Sei sulla pagina 1di 12

INFORMARCI

Periodico del Circolo ARCI Risorgimento - Sant’Angelo in Vado

Numero 24 - Marzo/Aprile 2008 www.arcivadese.it Periodico a diffusione gratuita

ALL’INTERNO
LA “MIGRAZIONE”
di Giovanni Gostoli
PER UNA NUOVA
AMMINISTRAZIONE DEL
DELLA STAZIONE DELLE CORRIERE
BUON SENSO a pagina 2 localizzata nell’area dietro l’ex
caserma dei carabinieri, ma che
di Walter Falleri in effetti non c’è mai andata.
AREA PALAZZETTO Premettendo che di luoghi idonei
DELLO SPORT a far fermare le corriere in modo
a pagina 4 sicuro a Sant’Angelo ce ne sono
pochi, ripercorriamo brevemente
di Alessandro Aloigi la storia di questa questione, tra-
44° MOSTRA NAZIONALE mite le deliberazioni del consi-
DELL’ ACQUA PIOVANA glio comunale.
a pagina 6 La vicenda inizia col consiglio
comunale del 29/12/1998, nel
di M. C. Curzi quale la maggioranza di allora
Signore e Signori, (sindaco Antoniucci) decise di
A GENTILE RICHIESTA . . . approvare una variante al PRG
a pagina 7 che avrebbe collegato l’area sul-
di Michele Ceccarelli zioni delle corriere! la quale sorge l’ex Caserma dei
di Giuseppe Dini Siamo ormai in inverno, tempo Scherzi a parte, quest’articolo carabinieri (di proprietà privata)
FAMIGLIA UMANA, di migrazioni per molte specie vuol affrontare l’annosa questio- con l’area verde posta a fianco,
COMUNITÀ DI PACE animali, ma ultimamente non ne della definitiva sistemazione stipulando un’apposita conven-
a pagina 8 sono solo gli animali a migrare: della stazione delle corriere di zione con la società proprietaria
ora ci si sono messe anche le sta- Sant’Angelo, che doveva essere del terreno. >> continua a pag 10

UN NUOVO SERVIZIO PER LA “CITTA’ TERRITORIO”


di Renata Sponticcia ente capofila), è nato per l’ade-
sione di sei comuni: Borgo Pace,
E’ stato attivato il 15 ottobre Mercatello sul Metauro, Sant’
scorso, il Servizio Associato di Angelo in Vado, Peglio, Urba-
Polizia Municipale dopo una ge- nia, Fermignano, i quali - tramite
stazione travagliata, lunga alcuni convenzione - hanno costituito il
anni. servizio mettendo a disposizione
Un apposito Gruppo Tecnico di il personale in organico (i Vigili),
Lavoro, costituito presso la Co- le attrezzature, le strumentazioni
munità Montana dell’Alto e Me- e gli automezzi.
dio Metauro, sondando le esigen- In via preventiva, e per favorire la
ze dei vari territori, è riuscito, con nascita del servizio associato, la
grande soddisfazione ed aspettati- Comunità Montana ha aperto lo
va, a dar forma e sviluppo a que- sportello dell’Ufficio Unico del
sta unione nell’ambito di servizi Commercio ed Attività Economi-
associati. che sollevando la figura di alcuni
Formula questa che sempre di Agenti di P. M. che venivano im-
più si dovrà diffondere nelle no- piegati , nei singoli comuni, per il
stre zone, affinché si abbia mag- disbrigo di tali pratiche in manie-
giore efficienza, miglior utilizzo ra discontinua.
ed economicità di mezzi e risor- L’Assessore della Comunità
se umane, confermando il detto Montana alla Promozione- Poten- Unico sul Commercio, ha prodot- utenti ed ha liberato delle unità
“L’unione fa la forza”. ziamento Servizi Comprensoriali- to, sin da subito, un miglioramen- operative di Polizia Municipale
Il progetto, coordinato dalla Co- Lavori Pubblici Marco Sordoni to nella tempistica e nella quali- da reimpiegare proficuamente nel
munità Montana ( che ne è anche spiega che l’apertura dell’Ufficio tà di risposta alle esigenze degli territorio. >> continua a pag 11

Periodico del Circolo ARCI Risorgimento – Sant’Angelo in Vado - Numero 24 – Marzo/Aprile 2008 InformARCI - Periodico a diffusione gratuita
Anno XIII – Numero 24 – Tel. 0722 941111 Aut. Trib.Urbino n.183 del 08/05/1996 – Stampa:
Direttore responsabile: MARIO CRISCILLO – Coordinatrice editoriale: RENATA SPONTICCIA Foto: Michele Ceccarelli; Vignette: Valentina Grella
Impaginazione grafica: MOLIVART - Chiuso in redazione il 15/02/2008 - Hanno collaborato a questo numero: Aloigi Alessandro, Bartolini Flora,
Cappelloni Gastone, Ceccarelli Michele, Curzi M. Cristina, Dini Giuseppe, Falasconi Paola, Falleri Walter, Galeotti Diego, Galli Massimo,
Gostoli Giovanni, Longhi Giovanni.
SANT’ANGELO IN VADO PER UNA NUOVA
paese come via Lanciarini, Piazza
Pio XII o via Monte della Giusti-
zia, non sarebbero mai stati fatti
se non ci fossero state ripetute sol-
lecitazioni. L’allargamento della
scuola materna, avvenuto già di
per se in ritardo, sarebbe stato
posticipato ancora di più se non
di Giovanni Gostoli * avessimo presentato un interro-
gazione, sullo stato di fatto. Così
Un’opposizione costruttiva
anche per l’apertura del Boccio-
per aprire una nuova stagio- dromo, la sistemazione dei cam-
ne amministrativa. pi da tennis e la realizzazione di
Aprire una nuova stagione ammi- quello del calcetto, che avremmo
nistrativa a Sant’Angelo in Vado. preferito fosse provvisto di coper-
E’ stato questo il senso del lavo- tura. Si potrebbe proseguire con molti non è stata concessa questa timori e titubanze, ha fermato il
ro svolto in questi anni dal grup- l’elenco ma la sostanza dell’atti- possibilità. A causa dell’indeci- tutto. Insomma, è inutile scarica-
po consigliare di minoranza, dai vità è già chiara. Un lavoro che, sione amministrativa, prima An- re la colpa su altri: se il sindaco e
soggetti politici e una parte della tra l’altro, in più di un occasione toniucci e poi Bravi, di risolvere la maggioranza fossero stati uniti
società civile che intende rinno- la stessa maggioranza ha ricono- le questioni con alcuni privati nel sostenere che quell’area do-
vare il suo impegno anche per il sciuto. Questo però non può ba- nelle aree produttive. Se i nostri veva essere cambiata da agricola
futuro, in alcuni passaggi è sta- stare sia all’una che all’altra parte imprenditori avessero ampliato ad industriale, avrebbero porta-
to forse silenzioso, è vero, quasi per essere soddisfatti. I lavori di le proprie attività, come voleva- to il provvedimento in Consiglio
da apparire assente; ma, come si sistemazione del paese, infatti, no, ci sarebbe stato più lavoro comunale e lo avrebbero votato.
dice, “fa più rumore un albero che sono ordinaria amministrazione, per tutti. Invece, questa maggio- Altro aspetto: Sant’Angelo in
cade rispetto ad una foresta che eseguiti con un ritardo di almeno ranza è stata prigioniera nel ra- Vado è una delle poche realtà che
cresce”. In Consiglio comunale 15 anni. Arco di tempo nel quale gionare su come trovare il modo non parla di nuove generazioni
i numeri non sono a nostro van- Sant’Angelo in Vado è stata am- di tutelare interessi personali di e di merito. Sarebbe il momento
taggio. Non saremmo minoranza ministrata con molte illusioni e parte, come nel caso della “Mo- di discutere, come è avvenuto in
altrimenti: dodici contro cinque, vane promesse sempre dalle stes- retti Compact”. Un buon sinda- passato, su come concedere nuovi
è questo il margine. In queste se persone, le solite facce. co avrebbe dovuto convincere il spazi a costi agevolati nella zona
condizioni una domanda che na- privato a costruire nella parte di produttiva a giovani vadesi che
sce spontanea è: cosa ha fatto la completamento dell’attuale zona vogliano provarci. Essere dalla
minoranza? Dapprima abbiamo “Alla gente interessa che
industriale, oppure modificare la parte di chi ci prova, con strumen-
cambiato l’idea di “fare opposi- le decisioni siano prese zona agricola interessata a zona ti di mobilità sociale che facciano
zione”. La gente prima ancora con tempestività e buon industriale prima che venisse ac- uscire dalla logica che “il figlio
di una salutare contrapposizione senso” quistato il terreno. E possibilmen- dell’operaio sarà costretto a fare
vuole segnali di collaborazione e te non interessando proprietà di l’operaio e il figlio dell’industria-
quando vi sono stati i presupposti, attuali componenti della giunta le farà l’industriale”. Tutti i lavori
anzitutto volontà di discutere e Non lasciamo spegnere il pa-
comunale, che anziché favorire hanno la stessa dignità ma quando
disponibilità al confronto, abbia- ese. Investiamo sui giovani.
hanno “viziato” l’intero proce- la possibilità di scelta viene meno
mo messo a disposizione le nostre Oggi, però, le condizioni di vita
dimento. Questo lo dimostra il è quella della persona ad essere
idee, sentendoci comunque re- di Sant’Angelo in Vado sono peg-
fatto che invece di completare lesa. Sul settore del commercio
sponsabili del governo della città. giorate rispetto a cinque anni ad-
l’iter la stessa maggioranza, per dovremmo valorizzare le poten-
Così facendo in più di un occasio- dietro. Non è mai stato interesse
ne abbiamo dettato l’agenda del- di alcuno fare demagogia o disfat-
le questioni che siamo andati ad tismo ma piuttosto porre respon-
affrontare. Sarebbe sbagliato dire sabilmente alcune problematiche. A numero chiuso in tipografia, in fase di
D’altronde per risolverle prima stampa, diamo informazione ai lettori che
che in questi anni non si è fatto durante la seduta del Consiglio Comunale
occorre riconoscerle e abbiamo il
nulla. Allo stesso tempo, però, è
dovere di farlo altrimenti rischia- del 27 Marzo, il Consigliere Grassi Ottavia-
giusto sostenere che sia stato fatto
mo di rimanere a compiacersi
no, già dimessosi dall’incarico di Assessore
troppo poco e quel poco che è sta-
vicendevolmente mentre il paese
all’urbanistica, ha chiarito il significato delle
to prodotto è merito anche di una
lentamente si spegne nel silenzio.
proprie dimissioni con una lunga e schietta
forte pressione della minoranza.
Il sistema produttivo della zona
lettera, con la quale ha riassunto le “delu-
Basterebbe sfogliare le discussio-
industriale è fermo da 15 anni.
sioni ed inconcludenze amministrative” di 4
ni avvenute in occasione del Con- anni di amministrazione .
sigli comunali per riscontrare ciò In un passato recente molti im- Ne daremo ampio spazio nella prossima edizione.
che si afferma. I provvedimenti di prenditori vadesi hanno chiesto
sistemazione di alcune zone del di allargare le proprie imprese e a

