Sei sulla pagina 1di 52

.

La polemica

La storia

Gli spettacoli

Una strada dedicata a Kurt Cobain e la citt si ribella


ROSALBA CASTELLETTI

Quando Al Capone jr minacci Ted Kennedy Far la fine di Bob


FEDERICO RAMPINI

Dagli U2 a Bjork cos il disco diventa App


GINO CASTALDO

Fondatore Eugenio Scalfari


1 2 www.repubblica.it

Direttore Ezio Mauro


mercoled 3 agosto 2011

mer 03 ago 2011

Anno 36 - Numero 183

1,00 in Italia

SEDE: 00147 ROMA, VIA CRISTOFORO COLOMBO, 90 - TEL. 06/49821, FAX 06/49822923. SPED. ABB. POST., ART. 1, LEGGE 46/04 DEL 27 FEBBRAIO 2004 - ROMA. CONCESSIONARIA DI PUBBLICIT: A. MANZONI & C. MILANO - VIA NERVESA, 21 - TEL. 02/574941. PREZZI DI VENDITA ALL'ESTERO: AUSTRIA, BELGIO, FRANCIA, GERMANIA, GRECIA, IRLANDA, LUSSEMBURGO, MALTA, MONACO P., OLANDA, PORTOGALLO, SLOVENIA, SPAGNA 2,00; CANADA $1; CROAZIA KN 15; EGITTO EP 16,50; REGNO UNITO LST 1,80; REPUBBLICA CECA CZK 61; SLOVACCHIA SKK 80/ 2,66; SVIZZERA FR 3,00 (CON D O IL VENERD FR 3,30); TURCHIA YTL 4; UNGHERIA FT 495; U.S.A $ 1,50

Draghi dal Capo dello Stato. Oggi il discorso di Berlusconi. Il Comitato di stabilit: il sistema Italia solido. Polemica sulla chiusura del Parlamento

Crisi, lallarme di Napolitano


Subito misure per la crescita. Milano a picco: -2,53%. Vola lo spread
I CONSIGLI DEL COLLE
MASSIMO RIVA
UNICO punto di luce nellennesima giornata nera sui mercati giunto ieri dal Quirinale. Mentre Piazza Affari affondava di un ulteriore 2,5 per cento e il fatidico differenziale fra i titoli del Tesoro e i bund tedeschi schizzava verso quota 4 per cento, Giorgio Napolitano ha convocato durgenza il governatore della Banca dItalia Draghi per la seconda volta in cinque giorni. SEGUE A PAGINA 29 ROMA Giorgio Napolitano lancia lallarme sulla crisi: servono, dice il Capo dello Stato, misure urgenti per la crescita. Ma ieri altra giornata nera sui mercati. Milano ha perso il 2,53%. Berlusconi illustra stamane in Parlamento le contromisure del governo. SERVIZI DA PAGINA 2 A PAGINA 9

R2

2001-2011 Dieci anni dopo ritorno a Ground Zero


dal nostro inviato ANGELO AQUARO

Approvato il disegno di legge

Vietato usare il burqa, primo s

Il retroscena

Il Cavaliere: Un tonfo e salta tutto


FRANCESCO BEI
ON le spalle al muro, ora Berlusconi bussa anche alla porta di via Nazionale in cerca di protezione. Il timore infatti quello di un avvitamento della crisi, perch se c un altro tonfo qui salta tutto e andiamo a elezioni anticipate a novembre come la Spagna. SEGUE A PAGINA 3

AGOSTO, PAESE MIO NON TI CONOSCO


ADRIANO PROSPERI
GOSTO, chiuso per ferie. Nella Roma deserta di un Ferragosto qualunque: cos cominciava il film di Dino Risi, Il sorpasso. Si era nel 1962: citt deserte, spiagge stracolme, milioni di italiani al volante e code interminabili sulle strade delle vacanze. Le ferie di Augusto non furono mai festeggiate con pi entusiasmo. Una stagione oggi remotissima che pi non si potrebbe. Questanno un fatto certo ed evidente: non si chiude pi, le citt non sono pi deserte, nei giorni da bollino nero c posto senza problemi in autostrade. Gli italiani stringono la cinghia, restano a casa. SEGUE A PAGINA 29

No alle intercettazioni. Via libera ai pm per Milanese

Appalti G8, Verdini salvato alla Camera


Delitto di Teramo, la denuncia del gip Parolisi ha fornito un falso alibi

Melania uccisa perch conosceva i segreti della caserma


MEO PONTE A PAGINA 21

ROMA La Camera salva Denis Verdini, coordinatore del Pdl. I magistrati che stanno indagando sullo scandalo degli appalti per il G8 non potranno infatti utilizzare le intercettazioni. I deputati hanno negato lautorizzazione. Di segno diverso il voto per Marco Milanese. I magistrati potranno infatti utilizzare sia le telefonate dellex consigliere del ministro Tremonti, sia accedere alle sue cassette in banca. Verdi e Idv accusano: La maggioranza ha scaricato Tremonti. SERVIZI ALLE PAGINE 10 E 11

CATERINA PASOLINI A PAGINA 14

INTEGRAZIONE COME VALORE


MICHELA MARZANO

DESSO ci si mette anche il Governo italiano. Come se, in piena crisi economica, i parlamentari non avessero altro da fare che dare via libera a una proposta di legge che vieta nei luoghi pubblici burqa e niqab. SEGUE A PAGINA 29

NEW YORK L CIELO sopra Ground Zero limpido come quell11 settembre ma dal 50esimo piano della Freedom Tower nulla pi come prima. Il primo aereo sbucato da l: dallautostrada nelle nuvole che insegue il percorso dellHudson, il fiume che diede vita a New York e poi lha tradita a morte accompagnando al bersaglio i dieci dirottatori dellapocalisse. Alle 8.45 lAmerican Airlines Flight 11 si schiant a 600 chilometri allora sulla Torre Nord, che adesso quella vasca che si vede qua sotto: un buco nero di due chilometri quadrati e mezzo, profondo 10 metri. La Torre Sud fu la seconda a essere colpita. Il volo American Airlines 175 la centr alle 9.04 e 61 minuti dopo era gi in macerie: anche il suo perimetro adesso raccoglie una vasca, uguale e speculare allaltra. Sembra impossibile: ma questo cantiere infinito che romba 24 ore su 24 per 7 giorni alla settimana 10 chilometri quadrati, 5mila operai tra un mese diventer un giardino di meditazione. ALLE PAGINE 31, 32 E 33

Il caso

Un sms per comprare La guerra dOriente giornali e caff sulle perle high-tech
ALESSANDRO LONGO
OTREMO pagare con un sms inviato dal cellulare il caff, il giornale in edicola, il biglietto del bus. Non fantascienza: la Banca dItalia ha infatti dato semaforo verde al nuovo sistema di pagamento. Si stanno sistemando le ultime pedine per spianare la strada a questi servizi. Il 30 luglio la Banca centrale ha emanato un provvedimento attesissimo dagli operatori mobili. SEGUE A PAGINA 25

R2

Le Regioni con Bossi

dal nostro corrispondente GIAMPAOLO VISETTI PECHINO NCHE un mollusco, se in un anno ti permette di acquistare una Ferrari, pu essere trasformato in un robot. Ma anche una perla da mezzo pollice, se allingrosso schizza da 4 a 35 dollari, pu valere una guerra. Il luccichio di una collana nasconde ormai la pi accanita e invisibile battaglia commerciale mai combattuta nel mondo del lusso. SEGUE A PAGINA 34

No ai ticket tassare il fumo

A PAGINA 24

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LITALIA IN CRISI POLITICA INTERNA


Confronto Preoccupazione

I2

Le forze politiche si confrontino con le parti sociali sulle scelte per la crescita di economia e occupazione, a integrazione delle decisioni sui conti pubblici

Seguir gli esiti del confronto partendo dalla preoccupazione che non ho mancato di esprimere per gli andamenti dei mercati finanziari e delleconomia

Lallarme

Nuovo crollo di Borsa e Btp Napolitano si consulta con Draghi Subito altre misure per la crescita
Bersani: sul governo scetticismo mondiale. Berlusconi in Aula
UMBERTO ROSSO
ROMA Il tavolo nazionale del patto per la crescita unoccasione assolutamente da non perdere. Alla vigilia del discorso di oggi di Berlusconi in Parlamento, e del confronto con le parti sociali in agenda domani, torna a farsi sentire il presidente della Repubblica con un appello che inchioda il governo ma anche lopposizione alla responsabilit: Seguir attentamente la situazione. Servono misure per la crescita. Quelle invocate proprio dal documento delle 14 associazioni di categoria. Il capo dello Stato esprime una volta di pi le sue preoccupazioni per la tempesta finanziaria, che ha anche esaminato incontrando al Colle per la seconda volta in pochi giorni il governatore di litica. Dagli incontri previsti, prima a Palazzo Chigi e a seguire con Bersani e Casini, al Quirinale si aspettano dunque che vengano poste le basi per dare il via allinvocata svolta. Non c tempo da perdere. Nellattuale momento scrive il capo dello Stato la parola alle forze politiche, di governo e di opposizione, chiamate a confrontarsi con le parti sociali sulle scelte da compiere per stimolare decisamente lindispensabile crescita delleconomia e delloccupazione. Misure che devono andare a integrare la manovra, ovvero rappresentare laltra faccia dei sacrifici, quelle decisioni sui conti pubblici volte a conseguire il pareggio di bilancio nel 2014. Manovra approvata a tempo record grazie al pressing di Napolitano. Insomma, il Colle fa sapere a Berlusconi che non pu bruciarsi questoccasione. E allopposizione, che alza le barricate, cos come fa anche la Cgil, linvito a trovare un terreno di confronto sulle cose da fare. Ecco perci che il presidente della Repubblica lancia un avviso ai naviganti (frutto anche di una serie di colloqui con entrambe le parti): Seguir attentamente gli esiti di tale confronto, partendo dalla preoccupazione che non ho mancato di esprimere per gli andamenti dei mercati finanziari e delleconomia, nei loro termini generali e nei loro specifici aspetti italiani. E a conferma dellintenzione di tenere alta la guardia, Napolitano taglia ancora le sue vacanze. E partito ieri sera per Stromboli, in compagnia della moglie Clio sul traghetto di linea (accolto dagli applausi dei passeggeri), ma il rientro previsto fra una settimana, sicuramente prima di Ferragosto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

384
LO SPREAD

-2,53%
LA BORSA

APPLAUSI
Il presidente della Repubblica applaudito dai turisti sul traghetto che lo ha portato a Stromboli. Nella foto grande con il governatore della Banca dItalia Mario Draghi

I numeri della crisi

Il differenziale tra i nostri titoli e quelli tedeschi ha toccato ieri la quota record di 384 punti. A fine contrattazioni lo spread era a 371

Dopo il capitombolo di luned, - 3,8 per cento, anche ieri la Borsa di Milano andata gi. Alla fine della giornata il Ftse Mib ha perso il 2,53 per cento

Casini: basta mozioni di sfiducia servono misure concrete. Sacconi: rassicureremo tutti
Bankitalia Mario Draghi. I dati di giornata segnalano un marted nero sui mercati, con Piazza Affari che perde un altro 2,5% e con la nuova impennata dello spread Btp-Bund, che arriva a toccare quota 384. Tremonti convoca il comitato di stabilit, ma per il Pd il sussulto del governo resta tardivo e non credibile. Bene Napolitano dice Bersani noi faremo la nostra parte ma su Berlusconi c scetticismo mondiale. Dimissioni, insiste Enrico Letta. Ma a Casini pi che le mozioni di sfiducia interessano da Berlusconi misure concrete, anche con decretazione dugenza. Il ministro Sacconi garantisce: Il premier rassicurer tutti. In questo clima, scende in campo Napolitano ad ammonire maggioranza e anche opposizione, e facendo propria la linea delle parti sociali: per il presidente della Repubblica infatti il tavolo nazionale nato mettendo insieme per una volta tutte le forze produttive un evento eccezionale, da non sprecare. Quasi unultima spiaggia. Un modellopilota in qualche modo, che unisce imprese, sindacati, banchieri, commercianti insieme di fronte allemergenza, e che potrebbe fare da esempio anche per la po-

Il caso

Decisioni entro il 10 agosto, poi subito gli atti. Cos vogliono stringere lesecutivo

Piano per il Sud, lok di Tremonti sbloccati fondi per 7,5 miliardi Le parti sociali: ora meno tasse
sembra che il governo intenda rispondere soprattutto al primo. Lofferta che il premier Berlusconi dovrebbe portare allincontro ruota infatti su un rilancio del Piano per il Sud e sullo stan-

LUISA GRION
ROMA Questa volta assicurano che non si accontenteranno di promesse: le parti sociali a poche ore dal vertice con il governo stanno lavorando ad un ristretto numero di richieste sulle quali chiedere impegno immediato. Ieri fra Abi, Confindustria, sindacati e Rete imprese (i 17 firmatari del documento che una settimana fa chiedeva discontinuit con lattuale politica economica) c stato un frenetico intreccio di telefonate e di scambi di proposte. Partendo dai canovacci forniti dalle singole sigle, si cerca di arrivare ad un documento comune da portare domani al tavolo della Sala Verde, sede dellincontro fra Berlusconi e le 36 associazioni convocate. La parola dordine pochi punti e tempi rapidi. Stiamo ragionando sulle accelerazioni dei tagli ai costi della politica, sulle privatizzazioni,

Da sinistra Marcegaglia, Angeletti, Bonanni, Camusso sulle semplificazioni e lutilizzo di Fondi strutturali. E necessaria una riforma sulle entrate che abbassi la pressione fiscale e garantisca pi equit fra i soggetti. Ma per finanziarla ci sono solo due strade: o il Pil cresce del 2 per cento, o si tagliano le inefficienze e i costi della politica dice Ivan Malavasi, presidente portavoce di Rete Imprese Italia (che unisce Cna, Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio e Casartigiani), uno dei tessitori. Condizione irrinunciabile il calendario stretto: Per quanto mi riguarda dice Malavasi niente legge delega, ma tavoli veloci, confronti chiusi entro il 20 agosto e poi via con i fatti. I temi di convergenza, nelle loro richieste, sono essenzialmente tre: infrastrutture, fisco, costi della politica. Salvo sorprese,

Ragioniamo su accelerazione dei tagli ai costi della politica, fisco e semplificazioni


ziamento di investimenti a favore di infrastrutture nazionali e regionali. Dopo lincontro di ieri fra Tremonti e Fitto oggi il Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) sbloccher 7 miliardi e mezzo di fondi Fas destinati a rilanciare la crescita del Sud attraverso lapertura di un centinaio di cantieri nazionali (cui sono destinati 1,6 miliardi) e regionali (5,6 mi-

liardi). Fondi che non basteranno da soli a portare a termine le opere pubbliche prescelte, visto che coprono solo il 14,4 per cento dei finanziamenti necessari per le infrastrutture nazionali e l80 per cento di quelle locali. Lofferta sar sufficiente per trovare unintesa con le parti sociali e convincerle sulla credibilit che cercano? Ieri sono affiorati i dubbi della Uil e le precisazioni di Confindustria. Se il governo ha la forza di fare delle scelte bene, se no bisogna andare a votare. Nulla peggio dellincertezza ha detto Angeletti, leader del sindacato. Quanto agli industriali il direttore generale Galli, con una lettera al Sole 24 Ore ha avvertito che le parti sociali, in qualit di passeggeri della nave, hanno il diritto di accertarsi che nella cabina di comando ci siano il clima giusto, la volont e lenergia per guidarci in una fase cos difficile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

PER SAPERNE DI PI www.repubblica.it www.quirinale.it

I3

Il retroscena

Il Cavaliere chiede laiuto di Bankitalia Se domani c un altro tonfo, salta tutto


Telefonata con il Governatore. Lo spettro del voto in autunno
(segue dalla prima pagina)

ELLEKAPPA

FRANCESCO BEI
EL governo ammettono a mezza bocca i contatti tra il premier e il governatore della Banca dItalia, in particolare una prima telefonata tra i due ci sarebbe gi stata domenica sera. A mettere in contatto i due ci ha pensato il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Gianni Letta. Lambasciatore di Palazzo Chigi. Ma anche Giorgio Napolitano punta al coinvolgimento sempre pi forte di Mario Draghi nella gestione dellemergenza, convinto ormai che solo la tecnostruttura di Bankitalia possa indicare a palazzo Chigi la strategia pi efficace per sfuggire alla mola del mercato. Del resto a segnalare leccezionalit della situazione c anche il nuovo incontro di ieri di Napolitano e Draghi al Quirinale, la seconda volta in pochi giorni. Il capo del-

Ministri

ECONOMIA
Giulio Tremonti oggi sar allUnione europea

Il nervosismo della Lega. Il Senatur non ha gradito la scelta di intervenire. La paura delle assenze
lo Stato invita a prendere misure immediate per la crescita. Dintesa con lopposizione. proprio la ricetta di Draghi. Ma Berlusconi, oltre allombrello di via Nazionale, cerca sostegno anche tra i protagonisti delle parti sociali. Ieri pomeriggio ha telefonato a Raffaele Bonanni per chiedere suggerimenti in vista del dibattito di oggi alla Camera. C poi lidea di rendere permanente il tavolo di confronto che si aprir domani a palazzo Chigi con sindacati e imprese. una sorta di concertazione permanenete che rinvia al 1993. Nel governo intanto allarme rosso per la situazione dei mercati. Oggi un Cavaliere riluttante prender la parola a Montecitorio alle tre del pomeriggio, con la Borsa ancora aperta, e a votare il suo discorso non saranno gli Scilipoti ma direttamente i trader

REGIONI
Raffaele Fitto porta al Cipe il piano delle opere da realizzare al Sud

del mercato. Nonostante la gravit del momento, la maggioranza percorsa da pericolose linee di frattura. La Lega non ha ancora mandato gi la notizia del dibattito parlamentare deciso dal premier allinsaputa di Bossi. E il Carroccio, con leccezione di Maroni, non vede nemmeno di buon occhio il crescente isolamento di Tremonti nel governo. Una debolezza che alimenta an-

che le ricorrenti voci di una sostituzione a breve del ministro dellEconomia, con i nomi di Vittorio Grilli e Maurizio Sacconi come possibili sostituti. Intanto della nuova condizione di minorit del ministro stanno iniziando ad approfittare tutti quelli che Tremonti ha tenuto a stecchetto in questi mesi. A partire da Raffaele Fitto, che questa mattina potr finalmente vedere appro-

vato dal Cipe il suo Piano per il Sud da 7,5 miliardi di euro che languiva nei cassetti. Saranno proprio queste misure per il Sud (si tratta di infrastrutture come la ferrovia Catania-Palermo o la Napoli-Bari) il piatto forte del discorso che far oggi Berlusconi in Parlamento. Anzi, il piatto unico, se si escludono i soliti annunci di tagli ai costi della politica e le riforme gi messe in cantiere. La parte pi politica dellintervento (scritto a pi mani, assemblando contributi di Giuliano Ferrara, Renato Brunetta e altri) sar invece tutta tesa a dimostrare che lItalia non una nave in tempesta in un oceano di tranquillit. Berlusconi batter il tasto sulla crisi americana, sul crollo delle borse europee, insomma vorr chiarire che tutti stanno fronteggiando una situazione difficile e noi, fra questi, siamo messi un po meglio. LItalia ha infatti le carte in regola: la manovra stata approvata ed stata giudicata positivamente da tutte le istituzioni internazio-

Tremonti si sente commissariato. Nel Pdl molti sono sicuri: vicino alle dimissioni
nali, lexport pari a quello tedesco, le banche sono liquide, il governo saldo. La barca solida e il timoniere al suo posto, riassume un collaboratore del premier sintetizzando il senso dellintervento. Ci sar anche un omaggio a Napolitano, un richiamo a quella coesione nazionale invocata dal capo dello Stato. E una timida apertura alle opposizioni, ma nulla di pi. Ho apprezzato dir il premier chi nella minoranza ha rinunciato alle solite polemiche per assumere un atteggiamento costruttivo. Un apprezzamento a Casini e un attacco a Bersani, perch approfittare di quello che sta accadendo sui mercati per chiedere le dimissioni del governo, quando una maggioranza c e sta dimostrando i operare, da irresponsabili.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Voto alla Camera

Fondi per le missioni, s bipartisan entro lanno duemila soldati a casa


ROMA La Camera ha approvato ieri definitivamente il decreto sulle missioni internazionali. Il s arrivato a larga maggioranza con 493 s. Hanno detto no i parlamentati dellIdv e alcuni pacifisti del Pd: fra gli altri lex presidente della provincia di Roma Enrico Gasbarra, Mario Cavallaro e Gero Grassi. I no sono stati 22, mentre gli astenuti 15. Fra di loro anche i radicali che contestano la procedura del decreto semestrale di rifinanziamento. Il testo prevede un taglio dei militari italiani allestero di 2 mila unit entro 31 dicembre 2011. Lo stanziamento ammonta comunque a 16,5 milioni di cui 8 sono stati finanziati subito. Gli altri 8,5 verranno recuperati nella prossima finanziaria.

INTERNO
Roberto Maroni critica il fronte anti-Tremonti creatosi nel governo

ALGHERO CON RYANAIR


DISCOVER SSARDINIA! AEROPORTO DI ALGHERO
Scrivi Sardegna, aggiungi una S e scopri: Sacralit - tradizioni millenarie e affascinanti, arte e cultura in luoghi che offrono ospitalit e gastronomia sorprendenti; Sagre- feste antiche ed emozionanti. Sport - un territorio per fare attivit allaria aperta; Sole e spiagge immerse nella natura e in parchi nazionali. Vacanze per vivere in armonia con la natura, la storia e le tradizioni. Il nord-ovest della Sardegna, cos bello che lo vorresti solo per te: SSARDINIA, OH YESS. www.ssardinia.com

Per ulteriori informazioni visita Ryanair.com. Vola ad Alghero da numerosi aeroporti Italiani, tra cui Milano (Orio al Serio), Pisa, Roma (Ciampino) e Verona.

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LITALIA IN ECONOMIA CRISI

I4

PER SAPERNE DI PI www.tesoro.it www.bancaditalia.it

Il vertice

Paese solido, pesa la crisi internazionale


Il Comitato per la stabilit fa quadrato: deficit ok e banche in buona salute
ROBERTO PETRINI
ROMA Tesoro, Bankitalia e autorit di vigilanza resistono al giudizio dei mercati. Mentre gli spread con il Bund tedesco salivano a quote record, la differenza tra Italia e Spagna si riduceva a 15 punti base, la Borsa scendeva e si susseguivano gli allarmi sulla scalabilit delle banche italiane, il ministro dellEconomia Giulio Tremonti ha riunito ieri il Comitato per la salvaguardia della stabilit finanziaria, lunit di crisi nata nel marzo del 2008 nel pieno dellallarme per il crack dei mutui subprime Usa. Due ore di analisi, con grafici, cifre e tracciati dei flussi finanziari, concluse con una nota sobria, che non concede nulla allidea di un paese sotto attacco speculativo che prepara contromosse e munizioni per resistere allassedio. Anzi: tutto sembra a posto, il deficit scende e la responsabilit allestero. La nota uscita dal bunker anti-crisi evita di tirare in ballo quello che molti ritengono il vero motore dellassalto ai Btp italiani: la mancanza di fiducia nel governo Berlusconi. Il comunicato esclude implicitamente motivazioni interne e attribuisce tutte le responsabilit alle tensioni 7 luglio scorso di un quarto di punto fino all1,50 per cento. La tensione sul costo del denaro oltre che pesare sulleconomia, sui mutui e sulle aziende, affossa i bilanci pubblici e lItalia rischia di pagare un assegno di 3,6 miliardi in termini di cedole sui titoli Stato gi da questanno. Inoltre laumento dei tassi da corrispondere sui titoli, che ha superato in alcuni casi la barriera del 5 per cento, mette in difficolt tutti Paesi che sono intervenuti a sostegno della Grecia e che si trovano a pagare la raccolta pi di quanto riscuotono in cambio da Atene in termini di interessi. Una situazione che ai tempi del primo intervento metteva fuori mercato Irlanda e Portogallo e oggi investe anche Italia, Spagna e Belgio. E se istituti bancari europei come la Deutsche Bank, la Commerzbank e Dexia si sono alleggeriti dei nostri titoli di Stato, il Tesoro conta sul fatto che il Tesoro ha gi collocato, nei primi sette mesi dellanno 277,4 miliardi di titoli (il 65,3 per cento di quanto previsto per lintero anno) e che il fabbisogno in calo (anche se la spesa per interessi rischia di salire di oltre 3 miliardi gi da questanno).
RIPRODUZIONE RISERVATA

Financial Times

Giulio non pi indispensabile Monti lanti-Berlusconi perfetto


LONDRA Biasimo per Tremonti, lodi per Monti. Se ledizione londinese del Financial Times bacchetta il ministro delle Finanze italiano definendolo un povero esempio per gli Italiani e non indispensabile, quella tedesca, la Ft Deutschland, incensa Mario Monti battezzandolo lAnti-Berlusconi. Il motivo della censura di Tremonti il versamento in contanti di mille euro a settimana: un povero esempio per la societ italiana. Il Ft Deutschland vede Mario Monti come premier: Asciutto, obiettivo, minuzioso, ligio alle regole e un po rigido, Monti ha tutte le qualit che mancano a Berlusconi.

MINISTRO
Giulio Tremonti oggi a Lussemburgo incontrer Jean-Claude Juncker, presidente dellEurogruppo

Consob chiede a Deutsche Bank di spiegare le vendite di titoli di stato italiani


derivanti da incertezze internazionali che si verificano, spiega il Cssf, nonostante lazione di progressiva riduzione del deficit pubblico. Lanalisi non va sottovalutata: la firmano, oltre al ministro del Tesoro, il direttore generale di Bankitalia Saccomanni, il presidente della Consob Vegas, il presidente dellIsvap Giannini e il direttore generale del Tesoro Grilli. Lo scopo sembra esplicito: data la situazione di estrema gravit (ieri Napolitano ha visto ancora una volta il futuro presidente della Bce Mario Draghi), necessario mostrare nervi saldi e la necessaria calma. Le analisi continua la nota confermano che il sistema bancario e finanziario italiano solido, grazie anche allazione tempestiva di rafforzamento delle condizioni patrimoniali e di liquidit delle banche. Del resto, si osservato autorevolmente durante la riunione, i nostri istituti di credito hanno superato senza difficolt gli accurati e rigorosi stress test effettuati dalla Eba, lautorit di vigilanza europea con sede a Londra. Nessuna contromisura o minaccia di reazione da parte di Roma: per ora lunica carta messa sul tavolo stata quella della Consob che, nelle settimane passate, ha fatto sentire il fiato sul collo alle agenzie di rating e ieri ha chiesto ragione delle vendite di Btp alla Deutsche Bank che ha promesso collaborazione. La partita sembra cos rinviata al campo da gioco europeo (oggi Tremonti voler da Juncker): soprattutto sul nuovo fronte di Francoforte dove potrebbe porsi nuovamente la questione-tassi dinteresse, dopo settimane di pressione sui mercati secondari e lintervento al rialzo della Bce del

Gli incontri

Il ministro oggi a Lussemburgo per lemergenza finanziaria. Ieri telefonata con il commissario Rehn

Tremonti a sorpresa vola da Juncker Ue e Ocse apprezzano la nostra manovra


ELENA POLIDORI
ROMA Di fronte al pressing dei mercati e anche per non mostrarsi commissariato, il ministro dellEconomia Giulio Tremonti intensifica lazione sul piano europeo. Ieri sera, a sorpresa, ha parlato al telefono con il commissario Ue, Olli Rehn e stamani voler a Lussemburgo per un faccia a faccia fuori programma con il presidente dellEurogruppo, Jean Claude Juncker. C chi dice che dovr andare a rapporto dal collega lussemburghese, sempre pi preoccupato per la crisi che sta investendo lItalia. Di sicuro si tratta di decidere eventuali contromosse per contrastare lattacco dei mercati. Bisogna anche cercare di far passare i messaggi rassicuranti sullo stato di salute dellItalia che arrivano sia dalla Commissione Ue che dallOcse. E, non ultimo, occorre che i mercati percepiscano per quanto possibile una importante smentita che giunge direttamente da Bruxelles: sul tavolo europeo non c nessun piano di salvataggio n per lItalia n per la Spagna, laltro grande partner pure preso di mira dalla speculazione e neppure per Cipro. Cos come non vero che Roma e Madrid saranropee stanno cercando in ogni modo di stemperare le tensioni. La Commissione, attraverso la portavoce Chantal Huges, si dice pienamente fiduciosa sullItalia e sulle misure economiche adottate dal paese. Insieme alla Spagna, il governo italiano ha preso i provvedimenti necessari per ripristinare leconomia e fare le riforme concordate. Gli esperti di Bruxelles, mentre continuano a monitorare la situazione, giurano che non ci sono prove di cambiamenti drammatici. Analoghe rassicurazioni arrivano dallOcse. LItalia sta bene. Ha i conti pubblici sotto controllo e sta prendendo le decisioni giuste per ridurre il suo deficit, sottolinea il segretario generale, Angel Gurria. Il paese non ha bisogno del sostegno estero per finanziare il suo debito. Lincontro TremontiJuncker avviene a poche ore dalla riunione del comitato di stabilit e mentre il premier Silvio Berlusconi si appresta ad andare in Parlamento sulla crisi. Il colloquio segue di poche ore la nuova presa di posizione del presidente Napolitano che chiede ulteriori misure per la crescita e per superare le turbolenze dei mercati .
RIPRODUZIONE RISERVATA

no esonerate dal pagamento della prossima tranche di aiuti per la Grecia. Tremonti si muove attivamente sullo scacchiere europeo. Dai suoi uffici filtra notizia di fitti e continui contatti con i partner sullemergenza che si registra in questi momenti sui mercati. Nel corso delle ultime 24 ore, convinto com che la crisi europea e non solo italiana, il ministro avrebbe avuto scambi di opinione oltre che con lo stesso Juncker e con Rehn, anche con il collega tede-

Consultazioni anche con i ministri tedesco e francese. Rassicurazioni sul nostro Paese

sco Schaeuble e con il francese Baroin. Stamani alle 9.50 dovr essere allhotel de Bourgogne, la residenza ufficiale del primo ministro del Lussemburgo: per questo glisser il consiglio dei

ministri, convocato per la stessa ora. LEuropa alla fine si riveler un investimento sicuro, commenta lo stesso Juncker. E il presidente della Ue, Herman Van Rompuy: E ridicolo paragonare la situazione di Italia e Spagna a quella della Grecia. Secondo indiscrezioni, nellincalzare della crisi e su pressione francese, proprio Van Rompuy potrebbe assumere un ruolo di coordinatore delleuro per imporre una maggiore disciplina ai paesi membri di Eurolandia. Comunque sia, le autorit eu-

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LA FEBBRE ECONOMIA DEI MERCATI

I6

I mercati

Italia maglia nera con Fiat e banche vola lo spread, tassi oltre il 6 per cento
Piazza Affari gi del 2,53%. LEuropa brucia 100 miliardi
VITTORIA PULEDDA
MILANO Ancora una giornata no, ancora un crollo; a Piazza Affari ma, in misura leggermente pi blanda, anche sulle altre Borse europee, che complessivamente hanno bruciato 100 miliardi di capitalizzazione. Gli indici riflettono le perdite di valore delle societ: Francoforte (2,26%) Parigi (-1,82%), mentre pi scontati appaiono i ribassi ta 369 punti dello spread, comunque ai massimi storici. Il Btp ha quindi chiuso con un rendimento pari al 6,112%, ad unincollatura da quello del Bonos spagnolo (6,245%) e alla met del rendimento francese (3,161% lOat a dieci anni). Una distanza peraltro ribaltata sulla distanza a due anni: il Btp ieri rendeva il 4,585% mentre lanalogo titolo spagnolo rendeva il 4,368%. Le banche italiane, piene di titoli di Stato domestici, sono destinate a subirne i destini in termini di quotazioni, ma ovviamente non sono le sole a soffrire: ieri Fiat spa ha perso l8,43%, la controllante Exor il 6,37% e Fiat Industrial il 6,18%, mentre Buzzi ha lasciato sul terreno il 6% e Pirelli il 5,85%. Ad un certo punto nel pomeriggio Unicredit, Ubi, Lottomatica e i due titoli Fiat sono stati sospesi dagli scambi: ad accentuare il pessimismo dei mercati infatti intervenuto il dato americano sui redditi (+0,1%) ma soprattutto sui consumi, scesi a sorpresa dello 0,2%. E la maggiore flessione dal settembre del 2009 e lulteriore segnale, per i mercati, della frenata delleconomia americana. Timori che hanno fatto scendere anche Wall Street, con il Dow Jones che ha perso il 2,19% e il Nasdaq il 2,75: gli operatori hanno sottolineato gli aspetti non espansivi dellaccordo sul debito, sancito ieri anche dal voto al Senato. Di contro, vanno alle stelle i benirifugio: l'oro ha segnato un nuovo record a 1.650 dollari, il franco svizzero ha segnato lennesimo massimo storico sul dollaro (a 0,7643) e sull'euro (1,08514) mentre l'euro sceso nuovamente sotto gli 1,42 dollari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Loro segna lennesimo record a 1.650 dollari mentre leuro scende sotto 1,42
di Madrid (-2,18%) e di Piazza Affari, la peggiore con un calo del 2,53%, a differenza di Londra che ancora una volta ha segnato il risultato migliore della giornata nel Vecchio Continente, con un calo dello 0,97%. A picco quasi ovunque le banche europee: Ubs e Credit Suisse hanno perso rispettivamente il 7,7% e il 7,4%, Commerzbank ha ceduto il 4,7%, mentre Bnp Paribas e Deutsche Bank sono scese di poco pi dell1%. Continua anche laccanimento delle vendite sugli istituti di credito italiani: Unicredit -5,7%, Ubi banca -5,5%, Intesa Sanpaolo -5,2%, Bpm -5,04%, Mediobanca -4,59%, Banco popolare -4,3%. Ormai, spiegano molti operatori, le banche italiane sono viste come una sorta di fotocopia del rischio-paese e vengono vendute in parallelo allandamento dello spread, il differenziale di rendimento dei Btp italiani rispetto ai Bund tedeschi. Che, per lappunto, ieri hanno fatto segnare unaltra giornata di tregenda: il picco massimo stato toccato poco dopo lapertura, quando la differenza di rendimento ha toccato i 384 punti (a sfavore del Btp); poi, dopo unaltalena piuttosto accentuata e un tentativo di recupero intorno alle 16, la chiusura avvenuta a quo-

Lintervista

Il premio Nobel Michael Spence: non centra il contagio, siete in crisi per i vostri errori

Governo distratto, navigate a vista


EUGENIO OCCORSIO
ROMA LItalia si trova in questa situazione non per leffetto contagio nelleurozona o per il debito americano ma per responsabilit auto-inflitte: stanno venendo al pettine i nodi degli errori politici del vostro Paese. Michael Spence teme che le sue parole risultino inopportune perch dette da un outsider, ma accreditato a pronunciarle: economista di Harvard, dopo aver vinto il Nobel nel 2001 quando era preside a Stanford, venuto a insegnare alla Bocconi, e oggi affianca questincarico con una docenza alla Business school della New York University. Professore, non siamo pi tutti nella stessa barca in Europa? Avrei risposto che leuro stava per naufragare fino allaccordo di Bruxelles per il salvataggio per Grecia e Portogallo. La potente iniezione di liquidit funzioner, pur dopo ulteriori sofferenze, e quei paesi si salveranno dal fallimento anche se resteranno sotto tutela. Aggiungerei gli eurobond, anche se a questi andrebbe affiancata una forma di controllo accentrato, in grado di entrare nei meccanismi fiscali di ogni paese, che mi pare troppo complesso avviare in cos poco tempo. Ma a questo punto limpresa europea, grazie alla Merkel e a Sarkozy che guidano gli unici paesi forti dellarea euro, pu dirsi salvata. Il punto debole resta proprio lItalia: anche voi alla fine resterete agganciati alleuro, ma per arrivarci dovrete affrontare mari tempestosi. Laggravante che il governo mi pare distratto da tuttaltre questioni, poco concentrato sulla gravit della crisi come se non lavesse ben focalizzata, e quindi molto indeciso sulle misure da prendere. Riuscir alla fine a varare i provvedimenti necessari? Non lo so, me lo auguro. Da economista, posso dire che in casi del genere bisogna agire in fretta e con misure decise e forti. Il problema la crescita: peraltro,

ECONOMISTA
Il premio Nobel Michael Spence

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

PER SAPERNE DI PI www.tesoro.it www.bancaditalia.it

I7

Gli Stati Uniti

Il compromesso passa anche al Senato ed legge. Ma i consumi Usa continuano a frenare: il Dow Jones perde il 2,19%

Wall Street boccia laccordo sul debito spaventano downgrading e recessione


ARTURO ZAMPAGLIONE
NEW YORK Anche il Senato ha approvato ieri, con 76 voti a favore e 24 contrari (soprattutto di liberals ed esponenti del tea party), il compromesso che alza il tetto dell'indebitamento americano di almeno 2.100 miliardi di dollari e riduce la spesa pubblica di altrettanto. Senza perdere tempo, Barack Obama ha subito ratificato la legge, evitando in extremis un default devastante, cos l'ha chiamato il presidente, che sarebbe scattato alla mezzanotte tra luned e marted provocando violenti contraccolpi a livello mondiale. Ma sugli Stati Uniti continua a pendere la minaccia di un declassamento da parte delle agenzie di ratings, che da tempo ipotizzano di togliere a Washington la tripla A. E c' sempre il rischio di un double-dip, cio di una recessione-bis: tant' vero che ieri, quasi dimenticando l'accordo al Congresso, Wall Street si concentrata su altri dati (come la spesa per i consumi diminuita a luglio dello 0,2%) e ha visto l'indice Dow Jones precipitare sotto quota 12mila (-2,19%), mentre il Nasdaq ha perso il 2,75%. Dobbiamo continuare il lavoro, ha esortato Obama commentando dal giardirecessione, ha spiegato ieri il presidente: Dobbiamo eliminare i sussidi e riformare il fisco in modo che la distribuzione dei sacrifici sia pi equa. Approvata la legge ed evitato il default, il vero interrogativo per gli Usa se sono sufficienti i tagli contenuti nel compromesso parlamentare. Le agenzie di rating avevano chiesto sforbiciate per 4mila miliardi di dollari per evitare un declassamento: l'accordo ne prevede poco pi di 2mila. E quindi non ha abbastanza mordente, ha osservato Bill Gross, gestore del pi grande fondo obbligazionario del mondo, spiegando che, per stabilizzare veramente i conti, occorreranno manovre per altre migliaia di miliardi di dollari.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le agenzie di rating chiedevano tagli per 4.000 miliardi: il piano ne prevede solo almeno 2.100
no della Casa Bianca il compromesso sul debito. Dobbiamo riformare il sistema fiscale e il welfare - ha continuato - senza dimenticare che il nostro problema numero uno resta l'occupazione. Il tasso degli americani senza lavoro al 9,2% e nessuno si illude che possa scendere di molto nei dati che saranno pubblicati venerd. D'altra parte Washington rimasta ostaggio, negli ultimi tre mesi, dei negoziati sul debito e non ha avuto n il tempo n l'energia per dedicarsi ad altro. Anche per questo si percepisce un profondo rancore da parte dell'opinione pubblica nei confronti della Casa Bianca e soprattutto dei due partiti. Ma chi ha vinto questa estenuante battaglia sul debito? Secondo molti osservatori, sono i conservatori del tea party che hanno imposto un confronto sul tema a loro pi caro, cio il ridimensionamento del ruolo dello stato, e ottenuto un primo taglio alla spesa pubblica senza alcune tasse aggiuntive. Eppure molti di loro hanno votato contro il compromesso, considerandolo insufficiente, quasi una sconfitta. E la delusione molto forte nella loro base. Obama invece, che domani festegger a Chicago il suo cinquantesimo compleanno, ha ottenuto due risultati importanti: non dovr preoccuparsi del tetto dell'indebitamento prima delle presidenziali dell'anno prossimo e ha evitato un default che gli sarebbe costato la rielezione. E' vero che ha irritato molti progressisti, ma la speranza della Casa Bianca di riguadagnare il loro sostegno in autunno, quando il presidente insister sulle tasse sui ceti pi abbienti per riequilibrare i conti. Non possiamo pareggiare il bilancio sulle spalle di chi gi subisce le maggiori conseguenze della

identica questione emersa in America dopo laccordo sul debito. importante la commissione bipartisan che selezioner i tagli con lobiettivo di far perdere al Pil nel decennio l1-1,5% in meno di quanto avverrebbe con una selezione maldestra: una differenza enorme in termini di crescita. Anche in Italia si tenta una maxi-concertazione al capezzale del Paese. E anche qui unottima iniziativa. C in comune lurgenza di tagliare il debito con la dovuta gradualit, imponendo s unau-

Non dovete tagliare la spesa pubblica nei settori che possono generare crescita
sterity ma senza provocare la recessione. fondamentale non ridurre le spese nei settori che possono generare crescita, dallistruzione alle infrastrutture. Ma le similitudini finiscono qui. La situazione diversa sul mercato del lavoro, che non un problema in America ma qui diventa uno dei primi punti dattacco. Ci sono differenze sulla competitivit in diversi settori, sulla ricerca che gode negli Usa di un volume di donazioni che la mette al riparo, sulle pensioni dove in Italia ancora troppo lento ladeguamento alle variabili demografiche.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LA FEBBRE ECONOMIA DEI MERCATI

PER SAPERNE DI PI www.abi.it www.borsaitaliana.it

I9

Il risparmio

IN BANCA
La crisi e la speculazione cambiano i comportamenti degli italiani nei propri investimenti

Azioni

Ancora prudenza sui bancari oggi meglio giocare in difesa


COME muoversi sul mercato azionario? Meglio evitare per ora i bancari, troppo volatili, dicono i gestori. Nellincertezza il rifugio pi sicuro restano i titoli pi internazionali e liquidi per cavalcare le opportunit offerte dalla crisi senza scottarsi le dita. Una discreta linea Maginot pure quella offerta dai tradizionali settori difensivi come il greggio (che potrebbe -20% beneficiare di una TROPPI RISCHI rivalutazione del I titoli bancari dollaro) o risentono dei limpiantistica. tagli sui bond dei Mai come in paesi in crisi. questi frangenti Sulla Grecia la necessario perdita del 20% valutare bene i fondamentali e le valutazioni delle aziende. Non ancora il momento di investire su bancari e assicurativi pi esposti alle oscillazioni dei titoli di stato e a possibili ristrutturazioni di debiti sovrani come successo per la Grecia con perdite secche di capitale nellordine del 20%.

Bund, franco svizzero e oro gli italiani tornano ai beni rifugio contro crisi e rischio patrimoniale
ripreso il flusso di capitali oltre frontiera

Beni rifugio

Metallo giallo e franco svizzero grazie ai guai dellarea euro


LA CORSA dei beni rifugio, dicono gli analisti, non ancora finita. E i loro margini di crescita sono tanto pi ampi quanto maggiori sono le possibilit di una crisi dellarea euro. I progressi di oro +17% da inizio anno e franco svizzero (le due star su questo fronte) sono non a caso direttamente proporzionali alle difficolt di Btp e Piazza Affari. 17% Diversi gestori ORO RECORD hanno iniziato a Investire in metalli rivalutare preziosi paga, largento, rimasto loro da gennaio indietro rispetto ha guadagnato il al metallo giallo e 17%, ma gi al lontanissimo dai record storico suoi record storici. Qualche opportunit la offrono secondo gli esperti, anche altre materie prime mentre pare ormai un po inflazionata la scelta di spostare i propri risparmi verso paesi e aree emergenti dove le quotazioni sembrano oggi gi un po sopravvalutate.

Titoli di Stato

Mattone

Opportunit su scadenze lunghe per chi pu permettersi il rischio


AVANTI ma con giudizio. Il suggerimento dei gestori doppio. Chi ha titoli italiani in portafoglio pari al 15-20% del capitale deve resistere. Chi vuole investire pu invece puntare sapendo che esistono margini di rischio su titoli a scadenza pi lunga. Il Bot oggi rende il 3% ma il decennale sfiora ormai il 6%. A questi livelli di rendimento non 6% conviene BTP DECENNALI nemmeno I rendimenti dei ripiegare sui Btp dai dieci anni bond societari, sono interessanti suggeriscono gli per chi ha nuovi analisti. Quelli capitali da che rendono un investire po di pi (come bancari e telefonici) sono legati a settori troppo rischiosi o a realt aziendali onerate da debito eccessivo. Meglio quindi rimanere posizionati con i propri risparmi sul debito sovrano, calibrando la propria scommessa sulla valutazione attenta del singolo profilo di rischio. ETTORE LIVINI
MILANO Altro che sole, sdraio e ombrellone. Lestate dei risparmiatori italiani, questanno, allinsegna del brutto tempo fisso. Piovono ribassi in Borsa (-15% da inizio luglio). La bufera della speculazione ha messo alle corde i Btp che in un mese hanno bruciato il 10% del loro valore. E, come se non bastasse, le Cassandre vedono profilarsi allorizzonte lo spettro di una patrimoniale per raddrizzare i conti pubblici. ormai una settimana che il ritornello dei clienti sempre lo stesso racconta lo sportellista in una filiale Intesa Sanpaolo di zona Sempione, a Milano . Quanto ho perso finora? Meglio vendere tutto o comprare? Non devo far sparire i miei soldi dal conto corrente per evitare un prelievo forzoso dallo Stato?. Dubbi legittimi. Senza, per ora, una risposta sicura. Io non penso che lItalia possa saltare dice Angelo Drusiani, responsabile gestioni di Albertini Syz . E in questo caso un momento difficile e volatile presenta opportunit interessanti. Limportante sapere che ci si pu scottare le dita. E valutare con attenzione la propria propensione al rischio. La prima certezza, il mantra di tutti i gestori, che inutile piangere sul latte versato. Liquidare i propri risparmi per nasconderli nel materasso una scelta logica solo se si certi di un crollo di tutta la finanza mondiale. Al momento per la tempesta circoscritta allarea periferica delleuro Italia compresa e per difendere il capitale esistono molte vie di mezzo (vedi schede in pagina). Quella maestra il trasferimento dei la notte tra il 9 e il 10 luglio del 92 il Governo Amato prelev il 6 per mille dai conti correnti degli italiani e il 3 per mille dalle rendite catastali (rivalutate) dei loro immobili. I nostri cugini greci nel dubbio si sono adeguati: in meno di dodici mesi hanno ritirato 40 miliardi dai conti correnti in banca (il 20% del totale) facendoli sparire nel nulla. Qualcosa del genere sta gi succedendo anche da noi ammette a condizione danonimato uno dei pi esperti banchieri milanesi . Da qualche mese ripreso a ritmi vorticosi il flusso di denaro dallItalia alla Svizzera. Leventuale rimpatrio in fondo, come insegna lultimo scudo, costa una bazzecola: il 5%. Difficile, dicono gli esperti, che ci si accanisca di nuovo sulla liquidit. Anche per evitare fughe dai depositi che rischierebbero di mettere ko il sistema bancario. Pi facile che nel mirino finisca il mattone. Nei portafogli degli italiani cerano a fine 2009 oltre 4.800 miliardi di immobili contro i 188 miliardi in depositi e 1.575 in azioni, fondi e bond. Denaro e titoli possono migrare oltrefrontiera. Gli immobili (lo dice il nome stesso) no. E in caso demergenza sar il mattone, con ogni probabilit, a recitare il ruolo di salvatore della patria.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il vero problema della casa il rischio prelievo forzoso


IL MATTONE rischia di trasformarsi in unarma a doppio taglio, sostengono gli esperti. Il calo delle quotazioni degli ultimi mesi potrebbe anche invogliare allacquisto. La vera incognita per il rischio patrimoniale. Gli immobili rappresentano pi del 60% (circa 5.500 miliardi) delle ricchezze degli italiani. E lipotesi che il governo 60% prepari un giro di IMMOBILI vite fiscale anche Il 60% della mascherato ricchezza degli (magari con un concentrata nei rivalutazione dei beni immobiliari valori catastali) si temono nuovi per far quadrare i prelievi conti dello stato piuttosto alto. Nel 92 il governo guidato da Giuliano Amato impose sulla casa una patrimoniale pari al 6 per mille del valore catastale (rivalutato) degli immobili e molti risparmiatori temono che causa crisi sia possibile ora un bis di quel provvedimento.

