Sei sulla pagina 1di 2

EDIZIONE

Prossimi eventi
04 Luglio 2011
Celebrazione Eucaristica in suffragio dei Cavalieri addormentati nel Signore. Aversa (Ce-IT) ore 19.00, Cappella UNITAU di Santa Maria ad Platea

01
MESE 7 ANNO 1 A.O. 893

Newsletter Interna UNITAU

UNITAUnews
Unione Nazionale Inter-forze/nazionale Templari Attivit Umanitarie Union National Inter-forces/national Templars Humanitarian Activities

International Course for Commandeur UNITAU


The course will be taught in English, Spanish and Italian CALENDAR 30 Maggio Prolusione: la regola e le sue interpretazioni 27 Giugno Genesi dell'Ordine e sviluppi degli ultimi 200 anni 11 Luglio Etica e protocollo templare 18 Luglio Cerimoniali 17 Settembre Cristianesimo e liturgia dell'Ordine

La cancelleria UNITAU augura a tutti cavalieri un sereno periodo di riposo estivo e invitando a prendere parte alle attivit estive dei Priorati, dei Balivati e delle rispettive Commende di afferimento.

in questa edizione
Dalla Cancelleria
Assunto il protettorato del Principato di Navaza, confermato nella Sovranit SAS Ezio I Scaglione di San Giorgio y Navaza.

San Lazzaro P.1 ONG Cattoliche P.2 Attivit internazionali P.3 Tendenze Templari P.3 Prossimi Eventi P.4

DIPLOMATICA
Il 28 giugno 2011 a latere del ingresso nellUNITAU dellOrdine di San Lazzaro avvenuto lo scambio delle massime onorificenze degli ordini fratelli.

"LOrdine di San Lazzaro entra nellUNITAU"


Suggellato il trattato di gemellaggio tra lOrdine Militare et Hospitaliero di San Lazzaro di Gerusalemme Malta e l'Ordine Sovrano e Militare del Tempio di Gerusalemme. Il gemellaggio dei due antichi Ordini Cavallereschi stato attualizzato con la dichiarazione di riconoscimento nella Cancelleria UNITAU.

UNITAU-News Edizione 01 Mese 07 Anno 2011

LOrdine Militare et Hospitaliero di San Lazzaro di Gerusalemme Malta, quello: gi sotto il Gran Magistero del Duca di Siviglia, sfiduciato e deposto dal Congresso di Vienna 2004. Riconosciuto dal Governo Spagnolo con Decreto del 9 maggio 1940 pubblicato sul Bollettino Ufficiale dello Stato Spagnolo n. 131 del 10/05/1940 pagg. 3177 e 3178. Citato con precisi compiti e diritti dallo Stato Spagnolo nel Regolamento per la cura della Lebbra (Artt. 22 e 25) approvato con Decreto del 8 marzo 1946. nellanno

d) Equiparato a tutti gli effetti civili agli Ordini di Stato Spagnoli con

UNITAU Piazza Granatello 12 80055 Portici (Na) chancellery.unitau@gmail.com www.osmtj-osmthu.it

UNITAU 28 Giugno 2011 LL.EE. Vittorio Galoppini di Carpenedolo Gennaro Nappo di Alderamin

Decreto del 4 Agosto 1980. Definito Organismo Internazionale con fini Umanitari dalla Comunit Economica Europea con atto deliberativo del 20 Aprile 1982.

