Sei sulla pagina 1di 372

LOGO!

___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________
___________________



LOGO!
Manuale del prodotto
Il presente manuale ha il numero di ordinazione:
6ED1050-1AA00-0EE8

04/2011
A5E03556177-01
Prefazione


Introduzione a LOGO!

1

Montaggio e cablaggio di
LOGO!

2

Programmazione di LOGO!

3

Funzioni di LOGO!

4

UDF (funzione
personalizzata) (solo 0BA7)

5

Log di dati (solo 0BA7)

6

Configurazione di LOGO!

7

Moduli e schede rilevanti

8

Software per LOGO!

9

Applicazioni

10

Dati tecnici

A

Determinazione del tempo di
ciclo

B

LOGO! senza display
("LOGO! Pure")

C

Struttura dei menu di LOGO!

D

Numeri di ordinazione

E

Abbreviazioni

F


Avvertenze di legge

Avvertenze di legge
Concetto di segnaletica di avvertimento
Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumit
personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono
evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal
triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli
di rischio.
PERICOLO
questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi
lesioni fisiche.
AVVERTENZA
il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza pu causare la morte o gravi
lesioni fisiche.
CAUTELA
con il triangolo di pericolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza pu causare
lesioni fisiche non gravi.
CAUTELA
senza triangolo di pericolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza pu causare
danni materiali.
ATTENZIONE
indica che, se non vengono rispettate le relative misure di sicurezza, possono subentrare condizioni o
conseguenze indesiderate.
Nel caso in cui ci siano pi livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello pi elevato. Se in un avviso
di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, pu anche essere
contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali.
Personale qualificato
Il prodotto/sistema oggetto di questa documentazione pu essere adoperato solo da personale qualificato per il
rispettivo compito assegnato nel rispetto della documentazione relativa al compito, specialmente delle avvertenze
di sicurezza e delle precauzioni in essa contenute. Il personale qualificato, in virt della sua formazione ed
esperienza, in grado di riconoscere i rischi legati all'impiego di questi prodotti/sistemi e di evitare possibili
pericoli.
Uso conforme alle prescrizioni di prodotti Siemens
Si prega di tener presente quanto segue:
AVVERTENZA
I prodotti Siemens devono essere utilizzati solo per i casi dimpiego previsti nel catalogo e nella rispettiva
documentazione tecnica. Qualora vengano impiegati prodotti o componenti di terzi, questi devono essere
consigliati oppure approvati da Siemens. Il funzionamento corretto e sicuro dei prodotti presuppone un trasporto,
un magazzinaggio, uninstallazione, un montaggio, una messa in servizio, un utilizzo e una manutenzione
appropriati e a regola darte. Devono essere rispettate le condizioni ambientali consentite. Devono essere
osservate le avvertenze contenute nella rispettiva documentazione.
Marchio di prodotto
Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto
citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi pu violare i
diritti dei proprietari.
Esclusione di responsabilit
Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti.
Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il
contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche
vengono inserite nelle successive edizioni.
Siemens AG
Industry Sector
Postfach 48 48
90026 NRNBERG
GERMANIA
A5E03556177-01
05/2011
Copyright Siemens AG 2011.
Con riserva di eventuali modifiche tecniche

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 3
Prefazione

La ringraziamo per aver acquistato LOGO! e ci congratuliamo con lei per la sua scelta.
Acquistando LOGO! ha scelto un modulo logico conforme ai severi standard di qualit della
norma ISO 9001.
LOGO! ha un impiego universale. Grazie alla sua elevata funzionalit e alla facilit di utilizzo
in grado di offrire la massima efficienza nella maggior parte delle applicazioni.
Scopo del manuale
Il presente manuale fornisce informazioni sulla scrittura dei programmi di comando, il
montaggio e lutilizzo dei moduli base LOGO! 0BA6, dei moduli base LOGO! 0BA7 con
funzioni avanzate, di LOGO! TD (Text Display) e dei moduli di ampliamento LOGO!.
Contiene inoltre informazioni sulla compatibilit con le versioni precedenti 0BA0-0BA5 (0BAx
sono gli ultimi quattro caratteri del numero di ordinazione dei moduli base e distinguono le
diverse serie di dispositivi).
Classificazione di LOGO! nell'ambito della documentazione
Le informazioni sul cablaggio riportate nel manuale sono contenute anche nelle
"Informazioni sul prodotto" di LOGO! in dotazione a tutti i dispositivi. Per maggiori dettagli su
come programmare LOGO! nel PC consultare la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort.
LOGO!Soft Comfort il software di programmazione LOGO! per PC. eseguibile in
Windows

