Sei sulla pagina 1di 56

Marted 2 agosto 2011 w w w. l a g a z z e t t a d e l m e z z o g i o r n o .

i t
Edisud S.p.A. - Redazione, Amministrazione, Tipografia e Stampa: Viale Scipione lAfricano 264 - 70124 Bari. Sede centrale di
Bari (prefisso 080): Informazioni 5470200 - Direzione Generale 5470316 - Direzione Politica 5470250 (direzione politica@gaz-
zettamezzogiorno.it) - Segreteria di Redazione 5470400 (segred@gazzettamezzogiorno.it) - Cronaca di Bari 5470430-431 (cro-
naca.bari@gazzettamezzogiorno.it) - Cronache italiane 5470413 (cronaca.it@gazzettamezzogiorno.it) - Economia 5470265
(economia@gazzettamezzogiorno.it) - Esteri 5470247 (esteri@gazzettamezzogiorno.it) - Interni 5470209 (politi-
ca.int@gazzettamezzogiorno.it) - Regioni 5470364 (cronache.regionali@gazzettamezzogiorno.it) - Spettacoli 5470418
(cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorni,it) - Speciali 5470448 (iniziative.speciali@gazzettamezzogiorno.it) - Sport
5470225 (sport@gazzettamezzogiorno.it) - Vita Culturale 5470239 (cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorno.it).
LA GAZZETTA DI PUGLIA - CORRIERE DELLE PUGLIE
Quotidiano fondato nel 1887
BARI
ESPLODE LA PROTESTA NEL CENTRO RICHIEDENTI ASILO. BLOCCATA LA STATALE 16 PER ORE, STAZIONI IN TILT. OLTRE 100 FERITI
Abb. Post. - 45% - Art. 2 C 20/B L. 662/96 - Fil ial e Bari - tassa pagata - *promozioni val ide sol o in Pugl ia e Basil icata - Anno 124 Numero 211
9 771594 103002
1 0 8 0 2
La rivolta nera
Puglia paralizzata
Bari messa a ferro e fuoco da 200 immigrati
IERI COME
VENTANNI FA
UNA QUESTIONE
DI DIRITTI
di CARLO BOLLINO
V
entanni dopo il
tragico approdo
della nave Vlora
nel porto di Bari e
il vergognoso trattamento ri-
servato ai 20mila albanesi che
la occupavano, la Puglia
tornata a sentirsi sotto as-
s e d i o.
SEGUE A PAGINA 27 >> BARI Statale 16 bloccata e chilometri di auto in coda per ore a causa della protesta degli immigrati [Luca Turi ]
CRISI CONTINUA PIAZZA AFFARI A -3,84 PER CENTO. VOLA LO SPREAD CON I TITOLI TEDESCHI. LACCORDO USA NON CONVINCE I MERCATI
Europa gi, Milano affonda
Berlusconi domani in Parlamento, gioved vertice con le parti sociali
TA R A N TO
Vendola non molla
Si far il S. Raffaele
bando in autunno
A PAGINA 12 >>
DAL FLI PUGLIESE
Firme per abolire
le Province: costano
quattordici miliardi
A PAGINA 11 >>
LI M PA Z I E N Z A
DEL PROFESSORE
LA MEMORIA
DEL CAVALIERE
di GIUSEPPE DE TOMASO
T
re sono le attrazioni
fatali da cui deve
guardarsi un politi-
co: il sesso, il denaro
e limpazienza. Sui primi due
pericoli si sprecano intere bi-
blioteche. Sul terzo - cio lim -
pazienza - la letteratura me-
no vasta. Eppure non si con-
tano i casi di carriere irre-
sistibili, vedi il caso di Gian-
franco Fini ad esempio, in-
terrotte sul pi bello, proprio a
causa dellincapacit del di-
retto interessato di saper ri-
spettare la lista dat t e s a .
Ora la volta di Giulio Tre-
monti. Il ministro dellEcono -
mia uomo di raffinate let-
ture. Dovrebbe sapere che ci
sono due modi per approdare
al Potere, o meglio al rango di
Numero Uno, perch il Divo
Giulio tutto tranne che un
signore ininfluente: conqui-
stare il Primato o raccoglierlo
su basi, per cos dire, ere-
d i t a r i e.
SEGUE A PAGINA 27 >>
l La botta che tutti teme-
vano arrivata con un altro
luned nero che ha portato
Piazza Affari a perdere quasi il
4 per cento. Male anche le altre
piazze europee e la stessa Wall
Street, nonostante la c c o rd o
raggiunto in extremis da De-
mocratici e Repubblicani per
salvare il paese dal d e fa u l t . Do-
mani Berlusconi riferir in
Parlamento, raccogliendo la
sfida delle opposizioni, e gio-
ved il governo incontrer le
parti sociali.
SERVIZI ALLE PAGINE 8, 9 E 10 >>
lUna mattinata dinferno a Ba-
ri, con la Statale 16 e la linea fer-
roviaria bloccata per ore a causa
della violenta protesta di alcune
centinaia di immigrati del Cara.
Hanno lanciato pietre, danneggia-
to auto e bloccato i collegamenti.
Oltre 100 feriti e 28 arrestati.
CAPPELLO, LONGO E PAGONE
CON ALTRI SERVIZI IN 2, 3, 4 E 5 >>
Alla fine fermati in 29.
Accuse alla polizia:
arrivata dopo due ore
sulla strada bloccata.
Non cerano interpreti
Fratoianni: cos
ho sbloccato la crisi
MARTELLOTTA A PAGINA 4 >>
Ghanese: volevamo
soltanto parlare
DE VITO A PAGINA 2 >>
Ma altri focolai
a Nard e Foggia
LEVANTACI E TONDO A PAGINA 5 >>
MINISTRO TESTIMONE
TREMONTI Il Pm lo chiamer
Roma, aperta
linchiesta
sulle spie
di Tremonti
SERVIZIO A PAGINA 7 >>
La Gazzetta del Mezzogiorno A1,20
BARI / DOPO LA SENTENZA DEL TAR
A M I A N TO I capannoni Fibronit
Fibronit, polemica infinita
tra ambientalisti e costruttori
Veronico (Pd): c lamianto l sotto, ricordatevelo
l Linquinamento da
amianto sotto la ex Fibronit
arriva fino a 5 metri nel sot-
tosuolo, tanto da aver fatto te-
mere la contaminazione della
falda. Cesare Veronico, ex as-
sessore provinciale alla Pro-
tezione civile e tra i promotori
della battaglia per il parco pub-
blico sul suolo della fabbrica:
Non possibile costruire pa-
lazzi, una scelta dettata dalla
necessit di proteggere la sa-
lute dei cittadini di tre quar-
tieri.
SERVIZIO IN CRONACA >>
Marted 2 agosto 2011
2 PRIMO PIANO
BOMBA IMMIGRATI
LA CRONACA DEGLI SCONTRI
Da mesi attendono la risposta alla
domanda di asilo. Situazione esplosa
alle 6 del mattino. Fermati in 29
LE CAUSE ASILO NEGATO A CHI PROVIENE DALLA LIBIA MA ORIGINARIO DI PAESI NON SOTTO DITTAT U R A
Chiedono protezione internazionale
ma la Commissione non decide o boccia
LA STORIA UN GIOVANE GHANESE RACCONTA IL FILM DELLA GUERRIGLIA. E LE CONDIZIONI DI VITA NEL CENTRO DI ACCOGLIENZA BARESE
Ma noi allinizio volevamo solo parlare
loro invece hanno sparato i lacrimogeni
l Sotto i riflettori finisce la Commissione ter-
ritoriale per il riconoscimento della protezione
internazionale. Quella barese insediata nella
cittadella della finanza, in pratica a due passi dal
Cie e dal Cara ai confini tra il San Paolo e Palese.
Secondo quanto raccontano gli immigrati, la
Commissione usa due pesi e due misure nel con-
cedere o meno la protezione internazionale e cio
lo status di rifugiato (il vecchio asilo politico che
equivale a un permesso di soggiorno rinnovabile
ogni cinque anni), o la protezione sussidiaria (per-
messo di soggiorno per tre anni) o la protezione
umanitaria, rilasciata in alternativa anche dalle
questure (permesso di soggiorno per un anno).
Laccusa di dare dinieghi senza scrupoli. Il
punto di critica nella mancata concessione di
protezione a chi era s, in Libia, ma originario di
un Paese nel quale, se tornasse, non correrebbe il
rischio di subire un grave danno. il caso dei
cittadini di Mali, Ghana, Costa dAvorio, Marocco,
Pakistan, Bangladesh, per i quali, in punta di
diritto, secondo i membri della Commissione,
difficile accertare rischi di persecuzioni cos come
indicati dallarticolo 1 della convenzione di Gi-
n ev r a .
Sicch succede che somali o eritrei o nigeriani
in fuga dalla Libia ottengano un permesso di
soggiorno , gli altri, pur arrivando dallo stesso
inferno libico, ricevono il diniego. E a questo si
aggiungono i ritardi con i quali avvengono le
audizioni dei richiedenti asilo: per legge devono
avvenire entro 35 giorni dallingresso al Cara,
mediamente le convocazioni avvengono dopo tre
quattro mesi. Almeno. [g.d.v.]
GIANLUIGI DE VITO
l Lappuntamento sotto il sole di fuoco
delle tre del pomeriggio. Le tracce del corpo a
corpo con le forze dellordine sono per terra: le
cartucce 40 millimetri dei lacrimonegi irritanti
Rp 722 - 8 Cs, sono intervallate da un rosario di
sassi. Volevamo solo parlare con qualche
italiano. Nel campo (il Cara, ndr) i giornalisti
non entrano pi. La polizia ci ha detto di
lasciare i binari altrimenti non seremmo pi
rientrati nel campo. Ci siamo avvicinati e
abbiamo chiesto di parlare e loro hanno co-
minciato a sparare i lacrimogeni. A quel punto
abbiamo cominciato a lanciare i sassi: Kwa-
me, ghanese sotto i 30 anni, suda come in
battaglia. Racconta: Quattro anni in Libia e
adesso qui. Perch non mi danno il per-
messo?.
in compagnia di Rude Boy, mingherlino,
pi giovane di qualche anno: giocava a calcio
prima di essere costretto a lasciare il Ghana.
Rude nasconde gli occhi arrossati dietro un
paio di occhiali da sole: Danno il permesso ai
somali, eritrei, tunisini ma non a noi. Pensano
che in Ghana tutto sia tranquillo, ci per-
seguitano per motivi familiari, politici e re-
ligiosi. Per due anni ho dovuto nascondermi in
Libia.
Kwame tamburella su un portachiavi con un
crocifisso: Venti giorni fa ci avevano detto che
saremmo stati chiamati dalla Commissione,
nessuno ci ha fatto sapere nulla. Rude alza il
tono, si sbraccia: Appena arrivati ci hanno
dato un libro. C scritto che dobbiamo ri-
manere qui al massimo 35 giorni, sono quattro
mesi che aspettiamo di andare davanti alla
commissione rifugiati ma nessuno ci d no-
tizie
Kwame un fiume in piena. Rimanda in-
dietro il film della rivolta che ha coinvolto
richiedenti asilo subsahariani ma anche asia-
tici: S, con noi anche quelli del Bangladesh e
del Pakistan. Nessuno si tirato indietro
perch questa situazione colpisce tutti. Sai
quanti riescono a ottenere il permesso di
soggiorno? Il 5 per cento. Ma tutti noi siamo
scappati dalle guerre, dalle persecuzioni. Lo
sguardo di Kwame abbassa lo sguardo, sin -
terrompe di botto. Adesso Rude che affonda:
Qui dentro sembra di morire. Non fai niente
dalla mattina alla sera, tranne giocare a pallone
sul cemento. Le medicine? Sono sempre le
stesse, se ti fa male la pancia oppure la testa le
t avo l e t t e che ti danno da masticare sono
uguali. Kwame riannoda i fili della rabbia. D
i dettagli dellaccoglienza stringendo un lem-
bo della maglietta: Sai dove lho presa questa?
Nei cassonetti dellimmondizia. Ci danno il
dentifricio, il sapone e lo spazzolino dopo due
mesi. Diventiamo matti a non fare niente e a
mangiare sempre pasta che non piace a nes-
suno di noi. Li ho contati, 26 o 27 rigatoni a
pasto. La domenica pezzetti di pollo. Io non
voglio stare qui alle spese dellItalia e dellEu -
ropa, voglio un permesso di soggiorno e un
l avo ro .
GIOVANNI LONGO
l Pi che una rivolta,
stata una guerriglia. Da
una parte circa 150 tra
carabinieri, poli-
ziotti e finanzie-
ri. Dallal -
tra 200
mi -
g ran-
ti ospiti
del Cara
(ma fonti
della Questu-
ra parlano di 300 ri-
voltosi al culmine della
protesta). In mezzo deci-
ne di cittadini terrorizzati
dai violenti scontri. Una
centinaio di persone (qua-
si tutte appartenenti alle
forze dellordine) tra con-
tusi e feriti (dalla leggera
escoriazione ai denti
frantumati) ricorsi alle
cure dei sanitari. Ven-
tinove gli immigrati
arrestati in fla-
granza di reato.
Per otto ore, fino a
quando la circola-
zione ferroviaria
non ripresa re-
golarmente, la
Puglia stata di
fatto divisa in
due. Grandi massi sono stati posizionati
sui binari.
La guerriglia, militarmente organizza-
ta e studiata a tavolino, dice qualcuno in
Questura, esplosa intorno alle sei di ieri
mattina quando decine di migranti ospiti
del Centro accoglienza richiedenti asilo di
Bari hanno divelto la rete di recinzione.
Una trentina di loro ha preso dei sassi ed
tornata nel Cara per lanciarli contro gli
agenti che presidiavano il centro e i mezzi
che si trovano nella struttura. stato ap-
piccato anche un incendio che ha danneg-
giato la copertura di una tensostruttura.
Allinterno un magazzino con sedie, tavoli,
capi dabbigliamento. Nonostante in qual-
che modo la protesta era stata annunciata,
pare abbia colto qualcuno di sorpresa. Gli
immigrati, per lo pi africani che lavo-
ravano in Libia e che sono scappati quando
scoppiata la guerra civile, attendono da
mesi una risposta alla loro richiesta di asi-
lo. Alcuni migranti hanno occupato i bi-
nari della Rfi. Un treno merci lungo 520
metri partito dalle Marche e diretto a Brin-
disi stato costretto a fermarsi per i bastoni
e i detriti posizionati lungo il percorso.
Poi, una corsa nelle vicine campagne, e
poche decine di metri pi in l i rivoltosi
hanno anche occupato i binari della vicina
Bari-Nord che corre parallela. Con il volto
coperto, mazze e persino manganelli rubati
ad agenti e carabinieri. Numerose le ca-
riche effettuate dalle forze dellordine. Lan-
ci di lacrimogeni e fitte sassaiole
hanno interessato gran parte del-
la mattinata. Lodore acre dei la-
crimogeni ha disturbato solo in
parte lazione dei rivoltosi. La tran-
quillit di un luned mattina in cui i
residenti si stavano svegliando per
andare a lavoro stata interrotta dalle
urla di un altro gruppo che ha puntato
dritto alla tangenziale. Come se i ri-
voltosi che, dai binari, in posizione
sopraelevata erano in grado di anti-
cipare le mosse dei poliziotti, si fossero
divisi i compiti: qualcuno sui binari, altri
in tangenziale. Danneggiate numerose au-
to e camionette di polizia e carabinieri, ma
anche di alcuni cittadini terrorizzati da
cosa stava accadendo di fronte ai loro occhi.
Bambini in lacrime, donne terrorizzate.
Come capitato a tre ragazze molestate
allinterno di un pullman dellA m t ab,
azienda che gestisce in citt il trasporto
urbano. Un poliziotto si messo alla guida
del mezzo il cui parabrezza stato fran-
t u m at o.
Intorno a mezzogiorno la situazione,
allimprovviso ha iniziato a rasserenarsi. Il
prefetto vicario di Bari Antonella Bellomo,
il vice questore vicario Stanislao Schime-
ra, il direttore generale del Comune di Bari
Vito Leccese hanno intavolato una trat-
tativa sui binari. A fare da interprete in
francese con una delegazione di rivoltosi,
lassessore regionale allimmigrazione Ni-
cola
F ratoianni.
Sono circa le 13 quando questi ultimi
pretendono un atto scritto. Il prefetto Bel-
lomo su un block notes simpegna a dare
una risposta alle loro richieste entro do-
mani, dopo la riunione che si terr in pre-
fettura a Bari con il sottosegretario allIn -
terno Alfredo Mantovano. Alle quando i
rivoltosi rientrano lentamente nel Cara,
fotografati dai responsabili del Centro. In
29 (ghanesi, afghani, egiziani, ivoriani) so-
no stati arrestati per violenza, resistenza e
oltraggio a pubblico ufficiale, occupazione
di sede stradale e ferroviaria, interruzione
di pubblico servizio, lesioni aggravate, fur-
to, danneggiamento, sequestro di persona.
Nel primo pomeriggio, lentamente, la si-
tuazione tornata alla normalit. Ma
quanta paura.
Bari, otto ore di guerriglia
103 feriti nella rivolta nera
Esplode la protesta di 200 immigrati del Cara. Paralizzati i trasporti
Marted 2 agosto 2011
3 PRIMO PIANO
I buchi di un giorno orribile
Presunti ritardi negli interventi, lassenza di un interprete ufficiale
scudi fragili. E usati i lacrimogeni urticanti al centro di polemiche
l I migranti si sono riversati sui binari subito
dopo lalba. Alle 6 di ieri mattina, la strada ferrata tra
le fermate di Bari Parco Nord e Bari Santo Spirito era
gi bloccata. Lentamente andata in tilt tutta la
circolazione ferroviaria lungo lAdriatico. Bloccati
ben otto treni a lunga percorrenza il Roma-Lecce si
fermato a Santo Spirito, il Milano-Lecce a Giovi-
nazzo, il Trieste-Lecce a Molfetta, il Torino-Lecce a
Trani, il Milano-Reggio Calabria a Foggia. Nel ca-
poluogo dauno si sono arenati gran parte dei con-
vogli in arrivo dal Nord Italia, il Bolzano-Lecce, il
Torino-Bari e il Roma-Lecce mentre il regionale tra
Foggia e Lecce stato cancellato. Disagi, proteste,
passeggeri inferociti. Centralini dei carabinieri pre-
si dassalto. Duemila circa le persone che hanno
affollato lo scalo foggiano, con una saggia rasse-
gnazione che alla fine ha preso il sopravvento sulla
t e n s i o n e.
A Barletta la stazione si ben presto trasformata in
un accampamento. Pendolari e turisti, tutti insieme,
spaesati e arrabbiati. Stessa cosa a Trani, un bivacco.
Esasperazione alle stelle anche per i servizi igienici
chiusi. Giornata infernale a Lecce, dove, oltre tutto, i
viaggiatori hanno segnalato lassoluta mancanza di
informazioni da parte di Trenitalia. Prigionieri
senza nemmeno sapere il perch.
A Bari sono stati fermati il Bari-Milano, il Ta-
ranto-Milano e il Lecce-Torino. Molti i treni can-
cellati. Solo in tarda mattinata, per smorzare la ten-
sione , Trenitalia - dintesa con la Protezione civile -
ha attivato il servizio di trasporto sostitutivo su
gomma alla stazione di Foggia. Circa 4.000 i pas-
seggeri coinvolti nellinferno dei blocchi e dei ritardi.
Intorno alle 15 alcuni treni sono riusciti a ripartire,
ma la circolazione tornata alla normalit soltanto
in serata, anche perch, subito dopo lo sgombero dei
binari, stato necessario lintervento delle squadre
tecniche per verificare l'integrit dei binari e il re-
golare funzionamento dei sistemi di sicurezza.
Disagi anche sulla statale 16, con automobili in-
trappolate, automobilisti in tilt e ancora centralini di
vigili del fuoco e forze dellordine impazziti. Sulla
strada, daltra parte, si sono consumati i principali
scontri tra i manifestanti e polizia e carabinieri in
tenuta antisommossa. Con cassonetti bruciati e au-
tobus distrutti e lanci di lacrimogeni che hanno
necessariamente comportato la chiusura dellarte -
ria (direttrice di fondamentale importanza che funge
da tangenziale nel tratto metropolitano di Bari). Via-
bilit secondaria presa dassalto e anche qui notevoli
ritardi soprattutto per i pendolari che verso quellora
cercavano di raggiungere il capoluogo pugliese .
Il racconto
Con gli agenti
sotto attacco
Se stai male
resta fuori
Ricompattiamo la
squadra, collega. Ma se
ti sei fatto male resta
fuori dalla mischia, po-
tresti essere solo dim -
piccio. Tra carabinieri ci
si aiuta. Se qualcuno in
difficolt bene fargli ri-
sparmiare le forze. C
da difendersi dal lancio
delle pietre. C da re-
spingere gli immigrati in
rivolta. C da consentire
il ripristino del traffico
ferroviario e la circola-
zione stradale sulla tan-
genziale.
I carabinieri dellXI Batta-
glione Puglia e della
compagnia San Paolo ti-
rano il fiato prima
dellennesima carica di
alleggerimento. Sono le
undici del mattino. Alla
fine la battaglia durer
otto ore con la Puglia
stradale e ferroviaria ri-
masta paralizzata per
mezza giornata.
Con loro ci sono i colle-
ghi del reparto mobile e
della sezione volanti del-
la Questura di Bari (che
coordina lordine pubbli-
co) e i finanzieri del
pronto intervento. Circa
150 persone che forse
non si aspettavano tanta
violenza. Che forse non
credevano di leggere ne-
gli occhi dei migranti che
si lanciavano verso di lo-
ro un odio cos profon-
do.
Per fortuna che, ad alle-
viare le sofferenze di ca-
rabinieri e poliziotti
(Mai vista una cosa si-
mile) ci ha pensato la si-
gnora Porzia Amoruso.
Lanziana donna, spa-
ventata da quello che
stava accadendo intorno
alla ex casa cantoniera
dove vive, diventata
una sorta di punto di rac-
cordo delle forze dellor -
dine, continuando a di-
spensare acqua e carez-
ze.
Tra i contusi, a fine gior-
nata, in prima linea, ci
sono anche lo stesso
Stanislao Schimera, vice
questore vicario, il capi-
tano della compagnia
San Paolo dei carabinieri
Stefano Raucci, il re-
sponsabile della sezioni
volanti Giorgio Oliva.
Dopo avere contribuito
ad evitare che la rivolta
si trasformasse in trage-
dia, proprio questulti -
mo a dire ai suoi uomini:
Grazie a tutti, il servizio
terminato. [g. l.]
l Presunti ritardi negli interventi; il sa-
pore amaro di una rivolta che qualcuno aveva
annunciato; il giallo degli interpreti dal fran-
cese; lutilizzo di lacrimogeni urticanti che
qualcuno dice essere fuori legge; gli scudi in
dotazione alle forze dellordine che vanno in
frantumi. Sono alcuni dei punti critici
emersi nel corso della giornata di ieri.
I RITARDI - La rivolta degli immigrati del
Cara stata vissuta ieri mattina in presa
diretta dai gestori e dagli addetti alla pompa di
benzina Erg sulla statale 16 bis, in direzione
Foggia, tra le uscite A e B della complanare di
Palese. Il distributore in servizio ven-
t i q u at t r ore su ventiquattro, e alle 6 di
ieri erano l il gestore Angelo Bru-
no, che ad un certo punto stato
costretto a sbarrare la porta del bar
(dopo aver accolto la gente che si
era rifugiata nel piazzale) perch gli
immigrati lanciavano anche l pietre
e altri oggetti. E cominciato tutto
alle 6.20 precise. Abbiamo
chiamato polizia e
carabinieri alle
6.30, ma sulla
strada sono
arrivati dopo
due ore, men-
tre qui intor-
no si scatena-
va linfer no.
LE AVVISAGLIE
-Una rivolta annunncia-
ta venerdi mattina. Un gruppo di immigrati,
tra loro anche molti che hanno inscenato la
protesta di ieri, erano gi pronti a occupare i
binari. Un richiedente asilo della Guinea al
quale era stata bocciata la richiesta di asilo,
raggiunge il tetto della tensostruttura che
ospita il magazzino e minaccia di dare fuoco e
darsi fuoco. Solo lintervento dei vigili del
fuoco e una mediazione lunga fanno desistere
lafricano. Ma la tensione rimasta comun-
que altissima perch pi gruppi continua-
vano a minacciare la rivolta.
LO AVEVAMO DETTO - I
migranti del Cara di Bari -
si legge in un comu-
nicato di Sini-
stra
Cri -
ti -
ca - occu-
pano ancora una
volta i binari e la tangenziale
per rivendicare documenti e vita di-
gnitosa. I migranti si sono accorti che
appellarsi al Governo italiano, cos
come alle istituzioni locali (Regione
Puglia in primis) non porta a nes-
sun risultato, se non ad inutili ed
estenuanti perdite di tempo. Gi da
venerd scorso il movimento aveva
annunciato che ieri sarebbe potuta
scoppiare una rivolta.
GLI INTERPRETI - Per condurre alla ra-
gione i rivoltosi era necessario parlare con
loro. Per poterlo fare era indispensabile che
qualcuno parlasse in francese. Non stato
facile trovarne uno. Ci ha pensato Nicola Fra-
toianni, assessore regionale allimmig razio-
ne a leggere limpegno scritto del prefetto
vicario Antonella Bellomo e tradurlo alla de-
legazione dei rivoltosi.
I LACRIMOGENI -Sassi e gas irritanti. I
residui delle cartucce contenenti gas lacri-
mongeni sono rimasti per ore lun-
go le stradine vicino ai binari.
Sono del tipo Cs e cio delo
stesso tipo di quelli utilizzati
dalle forze dellordine in
Val di Susa durante lo
sgombero della Maddale-
na di Chiomonte. Il gas Cs
(or to-clorobenziliden-ma-
lononitrile), secondo
quanto pubblicato dal cen-
tro studiper la pace (orga-
nismi di attivisti dei diritti
umani) (http://www.studiperlapa-
ce.it/view_news_html?news_id=g8gas) rien-
tra tra le cosiddette armi chimiche. Sono
considerate armi chimiche tutte le sostanze
gassose, liquide o solide, che, diffuse nell'area
e sparse sulle acque o sul terreno, producono
negli esseri viventi lesioni anatomico - fun-
zionali di varia natura, tali da compromet-
tere, in via definitiva o solo anche tempo-
ranea, l'integrit dell'organismo umano. La
convenzione sulle armi chimiche del 1993 -
CWC - Chemical Weapons Convention (ht-
tp://www.opcw.org/chemical-weapons-con -
vention ) ratificata in Italia nel 1995 ed entrata
in vigore nel 1997 vieta l'utilizzo del gas CS in
tutte le guerre internazionali.
SCUDI FRAGILI - Alcuni scudi in dotazione
alle forze dellordine non hanno retto allim -
patto con le pietre lanciate dai rivoltosi. In
tanti hanno dovuto lasciare lo schieramento
per recuperare delle protezioni di riserva.
L AC R I M O G E N I
C O N T E S TAT I A destra
uno dei bossoli di
lacrimogeni usati ieri a
Bari: evidente la scritta
irritante. In basso
un tratto della statale
16, nel Barese, con i
roghi appiccati dagli
immigrati
[foto Luca Turi] .
La Puglia nel caos
treni e strade bloccate
Corse annullate, in tilt lItalia delle vacanze. Lira dei passeggeri
GUERRIGLIA
U nimmagine eloquente
della lunga mattina
di tensione consumatasi
ieri a Bari. Le forze
dellordine, in tenuta
antisommossa,
sono intervenute
per sgomberare i binari
e le strare occupate
dai numerosi ospiti
del Cara
[servizio fotografico
di Luca Turi]
.
LA DIRETTA
IL VIDEO
DEGLI SCONTRI
.
Gli scontri sulla stata-
le 16 e le cariche della po-
lizia: guarda sul tuo cellu-
lare il video della dram-
matica mattinata di ieri.
Istruzioni a pagina 27.
Marted 2 agosto 2011
4 PRIMO PIANO
BOMBA IMMIGRATI
I COMMENTI
Lassessore pugliese fa anche da
interprete nelle fasi concitate del
confronto tra rivoltosi e prefettura
Fratoianni, il mediatore
Cos ho sbloccato la crisi
Tregua fino a mercoled. Vendola attacca: colpa del governo
INTERVISTA 1 DOMANI INCONTRO DECISIVO IN PREFETTURA A BARI
Mantovano al governatore
Sbagliato permesso per tutti
Il sottosegretario: la violenza inammissibile
INTERVISTA 2 LALTO COMMISSARIATO PER I RIFUGIATI CHIEDE DI MIGLIORARE IL SISTEMA
il momento di incentivare
il rimpatrio volontario assistito
Boldrini (portavoce Onu): chi ha usato violenza sia punito
ONOFRIO PAGONE
lNessuna tolleranza per la violenza, ma
anche migliorie per il sistema che rego-
lamenta laccoglienza sul territorio. E ine -
quivocabile Laura Boldrini , portavoce
dellAlto Commissariato Onu in Italia per i
rifugiati. La protesta legittima quando
pacifica; inaccettabile quando violenta.
La condanna totale per il ricorso alla
violenza.
Materialmente che significa?
Significa che ci auguriamo che chi ha
usato violenza sia identificato e risponda
di fronte alla Giustizia.
Queste manifestazioni di protesta si
vanno moltiplicando...
S, ci sono intemperanze anche in altri
Cara. I motivi sono sostanzialmente due: il
primo dato dai tempi di attesa per le
audizioni da parte delle Commissioni ter-
ritoriali che valutano le singole richieste
di asilo. Queste Commissioni sono aumen-
tate da dieci a sedici, e lavorano con i tempi
necessari altrimenti si rischia di svilire lo
stesso diritto di asilo. Certo, i richiedenti
vorrebbero tempi pi rapidi, perch vi-
vono male lincertezza dellat t e s a .
E il secondo motivo, qual ?
Ci sono anche i dinieghi delle Commis-
sioni. Bisogna capire che queste persone
fuggono dalla Libia per la guerra in corso:
per la maggioranza sono migranti di paesi
terzi che lavoravano in Libia e non sono
riusciti a mettersi in salvo per tempo con
levacuazione umanitaria che lOnu e
lOim hanno svolto in Tunisia con un pon-
te aereo. Ma ci sono anche quelli originari
del Corno dAfrica che non possono tor-
nare nei rispettivi paesi da cui sono fuggiti
per violenze e timori di persecuzioni. In
Italia dalla Libia ne sono arrivati 23mila in
totale, e i singoli casi vanno perci distin-
ti.
Tutti richiedono asilo?
S, ma la Commissione deve valutare caso
per caso: eritrei, somali, ivoriani avranno
protezione; gli altri, quelli che erano a la-
vorare in Libia e non hanno problemi nei
paesi di origine,
non avranno
protezione. La
Commissione
infatti valuta in
base alla Con-
venzione di Gi-
nevra: protezio-
ne solo a chi ri-
schia la perse-
cuzione nel pae-
se di origine o
per motivi di
guerra e violen-
za generalizza-
ta.
Vendola
propone il
per messo
per motivi
umanitari.
unipotesi
che va decisa a
livello politico.
Il Commissariato cosa propone?
Chi ha ricevuto il diniego e non vuole fare
ricorso, va aiutato a tornare a casa. Il rim-
patrio volontario assistito una soluzione.
Se devono tornare a casa e non hanno i
soldi per laereo, vanno riaccompagnati
riconoscendo un incentivo per ricomin-
ciare. Altrimenti si rischia di avere sempre
pi irregolari.
LINDA CAPPELLO
l inammissibile che le persone
ospitate nei Cara, possano diventare pro-
tagoniste di fatti cos gravi ed inqua-
lificabili.Il sottosegretario allInter no
Alfredo Mantovano commenta cos gli
scontri avvenuti ieri a Bari. Chiunque
commetta un reato ne paga le conseguen-
ze. Ed infatti fino ad ora circa 29 soggetti,
identificati come gli autori della violen-
za, sono stati arrestati. Per loro mi au-
guro che ci sia una sanzione adeguata
alla gravit dei fatti di cui si sono resi
responsabili. E domani Mantovano pre-
sieder un tavolo tecnico in Prefettura
convocato per affrontare la questione
Onorevole, quante sono state le do-
mande dasilo presentate fino ad ora
nel nostro paese?
In tutto il 2010 le domande di asilo
sono state circa 15mila, ed hanno avuto
tempi di trattazione da parte delle com-
missioni territoriali con una media di
due mesi. Si tratta della media migliore
rispetto agli altri paesi europei. Ci sono
altre nazioni che fanno aspettare pi di
un anno prima di dare il responso sulla
domanda presentata. Nei primi sette me-
si di questanno, sono state presentate il
doppio delle domande rispetto al 2010,
con commissioni che numericamente so-
no rimaste sempre le stesse.
possibile ipotizzare che il sistema
burocratico stia soffrendo que-
staumento delle richieste di asilo?
Non c da fare nessuna censura al
lavoro delle commissioni, ma evidente-
mente vanno rese pi celeri le risposte a
fronte di un aumento delle richieste cos
considerevole. Se manteniamo questo
trend alla fine dellanno le domande po-
trebbero essere addirittura quadruplica-
te rispetto a quelle presentate nel 2010.
ovvio che questo comporta dei tempi pi
lunghi, rispetto ai quali lo Stato si im-
pegna a tornare agli standard dello scor-
so anno. Ma chi vuole una risposta non
pu far altro che aspettare, non certo
darsi alle deva-
stazioni. Oggi
lItalia vanta
tempi di rispo-
sta migliori ri-
spetto a quelli
di altri paesi
europei, ma ha
anche un cari-
co di domande
decisamente
pi elevato.
Qual il nu-
mero delle
commissioni
preposte a
questo tipo di
at t iv i t ?
previsto
che lavorino 15
commissioni
territoriali, ci
sono altri pae-
si europei che
ne hanno una soltanto. Si pu solo mi-
gliorare unorganizzazione che gi buo-
na. La soluzione non certamente quella
di dare permessi a tutti quelli che li ri-
chiedono, cos come mi sembra abbia
proposto il presidente della Regione Ven-
dola. solo una questione di tempi, lo
sforzo quello di farli tornare ai livelli
pi accettabili di qualche mese fa.
Ginefra (Pd)
Disfunzioni
La protesta degli im-
migrati descrive l'esaspera-
zione di tanti ragazzi prove-
nienti prevalentemente dal-
l'Africa sud Sahariana che
stabilitisi in Libia avevano
trovato occupazione. Emer-
gono in tutta la loro eviden-
za le disfunzioni del Vimina-
le.
Quagliariello (Pdl)
Emiliano sbaglia
grave che chi rico-
pre ruoli di responsabilit al
servizio dei cittadini brandi-
sca il tema della sicurezza
come arma di scontro poli-
tico e addirittura si serva di
strumenti come Facebook
per insultare e offendere gli
avversari politici. Cos
Gaetano Quagliariello, po-
lemizza con Michele Emilia-
no. Alla replica di questulti -
mo, Quagliariellon ha spe-
cificato che le sue dichiara-
zioni non si riferivano agli
incidenti di ieri.
Schittulli (Pdl)
Solidariet
Il Presidente della Pro-
vincia di Bari, Francesco
Schittulli, esprime piena so-
lidariet agli uomini delle
forze dellordine coinvolti
negli scontri e rimasti feriti,
che tutelano con spirito di
abnegazione la vita civica
della nostra comunit.
Zazzera (Idv)
disperazione
La protesta degli im-
migrati del Cara di Bari di-
mostra che la politica di-
scriminatoria e repressiva
di questo Governo crea so-
lo disperazione.
Minervini (Pd)
No alla violenza
comprensibile il di-
sagio esplosivo che si incu-
ba all'interno di centri come
quello del Cara, ma in nes-
sun caso giustificabile l'u-
so della violenza.
Amoruso e Distaso
Con gli agenti
Esprimiamo solidarie-
t alle forze dellordine in-
tervenute per riportare alla
normalit la protesta vio-
lenta di alcune centinaia di
immigrati fuoriusciti dal Ca-
ra di Bari.
Forte (Cgil)
S allo status
Garantire tempi brevi
per il riconoscimento dello
status di rifugiati.
BEPI MARTELLOTTA
l BARI. Il negoziatore lui, Nicola Fratoianni, las -
sessore alle politiche migratorie. Di buon mattino si reca nel
luogo dei tafferugli e ci arriva accompagnato dal prefetto
vicario, Antonella Bellomo, quando c una pausa negli
scontri a ridosso della tangenziale e il clima ancora caldo,
tesissimo, sui binari della ferrovia.
I due entrano nel Cara del S. Paolo: le scene di guerriglia
appena conclusa non lasciano molte speranze. La polizia in
assetto, pronta a caricare di nuovo; di fronte gli immigrati,
decisi a non mollare la protesta, armati di sassi e tutto quanto
trovano sul loro cammino. Ma il negoziatore ha unar ma
inaspettata per sedare gli animi: sa parlare francese. Chi
lavrebbe detto, confessa lui stesso, che quegli studi giovanili
della lingua pi praticata nellarea nordafricana si sareb-
bero rivelati lunica via duscita?
Il capo dei manifestanti accoglie la richiesta di un ne-
goziato con Regione e Prefettura e i due cominciano, in
francese, a parlare. Loro, gli immigrati, non ne possono pi:
aspettano da troppo tempo una risposta sulla richiesta di
soggiorno, mentre dai loro connazionali - assiepati in altri
centri italiani - arrivano notizie di concessioni ottenute.
Troppo tempo (il decreto Maroni ha allungato da 12 a 18 mesi
il periodo di valutazione) e troppi ospiti nel Cara del S.
Paolo: ne pu contenere 900, ma da mesi vi sono almeno
1.300-1.400 persone in attesa di notizie sul loro destino. Rivolte
e focolai scoppiano qui l per lItalia. E a Bari, pur se in un
Cara tutto sommato dignitoso rispetto alle condizioni
igienico-sanitarie di altri centri, dicono di non farcela pi.
La Bellomo prende appunti, assicura i rivoltosi - grazie al
francese di Fratoianni - che al massimo mercoled pome-
riggio avranno una risposta. Domani, infatti, si terr un
vertice tra il sottosegretario Mantovano e la Prefettura per
LE INDAGINI
Identificati e
arrestati ventotto
emigranti
LA PROPOSTA
Paghiamo laereo e
incentiviamo chi
vuol tornare indietro
assumere decisioni. Lauspicio di Fratoianni, che ha chiesto
di far partecipare anche la Regione, che il governo conceda
agli immigrati di Bari il permesso temporaneo per motivi
umanitari, su modello di quanto gi fatto con decreto il 20
aprile per larrivo dei tuni-
sini. Il problema che lin -
golfamento dei centri e le va-
lutazioni che la commissio-
ne territoriale deve fare, in-
terloquendo con ciascun im-
migrato, stanno allungando
i tempi a dismisura. Eil go-
verno, invece di concepirla
come una situazione straor-
dinaria, pretende di gestirla
come ordinaria. Con la re-
pressione. Di fronte a
questa situazione - urla
il governatore N i ch i
Vendola - non si
possono tacere le
re s p o n s ab i l i t
gravissime del go-
verno nazionale.
Gli incidenti sono
il frutto avvelena-
to della disperazio-
ne di chi, dopo lunghi
viaggi della speranza in
fuga da guerra, persecuzioni e fame, si vede negata la pos-
sibilit di un futuro di accoglienza. Limmigrazione non
una questione che pu essere trattata in termini di mero
ordine pubblico e di repressione. Urge, oggi pi che mai, una
risposta politica allaltezza della situazione. Per questo torno
a chiedere che il Gover-
no conceda il permesso
di soggiorno per motivi
umanitari.
Gli immigrati arrivano
tutti dalla Libia, ma a Bari
non vi sono solo libici (gli
unici cui viene concesso il
permesse per la guerra in cor-
so): fuggono da altri paesi in guerra e hanno transitato l, un
tempo nei campi di Gheddafi allestiti per laccordo ita-
lo-libico e oggi in fuga dalle macere. Domani lultima parola:
lalternativa che nel pomeriggio, hanno minacciato gli
immigrati, la rivolta scoppi di nuovo.
Marted 2 agosto 2011
5
Ivan, lo studente-contadino
leader della lotta ai caporali
A Nard un altro focolaio. Scartati se troppo deboli. Una paga da fame
.
Insomma, basta la protesta di alcune decine di
illegali per bloccare la circolazione di una delle
citt pi importanti del Meridione e mandare al
pronto soccorso poliziotti e carabinieri... Un'ul-
teriore dimostrazione che gli Italiani sono in ma-
no a politicanti calabraghe di tutti i colori.
STEFANO - MANTOVA
Se non possiamo garantire una accoglienza
decente, mandiamoli a casa loro, altro che
soggiorno e asilo politico!
SALVO - BRINDISI
Sono sempre stato solidale, ma ora il mo-
mento di dire no! Non siamo noi gli extraco-
munitari, non siamo noi ad essere gli ospitati
ma loro!
GIANFRANCO - BARLETTA
Ahahhaahahaah .. ho visto i filmati qua della
GDM ... e mi viene da ridere .. Come possono 4
gatti di immigrati in ordine sparso bloccare i
trasporti di una regione...? Stiamo veramente
messi male se 4 gatti e manco molto organizzati
riescono a bloccare i trasporti di un paese..
DARIO T. - SALVE
Nessuna nazione darebbe asilo politico a gen-
te che si comporta in questo modo. Qualsiasi
motivo non giustifica aggressioni e blocchi
stradali.Perlomeno questi che sono dei violenti
li possiamo rimpatriare o no? No alla violenza.
LELE - TRINITAPOLI
Prima di giudicare un uomo, cammina per tre
lune nelle sue scarpe... dicono i vecchi saggi
orientali. Noi non possiamo neanche immagi-
nare quello che hanno vissuto e visto questi
migranti. Le loro reazioni non sono interpre-
tabili secondo i nostri banali metri di valuta-
zione. Non mi spingo oltre, senn dovrei par-
lare di roba difficile da concepire, tipo la piet,
la fede ed altre chiacchiere che a noi razzisti
non interessano.
GIUSEPPE - BARI
Dispiace per questa gente, ma credo che la
politica in materia di immigrazione dovrebbe
affrontare il problema in maniera pi deter-
minata. Siamo un Paese in difficolt, dove
non si riesce pi a garantire i servizi minimi
agli italiani, non vedo come si possa pensare
di riuscire ad ospitare, sfamare e dare pro-
spettive a tutta questa gente.
GIAMPI - BARI
Hanno tutte le sacrosante ragioni, vengono pre-
si in giro da mesi....come noi italiani...da questi
capetti incapaci che ci ritroviano al governo ...
MARIO - BARI
E se fossero stati gli italiani a fermare i treni e
bloccare le strade per mostrare agli altri che
c' un sistema che evidentemente non fun-
ziona? Mi stupisce leggere certe opinioni.
Non basta che li ospitiamo, questi si per-
mettono anche di bloccare le strade.... Sono
straniera anchio e talvolta io qui in Italia non
mi sento affatto accettata e tollerata.
BOS - GERMANIA
PRIMO PIANO
TONIO TONDO
l NARD. Ivan, studente in inge-
gneria al politecnico di Torino, allim -
provviso si ritrovato leader dei mi-
granti in lotta contro i caporali, scelto
dai neri dellAfrica francese. E del
Camerun, da due settimane al centro
di Nard, cinque giorni nei campi di
pomodoro: con meno di 30 euro a gior-
nata i conti non quadrano. I giovani
del Benin, del Togo e del Sudan ascol-
tano Ivan, italiano perfetto e modi
educati, i ragazzi delle ong (Finis
Ter rae e Brigate di solidariet at-
t iva ) lo cercano.
Ma non tutti protestano. Anzi la
maggioranza dei 350 della tendopoli
di Boncuri si sottrae ai richiami sin-
dacali e vuole lavorare.
I caporali, alle quattro, li prendono
con i furgoncini, 30-40 ammassati, di-
visi per squadre etniche e per ca-
pacit produttive. S, con la crisi delle
angurie e con la riduzione della su-
perficie a pomodoro, la selezione
darwiniana. Lavorano i pi forti e i
pi svelti. Gli altri sono senza ingag-
gio. La squadra - rivela un agricol-
tore - di 17 elementi, a volte 20, in
cinque ore raccoglie 176 cassoni, in
pratica due tir, pago 880 euro. Un
migrante dovrebbe ottenere 44 euro,
pi gli straordinari. Non cos. De-
cide il caporale quanto dare. E lui il
centro del sistema e controlla il re-
clutamento. Qualche azienda pi
strutturata ha rapporti diretti con le
squadre, le stesse da un anno alla l t ro.
Squadre etniche con un capo, un pic-
colo caporale che fa la cresta sulle
paghe dei compagni.
Ma il caporale neritino furbo e
aggressivo. La sua percentuale pia-
nificata. Nei pomodori, un euro e
mezzo a cassone. Pi cinque euro per
i viaggi, andata e ritorno; tre euro a
panino, e poi paga quando vuole. E il
caporale a presentarsi al migrante:
la faccia dello stato, dellazienda e
dellufficio per limpiego. Autorit
reale che incorpora i poteri; padrone
dei documenti di riconoscimento e
del permesso di soggiorno. Faccio
tutto io per lassunzione alluf ficio
promette. Spesso il lavoro a nero.
C tensione a Boncuri. I sosteni-
tori dello sciopero vorrebbero il bloc-
co. C chi si allontana. Dormiremo
in campagna, dobbiamo lavorare, a
casa aspettano i soldi dice un ra-
gazzo. I capi della protesta cercano di
convincerli: Restiamo uniti contro i
c ap o r a l i .
I forti si salvano, i deboli soccom-
bono. S a by , tunisino, vigoroso e agi-
le, a Nard viene da 20 anni. Una
squadra di sei persone raccoglie mille
quintali di angurie al giorno. Saby
imbattibile. Dodice ore di lavoro, una
sosta. Una macchina. Uno come Saby
pu incassare 100 euro al giorno. Ma
u necce zione.
La concorrenza per i pomodori
micidiale. Cinque euro a cassone per
i grandi (tre quintali a cassone), 10 per
i pomodorini. Otto cassoni per 40 eu-
ro. Chi non raggiunge la quota fuori
mercato. Nessun caporale chiamer
mai un migrante che raccoglie due
cassoni di pomodoro. A Nard la co-
perta si fatta stretta. Prima il crollo
del prezzo delle angurie con Germa-
nia e Francia ancora sotto choc a cau-
sa del batterio omicida Escherichia
coli, poi il ridimensionamento del po-
modoro a seguito della fine degli aiuti
europei. La conseguenza una con-
correnza limacciosa e fuori delle re-
gole: a vincere sono i caporali, alleati
con i capi squadra delle etnie. Alcuni
si sono messi in proprio acquistando
terreni dai contadini che abbando-
nano la campagna. Cos cambiano i
rapporti di potere. Ivan parla di giu-
stizia e i suoi non perdono una parola.
Ieri sera c stata unaltra assemblea,
mentre lassessore regionale Elena
Gentilechiede un incon-
tro con il prefetto.
w w w. l a g a z z e t t a d e l m e z z o g i o r n o . i t
I COMMENTI
DAL WEB
MASSIMO LEVANTACI
lFOGGIA. Il paradosso si chiama Rignano, anche detto ghetto di Rignano. Gli operai sono
venuti nel campo a montare le cisterne e anche i bagni chimici. Chiss, almeno una stagione sotto
il sole senza dover morire di calore e di sporcizia. Cisterne e bagni. Ma niente acqua. Si,
nessun allaccio, almeno al momento. Come sistemare un lampadario in una stanza
priva di corrente elettrica. Paraodossi, chiamiamoli cos. Cos, nellarea che
ospita centinaia di irregolari, sono volati come angeli i volontari, i Fratelli
della stazione, i padri scalabriniani, che hanno portato agli immigrati
bibite fresche e cisterne per lacqua. Quella di Rignano una delle
tante lande desolate che di questi tempi in provincia di Foggia si
popolano di moltitudini costrette al silenzio e alla sopportazione.
Succede la stessa cosa a borgo La Rocca, a Mezzanone, a In-
coronata, tutti indirizzi ben noti.
La Capitanata daltronde ancora epicentro delloro rosso
e ogni anno torna a tingersi di vergogna. Da ventanni, al-
meno, si ripete il rito dellarrivo di cittadini extracomunitari
e neocomunitari (qualche anno fa fu la stagione dei polacchi),
che armati di permesso turistico di soggiorno vengono con il
solo scopo di farsi ingaggiare per qualche settimana da azien-
de agricole con pochi scrupoli (spesso con linter mediazione
di caporali), guadagnare quanto pi possibile nei 20-30 giorni
di raccolta e tagliare la corda. Nordafricani, indiani, cin-
galesi, molte razze e molte etnie mescolate in questo melting
pot variopinto e multicolore che sarebbe un fenomeno sociale
di grande rilevanza se non fosse accompagnato dai sempre
pi odiosi casi di sfruttamento, miseria, abbandono della
dignit umana, sopraffazione verso persone obbligate a tra-
scorrere quei giorni della loro vita in condizioni disumane.
Oltre le tante parole e gli effetti-annuncio, la Puglia dei
braccianti immigrati resta chiusa nel suo medioevo quando
arriva la stagione del pomodoro. I lavoratori vivono le loro
giornate ai bordi dei campi, si adagiano dove possono quando
la giornata di lavoro finita. Alcuni si accalcano in vecchi
casolari scalcinati, privi di tutto e per giunta c qualcuno
tenuto pure a pagare al caporale di turno una quota per quel
soggior no.
La Regione, qualche anno fa, aveva provato a interrompere
questa spirale con lalbergo diffuso di Cerignola, un tentativo
comunque velleitario, ci vorrebbe ben altro per intervenire su
un caos umanitario che intralcia le ferie estive di lorsignori.
IL CASO OGNI ANNO IL RITO DELLARRIVO DEGLI EXTRACOMUNITARI PER LA RACCOLTA DELLORO ROSSO
Capitanata, senzacqua
gli schiavi del pomodoro
M E D I ATO R E
A sinistra
lassessore
Fr a t o i a n n i
incontra
gli immigrati;
in basso il
viceprefetto
Antonella
Bellomo
trascrive le
richieste dei
manifestanti;
pi a destra
le tendopoli
di Nard
Marted 2 agosto 2011
6 PRIMO PIANO
BOMBA IMMIGRATI
ENNESIMA TRAGEDIA DEL MARE
Traversata tragica
a bordo 25 cadaveri
Lampedusa, clandestini asfissiati in sala macchine
TRAPPOLA
PER TOPI
Le operazioni
di sbarco del
barcone
giunto ieri
mattina al
porto di
Lampedusa
con i
venticinque
cadaveri (in
alto) a bordo,
carico di 268
migranti.
L'imbarcazione
era stata
soccorsa
dalla guardia
costiera
.
LA DIRETTA
GUARDA IL VIDEO
DELLO SBARCO
.
Guarda con il cellulare
le drammatiche fasi dello
sbarco del barcone di im-
migrati, giunto nel porto
di Lampedusa con un ca-
rico di 25 cadaveri, clan-
destini che erano stipati
allinterno della sala mac-
chine. Istruzioni a pag. 27
lLAMPEDUSA (AGRIGENTO). Una fila
di bare coperte da teloni di plastica blu,
allineate sul molo di Lampedusa presi-
diato dalle forze dellordine, racconta lul -
tima tragedia dellimmigrazione. Riposa-
no l i resti di 25 disperati che hanno
sfidato il Mediterraneo per raggiungere
lEuropa e che sono morti soffocati du-
rante la traversata. Uccisi, questa volta,
non dal mare in burrasca, ma dai com-
pagni che hanno impedito loro di lasciare
la minuscola stiva in cui erano rinchiusi.
Non c'era abbastanza spazio per tutti sul
ponte del piccolo legno di 15 metri con cui
avevano deciso di raggiungere le coste
siciliane. Per questo, quando gli sfortu-
nati a cui era toccato il viaggio nella sala
macchine una stanzetta senza prese
daria di 2 metri per 3 hanno cercato di
risalire allaria aperta spingendo con tut-
te le forze la botola chiusa sulle loro teste,
sono stati ricacciati gi con violenza dai
compagni che temevano che il loro arrivo
in coperta potesse fare ribaltare il bar-
cone. Una atroce lotta per la sopravvi-
venza costata la vita a 25 giovani migranti,
tutti maschi, che a poco a poco sono ri-
masti senz'aria. Una morte terribile su cui
la procura di Agrigento ha aperto unin -
chiesta urgente in attesa dellautorizza -
zione del ministero della Giustizia come la
legge chiede in caso di eventi accaduti in
acque internazionali.
La tragedia si sarebbe consumata nel
mare libico. Secondo i medici che hanno
effettuato lispezione cadaverica i dispe-
rati chiusi nella stiva sarebbero soprav-
vissuti solo qualche ora. Il legno, hanno
raccontato ai poliziotti i testimoni, molti
dei quali ancora sotto choc, avrebbe la-
sciato Tripoli sabato. Domenica pomerig-
gio uno dei migranti avrebbe chiamato
con un satellitare un amico in Italia se-
gnalando la partenza delli m b a rc a z i o n e
dalla Libia. Il natante stato avvistato una
prima volta in acque Sar libiche, a 70
miglia da Lampedusa, da un aereo della
Finanza che ha avvertito la Guardia Co-
stiera. A 35 miglia dallisola una moto-
vedetta della Capitaneria si avvicinata al
legno: mare forza 4. Limbarcazione ha
continuato a a navigare scortata prima
dalla motovedetta, poi da altre due im-
barcazioni: una della Finanza, laltra della
Guardia Costiera. A un miglio dalle coste
u navaria al motore ha costretto i militari
a trasbordare i migranti: 271 tra i quali
anche donne e bambini. Cos gli uomini
della Capitaneria hanno scoperto i corpi.
Alcuni hanno sostenuto che uno degli uo-
mini chiusi nella stiva riuscito a uscire,
ma stato punito e buttato in mare. Altri
parlano di altre cinque imbarcazioni par-
tite da Tripoli e mai giunte a Lampedusa
l CROTONE . Una trentina di im-
migrati del Centro di accoglienza di
Isola Capo Rizzuto (Crotone) hanno
inscenato una protesta allester no
della struttura per sedare la quale
sono intervenuti carabinieri e po-
lizia. Si sono verificati degli scontri
duri con le forze dellordine. Gli im-
migrati hanno anche bloccato, come
avvenuto a Bari, la statale 106 jo-
nica. Carabinieri e polizia hanno
effettuato alcune cariche contro gli
immigrati che manifestavano da-
vanti il Centro daccoglienza riu-
scendo dopo molti tentativi a disper-
dere i promotori della protesta. Una
agente di polizia rimasto ferito in
modo non grave durante gli scontri
ed stato accompagnato in ospedale.
Ma nella zona in cui si sono ve-
rificati la tensione resta alta. La 106
jonica bloccata fino a tarda sera.
BLOCCATA LA SS106
Rivolta anche
nel Cara
di Crotone
Marted 2 agosto 2011
7 PRIMO PIANO
LI N C H I E S TA
LA CASA DI VIA CAMPO MARZIO
LAGENDA DEI MAGISTRATI
Al momento non stata invece
programmata laudizione degli uomini
della scorta del titolare dellEconomia
IL MINISTRO
DELLECONOMIA
Giulio
Tr e m o n t i
.
Tremonti spiato, presto
il ministro dai pm romani
La procura ha aperto un fascicolo ma per ora non c ipotesi di reato
l ROMA. La cartellina
stata aperta in mattinata. At-
ti relativi a lintestazione, che
sottintende l'assenza, per il
momento, di ipotesi di reato. Il
caso sollevato dalle dichiara-
zioni del ministro dellEcono -
mia Giulio Tremonti (ho avu-
to la sensazione di essere spia-
to, controllato, pedinato) ap-
proda ufficialmente a piazzale
C l o d i o.
Il procuratore Giovanni Fer-
rara ha deciso di seguire per-
sonalmente il caso. Il fascicolo
ora costituito dagli articoli di
stampa nei quali sono ripor-
tate le parole di Tremonti. Il
primo passo degli accertamen-
ti sar rappresentato dalla
convocazione del titolare del
dicastero di via XX settembre
per spiegare il senso delle sue
dichiarazioni fatte nei giorni
scorsi, quando intervenuto a
proposito della sua presenza
nella prestigiosa abitazione
(200 metri quadri) di via del
Campo Marzio, nel centro di
Roma, affittata dallex braccio
destro Marco Milanese e per la
quale sarebbe stato pagato un
affitto di 8.500 euro mensili.
Non invece programmata,
secondo quanto trapelato in
ambienti giudiziari, laudizio -
ne degli uomini della scorta
del ministro Tremonti.
Il tutto ha preso spunto dal
colloquio dellesponente di go-
verno con alcuni organi di
informazione. Lo riconosco
ha dichiarato a proposito della
sua presenza in quell'immo-
bile ho fatto una stupidata. E
di questo mi rammarico e mi
assumo tutte le responsabilit.
In quella casa non ci sono
andato per banale leggerezza,
il fatto che prima ero in
caserma, ma non mi sentivo
pi tranquillo.
Lindomani Tremonti tor-
nato sull'argomento per sot-
tolineare la profonda stima e
fiducia nella scorta della
Guardia di Finanza che lo
segue da tanti anni. Senti-
menti ha aggiunto per la
Guardia di Finanza a partire
dal suo comandante generale.
Poi, in vista dellimminente
apertura di un fascicolo pro-
cessuale da parte della pro-
cura di Roma, ha sottolineato:
Tutto quanto a mia cono-
scenza lho rappresentato al-
cune settimane fa alla ma-
gistratura. Lo confermo. Il re-
sto sono state ipotesi e for-
zature giornalistiche. In ma-
lafede, per il ministro, chi, a
proposito della vicenda, ha
parlato di evasione fiscale.
Questa accusa - sono state le
sue parole non la posso ac-
cettare. Sono in grado di di-
mostrare in modo tecnicamen-
te indiscutibile lassoluta re-
golarit del mio comporta-
mento e del mio contributo
alle spese di quell'affitto.
ALLA CAMERA LASSEMBLEA DOVREBBE DIRE S PER LEX BRACCIO DESTRO DI TREMONTI E NO PER IL COORDINATORE DEL PDL
Casi Milanese e Verdini, oggi decide laula
Sullapertura delle cassette di sicurezza, sullutilizzo delle intercettazioni per il secondo
l ROMA. L'Aula di Montecitorio oggi do-
vr esprimersi sul caso di Marco Milanese e
su quello di Denis Verdini. Per quanto ri-
guarda lex braccio destro di Tremonti, si
pronuncer sulla decisione presa allunani -
mit dalla Giunta per le Autorizzazioni di
dire s allutilizzo dei tabulati telefonici e
allapertura delle cassette di sicurezza se-
questrate al deputato. Del coordinatore del
Pdl si dovr decidere invece se dire s o no alla
richiesta di usare le intercettazioni telefo-
niche che lo riguardano: effettuate nellam -
bito delle indagini sul G8 e gli appalti po-
st-terremoto dellAquila. La Giunta, per Ver-
dini, ha detto no ai magistrati. Sul voto non
dovrebbero esserci sorprese.
L' Assemblea, secondo quanto si apprende,
dovrebbe rispettare il verdetto della Giunta e
dire s per Milanese e no su Verdini. Eppure il
capogruppo della Lega, Reguzzoni, sul punto,
il 12 luglio scorso, era stato chiarissimo: Da
questo momento in poi la lega voter sempre
s ad ogni richiesta per luso delle intercet-
tazioni o per tutto ci che riguarda la fase
delle indagini. Solo per quanto riguarda
larresto, aveva ribadito l'esponente leghista,
il Carroccio si riserver di decidere di volta
in volta. Sul perch la Lega, nel caso di Ver-
dini, abbia deciso di rivedere il proprio at-
teggiamento, nel Pdl si d un inter preta-
zione tutta politica. Prima di tutto da giorni
che il passa parola nel partito di Bossi
quello di non sollevare polveroni fino a set-
t e m b re.
Ma poi ci sarebbe anche unaltra lettura:
dicendo s allarresto di Papa i maroniani
volevano dare un segnale preciso a Tremon-
ti. Lo si voleva avvertire cio che per Mi-
lanese lintenzione sarebbe stata quella di
dire 's allarresto. E che pertanto un passo
indietro nelleventuale ipotesi di un governo
di fine legislatura sarebbe stato auspicabile.
Su Verdini, invece, il Carroccio non vuole
arrivare ora ad inutili frizioni con il Pdl.
Pertanto torna sui propri passi, rispetto alle
dichiarazioni di Reguzzoni, e, cos come ha
detto no in Giunta, probabile che ripeta il
proprio no in Aula oggi.
LA DIRETTA
Segui le ultime notizie sul tuo
telefonino. Le istruzioni a pag. 27
Marted 2 agosto 2011
8 PRIMO PIANO
CRISI, EFFETTO USA
PESANTI PERDITE IN EUROPA
MILANO PERDE QUASI IL 4%
Tonfo anche di Francoforte e Parigi. Sul
nostro Paese pesa anche lincertezza
politica che alimenta la speculazione
La speculazione non va in vacanza
ora si attendono le mosse di Ue e Bce
lL'accordo sul debito Usa non basta, anche se
qualcuno ieri mattina ci aveva creduto spingendo
al rialzo gli indici delle Borse sia in Asia che nel
Vecchio Continente. La brusca inversione di ten-
denza non ha sorpreso gli operatori perch, di-
cono, prevalgono ancora i timori sulla crisi del
debito soprattutto in area euro con Italia e Spa-
gna nel mirino. Gli analisti descrivono uno sce-
nario a tinte fosche: nellincertezza di quel che
sar e in assenza di decisioni politiche che diano
un chiaro segnale di dove si sta andando, l'ordine
rester vendere.
Il mood talmente negativo commenta Luca
Cazzulani, economista di Unicredit che per gli
investitori ha un certo appeal lidea di andare a
ridurre lesposizione anche solo in via pruden-
ziale e ci si aspetta il perdurare di uno stato di
incertezza elevato anche nelle prossime settima-
ne. Sul fronte dati non sono attese novit. Si
visto qualche segno di debolezza nel ciclo eco-
nomico e ora si cerca di capire quanto destinata
ad andare avanti ma il fattore chiave che preoc-
cupa investitori, specie in euro zona, lo svi-
luppo della crisi del debito. Dubito spiega
che nelle prossime settimane ci saranno dati o
decisioni, che possano cambiare il quadro di que-
sti giorni. Si guarda con attenzione alla riunio-
ne della Bce. Sar importante seguire il meeting
questo gioved: il mese scorso afferma leco -
nomista Trichet aveva lasciato intendere un ul-
teriore ritocco ai tassi per fine anno ma da allora
c' stato un peggioramento della crisi, con dati di
crescita meno buoni di quanto si desiderasse, e
poi il piano europeo per la Grecia, buono nelle
intenzioni ma che lascia dei dubbi su come verr
realizzato. Ora interessante capire se la Bce
lascer ancora aperta la prospettiva di un rialzo o
se la volatilit del mercato la porter a lasciare
fermi i tassi.
L'attenzione ieri era puntata sull'accordo per
laumento del tetto del debito e la paura che le
agenzie di rating non si accontentino e stiano
ancora valutando un downgrade. In chiusura a
Milano andata la maglia nera (-3,87%) tra le
e Irlanda, sono invece Italia e Spagna a
guidare il balzo con nuovi record a
livelli impensabili nei 12 anni di vita
delleuro: i Btp italiani toccano i 355
punti di premio di rischio, riducendo il
divario con gli spagnoli a meno di 20
punti: i mercati, giusto o sbagliato che
sia, percepiscono il rischio-Italia sem-
pre pi come assimilabile quello spa-
gnolo. E i Btp italiani decennali tornano
a rendere oltre il 6%, un costo del debito
molto elevato (il 7% giudicata la soglia
di sostenibilit) in grado di mettere
sotto forte stress le finanze pubbliche:
una possibile spirale negativa secon-
do gli analisti di Rabobank. Pesa dice
Angelo Drusiani, portfolio manager di
Banca Albertini Syz anche la situa-
zione politica confusa in Italia. Intanto
la Banca centrale europea, attraverso le
sue statistiche settimanali, conferma di
non aver effettuato la scorsa settimana
come alcune voci avevano sostenuto
acquisti di bond spagnoli o italiani.
Torna a soffrire leuro, sceso sotto gli
1,42 dollari con perdite di oltre due
centesimi. I mercati tornano al porto
sicuro offerto dal franco svizzero (nuovo
record a 0,7731 per dollaro) e dallo yen
(76,30, quasi-record) mentre anche lo ro
con consegna immediata vola al mas-
simo storico a Londra (1.146,17 euro).
l Borse europee in caduta libera con
Milano peggiore fra tutte che cede quasi
il 4%; spread a nuovi record, con lItalia
che supera i 350 punti e si avvicina
sempre pi alla Spagna; euro sotto pres-
sione e banche in forte ribasso.
E' il bilancio del luned nero dopo
laccordo sul debito USa, che in realt
tutto da verificare e lascia qualche dub-
bio sul rating della prima economia
mondiale. Si parla di fortissimi flussi di
vendita da parte dei fondi comuni e
speculativi americani che hanno tro-
vato in Europa il loro parafulmine. E,
approfittando delle incertezze sulla Gre-
cia, mettono sotto sforzo lItalia come in
un test di resistenza, per vedere fino a
che punto le istituzioni europee sono
disposte ad arrivare prima di rafforzare
il loro arsenale anti-crisi.
Le borse, anzitutto: dopo un rally ini-
ziale grazie alla bozza di accordo rag-
giunto fra Obama e i repubblicani sul
debito Usa, gli entusiasmi sono subito
crollati con il diffondersi di voci, mai
confermate, secondo cui Standard &
Poor's si appresterebbe comunque a ta-
gliare il rating Usa. Il super-indice delle
piazze europee, lo Stoxx Europe 50,
cos rapidamente scivolato ai minimi di
otto mesi con un calo in chiusura
dell2,88%. Londra cede solo lo 0,70%,
ma Francoforte mette a segno un -2,86%,
Parigi un -2,31%, Stoccolma un -2,50%,
Madrid un -3,24%. Ed Milano la peg-
giore fra le piazze europee con il suo
-3,87% a 17.720,44 punti, minimo
dallaprile 2009 dopo perdite superiori al
4% e numerose sospensioni per eccesso
di ribasso toccate nuovamente a banche
e assicurazioni: Banco Popolare, Monte
Paschi, Ubi Banca e Intesa Sanpaolo
sfiorano l8% di calo, Fondiaria Sai ar-
riva a -9,2%.
Fra i timori di contagio per la crisi
greca (il Wall Street Journal scrive che
Italia e Spagna potrebbero essere eso-
nerate dal pagamento della prossima
tranche di aiuti ad Atene), la raffica di
vendite si abbatte poi sui titoli di Stato
europei. Relativamente stabili su livelli
elevati gli 'spread di Grecia, Portogallo
Cala il fabbisogno
Bene i conti ma ci sono
le rate per la Grecia
Le entrate vanno bene, le misu-
re di contenimento della spesa ini-
ziano a funzionare e cos cala il fab-
bisogno del settore statale. Ma biso-
gna pagare gli aiuti alla Grecia. E co-
s il miglioramento, che avrebbe gi
superato quello previsto nel Docu-
mento di Economia e Finanza (il
Def), meno corposo. E nuove ra-
te per gli aiuti sono gi allorizzon -
te.
Il Tesoro comunica infatti che nello
scorso mese di luglio si addirittura
registrato un avanzo del settore sta-
tale pari, in via provvisoria, a circa
4.000 milioni, migliore rispetto al
saldo positivo registrato nel mese di
luglio del 2010, pari a 2.514 milioni.
In termini omogenei, al netto del
prestito erogato a favore della Gre-
cia, lavanzo del mese risulterebbe
cos pari a 5.000 milioni.
Buono anche il dato sui primi 7 mesi
dellanno: si registrato complessi-
vamente un fabbisogno di circa
39.600 milioni, inferiore di circa
5.000 milioni a quello dellanalogo
periodo 2010, pari a 44.655 milioni.
In termini omogenei, al netto
dellerogazione per il sostegno fi-
nanziario alla Grecia, che nei primi
sette mesi del 2011 stato di circa
5.000 milioni a fronte dei circa 3.000
milioni dellanalogo periodo dellan -
no precedente, il miglioramento del
fabbisogno del 2011 risulta pari a
circa 7.000 milioni da attribuirsi al
buon andamento delle entrate fisca-
li ed allefficacia delle misure di con-
tenimento della spesa.
Borse in caduta libera
assedio a Italia e Spagna
Titoli di Stato considerati sempre pi a rischio, spread record
CONFRONTO CONFINDUSTRIA, ABI E SINDACATI VEDRANNO SUCCESSIVAMENTE ANCHE LE FORZE PARLAMENTARI DELLOPPOSIZIONE
Incontro governo-parti sociali
Vertice gioved dopo la richiesta di discontinuit sulle misure per la crescita
I COMMENTI DEGLI OPERATORI FINANZIARI SULLE PROSPETTIVE
l ROMA. Il governo in-
contrer le parti sociali gio-
ved, a Palazzo Chigi. Una
risposta al lungo pressing di
imprese, banche, sindacati,
culminato mercoled scorso
in un documento congiunto
per chiedere misure imme-
diate ed efficaci: un patto per
la crescit, discontinuit, re-
sponsabilit, credibilit agli
occhi degli investitori (oggi
ancora un crollo a Piazza Af-
fari). Sempre per gioved,
poi atteso nel pomeriggio lin -
contro di imprese, banche e
sindacati con le forze poli-
tiche dellopposizione. Il se-
gretario del Pd Pier Luigi
Bersani ha avuto oggi col-
loqui telefonici con la pre-
sidente di Confindustria Em-
ma Marcegaglia, il presidente
dellAbi Giuseppe Mussari e i
leader sindacali di Cgil e Cisl,
Susanna Camusso e Raffaele
Bonanni.
Al tavolo con il Governo
prevista la presenza del pre-
sidente del Consiglio, Silvio
Berlusconi (che il giorno pri-
ma riferir in Parlamento sul-
la crisi economica). E non ci
saranno posti vuoti sul fronte
delle imprese: non trovano
infatti conferma le indiscre-
zioni sul rischio di una as-
senza dellassociazione delle
banche. Tre fronti aperti, co-
me sintetizza la lettera di con-
vocazione firmata dal sotto-
segretario alla Presidenza del
Consiglio, Gianni Letta: l'in-
contro serve ad aprire un
confronto su iniziative per la
stabilit, la crescita, la coe-
sione sociale. Per le parti
sociali limpegno sul rigore
era e resta necessario, ma ora
servono subito anche misure
per la crescita in un Paese
quasi fermo (Confindustria
stima un Pil 2011 sotto lo
0,9%): quindi riforme, a par-
tire dal fisco, poi liberaliz-
zazioni, semplificazioni, in-
frastrutture. C' lallarme oc-
cupazione, con l'emorragia di
posti di lavoro che rallenta
ma non si arresta. E il no pi
marcato della Cgil alla ma-
novra varata dal Governo,
che pesa su imprese e la-
vo r at o r i .
Sul fronte dellEsecutivo ha
assunto un ruolo centrale,
forte, il ministro del Lavoro,
Maurizio Sacconi. Che in que-
sti giorni la tenuto le fila dei
contatti informali con le parti
sociali, ed ha definito cinque
punti per avviare il tavolo di
gioved su una agenda con-
creta. Temi che il ministro ha
anticipato in una intervista al
Corriere della Sera: vanno
dalla riforma fiscale, a so-
stegno allinter nazionalizza-
zione delle imprese, stimolo
allimpiego dei giovani, libe-
ralizzazioni e privatizzazioni;
poi un focus su investimenti e
colli di bottiglia che frenano
le opere pubbliche, come se-
condo punto; terzo: le banche,
ed il freno di Basilea3 sul
credito alle imprese; quindi il
fronte delle relazioni indu-
striali e degli ammortizzatori
sociali; e la sobriet demo-
cratica: il fronte dei tagli ai
costi della politica. Non c' un
caso Tremonti, sottolinea poi
il ministro del Lavoro. I mer-
cati devono sapere che Tre-
monti saldo.
CONFINDUSTRIAEmma Marcegaglia
ANSA-CENTIMETRI
I cinque punti di Sacconi per avviare un confronto
con le parti sociali
Nell'agenda del Ministro
Riduzione tasse
Sostegno all'internazionalizzazione
delle imprese
Stimolare l'impiego dei giovani
Avviare una stagione di
liberalizzazioni e privatizzazioni
Monitorare gli investimenti
alle imprese
Superare i colli di bottiglia
che rallentano la realizzazione
delle opere pubbliche
Ruolo delle banche: esaminare quali
fondi pubblico-privati sono stati
avviati
Relazioni industriali, ammortizzatori
sociali e gestione delle crisi
Detassazione e decontribuzione della
parte del salario espressa dalla
contrattazione locale
Taglio dei costi della politica
ANSA-CENTIMETRI
Le richieste delle parti sociali
CONFINDUSTRIA BANCHE SINDACATI
A fronte di una stima
del Pil 2011 sotto l'1%,
chiede riforme
strutturali: sco,
liberalizzazioni,
semplicazioni,
infrastrutture
La riforma scale
tra le loro priorit,
oltre a misure ecaci
per recuperare
credibilit agli occhi
dei mercati
nanziari
La priorit l'allarme
occupazione.
Alla Cgil preoccupa
anche la manovra
economica che rischia
di scaricare il peso
dei tagli sulle famiglie
Marted 2 agosto 2011
9 PRIMO PIANO
CHE SUCCEDE A WASHINGTON
La soluzione trovata dovr essere
ratificata da Congresso e Senato
dove non mancano i malumori
Debito Usa, laccordo
non convince i mercati
Le societ di rating potrebbero abbassare lo stesso i giudizi
UN ALTRO
LU N E D
NERO Due
operatori
della Borsa di
Fr a n c o f o r t e
commentano
sconsolati i
dati di
chiusura del
mercato
finanziario
tedesco:
-2,86%
.
I CONTENUTI COS LA CASA BIANCA CONTA DI RIDURRE IL DEFICIT AMERICANO DI 917 MILIARDI ENTRO IL 2021. UNA COMMISSIONE PER LEFFICACIA
Spesa, tetto a 2.400 miliardi
Nellaccordo tra Obama e il Congresso tagli alle spese per 2.500 miliardi in 10 anni
STATI UNITI DAMERICAIl presidente Barack Obama
l NEW YORK. Un aumento del debito in due
fasi per un ammontare di 2.100-2.400 miliardi
dollari, il maggiore della storia americana. Un
taglio iniziale alle spese di 1.000 miliardi di
dollari in dieci anni, in grado di portare il livello
delle spese pubbliche ai minimi da quando Dwi-
ght Eisenhower era presidente. Una commis-
sione bipartisan di 12 membri per determinare
ulteriori tagli per 1.500 miliardi di dollari. Mec-
canismi automatici di taglio alle spese se il
Congresso non agir sulle raccomandazioni del-
la commissione. Questi i contenuti della c c o rd o
sull'aumento del tetto del debito fra la Casa
Bianca e i leader del Congresso.
Laccordo si tradurr secondo le stime del
Congressional Budget Office, lorganismo in-
dipendente incaricato di fornire analisi econo-
miche agli eletti in un taglio del deficit di 917
miliardi di dollari in 10 anni e in ulteriori 1.200
miliardi di dollari di risparmi dal lavoro della
commissione bipartisan. Laccordo affer ma
la casa Bianca rimuove l'incertezza dalleco -
nomia, avvia un processo bipartisan per una
riduzione pi ampia del deficit e prevede mec-
canismi automatici di tagli alle spese che rap-
presentano un incentivo a un compromesso bi-
partisan su una storica riduzione del deficit.
Ecco di seguito i contenti dellaccordo pre-
sentati dalla Casa Bianca.
TAG L I - Taglio immediato delle spese di 1.000
miliardi di dollari, con un tetto alle spese di-
screzionali. Queste ultime sono ridotte ai mi-
nimi da quando Dwight Eisenhower era pre-
s i d e n t e.
AUMENTO TETTO DEBITO - Il presidente
autorizzato ad aumentare il tetto del debito di
almeno 2.100 miliardi di dollari, eliminando la
necessit di ulteriori aumenti fino al 2013. Que-
sto rimuove evidenzia la Casa Bianca - l'in-
certezza fino al 2013 placando i venti contrari
alleconomia: assicurando un aumento del tetto
del debito di almeno 2.100 miliardi di dollari,
laccordo rimuove lincertezza del default e offre
u nimportante certezza alleconomia in un mo-
mento delicato.
COMMISSIONE BIPARTISN - Il piano pre-
vede la creazione di una commissione bipar-
tisan per determinare ulteriori tagli per 1.500
miliardi di dollari. La Commissione dovr avan-
zare le proprie raccomandazioni entro il 23 no-
vembre prossimo. Il Congresso dovr votarle
entro il 23 dicembre prossimo. La commissione
considerer per i tagli sia la riforma del welfare
sia quella del sistema fiscale. Questo significa
che le priorit dei partiti saranno sul tavolo,
anche un aumento delle entrate con la riforma
delle tasse.
MECCANISMI AUTOMATICI TAGLI - Il pia-
no prevede che se la commissione fallir nel
determinare ulteriori tagli per 1.500 miliardi di
dollari, scatteranno meccanismi automatici
non prima del 2013 che assicureranno tagli per
almeno 1.200 miliardi dollari. I meccanismi
sono un forte incentivo per i partiti per sedersi al
tavolo.
lL'accordo sull'aumento del
tetto del debito al vaglio del
Congresso. La soluzione rag-
giunta per evitare il default
deve essere votata alla Camera
e in Senato, dove partita la
conta dei voti per lapprova -
zione: la strada non in discesa
con i democratici scontenti, i
Tea-Party che probabilmente si
opporranno e i repubblicani
preoccupati per i tagli alla di-
fesa che potrebbero non votare.
La diplomazia al lavoro nei
corridoi di Capital Hill. Lac -
cordo, se sar approvato, scon-
giura il rischio di un default
ma non quello di un down-
grade: lammontare della mi-
sura, un aumento del tetto del
debito da 2.100-2.400 miliardi di
dollari e tagli per almeno 2.100
miliardi di dollari in 10 anni,
decisamente inferiore ai 4.000
miliardi di dollari identificati
da Standard & Poor's per il
mantenimento del rating
AAA.
E limpatto della misura sul-
l'economia, gi fragile, preoc-
cupa. Il presidente Barack Oba-
ma ha rassicurato con un vi-
deomessaggio ai suoi elettori:
i tagli saranno graduali, non
peseranno e ci consentiranno
di continuare a effettuare in-
vestimenti in settori che crea-
no occupazione. E senza la
manovra si sarebbe rischiato il
default. Ma non convince: Wall
Street, dopo un balzo iniziale,
chiude in negativo con la doc-
cia fredda dellindice Ism ma-
nifatturiero, sceso ai minimi
degli ultimi anni, conferman-
do le difficolt della ripresa. La
crescita americana lenta e i
tagli alla spesa nella c c o rd o
sull'aumento del tetto del de-
bito potrebbero rallentarla ul-
teriormente. Se ci sar un do-
wngrade la frenata potrebbe
essere anche pi forte. Stan-
dard & Poors ha messo sotto
osservazione il rating degli Sta-
ti Uniti e messo in guardia di
un possibile downgrade nei
prossimi 3 mesi. Moody's e Fit-
ch si sono mostrate pi caute,
evidenziando che gli usa po-
trebbero mantenere il rating
AAA. Un downgrade da parte
di una sola agenzia sarebbe
maggiormente gestibile e
avrebbe un impatto pi ridotto.
Una commissione bipartisan
sar creata per determinare ul-
teriori tagli per 1.500 miliardi
di dollari e dovr avanzare le
proprie raccomandazioni en-
tro il Giorno del Ringrazia-
mento. Il Congresso dovr ap-
provarle entro il 23 dicembre
per non far scattare dei mec-
canismi automatici di tagli. Ma
lo schieramento politico fra-
stagliato e difficile da amal-
gamare. L'accordo sull'aumen-
to del tetto del debito ha im-
presso linconfondibile stampo
del Tea-Party, che emerge dalle
negoziazioni con unimpor tan-
te vittoria in tasca che lo proiet-
ta alla campagna elettorale
2012. I repubblicani, sulla scia
della spinta degli ultra-conser-
vatori, trionfano e si raffor-
zano. Il presidente Barack Oba-
ma, che si assunto la pa-
ternit dellaccordo, in una
posizione pi scomoda: laccor -
do una scommessa per Oba-
ma che esce sminuito dalla
lotta e si alienato una buona
fetta di democratici, anche
Nancy Pelosi, la madrina della
riforma sanitaria, la salvatrice
di Obama che sulla legge aveva
messo in gioco la presidenza.
Laccordo divide i democratici,
con larea pi liberal che non
risparmia unondata di criti-
che al presidente. Ma unisce
economisti e analisti: un male
per l'economia gi fragile. I for-
ti tagli alle spese non faranno
che aggravare le condizioni
economiche del paese senza ri-
durre realmente il deficit.
E un disastro, secondo il
premio Nobel alleconomia
Paul Krugman. Il passare da
u nera di spese fuori controllo
a una di austerity affer mano
gli analisti avr evitato il
default a spese della fiducia
nella capacit degli Stati Uniti
di gestire i problemi economici
del paese ma peser su
u neconomia gi debole.
LE RASSICURAZIONI DI OBAMA
Videomessaggio del presidente:
scongiurato il default. Ma gli analisti
lo contestano: economia depressa
BOrse europee ma Madrid non si discostata
molto (-3,24%) e proporzionalmente scesa pe-
santemente anche Francoforte (-2,86%). Unon -
data di vendite che non apparsa legata a fattori
domestici commenta un analista e descrive il
contesto: c' stato un forte recupero del dollaro e
sull'obbligazionario si visto il classico movi-
mento di vendita sui paesi pi rischiosi ma sono
finiti sottopressione anche emittenti come Fran-
cia e Olanda. La tensione stata generalizzata e
gli investitori hanno privilegiato la carta tedesca
contro ogni opzione disponibile conclude. C' an-
che chi pi pessimista e la definisce una si-
tuazione fuori controllo. Impazzano i 'credit de-
fault swap' derivati con cui si scommette sul de-
fault di uno stato e continuiamo a peggiorare: o
si verifica un fatto straordinario o continueranno
a vendere, ogni scusa buona per vendere Italia.
E' significativo che le vendite siano scattate
quasi senza notizie aggiunge Luca Cazzulani,
economista di Unicredit : il dato Ism era debole
ma in circostanze normali non sarebbe stata una
giustificazione, oggi invece ogni scusa, anche le
meno plausibili, sono valide per vendere su espo-
sizioni a rischio. La situazione poi, soprattutto
per Italia e Spagna stata esacerbata anche dalla
mancanza di liquidit, una situazione classica
con lagosto alle porte, il mese storicamente meno
liquido. Il mese che abbiamo davanti per non
sar da manuale, con scambi sonnacchiosi e in-
vestitori sotto lombrellone. Negli anni passati
siamo stati abituati a fare i conti con movimenti
bruschi ma volumi bassi, che venivano guardati
con distrazione conclude Cazzulani -. Questan -
no ci sar pi attenzione.
Cifre in dollari
ANSA-CENTIMETRI
L'accordo sul debito
da subito
1.000
miliardi
ulteriore taglio
1.200-1.500
miliardi
900
da tagli alle spese
discrezionali,
che scendono
ai minimi dai tempi
di Dwight Eisenhower
(1953-1961)
accordo da denire
in Commissione bipartisan
no a 1.500 miliardi,
entro il 23 novembre
(voto del Congresso
entro il 23 dicembre)
in mancanza di accordo:
tagli automatici
per 1.200 miliardi dal 2013
tetto
attuale
debito
attuale
tetto
al 2013
14.300
miliardi
14.500
miliardi
16.400
miliardi
TAGLIO DELLE SPESE (IN 10 ANNI) AUMENTO DEL TETTO
DEL DEBITO FINO AL 2013
2.100
miliardi
ANSA-CENTIMETRI
Il 2011 della Borsa italiana
GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO
23.178
20.449
17.720
ultimi sei mesi
ultimo
mese
-12,2%
-19,6%
da inizio d'anno
-12,1%