Gli analisti: Un momento difficile e volatile presenta anche diverse opportunit interessanti
proprio investimenti in titoli di stato solidi come il Bund tedesco (i rendimenti sono scesi all1,7% netto) o nei classici beni rifugio da manuali deconomia: loro e il franco svizzero che, sar un caso, sono saliti del 10 e del 15% dallinizio di luglio. Il problema per non solo come guadagnare soldi ma come non perderli. Lincubo la riedizione della patrimoniale. Una tassa sui beni di famiglia per salvare il paese dal crac. Possibile? In camera caritatis molti dicono di s. Nel-

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

E GIUSTIZIA POLITICA INTERNA


CASA DI MILANESE
Nellinchiesta di Napoli su Milanese emerso che il deputato pdl ha ospitato Tremonti

I 10
AFFITTO A MET
Laffitto della casa era di 8500 euro. Tremonti partecipava alla spesa con 4000 euro al mese

VIA DALLA FINANZA


Tremonti prima di abitare a casa Milanese era ospite degli alloggi della Guardia di finanza

PEDINAMENTI
Mi sentivo pedinato e spiato ha detto Tremonti alcuni giorni fa a Repubblica

La vicenda

De Gennaro su Tremonti spiato I Servizi non ne sapevano niente


Capaldo al Csm per il pranzo col ministro: ipotesi trasferimento
ALBERTO CUSTODERO
ROMA Tremonti pedinato? Noi dei Servizi non ne sappiamo nulla. Quella una vicenda che riguarda il rapporto del ministro con la Guardia di finanza. Il prefetto Gianni De Gennaro, direttore del Dis, lente che coordina le due intelligence (Aise e Aisi), ha risposto cos, ieri al Copasir, a una domanda di Gaetano Quagliariello. Gli ho posto quella domanda ha spiegato il senatore pdl non perch volessi smentire Tremonti o smontare la sua denuncia di essere seguito dalle Fiamme gialle al fine di isolarlo politicamente. Ma solo per capire se il Copasir, che si occupa degli 007, fosse competente o meno. E De Gennaro, rispondendoci di non saperne nulla, ci ha fatto comprendere che noi, di questa vicenda, non abbiamo alcun titolo ad occuparcene. A settembre le stesse domande saranno rivolte dai commissari Copasir al comandante della Guardia di Finanza Nino Di Paolo, la cui audizione, per la verit, era gi stata fissata da settimane. Prosegue intanto lindagine della procura di Roma, competente per eventuali risvolti penali sulle affermazioni del ministro dellEconomia: Tremonti aveva giustificato di essersene andato dallalloggio presso la caserma della Gdf in quello affittato dal suo consigliere, il deputato pdl Marco Milanese, perch si sentiva spiato dai finanzieri. Tremonti, qualche giorno fa, in un colloquio con Repubblica, aveva ammesso di avere fatto una stupidata ad andare in quella casa. E di quel comportamento, aveva aggiunto, sera rammaricato assumendosi tutte le responsabilit. Ma in quella casa aveva detto non ci sono andato per banale leggeMarzio, al pranzo con il procuratore aggiunto romano Giancarlo Capaldo. Il Csm e la procura generale della Cassazione stanno valutando il comportamento del magistrato che nel dicembre scorso partecip a un pranzo con Tremonti e con Milanese, che Enav-Finmeccanica), il pg presso la Cassazione invece se sussistano gli elementi per avviare nei suoi confronti lazione disciplinare. A decidere linvio degli atti stato il procuratore generale presso la Corte di appello di Roma, Luigi Ciampoli, dopo avere esaminato le carte a lui consegnate la scorsa settimana dal procuratore capo di Roma, Giovanni Ferrara. Tra le carte, oltre allinterrogatorio di Milanese che colloca tra il 16 e il 17 dicembre 2010 quel pranzo, c pure la nota difensiva dello stesso Capaldo secondo il quale aveva partecipato al pranzo con Tremonti senza sapere che ci sarebbe stato anche il deputato del Pdl, allepoca non indagato dalla Procura di Roma. Durante lincontro precisa il magistrato non si parl di questioni giudiziarie.
RIPRODUZIONE RISERVATA

DIRETTORE DEL DIS


Gianni De Gennaro al vertice della struttura che coordina i due rami, militare e civile, dei servizi segreti

In settembre sar ascoltato al Copasir Di Paolo, comandante della Guardia di finanza


proprio in quei giorni veniva iscritto nel registro degli indagati di Napoli per ipotesi di corruzione. La prima commissione del Csm dovr valutare se esistano profili per il trasferimento dufficio del procuratore aggiunto (intenzionato a lasciare le indagini

rezza. Il fatto che prima ero in caserma ma non mi sentivo pi tranquillo. Nel mio lavoro ero spiato, controllato, pedinato. Per questo ho accettato lofferta di Milanese. Tremonti-Milanese: dalla vicenda della casa di via Campo

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

PER SAPERNE DI PI www.camera.it www.repubblica.it

I 11

Il caso

G8, la Camera salva Verdini No allascolto delle telefonate


Milanese, s alluso dei tabulati e delle cassette
Di Pietro che gli si avvicina e chiede delucidazioni su un passaggio oscuro, lancia messaggi a chi indaga. Quando dice: Siano acquisiti i tabulati di chi mi accusa di aver fornito informazioni riservate, quelli di Vigiudice. Di Pietro chiede che chiarezza per non buttare fango sui pm. Milanese la macchina del fango la vede in azione contro di lui e cerca di far fronte comune con Bersani per via del caso Penati. Il segretario del Pd lo tiene alla larga: Non stiamo tutti nello stesso mucchio, non rivendichiamo differenze genetiche, ma politiche s. un fatto. Le due autorizzazioni per Milanese passano. Molti lo leggono come un segnale in vista del voto sullarresto, in calendario alla Camera il 20 settembre. Messaggio del tutto opposto, ma anchesso mirato, per Verdini. In vista di un altro voto importante, sugli ascolti, dal 26 settembre in aula. Dice Verdini: Si rifletta sulla questione delle intercettazioni perch da troppo tempo, scusate il termine, si sta sputtanando la gente su queste cose. E proprio su questo si gioca il no alluso di quelle conversazioni. Perch, dice il relatore Pdl Enrico Costa, erano state chieste in un altro processo e per un altro reato, mentre oggi vengono utilizzate per labuso dufficio che non le consente. la linea di Maurizio Paniz che mette in guardia laula da un intercettazione truffa, in quanto chi mette sotto controllo limprenditore Fusi sa perfettamente che egli parler con Verdini. Dire s ai giudici significa legittimare lascolto di un parlamentare. Di Pietro boccia lassunto come aberrante perch vorrebbe dire che non possono essere intercettati tutti coloro che conoscono un onorevole. Ma la questione, nota il finiano Nino Lo Presti, tuttaltra: se lo stesso intercettato, Verdini, ha chiesto di autorizzare lascolto negarlo non significa recare un danno alla sua difesa? A meno che egli non abbia fatto solo un gioco delle parti. La Lega si rimangia la linea Papa, la promessa di non negare mai il s agli strumenti di indagine. Ma Luca Paolini si schiera con Costa, quelle registrazioni non andavano fatte. Lo scontro duro su Milanese rinviato a settembre.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LIANA MILELLA
ROMA Sono innocente. Nessuno dei fatti di cui mi accusano vero. Per liberarmi dellonta che mi sovrasta lunica via che i magistrati indaghino. Marco Manlio Milanese parla, dai suoi un un freddo applauso. Lex Gdf poi attach di Tremonti, di cui la procura di Napoli vuole larresto, chiede ai colleghi della Camera di dare il consenso alluso delle intercettazioni e ad aprire le cassette di sicurezze. Appello accolto. Con due distinte votazioni. La prima finisce 538 a 28. La seconda 545 a 23. Tra i garantisti ad oltranza nomi noti: Bergamini, Berruti, Bruno, Lupi, Pittelli, Santelli, Guzzanti, Sardelli. Mezzora dopo un altro speech a cuore aperto. Tocca a Denis Verdini, il coordinatore del Pdl. Da due anni sono nel tritacarne mediatico e giudiziario. Ne voglio uscire velocemente. Ho perso molte cose, non voglio perdere la mia onorabilit. I giornalisti hanno le pennette con le mie conversazioni. Ma io voglio le voglio tutte, non una parte. Sono oltre mille. La stessa aula di Milanese si schiera allopposto. Pdl, Lega, Responsabili fanno muro: 301 voti negano luso delle intercettazioni (abuso dufficio per gli appalti dellAquila). Il centrosinistra si ferma a 278. Verdini va da Berlusconi. Contraddittoria. Tutta da raccontare. Con il protagonismo dei diretti interessati che minacciano e si proclamano innocenti. Milanese, come nota Antonio

E Montecitorio fissa per fine settembre lesame del disegno di legge che rivede la normativa sulle intercettazioni Scontro tra il Pdl e il Pd
scione e Sidoti, per sapere se contattavano o erano contattati da persone che erano informate o potevano informarli sulle indagini. Di mezzo ci sarebbe un

REPUBBLICA.IT Il video di Denis Verdini alla Camera dei deputati durante il dibattito sul G8 "Io nel tritacarne"

IN AULA
Sopra, lesultanza fra il banchi del Pdl dopo il no allascolto delle telefonate del coordinatore pdl Denis Verdini (a destra)

I verbali

Con limprenditore che accusa Milanese c anche Di Cesare, lacquirente dello yacht supervalutato per mascherare una mazzetta

Di Lernia e quel filo rosso che lega gli appalti del G8 e Finmeccanica
MARIA ELENA VINCENZI
ROMA C un filo rosso che lega linchiesta sui Grandi Eventi e sul G8 per cui ieri la Camera ha negato lutilizzo delle intercettazioni per il coordinatore del Pdl Denis Verdini e quelle sul giro di appalti di Enav-Finmeccanica su cui si indaga a Roma. Lo stesso fascicolo da cui prende le mosse anche quello che vede il braccio destro di Tremonti, Marco Milanese, indagato per finanziamento illecito ai partiti per aver venduto una barca a meno della met del suo prezzo. Uninchiesta che da giorni, ormai, tiene la procura di Roma con il fiato sospeso: titolare delle indagini sullEnte, insieme al pm Paolo Ielo, il procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo, tirato in ballo nelle carte napoletane sulla P4 per un pranzo a casa dellavvocato Luigi Fischetti insieme al ministro dellEconomia e del suo consigliere. Un fascicolo che Capaldo, sotto esame disciplinare da parte della procura generale presso la Corte di Cassazione e del Csm, starebbe per rimettere nelle mani del suo capo Giovanni Ferrara. Una matassa intricata, in cui tutte le inchieste sembrano confondersi. Lo conferma uninformativa dei carabinieri del Ros di Firenze che testimonia rapporti di amicizia e di affari tra i

I personaggi
DI LERNIA
Limprenditore Tommaso Di Lernia agli arresti domiciliari per linchiesta Enav

PROIETTI
Imprenditore in affari con la Sogei pagava i 10 mila euro al mese per la casa dove abitava Tremonti valore di 900 mila. Una plusvalenza che, ne convinta laccusa, ha una sola spiegazione: mazzetta. Si scopre cos, spulciando tra le carte consegnate alla procura fiorentina dai militari, che Gazzani, non era solo il commercialista di Anemone, ma anche di Di Lernia

DI CESARE
Acquirente della barca di Milanese stato arrestato con laccusa di finanziamento illecito ai partiti

INQUISITO
Il deputato Marco Milanese, ex consigliere del ministro dellEconomia Tremonti

Nuove carte della procura di Firenze Rispunta Anemone, il costruttore dellaffaire Scajola

protagonisti delle tre vicende. Telefonate che non lasciano dubbi. C Stefano Gazzani, commercialista di Diego Anemone, rinviato a giudizio dalla procura di Perugia per linchiesta G8. C Tommaso Di Lernia, limprenditore agli arresti domiciliari per linchiesta Enav, lo stesso che, con le sue dichiarazioni dal carcere, ha messo nei guai il ministro dellEconomia dicendo di sapere da Lorenzo Cola (uomo di fiducia del presidente di Finmeccanica, Pierfrancesco Guarguaglini) che la casa di via di Campo Marzio - in cui a volte Tremonti dimorava veniva pagata 10mila euro al mese da un imprenditore in affari con la Sogei, Angelo Proietti. E c Massimo Di Cesare, arrestato dalla procura di Roma con laccusa di finanziamento illecito ai partiti: lacquirente della barca di Milanese, pagata 1 milione e 900 mila euro a fronte di un reale

e della sua Print Sistem. Tanto che il 28 novembre 2006 la societ, scrive il Ros, aveva spostato la sede aziendale presso il suo studio. Le telefonate sono parecchie: c in ballo il subappalto di un lavoro che la Print Sistem si aggiudicata dalla Selex Sistemi Integrati, la controllata di Finmeccanica gui-

La polemica

Saverio Romano e linchiesta per mafia Non mi dimetto, rifiuto la parte del colluso
ROMA Non mi dimetto, ho il diritto e dovere di proclamarmi innocente e sollevare un caso in merito alla mia vicenda giudiziaria che mi vede indagato per 8 anni senza che succeda nulla. Lo ha detto a LA7 il ministro delle Politiche agricole, Saverio Romano. Sulla possibilit che dia le dimissioni essendo indagato per concorso in associazione mafiosa, ha detto: Non ci sto a recitare la parte del colluso in questo contesto surreale, dopo unindagine cos lunga e che ha gi visto due richieste di archiviazione.

data dalla moglie di Guarguaglini, Marina Grossi, finita nel mirino dei pm romani. Un affare che viene gestito da Gazzani, da un suo collaboratore, Marco Piunti, da Massimo Di Cesare e da Tommaso Di Lernia. Un business che ha qualcosa che non va, il partner libico trovato da Gazzani non convince Di Lernia che non riesce a capire di che cosa si occupi lazienda. Ne nasce una discussione. il 12 gennaio 2010. Di Cesare si arrabbia con Gazzani: Ma tu hai detto a Tommaso che quei signori non hanno una societ di costruzioni in Libia? Perch ieri mi ha detto questi fanno solo forniture ospedaliere. Io vengo aggredito, capisci?. Gazzani si giustifica dicendo di essersi espresso male e Di Cesare chiede allora di chiamare Di Lernia. La chiamata viene fatta pochi minuti dopo. Di Lernia poco interessato: A me va bene tutto, limportante che loro stanno alle regole del gioco. Dalla conversazione non si capisce se laffare ha qualcosa di sospetto, i tre ne parlano con circospezione. Solo ad un certo punto, il titolare di Print Sistem si lascia sfuggire: Attenzione a quanti passaggi facciamo perch sicuramente dallaltra parte o i committenti o il ministero degli Interni qualche storia ce la faranno...attenzione...con questi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

E GIUSTIZIA POLITICA INTERNA

I 12

PER SAPERNE DI PI www.repubblica.it www.partitodemocratico.it

I soldi in contanti per i viaggi allestero


Penati spiega gli 11mila euro. E Binasco minacci Di Caterina Sono un ex galeotto
SANDRO DE RICCARDIS
MILANO Ha trattato presso gli uffici della Provincia di Milano, prima, quando al suo vertice sedeva Filippo Penati. E, poi, i termini delle restituzioni delle tangenti, direttamente nella sede del gruppo Gavio a Tortona. Invano. Siamo al 26 aprile dello scorso anno. Limprenditore di Sesto San Giovanni, Piero Di Caterina, colui che da un anno ha contribuito a scoperchiare il Sistema Sesto, batteva cassa dopo che i suoi affari iniziavano ad andare male. Prima con il suo sponsor politico storico, Penati. E poi con il manager del gruppo Gavio, Bruno Binasco. Dovevano restituirgli 7 milioni di euro, mascherati da un contratto per la vendita di una cascina con annesso terreno. Ma quellaccordo sfumato improvvisamente, mettendo definitivamente nei guai i conti delle societ di Di Caterina. False, fantasiose, calunnie, tesi paradossali. Cos, lex esponente in Regione del Pd, oggi bolla le tesi del suo accusatore. Eppure, nellemail di un anno e mezzo fa, di fronte alle richieste di ottenere il denaro, non viene denunciato per calunnia. Fino a oggi, non risulta

Il sindaco Oldrini: tra me e Filippo rapporti complicati ma innocente


FAMIGLIA CRISTIANA
Le tangenti non hanno colore scrive sul caso Penati

essere stato contraddetto in nessun modo n da Penati, tantomeno da Binasco. Eppure nella email, Di Caterina descri-

ve Binasco al corrente delle sue richieste, opponendogli un atteggiamento minaccioso, ricordandomi dei suoi trascorsi da ex galeotto e sottolineando i rischi a cui si andrebbe incontro scontrandosi con lui e il suo gruppo. E ancora: Binasco scrive limprenditore sestese non pu chiamarsi fuori da queste questioni e avrebbe potuto tranquillamente non entrarci fin dallinizio anzich farsi carico dei problemi di Penati. Penati continua a professarsi innocente. Anche ieri, dopo le rivelazioni sugli 11mila euro se-

questrati nella sua casa insieme a una cartelletta con le prime accuse di Di Caterina. Non ho nulla da temere, confido che questa montagna di calunnie cadr al pi presto. I contanti ha spiegato non sono riconducibili ai fatti contestati. Ho quel denaro a disposizione per i miei viaggi in Italia e allestero. Penati stato difeso anche dal sindaco di Sesto Giorgio Oldrini, anche lui indagato. Tutti conoscono i rapporti complicati tra me e Penati, ma fino a prova contraria credo sia innocente.
RIPRODUZIONE RISERVATA

INDAGATO
Lex presidente della Provincia di Milano ed ex capo della segreteria di Bersani Filippo Penati

Il dossier

Un fiume di tangenti per rendere edificabili i terreni cos la corruzione dilaga nei Comuni del Milanese
WALTER GALBIATI EMILIO RANDACIO
MILANO Una solfatara. Zampilli di lava che spuntano qua e l allimprovviso, senza nessun ordine predefinito. La corruzione oggi cos, spiega un magistrato milanese che ha vissuto in prima persona Tangentopoli. Non si ruba solo per il partito, spesso con la politica si cerca oggi un arricchimento personale. E lo si pu fare ovunque, al centro come in provincia. Ogni occasione pu essere buona per mettere le mani su un bel gruzzolo di soldi, ovunque si presenti lopportunit. Sesto San Giovanni, Cassano, Monza, Buccinasco e Cassina De Pecchi, basta avere a disposizione un terreno sul quale pende una concessione edilizia, un cambio duso (perch - si sa - i soldi si fanno col matto-

I casi/1

stituto procuratore Giordano Baggio indaga su una presunta tangente di 220mila euro versata tra il 2008 e il 2009 dall'imprenditore edile Filippo Duzioni allex assessore regionale Massimo Ponzoni, ai tempi coordinatore provinciale del Pdl per il suo lavoro di intermediatore con il mondo politico locale. Ponzoni avrebbe dovuto intercedere presso il vicepresidente della Provincia di Monza e Brianza, Antonino Brambilla, e lex assessore alle societ partecipate dallente, Rosario Perri, per cambiare la destinazione d'uso di alcune aree trasformandole da agricole in edificabili. ...E ALCUNE VARIANTI Ma per fare soldi, le vie sono infinite. A Buccinasco, il sindaco Loris Cereda, eletto nel Centro Destra con lappoggio di Comunione e Liberazione, pur non disdegnando, secondo laccusa,

I casi/2

Sesto
False fatture per false consulenze. La procura di Milano indaga sul ruolo di Ugliola, larchitetto che mediava col Comune di Sesto

Monza
In cambio di denaro, lex consigliere regionale del Pdl, Massimo Ponzoni, avrebbe mediato con politici locali per il cambio duso di alcuni terreni

TERRENI FALCK
I terreni dellex area Sesto San Giovanni al centro dellinchiesta su Filippo Penati

Da tempo non si ruba solo per il partito, ma per arricchimento personale


ne), per attivare una consulenza ben remunerata. diventata quasi una prassi nellHinterland milanese, tanto che qualcuno ha pensato bene di farne una professione.

Cassano
Il protagonista ancora Ugliola. Qui larchitetto ammette di aver diviso gli incassi delle consulenze edilizie col sindaco, Edoardo Sala

IL METODO UGLIOLA lo stesso architetto, Michele Ugliola, a spiegare come funziona. Lui indagato dalla procura di Milano per aver emesso fatture false a fronte di operazioni inesistenti all'immobiliarista Luigi Zunino e all'imprenditore delle bonifiche Giuseppe Grossi nell'ambito nell'in-

chiesta sull'Immobiliare Cascina Rubina che operava sullex area Falck di Sesto San Giovanni e in quella sulla corruzione del sindaco di Cassano dAdda, Edoardo Sala. In entrambe sembra avere avuto il ruolo di interfaccia con le autorit locali per gli imprenditori che avanzavano progetti edilizi. La sua specialit sarebbe stata quella di far correre le pratiche. in un interrogatorio del 12 luglio scorso, condotto davanti al procuratore aggiunto Alfredo Robledo e riassunto nella recente ordinanza che ha confermato il carcere per Sala, che Ugliola descrive il suo lavoro. IL VERBALE Ugliola - scrivono i giudici del Tribunale del Riesame - chiama in correit il sindaco Sala e ammette di aver consegnato tangenti costituite da somme di denaro in contanti, in buste e in altri contenitori, ad esempio di

Dvd. Racconta che il sindaco appena eletto propose a lui e Leuci (Gilberto, socio di Ugliola ndr) un accordo secondo il quale Sala si sarebbe interessato che venissero ottenute tutte le modifiche edilizie e urbanistiche che potevano essere di interessi di privati, e loro (Leuci e Ugliola) avrebbero seguito i privati interessi. E seguirli significava diventarne consulenti e fatturare parcelle. Sala - continuano i giudici - indic loro le somme che avrebbero dovuto richiedere per lottenimento di queste modifiche ai terzi interessati, e che sarebbero state spartite tra loro: il 70% a Sala, il 30% da dividere tra Ugliola e Leuci. COS FAN TUTTI... Il metodo tanto semplice che serve poca esperienza per impararlo e ancora meno per metterlo in pratica. A Monza, non succede nulla di diverso rispetto a Sesto o a Cassano. Qui il so-

A Buccinasco il sindaco si faceva pagare i favori con il noleggio di auto di lusso


mazzette per facilitare alcune operazioni immobiliari, si faceva pagare da chi riceveva appalti del Comune per il noleggio di auto di lusso. Non era raro vederlo sfrecciare per Buccinasco a bordo di Ferrari o Bentley. A Cassina de Pecchi, invece, il capo dellarea finanziaria del Comune, non chiedeva niente a nessuno, perch usava direttamente i soldi dellente per comprarsi vestiti e fiori. Le fuoriuscite le giustificava come rimborsi Ici per aziende che, purtroppo per lei, non risedevano nemmeno nel Comune di Cassina.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Buccinasco
Il sindaco, Loris Cereda, chiedeva il noleggio di auto di lusso come Ferrari e Bentley, in cambio di appalti e favori in operazioni immobiliari

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

I COSTI DELLA POLITICA POLITICA INTERNA


CALDEROLI
In agosto tutti cancellino le ferie e ci si trovi tutti per un campus per lo sviluppo economico che faccia emergere un programma di lavoro

PER SAPERNE DI PI www.camera.it www.repubblica.it

I 13
CASINI
Non ci pu essere questanno la chiusura del Parlamento secondo i termini tradizionali

CICCHITTO
Da molti anni un centinaio di parlamentari fa un pellegrinaggio: per rispetto laula inizier i lavori nella seconda settimana di settembre

FRANCESCHINI
In questo momento serve molta concretezza e senso di responsabilit: la Camera cominci a lavorare dai primi giorni di settembre

Hanno detto

Si va in Terra Santa, la Camera non riapre


Le ferie durano una settimana in pi, scontro. Monta la protesta sul web
ALESSANDRA LONGO
ROMA Sono contriti, allargano le braccia. S, i lavori in aula alla Camera potrebbero riprendere il 5 settembre, dopo un mese di ferie (che gi non poco di questi tempi) ma vi ricordo che c il pellegrinaggio in Terra Santa, dice ai colleghi Fabrizio Cicchitto. E lappuntamento ormai fisso per i primi di settembre che vede radunati, con la regia del ciellino Maurizio Lupi, oltre cento parlamentari di entrambi gli schieramenti... Non sar certo qualche giorno in pi di meditazione e riflessione al Santuario della Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci a compromettere la ripartenza di Montecitorio! Dunque la capigruppo, blindata dalla maggioranza, decide solennemente: i lavori di aula riprenderanno solo luned 12 settembre. Anche la Lega, dura, pura e stakanovista, vota per il pacchetto vacanze/pellegrinaggio. E Calderoli? Non era stato proprio lui a proporre unestate di rigore e vigilanza, addirittura un campus di politici per guadagnare tempo e ragionare sulla crisi? Il ministro pu dire e pensare quello che vuole, gli rispondono i fratelli padani della Camera, sacerdoti della pausa lunga. sposto a lavorare!. Un modo di chiudere la bocca a chi, come Casini, invocava un segno di discontinuit adeguato al momento. E cos la pensa ancora lex presidente della Camera: Non ci pu essere questanno la chiusura del Parlamento in termini tradizionali. Ieri voto in controtendenza. Tutti con le valigie, non ci saranno n campus, n Stati Generali, come proponeva in subordine Italo Bocchino. Monta la rivolta online, e nasce su Facebook il rabbioso gruppo Oltre un mese di vacanza per i deputati. Mentre il Codacons si rivolge direttamente al Papa per una moral suasion: C la crisi, i politici facciano il loro pellegrinaggio a San Pietro. Il viaggio di pace, che fa slittare la ripartenza di Montecitorio, dovrebbe tenersi dal 3 al 9 settembre con la partecipazione di oltre 170 deputati e senatori. Della partita anche la Binetti, che stizzita con la sortita di Cicchitto e ci tiene a precisare: Levento avviene per consuetudine alla fine delle ferie e non allinizio dellattivit politica. Tra i pellegrini in Terra Santa, il presidente del Senato Schifani, Angelino Alfano, il sindaco di Roma Alemanno, Livia Turco. Dice monsignor Fisichella: Visitare i luoghi sacri al nostro Credo invita a riflettere sullessenziale della vita, cos da affrontare i problemi del Paese con intensit ed efficacia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

VICEPRESIDENTE
Maurizio Lupi, vicepresidente della Camera che riaprir il 12 settembre

Il caso

Laula applaude i sostenitori del rinvio. Passa un ordine del giorno che introduce il sistema contributivo

Le opposizioni contro. E i consumatori chiedono la moral suasion del Papa


Il dado tratto, le ferie sono irreversibili, sacre, salvo nuove, inquietanti, performance dello spread. E il pellegrinaggio non si tocca. Arrivederci al 12 settembre. Non basta il voto contrario dellopposizione. Il Pd protesta, spalleggiato dallItalia dei Valori. Dario Franceschini va in aula, prende la parola, invoca la moviola: Rispetto sempre le decisioni della capigruppo ma in questo momento serve molta concretezza e senso di responsabilit da parte di tutta la Camera. Chiedo di rivedere quella decisione, di convocare una nuova conferenza, dando un preciso segnale al Paese: la Camera cominci a lavorare dai primi giorni di settembre. Il tema rilevante, c il rischio che la gente banalizzi, avverte il capogruppo Pd. Fini si spiace ma liquida: Le date sono ormai decise. Poi concede qualcosa: sonder questa mattina, in via informale, i capigruppo della destra per vedere se sono disposti ad anticipare al 5 settembre la ripresa dei lavori daula. Con il montare della crisi, i mercati impazziti, quel vento antipatizzante del Paese nei confronti della cosiddetta Casta, in molti, nella maggioranza, avevano sposato la causa delle ferie intelligenti e responsabili, anche costretti dal comportamento sobrio del capo dello Stato. Persino Scilipoti tuonava solo due giorni fa: Mi va bene anche una sola settimana di vacanze. Dal 16 agosto sono di-

Montecitorio difende i vitalizi Fini ferma la scure di Di Pietro


GIOVANNA CASADIO
ROMA Tagliare subito i vitalizi avrebbe significato risparmiare 138 milioni di euro. Zac, cos, immediatamente. I dipietristi sono ferrati nei conti anti casta, e danno battaglia alla Camera per labolizione immediata di ogni assegno vitalizio. Ma non ottengono nulla. Fini boccia lordine del giorno di Idv che, sul bilancio della Camera, ha il valore di una modifica. Inammissibile. In contrasto con lordinamento - spiega il presidente di Montecitorio - per il futuro doveroso intervenire, ma su quelli acquisiti nessun taglio. Di Pietro si scatena: Questo bilancio una lavata di faccia, il messaggio forte nel momento in cui c il paese in ginocchio era sui vitalizi, e voi togliete di mezzo la richiesta. Noi voteremo contro il bilancio. Detto, fatto. Il bilancio - consuntivo per il 2010 e preventivo per il 2011 con i 151 milioni di risparmi nel triennio - viene approvato dalla Camera: Radicali e Idv votano contro. Ma nella stanchezza della sera, i dipietristi votano no a quello consuntivo e s a quello preventivo, poi spiegano che volevano fare il contrario. Oggi anche il Senato voter il proprio bilancio. Ma il dibattito in Parlamento scorre e saggroviglia su una cosa sola: la casta e i suoi privilegi. A Montecitorio ad ogni ordine del giorno presentato, il discorso batte dove la politica duo-

I numeri

138
SPESA ANNUA

I vitalizi pesano sul bilancio della Camera per 138 milioni allanno. Il diritto a questa speciale pensione si matura dopo almeno una legislatura

Gianfranco Fini. A destra Antonio Di Pietro le. Tuttavia c lintesa bipartisan sul passaggio dai vitalizi al sistema-Inps per gli ex parlamentari, come il Pd ha chiesto in un ordine del giorno. Accolto. Avverte Pierluigi Castagnetti, pd, presidente della giunta per le autorizzazioni: I vitalizi saranno ristrutturati con il principio contributivo, ma bene ricordare a noi, prima ancora che ai cittadini, che i vitalizi sono connessi allarticolo 67 della Costituzione e allindipendenza della funzione parlamentare. Non attentiamo al principio di rappresentanza. E nellaula della Camera si alza un applauso. Un applaudo corale, lo definisce Fini. Dario Franceschini assicura che si chiusa la stagione del vitalizio, perch dalla prossima legislatura cambier. Idv non sarrende: Massimo Donadi, il capogruppo, cita i numeri: 1.400 sono gli aventi diritto al vitalizio. I vitalizi sono un furto, la casta non vuole cambiare, i deputati versano al massimo 60 mila euro in cinque anni con la speranza di riceverne 440 mila se maschi, 550 mila se femmine..., elenca Antonio Borghesi. Dalla battaglia sui vitalizi si passa a quella sulle auto blu. I dipietristi vogliono, con un altro ordine del giorno, toglierle di mezzo tutte, lasciare solo quelle per il presidente della Camera e il segretario generale, e ridurre il parco macchine. Conteggi alla mano, dicono, ci sono una cinquantina

1.400
BENEFICIARI

Lassegno vitalizio viene pagato attualmente a circa 1400 tra ex deputati e loro eredi. Il vitalizio infatti reversibile a favore dei coniugi

di auto blu per vice presidenti, alti dirigenti di Montecitorio, questori, presidenti delle commissioni e capigruppo. Odg bocciato, a favore del quale con Idv vota il Pd. Comunque. Gabriele Albonetti, questore della Camera, sottolinea la virtuosit dei 35 milioni restituiti allerario per il 2011 e il contributo di solidariet che vitalizi e pensioni doro dei dirigenti daranno a far data dal primo di agosto, con un risparmio di tre milioni e mezzo. Tanto per dire del clima che c in giro, subito dopo il voto di bilancio Fini riceve una delegazione di lavoratori della sanit (Fials) che gli consegnano una petizione firmata da 100 mila operatori sanitari con proposte di tagli alla politica e alla pubblica amministrazione, invece della stangata sui ticket. In aula Furio Colombo protesta: Niente di quanto contenuto in ci che stiamo per votare una risposta al dramma del paese; noi discutiamo di dettagli e molti italiani sono disperati. Colombo non partecipa al voto sul bilancio. Dal Pdl parte lidea di eliminare la Fondazione della Camera, quella voluta da Casini, scandisce Amedeo Laboccetta, e ora presieduta da Bertinotti. Non passa. Sulla graticola finisce anche il segretario generale Zampetti: un odg dei Radicali vorrebbe che lincarico fosse a termine, bocciato. Oggi la partita-bilancio in Senato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LITALIA E CRONACA LISLAM

I 14

PER SAPERNE DI PI www.camera.it www.pariopportunita.gov.it

Primo s al divieto di burqa Multe salate e carcere per chi costringe a metterlo
Il Pdl esulta: vittoria delle donne. Il Pd: legge ingiusta e inutile
CATERINA PASOLINI
ROMA Burqa e niqab vietati nei luoghi pubblici, dalle scuole agli uffici e i bar. La donna che li indossa dovr pagare fino a 500 euro di multa mentre chiunque la costringa con minacce e molestie a celare il volto, sar condannato a pagare una multa fino 30mila euro, rischier fino un anno di carcere (18 mesi se si tratta di minorenni) e si vedr negata la cittadinanza. Questo prevede il disegno di legge del Pdl approvato dalla

Allestero
FRANCIA
Vietato dissimulare il volto, il velo non citato. Chi obbliga una donna rischia 1 anno di cella e 30mila euro

GRAN BRETAGNA
Il governo ha deciso di non esprimersi su burqa e niqab ma le scuole possono vietarne luso

BELGIO
Burqa e niqab sono proibiti. Le donne che contravvengono il divieto rischiano una multa di 137,5 euro

commissione Affari costituzionali della Camera, con il voto contrario del Pd e lastensione di Fli, Udc e Idv, che andr in aula a Montecitorio in settembre. Vieta di indos-

sare qualunque oggetto che travisi e renda irriconoscibili, come caschi e passamontagna gi regolati dalle vecchie leggi, ma per la prima volta nomina esplicitamente

il burqa, il mantello che copre completamente la testa e ha una retina davanti agli occhi, e il niqab, che serve per velare il volto lasciando solo lo sguardo libero.

Tra Senato e Camera, mentre negli anni diversi sindaci leghisti emettevano ordinanze in tema, erano stati presentati 11 disegni di legge, da tutti partiti. Con diverse sensibilit rispetto a tradizioni, accenni alla religiosit anche se bisogna ricordare che il Corano non obbliga le donne a coprirsi il volto ma con lintento comune di vietare in luogo pubblico qualsiasi mezzo che renda irriconoscibili. Per questioni di sicurezza. Perch ognuno responsabile delle proprie azioni e lo stato deve poterlo identificare, la religione non centra, ha detto allindomani del divieto in Francia la senatrice radicale Emma Bonino. Cos come non vado col casco in classe, non metto il velo. Per questo lei non avrebbe voluto specificare nella legge il divieto dei veli islamici, tanto caro invece ai leghisti. Ma andiamo con ordine. Lapprovazione in commissione, grazie ai voti della maggioranza vede dubbiosa lUcoi, lUnione delle comunit islamiche in Italia: Perch vietare il velo islamico per legge uningiustizia che tocca le libert individuali, anche se in caso di controlli bisogna farsi identificare, magari da un agente donna. E se Souad Sbai del Pdl, relatrice della legge, la giudica un provvedimento per le donne perch il burqa non un diritto di libert ma solo e sempre unaberrante imposizione, ancor pi entusiasta il ministro per le Pari opportunit Mara Carfagna. Il velo integrale non mai una libera scelta ma un segno di oppressione culturale o fisica: vietarlo nei luoghi pubblici vuol dire restituire la libert alle donne immigrate, aiutarle ad uscire dai ghetti culturali nei quali tentano di rinchiuderle. Contrario il Pd. Che errore una legge che impedisce capi di abbigliamento, prevede multe e reclusione! Una donna costretta a indossare il burqa dalluomo di casa deve cos anche subire ulteriori vessazioni. La senatrice Vittoria Franco aggiunge: La verit che la destra vuole lavarsi la coscienza facendo passare per diritti delle donne una forma di intolleranza. E presenta come strumento di liberazione delle donne islamiche un irragionevole divieto, che finirebbe per segregarle ancora di pi in casa. In altri modi si lavora per lintegrazione.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Legge approvata in commissione alla Camera: voto in aula previsto per settembre

Nel Napoletano

Muro di tre metri per difendersi dai rom, polemica


NAPOLI Oggi a Giugliano, grosso comune vicino a Napoli, verr inaugurato dal presidente della Provincia Cesaro un muro di cemento lungo 450 metri e alto tre, costruito in due mesi con finanziamenti pubblici per separare larea industriale da un campo nomadi. Il muro costato 300 mila euro. Gli imprenditori: Non una misura di stampo razzista. Ma le associazioni protestano.

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

EMERGENZA IMMIGRAZIONE CRONACA

PER SAPERE DI PI www.cgil.it www.interno.it

I 15

Guerriglia nei Cie, strategia della violenza


La polizia: concordate le proteste di Bari e Crotone. Il Senato: ok ai 18 mesi di detenzione per i clandestini
ALBERTO CUSTODERO CORRADO ZUNINO
ROMA Ci venivano addosso con una violenza plateale, racconta un dirigente della Digos di Bari, avevano pianificato gli scontri e la possibilit di attirare attenzione. Novantotto feriti dopo la guerra di Palese, periferia aeroportuale di Bari (molti poliziotti e carabinieri, qualche passante, nessun immigrato). Ventotto centrafricani arrestati per lesioni e violenza, in attesa di processo per direttissima. Ghanesi, ivoriani, ragazzi del Mali, del Burkina Faso, del Niger. Nessuno di loro parla italiano. Tre pullman sfasciati, auto della polizia sfondate, passeggeri fatti scendere dagli autobus di linea e picchiati, due poliziotti ricoverati con i denti spaccati dalle pietre lanciate con le kefiah, fionde improvvisate. Oltre duecentomila euro i danni al centro per i richiedenti asilo (il Cara di Palese, appunto). Dallaltra parte del Sud, alle porte di Crotone, trentatr fra poliziotti, carabinieri e finanzieri refertati al pronto soccorso, ventun mezzi danneggiati. E quattro nigeriani arrestati, tra loro una donna. Tutti insieme prima i rivoltosi del centro daccoglienza di Bari, a seguire quelli di Crotone per imitazione nella giornata di luned hanno bloccato binari, statali e tangenziali, intasato aeroporti. La scorsa settimana focolai di

I centri di detenzione degli immigrati


Gorizia Milano 132 Via Corelli
Gradisca dIsonzo (via Palmanova)

248 138 60 95 716 198 196 994

Modena
localit S.Anna

Bologna Torino 204 C. Brunelleschi Roma 364 Ponte Galeria Cagliari 220 Elmas (Aeroporto militare) Caltanissetta 96 Contrada Pian del Lago 360 96 Trapani 100 Mazara del Vallo 43 Serraino Vulpitta 310 Salina Grande 200 Valderice 114 Marsala 121 Castelvetrano Lampedusa Ragusa 200 Base Loran C 200 Pozzallo 804 localit Imbriacola Brindisi
Restinco Restinco Caserma Chiarini

Il commissario Gabrielli: i migranti hanno capito che solo il 40% di loro otterr il permesso e quindi alzano il tiro

Foggia
B. Mezzanone

Bari
Palese

83 128 124 978 256 75

Crotone
localit S. Anna

Lamezia Terme
Contrada Span

GLI SCONTRI
CARA: Centri
di accoglienza per richiedenti asilo

CIE: Centri di identificazione ed espulsione

CPSA: Centri
di primo soccorso e accoglienza

Un momento degli scontri al Cie di Bari tra immigrati e polizia: 98 feriti, 28 arrestati

rivolta dei clandestini cerano stati a Roma (al centro di Ponte Galeria, dove gli immigrati hanno denunciato pestaggi), a Catania (il Cara di Mineo), ancora a Lampedusa. A Bari negli ultimi tre mesi la situazione era cresciuta dintensit. A maggio, le marce degli africani verso la Prefettura: Chiedia-

mo asilo politico e restiamo un anno in attesa di una risposta. Sono seguite due occupazioni di binari, risolte pacificamente. Ma la guerra in Libia, nel frattempo, ha portato verso la Sicilia migliaia di nuovi profughi rimbalzandoli poi nei ventidue centri di accoglienza italiani. E la discussione al

Senato sul decreto Maroni approvato ieri, prevede lallungamento a diciotto mesi della detenzione di un clandestino in un centro Cie ha trasformato le richieste di maggio in violenze organizzate. Trattiamo gli immigrati peggio dei mafiosi, dice il senatore Udc Gianpiero DAlia.

Alla Prefettura di Bari spiegano: Ci sono stati contatti telefonici tra i migranti di Palese e quelli di Crotone. Gli investigatori raccontano: A Bari in trecento hanno preso prima il binario delle Ferrovie dello Stato, poi quello locale, quindi la tangenziale che porta alla statale 16 bis. Gli attac-

chi contro le persone e i reparti mobili della polizia erano precisi, compatti, tesi a far male. Sulla strategia della violenza per ottenere permessi di soggiorno umanitari Franco Gabrielli, commissario straordinario per limmigrazione, dice: Questi migranti vogliono ottenere il permesso di soggiorno in Italia e sanno che diecimila su ventitremila non ce la faranno: saranno rimpatriati. Disperati, in molti vogliono alzare lattenzione sulla loro questione con forme di violenza organizzata. Sperano di ottenere il risultato raggiunto dai tunisini: chi non potr avere lo status di rifugiato, otterr quello garantito dalla protezione umanitaria. Credo che il governo non ceder. Ecco, i dublinanti di Crotone (chiedono lapplicazione degli accordi di Dublino) gi minacciano di tornare ad occupare le strade: 150 agenti antisommossa stanno limitando i loro movimenti, altrettanti sono stati schierati a Bari Palese. C il rischio che nuove rivolte esplodano al Nord, dicono al ministero dellInterno mentre il sottosegretario Alfredo Mantovano sta scendendo alla Prefettura di Bari per un incontro urgente. Intanto il governo ha fatto proprio un ordine del giorno della Lega Nord: chiede laiuto della Nato nel pattugliamento del Mediterraneo e il controllo dei flussi migratori dal Nord Africa.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La storia

DAL NOSTRO INVIATO PAOLO BERIZZI


MONTECAMPIONE (BRESCIA) Il brutto quando viene sera e la temperatura scende in picchiata fino a sfiorare lo zero. Loro si aggirano tra i prati spelacchiati, ciabatte e maglietta, infreddoliti, un giaccone di fortuna o una coperta sulle spalle, lo sguardo confuso che si infrange sul muro delle alpi orobiche. Alcuni, non tutti ne sono provvisti, si infilano calze e berretta, e fa un certo effetto vederli rincasare mestamente in questo megaresidence a forma di esse, un serpentone color terra bruciata che di inverno e destate ce ne sono anche adesso, in unaltra ala ospita decine di famiglie amanti della montagna. La vita di un profugo libico a 1.800 metri daltezza pu non essere proprio agevole. Se in pi sei qui, nel cuore della val Camonica, da 36 giorni e non hai contatti con nessuno e non sai fi-

I cento profughi esiliati sulle Alpi tra freddo, malattie e solitudine


In fuga dalla Libia, sono parcheggiati a Montecampione da un mese
ha 16 anni, il pi vecchio 45. Dodici nazionalit diverse: Sudan, Guinea, Mali, Togo, Senegal, Nigeria, Siria, Ghana, Gambia, Costa dAvorio, Guinea Bissau, Ciad, Niger, Camerun. La loro storia italiana un breve passaggio nel centro di accoglienza di Manduria, in Puglia, e poi quass, tra le cime del comprensorio sciistico Montecampione, 60 chilometri di piste. Sono qui dal 25 giugno. Isolati. Li chiamano i rifugiati delle Baite, dal nome del residence. Una struttura un po fuori mano: il paese pi vicino, Artogne, a 10 chilometri. Il sindaco si sta dando da fare come pu, dopodich gli unici che seguono questa strana comunit forestiera sono una mezza dozzina di operatori e volontari sostenuti dalla Cgil di Brescia. Per vitto e alloggio il governo paga ai gestori (gruppo Yong, pubblicit sul sito della societ Octotravel. it) e ai proprietari del residence 40 euro al giorno per ogni immigrato: fanno 4mila euro ogni 24 ore, pi di 120 mila euro da quando i profughi sono giunti in alta quota. Le complicazioni non mancano. Non avendo la tempra dei camuni il popolo che abitava la Val Camonica nellet del ferro e essendo privi di abbigliamento da montagna i rifugiati accusano problemi di salute. Dal raffreddore a traumi di natura psicologica. Tre sono stati operati di ernia inguinale. Non esiste un presidio medico fisso e la Croce Rossa arriver solo alla fine di agosto. Per il momento c un medico dellAsl, sale una volta alla settimana per le visite. In pi, e questo il punto, sembra che i libici siano destinati a rimanere qui ancora per molto. Le procedure cui devono essere sottopo-

sti sono lentissime. Solo una volta ammessi al riconoscimento potranno ottenere un permesso di soggiorno spiegano Damiano Galletti e Clemente Elia della Camera del lavoro bresciana . Poi verranno intervistati dalla Commissione territoriale della Protezione internazionale che dovr decidere se accettare le domande. I tempi di attesa? Si parla di convocazioni programmate per il 2012.... Tra gli immigrati la tensione sta montando. Come se ci fosse bisogno di stres-

Non hanno n calze n vestiti pesanti, lunico bene il foglio di sbarco a Lampedusa
no a quando dovrai starci, n se e quando ti daranno un permesso di soggiorno provvisorio per chiedere asilo politico, allora tutto diventa pi complicato. Erano novantanove e adesso sono cento. Cento numeri. Perch lunico documento di cui sono in possesso lidentificazione di sbarco, un foglio A4 timbrato dalla questura di Agrigento con su nome cognome foto data e orario di sbarco. Sono scappati dalla guerra in Libia e a bordo della carrette del mare approdati a Lampedusa. Tutti uomini. Il pi giovane

Per il loro soggiorno nel residence lo Stato paga 4mila euro al giorno
sare la situazione, ci si messa anche la Lega (la Val Camonica il seggio elettorale di Bossi jr). Tre settimane fa ha cercato di caricare il malcontento della popolazione locale con una manifestazione. Un mezzo flop. I rifugiati della baita non lhanno nemmeno saputo. Vivono fuori dal mondo. Sono stanchi e si sentono abbandonati dice Marco Zanetta, uno degli operatori. Dalla Cgil lanciano lallarme: Se il governo non interviene finisce come a Bari o a Isola Capo Rizzuto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN MONTAGNA
In alto gli esiliati di Montecampione, sopra il residence Le Baite

Aprica

O r o b i e
Breno Boario Terme Lovere

M. Adamello 3554

TRENTINO ALTO ADIGE

Montecampione
Lago d'Idro

Lago d'Iseo

lio

Iseo

LOMBARDIA
Sal

Og

Brescia

Lago di Garda

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

MONDO

PER SAPERNE DI PI http://english.aljazeera.net/ www.metimes.com

I 17

Siria, lItalia richiama lambasciatore


Orribile repressione, la Ue faccia lo stesso ma la Ashton dice no. Altri 24 morti
ALBERTO STABILE
GERUSALEMME Per protestare contro lorribile repressione messa in atto dal regime siriano contro i suoi cittadini in rivolta, il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha richiamato il nostro ambasciatore a Damasco, proponendo a tutti gli altri stati membri dellUnione europea di fare lo stesso. Ma lappello del capo della Farnesina caduto nel vuoto. Su una misura come il richiamo dellambasciatore, ogni paese decide per s, ha commentato il portavoce di lady Catherine Ashton, la baronessa britannica responsabile della diplomazia europea. Cos, in mancanza di una decisione generalizzata, la mossa di Frattini rimasta isolata. Non la prima volta che il governo italiano si dissocia, nei fatti, dal contesto europeo cui pure dovrebbe far capo. E successo pi volte, in passato, della linea italiana, bisogna tuttavia aggiungere che la cosiddetta comunit internazionale non ha mostrato una maggiore coerenza nei confronti della vicenda siriana. Mentre lesercito e le milizie di Bashar el Assad, massacrano i cittadini siriani (ieri altri 24 morti nella citt martire di Hama e altrove hanno fatto salire il numero delle vittime civili a 136 negli ultimi tre giorni, su un totale di oltre 1600 morti, 3000 scomparsi e 12 mila arrestati dallinizio della protesta, a met marzo, cui vanno aggiunti 369 poliziotti e soldati uccisi negli scontri), mentre continua a scorrere questo fiume di sangue, il Consiglio di Sicurezza dellOnu si riunisce a vuoto, incapace di elaborare una condanna comune, prigioniero com delle minacce provenienti dalla Russia e dalla Cina di bloccare con il loro veto qualsiasi risoluzione che intimi al ras di Damasco di cessare la carneficina, o ne subir le conseguenze. La disparit di trattamento, ovverosia il cosiddetto doppio standard applicato contro paesi ugualmente colpevoli di gravi violazioni del diritto internazionale, non mai stata cos palese come nel caso del regime libico e di quello siriano. Il governo britannico, infatti, frena sulla possibilit di un intervento militare in Siria, cos come la Francia, a suo tempo cos risoluta nel condannare e perseguire Gheddafi, ma oggi assai cauta con Assad: Le situazioni in Siria e in Libia non sono simili - spiega il portavoce del governo -. Nessuna opzione militare prevista contro Damasco, ha detto. Nessun coinvolgimento militare americano gli ha fatto eco il

I punti

ONU
La riunione del Consiglio di sicurezza dellOnu, convocata durgenza, si conclusa con un nulla di fatto

Roma rimane isolata, lUnione Europea lascia a Damasco il suo rappresentante


quando, in diversi fori, s trattato di pronunciarsi su vicende del conflitto araboisraeliano. Ed successo, pi recentemente, con la tentennante adesione allintervento internazionale contro la Libia. Stavolta, con la Siria, sembra che Frattini abbia voluto bruciare le tappe, adottando una misura grave, quale nel linguaggio diplomatico il richiamato dellambasciatore per consultazioni, senza il necessario concerto con lUnione Europea. Che, infatti, ha subito sottolineato di aver lasciato al suo posto il suo inviato. Detto delle incongruenze

I FUNERALI
La cerimonia funebre di una delle 136 vittime della strage di Hama, la citt siriana ribelle

ITALIA
Ha ritirato il suo ambasciatore e invitato gli altri paesi dellUnione europea a fare altrettanto

Cina e Russia bloccano qualsiasi risoluzione al Consiglio di sicurezza dellOnu


Supremo dellEsercito Usa Mike Mullen. Daltronde, di fronte allenorme capitale politico (ed economico) sperperato nella campagna di Libia, chi tra le potenze occidentali oserebbe pensare di imbarcarsi in una nuova avventura militare senza chiari obbiettivi e chiari interlocutori sul terreno? questa debolezza intrinseca del campo occidentale a rendere allo stato insuperabile lostruzionismo della Russia che ieri ha ripetuto il suo niet a qualsiasi risoluzione che riproduca lo scenario libico.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso

La Gran Bretagna frena sullintervento militare Hague: Situazione diversa dalla Libia
LONDRA Il governo britannico frena sulla possibilit di intervento militare in Siria. Anzi, una nota del Foreign and Commonwealth Office precisa che il ministro degli Esteri ha chiarito che la posizione del governo inglese non prevede alcun tipo di azione militare in Siria come invece riportato da numerose agenzie di stampa luned. Il ministro William Hague, nel corso di unintervista, aveva detto che unazione militare con il via libera dellOnu non una possibilit remota. Ma noi non siamo a favore ha precisato perch questa una situazione diversa. Non vi una richiesta di intervento da parte della Lega Araba, come vi fu nel caso della Libia; non vi prospettiva di un intervento militare giustificato in termini legali e morali. Dobbiamo quindi concentraci su altri modi per influenzare il regime di Assad e migliorare la situazione in Siria.

EUROPA
LUnione europea ha deciso di lasciare il proprio rappresentante diplomatico a Damasco

William Hague

Il personaggio
MURALES
Il volto di Mubarak, lex presidente egiziano da oggi a processo, nelle strade del Cairo

Oggi la prima udienza allAccademia di polizia del Cairo. Migliaia di persone in piazza

Mubarak a giudizio in barella lEgitto processa il Faraone


Il ras, i due figli e gli altri imputati saranno portati da Sharm o da alcune prigioni
gennaio, il giorno in cui la rivolta contro il faraone divent inevitabile. la Hosni Mubarak Police Academy, ma naturalmente nome e cognome sono stati cancellati. Nelle foto e nelle immagini tv del ministro dellInterno che ispeziona il suo lavoro, la gabbia appare dura, solida, definitiva. Sbarre spesse come un avambraccio, non il solito tondino di ferro. Mubarak e gli altri imputati verranno portati nel recinto dellAccademia nella notte o allalba, da Sharm o dalla prigione per vip alle porte del Cairo. Il regime che era di Mubarak vuole che lex presidente ci sia, sia in gabbia, al massimo sdraiato su una barella: il faraone va offerto alla folla che seguir il processo in tv, un deputato ha detto che lo stato dovrebbe farsi pagare i diritti televisivi dalle tv che lo riprenderanno. Il ministro dellInterno Masri al Youm lo dice chiaramente, lo porteremo al Cairo, il processo ci sar, non vogliamo che la gente torni in strada a protestare perch il processo non si tiene. La gente del post-rivoluzione ha mille altri problemi a cui pensare in un Egitto che danza sullabisso di una crisi economica che potrebbe uccidere qualsiasi sviluppo politico. Ma il processo a Mubarak fermer tutti: Ho 26 anni, ho vissuto da sempre sotto la dinastia di questuomo, del suo regime, ancora non posso crederci, devo vederlo, dice Manosur, uno dei ragazzi che luned pomeriggio abbiamo visto in piazza Tahrir, prima che esercito e polizia insieme sgombrassero ancora una volta il luogo simbolo della rivoluzione. Fino allultimo non sapremo se Mubarak ci sar davvero, la sua salute incerta anche se il suo avvocato ha parlato ripetutamente di stato di coma in cui

DAL NOSTRO INVIATO VINCENZO NIGRO


IL CAIRO Come si processa un faraone? Come si comporteranno con il faraone, che verr portato in elicottero da Sharm el Shiek al Il Cairo, gli scriba, i fedeli dignitari, i suoi ufficiali, i servi stessi che per 30 anni lo hanno ossequiato e venerato come una divinit? Facile: oggi, per sopravvivere loro stessi e sperare di inventarsi un futuro per lEgitto, senza esitare mettono in piedi il processo al capo del regime di cui hanno fatto parte. La dinastia in cui molti di loro si erano ritagliati le parti di carnefici o cleptomani. La storia dellEgitto si ferma oggi senza crederci, a scrutare quella gabbia degli imputati costruita in fretta e furia nellaccademia di polizia. Nel grande compound di edifici militari a 20 chilometri dal centro del Cairo, il luogo stesso da cui Mubarak parl al paese solo due giorni prima del 25

Lex leader dovrebbe arrivare in aula in elicottero tra enormi misure di sicurezza
per secondo i medici del governo il ras non sarebbe mai caduto. Tutti si aspettano un trucco dellultimo minuto, ma i militari, i suoi fedeli generali, inventeranno tutti i trucchi possibili per portarcelo davvero in quella gabbia. Accanto a lui i due figli, Alaa e Gamal, lex ministro dellInterno Habib el Adly (gi condannato a 12 anni per corruzione) e 6 alti ufficiali delle forze di sicurezza, accusati come Mubarak delle centinaia di morti fatti dalla polizia nei giorni della rivolta. Tuttintorno e in citt 8.000 poliziotti e blindati. Molti temono che siano proprio gli ultimi

fedeli del faraone a scendere in piazza per evitare lo sfregio della gabbia di ferro. Faremo tre cerchi concentrici di sicurezza, controlleremo tutto, dice il ministro dellInterno. Tuttintorno, il paese continua a sbandare pericolosamente: venerd i Fratelli Musulmani hanno occupato piazza Tahir con una manifestazione da un milione di persone, con loro cerano gli alleati-nemici salafisti, il movimento islamico che il 6 maggio scorso nelle sue moschee del Cairo ha pregato per Osama Bin Laden e adesso si prepara a presentarsi alle elezioni. Considerano i Fratelli Musulmani dei moderati traditori dellIslam, alleati di comodo nellobiettivo finale di creare comunque uno stato islamico assoluto. Mubarak per anni aveva scelto come trattarli: carcere, torture ed esecuzioni sommarie. Loro senza processo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

MONDO

I 18

PER SAPERNE DI PI www.lanacion.cl www.camilapresidenta.blogspot.com

Bella, giovane e determinata ora Camila fa tremare Piera


Cile, ha trasformato la rivolta studentesca in un caso mondiale
OMERO CIAI
TRE mesi di proteste per la riforma dellistruzione, manifestazioni, scontri e arresti: gli universitari cileni hanno gi piegato il presidente Piera due volte. Quando ha cambiato governo, sostituendo il ministro dellistruzione; e quando, in queste ore, ha promesso una riforma della Costituzione e nuovi investimenti per scuole e Universit. Ma la vera sorpresa di questi mesi una ragazza che si chiama Camila Vallejo, eletta alla fine dellanno scorso presidente della Federazione degli studenti universitari del Cile (Fech). lei la star mediatica che ha trasformato una protesta studentesca in una caso internazionale. Camila ha un piercing al naso e un bel viso ovale dai tratti morbidi con grandi occhi fra il verde e lazzurro. Studia Geografia, ha ventitr anni ed comunista, dirigente della JC, lorganizzazione giovanile dei comunisti cileni. In meno di un mese, fra giugno e luglio, Camila ha convocato tre manifestazioni di protesta per rivendicare una riforma dellistruzione pubblica ferita a morte dai tempi della dittatura (1973-1990) e mai resuscita portando in piazza folle mai viste di studenti, genitori e professori.