(anche Windows XP

e Windows 7

), Linux

e Mac OS X

. ed uno strumento
indispensabile per imparare ad utilizzare LOGO! e per scrivere, testare, stampare e
archiviare i programmi di comando indipendentemente da LOGO!.
Guida
Il presente manuale suddiviso nei seguenti capitoli:
Introduzione a LOGO!
Montaggio e cablaggio di LOGO!
Programmazione di LOGO!
Funzioni di LOGO!
UDF (funzione personalizzata)
Log di dati
Configurazione di LOGO!
Schede rilevanti
Software per LOGO!
Applicazioni
Il manuale comprende anche le appendici A - F, riportate dopo i capitoli.
Prefazione

LOGO!
4 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Nota
Alcuni capitoli/sezioni del manuale fanno riferimento specificatamente ai dispositivi LOGO!
0BA7. Sono facilmente identificabili perch il titolo termina con "(solo 0BA7)".

Validit del manuale
Il presente manuale si riferisce ai dispositivi delle serie 0BA6 e 0BA7.
Nuove funzioni della serie di dispositivi LOGO! 0BA7
I dispositivi LOGO! 0BA7 presentano le seguenti nuove funzioni:
Nuovi moduli base LOGO! con interfaccia Ethernet e slot per schede SD
Sono state immesse nel mercato due nuove versioni di LOGO!, LOGO! 12/24RCE e
LOGO! 230RCE, entrambe dotate di connettore RJ45 per il collegamento Ethernet e di
slot per schede SD.
Supporto della comunicazione di rete
LOGO! 0BA7 supporta la comunicazione SIMATIC S7 attraverso Ethernet TCP/IP a
10/100 Mbit/s. Un LOGO! 0BA7 pu stabilire un massimo di otto collegamenti S7 per la
comunicazione con altri dispositivi SIMATIC tramite Ethernet. I dispositivi possono essere
costituiti da 0BA7, PLC SIMATIC S7 con funzionalit Ethernet e un SIMATIC HMI che
supporta la comunicazione Ethernet con i PLC S7 collegati in rete. Inoltre un LOGO!
0BA7 pu supportare al massimo un collegamento Ethernet con un PC su cui installato
LOGO!Soft Comfort V7.0.
Utilizzo di Ethernet per la comunicaizone LOGO! 0BA7 PC
La comunicazione tra un LOGO! 0BA7 e un PC possibile solo tramite rete Ethernet.
Supporto delle schede SD
LOGO! 0BA7 supporta le schede SD (Secure Digital) standard compatibili con i formati
per sistemi di file FAT12, FAT16 o FAT32. possibile salvare e proteggere dalla copia
un programma di comando, con o senza il log dei dati di processo, da un LOGO! 0BA7 in
una scheda SD oppure copiarlo dalla scheda in un LOGO! 0BA7.


Nota
LOGO! 0BA7 supporta solo le schede SD con una capacit di memoria massima di 8 GB
e una velocit di trasferimento dati massima di 48Mbit/s o 6MB/s (Classe 6).
Nuovi comandi di menu
LOGO! 0BA7 mette a disposizione due nuovi comandi per il menu principale,
rispettivamente per la comunicazione di rete e la diagnostica degli errori. Inoltre dispone
di un nuovo comando di menu per la configurazione della schermata iniziale di LOGO!.
Possibilit di trasferire le informazioni sullo stato degli I/O da LOGO! 0BA7 nel PC
LOGO! 0BA7 consente di trasferire nel PC collegato i dati relativi allo stato degli I/O. Le
informazioni sullo stato degli I/O possono essere visualizzate in LOGO!Soft Comfort. Il
software pu salvare le informazioni in un file .CSV sul PC.
Prefazione

