Sei sulla pagina 1di 16

TEST DI PRODUZIONE SCRITTA – LIVELLO B1 – PROVA N.

1
Prove scritte degli studenti

DICEMBRE 2008 = Racconta come hai trascorso una vacanza che ti è piaciuta in modo
particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Mi ricordo di un viaggio che ho fatto in un parco naturalistico del Brasile chiamato "Chapada dos
Guimarães" nello stato di "Mato Grosso". Per me è stata un’esperienza indimenticabile. Ho viaggiato
insieme a mia moglie e ad alcuni amici. Abbiamo fatto diverse escursioni in mezzo alla natura e abbiamo
conosciuto vari punti naturalistici famosi come, “Véu da Noiva”, una bellissima cascata che sembra il velo
di una sposa e “Lagoa Azul”, un complesso di grotte al cui interno si è formato un lago naturale di colore
blu. Siamo rimasti anche sull’orlo di un burrone. Questo viaggio è stato molto piacevole, non vedo l'ora
di partire di nuovo.

DICEMBRE 2008 = Racconta come hai trascorso una vacanza che ti è piaciuta in modo
particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Nel 2016 sono stato trasferito per motivi di lavoro a Rio Branco, una città dello stato di Acre. Grazie alla
posizione geografica e alla vicinanza con il Perù, ho deciso di fare una vacanza nella Città di Cuzco.
La mattina del 15 giugno io, la mia fidanzata e una coppia di amici, siamo partiti per un lungo viaggio in
macchina. È stato un viaggio molto bello perché abbiamo attraversato la foresta amazonica e le riserve
naturali del Perù fino ad arrivare alle Ande. Dopo 12 ore di viaggio, siamo arrivati a Cuzco. Nei giorni
successivi abbiamo visitato il Tempio del sole, il centro storico di Cuzco e molte belle chiese. Queste
vacanze sono state indimenticabili, perché è stato il mio primo viaggio internazionale e perché abbiamo
visitato un importante luogo per la storia sudamericana.

DICEMBRE 2008 = Racconta come hai trascorso una vacanza che ti è piaciuta in modo
particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Nel duemiladiciannove (2019) ho fatto un viaggio nello stato di Alagoas e nel sud dello stato di
Pernambuco, nel nord-Est del paese. Lasciando la città di Recife, ho percorso cinquecento chilometri
circa. Questi stati sono molto famosi per le loro bellissime spiagge. Ho viaggiato in macchina con la mia
famiglia e sono stato in vacanza per cinque giorni. Molte cose mi hanno impressionato durante questo
viaggio, per esempio: le spiagge hanno acque limpide e calde, per questo motivo si chiamano i “caraibi
brasiliani”. I piatti tipici della regione a base di pesce e di frutti di mare e le bevande tropicali sono ottimi.
Durante il tragitto si possono conoscere molte spiagge, come Porto de Galinhas, Tamandaré e Maragogi.
In questi giorni abbiamo fatto anche una gita in barca e abbiamo comprato oggetti di artigianato.

DICEMBRE 2008 = Racconta come hai trascorso una vacanza che ti è piaciuta in modo
particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Una vacanza che mi è piaciuta in modo particolare è quella che ho fatto in Cile nel 2017, nel mese di
ottobre. Ho fatto questo viaggio con mia moglie e alcuni amici. Siamo stati a Santiago del Cile e a San
Pedro, un piccolo villaggio che si trova nel famoso deserto di Atacama. Santiago è una città ricca di
storia, con tanti musei, monumenti, teatri ed edifici importanti. Una guida turistica ci ha mostrato i luoghi
più importanti, ma anche quelli meno conosciuti e ci ha raccontato fatti e storie della capitale cilena e
anche alcuni aneddoti divertenti. È stata una giornata molto istruttiva. Il giorno successivo siamo andati
a San Pedro e siamo rimasti lì per cinque giorni. Abbiamo fatto diverse escursioni nel deserto per
osservare laghi, montagne, vulcani e geyser immersi in una atmosfera unica e sorprendente. È stata
un’esperienza meravigliosa.

DICEMBRE 2008 = Racconta come hai trascorso una vacanza che ti è piaciuta in modo
particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Una vacanza molto piacevole per me e per mia moglie è stata nel 2012, quando siamo andati nel sud
del Brasile per conoscere Curitiba, capitale dello stato di Paraná. Curitiba è una città molto grande, con
tre milioni di abitanti e molto fredda in inverno. Anche le persone che vivono là sono un po’ fredde, ma
questa è una caratteristica delle persone del sud del Brasile. Nonostante questo, in città ci sono molte
cose da fare. Io e mia moglie abbiamo visitato il centro della città, alcuni musei, ma soprattutto i bellissimi
parchi della città. Curitiba è conosciuta in tutto il Brasile per essere una città con molto verde. È stato
un viaggio molto rilassante. Mi ricordo che un giorno siamo andati a mangiare nel tradizionale quartiere
chiamato “Santa Felicidade” in cui ci sono molti ristoranti italiani. Abbiamo mangiato un ottimo piatto di
pasta.

DICEMBRE 2008 = Racconta come hai trascorso una vacanza che ti è piaciuta in modo
particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Mi piace molto viaggiare, soprattutto andare nei posti di mare. Un viaggio che mi ricordo bene, è stato
quello che ho fatto con la mia famiglia nel nord-est del Brasile. Abbiamo viaggiato in macchina e la nostra
prima fermata è stata “Praia do Francês”, una spiaggia bellissima vicino alla città di Maceió. Abbiamo
dormito in una piccola pensione per due notti e poi siamo partiti per Maragogi. Qui, abbiamo fatto un
giro in barca e abbiamo guardato i pesci nelle acque trasparenti del mare. I miei figli erano entusiasti.
Dopo due giorni, siamo partiti per Porto de Galinhas, dove ci sono spiagge meravigliose e ottimi ristoranti
dove abbiamo mangiato molto pesce e frutti di mare. Io e mia moglie ci alzavamo presto tutti giorni, per
passeggiare sulla spiaggia e guardare l’alba. È stato tutto perfetto, il mare, le persone e il cibo regionale
del Nord-Est. un viaggio indimenticabile.

DICEMBRE 2008 = Racconta come hai trascorso una vacanza che ti è piaciuta in modo
particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Ho fatto un viaggio indimenticabile a Maceió, la capitale dello stato di Alagoas, nel nord-est del Brasile.
Maceió è famosa per le sue bellissime spiagge e per il suo clima, gradevole tutto l’anno. Mia moglie ed
io non vedevamo l'ora di conoscere questa città e così, nel giugno 2018, abbiamo organizzato il viaggio.
Abbiamo trascorso otto giorni a Maceió e due giorni a Maragogi, una città a circa 150 chilometri da
Maceió. Abbiamo scelto Maceió perché le spiagge sono paradisiache e perché quella regione è considerata
la più bella della costa nord-orientale. Abbiamo visitato più di otto spiagge in dieci giorni e abbiamo
conosciuto diversi villaggi con persone molto accoglienti. La cosa più bella di questo viaggio è stata
vedere la barriera corallina, che è la seconda più grande del mondo. È stato un viaggio molto piacevole
per me e mia moglie perché abbiamo avuto la possibilità di rilassarci e di conoscere questa parte del
litorale brasiliano.

DICEMBRE 2009 = Descrivi un oggetto (un libro, un film, una ricetta…) o un personaggio che
per te rappresenta l’Italia o il tuo Paese. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Un po’ di tempo fa ho letto un libro molto interessante che parla della natura e dei problemi ambientali.
Leggendo questo libro ho imparato molte cose sul mio Paese e mi ha fatto pensare molto all’attuale
situazione climatica globale, principalmente ai suoi cambiamenti. In questo libro si parla della grande
importanza delle nostre foreste, principalmente la foresta amazzonica, per il clima del Sud America e
degli altri continenti. Se consideriamo che il sessanta percento del territorio brasiliano è ricoperto da
vegetazione naturale, possiamo facilmente capire, data la grande estensione, come sia difficile
conservare e controllare questo immenso territorio e proteggerlo dallo sfruttamento di alcune persone
che operano nel mercato nero del legname. L’eccessiva deforestazione di questi ultimi decenni, pertanto,
deve essere contrastata duramente a tutti i livelli poiché rappresenta un grave problema per il clima
globale e genera un grave danno per l’economia del Paese.