La protesta
GLI STUDENTI
Da tre mesi gli studenti cileni manifestano per ottenere pi fondi per listruzione e il presidente Piera si piegato a cambiare ministro e Costituzione

La Vallejo guida la rivolta in piazza degli universitari per la riforma dellistruzione


Lirruzione di Camila sulla scena stata un vero shock comunicativo. Sar perch molto bella. Sar perch anche intelligente, testarda, determinata. Sar perch ha il dono delleloquio ed molto convincente quando spiega le sue ragioni. Ma tutti la vogliono, tutti la invitano, tutti la intervistano. Copertine, interviste, ospite fissa nei talk-show. Un successo per-

Regina dei talkshow, ha costretto il presidente a cacciare un ministro


La leader degli studenti Camila Vallejo sonale che va molto al di l delle proteste studentesche perch la ragazza ha carisma, dicono sorpresi e affascinati politologi e commentatori. Lei seduce e Piera affonda nei sondaggi. Un gruppo musicale, i Cuatro letras, le ha dedicato una canzone ironica e appassionata. I primi versi dicono: Camila Vallejo, il tuo corpo rovente, mi arrenderei se fossi il presidente. E infatti Piera ha offerto a Camila la testa del ministro dellistruzione, Joaquin Lavin. Ma i numeri del presidente non sono cambiati: scivolato in questi mesi sotto il 35%, uno dei rating pi bassi mai registrati da un capo dello Stato in carica. Negli anni del regime militare Pinochet riform in chiave classista tutto il sistema educativo cileno. Collegi ed universit private, molto cari, per i ricchi; istruzione pubblica, anchessa comunque cara, per tutti gli altri. Per i propri giovani lo Stato investe pochissimo e le famiglie cilene per mandare i figli allUniversit sono costrette a chiedere esosi prestiti alle banche. In ventanni di democrazia anche i governi guidati dai socialisti (da Lagos alla Bachelet) hanno accuratamente evitato di affrontare il nocciolo della questione per non colpire gli interessi delle Universit private, le uniche che garantiscono un futuro dopo la Laurea. Ora ci prova Camila che con la sua irresistibile capacit di seduzione ha messo al centro del dibattito nazionale la riforma democratica della scuola e pretende, insieme a migliaia di ragazzi, da un governo ricco il Pil del Cile, grazie al boom delle materie prime, sta crescendo a ritmi forsennati di ridistribuire risorse investendo nella scuola pubblica.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LA LEADER
A guidare le proteste Camila Vallejo, 23 anni, dirigente dei giovani comunisti, carisma indiscusso. star in tv e sui giornali, porta in piazza folle mai viste da anni

Il caso

LE RICHIESTE
Camila Vallejo chiede una riforma attesa da oltre venti anni. Ora la sua avvenenza ha portato la questione alla ribalta e fatto calare il presidente nei sondaggi

Venezuela, Chavez senza capelli la prima volta in tv dopo la chemio


CARACAS Questo il mio nuovo look, ha detto il presidente venezuelano Hugo Chavez quando si presentato al giuramento di nuovi ministri del suo governo completamente calvo, a causa della chemioterapia alla quale si sta sottoponendo contro il cancro.

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

MONDO

PER SAPERNE DI PI www.guardian.co.uk www.eng.mod.gov.cn

I 19

Tabloid-gate, un altro arresto eccellente


Londra, nuova bufera su Murdoch: in manette il direttore amministrativo di News of the world
DAL NOSTRO INVIATO ROSALBA CASTELLETTI
LONDRA Continuano a cadere teste sotto i colpi dello scandalo che ha travolto News International, il ramo britannico del colosso mediatico di Rupert Murdoch. Ieri lundicesimo arresto del 2011: quello di Stuart Kuttner, 71 anni, lex direttore amministrativo dal 1997 al 2009 del News of the World, lo storico tabloid costretto a chiudere i battenti tre settimane fa dopo 168 anni. La notizia di un fermo eccellente trapelata nel primo pomeriggio: allinizio si parlato indistintamente di un ex dirigente di 71 anni, figura chiave di News International. Solo pi tardi il Guardian lo ha identificato con luomo il cui Dna, stando alle parole dellultimo direttore del tabloid Colin Myler, era assolutamente integrato nel quotidiano che ha rappresentato tra i media con vigore: Kuttner infatti per 22 anni non stato solo il responsabile delle finanze di News of the World, ma anche e soprattutto il suo volto pubblico e il suo pi agguerrito difensore. stato sempre il quotidiano britannico a riferire le circostanze dellarresto e della successiva scarcerazione su cauzione: Kuttner si presentato agli uffici di Scotland Yard alle 11 del mattino per rispondere ad alcune domande nellambito dellinchiesta sulle intercettazioni illegali denominata Operazione Weeting e di quella sulla presunta corruzione di agenti battezzata Operazione Elveden. Non si sarebbe mai aspettato di essere arrestato per cospirazione allintercettazione di comunicazioni e corruzione: le stesse accuse che lo scorso mese avevano portato allarresto di Rebekah Brooks, lex direttrice e ad di News of the World che, interpellata dal Parlamento, aveva ammesso che i pagamenti degli investigatori privati a cui venivano commissionate le intercettazioni illegale venivano vistate dal direttore amministrativo. Accuse che suonano tanto pi ironiche quando si ricorda che solo tre anni fa Kuttner definiva la testata News of the World accusata di avere spiato 4mila persone, tra politici, membri della famiglia reale e celebrit, ma anche le vittime di assassinii o degli attentati dell11 settembre 2001 a New York e del 7 luglio 2005 a Londra come un cane da guardia contro la corruzione tra gli uomini di potere in tempi di corrosione della politica e di degradazione della vita pubblica. di quelle intercettazioni illegali che si vendicato Batteye, nome di battaglia di un pirata informatico che ha sottratto decine di documenti al Sun, altro tabloid di Murdoch. Una giusta punizione, secondo lhacker, per i giornalisti al soldo di Murdoch che cancellano i messaggi in segreteria telefonica spingendo le famiglie delle vittime a un lutto ancora pi profondo e che quindi altro non sono che hacker malevoli alla stregua di chi ruba i dati di una carta di credito.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La sentenza

Torta in faccia al tycoon sei settimane di carcere


LONDRA Jonathan MayBowles, il comico attivista di 26 anni che tir una torta di schiuma da barba in faccia a Rupert Murdoch il giorno dellaudizione davanti al Parlamento britannico, stato condannato a scontare sei settimane di carcere e a pagare 260 sterline di multa. Il giudice lo ha ritenuto colpevole di aver interrotto il dibattito in corso in Commissione cultura e la deposizione del tycoon australiano sullo scandalo intercettazioni.

Stuart Kuttner

Stuart Kuttner ha gestito le finanze del giornale fino al 2009. accusato di corruzione

Il caso

Acquistata dallUcraina, pu trasportare 52 bombardieri

La portaerei Varyag
Portaerei della classe sovietica Kuznetsov, stata acquistata nel 1998 in Ucraina
Torre di controllo

Aerei 16 Yakovlev Yak-41M Elicotteri 4 Kamov Ka-27-LD 12 Sukhoi Su-27K

Cina in delirio per la portaerei che spaventa il Pacifico Basta con lo strapotere Usa
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE GIAMPAOLO VISETTI
PECHINO La Cina pronta a varare la prima portaerei della sua storia e tra le potenze affacciate sul Pacifico monta lallarme per la corsa al riarmo del gigante asiatico. Entro pochi giorni la marina militare di Pechino potr contare su un ponte galleggiante per caccia ed elicotteri da combattimento e i vertici dellesercito hanno avvertito ieri la comunit internazionale: La nuova nave bilancer il potere militare negli oceani: meglio lequilibrio, piuttosto che lo strapotere armato Usa. Le diplo-

18 Kamov Ka-27-PLO

2 Ka-27-S

Ascensori per gli aerei

Le altre portaerei nel Pacifico USA


Cinque delle 11 portaerei della Marina americana Sono a propulsione nucleare, di classe Nimitz Ormeggiate a San Diego e Yokosuka, Giappone Stazza: 100mila tonnellate Lunghezza: 333 metri Arco trampolino che assiste il decollo degli erei

Non a propulsione nucleare, ma pu trasportare fino a 52 bombardieri

Propulsione 4 eliche a passo fisso

GIAPPONE
Non ha portaerei, ma due portaelicotteri di classe Huyga Una ormeggiata a Yokosuka, laltra a Kure

Sala macchine Otto caldaie, nove generatori turbo, sei generatori diesel

Lunghezza La stazza

306 m 67.000 tonnellate 20 milioni di dollari

RUSSIA
Ha una sola portaerei, la Admiral Kuznetsov, ma non ormeggiata nel Pacifico. La Flotta del Pacifico dotata di sottomarini e navi, ma non di portaerei

5 miliardi di euro La cifra stimata per lammodernamento e la messa in condizioni di efficienza


La nave sar equipaggiata con radar e missili terra-aria

Costo acquisto e trasporto

Altre due in cantiere. Tokyo: Pericoloso il dinamismo di Pechino


mazie erano informate, ma lannuncio ufficiale del ministero della Difesa assume un valore simbolico e sta mobilitando le cancellerie del pianeta. Limminente varo della Varyag confermato dalla presenza di centinaia di marines cinesi sul molo a cui attraccata a Dalian e dalla folla accorsa per assistere ad un evento che la stampa di Stato definisce storico. Le forze armate cinesi ha scritto il Quotidiano del Popolo sono tecnologicamente indietro rispetto agli Usa. Ma una portaerei equilibrer i rapporti nella regione. Negli ultimi mesi lassertivit della Cina ha compiuto un inedito salto di qualit e dietro i termini pacifici emergono toni bellici. La crisi nucleare nella penisola coreana, le nuove dispute sui canali

commerciali e sullo sfruttamento energetico dei fondali, mai composte rivendicazioni territoriali, stanno moltiplicando i conflitti con Giappone, Usa, India, oltre che con le potenze emergenti del Sudest asiatico, a partire da Vietnam e Filippine. Per i Paesi che faranno errori strategici nel mare

cinese meridionale ha ammonito ieri Pechino ora ci saranno conseguenze. Non rinunceremo alla nostra sovranit, concedendo ad altri di rosicchiare territorio. Avvertimento chiaro. La Cina ha sottolineato che la nuova portaerei servir per esperimenti e addestramento, ma ha aggiunto

che nessuno spenderebbe quasi 5 miliardi di euro solo per vedere se e come funziona unex barca sovietica, rilevata per 20 milioni di dollari e inizialmente destinata a trasformarsi in un casin. Tokyo ieri ha reagito pubblicando il rapporto annuale della difesa. Lancia lallarme per il dinamismo e le-

spansionismo militare di Pechino, a cui chiede pi trasparenza. La modernizzazione navale e aerea cinese si legge fonte di preoccupazione per lintera regione e per la comunit internazionale. Fonti di intelligence sostengono che la Cina sta ultimando la costruzione di altre due nuo-

Israele

La Corte Suprema: Smantellare la colonia pi grande dei Territori


GERUSALEMME Con una sentenza storica, la Corte Suprema israeliana ha ordinato di smantellare entro marzo 2012 la colonia ebraica di Migron, la pi grande della Cisgiordania. Situato ad est di Ramallah e abitato da 50 famiglie, linsediamento stato costruito su terre di propriet palestinese. Non c dubbio che, in base alla legge israeliana, sia vietato costruire insediamenti su terre private appartenenti a palestinesi, ha affermato il presidente della Corte Suprema, Dorit Beinisch, in base a quanto riferito dal quotidiano Haaretz, che ha definito la sentenza senza precedenti. Anche se la Corte ha riconosciuto le difficolt logistiche di smantellare l'avamposto, ha accusato il governo israeliano per non aver provveduto prima allo sgombero. Tali difficolt, hanno aggiunto i giudici, avrebbero potuto essere evitate se fin dal principio ne fosse stata vietata la costruzione. Secondo gli impegni di pace assunti, Israele ha infatti lonere di smantellare tutti gli avamposti che non sono stati autorizzati dalle autorit. Ma finora i leader si sono dimostrati riluttanti ad agire nel timore di perdere lappoggio politico dei coloni e delle frange pi nazionaliste.

Un colono in Cisgiordania

ve portaerei, in cantiere a Shanghai. Il recupero della Varyag, acquistata dallUcraina nel 1998 e in ristrutturazione dal 2005, servirebbe come deterrente immediato. Non per solo unarma psicologica. La portaerei cinese, classe Kuznetsov, non a propulsione nucleare ma ha una stazza di 67 mila tonellate e pu trasportare 52 bombardieri di ultima generazione. Nulla a che vedere con i colossi atomici degli Usa, ma sufficiente a superare il Giappone, privo di portaerei, ad affiancare la Russia e a sopravanzare India e Thailandia. Pechino ha risposto agli allarmi affermando che ruolo e responsabilit nuove impongono unadeguata difesa delle coste e dei mari, nonch la partecipazione a missioni internazionali. Ha ricordato di essere lunico membro del consiglio di sicurezza Onu sprovvisto di portaerei, mentre gli Usa, oltre ad averne 11, ne hanno unaltra atomica in costruzione. Lordine tranquillizzare gli stranieri. La nuova guerra fredda del mare appare per solo allinizio.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

CRONACA

I 20

PER SAPERNE DI PI www.iap.it www.pariopportunita.gov.it

I tacchi a spillo come arma letale li usa per massacrare il fidanzato


Negli Stati Uniti. Lei confessa: lho colpito pi volte alla testa
ARTURO ZAMPAGLIONE
NEW YORK Accorsi all'alba di luned in una mobile home alla periferia di Augusta, in Georgia, i poliziotti della contea hanno trovato per terra il corpo senza vita di Robert Higdon, 58 anni. Nella stanza c'erano i segni di uno scontro violento. Accanto al cadavere ormai freddo c'era l'arma del delitto ricoperta di sangue: ma gli agenti hanno faticato a convincersi che l'uomo fosse stato ucciso proprio da quella scarpa un po' kitsch, di finta pelle e con i tacchi a spillo. S, l'ho colpito con quella, ha confessato la sua convivente, Thelma Carter, una donna di 46 anni con un passato di malattie mentali che stata subito rinchiusa in carcere. Nei musei criminali di tutto il mondo, a cominciare da quello di Washington, sono esposte armi di ogni genere e, da Caino in poi, gli uomini hanno usato tutti i sistemi possibili per uccidersi l'un l'altro. Ma il tacco a spillo una vera novit nelle statistiche degli omicidi. Non pensavo neanche che potesse fare tanto male, ha osservato il capitano Scott Peebles, dando al giornale locale, Augusta Chronicle, la notizia dell'arresto della Carter e di-

I precedenti
CINA
Tra i modi pi strani usati per uccidere: una donna ha assassinato il suo fidanzato con un bacio. In bocca aveva una pillola di veleno per topi

STATI UNITI
Una donna di 140 chili di peso litiga furiosamente col compagno e lo uccide sedendocisi sopra. Lui di soli 55 chili non ha avuto scampo

Tacchi a spillo: per lassassina americana unarma micidiale

La polemica

La rclame volgare di una gioielleria con una delle ragazze delle notti di Arcore. Denuncia del ministro allIstituto di autodisciplina

Carfagna: stop ai poster che offendono le donne e a Bari censurata la pubblicit con la Montereale
PAOLO RUSSO
BARI Sui manifesti compare Barbara Montereale, lavvenente ragazza barese che accompagn Patrizia DAddario nelle folli notti di Palazzo Grazioli. Ma che la Montereale abbia deciso di monetizzare la notoriet che le hanno regalato Gianpy Tarantini e Silvio Berlusconi, posando discinta per alcune campagne pubblicitarie, basta solo in parte a giustificare il polverone che dalle strade di Bari si propagato fino al ministero delle Pari opportunit. A suscitare la reazione del sindaco del capoluogo pugliese Michele Emiliano, prima, quella di Mara Carfagna, poi, stato piuttosto lo slogan che compare sui cartelloni sei metri per tre che ritraggono la Montereale seminuda e solo parzialmente coperta nelle parti intime dal logo della gioielleria che pubblicizza. E tu dove glielo metteresti? recita il manifesto che, per bruttezza, non avrebbe neppure meritato uno spazio nella mostra Pubblicit a giudizio che ha portato nelle stazioni ferroviarie di Roma e Milano i pi celebri casi di manifesti censurati, dai jeans Jesus alle mozzarelle Zappal. I manifesti della Montereale non hanno niente a che vedere con larte, cos il sindaco Emiliano si sentito costretto a intervenire per censurare la massiccia compagna pubblicitaria. E lo ha comunicato su Facebook a tutta la citt: Ho disposto limmediata rimozione del manifesto ingiu-

I casi

La polizia sconcertata davanti alla scena del delitto: Mai visto nulla del genere
vulgando la foto della donna. Ma cos stato. E ora l'autopsia, avviata ieri mattina, dovr determinare quanti colpi di tacco sono stati inferti e quali si sono rivelati mortali. Secondo le prime ricostruzioni, Robert Higdon e Thelma Carter vivevano insieme in una specie di roulotte, non avendo i mezzi per affittare una vera e propria casa. Augusta, che la seconda citt dello stato della Georgia con circa 200mila abitanti, famosa per il torneo annuale di golf: ha zone molte belle, eleganti, ma anche molta povert. Domenica sera i due conviventi hanno avuto una lite molto accesa. A un certo punto la donna ha preso la scarpa coi tacchi da una cassettiera e ha cominciato a colpire forsennatamente la testa dell'amante. Quando lui stramazzato al suolo, lei se ne andata sbattendo la porta. ritornata il giorno dopo, e solo allora ha telefonato alla polizia. La Georgia prevede la pena di morte. E la contea di Richmond, dove avvenuto il delitto del tacco spillo, una delle pi violente. L'anno scorso ci sono stati trentotto omicidi, quest'anno gi quindici, senza contare quest'ultimo. E' abbastanza raro, dicono al ministero della giustizia di Washington, che siano le donne a uccidere gli uomini: solo il 9,6 per cento degli omicidi a livello nazionale rientra in questa categoria, mentre nel 65,3 per cento dei casi si tratta di uomini che uccidono uomini. Eppure ci sono pochi dubbi sulle responsabilit e sui metodi di Thelma Carter. Per lei l'unica speranza di venire affidata alle cure psichiatriche invece che al boia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

BARI
La pubblicit con Barbara Montereale di una gioielleria di Bari. Rimossa su ordine del sindaco

ROMA
Sotto accusa i manifesti os di un centro sportivo. Si mobilitano scuole e Campidoglio

SICILIA
Negli anni 90 impazza la pubblicit delle mozzarelle Zappal. Scatta la censura.

rioso che stato affisso da unazienda che devo duramente censurare, senza farne il nome, per evitare che il suo scopo sia conseguito ha scritto il primo cittadino. Ma ieri i manifesti erano ancora tutti al loro posto. Gli spazi su cui sono affissi si difesa lamministrazione comunale sono affidati in concessione a diversi operatori privati. Non possiamo intervenire direttamente. Nel frattempo, per, la vicenda approdata sulla scrivania del ministro per le Pari opportunit Mara Carfagna che ha segnalato il caso allIstituto di Autodisciplina pubblicitaria (Iap). Il cartellone ha scritto la Carfagna in una nota accompagnato da uno slogan fortemente allusivo e volgare. Tale campagna pubblicitaria ora oggetto di una ingiunzione di ritiro dello Iap, che ne impedisce la diffusione anche in futuro. Da quando stato siglata, lo scorso gennaio, unintesa tra Ministero per le Pari Opportunit e lIstituto di Autodisciplina Pubblicitaria, sono diversi i casi di pubblicit lesive della dignit femminile, segnalati per avere violato il codice di autodisciplina ha ricordato il ministro la settimana scorsa stato disposto il ritiro di due pubblicit: una, apparsa sulla stampa locale marchigiana, per reclamizzare trattamenti estetici e dimagranti, unaltra di una palestra di Roma, affissa per le strade della Capitale.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

CRONACA
I 21

Melania uccisa per i segreti della caserma


Il gip di Teramo: sapeva qualcosa di inconfessabile. Parolisi ha prodotto un falso alibi
DAL NOSTRO INVIATO MEO PONTE
ASCOLI La sorpresa arriva a pagina 175. Il gip di Teramo Giovanni Cirillo, nellaccogliere la richiesta di arresto avanzata dalla Procura ora competente per luccisione di Melania Rea, avalla sostanzialmente lordinanza del collega di Ascoli Carlo Calvaresi. Ma giunto alla fine delle 185 pagine in cui descrive la pericolosit del caporal maggiore, le sue ambiguit e persino il suo comportamento processuale (si ripetutamente avvalso della facolt di non rispondere) ipotizza altri moventi, oltre a quello passionale, per il delitto di Ripe di Civitella. Che Salvatore Parolisi abbia ucciso la moglie per ragioni che affondano nella sua vita sentimentale una tesi che non convince il giudice di Teramo. Non solo gelosia scrive lindagato non era particolarmente geloso e la moglie, del resto, non gliene dava ragione. La furia nel cancellare il profilo del Vecio Alpino su Facebook, di tentare di eliminare le tracce dei contatti con Ludovica, lallieva con cui era legato sentimentalmente da due anni,

Depistaggi e complicit. Serve approfondire quanto avveniva nel Reggimento

IN CARCERE
Salvatore Parolisi, il caporal maggiore accusato dellomicidio ce al delitto di Parolisi ma la limita ai cosidetti depistaggi consistenti nella deturpazione del corpo di Melania e nel tentativo di accreditare un contatto della donna con il mondo della droga (la siringa e il laccio emostatico). Contatti che secondo il gip sono esclusi non solo dallanalisi dei capelli della vittima ma anche dallesame dei suoi tabulati telefonici e del suo computer. Da accogliere integralmente lordinanza del gip di Ascoli scrive Cirillo, sot-

I punti dellordinanza
IL MOVENTE
Non solo gelosia: un valido motivo per il delitto forse va ricercato altrove

tolineando anche lui come Melania sia stata uccisa mentre era completamente indifesa, addirittura coi pantaloni abbassati. E, come Calvaresi, anche il gip di Teramo ragiona sulle lacune dellalibi di Parolisi (il suo telefono si spento nel momento in cui Melania scomparsa). A suo parere il caporale potrebbe aver riacceso il cellulare alle 15,15 mentre raggiungeva Colle San Marco allontanandosi dalla scena del delitto e in quel momento avrebbe telefonato alla moglie appena uccisa. In pi il giudice ipotizza che il Samsung di Melania sia stato spento e riacceso dallo stesso assassino che ha cancellato tutti i messaggi in memoria lasciandone solo due. Dove non compare il nome Salvatore.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Lanniversario

LA DINAMICA
Melania stata uccisa mentre era indifesa, accovacciata a terra

Strage di Bologna, 10mila in piazza Napolitano: Prevenire la violenza


BOLOGNA Diecimila in piazza per lanniversario della strage alla stazione del 2 agosto 80, con un messaggio del capo dello Stato Giorgio Napolitano: Il ricordo scolpito nella coscienza della nazione e sollecita limpegno civile nel prevenire rigurgiti di intolleranza e violenza. Paolo Bolognesi, presidente dellassociazione delle vittime, ha attaccato il presidente del Consiglio: Il governo era assente anche questanno. Berlusconi non ha mantenuto le promesse. C una strategia del silenzio. Vorrebbero dimenticare e che anche noi dimenticassimo.

Nuova ordinanza di arresto del marito. Ha infierito su una persona in quel momento indifesa
per il gip Cirillo potrebbero avere motivi pi profondi. Parolisi pu aver agito per paura che venisse individuato un valido motivo per sopprimere la moglie, che deve essere ricercato altrove scrive il giudice Pu allora essere ipotizzato che la moglie che lo seguiva, lo controllava e non poche volte in passato lo aveva persino pedinato, avesse scoperto qualcosa di assai pi grave o anche solo di torbido, di inconfessabile. A sostegno di questa tesi il gip ricorda che il 19 aprile Salvatore Parolisi aveva insistito con Rosa Immacolata, lamica del cuore di Melania, per sapere che cosa aveva saputo recentemente dalla moglie. Temeva forse che avesse sentito rivelare un segreto inconfessabile?. Ed a questo punto che il giudice di Teramo punta il dito contro la caserma del 235mo Reggimento Piceno dove Parolisi era in servizio da tre anni come istruttore. Si dovrebbero approfondire i rapporti interni alla caserma auspica il gip leventuale esistenza di giri di droga (cui luomo ha fatto riferimento quando stato interrogato) e quella di ulteriori e diverse frequentazioni dellindagato. Il giudice Cirillo riesuma anche un episodio del passato: un incidente stradale in Campania in cui avrebbe perso la vita un bambino. Anche quellepisodio, che risale al 2008 quando Melania e Salvatore non erano ancora sposati, potrebbe gettare una nuova luce sul delitto della Montagna dei Fiori. Occorre anche ricordare la vicenda dellomicidio colposo che avrebbe visto Parolisi coinvolto (e indagato in un tribunale del Meridione) approfondendo il ruolo processuale che Melania ha avuto in quel caso si legge a pagina 180 dellordinanza. Il giudice Cirillo non esclude la partecipazione di un compli-

IL COMPLICE
Per il gip, un complice si ipotizza solo per realizzare i depistaggi

Ci ha lasciato

Verbania

Sulla carrozzina si schianta in strada


VERBANIA La procura di Verbania ha aperto uninchiesta sulla morte della donna di 93 anni Giuseppina Casotto, deceduta sabato pomeriggio. Invalida e costretta in carozzina, si schiantata con questultima in una stradina a 800 metri dallospizio Casa Serena a Orta San Giulio (Novara), di cui era ospite. Non si capisce infatti come lanziana sia potuta uscire dalla sua stanza, entrare in ascensore e arrivare fino alla strada.

Annamaria Bertini ved. Basili


Con profonda tristezza e affetto lo comunicano i figli Paolo e Simonetta con Carlo. Roma, 3 agosto 2011 Grazie. Marina, Giulia, Antonio, Chiara e tutta la famiglia di

Si spenta serenamente ieri a Forte dei Marmi

Il 3 agosto 2010, a 74 anni, morta

Elvira Giorgianni Sellerio


Fondatrice e anima della Casa Editrice e donna straordinaria. Enzo Sellerio e i figli Olivia con Pietro Leveratto e il piccolo Lorenzo, Antonio con Stefania Maglienti, i fratelli Maria Caterina, Eugenio, Vittorio, Mario e Franca Giorgianni con i nipoti e i familiari tutti, gli amici e collaboratori della Casa Editrice Sellerio, la rimpiangono moltissimo e la ricordano oggi come ogni giorno e in ogni pagina del loro lavoro con grandissimo affetto, ammirazione e gratitudine. Palermo, 3 agosto 2011 Non rammarichiamoci di averlo perso, ringraziamo di averlo avuto. (S. Agostino) Il giorno 1 agosto si spento serenamente

Rosanna Sandretti in Bartoletti


Lo annunciano con profondo dolore il marito Bruno e le figlie Chiara e Maria con le rispettive famiglie, il fratello Giovanni, i cognati Anna e Paola e Luigi con Lucia. Le esequie saranno celebrate oggi, alle ore 16, nella Pieve di San Martino a Sesto Fiorentino. Firenze, 3 agosto 2011
Impresa Funebre Macherelli Srl Sesto Fiorentino Tel. 055-4489153

5 32 49 69 72 89
2.657.110,77
Concorso n. 92 del 02-08-2011

Peppe DAvanzo
Roma, 3 agosto 2011 In questo mestiere bisogna essere generosi Grazie

28

Peppe
Il tuo esempio ci da modello. Un abbraccio forte a Marina. Marco Ansaldo e Yasemin Taskin Istanbul, 3 agosto 2011 Ettore e Donata Viola sono vicini a Marta e ricordano con grande affetto

I nipoti Livia, Arianna, Filippo, Margherita e Niccol annunciano con dolore la scomparsa della loro amatissima nonna

Fabio Storelli
Lo annunciano la moglie Donatella, la figlia Sabina, il genero Andrea, il nipotino Gabriel ed i parenti tutti. I funerali avranno luogo oggi 3 agosto alle ore 14.30 presso la chiesa parrocchiale di Villazzano - Trento. Si ringraziano per la dedizione umana e professionale il Dott. Marco Clerici, i medici e gli infermieri delle cure palliative del reparto Ematologia e D. H. e le cooperative Fai e Sad. Trento, 3 agosto 2011 Lalla e Paolo con Gregorio, Margherita e Francesco con Tommaso sono vicini con tanto affetto allamico Luca nel ricordo della cara mamma

Superenalotto Nessun vincitore con punti 6 Nessun vincitore con punti 5+ Ai 4 vincitori con punti 5 Ai 1.283 vincitori con punti 4 Ai 50.217 vincitori con punti 3

99.641,66 310,65 15,87

Rosanna
Firenze, 3 agosto 2011
Impresa Funebre Macherelli Srl Sesto Fiorentino Tel. 055-4489153

Superstar
Nessun vincitore con punti 5 Ai 6 vincitori con punti 4 Ai 217 vincitori con punti 3 Ai 3.780 vincitori con punti 2 Ai 23.215 vincitori con punti 1 Ai 46.989 vincitori con punti 0 31.065,00 1.587,00 100,00 10,00 5,00

Edgardo
Roma, 3 agosto 2011 Un forte abbraccio allindimenticabile amico

Mariella
impensabile averti persa, sorella e rara compagna di palcoscenico. Dario, Enrica e Riccardo Manera. Genova, 3 agosto 2011

PROSSIMO CONCORSO IL JACKPOT CON PUNTI 6

48.300.000,00

Edgardo Bartoli
Leda e Sergio si stringono a Marta e Almerico con grande tenerezza. Roma, 3 agosto 2011 3-8-2009 3-8-2011

Trieste

Fulminato in vetta: faceva un funerale


TRIESTE Colpito da un fulmine sulla vetta dello Jof di Montasio, 2.700 metri daltitudine, il monte delle Alpi Giulie in Carnia su cui si era arrampicato per portare a termine una dolorosa missione: disperdere al vento le ceneri del fratello, morto due mesi prima in un incidente stradale in Messico. Cos ha perso la vita Federico Dean, 41 anni, triestino, pilota di Alitalia e AirOne e padre di un bambino piccolo.

Mariella
mi mancherai tantissimo. Valentina Bardi Roma, 3 agosto 2011 Vogliamo ricordarti bella e indomita sul palco cos come ti abbiamo vista lultima volta, amatissima

Beatrice Guiducci
Roma, 3 agosto 2011 3-8-2010 3-8-2011 Con immutato affetto Anna e Mauro ricordano

Giorgetta Salvini
Varese, 3 agosto 2011

Antonio Cioffi
Professore Ordinario di Economia e Politica Agraria presso lAteneo Federico II oggi saluta gli amici e coloro che gli hanno voluto bene. Portici, 3 agosto 2011 LAssociazione Italiana di Economia Agraria e Applicata partecipa con grande affetto al dolore della famiglia per la prematura scomparsa del Professor

Luciano La Noce e Amalia Nigro


la mamma con Linda, Marco, Vaifra e quanti hanno voluto loro bene. Milano, 3 agosto 2011 mancato allaffetto dei suoi cari

Mariella
Angelo caro, ti stringiamo forte al cuore col grande affetto che ci ha sempre legati, insieme con Lidia, Barbara, Carlo. Cicci e Mariano Senigallia, 3 agosto 2011 Ieri scomparso a Napoli il Professor

NAZIONALE

37 1 65 54 31 39 90 68 14 77 34

53 5 15 75 24 83 46 34 65 45 50

87 57 62 2 74 59 82 3 54 9 61

59 60 80 62 77 90 55 52 42 40 82

25 11 43 21 44 43 78 83 50 83 84

Antonio Cioffi
Ordinario di Economia e Politica Agraria dellUniversit degli Studi di Napoli Federico II ricordandone il valore e lesempio di studioso, la signorilit e le alte qualit personali. Il Presidente Prof. Giovanni Cannata. Campobasso, 3 agosto 2011 Augusto Arcangelo Bloise esprime grande dolore per la morte di

Fernando Pori
Ne danno il triste annuncio la moglie, le figlie, le sorelle, i nipoti, i generi e i cognati. La Santa Messa sar celebrata nella chiesa dellEremo di Tizzano, Casalecchio il giorno 3 agosto alle ore 10.15. Non fiori, ma offerte alla fondazione Hospice Maria Teresa Chiantore Seragnoli Onlus ccp. 29216199. Bologna, 3 agosto 2011
O.F. Armaroli Tarozzi, tel. 051-432193

10 e LOTTO
COMBINAZIONE VINCENTE 1 5 14 15 24 31 34 37 39 45 46 53 54 65 68 75 77 83 87 90

Pasquale Milo
Ne danno il triste annuncio la moglie, i figli, i parenti tutti e gli amici. Le esequie si terranno in data odierna a Napoli presso la chiesa dellAddolorata alla Pigna alle ore 11.30. Si dispensa dai fiori. Napoli, 3 agosto 2011

Isabella Chidichimo
vissuta nel ricordo straziante del figlio Carlo Rivolta. Trebisacce, 3 agosto 2011

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

ATTUALIT

PER SAPERNE DI PI www.wsj.com http://sia.dfc.unifi.it

I 23

Peso, et e piccoli sorsi ecco la formula perfetta per evitare la sbronza


Oltre letilometro: incide anche il ceppo etnico
DAL NOSTRO CORRISPONDENTE FEDERICO RAMPINI
NEW YORK Peso, et, razza, dieta alimentare, velocit dingestione: cinque variabili da inserire nel calcolo, pi altri aggiustamenti per rettificare il tiro. la matematica dellalcolismo. Una scienza indispensabile per sopravvivere; o almeno, per non finire in carcere mentre si guida su unautostrada americana. In questa stagione di vacanze il manuale del bevitore moderato una lettura indispensabile anche per tanti italiani in vacanza negli States. Qui i controlli con lalcoltest sono frequenti, basta superare di poco il limite e scattano sanzioni pesanti. La prima notte in guardina praticamente certa; seguono il ritiro della patente, multe che possono arrivare a migliaia di dollari. I vantaggi: meno 50% di morti in incidenti stradali dovuti allalcol, dal 1980 a oggi. Perci dinteresse universale la matematica dellalcolismo che il Wall Street Journalspiega ai

fetto-illusione, levidenza empirica dimostra che i consumatori hanno tendenza ad ingurgitare questi mix in maggiori quantit. Attenti al ceppo etnico: per ragioni genetiche molti asiatici hanno meno resistenza allalcol, la loro pressione sanguigna sale pi ra-

pidamente dopo il primo bicchiere. Altri fattori da includere nel calcolo spiega Zakhari sono stanchezza, stress, malattia, depressione, tutti amplificano limpatto dellalcol sui riflessi. Di una cosa lesperto sicuro: Il be-

vitore non un arbitro attendibile, non basta che lui o lei si sentano lucidi perch lo siano davvero. Le conseguenze dellalcol sono la risultante di un metabolismo complesso: Dallo stomaco allintestino, il liquido finisce nel sangue dove viene trasportato al

fegato, l inizia ad essere metabolizzato attraverso gli enzimi. Il fegato in media riesce a frantumare lalcol al ritmo di un bicchiere allora. La prima variabile la velocit dingestione: chi beve lentamente, restando sotto un bicchiere al-

lora, certo di non avvicinarsi alla soglia di rischio. Ma una volta raggiunta lebbrezza, anche lieve, i tempi di smaltimento variano molto. La media di una riduzione dello 0,15% allora, ma qui intervengono le altre variabili. Un maschio di 90 chili smaltisce

Gli ultimi studi Usa su come cocktail e bevande vengono metabolizzati dallorganismo
lettori. Partendo da un mistero: perch leffetto dellalcol variabile, spesso imprevedibile? Perch ad alcuni d alla testa prima? Quali sono le bevande pi micidiali? C chi crede di aver bevuto un paio di birrette innocenti e si trova in manette, con letilometro ben oltre lo 0,08% di alcol nel sangue, che corrisponde a 0,8 g/l, che consentito sulle strade americane (solo agli adulti, attenzione: sotto i 21 anni lo zero assoluto tassativo). Alcune regole sono di buon senso comune, spiega Samir Zakhari che dirige il National Institute of Alcohol Abuse. Un buon vino sorseggiato lentamente finisce nel sangue in modo graduale, a differenza di un liquore buttato gi dun sorso. Donne e anziani raggiungono pi rapidamente la soglia dintossicazione. I cocktail che mescolano alcol e bevande gassate arrivano nella circolazione sanguigna pi in fretta perch il gas irrita le pareti gastriche e accelera lassorbimento. Per le mescolanze di alcol con bevande zuccherate o caffeinate c un ef-

Lintervista Parla Emanuele Scafato, presidente della Societ italiana di alcologia

Ma nessuno superman gli effetti sono uguali per tutti


FIRENZE - Le reazioni allalcol variano da persona a persona ma a parit di concentrazione nel sangue gli effetti sono gli stessi. Non ci sono super uomini in questo campo. Ne convinto Emanuele Scafato, presidente della Societ italiana di alcologia (Sia). Quanto deve bere chi non vuole eccedere? Le linee guida nutrizionali per gli italiani ci parlano di un bicchiere per le donne, 12 grammi di alcol, e 2 per gli uomini. Preferibilmente a pasto. Sopra i 65 anni le dosi vanno dimezzate sempre perch lorganismo non pi in grado di metabolizzare bene lalcol. Sotto i 15 anni non bisogna bere. Esiste una reazione diversa tra le persone che bevono la stessa quantit? Pi fattori, come il peso, possono determinare livelli diversi di alcolemia a parit di al- LESPERTO cool ingerito. Una volta per che nel sangue Emanuele c una certa dose di alcool, le persone han- Scafato, no praticamente gli stessi effetti. Ad esempio, presidente come dicono le tabelle dei bar, a 0,2 grammi della Sia per litro si perde la visione laterale. In Italia il limite massimo per mettersi alla guida 0,5. E adeguato? Non tanto il livello di alcolemia fissato a incidere ma lapplicazione della norma. In Inghilterra hanno lo 0,8 ma c una mortalit inferiore rispetto allItalia per incidenti provocati dallalcol. Questo perch si fanno pi controlli e c maggiore certezza della sanzione. (mi.bo.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Al di sotto di un bicchiere lora meno probabilit di raggiungere lebbrezza


lalcol molto pi velocemente di un uomo di 60 chili; gli anziani e le donne smaltiscono pi lentamente. Una delle ragioni: il corpo di un anziano o di una donna contiene meno acqua, il che automaticamente fa salire il numeratore nel conteggio della percentuale di alcol. vero che lassuefazione allalcol pu aiutare: gli alcolisti tendono ad avere un tasso alcolemico nel sangue un po pi basso, a parit di consumo, perch il loro fegato produce una maggior quantit dellenzima citocromo P450 Iie1. Attenti alle sostanze che falsano i controlli avverte lesperto c chi finito oltre il limite legale perch si era sciacquato la bocca con disinfettanti aromatizzati che hanno particelle dalcol. Lunghi digiuni, diabete e riflussi gastrici possono danneggiare: generano acetone che sballa la lettura delletilometro. E non villudete che dopo la sbronza serva lavarsi la faccia con acqua gelida o ingurgitare tanto caff: migliora la lucidit, ma non cambia il risultato dellalcotest.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

ECONOMIA
FINANZA&MERCATI
Ieri
FTSE MIB ....................17272,79 FTSE IT ALL.................17985,02 FTSE IT STAR ..............10727,12 FTSE IT MID ................20404,91 COMIT .............................922,73 FUTURE.......................17307 (-2,53%) (-2,51%) (-3,44%) (-3,33%) (-3,46%) (-2,42%)

la Repubblica

MERCOLED 3 AGOSTO 2011

I 24

I migliori
FTSE MIB Var.% Enel Green Pw.........................................0,90 Enel........................................................0,36 Snam Gas..............................................-0,05 Tenaris..................................................-0,07 Bulgari ..................................................-0,16

Principali titoli del Mercato azionario


Titolo
A2A.............................................0,960 Ansaldo Sts .................................6,335 Atlantia .....................................12,210 Autogrill ......................................8,960 Azimut ........................................5,540 Banca Generali ............................7,205 Banco Popolare ...........................1,183 Bca Pop.Milano ...........................1,357 Bulgari......................................12,300 Buzzi Unicem ..............................7,330 Campari ......................................5,670 Diasorin ....................................32,970 Enel ............................................3,884

Pr. Rif
-0,21 -4,31 -2,24 -2,40 -1,86 -7,75 -4,37 -5,04 -0,16 -6,09 -1,99 -1,61 0,36

I peggiori
Fiat .......................................................-8,43 Banca Generali ......................................-7,75 Exor ......................................................-6,37 Fiat Industr. ...........................................-6,18 Buzzi Unicem ........................................-6,09

Enel Green Pw .............................1,688 Eni ............................................14,710 Exor ..........................................19,120 Fiat .............................................6,085 Fiat Industr..................................8,350 Finmeccanica..............................5,015 Fondiaria-Sai ..............................1,574 Generali ....................................12,410 Impregilo.....................................1,816 Intesa Sanpaolo...........................1,411 Lottomatica...............................12,720 Luxottica...................................21,090 Mediaset.....................................2,764 Mediobanca ................................5,815 Mediolanum................................2,640

0,90 -0,20 -6,37 -8,43 -6,18 -3,84 -4,66 -2,90 -4,17 -5,24 -5,36 -3,57 -3,49 -4,59 -5,24

Monte Paschi Si...........................0,467 Parmalat .....................................1,732 Pirelli & C.....................................6,640 Prysmian ..................................11,870 RCS Mediagroup .........................0,970 Saipem .....................................35,730 Snam Gas....................................3,880 STMicroelectr..............................5,200 Telecom IT ..................................0,831 Tenaris .....................................15,250 Terna ..........................................3,032 Tods ........................................89,150 UBI Banca ...................................2,920 Unicredit .....................................1,127

-3,28 -2,70 -5,82 -4,74 -4,90 -0,72 -0,05 -2,62 -1,13 -0,07 -0,52 -4,19 -5,50 -5,77

Tassa sulle sigarette al posto dei ticket


Le Regioni appoggiano la proposta di Bossi. Ne discute oggi il consiglio dei ministri
VALENTINA CONTE
ROMA Alla fine, tutti salutisti. Tassare le sigarette fa bene, contrasta il tabagismo, previene brutte malattie. In una parola: un deterrente. Al fumo, ma anche alle proteste dei cittadini, al caos nei consigli regionali, alle tensioni tra governo e governatori. Incapaci finora di trovare risorse per impedire laumento dei ticket, scattato con lapprovazione della manovra. E dunque sempre pi inclini al piano B: colpire le bionde. Cos, la proposta di Umberto Bossi di recuperare con una nuova tassa sul fumo i 381 milioni di euro che servono, almeno per il 2011, a dispensare chi ricorre agli ospedali per visite e analisi o al pronto soccorso in codice bianco dal pagare 10 e 25 euro in pi, trova tutti daccordo: presidenti di Regioni bipartisan, ministri, e forse anche il governo che questa mattina, in Consiglio dei ministri, esaminer la proposta di aumentare laccisa sul tabacco per sterilizzare i rincari. Almeno quanto promesso da Raffaele Fitto, ministro per i Rapporti con le Regioni, e Ferruccio Fazio, ministro della Salute, ieri sera al presidente Vasco Errani che aveva sostenuto, a nome della Conferenza delle Regioni, lidea leghista. In ogni caso, governo e Regioni si rivedranno questo pomeriggio, per trovare una soluzione. Le uniche forti contrariet al caro-fumo vengono dai tabaccai. Una disfatta assoluta, un gravissimo danno alle casse dello Stato, una follia che alimenter il contrabbando a livelli pari a oltre il 30% del mercato mi. Secondo Enrico Rossi, presidente della Toscana (Pd), solo 20-25 centesimi in pi a pacchetto, ribadendo il motto ripetuto anche dai colleghi: Paghi il tabacco per la salute. Lunica soluzione possibile, per Michele Iorio, presidente del Molise (Pdl). Tassa giusta ed educativa, per Renata Polverini, presidente del Lazio (Pdl). Ignazio Marino, senatore Pd e presidente della commissione sul Servizio sanitario nazionale, fa un calcolo: Se applicassimo una tassa di 50 centesimi, in un anno riusciremmo a ottenere quasi un miliardo e mezzo di euro, per la precisione 1.464.380.000 euro, per finanziare il nostro Servizio sanitario nazionale, senza alcun bisogno di ticket sulle analisi o sullaccesso al pronto soccorso che in un anno necessita di una copertura pari a 384 milioni di euro. I fumatori in Italia sono 11,8 milioni e consumano 13,6 sigarette al giorno (dati dellIstituto superiore di sanit). Per loro, gli aumenti sono scattati gi dal 23 luglio, 10 centesimi in pi a pacchetto per le principali marche, comunicavano i Monopoli di Stato. In un anno (da luglio 2010 a luglio 2011) i prezzi delle bionde sono cresciuti del 3,8% (fonte Istat). Rispetto a giugno, dell1,3%.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Le reazioni
AUMENTI IPOTIZZATI
Per Vasco Errani si tratta di pochi centesimi, 20-25 in pi a pacchetto per Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana (Pd)

TABACCAI IN RIVOLTA
Laumento della fiscalit sul tabacco si tradurr nellaumento di due euro a pacchetto, una follia, per Giovanni Risso, presidente della Federazione tabaccai

in arrivo una tassa sulle sigarette per evitare laumento dei ticket previsto dalla manovra

I conti

Per la banca inglese utile netto gi del 38%. Risultati stabili per listituto francese: profitti su del 25% per Bnl

Secondo le stime del Pd 50 centesimi in pi garantiscono un gettito da 1,5 miliardi


illegale come in Francia e in Gran Bretagna, lacquisto di sigarette online e oltreconfine, lasciando inalterato il numero dei fumatori. Sostituire i ticket sanitari con una tassa sul tabacco? Non so se sia pi demagogico o folle, si indigna Giovanni Risso, presidente della Federazione italiana tabaccai. Che va oltre: il calo del gettito erariale dai tabacchi sarebbe tanto e tale che i ticket potrebbero addirittura dover aumentare. Anche perch, continua il ragionamento, un aumento della fiscalit sul tabacco si tradurrebbe in un aumento del prezzo al pubblico pari a due euro a pacchetto, centesimo pi, centesimo meno. Al contrario, Vasco Errani parla di un ritocco di pochi centesi-

MILANO La crisi finanziaria greca lascia una macchia (da 534 milioni) sui conti di Bnp Paribas, ma non ne lima i profitti, saliti nel secondo trimestre desercizio a 2,12 miliardi di euro (+1,1%). Mentre la rivale britannica Barclays, nellintero semestre, ha guadagnato 1,5 miliardi di sterline (1,7 miliardi in euro), in calo del 38% per via degli accantonamenti, ma promette di rifarsi risparmiando un miliardo in stipendi questanno, con 3mila licenziamenti per met gi effettuati. A Parigi i titoli della prima hanno perso il 2,46%, in linea con il comparto, mentre il gruppo britannico a Londra, dopo una fiammata iniziale, ha tenuto il prezzo a 216,75 pence. La partecipazione, insieme ai principali creditori privati, al piano Ue di salvataggio della Grecia coster 560 milioni a Bnp Paribas, che tanto ha accantonato per i suoi bond sovrani e polizze greche. Il piano, ha tenuto a dire lad Baudoin Prot, straordinario e non si ripeter per la Grecia, n si applicher lo stesso trattamento ad alcun altro paese delleuro, perch tutti gli altri rispetteranno le scadenze obbligazionarie. Bnp Paribas tra le banche europee pi esposte su Atene, con 2,3 miliardi in bond che scadono al 2020. Il gruppo tra marzo e giugno ha guadagnato 2,12 miliardi, poco meno delle attese degli analisti. I ricavi sono scesi dell1,7%, a

Tremila tagli per Barclays Bnp svaluta i bond greci


MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
PROVVEDITORATO INTERREGIONALE PER LE OO.PP. SICILIA E CALABRIA Piazza Verdi n. 16 c.a.p. 90138 PALERMO ESITO DI GARA Si informa che la procedura espletata in data 28.09.2010, 29.09.2010 e 16.06.2011 per lappalto dei lavori di riqualicazione urbana del Quartiere Orestagno-Cutelli (2 lotto) nel Comune di Casteldaccia (PA) (CIG 050418529F), dellimporto a base dasta di .1.338.253,48 ed .62.952,43 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, stata aggiudicata alloperatore economico SI.MA. CO. S.R.L. VIA PROSPERO ALPINO, 76 c.a.p. 00154 ROMA (RM) P.IVA 10343631007 che ha offerto, per lesecuzione di lavori, il ribasso percentuale di 49,91% sullimporto a base dasta, al netto degli oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso, corrispondente allimporto netto di .670.331,17 oltre .62.952,43 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso.
IL PROVVEDITORE Dott. Ing. Lorenzo Ceraulo

Baudoin Prot, ad di Bnp

I numeri

2,1 mld
RISULTATO NETTO

Dipartimento Sviluppo Manutenzione Urbana- VIII U.O.