2 INFORMARCI > numero 24


AMMINISTRAZIONE DEL BUON SENSO
zialità del centro storico: il nostro sia sempre indietro rispetto ad al-
vero centro commerciale. Piani- tre realtà, in particolare Urbania.
ficando politiche di promozione Quest’ultimo è un comune che
turistica, valorizzazione del terri- sostanzialmente aveva poco da
torio e potenziamento dei servizi, promuovere e si è inventato tutto.
anche di progetti che prevedano Noi, invece, che avremmo tutto
l’utilizzo delle nuove tecnologie non siamo ancora capaci di va-
ed internet. E, invece, l’unica lorizzare ciò che abbiamo, come
novità introdotta sono stati i par- i prodotti tipici locali e l’archeo-
cheggi a pagamento: provvedi- logia.
mento inopportuno per la nostra
realtà che non ha aiutato a rilan- “Possiamo fare di più. Ur-
ciare l’economia.
bania non aveva nulla e si
Fiume, perché il Genio Civile lo gnano oltre che a Sant’Angelo in
“Sono 15 anni che la zona ha considerato a rischio esonda- Vado. La stessa cittadina che ha è inventato tutto. Sant’An-
industriale è bloccata. Se zione. E così via. Il progetto non superato di gran lunga il nostro gelo in Vado ha tutto ma
avessero risposto alle ri-
ha avuto i finanziamenti sperati Comune nell’aver saputo inve- non riesce a valorizzare
perché non ritenuto ammissibile, stire sul settore delle energie rin- niente”
chieste dei nostri impren- sbagliato nella sostanza. Il comu- novabili. Così come nel sociale.
ditori di allargare i propri ne ha speso per esso circa 25.000 Recentemente l’ambito sociale ha
Una politica del buon senso,
opifici, concedendo nuovi previsto il finanziamento, grazie
euro ai quali si sono aggiunti altri
38.000 euro di spese per aver pre- al contributo della Regione Mar-
per una democrazia dell’al-
spazi, ci sarebbe stato mol- sentato ricorso al TAR Lazio C/ che, di due progetti: il primo, che i ternanza.
to più lavoro” Ministro Infrastrutture. Anch’es- sindaci in comune accordo hanno Sant’Angelo in Vado ha grandi
so perso. Allo stesso studio di deciso di concedere al comune di potenzialità. Bisogna crederci e
Un nuovo piano regolatore architetti AC2 di Roma era stato Mercatello sul Metauro; il secon- credendoci liberare le molteplici
energie inespresse, premiando il
generale del paese e meno do, invece, è stato assegnato se-
affidato, inoltre l’incarico di ela-
borare la “2° variante generale al condo una graduatoria e ha visto merito. Serve una politica nuova
sprechi nel pubblico.
Piano Regolatore” per un importo Urbania superare Sant’Angelo in che superi i vecchi steccati ideo-
Il Prg rimane ancora bloccato. I
pari ad altri 40.000 euro. A due Vado, ottenendo la somma di cir- logici e agisca sul buon senso. E
famosi contratti di quartiere han-
anni dal termine per la presenta- ca 100.000 euro. E poi il progetto poi, ma non meno importante, va-
no lasciato più danni che cose
zione del lavoro non se ne vede di polizia municipale associata: lorizzare la democrazia dell’alter-
buone. La maggior parte dei pro-
traccia e sembra che il comune un ottimo provvedimento che nel- nanza: nel senso di offrire la pos-
getti che erano stati presentati
abbia revocato l’incarico allo stu-la prima stesura prevedeva il co- sibilità di governo sia all’una che
durante il primo esame sono stati
dio. Sprechi di ordinaria ammini- mando dei vigili a Sant’Angelo in all’altra parte. Invece, da quasi
modificati. Due esempi. La va-
strazione. Vado (quando sindaco era Luigi 15 anni siamo nella condizione di
riante ai parcheggi del Palazzetto
Antoniucci e in Comunità Monta- essere amministrati sempre dalle
dello Sport che prevedeva di tra-
stesse persone, che procedono il
sformare la zona in edificabile: Non indietro ad altri. Per un na aveva come referente Massimo
lavoro senza introdurre innova-
dopo avere approvato il progetto “paese leader” nell’entroter- Galli) e, invece, per sollecitazioni zioni. La logica di preservare
il sindaco e la giunta comunale, a ra. varie è stato spostato ad Urbania.
l’esistente è una preoccupazione
seguito della protesta-raccolta fir- Anche il Comune di Urbania Il nostro Comune sembra ave- legittima. Ma amministrare uni-
me di numerosi cittadini e il lavo- aveva presentato il progetto per re una marcia indietro anche su camente nella conservazione di
ro di opposizione, hanno riportato i Contratti di Quartiere e non ha altri settori: politiche giovanili, ciò che è stato fatto, oggi giorno,
la destinazione alla situazione ini- avuto il finanziamento. Ma il pro- politiche ambientali, energia rin- non basta. Serve di più.
ziale. Come pure sono dovuti tor- getto è stato ritenuto ammissibile novabile e le opere pubbliche per * capogruppo di minoranza nel comune
nare indietro sull’idea di rendere e in graduatoria si colloca in una uno sviluppo sostenibile. Insom- di Sant’Angelo in Vado
edificabile un terreno lungo via buona posizione, prima di Fermi- ma, c’è l’idea che il nostro paese