-3,87%
Ieri
Marted 2 agosto 2011
10 PRIMO PIANO
AGOSTO VIOLENTO
LA STRATEGIA DEL PREMIER
PRESSING DELLE OPPOSIZIONI
Pd, Udc e Fli avvertono: in mancanza di
idee il premier se ne deve andare. Gi
circolano i nomi di Monti e Montezemolo
Crisi, Berlusconi in campo
Domani andr in Aula
Il Cavaliere ci mette la faccia relegando Tremonti in secondo piano
l ROMA. Governo e opposizioni scendono
in campo per provare a dar seguito alle parole
del Capo dello Stato sulle ulteriori prove di
coesione a cui il paese chiamato a dar prova
per superare la complessa crisi economica.
Insomma, la moral suasion di Giorgio Na-
politano ha pesato sulle scelte e le decisioni di
queste ore di maggioranza e minoranza. An-
che se restano profonde le differenze su come
affrontare il dopo. Il Cavaliere intende mettere
la faccia e responsabilizzare al massimo lEse -
cutivo per poi proseguire la corsa fino a fine
legislatura. Pd, Udc e Fli non restano con le
mani in mano ma avvertono, in mancanza di
idee Berlusconi se ne deve andare. E cos ri-
prendono ancora una volta a circolare le voci
di un governo tecnico a guida Mario Monti e
con lipotesi di Luca Cordero di Montezemolo
ministro del tesoro.
Fino a domenica sera era poco propenso ad
accettare la 'sfid lanciata dallo p p o s i z i o n e,
ma alla fine Berlusconi anche per il forte
pressing di diversi ministri e dirigenti del Pdl
ha rotto gli indugi e ha deciso di metterci la
faccia, assumendosi la responsabilit di di-
re come lEsecutivo intenda tirar fuori il Paese
dalla tempesta finanziaria che da settimane,
pur se a giorni alterni, si abbattuta sull'Italia.
E cos, nonostante i timori di alcuni fra i suoi
pi stretti collaboratori e i forti dubbi della
Lega, il presidente del Consiglio ha annun-
ciato che mercoled sar in Aula, prima alla
Camera e poi al Senato, per una informativa
al Parlamento sulla situazione economica, e il
giorno dopo, gioved, presenzier al tavolo con
le parti sociali a palazzo Chigi.
Una scelta non priva di rischi e infatti olti
consigliavano prudenza al premier. A comin-
ciare da Bonaiuti che pi volte lo ha messo in
guardia sulla estrema volatilit dei mercati.
Perch, spiega un altro fedelissimo del Ca-
valiere, se dopo il suo intervento la Borsa
affondasse ancora, le opposizioni avrebbero
gioco a dire che i mercati hanno sfiduciato il
premier. E anche il Carroccio sembra temere
il rischio dellautogol, almeno ascoltando i
dubbi di Roberto Calderoli: Sarebbe poco cre-
dibile riferire ore in Parlamento.
In tanti, per, hanno sostenuto la tesi op-
posta e cio che il capo del governo non poteva
sottrarsi alla sfida e che era meglio cercare di
gestire la situazione anzich lasciarsi roso-
lare dalle opposizioni.
E cos, nonostante le persistenti resistenze
di tanti consiglieri della prima ora, Berlusconi
alla fine ha deciso: vedo le parti sociali e non
posso non assumermi il compito di far fronte a
tutto il resto, perch la responsabilit co-
munque del presidente del Consiglio, sarebbe
stato il suo ragionamento. Insomma, avrebbe
aggiunto, come al solito sar io a metterci la
faccia. Una decisione che, oltre ai rischi, com-
porta anche conseguenze politiche, soprattut-
to nei rapporti con Giulio Tremonti, si ragiona
in ambienti della maggioranza. Perch fra mi-
nistri e dirigenti del Pdl non sfuggito che per
la prima volta il premier a mettersi al posto di
guida, relegando il ministro dellEconomia in
secondo piano su tematiche di sua compe-
tenza. Segno, almeno nella lettura di alcuni nel
Pdl, dellattuale debolezza del titolare del Te-
soro, ma anche della volont del premier di
isolarlo ancor di pi. Anche se, racconta un
fedelissimo, ci non significa che lo stia met-
tendo alla porta: Senza unalternativa valida
non pu e in ogni caso non chieder mai le sue
dimissioni. Al limite sar lui a lasciare....
Quanto allintervento in Aula, difficile pre-
vedere cosa dir il premier. Perch il richiamo
alla responsabilit dellopposizione potrebbe
non suonare come unapertura, ma come un
ultimatum: Fate le vostre proposte, come ne-
gli Usa, per dirla con Alfano. Circa i con-
tenuti, nel Pdl si insiste su due aspetti: il primo
quello del rilancio delle infrastrutture che
potr contare sul via libera del Cipe a oltre 7
miliardi per realizzare opere pubbliche. Il se-
condo quello dei costi della politica.
SAN GIMIGNANO IL LEADER PD: ITALIA NEI GUAI, SERVE UNA DISCONTINUIT, LIDEA DI UN NUOVO INIZIO
Bersani non si accontenta
Via il premier marziano
PALAZZO CHIGI Ilpremier Silvio Berlusconi con il Capo dello Stato Giorgio Napolitano .
LA TASSA Le macchinette per pagare il ticket allospedale di Torino
Costi politica
Tagli per 270 milioni in 3 anni
Oggi le Camere votano il bilancio
La Camera risparmia 150 milioni, il Senato 120. In un
triennio, tra il 2011 e il 2013, il Parlamento graver sullo
Stato per 270 milioni di euro in meno. Le Camere rispon-
dono cos allesigenza di stringere la cinghia di fronte al-
la crisi economica e di dare un segnale nel momento in
cui i palazzi del potere sono investiti da una nuova onda-
ta anti-casta. Certo, a quell'ondata non si vuole cedere:
tanto pi che a Montecitorio i deputati si assolvono, so-
stenendo di costare meno dei loro colleghi europei. Ma
le opposizioni chiedono interventi pi incisivi. E i senato-
ri Pd chiedono di triplicare i tagli gi previsti, altrimenti
non voteranno il bilancio.
Dopo che il Quirinale ha dato lesempio con la sua linea
di austerity anche le Camere si preparano ad approvare,
oggi in Aula, bilanci improntati a una linea di maggiore
rigore.
I questori di Montecitorio spiegano che nel triennio
2011-2013 la Camera chieder allo Stato 75 milioni in
meno sulla propria dotazione e restituir somme pari a
76 milioni. In totale: pi di 150 milioni di euro risparmiati
grazie a tagli che vanno a intaccare, tra laltro, le spese di
funzionamento dei gruppi, il personale, l'indennit parla-
mentare (bloccata fino al 2013). Inoltre la Camera rece-
der dal 2012 dai contratti di locazione di 4 palazzi, tra
cui palazzo Marini. E chiuder il ristorante self service di
Palazzo San Macuto. Le spese di viaggio dei deputati do-
vranno essere ridefinite, per ottenere un risparmio di
due milioni.
Prima del prossimo bilancio, poi, i questori si impegna-
no a realizzare misure, che vanno dallaggancio della
diaria alleffettiva partecipazione ai lavori, alla definizione
per gli assegni vitalizi di un nuovo sistema previdenziale
(ma solo dalla prossima legislatura). Sar anche studiata
una proposta di legge per riformare lindennit parla-
mentare in base agli standard europei, come previsto
dallultima manovra.
Non cambia la musica al Senato. Dove si annuncia una
riduzione dei costi di 120 milioni nel triennio, effetto di ri-
sparmi di 61,3 milioni, che si sommano ai 58,7 milioni di
tagli decisi nei mesi scorsi. La sforbiciata di Palazzo Ma-
dama riguarder gli stipendi del personale, la riduzione
degli affitti, il recepimento del contributo di perequazio-
ne del 5 e del 10% sulle pensioni.
lS. GIMIGNANO (SIENA). Silvio Berlusconi alla
fine verr in Parlamento domani, ma per il Partito
democratico una vittoria da poco perch la vera
vittoria sarebbe se lui andasse al Quirinale per
dare le dimissioni. Pier Luigi Bersani non sembra
proprio accontentarsi della novit di giornata, ossia
della discussione sulla crisi che verr affrontata in
Parlamento, perch a suo giudizio il vero problema
che lItalia ha un marziano come presidente del
Consiglio, uno che non ha la pi pallida idea di cosa
succede nel Paese.
Alla festa Ecodem di San Gi-
mignano Bersani racconta di
quando il premier va in Parla-
mento: Vi assicuro dice - che
ha la faccia del miliardario che
pensa che la gente che dice di ave-
re dei problemi sono solo dei
rompi... che danno fiato alla si-
nistra. Davanti ai militanti del
partito Bersani non nasconde che i problemi ci sa-
ranno anche quando Berlusconi se ne andr, an-
che perch lui ha la sindrome del muoia Sansone....
e ogni mese che passa, che lui resiste tutto peg-
giora. Per questo anticipa una parte di quello che il
Pd dir domani in Parlamento, ognuno vede che
siamo nei guai, che il Paese nei guai, e che non c'
ricetta possibile che possa funzionare senza dare
lidea di un cambio, di una discontinuit, di un
nuovo inizio. Un po come ha fatto Zapatero in
Spagna, annunciando le elezioni e la sua non ri-
candidatura. Insomma il problema resta la presen-
za di questo Governo e di Berlusconi, andare avan-
ti cos non ci porta da nessuna parte.
Per il leader del Pd gli Usa di Obama alla fine
troveranno la chiave per uscire dalla crisi e il pro-
blema rester nella vecchia Europa: Penso che
lItalia ha aggiunto ancora Bersani passer un
agosto piuttosto travagliato.
E allora ad Alfano che dice che
lopposizione deve finalmente fa-
re delle proposte, il segretario del
Pd risponde: comincia male per-
ch se avessero seguito le nostre
proposte e non avessero conti-
nuato a negare la crisi, a dire
che tutto andava bene non sarem-
mo a questo punto. quindi inu-
tile che la maggioranza di gover-
no chieda al Pd di fare come i Repubblicani negli
Usa, sarebbe meglio che Berlusconi qualche volta
facesse Obama, dice ancora sorridendo. Di crisi e
soprattutto di proposte lui torner a parlare nellin -
contro con le forze sociali, con Confindustria, con
lAbi, perch meglio andare alle elezioni anti-
cipate, o magari in subordine, metterci qualcosa di
mezzo che sia un segno di discontinuit. Cose che
il Pd va dicendo da tempo, ricorda Bersani.
LE SOLUZIONI
Faccia come Zapatero:
annunci le elezioni
e non si ricandidi
BARI: 080/5485111
BARLETTA: 0883/531313
MONOPOLI: 080/9303177
FOGGIA: 0881/772500
BRINDISI: 0831/587047
LECCE: 0832/314185
TARANTO: 099/4532982
POTENZA: 0971/418536
MATERA: 0835/331548
Per la pubblicit su
LE REGIONI NON LI VOGLIONO: VERTICE GOVERNATORI-GOVERNO
Ticket sanit
oggi il giorno
della verit
l ROMA. Il momento della
verit sugli annunciati ticket
sanitari introdotti dalla mano-
vra economica 2011 arriver
con tutta probabilit oggi,
quando i governatori delle Re-
gioni incontreranno il governo.
Ieri si tenuto un tavolo tecnico
degli esperti delle Regioni: il
risultato stato un documento
di obiezioni alli n t ro d u z i o n e
dei ticket sul quale, non stata
raggiunta una condivisione
con i tecnici dei ministeri della
Salute e dellEconomia.
Al momento, dunque, la si-
tuazione di stallo. Da un lato ci
sono le Regioni, contrarie ai tic-
ket e in cerca di alternative (po-
sizione ribadita dal governato-
re del Veneto Luca Zaia); dallal -
tro lato c' l'Esecutivo che, dopo
aver reintrodotto i ticket (10 eu-
ro sulle visite specialistiche e la
diagnostica e 25 euro sui codici
bianchi al Pronto soccorso), a
fronte delle crescenti proteste
delle Regioni starebbe cercan-
do altre possibili soluzioni.
Marted 2 agosto 2011
11
COSTI DELLA POLITICA
BATTAGLIA DEI FINIANI PUGLIESI
LA BEFFA DI PD E LEGA
Bocciata in Parlamento la proposta
dellIdv, noi insistiamo. E alle Camere
approda quella sul taglio dei parlamentari
FLI PUGLIA
Il consigliere
Gianmarco
Surico col
senatore
Fr a n c e s c o
Divella
Coordinatore Udc
Sanza: centristi
pronti in Puglia
a fare loro parte
I centristi ci sono, so-
no pronti a fare la propria
parte a Roma come in Pu-
glia, anche in agosto. La
politica deve sempre esse-
re al servizio del Paese.
Pronti a presentarsi pun-
tualmente in Parlamento e
a sostenere qualsiasi inizia-
tiva regionale per discutere
ogni soluzione di fronte alla
gravissima crisi economi-
ca, politica e sociale che at-
tanaglia lItalia. Lo ha det-
to il coordinatore regionale
Udc-Puglia, on. Angelo
Sanza. Siamo portati ad
apprezzare le cose buone
cos come a criticare le as-
senze del governo - ha sot-
tolineato Sanza - come non
apprezzare lesenzione tic-
ket per cassintegrati e inoc-
cupati? come non apprez-
zare laccordo sottoscritto
dal ministro Fitto con i pre-
sidenti delle Regioni del
Mezzogiorno che sblocca
per la Puglia 2,9 miliardi di
Euro dei fondi Fas? Questa
per noi la politica di servi-
zio per aiutare la crescita e
lo sviluppo del Paese. Ma
oltre il confine dellestate
c il problema di un riequi-
librio stabile dellItalia. Da
pi tempo lUdc va soste-
nendo con il suo leader Ca-
sini la formazione di un Go-
verno di responsabilit na-
zionale. Se lattuale gover-
no ha delle idee per allon-
tanare il Paese dallorlo del
baratro economico che si
intravede, deve portare le
sue idee in Parlamento, per
discutere le proposte.
l Le Province sono costate
nel 2010 oltre 14 miliardi, di
cui solo il 27% servito per i
servizi ai cittadini; la restante
parte (73%) stata utilizzata
per pagare dipendenti, auto
blu, spesa di rappresentanza,
rimborsi spese, bollette. E, so-
prattutto, costosissime mis-
sioni di rappresentanza.
Non fanno sconto parla-
mentari e consiglieri regio-
nali finiani dopo lo smacco
subito in Parlamento con la
bocciatura della proposta pre-
sentata da Italia die Valori che
chiedeva labolizione delle
Province. Pd e Lega si sono
smarcati - tuona leurode pu-
tato di Fli Salvatore Tata-
rella - ed per questo che
avviamo in tutte le piazze la
raccolta di firme per una pro-
posta di legge di iniziativa
popolare. La proposta, in
realt, contiene un secondo
capitolo di risparmi: laccor -
pamento dei comuni sotto i
mille abitanti. Risparmi, gli fa
eco il consigliere Gianmarco
S u r i c o, evidenti: basterebbe
parte di quei 14 miliardi lan -
no, insieme alla cancellazione
delle poltrone di sindaci e
consiglieri per i piccoli co-
muni, per realizzare in 3 anni
quello che si propone di fare la
manovra lacrime e sangue
di Tremonti.
Si riducano i costi della
politica partendo dagli enti
inutili come le Province - di-
cono entrambi (assenti alla
conferenza stampa per altri
impegni i parlamentari Fran-
cesco Divella e Carmine Pa-
tarino) - prima di stangare le
famiglie. I dati Svimez - e
quelli in arrivo sul pil
dellIstat - dicono che si sono
gi bruciati 70 miliardi della
manovra di stabilizzazione
appena approvata. Con labo -
lizione di enti inutili, si po-
trebbero rilanciare politiche
finalizzate alla riduzione delle
tasse, a cominciare dalla Pu-
glia.
Parallelamente, Fli sta cal-
deggiando in Parlamento
u naltra proposta di legge fi-
nalizzata alla riduzione secca
dei deputati (a 400) e dei se-
natori (a 200). Tutti i partiti
-spiega Tatarella - si sono di-
chiarati daccordo, preveden-
done lapplicazione a partire
dalla prossima legislatura.
Noi abbiamo chiesto le firma
di adesione alla nostra ini-
ziativa, che ci consentirebbe
di applicare il taglio - anche
con la doppia lettura prevista
per le modifiche costituzio-
nali - entro i prossimi tre
mesi.
Il responsabile degli enti
locali del partito, Massimo
Vi t o n e, ha assicurato che la
pdl di iniziativa popolare per
ridurre il numero della pro-
vincie non interferisce in al-
cun modo con lat t iva z i o n e
delle aree metropolitane che
sono previste dal 1990. Sono
passati 21 anni di dichiara-
zioni di principio - ha detto -
ora il partito si impegner
affinch la prossima scaden-
za, prevista per aprile 2012,
venga rispettata. Nel giro di
sei mesi - ha spiegato il re-
sponsabile organizzazione del
partito pugliese Oronzo Va-
lentini - chiuderemo la rac-
colta di firme e presenteremo
la proposta di legge che can-
cella le Province. [b. mart.]
Fli: Province da abolire
risparmi per 14 miliardi
Il 73% delle spese al personale, solo il 27% per i cittadini
IL CASO ENAIP LOSAPPIO (SEL): BENE LA TASK FORCE REGIONALE, ORA SI ACCELERI SULLE PROCEDURE
Accordo raggiunto per salvare il posto
agli addetti della formazione professionale
l Con laccordo raggiunto fra sin-
dacati, Enaip, Regione e Province sta-
ta sancita una prima tregua nella for-
mazione professionale bloccando quel
processo a catena che avrebbe potuto
portare in poche settimane alla crisi
inarrestabile degli Enti storici con
conseguenze devastanti non solo per il
personale ma anche per quella parte
debole della societ nei cui confronti
seguendo il principio di sussidiariet
opera il privato no profit affiancandosi
o sostituendosi al pubblico. quanto
afferma il presidente del gruppo pu-
gliese di Sel, Michele Losappio.
Sancita una tregua di due mesi e
modificata, grazie a un sussulto di re-
sponsabilit di tutti, la decisione as-
sunta da Province e Regione di libe-
rarsi delli n g o m b ro riportandolo nel-
le disponibilit degli enti e facilitan-
done cos il fallimento, occorre ora uti-
lizzare queste preziose settimane per
recuperare oltre un anno di tempo per-
so. Il richiamo alla responsabilit e per
tutti, conclude Losappio.
PUGLIA E BASILICATA
Marted 2 agosto 2011
12 PUGLIA E BASILICATA
le altre notizie
ALLARME DEI MEDICI DI FAMIGLIA
Emergenza
per il servizio 118
n La carenza dei medici del 118
e lapertura di nuovi Punti di
Primo Intervento Territoriali
nati sulle ceneri degli ospeda-
li chiusi per il Piano di rior-
dino, sta creando notevoli
anomalie nelle erogazioni dei
servizi del sistema 118, lal -
larme lanciato dal segretario
regionale dei medici di fami-
glia di Puglia, Filippo Anelli
che denuncia che con ordini
di servizio i medici sono co-
stretti a scendere dalle ambu-
lanze e a svolgere i turni nei
Punti di Primo Intervento
Territoriali. Invitiamo le
autorit competenti a interve-
nire urgentemente per garan-
tire il diritto alla salute dei cit-
tadini pugliesi, ha aggiunto
Anelli.
VENTRICELLI (SEL)
Nel 2012 lospedale
della Murgia
n Si svolto ieri mattina lin -
contro promosso dal consi-
gliere regionale Michele Ven-
tricelli con il direttore genera-
le della ASL BA dott. D. Cola-
santo per fare il punto sulle
procedure necessarie per
lapertura del nuovo Ospedale
della Murgia. A seguito di
questo incontro, il cronopro-
gramma approntato risulta
rispettato e ci sono diversi ele-
menti che lasciano sperare
per una prossima apertura
della nuova struttura sanita-
ria entro il 2012.
IL CENTRODESTRA
Code dallalba
per lesenzione ticket
n Le code infinite, attive gi da
ore ante-lucane a cui sono co-
stretti i cittadini meno ab-
bienti del Salento, in gran par-
te anziani e sofferenti, per po-
ter formulare le richieste di
esenzione dai tickets sanitari
riproducono immagini tri-
stissime di tempi di guerra,
indegne di uno Stato civile,
quanto protestano I consiglie-
ri regionali Rocco Palese, An-
tonio Barba, Saverio Conge-
do, Roberto Marti e Mario Va-
drucci (PdL) ed Andrea Ca-
roppo (PPDT): A questi pu-
gliesi meno fortunati non sol-
tanto si sta consegnando una
Sanit sempre pi degradata,
lenta, lacunosa, falcidiata, ma
li si costringe anche ad ulte-
riori sofferenze, in intermina-
bili attese in piedi ed allaper -
to senza nemmeno la certezza
di arrivare fino in fondo.
SANIT IN PUGLIA
IL NUOVO OSPEDALE DI TARANTO
Le spese e il cronoprogramma
del maxi-ospedale tarantino
l Pronte le varianti urbanistiche del Co-
mune, in arrivo quella finale della Regione
dopo laccordo con Fintecna (cessione di suo-
li per lospedale in cambio di suoli edifi-
cabili), pronte le carte messe a punto dalla
Fondazione per lavvio del progetto. Il S. Raf-
faele di Taranto ci sar e nascer nel 2015 con
214,2 milioni di euro di finanziamento: 120
coperti dalla Regione coi fondi Fas 2007-2013
(la prima tranche di 60 milioni stata gi
deliberata); 94,2 milioni tramite il leasing
immobiliare in costruendo stabilito dal Co-
dice degli appalti. Le risorse serviranno a
coprire le spese per opere murarie (155 mi-
lioni), quelle per la sistemazione delle aree
esterne (5 milioni) e gli arredi e attrezzature
(50 milioni). Il 2%dellinvestimento (4,2 mi-
lioni) andr invece alle spese di funziona-
mento della Fondazione per il quinquennio
2011-2015.
La Fondazione, guidata da un cda di 5
membri (3 nominati da Regione e Asl e 2 della
Fondazione Monte Tabor) ha deciso di esplo-
rare le volont della Fondazione milanese,
schiacciata dal crac, di perseguire il progetto.
Questo il crono-programma: progetto pre-
liminare entro il 20 novembre 2011; avvio del
bando entro il mese successivo; affidamento
dei lavori entro giugno 2012 e realizzazione
dellopera entro i 3 anni successivi. [b. mart.]
IL PROGETTO
ASL
Il direttore
generale
dellazienda
sanitaria
tarantina
Fa b r i z i o
Scattaglia
lLa decisione del governatore pugliese,
Nichi Vendola, di andare avanto con il pro-
getto del San Raffaele del Mediterraneo, a
Taranto, ha Innescato una serie di reazioni.
Sul San Raffaele necessario un inelu-
dibile confronto in sede istituzionale, af-
ferma il presidente del Gruppo consiliare
del Pdl, Rocco Palese. A tal riguardo con il
presidente di commissione Dino Marino -
prosegue Palese - stato gi concordato che
alla ripresa dei lavori del consiglio sar
convocata una apposita seduta per affron-
tare in sede istituzionale largomento.
Diviso il fronte del Pd. La deludente
scelta della Regione di far passare un pro-
getto nato morto per un'opportunit straor-
dinaria per la martoriata sanit pugliese,
impone una reazione politica. lopinione
delleconomista Francesco Boccia, che su
facebook annuncia una raccolta popolare
di firme per la revoca del progetto e per
l'utilizzo delle stesse risorse sulle strutture
pubbliche esistenti. Il deputato Pd annun-
DECISI Il presidente Vendola e lassessore Pelillo
cia sempre sulla rete, che presenter un
progetto di legge popolare per l'abolizione
di tutti i cda delle societ pubbliche in-
teramente controllate da comuni, province,
regioni e Stato. Condivido la scelta del
presidente Vendola di attendere fino a set-
tembre per conoscere gli ulteriori sviluppi
sulle vicissitudini finanziarie che stanno
interessando la Fondazione San Raffaele di
Milano. Il progetto dellospedale a Taranto
deve assolutamente andare avanti, ma dob-
biamo essere certi di affidare a mani sicure
le ingenti risorse che i pugliesi stanno in-
vestendo in questo imponente progetto di
sviluppo della nostra sanit, sottolinea in-
vece il consigliere regionale Pd, Antonio
D e c a r o.
La posizione di Vendola sulla struttura
sanitaria da realizzare indifendibile, di-
chiara il presidente dei Verdi pugliesi e
membro dell'esecutivo nazionale del Sole
che ride, Mimmo Lomelo.
Di tuttaltro avviso il consigliere della
Vendola non cede
Il S. Raffaele si far
Verifica con Milano sul progetto. Dopo lestate il bando
REAZIONI FLI: CHIAREZZA SUL PROTOCOLLO. I VERDI: IDEA INDIFENDIBILE. LA PUGLIA PER VENDOLA: CONFORTATI DA RASSICURAZIONI
Pdl: confronto in Consiglio
Pd diviso. Boccia: raccolta di firme contro il progetto. Decaro con Nichi
Puglia per Vendola Francesco Laddoma-
da, componente della commissione consi-
liare sanit: Sono particolarmente soddi-
sfatto e confortato dalle rassicurazioni che
Vendola ha reso.
Il consigliere e vice coordinatore regio-
nale di Futuro e Libert Puglia, Giammar -
co Surico si dice favorevole al rilancio
della sanit jonica ma chiede maggiore
chiarezza sui contenuti del protocollo din -
tesa esprimendo altres preoccupazione
per la copertura finanziaria. Surico con-
clude con un riferimento alle polemiche
interne alla maggioranza: Ci chiediamo da
dove nascano le posizioni di traverso as-
sunte in queste settimane da alcuni espo-
nenti della stessa maggioranza di centro-
sinistra, con particolare riferimento al Pd,
dallapparenza pi o meno strumentale ol-
trech tardive rispetto ad un protocollo ap-
provato senza che le stesse obiezioni fossero
sollevate da alcuno.
assolutamente inconcepibile che il go-
verno regionale, per giunta costituito da
esponenti del centro-sinistra, decida di af-
fidarsi alliniziativa privata per migliorare
il servizio sanitario. Del resto, com pos-
sibile parlare di struttura pubblica quan -
do la societ a cui fa capo il progetto a met
tra la Regione (Asl) e la Fondazione San
Raffaele?, quanto dice Aldo Pugliese,
segretario generale della Uil di Puglia e di
Bari.
Vendola non risponde nel merito po-
litico sul dove stia scritto che solo Don Verz
ed il privato garantiscano buoni risultati,
sostiene l'associazione BariPartecipa.
PDL Il capogruppo pugliese, Rocco Palese
SOTTO I FARI
DELLA
PROCURA
Sulla
Fondazione
San Raffaele di
Milano stato
avviato un
piano di
risanamento
affidato al
superconsulente
Bondi a seguito
dei decreti
ingiuntivi
richiesti dai
creditori
.
BEPI MARTELLOTTA
l una scelta che intendo
confermare: il progetto della
pi grande struttura sanitaria
pubblica del Sud, con oltre 200
milioni di euro di investimenti,
si far. Nichi Vendola, come
prevedibile, non cede alle pres-
sioni che vorrebbero luscita
della Regione dalloperazione
San Raffaele del Mediterraneo,
il grande progetto ospedaliero
su Taranto concepito dal gover-
natore con don Verz e finito
nella bufera per il crac finan-
ziario che ha investito listituto
milanese. I soldi, scandisce Ven-
dola, sono pubblici, la struttura
sar pubblica, la Fondazione na-
ta a Taranto non ha alcun rap-
porto finanziario con Milano e
qui, nella citt martoriata dal
mesotelioma, da anni di indu-
strializzazioni e di carenze sa-
nitarie, sorger finalmente la
mega-struttura da 573 posti letto
con tanto di laboratori e dipar-
timenti universitari concepiti
sul modello Bocconi.
LIrccs si far, insomma,
non c protesta che tenga, da
ovunque essa arrivi. Vendola ce
ne ha per tutti: per il deputato
Pd Boccia (il Pd ha molte ani-
me e non mi risulta che Boccia
faccia parte della mia maggio-
ranza) e per il capogruppo De-
caro (aveva chiesto delle rispo-
ste e oggi le ha avute), per la
schiera di professionisti della
devastazione che, a suo dire, si
sono scatenati in questi giorni e
per le lobby della sanit che li
avrebbero sguinzagliati, a de-
stra come a sinistra. Il concetto
lo chiarisce con le cifre. Taran-
to larea che ha ricevuto meno
investimenti su infrastrutture
sanitarie negli ultimi sette an-
ni: nel 2010 appena 3,54 euro
pro-capite, a Bari siamo a 36 eu-
ro pro-capite. Dunque, non solo
c una carenza spaventosa di
assistenza sanitaria (il Mosca-
ti e Ss. Annunziata non ce la
fanno), ma anche una mobilit
passiva (i pazienti che vanno a
ricoverarsi fuori) che fa realiz-
zare cifre da capogiro, in par-
ticolare ai privati della Puglia e
delle regioni del Nord. Ogni an-
no paghiamo 120 milioni di euro
per ricoveri extra-provinciali -
sottolinea - potremmo costruire
un ospedale allanno. E allora,
avanti col progetto.
Il bando pronto ma, chia-
risce Vendola, non sar pubbli-
cato subito. Ci prendiamo del
tempo, quello necessario perch
il cda della Fondazione chieda
chiarimenti a Milano sulla vo-
lont di proseguire o meno nel
progetto. Qualora lIrccs mila-
nese e la Fondazione Monte Ta-
bor dovessero tirarsi fuori, nes-
sun problema: cambier lasset -
to della Fondazione guidata da
Vittorio DellAtti, non la mis-
sion costruita su analisi epide-
miologiche del nuovo ospedale.
Andremo avanti, rinunceremo
allIrccs numero uno in Italia e
alluniversit numero uno in
Italia e ci rivolgeremo alla nu-
mero due. Nessuna moratoria,
dunque, tantomeno un conge-
lamento (come richiesto da pez-
zi del Pd): non lo faremo ad
agosto il bando per la proget-
tazione architettonica per non
destare sospetti, ma si far.
Unica concessione del gover-
natore, di fronte alle insistenze
dei sindacati: per medici e in-
fermieri del nuovo ospedale sa-
r applicato un contratto collet-
tivo di natura pubblica, diver-
samente da quelli di diritto pri-
vato applicati negli Irccs.
Sgombrati i dubbi, dunque, dei
lavoratori, ma anche quelli del
ceto professionali dei parassi-
ti, che intendono lucrare sui di-
sagi di Taranto impedendo il S.
Raffaele. Il ciclo della salute, co-
me quello delle bonifiche dei siti
industriali, sar - invece - le pi-
fania di quellarea. Ed una bus-
sola da cui Vendola non intende
re c e d e re.
Al suo fianco il sindaco Ip -
pazio Stefno, il presidente del-
la Provincia Gianni Florido, il
neo-direttore generale dellAsl
Fabrizio Scattaglia e, oltre a
DellAtti, il direttore generale
della Fondazione Vito Santoro.
Tutti con la barra dritta. Las -
sessore al Bilancio Michele Pe-
lillo chiarisce a chi ha gufato
anche sulle presunte specula-
zioni edilizie: Fintecna del
Tesoro, quali garanzie migliori
se non quelle del pubblico po-
trebbero esserci?. E chiude:
Chi pensa di reggersi sulle di-
sgrazie dei tarantini deve met-
tersi lanima in pace.
LA POLEMICA
Via i parassiti che lucrano:
a Taranto poche risorse e
mobilit passiva alle stelle
PUGLIA E BASILICATA
Marted 2 agosto 2011
13 PUGLIA E BASILICATA
Qualit del mare, scontro sui dati
Arpa: Eccellente. Legambiente: Occhio ai casi critici come a Torre Guacet o
La scheda
I disservizi
RINUNCIA VACANZA
Moltissime le segna-
lazioni di turisti i quali,
dovendo a rinunciare a
partire per motivi ecce-
denti la loro volont (an-
che un figlio disabile ma-
lato) si sono visti oppor-
re il rifiuto di rimborso
anche parziale di quanto
pagato allagenzia di
viaggi.
ALLOGGI FANTASMA
Lanno scorso suc-
cesso a baresi ad Alba
Adriatica. Ma ad altri tu-
risti accaduto a Galli-
poli. Prenotazione via in-
ternet e poi, giunti sul
posto, niente casa va-
canze, n stanza dalber -
go.
PREZZI TRUFFA
Sul noleggio di pul-
lmini per lunghe percor-
renze, pi di un turista ha
scoperto alla restituzione
di dover pagare una
quota aggiuntiva non
concordata per aver per-
corso pi di 1.500 chilo-
metri.
COSTE DI PUGLIA
LALLARME E LA RASSICURAZIONE
ATTENTI AGLI SCARICHI
Dallarea marina protetta no allo sbocco del
depuratore di Carovigno nel canale Reale. Stop
ad Acquedotto pugliese anche dal ministero
SITUAZIONE PRECARIA
Alle porte di Brindisi, una delle zone di maggior
pregio ambientale della Puglia vede morire la
flora marina. E con i reflui peggiorer
MARE A RISCHIONellarea marina protetta di Torre Guaceto (Brindisi)
Lamentele da vacanza
da oggi al numero Adoc
GIUSEPPE ARMENISE
lLa diversa valutazione dei da-
ti sulla balneazione delle acque di
Puglia, dopo la tappa pugliese di
Goletta verde, riporta alla ribalta
un possibile scontro tra Legam-
biente e consorzio per la gestione
dellarea marina protetta di Torre
Guaceto da un lato e Regione e
Provincia di Brindisi dallaltro. In
mezzo lArpa, Agenzia regionale
per la protezione della m b i e n t e,
mittente di una nota nella quale
ha ritenuto di fare alcune preci-
sazioni di dettaglio sulle modalit
previste dalla legge per prelievo e
analisi della qualit delle acque di
balneazione demandate ad Arpa
stessa. Modalit diverse da quelle
di Goletta verde di Legambiente e
che hanno evidenziato specchi di
mare per niente in salute.
Arpa Puglia sostiene che le zo-
na di mare dove si fa il bagno nella
nostra regione sono continua-
mente monitorate nel corso
dellanno e, al momento, per il
97% sono di qualit eccellente. Go-
letta verde, secondo la nota Arpa,
ha invece effettuato prelievi in
corrispondenza non gi delle aree
balneabili, ma di quelle in cor-
rispondenza di scarichi. Tale con-
statazione condita con una di-
chiarazione colorita che indice il
responsabile scientifico naziona-
le di Legambiente, Stefano Cia-
f ani a dire: Siamo esterrefatti -
dice - il monitoraggio fatto dal no-
stro laboratorio mobile anche alle
foci dei fiumi viene paragonato
alla stima dello stato di salute
mentale di una popolazione attra-
verso il campionamento di sog-
getti ospedalizzati in una clinica
psichiatrica". Ricordiamo ad Ar-
pa che l'obiettivo del nostro mo-
nitoraggio da qualche anno a que-
sta parte recuperare a un buono
stato di salute anche aree marine
ormai date per perse proprio co-
me le foci dei fiumi inquinate
spesso dai Comuni, che non de-
purano gli scarichi fognari.
A introdurre il capitolo Torre
Guaceto il presidente regionale
di Legambiente, Francesco Ta-
r antini, il quale si dice prelimi-
narmente dispiaciuto della criti-
ca di Arpa sul lavoro di Legam-
biente. Che nel mare della re-
gione Puglia e del resto del Paese -
dice - ci siano problemi confer-
mato dalle numerose segnalazio-
ni che sono arrivate alla nostra
associazione attraverso il servizio
"Sos Goletta". Sminuire il nostro
lavoro ha come conseguenza an-
che un depotenziamento di de-
nunce importanti come quella fat-
ta nei giorni scorsi sull'inquina-
mento rilevato a Torre Guaceto,
che rischia di aprire il varco a
ulteriori danni all'ambiente.
E qui si apre il fronte pi critico
perch il 18 febbraio, lAcquedotto
pugliese ha presentato richiesta
di autorizzazione alla Provincia
di Brindisi per scaricare nel ca-
nale Reale reflui provenienti
dallimpianto di depurazione con-
sortile di Carovigno. Il Consorzio
di gestione dellarea marina pro-
tetta di Torre Guaceto, viste anche
le condizioni non proprio idillia-
che in cui versa larea, minacciata
per laumento della sedimentazio-
ne che sta distruggendo lh ab i t at
protetto del posidonieto e aumen-
tando la presenza di una parti-
colare alga, ha espresso parere ne-
gativo sulla possibilit di cana-
lizzare lo scarico del depuratore
nel canale Reale. Alle n t e,
nellesprimere il proprio no, si
associata la direzione generale
per la protezione della natura e del
mare del ministero dellAmbiente
con un documento del 5 aprile.
La minaccia della biodiversit
in unarea cos particolare nel si-
stema di protezione della natura
di Puglia ha indotto Legambiente
a effettuare i prelievi di acqua pro-
prio allo sbocco di canale Reale. Di
qui unulteriore conferma della
precariet della situazione che fi-
nirebbe per essere ulteriormente
aggravata dallo scarico del depu-
ratore. Lente di gestione di Torre
Guaceto ha dunque chiesto un in-
contro urgente alla provincia di
Brindisi e agli assessori regionali
alle Opere pubbliche, Fa b i a n o
A m at i , e alle aree protette, An -
gela Barbanente.
l Anche questanno lAdoc
Puglia, associazione a tutela dei
consumatori, mette a disposi-
zione di chi parte, di chi resta in
citt o di chi arriva in Puglia da
turista un numero telefonico
(333.786.05.05, dalle 10 alle 18 di
tutti i giorni) per segnalare gli
abusi subti (da alberghi non ri-
spondenti al depliant fino a
strutture ricettive con servizi
scadenti) per tutto il mese di
agosto. Al telefono rispondono
alcuni collaboratori in grado di
fornire consigli, suggerimenti,
un supporto celere, immediato,
da pronto intervento.
Noi dellAdoc regionale di -
chiara Aida Viti, una dei legali
che seguir personalmente il
servizio estivo dellassociazione
-, saremo disponibili per 8 ore al
giorno pronti ad ascoltare, non
solo i commenti, ma i racconti di
chi si visto rovinare una va-
canza per un bagaglio che non
giunge a destinazione o per il
ritardo di un aereo. O anche per
riferirci se lagenzia ha fatto sot-
toscrivere il contratto del pac-
chetto turistico come prevede in
questi casi la normativa. me-
glio prevenire che rincorrere.
Anche su Facebook lAdoc
Puglia apporter alcune modi-
fiche e accorgimenti al proprio
profilo affinch il cittadino pos-
sa liberamente riferire e raccon-
tare la propria esperienza, la
propria vacanza del 2011; posi-
tiva o negativa che sia. Ad oggi,
per esempio, sappiamo che un
gruppo di amici stato cacciato
dalla proprietaria di una villa
presa in affitto per tutta la sta-
gione ma che si sono trovati con
lacqua in casa.
Innumerevoli le storie rac-
contate al numero Adoc in quei
sei anni in cui il servizio stato
attivo. Gli organizzatori garan-
tiscono a tutti lassoluto anoni-
mato sia per quanto riguarda i
dati anagrafici, sia per quanto
attiene il numero telefonico dal
quale proviene la segnalazione.
DISSERVIZI E ABUSI AL 333.786.05.05
MARTED 2 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 14
Costruire il mio volo ideale,
risparmiando tempo e denaro?
Con ViaMilano si pu
ViaMilano il servizio gratuito che ti permette di programmare il tuo viaggio con scalo allaeroporto di
Milano Malpensa, collegando due o pi voli di compagnie diverse verso centinaia di destinazioni in tutto
il mondo. E in pi con ViaMilano hai assistenza bagagli, corsia preferenziale Fast Track, un voucher per lo
shopping da spendere nei negozi convenzionati e la card ViaMilano Program per accedere al programma
fedelt degli aeroporti di Milano. Scopri tutti i vantaggi sul sito e nelle migliori agenzie di viaggio.
I
N
P
I