GIUGNO 2010 = Racconta un’esperienza positiva della tua vita. Devi scrivere da 100 a 120
parole.
Un’esperienza positiva della mia vita è stata la nascita della mia prima figlia. Quel giorno volevo stare
vicino a mia moglie quindi sono entrato in sala parto per assistere alla nascita di nostra figlia. L’emozione
che ho provato nel momento in cui mia moglie ha partorito è stata fortissima ed è una sensazione che
certamente ricorderò per tutta la mia vita. La nostra bambina è nata a Caçapava, una città dello stato di
São Paulo dove io e mia moglie abitavamo in quel periodo. Lei è nata il 29 aprile 2000 e da allora questo
giorno è molto importante per me e per mia moglie. Abbiamo desiderato molto questo primo figlio e
abbiamo aspettato tanto questo momento così importante della nostra vita. È stato un dono di Dio.

GIUGNO 2010 = Racconta un’esperienza positiva della tua vita. Devi scrivere da 100 a 120
parole.
Sicuramente un'esperienza molto positiva nella mia vita è stata la nascita di mia figlia che oggi è una
ragazzina di tredici anni. Il giorno della sua nascita è stata una grande emozione per me, ma poi, quasi
subito, ho iniziato a sentire tutto il peso della responsabilità di essere diventato genitore. In quel
momento mi sono reso conto che ero il padre di una bambina che dipendeva esclusivamente dalle mie
cure, responsabile della sua salute, della sua educazione e della sua istruzione. Confesso che ero un po’
preoccupato. Oggi però, dopo 13 anni, sono molto grato a Dio di essere padre di una ragazzina molto
felice, educata e studiosa. Questa esperienza mi ha regalato la sensazione più positiva che si può provare
nella vita, ovvero l'amore fra un padre e una figlia.

DICEMBRE 2010 = Descrivi come ti piace trascorrere il tempo libero. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Durante la settimana ho poco tempo libero perché lavoro molto. In ogni caso, quando posso, dedico il
mio tempo libero alla famiglia. Dopo il lavoro vado sempre in palestra e quando torno a casa, mangio
qualcosa con mia moglie e i miei figli e poi vado a dormire. Il sabato vado a fare acquisti e poi cerco di
risolvere le cose che non riesco a fare durante la settimana. Sabato pomeriggio vado al supermercato.
Di sera, resto a casa con la mia famiglia. La domenica invece è un giorno di relax. Di solito, io e la mia
famiglia andiamo a mangiare al ristorante, se restiamo a casa, prepariamo qualcosa di speciale come le
lasagne oppure facciamo una grigliata o un pesce al forno. Dopo pranzo dormo un po' e domenica sera
guardo sempre un film o una partita di basket. La domenica vado a dormire sempre presto perché mi
piace iniziare la settimana di buon umore e riposato.

DICEMBRE 2010 = Descrivi come ti piace trascorrere il tempo libero. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Nel tempo libero preferisco stare da solo perché posso fare tutto quello che voglio, come leggere un libro,
guardare una serie alla tv, ascoltare musica o camminare nel parco vicino a casa. Non che i miei amici
non siano importanti o buoni compagni. A volte esco con loro, ma non la sera perché preferisco restare
a casa. Mi piace molto leggere e di solito preferisco i libri di storia. Leggo spesso libri sulla storia del
Brasile o sulla storia africana. Vado al parco, mi sdraio sotto un albero e mi rilasso leggendo, questo mi
aiuta a mantenere la calma. Nel fine settimana, generalmente, vado a giocare a calcio al circolo militare
o a correre nel parco della città. Attualmente però, non sto facendo niente di quello che ho detto perché
la mia attenzione è tutta per la mia bambina che ha 5 mesi.

DICEMBRE 2010 = Descrivi come ti piace trascorrere il tempo libero. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Durante la settimana non ho molto tempo libero, perché lavoro dal lunedì al venerdì. La sera, quando
torno a casa, navigo su internet, studio l’Italiano, guardo la TV e prima di dormire ascolto un po’ di
musica. A volte vado a correre al parco e quando posso, mi piace fare un giro in moto. Nel fine settimana
ho un po’ più di tempo per me e per mia moglie. Sabato pomeriggio, di solito vado a giocare a calcio con
i miei amici e dopo la partita vado al bar a bere una birra con loro. Sabato sera mi piace andare nei
ristoranti della città con mia moglie oppure andare al cinema a vedere un film. La domenica mattina
vado sempre in chiesa con mia moglie, pranzo a casa dei miei genitori o a casa dei miei suoceri. Nel
pomeriggio di solito mi riposo oppure guardo sport alla TV.

DICEMBRE 2010 = Descrivi come ti piace trascorrere il tempo libero. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Ci sono molte cose che mi piace fare nel mio tempo libero. Durante la settimana, ad esempio, quando
torno a casa dal lavoro, mi piace passare il tempo con mia moglie e parlare della giornata trascorsa
mentre ceniamo. Dopo cena, di solito studio o leggo un libro per circa un’ora e dopo guardo un film o
una serie oppure ascolto musica. A volte leggo, suono la chitarra e il cavaquinho. Nei fine settimana e
nei giorni festivi, quando di solito ho più tempo, colgo l'occasione per uscire e fare una passeggiata con
mia moglie, di solito andiamo al centro commerciale, al cinema, approfittiamo per visitare gli amici. Ci
piace anche andare a cena fuori e bere qualcosa. Quando il tempo è bello ci piace andare a fare un giro
in moto fuori città.

GIUGNO 2012 = Racconta che cosa fai di solito in un giorno di festa. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Nei giorni festivi, la cosa che più mi piace fare è staccare la spina, non pensare al lavoro e programmare
varie attività con la mia famiglia. Prima di tutto, mi sveglio più tardi del solito e faccio colazione con le
mie figlie. Dopo, facciamo un giro in bici nel quartiere oppure andiamo al parco della città dove le bambine
possono correre e giocare. A volte andiamo al centro commerciale a mangiare qualcosa, quasi sempre
un gelato. Qualche volta, andiamo a casa di amici per chiacchierare e fare una grigliata di carne o di
pesce oppure li invitiamo a casa nostra. Mi piace molto il pesce! Comunque, la cosa più importante che
possiamo fare nei giorni di festa è stare con le persone che amiamo e coltivare i momenti felici.

GIUGNO 2012 = Racconta che cosa fai di solito in un giorno di festa. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
In un giorno di festa, mi piace alzarmi da letto un po’ più tardi e fare colazione con calma. Prendo un
caffè e poi vado a fare una passeggiata con i miei cani. Quando torno a casa, studio un po' e leggo le
notizie su internet. Alle 12, io e mia moglie iniziamo a preparare il pranzo. Spesso preparo la carne alla
griglia mentre mia moglie prepara il riso e un'insalata. Dopo pranzo, ci riposiamo un po' e poi andiamo
quasi sempre a fare una passeggiata in qualche parco o al centro commerciale. Mia figlia ama mangiare
un gelato o uno spuntino da Mc Donald. Verso sera torniamo a casa, ceniamo e andiamo a dormire alle
22:00 circa, in modo che il giorno successivo siamo riposati e pronti per una nuova giornata di lavoro.

GIUGNO 2012 = Racconta che cosa fai di solito in un giorno di festa. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Un giorno di festa è sempre un giorno speciale, perché è un momento in cui riuniamo le persone che
amiamo. Quando c'è una festa a casa mia, di solito mi sveglio presto e prendo un caffè forte prima di
iniziare i preparativi. Dopo la colazione, controllo la lista degli invitati per vedere quante persone
parteciperanno alla festa e poi vado al supermercato a fare la spesa. Dopo la spesa, riordino un po' la
casa, affitto dei tavoli e delle sedie, metto a congelare le bibite e preparo sempre una famosa ricetta
brasiliana, un piatto buonissimo chiamato “Moqueca”, che è composto sostanzialmente da pesce,
gamberi con sugo di pomodoro e cipolla, servito con riso e un’insalata. Mi piacciono molto le feste in
famiglia, è un peccato che non ne facciamo così tante ultimamente a causa della pandemia.

DICEMBRE 2012 = Racconta come hai trascorso il giorno del tuo compleanno. Devi scrivere
da 100 a 120 parole.
Il giorno del mio compleanno, io e la mia famiglia, andiamo quasi sempre a cenare fuori in un ristorante
della città. Il 14 ottobre 2020, il giorno del mio ultimo compleanno, ho compiuto 39 anni. Tuttavia, è
stato un normale giorno di lavoro, in realtà un po’ più pesante del solito e perciò non avevo voglia di
uscire a festeggiare perché mi sentivo stanco. Quando sono arrivato a casa, sono stato accolto da amici
e parenti che mi stavano aspettando per festeggiare il mio compleanno. Ho capito che mia moglie aveva
organizzato una festa a sorpresa. È stata una festa molto divertente, ho ricevuto alcuni regali e sono
stato molto contento di avere passato questo giorno a casa mia con amici e parenti.