PA R A FA R M A C I A
PA S S E R I D . s s a I R I S

numero 24 > INFORMARCI 3


PALAZZETTO DELLO SPORT, cittadini e
meno i finanziamenti necessari centi.
per gli scopi prefissati; Nonostante la bocciatura del do-
2.la zona oggetto di variante al Pa- cumento, con una presa di co-
lazzotto dello sport non è indicata scienza , il sindaco in attesa del
per la costruzione di un edificio e successivo incontro con i resi-
non è mai stata indicata nel PRG denti, affermava di impegnare il
come area di eventuale sviluppo consiglio comunale a rivedere
edilizio; quanto prima il “Progetto” con
3.la variante è uno strumento di altre destinazioni urbanistiche,
correzione straordinaria utiliz- compatibili con la zona, com-
zabile quando c’è una necessità presa la possibilità di riclassifi-
contingente di insufficienza di carla a parcheggio. Convocati e
aree con una determinata destina- informati anche i residenti inte-
zione d’uso all’interno del piano ressati, avevano espresso ad una
regolatore generale; unanimità la completa contrarietà
4.all’interno del piano regolatore alla realizzazione del “Progetto
di Walter Falleri area Palasport – Edilizia Popolare generale del nostro paese sono – Edilizia Popolare Pubblica”. Lo
Sant’Angelo in Vado, il 2007 si Pubblica”, riportando l’area allo presenti e a disposizione altre aree scontro comunque continuava an-
chiude con una storia a lieto fine. stato originario senza prevedere a destinazione d’uso per l’edilizia che sulla carta stampata, dove nei
E’ stato un susseguirsi di colpi di varianti. La stessa, dopo un lun- popolare pubblica (PEEP) di no- giornali locali il Sindaco Bravi e
scena, una partita al cardiopal- go dibattito, senza aver trovato un tevole ampiezza; il Capogruppo di minoranza Go-
ma, un botta e risposta, tra l’Am- punto di incontro, era stata boc- 5.a Sant’Angelo in Vado non ci stoli Giovanni duellavano a colpi
ministrazione comunale da una ciata con 5 voti favorevoli e 11 sono ampi centri di raccolta per di articoli.
parte, il gruppo di minoranza e i contrari dal consiglio comunale. la sicurezza della popolazione in Finalmente arrivava un periodo
residenti delle vie Mulinello, Don E’ importante ricordare i punti caso di emergenza a seguito di di tranquillità,“La quiete dopo la
Benedetti, Apecchiese, dall’altra. di un documento che civilmente calamità naturali e che l’area del tempesta” come avrebbe detto il
La deliberazione comunale e legittimamente metteva in evi- Palazzetto dello sport, compresa Leopardi, “la gioia dopo la fine di
n°3 del 13/02/2007 e il giorno denza l’irregolarità, la pericolosi- la struttura, rappresenta un luogo un brutto periodo, il ritornare con
16/02/2007, incontro dei residen- tà e i disagi che avrebbe creato la ottimale per eventuali necessità; felicità alle solite attività”.
ti interessati nella sala comunale realizzazione di un simile proget- 6.siano degne di merito e lungi- Ma siccome “La vita è una tem-
con la giunta, avevano dato un to nella zona: miranti le osservazioni espresse pesta ma prenderlo in quel posto
grosso segnale ed un “alto là” ri- 1.la variante indicata era parte dai cittadini firmatari in merito è un lampo” ecco che si presen-
dimensionando le intenzioni del- integrata del progetto dei “ Con- all’aggravio della situazione sul tava il lampo, o per meglio dire il
l’amministrazione. tratti di Quartiere 2” volto ad ot- traffico all’interno dell’area indi- “lampo di genio”.
In quella deliberazione la mino- tenere un sostanzioso contributo cata e sulla minore disponibilità Con una lettera spedita a ottobre
ranza aveva presentato un do- per progetti di riqualificazione per dei parcheggi a disposizione per veniva nuovamente chiesto a tut-
cumento, supportato dalle firme il comune. I contributi sarebbero l’intera comunità e sia per le at- ti i residenti delle vie “colpite da
dei residenti, chiedendo con una serviti per la realizzazione degli tività socio-sportive svolte al Pa- calamità comunale” di ripresen-
mozione, l’annullamento della stessi interventi e il progetto non lasport, sia per le manifestazioni tarsi in comune. Con sconcerto e
variante “Progetto Norma PN5 ha avuto successo, quindi nem- che si svolgono nelle zone adia- perplessità quel giorno questi >>

Il social blog della nuova partecipazione vadese


di Diego Galeotti magine da diversi punti di vista,
Ci vediamo questa sera in piazza, per poi portare tante idee ad in-
così ne parliamo. Ma c’è sempre contrarsi per giungere a conclu-
qualcuno che ha altri impegni, sioni comuni. In tanti si lamenta-
che stasera proprio non ha voglia no perché la nostra società offre
di uscire, senti quanto fa freddo, o poco spazio per poter esprimere
chi è lontano e preferisce rispar- la propria opinione, tendendo ad
miarsi chilometri perché poi si fa “emarginare” (a volte addirittura
tardi e il giorno dopo si lavora… È grazie ad internet (la globaliz- la libertà di esprimere le opinioni demonizzare) la libera espressione
Da qui la nostra idea di creare un zazione dell’informazione in tem- personali su qualsiasi argomento e standardizzare l’individuo. Ora
punto d’incontro facile e como- po reale) che il blog ci permette di già presente oppure no, libertà di chiunque può in un attimo trovar-
do da raggiungere per discutere venire in contatto con persone lon- commento, portare all’interesse si in piazza e scrivere su muri che
su tematiche di interesse comune tane fisicamente ma spesso vicine di tutti qualsiasi informazione si non verranno cancellati pensieri,
come la politica locale e naziona- alle proprie idee e ai propri punti ritenga utile o riguardo la quale si domande, o risposte. Avere noti-
le, su come la nostra società sta di vista, con le quali poter condivi- desidera un confronto. Ecco un al- zie e liberamente discuterne, una
“reagendo” ai cambiamenti poli- dere pensieri, riflessioni su diver- tro punto su cui abbiamo puntato possibilità notevole.
tici, economici del nostro stanco se situazioni che riguardano più o quando per la prima volta si è di- Per ognuno di noi ci sono almeno
pianeta, sul percorso di nascita- meno direttamente (ma sempre!) scusso tra amici della creazione di due o tre cose che non vanno ed
crescita del Partito Democratico la nostra vita di tutti i giorni. Il Liberamentevado.it: poter instau- andrebbero cambiate, se ci fossi
al quale ognuno a modo suo vuo- carattere fondamentale del nostro, rare un confronto con più persone io… Ora facciamoci avanti.
le contribuire o è semplicemente ma soprattutto vostro sito-diario è possibili, guardare la stessa im-
curioso.
 INFORMARCI > numero 24
minoranza riconducono la scelta nella retta via
>> cittadini si presentavano nella
sala del consiglio comunale. Da-
vanti a loro il Sindaco Bravi, il
Vice Sindaco Lazzarini e il geo-
metra. Colti tutti e tre dal morbo
di Korsakov (amnesia), o morbo
di Berluskov (gli altri non capi-
scono o fraintendono), esordiva-
no con un nuovo progetto e con
le seguenti parole: “ questa volta
faremo il bene dei residenti e dei gliare , con la riqualifica di tutta una volta unanime, con una con- nalmente una epidemia di buon
cittadini vadesi”. la zona, allargamento delle vie e clusione abbastanza infuocata tra senso colpisce i nostri ammini-
Il sindaco parlava del nuovo pro- costruzione di nuovi parcheggi. IL SIG Donnini e il Vice Sindaco stratori, virus iniettato con gran-
getto, il geometra mostrava una La cartina proponeva il progetto, Lazzarini dopo che quest’ultimo de decisione e perseveranza dal
cartina di come poteva essere ri- uno “ schizzo” o meglio ancora affermava: “ comunque anche se i gruppo di minoranza e i cittadi-
qualificata la zona. L’incredulità uno “ schizzo” togliendo le “z” cittadini sono contrari una ammi- ni-residenti vadesi, e nella deli-
dei presenti era inquietante: occhi e aggiungendo una “f”. La carta nistrazione deve prendere le sue berazione del consiglio comunale
che si muovevano rapidi, teste risultava incomprensibile, più che decisioni”. tenuto nel dicembre scorso, final-
che giravano di qua e di là, boc- un progetto tecnico, un’opera Bella e democratica affermazione mente, il “Progetto Norma PN5
che che si deformavano. naif, che suscitava emozioni, ma da chi aveva esordito dicendo che area palasport – Edilizia Popolare
La modifica alla variante consi- nulla di concretamente realizza- avrebbe fatto il bene dei cittadini Pubblica” viene definitivamente
steva nel costruire non più case bile nella realtà. Il “no” a questa vadesi. annullato. Tutto é bene quel che
popolari, ma una villetta bifami- nuova “opera di bene” e ancora Dopo mesi di incontri-scontri fi- finisce bene.