C
A
R
D
www.yviamilano.eu
Marted 2 agosto 2011
15 SPECIALE TRANI
IL DUOMO
SUL MARE
La chiesa
nota come
cattedrale
di San
Nicola
Pe l l e g r i n o
patrono della
cittadina
pugliese
Estate calda a Trani
tra vini, arte e musica
Al via la Settimana medievale col s tra Re Manfredi e Elena
C
ultura a trecentoses-
santa gradi nella se-
conda parte
dellEstate tranese,
scattata subito dopo la conclu-
sione delle celebrazioni religio-
se, con particolare riferimento
alla festa patronale di San Ni-
cola Pellegrino (terminata ieri)
che, come al solito, ha richia-
mato decine di migliaia di vi-
sitatori da ogni provenienza a
godersi un centro storico
straordinariamente piacevole
quando, come accaduto in
questa circostanza, interamen-
te chiuso al traffico.
Ma sta per arrivare un altro
evento che meriter lo stesso
trattamento organizzativo, per-
ch mercoled prossimo, 10,
agosto, Calici di stelle cele-
brer la sua notte pi impor-
tante, quella di San Lorenzo,
proprio a Trani, luogo di punta
di una settimana di promozio-
ne dei calici in chiave tu-
ristica che ha fatto dellavve -
nimento promosso dal Movi-
mento turismo del vino uno
degli appuntamenti chiave fra
le manifestazioni estive puglie-
si.
E gi questa settimana ha
preso il via la ormai classica
Settimana medievale, a cura
dellassociazione Trani tradi-
zioni, un altro pregevole per-
corso di rievocazioni storiche
fra castello e centro storico che
culmineranno domenica pros-
sima, nel sempre seguitissimo
evento della nozze fra Re Man-
fredi e la principessa dellEpi -
ro, Elena Comneno.
Capitolo arte. A palazzo Bel-
trani, nellomonima via, ribat-
tezzato proprio delle arti, do-
podomani, va in scena una se-
rata che accoster ed armo-
nizzer varie espressioni gra-
zie ad una bella intuizione del
direttore della struttura, Lucia
Rosa Pastore. Innanzi tutto,
linaugurazione della mostra
Garibaldi morente, di C a rl o
Felice Cordiglia. Leroe dei
due mondi in una iconografia
inedita con una pubblicazione
annessa sullo stesso dipinto. La
riceveranno in dono i primi
ottanta intervenuti alla ceri-
monia di apertura dellesposi -
zione. Sar consegnata in dono
una copia della predetta pub-
blicazione. A seguire, Oltre il
Mediterraneo, presentazione
dell'esposizione fotografica del
progetto di solidariet Para-
frasis della scuola speciale
La edad de oro di Melena del
Sur (Cuba). Concluder la se-
rata uno spettacolo con mu-
siche, danze, riti e costumi, dal
titolo L'influenza afro nella
cultura latino americana. Sin-
cretismo, con Marlene Va-
sque z e Orgelis Cos Fonseca.
Infine, il teatro estivo. La ras-
segna Trani di scena, a cura
dellassociazione Teatro Mi-
mesis, compie dieci anni di
attivit e, al Monastero di Co-
lonna, proporr anche que-
stanno un cartellone, allestito
dal direttore artistico Marco
Pilone, ricco per quantit e
qualit degli spettacoli. Aper-
tura marted 8 agosto, alle 21,
con la compagnia Alfredo Va-
sco che proporr Cavalleria
rusticana e La lupa, di Gio -
vanni Verga. I successivi spet-
tacoli sono previsti nei giorni
11, 13, 16, 17, 19, 20 e 21 agosto.
Nico Aurora
DIMORE STORICHE I WEDDING PLANNER SI CONTENDONO (E ALLESTISCONO) I PALAZZI PI ELEGANTI E MEGLIO RESTAURATI
Il paesaggio ideale per ogni matrimonio
Alcune coppie hanno attraversato il globo per sposarsi nella Cattedrale romanica
lQualche settimana fa sono arrivati
dallAustralia: la Cattedrale lhanno
scelta per coronare il loro sogno damo -
re. Poi tutti in terrazza per il ricevi-
mento nuziale. Quella del Mar Resort
naturalmente, dalla quale si domina
lintero panorama mozzafiato del porto
di Trani e del suo semicerchio di case e
barche, palazzi antichi e monumenti,
location fra le pi esclusive di Puglia: il
men non dimentica le tradizioni e i
prodotti locali, la cucina pugliese trion-
fa e la scenografia riempie gli occhi.
Ora i weddig planner se la contendono
in attesa di una data per un evento
esclusivo, una ricorrenza particolare o
un incontro di lavoro. Al Mar Resort,
dimora storica realizzata nel settecen-
tesco Palazzo Telesio che si affaccia su
piazza Quercia, eventi e ricevimenti si
susseguono, e gli ospiti possono anche
fermarsi per qualche giorno e scegliere
fra le Aliseo, Favonio, Levante, Tra-
montanama non si tratta dei Venti,
ma dei nomi delle 13 eleganti camere
del Mar, con lo stile Culti che carat-
terizza lintera struttura. Chi ha voglia
solo di una buona cena o di una pizza
pu scegliere Il Convivio ristorante
del Mar ai piedi del Palazzo.
La terrazza, il resort, il ristorante -
spiega lavv. Jimmi Rubini, A.d. della
Excursus srl che gestisce il Mar - fan-
no parte di un ventaglio di possibilit a
disposizione del nostro ospite. Il resto
lo offre il panorama straordinario di
questa citt, di cui tutti si innamorano
immediatamente. Il Mar infatti (di-
retto da Paolo Attolino), unico nel suo
genere in tutta la provincia di Barlet-
ta-Andria-Trani, viene prescelto anche
per il soggiorno daffari: la citt e il
luogo sono facilmente raggiungibili, e
pur essendo assolutamente vicina ai
centri di interesse del business, fuori
dal caos delle grandi citt. Imperdibi-
l e.
Lucia De Mari
FEDE E TRADIZIONI
PREZIOSA GEMMA DA D R I AT I C O
Il 4 agosto a palazzo Beltrani o delle arti
sar inaugurata la mostra Garibaldi
morente di Carlo Felice Cordiglia
Marted 2 agosto 2011
16 SPECIALE ALBEROBELLO
VALLE DITRIA DA AMARE
VACANZE IN UN POSTO DA FIABA
Circa mezzo milione di turisti allanno
ammira quegli unicum architettonici che
per secoli sono state le dimore dei locali
Sin dal 1996 sono soltanto cinque i siti
iscritti nella lista Unesco tra cui laia
piccola (il centro antico) e casa Pezzolla
Lidea dei trulli
e delle case-cono
fu degli arabi
Incomincia cos una famosa
filastrocca degli anni Cinquanta
Oggi lo spettacolo
dei Rimbamband
in Piazza del Popolo
A FINE SETTEMBRE La festa per i Santi Patroni Cosma e Damiano
L
idea dei trulli
fu degli arabi,
i quali si de-
dicavano a co-
struire delle capanne di paglia a
forma di cono. Incomincia cos
la filastrocca che, negli anni Cin-
quanta, i ragazzini recitavano ai
primi turisti che giungevano nel-
la capitale dei trulli, incuriositi
da quelle caratteristiche costru-
zioni uniche nel loro genere. Era
il preludio di quello che sarebbe
stato il cammino verso la noto-
riet mondiale. La stessa popo-
larit che ha permesso ai trulli di
Alberobello di essere riconosciu-
ti monumento nazionale prima e
patrimonio mondiale delluma -
nit poi. Circa mezzo milione di
turisti ogni anno giunge per am-
mirare queste bellezze architet-
toniche, che per molti secoli sono
state le dimore degli abitanti e
che oggi rappresentano la storia
di questo lembo di Puglia. Degli
oltre 1400 trulli, soltanto cinque i
siti iscritti nel 1996 nella lista
Unesco: le due zone pi estese,
laia piccola (il centro pi antico)
e la zona monti (con la maggiore
concentrazione), il trullo sovra-
no (lunico a due piani), la casa
DAmore (la prima casa costrui-
ta non a trullo e con luso della
malta che ospit il primo con-
siglio comunale allindomani
della dichiarazione di indipen-
denza 27 maggio 1797 da parte
del re Ferdinando IV di Bor-
bone), e la casa Pezzolla (un com-
plesso di undici coni tutti comu-
nicanti fra loro, oggi sede del mu-
seo del territorio). E allora, par-
tendo proprio da questi punti ne-
vralgici della citt, il turista si
avventura in un percorso che lo
porta a scoprire tutti i luoghi im-
portanti: dalla Basilica dei Santi
Medici Cosma e Damiano, alla
Parrocchia di SantAntonio (uni-
co esempio di luogo di culto co-
struito a forma di trullo), pas-
sando dai trulli siamesi. Ma al
turista sono riservate altre sor-
prese intriganti, come la genti-
lezza degli abitanti e la buona
cucina dei ristoratori, con la pre-
parazione di tutti quei piatti sem-
plici e genuini che fanno risco-
prire i valori essenziali di questo
popolo che ha fatto del lavoro e
della famiglia il proprio processo
di vita. Con queste prerogative si
pu benissimo affermare che Al-
berobello non appartiene pi
agli alberobellesi, ma al mondo
intero. A tutti quei giapponesi
(presenti ogni giorno dellanno),
francesi, tedeschi e inglesi (gli
europei pi presenti), americani
e gli australiani (la novit di que-
stanno), che quotidianamente
giungono ad Alberobello per stu-
diare, per fotografare, per am-
mirare queste strane casette, tut-
te dipinte di bianco candido con
il tetto grigio a forma di cono.
Domenico Giliberti
Per la capitale dei trulli lestate sinonimo di turismo di
massa. Per questo la macchina organizzativa comunale, con
lassessore agli spettacoli, Lallo Graco, in prima fila, ha messo
a punto un fitto carnet di manifestazioni. Un programma
variegato che si concluder a met ottobre e che prevede
iniziative anche iniziative di caratura internazionale. Questa
sera, in Piazza del Popolo di turno il gruppo musicale Rim -
bamband, una formazione straordinaria che riesce a coniu-
gare allunisono la musica, la mimica e il cabaret, coinvolgendo
il pubblico, tra note e parole, in gag e risate, virtuosismi e
mimica. Nei giorni successivi e sino alla fine del mese, saranno
proposte quattro serate di Experimenta, lindovinata formula
musicale, con la presenza di star internazionali, che ormai da
quasi due lustri rappresenta il piatto forte dellestate albe-
robellese. La commedia napoletana la lettera di mamm rap -
presentata dalla locale associazione teatrale gli amici del
teatro T. Perrini. E ancora, tre serate dedicate alla pizza, a
cura dellassociazione el sol latino, la serata conclusiva di
letto, visto ed ascoltato, festival di cortometraggi a cura dellas -
sociazione Sylva tour and didactics. La Rock Rassegna So-
vrano, il gruppo flamenco del conservatorio Tito Schipa di
Lecce, un concerto di pizzica salentina in Largo Martellotta;
due serate, nel boschetto della Casa Rossa, de la notte dei
briganti una rappresentazione storica degli eventi che hanno
caratterizzato gli anni ruggenti del territorio dei trulli a cavallo
tra la fine del settecento e linizio dellottocento. A fine agosto,
cinque serate dedicate alla festa della birra, a cura dellas -
sociazione Pro Loco. Serata dedicata alla musica sinfonica, al
cospetto del Trullo Sovrano, con lintervento del gruppo corale
San Filippo Neri dellarena di Verona. E, ancora, mostre di
pittura di diversi artisti fra la Casa DAmore e il Museo del
Territorio, i due contenitori culturali per eccellenza della citt
e, venerd 5 agosto in piazza Ferdinando IV, la presentazione del
libro Fuoco del sud di Lino Patruno.
Ma in questo stesso periodo ci sono anche feste religiose,
come quella dei Santi Patroni Cosma e Damiano, a fine set-
t e m b re.
Il lungo elenco delle manifestazione si conclude con la sagra
dei legumi, programmata per la met di ottobre. [d.g.]
FITTO CARNET DI MANIFESTAZIONI
Ristorante
Via Monte S. Michele, 25/29
ALBEROBELLO
tel.-fax 080 4322789
www.ristorantearatro.it
info@ristorantearatro.it
Banchetti tra le mura di un
frantoio ipogeo del 1700 nel
rispetto della tradizione
Via Monte S. Marco, 13
Via Monte S. Gabriele, 16
ALBEROBELLO
tel.-fax 080 4323292 - www.casanovailristorante.it - info@casanovailristorante.it
Corso Vitt. Emanuele, 9
080 4321688
Corso Vitt. Emanuele, 35
080 4321880
Largo Martellotta, 93
Alberobello
Marted 2 agosto 2011
17 CRONACHE ITALIANE
Melania uccisa mentre era inerme
Ulteriore accusa dei pm. Ma i legali di Parolisi: capelli di donna sul cadavere
OMICIDIO DI ASCOLI
BOTTA E RISPOSTA TRA LE PARTI
MANI KILLER FEMMINILI
I legali di Salvatore rilanciano puntando
tutto su elementi che proverebbero la
tesi dellassassinio firmato da una donna
LA TESI DI MELUZZI
Secondo il noto psichiatra: Per la
dinamica del delitto sembra pi un
regolamento di conti fra donne
MISTERO
NEL GIALLO
Melania
Carmela Rea
e Salvatore
Parolisi con la
bimba. Sul
corpo di
Melania Rea
ci sono capelli
femminili che
non sono
della vittima,
secondo i
legali di
Salvatore
Pa r o l i s i .
Accertamenti
tecnici
per i Misseri
e parenti
MARISTELLA MASSARI
lTA R A N TO. Linchiesta chiu-
sa, le indagini no.
Nonostante venerd della scor-
sa settimana siano state deposi-
tate presso la cancelleria del gup
del tribunale di Taranto le richie-
ste di rinvio a giudizio per 13 dei 15
indagati nellambito dellinchie -
sta sullomicidio di Sarah Scazzi,
la quindicenne uccisa lo scorso 26
agosto ad Avetrana in provincia di
Taranto, laltro pomeriggio i ca-
rabinieri hanno notificato a Mi-
chele Misseri, a sua figlia Sabrina,
alla moglie Cosima Serrano e a
Carmine Misseri e Cosimo Co-
sma, rispettivamente fratello e ni-
pote del contadino di Avetrana, un
avviso di accertamenti tecnici
non ripetibili.
I difensori dei cinque indagati,
insieme con i consulenti tecnici di
parte, sono stati convocati per il
prossimo 4 agosto a Roma nella
sede del Ris, come la Gazz etta
ingrado di rivelare, per attivit
tecniche biologiche di natura non
ripetibile - cos recita lo stesso av-
viso -, sul materiale in reperto.
Laccertamento tecnico stato ri-
chiesto dal pubblico ministero
Mariano Buccoliero che, insieme
con il collega, il procuratore ag-
giunto Pietro Argentino, conduce
linchiesta sullomicidio della pic-
cola Sarah. Nessun dettaglio tra-
pelato sulla natura e sulle moda-
lit dellesame. Nelle mani del Ris
ci sono ancora il cellulare di Sarah
fatto ritrovare da zio Michele, le
cinture sequestrate a casa Misse-
ri, le corde ritrovate nelle auto
della famiglia, un manometro e un
compressore prelevati dal garage
della villa di via Deledda e i Dna
degli stessi indagati.
La chiusura delle indagini av-
venuta, dunque, senza che si co-
nosca lesito degli accertamenti
tecnici irripetibili chiesti ai ca-
rabinieri del Ris sui reperti se-
questrati. Ma alla vigilia
delludienza preliminare, che sar
fissata probabilmente per la fine
del mese di agosto, la prova scien-
tifica torna prepotentemente sul-
la scena. Segno che, evidentemen-
te, gli inquirenti contano di rica-
vare elementi utili dai laboratori
di via Tor di Quinto per giungere
alla verit sul delitto di Avetrana.
NOTIFICA DEI CC
UCCISASarah Scazzi
l ASCOLI PICENO. Passa al
contrattacco la difesa di Salva-
tore Parolisi, il caporalmaggio-
re dellesercito in carcere per
lomicidio della moglie Melania
Rea. I suoi legali hanno rivelato
ieri che sul corpo della giovane
mamma di Somma Vesuviana
sono stati trovati diversi capelli
femminili, alcuni dei quali, al-
meno a giudicare dalla lunghez-
za, non dovrebbero essere della
vittima. Un altro dettaglio che,
sommato al Dna, anche questo
femminile, trovato sotto lun -
ghia dellanulare sinistro di Me-
lania, farebbero propendere per
l'ipotesi di un killer donna.
E a fornire un assist agli
avvocati Valter Biscotti e Nico-
demo Gentile, anche lo psi-
chiatra Alessandro Meluzzi, ie-
ri ad Ascoli in qualit di con-
sulente di Katia Reginella per il
caso della scomparsa del figlio-
letto Jason. Pi che un omi-
cidio commesso da un marito,
per la dinamica dellagg ressio-
ne sembra pi un regolamento
di conti fra donne, ha detto Me-
luzzi parlando con i giornalisti.
Le coltellate inferte in maniera
disordinata fanno pensare a
una mano femminile, ha ag-
giunto, giudicando poi poco
probabile una delle ipotesi for-
mulate dagli inquirenti secondo
cui Melania, al Bosco delle Ca-
sermette, dove stata uccisa, si
sarebbe abbassata pantaloni,
collant e slip volontariamente,
come ad offrirsi sessualmente al
marito che in quel frangente -
secondo lipotesi accusatoria
avrebbe inferto le prime coltel-
late alla donna, colpendola alla
s ch i e n a .
Laltra ipotesi, per, che la
Rea si fosse parzialmente sve-
stita per fare pip. Un partico-
lare di questa tragedia che po-
trebbe aggiungere unagg ra-
vante nella contestazione di
omicidio volontario a Parolisi.
Oltre a quella del grado di pa-
rentela e della crudelt, nella
nuova richiesta darresto for-
mulata dalla Procura di Tera-
mo, cui linchiesta passata per
competenza, verrebbe mossa
anche quella di aver profittato
di circostanze di tempo, di luogo
o di persona, tali da ostacolare la
pubblica o privata difesa. Ov-
vero Melania stata uccisa
mentre era accovacciata a terra,
in posizione in cui era difficile
potersi difendere.
Ma intanto Gentile e Biscotti
suonano la carica, domandan-
dosi perch a proposito dei ca-
pelli trovati sul corpo prima
di arrestare Parolisi questa fon-
damentale traccia non sia stata
analizzata ed esaminata con
lurgenza del caso, tenuto conto
anche del Dna femminile ritro-
vato sotto lunghia di Melania.
Questa evidente lacuna eviden-
zia un ulteriore macroscopico
buco in unindagine a senso uni-
co sempre pi fragile, sempre
pi ricca di palesi contraddizio-
ni e di tanti, tantissimi dubbi.
Il Dna trovato sotto lunghia
presenta in realt un profilo mi-
sto: della stessa Melania e di
u naltra donna. Non sembrereb-
be da difesa ma da sfregamento.
Potrebbe essere accaduto che la
Rea si sia tolta lanello di fidan-
zamento che portava a quel dito,
insieme alla fede, gettandolo a
terra in segno di disprezzo (il
gioiello fu trovato accanto al suo
corpo), o che sia stata una donna
a sfilarglielo. Anche in questo
caso un gesto molto simbolico,
visto ci che quell'anello rap-
p re s e n t ava .
La difesa, insomma, si appre-
sta a smontare una ad una le
accuse, dopo aver puntato i ri-
flettori anche su una foto scat-
tata a Colle San Marco, poco do-
po le 15, il giorno della scom-
parsa di Melania. Nella foto
compare la sagoma di una u t o,
che potrebbe essere quella di Pa-
rolisi, e se cos fosse sarebbe
confermata la sua presenza sul
pianoro ascolano. Si attende in-
tanto la decisione del Gip di Te-
ramo, Giovanni Cirillo, sulla ri-
chiesta di un nuovo arresto pre-
sentata dal pool di magistrati
teramani a carico di Parolisi.
Marted 2 agosto 2011
18 CRONACHE ITALIANE
Esplosione sullo yacht
orafo muore nel rogo
E nel Savonese inferno su un 18 metri: tutti salvi per miracolo
l T R E V I S O. Ha patteggiato ieri la pena di
tre mesi per il reato di lesioni Roberto Zu-
liani, 45 anni, di Pieve di Soligo (Treviso),
arrestato laltra sera a Vittorio Veneto (Tre-
viso), dopo aver aggredito con violenza, fino a
spezzargli una gamba, un operaio senegalese
residente in citt. Alla base delle pisodio,
secondo le testimonianze, la colpa dello
straniero di non comprendere il dialetto lo-
cale. Il reato riconosciuto a Zuliani dalla
magistratura di Treviso tuttavia quello di
lesioni, non essendo stati ritenuti sufficienti i
riscontri raccolti per sostenere che a de-
terminare l'accaduto vi fossero matrici di
ordine razziale.
Zuliani, dopo laggressione allafricano nei
giardini pubblici di Vittorio Veneto, era stato
identificato da alcuni passanti e quindi fer-
mato dai carabinieri alla stazione degli au-
tobus. La prognosi di guarigione del sene-
galese stata stimata dai sanitari in un
periodo non inferiore ai 30 giorni.
FUNERALE LAICO RENDONO OMAGGIO AL FERETRO DE BENEDETTI, MAURO, DE BORTOLI E DE GENNARO
Per laddio a DAv a n z o
anche Moretti e Grasso
l CASTELLAMMARE DI STABIA. Erano par-
titi per una tranquilla gita in barca tra amici: due
napoletani e una donna straniera, ma lescur -
sione si trasformata in tragedia. In pochi mi-
nuti, una deflagrazione a bordo e subito le fiam-
me hanno divorato il corpo di un uomo e car-
bonizzato il natante.
Raffaele Casizzone, Lello per gli amici, aveva
51 anni, stimato orafo napoletano, titolare di due
gioiellerie, ha perso la vita sulla sua barca par-
tita dai pontili dellAcqua della Madonna a Ca-
stellammare di Stabia e diretta al largo delloasi
marina Banco di Santa Croce. Luomo lascia la
moglie e quattro figli.
Con orrore hanno seguito la scena in mare i
suoi due accompagnatori che sono rimasti illesi
e si sono allontanati dalla barca avvolta dalle
fiamme. Sono salvi solo per fatalit perch al
momento dellincidente si trovavano a bordo di
un tender, in mare, per pescare. quanto hanno
raccontato ai militari della Capitaneria di porto
di Castellammare di Stabia, che sono interve-
nuti, insieme con i vigili del fuoco, dopo l'allarme
partito intorno alle ore 13,20, appena i due su-
perstiti sono stati soccorsi da un velista che ha
fatto rotta sul luogo dellincidente dopo avere
avvertito le s p l o s i o n e.
Le fiamme e il fumo hanno attirato lat t e n z i o n e
dei bagnanti dei lidi che hanno seguito da riva le
operazioni dei vigili del fuoco, giunti da Salerno
con una motonave di 25 metri e 8 sommozzatori.
Terminata la fase di spegnimento del rogo, la
Guardia costiera ha tentato di trainare il relitto
fino al porto, ma quello che restava dello yacht,
un Mochi 44, di 13,60 metri, si inabissato a 70
metri di profondit e a 1,7 miglia dalla costa.
Sono iniziate quindi le ricerche del corpo della
vittima, ma i sommozzatori, che sono riusciti a
portare a galla solo un pezzo del relitto car-
bonizzato, hanno dovuto sospendere le opera-
zioni al calare della sera. Stamattina le ricerche
riprenderanno con una squadra di sommozza-
tori dei Vigili del fuoco di Napoli con lausilio di
un eco-sonar in arrivo da Roma, unapparec -
chiatura in grado di rilevare la presenza umana
anche amolti metri di profondit. Sull'accaduto
sono state aperte due inchieste, una ammini-
strativa dalla Capitaneria di Porto di Castel-
lammare di Stabia, e laltra dalla Procura della
Repubblica di Torre Annunziata.
Tragedia solo sfiorata, invece, al largo di Bor-
ghetto Santo Spirito, nel Savonese, dove uno
yacht di 18 metri colato a picco dopo essere stato
distrutto da un incendio, forse causato da un
corto circuito. A bordo una famiglia di Milano,
soccorsi da una nave oceanografica del Nurc il
centro ricerche della Nato che si trovava nella
zona e tratti in salvo dalla Capitaneria di Porto.
A Roma
Anziana muore
dopo 21 ore
in ospedale
Vogliamo chiarezza
anche su questo caso.
Annunciamo un esposto
alla procura affinch inda-
ghi sulle ragioni della
morte della donna, sul ri-
tardo dellintervento e ve-
rifichi se una tempestiva
diagnosi avrebbe salvato
la signora. Lo annuncia il
segretario nazionale di
Codici, Ivano Giacomelli,
in merito al caso dellan -
ziana morta a Roma dopo
21 ore di attesa sulla se-
dia a rotelle e dopo esse-
re stata classificata al
Pronto Soccorso del San
Camillo come Codice Ver-
de. L'attribuzione di un
codice verde mentre era
in corso un ictus e il lun-
ghissimo tempo dattesa,
dichiara il presidente del-
la Commissione parla-
mentare dinchiesta sugli
errori in campo sanitario.
TERRORE IN MARE
DUE INCIDENTI
TRAGEDIA NAPOLETANA
A Castellammare la vittima rimasta
intrappolata nella cabina mentre gli altri
due a bordo sono riusciti a fuggire
DUE YACHT
IN FIAMME
Lo yacht in
fiamme
davanti alla
costa
savonese. A
sinistra, lo
yacht Mochi
44, durante
l'incendio
divampato in
seguito ad
un'esplosione
a un miglio
dalla costa
di
Castellammare
di Stabia
.
l ROMA. Le note struggenti
del brano di Bruce Springsteen
American Skin (41 Shots), alla
fine della cerimonia laica, ieri
allAranciera San Sisto di Ro-
ma, hanno dato lultimo saluto
a Giuseppe DAvanzo, firma di
spicco di Repubblica e grande
protagonista del giornalismo
italiano, morto improvvisa-
mente di infarto nei pressi di
Calcata (Viterbo), sabato scor-
s o.
Prendiamo qui limpegno di
continuare il suo lavoro, l'in-
chiesta, per arrivare in fondo,
alla fine, come faceva sempre
lui e tenendo sempre presente
la qualit, il metodo e la ricerca
delleccellenza che Peppe chie-
deva sempre a se stesso e a tutti
noi ha detto il direttore de La
Repubblica, Ezio Mauro, che ha
parlato circondato da tutti i suoi
giornalisti, davanti al feretro,
alla compagna del giornalista,
Marina dAmico e alla sua fa-
miglia -. Peppe ci proteggeva col
suo modo di stare in campo, e ci
ha insegnato ad avere coraggio.
Per me dentro Repubblica era
una sentinella. Il direttore del
quotidiano ha aggiunto che il
nostro giornale nasce perch ci
siamo scelti, perch condividia-
mo una certa idea dellItalia da
testimoniare. Abbiamo un de-
bito per tutto quello che Peppe
ci ha dato. Oggi prendiamo lim -
pegno di continuare il suo la-
voro sapendo che insostitui-
bile, facendoci carico ognuno di
qualcosa che ha rappresentato e
testimoniato, seguendo tre li-
nee, quello che bisogna sapere,
quello che merita di ricordare,
quello che resta da capire. Gra-
zie di tutto, non finisce qui, ti
voglio bene, ciao Peppe.
Per il regista Paolo Sorren-
tino, che aveva lavorato con
DAvanzo nella preparazione
del suo film Il divo, su Giulio
Andreotti, Peppe conosceva
sempre il punto centrale e il me-
rito della questione. Non era
burbero ma timido, non presun-
tuoso ma di una curiosit ine-
sauribile, non litigioso ma in-
credibilmente appassionato.
Possedeva intelligenza e cari-
sma, due qualit che insieme
possono essere pericolose in
questo Paese. Non era solo un
grande giornalista, ma un gran-
de scrittore, faceva letteratura
alta.
Sono stati letti anche tre tra le
migliaia di messaggi inviati dai
lettori sul sito della Repubblica:
Un giorno dopo aver letto un
tuo articolo ho abbracciato il
giornale c'era scritto in uno
continuer ad abbracciarlo an-
che adesso che Peppe non c'
pi. Per il collega Attilio Bol-
zoni, DAvanzo era la persona
pi pura e senza malizia che
abbia mai conosciuto. Il nipote
di DAvanzo ha ricordato lo zio
leggendo una poesia di Emily
Dickinson, mentre il fratello del
giornalista ha sottolineato co-
me Peppe fosse un riferimento
grande per tutta la famiglia, e
adesso sta qua, vicino a noi.
Fra i presenti c'erano Carlo
De Benedetti e lad del gruppo
Espresso Monica Mondardini,
il presidente della Rai Paolo Ga-
rimberti; i direttori della Stam-
pa Mario Calabresi, del Corrie-
re della Sera Ferruccio De Bor-
toli, dellAnsa Luigi Contu, del
Messaggero Mario Orfeo; il pro-
curatore nazionale Antimafia
Piero Grasso, il prefetto Gianni
De Gennaro, gli scrittori San-
dro Veronesi e Bruno Arpaia,
Nanni Moretti, gli attori Fabri-
zio Gifuni e Silvio Orlando. Le
spoglie di DAvanzo sono state
portate al cimitero Flaminio di
Roma per la cremazione.
Senegalese pestato
il bruto se la cava
con soli tre mesi
NON SAPEVA IL VENETO
ADDIOCarlo De Benedetti e lad del gruppo Espresso, Mondardini
Marted 2 agosto 2011
19 ESTERI
.
Perch pi difficile
un intervento militare
dellOccidente in Siria
piuttosto che in Libia?
A differenza del regime li-
bico, quello siriano gode
ancora del sostegno dei
Paesi delle regione. Ghed-
dafi odiato dai leader
arabi mentre Assad sa te-
ne buone relazioni di vi-
cinato. Inoltre il veto di
Russia e Cina impedireb-
be di sicuro il varo di una
risoluzione del Consiglio
di sicurezza dellOnu che
autorizzasse un attacco ar-
mato contro Damasco.
Inoltre ci sono anche me-
no interessi economici in
gioco. La Siria non un
Paese petrolifero come la
Libia.
Quali sono le ragioni
della rivolta in Siria?
Sono in larga parte la
stesse che hanno scatena-
to le altre rivolte arabe,
dalla Tunisia allEgitto allo
Yemen: mancanza di la-
voro e assenza di demo-
crazia. E luso delle nuove
tecnologie dellinformazio -
ne ha consentito ai gio-
vani attraverso Internet di
approfondire e condivide-
re le ragioni del malessere
sociale. Da molti anni la
famiglia Assad ha occupa-
to tutti i gangli del potere,
impedendo ogni forma di
dissenso.
LA RIVOLTA ARABA
SANGUE NEL GIORNO DEL RAMADAN
Continua la strage ad Hama
Assad loda i militari eroici
B E I R U T. Almeno altre otto persone
sono rimaste uccise ieri in Siria nella re-
pressione delle proteste popolari, nel
primo giorno del Ramadan, dopo che
domenica scorsa un centinaio erano
morte nella citt di Hama. quanto af-
fermano attivisti dellopposizione e per i
diritti umani. Sale cos a circa 150 il nu-
mero degli uccisi in varie citt del Paese
nelle ultime 48 ore, quando le forze di
sicurezza appoggiate dallesercito che
ha fatto uso anche di carri armati, hanno
cercato di mettere fine alla rivolta prima
dellinizio del mese sacro islamico del
digiuno, temendo che le cerimonie re-
ligiose nelle moschee possano offrire
loccasione agli oppositori per inscenare
pi massicce manifestazioni. Secondo le
organizzazioni per i diritti umani, almeno
2.000 persone, di cui 1.600 civili, sono
rimaste uccise nelle violenze che si suc-
cedono in Siria da quando sono comin-
ciate le proteste contro il regime del pre-
sidente Bashar al Assad, a met marzo.
Nel frattempo, in un messaggio alle for-
ze armate per il 66/mo anniversario della
loro fondazione, il presidente Bashar al
Assad si congratulato con quello che
ha definito lesercito patriottico ed eroi-
co simbolo dellorgoglio nazionale.
ALTRI OTTO DIMOSTRANTI UCCISI DALLE S E R C I TO
IL RAS
Bashar
El Assad
despota
siriano
.
lTUNISI. Il regno della famiglia Ben
Ali in Tunisia si liquefatto, lasciando
agli ex regnanti un destino incerto e per
certi aspetti tragico. Tanto che ieri un
settimanale tunisino, il francofono Tu-
nis Ebdo, ha diffuso la notizia che Leila,
la moglie dellex presidente, avrebbe ten-
tato il suicidio, e ora sarebbe ricoverata
nellospedale di Abha, in Arabia Saudita,
dove i coniugi si sono rifugiati dopo aver
lasciato il Paese il 14 gennaio scorso.
Un altro quotidiano, il saudita Al Wa-
tan, scrive che il direttore del servizio
durgenza dellospedale ha confermato il
ricovero della ex first lady, definendo sta-
zionarie le condizioni della donna.
Leila non molto amata in Tunisia: se
Maria Antonietta proponeva, quale dieta
alternativa per il suo popolo, delle brio-
che anzich pane, lei per i tunisini non
pensava nemmeno a quello, impegnata
com'era ad arraffare tutto quello che po-
teva, alla guida di un clan familiare ra-
pace e organizzatissimo, in cui ciascuno
a cominciare dai fratelli sapeva cosa
fare: semplicemente arricchirsi.
Leila la bella, dai capelli corvini e dagli
occhi scuri come la pece, stata non la
moglie del presidente Zine el Abidine
Ben Ali, ma la vera e propria regina
borghese di un Paese che verso di lei,
nata e cresciuta povera, ha avuto sempre
un sentimento di distacco, molto vicino
alla ripulsa.
S, perch se il marito era in qualche
modo sopportato per gli aspetti popu-
listici del suo governare, Leila stata
sempre temuta e, soprattutto, etichettata
come una macchina per soldi, non da
soldi. Forse per i suoi natali umili, pi
probabilmente per una mentalit da im-
prenditrice, che per ha sempre giocato
sporco, al di fuori delle regole.
Basti pensare alle molte inchieste che,
insieme al marito e ai suoi congiunti, la
vedono accusata di malversazioni, cor-
LUe punisce la Siria
La Nato: no alla guerra
Varate nuove sanzioni. Si spera in un intervento Onu
LA CADUTA DEI TIRANNI LA MOGLIE DELLEX PRESIDENTE TUNISINO STATA UNA DONNA POTENTISSIMA E AVIDA DI DENARO
Leila Ben Ali tenta il suicidio
E in Egitto domani Mubarak e i suoi fedelissimi alla sbarra
ruzioni e concussioni, illegalit attuate
nel totale disprezzo delle leggi, ma so-
prattutto senza alcun rispetto per il suo
popolo. Il palazzo presidenziale di Car-
tagine, come gli altri di pertinenza della
massima carica dello Stato tunisino, era
diventato semplicemente il suo palazzo,
e dentro di esso era una regina, che de-
cideva tutto, sempre in ossequio al dio
denaro: supermercati, compagnie di
viaggi, radio e televisioni, trasporti pub-
blici, giornali, agenzie immobiliari e tu-
ristiche, concessionarie di tutte le mag-
giori marche di autovetture
In Egitto intanto si avvicina la data di
inizio del processo contro il potere del
vecchio regime in Egitto. Alla sbarra
domani ci saranno il Ras Hosni Mu-
barak e tutti gli altri vertici politici ed
economici.
La polizia e lesercito ieri hanno sgom-
berato piazza Tahrir dai dimostranti che
la occupavano.
RIVOLTE ARABE
Po l i z i o t t i
e militari
costringono
con la forza
i manifestanti
a sgomberare
piazza Tahrir
al Cairo; nellaltra
foto Leila Trabelsi,
moglie dellex Ras
tunisino Ben Ali
.
I CARRI
A R M AT I
Blindati
del regime
siriano
ad Hama
la citt
ribelle
.
DOMANDE
& RISPOSTE
LA DIRETTA
UN FILMATO
E GLI AGGIORNAMENTI
.
La rivolta in Siria con ag-
giornamenti e video sul tuo
telefonino: le istruzioni sono
a pag. 27.
lB R U X E L L E S. Il giorno dopo il mas-
sacro di Hama che ha fatto pi di cento
vittime, lUnione europea annuncia
nuove sanzioni contro cinque dirigenti
del regime di Damasco e fa appello
allOnu perch sia presa una posizio-
ne chiara sulla necessit di porre fine
immediatamente alle violenze in Si-
ria.
La parola passa ora al Consiglio di
sicurezza delle Nazioni Unite, convo-
cato in seduta straordinaria per discu-
tere della situazione. Intanto, condan-
ne unanimi delle violenze si sono le-
vate a livello internazionale.
Ma la Nato ha escluso comunque un
intervento militare. Non ci sono le
condizioni, ha affermato il segretario
generale dellAlleanza Atlantica, An-
ders Fogh Rasmussen, evidenziando le
differenze rispetto alla Libia dove lin -
tervento si basa su un chiaro mandato
dellOnu e ha il sostegno dei paesi della
regione. Una posizione, questultima,
condivisa dal ministro degli Esteri bri-
tannico William Hague, secondo il qua-
le unazione militare una possibilit
neppure remota.
L'Alto rappresentante per Politica
estera e di sicurezza dellUe, Catherine
Ashton, ha reso noto il via libera alla
quarta tranche di sanzioni, che pre-
vede il congelamento dei beni e dei
visti nei confronti di altre cinque per-
sonalit siriane i cui nomi saranno
pubblicati oggi sulla Gazzetta Ufficiale
dellUe. Con loro, la lista nera che com-
prende gi anche lo stesso presidente
siriano Bashar al-Assad e suo fratello
minore, salir a 35 persone.
L'Unione europea, ha avvertito
Ashton, continuer a monitorare la si-
tuazione da vicino ed pronta a pren-
dere ulteriori misure restrittive, qua-
lora la leadership siriana non desista
dal percorso intrapreso, quello della
re pressione.
Ashton ha ricordato limpegno preso
da tutti i ministri Ue degli Esteri nel
Consiglio del 18 luglio scorso. Fino a
quando Damasco non avesse fermato
la violenza inaccettabile contro i civili
e non avesse fatto progressi decisivi
verso il rispetto delle legittime aspi-
razioni del popolo siriano, lUe avreb-
be continuato la sua politica, compresa
lapplicazione delle sanzioni nei con-
fronti dei responsabili delle violenze.
Purtroppo, ha osservato la rappre-
sentante Ue, da allora c' stata
u nescalation di arresti di massa, di
violenze e di uccisioni di civili, come
testimoniato anche dagli attacchi ad
Hama e in altre citt siriane durante il
fine settimana. Questo dimostra ha
rilevato ancora Ashton una mancan-
za di volont da parte della leadership
siriana di attuare le riforme promesse
in risposta alle richieste del popolo si-
riano. Sulla situazione in Siria il go-
verno italiano terr stamattina unin -
formativa alla Camera.
ANSA-CENTIMETRI
Il mese del digiuno islamico
Divieti
da osservare
00.00
00.00
Alba
Pasto leggero
Si mangiano dei datteri
a signicare la ne
del digiuno quotidiano
LE DATE PER IL 2011
LA GIORNATA
TIPO
Agosto
Durante il Ramadan si digiuna per avvicinarsi
alle soerenze dei pi poveri. L'astinenza dai piaceri
predispone invece alla puricazione spirituale e alla
preghiera. Lo devono rispettare tutti i musulmani,
a partire dall'et della pubert,
che sono in buona salute
1
30
IERI
L'avvistamento
della mezzaluna
nel cielo segna
l'inizio uciale
del mese
di Ramadan
30 AGOSTO
Id al-tr
Una festa celebra
la ne del mese
di digiuno
Tramonto
Cibo
Fumo
Bevande alcoliche
Rapporti sessuali
Medicinali
MARTED 2 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 20
Aziende & Mercati Aziende & Mercati
A cura del servizio Pubbliche Relazioni della PK
Tonino Lamborghini
CATANIA, TALENTI & DINTORNI:
il cav. Lamborghini riceve il Premio per lImprenditoria
Tante le personalit premiate, dalla moda al giornalismo,
per la manifestazione siciliana di moda e spettacolo giunta alla XII edizione
CATANIA - Il famoso premio internazionale
Catania, Talenti & Dintorni giunto alla dodicesi-
ma edizione si svolto anche questanno nella
splendida cornice di piazza Universit a Catania
sotto la direzione artistica di Agata Patrizia
Saccone. Grazie alla presenza di nomi illustri nel
mondo della moda, del design e dellimprenditoria,
il capoluogo etneo ha acclamato quel connubio tra
storia e moda che ha reso celebre lItalia nel
mondo.
Sul palco bianco ai piedi della facciata barocca del
Rettorato catanese, introdotto dai giornalisti Cinzia
Malvini di La7 e Francesco Lamiani, il cav.
Lamborghini stato acclamato vincitore del
Premio Imprenditoria in occasione dei trentanni
dellazienda di accessori di lusso e progetti di
design celebre in tutto il mondo. Nel ricevere
lElefantino dargento, simbolo storico di
Catania, dalle mani del Rettore dellUniversit di
Catania, il prof. Antonino Rocca, il cav.
Lamborghini ha annunciato: Sono entusiasta di
ricevere questo premio durante le celebrazioni dei
150 anni dellUnit dItalia, perch con il mio brand
non esportiamo solo prodotti o servizi ma esportia-
mo lItalia nel mondo.
Oltre al cav. Lamborghini sul palco catanese
hanno sfilato altre rinomate griffe nazionali che
oggi contribuiscono con creativit e qualit ad
esportare il made in Italy: i primi abiti a calcare la
passerella sono stati quelli impreziositi da lucci-
canti pailettes e sagome retr di Aquilano-
Rimondi, a seguire il fascino discreto e amma-
liante di Jo No Fui con vestiti dalle linee morbide e
dal mix di colori forti e tenui. Contratti di tonalit
dallintramontabile sapore anni 70 invece per le
creazioni firmate Massimo Rebecchi. E ancora,
atmosfere elitarie da spiaggia per la moda mare di
Fabiola Fernandes, e una coreografica danza per
lo spazio dedicato a Nara Camicie (questultmo
marchio stato premiato con una targa ritirata dal
suo patron Mario Pellegrino).
E mentre gli occhi del pubblico ammiravano il
fashion style, laria della piazza si profumava della
Fragranza dellanno, Chlo in Love, il cui premio
stato ritirato dai rappresentanti di Coty la ditta
distributrice: Elena Colombo e Roberto Lanfranchi.
Premio Scienza e Ricerca per limpegno profuso a
favore della prevenzione contro il tumori alla nota
Fondazione Veronesi ritirato dal suo presidente
Paolo Veronesi. Il Premio Excellent andato a
colui che guida la Camera nazionale dei buyers
italiani, Beppe Angiolini, il cui lavoro un passag-
gio fondamentale per lesportazione del tricolore
nel mondo. Pioggia di premi per il mondo della tv:
applausi calorosi per il giornalista sportivo Bruno
Pizzul; allautore de La Prova del Cuoco
Emanuele Del Greco; al coreografo Luciano
Cannito e al ballerino italo-cubano Amilcar Moret
entrambi provenienti dalla scuola di Amici di
Maria De Filippi; e alla bella attrice siciliana
Rosaria Russo, attualmente impegnata nelle ripre-
se del film Lattesa con Gianmarco Tognazzi.
Hanno chiuso la rosa dei premiati il designer
della luce Piero Castiglioni, il presidente della
Camera Moda Calabria Giuseppe Fata e Veronica
Sacco in rappresentanza del brand Gerardo
Sacco che ha regalato alla platea lultima sfilata
della serata: quelle dei gioielli e di monili creati dal-
lorafo delle dive.
Nel parterre deccezione della manifestazione
anche Edmondo Conti, produttore esecutivo di
Endemol Italia, lattore Antonio Catania, la show-
girl Roberta Lanfranchi, il presidente Teuco
Guzzini Luca Guzzini, e i giornalisti Roselina
Salemi e Giovanni Iozzia, condirettore di
Economy.
UFFICIO STAMPA:
Rita DAndrea - dandrea@lamborghini.it
www.lamborghini.it
I prezzi di seguito elencati debbono intendersi per ogni parola e per un minimo di
10 parole ad annuncio. (*)
AVVISI EVIDENZIATI maggiorazione di 15,00 euro
Per annunci in grassetto/neretto tariffa doppia.
1 Acquisti appartamenti e locali, Euro 3,00-3,50; 2 Acquisti ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 3
Affitti appartamenti per abitazione, Euro 3,00-3,50; 4 Affitti uso ufficio, Euro 3,00-3,50; 5
Affitti locali commerciali, Euro 3,00-3,50; 6Affitti ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 7Auto, Euro
3,00-3,50; 8 Avvisi commerciali, Euro 3,00-3,50; 9 Camere, Pensioni, Euro 3,00-3,50; 10
Capitali, Societ, Finanziamenti, Euro 14,00-16,20; 11 Cessioni rilievi aziende, Euro
14,00-16,20; 12 Concorsi, Aste, Appalti, Euro 14,00-16,20; 13 Domande lavoro, Euro
0,60-0,60; 14 Matrimoniali, Euro 3,00-3,50; 15 Offerte impiego e lavoro, Euro 4,50-5,50; 16
Offerte rappresentanze, Euro 4,50-5,50; 17 Professionali, Euro 7,00-9,00; 18 Vendita
appartamenti per abitazione, Euro 3,00-3,50; 19 Vendita uso ufficio, Euro 3,00-3,50; 20
Vendita locali commerciali, Euro 3,00-3,50; 21 Vendita ville e terreni, Euro 3,00-3,50; 22
Vendita Fitti immobili industriali, Euro 3,00-3,50; 23 Villeggiatura, Euro 3,00-3,50; 24 Varie,
Euro 7,00-9,00.
(*) Il secondo prezzo si riferisce agli avvisi pubblicati gioved, domenica e festivit
nazionali.
Si precisa che tutti gli avvisi relativi a Ricerca di Personale o Offerte di Impiego e Lavoro
debbono intendersi riferiti a personale sia maschile che femminile. Ai sensi dellart.1 legge
9-12-77 n. 903, vietata qualsiasi discriminazione fondata sul sesso, per quanto riguarda
laccesso al lavoro, indipendentemente dalle modalit di assunzione e qualunque sia il
settore o il ramo di attivit.
ECONOMICI
3
AFFITTI APPARTAMENTI
PER ABITAZIONE
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Triggiano borgo an-
tico adiacenze Chiesa Madre pa-
lazzina finemente ristrutturata 2 li-
velli con grande androne salone cu-
cina abitabile camera con grande
soppalco lavanderia 2 bagni cantina
in ottime condizioni con volte alte.
Terrazzo attrezzato con pergolato e
sedute. Termoautonomo a gas cli-
matizzazione allarme videocitofo-
no. Euro 750,00. Rif. D185Bis.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Poggiofranco pro-
lungamento Caccuri nuova costru-
zione uso abitazione o ufficio sa-
lone 2 camere cucina abitabile 2
bagni balcone/terrazzino garage
cantina. Euro 1.100,00. Rif. F22.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 San Pasquale (Lat-
tanzio) in palazzo signorile attico
ristrutturato con ampio salone dop-
pio 2 camere accessori. Terrazzo di
circa 30 mq e veranda interna. Ar-
redato. Euro 1.000,00 mensili. Rif.
E44.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat p.zza Umber-
to attico monovano accessoriato
con terrazzo in portone signorile.
Euro 500,00. Rif. E24.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 zona Umbertina Im-
briani in signorile palazzo d'epoca
comodo 4 vani tripli accessori. Ri-
strutturato. Euro 1.100,00. Rif.
I140.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Piccinni (Spa-
rano) elegante quadrivani arredato.
Parquet. Rif. B189.
4
AFFITTI
USO UFFICIO
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Sella (Cale-
fati) in pregiato palazzo d'epoca
ampio bivani accessoriato. Piccolo
soppalco. Impianti rifatti. Termoau-
tonomo a gas. Esposizione interna.
Uso ufficio o abitazione. Euro
700,00. Rif. H71.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat (adiacenze
Questura) in stabile moderno ufficio
100 mq circa con ingresso/attesa 2
camere zona archivio/ripostiglio ba-
gno. Ottimo stato. Posto auto. Euro
850,00. Rif. C130.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Dante (Argiro)
in stabile con servizio di portineria
ufficio composto da ingresso 5 ca-
mere 2 bagni. Doppia esposizione.
Climatizzazione. Piano alto. Euro
980,00. Rif. C96.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat centrale Argi-
ro (Dante) libero in stabile signorile
intero piano ampio ufficio mq 310
circa open space. Doppio ingresso.
Parquet. Termoautonomo. Euro
1.800,00. Rif. A108.
5
AFFITTI
LOCALI COMMERCIALI
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Carrassi Alberotan-
za (Paracadutisti Folgore) ampio lo-
cale angolare 190 mq circa 6 grandi
vetrine. Piazzale di 165 mq, buone
condizioni. Rif. E48.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat adiacenze De
Rossi/Crisanzio nuovo rifinito loca-
le mq 120 circa con canna fumaria e
parcheggio. Euro 1.900,00. Rif.
D82.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Piazza Gari-
baldi ampio locale angolare 5 ve-
trine 120 mq + 140 mq di sotto-
negozio. Palazzo recente ottime
condizioni. Euro 3.150,00. Rif.
D152.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Madonnella (Guar-
nieri) pressi Lungomare locale 2 ve-
trine 2 bagni canna fumaria. Even-
tualmente frazionabile. Euro
1.100,00. Rif. D11.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat A. da Bari
(C.so Vitt. Emanuele) locale 2 ve-
trine mq 110 circa oltre piccolo sop-
palco. Buone condizioni. Rif. E154.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Cavour locale
1 vetrina mq 60 circa al piano terra
oltre ottimo interrato di 80 mq circa.
Euro 4.800,00. Rif. B193.
17PROFESSIONALI
S E N S UA L bodythai personalizza-
ti... piacere assoluto... lun.-sab...
Tel. 347/210.91.47.
18
VENDITA APPARTAMENTI
PER ABITAZIONE
A A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Carrassi Bottalico
(Repubblica) elegante appartamen-
to di circa 180 mq piano alto ampio
ingresso salone triplo 3 camere cu-
cina abitabile tripli accessori. Arredi
fissi. Fine e recente ristrutturazio-
ne. Euro 590.000,00. Rif. B172.
A A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Borgo dei Pioppi ele-
gante appartamento indipendente
mq 370 circa composto da salone
ampio soggiorno studio 4 camere
cucina 3 bagni oltre rifinita taver-
netta con salone sala biliardo ca-
mera accessori portierato piscina.
Verde attrezzato. Posti auto asse-
gnati. Ottime condizioni. Rif. D31.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Cassano centrale li-
bera palazzina indipendente 430
mq circa con 4 accessi fronte strada
composta da 2 locali, cortile car-
rabile con ampio deposito appar-
tamento indipendente con salone 3
camere accessori. Terrazzo a livello
mansarda con terrazzino. Da ristrut-
turare. Euro 260.000,00. Rif.
C101.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Noci centrale antico
palazzo nobiliare trilivelli per com-
plessivi 470 mq oltre terrazzo. Buo-
no stato generale. Trattativa riser-
vata. Rif. D139.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Parchitello attico vi-
sta mare elegante salone con ca-
mino 3 camere cucina 2 bagni doppi
terrazzi con pergolato. Recente-
mente ristrutturato con ottime rifi-
niture. Termoautonomo a gas cli-
matizzato. Euro 550.000,00. Rif.
E111.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 S. Spirito in residen-
ce Casabella a ridosso di via Na-
zionale signorile saloncino 2 came-
re comode cucina 2 bagni terrazzini
posto auto. Ottime rifiniture con
marmi e infissi blindati. Climatizza-
zione. Euro 270.000,00. Rif. D169.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Libert Calefati (Tre-
visani) in palazzo da ristrutturare
ingresso 2 ampi vani servizio cu-
cinotta 2 balconi esterni. Da ristrut-
turare. Euro 95.000,00. Rif. D184.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Libert Bovio (fronte
scuola Principessa di Piemonte) in
palazzo decoroso ingresso ampia
cucina/soggiorno 2 camere bagno
balconi. Euro 165.000,00.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Libert Calefati (Sa-
garriga/Manzoni) in stabile moder-
no ampio ingresso 3 vani cucina
abitabile bagno. Balconi. Ascenso-
re. Euro 265.000,00. Rif. E138.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Fanelli (adiacenze
Einaudi) in complesso casa indi-
pendente bilivelli mq 180 circa pia-
no rialzato con salone cucina abi-
tabile 2 camere bagno. Piano se-
minterrato con accesso anche in-
dipendente 2 camere e bagno. Ter-
moautonomo parcheggio privato.
Euro 500.000,00. Rif. D18.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Poggiofranco (adia-
cenze clinica S. Maria) in residence
signorile alberato intero ultimo pia-
no costituito da 2 appartamenti ac-
corpati composto da salone triplo 4
camere pluriaccessori ampi balconi
parcheggio. Rifrazionabile. Portie-
rato. Euro 695.000,00. Rif. F34.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Poggofranco Matar-
rese in recente palazzo signorile a
piano alto finemente ristrutturato
ampio salone doppio 3 camere plu-
riaccessoriato balconi/terrazzini
con tripla esposizione. Climatizza-
to. Parquet. Cantina e parcheggio
coperto. Euro 680.000,00. Rif.
C174.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Poggiofranco Mitolo
in portone signorile a piano alto am-
pio pentavani composto da salone
doppio 3 camere cucina abitabile
vano stireria lavanderia doppi bagni
ampi balconi. Climatizzazione. Po-
sti auto in garage. Euro 510.000,00.
Rif. D78.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Picone Salandra in
complesso signorile a piano rialzato
in posizione tranquilla salone sog-
giorno 3 camere 2 bagni ripostiglio
lavanderia terrazzo e giardino pri-
vato. Buone condizioni. Euro
450.000,00. Rif. C144.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Picone V.le O. Flac-
co (Giovanni XXIII) in palazzo anni
'50 ampio trivani cameretta ampia
cucina bagno balconi. Luminoso.
Euro 220.000,00. Rif. E36.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 prolungamento G.
Petroni (Loseto) in costruzione anni
'90 confortevole salone doppio 2 ca-
mere cucina abitabile doppi bagni.
Veranda autorizzata ripostigli 2 po-
sti auto. Buone condizioni. Euro
188.000,00. Rif. B179.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Poggiofranco a ri-
dosso Bar Moderno in costruzione
Amoruso Manzari con portierato
ampio salone doppio 5 stanze cu-
cina abitabile tripli servizi balconi
terrazzati. Da rimodernare. Euro
670.000,00. Rif. D166.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Carducci/De Gaspe-
ri in zona residenziale nuovo ap-
partamento con salone 3 camere
accessori terrazzo garage. Clima-
tizzazione termoautonomo allarme
videocitofono. Euro 540.000,00.
Rif. B03.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Carducci/De Gaspe-
ri in zona residenziale nuovo ap-
partamento con soggiorno living
con parete cottura camera bagno
ampio balcone garage. Climatizza-
zione termoautonomo allarme vi-
deocitofono. Euro 262.000,00. Rif.
B03.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Carrassi adiacenze
ex caserma Rossani investimento
con nuda propriet ampio 5 vani
soggiorno tripli accessori. Garage
cantina. Euro 260.000,00. Rif.
D86.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Carrassi fronte Par-
co 2 Giugno in complesso signorile
con portineria biingressi 200 mq cir-
ca con salone doppio 4 camere cu-
cina abitabile. Doppi bagni. Ampi
balconi parcheggio. Euro
580.000,00. Rif. F123.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Carrassi (adiacenze
Ospedale Militare) prestigioso at-
tico esavani composto da ingresso
salone doppio soggiorno con ca-
mino cucina 3 camere da letto doppi
bagni. Parquet arredi fissi. Lavan-
deria. Comodi terrazzi coperti at-
trezzati. Ampio box per 4 auto. Buo-
ne condizioni. Euro 980.000,00. Rif.
D08.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 S. Pasquale Marin -
Fanelli in recente ed elegante pa-
lazzo a piano alto rifinito salone 2
camere camerino cucina abitabile
bagno balconi panoramici. Arredi
fissi. Ampio box auto. Ottime con-
dizioni. Euro 380.000,00. Rif.
L120.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 San Pasquale Re
David libero rifinitissimo recente-
mente ristrutturato mq 170 circa
ampio salone doppio soggiorno/cu-
cina 2 camere 2 bagni. Comoda la-
vanderia/stireria ripostiglio. Armadi
a muro. Balconi, parquet, climatiz-
zazione. Termoautonomo. Euro
445.000,00 trattabili. Rif. C167.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Japigia (Medaglie
d'Oro) comodo saloncino 2 camere
accessoriato terrazzini. Cantina.
Parcheggio. Euro 255.000,00. Rif.
H127.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Madonnella (Dieta
di Bari) indipendente appartamento
totalmente e finemente ristrutturato
con salone ampio soggiorno/cucina
2 camere pluriservizi tavernetta ca-
mino giardino d'inverno cortile/par-
cheggio. Lastrico solare. Ottime ri-
finiture. Pluriconfort. Euro
780.000,00. Rif. G153.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Madonnella M. Si-
gnorile / P.zza Carabellese in pa-
lazzo signorile a piano medio-alto
elegante salone 2 camere soggior-
no tripli accessori balconato. Fine-
mente ristrutturato. Doppio ascen-
sore. Euro 380.000,00. Rif. F102.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Madonnella Mameli
fronte mare ingresso salone doppio
3 camere cucina/soggiorno 2 bagni.
Tripla esposizione a mezzo balcone
terrazzato vista mare. Doppio in-
gresso e doppio ascensore. Box au-
to. Euro 590.000,00. Rif. B173 /
F97.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat adiacenze
P.zza Massari - Questura rifinitis-
simo salone doppio soggiorno 3 ca-
mere cucina confortevole sala da
bagno con grande vasca idromas-
saggio secondo bagno balconi. Re-
cente e totale ristrutturazione con
climatizzazione termoarredi par-
quet marmi e home cinema. Rif.
E21.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Principe Ame-
deo (Rob. da Bari) elegantemente
ristrutturato intero piano doppio in-
gresso con ampio salone comodo
soggiorno/cucina 3 camere 2 bagni
lavanderia balconi. Ottime rifiniture
con parquet. Climatizzato, allarme.
Euro 880.000,00. Rif. C194.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat corso Vittorio
Emanuele in prestigioso palazzo fi-
ne '800 fascinoso appartamento in
ottime condizioni di circa 260 mq
lastrico solare e sottotetti pertinen-
ziali. Rif. C26.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Pr. Amedeo -
Manzoni mq 220 circa salone dop-
pio 5 camere cucina abitabile tripli
accessori. Piano intermedio. Dop-
pio ingresso. Euro 650.000,00. Rif.
C30.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Borgo Antico paral-
lela corso Vittorio Emanuele intero
palazzo indipendente arredato con
salotto soggiorno/cucina letto can-
tina 2 bagni e terrazzino sustante.
Buone condizioni. Euro
240.000,00. Rif. F54.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Vassallo - De Ga-
speri (Parco Demetra) nuovo ap-
partamento indipendente in piccolo
residence con parco di 3.500 mq
circa con piscina condominiale sa-
loncino 2 camere tripli accessori
con terrazzo a livello e roof garden
attrezzato. Ascensore privato, 2 po-
sti auto. Ottime rifiniture. Euro
530.000,00. Rif. A95.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Cellamare recente
costruzione monovano accessoria-
to. Ampio terrazzo con pergolato.
Buone condizioni. Euro 75.000,00.
Possibilit di abbinamento ampio
box auto ad euro 28.000,00. Rif.
C157.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Parchitello in signo-
rile contesto residenziale apparta-
mento ristrutturato con salone cu-
cinotta 2 camere doppi bagni. Giar-
dino ben tenuto. Doppia esposizio-
ne. Euro 390.000,00. Rif. E68.
A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Celentano (Ca-
vour/De Giosa) rifinito appartamen-
tino di nuova realizzazione comodo
monovano accessoriato costruito a
risparmio energetico. Doppia espo-
sizione. Parquet. Climatizzazione.
Allarme. Termoautonomo. Ascen-
sore. Euro 198.000,00. Rif. A32.
A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Piccinni Ca-
vour in pregiato palazzo liberty 3
camere con ingresso e bagno.
Esposizione angolare. Euro
420.000,00. Rif. E04.
A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Piccinni (Ho-
tel Boston) ampio pentavani pluriac-
cessori doppia esposizione. Euro
630.000,00. Rif. C192.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - De Laurentis pen-
tavani Euro 435.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - De Laurentis trivani
Euro 290.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - Piazzale Pugliese
bivani Euro 125.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - Via Fanelli trivani
Euro 325.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - Via Giulio Petroni
duplex Euro 460.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - Via Giulio Petroni
pentavani Euro 420.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - Via Maranelli tri-
vani Euro 300.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - Via Mitolo locale
Euro 320.000.
P RO F E S S I O N E C A S A
080/502.57.87 - Via Petraglione uf-
ficio Euro 230.000.
19
V E N D I TA
USO UFFICIO
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Poggiofranco C.
Rotto ufficio ampio ingresso 4 am-
pie camere 2 bagni. Frazionabile. 2
posti auto coperti. Piano alto. Dop-
pio ascensore. Euro 380.000,00.
Rif. D10.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 M. Signorile/p.zza
Madonnella ufficio 4 camere acces-
soriato. Termoautonomo. Climatiz-
zato. Buone condizioni. Euro
290.000,00. Rif. E27.
A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Torre a Mare/S.
Giorgio (affaccio complanare Ove-
st) terreno di circa 1200 mq con
casa da ristrutturare di circa 85 mq
oltre patio. Ottimo per attivit bi-
sognosa di visibilit. Euro
235.000,00. Rif. E143.
20
V E N D I TA
LOCALI COMMERCIALI
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Picone Capruzzi
(adiacenze sottovia De Giosa) lo-
cale d'epoca due vetrine mq 120
circa con canna fumaria in ottimo
stato. Locato con buona rendita. Eu-
ro 280.000,00. Rif. C156.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 San Pasquale Pa-
voncelli adiacenze Largo 2 Giugno
ampio locale seminterrato 1300 mq
circa con 3 accessi carrabili distinti
di cui 1 con piccolo piazzale e 4
vetrine. Euro 850.000,00. Pluriuso.
Rif. E150.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 San Pasquale Posti-
glione (adiacenze Amendola) locale
angolare 5 vetrine mq 125 al piano
terra oltre mq 125 sottostanti. Lo-
cato con buona rendita. Euro
480.000,00. Rif. B113.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Libert Calefati (Tre-
visani) locale fronte strada mq 25
circa. Da riattare. Euro 50.000,00.
Rif. H165.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Libert parallela Br.
Regina (Rep. Napoletana/Nitto de
Rossi) locale libero doppio accesso
mq 122 oltre 80 mq circa di interrato.
Euro 95.000,00. Rif. G135.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat corso Cavour
investimento locale bivetrine mq
240 circa oltre sottonegozio circa
mq 90. Ottime condizioni locato con
euro 42.000,00 annui. Euro
890.000,00. Rif. D110.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Murat Sella locale 2
vetrine mq 75 circa locato con euro
7.800,00 di rendita annua. Euro
235.000,00. Rif. F134.
21
V E N D I TA
VILLE E TERRENI
A A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 corso De Gasperi
(Parco Simeone) nuove ville mq 145
circa trilivelli pluriaccessoriate con
giardino parcheggio coperto. Otti-
me rifiniture. Consegna dicembre
2011. Ultime disponibilit. Costru-
zioni Edilcoepo Srl. Euro
550.000,00. Rif. C88.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 masseria fortificata
in contrada tra Ostuni, Francavilla e
Ceglie Messapica mq 1300 circa di
coperto complessivi con 73 ettari di
uliveto boschi macchia mediterra-
nea e seminativo. Posizione pano-
ramica. Rif. B189.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Riva dei Tessali in
elegante residence pregiata e rifi-
nita villa interamente coibentata sa-
lone con camino 4 camere pluri-
servizi completa di elegante arredo.
Patii attrezzati ed ampio giardino
ben curato. Rif. C72.
MARTED 2 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 21
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Casamassima Par-
co dei Principi (Barialto) in signorile
complesso residenziale villa unifa-
miliare trilivelli 330 mq circa ingres-
so doppio salone 4 camere letto 4
bagni terrazzi. Tavernetta con ca-
mino camera cantina. Patii e giar-
dino mq 1700. Euro 620.000,00. Rif.
D65.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 adiacenze Rosama-
rina Pilone 1 villa unifamiliare con
cucina 2 camere doppi accessori.
Seminterrato indipendente abitabi-
le mq 50 circa. Patii coperti ed am-
pio giardino circostante. Euro
340.000,00. Rif. B90.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Valenzano Parco
Gran Paradiso villa 300 mq circa
ultimamente rifinita con ampio sa-
lone 3 camere pluriaccessori. Patii
ed ampio giardino 600 mq circa.
Climatizzazione. Termoautonomo.
Fotovoltaico. Ottimo stato. Piscina e
tennis condominiali. Euro
680.000,00. Rif. E137.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Parchitello villa bi-
familiare trilivelli composta da sa-
loncino cucina camera bagno al p.
terra; ampio vano letto e bagno e
terrazzo al 1 piano; tavernetta con
caminetto angolo cottura camera e
bagno al p. interrato. Giardino con
alberi di alto fusto. Euro
490.000,00. Rif. G14.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 fronte Parchitello
(Poggetto) splendida villa unifami-
liare bilivelli 400 mq circa salone
triplo soggiorno cucinotta 3 vani let-
to 2 bagni. Tavernetta con camino 3
camere bagno ripostigli lavanderia.
Garage. Patio ed ampio giardino cu-
rato. Impianto solare. Euro
850.000,00. Rif. A64.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 corso De Gasperi/G.
Petroni bivilla 215 mq circa su 2
livelli in signorile condominio con
doppio accesso salone con camino
5 camere 3 bagni cucina abitabile.
Giardino 500 mq circa con prato
inglese. Ottime condizioni. Garage.
Euro 880.000,00. Rif. D116.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Bari Parco degli
Oleandri in elegante complesso re-
sidenziale rifinita villa trilivelli 300
mq circa con patio e giardino curato
600 mq circa. Ampia tavernetta con
possibilit di box auto. Parquet. Par-
cheggio scoperto. Tennis e piscina
condominiali. Portierato. Euro
765.000,00. Rif. D52.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Bari Residence Par-
co Adria 2000 recente rifinita villa
bifamiliare su 4 livelli a sbalzo 200
mq circa salone doppio con camino
cucina 4 camere 3 bagni ripostiglio
intercapedine. Riscaldamento auto-
nomo. Patii. Giardino. Euro
540.000,00. Rif. B171.
A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Torre a Mare Parco
Scizzo villa unifamiliare 120 mq cir-
ca unico livello con salone doppio 3
vani accessori. Giardino piantuma-
to con alberi da frutto. Camera man-
sardata con terrazzo indipendente.
Garage privato. Contesto signorile.
Euro 275.000,00. Rif. C56.
A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Torre a Mare (Victor
Park) in residence con portierato
villa bilivelli 200 mq circa composta:
al piano terra da salone doppio sala
pranzo cucina/soggiorno 2 bagni la-
vanderia: al 1 piano da salotto 3
camere 2 bagni ripostiglio. Giardino
600 mq circa. Parcheggio. Euro
590.000,00. Rif. C62.
22
VENDITA FITTI
IMMOBILI INDUSTRIALI
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 in zona industriale
capannone di recente costruzione
di circa 1700 mq oltre ufficio di circa
50 mq. Piazzale circostante di circa
2500 mq. Categoria catastale D/1.
Euro 1.400.000,00 oltre Iva. Rif.
C07.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Stanic Glomerelli
ampio piazzale con muro di cinta e
cancello 1000 mq circa. Ufficio mq
40 circa con servizio. Ottimo per
rimessaggio/garage. Euro
220.000,00. Rif. D130.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 S.S. Bari/Modugno
fronte strada locasi immobile cate-
goria d/1 recentemente rifinito tri-
livelli di circa 1000 mq a livello open
space oltre 1000 mq circa di se-
minterrato servito da rampa mon-
tacarichi ascensore. Impianti a nor-
ma. Climatizzazione caldo/freddo.
Impianti antincendio. Ampio piaz-
zale di 7000 mq circa. Eventual-
mente frazionabile. Rif. E118.
23V I L L E G G I AT U R A
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 adiacenze Rosama-
rina Pilone 1 villa unifamiliare con
cucina 2 camere doppi accessori.
Seminterrato indipendente abitabi-
le mq 50 circa. Patii coperti ed am-
pio giardino circostante. Euro
340.000,00. Rif. B90.
A A A A STUDIO VITULLI
080/556.25.99 Riva dei Tessali in
elegante residence pregiata e rifi-
nita villa interamente coibentata sa-
lone con camino 4 camere pluri-
servizi completa di elegante arredo.
Patii attrezzati ed ampio giardino
ben curato. Euro 650.000,00. Rif.
D104.
A D R I AT I C O Cesenatico - www.ho-
telwivien.it - Offerte mare, piscine,
animazione, ottima cucina.
0547/193.004.0.
24VA R I E
A A A Foggia due sensualissime
italiane. 345/639.65.61.
A A A Santeramo Natalia bravis-
sima massaggiatrice.
329/072.39.43.
A A Italiana appetitosa caldissima
sensuale unica completa.
327/374.97.76.
A Bari Alessandra bellissima ultimo
giorno marted e mercoled.
339/756.96.53.
BA R I centro signora 52enne com-
pletissima ambiente climatizzato
tutti giorni. 328/457.33.38.
BA R I Gabry giovanissima vent'anni
caldissima trasgressiva completis-
sima. 389/656.77.68.
BA R I novit bellissima 35 anni alta
snella decolt prosperoso.
389/656.77.87.
BA R I Policlinico incantevole bam-
bolina bionda disponibile per mo-
menti rilassanti. 380/150.52.39.
BA R I signora matura per ore liete.
380/231.99.48.
BA R I tornata Vittoria bellissima me-
diterranea 28enne femmina calda
passionale. 389/494.37.55.
FOGGIA: rilassanti massaggi tutti i
giorni. 333/295.11.32.
M AT E R A prima volta bellissima dol-
cissima bambola giovane tutti i gior-
ni. 380/107.32.09.
MOLA DI BARI italianissima Paola
bella presenza tutta scoprire riser-
vatissima. 380/901.31.77.
N OV I TA ' vicinanza Polignano Me-
lissa bellissima dea decolt prospe-
roso completissima.
327/226.22.08.
N U OVA orientale dolce massaggi
tutti i giorni. 342/029.17.71.
TO R R E A M A R E prima volta bellis-
sima cubana 1.78 decolt abbon-
dante completissima.
388/931.08.71.
TRANI fotomodella strabellissima
bomba erotica trasgressivamente
golosissima. Momenti impensabili.
331/743.50.67.
VICINANZE Polignano Nicol bellis-
sima superstallona decolt da ca-
pogiro. 327/401.54.18.
ZONA Trulli vicinanze Alberobello
Lilly statuaria completissima decol-
t abbondante. 380/749.43.70.
CONCORSO N. 91 / ESTRAZIONE DEL 30-7-2011 LOTTO
NUMERI RITARDATARI/ESTRAZIONI AGGIORNATO ALLESTRAZIONE DEL 30-7-2011
7 88 16 101 24 67 48 69 53 60 60 95 63 105 20 93 71 88 52 76 22 146
55 86 50 85 15 56 38 66 6 53 58 92 29 86 5 69 57 69 3 50 52 82
86 59 63 59 88 54 61 66 3 50 6 70 46 54 55 61 55 65 46 48 79 78
31 54 90 56 63 44 25 54 15 46 88 56 25 52 50 45 5 58 62 46 84 65
2 54 51 47 5 43 24 42 33 36 14 52 79 50 80 40 62 57 79 46 41 52
46 43 22 46 87 41 13 41 51 33 34 49 27 40 9 37 80 53 54 43 46 46
47 38 89 46 13 40 39 39 63 32 2 49 15 38 51 37 72 51 44 40 89 43
50 38 87 46 20 39 8 38 52 29 67 49 9 38 84 37 38 48 41 38 39 39
64 34 86 45 32 37 37 38 37 29 1 47 8 38 38 36 19 47 26 33 83 37
58 33 12 44 77 36 45 38 9 29 53 44 33 36 59 35 70 37 55 33 56 37
11 33 49 43 73 36 33 36 21 28 7 39 7 33 57 35 83 34 82 33 74 36
49 32 84 42 34 35 47 34 82 28 55 36 67 32 90 34 54 33 47 31 82 35
53 31 32 39 8 35 23 33 43 27 39 36 82 31 46 33 59 32 49 30 48 30
BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE
NUMERI PI FREQUENTI/ESTRAZIONI AGGIORNATO ALLESTRAZIONE DEL 30-7-2011
5 44 15 44 33 43 68 42 18 40 13 43 47 42 16 43 14 43 73 43 17 83
61 44 81 43 14 41 81 40 24 40 64 41 45 40 45 43 79 42 6 40 39 72
3 41 53 40 82 41 1 39 82 40 76 40 87 40 25 42 67 40 7 40 27 67
