2,268 15,070 0,755 10,218 0,991 3,228 20,642 3,046 1,596 0,716 0,902 2,765 3,870 3,660 1,007 12,849 4,042 0,583 1,560 2,510 1,345 0,783 1,559 1,812 7,775 43,943 0,228 1,463 0,269 9,606 1,719 5,957 5,588 55,079 0,524 3,206 0,420 2,026 7,879 2,344 10,258 1,455 4,325 3,275 8,731 2,327 4,080 1,436 1,004 4,894 1,246 6,544 1,594 35,893 1,579 3,215 23,286 1,543 15,099 1,798 4,562 24,392 6,285 2,501 1,123 1,747 3,996 4,907 5,277 1,735 15,186 6,158 0,874 2,663 4,005 2,695 0,975 2,089 2,992 9,437 946 576766 1273808 61078 948165 69860 602290 7091 3415 121911 135624 33550 207468 286396 1300 965314 316120 8450 41610 13328 84557 3200 19999 21960 50916 58484 14278 258427 462039 57295 4951 44668 129215 1427 35303 5480 6176 148389 400276 76717 277531 6804 6938 13780 727546 118470 841079 55968 38180 52364 16686 69209 24459 218588 143962 3685 9540 77175 9850 656 0 14009 84500 20753 855731 5361 10201 50153 31985 10372 0 620240 386977 0 292008 84542 16275 167637 739461 757508 43476 109 64 66 15 805 345 375 234 667 145 125 18 47 86 52 431 113 34 197 110 277 20 34 106 33 80 340 414 1492 13 18 204 33 49 63 89 258 160 57 37 263 14 168 53 312 473 395 0 51 44 11 158 49 205 517 0 22 169 321 51 8 0 54 77 19 1334 158 189 90 31 79 8 230 36 0 72 46 21 212 0 503 388

F Ferragamo
Fiat Fiat Ind. priv Fiat Ind. risp Fiat Industr. Fiat prv Fiat rnc Finarte C.Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix

B B&C Speakers
Banca Generali Banco Popolare Basicnet Bastogi Bca Carige Bca Carige r Bca Intermobiliare Bca Pop.Milano Bca Pop.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare w10 Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bioera Boero Bartolomeo Bonifiche Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc BPM 09-13 w Brioschi Bulgari Buone Societ Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc

2,696 0.00 2,741 0,160 2,641 6,815 -2.85 6,777 0,450 6,777 1,197 +2.75 1,180 0,080 1,139 2,070 -5.05 2,051 0,165 2,051 1,279 -1.24 1,252 nr 1,188 1,320 +5.10 1,294 0,070 1,270 2,070 0.00 2,070 0,090 2,070 3,500 -2.78 3,518 nr 3,469 1,448 +7.82 1,415 0,100 1,328 2,230 -0.89 2,246 0,030 2,177 0,311 -2.33 0,314 0,005 0,300 3,550 -1.66 3,539 0,105 3,394 3,000 -1.64 3,000 0,126 2,936 0.00 nr 6,385 -1.92 6,343 0,135 6,343 6,805 -0.66 6,928 0,150 6,928 0,400 +3.97 0,386 nr 0,380 0,480 +0.13 0,464 0,020 0,461 4,552 +5.71 4,390 0,250 4,390 0,458 +0.55 0,450 0,022 0,450 1,311 0.00 1,311 nr 1,220 0,478 -2.43 0,468 nr 0,468 21,000 0.00 21,000 0,400 20,000 21,900 +3.55 21,492 0,120 20,726 1,079 0.00 1,052 nr 0,983 1,337 0.00 1,337 nr 1,260 0,450 +4.65 0,443 nr 0,369 0,121 -2.96 0,122 nr 0,122 12,170 0.00 12,168 0,120 7,336 0,315 +0.38 0,311 nr 0,302 7,180 +3.38 7,002 0,180 7,002 3,936 +2.50 3,813 0,030 3,813 1,260 1,599 1,370 0,290 0,037 5,225 0,150 2,540 16,380 1,309 0,755 0,226 0,086 0,248 0,486 1,420 0,270 0,655 0,111 0,787 1,165 22,060 3,076 2,414 0,046 0,900 -0.79 1,204 0,010 1,147 -1.90 1,565 0,080 1,565 +0.74 1,362 0,050 1,331 -1.69 0,280 nr 0,280 -8.19 0,038 nr 0,038 +1.46 5,091 0,060 4,427 0.00 0,148 nr 0,135 -0.78 2,434 nr 2,434 +0.80 16,282 0,900 15,183 +5.56 1,299 0,120 1,299 -2.58 0,757 nr 0,757 +4.68 0,226 nr 0,219 +2.50 0,082 nr 0,082 -0.80 0,239 nr 0,239 -0.53 0,483 nr 0,483 +2.23 1,405 0,025 1,334 +1.89 0,266 0,010 0,266 -0.68 0,638 0,010 0,638 +3.74 0,100 nr 0,100 +7.74 0,723 0,080 0,715 +2.82 1,138 0,080 1,094 -3.50 23,086 0,900 20,394 -0.77 3,058 0,100 3,058 -3.67 2,435 0,120 2,435 -2.32 0,046 nr 0,046 -1.10 0,911 0,050 0,911

G Gabetti 09/13 w
Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Coin Gruppo Ed. L'Espresso Gruppo Minerali M.

0.00 0,025 nr 0,021 +1.03 0,065 nr 0,065 -5.35 2,250 0,150 2,250 +0.25 0,593 nr 0,539 -0.06 0,885 nr 0,825 +0.96 11,374 0,450 11,374 +3.02 2,954 0,180 2,954 -0.08 4,840 nr 4,253 +0.31 6,473 nr 6,417 +1.99 1,310 0,074 1,310 -0.25 3,022 nr 3,022 -2.81 1,211 0,080 1,211

0 0 837289 17 14542 101 1889619 871 40 3 20968561 17708 1650532 766 1000 28 305547 926 638807 537 597 18 1844795 1350

+4.94 1,528 +7.90 0,517 +4.68 2,242 -6.14 1,829 +18.00 0,047 +0.96 2,847 +2.04 1,850 +2.77 5,215 +2.05 3,983 +2.39 0,407 +2.40 0,960 0.00 +3.80 6,442 +2.86 5,136 -0.20 0,749 -4.71 0,239 -4.36 0,299 -2.44 0,605 +1.52 10,422 +3.29 +0.10 +9.38 -8.61 -0.51 -3.51 -16.88 0.00 -3.41 0.00

nr 1,522 nr 0,517 0,070 2,242 nr 1,829 nr 0,040 nr 2,847 0,100 1,850 0,165 5,215 0,229 3,983 0,017 0,407 nr 0,899 nr 0,180 6,442 0,210 5,028 nr 0,749 nr 0,239 nr 0,299 0,030 0,591 0,166 10,422 0,291 1,634 0,700 0,787 0,662 0,338 0,031 0,006 0,148 1,000

R R. Ginori 1735
Ratti RCF RCS MediaGroup RCS MediaGroup risp Retelit Retelit w 08-11 Rich Ginori 11 w Risanamento Rosss

H Hera I I Grandi Viaggi


Il Sole 24 Ore Immsi Impregilo Impregilo rnc Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Intek w 11 Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Svil w09 Invest e Sviluppo Iren Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Italy 1 Invest w Italy 1 Invest.

C Caleffi
Caltagirone Caltagirone Editore Cam-Fin Camfin 09-11 w Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Ceramiche Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cofide Cogeme Set Conafi Prestito' Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp

+0.57 0,856 nr 0,776 +0.49 0,911 nr 0,911 -1.27 0,607 0,030 0,607 +2.84 1,624 nr 1,624 0.00 7,460 0,260 7,355 +6.84 4,725 0,030 4,725 -7.79 5,495 0,168 5,495 -2.83 2,404 nr 2,267 +3.36 0,330 0,060 0,330 -1.13 0,668 0,060 0,664 0.00 0,009 nr 0,009 +1.16 1,318 0,080 1,283 +1.62 1,068 0,091 1,047 -9.09 0,002 nr 0,002 +2.50 0,592 nr 0,592 -1.57 0,923 0,085 0,923 +1.30 4,825 0,120 4,825 -0.09 2,201 0,120 2,201 -4.78 23,478 0,856 23,471 +0.36 13,939 0,934 13,939 0.00 0,559 nr 0,379 0.00 9,800 nr 8,768 0,031 nr 1,422 0,010 1,358 nr 0,266 0,011 0,005 nr 0,007 nr 0,583 0,072 0,031 1,422 1,358 0,266 0,005 0,004 0,570

1,085 1057 39 1,494 40685 39 0,911 463009 208 2,442 2996042 653 8,220 0 12 8,979 683649 537 7,378 4387 3 2,800 1537 56 0,533 68403 43 0,825 19723 4 0,029 0 0 2,424 425965503 20437 2,084 13800713 996 0,007 248000 0 2,110 83242 7 1,407 2547360 1091 7,647 885841 855 3,890 459461 232 29,961 10008 521 19,590 35039 228 0,788 0 0 9,950 0 147 0,072 3,664 2,115 0,381 0,021 0,017 0,720 0,783 15,381 23,486 0,230 3,591 5,488 2,426 4,930 8,009 4,035 0,088 0,353 10,442 0,887 0,890 3,181 0,763 2,857 0,720 0,462 0,859 0,179 3913466 166863 41159 197807 11707 10000 32405 120953 1157595 1281954 286543 5311492 98442 1100 9237134 6805566 3057472 2839601 228702 13000 8821675 697698 11500 742885 751631 377380 7800 72608016 49159 30 25 29 119 0 0 25 32 1972 8728 101 281 257 31 3048 4840 1761 69 8 36 515 26 152 86 489 9 52 4997 16

0,317 nr 1,996 nr 0,770 0,030 0,787 nr 0,670 nr 0,338 nr 0,064 nr 0,023 nr 0,148 nr 1,000 nr

S Sadi
Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r SIAS Snai Snam Gas Sol Sopaf Sorin STMicroelectronics

-2.57 0,236 nr 0,236 -3.53 8,360 nr 8,360 +5.32 27,205 0,630 27,205 0.00 37,800 0,660 35,010 +1.42 1,111 nr 1,111 0.00 9,598 0,130 9,259 -2.06 7,021 0,325 6,934 -2.32 0,448 0,022 0,423 +2.40 0,047 nr 0,047 0.00 1,200 nr 0,725 +3.17 5,582 0,160 5,582 -1.75 2,272 nr 2,264 +0.39 3,568 0,140 3,568 -1.27 5,523 0,095 4,950 -8.12 0,041 nr 0,041 -4.88 1,656 nr 1,656 +2.40 4,571 0,100 4,571 +0.69 1,449 0,035 1,392 -7.05 0,710 nr 0,492 -1.89 0,831 0,058 0,827 +1.76 0,170 nr 0,170 0.00 0,280 nr 0,280 -3.14 0,737 0,069 0,719 +1.01 11,738 0,210 11,738 +0.21 2,843 0,130 2,843 -0.20 0,050 nr 0,050 0.00 0,001 nr 0,001 +3.08 76,081 2,000 71,349 -0.13 1,500 nr 1,446 -1.10 6,993 0,130 6,993 +0.80 0.00 0.00 -1.45 +0.76 +5.17 +1.85 0.00 2,763 0,502 1,072 1,696 0,291 0,012 0,234 0,012 0,150 nr 0,030 0,045 0,040 nr 0,045 nr 2,763 0,493 1,072 1,683 0,291 0,009 0,233 0,011 4,084 0,138 1,156 3,636

43602 22 521507 475 4692760 12005 0 5 3200105 1057 1252 95 30201 389 8238 62 7900874 90 0 1 519785 1270 31144 265 12526096 12742 1260 501 2201852 17 1005785 793 7957042 4162

T Tamburi
Tas Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna Tiscali Tiscali 09/14 w Tod's Toscana Fin Trevi Finanziaria Ind.

K K.R.Energy
Kerself Kinexia KME Group KME Group 06-11 w KME Group 09-11 w KME Group rnc

0,031 +5.50 1,426 -4.68 1,422 -0.63 0,264 -1.27 0,005 -12.07 0,007 +1.43 0,585 -0.09

L Lazio
Lottomatica Luxottica

0,480 0.00 0,479 nr 0,410 11,740 +4.36 11,463 0,740 9,002 19,250 +2.34 18,691 0,440 18,691 0,214 0,866 4,154 1,790 2,590 5,660 2,448 0,052 0,140 9,500 0,269 0,255 2,170 0,420 1,978 0,463 0,347 0,465 0,128 -0.14 -1.65 -2.49 +5.29 -0.54 +1.16 +1.92 +0.78 -6.41 -2.06 +2.09 +0.95 -3.98 +0.57 -1.88 +9.15 +0.43 +1.57 +3.98 0,214 0,870 4,143 1,675 2,580 5,621 2,400 0,050 0,148 9,500 0,265 0,254 2,162 0,408 1,983 0,437 0,345 0,461 0,123 nr 0,058 0,100 nr 0,350 0,170 0,070 nr nr nr 0,100 0,116 0,100 nr 0,170 nr nr 0,025 nr 0,208 0,870 4,106 1,675 2,580 5,621 2,400 0,044 0,148 9,342 0,253 0,254 2,162 0,384 1,983 0,157 0,345 0,461 0,119

1,580 20295 195 1,490 27170 30 1,144 170879957 11149 0,238 2394401 246 0,400 302 2 1,014 33665584 4444 18,734 4767796 13857 3,463 13205528 5715 0,092 10960529 93 0,003 1652880 0 96,373 541221 2329 1,720 8940 46 11,358 372402 448 7,352 12458923 2492 0,525 0 80 1,990 861038160 20662 2,142 60956 41 0,550 7561021 615 0,024 202603 0 0,417 7382633 305 0,025 194633 0 4,789 0,139 1,501 4,627 5841 0 5000 3482 43 20 37 161 0 0 0 0 0

MM & C
Maire Tecnimont Marcolin Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mittel MolMed Mondadori Mondo HE Monrif Monte Paschi Siena Montefibre

U UBI Banca
Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol 2013 w Unipol pr Unipol prv 2013 w

D Danieli
Danieli rnc De'Longhi

16,030 +2.30 15,247 nr 15,247 8,455 +9.73 7,777 nr 7,777 6,760 +8.33 6,126 0,146 5,810 0,787 -0.76 0,774 0,900 -1.85 0,895 3,608 -0.77 3,569 1,553 +1.70 1,523 2,000 +3.63 1,871 12,910 -1.15 12,811 0,043 0,744 0,073 0,889 0,180 3,569 0,027 1,523 0,035 1,240 0,500 12,811

V Valsoia
Viaggi Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori

E Edison
Edison r Enel Enel Green Pw Enervit Eni

4,108 -4.24 0,138 0.00 1,215 +0.08 3,670 +0.33 0.00 0,127 -2.31 0,005 +8.16 0,013 -1.52 0,180 0.00

4,084 0,180 0,138 nr 1,215 0,020 3,670 0,100 nr nr nr nr nr

3924831 4010 5520 99 92118453 33561 10448276 7616 3737 33 48795493 51312

Ww Cr Val 2010
w Cr Val 2014 w Meridie 11 War ErgyCapital 11 War Tamburi 2013

0,123 0,005 0,013 0,179

0,105 0,005 0,013 0,071

0,281 0,018 0,029 0,473

7885 1 53080 0

4,676 7,415 4,100 5,543 2,762 3,394 1,073 1,614 6,355 9,851 1,200 2,973 6,194 9,738 0,202 0,248 0,420 2,062 6,381 7,733 17,118 21,402 15,982 25,242 6,156 8,731 4,169 6,106 4,887 7,328 0,297 0,299 1,971 2,931 0,422 0,663 166,700 166,700 2,551 3,781 0,430 0,708 5,392 9,533 3,139 4,113 0,012 0,049 8,098 13,274 4,784 5,678

.
.

30 Lettere e Commenti

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

CARTOLINE AL LETTORE

LESTATE DEL

1997

LA STAMPA
DIRETTORE RESPONSABILE MARIO CALABRESI VICEDIRETTORI MASSIMO GRAMELLINI, CESARE MARTINETTI LUCA UBALDESCHI REDATTORI CAPO CENTRALI FLAVIO CORAZZA, MARCO BARDAZZI LAURA CARASSAI DARIO CORRADINO CAPO DELLA REDAZIONE ROMANA PAOLO BARONI CAPO DELLA REDAZIONE MILANESE MICHELE BRAMBILLA RESPONSABILE EDIZIONI LIGURIA ALESSANDRO CHIARAMONTI ART DIRECTOR CYNTHIA SGARALLINO REDAZIONI GIAMPIERO PAVIOLO ITALIA, FRANCESCA SFORZA ESTERI, BRUNO VENTAVOLI SOCIET, MARCO SODANO, GIANLUCA PAOLUCCI ECONOMIA E FINANZA, RAFFAELLA SILIPO SPETTACOLI, GUIDO BOFFO SPORT, GUIDO TIBERGA CRONACA DI TORINO m
EDITRICE LA STAMPA SPA PRESIDENTE JOHN ELKANN AMMINISTRATORI LUCA CORDERO DI MONTEZEMOLO, JAS GAWRONSKI, ANTONIO MARIA MAROCCO, LODOVICO PASSERIN DENTRVES, GIOVANNA RECCHI, LUIGI VANETTI DIRETTORE GENERALE LUIGI VANETTI VICEDIRETTORE GENERALE ANGELO CAPPETTI RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DEI DATI (D. LGS.196/2003): MARIO CALABRESI m
E
(RESPONSABILE EDIZIONI PIEMONTE E VALLE DAOSTA)

Quotidiano fondato nel 1867 m

Lady D, principessa di una fiaba mai esistita


MARCO NEIROTTI una bella fotografia. Ed bella lei, Charlene, con Alberto di Monaco a una festa laltra sera. La pittura una collana con 883 diamanti e 359 zaffiri, le didascalie scrutano come gufi somiglianze con Grace Kelly. Il sorriso invece acuisce il desiderio di scoprirla oltre i gioielli e labito rosso, lontana dalla voglia di fiabe che - in tempi di biechi copioni per tronisti, granfratelli e isole di sfamosi - sono orfane di Andersen, di Perrault, dei fratelli Grimm. Non ha avuto autori Diana Spencer, nata da una famiglia pi antica di quella dei Windsor, fidanzata perfetta per lerede al trono Carlo. Si sposano in mondovisione il 29 luglio 1981, sette metri di velo, 2.500 invitati. Nascono William (ora marito di una fanciulla che gi tutti pretendono copia di Diana) e Henry, ma Carlo gi si gusta Camilla e Lady D non butta via listruttore James Hewitt. Addio ufficiale il 9 dicembre 1992. E trionfa Lady D-onna, senza favole: accanto a diseredati e malati di Aids, testimonial contro le mine antiuomo, immagine carismatica al servizio dei bambini dAfrica affamati, incontri con Mandela, il Dalai Lama Tenzin Gyatso, Madre Teresa di Calcutta. Donna nel sociale e donna in amore, con Dodi al-Fayed. La sera del 30 agosto 1997 escono dallhotel Ritz inseguiti dai fotografi. Alle

La notte del 31 agosto lo schianto nel tunnel dellAlma, a Parigi

due di notte, gi domenica 31, la Mercedes guidata da Henri Paul (che diranno poi un po alticcio) infila spavalda il tunnel dellAlma e si schianta contro il tredicesimo pilastro. Alle 5 del mattino allospedale Piti-Salpetrire annunciano che, dopo Dodi e lautista Henri anche lei morta. Si parler di complotto, ma senza prove. Il 6 settembre tre milioni di persone piangono nelle strade il lutto di una favola mai esistita. In comune con la vita Diana aveva tutto, in comune con le fiabe soltanto ci che proprio Andersen disse delle sue storie: Mi stavano nella mente come un granello, ci voleva soltanto un soffio di vento, un raggio di sole, una goccia derba amara, ed esse sbocciavano.

REDAZIONE AMMINISTRAZIONE

TIPOGRAFIA: VIA MARENCO 32 -

10126

TORINO, TEL.

011.6568111

LA STAMPA, VIA GIORDANO BRUNO 84, TORINO LITOSUD SRL, VIA CARLO PESENTI 130, ROMA ETIS 2000, 8a STRADA, CATANIA, ZONA INDUSTRIALE MPA PRINTING, VIALE RISORGIMENTO 12, SENAGO (MILANO) UNIONE EDITORIALE SPA, VIA OMODEO, ELMAS (CAGLIARI) L 2011 EDITRICE LA STAMPA S.P.A. REG. TRIB. DI TORINO N. 26 14/5/1948 CERTIFICATO ADS 7040 DEL 21/12/2010. LA TIRATURA DI MARTED 9 AGOSTO 2011 STATA DI 465.342 COPIE

STAMPA IN FACSIMILE:

LETTERE AL DIRETTORE
Quel dito medio/1 Se non ci si vergogna
I

Il MinCulSpot delle Entrate


I

Il dito medio di Bossi davanti alle tv. il solito imbarazzante copione del leader leghista. Da Tremonti, ridotto a spalla, neppure un sussulto di fastidio. Se di fronte a queste immagini non si prova vergogna, allora per lItalia non c futuro.
ALBERTA RICCARDI

Ho visto lo spot dellAgenzia delle Entrate contro levasione fiscale e non posso nascondere la mia perplessit. Dal momento che dellAgenzia faccio parte mi chiedo il perch di operazioni di facciata mentre la realt che il programma per il 2011

prevede, letteralmente, la riduzione delle risorse destinate allattivit di prevenzione e contrasto allevasione, la diminuzione dei controlli (da 220.000 a 175.000) su chi non dichiara o dichiara meno del dovuto, la concentrazione dellattivit sul controllo formale (si colpisce, fondamentalmente, chi ha dichiarato ma ha commesso degli errori o non

Quel dito medio/2 Nellocchio di tutti


I

Accadeva il 10 agosto 1861

Vengo da Parigi in vacanza in Puglia dove leggo La Stampa e inciampo sul dito medio mostrato ai fotografi dal dio padano Umberto B. (che con il film di De Sica non ha nessuna parentela di omonimia culturale, intendiamoci!). Che esso sia divenuto una consuetudine (volgare) di presentarsi ai lettori (tutti e-lettori confusi) non mi riguarda. Magari guardando le telecamere gli ritorna limmagine immortalata come in uno specchio, ma, francamente, val la pena acquistare un quotidiano rinomato per lasciarsi mettere il dito nellocchio?
COSIMO TRONO

MASSACRO A CASALDUNI
MAURIZIO LUPO uarantuno soldati del 36 Reggimento di fanteria, comandati dal tenente livornese Cesare Augusto Bracci, sabato 10 agosto 1861 sono massacrati a Pontelandolfo, provincia di Benevento, da civili ed ex soldati borbonici, guidati da Cesare Giordano. E un ex stalliere di 22 anni, originario di Cerreto Sannita. A 16 anni uccise lassassino di suo padre. Arruolatosi a 20 anni nei Reali Carabinieri a cavallo borbonici, ha combattuto contro Garibaldi alla battaglia del Volturno. Nominato capitano da Re Francesco II, si dato alla guerriglia con 200 uomini. A Pontelandolfo e nel vicino paese di Casalduni ha fatto issare la bandiera borbonica. Saputa la notizia, il governatore di Campobasso Giuseppe Belli invia sul posto Bracci, 40 soldati e 4 carabinieri. Giungono a destinazione a mezzogiorno. Inalberano bandiera bianca, quale segno di pace. Ma uno dei soldati subito ucciso da una fucilata. Bracci sente che il paese insorge contro di loro. Tenta allora di ripiegare. Ma, fatti due chilometri, circondato da altri insorti, provenienti da Casalduni. Guidati da Angelo Pica, si uniscono a quelli di Pontelandolfo. Sono centinaia, con donne e bambini. Attaccano i soldati. Cinque cadono. Gli altri sono fatti prigionieri, compreso Bracci. Vengono portati a Casalduni. Alle 22 deciso: saranno uccisi. Ad alcuni sparano. Altri li mutilano. Bracci lapidato. Alle 24 i rantolanti vengono finiti a mazzate. In tre fuggono.

ha pagato, probabilmente per difficolt economiche), una riorganizzazione che penalizza lutenza e comporta la rinuncia a professionalit, costrette a riconvertirsi ad attivit mai svolte e che poco o nulla hanno a che fare con la caccia a chi occulta i propri redditi. Addirittura, da poche settimane un decreto impedisce di effettuare pi di un controllo nei confronti di uno stesso soggetto entro 6 mesi! Ci significa che un esercente beccato a non emettere scontrini dopo il controllo avr 6 mesi di franchigia durante i quali potr fare come gli pare (e per sospendere unattivit occorrono 4 verbali positivi...)! E intanto, mentre il personale si riduce e non viene rimpiazzato, lAgenzia spende soldi pubblici in propaganda da MinCulPop !
B.A.

Leditoriale dei lettori

LA BUONA POLITICA
quella che fa diminuire poveri e disoccupati, che garantisce Sanit uguale in ogni Regione, che migliora la scuola. E chiede pi sforzi a chi pi pu

VINCENZO ALAMPI
allunit dItalia, molti o pochi, i nostri amministratori pubblici eletti, appena possono, di fronte alle ingenti risorse che amministrano, sono tentati, con molta facilit, di sfruttare il ruolo decisionale a proprio tornaconto, tramite sperperi, concussione, corruzione e peculato. Questo fenomeno si sviluppato con molta evidenza negli ultimi decenni. La prova ne limpressionante debito pubblico di cui poche sono le tracce di vera utilit nazionale. I colpevoli smascherati sono stati in quanti ridicola, perch possono avere i migliori avvocati, che allungano i tempi dei processi fino alla prescrizione o a renderli ingarbugliati e complessi. La Magistratura volutamente priva degli ausili necessari da pretendere giudizi velocissimi, pene certe e pesanti con la definitiva esclusione del reo da tutti gli impieghi pubblici e privati, e perdita della pensione. Ma dare ogni colpa a schieramenti e partiti del tutto sbagliato: senza una classe politica sarebbe il caos, lanarchia. I leaders politici devono essere responsabili e presentare programmi certi e fattibili, fatti anche coi numeri quantificanti e privilegiando la indiscussa onest, operosit e capacit dei futuri parlamentari ma non in questa vergognosa quantit. Nessuno poi ne constester costi e privilegi, purch facciano in modo da diminuire il pi possibile poveri e disoccupati, Sanit uguale in ogni Regione, migliorare scuole e ricerca scientifica, vincere lelusione del reddito e levasione fiscale, chiedendo pi sforzo alle classi abbienti che, se di questo stato possono legittimamente godere per meriti personali, ci reso possibile perch sono dentro uno Stato di diritto grazie ai suoi servitori e cittadini tutti compartecipativi. Un Paese senza poveri e disoccupati, in cui partono tutti con pari opportunit, pu sconfiggere la criminalit organizzata che sta attaccando come un virus tutte le Regioni.

Class action per i partiti? Si pu


I

Quel dito medio/3 Nuovo celodurismo?


I

Suvvia, Ministro Bossi, non Le pare di essere un po monotono, oltre che maleducato, con quel suo dito medio alzato? O forse si tratta solamente di un triste ritorno al celodurismo...?
FRANCESCO DEMARZIANI

c.
8,90 IN PI TORNA IN EDICOLA

LE LETTERE VANNO INVIATE A LA STAMPA VIA MARENCO 32, 10126 TORINO E-MAIL: LETTERE@LASTAMPA.IT FAX: 011 6568924

In merito allarticolo del 28/7/11, Ma per i partiti unazione legale collettiva impossibile, il Codacons precisa che, invece, vero il contrario: ben due class action, entrambe avviate, hanno avuto successo sia in primo che in secondo grado. Si tratta dellazione collettiva contro la Voden Medical Instruments Spa, produttrice dei test fai da te contro linfluenza A, e dellazione contro il Ministero dellIstruzione relativa alle classi pollaio. Entrambe le class action sono state definitivamente ammesse dai tribunali italiani.
GIUSEPPE URSINI PRESIDENTE CODACONS

contatti

64 anni, pensionato, Torino

Editrice La Stampa
REDAZIONE AMMINISTRAZIONE TIPOGRAFIA 10126 Torino, via Marenco 32, tel. 011.6568111, fax 011.655306; Roma, via Barberini 50, tel. 06.47661, fax 06.486039/06.484885; Milano, via Washington 70, tel 02.762181, fax 02.780049. Internet: www.lastampa.it. ABBONAMENTI 10121 Torino, via Roma 80, tel 011.56381, fax 011.5627958. Italia 6 numeri (c.c.p. 950105) consegna dec. posta anno 290; Estero: 746. Arretrati: un numero costa il doppio dellattuale prezzo di testata. Usa La Stampa (Usps 684-930) published daily in Turin Italy, $ Usa 745

yearly. Periodicals postage paid at L.I.C. New York and address mailing offices. Send address changes to La Stampa c/o speedimpex Usa inc.- 3502 48th avenue - L.I.C. NY 11101-2421. SERVIZIO ABBONAMENTI Abbonamento postale annuale 6 giorni: 290. Per sottoscrivere labbonamento inoltrare la richiesta tramite Fax al numero 011 5627958; tramite Posta indirizzando a: La Stampa, via Roma 80, 10121 Torino; per telefono: 011.56381; indicando: Cognome, Nome, Indirizzo, Cap, Telefono. Forme di pagamento: c. c. postale 950105; bonifico bancario sul conto n. 12601 Istituto Bancario S. Paolo; Carta di Credito telefonando al numero 011-56.381 oppure collegandosi al sito www.lastampashop.it; presso gli sportelli del Salone La Stampa, via Roma 80, Torino. INFORMAZIONI Ufficio abbonamenti tel. 011 56381; fax 011 5627958. E-mail abbonamenti@lastampa.it

CONCESSIONARIA PER LA PUBBLICITA PUBLIKOMPASS SPA. Direzione: Milano 20146 via Washington 70, tel. 02 24424.611, fax 02 24424.490. Torino 10126 via Marenco 32, tel. 011 6665.211, fax 011 6665.300. Bari via Amendola 166/5, tel. 080 5485111. Bologna via Parmeggiani 8, tel. 051 6494626. Padova via Mentana 6, tel. 049 8734717. Catania corso Sicilia 37/43, tel. 095 7306311. Firenze via Turchia 9, tel. 055 6821553. Palermo via Lincoln 19, tel. 091 6235100. Roma piazza Colonna 366, tel. 06 6954111, fax 06 69548125. Napoli via dellIncoronata 20/27, tel. 081 4201411. Messina via Uberto Bonino 15/c, tel. 090 6508411. DISTRIBUZIONE ITALIA TO-DIS S.r.l. via Marenco 32, 10126 Torino. Telefono 011 670161, fax 011 6701680.

In edicola con La Stampa


DAI PASCOLI AI GHIACCIAI 100 ITINERARI DAL PIEMONTE ALLA VALLE DAOSTA REGINA DI CUORI di GIANNI FARINETTI LA STORIA DELLA BELA ROSIN 5,90 IN PI

ESTATE ENIGMISTICA SUDOKU, CRUCIVERBA, REBUS, ROMPICAPI E PASSATEMPI UN VOLUME DI OLTRE 100 PAGINE PER LA TUA ESTATE 3,90 IN PI

PENNE DA LEGGENDA 21 uscita: STILOGRAFICA GIADA + FASCICOLO 14,99 IN PI

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Lettere e Commenti 31

QUEI LIBRI CHE ANTICIPANO LE PAURE INGLESI


MASSIMILIANO PANARARI STEFANO LEPRI
SEGUE DALLA PRIMA PAGINA

mprobabile che si ripeta un evento cos grave; per tutte le debolezze della tanto vantata ripresa vengono allo scoperto. Due anni fa, leconomia mondiale fu risollevata dallintervento dei poteri pubblici, Stati e banche centrali; oggi domina la sfiducia nella leadership dei governi, oltre che nel debito degli Stati. Ancor peggio, tutte le opzioni aperte oggi davanti ai poteri pubblici sembrano comportare effetti collaterali negativi. Se lascesa del debito non viene fermata, i mercati finanziari accelereranno il collasso. Se la si ferma con troppa energia, si causer nelleconomia reale una nuova pesante recessione. Se si cercher il difficile equilibrio tra le ragioni della crescita e quelle del calo del debito, ogni esitazione, ogni aggiustamento di rotta, ogni possibile passo falso, saranno esasperati dai mercati finanziari, con il rischio che chi produce resti a lungo incerto sulle prospettive. Forse agli Stati si era chiesto troppo. Dalle crisi finanziarie ci vogliono molti anni per uscire, ripete Kenneth Rogoff, economista di Harvard che ne ha studiato la storia. Pi ancora, lazione dei poteri pubblici, partita bene nel 2009, si inceppata per strada. Dentro il G20 hanno prevalso gli egoismi di bandiera: la Cina ha bloccato ogni aggiustamento degli squilibri di fondo delleconomia globale. In Europa, la carenza di solidariet fra Paesi ha prodotto a ogni nuovo vertice decisioni che sarebbero state adeguate ed efficaci mesi prima. Ma forse a impressionare di pi la rottura di solidariet sociale che paralizza la politica americana: perch gli Stati Uniti riassumono nelle propria inclusiva diversit interna unampia parte dei problemi mondiali. Leconomia Usa conserva solidissimi punti dappoggio. Il

Illustrazione di Koen Ivens

LULTIMO ARGINE
downgrade del debito pubblico ha prodotto sconquassi ovunque, tranne dove avrebbe dovuto: i titoli del Tesoro Usa continuano a fruttare gli stessi interessi di prima, ovvero quasi nulla al netto dellinflazione: tutto il mondo continua a comprarli. In pi, le grandi imprese americane hanno le casse piene di soldi; esitano a investirli perch non sanno che cosa attendersi. Le risorse perch la produzione non si fermi ci sono. Sono distribuite male. Ma non solo limpotenza dei poteri pubblici a rendere arduo ricollocarle. E anche la finanza a non svolgere pi il suo ruolo, spostare i soldi da dove non servono a dove servono. Cresciuta a proporzioni mostruose, sembra rendere pi difficile lo scambio delle merci invece di facilitarlo, distorcendone i prezzi sempre pi lontano dal rapporto fra vera domanda e vera offerta. Chi pu essere capace di mettere ordine in questo caos? Nel 2009 un grosso contributo alla ripresa mondiale lo dettero la Cina prima, gli altri Paesi emergenti poi. Ma il governo di Pechino, che mentre ostacolava il G20 non nemmeno riuscito a risolvere i suoi problemi interni, ora teme linflazione, esposto a uno scoppio della bolla immobiliare, intralciato forse da debiti sommersi; siede sul suo tesoro di tremila miliardi di dollari senza sapere bene che farne. Gli altri Paesi emergenti pi del contributo che hanno gi dato difficile che possano offrire. Tra debolezza della politica e forza cieca della finanza resta solo da sperare nel residuo potere delle banche centrali: la Federal Reserve americana capace di continuare a stampare dollari (con i tassi bassi fino al 2013 annunciati ieri sera) e la Banca centrale europea che si batte per tenere solido e intatto leuro. Non baster a ravvivare la crescita, potr bastare ad evitare una recessione.

n tempo era London calling. In queste ore, purtroppo, a causa delle durissime e inaspettate rivolte in corso, London burning. Ma si tratta sempre, e in ogni caso, di Anarchy in Uk, le cui motivazioni e radici devono essere scandagliate da sociologi e criminologi, ma che, di fatto, gi erano state raccontate da unaltra categoria intellettual-professionale, quella degli scrittori di fantascienza. Distopia, ampiamente frequentata dalla science fiction del secondo Novecento, che ha saputo farsi sempre pi fantapolitica e fantasociologia, la parola magica che ci aiuta a leggere, con uno sguardo preveggente, lesplosione riots di questi giorni nelle periferie della capitale britannica. Distopia, ovvero lanti o contro-utopia, che allidea della citt perfetta del futuro contrappone quella del potere totalitario o della societ perversa e in via di disfacimento, come nella Londra dominata dal Grande Fratello del celeberrimo romanzo 1984 di George Orwell. O come nella futuribile (ma non troppo) Gran Bretagna del 2019 presentata dalla graphic novel V for vendetta di Alan Moore e David Lloyd (e relativo film dei fratelli Wachowki), dove comanda un regime che controlla capillarmente le coscienze attraverso i mass media e che fa perno sul fascismo postmoderno del Norsefire Party; segni particolari: lessere giunto al potere precisamente allindomani di un lungo periodo di massicce proteste popolari sfociate in una sorta di bellum omnium contra omnes, per decretare la cui fine il capo del partito Adam Sutler propone un patto neohobbesiano che prevede la pace interna in cambio della rinuncia alla libert. E, infatti, il tristo principio dellhomo homini lupus e la minaccia costante della guerra civile che stanno alla base della filosofia politica del Leviatano rappresentano anche gli innegabili pilastri della distopia della letteratura fantascientifica, naturalmente riveduti e corretti in salsa postmoderna. Perch se Londra bruciava gi sotto lattacco dei ripugnanti tripodi de La guerra dei mondi della science fiction tardo-vittoriana e di fine secolo di Herbert George Wells, i roghi si moltiplicano a dismisura con lavvento della signora Tha-

tcher e i fasti del neoliberismo e del fascismo consumistico, espressioni, per molti scrittori, della distopia divenuta realt che i loro libri semplicemente trasfigurano e ripropongono sotto altra forma. Come nel caso di James G. Ballard, un maestro assoluto del genere, che riempie di orrore, massacri e rivolte quei sobborghi residenziali (come Pangbourne Village in Un gioco da bambini o Chelsea Marina di Millennium People) nei quali si trincerato il ceto medio per evitare situazioni come quelle cui stiamo assistendo nei quartieri indigenti di Londra, ma dove un mix imprevedibile di noia, follia (sempre in agguato dietro la quiete borghese, secondo questo scrittore neohobbesiano) e disagio psichico e sociale fa esplodere la violenza pi cieca e insensata, dalla quale non saremmo mai al riparo. Del resto, proprio gli studenti, figli delle middle classes in via di impoverimento, non troppi mesi fa, si erano resi protagonisti di unaltra serie di manifestazioni che avevano paralizzato le strade di Londra. Al centro delle rivolte le moltitudini, manifestazione postmoderna del collettivo, direbbe qualcuno, che si colloca a mezza via tra le folle ottocentesche e le masse novecentesche, dove si fondono ribellismo, frustrazioni sociali e furioso pensiero antisistema che non riesce, finita let delle ideologie, ad assumere forma politica coerente. A dare loro corpo (anche se aduso a perdere pezzi...) e sembianze cinematografiche ci prova il filone di grande successo dei film sugli zombi, come lansiogeno 28 giorni dopo di Danny Boyle (il regista di Trainspotting e di The Millionaire), con la sua strepitosa sequenza di immagini di una Londra deserta, evacuata dopo la diffusione dellepidemia che converte gli esseri umani in mostri famelici. In una singolare convergenza di certa teoria politica la page e di immaginario distopico, le orde di zombi (come quelli anticapitalistici della famosa Notte dei morti viventi di George Romero o quelli delle banlieues anti-Sarkozy del recente La horde) finiscono per coincidere con le moltitudini dei nuovi poveri e degli esclusi (o autoesclusi) dal sogno occidentale del benessere. E, cos, il cerchio si chiude con quanto sta accadendo a Brixton e Tottenham, mostrandoci, una volta di pi, come politologi e sociologi farebbero probabilmente bene a inserire tra le proprie letture anche la fantascienza migliore.

LAUSTRALIA E LA PARTITA VINTA CONTRO IL RAZZISMO


GARETH EVANS*

ualche settimana fa in Australia, un giocatore della massima lega di calcio stato multato, sospeso e pubblicamente rimproverato sui mezzi di informazione. Quello che colpisce di questa storia il motivo per il quale questo professionista del pallone stato sanzionato e redarguito in maniera tanto severa dalla societ civile. A suo carico non cera la solita entrata in scivolata da cartellino rosso, lennesimo insulto allarbitro o la classica partita venduta nellambito di un giro di calcio-scommesse. La pietra dello scandalo stata di ben altro genere, ovvero un insulto rivolto a un avversario. Un avversario di origini nigeriane, contro il quale aveva inveito ricorrendo a epiteti razzisti. Solo alcuni giorni prima un altro giocatore aveva rivolto insulti discriminatori nei confronti di un collega di origini sudanesi: cacciato dal campo di gioco stato interdetto da ogni manifestazione calcistica sino al compimento di un percorso riabilitativo. Fino a qualche anno fa, in Australia, come nel resto del mondo, questo tipo di incidenti sarebbero passati quasi in sordina, immuni da ogni sanzione. Non erano considerate cose serie, ma forme espressive rifles-

so del clima calcistico, con i giocatori pronti a fronteggiarsi come gladiatori nellarena infiammati dal tifo sugli spalti. Un famoso giocatore degli Anni Novanta era solito dire: Faccio apprezzamenti di carattere razzista ogni settimana, mi aiuta a vincere le partite. E gli spettatori non erano da meno: Cantiamo nero bastardo ma non vogliamo certo intendere questo, solo un modo per sfogarci ed esprimere il nostro stato danimo. E tutto questo accadeva in un Paese che, almeno dal punto di vista istituzionale, si era da tempo lasciato alle spalle il proprio passato razzista. Le famose politiche sullimmigrazione ispirate allAustralia bianca, furono abbandonate alla fine degli Anni Sessanta, mentre negli Anni Settanta fu emanata una severa legislazione anti-discriminatoria e compiuti innumerevoli sforzi in termini di concessioni e programmi sociali per risarcire le popolazioni locali, aborigene e delle isole di Torres Strait, dei danni e le ingiustizie subite. Gli episodi di razzismo verbale, ovvero apprezzamenti denigratori pronunciati da persone appartenenti ad etnie o nazioni diverse, sia sul posto di lavoro o addirittura a tavola durante una cena in famiglia (ricordo in maniera lucida quello che ha significato crescere negli Anni Cinquanta) sono divenuti assai meno frequenti nella vita privata dei cittadini australiani, e del tutto assenti in quella pub-

blica dagli Anni Novanta. Ma lo sport qualcosa di diverso. In quel contesto come dar sfogo al proprio temperamento, non importa se si applaude o si urlano dei boooo; si tratta semplicemente di una tattica legittima, non differente dal punzecchiare un avversario mettendone in dubbio la virilit. Quella impostazione e quel comportamento sono iniziati a cambiare grazie alla campagna promossa da un giocatore di calcio dellAboriginal Australian Rules, Nicky Winmar, uno dei pochi giocatori aborigeni che allora militavano nella lega di calcio professionista. Nel 1993 ne ha avuto abbastanza. protagonista di una prestazione formidabile, decisiva per vincere lincontro, nonostante per tutto la partita sia bersagliato dal pubblico con epiteti razzisti. Cos al termine dellincontro si rivolge ai tifosi della squadra avversaria alzando la maglia con una mano e puntando laltra al petto. La dichiarazione chiara: Sono nero ed orgoglioso di esserlo. La richiesta di un intervento deciso per stroncare le derive razziste nello sport nasce proprio da questo episodio e dagli abusi subiti in campo due anni dopo da unaltra star aborigena, Michael Long. Tanto da spingere la Lega calcio australiana a introdurre nel 1995 un codice di condotta dal titolo Diffamazione religiosa e razziale, contenente procedure conciliatorie, severe misure punitive e programmi rieducativi. Il codice stato determinante nel depurare il calcio australiano dalle contaminazioni razziste che hanno reso la vita miserabile a molti giocatori discendenti dalle popolazioni indigene, la cui presenza agli alti livelli del calcio giocato si pi che raddoppiato nellultimo decennio. Il codice stato adottato in

ogni tipo di competizione calcistica organizzata entro i confini nazionali ed stata un importante esempio per altri sport in Australia e nel resto del mondo. Ad esso si sono ispirate le direttive anti-razziste adottate dalle autorit calcistiche internazionali, Fifa e Uefa (anche se talvolta la loro reale applicazione ha lasciato a desiderare). A lungo inoltre in Australia si sono nutriti dubbi sullimpegno dimostrato al di fuori dei confini nazionali per condannare la diffamazione a sfondo razzista, in qualunque contesto e da parte di chiunque. Senza dubbio cera un considerevole attaccamento sentimentale agli sportivi e alle sportive aborigeni, e in generale nei confronti delle popolazioni indigene dellAustralia, nel discorso pronunciato nel 2008 dal primo ministro Kevin Rudd da titolo Scuse alla generazione rubata. Ma questo sentimento pu essere esteso a quelle persone di origini africane e di altre etnie che sono diventati sempre pi numerosi e visibili in Australia? I segnali giunti nelle ultime settimane indicherebbero che la storia sta quantomeno facendo il suo corso. La notizia di abusi di carattere verbale subiti dal giocatore di origini nigeriane come da quello di origini sudanesi ha generato una condanna autentica, chiara e visibile da parte dellopinione pubblica, creando un senso di vergogna non solo per chi ne stato autore ma per lintero Paese. Per un australiano della mia generazione un fatto del tutto nuovo e assai gradito. E c inoltre ogni motivo per sperare e credere che la nostra esperienza stia acquisendo una rilevanza universale.
*Ex ministro degli Esteri australiano ed esponente del Partito laburista

32

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

33

Isozaki, auditorium gonfiabile


Per restituire speranza alle popolazioni del Giappone colpite dal terremoto di marzo, stato presentato ieri a Lucerna, in Svizzera, il progetto di una sala da concerto itinerante, disegnata dallarchitetto Arata Isozaki in tandem con lo scultore Anish Kapoor. Del complesso, operativo nel 2012, fa parte una sala da concerto capace di accogliere tra 500 e 700 persone, ospitata sotto una bolla gigante gonfiabile.