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 5
Supporto della configurazione degli elementi collegati alle UDF (funzioni personalizzate)
LOGO!Soft Comfort V7.0 dispone di un nuovo editor di programma, l'editor UDF. I
programmi di comando creati con questo editor possono essere salvati come singoli
blocchi UDF e utilizzati in LOGO!Soft Comfort all'interno di un programma nuovo o gi
esistente. Un blocco UDF quindi un programma di comando preconfigurato creato
dall'utente. Se il programma di comando presente in LOGO! 0BA7 contiene un blocco
UDF possibile modificare gli elementi ad esso collegati.
Supporto della registrazione dei dati
La funzione Log di dati pu essere configurata solo in LOGO!Soft Comfort V7.0 e
consente di registrare i valori attuali degli I/O digitali e analogici, dei merker digitali e
analogici e dei blocchi funzionali. Se il programma di comando presente in LOGO! 0BA7
contiene il blocco del log di dati, possibile configurare gli elementi a cui collegato il
blocco da LOGO! 0BA7. Si pu scegliere se salvare il log di dati in LOGO! 0BA7 o in una
scheda SD. Il log di dati pu essere inoltre salvato in un file .CSV sul PC e aperto con
Microsoft Excel o un editor di testi.
Tempo di backup maggiore grazie all'orologio hardware
LOGO! 0BA7 dispone di un orologio hardware integrato che supporta un tempo di backup
di 20 giorni.
Pi morsetti e spazio di memoria per il programma di comando
In LOGO! 0BA7 sono disponibili quattro nuovi connettori che rappresentano
ingressi/uscite digitali e analogici di rete e che devono essere precedentemente
configurati in LOGO!Soft Comfort V7.0. Inoltre ora si possono definire nel programma di
comando fino a 16 merker analogici, 64 morsetti aperti, 32 bit del registro di scorrimento
e uno spazio di memoria di programma di max. 8400 byte per max. 400 blocchi
funzionali.
Nuovi blocchi funzionali speciali
Sono disponibili cinque nuovi blocchi funzionali speciali: Orologio astronomico,
Cronometro, Filtro analogico, Max/Min e Valore medio.
Prefazione

LOGO!
6 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Nuove funzioni di LOGO! serie dispositivi 0BA6
I dispositivi LOGO! 0BA6 presentavano le seguenti novit:
stato immesso nel mercato il nuovo modulo di ampliamento LOGO! AM2 RTD. Si tratta
di un modulo dotato di due ingressi analogici per il collegamento dei sensori PT100 e
PT1000, che presentano entrambi per default un coefficiente di temperatura di =
0,003850. Il modulo di ampliamento LOGO! AM2 PT100 supporta tuttavia solo i sensori
PT100.
Il modulo LOGO! AM2 RTD in grado di riconoscere automaticamente il tipo di sensore
senza che l'utente effettui alcuna configurazione o impostazione.
Sono state immesse nel mercato due nuove versioni di LOGO!, LOGO! 24C e LOGO!
24Co (ciascuna dotata di orologio hardware integrato).
Il LOGO! TD (Text Display) un nuovo dispositivo per la visualizzazione delle
segnalazioni; dotato di quattro tasti cursore e quattro tasti funzione utilizzabili nel
programma di comando.
LOGO! TD (dalla versione ES4 in poi) dispone di una nuova funzione di protezione
mediante password attivabile solo se lo si utilizza insieme a un modulo base LOGO!
(dalla versione ES4 in poi).
Il nuovo modulo di batteria e il modulo di memoria e batteria LOGO! forniscono
l'alimentazione dell'orologio hardware per un periodo massimo di due anni. Il nuovo
modulo di memoria e il modulo di memoria e di batteria LOGO! forniscono uno spazio di
memoria di 32 Kbyte.
Alcuni moduli base LOGO! 0BA6 mettono a disposizione ulteriori ingressi analogici
opzionali e ingressi digitali veloci .
I menu di configurazione dei moduli LOGO! 0BA6 possono essere visualizzati in una
delle dieci lingue supportate. disponibile un'opzione che consente di configurare la
lingua di visualizzazione.
Sono disponibili nuovi blocchi di istruzioni: Modulatore PWM (Pulse Width Modulator),
operazione matematica e Rilevamento errori operazione matematica.
I testi di segnalazione possono essere visualizzati o meno come ticker, possono
includere grafici a barre, essere impostati alternativamente su due diversi set di caratteri
ed essere visualizzati sul display onboard di LOGO!, su LOGO! TD o su entrambi. Sono
disponibili funzioni di editazione complete di LOGO!Soft Comfort; nel modulo LOGO!
Basic le modifiche sono limitate al testo semplice. Per maggiori informazioni vedere il
paragrafo "Compatibilit (Pagina 37)".
Viene supportata un'interfaccia modem tra il PC e il modulo base LOGO! 0BA6
configurabile solo da LOGO!Soft Comfort. LOGO! 0BA6 supporta i seguenti modem:
modem INSYS 336 4 1
modem INSYS 56K small INT 2.0
LOGO! 0BA6 pu essere utilizzato anche con altri modem, sempre che rispondano ai
requisiti specificati nel paragrafo "Collegamento dei modem (solo 0BA6) (Pagina 60)".
Come optional disponibile un cavo USB per il collegamento del PC al modulo base
LOGO!.
Come optional disponibile un cavo per il collegamento del modem al modulo base
LOGO!.
Prefazione