DICEMBRE 2012 = Racconta come hai trascorso il giorno del tuo compleanno. Devi scrivere
da 100 a 120 parole.
Sono nato il 4 luglio, il giorno dell’indipendenza degli Stati Uniti, ma non sono americano, sono brasiliano
e nel mio Paese questo non è un giorno festivo. Tuttavia, nel mio lavoro è comune prendersi un giorno
di festa nel giorno del proprio compleanno. Sono nato nel 1972, pertanto, quest’anno ho compiuto 47
anni. Il giorno del mio compleanno è stato sabato, quindi ho avuto l'opportunità di stare con i miei amici
e la mia famiglia visto che tutti erano a casa dal lavoro. Siamo andati nella nostra casa di campagna e
abbiamo preparato un ottimo pranzo a base di carne alla griglia, riso, verdure e birra ghiacciata. Nel
pomeriggio siamo andati in riva a un fiume con delle bellissime cascate e abbiamo fatto il bagno. Di sera
siamo tornati a casa, ci siamo seduti attorno al fuoco e siamo stati insieme a parlare, raccontare storie
e bere vino. Ho passato una splendida giornata.

DICEMBRE 2012 = Racconta come hai trascorso il giorno del tuo compleanno. Devi scrivere
da 100 a 120 parole.
Il giorno del mio ultimo compleanno è stato martedì, così sono andato al lavoro normalmente come ogni
giorno. Durante il lavoro molti colleghi sono venuti a salutarmi e a farmi gli auguri. È stata una giornata
di lavoro molto piacevole, ho anche ricevuto molti messaggi sui social network. Alla fine della giornata
di lavoro sono tornato subito a casa. I miei genitori e i miei parenti vivono lontano da Brasilia, perciò non
ho potuto incontrarli. Inoltre a causa della pandemia, ho preferito non fare festa e non incontrare amici,
così insieme a mia moglie e mia figlia, abbiamo deciso di festeggiare a casa. Abbiamo ordinato una buona
pizza e anche una torta al cioccolato che erano deliziosi. Per me è stata una giornata meravigliosa ho
potuto lavorare e alla fine della giornata sono stato accanto alle persone della famiglia che amo di più.

GIUGNO 2013 = Descrivi un personaggio famoso del tuo Paese. Devi scrivere da 100 a 120
parole.
Un personaggio molto famoso di cui voglio parlare è uno dei piloti più famosi della storia della formula 1
e una persona molto amata in Brasile. Lui si chiama Ayrton Senna, brasiliano di São Paulo.
Senna è stato uno straordinario pilota, 3 volte campione del mondo di Formula 1 nel 1988, 1990 e 1991.
Nella sua carriera ha vinto 41 Gran Premi e ancora oggi detiene molti record della competizione. Amato
e rispettato da tutti, Senna è stato votato dai colleghi come il più grande pilota di tutti i tempi. È morto
precocemente nel circuito di Imola durante il Gran Premio di San Marino del 1994. Senna è ammirato e
riconosciuto in Brasile non solo per i suoi risultati sportivi, ma anche per il suo impegno sociale in favore
dei bambini e delle persone bisognose. Ancora oggi la sua famiglia porta avanti i suoi progetti aiutando
molte persone in Brasile e all’estero.

GIUGNO 2013 = Descrivi un personaggio famoso del tuo Paese. Devi scrivere da 100 a 120
parole.
Il personaggio di cui voglio parlare è il giocatore più famoso della storia del calcio mondiale. Il suo nome
è Edson Arantes do Nascimento, meglio conosciuto come Pelé. È nato in Brasile, nel 1940, nella città di
Três Corações, nello stato di Minas Gerais. È indubbiamente una delle personalità brasiliane più famose
al mondo e non c'è una persona che non lo conosce. Ancora oggi è considerato il più grande calciatore
di tutti i tempi e per questo motivo, in Brasile, è stato soprannominato “O Rei”. In Brasile è un eroe
nazionale per il suo grande contributo allo sport brasiliano e per i risultati ottenuti sul campo. Ha iniziato
a giocare all'età di 16 anni nel Santos. Ha giocato la sua prima coppa del mondo all'età di 17 anni. Nella
sua carriera ha vinto 3 mondiali di calcio nel 1958, 1962 e 1970. Attualmente è l'ambasciatore del calcio
mondiale.

GIUGNO 2013 = Descrivi un personaggio famoso del tuo Paese. Devi scrivere da 100 a 120
parole.
Romário è una persona molto famosa in Brasile, non solo per le sue prestazioni sui campi da calcio, ma
anche al di fuori di essi. È conosciuto a livello internazionale come il grande leader della nazionale
brasiliana campione del mondo nel 1994, ma qui in Brasile è molto più di questo, perché rappresenta il
superamento del povero popolo brasiliano. Ha lasciato la favela giovanissimo per conquistare il mondo e
ha dato molte gioie ai brasiliani. È stato capocannoniere e idolo del Barcellona e di tutte le squadre con
cui ha giocato in Brasile. Quando ha lasciato il calcio professionistico, è stato eletto senatore della
repubblica e per anni ha lavorato a vari progetti in favore dei bambini disabili. Si è consacrato come
grande atleta e come politico del Brasile.

DICEMBRE 2013 = Descrivi un luogo (una via, un ristorante, un palazzo, ecc.) che ti piace in
modo particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Un luogo che mi piace in modo particolare è la casa di campagna dei miei genitori, perché è un luogo
bellissimo, in mezzo alla natura e molto tranquillo. La proprietà comprende la casa con un grande
giardino, una piccola stalla con gli animali e una piscina meravigliosa. C’è anche un fiume bellissimo sul
fondo della proprietà ed è possibile anche andare a cavallo, andare in bici e fare una passeggiata in
mezzo alla natura e ammirare il paesaggio. Nella casa ci sono tre camere da letto molto confortevoli per
me e per la mia famiglia. Mi piace andare in campagna tutti i fine settimana perché lavoro molto dal
lunedì al venerdì e quindi sento il bisogno di rilassarmi un po’.

DICEMBRE 2013 = Descrivi un luogo (una via, un ristorante, un palazzo, ecc.) che ti piace in
modo particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Il luogo di cui voglio parlare è una gelateria che si trova vicino a casa mia chiamata “Il giorno”. Vado là
tutte le domeniche con mia moglie e mio figlio. A volte ci andiamo anche il sabato. Quando vogliamo
mangiare un gelato andiamo sempre in questa gelateria perché è un luogo molto accogliente, pulito e
dove si può passare un po’ di tempo con la famiglia. E poi, i gelati sono deliziosi! Mia moglie e mio figlio
mangiano sempre un gelato grande con vari gusti, io invece, preferisco mangiare il “Petit Gateau” un
dolce francese che mi piace moltissimo, composto da un tortino ripieno di cioccolato caldo e servito con
un po’ di gelato. Questo è sicuramente un luogo che mi piace in modo particolare.

DICEMBRE 2013 = Descrivi un luogo (una via, un ristorante, un palazzo, ecc.) che ti piace in
modo particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Mi piace molto un ristorante chiamato "O Rei do Camarão Beira Lago", letteralmente "Il re dei gamberi
in riva al lago". Questo ristorante si trova vicino al lago Paranoa, più precisamente nel "Setor de Clubes
Esportivos Sul", una zona di Brasilia famosa per la presenza di molti circoli ricreativi e sportivi. Mi piace
molto questo ristorante perché io e mia moglie adoriamo mangiare i gamberi. Di solito andiamo in questo
posto per festeggiare date speciali. L’ultima volta che ci siamo andati è stato il giorno del mio
compleanno. C’è una grande varietà di piatti a base di gamberi: al forno, alla griglia, fritti, lessi, impanati,
eccetera. Per la qualità e per la varietà del cibo e delle bevande, credo che il prezzo sia buono. Oggi per
servirsi liberamente dal buffet, paghiamo sessantacinque reais a persona, un prezzo ragionevole. Il
ristorante è un’attività a conduzione familiare e i proprietari sono molto gentili.