Via Luigi Petroselli, 45 00186 Roma AVVISO DI PROJECT FINANCING Procedura aperta a gara unica, con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa, per laffidamento della concessione relativa a Impianti fotovoltaici nei cimiteri di Flaminio e Laurentino, da realizzare con listituto della Finanza di Progetto ai sensi dellart. 153 e seg. del D.Lgs n. 163/2006 e s.m.i. Importo stimato dellinvestimento: Euro. 15.000.000,00 (IVA esclusa). Categoria prevalente: OG9 - Classifica VI, (importo Euro 9.428.552,00); Categoria scorporabile: OG11 - Classifica V, (importo Euro 4.779.685,00). SOA per prestazioni di costruzione e progettazione classifica VII. Codice identificativo gara (CIG) 30171620D9; Codice unico di progetto (CUP) J85F10000470005. Il responsabile del procedimento il funzionario geometra Ciriaco Confessore e-mail ciriaco.confessore@comune.roma.it. Per i requisiti di partecipazione e ogni altra informazione si rinvia al bando integrale pubblicato sulla G.U.R.I n. 90 del 01/08/2011 Serie V Serie Speciale - Contratti Pubblici e allAlbo Pretorio informatico di Roma Capitale www.comune.roma.it (Area trasparenza Albo Pretorio), dal 01/08/2011 al 31/10/2011 unitamente al disciplinare di gara e sul sito informatico della Regione Lazio. Termine di scadenza offerte: ore 12,00 del 31/10/2011. Data di invio alla G.U.U.E: 28/07/2011. Il Dirigente Responsabile della VIII U.O. F.to Arch. Armando Balducci

Nel secondo trimestre Bnp ha registrato un risultato netto in aumento dell1,1% a 2,1 mld

1,5 mld
GLI UTILI

Barclays nel primo semestre ha registrato un utile netto di 1,5 miliardi di sterline (-38%)

10,98 miliardi. La controllata italiana Bnl ha dato segni di ripresa e nel trimestre in utile lordo per 129 milioni, +25,2% rispetto a un anno prima grazie agli effetti combinati della buona performance operativa, del rafforzamento delle sinergie di gruppo e della tendenza al miglioramento del costo del rischio. I banchieri francesi hanno tenuto a precisare che terranno sotto controllo i costi desercizio, ma senza riduzioni di personale. Barclays, invece, si aggiunge al novero degli istituti licenziatori di questo periodo, tra cui figurano Hsbc, Goldman Sachs, Credit Suisse e Ubs, ma anche le italiane Intesa Sanpaolo e Banco popolare. A dare lannuncio il numero uno Bob Diamond, che la stampa britannica chiama il banchiere da 100 milioni e lanno scorso ha intascato 7,5 milioni di bonus. Il manager americano, che aveva fatto la fortuna di Barclays Capital, concentrer la scure proprio sul marchio di investment banking, da cui viene la met dei 1.400 dipendenti gi usciti: Mi aspetto che il trend continui ha detto Diamond , anzi probabile che acceleri. I conti sono stati inficiati dai minori introiti sui mercati e dalla chiusura di vertenze (costata un miliardo) con clienti che avevano contratto alcune polizze assicurative irregolari. (a.gr.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

BORSE EUROPEE
Paese/Indice 02-08 Amsterdam (Aex) ..................320,00 Bruxelles-Bel 20 .................2330,38 Francoforte (Xet Dax)...........6796,75 FTSE Eurotrack 100 ............2183,68 Londra (FTSE 100)...............5718,39 Madrid Ibex35.....................9114,90 Oslo Top 25...........................369,38 Parigi (Cac 40) ....................3522,79 Vienna (Atx) ........................2479,37 Zurigo (SMI) ........................5546,94 Var.% -1,41 -1,94 -2,26 -1,62 -0,97 -2,18 -2,22 -1,82 -3,68 -4,09

BORSE INTERNAZIONALI
Paese/Indice 02-08 DJ Stoxx Euro........................250,41 Hong Kong HS...................22421,46 Johannesburg ..................27646,28 New York (S&P 500) ............1254,18 New York (DJ Ind.).............11866,62 Nasdaq Comp. ....................2669,24 Singapore ST ......................3177,09 Sydney (All Ords).................4510,31 Tokio (Nikkei)......................9844,59 Var.% -2,18 -1,07 -0,95 -2,55 -2,19 -2,75 -1,19 -1,37 -1,21

EURIBOR
SCADENZA 1 mese TASSO 360 1,4330 TASSO 365 1,4529
-0,015 -0,617 +0,067 +0,261 -0,678 -1,700 -1,961 -0,881 -1,110

ORO E MONETE AUREE


02 AGOSTO Oro Milano (Euro/gr.) Oro Londra (usd/oncia) Argento Milano (Euro/kg.) Platino Milano (Euro/gr.) Palladio Milano (Euro/gr.) 02 AGOSTO Sterlina (v.c) Sterlina (n.c) Sterlina (post.74) Krugerrand Marengo Italiano
MATTINO SERA

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

VALUTE
CORONA DK...............................7,4490 CORONA N.................................7,6460 CORONA S.................................9,0130 DOLLARO AUS ...........................1,3075 DOLLARO CDN...........................1,3620 DOLLARO USA ...........................1,4170 FRANCO CH ...............................1,1049 STERLINA UK.............................0,8718 YEN J ....................................109,6100

1.624,00 DENARO

1.637,75 LETTERA

246,87 246,87 246,87 976,10 190,06

270,62 270,62 270,62 1.146,53 214,33

I 25

Le piattaforme

CARTA DI CREDITO
Ora possibile associare al proprio numero di cellulare, la carta di credito per comprare biglietti, pagare parcheggi o comprare su siti di e commerce

NUMERO E PASSWORD
Da agosto i primi servizi che permettono, utilizzando il proprio numero e una password, di pagare beni virtuali con il proprio credito telefonico

BENI FISICI
Da settembre baster un sms al negoziante per comprare beni fisici e trovarseli addebitati sul credito residuo o sulla bolletta telefonica

Telefonino sempre pi smart da settembre baster un Sms per comprare giornali e caff
Via libera di Banca dItalia al portafoglio virtuale
(segue dalla prima pagina)

ALESSANDRO LONGO
UELLO di attuazione del Titolo II del decreto legislativo 11/2010 relativo ai servizi di pagamento. Gi con quel decreto gli operatori telefonici potevano diventare payment institution (analoghi delle banche) per far comprare beni di ogni tipo ai propri utenti con il credito telefonico. Significa per esempio stare di fronte alledicolante e, invece di aprire il portafogli, mandargli un sms da 1-2 euro per pagare il giornale. Il costo sarebbe scalato dal proprio credito residuo o addebitato nella bolletta dellabbonamento cellulare. Tutto ci per non avvenuto, in Italia. Uno dei principali motivi che le regole non erano chiare e quindi gli operatori erano alla finestra. Ecco perch il provvedimento della Banca molto importante. Chiarisce alcuni aspetti che il decreto non spiegava molto bene, dice infatti Filippo Renga, responsabile dellOsservatorio Mobile Business presso School of Management-Politecnico di Milano. Adesso gli operatori sanno che hanno bisogno di ot-

rire il nostro numero di cellulare e una password. Funziona cos e permetter di comprare quelle cose il servizio mobile pay, ideato dai cinque principali operatori mobili italiani (Tim, Vodafone, Wind, 3 Italia, Fastweb, Poste

Mobile). Arriveranno entro agosto (fanno sapere da Vodafone) i primi servizi. Saranno del Sole24Ore, del Messaggero (vendita contenuti editoriali su internet), di Guida di Roma e un sito dincontri del Gruppo De Ago-

stini. Tra i futuri aderenti previsto anche Microsoft, che vender giochi e software in quel modo. Gruppo Espresso e Mondadori in realt gi permettono di comprare beni digitali tramite credito telefonico; ma per ora

solo agli utenti di Vodafone, con cui hanno stretto un accordo. Ma finora stato possibile comprare tramite cellulare? S, via sms o Internet, ma solo dopo aver fornito gli estremi della propria carta di credito al servizio in

questione. Il cellulare si limita quindi a fare da ponte per un addebito su carta. Non tutti ne hanno una per e comunque pi comodo usare il credito telefonico senza fornire la propria carta.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I conti

Per la societ delle rinnovabili utili in crescita del 18,6 per cento

Enel Green Power batte le stime grazie alleolico e al Sudamerica


MILANO Si potrebbe dire che i conti di Enel Green Power, la societ del gruppo Enel attiva nelle energie rinnovabili, corrono sulle ali del vento. Soprattutto quello che soffia sulle Ande. stato grazie al boom della produzione eolica e allo sviluppo della societ in Sudamerica che il gruppo guidato da Francesco Starace ha archiviato i primi sei mesi dellanno con i risultati in crescita, superiori alle stime degli analisti finanziari. I numeri della semestrale parlano di ricavi in crescita del 28,4% a 1,33 miliardi, margini saliti del 34,9% a 878 milioni - superiori alle stime - e un utile netto a 300 milioni. la crescita costa in termini di indebitamento, salito a 3,76 miliardi al 30 giugno. Rispetto a un anno fa la capacit installata salita del 10,6%, con 538 megawatt sui 611 coperti da nuovi impianti eolici. La capacit totale cos ora di 6.372 megawatt, di cui il 38% di idroelettrico, il 45% di eolico, il 12,2% di geotermico e il 2,6% tra solare, biomasse e cogenerazione. Allo stesso modo si pu dire che Egp - esattamente come accade per la controllante Enel - parli sempre di pi spagnolo. La produzione di energia elettrica da impianti rinnovabili nei prismi sei mesi del 2011 stata pari a 6,7 terawattora nellarea di attivit che comprende lItalia e lEuropa (con una crescita dell1,5% rispetto al primo semestre 2010), di 3,5 terawattora in Spagna e nel Su-

Lad Francesco Starace

Con il proprio credito telefonico si possono gi acquistare e-book, giochi e software


tenere, da Banca dItalia, la licenza come payment institution per consentire lacquisto di due cose tramite credito telefonico: beni fisici (il caff, il giornale) oppure beni digitali utilizzabili per ottenere beni o servizi nel mondo fisico (per esempio un biglietto di un mezzo pubblico o del cinema). Per i beni digitali che restano tali invece non c bisogno di licenza. Navighiamo su un sito web via cellulare e con un clic compriamo un libro digitale (ebook) o labbonamento a un giornale online; lapplicazione iPhone con la guida della citt che stiamo visitando oppure un oggetto virtuale da usare in un gioco online. Se navighiamo via computer ci baster invece inse-

I margini in crescita spinti dalle attivit nei paesi iberici e negli Stati Uniti
damerica (in salita del 24%) e di 1,6% terawattora nel Nordamerica (+14,3%). Si diceva del contributo dellarea iberica. Lo si vede molto bene scorporando i margini per area geografica. Lebitda dellarea Italia e Europa in calo del 7,7% rispetto al primo semestre 2010, mentre nellarea Sudamerica si registra un rialzo del 49,2% (al netto delle operazioni straordinarie). Molto bene anche il Nordamerica dove i margini sono saliti del 49%. Lad Francesco Starace ha confermato tutti gli obiettivi di crescita e finanziari annunciato a marzo alla presentazione del piano industriale (l.pa.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

ECONOMIA

I 26

PER SAPERNE DI PI www.agcom.it www.giustizia-amministrativa.it

I punti
NUMERAZIONE
LAgcom indicava una logical channel number con la Rai nei primi tasti

CARLO MORETTI
ROMA Il telecomando salvo. Almeno per un mese. Il caos nella numerazione dei canali della televisione digitale per il momento scongiurato: ieri il Consiglio di Stato ha infatti deciso di accogliere il ricorso durgenza dellAgcom contro la sentenza del Tar del Lazio che venerd scorso aveva annullato la numerazione automatica dei canali fissata nel 2010 da una delibera dellAgenzia delle comunicazioni. La sospensione stata decisa con un decreto presidenziale in via cautelare visti i presupposti della gravit e dellurgenza e per il rilievo pubblico della regolazione del settore di radiodiffusione televisiva. Listanza di sospensiva dovr dunque essere affrontata nuovamente in camera di consiglio il prossimo 30 agosto e successivamente il Consiglio di Stato sar chiamato a decidere la causa anche nel merito. Sui nostri telecomandi resta per il momento la numerazione automatica dei canali digitali decisa dallAgcom, quella fissata dopo una consultazione pubblica di 15 giorni, che il Tar del Lazio aveva giudicato troppo breve rispetto ai canoni fissati dal Codice delle comunicazioni, e attraverso la media di tre graduatorie annuali delle aziende tv locali, classifiche formulate dai comitati regionali delle Comunicazioni attraverso lanalisi di fatturati e organigrammi, altro punto contestato dalla sentenza del Tar del Lazio. Grande soddisfazione per la decisione del Consiglio di Stato stata espressa dallAeranti-Coral-

PERIODO BREVE
La decisione era stata lasciata in consultazione per soli 15 giorni

SONDAGGIO
Le tv locali chiedevano un sondaggio per la scelta dei numeri

Congelata la rivoluzione del telecomando il Consiglio di Stato decide tra un mese


Accolto ricorso Agcom: per ora nessuna modifica ai numeri della tv digitale
lo, lassociazione che riunisce 330 tv locali sulle 580 esistenti in Italia. Il presidente, lavvocato Marco Rossignoli, ha annunciato che lAeranti-Corallo nei prossimi giorni interverr in giudizio per sostenere la legittimit della delibera 366 dellAgcom. Il settore televisivo locale infatti convinto che le graduatorie Corecom, basate sulla media dei fatturati dellultimo triennio, nonch sul numero e sulla tipologia dei lavoratori dipendenti delle tv locali, siano idonee a garantire, come richiesto dalla legge, le abitudini e le preferenze degli utenti e costituiscano un criterio oggettivo facilmente misurabile. Il presidente dellassociazione ha sottolineato poi che uneventuale nuova regolamentazione in materia, che dovrebbe essere emanata qualora la decisione del Tar del Lazio venisse confermata, comporterebbe tempi di emanazione

Il 30 agosto la sentenza sulla delibera del Tar del Lazio. Soddisfatte le televisioni locali
piuttosto lunghi, con evidente rischio di caos nella ricezione dei programmi tv e di ritardo nel processo di digitalizzazione televisi-

va nelle dieci regioni dove la transizione deve ancora avvenire. Anche i responsabili delle tv nazionali tirano un sospiro di sollievo per la sospensiva decisa dal Consiglio di Stato. In una nota firmata da Andrea Ambrogetti, presidente di DGTVi, lassociazione costituita da Rai, Mediaset, Telecom Italia Media, DFree e FRT per lo sviluppo della tv digitale terrestre, si esprime piena soddisfazione per la decisione del Consi-

glio di Stato, poi una stoccata verso il Tar del Lazio: Anche per il futuro ci auguriamo che non siano interventi amministrativi a pregiudicare assetti di sistema costruiti nell'interesse, ancor prima che delle imprese, soprattutto degli utenti e dei consumatori. Ma lappuntamento per tutti rimandato al 30 agosto, quando il Consiglio di Stato dovr confermare o meno la sospensiva.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La semestrale

La Safilo torna allutile e chiama Polet al vertice


MILANO Safilo torna allutile e chiama lex numero uno di Gucci alla presidenza del gruppo. L'utile del gruppo infatti ammontato a 12,9 milioni nel secondo trimestre 2011, rispetto alla perdita di 5 milioni di un anno fa. Nel semestre invece l'utile stato pari a 31,3 milioni contro un rosso di 3,3 milioni. I ricavi sono ammontati a 302,6 milioni nel trimestre (+2,8%) mentre sui sei mesi si sono attestati a 603,3 milioni (+4%). In calo infine il debito, 240,3 milioni a fine giugno contro i 268,2 del 31 marzo. Siamo soddisfatti dell'ulteriore crescita messa a segno dal nostro business ha commentato l'ad Roberto Vedovotto. Novit significative anche sul fronte dei vertici: Safilo infatti ha chiamato come presidente l'ex numero uno di Gucci, Robert Polet. Il manager stato presidente e amministratore delegato Gucci dal 2004 al 2011,

IL MANAGER
Robert Polet (ex ad di Gucci) il nuovo presidente di Safilo

I conti
Nome UBS Classica Step up Turchia Scadenza 25.07.14 Codice ISIN DE000UB8DSQ7

Atlantia, in calo il traffico ma tengono ricavi e profitti


MILANO Atlantia, la principale societ concessionaria di autostrade in Italia, ha chiuso il semestre con una crescita dei ricavi a 1.880 milioni (+1,4%), un margine operativo lordo a 1.138 milioni (+6,2%) e utili a 437 milioni (+12% grazie anche alla plusvalenza da 97 milioni per la cessione della partecipazione del 60% in Strada dei Parchi). Questo nonostante nel primo semestre dellanno, il traffico sulla rete delle societ controllate e partecipate del gruppo ha segnato una flessione dello 0,5 per cento rispetto allo stesso periodo del 2010: in particolare, sulla rete di Autostrade per l'Italia (su cui rimasto invariato il tasso di mortalit a 0,34) e delle concessionarie autostradali italiane controllate (esclusa Autostrada Tirrenica il cui 69,1% in corso di cessione) la flessione stata dell'1,2%.

IL PRESIDENTE
Fabio Cerchiai il presidente di Atlantia societ del gruppo Benetton

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

IMPRESE&MERCATI
I 27

www.finanza.repubblica.it in tempo reale quotazioni di Borsa, commenti e notizie


TITOLO
A A.S. Roma A2A Acea Acegas-Aps Acotel Group Acque Potabili Acsm-Agam AdF-Aerop.Firenze Aedes Aeffe Aicon Alerion Amplifon Ansaldo Sts Antichi Pell Apulia Pront Arena Arkimedica Ascopiave Astaldi Atlantia Autogrill Autostrada To-Mi Autostrade Mer. Azimut B B&C Speakers Banca Generali Banca Ifis Basicnet Bastogi BB Biotech Bca Carige Bca Carige r Bca Finnat Bca Intermobiliare Bca P.Etruria e Lazio Bca P.Milano Bca P.Spoleto Bca Profilo Bco Desio-Brianza Bco Desio-Brianza rnc Bco Popolare Bco Santander Bco Sardegna rnc Bee Team Beghelli Benetton Group Beni Stabili Best Union Co. Bialetti Industrie Biancamano Biesse Bioera Boero Bart. Bolzoni Bon.Ferraresi Borgosesia Borgosesia rnc Brembo Brioschi Bulgari Buone Societ Buongiorno Buzzi Unicem Buzzi Unicem rnc C Cad It Cairo Comm. Caleffi Caltagirone Caltagirone Ed. Cam-Fin Campari Cape Live Carraro Cattolica As CDC Cell Therap Cembre Cementir Hold Cent. Latte Torino Ceram. Ricchetti CHL CIA Ciccolella Cir Class Editori Cobra Cofide Cogeme Set Conafi Prestito Cred. Artigiano Cred. Bergamasco Cred. Emiliano Cred. Valtellinese Crespi Csp D DAmico Dada

Rif ieri
0,670 0,960 5,590 3,652 26,900 0,946 0,969 10,640 0,091 0,854 0,154 5,100 4,306 6,335 0,466 0,263 0,012 0,172 1,503 3,796 12,210 8,960 7,340 20,970 5,540 3,030 7,205 4,482 2,298 1,374 50,950 1,327 2,220 0,382 3,596 1,715 1,357 2,188 0,320 3,380 3,084 1,183 6,830 7,180 0,430 0,536 4,574 0,578 1,325 0,290 1,733 4,152 0,534 21,000 2,098 21,800 1,090 1,337 7,680 0,134 12,300 0,300 1,281 7,330 3,900 3,800 2,840 1,290 1,765 1,379 0,348 5,670 0,159 2,816 16,350 1,532 0,901 7,000 1,695 2,242 0,221 0,096 0,256 0,575 1,514 0,278 0,952 0,652 0,154 0,755 1,173 21,310 3,194 2,680 0,051 1,139 0,730 2,752

ieri
0,22 -0,21 -0,80 -4,40 -2,18 -0,21 -0,05 4,21 -6,08 -7,97 -0,90 -1,45 -4,35 -4,31 1,77 1,90 -10,37 -7,05 -0,46 -4,24 -2,24 -2,40 -3,42 0,58 -1,86 2,23 -7,75 -3,49 -0,69 3,46 -2,95 -4,87 -2,07 0,50 -4,72 -5,04 -7,21 -3,03 -1,97 -2,22 -4,37 -2,22 -1,85 -0,12 0,66 -2,64 -2,45 -2,97 -6,91 -1,75 -7,09 -3,15 -0,27 -12,03 -3,54 -0,16 -5,96 0,08 -6,09 -3,47 -2,26 -2,34 -0,84 -2,20 -5,64 -1,99 -1,24 -4,48 -0,79 -0,52 -2,33 -2,47 -6,11 -6,88 0,84 -0,78 -5,89 -2,70 -1,42 -4,85 0,31 -10,75 0,07 -1,43 -3,57 -5,22 -2,12 -0,39 -0,09 -2,01 -3,10

Var % inizio anno


-36,54 -8,40 -34,77 0,68 -38,85 -34,08 -10,57 -1,75 -52,72 68,11 -13,17 -3,50 13,92 -30,99 -1,17 -25,52 -52,73 -62,10 -4,93 -23,39 -17,18 -15,87 -28,11 -8,03 -17,99 -19,41 -21,34 -15,27 -17,93 -10,49 4,84 -15,48 -20,00 -22,83 -13,97 -43,77 -49,08 -36,49 -27,27 -16,54 -16,93 -52,01 -13,32 -24,02 6,97 -21,98 -8,52 -9,83 -3,99 -18,05 31,29 -22,83 -47,28 5,00 -1,62 -25,93 -15,57 -0,89 -2,10 -4,09 50,55 -23,08 10,05 -15,60 -28,44 -7,20 4,70 11,50 -0,23 -19,78 -6,77 16,31 -36,78 -27,56 -14,62 -6,64 -19,45 12,72 -19,76 -8,49 -12,67 -27,11 -13,51 -11,67 10,27 -38,36 -28,30 -3,19 -58,16 -24,40 -9,63 3,55 -31,64 -19,09 -46,95 5,86 -26,11 -43,72

2009- 2010 min max


0,669 0,963 5,615 3,649 27,466 0,939 0,851 10,030 0,093 0,285 0,153 4,553 2,889 6,384 0,438 0,215 0,013 0,178 1,475 3,887 12,360 8,270 7,491 15,870 5,423 2,457 6,286 4,481 1,915 1,188 39,936 1,353 2,179 0,391 3,151 1,747 1,394 2,234 0,300 3,395 2,936 1,212 6,878 7,234 0,351 0,539 4,512 0,538 1,062 0,290 1,252 4,262 0,554 19,000 1,365 22,030 0,881 1,056 4,446 0,125 5,372 0,302 0,783 7,107 3,975 3,465 2,164 0,946 1,705 1,331 0,239 3,505 0,135 2,204 15,183 1,458 0,909 4,398 1,745 2,278 0,220 0,094 0,247 0,555 1,330 0,280 0,957 0,592 0,163 0,715 1,177 20,328 3,302 2,647 0,051 0,754 0,724 2,764 1,256 1,467 9,064 4,630 72,282 1,947 1,183 14,309 0,253 1,463 0,349 6,357 4,532 11,002 0,784 0,459 0,041 0,741 1,719 6,248 17,195 10,956 11,489 24,442 9,624 3,997 11,529 5,913 3,302 2,219 55,079 2,023 2,990 0,619 4,371 4,198 5,567 4,951 0,677 4,348 4,127 3,973 12,059 10,903 0,555 0,760 6,738 0,764 1,600 0,645 2,026 7,879 1,709 21,500 2,344 35,352 1,413 1,530 10,258 0,240 12,322 0,735 1,455 12,034 7,651 5,824 3,275 1,414 2,454 2,172 0,430 5,909 0,428 4,450 24,257 2,460 5,057 8,731 3,354 4,080 0,527 0,189 0,350 1,033 1,929 0,695 2,161 0,790 0,954 1,200 1,910 25,646 5,714 5,690 0,221 1,295 1,386 6,134

Cap. in mil. di
90 3017 1196 204 115 34 73 95 68 95 17 223 966 894 20 62 18 15 349 383 7790 2304 659 90 800 32 834 245 139 24 2187 387 142 559 131 578 68 219 397 40 2137 48 29 108 857 1132 12 22 59 117 17 91 56 125 49 1 535 106 4139 3 136 1237 162 34 224 16 209 169 239 3319 8 134 899 19 119 278 23 18 15 23 106 1208 30 39 471 10 35 335 1324 1097 736 8 38 111 45

IL PUNTO

TITOLO

Rif ieri
3,698 2,298 6,640 4,920 7,470 0,445 1,139 6,475 4,922 0,877 0,348 0,327 0,680 7,100 11,870 0,225 0,325 2,036 0,800 0,970 0,674 0,487 7,320 17,750 0,385 0,191 1,225 16,700 0,282 8,140 4,792 8,830 35,730 36,600 1,393 9,930 7,100 0,535 0,054 1,249 5,350 0,299 6,535 2,460 3,880 2,326 5,560 0,054 1,796 0,492 166,700 5,200 1,530 0,881 0,831 0,181 0,282 0,723 15,250 3,032 2,872 0,490 0,059 89,150 1,600 8,400 9,180 2,920 0,504 1,127 1,732 0,299 0,234 4,336 0,138 1,200 4,140 3,400 11,170 2,410 5,350 1,079 0,811

ieri
-1,96 -4,65 -5,82 0,82 -0,86 -0,02 -1,47 -4,78 -3,40 4,91 -6,68 -7,80 6,17 -3,20 -4,74 -1,57 -7,04 -3,51 -4,90 -3,71 -4,88 -1,94 -3,27 -0,41 -4,98 18,93 -1,18 -2,76 -1,33 -2,20 -3,71 -0,72 -1,21 -0,40 -1,80 4,90 -5,26 -7,76 -2,61 -1,60 -0,05 -9,49 -2,63 -2,55 -4,72 -5,75 -2,62 1,39 -4,24 -1,13 -1,53 -3,69 -1,03 -0,07 -0,52 -0,62 -1,17 -2,48 -4,19 -5,30 0,88 -5,50 -5,77 -0,06 -3,77 -4,49 -1,56 0,29 -1,16 -5,58 -5,27 -1,65 -3,66 -4,14

Var % inizio anno


-3,95 19,07 8,23 -13,68 -17,78 -9,11 17,60 -31,84 -20,61 -15,72 -23,64 -57,22 -9,70 -2,07 -7,98 -5,06 -7,14 -4,86 -5,49 -7,44 -7,16 -76,01 3,24 -10,22 8,42 -13,61 -12,00 -33,97 -14,67 19,71 -3,19 -35,64 -5,18 0,27 -12,94 -0,90 -6,21 -15,95 -33,82 52,32 -10,08 -9,99 -6,99 4,37 -7,15 12,32 -29,93 4,72 0,41 -35,32 8,97 29,08 -15,29 -24,38 -12,50 -12,05 -17,57 -4,95 -21,32 -24,32 -26,34 20,68 11,42 -22,65 70,00 -53,03 1,61 -28,85 -9,56 -36,29 -35,36 3,79 -8,68 3,50 -5,16 12,71 -54,95 10,59 133,80 59,96

2009- 2010 min max


1,635 1,048 3,780 4,384 7,347 0,423 0,676 6,645 5,035 0,838 0,309 0,360 0,591 5,901 11,285 0,172 0,329 1,492 0,700 0,911 0,605 0,496 5,112 14,721 0,328 0,195 0,656 15,264 0,278 4,806 3,795 6,110 23,078 23,000 1,332 8,504 5,755 0,423 0,056 0,725 4,729 0,297 6,243 2,178 3,218 1,797 3,620 0,054 1,195 0,472 3,412 5,238 1,163 0,492 0,832 0,169 0,280 0,714 13,153 2,868 1,707 0,437 0,060 43,470 1,234 8,448 5,065 3,020 0,476 1,161 1,702 0,304 0,239 3,800 0,138 1,162 3,561 3,412 5,113 2,445 3,799 0,389 0,465 7,378 2,926 7,654 6,274 12,321 0,542 1,451 11,380 7,604 2,361 0,586 1,080 1,036 9,738 16,037 0,273 1,096 2,850 0,981 1,419 0,880 2,298 7,733 21,402 0,612 0,436 1,839 26,756 0,509 8,731 6,106 13,700 38,607 39,250 2,311 10,832 8,129 0,736 0,207 1,750 7,328 0,299 8,760 3,116 4,285 2,931 6,039 0,131 2,102 7,776 177,000 9,596 1,580 4,533 1,144 0,528 0,780 1,014 18,734 3,463 4,863 0,708 0,187 96,373 1,720 13,152 9,533 9,776 0,950 2,336 2,949 0,862 0,570 4,789 0,139 1,501 4,731 4,113 13,274 18,650 5,678 1,509 1,125

Cap. in mil. di
110 117 3218 60 9 58 161 1686 1551 26 308 148 127 62 2585 84 15 56 26 726 20 23 1542 167 61 158 14 195 26 121 36 506 15675 5 1326 96 400 71 108 1 90 8 1514 285 13873 287 504 23 870 43 202 37 11157 263 2 4359 6108 80 52 112 2784 49 547 24 2724 80 22368 43 642 311 46 20 36 182 232 602 2 430 27 3

Perdite contenute per Telecom Enel in lieve rialzo sprofonda Brembo

MILANO Ancora una seduta molto difficile per Piazza Affari, con una raffica di sospensioni in asta di volatilit nell'ultima mezz'ora di contrattazioni. Alla fine, l'indice Ftse Mib ha perso il 2,53%: nelle ultime sette sedute, ha perso l'11,2%, mentre l'indice Dj stoxx 600 europeo ha ceduto la met, il 5,8%. Male tutti i marchi legati alle auto: Fiat ha ceduto l'8,43%, Exor il 6,37%, Pirelli il 5,82%, Brembo, il 12,03%. Ma ad appesantire Piazza Affari sono stati soprattutto i gruppi bancari: Unicredit ha concluso in ribasso del 5,77%, Ubi del 5,50%, Mediolanum e Intesa SanPaolo del 5,24%, Bpm del 5,04%, Mediobanca del 4,59%. In calo finale anche Mps (-3,28%). Ha in parte contenuto le perdite Telecom Italia (-1,13%), mentre Eni ha chiuso con una limatura dello 0,20%, ed Enel cresciuta dello 0,36%; in rialzo Enel green power, pi 0,90%.
Cap. in mil. di
91 778 409 357 1246 446 1838 15 19 229 4276 106 39 56 75 99 36338 8441 35 273 58955 1350 36 184 65 14 3152 1394 152 45 307 2140 6884 483 373 9398 477 369 16 176 5 2964 103 595 128 20 19 127 60 971 3 19525 844 27 927 625 19 1473 41 396 43 520 259 742 12

TITOLO
Damiani Danieli Danieli rnc Datalogic DeLonghi Dea Capital Diasorin Digital Bros Dmail Group DMT E Edison Edison r EEMS El.En. Elica Emak Enel Enel Green Pw Enervit Engineering Eni Erg Ergy Capital Esprinet Eurotech Eutelia Exor Exor priv Exor risp Exprivia F Falck Renewables Ferragamo Fiat Fiat Ind. priv Fiat Ind. risp Fiat Industr. Fiat prv Fiat rnc Fidia Fiera Milano Finarte C.Aste Finmeccanica FNM Fondiaria-Sai Fondiaria-Sai rnc Fullsix G Gabetti Pro.Sol. Gas Plus Gefran Gemina Gemina rnc Generali Geox Greenvision Gruppo Coin Gruppo Ed.LEspresso Gruppo Minerali M. H Hera I I Grandi Viaggi IGD Il Sole 24 Ore Ima Immsi Impregilo Impregilo rnc

Rif ieri
1,100 19,070 10,180 6,090 8,005 1,401 32,970 1,074 2,540 20,400 0,835 0,965 0,890 11,550 1,183 3,600 3,884 1,688 1,919 21,500 14,710 8,940 0,380 3,410 1,850 0,215 19,120 17,720 16,150 0,860 1,031 12,500 6,085 4,568 4,564 8,350 4,424 4,442 3,178 4,028 0,105 5,015 0,420 1,574 0,971 1,752 0,075 2,800 4,196 0,650 0,887 12,410 3,160 4,740 6,475 1,489 3,280 1,308 0,910 1,290 0,975 14,000 0,752 1,816 7,480

ieri
-2,48 0,10 -1,74 -3,03 -6,21 -6,48 -1,61 -0,46 1,60 -2,06 0,12 -0,46 -0,78 -3,51 -3,43 0,36 0,90 -2,71 -0,20 -1,54 -1,17 -5,01 1,98 -6,37 -5,64 -7,45 -1,15 -7,62 -6,72 -8,43 -7,72 -8,81 -6,18 -8,52 -8,19 3,38 -4,10 -3,84 0,05 -4,66 -5,36 -0,74 -0,13 -0,36 -0,10 -6,00 -2,90 -7,55 1,94 -0,15 -3,31 -1,88 2,25 -2,42 -4,22 -1,75 -4,14 -4,17 -4,35

Var % inizio anno


30,95 -21,20 -22,70 0,41 37,07 21,83 4,50 -29,80 -12,86 32,64 -3,47 -20,97 -32,47 -8,77 -17,85 -18,46 2,89 7,38 54,26 0,05 -10,41 -13,62 -22,03 -39,75 -1,07 -23,31 -5,74 -13,64 -9,81 -38,45 25,63 -13,38 -26,91 -26,15 -7,22 -16,37 -15,95 -13,82 -7,40 -41,75 -16,83 -56,92 -62,31 59,27 -65,95 -29,11 -6,34 20,37 -6,63 -13,82 -8,21 0,90 -16,77 -12,97 -26,62 -15,61 11,04 -12,24 -30,11 -6,48 -9,40 -15,34 -3,48

2009- 2010 min max


0,734 13,854 7,650 2,995 2,763 1,107 23,514 0,969 2,319 11,536 0,744 0,898 0,895 10,833 1,182 3,450 3,442 1,497 1,102 18,948 14,494 8,631 0,373 3,475 1,802 0,100 10,937 6,116 8,215 0,794 1,054 9,715 3,337 4,188 4,220 8,044 2,218 2,375 2,781 3,780 0,104 5,126 0,411 1,620 1,004 1,054 0,075 2,609 2,028 0,448 0,825 12,541 3,256 4,253 3,997 1,444 3,155 1,321 0,776 1,041 0,995 12,827 0,680 1,812 7,355 1,246 24,692 13,658 6,544 9,239 1,594 35,892 2,334 5,698 23,286 1,156 1,566 1,719 15,099 1,996 4,562 4,828 2,050 2,301 27,750 18,634 10,776 1,162 9,840 2,918 0,396 25,701 21,275 20,231 1,267 2,986 13,586 8,084 7,304 7,250 10,443 6,418 6,399 4,758 5,030 0,205 11,359 0,597 7,016 5,316 3,240 0,424 6,472 5,277 0,758 1,701 19,099 5,316 7,340 7,866 2,428 5,411 1,756 1,085 1,735 1,958 15,186 0,954 2,605 8,649

TITOLO
Indesit Indesit rnc Industria e Inn Intek Intek r Interpump Intesa Sanpaolo Intesa Sanpaolo rnc Invest e Sviluppo Irce Iren Isagro IT WAY Italcementi Italcementi rnc Italmobiliare Italmobiliare rnc Italy 1 Invest. J Juventus FC K K.R.Energy Kerself Kinexia KME Group KME Group rnc L La Doria Landi Renzo Lazio Lottomatica Luxottica M M&C Maire Tecnimont Marcolin MARR Mediacontech Mediaset Mediobanca Mediolanum Meridiana Fly Meridie Mid Industry Cap Milano Ass. Milano Ass. rnc Mirato Mittel MolMed Mondadori Mondo HE Mondo Tv Monrif Monte Paschi Si. Montefibre Montefibre rnc Monti Ascensori Mutuionline N Nice Noemalife Novare O Olidata P Panariagroup Parmalat Piaggio Pierrel

Rif ieri
5,060 5,975 2,678 0,355 0,727 5,620 1,411 1,157 0,700 2,100 1,034 2,950 1,478 5,190 2,434 23,990 14,630 9,790 0,820 0,037 1,727 1,656 0,282 0,596 1,693 2,078 0,490 12,720 21,090 0,223 1,116 5,010 8,625 1,845 2,764 5,815 2,640 0,052 0,170 10,000 0,270 0,270 2,390 0,456 2,150 0,490 5,800 0,358 0,467 0,143 0,289 0,262 4,290 2,934 5,590 1,090 0,430 1,259 1,732 2,610 2,400

ieri
-2,60 -0,37 0,03 1,25 -1,83 -5,24 -7,07 -4,50 -3,85 -5,14 -4,28 -7,63 -3,89 -2,64 -0,50 -0,48 -1,27 -3,17 -1,87 -2,36 -4,47 -4,02 -1,98 -0,04 -5,36 -3,57 0,45 4,89 -3,38 -1,43 -2,89 -3,49 -4,59 -5,24 -7,62 -1,79 -2,91 -5,33 -3,91 -2,45 -6,08 0,94 -7,55 -1,28 -5,54 -3,28 3,03 -1,70 -2,63 -4,03 0,48 -0,18 -2,69 -2,70 -7,97 -5,81

Var % inizio anno


-38,26 -13,22 10,89 -9,76 6,13 -2,01 -26,79 -31,01 32,16 -17,68 -15,17 -42,58 -21,36 -33,27 -6,80 -18,22 9,08 -14,14 -47,03 -50,34 -22,44 -14,55 2,41 -9,56 -30,33 -35,62 35,18 -7,94 -0,45 -66,86 9,69 -1,32 -21,49 -39,19 -13,98 -15,59 15,27 -50,32 -64,48 -65,36 -22,15 11,23 -20,22 208,95 22,82 -10,83 -35,69 -5,30 -2,03 -69,06 -12,99 -3,57 -12,52 -6,84 -28,93 -17,98 -16,33 7,74 -27,66

2009- 2010 min max


5,085 5,639 1,724 0,315 0,586 3,156 1,447 1,196 0,710 1,299 1,042 2,346 1,498 5,247 2,474 20,610 14,502 8,768 0,764 0,037 1,487 1,656 0,261 0,500 1,617 1,825 0,301 9,002 17,871 0,130 1,065 1,314 5,907 1,774 2,791 5,761 2,705 0,040 0,164 9,342 0,253 0,273 2,365 0,319 2,141 0,110 4,676 0,364 0,473 0,119 0,250 0,252 4,315 2,503 5,380 1,090 0,337 1,260 1,732 1,816 2,441 10,303 8,491 2,800 0,636 0,965 6,158 2,998 2,314 3,811 2,663 1,517 4,005 3,586 10,280 5,455 32,985 23,365 9,950 0,981 0,199 9,128 2,881 0,381 0,720 2,497 3,962 1,478 15,381 23,486 0,230 3,591 5,488 9,437 3,348 6,487 8,827 4,568 0,120 0,600 15,490 1,388 1,385 4,136 1,298 3,228 0,720 8,095 0,481 1,127 0,206 0,521 1,457 5,980 3,394 6,752 1,190 0,931 2,200 2,638 3,020 5,101

Cap. in mil. di
578 3 60 46 4 557 22424 1115 9 59 1231 52 12 929 261 533 240 147 168 36 30 35 128 26 53 235 33 2228 9962 106 363 315 580 35 3296 5128 1988 77 9 38 154 8 171 99 555 11 25 55 5147 18 8 3 170 342 24 15 15 57 3028 980 36

Pininfarina Piquadro Pirelli & C. Pirelli & C. rnc Poligr. S.Faustino Poligrafici Editoriale Poltrona Frau Pop.Emilia Romagna Pop.Sondrio Pramac Prelios Premafin Finanziaria Premuda Prima Industrie Prysmian R R. De Medici R. Ginori 1735 Ratti RCF RCS Mediagroup RCS Mediagroup risp RDB Recordati Reply Retelit Risanamento Rosss S Sabaf S.p.a. Sadi Saes Saes rnc Safilo Group Saipem Saipem risp Saras Sat Save Screen Service BT Seat PG Seat PG r Servizi Italia Seteco International SIAS Snai Snam Gas Sogefi Sol Sopaf Sorin Stefanel Stefanel risp STMicroelectr. T Tamburi TAS Telecom IT Telecom IT Media Telecom IT Media rnc Telecom IT rnc Tenaris Terna TerniEnergia Tesmec Tiscali Tods Toscana Fin Trevi Fin.Ind. TXT e-solution U UBI Banca Uni Land Unicredit Unicredit risp Unipol Unipol pr V Valsoia Viaggi Ventaglio Vianini Industria Vianini Lavori Vittoria Ass. Y Yoox Yorkville Bhn Z Zignago Vetro Zucchi Zucchi rnc

FONDI COMUNI APERTI - SICAV ITALIANI E LUSSEMBURGHESI DEL 1 AGOSTO 2011


TITOLI Val. oggi Val. ieri Diff.% 12 mesi TITOLI Val. oggi Val. ieri Diff.% 12 mesi TITOLI Val. oggi Val. ieri
15,146 5,603 7,372 7,615 5,079 20,254 9,276 11,139 14,071 6,414 8,629 6,276 6,339 6,533 6,230

Diff.% 12 mesi
-3,34 -7,28 -3,89 -3,53 -0,20 6,27 5,41 -7,20 -7,48 3,91 -3,34 -3,07 -1,57 -1,58 -2,29

TITOLI

Val. oggi

Val. ieri
7,267 7,465 8,572 14,952 7,615 5,725 7,631 5,362 5,997 12,143 13,793 8,096 5,455 5,359 5,390 5,247 5,464 5,927 6,793 6,099 23,864 5,245 5,958 5,958 5,637 5,644 4,717 4,760 4,048 4,091 3,890 3,933 11,592 16,658 7,671 7,737 7,105 7,464 6,085 5,724 5,731

Diff.% 12 mesi
-0,05 0,20 -1,01 -1,25 1,41 1,24 4,65 -2,10 -1,57 6,06 -1,71 0,28 0,07 2,27 1,37 0,33 -0,82 -0,95 0,74 1,35 -0,79 -0,43 -0,43 -0,63 -0,39 -0,72 -0,29 1,86 2,38 1,86 2,37 -7,78 -9,15 0,27 0,55 0,04 0,25 0,86 0,17 -1,44

TITOLI

Val. oggi

Val. ieri
16,784 14,640 8,791 9,146 11,573 8,887 9,209 12,963 16,343 8,360

Diff.% 12 mesi
-0,27 0,22 -6,27 0,92 11,31 5,11 5,73 5,96 1,71 8,48

TITOLI

Val. oggi

Val. ieri
3,882 6,432 5,996 21,823 5,629 3,807 6,522 5,932 6,854 5,861 3,959 5,458 5,498 5,666 13,556 5,265 6,220 5,358 9,833 5,246 4,928 2,569 7,468 9,521 7,118 5,030 5,912 6,015 5,339 5,329 6,231 5,235 5,388 5,549 5,015 5,507 5,026 5,126 5,060 5,244

Diff.% 12 mesi
-2,10 -6,85 0,63 -2,10 1,90 0,77 -0,34 -1,60 -1,35 -1,25 1,63 5,58 1,13 -0,19 5,61 2,95 3,14 -5,67 -8,26 -2,85 -0,16 -3,41 0,51 -0,63 0,52 -3,80 -3,31 -2,88 -8,94 -5,33 -0,34 -1,47 -1,87 -2,46 0,08 1,55 -0,77 -1,85 0,36 0,17

tel.800-893989 AcomeA America A1 ..................11,508 AcomeA America A2 ..................11,557 AcomeA Asia Pac. A2 ...................3,408 AcomeA Asia Pacifico A1 .............3,407 AcomeA Breve Term. A1............11,407 AcomeA Breve Term. A2............11,412 AcomeA Etf Attivo A1....................3,639 AcomeA Etf Attivo A2....................3,636 AcomeA Eurobb. A1...................12,273 AcomeA Eurobb. A2...................12,280 AcomeA Europa A1 ......................9,764 AcomeA Europa A2 ......................9,778 AcomeA Globale A1......................8,176 AcomeA Globale A2......................8,197 AcomeA Italia A1 ........................14,772 AcomeA Italia A2 ........................14,787 AcomeA Liquidita A1 ...................7,753 AcomeA Liquidita A2 ...................7,753 AcomeA Obblig.Corp. A1 .............6,255 AcomeA Obblig.Corp. A2 .............6,263 AcomeA Paesi Em. A1 ..................6,423 AcomeA Paesi Em. A2 ..................6,428 AcomeA Patr. Aggr. A2.................3,399 AcomeA Patr. Aggr.A1..................3,394 AcomeA Patr. Dinam.A1...............4,292 AcomeA Patr. Prud. A1.................4,874 AcomeA Patr. Prud. A2.................4,877 AcomeA Perform. A1..................16,858 AcomeA Perform. A2..................16,873

11,425 2,58 11,473 3,360 3,359 2,84 11,410 -0,58 11,415 3,635 3,632 12,267 -4,36 12,274 9,934 -2,50 9,948 8,187 -1,15 8,207 15,320 -10,63 15,335 7,757 7,757 6,267 -5,98 6,274 6,335 7,39 6,339 3,417 3,412 -1,82 4,308 -2,05 4,878 -1,16 4,880 16,911 -3,13 16,926 -

tel.800-255783 ANM Americhe .............................9,218 ANM Anima America ....................4,192 ANM Anima Asia ...........................6,394 ANM Anima Convertibile ..............6,236 ANM Anima Emerging Mkts.......10,691 ANM Anima Europa ......................4,074 ANM Anima Fondattivo ..............13,936 ANM Anima Fondimpiego..........19,312 ANM Anima Fondo Trading........12,832 ANM Anima Liquidit ....................6,645 ANM Anima Obbl.Euro .................7,011 ANM Anima Obiettivo Rend..........5,882 ANM Anima Trag II 2016 ...............5,000 ANM Anima Traguardo 2016 ........4,963 ANM Anima Traguardo 2018 ........4,917 ANM CapitalePi Comp.Az. .........4,674 ANM CapitalePi Comp.Bil.15 .....5,243 ANM CapitalePi Comp.Bil.30 .....4,998 ANM CapitalePi Comp.Obb. ......5,438 ANM Corporate Bond...................7,392 ANM Emerging Mkts Bond...........6,704 ANM Emerging Mkts Equity..........7,348 ANM Europa...............................12,827 ANM Iniziativa Europa ..................6,941 ANM Italia ...................................13,667 ANM Monetario..........................11,935 ANM Pacifico ................................5,090 ANM Pianeta ..............................10,033 ANM Risparmio ............................7,465 ANM Sforzesco ..........................10,112 ANM Tesoreria..............................6,863 ANM Valore Globale...................19,709 ANM Visconteo ..........................34,733

9,137 4,204 6,270 6,237 10,504 4,142 13,956 19,298 12,935 6,642 7,007 5,885 5,000 4,963 4,917 4,694 5,254 5,021 5,434 7,388 6,672 7,217 12,982 7,021 14,098 11,938 4,962 9,927 7,456 10,101 6,863 19,721 34,905

7,22 6,29 5,91 1,04 9,07 3,88 2,78 -3,52 3,07 0,45 -1,52 0,81 1,26 -0,87 -0,99 -0,75 -0,28 5,93 3,41 1,15 3,55 -9,39 -1,47 5,60 0,16 -1,07 0,25 -0,39 0,12 -0,12

Azimut Reddito Euro ..................15,153 Azimut Reddito Usa......................5,671 Azimut Scudo ...............................7,369 Azimut Solidity ..............................7,607 Azimut Str. Trend ..........................5,070 Azimut Trend ..............................20,143 Azimut Trend America ..................9,301 Azimut Trend Europa..................10,994 Azimut Trend Italia......................13,622 Azimut Trend Pacifico...................6,562 Azimut Trend Tassi .......................8,635 Formula 1 Absolute.......................6,251 Formula 1 Conservative................6,317 Formula 1 Target 2013..................6,527 Formula 1 Target 2014..................6,222

tel.02-72206431 Leonardo Trend ...........................5,864 Leonardo Italian Opp. ...................8,047 Leonardo Monetario .....................5,912 Leonardo Obbligaz. ......................7,234

5,886 8,281 5,910 7,235

-2,51 -5,72 -2,36 -4,50

tel.02-88981 Azimut Bil. ..................................23,198 23,324 Azimut Garanzia .........................12,166 12,172

0,49 -1,06

tel.02-88101 EC Focus Cap Pro 12/14 ..............4,788 4,782 Eurizon Az. Asia Nuove Economie11,552 11,249 Eurizon Az. Finanza ....................16,355 16,268 Eurizon Az. Int. Etico .....................5,753 5,713 Eurizon Az. Salute e Amb. ..........15,037 15,133 Eurizon Az. Tecn.Avanz ................4,054 4,018 Eurizon Az.EnMatPrime................9,547 9,537 Eurizon Az.PMI Amer. ................22,148 22,018 Eurizon Az.PMI Europa.................8,677 8,756 Eurizon Az.PMI Italia .....................4,170 4,300 Eurizon Azioni America .................8,955 8,892 Eurizon Azioni Area Euro ............23,962 24,603 Eurizon Azioni Europa...................8,221 8,328 Eurizon Azioni Internazionali.........7,422 7,379 Eurizon Azioni Italia ....................10,685 11,056 Eurizon Azioni Pacifico .................4,152 4,036 Eurizon Azioni Paesi Emergenti ....9,517 9,316 Eurizon Bilan.Euro Multimanager35,477 35,536 Eurizon DiversEtico.......................7,810 7,794 Eurizon F. Garantito 03/13 ............5,019 5,011 Eurizon F. Garantito 06/12 ............5,071 5,067 Eurizon F. Garantito 09/12 ............5,027 5,022 Eurizon F. Garantito 12/12 ............5,013 5,007 Eurizon F. Garantito 2sem06 ........5,221 5,220 Eurizon F. Garantito 2tri07 ............5,094 5,091 Eurizon F. Garantito 3tri07 ............4,933 4,931 Eurizon F. Garantito 4tri07 ............5,142 5,139 Eurizon F. Garantito Itri07 .............5,127 5,123

-5,39 9,85 -7,74 2,22 6,21 4,89 9,21 11,82 7,34 -7,27 6,91 -4,19 2,40 4,54 -7,92 8,07 5,65 0,25 -1,66 -2,96 -1,27 -1,78 -2,32 -0,48 -0,66 -0,62 -1,38 -0,74

Eurizon Liquidit cl. A....................7,270 Eurizon Liquidit cl. B ...................7,468 Eurizon Ob. Internaz. ....................8,662 Eurizon Obb. Euro Breve T. ........14,966 Eurizon Obb. Euro Corp. BreveT. .7,619 Eurizon Obb. Euro Corporate .......5,738 Eurizon Obb. Euro High Yield .......7,634 Eurizon Obblig. Etico ....................5,373 Eurizon Obbligazioni Cedola ........6,002 Eurizon Obbligazioni Emergenti.12,197 Eurizon Obbligazioni Euro..........13,806 Eurizon Obiettivo Rend.to.............8,096 Eurizon Profilo Conservativo ........5,457 Eurizon Profilo Dinamico ..............5,358 Eurizon Profilo Moderato..............5,393 Eurizon Rend. Assoluto 2 Anni......5,246 Eurizon Rend. Assoluto 3 Anni......5,463 Eurizon Rendita ............................5,915 Eurizon Soluzione 10 ....................6,795 Eurizon Soluzione 40 ....................6,114 Eurizon Soluzione 60..................23,938 Eurizon Strat.Protetta III trim 20115,246 Eurizon Team 1 .............................5,960 Eurizon Team 1 Cl G .....................5,960 Eurizon Team 2 .............................5,639 Eurizon Team 2 Cl G .....................5,647 Eurizon Team 3 .............................4,714 Eurizon Team 3 Cl G .....................4,757 Eurizon Team 4 .............................4,052 Eurizon Team 4 Cl G .....................4,095 Eurizon Team 5 .............................3,893 Eurizon Team 5 Cl G .....................3,935 Eurizon Tesoreria Dollaro ...........11,732 Eurizon Tesoreria Dollaro ($).......16,661 Eurizon Tesoreria Euro A ..............7,674 Eurizon Tesoreria Euro B ..............7,740 Passadore Monetario ...................7,113 Teodorico Monetario ....................7,470 Unibanca Azionario Europa..........6,005 Unibanca Monetario .....................5,731 Unibanca Obbligazionario Euro....5,740

Fideuram Liquidit .....................16,788 Fideuram Moneta.......................14,641 Fideuram Rendimento..................8,779 FMS - Absolute Return .................9,147 FMS - Eq.Glob.Resources .........11,652 FMS - Equity Asia..........................9,050 FMS - Equity Europe.....................9,229 FMS - Equity Gl Em Mkt .............13,173 FMS - Equity New World ............16,603 FMS - Equity Usa ..........................8,433

tel.800-551-552 Pion. Eur Gov BT (ex Mon.).........13,267 Pioneer Az. Crescita ..................11,760 Pioneer Az Area Pacifico...............3,707 Pioneer Az Valore Eur Dis..............6,807 Pioneer Az. Am. ............................7,434 Pioneer Az. Europa.....................14,555 Pioneer Az. Paesi Em. ................11,273 Pioneer Liquidita Euro..................5,097 Pioneer O.Euro C.Et. Dis...............4,772 Pioneer Obb. Euro Dis ..................6,573 Pioneer Obb. Paesi E. Dis .............9,937 Pioneer Obb. Pi Dis.....................8,292 Pioneer Target Controllo...............5,391 Pioneer Target Equilibrio ..............5,367 Pioneer Target Sviluppo.............22,517 UniCredit Soluzione 20A...............4,985 UniCredit Soluzione 20B ..............4,980 UniCredit Soluzione 40A...............4,962 UniCredit Soluzione 40B ..............4,956 UniCredit Soluzione 70A...............4,922 UniCredit Soluzione 70B ..............4,916 UniCredit Soluzione BTA ..............4,940 UniCredit Soluzione BTB..............4,934

