Sei sulla pagina 1di 1

•• 18 GIOVEDÌ — 1 DICEMBRE 2022 – IL RESTO DEL CARLINO

L’appuntamento Sabato 3 dicembre arriva a Tea-


tro Sanzio la terza edizione di

Urbino ’Sei tu che vali’,


arriva al Teatro Sanzio
la terza edizione
dello spettacolo
«Sei tu che vali. Esibizioni di ar-
tisti particolarmente abili», or-
ganizzato dall’assessorato alle
Politiche sociali, con la parteci-
pazione di Centro Francesca e
Gruppo Atena.

Anno accademico, su il sipario con Howard Burns


Si è aperto al Teatro Sanzio il 517esimo capitolo dell’Ateneo. Tantissimi studenti e lectio magistralis del professore della Normale

di Cambridge ma l’interesse per li, mentre sulle preoccupazioni


URBINO
l’Italia c’è da sempre. Ho quindi, degli studenti ha detto -: Que-
dopo la laurea, iniziato a fare ri- ste sono legittime.
Si è aperto ufficialmente ieri cerche sull’architettura italiana Chi fa politica come me non si
mattina, al Teatro Sanzio, il del Rinascimento. Quella di Urbi- deve preoccupare ma si deve
517esimo anno accademico no è una architettura nuova, as- occupare di quelle che sono
dell’Università di Urbino. Per sieme a quella di Firenze e Man- preoccupazioni che arrivano da-
l’occasione i partecipanti hanno tova, anche nel modo attentissi- gli studenti. Di conseguenza il
potuto assistere alla Lectio Ma- mo in cui è studiato il progetto nostro lavoro è anche di cerca-
gistralis «Urbino e la nuova ar- del Palazzo in rapporto all’uso re un raccordo sempre più co-
chitettura» tenuta da Howard con le sue divisioni - ha prose- stante tra Università e mondo
Burns, professore emerito pres- guito Burns -. Un luogo dove si del lavoro. Questo affinché ci
so la Scuola Normale Superiore viveva, dove si ospitavano per- sia corrispondenza tra quello
di Pisa. Sul palco è intervenuta sonalità improntati e dove si am- che si studia e quello che si farà
anche l’onorevole Augusta Ani- ministrava. poi».
ta Laura Montaruli sottosegreta- Un pluralità di funzioni. Penso Durante la mattinata ci sono sta-
Howard Burns ha tenuto una lectio magistralis per l’apertura dell’anno accademico
ria al Mur, il Ministero dell’Uni- che Laurana abbia diretto la co- ti gli interventi del rappresentan-
versità e della ricerca. struzione ma che ci siano state te degli studenti Lorenzo Busà e
La scelta del teatro per la secon- di Burns è stata fatta perché è Una mattinata che ha visto la più voci, tra queste quella di Fe- del personale con il discorso di
da volta, questo «per dare un se- un ospite che arriva al momen- partecipazione di tanti studenti Simona Malucelli. È possibile ri-
derico».
gnale di apertura alla città. Ma to giusto, un modo per celebra- dopo due anni di cerimonie blin- vedere la cerimonia accedendo
«La popolazione studentesca
anche perché usare l’aula ma- re i 600 anni dalla nascita di Fe- date a causa della pandemia. al canale YouTube o sul sito di
deve sentire il Mur come la pro-
derico da Montefeltro. È uno sto- Quello per Urbino è stato un UniUrb.
gna del Polo Volponi di via Saffi pria casa, come la prima resi-
Francesco Pierucci
significa bloccarla per diversi rico dell’architettura, specializ- amore nato in giovane età, una denza studentesca. Il Ministero
giorni e quindi sospendere le le- zato nell’architettura rinasci- vera folgorazione come ci ha è concentrato a sostenerli in tan-
zioni. mentale. Per quanto riguarda la spiegato Howard Burns: «Penso ti ambiti, dalla qualità al diritto TRA GLI OSPITI ILLUSTRI
Cosa che non reputo opportuna sottosegretaria è stato un incon- che anche la visita a questa cit- allo studio, e su questo c’è un La sottosegretaria
dopo quello che abbiamo vissu- tro piacevole perché anche per tà quando avevo 17 anni abbia impegno importante sia con il
del Ministero,
to con la pandemia - ha detto il lei è una esperienza nuova e ab- determinato i miei interessi di Pnrr che con la Legge di Bilan-
rettore dell’Università di Urbino, biamo condiviso alcune rifles- studi. cio - ha spiegato la sottosegreta- Augusta Anita Laura
Giorgio Calcagnini -. La scelta sioni sull’Ateneo». Ho studiato storia all’Università ria Augusta Anita Laura Montaru- Montaruli