CULTURA SPETTACOLI
UNO SCATTO UNA STORIA

&

Tormentone Vasari: larchivio diventa pegno daffari in Romania


Nuovo colpo di scena nella telenovela sullarchivio Vasari. Dal 21 luglio diventato oggetto di pegno a garanzia di unoperazione commerciale tra i proprietari del prezioso archivio (i quattro fratelli Festari, che hanno dai 30 ai 34 anni e abitano nel Pisano) e un imprenditore grossetano con affari allest, Fausto Butelli. In ballo c lacquisto per 10 milioni, da parte dei Festari, di beni immobili in

Romania e di partecipazioni societarie in aziende romene. Ma se laffare non si concludesse entro il 31 luglio 2014, il pegno (cio larchivio) andrebbe sul mercato e, come recita il contratto firmato nelle settimane scorse in Romania, per non meno di 150 milioni di euro. Che fine farebbe, allora, la preziosa raccolta del pittore aretino fatta di lettere e sonetti a Michelangelo, corrispondenza con papi e granduchi e perfino un suo autoritratto, che tuttora chiuso in un armadio nella Casa Vasari di Arezzo? Se lo chiede il sindaco della citt Giuseppe Fanfani che ieri mattina in una conferenza stampa ha mostrato una copia del contratto.

ROCCO MOLITERNI ra il 1970 e con un gruppo di amici fotoamatori andammo in un hotel sul Gargano, in Puglia, che si chiamava e penso si chiami ancora Baia delle zagare. su un piccolo sperone in alto rispetto al mare, dove ci arrivi con un ascensore. Decidemmo di fare delle foto. C chi fu attratto dalla gente che faceva il bagno e chi dallacqua, a me colp quellombra che lo sperone incideva sul bianco della spiaggia: cos Franco Fontana ricorda come nacque Baia delle Zagare, una delle sue immagini pi conosciute. Allora non ero ancora un professionista, di lavoro vendevo mobili per interni. Ma avevo la passione, mi ero anche pagato coi miei soldi un libro di fotografia su Modena, che adesso una rarit per collezionisti. Fontana affezionato in modo particolare a quellimmagine: Grazie a lei - ricorda - sono diventato famoso in tutto il mondo. Ad apprezzarne la filosofia furono i francesi. Nel 1978 - ormai avevo deciso di scommettere su me stesso, avevo mollato i mobili e mi ero messo a fotografare a tempo pieno - feci una mostra a Parigi, dove cera anche Baia delle Zagare. Mi chiamarono dal mini-

Roman Opalka, il tempo come ossessione


Si spento a Roma, a quasi 80 anni, lartista polacco La sua opera una lunga scommessa con la morte
MARCO VALLORA

Con lombra sul mare conquistai la Francia


Nel 1970 vendevo mobili ma volevo fare il fotografo Capitai sul Gargano e ripresi la Baia delle Zagare diventata il simbolo del pensiero dOltralpe
Il mago del colore
Franco Fontana nato a Modena nel 1933. Inizia a fotografare nel 1961 frequentando circoli amatoriali e passa al professionismo negli Anni 70. uno dei grandi maestri della fotografia a colori, si cimentato tanto con il paesaggio quanto con il nudo. Gli sono stati dedicati oltre 40 libri, pubblicati da editori di tutto il mondo (il pi recente si chiama Anima e raccoglie immagini dagli Anni 70 a oggi). Ha esposto in musei pubblici e gallerie private (quasi 400 le sue personali). A settembre gli sar dedicata una vasta retrospettiva dallIvam, lInstituto Valenciano de Arte Moderno, di Valencia, in Spagna.

FRANCO FONTANA

LA FILOSOFIA

Conta quello che hai da dire la foto non deve documentare ma interpretare
LA REALT

come un blocco di marmo puoi tirarci fuori un posacenere o la Piet di Michelangelo


stero della Cultura per dirmi che secondo loro quellimmagine esprimeva perfettamente lo spirito del loro Paese e che la volevano usare in un manifesto per la diffusione del pensiero francese. Ne fui felice e poi ho scoperto che quel manifesto arrivato in tutte le ambasciate e nei pi sperduti centri culturali in Asia come in Africa. Ma c unaltra ragione per cui Baia delle Zagare importante per il suo autore: Rappresenta il mio modo di intendere la fotografia. Io credo infatti che questa non debba documentare la realt, ma interpretarla. La realt ce labbiamo tutti intorno, ma chi fa la foto che decide cosa vuole esprimere. La realt un po come un blocco di marmo. Ci puoi tirar fuori un posacenere o la Piet di Michelangelo Vedendola oggi si pu dire che in quella immagine c gi lo stile Fontana, quelluso, come dice lui stesso, materico del colore e quel confine labile tra il realismo e lastrazione, che lavrebbe accompagnato in tutta la carriera, dai paesaggi Anni 70 ai nudi (A differenza di quelli di Araki o Serrano i miei sono da museo e non da edicola, rivendica polemicamente) degli Anni 80 agli asfalti di oggi. Ma lastrazione in fotografia diversa da quella in pittura, anche se riprendi una casa fai qualcosa di astratto, perch hai deciso di isolare quellimmagine e non unaltra, lastrazione nella testa di chi scatta. Nel 1970 la fotografia, o meglio la fotografia dautore, era quasi esclusivamente in bianco e nero. Il colore - afferma - era considerato dai fo-

are che lultima cifra anemica, che abbia tracciato sulla sua ultima tela, sia stata significativamente un 8: il segno rovesciato dellinfinito, quella che lui considerava licona capitale della base duna piramide verso linfinito. Pare. Ma tutto sempre stato misterioso ed ovattato, nel silenzio incantato della pittura di Roman Opalka, che dovrebbe esser morto, non lontano da Roma (come Twombly) in un ospedale, che avrebbe accolto un suo mancamento. Certo morto il 6 di agosto, a tre settimane dagli ottantanni (3,7,8, secondo la sua cabala) ma per sua esplicita volont, il suo candido sito ne accenna vagamente, la notizia avrebbe dovuto trapelare solo qualche giorno dopo. Secondo la lezione della sua operamonstre, che soltanto con la sua morte ha trovato un compimento. E che ha avuto inizio nel 1965, grazie a unintuizione-progetto (non una trovata, per carit!) sostanzialmente ossessiva. Claustrofobicamente titanica. Suggestionato dallidea del tempo (inesorabile, irreversibile, infinito, secondo visione agostiniana) materia fluida, che si spreca, si scandisce a ogni istante e non ritorna pi su se stessa (e scrive anche la nostra pelle) Opalka, nato in Francia, ma da genitori polacchi (che nel 39 sono tornati in patria, giusto per esser in-

Tra i suoi lavori Roman Opalka, seduto tra i ritratti che ogni sera si faceva per portare avanti la sua opera-scommessa

ternati in un campo di concentramento) ha pensato di registrare, con una calligrafia buddista-certosina, questo vertiginoso abissarsi verso linfinito. Ha prescelto una tela di cm. 196x135 (la dimensione della porta del suo studio) che poi sarebbe rimasta micidialmente sempre la stessa, e partendo come in una lavagna dallinscrizione figurata del numero 1 (secondo la nostra lettura occidentale, in alto, a sinistra della tela) ha deciso, da quel giorno, per tutti i giorni della vita, di continuare a numerare, sino allinfinito, sino al chiudersi della tela, a destra in basso, e poi continuando in una tela successiva. Ogni volta titolando, in progress: Opalka. 1965/1-infinito. Non una furbizia davanguardia (come forse nel giapponese On Kawara) ma una scommessa terribile, in dialogo

solitario e prigioniero con la propria ciclopica scelta sartriana (dipingere lessere-per-la-morte. E che solo la morte pu falciar via). Intrappolando il proprio corpo: a dimostrazione che non si trattava di gioco dada, appena stretto quel patto demonico, unaritmia micidiale lo tenne lontano dalla pittura per un mese. Poi, puntualmente, ogni sera di lavoro, staccata lultima cifra (mai interrompere la pennellata, n riintingere il pennello!) un auto-scatto fotografico braccava il proprio volto: stessa posizione, stessa camicia bianca. Solo il volto si faceva pi scarno e rugoso: il tempo scolpiva il proprio transito. Ritmato da una scansione di numeri, dettati in polacco al magnetofono, sempre pi Kantor. La voce che si spegneva, il fondo sempre pi bianco, come innevato. Impercettibilmente.

Il giallo dellestate / 18

A cena sullEnterprise
poi prese la ciliegina per il gambo e la fece dondolare. Ho prenotato per due. Allmen rabbrivid. Pensavo fossero al completo per i prossimi mesi. Jolle inclin la testa allindieIl protagonista di Allmen e le libellule un elegante quarantenne svizzero ormai sul lastrico. tro, alz la ciliegia, apr le labbra Nella villa di Jolle, ricca ereditiera, ha rubato rosse e lentamente sinfil il frutuna preziosissima coppa di vetro: il giorno dopo i to in bocca. Non per tutti disdue si incontrano per un secondo appuntamento. se prima di deglutire. Dopo un altro Manhattan Allllmen consegn cappotto e viso- men firm il conto e aiut la donne a un cameriere, uscendo cos na a rindossare la pelliccia. dal ruolo di lacch. Poi si sedette Kunz, Kellermann e Biondi lo al fianco di Jolle e chiam il ba- stavano guardando, ma non riurista con un cenno. sc a capire se nei loro occhi Sei mai stato al Shaparoa?. cera invidia o maligna soddisfaSi trattava del ristorante pi zione. nuovo e alla moda della citt. * * * MARTIN Nonch, di gran lunga, del pi Il personale del Shaparoa era SUTER caro. Era stato inaugurato quan- vestito come lequipaggio deldo Allmen non era gi pi in una lEnterprise. Tuta di una scintilsituazione di prosperit econo- lante fibra artificiale high-tech mica, di conseguenza non ci ave- con colletto alla coreana e chiuva mai messo piede. Non esat- sure a velcro, di colore variabile tamente il mio genere rispose a seconda del livello gerarchico tenendosi sul vago. e della funzione, e sneakers in Dai, non fare lo snob. Arri- tinta. Tutti indossavano un arv il barista con il Manhattan. chetto con auricolare e microfoLei lo bevve tutto in un sorso, no per essere in collegamento costante con la cucina e lo chef de service. A svolgere questultimo ruolo era un omone col cranio rasato che sotto la tuta elasticizzata e superaderente sfoggiava un corpo cui sicuramente dedicava ore e ore in palestra. Le sopracciglia erano curate e tendenti verso lalto. Allmen non si sarebbe stupito di vedere anche due orecchie a punta. Luomo salut Jolle usando il diminutivo Jojo, come se fosse una vecchia conoscenza. Lei lo chiam Vito e gli present il suo accompagnatore come John. Io due jo, lui una sola aggiunse, circondando Allmen con un braccio in modo possessivo. Il Shaparoa aveva un locale per ogni portata, una particolarit che quelli del ristorante pubblicizzavano come rivoluzionario concept gastronomico. Vito li condusse nella sala AmuseBouche. (Continua)
2010 Diogenes Verlag 2011 Sellerio Editore Palermo Traduzione di Emanuela Cervini

A destra Baia delle Zagare, realizzata da Franco Fontana, sul Gargano, nel 1970. Limmagine fu utilizzata dal ministero della Cultura di Parigi in un poster per la diffusione del pensiero francese nel mondo. A sinistra il fotografo

tografi gastronomia, in realt maneggiare il colore non facile. Si crede che il bianco e nero sia pi creativo, ma non cos. La sfida far diventare il colore, che gi nelle cose o nei paesaggi, da oggetto a soggetto. E poi se vuoi sono ottimista, quindi vedo il mondo a colori. Ma mi piace molto quello che dice Italo Zannier: Fontana usa il colore come se il bianco e nero non fosse mai esistito. Baia delle Zagare gli stava per aprire anche la strada dellAmerica. Ce lavevo quando andai a New York nel 1979. Con i miei portfolio e un pizzico

di incoscienza andai a bussare alla porta di Leo Castelli, il grande gallerista. Cera una coda lunghissima di artisti che volevano mostrare i loro lavori. Presero i miei portfolio e dopo una mezzora la moglie di Castelli mi chiam, aveva su una scrivania le mie immagini sparpagliate e mi disse che erano molto interessati ai miei lavori. Dovevo per firmare in esclusiva per loro e aspettare due anni, perch avevano gi mostre bloccate per tutto quel tempo. Io ero impaziente e dissi di no. Oggi me ne pento e non poco. Ma lAmerica sarebbe comunque entrata nelle

sue immagini, forse anche perch, come direbbe Guccini, esiste un legame tra la via Emilia e il West. Negli anni successivi lho girata in lungo e in largo. E anche in anni recenti ci sono tornato con amici come Valerio Massimo Manfredi per fare un libro sulla Route 66. Dei suoi primi viaggi in America rimane una serie famosa che diede vita anche a varie mostre: La luce delle domeniche americane. Allora avevo iniziato a fotografare non solo paesaggi e case, ma anche persone. A vedere quelle sue immagini, con i colori scolpiti, il tempo sospeso e

la gente sui marciapiedi in attesa dei bus, si direbbe anticipatore di molta dellodierna street photography. Penso - prosegue - che non devi mai fermarti, mai fare sempre le stesse cose. Abbiamo un biglietto di sola andata, inutile sprecarlo, ripetendo ci che hai gi fatto. Con questo spirito si capisce come Fontana sia uno che, a differenza di altri fotografi, non rimpiange let della pellicola. Il digitale - dice - stata una rivoluzione che ti offre possibilit impensate fino a poco tempo fa. Prima di tutto non ti rompi pi la schiena portandoti mac-

chine e attrezzature pesantissime. Puoi scattare tutto quello che vuoi e scegliere solo ci che ti piace, con il numero di pixel cui siamo giunti adesso non hai alcun problema di definizione. Poi mi sembra che riesci a scolpire meglio la luce. E infine lidea che puoi ritoccare, se non sei soddisfatto, un altro passo avanti. Quale consiglio darebbe a un ragazzo che vuole seguire le sue orme? Organizzo molti work-shop e ai giovani dico che prima di tutto devono guardare dentro se stessi e capire chi sono. I manicomi sono pieni di gente che si crede Napoleo-

ne, ma con la fotografia inutile che cerchi, se non lo sei, di copiare CartierBresson. Devi essere te stesso, se lo capisci e hai delle cose da dire, il resto viene da s. E per questo smitizza anche il feticcio della macchina: Baia delle Zagare - conclude - la feci con una Pentax, poi sono passato alle Canon e ho sempre usato quelle. Ma non sopporto chi ti chiede mille particolari tecnici, pensando siano fondamentali: la macchina fotografica come la penna stilografica per uno scrittore, solo uno strumento. Quello che conta quello che sai scrivere.

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 34

p r o p o s t e :

Una donna e il suo re. Un uomo e la sua regina.


La storia della Bela Rosin, la donna che Vittorio Emanuele am tutta la vita.

*Pi il prezzo del quotidiano

Regina di cuori, un libro di Gianni Farinetti.


La vita e le vicende di Rosa Vercellana, la Bela Rosin, sono un viaggio nella storia privata dei grandi protagonisti del Risorgimento. Sul percorso s'incontrano re, grandi uomini politici, eroi, nobili contesse senza scrupoli. E una scintillante, indimenticabile regina di cuori.
Un piccolo e prezioso volume firmato Marsilio - La Stampa.
Distribuito nelle edicole di PIEMONTE, LIGURIA (esclusa SP) e VALLE D'AOSTA. Nel RESTO D'ITALIA su richiesta in edicola (Servizio M-DIS)

Regina di cuori
in edicola a soli 5,90 euro*.
www.lastampa.it/lastampacollection

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Spettacoli 35

asato sulla storia, sullambiente e sui personaggi di un popolare gioco giapponese, diventato un videogioco della Sony nel 1995, il film Tekken diretto da Dwight H. Little, un regista di buon mestiere e molto attivo nel cinema e in televisione, pu essere considerato non disdicevole per un divertimento estivo. La vicenda semplice. Siamo nel 2039, il mondo profondamente mutato in seguito a una serie di guerre che hanno distrutto i vari Paesi e gli uomini vivono sottomessi ad alcune organizzazione finanziarie che di fatto li dominano. Fra queste c Tekken, nelle mani di Heihachi Mishima, dove si svolge un torneo di arti marziali, a cui partecipa il giovane Jin, che vuole

Il film della settimana


GIANNI RONDOLINO

Tekken, nel 2039 storia di vendetta e di arti marziali

uccidere Mishima perch lo crede responsabile della morte della madre. In realt le cose stanno diversamente, ma solo verso la fine lo veniamo a sapere, e il film tutto incentrato su questo desiderio di vendetta. Fin dalle prime immagini, sotto i titoli di testa, la tensione emotiva nasce e si sviluppa attraverso una serie di effetti spettacolari indubbiamente coinvolgenti. Ed questa tensione che rimane alla base delle diverse sequenze, in cui Jin e i vari personaggi che incontra o con cui si scontra si muovono, o meglio si agitano, dominati da una violenza interna che li contraddistingue. La storia, come si detto, semplice e lineare, ma contiene un sottofondo che ci pu turba-

re; nel senso che questa rappresentazione di un futuro prossimo, che potrebbe anche avverarsi, ci lascia interdetti. Sebbene, nel corso del film, ci che ci attrae soprattutto il comportamento di Jin, il suo modo di vedere la realt che lo circonda, il suo desiderio non soltanto di vendicare la madre ma anche di ristabilire una certa giustizia in una societ dominata dalla violenza e dalla sopraffazione. Ed ci che effettivamente potrebbe accadere. Ma ci pu attrarre anche lo stile del regista Little, il suo modo di costruire le sequenze e di usare gli effetti delle luci e delle ombre. Certamente si tratta, pi che di uno stile, soprattutto di un buon mestiere: pri-

vo quindi di quella visione artistica che potrebbe trasformare ci che era un semplice videogioco in una rappresentazione poetica e drammatica della realt. Ma poich appunto buono il suo mestiere, il risultato finale tuttaltro che trascurabile. Daltronde si tratta di un film di genere, costruito secondo le regole attuali di un cinema fatto per un pubblico non solo giovane ma abituato a frequentare il computer. Il divertimento nasce da questa frequentazione ma anche, per un pubblico diverso, dal piacere di seguire unavventura umana ricca di tensione drammatica.
Tekken di Dwight H. Little

**

Colloquio

,,
FULVIA CAPRARA ROMA

Depardieu a Locarno batte la coppia Craig-Ford


ALESSANDRA LEVANTESI KEZICH LOCARNO

l mare, che, da sempre, luogo dellavventura e mezzo della conoscenza. E le donne, complesse, misteriose, vitali, capaci di guardare il futuro negli occhi perch ne sono loro stesse creatrici. Lo chiamano il regista con le branchie e lui, Emanuele Crialese, romano di origine siciliana, classe 1965, autore di Respiro, Nuovomondo e ora di Terraferma, in concorso alla prossima Mostra di Venezia, confessa che s, vero, lacqua la sua ossessione e il sogno sarebbe girare unintera storia dentro quellelemento, libero e protettivo come nientaltro: Sono subacqueo, e mi piace molto, penso che andare sottacqua sia terapeutico, lunico luogo, a parte lo spazio, dove si pu smettere di sentire il peso del proprio corpo. Stavolta, sul suo mare, quel Mediterraneo che era la culla della civilt e ora ne diventato la bara, ha raccontato una storia che sembrerebbe un pezzo di tg e invece una favola, popolata da personaggi simbolici. Non un film sullimmigrazione, come ripete, ma la vicenda di due donne che si specchiano una nellaltra, sulla sabbia nera dellisola di Linosa, sotto un vulcano che al tramonto si colora di strisce nere, grigie, rosse. Da una parte c una straniera, Sara (Timnit T.), arrivata dallAfrica dopo aver navigato 3 settimane e attraversato linferno, dallaltra unisolana, Giulietta (Donatella Finocchiaro), vedova e madre, convinta che restare dov significhi rinunciare al domani, per se stessa e per suo figlio: Il suo desiderio spingersi altrove, emanciparsi. Larrivo di unaltra donna che, oltre ai suoi stessi impulsi, ha avuto il coraggio di partire senza nessuna garanzia, la spinge a porsi delle domande, a chieSPINTA DI CAMBIAMENTO

Una scena del film Terraferma con, da sinistra, Donatella Finocchiaro, Timnit T. e Filippo Pucillo

In Terraferma donne capaci di scuotere vite


Crialese in concorso a Venezia: Racconto dei migranti come grande risorsa di crescita
Il re dellaction movie Anche Johnnie To in gara alla Mostra
I

Tra lisolana Giulietta e la straniera Sara un incontro capace di cambiare i destini


IL RAMMARICO DELLAUTORE

Il Mediterraneo era la culla della civilt, adesso invece ne diventato la sua bara
dersi perch non ancora riuscita a partire, perch ha impiegato tanto tempo a decidere. Dagli incontri inattesi nasce spesso qualcosa di importante. Timnit T., che sullo schermo rivive un pezzo della sua vera vita, scuote le anime di tutti, le spinge al cambiamento, provoca, nel microcosmo di unisola, quello che lintero fenomeno dellimmigrazione dovrebbe provocare nella societ occidentale. Conoscenza, invece di chiusura. Crescita, invece di paura: Evolversi significa dire basta a questo terrore dellaltro, non aver pi timore di parlare e di far entrare nelle nostre vite gente che arriva qui in cerca di lavoro. Sullo schermo, il confronto coinvolge ognuno in modo

Il regista Emanuele Crialese

differente, Ernesto (Mimmo Cuticchio), pescatore settantenne abituato da sempre a parlare poco e lavorare molto, Nino (Beppe Fiorello) che a un certo punto ha deciso di andare a pesca di turisti piuttosto che di pesci, Filippo (Filippo Pucillo) diviso tra i due modelli maschili, attratto dallestate, quando arrivano i villeggianti e si pu parlare con persone nuove, ma anche, finalmente, in grado di prendere una decisione per se stesso. Crialese dice che difficile

Il maestro di Hong Kong dellaction movie mondiale Johnnie To piomba in concorso alla Mostra di Venezia con Life Without Principle che, un po come indica il titolo, sar un film senza troppa etica ma sicuramente pieno di schizzi di sangue, pallottole e ironia. Viviamo in un mondo turbolento. Per sopravvivere, le persone non hanno altra scelta che prendere parte al gioco. Non importa con quanto impegno cerchino di seguire le regole; prima o poi una parte di loro andr persa, ha detto lo stesso To di questo film. Prodotto e diretto da To, interpretato da Lau Ching Wan, Richie Jen, Denise Ho, con la guest star Terence Yin. Il film segna il ritorno in concorso a Venezia del regista di Vendicami a quattro anni di distanza da The Mad Detective (2007) e dopo i precedenti Exiled (2006) e Throw Down (2004). Dei 22 film gi annunciati in concorso a Venezia 68, ne manca ancora uno: il cosiddetto film sorpresa.

interpretare il presente mentre lo si vive, eppure sulla questione ha idee limpide come i fondali della sua isola-set: Molti pensano che, con la disoccupazione che c oggi in Italia, accogliere i migranti e dar loro lavoro sia una bestemmia. E invece dobbiamo capovolgere la prospettiva, comprendere che loro, per noi, sono una risorsa. Negli Stati Uniti lo avevano capito: LAmerica ha fondato la sua crescita sulla forza di noi italiani e di tutti quelli che sono andati l, prima e dopo di noi. E adesso, qui, che cosa si pu fare? Non ho risposte, sono solo stordito dalla mancanza di civilt e di fantasia di un certo tipo di politica, basata sulla strumentalizzazione della paura. Insomma, che cosa aspettiamo a dare una mano a questa gente?. Prodotto da Cattleya in collaborazione con Rai Cinema, Terraferma ambientato su un lembo di terra dominato dalla volont del mare: Ci ho passato 5 mesi consecutivi, da marzo fino alla fine di settembre, allinizio avevo quasi paura di uscire, poi cambiato tutto. Girare non stato facile, si pianificano le giornate, poi arriva il cattivo tempo e non puoi fare pi niente. Lisola, per, (250 residenti, unora di aliscafo da Lampedusa, una notte di navigazione da Porto Empedocle) ce lha messa tutta: Linosa come una piccola Svizzera, c un forte senso di territorialit, lintera popolazione ha partecipato alla pellicola, ognuno ha fatto qualcosa, compresi i costumi e le scenografie. Il film, intanto, ha gi prodotto un primo risultato, cambiare la vita di Timnit T. che, oggi, dopo il debutto da attrice, sta vivendo la sua nuova esistenza in quellaltrove che sognava: Per lei le promesse sono diventate realt. Ha sposato un suo connazionale, vive in Olanda, aspetta un figlio che nascer in settembre e per questo, molto probabilmente, non potr essere alla Mostra. Meglio cos. Lassenza la terr lontana dalla curiosit dei media, concentrata su quel passato tutto da dimenticare: Timnit una donna rinata a nuova vita, di quello che c stato prima non ha nessuna voglia di parlare, oggi linterprete del film e vuole essere conosciuta per quello che sar il suo futuro.

Lincontro pi seguito del Forum non stato quello di Harrison Ford e Daniel Craig, o Madame Huppert. No, qualora fosse istituito, un premio popolarit andrebbe senza dubbio al sempre pi corpulento Grard Depardieu, ieri in visita lampo sul Verbano per rievocare, insieme a Sylvie vedova del regista, la figura di Maurice Pialat con cui ha girato quattro memorabili film. Folla accalcata e divertimento assicurato: perch questo straordinario attore, che pur fino alladolescenza ha sofferto di gravi problemi di eloquio, un conversatore spiritoso, istrionico e irresistibile. Intanto comincia con il dire che se il rapporto professionale con il maestro iniziato nel 1980 con Loulou invece che nel 74 con La gueule ouverte solo per il fatto che lui, Depardieu, da giovane era un vero con, un bruto proveniente dalla strada, incapace di prendere sul serio chi faceva cinema. Solo pi tar-

Lattore Grard Depardieu

di ha capito che Pialat un vero poeta e Lolou un film pieno damore. Quanto a Sotto il sole di Satana da Bernanos (contestata Palma doro 87), dove incarna un curato di campagna in lotta con il demonio, ricorda di aver creato sconcerto generale arrivando sul mistico set pi grasso, bevitore e fumatore che mai; e di aver girato stretto in un corsetto: Ma avrebbero voluto mettermi un cilicio. Essendo noto come viticultore e gourmet, dobbligo con Depardieu la domanda su cibo e vino: Per me essere attore legato a unidea di condivisione e non c luogo migliore per condividere di una tavola piena di cose buone. E sullItalia, giudizio affettuoso: Ha una grazia antica, la gente possiede senso dei valori. Ed un paese di tutta arte, da Dante a Benigni. Si vorrebbe ascoltarlo di pi, chiedergli dei prossimi impegni - si sa che presto lo vedremo di nuovo nei panni di Obelix, e poi di Rasputin e di Monet - ma fra applausi calorosi si gi involato.

36 Spettacoli

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Scandalo e ironia sulla frontiera dei concubini


Neri Marcor e Anna Valle protagonisti della fiction Rai Tutti i giorni della mia vita

Anteprima
DAVIDE JACCOD TORINO

na citt, Torino, e un anno, il 1967. Tra le palazzine che si moltiplicano per ospitare i nuovi operai della fabbrica arriva una coppia che fugge da se stessa: nella grande citt i due cercano lanonimato sufficiente a nascondere lo scandalo di non essere sposati,di essere concubini per aver avuto tre figli fuori dal sacro vincolo (ancora inscindibile) del matrimonio. Da qui sgorga Tutti i giorni della mia vita, la fiction Rai che proprio a Torino muove i suoi primi passi: approfittando delle vuote strade dagosto, il set ha spostato indietro lorologio di quasi cinquantanni per raccontare unItalia altra, ma che straborda di affinit con quella di oggi. Lesclusione della coppia diversa e il contrasto tra chi c gi e chi arriva sono lo scenario sul quale si muovono Neri Marcor e Anna Valle, inter-

ca, dice lattrice) ha creato una nuova famiglia, che per soffre il suo non essere riconosciuta dalla societ. Il personaggio racconta Marcor - mi piaciuto da subito per quel suo essere instancabile nel trovare una soluzione ai problemi, nellagire seguendo la sua etica. Avevo voglia di raccontare quegli anni, che vanno a pescare nei difetti di sempre del nostro Paese, come quel moralismo tanto diverso dalla moralit. Marcor ha smesso i panni del camaleonte, quelli irresistibi-

li che lo trasformavano in Capezzone, Gasparri, Riotta, Alberto Angela. Il suo desiderio oggi quello di essere protagonista sullo schermo, grande o piccolo che sia. Il variet - spiega - ha una risonanza molto maggiore, ma una strada che ho voluto sacrificare per crescere cinematograficamente: il mio modo di scegliere lindirizzo che voglio dare alla mia carriera. Dopo lultimo ciak il suo inverno sar di nuovo sul palco, con Claudio Gio per quellEretici e corsari che fa dialogare Pasolini e Gaber: unaltra

Anna Valle e Neri Marcor sul set di Tutti i giorni della mia vita

tappa nel suo camminare per mano con il Signor G., che proprio nel 1967 andava a rompere gli schemi della Rai portando in televisione Diamoci del tu con Caterina Caselli. Quello che rac-

contiamo - racconta Stefano Bises, sceneggiatore della fiction un anno di frontiera, e Torino una sentinella. C un parallelo, che sta nella diversit: le componenti mutano con il tempo, ma le

resistenze sono sempre le stesse. Se si sposta lattenzione non tanto sul matrimonio, quando sul colore della pelle o lorientamento sessuale, oggi si ha lo stesso racconto.

In breve
Il remake del celebre film

Timberlake favorito per Dirty Dancing

A TORINO

Nel 1967 la storia di una coppia non sposata che fugge dal pregiudizio
IN TV NEL 2012

Una serie in sei puntate racconta lItalia di ieri con i toni della commedia
preti di un progetto che arriver in televisione fra un anno per raccontare con i toni della commedia una pagina complessa della storia italica. Prodotta da RaiFiction in collaborazione con la Paypermoon di Mario Mauri, la serie ha in cantiere sei episodi: dietro alla macchina da presa c Luca Ribuoli (cresciuto in Rai con Medicina Generale e Il commissario Manara), che racconta di un progetto che lo entusiasma. In quellanno - spiega come se il mondo si stesse spaccando: la stessa ragazza poteva indossare un vestitino alla Audrey Hepburn e, sei mesi dopo, portare una maglietta e un paio di jeans: sembrano due epoche diverse, in un momento nel quale si pu ancora respirare il grande sogno. Tra i ballatoi di un cortile lanciato allindietro nel tempo si intravede lintesa che sta nascendo tra i due protagonisti: Anna Valle e Marcor si prendono in giro e si punzecchiano, tra la bellezza intatta di lei e leleganza di lui, amplificata da un ruolo che gli sembra cucito addosso. Lui Vittorio, agente di commercio che si sposato giovanissimo con una donna che lha presto abbandonato: con la borghesissima Anna (una donna capace di guardare oltre la propria epo-

Definire il modo di ballare di una intera generazione come fece Swayze con il primo Dirty Dancing: lobiettivo di Kenny Ortega, coreografo del film cult con Patrick Swayze e Jennifer Grey, che dopo 24 anni sar il regista del remake del blockbuster anni 80. Messa in cantiere dalla casa di produzione Lionsgate, la pellicola sar accompagnata da molte canzoni anni Sessanta e diverse hit contenute nelloriginale. Non sar facile sostituire lindimenticabile Swayze, ma per i bookmaker doltremanica lattore e cantante Justin Timberlake il suo erede ideale; nel ruolo che fu di Jennifer Grey si punta su Emma Stone, prossima fidanzata di Spiderman sul grande schermo.

Mediaset: nessun plagio

Il caso Baila! approda in tribunale


I

Baila! copia Ballando con le stelle? Il caso del sospetto plagio approdato ieri al tribunale di Roma, sollevato da Milly Carlucci e dalla Rai contro Canale 5 e il suo nuovo show condotto da Barbara DUrso. La decisione attesa il 23 settembre, giusto in tempo per la messa in onda del nuovo format, che dovrebbe partire marted 27. Ma intanto Mediaset ribadisce: non c nessun plagio, il nostro un programma originale, diverso dallo show di Rai1. Nelludienza di ieri, riferisce lavvocato della Carlucci, il giudice ha annunciato lintenzione di ascoltare tutti gli autori del programma per poi emettere la sua decisione in tempo utile prima della messa in onda di Baila!.

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Spettacoli 37

In equilibrio

50 ANNI DI TORMENTONI

MARINELLA VENEGONI

da farsi venire il mal di testa, a rintracciare lo spirito del 1971 dentro le note e le parole del suo tormentone estivo. Perch quello stato un anno di rottura netta nella storia - piccola e grande - del nostro paese, con due societ che convivevano guardandosi a muso duro, pronte a prendersi a cazzotti, con la polizia che ci metteva del suo nel magma di un tempo in evoluzione tumultuosa e di animi pronti a tutto. Fra lanci spietati di gas lacrimogeni, contestatori dei padroni della musica, e semplici fans, successe davvero il finimondo, il 5 luglio di 40 anni fa giusti giusti, al Vigorelli di Milano, con la scusa di un concerto. Nella guerriglia esplosa dentro quello che fu tempio della contestazione musicale dellepoca, vennero a troppo stretto contatto due visioni incompatibili del mondo, riunite sotto il tetto del Cantagiro, un marchio che in quella estate lontana era ormai decotto e che per soltanto un decennio prima aveva forgiato il nuovo gusto giovanile: ma ora, con i Vianella, Milva, Morandi e la gnagnera buonista di quella carovana di un tempo consunto, Radaelli aveva pensato bene di tentare un recupero di modernizzazione invitando come ospiti donore i Led Zeppelin, banda di un rock mitico ormai al quarto disco e allapice del successo mondiale. E fu come accendere una miccia in una polveriera, perch la brutalit del contrasto di stili e di passioni scaten fuoco e fiamme (ma davvero fuoco e fiamme) tra i 15 mila fans del Vigorelli che, quasi tutti, arrivati in pellegrinaggio da ogni parte dItalia, volevano sentire soltanto gli Zeppelin e la loro musica furente. Lincandescente serata - che fu ad appena due giorni dalla tragica morte di Jim Morrison a Parigi - non stata per nulla un fatto solo italiano, duna piccola provincia del rock, e basta andare a navigare nel sito ufficiale dei LedZep per scoprire quanta attenzione e quale memoria se ne conserva ancora oggi. Il loro concerto dur soltanto 26 minuti, aperto da Immigrant song e chiuso da Whole lotta love; ma a rimetterci le penne furono i divi della carovana musicale, soprattutto Gianni Morandi, il pi contestato, che ricevette sul palco lanci dogni genere (Morandi pi tardi fece ammenda - Non avrei dovuto cantare - e un po part da quella amara serata la deriva poi della prima parte della sua carriera, chiusa con la decisione di sparire, iscrivendosi al Conservatorio). Ce nera uno solo, comunque, in quellestate, capace di mettere tutti daccordo, destra e sinistra, borghesi e alternativi, melodici e rockettari, ed era naturalmente Lucio Battisti (che per poi i pi duri e puri finsero di di-

Nellestate della contestazione, anche la musica diventa simbolo e campo di battaglia. Battisti, in coppia con Mogol, lunico a ricevere consensi da entrambe le fazioni, anche se gli ambienti di sinistra militante lasceranno il cantautore

Accadde quellanno

31 marzo
I

Con labrogazione dellarticolo 553 del codice penale, gli anticoncezionali escono dallillegalit: anche in Italia arriva la pillola.

15 aprile
I

Il film Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri vince il premio Oscar come miglior film straniero.

28 aprile
I

Telebiella la prima televisione regionale via cavo; Il Manifesto, da mensile, diventa un quotidiano.

14 giugno
I

A Londra apre il primo Hard Rock Caf.

3 luglio

1971 Pensieri e parole

Le carezze di Battisti in unestate di fuoco


La canzone era lunica ascoltata dai due lati delle barricate
Il testo
Che ne sai di un bambino che rubava / e soltanto nel buio giocava / e del sole che trafigge i solai, che ne sai? E di un mondo tutto chiuso in una via / e di un cinema di periferia / che ne sai della nostra ferrovia, che ne sai? Conosci me la mia lealt / tu sai che oggi morirei per onest. Conosci me il nome mio / tu sola sai se vero o no che credo in Dio. Che ne sai tu di un campo di grano / poesia di un amore profano / la paura desser preso per mano, che ne sai ?
sprezzare - ma le sue canzoni invece le brava di speranze e disperazioni, e il tucantavano e le suonavano - per via di sue multo sembrava ispirare chiunque, e chiacchierate appartenenze politiche di tanto per capirci- soltanto da Sanremo corso opposto). Fin dal giorno dellusci- 71 erano uscite 4-3-43 di Lucio Dalla, pi ta, il 4 maggio, Pensieri e parole era la nota come Ges Bambino, Il cuore uno canzone che accarezzava ogni mente, di zingaro di Nicola Di Bari con Nada (che sinistra e di destra, inducendo unulte- vinse il Festival), e Che sar di Jos Feliriore dose di irrequietezza negli animi ciano, nonch la discutibile ma cantatisaccesi del pubblico giovanile. Quel mago sima Sotto le lenzuola di Celentano, che di Mogol ce laveva evocava una scappamessa tutta: Che ne LA MUSICA CHE ACCENDE tella di lui prima sai di un bambino ritorIn un concerto a Milano dun prudente come che rubava/e soltanno a casa (e to nel buio giocava/e scontri tra i fan di Morandi Giuda la guardai). e quelli dei Led Zeppelin Un tema, questo, ridel sole che trafigge i solai che ne sai.... preso poi dai Pooh in Prima assoluta nella hitparade della Tanta voglia di lei, altro pezzo infingardo et di agosto, aveva come lato B del 45 (Mi dispiace devo andare, il mio posto giri Anche per te, altra perla della produ- l) che svettava al numero 2 di quella zione battistiana: in quel momento pure stessa settimana. Va registrato che nelMina cantava Battisti, con Amor mio e lo stesso 1971 vedono il successo My Swene finiva terza in classifica. Ma quello fu et Lord di George Harrison, poi nellottoun anno che grattavi per terra e sbuca- bre Imagine, il capolavoro di John Lenva una canzone incantevole. Laria vi- non, e in novembre unaltra botta la da-

Jim Morrison, leader dei Doors, viene trovato morto a Parigi.

1agosto
I

A New York va in scena il Concert for Bangladesh, primo concerto benefico della storia.

21 ottobre
I

A Pablo Neruda viene assegnato il Premio Nobel per la Letteratura.

r Battisti, con limmarcescibile Canzone del sole. Per sarebbe assurdo dimenticare che il nuovo conviveva (non sempre cos allegramente, abbiamo visto) con la tradizione volonterosamente impegnata a tenere il passo: quellestate ebbero grande successo La riva bianca la riva nera di Iva Zanicchi, dove si cantava (alla greca) di conflitti e pacifismo un po cos, la smemorata Donna Felicit dei Nuovi Angeli, con il testo di Vecchioni, limpegnatissima Heres to You di Joan Baez dal film Sacco e Vanzetti di Montaldo; e sempre come colonna sonora, spopolava fra i ragazzi Djamball dal Dio Serpente con Nadia Cassini (una Canalis dellepoca), scritta da Augusto Martelli, con larrangiamento che ancora ricordava le atmosfere avvolgenti del vecchio Ray Conniff. Davvero una tonnellata di buone canzoni e con testi non balbettanti; roba che oggi ce ne vogliono dieci, di anni, per raccoglierne altrettanta.

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 38

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Spettacoli 39

I programmi settimanali completi delle principali tv satellitari, del digitale terrestre e delle radio su: www.lastampa.it/programmi

Programmi tv
Italia 1
9.00 Dolce piccola Rem Cartoni animati 9.30 Spank tenero rubacuori Cartoni animati 10.00 Tom & Jerry Cartoni 10.10 Zig & Sharko Cartoni 10.25 Nin Telenovela 11.25 Una mamma per amica TF 12.25 Studio Aperto. Meteo 13.00 Studio Sport 13.40 Detective Conan Cartoni 14.10 I Simpson Cartoni 15.00 E alla fine arriva mamma Telefilm 15.30 Gossip Girl Serie 16.20 O.C. - Orange County TF 17.10 Hannah Montana TF 18.05 Love Bugs Serie 18.30 Studio Aperto. Meteo 19.00 Studio Sport 19.25 C.S.I. Miami Telefilm 20.20 Standoff Telefilm

Rai 1
6.10 Aspettando Unomattina Estate 6.30 Tg 1 6.45 Unomattina Estate Att. 9.35 Linea verde. Meteo verde Attualit 9.55 Appuntamento al cinema 10.00 Tg 1 10.40 Un ciclone in convento Serie 11.25 Don Matteo 3 Serie 13.30 Telegiornale 14.00 Tg 1 Economia Attualit 14.10 Verdetto finale Attualit 15.00 Il Maresciallo Rocca 4 Serie con Gigi Proietti, Veronica Pivetti 17.00 Tg 1. Che tempo fa 17.15 Heartland Telefilm 17.55 Il commissario Rex Tf 18.50 Reazione a catena Gioco 20.00 Telegiornale

Rai 2
6.45 Tracy & Polpetta 7.00 Cartoon Flakes 9.50 American Dreams Tf 10.30 Tg2punto.it estate Att. 11.25 Il nostro amico Charly Tf 12.10 La nostra amica Robbie Telefilm 13.00 Tg 2 Giorno 13.30 Tg 2 E... state con costume 13.50 Tg2 Medicina 33 14.00 Ghost Whisperer Tf 14.50 Army Wives Serie 15.35 Squadra Speciale Colonia Telefilm 16.20 Las Vegas Telefilm 17.05 90210 Telefilm 17.45 Tg 2 Flash L.I.S. 17.50 Rai Tg Sport Sport 18.15 Tg 2 18.45 Cold Case Telefilm 19.30 Senza traccia Telefilm 20.30 Tg 2 20.30

Rai 3
8.00 La Storia siamo noi Att. 9.10 Cartagine in fiamme Film (avv., 1959) 11.15 Agente Pepper Telefilm 12.00 Tg 3. Raisport notizie 12.15 Che sar sar Attualit 13.00 Condominio Terra Magazine 13.10 Julia Soap Opera 14.00 Tg Regione. Meteo 14.20 Tg 3. Meteo 3 14.45 Figu Attualit 14.55 Tg3 Lis 15.00 Tara Road Film 16.35 Geo magazine Magazine 16.55 Calcio Under 21: ItaliaSvizzera Sport 18.55 Meteo 19.00 Tg 3. Tg Regione. Meteo 20.00 Blob Videoframmenti 20.15 Sabrina, vita da strega Tf 20.35 Un posto al sole SO

Canale 5
6.00 Tg 5 Prima pagina Attualit 7.55 Traffico 7.57 Meteo 5 8.00 Tg 5 8.50 Miracolo degli animali Documentari 9.00 South Pacific Film (dramm., 2001) 9.30 Daniel e la gara dei supercani Film (dramm., 2004) 11.00 Forum Attualit 13.00 Tg 5. Meteo 5 13.40 Beautiful Soap Opera 14.40 Un amore per sempre Film-tv 16.20 Il mammo Telefilm 16.50 Baciami Presidente Film-tv 18.50 La Stangata Quiz 20.00 Tg 5. Meteo 5 20.40 Paperissima sprint

Rete 4
6.00 Tutti amano Raymond Telefilm 7.00 Vita da strega Telefilm 7.30 Miami Vice Telefilm 8.30 Nikita Telefilm 9.55 Parole crociate Quiz 10.20 Pi forte ragazzi Telefilm 11.20 Benessere - Il ritratto della salute Magazine 11.30 Tg4 - Telegiornale 12.00 Wolff un poliziotto a Berlino Telefilm 13.00 Distretto di polizia TF 13.50 Il tribunale di Forum 15.10 GSG-9 - Squadra dassalto Serie 16.15 Sentieri Soap Opera 16.20 Per grazia ricevuta Film (comm., 1970) 18.55 Tg4 - Telegiornale 19.35 Tempesta damore SO 20.30 Renegade Telefilm

La 7
6.00 Tg La7. Meteo. Oroscopo. Traffico 6.55 Movie Flash 7.00 Omnibus Magazine 7.30 Tg La7 7.50 In onda Attualit 8.30 Dio vede e provvede Serie 10.25 Le vite degli altri Attualit Angela Rafanelli racconta realt estreme 11.25 Mac Gyver Telefilm 12.30 Diane, uno sbirro in famiglia Telefilm 13.30 Tg La7 13.55 Tot contro il pirata nero Film (comm., 1964) 16.00 Movie flash 16.05 La7 Doc Documentari 17.00 Lispettore Barnaby Film-tv 19.00 Cuochi e fiamme Gioco 20.00 Tg La7 20.30 In onda Attualit

20.30 Calcio: Italia Spagna


SPORT. Allo stadio San Nicola di

21.05 Squadra Speciale Cobra 11


TELEFILM. Con Erdogan Atalay.