13,259 12,128 3,647 6,876 7,398 14,696 10,985 5,097 4,759 6,552 9,839 8,261 5,386 5,362 22,492 4,989 4,983 4,967 4,961 4,932 4,926 4,934 4,928

0,46 -7,46 2,46 3,72 15,43 2,62 4,41 0,61 1,84 0,89 4,66 1,79 0,43 0,49 0,83 -

tel.800-546961 Fideuram Bilanciato ...................12,089 12,149 Fideuram Italia............................20,140 20,808

-6,41

tel.800-614614 Bim Az. Small Cap Italia ................6,607 Bim Azionario Europa ...................9,291

6,765 9,477

-2,64 -2,69

Bim Azionario Globale ..................3,816 Bim Azionario Italia .......................6,238 Bim Azionario Usa ........................5,902 Bim Bilanciato ............................21,591 Bim Corporate Mix........................5,640 Bim Flessibile................................3,818 Bim Obblig. Breve Term................6,525 Bim Obblig. Globale......................5,913 Bim Obbligazionario Euro.............6,869 Symphonia MS Adagio.................5,850 Symphonia MS America...............3,926 Symphonia MS Asia .....................5,469 Symphonia MS Europa.................5,446 Symphonia MS Largo...................5,640 Symphonia MS P. Emer. ............13,524 Symphonia MS Vivace..................5,227 Symphonia SC Asia Flessibile ......6,200 Symphonia SC Az. Euro ...............5,222 Symphonia SC Az. Italia................9,543 Symphonia SC Bil. Equil. Italia......5,208 Symphonia SC Europa Flessibile .4,869 Symphonia SC Fortissimo............2,523 Symphonia SC Monetario ............7,470 Symphonia SC Obblig. Area Eur...9,536 Symphonia SC Patrim.Glob.Redd.7,105 Symphonia SC Patrim.Globale.....4,965 Synergia Az. Europa .....................5,788 Synergia Az. Globale ....................5,902 Synergia Az. Italia..........................5,175 Synergia Az. Sm.Cap It. ................5,204 Synergia Azionario Usa.................6,138 Synergia Bilanciato 15 ..................5,228 Synergia Bilanciato 30 ..................5,364 Synergia Bilanciato 50 ..................5,501 Synergia Monetario ......................5,017 Synergia Obbl Corporate..............5,518 Synergia Obbl. Euro BT ................5,028 Synergia Obbl. Euro MT................5,137 Synergia Tesoreria........................5,061 Synergia Total Return ...................5,226

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LETTERE,COMMENTI&IDEE

I 28

LULTIMO MOGUL DELLINFORMAZIONE


PIERO OTTONE
upert Murdoch, editore di origine australiana e di statura mondiale, ha alle spalle una carriera travolgente. Nato in Australia, con una famiglia modesta alle spalle, ha creato o comperato attraverso gli anni in un crescendo irresistibile numerosi giornali e settimanali, alcuni oscuri e altri famosi, in Inghilterra, in America e in altre parti del mondo. Ed anche piombato a piedi uniti nel mondo televisivo, mettendo in difficolt negli Stati Uniti le tre grandi catene che se lerano spartito. Adesso in crisi. Per ragioni di et: ha ottantanni, e non vuole ritirarsi. Ma soprattutto perch un suo giornale in Inghilterra corrompeva Scotland Yard per impadronirsi di notizie ghiotte e scandalose, e si teme che lui fosse consenziente, o peggio. Tristemente, i concorrenti lo definiscono un grande uomo cattivo. lultimo dei mogul. Ultimo in ordine di tempo. La storia dellinformazione contrassegnata da personaggi strepitosi che, a partire dalla fine dellOttocento, irrompono di tanto in tanto nel mondo dei giornali, e lo sconvolgono. Sono i press barons, i baroni della stampa, che sanno instaurare un colloquio quotidiano con milioni di persone, rivoluzionano usi e costumi, seminano terrore fra gli uomini politici, e intanto accumulano favolose fortune: Hearst e Pulitzer in America, King e Beaverbrook in Inghilterra. Il pi famoso, Alfred Harmsworth, poi insignito del titolo di visconte per meriti editoriali e noto come Lord Northcliffe, fu linventore del giornale popolare: nel 1896 cominci la pubblicazione del Daily Mail, presentandolo come un giornale che vale un penny ed venduto per mezzo penny. Sperava di vendere, del primo numero, almeno 100 mila copie: ne vendette 397.215, e la tiratura si assest poi sul mezzo milione. Cifre allora incredibili. La storia di Northcliffe esemplare. Nato nel 1865 in Irlanda da padre inglese, con una modesta famiglia alle spalle, non era predestinato allattivit editoriale (anche se da bambino ricevette in dono, scherzi del destino, una piccola stamperia: e pare che il curioso giocattolo gli piacesse molto). Trasferito a Londra con la famiglia, iscritto a un collegio di modesto livello, fu ben presto attratto dal mondo dei giornali, lesse qualche libro sul rapporto fra politica e stampa. Ma il suo genio consisteva nel capire che cosa suscitasse interesse fra la gente. La prima pubblicazione di sua propriet, un settimanale, ebbe un titolo curioso, vagamente ottocentesco: Risposte a chi ci scrive su qualsiasi argomento sotto il sole. Presto fond una societ, col fratello (che avrebbe conquistato meriti editoriali anche lui, e sarebbe diventato Lord Rothermere). Col Daily Mailaccumul un patrimonio cospicuo, acquist ville e yacht, fece collezione di automobili lussuose, viaggi per il mondo. Ma la sua passione (mai appagata) era la politica. Conservatore, nazionalista, fautore dellimpero, quando la prima guerra mondiale sconvolse un mondo che fino a quel momento si era cullato nellillusione della pace perpetua, aspir a qualche incarico politico, sicuro che sarebbe stato in grado di contribuire alla vittoria contro i tedeschi. Aveva acquistato, e salvato dalla bancarotta, anche un giornale serio, il Times, rispettato e ascoltato fra la gente che conta (ogni editore popolare ama salire di grado con un giornale di lite, non manca qualche esempio in casa nostra), e tempest Asquith, Lloyd George, Churchill, i governanti di allora, con consigli e critiche, convinto che fossero tutti scemi. Loro lo temevano, lo blandivano e lo odiavano. Qualche anno dopo la fine della guerra Northcliffe divent matto, clinicamente matto, e dovettero interdirlo. Prima di impazzire ebbe per il tempo di prendere atto di una nuova invenzione, la radio, e sebbene la radio consistesse allora in scatole cavernose, da cui uscivano voci gutturali, cap che linvenzione avrebbe messo in pericolo la carta stampata, tanto quella seria quanto quella di intrattenimento. Lelettronica e linternet, pi tardi, avrebbero completato lopera. Adesso Murdoch definito lultimo dei press lords. Ce ne saranno altri ? La professione del giornalismo entrata in crisi. I giornali perdono terreno. I grandi quotidiani, che erano vere e proprie istituzioni, e costituivano punti di riferimento nella vita di una nazione, il Times, il New York Times, il Monde, non sono pi quelli di una volta, rischiano di disintegrarsi. Altri giornali (anche da noi) sono involgariti e snaturati, sono usati come armi contundenti per distruggere gli avversari. Murdoch partecipa al declino. Ha acquistato anche lui testate di prestigio, il Times, il Wall Street Journal. Forse aspira al New York Times. Ma che uso ne fa ? Northcliffe, Pulitzer, Hearst, Beaverbrook, i baroni di un tempo, avevano ideali, aspiravano a fare politica per migliorare il mondo. In che cosa crede Murdoch? A che cosa aspira? Si direbbe che la sua unica ambizione sia stata quella di acquistare testate e stazioni televisive redditizie, vendere copie, umiliare i concorrenti, fare soldi. Magari attraverso la corruzione? Certamente con un cinismo che riflette, dolorosamente, la decadenza del nostro tempo.

SE NON SCANDALIZZA LANTISEMITISMO IN UN MEGASTORE


n un Paese che sta perdendo rapidamente ogni valore sociale e morale non ci si pu pi voltare dallaltra parte. Giorni fa, nella sede di Mediaworld dellarea veneziana, di fronte al pubblico in attesa di essere servito, unimpiegata dice al telefono: Ma quello un ebreo di merda. Testimone del civile enunciato purtroppo mio figlio, il quale cortesemente chiede: E se io fossi ebreo?. La signora, anzich scusarsi imbarazzata, rivendica la propria libert di parola e chiede invece a mio figlio se egli sia davvero ebreo o se abbia solo voglia di far polemica. E per provarlo gli chiede che cognome abbia, visto che lei dal cognome li sa riconoscere gli ebrei. A una prima analisi si dedurrebbe che contestare un atto di antisemitismo di per

s un atto polemico e a farlo comunque pu essere solo un ebreo. Ma la signora non si ferma, e aggiunge che ormai tutti si esprimono cos, e in certi ambienti dei centri sociali si dice anche negri di merda. La discussione continua cos di fronte ai clienti, tra i quali un ebreo sconcertato e turbato, e a un capo reparto che va poi a riferire laccaduto al direttore che, successivamente, contrito si scusa. Si esce dallazienda, e dal caso specifico, e ci si chiede in che societ si stia vivendo, se ci sia ancora posto per minoranze e diversit; o se ci si debba rassegnare allarroganza, agli insulti e allignoranza di chi si reputa al di sopra delle norme che regolano, anche sul piano del linguaggio, la convivenza civile. E ci si chiede anche se le

aziende che offrono un servizio al pubblico si preoccupano di dare al loro personale una formazione che preveda qualche nozione di mediazione culturale: il rispetto del diverso, oltre che della persona in quanto tale. sorprendente che qualcuno usi con indifferenza definizioni quali ebreo di merda o negri di merda senza che la sua stessa coscienza civile si rivolti e protesti. E le nostre istituzioni educative che ruolo svolgono? Forse bisogna rassegnarsi. Viviamo nellepoca dei Borghezio, in cui i principi di convivenza, di solidariet, la compassione stessa (etimologicamente intesa) hanno perso ogni senso. Ma giusto lasciar correre sempre e tutto? Dario Calimani Venezia

Corsi di formazione e disoccupati in Sicilia


Lettera firmata
UNA silenziosa ingiustizia legata al mondo del lavoro si sta consumando in Sicilia. Per paradosso storico e politico, le responsabilit sono tutte del sindacato, di quella istituzione cio che avrebbe il compito di lottare e operare per il diritto al lavoro. I sindacati siciliani detengono il controllo quasi totale della formazione professionale, finanziata per intero dalla Regione Sicilia. Quando la Regione ha deciso di operare un taglio al numero di corsi, e di conseguenza al numero di operatori coinvolti, migliaia di lavoratori si sono ritrovati senza stipendio e privati di ogni tutela giuridica, sindacale e morale: io non ho udito proteste, prese di posizione, note vibranti sdegno, da parte di Cisl, Uil e Cgil. Ma solo un silenzio tombale su questa vicenda che coinvolge ottomila persone e le loro famiglie.

compiti pi complessi. Inutile dire che nella filiale in cui mi sono recato erano presenti 3 impiegati (contro i 15 della mia qui in Italia). Mi chiedo: siamo sicuri che il risanamento economico del nostro paese debba passare per tagli alla sanit e alla scuola o piuttosto sarebbe il caso di mettere mano al sistema bancario e ai costi della finanza?

scienziati che sostenevano che la nostra materia grigia utilizzata soltanto al dieci-venti per cento, pu apparire un po deprimente. Ma forse meglio cos, e tutti ci daremo una calmata, unita a un salutare bagno di modestia.

Lo sconto al museo a Ravenna non per tutti


Gian Alfredo Iannaccone gianalfredo79@hotmail.com
DALLINIZIO ho trovato sciocca e maleducata lidea della tassa sul turismo: in qualsiasi citt il turista andrebbe ringraziato e rispettato dai padroni di casa. Il 15 febbraio mi sono recato a Ravenna al solo scopo di visitare la mostra al museo MAR: sculture e quadri italiani degli anni 50 e 60. Allingresso cera un cartello che indicava i beneficiari di

Il nostro cervello al capolinea


Gabriele Barabino Tortona (Alessandria)
HO letto su Repubblica del primo agosto che secondo i ricercatori dellUniversit di Cambridge le capacit del cervello umano sono giunte al capolinea, senza possibilit di ulteriori progressi. La notizia, che disorienta chi dava ascolto agli

uno sconto del 25% sul biglietto che intero costa 8 euro i residenti nel comune di Ravenna. Che merito c nellessere residenti a Ravenna e non altrove? E poi, sono esclusi coloro che magari non sono turisti, ma risiedono in comuni limitrofi della provincia? Al MAR, che sar anche un museo comunale, sono esposte opere provenienti da diversi comuni, di artisti non solo ravennati. Su tutti, De Chirico. Se un luogo depositario di cultura legittimato ad applicare uno sconto con un criterio campanilistico potrebbero farlo anche negozi e strutture di qualsiasi genere. Non ultimo il paradosso: la mostra al MAR una delle iniziative organizzate per celebrare lanniversario dellUnit dItalia.

Cosa possiamo fare per Siria, Libia e Somalia


Sergio Paronetto Verona

LAMACA

MICHELE SERRA

Stati Uniti, Italia e gli stipendi dei bancari


Antonio Cicchella antonio.cicchella@unibo.it
SONO un ricercatore reduce da un soggiorno negli Stati Uniti dove mi reco periodicamente per lavoro. Ho avuto la ventura di parlare con un bancario che mi spiegava come alla cassa gli americani utilizzano studenti stagionali, pagati 5 dollari lora. Alla mia sorpresa reazione, pensando ai lucrosi stipendi dei bancari italiani, mi ha spiegato che per dare e prendere banconote, non necessaria una professionalit elevata e che questo compito pu benissimo essere svolto da personale a tempo e stagionale, riservando le professionalit pi elevate per

uando si legge Italia nel mirino, attacco allItalia, si vorrebbe capire meglio. Italia non un concetto cos compatto, cos rotondo da permetterci di equivocare su differenze sociali enormi, che espongono ai morsi della crisi in modo assai difforme. Ci sono italiani che vincono e perdono in Borsa milioni di euro, italiani per i quali un crollo in piazza Affari solo uneco lontana. Ci sono italiani per i quali i tagli allo stato sociale sono un dramma vero, altri che non ne risentono affatto. Ci sono italiani per i quali un aggravio fiscale anche di mezzo punto unulteriore mazzata, altri ai quali non importa nulla perch dichiarano redditi ridicoli e il loro bottino in nero, nascosto e inattaccabile come il bottino del ladro o il gruzzolo del tirchio. Nei tempi andati si forse esagerato, con lanalisi di classe. Ora si caduti nellerrore opposto, le classi e i conflitti di classe sono spariti dal discorso politico, espunti dal vocabolario corrente, e proprio in un momento storico di drammatica contrapposizione tra interessi diversi, spesso opposti. Il salariato e lo speculatore, il giovane precario e Marchionne non stanno giocando la stessa partita. bene che esista un sentimento nazionale, di comunit, ma bene anche che questo sentimento non valga come sipario ipocrita, come truffa ideologica per occultare le ben differenti condizioni sociali ed economiche nascoste nella parola Italia.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IN Siria stiamo assistendo alla pi massiccia repressione del ciclo delle rivolte arabe, col tacito accordo di Iran, Turchia, Israele. In Libia, dopo quattro mesi di bombardamenti e diciassettemila missioni aeree, continua una guerra infinita. Nel frattempo nel Corno dAfrica muoiono per fame e malattie milioni di uomini, donne e bambini. Quante persone dovranno morire perch siano troppe a morire? si domandava Bob Dylan e credo fermamente che la risposta possa soffiare nel vento di una politica di pace, quella che lItalia non vuole o non sa attuare, avvolta com in una spirale avvilente di degrado, impegnata a difendere interessi di pochi, attiva in operazioni di riarmo. Qualcosa si sta muovendo, ma il popolo dei beni comuni, che nei mesi scorsi ha dato buona prova di s, dovrebbe continuare a scrivere parole di vita, di diritto e di giustizia.

Via Cristoforo Colombo, 90 00147 Roma Fax: 06/49822923 Internet: rubrica.lettere@repubblica.it

FONDATORE EUGENIO SCALFARI DIREZIONE Ezio Mauro direttore responsabile vicedirettori Gregorio Botta, Dario Cresto-Dina, Massimo Giannini, Angelo Rinaldi (art director) caporedattore centrale Fabio Bogo, caporedattore vicario Massimo Vincenzi, caporedattore internet Giuseppe Smorto GRUPPO EDITORIALE LESPRESSO Spa Consiglio di amministrazione Presidente: Carlo De Benedetti Amministratore delegato: Monica Mondardini Consiglieri Agar Brugiavini, Rodolfo De Benedetti, Giorgio Di Giorgio, Francesco Dini, Sergio Erede, Mario Greco, Maurizio Martinetti, Tiziano Onesti, Luca Paravicini Crespi Direttori centrali Alessandro Alacevich (Amministrazione e Finanza), Pierangelo Calegari (Produzione e Sistemi informativi), Stefano Mignanego (Relazioni esterne), Roberto Moro (Risorse umane), Divisione Stampa Nazionale - Via Cristoforo Colombo, 149 - 00147 Roma Direttore generale: Corrado Corradi
Certificato ADS n. 7037 del 21-12-2010
REDAZIONI Redazione centrale Roma 00147 - Via Cristoforo Colombo, 90 - tel. 06/49821 G Redazione Milano 20139 - Via Nervesa, 21 - tel. 02/480981 G Redazione Torino 10123 - Via Bruno Buozzi, 10 - tel. 011/5169611 G Redazione Bologna 40125 - Via Santo Stefano, 57 - tel. 051/6580111 G Redazione Firenze 50121 - Via Alfonso Lamarmora, 45 - tel. 055/506871 G Redazione Napoli 80121 - Riviera di Chiaia, 215 - tel. 081/498111 G Redazione Genova 16121 - Via XX Settembre, 41 - tel. 010/57421 G Redazione Palermo 90139 - Via Principe di Belmonte, 103/c - tel. 091/7434911 G Redazione Bari 70122 - Corso Vittorio Emanuele II, 52 - tel. 080/5279111. PUBBLICIT A. Manzoni & C. - Via Nervesa, 21 - 20139 Milano TIPOGRAFIA Rotocolor SpA - 00147 Roma, Via Cristoforo Colombo, 90 STAMPA - Edizioni teletrasmesse: G Bari Dedalo Litostampa srl - Via Saverio Milella, 2 G Catania ETIS 2000 Spa - Zona Industriale VIII strada G Livorno Finegil Editoriale - Via dellArtigianato G Mantova Finegil Editoriale presso Citem Soc. Coop. arl - Via G. F. Lucchini G Paderno Dugnano (MI) Rotocolor SpA - Via Nazario Sauro, 15 G Padova Finegil Editoriale - Viale della Navigazione Interna, 40 G Roma Rotocolor SpA - Via del Casal Cavallari, 186/192 G Salerno Arti Grafiche Boccia SpA Via Tiberio Claudio Felice, 7 G Sassari La Nuova Sardegna SpA - Zona Industriale Predda Niedda Nord Strada n. 30 s.n.c. G Gosselies (Belgio) Europrinter S.A. - Avenue Jean Mermoz G Toronto (Canada) Newsweb Printing Corporation, 105 Wingold Av. G Norwood (New Jersey) 07648-1318 Usa - Gruppo Editoriale Oggi Inc., 475 Walnut Street G Malta Miller Newsprint Limited - Miller House, Airport Way - Tarxien Road - Luqa LQA 1814 G Cipro Hellenic Distribution Agency (CY) Ltd - 206 Yiannou Kranidioti Avenue, Latsia - 1300 Nicosia, Cyprus ABBONAMENTI Italia (c.c.p. n. 11200003 - Roma): anno (cons. decen. posta) Euro 336,00 (sette numeri), Euro 295,00 (sei numeri), Euro 244,00 (cinque numeri). Tel. 06/4982.3740. Fax 06/4982.3217. E-mail: abbonamenti@repubblica.it Arretrati e servizio clienti: www.servizioclienti.repubblica.it, e-mail: servizioclienti@repubblica.it, tel. 199 787 278 (0864.256266 per chi chiama da telefoni pubblici o cellulari) gli orari sono 9-18 dal luned al venerd, il costo massimo della telefonata da rete fissa di 14,26 cent. al minuto + 6,19 cent. di Euro alla risposta, IVA inclusa.

RIPRODUZIONE RISERVATA

RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO DATI (D. LGS. 30-6-2003 N. 196): EZIO MAURO REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI ROMA N. 16064 DEL 13-10-1975

La tiratura de la Repubblica di marted 2 agosto 2011 stata di 590.235 copie

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MARTED 2 AGOSTO 2011

PER SAPERNE DI PI www.quirinale.it www.camera.it

I 29

INTEGRAZIONE COME VALORE


MICHELA MARZANO
(segue dalla prima pagina) ome se lesempio della Francia e del Belgio dovesse in questo caso essere necessariamente seguito, laddove in altre circostanze ci si inalbera non appena qualcuno osi fare un paragone tra quello che succede in casa propria e quello che invece accade allestero Certo, la giustificazione della legge intrisa di buoni propositi. Si parla della liberazione delle donne segregate e senza diritti. Si invoca lumiliazione di tutte coloro che non possono riappropriarsi del proprio destino. Ci si scaglia contro questa forma di aberrante imposizione. Burqa e niqab sarebbero un mezzo di oppressione per le donne, un modo per metterle al margine della societ rendendole anonime e trasparenti. Si pu tuttavia veramente vietare lutilizzo per strada del velo integrale, punendo coloro che lo portano? Non sempre pericoloso quando, nel nome della libert, si decide di legiferare sul modo in cui ci si possa o debba vestire in pubblico? Molte donne musulmane sono ostili al velo integrale e mettono chiaramente in rilievo come il Corano non lo preveda: il fatto stesso di indossarlo significherebbe accettare la possibilit di restare fuori dalla societ. Tante altre per, come hanno spiegato alcune francesi davanti alla Commissione parlamentare (la Commission Grin), sostengono che portare un niqab oggi un modo per proteggersi dallo sguardo maschile, una maniera per esprimere la fierezza di essere musulmane in un mondo occidentale considerato decadente e corrotto. Nascondendo ci che copre, il velo, per definizione, riesce contemporaneamente a mostrare e a distogliere lo sguardo. Da questo punto di vista, in genere utilizzato per proteggersi dalla vista degli altri, per sottrarsi alla logica della vergogna. Per mostrarsi e farsi vedere, bisogna volerlo: permettere allo sguardo altrui di posarsi su di noi senza ferirci. Il velo pu allora essere un riparo per colei che lo porta, a patto, per, di non chiudersi mai completamente. Se serve a proteggere il mistero del corpo, deve anche lasciar intravedere qualcosa gli occhi, una caviglia, una ciocca di capelli. Il rischio, altrimenti, quello di diventare un sudario. A seconda del contesto, del luogo e dellidentit di colei che lo porta, indossare un velo pu essere un gesto religioso come un atto di conformit a un costume; pu essere il frutto della sottomissione a minacce o intimidazioni, oppure un atto provocatorio e di sfida identitaria. Se alcuni veli sono in grado di dar forma al corpo femminile, il velo integrale, per, non lascia intravedere proprio nulla. E trasforma il corpo della donna in una macchia cieca. Al punto da rendere incomprensibile il fatto che alcune donne accettino di portarlo. Si pu tuttavia anche solo immaginare di risolvere un problema di questo genere a colpi di legge, soprattutto quando si sa che di donne col niqab ce ne sono veramente poche? Non del tutto assurdo pretendere di liberare qualcuno attraverso un divieto? Non sarebbe meglio ascoltare ci che dicono le donne velate invece di affermare perentoriamente che non sono mai libere e offrire loro degli strumenti critici per valutare meglio il peso e le conseguenze delle proprie scelte? La strada per lemancipazione lunga e difficile. Non si pu sottovalutare limpatto della ghettizzazione sociale in cui vivono molte donne. per questo che si dovrebbe fare attenzione a non passare troppo velocemente dalla logica della repressione a quella della gentile indifferenza. Come se portare un velo integrale fosse sempre il risultato di una decisione libera e matura. Talvolta una scelta. Altre volte, come stato mostrato da recenti casi giudiziari in Francia, il frutto di unimposizione. La realt sempre piena di sfumature e si dovrebbe evitare non solo di strumentalizzare i valori delle lotte femministe, ma anche di banalizzare le difficolt dellintegrazione. In unepoca come la nostra, in cui la questione della laicit va di pari passo con laumento non solo degli integralismi religiosi, ma anche dellintolleranza e del razzismo, forse bisognerebbe interrogarsi di nuovo sul significato dellespressione integrazione e cercare di capire come il rispetto delle differenze non implichi necessariamente una rinuncia ai valori in cui si crede, come luguaglianza, la libert e la pari dignit. Ogni Paese ha certamente un proprio patrimonio culturale specifico, che va di pari passo con la storia della propria unit, con le contraddizioni e le difficolt che si sono di volta in volta incontrate per imparare a vivere insieme. Ma erigere barriere o promulgare leggi che, nel nome della libert e della dignit, interferiscono con le scelte dei singoli individui non serve a pacificare una societ. Questo tipo di strategie non fa altro che spingere alla radicalit. Invece di contribuire a organizzare le condizioni reali che possono permettere alla libert femminile di non restare solo un valore astratto.
RIPRODUZIONE RISERVATA

I CONSIGLI DEL COLLE


MASSIMO RIVA
(segue dalla prima pagina) l risultato del colloquio stata una presa di posizione che suona come una frustata alla silente negligenza dietro la quale il governo si riparato fino ad oggi pur di fronte agli sfracelli dei mercati e alle disperate sollecitazioni ad agire di tutte le parti sociali, mai cos unite come in questo drammatico frangente. Nel pomeriggio il presidente del Consiglio dir, finalmente, la sua davanti al Parlamento. A scanso di nuove mirabolanti promesse a vanvera, il messaggio del capo dello Stato sembra cos voler dettare i compiti a Silvio Berlusconi. Si tratta ecco il punto centrale del comunicato di compiere scelte per stimolare la crescita delleconomia e delloccupazione a integrazione delle decisioni per il pareggio di bilancio nel 2014. Poche parole che dicono, per, moltissimo. Primo, che la tanto celebrata manovra test approvata dal Parlamento soltanto una risposta monca e insufficiente per le difficolt del paese: giudizio che la reazione dei mercati ha gi reso inappellabile. Secondo, che lavvio di una politica di rilancio delle attivit produttive diventata la priorit assoluta del paese: perch soltanto forzando la crescita del Pil si pu sperare di rendere sostenibile nel tempo la sfida di un debito pubblico che sta diventando, di giorno in giorno, pi elevato in quantit e insieme pi oneroso in termini di tassi dinteresse. Il presidente della Repubblica non poteva certo scendere in dettagli tecnici, ma scontato che Mario Draghi deve avergli confermato quale e quanta sia la forza distruttiva degli improvvisi rialzi in corso sui rendimenti dei titoli di Stato. Per il momento si tratta solo di qualche miliardo, ma in autunno il Tesoro dovr andare sul mercato a caccia di non poche centinaia di miliardi. Se la forbice dei tassi fra Italia e Germania non torna a stringersi il rischio che ne risulti vanificata quasi la met dei risparmi che ci si riprometteva con lultima manovra. Insomma, se il presente appare gi allarmante, il futuro prossimo si annuncia ben pi carico di incognite minacciose. Sapr, per una volta, Berlusconi mostrarsi allaltezza del tema dettatogli dal Quirinale? Al riguardo la posizione del presidente del Consiglio risulta, in realt, piuttosto paradossale. Perch, in fondo, Berlusconi chiamato a svolgere un compito che egli avrebbe gi dovuto eseguire neanche da mesi, ma addirittura da anni. Almeno da quando nel 2008 entrato a Palazzo Chigi nel bel mezzo di una crisi finanziaria mondiale che gi cominciava a mordere ferocemente sulla congiuntura economica, soprattutto dei Paesi pi fragili. Come non bastasse questo ritardo irrimediabile, pervicacemente nascosto dietro la favola dei conti messi in sicurezza, il Cavaliere si trova oggi azzoppato da una diaspora interna alla sua maggioranza e dalle polemiche con il suo ministro dellEconomia, che ne fanno un premier dimezzato e sostanzialmente impotente. arduo perci immaginare che con il discorso di oggi possa recuperare quella credibilit che ha sperperato in questi anni dedicandosi molto pi agli affari suoi che ai guai del Paese. E ci non tanto agli occhi degli italiani, che pure sarebbero i pi interessati, ma a quelli di chi muove i capitali sui mercati e ogni giorno ormai pronuncia un voto di sfiducia senza appello. In questo scenario c almeno da sperare che il monito di Napolitano serva a risparmiarci nelle parole del premier e nel dibattito in aula le fruste giaculatorie contro la perfidia della speculazione internazionale e altri consimili alibi per continuare a fuggire dalle proprie responsabilit. Gi ieri lItalia stata precipitata nel grottesco da uniniziativa della Consob che ha inviato una nutrita richiesta di informazioni alla Deutsche Bank per chiederle conto dei suoi recenti e massicci disinvestimenti dai nostri titoli di Stato. Mossa del tutto improvvida perch lunica risposta sincera che si rischia di avere un lapidario: non ci fidiamo pi di voi. Parole orrende che ben riassumono, per, lepilogo politico dellera berlusconiana.
RIPRODUZIONE RISERVATA

IL PAESE AD AGOSTO
ADRIANO PROSPERI
(segue dalla prima pagina) uardano le notizie sullandamento della Borsa non da investitori ma da investiti; la Borsa per loro come il cielo che i loro antenati contadini scrutavano per timore delle grandinate sui raccolti. Al posto dellItalia del sorpasso c unItalia sorpassata ogni giorno da nuovi concorrenti nelle statistiche della crescita e della produttivit, della salute economica e sociale. Viviamo giorni di grande preoccupazione. C la sensazione diffusa che questo sar un mese importante, decisivo per il Paese. Il presidente della Repubblica ha come al solito bene inteso e interpretato questo stato danimo generale e ha risposto dando un segno inequivocabile. C' bisogno di un impegno di coesione nazionale per affrontare e superare le difficili prove che sono allordine del giorno, ha detto. Ha chiesto uno scatto, ha invitato a reagire dimpulso, per istinto di sopravvivenza. Ma listinto che scattato sembra essere piuttosto una specie di riflesso pavloviano, un ricordo irriflesso degli anni folli del sorpasso. Non si spiega altrimenti lunanime, tranquilla decisione collettiva dei capigruppo della Camera dei deputati di chiudere per agosto e di andare in vacanza fino al 12 settembre. C stato, invero, un pentimento tardivo: a decisione presa e ratificata stata fatta la proposta di rientrare prima, il 5 settembre. Niente pi di una commedia per salvare la faccia; qualcuno ha percepito forse quanto questa decisione fosse impresentabile agli occhi di unopinione pubblica inquieta e allarmata in un momento drammatico della vita del Paese. Tra scandali e inchieste e conti in tasca, mai lindice di gradimento stato cos basso per i palazzi romani e per i signori del Parlamento: e anche di questo umore si nutrita liniziativa dei ministeri a Monza, di per s cos ridicola. Oggi di moda levare gli scudi contro lantipolitica, come se fosse lo strano virus di unepidemia da scongiurare: no, non un rifiuto della politica, solo il rifiuto di questa politica. Quello che urge nel Paese proprio una domanda di politica come assunzione franca e consapevole delle responsabilit di governo, come senso della dignit, dellonore e dellonere di chi, eletto come rappresentante del popolo, dovrebbe trasmettere ai cittadini la sensazione che nella Roma capitale dItalia c chi resta al suo posto perch il momento grave. Il Parlamento dovrebbe essere il nostro tempio di Giano che in tempo di guerra non chiudeva le porte. Oggi c una guerra invisibile, insidiosa, che si combatte con le armi della finanza ma che si pu vincere, solo che la fiducia del Paese torni a crescere. Forse in previsione di quei tristi momenti finali e pensando allanima che 170 deputati e senatori faranno un pellegrinaggio in Terrasanta dal 3 al 9 settembre. Settembre andiamo, dunque: tempo di pellegrinaggi. Intorno a quel viaggio, a chi ci va, a chi paga le spese, si svolto un siparietto assai edificante. E va dato atto allonorevole Lupi che lorganizza di essersi dichiarato disposto ad anticipare il pellegrinaggio se il Parlamento dovesse anticipare lapertura. Le sorti del Paese saranno certamente ricordate nelle preghiere dei pellegrini. Ma come star a settembre il Paese non possiamo saperlo. Agosto, Paese mio non ti conosco.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

CRONACA

I 30

del
SPECIALE tutta la casa Chateau dAx a meno di 10.000

di LELMO EDIPO
a cura di Stefano Bartezzaghi
PER OGNI QUINQUENNIO O LUSTRO DELLA STORIA DELL'ITALIA UNITA, DAL 1861-1865 AL 2006-2010, ABBIAMO SCELTO IL PROTAGONISTA DI UN EVENTO IN CAMPO STORICO, POLITICO, SPORTIVO, CULTURALE, ECONOMICO O SOCIALE. IL SUO NOME RISULTA DAGLI INCROCI DEL CRUCIVERBA E ANCHE GLI ALTRI GIOCHI HANNO ATTINENZA CON IL PERSONAGGIO O CON LA SUA EPOCA.

Goditi la vita! Scegli i saldi Chateau dAx.


www.chateau-dax.it numero verde 800-132 132

IL FATTO FUORI POSTO


Ogni giorno parliamo degli eventi di uno dei quinquenni della storia dell'Italia Unita Oggi consideriamo gli anni fra il 1871 e il 1875.
Quale dei fatti seguenti non si colloca in tale periodo? 1. Nasce la casa editrice Ulrico Hoepli. 2. Eleonora Duse ottiene il suo primo grande successo, come Giulietta. 3. Umberto I diventa re. 4. Contro la partecipazione dei cattolici alla politica italiana Pio IX pronuncia il famoso "Non expedit" ("Non conviene"). 5. Giuseppe Verdi commemora Alessandro Manzoni con la Messa da Requiem.

IL REFUSO FUORVIANTE
La voce di enciclopedia sul personaggio del quinquennio contiene un refuso in ogni riga. Trova e correggi l'errore, tenendo conto che in ogni riga c' una sola lettera da cambiare, da scartare o da aggiungere. 1. Bello str...: cos si dice abbia coloritamente commentato il furto della sua invenzione 2. La sua invenzione diventata nobile alla fine dello scorso secolo. 3. Avere contratti con persone lontane non era facile, prima.

IL DISTICO ANAGRAMMATICO
Trova il nome del personaggio del quinquennio anagrammando la parte in corsivo: Avevo presagito gi ex ante / che l'io moderno un io comunicante.

LANELLO ENIGMATICO
Partendo da una parola-chiave, che in rapporto con il personaggio del quinquennio, devi formare una catena di parole legate da cambio, scarto, aggiunta di lettere, anagramma o associazione di idee. Se la parola-chiave fosse SPORT la catena potrebbe essere: SPORT - SPORTA (aggiunta di lettera) - MANICO (per attinenza) - CAMINO (per anagramma) - FUMO (per attinenza) - SUMO (per cambio di lettera) - SPORT (per appartenenza di categoria). Nota: la catena valida anche se letta in senso contrario (Sport, sumo, etc.). La parola chiave di oggi PRONTO Forma una catena con sei parole scelte fra le seguenti CONTRO, FAVOLA, LEGNO, MARE, PINO, PRONO, SPINO,STESO, SUPINO , TAVOLA PRONTO primo anello secondo anello terzo anello quarto anello quinto anello sesto anello PRONTO _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________

SOLUZIONI

Saldi 50%

SPECIALE tutta la casa Chateau dAx da meno di

del prima rata gennaio 2012

10.000

NESTORE LETTO CON RETE ORTOPEDICA E CONTENITORE CHE RIALZA IL PIANO DEL LETTO PER RIFARLO FACILMENTE a partire da

1.980

990
Messaggio pubblicitario con finalit promozionale. Salvo approvazione di Findomestic Banca S.p.A. Al fine di gestire le tue spese in modo responsabile, Findomestic ti ricorda, prima di sottoscrivere il contratto, di prendere visione di tutte le condizioni economiche e contrattuali, facendo riferimento alle Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori presso il punto vendita. Chateau dAx, fornitore di beni e servizi per la promozione e collocamento di contratti di finanziamento di Findomestic Banca S.p.A., per lacquisto dei propri beni e servizi legato da rapporti contrattuali con uno o pi finanziatori.

Vai su www.chateau-dax.it e guarda il filmato con tutte le offerte! 140 negozi in Italia aperti anche domenica pomeriggio - numero verde 800-132 132
Periodo validit saldi secondo disposizioni regionali. I saldi estivi non sono applicati su tutti i prodotti esposti. Offerta limitata ai modelli oggetto della campagna pubblicitaria e valida solo nei negozi che aderiscono alliniziativa. Cuscinetti optional. Rivestimento a scelta tra i tessuti della categoria Special.

Goditi la vita! Scegli i saldi Chateau dAx.

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

Il personaggio del quinquennio Antonio Meucci 1. Il fatto fuori posto Il fatto che non appartiene al quinquennio il n. 3. Umberto I diventato re nel 1878. 2. Lanello enigmatico Soluzione: PRONTO; TAVOLA (appartenenza a modo di dire); LEGNO (attinenza); PINO (attinenza); SPINO (aggiunta di iniziale); SUPINO (zeppa); PRONO (contrario) PRONTO (zeppa). 3. Il refuso fuorviante 1. Non Bello ma Bell. 2. Non nobile ma mobile. 3. Non contratti ma contatti. 4. Distico anagrammatico L'anagramma di: io comunicante Antonio Meucci.

ORIZZONTALI: 1. E' sempre centro anche quando periferia. 9. L'Ancelotti allenatore. 11. Un grido dell'acrobata. 13. Un'Amanda dello spettacolo. 14. E' la sede principale dei Mormoni. 16. Si diffida del loro tipo di intelligenza. 19. Riunisce le signore di una certa et. 20.Tutt'altro che iper. 22. Il Vialli che ha giocato, allenato e commentato. 23. Lavorano ai fornelli. 25. Un vecchio signore. 27. L'architetto Zanuso (iniz.). 28. Il no di Sarkozy. 30. I signori con cui si polemizza. 31. Uno storico stabilimento. 34. Uno che non da certo resistenza. 37. Un faccendiere dei nostri tempi. 38. Il personaggio che nel quinquennio ha brevettato la sua invenzione. 39. La protagonista della Dolce vita (iniziali). 40. Bisticciava in scena con la moglie. 41. Deforma il volto. 44. Lo il paese d'origine. 45. Ne ha qualcuna il febbricitante. 47. Fa suonare la campanella. 49. La corrispondente greca di Giunone. 50. Si dice che renda ciechi. 51. Una rima per noi. 52. Pare entrarci l'umido. 53. Un sistema autostradale di controllo della velocit.

VERTICALI: 1. Lo impone la guardia. 2. A volte copre un'oscenit. 3. Sono pari al Milan. 4. Una libica della capitale. 5. Che ti pertengono. 6.Off-topic. 7.La Svizzera sulle targhe. 8 Dei nordici.9. Sono intonate all'osteria. 10. Tutti a Londra ! 11.I bambini sperano di non incontrarlo mai. 12. Mettere a terra. 15. Esperto di un'antica civilta. 17. Un piccolo, grande mezzo. 18. Vi nata Claudia Cardinale. 21.Messo a confronto. 22. Si dice per cortesia. 24. Bui come certe notti. 26. Ha elogiato la follia. 29. Le iniziali di Celentano. 31. Arreda la casa. 32. Va sull'album. 33. Infiamma il naso. 35. Un nome da re norvegesi. 36. Una parlamentare dell'Opus Dei. 39. Brilla in alto. 42. Una storica sigla dell'editoria italiana. 43. Mezza dozzina. 45. Lingua Italiana dei Segni. 46. Forma il lago di Brienz. 47. La met di un bab. 48. Spalletti del calcio (iniz.).

MERCOLED 3 AGOSTO 2011

Il viaggio

Lo sport

SullAsinara per 115 anni Cayenna del Mediterraneo


PAOLO RUMIZ

Via lultimo tab delle Olimpiadi sul ring pugili professionisti


ALESSANDRA RETICO

I 31

Grattacieli in costruzione, cascate e due piscine al posto delle Torri gemelle. Viaggio nel cantiere pi famoso del mondo, 10 anni dopo lattacco agli Usa
DAL NOSTRO INVIATO ANGELO AQUARO NEW YORK l cielo sopra Ground Zero limpido come quell11 settembre ma dal 50esimo piano della Freedom Tower nulla pi come prima. Il primo aereo sbucato da l: dallautostrada nelle nuvole che insegue il percorso dellHudson, il fiume che diede vita a New York e poi lha tradita a morte accompagnando al bersaglio i dieci dirottatori dellapocalisse. Alle 8.45 lAmerican Airlines Flight 11 si schiant a 600 chilometri allora sulla Torre Nord, che adesso quella vasca che si vede qua sotto: un buco nero di due chilometri quadrati e mezzo, profondo 10 metri. La Torre Sud,

Ritorno a Ground Zero


FOTO DI ALESSANDRO COSMELLI

invece, fu la seconda a essere colpita, ma la prima a cadere. Il volo American Airlines 175 la centr alle 9.04 e 61 minuti dopo era gi in macerie: anche il suo perimetro adesso raccoglie una vasca, uguale e speculare allaltra. Sembra impossibile: ma questo cantiere infinito che romba 24/7, come si dice qui, cio 24 ore su 24 per 7 giorni alla settimana 10 chilometri quadrati, 5mila operai tra un mese diventer un giardino di meditazione. Spiega Matthew Donham, larchitetto dei paesaggi di Pwp, lo studio californiano responsabile del Memorial, che i riflessi delle cascate dacqua nella vasca saranno la traduzione pi visibile del concetto firmato Michael Arad & Peter Walker: Assenza riflettente. SEGUE NELLE PAGINE SUCCESSIVE

OGGI SU REPUBBLICA.IT
Scienze Cinema

MERCOLED

LAURA LAURENZI

BULLI E PUPE DI SUA MAEST


uelle erano piantine di pomodori, altro che marijuana. Festini? Tutte invenzioni. Quanto a subaffittare le stanze a belle e procaci turiste, successo una sola volta e la signorina in questione doveva in cambio prendersi cura del gatto. Una valanga di fango si sta abbattendo sui Beefeaters, i Guardiani della Torre di Londra, simbolo della citt quanto e pi dei bobbies, dei bus rossi a due piani e delle ormai sparite cabine telefoniche. Ennesimo scandalo dunque, di quelli che non fanno pi n caldo n freddo a nessuno. A raccontare la vita segreta tutta sesso e droga delle antiche guardie, il cui compito principale di tenere in vita i corvi della regina (spariti i quali, vuole la leggenda, naufragher la monarchia) nientemeno che lex governatore della Torre, il maggiore generale Keith Cima. Licenziato in gennaio chiede ora di essere reintegrato. Aveva preso le difese di Moira Cameron (non parente), la prima donna Beefeater della storia, vittima di pesanti episodi di bullismo e aveva descritto il corpo di guardia come un branco di debosciati. Comunque vada a finire, una pessima figura per questa storica guarnigione decorativa. A meno che non si tratti di una trovata pubblicitaria per incrementare il flusso dei turisti, honni soit qui mal y pense.
RIPRODUZIONE RISERVATA

La critica di Nature Sbagliata la lotta contro la CO2


Medicina

Blake Lively da DiCaprio a Hollywood

Balla che ti passa la danza aiuta la cura dei neuroni


Televisione Immagini iPad

La lotteria Italia Manila prova a rinascere muoversi in cucina con la Clerici nellalluvione
Interattivit
SALUTE: SANE E BELLE COL PANCIONE IN ESTATE

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

IL REPORTAGE R2MONDO
Siamo entrati nel cantiere di Ground Zero a poco pi di un mese dalla commemorazione dellattentato che ha cambiato la storia Cinquemila operai al lavoro a New York ma per completare il progetto ci vorr ancora tempo. Un giorno, per, quel luogo
diventer un giardino di meditazione

I 32

2001-2011

Le Torri
(segue dalla copertina)

dieciannidopo
Svetta ancora a met la Freedom Sar alta 1776 piedi come la data dellindipendenza Dellantico scenario resta solo il Survivor Tree, lalbero sopravvissuto agli attacchi
DAL NOSTRO INVIATO ANGELO AQUARO NEW YORK he volete: gli architetti parlano cos. Poi incroci Francis Connely, 68 anni, che bazzica questo posto da quando ne aveva 26 e lavorava alle vecchie Torri Gemelle, quelle di Minoru Yamasaki. Beh, oggi Francis continua a fare sopra e sotto per la decina di ascensori che imbragano la Freedom

rebbe dovuto brillare pi bello e pi nuovo di pria. Non un caso che il partito fosse simbolizzato dal palazzinaro pi temuto del mondo: Donald Trump. Naturalmente anche la crisi ci ha messo del suo: bloccando la corsa al

mattone che tutti temevano. Anzi. Dieci anni dopo, lunica torre che svetta ancora a met la Freedom. Meglio, la 1 World Trade Center, com stata ribattezzata nel rispetto del politicamente corretto e del terroristica-

mente prudente: visto che libert bella parola per sembrava davvero un nuovo invito al bersaglio. Sar alta 1.776 piedi, la cifra dellIndipendenza americana. E un bel giorno potremo guardare New York dal suo

Tower di David Childs. loperaio pi anziano di Ground Zero, e altro che assenza riflettente: Pi presenza di cos. A Osama Bin Laden sono bastati meno di venti minuti per quelluno-due che mise in ginocchio lumanit. Dieci anni dopo la Ground Zero che verr ancora unintuizione. Vergogna? La vergogna, dicono i parenti delle vittime, sarebbe stata unaltra: quella di una ricostruzione forzata dove tutto sa-

105esimo piano, il pi alto dAmerica. Oggi siamo gi a quota 61, anche se il piano pi alto, completato con i vetri e tutto, questo qui, il cinquantesimo, dice larchitetto Donald Marmen. Tutto ovviamente provvisorio. Un primo montacarichi ti porta da terra le quattro entrate pi la buca per il metr, che a regime inietteranno nellintero sito 3 milioni di persone fino al 39esimo piano. Mezzo giro e da una lobby improvvisata spuntano altri due ascensori. Sopra a ciascuno c scritto col pennello: Express e Local. Ma solo un gioco degli operai. Justine Karp, la ragazza di Port Authority che fa da scorta, occhiali da sole alla Top Gun e baci e abbracci col capomastro di ogni piano, ha un modo mica da signorine per chiamare lascensore: ma lunico. Un bel calcione al portellone con gli anfibi da cantiere. Loperaio coglie il messaggio e blocca al piano il montacarichi, le pareti con gli adesivi che inneggiano a Johnny Cash (ma c anche un bollino No alla moschea) e la radio che spara rock. Donald Marmen fa parte dello squadrone di Som, linternazionale degli architetti (sono pi di 70 e c pure un italiano: Stefano Ceccotto) che innalzano totem di case in mezzo mondo, e adesso si aggira come un ispettore affacciandosi a ogni vetrata del mostro di cemento e acciaio. E unaltra New York. Larchitetto non lo sa, confessa, da dove arrivarono gli aerei, per ti mostra come intorno tutto davvero cambiato: qui accanto non cera la 7 Word Trade Center che stata la prima a risorgere, l in

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

PER SAPERNE DI PI www.wtc.com www.nyc.gov

I 33

COSTRUZIONI A MET
Sotto, nelle foto di Alessandro Cosmelli, la Freedom Tower dal basso. Al centro, la visuale dal 61esimo piano della nuova torre e, a sinistra, operai al lavoro nel cantiere

SU REPUBBLICA.IT
Il reportage fotografico sul cantiere a Ground Zero, realizzato da Alessandro Cosmelli, disponibile oggi sul sito di Repubblica

fondo non cera il grattacielo curvilineo di Frank Gehry che ancora vuoto perch gli affitti sono fermi. TJ Gottesnieder, il gran capo di Som, giura che anche questa Torre 1 sar finita, come da programma, entro due anni. Dovremmo esserci: anche se per la verit lo scheletro dacciaio doveva essere completato questautunno e invece si slitta a gennaio. Daltronde qui tutto gigantesco e quindi anche i tempi sono ingigantiti. Per questo la Ground Zero che verr ancora tutta da immaginare. L dove sorger la Torre 2 di David Foster, ancora niente. Ecco qui le fondamenta della

Torre 3 di Richard Rogers. E finalmente si riesce a indovinare qualche piano del 4 World Trade Center di Fumihiko Maki. Stop. Ma che cosa vedranno allora le decine di migliaia di persone che tra un mese torneranno qui per la prima volta? Come si ripresenter al mondo il luogo profanato dallorrore? Quando tutto sar finito apparir cos. Le due piscine del Memorial al centro, dove sorgevano le torri. La Freedom Tower a svettare allangolo sinistro del quadrilatero che comprende tutto il sito. Di fronte, la cupola della metropolitana disegnata da Santiago Calatrava. Poi a corallo e in senso

orario le torri 2, 3 e 4. Tuttintorno alle vasche, centinaia di querce bianche. E a galleggiare tra le vasche del Memorial e la cupola della metropolitana, ecco il museo. Tra poco pi di un mese al pubblico verr aperto solo il Memorial. Sar possibile, cio, affacciarsi dove sorgevano le Twin Towers i Twins Voids, i vuoti gemelli, li chiama Matthew Donham e leggere i nomi delle 2973 vittime incisi sul bordo: Richard Allen Pearlman, Karen J. Klitzman, Christine Sheila McNulty... Sar possibile passeggiare tra le querce che sono state scelte a una una nei boschi di Pennsylvania, Maryland,

New Jersey e New York: Piante che parlano del luogo in cui si trovano dice sempre larchitetto dei paesaggi. E ci si potr fermare a meditare sui sedili di pietra. Che come tutti i marmi di qui arrivano invece dallaltra parte del mondo: la nostra. Si chiama Verde Fontaine e viene da Pietrasanta, una ditta italiana che si chiama Savema: il migliore riflesso di grigi e di verde che potessimo trovare al mondo. Ecco: riflesso. Riflesso la parola dordine che gli architetti migliori del pianeta si sono scambiati per riempire di senso il buco nero del dolore. Il riflesso di questi specchi sar diffe-

rente dice Donald Marmen spiegando che la Torre del 1 World Trade Center splender come nessuna prima mai. Ma nel gioco di pieni diventati vuoti e di riflessi che si inseguono sui vetri dei grattacieli forse il vero spirito del luogo lo cogli in quella specie di antro che destinato a diventare il museo. Sar pronto soltanto tra un anno ma lo scheletro a dirigibile gi emerge mentre Anne Lewinson, larchitetto di Snohetta, lo studio che ha realizzato il disegno che ingloba i tridenti dacciaio delle vecchie Torri Gemelle, controlla che gli specchi appena installati riflettano anche qui la giusta prospettiva. Il dirigibile che si vede allesterno solo il padiglione daccoglienza del museo che raccoglier i visitatori direttamente dal metr: e li spedir negli inferi di Ground Zero. Perch lorrore che sconvolse il mondo verr ricostruito quaggi: nella caverna ricavata negli abissi delle Torri Gemelle. E dove adesso, a dieci metri di profondit, passeggi intorno allinvolucro delle due vasche: i due Vuoti Gemelli che nessun architetto riuscir mai a colmare. Alluscita sar un sollievo ritrovarsi tra querce bianche e cascate. Il suono delle cascate dice Matthew Donham isoler dal rumore della metropoli. Qualche decina di piani pi su, nella Torre pi alta dAmerica, sciameranno i giornalisti del New Yorker, di Voguee tutte le riviste patinate della Cond Nast,

il primo big ad aver contrattato un posto lass, per la modica cifra di 2 miliardi di dollari per 25 anni. Vacilla il trasloco della banca svizzera Ubs: troppo costoso. E pensare che questo qui sotto, dice sempre larchitetto mostrando i marmi, le querce bianche e quel Survivor Tree, lalbero sopravvissuto agli attacchi, a cui dopo luccisione di Osama Bin Laden il presidente Barack Obama si aggrappato per rendere omaggio ai parenti delle vittime in fondo un cimitero. Non ci libereremo mai della sua maledizione? Proprio gli architetti insegnano che una volta le citt sorgevano intorno ai cimiteri. Per questo Matthew non si scompone quando uscendo dal cantiere un ragazzino smarrito lo ferma. Mi sa dire dove posso trovare.... Ma no, mica cerca il buco nero del mondo, il museo provvisorio in Liberty Street, la croce di acciaio miracolosamente trovata tra le macerie. Macch: Mi sa dire dove posso trovare il Century 21?, chiede. E gi. Sta cercando il megastore che porta il nome del secolo che si apr con quell11 settembre: quel gigantesco discount della moda proprio l di fronte, su Church Street, dove ogni giorno alle casse c una fila che non finisce pi. Perch, almeno in questo, allombra dei grattacieli che verranno, non poi cos vero che nulla a New York pi come prima.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