Il giorno 28 giugno del 2011, A.O. 893, nella preziosa e mistica cornice della Cappella della Domus Mariae del Vaticano stato suggellato il trattato di gemellaggio tra lOrdine Militare et Hospitaliero di San Lazzaro di Gerusalemme Malta e l'Ordine Sovrano e Militare del Tempio di Gerusalemme. Erano presenti in rappresentanza dei due Ordini: San Lazzaro: S.A.S. P.pe Vittorio Gino Giuseppe Francesco Maria Galoppini di Carpenedolo Presidente del Supremo Consiglio dell`Ordine Lazzarita e Gran Vicario Magistrale, assistito da S.E. Ezio I Scaglione di San Giorgio, Principe Sovrano di Navaza, Cancelliere, S.E. Contessa Helen Meli-Attard di Cal Cinato, Gran Custode del Tresoro dellOrdine, S.E. Conte Bjorn J. Pettersson di Gambara, Gran Marshal dellOrdine; OSMTJ: fr. Gennaro Luigi Nappo, Marchese di Alderamin, Conte di Orbe, Precettore Mondiale Templare, Cavaliere di Gran Croce, assistito da S.E. fr. Raffaele Pero, Visconte di SantEfisio, Incaricato di Missione, Commandeur, S.E. sr. Sara Savarese, dei Marchesi di Montecorvino, Porta Parola Nazionale, Commandeur, S.E: fr. Vincenzo Tuccillo, Conte di Arben, Cancelliere UNITAU, Commandeur. Il protocollo sottoscritto dai dignitari presenti ha confermato le priorit degli scopi dei rispettivi statuti, le comuni finalit e delle attivit di ambedue gli enti, basate sulla comune millenaria storia. I due Ordini nati in Terra Santa durante il periodo delle Crociate hanno posto la massima, reciproca, attenzione alle loro attuali iniziative a sostegno dei principi del cristianesimo e dello spirito cavalleresco di carit e fratellanza. A termine della sottoscrizione del protocollo, come attestazione tangibile del gemellaggio e della collaborazione culturale e spirituale tra le due istituzioni, avvenuto lo scambio delle insegne per i dignitari degli Ordini che hanno sottoscritto il documento. Il gemellaggio dei due antichi Ordini Cavallereschi stato attualizzato e concretizzato con la sottoscrizione della dichiarazione di mutuo riconoscimento nella Cancelleria UNITAU, con tale atto Ordine Militare et Hospitaliero di San Lazzaro di Gerusalemme Malta entrato a pieno titolo nella compagine internazionale dell' Unione Nazionale Interforze/nazionale Templari Attivit Umanitarie. Il Cancelliere Internazionale UNITAU nellaccogliere i fratelli Lazzariti ha espresso il proprio compiacimento intrattenendosi con tutte le delegazioni estere presenti assicurando a ciascuno il sostegno della cancelleria.

La Regola Latina emanata durante il Concilio di Troyes nel 1128


(V parte)

Non vogliamo solo tecnici, ma testimoni di Cristo


Un congresso analizzer l'identit cristiana delle ONG cattoliche

FOCUS
Tendenze Templari
La disciplina
La regola antica pronunciava: Se un fratello avr sbagliato in modo lieve nel parlare, nell'agire o altrimenti, egli stesso confessi al maestro il suo peccato con l'impegno della soddisfazione. Per le cose lievi, se non esiste una consuetudine, ci sia una lieve penitenza. Nel caso in cui tacesse e la colpa fosse conosciuta attraverso un altro, sia sottoposto a una disciplina e ad una riparazione maggiore e pi evidente. Se la colpa sar grave, si allontani dalla familiarit dei fratelli, n mangi con loro alla stessa mensa, ma da solo assuma il pasto. Il tutto dipenda dalla decisione e dall'indicazione del maestro, affinch sia salvo nel giorno del giudizio. E bene, oggi, provvedere alla disciplina interna secondo la consuetudine del buon padre di famiglia, gli statuti e i regolamenti perci andranno interpretati secondo lestrazione culturale e sociale dei cavalieri, tenendo conto dei casi umani e delle predisposizione dei singoli. Linterpretazione avverr per via subordinata e preverr linterpretazione del grado superiore.

XVII - Terminata la Compieta si conservi il silenzio Finita la Compieta necessario recarsi al giaciglio. Ai fratelli che escono da Compieta non venga data licenza di parlare in pubblico, se non per una necessit impellente; quanto sta per dire al suo scudiero sia detto sommessamente. Forse pu capitare che in tale intervallo per voi che uscite da Compieta, per grandissima necessit di un affare militare, o dello stato della nostra casa, perch il giorno non stato sufficiente, sia necessario che lo stesso maestro parli con una parte dei fratelli, oppure colui al quale dovuto il comando della casa come maestro. Cos questo comandiamo che avvenga; poich scritto: Nel molto parlare non sfuggirai al peccato. E altrove: La morte e la vita nelle mani della lingua. In questo colloquio proibiamo la scurrilit, le parole inutili e ci che porta al riso: e a voi che vi recate a letto, se qualcuno ha detto qualcosa di stolto, comandiamo di dire l'orazione del Signore con umilt e devota purezza.

