Sei sulla pagina 1di 2

"non dimenticherò mai quel sangue bollente colare sulle mie mani ,1"

William DiPiero nasce a bari da madre americana e padre barese, subito a 2 anni si
trasferisce a a washington e da lì iniziò la sua vera storia.
fin da piccolo fù sempre stato "associale" e molto solitario, veniva molto preso in
giro infatti per questo, sopratutto a scuola, all'apparenza non sembrava ,
ma dentro ci moriva... un giorno di 3 media william andò a scuola come ogni giorno,
finita l'ultima ora al suono dell'ultima campanella uscì fuori ma non vide la madre
ad aspettarlo come ogni giorno, così si incamminò verso casa da solo , arrivato
vide suo padre piangere sul divano, aveva già capito tutto , la madre era morta in
un incidente
mentre tornava da lavoro, quel giorno segnò completamente la vita di william.
da quel giorno infatti, William diventò sempre più associale , fino a rimanere con
solo 1 amico, Michael, l'unica persona che secondo lui, riusciva a capirlo davvero.
ogni estate infatti, William e suo padre , insieme a Michael andavano in vacanza ,
un giorno decisero di andare a Rivia, dopo una lunga giornata al mare decisero di
rimanere in un hotel per qualche giorno e di non tornare a casa ma all'improvviso ,
alle 3 di notte William si svegliò, andò
in bagno e sentì delle urla provenire dalle scale dell'hotel, ma decise di non
farci caso così, essendo che non prendeva sonno , accese la tv e vide che cera un
telegiornale , alle 3 di notte gli sembrava molto strano,così cambiò canale ma
quel telegiornale era su tutti i canali, decise di ascoltare , e parlavano di
questo strano virus che faceva diventare le persone irrascibili,una sorta di
rabbia, non riuscise a finire di vederlo che saltò la corrente dell'hotel
una volta svegliati tutti per far presente cosa stava succedendo , bussarono alla
porta , erano i militari , dovevano fare le valigie e ripartire subito il padre non
ci pensò due volte e partì, ma , nell'auto strada all'improvviso la macchina iniziò
a perdere il controllo e finirono fuori strada , in un bosco , appena william si
svegliò
dal colpo fide suo padre cercare disperatamente di rianimare Michael , ma non c'era
nulla da fare , il vetro della macchina gli era entrato nel petto e aveva perso
troppo sangue
William si alzò, e notò subito uno strano morso sulla gamba del padre, gli chiese
subito cosa era ma il padre non voleva rispondere , tra l'altro tra le mani il
padre aveva anche una pistola
così william si guard' intorno e vide che c'era una strana persona , in
decomposizione per terra con la testa totalmente spappolata , William andò nel
panico,
il padre mentre tentava di calmarlo iniziò a diventare sempre più bianco e
pallido,finchè non si sedette , William gli andò vicino e il padre gli disse con
una voce morente "presto , sparami prima che io diventi uno di loro, ti prego,ti
voglio bene."
e chiuse gli occhi, William in un mare di lacrime prese la pistola , e dopo avergli
sparato disse : "1"
essendo le 5 di notte vide una casa abbandonata decise di rimanere lì fino al
tramonto, verso le 9 si svegliò e si mise in cammino , in auto strada non c'era
neanche l'ombra di un veicolo, ma ad un certo punto
vide una jeep dei militari abbandonata in mezzo alla strada , dentro non cera
nessuno tranne un cadavere di un militare morto, c'era ancora un pò di benzina così
ripartì , uscito dall'autostrada si fermò davanti ad un grande palazzo abbandonato,
nel giro di 2 secondi fu circondato da 10 persone che lo mirarono con degli ak-
47,uno di loro gli controllò subito le gambe e le braccia , poi abbassarono le
armi, erano semplicemente un gruppo di sopravvissuti in cerca di persone per
rinforzare l'edificio per restare il più tempo possibile, gli proposero di
rimanere , lui dopo averci pensato un pò accettò,riuscirono addirittura a creare un
bunker per un eventuale bombardamento, che infatti poi li salvò , ma un giorno ,
nel 2021 dopo più di 8 anni , mi svegliai , e non c'era più nessuno.
arrivato in cucina, c'era una lettera da parte di Anna, la persona con qui ho più
legato in tutta l'epidemia: (la lettera era totalmente insanguinata) " ti prego ,
se vedi delle persone con un crocifisso di legno al collo e una maschera a forma di
toro scappa , ti amo , Anna."
ma a 10 mila non andava bene , doveva trovarla.

Potrebbero piacerti anche