11 39 71 40 1 39 73 39 57 39 83 40 30 39 24 41 48 39 37 40 53 67
87 39 38 39 57 39 22 38 1 38 45 39 35 39 12 39 16 37 53 39 83 65
43 38 73 39 64 39 49 38 8 38 36 38 66 39 53 39 19 37 60 39 15 64
46 38 4 38 67 39 88 38 31 38 80 38 75 39 84 39 31 37 74 39 2 63
88 38 47 38 73 39 21 37 33 38 20 37 86 39 22 38 46 37 47 38 11 63
26 37 61 38 75 39 36 36 83 38 79 37 2 38 37 37 90 37 57 38 9 62
33 37 68 37 2 37 76 36 3 37 90 37 39 38 52 37 18 36 42 37 12 62
67 37 6 36 15 37 4 35 7 37 16 36 74 38 74 37 37 36 50 37 33 62
51 36 79 36 32 37 14 35 79 37 69 36 22 37 9 36 41 36 54 37 68 62
90 36 17 35 81 37 79 35 51 36 8 35 42 37 63 36 75 36 58 37 66 61
BARI
CAGLIARI
FIRENZE
GENOVA
MILANO
NAPOLI
PALERMO
ROMA
TORINO
VENEZIA
NAZIONALE
32 82 13 24 65
45 15 44 82 2
10 22 62 45 75
82 4 51 26 41
57 56 31 89 50
85 64 48 41 21
75 45 72 4 1
2 66 79 30 45
50 6 86 46 39
70 11 61 81 25
51 30 47 27 58
In corsa i 3 centenari
Venezia protagonista
OCCHI ANCORA PUNTATI SUL 22 DELLA RUOTA NAZIONALE
I centenari del Lotto non lasciano lurna.
Non si ferma, infatti, la corsa del massimo
ritardatario, il 22 sulla ruota Nazionale che
assente ormai da 146 appuntamenti, cos
come continua la fuga degli altri due ritar-
datari a tre cifre: il 63 su Palermo, con 105
appuntamenti a vuoto, e il nuovo entrato, il
16 suCagliari latitante da 101 estrazioni. Al
quarto posto, tra i piattesi, c il 60 suNa-
poli che arrivato a toccare 95 assenze, la
Top Five chiusa dal 20 su Roma a 93. E
tornato invece a Torino il 6, secondo mas-
simo ritardatario di ruota, che non si ve-
deva da 81 appuntamenti. Per le
combinazioni numeriche protagonista Ve-
nezia, dove si registra un terno in cadenza
1 e un terno in figura 7.
LOTTO
BARI CAGLIARI FIRENZE GENOVA MILANO NAPOLI PALERMO ROMA TORINO VENEZIA NAZIONALE
SUPERENALOTTO
CONCORSO N. 91 / ESTRAZIONE DEL 30-7-2011
I NUMERI DELLULTIMA ESTRAZIONE
LE VINCITE DELLULTIMA ESTRAZIONE
SUPERENALOTTO
Il Jackpot pi ricco
vale 47,5 mln di euro
CACCIA AL SEI SFUGGITO ANCHE NELLULTIMA ESTRAZIONE
Si fa sempre pi ricco il Jackpot del Supe-
renalotto. Il sei non si fa vedere dal 28
aprile scorsoe anche nel concorsodi sabato
nessuno riuscitoacentrare lasestinavin-
cente e a portare a casa il montepremi che
cos, nellestrazione di questasera, vale ben
47,5 milioni di euro. Anche per il 5+ non
c stata nessuna novit e nessuno riu-
scito a centrarlo mentre ai 13 fortunati che
hanno centrato il 5 sono andati 37.165,14
euro a testa. Infine, ai 1.454 punti 4 sono
andati 332,28 euro e ai 53.839 vincitori che
hanno centrato il 3 17,94 euro a testa.
9 33 36 54 60 86
28 65
NUMERO JOLLY SUPERSTAR
nessun
nessun
ai 13
ai 1.454
ai 53.839
MONTEPREMI 3.220.978,73 euro
Jackpot 46.033.134,04 euro
-
37.165,14 euro
332,28 euro
17,94 euro
6
5+1
5
4
3
Marted 2 agosto 2011
22 AT T UA L I T
1982 2011
Peppino Franco
Po e t a - g i o rn a l i s t a
La famiglia con immutato affetto
ne rinnova il ricordo.
venuta a mancare allaffetto dei
Suoi cari la
P ro f. s s a
Maria Rosaria
Rizzi Mulas
Ne danno il triste annuncio la
sorella MARIOLINA, i cognati RO-
SETTA, MARTA, SILVANA e VITO,
la cara ANTONIETTA, i nipoti e
parenti tutti.
Il rito funebre sar celebrato oggi
2 agosto alle ore 17,00 presso la Par-
rocchia di San Sabino.
Bari, 2 agosto 2011
Humanitas
Marco Trani & Potere
Via Calefati, 224 - Bari
Tel. 080/521.23.34
Associato Funeral Center
I nipoti PIA e JOHN, OLGA e
JEFFREY, VINCENZO e MICHELA,
GIOVANNI ricordano la loro caris-
sima
zia Rosaria
con la stessa tenerezza con cui sono
stati sempre amati.
Bari, 2 agosto 2011
GIGI ELENA FRANCESCO BEL-
LO piangono con MARIOLINA e fa-
miliari tutti la perdita della caris-
sima e indimenticabile
zia Rosaria
Bari, 2 agosto 2011
Iaia
Te ne sei andata in punta di piedi.
Tu che ci hai insegnato il vero
amore, la dignit, la sofferenza, la
tenere zza.
Sii finalmente felice col Tuo Gio-
vanni, sorellina mia.
SILVANA con VITTORIO, AGATA
e LALLI.
Bari, 2 agosto 2011
LAMMINISTRAZIONE e tutti i
CONDOMINI di via Fratelli Rosselli
24 partecipano al dolore dei familiari
e con intensa commozione ricordano
la carissima signora
P ro f.
Maria Rosaria
Mulas
grati del Suo esempio di coraggio e di
fede.
Bari, 2 agosto 2011
Ciao
Maria Rosaria
amica dolcissima e insostituibile.
ConoscerTi e volerTi bene stato
un dono per tutti noi.
FRANCA, LUCIA, TILDE, MA-
RIA, ROSSANA, LILIANA, TANIA.
Bari, 2 agosto 2011
ROSETTA GAROFALO con i figli
partecipa con dolore la scomparsa
di
Maria Rosaria
compagna affettuosa delle vicende
della loro vita.
Bari, 2 agosto 2011
venuto a mancare allaffetto dei
Suoi cari allet di 81 anni
Aurelio Storti
Ne danno lannuncio la moglie
ANGELA CARENZA, il figlio LUCA,
la nuora, le nipoti ed i parenti tutti.
Il rito funebre sar celebrato oggi
alle ore 9,30 nella Chiesa di S. Rocco,
partendo da via M. di Montrone, 98.
Bari, 2 agosto 2011
On. Fun.
LUmanit-Coratella
Via F. Crispi, 163
Tel. 080/579.37.48
C.so Sonnino, 118
Tel. 080/554.33.44
Bari
MARTA, MARINA, SIMONE e
ANNALISA, MARTINA e CARLO,
NICCOL e MARIOLINA, VALERIA
e PAOLO, GIUSI e ROSSELLA ri-
corderanno sempre lumanit, lal -
legria, il grande affetto che ci ha
regalato e i momenti bellissimi tra-
scorsi insieme a
zio Aurelio
Bari, 2 agosto 2011
Non dimerticheremo il rispetto e
la generosit di
Au r e l i o
per la nostra famiglia.
Ci stringiamo forte a Lina, Luca
ed Elena.
I cognati MARIA, PASQUALE con
ANNAMARIA, ANNA con LUCIA-
NO, FRANCA, GIOVANNA con AL-
DO e LAURA con ENRICO.
Bari, 2 agosto 2011
Il CONSIGLIO di AMMINISTRA-
ZIONE e il PERSONALE tutto di
STEA Divisione Energia Solare Srl
si uniscono al dolore del Direttore
Commerciale, Luca Storti, per la per-
dita del caro padre
Au r e l i o
Bari, 2 agosto 2011
La moglie ANNA ed i figli GIU-
SEPPE ed ANDREA annunciano la
perdita dell
Av v.
Nicola Tinelli
avvenuta in Lecce il 1 agosto 2011.
Il funerale avr luogo il 2 agosto
alle ore 10,30 nella Basilica di Santa
C ro c e.
Lecce, 1 agosto 2011
GRAN BRETAGNA
IL GOSSIP SULLA FAMIGLIA REALE
CAPPOTTINO SOPRA LA B I TO
Ad alimentare le indiscrezioni lo
strano comportamento della moglie
di William alla festa di una cugina
Kate rifiuta gli alcolici
I tabloid: incinta
Gi si rincorrono le voci di una gravidanza della principessa
l LO N D R A . Nonostante gli alcolici scor-
ressero a fiumi e ci fosse tra le attrazioni del
party una fontana di vodka, Kate Mid-
dleton non ha toccato alcol alla festa di
nozze della cugina Zara Phillips lasciando i
tabloid britannici a interrogarsi su una ci-
cogna reale in arrivo.
Non ho visto n lui n lei toccare un
goccio, a parte lacqua o innocue bevande,
ha detto un ospite al Daily Mail. Ad ali-
mentare le voci su una possibile gravidanza
della Duchessa di Cambridge era il fatto che
Kate indossava un cappottino sopra labito e
lo ha tenuto abbottonato tutto il tempo no-
nostante la temperatura estiva della gior-
n at a .
A differenza di altri membri della fa-
miglia reale (il principe Harry ad esempio)
Kate non daltra parte una a cui piace
alzare il gomito: secondo indiscrezioni cir-
colate alla vigilia il suo hen party (l'ultima
festa da single prima del matrimonio) era
stato a bassa dose di alcolici anche perch la
Duchessa non regge molto n birra n li-
quori bench gradisca abitualmente sor-
seggiare a tavola un bicchiere di vino.
Ma intanto in Gran Bretagna ad occupare
lo spazio dei tabloid non ci sono soltanto
notizie di gossip riguardanti la famiglia rea-
le. Dal Regno Unito arriva un nuovo grido
dallarme sui disordini alimentari che col-
piscono bambine e anche qualche maschiet-
to in tenerissima et, da poco usciti dallasi -
l o.
I dati sono del Servizio Sanitario Na-
zionale (Nhs), ottenuti grazie al Freedom of
Information Act da organizzazioni che si
battono contro le malattie da dieta: ne emer-
ge un panorama di scolarette taglia zero
cos terrorizzate allidea di sviluppare un
corpo con curve da donna che cominciano a
sottoporsi a diete da fame ben prima di
raggiungere la pubert pur di non perdere
la figura infantile.
I bambini, e soprattutto le bambine, ri-
cevono un messaggio pernicioso gi da pic-
colissimi. La figura ideale promossa nelle
riviste di moda quella efebica di una bim-
ba, non di una donna adulta, ha detto Su-
san Ringwood, responsabile della charity
B-eat: Le bambine vedono quelle foto e
pensano che da grandi cos che vogliono
d ive n t a re .
I numeri sono impressionanti anche per-
ch chiaramente parziali: molti ospedali
pubblici del Regno Unito si sono rifiutati di
rispondere alla richiesta del Freedom of
Information Act. Un totale di 98 bambini tra
i cinque e i sette anni sono stati ricoverati
negli ultimi tre anni per gravi disordini
alimentari in Inghilterra e Galles. Altri 99
tra otto e nove anni sono stati messi sotto
cura nello stesso periodo cos come circa 400
tra 10 e 12 anni.
La cifra sale a 1.500 tra i 13 e i 15 anni,
u net pi comunemente associata con
lanoressia e la bulimia.
I disordini alimentari non colpiscono
precocemente solo le femmine: una recente
inchiesta condotta a Taiwan aveva mostra-
to come tra i maschietti tra i 10 e i 12 anni la
bulimia sia pi diffusa che tra le compagne
di scuola. I maschi si provocano il vomito
per restare magri e sfuggire al bullismo dei
coetanei che li prendono in giro per i chili di
troppo. Ma tra le ragazzine che le malattie
da dieta estrema colpiscono a tutto raggio.
Un recente sondaggio dellYmca ha ri-
velato che met delle teenager si sono sot-
toposte a qualche tipo di dieta prima di
arrivare al compimento dei 14 anni. Una su
sette ha detto che sarebbe pronta a prendere
pillole dimagranti e una su 20 non disde-
gnerebbe i lassativi.
WILLIAM
E KATE
Il giorno
delle nozze
fra Kate
Middleton
e il principe
William
figlio
della
scomparsa
Lady Diana
.
Ragazzo scrive lettera
al mostro di Oslo
Caro Anders, hai fallito
l O S LO. Caro Anders
Behring Breivik, hai fallito:
questa la sostanza di una
lettera aperta scritta allau -
tore della strage dellisoletta
di Utoya da un giovane nor-
vegese sopravissuto alla car-
neficina, che scrive: Noi non
risponderemo al male con il
Male, come vorresti tu. Noi
combattia -
mo il Male
con il bene, e
noi vincere-
mo.
L ' a u t o re
della lettera,
p u bbl i c at a
su Facebook,
il 16enne
Ivar Benja-
min Oeste-
boe, che con
pochi altri
ragazzi che
par tecipava-
no al campo estivo dei gio-
vani laburisti, aveva trovato
rifugio dietro a un cespuglio
alla furia stragista di Brei-
vik, ma che ha perso cinque
amici nella strage. Tu cre-
derai forse di aver vinto. Uc-
cidendo i miei amici e i miei
compagni, tu forse credi di
aver distrutto il partito la-
burista e coloro che in tutto il
mondo credono in una so-
ciet multiculturale, ma,
prosegue Oesteboe, sappi
che hai fallito.
Tu descrivi te stesso come
un eroe, un cavaliere. Tu non
sei un eroe. Ma una cosa
sicura: tu di eroi ne hai crea-
ti. A Utoya, in quella calda
giornata di luglio, tu hai
creato alcuni fra i pi grandi
eroi che il mondo abbia mai
prodotto, hai radunato luma -
nit intera, scrive il ragaz-
z o.
Tu scri -
ve ancora il
giovane labu-
rista sopra-
vissuto
alla guzzino
meriti di sa-
pere cosa ha
prodotto il
tuo piano.
Molti sono
ar rabbiati
con te, tu sei
luomo pi
odiato della
Norvegia. Io non sono ar-
rabbiato. Io non ho paura di
te. Non ci puoi colpire, noi
siamo pi grandi di te. Noi
non risponderemo al male
con il Male, come vorresti tu.
Noi combattiamo il Male con
il bene. E noi vinceremo.
Breivik ha raccontato di
aver chiamato la polizia men-
tre stava compiendo il mas-
sacro di 69 ragazzi sull'iso-
letta di Utoya, ha riferito il
suo avvocato, Geir Lippe-
stad.
IL KILLER Anders Breivik
I COLLEGHI e i COLLABORA-
TORI dello Studio Tinelli & Asso-
ciati partecipano al grave lutto che
ha colpito il Prof. Avv. Giuseppe Ti-
nelli per la perdita del caro padre
Av v.
Nicola Tinelli
Roma, 1 agosto 2011
ZINA e MARIACRISTINA AVEL-
LINO condividono il dolore del caro
amico Marco e dei familiari tutti per
la perdita del padre
Giuseppe Santamato
Bari, 2 agosto 2011
2 Agosto 2008 2 Agosto 2011
Pietro Violante
Fa rm a c i s t a
Eri tutto quello che di pi splen-
dido si pu desiderare dalla vita.
RAFFAELLA, GIULIA, ANTO-
NIO.
2 Agosto 1984 2 Agosto 2011
P i t t o re
Francesco Speranza
Sempre pi grande il Tuo ri-
c o rd o.
M A R I NA .
BARI: 080/5485111
BARLETTA: 0883/531313
MONOPOLI: 080/9303177
FOGGIA: 0881/772500
BRINDISI: 0831/587047
LECCE: 0832/314185
TARANTO: 099/4532982
POTENZA: 0971/418536
MATERA: 0835/331548
Per la pubblicit su
VACANZA IN TOSCANA CON INCIDENTE
Il premier Cameron
snobbato da cameriera
lIncidente diplomatico su un
cappuccino per il premier bri-
tannico David Cameron in va-
canza in Toscana: la cameriera
del bar di Montevarchi in Val-
darno, dove ieri laltro linqui -
lino di Downing Street si fer-
mato con la moglie, era troppo
indaffarata per servirlo a tavo-
la, cos quando arrivato il mo-
mento di pagare lui se ne an-
dato senza lasciare la mancia.
La vicenda ha intrigato i me-
dia britannici al punto che il
Daily Telegraph ha pubblica-
to in prima pagina la foto della
cameriera che ha snobbato il
premier e ne stata a sua volta
snobbata. Francesca Ariani, 27
anni, barista al caff Dolcenero
nel centro della cittadina tosca-
na, diventata lultima vittima
dellausterity di Cameron,
scrive il quotidiano analizzando
la prima apparizione in pubbli-
co del premier e della moglie Sa-
mantha in Toscana.
Nella Big Society di Cameron
tutti sono incoraggiati a fare co-
se per s, ma anche il primo mi-
nistro deve essere rimasto sor-
preso quando la cameriera ita-
liana gli ha detto di portarsi da
solo il cappuccino al tavolo,
scrive il Telegraph. In realt la
malcapitata Francesca non sa-
peva chi aveva davanti: Solo do-
po mi hanno detto chi erano.
Ora sono molto imbarazzata,
ha detto la ragazza al giornale.
Che Cameron ha poi punito la-
sciandola senza mancia.
PRINCIPESSAKate Middleton
Marted 2 agosto 2011
23
Auto, mai cos in basso dall83
A luglio -10,7%. Si salva Lancia UNICREDITAd Federico Ghizzoni
IN BORSA IERI HA CEDUTO IL 5%
Banca Sud
Unicredit
vende Mcc
alle Poste
l M I L A N O. Unicredit si pre-
para ad alzare il velo sulla se-
mestrale. Domani, infatti,
Piazza Cordusio sar la pri-
ma, tra le grandi banche ita-
liane, a presentare i propri
conti. Venerd sar poi la vol-
ta di Intesa Sanpaolo e a se-
guire, a fine mese, toccher a
Monte dei Paschi di Siena,
Banco Popolare e Ubi Banca.
Il consensus dei 21 analisti
italiani e internazionali che
coprono il titolo, vede il se-
condo semestre con utile netto
di 471 milioni di euro (490 mi-
lioni lo stesso periodo dello
scorso anno) e ricavi a quota
6,48 miliardi. Il primo trime-
stre per la banca guidata da
Federico Ghizzoni stato di
810 milioni di euro con un bal-
zo di oltre il 55% rispetto ai
primi 3 mesi del 2010.
Numeri di tutto rispetto per
listituto che, negli ultimi tem-
pi, ha recuperato margini im-
portanti in Italia e che per fi-
ne anno prepara il piano in-
dustriale. Unicredit, per, cos
come tutti i grandi gruppi
bancari deve fare i conti con
la speculazione che sferza il
mercato italiano. Oggi,
nellennesima giornata daf -
fanno in Borsa, listituto ha
ceduto quasi il 5% in un con-
testo in cui gli investitori
guardano con estrema atten-
zione alle mosse che il gover-
no intende attuare per risol-
levare il Paese dalla bassa cre-
scita in cui naviga. Peraltro
secondo uno studio di Citi-
group le banche italiane sono
le pi esposte verso il debito
nazionale, con Intesa Sanpao-
lo che ha circa 54 miliardi di
titoli di stato, seguita proprio
da Unicredit (43 miliardi) e,
quindi, da Ubi (10 miliardi).
Al di l delle questioni ma-
croeconomiche Unicredit si
prepara a chiudere la partita
per la definitiva cessione della
Roma alla cordata americana
guidata da Thomas DiBene-
detto. Oggi le parti si rive-
dranno per chiudere tutti gli
accordi in vista del consiglio
di Piazza Cordusio, in cui i
vertici dellistituto potranno
praticamente dare per chiusa
una trattativa che dura da ol-
tre un anno e che arriver alla
fumata bianca il prossimo 18
agosto. Intanto, proprio oggi,
la banca ha ceduto a Poste ita-
liane, sulla base di un accordo
raggiunto nei mesi scorsi, la
partecipazione totalitaria nel
Medio Credito Centrale: il vei-
colo che sulla base dellinten -
zione del Ministero dellEco -
nomia, servir a costruire la
futura Banca del Mezzogior-
n o.
l Il mercato dellauto in Ita-
lia segna unaltra battuta dar -
resto a luglio (- 10,7%) che porta
a -12,7% il bilancio sui sette
mesi. Un livello cos debole di
vendite (137.444) r i l eva
lUnrae che raggruppa le Case
estere operanti in Italia non si
registrava a luglio da 28 anni.
Sul mercato, spiegano gli esper-
ti, pesa lincertezza dellecono -
mia ma soprattutto il lievitare
dei costi di gestione delle quat-
tro ruote. Per il Centro studi
Promotor (csp) il dato di luglio
accusa proprio il colpo della
stangata introdotta dalla ma-
novra finanziaria tra aumenti
delle accise e superbolli. In que-
sto contesto Fiat Group Auto-
mobiles (compreso il marchio
Jeep) fa meglio del mercato,
consegnando a luglio 41.543 vet-
ture, per un ribasso del 7,84% e
con incremento della quota al
30,22%, contro il 29,30%segna-
to un anno fa. In particolare si
segnala lottimo il risultato ot-
tenuto da Lancia a luglio, il mi-
gliore degli ultimi dieci anni.
Le immatricolazioni del mar-
chio sono 7.300, per una crescita
dell1,2%in confronto a un an-
no fa. La quota aumenta di 0,6
punti percentuali, attestandosi
al 5,3%, il miglior risultato da
aprile 2001. Oltre a Delta e Musa
e alla Ypsilon tre porte spie ga
il Lingotto -, ha iniziato a con-
tribuire ai risultati del brand
anche la nuova Ypsilon, della
quale ne sono gi stati imma-
tricolati dal lancio a oggi quasi
6.200 mila esemplari.
Il brand Fiat totalizza pi di
28.500 vetture immatricolate, il
12,1% in meno rispetto a un
anno fa. La quota del 20,8%,
con 0,3 punti percentuali di calo
in confronto a luglio 2010. Alfa
Romeo chiude luglio con oltre
4.800 immatricolazioni, il
3,15% in meno rispetto a un
anno fa. La quota in crescita al
3,5%, rispetto al 3,2% di un an-
no fa. Gli esperti del settore
puntano il dito contro la ma-
novra economico finanziaria
che ha addossato nuovi costi
allauto e allontanato ancor di
pi le famiglie dalla propensio-
ne allacquisto. Secondo Csp la
manovra ha scoraggiato ancor
di pi gli acquisti gi indeboliti
dal caro-carburante, dagli au-
menti di Ipt e imposte sull'as-
sicurazione e soprattutto dalla
debolezza delleconomia reale.
Gli acquisti per lautomobile
- osserva lUnrae sono scesi
del 15,7%nei primi sei mesi di
questo anno, passando dai 14,2
miliardi di euro dello stesso pe-
riodo del 2010 ai 12 attuali. E
landamento degli ordini non
lasciano sperare niente di buo-
no: a luglio si registrato un
calo del 5% sul livello gi basso
del pari mese 2010. Secondo il
presidente dellAnfia, Eugenio
Razelli, perch si registri
u naccelerazione dei consumi
occorre garantire una mobilit
accessibile nei costi. Quanto
ai concessionari, denunciano
lo scenario allarmante del set-
tore. Senza un piano di inter-
venti strutturale e pluriennale,
da condividere a livello centra-
le con tutti i protagonisti della
filiera automobilistica osser -
va Federauto la situazione gi
fragile pu precipitare con ri-
schi incalcolabili su un com-
parto che pesa il 12% del Pil e
coinvolge 1.600.000 persone.
Da Bruxelles
Ue avvisa il Sud
Usate i fondi
La Commissione euro-
pea lancia una nuova solle-
citazione allItalia sull'uso
dei fondi strutturali. Per il
commissario per le politi-
che regionali, Johannes
Hahn, in termini di spesa
dei fondi a disposizione, in
alcune regioni le perfor-
mance sono soddisfacenti,
in altre no. in alcune re-
gioni del Sud' che Bruxelles
vorrebbe assistere a mi-
glior uso dei fondi struttura-
li. Sappiamo continua il
commissario che i tagli al
bilancio decisi dallItalia
possono compromettere la
capacit delle Regioni di
cofinanziare progetti e ini-
ziative che possono usu-
fruire dei fondi europei. Ma
sappiamo anche che certi
investimenti sono necessa-
ri e che le risorse europee
sono le pi economiche.
Lalternativa non fare nul-
la. Per il responsabile poli-
tiche regionali Ue, le auto-
rit italiane devono esplora-
re come trovare i fondi ne-
cessari per cofinanziare
progetti solidi e sostenibili.
O C C U PA Z I O N E LANNUNCIO DI HSBC, UBS E CREDIT SUISSE. DALLINIZIO DEL CROLLO DEI MUTUI SUBPRIME PERSI 230MILA POSTI NEL SETTORE
Banche, la crisi preme sui lavoratori
previsti 40mila licenziamenti nellUe
I dati dellIstat
Disoccupazione
donne pi colpite
La disoccupazione a
giugno rimane stabile
all8%. I senza lavoro in
Italia sono 2 milioni, in ca-
lo rispetto a maggio; dimi-
nuisce anche la disoccu-
pazione giovanile (15-24
anni) che si ferma al
27,8%, il livello pi basso
da inizio anno, ma ancora
massiccio. A certificarlo
lIstat nella stima provviso-
ria, che per mostra una
penalizzazione per le don-
ne e un tasso di inattivit
ancora elevato. Inoltre, ri-
spetto agli altri paesi di Eu-
rolandia, il tasso di disoc-
cupazione italiano si man-
tiene al di sotto della so-
glia media, stabile al 9,9%
rispetto a maggio, ma non
per quanto riguarda i gio-
vani: lItalia terza, dopo
Spagna e Slovacchia, per
numero di giovani sotto i
25 anni non occupati.
Analizzando pi da vicino
le stime dellIstat a giugno,
il tasso di disoccupazione
si attesta a un livello ana-
logo agli ultimi mesi,
spiega lIstat, con un calo
di 0,3 punti su base annua.
Rispetto a maggio si con-
tano 7 mila disoccupati in
meno (-0,3%), ma mentre
gli uomini senza un lavoro
diminuiscono del 2,2%
(-23 mila unit) rispetto al
mese precedente e del
6,4% nei dodici mesi, il
numero di donne disoccu-
pate a giugno fa +7%
(+16 mila unit), rispetto a
maggio, e diminuisce
dell1% su base annua.
Inoltre, l'occupazione ma-
schile stabile, mentre
quella femminile fa - 0,2%
(-19 mila unit)
ECONOMIA&F I NA N Z A
lNelle grandi banche din -
vestimento europee parte
una nuova ondata di maxi-ta-
gli di posti di lavoro: quasi
40mila il totale dei licenzia-
menti previsti nei piani di
riorganizzazione varati da
tre dei maggiori istituti del
vecchio Continente: Hsbc,
Ubs e Credit Suisse.
Segno di un settore ancora
in difficolt (anche le sta-
tunitensi Goldman Sachs e
Bank of America hanno mes-
so mano a dimagrimenti) e
che vede in particolare gli
istituti europei costretti a
correggere di nuovo la rotta,
dopo aver bruciato 230.000 po-
sti di lavoro dallinizio della
crisi finanziaria dei mutui
s u b p r i m e.
L'intervento pi massiccio
del colosso bancario Hsbc
Holdings che ha pianificato
30.000 uscite da qui al 2013
(296.000 il totale dei dipen-
denti alla fine del primo se-
mestre di questanno). La
banca londinese ha chiuso il
primo semestre 2011 con un
utile netto in crescita del 36%
a 9,2 miliardi di dollari
superiore alle attese del mer-
cato che puntavano in media
su profitti per 7,82 miliardi
ma ha anche annunciato una
vasta ristrutturazione che
punta a realizzare risparmi
per 3,5 miliardi di dollari nel
giro di due anni anche at-
traverso la chiusura di una
serie di uffici. La mossa era
anticipata da tempo dalla
stampa britannica, ma le in-
discrezioni parlavano di so-
lo 10.000 licenziamenti, men-
tre altri tagli per un totale di
circa 7.000 unit sono stati
ufficialmente annunciati la
scorsa settimana da Credit
Suisse e Ubs. La crisi delle
banche daffari con gli isti-
tuti che stanno reagendo al
calo dei ricavi da contrat-
tazione e alle preoccupazioni
per limpatto della crisi del
debito potrebbe presto por-
tare a ulteriori riduzioni.
Tanto che alcuni analisti del-
la City calcolano che nel solo
distretto finanziario di Lon-
dra rischiano di venire eli-
minate entro la fine dellanno
fino a 16.000 posizioni. Con
laggravante, peraltro, di una
perdita per le casse del Regno
Unito stimata in 1,3 miliardi
di sterline per via delle mi-
nori entrate fiscali. Corposo
il taglio di personale pro-
grammato dalla svizzera Ubs
con 5.000 licenziamenti, circa
il 4% dei suoi 50.000 dipen-
denti. A seguire Credit Suisse
che ne prevede 2.000 e anche
Barclays in procinto di va-
rare drastiche riduzioni di
personale e di costi. Ubs ha
quasi dimezzato lutile netto
nel secondo trimestre e lam -
ministratore delegato
Oswald Gruebel, oltre alla
riduzione dei dipendenti,
pensa di vendere parte delle
attivit di gestione dei grossi
patrimoni negli Usa. Credit
Suisse ha deciso i licenzia-
menti dopo il calo dellutile a
768 milioni di franchi sviz-
zeri, un livello ben al di sotto
delle attese degli analisti per
un miliardo di franchi. Per
tutti la parola dordine ri-
sparmiare in modo da far
fronte a costi di finanziamen-
to pi onerosi, una regola-
mentazione sul patrimonio
pi stringente e al genera-
lizzato calo dei ricavi che ha
colpito lindustria finanzia-
ria.
ANSA-CENTIMETRI
Le vendite di Fiat Group Automobiles
rispetto a luglio 2010 luglio 2011
VETTURE NUOVE IMMATRICOLATE
41.543 -7,84%
rispetto ai primi sette mesi 2010 gennaio-luglio 2011
VETTURE NUOVE IMMATRICOLATE
342.194 -16,63%
Quota di mercato italiano
a luglio
Quota di mercato italiano
gennaio-giugno 2011
30,22%
29,73%
Marted 2 agosto 2011
24 AFFARI E FINANZA
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
LANALISI LUNED NERO A PIAZZA AFFARI: TOCCATI I MINIMI DAL LUGLIO 2009. IL FTSE MIB LASCIA SUL CAMPO IL 3,87%
Indietro di due anni
Affondano i titoli bancari e Fonsai. In calo Fiat, Mediaset e Telecom
Piazza Affari tocca i minimi dal
luglio2009 escendesottoi 18 mila
punti. Inuna giornata da cardio-
palma, con una raffica anche di
sospensioni, il listino milanese,
peraltro maglia nera in Europa,
lascia sul terreno conil Ftse Mib
il 3,87% a 17.720 punti, mentre il
Ftse All Share perde il 3,63% a
18.448 punti.
BANCHE E FONSAI SOTTO
PRESSIONE. Il giudizionegativo
di Citigroup sulle banche euro-
pee pesa sui titoli del settore con
gli ordini in vendita che piegano
i finanziari. La peggiore nel pa-
niere principale FonSai (-
9,19%) e, a seguire, i bancari: Ubi
Banca (-7,93%), Mps (-7,87%), In-
tesaSanPaolo(-7,86%), BancoPo-
polare (-7,69%), Bpm (-5,3%),
Unicredit (-4,3%).
GIU FIAT, MEDIASET, TELE-
COM. Seduta da dimenticare
ancheper Fiat (-3,76%) eper leIn-
dustrial (-3,31%) nel giorno delle
immatricolazioni. Male tra gli
altri titoli adaltacapitalizzazione
Telecom (-4,22%), Mediaset (-
4,28%), Generali (-3,62%) e Fin-
meccanica (-2,70%) che in matti-
nata rimbalzava.
CHI SALE, CHI SCENDE. Tra i
pochi a salvarsi Campari
(+0,61%), cos come Autogrill che
haterminatoinparit. Pocosotto
Tods (-0,32%) e Bulgari (-0,08%).
ULTIMO PREZZO VAR. %
CICCOLELLA 0,611 -4,53
EXPRIVIA (MTAX) 0,87 -3,65
APULIA PRONTOPRESTITO
(EXPANDI) 0,258 +14,21
FONDI COMUNI DINVESTIMENTO
TITOLI PUGLIESI
BRENT
DENARO
LETTERA
ORO
DENARO
LETTERA
ARGENTO
DENARO
LETTERA
MATERIE PRIME
MAGGIORI RIALZI
RIFERIMENTO VAR. %
BANCA MPS 0,4823 -7,87
INTESA SANPAOLO 1,489 -7,86
BANCO POPOLARE 1,237 -7,69
BANCA POP MILANO 1,429 -5,30
MEDIOBANCA 6,095 -5,14
FONDIARIA-SAI 1,651 -9,19
UBI BANCA 3,09 -7,93
CAMPARI 5,785 +0,61
MAGGIORI RIBASSI
RIFERIMENTO VAR. %
MAGGIORI RIBASSI
RIFERIMENTO VAR. %
FTSE MIB
RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. % RIFERIMENTO VAR. %
A2A 0,962 -3,75
ANSALDO STS 6,62 -1,71
ATLANTIA 12,49 -3,25
AUTOGRILL SPA 9,18 +0,00
AZIMUT 5,645 -0,96
BANCO POPOLARE 1,237 -7,69
BANCA MPS 0,4823 -7,87
BANCA POP MILANO 1,429 -5,30
BULGARI 12,32 -0,08
BUZZI UNICEM 7,805 -4,76
CAMPARI 5,785 +0,61
DIASORIN 33,51 -2,70
ENEL 3,87 -3,73
ENEL GREEN POWER 1,673 -3,91
ENI 14,74 -2,90
EXOR 20,42 -2,72
FIAT 6,645 -3,76
FIAT INDUSTRIAL 8,90 -3,31
FINMECCANICA 5,215 -2,70
FONDIARIA-SAI 1,651 -9,19
GENERALI ASS. 12,78 -3,62
IMPREGILO 1,895 -4,24
INTESA SANPAOLO 1,489 -7,86
LOTTOMATICA 13,44 -2,75
LUXOTTICA GROUP 21,87 -1,04
MEDIASET S.P.A. 2,864 -4,28
MEDIOBANCA 6,095 -5,14
MEDIOLANUM 2,786 -3,86
PARMALAT 1,78 -1,82
PIRELLI & C 7,05 -2,62
PRYSMIAN 12,46 -3,49
SAIPEM 35,99 -1,07
SNAM RETE GAS 3,882 -3,48
STMICROELECTRONICS 5,34 -3,26
TELECOM ITALIA 0,8405 -4,22
TENARIS 15,26 -0,46
TERNA 3,048 -3,48
TOD'S 93,05 -0,32
UBI BANCA 3,09 -7,93
UNICREDIT 1,196 -4,32
AZIONI FTSE MIB
LE PI SCAMBIATE
ULTIMO PREZZO VAR. %
OBBLIGAZIONI
I PI SCAMBIATI
ULTIMO PREZZO VAR. %
BTP-1AG14 4,25% 98,35 -0,26
BTP-1AG17 5,25% 99,34 -0,19
BTP-1ST21 4,75% 91,42 -0,65
BTP-1MG31 6% 96,66 -0,82
BTP-1FB37 4% 72,07 -0,76
BUND ST20 EUR 2,25 98,92 +0,60
MEDIOBANCA GN21 TV 98,20 +0,69
BARCLAYS 2009/2015 100,28 -0,45
ENEL TF 3,5 2010-2016 97,95 -0,40
CREDIT SUISSE AG15 TF 105,56 +0,07
TITOLI DI STATO
INDICI VALORE APERTURA CHIUSURA VAR.%
FTSE
DAX
CAC
IBEX
SMI
AEX
BEL
INDICI FIXING 365
EONIA 0.925
EURIBOR 1S 1.211
EURIBOR 2S 1.317
EURIBOR 3S 1.396
EURIBOR 1M 1.454
EURIBOR 2M 1.516
EURIBOR 3M 1.631
EURIBOR 4M 1.685
EURIBOR 5M 1.761
EURIBOR 6M 1.845
EURIBOR 7M 1.900
EURIBOR 8M 1.957
EURIBOR 9M 2.020
EURIBOR 10M 2.079
EURIBOR 11M 2.142
EURIBOR 1Y 2.207
LE BORSE MONDIALI
EURIBOR
EURO/DOLLARO
EURO DOLLARO US STERLINA YEN FRANCO SV
CAMBI MONETARI
1 EURO 1.0000 1.4235 0.87460 109.85 1.1126
1 DOLLARO STATUNITENSE 0.70210 1.0000 0.61420 77.150 0.78140
1 STERLINA INGLESE 1.1429 1.6273 1.0000 125.55 1.2716
1 YEN GIAPPONESE 0.0091022 0.012955 0.0079612 1.0000 0.010123
1 FRANCO SVIZZERO 0.89830 1.2791 0.78600 98.720 1.0000
AZIONARI ITALIA
AcomeA(ex L) Italian Opportunity 8.281 0.328 -3.570
AcomeAItalia A1 15.320 -0.143 -7.096
AcomeAItalia A2 15.335 -0.136
Allianz Azioni Italia All Stars 3.993 -0.224 -0.865
Allianz Azioni Italia L 18.769 0.542 -5.210
Allianz Azioni Italia T 18.430 0.536 -5.320
ANMItalia 14.098 0.042 -6.264
Arca Azioni Italia 18.404 0.261 -4.390
BIMAzionario Italia 6.432 0.000 -3.780
BIMAzionario Small Cap Italia 6.765 0.474 -0.353
BNL Azioni Italia 16.209 0.741 -3.712
BNL Azioni Italia PMI 4.873 0.574 -4.239
Carige Azionario Italia A 4.831 0.560 -5.254
Carige Azionario Italia B 4.975 0.564 -4.090
Eurizon Azioni Italia 11.120 0.045 -4.394
Eurizon Azioni Pmi Italia 4.327 0.862 -4.334
Euromobiliare Azioni Italiane 18.497 -0.495 -3.390
FideuramItalia 20.808 0.457 -3.247
Fondersel Italia 17.010 0.531 -7.785
Fondersel P.M.I. 15.074 0.827 0.073
Gesti-re Alboino Re 5.134 0.019 -7.828
Gestnord Azioni Italia 9.617 0.135 -2.999
NorVega Azionario Italia A 5.741 0.035 -5.101
Optima Azionario Italia 5.253 0.153 -3.171
Optima Small Caps Italia 5.448 0.202 0.926
PACTOAzionario Italia A 4.232 0.260 -8.288
PACTOAzionario Italia B 4.281 0.257 -7.411
Pioneer Azionario Crescita A 12.128 0.041 -4.207
PRIMAGeo Italia A 12.859 0.093 -2.914
PRIMAGeo Italia Y 13.429 0.104 -1.619
Symphonia Azionario Italia 9.833 0.020 -5.316
Synergia Azionario Italia 5.339 0.000 -5.874
Synergia Azionario Small Cap Italia 5.329 0.489 -3.083
UBI Pramerica Azioni Italia 4.525 0.022 -4.835
Zenit Azionario Cl.I 8.963 0.056 -0.056
Zenit Azionario Cl.R 8.758 0.057 -0.874
AZIONARI AREA EURO
8a+Eiger 4.701 0.255 3.894
Agora Equity 3.881 -1.090 -3.771
Amundi Azioni QEuro 12.380 -0.407 1.356
BancoPosta Azionario Euro 4.462 -0.089 3.442
Epsilon QEquity 4.454 -0.443 1.606
Eurizon Azioni Area Euro 24.813 -0.069 -0.635
Fondo Alto Azionario 13.819 -0.358 -0.904
Groupama Italia Equity Selection 6.111 -1.332 3.432
PRIMAGeo Euro A 6.284 -0.317 2.395
PRIMAGeo Euro Y 6.581 -0.318 3.752
Symphonia Azionario Euro 5.358 -0.221 -2.238
UBI Pramerica Azionario Etico 4.740 0.000 -2.960
UBI Pramerica Azioni Euro 5.504 -0.090 1.778
AZIONARI EUROPA
AcomeAEuropa A1 9.934 -0.190 -0.459
AcomeAEuropa A2 9.948 -0.190
Allianz Azioni Europa L 17.603 -0.079 9.445
Allianz Azioni Europa T 17.477 -0.074 10.054
Allianz MultiPartner - MultiEuropa 7.094 -0.751 2.017
Amundi Europe Equity 4.357 -0.951 4.540
ANMAnima Europa 4.142 -0.096 5.917
ANMEuropa 12.982 0.008 2.604
ANMIniziativa Europa 7.021 -0.564 4.827
Arca Azioni Europa 9.614 -0.052 4.251
BIMAzionario Europa 9.477 0.367 0.199
BNL Azioni Europa Crescita 12.927 0.061 9.314
BNL Azioni Europa Dividendo 2.805 0.106 6.626
Carige Azionario Europa A 5.526 0.306 4.761
Carige Azionario Europa B 5.863 0.289 6.052
Consultinvest Azione 8.696 -0.091 1.826
Epsilon QValue 5.436 -0.055 4.203
Eurizon Azioni Europa 8.393 0.083 3.784
Eurizon Azioni Pmi Europa 8.812 -0.710 8.669
Euromobiliare Europe Equity Fund 13.173 -0.813 -1.311
FideuramMSEquity Europe 9.209 -1.166 5.254
Fondaco Eu Sri Equity Beta 92.168 -0.029 2.876
Fondersel Europa 13.390 0.007 4.160
Gestnord Azioni Europa 8.625 0.035 5.085
Investitori Europa 5.015 0.218 2.703
MCFdF Europa A 6.467 -1.141 3.142
MCFdF Europa B 3.642 -1.161 2.607
NorVega Azionario Europa A 4.717 0.126 5.411
Optima Azionario Europa 2.966 0.135 3.309
PACTOAzionario Europa A 3.839 0.415 2.110
PACTOAzionario Europa B 3.882 0.436 3.107
Pepite 3.520 -0.506 3.567
Pioneer Azionario Europa A 14.696 0.108 3.457
Pioneer Azionario Val Eurp a dist. A 6.876 0.130 4.370
PRIMAGeo Europa A 11.420 -0.175 6.819
PRIMAGeo Europa PMI A 21.945 -0.295 11.170
PRIMAGeo Europa PMI Y 22.976 -0.291 12.650
PRIMAGeo Europa Y 11.967 -0.167 8.230
Symphonia Multi SICAVEuropa 5.498 -0.487 1.978
Synergia Azionario Europa 5.912 0.370 -0.417
Talento Global Equity 120.260 -0.536 2.321
UBI Pramerica Azioni Europa 5.826 0.051 3.604
Unibanca Azionario Europa 6.141 0.081 2.555
AZIONARI AMERICA
AcomeAAmerica A1 11.425 0.218 2.065
AcomeAAmerica A2 11.473 0.217
Allianz Azioni America L 13.464 0.110 3.534
Allianz Azioni America T 13.320 0.112 3.351
Allianz MultiPartner - MultiAmerica 5.252 -0.861 4.867
ANMAmeriche 9.137 0.239 6.971
ANMAnima America 4.204 -0.047 7.087
Arca Azioni America 16.914 0.296 6.150
BIMAzionario USA 5.996 1.330 2.521
BNL Azioni America 15.850 -0.056 10.703
Eurizon Azioni America 8.989 0.425 6.847
Eurizon Azioni Pmi America 22.115 0.081 11.416
FideuramMSEquity Usa 8.360 -0.449 7.591
Fondersel America 9.793 -0.631 3.571
Fondo Alto America Azionario 4.485 0.221 3.496
Gestnord Azioni America 11.148 0.428 5.578
Investitori America 3.745 0.318 6.830
MCFdF America A 5.661 -0.854 8.879
MCFdF America B 4.422 -0.848 8.309
NorVega Azionario Internazionale A 3.890 0.954 4.260
NorVega Azionario Internazionale B 3.890 0.954 2.272
Optima Azionario America 4.164 0.434 4.887
Pioneer Azionario America A 7.398 0.714 15.370
PRIMAGeo America A 4.415 0.364 6.746
PRIMAGeo America Y 4.623 0.347 8.166
Symphonia Multi SICAVAmerica 3.959 -0.025 2.027
Synergia Azionario USA 6.231 1.262 1.262
UBI Pramerica Azioni Usa 4.182 0.881 8.615
AZIONARI PACIFICO
AcomeAAsia Pacifico A1 3.359 -0.088 2.351
AcomeAAsia Pacifico A2 3.360 -0.088
Allianz Azioni Pacifico L 5.475 -0.343 6.641
Allianz Azioni Pacifico T 5.365 -0.368 6.534
Allianz MultiPartner - MultiPacifico 7.047 0.098 5.368
ANMAnima Asia 6.270 -0.971 3.657
ANMPacifico 4.962 -0.319 3.286
Arca Azioni Far East 5.906 -0.354 6.645
Eurizon Azioni Asia Nuove Economie 11.412 0.079 8.355
Eurizon Azioni Pacifico 4.082 -0.342 5.888
FideuramMSEquity Asia 8.887 -0.410 4.548
Fondersel Oriente 7.564 0.171 10.189
Fondo Alto Pacifico Azionario 5.759 -0.905 0.833
Gestnord Azioni Pacifico 7.225 -0.328 5.007
Investitori Far East 4.921 -0.461 1.993
MCFdF Asia A 6.643 -0.461 2.513
MCFdF Asia B 3.714 -0.479 1.328
Optima Azionario Far East 3.398 -0.440 3.598
Pioneer Azionario Area Pacifico A 3.647 -0.568 1.071
PRIMAGeo Asia A 6.664 0.045 5.393
PRIMAGeo Asia Y 7.004 0.057 6.801
Symphonia Multi SICAVAsia 5.458 0.164 5.968
UBI Pramerica Azioni Pacifico 6.740 -0.365 9.576
AZIONARI PAESI EMERGENTI
AcomeAPaesi Emergenti A1 6.335 0.047 6.635
AcomeAPaesi Emergenti A2 6.339 0.047
Allianz Azioni Paesi Emergenti L 10.418 0.132 13.480
Allianz Azioni Paesi Emergenti T 10.314 0.163 13.928
Amundi Global Emerging Equity 5.217 -0.057 3.397
ANMAnima Emerging Markets 10.504 0.199 8.166
ANMEmerging Markets Equity 7.217 0.179 2.589
Arca Azioni Paesi Emergenti 9.990 0.160 3.814
BNL Azioni Emergenti 10.104 0.059 8.656
Eurizon Azioni Paesi Emergenti 9.431 0.234 4.707
FideuramMSEquity Glbl Emerg Mkts 12.963 -0.084 5.061
FideuramMSEquity NewWorld 16.343 -0.036 1.572
Gestnord Azioni Paesi Emergenti 9.638 0.216 3.728
MCFdF Paesi Emergenti A 9.474 -0.450 7.482
MCFdF Paesi Emergenti B 4.405 -0.450 6.852
Pepite BRIC 4.089 0.268 6.491
Pioneer Azionario Paesi Emergenti A 10.985 0.261 3.240
PRIMAGeo Paesi Emergenti A 6.001 -0.100 3.128
PRIMAGeo Paesi Emergenti Y 6.299 -0.095 4.496
Symphonia Multi SICAVPaesi Emerg 13.556 0.666 6.368
UBI Pramerica Azioni Mercati Emerg 11.272 0.423 9.334
AZIONARI INTERNAZIONALI
AcomeAGlobale A1 8.187 0.182 -1.021
AcomeAGlobale A2 8.207 0.194
Allianz Azioni Globale L 3.039 0.327 3.863
Allianz Azioni Globale T 2.979 0.300 3.622
Allianz MultiPartner - Multi90 3.740 -0.790 4.119
Amundi Global Equity 4.423 -0.512 5.430
ANMAnima Fondo Trading 12.935 -0.207 4.099
ANMCapitale Pi Comparto Azionario 4.694 0.000 1.942
ANMValore Globale 19.721 0.378 0.729
Arca 27 Azioni Estere 11.459 0.070 5.003
Arca Anfiteatro Global Equity 3.927 0.000 -10.363
ArcaCinqueStelle Comparto D/E 75 3.542 -0.113 6.048
Aureo Azioni Globale 9.119 -0.293 6.147
Bancoposta Az Internazionale 3.672 0.845 7.338
BIMAzionario Globale 3.882 0.824 0.179
Carige Azionario Internazionale A 7.025 1.190 14.687
Carige Azionario Internazionale B 7.408 1.046 17.047
Cividale ForumIulii Azione A 4.793 0.416 2.203
Cividale ForumIulii Azione B 4.906 0.427 3.478
Consultinvest Global 4.105 -0.024 1.670
Eurizon Azioni Internazionali 7.448 0.175 4.548
Euromobiliare Azioni Internazionali 11.647 -0.733 1.129
Fondo Alto Internazionale Azionario 4.246 0.023 4.237
Gestnord Azioni Trend Settoriali 2.685 0.259 8.547
MCFdF Megatrend Wide A 7.181 -1.353 1.362
MCFdF Megatrend Wide B 4.160 -1.368 0.844
Optima Azionario Internazionale 4.555 0.132 4.019
PACTOObiettivo Valore A 3.461 0.606 2.892
PACTOObiettivo Valore B 3.503 0.627 3.976
Pepite Fondi 2.669 -0.704 -1.180
PRIMAGeo Globale A 25.474 0.067 7.526
PRIMAGeo Globale Y 26.697 0.075 8.976
Soprarno Azioni Globale A 4.000 -0.690 10.025
Soprarno Azioni Globale B 4.033 -0.709 10.564
Soprarno ESSE STOCK A 4.491 0.534
Soprarno ESSE STOCK B 4.517 0.531
Symphonia Multi SICAVVivace 5.265 0.000 3.585
Synergia Azionario Globale 6.015 0.747 -0.459
UBI Pramerica Azioni Globali 4.508 0.044 6.850
UBI Pramerica Privilege 5 5.001 -0.729 3.322
Valori Responsabili Azionario 5.112 -0.174 7.057
AZIONARI ENERGIE E MATERIE PRIME
Eurizon Azioni Energia E Mat Prime 9.649 -0.289 9.985
AZIONARI SALUTE
Eurizon Azioni Salute E Ambiente 15.252 0.105 7.530
AZIONARI FINANZA
Eurizon Azioni Finanza 16.452 0.655 -7.448
AZIONARI INFORMATICA
Eurizon Azioni Tecnologie Avanzate 4.062 0.894 3.861
AZIONARI ALTRI SETTORI
Alpi Risorse Naturali 5.751 -0.276 1.636
FideuramMSEquity Global Resources 11.573 -0.535 12.367
Optima Tecnologia 2.854 0.140 5.236
AZIONARI ALTRE SPECIALIZZAZIONI
Eurizon Azionario Intl Etico 5.769 0.035 1.998
BILANCIATI AZIONARI
Aureo PrimaClasse Crescita 3.947 -0.776 6.643
Aviva BPB E-link Evoluzione 2005 11.070 0.820 4.929
IgmFdf Bilanciato Azionario A 4.614 -0.561 4.722
IgmFdf Bilanciato Azionario B 4.698 -0.572 5.176
PRIMAforza 5 A 4.012 -0.274 4.181
PRIMAforza 5 B 4.014 -0.298 4.179
PRIMAforza 5 Y 4.124 -0.266 5.043
UBI Pramerica Portafoglio Aggressivo 5.192 0.134 1.124
UBI Pramerica Privilege 4 5.232 -0.491 2.272
BILANCIATI
Allianz MultiPartner - Multi50 4.950 -0.521 2.455
Arca BB 30.926 -0.107 0.259
ArcaCinqueStelle Comparto C50 4.741 0.000 3.810
Aureo PrimaClasse Dinamico 4.127 -0.553 4.257
Azimut Bilanciato 23.324 -0.094 0.933
BIMBilanciato 21.823 0.371 -0.625
Carige Bilanciato 50 A 5.942 -0.184 2.689
Carige Bilanciato 50 B 6.138 -0.195 3.848
Consultinvest Bilanciato 5.178 0.000 1.145
Epsilon DLongRun 5.952 -0.184 -2.277
Eurizon Bilanciato Euro Multimanager 35.607 -0.464 0.349
Eurizon Soluzione 40 6.115 -0.310 0.609
Eurizon Soluzione 60 23.961 -0.383 1.148
Euromobiliare Bilanciato 27.242 -0.256 1.129
FideuramBilanciato 12.149 -0.278 -0.716
Fondersel 46.067 -0.468 0.757
Fondo Alto Bilanciato 16.130 -0.025 -0.006
Gestnord Bilanciato Euro 14.378 -0.469 -1.015
MCFdF Bilanciato A 6.217 -0.176 1.965
MCFdF Bilanciato B 4.585 -0.174 1.436
NextamPartners Bilanciato 5.988 0.825 -1.074
NorVega Dinamico 5.997 0.301 5.521
PRIMAforza 4 A 4.441 -0.225 3.568
PRIMAforza 4 B 4.442 -0.225 3.567
PRIMAforza 4 Y 4.555 -0.241 4.233
Symphonia Multi SICAVLargo 5.666 -0.018 0.176
Symphonia Patrimonio Globale 5.030 0.537 -2.129
Synergia Bilanciato 50 5.549 0.144 -1.328
UBI Pramerica Portafoglio Dinamico 5.534 0.162 0.434
UBI Pramerica Privilege 3 5.482 -0.272 1.361
Valori Responsabili Bilanciato 7.053 -0.141 4.935
BILANCIATI OBBLIGAZIONARI
Allianz MultiPartner - Multi20 5.913 -0.270 0.663
Amundi QBalanced 8.347 -0.155 -1.728
ANMCapitale Pi Comparto Bilanciato 30 5.021 -0.258 -0.356
ANMVisconteo 34.905 -0.032 0.647
Arca TE Titoli Esteri 16.556 0.085 1.527
ArcaCinqueStelle Comparto A/B 25 5.539 0.108 1.540
Aureo PrimaClasse Valore 5.042 -0.316 1.568
Azimut Scudo 7.372 -0.257 -3.680
BancoPosta Mix 2 6.077 0.132 1.148
BNL Protezione 22.629 -0.022 0.939
Carige Bilanciato 30 5.258 -0.095 1.777
NorVega Equilibrato 5.757 0.402 3.436
PACTOObiettivo Incremento A 5.016 -0.060 -0.139
PRIMAforza 3 A 4.999 -0.120 1.194
PRIMAforza 3 B 5.000 -0.100 1.194
PRIMAforza 3 Y 5.110 -0.098 1.692
Symphonia Bilanciato Equilibrato Ita 5.246 0.000 -2.069
Symphonia Multi SICAVAdagio 5.861 0.068 -1.012
Synergia Bilanciato 30 5.388 0.037 -1.225
UBI Pramerica Bilanciato Euro a RC 5.827 -0.069 -0.069
UBI Pramerica Portafoglio Moderato 5.911 0.102 -0.135
UBI Pramerica Privilege 1 5.556 -0.072 -0.411
UBI Pramerica Privilege 2 5.573 -0.161 0.395
OBBLIGAZIONARI EURO
GOVERNATIVI BREVE TERMINE
AcomeA(ex L) Monetario 5.910 -0.521 -2.296
AcomeABreve Termine A1 11.410 0.035 -0.392
AcomeABreve Termine A2 11.415 0.035
26/7 27/7 28/7 29/7 1/8
1,4505
1,4235
1,4235
PETROLIO
26/7 27/7 28/7 29/7 1/8
$ 118,79
$ 116,20
$ 116,2
5.795,30 5.816,33 5.815,19 -0,34
6.953,98 7.254,50 6.953,98 -2,86
3.588,05 3.718,38 3.588,05 -2,27
9.318,20 9.630,70 9.318,20 -3,24
CHIUSA PER FESTIVIT
324,59 333,63 324,59 -1,39
2.376,56 2.464,66 2.376,56 -2,08
$ 116,28
$ 116,28
$ 1626,1
$ 1626,1
$ 39,650
$ 39,650
Marted 2 agosto 2011
25 AFFARI E FINANZA
FONDI COMUNI DINVESTIMENTO
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Fondo QUOTA Rend. % Rend. %
1 giorno 1 anno
Allianz Obbligazionario Flessibile 15.761 -0.038 -0.662
Amundi Breve Termine 7.354 -0.054 -1.090
ANMMonetario 11.938 -0.300 -1.330
Arca MMMonetario 14.725 -0.054 -0.088
BancoPosta Monetario 6.237 0.000 0.646
BGFocus Monetario 16.301 -0.074 -0.422
BIMObbligazionario ABreve Termine 6.522 -0.061 -0.336
BNL Obbligazioni Euro BT 7.558 -0.013 0.572
Carige Monetario Euro A 11.693 -0.051 0.266
Carige Monetario Euro B 11.550 -0.043 0.882
Cividale ForumIulii Prudenza A 5.398 -0.185 -1.315
Cividale ForumIulii Prudenza B 5.487 -0.200 -0.777
Consultinvest Breve Termine 5.007 -0.020 0.562
CSMonetario B 7.798 -0.026 0.322
CSMonetario I 7.867 -0.038 0.447
Eurizon Obbligazioni Euro Breve Term 14.956 -0.074 -0.392
Euromobiliare Prudente 8.421 -0.024 -0.661
FideuramLiquidit 16.784 -0.012 -0.238
Fondersel Reddito 14.002 -0.029 -0.611
Fondo Alto Monetario 7.004 -0.057 -0.695
Gestielle BT Cedola A 6.245 -0.272 -1.824
Gestielle BT Cedola B 6.269 -0.271 -1.493
Laurin Money 6.815 -0.234 -1.375
MediolanumRisparmio Dinamico 5.227 -0.210 -2.188
Nordfondo Obbligaz Euro BT 8.847 -0.192 -1.239
NorVega Obbligazionario Euro BT A 5.735 -0.243 -1.560
NorVega Obbligazionario Euro BT B 5.809 -0.223 -1.105
Optima Reddito B.T. 6.637 -0.045 -0.405
Optima Riserva Euro 5.292 -0.019 0.189
PACTOBreve Termine A 6.250 -0.064 -0.430
PACTOBreve Termine B 6.276 -0.064 -0.064
Passadore Monetario 7.106 -0.028 -0.042
Pioneer Monetario Euro A 13.259 0.008 0.325
PRIMAFix Obbligazionario BT A 10.096 -0.079 -0.463
PRIMAFix Obbligazionario BT Y 10.161 -0.079 -0.059
Soprarno Pronti Termine 5.158 0.000 0.861
Synergia Obbligazionario Euro BT 5.026 -0.099 -0.731
Teodorico Monetario 7.463 -0.014 0.174
UBI Pramerica Euro B.T. 6.647 -0.180 -1.262
Unibanca Monetario 5.724 -0.018 0.070
Valori Responsabili Monetario 5.885 0.017 0.290
Zenit Monetario Cl.I 7.536 0.000 0.013
Zenit Monetario Cl.R 7.469 0.000 -0.254
OBBLIGAZIONARI EURO GOVERNATIVI
MEDIO/LUNGO TERMINE
AcomeA(ex L) Obbligazionario 7.235 -0.440 -4.334
AcomeAEurobbligazionario A1 12.267 0.139 -4.179
AcomeAEurobbligazionario A2 12.274 0.147
Allianz Reddito Euro L 32.602 -0.111 -1.088
Allianz Reddito Euro T 31.841 -0.116 -1.359
ANMAnima Obbligazionario Euro 7.007 -0.441 -1.519
ANMCapitale Pi Comparto Obbligaz 5.434 -0.147 -0.658
Arca RR 8.940 -0.101 -0.766
Azimut Reddito Euro 15.146 -0.309 -3.338
BancoPosta Obbligazionario Euro 6.986 -0.043 0.869
BIMObbligazionario Euro 6.854 -0.160 -1.338
BNL Obbligazioni Euro M/LT 6.787 -0.118 -1.954
Carige Obbligazionario Euro A 10.907 -0.055 -0.128
Carige Obbligazionario Euro B 11.158 -0.054 0.769
Carige Obbligazionario Euro LT A 5.693 -0.123 -0.613
Carige Obbligazionario Euro LT B 5.881 -0.085 0.601
Epsilon QIncome 7.201 -0.208 -3.692
Eurizon Obbligazioni Euro 13.769 -0.311 -1.797
Euromobiliare Reddito 15.231 0.013 -1.824
FideuramRendimento 8.791 -0.577 -6.027
Fondaco Euro Gov Beta 118.920 -0.125 -2.098
Fondersel Euro 7.915 -0.227 -2.044
Gestielle LT Euro A 7.812 -0.294 -4.709
Gestielle LT Euro B 7.936 -0.289 -4.282
Gestielle MT Euro A 14.514 -0.206 -3.491
Gestielle MT Euro B 14.722 -0.203 -3.107
Nordfondo Obbligaz Euro MT 16.733 -0.298 -3.315
NorVega Obbligazionario Euro A 6.454 -0.186 -2.124
NorVega Obbligazionario Euro B 6.581 -0.167 -1.483
Optima Obbligazionario Euro 6.919 -0.058 -0.618
PACTOObbligazionario MT A 6.640 -0.136 -1.237
PACTOObbligazionario MT B 6.679 -0.150 -0.744
PRIMAFix Obbligazionario MLT A 5.647 -0.195 -2.217
PRIMAFix Obbligazionario MLT Y 5.698 -0.193 -1.657
Synergia Obbligazionario Euro MT 5.126 -0.175 -1.837
UBI Pramerica Euro Medio Lungo Termine 6.844 -0.306 -1.808
Unibanca Obbligazionario Euro 5.722 -0.175 -1.633
OBBLIGAZIONARI EURO CORPORATE
INVESTMENT GRADE
AcomeAObbligazionario Corporate A1 6.267 0.304 -5.381
AcomeAObbligazionario Corporate A2 6.274 0.287
Amundi Corporate 3 Anni 96.034 1.917 -0.365
Amundi Corporate Giugno 2012 4.900 0.740 0.022
ANMCorporate Bond 7.388 -0.203 -0.081
Arca Bond Corporate 7.255 -0.014 2.241
BancoPosta Corporate 2014 5.017 -0.100
Carige Corporate Euro A 6.696 -0.045 1.287
Carige Corporate Euro B 6.838 -0.044 2.078
Eurizon Obblig Euro Corp Breve Term 7.616 -0.039 1.465
Eurizon Obbligazioni Euro Corporate 5.717 -0.070 1.132
Euromobiliare Euro Corporate BT 8.864 0.056 0.556
Nordfondo Obbligaz Euro Corp 7.816 -0.039 1.854
Pioneer Obbl EurCorp Etico a dist. A 4.759 -0.021 1.625
PRIMAFix Imprese A 6.533 -0.092 -0.275
PRIMAFix Imprese Y 6.661 -0.090 0.286
Synergia Obbligazionario Corporate 5.507 -0.018 1.476
UBI Pramerica Euro Corporate 7.969 -0.013 1.439
OBBLIGAZIONARI
EURO HIGHT YIELD
Eurizon Obbligazioni Euro High Yield 7.631 -0.144 4.908
PRIMAFix High Yield A 8.391 -0.155 5.521
PRIMAFix High Yield Y 8.642 -0.150 6.468
OBBLIGAZIONARI DOLLARO GOVERNATIVI
MEDIO/LUNGO TERMINE
Agora Income 5.105 0.550
Arca Bond Dollari 8.749 0.725 -5.232
Azimut Reddito USA 5.603 0.484 -8.033
BNL Obbligazioni Dollaro M/LT 6.011 0.654 -6.200
Gestielle Bond Dollars A 9.073 0.610 -4.685
Gestielle Bond Dollars B 9.275 0.597 -4.015
Nordfondo Obbligaz Dollari 13.923 0.673 -5.234
OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI
GOVERNATIVI
Allianz Reddito Globale L 16.039 0.477 -2.521
Allianz Reddito Globale T 15.683 0.469 -2.765
Alpi Obbligazionario Internazionale 7.137 -0.042 -0.460
ANMPianeta 9.927 0.466 -0.511
Arca Bond Globale 12.845 0.461 -0.480
Aureo Obbligazioni Globale 8.140 0.012 0.371
BIMObbligazionario Globale 5.932 0.799 -1.068
Eurizon Obbligazioni Internazionali 8.560 0.411 -1.790
Fondersel Internazionale 14.374 0.419 -2.024
Fondo Alto Internazionale Obbl 6.368 0.425 -1.954
Gestielle Obbligazionario Interl A 6.416 0.360 -2.537
Gestielle Obbligazionario Interl B 6.575 0.351 -1.763
MCFdF Global Bond A 5.320 0.094 -0.655
MCFdF Global Bond B 5.255 0.095 -0.832
NorVega Obbligazionario Intl A 5.969 0.933 -0.402
NorVega Obbligazionario Intl B 6.088 0.931 0.281
Optima Obbligazionario Euro Global 6.993 0.000 0.373
PACTOObbligazionario Internazionale A 6.000 0.827 -0.846
PACTOObbligazionario Internazionale B 6.034 0.839 -0.365
PRIMAFix Obbligazionario Globale A 8.984 0.740 -2.834
PRIMAFix Obbligazionario Globale Y 9.084 0.743 -2.154
UBI Pramerica Obbligazioni Globali 5.821 0.415 -1.576
OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI
CORPORATE INVESTMENT GRADE
UBI Pramerica Obbligazioni Glbl Corp 7.213 0.126 4.318
OBBLIGAZIONARI INTERNAZIONALI
HIGHT YIELD
UBI Pramerica Obbligazioni Glbl AR 9.659 0.021 10.218
OBBLIGAZIONARI PAESI EMERGENTI
ANMEmerging Markets Bond 6.672 0.362 5.346
Arca Bond Paesi Emergenti 14.572 0.268 6.622
Arca Bond Paesi Emergenti Value Locale 5.184 0.504
BNL Obbligazioni Emergenti 23.417 0.731 0.701
Eurizon Obbligazioni Emergenti 12.117 0.232 5.521
Gestielle Emerging Markets Bond A 11.045 0.300 5.765
Gestielle Emerging Markets Bond B 11.363 0.300 6.745
MCFdF High Yield A 7.572 0.013 5.298
MCFdF High Yield B 5.443 0.018 4.812
Nordfondo Obbligaz Paesi Emergenti 9.076 0.498 1.385
NorVega Obbligazionario Paesi Emerg A 7.663 0.764 1.245
NorVega Obbligazionario Paesi Emerg B 7.867 0.770 2.227
Optima Obbligazionario E.M. 7.770 0.752 -0.295
Pioneer Obbl Paesi Emerg a dist. A 9.839 0.459 3.817
OBBLIGAZIONARI ALTRE SPECIALIZZAZIONI
Amundi MultiCorporate Dicembre 2012 5.019 0.100 2.763
Amundi Obbligazionario Euro 5.341 -0.169 -1.769
ANMAnima Convertibile 6.237 -0.160 1.167
Azimut Trend Tassi 8.629 -0.266 -3.393
Bancoposta Obbligazioinario Giugno 2015 5.005 0.000
BNL 3 X3 4.830 0.000
Carige Obbligazionario Globale A 6.104 0.263 0.279
Carige Obbligazionario Globale B 6.280 0.271 1.078
Consultinvest Obbligazionario 5.092 0.020 -1.602
Consultinvest Obbligazionario Medio Term 5.156 0.039 0.448
Eurizon Obbligazionario Etico 5.353 -0.131 -0.119
Eurizon Obbligazioni Cedola 5.997 -0.083 -0.957
Gestielle Obbligazionario Corp A 7.386 -0.189 3.027
Gestielle Obbligazionario Corp B 7.406 -0.189
Nordfondo Obbligaz Convertibili 5.440 -0.329 2.440
Pioneer Obbl Euro a distribuzione A 6.552 -0.031 0.458
PRIMAFix Emergenti A 14.147 0.191 6.400
PRIMAFix Emergenti Y 14.599 0.192 7.353
PRIMAforza 1 A 5.140 -0.039 0.686
PRIMAforza 1 B 5.142 -0.039 0.685
PRIMAforza 1 Y 5.196 -0.039 1.011
PRIMAforza 2 A 4.646 -0.151 0.129
PRIMAforza 2 B 4.648 -0.150 0.151
PRIMAforza 2 Y 4.717 -0.148 0.533
Symphonia Obbligazionario Area Eurp 9.521 -0.032 -0.668
UBI Pramerica Obbligazioni Dollari 5.039 0.762 -4.320
OBBLIGAZIONARI MISTI
AcomeAPerformance A1 16.911 0.219 -2.397
AcomeAPerformance A2 16.926 0.219
ANMAnima Fondimpiego 19.298 -0.083 -3.350
ANMCapitale Pi Comparto Bilanciato 15 5.254 -0.152 -0.454
ANMSforzesco 10.101 0.000 0.377
Arca Obbligazioni Europa 8.362 -0.060 -0.559
Azimut Solidity 7.615 -0.366 -3.285
BancoPosta Mix 1 5.896 -0.102 -0.254
BIMCorporate Mix 5.629 -0.036 1.866
BNL Per Telethon 5.885 0.034 -0.876
Carige Bilanciato 10 5.536 -0.054 0.127
Cividale ForumIulii Rendita A 4.904 0.305 -10.106
Cividale ForumIulii Rendita B 5.081 0.294 -9.180
Eurizon Diversificato Etico 7.808 -0.051 -1.724
Eurizon Rendita 5.936 -0.051 -0.004
Eurizon Soluzione 10 6.798 -0.206 -0.904
Fondo Alleanza Obbligazionario 4.968 -0.500 -4.978
Fondo Alto Obbligazionario 8.233 -0.638 -6.190
Gestielle Etico per AIL A 6.202 -0.145 -1.712
Gestielle Etico per AIL B 6.289 -0.143 -1.225
NextamPartners Obbligaz Misto 5.946 -0.168 -0.981
Nordfondo Etico Obbl Misto Max20%Az 6.290 -0.506 -4.863
NorVega Moderato 5.698 0.531 2.437
PACTOObiettivo Reddito A 5.668 -0.071 -0.771
PACTOObiettivo Reddito B 5.707 -0.053 -0.193
Pioneer Obbl Pi a distribuzione A 8.261 0.133 1.361
Symphonia Patrimonio Globale Reddito 7.118 0.014 0.878
Synergia Bilanciato 15 5.235 -0.038 -1.188
Total Return Obbligazionario 4.153 0.072 0.072
UBI Pramerica Portafoglio Prudente 6.123 0.000 0.065
Valori Responsabili Obbligaz Misto 6.257 0.000 1.938
Zenit Obbligazionario Cl.I 8.224 -0.024 0.649
Zenit Obbligazionario Cl.R 8.125 -0.025 0.148
OBBLIGAZIONARI FLESSIBILI
AcomeAPatrimonio Prudente A1 4.878 0.308 -0.892
AcomeAPatrimonio Prudente A2 4.880 0.308
Amundi Soluzione Tassi 4.793 0.000 -0.642
ANMAnima Traguardo 2016 4.963 0.725
ANMAnima Traguardo 2018 4.917 1.097
ANMAnima Traguardo II 2016 5.000 0.000
ANMRisparmio 7.456 -0.187 -1.025
Arca Cedola Bond 2015 Alto Potenziale 4.931 0.081 1.534
Arca Cedola Bond 2015 Alto Potenziale II 4.988 0.040
Arca Cedola Bond Globale Euro 4.894 0.102 -0.450
Arca Cedola Bond Globale Euro II 5.037 0.079
Arca Cedola Corporate Bond II 5.025 -0.020 2.053
Arca Cedola Corporate Bond III 5.017 -0.020 1.855
Arca Cedola Corporate Bond Inc 5.207 0.000 1.633
Arca Cedola Corporate Bond IV 5.073 -0.020
Arca Cedola Governativo Euro Bond II 4.559 -0.022 -6.394
Arca Cedola Governativo Euro Bond III 4.745 -0.063 -4.565
Arca Cedola Governativo Euro Bond Inc 4.763 -0.063 -4.704
Arca Cedola Governativo Euro Bond IV 4.974 -0.241
Aureo Cash Dynanic 5.206 -0.019 0.173
BGFocus Obbligazionario 6.646 -0.165 -0.805
BNL Target Return Liquidit 10.015 -0.030 0.522
Cividale ForumIulii Strategia A 5.834 0.103 2.044
Cividale ForumIulii Strategia B 6.044 0.099 3.030
Consultinvest High Yield 5.638 0.248 -0.632
Consultinvest Reddito 7.077 -0.099 1.517
Consultinvest Valore 5.325 -0.019 -2.053
Euromobiliare Emerg Markets Bond 7.331 0.232 0.701
Euromobiliare Obiettivo 2015 4.948 0.000
Euromobiliare Total Return Flex 2 6.642 0.000 0.181
Gestielle Cedola Obbligazioni Banc EUR 4.961 -0.141
Gesti-re Ritorni Reali 5.857 0.017 -1.081
MediolanumFlessibile Obb Globale 9.795 0.051 0.814
Pioneer UniCredit Soluzione BT A 4.934 -0.243
Pioneer UniCredit Soluzione BT B 4.928 -0.263
PRIMARendimento Assoluto Moderato A 5.039 0.000 -1.697
PRIMARendimento Assoluto Moderato Y 5.087 0.000 -1.108
PRIMARendimento Assoluto Prudente A 16.287 0.043 0.006
PRIMARendimento Assoluto Prudente Y 16.400 0.049 0.453
UBI Pramerica Active Duration 5.519 -0.181 -2.002
UBI Pramerica Total Return Prudente 10.482 -0.095 -0.635
FONDI LIQUIDITA AREA EURO
AcomeALiquidit A1 7.757 0.013 -4.957
AcomeALiquidit A2 7.757 0.013
Agora Cash 5.708 -0.018 2.645
Allianz Liquidit A 5.603 0.018 0.358
Allianz Liquidit AT 5.059 0.000 0.079
Allianz Liquidit B 5.750 0.000 0.683
Amundi Liquidit 8.994 0.022 0.559
ANMAnima Liquidit 6.642 -0.150 0.454
ANMTesoreria 6.863 -0.175 -0.320
Arca Anfiteatro Tesoreria 5.690 -0.018 0.370
Arca BT Tesoreria 5.768 -0.035 0.208
Arca Cash Plus 8.797 -0.011 0.802
Aureo Liquidit 5.719 -0.035 0.070
Azimut Garanzia 12.172 -0.131 -0.887
BNL Cash 22.052 -0.136 -0.276
Carige Liquidit Euro A 6.377 -0.016 0.886
Carige Liquidit Euro B 6.467 -0.031 1.300
Epsilon Cash 6.337 0.000 0.907
Eurizon Liquidita' A 7.272 -0.014 -0.055
Eurizon Liquidita' B 7.471 0.000 0.228
Eurizon Tesoreria Euro A 7.677 0.000 0.287
Eurizon Tesoreria Euro B 7.743 0.013 0.572
Euromobiliare Conservativo 11.097 -0.027 0.054
FideuramMoneta 14.640 0.014 0.260
Fondaco Euro Cash 116.476 -0.023 0.094
Nordfondo Liquidit 6.162 -0.114 -0.324
NorVega Monetario A 5.898 -0.051 0.631
NorVega Monetario B 5.963 -0.050 0.965
Optima Money 6.135 -0.033 0.000
PACTOTesoreria A 5.639 -0.089 -0.018
PACTOTesoreria B 5.656 -0.071 0.230
Pioneer Liquidit Euro 5.097 0.020 0.632
PRIMAFix Monetario A 8.531 -0.035 0.365
PRIMAFix Monetario I 8.649 -0.035 0.581
PRIMAFix Monetario Y 8.650 -0.023 0.734
Symphonia Monetario 7.468 -0.027 0.498
Synergia Monetario 5.015 -0.040 0.060
Synergia Tesoreria 5.060 -0.020 0.337
UBI Pramerica Euro Cash 7.263 -0.083 -0.096
FONDI LIQUIDITA AREA DOLLARO
Eurizon Tesoreria Dollaro 16.663 0.578 -8.491
Eurizon Tesoreria Dollaro 11.652 0.578 -8.491
FLESSIBILI
8a+Gran Paradiso 5.403 0.149 2.884
8a+Latemar 5.145 -0.020 0.645
8a+Monviso 5.127 -0.253 0.884
Abis Flessibile 5.656 0.676 -0.859
AcomeA(ex L) Trend 5.886 -0.423 -2.240
AcomeAETF ATTIVOA1 3.635 -0.055 -0.410
AcomeAETF ATTIVOA2 3.632 -0.055
AcomeAPatrimonio Aggressivo A1 3.412 -0.407 -1.664
AcomeAPatrimonio Aggressivo A2 3.417 -0.406
AcomeAPatrimonio Dinamico A1 4.308 -0.023 -1.706
AcomeAPatrimonio Dinamico A2 4.312 -0.023
AGAAbsolute Return 5.017 0.260 0.360
Agora Selection 4.668 0.171 -3.265
Agora Valore Protetto 6.288 0.798 -0.536
Agoraflex 6.595 0.884 -2.475
Alkimis Capital Ucits 4.983 -0.978 3.834
Allianz F100 L 4.074 -0.267 1.659
Allianz F100 T 3.989 -0.273 1.413
Allianz Global Strategy 15 L 5.338 -0.112 -1.019
Allianz Global Strategy 15 T 5.247 -0.114 -1.260
Allianz Global Strategy 30 L 5.165 -0.174 -0.615
Allianz Global Strategy 30 T 5.076 -0.177 -0.839
Allianz Global Strategy 70 L 27.155 -0.168 0.095
Allianz Global Strategy 70 T 26.543 -0.168 -0.120
Amundi Absolute 5.282 0.437 1.655
Amundi Dynamic Allocation 5.353 0.093 2.406
Amundi Equipe 1 5.261 -0.038 0.381
Amundi Equipe 2 5.203 -0.077 0.541
Amundi Equipe 3 5.185 -0.250 0.699
Amundi Equipe 4 4.869 -0.307 1.752
Amundi Eureka Brasile 2016 4.881 1.329
Amundi Eureka BRIC2017 4.741 0.402
Amundi Eureka BRICRipresa 2014 5.534 0.036 6.813
Amundi Eureka China Double Win 5.888 0.753 6.783
Amundi Eureka Cina 2015 5.067 1.017
Amundi Eureka Cina Ripresa 2015 5.275 0.190 7.041
Amundi Eureka Crescita Azionaria 2017 A 4.959 0.462
Amundi Eureka Crescita Cina 2017 5.060 -0.554
Amundi Eureka Crescita Finanza 2015 4.684 2.832
Amundi Eureka Crescita Italia 2015 4.774 2.402
Amundi Eureka Doppia Opportunit 2014 5.150 0.901 3.663
Amundi Eureka Double Call A 5.474 0.996 2.051
Amundi Eureka Double Win 5.813 1.307 6.543
Amundi Eureka Double Win 2013 A 5.009 1.644 5.055
Amundi Eureka Dragon 6.531 -0.077 4.563
Amundi Eureka Europa Emergente Rip. 20174.800 1.180
Amundi Eureka Materie Prime 2015 5.227 0.211
Amundi Eureka Oriente 2015 5.055 0.737 3.863
Amundi Eureka Ripresa 2014 A 5.426 1.194 6.874
Amundi Eureka Ripresa 2016 5.213 1.697 6.736
Amundi Eureka Ripresa DUE 2014 5.137 1.602 6.798
Amundi Eureka Settori 2016 4.673 0.603 -3.050
Amundi Eureka Sviluppo Energia 2016 4.629 1.976
Amundi Eureka Sviluppo Materie Prim2016 4.995 0.160
Amundi Eureka Sviluppo USA2016 4.948 0.438
Amundi Eureka USA2015 5.162 0.019 9.760
Amundi Formula Euro Eq. Option Due2013 4.679 0.993 5.716
Amundi Formula Euro Equity Option 2013 4.695 1.076 7.143
Amundi Formula Gar. Eq. Recall 2014 5.135 0.371 -0.907
Amundi Formula Gar. High Diver. 2014 4.877 -0.082 -0.934
Amundi Formula Gar.Emerg.Mkt EqRc 2014 5.110 0.354 2.241
Amundi Formula Garant EqRec DUE 2013 4.943 -0.142 0.549
Amundi Formula Garantita 2012 5.044 -0.119 -0.611
Amundi Formula Garantita 2013 4.968 -0.141 0.222
Amundi Formula Garantita DUE 2013 4.977 -0.080 0.627
Amundi Formula Garantita EMEq Rc 2013 5.034 0.080 0.983
Amundi Formula Garantita EqRecall 2013 4.899 -0.143 -0.366
Amundi Formula Garantita Mercati Emerg 5.739 -0.035 0.385
Amundi Formula Private Dividend Opp 5.005 -0.020 0.341
Amundi Pi 5.637 -0.089 0.642
Amundi PremiumPower 5.193 -0.211 2.103
Amundi Private Alfa 4.864 0.330 2.206
Amundi QReturn 5.582 -0.054 3.666
Amundi Stategia 95 A 4.937 0.041 0.448
Amundi Unibanca Plus 5.256 -0.209 0.267
ANMAnima Fondattivo 13.956 -0.221 2.974
ANMAnima Obiettivo Rendimento 5.885 -0.119 0.978
AQQUA 4.989 0.362 3.399
Arca Capital Garantito Dicembre 2013 5.146 -0.020 -0.924
Arca Capital Garantito Giugno 2013 4.881 -0.184 -2.361
Arca Corporate Breve Termine 5.621 -0.053 1.774
Arca Formula Eurostoxx 2015 4.809 3.464
Arca Formula II Eurostoxx 2015 4.931 2.516
Arca Rendimento Assoluto t3 5.325 -0.056 4.126
Arca Rendimento Assoluto t5 5.213 -0.096 6.409
Aureo Defensive 5.067 0.000 0.020
Aureo Finanza Etica 6.050 -0.132 -0.771
Aureo Flex Euro 9.500 -0.468 -0.468
Aureo Flex Italia 16.653 0.221 -0.812
Aureo Flex Opportunity 4.821 -0.268 -0.206
Aureo Plus 5.888 -0.068 -0.490
Aureo PrimaClasse Flessibile 5.411 -0.203 0.446
Aureo Rendimento Assoluto 5.563 -0.179 0.577
Azimut Formula 1 Absolute 6.276 -0.285 -2.247
Azimut Formula 1 Conservative 6.339 -0.016 -1.122
Azimut Formula 1 Target 2013 6.533 -0.046 -1.342
Azimut Formula 1 Target 2014 6.230 -0.112 -2.149
Azimut Strategic Trend 5.079 -0.273 0.373
Azimut Trend 20.254 -0.010 7.632
Azimut Trend America 9.276 -0.064 5.615
Azimut Trend Europa 11.139 -0.160 -5.320
Azimut Trend Italia 14.071 0.798 -4.347
Azimut Trend Pacifico 6.414 -0.294 1.608
BancoPosta CentoPi 5.317 0.019 0.510
BancoPosta CentoPi2007 5.267 0.019 0.171
BancoPosta Extra 5.255 0.057 -0.266
BancoPosta Invest Protetto 90 5.353 0.056 -1.562
BancoPosta STEP 5.005 0.000 0.361
BancoPosta Trend 4.767 -0.188 -4.080
BGFocus Azionario 23.008 -0.621 3.162
BIMFlessibile 3.807 0.184 0.898
BNL Target Return Conservativo 5.094 -0.079 0.812
BNL Target Return Dinamico 12.366 -0.202 -0.499
BNP Paribas 100%e piu' Grande Asia 5.299 -0.244 -1.739
BNP Paribas 100%e piu' Grande Europ 5.011 -0.020 -1.434
BNP Paribas Equipe Attacco 4.514 -0.066 -0.660
BNP Paribas Equipe Centrocampo 4.805 -0.042 -0.415
BNP Paribas Equipe Difesa 5.379 -0.019 -0.701
BNP Paribas ParItalia Orchestra 71.252 0.000 -0.855
Carige Total Return 1 A 5.181 -0.097 -0.442
Carige Total Return 1 B 5.246 -0.114 0.460
Carige Total Return 2 A 4.435 -0.113 -1.424
Carige Total Return 2 B 4.551 -0.110 -0.263
Consultinvest Alto Dividendo 3.173 0.219 3.280
Consultinvest Mercati Emergenti 4.979 0.502 -1.166
Consultinvest Multimanager Flex 4.837 0.062 0.455
Consultinvest Plus 5.163 0.019 -0.749
Edmond De Rothschild Focus A 4.935 -0.081 -0.464
Epsilon QReturn 6.344 -0.063 3.835
Eurizon Focus Capitale Protetto 12-2014 4.794 -0.395 -5.444
Eurizon Focus Garantito Dicembre 2012 5.016 -0.139 -2.356
Eurizon Focus Garantito Giugno 2012 5.073 -0.040 -1.265
Eurizon Focus Garantito I Trim2007 5.127 0.020 -0.755
Eurizon Focus Garantito II Sem2006 5.220 0.000 -0.496
Eurizon Focus Garantito II Trim2007 5.095 0.020 -0.682
Eurizon Focus Garantito III Trim2007 4.933 0.020 -0.645
Eurizon Focus Garantito IVTrim2007 5.143 -0.020 -1.362
Eurizon Focus Garantito Marzo 2013 5.015 -0.298 -3.148
Eurizon Focus Garantito Settembre 2012 5.030 -0.099 -1.796
Eurizon Obiettivo Rendimento 8.142 0.000 1.005
Eurizon Profilo Conservativo 5.463 -0.073 0.183
Eurizon Profilo Dinamico 5.387 -0.185 2.688
Eurizon Profilo Moderato 5.404 -0.074 1.560
Eurizon Rendimento Assol 2 Anni 5.253 -0.057 0.497
Eurizon Rendimento Assol 3 Anni 5.473 -0.091 0.183
Eurizon Strategia Protetta III Trim2011 5.245 0.000 -0.851
Eurizon Team1 A 5.960 -0.084 -0.351
Eurizon Team1 G 5.960 -0.084 -0.351
Eurizon Team2 A 5.642 -0.124 -0.582
Eurizon Team2 G 5.649 -0.124 -0.353
Eurizon Team3 A 4.725 -0.190 -0.526
Eurizon Team3 G 4.768 -0.188 -0.084
Eurizon Team4 A 4.060 -0.319 1.959
Eurizon Team4 G 4.103 -0.340 2.473
Eurizon Team5 A 3.905 -0.383 1.958
Eurizon Team5 G 3.948 -0.353 2.466
Euromobiliare Real Assets 4.322 -0.139 3.670
Euromobiliare Strategic Flex 13.629 -0.220 1.952
Euromobiliare Total Return Flex 3 4.631 0.043 1.180
FideuramMSAbsolute Return 9.146 -0.305 1.214
Fondaco Global Opportunities 103.234 0.140 6.148
Fondersel Duemila 93.852 0.000 0.915
Gestielle Doppia Opp 2015 F.d Formula 5.006 0.000
Gestielle Global Asset Plus 5.249 0.000 -1.074
Gestielle Harmonia Dinamico 5.237 -0.248 -1.966
Gestielle Harmonia Moderato 5.224 -0.286 -1.360
Gestielle Harmonia Vivace 5.271 -0.303 -2.026
Gestielle Obiettivo America 7.874 0.013 5.791
Gestielle Obiettivo Brasile 4.892 0.082 -2.414
Gestielle Obiettivo Cina 10.348 -0.077 0.818
Gestielle Obiettivo East Europe 16.437 0.360 11.143
Gestielle Obiettivo Emerging Markets 15.477 0.091 6.415
Gestielle Obiettivo Europa 6.745 -0.133 -1.187
Gestielle Obiettivo India 6.379 -0.313 0.568
Gestielle Obiettivo Internazionale 17.092 -0.129 4.004
Gestielle Obiettivo Italia 11.488 0.244 -6.427
Gestielle Obiettivo Pacifico 12.315 -0.670 2.437
Gestielle Total Return 13.453 0.067 -3.007
Gestielle Total Return Obiettivo Pi 4.892 -0.184 -2.199
Gestielle Total Return Obiettivo Pi II 4.894 -0.143
Gestielle Total Return Obiettivo Pi Val 4.858 -0.165
Gestielle TR Obiettivo Cash Euro 7.001 -0.185 -0.653
Gestielle TR Obiettivo Cash Euro B 7.058 -0.184 -0.381
Gestielle TR Obiettivo Cedola 4.717 -0.148 -3.774
Gesti-re Alarico Re 4.292 1.060 -3.724
Gesti-re Federico Re 5.140 -0.039 -1.211
Gesti-re MACROF.O 4.007 -0.224 1.187
Gestnord Asset Allocation 4.918 0.305 4.868
IgmFdf Flessibile A 4.034 -0.025 0.447
IgmFdf Flessibile B 4.101 -0.024 1.033
Investitori Flessibile 6.173 -0.016 0.065
Kairos Global 5.789 -0.173 2.842
Kairos Income 6.720 -0.045 0.493
Kairos Small Cap 9.611 -0.269 5.072
MCFdF Flex High Volatilty A 4.359 -0.069 0.000
MCFdF Flex High Volatilty B 3.679 -0.054 -0.540
MCFdF Flex LowVolatility A 5.268 -0.171 0.554
MCFdF Flex LowVolatility B 5.257 -0.171 0.535
MCFdF Flex MediumVolatility A 5.731 -0.244 0.685
MCFdF Flex MediumVolatility B 3.771 -0.238 0.159
MediolanumFlessibile Globale 14.087 -0.330 1.097
MediolanumFlessibile Italia 15.712 0.503 -1.362
MediolanumFlessibile Strategico 5.952 -0.467 -4.556
NextamPartners Flessibile 4.611 0.963 -2.268
NorVega Area Nordica A 4.981 0.080
NorVega Area Nordica B 4.981 0.080
NorVega Flessibile A 6.984 0.448 -4.804
NorVega Rendimento A 5.106 0.276 -4.338
NorVega Rendimento B 5.167 0.272 -3.465
Obiettivo Nordest SICAV 3.660 0.274 -8.271
Open Fund Ritorno Assoluto VaR 2 4.525 0.066 1.729
Open Fund Ritorno Assoluto VaR 4 3.732 0.080 1.904
PACTOObiettivo Rendimento A 4.792 -0.946 -8.821
PACTOObiettivo Rendimento B 4.841 -0.977 -8.121
Pioneer Target Controllo A 5.386 0.000 0.560
Pioneer Target Equilibrio A 5.362 0.019 0.581
Pioneer Target Sviluppo A 22.492 0.044 0.891
Pioneer UniCredit Soluzione 20 A 4.989 0.080
Pioneer UniCredit Soluzione 20 B 4.983 0.100
Pioneer UniCredit Soluzione 40 A 4.967 -0.020
Pioneer UniCredit Soluzione 40 B 4.961 -0.020
Pioneer UniCredit Soluzione 70 A 4.957 0.061
Pioneer UniCredit Soluzione 70 B 4.951 0.061
PRIMAstrategia Europa Alto Potenziale A 2.340 -0.298 5.311
PRIMAstrategia Europa Alto Potenziale Y 2.382 -0.293 6.197
PRIMAstrategia Europa PMI A.P. A 14.081 -0.050 1.164
PRIMAstrategia Europa PMI A.P. Y 14.153 -0.042 1.674
PRIMAstrategia Italia Alto Potenziale A 4.795 0.314 3.923
PRIMAstrategia Italia Alto Potenziale Y 4.872 0.309 4.393
Profilo Best Funds 5.858 -0.153 0.034
Profilo Elite Flessibile 5.501 -0.127 -1.608
Sofia Flex 0.685 -0.291 -3.521
Soprarno Global Macro A 4.917 -0.101 0.122
Soprarno Global Macro B 4.997 -0.100 0.622
Soprarno Inflazione +1.5%A 5.429 -0.184 -0.349
Soprarno Inflazione +1.5%B 5.472 -0.201 -0.146
Soprarno Relative Value A 5.276 -0.132 -1.048
Soprarno Relative Value B 5.357 -0.112 -0.611
Soprarno Ritorno Assoluto A 5.212 -0.153 0.675
Soprarno Ritorno Assoluto B 5.265 -0.152 1.210
Symphonia Asia Flessibile 6.220 0.677 3.651
Symphonia Europa Flessibile 4.928 -0.121 1.126
Symphonia Fortissimo 2.569 0.543 -0.993
Synergia Total Return 5.244 0.057 0.748
Total Return 2.226 0.270 6.152
UBI Pramerica Active Beta 4.687 0.021 -0.615
UBI Pramerica Alpha Equity 5.000 -0.120 -2.150
UBI Pramerica Total Return Dinamico 4.902 -0.082 -1.148
UBI Pramerica Total Return Moderato A 5.000 -0.774 -1.633
UBI Pramerica Total Return Moderato B 5.028 -0.770 -1.490
Volterra Dinamico 5.230 -0.248 -1.821
Volterra Moderato 4.925 -0.223
Volterra TR Globale 5.139 0.058 -3.638