21.05 Vai avanti tu che mi viene da ridere


FILM. (comm., 1982) con Lino

21.20 Vizi di famiglia


FILM. (comm., 2005) con Jennifer Aniston, Kevin Costner. Regia di Rob Reiner. Sarah scopre che la sua famiglia potrebbe aver ispirato il film Il laureato ed ora terrorizzata dalle nozze

21.10 2 cavalieri a Londra

FILM. (azione, 2003) con Jackie

21.10 Lo spettacolo della natura


DOCUMENTARI. Appuntamento

21.10 S.O.S. Tata


REALITY SHOW. Tra i protagonisti di questa sera ci sono i coniugi Sauta. La coppia non riesce a gestire i due gemellini di quattro anni. Tata Lucia interviene

Bari, lamichevole per gli Azzurri di Cesare Prandelli che affrontano i campioni del Mondo e dEuropa in carica 23.25 Non colpevole - Un nuovo in(d)izio Telefilm 1.00 Tg 1 - Notte. Che tempo fa 1.35 Appuntamento al cinema 1.40 Sottovoce Attualit 2.10 Vuoti di memoria 2.40 Mille e una notte - Musica

Semir inizia una corsa contro il tempo per salvare Ben, sepolto vivo da un uomo che vuole vendicarsi dellarresto per omicidio 22.50 Tg 2 23.05 Seconda Serata Estate Attualit 0.05 La Storia siamo noi Att. 1.00 Una donna alla Casa Bianca Telefilm 1.45 Meteo

Banfi, Agostina Belli. Regia di Giorgio Capitani. Un commissario pasticcione segue la pista di un travestito 22.45 Tg3 regione 22.50 Tg3 Linea Notte Estate 23.25 Doc 3 Documentari 0.20 Appuntamento al cinema 0.30 Gate C Attualit 1.00 Fuori Orario. Cose (mai) viste

Chan, Owen Wilson. Regia di David Dobkin. Londra: Chon e Roy devono recuperare un sigillo rubato nella Citt Proibita 23.30 White Chicks Film (comm., 2004) 1.20 Poker1mania Sport 2.15 Rescue me Telefilm 3.20 Yesterday - Vacanze al mare Film (comm., 1985)

con il nuovo programma condotto da Tessa Gelisio che propone il meglio dei documentari della Bbc 23.20 Il fal delle vanit Film (dramm., 1990) 1.45 Tg 4 Night News 2.10 Il tiranno di Siracusa Damon e Pitias Film (avv., 1962) 3.50 La sposa americana Film

23.25 Storie di donne Attualit 0.10 Nonsolomoda - 25 e oltre... Attualit 1.00 Tg 5 Notte. Meteo 5 1.30 Paperissima sprint 2.10 Nati ieri Serie 5.15 Tg 5 Notte. Meteo 5

0.10 0.20 0.25 2.30

Tg La7 Movie Flash NYPD Blue Telefilm La7 Colors Attualit Ogni notte La7 apre i suoi archivi, in occasione dei suoi primi 10 anni

RADIO & RADIO


er i Maestri cantori, in onda ogni giorno su Radio 3 Rai dalle 13 alle 13.45, iniziato luned scorso un nuovo ciclo di dieci puntate, con la regia Caterina Olivetti, nel quale Giorgio Pestelli, con invidiabile acume critico e la consueta chiarezza, esplora lesteso continente sinfonico di Gustav Mahler, in occasione del centenario della morte del compositore, avvenuta a Vienna, al ritorno dal soggiorno negli Stati Uniti. Nei ritmi rilassati del mese dagosto concediamoci il lusso di un ascolto che apre la mente di tutti coloro che nel loro primo incontro con la musica di Mahler sono rimasti sconcertati dalla smisurata accumulazione di materiali eterogenei, dalla mancanza di un centro, dallalternanza di elegia e di parodia, quasi fosse lequivalente sonoro dellUlisse di Joyce. Considerato in vita come sommo direttore dorchestra, Mahler dovette attendere gli anni 50 del secolo scorso per essere apprezzato come compositore. In compenso tutti i grandi direttori hanno vissuto le sue partiture come una sfida. Come suona il titolo del ciclo (Un titano e i suoi interpreti) questa per Giorgio Pestelli anche loccasione per passare in rassegna le loro prove, da Bruno Walter a Sinopoli, passando per Bernstein, Karajan, Boulez e tanti altri.

Rai Movie
6.30 Vicino al Colosseo c Monti Documentari 6.55 Nefertiti regina del Nilo Film 8.40 CineItalia - Americani a Roma 9.00 La zingara rossa Film 10.55 I mitici - Colpo gobbo a Milano Film 12.40 Mani di fata Film 14.20 Il giorno + bello Film 15.55 Palookaville Film 17.35 Terza generazione Film 19.20 Pianura rossa Film 21.00 Bon Voyage Film 22.55 Inseparabili Film 0.50 Intacto Film 2.40 Nella societ degli uomini Film 4.15 E ridendo luccise Film

Raisport 1
13.00 Calcio Story Rubrica 13.45 Memoria Raisport Sport 14.30 Notiziario Rai TG Sport Milano Sport 14.40 Memoria Rai Sport Sport 15.30 Calcio: Serie A Tim 2010 2011 Roma - Napoli 17.10 Atletica Leggera: Diamond League replica Londra (1a giornata) 19.05 TG Sport replica Sport 19.30 Calcio: Campionati Mondiali Under 20 ottavo di finale Sport 21.30 Calcio: Campionati Mondiali Under 20 ottavo di finale Sport 23.30 Notiziario TG Sport Sport 23.45 I migliori avvenimenti della giornata Sport

Rai Storia
18.00 Tormento & Estasi Doc. 19.00 Res Gestae fatti Doc. 19.05 Res Gestae Documentari 19.10 LEuropa scivola verso labisso - dopoguerra in Turchia Documentari 19.20 Finche dura la memoria Piazzale Loreto Doc. 19.40 TG2 spazio sette - Gelli nessuno lo cerca piu Documentari 20.00 Le montagne del mondo - Le montagne rocciose Documentari 21.00 Dixit Fatti: Rotocalco 11 Doc. 23.00 Come ervamo - Famiglia Documentari 24.00 Le grandi battaglie del passato. La battaglia di Roma Documentari

Dal satellite
16.00 Fifa e arena I guai di Nicolino-Tot, scambiato per errore con un pericoloso assassino SKY
CLASSICS

I film
19.10 Race to Space Avventura nello spazio Il figlio di un esperto in missilistica della Nasa diventa amico di una scimmia SKY FAMILY 19.25 Wild Target Victor, un assassino solitario di mezza et, vive per la sua incredibile madre
SKY HITS

BRUNO GAMBAROTTA

17.15 A single man 1962. George un uomo solo, che ha perso il compagno amato da sedici anni SKY PASSION Nightwatch Studente, guardiano allobitorio, simbatte in un serial killer. Con Nick Nolte
SKY MAX

17.30 Shrek Terzo Shrek parte in cerca di Artie, lunico erede che potrebbe sostituirlo sul trono SKY
CINEMA 1

Ombre bianche La tranquilla vita di un eschimese viene travolta dal contatto con la civilt
SKY CLASSICS

Rai 4
12.00 4400 Serie 12.45 Invisible man Serie 13.30 Alias La talpa Serie 14.15 Flashpoint Serie 15.00 Dead Zone Serie 15.45 Roswell Serie 16.30 Invisible man 17.15 Streghe Serie 18.00 Star Trek Serie 18.50 4400 Serie 19.35 Dead Zone Serie 20.20 Flashpoint Serie 21.10 Liberty Stands Still Film 22.45 Mad Men Serie 0.20 Quattro piume Film 2.20 Alias La talpa - Ep 9 Serie 3.05 4400 Serie 3.50 Invisible manSerie 4.35 Angel V Il guscio ep.16 Serie

Sportitalia
11.00 Amichevole Estiva Leicester - Real Madrid Replica 12.45 Pillola Nissan Sport 13.00 Si News delle 13 diretta da Si24 Sport 14.00 Apertura 2011 1 Giornata Replica Sport 16.00 Hlts Ligue1 Sport 17.00 Amichevole Estiva Lazio Aris Salonicco Replica 19.00 Hlts Footbrazil Sport 19.30 Hlts The Championship 19.57 Pillola Nissan Sport 20.00 Si News delle 20 diretta da Si24 Sport 23.00 Motorzone Del Marted Replica Sport 24.00 Amichevole Estiva Real Madrid - Leicester Replica Sport

Iris
7.40 Don Tonino Telefilm 9.15 Casa Vianello Telefilm 9.40 Salento Finibus Terrae 10.00 Pepla - Il duca nero Film 11.50 Tutti De Sica - Il Cinema Ritrovato Variet 11.55 Vacanze A Ischia Film 13.50 Mata Hari Agente Segreto H.21 Film 15.40 Il ras del quartiere Film 17.20 Inviati molto speciali Film 19.30 Boston Legal Telefilm 20.15 Law & Order: Unit Speciale Telefilm 21.05 La Maschera Della Morte Film 22.40 Casotto Film 0.35 Salento Finibus Terrae 0.52 Il fantasma di Sodoma Film

17.35 Immagina che Il film ruota sullimportanza di tornare a vedere con gli occhi dei bambini
SKY HITS

17.50 Mai di domenica Intellettuale americano ad Atene per cercare il vero trova una donna da redimere MGM 19.00 Il postino Lultimo, osannato, buon film di Massimo Troisi. Con Philippe Noiret. Oscar
SKY PASSION

12 Round Danny Baxter scopre che la sua ragazza stata rapita da un ex-carcerato SKY MAX 19.05 Crazy Heart A Bad Blake, campione di country in declino la vita regala unultima possibilit SKY CINEMA 1

Harold e Maude Un ricco adolescente con tendenze necrofile incontra una scultrice ottantenne SKY CLASSICS 21.00 Breakdance 2 Tre ragazzi hanno trasformato un vecchio palazzo cadente in un centro ricreativo MGM Shrek La solitudine dellorco Shrek turbata dai personaggi delle fiabe SKY FAMILY Salvatore Giuliano Storia delleroe per lindipendenza della Sicilia che divenne criminale. Di Rosi SKY CLASSICS Dirty Dancing - Balli proibiti Anni Sessanta: una ragazzina perbene conosce laitante Swayze SKY PASSION Il Profeta Malik El Djebena, diciottenne analfabeta, si trova a scontare sei anni di carcere SKY MAX 21.10 Transformers 2 - La vendetta del caduto Secondo capitolo. Sam deve andare al college ma gli eventi non glielo consentono SKY HITS Mangia Prega Ama Liz si mette in viaggio per trovare se stessa e la felicit SKY CINEMA 1

22.35 Robot Jox La Confederazione e il Mercato, si contendono i territori pi ricchi della Terra MGM Il richiamo della foresta Le avventure di un pastore tedesco e di un giovane SKY FAMILY 22.50 The Last Station Nel 1908 Lev Tolstoj il romanziere pi famoso di Russia SKY PASSION 23.10 La conversazione Gene Hackman spia telefonicamente due amanti e scopre un progetto domicidio SKY CLASSICS 23.35 Avatar Un marine paralizzato viene trasportato su Pandora, un pianeta alieno SKY CINEMA 1 23.45 Presagio Finale - First Snow Per ingannare il tempo, Jimmy Starks decide di consultare un indovino SKY HITS La citt che aveva paura Morales cerca un misterioso omicida che terrorizza gli abitanti di Texarkana MGM 0.05 Elf Finito nel sacco di Babbo Natale, un orfanello viene educato come un elfo SKY FAMILY 0.50 Grey Gardens La vita della zia estrosa e della cugina di Jacqueline Kennedy Onassis SKY
PASSION

1.20 Shooter - Attentato a Praga Dopo lattentato a un ambasciatore, un agente della Cia viene inviato a Praga SKY MAX 2.20 The Experiment Ventisei uomini partecipano ad un esperimento SKY CINEMA 1

Joy+1, Mya+1,Steel+1 ripetono la programmazione Joi, Mya, e Steel posticipati di unora

Intrattenimento
21.00 C.S.I. Miami FOX CRIME Life Unexpected FOX
LIFE

Sport
20.00 Speciale: Speciale Barca Campione dEuropa SKY SPORT 1 20.30 Magazine: Euro Calcio Show SKY SPORT 1 20.45 Magazine: All Sports
EUROSPORT 1

JOI
15.06 Joey TF 16.20 Monk Telefilm 17.08 Undercovers Telefilm 18.34 Ultra 2011: Undercovers Affari Di Famiglia Doc. 18.48 Royal Pains Telefilm 19.37 Miami Medical Telefilm 20.23 Rescue Special Operations Telefilm 21.15 Dr. House Medical Division Telefilm 22.54 House Story 09 Variet

MYA
13.36 Il Desiderio Pi Grande Film 15.16 Una mamma per amica TF 16.56 La complicata vita di Christine Telefilm 17.23 The Perfect Date Film 19.06 La complicata vita di Christine Telefilm 19.33 Pretty Little Liars Telefilm 21.15 Qualcosa di cui... sparlare Film 23.02 Rizzoli & Isles Telefilm

STEEL
11.15 Human Target Telefilm 13.10 Surface Mistero Dagli Abissi Telefilm 15.10 Baywatch TF 16.00 Pushing Daisies Telefilm 16.50 Trauma Telefilm 17.40 Baywatch Telefilm 18.35 Attacco Allo Stato Miniserie 20.25 Trauma Telefilm 21.15 Human Target Telefilm 22.55 Chuck Telefilm 0.30 Pushing Daisies Telefilm 1.20 Il prigioniero Telefilm

P. CALCIO
14.30 Calcio Serie A: Fiorentina Lazio Sport 16.21 Calcio Serie A: Juventus Napoli Sport 18.12 Hi - Lites Serie A 20 Minuti 18.39 Calcio Serie A: Palermo Milan Sport 20.30 All Sport News 20.40 Qualificazioni Euro 2012: Irlanda Del Nord - Isole Faroe Sport 22.39 Hi - Lites Serie A 35 Minuti 24.00 All Sport News Sport

P. CINEMA
8.51 Hav Plenty Un Vero Successo Film 10.25 Canestro Per Due Film 12.14 Appuntamento Con Lamore Film 14.23 Poliziotti Fuori Due Sbirri A Piede Libero Film 16.14 Observe And Report Film 17.45 Blu profondo Film 19.35 Gamer Film 21.15 Poseidon Film 23.00 Benvenuti Al Sud Film 0.48 Matrimoni e altri disastri Film

S. UNIVERSAL
14.45 Neve rossa Film 16.20 Intervista Tim Burton - New 16.35 La Grande Avventura Di Pee - Wee Film 18.06 Evento Tim Burton 18.35 Sherlock Holmes: soluzione sette per cento Film 20.40 Focus: Under The Influence: Bill Murray Variet 21.15 Il Sogno Di Una Estate Film 23.15 Viale del tramonto Film

White Collar FOX Socie JIMMY 21.50 White Collar FOX Socie JIMMY 21.55 C.S.I. Miami FOX CRIME Life Unexpected FOX
LIFE

22.40 Strictly Confidential Confessioni pericolose


JIMMY

22.45 Duro a morire FOX 22.50 C.S.I. New York FOX


CRIME

Calcio: Incontro amichevole SKY SPORT 1 20.50 Equitazione: Nations Cup Series EUROSPORT 1 21.30 Calcio: Campionati Mondiali Under 20 ottavo di finale
RAISPORT SAT

21.50 Magazine: Riders Club


EUROSPORT 1

23.35 I Griffin FOX 23.40 Bones FOX LIFE 23.45 Criminal Minds FOX
CRIME

21.55 Golf: Bridgestone Invitational


EUROSPORT 1

Scrubs FOX 0.25 Primeval JIMMY 0.30 Scrubs FOX

22.00 Magazine: ATP Weekly Magazine Show SKY SPORT 2

40

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

LA STAMPA

MERCOLED 10 AGOSTO 2011

41

SPORT
MASSIMILIANO NEROZZI INVIATO A BARI

Under 21, test con la Svizzera


LUnder 21 affronta oggi in amichevole a Varese la Svizzera vicecampione dEuropa (Raitre ore 17) lultimo test degli azzurrini di Ciro Ferrara prima del debutto nelle qualificazioni europee (6 settembre in Ungheria). Il gruppo questo - spiega Ferrara Spero che i ragazzi trovino spazio anche nei loro club.

Rossi a Brno: La mia pista preferita


Valentino Rossi attende il Gp della Repubblica Ceca di domenica con impazienza. Ho trascorso qualche giorno di vacanza. Ora il Ferragosto a Brno, un classico. Scherzi a parte, ci vado volentieri, la pista mi piace: stata quella della mia prima pole, della mia prima vittoria e del mio primo mondiale.

Oggi in tv
13,05 Studio sport Italia 1 14,40 Triathlon. World Champions. Series RaiSport1 15,00 Ciclismo. Tour del Benelux Eurosport 17,00 Calcio. Under 21: Amic. Italia-Svizzera Raitre 17,00 Tennis. Torneo Wta di Toronto Eurosport 17,50 Tg sport Raidue 18,00 Tennis. Atp Montreal Sky sport 2 e 3

19,00 Studio sport Italia 1 19,30 Calcio. Mondiali U20: ottavi di finale Raisp. 1 20,30 Calcio. Amichevole Italia-Spagna Raiuno 20,30 Diretta stadio 7 Gold 20,45 Calcio. Nord Irlanda-Far Oer Premium calcio 20,45 Calcio. Amic. Germania-Brasile Sky sport 1 20,50 Equitazione. Nations cup series Eurosport 21,00 Baseball. Campionato italiano semif. Raisp. 2 23,30 Tennis. Atp Montreal Sky sport 2 e 3

STASERA IN AMICHEVOLE A BARI LITALIA CONTRO LA NAZIONALE MUNDIAL (ORE 20,30 SU RAI1)

Tra furie (rosse) e furetti (azzurri) c una bella differenza, ammette Cesare Prandelli: Ha ragione Del Bosque, anche questione di dettagli. E loro hanno tempi di gioco e automatismi che sono quasi riflessi condizionati, tanti sono gli anni che giocano insieme. Se il made in Espana non imitabile, ancora parole del ct azzurro, lItalia pu sempre rincorrere un certo Bara style: Noi stiamo cercando di arrivare a quei livelli, poi chiaro che per i dettagli ci vorr pi tempo: ma confido nei miei giocatori. Anche se non sono escluse batoste: Il rischio c sempre

Italia
(4-3-1-2) RAIUNOORE 20,30

Spagna
(4-3-3)

Loro perfetti ma non scordiamoci che siamo stati quattro volte campioni del mondo
quando giochi contro i campioni del mondo, ma noi siamo convinti di fare una buona gara. Con palleggio e coraggio. LItalia vuol rubare le armi del nemico: Non so se qualcosa di nuovo - aggiunge il ct - ma di certo ho centrocampisti dinamici e bravi nelle due fasi. E quando perdiamo palla dobbiamo cercare di riconquistarla subito. Loro sono una squadra straordinaria, ma possiamo metterla in difficolt. Palla spesso tra i piedi e spedizioni per sole vie terrestri. E spazio ancora alla banda bassotti: Rossi e Cassano davanti, abolizione del centravanti classico. Con centrocampisti bravi a inserirsi, non voglio dare punti di riferimento, ancora Prandelli. Lunico numero 9 superstite, allitaliana, Pazzini. Gli altri, estinti gi dalle convocazioni. Contro lEstonia funzion bene. Ma era lEstonia.

1 Buffon 11 Maggio 15 Ranocchia 3 Chiellini 4 Criscito 6 ThiagoMotta 21 Pirlo 5 De Rossi 14 Aquilani 10 Cassano 22 Rossi

Casillas Iraloa Piqu Albiol Monreal Iniesta Xabi Alonso Javi Martinez Cazorla Torres Villa

1 2 5 3 6 8 4 10 11 9 7

Furie furetti
Rossi e Cassano allassalto della Spagna Prandelli prende esempio dal Bara: Palleggio e coraggio, possiamo farcela
Dal punto di vista tecnico, oltre al mondiale, loro hanno avuto i risultati con i club. Per il calcio italiano sempre presente: non penso sia in grande crisi. Forse manca qualche fenomeno, anche se Casillas cos ha bollato Cassano. Etichetta che Prandelli stacca subito, con buon realismo: Quando si parla di fenomeno, i giocatori sono abbastanza generosi nelle definizioni. Per me un fenomeno quello che per dieci anni riesce a fare una carriera straordinaria. Poi ci sono quelli cui basta una giocata per essere giudicati tali. Cassano un grande giocatore. Sul quale pronto ancora a scommettere: Anto-

Euro 2012 N. Irlanda-Far Oer nel girone azzurro


I

Le sentenze di primo grado


Tesserati
SQUALIFICA PER 5 ANNI con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC Antonio Bellavista (tecnico) Massimo Erodiani (Pino Di Matteo C5) Carlo Gervasoni (Piacenza) Marco Paoloni (Cremonese-Benevento) Giuseppe Signori (tecnico) Vincenzo Sommese (Ascoli)

&

ARBITRO: BRYCH (GER)


ALL:PRANDELLI ALL:DEL BOSQUE

Si disputa oggi a Belfast la partita Irlanda del NordFar Oer (Premium calcio ore 20,45), valida per il girone C (quello dellItalia) di qualificazione a Euro 2012. Questa la classifica: Italia punti 16 (6 gare giocate), Slovenia 11 (7), Serbia 8 (6), Estonia 7 (7), Nord Irlanda 6 (5) e Far Oer 4 (7). Tra le amichevoli spicca Germania-Brasile (20,45 su Sky sport 1) a Stoccarda con il 19enne Goetze del Borussia Dortmund subito in campo nel blocco del Bayern Monaco (otto giocatori) contro Neymar e compagni reduci dalla fallimentare Copa America.

Societ
SERIE A Atalanta: penalizzazione di 6 punti in classica da scontare ta nel campionato camp 2011-12 20 SERIE B Ascoli: penalizzazione di 6 punti in classica da scontare nel campionato 2011-12 e ammenda di euro 50.000 Hellas Verona: ammenda di euro 20.000 Sassuolo: ammenda di euro 20.000
Centimetri -LA STAMPA

SQUALIFICA PER 4 ANNI Nicola Santoni (preparatore atletico Ravenna) SQUALIFICA PER 3 ANNI E 6 MESI Mauro Bressan (tecnico) Cristiano Doni (Atalanta) SQUALIFICA PER 3 ANNI Thomas Manfredini (Atalanta) Davide Saverino (Reggiana) SQUALIFICA PER 1 ANNO Daniele Quadrini (Sassuolo) Leonardo Rossi (allenatore Ravenna) INIBIZIONE PER 5 ANNI con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC Giorgio Buffone (direttore sportivo Ravenna) INIBIZIONE PER 5 ANNI Gianni Fabbri (presidente Ravenna) INIBIZIONE PER 4 ANNI Giorgio Veltroni (presidente Alessandria)

LEGA PRO Alessandria: retrocessione allultimo posto in classica nel campionato di competenza (2010-2011) Benevento: penalizzazione di 9 punti in classica da scontare nel campionato 2011-12 e ammenda di euro 30.000 Cremonese: penalizzazione di 6 punti in classica da scontare nel campionato 2011-12 e ammenda di euro 30.000 Portogruaro Summaga: ammenda di euro 20.000 Ravenna: esclusione dal campionato di competenza con assegnazione da parte del Consiglio federale a uno dei campionati di categoria inferiore e ammenda di euro 50.000 Spezia: penalizzazione di 1 punto in classica da scontare nel campionato 2011-2012 Virtus Entella: ammenda di euro 15.000 Esperia Viareggio: penalizzazione di 1 punto in classica da scontare nel campionato 2011-12 Piacenza: penalizzazione di 4 punti in classica da scontare nel campionato 2011-2012 e ammenda di euro 50.000 Reggiana: penalizzazione di 2 punti in classica da scontare nel campionato 2011-2012 Taranto: penalizzazione di 1 punto in classica da scontare nel campionato 2011-2012

Scommessa rischiosa, insomma. Per dire, Jos Mourinho, contro il Bara, cio la Spagna, us la clava e i carrarmati: Pepe, uno stopper da mediano, e gioco pesante ovunque. Qualche crepa lapr. Prandelli, invece, tenta il colpo da mago Merlino, o da Harry Potter. Il plotone lo segue: Da quando arrivato lui abbiamo sempre cercato di essere propositivi racconta Buffon - fin dalla difesa. E con risultati apprezzabili. Lutopia di Cesare: vincere giocando bene. Per conosce i limiti: Copiare altri modelli impossibile - attacca il ct - per ragioni culturali. Per affascinante pensare che anche noi ricerchiamo il gioco. Poi ci sono degli aspetti positivi anche nel nostro calcio: siamo pur sempre quattro volte campioni del mondo. La Spagna lo da un anno:

Punto fermo
Giuseppe Rossi, 24 anni, per il ct un riferimento

Lo stratega e il guardiano
Il tecnico della Spagna Del Bosque e il portiere Casillas

nio consapevole che questa una partita importante, perch in questo momento ha bisogno di fare una grande prestazione, davanti alla sua gente. Ma ha la giusta tensione. In difesa, gioca solo per lui e Balotelli: Lho visto motivato. Ma deve concentrarsi sulle prestazioni, far parlare per quello che fa in campo. Sorriso alla domanda se si sia stufato di SuperMario: Stando con lui per poco tempo, non mi posso stancare. Al solito d la formazione, con lunico dubbio alle spalle dei furetti: Aquilani o Montolivo, vediamo. Voglio capire se Thiago Motta ha recuperato al 100%. Di certo ci sar lentusiasmo dellarena, se a ieri sera erano gi stati venduti oltre 43.000 biglietti. E gran tifo gi cera nellultimo allenamento. Soprattutto per il signor Rossi, litaliano di Spagna: Penso che non ci sia una favorita, Italia e Spagna sono due e grandi. Detto da un furetto che sa essere furia.

il caso
SIMONE DI SEGNI TORINO

Scommesse: Atalanta a -6 E per Doni carriera finita


La Disciplinare d ragione a Palazzi: Signori fra i sette radiati Il capitano nerazzurro: Non mi arrendo. Ora la corte federale
maggiormente attivi), la condanna neamente) due volte laggravante per combacia con gli intendimenti di Pa- gli illeciti sportivi di Doni e Manfredini; lazzi: 5 anni pi radiazione. Potranno la Disciplinare ha rimesso le cose a pochiedere la grazia a met della pena. sto. LAscoli, che pure doveva risponI verdetti della Commissione presie- dere delle condotte di Micolucci e Somduta dallavvocato Sergio Artico rinfor- mese, resta in serie B con 6 punti di pezano un principio guida: castigo severo nalizzazione e una multa da 50 mila euper i giocatori, sanzioro. Verona e Sassuoni morbide per le soVITTIMA DI SE STESSA lo escono dallo scanciet. Si tratta di una Cremonese penalizzata dalo con unadiconsvolta nel modo di intravvenzione 20 dopo aver contribuito mila euro. tendere la responsaallapertura dellindagine bilit oggettiva: quanLa Cremonese ti confidavano in claslo specchio della sifiche sconvolte saranno rimasti delu- tendenza: dal rischio grosso passasi. Dopo il patteggiamento del Chievo ta a meno 6 punti, con sconto di 3 pi (80 mila euro di ammenda) per la bra- ammenda. Strana storia, quella dei vata di Bettarini, sulla serie A non ci so- lombardi vittime per certi versi di se no state ripercussioni significative. stessi: la Procura di Cremona apr LAtalanta ha ottenuto lo sconticino lindagine dellUltima Scommessa previsto, non pi 7 punti di penalizza- proprio grazie alla coraggiosa denunzione, ma 6 - accolti con profondo di- cia del dg Sandro Turotti, che segnasappunto -, in virt di una correzione l i malori dei suoi giocatori dopo la tecnica: Palazzi aveva calcolato (erro- partita con la Paganese. Fari puntati su Paoloni e via alle intercettazioni. Carte alla mano, lesercito degli avvocati ora si prepara a presentare i ricorsi. Avranno a disposizione 48 per il deposito dei motivi dappello, chi vuole pu chiedere copia degli atti sottostanti, guadagnando cos ulteriori due giorni. In molti hanno lamentato le conseguenze di un processo lampo: Sono stupito dalla superficialit della sentenza - cos il legale di Sommese, Enrico Calabrese -. Basti per tutti come esempio la partita SienaSassuolo. Nella motivazione, al mio assistito non si attribuisce condotta, lasciando intendere lassenza di responsabilit. Salvo leggere, poi, che risulta provata la sua colpevolezza. Manfredini, squalificato per 3 anni, si sfoga su Facebook: tutto uno schifo, ma questa giustizia?. Tra il 17 e il 18 agosto, la Corte federale tirer le somme. Pronosticare stravolgimenti, sarebbe azzardato.

Retroscena
GUGLIELMO BUCCHERI INVIATO A BARI

Del Bosque e il modello Alcantara


Padroni dallUnder 19 in su. Il ct: il momento di Thiago, noi i giovani li educhiamo
I campioni del mondo ci guardano con rispetto, ma, a tratti, appare una comoda via duscita da un senso di superiorit che si tocca con mano. I racconti di Casillas sullincrocio di Vienna di tre estati fa non bastano da soli a spiegare la risalita spagnola verso lEverest del pallone. Agli Europei del 2008, in campo, cera una squadra che sembrava un orologio, coordinata per dirla con le parole del condottiero Del Bosque e, soprattutto, figlia di una stessa lingua calcistica nata e cresciuta attraverso i gironi delle giovanili, che dopo due anni conquister il Mondiale sudafricano. Sono nel calcio da una vita e spiega il ct Del Bosque - lunica ricetta che conosco quella di educare, far crescere e dar fiducia ai giovani. Panucci, Zambrotta, Cannavaro, Grosso e altri, oggi, non ci sono pi e, per questo, lItalia impegnata nella strada giusta del rinnovamento.... La Spagna, di rinnovamento, non ne ha bisogno immediato e qualora scattasse lallarme rosso il futuro segnato. LUnder 19 ha appena vinto il titolo europeo di categoria, stessa sorta per i fratelli maggiori dellUnder 21, mentre al Mondiale Under 20 gli spagnoli incrociano stasera la Corea del Sud negli ottavi di finale dopo aver fatto nove punti su tre partite del girone. Verdetti che uniti alla magie dei grandi Xavi, Iniesta, Piqu e soci si traducono in un dominio senza barriere. Vista la forza del nostro movimento - cos Casillas - sono convinto che ci divertiremo ancora per molto tempo. La Spagna pronta per entrare nel ristretto gruppo delle grandi nazionali per tradizione, ovvero Germania, Italia e Brasile.... Vincere, questo sa fare la Spagna del pallone. Vincere con la forza di un progetto. LItalia, ai loro occhi, il paese dei quattro titoli mondiali e quindi, per questo, meritevole di belle parole. Oltre meglio non andare perch il cartellino rosso nei fatti: Del Bosque applaude al rinnovamento, ma, nel farlo, non fa altro che mettere il dito nelle crepe del nostro movimento. Accanto a Casillas, ieri, davanti ai taccuini cera Thiago Alcantara. Hai mai pensato allItalia visto che sei nato da queste parti (San Pietro Vernotico, ndr)?, la domanda. No..., la secca risposta. La spiegazione la d indirettamente Del Bosque poco dopo. Thia-

Ho simpatia per Cassano Ha grande talento un po fuori di testa ma resta un fenomeno Un giocatore fantastico
Iker Casillas
PORTIERE DEL REAL E DELLA SPAGNA

un momento in cui la storia compie una giravolta e quello che ti appariva in salita diventa un gioco. Cos accaduto alla Spagna, dolce incompiuta per decenni, principessa europea e mondiale oggi. Ricordo con intensit la notte della sfida con lItalia del giugno del 2008. In palio cerano le semifinali degli Europei, passammo noi ai rigori e, da allora, tutto cambiato. Il titolo continentale, poi quello Mondiale e le nostre nazionali giovanili che vincono ovunque..., sorride il capitano delle Furie Rosse, Iker Casillas.

go Alcantara - cos il tecnico della Spagna - ha giocato nellUnder 21 e prima in quelle 17 e 19, quindi pronto al debutto. Ai miei centrocampisti chiedo di saper difendere, creare gioco e arrivare in area avversaria e lui sa fare tutto questo.... Elementare per chi non ha paura di educare i giovani. La notte di Vienna di tre anni fa non avrebbe avuto un senso senza un progetto. E bello poter pensare di arrivare al risultato attraverso il bel gioco. A questo dobbiamo abituarci, spiega Prandelli. Il modello spagnolo, questa sera, arriver fin dentro casa nostra.

olano le radiazioni, sullonda delle richieste di Stefano Palazzi: la Disciplinare le sposa, cos la maggior parte dei protagonisti pagano caro la loro implicazione nella vicenda del calcioscommesse. Poco importa se la punizione per Cristiano Doni - 3 anni e 6 mesi di squalifica - non sia accompagnata dalla preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della Figc: il primo grado di giudizio frantuma la carriera del capitano dellAtalanta. Allet, 38 rintocchi, poteva anche continuare a ribellarsi; la sentenza lo scaraventa dallaltra parte del tramonto. Non mi arrendo, il suo grido di speranza. Per sette tesserati scattata la formula maledetta. Niente sconti per Beppe Signori, colui che secondo il superprocuratore consentiva lampliamento del raggio dazione; stessa sorte per Vincenzo Sommese dellAscoli e Carlo Gervasoni del Piacenza. Per loro, come per lo spasmodico scommettitore Paoloni, per Antonio Bellavista e per Massimo Erodiani (uno dei soggetti

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

42 Sport

IL CAMERUNENSE LASCER LITALIA. LINTER CHIEDE 30 MILIONI

in breve
Roma: spazi commerciali

Etoo, il pi pagato al mondo


Dice s ai russi dellAnzhi: 60 milioni in tre anni. Via libera di Moratti
LAURA BANDINELLI MILANO

Il nuovo Olimpico
I

Soldi o ambizione? Samuel Etoo pare aver scelto i primi, e cos da ieri lInter tratta la sua cessione allAnzhi Makhachkala. Come anticipato dal direttore dellarea tecnica Marco Branca a Pechino, lInter alle giuste condizioni non trattiene nessuno. E a quanto pare il club russo ha conti floridi e pu essere molto generoso. Ieri c stato il secondo round e di chiacchiere ne sono state

Il patron: Lofferta intelligente. Pronto a sostituirlo con un colpo: Tevez o Lavezzi


fatte molte. Nella sede dellInter si presentato un esercito di personaggi pronti a mettere in atto un trasferimento da 90 milioni di euro: 30 allInter e 20 al giocatore per tre anni. Etoo diventerebbe cos il giocatore pi pagato al mondo. Russi, belgi, un avvocato italiano, agenti Fifa, il procuratore del camerunense e pure lex fuoriclasse del Real Madrid, Predrag Mijatovic, tutti schierati intorno a un tavolo. Marco Branca ha ascoltato le proposte, ma come al solito il timone stato tenuto ben saldo da Rinaldo Ghelfi, luomo dei contratti. lui che sta studiando tutti i dettagli delloperazione e pare che ci sia pi di un motivo per mandarla in porto. Branca al termine della riunione, durata quasi due ore, ha ammesso che i lavori sono iniziati: stato un incontro informale. Abbiamo ascoltato la loro proposta, ma siccome parliamo di un giocatore importante non una trattativa che si pu chiudere in un pomeriggio. Ci riaggiorneremo. La cessione di Etoo servirebbe per dare ossigeno ai conti societari con una bella plusvalenza (il Bara nellaffare Ibra laveva valutato 20 milioni) e per comprare un giocatore. Carlito Tevez resta il preferito di Branca, ma nelle ultime ore spuntato anche il nome di Lavezzi, per il quale per bisogna versare la clausola da 32 milioni. Larrivo del genoano Kucka, invece, segue un binario parallelo: gi oggi sono attese novit.

Sulla questione Etoo, Massimo Moratti dovr prendere una decisione in tempi brevi, poi si affronter laltra grana, ovvero il destino di Sneijder. Il presidente ieri era impegnato col cda della Saras ma a fine incontro ha accettato di fare il punto sulla situazione: Nessuna offerta indecente, non mi permetto di giudicarla tale, ma comunque un'offerta interessante, intelligente e congrua per il valore del giocatore. Con eventuali bonus la differenza tra domanda (30 milioni) e offerta (22 milioni) sembra colmabile. Non esistono altri ostacoli. Gian Piero Gasperini ha chiesto un esterno, sul resto far da spettatore. Lo spogliatoio dellInter, invece, non far ostruzionismo perch Etoo non considerato un simpaticone e negli ultimi tempi aveva avuto troppi atteggiamenti da primadonna. Qualcosa si rotto da entrambe le parti. C stata una serie di episodi che lhanno indispettito e hanno reso difficile il suo rapporto con

Milano. Anche la moglie sta appoggiando i suoi desideri di fuga. La sua casa infatti stata svaligiata dai ladri in pi di unoccasione e per molto tempo ha vissuto in una suite dalbergo che costata al giocatore quasi 900 mila euro in un anno. Poi c la questione tecnica, legata alla posizione di Etoo in campo. Gasperini nel ritiro di Pinzolo lha preso da parte per spiegargli che non potr pi fare il centravanti: in quel ruolo ha gi Pazzini e Milito. Samuel quindi dovr nuovamente giocare sulla fascia con responsabilit non soltanto offensive e questa situazione non gli piace per niente. Anche per questo motivo Etoo sta seriamente pensando di lasciar da parte il desiderio di giocare unaltra Champions League per privilegiare laspetto economico, come ha confermato in serata il suo agente Vigorelli al portale Sports.ru: Abbiamo quasi raggiunto l'accordo con l'Anzhi. Ora spero che le due societ si accordino tra loro.

30 anni
Samuel Etoo nato a Nkon (Camerun) il 10-3-1981 arriv allInter il 27 luglio 2009 nell'ambito della cessione di Ibra al Bara

A Roma prende forma lidea di uno stadio Olimpico allamericana dopo lincontro di ieri fra il presidente del Coni, Petrucci, e lad giallorosso Fenucci. DiBenedetto intende infatti sfruttare in modo diverso limpianto, potenziando anche le attivit commerciali legate al brand della societ.

Golf: domani ad Atlanta

Trio azzurro sul green


I

Si disputa da domani allAtlanta Athletic Club di Johns Creek, in Georgia (Stati Uniti), il 93 US PGA Championship, ultimo major stagionale. In gara, con i migliori giocatori del mondo, anche i tre italiani Francesco Molinari, Edoardo Molinari e Matteo Manassero.

10,5
Milioni
Lingaggio annuo dallInter al netto delle tasse Il contratto scade nel 2014

Ciclismo: in Portogallo

Vince Guardini
I

Andrea Guardini (Farnese) ha vinto in volata la 5 tappa del Giro di Portogallo, 10 successo stagionale: Sergio Ribeiro (Por) resta leader della classifica. Il tedesco Andr Greipel (Omega) si imposto allo sprint nella 1 tappa dell' Eneco Tour: Taylor Phinney (Usa) resta 1 nella generale.

Ciclomercato

20
Milioni
Quanto stato valutato Etoo due anni fa nella scambio con Ibrahimovic tra Inter e Barcellona

Hushovd con Evans


I

Il team Bmc ha ingaggiato per tre stagioni del 33enne norvegese campione del mondo Thor Hushovd, che far dunque coppia con Evans.

Tennis: Open del Canada

Azzurri gi tutti fuori


I

Sguardi di complicit tra Pato e Barbara Berlusconi

Agli Open del Canada, sul cemento di Montreal, Fabio Fognini ha perso dal francese Tsonga 6-4, 7-6, Andreas Seppi si arreso contro il croato Cilic 7-5, 6-4, Flavio Cipolla stato eliminato dal russo Davydenko 6-3, 6-3.

Barbara Berlusconi: Con Pato amore vero ma non incedibile


MILANO

Le smentite sono ormai inutili e allora meglio fare chiarezza. Barbara Berlusconi si racconta su Vanity Fair parlando anche del suo nuovo amore, Alexandre Pato, che il fratello Pier Silvio con un po di malizia aveva defi-

nito incedibile per ragioni di famiglia. Lesternazione stata accolta con freddezza. E infatti lereditiera per spazzare via alcune fastidiose voci che continuano a girare anche nello spogliatoio rossonero ha tenuto a precisare: Non vero, tutti sono cedibili. Pato non fa differen-

za. Barbara che da qualche mese fa parte del cda del Milan ha poi raccontato: Questa relazione non un colpo di testa, se non fossi innamorata non starei con un uomo per nulla preoccupata del fatto che lattaccante rossonero pi giovane di lei e fa il calciatore. Che ipo-

crisia: perch dovrei scegliere il mio compagno secondo un clich? - ha puntualizzato -. Preferisco assecondare le mie impressioni. E il mio cuore. Mi sento una ragazza normale che si innamora di un ragazzo che la colpisce. Non ne farei una questione di status o di etichetta violata. Forse alle scelte di noi donne si applicano categorie di giudizio differenti. Ma se avr commesso un errore lo scoprir da me: non posso certo vivere secondo i criteri che altri si arrogano di scegliere. [L. BAN.]

Calcio: in Colombia

Si dimette il ct Gomez
I

Il ct della Nazionale colombiana Hernan Dario Bolillo Gomez, 51 anni, si dimesso in seguito allo scalpore suscitato dal suo comportamento di domenica scorsa, davanti a un bar di Bogot, quando aveva picchiato una donna infierendo su di lei con calci e schiaffi. Gomez era poi stato vittima della reazione di altre donne, che avevano cercato di linciarlo. Ero talmente ubriaco che non ricordo nulla, ha tentato di giustificarsi Gomez.

LAVORO OFFERTE

SPAZIO AFFARI

>
Tecnici SANGIORGIO COSTRUZIONI SPA cerca geometra esperto/a gestione cantiere, preventivi, contratti, computi, Autocad. Scrivere a: sapri@sangiorgiocostruzioni.it LAVORO DOMANDE Lavori vari e part-time SIGNORA 48enne italiana, seria, volenterosa, valuta offerte per pulizia ufci, studi e privati. Tel. 340.6633980. IMMOBILIARE VENDITA Liguria ALASSIO centralissimo in piccolo contesto signorile offriamo un solo ed esecutivo appartamento con garage auto 770.000,00 . Per visitare contattare: 335.5454531 - 0131.234592 ALBISSOLA SUPERIORE, appartamento di 90 mq. con corte esterna di 40 mq., fronte mare, in contesto signorile, totalmente da ristrutturare 260.000,00. Info 333.6768783 - 333.6768774 ANDORA 170.000 bilocale vicino al mare, possibilit posto auto, ottimo investimento. lospazio.net - 335.7032080 - 335.281363.