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 7
Questa serie supporta 0/420 mA per le uscite analogiche AM2 AQ.
Ora possibile inserire nel programma di comando fino a 200 blocchi.
Altre differenze rispetto ai dispositivi precedenti
Differenze tra 0BA6 e le serie di dispositivi da 0BA0 a 0BA5
Ampliamento dei parametri di riferimento per i blocchi funzionali
Ottimizzazione dei blocchi di istruzioni Contatore in avanti/indietro, Contatore ore di
esercizio, Timer annuale e Watchdog analogico.
Differenze tra 0BA7 e le serie di dispositivi da 0BA0 a 0BA6
Ampliamento dei parametri di riferimento per i blocchi funzionali
Ottimizzazione dei blocchi per i testi di segnalazione e per il timer settimanale
Aumento del numero di blocchi funzionali per i registri di scorrimento
Differenze tra LOGO! TD (dalla versione ES5 in poi) e LOGO! TD (fino alla versione ES4)
Le versioni di LOGO! TD a partire dalla ES5 sono dotate di un copricavi che pu essere
utilizzato per coprire il connettore del cavo TD sul lato sinistro del modulo base LOGO!. Per
maggiori informazioni sul copricavi di LOGO! TD consultare le Informazioni sul prodotto in
dotazione con LOGO! TD.
Per informazioni pi dettagliate sulla compatibilit tra le varie serie di dispositivi consultare il
capitolo "Compatibilit (Pagina 37)".
Ulteriore assistenza
Per ulteriore assistenza vedere il sito Web Siemens:
Sito Web LOGO! di Siemens (http://www.siemens.com/logo)

Prefazione

LOGO!
8 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 9
Indice del contenuto

Prefazione ................................................................................................................................................. 3
1 Introduzione a LOGO!.............................................................................................................................. 13
2 Montaggio e cablaggio di LOGO!............................................................................................................. 29
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari ...........................................................................32
2.1.1 Configurazione di rete massima per LOGO! (solo 0BA7)............................................................32
2.1.2 Configurazione massima con moduli di ampliamento e di comunicazione .................................34
2.1.3 Montaggio con diverse classi di tensione ....................................................................................35
2.1.4 Compatibilit ................................................................................................................................37
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO! ................................................................................................38
2.2.1 Montaggio su guida DIN ..............................................................................................................39
2.2.2 Montaggio a parete......................................................................................................................42
2.2.3 Montaggio di LOGO! TD..............................................................................................................44
2.2.4 Etichettatura di LOGO!.................................................................................................................45
2.3 Cablaggio di LOGO!.....................................................................................................................45
2.3.1 Collegamento dell'alimentazione .................................................................................................45
2.3.2 Collegamento dell'alimentazione di LOGO! TD...........................................................................47
2.3.3 Collegamento degli ingressi di LOGO! ........................................................................................48
2.3.4 Collegamento delle uscite............................................................................................................55
2.3.5 Collegamento del bus EIB ...........................................................................................................57
2.3.6 Collegamento del bus ASInterface ..............................................................................................58
2.3.7 Collegamento dei modem (solo 0BA6) ........................................................................................60
2.3.8 Collegamento dell'interfaccia Ethernet (solo 0BA7) ....................................................................61
2.4 Messa in servizio .........................................................................................................................62
2.4.1 Accensione di LOGO! - collegamento dellalimentazione............................................................62
2.4.2 Messa in funzione del CM EIB/KNX ............................................................................................65
2.4.3 Stati di funzionamento .................................................................................................................66
3 Programmazione di LOGO! ..................................................................................................................... 69
3.1 Morsetti ........................................................................................................................................70
3.2 Ingressi/uscite EIB .......................................................................................................................73
3.3 Blocchi e numeri di blocco ...........................................................................................................74
3.4 Dallo schema elettrico al programma LOGO!..............................................................................76
3.5 Quattro regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO! ....................................................................79
3.6 Riepilogo dei menu di LOGO! ......................................................................................................81
3.7 Immissione e avvio del programma di comando .........................................................................83
3.7.1 Selezione del modo Programmazione.........................................................................................83
3.7.2 Primo programma di comando.....................................................................................................85
3.7.3 Immissione del programma di comando......................................................................................86
3.7.4 Assegnazione del nome al programma di comando ...................................................................90
3.7.5 Password per la protezione del programma di comando ............................................................91
Indice del contenuto