FOTO DI ALESSANDRO COSMELLI

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LA RICERCA R2CRONACA

I 34

PER SAPERNE DI PI www.zju.edu.cn/english www.shecypearljewelry.com

La Cina riconquista il mercato della bigiotteria di lusso grazie a ingegneria genetica e mitili-robot Un giro daffari che nel Sud Est Asiatico si combatte a colpi di sfere sempre pi grandi e lucenti
Le tappe
IL MITILE ROBOT
Lintroduzione di una microperlina allinterno del mollusco permette di generare perle perfette

I CONTROLLI
Temperatura dellacqua e condizioni alimentari a profondit diverse vengono costantemente monitorate

LA SELEZIONE
Le sfere sono fotografate durante la crescita e raccolte quando raggiungono la giusta qualit e dimensione

In Oriente scoppia la guerra delle perle ostriche hi-tech per il gioiello perfetto
(segue dalla prima pagina)

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE GIAMPAOLO VISETTI PECHINO la guerra delle perle, in cui lottano uomini daffari e scienziati, le potenze dellAsia e i mercanti dellOccidente, gli ingegneri meccanici e le ultime spose che sognano il filo di un amore senza fine. Per trentanni il territorio delle sfere che luccicano stato dominio della Cina. Ostriche di fiume, prezzi in caduta del 30 per cento, gioielli per tasche e colli di tutto il mondo. Anche il Giappone, aggrappato allo splendore perfetto delle perle selvagge partorite dal mare, sembrava escluso da un business per pochi, sempre pi vuoti portafogli. Oggi per il mo-

line dice Joel Schechter, ad del pi grande importatore americano non le volevano pi nemme-

no regalate. Tra 14 mila e 2 mila dollari a filo c differenza: ma se confrontavi un filo di Tahiti con

uno dello Zhejiang, c la differenza che passa tra un cristallo e un grumo di farina. Ci sar per un

motivo, se Pechino si appresta a guidare leconomia del pianeta. Eccolo: anche per lunico mollu-

sco non disprezzato dalle signore ha trovato una soluzione. Si chiama Zhan Weijian ed a capo del colosso emergente delle nuove perle dacqua dolce. Le ha ribatezzate Edison e sono il frutto di dieci anni di ricerca. Grazie allingegneria genetica riuscito a creare una perla pi luminosa e regolare del tipo Tahiti. Tecniche segrete, scoperte dalla Zhejiang University, consentono inoltre ai fiumi cinesi di nutrire ostriche che producono sfere viola, rosa, bronzo e di ogni colore imposto dalla moda. Un risultato fino ad oggi possibile solo per le perle colorate, o in quelle fino a un quarto di pollice. Prezzo? Pi che una perla, una bomba: prima qualit da classe media, il nuovo ceto dominante della Cina che governa il mondo, ma che torna a prosperare pure in Usa e in Europa. Da due anni dice Zhan col-

La sfida era partita da Thaiti dove gli allevatori hanno creato qualit pregiate e non care
nopolio cinese dei girocolli per tutti, fortuna delle bigiotterie, insidiato da nuovi, inattesi concorrenti affacciati tra gli oceani Pacifico e Indiano: Tahiti, Indonesia, Filippine, Australia e Seychelles. Una lotta tra i limiti della natura e le prospettive aperte dalla tecnologia: in palio, il business dei gioielli daltri tempi e il ritorno della perla da accessorio per t-shirt a distintivo riservato a una corona. La scintilla partita da Tahiti, dove gli allevatori di perle sono riusciti a far riprodurre i molluschi in acqua salata. Sono bastati cinque anni e i loro tesori sono diventati lo standard della qualit mondiale. Ogni pezzo costa tra i 25 e i 35 dollari, a seconda di dimensione e luminosit, il quadruplo al dettaglio. Gli allevamenti di mare si sono moltiplicati in tutto il Sudest asiatico, il mercato invaso da perle perfette, ma non pi inarrivabili come un diamante. Per la Cina stato un cataclisma. Le sue montagne di pal-

Luniversit di Zhejiang ha sviluppato un sistema per nutrirle e colorarle


leziono Ferrari e Maserati e ceno solo con zuppa di tartaruga selvatica di lago. Eccessi dOriente, ma la guerra delle perle solo allinizio. I concorrenti del Pacifico rispondono organizzando allevamenti in cui i mitili si trasformano in robot: produzioni accelerate e programmate al secondo, microperline al posto dei tessuti, prodigi hi-tech che fotografano le sfere e le selezionano automaticamente per dimensione e qualit. Quintali di gemme senza imperfezioni, ventiquattro ore al giorno, 10 per cento di manodopera. una spietata lotta commerciale dice Qui Xian, direttore di ricerca del colosso Grace Pearls ma sta spostando in avanti la conoscenza. successo anche in agricoltura: presto le ostriche saranno come alberi e le perle come mele. A ognuno la sua: le nuove guerre generano capitali e cancellano sogni, ma chi sfogger la prima perla economica a misura di palla da tennis?
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

IL CASO R2CULTURA

PER SAPERNE DI PI www.kurtcobainmemorial.org www.thedailyworld.com

I 35

Il comune di Aberdeen, negli Usa, ha bocciato la proposta di dedicare un ponte al leader dei Nirvana lultimo esempio che dimostra come la toponomastica sia causa di polemiche. Non solo politiche

Da Le Corbusier a Kurt Cobain i nomi delle strade dividono le citt


DAL NOSTRO INVIATO ROSALBA CASTELLETTI LONDRA a toponomastica non mai neutrale. Perch il nome di una via non solo una targa ma un pezzo di storia. Che spesso divide lanima di una citt. Cos quando strade o piazze dovrebbero cambiare nome basta una polemica ad impedirlo. successo qualche giorno fa ad Aberdeen: il consiglio comunale della citt dello Stato di Washington ha deciso di non intitolare pi il North Aberdeen Bridge al suo cittadino pi celebre, il cantante tossicomane morto suicida nel 1994 a soli 27 anni Kurt Cobain, perch sarebbe stato un cattivo esempio per i giovani. lultimo caso di come la toponimia, prima di unire, legando nomi ai luoghi, separi. E non solo negli Stati Uniti. Solo la scorsa settimana ha destato scalpore il fatto che la maggioranza degli abitanti della cittadina tedesca di Schwbisch Gmnd, a pochi chilometri da Stoccarda, abbia deciso tramite un referendum digitale di dedicare un tunnel a Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, attore amatissimo in Germania. Pi spesso non sono i vip, ma i personaggi storici a sollevare clamore. Succede anche in Italia a Udine che due settimane fa ha deciso di rinominare piazza Lui-

Il personaggio contestato
Kurt Cobain, morto suicida nel 1994 a 27 anni era il leader del gruppo rock dei Nirvana. La sua citt natale, Aberdeen, nello Stato di Washington, ha rifiutato a pieni voti (10 consiglieri comunali contro uno) la proposta di dedicargli un ponte: Cobain, in quanto tossicodipendente, sarebbe un cattivo esempio per i giovani cendamento delle amministrazioni comunali, i cambiamenti della toponomastica hanno per segnato rivolgimenti storici e politici. Intitolare una citt, una strada, una piazza in questi casi non serviva solo a delimitare lo spazio, ma anche a costruire lidentit di una nazione. E rinominare i luoghi non aveva il solo scopo di manifestare il proprio potere, ma soprattutto quello di cancellare le traccia del precedente, di sovrascrivere il passato. Il passo dalla storia alla geografia sempre stato breve. In Russia nel tempo hanno persi-

Gli esempi
LE CORBUSIER
Zurigo ha rinunciato a intestare una piazza allarchitetto sospettato di simpatie naziste

CADORNA
Udine e altri comuni hanno deciso di togliere il generale da vie e piazze per far posto a nuovi nomi

no cambiato nome le citt: durante la prima guerra mondiale San Pietroburgo, nome troppo germanico secondo lo zar Nicola II, venne ribattezzata Pietrogrado; dopo la Rivoluzione dottobre divenne Leningrado e, in seguito al crollo dellUnione Sovietica, ritorn al toponimo originale. A Parigi Place de la Concorde ha cambiato nome almeno sei volte: da Louis XV nel 1763 a Louis XVI nel 1826 sino a tornare a essere chiamata De La Concorde nel 1830 passando per De La Rvolution nel 1792. Fu proprio la Rivoluzione francese a introdurre nel XVIII secolo labitudine di dare alle strade nomi non descrittivi. Scorrere la storia della toponomastica francese vuol dire ripercorrerne gli eventi storici, come pure lascesa o la caduta dei suoi eroi: se Giovanna

BUD SPENCER

A Parigi Place de la Concorde ha cambiato intitolazione almeno sei volte


gi Cadorna, generale della disfatta di Caporetto: si chiamer Unit dItalia. E altre citt si sono mobilitate per rimuovere dalle proprie targhe il suo nome. Lex sindaco di Milano Letizia Moratti stata criticata da politici e magistrati quando, pochi giorni prima di essere sconfitta alle ultime elezioni municipali, ha detto di voler dedicare un giardino allex leader socialista Bettino Craxi nel decennale della morte. Molte proteste di associazioni partigiane e dei deportati hanno sempre accompagnato la proposta di ricordare nella toponomastica il leader dellMsi Giorgio Almirante, firmatario del Manifesto della razza del 1937, avanzata nel 2008 dal sindaco di Roma Gianni Alemanno e pi recentemente dal primo cittadino leghista di un paese del Varesotto, Marnate. A Bologna ci fu chi chiese di cambiare il nome a via Lenin, mentre lallora sindaco di Roma Francesco Rutelli, pens di dedicare un viale di Villa Borghese a Giuseppe Bottai. Decisione poi archiviata. Ancor prima che lavvi-

Vicino Stoccarda alcuni cittadini chiedono di dedicare un tunnel allattore ma il sindaco contrario

In America si ridiscute la figura di Washington troppo razzista per intestargli le scuole


DArco, Hugo, Pasteur hanno sempre raccolto consensi, Napoleone e Richelieu sono stati spesso contestati, mentre Robespierre viene tuttora ostracizzato. di un mese fa la decisione parigina di non dedicare una via al rivoluzionario. Allo stesso modo le presunte simpatie naziste dellarchitetto Le Corbusier hanno portato Zurigo a rinunciare a intitolargli la piazza del complesso Europaallee in costruzione a fianco della stazione centrale. La reputazione personale viene costantemente messa in discussione dal revisionismo toponomastico. Basta pensare a George Washington, un tempo celebrato come padre della Costituzione: oggi il suo nome viene ripudiato dalle scuole statunitensi per il suo schiavismo. A ben guardare, nessuna citt immune da polemiche. Tranne Tokyo dove, a dispetto dei suoi oltre 12 milioni di abitanti e della sua complessit topografica, le strade non hanno nome.
RIPRODUZIONE RISERVATA

ROBESPIERRE
Parigi ha rifiutato ancora una volta di intitolare una via a Robespierre, tra i padri della Rivoluzione

BIAGI
Nonostante le richieste, Milano non ha ancora una strada dedicata al giornalista scomparso nel 2007

CRAXI
Nel 2010 fu bocciata la proposta di dedicare una via di Milano allex segretario del Psi

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

LA STORIA R2MONDO
LUCCISIONE
Cinque anni dopo lomicidio del fratello, il senatore Bob Kennedy viene ucciso nel 68 dopo un comizio

I 36
IL PALESTINESE
Subito viene arrestato limmigrato antisionista Sirhan Sirhan, che tuttora sta scontando lergastolo

PER SAPERNE DI PI http://www.fbi.gov/ http://www.nytimes.com/

SECONDO UOMO
Ricostruzioni balistiche hanno smentito la versione ufficiale: Sirhan non ha agito da solo

LA MAFIA
Oltre a un coinvolgimento della mafia americana, c chi ha ipotizzato la regia della Cia dietro il delitto

Le tappe

Quando Al Capone jr minacci Ted Kennedy Far la fine di Bob


DAL NOSTRO CORRISPONDENTE FEDERICO RAMPINI
NEW YORK e Ted Kennedy continua a fare lo scemo, avr quel che si merita anche lui. lestate del 1968, sono passate poche settimane dallassassinio di Bob in piena campagna presidenziale, cinque anni dalluccisione di John. Quella frase sul terzo Kennedy viene pronunciata a telefono da Sonny Capone, figlio di Al detto Scarface. Ha la lingua pi sciolta del solito, forse per una sbronza. Quattro testimoni sentono distintamente quella telefonata in un ristorante della Florida, il New England Oyster House di Coral Gables. Uno di loro allerta lFbi. Che insabbia tutto, non apre neppure un fascicolo dinchiesta. A 43 anni di distanza, lo rivela il Boston Globe, dopo aver usato il Freedom of Information Act per costringere lFbi ad aprire i suoi archivi storici su Ted Kennedy. Ne esce rilanciata la pista del complotto mafioso con agganci nei servizi e nella polizia, una delle pi robuste contro-verit sulla fine dei Kennedy. Il pi giovane dei fratelli non venne mai ucciso, ovviamente.

lepoca dei fatti, Al Capone era gi morto da oltre ventanni, nel 1947, circondato dai familiari nella sua casa di Miami Beach. Suo figlio Albert Francis, detto Sonny, non ha ricalcato le orme paterne come boss mafioso: lunica macchia nella sua fedina penale una banale condanna per taccheggio in un negozio. Ma oltre a ereditare dal padre una sifilide congenita, Sonny aveva conservato ampie reti di relazioni negli ambienti di Cosa Nostra. Perci stupisce che lFbi non abbia dato alcun seguito alla segnalazione di quella telefonata. Lepisodio andr inevitabilmente ad arricchire il voluminoso dossier delle teorie della cospirazione, che hanno con-

IL GANGSTER
Sonny, il figlio di Al Capone (a lato), minacci Ted Kennedy (sopra) di fare la fine del fratello Bob a poche settimane dal suo omicidio (foto a destra)

tinuato a circondare la tragedia dei Kennedy. Le spiegazioni ufficiali indicano che il presidente Jfk fu assassinato il 22 novembre 1963 a Dallas da un solo uomo, Lee Harvey Oswald. In quanto al fratello Bob, anche lui sarebbe caduto per il gesto di un

killer solitario, Sirhan Sirhan, il 5 giugno 1968 a Los Angeles. Ma fin dallinizio le versioni ufficiali furono contestate. Nel caso di John, la Commissione Warren sment nel 1964 la pista di una cospirazione, per poi essere confutata sistematicamente da una lunga serie di inchieste successive. A quasi mezzo secolo di distanza, i sondaggi continuano a rilevare che oltre il 70% degli americani non ha mai creduto alla versione di Stato. Fra le piste alternative, proprio quella della mafia una delle pi consistenti. Il movente chiaro: arrivando alla Casa Bianca, John nomin il fratello Bob ministro della Giustizia e questultimo intraprese la pi vigorosa campagna giudiziaria mai lanciata contro la criminalit organizzata, prendendo di mira in parti-

Trovata negli archivi dellFbi una telefonata del figlio del boss italo-americano
Dopo aver rappresentato il suo Stato natale, il Massachusetts, al Senato di Washington dal 1962 al 2009, dopo essersi conquistato il ruolo di padre storico e coscienza critica della sinistra democratica, Ted si spento per un tumore al cervello nellestate di due anni fa. Le carte ottenute dal Boston Globe documentano per che lo stesso Ted visse sotto la costante minaccia di attentati. Fbi e servizi segreti accumularono indizi su numerosi tentativi di assassinarlo, compresa una misteriosa pista che risaliva al regime cubano di Fidel Castro. Lescalation di minacce avvenne quando Ted si present candidato per la nomination democratica allelezione presidenziale, nel 1980. Ma lepisodio pi interessante quello che coinvolge Sonny Capone. Gli archivi dellFbi confermano che viveva nellarea dove fu segnalata quella telefonata dellestate 1968. Il testimone che chiam lufficio dellFbi di Miami aggiungeva i nomi delle tre altre persone che avevano carpito pezzi di conversazione: un altro cliente dellalbergo, un cassiere e un cameriere del ristorante. Al-

La polizia federale avrebbe nascosto la vicenda. Nuove ombre sul ruolo della mafia
colar modo la mafia italo-americana. Con Bob al Dipartimento di Giustizia il numero di procedimenti anti-mafia fu moltiplicato per 12, rispetto allAmministrazione Eisenhower. Per Cosa Nostra era quasi un tradimento, visto che col patriarca del clan dei Kennedy (il vecchio Joseph) si era instaurata unalleanza di fatto, forse perfino un appoggio alle campagne elettorali dei figli. Tra i boss mafiosi di cui stata documentata lostilit contro John e Bob Kennedy figurano Jimmy Hoffa, Carlos Marcello, Sam Giancana, Johnny Roselli, Charles Nicoletti e Santo Trafficante Jr. Anche il figlio di Joseph Bonanno, Bill, nella sua autobiografia ha confermato i piani della mafia contro i Kennedy aggiungendovi una connection con gli ambienti degli esuli cubani di estrema destra. Prima dellultimo scoop del Boston Globe, la pi recente rivelazione risale al 2006, quando da altri archivi dellFbi spuntata una dettagliata confessione di Carlos Marcello sul suo ruolo nellorganizzare lassassinio di Jfk.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

IL VIAGGIO R2CRONACA
I 37

Quando nel 1885 lAsinara fu trasformata in colonia penale, i vecchi abitanti migrarono due miglia pi in l. Lasciando che lisola diventasse regno di carcerieri e carcerati
Le case degli spiriti / 4

Qui convissero mafiosi e brigatisti finch nel 1998 il supercarcere venne chiuso. Dopo 115 anni venne restituito al mondo un deserto. Abitato solo da mosche. E asini bianchi

LA CAYENNA MEDITERRANEA
PAOLO RUMIZ
veva un carisma dimesso e uno sguardo attento. Dopo qualche sorso di mirto, una sera di rondini ad Alghero, il dottor Giovanni Pirisino cominci a parlarmi di Riina. Lo aveva curato al carcere dellAsinara con altri super-detenuti. Per dargli le pillole contro il mal di testa doveva aprirgliele una per una, perch lui non si fidava. Altra cosa era il cognato di Santapaola, cui gli altri detenuti siciliani facevano il letto per deferenza. Ma i pi speciali erano detenuti sardi, che non ricorrevano mai al medico e si barricavano nei loro silenzi. Asinara, quel nome di isola suon come un raglio tremendo dal mare, con le sue tre A piene di vento. Il carcere era chiuso da oltre un decennio. Chiss cosera rimasto della quarantena o dellapprodo di Falcone e Borsellino alla vigilia del maxi-processo. Da tempo volevo vedere quel luogo profumato di brughiera e salsedine, spazio selvaggio di semilibert che accomunava carcerati e carcerieri. Me ne aveva parlato per primo un compagno di classe al liceo, che vi era nato nel 46. Figlio di un dirigente carcerario, si chiamava Pino, cognome Malara, aveva anche lui il marchio delle tre A nel nome e aveva tratto un indomabile istinto libertario proprio da quel luogo-simbolo della galera. Ma le storie pi belle le raccontava Paolo, il fratello maggiore. Dopo una vita di traslochi era ufficiale degli alpini si aggrappava a quel brandello di terra come a Itaca, lunica cosa ferma della vita. Rievocava scorribande di uninfanzia brada e sapeva dirti con minuzia lo sbarco dei naufraghi della corazzata Roma, affondata a poche miglia. Partii subito, divorato dalla curiosit. Dallimbarco di Stintino lisola era ferma nel vento, contorta e color viola. Claudio Meucci, un sardo di pelo rosso, aveva messo il purceddu allo spiedo nel giardino di casa e invitato amici. Asinara era a mezzo miglio, ma lui aveva potuto metterci piede solo nel 1999, a storia finita. Lemozione, disse, era stata pazzesca. Punta Scorno, col suo faro, aveva svelato un concentrato di profumi e rocce primordiali, davanti al mare arato dalla tramontana. Ma il luogo era deserto. Asinara era gi allora lisola disabitata pi grande del Mediterraneo. Quella sera il vino propizi i racconti. Evocammo guardie a cavallo sulla battigia, levasione del galeotto portato in gommone dalla moglie, e la cattura di altri, finiti in roveti per conigli. Ah lAsinara, sospirarono in molti quella sera. Era la grande madre, perch era stata lisola a generare il villaggio di Stintino in terraferma, e non viceversa. Era accaduto nel 1885, quando lo Stato aveva voluto lisola, e 45 famiglie di pescatori dovettero andarsene e fondare un paese nuovo. Non sono nata allAsinara, ma mio nonno s, e a me basta per sentirmi isolana, disse Luisa Benenati prima di abbandonarsi a storie di camosci, asini albini e detenutigiardinieri. Quando il Levante bloccava lisola tutti diventavano detenuti, anche le guardie. La mattina partimmo a vela, col Giribe terzo di Antonio Fresi, pilota dal

Prigionieri del vento


Definita da alture rocciose e cale, loasi a Nord di Capo Falcone, nella Sardegna Occidentale, da sempre ritrovo di uccelli e pesci. La presenza della casa circondariale ha contribuito a preservare lhabitat degli asini albini.

SU REP.IT - RE LE INCHIESTE
video, foto, mappe e archivio del viaggio di Paolo Rumiz

profilo greco, guardiaparco con permesso di attracco allisola. In un mare piatto, da delfini, passammo luoghi di leggenda. La croce di ferro piantata dagli esuli dellAsinara, lex tonnara, lIsola Piana dove la famiglia Berlinguer in autunno portava le vacche, legate con una corda a una barca a remi. E poi lo stretto di Fornelli, un tempo segnalato da fuochi, passaggio millimetrico popolato di relitti. Tutto in due miglia. Dallaltra parte cera lisola e

Antonio cominci a raccontare. Qui i detenuti facevano il bagno, zappavano la terra, giocavano a calcio. Molti piansero quando dovettero andarsene. Asinara era lantitesi di Lampedusa. Si lev il maestrale, la barca si inclin e fece un bordo davanti alla casa di Falcone a Cala dOliva, poi attraccammo a Cala Reale, dove cominci il grido degli asini albini. Razza endemica dellAsinara senza alcun nesso al no-

Un sorso sopra tutti.


65 anni di insuperabile bont. Con il 70% di frutta ancora oggi la nostra qualit sovrana.

MOLTO PI CHE BUONO

me del luogo, trottavano fra i ruderi della quarantena e palazzine popolate di cardi. Chiesi se fossero in fregola e Claudio rise che gli asini sono sempre in fregola, non c stagione che tenga. In assenza di umani, erano i padroni del territorio e se lo contendevano con morsi e ragli strazianti. Cerano anche cavalli selvaggi al galoppo, e un asino che li inseguiva affannato. Forse fiutava le femmine, forse credeva di essere lui stesso un cavallo. Fatto sta che il branco signorilmente rallentava per non lasciarlo indietro. Vanamente cercai i segni dellepopea di quella Cayenna mediterranea. La natura e la devastazione si erano mangiate tutto in tredici anni appena. Alcune celle erano state trasformate dal parco in centro ambientale. Gli orti e i campi di grano pettinati dal vento erano spariti. Il mulino, il forno, la scuola, il mattatoio erano ruderi. Le scritte dei detenuti cancellate come una vergogna. Le brande buttate. Salimmo alle case delle guardie per un viale di escrementi e mosche. Lo sgombero forzato del 98 aveva lasciato segni terribili. Vetri e materassi sfondati, mobili a pezzi, nidi di colombi. Per terra sacchi della posta, un gatto morto, schedari, un volume con nomi di ministri estinti, Scelba, Spagnolli, Ferrari Aggradi. Non era semplice abbandono, era furia demolitrice. Nessuno voleva mollare quel paradiso, Asinara significava Roma lontana, pesce e formaggio gratis. Le guardie al momento dello sfratto pensarono: se questo posto non possiamo averlo noi, non sia nemmeno di altri. Cos, in silenzio, Asinara fu fatta a pezzi. In quattro si suicidarono, tra detenuti e guardie. Ed era forse la vendetta del tempo per la deportazione di centanni prima. In fondo alla baia, verso Ovest, campeggiava una torre bianca. Con la residenza reale appena restaurata, sembrava lunica cosa intera dellIsola. Ce ne andammo in silenzio, parlando a bassa voce. Eravamo soli, senza visite guidate, e in quel genocidio della memoria almeno la magia selvaggia del luogo si svelava. La torre era lossario dei prigionieri austroungarici della Grande Guerra. Erano stati portati l in quindicimila e la met era morta di stenti e dissenteria. Qualcuno era di Trento, altri di Trieste, la mia citt. Parlavano italiano ma morirono egualmente come mosche. Lingresso era chiuso. La decisione di sbarrarlo era stata presa dopo il furto di un teschio, messo poi in vendita su Internet. Andammo a vedere le docce, dove era avvenuta la disinfestazione degli stranieri, direttamente allo sbarco. I ferri suonavano al vento come corde di un pianoforte scordato. Il tetto era semicoperto di finocchio selvatico, il molo scintillava di quarzo e fiorellini vibranti nel maestrale. Spaventai una coppia di tortore, inciampai nella rete di una branda, mi impigliai in una ragnatela. Poi, sazi di silenzio, togliemmo lormeggio col vento che declinava. Finimmo allancora verso Fornelli per un sorso di vino, allora dei calamari. (4 - continua)
ILLUSTRAZIONE DI CARLO STANGA
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

CULTURA
Il premio Pulitzer racconta le sue vacanze pi importanti Con la famiglia, da ragazzina

*
I 39
Disegno di Anna Godeassi

IL POSTO

dellefragole/3

Elizabeth

STROUT
LA MIA ISOLA NEL MAINE DAI PICNIC A STEPHEN KING
LEONETTA BENTIVOGLIO
bile tessitrice di finezze emotive, Elizabeth Strout ha raggiunto la celebrit internazionale grazie allambitissimo premio Pulitzer, vinto nel 2009 con il suo terzo romanzo, Olive Kitteridge: un puzzle di vicende di comune umanit ambientate in una cittadina del Maine, nel cuore del New England. In questo piccolo mondo apparentemente soporifero (ma sotto le ceneri, al solito, cova il fuoco) sincastonano disamori, solitudini, abbandoni e difficili rapporti, connessi dal trait dunion del personaggio femminile che d il titolo alla storia: unanziana e solida insegnante, capace di comprendere o intuire i segreti delle esistenze che le stanno intorno come una Miss Marple dellanima. Prima di Olive Kitteridge, la Strout aveva gi firmato due romanzi, Amy e Isabelle e Resta con me, entrambi riscoperti (e diffusi in Italia da Fazi, che pubblica tutta la sua opera) in seguito alla consacrazione del Pulitzer; e anche grazie a questi libri si dimostrata una delle voci pi alte dellodierna letteratura americana. Di volta in volta Elizabeth, nata nel 56, cresciuta nel Maine e trasferitasi a New York negli anni Ottanta, applica il suo talento al magnetismo delle ambientazioni e a un peculiare senso del tempo. Con il suo stile insinuante, che d spessore allaccadimento pi marginale o relativo, compone affreschi di vita minuta che intrecciano il passato e il presente, come se li facesse danzare sul medesimo registro. Le sue estati personali, trascorse nellinfanzia e nelladolescenza in una terra che ha generato grandi romanzieri, devono aver nutrito molto questa prospettiva. Il luogo di tutte le mie vacanze, da ragazzina, erano le coste del Maine, e precisamente una zona chiamata Costa Bay, dove le rocce sono ripide, frastagliate e cattive, e laria di mare acutamente salmastra, riferisce la scrittrice. E un contesto di bellezza violenta, quasi aggressiva. Ma allepoca non me ne rendevo conto: quellambiente equivaleva alle mie radici pi profonde. Il mio posto preferito era una piccola isola vicina alla costa, Dog Head Island, cio isola dalla testa di cane. Mio padre aveva una barca, e quando arrivavano i miei cugini si preparavano dei picnic e si partiva alla volta di quellisoletta, per poi passare lintero pomeriggio sulla spiaggia. Ricordo che sullisola cera un piccolo cottage abbandonato da molto tempo, che era ai miei occhi una meta misteriosa e seducente. Mi piaceva sbirciarci dentro attraverso le finestre. Speciali eventi affettivi costellavano quei picnic? Erano pieni di scoperte avventurose

ed eccitanti. Per esempio rammento quando si attraversava tutti insieme la bassa marea per raggiungere a piedi unaltra isola vicina. Ci divertivamo moltissimo a farlo, ma dovevamo avere laccortezza di tornare a Dog Head prima che la marea montasse troppo, altrimenti saremmo rimasti tagliati fuori. Questo piccolo senso del pericolo rendeva limpresa particolarmente interessante. Nel gruppo di cugini io ero la pi piccola, perci poteva capitare che uno di loro dovesse portarmi in braccio quando si camminava nellacqua sempre pi alta, facendo ritorno a Dog Head. Era una bella sensazione. Poi, una volta a destinazione, si risaliva in barca e si ripartiva verso casa. Chi erano le persone che la circondavano? Ce n stata qualcuna determinante per il suo futuro di scrittrice? Se si eccettua la settimana in cui i miei tre cugini andavano dagli zii, cerano solo parenti anziani, e tutti loro, cio mia nonna, due prozie e un prozio, abitavano nella stessa strada sterrata sulla quale si affacciava casa nostra. Era un microcosmo delimitato da rigidi confini. Io non giocavo mai con i miei coetanei, anche

La foto
Unimmagine della scrittrice Elizabeth Strout da bambina, quando andava in vacanza con la sua famiglia a Costa Bay nel Maine. La Strout, nata nel 1956, ha vinto il premio Pulitzer nel 2009: in Italia i suoi romanzi sono editi da Fazi

sibile coltivare dei flirt adolescenziali. Non ci furono veri innamoramenti durante quelle estati, ma furono di certo stagioni colme di sogni romantici. Cera un ragazzo che lavorava nel vicino porticciolo dove mio padre teneva la barca, ed io mi turbai moltissimo quando una volta mi prese la mano per aiutarmi a scendere. Non facevo che pensare a lui, ero proprio cotta. Aspettavo ardentemente unaltra gita al porticciolo per incontrarlo. Non credo di avergli mai detto nulla pi di ciao. Per me lamore, in quegli anni, era soprattutto un senso di attesa: aspettavo che bussasse alla mia porta. Ovviamente lo fece, ma dopo un po di tempo. Ci sono dei personaggi di quelle estati che sono finiti in uno dei suoi romanzi? A dodici anni cominciai a lavorare nel

negozio del paese, affezionandomi molto sia al proprietario che alla sua dolcissima moglie, e credo di aver messo un po di lei nel personaggio di Olive Kitteridge. Ma non ho mai indagato nella sua vita personale: la mia Olive resta una finzione letteraria. Provengono dal Maine importanti scrittori americani come Stephen King, che ha scelto alcune cittadine della sua terra per ambientazioni horror. Come lo spiega? Il Maine un luogo diverso da tutti gli altri. Ha una luce bellissima, che mi ricorda quella di Roma. In parte molto povero, e per i suoi abitanti la vita pu essere spietata e dura, il che pu far capire certi suoi aspetti tenebrosi e nascosti, che Stephen King, vero figlio del Maine, riuscito a esprimere al meglio. Inoltre lambiente naturale ha una forza che pu suscitare emozioni intense, e unaltra causa

Trascorrevo le giornate in solitudine. I miei amici erano gli alberi, le rocce, la luce del sole cos come i rospi e le tartarughe
perch nei dintorni di bambini non ce nerano, a parte mio fratello, di due anni maggiore di me, con il quale, comunque, non mi succedeva di giocare. Ero solitaria e appartata, ma non ricordo di essermi mai sentita privata di qualcosa: stavo bene cos. Nella mia famiglia lisolamento era un modo dessere e una regola, e io imparai a restarmene per conto mio per la maggior parte del tempo. I miei amici, i miei compagni di gioco, erano gli alberi, le rocce e la luce del sole, cos come i rospi, le tartarughe e i fiori di campo. Lunico essere umano con cui conversavo era il prozio Roy, uomo accogliente. I miei racconti sembravano destare davvero il suo interesse, ed era sempre contento delle mie visite. In tali condizioni le sar stato impos-

Furono stagioni colme di sogni romantici Lamore, in quegli anni, era soprattutto un senso di attesa, lo aspettavo

Una nuova collana di narrativa scientifica: romanzi in cui la scienza protagonista.


Philibert Schogt

I numeri ribelli
Il volto umano della scienza: luci e ombre, debolezze e passioni si fondono nel ritratto di un matematico e del suo mondo.

Manu Joseph

Il gioco di Ayyan
Una feroce satira sul classismo, lamore, i rapporti umani e la venerazione per la scienza.

www.edizionidedalo.it

suggestiva pu essere il fatto che la gente ha una tendenza congenita alla chiusura e al riserbo. Forse, per persone come me, il doversi tenere dentro tanta vita compressa diventa a un certo punto troppo costrittivo, e si manifesta nel bisogno irresistibile di raccontare storie. Considera fondamentali i luoghi nella scrittura? La letteratura in se stessa un luogo. Guerra e pace non avrebbe potuto nascere in nessun altro posto al mondo se non in Russia. Sta scrivendo un nuovo romanzo? Sono nel pieno del lavoro. Posso dire solo che nel nuovo libro ci saranno sia New York che il Maine: sto scendendo finalmente lungo la East Coast.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

CULTURA R2CULTURA
Oggi nei Paesi pi ricchi i figli crescono secondo le regole di un modello globale che li rende molto presto consumatori attivi e impegnati pi dei grandi

I 40

Lavventurosa vita di Angelica Balabanoff nel libro di La Mattina

LA SIGNORA SOCIALISTA CHE SFID I POTENTI


SUSANNA NIRENSTEIN
lla fine i suoi ex compagni di lotta la chiamavano vecchia ciabatta, non sopportavano le sue rampogne contro tutti coloro che avevano tradito gli ideali di libert e uguaglianza, ma Angelica Balabanoff aveva attraversato le rivoluzioni e le guerre del Novecento come una leonessa, aveva conosciuto, apprezzato, talvolta amato e infine sfidato gli uomini pi potenti della terra, Mussolini e Lenin primi fra tutti: ora il libro di Amedeo La Mattina, Mai sono stata tranquilla (Einaudi, pagg. 316, euro 20), con un mirabile mosaico di fatti, testimonianze e interpretazioni, rende giustizia al suo coraggio senza tralasciarne le ingenuit e le restituisce un posto di spicco nel pantheon del socialismo mondiale che invece lha volutamente dimenticata per la sua scomodit. Cresciuta nella bambagia soffocante di una ricca famiglia di ebrei russi a Chernigov (ma nacque nel 1870 o nel 77 come amava dire? Diminuirsi let fu forse lunico vezzo che coltiv), piccola e sgraziata quanto libera di idee e di costumi, colta, poliglotta, intraprendente, a 19 anni lasci con una rottura senza ritorno la casa paterna per le universit europee: il suo incontro con il marxismo e la rivoluzione furono fulminanti. Prima in Belgio, poi a Lipsia ad ascoltare Rosa Luxemburg, a Berlino, e dopo ancora a Roma (un grande innamoramento per lItalia il suo, tanto che trascorse qui i suoi ultimi anni) a seguire le lezioni di Antonio Labriola. qui che si iscrive al Psi e inizia a frequentare lAvanti! e i compagni socialisti, Bissolati, la Kuliscioff, Turati, Treves, Prampolini... In Svizzera, dove ad inizio 900 va a far proselitiLA BIOGRAFIA smo tra gli operai (celebri le sue capacit oratorie, gi Mai sono allora) incontra Mussolini (molti anni dopo gli destata dic Il traditore). Di quelluomo grossolano dallo tranquilla sguardo incendiario si infatua totalmente: gli indica di Amedeo le letture necessarie, frena la sua impulsivit. anLa Mattina (Einaudi pagg. 316, Affianc Mussolini euro 20)

BAMBINO
Cos lOccidente ha creato un piccolo adulto senza infanzia
RAFFAELE SIMONE
nche se negli Usa sono sempre pi numerose le associazioni di genitori che chiedono la fine dei concorsi di bellezza infantili, in cui pupette fra i tre e i sette anni gareggiano in tenuta e con gesti da vamp, ci non basta a farci sperare che i nostri bambini ritorneranno bambini. In tutti i paesi occidentali il bambino ormai, sempre pi spesso, un adulto rimpicciolito, che si ritrova protagonista di un immenso catalogo di beni di consumo costruito attorno a lui. Dispone di un abbigliamento superspecializzato, gadget elettronici, telefonini, micromotorini, unalimentazione mirata e sofisticatissima, per non parlare naturalmente di quelle che in Italia si chiamano attivit (corsi di sport dedicati, lingue, vacanze intelligenti, ecc.), che rendono lagenda del piccolo minorenne pi fitta di quella di un cardiochirurgo. Il bambino occidentale moderno cos profilato ha cancellato i limiti di una conquista: quella che, piuttosto di recente, lo port a esistere. Il bambino come soggetto a s nacque infatti solo verso la met dellOttocento, con lo sviluppo di alcune discipline specializzate che gli conferirono legittimit e profilo: la psicologia del- questimmagine, il lavoro inlinfanzia, la pediatria e la peda- fantile in Europa stato praticagogia nel senso moderno. A ci to in occidente fino a epoca mova aggiunto leffetto delle lotte derna (ed esiste ancora in mezsocialiste e umanitarie, nelle zo mondo); i bambini si nutrivaquali la salvaguardia e lo svilup- no come gli adulti (alcool compo del bambino erano traguardi preso); la violenza fisica era inprimari, e delle rivendicazioni grediente usuale della che per decenni si sono fatte attorno al piccolo sfruttato e violato, come quello descritto da Come soggetto a s Dickens in Oliver Twiste da Ver- nacque alla met ga in Rosso Malpelo(Un bellissimo libro di Philippe Aris, Geni- dell800 quando tori e figli. Storia dellinfanzia, venne legittimato del 1960, ricostruisce questa dalla pedagogia storia con magnifici quadri narrativi). Fino ad allora, il bambino non punizione, anche nella scuola era che un essere umano di pic- (Cinema e letteratura raccontacola taglia e di ridotta forza fisi- no tutti i dettagli di queste storie: ca, non privo daltronde di mal- da Pinocchio, che d unidea vagit. Come conseguenza di eloquente dellimmagine del-

IL CULTO DEL

nella direzione dellAvanti! e anni dopo gli dedic Il traditore


che una sua amante probabilmente, ma soprattutto lo guida in politica verso la direzione dellAvanti! (in cui laffiancher), una posizione da cui Benito spiccher il volo per passare dal pacifismo internazionalista allinterventismo, come sappiamo, e, nel tempo, al fascismo. Una trasformazione che naturalmente Angelica non gli perdoner mai. In Svizzera aveva conosciuto anche Lenin, che non la entusiasma (troppo chiuso, complottardo, sicuro di s). Ma, negli anni seguenti, la Rivoluzione dottobre la riempie di speranza, fiducia. Si iscrive al Partito Comunista russo. Nel 18, al Cremlino, conosce Trockij, Zinovev, John Reed, tutti. In breve tempo si rende conto per che i semi del totalitarismo sono gi presenti: anarchici in galera, arresti dei dissidenti, repressioni violente delle proteste, contadini alla fame e privilegi per i funzionari (che lei rifiuter sempre), e perdipi una politica internazionale fatta di intrighi e congiure. Se ne va anche da l: in Francia soffre la fame e il freddo, approda in America, torna in Italia nel 47 di nuovo con i socialisti e poi con Saragat. Le delusioni non finiscono mai. Morir nel 65, sola, a schiena diritta, con la paura di essere uccisa al modo di Trockij. Il suo giudizio sul comunismo sovietico era stato definitivo, come scrisse anche in Lenin visto da vicinoparlando del rivoluzionario russo: Voleva il bene e cre il male, luno e laltro in misura insuperabile.
RIPRODUZIONE RISERVATA

LO STUDIOSO
Jean Piaget (1896-1980) stato tra i maggiori psicologi dello sviluppo

linfanzia in pieno Ottocento italiano; al film If di Lindsay Anderson, 1968, che racconta della violenza pedagogica nelle scuole inglesi; al Signore delle mosche di William Golding, che mette in scena la crudelt infantile diventata sistema politico). Solo le classi ricche riconoscevano una differenza tra adulti e bambini, anche se di questi ultimi i genitori non si davano alcun pensiero: il bambino di famiglia facoltosa, affidato a una balia sin dalla nascita, incontrava solo tardi e occasionalmente la madre vera. Questo processo di creazione del bambino ha la sua acme tra gli anni Sessanta e Ottanta del Novecento. La psicologia dello sviluppo e delleducazione (Dewey, Piaget e Bruner in te-

sta), le teologie della liberazione, il montessorismo con le pedagogie aperte, la pediatria liberale (alla Benjamin Spock; qualcuno si ricorda di lui?) e, naturalmente, la psicoanalisi lo hanno posto via via al centro della scena come soggetto autonomo, da trattare non come un adulto in scala ridotta, ma come un individuo con proprie dinamiche, forme di intelligenza, emotivit, sofferenze e diritti. Non tutto tranquillit e gioia, per, nel bambino la moderne: Freud, che invent la formula inquietante il bambino il padre delluomo, mise ripetutamente in luce il suo narcisismo, la sua autosufficienza e inaccessibilit, simili a quelle di alcune bestie. Nondimeno, la creazione

In un saggio di Gian Carlo Ferretti e Stefano Guerriero la vicenda intellettuale dello scrittore ferrarese e il suo complesso rapporto con il collega siciliano

BASSANI E VITTORINI, QUANDO GLI EDITORI ERANO LETTERATI


NELLO AJELLO
stato un tempo, pu osservare un lettore non adolescente, in cui le scelte delle case editrici erano operazioni di alto profilo e a volte perfino di culto. Se si va in cerca di un saggio che illustri lera di cui parliamo, eccolo qui. Sintitola Giorgio Bassani editore letterato. Lhanno scritto Gian Carlo Ferretti e Stefano Guerriero (Manni editore). Bassani un interprete ideale di quella vicenda e di quei tempi. Non tuttavia il solo. Non a caso il libro, nella parte scritta da Ferretti, una sorta di biografia a due facce: la seconda appartiene a un altro esemplare della genia dei letterati-edito-

ri: Elio Vittorini. Sulla met del secolo scorso questa coppia di scrittori interpretava gli umori pi drasticamente separati della critica militante in Italia. Non conta che le case editrici cui approdarono, Feltrinelli ed Einaudi, erano entrambe di sinistra e che essi, prima o in contemporanea con lattivit editoriale di macchina, avessero animato due riviste influenti: Bassani Botteghe Oscure e Vittorini Il Menab. Fra di loro, le analogie si fermano qui, e cominciano le differenze. Quanto Vittorini era ingordo, pronto ad afferrare qualsiasi sintomo di novit si manifestasse nelle lettere di mezzo mondo, cos Bassani era o diceva di essere

tradizionalista, allergico ad ogni ubbia sperimentale, legato semmai a una corrente datata, il decadentismo europeo. A rendere inconciliabili le vedute della coppia era soprattutto la diffidenza con cui il romanziere ferrarese contemplava la nebulosa neorealistica allora in voga e tale da figurare tra le passioni, magari provvisorie, del collega siciliano. Bench a tratti minuzioso fino alla vertigine, il saggio di Ferretti non manca di vivacit. Vi si riversa la contesa fra due modi di concepire la letteratura e i suoi legami con la vita civile, dando origine ad episodi che allora parvero veementi. Parlo, ad esempio, della polemica sul Gatto-

IL LIBRO
Giorgio Bassani editore letterato (Manni editore)

pardo, la scoperta di maggior successo di Bassani: un libro che pare fosse sfuggito a Vittorini. Il quale, forse anche per questo, continu a non considerarlo un capolavoro. Un altro casus belli, stavolta fra Bassani e il suo patron Giangiacomo Feltrinelli, fu rappresentato dal Gruppo 63, un sodalizio di quei giovani della neo-avanguardia che scesero in campo contro Bassani ricevendone risposte molto acri. Feltrinelli, quei giovani li prediligeva. Il contrasto fra lui e lo scrittore ne caus luscita dalla casa editrice. Anche nella seconda parte del libro, redatta da Guerriero e centrata soprattutto sui libri stranieri di cui

Bassani promosse la pubblicazione, si ricostruisce uno scontro fra intellettuali. Lorigine fu il rifiuto di Bassani di pubblicare nella sua collana feltrinelliana i Fratelli dItalia di Alberto Arbasino. Ne conservo, per quello che vale, precisa memoria. Trovo nelle stesse pagine una frase che invece non ricordavo, confidata dallautore delle Storie ferraresi ad Andrea Barbato per LEspresso: La letteratura, vi si legge, qualcosa che si sente alla prima cucchiaiata. Una frase rapida e tagliente, di quelle con cui lautore delle Cinque storie ferraresi usava rispondere a chi provava a contraddirlo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Visita il nostro blog - http://edicola-virtuale-1.blogspot.com/ - per altre riviste e quotidiani

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

PER SAPERNE DI PI www.filmidee.it www.mannieditori.it

I 41

Tra streaming e blog, la passione per i film dautore rinasce e si modifica in Rete
I casi

SE IL WEB CAMBIA IL CANONE DEI NUOVI CINEFILI FAI DA TE


EMILIANO MORREALE
bino globale, in cui il tratto pi inquietante lemulazione anticipata e sfrontata delladulto: consumismo affluente, polemica contrapposizione ai grandi (che pu arrivare al dileggio degli adulti e degli anziani), relativa indifferenza al bene comune, anticipazione generalizzata (nei ragazzi) delle prime esperienze sessuali e della droga, spostamento dellattenzione dalla scuola verso il mondo esterno, e cos via, con effetti che si accentuano nella fase successiva, quando il bambino diventa un giovane. Jos Ortega y Gasset additava i primi indizi di questo processo gi negli anni Venti (in La rebelin de las masas), e a partire da un paese allora arretratissimo come la Spagna: Nelle generazioni precedenti scriveva la giovent viveva preoccupata dalla maturit. Ammirava i grandi, da loro riceveva le norme, aspettava la loro approvazione e temeva la loro ira. [] Oggi la giovent pare padrona indiscutibile della situazione e tutti i suoi movimenti sono saturi di dominio. Se questi erano i prodromi, oggi il fenomeno alle stelle e in un
C i sono stati anni in cui il cinema stato per me il mondo. Queste parole, che Italo Calvino scriveva ricordando la propria giovinezza sotto il fascismo, avrebbero potuto dirle milioni di italiani, in molte generazioni: i coetanei di Calvino (e per loro si trattava soprattutto del cinema hollywoodiano), ma anche i giovani del dopoguerra, e quelli degli anni 60 che scoprivano le nouvelle vague.Ma i cinefili non sono morti con il declino delle sale cinematografiche. Dalla fine dei 70 ai primi 90, la televisione stata un sostituto dei cineclub, e la cosiddetta generazione TQ il cinema lo ha conosciuto l, quando a orari umani era possibile imbattersi in cicli sul Nuovo Cinema Tedesco o su Truffaut. Oggi il cinema sparito dai palinsesti, e la sua vita sul digitale terrestre e sul satellite opaca. Ma soprattutto, loggetto-televisione a essere obsoleto per gli appassionati di cinema sotto i trentanni. Le vendite dei dvd sono crollate, let media degli spettatori delle principali reti Rai pericolosamente vicina ai 60 anni. dici rigidi che producevano autori coTutti i ragazzi che mi capita di inter- me Ford o Hitchcock, oggi svolto dalrogare sulle modalit in cui incontrano le serie tv. Per un ragazzo di ventanni il il cinema del presente e del passato, ri- cinema di oggi Mad Men o The Wire, e petono grosso modo le stesse cose: il ci- il concetto di autore si sposta dal regista nema lo guardano su Internet, scarica- al creatore delle serie (J. J. Abrams auto o in streaming, pi o meno legalmen- tore di Lost, Matthew Weiner di Mad te. (Alcuni sostengono che un film come Men). The social network abbia avuto in Italia Altra cosa nuova che ormai il luogo in cui si guarda il cinema lo stesso in cui si legge e si scrive di cinema: lo scherSu Internet c chi magari sa mo del computer di casa. Da pochi tutto del lituano Bartas, ma nulla giorni attivo un sito di critica, www.filmidee.it, che dedica un dosdi Fellini. E sono sempre pi sier proprio al ruolo della critica nellequelli che hanno visto le pellicole ra di Internet: le osservazioni e i dati frammentate e caricate a pezzi che emergono sono spesso sorprendenti. Il sito contiene tra laltro unintervista al fondatore del principale incassi modesti anche perch si rivolgeIL REGISTA va a un pubblico di smanettoni che, portale di cinema indipendente, Mubi, Il lituano volendo, il film laveva gi visto contem- che contiene 4000 film visionabili a Sharunas poraneamente alla sua uscita in Ameri- prezzi popolari o gratis, tra cui delle auBartas tra ca, sul computer e con sottotitoli fatti in tentiche rarit. E un articolo ricorda che gli autori casa). I canoni storici ed estetici di que- quando Netflix, la pi grande piatdi culto dei sti nuovi cinefili andrebbero studiati. taforma mondiale di streaming e nonuovi cinefili C chi, seguendo le vie della cinefilia via leggio online di dvd con oltre 20 milioni online web, sa magari tutto del regista lituano di abbonati, si pu permettere di sfidaSharunas Bartas e non ha mai visto un re i canali via cavo producendo i 26 epifilm di Fellini; e c chi, via Tarantino, sodi di House of Cards, una serie tv diquando dice classici del cinema italia- retta da David Fincher, qualcosa evino ha in mente soprattutto poliziotte- dentemente cambiato. Da questo nuovo canone rimane schi e thriller con animali nel titolo. Ma fuori il cinema italiano, di ieri ma anche sono anche possibili incroci con pezzi di storia del cinema radicali e inclassifica- di oggi. Magari per curiosit vengono bili: su youtube e nei forum sono ama- recuperati Il divo o Gomorra, o i film dei tissimi Carmelo Bene, i documentari di comici televisivi. Ma il cinema tornato a essere, per un ventenne, qualcosa Werner Herzog, i flash di Cinico Tv. Nellinsieme, sembra trattarsi di una con cui lItalia non ha quasi nulla a che pratica di bracconaggio in piena rego- fare. Senza facili giovanilismi, registi e la, in cui il confine tra fruizione e produ- produttori dovranno prima o poi porsi zione, tra visione pubblica e privata, il problema della vecchiaia mentale del labile: i film vengono campionati, fram- nostro cinema. C forse da sperare in mentati e caricati, la loro visione viene una nuova, piccola leva di giovani autocondivisa sui forum e nei post. Sono ri e spettatori cresciuti con le tecnologie sempre pi, poi, coloro che hanno visto leggere e lincrocio delle forme (docui film a pezzi, attraverso momenti cam- mentario e finzione, tv e cinema), capapionate sul web, come ideali scene ma- ci di tenersi in equilibrio tra globalizzadri spesso decontestualizzate e rese au- zione e percorsi locali, tra il mondo sovranazionale (e anglofono) del web e il tonome. Inoltre, per il cinema contempora- piccolo mondo, ancora da vedere e racneo il ruolo che un tempo veniva svolto contare, che lItalia. dai generi hollywoodiani, con i loro co RIPRODUZIONE RISERVATA

LO SCRITTORE
Charles Dickens in Oliver Twist ha descritto linfanzia sfruttata di fine 800

IL ROMANZO
Il signore delle mosche di Golding racconta la crudelt infantile

IL FILM
Little Miss Sunshine la storia di una bambina concorrente in una gara di bellezza

Ora in nome della sua libert si sacrificano anche il rigore e il rispetto degli altri
certo senso ripete, su un altro asse, quel che succedeva prima della modernit: dapprima il bambino era un piccolo adulto da sfruttare, ora tornato a essere un piccolo adulto, ma protagonista, consumista e egocentrico (con laiuto dei genitori). In altre parole, lepoca in cui il bambino occidentale era davvero un bambino durata appena dagli anni Settanta alla fine del ventesimo secolo, poco pi di un lampo Tra le tante riforme impossibili che si potrebbero studiare per il futuro prossimo (specialmente da parte delle sinistre) andrebbe messa anche quella di rifare del nostro bambino un bambino, e di tornare a salvarlo dal terribile modello in cui stato cacciato.
RIPRODUZIONE RISERVATA

moderna del bambino uneccezionale conquista, che ha prodotto come risultato un atteggiamento generale di culto del bambino. Gli effetti di questo si sono poi poderosamente proiettati sulla vita quotidiana e soprattutto sulla scuola. In tutto lOccidente evoluto non c oggi alcun sistema di educazione che non dichiari di avere al centro il bambino coi suoi desideri, le sue aspirazioni, la sua intelligenza e il suo vissuto. Ma, come molte conquiste, anche questa si pu declinare in pericolo. Il primo di questi, pi generale, che non c scuola che sia pi psicologizzata di quella occidentale (litaliana in testa): in nome della libert (motoria, intellettuale, volitiva) del bambino si possono

sacrificare e posporre anche il rigore, lordine e il rispetto degli altri. Ciascuno di noi sa citare esempi in contrario, naturalmente, ma lo spirito istituzionale delleducazione si pu spesso sintetizzare in motti del tipo di nulla va opposto alla libert del bambino. Il secondo effetto critico il trasformarsi della coppia famiglia-bambino in una sorta di destabilizzante alleanza anti-istituzione. Le famiglie sono infatti spesso le pi aggressive controparti della scuola, e non sempre si battono in nome della qualit del risultato: per lo pi la loro causa la granitica difesa della libert del (proprio) bambino anche contro listituzione e i suoi propositi. su questo terreno che cresciuta la figura attuale del bam-

Tre Tropea per lestate.