DICEMBRE 2013 = Descrivi un luogo (una via, un ristorante, un palazzo, ecc.) che ti piace in
modo particolare. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Un luogo che mi piace in modo particolare è “l'Eixo Monumental” nella città di Brasília. È un ampio viale,
lungo 17 chilometri, che attraversa il centro della città e dove ci sono diversi luoghi simbolo della capitale
del Brasile. All’inizio di questo viale c’è una vasta area verde in cui le persone si incontrano nel fine
settimana per fare un picnic in famiglia o con gli amici. Vicino a quest'area si trova il museo JK, che
racconta la vita personale e politica di Juscelino Kubitschek, che è stato il Presidente del Brasile che ha
voluto realizzare fortemente la nuova capitale del Brasile. Continuando su questo viale è possibile vedere
diversi monumenti ed edifici pubblici: il "Centro de Convenções Ulysses Guimarães", un grande centro
congressi e la "Torre da TV", una torre di trasmissione del segnale radio e televisivo. La torre è un famoso
punto turistico di Brasilia con 224 metri di altezza e un belvedere situato a 75 metri da terra, dove
possiamo avere una vista panoramica della città e osservare la “Esplanada dos Ministérios”, una grande
spianata con grandi viali su cui sorgono, a destra e a sinistra, gli edifici dei ministeri del governo brasiliano
ed altri edifici governativi. Inoltre, qui si trovano la “Catedral Metropolitana”, il “Teatro Nacional Cláudio
Santoro” e la “Biblioteca Nacional”, tutte opere del famoso architetto brasiliano Oscar Niemeyer che ha
contribuito in modo considerevole al progetto della capitale del Paese.
GIUGNO 2014 = Descrivi una persona che ti è stata vicina in un momento particolare della tua
vita. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
La persona di cui voglio parlare è mia moglie Marianna. Ci siamo conosciuti molto tempo fa nella città di
Resende, nello stato di Rio de Janeiro. Eravamo vicini di casa e studiavamo nella stessa scuola. Siamo
diventati subito amici e poi, con il tempo, abbiamo iniziato a frequentarci e così è iniziata la nostra storia
d'amore. Lei mi è sempre stata vicina, in ogni momento. In particolare, mi ricordo di un periodo delicato
della mia vita quando ho dovuto fare un’operazione chirurgica. Mia moglie è stata al mio fianco nei giorni
del ricovero in ospedale e mi ha aiutato molto. È stato grazie a lei che la mia guarigione è stata rapida.
Le sono molto grato. Lei è una donna davvero gentile, affettuosa e sempre disponibile. È la persona più
importante della mia vita.

DICEMBRE 2015 = Descrivi come ti piace trascorrere il fine settimana. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Il sabato mattina mi piace fare un giro in bicicletta con mia moglie. Ci svegliamo alle 08.00, facciamo
colazione insieme e poi usciamo subito. Alle 11 torniamo a casa, pranziamo e poi facciamo un pisolino.
Nel pomeriggio mi piace leggere e studiare. La sera, normalmente, andiamo in pizzeria o al ristorante.
Quando torniamo a casa, guardiamo un film su Netflix e poi andiamo a dormire. La domenica mi piace
riposare, perciò mi sveglio tardi, faccio una passeggiata con il mio cane e poi esco con mia moglie.
Pranziamo sempre al circolo militare con i nostri amici. Nel pomeriggio, a volte, andiamo in piscina. Verso
le 18 torniamo a casa, ci facciamo una doccia e andiamo in chiesa. Prima di tornare a casa, mangiamo
qualcosa in una tavola calda e poi il nostro fine settimana è finito. Andiamo a dormire presto per iniziare
la settimana riposati.

DICEMBRE 2015 = Descrivi come ti piace trascorrere il fine settimana. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Nel fine settimana mi piace riposare e stare con la mia famiglia. Sabato mattina, mi sveglio presto, faccio
colazione con mia moglie e le mie due figlie e poi andiamo insieme al circolo militare. Dalle 9 alle 11,
guardo la partita di pallavolo delle bambine, mentre mia moglie prende il sole in piscina. A pranzo,
preferisco mangiare al ristorante, ma a volte torno a casa e preparo spesso un piatto italiano, soprattutto
la pasta con il ragù. Dopo pranzo, mi piace fare un pisolino e verso sera, di solito, vado al centro
commerciale o al cinema. Quando torno a casa, mi piace guardare una partita di calcio alla tv. La
domenica mi piace godermi la giornata al circolo militare. Posso stare in piscina, mangiare al ristorante,
giocare un po’ a tennis e incontrare gli amici. Quando sono molto stanco preferisco restare a casa. La
sera preparo le cose per la settimana successiva e vado a dormire presto.

DICEMBRE 2015 = Descrivi come ti piace trascorrere il fine settimana. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Il mio fine settimana inizia il venerdì pomeriggio alle 14, quando finisco di lavorare. Appena arrivo a
casa, faccio subito una doccia e poi mi riposo un po’. A volte esco per andare al supermercato o per fare
altre commissioni. Venerdì sera mi piace andare al bar a bere una birra con i miei amici, ma torno a casa
presto. Il sabato mattina vado a lezione di musica con i miei figli perché vogliamo imparare a suonare la
chitarra. A pranzo torno a casa da mia moglie mentre i miei figli restano in centro per frequentare le
lezioni di inglese. Sabato sera, di solito, restiamo a casa o andiamo a mangiare al ristorante. Domenica
mattina andiamo tutti in chiesa, pranziamo sempre casa dei miei genitori o dei miei suoceri. Nel
pomeriggio guardiamo un film, una partita di calcio o i cartoni animati. Domenica sera restiamo a casa
e andiamo a dormire presto.

DICEMBRE 2015 = Descrivi come ti piace trascorrere il fine settimana. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Nel fine settimana faccio molte cose con la mia famiglia, i miei amici o anche da solo. Il sabato mattina
vado in chiesa con mia moglie e mia figlia. Normalmente ci occupiamo delle lezioni di catechismo per i
bambini della comunità. Nel pomeriggio resto a casa e guardo le partite del calcio europeo, a volte vado
a giocare a calcio con i miei amici in un circolo sportivo nel centro della città. La sera vado sempre a
cena fuori al ristorante oppure vado a casa di amici per mangiare e bere qualcosa in compagnia.
Domenica mattina vado a messa con la mia famiglia e poi pranziamo in qualche ristorante. Nel
pomeriggio mi piace guardare le partite di calcio del campionato brasiliano e bere un po’ di birra. Infine,
la sera resto sempre a casa a guardare la TV con mia moglie.

DICEMBRE 2015 = Descrivi come ti piace trascorrere il fine settimana. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Per me, per trascorrere un bel fine settimana non è necessario fare molte cose. Il sabato mattina mi
piace guardare una serie tv con mia moglie, dopo facciamo un giro in moto e andiamo in una città vicina
per pranzare oppure andiamo a conoscere luoghi nuovi. Sabato sera andiamo quasi sempre a mangiare
fuori. A volte andiamo in pizzeria con gli amici, altre volte andiamo in un ristorante giapponese vicino a
casa nostra dove mangiamo il sushi. Mi piace anche andare al bar e bere una birra con gli amici, ma a
mia moglie non piace stare al bar. Domenica mattina ci svegliamo presto per andare in chiesa, poi
pranziamo fuori e nel pomeriggio facciamo una passeggiata in un centro commerciale o andiamo al
cinema. Domenica sera non faccio molte cose, vado a dormire presto e così finisce il mio fine settimana.

