Sei sulla pagina 1di 1

CRISI ECONOMICA: LA SOLUZIONE IL REDDITO DI CITTADINANZA PER TUTTI

Tutte le scoperte della scienza, tutto lo sviluppo dellarte, tutte le tecnologie e tutte le culture del passato sono state determinate dalla semplice e reale libert di alcuni singoli individui, questo ci dovrebbe far riflettere sullenorme potenzialit che pu avere lEssere Umano se messo in certi meccanismi di autonomia e libert. Se NON ci trovassimo in uno stato pre-stabilito (societ), qualunque Essere Umano avrebbe la possibilit di cercare e reperire da s i beni per il suo fabbisogno direttamente dalla terra, per questo, una SOLUZIONE che voglia porre rimedio agli errori del passato deve garantire a tutti il diritto di reperire alcuni beni primari tipo CASA, CIBO E VESTITI, indistintamente dalla propria situazione economica. In Europa, la capacit di emettere moneta cartacea detenuta solo ed esclusivamente dalla banca centrale europea, la quale presta le banconote agli Stati membri UE, con un tasso di interesse annuo prestabilito; questo meccanismo, genera il cosiddetto debito pubblico degli Stati. Lattuale crisi mondiale (e sociale) e gli enormi debiti pubblici, in generale, dimostrano che tale modo di gestire lemissione di moneta assolutamente sbagliato, ingiusto e folle, per questo va modificato radicalmente con una rivoluzione sociale e politica ben organizzata, che non preveda come diritto il lavoro, ma che garantisca lemissione di un reddito di cittadinanza per tutti i cittadini italiani. Il progresso tecnologico, inteso come passo in avanti dellEssere Umano, ha gi di fatto liberato gli esseri umani dalla schiavit del lavoro e solamente le ramificazioni economiche delle lobby e della casta, infiltrate ovunque nei contesti sociali, non ne permettono ancora la sostituzione o ne ostacolano la consapevolezza generale. Una volta che si compreso che il valore del denaro si genera solo ed esclusivamente grazie allesistenza di prodotti e servizi creati dagli stessi cittadini, e da acquirenti che, in comune accordo con il produttore, ne determinano il prezzo finale, non sar difficile arrivare alla conclusione che tutto ci che strettamente collegato alleconomia o al circuito economico non deve essere gestito da pochi privati, MA DIRETTAMENTE DAI CITTADINI. Landamento della borsa e dellaumento delle tasse, elementi estranei alle parti, incide sempre sul prezzo finale del prodotto e gli aumenti del valore delle merci, dei beni e dei servizi, provocano una grave inflazione generalizzata; dunque, attuare una tassazione ancora pi folle per cercare di recuperare un presunto debito pubblico fittizio (insanabile), come stanno facendo per la Grecia, per gli USA e come hanno fatto e rifaranno in Italia, dimostra ancora di pi linefficienza e linadeguatezza dellattuale classe politica, rappresentante, solo ed esclusivamente, di interessi di taluni gruppi di potere che si scontrano contro altri gruppi. La societ del futuro non pu e non deve essere in mano ad uneconomia collegata alla finanza folle ed al lavoro inteso come forma di schiavit, ma deve andare verso una felice e tranquilla forma di progresso, che renda tutti liberi di vivere questa vita che c stata concessa, con dignit. Conclusioni: chi afferma che con il reddito di cittadinanza generale, le persone se ne staranno in casa senza fare niente sbaglia a priori e non comprende le enormi potenzialit che ogni Essere Umano ha dentro di s. Listituzione del reddito di cittadinanza generale lunico modo per creare unimmediata spinta verso la ripresa delleconomia e garantire cos la crescita di uno stato sociale indistruttibile e inattaccabile, sotto ogni punto di vista. David Rorro