LOGO!
10 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.7.6 Impostazione di LOGO! in modo RUN........................................................................................ 97
3.7.7 Secondo programma di comando............................................................................................. 100
3.7.8 Eliminazione di un blocco.......................................................................................................... 104
3.7.9 Eliminazione di gruppi di blocchi ............................................................................................... 106
3.7.10 Correzione degli errori di programmazione............................................................................... 107
3.7.11 Selezione dei valori analogici di uscita per la transizione RUN/STOP..................................... 107
3.7.12 Definizione del tipo di uscite analogiche................................................................................... 109
3.7.13 Eliminazione del programma di comando e della password..................................................... 110
3.7.14 Impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare ........................................................ 111
3.7.15 Sincronizzazione....................................................................................................................... 115
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7) .......................................................... 117
3.8.1 Configurazione delle impostazioni di rete ................................................................................. 118
3.8.2 Configurazione di una UDF (funzione personalizzata) ............................................................. 119
3.8.3 Configurazione del log di dati.................................................................................................... 120
3.8.4 Visualizzazione di ingressi/uscite di rete................................................................................... 120
3.8.5 Commutazione di LOGO! nella modalit normale/slave........................................................... 122
3.8.6 Diagnostica degli errori da LOGO!............................................................................................ 127
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando.................................................. 129
4 Funzioni di LOGO! ................................................................................................................................. 135
4.1 Costanti e morsetti - Co ............................................................................................................ 136
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF ............................................................................................ 140
4.2.1 AND........................................................................................................................................... 141
4.2.2 AND con valutazione del fronte ................................................................................................ 142
4.2.3 NAND (AND negato) ................................................................................................................. 143
4.2.4 NAND con valutazione del fronte.............................................................................................. 144
4.2.5 OR............................................................................................................................................. 145
4.2.6 NOR (OR negato) ..................................................................................................................... 146
4.2.7 XOR (OR esclusivo).................................................................................................................. 147
4.2.8 NOT (negazione, invertitore)..................................................................................................... 148
4.3 Funzioni speciali........................................................................................................................ 148
4.3.1 Nomi degli ingressi .................................................................................................................... 148
4.3.2 Risposta nel tempo ................................................................................................................... 150
4.3.3 Bufferizzazione dell'orologio ..................................................................................................... 151
4.3.4 Ritenzione ................................................................................................................................. 151
4.3.5 Protezione dei parametri ........................................................................................................... 152
4.3.6 Calcolo del guadagno e delloffset dei valori analogici ............................................................. 152
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF ............................................................................................ 154
4.4.1 Ritardo all'attivazione................................................................................................................ 158
4.4.2 Ritardo alla disattivazione ......................................................................................................... 162
4.4.3 Ritardo all'attivazione/disattivazione ......................................................................................... 164
4.4.4 Ritardo all'attivazione con memoria .......................................................................................... 166
4.4.5 Rel a intermittenza (uscita di impulsi) ..................................................................................... 168
4.4.6 Rel a intermittenza triggerato dal fronte.................................................................................. 170
4.4.7 Generatore di impulsi asincrono ............................................................................................... 172
4.4.8 Generatore casuale................................................................................................................... 174
4.4.9 Interruttore di luci scala............................................................................................................. 177
4.4.10 Interruttore multifunzione .......................................................................................................... 180
4.4.11 Timer settimanale...................................................................................................................... 183
4.4.12 Timer annuale ........................................................................................................................... 188
Indice del contenuto