Gli avvisi si ordinano presso: TORINO, via Roma 80, t. 011.6665252/259 - via Marenco 32, t. 011.6665211/258; MILANO, via Washington 70, t. 02.24424611; ALESSANDRIA, Borgo Citt nuova 72, t. 0131.445522; AOSTA, piazza Chanoux 28/A, t. 0165.231424; ASTI, corso Dante 80, t. 0141.351011; BARI, via Amendola 166/5, t. 080.5485111; BIELLA, via Colombo 4, t. 015.2522926-8353508; BOLOGNA, via Parmeggiani 8, t. 051.6494626 r.a.; CASALE MONFERRATO, via Corte dAppello 4, t. 0142.452154; CATANIA, corso Sicilia 37/43, t. 095.7306311; CATANZARO, piazza Serravalle 9 int 38, t. 0961.724090-725129; COSENZA, via Monte Santo 39, t. 0984.72527; CUNEO, corso Giolitti 21bis, t. 0171.609122; FIRENZE, via Turchia 9, t. 055.6821553; LECCE, via Trinchese 87, t. 0832.314185; MESSINA, via U. Bonino 15/c, t. 090.6508411; NAPOLI, via dellIncoronata 20/27, t. 081.4201411; NOVARA, Corso Cavour 17, t. 0321.393023-442387; PADOVA, via Strada Battaglia 71b 35020 Albignasego (PD), t. 049.8734717; PALERMO, via Lincoln 19, t. 091.6235100; REGGIO CALABRIA, via Diana 3, t. 0965.24478-24479; ROMA, via C. Beccaria 16, t. 06.69548111; VERBANIA, Piazza San Vittore 82, t. 0323.405057-581858; VERCELLI, via Balbo 2, t. 0161.503148-211795; GENOVA, Piazza della Vittoria 11 int. 9, t. 010.5959909; SAVONA, corso Italia 20/4, t. 019.8429950; SANREMO, via Giacomo Matteotti 178, t. 0184.507223; oltrech per corrispondenza presso lo sportello di TORINO, via Roma 80. Il prezzo delle inserzioni deve essere corrisposto anticipatamente per contanti o vaglia. Esso risulta dal prodotto del numero di parole (minimo 15) per la tariffa della Rubrica, con laggiunta dei diritti ssi e delle imposte pari al 20% globale.
Per uno speciale accordo intervenuto con INTESA-SAN PAOLO e con UNICREDIT, gli avvisi possono essere ordinati presso tutte le Sedi o Dipendenze di tutte queste Banche esistenti in Italia. In tema di offerte di impiego o lavoro, lEditore ricorda che la legge 9.12.1977 n 903 vieta discriminazioni sul sesso e la legge 10.9.2003 n276, vieta la pubblicazione di avvisi effettuati in forma anonima, e linserzionista impegnato a rispettare tali leggi.

BERGEGGI Nuovo bilocale con ingresso indipendente! Zona tranquilla! Vero affare da non perdere!! Fondocasa Spotorno Tel. 019.7415002. NOLI (Sv) in tipica borgata ligure, a pochi passi dal mare, vendiamo alloggi bilocali - trilocali, pronta consegna. Tel. 019.677699 - 339.1895414 335.5936762. VIAGGI E VACANZE Alberghi, pensioni, residences ADRIATICO Cesenatico - www.hotelwivien.it - Offerte mare, piscine, animazione, ottima cucina. Speciale famiglie. Tel. 0547.193.004.0. ASTRA HOTEL* * * Diano Marina, 0183.497011, www.astrahotel.it. Scelta men con pesce, giardino, parcheggio, piscina, giochi bimbi. Conduzione familiare, camere servizi, aria condizionata. Benvenuti i bambini. CATTOLICA Hotel Metropol *** Tel. 0541.954.201. Fronte mare, camere climatizzate, tutti comfort. Dal 22 agosto 47,00 - Settembre 42,00 a richiesta spiaggia bevande incluse. www.hotelmetropol.com RIMINI Hotel Dalia 50 metri mare. Camera / colazione: 30,00 / 33,00 / 26,00; mezza pensione: 50,00 / 51,00; pensione completa dal 10 al 20 agosto: 65,00: Tel. 0541.381.718. www.hoteldalia.it

AVVISO PER I CONTRATTISTI


ORARIO ACCETTAZIONE ANNUNCI ECONOMICI
Dal Luned al Gioved ore 9,00-13,00 14,00-17,30 Venerd e Prefestivi 9,00-13,00 14,00-17,00

PREZZI A PAROLA DELLE RUBRICHE (IVA ESCLUSA)


1 Affari e Capitali, 2 Attivit Commerciali, 5 Immobiliare Vendita, 6 Immobiliare Acquisto Euro 2,84 /// 3 Lavoro Offerte, 7 Aftti Offerte, 8 Aftti Domande, 9 Autoveicoli, 10 Viaggi e Vacanze, 11 Matrimoniali, 12 Investigazioni, 13 Varie Euro 2,61 /// 4 Lavoro Domande: - operai, autisti, fattorini, personale pubblici esercizi, impiegati, personale domestico, baby sitter, lavori vari e part-time, assistenza sanitaria, formazione e lavoro Euro 0,91 /// tecnici Euro 1,59 /// altre domande Euro 2,61 Avvisi urgenti, data ssa, o neretti: il doppio. Neretti urgenti, data ssa: il quadruplo. Urgentissimi: il triplo. Elementi aggiuntivi: Fondino colorato: +25%; Keyword: 5,00; A.: 3,17; Logotipo: 23,00

Tel. 011.654.87.11 Fax 011.666.52.99 e-mail:


spazioaffari@publikompass.it

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

Sport 43

Retroscena
MASSIMILIANO NEROZZI INVIATO A BARI

Maggio 2006 Al via linchiesta Calciopoli

Alla Juve tolti gli scudetti 2005 e 2006: lultimo riassegnato allInter

10 maggio 2010 Esposto della Juve alla Figc

Inter coinvolta in nuove intercettazioni: chiesta la revoca del titolo 2006

18 luglio 2011 Lo scudetto resta allInter

Palazzi: illeciti prescritti E il Consiglio federale si dichiara incompetente

a dichiarazione di guerra arriva via mail, in tarda mattinata, e a leggerne loggetto non fa neppure troppa paura: Aggiornamento a seguito dellesito del Consiglio federale della Federcalcio del 18 luglio. Cio la non decisione sul ricorso della Juve, copyright Andrea Agnelli, a proposito dello scudetto 2006 confiscato e lasciato allInter. Solo che, alla conferenza stampa di oggi pomeriggio a Roma, il presidente bianconero sar in compagnia: lavvocato Michele Briamonte, membro del cda e coordinatore legale juventino, il collega Luigi Chiappero e il professor Pasquale Landi, docente di diritto amministrativo alluniversit di Tor Vergata. Quando singaggiano avvocati, come da avvertimento, non si va per far la pace. E gi luogo e giorno sono una bella sfida: a Roma, casa Figc, mentre lItalia, marchio Figc, sfida a Bari la Spagna. La societ ha dato mandato ai suoi legali di individuare i migliori strumenti di tutela presso la giustizia amministrativa e internazionale dis-

Scudetto 2006 La Juve pronta ad andare al Tar


Problema muscolare Toni, esami e stop Recupero in 10 giorni
I

BATTAGLIA LEGALE

Potrebbero essere chiesti i danni alla Figc dopo il ricorso alla corte di giustizia del Coni
PRIMA DI ITALIA-SPAGNA

Oggi Agnelli illustrer le mosse. Buffon: Facciano quello che ritengono giusto
se Agnelli, tre settimane fa. Quando il Consiglio del pallone abdic dal suo ruolo di governo, fu laltra accusa ad Abete e i suoi fratelli. Parit di trattamento. Ora la minaccia diventa realt. La Juve andr per vie legali, secondo la strategia affinata negli ultimi giorni dallavvocato Briamonte, da

Il fastidio alla coscia destra se lo portava dietro dallultima seduta di Chiusa Pesio, ieri lecografia ha scongiurato problemi seri: Luca Toni ha rimediato unelongazione del muscolo bicipite femorale. Tradotto: recupero in 10 giorni, ma il centravanti ha gi effettuato una corsetta sul campo, a Vinovo. Capitolo mercato: per Elia lAmburgo ha chiesto 14 mln, mentre la Fiorentina valuta Vargas sui 15. Prezzi alti, per la Juve, e non di poco. Magari qualcuno pu essere preso con larte del baratto: alla Fiorentina potrebbe andare Amauri, ma solo se partir Gilardino.

tempo larchitetto giuridico al fianco del governo Agnelli. La prima mossa resta il ricorso allAlta corte di giustizia del Coni, cio lultimo appello del reame sportivo. Dopo di che, si spalanca linfinito regno del mondo reale. In primis, la giustizia amministrativa, cio il Tar del Lazio. Dove si possono

impugnare provvedimenti e avere leventuale liquidazione dei danni. Al di fuori dello sport, dovrebbe essere quella la prima opzione, come da presenza del professor Landi. Andremo fino in fondo era stata la parola dordine del club, e pare lo pensino pure i giocatori. Anche Gigi Buffon, che aveva auspicato si mettesse una pietra sopra: Per me va bene tutto - ha detto il portiere in Nazionale, a Bari - devono fare quello che ritengono giusto. Lo sguardo non era proprio da falco, come pure quello degli altri, ma le parole sono di sostanziale sottoscrizione. Rivendica lazione anche Giorgio Chiellini: Se lo fanno un motivo ci sar. Idem Bonucci: Lho detto: giusto che il club vada fino in fondo, dopo di che sar meglio chiudere questo capitolo. Dopo oggi, sar per difficile fermare la battaglia: Il dialogo potr stabilirsi solamente quando queste condizioni saranno garantite - aveva sottolineato Agnelli - perch qui in gioco la credibilit del sistema. Condizioni note: parit di trattamento e fine di cinque anni di doppiopesismo. Il rischio, per la Federcalcio, pare significativo: Siamo lunica societ ad aver avuto danni patrimoniali per centinaia di milioni di euro. E ancora: Ab-

Il presidente juventino Andrea Agnelli, 35 anni

biamo i mezzi, le capacit e le conoscenze per muoverci anche al di fuori della giustizia sportiva. Del resto, c gi chi ha spianato la strada, come lArezzo, ai tempi penalizzato per una presunta frode nel 2005. Al processo di Napoli, per, lavvocato della Figc ha detto che imbroglio non cera, ri-

nunciando a qualsiasi richiesta. Lha fatta il club toscano, che ha chiesto i danni per lingiustizia subita: furono -6 di penalizzazione e successiva retrocessione in C1 (guidava Antonio Conte). Lex patron Mancini vuole indietro 13 milioni: nel caso, al conto bianconero bisogner aggiungere uno zero.

TORO, OGGI LAMICHEVOLE CON LOMEGNA (ORE 17,30)

Cairo fa notte con Ventura Lobiettivo diventa Alvarez


In arrivo lesterno del Bari e De Feudis Campionato, il 31 lesordio in casa
GIANLUCA ODDENINO OMEGNA

Honduras
Edgar Alvarez, 31 anni, esterno honduregno, al Bari dal 2009: prima ha giocato a Cagliari, nella Roma, a Messina, Livorno e Pisa

Sembrava unimprovvisata delle sue per salutare il Toro, ma il blitz notturno di Urbano Cairo a Omegna aveva ben altre esigenze. Sul finire della preparazione estiva (oggi ultima amichevole del ritiro contro i dilettanti dellOmegna alle 17,30) il presidente granata ha sentito lesigenza di fare il punto della situazione con Ventura e Petrachi nel ritiro sul Lago dOrta. Il summit si protratto nel cuore della notte ed servito per certificare la crescita del gruppo (sia in campo che nello spogliatoio), ma anche le esigenze di rinforzare la rosa. I nodi sono noti e sono stati ribaditi dal tecnico: servono ancora un mediano e un esterno per fare forte un Toro che non deve perdere Ogbonna e Bianchi. Linizio ufficiale della stagione dietro langolo (sabato in Coppa Italia allOlimpico contro il Lumezzane) e gli intrecci di mercato sui due talenti granata rischiano di far deragliare un progetto che finora ha regalato crescita e spe-

ranza. Come organico siamo a livello dellAtalanta dello scorso anno - approva il centrocampista svizzero-kosovaro Migjen Basha, giunto in prestito da Bergamo e poi c un allenatore che sa insegnare calcio senza dover ricorrere ad urla o altro. Ogni riferimento a Colantuono non casuale e aiuta a capire la trasformazione di un Toro che si affidato ai metodi e al dialogo di Ventura per cancellare il passato e provare ad andare in serie A col gioco. Per completare il quadro, per, lallenatore genovese ha bisogno di un altro centrocampista e di un esterno destro. Le possibilit di arrivare a Gazzi del Bari, suo pupillo per la mediana, sono minime anche se Cairo ha promesso un rilancio per provare a superare il Siena. Per questo lipotesi del ritorno di De

Feudis (in cambio al Cesena va Gorobsov) sempre pi forte. Molto pi semplice laffare Alvarez: lesterno honduregno non rientra nei piani di Torrente e riabbraccerebbe volentieri il tecnico che lha rilanciato nel grande calcio. Con il Bari il dialogo aperto, ora serve unaccelerazione. Unalternativa lex livornese Surraco, di propriet dellUdinese. Intanto stato risolto il problema del debutto casalingo in campionato: il Toro ospiter il Cittadella mercoled 31 agosto alle 20,45 (nel posticipo della seconda giornata, che si giocher marted 30) per dare tempo di smontare il palco del concerto di Vasco Rossi. I granata giocheranno anche le successive due partite casalinghe di sera: domenica 4 con il Varese e luned 19 settembre contro il Brescia.

44 Sport

il caso
STEFANO MANCINI

Nuoto

n concorrente lhanno ripescato che era gi morto per un attacco cardiaco: si chiamava Michael Kudryk, aveva 64 anni. Una donna sono riusciti a tirarla fuori in tempo dallacqua e a portarla in ospedale. Nel 2008 cera stata unaltra vittima. Tutti e tre partecipavano al New York City Triathlon, versione olimpica della (multi)disciplina: 1500 metri a nuoto (nel fiume Hudson), 40 chilometri in bici e 10 di corsa a Central Park. uno sport in crescita, aumentano gli eventi e i partecipanti. E i caduti non sono pi casi isolati, ma diventano statistica. Il

Pellegrini cena con Bonifacenti Individuato il nuovo tecnico

La partenza della frazione di nuoto a Londra, nel lago di Hyde Park. Dal 2000 il triathlon disciplina olimpica

BOOM DI ISCRITTI

Gli organizzatori: Troppi arrivano impreparati Difficili i soccorsi in acqua


rischio di decesso improvviso doppio rispetto a quello della maratona - hanno calcolato i ricercatori dellAmerican College of Cardiology nel periodo 2006-2008 -. Nel triathlon muoiono 1,5 atleti ogni centomila, contro 0,8 maratoneti. Quattordici i casi registrati in Usa nel periodo di riferimento, di cui tredici avvenuti durante la frazione di nuoto. Kevin Harris del Minneapolis Heart Institute, uno degli autori degli studi, ha una spiegazione: In acqua pi difficile accorgersi in tempo se un concorrente tra centinaia ha un problema. La maratona diventata pi sicura perch noi abbiamo imparato a riconoscere subito le persone in difficolt, intervenendo con i defibrillatori, e la gente ha capito come allenarsi. Gli organizzatori del New York City Triathlon giurano che i soccorsi sono stati tempestivi. Il malore della donna stato segnalato da un concorrente che si trovava al suo fianco: Nuotava normalmente, di colpo ha smesso ha raccontato il testimone. Oltre alle insidie del freddo e della fatica, le acque aperte nascondono altri pericoli, come meduse e squali. Anni fa la Alcatraz Escape fu interrotta perch nella baia erano entrate alcune foche, e dietro alle foche due pescecani in cerca del pranzo. Pi banalmente, in quei 1500 metri a nuoto si possono prendere calci e manate, si rischia di bere, di andare in

Gli Ironmen spezzati Il triathlon conta le vittime


Altro morto a New York. I medici: Uccide il doppio della maratona
iperventilazione e, in un crescendo di sensazioni negative, di finire travolti da un attacco di panico. Succede anche a gente esperta, come ha scoperto Giorgia Consiglio, latleta azzurra colpita da una crisi respiratoria durante la 10 chilometri ai Mondiali di Shanghai. Al via della competizione newyorchese ci sono ogni anno tremila concorrenti. I pettorali vanno esauriti un quarto dora dopo lapertura delle iscrizioni. il fascino della Grande Mela: chi vuole avvicinarsi a questo sport sovente decide di comin-

Federica Pellegrini
GIULIA ZONCA

1,5
Chilometri
Nella frazione di nuoto del triathlon in versione olimpica Seguono 40 chilometri in bici e 10 a piedi

ciare da qui. Gli organizzatori vogliono rivedere i protocolli di sicurezza, chiedendo agli iscritti controlli medici pi approfonditi. Ma alla fine la responsabilit pi grande sulle spalle dellatleta. E sulle sue tabelle di allenamento. Paradossalmente meno rischioso il triathlon Ironman, perch non lascia spazio allimprovvisazione: 3,8 km a nuoto, 180 in bici, 42,195 a piedi, roba per uomini di ferro, nato da una discussione tra amici (probabilmente dopo abbondanti libagioni) su quale dei tre sport fosse pi faticoso. La risposta

14
Vittime
Negli Usa tra 2006 e 2008 (di cui 13 nella frazione a nuoto). Due le vittime a New York, lultima domenica scorsa

fu: proviamoli tutti insieme. Il triathlon considerato sport pericoloso anche in Italia. La Federazione dei medici sportivi lha inserito nella terza fascia di rischio, quella pi alta, assieme ad auto, moto, ciclismo, motonautica, pentathlon moderno, pugilato, rugby, sport invernali, sport equestri e arrampicata. Ma il movimento cresce e tenta nuove sfide: il 12 giugno a Pescara si disputato il primo Ironman 70.3. Il numero si riferisce alle miglia del percorso. Fa meno effetto che dire 112 chilometri.

Uno sport dellanima ma serve buon senso

domande a
Aldo Rock dj e triatleta

guendola tutto il giorno fino a sfiancarla. La corsa ha un suo fascino nella semplicit del gesto atletico. Ma una bellezza in bianco e nero. La multidisciplina il colore.
Due morti nel Triathlon di New York: fino a che punto lecito spingersi nella ricerca del proprio limite? Perch aggiungere la bici e il nuoto?

sona impreparata non deve fare. Nel triathlon si pu essere investiti in bici da un automobilista che guarda il navigatore, ma la stessa cosa pu succedere andando al lavoro. Oppure si pu essere una delle 6 persone che ogni anno sono mangiate dagli squali. Perch nessuno cita mai i 100 mila morti per il morso dei serpenti?. Il prevedibile non accade mai, linaspettato sempre. Su un aereo conobbi lastronauta Pete Conrad. Andavo a correre la Race Across of America, il coast to coast in bici. Mi disse che gli piacevano le persone avventuFatalista?

rose. Era stato sulla Luna, mor poco tempo dopo in un incidente di moto. La ricerca del record: andare sempre pi in alto, sempre pi in profondit, sempre pi veloce porta con s dei rischi. Ma anche le escursioni pi banali possono essere pericolose, perch cala la soglia di attenzione. Ricordo un Ironman in Australia. Chiesi perch la prova di nuoto veniva disputata in una laguna invece che nellOceano. Mi spiegarono che quellarea era stata bonificata dagli squali. Comunque mi fecero una raccomandazione:Pinna bianca, scappa. Pinna nera, stai tranquillo. [S. MAN.]
Nel triathlon ha mai vissuto situazioni al limite? Qual il pericolo secondo lei?

Per rimettere a posto lanima, come dicevano i samurai. E per riscoprire la sua natura primordiale. Il corpo umano programmato per questo: non si cattura la gazzella rincorrendola per cento metri, ma inse-

Aldo Rock, perch una persona decide di sottoporsi alle fatiche del triathlon?

Contano il buon senso e lesperienza. Io sono reduce da un allenamento a 40 gradi di temperatura, cosa che una per-

Federica Pellegrini vuole risolvere le questioni chiave prima delle vacanze. Abbandonato lappartamento in cui ha vissuto con Luca Marin, la campionessa olimpica ieri sera ha avuto il primo faccia a faccia con Federico Bonifacenti, candidato al ruolo di allenatore. Incontro a cena, presente Emiliano Brembilla, amico di Federica, veterano della nazionale e compagno di allenamenti ai tempi di Castagnetti. Lui vorrebbe continuare a prepararsi a Verona per tentare la quinta Olimpiade, lei vorrebbe tenere il campo base nella piscina del centro federale e Bonifacenti attualmente lavora l. Lincastro semplice ma la ragazza ha chiesto chiarimenti sullapproccio alla gara, sul gruppo di lavoro, sul calendario integrato da molti collegiali per non stare troppo isolata (e troppo lontana da Filippo Magnini), sulle distanze da portare ai Giochi e su quelle con cui affrontare gli altri appuntamenti (Europei in vasca corta di dicembre e in vasca lunga di maggio). Pellegrini soddisfatta del confronto, tanto che ne programmer un altro e stavolta al tavolo ci sar anche la federazione. Non escluso un lavoro extra con Claudio Rossetto sulla velocit: Pellegrini in questa stagione si concentrer pi sullo sprint e meno sulla resistenza. Anche Lucas era daccordo. Per ora nessun saluto tra i due, tranne il ringraziamento via blog. Federica pensa di chiamare nei prossimi giorni. Le decisioni sono prese, ma con lei i colpi di scena non si possono mai escludere.

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 45

T1 T2 PR CV

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 46

.
.
47

T1 T2 PR CV

IERI LINAUGURAZIONE

Eataly raddoppia in centro Via Lagrange dopo il Lingotto


I

Eataly raddoppia. In via Lagrange, nei locali che fino a poco fa ospitavano Vagnino, Oscar Farinetti ha aperto una succursale del tempio del gusto del Lingotto. Ieri linaugurazione, ed stata subito ressa. Assalto al risto-

rantino dedicato alla pasta di Gragnano ma anche agli scaffali che vendono le stesse prelibatezze del Lingotto. Con un piccolo giallo: i permessi del Comune sono arrivati solo ieri, in tempo solo per linaugurazione, non per la ristorazione.

Folla in via Lagrange allinaugurazione della nuova Eataly

IL TEMPO IN CITT
Oggi Ieri Un anno fa

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

15 27

15.9 27.7

19.6 30.1

Allinterno

Via Marenco 32, 10126 Torino, tel. 011 6568111 fax 011 6639003, e-mail cronaca@lastampa.it f specchiotempi@lastampa.it f quartieri@lastampa.it GUIDAVA SENZA PATENTE E SENZA ASSICURAZIONE

TORINO
Un turista al giorno

MAX

MIN (C)

Scappa al posto di blocco Muore nellinseguimento


Linformatico era stato minacciato
Luomo ucciso a Rivalba aveva ricevuto intimidazioni
Massimiliano Peggio
A PAGINA 51

Che fascino questi viali interminabili


A CURA DI

LETIZIA TORTELLO

Pessione, la sua moto si schianta contro un palo: aveva ventisei anni


I

IL CASO

Fassino vuole pi telecamere per la sicurezza


Andrea Rossi
ALLE PAGINE 48-49

Aveva comprato da pochi giorni unHonda Cbr 600. dalla carena rossa, ma non aveva la patente e la moto non era assicurata. Ieri mattina Simone Zanchettin, 26 anni, ha avviato il motore ed uscito dal cortile della casa dei genitori a Chieri. Dopo una breve percorso ha accelerato, poi ha oltrepassato un semaforo rosso, sfilando davanti a una pattuglia di vigili motociclisti. I vigili gli hanno intimato lalt ma Simone si lanciato

GUIDA ALLA NOTTE DI SAN LORENZO IN CITT E PROVINCIA

INTERVISTA Il capo dei vigili Andava velocissimo


Servizio
A PAGINA 51

LA POLEMICA

Tensioni No-Tav Quelloperaio lasci la Valsusa


Servizi
A PAGINA 52

LA STORIA

Una pagina di giornale per ricordare pap


Elena Lisa
A PAGINA 56

in una corsa folle verso la frazione di Pessione. Una delle due guardie municipali, con la sua Bmw, ha tentato un inseguimento per fermarlo, ma il giovane ha proseguito a gran velocit e si trovato unauto che sta per svoltare a destra. La Honda ne urta la fiancata poi schizzata da una parte. Il corpo di Simone ha centrato un palo della luce. Il giovane morto sul colpo, sullasfalto la moto in mille pezzi.
Numa A PAGINA 51

Uno sguardo verso il cielo


Fabrizio Vespa ALLE PAGINE 66-67

i chiamo Viola Brisolin, ho 35 anni e sono inglese in Italia, anche se le mie origini sono riminesi (le tradisce il mio accento romagnolo). Posso dire che Torino deve ancora darsi da fare parecchio per conquistare il cuore dei britannici. Nellimmaginario dOltremanica lItalia per buona parte sinonimo di Toscana. I verdi colli del Chianti, il mare, il vino. Gli inglesi che conosco hanno una certa riluttanza a cambiare itinerario rispetto alle mete tradizionali. Quando torner a casa non mancher di farvi pubblicit presso i miei amici. Sono rimasta affascinata da questi viali grandi, che non sai mai dove sbuchino: dilatano il senso dello spazio. E stata una giusta intuizione lidea di fare tappa a Torino, dopo aver affrontato la faticaccia del tour del Monte Bianco. E per restare in tema con le mie passioni, tra tutti i musei ho prescelto quello della Montagna. Il mio voto alla citt? Considerando labbondanza dellofferta culturale, laccoglienza e i trasporti, direi 7 e mezzo.

PER SERIA AMICIZIA, PER INCONTRARE LANIMA GEMELLA

Chi mi stira la camicia?


ROCCO MOLITERNI on solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico la domenica, la celebre battuta di Woody Allen si pu applicare anche alle tinto-stirerie aperte ad agosto. Cos chi ha la moglie al mare o la collaboratrice domestica in ferie, si rivolge speranzoso al sito del Comune dove annunciato un vademecum Pronta estate con lelenco degli artigiani aperti ad agosto (ma una tinto-stireria sar artigiana?). La speranza di trovare qualcuno che ti stiri la camiciava per presto delusa. Da questo vademecum si sco-

VISITA IL NOSTRO E GUARD SITO A I NOST WWW.OB RI ANNUNCI IETTIVOIN CONTRO. IT

TORINO, VIA SANSOVINO 217 TEL. 011.4272792 CELL. 366.5349103

pre infatti che Torino oltre ad essere la citt dellautomobile (cosa che gi sapevamo) anche quella dove i panni sporchi si lavano solo in famiglia (lo sospettavamo). Ci sono decine di carrozzerie, gommisti, autodemolizioni aperti ma le lavanderie-tintostirerie sono due (in realt una sola, laltra era aperta fino al 6). Ora lingenuo si chiede se davvero sia una sola o se il Comune, invece di cercare di fornire un servizio davvero utile, non si sia limitato pigramente a pubblicare lelenco della Cna (la Confederazione degli artigiani), senza allargare le indicazioni ad altri esercizi commerciali aperti (magari da non artigiani).

T1 T2 PR CV

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

48 Cronaca di Torino

SICUREZZA
IL PIANO DEL COMUNE

Pi telecamere per vigilare sulle zone calde


Il sindaco Fassino vuole estendere il sistema di videosorveglianza attivo in piazza Vittorio
ANDREA ROSSI

Otto telecamere, piazzate in punti strategici, indirizzate in modo da coprire integralmente piazza Vittorio Veneto, una delle pi grandi dEuropa. Tecnologia sofisticata, di ultima generazione, occhi capaci di immortalare un volto, una targa. Capaci anche di spostarsi se comandate a distanza, cos da focalizzarsi su un punto specifico. Il sistema funziona da un anno, ma ha gi offerto risultati incoraggianti, al punto che pi dun comune ha bussato alle porte di Palazzo di citt per chiedere lumi e, magari, trarne beneficio. Prima di andare in soccorso di qualche altra citt, per, Piero Fassino ha deciso di sfruttare al massimo le potenzialit di questo sistema di video sorveglianza innovativo. Ieri mattina, alla centrale operativa dei vigili urbani alle Vallette, il sindaco ha potuto verificare di persona lefficacia del cervellone che sorveglia piazza Vittorio. E si convinto che il meccanismo vada replicato in altre zone nevralgiche della citt, dove poter combinare controllo del territorio e vigilanza sul rispetto del codice della strada. Potenzieremo tutti gli impianti di controllo della citt, spiega Fassino, a cominciare dalle telecamere che, come in piazza Vittorio, servono per monitorare a distanza la situazione, permettendo di intervenire in maniera tempestiva in caso

Potenzieremo tutti gli impianti di controllo a cominciare dalle telecamere


Piero Fassino
sindaco di Torino

demergenza. Nel corso del sopralluogo, accompagnato dallassessore alla Polizia municipale Giuliana Tedesco e dal comandante dei civich Mauro Famigli, non sono state forniti dettagli sulle zone in cui il modello piazza Vittorio potrebbe essere riprodotto, per qualche indicazione gi c: Porta Palazzo, i Murazzi, gli isolati pi caldi di Barriera Milano. Il problema, tanto per cambiare, sar trovare le risorse. Installare i dispositivi non un salasso: in piazza Vittorio si speso circa 40 mila euro, stando ai conti del capo dei vigili. Il vero costo spiega Famigli - riguarda la gestione e la manutenzione delle apparecchiature.

Un proposito destinato a infrangersi al cospetto dei vincoli di bilancio? Chiss. Di sicuro c che il sindaco pare deciso. Nelle linee programmatiche per il governo della citt, al capitolo sicurezza, uno dei punti salienti riguarda proprio l estensione di sistemi tecnologici di sorveglianza, monitoraggio e controllo del territorio cittadino e dei luoghi critici. In pi, il modello piazza Vittorio ha dimostrato di funzionare: leffetto deterrenza delle telecamere, spiegano i vigili, si fa sentire; i tumulti di tre estati fa, con gli esagitati della movida a dare la caccia ai civich impegnati a multare le auto in divieto di sosta, non si sono mai pi verificati. Senza contare che il meccanismo, per la sua duttilit, pu piegarsi a diverse esigenze. Le otto telecamere possono essere comandate a distanza e spostate in qualsiasi momento, cosa avvenuta durante i grandi eventi o nel corso di operazioni di polizia. Possono anche essere programmate per inquadrare un determinato angolo della piazza. Quanto alla risoluzione, tale da poter immortalare un volto e renderlo identificabile. Infine, anche se la finalit principale contribuire alla sicurezza urbana, con il placet del garante per la privacy, il sistema stato anche utilizzato per identificare gli autori di alcune gravi violazioni del codice della strada. Proprio il suo essere multi uso ha spinto il sindaco a decidere di installarle in altre zone della citt.
m

Occhi vigili contro parcheggi abusivi e risse


Otto telecamere sono in funzione 24 ore su 24 in piazza Vittorio. La loro tecnologia assai sofisticata, in grado di immortalare un volto o una targa

La visita del primo cittadino

La centrale che sorveglia Torino elogiata dalla protezione civile


Un quartier generale per lunit di crisi. Una sala operativa con monitor di controllo, telecamere puntate su alcune zone della citt, postazioni multiple che si attivano in caso di emergenza e ospitano funzionari di polizia, carabinieri, guardia di finanza, vigili del fuoco, Croce Rossa e altre istituzioni e associazioni di volontariato. Per il sindaco Piero Fassino - impegnato in una giornata di visite alle strutture comunali operative anche ad agosto ieri stata la prima volta dentro lex scuola della Polizia municipale di via delle Magnolie, completamente ristrutturata nel 2008 e diventata sede della Protezione civile e della centrale operativa dei vigili urbani. Una struttura modello, parola di Franco Gabrielli, ex direttore del Sisde, ex prefetto dellAquila e dal 13 novembre dello scorso anno capo del dipartimento di Protezione civile. Ogni grande citt dovrebbe dotarsi di una struttura di questo tipo, ha detto Gabrielli non pi di tre mesi fa, visitandola nei giorni del raduno nazionale degli alpini. Sembrer strano, ma la verit: nessuna citt italiana si dotata di un sistema integrato capace di monitorare 24 ore su 24 la citt. Nel resto dItalia le centrali operative vengono allestite in oc-

Relativamente all'incidente domestico in corso Cincinnato dove, purtroppo, ha perso la vita una ragazza di 15 anni a seguito della rottura di una vetrata condominiale. In materia di applicazioni di superfici vetrate, che siano in ambito privato che pubblico, esiste la normativa Uni 7697-2007, che, per chi si occupa di vetro come me, rappresenta la Bibbia. Purtroppo non esiste Comune, Organo di Vigilanza o Amministratore di stabili che controlli la corretta applicazione e/o il corretto tipo di vetro da impiegare a seconda del contesto. Nelle situazioni di materiale gi in opera, facilissimo capire se i vetri adottati rispondano ai requisiti di sicurezza, e, purtroppo, la maggior parte delle vetrine dei negozi, o dei vetri nelle parti comuni degli edifici, non sono a norma. Quando capita di farlo no-

Un lettore scrive:

Specchio dei tempi


m

Nessun controllo sulle porte a vetri - La Regione sbaglia ad abbandonare Arenaways al suo destino - I kafkiani sistemi di Telecom Italia
m

tare, mi sento rispondere "... Architetto, se non rotto, lo lasci cos... cosa vuole che capiti". Cosa pu capitare lo abbiamo purtroppo visto. Suggerirei una maggior attenzione al problema, ricordando inoltre che la spesa sicuramente inferiore al prezzo di una vita umana.
ANDREA GAI

Un lettore scrive:
I

Interessanti le risposte date dall'Assessore Regionale ai Trasporti Bonino circa la questione Arenaways alle osservazioni mosse dagli onorevoli Mer-

lo ed Esposito (interpretando il sentire di molti piemontesi). Dice infatti la Bonino che la questione non di pertinenza della Regione e snocciola di seguito, a memoria, i numeri inerenti agli investimenti su cui Trenitalia si sarebbe impegnata. Peccato che il minacciato fallimento di una societ che d lavoro in Piemonte sia comunque un fatto grave su cui le istituzioni tutte (e la Regione pi di altre) devono adoperarsi per scongiurarlo. Peccato che dei milioni investiti da Trenitalia i pendolari piemontesi non abbiano al momento riscontro alcuno.

Peccato che la manifesta inadempienza di Trenitalia fosse gi ragione di scontro con la precedente Giunta e finanche con la Giunta Ghigo e di conseguenza quanto meno bizzarro che questa Giunta abbia deciso di rinnovare la convenzione con Trenitalia. In ultimo peccato che lassessore Bonino non usi con quotidiana frequenza i Regionali di Trenitalia....
FABRIZIO ZANELLI

Nel mese di settembre 2010 richiedo alla Telecom il

Un lettore scrive:

trasloco della linea telefonica (intestata alla mia convivente) perch abbiamo cambiato casa, operazione non possibile per motivi tecnici e ci aprono una nuova linea, poco male diciamo noi... Mi accorgo a maggio 2011 che continuo a pagare le bollette della vecchia linea, chiamo il 187, si scusano, mi bloccano la linea vecchia e mi danno la certezza del rimborso per quanto indebitamente pagato entro la met del mese di giugno. A fine luglio non vedendo nessun rimborso richiamo il 187: mi dicono che sarei stato

contattato dal mitologico ufficio amministrazione per la chiusura della pratica... Ieri, sorpresa! Un recupero crediti ci intima il pagamento delle bollette del vecchio numero telefonico con la minaccia della riscossione coatta! Richiamo il 187: il rimborso partito proprio il giorno prima della mia chiamata (!) ma stato spedito al vecchio indirizzo, non mi arriver mai... e il sollecito? Forse un errore del mitologico e introvabile ufficio amministrazione che prima o poi mi chiamer per darmi notizia dei miei rimborsi... passato quasi un anno, naturalmente dell'ufficio amministrazione e dei miei soldi nessuna traccia....
GIANLUCA BONATO

specchiotempi@lastampa.it via Marenco 32, 10126 Torino Forum sulle lettere su www.lastampa.it/specchiotempi

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Cronaca di Torino 49

Retroscena
inghippo frutto di una coincidenza, ma al sindaco certamente avr fatto poco piacere. Ieri mattina, mentre si informava sul funzionamento del sistema di telecamere che sorveglia ogni angolo di piazza Vittorio e annunciava anche lintenzione di estendere il modello ad altre zone potenzialmente calde della citt, Piero Fassino ha scoperto che da giorni i cinquanta occhi elettronici che vigilano su parchi, giardini, punti taxi e colonnine dells.o.s. sono spenti. Non filmano, non trasmettono immagini n informazioni. Buio totale, insomma. La colpa di un guasto, che si verificato giorni fa e ancora non stato risolto. Si verificato un problema di collegamento con la rete, ammette il comandante dei vigili urbani Mauro Famigli. Quel che viene registrato dagli occhi elettronici non pu essere trasmesso n immagazzinato, come se le comunicazioni tra le apparecchiature si fossero interrotte. Siamo

Jogging senza angeli custodi


Le telecamere nei parchi sono disattivate da alcuni giorni per un problema al sistema centrale operativo, cos anche la corsa in assenza di gente o nelle ore serali pu sembrare meno sicura

LINTOPPO

Si verificato un guasto Il Comune: entro pochi giorni sar risolto


gi intervenuti per riparare il guasto, nel giro di qualche giorno lintoppo dovrebbe essere risolto e le telecamere dovrebbero ritornare in funzione, assicura Famigli. Nel frattempo le cinquanta sentinelle posizionate in diversi angoli della citt per cercare di garantirne la sicurezza resteranno al buio. Si tratta di parchi, dove in molti fanno jogging al mattino o alla sera; giardini pubblici, dove vanno a giocare i bambini o si ritrovano i ragazzini; punti taxi, luoghi da dove possibile chiamare le auto pubbliche; paline dells.o.s. per chiedere aiuto e soccorso. Zone strategiche, insomma, in cui assicurare una sorveglianza costante importante. In Comune non dramma-

Ma nei parchi e nei giardini sono spente da giorni


Un black out ha mandato in tilt la rete che le collega occhi elettronici fuori uso
Sorvegliano parchi, giardini pubblici, paline dells.o.s. Un problema di rete ne ha provocato lo spegnimento, nei prossimi giorni dovrebbero essere rimessi in funzione

Sergio Zaccaria

casione di manifestazioni o grandi eventi, spiega il direttore della Protezione civile comunale Sergio Zaccaria. Torino invece si dotata di unorganizzazione permanente, con un software ad hoc capace di mettere in contatto le forze dellordine, i soccorsi, i vigili del fuoco e

tutti gli altri enti interessati. Il senso sta nellaver trasformato una struttura che altrove viene predisposta soltanto quando c da governare un evento programmato, o allestita in tutta fretta in caso di emergenza ( il caso delle calamit), in una struttura per la gestione dellordinario. Lunica differenza che in caso demergenza le postazioni funzionanti aumentano, e ogni soggetto coinvolto ne ha una da cui opera in sinergia con tutti gli altri, spiega Zaccaria. Il risultato? Tutti gli enti che lavorano su un evento sono coordinati, comunicano tra loro in tempo reale e, soprattutto, si mobilitano con maggiore rapidit.
[A. ROS.]

50

tizzano. Assicurano che il guasto verr sanato nel giro di qualche giorno al massimo. E garantiscono che presto la dotazione di telecamere verr aumentata: qualche mese fa stata annunciata linstallazione di un sistema

di video sorveglianza al par- differenza dei parchi, ha il co della Pellerina. Pi volte vantaggio di essere unarea negli ultimi tempi stato ri- vasta ma circoscritta: costachiesto un occhio di riguardo no di pi ma senza dubbio per il parco della Colletta do- pi redditizie. ve un paio danni fa una gioCome redditizio anche vane donna fu stuprata men- un altro dei rimedi che lamtre faceva jogging. ministrazione vorrebbe poAl comando dei vigili tenziare: lo street control, spiegano per lapparecchio che sul fronte IL PROGETTO piazzato sulle della sicurezza della poliSi pensa a potenziare automunicipale e della prevenzia la vigilanza che fotografa zione del criminelle aree verdi in transito le ne gli occhi elettronici nei targhe dei veiparchi non hancoli che comno mai fornito risultati in li- mettono infrazioni, parchegnea con le aspettative, forse giati in sosta vietata o in dopperch essendo fissi posso- pia fila. Lauto detector mieno immortalare solo un pic- te un migliaio di multe al mecolo spicchio di verde. Diver- se, e questo nonostante ogni so il caso dei sistemi pi settimana vengano pubblicasofisticati, come le telecame- te su Internet le vie che verre in piazza Vittorio che, a ranno pattugliate.

La Stampa presenta ESTATE ENIGMISTICA. Duecento giochi raccolti in un pratico volume e realizzati dagli stessi autori della pagina domenicale Giochi del quotidiano. Sudoku, cruciverba, rebus e tanti altri giochi rompicapo e passatempi per la tua estate.

PARTNERS - Torino

In edicola da gioved 28 luglio a soli 3,90 euro in pi

Distribuito nelle edicole di Piemonte Liguria e Valle dAosta

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 50

FOLLIE dESTATE

COLONNA DA CM 45 OPTIONAL

Moderna parete soggiorno componibile con colori che rispecchiano il gusto pi attuale. Come foto base e struttura finitura rovere moro, anta vasistas bianco lucido e anta pensile vasistas specchio STOPSOL cm 270x60.

660
PRONTA CONSEGNA

- Cucina lineare componibile in laminato finitura poro aperto color weng e bianca. Completa di frigo/freezer, piano cottura 4 fuochi valvolato, forno statico e lavello inox. Come foto misure cm 255x60xh.219 optional colonna cm 45 Euro 99.

990 IRIS

PRONTA CONSEGNA COMPLETA COME FOTO

220
PRONTA CONSEGNA

FREE - Divano 3 posti con


box contenitore trasformabile in letto con un semplice gesto. Divano misure cm 222x85.

PRONTA CONSEGNA

LUNA - Letto contenitore matrimoniale imbottito


con rivestimento in cotone Euro 339 rivestito in pregiata microfibra Euro 379. Disponibile in vari colori, completamente sfoderabile. Rivestimento supplementare in cotone in diversi colori Euro 49. Rivestimento supplementare in microfibra in diversi colori Euro 79. Disponibile anche nella versione ad una piazza e mezza e singolo.

LETTO con CONTENITORE

339
PRONTA CONSEGNA

RIVALTA (TO) - Via Giaveno 44 - TORINO - C.so Grosseto 22 - MONCALIERI - C.so Trieste 134 - Centralino 011.9003361 ORARI: Lun. / Ven. 10.00 - 13.00 / 15.00 - 20.00 - Sabato orario continuato 10.00 - 20.00 - Domenica 10.00 - 13.00 / 15.00 - 20.00 CUNEO - Borgo S. Giuseppe Via Savona 83 - Centralino 0171.348065 ORARI: Luned 15.00 - 19.30 Marted/ Venerd 9.30 - 12.30 / 15.00 - 19.30 - Sabato orario continuato 9.30 - 19.30 - Domenica 15.00 - 19.30

I prezzi si intendono Iva Inclusa,contributo RAEE trasporto e montaggio esclusi

Camera matrimoniale completa come foto con armadio 6 ante battenti in rovere grigio con 2 ante centrali a specchio, 2 comodini, com, specchiera e LETTO CONTENITORE.