Zenit Absolute Return Cl.I 5.558 -0.125 -1.831
Zenit Absolute Return Cl.R 5.423 -0.129 -2.701
Zenit ZeroCento FdF 4.236 -0.047 -3.803
Marted 2 agosto 2011
26
Quotidiano fondato nel 1887
Direttore responsabile:
GIUSEPPE DE TOMASO
Direttore:
CARLO BOLLINO
S.p.A. Editrice del Sud-Edisud
Redazione, Amministrazione,
e Stampa:
Viale Scipione lAfricano, 264
70124 Bari
Presidente:
Mario Ciancio Sanfilippo
Consigliere delegato:
Giuseppe Ursino
Consigliere:
Domenico Ciancio Sanfilippo
Responsabile del trattamento
dei dati personali:
Giuseppe De Tomaso
Sede centrale di Bari:
Informazioni tel. 080/5470200
Direzione generale: tel. 5470316
Direzione responsabile: tel.
5470250, fax 5502130, direzio-
ne.politica@gazzettamezzogiorno.it
Redattori capo: 5470447, fax
5502031, redattori.capo@gazzet-
tamezzogiorno.it
Segreteria di redazione: 5470400,
fax 5502440,
segreteria.redazione@gazzet-
tamezzogiorno.it
Cronache italiane: 5470413, fax
5502080,
cronaca.it@gazzettamez
zogiorno.it
Economia: 5470265, fax 5502150,
economia@gazzettamezzogiorno.it
Esteri: 5470247, fax 5502160,
esteri@gazzettamezzogiorno.it
Interni: 5470209, fax 5502270,
politica.int@gazzettamezzogior-
no.it
Attualit regionali e Speciali:
5470364, fax 5502090,
cronache.regionali@gazzettamez-
zogiorno.it
5470448, fax 5502210,
iniziative.speciali@gazzettamez-
zogiorno.it
Spettacoli: 5470418, fax 5502100,
cultura.e.spettacoli@gazzettamez-
zogiorno.it
Sport: 5470225, fax 5502490,
sport@gazzettamezzogiorno.it
Vita culturale: 5470239, fax 5502100,
cultura.e.spettacoli@gazzettamez-
zogiorno.it
Servizio informazione on line:
5470444, fax 5502220,
redazione.internet@gazzettamez-
zogiorno.it
R E DA Z I O N I
Bari: (080/5470430)
Nordbarese: Barletta (0883/341011)
Fo g g i a : (0881/779911)
Brindisi: (0831/223111)
Lecce: (0832/463911)
Taranto: (099/4580211)
Matera: (0835/251311)
Potenza: (0971/418511)
Tirana (Albania): 00355/4359104
ABBONAMENTI: tutti i giorni esclusi
i festivi: ann. Euro 260,00; sem. Euro
140,00; trim. Euro 80,00.
Compresi i festivi: ann. Euro 290,00;
sem. Euro 160,00; trim. Euro 90,00.
Sola edizione del luned: ann. Euro
55,00; sem Euro 30,00.
Estero: stesse tariffe pi spese postali,
secondo destinazione.
Per info: tel. 080/5470205, dal luned al
venerd, 09,30-13,30,
fax 080/5470227, e-mail
commerciale@gazzettamez-
zogiorno.it.
Copia arretrata: Euro 2,40.
Tel 080/5470213
P U B B L I C I TA:
Publikompass S.p.A. - Via Washington
n. 70, 20146 Milano
Tel 02/24424611
Bari - Via Amendola 166/S
Tel 080/5485111
www.publikompass.it
www.gazzettanecrologie.it
www.lagazzettadelmezzogiorno.it
Certificato N. 6952
del 21-12-2010
Registrazione Tribunale
di Bari n. 7 del 2 settembre 1948
755.000 lettori al giorno
medio (Audipress 2011/I)
PROPRIETA: MEDITERRANEA S.P.A.
LETTERE ALLA GAZZETTA
Le lettere vanno indirizzate a
La Gazzetta del Mezzogiorno
Viale Scipione lAfricano 264, 70124 Bari
lettere@gazzettamezzogiorno.it
fax 080/54.70.442
Le lettere, di lunghezza non superiore alle 15 righe, devono indicare nome, cognome, indirizzo
e numero di telefono del Lettore.
Le lettere anonime non saranno pubblicate.
Sar invece rispettata la volont di quei Lettori che, in casi eccezionali chiederanno
la riservatezza pur indicando le loro generalit.
Il Sud non sa spendere?
Dimostriamo il contrario
F
iniamola una buona volta con questo Sud che
non sa spendere, neppure quando ha il por-
tafoglio pieno. Ora ci danno persino lesca, una
specie di polpetta avvelenata sotto cui pretendono
addirittura la nostra firma per accettazione. Ci
dicono le fonti ministeriali che vi sono decine di
finanziamenti che non vengono utilizzati soprat-
tutto per ragioni di insipienza burocratica, nel senso
che in molti casi mancano le autorizzazioni degli
enti locali, che se la prendono comoda nel de-
liberare, mettendo a rischio perenzione i fondi gi
disponibili. Insomma, la solita tiritera, secondo
cui siamo noi meridionali incapaci di utilizzare gli
aiuti che con molta generosit lo Stato ci mette a
disposizione. E ci forniscono anche riferimenti
precisi, per evitare che qualcuno possa parlare di
cifre inventate ad uso e consumo della parte politica
avversa, come abitualmente si fa in questi casi.
Qualche esempio. Per la linea Alta Capacit fer-
roviaria FoggiaN ap o l i Roma disponibile la pri-
ma tranche di 1,5 miliardi di euro che non si riesce
ad a s s o r b i re per la presunta lentezza dei lavori in
corso nella parte foggiana, in vista di un ulteriore
finanziamento di 6,5 miliardi che dovrebbero ar-
rivare dal Piano per il Sud. Per il rigassificatore di
Brindisi manca addirittura lautorizzazione e sono a
disposizione 500 milioni di euro, investimento che
consentirebbe di dare lavoro a 400 operai. Sempre
per lassenza di autorizzazione gli investimenti ENI
a Taranto e a Brindisi per il periodo 2011-2014
restano al palo, come pure inutilizzata la cifra di ben
1,4 miliardi.
Per restare solo in Puglia risultano inchiodate
sulla carta ancora le seguenti opere: piastra lo-
gistica di Taranto per 200 milioni di euro; diga di
Piano dei Limiti in Capitanata per 200 milio-
ni;raddoppio strada Maglie-Leuca per 300 milioni;
miglioramenti ambientali legati alle centrali Enel a
Brindisi per 300 milioni. Anche per i loculi ci-
miteriali non ci facciamo mancare nulla in fatto di
lentezza della burocrazia: sono bloccati 25 milioni a
Foggia per la realizzazioni dellultima dimora, opere
che potrebbero comportare un impiego di 100 ope-
rai. Sono questi solo degli scampoli che, purtroppo,
non ci pongono nelle condizioni di opporre molte
giustificazioni. Certo ci saranno le ragioni, anche
giudiziarie, che determinano queste situazioni, ma
forse nelle pieghe delle decisioni manca anche un
po di quel buon senso che dovrebbe stare alla base
di ogni incedere burocratico. E chiaro che dinanzi a
questa inerzia non ci si pu che arrabbiare, specie in
momenti in cui leconomia in sofferenza. Abbiamo
appreso che stanno per varare una legge che
prevede la ineleggibilit per i Sindaco e assessori
che chiudono il bilancio in rosso o che non ri-
spettano il patto di stabilit. Occorrerebbe ap-
provare unaltra che preveda la destituzione a vista
di quegli amministratori che non sanno spendere i
fondi a disposizione dei propri enti o societ pub-
bl i ch e.
Antonio Di Muro
Lucera (Foggia)
S
olo con un cartello davanti
alla sede della Presidenza
della Regione Puglia. Pro-
prio l dove siamo abituati
a vedere centinaia di manifestanti
che protestano, magari bloccando
anche il traffico, colpisce la pre-
senza di un singolo cittadino che
regge il suo cartello: Politici Mi-
nistri Senatori Deputati Onorevoli
Riducetevi gli stipendi Non fate
speculazione sulla povera gente
V E RG O G NA .
Mi avvicino e gli chiedo come mai da solo. La risposta
di quelle disarmanti: Noi cittadini che dobbiamo fare? Ci
dobbiamo stare zitti?.
Si chiama Basilio, un pensionato di Modugno e racconta
le storie della gente della sua citt. Quella di Tommaso,
morto carbonizzato perch non trovava lavoro per s e i figli,
o quella di Michele trovato morto di freddo il primo gennaio
di un paio danni fa, proprio dalloperatore ecologico che gli
portava un cappuccino caldo. Io dice Basilio ave vo
segnalato questo caso alle forze dellordine, loro sono venuti
ma non hanno potuto fare niente perch sotto le feste di
Natale ci sono rapine e altri reati che hanno la precedenza.
Cos lui morto.
Basilio una di quelle semplici e belle persone che pur
avendo i suoi problemi ha scelto di aiutare gli altri: C un
mio amico che ha avuto lictus e
allora il pomeriggio lo vado a pren-
dere e lo porto con la sua carrozzella
ai giardini della posta o alla chiesa,
cos lo faccio distrarre e poi la sera
viene a riprenderlo la figlia. Poi
aiuto Mimmo che mi chiede qualche
e u ro.
Io gli passo due euro a settimana
ma gli consiglio di andare al Co-
mune e di chiedere aiuto a qualche
assessore perch non si pu vivere
cos.
Basilio dice che non si pu rimanere indifferenti e lui fa
quello che pu. Alla fine mi ha chiesto un po dacqua per
prendere le sue pillole e mi ha ringraziata.
Cosa si pu aggiungere a questa testimonianza ? Ogni
parola rischierebbe di sciuparne il senso profondo. Mi resta
solo un interrogativo: oltre i titoli dei giornali e le dotte
disquisizioni sui costi della politica, i privilegiati della casta
riusciranno a dedicare un momento di attenzione al con-
tenuto del cartello di Basilio? Il senso di Vergogna cui fa
riferimento Basilio il pensionato - consentir a qualcuno di
capire che si sono superati da tempo i confini della decenza
e che giunta lora di usare la spada per tagliare le brutture
del nostro sistema?
Grazie Basilio per la dignitosa lezione di partecipazione
c iv i l e.
DA L LUMILE BASILIO
UNA GRANDE
LEZIONE DUMANIT
di NUNZIA BERNARDINI
LETTERE E COMMENTI
Lungomare
un plauso
a Emiliano
Un messaggio di grande sostegno e
complimenti al sindaco Emiliano per
come sta affrontando la 'sfida di ci-
vilt', che la sostanza nella questione
del lungomare e delle fornacelle. Cer-
tamente vincer anche questa batta-
glia, nonostante linqualificabile at-
teggiamento delle opposizioni.
Antonio Leone
Bari
Come sarebbe
stata bella Bari
con pi verde
Qualche giorno addietro la Gazzetta
del Mezzogiorno informava i cittadini
baresi che i costruttori dei palazzi di
Punta Perotti, dopo aver ottenuto dai
giudici la revoca della confisca di quei
terreni, attraverso i loro legali hanno
detto che avrebbero rinunciato a quel-
l'area perch, divenuto un parco, non
avrebbero potuto pi edificare. L'al-
lergia al verde pubblico e a tutto ci
che architettonicamente bello e an-
tico dei costruttori baresi cosa vec-
chia, prova ne sia il nostro amato
Borgo Murattiano. Bari infatti fino
agli anni '50 era una bellissima citt,
unica in Italia ad avere due Centri
Storici, quello antico, Barivecchia e
quello moderno, per l'appunto il Borgo
Murattiano, caratterizzato da bei e
ottocenteschi edifici di due o tre pia-
ni.
Felice Alloggio
Bari
Una manovra
tutta
da rifare
Una manovra da far venire la pelle
doca!. Si pu pensare di chiedere in
forma di ticket, sacrifici probabilmen-
te inevitabili, ma certo pesanti e amari
ai malati?. Tutto si pu capire, ma non
tutto si pu spiegare e accettare. No-
nostante tutti i preannunci di tagli
della casta per ma gia, sono scom-
parsi dal provvedimento. Ma, pro-
prio cos che si alimenta il clima di
antipolitica. Infatti, il costo della
casta doveva essere di ben 82 milioni
di euro, invece sapete quale sar la
somma dei tagli?, di 7,600 mila euro?.
Staremo a vedere. Inoltre, brillano per
assenza due promesse dette e ridette in
campagna elettorale: quoziente fami-
liare e abolizione delle Provincie.
Nico Pesce
Bari
Un tormentone
che non
significa nulla
"Danza Kuduro", il tormentone del-
l'estate: ha incuriosito anche Emilio
Fede il quale gli ha dedicato un ser-
vizio del suo Tg4. Lo stupore per la
popolarit di questo brano nasce da
diversi fattori. Sconosciuti gli esecu-
tori (Don Omar e Lucenzo). Inoltre, la
canzone un successone in Italia (pri-
ma per nove settimane nel download)
mentre all'estero meno frequentata:
in Francia ha raggiunto il trentadue-
simo posto, in Germania il settimo e
cos via. I motivi del successo: ritmo
ballabile, atmosfere estive e solari,
adatte al nostro gusto e alla voglia di
divertimento e allegria di tutti . Altra
stranezza: le radio snobbano il Ku-
duro. Ma la sua voglia d'imporsi
troppo forte: in tutte le feste all 'aperto,
dalla Sardegna alla Liguria, spopola e
si fa amare, per la positivit del suo
messaggio. Che non significa nulla, se
non un semplice inno alle vacanze .
Romolo Ricapito
Bari
LItalia
sul viale
del Tremonti
Mai prima dora lItalia sul Viale del
Tremonti si sentita cos vicina agli
USA sul Viale del Tramonto se il Pre-
sidente Barak Obama non trover una
soluzione per evitare il drammatico
default finanziario. AllItalia si pre-
senta adesso loccasione per rinnovare
la sua gratitudine a Zio Sam che
nellimmediato dopoguerra ci salv
con gli aiuti del Piano Marshall. Ber-
lusconi anche se a malincuore po-
trebbe subito prestare a Barak il no-
stro ministro Tremonti che tutto il
mondo ci invidia come salvatore della
Patria indebitata. Solo lui dopo Roma
potr fare un altro miracolo a Wa-
shington. Per il Governo USA do-
vrebbe almeno assicurargli un allog-
gio sicuro, ospitarlo in un palazzo
dellFBI igienicamente perfetto: senza
cimici. Se lo far thank you America.
Vittorio Trione
Molfetta (Bari)
Gli orari dei bus
sono ancora
quelli invernali
Perch alla fermata molto frequen-
tata sullultimo isolato di via Quintino
Sella gli orari di arrivo dei bus un
mese mezzo dopo lentrata in vigore di
quelli estivi sono ancora quelli in-
vernali del settembre 2010? Aggiungo,
non solo quelli dei bus delle linee 11 ed
11/, 20/, 27 e 6 anche quelli delle linee 2,
21 e 22 che non si fermano pi in-
ducendo in errore e creando confu-
sione tra i passeggeri in attesa. Signor
ex Prefetto e neo Commissario
dellAmtab, a gentile domanda di mol-
ti viaggiatori vuol chiedere perch al
Direttore dellAzienda? E far rimet-
tere alle paline i nuovi orari strappati
dai soliti vandali in molte fermate
specie del centro? A presto con altre
segnalazioni delle molte cose che non
va n n o.
Un abbonato annuale
su tutte le linee
Bari
Marted 2 agosto 2011
27
CHE AMBIENTE FA
di GIORGIO NEBBIA
Dal ventre della Terra
un benefico calore
A
ben guardare siamo seduti su una caldaia cal-
dissima: un po di chilometri sotto i nostri pie-
di ci sono strati di rocce a temperature di cen-
tinaia di gradi che subiscono trasformazioni
chimiche; in qualche zona della Terra lacqua, che dagli
strati superficiali penetra a contatto con le rocce calde,
fuoriesce sotto forma di vapore; in altre si trova acqua
calda anche a poche centinaia di metri di profondit. Af-
fannati come siamo a cercare continuamente nuove fonti
di energia perch non dovremmo prestare pi attenzione
alluso del calore interno della Terra, gratis e rinnovabile
?
In Italia, che stata allavanguardia nelluso del calore
geotermico, il vapore endogeno aziona turbine che pro-
ducono continuamente, quasi 6 miliardi di chilowattora
allanno, una frazione piccola, ma non trascurabile dei
circa 300 miliardi di chilowattora di elettricit consumati
ogni anno nel nostro paese. Nel mondo l'elettricit geo-
termica oggi (2010) ottenuta con centrali che hanno una
potenza di quasi 11.000 megawatt, con una produzione di
quasi 70 miliardi di chilowattora allanno; lItalia al
quinto posto dopo Stati Uniti, Filippine, Indonesia e Mes-
sico. Si potrebbe trarre dalla pancia calda della Terra pi
energia ? Gli studiosi (ingegneri, geologi, chimici) che si
occupano delle risorse geotermiche hanno una propria
associazione, lUnione geotermica italiana, che ha tenuto
proprio nei giorni scorsi una riunione per presentare un
Nuovo manifesto della geotermia italiana, un evento
che mi pare abbia ricevuto purtroppo ben poca attenzione.
Nel loro manifesto gli studiosi hanno esposto le varie
forme in cui il calore geotermico pu contribuire ai fab-
bisogni energetici italiani. Intanto vanno distinte le ri-
sorse geotermiche a seconda della loro qualit; le con-
dizioni pi fortunate sono quelle in cui dal suolo fuo-
riescono getti di vapore caldo che pu essere avviato di-
rettamente alle turbine collegate con i generatori di elet-
tricit. la situazione di Larderello (in provincia di Pisa)
e di altre poche zone nella Toscana. Per il resto in molte
zone italiane, scavando a poche centinaia di metri di pro-
fondit, si trovano giacimenti di acque liquide calde, a
temperatura fino a 90 gradi. Di queste solo una minima
parte utilizzata, bench esistano numerose soluzioni tec-
niche per trarne energia utile. Con le acque calde sot-
terranee (ce ne sono modeste manifestazioni anche nella
Puglia settentrionale) possibile azionare dispositivi
adatti al riscaldamento estivo e al raffreddamento inver-
nale di abitazioni, di serre, di piscine ricorrendo a vari
metodi per utilizzare il calore geotermico, anche di acque
a basse temperature. Una di queste costituita dalle pom-
pe di calore, dispositivi con cui possibile trasferire, me-
diante motori elettrici, il calore, per esempio da un gia-
cimento sotterraneo di acqua a temperatura costante,
allinterno, per esempio, di edifici o serre che verrebbero
cos scaldati.
U naltra furbizia con cui possibile spostare il calore
da una fonte calda sotterranea, come quella di un gia-
cimento geotermico, a uno spazio freddo rappresentata
dai condotti termici (heat pipes); la forma pi semplice
quella di un tubo contenente una piccola quantit di un
fluido allo stato liquido; se si immerge in uno spazio caldo
lestremit contenente il liquido, questo evapora e sale
nello spazio vuoto sovrastante; quando incontra una zona
fredda si condensa, cedendo il calore assorbito nelleva -
porazione e ridiscende nellestremit calda. Un impor-
tante passo avanti si avuto a partire dagli anni Settanta
del secolo scorso, con lo studio dellestrazione del calore
delle rocce calde secche, complessi geologici caratte-
rizzati da elevata temperatura e privi di acqua. A fini
energetici le rocce vengono dapprima fratturate per inie-
zione di acqua sotto pressione, o con mezzi meccanici o
chimici: nelle rocce fratturate viene poi iniettata acqua
che vaporizza e ritorna in superficie calda in grado di
scaldare a sua volta un fluido che aziona un normale
m o t o re.
Altre prospettive sono offerte dal calore vulcanico, per
esempio intorno a Napoli, nelle isole Eolie, a Pantelleria,
in Sicilia. Nel suo manifesto lUnione geotermica ita-
liana indica le strade, che vanno da innovazioni tecniche
a finanziamenti pubblici, con la possibilit di aumentare
in Italia, da oggi al 2020, la produzione di elettricit geo-
termica a 7 miliardi di chilowattora allanno e soprattutto
possibile triplicare la quantit di calore estratto dal
sottosuolo risparmiando petrolio e gas naturale ed emet-
tendo meno anidride carbonica nellatmosfera. Secondo
queste prospettive, inoltre, si creerebbero alcune diecine
di migliaia di posti di lavoro, fra laureati, tecnici e operai.
Chi avr voglia di ascoltare queste proposte di innova-
zioni, cos vantaggiose per leconomia e per lambiente ?
BOLLINO
Cos come ventanni fa
>>CONTINUA DALLA PRIMA
I
n singolare coincidenza con lan -
niversario di quello sbarco che l8
agosto 1991 trasform lo Stadio
della Vittoria di Bari nel simbolo
imbarazzante della nostra sconfitta, ieri
in 200 tra sub-sahariani e asiatici hanno
inscenato una rivolta che per otto ore ha
paralizzato i trasporti dellintera regio-
ne. Oggi come allora un gruppo di im-
migrati bastato a mettere in scacco lo
Stato, tornando a dividere tutti noi tra
chi invoca il loro rispetto e chi pretende
il pugno di ferro: molti i tolleranti, tanti
i forcaioli. Ma oggi come ventanni fa
italiani e stranieri si sono ritrovati di
nuovo su fronti opposti, separati dalla
stessa incomprensione e dallidentica
i n c o m u n i c ab i l i t .
Tra gli albanesi che fuggivano allora
dalla miseria e dalla dittatura, e i libici e
gli iracheni che lo fanno oggi inseguiti
dalleco della guerra, non c molta dif-
ferenza. Purtroppo non vi differenza
neppure nel modo in cui noi italiani dopo
ve n t anni ci poniamo di fronte alle loro
s t o r i e.
Quello del Cara di Bari esploso ieri,
non lunico focolaio che ribolle in
Puglia. Tensioni tra noi e gli extra-
comunitari ve ne sono in queste stesse
ore dal nord estremo della regione al suo
punto pi meridionale. Nei campi di
accoglienza di Borgo Mezzanone o di
Rignano, in Capitanata, marocchini e
tunisini chiamati per la raccolta dei
pomodori vengono lasciati da settimane
senzacqua semplicemente perch qual-
che ingranaggio della complessa bu-
rocrazia regionale si inceppato. A
Nard invece, nel Salento, non hanno
sete ma il salario da fame: 5 euro ogni
300 chili di pomodori raccolti, ai quali va
sottratto 1 euro e mezzo come prov-
vigione dovuta ai caporali, che incre-
dibilmente ritroviamo a sfruttare ma-
nodopera assolutamente indisturbati,
forse liberi di farlo perch sono italiani.
Qui gli extracomunitari hanno incro-
ciato le braccia, nel primo sciopero del
genere che si ricordi, stanchi delle cre-
scenti vessazioni che i caporali impon-
gono: non
solo la tan-
gente su
ogni cassa
raccolta,
ma anche il
biglietto
preteso per
il trasporto
in campa-
gna, e per-
sino il prez-
zo del pani-
no per il
pranzo che
solo loro so-
no autoriz-
zati a vendere.
E nei racconti degli immigrati si sco-
pre di peggio. Come ricostruisce il nostro
inviato Tonio Tondo, vien fuori che
questanno sui campi c posto unica-
mente per i pi forti. Solo chi in grado
di raccogliere fino a 24 quintali al giorno
pu lavorare: i pi anziani o anche
semplicemente i pi gracili vengono
mandati via. Una odiosa discrimina-
zione che evoca orribili conte naziste. E
loro, gli stranieri, questa volta hanno
detto basta.
Lo stesso basta che iniziava ad es-
sere sussurrato da tempo dentro le mura
invalicabili del Cara, il Centro di ac-
coglienza per i richiedenti asilo, che a
Bari come nel resto dellItalia accoglie i
rifugiati politici in attesa di un verdetto
sul loro s t a t u s. Unattesa che dura nor-
malmente mesi, tempo infinito che que-
sti uomini sono costretti a trascorrere
nel nulla. E ieri quel basta esploso
con una violenza senza precedenti, du-
rissima e imperdonabile, ma che tuttavia
deve farci interrogare.
Perch una rabbia che
assomiglia a quella vista
ve n t anni fa negli occhi degli
albanesi dello Stadio della
Vittoria che rifiutavano lac -
qua lanciata dagli elicotteri
come fossero fiere feroci rin-
chiuse nellarena. Ed la stes-
sa rabbia che cova in queste
ore tra gli immigrati in Ca-
pitanata, come tra quelli del
Salento che rinunciano al bri-
ciolo di salario pur di sal-
vaguardare quel che resta del-
la loro dignit.
Nessuno, e certamente non
noi, pu tollerare la violenza
come arma per affermare i propri diritti.
Ma tempo di capire che qualcosa adesso
definitivamente cambiato. Nel mondo
soffia un vento nuovo, refoli di libert e
di democrazia iniziati nei Balcani ma
che oggi assumono forza di uragani
proprio in quei paesi del Nord Africa dai
quali questi uomini provengono. Quando
giungono da noi nel bagaglio non por-
tano pi soltanto il sogno di una vita
migliore, ma anche il seme dei loro nuovi
diritti. Impariamo a riconoscerli e a
rispettarli affinch sia finalmente pos-
sibile cominciare a vivere insieme.
Carlo Bollino
carlo.bollino@gazzettamezzogiorno.it
DE TOMASO
Limpazienza del Professore
>>CONTINUA DALLA PRIMA
C
hi vuole conquistare sbito lo scettro, pi impaziente di
un padre in sala parto. Chi vuole raccoglierlo, pi pa-
ziente di una formica durante una tempesta. Gli aspiranti
conquistatori sono un esercito: infatti non si contano le
vittime sul terreno della battaglia. Gli aspiranti raccoglitori sono
un plotone: ma quasi sempre riescono a guadagnarsi la promozione
sul campo. Perch solo a pochissimi fortunati, o a eccezionali per-
sonaggi degni di una pagina machiavelliana, concesso di pren-
dersi il potere con la rapacit di un violentatore seriale. I pi de-
vono mettersi in coda, confidan-
do nel turn over che regola la
formazione delle classi dirigen-
ti.
Il Divo Giulio (Tremonti) del
Pdl possedeva, e possiede, come
il Divo Giulio (Andreotti) della
Dc, ampie riserve di astuzia vol-
pina. A un certo punto, per, ha
deciso di abbandonare il sentie-
ro della volpe per svotare nella
prateria del leone: voce grossa
con i colleghi ministri, atteggia-
mento da sopracci anche nei
confronti del presidente del
Consiglio, complesso di superio-
rit verso il mondo accademico.
Lobiettivo era chiaro: accelerare il pensionamento di zio Silvio per
prenderne il posto al vertice dellesecutivo. Ma lambizione, noto,
gioca pi scherzi di un prete burlone.
E cos, nellora del bisogno, quando il timoniere delleconomia
italiana passato di colpo dal rango di indispensabile alla pi
modesta condizione di dimissionabile, solo in pochi, e tra questi
non il capo del governo, si sono precipitati a soccorrerlo, sostenendo
con Umberto Bossi che la storia dellalloggio nella casa romana di
Milanese andava archiviata alla stregua di una stupidata, e che non
se ne parlasse pi. Quasi tutti, ad eccezione di Bossi (che caldeggia
linsostituibilit di Tremonti a tutti i livelli, a cominciare dalla
moral suasion sul Quirinale), si sono piazzati sulla riva del fiume in
attesa del cadavere politico pi prestigioso e controverso degli ul-
timi tempi.
presto per dire come finir. Una cosa per sicura. Tremonti
non sar pi il joll y del governo, a differenza di quanto avvenuto a
partire dal 2008. Le avvisaglie non si prestano a fraintendimenti.
Gi si avvertono inversioni di 180 gradi nelle valutazioni sullope -
rato al Tesoro. Dal servo encomio al codardo oltraggio. Chi rico-
nosceva a Tremonti il miracolo della tenuta dei conti pubblici, oggi
sussurra che forse proprio lui, il superministro, il problema che
frena la crescita dello Stivale. Bum.
Insomma. Solo Berlusconi potrebbe bloccare il tiro al piccione
Giulio in atto nei corridoi, nelle stanze e nei salotti pi contigui al
centrodestra. Ma il Cavaliere sembra aver fatto suo il motto di
Andreotti: perdonare sempre, dimenticare mai. Il premier non ha
mai dimenticato le frecciate, i moti di insofferenza, i commenti al
curaro provenienti, in questa legislatura, dallo stato maggiore
dellEconomia. N ha mai dimenticato le brusche reazioni di big
Giulio, a met tra la degnazione e lirrisione, di fronte alle ripetute
richieste di Palazzo Chigi di abbassare la pressione fiscale. Il che ha
contribuito a rafforzare in Berlusconi la sensazione ( tutta colpa
di Tremonti) che la vera causa degli ultimi tracolli elettorali del
centrodestra vada ricercata nella caratterialit della sua intrasi-
gente sentinella finanziaria... Beninteso, il ministro forse non aveva
tutti i torti: sarebbe stato impossibile e rischioso tagliare le tasse
senza aver prima tagliato la spesa pubblica. Ma negli ambienti
berlusconiani si aspettavano un atteggiamento diverso da parte di
Tremonti. Si aspettavano, perlomeno sul piano mediatico, uno sfor-
zo, un tentativo di comprensione verso lobiettivo del calo impo-
s i t ivo.
Oggi, i due, Berlusconi e Tremonti, non hanno la forza (poli-
ticamente parlando) di omicidiare laltro. Ma, paradossalmente, chi
sta messo peggio chi fino a ieri stava messo meglio, ossia Tre-
monti. Se questultimo fosse stato meno impaziente, adesso non
giocherebbe in difesa, attento a non farsi perforare dal fuoco amico.
Anzi. Nelle settimane scorse, le pi delicate della sua carriera po-
litica, avrebbe fatto collezione di messaggi di sostegno, da oscurare
gli interrogativi pi insidiosi sulla sua casa a pochi passi da Mon-
tecitorio. Maledetta impazienza.
Giuseppe De Tomaso
giuseppe.detomaso@gazzettamezzogiorno.it
LETTERE E COMMENTI
BARI La rivolta degli immigrati
LA COPPIATremonti e Berlusconi
Marted 2 agosto 2011
28
FRA SCIENZA E FANTASCIENZA, LUOMO DI DOMANI - 1 DALLA PARTICELLA DI DIO ALLE MOLECOLE DELLA MEMORIA
Il futuro ci legge
nel pensiero
La tecnologia trasforma la mente e salva i ricordi
La lingua batte dove
il marciapiede vuole
Litaliano senza pudore che va di moda
di MICHELE PARTIPILO
L
a decadenza dei nostri tempi, co-
me ovvio che sia, racchiusa e
si manifesta attraverso il lin-
guaggio, soprattutto quello par-
lato. Una forma molto contagiosa il tur-
piloquio, ormai tanto diffuso da non es-
sere pi percepito come tale, e cui ha dato
un notevole contributo la politica. Sui
giornali e in televisione sono state pro-
gressivamente sdoganate espressioni che
in passato erano rigorosamente bandite e
questo grazie alluso costante da parte dei
nostri massimi rappresentanti.
Giusto per rinfrescare la memoria ri-
cordiamo il 4 aprile 2006, quando il pre-
sidente del Consiglio defin coglioni
quelli che votavano per la sinistra. Da
quel momento gli attributi maschili fu-
rono citati nei titoli dei giornali e nei
talk-show in tutte le
possibili variazioni sul
tema.
Sulla stessa scia - ma
qui siamo pi sulliconi -
co - i diti medi esibiti a
pi riprese e che, in ve-
rit, sembrano essere
una specialit leghista
cos come ai tempi di
Tot lo furono le per-
nacchie per i napoleta-
ni.
Ci si sforza di man-
tenere qualche pudore
con leufemistico lato
b, inventato da quel ge-
nio dello stile che
Guillermo Mariotto du-
rante un concorso di
miss Italia. Ma - chiss
perch - al di fuori di
moda e spettacolo si
preferisce il pi sinteti-
co e prosaico culo. A
volte usato per cos dire
al naturale (che c...) di
fronte alle fortunate
evenienze di qualcuno;
altre inteso come conte-
nitore (te lo metto in
c... , oppure, nei casi
pi autarchici ficcate-
lo in c... ). Inutile dire che preferiamo
lespressione di Mariotto: rimanda ai di-
schi in vinile e ai tempi in cui lallusione e
levocazione valevano pi delle flaccidit
cellulitiche esibite davanti a fotografi e
c i n e o p e r at o r i .
Ampiamente sdoganato anche il riferi-
mento al sesso maschile. Tutte le nume-
rose varianti sono ammesse, soprattutto
durante i dialoghi in tv: si va dal cul-
turale (non capisci un c... ) allanato -
mico (testa di c... ), dalla maieutica
(che c... vuoi) allestetica (hai rotto il
c... ). E ci fermiamo qui per non dare
anche noi un contributo alleccessiva fun-
zionalit semantica di questo termine.
Perch meravigliarsi allora se per stra-
da o sul bus ragazzi, signorine e altezzose
signore parlano come scaricatori di por-
to? Ah, santa cosa gli sms che almeno im-
pediscono loffesa agli orecchi di chi si
sforza ancora di esprimersi facendo a me-
no di epiteti e volgarit, cercando di tro-
vare la parola giusta tra i 120mila lemmi
dei nostri dizionari.
Ma torniamo alla decadenza dei costu-
mi. Essa racchiusa anche in quello che
passa come linguaggio dun certo livello.
La fortunata diffusivit di alcune espres-
sioni indicativa tanto della coazione a
ripetere impostaci dalla tv quanto
dallatrofia verbale che affligge tutti, a co-
minciare da coloro che le parole le co-
niano, come noi giornalisti.
Al vertice della top ten di questi ultimi
mesi c sicuramente il termine casta,
lanciato da un fortunato pamphlet dei col-
leghi Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella.
Il sostantivo pi che abusato, mentre
desueto lomonimo aggettivo, stante
lenorme difficolt a reperire situazioni e
persone cui possa riferirsi. Tutto casta:
da quella per antonomasia dei politici, a
quella dei calciatori strapagati; dai pri-
vilegiati dalle raccomandazioni ai potenti
di turno. Ci chiediamo se non esista an-
che una casta dei salotti televisivi, dove
sono riproposte collaudate compagnie di
giro, tanto da far credere che vi sia ormai
un catologo delle specialit di ciascun
o s p i t e.
In grande recupero
proprio in questi giorni
u nespressione che co-
niuga tecnologia e natu-
ra: la macchina del
fango. Lautore quel
Roberto Saviano che ha
riconquistato subito il
suo posto nellolimpo
parolaio dopo aver tenu-
to banco a lungo con il
titolo di un altro libro:
Gomor ra. Per lunghi
mesi ogni forma di cri-
minalit fu ricompresa
sotto questo termine ed
verosimile credere che
in pochi oggi pensino a
Gomorra come alla mi-
tica citt biblica incene-
rita dallira divina.
In buona posizione e
fidando su una consoli-
data tradizione vi la
parola tagli, quasi
sempre al plurale, segno
evidente di un uso mas-
sivo. Si taglia di tutto e
in special modo i fondi
per la sanit e per la
cultura. Meno comuni i
tagli alle polemiche o al-
le spese della politica. Il suo intenso uso
ha comunque messo nellangolo un altro
termine molto apprezzato in passato: la
stangata, da non intendere come nel
memorabile film con Paul Newman e Ro-
bert Redford, cio truffa da manuale, ma
nel senso pi fisico di batosta, mazzata.
E pensare che una volta le mode lin-
guistiche s, cerano, ma erano di ben al-
tro lignaggio. Si pensi alle convergenze
parallele, da sole sufficienti a sviluppare
un trattato di filosofia e a sconvolgere ir-
rimediabilmente i presupposti della geo-
metria euclidea.
Se proprio si voleva scendere di livello
si poteva ripiegare su governo balnea-
re, evocativo dellimminente boom del
turismo, o al massimo su doppiopesi-
smo o cerchiobottismo, entrambi de-
caduti a causa dellevidente conflitto con
la moda delle diete e dei fisici scultorei,
ancorch ritoccati col fotoshop.
Se la linea dellevoluzione - si fa per
dire - questa, non abbiamo il coraggio di
immaginare quali potranno essere le pa-
role topiche del linguaggio di domani.
Cautamente ci atteniamo alla massima di
Wittgenstein: ci di cui non si pu parlare
si deve tacere. meglio.
B E R LU S C O N I Su, un vecchio Tot
IL TURPILOQUIO
Dilaga dalla politica alla
Tv, ben oltre il discreto
richiamo al lato b
di VITTORIO CATANI
C
ome sar luomo tecnologico
del futuro? Una domanda che
negli ultimi anni pare ci si
ponga sempre pi di rado, pre-
si come siamo da questioni contingenti.
Non c tempo da dedicare alle fantasie
futuribili, se dobbiamo anzitutto orga-
nizzare il nostro presente, giorno dopo
giorno. Eppure la scienza avanza, no-
nostante anche la ricerca scientifica ri-
senta della crisi planetaria in atto. Me-
dicina e chirurgia hanno raggiunto no-
tevoli traguardi; lLHC (Large Hadron
Collider, lacceleratore di particelle, Gi-
nevra) si attende che confermi lesisten -
za del bosone di Higgs (la fantomatica
particella di Dio), scoperta ci dicono
che riveler meraviglie dun micro-uni-
verso regolato da leggi fisiche apparen-
temente assurde. Strepi-
tose tecnologie creeran-
no luomo-cyborg e luo -
mo geneticamente modi-
ficato... e cos via. E per-
tanto riteniamo che su
alcuni di questi argo-
menti, al confine or mai
molto sottile tra scien-
za e fantascienza, valga
la pena soffermarci, in
una breve serie estiva di tre articoli,
che prende avvio oggi.
Cosa abbiano consentito pensiero
scientifico e tecnologie nei millenni
sotto i nostri occhi. Si pu dire, in ge-
nerale, che per quasi tutti i risultati
dellingegno umano, c stato un periodo
antecedente in cui essi si ritenevano ir-
realizzabili, inverosimili. Lo scrittore e
scienziato Arthur C. Clarke, sul tema,
coni un motto rimasto famoso: Ogni
tecnologia sufficientemente avanzata
indistinguibile dalla magia. E molti stu-
diosi sostengono, criticamente, che il ve-
ro (e temerario) fine della scienza tenda a
rendere luomo immortale.
Negli ultimi anni molti studi e spe-
rimentazioni si sono concentrati sul cer-
vello: loggetto pi misterioso e comples-
so che si conosca. Un ausilio determi-
nante, in queste ricerche, ha oggi una
particolare tecnologia di risonanza ma-
gnetica, la FMRI (Functional Magnetic
Resonance Imaging): su uno schermo si
segue momento per momento lat t iv i t
delle zone cerebrali grazie alla loro di-
versa colorazione, collegata alla inten-
sit del flusso sanguigno. Cos per farla
semplice se si chiede al paziente di
evocare un certo ricordo, si noter sullo
schermo della FMRI una colorazione pi
viva (maggiore attivit) in particolari
zone. Zone anche non vicine tra loro,
perch il ricordo in realt un mosaico
di ricordi: immagini, suoni, sensazioni
varie, odori, il nostro umore di quel mo-
mento, e altro. E la FMRI ci indica in qual
modo la mente archivia e organizza le
reminiscenze, a quale zona corrisponde
ciascuna funzione. E cos per qualsiasi
altra attivit cerebrale.
Fra le conquiste ritenute fino a poco
tempo fa impossibili, c sempre stata la
telecinesi. Questo termine, usato dalla
fantascienza gi un sessantennio fa, de-
finisce la capacit di spostare oggetti a
distanza tramite la sola volont, la for-
za del pensiero. Ebbene, nota lodissea
dello statunitense MatthewNagle, che a
seguito di una ferita di coltello infertagli
da un gruppo di criminali nel 2001, ri-
mase paralizzato dal collo in gi. Nagle
il primo uomo al mondo con un chip nel
cervello, capace di recepire i suoi pen-
sieri e indirizzarli a oggetti che lo cir-
condano. Il piccolo ma elaboratissimo
congegno stato realizzato dalla Cyber-
kinetics Neurotechnoloy Systems Inc,
azienda creata da neuroscienziati della
Brown University. Lintervento, che ri-
sale al 2005, fu eseguito presso il New
England Sinai Hospital, nel Massachu-
setts (Usa). Il chip, detto BrainGate,
decifra i segnali chimico-elettrici che gli
giungono (i pensieri) e li invia a un com-
puter che li decifra e inoltra: in questo
modo Matthew accende e spegne la tv,
cambia canali e compie altre operazioni
grazie ai particolari software applicati
agli apparecchi della sua casa. Sempre
tramite il chip, pu muovere un braccio e
una mano, a loro volta ingegnerizzati.
In definitiva, si creata una rivolu-
zionaria interfaccia uomo-macchina. Ne
tratt a suo tempo lautorevole rivista
Nature: sono stati necessari cinque
anni di studi hanno fatto da cavie al-
cune scimmie, i macachi per imparare
la lingua del cervello, ovvero la for-
mazione e il percorso di specifici pen-
sieri. Il risultato rappresenta una spe-
Fra le conquiste ritenute fino a poco
tempo fa impossibili c la telecinesi.
la capacit di spostare oggetti
a distanza tramite la sola volont
In corsa per un sogno
La vera storia di Oscar Pistorius, il grande campione senza gambe
di ANACLETO LUPO
D
ream Runner - in corsa per
un sogno - il titolo di un
libro autobiografico di
Oscar Pistorius, giovane
sud Africano (Rizzoli ed., euro 16,50,
pp. 237). Nel titolo di questo libro
racchiuso tutta l'essenza di una vita
passata tra sofferenze e realizzazione
di un traguardo che sa di favola. Tutti
gli uomini hanno un sogno nel cas-
setto nella propria vita e tutti cercano
di realizzarlo; ognuno di noi ha un
sogno nascosto che non ha il coraggio
di rivelarlo forse per un rito scara-
mantico. Ma un sogno grande gran-
dissimo si realizzato, quello di un
bambino di soli 11 mesi che, nato con
una malformazione genetica ai piedi
(senza perone) e non ha mai potuto
correre come tutti i bambini o tirare
un calcio al pallone.
Oscar Pistorius nato a Pretoria il 22
novembre del 1986 un atleta sud afri-
cano, campione paraolimpico nel 2004
sui 200 metri, nel 2008 sui 100 metri,
200, e 400 metri piani. Oggi sopran-
nominato the fastest thing on no legs
(la cosa pi veloce su nessuna gamba),
Pistorius un amputato bilaterale,
corre grazie a particolari protesi in
fibra di carbonio, denominate chee -
tah.
Oscar sin da subito impara a cre-
scere velocemente, guardando con i
suoi occhi innocenti al mondo spie-
tato e pieno di difficolt e ostacoli per i
non abili. Oscar decide di diventare
campione di corsa. Tra lo stupore del
mondo e resistenze dei soliti uomini di
potere conduce con grande coraggio la
sua battaglia; e comincia a correre a
pari dei suoi coetanei abili e a un certo
punto pensa di poterli sfidare, da pari
a pari. Gli scienziati cercano il trucco
in quelle protesi pur di fermarlo, ma
non trovano niente di illecito.
Oscar che con la sua forza men-
tale, il suo coraggio e la sua fantasia a
vincere su tutto e su tutti. Ottiene in
pista il diritto di partecipare all'olim-
piade che si celebra in Cina e sale sul
massimo dei podi, quello dellumani -
t. Oscar un simbolo, Oscar d co-
raggio al mondo: a quelli come lui,
partiti con un handicap, ma anche agli
uomini e alle donne che hanno avuto
tutto dalla Natura e bruciano tesori
nel vuoto di una vita senza valori.
Marted 2 agosto 2011
29
C U LT U R A &S P E T TAC O L I
LLHC Il Large
Hadron
Collider,
lacceleratore
di particelle
a Ginevra.
in alto, il
cosiddetto
BrainGate,
che decifra
i segnali
chimico - elettrici
che gli
giungono
e li invia
a un computer
.
Ve t r i n a
RESTITUITI DAL METROPOLITAN MUSEUM
Diciannove reperti del tesoro
di Tutankhamon rientrano in Egitto
dopo mezzo secolo a New York
n Diciannove reperti appartenenti al favoloso tesoro
di Tutankhamon rientreranno finalmente oggi in
Egitto dopo essere stati esposti per oltre mezzo
secolo nelle sale del Metropolitan museum di New
York. Lo rende noto un comunicato del Supreme
Council for antiquities egiziano, spiegando che i
pezzi includono una preziosa statuetta raffiguran-
te un cane in miniatura in bronzo e un brac-
cialetto ornato da una sfinge. La restituzione dei
reperti, arrivati al Metropolitan di New Yotk nel
1948 come donazione da parte di una nipote di
Howard Carter che scopr la tomba nel 1922, arriva
dopo un negoziato che si chiuso lo scorso no-
vembre. Questi oggetti entreranno cos a fare par-
te della collezione permanente del faraone bam-
bino che verr ospitata nel Gran museo egizio,
attualmente in costruzione nei pressi delle pira-
midi di Giza e che dovrebbe aprire i battenti lanno
p ro s s i m o.
DAL 21 SETTEMBRE AI 1 OTTOBRE FRA I PROTAGONISTI: AUG, BARICCO, BITTON, CASSANO, RUBINI E STUDI
Visioni e voci
dalle Frontiere
Il Medio Oriente, i Nativi americani, il nostro
Sud: artisti e studiosi in rassegna a Bari
Il chip cerebrale, tipo Internet
Una psico-rete con virus e hacker
Potr esistere, un domani, un chip cerebra-
le capace di rivoluzionare lintera societ? A par-
te quelli che potrebbero fornire un ausilio medi-
co, la risposta certamente positiva. Anche la
narrativa di fantascienza si divertita spesso in
elaborazioni del genere. Uno dei risultati pi in-
teressanti potrebbe essere, in un futuro neanche
molto lontano, un chip in grado di creare contatti
con i chip cerebrali di altri individui. Una sorta di
telefonino cerebrale, con il quale si potrebbe
parlare direttamente da un cervello allaltro.
Nascerebbe una Internet mentale: un supercer-
vello globale in grado di ottenere risultati che
non facile immaginare. Una psico-rete che ma-
gari avr anchessa hacker e virus. O forse una
sorta di comunione delle menti capace di crea-
re a sua volta un superuomo in grado di com-
piere azioni eccezionali.
[V. Cat.]
ranza anche per paraplegici e tetraple-
gici, o per chi abbia subito alcuni tipi di
ictus, e per sofferenti di distropia mu-
scolare. Le sperimentazioni proseguo-
n o.
Nello scorso maggio la stampa ci in-
form della realizzazione duna sorta di
cinema interattivo, il Myndplay. Si
tratta di un breve filmato contenente due
finali differenti: uno lieto, laltro dram-
matico. A operare la scelta un sensore
che, posto sul cranio dello spettatore, ne
capta lo stato danimo del momento, ope-
rando la scelta in consonanza.
Ma tutto ci ha anche un valore con-
creto, oltre che cognitivo. Si lavora per
capire come i ricordi siano influenzati
dai processi di invecchiamento, da even-
tuali lesioni (specie Alzheimer). anche
un piccolo passo verso una lettura del
pensiero: dallattivit dei neuroni, ca-
pire a cosa la persona sta pensando. Ma-
nipolando lattivit di singoli neuroni,
sperimentatori dellUniversit di
Oxford hanno indotto in un moscerino il
ricordo di unesperienza negativa mai
avvenuta: per capire, quindi, come fun-
zionano i falsi ricordi. Ma si pu aiu-
tare a ricordare di pi? Sembrerebbe
di s, secondo uno studio apparso mesi
orsono su Nature: esiste una molecola
capace di fissare per sempre la memoria
di qualcosa che si appena appreso. E
sar possibile dimenticare? Anche qui
la risposta sembrerebbe positiva, stando
a ricerche presso il Sick Children Ho-
spital di Toronto. Il campo vastissimo, e
siamo solo ai primordi...
l1. Continua
S
ono stati resi noti ieri i
nomi di molti dei prota-
gonisti della rassegna
Frontiere - La prima
volta, che si svolger a Bari da
mercoled 21 settembre a sabato
1 ottobre 2011, nel restaurato Pa-
lazzo delle Poste che riaprir per
loccasione dopo oltre ventanni e
il teatro Petruzzelli di Bari, non-
ch in alcuni cinema del capoluo-
go pugliese (Galleria e Abc). La
rassegna, alla sua prima edizio-
ne, viene presentata non come un
festival, ma quale unoccasione
di ricerca su sapere ed esperien-
za, tra ragione ed emozione,
nellavventura umana della so-
glia e del passaggio, dellAltro e
dellAltrove. Un esperimento sti-
listico dincontro e comunicazio-
ne tra le arti e la vita, tra un luo-
go e laltro di letteratura, scienza,
cinema, societ, informatica, mu-
sica, teatro, fotografia, web, cro-
naca e storia.
La scelta monografica natura-
le di questo esordio la prima
volta, lesperienza dellinizio che
vara un viaggio. Un momento di
confronto, ascolto, partecipazio-
ne, spettacolo, con scrittori,
scienziati, cineasti, attori, musi-
cisti, con film e performance,
concerti, mostre e conferenze.
A Frontiere - La prima volta
parteciperanno fra gli altri: lan -
tropologo culturale francese
Marc Aug e i Virtuosi della Sca-
la, il regista Ermanno Olmi e lat -
tore-regista native american Wes
Studi (linterprete di G e ro n i m o e
Balla coi lupi), il filosofo Franco
Cassano e la star dellarty pop
Antony and the Johnsons (New
York) con la Orchestra Sinfonica
del teatro Petruzzelli, e i fotografi
Gianni Berengo Gardin, Ferdi-
nando Scianna, Olivo Barbieri,
lattore, sceneggiatore e regista
Tommy Lee Jones (con un inter-
vento video esclusivo girato a
New York), il compositore Raffae-
le Bellafronte e il biologo gene-
tista accademico dei Lincei Carlo
Alberto Redi, lattrice cosmopoli-
ta Maya Sansa e lo scrittore Gia-
nrico Carofiglio, il poeta arabo si-
riano candidato al premio Nobel
Adonis e Franco Battiato, incar-
nazione della frontiera delle arti.
Ci saranno inoltre: il cantau-
tore, attore e attivista dei diritti
dei native american John Tru-
dell, il regista americano Joshua
Marston, il compositore e piani-
sta Emanuele Arciuli, il giorna-
lista e saggista Gino Castaldo, il
regista Daniele Vicari, lo scritto-
re Alessandro Baricco, la regista
franco-israeliana Simon Bitton,
la scrittrice, giornalista e blogger
Barbara Schiavulli, il produttore
ed editore Domenico Procacci, gli
scrittori finalisti al premio Stre-
ga Bruno Arpaia e Mario Desiati,
la regista tunisina Nadia El-fani,
il decano degli editor cinemato -
grafici di Hollywood Roberto Sil-
vi, lo scrittore Mauro Covacich e
la regista Elisabetta Sgarbi, il
musicista Diego Amador e la
giornalista e scrittrice Yasemin
Taskin (Turchia), leconomista
Gianfranco Viesti e lex direttore
di Wired Riccardo Luna, il gior-
nalista blogger Roberto Bonzio e
lo scrittore Gianfranco Calligari-
ch (Roma). E ancora, ecco il gior-
nalista e scrittore Pietrangelo
Buttafuoco, lantropologa Alessia
De Biase, larchitetto Piero Zani-
ni, la filosofa e scrittrice Michela
Marzano, la giornalista e scrittri-
ce Anais Ginori, lo scrittore e
magistrato Giancarlo De Cataldo,
il responsabile europeo di una
multinazionale di consulenza sul
lavoro Leonardo Sforza (Bruxel-
les), il regista e attore Sergio Ru-
bini, il gruppo Il terremoto delle
donne (LAquila). Infine, saran-
no presenti i video darte, attual-
mente in esposizione al Moma di
New York, dellartista belga
Francis Als (Citt del Messico).
Frontiere - La prima volta
una rassegna ideata dal giorna-
lista Oscar Iarussi, che la dirige
con Silvio Danese e Pier Giorgio
Carizzoni, promossa dalla Regio-
ne Puglia e dalla Unione Europea
ed organizzata dalla Fondazione
Apulia Film Commission in col-
laborazione con lUniversit di
Bari, il Comune di Bari, la Fon-
dazione Petruzzelli. Le foto e i te-
sti dei protagonisti di Frontiere
La prima volta, saranno pub-
blicati nel catalogo edito dalla La-
terza. Info: www.frontiereweb.it,
e-mail: info@frontiereweb.it,
www.apuliafilmcommission.it.
SPIRITO DI FRONTIERABattiato LAT T R I C E Maya Sansa
NATIVI AMERICANI Wes Studi F I LO S O FA Michela Marzano
Firenze ricorda Tondelli
A ventanni dalla morte dello scrittore di Altri libertini
AUTORE DI CULTOP. V. Tondelli
E
ra nato a Correggio, nel cuo-
re dellEmilia, ma quando
arriv a Firenze negli anni
'80 lo scrittore Pier Vittorio
Tondelli (Altri libertini e Rimini fra i
suoi libri) si trov di fronte a una scena
culturale esuberante fatta di mostre,
avanguardie teatrali, sfilate di moda,
tanto da fargli scrivere: Mi sembr di
trovarmi nel posto giusto al momento
giusto. Cos a 20 anni dalla morte,
Firenze ricorda lo scrittore con una tre
giorni di mostre e incontri.
Si chiama Pier Vittorio Tondelli e
gli anni 80 la rassegna curata da Bru-
no Casini, al via oggi in vari luoghi
della citt. Il primo appuntamento sa-
r linaugurazione della mostra foto-
grafica Ritratti fiorentini di Derno
Ricci, storico artista della Firenze di
quegli anni, scomparso nel 2009.
Lesposizione concepita come un
viaggio nella fauna darte di Ton-
delli attraverso 30 scatti in bianco e
nero che immortalano artisti del pe-
riodo tra cui Carlo Monni. La mostra
allestita nel centro Ireos, visitabile fi-
no al 6 settembre.
Domani la rassegna si sposter alle
Murate per un dibattito su Tondelli e
la musica. Tra gli ospiti attesi, la can-
tante e attrice Nicoletta Magalotti, il
musicista e produttore discografico
Giampiero Bigazzi, lex Cccp Massimo
Zamboni, lex Diaframma/Soul Hun-
ter Nicola Vannini.
Il 4 agosto, invece, alla libreria Mel-
bookstore di via d Cerretani, saranno
a confronto le produzioni culturali gio-
vanili degli anni '80 e quelle di oggi.
Marted 2 agosto 2011
30 S P E T TAC O L I
PRIMA SERATA
21.20
RAIUNO RAIDUE RAITRE RETE4 CANALE5 ITALIA1 LA7
06.00 NEWS Euronews
06.10 RUBRICAAspettando
Unomattina Estate
06.30 Tg1
06.45 RUBRICAUnomattina Estate
07.00 Tg1
07.30 Tg1 L.I.S.
07.35 RUBRICATg Parlamento
08.00 Tg1
09.00 Tg1
09.30 Tg1 - Flash
09.55 RUBRICAAppuntamento
al cinema
10.00 Tg1
10.40 TELEFILMUn ciclone
in convento
11.25 TELEFILMDon Matteo
13.30 Tg1
14.00 RUBRICATg1 Economia
14.10 RUBRICAVerdetto Finale
15.00 FILMTV Rosamunde Pilcher
- Quattro stagioni - Autunno
con Senta Berger,
TomConti, Frank Finlay
- regia di Giles Foster
16.50 RUBRICATg Parlamento
17.00 Tg1
17.10 Che Tempo fa
17.15 RUBRICAEstate in diretta
18.50 GIOCOReazione a catena
con Pino Insegno
20.00 Tg1
20.30 VIDEOFRAMMENTI
Da Da Da
FICTION
REX
Le avvincenti avventure della
strana coppia di poliziotti formata
dal commissario Lorenzo Fabbri
(Kaspar Capparoni) e dal suo fido
collega Rex, ormai un veterano
della Polizia di Stato con un curricu-
lum di tutto rispetto: il suo passato
pieno di casi risolti e di criminali
assicurati alla giustizia. In ufficio fa
coppia fissa con il commissario
Fabbri: un quarantenne affasci-
nante, scapolo, incline allironia.
Lorenzo, a dir la verit, non amava i
cani, almeno fino a quando non ha
incontrato sulla sua strada Rex. In-
sieme sono un portento, luno
complementare allaltro, si capi-
scono al volo e allora per ladri e as-
sassini non c scampo.
23.00 RUBRICAPassaggio
a Nord-Ovest
con Alberto Angela
00.05 Tg1 - Notte
00.35 Che tempo fa
00.40 RUBRICAAppuntamento
al cinema
00.45 RUBRICASottovoce
01.15 RUBRICARai Educational
- Scrittori per un anno
- La biblioteca ideale
01.45 CONTENITORE
Mille e una notte
- SHOWSignore e signori
04.50 VIDEOFRAMMENTI
Da Da Da
05.45 RUBRICAEuronews
06.10 RUBRICAAspettando
Unomattina Estate
06.30 Tg1
PRIMA SERATA
21.05
07.00 CARTONI
- Le incredibili avventure
di Zorori
- House of Mouse Il Topoclub
- Little Einstein
- Uff Che pazienza!
- Ascuola con limperatore
- Battle Spirits
- Winx Club
09.35 TELEFILMChiamatemi Gi
09.50 TELEFILMAmerican Dreams
10.30 Tg2
10.50 RUBRICAMedicina 33
11.00 RUBRICATg2 S viaggiare
11.05 RUBRICATg2 Eat Parade
11.10 Tg2 E...state con Costume
11.25 TLF Il nostro amico Charly
12.10 TLF La nostra amica Robbie
13.00 ATTUALITTg2 - Giorno
13.30 RUBRICATg2 E...state
con Costume
13.50 RUBRICAMedicina 33
14.00 TELEFILMGhost Whisperer
14.50 TELEFILMArmy Wives
15.35 TELEFILMSquadra Speciale
Colonia
16.20 TELEFILMLas Vegas
17.05 TELEFILM90210
17.45 ATTUALITTg2 Flash L.I.S.
17.50 ATTUALITRai Tg Sport
18.15 ATTUALITTg2
18.45 TELEFILMCold Case
19.35 TELEFILMSenza traccia
20.30 ATTUALITTg2 - 20.30
TELEFILM
LA SPADA DELLA VERIT
Liberamente ispirata allomonima
saga letteraria di Terry Goodkind,
una serie fantasy che narra leterna
lotta tra il bene e il male, come
tutte le saghe epiche. Il protagoni-
sta maschile Richard Cypher
(Craig Horner), un umile boscaiolo
che scopre di possedere poteri
magici e di avere un destino molto
pi grande di lui: quello di salvare
le Terre dOccidente dalla minaccia
di un grande e malvagio arcimago
delle Terre di Mezzo: Darken Rahl
(Craig Parker), capace di scatenare
oscure e potenti forze magiche. La
protagonista femminile invece la
bellissima e misteriosa Kahlan Am-
nell (Lucy Lawless), anchessa do-
tata di poteri straordinari
23.25 ATTUALITTg2
23.40 TELEFILMBrothers &Sisters
Segreti di famiglia
- Freeluc.com
- Time after time
01.10 ATTUALITTg Parlamento
01.20 TELEFILMUna donna
alla Casa Bianca
con Geena Davis,
Donald Sutherland,
Matt Lanter
02.00 Meteo 2
02.05 RUBRICAAppuntamento
al cinema
02.10 RUBRICAVento di Ponente
03.50 RUBRICATg2 Eat Parade
04.00 RUBRICASecondo canale
04.10 VUOTOPERPROVA
SATELLITI Prove tecniche
di trasmissione
PRIMA SERATA
06.00 NEWS Rai News
- Morning News
06.10 NEWS Rassegna stampa
06.30 RUBRICAIl caff
08.00 RUBRICARai 150 anni
- La storia siamo noi
09.00 FILMTra moglie e marito
con Van Johnson,
Janet Leigh, Ray Walston
- regia di John Rich
(USA) - 1963
10.35 RUBRICACominciamo Bene
11.10 Tg3 Minuti
12.00 Tg3
13.00 RUBRICACominciamo bene
- Condominio terra
13.10 TELEFILMLa strada
per la felicit
14.00 Tg Regione
14.20 Tg3
14.45 RUBRICAFigu
15.00 TELEFILMThe Lost World
15.40 FILMCaterina va in citt
con Sergio Castellitto
- regia di Paolo Virz
(Italia) - 2003
17.20 RUBRICAGeoMagazine 2011
18.55 Meteo 3
19.00 Tg3
19.30 Tg Regione
20.00 RUBRICABlob
20.15 SITCOMSabrina vita
da strega
20.35 SOAP Un posto al sole
SHOW
ESTATE AL CIRCO
La conduzione affidata in questa
edizione alla modella slovacca An-
drea Lehotska, affiancata da Fran-
cesco Scimemi. Nella sesta puntata
in onda stasera, elefanti e cavalli in-
sieme sulla pista in un carosello
musicale: un unicumnel mondo del
circo reso possibile grazie alla mae-
stria delladdestratore italiano Flavio
Togni. A seguire, lesibizione di
Gaby Dew, un nome nel panorama
circense europeo, che presenter
un inconsueto numero facendo rivi-
vere lepoca dei corrieri che ave-
vano imparato a cambiare i cavalli
con una velocit sorprendente nelle
stazioni di posta, rimanendo in piedi
sui destrieri e saltando agilmente
dalluno allaltro.
23.15 Tg Regione
23.20 Tg3 Linea notte estate
23.55 RUBRICACorreva lanno
00.45 Appuntamento al cinema
00.55 RUBRICARai Educational
- Gap
01.20 RUBRICAPrima della Prima
01.50 RUBRICAFuori Orario
Cose (mai) viste
02.00 NEWS RAInews
03.40 RUBRICARiflettendo con
03.45 RUBRICAUSA24 H
04.10 RUBRICADentro la Notizia
04.15 RUBRICAMagazine
Tematico di Rainews
04.40 RUBRICADentro la Notizia
04.45 RUBRICAMagazine
Tematico di Rainews
05.15 RUBRICASuperzap
05.40 RUBRICADentro la Notizia
PRIMA SERATA
21.10
06.00 SITCOMTutti amano
Raymond
07.00 SITCOMVita da strega
07.30 TELEFILMMiami Vice
08.30 TELEFILMNikita
09.55 GIOCOParole crociate
10.20 TELEFILMPi forte ragazzi
11.20 RUBRICABenessere
- Il ritratto della salute
11.25 Anteprima Tg4
11.30 Tg4
11.54 NEWS Meteo
11.58 Tg4
12.00 NEWS Vie dItalia
- Notizie sul traffico
12.02 TELEFILMMonk
13.00 TELEFILMDistretto di polizia
13.50 RUBRICAIl tribunale
di Forum- Anteprima
14.05 RUBRICASessione
pomeridiana - Il tribunale
di Forum
15.10 TELEFILMGsg9
- Squadra dassalto
16.15 SOAP Sentieri
16.40 FILMIl figlio di Lassie
con Peter Lawford
- regia di Sylvan S. Simon
(USA) - 1945
18.50 Anteprima Tg4
18.55 Tg4 - NEWS Meteo
19.23 Tg4
19.35 SOAP Tempesta damore
20.30 TELEFILMRenegade
FILM
CACCIA MORTALE
(Usa, 1993) di Vic Armstrong, con
Dolph Lundgren, Kristian Alfonso e
Beau Starr. Film dazione ricco di
spettacolari momenti di combatti-
mento: Wellman Santee, ex pilota
di auto da corsa, si guadagna da vi-
vere, insieme allamico Eddie,
come autista al servizio di una gang
di trafficanti di automobili. Durante
una missione, i due vengono coin-
volti in uno scontro a mano armata
che si conclude con lomicidio di un
agente di polizia. Eddie muore, Wel-
lman viene incastrato e arrestato,
ma riesce presto ad evadere. Co-
mincia ad attraversare il deserto del
Nevada e prende in ostaggio Rita
Marek (Kristian Alfonso). Ma la
donna non altro che...
23.17 SHOWCinema destate
23.19 FILMDelitto sullautostrada
con Tomas Milian,
Viola Valentino
- regia di Bruno Corbucci
(Italia) - 1982
01.17 Tg4 night news
01.42 FILMSe permettete
parliamo di donne
con Antonella Lualdi
- regia di Ettore Scola
(Francia) - 1964
03.27 FILMB.B. e il cormorano
con Edoardo Gabbriellini
- regia di Edoardo Gabbriellini
04.53 Mediashopping
05.10 SHOWIeri e oggi in tv
05.20 Tg4 night news
05.40 SITCOMTutti amano
Raymond
PRIMA SERATA
21.20
06.00 Prima pagina
07.55 NEWS Traffico
07.57 NEWS Meteo 5
07.58 NEWS Borse e monete
08.00 Tg5 - Mattina
08.51 FILMLa vela strappata
con Joe Pantoliano, Marcia
Gay Harden, Devon Gearthart
- regia di Joseph Greco
(USA) - 2006
11.00 RUBRICAForum
con Rita Dalla Chiesa
13.00 Tg5
13.39 NEWS Meteo 5
13.41 SOAP Beautiful
14.10 SOAP Centovetrine
14.41 FILMInga Lindstrom
- Sonata romantica
con Denise Zich,
Simon Verhoeven,
- regia di Heidi Kranz
(Germania) - 2005
16.45 FILMAmodo mio
con Senta Berger,
Gotz George
- regia di Vivian Naefe
(Germania) - 2006
18.50 GIOCOLa stangata
con Gerry Scotti
19.44 Tg5 - Anticipazione
19.45 GIOCOLa stangata
20.00 Tg5
20.39 NEWS Meteo 5
20.40 SHOWPaperissima sprint
FILM
QUI DOVE BATTE IL CUORE
(Usa, 2000) di Matt Williams, con
Natalie Portman, Ashley Judd e
Joan Cusack. Novalee Nation una
ragazza di 17 anni, incinta, senza
una vera casa. La sua famiglia
rappresentata da Willy Jack, il ra-
gazzo, musicista da quattro soldi
con il quale viaggia a bordo di una
vecchia automobile. Incredibil-
mente, dopo essersi recata al
bagno di un grande magazzino, si ri-
trova da sola: il fidanzato sparito.
Sola e senza un soldo, si infila nel
grande magazzino per prendere
tutto ci che le occorre. Partorisce
l e diventa una celebrit: poi nella
sua vita torna nuovamente lamore,
quello per la figlia e per il nuovo
uomo che le cambier la vita.
23.30 MINISERIE Parenthood
- Sogni e poesie
- Segreto di pap
01.30 Tg5 - Notte
02.00 NEWS Meteo 5
02.01 SHOWPaperissima sprint
con Giorgia Palmas,
Vittorio Brumotti
e il Gabibbo
(replica)
02.42 TELEFILMHuff
- Nervi a fior di pelle
03.47 Mediashopping
03.58 TELEFILMNati ieri
- Prendere o lasciare
05.15 Tg5 - notte (replica)
05.44 NEWS Meteo 5 notte
(replica)
05.45 TELEVENDITA
Mediashopping
PRIMA SERATA
21.10
06.40 TELEFILMBaywatch
08.20 CARTONI
- Picchiarello
- Lape Maia
- Dolce piccola Remi
- Spank tenero rubacuori
- Tom&Jerry
- Zig &Sharko
10.25 TELEFILMNini
11.25 MINISERIE Una mamma
per amica
12.25 Studio aperto
12.58 NEWS Meteo
13.02 Studio sport
13.40 CARTONI
- Detective Conan
- I Simpson
15.00 SITCOMHowI met
your mother
15.30 TELEFILMGossip girl
16.20 MINISERIE O.C.
- La cartolina
17.10 SITCOMHannah Montana
- Guai folli, zia Dolly
- La perfida Luann
18.05 SITCOMLove bugs
18.28 NEWS Studio aperto
- Anticipazioni
18.30 Studio aperto NEWS Meteo
19.00 Studio sport
19.25 TELEFILMC.S.I. Miami
- Reazione a catena
20.20 TELEFILMThe mentalist
- Risvegli in rosso
ATTUALIT
TABLOID
Settimanale dinformazione di Stu-
dio Aperto e Videonews, nato da
unidea dei direttori delle due te-
state giornalistiche di Mediaset
Giovanni Toti e Claudio Brachino.
Tabloid si ispira come costruzione
narrativa ai popolari quotidiani in-
glesi che vedono la compresenza di
temi sia impegnati che leggeri,
impaginati a incastro. Alla condu-
zione tre volti femminili del giornali-
smo targato Mediaset: capitanate
da Monica Gasparini, volto storico
di Studio Aperto e padrona di casa
che si occupa dellattualit, ci sono
Silvia Carrera che si occupa della
cronaca bianca e Monica Coggi
che approfondisce invece la pagina
dedicata alla cronaca nera.
00.15 NEWS Confessione reporter
con Stella Pende
01.15 SHOWPoker1mania
02.10 TELEFILMV.I.P.
- Vai alla festa di Erik
- Missione space shuttle
03.40 Mediashopping
03.55 FILMBatman
- La maschera del fantasma
- regia di Eric Radomski,
Bruce W. Timm
(USA) - 1993
05.10 TELEFILMMalcolm
- Istinti primordiali
con Frankie Muniz
05.35 TELEVENDITA
Mediashopping
05.50 TELEFILMMalcolm
- Caccia al pipistrello
- In terapia
PRIMA SERATA
21.10
06.00 Tg La7
- Meteo
- Oroscopo
- Traffico
06.55 RUBRICAMovie Flash
07.00 RUBRICAOmnibus
07.30 Tg La7
09.45 RUBRICAIn onda
10.25 ATTUALITLe vite degli altri
Tiziana Panella ci racconta
alcune figure di primo piano
in campo artistico e politico
11.25 TELEFILMMac Gyver
- Legend of the holy rose
12.30 TELEFILMDiane
Uno sbirro in famiglia
- Il debito (parte 2)
13.30 Tg La7
13.55 FILMDiamonds II
con James Purefoy,
Derek Jacobi,
Joanne Kelly,
Louise Rose,
Stephen McHattie
- regia di Andy Wilson
16.00 RUBRICAMovie Flash
16.05 DOCUMENTARIOLa7 Doc
17.00 TELEFILMLispettore
Barnaby
- Il giorno del giudizio
19.00 RUBRICACuochi e fiamme
con Simone Rugiati
20.00 Tg La7
20.30 RUBRICAIn Onda
TELEFILM
CROSSING JORDAN
Nellepisodio Jolly, le indagini sulla
morte di un testimone, che poteva
far condannare un noto assassino,
portano Jordan a sospettare di un
poliziotto corrotto. Nellepisodio Il
signor nessuno, invece, Jordan in-
vestiga sulla brutale morte di un
vagabondo non identificato, che
verr chiamato John Doe. Le in-
dagini arrivano fino a casa di Bug,
il quale, nonostante il consiglio di
Jordan di collaborare con la polizia,
sfrutta il suo status giudiziario per
scoprire gli ultimi momenti di John
Doe. Nellepisodio Morte appa-
rente, infine, Jordan indaga sulla
morte di un farmacista e crede che
sia vittima di una cospirazione go-
vernativa.
23.40 TELEFILMIn Plain Sight
Protezione testimone
- Good cop, dead cop
00.35 Tg La7
Informazione
a cura della redazione
del Tg LA7
00.45 RUBRICAMovie Flash
00.50 TELEFILMN.Y.P.DBlue
- Indagine a quattro mani
- La falsa poliziotta
con Dennis Franz,
Gordon Clapp, David Caruso,
Amy Brenneman
03.00 RUBRICALa7 Colors
Ogni notte LA7 apre
i suoi archivi e quelli
dellantenata Telemontecarlo
con LA7colors, in occasione
dei suoi primi 10 anni
21.05
TELE NORBA 7
07.30 NEWS Tg Norba 24
08.00 NEWS Tg Norba 24 Sud
08.30 NEWS Tg Norba 24 Rassegna Stampa
12.00 Shopping
13.00 NEWS Tgnorba 24 Prima
13.30 NEWS Tgnorba 24 Sud
14.00 NEWS Tg Norba 24
14.30 TELENOVELAKassandra
15.25 TELEFILMSei forte pap
17.30 CARTONI K2
19.00 NEWS Tg Norba 24 Sport
19.15 NEWS Tg Norba 24
19.45 NEWS Tgnorba 24 Sud
20.15 RUBRICACervelli in fuga
20.45 SITCOMCatene 6
21.00 NEWS Tg Norba 24
21.15 FILMDa uomo a uomo
23.00 NEWS Tg Norba Notte
23.30 SITCOMcatene 6
00.05 FILMDecamerone 4
01.40 Coming soon
01.50 Tg Norba Notte
ANTENNA SUD
05.30 RUBRICAAntenna 7 Giorni
07.00 Forza Bari!
07.25 NEWS Antenna Mattina
08.15 NEWS Cnr-Tv News
08.30 TELEVENDITATeleshopping
13.00 TELENOVELAIl segreto di Jolanda
14.00 NEWS Antenna Notizie
14.30 Forza Bari!
14.45 SITCOMERMedici al capolinea
15.10 NEWS Cnr-Tv News
19.30 Teleshopping
20.00 NEWS Antenna Notizie
20.15 NEWS Cnr-Tv News
20.20 SITCOMFuori sede
20.45 NEWS Antenna Notizie
21.15 FILMUfo Allarme rosso
attacco alla Terra!
23.15 NEWS Antenna Notizie
23.20 NEWS Cnr-Tv News
23.25 Singhiozzo - Sketch comici
23.45 Forza Bari!
TELE NORBA 8
05.15 TELEFILM
06.30 SIT COM
06.50 CARTONI ANIMATI
07.45 TELEFILM
08.30 Shopping in tv
13.10 TELENOVELAKassandra
14.00 SIT COMCatene 6
14.30 Tg Norba 24
15.00 Tg Norba 24 Prima
15.30 Tg Norba 24 Flash
18.00 Tgnorba 24
19.00 Cartoni animati
20.30 Tgnorba 24
21.05 Battiti Live Brindisi
22.50 FILMFino allo spasimo
Programmi Non Stop
SKY CINEMA 1
07.45 Speciale Predators
08.00 FILMIl segreto
dei suoi occhi
10.10 FILMSerious Moonlight
11.35 FILMSomewhere
13.15 FILMLultimo
dominatore dellaria
15.00 FILMCrazy Heart
16.55 FILMOltre le regole
- The Messenger
18.55 FILMThe Whore
21.00 Sky Cine News
- Set italiani
21.10 FILMSharmEl Sheikh
- Unestate indimenticabile
Regia di Ugo Fabrizio
Giordani. Con Giorgio
Panariello, Enrico
Brignano, Maurizio
Casagrande, Cecilia
Dazzi, Michela Quattrociocche
(Italia 2010)
22.50 FILMSolomon Kane
00.40 Speciale Predators
00.55 FILMBlindness - Cecit
03.00 FILMCrazy Heart
04.55 Speciale Ferragosto
con Salvatores
05.10 FILMOltre le regole
- The Messenger
7 GOLD
07.00 NEWS Tg7 - Edizione puglia Flash
07.30 NEWS Tg7 - Edizione puglia Flash
08.20 NEWS Cnr Tv News - Edizione Nazionale
12.50 NEWS Tg 7 - Edizione Puglia Flash
13.30 NEWS Cnr Tv News - Edizione Nazionale
13.35 NEWS Tg7 Sport
14.05 RUBRICAViaggiando Tv
14.20 RUBRICAPomeriggio con Casalotto
17.55 TELEFILMLa saga dei McGregor
19.00 NEWS Tg7 - Edizione Regionale
19.20 NEWS Cnr Tv News - Edizione Nazionale
19.30 NEWS Tg7 Sport
20.00 RUBRICACasalotto - La Casa Dei Numeri
20.30 Tg7 Sport
21.10 FILMMemphis Belle
23.00 Cnr Tv News - Edizione Nazionale
23.10 Diretta Stadio... Notte sport
00.20 TELEFILMThe Collector
SKY SPORT 1
06.00 Serie AReview
09.00 Beach Soccer
- Coppa Italia
10.00 Serie ARemix
- Speciale Inter
11.00 Serie ARemix
- Speciale Inter
12.00 Barclays Asia Trophy
- Finale 1/2 posto
Chelsea - Aston Villa
da Hong Kong
14.00 Beach Soccer
- Trofeo Mediterraneo
15.00 Fan Club Roma
15.30 Napoli sta arrivando
la Serie A
16.00 Fan Club Fiorentina
16.30 Fan Club Juventus
17.00 Fan Club Milan
17.30 Fan Club Inter
18.00 Dublin Super Cup Celtic - Inter
20.00 Speciale Mondo Gol
21.00 Dublin Super Cup
Inter - Manchester C.
23.00 Beach Soccer - Coppa Italia
00.00 Dublin Super Cup
Celtic - Inter
02.00 Serie ARemix
- Speciale Inter
03.00 Serie AReview
Marted 2 agosto 2011
31 S P E T TAC O L I
1964 ispirato alla sua hit.
Com' nel suo stile, Morandi si appresta a
vivere questo ritorno sul grande schermo con
entusiasmo e umilt: Spero di dare il mio
contributo. Loro ci credono, andiamo avanti,
aggiunge lartista di Monghidoro. La mia
una delle storie principali di un film in cui gli
altri protagonisti sono tutti bravissimi. Il
nuovo cinema italiano forte, mi hanno coin-
volto. Valeria Bruni Tedeschi attrice e re-
gista, Mastandrea attore e co-produttore e
ha vinto un David di Donatello, Elio Germano
ha vinto la Palma doro a Cannes. Cesare
Cremonini autore dei commenti musicali.
Sono tutti artisti di alto livello.
Insomma, per uno dei pi amati prota-
gonisti della musica e dello spettacolo ita-
liano, una prova. Loro mi hanno dato
fiducia, ma io ho chiesto di darmi una mano.
Spero di fare bene, io mi impegner al mas-
simo. Sono stato anche attore, e - conclude
fiducioso 63 anni non sono 26.
dalla vita, che vive lesperienza di una moglie
che resta sulla sedia a rotelle. Ha lasciato le
scene da 10 anni e forse rimpiange di non
poter pi salire su un palco. Addirittura a un
certo punto convince il sindaco del paese a
organizzare un concerto.
A me il cinema piace, afferma. E per la
prima volta rivela: Da piccolo vendevo le
caramelle al cinema, guardavo quello scher-
mo enorme e sognavo di fare lattore. Il mio
primo contatto con il cinema importante
stato con Germi, 40 anni fa, con Le castagne
sono buone ricorda Morandi -. Magari oggi
ho un po pi di esperienza di allora. Secondo
me ero un po immaturo. Germi cerc di
aiutarmi, ma nel mio personaggio c'era un
aspetto un po cinico che forse non sono riu-
scito a esprimere. Svela poi di aver rifiutato
I Pugni in tasca, il filmdi Marco Bellocchio
del 1965. I miei produttori non me l'hanno
fatto fare, non mi vedevano adatto dopo In
ginocchio da te, dice riferendosi al film del
di ELISABETTA MALVAGNA