Università alle urne, tutti gli eletti


Ventisei i seggi per ’UniVerso’
Abbastanza bassa l’affluenza, più alto numero di candidati, ha chera (Discui) e Giacomo Ri-
anche se in crescita: 15,21% ottenuto la maggioranza in tutti ghetti (Distum). I tre hanno fatto
per i dipartimenti i dipartimenti, eleggendo Maria doppietta, venendo nominati
Chiara Ruggieri e Alice Zoe anche come rappresentanti nel-
e 15,39% nelle scuole
Deotto nel Consiglio di Econo- le rispettive Scuole, in aggiunta
mia, Società, Politica (Desp), a Viola Lazzarini e Alessia Cove-
URBINO Francesco Sorcinelli e Letizia ri. Qui, Azione universitaria si è
Camprini nel Consiglio di Giuri- presa la maggioranza nei Consi-
Ventisei seggi per UniVerso sprudenza (Digiur), Francesca gli di Scuola di Scienze della Co-
Studenti, otto per Azione univer- Di Gioia, Lorenzo Busà e Giusep- municazione – Corso di Studio
sitaria - Studenti fuorisede e pe Inglese nel Consiglio di in Informazione, Media Pubblici-
uno per Voce Uniurb. Dopo le Scienze biomolecolari (Disb), tà, di Scienze politiche e sociali
votazioni di ottobre, che hanno Elisa Capozucca e Fabio De Lu- – Corso di studio in Politica, So-
determinato gli eletti nei grandi na nel Consiglio di Scienze del- cietà, Economia internazionali e Gli studenti dell’Ateneo hanno scelto i loro rappresentanti
organi dell’Ateneo, gli studenti la comunicazione, Studi umani- di Lettere, Arti, Filosofia, men-
dell’Università di Urbino sono stici e internazionali (Discui), tre è di Voce Uniurb l’unico rap-
re senza rappresentanti. In tutti Grasso, Matteo Mancinelli, Fede-
tornati alle urne, stavolta per Francesco Nicola Bondanese e presentante eletto per la Scuola gli altri Consigli, UniVerso ha ot- rica Piccirillo, Giuseppe Caruso,
scegliere i propri rappresentan- Annarosa Clemente nel Consi- di Lingue e Letterature straniere tenuto la maggioranza, affian- Elena Mangialardo, Roberto Pa-
ti nei Consigli di Dipartimento e glio di Scienze pure e applicate – Corso di Studio in Lingue: So- cando a Busà e Clemente, auto- lazzini. Abbastanza bassa l’af-
nei Consigli di Scuola, e questi (Dispea) e Luca Dolciotti e Valen- fia Spadoni. Proprio qui c’erano ri a propria volta della doppietta fluenza, anche se in crescita,
sono i risultati. tina Lorenzetti nel Consiglio di i due soli candidati presentati Dipartimento - Scuola, Chiara con il 15,21% di media per i Di-
Cinque le elezioni doppie, con Studi umanistici (Distum). Per dalla lista (oltre a Spadoni, Yuri Giacomazzi, Fabiana Testa, Lu- partimenti e il 15,39% per le
diversi candidati in corsa per en- Azione universitaria, gli eletti so- Tarquini), che hanno però per- cio Mautone, Virginia Amadori, Scuole.
trambi. UniVerso, che aveva il no Alessia Ferri (Desp), Chiara Fi- messo alla scuola di non rimane- Gabriele Campa, Emanuela Nicola Petricca

Potrebbero piacerti anche