949

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Cronaca di Torino 51

E durato poco il sogno della libert


1 3 4

Semaforo rosso
Il giovane guida unHonda Cbr 600 senza patente n assicurazione: supera un incrocio con il rosso

Accelera dopo lalt


Due vigili di pattuglia in moto intimano l'alt cercando di fermare il bolide lanciato ad alta velocit

La fuga e lostacolo
Il fuggitivo prosegue sul rettilineo verso Pessione: improvvisamente vede unauto che svolta a destra

Morire sullasfalto
Dopol'impatto con l'auto il ragazzosi schianta contro un palo e muore sullasfalto,fra i frantumi della moto

CHIERI IERI MATTINA IL GIOVANE HA URTATO UNAUTO ED STATO SBALZATO CONTRO UN PALO

Non si ferma al posto di blocco si schianta e muore a 26 anni


Motociclista passa con il rosso e ignora lalt della polizia municipale
MASSIMO NUMA

Simone Zanchettin

Simone aveva comprato da pochi giorni unHonda Cbr 600. Non aveva la patente e la moto non era assicurata. Carena rossa, tubi di scarico completamente aperti, immatricolata per la prima volta nel 2006. Ieri alle 11,15 salito su quella vecchia Cbr, ha avviato il motore ed uscito lentamente, casco bianco e maglietta nera, dal cortile della casa dei genitori, in corso Matteotti 15. Poi ha percorso pochi metri e s trovato di fronte il semaforo rosso di via Bogino. Ha accelerato, bruciandolo, sfilando davanti a una pattuglia di vigili motociclisti di Chieri. Gli hanno intimato lalt ma Simone Zanchettin, 26 anni, disoccupato, qualche piccolo precedente di polizia, ha reagito lanciandosi in una corsa folle, a 150 km ora, forse ancora di pi, verso la frazione di Pessione. Uno dei due vigili, con la sua Bmw, ha tentato un inseguimento, con il timore che potesse provocare un incidente. Cos, avvolto da un frastuono assordante, Simone ha raggiunto in pochi istanti la provinciale. Strada libera, lungo rettilineo, traffico zero, sole abbagliante. C unutilitaria, una Athos grigia, con a bordo due pensionate, che sta per svoltare a destra, verso il cimitero della frazione. Ho

I vigili

Nessuna scena da film volevamo che rallentasse


E stata una lunga giornata, per i vigili urbani di Chieri, ieri. Il dirigente, Vincenzo Accardo, ha voluto che fosse chiarita ogni fase, ogni dettaglio.
Lincidente stato causato dallinseguimento da parte dei vigili urbani?

Senza scampo
Uno dei vigili che ha tentato di fermare Simone: Correva troppo

Lho visto arrivare contro la mia auto


Una delle donne investite: Ho visto nello specchio retrovisore un missile che stava per piombarci contro. Ho chiuso gli occhi per la paura, poi uno schianto terribile.

In questo momento, mentre sono ancora in corso i rilievi, non posso dirlo in termini assoluti ma va esclusa lipotesi di un inseguimento stile telefilm. Piuttosto, i vigili, hanno seguito quella moto lanciata a una velocit pazzesca, per tenere sotto controllo la situazione, per prevenire o impedire possibili incidenti.
Testimoni parlano di un semaforo rosso bruciato, poi lintervento dei vigili motociclisti. E cos?

timo ha deciso di inseguire la moto rossa, per vedere soprattutto quale direzione aveva preso.
Cosa accaduto, dopo?

sentito prima il rumore e ho visto nello specchio retrovisore un missile rosso che stava per piombarci contro. Ho frenato e urlato ci viene addosso!, ho chiuso gli occhi per la paura, poi lo schianto terribile. La Honda ha urtato la fiancata della Athos, devastandola. Poi schizzata a destra. Il corpo di Simone ha centrato un palo del-

la luce. Morto sul colpo. Ferite spaventose alladdome, alle braccia e alle gambe. Il volto intatto. La Honda esplosa, scomponendosi in minuti frammenti, dispersi per decine di metri sullasfalto. Il vigile motociclista ha dato lallarme e sono accorse altre pattuglie. Le due donne a bordo dellauto sono lievemente ferite ma ancora

sotto choc. La moto sotto sequestro giudiziario. Il corpo ora nellobitorio del cimitero. Ci sar lautopsia, gli esami tossicologici. La famiglia distrutta dal dolore. Mamma insegnante di religione, pap tecnico dellEnel, colto da malore alla notizia della morte del figlio. Chiusi in casa, le persiane chiuse.

La Honda ha raggiunto la frazione di Pessione, Zanchettin s trovato lauto ferma nella corsia e ha tentato una manovra disperata, un sorpasso a destra, sfruttando i pochi centimetri tra lauto e il marciapiede. No, non ha avuto nessuna possibilit di scampo.
Qual lo stato danimo dei vigili che erano di pattuglia?

Sostanzialmente s. I due vigili urbani hanno seguito le procedure nel modo pi rigoroso. Loperatore che ha intimato lalt al motociclista era senza casco, laltro invece lo aveva gi indossato. Questul-

Sereni, tutti e due. Ripeto, non c stato in realt nessun inseguimento, quando gli operatori sono arrivati a Pessione, tutto era gi finito. Resta il dolore di tutti per la morte di un ragazzo. Siamo vicini alla famiglia. [M. NUM.]

Centauro senza paura

La casa dei genitori


Qui vivono i genitori di Simone, raccolti nel dolore e nella disperazione per quel figlio difficile che avevano affidato anche alle strutture sociali del Comune

Una vita spericolata cominciata con una rapina in tabaccheria


I genitori hanno cercato di aiutarlo Era un solitario fan di Vasco Rossi
Vita spericolata. Simone nel 2007 era stato arrestato per una maldestra e incruenta rapina ai danni della tabaccheria Bosco, in via Vittorio a Chieri. I carabinieri erano andati a prenderlo nella casa di via Matteotti. I genitori dopo - avevano cercato di aiutarlo in tutti i modi possibili, anche affidandolo alle strutture sociali del Comune. Lui risultava residente nella casa comunale, un senza fissa dimora. Invece mamma e pap non avevano mai smesso di seguirlo, di aiutarlo, con lamore speciale che si riserva solo, per istinto e non per calcolo, ai figli difficili, quelli che danno problemi, che quando vai a dormire ti interroghi ogni volta, chiedendoti dove ho sbagliato. E, spesso, senza trovare una risposta. Gli altri figli seguono un percorso normale e lineare, nati e cresciuti nello stesso ambiente, con la stessa dose di cure, di affetti. Con gli stessi valori. Poi accade qualcosa che cambia la vita di tutti, non solo dei ragazzi come Simone. Gli amici del quartiere lo descrivono come un tipo solitario. C unimmagine che resta nella memoria. Lui che esce, alla mattina presto, sul balcone di casa per fumarsi la prima sigaretta della giornata. Solo e pensoso. I capelli corti, il piercing, un tentativo di creare un profilo su facebook, rimasto a met, malinconicamente disadorno, di tracce di amori, di fotografie. Simone ama la musica e inserisce una sola foto: quella di Vasco Rossi. Poi le passioni politiche, le trasmissioni preferite, la squadra del cuore. Emerge il ritratto di un ragazzo co-

me tanti, gli piace anche Sandra Mondaini e lo Zoo di 105. Altro non c. Bacheca vuota, amici zero. Neanche uno. Dopo giorni di pioggia e di cielo grigio, ieri il cielo era blu, a Chieri soffia un filo di vento, giornata ideale per un giro in moto. Senza patente, persa un paio danni fa, senza

assicurazione. Non importa. Per qualche minuto tutto era filato liscio, la Cbr con la carena rosso scuro che filava tra boschi e colline, un chilometro dopo laltro. Ladrenalina di una corsa senza fine, forse per colmare il vuoto di giornate sempre eguali, perse nel cuore profondo della provin-

cia, dove ci si pu sentire ancora pi soli. Il primo appuntamento con il destino legato a una morte precoce risale allagosto 2009. Simone in vacanza con i genitori a Ventimiglia. E un giorno strano, il mare grosso, tira un forte vento di mare. Simone si lancia fra le onde, senza paura. La sua meta la boa. Colto da un crampo o da un malore, rischia di affogare. Due bagnini si tuffano e lo salvano, allultimo istante, quando ormai sta per affogare. Gli spiegano che vivo per miracolo. Il secondo miracolo, ieri alle 11,15 di una giornata qualsiasi, non avvenuto. [M. NUM.]

T1 T2 PR CV

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

52 Cronaca di Torino

Diario

Impossibile arrivare alle nostre vigne


La giunta della Comunit Montana nel cantiere Tav di Chiomonte

Lautopsia sullimmigrato ucciso in auto

Omicidio di via Carrera il proiettile ha colpito laorta


I

il caso
AMEDEO MACAGNO CHIOMONTE

on c dubbio che lintero progetto per valorizzare le uve di Chiomonte abbia subito un grave danno a causa del cantiere Tav. Dopo il sopralluogo di ieri da parte della giunta della Comunit montana Valsusa e Valsangone, il presidente Sandro Plano non ha dubbi sui danni che stanno subendo i vini della zona, sia per ci che riguarda la loro immagine sia per le difficolt che i produttori locali devono affrontare per seguire le loro uve. E i guai aumenteranno a settembre, quando bisogner mettere in atto una vendemmia con poliziotti e carabinieri in vigna. Plano contesta anche il difficile accesso per i mezzi agricoli, in seguito al ridimensionamento della viabilit: Abbiamo constatato con Ltf che la strada di accesso alle vigne ha una pendenza impossibile per il trasporto delle uve. Il presidente della Comunit montana aggiunge: Sono tutte problematiche che noi avevamo segnalato in Regione prima dellapertura del cantiere: mai prese in considerazione. Plano mette nel mirino anche il metodo con cui Ltf e forze dellordine hanno occupato i terrazzamenti lungo la via dellAvan. stato fatto tutto allimprovviso - attacca - e senza criterio. Ora si riscontrano solo difficolt. Pronta la risposta di Ltf (Non era nostra intenzione occupare una zona cos ampia e per lo pi coltivata a vite. Siamo stati costretti a farlo per i molteplici assedi dei No Tav), mentre Stefano Esposito, parlamentare del Pd, attacca: Dovere del presidente della Comunit Montana sarebbe di occuparsi anche dei 70 lavoratori della Italcoge rimasti disoccupati e del tracollo del turismo in Valle di Susa, oltre che

Il proiettile calibro 7,65 ha colpito il braccio sinistro, ha rotto una porzione di osso che ha tranciato laorta: il risultato dellautopsia affidata al medico legale Roberto Testi per stabilire le cause della morte di Indrit Kuci, 37 anni, trovato sabato notte alluna a mezza seduto al posto di guida di una Ford Ka prestata da un ami- Il luogo del delitto co e parcheggiata in doppia fila in via Carrera. La Sezione Omicidi della Squadra mobile indaga sulle amicizie dellimmigrato di origine albanese, che viveva con la fidanzata prostituta. Il killer ha sparato tre colpi, uno soltanto ha raggiunto il bersaglio. Kuci stato colpito fuori dallauto, con ogni probabilit era anche vicino al suo assassino. Non lo temeva, tanto che gli era andato incontro disarmato, nonostante avesse un cacciavite in auto.

La donna aveva una pietra al collo

Voleva suicidarsi nel Po salvata da una pattuglia


I

Abbattuto il cedro di Turi il ribelle


stato abbattuto il cedro di Chiomonte su cui un No Tav ha protestato per 50 ore. La decisione - fa sapere la Questura - stata presa esclusivamente per motivi di sicurezza: lalbero era secco

Proposta ad Avigliana Consiglio nellhotel attaccato dai No Tav


I

Il Consiglio comunale di Avigliana potrebbe prossimamente svolgersi allhotel Ninfa, preso di mira lo scorso 3 agosto da decine di No Tav che hanno protestato contro i poliziotti ospitati nellalbergo. Lo propone Gianluca Matl, consigliere comunale del gruppo di minoranza Avigliana nel cuore: I No Tav la scorsa settimana non hanno solo colpito le forze dellordine impegnate a garantire in condizioni difficilissime la legalit a Chiomonte, ma anche un importante operatore

turistico, causando un gravissimo danno dimmagine anche alla nostra cittadina. Quindi la proposta del Consiglio comunale allhotel Ninfa per condannare le violenze ed esprimere la solidariet delle istituzioni cittadine ai poliziotti e a tutto il personale dellalbergo, conclude Matl. La polizia nel frattempo ha identificato tutti i manifestanti, molti erano anarchici: sedici sono stati denunciati per violenza privata, dodici (di cui tre francesi) allontanati col foglio di via. [ROB. TRA.]

delle vigne di Chiomonte. Assedi o no, non c dubbio che La Maddalena continui a essere la zona principe per i vini Valsusa doc, anche presidiata dalle forze dellordine: da qui era partito il progetto della loro valorizzazione. Unoperazione sostenuta proprio dalla Comunit montana una quindicina di anni

fa, con un investimento di circa tre miliardi di vecchie lire. Proprio negli ultimi tempi, anche grazie a ulteriori contributi europei per circa 4 milioni di euro, liniziativa cominciava a portare a casa i primi risultati con alcuni vini valsusini presenti sul mercato di tutto il mondo, ma tutto si complicato a causa del cantiere.

Lassessore allAgricoltura della Comunit, Gigi Giuliano, precisa: Queste vigne hanno un giro daffari di circa 250 mila euro allanno. Questanno il fatturato potrebbe essere compromesso. Faremo i conti e chiederemo i danni. Ma, al di l della cifra, queste vigne hanno un valore difficile da quantificare perch in corso dopera un progetto che, Tav o no, abbiamo intenzione di perseguire. Sono in gioco posti di lavoro e la futura crescita economica di unintera filiera locale dei prodotti tipici. Ma per ora a quanto ammontano i danni? Non lo sappiamo ancora - risponde Giuliano -. Abbiamo ordinato una pi dettagliata perizia che verificher produttore per produttore, ma anche vignaiolo per vignaiolo, per verificare i danni reali. La speranza di uscire al pi presto da questa situazione di difficolt perch stiamo lavorando per lanciare sul mercato alcune bottiglie vinificate con le uve di tutti i viticoltori della zona, uniti in una sorta di cooperativa per valorizzare al meglio la produzione dei vini Valsusa doc.

Stava per farla finita buttandosi nel Po con una pietra legata al collo, ma stata salvata dallintervento della pattuglia fluviale della Polizia municipale. successo ieri nel primo pomeriggio. Laspirante suicida una donna di 48 anni, notata da un passante ai giardini Natalia Ginzburg ai Murazzi mentre stava Un intervento sul Po per gettarsi in acqua. Luomo ha iniziato a urlare, a sbracciarsi e ha fatto cos scattare lallarme. Ha richiamato infatti lattenzione degli agenti del Nucleo progetti operativi che proprio in quel momento stavano passando in quel tratto di fiume a bordo di un gommone. Lintervento dei vigili ha scongiurato il tuffo. Sono stati immediatamente richiesti i soccorsi sanitari e la donna, in stato confusionale, stata trasferita in ospedale.

Polizia penitenziaria

Il sindacato: Da due anni siamo senza acqua calda


I

Negli alloggi della polizia penitenziaria del carcere di Torino da due anni non viene erogata lacqua calda e la direzione continua a non occuparsene. Lo sostiene Leo Beneduci, segretario generale del sindacato Osapp. una vicenda assurda - prosegue Beneduci -, senza alcuna giustificazione e i lavori di ripristino potrebbero Il carcere delle Vallette essere realizzati senza alcuna difficolt e persino in modo gratuito. Per Beneduci questo caso la riprova dellesistenza, nellattuale amministrazione penitenziaria, di mentalit contrarie alla polizia. Se lo stesso problema a Torino avesse riguardato i detenuti, ci si sarebbe immediatamente adoperati, senza problemi di tempo n di denaro, per risolverlo. lennesima ingiustizia - conclude - dopo il ripetersi di troppe e ripetute aggressioni.

Incendi in tutta la citt

Protesta a Susa

Quelloperaio deve andarsene dalla Valle


MASSIMO NUMA INVIATO A SUSA

Nove raid nella notte Bruciati auto e cassonetti


I

Una trentina di attivisti No Tav hanno manifestato ieri mattina contro i lavoratori di Italcoge che lavorano nel cantiere della Torino-Lione. Ditta fallita, ha spiegato il leader dei No Tav Alberto Perino, leggendo le motivazioni della sentenza, per i debiti con lerario tra 4 e 5 milioni di euro. Lavvocato Francesco Torre, che tutela gli interessi della propriet, presenter subito ricorso. Slogan e insulti contro imprese e operai, infine il tentativo di innalzare la bandiera con il treno crociato sul balcone del Comune. Due militanti No Tav hanno poi distribuito vo-

lantini. Alla fine di uno dei due documenti, si legge, tra laltro, a proposito degli operai e tecnici valsusini impegnati a Chiomonte: A tutti questi lavoratori chiediamo di smettere di prestarsi a un gioco sporco. Tranne a uno solo di loro, quello che, il 27 giugno, durante lo sgombero del presidio No Tav, ha usato per ore il suo escavatore contro valligiani inermi, mettendone a rischio la vita. Questa persona ha superato ogni limite di infamia. Gli chiediamo pubblicamente di trovarsi un nuovo posto per vivere, che non sia nella valle che ha mostrato di disprezzare. Minaccia in puro stile mafioso, secondo Esposito, pd. Timori per il clima di intimidazio-

La manifestazione di ieri mattina davanti alla ditta Martina

ne denuncia Enzo Ghigo, coordinatore regionale Pdl. Luomo che manovr il FiatHitachi 280, nonostante il lancio di pietre, che incrinarono i vetri della cabina, ferendolo al volto, riusc a demolire la barricata Stalingrado ( provocando la fuga dei No Tav sotto una nube di gas lacrimogeni) ora lavora altrove. Ho fatto solo il mio lavoro aveva detto - ma dalla Val Susa

me ne sono andato via. La legalit, lo Stato, era dalla mia parte. Paura? Non per me, per la mia famiglia s. Io ho la coscienza a posto. Nellaltro documento, i No Tav contestano i fogli di via notificati a estremisti non residenti in valle: La nostra libera repubblica non li riconosce e gli unici ospiti sgraditi sono le truppe doccupazione. Li invitiamo ad andarsene.

Notte di roghi a Torino. Auto e cassonetti dellimmondizia. Nove nel giro di poco pi di quattro ore, spenti dai vigili del fuoco. I responsabili, per il momento, non sono ancora stati identificati, anche se polizia e carabinieri lavorano per trovarli. Orari e distanze fra i luoghi farebbero pensare ad almeno due gruppi di teppisti: uno nella zona Nord di Torino (4 auto), laltro tra il centro (tre cassonetti) e il quartiere San Paolo (altre due auto). Il primo allarme alle 22,56, in via Basse di Stura 33, per unauto in fiamme. Poi, ben 7 episodi dalluna meno un quarto alle 2,05. Il primo bidone andato in fiamme in via Papacino 23; il secondo, 15 minuti dopo, in via Promis 7; il terzo (alluna e 12) in via Ve- Una delle auto bruciate spucci angolo via San Secondo. Poi, gli incendi sono divampati in periferia, vicino al luogo del primo episodio: via Veronese angolo via Fea. Un rogo ha distrutto una Smart rubata. In zona, altri due roghi: via Segantini (altra auto) e via Auxilia (una Grande Punto e unaltra Punto). Gli ultimi due episodi sono avvenuti nel quartiere San Paolo: in via Spalato angolo via Braccini (Renault Clio) alle 2,05 e in via Marsigli angolo via Carriera (un camper della Renault) alle 3,24.

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Cronaca di Torino 53

g g Lestate dei delitti / Il punto sulle indagini


MASSIMILIANO PEGGIO

g
La vicenda Dieci giorni di mistero

Paolo Pilla era stato minacciato. Non si sa da chi. Di certo da qualcuno che voleva fargli del male. Chiss perch, poi. Lo aveva confidato lo stesso informatico ad un amico, molto tempo fa. Aveva parlato malvolentieri perch lui, sempre cos riservato e taciturno, era restio a raccontare i suoi affari di lavoro, i suoi rapporti con quella gente che incontrava ogni fine settimana a Porta Palazzo o nei bar del suo quartiere, a Vanchiglia. una delle confidenze che avrebbero raccolto nelle ultime ore i carabinieri del Comando Provinciale di Torino, impegnati da dieci giorni a dare un nome agli assassini delluomo trovato la notte del 2 agosto semi sepolto nel bosco della sua villetta di Rivalba, ucciso con tre colpi di pistola alla testa. Ritrovato dallex convivente e dal vicino di casa, vagando in quel folto oscuro che ricopre la collina. Entrati a cercarlo nella villa, si sono spinti lungo i sentieri.
AVVERTIMENTI

Paolo Pilla aveva 34 anni

La scomparsa
I

Sabato 30 luglio Paolo Pilla, 34 anni, scompare dopo essere uscito dicendo alla madre: Faccio una commissione e torno subito.

Il cadavere
I

Quelle intimidazioni lo spaventavano: ne parl a un amico


Per caso si sono imbattuti in un cumulo di rami tagliati di fresco, gettati a coprire quella tomba improvvisata, poco profonda, scavata nel letto asciutto di un rio collinare. Un buco profondo appena venti centimetri. Spostando un po di terra i due hanno trovato il cadavere. Le minacce, ricevute probabilmente via telefono, aggiungerebbero adesso un nuovo tassello a questa storia gi di per s ingarbugliata e piena di tratti oscuri. Come i due telefoni cellulari lasciati nella casa di via Artisti 19, prima di uscire. Le ultime parole pronunciate alle madre, Agata Gagliardi: Esco un attimo per una commissione ma torno presto. Le tre fosse scavate nel retro della casa acquistata allasta giudiziaria tra novembre e dicembre dello scorso anno. I tre proiettili, di piccolo calibro, che una mano ferma e determinata gli ha sparato alla nuca, da breve distanza. Tutti colpi mortali. I due uomini misteriosi visti dalla vicini di casa salire con lui alla villa, sullauto rossa che poteva sembrare una Fiat Panda nuovo modello. I vestiti e le chiavi dellauto che non

La sera di marted 2 agosto un vicino di casa di Rivalba, dove la vittima aveva comprato una villa allasta, trova il corpo: ucciso a colpi di pistola e sepolto in una fossa di venti centimetri.

Un perito analizza i cellulari


Un sopralluogo dei carabinieri a Rivalba, dove otto giorni fa stato trovato semi sepolto il cadavere di Paolo Pilla. Gli inquirenti sono a caccia di riscontri, anche delle minacce subite, nei due cellulari della vittima: stato nominato un perito per esaminarli

Le telecamere
I

Rivalba / La vittima aveva ricevuto minacce

Lultimo incubo di Paolo Mi faranno del male


si trovano pi. Perch lui, prima di morire, aveva indossato indumenti da lavoro. Dove si cambiato? E infine che cosa era andato a fare lass, sabato 30 luglio, in quellabitazione in rovina, di cui era entrato in possesso solo dalla fine di giugno? Le minacce, che lamico oggi fa fatica a ricordare, assumono ora un significato sinistro. Un presagio di morte. Dieci giorni di indagini. Gli uomini del colonnello Antonio De Vita stanno lavorando tenacemente per riordinare i dettagli e gli indizi finora raccolti tra le decine di testimonianze. Un lavoro meticoloso, a caccia di contraddizioni, di reticenze. Scavando tra le parole degli amici, dei soci, delle conoscenze, dei familiari. Paolo Pilla aveva 34 anni e due figli piccoli, avuti da due donne differenti. Viveva di fatto accanto alla madre, e da poche settimane aveva costituito una societ di consulenze informatiche. E poi alcuni piccoli precedenti con la giustizia. Risolvere un caso di omicidio come fare una scalata. Passo dopo passo, verso la vetta della verit. Quella che gli investigatori stanno cercando nei filmati delle telecamere dei negozi di corso Casale, lungo la strada seguita da Paolo Pilla in compagnia dei suoi assassini per raggiungere da piazza Borromini Castiglione Torinese, e da l Rivalba. Nei tabulati telefonici, che raccontano degli ultimi contatti avuti dallinformatico attraverso i suoi cellulari. Nei rendiconti bancari, che potrebbero svelare passaggi di denaro, affari. Dai rilievi degli esperti del Ris compiuti sulla scena del crimine: allinterno della casa e nel bosco. Dal Dna raccolto sui vestiti della vittima, sui guanti da lavoro e sugli oggetti sequestrati, tra cui una pala da muratore e dei mozziconi di sigaretta. Ma soprattutto nei riscontri sulle celle telefoniche, a caccia dei telefonini attivi nella zona dellomicidio nel weekend in cui Pilla sparito. Un punto determinate per lindagine. Perch quella stessa vicina di casa che aveva visto linforma-

Testimoni dicono di aver visto Paolo Pilla con due uomini il giorno della scomparsa: lultimo viaggio in auto verso Rivalba potrebbe essere stato ripreso da una telecamera in corso Casale.

Le minacce
I

Tempo fa il tecnico informatico ha ricevuto diversi avvertimenti, probabilmente via telefono: a un amico aveva confidato la propria preoccupazione.

tico arrivare alla villa ha raccontato ai carabinieri di aver notato, qualche ora dopo, un uomo allontanarsi in auto, mentre era al telefono. Linchiesta coordinata dal pm Marco Gianoglio, con la collega Sabrina Noce. I magistrati hanno incaricato un perito informatico di analizzare la memoria dei due telefoni cellulari della vittima, alla ricerca di tutti i messaggi. Anche quelli cancellati. Di ricostruire tutta la rete di contatti, in cui potrebbero celarsi i nomi degli assassini.

Vauda Canavese / Lautopsia

Ora la perizia
La casa del delitto a Vauda Il killer, Salvatore Scandale, sostiene di aver sparato in stato di trance, da sonnambulo. Una perizia stabilir se dice la verit

Ha appoggiato la pistola e sparato Il marito assassino non era a letto


GIANNI GIACOMINO VAUDA CANAVESE

Salvatore Scandale ha appoggiato la sua pistola Beretta calibro 7,65 sulla nuca della moglie e poi ha sparato. Un solo colpo che ha spappolato il cervello dellinsegnante elementare di 46 anni, Mariella Gili Vinardi. Tutto qui. Lautopsia, effettuata ieri dal dottor Roberto Testi, servita a confermare quello che si sapeva. I militari del nucleo operativo di Venaria hanno anche recuperato e sequestrato logiva del proiettile che era rimasta conficcata nella calotta cranica della donna. Dallesame necroscopico e dalla traiettoria

disegnata dalla pallottola nella testa della vittima, per, gli investigatori, non sono riusciti a capire in che posizione precisa si trovasse Sacandale quando ha premuto il grilletto. Dal foro di entrata del proiettile sembra che lassassino non potesse essere coricato affianco della moglie. Anche se questa resta soltanto unipotesi degli inquirenti, non rilevante ai fini della vicenda. Lunico nodo ancora da sciogliere legato alla condizione psico-fisica di Scandale al momento del delitto. Al gip Edmondo Pio lui ha ribadito di aver agito in stato di trance, come se fosse colto da sonnambu-

lismo, senza sapere quello che faceva. Stavo sognando che mia moglie era nel letto insieme ad un altro e mi sono destato solo con il fragore dello sparo, ha ribadito. E, per questo, quasi sicuramente sar sottoposto ad una perizia psichiatrica. Intanto, in queste ore, i carabinieri di Barbania hanno ancora interrogato delle persone, amici e conoscenti di Salvatore Scandale, per ricostruire nei dettagli la serata del cantoniere del Comune di Vauda. Nessun mistero. Cena con un amico, una birra al bar di Ceretti di Front e poi via verso casa per attuare quello che, secondo il pm Marco Sanini, aveva pre-

meditato lucidamente, concretizzando mesi di minacce. Ieri pomeriggio, allesterno delle camere mortuarie dellex Mauriziano di Lanzo, dove stata effettuata lautopsia, cerano anche alcuni familiari di Mariella Gili Vinardi. Scon-

volti dal dolore, ma lusingati dalla grande dimostrazione di affetto dimostrata dai compaesani. Adesso, a 80 anni suonati, dovr occuparmi, insieme a mia moglie, dei due nipoti rimasti senza mamma e con il padre in galera scuote la testa Gio-

vanni Gili Vinardi, il pap, muratore in pensione speriamo che Dio ci dia la forza per tirare avanti. Il signor Giovanni sfibrato, da sabato scorso dorme pochissimo e i suoi occhi, continuano a vedere la figlia in un lago di sangue. Avrei dovuto ammazzarlo quella sera dice tanto sono vecchio, potevo anche passare il resto dei miei giorni in carcere, invece sono qui che aspetto di seppellire Mariella. Non ancora stata fissata la data dei funerali della donna, che dovrebbero comunque svolgersi venerd o sabato nella chiesa parrocchiale di San Bernardo, a Vauda Canavese.

T1 T2 PR

54 Cronaca di Torino

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

il caso
MARINA CASSI

rivono dal Brasile che Loquendo non deve morire. E scrivono da Bologna e da Napoli, da Siena e da Palermo, da Firenze e da Lecce, da Roma e da Catania. Scrivono docenti dalle Universit e ricercatori dal Cnr. In tre giorni sul tavolo dellassessore Claudia Porchietto - che sta coordinando gli interventi per cercare di salvaguardare posti di lavoro e futuro dellazienda che Telecom ha deciso di vendere - sono arrivate oltre quaranta lettere dal mondo scientifico. E una mobilitazione destinata a crescere perch sono generalizzate le preoccupazioni e la solidariet con i lavoratori. Le missive sono tutte diverse, ma tutte uguali nel contenuto: Loquendo una risorsa preziosa che non deve essere smantellata.
LASSESSORE PORCHIETTO

Lattesa dei 130 dipendenti


I 103 addetti torinesi del prestigioso centro di ricerca attendono con grandi timori di sapere quale multinazionale americana acquister la loro azienda messa in vendita da Telecom

Scrive a Bernab per salvaguardare il centro di ricerca


E ieri lassessore Porchietto ha scritto a Franco Bernab - presidente della Telecom - per confermare la disponibilit della Regione a incontrare i soggetti interessati allacquisizione dellazienda con lobiettivo di assicurare il pieno supporto degli enti locali a chiunque rilevi limpresa a fronte dellimpegno di rafforzare il ruolo internazionale di Loquendo quale centro di ricerca e di sviluppo deccellenza piemontese. Dopo lincontro al Ministero della scorsa settimana si sa che i contendenti della Loquendo sono due societ americane: Nuance e Avaya e che la Telecom per ora non ha deciso a chi vendere. Per i 103 lavoratori dellex Cselt sono giornate di attesa e di ansia. Tra le tante lettere arrivate allassessore c quella di Claudio Zmarich dellIstituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Cnr. Scrive: Loquendo un centro di ricerca preziosissimo per la realt italiana, i suoi prodotti sono in assoluto allavanguardia nel settore dellelaborazione della voce umana (riconoscimento auto-

La comunit della scienza difende Loquendo


Decine di lettere da Universit e Cnr
Sulla Stampa
matico del parlato e sintesi vocale artificiale) e continuano a vincere premi nelle specifiche competizioni internazionali a cui partecipano. E aggiunge: Loquendo contribuisce alla vita di molti centri di ricerca pubblici italiani, come il CNR e le Universit, collaborando sia su aspetti della ricerca di base sia su quella applicata. Fra i dipendenti di Loquendo si annoverano alcuni dei pochissimi membri italiani del W3C, il prestigioso organismo internazionale che definisce le specifiche e gli standard per le risorse web. Inoltre un dipendente di Loquendo anche un membro del direttivo dellAssociazione Italiana di Scienze della Voce e tanti altri dipendenti fanno parte di Associazioni e comitati scientifici nazionali e internazionali. Lo scienziato non ha dubbi: Telecom decide di dismettere uno dei pochi centri di ricerca, sicuramente uno dei pi determinanti e proprietario di tecnologie strategicamente allavanguardia, in favore della pi temibile concorrente nel settore: una multinazionale americana che da tempo acquisisce le principali compagnie concorrenti falsando cos il mercato della concorrenza. E con poche parole riassume un tema che agitano anche i lavoratori nella loro polemica con Telecom: Denuncio ancora una volta la follia italiana che mira a tagliare, disinvestire e dequalificare la realt della ricerca e dei settori produttivi di punta del Paese.

Sul giornale di ieri i lavoratori della Loquendo raccontavano timori che la cessione imminente a una multinazionale americana comporti la chiusura del centro di ricerca riconosciuto in tutto il mondo.

SETTE ISTITUTI APERTI AD AGOSTO

Sempre pi bambini a scuola anche destate


Il sindaco I tagli obbligati non toccheranno questi servizi
Uno dei segni che lestate in citt ha ormai cambiato forme e connotati nelle quattro scuole dellinfanzia e nei tre asili nido aperti per tutto agosto per ospitare i figli di chi rimasto in citt, perch ha gi fatto le ferie, perch le far pi avanti o perch non le far proprio. In questo mese ospiteranno in tutto quasi 1500 bambini: 915 delle materne, 482 dei nido. Numeri in crescita: le stime di Palazzi di Citt parlano di un trend in crescita di quasi il dieci per cento negli ultimi due anni, a dimostrazione del fatto che la citt non chiude mai. I sette istituti sono tutti di propriet del Comune, che li tiene aperti impiegando sia personale docente che addetti delle cooperative che svolgono attivit integrative nelle scuole che volontari del servizio civile. Con una tassa discrizione che oscilla tra 25 e 109 euro ogni due settimane quasi 1500 famiglie si sono garantite una sorta di baby sitting collettivo

Fassino ieri in visita alla scuola materna di piazza Guala

estivo per i propri figli, con tanto di visite in citt, gite in piscina e al cinema. Non usuale. Almeno, non lo nelle altre citt. Torino si dotata di questo servizio anni fa, per venire incontro alle esigenze delle famiglie che ad agosto restano in citt. Logico che, con le costanti riduzioni dei trasferimenti statali, tutte

le attivit non obbligatorie siano a rischio. Il sindaco Fassino ieri ha visitato la scuola dinfanzia in piazza Guala, che sta ospitando pi di 100 bambini. Non taglieremo nessun servizio. Certo, potremmo essere costretti a riorganizzare alcuni settori, ma lo faremo senza intaccare in alcun modo lofferta. [A. ROS.]

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Cronaca di Torino 55
Sulla Stampa

Inchiesta
LUCIANO BORGHESAN

se la provvidenza non... provvede? Con il degrado del soffitto della chiesa della Gran Madre - di propriet comunale si apre uno squarcio sulle difficolt che sempre pi devono affrontare i parroci. Anche la carit risente della crisi economica, e non solo perch sono sempre meno le mani tese verso la bussola che, a messa, raccoglie le elemosine. C un fenomeno in crescendo che preoccupa le parrocchie: Siamo assediati da richieste: famiglie che non riescono a pagare affitti e bollette. Nellimmaginario della gente la chiesa facoltosa, certa pubblicit lo fa credere. C la fila, spiega don Giuseppe Trucco, vicario episcopale e dal prossimo settembre leconomo della diocesi torinese. Le domande inevase dei nuovi poveri sono in una cartellina verde-speranza, a fianco di quella riservata agli anziani. Don Trucco, 68 anni, dal 2004 il parroco del Santo Volto, in quel quartiere nuovo sorto al posto delle ferriere tra le vie Nole, Borgaro e Val della Torre. Una cattedrale firmata dallarchitetto svizzero Mario Botta, unopera imponente su cui ci furono animate divergenze allinterno del clero e che, forse, oggi pu attirare aspettative di bisognosi. Don Beppe ammette che
PARROCCHIE IN ROSSO

La crisi in chiesa Meno offerte pi richieste daiuto


Leconomo della diocesi: Lo spot dell8 per mille inganna Siamo assediati da chi non riesce pi a pagare le bollette
Dai parcheggi un po di risorse

Sul giornale di ieri avevamo segnalato i problemi della Gran Madre, che presenta crepe sul soffitto e non di rado qualche pezzo di intonaco ricade sui fedeli. La decrescita delle offerte dei fedeli e laumento delle spese dei parroci per sostenere chi ha bisogno provoca un corto circuito economico.

Santissima Annunziata
La chiesa di via Po fu ricostruita nel 1935 al posto di quella progetta dall'ingegner Carlo Morello a met del secolo XVII. I parcheggi pertinenziali (una parte in costruzione) sono sotto il cortile di via SantOttavio

San Paolo Apostolo


Una parrocchia alla periferia di Torino Nord, a Madonna di Campagna in via Macherione 23. In primo piano si vede il cantiere con il cartello che mette in vendita i parcheggi pertinenziali, sul fondo appare la chiesa

Il Santo Volto raccoglie 25 mila euro lanno ma costa il doppio


forse s, ma si sappia che il noto progettista costato meno di un geometra di campagna e la realizzazione di questo edificio ha consentito la presenza di sponsor. Per Trucco la processione dei questuanti dovuta soprattutto alla tipologia di quei casermoni. Quali sono gli indirizzi dove non si sbarca il lunario? Via Orvieto 1/35, via Mortara 36/7, cio i grattacieli nei quali lente pubblico ha sistemato linquilinato pi debole. Immigrati extracomunitari e non, anche torinesi (come i residenti delle case popolari di via Verolengo 109 e 115). Troppi poveri assieme a pochi metri dalla chiesa pi moderna e dal luccicante quartiere Dora.

San Giuseppe Benedetto Cottolengo


La parrocchia in corso Potenza allangolo con via Bernardino Luini, tra Lucento e Madonna di Campagna. I parcheggi pertinenziali sono sotto il campo di calcio

In carica dal 1settembre


Don Trucco, vicario episcopale e, da settembre, economo della diocesi torinese, il parroco del Santo Volto

Temo - aggiunge don Beppe che quello spot dell8 per mille sia mal interpretato. Gi, la pubblicit recita Se non ci credi, chiedilo a loro e illustra opere di bene, aiuti nel mondo. Perch non dovrebbero avvenire alla periferia di Torino? Tu devi pagarmi la luce, il gas, il canone, le esigenze sono quotidiane e i toni perentori, don Trucco ha un bel dire che

per loro racimola offerte per 500-800 euro al mese, che in un anno ha spese per 50 mila euro (riscaldamento, luce, tassa raccolta rifiuti, pubblicazioni, collaborazioni, lavori) e che tutte le contribuzioni dei parrocchiani non superano i 25 mila euro lanno. Chi provvede per il resto? Affittiamo sale, abbiamo sei monolocali per studenti universitari, ci rivolgiamo alle fonda-

zioni bancarie per progetti in favore della comunit. E poi c la diocesi che ripiana il deficit attingendo da un terzo dell8 per mille gestito a livello nazionale dalla Chiesa. E cos per tutte le 115 parrocchie della citt. E cos per tutti i parroci, i quali, devono versare 300 euro mensili per vitto e alloggio prelevandoli dai circa mille euro del salario

pagatogli dalla curia. Don Trucco ha un passato di prete operaio (Fui licenziato quando la Lancia lo scopr) e di docente al Sommeiller e al Fermi, rimpiange i tempi (dal 95 al 2003) vissuti allImmacolata Concezione, a San Donato, dove le offerte superavano i 200 milioni di lire lanno: I giovani oggi non frequentano la casa del Signore come e con il senso di

comunit degli anziani. Non c ricambio - dice don Beppe mentre le chiese hanno sempre pi bisogno di manutenzione e attivit. Una trentina di parrocchie hanno venduto il sottosuolo a privati che hanno costruito parcheggi: Soldi gi spesi in ristrutturazioni. A settembre - annuncia - ci doteremo di un piano pluriennale e nuove proposte.

DOPO LA SPESA ALLIPERMERCATO BENNET DI VIA GIORDANO BRUNO

Anche le diciture nel mirino


Guariniello indaga anche le scritte apposte sopra le confezioni della carne salada prodotta da una ditta trentina, che avrebbero potuto trarre in inganno i potenziali consumatori

Mangia cruda la carne scaduta Ricoverato per intossicazione


Le buste dovevano essere tolte dagli scaffali da due settimane
GRAZIA LONGO

Intossicato da carne cruda scaduta da due settimane che sarebbe dovuta essere cotta, finito allospedale Gradenigo. Sulla disavventura di un quarantenne torinese, che ha fatto la spesa allIpermercato Bennet di via Giordano Bruno, il procura-

tore Raffaele Guariniello ha avviato uninchiesta, coinvolgendo i carabinieri del Nas. La confezione delle sottili fette di carne salada, prodotta in Trentino, era integra, perfetta. Il quarantenne ne ha prese due dallo scaffale e senza fare attenzione alletichetta le ha tranquillamente infilate nel carrello della spesa. Peccato per che fossero entrambe scadute due settimane prima. Sulletichetta, inoltre, cera la dicitura scarpaccio che - assomigliando a carpaccio - ha confuso luomo che invece di scottarla, comera consigliato sulla confezione, ha mangiato le sottili fette di

carne crude. Dagli accertamenti dei carabinieri del Nas, agli ordini del capitano Michele Tamponi, risultato che al momento della vendita, 31 luglio, la carne era scaduta il 16 luglio. Il pm Guariniello ha iscritto nel registro degli indagati i due responsabili del punto vendita Bennet e i vertici dellazienda di Trento che confeziona la carne. I primi per commercio di sostanze alimentari nocive, i secondi per frode nellesercizio del commercio. Sulla confezione della carne sono riportate informazioni ritenute dalla pubblica accusa contraddittorie come la dicitura Scarpac-

cio di carne che indurrebbe il cliente ad un consumo crudo del prodotto, sconsigliato nella stessa etichetta. Il magistrato ha anche inviato nel supermercato gli ispettori della Asl e i carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas), che hanno trovato, al-

linterno del negozio, altre confezioni di carne scaduta da due settimane nei banchi frigo. Di qui la decisione di procedere con larticolo 444 del codice pensale sul commercio di sostanze alimentari nocive. Per la societ produttrice di Trento , invece ipotizzato lar-

ticolo 515 sulla frode in commercio per quanto riguarda linformazione ingannevole. Il quarantenne, poco dopo aver mangiato la carne salada cruda ha accusato vari sintomi quali crampi, vomito, nausea, dissenteria. Tanto da dover ricorrere alle cure del pronto soccorso del Gradenigo. Per fortuna non ci sono state conseguenze spiacevoli sul suo stato di salute. Al di l delle responsabilit di produttore e venditori, c da immaginare che anche lui, con molta probabilit, far pi attenzione alla data di scadenza delle confezioni e alle definizioni ambigue che esse riportano.

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

56 Cronaca di Torino

Una pagina intera per ricordare un pap speciale


Aviatore e partigiano, la famiglia lo celebra sul suo giornale

La storia
ELENA LISA

i pensava da un po, soprattutto in aereo durante i viaggi per lavoro. Carlo Costanzia di Costigliole un figlio qualsiasi che, ieri, ha voluto ricordare in modo speciale il padre morto lo scorso ottobre a ottantasette anni. Ha rimuginato a lungo su quale fosse il metodo migliore, la maniera che assomigliasse pi al rapporto profondo che stringe la famiglia piuttosto che un gesto classico, quasi di routine, un necrologio, un mazzo di fiori, una visita al ci-

mitero. E lidea gli venuta mesi fa durante un volo: aspettare il giorno in cui il padre avrebbe compiuto ottantotto anni, scrivergli una lettera a tutta pagina sulla Stampa e fare pubblicare le fotografie di una vita. Il punto che Carlo, che si chiama come il pap, ha 50 anni e lavora come consulente, probabilmente non si aspettava che quel gesto sarebbe diventato anche per i lettori incuriositi che hanno chiamato la nostra redazione, la celebrazione di un patrimonio di valori oltre che di un legame famigliare reso pi saldo, per paradosso, proprio dalla morte. Mio padre era una persona straordinaria - dice Carlo Costanzia - ma questo ci che pensa la maggior parte dei figli. Per lui per diverso: stato insignito Cavaliere al merito della Repubblica nel 2005 da Ciampi. Quandera ragazzo ha rischiato la vita per difendere lItalia.

Sulla Stampa

Pilota sotto le armi


Carlo Costanzia di Costigliole era nato a Torino il 9 agosto 1923. Era un allievo ufficiale pilota, partecip alla Resistenza e nel 2005 fu insignito Cavaliere al Merito. morto nellottobre del 2010
I

Sei stato un grande pilota di caccia - ha scritto ieri il figlio Carlo - oggi voglio festeggiarti per l esempio che mi hai dato.

stato un combattente della Resistenza, era tra quelli che hanno liberato Courmayeur. stato rinchiuso nella caserma Lamarmora che negli anni del fasci-

smo era una prigione di tortura, ma non ha mai mollato fino a che il suo paese non stato affrancato dalla dittatura. Per i suoi compagni mio padre era il tenente Carletto. A dirla tutta, parlare con Carlo Costanzia non proprio semplice, teme che discutere di certi temi e associarli al padre possa sviare lattenzione dalle sue intenzioni. Non gli interessa

la discussione politica che contrappone fascisti e comunisti, destra e sinistra. Non gli interessa dire che gli uni sono migliori degli altri. Ci che gli preme e parlare di valori, valori trasversali: abbracciare principi nobili, crederci fino in fondo, addestrarsi alla lealt, allonest, alla sincerit. Anche per questo ha spedito la sua lunga lettera al quotidiano: Oggi la Resistenza

diventata un punto di vista su cui discutere, in quegli anni era lesigenza di chi custodiva ideali profondi: giustizia e libert. Mio pap me li ha insegnati e io sono fiero di lui come uomo. Cos ho pensato questo regalo: ricordare che sono esistiti uomini di questa statura a chi non ha avuto la fortuna di averli come padri, e che dimenticarli sarebbe unatrocit.