Nasce il Partito Democratico ed entusiasma le nuove generazioni


E’ nato il circolo del Partito de- tadini vadesi dal neocoordinato- E’ per questo però che ho deciso per giornalismo e attuale colla-
mocratico a Sant’Angelo in Vado. re del circolo di Sant’Angelo in di andare alla ricerca di una poli- boratore parlamentare dell’on.
Nella sala del consiglio comunale, Vado e un particolare ringrazia- tica diversa, quella di persone che Oriano Giovanelli. Oltre ad aver
lo scorso 2 febbraio, si è tenuta la mento a tutti coloro che sabato 2 nelle piccole realtà si impegna- preso 71 preferenze su 73 votanti
prima assemblea alla quale sono febbraio con la loro presenza e il no e si spendono senza nessuna a Sant’Angelo in Vado, è riuscito
seguite le primarie per l’elezione loro voto hanno reso possibile la ricompensa economica. Voglio a raccogliere consensi in tutto il
del coordinatore di circolo e dei nascita di una entità politica così dire basta a questo qualunquismo, territorio, superando molti volti
membri dell’assemblea provin- innovativa. non è vero che tutti i politici, sono noti e collocandosi a livello pro-
ciale. Per l’occasione sono stati Ho deciso di partire per questo uguali non è vero che tutti i partiti vinciale a sorpresa come il secon-
richiamati i cittadini che lo scorso viaggio consapevole delle enormi sono uguali. Riconosciamo, con do candidato che ha ottenuto piu’
14 ottobre avevano fatto nascere, difficoltà a cui andrò incontro, ma un atto di onestà, che finalmente voti. “Nella maggior parte dei
con la scelta del leader nazionale, comunque spinto da forte entu- un grande partito sta cercando di circoli – è il bilancio di Giovanni
il partito nuovo. La partecipazio- siasmo e passione. Anch’io come cambiare non solo quella che è la Gostoli - si è promossa un’ope-
ne è stata piu’ che buona: mentre tanti di voi soffro di sconforto e scena politica, ma anche la cultu- ra di rinnovamento che oggi è,
nel resto della provincia di Pesaro rifiuto nei confronti di un sistema ra di un popolo.” finalmente, una realtà emergen-
e Urbino si è aggirata attorno al politico che non si accorge più del te: in tutti gli organismi dirigenti
35-40 % rispetto gli elettori delle paese, non si è accorto che la so-
L’assemblea è stata introdotta da che guideranno la costruzione del
primarie passate, a Sant’Angelo Renata Sponticcia, già conosciu-
cietà ha subito un’enorme trasfor- partito nuovo ci sono molti giova-
in Vado come nel resto dell’Alto mazione. I politici oltre che non
ta perché alle ultime elezioni si era ni e donne. È un segnale preciso
e Medio Metauro ha superato il prendere decisioni non dialogano
presentata nelle liste in corsa per dello stato di salute del PD, del-
50 %. Diversi giovani si sono av- le amministrative. Dopo di allora, l’entusiasmo con il quale l’intero
vicinati a questo nuovo progetto, nonostante la sconfitta e la man- processo è stato vissuto e anche
soprattutto coloro i quali in questi cata elezione nelle fila dell’op- del buon lavoro svolto nell’intera
anni non avevano mai partecipato posizione, Renata ha continuato zona dai rispettivi partiti fondato-
ad attività per così dire “partiti- comunque a coltivare la passione ri. Vorrei ringraziare coloro che in
che”. Ed è stato proprio un ragaz- politica nei Democratici di Sini- questi anni hanno creduto alla co-
zo vadese ad essere eletto come stra e oggi è una delle esponenti struzione del partito democratico
responsabile di circolo. E’ Walter vadesi di spicco del Partito De- e hanno lavorato nei rispetti centri
Falleri, trentenne; oltre la passio- mocratico. Lo scorso 14 ottobre di appartenenza dedicando tempo
ne politica maturata nel tempo è è stata eletta all’assemblea costi- e passione. Dopo aver visto na-
conosciuto per l’altra passione: la tuente regionale. Anche i risultati scere il Pd – conclude l’esponente
musica. per l’elezione dei rappresentanti del partito - ora è il momento di
dell’assemblea provinciale per farlo crescere, verso la sfida delle
FALLERI WALTER, neo i nove comuni di Urbino e Alta prossime amministrative”. Quella
coordinatore, ha dichiarato: più; in parlamento e in televisione Val Metauro hanno premiato un piu’ importante dove tutto il Par-
“ IL Partito Democratico arriva sentiamo solo insulti e una conti- giovane vadese, che ha maturato tito Democratico vadese sarà im-
anche a Sant’Angelo in Vado con nua demonizzazione dell’avver- in questi anni una forte esperien- pegnato per interrompere la lunga
un vento nuovo che soffia sul no- sario. Poi c’è chi invece si dedica za amministrativa e politica. E’ il stagione del centro destra che da
stro desiderio di esserci per cam- al mantenimento di certe poltro- capogruppo di minoranza Gio- 15 anni, con le stesse facce, go-
biare. ne presentando in continuazione vanni Gostoli, 25 anni, laureando verna il paese e vincere la sfida.
Un saluto sincero va a tutti i cit- simbolini e simboletti. in scienze della comunicazione
numero 24 > INFORMARCI 
44° MOSTRA NAZIONALE DELL’ ACQUA PIOVANA
zione di un gazebo in via Marem- volte le stesse facce ai tavoli:
ma (a onor del vero bisogna dire alcuni motociclisti sono venu-
che durante le scorse edizioni ci ti portandosi il pranzo al sacco,
sono stati raramente motociclisti mentre i più giovani preferivano
molesti e che la maggiorparte dei accontentarsi di una piadina ed
problemi era dovuta a qualche ra- un bicchiere di vino oppure si di-
gazzino dalla bevuta facile). rigevano in pizzeria. Solo il vino
Altro regalo del maltempo: in- si vendeva bene ed ogni anno non
sieme ai motociclisti sono spa- manca mai. Chi - scherzando - ha
riti anche i gruppi pop/rock che proposto di chiamarla Festa del
solitamente fanno da contorno Vino non ha certo tutti i torti.
musicale ai ristoratori improvvi- Poca gente quindi, e che spende-
sati e ai loro clienti. Per qualche va poco, non ha certo giovato al
strano motivo non si è trovato un nostro paese, almeno non quanto
coraggioso che se la sentisse di avevamo sperato.
suonare una chitarra elettrica o di Con questo non voglio dire che la
maneggiare un microfono sotto l’ festa sia stata un totale fallimen-
acqua battente, quindi addio mu- to e non voglio certo incolpare
di Alessandro Aloigi anno era la 44°, evitando il poco sica, addio rumore fino all’una di l’ Amministrazione Comunale per
comprensibile XLIV° che deve
In tutta onestà la mia intenzione avervi lasciato un po’ di amaro
notte e benvenuta pace delle orec-
chie - soprattutto per gli abitanti
l’ inconveniente del maltempo.
Però visto che ogni anno sembra
era quella di scrivere un altro tipo in bocca qualche anno fa, quan- del Corso e per i vetri delle loro esserci la replica di quello prece-
di articolo e soprattutto su tutt’ al- do annunciaste la “XXXX° Mo- case -. dente, credo che sarebbe il caso di
tro argomento. stra Nazionale del Tartufo Bianco Vogliamo dire poi che oltre al prendere alcuni accorgimenti per
Sta di fatto che però anche la Fe- Pregiato delle Marche”. maltempo ci si sono messe anche l’ edizione numero 45, in modo
sta del Tartufo non è mica argo- Detto ciò, vediamo cos’ è succes- le manifestazioni di altri paesi? da renderla più interessante per
mento da ridere; alla gente piace so durante quest’ edizione e so- Festa della Castagna a Lunano, chi vive qui e più invitante per chi
leggere il resoconto di quei gior- prattutto se qualche problema del Festa del Miele a Belforte...è vero invece arriva da più lontano.
ni autunnali, quasi che si facesse passato è stato risolto o meno. Ad che in quanto Vadesi avremmo
l’elenco di tutti i partecipanti e occhio e croce direi di no, anche dovuto privilegiare la nostra fe- Un consiglio su tutti: ad ogni edi-
ognuno si chiedesse speranzoso se qualche lieve ed involontario sta, ma è anche vero che ogni tan- zione arriva puntuale la settimana
“Chissà se quest’ anno parlano miglioramento c’ è stato, compli-
anche di me”. to è piacevole cambiare, e come delle celebrità. L’ esibizione di
ce la scarsa affluenza di visitatori. per quando si va a fare la spesa, questi v.i.p. o presunti tali risulta
Mi dispiace, ma neanche quest’ L’ idea di iniziare la manifestazio- è giusto che se ci sono più offer- purtroppo fine a sè stessa: arriva-
anno facciamo l’elenco. ne un po’ più tardi non si è rive- te uno vada dove trova i prodotti no, fanno qualche saluto circonda-
Voglio parlarvi invece di quello lata infatti vincente: Sant’ Angelo migliori. ti da un drappello di energumeni,
che si dice un po’ in giro e trar- ha vissuto quasi quattro settimane A livello organizzativo non so vanno al ristorante, ringraziano
ne assieme a voi alcune consi- all’ insegna del maltempo, con dirvi se le feste del miele e del- e salutano. In poche parole tutti
derazioni, ma prima lasciatemi una pioggia ed un vento incessan- la castagna fossero migliori della li vedono ma solo qualche fortu-
togliere un sassolino dalla scarpa. ti che hanno rovinato lo svolgersi nostra, ma avendo lavorato in una nato riesce a scambiarci qualche
Qualcuno ci ritiene - ritiene cioè di quelli che in teoria sarebbe- cantina posso dirvi che: parola. Non che durante questi
InformARCI - un giornale a cui ro dovuti essere giorni di festa e 1) il tartufo scorzone non abbon- discorsi dispensino chissà quali
semplicemente piace criticare e sono stati invece giorni di vuoto dava di certo perle di saggezza, ma è comunque
prendersela con l’ Amministrazio- e desolazione (c’ è stata addirit- 2) il tartufo bianco aveva raggiun- piacevole trovarseli davanti, poter
ne Comunale, come se in redazio- tura la neve, che neanche a farlo to prezzi proibitivi stingere loro la mano e presentarsi
ne stappassimo lo spumante ogni apposta è caduta proprio durante 3) il costo di una cantina per quat- come ammiratori, e sarebbe anco-
volta che qualcosa non va col sin- la settimana del raduno motocli- tro settimane non era proprio ac- ra più bello ritrovarceli di fianco
daco e compagnia bella...niente stico, impedendo così l’ arrivo di cessibile a tutti. mentre visitiamo una bancarella
di più falso invece, e per dimo- molti di quei folcloristici perso- Fatta questa premessa è facile in- o addentiamo un piatto di taglia-
strarvelo comincerò subito con un naggi a due ruote che sono spesso tuire - per chi non c’ è stato - che telle. In questo modo le celebrità
bel complimento: i volantini e le l’ anima stessa della festa). Ne ha il costo di un pranzo o di una cena rimangono distanti sia dalla fe-
brochure erano b-e-l-l-i-s-s-i-m- guadagnato il paese in termini di nelle cantine non fosse sempre sta che dal paese, quindi sarebbe
i! siete stati proprio bravi (con la ubriachi: pochissimi quest’ anno alla portata di tutte le tasche. Per auspicabile che queste persone
minuscola eh). Almeno avete op- in giro, come pochi sono stati i quanto si mangiasse bene e per diventino in qualche modo parte
tato per una scritta più semplice, danni che hanno fatto, se si esclu- quanto il tartufo sia un alimento della festa e non solo un suo con-
che indicava che la festa di quest’ de la quasi completa disintegra- pregiato, era difficile vedere due torno.