Due edizioni in venti giorni
La rivista francese Lire ha premiato questo romanzo come miglior noir del 2010

E se il tuo capo indagasse sulla tua vita privata?

ERIK FOSNES HANSEN LA DONNA LEONE

Premio dei librai norvegesi


Il mostro sempre uno di noi. Erik Fosnes Hansen

Una storia di saturnalia del management, unorgia del coaching, un powerpoint di bassezze. Que Leer

Il primo noir dellautrice di Diario di una ninfomane

www.marcotropeaeditore.it

STEFN MNI NERO OCEANO

VAL RIE TASSO SAPR OGNI TUO SEGRETO

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

I 42

SPETTACOLI
Il disco diventa

&TELEVISIONE

Addio allalbum tradizionale: lo ha annunciato il gruppo di Bono, lo sta realizzando la cantante islandese Ogni canzone nasce direttamente come software multimediale che cambia lesperienza dellascolto

App
RULLI (1878)
I rulli di ceralacca venivano suonati dal fonografo di Edison

La parola
Il termine app labbreviazione di applicazione, cio un software dedicato a scopi specifici per pc, smartphone o tablet

Cos U2 e Bjork disegnano il nuovo futuro della musica


GINO CASTALDO ROMA orse questa volta ci siamo davvero. Il futuro del disco arrivato e si chiama App, ovvero application, applicazione, detto altrimenti un programmino, scaricabile direttamente su computer, tablet e smartphone, che consente la gestione multimediale e interattiva di un materiale che musica s, ma anche molte altre cose: testi, immagini, animazioni, manipolazioni, collegamenti ipertestuali e quantaltro si desideri, in forma pressoch illimitata. Funziona e funzioner perch per la prima volta in assoluto, invece di togliere qualcosa, il nuovo formato aggiunge, offre possibilit inedite di sviluppo e colloca la musica dove la storia del resto lha gi collocata in questi ultimi anni, ovvero al centro di una complessa galassia di segni. La sensazione che qualcosa si muovesse in questa direzione lavevamo gi avuta molti mesi fa quando a sorpresa Bono, in una piacevole e discorsiva tavolata con gli U2, alla semplice domanda, ma che ne del vostro nuovo disco?, rispose sfoderando un sornione sorriso: Non sappiamo ancora, ci saranno le musiche del musical Spiderman, ci sar forse un disco tutto tecno, ma il vero e proprio nuovo disco di inediti potrebbe essere non un disco, ma una App. E se lo dicono gli U2 bisogna tenerne conto. Ma se questa davvero la loro intenzione, a batterli sul tempo stata lavanguardista Bjork, in uscita con Biophilia, il primo disco di un certo rilievo ad arrivare sul mercato nel nuovo formato,k esclusivamente per gli iPad della Apple. Biophilia in realt, come si dice, una App madre, ovvero un programma scaricabile gratuitamente che assicura una sapiente introduzione narrata da uno storico della scienza sulle nuove frontiere del recupero della natura in armonia con i massimi sviluppi tecnololine, o con un animazione di elementi colorati che risuonano insieme alle note nel caso di Cosmogony. Suggestivo, convincente. Un gioco in fondo, ma nel quale si percepisce un reale brivido di futuro. Come se questa nuova esperienza ci permettesse di affacciarci per un attimo su quello che diventer la trasmissione della musica nei prossimi anni. Che Bjork sia stata la prima non stupisce. E non stupisce neanche che pur avendo scelto di collaborare con la Apple, abbia gi rilasciato dichiarazioni destabilizzanti: Forse non dovrei dirlo ha dichiarato, ma non credo che i pirati l fuori se ne stiano con le mani in mano a proposito del fatto che lapplicazione possa essere crackata e adattata ad altri supporti. E se le si fa notare un apparente conflitto tra i suoi valori punk e le politiche restrittive della Apple risponde candidamente: S, c un conflitto. Lunica soluzione per me sarebbe una sorta di Kofi Annan capace di far parlare tra di loro quei due poli. E infine sul dubbio che la disponibilit di tablet sia ancora limitata stata molto netta: Sono stata spesso in Africa e in Indonesia. C gente che vive in case di cartone ma possiede cellulari. E solo questione di tempo. Bjork dunque apre ufficialmente le danze del futuro della diffusione della musica. Sono anni che si discute su quale possa essere il reale superamento del disco e dei suoi derivati digitali. E finalmente si intravede un nuovo promettente orizzonte.

DISCO (1888)
Berliner invent i dischi di gommalacca

45 GIRI (1948)
I dischi di vinile fino agli anni 60

NASTRO (1950)
Il nastro registra e riproduce con il magnetofono

LP (1965)
Lalbum in vinile,con una decina di pezzi, in auge fino agli anni Ottanta

CASSETTE (1965)
I nastri compatti domineranno la scena fino ai 90

PIONIERA
La cantante islandese Bjork

CD (1982)
Il primo formato digitale canceller il vinile

MP3 (1993)
Il file compresso per iPod

Del nuovo album della popstar, Biophilia, sono in download due canzoni
Ora potrebbe esserci un effetto valanga. In fondo la nuova modalit offre troppi vantaggi per non essere una colossale tentazione per i musicisti di tutto il mondo, alle prese con la costante e inarrestabile crisi discografica. E solo questione di tempo, come dice Bjork, e molti cominceranno a pensare la musica come unapplicazione, ovvero come fonte di infiniti collegamenti con tutti i linguaggi possibili. Bono su questo era stato chiarissimo: Le possibilit ci sono, perch non usarle?.
RIPRODUZIONE RISERVATA

gici. In pratica la filosofia di Bjork. E poi presenta una griglia grafica in movimento costruita come una galassia di stelle, alcune delle quali sono i singoli pezzi che si potranno scaricare gradualmente, a pagamento. Per ora a disposizione ce ne sono due, Crystalline, gioco rarefatto di cristalli vocali su percussioni minimali, e la pi densa ed evocativa Cosmogony. Si pu scegliere come ascoltarli, con o senza testi scritti, con unanimazione interattiva in cui si pu scegliere il percorso da compiere, nel caso di Crystal-

La classifica di Forbes

A Ottobre

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

DiCaprio e Depp gli attori pi pagati


Guadagni da capogiro per lattore Leonardo DiCaprio, secondo Forbes il pi pagato di Hollywood con 77 milioni di dollari lanno. Al secondo posto il pirata Johnny Depp.

Torna in concerto lex Oasis Noel Gallagher


Con tre tappe a Dublino, Edimburgo e Londra in ottobre torna in concerto anche Noel Gallagher, dopo lo scioglimento degli Oasis, con il suo nuovo gruppo High Flying Birds.

I 43

Io, da Facebook a Woody Jesse Eisenberg sul set di Allen


Lattore gira a Roma Bop Decameron
ERNESTO ASSANTE ROMA esse Eisenberg non sembra a suo agio. Quando i fotografi lo inquadrano, quando i giornalisti gli pongono domande, quando deve salire sul palcoscenico e parlare davanti a qualche centinaio di persone. Timido? No, davvero no. Diciamo che sono un ragazzo riservato, dice lui. Di certo non ha laspetto di una star, non ha il fisico del ruolo, latteggiamento o il look, sembra piuttosto il compagno di classe di cui avevate dimenticato il nome, o il compagno di lavoro nevrotico che nella vostra stanza da anni. Tutto meno che una star di Hollywood, che giovanissimo ha gi conquistato una nomination allOscar come migliore attore per The Social Network ed in questi giorni a Roma, dove sta girando il nuovo film con Woody Allen, Bop Decameron. Lavorare con Allen un grandissimo onore, un esperienza magnifica, soprattutto per un giovane come me, sottolinea l attore newyorkese, che con Allen ha in comune forse proprio il modo di stare in scena, quella apparente insicurezza, le manie, le nevrosi, laspetto. Allen lha influenzato? Assolutamente. Credo che abbia aperto la strada del cinema a tutti quelli che, come me, non sono come Humprey Bogart. 26 anni, newyorkese del Queens, Eisenberg ha iniziato a recitare e a salire in scena da piccolo: Ho cominciato a fare teatro quando ero bambino perch mi sembrava un ottimo modo per saltare le ore di lezione, non mi piaceva la scuola, per me stato un periodo davvero difficile. Ma funzionava e, a dire il vero, funziona ancora. Non ho mai pensato di fare lattore per vivere, diciamo che successo quasi per caso e che sto continuando. Non so fino a quando andr avanti. In realt Eisenberg ave-

Star
29 anni, ha esordito nel 1996 a Broadway. Nomination allOscar nel 2010 per The Social Network

I film

THE SOCIAL NETWORK


Diretto da David Fincher nel 2010. Nomination allOscar per Eisenberg

BOP DECAMERON
Il nuovo film diretto da Woody Allen, attualmente sul set a Roma

Allen

Outsider

Ruoli

Il caso

Ha aperto la strada del cinema a tutti quelli che, come me, non sono come Humphrey Bogart
ununica frase che quotidianamente viene aggiornata. Allinizio era un modo per restare in contatto con i miei amici mentre ero lontano per lavoro, poi pian piano la community cresciuta ed oggi abbastanza ampia al punto che ho dovuto sospenderlo per qualche settimana per ristrutturarlo. E una sorta di gioco, io scrivo una frase e chi fa parte della community trova una definizione. La migliore, la pi votata dagli utenti, viene scelta come ufficiale. E semplice, ma funziona. E si sta trasforman-

Sono un outsider, vivo in maniera isolata, non vado al cinema, non guardo la televisione, leggo pochissime mail

Scelgo con attenzione tra quello che mi viene proposto, cerco ruoli che si adattino a me, non il contrario
bile, ed una competizione sulle idee non sugli apparati tecnici. E Facebook? Continua a non avere un account sul social network che, nel bene o nel male, ha contribuito a renderlo famoso in tutto il mondo? Non mi interessa avere una pagina Facebook, non mi piace parlare di me stesso senza sapere se qualcuno mi sta ascoltando. Ho aperto un account sotto falso nome solo durante la lavorazione del film, ma stata un esperienza che finita assieme al film.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Tre giorni fa show interrotto a Dallas

I Kings of Leon annullano il tour Siamo in crisi


DALLAS Ci sono gravi problemi interni alla band: con queste parole i Kings of Leon hanno cancellato luned scorso il loro tour americano, tre giorni dopo il clamoroso forfait del loro frontman Caleb Followill che a Dallas aveva lasciato il palco nel bel mezzo di un concerto, obbligando il resto della band originaria del Tennessee, a terminare anzitempo lo show a tre canzoni dal termine previsto. Negando problemi di alcol, il cantante dei Kings of Leon aveva spiegato di aver interrotto la sua esibizione perch non pi in grado di cantare a causa di un colpo di calore e di grave disidratazione. Caleb stato per smentito dal fratello, il bassista Jared (i Kings of Leon sono formati dai tre fratelli Followill e da un cugino): postando un messaggio su Twitter ha denunciato malesseri interni alla band e seri problemi, ammettendo insomma qualcosa in pi di una semplice disidratazione. Non posso mentire ha scritto, nella nostra band ci sono problemi ben pi seri che non bere abbastanza Gatorade. Dopo la serata di Dallas il batterista Nathan Followill ha aggiunto sempre in un messaggio via Twitter: Non affatto un bel risveglio per me stamattina. Sono pieno di vergogna e di imbarazzo per il fiasco di ieri sera. Lannullamento del tour americano stato annunciato dalla band di Nashville con un comunicato in cui si definiscono devastati per la scelta, ma per poter continuare a dare ai nostri fan lo show che meritano, abbiamo bisogno di prenderci questa pausa. Il tour riprender a settembre, il 28 sono attesi a Vancouver, in Canada. Ma tutti i concerti saltati non verranno recuperati. Grazie a tutti i nostri veri fan per la comprensione e per laiuto che ci stanno dando in questo momento cos difficile, ha scritto Caleb Followill. Ma sono ormai in tanti a credere, nonostante lui lo neghi, che i suoi problemi siano legati allabuso di alcol.

do in un social network, perch gli utenti interagiscono tra di loro. Per me era un modo di cambiare prospettiva, trovare dellhumor nelle cose pi semplici e ovvie, avere delle risposte inattese. Il successo ottenuto con The Social Network ha proiettato immediatamente Eisenberg sulla scena di Hollywood: nei prossimi mesi lo vedremo in Free Samples, diretto da Jay Gammil, e soprattutto in 30 minutes or less, di Ruben Fleischer, con il quale aveva gi lavorato in Zombie-

land. Le idee, i contenuti, sono la parte pi importante del lavoro per Eisenberg, dice lui, scelgo con molta attenzione tra quello che mi viene proposto, cerco ruoli che si adattino a me, non il contrario. E mi piacciono molto le produzioni indipendenti, dove la competizione con gli altri non sugli effetti speciali ma sulle idee migliori. Oggi non ci sono scuse, non puoi pi dire che non hai trovato i soldi per fare quello che vuoi. La tecnologia disponibile e poco costosa e competere ad un livello superiore possi-

La polemica

La conduttrice, passata a Sky, se la prende con tutti, a partire dallex direttore del Due Liofredi

Simona Ventura: in Rai dirigenti incapaci


ROMA un addio al veleno, quello di Simona Ventura alla Rai. Consumato il passaggio a Sky, la conduttrice attacca dirigenti e colleghi della tv di Stato. Denuncia su Vanity Fair la desertificazione di Raidue perpetrata da dirigenti incapaci che sono l solo perch protetti. Fa nomi e cognomi, soprattutto uno: Massimo Liofredi, il peggiore. Lex direttore di Raidue, ora responsabile della tv dei ragazzi, affida la risposta a una nota: Purtroppo abitudine di cattivo gusto, oggi assai comune, non ringraziare per quanto si avuto, e nel suo caso in abbondanza, dal-

Non mi interessa avere una pagina Facebook, non mi piace parlare di me stesso
va gi pensato di smettere qualche tempo fa, dopo aver girato Adventurland, trovavo insopportabile lattenzione dei media, quella della gente, anche se in quel caso era molto limitata, mi metteva in una condizione di grandissimo imbarazzo, diventavo matto. Adesso va meglio, riesco a vedere le cose in maniera distaccata, comprendo lartificio, so che il lavoro che faccio per il consumo del pubblico e non per il mio personale viaggio come attore. Ma sono rimasto un outsider, vivo in maniera isolata, non vado al cinema, non guardo la televisione, leggo pochissime mail. Eisenberg comunque legato alle nuove tecnologie ed la mente dietro a Onupme. com, un sito indipendente che lui stesso ha aperto cinque anni fa, un esperimento che ruota attorno alle possibili definizioni di

SUCCESSO
Simona Ventura debutt in Rai nell88 Dal 2001 conduceva Quelli che il calcio e dal 2003 Lisola dei famosi

Ho passato gli ultimi due anni a guardarmi le spalle. Sono arrivati gli inetti e i presuntuosi: solo servi della politica
lazienda che si scelto di abbandonare. La Rai aveva gi inserito Simona Ventura nei palinsesti della prossima stagione, ma lei ha preferito firmare per due anni con la tv di Murdoch: Ho passato gli ultimi due anni in Rai a lottare, a difendere la gente che lavorava con me. Invece che guardare avanti dovevo guardarmi le spalle. Spiega che dopo dieci anni di collaborazione non cerano pi le condizio-

FUGA
Poche settimane fa ha annunciato il suo addio alla Rai e il passaggio in esclusiva a Sky dove torner a X Factor

ni per essere libera. I guai arrivano quando vengono imposte persone che non sanno fare questo lavoro. Un colore politico in tv lo si pu avere, ma serve anche la professionalit. Invece sono arrivati gli incapaci e anche i presuntuosi: servi della politica e niente pi. Lex conduttrice dellIsola dei famosi circostanzia le accuse a Liofredi: Se ho un direttore, il confronto necessario, ma altra cosa che lui distrugga in modo certosino e vergognoso lautonomia e la voglia di rinnovarmi. La verit di Liofredi invece che la Ventura e la sua trasmissione, nellultimo anno, hanno avuto ascolti in calo malgrado la massima libert di scelta. Fino al clamoroso 5 per cento di share nellultima puntata, in prima serata. Simona Ventura ha giudizi netti anche su alcuni colleghi. Di Francesco Facchinetti, che ha lanciato in tv, dice spero che ritrovi lumilt e lentusiasmo di un tempo, di Caterina Balivo, sua sostituta alla conduzione dellIsola: Pu funzionare, anche se ha fatto troppo la furbetta del quartierino. Ricorda che Monica Setta arrivata a Raidue facendosi scioccamente imporre, io ero l da dieci anni. Mi fa sorridere sentirmi dare della raccomandata da una che per anni ha avuto come agente Lele Mora, ora in carcere ribatte la Setta Io sono stata epurata da Masi, altro che raccomandata. (arianna finos)
RIPRODUZIONE RISERVATA

MERCOLED 3 AGOSTO 2011

Codice: BES01 - 2011 - G0017 CIG 3081094732

CITTA DI CATANIA
CONTRATTI E APPALTI Avviso di gara E indetto per le ore 10.00 del 01.09.2011 a pubblico incanto per lafdamento del Servizio di assistenza igienico personale a favore degli alunni diversamente abili non autosufcienti inseriti nella scuola materna, elementare e media inferiore di Catania. Anno scolastico 2011/2012. CIG 2931131DCE Importo complessivo 1.325.520,00 IVA ed ogni altro onere inclusi. Termine di presentazione offerte: ore 12.00 del 30.08.2011. I documenti di gara sono disponibili sul sito web www.comune.catania.it e visionabili presso Direzione Patrimonio provveditorato Economato/Contratti e Appalti via D. Tempio 62 Catania tel. 095/7424511 fax 095/7424567 nei giornio dufcio, dalle ore 10.00 alle ore 13.00.
IL RESPONSABILE DELLA P. O. CONTRATTI E APPALTI Dott. Gianpaolo Adonia

AUTOSTRADA BRESCIA VERONA VICENZA PADOVA S.P.A.


ESTRATTO BANDO DI GARA
Societ appaltante: Societ per azioni Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova - Via Flavio Gioia, 71 - 37135 Verona - Telefono: 045/8272.222 - Fax: 045/508199 - Sito internet: http://www.autobspd.it - e-mail: autobspd@autobspd.it. Procedura di gara: aperta, ai sensi degli artt. 28, Direttiva 2004/18/CE e 55, D.Lgs. 12 Aprile 2006, n.163 e s.m. Forma del contratto: scrittura privata. Natura dei servizi: Servizio di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione dei beni devolvibili della S.p.A. Autostrada BS VR VI PD. Importo biennale a base dasta: Euro 2.373.425,16 di cui Euro 120.000,00 per oneri di sicurezza. Criterio di aggiudicazione: prezzo pi basso, ai sensi degli artt. 53, comma 1, lettera b), Dir. 2004/18/CE, 82, comma 2 lettera a), D.Lgs. 163/06 e s.m., 118, comma 1, D.P.R. 207/2010, determinato con offerta di ribasso sul valore mqe/g (metro quadro equivalente giorno) di Euro 0,00905. Luogo e termine di ricezione delle offerte: Via Flavio Gioia, 71 37135 Verona, entro le ore 13.00 del giorno 06/09/2011 con le modalit riportate nel disciplinare di gara, pena lesclusione. Ora, data e luogo della gara: ore 10,30 del giorno 07/09/2011, in Via F. Gioia, 71 Verona, in seduta pubblica. Pubblicit: il bando completo degli allegati scaricabile dal sito web http://www.autobspd.it. IL PRESIDENTE (dott. Attilio Schneck)

COMUNE DI CATANIA
DIREZIONE PATRIMONIO PROVVEDITORATO ECONOMATO P.O. appalti e contratti - CIG: 2826157A86 QuestAmministrazione intende indire gara mediante procedura aperta per afdamento triennale del servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo. 1) Importo presunto dellintervento per i contratti assicurativi che lEnte stipuler nel triennio di 4.000.000,00 2) Aggiudicazione avverr ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. n. 163/06 3) Termine di presentazione delle offerte ore 12,00 del 7.09.2011 presso il Protocollo Generale P.zza Duomo Palazzo degli Elefanti, Catania CAP 95124 4) La gara sar esperita in data 08.09.2011 alle ore 10,00 nei locali di Via D. Tempio 62 C. Il bando e il capitolato speciale dappalto saranno disponibili sul sito internet: www.comune.catania.it
IL PROVVEDITORE DOTT. Gianpaolo Adonia

COMUNE di LIVORNO
UFFICIO PROVVEDITORATO Piazza del Municipio Tel. 0586-820386 - Fax 0586-518376
Viene indetta procedura aperta per affidamento del servizio di somministrazione di lavoro a tempo determinato durata biennale con riserva di ulteriori due anni. CIG 30510405DA. Limporto complessivo di 3.890.671,00. Categoria: Servizi n. 22. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente pi vantaggiosa ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. 163/2006. Chi interessato pu presentare offerta da far pervenire al Comune di Livorno, con le modalit indicate nel disciplinare di gara. La gara si svolger in modalit telematica alle ore 11.00 del 15.09.2001. I documenti di gara sono reperibili sul sito: http://www.comune.livorno.it. Resp. del Proc.: Dr. Massimiliano Bendinelli Tel. 0586-820.658. - Il progetto scaricabile sul Sistema Telematico del Comune di Livorno http://start.e.toscana.it/comune-livorno Livorno, l 28.07.2011

ASSESSORATO DELLE INFRASTRUTTURE E DELLA MOBILIT DIPARTIMENTO DELLE INFRASTRUTTURE, DELLA MOBILIT E DEI TRASPORTI
Area 6 Coordinamento Ufci Motorizzazione Civile AVVISO DI ESTRATTO DI BANDO DI GARA La Regione Siciliana Assessorato Regionale delle infrastrutture e della mobilit Dipartimento Regionale delle Infrastrutture della mobilit e dei trasporti indice una gara a procedura aperta, per lacquisizione del servizio per la revisione dei veicoli nelle province di Agrigento, Enna, Messina, Palermo, Ragusa e Siracusa, con aggiudicazione ex art. 83 del D.L.vo n. 163/2006 secondo il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa. Limporto a base dasta pari a 967.652,10 (IVA esclusa), ed ripartito in sei lotti. 1 Agrigento CIG 30394888D6; 2 Enna CIG 3039560442; 3 Messina CIG 3039633081; 4 Palermo CIG 3039665AE6; 5 Ragusa CIG 30397576D3; 6 Siracusa CIG 30397798FA. La scadenza delle comande di partecipazione, da indirizzare alla Regione Siciliana Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della mobilit Dipartimento Regionale delle Infrastrutture della mobilit e dei trasporti Area 6 Coordinamento ufci della motorizzazione civile La Regione Siciliana Via Leonardo da Vinci 161 90145 Palermo, stabilito entro le ore 12,00 del giorno 28/09/2011. La celebrazione della gara ssata per il giorno 29/09/2011 ore 10,00. Copia degli atti di gara sono depositati presso lArea 6 del Dipartimento Regionale delle Infrastrutture della mobilit e dei trasporti sita in via E. Norbarolo n. 9, e potranno essere visionati ed estratti in copia sino a 10 giorni liberi prima della celebrazione della gara. La versione integrale dei documenti per la partecipazione alla presente gara altres reperibile sul sito internet: http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaNuovaStrutturaRegionale/ PIR_AssinfrastruttureMobilita/PIR_InfrastruttureMobilitaTrasporti. Per ulteriori informazioni chiamare i seguenti numeri: 091/7078018 Fax 091/7078157. Il bando di gara stato inviato allUfcio delle pubblicazioni ufciali della GUUE il giorno 21/07/2011.
IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ING. Alfredo Caputo

Unione Europea - Repubblica Italiana - Regione Siciliana

avviso di aggiudicazione La S.A.C. Societ Aeroporto Catania S.p.A. con sede in Aeroporto Catania Fontanarossa comunica che la gara avente ad oggetto LAVORI DI REALIZZAZIONE DI NUOVE PASSERELLE ESTERNE IMBARCHI GATES CORPI M1 M2 AEROPORTO DI CATANIA FONTANAROSSA CIG: 1059525BAD il cui bando stato pubblicato sulla G.U.R.I. n. 38 del 30.03.2011, 5 Serie Speciale Contratti Pubblici stata denitivamente aggiudicata con Determina n. 9/ AD del 01/07/2011 allimpresa BUONAFEDE COSTRUZIONI METALLICHE s.r.l. con sede a Reggio Calabria 89121 via Vecchia Provinciale Archi, che ha offerto un ribasso del 37,8777 sullimporto a base di gara. Il R.U.P. Ing. Luigi Bonglio

S.A.C. SOCIET AEROPORTO CATANIA S.P.A

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI


DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE DIREZIONE GENERALE DEL PERSONALE E DEGLI AFFARI GENERALI
Divisione VI Via Nomentana, 2 - 00161 ROMA

Il Resp. Uff. Provv. (Dott. Antonio Bertelli)

Fallimento n.61924/98 Tribunale Roma vende trattativa privata posti barca Isola Cavallo 1) posti barca dal n. 25 al n. 47 prezzo base Euro 156.000,00; 2) posti barca dal n. 67 al n.69 prezzo base Euro 28.800,00; 3) posto barca n83 prezzo base Euro 13.600,00; vendita nello stato di fatto e diritto in cui trovasi oltre IVA e con ogni spesa a carico dell'acquirente.Termine per offerte fissato al 01.10.2011 o fino assunzione idonea offerta, offerte irrevocabili per minimo di 90 giorni cauzione 20% prezzo offerto e successiva gara informale davanti al G.D. con obbligo partecipazione pena perdita cauzione. Info curatore tel 06-8086733 Mail: pezzana62@yahoo.it

AVVISO DI AGGIUDICAZIONE DI APPALTO


Si comunica che la C.D.P. Investimenti Societ di gestione del risparmio s.p.a. risultata aggiudicataria del servizio di gestione del Fondo nazionale immobiliare di cui allarticolo 11 del Piano nazionale di edilizia abitativa allegato al D.P.C.M. 16 luglio 2009, oggetto del bando di gara pubblicato sulla G.U.U.E. n. 2010/S106161418 in data 3 giugno 2010 e sulla G.U.R.I. - 5 serie speciale - n. 65 del 9 giugno 2010. Lavviso integrale di appalto aggiudicato stato pubblicato sulla G.U.U.E. 2011/S 140-232248 del 23.07.2011 e sulla G.U.R.I. - 5 serie speciale - n. 90 del 01.08.2011.
IL DIRIGENTE (dott. Luigi Fazzone)
Community

SAFILO GROUP S.p.A. Sede Legale: 32044 Pieve di Cadore (BL), Piazza Tiziano n. 8 Capitale Sociale Euro 284.109.825,00 interamente versato C.F., P.IVA e Registro Imprese di Belluno 03032950242 - R.E.A. della CCIAA di Belluno 90811 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE Si rende noto che la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2011, di cui allart. 154 ter T.U.F., approvata ieri, 2 agosto 2011, dal Consiglio di amministrazione di Salo Group S.p.A., stata messa a disposizione del pubblico presso la sede sociale, la sede secondaria e presso Borsa Italiana S.p.A., nonch pubblicata nel sito internet della Societ allindirizzo www.salo.com/it/ Investors.html La relazione della Societ di Revisione e le eventuali osservazioni del Collegio sindacale saranno messe a disposizione del pubblico, con le medesime modalit, non appena disponibili. Padova, 3 agosto 2011

ESITO DI GARA Actv S.p.A., con sede in Venezia, Isola Nova del Tronchetto n. 32, comunica che la gara mediante procedura negoziata per laffidamento della fornitura di gasolio per autotrazione, per il periodo 01/07/2011 - 30/06/2012, stata aggiudicata alla societ Maxcom Petroli S.p.A. Lavviso integrale stato trasmesso il giorno 06/07/2011 per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Comunit Europea, ed il giorno 06/07/2011 per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, ed altres disponibile sul sito internet .actv.it alla voce appalti/albo pretorio. IL DIRETTORE GENERALE Ing. Maurizio Castagna

COMUNE DI TROINA (EN)

S.A.C. SOCIET AEROPORTO CATANIA S.P.A


Avviso Indagine di Mercato La S.A.C. Societ Aeroporto Catania S.p.A con sede in Aeroporto Catania Fontanarossa avvisa che sulla GURI n. 84 5 serie speciale Contratti Pubblici del 18.07.2011 stato pubblicato lavviso pubblico per lindividuazione degli operatori economici da invitare alla procedura negoziata per lafdamento dei servizi di RILIEVO PLANIMETRICO DELLE AREE E DEI FABBRICATI DELLAEROPORTO DI CATANIA PER LAGGIORNAMENTO GEOMETRICO DELLE MAPPE CATASTALI E CENSUARIO CON PROCEDURE PREGEO E DOCFA dellimporto di 94.100,00, da aggiudicarsi mediante il criterio del prezzo pi basso. Copia dellavviso, della documentazione tecnica e del disciplinare di gara sono disponibili presso il sito www.aeroporto.catania.it. Ulteriori informazioni presso il RUP Dott. Sante Anastasi c/o SAC S.p.A Aeroporto di Catania tel. 095 7239819 fax 095 7239228 e-mail s.anastasi@aeroporto.catania.it
Il R.U.P. Dott. Sante Anastasi

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE CATANIA


Avviso di procedura aperta Questa Azienda, con deliberazione n. 2205 del 07.06.2011, ha indetto gara a procedura aperta per lappalto triennale, con eventuale prosecuzione per un ulteriore periodo di dodici mesi, del Servizio di: - lotto n. 1 Cure Domiciliari di primo, secondo e terzo livello, e di Cure Prestazioni a ciclo programmato. - lotto n. 2 Cure Palliative ai malati terminali. Valore presunto dellappalto 24.815.726,00. Per le modalit e linoltro delle offerte si fa riferimento al capitolato speciale dappalto ed al bando di gara inviato alla GUCE in data 25 Lug. 2011. Scadenza presentazione offerte: 19 set 2011 ore 12.00. Celebrazione gara: 20 set 2011 ore 10.00. Il capitolato speciale dappalto ed ogni altra documentazione utile per la partecipazione alla gara in questione sono scaricabili dal sito www.aspet.it. Eventuali informazioni potranno essere richieste al Settore Provveditorato Servizio Appalti e Forniture tel 0952540363
IL DIRETTORE DELLUOC PROVV.TO DOTT. Antonio Falciglia IL DIRETTORE GENERALE DOTT. Giuseppe Calaciura

REGIONE SICILIANA

ESTRATTO BANDO DI GARA Si d avviso che il 21/09/2011, alle ore 11.00, si terr la gara relativa al Servizio di refezione scolastica anni scolastici 2011/2012 2012/2013 CIG n. 2858571768 Importo complessivo presunto 428.400,00 pi IVA del 4% oltre 5.000,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. La gara sar espletata mediante procedura aperta ai sensi dellart. 55 e con il criterio di aggiudicazione dellofferta economicamente pi vantaggiosa ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. n. 163/2006. Termine presentazione offerte 20/09/2011 alle ore 12.00. Lestratto del bando pubblicato sulla GURS n. 29/2011 o GUCE n. S 135/2011. Per informazioni chiamare 0935/937121
IL FUNZIONARIO DIRIGENTE INCARICATO Dott. Amata Salvatore

COMUNE DI VINCI
(Provincia Firenze)

ESTRATTO BANDO DI GARA


C.I.G. 2387532DB8
indetta procedura aperta per lappalto del servizio di sostegno allhandicap e al disagio in ambito pre-scolastico e scolastico, per limporto complessivo a base di gara di 443.371,00 oltre I.V.A. - Laggiudicazione avverr a favore dellofferta economicamente pi vantaggiosa. - Le richieste di partecipazione alla gara, redatte secondo il modello allegato al bando, dovranno pervenire entro le ore 13,00 del giorno 15.09.2011, al seguente indirizzo: Comune di Vinci - Ufficio Protocollo - Via Renato Fucini, 7/a - 50059 Vinci (FI). Il Bando di Gara stato trasmesso in data 21.07.2011 alla G.U.C.E. ed stato pubblicato sulla G.U.R.I. n. 87 del 25.07.2011. - Il testo integrale del Bando pubblicato allAlbo Pretorio del Comune, allindirizzo: http:www.comune.vinci.fi.it e sul sito della Regione Toscana. Il Bando e il disciplinare di gara con i relativi allegati sono disponibili sul sito internet dal Comune di Vinci. Vinci, l 03.08.2011 Il Dirigente Sett. 1 (Dr.ssa A. M. L. Interlandi)

GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI S.p.A.


PESCARA

CAMERA DEI DEPUTATI


00186 ROMA - VIA DELLA MISSIONE 10

ESTRATTO AVVISO DI GARA A PROCEDURA APERTA


La Gestione Trasporti Metropolitani S.p.A. ha indetto una gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 per la fornitura di circa litri 1.500.000 di gasolio per autotrazione. La data limite per il ricevimento dellofferta fissata entro le ore 12.00 del 29 settembre 2011. Ulteriori informazioni e copia integrale dellavviso di gara e dei relativi allegati potranno essere richiesti allArea Attivit Negoziali della Gestione Trasporti Metropolitani S.p.A. (Tel. 085/43212268 fax 085/50745 indirizzo Internet: http://www.gtm.pe.it).
Pescara, l 19 Luglio 2011 IL DIRETTORE GENERALE F.F. Dott. Maxmilian DI PASQUALE

ESTRATTO DI BANDO DI GARA


La Camera dei Deputati indice una procedura ristretta in lotto unico per l appalto di ser i i di rasse na stampa di durata uadriennale da a iudicarsi con il criterio del offerta economicamente pi anta iosa ossono partecipare alla R imprese imprese riunite consor i e EIE in possesso dei re uisiti di ordine enerale e speciale pre isti dal capitolato I rappresentanti le ali dei so etti interessati possono presentare domanda di partecipa ione entro il 12 settembre 2011 a me o raccomandata o posta celere Il bando che stato pubblicato sulla UCE 2011/S 140233042 del 21 7 2011 sar pubblicato sulla a etta Ufficiale della Repubblica Italiana ed consultabile sul sito www camera it se ione Amministra ione sottose ione rocedure di ara oce rocedure ristrette Ulteriori informa ioni possono essere richieste all indiri o e-mail caldarola p camera it Capitolato ed informa ioni richiedibili all'indiri o email caldarola p camera it CAMERA DEI DE U A I IL CONSI LIERE CA O SERVI IO AMMINIS RA IONE (Dott. Nicola Guerzoni)

COMUNE DI TRICESIMO
Bandi per servizi trasporto e refezione studenti A.S. 2011/2012 Testo integrale bandi su: www.comune.tricesimo.ud.it
AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE (AG)
AVVISO DI GARA Questa Azienda indice procedura aperta per la fornitura chiavi in mano di un TC da almeno 64 strati per il P.O. di Agrigento per limporto di 780.000,00= + I.V.A.. Il termine di presentazione dellofferta ssato alle ore 10,00 del 06.09.2011. Il bando di gara pubblicato si GUCE, GURS e sito internet www.aspag.it. Per informazioni tel. 0922442033/88 fax 0922442033/51.
IL DIRETTORE GENERALE Dott. Salvatore Olivieri

I. N. R. C. A. Istituto Nazionale di Riposo e Cura a Carattere Scientifico


AVVISO APPALTO AGGIUDICATO LIstituto Nazionale di Riposo e Cura per Anziani V.E.II con sede in Ancona Via Santa Margherita, 5 ha aggiudicato la sottoelencata gara dappalto: - Conduzione e gestione del servizio di noleggio, lavaggio, disinfezione, sterilizzazione, stireria, gestione del guardaroba e distribuzione della biancheria, ecc. per i Presidi Ospedalieri dellIstituto, per cinque anni, per un importo complessivo di Euro 4.047.369,35 (IVA esclusa). Lavviso integrale disponibile sul sito internet dellIstituto (www.inrca.it) ed stato inviato per la pubblicazione sulla GUCE e sulla GURI. Il Responsabile Unico del Procedimento Dott.ssa Laura Oliveri

GESTIONE TRASPORTI METROPOLITANI S.p.A.


PESCARA

REGIONE SICILIANA

MEDIO CHIAMPO SPA


Via G. Vaccari n.18 - 36054 Montebello Vic.no (VI) Tel. 0444-648398 Fax 0444-440131 Si indice bando di gara a procedura aperta, ai sensi del D.Lgs 163/06 smi. Oggetto: fornitura gas naturale presso limpianto di depurazione di Montebello Vicentino. Importo presunto: Euro 530.000,00 + IVA. Durata: anno 1 dal 1 ottobre 2011. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12.00 del 26/08/2011. I documenti di gara sono richiedibili entro il 12/08/2011 ai numeri suindicati o via mail: ufficiogare@mediochiampo.it Montebello Vic.no, l 27/07/2011

ESTRATTO AVVISO DI GARA A PROCEDURA APERTA


La Gestione Trasporti Metropolitani S.p.A. ha indetto una gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 per la fornitura di materiali di ricambio originali o equivalenti nuovi di fabbrica, suddivisa in 11 lotti, dall1.1.2012 al 31.12.2013. La data limite per il ricevimento dellofferta fissata entro le ore 12.00 del 15 settembre 2011. Ulteriori informazioni e copia integrale dellavviso di gara e dei relativi allegati potranno essere richiesti allArea Attivit Negoziali della Gestione Trasporti Metropolitani S.p.A. (Tel. 085/43212268 fax 085/50745 indirizzo Internet: http://www.gtm.pe.it).
Pescara, l 18 Luglio 2011 IL DIRETTORE GENERALE F.F. Dott. Maxmilian DI PASQUALE

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

R2PROGRAMMI
CANAL GRANDE DI ANTONIO DIPOLLINA C ANCHE UN GIALLO TEDESCO PER LE NOTTI DESTATE
L CONTO alla rovescia parte dalla scena iniziale, che in realt quasi la scena finale. Vuole fare colpo con questo sotterfugio la serie poliziesca tedesca Countdown, appena partita su Raidue il luned alle 21.50 (compressa in una serata-telefilm, tra Squadra Speciale Cobra 11 e Supernatural). Lespediente usato da molti giallisti, in tv un orologio digitale scandisce il tempo, il rischio di ottenere leffetto opposto: appunto nella scena iniziale c il cattivo che bracca la vittima, poi parte a ri-

PER SAPERNE DI PI tv.repubblica.it www.raidue.rai.it

I 45

Oggi
ALBUM Dark Room con Giorgia Wurt. Presenza fissa nei film di Fausto Brizzi lattrice racconta a Giulia Santerini la sua voglia di mostrarsi e scrivere per rompere qualche tab: sulle donne, il sesso, la bellezza RAI 1
6.30 Tg1 Previsioni sulla viabilit 6.45 Unomattina Estate: Allinterno: Che tempo fa / 7.008.00-9.00Tg1 / 7.30Tg 1 L.I.S. / - Che tempo fa / 7.30Tg 1 L.I.S. / 7.35 Tg Parlamento / 9.30 Tg 1 Flash / 9.35 Linea Verde Meteo 9.55 Appuntamento al cinema 10.00 Tg1 10.40 Un ciclone in convento - Tf 11.25 Don Matteo 4 - Tf 13.30 Telegiornale 14.00 Tg1 Economia 14.10 Verdetto finale 15.00 Tvm: Rosamunde Pilcher: quattro stagioni di G. Foster, con S. Berger, T. Conti 16.50 Tg Parlamento 17.00 Tg1 17.10 Che tempo fa 17.15 Estate in diretta 18.50 Reazione a catena 20.00 Telegiornale 20.30 Da Da Da 21.20 Tvm: La ragazza dei fiori - di B. May con M. Sokoloff, K. Hutchison Tg1 60 secondi 23.00 Non colpevole - Tf 0.30 Tg1 Notte 1.00 Che tempo fa 1.05 Appuntamento al cinema 1.10 Sottovoce

troso lindagine e infine arrivano i buoni. Leffetto-sorpresa latita assai. Produzione tedesca su un vecchio format spagnolo, Countdowngioca sul rapporto dinamico e vispo tra il detective numero uno, bizzarro e sciupafemmine, e la detective numero 2, finta-bruttina e in realt, ovviamente, donna ideale per il primo se mettesse la testa a posto. Gi piuttosto visto anche questo, ma il convento estivo della tv, come noto, chiede sempre tolleranza e un po di penitenza.
RIPRODUZIONE RISERVATA

SU RAIDUE
Il telefilm Countdown di produzione tedesca

RAI 2
7.00 Cartoon Flakes 9.50 American Dreams - Tf Meteo 2 10.30 Tg2 punto.it estate Tg2 10.50 Medicina 33 11.00 Tg2 S, Viaggiare 11.05 Tg2 Eat Parade 11.10 Tg2 E... state con Costume 11.25 Il nostro amico Charly - Tf 12.10 La nostra amica Robbie - Tf 13.00 Tg2 Giorno 13.30 Tg2 E...state con Costume 13.50 Medicina 33 14.00 Ghost Whisperer - Tf 14.50 Army Wives - Tf- Tf 15.35 Squadra Speciale Colonia Tf 16.20 Las Vegas - Tf 17.05 90210 - Tf 17.45 Tg2 Flash L.I.S. Meteo2 17.50 Rai Tg Sport 18.15 Tg2 18.55 In diretta dal Senato Informativa del Presidente del Consiglio sulla crisi economica 19.20 Crazy Parade 19.35 Senza traccia - Tf 20.30 Tg2 20.30 21.05 Squadra Speciale Cobra 11 -Tf 22.50 Tg2 23.05 Seconda Serata Estate 0.10 Rai 150 anni. La storia siamo noi 1.00 Tg Parlamento 1.15 Una donna alla Casa Bianca - Tf

RAI 3
6.30 Il caff di Corradino Mineo 8.00 Rai 150 anni. La Storia siamo noi 9.00 Film: Arrivano i Titani - di D. Tessari, con G. Gemma 10.45 Cominciamo Bene 11.10 Tg3 Minuti 12.00 Tg3 Rai Sport Notizie Meteo3 12.15 Cominciamo Bene 13.00 Cominciamo Bene - Condominio Terra 13.10 La strada per la felicit - Tf 14.00 Tg Regione Tg Regione Meteo 14.20 Tg3 / Meteo3 14.45 Figu Album di persone notevoli 14.55 Tg3 L.I.S. 15.00 In diretta dalla Camera dei Deputati Informativa del Presidente del Consiglio 17.10 Fuori Geo 17.30 In diretta dal Senato Informativa del Presidente del Consiglio 18.55 Meteo 3 19.00 Tg3 19.30 Tg Regione Tg Regione Meteo 20.00 Blob 20.15 Sabrina vita da strega - Sitcom 20.35 Un posto al sole 21.05 Film: Il brigadiere Pasquale Zagaria ama la mamma e la polizia - di L. Davan, con L. Banfi 22.50 Tg Regione 22.55 Tg3 Linea Notte Estate Meteo3 23.30 Doc3

CANALE 5
6.00 Prima pagina 7.55 Traffico Meteo5 Borse e monete 8.00 Tg5 8.50 Miracoli degli animali 9.10 Tvm: Unna e Nuuk e il tamburo miracoloso- di S. Cantell, con R. Salomaa, T. Lepre 11.00 Forum 13.00 Tg5 Meteo5 13.40 Beautiful - Soap 14.10 Centovetrine - Soap 14.40 Speciale Tg5 16.00 Il mammo - Sitcom 16.30 Tvm: Tempi moderni - di E. Keusch, con A. Dobra 18.50 La stangata 20.00 Tg5 Meteo5 20.40 Paperissima Sprint - con G. Palmas, V. Brumotti 21.20 Film: Milano-Palermo il ritorno - di C. Fragasso, con G. Giannini, R. Bova, R. Memphis 23.30 Storie di donne - di Mario Giordano 0.10 La profezia di Avignone Miniserie 1.30 Tg5 - Notte Meteo5 Notte 2.00 Paperissima Sprint 2.45 Nati ieri - Tf 3.40 Media Shopping 3.50 Nati ieri - Tf 5.15 Tg5 Notte

ITALIA 1
6.40 8.20 10.25 11.25 12.25 13.00 13.40 14.10 14.35 15.00 15.30 16.20 17.10 18.05 18.30 19.00 19.25 20.20 21.10 Baywatch - Tf Cartoni animati Nin - Telenovela Una mamma per amica - Tf Studio aperto Meteo Studio Sport Detective Conan - Cartoni I Simpson - Tf I Simpson - Tf How I Met Your - Sitcom Gossip Girl - Tf O.C. - Tf Hannah Montana - Sitcom Love Bugs - Sitcom Studio Aperto Meteo Studio Sport C.S.I. Miami - Tf Standoff - Tf Film: La ragazza del mio migliore amico - di H. Deutch, con D. Cook, A. Baldwin, D. Baird Film: The Love Guru - di M. Schnabel, con J. Alba, M. Myers, J. Timberlake Poker1mania V.I.P. - Tf Media Shopping Film: Batman of Future Il ritorno del Joker - di C. Geda Media Shopping Malcolm - Tf

RETE 4
5.20 Tg4 Night News 5.40 Tutti amano Raymond Sitcom 6.25 Media Shopping 7.00 Vita da strega - Sitcom 7.30 Miami Vice - Tf 8.30 Nikita - Tf 9.55 Parole crociate 10.20 Pi forte ragazzi - Tf 11.20 Benessere - Il ritatto della salute 11.30 Tg4. Allinterno: Meteo 12.00 Vie dItalia - Notizie sul traffico 12.05 Wolff un poliziotto a Berlino - Tf 13.00 Distretto di polizia - Tf 13.50 Il tribunale di Forum - Anteprima 14.05 Sessione pomeridiana: Il tribunale di Forum 15.10 GSG9 - Squadra dassalto Tf 16.15 Sentieri - Soap 16.40 Film: Un piede in Paradiso - di E. B. Clucher, con B. Spencer, C. Alt 18.55 Tg4. Allinterno Meteo 19.35 Tempesta damore - Telenovela 20.30 Renegade - Tf 21.10 Lo spettacolo della natura 23.15 Cinema destate 23.20 Film: Scoprendo Forrester - di G. Van Sant, con S. Connery, R. Brown 2.00 Tg4 Night News 2.25 Film: Un poliziotto scomodo - di S. Massi, con M. Merli, O. Karlatos

LA SETTE
6.00 Tg La7 Meteo Oroscopo Traffico 6.55 Movie Flash 7.00 Omnibus. All'interno alle ore 7.30 Tg La7 9.45 In Onda (r) 10.25 Le vite degli altri (r) 11.25 MacGyver - Tf 12.30 Diane, uno sbirro in famiglia - Tf 13.30 Tg La7 13.55 Film: Champagne Charlie - di Allan Eastman, con Hugh Grant, Megan Gallagher, Megan Follows, Jean -Claude Dauphin 16.20 Movie Flash 16.25 La7 Doc: Shamwari Savana Hospital 17.00 Lispettore Barnaby - Tf 19.00 Cuochi e fiamme - con Simone Rugiati 20.00 Tg La7 20.30 In Onda - conducono Luisella Costamagna e Luca Telese 21.10 S.O.S. Tata Famiglia Destro; Famiglia Popolare; Famiglia Cascone replica 0.10 Tg La7 0.20 Movie Flash 0.25 N.Y.P.D Blue - Tf 2.30 La7 Colors

DEEJAY TV
14.00 15.55 16.00 17.00 18.45 18.55 19.00 20.00 21.00 22.00 23.00 23.30 0.00 Summer Hits Deejay Tg Dvj Summer Summer Hits Believers Deejay Tg Vacanze Romagne Jack Osbourne - No Limits Chi se ne frega della musica Uomini che studiano le donne Via Massena Nientology The Club

MTV
12.00 12.05 13.00 13.05 14.00 14.05 17.00 18.00 19.00 19.05 20.00 21.00 22.00 23.00 23.30 0.30 1.30 2.30 Mtv News Paris Hilton Dubai BFF Mtv News Disaster Date Mtv News Kebab For Breakfast Made Mtv Mobile Chat Mtv News Full Metal Alchemist Brotherhood Jersey Shore Teen Mom 2 Diary: Facebook Speciale Mtv News True Blood Jersey Shore Loveline Only Hits

23.15

1.05 2.00 3.30 3.45

5.00 5.15

SKY

DIGITALE TERRESTRE

SATELLITE

[servizio a pagamento]

RAI

I cinema mattina
9.15 The Whore - di H. Thurn Sky Cinema 1 HD 9.50 Georgia O'Keeffe - di B. Balaban Sky Cinema Passion 10.20 Diventeranno famosi - di T. Graff Sky Cinema Family HD 10.35 Quasi quasi... - di G. Fumagalli Sky Cinema Comedy 11.20 Fronte del porto - di E. Kazan Sky Cinema Classics 11.40 Solomon Kane - di M. Bassett Sky Cinema 1 HD 12.15 Turner e il "casinaro" di R. Spottiswoode Sky Cinema Family HD 13.25 Moby Dick - di M. Barker Sky Cinema Hits HD

I cinema pomeriggio
14.00 Lui peggio di me - di E. Oldoini Sky Cinema Comedy 14.30 Giochi mortali - di D. Jackson Sky Cinema Max HD 15.10 The Lost Future - di M. Salomon Sky Cinema 1 HD 15.55 Camere da letto - di S. Izzo Sky Cinema Comedy 16.05 Saigon - di C. Crowe Sky Cinema Max HD 17.10 Come se fosse amore - di R. Burchielli Sky Cinema Passion 17.25 A piedi nudi nel parco - di G. Saks Sky Cinema Classics 18.35 Transformers - La vendetta del caduto - di M. Bay Sky Cinema Hits HD

I cinema sera
21.00 I guerrieri della notte - di W. Hill Sky Cinema Classics 21.00 Karate Kid II - La storia .. di J. Avildsen Sky Cinema Family HD 21.00 L'occhio del Ciclone - di B. Tavernier Sky Cinema Max HD 21.00 Chloe - Tra seduzione e inganno di A. Egoyan Sky Cinema Passion 21.00 Corky Romano - Agente di seconda mano di R. Pritts Sky Cinema Comedy 21.10 Una notte al museo 2: La fuga di S. Levy Sky Cinema 1 HD 21.10 America oggi - di R. Altman Sky Cinema Hits HD

I cinema notte
22.30 In questo mondo di ladri di C. Vanzina Sky Cinema Comedy 22.40 La vita meravigliosa di F. Capra Sky Cinema Classics 22.45 Lupo solitario - di S. Penn Sky Cinema Passion 23.00 Little Nicky - Un diavolo a Manhattan di S. Brill Sky Cinema 1 HD 23.00 Attrazione mortale di K. Cauthen Sky Cinema Max HD 0.10 The Opposite of Sex - L'esatto contrario del sesso di D. Roos Sky Cinema Comedy

I RAI 4
6.15 6.30 6.35 7.20 8.05 8.45 9.30 9.55 10.45 11.10 12.00 12.45 13.30 14.15 15.00 15.45 16.30 17.15 18.00 18.50 19.35 20.20 21.10 23.45 0.40 2.30 3.15 3.55 4.40 5.20 Maddechea La situazione comica Beverly Hills 90210- Tf Roswell - Serie Tv Streghe - Tf Alias - Serie Tv Eureka Seven - Cartoni Film (animazione: ) Soul Eater Code Geass - Cartoni Star Trek - Serie Tv 4400 - TF Invisible Man - Tf Alias - Tf Flashpoint - Tf Dead Zone - Tf Roswell - Serie Tv Invisible Man - Tf Streghe - Tf Star Trek - Serie Tv 4400 - Tf Dead Zone - Tf Flashpoint - Tf Film: Stop-Loss - di K. Peirce, con R. Phillippe, C. Tatum Made Man - Serie tv Film: Omicidio a luci rosse - di B. De Palma, con C. Wasson, M. Griffith Alias - Tf 4400 - Tf Invisible Man - Tf Angel - Serie Tv Stingers - Tf

I PREMIUM
7.25 8.20 8.45 9.40 10.45 12.30 13.30 14.25 15.20 17.05 18.10 19.05 20.05 21.00 22.45 0.30 2.15 Medicina Generale - Tf Cuori rubati - Soap Capri - Tf I ragazzi del muretto - Tf Lispettore Sarti - Tf Un posto al sole - Soap Capri - Tf Medicina Generale - Tf Commesse - Tf I ragazzi del muretto -Tf Medicina Generale - Tf Un posto al sole - Soap Capri - Tf Amanti e segreti - Miniserie Una famiglia in giallo - Tf Amanti e segreti - Tf Una famiglia in giallo - Tf

Rosenberg, con C. Bronson, J. Ireland 17.15 Film: Capricorn One - di P. Hyams, con E. Gould, J. Brolin 19.20 Film: Mosche da bar - di e con S. Buscemi, con E. Bracco 21.00 Film: Last Minute Marocco - di F. Falaschi, con V. Mastandrea 22.30 Film: Leducazione fisica delle fanciulle - di J. Irvin, c on J. Bisset, E. Lo Verso 0.10 Film: Viaggio di Felicia - di A. Egoyan, con B. HOskins 2.05 Film: Inseparabili - di D. Cronenberg, con J. Irons, G. Bujold 4.00 Film: El Cochecito - di M. Ferreri

I RAI 5

I sport
19.40 Equitazione: Nations Cup Series Differita EuroSport HD 20.00 Wrestling: This Week on WWE Pro Wrestling (r) Eurosport 2 20.00 Speciale Liga Campeones 2011 Sky Sport 1 HD 20.00 Golf: Irish Open PGA European Tour (r) Sky Sport 2 HD 20.15 Vela: Ep. 4 Volvo Ocean Race (r) Sky Sport 3 HD 20.30 Wrestling: Vintage Collection Pro Wrestling (r) Eurosport 2 20.30 Speciale Premier 19 volte United Sky Sport 1 HD 20.30 ATP Weekly Magazine Show Sky Sport 3 HD 20.45 Golf: US PGA Tour EuroSport HD 21.00 Calcio: Schalke 04 - Borussia Dortmund German Super Cup (r) Sky Sport 1 HD 21.00 Novak Djokovic I Signori del Tennis (r) Sky Sport 3 HD 21.00 Calcio: Celtic - Inter Dublin Super Cup (r) Sky Supercalcio HD 21.30 Boxe: WBC: M. Kessler - M. Bouadla Mondiale Pesi Supermedi (r) Eurosport 2 21.45 Golf: Senior Tour Differita EuroSport HD 22.00 Wrestling: WWE Domestic Raw(r) Sky Sport 2 HD 22.00 Ep. 5 ATP Weekly Magazine Show (r) Sky Sport 3 HD 22.30 Speciale Torneo Avvenire (r) Sky Sport 3 HD 22.30 Calcio: Inter - Manchester City Dublin Super Cup (r) Sky Supercalcio HD 22.50 Vela: Rolex La Giraglia Differita EuroSport HD 23.00 Motociclismo: Coppa del Mondo Speedway (r) Eurosport 2 23.00 Beach Soccer: Coppa Italia (r) Sky Sport 1 HD 23.00 Calcio: Uruguay - Paraguay Copa America (r) Sky Sport 3 HD 23.20 Vela: MedCup Differita EuroSport HD 23.45 Altri: Stories (r) Sky Sport 2 HD 0.00 Calcio: Ecuador - Spagna Coppa del Mondo U20 EuroSport HD 0.00 Calcio: Arabia Saudita - Guatemala Coppa del Mondo U20 Eurosport 2 0.00 Calcio: Kitchee SC - Blackburn Rovers Barclays Asia Trophyky Sky Sport 1 HD

I MOVIE
6.30 8.30 8.40 11.00 12.30 14.10 15.30

13.40 Sex Pistols: Therell Always Be a England 14.40 Cool Tour 15.10 Gordon Ramsay, diavolo di uno chef! 16.10 Dreams Road Film: Lungo duello - di K. Annakin, con 17.00 Larte della cucina totale Y. Brinner, C. Rampling 18.00 Le intervistone CineItalia 18.30 Cool Tour Film: La tenda rossa - di M. Kalatozov, 19.00 Les Nouveaux Explorateurs: Mosca con M. Adorf, C.Cardinale, S. Connery 20.00 Oggi qui... domani l Film: Zorro contro Maciste - di U. 20.35 Passepartout Lenzi, con P. Brice, S. Ciani 21.05 Gordon Ramsay, diavolo di uno chef! Film: Piedone lAfricano - di Steno, 22.00 Emporio Daverio con B. Spencer, E. Cannavale 22.55 Cool Tour Gold Film: Alibi - M. Checkowski, K. Mattila 23.50 Film doc.: Terra madre - di E. Olmi con J. Marsden 1.05 Cool Tour 1.40 Oggi qui... domani l Film: Tiro incrociato - di S.