GIUGNO 2018 = Racconta un fatto o una giornata che ti ha lasciato un ricordo particolare e
spiega perché. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Ci sono vari episodi che hanno lasciato un ricordo particolare nella mia vita, ma per me uno è speciale.
Ricordo benissimo la nascita di mio figlio. È stato un giorno molto felice per me e mia moglie. Noi abbiamo
aspettato molto il nostro primo figlio. Il giorno in cui mio figlio è nato, sono andato al lavoro normalmente
mentre mia moglie era a casa con mia madre. Nel pomeriggio mia madre mi ha chiamato per dirmi che
il bambino stava per nascere. Sono andato subito all'ospedale, quasi non arrivo in tempo. Sono entrato
in sala parto e ho assistito alla nascita del bambino. Mio figlio era bello e sano. Dopo siamo andati a casa
dove la mia famiglia ci stava aspettando e aveva preparato una festa per mio figlio. Abbiamo fatto festa
per due giorni. Tutti erano felici per me. Questo giorno non me lo dimenticherò mai.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Le ultime vacanze sono state meravigliose. Ho fatto un bellissimo viaggio con mia moglie per conoscere
un posto chiamato “Lençóis Maranhenses” che si trova nello stato di Maranhão, situato nel nord del
Brasile. Il posto è mozzafiato. Si tratta di una vasta area del litorale e dell’entroterra dello stato di
Maranhão, caratterizzata da dune di sabbia finissima con laghi d’acqua dolce, formati da pioggia e vento.
Un paesaggio spettacolare. Inizialmente, ho avuto paura che mia moglie non riuscisse a salire sulle dune
perché era incinta, ma per fortuna non ci sono stati problemi. In questo luogo non è possibile spostarsi
con un mezzo di trasporto perché è un’area protetta, pertanto abbiamo fatto lunghe passeggiate fino ad
arrivare in riva al mare. Oltre alla bella vista, abbiamo potuto fare il bagno nelle acque calde e trasparenti
dei laghi e guardare il tramonto. Ho un bellissimo ricordo di questo viaggio.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Le mie ultime vacanze sono state molto piacevoli. A luglio dell’anno scorso sono stato in una città che si
chiama Caldas Novas, nello stato di Goiás. Ho prenotato due camere in un albergo semplice, ma molto
tranquillo, pulito e confortevole. Io e la mia famiglia abbiamo trascorso una settimana tranquilla, ci siamo
rilassati e i bambini si sono divertiti. La città di Caldas Novas è conosciuta per i parchi acquatici e per le
piscine d’acqua calda. Nei parchi ci sono attività per tutti, adulti e bambini. Io e mia moglie restavamo a
bordo piscina, ci rilassavamo e prendevamo il sole. I miei figli invece, salivano e scendevano sugli scivoli
e passavano tutto il giorno in acqua. Per fortuna il tempo è stato bellissimo! Di sera, andavamo sempre
a fare un giro in città, a mangiare i piatti tipici della zona e a comprare i souvenir per parenti e amici.
Sono stati giorni di assoluto riposo.
DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Nelle mie ultime vacanze, ho fatto un lungo viaggio in macchina con la mia famiglia e i miei due cani.
Siamo partiti da Olimpia, città nello stato di São Paulo conosciuta per i bellissimi Parchi Termali e siamo
andati a Balneário Camboriú, città nello Stato di Santa Catarina, dove vivono i miei suoceri. Siamo stati
là una settimana ed è stata una vacanza molto piacevole. La città ha molte attrazioni e una spiaggia
fantastica. Poi, abbiamo lasciato la spiaggia e siamo andati in campagna, nella città di Giruá nello stato
di Rio Grande do Sul, dove vivono i miei genitori. Siamo stati là quasi un mese. Sono stati giorni molto
tranquilli, abbiamo riposato e siamo stati a contatto con la natura. Il tempo è passato molto velocemente,
quindi abbiamo ripreso il viaggio e siamo arrivati a Brasilia. È stato un lungo viaggio, ma molto speciale
per me e per tutta la famiglia.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
L’anno scorso ho fatto un bellissimo viaggio con la mia famiglia in Uruguay e in Argentina. In Uruguay,
abbiamo visitato Montevideo, la capitale del Paese, Colonia del Sacramento, una bellissima città
portoghese in America latina e Punta del Este, dove abbiamo visto le bellissime spiagge uruguaiane. A
Montevideo abbiamo conosciuto molti luoghi famosi come per esempio la piazza dell'indipendenza, la
città vecchia e anche il mercato portuale, dove abbiamo mangiato una buonissima grigliata uruguaiana.
A Colonia del Sacramento abbiamo camminato per le strade del centro storico e abbiamo potuto
ammirare il tramonto al Rio de la Prata. A Punta del Este abbiamo conosciuto il famoso monumento di
Los Dedos e La Casa Pueblo, ex casa estiva dell'artista e architetto uruguaiano Carlos Páez Vilaró.
Lasciato l’Uruguay siamo andati in Argentina, a Buenos Aires, dove abbiamo conosciuto i principali
monumenti della città, ad esempio la Casa Rosada, l'Obelisco e abbiamo anche assistito a uno splendido
spettacolo di tango argentino. Sono state vacanze meravigliose e spero che le prossime saranno così
interessanti.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Ho trascorso le mie ultime vacanze in Italia. Ho organizzato un viaggio di due settimane per visitare
alcune delle città che ho sempre sognato di conoscere. La prima città che ho conosciuto è stata Roma.
Sono stato tre giorni e visitato i principali punti turistici come il Colosseo, il Pantheon e la Fontana di
Trevi. Sono stato anche in Vaticano e ho avuto l’opportunità di vedere il Papa. Dopo sono andato a Pisa,
in Toscana, dove ho passato una giornata molto piacevole e ho conosciuto la famosa Torre. Poi ho visitato
Firenze, sempre in Toscana, dove ho approfittato del bel tempo per fare attività fisica nei bellissimi parchi
della città. Infine sono andato a Venezia, una città magica. È stata una magnifica esperienza perché ho
potuto conoscere la città girando in gondola nei canali. Nei giorni seguenti ho visitato l’isola di Murano,
un posto bellissimo. Mi è piaciuto molto questo viaggio e spero di tornare presto in Italia.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Ho passato le mie ultime vacanze a São João Del Rei, una piccola città dello stato di Minas Gerais, per
stare con i miei genitori. Sono state due settimane di assoluto riposo e di tranquillità in compagnia di
mia sorella e dei miei genitori. Ogni mattina, io e mio padre ci svegliavamo presto per fare una camminata
nel parco della città. Nel pomeriggio, dopo pranzo, parlavamo di tante cose, principalmente di quando
ero bambino. Ho approfittato anche per visitare alcuni parenti e amici d’infanzia che vivono ancora là.
Ho organizzato una piccola festa di compleanno per mia sorella Luciana. Mio padre ha preparato un
delizioso barbecue e mia madre come sempre ha preparato la sua deliziosa torta al cioccolato con fragole.
È stata una bellissima festa e a mia sorella Luciana è piaciuta molto. È stato sicuramente un viaggio
piacevole e non vedo l’ora di tornare.
DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Nelle mie ultime vacanze io e mia moglie siamo stati a Rio de Janeiro per dieci giorni circa. Siamo partiti
da Brasilia e dopo un’ora e mezza di volo siamo arrivati a Rio de Janeiro. Dall’aeroporto di Rio siamo
andati subito in albergo. Avevamo prenotato una camera in un albergo vicino alla spiaggia con vista
mare. Nel pomeriggio e nei giorni successivi abbiamo visitato i principali punti turistici: Il Cristo Redentor,
Lo Stadio Maracanã, La Spiaggia Copacabana, Il Museo del Futuro e tanti altri posti interessanti. Per
andare da un luogo all’altro usavamo una macchina che avevamo noleggiato all’aeroporto. In questi
giorni abbiamo fatto anche un giro in barca e alcune passeggiate sulla spiaggia. Siamo ritornati a casa
un po' stanchi però molto felici. Adesso stiamo organizzando le prossime vacanze. Saranno il prossimo
anno e probabilmente andremo in montagna.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
L’anno scorso, durante le mie ultime vacanze, ho fatto un viaggio meraviglioso. Sono andato a João
Pessoa, Recife e Natal, tre città che si trovano nel nord-est del Brasile, la parte del litorale dove possiamo
trovare alcune tra le più belle spiagge del Paese. La città che più mi è piaciuta è stata João Pessoa, una
città davvero piacevole e tranquilla. Le persone sono tutte gentili e ospitali, ci sono buoni ristoranti e
locali tipici, il cibo e le bevande sono deliziosi e i prezzi sono abbastanza economici. Siamo stati in questa
città per una settimana. Ho visitato molti luoghi turistici, come per esempio la spiaggia di Tambaba, la