Fotografia PESCHERIA
L’album del tuo matrimonio
a partire da
di Cecchini Luigino
335 60 78 857
€ 600 Aperto il
Martedì, Mercoledì,
di Baiocchi C. & F.
Ripulitura di solai in legno
e laterizio ed arcata
SANT’ ANGELO IN VADO PU Sant’Angelo in Vado(PU) in laterizio a vista
tel e fax : 0722818739 Giovedì e Venerdì Corso Garibaldi, 38
PIOBBICO PU
SANT’ANGELO IN VADO (PU) - Zona Industriale
tel e fax : 0722 986477
Via Mercuri 9 Sant’Angelo in Vado (PU)
Tel. 0722 88316 Tel.0722 88256 - Cell. 335 380 809
www.studiopicchio.it

 INFORMARCI > numero 24


Signore e Signori, A GENTILE RICHIESTA . . .
di M. C. CurZi di questa amministrazione. Deb-
Da più parti ho ricevuto sollecita- bo campare!
zioni a “fare qualcosa” per evita- “Cosa non darei per vivere su
re di recitare il requiem: “EI FU un’isola” (Vasco, Vivere una fa-
siccome IMMOBILE.. (poiché di vola)
intralcio ad altro immobile)”.
Signore e Signori, A GENTILE Vale la pena lottare per salva-
RICHIESTA . . guardare questo paese? Troppi si
Nelle serate danzanti usava che nascondono dietro qualcuno che
qualcuno chiedesse all’orchestra parli per loro, perché loro, magari
di suonare una canzone partico- potrebbero aver bisogno di..
lare, magari dedicata. Canterò per
Voi: “Liberi, sentirsi liberi, forse per
un attimo è possibile… Far finta
“C’è una casa (bianca) che io di essere sani” (Giorgio Gaber)
mai più non scorderò, è rimasta tanti fiori di lillà e tutte le ragazze nuovo elaborato grafico e la rela- Avevano molta più dignità i no-
nel mio cuor con la mia gioventù” che passavano di là dicevano che zione tecnica sulla variazione del stri nonni che, quando andava
(Marisa Sannia- Sanremo). bella la casetta in ..”(?) PRG; bene, per cena avevano pane e
C’è una casetta nella strada che Nel frattempo, ad aprile, il proget- noci. Oggi noi, con le nostre belle
svolta per andare al Palazzetto to era già “passato” per la Com- “44 gatti in fila per 6 col resto di case, vendiamo la nostra digni-
dello Sport. missione edilizia. Questa aveva 2, si unirono compatti in fila per 6 tà elemosinando come sudditi in
Ho sempre desiderato metterci il richiesto uno studio da parte di col resto di 2, le code attorcigliate uno Stato in cui dovremmo essere
naso dentro, per vedere come fos- un esperto per valutare se quella in fila per 6 col resto di 2..” (Zec- cittadini.
se. casetta fosse di rilevanza storica chino d’oro)
Anni fa qualcuno tentò di entrarci e quindi, dovesse essere conser- 21/12 il Consiglio Comunale di- “Mi piacerebbe cantar una can-
addirittura con l’auto (non vi riu- vata e valorizzata, anziché abbat- scute della proposta di delibera n. zone intelligente che segua un filo
scì e dovette smaltire la sbronza tuta, visto che essa appare come 64 contenente: logico importante” (Cochi e Re-
altrove). espressione dell’architettura rura- - il ripristino dell’originario par- nato)
Quell’area, su cui da diverso tem- le vadese di fine Ottocento. cheggio del Palazzetto; Non si può sempre stare in guerra
po campeggia un manifesto per la -l’approvazione dell’intero pro- contro la stupidità. Questa va de-
prossima realizzazione di appar- “Il triangolo no, non l’avevo con- getto di edificazione dell’area; bellata, ma da soli non si riesce.
tamenti, ha dato tanto da fare agli siderato..” (Renato Zero) -la permuta di tre metri di par- E’ necessario un po’ di orgoglio
abitanti della zona! Ma il Comune, invece di sceglier- cheggio del Palazzetto con tre ed un po’ di dignità, che spero tut-
Qualche anno fa è uscito un bando si il tecnico di propria fiducia, ha metri di area privata per ampliare ti noi ritroviamo nascosta da qual-
per l’ottenimento di finanziamenti richiesto alla proprietà, quella che la strada a fianco la casa. che parte.
per il recupero di aree in abbando- ha proposto il progetto con l’ab- Il tutto in una sola delibera, in Se qualcuno vuol salvare la caset-
no; il Comune vi partecipò, inca- battimento, di incaricare un SUO modo tale da dover votare in bloc- ta o quel residuo di verde in estin-
ricando un gruppo di architetti di tecnico per “stabilire l’opportuni- co sia il ripristino del parcheggio zione, tenti di farlo.
Roma che presentarono un pro- tà di demolire o conservare l’edi- del Palazzetto che il progetto di “Vorrei essere libero come un
getto (e un conto salato). ficio stesso”. (agosto 2007) edificazione. uomo che ha il diritto di votare e
che passa la sua vita a delegare
“Pensa, prima di sparare pen- Mentre a Londra scommetteva- (Nel “dormiveglia” del Consiglio e nel farsi comandare ha trovato
sa..” (Sanremo 2007) no sui risultati della relazione del pare che della cosa si sia accor- la sua nuova libertà. La Libertà
In quel progetto c’era anche la tecnico, noi eravamo in vacanza. to solo Giannessi, che ha esposto non è uno spazio libero, libertà è
riduzione del parcheggio del Pa- “Un’estate al mare, voglia di re- una dichiarazione di voto artico- partecipazione” (Gaber)
lazzetto a favore della costruzio- mare” (Juni Russo) lata e chiara) Cominciate voi a prendere la pen-
ne di un palazzo con un rilevante Intanto aleggiava il fantasma del- na. Inviate un biglietto o una car-
numero di appartamenti. La cosa E al ritorno dalle vacanze 2007: l’assessore Grassi: nella delibera tolina, o dite una parola ed espri-
fece ribellare le famiglie del- -16/10 incontro con gli abitanti risulta assente, poi viene verba- mete, da uomini liberi, il Vostro
la zona che scrissero al Comune della zona (vedi Mina “Parole, lizzata la sua uscita senza che sia pensiero contrario o a favore che
(gennaio 2007). parole, parole”); mai entrato! (“Ghost busters” co- esso sia.
Il Comune rispose che il proget- -6/11 arriva le relazione del- lonna sonora del film).
to sarebbe stato approvato così l’esperto; “Là dove c’era l’erba ora c’è
com’era, ma di non preoccuparsi -15/11 riunione della Commissio- Questa è la storia come risulta agli una città e quella casa in mezzo
perché l’avrebbe corretto subito ne Edilizia che chiede un rinvio atti. Le conclusioni tiratele voi. al verde ormai dove sarà..” (A.
dopo, riportandolo allo stato ori- per poterla leggere; “Fin che la barca va lasciala Celentano)
ginario. -18/12 la Commissione edilizia andare..”(Orietta Berti)
deve decidere, ma si spacca. C’è Cosa succede, cosa succede in cit- Guardate come hanno ridotto la
“Parole, parole, parole, soltanto una votazione per singolo com- tà (Vasco) Lombardia! Evidentemente la
parole, parole tra noi” (Mina) ponente e, solo a maggioranza, dà *** storia non insegna.
Dieci mesi dopo (ottobre 2007) il parere favorevole al progetto. Due parole, post scriptum debbo Va bene, va bene... anche se non
Comune invitò gli abitanti della indirizzarle al lettore. mi vuoi bene, va bene, va bene, va
zona, proponendo loro un’altra “Dammi solo un minuto un soffio “Ma se io avessi previsto tutto bene così (Vasco);
soluzione: la costruzione di alcu- di fiato un attimo ancora” (Pooh) questo.. ” (Guccini, L’avvelena- Show must go on (F. Mercuri-
ne case al posto del palazzone. 19/12 l’Ufficio tecnico redige ta) Queen)
Credo che gli abitanti non ne sia- “l’analisi della osservazione alla ***
no rimasti entusiasti! Ma quando variante al PRG fatta dalla pro- A dire il vero sono stanca di vesti- “Sarà capitato anche a voi, di
si hanno i numeri.. prietà; re i panni di Zorro senza masche- avere una musica in testa, sentire
ra e usare la mia faccia e la mia una specie d’orchestra suonare,
“Avevo una casetta piccolina in “Farò, farò l’impossibile.. ” (Bia- penna per infilare d’inchiostro suonare, suonare suonare zum
Canada, con vasche, pesciolini e gio Antonacci) le azioni male fatte (a scanso di zum zum zum zum..” (R. Carrà)
20/12 l’Ufficio tecnico redige un querele, nel senso di fatte male)

numero 24 > INFORMARCI 


FAMIGLIA UMANA, COMUNITÀ DI PACE
MESSAGGIO DI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI PER LA GIORNATA MONDIALE DELLA PACE 1° GENNAIO 2008