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 11
4.4.13 Orologio astronomico (solo 0BA7) .............................................................................................193
4.4.14 Cronometro (solo 0BA7) ............................................................................................................196
4.4.15 Contatore avanti/indietro............................................................................................................198
4.4.16 Contatore ore d'esercizio...........................................................................................................202
4.4.17 Interruttore a valore di soglia .....................................................................................................207
4.4.18 Interruttore a valore di soglia analogico.....................................................................................210
4.4.19 Interruttore a valore di soglia analogico differenziale ................................................................213
4.4.20 Comparatore analogico..............................................................................................................216
4.4.21 Watchdog analogico ..................................................................................................................221
4.4.22 Amplificatore analogico..............................................................................................................224
4.4.23 Rel a ritenzione........................................................................................................................226
4.4.24 Rel a impulso di corrente .........................................................................................................227
4.4.25 Testi di segnalazione .................................................................................................................229
4.4.26 Interruttore software...................................................................................................................240
4.4.27 Registro di scorrimento..............................................................................................................243
4.4.28 Multiplexer analogico .................................................................................................................247
4.4.29 Rampa analogica.......................................................................................................................250
4.4.30 Regolatore PI .............................................................................................................................255
4.4.31 Modulatore PWM.......................................................................................................................260
4.4.32 Operazione matematica.............................................................................................................264
4.4.33 Rilevamento errori operazione matematica...............................................................................268
4.4.34 Filtro analogico (solo 0BA7).......................................................................................................270
4.4.35 Max/Min (solo 0BA7)..................................................................................................................272
4.4.36 Valore medio (solo 0BA7) ..........................................................................................................275
5 UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7)........................................................................................... 277
6 Log di dati (solo 0BA7) .......................................................................................................................... 283
7 Configurazione di LOGO! ...................................................................................................................... 285
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione ....................................................................................286
7.1.1 Parametri....................................................................................................................................288
7.1.2 Selezione dei parametri .............................................................................................................289
7.1.3 Modifica dei parametri................................................................................................................290
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!....................................................................292
7.2.1 Impostazione dell'ora e della data (LOGO! ... C) .......................................................................293
7.2.2 Impostazione del contrasto e della retroilluminazione del display.............................................294
7.2.3 Impostazione della lingua dei menu ..........................................................................................296
7.2.4 Impostazione del numero di ingressi analogici in LOGO! Basic................................................297
7.2.5 Impostazione della schermata iniziale.......................................................................................298
8 Moduli e schede rilevanti ....................................................................................................................... 299
8.1 Funzione di protezione (ProtezCopia) .......................................................................................301
8.2 Inserimento ed estrazione di un modulo/una scheda da LOGO!...............................................303
8.3 Copia dei dati da LOGO! in un modulo/una scheda..................................................................305
8.4 Copia dei dati dal modulo/dalla scheda in LOGO!.....................................................................307
9 Software per LOGO! .............................................................................................................................. 309
9.1 Software per LOGO! ..................................................................................................................309
9.2 Collegamento di LOGO! a un PC ..............................................................................................311
Indice del contenuto

LOGO!
12 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
10 Applicazioni ........................................................................................................................................... 313
A Dati tecnici ............................................................................................................................................. 315
A.1 Dati tecnici generali ................................................................................................................... 315
A.2 Dati tecnici: LOGO! 230... ......................................................................................................... 317
A.3 Dati tecnici: LOGO! DM8 230R e LOGO! DM16 230R............................................................. 320
A.4 Dati tecnici: LOGO! 24... ........................................................................................................... 323
A.5 Dati tecnici: LOGO! DM8 24 e LOGO! DM16 24 ...................................................................... 325
A.6 Dati tecnici: LOGO! 24RC... ...................................................................................................... 327
A.7 Dati tecnici: LOGO! DM8 24R e LOGO! DM16 24R................................................................. 329
A.8 Dati tecnici: LOGO! 12/24... LOGO! DM8 12/24R.................................................................... 331
A.9 Capacit di commutazione e durata delle uscite a rel ............................................................ 334
A.10 Dati tecnici: LOGO! AM2........................................................................................................... 335
A.11 Dati tecnici: LOGO! AM2 PT100............................................................................................... 336
A.12 Dati tecnici: LOGO! AM2 RTD .................................................................................................. 337
A.13 Dati tecnici: LOGO! AM2 AQ..................................................................................................... 339
A.14 Dati tecnici: CM EIB/KNX.......................................................................................................... 340
A.15 Dati tecnici: CM ASInterface..................................................................................................... 341
A.16 Dati tecnici: LOGO!Power 12 V ................................................................................................ 342
A.17 Dati tecnici: LOGO!Power 24 V ................................................................................................ 344
A.18 Dati tecnici: LOGO! Contact 24/230.......................................................................................... 345
A.19 Dati tecnici: LOGO! TD (visualizzatore di testi)......................................................................... 346
A.20 Dati tecnici: Dati delle batterie per i moduli LOGO! .................................................................. 347
B Determinazione del tempo di ciclo......................................................................................................... 349
C LOGO! senza display ("LOGO! Pure") ................................................................................................... 351
D Struttura dei menu di LOGO! ................................................................................................................. 353
D.1 LOGO! Basic ............................................................................................................................. 353
D.2 LOGO! TD................................................................................................................................. 359
E Numeri di ordinazione............................................................................................................................ 363
F Abbreviazioni ......................................................................................................................................... 365
Indice analitico....................................................................................................................................... 367