spiaggia di Coqueirinho, il parco Zoobotânico Arruda Câmara, i principali musei della città e soprattutto
i famosi mercatini dell’antiquariato. Recife e Natal sono città molto più grandi di João Pessoa e molto più
caotiche. Siamo stati là solo pochi giorni, ma ne è valsa la pena. Sono state vacanze indimenticabili per
me e per tutta la mia famiglia.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Le vacanze dell’anno scorso sono state le migliori della mia vita. Ho preso ferie due volte, quindici giorni
a luglio e quindici giorni a dicembre. A luglio sono andato nello stato di Bahia, nel nord-est del Brasile,
dove ho passato meravigliose giornate al mare. Ho conosciuto le spiagge paradisiache e i meravigliosi
paesaggi della costa meridionale di Bahia, principalmente nelle città di Porto Seguro e Ilhéus. Sono luoghi
tranquilli dove si può stare in pace, riposare e ricaricare le energie. Le persone del posto sono molto
accoglienti e gentili, ci sono buoni alberghi e ottimi ristoranti dove si possono gustare le deliziose ricette
baiane a base di pesce e frutti di mare. A dicembre sono andato a Ponta Porã, la mia città natale, che si
trova nello stato di Mato Grosso do Sul. Ogni anno, a Natale e a Capodanno, tutta la mia famiglia si
riunisce per passare insieme le feste. Anche quest’anno c’erano i miei genitori, i miei nonni, i miei due
fratelli, gli zii e i cugini. È stato un momento molto speciale e di tanta gioia, con un sacco di musica,
bevande, cibi tradizionali e giochi tra i parenti.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
L’anno scorso ho passato le mie vacanze in Inghilterra, in particolare a Londra, ma ho conosciuto anche
altre piccole città nei dintorni. È stata un’esperienza indimenticabile perché è stato il primo viaggio in
Europa. Londra è una città davvero interessante, le persone sono molto gentili ed educate. Ho visitato
molti luoghi famosi, come per esempio il Big Ben, il Parlamento, il Tower Bridge e poi chiese, parchi e
musei. Come per ogni viaggio, ci sono stati alcuni aspetti positivi e altri negativi. Un punto positivo è
stato sicuramente l’arricchimento culturale, mentre un punto negativo è stato il clima, perché faceva un
freddo e il cibo. La cucina inglese non mi è piaciuta e i ristoranti sono molto costosi. Ad ogni modo,
questo viaggio è stato molto piacevole. Adesso devo risparmiare per viaggiare l’anno prossimo. Mi
piacerebbe visitare l’Italia e conoscere le città più famose. Sarà una buona occasione per praticare la
lingua italiana.
DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
L’anno scorso ho fatto un lungo viaggio in Europa. Sono andato a Parigi, Londra, Berlino e Amsterdam.
Per me è stata un’esperienza indimenticabile. Ho conosciuto molti luoghi famosi, come per esempio: il
Big Ben, il Parlamento inglese, la Torre Eiffel, gli Champs Elysees, la Porta di Brandeburgo, i Canali di
Amsterdam, e poi chiese, musei e parchi. La città che mi è piaciuta di più è stata Londra, senza dubbio.
Le persone sono gentili e disponibili con i turisti. A Berlino ho visto la neve per la prima volta. È stato
davvero emozionante. Ovviamente ci sono stati aspetti positivi e aspetti negativi. Un punto positivo è
stato il mio arricchimento culturale. Le città europee sono ricche di cultura e di storia, inoltre, la sera, le
persone hanno numerose opzioni di intrattenimento. Ci sono attività per tutte le età e gusti. Un punto
negativo è stato il clima freddo dell’inverno europeo e il prezzo dei ristoranti.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Fare un viaggio è sempre stato per me una grande opportunità per conoscere nuove persone, una cultura
diversa e lo stile di vita di un altro paese. L’anno scorso io e mia moglie siamo andati in Francia, a Parigi
ed il viaggio è stato indimenticabile. Parigi offre un sacco di possibilità ai turisti, ci sono un sacco di cose
da fare. Abbiamo potuto visitare luoghi fantastici ed indimenticabili come: la torre Eiffel, L'Arc de
Triomphe, il fiume Seine, la formidabile cattedrale di Notre Dame e chiaro, lo stadio del Paris Saint-
Germain. La notte in Francia è stupenda, buoni bar, ristoranti, anche se sono un po' cari. Adesso devo
risparmiare per il prossimo viaggio. Abbiamo già deciso che la prossima vacanza sarà in Italia per
conoscere le belle città italiane e la meravigliosa cucina italiana e anche per visitare il nostro amico
Daniele. Non vedo l'ora di partire per questo nuovo viaggio.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
L’ultimo viaggio che ho fatto è stato meraviglioso. Io e la mia famiglia siamo andati in Inghilterra per
conoscere la terra della Regina Elisabetta. Abbiamo organizzato tutto nel dettaglio e tutto è andato come
avevamo previsto. Abbiamo avuto fortuna anche con il clima perché nelle due settimane di vacanza non
è piovuto e non ha fatto molto freddo. Abbiamo prenotato una camera in un albergo semplice, economico
e dall’ottima posizione, perché era situato nel centro della città di Londra, vicino a molti punti di interesse.
Abbiamo visitato diversi luoghi turistici della città come chiese, monumenti, musei e parchi. In particolare
mi è piaciuto molto l’orologio del Big Ben e il picnic che abbiamo vicino al Tower Bridge. Adesso stiamo
organizzando un altro viaggio, ma non abbiamo ancora deciso dove andare, forse in Argentina o in Cile.
Mi piacerebbe fare una vacanza sulla neve e qui in Sud America questi sono i posti migliori per questo
tipo di vacanze.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Sono originario di Fortaleza, ma vivo a Brasilia da alcuni anni per motivi di lavoro. Sono militare e lavoro
al Quartier Generale dell’esercito brasiliano. Quando il mio lavoro lo permette, preferisco trascorrere le
vacanze nella mia terra natale e stare con la mia famiglia e i miei amici di infanzia. L'ultimo viaggio che
ho fatto è stato davvero interessante perché ho conosciuto luoghi che non avevo mai visitato in tutta la
mia vita, nonostante fossi cresciuto in quella regione del Brasile. A Fortaleza ho visitato musei, piazze e
mercati, ma soprattutto spiagge incontaminate e meravigliosi parchi naturali. Tuttavia, il motivo
principale per cui ogni anno scelgo di fare questo viaggio, è per rivedere le persone più care. È sempre
bello tornare e poter abbracciare mio padre, mia madre, i miei fratelli, mio nipote e gli amici, perché non
so se la prossima volta potrò vederli e abbracciarli ancora. Sappiamo che la vita è molto breve e dobbiamo
sfruttare i momenti che abbiamo per esprimere l'affetto e l'amore per i nostri cari. Per me che vivo
lontano dalla famiglia, le vacanze sono un’occasione per tornare a casa.
DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
L'anno scorso ho trascorso le mie vacanze a Recife, una città situata nello stato di Pernambuco, nel nord-
est del Brasile. Ho viaggiato in macchina con mia moglie e i miei figli e per fortuna abbiamo trovato bel
tempo durante tutto il viaggio. Abbiamo organizzato questo viaggio perché mia moglie voleva visitare i
suoi genitori che sono persone anziane. Siamo rimasti a casa loro per circa due settimane, abbiamo
chiacchierato molto e ci siamo riposati. I miei suoceri sono stati felici di vedere i loro nipotini e anche i
bambini si sono divertiti con loro. Durante le vacanze io e mia moglie abbiamo passato un fine settimana
da soli e siamo andati a "Porto de Galinhas", una delle città più belle dello stato di Pernambuco, molto
conosciuta per il cibo, le spiagge e il paesaggio. Questo viaggio mi è piaciuto molto e ho intenzione di
tornare presto.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Io e la mia famiglia viaggiamo una volta all’anno, quasi sempre nel mese di gennaio. Ci piace viaggiare
in macchina e durante il tragitto facciamo alcune soste per conoscere diversi luoghi e per riposare. L’anno
scorso ho fatto un viaggio fantastico. Sono andato a Porto Seguro, nel Nord-Est del Brasile, per conoscere
la città e le belle spiagge dello stato di Bahia. La città di Porto Seguro è davvero piacevole, le persone
sono molto gentili e simpatiche. Il cibo e le bevande sono deliziosi, i ristoranti sono buoni, anche se quelli
che si trovano sul lungomare sono molto costosi. Abbiamo conosciuto tante bellissime spiagge che ci
hanno fatto venire voglia di non lasciare più questi posti. Siamo stati 15 giorni e poi siamo andati nella
città dei miei genitori, a Montes Claros, nello stato di Minas Gerais. Siamo stati altri 10 giorni con la
nostra famiglia e gli amici e poi siamo ritornati a Brasília.