Parrà strano proporre qui su “Informarci” un articolo dedicato al messaggio di Benedetto 16° per la Giornata della
Pace, messaggi proposti per la prima domenica di ogni anno. Certamente molti penseranno come mai dare spazio in
un giornale prettamente laico ad un intervento della chiesa cattolica.
A mio avviso ci sono ideali come la pace e la tutela ambientale o della salute, che non hanno colore e anzi, ci possono
servire come approfondimenti comuni per affrontare, magari anche insieme, le azioni che la loro difesa possa attuare
anche localmente.
Vi chiedo di non credere che per me sia semplice: lo stesso articolo proposto al giornale interdiocesano “Il Nuovo
Amico”, non è stato pubblicato, probabilmente perché per loro è più facile scrivere di altre tematiche che di ecolo-
gia; d’altra parte, non pensate che le problematiche quali la pace e l’ambiente, siano una prerogativa esclusiva dei
progressisti: provate a chiedere a questa redazione, quali sono stati gli articoli che avevo proposto e quali quelli non
utilizzati, per rendervene conto.
So bene anche, quanto la struttura ecclesiale, oggi appaia poco maestra, ma se ci pensiamo attentamente, la chiesa
è fatta soprattutto da gente e se tutta la gente insieme si unisse attraverso impegni comuni, senza vedere gli aspetti
che ci dividono, riusciremmo davvero nel costruire un mondo “migliore di come l’abbiamo trovato”.

sorelle, chiamati a formare una costi, questi devono essere distri-


grande famiglia”. buiti con giustizia, tenendo conto
Ecco che questa famiglia umana delle diversità di sviluppo dei vari
ha necessità per vivere, di una Paesi e della solidarietà con le fu-
casa, la Terra, “l’ambiente che ture generazioni.”
Dio Creatore ci ha dato perché Certo che le azioni in tal sen-
lo abitassimo con creatività e re- so devono essere dettate dalla
sponsabilità”. prudenza, >>
“Dobbiamo avere cura dell’am-
biente” da non sfruttare per i no-
stri egoistici interessi, ma esserne
custodi responsabili, con l’attenta
cura di chi sa usare bene il proprio
giardino, al fine che possa conti-
nuare a raccogliere perennemente
i suoi frutti.
di Giuseppe Dini la violenza, se perpetrata in fami- Rispettare l’ambiente non vuol
Particolarmente interessante si glia, sia percepita come partico- dire mettere la natura materiale al
rivela il messaggio del Papa per larmente intollerabile”. primo posto, “Vuol dire piuttosto
la giornata della pace che la Chie- Un richiamo particolare alla non considerarla egoisticamente
sa Cattolica festeggia la prima do- Dichiarazione universale dei di- a completa disposizione dei pro-
menica di ogni inizio anno. ritti umani, “I diritti della perso- pri interessi, perché anche le fu-
“Famiglia umana, comunità di na, anche se espressi come diritti ture generazioni hanno il diritto
pace”; un giusto connubio tra la dell’individuo, hanno una fonda- di trarre beneficio dalla creazio-
famiglia carnale, quella a cui ogni mentale dimensione sociale, che ne, esprimendo in essa la stessa
uomo fa riferimento e quella più trova nella famiglia la sua nativa libertà responsabile che rivendi-
ampia fatta da tutti gli uomini e e vitale espressione”, permette al chiamo per noi”. Non vanno cer-
donne che occupano la Terra. Non Papa, di sottolineare la necessità tamente dimenticati chi spesso è
popoli sparsi sul pianeta, ma per- di protezione e di riconoscimen- escluso dalla spartizione dei beni
sone che sono chiamate a creare to giuridico dei compiti della fa- del Creato: i più poveri!
“rapporti di solidarietà e di colla- miglia, anche come “principale Una affermazione echeggia:
borazione” tipici della famiglia. agenzia di pace”. “Oggi l’umanità teme per il futu-
In famiglia si prova veramen- Per la più grande famiglia uma- ro equilibrio ecologico”!
te cosa significa dono per l’al- na, valgono gli stessi principi e Giustamente, non spetta ai paesi
tro, nell’amore tra lo sposo e la tutele, essendo questa società non poveri pagare i costi del disin-
sposa, nel rapporto genitori e fi- solo “un’aggregazione di vicini”, quinamento ambientale. “Se la
gli: ecco quindi che per questo “ ma “una comunità di fratelli e tutela dell’ambiente comporta dei

 INFORMARCI > numero 24


LE PIANTE NOMADI

>> che non significa certamente e per un’equa distribuzione della fig. 1
posticipare le decisioni e mancan- ricchezza”.
Il messaggio di Benedetto XVI,
Nei giorni scorsi è accaduto a simazione e confusione, con di-
za di senso di responsabilità, ma Sant’Angelo in Vado un evento verse ed evidenti pressioni che
decidere insieme la strada da per- continua con una riflessione hanno comportato lo spostamen-
straordinario. Abbiamo impara-
correre. Significa scegliere per la sull’esigenza di leggi giuste ba- to continuo delle piante prima
to a conoscere una nuova specie:
nostra casa comune, la Terra, una sate su solide leggi morali, sulla gli zingari vegetali. Infatti è im- piantumate e poi di nuovo più
sua gestione a servizio di tutti, vendita di armi, dove i paesi indu- provvisamente comparso lungo volte espiantate e collocate altro-
maturando la necessità di una col- strializzati traggono lauti profitti, il fronte della zona industriale un ve (fig. 2 e 3).
laborazione responsabile. sulle armi nucleari da smantella- nutrito gruppo di piante “zinga-
Mai come oggi il campo delle re. re” che si è “accampato” sotto Il risultato è quello di piante accal-
risorse energetiche merita una Chiude invitando “ogni uomo il controllo di diversi supervisori. cate una sull’altra, ad una distan-
particolare dialogo tra i popoli: i e ogni donna a prendere più Ma appunto, come accade nor- za di 3 mt. (fig. 1), che è troppo
paesi tecnologicamente avanzati lucida consapevolezza della malmente con i nomadi, si sono poco per il tipo di piante messe a
devono “rivedere, da una parte, comune appartenenza all’unica improvvisamente spostati, forse dimora, con la evidente penaliz-
gli elevati standard di consumo famiglia umana e ad impegnarsi anche su sollecitazione di qual- zazione di un unico imprenditore.
dovuti all’attuale modello di svi- perché la convivenza sulla terra cuno che non li voleva vicino alla
luppo, e provvedere, dall’altra, ad rispecchi sempre di più questa sua proprietà, e si sono accalcati Una opportunità straordinaria,
convinzione da cui dipende l’in- più a valle e dopo qualche ora di quella della piantumazione di un
adeguati investimenti per la diffe-
staurazione di una pace vera e du- nuovo spostati ancora più a valle consistente numero di piante che
renziazione delle fonti di energia
ratura.” e più accalcati ancora. avrebbe consentito di abbellire e
e per il miglioramento del suo
Potrebbe iniziare così il racconto rendere più vivibile la zona indu-
utilizzo”. Ancora qui, sono i paesi In conclusione mi piace termina-
di una operazione, quello della striale, rischia invece di abbrut-
poveri a pagare le conseguenze di re questo articolo, con una frase
ripiantumazione lungo la 73 Bis, tirla e di penalizzarla.
questo sfruttamento, svendendo dell’omelia di Giovanni Paolo 2°
dovuta in seguito all’abbattimen- Forse, con un po’ di buon senso
le loro risorse. del 1 gennaio 1990 Giornata per
to delle piante necessario per la e di raziocinio, si potrebbe an-
L’emergente globalizzazione non la Pace, che ben si addice a noi cora rimediare: PERCHE’ NON
variante del “ponte delle bisce”,
ha solo la necessità dello scambio cristiani, rafforzando l’attuale in- PROVARCI??
condotta nella più totale appros-
transnazionale di merci ma, ha bi- tervento di Benedetto XVI: “Non
sogno, “oltre che di un fondamen- uccidere, distruggendo in diver-
to di valori condivisi, di un’eco- si modi il tuo ambiente naturale.
nomia che risponda veramente Questo ambiente appartiene pure
alle esigenze di un bene comune a alla comune eredità di tutti gli uo-
dimensioni planetarie”, “che per- mini, non soltanto alle generazio-
mettano a tutti di collaborare su ni passate e contemporanee, ma
un piano di parità e di giustizia” anche a quelle future. Sii fautore,
e “ci si deve adoperare per una non distruttore della vita!”
saggia utilizzazione delle risorse
fig. 2
LAMBERTO
DOMINICI
OFFICINA RIPARAZIONI
MOTO, MOTOSEGHE
MACCHINE AGRICOLE