Sudoku

Il sudoku
Il gioco consiste nel riempire tutte le caselle in modo tale che ogni riga, ogni colonna e ogni settore contenga tutti i numeri senza alcuna ripetizione: negli junior sudoku sono in gioco i numeri da 1 a 6, nel sudoku medio e difficile i numeri da 1 a 9

Medio

Difficile

8 5
Junior 1 2 4 1 5 6 3 3 5 6 6 1 2 1 3 4 4 2 5 Junior 2 3 6 4 2 1 5 4 5 2 6 3 1 1 2 6 5 4 3
5 2 4 3 6 1 3 4 1 5 2 6 6 1 2 4 5 3

9 1 7 9

4 2 6 4 1 2 7

5 2 4 3 8

6 5 8 1 9 3

La soluzione dei giochi di ieri


8 4 6 3 7 2 1 5 9
6 4 3 7 2 8 1 9 5

Junior Sudoku
Junior 1 Junior 2

2 1 6 1 5 3 2 6

4 6 5 2 4 3 6 2

5 6

2 4 6 5 3 1

1 6 3 4 5 2

5 3 1 2 4 6

8 5 9 4 8

Bello e limpido, fresco al mattino, caldo secco di giorno


SOLE NUVOLOSO POCO NUVOLOSO COPERTO VARIABILE PIOGGIA DEBOLEMODERATA PIOGGIA INTENSA TEMPORALE NEBBIA NEVE VENTO MARE CALMO POCO MOSSO MARE MOSSO MARE AGITATO

SVIZZERA
Annecy AOSTA Biella Grenoble Novara Vercelli Verbania

OGGI

Ben soleggiato e ancora limpido ovunque, con qualche velo nuvoloso alto e sottile in transito. Venti settentrionali, moderati in alta montagna e in parte sulla Liguria. Mare poco mosso o calmo sotto costa al mattino. Temperatura in lieve aumento nei valori diurni.

SVIZZERA
Annecy

DOMANI
Verbania

AOSTA Biella MILANO

Permangono condizioni di bel tempo con aria limpida e asciutta; un po di nubi in formazione lungo le zone alpine e prealpine nella seconda parte della giornata, ma senza degenerazioni instabili. Venti deboli settentrionali o a regime di brezza. Temperatura in lieve aumento.

RISTORANTE PIZZERIA
IL PIZZICOTTO

MILANO

Temperature C
CITT MIN MAX

Grenoble

TORINO
Asti Gap

Pavia Alessandria GENOVA

Cuneo

Savona Imperia

La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

12 14 15 12 13 15 13 12 15 16 19 18 17

27 27 26 28 27 27 28 30 26 27 28 28 30

Novara Vercelli

Temperature C
CITT MIN MAX

AGOSTO APERTO PRANZO E CENA 15 AGOSTO MENU

TORINO
Asti Gap Alessandria

Pavia

GENOVA Cuneo Savona Imperia La Spezia

FRANCIA
Nizza

AOSTA VERBANIA BIELLA NOVARA VERCELLI TORINO ASTI ALESSANDRIA CUNEO MILANO GENOVA SAVONA IMPERIA

14 15 16 13 14 16 14 13 15 16 18 17 15

27 28 26 28 27 27 28 30 26 28 27 28 29

25 EURO
TUTTO COMPRESO SPECIALI PIZZE E FARINATE

Situazione e avvisi meteo

A cura di www.nimbus.it

Le correnti da nord-ovest che scorrono sul bordo dellalta pressione centrata a ovest della Francia apportano una bella parentesi di sole e clima gradevole, grazie allaria asciutta che manterr ancora per qualche giorno il cielo terso. Nella seconda parte della settimana laria diverr un po pi umida e calda, ma le condizioni di bel tempo dovrebbero prevalere senza nuove ingerenze temporalesche, almeno fino a venerd/sabato.

IL SOLE A TORINO

LA LUNA A TORINO
Si leva alle ore 18.33 Cala alle ore 2.45 Fasi Lunari
Culmina alle ore 13.35 Tramonta alle ore 20.47

Sorge alle ore 6.21

Centimetri-LA STAMPA

13 AGO 21 AGO

29 AGO 4 SET

C.so Rosselli, 83 - To Tel. 0113185755 0113184917

APERTO TUTTO AGOSTO

ACQUI TERME (AL) SAINT CHRISTOPHE (AO) MONTICELLO DALBA (CN) ALBENGA (SV) ARMA DI TAGGIA (IM) CASTELLALFERO (AT) CHIVASSO (TO) GENOLA (CN) POIRINO (TO) ROLETTO (TO) VADO LIGURE (SV) www.laprealpina.com

Difficile

9 2 3 6 6 2 5 9

5 9 5 3 4 9

Medio

2 7 6 3 7 2

5 7 3 9 1 8 2 6 4
8 2 9 6 1 5 4 7 3

2 1 9 4 5 6 8 7 3
1 5 7 4 3 9 2 6 8

3 8 7 1 4 9 6 2 5
7 6 8 5 4 2 9 3 1

4 5 1 6 2 3 9 8 7
5 3 2 9 6 1 8 4 7

9 6 2 7 8 5 3 4 1
4 9 1 8 7 3 5 2 6

7 2 8 5 3 1 4 9 6
2 8 5 3 9 6 7 1 4

1 9 5 8 6 4 7 3 2
3 1 4 2 5 7 6 8 9

6 3 4 2 9 7 5 1 8
9 7 6 1 8 4 3 5 2

7 4

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Cronaca di Torino 57

Q
Borgo Po
DANIELA LANNI

uartieri
PAGINA A CURA DI MONICA PEROSINO

Le farmacie di turno
Per le vostre segnalazioni scrivete a quartieri@lastampa.it
Orario 7-19,30: Atrio Stazione Porta Nuova. Orario 9-19,30: c.so Giulio Cesare 24; c.so Racconigi 184/186; c.so Orbassano 249; v. Slataper 25/bis/b; c.so Francia 35; v. Asiago 35; l.go Sempione 186/C; p.za Galimberti 7; c.so San Maurizio 67; v. Giolitti 2; c.so Vittorio Emanuele II 121; v. Michele Lessona 29; v. XX Settembre 87; str. Lanzo 98 G. Di sera (19,30-22,30): piazza Galimberti 7; via Borgaro 58. Di notte (19,30-9): corso Vittorio Emanuele II 66; via Vigliani 55/G. Informazioni: www.farmapiemonte.org.

La scuola torna a colori con i genitori imbianchini


San Giovanni Bosco, mamme e pap rimediano ai tagli ministeriali
Prima
Uno dei corridoi della scuola elementare di via Manara prima dellintervento dei genitori che hanno pulito e ristrutturato ledificio dopo oltre trentanni La vasca del monumento

in breve
Santa Rita

Rifiuti in via Emanuel

Sono architetti, avvocati, fisioterapisti, impiegati ma, per amore dei loro figli, hanno dato vita a unaffiatata squadra di ristrutturazione e pulizie. Una decina di genitori della scuola elementare Don Giovanni Bosco di via Manara 10, zona precollina, ha praticamente rimesso a nuovo listituto, che da ben trentanni non veniva ripulito. Allinterno del plesso, sede distaccata della DAzeglio di via Santorre di Santarosa, ci sono sei aule e due sale, una dedicata alla musica e laltra allinformatica. frequentato da circa 120 bambini tra i 6 e i 10 anni. Promotrice del restyling Simona Marigo, impiegata, mamma di due bambini, Giorgia, 10 anni, e Andrea, di 8, e allinterno del consiglio del circolo scolastico. Lidea iniziale era di ridare la tinteggiatura a unaula - racconta -, poi tra genitori ci siamo confrontati e, daccordo con la dirigente scolastica Maria Luisa Vighi Miletto abbiamo deciso di rinfrescare lintero edificio. Per farlo hanno impiegato un mese, ogni momento libero, sette giorni su sette. Si sono dati dei turni e, tolti gli abiti da lavoro, hanno indossato le divise da imbianchini. Io uscivo dallufficio alle 16 e di corsa andavo al nostro cantiere. Ci restavo fino alle 23. Questo dal luned al venerd perch nei fine settimana il ritrovo era alle 9,30 del mattino e si andava avanti fino a notte fonda. Sar per questo che ha perso ben 4 chili. Mi sono prepa-

Dopo
La nuova vita dei corridoi dopo lintervento dei genitori che per un mese, in ogni minuto libero, hanno preso in mano pennelli e colori per rimettere a nuovo listituto

I corridoi prima dei lavori

Le nuove aule ridipinte

rata per la prova costume dice scherzando. Il momento, si sa, di ristrettezza economica, mancano i fondi, i tagli del governo non hanno risparmiato nessun settore, ma a mandare i propri figli in quelle aule non ce la facevano pi. Il Comune non se ne deve approfittare per, perch le scuole pubbliche devono restare pubbliche e non diventare private. Ma vogliamo che i nostri bambini stiano in un posto almeno decente - sottolinea la signora Marigo -. La polemica giusta, per io sono serena e felice. stata loccasione per conoscerci meglio, creando un rapporto pi stretto anche con le insegnanti. Ci siamo perfino divertiti. A guardare le fotografie scattate prima dei lavori, girando adesso per gli ambienti rinnovati con gusto e a tinte vivaci si resta sbalorditi. I colori non sono stati scelti a caso, non troppo forti e gradevoli per i bambini, che in quelle aule trascorrono buona partedellaloro giornata.Di prima qualittuttii materialiutilizzati.E s, perch oltre allentusiasmo ci hanno messo ingegno e conoscenze. Dallamico che ha regalato i battiscopa,al pap che ha coinvolto la sua azienda: Enrico Gardino, amministratore delegato di Self Italia, ha due bimbi che frequentano listituto e ha messo a disposizione tutto il necessario. Pennelli, rulli, vernici, detersivi, secchi, materialeper tremilaeuro. Ci hanno messo anima e cuore, e ora la soddisfazione enorme. Non resta che andare in vacanza, aspettando la festa di inaugurazione in programma a inizio settembre.

Centro

Monumento al Frjus nellincuria


DIEGO MOLINO

Rifiuti di ogni genere fuori dai bidoni (pieni allinverosimile) invadono il marciapiede. In via Emanuel, quasi angolo corso Sebastopoli, i residenti chiedono con insistenza pi passaggi dellAmiat.

Crocetta

Bollette via Arquata


I

Solenne, misterioso e, troppo spesso, sporco: cos appare ai torinesi il monumento al traforo del Frjus, comunemente noto come Monumento ai caduti del Frjus, in piazza Statuto. Lo specchio dacqua che circonda la scultura riflette bene lo stato di incuria: galleggiano numerose foglie, qualche cartaccia, piume di uccelli, addirittura un colombo morto. Sul fondo della vasca sono depositati diversi sanpietrini: con ogni probabilit sono quelli mancanti dalla pavimentazione circostante. Come se non bastasse, fra i massi del monumento spuntano lunghi arbusti. Non va meglio alla famiglia di tartarughe ospitate nella vasca e costrette a nuotare fra cartacce e rifiuti vari. Per alcuni residenti la pulizia del monumento, che sarebbe effettuata una volta al mese, insufficiente. Tanti ragazzi gettano in acqua lattine e bottiglie. Prendono di mira anche le tartarughe lanciandogli i sanpietrini che staccano da terra.

Dopo il rimborso delle bollette gonfiate, tra Atc e inquilini di via Arquata si avvicina lintesa anche sui costi della prossima stagione di riscaldamento. Atc ha offerto uno sconto del 10% sul riscaldamento e acqua calda sanitaria a 150 euro per i mesi estivi. Dalla stagione successiva, per ventanni, il costo dellacqua per i mesi estivi scender a 50 euro.

San Paolo

Ape abbandonata

Un motocarro Ape semidistrutto, senza ruote posteriori, n fanali abbandonato in corso Ferrucci, allaltezza di via Vigone. Oltre a creare degrado - dicono i residenti il rottame fermo in un punto che intralcia e rende pericolosa la circolazione.

Aurora

Centro

Corso Principe Oddone chiuso per disagio lavori


PAOLO COCCORESE

Lestate del Sambuy rivive grazie ai volontari


Sembrava una speranza lontana e invece, seppur in versione ridotta, la storica rassegna estiva ai giardini Sambuy alla fine si fa, grazie allimpegno volontario dellassociazione New Age che la organizza. La manifestazione ha rischiato seriamente di saltare a causa dei pesanti tagli ai bilanci comunali che hanno azzerato il finanziamento allevento che da 13 anni anima il gazebo di piazza Carlo Felice, con il duplice obiettivo di presidiare unarea ostaggio di degrado e offrire un diversivo estivo agli anziani soli. La rassegna, gratuita, sar concentrata dal 12 al 21 agosto, tutti i giorni dalle 17 alle 19. Salta-

Serrande gi e appuntamento a fine ad agosto per le attivit commerciali di corso Principe Oddone. Chiusura estiva per le ferie? Niente affatto. Serrata obbligata per colpa dei cantieri strozza-affari. Il difficile presente dei negozi che si affacciano sul Passante ferroviario si arricchisce di un nuovo episodio. Dopo le proteste per un quartiere trasformato in un piccolo labirinto, una viabilit mandata in tilt e la rabbia dei residenti per la mancanza dei parcheggi arrivata la chiusura dei negozi per disagi lavori. Questo esercizio rimarr chiuso dal 6 agosto al 24

agosto per disagio lavori. Cos si legge sullavviso appeso sotto linsegna del Bar Dora, quasi allincrocio con piazza Baldissera. Dopo essere stata ristretta la carreggiata, nelle ultime settimane lincrocio stato trasformato in un dedalo di sensi unici. Tutta colpa dellabbattimento dellultima parte della sopraelevata di corso Mortara. Intervento che ha obbligato a deviare le tratte di alcuni pullman e ha reso quasi impossibile gli affari. Qui non si lavora pi - dicono i commercianti -. Il rischio non chiudere per le vacanze, ma cessare lattivit per sempre. Un timore che si comprende passeggiando lungo il corso. Da una parte le montagne di terra

Linfilata di serrande abbassate in corso Principe Oddone

Il gazebo Sambuy

del Passante, dallaltra la serie infinita di serrande abbassate. Finiti i lavori il quartiere sar pi bello - dice il coordinatore al Commercio della Sette Ernesto Ausilio-. Le preoccupazioni sono condivisibili, ma cambiato anche il mondo del commercio. La ghigliottina della crisi e il proliferare dei centri commer-

ciali sono fattori da non sottovalutare anche se Natale DAgostino, giornalaio di corso Principe Oddone, pretende pi attenzione: dal 2009 che abbiamo i cantieri. Solo per gli ultimi mesi del 2010 e per questanno sono stati riconosciuti gli sgravi fiscali. E neanche tutti: solo una riduzione del 50%.

no gli appuntamenti musicali perch costosi; al loro posto incontri dedicati a Torino e la sua storia. Ma si parler anche dello stato dei giardini, zona di bivacco sia di giorno che di notte; ai partecipanti sar presentato un documento di denuncia da sottoscrivere e mandare in Comune. [S. CAP.]

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 58

La tua nuova casa, chiavi in mano, tutto compreso. (Inclusa la tua tranquillit).

Andora - Borgata Costa dAgosti.

Standard costruttivi eccellenti, il miglior rapporto qualit prezzo, tutta laffidabilit di GIS: Gruppo Imprese Savonesi.
Acquistare una casa in Liguria, a due passi dal mare, pu essere il sogno di una vita. Un sogno realizzabile, ma anche un investimento fruttuoso grazie a GIS: un solido Gruppo di Imprese che ti segue fin dalla progettazione e ti offre la garanzia di qualit totale. Qualit architettonica e progettuale, qualit delle tecnologie e dei materiali impiegati, qualit ambientale, grazie alle migliori soluzioni per il risparmio energetico, lisolamento termico e acustico, la biocompatibilit. Questi immobili vantano tutti la certificazione in categoria A. E molti di essi sono ancora personalizzabili secondo il tuo stile e le tue necessit. Vuoi fare una scelta che cambi la qualit della tua vita? Contattaci subito per informazioni e visite: non lasciarti scappare loccasione di realizzare il tuo sogno. Borgata Costa dAgosti, borgo medievale completamente ricostruito, dove ogni alloggio ha caratteristiche differenti dagli altri. Aree comuni con campo da tennis e piscina.

Andora

Savona

Direttamente sul mare il complesso Il Mulino offre gli ultimi alloggi disponibili, caratterizzati da terrazzi di metrature importanti con vista sul golfo di Liguria.

Da 180.000 Euro

Da 280.000 Euro

Alassio

Da 410.000 Euro

Alluscita dellAurelia bis realizziamo una palazzina composta da 9 alloggi bi e trilocali con ampi terrazzi coperti, ideali per pranzare o ricevere gli amici. Disponibilit di box.

Albisola Capo

Da 220.000 Euro

A 150 mt. dalle spiagge, stiamo realizzando una palazzina, allinterno di unarea privata, con alloggi di metrature e tipologie differenti, mono, bi, trilocali, e 2 attici circondati da ampi terrazzi.

GIS Gruppo Imprese Savonesi Via Verdi, 43c R 17100 Savona

Promo Special Price per prenotazioni entro il 21 agosto 2011.

019.8402212 338.5040960 335.7745316 info@gis.sv.it www.gis.sv.it

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Torino e provincia 59

Retroscena
GIAMPIERO MAGGIO IVREA

In breve
CINQUE DENUNCIATI

San Secondo

rima lautopsia, ordinata perch si sospettava che avesse ingerito ovuli di cocaina. Quei corpi estranei riscontrati dalla Tac nello stomaco di Sergio Camosso, 50 anni, di Arnad, morto il primo agosto al Cto in seguito ad un incidente avvenuto tre giorni prima sulla bretella di Santhi, ad Albiano, altro non erano, invece, che acini duva e altro cibo. Poi il giallo sulla dinamica dellincidente. Sbalzato fuori dall'abitacolo, per la polizia stradale. Investito da un'auto pirata latroce dubbio dei parenti. Che ora incalzano la Procura di Ivrea, diretta da Elena Daloiso competente per territorio: Vogliamo sapere come morto il nostro povero Sergio, vogliamo che non ci sia il minimo dubbio. La vittima, originaria di Lessolo, lavorava come tecnico in una ditta di telefonia in Valle d'Aosta. La classica brava persona. Un uomo buono tutto casa e lavoro dicono di lui. Abitava asProcuratore sieme alla moElena glie Barbara e Daloiso due figli di 6 e 4 anni. Mai unombra nel suo passato. Mai un sospetto, un dubbio qualsiasi. Per ricostruire questa storia, per, bisogna tornare al 28 luglio scorso. Camosso, quel pomeriggio, era alla guida della sua Citroen Sax vts 1600 grigia. Tornava a casa dopo alcune ore trascorse a Crescentino, da un amico. Lincidente avvenuto intorno alle 17. Si sa, stando alla dinamica ricostruita dalla polizia stradale, che Camosso ha perso il controllo dellauto, finendo con le ruote di sinistra sullo spartitraffico in erba che divide le due carreggiate. E che poi, dopo una specie di testa coda, si schiantato contro il guard rail, dalla parte opposta. La Stradale e il personale del 118 hanno trovato Camosso svenuto in mezzo alla carreggiata. Come sia finito l per la polizia semplice: sbalzato fuori dalla macchina. Ma una versione che non convince per niente i famigliari.

Nel baule dellauto nascondevano mazze e bastoni


I

Lavori stradali
I

Trovato svenuto in mezzo alla strada


Per la polizia stato sbalzato fuori dallabitacolo dopo aver pero il controllo della macchina Secondo i parenti lincidente sarebbe stato provocato da un pirata della strada

Avevano sullauto un autentico arsenale da Rambo: sono stati denunciati allautorit giudiziaria e sul caso sono in corso anche gli accertamenti della Digos. Cinque giovani del Canavese, tra i 19 ed i 25 anni, sono stati sorpresi allautogrill Agogna Ovest, a Borgomanero, sullautostrada Voltri-Sempione, dagli agenti della polstrada di Romagnano Sesia, con lauto, unOpel, carica di oggetti che solitamente vengono usati negli scontri di piazza. Sei bastoni di legno lunghi 90 centimetri, tre mazze ferrate, mazze da baseball, sfollagenti metallici, una noccoliera in acciaio, passamontagna e due fuochi artificiali.

Inizieranno nei prossimi giorni gli interventi, finanziati dalla Comunit montana, di manutenzione ordinaria di via Brusiti e via Rivoira. Inoltre verranno anche svolti alcuni lavori alle reti di scolo e drenaggio.

Cumiana

Nuovi orari
I

Per tutto il mese cambiano gli orari degli uffici comunali. Lufficio tecnico, lanagrafe, lo stato civile, lelettorale e l'ufficio tributi saranno aperti al gioved dalle 16 alle 17,30. La biblioteca rester aperta oggi dalle 16 alle 19 e venerd dalle 9 alle 12, chiusa dal 16 al 20 agosto.

Rivoli

Documenti falsi
I

Ion Ababh, moldavo di 21 anni, stato arrestato dai carabinieri di Rivoli che lo hanno trovato in possesso di un documento falso.

Collegno

Furto alla Gtt


I

La famiglia: Sergio stato ucciso da unauto pirata


Polemica con la polizia: pensavano fosse un trafficante di droga
Ivrea Niente funerale per il pensionato
I

Si stavano per portare via 4 accumulatori nel deposito Gtt di via Risorgimento a Collegno. I carabinieri hanno arrestato Davide Pinzuti, 26 anni di Torino, Alex Vangi, di 24 anche lui di Torino, Marco Sciacca, di 20 di Venaria, e Aniello Ronga, di 26 anchegli di Venaria.

Ivrea

Fiori per l'Assunta

Sergio Camosso
50 anni era originario di Lessolo viveva ad Arnad, con la moglie Barbara e due figli di 6 e 4 anni. Lavorava come tecnico di impianti telefonici

E i dubbi non spariscono neppure alla vigilia dei funerali, in programma oggi pomeriggio ad Arnad (il feretro verr tumulato a Lessolo, suo paese d'origine). Anzi. Ci sono trop-

Non ancora arrivato il nulla osta per i funerali di Corrado Boschetti, 78 anni, di Ivrea, in seguito ad un incidente stradale. Boschetti era stato investito sabato in corso Vercelli, a Ivrea. Il pensionato abitava in via Galvani, con la moglie Idelmina: sabato pomeriggio era uscito per alcune commissioni; mentre rientrava, attraversando sulle strisce pedonali stato urtato dall'auto condotta da un uomo di 47 anni, che abita nel quartiere di San Giovanni.Secondo alcune testimonianze la macchina non procedeva ad alta velocit e l'impatto sarebbe stato lieve.

pe cose che non ci convincono - quella macchina con le sue tuona Claudio Stano, suocero gambe, ha chiuso la portiera e della vittima -. A cominciare qualcuno, che poi fuggito, lo dallautopsia ordinata perch ha investito lasciandolo inerme si sospettava che avesse ingeri- sullasfalto. to droga: una cosa assurda, che Una versione che aggiungeci ha fatto malissimo. Ora, pe- rebbe rabbia al dolore, se mai r, la cosa pi importante dovesse essere confermata. chiarire con esattezza la dina- Barbara Stano, la moglie della mica dell'incidente. Stano: Gli vittima, piange e si dispera. inquirenti hanno Per quei due picliquidato la facPARENTI DISPERATI coli figli rimasti cenda troppo in Indagini trascurate senza pap e fretta. Per lui e perch tanto, Vogliamo sapere ora, nessuno mi per gli altri famiperch morto riporter indiegliari Camosso non stato sbaltro il mio Serzato fuori dall'abitacolo. Per- gio. Per vuole la verit. Se ch le portiere erano chiuse a qualcuno ha visto non ci lasci chiave quando stata trovata in questo dubbio atroce, chiala macchina e perch la vittima mi polizia o carabinieri. non avrebbe mai viaggiato senDubbi e interrogativi che ieza cinture. Ne aveva un'atten- ri, i famigliari della vittima, zione quasi maniacale, guai se hanno esposto anche al sostituchi viaggiava con lui non le in- to procuratore di Ivrea, Lorendossava. Ancora Stano: Per zo Boscagli. Implorandolo, quanoi le cose sono andate diversa- si: Faccia luce. Per Sergio e mente. Mio genero uscito da per noi.

I preparativi per la festa


I

Sono arrivati, ieri pomeriggio, i 70 mila fiori che saranno usati per coprire la statua della Madonna, in occasione della festa dellAssunta. La statua, alta dieci metri, sar sistemata nel Duomo. L'iniziativa dellassociazione Eporedia 2004 e ha il sostegno della Diocesi.

Ivrea

Rifiuti elettronici
I

BEINASCO QUATTRO COMMESSE RICOVERATE ALLOSPEDALE SAN LUIGI

La banda del gas urticante torna a colpire alle Fornaci


Nel mirino finito un negozio di ottica Ad aprile si verific un episodio analogo
MASSIMILIANO PEGGIO BEINASCO

Le apparecchiature elettriche o elettroniche in disuso devono essere conferite dei centri di raccolta gestiti dalla Societ canavesana servizi e non gettate nei cassonetti. Lo dice la Scs. Per usufruire di questi centri, si deve esibire la ricevuta del pagamento Tarsu.

Barbania

Sono tornati a colpire nel centro commerciale Le Fornaci di Beinasco i burloni del gas urticante. Ieri pomeriggio quattro donne, tre dipendenti del punto vendita Ottica Salva e una quarta commessa di un altro negozio, sono finite allospedale

San Luigi per un principio di intossicazione: bruciori agli occhi e alla gola. Visitate al pronto soccorso, sono state subito di messe. Colpa probabilmente di una spruzzata di gas urticante con una bomboletta antiaggressione. Un episodio analogo era gi accaduto lo scorso aprile: 21 persone erano rimaste intossicate da una nube urticante, alcune erano state portate in ospedale per accertamenti. Anche in quelloccasione gli intossicati avevano accusato nausea, bruciori agli occhi e alla gola, svenimenti. Qualche tempo dopo i soliti burloni della bomboletta spray, avevano

spruzzato la sostanza urticante su un autobus Gtt, in prossimit della fermata del centro commerciale. Una persona anziana si era sentita male. Lallarme scattato ieri intorno alle 15,30: sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri di Beinasco e le ambulanze del 118, i tecnici dellArpa. Il fatto accaduto in prossimit di uno degli ingressi, allaltezza dei giochi per bambini, proprio di fronte al negozio di ottica. Una delle dipendenti spiega Marco Lampitelli, titolare dellesercizio commerciale - mi ha chiamato al telefono spaventata dicendo che stava andando in ospedale con le al-

Si ribalta il quad
I

Immediato lintervento dei vigili del fuoco che hanno evacuato i locali

tre colleghe, perch tutte avevano forti bruciori agli occhi e soprattutto alla gola. Per fortuna dopo pochi minuti si sono riprese. Niente di grave. I vigili del fuoco hanno analizzato laria allinterno della galleria commerciale senza ri-

levare tracce di gas urticanti. Queste sostanze - afferma uno dei tecnici - sono molto volatili. In genere sono a base di peperoncino: sono fastidiose ma non pericolose. Il negozio di ottica stato chiuso per precauzione.

Poteva avere conseguenze molto pi gravi un incidente, avvenuto ieri pomeriggio nella campagne di Barbania, dove rimasto ferito Massimo C., operaio di 40 anni, di Torino. L'uomo, in sella al suo quad, ha perso il controllo del mezzo e si ribaltato. Massimo C. stato soccorso e trasportato all'ospedale di Ciri. L'incidente avvenuto poco prima delle 18,30, in localit Gianotti di Barbania, dove il 40enne possiede una seconda casa. Ieri l'operaio ha deciso di fare un giro sul quad proprio nel prato a fianco della sua abitazione.

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 60

Le PROMOZIONI del mese


GOURMET Perle
Buste gr. 85 0,89 cad.

O OST O AG RT APE
IAMS DOG kg. 15
Adult Large Breed
43,50 Bustine gr. 100 1,29 cad.

PETREET
Bustine gr. 85 0,99 cad.

Mister Stuzzy Dog


Vaschette gr. 150 0,75 cad.

IAMS Cats gr.100


0,99 cad.

SHEBA gatto gr. 100


0,94 cad.

CESAR cane gr. 150


1,24 cad.

ROYAL CANIN GATTO

Sconto 22,47%
1 cart. (24 pz) 16,56

Sconto 25,25%
1 cart. (24 pz) 17,76

0,69 cad.
0,74 cad.

0,74 cad.
1,05 cad.

0,66 cad.

1 cart. (24 pz) 15,84

Sconto 12,00%

Sconto 30,30%
1 cart. (12 pz) 8,28

0,69 cad.
CATSAN
Lettiera igienica 10 lt.
9,90

0,79 cad.

1 cart. (32 pz) 25,28

Sconto 15,95%

1 cart. (24 pz) 23,76

Sconto 20,16%

Sconto 23,25%
1 cart. (12 pz) 11,88

0,99 cad.

Sconto 31,26%

0,99 cad.
Kg. 12,5 Adult Medium Maxi

29,90

OFFERTA SCORTA
2 sacchi

GOURMET GOLD gr. 85


1 cart. (24 pz) 14,16

DIAMANT gatto gr. 85


1 cart. (24 pz) 21,36

INODORINA
Lettiera Silicio Ultrane 3,2 lt. 3,90

TRAINER NATURAL cane

Sconto 20%

Sconto 16%

0,59 cad.
NUTRO CHOICE

0,89 cad.
Maintenance Large Breed cane kg. 12+3
55,60

Sconto 20,20% 7,90 OFFERTA SCORTA 4 sacchetti Sconto 46,46% 21,20

Sconto 42,76%

Sconto11,54%

5,30 cad.
Maintenance Lamb & Rice cane kg. 12+3
60,00

3,45

Sconto 12,22%

40,90

24,90 cad.

49,80

OFFERTA SCORTA
4 sacchetti

35,90

Almo Holistic Dog kg. 12


Adult Medium e Large Pollo Salmone 59,90

NUTRO CHOICE

Sconto 37,18%
NUTRO CHOICE
Maintenance cane kg. 12+3
52,00

OFFERTA SCORTA
2 sacchi

2,45 cad.

9,80

Sconto 17,11%
67,80

49,90
OFFERTA SCORTA
2 sacchetti

Sconto 16,69%

Sconto 24,64%

33,90 cad.
TRAINER FITNESS cane
Kg. 15 Adult Medium Maxi
56,90

41,90
OFFERTA SCORTA

Sconto 25,17%

44,90
OFFERTA SCORTA

Sconto 25,19%

EUKANUBA cane kg. 15


Puppy - Light Agnello Senior

2 sacchi

38,90
OFFERTA SCORTA
2 sacchi

Sconto 33,39%
79,80

Sconto 31,83%
75,80

2 sacchi

37,90 cad.
INODORINA
Lettiera Silicio 5,3 lt. 5,90

Sconto 33,50% 0%
79,80

Sconto 32,88%
69,80

39,90 cad.
FLIPPY TECH DECOR
Guinzaglio estensibile

49,90
OFFERTA SCORTA
2 sacchi

Sconto 12,30%

54,90
OFFERTA SCORTA
2 sacchi

Sconto 31,29%
EUKANUBA cane kg. 15
Adult Medium Adult Large Breed

79,90

39,90 cad.

34,90 cad.
Flippy Sconto
Small: 16,20 -26,54% Medium: 20,70 -23,19% Large: 23,50 -23,83%

Sconto 15,82%
95,80

Sconto 35,04%
102,80

Sconto10%

5,30

OFFERTA SCORTA
2 sacchetti

11,90 15,90 17,90


Adult POLLO Manzo LARGE BREED 54,50

47,90 cad.
HILLS SP CANE kg. 12
Puppy Adult light Mature 60,00

51,90 cad.
PRO PLAN cane kg. 14
Adult chiken Adult ROBUST ATHLETIC 65,50

46,90
OFFERTA SCORTA
2 sacchi

Sconto 34,77%

71,90

Sconto 16,10%

Sconto 40,33%
85,80

4,95 cad.

9,90

TONUS kg. 15
Complet Large Breed
34,90

HILLS SP CANE kg. 12

44,90
OFFERTA SCORTA
2 sacchi

Sconto 31,16%

42,90 cad.
Porticine SWING Sconto 20%
Swing 1 21,90 Swing 3 23,90 Swing 5 34,00 Swing 7 52,60 Swing 11 55,60

ATLAS trasportino

Sconto 14,32%

Sconto 23,12%

Sconto 20,17% 17%

29,90

OFFERTA SCORTA
2 sacchetti

OFFERTA SCORTA
2 sacchi

41,90

47,90 0
2 sacchi

OFFERTA A SCORTA A Sconto 23,50%

Sconto 39,08%
79,80

Atlas Sconto 10: 19,50 -23,59% 14,90 20: 27,70 -28,16% 19,90

Sconto 22,92%
53,80

Sconto 26,79%
79,80

39,90 cad.
PROFESSIONAL DAILY DOG Kg.15
Daily Medium 41,50 Daily Maxi 48,90

17,52 19,12 27,20 42,08 44,48

26,90 cad.

39,90 cad.

45,90 cad.

89,80

ROYAL CANIN
Maxi Medium Adult Kg. 15 - Kg. 15+3
66,90

Sconto 23,13% 31,90

Tappetini Super Assorbenti TRASPORTINO ATLAS


Atlas 30: 46,60 40: 92,50 50: 202,40 60: 242,70 70: 316,20 Sconto -25,11% 34,90 -24,43% 69,90 -25,94% 149,90 -25,87% 179,90 -27,29% 229,90 Misura Sconto Mis. 60x60 (Pz.10) 5,95 cad. -33,61% Mis. 90x60 (Pz.10) 8,95 cad. -33,52% Mis. 60x60 (Pz.30) 15,95 cad. -31,35% Ogni 10 pz. 3,65 Mis. 90x60 (Pz.30) 22,95 cad. -30,50% Ogni 10 pz. 5,32

Sconto 26,58% 35,90 OFFERTA SCORTA Sconto 27,95% 59,80

60,21
OFFERTA SCORTA
2 sacchi

Sconto 10%

3,95 cad. 5,95 cad. 10,95 cad. 15,95 cad.

Daily Medium: 2 sacchi

29,90 cad. 32,90 cad.

Daily Maxi: 2 sacchi

Sconto 25,41%
99,80

Sconto 32,72% 65,80

49,90 cad.

Troverete ulteriori offerte nei nostri punti vendita


Offerte valide dal 03/08/2011 al 06/09/2011 e comunque sino ad esaurimento delle scorte

da PRO NU l0 M O 7/ OZ VE 09 IO /2 N 01 I 1

I NOSTRI PUNTI VENDITA:


TORINO - Corso Siracusa, 13 - Tel. 011 352836
Orario: dal luned al sabato 08,30 - 19,20 continuato

te de la ie se ELT ch s D Ri e ca FE l al ERA SS

TE

TORINO - Corso Moncalieri, 283 - Tel. 011 6618219


Orario: luned 15,45 - 19,15 / dal marted al sabato 09,00 - 12,30 / 15,45 - 19,15 Orario: dal luned al sabato 09,00 - 19,30 continuato

CORSICO (MI) - Via Cellini, 1/A (Lorenteggio) - Tel. 02 48602117 CINISELLO BALSAMO (MI) - V.le Brianza, 95 - Tel. 02 61294032
Orario: dal luned al sabato 09,00 - 19,30 continuato

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Torino e provincia 61

Il sindaco

Risanare larea per evitare le occupazioni

I carabinieri sorvegliano il lavoro di demolizione delle baracche abusive

COLLEGNO QUALCUNO VIVEVA DA ANNI IN QUELLE STRUTTURE PRECARIE

Ruspe alla Mandelli per radere al suolo le baracche dei rom


Dopo le proteste di tutto il quartiere abbattute le costruzioni; trentasei le persone denunciate
PATRIZIO ROMANO COLLEGNO

Silvana Accossato, sindaco di Collegno, lo sa bene: il problema della ex Mandelli si risolverebbe soltanto con un radicale intervento di recupero dellarea. La societ NordOvest, che la proprietaria di quel sito industriale spiega il primo cittadino sta lavorando ad un progetto, che tenga conto del fatto che larea rientra nel piano di via De Amicis, con 50 per cento di struttura residenziale, 25 % produttivo e 25 % terziario.Dovranno essere pensate anche strutture pubbliche, come unasilo, una scuola materna e una Rsa. Ma, di tutto questo, dovr poi decidere il Consiglio comunale. Soltanto cos, infatti riusciremo a risolvere quel problema. Se non lo si far, c da scommetterci che, entro breve tempo, avremo unaltra raffica di occupazioni.

Casa di Barbie, un look che ricorda certe ville di Hollywood

MONTALENGHE DENUNCIATI TRE SINTI: ERA CASA NOSTRA

Si riprendono a pezzi la villa hollywoodiana confiscata dalla Procura


ALESSANDRO PREVIATI MONTALENGHE

Lhotel disperazione di Collegno non ha mai chiuso i battenti. Nellarea dellex acciaieria Mandelli sono tornate le ruspe per abbattere per lennesima volta le baracche realizzate da romeni. E per lennesima volta carabinieri e vigili urbani hanno denunciato decine di persone per invasione di terreni ed edifici privati. Ma in realt il rifugio dei disperati non ha mai smesso di ospitare chi non ha una casa o neanche qualcosa che le somigli. Io sono qui da 3 anni - confessa Marius Budai, 33 anni - ma c' chi abita in queste baracche da molti pi anni. Gli sgomberi? Uno lho evitato perch ero a lavorare fuori Torino e non mi hanno trovato. E ieri mattina nelle 16 baracche sono state fermate

36 persone, tra cui un minorenne e dieci donne. Ma molti erano andati via nei giorni scorsi - confessa Budai - Ad esempio mia moglie e mia figlia sono tornate in Romania due giorni fa. E anchio devo andare via. Per non cos facile trovare un posto sui pulmini. Lui come tanti suoi

Ma qualcuno promette Ritorneremo qui Non abbiamo posti dove andare a dormire
amici del campo sono suonatori ambulanti, per lo pi suonano la fisarmonica, ma non mancano chitarre e violini. Qui nessuno di noi ruba - dice Andrej Radu - guadagnamo poco ma onestamente. Lui ha una moglie e dieci figli in Romania. Ero un murato-

re, ma a 54 anni chi mi prende pi ammette sconsolato. Le loro baracche sono formate la lamiere accostate alle poche pareti di mattoni rimaste in piedi dopo i tanti abbattimenti. C chi ha messo anche i vetri alle finestre per la cameretta dei bambini e della carta da parati con i pupazzetti. Sporco ovunque e topi; ma gente di qui cerca di mantenere un minimo di dignit. La sera leggiamo passaggi della Bibbia - sostiene Radu - io sono pentecostale, gli altri ortodossi, ma siamo tutti cristiani. Un gruppo unito che si difende dai gruppi esterni. Sono arrivati degli albanesi - ricorda Andrej -, li abbiamo mandati via, qui non vogliamo gente che fa casino, ci sono donne e bambini. C'erano. Ora dopo le ruspe non c pi nulla. A chiedere l'intervento delle forze dell'

ordine i residenti delle vie vicine. E nel blog InformareCollegno il consigliere comunale Andrea Di Filippo spiega il perch: Troppi furti negli appartamenti, le persone si sono spazientite. Cos dopo aver ricevuto dai carabinieri del luotenente Damiano Tripi la denuncia per invasione raccolgono i loro miseri averi e se ne vanno. Qualcuno, per, gi pensa di tornare tra quelle macerie, per cercare un angolo di muro sopravvissuto alle ruspe e ricostruire qualcosa che somigli a una casa. Non diamo fastidio - garantiscono -. E non rubiamo. Vogliamo solo fare qualche soldo per tornare a casa. L 150 euro sono lo stipendio di un mese, ma non riesci a mantenere una famiglia. Qui se vivi come un cane in questi posti da schifo riesci a mettere dei soldi da parte.

Via Circonvallazione a Montalenghe. Quella che conosciuta da tutti come la casa di Barbie non mai passata inosservata. Perch una villa di lusso su due piani, con il viale lastricato di pietre di Luserna e un parco ricco di palme e ulivi. E poi perch i proprietari, ai quali la procura di Torino ha confiscato l'immobile a marzo, appartengono a una famiglia di nomadi sinti. Gli stessi che, l'altro pomeriggio, su segnalazione di alcuni automobilisti di passaggio, sono stati denunciati per tentato furto dai carabinieri di San Giorgio. Stavano smontando pezzo per pezzo la loro vecchia dimora. I militari, coordinati dal maresciallo Giancarlo Laurenti, li hanno bloccati mentre caricavano su un furgone recinzioni, ringhiere, mattonelle e tegole. Valore dei materiali, circa 20mila euro. Smontavano la loro villa quasi per vendetta nei confronti della giustizia. I tre, due uomini e una donna, tutti appartenenti alla stessa famiglia sinti, avevano gi sradicato centoventi metri di recinzione in ferro, centocinquanta metri di cordolo in pietra e cento metri quadrati di pavimentazione. Alla vista dei ca-

rabinieri non hanno nemmeno tentato la fuga. Nei guai hanno rischiato di finire anche due abitanti di Montalenghe che avevano prestato altrettanti escavatori ai nomadi. Senza sapere, ovviamente, che li avrebbero usati per riprendersi, un pezzo alla volta, la casa di Barbie. Secondo gli investigatori, infatti, una volta rubata la recinzione e gli altri arredi esterni, i sinti sarebbero passati all' interno, per portare via anche porte, finestre, sanitari, termosifoni e quant'altro. Le recinzioni e le piastrelle recuperate dai carabinieri sono state ammassate nei pressi della villa che, in questi giorni, rimarr sotto stretta sorveglianza, nel caso che i vecchi proprietari decidano di ritentare il colpo. La casa di Barbie, come detto, stata confiscata dalla procura di Torino nell'ambito di una vasta operazione del marzo scorso che ha fatto luce su un vero e proprio tesoro di propriet delle famiglie sinti. Case, terreni, auto di lusso. Tutto acquistato con soldi sporchi, provenienti da truffe e furti. A Montalenghe, ad esempio, la polizia ha messo i sigilli alla casa di Barbie e ad un'altra villa di lusso circondata da cinque terreni agricoli, tutti di propriet delle famiglie Riviera-Diglaudi. Beni per circa 6 milioni di euro.

il caso
GIANNI GIACOMINO CHIVASSO

ualche giorno fa, quando la scultura stata scartata dalle sue protezioni, apparsa bella. Un freccione di cemento armato alto nove metri, dipinto con un vivace colore giallorosso, piantato in mezzo allerba verde della rotonda di stradale Torino, a Chivasso. Poi, qualcuno, ha anche dato unocchiata al basamento dove stato inciso il titolo dell'opera: Penetrazione a Chivasso. Ha guardato bene se, sugli altri lati della base non ci fosse scritto altro. No. Solo Molinari scultore- Penetrazione a Chivasso. Facce imbarazzate, qualche sorrisino. E poi via di battute, come adesso in cit-

Monumento dartista con doppio senso


Si chiama Penetrazione: ride tutta Chivasso
t fanno in tanti. Beh, se devo dirla tutta, anche io sono rimasto un po' perplesso dice Gianni De Mori, il sindaco ovvio che si possa pensare ad un doppio senso. Il termine penetrazione a cosa vuole che rimandi? Infatti. Intorno alla rotatoria scorrono migliaia di auto al giorno, pochi pedoni. Ma bastano due podisti, impegnati a fare jogging sotto un sole da cartolina, per innescare le battute. Ehi, hai visto che c' scritto sotto il monumento? fa uno. Ma va, penetrazione? Ma che senso ha. L'altro: Te lo dico io, perch noi di Chivasso...... Grassa risata. Se diamo retta alle suggestioni e a tutti i rimandi che si possono fare con quella scultura, non la finiamo pi riflette il sindaco che, ad ottobre, dovr pure inaugurare il freccione. Certo, in questo periodo va peggio al suo collega di Pisa che ha indetto la crociata anti mutanda contro i boxer in commer-

Forme
Realizzato da Mario Molinari il monumeto suscita ilarit e imbarazzi

cio che portano stampata una Torre di Pisa pendente-fallica. Certo, a Chivasso, non si a questi livelli. Ma la storia della rotonda di strada Torino riporta alla mente una vecchia Mostra della Ceramica di Castella-

monte che aveva indispettito lallora vescovo di Ivrea, Luigi Bettazzi. A far storcere il naso furono otto statuette dellartista Enrico Baj che rappresentavano esseri, mezzi uomini e mezze scimmie con grossi falli,

intenti a masturbarsi. Che, a Chivasso, si respiri un po' di imbarazzo palpabile. Sto curando il catalogo della mostra della quale fa parte la scultura in questione ammette Diego Bionda, responsabile mostre della Fondazione Novecento ma, di questa storia non ne so nulla. Non so nemmeno a chi sia venuta in mente l'idea del nome. venuta a mio padre replica senza problemi Jacopo Molinari, il figlio Mario Molinari, il famoso artista torinese scomparso nel 2000. Spiega: Faceva parte di un gruppo di bozzetti in legno realizzati anni fa, ma solo nel 2007 ci stata commissionata dal Comune di Chivasso continua Jacopo Molinari. Sul Penetrazione a Chivasso, il ragazzo ride: Vuol dire entrare in citt, ma, mio padre era un tipo ironico e, sicuramente avr pensato all' ambiguit che poteva nascere. E poi ognuno pu interpretarlo come vuole. Che male c?