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 13
Introduzione a LOGO! 1

LOGO! si presenta...
LOGO! il modulo logico universale prodotto da Siemens che integra i seguenti elementi:
controllori
unit di comando e di visualizzazione retroilluminata
Alimentazione
interfaccia per moduli di ampliamento
Interfaccia per moduli e cavi in base alla serie del dispositivo:
0BA6: interfaccia per modulo di memoria, modulo di batteria, modulo combinato di
memoria/batteria, cavo LOGO! PC o USB PC.
0BA7: interfaccia per scheda SD
interfaccia per un visualizzatore di testi (TD) opzionale
funzioni standard preconfigurate, ad es. ritardo all'attivazione, ritardo alla disattivazione,
rel a impulso di corrente e interruttore software
Timer
merker digitali e analogici
ingressi e uscite in funzione del tipo di dispositivo.

LOGO! 0BA7 integra inoltre i seguenti componenti:
Interfaccia per la comunicazione Ethernet
Morsetto PE per il collegamento di terra
Due LED per lo stato della comunicazione Ethernet
Introduzione a LOGO!

LOGO!
14 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Quali sono le applicazioni di LOGO!?
LOGO! consente di realizzare soluzioni per applicazioni nel settore dell'impiantistica civile e
industriale (ad es. illuminazione scale, illuminazione esterna, tende parasole, saracinesche,
illuminazione di vetrine, ecc.) e nel campo della costruzione di armadi elettrici e
apparecchiature (ad es. comando di cancelli, impianti di condizionamento, pompe per acque
meteoriche, ecc.).
LOGO! pu essere inoltre impiegato per realizzare sistemi di automazione speciali per serre
e vivai, per elaborare segnali di controllo e, una volta collegato un modulo di comunicazione,
ad es. l'ASi, per effettuare il controllo locale decentrato di macchinari e processi.
Per le applicazioni destinate alla produzione in serie in macchinari di piccole dimensioni,
apparecchiature, armadi elettrici e impianti sono disponibili versioni speciali senza unit di
comando e di visualizzazione.
Quali tipi di dispositivi sono disponibili?
I moduli base LOGO! sono disponibili in due classi di tensione:
Classe 1 24 V, cio 12 V DC, 24 V DC, 24 V AC
Classe 2 > 24 V, cio 115...240 V AC/DC
I moduli base LOGO! sono disponibili in due versioni:
LOGO! Basic (versione con display): 8 ingressi e 4 uscite
LOGO! Pure (versione senza display): 8 ingressi e 4 uscite
Ogni versione integrata in 4 (0BA6) o 6 (0BA7) unit di suddivisione (US), dispone di
interfaccia di ampliamento e di interfaccia LOGO! TD e mette a disposizione 39 (0BA6) o 44
(0BA7) funzioni base e funzioni speciali per la creazione dei programmi di comando.

Nota
Attualmente i moduli base LOGO! 0BA7 sono disponibili solo nella versione Basic.