Sant’Angelo in Vado
Zona Industriale
Tel. 0722 88135 fig. 3
numero 24 > INFORMARCI 
LA “MIGRAZIONE”
DELLA STAZIONE DELLE CORRIERE
di Michele Ceccarelli (continua da pag. 1)
>> Nell’ambito di tale progetto 1 - si sarebbe creato un pericolo-
la società stessa avrebbe provve- so ingorgo all’entrata del paese,
duto non solo alla sistemazione visto che lo sbocco della minu-
della viabilità stradale interna, scola strada ove si voleva inse-
ma anche a lavori sull’area verde diare la stazione stessa si sarebbe
adiacente (utilizzabile come area immesso direttamente nella Na-
per attrezzature destinate al tem- zionale SS 73 bis; inoltre l’uscita
po libero, allo sport, ecc.). delle corriere sarebbe avvenuta
Nella piccola strada dietro que- proprio vicina all’incrocio che dà
st’edificio (la traversa di via Lan- accesso al paese e si sarebbero
razioni nell’altro senso, cioè altri per via dell’altezza, data la pre-
ciarini dove sono parcheggiate le potute creare situazioni di perico-
esperti del settore autotrasporto senza di piante).
auto delle Poste, per intenderci) lo per automobilisti e pedoni (tra
pubblico avevano affermato fosse Inoltre la fermata del Mercato del
si pensava appunto di costruire la l’altro l’A.N.A.S. non aveva dato
difficile e pericoloso far circola- Tartufo (l’altra fermata da sempre
stazione delle corriere, corredan- il suo parere favorevole a questo
re mezzi di quelle dimensioni in presente a Sant’Angelo) è stata
do la struttura di idonei locali per particolare della variante);
una simile area (vista anche la vi- abolita, poiché giudicata “perico-
la sosta e le eventuali esigenze 2 - il terreno già adibito a verde
cinanza di un incrocio così traffi- losa”. Quindi ci si potrebbe do-
dei passeggeri (il bar “St.Mary” pubblico non avrebbe dovuto es-
cato). mandare con che logica l’intera
è nato proprio in questa logica) sere usato per la costruzione di
Comunque la variante alla fine fu operazione della variante dell’ex
. Già allora l’opposizione aveva parti di un edificio privato, edi-
approvata, con le modifiche im- Caserma sia stata pensata: una
mostrato con proprie argomenta- ficate tra l’altro sanando notevoli
poste dal Consiglio provinciale. logica strana, poiché secondo la
zioni che la scelta di unire le aree difformità normative rispetto al
Chiudiamo la parentesi storica e mia modesta opinione una varian-
dell’ex Caserma e la vicina zona PRG.
torniamo a oggi: che mi ricordi io te dovrebbe essere presentata agli
a prato non era di quelle più az- In quel consiglio comunale questa
la corriera ha sempre fermato di enti per la sicurezza stradale prima
zeccate; nel consiglio comunale mozione fu respinta dalla mag-
fronte al bar di quella che doveva di approvarla in via definitiva: in
del 26/04/1999 la Minoranza pre- gioranza, che decise di proseguire
essere la stazione vera e propria. questo modo si avrebbe la certez-
sentò una motivata mozione rela- con l’approvazione definitiva del-
Ora basta poco per prevedere ciò za di fare le cose in modo da poter
tiva alla questione; infatti durante la variante.
che poteva accadere facendo fer- portare effettivamente a termine
questo consiglio si discuteva della Poi dopo l’esame da parte del
mare la corriera in quel punto. ciò che si era preventivato.
definitiva approvazione di questa Consiglio Provinciale, che indicò
Data la presenza delle Poste, del Che avesse ragione l’opposizione,
variante. modifiche e prescrizioni al pro-
bar e dell’edicola nei pressi del nel sostenere che la stazione delle
Nell’intera operazione vi erano getto, in data 15/06/2000 si rese
più grosso incrocio di Sant’Ange- corriere doveva fungere da “giu-
infatti alcune questioni da chiarire: necessaria un’ulteriore votazione
lo è più che ovvio che si sarebbe- stificazione” di un’altra operazio-
• si aumentava il volume fabbri- per approvare definitivamente la
ro creati ingorghi e rallentamenti: ne? Adesso occorre ricominciare
cabile da 1,5 a 2,5 mc/mq manovra.
• si autorizzava la costruzione questo è quello che si è effettiva- da capo: la tettoia per ripararsi in
In questa sede la maggioranza
di un altro pezzo di fabbricato, mente verificato. caso di pioggia c’è anche nella
rispose con un suo documento
quando le norme del PRG preve- Ma la stazione non doveva essere nuova stazione, si sono costruiti
alla mozione della minoranza del
devano solo di poter demolire o dietro l’edificio e non davanti? E i necessari servizi igienici e si è
26/04/1999, chiarendo sostanzial-
ristrutturare l’edificio in questio- gli enti che dovevano dare il loro provveduto a rinforzare l’asfalto
mente di aver agito in piena lega-
ne benestare? Il progetto era un par- del piazzale, ma manca un punto
lità e sostenendo di aver ricevuto
• si permetteva di estendere tale cheggio per le Poste o una stazione di ristoro (che invece ci sarebbe
ampliamento fin quasi al confine “assicurazioni di fattibilità” della
per le corriere? E’ ovvio che qual- stato nella vecchia). La struttu-
con l’area verde, senza rispettare stazione delle corriere da parte di
che intoppo deve aver impedito ra di cui ci sarebbe bisogno è un
le norme sulla distanza dai con- tecnici dell’A.N.A.S..
di proseguire nella realizzazione buon parcheggio; ora vediamo
fini A sua volta la minoranza replicò
dell’opera, poiché altrimenti non se e dove nascerà il “nuovo” bar
• in particolare la modifica di a questo documento con una sua
si sarebbe adottata una soluzione della stazione e se questa lunga
alcune norme che impedivano mozione, nella quale sosteneva
quest’ampliamento (ben 9 nor- che ha creato problemi in un area vicenda si concluderà bene.
che vi erano stati alcuni “aggiu-
me del PRG in totale, per essere già sottoposta a notevole volume E se nel progetto del parcheggio,
stamenti” nei documenti da pre-
esatti) poteva essere considerata di traffico. annesso al Centro Commerciale
sentare alla Provincia per l’appro-
di fatto una “sanatoria” di ciò Poi, con una recentissimo docu- che dovrà sorgere di fianco alla
vazione, proprio riguardo ai punti
che prima non poteva farsi e ora mento, il Comune ha spostato la casa di riposo, ci fosse posto per
“delicati” che avrebbero invalida-
si faceva stazione delle corriere nel par- l’ennesima stazione ? Tutto ver-
to la variante.
• non era chiaro se ci sarebbe sta- cheggio dello stadio Comunale, in rebbe spostato di nuovo e la storia
In particolare la minoranza so-
to il rispetto delle norme imposte via Circumvallazione (a far data ricomincerebbe da capo?
dalla vicinanza del complesso di stenne che se l’A.N.A.S. aveva
dal 12 novembre del 2007). Si potrebbe fare un telequiz, nel
S.Maria extra muros. dato assicurazioni di fattibilità
La decisione è stata motivata dalla quale si vince indovinando dove
La mozione si chiudeva con della stazione, perché non c’era
possibile adozione, da parte della verrà messa la prossima stazio-
la richiesta alla Giunta Comu- un documento scritto a riprova di
ditta che effettua l’autotrasporto, ne delle corriere di Sant’Angelo:
nale di ritirare la variante, giu- questo fatto, che rendesse le cose
di pullman a due piani, che non speriamo che quello che ho appe-
stificata secondo l’opposizione chiare e semplici?
riuscirebbero a muoversi agevol- na scritto resti solo una punta di
solo con la realizzazione della I consiglieri di minoranza sosten-
mente per via Lanciarini (anche ironia.
stazione delle corriere, poiché: nero inoltre di aver avuto rassicu-