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 62

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Torino e provincia 63
PARCO GRAN PARADISO

La storia
ALESSANDRO PREVIATI PRASCORSANO

na settimana di vacanza veramente alternativa. Per organizzarsi in caso le profezie Maya sulla fine del mondo, nel 2012, dovessero avverarsi. Un gruppo di soci dellAemetra, lAssociazione Europea di Medicine Tradizionali che ha sede a Torino, da luned disperso, si fa per dire, tra i boschi di Prascorsano, nel cuore dellalto Canavese, per un corso di sopravvivenza a contatto con la natura nelloasi di Villarey, sede estiva dellassociazione. Si tratta essenzialmente di una prova tecnica spiega Valerio Sanfo, presidente dellAemetra - resteremo qui alcuni giorni per capire come ci si potrebbe organizzare se, di punto in bianco, fossimo costretti ad arrangiarci. Una decina in tutto, con due cani di supporto, i soci che, volontariamente, hanno deciso di partecipare alla vacanza. Senza scorte di viveri, si nutrono con piante spontanee, radici e bacche che trovano nel bosco. Crude in coloratissime insalate di erbe e fiori; oppure cotte, semplicemente bollite, come

E pronta larea attrezzata Perabac


CERESOLE REALE

Zero contatti con il mondo


Il gruppetto composto da soci dellAemetra, lAssociazione Europea di Medicine Tradizionali che ha sede a Torino li guida Valerio Sanfo, 66 anni, da sempre amante della natura: lui non fuma e non mangia mai carne

NUTRIRSI DI BACCHE

I protagonisti mangiano radici ed erbe, sfruttando le risorse della natura


base per originali minestre. Il gruppo mette in pratica tutte le conoscenze acquisite durante i corsi di erboristeria e fitoalimurgia (la conoscenza delluso delle specie vegetali a scopo alimentare), promossi durante lanno dallAemetra. Purtroppo la violenta grandinata che si abbattuta sul Canavese il mese scorso ha danneggiato pesantemente la vegetazione delloasi e dei boschi circostanti - continua Sanfo - un evento meteorologico che non avevamo previsto quando abbiamo lanciato l'idea di questa esperienza estiva e che, in un primo momento, ci ha fatto pensare di annullare tutto. Invece la natura si ripresa in fretta. Mancano allappello molti frutti di stagione, come more, lamponi e ribes, ma, durante un sopralluogo della scorsa settimana, i sopravvissuti hanno scoperto una grossa quantit di pian-

I Robinson dei boschi sfidano la fine del mondo


In dieci al corso di sopravvivenza sulla collina di Prascorsano
San Lorenzo

Nelloasi naturalistica di Villarey ad ammirare le stelle cadenti


I

Il corso di sopravvivenza tra i boschi di Prascorsano si interromper per qualche ora, questa sera, in occasione della notte di San Lorenzo. Valerio Sanfo e i partecipanti alla vacanza alternativa, infatti, prenderanno parte alla Meditazione sulle stelle cadenti, appuntamento pubblico di questa sera organizzato dall'Aemetra sempre all'interno delloasi di Villarey. I visitatori saranno chiamati a costruire un grande attrattore luminoso. Una stella, composta da decine di lumini, che verr spenta prima della meditazione, a cui seguir losservazione della volta celeste. L'oasi naturalistica Villa-

Alla ricerca di erbe rey si estende per 50 mila metri quadrati e, con la collaborazione del Comune di Prascorsano, stata trasformata dall'Aemetra in un grandissimo giardino botanico.

te commestibili che li ha convinti a provare comunque. Non dobbiamo dimenticare che la fitoalimurgia nata durante la prima guerra mondiale - spiega Sanfo - periodo storico in cui cerano grossi problemi nel reperire generi alimentari. Banditi cellulari e altri oggetti tecnologici, ogni partecipante al campo di sopravvivenza armato soltanto di sacco a pelo, torce e coltellini svizzeri multiuso. Esperienza interessante e al tempo stesso utile confermano i compagni di viaggio che, insieme a Valerio Sanfo, vivranno tra i boschi di Prascorsano fino a domenica. In teoria la lista dei partecipanti era molto pi corposa. La durezza di questo tipo di esperienza, alla fine, ha scoraggiato anche persone che parevano entusiaste. Chi non si scoraggia, invece, proprio Valerio Sanfo, 66 anni, da sempre amante della natura. Non fuma, non mangia

carne, ed assolutamente rigoroso in ogni cosa. E anche nel dirigere la vacanza, non si smentisce: sveglia al sorgere del sole, a suon di fischietto; breve bagno nellacqua (spesso gelata) del torrente che corre vicino alloasi, poi mezzora di meditazione. Dopo colazione si pensa a cercare le erbe che serviranno per il pranzo. Al pomeriggio lesperimento si ripete per la cena. La sera, dopo mangiato, tutti davanti al fuoco per parlare di etnomedicina, lo studio delle medicine tradizionali le cui conoscenze sono state tramandate oralmente nel corso dei secoli. incredibile la generosit della natura, la ricchezza e l'abbondanza di nutrimento che un bosco pu mettere a disposizione - conclude Valerio Sanfo - anche le nostre personali risorse, in genere portate a spegnersi a causa delle comodit moderne, tornano a vivere grazie con essa.

Sinaugura domani, alle 17, l'area pic-nic Perabac, in localit Chiapili di Ceresole Reale, realizzata dal Parco Nazionale Gran Paradiso nell'ambito del progetto A piedi tra le nuvole che da nove anni vede impegnato il Parco, insieme a Provincia di Torino e le amministrazioni locali, nella promozione di forme di mobilit e fruizione sostenibile nell'area del Colle del Nivol. La realizzazione di un' area attrezzata stata considerata strategica nel progetto di regolamentazione della strada provinciale del Nivol, finalizzato a ridurre il traffico privato nell'alta valle Orco e a sensibilizzare i visitatori ad un approccio pi consapevole dell'area protetta,spiegano al Parco. L'area attrezzata comprende un parcheggio da 30 posti auto, una zona servizi e accoglienza e, sulla sponda opposta del torrente Orco, un'area pic-nic con tavolini, fontane e alcune strutture ludiche per i pi piccoli. Ad ideare il progetto iniziale sono stati gli studenti del laboratorio di progettazione architettonica della seconda Facolt di Architettura del Politecnico di Torino, sede di Mondov, nell'ambito di una convenzione con l'Ente Parco. Alcuni degli studenti sono stati coinvolti anche nella fase di realizzazione e hanno potuto costruire un elemento ludico da loro progettato, nelle due settimane di cantiere didattico svoltosi nel luglio di due anni fa. Non passano insosservati i servizi igienici dellarea, il cui inserimento ambientale ha gi destato qualche perplessit a chi transitava accanto al cantiere, durato oltre due anni. L'opera stata possibile grazie al finanziamento di 170 mila euro della Regione Piemonte. Una seconda parte del progetto, con il co-finanziamento del Ministero dell'Ambiente, vedr l'inserimento di una stazione per il noleggio di biciclette nell'ambito del servizio di bike sharing la cui realizzazione prevista per il 2012.

Diario
Pecetto Carmagnola Chivasso

Non omicidio ma infarto


I

I desideri di San Lorenzo dedicati allospedale


I

Allasta casa cantoniera


I

morto per cause naturali Giovanni Bosio (foto), luomo di 55 anni trovato senza vita allinterno della sua villetta, a Pecetto nella notte tra venerd e sabato scorsi. Lha stabilito lautopsia, effettuata ieri mattina dal medico legale Roberto Testi. Un infarto la causa del decesso. Lesame ha escluso che sul corpo sia stata usata violenza. Resta dunque confermato il principale scenario ipotizzato dai carabinieri e dalla procura, ossia che luomo possa essere morto durante un incontro con unaltra persona. Dallabitazione dellabbiente professore sono infatti spariti il cellulare, il portafogli e il computer. Il pm Gabriella Viglione ha aperto un fascicolo contro ignoti per omissione di soccorso, mentre i carabinieri proseguono le indagini per scoprire lidentit della persona che fuggita con la refurtiva dopo la morte del professore. Elementi utili potrebbero arrivare dai risultati della ricerca sul social network Facebook.

Veglia di San Lorenzo, stanotte a Carmagnola, per chiedere alle stelle cadenti di esaudire i desideri dei cittadini contrari al ridimensionamento dellomonimo ospedale. Ci hanno tolto tutto, con vane promesse e tanti giri di parole - recita il volantino della veglia - ma noi siamo ancora qui e allora troviamoci il 10 agosto alle 21 davanti al nostro ospedale con due sedie, qualche bibita e tante chiacchiere. Tutti insieme a guardare le stelle cadenti. E chiss che qualcuna non esaudisca i nostri desideri. Linvito stato lanciato dal comitato Amici del San Lorenzo, che nei mesi scorsi aveva combattuto la chiusura estiva del punto nascite dellospedale, decisa dallAsl per tagliare i costi dellazienda sanitaria. Domenica scorsa un bimbo nato al pronto soccorso, risvegliando cos le polemiche. Il timore che la struttura venga declassata, nonostante gli investimenti dirottati negli anni scorsi per la realizzazione del nuovo complesso e delle sale operatorie allavanguardia. Vorremmo invitare alla notte di San Lorenzo - dicono dal comitato - il nuovo assessore regionale Paolo Monferino, perch partecipi anche lui alla notte dei desideri.

C anche la casa cantoniera di Chivasso (che si trova in via Montanaro 43), nellelenco degli immobili e dei terreni messi in vendita dalla Provincia di Torino. Lo stabile, su due piani collegato da una scala interna, libero sui quattro lati, ha anche oltre 700 mq di terreno intorno. Il prezzo base dasta di 127 mila euro. Oltre alla casa cantoniera, un altro lotto in Canavese: si tratta di un terreno di 760 mq (al lordo del tratto di strada che rimarr in capo alla Provincia) nel Comune di Castellamonte, strada provinciale 58 per Cuorgn. In questo caso il prezzo base dasta di 5180 euro. Gli altri beni che verranno messi allasta sono un alloggio a Torino in zona Crocetta, e uno (con fabbricati) a Piossasco, un box auto a Rivoli e terreni a Orbassano e Pralormo. Lasta pubblica programmata per il 3 novembre prossimo a Palazzo Cisterna in via Maria Vittoria 12 a Torino.

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 64

.
.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Torino e provincia 65

A
La storia
ANTONELLA MARIOTTI

nimalia
A CURA DI ANTONELLA MARIOTTI

Appello dal canile di Bausano


Per le vostre segnalazioni animalia@lastampa.it
I

Ancora difficolt economiche per il piccolo canile a Bausano di Pont Canavese. Grazia De Palma rinnova lappello per salvare la sua struttura con una quindicina di cani, recuperati nelle valli Orco e Soana. Randagi molto anziani e malati. Le spese aumentano - dice De Palma e in estate ci sono meno aiuti. A proprie spese, la donna ha accudito decine di cani, tutti dal destino segnato. Per contatti e aiuti 333/4654788.

dal dottore
CESARE PIERBATTISTI

Anche i coniglietti finiscono per strada


Abbandonati per le vacanze, ora c un rifugio pensato apposta per loro
Quintilio sarebbe felice di sapere che una Collina dei conigli proprio qui, a Torino. Quintilio un personaggio quasi epico, protagonista del romanzo - La collina dei conigli, Richard Adams - che probabilmente ha dato il via dagli Anni Settanta in poi alla trasformazione dei conigli: da pranzo della domenica ad animali da compagnia. Il problema per che ora anche loro subiscono a volte la stessa triste sorte, quella dellabbandono. Ma il coniglio non una lepre, non pu vivere da solo. E destinato a morire. Da sabato stiamo cercando di prendere un piccolino che hanno lasciato in corso Orbassano..... Elena una delle volontarie che ha organizzato una rete di salvezza per conigli abbandonati in tuttItalia. Elena abita a Torino, laltra volontaria Gabriella milanese. Stiamo creando unassociazione e chiediamo la partecipazione di tutti coloro che amano questi animali, per offrire stalli o la possibilit di fare staffette per portare i conigli recuperati nelle famiglie. Il problema per questo tipo di animali la difficolt di creare una sede unica, come un canile o un gattile. Con i conigli non si pu - spiega EleLE VOLONTARIE

cercocasa

Non per tutti lo stesso destino


Tg estivi sono sempre caratterizzati dal grande spazio concesso al gossip, alle notizie curiose ed ai servizi originali. La settimana scorsa stavo seguendo un telegiornale nazionale e vennero proiettate le immagini di un filmato singolare. Si vedeva un serpente di notevoli dimensioni abbarbicato al cofano di un auto in corsa su di una autostrada americana. Lanimale, terrorizzato, si aggrappava disperatamente alle poche sporgenze disponibili, alle spazzole tergicristalli, agli specchietti retrovisori, nel tentativo di non cadere. La commentatrice raccontando i particolari della vicenda sottolineava la stravaganza della situazione ed il sangue freddo dei passeggeri che, dallinterno dellauto, continuavano a riprendere la scena. A dire il vero erano significative le immagini della signora alla guida dellauto che, tranquilla e sorridente, osservava e commentava ridacchiando i movimenti del rettile, forse perch lanimale era allesterno dellauto. Ovviamente, proseguiva la commentatrice, il filmato, subito inserito sul Web, era gi stato cliccato da migliaia di utenti curiosi. Confesso che non ho controllato, perch lo spettacolo di quel rettile assurdamente piazzato sul cofano di un auto in corsa invece di interessarmi mi aveva infastidito. Non mi riesce facile individuare laspetto divertente di una situazione che vede coinvolto, suo malgrado, un animale che purtroppo non gode della simpatia di molti e che, quasi sicuramente, non avr avuto vita facile cadendo infine da unauto in corsa in mezzo ad unautostrada. In fondo sarebbe stato sufficiente fermarsi subito in un piazzola e farlo scendere, o no? Se al posto del serpente ci fosse stato un tenero gattino non lavrebbero subito soccorso? Vi ricordate la favola di Esopo? Cera un tale che possedeva un cagnolino ed un asino, riempiva di attenzioni il primo e lo nutriva con bocconi prelibati quando gli veniva incontro scodinzolando. Lasino geloso un giorno corse anche lui festoso incontro al padrone ed accidentalmente lo colp con un calcio. Il padrone lo fece legare e bastonare. Non abbiamo tutti lo stesso destino.
PRESIDENTE DELLORDINE DEI VETERINARI DI TORINO

Jack

Dalla fabbrica al canile


Jack, splendido pastore tedesco a pelo lungo per 5 anni nel cortile di una fabbrica in gabbia e soffre moltissimo.
ARCA DI PIERA A RIVALTA Maria Teresa 335/631.28.28

Cuccioli

In cerca di affetto
Cuccioli di 4 mesi: 2 femmine e un maschio, sono stati salvati in un paese straniero, ora una famiglia. Sono affettuosi e dolci.
LIDA CIRI VALLI DI LANZO Laura 328/162.28.12

Le persone pensano siano come le lepri ma lasciati muoiono


na - dobbiamo cercare famiglie che li prendano in stallo e che se ne occupino, noi come associazione possiamo trovare il modo di pagare le spese. Le volontarie si occupano di trovare una casa temporanea, delle visite mediche, facendoli operare se necessario quando sono feriti. E importante che la gente capisca che il coniglio non una lepre. Non pu vivere in un giardino pubblico. E abituato alla casa, un animale domestico come il cane e il gatto. Elena spiega poi che ogni coniglio ha il suo carattere e servono famiglie adatte. I conigli domestici non devono essere tenuti in gabbia. Elena e Gabriella si rendono disponibili anche per educare la famiglia al corretto comportamento con i conigli sono animali fragili fisicamente. E dopo ladozione le volontarie restano in contatto per aiutare le famiglie alle prese con il nuovo arrivato.
Elena 346/588.03.96 Gabriella 340/411.10.68 help.coniglietti@gmail.com

In casa come cani e gatti


I conigli in casa come cani e gatti, si abituano alla cassetta. Un consiglio: attenti alle orecchie, hanno un ruolo nella termoregolazione; sono delicate e non devono essere utilizzate per afferrare il coniglio

Bello

Al Parco del Gran Paradiso Un Ferragosto di festa inseguendo gli animali


I

Timido e affettuoso
Bello la timidezza fatta cane. Sembra un labrador, ha un carattere riservato ma molto dolce eaffettuoso.
PER ADOZIONI Vito 348/496.84.39 visilla@libero.it

Un weekend di Ferragosto dedicato agli animali del Gran Paradiso. L'ente parco, per chi ha spirito d'avventura e vuole coniugare il trekking con l'osservazione della fauna di montagna, ha messo a punto un programma di escursioni a tema. Si parte domani sera, 11 agosto, in val Soana con una gita alla scoperta degli animali notturni. Appuntamento alle 21 a Ronco Canavese, nel vallone di Forzo. Un guardaparco accompagner gli escursionisti sui sentieri battuti durante il servizio di sorveglianza e grazie all'ausilio di visori sar possibile scoprire i lati nascosti della fauna notturna. La gita sar preceduta dalla conferenza "La biodiversit nel parco", con la biologa Ramona Viterbi, alle 18, nel salone di piazza Mistral a Ronco. Il 13 e 14 agosto, invece, due giorni dedicati all'escursione "In

Lo stambecco simbolo del Parco quota da Re", da Ceresole Reale a Noasca, in valle Orco. I visitatori trascorreranno il fine settimana a passeggio lungo gli antichi sentieri utilizzati da Vittorio Emanuele II durante le sue battute di caccia. Viveri e sacchi a dorso di mulo e pernottamento al Gran Pia-

no. "Un'esperienza di vita spartana e all'aria aperta spiegano dall'ente parco - per famiglie ed escursionisti che abbiano voglia di vivere un' esperienza speciale, di forte contatto con la montagna, i suoi animali, i suoi ambienti, dal bosco alla prateria alpina". Et minima 8 anni. Alla scoperta di stambecchi e camosci andranno invece gli escursionisti che domenica 14 agosto parteciperanno al trekking col guardiaparco "Sui percorsi di caccia del Re". Si parte alle 7 da Pont Valsavarenche, sul versante valdostano. Infine luned 15, escursione guidata nel vallone di Siv, anche in estate frequentato dagli stambecchi. Appuntamento alle 9.15 al Serr, sopra Ceresole, per prendere la prima navetta. Per informazioni 0124-953166 oppure 011-8606233.

Spoonriver

Mandorlina
Qualche settimana fa abbiamo cercato di salvarti ma non ci siamo riusciti. Adesso ti ricordiamo cos nel mondo dei sogni, che ci guardi e che ci proteggi da lass! Per noi sei una stella che brilla pi di tutte. Addio
Anna e Massimo

T1 T2 PR CV

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

66 Giorno e Notte

G&N
San Lorenzo

Giorno&Notte
PAGINE A CURA DI ANTONELLA AMAPANE E ANTONELLA TORRA

Occhi al cielo Ogni stella caduta vale un desiderio


Come godersi la notte pi affascinante dellanno
FABRIZIO VESPA

La notte di San Lorenzo compie sempre un miracolo insperato: mettere insieme astrofili e sognatori di ogni et. Per una volta scienza e credenza popolare si siedono allo stesso tavolo e si ritrovano allunisono con gli occhi fissi al cielo per osservare le stelle cadenti. Naturalmente le stelle rimangono ben ancorate al firmamento. Lo spettacolo a cui sassiste ogni anno il transito delle Perseidi, lo sciame meteorico che attraversa lorbita terrestre quando il nostro pianeta sinfila nel cumulo di particelle rilasciate dalla vecchia cometa Swift Tuttle. Con landare del tempo tra laltro sempre pi difficile osservare questo fenomeno visto che le particelle stanno diminuendo a causa delle perturbazioni create dagli altri pianeti. Inoltre questanno a complicare le cose si metter la luna che proprio in questi giorni raggiunger la sua massima brillantezza. Al di l delle valutazioni scientifiche questa notte celebrata ovunque con feste dogni tipo e per pi giorni di fila visto che il picco in genere spostato di qualche giorno intorno al 12 - 13 agosto. A Bardonecchia per esempio La cena in telecabina a fa il bis. Si rinnova lappuntamento con lo chef Mi-

Evasioni notturne
Tanti gli appuntamenti per scegliere come passare la notte di San Lorenzo. A sinistra la telecabina allo Jafferau dove possibile consumare una romantica cena. Partenza alle 18,30

chele Challier e la sua cena per la telecabina dello Jafferau a Bardonecchia. Con una novit in pi: la tradizionale cena gourmet raddoppia e sar ripetuta anche l11 agosto. Il ritrovo alle 18,30 alla partenza della telecabina. Sinizia con laperitivo a terra a base di Prosecco Gemin e poi in quota saranno servite pietanze come insalatina di branzino, fagottino di carne salada e formaggio alle erbe, lasagna alle ortiche, rag di gallina e molto altro ancora. Per prenotazioni bisogna contattare lUfficio del Turismo di Bardonecchia allo 0122.99032. Si parla invece di Apertura straordinaria di Infini.to per le Lacri-

Santena

Fuochi dartificio balli e golosit


I

allinsegna della musica e dei sapori la festa di San Lorenzo a Santena. Dopo la messa, alle 11 davanti alla Parrocchia verr servito un aperitivo. E dalle 20 in piazza Martiri della Libert si cener insieme (su prenotazione al 335/63.27.386) prima della serata danzante con lorchestra di Massimo Castellina. A chiudere lo spettacolo pirotecnico di mezzanotte. [N.P.]

me di San Lorenzo. AllOsservatorio Astronomico di Pino Torinese in via Osservatorio 8 lappuntamento con la pioggia di meteoriti fissato per il 13 agosto alle 22,30 quando sar possibile osservare almeno un centinaio di scie a occhio nudo dalla Terra. Lo staff di Infini.to aiuter i partecipanti a guardare da vicino questo spettacolo grazie alle sue attrezzature allavanguardia. Anche in caso di cattivo tempo la visione della volta celeste sar riproposta allinterno della cupola del planetario digitale. La prenotazione obbligatoria, scrivendo a info@planetarioditorino.it o telefonando a

011.818125. Costo: 5 euro a persona e gratis per i bambini fino a 6 anni. Ma le stelle si legano anche al vino con Calici Stellati. Sempre sul filo delle prelibatezze del territorio non pu mancare
SAN MICHELE DI COSTIGLIOLE

A lume di candela con i migliori vini doc e il concerto della banda


in questa magica notte labitudine al buon bere di cui Calici di Stelle, la manifestazione organizzata dal Movimento Turismo per il vino si fa portabandiera. Laccento di questanno sar tutto tricolore grazie al-

larrivo di un oggetto creato ad hoc per la ricorrenza dei 150 anni dellUnit d'Italia: il calice tricolore. Tanti gli itinerari in provincia per seguire il vino di qualit. Ad Albugnano per arricchire le degustazioni stellate si svolger alle 21,30 nel parco della Rimembranza lo spettacolo teatrale Due Piemontesi a Napoli?, presentato da Claudio Bovo e Maurizio Verna (tel: 011.9920601). Nella frazione San Michele di Costigliole sar realizzato invece un allestimento coreografico per la cena a lume di candela delle 20,30 con i migliori vini doc del territorio a cui seguir alle 21,30 il concerto del Complesso Bandistico Costigliolese.

Fenestrelle

Bardonecchia

Scopriminiera

La costituzione colorata a misura di bambino


Compie diciotto anni Attorno alla Fortezza, la rassegna di Assemblea Teatro che anima gli spazi di Fenestrelle. Stasera alle 21 (ingresso a 3 euro) va in scena La Costituzione in 10 colori, un lavoro pensato per i pi piccoli che racconta in maniera semplice ma efficace il valore della Carta. Uno spettacolo che, dopo aver fatto il giro dItalia e del mondo raccogliendo oltre 40mila spettatori, arriva in un luogo suggestivo come quello del Forte San Carlo. Scritto da Renzo Sicco e Fabio Arrivas e interpretato da Cristiana Voglino e Andrea Castellini, ha come protagonista il giovane Andrea che si trova costretto a leggere la Costituzione. Il ragazzo per si distrae, trova il testo noioso finch non arriva la mamma e tutto assume un sapore diverso. Comincia cos a leggere ma anche a parlare, a fare esempi, a discutere, a confrontarsi e grazie a lei la Costituzione diventa un testo vivo e interessante. Le parole diventano colori per disegnare i malanni o i potenziali della societ e del mondo che gli sta intorno e se prima la mamma a porre domande e a offrire le risposte, Andrea comincia ad appassionarsi e si interroga cercando nuovi spunti. [F.C.]
Forte San Carlo Fenestrelle Tel: 0121/83.600

Dedicato alla Merini firmato Lucilla Giagnoni


Stasera alle 21 al Palazzo delle Feste di Bardonecchia per il Teatro Festival, la rassegna estiva che Tangram propone in Alta Valle di Susa, va in scena Dedicato ad Alda Merini, spettacolo per ricordare la grande scrittrice, artista profonda e sensibile che stata capace di raccontare la discesa agli inferi e il suo ritorno. Sar Lucilla Giagnoni a dare corpo e voce allavventura umana della poetessa dei Navigli in una messa in scena che Ivana Ferri ha costruito sulle liriche della Merini passando per gli amori, il terribile vuoto dellabbandono... Questo lavoro spiega la regista - ha per noi di Tangram un significato parti-

Sotto ti aspetta Paola sopra la merenda sinoira


NOEMI PENNA

Lucilla Giagnoni

colare. Ricordo quando nel 2002 arriv in teatro per festeggiare i 71 anni. Si mise a parlare col pubblico a ruota libera della poesia, di lei e del manicomio. [F.C.]
Palazzo delle Feste Bardonecchia Tel: 0122/99.032; 011/33.86.98

Caldo e freddo, buio e candore, rumori ovattati e rombi desplosione saranno le suggestioni che accompagneranno oggi pomeriggio alle 17 la visita guidata della miniera Paola dellecomuseo Scopriminiera di Prali, uno dei pi importanti poli destrazione del talco. Un affascinante percorso interattivo che raggiunge i 400 metri di dislivello, prima a bordo di un trenino sugli antichi binari della cava poi a piedi lungo le passerelle, per visitare in sicurezza le gallerie sotterranee. Gli stessi luoghi in cui centinaia di operai trascorsero le

loro giornate lavorative senza mai vedere la luce del Sole. A condurre il tour i minatori della Val Germanasca: gruppo deccezione che per anni ha vissuto allinterno di quei cunicoli che sapr rendere lesperienza ancora pi avvincente raccontando aneddoti e curiosit. Il tour costa 11 euro, 9 euro per i bimbi (prenotare allo: 0121/80.69.87; replicher il 17 agosto). E per chi vorr vivere fino in fondo i sapori e le usanze di una volta, seguir alle 19 al Ristoro del minatore la merenda sinoira con prodotti tipici. Dalle 20 ballo folk con i Li Timangle.
Prali, Scopriminiera localit Paola Tel: 0121/80.69.87

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2

Giorno e Notte 67
Folclore del Sud
I

Unit in musica
I

Coro patois
I

La soprano Anna Marchesano, accompagnata alla fisarmonica da Marco Ambrosio, alle 21 in via Roma di Oulx propone Il canto degli italiani: concerto per i 150 anni dell'Unita d'Italia. Presenta Giovanna Bersanetti. Ingresso libero.

La corale Ange Gardien si esibisce alle 21 nella cappella di Jouvenceaux, a Sauze d'Oulx. Con la direzione dal maestro Pietro Mussino, verranno proposti brani popolari e religiosi della tradizione patois. L'ingresso libero.

Canti di lotta, d'amore, pizziche e tamurriate alle 21,30 al Cele Cultbar di Luserna, in via Diaz 20, con i Terminal Traghetti: Elisa Biason, Mauro e Lucio Serafino, Alessandro Sola, Pierpaolo Berta, Mario Malerba e Bernardo Scursatone.

PalaBardo

Loperetta in montagna cala un poker


Un viaggio in quel genere che mescola recitazione, musica, canzoni, coreografie e grandi storie damore quello in calendario domani sera a Bardonecchia. S intitola Quadri d'operetta, lo spettacolo che alle 21 la compagnia torinese Alfa Folies presenta al Palazzo delle Feste. Il gruppo diretto da Augusto Grilli e accompagnato dal coro Carmine Casciano propone un lavoro che mette insieme quattro titoli tra i pi amati di quel linguaggio teatrale parente stretto della pi rigorosa opera e antenato del moderno musical. Cos sul palco prenderanno vita storie diverse e divertenti come quella del paese dove piccoli campanelli si mettono a suonare quando avviene un tradimento, della bella locandiera che fa girare la testa a molti, di un'attrice parigina che sbarca a Macao e di una vedova che deve risposarsi per preservare il suo patrimonio. Trame brillanti dominate da duetti romantici, intrecci mirabolanti, equivoci e battute fulminanti, unite a musiche accattivanti, scenografie suggestive, costumi sontuosi e balletti da gran variet. Insomma uno scrigno ricco di sorprese: ecco l'operetta. Questo poker d'assi comincia con il primo tempo che ha in programma Il Paese dei Campanelli seguito da Al Cavallino Bianco, mentre nella seconda parte passa da Cin ci l per arrivare a La Vedova Allegra. A tenere le fila delle diverse vicende il narratore che accompagna il pubblico in questa affascinante avventura. [F.C.]
Palazzo delle Feste Piazza Valle Stretta 1 Bardonecchia Tel: 0122/990.32 011/819.72.52

ventiquattrore
Balme

Lo snowboard senza la neve


alle 10
Dalle 10 a Pian della Mussa di Balme il club All Riding invita bambini ed adulti a provare il mountainboard, lo snowboard da sterrato, mettendo a disposizione gratuitamente maestri, tavole e kit di protezione. Per i pi golosi, da mezzogiorno a mezzanotte al Rifugio Citt di Ciri ci sar la Sagra della polenta; alle 15 si esibiranno gli scultori della Foresta di Sherwood e dalle 22 suoneranno The Skrikkios e Filid.

Faran Entessari e Fabio Tricomi

Gong al Mao

Lasse Catania-Teheran svela la musica di corte delle dinastie persiane


PAOLO FERRARI

Sestriere

Centocinquantanni di puro gusto


alle 18
Clara e Gigi Padovani sono alle 18 nella sala conferenze dell'Ufficio del turismo di Sestriere, in via Louset, per presentare il loro ultimo libro Italia Buon Paese. Gusti, cibi e bevande in 150 anni di storia. A completare il goloso excursus nei sapori delle regioni italiane, la proiezione di video e diapositive sulla preparazione dei piatti che hanno fatto la storia della nazione. L'ingresso libero.

Infine a Isola dAsti si rinnova losservazione stellare grazie alla collaborazione con lUnione Astrofili Italiana mentre al parco di Isola Villa si svolger la festa Jazz sotto le stelle - Musica Jazz sulle colline astigiane (tel. 0141.433255). A Orbassano si danza dalle ore 21 in piazza Umberto I con Ballando sotto le stelle ( e si replica domani), mentre a Bardonecchia, frazione Les Arnauds dalle 9 alle 18 allestita la mostra-mercato dellartigianato di San Lorenzo; in vendita e in esposizione prodotti tipici enograstronomici e artistici della Valle di Susa. Infine per chi rimane in citt il Museo delle Scienze Naturali di via Giolitti 36 offre il Cortile sotto le stelle: dallaperitivo dj set di Dave dei Wooden, grigliata di carne e proiezione gratuita alle 22 del film Broken Flowers di Jarmusch.

Dopo il vernissage al Borgo Medievale del Valentino, dove venerd scorso la Mamud Band ha scacciato la pioggia con il calore del suo afro beat, la rassegna Gong si trasferisce al Mao per un secondo appuntamento teso sul filo emotivo che lega Teheran a Catania. Protagonisti del concerto in programma domani sera alle 21,30 sono infatti l'iraniano Faraz Entessari e l'italiano Fabio Tricomi, coppia di ferro del virtuosismo musicale di matrice persiana. Lo spettacolo, cui si accede gratuitamente presentandosi in anticipo causa le ridotte dimensioni della sala, impegna i due protagonisti su strumenti rari, come il tar e il tombak, e pi diffusi, come il tamburello e il liuto arabo ud. In programma un viaggio nella musica di corte dei re di Persia, che fino al ventesimo secolo veniva eseguita per una ristretta lite di sovrani, nobili e contabili del grande paese mediorientale. Per farne rivivere l'atmosfera, i due specialisti propon-

gono un'improvvisazione sonora modale, basata sul canovaccio del radif, un repertorio la cui traduzione italiana ordine. Codificata compiutamente nel diciannovesimo secolo, la ricca serie di combinazioni che si ottengono da ritmi, melodie e accordi frutto di secoli di stratificazioni di scrittura ed esecuzione operate da intere generazioni di suonatori cortigiani, e non giunge spesso all' orecchio dell'audience occidentale. Unoccasione ghiotta, dunque, per scoprire un mondo che, dalla fine dell'ultimo, mondano Sci di Persia, non c' pi; tutto con la certificazione di garanzia di due musicisti di fama internazionale. Non ancora trentenne, Entessari nato a Tabriz, si diplomato al Conservatorio di Teheran, per poi approdare al Dams di Bologna dove ha incontrato il coetaneo Tricomi, musicista ed etnomusicologo con il cuore a Oriente. Per il concerto, il Mao prolunga fino alle 21 l'orario di visita delle mostre, cui si accede con il biglietto d'ingresso.
Museo d'Arte Orientale Via San Domenico 11 Tel: 011 / 443.69.27

Via Asti

I Bandidos suonano nella caserma


alle 21
Nell'ambito del Campo internazionale di volontariato Emmaus Italia curato dal gruppo Abele di Torino fino al 4 settembre, alle 21 nel parco della caserma La Marmora di Torino (ingresso da via Asti 22) si esibiranno i Bandidos Rurales, gruppo musicale italo-anglo-latinoamericano che proporr cover rock d'autore. L'ingresso libero, parteciperanno giovani provenienti da Europa, Africa, Asia e America latina.

Vico Canavese

La buffa Cortellesi diventa tartaruga


alle 21
Per CinemAmbiente, alle 21 nel salone pluriuso di Vico Canavese, in regione Lime, proiezione del film ecologista L'incredibile viaggio della tartaruga di Nick Stringer. A dare la voce alla protagonista Paola Cortellesi. Ai ragazzi verranno fornite schede didattiche per una maggiore comprensione e per stimolare la riflessione sugli argomenti proposti. L'ingresso libero.

(R)Estate qui

Attenti a quei tre dellAgor e alla crema al caff fredda


FRANCA CASSINE

n sorriso non manca mai all'Agor Caf. Che sia quello luminoso di Rosy (che di cognome fa Mucciarone), quello dolce di Concy (Concetta Brunno), oppure quello un po' sornione di Vito (Moro) che dietro il bancone non smette un attimo di preparare bevande calde e fredde. In via Cibrario 36/e il clima rilassato e per il gran movimento non sembra proprio di trovarsi in pieno agosto in centro citt.

Gente che entra e ordina un caff che beve velocemente al banco, chi si ferma a leggere il giornale (cinque i quotidiani ogni mattina a disposizione) tra fragranti brioches e un cappuccino, bambini con le mamme che si rilassano, signore che si concedono una pausa con le borse della spesa. Le colazioni - dice Vito sono il nostro forte e in questo periodo la nostra specialit la crema al caff fredda che personalizziamo. Per gustarla arrivano da tutti i quartieri. Da non perdere gli

Chiesanuova
aperitivi con cocktail a base di frutta, vini di qualit e un ricco buffet. Prepariamo tutto sul momento - precisa Rosy -. Quindi sia per gli aperitivi sia per il pranzo il men varia secondo la stagionalit. Questo trio da un anno e mezzo ( all'Agor dal 1 aprile del 2010) offre colazioni, spuntini e aperitivi ai clienti con un tocco in pi: quello della passione per il proprio lavoro. L'Agor Caf aperto tutti i giorni dalle 7 alle 21, la domenica solo fino alle 13. Rosy, Concy e Vito (nella foto) in questo mese si concederanno una piccola pausa e c' tempo ancora fino a domenica per gustare le loro specialit e godere della loro simpatia.

Note celtiche arpe e poesie


alle 21,30
S'inaugura alle 21,30 con il concerto di brani classici e musica celtica dell'arpista Cecilia Lavagno e della violoncellista Cecilia Salm il centro La Madeleine di Chiesanuova: la nuova area polifunzionale dedicata all'arte, la cultura, lo svago e l'ambiente allestita dal Comune in via Piloni 38. Al taglio del nastro seguiranno Storie e poesie a cura di Marta Tamburini e Giovanni Cortese. L'ingresso libero.

T1 T2 PR CV

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

68 Spettacoli Cronaca
RITROVI
BOLERO MUSIC HALL ore 15,00. LA TERRAZZA ore 15,00 Dj Euro 3,00. Ore 21,00 New Tropical Band. Domenica 14 aspettando Ferragosto: novit. Via Stradella 15, Torino tel. 011.2215517. In caso di forte maltempo vi aspettiamo presso Le Roi sede invernale.

Proposte culturali
ASSOCIAZIONE MARCIDORJS E FAMOSA MIMOSA (via Ferrante Aporti, 27). 011.4368730 - 328.7023604. Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio Teatrale permanente. Tema di studio: "Edipo Re" di Sofocle. EIKONTEATRO (Via Bertola 57 - Torino Tel. 0119703785). Aperte iscrizioni ai corsi tenuti da Ivo De Palma: doppiaggio, adattamento dialoghi, recitazione radiofonica, recitazione cine-televisiva e Voce in Azione. www.eikonteatro.com Iscrizioni: infocorsi@eikonteatro.com. CENTRO JAZZ TORINO (Via Pomba 4 - Torino 10123 - Info tel. 011 884477 www.centrojazztorino.it). Sono aperte le iscrizioni ai Laboratori di Canto e Tecnica Vocale e ai Corsi Strumentali Trimestrali e Semestrali - Tutti i livelli. GIOVENTURA PIEMONTISA (via San Secondo, 7bis). Corsi di avviamento al Teatro in lingua Piemontese, corsi specifici per amatoriali, stages e laboratori di scrittura e lettura condotti dal Teatro Zeta. Info: 0115660491 - 3392100604. LABORATORIO SAN FILIPPO Sono aperte le iscrizioni al Laboratorio San Filippo di educazione teatrale. Annuale, si organizzer in due cicli di incontri. Il laboratorio riservato ai giovani di et non inferiore ai 18 anni. Info 0118173373 3406771862 OASI (Via Saluzzo, 23 - Torino tel. 011 669.95.94) oasi@oasitopos.eu. eu. Venerd 9 settembre, ore 21.15, Cascina Giaione (Via Guido Reni 102, Torino), ingresso libero: Io La Bela Rosin - Rosa Vere.llana, Contessa di Mirafiori e Fontanafredda, si racconta. Lettura scenica con il Duo Evocar (Patrizia Bossonl, voce recitante, e Giuseppe Serafino, pianoforte e canto). Dopo la pausa estiva, riprenderanno presso Topo. (Via Pinelli 23, Torino) le attivit didattiche di Oasi sullo spettacolo (laboratorio teatrale, laboratorio di drammaterapia, corso di canto, stage di recitazione cinetelevisiva) e sulla comunicazione (dizione, lettura ad alta voce, public speaking, comunicazione efficace, uso della voce, tecniche di narrazione, mnemotecnica). E' disponibile il calendario e sono aperte le iscrizioni. SANTIBRIGANTI TEATRO (Via Artisti, 10 Torino, tel. 011643038 - www.santibriganti.it). TEATRANZARTEDRAMA (Via Palestro, 9, Moncalieri (TO) tel. 011 645.740). XXV Anno Corsi di Formazione Teatrale 2011/2012 sono aperte le iscrizioni indetto il Bando per laccesso al Biennio dellAccademia delle Arti Sceniche del Piemonte scuola professionale per la formazione dellattore di teatro, cinema, televisione; informazioni www.teatranza.it tel.011.645740 (luned venerd 14 18). TEATRO DELLE DIECI (Via P. Clotilde, 3 (TO) - www.teatrodelledieci.it. Sono aperte le iscrizioni ai corsi di recitazione 2011/12 diretti da M. Scaglione. Le lezioni si terranno presso la sede di C. Trento 13 (TO) il luned e il gioved orario preserale e serale. Info 392-3669574 - 347-7851494 didattica@teatrodelledieci.it O.D.S.s.c. (Via Nicola Fabrizi 16 tel. 011 4472759) Sono aperte le iscrizioni alla scuola del doppiaggio 2011/12. ods@odsweb.it, www.odsweb.it TOPOS (Via Pinelli, 23 - Torino tel. 011 76.00.736 - topos@oasitopos.eu). Dopo la pausa estiva, riprenderanno a settembre le attivit didattiche a Topos. Movimento e benessere (yoga, pilates, ginnastica dolce, difesa personale, feldenkrais per artisti); discipline olistiche (costellazioni familiari, metodo Bates, reiki, astrologia, tarocchi, sogni); percorso gravidanza (yoga e accompagnamento al parto, voce materna). E' disponibile il calendario, le Iscrizioni sono aperte. Sale Il disposizione in affitto per attivit ospiti. Per informazioni pi dettagliate: www.oasltopos.eu. TRU DANSING (Via Trinit, 10 - Torino). Info 3355635714 - stefaniacontu@hotmail.com.

LeTVprivate
TELESTAR 13.30 Tg 9 Telegiornale; 20.00 Tg 9

Ri s

torante da

Cucina Tipica Toscana e Marinara


Per una serata in allegria e Buon gusto provate i nostri menu:

MENU DEGUSTAZIONE DI PESCE Antipasti - primo - secondo - dolce - Acqua e vino della casa MENU DEGUSTAZIONE DI CARNE Antipasti - primo - secondo - dolce - Acqua e vino della casa

29,00 25,00
DA MERCOLED 17 AGOSTO AI CINEMA: CITYPLEX MASSAUA - IDEAL - REPOSI THE SPACE - UCI LINGOTTO
Per la pubblicit su:

Per chi non gradisce i menu vasta scelta alla carta sempre aggiornata con piatti tipici toscani e marinari Inoltre potrete ordinare le nostre specialit e portarle a casa

APERTI AGOSTO COMPRESO PRANZO DI FERRAGOSTO CON UN FRESCO MENU SPECIALE ACCOGLIENTE SALA CLIMATIZZATA
GRADITA LA PRENOTAZIONE

CONTATTATECI PER TUTTE LE VOSTRE CERIMONIE: BATTESIMI, COMUNIONI, CRESIME. OTTIMI PREZZI!
10133 Torino - C.so Moncalieri, 190 - Tel. 011 661 48 09 Cell. 339 10 98 717
221

Via Marenco, 32 - 10126 TORINO Tel. 011.666.52.11 - Fax 011.666.53.00

NOTIZIE dalle AZIENDE


Fiori per lAssunta Ivrea 14 15 Agosto 2011
70.000 fiori verranno usati per realizzare, nella centrale Piazza del Duomo, una statua floreale della Vergine Assunta, dellaltezza di oltre 10 metri. Si tratta di una decorazione applicata ad una struttura lignea appositamente realizzata (vedi foto), che sar portata a compimento a partire dal pomeriggio del 14 fino alla mattinata del giorno successivo.