ROMA, venerd, 8 luglio 2011 (ZENIT.org).- Restituire allidentit caritativa quella cristiana, cio far capire che quella sorgente nasce da Dio, lobiettivo del Congresso per il volontariato cattolico che si svolger a Roma il 10 e l'11 novembre prossimi. Lo ha indicato questo gioved il Cardinale Robert Sarah, Presidente del Pontificio Consiglio Cor Unum, in una colazione di lavoro a Roma con giornalisti di diversi mezzi stampa che hanno partecipato al corso di informazione religiosa allUniversit della Santa Croce. Non sarei qui se non avessi visto uomini morire per me, che mi hanno dato la fede, la cultura e tante altre cose, ha detto con emozione il Cardinale, che negli anni '80 stato Vescovo di Conakry (Guinea) e si salvato durante alcune persecuzioni in Africa. Il porporato ha ricordato come in molti Paesi la vera mancanza non di cibo o di vestiti, ma di Dio, e che Benedetto XVI ha indicato come questo vuoto sia causa di sofferenza nella societ. Il numero totale dei volontari in Europa sono circa 140 milioni, anche se molto difficile da precisare. Al Congresso saranno presenti responsabili di associazioni di volontariato di ispirazione cattolica, ma sono state invitate anche autorit dellUnione Europea come Kristalina Georgieva, incaricata per la cooperazione internazionale e gli aiuti umanitari con delega al volontariato. La due giorni sar un passo in pi di un percorso iniziato qualche anno fa con lEnciclica di Benedetto XVI Deus Caritas Est e proseguito con gli esercizi spirituali prima continentali e poi ripetuti a diversi livelli, seguiti da vari incontri con i Vescovi. In questa prospettiva si inserisce anche la riforma di Caritas Internationalis, che ha celebrato a maggio la sua Assemblea Generale alla presenza di rappresentanti delle 165 organizzazioni membro, con nuovi statuti che dovranno essere approvati e che stanno andando nella giusta direzione. Non vogliamo soltanto dei tecnici tra i volontari, ha sottolineato il Cardinale, ma che questi siano anche testimoni di Cristo, soprattutto se si lavora nelle missioni. Il porporato ha tracciato una panoramica del lavoro del Pontificio Consiglio Cor Unum, voluto da Paolo VI, che si occupa della carit del Papa e della Chiesa, della catechesi della carit nei diversi continenti ed un referente e uno strumento di coordinamento delle associazioni di volontariato presso la Santa Sede, oltre a organizzare in prima persona azioni umanitarie d'emergenza. Tra queste ultime c' quella realizzata recentemente in Giappone, dove ha inviato 150.000 euro nei giorni immediatamente successivi allo tsunami. Il Cardinale ha considerato notevole la capacit di organizzazione del Giappone, dove a due mesi dal disastro si stava gi iniziando a ricostruire. Un altro intervento ad Haiti, dove sono stati inviati dalla Chiesa cattolica nel complesso circa 300 milioni di dollari, di cui 1,2 a titolo personale di Cor Unum. Qui, purtroppo, ha constatato il Cardinale, esiste una notevole difficolt di coordinare gli interventi, motivo per il quale le associazioni agiscono un po' per proprio conto. Interpellato sulla povert di un continente cos ricco come lAfrica, se sia colpa dei dirigenti locali o degli investitori esteri, il porporato ha affermato: Non dobbiamo negare la nostra responsabilit, ma anche quella dei potenti. Se ci sono corrotti perch ci sono corruttori. Non ci dimentichiamo che le guerre permettono di sfruttare senza regole, ha aggiunto, chiedendosi da dove vengono tutte queste armi cos costose, come si pagano. Il Cardinale Sarah ha anche indicato che la Fondazione Populorum Progressio, fondata da Giovanni Paolo II, interviene con diversi progetti di microcredito, generalmente con una media di 10.000 dollari. In America Latina, ad esempio, negli ultimi 15 anni ha finanziato pi di 3.000 progetti per un valore complessivo di oltre 26 milioni dollari. Il tutto, ha inoltre segnalato, con costi di gestione particolarmente bassi. Nei prossimi mesi la Fondazione Populorum Progressio svolger varie attivit in diversi Paesi dellAmerica Latina, facendo conoscere il lavoro che realizza.