DICEMBRE 2018 = Racconta come hai trascorso le tue ultime vacanze. Devi scrivere da 100 a
120 parole.
Nel 2017, io e mia moglie siamo andati a Rio de Janeiro. Siamo andati in aereo, perché la distanza da
Fortaleza a Rio de Janeiro è di oltre 2.500 chilometri. Abbiamo avuto modo di conoscere i principali punti
turistici di Rio, come il Pan di Zucchero, il Cristo Redentore e il Giardino Botanico. Siamo anche andati in
alcuni musei e ovviamente abbiamo conosciuto le famose spiagge di Copacabana e Ipanema. In città
abbiamo usato i mezzi pubblici come la metro o l’autobus, ma ci siamo spostati anche in taxi. Dopo alcuni
giorni in città, siamo andati in Região dos Lagos, che è una regione costiera che si trova a 150 chilometri
dalla città di Rio de Janeiro. Abbiamo visitato le principali città come Araruama, Arraial do Cabo e Cabo
Frio. Sono luoghi magnifici, di esuberante bellezza, di dove sono le belle spiagge dello stato di Rio de
Janeiro. È stato un viaggio speciale per noi, perché ci siamo goduti ogni momento.

MAGGIO 2019 = Racconta come hai conosciuto una persona che è importante per la tua vita.
Devi scrivere da 100 a 120 parole.
La persona più importante della mia vita è Marcia, mia moglie. Siamo sposati da quindi anni e mi ricordo
benissimo quando ci siamo conosciuti. Era dicembre, io e mia mamma stavamo decorando la casa per la
festa di Natale quando è arrivata una ragazza di venti anni, bellissima e molto loquace, simpatica e
sorridente. Mentre addobbavo il soggiorno per la festa, ho parlato molto con quella bella ragazza e mi è
sembrata da subito una persona affettuosa, premurosa e amichevole. Quando stavamo finendo di
mettere gli addobbi, mi sono tagliato al braccio e ho avuto l'assistenza medica di questa bella studentessa
di medicina, l’adorabile Marcia. Penso che quel Natale è stato speciale nella mia vita perché ho conosciuto
la donna che ha cambiato la mia vita.

MAGGIO 2019 = Racconta come hai conosciuto una persona che è importante per la tua vita.
Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Una persona molto importante per la mia vita è mia moglie. Ci siamo conosciuti nel 2002, nella chiesa
che all’epoca stavamo frequentando, a Itaboraí, nello stato di Rio de Janeiro. Il 5 febbraio 2002, dopo la
celebrazione, un’amica comune ci ha presentato. Sono rimasto molto colpito dalla sua bellezza e dalla
sua semplicità. Dopo qualche minuto di conversazione, abbiamo deciso di andare a mangiare qualcosa e
siamo andati in una pizzeria. È stata una serata meravigliosa perché ci siamo divertiti molto. Abbiamo
parlato per ore senza renderci conto del tempo che era passato e abbiamo capito di avere molte cose in
comune. Alla fine della serata le ho chiesto il suo numero di telefono e abbiamo deciso di uscire di nuovo.
Dopo un paio di appuntamenti, ci siamo innamorati e oggi stiamo ancora insieme. Dopo 19 anni, per me,
lei è ancora la donna più bella del mondo.

MAGGIO 2019 = Racconta come hai conosciuto una persona che è importante per la tua vita.
Devi scrivere da 100 a 120 parole.
La persona più importante della mia vita è mia moglie. Non è solo la donna con cui sono sposato da 22
anni, ma è una vera compagna di vita. È la donna che ancora oggi amo moltissimo, una persona che mi
è sempre stata vicina, nei giorni più felici, ma anche in quelli più tristi e difficili della nostra vita insieme.
È una madre esemplare, una lavoratrice instancabile e una persona affettuosa, simpatica e intelligente.
Ho conosciuto mia moglie all’università grazie a una amica comune, una compagna di corso. Mi ricordo
che facevamo alcune lezioni insieme e che avevamo interessi in comune. Siamo usciti insieme per un
certo periodo, poi l'ho invitata a casa mia per festeggiare il mio compleanno e le ho presentato i miei
genitori e i miei amici. Ero molto felice, sapevo che avevo conosciuto la donna della mia vita.

MAGGIO 2019 = Racconta come hai conosciuto una persona che è importante per la tua vita.
Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Voglio parlare della nascita di mio figlio, perché è la persona più importante della mia vita. Il suo nome
è Miguel. È nato giovedì 5 luglio 2018. È nato con taglio cesareo, quindi io e mia moglie sapevamo già il
giorno della sua nascita. Tuttavia, la tensione dell'attesa della nascita crea sempre molta ansia. Ricordo
che la mattina siamo entrati in maternità, ma il bambino è nato solo nel pomeriggio. A causa del parto
cesareo, non siamo tornati a casa subito, ma abbiamo aspettato la mattina del giorno successivo. Io e
la mia famiglia ci siamo riuniti per festeggiare il giorno del suo arrivo. Da quel giorno in poi, Miguel ha
riempito la mia vita di gioia e felicità.

DICEMBRE 2019 = Racconta un episodio, un fatto della tua vita, che ti ha fatto ridere. Devi
scrivere da 100 a 120 parole.
Ridere fa bene all'anima e anche alla nostra salute. Abbiamo bisogno di ridere per vivere bene ed essere
sereni con gli altri e con noi stessi. Ci sono molti momenti nella nostra vita in cui possiamo ridere, per
esempio, ricordare fatti, episodi e storie divertenti del passato, festeggiare un compleanno in famiglia o
con gli amici, guardare una commedia in tv o a teatro, una battuta di un collega e tante altre situazioni.
Un episodio che mi ricordo in particolare, è stato quando sono andato a teatro per vedere uno spettacolo
di un gruppo molto conosciuto in Brasile: Os Melhores do Mundo. È una compagnia di attori comici
bravissimi che per due ore fanno divertire il pubblico con storie surreali e battute irriverenti. Questo
giorno, senza dubbio, mi sono divertito moltissimo. Non riuscivo a smettere di ridere, anche dopo lo
spettacolo. Vi consiglio di andare a vedere i loro spettacoli.

DICEMBRE 2019 = Racconta un episodio, un fatto della tua vita, che ti ha fatto ridere. Devi
scrivere da 100 a 120 parole.
Un episodio che mi fa ridere ancora oggi è accaduto il giorno della nascita di mia figlia. Mia moglie era
già al nono mese di gravidanza e noi eravamo in ospedale in attesa di parlare con il medico. Erano le
16:00. Quando il medico ci ha ricevuti, ci ha detto con la massima tranquillità che il parto sarebbe stato
alle 19:00. Sono stati momenti di grande apprensione, un misto di gioia e preoccupazione. Non eravamo
preparati! Quando mia moglie è entrata in sala parto, ho deciso di entrare insieme a lei. L'infermiera mi
ha dato un abito bianco e una protezione per i piedi e la testa. Quando ho provato a mettere la protezione
sulla mia testa, mi sono reso conto che era molto piccola, perciò ho chiesto: "Non ha una protezione più
grande?" L’infermiera ha risposto: "Signore, questa protezione è per i piedi e non per la testa". Ricordo
che ho iniziato a ridere tantissimo mentre l’infermiera mi guardava con aria stupita.
DICEMBRE 2019 = Racconta un episodio, un fatto della tua vita, che ti ha fatto ridere. Devi
scrivere da 100 a 120 parole.
Un episodio molto divertente è avvenuto tanti anni fa durante un corso di nuoto. Quando avevo 17 anni,
sono voluto andare a scuola di nuoto perché avevo il panico dell’acqua e perciò volevo affrontare questa
mia paura e sconfiggerla. Inoltre avevo passato l’esame per entrare nella Marina Brasiliana dunque era
molto importante che io imparassi a nuotare bene. Una volta l’insegnante ha deciso di fare una gara di
nuoto ed io ero sicuro di poter nuotare bene e velocemente. Quando stavo per arrivare alla fine ho
guardato da entrambe le parti e non ho visto nessuno. Per un momento ho pensato di aver vinto, ma
poi, quando sono arrivato, ho capito che tutti i nuotatori avevano già lasciato la piscina e che io ero
arrivato ultimo. Quando ho capito cosa era successo, ho iniziato a ridere da solo. Confesso che ancora
oggi quando ripenso a questo episodio mi viene da ridere.

DICEMBRE 2019 = Racconta un episodio, un fatto della tua vita, che ti ha fatto ridere. Devi
scrivere da 100 a 120 parole.
Un giorno, mentre stavo facendo una grigliata per i miei amici portoghesi, ho deciso di preparare una
caipirinha. Tutti si aspettavano la famosa bevanda brasiliana, ma una volta pronta, vedevo che nessuno
la beveva. Dopo qualche minuto ho scoperto che avevo sbagliato la ricetta. Avevo aggiunto il sale invece
dello zucchero. Per fortuna, avevo gli ingredienti extra e ho preparato una caipirinha speciale, questa
volta con zucchero di canna. Ho servito nuovamente i miei amici e questa volta tutti hanno bevuto e
hanno gustato la mia caipirinha. Alla fine, il mio amico Renato era ubriaco e sua moglie ha dovuto guidare
la macchina. Infine, se avessi fatto subito la ricetta corretta, saremmo stati tutti più ubriachi e ci
sarebbero state più mogli a guidare l’automobile.