SCEGLI IL CINEMA

Dove c' fantasia per la tua fantasia.

Notiziario; 14.15 Saluti Salutissimi; 14.30 Camper Magazine; 16.00 Facciamo Causa Sit Com; 16.30 Informazioni Commerciali; 18.00 Evita Tv; 18.30 Informazioni Commerciali; 19.00 Abbronzatissima; 19.15 Coming Soon News - Tg Economico; 19.30 Tg4 Notiziario Paese Che Vai - Meteo; 20.45 Abbronzatissima - Mondo Artigiano; 21.00 Scacciapensieri Conduce Pino Milenr; 23.00 Tg4 Notiziario; TELECITY 19.00 Tg 7; 19.30 Diretta stadio; 20.00 Superboy; 23.30 Film; VIDEOGRUPPO 7.00 Cerea; 8.30 Shopping; 13.00 Orario continuato; 14.00 Qsvs News; 14.30 Shopping; 19.00 Vp News; 19.30 Vp Sera; 20.00 Programmi informativi; 20.30 Prima serata; 23.00 Automoto Channel; PRIMANTENNA 14.00 Primantenna Shopping; 19.00 Primanews Edizione Cuneo; 19.20 Primanews Edizione Regionale; 19.45 Piemonte in festa; 20.45 Primanews - Extra; 21.00 Serata di gala; 22.30 Cosa succede in citt; 23.00 Primanews - Diario Del Giorno; 23.15 Primanews - Extra; 23.30 Peperine Show; QUARTA RETE 11.30 Le auto della settimana; 12.30 Ma che musica, Ramona!; 14.30 Affari doro; 17.00 K2; 19.00 T4 Serale; 19.30 Qui Calcio; 20.00 Bouquet Tv; 20.30 Balon; 22.30 All Sports Tie Break; 23.00 Go Kart; TELETIME 9.00 Film; 12.00 Film; 14.30 Film; 22.30 Film; QUINTA RETE 12.30 Caff della Versiliana; 17.00 Le avventure di Pinocchio; 19.30 Andrea Celeste; 20.05 Radio santec; 21.00 Film; 23.30 Voglia di volare; 24.00 Film; QUADRIFOGLIO - TV 12.30 Piemonte oggi; 13.00 Cucioone; 14.00 Sport; 16.00 Speciale cinema; 16.30 Approfondimenti; 17.45 Speciale Cinema; 18.00 Turismo; 18.30 Un libro per amico; 19.00 Cucioone; 19.30 Piemonte oggi; 20.30 Sky Magazine; 21.00 Moda societ; 22.00 Porte aperte; 23.00 Piemonte oggi; 24.00 Blu Italia; 1.00 Programmi non stop; RETE CANAVESE 20.00 Telenovela; 20.30 Azzurro cielo; 22.30 Telegiornale; 23.00 Le auto della settimana; G.R.P. 18.30 TG Monitor Torino; 18.45 TG Monitor Cuneo; 19.00 TG Monitor Alessandria; 19.30 Alessandria ; 19.45 Cuneo ; 20.30 Sportivamente Granata; 21.30 Dalle citt del Piemonte... Cuneo; RETE 7 18.00 Auto della settimana; 19.00 Informa sette; 19.30 Qui studio a voi stadio; 23.00 TL Viaggi; 0.15 Sexy bar; INTV 15.00 Programmi Telepace; 19.00 Tg; 20.15 Coming soon; 20.30 Programmi Telepace; 22.45 Rubrica dauto; TELESUBALPINA-TORINO 6.30 Tg Roller; 8.30 Santa Messa; 13.00 Giorno per giorno 1 Parte; 13.45 Tg Flash; 14.00 Giorno per giorno 2 Parte; 18.30 Ocean Girl; 19.15 Tg Notizie; 19.45 Novastadio; 23.00 Tg Notizie; TELESUBALPINA 2 7.30 Buongiorno Piemonte; 8.30 Santa Messa; 12.30 Giorno per Giorno; 13.45 Tg flash; 18.30 Inu Yasha; 19.15 Tg notizie; 19.45 Novastadio; 23.00 Tg notizie; VIDEONORD 20.00 Meteo - Lotto in salotto Cartoni animati - Rond - Soldi - 6 con Di Pietro; 22.30 Shopping - Redazionali; 23.30 Meteo; MOTORITV 13.30 Tg Motori; 13.45 Autoccasioni; 14.30 La vetrina dellauto; 15.00 Autoccasioni; 15.30 Bixer Explorer; 16.00 Tg Motori; 16.15 La vetrina dellauto; 17.30 Motori Magazine; 18.00 Tg Motori; 19.00 La vetrina dellauto; 20.00 Autoccasioni; 20.30 La vetrina dellauto; 21.05 Tg Motori; 21.35 Motori Magazine; 24.00 Autoccasioni; 0.30 La vetrina dellauto; 2.00 Notte motori; TELESTUDIO 13.30 Wishbone; 14.00 Andrea Celeste; 18.05 Le avventure di Pinocchio; 20.30 Le avventure di Pinocchio; 21.00 Caff della Versiliana; 24.00 Film;
Eventuali errori e variazioni nei programmi sono causati dalla non tempestiva comunicazione delle emittenti.

TELECUPOLE 12.30 Saluti Salutissimi; 13.50 Tg4

Telegiornale; 1.30 Tg 9 Telegiornale;

.
LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

T1 T2 PR CV

Spettacoli Cronaca 69
15.35 18.15-20.25-22.35 15.30-17.50-20.10-22.30 16.00-19.00-22.00 15.30-18.30-21.30 15.55-18.10-20.25-22.40

I film

ALFIERI piazza Solferino 4, tel. 01156.23.800. Prezzi: 6,50 int.; 4,50 rid. over 60, under 26; 2,50 abb+CVC Chiusura estiva Solferino 1 o=P Chiusura estiva Solferino 2 o=P AMBROSIO CINECAF corso Vittorio 52, tel. 011540.068. Prezzi: 4,00 Chiuso Sala 1 o=P Chiuso Sala 2 o=P Chiuso Sala 3 o= ARLECCHINO corso Sommeiller 22, tel. 01158.17.190. Prezzi: 4,00. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00; Abbonamento: 5 ingressi 22,00, 10 ingressi 40,00 Chiuso Sala 1 o=P Chiuso Sala 2 o=P CENTRALE ARTHOUSE via Carlo Alberto 27, tel. 011540.110. Prezzi: 4,00 = Chiusura estiva CITYPLEX MASSAUA piazza Massaua 9, tel. 01177.40.461. Prezzi: 4,00 int. Proiezioni in 3D: 10,00 int., 8,00 rid. Diario di una schiappa 2 o=P 17.30-20.10-22.30 Cars 2 o=P 17.30 Diario di una schiappa o=P 19.40-21.30 Harry Potter e i doni della morte - parte II o = P 18.00-21.30 Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D o=P 17.30 Captain America: il primo vendicatore 3D o = P 17.30-20.00-22.30 Come ammazzare il capo... e vivere felici! o = P 20.00-22.30 DUE GIARDINI ARTHOUSE via Monfalcone 62, tel. 01132.72.214. Prezzi: 4,00 Chiusura estiva Sala Nirvana o=P Chiusura estiva Sala Ombrerosse o = P ELISEO p.zza Sabotino, tel. 01144.75.241. Prezzi: 4,00 = Chiuso per ferie Eliseo Grande =P Chiuso per ferie Eliseo Blu =P Chiuso per ferie Eliseo Rosso EMPIRE piazza Vittorio Veneto 5, tel. 01119.504.083. Prezzi: 3,50 =P Holy Water 18.30-22.30 =P Balkan Bazar 16.30-20.30 F.LLI MARX ARTHOUSE corso Belgio 53, tel. 01181.21.410. Prezzi: 4,00 Chiusura estiva Sala Groucho o=P Chiusura estiva Sala Chico o=P Chiusura estiva Sala Harpo o=P GREENWICH VILLAGE via Po 30, tel. 01183.90.123. Prezzi: 4,00. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00; Abbonamento: 5 ingressi 22,00, 10 ingressi 40,00 Chiuso Sala 1 o=P Chiuso Sala 2 o=P Chiuso Sala 3 o=P

IDEAL - CITYPLEX corso Beccaria 4, tel. 01152.14.316. Prezzi: 4,00; Proiezioni 3D: 8,00 Captain America: il primo vendicatore 3D Sala 1 o=P 15.15-17.40-20.05-22.30 Come ammazzare il capo... e vivere felici! o=P 16.00-18.10-20.20-22.30 Sala 2 Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 Sala 3 Transformers 3 3D Sala 4 o=P 16.00-19.00-22.00 Cars 2 3D Sala 5 o=P 15.00-17.30-20.00-22.30 LUX galleria San Federico, tel. 01156.28.907. Prezzi: 4,00. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 8,00. Abbonamento: 5 ingressi 22,00, 10 ingressi 40,00 Chiuso Sala 1 o=P Chiuso Sala 2 o=P Chiuso Sala 3 o=P MASSIMO via Verdi 18, tel. 01181.38.574. Prezzi Massimo 1 e 2: 3,50. Massimo 3: 5,50 int.; 4,00 rid., Aiace; 3,00 over 60 =P Chiuso per ferie Massimo 1 =P Chiuso per ferie Massimo 2 =P Chiuso per ferie Massimo 3 NAZIONALE via Pomba 7, tel. 01181.24.173. Prezzi: 4,00 = Chiuso per ferie Nazionale 1 = Chiuso per ferie Nazionale 2 REPOSI via XX Settembre 15, tel. 011531.400. Prezzi: 4,00. Proiezioni 3D: int. 8,00 Captain America: il primo vendicatore 3D o=P 15.15-17.40-20.05-22.30 Reposi 1 Come ammazzare il capo... e vivere felici! o=P 15.30-17.50-20.10-22.30 Reposi 2 (anteprima a pagamento) Harry Potter e i doni della morte - parte II o=P 16.00-19.00-22.00 Reposi 3 Cars 2 Reposi 4 o= 15.30-17.50 I guardiani del destino Reposi 4 o= 20.10-22.30 Diario di una schiappa 2 Reposi 5 o= 15.45-18.00-20.15-22.30 Chiusura estiva Reposi 6 o= Chiusura estiva Reposi 7 o= ROMANO galleria Subalpina, tel. 01156.20.145. Prezzi: 4,00 =P Chiuso per ferie Sala 1 =P Chiuso per ferie Sala 2 =P Chiuso per ferie Sala 3 THE SPACE CINEMA TORINO - PARCO DORA salita Michelangelo Garove 24, tel. 892111. Prezzi: 6,00; 4,00 over 60; 4,50 Under 25 card Captain America: il primo vendicatore o=P 16.30-19.20-22.10 Sala 1 Captain America: il primo vendicatore 3D o=P 15.30-18.20-21.10 Sala 2 Bitch Slap - Le superdotate V.M. 14 o=P 17.10-19.45-22.20 Sala 3

Cars 2 Sala 4 o=P Per sfortuna che ci sei Sala 4 o=P Come ammazzare il capo... e vivere felici! Sala 5 o=P Harry Potter e i doni della morte - parte II o=P Sala 6 Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D o=P Sala 7 Tekken - Il film Sala 8 o=P

UCI CINEMAS LINGOTTO via Nizza 262, tel. 01166.77.856. Prezzi: 8,00 int.; 6,30 studenti; 5,80 bimbi fino a 8 anni; 6,00 over 65; 8,00 notturno. Proiezioni 3D: int. 10,00, rid. 9,00, acquisto occhiali 3D 1,00 At the End of the Day - Un giorno senza fine o = P 17.45-20.10-22.30 Cars 2 o=P 17.35 Per sfortuna che ci sei o=P 20.10-22.35 Diario di una schiappa 2 o=P 17.35-20.15-22.35 Horrible Bosses o=P 17.30-20.05-22.30 Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D o=P 17.15-20.00-22.45 Captain America: il primo vendicatore 3D o = P 17.15-20.00-22.45 Tekken - Il film o=P 17.30-20.05-22.30 Captain America: il primo vendicatore o = P 18.15-21.15 Harry Potter e i doni della morte - parte II o = P 19.45-22.35 Cars 2 3D o=P 17.20 In the market o=P 22.30 Transformers 3 3D o=P 19.35

Cinema: Torino e altre visioni


AGNELLI via P. Sarpi 111/a, tel. 01131.61.429. Chiusura estiva CINE TEATRO BARETTI via Baretti 4, tel. 011655.187. Riposo CINE CARDINAL MASSAIA via Sospello 32, tel. 011257.881. Riposo CUORE via Nizza 56, tel. 01166.87.668. Riposo ESEDRA via Bagetti 30, tel. 01143.37.474. Chiusura estiva MONTEROSA via Brandizzo 65, tel. 01123.04.153. Chiusura estiva VALDOCCO via Salerno 12, tel. 01152.24.279. Riposo ARENA CORTILE SAN FILIPPO via Maria Vittoria 7/c. Riposo

Cinema aperti: Area Metropolitana e Provincia


BARDONECCHIA
SABRINA 012299.633. Rango Le donne del 6 piano Fast & Furious 5

Tekken - Il film Larte di cavarsela 16.30 18.30-20.30 22.30 In the market

o=P o=P o=P

17.45-20.05-22.25 16.30-18.30-20.30-22.30 16.50-19.25-22.00 16.15-19.10-22.05 18.20-21.20 16.00-18.55-22.10

RIVALTA
LUCI NEL PARCO via Balegno 4. Rio 21.30

Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D


o=P

SAUZE DOULX
SAYONARA 0122859.652. Cars 2 3D Che bella giornata Immaturi 16.30 18.30-22.30 20.30

BEINASCO
THE SPACE CINEMA BEINASCO - LE FORNACI via G. Falcone, tel. 892.111. Prezzi: 6,00 int.; 5,00 over 65. Proiezioni 3D: 11 intero dal lun. al ven. dopo le ore 18, sab. e dom. tutto il giorno, 9 rid. dal lun. al ven. prima delle ore 18, ragazzi fino 10 anni, anziani sopra i 60 anni Come ammazzare il capo... e vivere felici! Sala 1 17.00-19.15-21.30 Captain America: il primo vendicatore 3D Sala 2 17.00-19.45-22.30 Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D Sala 3 17.15-20.00-22.45 Harry Potter e i doni della morte - parte II Sala 4 18.15-21.00 Bitch Slap - Le superdotate V.M. 14 Sala 5 17.10-19.40-22.15 Captain America: il primo vendicatore Sala 6 18.30-22.00 Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D Sala 7 17.00-19.45 Transformers Sala 7 22.30 Per sfortuna che ci sei Sala 8 19.30-22.10 Cars 2 Sala 8 17.00 Tekken - Il film Sala 9 18.00-20.05-22.10

Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D


o=P

Harry Potter e i doni della morte - parte II


o=P

Captain America: il primo vendicatore 3D


o=P

SESTRIERE
17.35-20.30 16.20-19.10-22.00 16.00-18.50-21.40 16.00-19.20 17.00-19.40 16.40-19.20 17.30-20.00-22.30 19.35 17.10-22.00 22.15 22.20 17.30-20.00-22.30 Benvenuti al Sud Film Festival FRAITEVE. Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D
P P P

Captain America: il primo vendicatore 3D


o=P

Captain America: il primo vendicatore Transformers 3 3D Cars 2 3D Cars 2 Monte Carlo Diario di una schiappa Lultimo dei templari

o=P o=P o=P o=P o=P o=P o=P

16.30 18.30 21.15

Cinema chiusi oggi


AVIGLIANA AUDITORIUM E. FASSINO - AVIGLIANA GIARDINO DELLE DONNE - BEINASCO BERTOLINO - BORGARO TORINESE ITALIA - CARMAGNOLA STELLE SOTTO LE STELLE - CASCINE VICA-RIVOLI DON BOSCO DIG. - CESANA TORINESE SANSIPARIO - CHIERI SAN FILIPPO - CHIERI SPLENDOR - CHIVASSO MODERNO - CHIVASSO POLITEAMA - COLLEGNO UNIPLEX LUCE - COAZZE PALAFESTE - CUORGN MARGHERITA - GIAVENO SAN LORENZO - IVREA ABC CINEMA DESSAI - IVREA BOARO - IVREA POLITEAMA - IVREA CASTELLO DI IVREA - IVREA LA SERRA - LEIN AUDITORIUM - NONE CINEMA EDEN - PINEROLO HOLLYWOOD -PINEROLO MULTISALA ITALIA - PINEROLO RITZ - PIOSSASCO IL MULINO - RIVOLI ARENA PARCO SALVEMINI - RIVOLI BORGONUOVO - SAN MAURO TORINESE GOBETTI - SETTIMO TORINESE PETRARCA - SUSA CENISIO - TORRE PELLICE TRENTO - VALPERGA AMBRA - VENARIA SUPERCINEMA VENARIA TEATRO DELLA CONCORDIA - VILLAR PEROSA NUOVO - VILLASTELLONE JOLLY - VINOVO AUDITORIUM DIGITAL

At the End of the Day - Un giorno senza fine


o=P

Hypnosis

o=P

Come ammazzare il capo... e vivere felici!


o=P

PIANEZZA
LUMIERE 01196.82.088. Harry Potter e i doni della morte - parte II 3D Captain America: il primo vendicatore 3D Diario di una schiappa Come ammazzare il capo... e vivere felici! 21.00 21.00 21.00 20.30-22.30

MONCALIERI
UGC CIN CIT 45 N via Postiglione, tel. 899.788.678. Prezzi: 5,70; 4,00 studenti; Abb.: Carta UGC5 5 posti a 20,90; Carta UGC7 5 posti a 27,50 Diario di una schiappa 2 o=P 17.20-19.50-22.20

ACCADEMIA ALBERTINA DI BELLE ARTI - LA PINACOTECA (via Accademia Albertina 8, telefo-

no 011 8177862). Orario: dal luned a sabato 10-18, domenica chiuso.


ARCHIVIO DI STATO (piazza Castello 209 telefono 011 540382). Orario: 9-18,30 tutti i giorni,

MUSEO DELLA FRUTTA FRANCESCO GARNIER VALLETTI (via Pietro Giuria 15, telefono 011

6708195). Orario: tutti i giorni 10-18, domenica chiuso, mercoled ingresso gratuito.
MUSEO DI ANTROPOLOGIA CRIMINALE CESARE LOMBROSO (via Pietro Giuria 15,10126 Tori-

domenica chiuso, ultimo ingresso 17,45, ingresso libero. Sala studio di piazza. Castello e via Piave 21 orario: dal luned al venerd 8-18,30; sabato 8-14, domenica chiuso. ARCHIVIO STORICO DELLA CITTA (via Barbaroux 32, telefono 011 443.1811). Mostra: I volti della storia dallo Statuto Albertino al primo Parlamento italiano, fino al 30/11. Orario: luned venerd 8,30-16,30. Sabato e festivi chiuso. Ingresso libero. ARMERIA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543889). Orario: da marted a domenica e festivi 8,30-19,30; luned chiuso. BASILICA DI SUPERGA E REALI TOMBE DI CASA SAVOIA (strada Basilica di Superga 75, telefono 011 8997456). Orari chiesa: luned-venerd 9-12; 15-18; sabato, domenica e festivi 9-12; 15-19. Orari Tombe Reali dei Savoia e Appartamento Reale: sabato, domenica e festivi 9,30-19,30. Visite alla Cupola, gioved, venerd e sabato dalle 21,30 alle 0,30. BIBLIOTECA NAZIONALE (piazza Carlo Alberto 3, telefono 011 8101111). Mostra: 1861-2011. LItalia dei libri, fino al 6/8. Orario: dal luned al venerd 8,30-18,30; sabato 8,30-13,30, domenica chiuso. BIBLIOTECA REALE (piazza Castello 191, telefono 011 543855). Orario.: luned, marted e mercoled 8,15-18,45; gioved e venerd 8,15-13,45; 14-18,45; sabato 8,15-13,45. Chiuso dal 8/8 al 20/8. BORGO E ROCCA MEDIEVALE (viale Virgilio -Parco del Valentino, telefono 011 4431701). Mostra: Torino. La citt che cambia, fino al 9/10. Orario: la Rocca, da marted a domenica e festivi 10-18, ultimo ingresso 45 minuti prima; primo mar. del mese ingresso gratuito. Luned chiuso. Borgo: Orario: tutti i giorni 9-20. Giardini: da marted a domenica 10-18, fino al 16/10. CENTRO STORICO FIAT (via Chiabrera 20, telefono 011 0066240). Mostra: Immagini dallArchivio FIAT 1980-2010. Orario: dom., lun. e mar. 10-13; 15-19. Ingresso gratuito. Fino al 27/11. FONDAZIONE ACCORSI OMETTO MUSEO DI ARTI DECORATIVE (via Po 55, telefono 011 8376883). Chiuso, riapre il 27/8. FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO (via Modane 16, telefono 011 379.76.00). Chiuso per ferie, riapre il 30/8. GALLERIA SABAUDA (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 547.440). Orari: marted, venerd, sabato e domenica 8,30-14; mercoled e gioved 14-19,30, luned chiuso. GAM (via Magenta 31, telefono 011 4429518). Collezioni permanenti. Domenica ore 16 visita guidata. Mostra: Eroi, fino al 9/10, Laustera bellezza: cartoni inediti di Enrico Reffo, fino al 2/10. Orario: da marted a domenica 10-18. Luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Visite guidate su prenotazione 011 4429546/7. MAO MUSEO DARTE ORIENTALE (Palazzo Mazzonis, via San Domenico 11, telefono 011 4436928). Stampe e dipinti giapponesi. Orario: tutti i giorni 10-18, gioved 10-21, luned chiuso. La biglietteria chiude unora prima; primo marted del mese ingresso gratuito. Domenica ore 15,30 visita guidata.

no, telefono 0116708195).Orario: dal lun. al sab., dalle 10 alle 18. Chiuso la dom. Mer. gratuito.
MUSEO DELLA SINDONE (via San Domenico 28, telefono 011 4365832). Orario: tutti i giorni

9-12; 15-19. Ultimo ingresso unora prima.


MUSEO DI ANATOMIA L. ROLANDO (corso Massimo dAzeglio 52, telefono 011 6707883).

Orario: tutti i giorni 10-18, domenica chiuso, mercoled ingresso gratuito. MUSEO DI ANTICHIT (via XX Settembre 88/c, telefono 011 5212251). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30. Domenica ore 16 visita guidata gratuita. MUSEO DIFFUSO DELLA RESISTENZA (corso Valdocco 4/A, telefono 011 4361433). Allestimento permanente: Torino 1938-1948. Dalle leggi razziali alla Costituzione, mostra: Volti Nuovi fino al11/9. Orario: tutti i giorni 10-18, gioved 14-22. Luned chiuso. MUSEO EGIZIO (via Accademia delle Scienze 6, telefono 011 5617776). Orario: tutti i giorni 8,30-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO LE NUOVE (via Paolo Borsellino 1, telefono 011 3090.115). Orario apertura 15-17. Tutti i giorni visita guidata ore 15; 2 e 4 domenica del mese ore 9, ore 10,30 S. Messa. MUSEO NAZIONALE DELLAUTO (corso Unit dItalia 40, telefono 011 677666). Mostra: I Love IT: 100% Stile Italiano, fino al 25/9. Orario: luned 10-14, marted 14-19, mercoled, gioved, domenica 10-19, venerd e sabato 10-21. La biglietteria chiude un ora prima. MUSEO NAZIONALE DEL CINEMA ALLA MOLE ANTONELLIANA (via Montebello 20, telefono 011 8138560). Orario: tutti i giorni 9-20, luned chiuso. La biglietteria chiude un ora prima. MUSEO NAZIONALE DELLA MONTAGNA (p.le Monte dei Cappuccini, 7, telefono 011 6604104). Mostre: Montagne di vini lontani. Etichette per botti, Argentina 1900- 1950, fino al 20/11, I villaggi alpini, le identit nazionali alle grandi esposizioni, fino al 20/11, Le Alpi e lUnit Nazionale trasformazioni e mutamenti, fino al 20/11. Orario: da mar. a dom. 9-19, lun. chiuso. MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO PALAZZO CARIGNANO (piazza Carlo Alberto 8, telefono 011 5621147). Orario: da marted a domenica 9-19, ultimo ingresso ore 18, luned chiuso. Visite guidate: marted, sabato e domenica ore 11, 15 e 17. MUSEO PIETRO MICCA (via Guicciardini 7a, telefono 011 546317). Orario: 10-18. Luned chiuso. Visite guidate: sabato 10,30-15-17; domenica 10,30-15-16-17. MUSEO REGIONALE DI SCIENZE NATURALI (via Giolitti 36, telefono 011 4326354). Museo storico di zoologia. Mostre permanenti: Arca, Mineralia 2, Un futuro diverso. Salvare la biodiversit per salvare il pianeta fino al 4/9, Alberto La Marmora geografo e scienziato. Quattro fratelli generali per lItalia Unita, fino al 18/9. Wildlife photographer of the year 2010, fino al 28/8, Torineide. De mirabile et inaudita exploratione fino al 25/9, Orario: tutti i giorni 10-19, marted chiuso. OGR (via Castelfidardo 18, telefono 011 4992333) Mostre: Fare gli italiani, Stazione Futuro, Artieri domani, fino al 20/11. Orario: marted, mercoled, gioved e domenica 9-20, venerd e sabato 9-22, luned chiuso.

PALAZZO BAROLO (via Delle Orfane 7, telefono 011 43603119). Visita appartamenti storici. Orario: da luned a venerd 10-12.30; 15-18,30; sabato e domenica 15-18,30. PALAZZO MADAMA - Museo civico di arte antica (piazza Castello, telefono 011 4433501 www.palazzomadamatorino.it). Mostra: Sar lItalia. La ricostruzione del primo Senato, fino al 8/12, Torino che guarda il mare Luigi Mainolfi, fino al 6/11. Orario: tutti i giorni 10-18; domenica 10-20, luned chiuso, primo marted del mese ingresso gratuito. PALAZZO REALE (piazza Castello, telefono 011 4361455). Orario: tutti i giorni 9-19,30, luned chiuso; sabato visite guidate dalle 9,30 alle 18,10. PAV - Parco Arte Vivente (via Giordano Bruno 31, telefono 011 318.22.35, www.parcoartevivente.it). Orari: da mercoled a venerd 13-18; sabato e domenica 12-19. La biglietteria chiude mezzora prima. PINACOTECA GIOVANNI E MARELLA AGNELLI (Lingotto, 8 Gallery - via Nizza 230, telefono 011 0062713 - www.pinacoteca-agnelli.it). Orario: da marted a domenica 10-19, luned chiuso. PROMOTRICE BELLE ARTI (viale Crivelli 11, telefono 011 6692545). Antologica di Guido Botta. Orario: tutti i giorni 10,30-12,30; 16,30-19,30, domenica 10,30-12,30, luned chiuso.

Musei

Provincia
CASTELLO DI RIVOLI - MUSEO DARTE CONTEMPORANEA (piazza Mafalda di Savoia, telefono

011 9565220/22). Collezione permanente. Mostra: Tutto connesso 2, fino al 18/9, Andro Wekua. A Neon Shadow, fino al 4/9. Orario: da marted a venerd 10-17, sabato e domenica 10-19, luned chiuso. CASTELLO DI MONCALIERI (piazza Baden Baden, Moncalieri, telefono 3665992861). Mostra: Vita al Castello. Difesa, loisir, politica e presidio nellappartamento della principessa Maria Letizia. Orario: da mercoled a domenica 10-18. FORTE BRAMAFAM (Bardonecchia, telefono 339 2227228) Orario: 10-18; ultimo ingresso unora prima. FORTE DI EXILLES (Exilles, telefono 0122 58270) Orario: 10-19; chiuso luned. FORTE DI FENESTRELLE Orario: da gioved a luned 10-17; chiuso marted e mercoled Prenotazioni 0121.83600. MUSEO DELLO SPAZIO E PLANETARIO DIGITALE (via Osservatorio 8, Pino Torinese, telefono 011 8118640, www.planetarioditorino.it). Orario: da marted a gioved 9,30-17,30, venerd a domenica 14,00-19,30, luned chiuso. Ultimo ingresso unora prima. MUSEO STORICO DELLARMA DI CAVALLERIA (viale Giolitti 5, Pinerolo, telefono 0121 376344, www.museocavalleria.it). Orario: marted e gioved 9-11,30; 14-16, domenica 10-12; 15-18. REGGIA DI VENARIA REALE (piazza Repubblica, Venaria, telefono 011 499.23.33 - www.lavenariareale.it). Mostre: La bella Italia Una passeggiata nellarte italiana, fino al 11/9. Orario: dal marted al venerd 9-18; sabato e domenica 9-20, luned chiuso. Giardini: da marted a domenica 9-20, luned chiusi. La biglietteria chiude unora prima. Cesare.Vai@mailbox.lastampa.it.

T1 T2 PR CV

MERCOLED 10 AGOSTO 2011 LA STAMPA 70

.
.

T1 T2 PR CV CN NO VB AL AT VC BI AO

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

71

Il tempo
LE PREVISIONI DI OGGI
SITUAZIONE
La ventata di maestrale che ha interessato la Penisola ha garantito linstaurarsi di alcuni giorni ben soleggiati e limpidi, con aria asciutta e temperature gradevoli. Rimarranno ancora venti sostenuti oggi al Sud e in parte anche nei prossimi giorni sulla Puglia.

Bello e limpido su tutta la Penisola, ancora ventoso al Sud


Il Sole
IN EURO PA
Culmina alle ore 13 e 16 minuti Tramonta alle ore 20 e 20 minuti
LUNA PIENA

NORD
Bella giornata di sole con cielo blu e aria asciutta, con una debole ventilazione. Poche nubi sparse sui rilievi orientali e qualche velo nuvoloso in giornata al Nord-Ovest. Mari poco mossi o calmo il Mar Ligure sotto costa al mattino.

CENTRO
Bel tempo su tutte le regioni con cielo sereno e poche nubi sparse in giornata sulle vette appenniniche. Ventoso sullAbruzzo e venti moderati tra nord e nordest sulle restanti regioni centrali. Mari mossi o molto mosso lAdriatico.

SUD
A parte un po di nubi sul Gargano e sulla Lucania e rilievi della Calabria condizioni di bel tempo e soleggiate ovunque. Forte maestrale sulla Puglia e sul Mar di Sicilia con mare da molto mosso ad agitato, pi moderato altrove con mare pi tranquillo su Sicilia e Calabria ioniche.
Sorge alle ore 6 e 10 minuti

La Luna
Si leva alle ore 18 e 03 minuti Cala alle ore 2 e 35 minuti

13-ago

SOLE

NUVOLOSO

POCO NUVOLOSO

COPERTO

VARIABILE

PIOGGIA DEBOLE-MODERATA

PIOGGIA INTENSA

TEMPORALE

NEBBIA

NEVE

VENTO

MARE CALMO

POCO MOSSO

MARE MOSSO

MARE AGITATO

Un po di nubi sul Portogallo, ma nel complesso prevale il bel tempo sulla facciata ovest europea. Nubi e piogge sono presenti tra Irlanda, Regno Unito, Norvegia, Danimarca. Variabilit estesa tra Germania e Polonia, con pi sole lungo il Danubio. Qualche temporale intorno al Baltico.

DOMANI

LA TENDENZA DELLE TEMPERATURE In lieve aumento al Nord e sul Tirreno, in lieve calo su Adriatico. Trento 12 27 Aosta 12 27 Torino 15 27 Milano 16 27 Genova 19 28 Bologna 16 28 Firenze 17 28 Perugia 15 26 Venezia 15 26 Trieste 14 24

Le precipitazioni attese oggi

Ancona 17 25 LAquila 14 24 Campobasso 17 24 Napoli 19 31 Foggia 21 27 Bari 22 27 Potenza 15 24


DEBOLI MODERATE FORTI MOLTO FORTI

Bel tempo ovunque, temperature in lieve aumento.

DOPODOMANI

Roma 20 30

Non sono previste piogge sul territorio nazionale.

Vigilanza meteo di oggi e domani

Alghero 14 32

Cagliari 19 30 Palermo 21 30

Catanza ro 20 30 Reggio Calabria


23 32

Catania 23 30

Qualche rovescio sulle Alpi orientali, per il resto proseguono condizioni di bel tempo ovunque.

NESSUNA

MODERATA

ELEVATA

ESTREMA

Vento burrascoso di maestrale sulla Puglia, specie Salento, e sul Mar di Sicilia.
Centimetri-LA STAMPA

A cura diwww.nimbus.it

Ogni tempo buono per generare energia.


www.citizen.it
Tempo e temperature previsti nel mondo e in Europa
CITT MIN C MAX C OGGI

CITT

MIN C MAX C

OGGI

Mercoled I tempi del mondo

ALGERI ANKARA BAGHDAD BANGKOK BEIRUT BOMBAY BRASILIA BUENOS AIRES CALGARY CARACAS CASABLANCA CHICAGO CITT DEL CAPO CITT DEL MESSICO DAKAR DUBAI FILADELFIA GERUSALEMME HONG KONG IL CAIRO JOHANNESBURG KINSHASA LA MECCA L'AVANA LOS ANGELES MANILA MELBOURNE MIAMI MONTREAL NAIROBI NEW YORK NUOVA DELHI PECHINO SHANGHAI SINGAPORE TOKYO WASHINGTON

20 19 29 27 25 26 14 14 12 26 23 17 9 15 27 34 21 20 26 20 4 20 29 26 16 26 9 27 19 15 22 27 25 26 28 26 22

31 35 42 33 36 27 31 17 21 33 36 23 19 25 29 44 31 30 28 35 18 31 39 31 24 28 11 33 24 20 30 35 34 32 30 34 33

AMSTERDAM ATENE BARCELLONA BELGRADO BERLIN BERNA BRATISLAVA BRUSSELS BUCAREST BUDAPEST COPENHAGEN DUBLIN EDIMBURGO HELSINKI ISTANBUL LISBONA LONDRA LUBIANA MADRID MOSCA OSLO PARIGI PODGORICA PRAGA REYKJAVIK ROMA SARAJEVO S. PIETROBURGO SOFIA STOCCOLMA TALLINN TIRANA VARSAVIA VIENNA VILNIUS ZAGABRIA

12 22 19 16 13 9 14 11 21 16 14 13 11 16 21 20 13 14 16 17 12 11 23 13 9 20 13 17 18 14 11 23 13 14 14 16

16 35 29 22 17 18 19 18 23 22 17 19 13 19 26 30 21 23 34 18 15 21 30 18 12 30 18 20 19 19 18 30 18 20 19 22

Il caldo scioglie i ghiacci al Polo Nord e batte ogni record nel Sud degli Usa
LUCA MERCALLI
stagione di piogge su vaste zone del Sud-Est asiatico, ma il monsone indiano risulta al momento un po meno attivo del normale. In particolare le piogge monsoniche cadute in India sono pari al 95% della media del periodo 1951-2000. Il monsone da sudovest ha una cadenza piuttosto regolare; gi qualche mese fa lIstituto meteorologico indiano prevedeva per la stagione 2011 apporti di pioggia inferiori alla media del lungo periodo del 5%, dato al momento perfettamente centrato. Unaltra previsione che si sta rivelando molto buona quella emessa a maggio dal Metoffice britannico, relativa allandamento della stagione degli uragani sul Nord Atlantico, attesa meno attiva di quella dellanno scorso. Dal 1 giugno sono state registrate solo cinque tempeste tropicali e nessuna di queste evoluta a uragano. Sempre secondo il Metoffice, entro il 30 di novembre si dovrebbero contare almeno 12-13 tempeste tropicali, valore in linea con la media di lungo termine, ma inferiore ai 19 sistemi formatisi nel corso del 2010. Un po meno buona stata la previsione stagionale per lestate 2011 a scala europea, attesa pi calda o molto pi calda del normale su vaste zone. Sul Regno Unito il mese di luglio risultato il pi fresco dal 2000 e per la capitale irlandese il mese stato il pi freddo degli ultimi 46 anni. Anche la Francia da met luglio interessata da un regime di tempo fresco e perturbato e nel primo fine settimana di agosto le temperature sono rimaste tra 3 e 5 gradi sotto le medie. Nella notte tra sabato 6 e domenica 7 agosto un temporale ha scaricato lequivalente di un mese di pioggia sulla Provenza. Stessa situazione ha riguardato il Benelux e tutta lEuropa nord-occidentale. Al contrario, luglio risultato molto pi caldo della norma sui Paesi dellEst Europa e sulla Russia, e il Sud degli Stati Uniti ha conosciuto il luglio pi caldo dallinizio delle misure (1859). La grande anomalia calda che ha riguardato il Polo Nord nella prima met di luglio (fino a 10 gradi sopra media) ha avuto un effetto nefasto sulle gi precarie condizioni della banchisa: si rilevata lestensione mensile di ghiaccio artico pi bassa da quando si fanno i rilevamenti satellitari (1979). La formazione di ghiaccio sottile e giovane degli ultimi giorni non bilancia il deficit totale.

.
.

T1 T2 PR CV CN NO VB AL AT VC BI AO

72

LA STAMPA
MERCOLED 10 AGOSTO 2011

VITA DI CAVOUR

UN TUFFO NEL COLORE.

IL CONTE
COSPIRA
GIORGIO DELLARTI Intanto Cavour aveva pratica di agenti segreti. Quando giocava in Borsa o speculava sul grano aveva bisogno di notizie, e le pagava. Da politico sera costruito un suo servizio segreto personale, cosa che conosciamo poco nei dettagli, perch si trattava appunto di attivit molto riservata. Ma, per esempio, sappiamo che Cavour aveva dato 250 lire a unex spia ungherese (un Polasky o Pollacky) perch gli portasse le prove dei maneggi segreti tra il barone Jocteau, ministro sardo a Berna, il cardinale Antonelli a Roma e padre Roohan. rimasta traccia di una contessa Paola Rasini, laide, che venne a offrire i propri servigi e per voleva che si desse al marito la croce di San Maurizio (con relativo assegno) e di applicarlo alla legazione sarda di Parigi. Cavour (le Pimont na jamais t avare ni de son sang, ni de son argent) non le diede troppo retta dato che la signora faceva gi la spia per conto dei russi. Poi, Giovanni La Cecilia. Sera presentato al conte nel 54 proponendogli un movimento in Calabria. Cavour non aveva detto di no, lo aveva fatto espellere ufficialmente dal Regno e poi restare a Torino di nascosto. La Cecilia a un certo punto gli aveva scritto: Pel presidente del Consiglio io non sono in Piemonte, ma pel Conte di Cavour, che stimo immensamente, non ho ragione di nasconderlo. Adesso che il congresso era finito, che la rivoluzione risultava improbabile, che il versante insurrezionale poteva tornar utile e soprattutto che i patrioti avevano preso a guardarlo con occhi diversi... La lettera di La Farina diceva: Io mi rivolgo alla S.V. come al Conte di Cavour, e Le chiedo chella lealmente voglia dirmi: Noi non contrarieremo, e non daremo favore al principe Murat; ovvero il contrario. In questo caso a me personalmente non rimarrebbe che un favore da chiederle, quello di un passaporto per Parigi. Mi rivolgo ad un cavaliere, fo appello alla sua lealt e sono persuaso che ricever risposta quale da un cavaliere si deve attendere. La risposta di Cavour fu questa: Il conte di Cavour prega il sig. Giuseppe La Farina di volerlo onorare duna visita domani, 12 settembre, in casa sua, via dellArcivescovado, alle ore 6 del mattino, e gli presenta nel tempo stesso i suoi complimenti. Si data in genere da questo giorno - 12 settembre 1856 - linizio del flirt tra Cavour e i rivoluzionari. La Farina si present in via dellArcivescovado alle 6 di mattina, passando di fianco al palazzo per una scaletta che portava direttamente nella camera da letto del conte. Bisognava che nessuno lo vedesse. Secondo il racconto di molti anni dopo dello stesso La Farina, Cavour disse: Ho fede che lItalia diverr uno Stato solo e che avr Roma per sua capitale; ma ignoro sessa sia disposta a questa grande trasformazione, non conoscendo punto le altre province dellItalia. Sono ministro del re di Sardegna, e non posso, n debbo dire o far cosa che comprometta avanti tempo la dinastia. Se gli italiani si mostreranno maturi per lunit, io ho speranza che
...la porta per La Farina era spalancata

he cosa rispose Cavour?

HIGH TECH LOW COST da 49

La robustezza della cassa in acciaio, impermeabile a 10 bar. Lafdabilit di Citizen. La sportivit del design. La cura dei dettagli. Tutto questo a partire da 49 euro. Solo Vagary high tech, low cost. www.vagary.it

lopportunit non si faccia lungamente attendere; ma badi che de miei amici politici nessuno crede alla possibilit dellimpresa, e che il suo avvicinamento mi comprometterebbe e comprometterebbe la causa che propugniamo. A questo punto deve esserci stato un sorriso. Venga da me quando vuole, ma pria di giorno, e che nessuno lo veda e che nessuno lo sappia. Se sar interrogato in Parlamento o dalla diplomazia lo rinnegher come Pietro e dir: non lo conosco. No, andava a trovare Cavour ogni mattina, sempre prima dellalba, e
La Farina chiese ancora i passaporti?

sempre per quella scaletta che lo portava in camera da letto. Nessuno sospett mai nulla. Il cospiratore Cavour lasci quindi che Mazzini e i suoi tentassero il colpo in Lunigiana (era la quarta volta). And male, e la polizia toscana rest stupita che tra quegli esagitati vi fossero uomini che fino a quel momento aveva giudicato moderati. Come accadeva sempre, parlarono tutti e ammisero che Torino era d'accordo. Cavour smentiva, ma le cancellerie europee sallarmarono parecchio. Il conte non era un uomo dordine? Che gli era saltato per la testa?

La massima allerta era naturalmente scattata a Vienna, dove era gi stato giudicato gravissimo il discorso pronunciato da Cavour a maggio, quando aveva riferito in Parlamento sul congresso di Parigi. Persino il vecchio Metternich era esploso, ce ddale diniquit, daccusations calomnieuses et dinsolence raffine". Buol scrisse a Firenze, Roma, Napoli e Modena che la pretesa piemontese di erigersi a protettore degli interessi italiani era destituita di fondamento. Gli inglesi tenta-

Cio non gli pareva impossibile che si fosse fatto rivoluzionario.

vano in ogni modo di metter pace, proprio il contrario di quello a cui mirava Cavour. Era strano, se ci pensa, che fosse proprio lInghilterra a premere per una qualche riconciliazione, dato che con lAustria stavano in genere i papisti, e i mangiapreti erano naturalmente amici di Londra. Ma il congresso di Parigi aveva rimescolato le carte in un certo modo che andava ancora capito. Le ho gi accennato la cosa: Francia-Russia da una parte, Inghilterra-Austria dallaltra.
gda@vespina.com
[152. CONTINUA DOMANI]

PREZZI TANDEM, NELLE AREE DI DIFFUSIONE INDICATE SUL GIORNALE LOCALE; 1 CON LA VOCE DI MANTOVA, PRIMO PIANO MOLISE, CRONACA DI CREMONA, CRONACA DI PIACENZA, LATINA OGGI; 1,20 CON LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO, IL CORRIERE DI ROMAGNA, LINFORMAZIONE DI REGGIO, LINFORMAZIONE DI PARMA, LINFORMAZIONE DI MODENA, IL CORRIERE MERCANTILE,

LA GAZZETTA DEL LUNEDI, LINFORMAZIONE IL DOMANI, IL CORRIERE DELLUMBRIA, IL CORRIERE DI AREZZO, IL CORRIERE DI MAREMMA, IL CORRIERE DI SIENA,IL CORRIERE DI VITERBO. PREZZI ESTERO: AUSTRIA, FRANCIA, MONACO P., GERMANIA, GRECIA, PORTOGALLO, SPAGNA 1,85; IRLANDA 2; SLOVENIA 1,34; C. TICINO FRS. 2,70; SVIZZERA FRANCESE FRS. 2,80; SVIZZERA TEDESCA FRS. 2,80; UK GBP 1,40.