un film che ha fortemente voluto e


che dopo 40 anni segna il suo ri-
torno al cinema, suo grande amore
fin da quando era piccolo: dopo Sa-
nremo, Gianni Morandi accetta una nuova
sfida, quella di un ruolo drammatico in Pa -
droni di casa, di Edoardo Gabbriellini, con
Valerio Mastandrea, Elio Germano e Va -
leria Bruni Tedeschi. Prodotto da Rai Ci-
nema con First Sun, Relief, il film si girer
sull'appennino tosco-emiliano dal 7 agosto.
bello tornare al cinema dice Morandi,
ancora alle prese con la lettura della sce-
neggiatura -. un progetto nato due anni fa.
u navventura che vivo volentieri.
Gi durante il festival di Sanremo pensava
a questo film?: S ammette e speravo che
andasse in porto. In Italia si producono pi
volentieri le commedie, e quindi hanno fatto
un po di fatica a trovare una produzione
convinta. Racconta che il regista Gabbriel-
lini (36 anni, attore e regista lanciato nel 1997
da Paolo Virz con Ovosodo) e gli sceneg-
giatori Francesco Cenni e Michele Pelle-
g rini lo hanno contattato dicendogli di voler
fare un film particolare, anche un po noir.
La sua lunga carriera costellata di suc-
cessi, anche in campo cinematografico: dai
musicarelli ai film diretti da registi come
Pietro Germi, Luciano Salce e Duccio Tes-
sari, alle tante fiction di successo. Stavolta
vestir i panni di un cantante di successo che
ha abbandonato le scene per stare accanto
alla moglie malata, interpretata da Va l e r i a
Bruni Tedeschi. A proposito dei tratti sa-
lienti del suo personaggio spiega: L'ama-
rezza e anche un po di disperazione. Inter-
preto il ruolo di un uomo maturo, indurito
TOP TEN
Anche dopo
questo
w e e ke n d
il maghetto
al primo posto
deli incassi
Harry Potter re del botteghino
20 milioni di incassi in Italia
lCon oltre 20 milioni di incassi raccolti in 3 settimane
di programmazione ancora Harry Potter a dominare il
botteghino italiano del cinema in una top ten che vede in
questo fine settimana una sola novit, l'ingresso al quarto
posto di Diario di una Schiappa 2, che ha raccolto in 5
giorni di programmazione 187.155 euro. Inossidabili, al
secondo e terzo gradino del podio, rimangono Captain
America (incasso totale 4.157.781) e Cars2, che in 6 set-
timane ha ormai sfondato il muro dei 10 milioni di incassi.
LAT T R I C E
Mariella
Lo Giudice,
catanese,
aveva 58
anni
.
Addio a Mariella Lo Giudice
fu sul set per Tornatore
lL'attrice Mariella Lo Giudice morta la notte scorsa
nella sua casa di Catania allet di 58 anni. Da tempo era
affetta da un male incurabile. Lattrice cominci la sua
carriera a 10 anni nello Stabile di Catania e il teatro
rimasto la sua grande passione. Ha avuto ruoli in diversi
film tra cui Nuovo cinema paradiso di Tornatore che
vinse lOscar, e La matassa. Ha ricevuto numerosi premi
e riconoscimenti, tra cui la Venere dargento, , il Pre-
mio Brancati e il Premio Vittorini.
MORANDI
IL CASO E INTANTO I DISCHI STRAVENDONO
Un testimone
rivela: portai
la Winehouse
a comprare droga
di CAROLINA STUPINO
A
my Winehouse torna in vetta alle
classifiche britanniche, mentre il
padre Mitch incontra un sottose-
gretario e un parlamentare nella
speranza di ottenere lappoggio del governo
per un centro di disintossicazione che in-
tende costruire in nome della figlia. E intanto
sui tabloid si torna a speculare sulla sua
morte, con un uomo che sostiene di averla
accompagnata a comprare droga la sera pri-
ma della sua morte.
La scomparsa della Winehouse ha dato
vita ad un vero boomdegli acquisti dei suoi
album. Back to Black, il pluripremiato se-
condo disco della star primo in classifica,
mentre F rank, lalbum desordio, al quinto
posto e un set con entrambi i dischi al
d e c i m o.
Ma mentre la famiglia convinta che ad
uccidere la stella del soul sia stata lastinenza
da alcol, Tony Azzopardi, un 56enne di Cam-
den, pronto a giurare che sia stata la droga.
Azzopardi, che la star conosceva tramite l'ex
marito Blake Fielder-Civil, ha raccontato al
Daily Mirror che verso le 23.30 di venerd, la
Winehouse si era accostata a lui a bordo di un
taxi e gli aveva chiesto di aiutarla a comprare
droga. Lui era salito a bordo e insieme si
erano diretti a West Hampstead, dove da una
cabina telefonica l'intermediario aveva te-
lefonato ad un noto spacciatore. Dopo un po,
il pusher era arrivato in macchina e lei gli
aveva comprato 14 grammi di crack e al-
trettanta eroina per 1.200 sterline.
Amy avrebbe quindi lasciato Azzopardi
nella zona di Archway, per poi dirigersi a casa
propria nelle prime ore di sabato mattina.
Alle 16.00 era stata trovata morta. Stava
bene, era in forma ha raccontato linter -
mediario era stata pulita per un un po e
aveva messo su un po di peso. Non ci potevo
credere quando ho saputo che era morta.
La versione di Azzopardi non coincide pe-
r con la ricostruzione della famiglia della
star, ora in attesa dei risultati degli esami
tossicologici. La polizia non ha trovato dro-
ghe nella casa di Amy e secondo il padre
Mitch, la cantante avrebbe trascorso le ul-
time ore di vita a casa a suonare tamburi, si
era disintossicata e stava guarendo.
LA R T I S TA
Non si
fermano
le voci sulle
cause della
sua morte
.
Stasera il soprano ritirer il premio Celletti
Un recital di Daniela Dess conclude il Valle dItria
LIRICADaniela Dess
A
ldo Moro a Piazza Fontana. Con
il volto di Fabrizio Gifuni, lo
troviamo nel nuovo film di Mar -
co Tullio Giordana, Romanz o
di una strage. Prodotto da Riccardo Tozzi
per Cattleya e Rai Cinema, stato scritto dal
regista insieme a Sandro Petraglia e Ste -
fano Rulli, coi quali aveva gi collaborato
per Pasolini, un delitto italiano e La meglio
giov ent.
Basato su una minuziosa ricostruzione
dei fatti, narra il contesto e le conseguenze
della bomba esplosa alla Banca Nazionale
dellAgricoltura di piazza Fontana a Mi-
lano, il 12 dicem-
bre 1969, che
caus 17 vittime
(alle quali il film
dedicato) e
u nottantina di
feriti, inaugu-
rando la cosid-
detta strategia
delle tensione.
La bomba,
considerata ini-
zialmente di ma-
trice anarchica, fin invece per rivelarsi, tra
mille ostacoli e depistaggi, di matrice neo-
f ascista.
Figure centrali del racconto sono quelle
dellanarchico Giuseppe Pinelli (interpre-
tato da Pierfrancesco Favino) e del com-
missario della Squadra politica Luigi Ca-
labresi (Valerio Mastandrea)
Vasco lascia la clinica
Il rocker da ieri a riposo a casa. Il tour riprender il 27 agosto a Torino
C O N VA L E S C E N T E Vasco Rossi
Torno ai film
ma con un ruolo
drammatico
Interpreter Padroni di casa
S
to meglio, sto molto meglio, con queste parole,
Vasco Rossi, in tuta nera e occhiali scuri, si
rivolto ieri poemeriggio alle 15 ai cronisti che lo
aspettavano alluscita della clinica bolognese
dove stato ricoverato in questi giorni. E prima di salire sulla
sua Bentley, guidata dal manager Floriano Fini, ha aggiunto:
Se sono pronto a tornare sul palco? Io sempre.
Al momento il programma di Vasco non subir variazioni: la
portavoce Tania Sachs ha infatti confermato che non sono in
discussione la seconda parte del tour Live Kom 011 (prima data
a Torino il 27 agosto) e la presenza del cantante a Venezia il 5
settembre per la presentazione del documentario biografico
Questa storia qua, evento speciale fuori concorso alla Mostra
del cinema. Il rocker, che rimasto in clinica praticamente due
settimane, apparso stanco. Il dolore per la costola rotta
ancora molto forte, ha spiegato la Sachs, aggiungendo per
che gli esami sono tutti negativi e gli accertamenti sono
andati bene. Ora Vasco continuer la convalescenza tra la sua
casa alle porte di Bologna e quella di Zocca, il paese in pro-
vincia di Modena dove nato.
A GIORNI
SUL SET
Gianni
Morandi,
63 anni, sar
diretto
dal regista
Edoardo
Gabriellini.
Nel cast
Valeria Bruni
Tedeschi, Elio
Germano e
Mastandrea
.
Gran finale con Daniela Dess
al Festival della Valle dItria. Que-
sta sera a Martina Franca, alle 21
a Palazzo Ducale, la celebre so-
prano genovese ritirer il premio
Belcanto Rodolfo Celletti 2011,
durante un concerto che la vedr
protagonista in un programma di
arie dopera di Cavalli/Stradella,
Mozart, Rossini e Bellini. Il con-
certo sar aperto da una esibizio-
ne dei cantanti dellaccademia
Rodolfo Celletti.
Com noto, la Dess avrebbe do-
vuto interpretare nei giorni scorsi
lopera Il novello Giasone, ma
un problema di salute le aveva
impedito di esibirsi. Non ha per
voluto mancare allappuntamen -
to con il pubblico pugliese in oc-
casione della serata conclusiva
del Festival della Valle dItria.
CINEMA DIRETTO DA MARCO T. GIORDANA
Romanzo di una strage
Fabrizio Gifuni Moro
nella pellicola
su piazza Fontana
LAT TO R E F. Gifuni
Marted 2 agosto 2011
32 S P O RT
FANTANTONIO IN CRISI
PREZIOSI HA IL COLPO IN CANNA
IL TORMENTONE DI AGOSTO
Ma il ritorno in Liguria non sarebbe ben visto
dai tifosi doriani e da quelli rossobl. E prende
corpo lidea di uno scambio con Gilardino
Cassano, intrigo allitaliana
ora c il Genoa alla finestra
C pure lipotesi Fiorentina. Galliani: Se non chiede di essere ceduto, resta al Milan
l M I L A N O. L'alternativa del
Diavolo? Antonio Cassano. Ma
solo per una triangolazione con
Alberto Gilardino. Forse s, for-
se no. Il presidente del Genoa
Enrico Preziosi cos abituato
alla prestidigitazione finalizza-
ta allo stupore che, per adesso,
lascia che tutto si dica e non
parla. Niente parole dalla so-
ciet, se non che il presidente
pi amato dai suoi tifosi in
vacanza a Ibiza.
Che su quell'isola delle Ba-
leari si siano decise le sorti di
campioni rossoneri, come
Ibrahimovic per esempio, pe-
r un dato di fatto. Quindi po-
trebbe esser vero che sui lidi
dellisola festaiola per eccellen-
za Enrico Preziosi abbia incon-
trato Adriano Galliani alla vi-
gilia del viaggio verso Pechino
proprio per parlare di Antonio
Cassano. Voce non smentita ma
nemmeno confermata, il verti-
ce Preziosi-Galliani sul fanta-
sista stanco. Stanco di stare a
Milano a far da quarta scelta e
stanco per lassenza di masse
idolatranti come ebbe a Genova
durante i tempi blucerchiati.
Ma che Antonio Cassano pos-
sa vestire la maglia rossobl
pare ai pi fantascienza, per
due motivi: primo, lingaggio di
2,5 milioni annui trasformati in
tre milioni dal Diavolo. Secon-
do, se Cassano andasse al Ge-
noa la Genova blucerchiata po-
trebbe preparare una cosa si-
mile alla rivoluzione francese,
visto che sarebbe versare sale
sulla ferita aperta dalla retro-
cessione. Una rivoluzione che
avrebbe l'inedito supporto di
qualche centinaio di tifosi ros-
sobl, che non vedono di buon
occhio larrivo dellex doriano
sulla loro sponda.
Ma Preziosi, appunto, un
prestigiatore abilissimo, sa co-
sa vuole e sa di cosa ha bisogno
la squadra. Quindi potrebbe ap-
profittare di un imbarco di Cas-
sano sulla direttissima Mila-
no-Genova per avere una carta
di scambio con la Fiorentina
per Gilardino. Io do una cosa a
te (Cassano), tu dai una cosa a
me (Gilardino). Ammesso e non
concesso che Della Valle abbia
voglia di spendere quella cifra
visto che ha a disposizione gen-
te del calibro di Jovetic e Lia-
j i c.
Cassano a Genova vorrebbe
tornare: sua moglie e la sua fa-
miglia hanno radici nel capo-
luogo ligure e per molto tempo
Peter Pan stato addirittura
idolatrato dalla tifoseria blu-
cerchiata che laveva sopranno-
minato Fantantonio.
Ma tutti gli amori alla lunga
mostrano la corda, e cos il fee-
ling della citt con Cassano si
spezzato. Si dice, ma non si han-
no conferme di sorta, che il fan-
tasista barese abbia anche ri-
cevuto il consiglio di non tor-
nare a Genova, tantomeno con
la maglia rossobl.
Sarebbe uno schiaffo troppo
forte per una parte della Ge-
nova calcistica mentre laltra
parte, quella del Grifone, abi-
tuata a star troppo con i piedi
per terra da pensare di avere tra
le sue file chi, queste file, po-
trebbe davvero scompaginare.
Infine, c' chi dice che una squa-
dra potrebbe aspettare Cassano
a braccia aperte e questa squa-
dra il Palermo che ha capi-
talizzato la vendita di Pastore al
Psg. Maurizio Zamparini, il
vulcanico trita-allenatori, po-
trebbe dare vita ad uno scambio
Miccoli-Cassano a favore ovvia-
mente del Grifone. Comunque,
a tenere il cilindro fra le mani e
a tirar fuori il coniglio sarebbe
sempre lui, Enrico Preziosi.
Cassano al Genoa? Se Cas-
sano non chiede di essere ce-
duto, rimarr al Milan. Adria-
no Galliani, amministratore
delegato del Milan, fa il punto
sul mercato rossonero prima di
partire per Pechino. I rossoneri
volano in Cina per la Super-
coppa in programma il 6 agosto
contro lInter. A chi ipotizza
una maxitrattativa con Genoa e
Inter, Galliani risponde: Un af-
fare per Palacio, Thiago Motta e
Cassano? Antonio resta al Mi-
lan, a meno che non chieda di
essere ceduto.
IN PARTENZA
Galliani e
Allegri
salutano i tifosi
sempre molto
numerosi a
Milanello. A
centro pagina,
Cassano, in
odore di rientro
a Genova,
sponda
rossobl
.
VERSO PECHINO PER IL TECNICO SI AVVICINA IL PRIMO VERO GIORNO DI ESAMI: IL DERBY CONTRO IL MILAN CAMPIONE DI TA L I A
Gasperini e unInter inquieta
Il modulo, il mercato, lesclusione dei latinoamericani. E c la Supercoppa
l M I L A N O. Aria di derby con la Su-
percoppa italiana che si gioca a Pechino il
6 agosto tra Inter e Milan. I nerazzurri
devono trovare la quadra dopo la sconfitta
contro il Manchester City nella seconda e
ultima giornata della Dublin Super Cup. La
squadra di Mancini ha punito lInter con il
pesante risultato di tre reti a zero: nessun
dramma per Gasperini il quale - contro il
City - ha puntato sui giovani per ri-
sparmiare i titolari. Lallenatore aveva gi
perso Nagatomo nella battaglia contro il
Celtic e non ha voluto rischiare.
Il terzino sinistro rischia un lungo stop.
Nagatomo partito alla volta del Giappone
per un consulto con i medici di casa sua e,
nel caso di operazione, potrebbe optare -
daccordo con lInter - per il professor Yu
Mochizuki del dipartimento ortopedico
dellHiroshima Prefectural Hospital.
Al posto di Nagatomo stato chiamato
Zanetti. Gasperini deve affrontare il primo
esame del suo nuovo corso di studi: lui
cerca di non enfatizzare e definisce la
partita importante ma non decisiva. E ha
ragione: tuttavia, per i tifosi ha un grande
valore simbolico ed loccasione per of-
frire un assaggio dellInter che verr.
Sarebbe un errore sottovalutare le sug-
gestioni della sfida Inter-Milan, non tenere
conto della passione che scatena, ridi-
mensionare le emozioni che suscita in
questo eterno duello.
L'allenatore ha detto di avere gi unidea
della formazione, giusto un abbozzo che
pu essere modificato e corretto. Si vedr
probabilmente lInter dei vecchi ma in
un abito nuovo che - si spera - non vada loro
n stretto n largo. Julio Cesar, Samuel,
Chivu, Cordoba, Zanetti, Stankovic,
Sneijder, Etoo, Pandev. Naturalmente Paz-
zini. Fra i giovani pi probabile un
inserimento in corso dopera di Castai-
gnos. Poche chance per Alvarez, gi di
tono. Obi potrebbe essere il quarto uomo
del centrocampo.
Gasperini ha scelto di non richiamare la
pattuglia dei calciatori impegnati in Coppa
America per lasciare loro il tempo di
rifiatare prima del campionato, lasciando a
casa Cambiasso, Lucio e Maicon. Anche
Zanetti doveva restare a riposo forzato ma
- di fronte allinfortunio di Nagatomo -
c'erano due opzioni, Maicon o il capitano.
La scelta caduta su questultimo. Stessa
sorte per Julio Cesar che ha dovuto rag-
giungere i compagni dopo il ko di Viviano
e la botta presa da Castellazzi contro il
G a l at a s a r ay.
Gasperini chiamato a dare una prova
forte di personalit e carattere: lInter avr
di fronte un Milan carico e galvanizzato dal
titolo di campione dItalia. Una vittoria
contro i rossoneri sarebbe per lui il miglior
viatico. La conquista della Supercoppa
farebbe un gran bene anche al gruppo
nerazzurro che appare sempre un po t e s o,
inquieto, nervoso.
I vacanzieri latinoamericani non
avrebbero gradito l'esclusione dalla Su-
percoppa (quelli del Milan sono stati invece
tutti convocati), le voci di mercato non
aiutano, i troppi cambiamenti rischiano di
d e s t ab i l i z z a re.
Gasperini ha sperimentato con i ne-
razzurri la difesa a tre, impostando una
squadra a vocazione offensiva con i laterali
mobili sulle fasce, pronti ad arretrare o ad
avanzare. Un 3-4-3 molto diverso (per quan-
to duttile) dal modulo (4-3-1-2) con il quale
Mourinho esalt lInter, portandola alla
conquista del triplete. Sneijder giocava da
trequartista: Gasperini ha preferito ar-
retrare lolandese sulla linea di centro-
campo, snaturandone in parte il ruolo.
Il 6 agosto una data importante perch
arriveranno importanti indicazioni: in-
tanto si cercher di mettere a fuoco la
faccia dellInter 2011-2012; poi si potr
intravedere quale ruolo giocher nel cam-
pionato che sta per iniziare; infine si
capir qualcosa di pi su Gasperini che - a
53 anni - debutta da allenatore di una
grande squadra. Per lui si avvicina il
primo giorno di scuola.
NAGATOMO K.O.
Il terzino sinistro volato in
Giappone per un consulto alla
spalla con un ortopedico di fiducia
SICURO DI S Gasperini: a Pechino sar unaltra musica
Marted 2 agosto 2011
33 S P O RT
ALLA RIBALTA DEI TABLOID
Ma stavolta non si tratta della solita
spacconata, bens della voglia matta
di tornare in Italia
SUPERMARIO
Balotelli, a sin.,
sta per
cominciare la
seconda
stagione alla
corte della
squadra allenata
da Mancini, il
tecnico che lo ha
fortemente
voluto al City.
Larrivo di
Aguero sembra
aver complicato
ancora di pi un
rapporto difficile
.
LORENZO AMUSO
l LO N D R A . Nostalgie di una notte
di mezza estate o impliciti messaggi
di mercato, Mario Balotelli torna a
far parlare di s, ma questa volta non
per lennesima spacconata - fuori o
dentro il rettangolo di gioco ma per
le dichiarazioni dopo la m i ch evo l e
contro lInter. Non ancora comin-
ciata la sua seconda stagione inglese
e SuperMario ha gi conquistato la
ribalta dei tabloid. Prima lo scia-
gurato colpo di tacco contro i Galaxy,
censurato dallo stesso Roberto Man-
cini, ora i malumori per il difficile
ambientamento a Manchester. Non
mi piace la citt, ma lo devo accettare.
Diciamo che lo prendo come un pas-
saggio della mia crescita, le sue
dichiarazioni dopo lultima amiche-
vole del Manchester City, ad una
settimana dal primo appuntamento
stagionale, domenica prossima a
Wembley per la Community Shield.
Mario in Inghilterra non si trova
bene e non fa nulla per nasconderlo.
Appena pu scappa dalla fredda e
grigia Manchester, ma Brescia resta
troppo lontana. Non mi manca Mi-
lano, ma la possibilit di stare con la
mia famiglia e gli amici, a casa mia a
Brescia. Sincero ma non sprovve-
duto, Mario sa per perfettamente
che ogni sua parola viene ripresa dai
media britannici, e non solo. Sarebbe
sbrigativo liquidare le sue ultime
esternazioni come un malessere pas-
seggero. Larrivo di Sergio Aguero ha
reso la competizione per una maglia
da titolare ancora pi serrata. E se
alla fine anche Carlos Tevez dovesse
restare, per Balotelli il tempo degli
sconti e dellindulgenza dentro lo
spogliatoio del City sarebbe ufficial-
mente terminato. Perch Mancini
continua a difenderne lindubbio ta-
lento, ma con cos tante alternative di
valore (Edin Dzeko, Emmanuel Ade-
bayor, David Silva, Roque Santa
Cruz), eventuali comportamenti da
smargiasso non potranno pi essere
p e rd o n at i .
Forse anche per questo Balotelli ha
deciso di parlare, lanciando quello
che appare come un chiaro mes-
saggio. Ma a chi? Forse al Milan
anche se linteressato non pu che
schernirsi. "Il Milan una grande
societ e un giorno se ne potr par-
lare. Di nuovo lInter? Vedremo. Ora
sono costretto a Manchester, poi ve-
diamo". Costretto, appunto. Blindato
da un contratto con scadenza 2015,
che gli frutta 3,5 milioni di euro
allanno. Solo 12 mesi fa i Citizens
hanno sborsato 28 milioni per il suo
cartellino e nonostante la stagione
desordio di luci e ombre (17 presenze
in Premier League con 6 gol ma anche
11 gialli e 2 rossi in tutte le com-
petizioni) non concederebbero sconti.
E nellanno degli Europei sarebbe
autolesionistico per lo stesso Mario
forzare la situazione, perch il club di
Abu Dhabi non ha urgenza di mo-
netizzare. Non assolutamente tem-
po di saldi dalle parti di Manchester.
Meglio che Mario o chi per esso
(vedi Mino Raiola) se ne faccia al
pi presto una ragione. Altrimenti
rischia di compromettere seriamente
la sua carriera. Giocare controvoglia,
oltre che indispettire la esigente piaz-
za britannica, sarebbe controprodu-
cente per il rendimento di un cal-
ciatore giovane e dalla grandi po-
tenzialit, ma che non ha ancora
vinto nulla.
IL GIORNO DI MIRKO LATTACCANTE MONTENEGRINO HA COMINCIATO A PRENDERE CONFIDENZA CON IL NUOVO MONDO BIANCONERO
Vucinic a tutta Juventus
Per Conte sono disposto a giocare in qualsiasi ruolo. Mercato: Lugano e Varg a s
lTO R I N O. stato il giorno di Mirko
Vucinic. Visite mediche al mattino,
firma sul contratto (3,5 milioni per
quattro anni a lui, 15 milioni in tre rate
alla Roma) e primo allenamento con i
nuovi compagni al pomeriggio. stato
un luned intenso per lat t a c c a n t e
montenegrino che ha iniziato a pren-
dere confidenza con il mondo Juve. A
salutarlo a Vinovo arrivato anche il
presidente, Andrea Agnelli, che si
intrattenuto una quarantina di mi-
nuti ad assistere al lavoro della squa-
dra dopo aver fatto, come Conte, un
breve discorso al gruppo.
Mirko ha salutato la Roma ( un
capitolo chiuso, ma nonostante tutto
rimasta nel mio cuore) e si detto
felicissimo dellapprodo a Torino,
sono molto emozionato. Sulla col-
locazione in campo, nessuna preclu-
sione e massima disponibilit. Posso
fare la prima e la seconda punta -
aggiunge lattaccante montenegrino -
e anche lesterno sinistro. Ma non im-
porta il ruolo quanto la possibilit di
giocare con continuit. E poi se Conte
mi trovasse una quarta posizione, mi
metterei a sua disposizione.... Il tec-
nico non ha perso tempo e per le prime
prove lha schierato da attaccante cen-
t r a l e.
Sistemato lattacco, ora restano da
inserire almeno due tessere per com-
pletare il puzzle bianconero: servono
infatti un difensore centrale e un
esterno sinistro dattacco. Arriveran-
no, ma senza fretta. La priorit infatti
vendere, per fare cassa e per sfoltire
la rosa.
Per la retroguardia in pole position
c' sempre Diego Lugano, capitano
della nazionale uruguaiana fresca
vincitrice della Copa America, che co-
sta 3,5 milioni stabiliti dalla clausola
rescissoria fissata dal Fenerbahce.
Lad Beppe Marotta pronto ad af-
fondare il colpo, ma attende gli svi-
luppi della giustizia sportiva turca che
potrebbe retrocedere il club di Istan-
bul per illecito sportivo. Nelleventua -
lit, Lugano potrebbe liberarsi a costo
zero. uruguaiano anche laltro can-
didato: si tratta del giovane emergente
Sebastian Coates (Nacional Montevi-
deo), valutato per 10 milioni.
A favore di Lugano, oltre al costo,
giocano lesperienza, anche a livello
internazionale, la capacit di guidare
la difesa e impostare la manovra; Coa-
tes fa valere la classe nonostante la
giovane et (20 anni) e le possibilit di
crescita in prospettiva.
Capitolo esterno sinistro. Il nome
tornato dattualit quello di Juan
Manuel Vargas, da tempo tenuto doc -
chio dai dirigenti juventini che ora
sembrano pi convinti dopo la bril-
lante Copa America disputata dal gio-
catore con la maglia del Per. Il pro-
blema la formula per arruolarlo. Ma-
rotta vorrebbe scambiarlo con Mar-
tinez, che piace al tecnico viola Miha-
jlovic, oppure con Amauri (in corsa
per litalo-brasiliano c' anche il Par-
ma) o Bonucci, per il quale intanto lo
Zenit San Pietroburgo di Luciano
Spalletti ha offerto 6-8 milioni.
La Fiorentina per spara forte e
punta a Fabio Quagliarella, soluzione
che oggettivamente appare fuori lo-
gica per una Juve che pu contare su
un attacco al top con Del Piero, Matri e
Vucinic e non potrebbe privarsi di uno
come Quagliarella.
Calcioscommesse
Paoloni: io dipinto
come un assassino
Mi hanno accusato di aver
avvelentato i compagni. Mi han-
no accusato di aver venduto le
partite. E tutto questo mi fa male,
perch sono innocente. Ma sono
tranquillo in vista dei processi.
Marco Paoloni si prepara ad af-
frontare il procedimento sporti-
vo per la vicenda delle scom-
messe al centro dellinchiesta
avviata dalla procura di Cremo-
na. Sono sereno, dice il portie-
re di Cremonese e Benevento in
una conferenza stampa tenuta a
Civitavecchia. Sono convinto
che uscir la verit, prima o poi.
E a quel punto mi prender tante
rivincite. Sono successe tante
cose, nel primo mese sono stato
malissimo, non capivo cosa
stesse succedendo. Oggi sono
pi sereno, non ho fatto nulla di
tutto quello che mi viene attribui-
to. Sono tranquillo in attesa del
procedimento federale e poi di
quello penale, aggiunge. Le vi-
cissitudini, afferma, sono legate
alla frequentazione con Massi-
mo Erodiani, un altro personag-
gio coinvolto nellinchiesta.
Ho conosciuto Erodiani e se
non lo avessi conisciuto ora non
sarei qui. Mi sono fidato, gioca-
vo da lui ogni giorno e non sta-
ta la scelta giusta. Poi, da gen-
naio mi sono accorto che il suo
modo di pensare era differente
rispetto al mio. Aveva interessi
diversi rispetto ai miei, era inte-
ressata solo ai miei soldi, spie-
ga. Non ho mai scommesso
sulla vittoria o sulla sconfitta del-
la mia squadra, non ho mai pun-
tato a favore o contro
Balotelli ha nostalgia
e boccia Manchester
Non mi manca Milano, ma la famiglia a Brescia
PRIMO GIORNO A TORINO Vucinic si sottoposto ieri alle visite mediche
IL CASO
LATTACCANTE SCALPITA
Marted 2 agosto 2011
34 S P O RT
Lecce, Cuadrado in arrivo
Il Cagliari corteggia Cacia
Contatti avviati con la Roma per il ritorno di Bertolacci
le altre notizie
INSEGUITO PER LE VIE DI CANTON
Cinesi pazzi
per Mourinho
n Cinesi pazzi per Jos Mou-
rinho. L'allenatore del Real
Madrid ha dovuto sprinta-
re per seminare le centi-
naia di tifosi che lo brac-
cavano, urlanti, allinter no
di un centro commerciale
di Canton, dove mercoled
la squadra spagnola ha in
programma unamichevo -
le. Polizia e sicurezza lo-
cale hanno messo a punto
un piano dettagliato per
proteggere il Real dagli as-
salti dei fan. Per evitare la
folla in attesa fuori dallal -
bergo che ospita la squa-
dra, gli uomini di scorta
hanno fatto passare Mou-
rinho per un centro com-
merciale attiguo. Ma il
trucco stato rapidamente
scoperto e circa 200 tifosi
hanno riconosciuto l'alle-
natore, obbligandolo ad al-
lontanarsi di corsa, inse-
guito da tifosi, polizia e
scor ta.
LADDIO A PAZZAGLI
Oggi i funerali
a San Miniato
n Si svolgeranno oggi a Fi-
renze, nella basilica di San
Miniato, alle 14.30, i fune-
rali di Andrea Pazzagli, 51
anni, ex portiere portiere
del Milan e preparatore dei
portieri delle Nazionali
giovanili azzurre, stronca-
to ieri mattina da un in-
farto nella sua abitazione
di Punta Ala (Grosseto).
DILETTANTI PUGLIESI LIBERTAS PALESE RIPESCATA NEL MASSIMO TORNEO REGIONALE. CASTELLANA ASPETTA LA CHIAMATA
Il Brindisi oggi ripartir dallEccellenza
OGGI IL CALENDARIO LA NUOVA STAGIONE NASCE IN DIRETTA SU SKY, A PARTIRE DA MEZZOGIORNO
Bari, gi scattata lemergenza
Torrente con la difesa contata
FABRIZIO NITTI
l BARI. Poco pi di dieci giorni al
primo impatto ufficiale con la Coppa
Italia, poco meno di un mese allinizio
del campionato. Oggi, detto per inciso,
sar reso noto il calendario di serie B ed
il Bari conoscer il cammino del pros-
simo torneo cadetto. I biancorossi sono
in fascia A, la prima sar in casa
(dalle 12 diretta su Sky), non escluso
che Torrente possa ritrovarsi subito
faccia a faccia con il suo Gubbio.
EMERGENZA -Il problema la di-
fesa, soprattutto da un punto di vista
numerico. E Torrente lo ha anche fatto
capire utilizzando addirittura Gran-
dolfo da terzino nellamichevole contro
i disoccupati dellAic. Oppure Scavone,
che invece un centrocampista. co-
me se lallenatore campano avesse in-
viato chiari messaggi alla societ. Oggi
come oggi il tecnico pu contare solo su
quattro unit, quelle che stanno sem-
pre giocando: Ceppitelli, Borghese,
Clayton e Masi. Salvatore Masiello
ancora indisponibile e ad oggi non si
capiscono ancora quali siano i tempi di
recupero dellesterno sinistro. Di fron-
te ad un campionato tanto lungo e stres-
sante, mettendo in conto squalifiche ed
infortuni, servirebbero almeno sette
difensori. In pi, a fare da deterrente,
c lesperienza dello scorso anno,
quando la penuria di difensori ha pro-
dotto formazioni-sperimentali. Lar ri-
vo di due esterni , dunque, un fatto dal
quale non si pu prescindere. Masi e
Ceppitelli, utilizzati da Torrente sulla
fascia, in realt rappresentano le al-
ternative a Borghese e Clayton e solo
lex andriese (Ceppitelli) pu alloccor -
renza giocare da esterno basso.
Numericamente il centrocampo, in-
vece, a posto dopo larrivo di Kopu-
nek. Donati, Rivaldo, Scavone, Bellomo
e alloccorrenza Defendi. Il campo dir,
ma in questo settore qualit e quantit
sembrano esserci. Sempre che Gazzi
vada via (oggi probabile incontro con
Cairo per il rosso, che si procurato un
guaio muscolare in ritiro, e Alvarez,
che piace pure al Cesena). Uno sforzo
necessario fare anche in attacco. Ma-
rotta, Forestieri, Galano, Grandolfo e
Defendi nel caso fosse utilizzato da
esterno. A dirla tutta, manca il vero
bomber, quello che in B spesso fa la
differenza. Arriver?
CAPITOLO SETTORE GIOVANILE-
La Primaver sar affidata a Federico
Giampaolo. Del progetto, che sar il-
lustrato nei prossimi giorni, fanno par-
te anche Giovanni Loseto, Emanuele
Del Zotti, Nicola Losacco, Carlo Sas-
sarini, Enrico Battisti, Gianfranco
Cannone, Massimiliano Tangorra. I
preparatori dei portieri saranno Pino
Alberga e Leo Roca, preparatore atle-
tico Salvo Acella. Maiellaro resta in
societ con altri compiti.
ULTIMA AMICHEVOLE -A n nu l l at o
il triangolare previsto. Il Bari oggi af-
fronter il Darfo Boario (ore 18).
MASSIMO BARBANO
lLECCE . Sar oggi il giorno di Cuadrado.
un altro importante tassello che si aggiunge
allorganico a disposizione dellallenatore Eu-
sebio Di Francesco.
Ieri lesterno colombiano atterrato in
Italia, questa mattina sar a Udine per ri-
solvere alcune imncombenze burocratiche e
gi da stasera potrebbe aggre-
garsi al ritiro di Fanano dove la
squadra terr il primo allena-
mento oggi pomeriggio.
Si tratta di un elemento im-
portante che pu essere utiliz-
zato in pi ruoli sulla fascia
destra, dalla difesa allat t a c c o.
Con larrivo di Cuadrado, si
perfeziona anche il prestito di
Obodo, perch i due rientravano
in un pacchetto unico di ac-
cordi con lU d i n e s e.
Intanto si apre qualche nuova
possibilit per le cessioni ec-
cellenti di cui il Lecce ha as-
solutamente bisogno per gestire
la campagna acquisti. Tramon-
tata la trattativa con la Sam-
pdoria per lattaccante Cacia, si apre invece
quella con il Cagliari dove potrebbe trovare
caso la punta che nel Lecce, per motivi
ambientali, non potr trovare utile collo-
cazione. Non in realt lunico sbocco per il
trasferimento di Cacia. Ci sarebbero altri
club interessati allattaccante. Qualcosa si
potr sbloccare nel corso della settimana.
Si lavora anche per Mesbah e Diamoutene.
Al momento entrambi sono ancora in stand
by. Per Mesbah la trattativa con il Parma si
arenata, Diamoutene invece non accetta il
trasferimento a Pescara perch vorrebbe gio-
care con una squadra di serie A, obiettivo al
momento difficile da perseguire.
Qualora il di-
fensore del Mali
dovesse convin-
cersi, non ci sa-
rebbero per
contropar tite
tecniche. Gessa
rimane a Pesca-
ra e per Capua-
no, il club ab-
bruzzese chiede
un milione di
euro per la met
del cartellino.
Si lavora
quindi sulle ipo-
tesi di prestiti
di giovani di
prospettiva. Il
primo obiettivo Bertolacci, per il quale si
pu arrivare ad un accordo con la Roma. Ci
sono fondate speranze di far tornare il gio-
vane centrocampista romanista nel Lecce
dove lanno scorso ha disputato una n n at a
s t r a o rd i n a r i a .
Si lavora anche sul fronte udinese. Il di-
fensore centrale giovane di prospettiva da
affiancare a Carrozzieri, Ferrario ed Espo-
sito, pu essere proprio il francese Kalidou
Koulibaly che il club friulano sta prelevando
dal Metz.
Analoga pista quella dellattaccante co-
lombiano Fernando Muriel, 20 anni, autore di
una doppietta nei giorni scorsi nella partita
vittoriosa della Colombia (4-1
il risultato finale) contro la
F rancia.
Sul fronte offensivo si at-
tende lesito della cessione di
Cacia, ma saranno almeno
due gli ingressi, visto che
anche Jeda potrebbe partire
per andare a Novara.
Un sondaggio c stato per
avere dal Palermo il venti-
seienne attaccante argentino
del Palermo Pablo Gonzales
(lanno scorso 15 gol col No-
vara in serie B), ma il Pa-
lermo non lo dar in prestito,
quindi lobiettivo resta im-
praticabile atteso che il suo
valore di mercato al di
sopra dei due milioni di euro.
Anche i due promettenti giovani attaccanti
del Lecce, attualmente aggregati alla prima
squadra, Falco e Falcone potrebbero essere
mandati a crescere fuori, rispettivamente alla
Ternana e al Pavia.
TO R R E N T E Sembra dire: Come faccio? [foto Loporchio]
SI RICOMINCIAOggi il raduno a Fanano [foto Abbondanza Scuro]
Notiziario
Si riparte dallEmilia
Un breve break per tirare il fiato e
ricaricare le batterie. Dopo tre giorni di
riposo, oggi inizia per il Lecce la secon-
da fase della preparazione precampio-
nato. Il gruppo si ritrover a Fanano,
nel Modenese. Si scende di quota (630
metri) rispetto a Tarvisio per abituarsi
al clima campionato che sar sicura-
mente molto caldo nelle prime giorna-
te. Ecco i convocati giallrossi per la se-
conda fase della preparazione precam-
pionato.
Portieri: Massimiliano Benassi, Ugo
Gabrieli, Julio Sergio Bertagnoli, Davi-
de Petrachi;
Difensori: Davide Brivio, Moris Carroz-
zieri, Souleymane Diamoutene, An-
drea Esposito, Stefano Ferrario, Anto-
nio Mazzotta, Fabio Romeo, Nenad To-
movic;
Centrocampisti: Guillermo Giacomaz-
zi, Carlos Grossmuller, Djamel Me-
sbah, Christian Obodo, Ruben Olivera,
Ignacio Piatti, Rodney Strasser, Anto-
nio Tundo;
Attaccanti: Bryan Bergougnoux, Da-
niele Cacia, Cosimo Chirico, Daniele
Corvia, Davide Di Michele, Filippo Fal-
co, Luigi Falcone, Jeda Capucho Ne-
ves Jedais, Edward Ofere. [m. bar.]
l ufficiale: Libertas Bari (ex Palese) in
Eccellenza; Bovino, Cellamare, Carovigno
e Otranto in Promozione. Lha deciso ve-
nerd sera il Comitato regionale della Lega
dilettanti. Tutto come previsto, dunque,
salvo la sorpresa delle mancate iscrizioni
in Promozione di Carmiano e Carapelle. La
Libertas sostituisce lOstuni (i giallobl
ripartiranno dalla Terza categoria: pare
certo il ritorno di Luca Marzio alla pre-
sidenza un club di Terza Categoria, lAs), le
quattro neo-cadette prenderanno il posto
della stessa Libertas e di Lucera, Mesagne
(ripartir dalla Prima categoria con il ti-
tolo rilevato dalla Boys Brindisi) e Noi-
cattaro non iscrittesi e cancellate dalla geo-
grafia calcistica di Puglia.
Oggi si decider sulla questione Brin-
disi. Marted scorso la Lega nazionale fece
sapere che, come da norma federale, cera
la disponibilit, del collocamento del nuo-
vo soggetto in un campionato dilettanti-
stico, previa costituzione di una societ
sportiva. Nata sulle ceneri del Football
Brindisi 1912, la SSD Calcio Citt di Brin-
disi (il sodalizio sar guidato da Roberto
Quarta, che ha battuto la concorrenza del
barese Nin Flora), sar con ogni proba-
bilit allocata in Eccellenza. Che avr dun-
que 17 squadre. Portate a 18 con la seconda
deroga consecutiva alla norma regionale
che vuole il massimo campionato ridimen-
sionato a 16. Sar richiamato il Castel-
lana, 2 nella graduatoria ripescaggi dietro
la Libertas. In Promozione salir quindi
anche la Molfetta Sportiva che supera in
classifica il Carmiano, non iscrittosi al
campionato superiore.
Nei prossimi giorni saranno anche co-
municati i ripescaggi dalla Seconda alla
Prima. Le promosse saranno dunque 8,
tre delle quali per completamento orga-
nico. Dovrebbero essere Ruffano, Pro Po-
lignano, Sporting Daunia, Capurso, Can-
dela, Uggiano, Palgiano e Bitetto. [v.p.]
DA CONFERMARE Obodo ARRIVA OGGI Cuadrado
IL RITIRO 2
DA OGGI LA SECONDA FASE
SETTIMANA CRUCIALE
Il colombiano probabilmente si aggregher
ai compagni stasera. In uscita, si cerca di
risolvere i casi Diamoutene e Mesbah
Marted 2 agosto 2011
35
METEO N AV I
LOROSCOPO AEREI
NUMERI
T R E N I TA L I A Call center 89.20.21 - www.ferroviedellostato.it
AEREI 080/580.02.00; 0831/41.17.206 - www.aeroportidipuglia.it
AU TO L I N E E Marozzi 080/5790211 - 080/556.24.46 - Scoppio-Etna:
080/348.28.16 -
080/374.11.18 - Miccolis: 099/4704451 - 080/531.53.34 - Sita:
199.730.749 - Marino: 199.800.100
PORTO DI BARI
COMPAGNIA ANDATA RITORNO DESTINAZIONE FREQUENZA AGENZIA
GRECIA
BLUE HORIZON 08.00 20.00 IGOUMENITSA-PATRASSO L MA M G V S D PORTRANS
IONIAN KING 09.00 18.30 IGOUMENITSA-PATRASSO L MA M G V S D MORFIMARE
POL ARIS 07.30 19.00 CORF L MA M G V S D P. LORUSSO
C R OA Z I A
MARKO POLO 08.00 22.00 DUBROVNIK L MA M G V S D P. LORUSSO
ALBANIA
DOMIZIANA 08.00 23.00 DURAZZO L MA M G V S D AGESTEA
IONIS 08.00 23.00 DURAZZO L MA M G V S D P. LORUSSO
MONTENEGRO
SVETI STEVAN 08.00 22.00 BAR L MA M G V MORFIMARE
PORTO DI BRINDISI
COMPAGNIA ANDATA RITORNO DESTINAZIONE FREQUENZA AGENZIA
ALBANIA
AUGODIMOS 07.00 23.00 VALONA L MA M G V S F. AVERSA
MED GLORY 07.00 23.00 VALONA L MA M G V S TITI SHIPPING
REDSTARFERRIES 07.00 23.00 VALONA L MA M G V S EUROBULK
AUGODIMOS 18.00 12.00 VALONA L MA M G V S F. AVERSA
MED GLORY 18.00 12.00 VALONA L MA M G V S TITI SHIPPING
REDSTARFERRIES 18.00 12.00 VALONA L MA M G V S EUROBULK
GRECIA
ENDEAVOR LINES 07.00 11.00 CORFU L MA M G V S D DI. SHIPPING
AUGODIMOS 08.00 19.00 IGOUMENITSA L MA M G V S D F. AVERSA
SNAV 12.00 14.00 CEFALONIA L MA M G V S D SEAGATE
EUR. SEA WAYS 15.15 21.30 PATRASSO L MA M G V S D EUROMARE
ENDEAVOR LINES 18.30 21.00 ZANTE L MA M G V S D DI. SHIPPING
TURCHIA
MARMARA LINES 11.45 11.30 CESME MG TITI SHIPPING
MARMARA LINES 12.45 11.30 CESME L S TITI SHIPPING
MARMARA LINES 07.00 07.30 CESME L M TITI SHIPPING
MARMARA LINES 06.30 07.30 CESME G S TITI SHIPPING
IN VIAGGIO
BARI
COMPAGNIA ANDATARITORNO FREQUENZADURATA
B A R C E L LO N A
SPANAIR 16.20 (15.30) MA 130
BERGAMO
RYANAIR 06.15 (09.40) LMEVD 90
RYANAIR 06.30 (10.00) MAGS 90
RYANAIR 13.35 (13.10) D 90
RYANAIR 14.15 (13.50) MAMEGVS 90
RYANAIR 15.00 (14.35) L 90
RYANAIR 22.10 (21.45) LMAMEGVS 90
RYANAIR 22.20 (22.00) D 90
RYANAIR 22.45 (22.20) L 90
BERLINO
AIRBERLIN 09.00 (08.15) D 135
AIRBERLIN .......... (15.55) MG 135
AIRBERLIN 18.10 (11.20) MG 135
AIRBERLIN 20.05 (19.25) S 135
B O LO G N A
RYANAIR 08.10 (07.45) LMAMEGVSD 80
ALITALIA 14.30 (13.45) LMAMEGV 80
ALITALIA 15.15 (14.35) LMAMEGVSD 80
RYANAIR 16.30 (19.35) MA 80
RYANAIR 21.45 (21.20) ME 80
RYANAIR 22.15 (21.50) ME 80
RYANAIR 22.20 (21.55) D 80
RYANAIR 22.45 (21.20) L 80
BRUXELLES
RYANAIR 09.45 (09.20) MEG 145
RYANAIR 14.20 (19.25) D 145
BUCAREST
WIZZ 09.45 (09.15) MED 165
CARPATAIR 19.20 (18.45) MAGD 165
B U DA P E S T
WIZZ 09.10 (08.40) LMEV 145
WIZZ 12.55 (12.25) MAGS 145
C AG L I A R I
RYANAIR 10.05 (13.15) LMEVD 90
RYANAIR 22.05 (21.40) S 90
C ATA N I A
BLUEXPRESS 21.05 (20.40) LMEV 70
C O LO N I A
GERMANWINGS 08.35 (08.00) MED 130
GERMANWINGS 09.15 (08.40) V 130
GERMANWINGS 13.35 (13.00) L 130
DUSSELDORF
AIRBERLIN 12.05 (17.25) MAG 140
AIRBERLIN 15.40 (15.00) S 140
DUSSELDORF WEEZE
RYANAIR 10.25 (15.35) MAG 155
FRANCOFORTE
RYANAIR 18.10 (17.45) MAGS 130
G E N OVA
RYANAIR 06.30 (09.45) ME 85
RYANAIR 16.15 (19.30) LGV 85
RYANAIR 16.20 (19.35) S 85
H A N N OV E R
GERMANWINGS 18.40 (18.05) G 140
KA R L S R U H E
RYANAIR 16.05 (20.20) D 110
RYANAIR 16.15 (20.30) MA 110
KO S
RYANAIR 07.50 (11.55) MA 95
LONDRA GATWICK
BRITISHAIRWAYS 13.15 (12.30) LMES 175
LONDRA STANSTED
RYANAIR 20.50 (20.25) LMAGS 120
LU S S E M B U R G O
LUXAIR 16.00 (15.25) S 150
MADRID
RYANAIR 17.15 (16.50) LGS 170
M A LTA
RYANAIR 21.40 (20.55) G 80
RYANAIR 22.25 (22.00) MAS 80
MILANO LINATE
ALITALIA 09.00 (08.25) LMAMEGV 90
ALITALIA 09.25 (.........) S 90
ALITALIA 09.50 (20.45) LMAMEGVSD 90
ALITALIA 12.40 (..........) D 90
ALITALIA 12.50 (12.00) LMAMEGVSD 90
ALITALIA (........) (14.25) SD 90
ALITALIA 15.05 (14.20) LMEV 90
ALITALIA 15.10 (.........) MAGSD 90
ALITALIA 15.35 (20.10) LMAMEGVD 90
AIRONE 17.20 (.........) LMAMEGVSD 90
ALITALIA 20.55 (23.15) LMAMEGVD 90
MILANO MALPENSA
EASYJET 09.15 (08.45) D 90
EASYJET 09.25 (08.55) LMEV 90
AIRONE 09.35 (09.00) LMAMEGVSD 95
AIRONE 13.40 (13.10) LMAMEGVSD 95
EASYJET 14.05 (13.35) S 90
LUFTHANSA 15.05 (.........) S 95
LUFTHANSA 16.00 (15.05) S 95
AIRONE 19.15 (18.35) LMAMEGVD 95
EASYJET 20.05 (19.35) LMAMEGVD 90
EASYJET 21.10 (20.40) S 90
EASYJET 21.45 (21.15) LMAMEGVD 95
M O N AC O
LUFTHANSA 11.55 (10.55) LMAMEGVSD 110
AIRBERLIN 13.45 (13.00) V 110
AIRBERLIN 14.25 (13.45) L 110
AIRBERLIN 14.45 (14.05) D 110
OLBIA
AIRITALY 11.15 (.........) LMEVSD 75
AIRITALY 16.30(.........) G 75
AIRITALY (.......) (10.30) LMAMEGVSD 75
AIRITALY (18.40)......) MA 75
PA R I G I
RYANAIR 10.00 (15.15) GD 140
RYANAIR 10.10 (15.25) LMEV 140
PISA
RYANAIR 08.20 (07.55) LMAMEGVSD 85
RYANAIR 16.15 (15.50) ME 85
RYANAIR 21.35 (21.10) VD 85
P R AG A
WIZZ 17.00 (16.30) LV 85
RIGA
AIRBALTIC 14.00 (13.25) MES 195
ROMA CIAMPINO
RYANAIR 13.15 (12.50) LMAMEGVSD 70
ROMA FIUMICINO
ALITALIA 06.40 (1030) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 07.20 (..........) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 07.40 (..........) D 70
ALITALIA 08.30 (11.20) LMAMEGVS 70
ALITALIA 11.20 (14.20) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 12.15 (..........) LMAMEGVS 70
ALITALIA 15.05 (18.30) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 17.55 (17.15) LMAMEGVD 70
SIVIGLIA
RYANAIR 16.40 (23.35) MAGS 195
S TO C C A R DA
GERMANWINGS 20.00 (19.25) LMEVD 115
T I M I S OA R A
CARPATAIR 11.15 (10.20) LMEV 150
TIRANA
BELLEAIR 09.50 (10.50) L 50
BELLEAIR 18.10 (17.40.) ME 50
TO R I N O
ALITALIA 14.15 (13.30) D 100
ALITALIA 14.55 (14.10) LMAMEGV 100
ALITALIA 14.55 (14.10) S 100
ALITALIA 19.20 (18.35) LMAMEGV 100
RYANAIR 19.55 (23.50) LVD 100
RYANAIR 20.00 (23.55) MAGS 100
RYANAIR 20.05 (23.55) ME 100
TREVISO
RYANAIR 12.35 (15.40) MAS 120
VA L E N C I A
RYANAIR 14.05 (19.40) ME 150
RYANAIR 14.30 (20.05) L 150
RYANAIR 14.45 (20.20) V 150
VENEZIA
RYANAIR 6.25 (09.30) S 80
RYANAIR 6.30 (09.35) LG 80
ALITALIA 08.50 (08.05) LMAMEGVSD 75
RYANAIR 12.35 (15.40) MAS 105
ALITALIA 16.40 (16.00) LMAMEGVSD 75
RYANAIR 20.45 (23.50) VD 105
VERONA
RYANAIR 06.30 (09.35) VD 120
AIRITALY 19.55 (08.25) S 75
RYANAIR 20.30 (23.35) L 75
RYANAIR 20.50 (23.55) MA 120
ZURIGO
HELVETIC 08.45 (19.50) LMASD 110
HELVETIC ......... (20.20) MEG 110
BRINDISI
COMPAGNIA ANDATARITORNO FREQUENZADURATA
BERGAMO
RYANAIR 08.20 (07.55) S 90
RYANAIR 08.30 (08.05) D 90
RYANAIR 08.55 (08.30) LMEGV 90
RYANAIR 09.50 (09.25) MA 90
RYANAIR 11.55 (11.30) S 90
RYANAIR 18.05 (17.40) D 90
RYANAIR 18.30 (18.05) G 90
RYANAIR 18.35 (18.10) LMA 90
RYANAIR 18.45 (18.20) MEV 90
RYANAIR 20.25 (20.00) MAG 90
RYANAIR 20.55 (20.30) S 90
RYANAIR 21.00 (20.35) G 90
BERNA
HELVETIC 20.40 (20.00) V 170
B O LO G N A
RYANAIR 08.15 (07.50) ME 85
RYANAIR 08.20 (07.55) LMAV 85
RYANAIR 18.40 (18.15) D 85
RYANAIR 20.05 (19.40) L 85
RYANAIR 21.00 (20.35) MAMEGS 85
RYANAIR 21.55 (21.30) V 85
RYANAIR 22.20 (21.55) S 85
BRUXELLES
JETAIRFLY.COM 17.05 (16.40) ME 160
JETAIRFLY.COM 20.35 (20.10) S 160
BRUXELLES CHARLEROI
RYANAIR 06.30 (12.15) LV 150
RYANAIR 07.30 (13.15) ME 150
C O LO N I A
AIRBERLIN 12.50 (12.05) V 110
AIRBERLIN 15.10 (14.25) D 110
E I N D H OV E N
RYANAIR 17.05 (22.30) LV 150
FRANCOFORTE
TUIFLY 08.55 (08.10) G 135
TUIFLY 11.55 (09.45) L 135
GINEVRA
EASYJET 10.35 (10.00) D 120
EASYJET 12.35 (12.00) ME 120
EASYJET 16.05 (15.30) MA 120
EASYJET 20.10 (19.35) S 120
GIRONA BARCELLONA
RYANAIR 08.45 (13.30) MAS 140
LONDRA STANSTED
RYANAIR 11.05 (10.40) MAGVS 125
RYANAIR 12.10 (11.45) D 125
MILANO LINATE
ALITALIA 09.00 (08.10) LMAMEGVS 95
ALITALIA 11.45 (.........) D 95
ALITALIA 12.25 (11.05) LMAMEGVSD 95
ALITALIA 14.20 (13.10) LMAMEGVSD 95
ALITALIA 19.55 (19.05) S 95
ALITALIA 21.00 (20.10) S 95
ALITALIA 21.35 (20.50) LMAMEGVD 95
MILANO MALPENSA
EASYJET 13.45 (13.15) LMAMEGV 100
EASYJET 16.35 (16.05) SD 100
AIRONE 17.20 (.........) LMAMEGVD 100
AIRONE 18.10 (.........) LMAMEGVD 100
AIRONE ......... (17.40) LMAMEGVSD 100
M O N AC O
AIRBERLIN 16.00 (15.15) G 105
AIRBERLIN 18.40 (18.00) S 105
NORIMBERGA
AIRBERLIN 14.55 (13.20) G 110
PARIGI BVA
RYANAIR 07.45 (13.25) GD 150
PARIGI ORY
EASYJET 09.35 (09.00) S 150
EASYJET 16.05 (15.30) MAG 150
PISA
RYANAIR 12.10 (11.45) LMAMEGVSD 95
ROMA CIAMPINO
RYANAIR 08.45 (08.20) LV 80
RYANAIR 08.45 (09.15) MAGSD 80
RYANAIR 20.25 (20.00) D 80
RYANAIR 20.35 (20.10) G 80
RYANAIR 20.55 (20.30) S 80
RYANAIR 21.05 (20.40) MAV 80
RYANAIR 21.25 (21.00) LME 80
ROMA FIUMICINO
ALITALIA 06.50 (10.40) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 08.20 (17.15) LMAMEGVS 70
ALITALIA 11.20 (18.30) LMAMEGVSD 80
BLU-EXPRESS 13.20 (12.55) LMAMEGV 70
ALITALIA 15.10 (14.30) LMAMEGVSD 70
BLU-EXPRESS 17.00 (16.35) D 70
ALITALIA 18.05 (17.15) LMAMEGVSD 70
ALITALIA 19.15 (22.40) LMAMEGVSD 70
S TO C C O L M A
RYANAIR 12.50 (12.25) MA 205
RYANAIR 20.10 (19.45) V 205
TO R I N O
RYANAIR 18.35 (22.30) MAGS 120
RYANAIR 18.20 (22.15) D 120
VENEZIA
RYANAIR 12.40 (16.15) LV 105
ALITALIA 13.05 (12.15) MAGS 70
RYANAIR 14.20 (17.55) MED 70
VERONA
RYANAIR 14.15 (18.10) MAGS 105
RYANAIR 18.20 (22.15) ME 105
ZURIGO
AIRBERLIN 14.10 (13.25) L 115
AIRBERLIN 19.55 (.......) G 115
AIRBERLIN ......... (19.15) V 115
HELVETIC 20.30 (19.45) G 115
HELVETIC 20.35 (19.55) D 105
FOGGIA
COMPAGNIA ANDATARITORNO FREQUENZADURATA
ISOLE TREMITI
ALIDAUNIA 08.40 (..........) LMAMEGVSD 20
ALIDAUNIA ......... (09.30) MAMEG 20
ALIDAUNIA ......... (10.00) LVSD 20
ALIDAUNIA 18.00 (18.50) MAMEG 20
ALIDAUNIA ......... (19.20) LVSD 20
MILANO MALPENSA
DARWIN-ALITALIA 06.55 (11.05) LMAMEGVS 100
DARWIN-ALITALIA 12.00 (17.05) S 100
DARWIN-ALITALIA 18.10 (22.10) MEGVD 100
DARWIN-ALITALIA 20.30 (00.25) LMA 100
PA L E R M O
DARWIN-ALITALIA 11.50 (14.45) MEV 65
DARWIN-ALITALIA 14.45 (17.30) D 65
DARWIN-ALITALIA 16.55 (20.00) LMA 65
TO R I N O
DARWIN-ALITALIA 07.00 (11.00) S 105
DARWIN-ALITALIA 12.00 (16.10) LMAG 105
TA
BA
BR
LE
PZ
FG
BT
MT
TA
BA
BR
LE
PZ
FG
BT
MT
N
S
O E
PREVISIONE
Soleggiato su entrambe le regioni
OGGI DOMANI
IL TEMPO IN PUGLIA E BASILICATA
IL TEMPO IN ITALIA
Marted
2
Agosto
OGGI DOMANI
NORDCielo in pre-
valenza limpido su
tutte le regioni setten-
trionali
CENTRO Giornata
soleggiata con poche
nubi nelle zone interne
SUD Bel tempo
sulla Sicilia, altrove
nubi sui rilievi con
brevi piovaschi tra
Molise e Campania
Venti
Moderati
settentrionali
Mari
Mossi
ALGHERO
ANCONA
AOSTA
BARI
BOLOGNA
BOLZANO
BRINDISI
CAGLIARI
CAMPOBASSO
CATANIA
FIRENZE
GENOVA
LAQUILA
LECCE
MESSINA
MILANO
NAPOLI
PALERMO
PERUGIA
PESCARA
PISA
POTENZA
R. CALABRIA
ROMA
S.M. LEUCA
TARANTO
TORINO
TRIESTE
VENEZIA
VERONA
TEMPERATURE
31
30
30
30
29
29
28
30
31
30
30
30
28
28
31
14
17
15
17
19
18
20
18
16
19
17
19
13
17
23
30
29
32
29
32
32
29
31
28
31
32
27
29
30
30
N
S
O E
Venti
Moderati
settentrionali
Mari
Da mossi
a molto mossi
Temperature
Andria 19 28
Bari 19 30
Barletta 21 27
Brindisi 21 30
Foggia 18 31
Lecce 17 31
Matera 15 29
Potenza 15 30
Taranto 17 33
Trani 20 27
Temperature
Andria 19 31
Bari 20 31
Barletta 22 27
Brindisi 22 31
Foggia 15 33
Lecce 19 32
Matera 13 32
Potenza 16 30
Taranto 16 33
Trani 21 28
20
19
22
16
17
18
15
22
18
21
17
18
20
20
19
PREVISIONE
Prevalenza di sole sulle due regioni
Ariete 21/3-20/4
Secondo il vostro modo di
vedere la vita un giorno
senza emozioni ungiorno
inutile, ma ogni tanto unpo
di tranquillit non vi fa-
rebbe male...
Bilancia 23/9-22/10
Non avete bisogno di consi-
gli, avete gi le idee chiare
sul da farsi: nonlasciate che
una persona indiscreta e in-
vadente ve le confonda, an-
date avanti sicuri.
Toro 21/4-20/5
Lessere accomodanti e di-
sponibili incerte situazioni
pu venire scambiato dagli
altri per debolezza e per un
sintomo di scarsa persona-
lit: fatevi valere!
Scorpione 23/10-22/11
Tenere il broncio e prender-
selaconil primomalcapitato
non vi aiuter a smaltire la
rabbia e a sentirvi meglio:
cercate invece di ritrovare la
calma perduta.
Gemelli 21/5-21/6
Nel mondo dei sentimenti
non sempre regna la giusti-
zia, spesso tutto lamore che
date non vi torna indietro
nella stessa misura. Non
perdete mai la speranza!
Sagittario 23/11-22/12
Non cedete alla forte tenta-
zione di rinunciare a un
progetto in cui credete di
fronte a critiche che consi-
derate immotivate e ingene-
rose nei vostri confronti.
Cancro 22/6-22/7
La volont vi sostiene, le
energie invece un po di
meno: aveteassolutobisogno
di riposo, per poter ritrovare
leforzeeper ripartireconun
nuovo slancio.
Capricorno 23/12-20/1
Seleconseguenzedellescelte
che dovrete compiere nel
prossimofuturocoinvolgono
anchealtrepersone, riflettete
bene prima di prendere qua-
lunque decisione.
Leone 23/7-23/8
In amore sia la fretta che la
lentezza possono produrre
dei danni: soltanto se-
guendo il cuore che potrete
azzeccare i tempi giusti per
fare le vostre mosse
Acquario 21/1-19/2
Ritrovare le stesse paure in
unaltra persona una via
privilegiata per costruire
una bella amicizia o un rap-
porto sentimentale: insieme
si possono superare.
Vergine 24/8-22/9
Siete in cerca di nuovi sti-
moli e avventure, ma per
dare una svolta alla vostra
vita non occorre guardare
molto lontano: la soluzione
potrebbe essere vicina.
Pesci 20/2-20/3
Qualche volta correte il ri-
schio di illudervi, ma nonci
potete fare niente: sognare
il vostro vizio e non lo cam-
biereste mai conuno spirito
pi pragmatico.
MARTED 2 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 36
Marted 2 agosto 2011
LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO- Quotidiano fondato nel 1887
w w w. l a g a z z e t t a d e l m e z z o g i o r n o . i t
LE ALTRE REDAZIONI
Barletta: 0883/341011
Foggia: 0881/779911
Brindisi: 0831/223111
Lecce: 0832/463911
Taranto: 099/4580211
Matera: 0835/251311
Potenza: 0971/418511
Tirana (Albania): 00355/4257932
ABBONAMENTI: tutti i giorni esclusi i festivi: ann. Euro 260,00; sem. Euro 140,00; trim. Euro 80,00. Compresi i festivi: ann. Euro 290,00; sem. Euro 160,00;
trim. Euro 90,00. Sola edizione del luned: ann. Euro 55,00; sem Euro 30,00. Estero: stesse tariffe pi spese postali, secondo destinazione. Per info: tel.
080/5470205, dal luned al venerd, 09,30-13,30, fax 080/5470227, e-mail commerciale@gazzettamezzogiorno.it. Copia arretrata: Euro 2,40. Tel 080/5470213
Redazione: via Scipione lAfricano, 264 - Tel. 080/5470430 - Fax: 080/5502050 - Email: cronaca.bari@gazzettamezzogiorno.it
Pubblicit-Publikompass Bari: via Amendola, 166/5 - Tel. 080/5485111 - Fax: 080/5482832
Necrologie: www.gazzettanecrologie.it - Gazzetta Affari: 800.659.659 - www.gazzettaffari.com
LA GUERRIGLIA DEGLI IMMIGRATI IL QUARTIERE MARINARO ISOLATO DALLA CITT FINO ALLE 14. TRE AUTOBUS DI LINEA PRESI DASSALTO, SASSAIOLE CONTRO GLI AUTOMOBILISTI. AL CARA IL PRIMO ATTO
Palese, otto lunghe ore dinferno
Bloccata la statale 16 bis, interrotto il traffico ferroviario. 103 feriti, 29 arresti
Rovente polemica
politica per il ritardo di
sei mesi nella nomina
del prefetto
l Otto ore di battaglia, fra il
Cara e Palese. La rivolta degli im-
migrati scatta alle 6 del mattino,
nel centro di accoglienza, poi di-
laga sulla statale 16 bis e sui binari
delle Ferrovie dello Stato e della
Ferrotramviaria. Bari e il Salento
tagliati per mezza giornata dal re-
sto dItalia. Il quartiere di Palese
isolato dal resto della citt.
Il bilancio di 29 arresti e 103
feriti, che hanno affollato tutti gli
ospedali cittadini. Sullo sfondo, le
polemiche per lassenza di un pre-
fetto, la cui nomina attesa da sei
mesi ed ora annunciata per mer-
coled prossimo. Rovente lo scon-
tro politico. Il sindaco Emiliano:
Bari penalizzata dal governo
Berlusconi. Lon. Sisto (Pdl): Po-
lemica strumentale. Tatarella
(Fli):Ii parlamentari del pdl ca-
gnolini di Fitto.
LONGO, PALUMBO, TRIGGIANI
E RONGO IN II, III, IV E V >> LA BATTAGLIALungo i binari si fronteggiano gli agenti della guardia di finanza e gli immigrati in rivolta con il lancio di pietre [foto Luca Turi]
IN RIVOLTA
ANCHE
LE VITTIME
di NICOLA SIGNORILE
I
l centro di salute mentale di
Santo Spirito assiste una qua-
rantina di persone ospiti del
Cara. Sono uomini e donne, vit-
time di tortura nei loro paesi. E qui
attendono da mesi un pezzo di carta
che li faccia diventare rifugiati po-
litici. E mentre passano i giorni e i
mesi, un gruppo speciale di psico-
terapeuti messo insieme dalla psi-
chiatra Tina Abbondanza li aiuta a
rimettere insieme i brandelli delle
loro anime.
Se non si dice, prima di tutto, que-
sto, come si pu comprendere la di-
sperazione di chi viene dalla morte e
non ha nulla da perdere, nemmeno
lanima?
Se non si dice questo, rimane solo il
racconto di una giornata dramma-
tica, di mezza Puglia tagliata per otto
ore dal resto dItalia, di un intero
quartiere, Palese, sequestrato. E
poi il dolore, il terrore di chi si
trovato allimprovviso al centro degli
scontri. Solo a prezzo di decine di
feriti, le forze di polizia sono riuscite a
evitare che il contrasto diventasse re-
p re s s i o n e.
Se non si dice questo, lievita il sen-
timento ostile di chi sente minacciata
la propria condizione e vede nellim -
migrato il nemico, quello che ruba il
lavoro agli italiani e gli lancia sassi in
faccia. Ma sono gli stessi baresi che
ventanni fa accolsero gli albanesi
della Vlora e si strinsero accanto al
loro sindaco Dalfino, offeso da Cos-
siga. Al sindaco che voleva costruire
una comunit aperta anche ai non
residenti di diversa cittadinanza, agli
apolidi. Dalfino che diceva ai baresi:
Voglio costruire una citt in cui
lesercizio della solidariet civica sia
una pratica, non una enunciazione.
Gli stessi baresi, quelli migliori.
DOPO LA SENTENZA DEL TAR
Lallarme di Veronico
Fibronit, no ai palazzi
l sotto c amianto
GIOIA DEL COLLE
Un ordigno
davanti
ad un negozio
SERVIZIO IN IX >>
MONOPOLI
Chiazza in mare
dopo lallarme
via allinchiesta
SERVIZIO IN X>>
lLinquinamento da amian-
to sotto la ex Fibronit arriva fino
a 5 metri nel sottosuolo, tanto da
aver fatto temere la contamina-
zione della falda. Cesare Vero-
nico, ex assessore provinciale
alla Protezione civile e tra i pro-
motori della battaglia per il par-
co pubblico sul suolo della fab-
brica: Non possibile costruire
palazzi, una scelta dettata dalla
necessit di proteggere la salute
dei cittadini di tre quartieri.
SERVIZIO IN VI >>
2 AGOSTO 1980 FURONO SETTE I CITTADINI BARESI UCCISI
Oggi Emiliano a Bologna
per la strage della stazione
LA LAPIDE Quella di Bari
LINCONTRO S ALLA CASSA INTEGRAZIONE PER 320 LAVORATORI
Om Carrelli elevatori
a Roma si apre uno spiraglio
LA FABBRICAOm carrelli
l Buone nuove dal primo
incontro al Ministero dello
Sviluppo economico, a Roma:
i lavoratori dellOm carrelli
elevatori andranno in cassa
integrazione e la cessione
del ramo dazienda , al mo-
mento sospesa. Quindi, rista-
biliti i rapporti sindacali ed
stato avviato il tavolo di
trattattiva sul futuro dello
stabilimento Om di Modu-
g n o.
TRIGGIANI IN VII >>
CHIUSA NEL 1985La Fibronit: il Tar ha reso larea di nuovo edificabile
l Il sindaco Michele Emi-
liano parteciper oggi a Bo-
logna alla commemorazione
degli 85 caduti nella strage
della stazione del 2 agosto
1980. Bari infatti la seconda
citt martire dellat t e n t at o :
furono sette i concittadini che
morirono nellesplosione. La
cerimonia tra laltro al cen-
tro di una violenta polemica
politica: per il secondo anno
nessun membro del governo
vi prender parte.
Marted 2 agosto 2011
II
I
LA RIVOLTA DI PALESE
IL TRAFFICO IN OSTAGGIO
Fitto lanci di sassi contro le auto e
i pullman in transito. I cassonetti a
fuoco. Deviato il traffico al S. Paolo
Strada bloccata dallalba
lincubo corre sulla statale
Per sei ore gli immigrati hanno occupato la carreggiata della 16 bis
ORA PER ORA, LE TAPPE DELLA GIORNATA
l Una limpida giornata
destate, un traffico che scorre
regolarmente, anche se le auto
non sono tante data lora, le sette
del mattino.
A un tratto, alcune decine di
immigrati arrivano sul bordo
della statale 16 bis, allaltezza di
Santo Spirito, e cominciano a
lanciare sassi, mattoni e grosse
pietre contro le auto che passano
sulla statale.
In breve, con la forza di un
incubo, scoppia il panico: molte
auto cercano scampo rifugian-
dosi nel piazzale del distribuzio-
ne di benzina della Erg. Cercano
cos di sfuggire ai sassi, di non
essere colpiti, come se fossero
tanti bersagli che sfilano sulla
strada.
Molti viaggiatori, scesi dalle
auto si dirigono allinterno del
bar temendo di essere colpiti.
Infatti, gi i primi gruppi di im-
migrati si dirigono correndo
verso la piazzola del distributo-
re. Momenti di tensione, di pau-
ra, alcune persone sono blocca-
te, non capiscono che cosa stia
av ve n e n d o.
Dopo poco, la sede stradale
della statale 16 bis occupata
dagli immigrati che subito co-
minciano a lanciare sassi contro
le auto che passano dallaltra
corsia. Famiglie nel panico,
bambini in lacrime mentre la
sassaiola fitta e non accenna a
diminuire. Auto ammaccate che
fuggono via.
Fino alle 11 la statale 16 bis
nelle mani degli immigrati ri-
voltosi, la circolazione blocca-
ta. A ondate le forze di polizia
riescono a ricacciare gli stranie-
ri al di l della massicciata ma
dopo poco, a suon di colpi di pie-
tre, questi ritornano a occupare
la statale.
Una situazione che sembra
senza sbocco e cos il traffico
deviato dalla Polizia municipale
allaltezza dello svincolo per il
quartiere San Paolo. Un modo
per eliminare laccumularsi di
auto sulla statale, limitare i di-
sagi e soprattutto, evitare di pas-
sare dove la sassaiola pi fitta.
La statale 16 bis nelle mani di
alcune decine di rivoltosi per
ben quattro ore e il disagio per i
pendolari notevole mentre le
famiglie di turisti sconvolte ti-
rano dritto per Brindisi e il Sa-
lento dopo essere passate dal San
Paolo. Una fuga dalli n c u b o.
Intanto, si sparge la voce che
TESTIMONIANZA/2 GESTORE E DIPENDENTI DEL DISTRIBUTORE ERG SULLA STATALE RACCONTANO LE ORE DI TERRORE
Abbiamo chiesto aiuto alle 6.30
ma sono arrivati due ore dopo
Te s t i m o n i a n z a / 1
Ragazzi miei
prendete un po dacqua
.
Un angelo del focolare. Fuori
la guerriglia. Dentro, nella ex casa
cantonale che da anni la sua abi-
tazione, un piccolo rifugio. Porzia
Amoruso non fa altro che prende-
re bottiglie dacqua e dare confor-
to a carabinieri e poliziotti. Un an-
gelo, dir Giorgio Oliva, respon-
sabile della sezione volanti della
Questura di Bari al termine della
rivolta. Mi dispiace tanto per
questi ragazzi, ho cercato solo di
essere loro di aiuto. Stamattina
(ieri, n.d.r.) quando ho visto que-
ste persone con il volto coperto
correre con le pietre in mano ho
avuto davvero tanta pura. Qual-
che metro pi in la, dallaltra parte
dei binari c una signora che por-
ta a passeggio due cani bassotto.
Ho chiamato in ufficio per dire
che oggi non sarei riuscita ad an-
dare a lavoro. Ho visto prima una
dozzina di poliziotti inseguire deci-
ne di immigrati e poi, qualche se-
condo dopo la stessa scena ma a
parti invertite. Alle 6.30 i rivoltosi
erano nettamente di pi rispetto
alle forze dellordine. [g. l.]
6.00
INIZIA
LA RIVOLTA
NEL CARA CON
UNA SASSAIOLA
CONTRO LA
POLIZIA E I VIGLI
DEL FUOCO
INTERVENUTI
PER SPEGNERE
LE FIAMME
APPICCATE A
M AT E R A S S I
E INDUMENTI.
DA N N E G G I ATO
UN MAGAZZINO
.
altri immigrati occupano i bi-
nari della ferrovia e il panico
aumenta. Sembra uni nva s i o n e.
E per gli automobilisti che vi-
vono quei momenti di terrore, lo
.
Passano tre autobus: vengono
sfondati a colpi di pietre, sassi,
spranghe, mattoni precedente-
mente divelti dai marciapiedi.
ci che i tecnici dellAmtab han-
no trovato quando hanno fatto il
sopralluogo per la conta dei dan-
ni.
Ma per un autobus in parti-
colare la situazione senza
scampo: tante, tante pietre, (ne
hanno contate pi di trenta
allinterno) tutti i vetri rotti, la
centralina che indica il percorso
divelta. Lautista colpito al ca-
po. Lautobus si ferma, salgono
alcuni immigrati che picchiano
alcuni passeggeri: due ragazze e
una signora vengono prese a cal-
ci e pugni al viso, alla d d o m e.
Sono trasportati pi tardi
allospedale San Paolo in stato
c o n f u s i o n a l e.
Alle 11, la situazione rien-
trata, gli stranieri decidono di
porre finalmente fine alla guer-
riglia.
[m. trigg.]
l La rivolta degli immigrati
del Cara di palese stata vis-
suta ieri mattina in presa di-
retta dai gestori e dagli ad-
detti alla pompa di benzina
Erg sulla statale 16 bis, in di-
rezione Foggia, tra le uscite A
e B della complanare di Pa-
l e s e.
Il distributore in servizio
ve n t i q u at t r ore su ventiquat-
tro, e alle 6 di ieri cera anche
il gestore Angelo Bruno, che
ad un certo punto stato co-
stretto a sbarrare la porta del
bar (dopo aver accolto la gente
che si era rifugiata nel piaz-
zale) perch gli immigrati lan-
ciavano anche l pietre e altri
oggetti. Alla pompa di benzina
cera Domenico DAng elo,
che ha cercato anche di trat-
tare con i rivoltosi, ma senza
ottenere alcun risultato.
Signor DAngelo, lei ha vi-
sto tutto quello che suc-
cesso dal principio, ieri
mattina. Come sono anda-
te le cose?
cominciato tutto alle 6.20
precise. A quellora c ancora
pochissima gente in giro, ma
abbiamo visto che le macchine
si fermavano tutte da noi e la
gente scendeva dalle auto ter-
rorizzata. Di l a poco sono
arrivati i manifestanti, un
centinaio, con pietre e spran-
ghe di ferro e hanno bloccato
la tangenziale poco pi in l,
in corrispondenza dellaccesso
B della complanare.
Quando sono arrivate le
forze dellordine? Imme-
d i at a m e n t e ?
Assolutamente no, noi stes-
si abbiamo chiamato polizia e
carabinieri alle 6.30, ma sono
arrivati dopo due ore, mentre
qui intorno si scatenava lin -
fer no.
Cio, cosa accadeva?
Hanno appiccato il fuoco ai
cassonetti e assaltato tutto e
tutti a colpi di pietra. Ho visto
distruggere anche un autobus
dellAmtab. Molti di loro ave-
vano il viso coperto da pezzi
di stoffa per non farsi rico-
noscere. Quando arrivata la
polizia, poi ci sono state le
cariche da una parte e dellal -
tra. Ci sono mezzi delle forze
dellordine che sono andati
completamente distrutti.
Ha visto dei feriti tra i
manifestanti o tra le forze
dello rd i n e ?
Certo, io stesso ho medi-
cato un carabiniere ferito.
Quando i manifestanti hanno
cominciato a lanciare pietre,
che non erano sassolini ma
pietre di quelle grosse, ho pen-
sato che ci potesse scappare
pure il morto. Ma per fortuna,
e solo per fortuna, non ac-
caduto il peggio.
[m.g.r.]
TENSIONE
SUI BINARI
A destra
Giuseppe Nitti,
il macchinista
sequestrato per
ore sui binari.
A sinistra la
stazione di Erg
assediata dai
rivoltosi, sulla
tangenziale di
Bari che in
entrambe
le direzioni
rimasta chiusa
al traffico.
La tensione ha
toccato da
vicino anche
comuni cittadini
BARI PRIMO PIANO
Marted 2 agosto 2011
I
III
LE FERROVIE LA FERROTRAMVIARIA HA RADDOPPIATO I COLLEGAMENTI PER IL SAN PAOLO E ATTIVATO AUTOBUS NAVETTA PER RAGGIUNGERE BITONTO
Cancellati 12 treni, 10 in ritardo
e la stazione centrale scoppia
Colpiti 2.500 passeggeri del gruppo Fs. Proteste per la scarsa informazione
ANTONINO PALUMBO
l Simona deve andare a Vi-
gnanello, Viterbo, via Roma.
Con sua figlia aspetta un treno
dalle 9 di mattina, nella stazione
centrale di Bari. Sono le 16.35,
quando richiama lat t e n z i o n e
con un sorriso rassegnato e di-
ce: Siamo ancora qui. Ora pare
stiano lavando il nostro treno.
Proprio oggi. La signora dalla
veste rossa una delle poche a
prendere con ironia e filosofia la
rivolta degli ospiti del Cara, che
dalle 6.10 ha creato disagi a oltre
2.500 viaggiatori del Gruppo Fs e
centinaia delle Ferrovie del
Nord Barese. Otto ore e 50 mi-
nuti di stop, con ritardi medi di 4
ore per dieci treni a lunga per-
correnza e 12 treni regionali
cancellati e sostituiti da pul-
lman.
Dalle prime ore della calda
mattinata barese, una torma di
gente affolla in coda la bigliet-
teria, dove due addetti sono co-
stretti a giocare difesa e con-
tropiede. Loro, quelli in fila per
tre, sono neri come la notte e non
certo per la tintarella che alcuni
si portano dietro dalla vacanza a
Corf. Arriviamo dalla Grecia,
siamo arrivati unora fa in sta-
zione - spiega un gruppo di ra-
gazzi abruzzesi a met mattina-
ta - ma credo che per ripartire ci
vorranno ore. Meno male che
abbiamo intuito la situazione e
non abbiamo fatto il biglietto
fanno eco Lorenz o, M at t e o ,
G i ova n n i e Claudia, anchessi
reduci dalle vacanze sullEg eo.
Uno dei primi convogli a es-
sere soppresso la Frecciargen-
to 9816 per Milano. Dal capo-
luogo lombardo arriva invece
To m m a s o , emigrato sceso al
Sud per le ferie. Sono sveglio
dalle 4 e in stazione dalle 10.
Nessuno ci ha consigliato di non
fare i biglietti. Lassistenza me-
no che zero: sanno solo dire Ci
scusiamo per il disagio. me-
glio non tornarci pi, al Sud.
Quasi pi infervorata Mar -
gherita, in partenza (chiss
quando) per Fano: Siamo
ostaggio di quelli che occupano i
binari, coccolati da certa parte
politica, tuona. Non la pensa
cos Simona, che non cambier
idea neppure dopo otto ore di
attesa: Se nessuno li ascolta,
ovvio che loro sfogano il disagio
in altro modo, le sue parole.
Devo tornare a Roma a pren-
dere servizio, ma chiss il treno
delle dieci meno dieci quando
partir si lamenta Pa o l o . Sa
gi che le due ore dattesa sono
destinate a moltiplicarsi. Dis-
servizi che si rifletteranno sul
lavoro, ma anche il primo bagno
dellestate rimandato. Come per
Lar a, svizzera diretta a Lecce. O
per C a rl o e la sua signora, fra i
pi provati in sala dattesa: Sia-
mo qui dalle otto e mezza, ave-
vamo il treno per la Calabria
alle nove meno cinque: dopo tre
ore, normale essere stanchi si
lamenta il romano. Arriva da
Crotone, invece, la comitiva di
Rober to, diretta nel Salento:
anche loro aspetteranno un bel
po.
Chi parte, o almeno vorrebbe,
e chi torna, o ci prova: In Gre-
cia il traghetto partito con
u nora di ritardo. Arrivati qui,
abbiamo appreso della rivolta e
del blocco, spiegano i pi lo-
quaci unaltra comitiva. La sfor-
tuna, del resto, ha mira eccel-
lente. Ci si consola con un libro,
un pacco di biscotti e un ba-
rattolo crema al cioccolato.
Per lenire il disagio Trenita-
lia e Protezione Civile hanno at-
tivato dei bus sostitutivi fra Bari
e Foggia e distribuito acqua e
generi di conforto.
Poche decine di metri pi in
l, le Ferrovie del Nordbarese
hanno ovviato allemerg enza
potenziando le corse da Bari
Centrale al San Paolo (una ogni
20 anzich ogni 40) e coprendo
il tratto San Paolo-Bitonto con i
pullman. Da Bitonto, poi, il ser-
vizio ripreso regolarmente fi-
no a Barletta, come spiegato dal
dirigente tecnico Giulio Roselli.
Lunico treno ad arrivare rego-
larmente a Bari centrale stato
quello delle 6.14. Poi, la rivolta
degli immigrati e il black-out
totale del traffico ferroviario.
Per una giornata che in migliaia
non scorderanno tanto facil-
m e n t e.
TESTIMONIANZA/3 PER 8 ORE COSTRETTO A RIMANERE SOTTO IL SOLE
Il macchinista sequestrato
Decine distesi sui binari
l Per la Polizia lui e il suo collega sono stati vittima
di un vero proprio sequestro di persona. Giuseppe
Nitti, 33 anni, il macchinista del treno merci lungo
520 metri bloccato sui binari della protesta per oltre
otto ore. Erano distesi sui binari su alcuni ma-
terassi, dice dalla sua postazione in altro alla motrice.
Si sono spostati allultimo momento. Con un treno del
genere necessario avere a disposizione diversi metri
prima di bloccarsi. A quel punto la rabbia dei
migranti esplosa in tutta la sua violenza. Sotto la
pioggia di pietre non sapevo cosa fare. Hanno distrutto
il vetro e mi sono riparato nella macchina. Il treno,
proveniente dalle Marche era diretto a Brindisi. Per
otto lunghe ore rimasto da solo sulle rotaie. Solo
quando la situazione si normalizzata qualcuno dal
Cara ha portato un po dacqua a Giuseppe. Ho avuto
davvero paura, per fortuna andata bene, dice poco
dopo le 14 quando i migranti hanno iniziato a rientrare
nel Cara. [g. l.]
6.30
CIRCA 200
R I VO LTO S I
ESCONO
DAL CENTRO
DI ACCOGLIENZA
E OCCUPANO
I BINARI DELLE
FERROVIE DELLO
STATO E DELLA
F E R R OT R A M V I A R I A ,
B LO C C A N D O
IL TRAFFICO
F E R R OV I A R I O
FINO ALLE 14
.
7.00
ANCHE LA STRADA
STATALE 16 BIS
VIENE OCCUPATA
DAI RIBELLI.
CASSONETTI
INCENDIATI E
LANCIO DI SASSI
CONTRO LE AUTO.
TRE AUTOBUS
DELLA M TA B
ASSALITI. UNO
DISTRUTTO:
IL CONDUCENTE
RESTA FERITO,
I PASSEGGERI
FUGGONO A PIEDI
13.00
LA GUERRIGLIA
SI CONCLUDE
GRAZIE AD
UNA TRATTATIVA
CON UNA
DELEGAZIONE
DEI RIVOLTOSI
C O N D OT TA
DAL PREFETTO
FACENTE FUNZIONI
A N TO N E L L A
BELLOMO E
DA L LASSESSORE
REGIONALE
NICOLA
F R ATO I A N N I
SCENE DA
UNA BATTAGLIA
Duelli tra carabinieri
in assetto
antisommossa e
rivoltosi nei campi lungo
la ferrovia, dopo una
delle numerose cariche.
Sotto, viaggiatori in
attesa nella stazione
ferroviaria di Bari e, in
fondo alla pagina, sul
primo binario: lorologio
segna le 11.45 mentre
lintercity proveniente
da Roma era atteso
dalle 6.39 [foto Luca Turi]
BARI PRIMO PIANO
Marted 2 agosto 2011
IV
I
LA RIVOLTA DEL CARA
GLI SCONTRI E I SOCCORSI
Policlinico, San Paolo e Di Venere hanno
retto lurto degli interventi in emergenza.
Anche i carabinieri vittime dei lacrimogeni
Ospedali sotto pressione
agenti intossicati dai gas
Il pi grave un finanziere: mandibola fratturata e 5 denti persi
IL CASO A L LORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI IL SUCCESSORE DI SCHILARDI. TATARELLA CONTRO I PARLAMENTARI PDL: CAGNOLINI DI FITTO
Prefetto, forse domani la nomina
Emiliano: Bari penalizzata dal governo Berlusconi. Sisto: Polemica strumentale
l Sei mesi senza prefetto, e una
rivolta degli immigrati che contribui-
sce a infiammare gli animi della po-
litica. E cos a sera, dopo una polemica
fluviale tra il sindaco Emiliano e il
senatore Quagliariello, le voci circo-
late per tutto il giorno trovano una
prima timida conferma da Roma: il
Consiglio dei ministri in programma
domani avr nuovamente allo rd i n e
del giorno la nomina del nuovo pre-
fetto di Bari. Ma non detto che sia la
volta buona.
Dal nostro punto di vista - ragiona il
parlamentare Pdl Francesco Paolo Si-
sto - non questa la cosa importante,
perch a Bari esiste gi un dispositivo
perfettamente in grado di gestire le
emergenze. Se poi arriva la nomina,
tanto di guadagnato: ma anche questa
mi pare una strumentalizzazione della
sinistra. Emiliano, ovviamente, non
daccordo e insiste: Denuncio formal-
mente che la mancanza del prefetto
titolare della citt di Bari oggi pi che
mai incompatibile con la situazione
dellordine pubblico della citt. Riven-
dico la necessit che una citt me-
tropolitana, capoluogo di Regione co-
me Bari, abbia un prefetto titolare
com giusto che sia. Quanto accaduto
oggi sulla tangenziale di Bari e zone
limitrofe al Cara di Palese dimostra
che la citt sta pagando un prezzo
altissimo alle politiche del Governo
Berlusconi che concentrano sulla no-
stra citt un numero sproporzionato di
richiedenti asilo, allungando in modo
insopportabile i tempi della verifica
delle domande e scaricando sulla cit-
tadinanza il peso di questo errore.
Nulla di nuovo, insomma, al netto di
u ninterrogazione scritta dei parla-
mentari Udc che chiedono di sapere
perch a distanza di sei mesi non si
ancora proceduto alla nomina del so-
stituto del prefetto Schilardi che ha
lasciato lufficio territoriale di Bari
nel febbraio scorso. I papabili alla
nomina restano i baresi Mario Tafaro
e Antonio Nunziante, anche se qual-
cuno parla di una possibile terza via
per superare limpasse politico tra il
ministro Raffaele Fitto e il sottose-
gretario Alfredo Mantovano. Il primo
seccato con il secondo per quellan -
nuncio di fine marzo (Il ministro Ro-
berto Maroni mi ha autorizzato ad
annunciare la nomina di Antonio
Nunziante a prefetto di Bari) che ha
ottenuto come risultato il congelamen-
to della pratica: al ministro degli Af-
fari regionali spetta esprimere unin -
tesa che, finora, non ancora arri-
vat a .
Stamattina nei corridoi del Tran-
satlantico lo sport pi praticato dei
parlamentari baresi sar evidente-
mente il totoprefetto. Una contingenza
che ha reso decisamente sfortunata
liniziativa messa in atto ieri dai rap-
presentanti Pdl (gli onorevoli Distaso,
Sisto, Di Cagno Abbrescia e il senatore
DAmbrosio Lettieri): lincontro con il
viceprefetto Antonella Bellomo per
parlare di sicurezza, proprio mentre
per strada scoppiava la rivolta. Ab-
biamo chiesto - dice Distaso, che an-
nuncia anche un incontro con il pro-
curatore Laudati - che il problema del-
la sicurezza a Bari sia effettivamente
allordine del giorno del tavolo tecnico
in programma mercoled (domani,
ndr). Ma leuroparlamentare Tatarel-
la (Fli) li bolla come perditempo. In
una giornata nella quale funzionari di
prefettura e parlamentari avrebbero
dovuto dedicare il loro tempo a ben
altri e pi gravi problemi, i deputati
Pdl sono andati a chiedere ci che era
stato gi deciso e comunicato venerd
dal sottosegretario Mantovano, che
per giunta del loro stesso partito. Se
nemmeno pi si parlano fra loro, po-
tevano almeno leggere i giornali di
sabato e domenica. Non vorrei che il
ministro Fitto, oltre a bloccare da sei
mesi la nomina del prefetto, abbia in-
giunto ai suoi di non avere contatti con
Mantovano e che quelli abbiano ob-
bedito come fedeli cagnolini. [red.pol.]
BINARI
O C C U PAT I
Un gruppo di
manifestanti
usciti
dal Cara
di Palese
occupano
i binari. La
circolazione
ferroviaria
rimasta
interrotta
per tutta
la mattinata,
sino al primo
pomeriggio
[foto Luca Turi]
.
colpa
dei tempi
infiniti
per lasilo
lTra i mediatori cera an-
che lui, Fabio Losito, lasses -
sore comunale alle politiche
giovanili. Il Comune ieri si
mosso subito e con generosit,
ma in fin dei conti ha le mani
legate: Noi possiamo fare po-
chissimo - dice Losito -. Quan-
to accaduto dimostra che il
problema va affrontato su sca-
la nazionale ed internaziona-
le.
La Cgil pugliese (Forte) par-
la di eccessiva lentezza
nellespletamento degli accer-
tamenti di rito e che il con-
sigliere comunale Massimo
Maiorano (Pd) stigmatizza:
Quanto accaduto era prevedi-
bile, viste le altre proteste. E la
presenza della ferrovia, della
statale 16 e dellaeroporto ren-
dono incompatibile la localiz-
zazione del Cara: il governo
dovrebbe individuare una zo-
na diversa, pi accogliente e
sicura.
Domani alle 18,30 un cartel-
lo di organizzazioni politiche e
studentesche animer un sit
in pro immigrati in corso Vit-
torio Emanuele: la mobilita-
zione promossa da Collettivo
Socrate Occupato, Sinistra cri-
tica, Studenti baresi in lotta,
Unione inquilini, Movimento
di lotta per la casa-Bari. I mi-
granti si sono accorti che ap-
pellarsi al Governo italiano,
cos come alle Istituzioni loca-
li (Regione Puglia in primis)
non porta a nessun risultato,
se non ad inutili ed estenuanti
perdite di tempo, scrive in
una nota il collettivo barese di
Sinistra critica.
Dopo aver chiesto alla Pre-
sidenza della Regione, agli En-
ti Locali, a esponenti politici,
dopo aver occupato per due
volte i binari, dopo aver ma-
nifestato in tanti sotto la Pre-
fettura di Bari senza aver al-
cuna risposta se non un "si ve-
dr", stamattina esplosa la
rabbia. Non si pu giocare con
la vita delle persone, non si
pu giocare per equilibri po-
litici con una vicenda umani-
taria che quotidianamente as-
sume i tratti della tragedia, si
legge in un comunicato della
Rete antirazzista di Bari.
Per il centrodestra intervie-
ne lassessore provinciale Ser-
gio Fanelli (Pdl): Accelerare
le pratiche per lasilo politico -
dice - una richiesta legittima,
ma la protesta non condivi-
sibile in alcun modo per luogo
ed uso della violenza. [red.pol.]
FIAMME
E LACRIME
In alto cassonetti
rovesciati e
dati alle fiamme
dagli insorti
nella prima fase
della rivolta.
Qui accanto
carabinieri
in cerca
di sollievo
dal fumo
dei lacrimogeni
che sono stati
sparati
per liberare
dai blocchi
stradali
[foto Luca Turi]
.
LE REAZIONI
lQuesti immigrati mandano in tilt la sanit,
non sappiamo come fare, abbiamo tanta gente
che arriva, buona parte del personale in ferie e
questa emergenza rischia di aggravare le con-
dizioni dellospedale dice una caposala mentre
nei corridoi del pronto soccorso dellospedale
San Paolo c un viavai di agenti di Polizia,
carabinieri e militari della Guardia di Finan-
za.
Ferite, fratture, contusioni, e il bilancio della
mattinata di guerriglia scatenata dagli immi-
grati fa salire, a fine serata, il numero dei feriti a
103: 54 curati allospedale San Paolo, 32 al Po-
liclinico e 17 al Di Venere.
Sono state mobilitate tutte le ambulanze del
118, periodicamente arrivavano cellulari che
trasportavano carabinieri feriti. Fra questi,
quattro ricoverati perch intossicati dai gas
lacrimogeni. Fra tutti, insomma, solo una doz-
zina i civili, il resto militari e poliziotti. Sar
stato leffetto sorpresa, la carenza di equipag-
gimento (pochi candelotti lacrimogeni, scudi
che si rompevano come fossero di cartone, come
riferiamo in altri articoli) di certo la peggio
lhanno avuta le forze dellordine. E al Po-
liclinico erano tutti trincerati nel silenzio, nes-
suno voleva parlare.
Al Policlinico abbiamo curato 32 feriti -
spiega il primario del Pronto soccorso, Fran -
cesco Stea- e per cercare di snellire le procedure
abbiamo creato un ambulatorio apposito: ab-
biamo avuto casi particolari, qualche frattura.
Un finanziere a esempio, grave: un sasso gli ha
fratturato la mandibola e lui ha perso quat-
tro-cinque denti. Una signora, poi, arrivata
intossicata dai fumi dei candelotti lacrimogeni e
labbiamo curata e poi dimessa. Un medico del
118 stato ferito al viso da una pietra ed
trasportato qui, per essere soccorso, dai suoi
stessi collaboratori.
Al Pronto soccorso dellospedale San Paolo
sono stati trasportati 54 feriti: cinque civili in
stato ansioso, sconvolti, 5 fra poliziotti, cara-
binieri e finanzieri con fratture alle mani o ai
piedi e due ragazze e una signora che erano a
bordo di un autobus che sono state prese a calci
e pugni al viso e al ventre dagli immigrati hanno
riportato ecchimosi ed escoriazioni. Oltre, ov-
viamente, anche a tanta paura.
Annalisa Altomare, direttore sanitario
dellospedale Di Venere, parla di 17 fra militari e
poliziotti ai quali sono state prestate le cure nel
pronto soccorso del nosocomio da lei diretto. Fra
i feriti, anche un fotoreporter dellAgenzia Luca
Turi.
Nessun caso grave, ma ieri ai pronto soccorso
sono arrivate molte persone che avevano bi-
sogno di cure. Pertanto si trattato di una
giornata davvero difficile sul piano dellorg a-
nizzazione interna dei pronto soccorso sia per il
numero notevole di gente che stata soccorsa sia
perch il personale - a causa delle ferie - era
numericamente insufficiente. Ma come bilancio
complessivo, i medici e gli infermieri hanno
fatto la loro parte con la massima professionalit
e disponibilit nonostante le oggettive diffi-
colt.
[m. trigg.]
BARI CITT
Marted 2 agosto 2011
I
V
Per tutta la mattinata dallex frazione
a mare dal lato nord stato di fatto
impossibile raggiungere il centro
Palese assediata per ore
Isolati dal resto della citt
Bloccate strade e ferrovia, percorribile in moto solo la via che attraversa il San Paolo
MARIA GRAZIA RONGO
l Che non fosse una giornata
come tutte le altre, gli abitanti di
Palese se ne sono accorti, ieri mat-
tina, gi nel dormiveglia. Troppe
sirene di polizia e carabinieri, an-
che qualche ambulanza, una stra-
na puzza di bruciato nellaria, eli-
cotteri che volano bassissimi a
rompere la quiete che caratterizza
le mattine palesine, di solito in-
terrotta solo dal rombo degli aerei
in arrivo e in partenza nel vicino
aeroporto. Ma a quelli, quando
abiti a Palese da tanto tempo, ci sei
cos abituato che non li senti nean-
che pi.
C qualcosa di strano s, ma si
continua con i gesti quotidiani:
sveglia, colazione, doccia, pronti
in auto alle 8 circa, per affrontare
il primo luned di agosto in citt. E
qui cominciano i problemi, perch
allimprovviso ci si rende conto di
essere tagliati fuori dal mondo. La
statale 16 bis, che si innesta alla
tangenziale di Bari, bloccata in
entrambi i sensi di marcia per la
protesta dei migranti del vicino
Centro per richiedenti asilo (Ca-
ra), gli stessi che, chi abita a Pa-
lese, incontra pressoch ogni gior-
no e ogni notte percorrendo la tan-
genziale, in gruppi numerosissi-
mi, mentre tornano al Cara, e a
volte la attraversano anche quella
tangenziale, soprattutto di notte
(qualche mese fa lincidente nel
quale perse la vita uno dei rifu-
g i at i ) .
Anche laccesso alle complana-
ri intasato dalle auto che cercano
in qualche modo di raggiungere il
centro di Bari o comunque di pro-
seguire in direzione sud. I vigili
urbani consigliano di deviare in
direzione aeroporto e raggiungere
Bari attraversando il quartiere
San Paolo, significa allungare di
circa dieci chilometri, ma lunica
alternativa possibile. Facile a dir-
si, ma farlo unimpresa quasi
impossibile, anche l macchine in-
colonnate. Riescono a passare solo
le moto e gli scooter. Molti deci-
dono di abbandonare i propri mez-
zi ed andare a Bari in treno, ma
alla stazione delle ferrovie Bari
Nord, la triste scoperta: i binari
sono occupati dai manifestanti e la
linea ferroviaria interrotta,
I PRECEDENTI
Tra Cie e Cara
anni di tensione
Solo negli ultimi mesi la
tensione allinterno del
Centro daccoglienza per ri-
chiedenti asilo esplosa fi-
no a scatenare rivolte. Biso-
gna andare indietro di 3 an-
ni, al giugno del 2008, per
dare conto di unaltra guer-
riglia. stato sempre il Cie
(Centro di espulsione), ex
Cpt, il teatro pi cruento
degli scontri con gli immi-
grati.
LUGLIO 2008
Cinquanta algerini tentano
la fuga. La rivolta scoppia
dopo che per le operazioni
di identificazione sono stati
interpellati rappresentanti
del consolato algerino in
Italia.
SETTEMBRE 2008
Sommossa nel modulo 4.
Tredici in manette, ma in
sei riescono a scappare
NOVEMBRE 2009
Disordini contro le forze
dellordine e un tentativo di
suicidio. Un immigrato ten-
ta di impiccarsi.
30 LUGLIO 2010
Corpo a corpo tra immigra-
ti, militari e polizia: 19 feriti
e 18 stranieri,
in sei riescono a fuggire.
15 NOVEMBRE 2010
Come accaduto il 19 otto-
bre, in 24 salgono sul tetto
per tentare la fuga, desisto-
no dopo 4 ore di protesta.
19 NOVEMBRE 2010
In pi moduli dove soggior-
nano gli immigrati scoppia
la rivolta. A fuoco i mate-
rassi. In seguito agli scontri
interni con i militari e le for-
ze di polizia vengono
arrestati 14 immigrati
COLPITO AL CAPO SOTTO CHOC, MA PER FORTUNA CON POCHI DANNI
Lautista del bus
Attimi di terrore
l In serata, Nicola Telegrafo, lautista di uno dei tre autobus
presi a sassate dagli immigrati, il quale ha riportato ferite alla
testa perch colpito da un mattone, non si era ancora ripreso.
Ancora sconvolto, ha affermato di non voler parlare dellag -
gressione degli immigrati al bus di linea.
Vorrei vedere, uno esce di casa alle tre del mattino - afferma
Telegrafo - e poi passa momenti terribili, dai quali non sa se ne
uscir vivo. Al mio autobus hanno frantumato tutti i vetri, le
pietre entravano da tutte le parti. Ho una ferita al capo. Guarir
in cinque giorni ma la tensione nervosa e i momenti passati
sono indimenticabili.
E infatti, anche dei baresi che erano a bordo della u t o bu s
sono stati colpiti dai sassi. In un caso tre donne sono state
aggredite dagli immigrati che le hanno picchiate con calci e
pugni. Tutte hanno riportato escoriazioni, ecchimosi e in un
caso, compressione delle costole.
Una situazione difficile per un lavoratore dellAmtab che vede
decine e decine di immigrati che assaltano il proprio bus a colpi
di mattoni e sassi. Del resto, andata meglio agli autisti degli
altri due autobus presi a sassate: non hanno riportato ferite ma
hanno provato solo tanta paura.
[m. trigg.]
INGENTI DANNI Forze di polizia controllano i binari [foto Luca Turi]
Attimi di paura per quanti viaggiavano
a bordo degli autobus: sono stati
colpiti dai sassi e dalle scheggie
lunica possibilit rimane lo scoo-
ter, per chi ce lha.
Alla moto si dovuto arrendere,
tra gli altri, Cristina Flenghi, che
vive nella zona residenziale di Pa-
lese, e ogni giorno va a Bari in
treno perch impiegata in un tour
operator in centro. uscita di casa
alle 7.45, arrivata in stazione, ma
le hanno detto che il treno delle 8,
quello che prende ogni giorno, non
partiva, e ha visto anche tornare
indietro il treno che era gi partito
per Bari. Ha provato a sfidare la
LA RIVOLTA
DEL CARA
Allinterno
del Centro
di accoglienza
per i
richiedenti
asilo
le forze
dellordine
cercano
una difficile
mediazione
con i rivoltosi
[foto Luca Turi]
.
colonna di auto ma non riuscita
neanche ad arrivare allimbocco
della tangenziale, quindi ha chia-
mato suo marito, Carlo Autorino,
medico, che di l a poco si sarebbe
mosso in direzione Bari con la mo-
to per fare delle visite ad alcuni
pazienti. I due, sono riusciti ad
arrivare a Bari in moto verso le
9.45, attraversando il San Paolo.
Quando arrivata in stazione, la
signora Flenghi, ha incontrato i
pendolari quotidiani, una ventina
di persone a quellora.
Alle 11.30 ci sono ancora due
signore con altrettanti bambini:
Non abbiamo nessuno che possa
venire a prenderci, quindi dobbia-
mo aspettare qui finch la situa-
zione non si sblocca raccontano.
A qualche centinaia di metri, il
fumo nero dei fuochi appiccati sui
binari dai manifestanti, sottolinea
il fatto che la situazione non si
sbloccher presto. Intanto, alme-
no la tangenziale stata riaperta,
intorno alle 11, e si procede a passo
duomo, dopo essere stati fermi
per ore. La maggior parte dei pa-
lesini per (quelli che ci sono riu-
sciti), ha fatto marcia indietro ed
tornata a casa: Bari non mai
stata cos lontana come ieri mat-
tina.
BARI CITT
Marted 2 agosto 2011
VI
I
BARI CITT
IL CASO
DOPO LA SENTENZA DEL TAR
UN CAZZOTTO NELLO STOMACO
Lassessore e oncologo Palmiotti: Se
davvero facessero i palazzi, sarebbero
i nostri figli a pagarne le conseguenze
Sottoterra c lamianto
impossibile costruire
Veronico: Sulla Fibronit tentano di riaprire una partita chiusa
lQuello che dice linge gner
Bosco molto grave. La sua va-
lutazione banale e datata nel
tempo: un errore madornale
dire che non c amianto nel
sottosuolo. Ora che la ferita
della Fibronit si riaperta,
opportuno ascoltare anche Ce-
sare Veronico, allepoca asses-
sore alla Protezione civile della
Provincia ma, soprattutto, capo
della resistenza ai palazzi
sullarea della vecchia fabbri-
ca: Pensavo - dice - che questa
storia ormai fosse chiara, e cre-
do che per una parte della citt
lo sia.
Ricapitoliamo. Il Tar di Bari
ha annullato la variante di pia-
no regolatore con cui larea Fi-
bronit stata trasformata in
parco. I proprietari, li m p re s a
Spezzati di Foggia, chiedono al
Comune di non avviare i lavori
di bonifica prima di averli con-
vocati. Il progettista della lot-
tizzazione, lex assessore Dona-
to Bosco, ritiene che la bonifica
non esclude i palazzi, come in-
vece ha ottenuto il movimento
politico di cui Veronico (stato)
autorevole rappresentante. E
per cui il Tar ora una doccia
g h i a c c i at a .
Le informazioni in possesso
di Bosco - dice Veronico - sono
ferme agli anni 90, e non ten-
gono conto di ci che accaduto
dopo. Loro, i proprietari
dellarea, non hanno mai ese-
guito una caratterizzazione.
Hanno avuto un approccio su-
perficiale, tanto che larea sta-
ta sequestrata due volte. Nel si-
to Fibronit lamianto non solo
diffuso, ma la contaminazione
arriva fino a 5 metri nel sot-
tosuolo, tanto che allepoca si
temeva che potesse arrivare fi-
no alla falda. Bosco per dice
che la bonifica non impedireb-
be la successiva edificazione, e
che quindi dire facciamo il
parco solo una scelta poli-
tica. Le tecniche di rimozione
dellamianto - replica Veronico
- esistono, ma sono talmente ri-
schiose che si scelto, in sede di
conferenza di servizi al mini-
stero, di procedere con la tom-
batura in loco. un principio
precauzionale per la salute dei
cittadini di tre quartieri: non si
pu dunque scindere il dato tec-
nico da quello politico.
Tuttavia per ora il Tar ha
detto che la variante urbani-
stica ingiustificata, nel sen-
so che non si pu creare un
parco pubblico espropriando le
volumetrie a un unico proprie-
tario. Il Comune far appello,
come ovvio, ma nel frattempo
quei 14 ettari sono tornati edi-
ficabili. La sola lottizzazio-
ne-Spezzati vale 250.000 metri
cubi, qualcosa come 200 milioni
di euro: e questo sufficiente a
rendere evidenti gli interessi in
g i o c o.
Geni Palmiotti, assessore al
Patrimonio ma soprattutto on-
cologo, definisce questa storia
un cazzotto nello stomaco.
Sentir dire che si pu costrui-
re mi fa una rabbia incredibile,
perch significherebbe ipoteca-
re la vita dei nostri figli: met-
tendo in movimento quel ter-
reno, ne vedremmo gli effetti
tra venti o trentanni.
E, a proposito di vecchie sto-
rie, il presidente del comitato
cittadino Fibronit, Nicola Bre-
scia, vuol raccontare perch ai
tempi di Di Cagno Abbrescia
non si riusc ad avviare il piano
di riqualificazione: Il Prusst fu
approvato dallallora ministro
Nerio Nesi. A seguito delle nu-
merose proteste dei cittadini,
Nesi fu convinto a prendere vi-
sione del sito: lo accompagnam-
mo noi stessi sul terrazzo di
uno dei palazzi prospicienti. Il
ministro rimase impietrito e
con tono sommesso disse ma
io non sapevo tutto questo,
perch nella richiesta fatta dal
Comune mancava lindicazio -
ne che si trattava di un sito
inquinato damianto. Appena
rientrato a Roma, Nesi blocc
tutt. E il Comune si giustific
dicendo che cera stato un er-
rore materiale. [m.s.]
LA GIUNTA PARTE IL REGOLAMENTO: NESSUNA SANATORIA PER GLI ABUSIVI. RITIRATA LA DELIBERA PER DESTITUIRE IL CONSIGLIERE
Gazebo, via libera ai nuovi permessi
E su Matarrese voter il Consiglio
LA POLEMICA IERI SERA AL VIA IL CONTESTATO PROVVEDIMENTO
Chiusura del lungomare
un coro di no dai baresi
Stop anche ai taxi, poi arriva il nulla osta
l La prima nota polemica arrivata dei tassisti, il cui
transito nella zona proibita non era contemplato nellor -
dinanza. Poi sono arrivate quelle degli habitu del lun-
gomare, cui la nuova veste senza tante auto n fornacelle,
ma con qualche topo di troppo, proprio non va gi.
Battesimo con mugugni, ieri sera, per il provvedimento
voluto dal sindaco Michele Emiliano, che prevede fra le
20.30 e la mezzanotte e mezza una zona a traffico limitato
sul tratto che va dal teatro Margherita allingresso del
porto (con la possibilit di transito e di parcheggio per i
residenti) e lo stop totale alle auto sul curvone del lun-
gomare Starita.
Nellavvio senza intoppi della chiusura estiva, a far
notizia stata la protesta dei taxi, per il no alling resso
di uno dei conducenti di vetture pubbliche nella parte di
lungomare interessata. Poi, la situazione stata risolta,
come confermato dal comandante della Polizia muni-
cipale di Bari, Stefano Donati. In effetti, lo rd i n a n z a
non lo prevedeva - ha spiegato Donati - ma in seguito
abbiamo dato disposizione che i taxi potessero tran-
sitare. Gi il dirigente della ripartizione Traffico del
Comune, Pasquale Paticchio, aveva riferito che il tran-
sito dei taxi andr valutato con la polizia municipale ed
eventualmente possiamo correggere lordinanza. Che
sar in vigore fino al 10 settembre.
Tuttavia, basta farsi una passeggiata per capire che a
nove persone su dieci il lungomare, cos, non piace. un
mortorio, noioso e Non c nessuno sono le con-
siderazioni pi diffuse. Considerazioni cui qualcuno re-
gala una connotazione positiva: A me piace questo
silenzio. C chi stasera non pu arrostire e se ne la-
menta (Ci tolgono il lavoro), chi ne perora vivamente la
causa (Se devono chiudere, devono chiudere tutti) e chi
fa da s: Noi la roba da mangiare ce la portiamo da casa.
E la tavolata la facciamo alle sette e mezza, cos arriviamo
in macchina prima che chiuda il lungomare. A stizzire
gli affezionati del lungomare, per, la questione igie-
nica: Preferiamo vedere passare le macchine per strada
e non i ratti sugli scogli e dai tombini. Scrivetelo, questo:
una vita che non vengono a disinfestare.
(an.pal.)
NEL 2002Una protesta di cittadini contro la lottizzazione alla Fibronit [Archivio]
D I V I E TO Da ieri traffico limitato sul lungomare[foto Luca Turi]
SCHERZI DAG O S TO
Manifesti offensivi, il Comune li fa togliere
La stessa azienda gi bacchettata dal Tribunale per la pubblicit con il Papa
lLaltra volta, per un riferimento
irriguardoso al Papa, dovette inter-
venire il Tribunale con una ordi-
nanza. Stavolta bastato il Comu-
ne, che dopo una serie di segna-
lazioni rivolte da cittadini al sindaco
Emiliano (e una protesta di Rifon-
dazione Comunista) ha disposto la
rimozione immediata dei manifesti
di una nota catena di Compro
oro. I 6x3 sono infatti stati giu-
dicati offensivi: quellallusione (E
tu dove glielo metteresti?) ha in-
fatti urtato molte sensibilit. Le af-
fissioni, che sono comparse saba-
to, dovrebbero essere eliminate
stamattina. Una curiosit: la ragaz-
za del manifesto Barbara Mon-
tereale, quella dello scandalo Ta-
rantini.
l Le circoscrizioni possono inizia-
re il rilascio dei permessi di occu-
pazione del suolo pubblico secondo le
nuove regole approvate in consiglio
comunale. Dopo le polemiche, lora
di passare alla fase operativa: ieri in
giunta (assente il sindaco, impegnato
a Roma) uninformativa del segreta-
rio generale Mario DAmelio ha fatto
il punto della situazione sui gazebo
dei locali pubblici, oggetto nelle ul-
time settimane di un feroce confron-
t o.
Si proceder cos. Gli uffici comin-
ceranno ad esaminare le domande -
finora congelate - alla luce del nuovo
regolamento. Chi ha strutture non
conformi, ma non oggetto di ordinan-
za di demolizione (ad esempio per la
presenza di una pedana) avr 18 mesi
per adeguarsi. I 27 operatori della cit-
t vecchia su cui incombe la denuncia
per abusi edilizi, invece, sono fuori da
ogni possibilit di sanatoria: devono
demolire, e soltanto dopo potranno
presentare una nuova richiesta di
per messo.
Lassenza del sindaco ha peraltro
comportato il rinvio di molti degli
argomenti pi importanti allo rd i n e
del giorno, tra cui il nuovo regola-
mento di pubblicit e lelenco degli
immobili da acquisire nellambito del
federalismo demaniale (se ne riparla
a fine mese). Via libera alla riperi-
metrazione del mercato ortofruttico-
lo di Mungivacca, che permetter di
risparmiare dai 4 ai 5 milioni in espro-
pri. Via libera allintitolazione di tre
nuove strade nella zona di SantAnna
(una stata intitolata a Ignazio Lo-
jacono, storico presidente del Cus Ba-
ri). Ritirata invece la delibera che av-
via il procedimento di destituzione di
Antonio Matarrese: il consigliere del-
la Puglia Prima Di Tutto non ha in-
fatti atteso la contestazione ufficiale
ed ha gi fatto avere agli uffici le sue
giustificazioni. Saranno i suoi colle-
ghi consiglieri, ora, a dover votare
sulleventuale decadenza. [m.s.]
27 GAZEBO
DA
DEMOLIRE
Nella citt
vecchia alcuni
gestori sono
oggetto di
procedimenti
per abusivismo
edilizio
[foto L. Turi]
Marted 2 agosto 2011
I
VII BARI CITT
INCONTRO A ROMA
CON I SINDACI DI BARI E MODUGNO
Om, azienda e sindacati
riprendono a parlarsi
Sempre a rischio i 320 lavoratori, ma si tratta
S alla cassa
integrazione.
La cessione al
momento sospesa
MANLIO TRIGGIANI
l Qualche buona notizia ar-
riva dal primo incontro al Mi-
nistero dello Sviluppo econo-
mico, a Roma, che si tenuto
ieri pomeriggio: i lavoratori
dellOm carrelli elevatori an-
dranno in cassa integrazione e
la cessione del ramo dazienda
, al momento sospesa. Insom-
ma, sono stati ristabiliti i rap-
porti sindacali ed stato av-
viato il tavolo di trattattiva sul
futuro dello stabilimento di
Modugno che lOm intende
chiudere e trasferire ad Am-
burgo. A settembre prevista
la prossima riunione.
Su richiesta dei sindacati
stata proposta la conversione
della sospensione dei lavora-
tori (che di fatto un licen-
ziamento anticipato e quindi
senza salario) in cassa inte-
grazione; altra richiesta stata
quella di sospendere la pro-
cedura relativa alla cessione
del ramo dazienda.
I vertici dellOm Carrelli ele-
vatori, rappresentati dallam -
ministratore delegato Ettore
Zoboli, hanno accettato queste
due richieste. Si tratta di pro-
poste che hanno comportato
anche la decisione implicita di
riavviare corrette relazioni
sindacali, dopo il braccio di
ferro recente nello stabilimen-
to di Modugno, quando alcuni
lavoratori hanno impedito che
due camion carichi di carrelli
elevatori lasciassero la fabbri-
ca.
La Om ha ribadito, nel con-
tempo, la decisione di chiudere
definitivamente lo stabilimen-
to modugnese. La motivazione
stata ripetuta per lennesima
volta: una profonda crisi strut-
turale che ha caratterizzato il
decennio scorso, nonostante
investimenti significativi per
un ammontare che supera i 23
milioni di euro.
Il Gruppo Kion ha ribadito
che nonostante gli interventi
realizzati lunit produttiva ha
continuato a essere largamen-
te sottoutilizzata senza mai
raggiungere il punto di pa-
reggio. Questo un dato for-
temente contestato dai sinda-
cati che sostengono, invece,
che, al momento in cui sono
stati utilizzati tutti i dipen-
denti al massimo dellorg aniz-
zazione dei turni, la produ-
zione stata di 8.340 carrelli.
Non sarebbe stato mai pos-
sibile, quindi, secondo i sin-
dacati, raggiungere il limite
previsto dallazienda di 15.700
car relli.
importante in queste ore
essere riusciti a ristabilire un
dialogo con i sindacati che or-
mai era interrotto.
Importante anche la presen-
za della task force regionale
per loccupazione, di cui fa
parte anche lassessore al Wel-
fare, Elena Gentile. Allincon -
tro erano presenti anche i sin-
daci di Modugno, Mimmo
Gatti e di Bari, Michele Emi-
l i a n o, per il ministero il di-
rigente Gianfelice Castano e,
per la task force, anche Giu -
seppe Lella. E Fiom, Fim,
Uilm.
Gi nella settimana scorsa, il
vicepresidente della Regione,
Loredana Capone, ha anche
annunciato la disponibilit
della Regione a trattare con il
Gruppo Kion sulla possibilit
di non chiudere lo stabilimento
di Modugno.
Di rilievo, anche la decisione
di rincontrarsi al Ministero, a
settembre. Ci potrebbero es-
sere spazi per le trattative e
uno spiraglio per i 320 dipen-
denti della fabbrica di Modu-
g n o.
PICCOLI
S P I R AG L I
Un primo risultato
dallincontro
romano
al ministero:
lavoratori dellOm
carrelli elevatori
di Modugno
e vertici aziendali
hanno ripreso
almeno
le relazioni
sindacali
SOLIDARIET LAUSER CONTRO LEMERGENZA
Una rete di servizi
con Asl e comuni
lidea dei volontari
per gli anziani
EUDE ALBRIZIO
l Abbiamo unottima legge regionale sui
servizi sociali, la 19 del 2006, ma inapplicata in
tutti i comuni pugliesi. Una rete di servizi tra
Asl, comuni e volontariato non mai stata
pensata. E questa la situazione attuale dellas -
sistenza agli anziani, fotografata dal presiden-
te dellassociazione di volontariato Auser Pu-
glia, Annamaria Semitaio.
A differenza di altre regioni - afferma Se-
mitaio - dove il servizio pubblico integrato dal
volontariato, sul territorio barese andiamo
avanti senza convenzioni con il Comune.
Con larrivo dellestate, gli anziani devono
spesso fare i conti con solitudine ed emar-
ginazione. Nonostante le difficolt, per affron-
tare con serenit i soliti disagi, lAuser Puglia,
si impegnata a rafforzare il servizio di vo-
lontariato verso gli anziani soli.
Oltre 50 le persone assistite quotidianamen-
te in tutti i
quartieri di
Bari. Chiedono
s o p r at t u t t o
compagnia e
accompagna -
mento in ospe-
dale. Una quin-
dicina i volon-
tari impegnati
in questo compito con i loro mezzi.
Per combattere lemergenza estiva, il ser-
vizio di telefonia sociale e aiuto alla persona
Filo dArgento il protagonista dellassistenza
leggera. Basta chiamare il numero verde na-
zionale gratuito 800-995988, attivo tutti i giorni
dalle 8 alle 20 o il numero della sede barese
080-5227584 per richiedere la consegna della
spesa, dei pasti o dei farmaci a casa, compagnia
domiciliare, servizi di trasporto protetto ver-
so centri socio-sanitari per visite, terapie e
informazioni; partecipare a iniziative di svago
e intrattenimento, gite ed escursioni.
Inoltre, sul sito www.auser.it attiva la se-
zione speciale del programma Emergenza
Estate nella quale rientra la distribuzione del-
la guida Tutti al mare? Auser resta sempre con
te, con tutte le informazioni utili per affron-
tare una calda estate, sicuri e sereni. La guida,
scaricabile dal sito, fornisce anche indicazioni
pratiche sulle corrette abitudini alimentari.
Le reti di buon vicinato - ribadisce Se-
mitaio - si stringono attorno agli anziani pi
fragili. In molti casi semplicemente una ri-
chiesta di compagnia: per non sentirsi abban-
donati in un periodo in cui le citt si svuo-
tano.
UNIVERSIT IL PROF. FARINOLA COORDINATORE DI UN PROGETTO FINANZIATO CON FONDI PRIN
Fotovoltaico, dalla facolt di Chimica
una rivoluzione in forma di pellicola
Funziona sul principio della fotosintesi, si pu stampare ovunque
R I VO LU Z I O N E
EOLICA
A sinistra
il prof.
Fa r i n o l a .
Sopra e sotto
due esempi
di applicazione
l Il futuro del fotovoltaico incontra quello dellarchitettura ur-
bana. Nella regione in cui la produzione di energia da fonti rin-
novabili diventata un caso nazionale, lultima frontiera della
tecnologia una pellicola applicabile dovunque, dalle facciate dei
palazzi agli autobus di linea. Sono i nuovi pannelli fotovoltaici in
materiali plastici, il cuore di un progetto, unico in Italia, che ha
ottenuto il finanziamento del ministero per lUniversit e la Ricerca
nellambito dellultimo bando di concorso per accedere ai fondi Prin,
progetti di ricerca di interesse nazionale.
Lo studio stato presentato da un gruppo di ricercatori delle
Universit di Bari, Catania, Salento, Roma Tor Vergata, Pisa, Genova
e listituto Ismac di Milano, del Consiglio nazionale delle ricerche ed
coordinato da Gianluca Farinola, professore associato di Chimica
organica del dipartimento di Chimica dellAteneo barese. A di-
sposizione ci sono quasi 280mila euro, la dote finanziaria a cui
dovranno attingere tutti i gruppi di studiosi dei sette centri di ricerca
coinvolti, come prevede il meccanismo dei Prin, ma che rappresenta,
per i responsabili del progetto, un segnale di grande attenzione al
ruolo delle energie rinnovabili da parte degli organi di valutazione.
Evidentemente - commenta il professor Farinola - il ministero ha
riconosciuto, oltre che leccellenza scientifica del progetto, anche la
sua importanza strategica nei nuovi orientamenti italiani in termini
di politica energetica, dopo la bocciatura referendaria dei pro-
grammi sul nucleare.
Le celle solari, la nuova generazione del fotovoltaico, sono co-
stituite da materiali plastici e coloranti organici, realizzate in la-
boratorio con una tecnologia che riproduce il processo di assor-
bimento che avviene nei coloranti vegetali (clorofilla, coloranti delle
frutta e dei fiori), i quali attraggono in natura la radiazione solare e la
convertono, spontaneamente, in energia. Sul piano della capacit di
immagazzinamento, questa tecnologia non raggiunge i livelli del
silicio, il materiale con cui vengono attualmente realizzati i pannelli
fotovoltaici, ma i suoi bassi costi e la facilit di installazione po-
trebbero rivelarsi elementi utili ad una diffusione su larga scala.
I nuovi materiali non sono n tossici n inquinanti - sottolinea
Farinola - e, fatto ancora pi interessante, i coloranti plastici possono
essere depositati e stampati come degli inchiostri, con delle stam-
panti simili a quelle dei nostri computer e, pi modernamente, con
delle rotative. E perci possibile - conclude lo studioso - stampare
queste celle solari non solo su supporti rigidi, ma anche su superfici
flessibili come ad esempio fogli di plastica o pellicole, che possibile
applicare, ed eventualmente rimuovere, a vetri delle finestre, alle
pareti o sui tetti di edifici o utilizzare come tende, ombrelloni,
coperture rimovibili.
Stampabili perfino su tessuto, le nuove celle solari potrebbero
diventare perfino tende da campeggio, zainetti, indumenti per eco-
logisti militanti. [lu.ba.]
Laiuto rivolto
a oltre 50 persone
che vivono in tutti
i quartieri di Bari
Marted 2 agosto 2011
VIII
I
BARI CITT
LA CARICA DEI 100
LA MATURIT DEI PI BRAVI
1. Conto di diventare il-
lustratrice di libri per lin -
fanzia non escludendo per
la possibilit di scriverne
anche i testi.
2. Limportanza di chia-
marsi Ernest di Oscar Wil-
d e.
3. Il bello arriva adesso! Je
t'aime, habibi!
4. Aprire una struttura
che presti concretamente
sostegno ai migranti.
5. Polignano a Mare di
certo una delle mete pi
sug g estive.
ANDREA CANGIANI
Liceo Artistico Giuseppe De Nittis - Bari
1. Mi iscriver alluniver -
sit, facolt di Ingegneria.
2. Il piacere di Gabriele
DA n nu n z i o.
3. Lamicizia un senti-
mento nobile! Per te ci sar
sempre! Il tuo migliore
amico Francesco!
4. Mettere su famiglia ed
avere un lavoro stabile.
5. LAlta Murgia.
FRANCESCO BISACCIA
I.I.S.S.-I.T.G. Nervi - Altamura
1. 1. Mi iscriver alluni -
versit, facolt di Ingegne-
ria.
2. Io non ho paura di
Niccol Ammaniti.
3. Ti voglio tanto bene :-)
4. Trovare un lavoro gra-
t i f i c a n t e.
5. LAlta Murgia.
MICHELE CARONE
I.I.S.S.-I.T.G. Nervi - Altamura
1. Il mio sogno sarebbe
quello di iscrivermi alla fa-
colt di Medicina e Chirur-
gia del San Raffaele di Mi-
lano. Qualora non dovessi
superare il test, resterei vo-
lentieri a Bari. Ad ogni mo-
do, dopo la laurea, conto di
proseguire gli studi in Ger-
mania.
2. A voce alta di Ber-
nhard Schlink.
3. Caro Romeo, sei un
amico da non perdere... sei
davvero il mio punto di ri-
ferimento!
4. Incontrare Pippo Inzaghi e Paolo Maldini!
5. Di certo le magnifiche scogliere di Polignano.
GIORGIO ROMANO
Liceo Classico Socrate - Bari
1. Mi piacerebbe prose-
guire gli studi nellambito
scientifico pertanto penso
di intraprendere gli studi
di fisica.
2. La coscienza di Zeno
di Italo Svevo
3. Nonostante tutte le dif-
ficolt che abbiamo affron-
tato in questi anni final-
mente ce labbiamo fatta!
Grazie per essermi stata
vicina!
4. Desidero riuscire al
meglio nei miei studi per
poter un giorno lavorare nellambito della ricerca
5. A chiunque mi chiedesse, consiglierei di visitare le grotte
di Castellana, senza dubbio uno dei luoghi pi suggestivi della
nostra provincia!
GIULIANA PANZARINI
L. scient. Leonardo da Vinci - Cassano
1. Il corso di studi che ho
scelto quello di Economia, il
polo pulsionale del mondo che
ci gira intorno.
2. Adoro i gialli, dunque
l'ultimo libro che ho letto
stato Il suggeritore di Dona-
to Carrisi.
3. Alla mia fidanzata, Fran-
cesca: Ciao amore, grazie per
questo consiglio!
4. Realizzarmi in qualit di
uomo e in qualit di lavora-
tore. In ambito lavorativo il
meglio desiderabile sarebbe
trovare un lavoro che realmente ti entusiasma, con alle spalle ov-
viamente una retribuzione adeguata.
5. Al di l del centro storico barese, consiglierei ad un turista un tour
dell'entroterra barese, alla ricerca di tradizioni, sapori, usanze e co-
stumi di una cultura estremamente affascinante.
GIUSEPPE ROTUNNO
Liceo classico Cirillo - Bari
1. Certamente continue-
r con gli studi iscriven-
domi alla facolt di Inge-
gneria.
2. Ho da poco finito di
rileggere Il Barone Ram-
pante di Italo Calvino.
3. E' finita!!! Volevo dare
il meglio di me e ce l'ho
fatta: sono libero.
4. Avere un futuro sere-
no, potendo realizzare il
mio sogno lavorativo che
mira a ricoprire cariche
manageriali anche presso
societ sportive.
5. Consiglierei di visitare tutta la splendida Valle dItria ed in
particolare lincantevole Locorotondo, paese al quale sono le-
gato anche da ricordi dinf anzia.
NICOLA DESIDERATO
Liceo classico Cirillo - Bari
1. Mi piacerebbe appro-
fondire i miei studi nel
campo delle tecniche di co-
municazione e poi conti-
nuare con una specialistica
in marketing.
2. Lalchimista di Pau-
lo Coelho.
3. Al mio grafico pubbli-
citario... se ho raggiunto il
mio traguardo anche gra-
zie a te! Mamma...ti amo!
4. Vorrei assumere una
posizione di spicco nel
campo della pubblicit.
5. Trani, un magico connubio di arte, bellezze naturali e vita
nottur na.
SIMONA MASTROMARINO
I.P.S.S.A.R. Perotti - Bari
1. Dopo il diploma intendo
iscrivermi alla facolt di
Medicina a Bari.
2. Il fu Mattia Pascal di
Luigi Pirandello.
3. Grazie per ogni nostro
singolo momento... Ti voglio
b e n e.
4. Diventare un medico
affer mato.
5. Sicuramente la mia Ba-
ri !!!
ANDREA MITARITONNA
I.T. Aeronautico Cal Carducci - Bari
1. Vorrei intraprendere
gli studi alla facolt di Giu-
risprudenza e nel contem-
po lavorare come receptio-
nista.
2. Scienza e Verit di
Giovanni Paolo II.
3. Carpe Diem.
4. Diventare magistrato.
5. Monopoli, la citt uni-
ca, dal greco monos e polis.
PAOLA CALABRETTO
I.T.C. Aldo Moro - Monopoli
1. Dopo il diploma mi
iscriver alla facolt di
Giurispr udenza.
2. Per ultimo ho letto I
diari di Mussolini del 1939
(veri o presunti che siano).
3. Ti va un caff al bar
fra 5 secondi? Non si ac-
cettano rifiuti ;)
4. Risolvere il problema
della criminalit nel mio
p a e s e.
5. Sicuramente Bitonto.
Turisticamente ha molto
da offrire anche se ci che
ha poco valorizzato.
FABIO CRESCENZO COLAMOREA
Liceo classico C. Sylos - Bitonto
Medicina, Ingegneria e Giurisprudenza
restano le facolt pi gettonate. Crescono
quelli che ambiscono a studi scientifici
Marted 2 agosto 2011
I
IX MURGIA BARESE
Ordigno rudimentale esplode
davanti a negozio di casalinghi
Si tratta del secondo avvertimento nel giro di quattro mesi
LUCIA RIZZI
l GIOIA DEL COLLE. Ordigno nella notte
contro un negozio di casalinghi. E il secondo
episodio nel giro di qualche mese. Sono le due e
trenta circa di domenica notte quando un forte
rumore sveglia i residenti di via Caracciolo. Poi
una chiamata al 112 per chiedere li n t e r ve n t o
dei Carabinieri. C confusione, la gente non sa
bene cosa sia successo e a cosa si debba ri-
condurre quella forte esplosione.
Dopo pochi minuti sul posto arriva una gaz-
zella che comincia i primi rilievi. Un ordigno di
manifattura rudimentale stato fatto esplodere
contro la saracinesca del negozio di casalinghi
Punto casa - Cash & Carry. Della polvere da
sparo, confezionata in un contenitore di latta e
il gioco fatto. Lesplosione ha danneggiato solo
la parte inferiore della saracinesca e la de-
flagrazione ha causato anche danneggiamenti
alle vetrine interne. Dopo aver accertato i dan-
ni e le modalit di esecuzione dellattentato, i
carabinieri sono ora a lavoro per comprendere
le cause dellepisodio. Escluso, o quasi, che ci
possano essere dei testimoni considerata anche
la tarda ora in cui avvenuto il tutto, si in-
dagher con la speranza che i proprietari del
negozio possano fornire indizi utili.
Il percorso investigativo non tralascer il
fatto che quello della scorsa notte stato il
secondo attentato ai danni dellesercizio com-
merciale di via Caracciolo. Il primo lo scorso 10
marzo. Pressappoco analoghe le modalit. Nel
primo attentato contro la saracinesca del ne-
gozio di casalinghi furono sparati alcuni colpi
di fucile. Nonostante il rumore degli spari,
lallarme ai carabinieri fu dato solo al mattino
seguente dai proprietari. Le ore trascorse po-
trebbero aver determinato in quella circostan-
za anche un inquinamento del luogo in que-
stione tanto che non si riusc neanche a trovare
il bossolo del fucile a pallettoni da quale il colpo
sarebbe esploso.
Gi per questo primo episodio i carabinieri
hanno battuto due piste: un atto intimidatorio
che potrebbe legarsi sia alla sfera privata che a
quella lavorativa. Come seconda ipotesi stato
anche considerato il gesto come un dispetto.
GIOIADELCOLLE NUOVO EPISODIO (DOPO QUELLO DEL 10 MARZO) ALLESERCIZIO COMMERCIALE DI VIA CARACCIOLO