FOX
9.10 The Ex-List - Quest'anno mi sposo Fox Life 9.15 Starsky & Hutch Fox Retro 9.40 N.C.I.S. Anthology - Unit anticrimine Fox Crime HD 10.10 Una famiglia a dieta - Il verdetto Fox Life 10.20 Lost Fox HD 10.30 L'ispettore Barnaby Fox Crime HD 11.05 Love Boat Fox Retro 11.15 Buffy Fox HD 12.00 Bones Fox Life 12.15 Law & Order Fox Crime HD 12.35 How I Met Your Mother Fox HD 13.00 Private Practice Fox Life 13.05 13.30 13.55 14.25 14.30 14.50 15.00 15.30 15.45 16.00 16.25 16.40 17.05 17.15 Criminal Minds Fox Crime HD Il mio amico Arnold Fox Retro C.S.I. Miami Fox Crime HD I Simpson Fox HD Baby Sitter Fox Retro 'Til Death - Per tutta la vita Fox HD Happy Days Fox Retro Starsky & Hutch Fox Retro N.C.I.S. Anthology - Unit anticrimine Fox Crime HD Dharma e Greg Fox Life T.J. Hooker Fox Retro I Simpson Fox HD I Simpson Fox HD Brothers & Sisters - Segreti di famiglia Fox Life 17.35 How I Met Your Mother Fox HD 18.10 Desperate Housewives - I segreti di Wisteria Lane Fox Life 18.25 Happy Days Fox Retro 18.55 Scrubs Fox HD 19.05 Will & Grace Fox Life 19.15 Criminal Minds Fox Crime HD 19.20 I Griffin Fox HD 19.35 Dharma e Greg Fox Life 19.45 I Simpson Fox HD 20.00 Happy Days Fox Retro 20.05 N.C.I.S. Anthology - Unit anticrimine Fox Crime HD 20.30 I Jefferson Fox Retro 20.35 21.00 21.00 21.00 21.00 21.50 21.55 21.55 22.00 22.45 22.45 22.50 23.00 23.35 0.00 La vita secondo Jim Fox HD The Chicago Code Fox HD C.S.I. Miami Fox Crime HD Life Unexpected Fox Life Hazzard Fox Retro The Glades Fox HD C.S.I. Miami Fox Crime HD Life Unexpected Fox Life Hazzard Fox Retro Duro a morire Fox HD America's Next Drag Queen Fox Life C.S.I. New York Fox Crime HD I Jefferson Fox Retro I Griffin Fox HD American Dad Fox HD

MEDIASET PREMIUM

I cinema
9.55 Twister - di J. De Bont Premium Cinema Energy 10.20 Chiamata senza risposta - di E. Valette Premium Cinema 11.55 La finestra della camera da letto di C. Hanson Studio Universal 13.00 Flawless - di J. Schumacher Premium Cinema Emotion 13.30 Final Destination: Death Trip di David R. Ellis Premium Cinema 14.55 Le regole del gioco - di C. Hanson Premium Cinema Emotion 15.35 Il segreto della montagna - di R. Piano Premium Cinema Energy 16.25 Robin e Marian - di R. Lester Studio Universal 16.40 La fabbrica di cioccolato - di T. Burton Premium Cinema 17.00 Mad City - Assalto alla notizia di C. Costa-Gravas 17.15 18.20 18.55 21.15 21.15 21.15 21.15 23.10 23.30 23.55 0.35 Premium Cinema Emotion Dantes Peak - di R. Donaldson Premium Cinema Energy Marnie - di A. Hitchcock Studio Universal The doors - di Oliver Stone Premium Cinema Emotion Miami Vice - M. Mann Premium Cinema Energy Un bacio romantico - di W. Kar-Wai Studio Universal La mia Africa - di S. Pollack Premium Cinema Emotion Scontro tra Titani - di L. Leterrier Premium Cinema Rischio a due - di D. Caruso Premium Cinema American Gangster - di R. Scott Premium Cinema Energy Ray - di T. Hackford Premium Cinema Emotion Rat Race - di J. Zucker Studio Universal

I intrattenimento
08.30 09.15 09.40 10.15 11.20 11.30 13.15 13.30 13.30 15.05 16.00 17.10 17.40 17.30 19.40 20.25 21.15 21.15 21.15 22.50 23.00 23.05 00.30 Rescue Special Operations - Tf Joi Nassiryia per non dimenticare - Tf Steel Bitter / Sweet- Film Mya Monk - Tf Joi Human Target - Tf Steel Una mamma per amica - Tf Mya Surface - Tf Steel Dr. House - Medical Division - Tf Joi Inspector Mom - Tvm Mya Joey - Tf Joi Warehouse 13 - Tf Steel Undercovers - Tf Joi Baywatch - Tf Steel All That Glitters - Mya Pretty Little Liars - Tf Mya Trauma - Tf Steel Alibi seducente - Film Mya Dr. House - Medical Division - Tf Joi Human Target - Tf Steel Rizzoli & Isles - Tf Mya Higlander - Scontro finale - Film Steel Heist - Tf Joi Warehouse 13 - Tf Steel

IRIS
10.10 Film: La leggenda di Genoveffa /La vendetta di Brabante di Arthur M. Rabenalt, con R. Brazzi, A. Vernon 11.45 Film: Siamo tutti pomicioni - di M. Girolami, con M. Carotenuto 13.40 Film: Il sentiero dei disperati - di Jean G. Albicocco, con C. Aznavour, M. Laforet 15.20 Film: Dimmi che fai tutto per me - di P. Festa Campanile, con J. Dorelli, P. Villoresi 17.10 Film: Morti di salute - di A. Parker, con A. Hopkins 19.30 Boston Legal III - Tf 20.15 Law & Order: Unit Speciale - Tf 21.05 Film: Le ragazze della notte - di N. Hurran, con B. Blethyn 23.00 Film: La classe operaia va in Paradiso - di E. Petri, con Gian M. Volont, M. Melato 1.10 Film: Una donna di notte - di N. Rossati, con L. De Selle 2.40 Film: Sonno senza fine - di A. Mills, con L. Blair, T. Bonner

CIELO
14.00 15.45 16.15 17.15 17.45 18.15 19.00 20.00 21.00 22.00 23.00 0.00 0.30 1.30 2.15 The Paper Chase - Esami per la vita Sei pi bravo di un ragazzino di 5a? Strega per amore Two Guys and a Girl Dharma e Greg Project Runway - Taglia, cuci... sfila! Most Dangerous Top Chef Cambio vita... mi ha lasciato Appuntamento al buio - Made in Italy Diario di una squillo perbene Cielo TG24 notte Sex Therapy X-Files 24

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

I 46

SPORT
Il confronto con Allegri, i continui richiami a Mourinho, il tecnico nerazzurro gi sotto pressione con una squadra decimata dalle assenze: Subito competitivi a cominciare dal derby

Mister
DAL NOSTRO INVIATO ENRICO CURR PECHINO nche se ieri trecento tifosi in maglia nerazzurra si sono sforzati di farlo assomigliare al Meazza (chi non salta lossonelo, cantavano con pronuncia quasi impeccabile), lo Stadio dei Lavoratori, che ospita lInter nei suoi allenamenti pechinesi, una vecchia architettura maoista. Lhanno rinfrescato per le Olimpiadi, ma ci vorrebbe altro per togliergli la polvere, come succede con certi com scovati in soffitta. In questo grosso armadio dantiquariato Gasperini ha capito quale etichetta gli abbiano appiccicato i media sportivi globalizzati: quella di semplice restauratore neofita, per giunta di una squadra impolverata. E successo quando perfino i giornalisti cinesi gli hanno ripetuto il ritornello che lo perseguita dallarrivo alla Pinetina, lui atterrato da un pianeta pi piccolo senza avere ancora passeggiato sulla luna: che differenza c tra Genoa e Inter? E davvero sabato potete battere il Milan nella finale di Supercoppa? Lui ha risposto cos agli scettici di tutto il mondo: A una grande squadra si arriva facendo dei passi: questo un passo in avanti della mia carriera. E perch il concetto fosse pi chiaro, ha spiegato che non gli basta vincere, vuole pure giocare bene: Il derby a Pechino anche uno spot promozionale per il calcio italiano e per il calcio in Cina: oltre al risultato, speriamo di offrire un bello spettacolo. E il manifesto di un innovatore, altro che di un restauratore dellarte di Mourinho. E non certo la sconfitta col Manchester City di Mancini, la seconda amichevole giocata in due giorni dai resti di unInter incerottata, a potere stravolgere il progetto di Moratti. Solo che un derby unaltra cosa, per surreale che sia. E allinizio della stagione, nellafa, a ottomila chilometri da Milano, ma diventer molto concreto soprattutto per chi lo perder. Il clima c per noi e per loro. Saremo competitivi. Gasperini quello che si mette in gioco pi di tutti, ma non cerca alibi nelle sette assenze, negli infortuni continui (ieri Chivu non si allenato per una contusione e i difensori sono contati), nella stanchezza di Julio Cesar e Zanetti richiamati dalla vacanze, nel processo di apprendimento necessariamente imperfetto di un sistema tattico nuovo, che non va per interpretato come un dogma. Il 3-4-3? Una squadra deve sapere giocare in modi diversi, durante la stessa partita. Il suo Genoa lo faceva spesso e spesso

fiducia
Ultr cinesi: picchiato per la maglia rossonera
Scena da ultr (cinesi) all'allenamento dell'Inter. Un tifoso del Milan, con maglia rossonera, si presentato allo stadio dove si stava allenando l'Inter. Finito in mezzo a 300 tifosi interisti, stato malmenato dai colleghi che gli hanno tolto la maglietta. L'intervento della polizia ha interrotto il parapiglia.

Gasperini allattacco Daremo spettacolo


Chivu ko, ma lallenatore non fa drammi: Questa sfida sar uno spot del nostro calcio
gli avversari andavano in crisi. Via con le lezioni sul campo, dunque. Nove anni di settore giovanile alla Juve non sono una zavorra, anzi. Gasperini un allenatore molto didattico, con alcuni capisaldi: il difensore pressa lattaccante avversario e non indietreggia mai, lesterno dattacco non pu limitarsi alla sola fase offensiva, i movimenti di ogni giocatore vengono filmati e poi analizzati con la squadra, il centravanti non deve avere mai le spalle alla porta, le posizioni dei centrocampisti non sono fisse, le partitelle a campo ridotto allenano al ritmo e al gioco stretto. Il tutto adattato, ovviamente, allestro e alla tecnica dei molti campioni che ha trovato allInter, con uno staff. Ha portato con s solo tre collaboratori: Caneo, Trucchi e soprattutto Juric, lex centrocampista genoano tuttofare (lanno scorso tecnico della Primavera) per il quale scoppiata una breve guerra diplomatica tra Genoa e Inter. Moratti lha accontentato. In effetti Gasperson, come lo ribattezzarono i tifosi genoani in un immaginifico paragone con Ferguson perch grati a lui (e a Preziosi, che lo sottrasse alloblio) del quarto posto e del bel gioco, seduce i presidenti e gli esteti. Il suo personaggio preferito Braveheart e ha una mattonella tutta sua sul muretto di Alassio, come Mina, Sivori e De Andr. Non ha mai nascosto la stima per Allegri. Faceva giocare benissimo gi il Cagliari. Per seguirne il percorso dovr provare a batterlo gi sabato prossimo.
RIPRODUZIONE RISERVATA

53 ANNI
Gian Piero Gasperini, 58 anni, alla prima stagione alla guida dellInter

Roma
MATTEO PINCI ROMA er la rivoluzione culturale sta studiando da tempo. Non per le magie, per. Luis Enrique, tra i cartelli di lavori in corso con cui la Roma deve fare i conti da tempo, anche tra i corridoi degli uffici del club (nella notte le firme sul preclosing), sembra a suo agio. Basta non chiedergli pronostici sul prossimo campionato: Non so dove arriver la Roma, non sono Harry Potter, non ho la sfera di

Lo spagnolo imita Mou. La rosa va migliorata

Luis Enrique frena i sogni Non sono Harry Potter


cristallo. Parole fin troppo simili a quelle, vecchie di due anni, con cui Mourinho aveva aperto la stagione del triplete interista. Anche tra le pagine della revolucin cultural, allora, c spazio per un pizzico di scaramanzia? Perch no. Intanto, come il guru portoghese due anni fa, anche lallenatore di Gijon attende rinforzi: Mancano dei giocatori, non so dire quanti, ma dovremo fare qualcosa per migliorare la rosa. Questa unavventura meravigliosa, ma il cammino ancora lungo e tortuoso. Il primo obiettivo dovrebbe essere il rinnovo di De Rossi: Laccordo arriver, non so quando ma arriver, giura lallenatore che, dopo Stekelenburg, aspetta Casemiro e Kjaer, con un occhio allidea Mot-

Calendario serie Bwin

Gossip nel nuoto

Via il 27 agosto: Un torneo a dimensione umana


MILANO - Presentato a Milano il prossimo campionato di serie bwin: via il 27 agosto: Avremo una super B - ha spiegato il presidente della lega Andrea Abodi - penso ai 100mila che hanno assistito ai play-off e ai pi di 2 milioni di spettatori della passata stagione. La serie B deve mantenere la sua dimensione umana. nella foto la festa promozione del Novara

La fidanzata di Magnini: Pronta a perdonarlo


IO amo Filippo. La mia fiducia totale. Se mi dovesse confessare che c' stato uno scivolone (...) forse lo perdonerei, quanto ha dichiarato al settimanale Oggi Cristiana Nardini, fidanzata di Filippo Magnini, a proposito della presunta relazione dellazzurro con Federica Pellegrini (con lui nella foto).

I 47

FABRIZIO BOCCA
ilan e Inter, le prime dellultimo campionato e le protagoniste della Supercoppa di Pechino, sono le due squadre rimaste pi uguali a se stesse rispetto alle altre. Pare anche sensato: se si primi si sfrutta il vantaggio. Ma mentre le prime due si limitano per ora a ritocchi marginali (Taiwo, El Shaarawy, Alvarez, Castaignos) le altre dietro si rifanno da capo a piedi. Il Napoli per fare il salto (Inler, Dzemaili etc); lUdinese per far cassa dei suoi ottimi calciatori dati via a peso doro (Sanchez, Inler, Zapata e 65 milioni di cessioni); la Lazio per diventare pi concreta (Ciss e Klose); Roma e Juve in preda a una fre-

IL PICCOLO MERCATO CHE UNISCE MILANO


nesia totale, almeno 5-6 titolari nuovi, che puntano al ringiovanimento (soprattutto la Roma), entusiasmano ma non danno nemmeno certezze. E fanno persino affari tra loro (Vucinic). E probabile che al ritorno dalla Cina, Milan e Inter si muovano pi consistentemente (il famoso Mister X del Milan: da Aquilani in su, ma non troppo in su), soprattutto per sfamare appetiti insostenibili e risolvere problemi vari (lintreccio Sneijder-Tevez e Cassano). Milan e Inter sono due superclub che ormai si muovono con molta meno spavalderia del passato.

Prima e seconda in serie A, ma ancora ferme. Addio alla spavalderia, ora si guarda ai conti
Lo scorso anno il Milan salt su Ibra perch era unoccasione la rottura con Guardiola - sfruttata con evidente abilit. LInter in estate non cambi nulla, se non lallenatore, salv poi cercare di tappare i buchi a gennaio. In ogni caso non si pu gioca-

re col mercato oggi come se fosse ancora quello di 10 o 20 anni fa. La differenza non la fanno solo i prezzi altissimi, intorno ai 40 milioni, di Pastore, Aguero e Sanchez, ma gli ingaggi, le rose molto ampie (le due milanesi sono sui 30 giocatori ciascuna) e la media stipendi. Milan e Inter sono oltre i 120 milioni di monte ingaggi: alzarlo ulteriormente o infischiarsene vorrebbe dire compromettersi col fair play finanziario, che dal 2012 diventer molto stringente. Si pu essere daccordo o meno con il mercato della Juve, ma quando Marotta per giustifica-

re il passaggio da Aguero a Rossi a Vucinic costato soli 15 milioni (e 3,5 a lui, che comunque non sono pochi) parla di Sanchez, Pastore e Aguero come affari fuori mercato e dalla logica del fair play finanziario, non risponde con una scusa qualsiasi e ha sostanzialmente ragione. Anche se, sotto sotto, magari, vorrebbe spendere e spandere come qualsiasi dirigente. E del resto se su Pastore anche lquipe si fa la domanda Vale 42 milioni?, non detto che chi ha speso di pi abbia fatto il vero affare. Anche le prime della classe Milan e Inter dunque devono fare i conti con questa realt: cambieranno ancora un po, ma senza rimetterci nulla o quasi.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Il retroscena

Cassano & Sneijder, sfida da precari per loro pu essere lultimo derby
Lolandese verso Manchester, il barese tra Genoa e Fiorentina
vorzio, se lo chieder. Partito lui, il colpo a sorpresa, da compiere come al solito negli ultimi giorni del mercato, potrebbe essere quello di Balotelli, gi stufo di Manchester e sempre pronto a rinnovare i messaggi damore ai rossoneri. La stranissima coppia rappresenta benissimo lo stato di una campagna acquisti che ancora attende il colpo delle due milanesi: il mister X (Guardiola si detto convinto dellimminente arrivo di Fabregas al Barcellona) per il Milan, un nuovo attaccante esterno tra i primi del mondo per lInter. Le rivali di Champions hanno speso, il Barcellona e il City su tutte, mentre a Milano sono arrivati giocatori a parametro zero (Mexs, Taiwo) e giovani da lanciare (Alvarez, Castaignos, El Shaarawy). Le cessioni potrebbero sbloccare la situazione. Per ora i due precari sono qui in Cina, come Gasperini ha rilevato a proposito del campione olandese. Sneijder gioca con noi, si allenato con noi e giocher anche sabato. Lo impiegher nel ruolo di regista e il diretto interessato non smania di sicuro per lasciare lInter. Ma per lui si sta profilando un altro derby, tra le due squadre di Manchester. Oltre a Ferguson per lo United, lo vorrebbe anche Mancini per il City. Tevez, nel caso, sarebbe il sostituto pi logico anche tatticamente, nel tridente dattacco di Gasperini - per compensare la partenza del giocatore pi fantasioso. La questione Cassano pi delicata. Non sentendosi pi coinvolto nella squadra, dove sa di essere ormai il quarto attaccante, non si mette pi in concorrenza con i compagni e accarezza lidea di trovare spazio altrove, il pi vi-

DAL NOSTRO INVIATO PECHINO nseguito dallennesima notizia del Daily Mirror sullennesima offerta del Manchester United (35 milioni), Sneijder si allenato imperturbabile. Ha corso col solito entusiasmo sul prato dello stadio dei Lavoratori, che lagronomo della Lega di serie A ha dovuto accudire con particolare cura, visto che luned Beijing Guan e Guanghzou Evergrande ci hanno giocato sopra (e pareggiato) la sfida al vertice del campionato cinese. Invece Cassano, a sua volta inseguito dalle notizie su un complicato e imminente cambio di maglia, entusiasta non sembrato proprio. Malgrado le voci sulle presunte spasimanti - Fiorentina, Genoa e Palermo, addirittura lInter - non ha nascosto il proprio malumore, n durante lallenamento allOlympic Sports Centre, n al ritorno in albergo, dove non si nemmeno accorto di una ragazza con la sua maglietta azzurra numero 10, evitando la folla di cacciatori dautografi. Se

Antonio sempre pi ai margini. Partito lui, da Allegri potrebbe arrivare subito Balotelli
cino possibile a Genova, dove vivono moglie e figlio. Non mancano, per, gli ostacoli. Lingaggio di 3 milioni lanno alto. Tra i potenziali acquirenti la Fiorentina alle prese con il prioritario caso Montolivo e con la cessione eventuale di Gilardino. In caso di passaggio al Genoa i problemi ambientali sarebbero grandi per lex sampdoriano, con entrambe le tifoserie. Palermo, infine, troppo lontana. Cos il momento sfortunato di Cassano prosegue (ieri da uno scontro fortuito con Antonini il difensore uscito con un taglio al mento e tre punti di sutura) e preoccupa il ct, che lo vorrebbe convocare per lamichevole del 10 agosto a Bari con la Spagna. Ma il futuro azzurro del numero 10 come quello di Montolivo, Aquilani e Bonucci: dipende dal mercato. Non sono pochi i tormenti di Prandelli, allinizio della stagione dellEuropeo. (e.cu.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

17 PARTITE
Tanti i match giocati da Cassano, 29 anni, nei sei mesi in rossonero: 4 le reti realizzate

Stampa francese

Ma Pastore vale 42 milioni?

ta. Sarebbe meglio spiega lavorare con una rosa gi pronta, ma anche al Bara B era cos. Per ora ricevo input positivi dal gruppo. Non so come saranno quando inizieranno le gare ufficiali, ma sono pronto ad affrontare qualunque situazione. Superata, intanto, quella delladdio a Vucinic: Chi non vuole restare meglio se ne vada. Parole che potrebbero spinge altri (Borriello?) a seguire questa strada. In fondo, la rivoluzione non per tutti: Ma il calcio non lo invento io spiega Luis Enrique ho solo una maniera diversa di vedere il gioco. Auguri.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Wesley conteso da City e United. Se andasse via, Tevez lalternativa per il tridente dattacco
per i due giocatori di Inter e Milan non sono accomunati dallo stato danimo, li unisce la condizione di precari: quello di sabato potrebbe essere il loro ultimo derby. Sneijder non ufficialmente sul mercato, ma una seria offerta potrebbe fare vacillare Moratti. Quanto a Cassano, si sta a poco a poco autoemarginando dal gruppo: Galliani stesso ha ammesso che gli conceder il di-

8 GOL
Wesley Sneijder, 27 anni, alla 3 stagione con lInter dove ha segnato 8 gol in 51 match

"Vale 42 milioni?", il titolo di prima pagina del quotidiano sportivo francese L'Equipe, accompagnato da una grande foto di Javier Pastore. Leonardo ha acquistato l'argentino del Palermo per conto dei ricchissimi proprietari del Qatar, per 42 milioni di euro

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

R2SPORT

PER SAPERNE DI PI www.figc.it www.formula1.com

I 49

MARCO MENSURATI ROMA orna a soffiare il vento di Calciopoli sullhotel Parco dei Principi di Roma, dove nel 2006 si celebr il processo di primo grado a Juve, Milan, Fiorentina e Lazio e dove prender il via questa mattina il procedimento sul calcioscommesse. Il primo giorno sar dedicato alle formalit. Due su tutte: la costituzione dei terzi interessati e cio quelle societ che ritengono di aver diritto a subentrare nelle categorie superiori al posto dei club eventualmente condannati (Sampdoria, Reggina, Torino, Varese e Padova per la serie A); e la presentazione delle obiezioni procedurali. Tra queste ultime, in particolare quella di inutilizzabilit delle intercettazioni telefoniche contenute nelle carte mandate alla Figc dalla procura di Cremona: la corte non potrebbe tenere conto di quei documenti perch in contrasto con le prescrizioni del giusto processo, intanto perch si tratta di bro-

Scommesse, via al processo la Samp si fa avanti per la A


Ma lAtalanta va verso una penalizzazione. Avvocati scatenati
18
CLUB A PROCESSO

26
I TESSERATI

La procura federale ha deferito 18 club: 2 di A, 3 di B, 11 di Lega Pro e 2 del campionato dilettanti.

Sotto accusa anche calciatori, ex, dirigenti e tecnici. Tra i big, Cristiano Doni e Beppe Signori

gliacci e non di trascrizioni integrali e poi perch le conversazioni private non dovrebbero essere utilizzate in procedimenti diversi da quelli per cui sono state raccolte. La stessa obiezione fu respinta durante Calciopoli. Gli avvocati che subentreranno a difesa dei terzi interessati chiederanno del tempo per poter conoscere gli atti e cos ludienza verr aggiornata a gioved, giorno della requisitoria del procuratore Stefano Palazzi. Alla quale

Doni e Gervasoni in Atalanta-Piacenza della passata stagione assister di persona anche una delle star del processo, il capitano dellAtalanta Cristiano Doni. Il suo avvocato, Salvatore Pino (uno dei top lawyersdel processo, al quale prenderanno parte anche Giulia Bongiorno per la Sampdoria, Luigi Chiappero e

Jean-Luis Dupont per lAtalanta) illustrer in aula le telemetrie che riassumono statisticamente il comportamento in campo dei giocatori dellAtalanta durante la partita incriminata contro il Piacenza (19 marzo) mettendole a confronto con quelle del big match contro il Siena (11 febbraio). Stando ai dati recuperati dalla difesa, Doni avrebbe corso di pi nella partita biscottata che in quella, decisiva in termini di classifica, del mese precedente.

Se questi argomenti saranno sufficienti, lo si scoprir solamente intorno a ferragosto quando verr emessa la sentenza del processo di appello (quella di primo grado dovrebbe uscire gi luned prossimo). Per il momento possibile solo fare ipotesi. Probabile che Palazzi chieda la serie B per lAtalanta, molto meno probabile che questa venga effettivamente retrocessa. Secondo i pi, i nerazzurri dovrebbero cavarsela con una penalizzazione tra i tre e i sei punti da scontare in serie A. Il Chievo non dovrebbe andare oltre lammenda. Oltre a Doni rischia grosso anche laltro big dellindagine, Beppe Signori. Lex capitano della Lazio ieri ha annunciato di poter dimostrare di non essere lui il capo della banda dei Bolognesi. Ho riascoltato le intercettazioni e ho scoperto cose interessanti. Il capo della banda viene citato come innominabile in una intercettazione del 10 marzo. Ma io spiega Signori - certa gente lho conosciuta solo il 15 marzo. Non potevano riferirsi a me.
RIPRODUZIONE RISERVATA

Linchiesta

Ecclestone e la tangente F1 Cos vers quei 44 milioni


ROMA La procura di Monaco di Baviera ha comunicato ufficialmente che il nome di Flavio Briatore non figura nella lista degli indagati dellinchiesta sulla presunta corruzione per laffare Formula 1, pur avendo il manager italiano aiutato Bernie Eccelstone a far transitare parte di un pagamento da 44 milioni di dollari. Secondo lipotesi dellaccusa, lanziano boss inglese della F1 avrebbe corrotto Gerhard Gribkowsky, al tempo funzionario della banca BayernLb, al fine di agevolare la compravendita dei diritti del circus. I fatti risalgono a subito dopo il crac dellimpero Leo Kirch, originariamente proprietario dei diritti. I suoi beni finirono alle banche (tra cui la BayernLB) e Gribkowsky doveva occuparsi proprio della vendita di quei beni. Secondo la procura per questo motivo che Ecclestone gli avrebbe corrisposto 44 milioni di dollari. Come dimostrato da tre documenti recuperati dagli investigatori e mostrati a Ecclestone durante un interrogatorio nel corso del quale il manager si

Flavio Briatore sarebbe dimostrato collaborativo. Questi soldi ha scritto nei giorni scorsi il tedesco Suddeutche Zeitung - sarebbero stati mossi da Bernie con laiuto di gente fidata. Il 10 maggio Gribwosky, Ecclestone e uno dei suoi avvocati si incontrarono al ristorante Rib Eye. Si misero daccordo su un fee di 50 milioni da pagare in 2 parti. Alla fine furono pagati 44 milioni e il danaro fu versato attraverso intermediari e societ di comodo legate a Gribwosky. Nei transfer, secondo il pm era legato anche Briatore, che non indagato. (ma.me.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

In breve Tommasi
sen vicino al Bologna, Ekdal al Cagliari e Manninger alla Samp. UNDER 20 - Mondiale in Colombia: Brasile-Austria 3-0 sullAustria, in gol anche Coutinho; Egitto-Panama 1-0; AergentinaInghilterra 0-0. AMICHEVOLI - Oggi: CagliariTreviso, Siena-Citt di Marino; Atalanta-Lumezzane; AtalantaPrato; Fiorentina-Gavorrano; Bologna-Carpi. GIRO POLONIA -Terza volata al tedesco Kittel al Giro di Polonia. Alessandro Ballan stato invece costretto al ritiro per una caduta nella seconda tappa. BASKET ROMA -La Virtus Roma ha ingaggiato lamericano Clay Jovan Tucker (guardia) e lo sloveno Uros Slokar (ala/centro). CUNEGO E SARONNI - La procura antidoping del Coni ha convocato Damiano Cunego e Giuseppe Saronni per il 7 settembre in relazione allinchiesta penale della Procura della Repubblica di Mantova.

Senza accordo no al campionato


ROMA - Lavvio del campionato a rischio. lo ha confermato il presidente dellAic Damiano Tommasi. Il contratto collettivo va firmato - ha spiegato - e bisogna farlo prima dellavvio del campionato. LOTITO - La commissione disciplinare ha inflitto due mesi di inibizione e 30.000 euro di ammenda al presidente della lazio, Lotito, per avere espresso giudizi e rilievi lesivi del presidente e dei dirigenti del Coni.... Ammenda di 50.000 euro al club. JUVENTUS - Quasi 23 mila abbonamenti venduti, il 56% in pi rispetto ai 14.600 della stagione passata per la Juventus. Vucinic intanto chiude col suo passato giallorosso: La propriet americana? Preferisco non rispondere. Mercato in uscita: Soren-

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

R2SPORT
Cade lunica roccaforte rimasta del dilettantismo: lAiba vuole i campioni nel 2016 Con queste regole, avrebbe potuto combattere Tyson

I 50

PER SAPERNE DI PI www.mannypacquiao.ph www.olympic.org

UN UOMO, 8 CATEGORIE
Manny Pacquiao, filippino classe 78, 32 milioni di dollari lanno, lattuale simbolo della boxe prof: lunico campione del mondo in otto categorie

Lultimo tab olimpico sul ring dei Giochi i pugili professionisti


Svolta per sopravvivere: Il caschetto non serve
ALESSANDRA RETICO
enza caschetto, senza canottiera, nudi e puri sul ring. Pugni da professionisti insomma, ma alle Olimpiadi. Cade lultimo tab. Li hanno voluti tutti i Giochi: il rugby, il golf, il basket, lhockey. Perch non i guantoni? Era nellaria da tempo lingresso dei colpi di mestiere ai Giochi, troppa popolarit persa dallarte del quadrato, molti eventi, poche stelle e poltrone deserte. Per colpa dellorecchio strappato a morsi da Tyson a Holyfield in quella maledetta notte a Las Vegas, 28 giugno 1997. O forse semplicemente perch il mondo diverso: il wellness ha addolcito certe nobili botte. Di fatto lumore diffuso si trasformato adesso in programma: il presidente della federazione internazionale del pugilato amatoriale (AIBA), il signor Ching-Kuo Wu, lha detto a chiusura dei Campionati del mondo juniores in Kazakistan. Dopo Londra 2012, prender il via una divisione professionistica di pugili, lAiba Professional Boxing (Apb): i pugili affiliati, dai 19 ai 40 anni, andranno alle Olimpiadi successive, quelle di Rio 2016. Una bella rivoluzione. Che resusciter dalle mollezze e dalla dimenticanza la boxe vera, secondo molti. Un azzardo da far male, per altri. Tyson nel 1986 ha 20 anni 4 mesi e 22 giorni: stende per ko al secondo round Trevor Berbick, vince il titolo mondiale WBC. Avrebbe fatto delle grandi Olimpiadi di Seul, Iron Mike. Invece vinse Roma 60 Classius Clay, prima di diventare Muhammad Ali. Poi tutto cambiato. Finora solo boxeur amatoriali potevano partecipare ai Giochi, round di tre ri-

I DILETTANTI
La boxe olimpica (foto, Cammarelle nella finale 2008) si svolge a eliminazione diretta: a Pechino match da 4 round di 2, giurie da 5 membri, il colpo viene assegnato se 3 di loro lo segnalano nello stesso istante.

Sport a cinque cerchi Hockey su ghiaccio


I BIG, DOPO IL PRIMO NO
Quando il Cio nell86 apre a tutti i professionisti, la Nhl non concede i big per problemi di calendario, poi si piega a Nagano 98. Ma per il 2014 ci sono ancora dubbi sulla presenza dei campioni della lega.

Basket

nitario. Lesperienza delle World Series, al momento, esclude qualsiasi tipo di rischio per gli atleti. Il riferimento a quella specie di Champions League della boxe, le World Series appunto, che sono state create per ridare visibilit, spettacolo e onore ai guantoni. Un misto di professionismo e dilettantismo (match da 5 a 7 riprese da 3 minuti ciascuna) tra dilettanti senza maglietta e casco. Le finali di questanno hanno consegnato a Clemente Russo il pass individuale per Londra 2012, tanto per dire. Falcinelli: Vogliamo combattere la diffusa improvvisazione degli eventi e delle sigle nel mondo, raggruppare i talenti

I PROFESSIONISTI
I match prof sono lunghi fino a 10-12 round, niente caschetti, conta meno la tecnica e pi la potenza rispetto ai Giochi. Nella foto, De la Hoya-Pacquiao.

prodotti dai club senza disperderli tra manager e giri inutili, mandare i pi meritevoli nelle Olympic Academy, scuole con allenamenti mirati e una metodologia di preparazione fisica e psichica. Professionisti giovani, lideale sarebbe di massimo 23 anni e 15 incontri. Corpi freschi, per riportare sotto i riflettori il ring. A scapito dei dilettanti? Se lo chiede Francesco Damiani, ct azzurro: La vetrina olimpica il massimo per qualsiasi atleta. Per il casco utile, anche per fare una boxe pi tecnica e meno potente. Lo spettacolo potrebbe penalizzare i dilettanti, bisogna ragionarci in maniera seria e con regole chiare. A Roberto Cammarelle la prospettiva proprio non piace: Temo che alle Olimpiadi finisca il professionista mediocre. Noi dilettanti facciamo una boxe molto tecnica, gli altri fanno una boxe di lavoro. La formula proposta dellAiba uno show must go on, ma credo che snaturi questarte. Da qualche parte.

LERA DEI DREAM TEAM


Laddio alle squadre di universitari apre la strada ai vari Dream Team: indimenticabile il primo, a Barcellona 92 con Jordan e Johnson. A Pechino Kobe Bryant (foto) & C. si riprendono loro.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Baseball
ELIMINATO DAI GIOCHI
Ammesso (insieme al softball) ai Giochi 92, il baseball viene eliminato dal programma di Londra 2012: la Major League non si mai fermata durante le Olimpiadi, tenendosi stretta i suoi assi.

Lintervista

Argento a Pechino, pensava che dopo Londra non avrebbe pi avuto chance di medaglia

La boxe era nel mirino del Cio Cammarelle: Cos si snatura uno sport tecnico
prese di tre minuti a Londra, con caschetto e canottiera. In Brasile i round rimarrebbero tre di tre, ma voleranno via le protezioni (tranne che per le donne e i giovani fino ai 19 anni). La boxe di chi se la ricorda comera. Corpo a corpo, sudore avversario. Sempre che il Cio sia daccordo. Franco Falcinelli, presidente della Federazione pugilistica italiana e della commissione tecnica Aiba, una delle menti del progetto. Il Comitato olimpico valuter lopportunit o meno di togliere le protezioni dopo che consegneremo un solido e fondato studio sa-

Russo si allunga la carriera Idea grandiosa, un oro da prof


CLEMENTE Russo, le Olimpiadi di Londra cominceranno il 27 luglio del 2012, il giorno del suo trentesimo compleanno. un buon auspicio, le stelle sono con me. Vinco, poi dico addio alle Olimpiadi. Forse. A meno che il progetto dei professionisti ai Giochi non cambi tutto. Unidea grandiosa. Uninnovazione per tutti: per i dilettanti che combattono sempre tra di loro, per i professionisti, come potrei diventare io, che non hanno accesso alle Olimpiadi. I Giochi sono il motivo per il quale ho rinunciato a passare al professionismo. Sono la cosa pi fantastica che possa capitare a un atleta. Sono daccordo con Mike Tyson che diceva: darei tre miei titoli mondia-

Golf e Rugby

Quelle strane teste

NOVIT A RIO 2016


Due sport sono riammessi dal Cio: il rugby (assente dal 1924) sar presente a Rio 2016 nella versione a 7, il golf (dal 1904) coi campioni selezionati in base alla nazionalit. Nella foto, Matteo Manassero.

Clemente Russo li per un oro olimpico. Niente caschetto, lo vogliono togliere. La gente ti guarda e dice: ma che mi avete portato a vedere? Sembriamo capocce con un punto interrogativo. Non ti riconoscono, non vedono la

Sul caschetto sembra che abbiamo un punto interrogativo, la gente che vuole i pugni veri non ci riconosce
boxe vera. Quella dura. No, quella che sta nella memoria di tutti. Il pugilato non ha goduto di ottima fama negli ultimi anni. Per colpa di tante cose, di unimmagine di violenza che

invece il pugilato non . Dopo lapice, il tracollo. E adesso la fanno molti in giacca e cravatta, mica per riscatto sociale. Alcuni mi dicono: dopo il lavoro vado a tirare. Mi scarica. Come commenta? Nel millennio modaiolo ci sta. Sono parecchi gli amatori. Io dico che va bene anche cos: la boxe rimane uno sport che ti forgia il carattere, ti massacra ma ti d equilibrio, un ordine, una logica, una voglia. E per qualche ragazzo continua a essere la passione che ti porta via dalla strada. Serve altro?. Nuove prospettive. uno sport tosto. Ma il sacco ti restituisce quello che ci metti dentro. (a.r.)
RIPRODUZIONE RISERVATA

la Repubblica
MERCOLED 3 AGOSTO 2011

METEO

PER SAPERNE DI PI meteo.repubblica.it

I 51
dati a cura di 3BMeteo.com - Elaborazione grafica: Centimetri.it

Bolzano Trento Aosta Torino

Meteo in tempo reale su


Trieste Venezia

Milano

Repubblica.it

Bologna Genova Ancona Firenze

Mare e venti oggi

Mattino
Variabilit al Nord Est con qualche fenomeno sui rilievi friulani. Bel tempo invece sul resto della Penisola con transito di nubi alte e stratiformi al Sud e sulla Sicilia. Temperature minime in aumento al Centrosud. Venti deboli o moderati tra SO e NO.
Ancona Anzio Bari Cagliari Civitavecchia Genova La Spezia Livorno Messina Napoli Olbia Palermo Pescara Taranto Trieste Venezia

Mare

Vento km/h Prov. 14 ESE

Perugia LAquila

Venerd
Instabilit in nuova accentuazione su Alpi e Prealpi con rovesci e temporali sparsi, in locale sconfinamento alle pianure a nord del Po in serata, bel tempo altrove. Temperature in lieve ascesa al Centrosud ivi con caldo intenso. Venti di brezza prevalenti.

16 14 14 14 11 7 11 16 13 5 9 13 14 7 9

O N S OSO SSE SSO SO NNO OSO NNO NE E NNO SO SSE


Cagliari Olbia

ROMA Campobasso Napoli Potenza Bari

Catanzaro Palermo Reggio Calabria Catania

Pomeriggio
Lieve instabilit al Nord con rovesci residui su Triveneto ed Est Lombardia. Nubi sparse altrove con acquazzoni su dorsale e Nord della Puglia. Fenomeni in estensione anche al Metapontino entro sera. Massime in lieve calo al Nord. Venti deboli occidentali. Mattino: La presenza dell'alta pressione determina condizioni di bel tempo in prevalenza su gran parte della Penisola, pur con qualche annuvolamento su Prealpi, relativa fascia pedemontana e sul basso Tirreno, nonch transito di sterili velature. Foschie o nubi basse sulle coste della Sardegna in rapido dissolvimento. Temperature minime in lieve rialzo. Ventilazione di Maestrale, moderato, su Puglia e Ionio, da Est su Canale di Sardegna, deboli invece altrove. Pomeriggio: Instabilit in accentuazione su Alpi e Prealpi, con rovesci anche a sfondo temporalesco in marcia da Ovest verso Est. Fenomeni in estensione anche alle pedemontane e al Friuli entro sera. Si confermano condizioni di generale bel tempo invece sulle rimanenti regioni peninsulari, eccezion fatta per velature e strati di passaggio nonch per formazioni cumuliformi sui rilievi. Massime in aumento. Venti da NNO moderati su Puglia e Ionio, variabili altrove.

Sabato
Instabile con acquazzoni e qualche temporale su Alpi e prealpi, specie centro orientali, fenomeni in estensione localmente anche alle alte pianure. Bel tempo al Centrosud. Temperature in ulteriore ascesa al Sud con clima molto caldo. Venti deboli di brezza. SOLE Sorge 5.24 6.00 6.10 6.05 6.02 6.04 6.08 6.12 6.15 Bari Napoli Palermo Roma Bologna Firenze Milano Genova Torino Tramonta 20.29 20.18 20.16 20.29 20.40 20.38 20.50 20.49 20.55

Ieri
min max min

Oggi
max percep. UV

Domani
min max UV

Ieri
min max min

Oggi
max percep. UV

Domani
min max UV

Ieri
min max min

Oggi
max percep. UV

Domani
min max UV

6 AGO

13 AGO 21 AGO 29 AGO

Alghero Ancona Aosta Bari Bologna Bolzano Brindisi Cagliari Campobasso Catania Catanzaro

17 18 17 17 17 19 23 19 16 23 18

31 27 31 31 31 31 27 27 27 28 28

21 20 18 20 21 19 22 20 18 23 22

31 29 30 29 34 31 28 32 28 29 31

29 29 33 30 33 35 29 31 28 29 32

22 22 17 21 22 18 22 22 18 25 23

31 29 32 30 32 28 30 33 28 29 32 0-2

Firenze Genova Imperia L'Aquila Messina Milano Napoli Olbia Palermo Perugia Pescara Basso 3-5

18 20 20 12 22 22 19 15 23 16 18

27 26 26 26 30 30 29 29 28 30 27

18 22 21 14 24 23 20 19 24 15 19

32 26 25 29 30 32 29 30 28 31 29 6-7

31 28 29 29 30 34 31 30 29 30 29 Alto

19 22 21 15 24 22 22 22 24 17 21

30 25 25 29 30 31 29 32 31 29 29

Pisa Potenza Reggio C. Rimini Roma Fium. Roma Urbe Torino Trento Trieste Venezia Verona >11 Estremo

18 13 22 20 18 19 20 20 20 19 19

27 27 28 27 28 31 28 28 28 27 27

18 15 23 18 20 19 19 18 23 19 18

30 28 30 30 31 32 30 30 26 29 31

29 28 32 30 32 32 31 32 28 31 33

19 17 24 20 21 20 19 18 22 20 19

27 27 30 28 29 30 30 28 26 27 28

INDICE UV

Moderato

8-10 Molto alto

IN EUROPA
Oggi
Amsterdam Atene Barcellona Belgrado Berlino Berna Bratislava Bruxelles Bucarest Budapest Chisinau Copenhagen Dublino Edimburgo Francoforte Helsinki Istanbul Kiev Larnaca Lisbona Londra Lubiana Lussemburgo Madrid Malaga Minsk Mosca Oslo Parigi Praga Reykjavik Riga S. Pietroburgo Sarajevo Skopje Sofia Stoccolma Tallinn Tirana Valletta Varsavia Vienna Vilnius Zagabria Zurigo

Fronte caldo
Min Max
15 24 23 21 18 20 18 19 20 20 21 17 11 12 22 16 23 16 23 17 16 20 18 16 25 15 13 19 18 17 11 14 14 17 19 19 17 16 22 22 14 19 15 20 18 24 32 29 26 24 23 27 26 25 26 26 23 19 20 23 20 28 19 32 29 29 27 23 30 31 19 18 25 28 25 14 21 21 25 28 25 22 21 31 28 21 27 20 30 23

NEL MONDO
Oggi
Algeri Ankara Auckland Baghdad Bangkok Beirut Bombay Buenos Aires Calgary Caracas Casablanca Chicago Citt del Capo Citt del Messico Dakar Dubai Filadelfia Gerusalemme Hong Kong Il Cairo Johannesburg Kinshasa L'Avana Lima Los Angeles Manila Melbourne Miami Montreal Nairobi New Delhi New York Pechino Perth Rio de Janeiro San Paolo Santiago Santo Domingo Seoul Shanghai Singapore Sydney Tokyo Toronto Washington

Domani

Reykjavik Helsinki Oslo Stoccolma Gteborg

Fronte freddo
Tallinn Riga Vilnius Kaliningrad Amsterdam Birmingham Londra Amburgo Berlino Bruxelles Nantes Parigi Colonia Francoforte Praga Lussemburgo Monaco Vienna Berna Lione Varsavia Kiev Bratislava Budapest Chisinau Bucarest Minsk

Min Max
25 20 9 35 27 25 27 8 13 20 21 26 10 12 25 32 21 22 25 27 3 20 24 13 17 25 15 27 19 13 28 20 23 11 21 10 5 24 26 29 26 15 25 21 26 31 28 13 46 33 34 28 13 20 25 26 30 21 22 29 38 23 33 33 38 16 31 33 20 30 27 18 31 23 24 33 22 31 14 25 14 12 28 29 33 30 24 30 22 32

Domani

B
Belfast Dublino

Edimburgo

Copenaghen

A
Gijon Porto Lisbona Bilbao Madrid

Tours Bordeaux Tolosa

A A

Marsiglia

Lubiana Zagabria Milano Belgrado Sarajevo Roma Tirana

Barcellona

Sofia Skopje Salonicco Atene Istanbul

Valencia

Malaga Algeri

A
Tunisi Valletta

B
Smirne

Iraklion Larnaca

Come si gioca: Completare il diagramma in modo che ciascuna riga, colonna e riquadro 3x3 contenga una sola volta tutti i numeri da 1 a 9.

8 4 5 7

7 6 2
le soluzioni su www.repubblica.it

2011 nonzero

3 1 7 9 5 8 4 9 7 1 4 5 6 5 8 2 3 6 9 2 9 1 6 5 2 3 8