10 INFORMARCI > numero 24


UN NUOVO SERVIZIO PER LA
“CITTA’ TERRITORIO”
di Renata Sponticcia (continua da pag. 1)
>> I comuni, fornendo uomini (cosiddetto “Vigile di Prossimi-
e mezzi, hanno unito le loro po- tà”).
tenziali risorse, per dar vita ad un Ente capofila, come detto, è la
unico servizio dal quale questi Comunità Montana; il Presiden-
potranno attingere nella misura te Gabriele Giovannini, da me
delle loro necessità, andando a contattato, ha espresso grande
compensare le esigenze dove vi soddisfazione per il successo che
era carenza e ad equilibrare dove questo progetto sta riscuotendo.
vi era minor bisogno ( sulla base Infatti sottolinea che “Questa as-
della L. R. Marche n° 38/1988 che sociazione dà un’identità unica Alcuni vigili del Corpo di Polizia Municipale associata
prevede un Agente di P. M. ogni alla nostra vallata come fosse una
1000 abitanti). Il meccanismo è – città territorio-; permettendo di te contro la microcriminalità) ad con facilità strumentazioni come
semplice: ad ogni comune viene avere più visibilità, migliorando Urbania e Fermignano ( Sant’An- telelaser – etilometro (di prossima
assegnato un monte – ore di ser- notevolmente la percezione della gelo in Vado per ora non adotterà dotazione) con conoscenza appro-
vizio, proporzionato al personale sicurezza da parte del cittadino, tale pratica) e di acquistare ulte- fondita delle normative.
messo a disposizione ed alla di- avendo un miglior controllo, re- riori automezzi ed attrezzature. A titolo di esempio sarebbe cer-
mensione demografica. Ogni co- pressione, e prevenzione nelle Nell’ambito del progetto “Comu- tamente utile, organizzare dei
mune paga i propri Vigili; è stato problematiche.” Risposta, indi- ni Uniti - Comuni Sicuri” sono corsi di formazione per gli ad-
attivato un fondo comune di spese spensabile in questi tempi, dove previsti cicli di informazione/ detti, finalizzandoli a potenziare
di gestione. Secondo un mecca- si avverte, anche da noi, una mi- formazione nelle scuole a scopo i servizi in materia di: vigilan-
nismo di riequilibrio finanziario, naccia incombente sulla serenità preventivo, per sviluppare l’at- za rurale, edilizia, commerciale,
coloro che usufruiranno di mag- tipica dei nostri luoghi, ricchi di tenzione alla sicurezza stradale ( smaltimento rifiuti e raccolta
gior servizio rispetto alle forze potenzialità nel settore produtti- uso del casco, cinture di sicurez- differenziata (visto che il nostro
messe in campo avranno una par- vo e turistico; dove convivono in za, lotta ai rumori molesti). Corsi comune eccelle nella raccolta
tecipazione maggiore alla spesa; i un connubio vincente ricchezze atti a sensibilizzare i giovani al separata della plastica, secondo
comuni, invece, che usufruiscono da valorizzare come ambiente/ rispetto del Codice stradale; col- ARPAM e LEGAMBIENTE”
di un servizio minore rispetto al storia/ cultura. tivare e sottolineare la cultura del 1° Comune Riciclone per plasti-
personale impiegato, avranno un Il progetto ha subito avuto una ri- non bere o del non bere mettendo- ca” dobbiamo essere solerti e te-
rimborso. sonanza positiva, tant’è che anche si poi al volante. naci in questa strada intrapresa e
La sede con ufficio e comando altri comuni limitrofi come Apec- Entro la fine del 2008 l’obietti- perseverare nella raccolta diffe-
è ad Urbania in Via Guido Ros- chio e Piobbico si sono detti inte- vo è di aumentare l’organico per renziata).
sa n°3 (Tel. 0722 318052 – Tel. ressati (forse all’uscita dell’artico- poter protrarre il servizio di sor- C’è da augurarsi che l’azione del
Cel. Vigile responsabile di turno lo si saranno avuti degli sviluppi veglianza anche nelle ore di tarda Corpo associato della Polizia Mu-
3393002857). Il Corpo è compo- per il loro ingresso… o chissà!!). serata o notturne. Nel consiglio nicipale sia sempre mirata all’in-
sto da 15 addetti (14 Agenti più il Inoltre come Polizia Locale As- del 19 Dicembre 2007, la Comu- cremento dell’azione di prote-
Comandante). La responsabilità sociata, la Comunità Montana ha nità Montana ha provveduto ad zione, prevenzione e repressione
del Corpo è stata affidata al Dott. partecipato ad un Bando Regio- approvare, previa discussione con di comportamenti difformi dalle
Amedeo Montanari (capo struttu- nale con un progetto inerente la i comuni associati, il Regolamen- regole, di noi cittadini, con un at-
ra affari generali ed istituzionali sicurezza urbana dal titolo “Co- to di servizio del Corpo. Il Corpo teggiamento eticamente corretto,
del comune di Urbania), il quale muni Uniti – Comuni Sicuri” del Associato di Polizia Locale, in sperando che questo non debba
provvede a curare i rapporti con valore di €100.000,00. collaborazione con le altre forze mai sfociare in “atteggiamento
le amministrazioni aderenti al Il progetto si è classificato al 2° dell’ordine può creare i presup- persecutorio” come certi cittadini
progetto e coordinare l’attività del posto della graduatoria regionale posti per impostare quella “rete di lamentano (come si è potuto an-
servizio associato. (su 27 presentati) ed è stato fi- sorveglianza” sempre più necessa- che leggere sul blog di discussione
Le funzioni di Vice Comandante, nanziato dalla Regione Marche al ria per non far sentire il cittadino liberamentevado.it). Ci aspettia-
sono state affidate al Dott. Carlo 40% (cioè arriverà un contributo abbandonato a se stesso, creando mo quindi vigili associati, più for-
Brizio (responsabile servizi poli- in conto capitale di € 40.000,00). senso di sicurezza, proteggendo mati e più presenti, ma che non
zia municipale di Fermignano) il Con questi fondi vi è in program- e tutelando la possibilità di con- pecchino di eccesso di zelo. Ai
quale è responsabile operativo dei ma di installare, potenziare, mi- tinuare a vivere serenamente nei cittadini, invece (certamente ad
servizi nel territorio. gliorare la video sorveglianza, nostri paesi e piccole città. alcuni) spetta il compito di modi-
Il Corpo opera con pattuglia sul (pratica questa impiegata come Fra l’altro un numero maggiore di ficare, in fretta, alcuni comporta-
territorio nelle 12 ore giornaliere risposta ai crescenti “bisogni lo- addetti dà loro modo di poter fre- menti che sinora avevano incon-
con funzione di supporto e con- cali” di sicurezza dei cittadini, di quentare corsi di aggiornamento; trato una certa benevolenza. Per
trollo sulla circolazione statica tutela del patrimonio artistico, di presupposto che consentirà di ave- il futuro, quindi, ci auguriamo, un
e sulla circolazione dinamica. controllo alla corretta circolazione re un servizio altamente qualifica- servizio atto a garantire un senso
Quotidianamente vi è un addetto stradale, di presidio remoto di siti to, personale preparato al passo di giustizia, di equità e di pari trat-
a disposizione nei singoli comuni come parchi o giardini, deterren- con i tempi, capace di utilizzare tamento per tutti.

numero 24 > INFORMARCI 11


Un gruppo di persone sensibili alle problematiche degli an-

POESIE
ziani sta tentando di riorganizzare l’associazione A.V.ULSS,
per fornire un supporto di assistenza volontaria e gratuita ai no-
stri anziani e malati.
di Gastone Cappelloni Nei giorni scorsi è stato lanciato il seguente SOS:
www.gastonecappelloni.com

Ora che l’anima del vento


scorre sui nostri Cortili
Comune di SANT’ANGELO IN VADO
nei racconti si cancellano Provincia di Pesaro e Urbino
A te che compensi la Vita
con l’irrazionalità della dimensione
i brevi giochi delle invenzioni
e nella quiete oramai incolta,
Assessorato Servizi Sociali

S.O.S.
e amministri con compiacimento si disperdono
i minuti canzoni di Novella attesa.
di remunerativo Tintinnio;
Attesa mascherata
perché guardi al sorriso del danaro da traballanti Baracconi; S.O.S.: vogliamo ricostituire a Sant’Angelo in Vado,
e ignori il sorriso con parole scrostate
dal Nero delle contraddizioni!
il Gruppo A.V.ULSS, Associazione di Volontari che utilizza-
di stanchi Capelli Bianchi……
e ti volti no alcune ore del loro tempo per portare sollievo ed aiuto a
con l’indifferenza della cupidigia….. …..Hanno ceduto gli argini quelli meno fortunati di noi (malati ed anziani soli).
dell’impenetrabilità;
forse che, Tu sia immune, frantumandosi Gli ospiti delle nostre strutture pubbliche
alle Rughe del vissuto? nell’adempimento dell’impronta;
come sfarinate parole
(RSA e CASA ALBERGO) ci aspettano, rispondi a questa
E allora, solo allora; oltre il cancello della presenza. richiesta di aiuto e collaborazione, telefonaci per dare la tua
quando il tempo ti donerà tempo adesione o per saperne un po’ di più.
riuscirai a contare E, dal nostro Divenire Ricordo,
i sospiri della Maturità continueremo a viaggiare Ci contiamo.
e più a esaltarti nel Gioco insonne del riferimento;
per il sorriso incatenante del soldo….. perché nel deserto dell’esistenza
capirai nell’aver non dato le parole vissute si confronteranno Tel. 0722 81 83 98 / 0722 88 026 / 0722 81 99 14
l’ultima soddisfazione con l’intreccio indelebile Cell. 335 14 12 156
a Colui che nella vita dell’Espressione.
era stato gratificato solamente
con i Baci della privazione. A cosa serve legarsi al Tempo ASSESSORE AI SERVIZI SOCIALI Costituendo GRUPPO A.V.ULLSS
se nel Tempo, inafferrabile,
Ma….. tardi oramai, E’ il Profumo della Vita? La redazione di INFORMARCI si associa a questo appello e
l’egoismo arrossirà
invita ad aderire numerosi contattando, al più presto, i recapiti
per incorniciata Colpa!
telefonici su indicati.

Gastone Cappelloni
“CINQUEMILA PRIMAVERE DI UN ALTRO COLORE”
Edizioni Rupe Mutevole
Ultima pubblicazione
Sponsorizzato dalla BCC - Credito Cooperativo Metauro

12 INFORMARCI > numero 24