Cava dei dinosauri, il nodo


della propriet blocca tutto
lA LTA M U R A . Il tempo si fermato alla cava dei
dinosauri. E non solo una verit scientifica. In-
fatti non si scioglie il nodo sulla propriet del sito,
ancora in mani private. E tutto ci blocca qualsiasi
programma di studio, ricerca e valorizzazione.
Il sito una scoperta di interesse mondiale: la
paleosuperficie ricoperta da circa 30mila orme
lasciate da 200 dinosauri erbivori risalenti ad oltre
80 milioni di anni fa. Scoperto nel 1999, dopo un
fortissimo interesse iniziale, tutto si spento. At-
tualmente le orme sono esposte agli agenti at-
mosferici, potenzialmente dannosi. Il sito non si
pu visitare nonostante le tantissime richieste. E
tuttavia la cava versa, a prima vista, in uno stato di
abbandono tanto che il cancello di ingresso stato
buttato gi e l rimane da mesi. Tutt'intorno la
recinzione divelta in pi punti e quindi, seppur
abusivamente, l'accesso possibile.
Da mesi si tengono interlocuzioni istituzionali
ma non si giunti ad alcuna soluzione. Eppure un
asso nella manica formidabile per Altamura. La
sezione locale di Italia dei Valori ha annunciato
una raccolta di firme dal prossimo mese. Sem-
brano essere passati dei secoli - scrivono Giacinto
For te, coordinatore provinciale, e Filippo Lem-
ma, coordinatore cittadino - da quando ad Alta-
mura pi dieci anni fa, in una cava in localit
Pontrelli fu scoperto uno straordinario giacimento
di orme dei dinosauri. Da allora, dopo il rico-
noscimento dell'assoluto valore della scoperta fatta
da parte dell'intera comunit scientifica interna-
zionale, sembra essere caduto tutto nel dimen-
t i c at o i o .
Le ragioni sono tante, e le responsabilit ap-
partengono a tutti - aggiungono -. Riteniamo che
prima che sia troppo tardi, si debba sciogliere il
nodo relativo alla propriet del sito. Altrimenti,
nulla di positivo potr accadere. Un sito paleon-
tologico di tale natura dovrebbe rientrare di fatto
nella sfera della propriet pubblica, e tutte le Isti-
tuzioni dovrebbero cominciare un percorso di con-
fronto con il proprietario che vada in questa di-
rezione, a cominciare dall'amministrazione comu-
nale, senza sterili distinguo di natura politica. Ogni
tentativo deve essere fatto. Contemporaneamente
Idv, con il commissario regionale Augusto Di Sta-
nislao e con il deputato Pierfelice Zazzera, pre-
senter un'interrogazione in Parlamento. [red.cro.]
ALTAMURA UNA NOTA POLEMICA DEL COORDINATORE PROVINCIALE E DI QUELLO CITTADINO DI IDV, GIACINTO FORTE E FILIPPO LEMMA

ATTENTATO ESPLOSIVO Il negozio preso di mira


Pd, Sel e Idv si prendono la mano
siglato un accordo per le elezioni
ANNA LARATO
lS A N T E R A M O. La campagna
elettorale per le prossime elezio-
ni comunali prende forma. La po-
litica cittadina dopo mesi di si-
lenzio, coincisa con la caduta
dellamministrazione di centro-
destra guidata da Vito Lillo (lo
scorso mese di marzo) e il con-
sequenziale commissariamento
della citt, ricomincia a farsi sen-
t i re.
Pd, Sel e Idv, infatti, si alleano
per le prossime elezioni ammi-
nistrative, che nella primavera
del 2012 porteranno all'elezione
del nuovo sindaco e del nuovo
consiglio comunale della citt. I
tre partiti rompono, dunque, il
silenzio e lo fanno con una nota e
comunicano alla citt di aver rag-
giunto l'accordo politico per le
prossime elezioni amministrati-
ve comunali nella convinzione di
riuscire a fornire alla cittadinan-
za una concreta e fattiva solu-
zione ai problemi di Santeramo.
Dopo la disastrosa gestione del-
la scorsa amministrazione di
centrodestra, e con l'attuale crisi
economica imperante, aggravata
dallo sperpero dissennato di sol-
di pubblici che ha compromesso
la stabilit finanziaria del nostro
Comune - si legge tra laltro nel
documento - la nostra comunit
ha bisogno di ritornare a sperare
e ad essere guidata con respon-
sabilit, competenza, ed ocula-
te zza.
Le forze politiche di centrosi-
nistra, firmatarie della c c o rd o
politico sottolineano che sono gi
al lavoro per costruire un pro-
gramma rispondente alle attuali
e reali esigenze dei cittadini tra-
mite il dialogo e l'ascolto con la
societ civile istituendo tavoli
tematici pubblici di discussione:
i servizi alla persona, specie quel-
le pi deboli, il rilancio socio-eco-
nomico di Santeramo, la tutela e
la valorizzazione delle nostre ri-
sorse territoriali, saranno la bus-
sola che guider la nostra azione
politico-amministrativa. Per
quanto riguarda la candidatura
del primo cittadino, nella nota
scrivono che sar individuato in
maniera condivisa e con forme di
democrazia partecipata. Un can-
didato sindaco che possa ridare
credibilit ed entusiasmo alla no-
stra cittadinanza. Pertanto nel
prossimo mese di settembre, da-
remo concreto avvio al lavoro con
una assemblea pubblica, scrivo-
no ancora nella nota Pd, Sel e Idv
ma che aprono a dialogo e si-
nergie con le altre forze della si-
nistra. Siamo inoltre, aperti al
dialogo e alla ricerca della col-
laborazione con tutte le altre for-
ze politiche - conclude la nota -
che si riconoscono nel centrosi-
nistra, per costruire insieme
questo percorso di condivisione e
partecipazione, superando tutti i
personalismi per lavorare nel no-
me degli interessi collettivi.
POLITICA Tre partiti di centrosinistra escono allo scoperto
SANTERAMO COMINCIATA UNA CAMPAGNA ELETTORALE CHE SI ANNUNCIA LUNGA

Gioia del colle


Ferito operaio caduto da scala
GIOIA. Operaio cade da unaltezza di tre me-
tri durante unoperazione notturna. Domenica
notte Vincenzo Gentile 58 anni di Noci, operaio
metalmeccanico, al lavoro al capannone della
Lidl. Le ingenti piogge del pomeriggio hanno
provocato infiltrazioni nel tetto della struttura, tet-
to che in alcuni punti assieme alla controsoffitta-
tura venuto gi. Indispensabile il ripristino della
copertura per consentire la riapertura del super-
mercato il mattino seguente. Gentile nel tentativo
di scendere dal tetto aiutato da una scala, mette
un piede in fallo e scivola in terra. Un volo di tre
metri che ha fatto subito pensare al peggio. Ri-
chiesto lintervento del 118, che ha subito soccor-
so luomo, le cui condizioni sono migliorate pian
piano. Sul posto anche una pattuglia della vigilan-
za Virgo Fidelis e una gazzella dei carabinieri. Ai
militari il compito di comprendere se sul cantiere
fossero state rispettate tutte le normative in mate-
ria di sicurezza di lavoro. Luomo invece ricovera-
to al Miulli: la prognosi di venti giorni. [lucia rizzi]
Marted 2 agosto 2011
X
I
BARI PROVINCIA
Chiazza scura in mare
aperta unindagine
Costituito comitato per la tutela delle coste. Si lavora a un esposto
EUSTACHIO CAZZORLA
lMONOPOLI. Escluso linquinamento
batteriologico e anche quello chimico se-
condo i stati diffusi ieri dallArpa. Esito
negativo dunque per le acque della Grot-
ta delle Vergini di Cala Corvino, detta
anche il Grottone. Questa la notizia
rassicurante diramata dal dottore Mas -
simo Blonda, direttore scientifico
dellArpa Puglia che non esclude forme
di inquinamento da vie improprie di
scarico, risorgive o scarichi direttamente
riconducibili al fattore umano, ma nem-
meno la possibilit che si tratti di schiu-
me da sostanze organiche naturali.
Lesito negativo tranquillizza, ma ora
si in attesa del rapporto di prova uf-
ficiale da parte dellArpa. In sintesi la re a
risultava balneabile al momento del cam-
pionamento. La schiuma come si forma
cos si disperde ha detto Blonda. Un
fenomeno secondo alcuni collegato al tra-
sporto delle risorgive che fu ampiamente
indagato anni fa dalla stessa Arpa e dal
Noe dei Carabinieri di Bari che indivi-
duarono alcune industrie della zona che
scaricavano in maniera illecita dei li-
quami nella falda freatica inquinandola.
Caccia dunque a chi inquina il sot-
tosuolo che poi restituisce tutto al mare.
Sulla vicenda c stato li n t e re s s a m e n t o
anche della locale Capitaneria di Porto.
Mercoled scorso lultimo avvistamento
della chiazza al largo di Cala Corvino ma
quegli adori sulfurei fortemente sgrade-
voli sono l al largo da oltre 30 anni. La
vicenda stata riportata in auge da al-
cuni esposti alla Procura della Repub-
blica da parte di privati e anche a firma di
Maurizio Muolo, proprietario con gli
altri familiari del Villaggio turistico Cala
Corvino. Mare e costa splendida ma ogni
tanto la chiazza faceva la sua comparsa.
Quellesposto e la lettera-appello di Muo-
lo protocollata qualche tempo fa alla Re-
gione puglia rimasta disattesa e priva
di qualsivoglia riscontro come sottoli-
nea Donato Cippone del neocostituito
Comitato per la tutela delle coste di Cala
Corvino. La lettera verr allegata
allesposto che lo stesso Comitato sta pre-
p a r a n d o.
Il Comitato riunisce 40 persone e varie
associazioni tra cui una di sommozza-
tori, Mimmo Lomelo presidente della
costituente ecologista, Una Puglia mi-
gliore e Cittadinanza attiva. Perch
sulla vicenda la gente vuole vederci chia-
ro. Un anno fa si parl di pesci a due teste
in quella zona che verso Torre Incina un
paradiso subacqueo, ma in corrispon-
denza della zona industriale monopoli-
tana diventa un mare problematico quan-
do ci sono determinate correnti e queste
strane quanto puzzolenti risorgive. Quel-
la di mercoled scorso 27 luglio ha fatto
allertare anche il locale comando di po-
lizia municipale e visto lintervento di-
retto del comandante il maggiore Mi -
chele Palumbo che si tiene costante-
mente aggiornato sugli sviluppi della vi-
cenda.
Intanto il Comitato ha prelevato 2 cam-
pioni in corrispondenza della risorgiva
incriminata che sono stati inviati a la-
boratori di Molfetta e Bari per avere un
riscontro delle analisi e sgomberare ogni
dubbio. La magistratura ha comunque
aperto un fascicolo d'indagine.
MONOPOLI ARRIVATI UFFICIALMENTE I RISULTATI DELLE ANALISI DELLARPA: ESITO NEGATIVO, LAREA BALNEABILE

Fuori strada per evitare randagio


lautomobilista cita il Comune
ANTONIO GALIZIA
l C O N V E R S A N O. Un automobilista ha
citato in giudizio il Comune per mancata
custodia di cani randagi. Il fatto risale a
qualche mese fa.
Sulla strada provinciale 121 che da-
Conversano conduce a Polignano, lauto
utilitaria con due persone, per evitare un
cane randagio intento ad attraversare la
trafficata carreggiata, scartando cos
una vettura che procedeva in senso op-
posto di marcia, finisce fuori strada,
interrompendo la corsa prima su un
muretto a secco prima e poi in una
cunetta.
Una donna a bordo dellauto, traspor-
tata al pronto soccorso cittadino, riporta
lesioni non gravi, guaribili con dieci
giorni di cure. Ingenti, invece, i danni
alla vettura, con la parte frontale let-
teralmente distrutta. Fortunatamente
l'incidente non causa gravi conseguenze.
E' comunque evidente la pericolosit
incombente in quella zona a causa dei
branchi di cani randagi che circolano
indisturbati in un'area a traffico intenso,
vista la copiosa presenza di residenze e
lelevato flusso automobilistico da e per
la Statale 16 Bari-Lecce.
Per questo motivo, i due coniugi hanno
fatto causa al Comune, chiedendo il
risarcimento dei danni per circa 10mila
euro e contestando la mancata custodia
del cane randagio. Da parte sua lente si
dichiarato incompetente, declinando da
ogni responsabilit. Secondo lente, re-
sponsabile dellemergenza-randagi in-
vece il Servizio veterinario della Asl.
Mentre la ditta esterna incaricata dal
Comune per il servizio di accalappia-
mento dei cani non in grado di
intervenire tempestivamente e in ore
diverse da quelle antimeridiane a causa
della distanza da Conversano. A seguito
di questo incidente e di altre segnalazioni
provenienti dalle campagne, dove non di
rado vengono registrate aggressioni a
persone e allevamenti, la s s e s s o r at o
allambiente si fatto promotore presso
lUfficio Protezione civile della Prefet-
tura di una proposta tesa al coordi-
namento degli interventi di controllo del
territorio extraurbano e cattura dei cani
vaganti, da parte di organismi che hanno
poteri sovracomunali come la Asl e la
P re f e t t u r a .
RANDAGI Comune citato per un incidente stradale
CONVERSANO LENTE RITENUTO RESPONSABILE DI MANCATA CUSTODIA DEI CANI

Approvato il bilancio, in arrivo


una raffica di aumenti
lSAMMICHELE . Raffica di au-
menti in arrivo, a base di tasse e
tributi comunali. Il bilancio di
previsione 2011 prevede il rad-
doppio dell'addizionale comuna-
le sull'energia elettrica, 64mila
euro in pi all'anno dalle famiglie
di Sammichele. Un altro 10% in
pi per la mensa della scuola del-
l'infanzia (4mila euro) ed un altro
15% per la mensa della scuola
media (altri 4mila). Un Comune,
quello di Sammichele, che sta per
riconoscere debiti fuori bilancio
per 895mila euro.
Sul versante rifiuti, un aumen-
to del 3,75% della Tarsu che fa
seguito a quello del 2010, del
37,5%. Per la raccolta e smalti-
mento dei rifiuti, le famiglie sam-
micheline dovrebbero sborsare
33.845 euro in pi, a fronte di un
servizio da molti giudicato non
soddisfacente. I rifiuti, in realt,
sono un insieme di componenti
che vanno differenziate. Plastica,
carta, vetro sono raccolti, stoccati
in appositi centri per essere ri-
ciclati. Maggiore la quantit dif-
ferenziata, minore sar la porzio-
ne riversata in discarica, con ci
abbattendo il costo legato alla di-
scarica. A Sammichele, la quota
di raccolta differenziata bassa
rispetto al totale. Non tutte le fa-
miglie separano i rifiuti. Manca
un'adeguata e costante campagna
informativa. Quindi, nell'immon-
dizia raccolta, c' ancora molta
plastica, vetro. E lievita il costo
del conferimento in discarica.
Nel 2009, raccolta e smaltimen-
to costavano circa 630mila euro
l'anno. Oggi, la cifra dovrebbe at-
testarsi a 950mila euro circa. A
ci si aggiunga che l'appalto per i
rifiuti con la ditta Sieco scaduto
da due anni ed in regime di
proroga. Dall'opposizione Loren -
zo Netti (Pdl): A fronte di au-
menti smisurati, non si spazzano
pi le strade, c' sporcizia, non
svuotano i cestini, abbandonano
elettrodomestici e divani in vari
punti del paese. Per Netti, au-
menti ingiustificati; ci sarebbero
spazi di manovra alternativi in
bilancio, ma non hanno idee e
sono tutti al mare. Secondo
lesponente del Pdl ci attiene
alla sfera politica; anche l'ammi-
nistrazione precedente avrebbe
potuto aumentare la Tarsu ma
noi adottavamo strategie e mai
aumenti.
Maria Spinelli, assessore al-
l'ambiente: La Tarsu aumenta
pochissimo ma perch lo smal-
timento ha un costo di 125 euro a
tonnellata rispetto agli 85 del
2010. Quanto alla raccolta non
soddisfacente: Stiamo avendo
una serie di lagnaze da parte dei
cittadini per lo spazzamento delle
strade; l'Ufficio preposto ha in-
viato comunicazione scritta alla
Sieco perch provveda immedia-
tamente. Sul contratto in sca-
denza: Stiamo elaborando un
nuovo piano per la raccolta dei
rifiuti, a breve un nuovo bando,
con maggiore attenzione per la
differenziata con presenza dei
cassonetti per le vie del paese solo
in ore e giorni prefissati.
SAMMICHELE PI CARO IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA. RINCARA ANCHE LA TARSU

Po l i g n a n o
Continua a perseguitare
lex compagna: arrestato
P O L I G N A N O. Sebbene fosse stato
espressamente interdetto ad avvicinarsi
alla sua ex compagna, ha continuato a
perseguitarla, sino a minacciarla e a ten-
tare di baciarla, finendo cos agli arresti
domiciliari. Luomo, un 51enne di Poli-
gnano finito in carcere lo scorso mese di
maggio, perch colto nella flagranza di
reato dai Carabinieri della locale Stazione
per atti persecutori e processato per di-
rettissima, era stato destinatario di un
provvedimento di allontanamento dalla
casa familiare e di divieto di avvicina-
mento ai luoghi frequentati donna,
emesso dal Tribunale di Bari. Sebbene
tornato in libert, tale misura aveva la-
sciato sperare in un cambiamento da
parte delluomo e in una conseguente
maggiore tranquillit da parte della don-
na, una 41enne. In realt, le aspettative
sono andate via via affievolendosi, pro-
prio perch il 51enne ha continuato im-
perterrito nella sua azione persecutoria, a
tal punto da indurre la donna a sporgere
una nuova denuncia. Durante questo pe-
riodo, infatti, lex coniuge si sarebbe ripe-
tutamente presentato presso il domicilio
della vittima, in altre occasioni lavrebbe
seguita per strada avvicinandosi alla
stessa e minacciandola, mentre in talune
circostanze avrebbe tentato persino di
baciarla. Deferito alla Procura della Re-
pubblica di Bari, luomo stato raggiunto
ieri dallordinanza di arresti domiciliari, in
sostituzione del precedente provvedi-
mento.
Marted 2 agosto 2011
I
XI BARI PROVINCIA
Scooter contro auto
in corso Italia
ferito ragazzo di 17 anni
l MOLA. Imprudenza e alta velocit sono
le, probabili, cause dellennesimo grave in-
cidente avvenuto in corso Italia, pieno centro
cittadino. Ancora un ragazzo e il suo scooter
tra le vittime di un impatto che avrebbe po-
tuto avere conseguenze ben pi gravi. Lim -
patto tra la moto, guidata da un ragazzo di
Mola di 17 anni e una Fiat Punto, guidata da
un uomo, si verificato ad un centinaio di
metri dalla piazzetta di San Pio.
Lo scooter, per ra-
gioni in corso di ac-
certamento, anda-
to a sbattere frontal-
mente contro la Pun-
to. Il ragazzo, per for-
tuna protetto dal ca-
sco, stato sbalzato
dal veicolo volan-
do per circa dieci
metri. Tempestivo
lintervento degli
agenti del comando
cittadino della poli-
zia municipale e dei
sanitari del 118. Il
motociclista, trasferito al Di Venere di Car-
bonara con qualche frattura e un trauma com-
motivo, se l' cavata con una prognosi di circa
30 giorni. Illeso il conducente della Punto.
Questo il secondo, grave, incidente av-
venuto in centro nellultima settimana, a con-
ferma della diffusa tendenza degli automo-
bilisti a circolare spesso in violazione delle
pi semplici regole imposte dal codice della
strada. Resta, infatti, ancora sotto le cure dei
chirurghi dellospedale Di Venere il ragaz-
zo di 12 anni che marted scorso fu investito da
una utilitaria in retromarcia mentre attra-
versava via XXIV Maggio con il suo skate-
board. [an.gal.]
MOLA ILLESO LA U T O M O B I L I S TA

CHIAZZA
IN MARE
Sono arrivati i
risultati ufficiali
delle analisi
dellArpa. Ma il
comitato
cittadino prepara
un esposto .
Rifiuti, bacchettate
dalla polizia municipale
Fioccano le multe per gli irriducibili della raccolta indifferenziata
VITO MIRIZZI
l C A P U R S O. Per il conferimento
dei rifiuti solidi urbani il tempo della
tolleranza scaduto. Detto, fatto. So-
no arrivate puntualmente le prime
sanzioni per le violazioni alle mo-
dalit ed agli orari di conferimento.
Gli uomini del comandante Raf faele
Campanella hanno iniziato i pat-
tugliamenti in borghese per un ser-
vizio mirato, teso a contravvenzio-
nare gli irriducibili della indifferen-
z i at a .
Nei primissimi giorni del controllo,
la polizia municipale ha elevato gi
una decina di verbali, di cui la mag-
gior parte per aver conferito i rifiuti
in orario diverso da quello consentito.
Non possiamo aspettare ancora -
precisa il sindaco Francesco Cru-
dele - la strada per raggiungere livelli
sempre pi alti di raccolta differen-
ziata ormai tracciata e non si torna
indietro. Dobbiamo capire che questo
il futuro per il bene dellambiente
nonch delle tasche di noi tutti con-
tribuenti. Infatti, se si usano i cas-
sonetti in modo improprio, si inquina
la tipologia di rifiuto che non pu
essere pi differenziato. Per questo
sono partiti i controlli e le sanzio-
ni.
Il problema maggiore riscontrato
risiede proprio nella scarsa abitudine
a differenziare. Sostanzialmente, si
rilevato che la popolazione collabora,
ma basta il mancato rispetto del
giusto conferimento negli appositi
cassonetti da parte di pochi per va-
nificare il ciclo della differenziata.
I vigili urbani, in questi giorni,
sono impegnati a far rispettare, es-
senzialmente, tre precetti fondamen-
tali: il conferimento nei cassonetti
per tipologia di rifiuto, il conferi-
mento dei sacchetti allinterno dei
cassonetti e non nelle adiacenze, gli
orari di recapito.
Per i conferimenti impropri la san-
zione pu andare da un minimo di 50
ad un massimo di 300 euro, per i
sacchetti abbandonati al di fuori dei
cassonetti si pu rischiare una multa
fino a 500 euro, come pure per il
mancato rispetto degli orari di con-
ferimento (dalle 20 alle 7).
Il messaggio dellamministrazione
comunale chiaro: bisogna diffe-
renziare e tutti devono imparare a
rispettare le nuove regole di con-
ferimento, anche perch lo impone la
legge, altrimenti scatta la sanzione.
Ed i controlli di questi giorni di-
mostrano che scattata la tolleranza
z ero.
CAPURSO SONO ARRIVATE LE PRIME SANZIONI CON GLI AGENTI IN BORGHESE CHE HANNO COMINCIATO IL PATTUGLIAMENTO

San Giorgio, ecco come salvarla


Per la lama c la proposta di dichiararla zona di interesse naturalistico, paesaggistico e archeologico
GIANNI CAPOTORTO
l R U T I G L I A N O. Dichiarare lama San Giorgio
Zona di interesse naturalistico, paesaggistico ed
archeologico nonch patrimonio storico e cultu-
rale del Comune di Rutigliano. l'ultima mossa,
in ordine di tempo, messa in essere per contra-
stare la scelta della Regione di sversare i reflui del
depuratore di Casamassima (e successivamente di
altri comuni) direttamente nell'alveo della lama.
La proposta del gruppo consiliare di mag-
gioranza di Futuro e Libert, che in con i mo-
vimenti politici, l'Mpa, IoSud e Idee per Ruti-
gliano, ha formulato una proposta di delibera che
sar al vaglio del consiglio comunale. Riteniamo
di poter dare un contributo concreto ed efficace -
spiega il capogruppo di Fli, Oronzo Valentini -
per scongiurare definitivamente lo sversamento
dei reflui di fogna nella lama che rappresenta per
la nostra comunit un inestimabile patrimonio
naturalistico, storico, archeologico e culturale.
La proposta di delibera coinvolge anche lama
Giotta, l'altro solco naturale che attraversa il ter-
ritorio di Rutigliano: dopo il via libera unanime
della commissione consiliare Ambiente, si atten-
de l'ultimo e definitivo passaggio nel Consiglio
regionale per l'istituzione delle Riserve naturale
protette lame San Giorgio e Giotta, attesa che
perdura dal gennaio 2009. Valentini sottolinea
latteggiamento contraddittorio della Regione in
materia di salvaguardia e valorizzazione dei luo-
ghi in oggetto, testimoniato dalla recente revoca di
Parco San Nicola, il tratto di lama San Giorgio a
ridosso del luogo previsto per lo sversamento dei
reflui, dalle zone di ripopolamento e cattura fau-
nistica, cos come era previsto in precedenza, dalla
stessa Regione stessa nel piano faunistico e ve-
natorio del 1999. La proposta di delibera sol-
lecita anche la Provincia di Bari e la Regione ad
intervenire celermente per concludere i proce-
dimenti amministrativi pendenti, relativi alla
istituzione della Riserva, dando mandato al
sindaco e alla giunta di adottare i provvedimenti
per la tutela, salvaguardia e la vigilanza delle due
lame. Della dichiarazione di Zona di interesse
naturalistico, paesaggistico ed archeologico, ol-
tre al,la Regione e alla Provincia, saranno in-
formati, per i provvedimenti conseguenziali e di
competenza, il prefetto, il ministro per i Beni
Culturali e Ambientali e il ministro per gli Affari
re gionali.
TUTELA
DELLA LAMA
Una proposta di
delibera di
consiglio comunale
stata presentata
a Rutigliano per la
tutela della lama
San Giorgio: lidea
quella di
dichiarare larea di
interesse
naturalistico e
archeologico ed
evitare gli
sversamenti del
depuratore
di Casamassima
.
RUTIGLIANO LIDEA STATA LANCIATA DAL GRUPPO DI MAGGIORANZA DI FLI CHE HA GI FORMULATO LA PROPOSTA DI DELIBERA PER IL CONSIGLIO

P I OVO N O
M U LT E
Vigili urbani in
borghese a
Capurso per
controllare il
conferimento
dei rifiuti
.
I mezzi coinvolti nellimpatto
Marted 2 agosto 2011
XII
I
BARI PROVINCIA
Tarsu, lotta allevasione
da recuperare quasi 4 milioni
Inviate 6.200 ingiunzioni e pi di 1.600 pignoramenti
ENRICA DACCI
l B I TO N TO. Pi di 1.600 atti di pigno-
ramento, 6.200 atti di ingiunzione inviati e
in scadenza per un totale di 3 milioni e
651mila euro di Tarsu non versata e da
recuperare. Sono questi i numeri delleste -
sa operazione di recupero crediti che in
questi giorni ha messo in campo la Cerin
spa, concessionaria della riscossione della
tassa dei rifiuti solidi urbani per conto del
C o m u n e.
Un intervento a tappeto, che ha gettato
nel panico centinaia di nuclei familiari e
che non poche perplessit ha sollevato nel-
la gestione delle politiche di sostegno eco-
nomico attivate dal Comune. Per effetto
diretto dei pignoramenti, infatti, tutti i mo-
rosi si sono visti bloccare i propri libretti di
risparmio, anche nel caso di saldi superiori
al debito dal quale scaturito latto di in-
giunzione. Bloccati anche i contributi eco-
nomici che eroga direttamente il Comune,
per il sostegno allaffitto, per le famiglie
con neonati o persone non autosufficienti.
Con esiti paradossali: il Comune pretende
somme da chi sostiene economicamente.
Le tasse le devono pagare tutti - taglia
corto lassessore al bilancio Vincenzo Fio-
re - e la Cerin fa solo il suo lavoro. Nessuno
dei pignorati infatti ha rilevato irregola-
rit in merito alla cifre da versare. Negli
anni passati, lAsv, che aveva la conces-
sione della riscossione della Tarsu, pro-
cedeva con avvisi di accertamento senza
azioni di recupero. Cos, negli anni, il nu-
mero di morosi esponenzialmente cre-
sciuto e con esso la cifra da recuperare.
Numeri e cifre presentati nei giorni scor-
si dalla Cerin alla giunta Va l l a : dai 1.858
morosi del 2005 si passati ai 4.442 morosi
del 2009. La Tarsu non pagata che nel 2005
ammontava a 417mila euro arrivata ad un
milione di euro nel 2009. Questanno, per
effetto degli aumenti del 2010 e dellanno in
corso, rispettivamente del 30% e del 10%, il
Comune dovrebbe incassare 7 milioni e
129mila euro, rastrellando nelle tasche di
quasi 22mila utenti. I termini del disagio
sono palpabili se vero che negli ultimi
giorni diverse famiglie hanno bussato alla
porta dei servizi sociali del Comune. Ales -
sandro Gesmundo, consigliere Pd, ha
chiesto al sindaco un intervento diretto,
con lipotesi di una rateizzazione dei pa-
g amenti.
Attualmente possibile applicare la ra-
teizzazione solo per le somme superiori ai
2.500 euro - spiega Fiore - Abbiamo ipo-
tizzato di abbassare la soglia ai 1.000 euro.
Dovremmo per parlarne prima in com-
missione consiliare, poi in consiglio co-
munale e comunque lintervento non potr
essere retroattivo.
TARSU Cittadini in coda per pagare la tassa sui rifiuti dopo gli accertamenti
Lassessore al Bilancio,
Vincenzo Fiore: Le tasse
le devono pagare tutti e la
Cerin fa solo il suo lavoro
Negli anni passati lAsv
procedeva con avvisi di
accertamento senza azioni di
recupero. Morosi in aumento
BITONTO UNESTESA OPERAZIONE DI RECUPERO CREDITI DELLA CONCESSIONARIA DI RISCOSSIONE

Ordigni bellici in mare


per Torre Gavetone arriva
il divieto di balneazione
LUCREZIA DAMBROSIO
l M O L F E T TA . Divieto di
balneazione a Torre Gave-
tone. Nello specchio acqueo
antistante quel tratto di costa
e quella torre ci sono or-
digni residuati bellici ine-
splosi. Cos dice un cartello,
sistemato ieri mattina, dagli
operatori della Multiservizi,
che fa riferimento ad una
ordinanza emessa, nei mesi
scorsi, dalla capitaneria di
porto. Ma c di pi. Quanti,
in barba alle disposizioni, si
ostineranno ad immergersi
in quelle acque rischiano fino
a mille euro di multa e oltre.
Il divieto alla balneazione,
a ragion del vero, arriva tardi
rispetto allapertura della
stagione balneare. Tanto pi
che una ordinanza del Co-
mune, che indica le spiagge
balneabili e quelle non bal-
neabili, stata messa allini -
zio dellestate. E nella lista
nera delle spiagge vietate,
quella di Torre Gavetone non
figura affatto. In quella lista
figurano la spiaggia in pros-
simit di Torre Calderina,
per la presenza dello scarico
della fogna, Cala San Gia-
como, e il tratto di costa
lungo Secca dei Pali fino a
raggiungere Molo Pennello.
Per il resto, tutta la costa a
levante della citt, Torre Ga-
vetone inclusa, era conside-
rata balenabile.
Al contrario, nelle scorse
settimane, lasciando stupe-
fatti tutti (considerato il fatto
che Torre Gavetone si trova
in territorio di Molfetta) era
stato il sindaco di Giovinazzo
a vietare la balneazione in
quel tratto di costa con tanto
di ordinanza nella quale si
faceva riferimento allordi -
nanza numero 3, del 3 feb-
braio scorso, emessa dal capo
del circondario marittimo di
Molfetta, con la quale si vieta
la balneazione per una di-
stanza di cinquecento metri a
monte e a valle di Torre
Gavetone. Tanto che si era
arrivati al paradosso per cui,
da una parte della Torre (nel
mare di Molfetta) le acque
erano balenabili, dallaltra
(nel mare di Giovinazzo) la
balneazione era addirittura
vietata per tutta la stagione
balneare 2011 e comunque
fino alla fine delle operazioni
di bonifica di detta area, dalla
rimozione di ordigni bellici
inesplosi.
Ora la questione stata
chiarita. A Torre Gavetone la
balneazione vietata. Ma c
da scommetterci: i trasgres-
sori saranno decine.
D I V I E TO
comparso
soltanto ieri il
cartello con il
divieto di
balneazione a
Torre Gavetone
per la
presenza degli
ordigni bellici
inesplosi .
MOLFETTA UFFICIALIZZATO CON UN CARTELLO DEL COMUNE

Te r l i z z i
Polizia urbana
cercasi dirigente
TERLIZZI. Un posto
da dirigente: lo mette a
bando il Comune. Il vincito-
re dovr occuparsi di Ser-
vizi di polizia municipale,
igiene urbana, protezione
civile, servizi al cittadino.
Lidentikit del perfetto can-
didato : laureato in giuri-
sprudenza, scienze politi-
che o economia e com-
mercio, con cinque anni di
esperienza analoga e cono-
scenza delle apparecchia-
ture informatiche. Una
commissione nominata dal
sindaco giudicher le do-
mande e i curriculum, da
inviare entro il 17 agosto.
Chi si aggiudicher lincari -
co, sieder su una poltro-
na da 71mila euro allan -
no. Ma che scotta. Il set-
tore, in due anni e mezzo,
ha visto avvicendarsi tre di-
rigenti: Giovanni Di Capua,
Alessandro Frigiola, Fran-
cesco DIngeo. Il cellulare
di questultimo spento
dal giorno in cui il coman-
dante ha detto grazie e ar-
rivederci e se n andato
in sordina. Da lui nessuna
comunicazione ufficiale,
ma il motivo della rinuncia
nella filigrana degli atti
amministrativi. Da due anni
e mezzo scaduto il con-
tratto di raccolta dei rifiuti,
gestito dalla ditta Tradeco.
Nel 2011 DIngeo firma due
proroghe ciascuna di tre
mesi: la prima da gennaio
a marzo, la seconda da
marzo a giugno. La terza
no. Per i mesi estivi il sevi-
zio di raccolta dei rifiuti
stato autorizzato da unor -
dinanza sindacale. Sul ta-
volo del nuovo dirigente la
prima patata bollente sa-
r ancora la questione della
proroga alla Tradeco. Ma
sullavviso pubblico pesa
anche un altro aspetto: la
scelta della giunta Di Tria
va nella direzione opposta
a quella dettata dal mini-
stro Brunetta: gli enti pub-
blici devono adoperare le
risorse umane interne pri-
ma di assumere nuovo
personale. Il sindaco, intan-
to, non risponde ma oggi
prevista una importante
riunione di giunta. [ros.mal.]
Ritorna Poesie al balcone
spazio anche agli stranieri
MINO CIOCIA
lG I OV I N A Z Z O. Lottava edizione di Poesie
al balcone tenta di aprirsi anche a poeti stra-
nieri. questa la maggiore novit della ker-
messe dedicata alla poesia che questa n n o,
raccogliendo leredit lasciata da Comuni-
caria - liberi di comunicare, organizzata
dalla neonata associazione Tracce.
Sostanzialmente sono poche le differenze
introdotte, rispetto alle precedenti edizioni: in
una unica serata, che come sempre non vedr
alcun concorso e in cui non saranno distribuiti
premi, i poeti che vorranno leggere i propri
componimenti ad un pubblico, che si sempre
mostrato attento e interessato, si alterneranno
dal balcone della Vedetta sul Mediterraneo il
28 agosto. Versi che non dovranno superare
come lunghezza le 1.500 battute, potranno es-
sere redatti e declamati anche in dialetto o in
lingua straniera purch accompagnati da una
versione in italiano, che saranno scelti tra i
due componimenti inviati da ogni singolo au-
tore, da una giuria composta dai soci dellas -
sociazione organizzatrice. Unico obbligo per
quanti vorranno partecipare alla manifesta-
zione quello di inviare i componimenti, che
dovranno essere inediti, per via elettronica
allindirizzo associazionetracce@gmail.com o
per posta ordinaria in via Luigi Marziani 13/D
- 70054 Giovinazzo (Ba), sede dellassociazione
entro il prossimo 7 agosto.
Per quei poeti che avranno comunicato di
non potere intervenire alla manifestazione,
che si svolger sulla terrazza della Vedetta il
28 agosto, saranno i soci di Tracce a de-
clamare le loro poesie, dando cos a tutti i
partecipanti lopportunit di far conoscere le
proprie poesie. Lassociazione si riserva inol-
tre lopportunit di pubblicare, a titolo gra-
tuito, le poesie declamate in una raccolta.
POESIE AL BALCONE Si terr il 28 agosto
GIOVINAZZO GRANDE NOVIT PER LOTTAVA EDIZIONE DELLA KERMESSE DEDICATA ALLA POESIA ORGANIZZATA DA TRACCE

Con Ritorno al futuro


opportunit per i giovani
Il Comune scende al fianco dellU n i ve rs i t
l M O D U G N O. Opportunit di lavoro per giovani laureati modu-
gnesi vengono proposte dal progetto regionale Ritorno al futuro.
Sono sul trampolino di lancio sei master europei finanziati, con borse
di studio sino al valore di 25mila euro, a fondo perduto, per piano
formativo. Liniziativa avviata dallUniversit degli studi del Salento,
in stretta collaborazione con lUniversit degli studi di Varsavia, vede
il sostegno del Comune che rivolge le attenzioni al mondo dei giovani
l a u re at i .
A riguardo, domani, alle 17.30, alla sala B. Romita, nel comando di
polizia municipale, sar illustrata lofferta formativa e i contenuti del
progetto i cui partecipanti, avranno poi buone chances di sbocco nel
mondo del lavoro e dellimprenditoria. Alla cerimonia di presen-
tazione, prenderanno parte il sindaco, Domenico Gatti, il vicesindaco
ed assessore alle Attivit produttive, Filippo Bellomo, lassessore alle
Politiche del lavoro, Saverio Vacca, il consigliere regionale Pe ppino
Long o, la direttrice dei master europei, Barbara Wojciechowska, il
tutor dei master europei, Sergio Adamo. [saverio fragassi]
MODUGNO DOMANI PRESENTAZIONE DEI MASTER

Una decisione che


arriva in ritardo rispetto
allapertura della
stagione balneare
Marted 2 agosto 2011
I
XIII NORDBARESE PROVINCIA
BISCEGLIE IL SINDACO FRANCESCO SPINA REPLICA ALLE ACCUSE DEL SUO PREDECESSORE FRANCESCO NAPOLETANO

CONTI ALLA
MANO
Il sindaco
Fr a n c e s c o
Spina replica
allex
sindaco
Fr a n c e s c o
Napoletano
.
Quei conti disastrati?
Li abbiamo ereditati
l BISCEGLIE . Conti al Comune, secca
replica del sindaco Francesco Spina alla
diffida presentata al suo predecessore
Francesco Napoletano. Spina precisa Re-
spingo con forza tale atto che, forse, avrebbe
dovuto avere come destinatario proprio la
sua persona e la sua pregressa ammini-
strazione che ha ripetutamente disatteso i
principi amministrativi-contabili, ricor-
rendo, ripetutamente, ad affidamenti
extra legem, al punto di generare una
massa di debiti fuori bilancio per la cui
copertura lente ha dovuto fare ricorso ad
un mutuo di diversi milioni di euro.
Gli stessi oneri latenti, oggetto di sua
preoccupazione, trovano il loro presuppo-
sto, per gran parte, in fattispecie riferibili
alla sua gestione; se non si sono ancora
tradotti in debiti per lente, ci dovuto solo
alloculata attivit dellattuale amministra-
zione impegnata in sede giudiziaria ed
extragiudiziaria per evitare conseguenze
dannose alle casse comunali o comunque a
mitigarne gli effetti. Forse proprio la man-
canza di dimestichezza con i principi con-
tabili che presiedono la gestione degli enti
locali, alla base delle ingiustificate accuse
che muove alla attuale amministrazione, la
cui inconsistenza ed infondatezza pu rias-
sumersi nelle osservazioni che seguono,
frutto dellanalisi tecnico giuridica condot-
ta con lausilio del segretario generale
dellente. Questa amministrazione - pro-
segue Spina - non solo ha doverosamente
riconosciuto fattispecie debitorie, spesso
rinvenienti da pregresse amministrazioni,
ma ne ha altres assicurato la copertura con
risorse correnti di bilancio, in un contesto
di equilibrio e solidit finanziaria attestata
dal puntuale rispetto del patto di stabilit
interno. Non un caso che in un contesto di
generalizzata difficolt nel predisporre il
bilancio di previsione per il 2011, il Comune
vi abbia provveduto sin da marzo, assicu-
rando continuit e regolarit di gestione.
inaccettabile una sorta di assimila-
zione tra il concetto di debito fuori bi-
lancioe quello dioneri latenti; - prosegue
Spina - questi ultimi non corrispondono ad
alcuna specifica disposizione di legge, n
sono contemplati dai principi contabili de-
gli enti locali, se non nella diversa accezione
di passivit potenziali da seguire nella
loro evoluzione, in coerenza con principi di
prudente gestione, senza che da ci discen-
da alcun obbligo di rilevazione contabile, n
di copertura.
Le valutazioni e le conseguenti decisio-
ni del consiglio comunale in merito alla
riconoscibilit di fattispecie debitorie ex
art. 194, sono sempre state assunte sulla
base di puntuali pareri resi dai dirigenti
responsabili, dal direttore di ragioneria, ol-
tre che dal Collegio dei revisori dei conti.
Un ultimo riferimento allistituto della
trattativa privata, anchesso destinatario di
dif fida, in un furore censorio che tra-
valica lo stesso dettato normativo. Dovreb-
be esserle noto che la procedura negoziata
(denominazione aggiornata della vecchia
trattativa privata) non
solo non vietata, ma al-
tres prevista e discipli-
nata dagli articoli 56 e 57
del decreto legislativo
163/06; ad essi si affianca
la disciplina degli affida-
menti sottosoglia di cui
agli articoli 122.
Il problema pu porsi
in caso di ricorso allisti -
tuto in assenza dei pre-
supposti di legge, - con-
clude il sindaco Spina -
cos come avvenuto pi
volte nel corso della sua
sindacatura ed in particolare in occasione
dellaffidamento diretto, ultradecennale,
del servizio di igiene urbana alla Soc. Vi-
giliae, cui si dovuto porre rimedio anche a
seguito di specifico rilievo formulato dai
Servizi Ispettivi del Ministero dellEcono -
mia e della Finanza.
BARLETTA INTENSO IL PROGRAMMA