DICEMBRE 2019 = Racconta un episodio, un fatto della tua vita, che ti ha fatto ridere. Devi
scrivere da 100 a 120 parole.
Mi ricordo un fatto della mia vita che è stato molto divertente. Alcuni anni fa ho fatto un viaggio con la
mia famiglia e siamo andati a Recife. Un giorno abbiamo visitato la famosa cittá di Olinda che si trova
vicino a Recife. Nel centro di Olinda ci sono molte scalinate ripide e strette, difficili da percorrere. Abbiamo
camminato tutta la mattina ed eravamo stanchi. Mentre stavo camminando davanti a una chiesa e
osservando la sua facciata, non ho visto un gradino della piazza e sono caduto per terra. Tutte le persone
che hanno visto la scena hanno iniziato a ridere. Per me, inizialmente, non è stato divertente, ma quando
ho visto che non ero ferito, ho cominciato a ridere anch'io. Adesso, quando visito una città che non
conosco, guardo con attenzione quello che mi sta attorno, ma soprattutto dove metto i piedi.

OTTOBRE 2020 = Descrivi il tuo percorso formativo e la materia che ti ha interessato di più.
Spiega perché. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Ho iniziato la scuola nel 1981. Ho frequentato la scuola elementare nella città di Rio de Janeiro. La scuola
si chiamava Escola Municipal Iara do Amaral. Ricordo ancora il nome della mia prima maestra: Vera
Veloso. Ho studiato in questa scuola fino al 1990, dopo sono andato in una scuola dell’aeronautica
militare, chiamata Colégio Brigadeiro Newton Braga. In questa scuola ho fatto il liceo e poi sono entrato
all'Università Estácio de Sá, dove ho studiato biologia. Anche se ho studiato biologia all’università, la mia
materia preferita è sempre stata la matematica. Perché la matematica? Semplicemente perché mi
piaceva risolvere tutti gli esercizi che gli insegnanti ci davano a scuola, le operazioni matematiche, le
espressioni, le equazioni, le funzioni e altri problemi. Ancora oggi mi piace fare calcoli e ragionare con i
numeri.

OTTOBRE 2020 = Descrivi il tuo percorso formativo e la materia che ti ha interessato di più.
Spiega perché. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Quando penso al mio percorso formativo ho bei ricordi. Ho iniziato a studiare quando avevo 6 anni alla
scuola elementare. Ancora oggi mi ricordo il mio primo giorno di scuola. Come ho pianto! Ricordo ancora
la signora Anna, la mia prima insegnante, una persona gentile e premurosa che mi ha insegnato a
leggere. È stato un periodo di scoperte e giochi! Mi piacevano tantissimo le lezioni di musica.
All’età di 11 anni ho iniziato la scuola media e il cambiamento è stato importante perché c’erano molte
materie in più rispetto alla scuola elementare. Durante il liceo, si sono aggiunte altre materie e dovevo
studiare molto di più. Mi piacevano molto le materie umanistiche, principalmente la storia e la lingua
portoghese, soprattutto la grammatica. Mi piaceva studiare i verbi e fare esercizi di analisi grammaticale.
Dopo il liceo ho scelto la carriera militare, ma ancora oggi conservo l’interesse per la lingua portoghese.

DICEMBRE 2020 = Descrivi un’esperienza importante, positiva o negativa, della tua vita. Devi
scrivere da 100 a 120 parole.
Una esperienza molto importante e positiva della mia vita è stato il mio trasferimento da Rio de Janeiro
a Marabá, città che si trova nello stato di Pará, nel nord del Brasile. A causa del lavoro, ho vissuto 3 anni
a Marabá, tra il 2016 e il 2019. È stato un periodo meraviglioso, perché io e la mia famiglia abbiamo
conosciuto una nuova cultura, un posto diverso con persone con abitudini diverse dalle nostre. Abbiamo
buoni ricordi e ci mancano i nostri amici. Nel mio lavoro, ho potuto imparare le tattiche e le tecniche di
guerra in foresta, nella “Floresta Amazônica”, che hanno contribuito alla mia crescita professionale. Spero
di tornare un giorno a Marabá e di fare nuove esperienze.

DICEMBRE 2020 = Descrivi un’esperienza importante, positiva o negativa, della tua vita. Devi
scrivere da 100 a 120 parole.
Un'esperienza positiva e credo anche la più importante della mia vita, è avvenuta nell'anno 2018, quando
sono stato nominato Capo istruttore dall'Esercito Brasiliano. Per questo incarico sono stato trasferito
dalla città di Porto Alegre, nello stato di Rio Grande do Sul alla città di Olimpia, nello stato di São Paulo.
La mia vita e quella della mia famiglia sono cambiate totalmente, sia sul piano lavorativo che sociale.
Sono stato in carica per 2 anni e in questo periodo sono stato l'unico Istruttore e responsabile del
reclutamento e della formazione relativi al Servizio Militare Obbligatorio di 50 giovani tra i 19 e i 21 anni.
Le giornate di lavoro erano molto intense e faticose. Ero anche molto coinvolto con le famiglie di questi
giovani e con la società in generale, perché ero il rappresentante dell'Esercito Brasiliano. In ogni caso,
dopo 2 anni di duro lavoro, avevo capito quanto fossi cresciuto, sia professionalmente sia come uomo.
È stata un'esperienza indimenticabile e molto gratificante.

GIUGNO 2021 = Racconta un episodio della tua vita che è stato importante per la tua crescita
personale e/o lavorativa. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Un episodio fondamentale per la mia crescita lavorativa è avvenuto nel mese di febbraio del 1994. Dopo
molti anni di studio, dedizione e sacrificio, avevo finalmente ottenuto l'atteso riconoscimento al concorso
per Sergenti della "Escola de Sargentos das Armas", con sede a Três Corações, Minas Gerais. I miei
genitori erano così contenti della notizia che quel giorno abbiamo passato tutta la notte a parlare e a fare
progetti. È stato meraviglioso. Anche mia moglie, che all'epoca era la mia ragazza, era molto felice. Il
superamento della prova ha cambiato completamente la mia vita, sia in termini di crescita personale che
in termini di crescita professionale. Ringrazio ogni giorno Dio per il traguardo raggiunto e per la mia
carriera militare. Questo è stato, senza dubbio, uno dei momenti più importanti della mia vita.

GIUGNO 2021 = Racconta un episodio della tua vita che è stato importante per la tua crescita
personale e/o lavorativa. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Nel 2015 ho frequentato un corso di spagnolo presso il centro di lingue dell'esercito brasiliano a Rio de
Janeiro. Il corso è stato molto interessante, ho imparato la lingua spagnola in un modo pratico, dinamico
e divertente. Tuttavia, per parlare bene una lingua, è fondamentale passare un po’ di tempo a contatto
con parlanti nativi e così, alla fine del corso, ho deciso di fare un viaggio per praticare tutto quello che
avevo studiato. Io e la mia famiglia ci siamo organizzati per passare due mesi in Cile, un Paese bellissimo
in cui è possibile ammirare vari paesaggi anche molto diversi fra loro. Siamo stati principalmente a
Santiago, ma abbiamo conosciuto anche il litorale, le Ande e il deserto di Atacama. Le lezioni di spagnolo
sono state fondamentali per comunicare con le persone del posto e adesso che sono rientrato in Brasile
sono sicuro che la conoscenza di una lingua straniera mi aiuterà molto anche nella mia carriera militare.
GIUGNO 2021 = Racconta un episodio della tua vita che è stato importante per la tua crescita
personale e/o lavorativa. Devi scrivere da 100 a 120 parole.
Un fatto molto importante per la mia vita e che ha cambiato tutte le mie abitudini è stata la nascita di
mia figlia. Il 21 luglio 2011, un giovedì sera, è nata la mia bambina. È stata un’esperienza indimenticabile.
Non ci sono parole per esprimere l’emozione che ho provato in quel momento. Purtroppo, è stata una
nascita prematura, quindi lei è dovuta rimanere in osservazione in ospedale per circa 10 giorni. Sono
stati giorni molto difficili, ma grazie a Dio, lei è stata forte ed è uscita dall’ospedale in piena salute. Dopo
la nascita di mia figlia, sono diventato una persona migliore, più comprensiva, gentile e premuroso con
il prossimo. La paternità ha completamente cambiato la mia vita ed è stata determinante per la mia
crescita personale.

Potrebbero piacerti anche