Attivit internazionali
Il Territorio dello stato Sovrano dellOrdine del Tempio costituito dallisola di Navaza che ha un area approssimativa di circa 5,2 kmq (poco meno di tre volte il Principato di Monaco) e si situta a circa 35 miglia dal punto pi occidentale di Haiti e a 92 miglia dallisola di Cuba. Le coordinate sono: 18,25 di latitudine nord e 7502 longitudine ovest: lisola ha il suo punto di maggior altitudine tra i 75 e i 77 metri sul livello del mare. Le prime notizie storiche su Navaza risalgono alla sua scoperta operata nel corso del quarto viaggio di Cristoforo Colombo del 9 maggio del 1502. Lisola con linsieme delle terre scoperte dallAmmiraglio, venne dichiarata possedimento della Corona di Spagna e posta sotto la giurisdizione del vicereame di Granada che allepoca comprendeva anche lattuale Colombia. Alterne vicende che sarebbe oltremodo lungo spiegare in questa sede, conducono ad una arbitraria e per noi del tutto illegittima presa di possesso da parte di un signore americano nel 1800, questa azione del tutto priva di fondamento storico istituzionale fa si che attualmente lisola non sia gi possedimento degli Stati Uniti come erroneamente si crede, ma semplicemente territorio amministrato dagli stessi. Contro questa situazione stiamo predisponendo tutti gli adempimenti di legge tesi a fare valere le nostre buone e legittime ragioni in campo internazionale. Dopo un lungo periodo di studio e di attenta lettura della Convenzione di Montevideo, firmata da tutti gli Stati americani, un gruppo di cittadini colombiani confortati in questo dal parere espresso in merito da insigni giuristi, ha rivendicato il buon diritto del Popolo colombiano a dirsi legittimo proprietario dellisola e quindi ha studiato e promulgato una Costituzione stabilendo che il nuovo Stato avrebbe avuto la forma giuridico istituzionale di Monarchia costituzionale ereditaria, ergendosi quale Principato di Navaza. La capitale del Principato in esilio cos come il Governo dello stesso venivano situati nella citt di Santa Fe de Bogot in attesa di poter esercitare il pieno controllo dellIsola. Fatto questo primo importante passo gli stessi colombiani emettevano una rivendicazione territoriale a norma del diritto internazionale e stabilivano i punti fissi del Diritto sia esso Costituzionale, Civile, Penale e Marittimo: parimenti gli stessi emettevano una convocatoria internazionale rivolta a rappresentanti di Case Nobili, tesa a trovare la figura del primo Principe di Navaza. Oggi il Principe Sovrano , SAS Ezio I Scaglione di San Giorgio e Navaza, e il suo legittimo governo nonch il popolo ed il territorio di Navaza sono posti sotto tutela dellUNITAU che esercita sullo Stato la piena sovranit territoriale e amministrativa tramite il legittimo Sovrano.

XVIII - Gli stanchi non si alzino per i Mattutini Non approviamo che i soldati stanchi si alzino per i Mattutini, come a voi evidente: ma con l'approvazione del maestro, o di colui al quale fu conferito dal maestro, riteniamo unanimemente che essi debbano riposare e cantare le tredici orazioni costituite, in modo che la loro mente concordi con la voce secondo quanto detto dal profeta: Salmeggiate al Signore con sapienza: e ancora: al cospetto degli angeli salmegger a te. Ma questo deve dipendere dal consiglio del maestro.

Domande e risposte del mese

Gioiello Templare del mese

Chi sono gli attuali Templari?


Gli ordini aderenti allUNITAU hanno ereditato i valori dellOrdine Templare, hanno conservato la fede in Dio professata attraverso il Simbolo degli Apostoli, proclamano la buona novella dei Vangeli canonici, la sottomissione a Ges Cristo quale Re e Signore, la fratellanza che si esplica in favore di tutti con particolare attenzione ai pi poveri.
LUNITAU ha adottato diversi pins, per la divisa diplomatica si porr la croce doro su campo roso; il beasusant potr essere portato su giacca nella vita civile, il sigillo (in oro o argento) sulla cravatta bianca nelle occasioni di gala, il pins UNITAU su espressa autorizzazione della cancelleria sia sul bavero del mantello che sulla giacca nelle occasioni di rappresentanza.