BISCEGLIE I DUE VICE AFFIANCHERANNO L'UFFICIO DEL RICONFERMATO PRESIDENTE BELSITO

Consiglio comunale
eletti i due vice presidenti
Dopo scacchiere istituzionale. Costituita anche la commissione sicurezza
Canne della Battaglia
2.227 anni dopo
oggi le celebrazioni
lB A R L E T TA . Si celebra oggi il
2227.mo anniversario della Bat-
taglia di Canne, lepico scontro
tra le legioni romane e le s e rc i t o
punico guidato da Annibale. La
manifestazione, denominata
Metti tre giorni destate a... Can-
ne della Battaglia fra natura,
storia, archeologia, filatelia, fer-
rovia, arte, musica, letteratura e
dintorni. Questo il programma
promosso dal Comitato italiano
Pro Canne della Battaglia anche
in occasione dell'Anno europeo
del Volonta-
riato. Oggi,
dalle 10 alle 13,
nellarea ar-
cheologica e la
stazione Fs vi
saranno visite
guidate alle
Terme Roma-
ne di San Mer-
curio (I sec.) e
passeggiate al-
la storica Fon-
tana di San
Ruggiero (XII
sec.). Seguir
dalle 16 alle 21
Sulle tracce
dellArcheolo -
gia, visite libere all'Antiqua-
rium, Cittadella, Area dei Sepol-
c re t i
Alle 18 annullo filatelico ce-
lebrativo e cartolina commemo-
rativa a cura di Poste Italiane e
Visite guidate alle Terme Roma-
ne di San Mercurio (I sec.) e pas-
seggiate alla storica Fontana di
San Ruggiero (XII sec.)
Alle 19, nei giardini della sta-
zione si terr il convegno Me-
diterraneit e dintorni: reading
letterario sull'attualit del Mare
Nostrum, presentazione del ro-
manzo in anteprima nazionale
L'odissea di Annibale di Hedi
Bouraoui (Wip Edizioni), tradu-
zione e cura del Prof. Nicola
DAmbrosio (Universita' di Bari)
ospite dell'evento. Seguir In-
dossiamo la storia: Come vesti-
vamo al tempo di Annibale e del-
le Guerre Puniche nel Mediter-
raneo, a cura dellIpsia Archi-
mede-Indirizzo Moda-Barletta e
della Scuola media statale Fo-
scolo Marconi-Progetto Medella
"Ab Urbe con-
dita" - Canosa
in collabora-
zione con
Charmee La
Sarta Giocon-
da - Barletta ed
il suo team. Se-
guir Fanta-
sia Mediterra-
nea intratte-
nimento musi-
cale con Do-
menico Mezzi-
na e la sua chi-
tarra e In volo
su... Canne
della Batta-
glia esibizio-
ni didattiche col paramotore a
cura di Bat Fly(pilota Cosimo
Damiano Alfarano) e degustazio-
ne di prodotti tipici del Terri-
torio con l'intervento di Aziende
quali Sponsor tecnici. Info:
w w w. c o m i t at o p ro c a n n e. c o m .
E domani, alle 10, presso lIpa -
nema Club (litoranea di Levan-
te), sar presentata la proposta di
legge del consigliere regionale
Ruggiero Mennea (Pd) che punta
a valorizzare il sito archeologi-
c o.
le altre notizie
TRANI
IN VIA OGNISSANTI 88
Amici dei misteri
artisti in mostra
n Proseguir fino al 25 set-
tembre, in via Ognissanti
88, Amici dei misteri, mo-
stra artistica di Vittorio Fa-
va, Ines Fachin, Norberto
Iera e Rino Ricchiuti inse-
rita nel programma cultu-
rale dellEstate tranese
2011.
GIOVED LINAUGURAZIONE
Appuntamenti
al delle Arti
n Gioved 4 agosto alle 20, al
palazzo delle arti "Beltrani"
avr luogo linaugurazione
della mostra "Garibaldi mo-
rente", di Carlo Felice Cor-
diglia. L'Eroe dei due Mon-
di in una iconografia ine-
dita, a cura di Lucia Rosa
Pastore, con una relazione
dal titolo L'eroe dei due
mondi nell'iconografia su-
damericana. L'attualit di
Garibaldi nella lotta per la
libert dei popoli. Nella
stessa occasione verr pre-
sentata una pubblicazione
sul dipinto (Adda, 2011), a
prevalente destinazione
scolastica. Ai primi ottanta
intervenuti sar consegna-
ta in dono una copia della
predetta pubblicazione. A
seguire, Oltre il Mediter-
raneo, presentazione del-
l'esposizione fotografica del
progetto di solidariet Pa-
rafrasis della scuola spe-
ciale La edad de oro di
Melena del Sur (Cuba). Con-
cluder la serata uno spet-
tacolo con musiche, danze,
riti e costumi, dal titolo
L'influenza afro nella cul-
tura latino americana. Sin-
cretismo, con Marlene Va-
squez e Orgelis Cos Fonse-
ca.
LA CITTADELLACanne
Abbiamo provveduto sin da
marzo al bilancio di previsione
2011, assicurando continuit e
regolarit di gestione
LUCA DE CEGLIA
lBISCEGLIE . Il consiglio comunale ha completato
l'assetto istituzionale eleggendo i due vice presidenti
del consiglio comunale (uno dei quali vicario) che
affiancheranno l'ufficio del riconfermato presidente
del consiglio Angelo Belsitoe nominando i membri
di varie commissioni. Il giovane consigliere comu-
nale dott. Domenico Storelli, 30 anni ed il pi suf-
fragato nel Popolo delle Libert nelle recenti elezioni
amministrative, stato eletto vice presidente vicario
del consiglio comunale con 14 voti favorevoli e 6
astenuti. Terzo in "panchina" come vice presidente
stato eletto per la minoranza con 20 voti favorevoli il
consigliere comunale Giovanni Papagni, ingegnere
di 30 anni, unico rappresentante di Sinistra Ecologia
e Libert.
Prima dell'avvio del dibattito il consigliere co-
munale Vincenzo Valente (civica Bisceglie d'ama-
re) ha abbandonato la seduta in coerenza con la
posizione politica di dissenso gi espressa
in occasione dell'elezione del presidente del
consiglio. Il consigliere Francesco Napo-
letano (Pdci) ha stigmatizzato il compor-
tamento della maggioranza che non ha avu-
to la sensibilit di riservare alle opposizioni
la vice presidenza vicaria. stata invece
rinviata, dopo i rilievi della minoranza e su
proposta del sindaco Francesco Spina, l'ap-
provazione delle modifiche ed integrazioni
al regolamento delle adunanze del consiglio
comunale. Il consigliere Alfonso Russo(ci -
vica Russo) ha chiesto che sia eliminata la
possibilit, al fine di una maggiore fluidit
dei lavori, di superare i 30 minuti di in-
tervento dei consiglieri. Invece il consi-
gliere Emanuele Arcieri (Pdci) non con-
corda sulla applicabilit di decadenza di un
consigliere in seguito all'assenza, senza
giusta causa, in occasione di tre riunioni
consiliari consecutive e contrariamente a
quanto riferito dal collega Russo, ritiene
restrittivo, avere un limite nei tempi d'in-
tervento. Va tuttavia evidenziato il fre-
quente malvezzo delle lungaggini negli in-
terventi, spesso anche fuori tema, che pa-
ralizzano l'andamento dei lavori.
Il consigliere Papa gni (Sel) stata riproposta la
possibilit di effettuare la video-ripresa delle sedute
consiliari. Inoltre il consigliere Storelli ha proposto
che la competenza della seconda commissione con-
siliare permanente venga estesa a ci che attiene le
politiche giovanili. Ma per Francesco Napoletano le
modifiche proposte sono troppo corpose e meritano
maggiore approfondimento, esprimendo al contem-
po dubbi circa la tempistica degli interventi e circa la
possibilit di video-ripresa. Del regolamento se ne
torner a discutere in seguito. Si proceduto poi, con
voto unanime, alla costituzione della Commissione
consiliare speciale per la sicurezza urbana formata
da: Vincenzo Valente (Bisceglie d'amare), Vi t t o r i o
Fat a , Domenico Storelli e Pablo Rigante (Pdl), Gio -
vanni Abasci (Bisceglie che vogliamo), Antonio
Pelleg rini (Democrazia Cristiana) per la maggio-
ranza; Giovanni D'Addato(civica Napoletano), An -
gelantonio Angarano (Pd), Giovanni Papagni (Sel)
per la minoranza.
Bisceglie
Pari opportunit, la commissione
BISCEGLIE - Dopo le polemiche alimentate in
questi giorni dalla minoranza per la mancanza di
donne nella giunta municipale approdata in con-
siglio comunale la nomina dei componenti della
Commissione per le pari opportunit. In dissenso i
sette consiglieri di minoranza non hanno votato. Il
sindaco Spina ha ribadito la piena legittimit del-
la composizione della giunta e l'inaccettabile stru-
mentalizzazione della condizione femminile da
parte di forze politiche che non riescono a portare
una donna sugli scranni consiliari. La discussione
stata conclusa dalla consigliera comunale Ra -
chele Barra(una delle due donne elette in consi-
glio), che ha rimarcato l'ampiezza del problema
della partecipazione femminile che non si esauri-
sce con una presenza come assessore. Dunque
le due consigliere comunali elette, Assunta Rus-
soe Rachele Barra, sono divenute membri di dirit-
to per la Commissione delle pari opportunit. Inol-
tre sono state avviate le procedure per l'individua-
zione e la nomina di nove componenti esterne. [ldc]
Marted 2 agosto 2011
XIV
I
OSTUNI - CHIOSTRO DI SAN FRANCESCO
Concerto Duo Salvemini (flauto e piano)
n Si terr questa sera, con inizio alle 21, nel Chiostro di
San Francesco, il concerto Voci di Luna (musiche
da film), con il Duo Salvemini (flauto) e Libardo (pia-
noforte). Una serata imperdibile per quanti amano
ascoltare due interpreti di assoluto valore, la cui
fama travalica i confini nazionali. Il programma
degno della massima attenzione. Gli artisti presen-
teranno musiche da film. Lingresso libero.
MARATEA: PROIEZIONE CON ROCCO PAPALEO
Basilicata coast to coast si... svela
n A Maratea (Potenza), in piazza Europa (stasera alle
21.15), nellambito della rassegna Cinemaratea,
proiezione gratuita del film Basilicata coast to coa-
st. attesa la presenza del regista e attore Rocco
Papaleo, che proprio con la sua opera prima come
regista riuscito a calamitare consensi di pubblico
e di critica. Il pubblico potr interagire con Papaleo
per scoprire i segreti di un film di successo.
BARI
IL FESTIVAL RIDI BABBIONE A GRAVINA
Premio alla carriera per Gianni Ciardo
n Parte questa sera, alle 20.45, nel Palazzo di citt di
Gravina, la V edizione del festival della comicit
Ridi Babbione, abbinato alla trasmissione Bravo,
grazie di Rai2. Nella prima di una triade di serate,
sar premiato alla carriera lattore Gianni Ciardo.
Inoltre, si esibiranno I Bariso e I-Ma-Trimoni. Il
festival presentato da Pierluigi Patimo, Mara Agos e
Amedeo Visconti.
B AT
AVVENTURA A SANTA GEFFA E RACCONTI SOTTO LE STELLE
Teatro e animazione per ragazzi a Trani
n Prosegue, presso il parco intorno allomonima chiesa
rurale, il progetto Avventura Santa Geffa a cura
dellassociazione Xiao Yan, dedicato questanno ai
150 anni dellUnit dItalia. Il programma ha per
titolo 150, con gli occhi di un bambino, e vuole
offrire, a trecento ragazzi, per un intero mese, la
possibilit di ripercorrere, in prima persona, lav -
ventura risorgimentale. E domani, mercoled 3 ago-
sto, al centro Jobel, in via Di Vittorio, si terr la
seconda rappresentazione di Raccontando sotto le
stelle, rassegna teatrale per bambini e ragazzi a
cura di libreria Miranf e Marluna teatro. I suc-
cessivi spettacoli sono previsti nei giorni 10, 19, e 25
a gosto.
FOGGIA
STONARELLA
Tango nei reali siti
n Il vero tango della tradizione argentina in pro-
gramma questa sera a Stornarella (largo Duomo, alle
21.30) con i Solisti dellorchestra tipica, intitolata
ad Alfredo Marcucci. Il quartetto - composto dai to-
rinesi Ciro Cirri e Valentina Rauseo e dai foggiani
Pasquale Stafano e Gianni Iorio - proporr un viag-
gio musicale nelluniverso del tango tradizionale dei
pi celebri compositori italo - argentini degli anni
Trenta e Quaranta. In scena anche due ballerini di
altissimo livello: Sergio Datario e Alejandra Arru,
considerati tra i pi grandi maestri di tango al mon-
d o.
RAPONE (POTENZA)
RASSEGNA
Il festival dei burattini in piazza
n A Rapone , in piazza XX settembre (dalle ore 17),
prosegue la prima edizione della rassegna Burat-
tinaria Fest - Festival del Teatro di Figura. Tre gior-
ni di spettacoli e animazione fino al 3 agosto.
COSE DA FARE E DA VEDERE
Zucchero torna
a dipingere di blues
la citt barocca
di GLORIA INDENNITATE
Z
ucchero torna stasera nel-
la citt barocca. Lultima
volta il 7 agosto 2008, sem-
pre allo stadio di Via del
Mare, stracolmo di fan. Epico fu il
concerto, trascinante Sugar col suo
rock-blues che ti entra nellanimo
in modo percussivo, eppur dolce,
s u a d e n t e.
Amato, amatissimo Adelmo For-
naciari, in questo nuovo appunta-
mento proporr il suo Chocabeck
World Tour, gi di culto e accla-
mato anche allestero. Pazzi di lui a
Berlino, Monaco, Dusseldolf, dove
cera il sold out.
Riguardo al successo che sta ri-
scuotendo oltre frontiera, il cantau-
tore emiliano ricorda: Sono un
contadino e ho seminato, senza sa-
pere quando e se ci sarebbe stato il
raccolto. Pensavo che fuori dallIta -
lia sarei riuscito ad arrivare, ma
tardi. Ora, dopo 20 anni, sto rac-
cogliendo i frutti. E di anni ne ho
55.
Lo show particolarmente sug-
gestivo e presenta da una parte la
band al completo e dallaltra un po-
tente apparato scenografico. Saran-
no undici i musicisti ad accompa-
gnarlo in questa tappa e in giro per
il mondo, tra quanti hanno gi fatto
parte della band e alcune novit: tre
archi e tre fiati. Lispirazione della
scenografia sar il mondo di Cho-
cabeck (schioccabecco, espressio-
ne dialettale reggiana), quello ru-
rale e contadino. Vorrei raccon-
tare e trasmettere - spiega Sugar - la
domenica del paese, dove c festa, si
balla e si beve, dove c amore e
calore. questo che vuole il mio
pubblico. Con Sugar, sul mega-pal-
co, Polo Jones, basso; David San-
c i o u s, tastiere (ex colonna della
E-Street Band di Springsteen o l t re
che di Peter Gabriel); Kat Dyson,
gi chitarra di P r i n c e, pi b a ck i n g
vocals; Mario Schilir, chitarre;
Adriano Molinari, batteria; Ja -
mes Thompson, fiati; Massimo
G r e c o, fiati; Beppe Caruso, fiati;
Luca Campioni, violino; Simone
Rossetti Bazzaro, viola; Enrico
Guerz oni, violoncello.
La prima parte del concerto sar
totalmente dedicata allalbum Cho -
c ab e ck , gi disco multiplatino in Eu-
ropa e in Italia da 20 settimane nei
top 20 (di cui 16 settimane nei top
10). Il la con Un soffio caldo se -
guita dalla melodia di Someone el-
ses tears(testo di B o n o, in italiano
Il suono della domenica) e dagli ar-
peggi di Soldati nella citt. Poi la
dolcissima Che peccato morir ch e
preceder le note rutilanti di Vedo
n e ro e la mistica Oltre le rive. La
scaletta proseguir con Un uovo so-
do e C h o c ab e ck dallat m o s f e r a
springstiniana, le melodiche Alla
fine, God bless the child e lauto -
biografica Spicinfrin boy, s perch
Spicinfrin unespressione dia-
lettale che si riferisce ad un ragaz-
zino carino ma turbolento. Ed era
cos che lo chiamava la sua nonna.
Nella seconda parte spazio a Bac -
LO SHOWLispirazione della scenografia sar il
mondo di Chocabeck (schioccabecco,
espressione dialettale reggiana), ovvero quello
rurale e contadino
Attesissimo concerto
con ben undici musicisti
oggi a Lecce alle 21.30
allo stadio Via del Mare
co Perbacco, Fly, All the best e an-
cora Baila (sexything), Overdose
(da m o re ) . Saranno picconate di
adrenalina foriere dei classici Dune
Mosse, Il volo, Diamante, passando
da Come il sole alli m p ro v v i s o ch e
sar cantata in inglese e in duetto
con Kat Dysonl, quindi Il mare, Con
le mani eDiavolo in me. Certamente
Sugar non far mancare M i s e re re
(omaggio allindimenticabile ami-
co Pava r o t t i ), Ev erybodys gotta
learn sometimes, Senza una donnae
Per colpa di chi?. Eppoi, chiss che
non ci siano altri brani da cantare
con lui a squarciagola, offerti a sor-
presa. Il blues non muore mai... e
che Sugar sia per tutti.
l Inizio alle 21.30; biglietti da
57.50 euro a 40.25 euro (inclusi i dp
sui circuiti bookingshow e ticketo-
ne).
Marted 2 agosto 2011
I
XV
BRINDISI DESTATE - EX SCUOLE PIE
Tracce - Viaggio sensoriale nel Mito di Dioniso
n Per Brindisi dEstate, in scena la prima proposta tea-
trale con Tracce - Viaggio sensoriale nel Mito di Dio-
niso, un allestimento curato da Meridiani Perduti in
programma oggi, alle 20.30 (replica alle 21,30, ed alle 22,30)
nelle stanze dellex convento delle Scuole Pie. Un viaggio
nel mito di Dioniso in forma di performance teatrale che
far rivivere al pubblico le vicende della divinit con una
suggestiva cornice di folgorazioni, strappi e apparizioni.
CASTRO (LECCE)
Pin up al BluBay
n Inaugurazione del Marted pi bello dItalia al
BluBay di Castro. A far da contrappunto ci sa-
ranno le selezioni musicali del dj ospite Nicola
Zucchi, direttamente dal Peter Pan di Riccione,
con Gaty Vocalist. In consolle il dj residente Sal-
vatore Patisso. Il tutto aspettando il dj interna-
zionale David Morales il 16 agosto. Per le lady
omaggio in lista, info 3496530283.
Segnala appuntamenti, spettacoli ed eventi
che riguardano lestate a:
iniziative.speciali@gazzettamezzogior no.it
APPUNTAMENTI ITINERARI ED EVENTI PER CHI TRASCORRE LE VACANZE IN PUGLIA E BASILICATA
LECCE
SANNICOLA
Visite guidate nelle ville storiche
n Parte oggi da Sannicola la nuova edizione del Festival
Deco, in visita ai giardini ed alle dimore storiche del
territorio. Il raduno fissato per le 17.30 in piazza della
Repubblica, e da qui il viaggio proseguir per villa Ro-
dogallo, villa Exlcelsa (ex villa Starace), villa Caputo,
per il frantoio ipogeo, di propriet del Comune recu-
perato di recente, e villa Donna Isabella. Durante il per-
corso, organizzato dalla operativa Fluxus di Nard,
prevista una sosta con degustazioni nella Cooperativa
olearia sannicolese.
BRINDISI
MITOLOGIA E TEATRO
Il Canto di Danae
n Mitologia e Teatro, spettacolo e recitazione con il Can-
to di Danae. lo spettacolo che sar messo in scena
dallartista Serena De Simone, oggi e domani, alle 22,
nella piazzetta del Borgo antico di Carovigno. Uno spet-
tacolo da non perdere. Levento stato organizzato dalla
Compagnia Teathrica di Roma. Scritto e diretto dalla
stessa Serena De Simone, che vive e lavora nella ca-
pitale, lo spettacolo racconta la storia di Danae figlia di
Acrisio e di Aganippe, alla quale era stato predetto che
il figlio da lei partorito avrebbe ucciso Acrisio,
TA R A N TO
FESTIVAL DELLA VALLE DITRIA A MARTINA
Concerto di Daniela Dess
n Gran finale con Daniela Dess al Festival della Valle
dItria a Martina. Stasera, ore 21, sar assegnato il pre-
mio Belcanto Rodolfo Celletti 2011, durante un con-
certo che vedr protagonista la vincitrice Daniela Des-
s. La serata sar introdotta dalle esibizioni dei cantanti
dellaccademia Rodolfo Celletti, seguiranno le arie in-
terpretate da Daniela Dess: laria di Medea tratta dal
Giasone di Cavalli-Stradella, Porgi amor da Le Nozze di
Figaro di Mozart, Selva Opaca dal Guglielmo Tell di
Gioachino Rossini e Casta Diva dalla Norma di Bellini.
M AT E R A
VALSINNI
Menestrelli e cantastorie nel borgo
n Menestrelli e cantastorie protagonisti dello spettacolo
itinerante Il borgo racconta in programma oggi a Val-
sinni, dalle 20.30, per la rassegna Lestate di Isabella
2011. La piece sar riproposta ogni luned, marted, e
gioved di agosto. Si tratta di un viaggio sentimentale
scritto di Nin Truncellito e Mimmo Rago essenziale
per chi vuole conoscere la storia dellantica Favale e
della poetessa del 500 Isabella Motta. Biglietto 5 euro.
COSE DA FARE E DA VEDERE
Il buon jazz del Phonetica
questa sera a Maratea
P
rosegue questa sera a Maratea (Po-
tenza), alle 22, la quarta edizione
del Phonetica Jazz Festival, curato
dallassociazione Phonetica. Sul
palco il Trio di Salerno, con Sandro Deidda
(sassofoni), Guglielmo Guglielmi (piano -
forte) e Aldo Vigorito (contrabbasso), tre
noti jazzisti campani che proporranno con
gusto raffinato propri brani e musiche po-
polari come la canzone napoletana o il fado
portoghese, non tralasciando una puntata
anche nel repertorio di Ennio Morricone,
per un appuntamento imperdibile.
La rassegna si conclude domani con una
giornata densa di avvenimenti particolari: il
primo concerto serale in solo per il vocalist
bresciano Boris Savoldelli, sorprendente
artista di grande presenza scenica. Dopo di
lui la barese Orchestra Mediterraneo Ra-
dicale, giovane collettivo di musicisti, dan-
zatori, vj diretto da Pasquale Cal e Fa -
brizio Savino, che ospiter anche Savoldelli
per un concerto finale di libera improv-
visazione. Molti di questi artisti anime-
ranno mattina e pomeriggio anche il centro
storico di Maratea (piazza Buraglia delle 12 e
in piazza Mercato e limitrofi, alle 18.30).
Tutti i gli spettacoli sono ad ingresso
gratuito nella consueta sede del Parco di
Palazzo Tarantini (piazza Europa), a partire
dalle 22. In caso di maltempo, concerti serali
presso Club Sambacco in Piazza del Ges
nella frazione di Fiumicello. Per ulteriori
informazioni gli interessati possono visi-
tare il sito www.phoneticafestival.com.
MUSICISTI
Il trio di Salerno
che si esibir
stasera a
Maratea
.
Sagre & Co.
ecco dove
deliziare
le papille
VIVI LE S TAT E
lBuona tavola: ecco le proposte pugliesi per oggi.
C A P I TA N ATA - Un Pizzico di Sale su Canosa ha
come straordinario palcoscenico, dalle ore 18.30 in
poi, il sito archeologico canosino (Foggia). Nella zona
di San Leucio sar allestito un inusuale ristorante
allaperto dove ciascuno potr apparecchiare il pro-
prio pezzo di piazza. Insieme ad associazioni, pub-
blico ed ospiti, saranno condivisi colori e pennarelli,
interviste, bicchieri di vino, taralli e focacce, con
visite guidate alle ore 21-15, concerti live dopo le ore 22
(info 327-4216440, diretta streaming su www.ufoso-
lar.com).
BARESE - A Corato, in piazza Sedile, serata con-
clusiva di Incanto dEstate con Cheryl Porter e
Antonio Molinini Jazz Quartet, alle ore 21.30 ma il
tutto sar preceduto alle ore 20 nel cortile dellex
pretura da una degustazione di tre vini pugliesi (info
349-4533246).
A Bitonto il Beat Onto Jazz Festival un con-
nubio di Bacco nelle note, nella bellissima piazza
Cattedrale, questa sera e domani. Cinque i vini pu-
gliesi in degustazione (a scelta, costo 5 o 7 euro) con
cui accompagnare le esibizioni sul palco (info
080-3743487).
TA R A N T I N O - Ecco, a Laterza, il secondo dei cin-
que appuntamenti con il gusto che, stasera, dalle ore
20.30 in piazza Centrale, sar dedicato alla Pizza &
Pizzica.
S A L E N TO - Levento principe di questi giorni
senzaltro il Mercatino del Gusto di Maglie, fino al 5
agosto, allinsegna di Slow Food (info www.merca-
tinodelgusto.it), occasione da non perdere per capire
leccellenza delle nostre tipicit.
A Melendugno Sagra te lu purpu (polpo) con Ta-
murria e White Queen. A Zollino la Sagra dello
Sceblasti (impastato con farina, zucchine, peperon-
cino, olive). A Morciano di Leuca la Sagra te lu
d a v u l i c ch i u (il peperoncino piccante) e a Leverano
inizia Birra & Sound.
Antonella Millarte
APPUNTAMENTI ITINERARI ED EVENTI PER CHI TRASCORRE LE VACANZE IN PUGLIA E BASILICATA
Marted 2 agosto 2011
XVI
I
DUE CONCERTI GIOVED 4 E POI IL 17 AGOSTO
Mario Biondi a Conversano e a Trani
n Doppio impegno pugliese per la voce nera di Ma-
rio Biondi nelle notti dellestate pugliese. Il popolare
vocalist siciliano sar infatti in concerto gioved 4
agosto in piazza Castello a Conversano nellambito
della rassegna Over Tour 2011. (Info e biglietti
080.967.54.96 - 334.861.22.89). Il 17 agosto sar quindi a
Trani in piazza Cattedrale (info 899.130.383 -
www.bookingshow.com).
ALLARENA DEL MARE CON UP PATRIOTS TO ARMS TOUR
Franco Battiato luned 8 a Bisceglie
n Far tappa anche a Bisceglie, luned 8 agosto
allArena del Mare, Up Patriots to Arms, il nuovo
tour di Franco Battiato, che ha debuttato nelle scor-
se settimane al festival Rock in Roma nella Ca-
pitale. Con lui Angelo Privitera tastiere e computer,
Carlo Guaitoli pianoforte, il Nuovo Quartetto Ita-
liano, Davide Ferrario chitarra, Lorenzo Poli basso,
Giordano Colombo batteria. Info 080.522.72.96.
Dirockato
la frontiera
degl indipendenti
Marta sui tubi e Meganoidi tra gli ospiti
della rassegna agostana di Monopoli
di NICOLA MORISCO
6
X 2. La risposta allomo -
logazione della musica
anche questanno arri-
va dal Dirockato Festi-
val di Monopoli (info:
329.426.80.57), con due giornate
dedicate al rock indipendente
(il 20 e il 21 agosto) e sei ore di
musica (dalle 18 alle 24). Pro-
tagonisti delle due serata in
largo Portavecchia, saranno
due delle band pi autorevoli
del rock indipendente italiano,
Marta Sui Tubi e Me g anoidi,
accanto a dieci formazioni pu-
gliesi (cinque a sera). Questa
sera, alle
Masseria Va-
gone a Mono-
poli, ci sar la
presentazio -
ne della mani-
festazione al-
la presenza di
Ro s a n n a
Per ricci (as -
sessore alla cultura del Comu-
ne di Monopoli), Franco Mu-
ciaccia(responsabile ATS MO-
MArt, Rete dei Festival Mu-
sicali Estivi), Enrico Recchia
(presidente APS ForMentis),
Luciano DArienzo ( d i re t t o re
artistico), Domenico Sampie-
tro e Giorgio Spada (respon -
sabile dellorg anizzazione).
il ritorno in grande stile
del Dirockato Festival p re c i s a
DArienzo -. Portare a Mono-
poli i Marta Sui Tubi, i Me-
ganodi e altre dieci band locali
e regionali stato un sforzo
organizzativo ed economico
non indifferente. Adesso, dopo
il successo dellanno scorso e si
spera anche di questa edizione,
vogliamo far crescere ulterior-
mente il festival estivo, ma an-
che ledizione invernale con
lapporto di sponsor privati im-
portanti come MeltinPot, che
da questanno ci accompagne-
r nella nostra avventura.
Lidea del festival infatti
legata visceralmente al live,
allinnovazione e alla contami-
nazione sonora e, soprattutto, a
dare visibilit ad alcune delle
migliori realt della scena pop,
rock ed elettronica pugliese.
Sinizia, sabato 20, con lesi -
bizione di cinque band puglie-
si: Uross, Io ho sempre vo-
gl i a , Two Left Shoes, Expi -
rano CorridoioCon figure
e luci. A salire sul palco poi,
toccher alla band siciliana
Marta Sui Tubi.
Tra le formazioni di mag-
giore impatto live, i Marta Sui
Tubi sono autori di un mix di
sonorit che abbracciano
pop-rock, folk, metal e punk, il
tutto condito con tanta ironia
demenziale e tratti di vera poe-
sia. Con quattro album allat -
tivo la band, con Giovanni Gu-
GLI OSPITI
In alto, i
Marta sui tubi
e, a sinistra,
i Meganoidi,
attesi a
Monopoli
rispettivamente
il 20 e il 21
agosto
.
Anche dieci band
locali impegnate nel
cartellone che punta
sulle contaminazioni
MUSICA & CONCERTI
Beat Onto Jazz Festival a Bitonto
Stasera, in piazza Cattedrale a Bitonto, prosegue Beat Onto Jazz
Festival 2011 - XI Edizione, evento a ingresso libero, con alle 21,
primo set, Andromeda Turre Quintet; alle 22, secondo set, We
Love La Faro.
Rimbamband in concerto ad Alberobello
Questa sera, alle 21 in piazzetta del Trullo Sovrano ad Alberobello,
Rimbamband in concerto. Con Raffaello Tullo, Renato Ciardo,
Vittorio Bruno, Francesco Pagliarulo e Nicol Pantaleo. Ingresso libero.
Polymnia Jazz Festival a Polignano
Stasera, dalle 22, in piazza dellOrologio, prima edizione del Polyminia
Jazz festival organizzata dal Comune di Polignano in collaborazione
con lassociazione culturale Love 4 Art. Info 348/153.21.97.
Pizzica sotto il castello a Conversano
Stasera, alle 22, in largo della Corte, vicinanze Insomnia Caf, per
Pizzica sotto il castello, Sciamball in concerto. Ingresso libero.
Info 333/4948897.
PROSSIMAMENTE
Rassegna concertistica Campus Musica
Linaugurazione della rassegna, mercoled 3 agosto alle 20.30 nella
sala consiliare del Comune di Polignano a Mare, affidata al
quartetto darchi colpa tua, proveniente dalla Scuola di musica
di Fiesole, con composizioni di Boccherini e Mozart.
Ensemble Seicentonovecento a Monopoli
Gioved 4 agosto, alle 21, nel castello Carlo V, Ensemble
Seicentonovecento in Quid agis cor meum? Viaggio a/r al cuore del
Barocco. Gemma Bertagnolli, Silvia De Palma e Flavio Colusso.
Jazz in piazza a Rutigliano
Per lEstate Rutiglianese 2011, a cura dell'assessorato comunale
al Turismo, gioved 4 agosto alle 21, in piazza Colamussi, nel borgo
antico, concerto jazz con la band Afro Cuban Latin di Aldo Bucci.
Ingresso libero.
AgimusFestival 2011
Prende il via lAgimusFestival 2011. Gioved 4 agosto, alle 21.15, al
Castello Angioino di Mola di Bari ensemble tedesco dei Quintessence
saxophone quintet composto da Uli Lettermann, Sven Hoffmann,
Andreas Menzel, Kai Niedermeier, Anatole Gomersall. Info 368/56.84.12.
Al lido Sabbiadoro Indietro Tutta
Gioved 4 agosto, dalle 23, al lido Sabbiadoro di Capitolo, Monopoli,
musica dal vivo con i Notte Tempo. Info 339/472.39.06.
Cover dei Supertramp a Palo del Colle
Venerd 5 agosto, alle 21.30 Al Frantoio di Palo del Colle, S.P. 119
Palo-Bitonto km.0.400, Big Tramp in concerto, cover dei Supertramp.
Info 080/62.60.01.
Dino Plasmati a Conversano
Sabato 6 agosto, alle 22, allagriturismo Montepaolo, Dino Plasmati
organ trio. Con Dino Plasmati Vince Abbracciante e Marcello Nisi.
Info 335/133.15.86.
Nicola Conte al Mav di Locorotondo
Sabato 6 agosto, alle 22, al Mav, strada provinciale Locorotondo-
Cisternino, Nicola Conte live feat. A seguire dj-set di Toshio
Matsuura. Info 080/220.55.32.
Hector Romero a Monopoli
Il Trappeto, contrada Cristo delle Zolle 205 a Monopoli, sabato 6
agosto alle 21.30, ospita il grande dj-producer americano Hector
Romero. Info 080/69.09.111.
Eventi live al Coccaro di Monopoli
Domenica 7 agosto, per la rassegna di musica jazz, al Coccaro
Beach Club, a Capitolo, concerto con Nick The Nightfly. Info
080/412.34.67.
S TA S E R A D OV E
NUMERI UTILI
CARABINIERI 112
POLIZIA 113
EMERGENZAINFANZIA 114
VIGILI DEL FUOCO 115
GUARDIADI FINANZA 117
EMERGENZASANITARIA 118
CORPOFORESTALE 1515
TELEFONOAZZURRO 19696
TELECOMSERVIZIOGUASTI 187
ACI SOCCORDOSTRAD. 803116
FERROVIEDI STATO 848888088
SOCCORSOINMARE 1530
GUASTI ACQUA 800735735
AMGAS 800585266-080/5312964
ITALGAS 800900700
PRONTOENEL 800900800
AMIU 800011558
AMTAB 800450444
ACAT
Ass. alcolisti intrattamento 080-5544914
TELEFONO PER SORDI
Centralinovoce 055-6505551
CentralinoD.T.S. 055-6505552
FONDAZIONEANTIUSURA 080-5241909
BARI
POLIZIA MUNICIPALE 080-5491331
POLIZIASTRADALE 080-5349680
GUASTI GAS 080-5312964
CAPITANERIADI PORTO 080-5281511
GUARDIA MEDICA
BARI-CENTRO
via G. Petroni 47/d 080-5842004
BARI-CARRASSI - SAN PASQUALE
via Omodeo 2
BARI-S. GIROLAMO/FESCA
Osp. Cto, lung. Starita 080-5348348
BARI-PALESE
via Nazionale39/b 080-5300067
BARI-JAPIGIA
via Aquilino1 080-5494587
BARI-SAN PAOLO
via Caposcardicchio 080-5370118
BARI-CARBONARA
c/oOpera Pia di Venere 080-5650125
BARI-TORRE A MARE
via Busi 080-5432541
CENTRI DI SALUTE MENTALE
BARI
via Pasubio173 080-5842110
via TenenteCasale19 080-5743667
BARI SAN PAOLO
via Sassari 1 080-5843920/24
BARI POGGIOFRANCO
via Pasubio173 080-5842103
BARI SANTO SPIRITO
via Fiume8/b 080-5843073-74 / 53374517
BARI CARBONARA
via Osp. di Venere110 080-5653481
AMBULATORI DI PREVENZIONE
LEGA ITALIA PER LA LOTTA
CONTROI TUMORI 080-5210404
ANT FONDAZIONE ONLUS080-5428730
SERVIZIO DI MEDICINA DELLO
SPORTPOLICLINICO 080-5427888
SERVIZIO DI MEDICINA DELLO
SPORT- ASL BA4 080-5842053
SERVIZIO DI MEDICINA DELLO
SPORT- FMSI CONI 080-5344844
CENTRO DI RIABILITAZIONE
STOMIZZATI - POLICL. 080-5593068
CONSULTORIO E CENTRO
ADOLES. (AIECS) 080-5213586
CONS. FAM. DIOCESANO080-5574931
MALATTIE PROSTATA E APP. GE-
NITALEMASC. - POLICL. 800-125040
TO S S I C O D I P E N D E N Z E
ASS. PUGLIESE RILANCIO
APRI-ONLUSUFFICI 080-5228893
COMUNITTERAP. 080-633569 / 633157
ALCOLISTI ANONIMI 335-1949587
GOT
via Venezia 46 080-5240181
via Caduti di tutteleGuerre7 080-5530550
MEDICINA SOCIALE
OSPEDALEDI VENERE 080-5015331
SER.T.
via Calefati 191 080-5243433
via Mirenghi 49/a 080-5794408
CENTRO DI ASCOLTO
CAPS 080-5370000
ASS. FAMIGLIE PER I
TOSSICODIPENDENTI
via Amendola149 080-5586928
SOCCORSO
EMERGENZAAMBULANZE 118
OSPEDALES. PAOLO 080-5373326
EMERVOL PUGLIA
Bari 080-5373636
Bari S. Spirito-Catino 080-5333031
ASSOCIAZIONE PUGLIESE
SOCCORRITORI 080-5618849
CROCE ROSSA ITALIANA
Autoparco 080-5041733
ERSP. S. PAOLO 080-5376102
OER 080-5740444/1400/4344
SERBARI 080-5044040
SERVOL 080-5651636
UNIVOL 080-5589999
ALAAZZURRA 080-5379999
CROCEVERDE 080-5376200
CONFRATERNITA MISERICORDIA
SANTANDREA 080-5014222
SOLIDARIET2001 335-5810261
SUDSOCCORSO 329-0536177
FARMACIE DI SERVIZIO
POMERIDIANO 13.00 - 17
CHIRIAC via Dei Mille, 131
CALABRESE viale Salandra, 23/B
ANTUOFERMO via Sagarriga Vi-
sconti, 102
GIUA via Sparano, 151 (isolato sta-
zione)
NOTTURNO 20.30 - 8.30
CARELLA via Re David, 120 (Q.re S.
Pasquale)
GIUA via Sparano, 151 (isolato sta-
zione) (Q.re Murat)
RAGONE via le Japigia, 38/G (Q.re
Japigia)
ROSUCCI viale O. Flacco, 11 B (Q.re
Poggiofranco)
MUSEI
PINACOT. PROVINCIALE 080-5412422
CASTELLOSVEVO 080-5286218
ORTOBOT. CAMPUS 080-5442152
DIPART. ZOOLOGIA 080-5443360
SCIENZADELLATERRA 080-5442558
STORICOCIVICO 080-5772362
CATTEDRALE 080-5210064
ACQUEDOTTOPUGL. 080-5723083
IPOGEI ATRIGGIANO 080-4685000
ARCHIVIODI STATO 080-099311
NICOLAIANO 080-5231429
B I B L I OT E C H E
NAZIONALES. VISCONTI 080-2173111
DEI RAGAZZI 080-5341167
IVCIRCOSCRIZIONE 080-5650279
VCIRCOSCRIZIONE 080-5503720
VI CIRCOSCRIZIONE 080-5520790
SANTATERESA 080-5210484
GAETANORICCHETTI 080-5212145
TECADEL MEDITERRANEO 080-5402770
REGIONALEDEL CONI 080-5351144
GIANFRANCO DIOGUARDI 080-5282759
FORMAZIONESOCIALE 080-5382898
TA X I
LARGOSORRENTINO 080-5564416
PIAZZAMASSARI 080-5210500
VIACOGNETTI 080-5210800
PIAZZAGARIBALDI 080-5210868
PIAZZAG. CESARE 080-5425493
VIAOMODEO 080-5019750
27TRAV. 47C. ROSALBA 080-5041062
PIAZZAMORO 080-5210600
AEROPORTOPALESE 080-5316166
VIALEDONL. STURZO 080-5428774
PIAZZAMADONNELLA 080-5530700
RADIOTAXI NUOVACO.TA.BA 080-5543333
RADIOTAXI APULIA 080-5346666
Marted 2 agosto 2011
I
XVII
VIVI LE S TAT E
PER LE SERATE DELLA RASSEGNA COCCARO JAZZ
Nick the Nightfly domenica a Capitolo
n Nuovo appuntamento domenica sera per il ciclo di con-
certi di Coccaro Jazz, giunto questanno alla sua decima
edizione. Alla masseria Torre Coccaro di Monopoli - Ca-
pitolo sar infatti di scena lo scozzese Nick the Nightfly,
voce di Radio Montecarlo e, da qualche anno, anche
apprezzato crooner. con lui Amedeo Ariano batteria,
Julian Oliver Mazzariello pianoforte, Francesco Pugli-
si contrabasso e Jerry Popolo sax. Info 080. 412.34.67.
IL DUO CALIFORNIANO SI ESIBISCE DAL CANONICO
Tuck & Patti domenica a Mola di Bari
n Tuck & Patti, il celebre duo californiano di chitarra
e voce formato da Tuck Andress e Patti Cathcart,
sar ospite domenica sera alle 21 della quarta edi-
zione della rassegna Al gazebo - Dal Canonico di
Mola di Bari, in localit San Materno - Contrada
Brenca, Via Chiancarelle, 48. Alla serata si accede
con prenotazione da effettuarsi ai numeri
080.473.77.44 - 347.27.131.40 - 348.66.285.93.
OGGI MARTED
Bari, mostra al Museo civico
Dal marted alla domenica, dalle 19 alle 22 e per tutto luglio e
settembre, al museo civico in strada Sagges a Bari, aperta la
mostra organizzata in collaborazione con il Museo del cinema di
Mosca: 50 tavole di bozzetti realizzati dal grande Sergej Eisenstein
per le sue opere teatrali e cinematografiche.
Beata ignoranza al castello di Mola
Stasera alle 20.30, al castello angioino di Mola di Bari, presentazione
del libro Beata ignoranza, di Cosimo Argentina, Fandango editore.
Ne discute con lautore, Alba Sasso.
Bari, Liff Friends sul terrazzo di Limbo 7
Il Levante International Film Festival 2011 continua con Liff Friends,
rassegna cinematografica sulla rete e le nuove tecnologie, in
programma sino a venerd 5 agosto, dal luned al venerd, alle 21, sul
terrazzo di Limbo 7, strada privata Muciaccia 21. Ingresso gratuito.
DOMANI MERCOLED
Aperitivi metaletterari a Monopoli
Domani mercoled 3 agosto, alle 19.30, al Caff del Corso, corso
Umberto 58, Monopoli, appuntamento con la rassegna Aperitivi
metaletterari. Partecipano, Stefano Domenichini, Gian Luca
Misturini. Curatore, Domenico Fumarola.
InAstroVisione a Castellana
Si aprir domani, mercoled 3 agosto, alle 21, a Castellana Grotte
nell'Anfiteatro Artinscena in via Serritella, InAstroVisione - dal
Multisala al Multistelle, stagione di cinema all'aperto in
programmazione per tutto il mese di agosto. Stasera proiezione del
film drammatico statunitense Un gelido inverno, di Debra Granik.
PROSSIMAMENTE
Bari, rassegna Liff Pop
Il Levante International Film Festival prosegue con Liff Pop, la
rassegna organizzata in collaborazione con la Quinta Circoscrizione
Japigia - Torre a Mare, e in programma tutti i gioved fino al 4 agosto
e dall'8 al 22 settembre, nell'Arena Giardino di via Caldarola, alle
20.30 luglio - agosto, e alle 20, in settembre. Ecco il programma
Burlesque di Steve Antin gioved 4 agosto; The social network di
David Fincher l8 settembre; Invictus di Clint Eastwood il 15
settembre; Benvenuti al Sud di Luca Miniero il 22 settembre.
Bari, mostra La Vigna di Dioniso
A Palazzo Simi, strada Lamberti, prosegue la mostra La vigna di
Dioniso. Vite, vino e culti in Magna Grecia. Sono previste visite
guidate gratuite, domenica 7 agosto alle 17.30, mercoled 31
agosto alle 21, gioved 8 settembre alle 21, gioved 15 settembre
alle 21, domenica 25 settembre alle 17.30, gioved 29 settembre alle
21. Info 080/527.54.51.
Sagra degli gnumerdde a Locorotondo
Domenica 7 agosto, a partire dalle 20.30, lungo via Nardelli a
Locorotondo, 33 edizione della Sagra degli gnumerdde
suffuchte, a cura dell'associazione turistica Pro Loco
Locorotondo.
A P P U N TA M E N T I
lino (voce), Carmelo Pipitone
(chitarra), Ivan Paolini (bat -
teria), Paolo Pischedda (ta -
stiera) e Mattia Boschi (vio -
loncello), eseguir i brani tratti
dallultimo disco Carne con gli
o c ch i .
La seconda giornata, dome-
nica 21, si apre con le note di
altre cinque band pugliesi La
Biblioteca Deserta, No Bro-
ken Bottom, Teenag e, Lenu -
la e Acquasumar te, mentre il
gran finale affidato ai Me-
ganoidi. La band genovese, con
Davide Di Muzio (voce), Ric -
cardo Jacco Armeni (bas -
so), Bernardo Russo (chitar -
ra), Luca Guercio (tromba e
chitarra), Francesco La Rosa
e Saverio Malaspina (batte -
ria), inizia il suo percorso ar-
tistico nel 1997con un sound
decisamente influenzato dal
ska-core venato di punk. Qual-
che anno dopo, la band decide
di abbandonare il ritmo in le-
vare e si indirizza verso il rock
e il progressive, sonorit che
ritroviamo nel loro quarto la-
voro Al posto del fuoco.
IL PROGETTO DAL 17 AL 25, SEMINARI, MOSTRE, PROIEZIONI E MUSICA SPERIMENTALE
Larte giovane
a PerSe Visioni
Audiovisivi e grafica a Polignano a mare
di MARIA GRAZIA RONGO
C
osa attrae, oggi, lo sguardo dei
giovani? Come si esprime la loro
geografia emozionale? Inter-
rogativi che saranno spunto di
indagine nel progetto PerSe Visioni Vi-
sual Art Exhibition, in programma a Po-
lignano a Mare il 24 e 25 agosto, e che si
articoler nella produzione di audiovisivi
e opere grafiche, da parte di giovani ar-
tisti. Giunta alla quarta edizione, la ras-
segna organizzata dall'associazione Ba-
chi di Setola, col patrocinio del Ministero
della Giovent, dell'assessorato al Medi-
terraneo della regione Puglia e del comune
di Polignano, e promossa da Milano Film
Festival, Romaeuropa Web Factory, Inter-
national Student Film Organization, User-
farm, Fondazione Museo Pino Pascali, as-
sociazione Sguardi e Residui di Teatro.
La rassegna sar preceduta, dal 17 al 24
agosto dal laboratorio di monotipie (antica
tecnica di incisione grafica e pittorica),
diretto dall'artista tedesca Sabine Raet-
s ch , e i lavori prodotti durante il workshop
saranno oggetto di una mostra che sar
aperta fino al 2 settembre. Saranno due i
poli in cui si svilupper l'evento a Po-
lignano, uno espositivo, la galleria d'arte
di via Mulini 9, nel porticato della biblio-
teca comunale, nel borgo antico, e nel mu-
seo Pino Pascali, e l'altro audiovisivo, in
piazza San Benedetto.
Nel Museo Pino Pascali, che sar aperto
anche in notturna, saranno esposte opere
fotografiche di giovani artisti pugliesi e la
direttrice del museo, Rosalba Bran,
particolarmente felice di avere aderito al-
l'iniziativa, infatti racconta: Con momen-
ti come questo il Museo si apre al territorio
attraverso le associazioni di qualit, come
quella che organizza PerSe Visioni, tro-
vando una ribalta giovanile e internazio-
nale.
Uno spazio per i giovani che sar anche
al centro della nuova sede del Museo Pa-
scali, che aprir nel prossimo autunno,
aggiunge la direttrice. Tra le numerose
iniziative della manifestazione, segnalia-
mo il 25, alle 21, la proiezione del docu-
mentario C'era una volta... Saverengo Ker
la casa di tutti, di Fabrizio Boni eGiorgio
De Finis e subito dopo The Bumps in con-
certo. Nella serata del 25 saranno proiet-
tati i cortometraggi selezionati, alla pre-
senza del regista Federico Rizzo (piazza
San Benedetto, ore 21). Epoi il gran finale
con il concerto di Er aSer, il musicista che
offrir un'esibizione sperimentale, suo-
nando giocattoli e altro oggetti da lui mo-
dificati per ottenere suoni nuovi.
LA SEDE
Il museo
intitolato a
Pino Pascali
a Polignano
a mare
.
Domani sera
Alex Balanescu
ad Alberobello
.
il noto violinista di
origini rumene Alex Bala-
nescu il protagonista del
secondo appuntamento di
Experimenta, il festival de-
dicato alla musica nella
sua interazione con le arti,
in programma domani se-
ra alle 21 al Trullo sovrano
di Alberobello.
Violinista tra i pi visiona-
ri, prolifici ed eccentrici
del nostro tempo, Balane-
scu ha intrecciato il suo la-
voro con quello di artisti
provenienti da ambienti
musicali assolutamente
disparati.
Dopo aver mosso i suoi
primi passi con Michael
Nyman nel 1976, Balane-
scu ha suonato nel cele-
bre Quartetto Arditti, af-
fermandosi come inter-
prete di musica contem-
poranea e nel 1987 ha fon-
dato il quartetto che porta
il suo nome, dedicandosi
allesecuzione di una mu-
sica classica nuova, pi
accessibile e comunicati-
va ai tempi di oggi.
Balanescu ha collaborato
con musicisti molto diffe-
renti tra loro come Carla
Bley, Gavin Bryars, Jack
DeJohnette, John Lurie,
Andy Shepard e John
Surman, ma anche con
gruppi pop come i Pet
Shop Boys i Yellow Magic
Orchestra o i To Rococo
Rot.
Il live di domani sera si
annuncia un perfetto com-
pendio fra tradizione ed
innovazione, musica per
film e amore per il violino.
Segnala le tue attivit artistiche e le tue iniziative
nel campo dello spettacolo e del divertimento a:
cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorno.it
MONOPOLI
CAPITANERIADI PORTO 080/9303105
POLIZIAMUNICIPALE 080/9373014
PRONTO SOCC. 080/742025 - 080/4149254
GUARDIAMEDICA 080/4149248
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
TONDO via S. Marco, 120
CONVERSANO
POLIZIAMUNICIPALE 080/4951014
CONSORZIO DI VIGILANZA
URBANAERURALE 080/4951286
PRONTOSOCCORSO 080/4952100
GUARDIAMEDICA 080/4091232
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
VILELLA piazza della Repubblica, 24
BENZINA 24 ORE
ESSOvia Cozze
ERGpiazza Repubblica
MOLA DI BARI
CAPITANERIADI PORTO 080/9303105
POLIZIAMUNICIPALE 080/4738214
PRONTOSOCCORSO 080/4717706
GUARDIAMEDICA 080/4717748
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
DI ZONNO via Spaventa, 66
BENZINA 24 ORE
IPsp Rutigliano
TOTAL ex Ss per Bari
POLIGNANO A MARE
POLIZIAMUNICIPALE 080/4240014
PRONTOSOCCORSO 080/4240759
GUARDIAMEDICA 080/4247062
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
TARANTINI via P. Sarnelli, 63
BENZINA 24 ORE
AGIPvia Pompeo Sarnelli 22, Ss km
832.280, Ss16 km 838.890
ESSOvia Kennedy 5
Q8piazza Caduti di via Fani, Ss 16
km 833.454
PUTIGNANO
POLIZIAMUNICIPALE 080/4911014
PRONTOSOCCORSO 080/4911923
GUARDIAMEDICA 080/4050815
BENZINA 24 ORE
IP via per Castellana Grotte
API via Cavalieri di Malta
Q8 via per Turi
TAMOIL via S. Antonio
AGIP via Turi, via Gioia, via per Ca-
stellana, via per Noci
B I TO N TO
POLIZIAMUNICIPALE 080/3751014
PRONTOSOCCORSO 080/3737211
GUARDIAMEDICA 080/3737253
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
MANFREDA via L. Ambrosi, 35
BENZINA 24 ORE
AGIP sp per S. Spirito e Giovinazzo
A LTA M U R A
POLIZIAMUNICIPALE 3141014
GUARDIAMEDICA 3108201
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
VICENTI viale Martiri, 71
BENZINA 24 ORE
AGIP piazza San Lorenzo
Q8 via Matera
IP S.S. 96
SANROCCO CARBURANTI via Corato
GIOIA DEL COLLE
POLIZIAMUNICIPALE 3484014
PRONTOSOCCORSO 3489214
GUARDIAMEDICA 3489500
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
JACOBELLIS via L. Ariosto, 52
BENZINA 24 ORE
AGIP via Lagomagno; Ss 100, km
38; seconda traversa Pastore; Ss
100, km 44; Sp 82.
ERG Sp 106; ex ss 100 angolo via
Della Chiusa
Q8 via Putignano; ex ss 100 km 39;
S.P. per Santeramo
API S.p. 106
ESSOex Ss 100, km 37; via Canudo
TAMOIL S.s. 100 km 33
GRAVINA IN PUGLIA
POLIZIAMUNICIPALE 3267463
PRONTOSOCCORSO 3108517
GUARDIAMEDICA 3108502
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
SCALESE via San Domenico, 48
BENZINA 24 ORE
AGIP via Bari, viale Salvatore Vicino
API viale giudici Falcone e Borsellino
ESSO via Bari, via Tripoli
TOTAL piazza San Pio
ITALSUD viale Salvatore Vicino
SANTERAMO IN COLLE
POLIZIAMUNICIPALE 3036014
PRONTOSOCCORSO 3036011
GUARDIAMEDICA 3032228
BENZINA 24 ORE
AGIP via Cassano
G I OV I N A Z Z O
POLIZIAMUNICIPALE 080-3942014
PRONTOSOCCORSO 080-3357807
GUARDIAMEDICA 080-3947805
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
RINELLA piazza V. Emanuele
BENZINA 24 ORE
ESSO via Bari
Q8 via Molfetta
M O L F E T TA
POLIZIAMUNICIPALE 3971014
CAPITANERIADI PORTO 3971727 - 3971076
PRONTOSOCCORSO 3349292
GUARDIAMEDICA 3349264
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
dalle 20 alle 22
MASTRORILLI piazza Immacolata
Dopo le 22 via Carlo Alberto, 46 (di
fronte allingresso della scuola ele-
mentareManzoni) 336/82.30.40
BENZINA 24 ORE
AGIPvia Giovinazzo, via Terlizzi
R U VO
POL. MUNICIPALE 080/3611014 - 080/9507350
PRONTOSOCCORSO 118 - 080/3611342
GUARDIAMEDICA 080/3608226
FARMACIE REPERIBILI DI NOTTE
SAMARELLI corso Cotugno, 6/A
BENZINA 24 ORE
AGIP estr.le Nord Pertini; via Corato
API estr.le Scarlatti
TERLIZZI
POLIZIAMUNICIPALE 3516014
PRONTOSOCCORSO 3516024
GUARDIAMEDICA 3510042
FARMACIA REPERIBILE NOTTE
LEONE via A. Diaz, 55
BENZINA 24 ORE
TOTAL via Ruvo
Q8 viale Roma
AGIPvia Molfetta
TAMOIL via Mariotto
Marted 2 agosto 2011
XVIII
I
SAR ATTIVO FINO AL PROSSIMO 23 AGOSTO
Teatroteam: il botteghino on line
n La direzione del Teatroteam informa che da ieri fino
al 23 agosto sar operativo il botteghino on line del
teatro sul sito ufficiale www.teatroteam.it. Sar pos-
sibile acquistare biglietti per tutti gli spettacoli in
cartellone e sottoscrivere abbonamenti alla 21ma
stagione teatrale 2011\2012 per le rassegne nonso-
loprosa, musical show, danza & danza e co-
mix. Info 080.521.08.77.
IL SACERDOTE CANTAUTORE OGGI IN PIAZZA DOSSENA
Guida prudente: don Cento a Noicattaro
n Giosy Cento (foto) e i Parsifal in concerto stasera in piazza
Dossetti a Noicattaro (ore 21). Il sarcedote cantautore tor-
na a rinnovare il monito alla guida prudente. Don Cento
si esibir in ricordo delle giovani vittime della strada. Il
programma prevede alle 19 una messa alla Madonna del-
la Lama e alle 20 il Gran ballo ottocentesco. La mani-
festazione organizzata dalla protezione civile nojana e
dai Ragazzi del cielo ragazzi della terra.
IN ONDA A OTTOBRE PRODOTTO DALLA CARR E DA JAPINO
La musica?
un bel gioco
tutto a colori
La molese Noemi Cofano
a Gran Concerto su Rai3
di LIVIO COSTARELLA
A
undici anni la mu-
sica pu e deve es-
sere ancora un gio-
co. Anche se la te-
levisione, spesso, ingigantisce
e amplifica ogni cosa. Ma nel
caso dellundicenne pianista
molese Noemi Cofano, figlia
darte (i genitori Vito Cofanoe
Monica Nigro sono entrambi
musicisti e pianisti, con diver-
se esperienze didattiche e con-
certistiche allattivo), i colori
della tastiera non sono soltanto
bianchi e neri. Bens quelli di
una ragazzina molto promet-
tente, che considera la musica
un gioco a colori con il quale
divertirsi e trasmettere le pro-
prie emozioni.
La televisione entrata nella
sua vita lo scorso 29 e 30 giu-
gno, quando si recata a To-
rino, allauditorium Giovanni
Agnelli, per registrare una
puntata di Gran Concerto, la
trasmissione condotta da Ales -
sandro Greco, in onda da tre
anni ogni domenica mattina,
alle 9,10, su Rai Tre. Il pro-
gramma, ideato e prodotto da
Raffaella Carr e Sergio Ja-
pino (scritto con Loredana
Lipperini e Caterina Man-
g anella), ha un nobile intento:
quello difar avvicinare i bam-
binial grande patrimonio della
musica classica,divertendoe
proponendo uno deicapisaldi
della cultura occidentalecome
undi v ertissment. Sono gli stessi
autori a spiegare la filosofia di
questa assoluta novit (e ra-
rit) nel panorama televisivo
italiano: La filosofia del pro-
g ramma ha spiegato Raffaella
Carr - quella della musica
come divertimento, per far
scoprire ai pi giovani una
semplice (ma spesso dimenti-
cata) verit: anche la musica
classica, al pari di quella che
per lo pi i giovani conoscono e
amano oggi, nata con lo scopo
principale di intrattenere, di-
vertire, rendere pi bella la
vita di ogni giorno.
Quanto a Noemi Cofano, la
giovanissima pianista ha ap-
pena frequentato questanno il
quarto anno al Conservatorio
Rota di Monopoli, con la gui-
da della docente Paola Bruni.
Studia pianoforte da soli tre
anni, ma ha gi riscosso no-
tevoli e unanimi consensi di
pubblico e critica, grazie a un
cospicuo numero di concerti e
alla conquista di diversi primi
premi assoluti in varie com-
petizioni pianistiche pugliesi
(Casamassima, Massafra, Tra-
ni, Corato, Castellana Grotte).
La produzione di Gran Con-
certo spiega il padre Vito Co-
fano - ha inviato a tutti i con-
servatori italiani una lettera
informativa chiedendo li nv i o
di materiale audiovisivo dei
migliori talenti a disposizione:
il direttore del conservatorio
monopolitano Giampaolo
S ch i avo ha indicato Noemi e
altri due elementi. Noi poi ab-
biamo spedito un dvd con al-
cune sue esecuzioni ed stata
sele zionata.
In che cosa consistita poi la
registrazione della puntata?
Noemi ha eseguito un valzer
di Auguste Durand (1830-1909).
La cosa divertente che il pub-
blico della trasmissione for-
mato tutto da bambini, con il
conduttore Greco che fa lo sho-
wman spiegando in maniera
divertente, ma educativa la mu-
sica classica. Un esperimento
decisamente riuscito, vista
leccitazione di tutti i bambini
che vi hanno partecipato, senza
alcuna competizione.
Quando andr in onda la pun-
t at a ?
Dal mese di ottobre in poi,
quando riprender la trasmis-
sione.
P I A N I S TA
Noemi Cofano
studia al
Conservatorio
di Monopoli
.
QUESTA SERA A CORATO LA VOCALIST SI ESIBIR IN PIAZZA SEDILE ALLE 21
Cheryl Porter conclude
Incanto destate
T
occa alla vocalist afoameri-
cana Cheryl Porter conclu -
dere questa sera a Corato, alle
21 in piazza Sedile, Incanto
destate, la stagione concertistica di-
retta dal tenore Aldo Caputo. Dopo il
concerto degli Ariacorte,
sar quindi la musica
afroamericana a tenere
banco grazie alla voce
ispirata ed elegante di
u nartista che da dieci an-
ni ha dedicato la sua car-
riera alla missione di por-
tare un messaggio di uni-
t ad un mondo diviso, di
fraternit ai popoli in
guerra e di pace interiore
a chi ascolta la sua mu-
sica. La Porter ha collaborato e con-
diviso il palco con molti artisti di fama
internazionale: Paolo Conte, Katia Ric-
ciarelli, Tito Puente, The Blues Bro-
thers, Marshall Royal, Dave Brubeck,
Amii Stewart, giusto per citarne alcuni.
Nel 2003 stata invitata a partecipare
come voce gospel alla cerimonia e al
ricevimento del matrimonio di Luciano
Pavarotti, dove ha condiviso il palco con
Andrea Bocelli e con Bono degli U2. Dal
2004 collabora attivamente, come voce
solista, con la Banda Musicale della
Polizia di Stato, diretta da Maurizio
Billi. Nel corso della sua
carriera ha avuto modo
di esibirsi in oltre 15 pae-
si tra America, Europa e
Medio Oriente.
Ad accompagnare
Cheryl Porter, ci sar
lAntonio Molinini Ja z z
Quartet con Antonio Mo-
linini al pianoforte,
Mimmo Campanale al -
la batteria, Gaetano
Par tipilo al sassofono,
Giuseppe Bassi al contrabbasso. Quat-
tro straordinari musicisti del panora-
ma jazz che, insieme con Cheryl Porter,
affronteranno un repertorio che spa-
zier da Gershwin a Porter passando
per Jobim.
La serata ad ingresso libero, fino ad
esaurimento posti. Info 349.45.33.246.
la ventiduenne Roberta Vogliacco, vincitrice a Castellana
Una barese conquista le finali per lelezione di Miss Puglia
.
La barese Roberta Vo-
gliacco si aggiunge al
drappello delle concorrenti
di Miss Italia che hanno
conquistato l'accesso per
Miss Puglia. stata eletta
durante la tappa a Castella-
na Grotte, nel corso di una
serata che ha visto in sce-
na Giovanni Conversano,
Veronica Pinnelli e Ottavio
De Stefano, con le incur-
sioni del cabarettista sicia-
liano della scuderia Ronnie
Guarino di Zelig Off.
Roberta Vogliacco, 22 an-
ni, si aggiudicata la fascia
di Miss Deborah Milano;
ora lattende la finalissima
regionale in programma il
21 agosto a Monopoli. Nel-
la tappa di Castellana sono
state premiate pure altre
quattro concorrenti che
accedono alle selezioni re-
gionali, Giusy Febbrile
(miss Rocchetta), 21enne
di Bitonto; Marianna Roto-
lo (miss Deborah), 19enne
di Alberobello; Valeria Fa-
biano (miss Peugeot),
20enne di Bitonto; e Vale-
ria Fachechi (miss Wella).
La prossima tappa si terr
gioved sera a Bari in piaz-
za del Ferrarese. LA MISS Roberta Vogliacco
MUSICACheryl Porter
Marted 2 agosto 2011
I
XIX
HARRY POTTER
E I DONI DELLA MORTE 2
Harry, Ron ed Hermione tornano ad Hogwarts per
scovare e distruggere gli ultimi Horcrux di
Voldemort che, quando viene a sapere della
missione dei tre, scatena la pi tremenda delle
battaglie finali. Harry, Ron ed Hermione sanno
che, da questo momento in poi, la vita, per come
lhanno conosciuta, non sar pi la stessa.
di David Yates con Alan Rickman, Bill Nighy,
Daniel Radcliffe (foto), Emma Thompson,
Emma Watson
IL VENTAGLIO SEGRETO
Nella Cina del XIX secolo, quando mogli e figlie
avevano i piedi bendati e vivevano in uno stato di
isolamento quasi totale, le donne di una remota
contea dell'Hunan ricorrevano a un codice segreto
per comunicare tra loro: il nu shu, la scrittura
delle donne...
di Wayne Wang con Angela Evans, Archie Kao,
Gianna Jun, Hugh Jackman, Li Bingbing (foto),
Vivian Wu , Wu Jiang
LE DONNE DEL 6 PIANO
Siamo a Parigi, negli Anni '60. Jean-Louis, agente di
borsa rigoroso e padre di famiglia devoto, scopre che
un gruppo di belle spagnole vive al sesto piano del suo
palazzo. Maria, la giovane donna che lavora sotto il suo
stesso tetto, gli far scoprire un universo colorato ed
esuberante che si contrappone nettamente alla
severit e al rigore del mondo a cui lui appartiene.
L'uomo si lascia andare e scopre emozioni a lui ignote.
di Philippe Le Guay con Fabrice Luchini, Sandrine
Kiberlain (insieme nella foto), Natalia Verbeke,
Carmen Maura, Lola Dueas , Berta Ojea, Nuria Sol
VIVI LE S TAT E
CINEMA - LA PROGRAMMAZIONE
ARENE BARI
ARENA AIRICICLOTTERI
Via Massimi Losacco 4, tel. 348/6398680 - 333/1934719 - 5,00 A; univ. ticket 2 A; rid 4,00 A
Figli delle stelle 21.30
ARENA QUATTRO PALME
Corso Italia 15/17. Info. 080/521.45.63; www.multicinemagalleria.it.; Intero 5,00 A;ridotto 4,50
A; studenti univ. con Showcard e ticket 2,00 A
La solitudine dei numeri primi 21
CINEMA BARI
ABC - CIRCUITO DAU TO R E
Via Marconi, 41 - Tel. 080/9644826 - Aintero 6,00; rid. 4,50; merc. e agiscard 4,50; 2.00 studenti
- www.agisbari.it
Happy together 18.30; 21
A M B A S C I ATO R I
Via Toma 67 - Tel. 080/542.50.00 A6,50; rid. 5,00 - merc. 4,50 - 1. spett. lun. - ven. 4,50 - Ticket
univ. 2,00 - www.cinemambasciatori.it
Chiusura estiva
ARMENISE
Via G. Petroni - Tel. 080/542.82.81; A6,50; rid. 5,00 - 1. spett. lun. - ven. 4,50 - mer. A4,50 -
universitari A2,00 - rassegna A4 www.cinemarmenise.it
Chiusura estiva
ESEDRA
Largo mons. Curi 17 - Tel. 080/553.77.60 - A4,00 intero
Riposo
GALLERIA
Corso Italia 15/17, info 080/521.45.63 - A6,50; rid. 5,00; lun./ven. 4,50 fino alle 18.30; merc.
4,50; univ. lun./ven. e sab. fino alle 18.30 A 2,00 - Prenot.: tel. 899030820; www.multi-
cinemagalleria.it; sms 347/2440932
Programmazione dal 27 luglio al 4 agosto
SALA 1 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 17.30; 20.10; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Cars 2 16.20
Il ventaglio segreto 17.40; 20
Transformers 3 22.20
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 16; 18.25; 21.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Captain America 18.45; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Captain America in 3D17.45; 20.15; 22.45
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte in 3D16.45; 19.30; 22
IL PICCOLO - CIRCUITO DAU TO R E
Via Giannone 4, S. Spirito - Tel. 080/533.31.00 A 5,50; ridotto 4,50; univ. 2,00 - www.ci-
nemapiccolo.it.
Il cigno nero 20.30; 22.30
NUOVO SPLENDOR
Via Buccari 24 - Tel. 080/556.97.29. A6,50; rid. 5,00 - 1. spett. e mer. 4,50 - ticket univ. lun. 2,00.
Chiusura estiva
R OYA L
Corso Italia 112 - Tel. 080/521.16.68 - A6.50; rid. 5,00; univ. 2,00.
Chiusura estiva
MULTISALA SHOWVILLE
TraversaConte Giusso, 9(q.re Mungivacca) - Tel. 080/9757084- intero (sab-domefestivi) A7;
intero (lun-mar-gio-ven) A6.50; intero (mer) A4.50; pomeridiani (dal lun al ven fino alle 18.45) A
4.50; bambini fino a 8 anni e adulti oltre i 65 anni, A5. Supplemento per 3D: A2.
Programmazione dal 29 luglio al 4 agosto
Sala 1 Harry Potter e i doni della morte - 2 parte in 3D18.30; 21
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Sala riservata
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 3 Harry Potter e i doni della morte - 2 parte in 3D17.30; 20
Transformers 3 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 4 Diario di una schiappa 18.30; 20.30; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 5 Cars 2 17.15
Harry Potter e i doni della morte - 2 parte 19.30; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 6 Capitan America in 3D17.50; 20.20; 22.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 7 Le donne del sesto piano 18.30; 21
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 8 Capitan America 18.45; 21.45
ARENE PROVINCIA
ARENA PARCO DELLE BEATITUDINI - BISCEGLIE
Vial Porto, info. 348/9371931. Prezzi: Intero 4,00
Qualunquemente 21.30
ARENA LA CASA DELLE ARTI-CIRCUITO DAUTORE - CONVERSANO
via Donato Iaia,14- Tel. 080/237.69.65 - Aposto unico6,00- ridotto 4,50- rassegna 3,00 - 2,00
supplemento film 3D
127 ore 21.30
NUOVA ARENA VIGNOLA - POLIGNANO
Viale Rimembranza 13 - tel. 080/424.99.10. Prezzi: Intero 5,00 A; ridotto 4,00 A; universitari
2,00 A
Il ventaglio segreto 20.30; 22.30
CINEMA PROVINCIA
A L B E R O B E L LO
NUOVO CINEMA TEATRO
Via Ungaretti 26/A, tel. 080/2071760 - A5,50; 4,50 ridotto - Merc. 4,00 il giov. rassegna 4,00
Chiusura estiva
ALTAMURA
GRANDE
Via Cappelle, tel. 080/3117705 - A6,00; rid. 4,50- mercoled 4,50 - gioved ridotto donna 4.50
A
Chiusura estiva
MULTICINEMA TEATRO MANGIATORDI
Via E. Montale, tel. 080/3114575 - A 6.00; rid. 4,50 lun. mar. gio. ven. sab. dom. festivi e
prefestivi
Sala 1 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte in 3D18.45; 21.45
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 19.15; 21.45
ANDRIA
MULTISALA CINEMARS
Contrada Barbadangelo Ipercoop Mongolfiera - prenotazioni su internet www.cinemars.it; tel.
899280273
Programmazione dal 29 luglio al 4 agosto
Sala 1 Captain America in 3D 19.30; 22.05
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Cars 2 18.30
Per sfortunata che ci sei 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 3 Transformers 3 18.30; 21.35
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 4 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 18.10; 21
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 5 Sala riservata
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 6 Captain America 19.45; 22.20
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 7 Captain America in 3D18.15; 21
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 8 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 19.10; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 9 Harry Potter e i doni della morte - parte 2 in 3D18.50; 21.30
MULTISALA ROMA - CIRCUITO DAU TO R E
Via F. Giugno 6; tel. 0883/542622; A5,50; rid. 4,00; merc.4,00.
Chiusura estiva
B A R L E T TA
OPERA - CIRCUITO DAU TO R E
Via Imbriani 27, tel. 0883/510231. A6.00, rid. 5.00, merc. e pom. fer. 4.00, univ. 2.00 + ticket
Chiusura estiva
PAO L I L LO
C.so Garibaldi 27; tel. 0883/531022; A6,00; ridotto il lun. egiov. noultimo spett.; spett. nott.
5,00; merc. e rassegne 4,00; stud. universitari 2,00. Info al 329/431.56.67, dalle 17-21
Chiusura estiva
BISCEGLIE
N U OVO
Via Piave 13 - prenot. Tel. 080/392.10.22. A5,50; ridotto 4,00; merc-giov 4,00.
Chiusura estiva
POLITEAMA ITALIA
Via Montello 6, tel. 080/3968048; www.politeamaitalia.com - Intero A6,00; rid. 4,50; merc.
4,50; 3D 8,00
Chiusura estiva
B I TO N TO
C OV I E L LO
Via Repubblica 45 - A5,50; rid. 4,00 - Tel. 080/375.15.82.
Chiusura estiva
ODEON
Via Perrese 102 - Tel. 080/375.13.51 - 1. spett. 15.30, ultimo 21.15 - A5,00.
Film per adulti
CASAMASSIMA
THE SPACE CINEMA
Parco comm.le Auchan - Info e prev. 892.111 (con sovrapprezzo); www.thespacecinema.it.
Programmazione dal 29 luglio al 4 agosto
SALA 1 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte in 3D17; 19.40; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Edward mani di forbice 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Per sfortuna che ci sei 16.50; 18.40; 20.30; 22.25
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Captain America in 3D17.10; 19.40; 22.20
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Captain America 16.40; 18.10; 21.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Harry Potter e i doni della morte. 2 Parte 16.40; 19.20; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 7 Transformers 3 18.30; 22.10
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 8 Bitch slap - Le superdotate 17; 19.40; 22.20
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 9 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 18.30; 21.30
CASSANO
V I T TO R I A
Via Cadorna - A5,50; rid. 4,00; merc. 3,50; univ. 2,00 - Tel 080/763.712.
Chiusura estiva
CASTELLANA GROTTE
S O C R AT E
Via Brennero 25 -Dolby digital; Dolby 2K - 3D - Tel. 080/496.51.07.
Chiusura estiva
MILLELUCI - CIRCUITO DAU TO R E
Via Marconi 58 - tel. 080/496.51.07.
Chiusura estiva
CONVERSANO
LA CASA DELLE ARTI-CIRCUITO DAU TO R E
via Donato Iaia,14- Tel. 080/237.69.65 - Aposto unico6,00- ridotto 4,50- rassegna 3,00 - 2,00
supplemento film 3D
Chiusura estiva
CINETEATRO NORBA
P.zza della Repubblica 10 - Tel. 080/495.95.47 - A6; rid. 4,50; univ. 2; mar. 4; giov. rass. 3; cin. per
la pace 2 euro - Sala climatizzata
Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 19.15; 21.30
C O R ATO
ALFIERI - CIRCUITO DAU TO R E
Largo Aregano; tel. 080/358.85.51
Chiusura estiva
CINEMA ELIA DESSAI
C.so Garibaldi 36/38 A6,00; merc. A4,50; con Agiscard A4,50; - Tel. 080/358.85.81.
Sala Fellini Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 19; 21.40
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala Truffaut Coca pop 19; 20.45; 22.30
FA S A N O
FIORITI
Via Risorgimento - Tel. 080/442.67.17 - A5,00; rid. 3,50 - 1. spett. 16; ultimo 20.30.
Film per adulti 16; 20.30
MASTROIANNI
Via Bellini 41 - Tel. 080/4414974 - www.cinemamastroianni.it - A6,00; rid. 4.50
Chiusura estiva
K E N N E DY
Tel. 080/441.31.50; 080/441.49.60
Chiusura estiva
GIOIA DEL COLLE
SEVEN CINEPLEX
Via II trav. G. Pastore; info e prenot. 899.030.820 - www.sevencineplex.it
Programmazione dal 29 luglio al 4 agosto
SALA 1 Il ragazzo con la bicicletta 17.45; 19.45; 21.45
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Captain America 18.45; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Diario di una schiappa 18; 20; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Primo incarico 17.45; 19.45; 21.45
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte 17.30; 20.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Captain America in 3D17; 19.45; 22.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 7 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte in 3D18.30; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 8 Per sfortuna che ci sei 18; 20; 22
G R AV I N A
SIDION
Via Bari 33 - Tel. 080/325.37.84 - A5.00, rid. 4.00; 3.00 Progetto cinema
Chiusura estiva
GRUMO APPULA
CINETEATRO COSMO
feriali A5.00, sabato e domenica A6,00
Chiusura estiva
LO C O R OTO N D O
AUDITORIUM COMUNALE
Inf. Tel. 080/4313191; 337/832222 - A3 - 2.50.
Chiusura estiva
MOLA
METROPOLIS - CIRCUITO DAU TO R E
Via Baracca - Tel. 080/471.30.38 - A6,00; rid. 5,00 dom; A5,00; rid. 4,00 lun-mar-mer-ven;
A4,00 gio.
Chiusura estiva
M O L F E T TA
ODEON
Via Baccarini 104 - Tel. 080/397.19.20 - A5,50; rid. 4,00; merc 4,00; univ. 2,00
Chiusura estiva
UCI MOLFETTA OUTLET
(S.S. 16 bis uscita zona industriale - c/o Fashion District Molfetta outlet Molfetta (Ba); Info,
prevendita e prenotazioni 892.960 (servizio con sovrapprezzo) oppure www.ucicinemas.it. 3 D.
Programmazione dal 27 luglio al 4 agosto
SALA 1 Hypnosis 20.20; 22.25
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 Harry Potter e i doni della morte in 3D19; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Harry Potter e i doni della morte in 3D20; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 4 Capitan America in 3D20; 22.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 5 Capitan America in 3D19; 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 6 Diario di una schiappa 20.15; 22.20
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 7 Un giorno senza fine 20.15; 22.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 8 Per sfortuna che ci sei 20.20; 22.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 9 Trasformers 3 in 3D19.20; 22.20
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 10 Harry Potter e i doni della morter 19.30; 22.10
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 11 Cars 2 19.50
Vanishing on 7th street 22.25
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 12 African cats 20.10
Bitch slap - Le superdotate 22.10
MONOPOLI
E TO I L E
P.zza V. Emanuele 25 - Tel. 080/937.12.18.
Transformers 3 Rassegna17; 19.30
Habemus papam Rassegna22.15
POLIGNANO A MARE
MULTISALA VIGNOLA - CIRCUITO DAU TO R E
VialeRimembranza 13 - tel. 080/424.99.10; A6,00; mer. 4,00; cineclub4,00; rid. 4,50- Ticket
univ. 2,00. Sala climatizzata
SALA 1 Captain America in 3 D19.30; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 2 C chi dice no 20.15; 22.15
...........................................................................................................................................................................................................................................................
SALA 3 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte in 3 D19.15; 21.45
PUTIGNANO
M A R G H E R I TA
Via Cappuccini 28 - Tel. 080/405.59.79 - A5,50; rid. 4,00.
Chiusura estiva
R U VO
V I T TO R I A
Via G. Bruno, 1; Prenot. Tel. 080/362.97.13.
Chiusura estiva
SANTERAMO
PIXEL MULTICINEMA - CIRCUITO DAU TO R E
Via Stazione 49 - Tel. 080/302.23.03 - Lun-mar-merc-ven non festiviA5.00; Rid. e giov non festivi
A4.00; sab-dom festivi e prefestiviA6.00; ridotto A5.00; sab non festivo donne A5.00;
sab-dom e festivi primo spett. A5.00; 3 DA+ 2 sulla tariffa
Programmazione dal 29 luglio al 4 agosto
Sala 1 Cars 2 18.45
Il dilemma 21.30
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 2 Captain America in 3D19.10; 22
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 3 Harry Potter e i doni della morte. 2 parte in 3D18.45; 21.45
...........................................................................................................................................................................................................................................................
Sala 4 Corpo celeste 21.15
SPINAZZOLA
SUPERCINEMA
C.so Umberto 204/A; Tel. 0883/68.18.62
Chiusura estiva
TERLIZZI
PICCOLO GARZIA - CIRCUITO DAU TO R E
L.go Don P. Pappagallo 13, tel. 080/2463038; A6,00 (intero), 5,00 (ridotto) ven. sab. dom. festivi
e pref.; ridotto A5,00 mart., merc. e gio.
Chiusura estiva
TRANI
IMPERO
Via Pagano 192 - A5,50; rid. A4,00; giov. e rass. A3,00 - Tel. 0883/58.34.44.
Chiusura estiva
Segnala le tue attivit artistiche e le tue iniziative
nel campo dello spettacolo e del divertimento a:
cultura.e.spettacoli@gazzettamezzogiorno.it
MARTED 2 AGOSTO 2011 LA GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO XX