Quali moduli di ampliamento sono disponibili?
I moduli digitali LOGO! DM8... sono disponibili nelle varianti a 12 V DC, 24 V AC/DC e
115...240 V AC/DC e dispongono di 4 ingressi e 4 uscite.
I moduli digitali LOGO! DM16... sono disponibili nelle varianti a 24 V DC e 115...240 V
AC/DC e dispongono di 8 ingressi e 8 uscite.
A seconda del tipo , i moduli analogici LOGO! sono disponibili con alimentazione a 24 V
DC e a 12 V DC. Ogni modulo dotato di due ingressi analogici, due ingressi PT100, due
ingressi PT100/PT1000 (PT100 o PT1000 o un ingresso PT100 e uno PT1000) oppure di
due uscite analogiche.
I moduli digitali e analogici sono integrati in 2 o 4 US e dispongono ciascuno di due
interfacce di ampliamento utilizzabili per il collegamento di altri moduli.
Introduzione a LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 15
Quali moduli di visualizzazione sono disponibili?
LOGO! Basic
LOGO! TD
Funzioni di LOGO! TD
LOGO! TD disponibile a partire dalla serie 0BA6 e presenta un display aggiuntivo di
dimensioni maggiori rispetto a LOGO! Basic. dotato di quattro tasti funzione che possono
essere programmati come ingressi nel programma di comando. Come LOGO! Basic,
dispone di quattro tasti cursore, un tasto ESC e un tasto OK, anch'essi programmabili nel
programma di comando e utilizzabili per navigare in LOGO! TD.
possibile creare e scaricare da LOGO!Soft Comfort una schermata iniziale per il LOGO!
TD. La schermata compare brevemente quando si accende LOGO! TD e pu essere anche
caricata da LOGO! TD in LOGO!Soft Comfort.
I menu per LOGO! TD sono descritti nel capitolo D.2 dell'appendice. Le impostazioni per
LOGO! TD vengono configurate indipendentemente da LOGO! Basic e possono essere
diverse.
Quali moduli di comunicazione sono disponibili?
Modulo di comunicazione (CM) LOGO! AS-Interface, illustrato in dettaglio nella relativa
documentazione.
Questo modulo dispone di 4 ingressi e uscite virtuali e funge da interfaccia tra un sistema
AS-Interface e il sistema LOGO!. Il modulo consente di trasferire quattro bit di dati dal
modulo base LOGO! al sistema AS-Interface e viceversa.
Modulo di comunicazione (CM) LOGO! EIB/KNX, illustrato in dettaglio nella relativa
documentazione.
Il CM EIB/KNX un modulo di comunicazione (CM) per il collegamento di LOGO! a EIB.
Fungendo da interfaccia verso EIB il modulo CM EIB/KNX consente di comunicare con
altri dispositivi EIB. Si deve quindi memorizzare una configurazione nel CM EIB/KNX che
specifichi in che modo gli I/O di LOGO! sono mappati sul bus EIB. Gli I/O possono essere
collegati mediante le funzioni di LOGO!.
Ampie possibilit di scelta
Le diverse versioni dei moduli base LOGO!, i moduli di ampliamento, LOGO! TD e i moduli di
comunicazione mettono a disposizione un sistema estremamente flessibile e adattabile a
qualsiasi task specifico.
Introduzione a LOGO!

LOGO!
16 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Le soluzioni realizzabili con LOGO! vanno dai piccoli impianti domestici, ai task di
automazione semplici, fino ai task di automazione pi complessi che richiedono
l'integrazione in un sistema di bus (ad es. nel modulo di comunicazione AS-Interface).

Nota
Il modulo base LOGO! pu essere collegato solo ai moduli di ampliamento della stessa
classe di tensione. Un sistema meccanico di codifica (i pin nel telaio) impedisce il
collegamento di dispositivi di classi diverse.
Eccezione: l'interfaccia sinistra dei moduli analogici e dei moduli di comunicazione dotata
di separazione di potenziale.
I moduli di ampliamento di questo tipo possono essere quindi collegati a dispositivi
appartenenti a classi di tensione diverse (Pagina 35).
LOGO! TD pu essere collegato a un solo modulo base LOGO!.
Indipendentemente dal numero di moduli collegati, ciascun modulo base LOGO! supporta i
seguenti collegamenti per la creazione del programma di comando:
ingressi digitali da I1 a I24
ingressi analogici da AI1 a AI8
uscite digitali da Q1 a Q16
uscite analogiche da AQ1 a AQ2
blocchi di merker digitali da M1 a M27:
M8: merker di avvio
M25: merker di retroilluminazione: LOGO! con display onboard
M26: merker di retroilluminazione: LOGO! TD
M27: merker del set di caratteri per i testi di segnalazione
Blocchi per i merker analogici: dipendono dalla serie del dispositivo
0BA6: AM1 ... AM6
0BA7: AM1 ... AM16
Bit del registro di scorrimento: dipendono dalla serie del dispositivo
0BA6: S1 ... S8
0BA7: S1.1 ... S4.8 (32 bit del registro di scorrimento)
4 tasti cursore
Uscite non collegate: dipendono dalla serie del dispositivo
0BA6: X1 ... X16
0BA7: X1 ... X64
LOGO! 0BA7 supporta inoltre la visualizzazione dei seguenti ingressi e uscite
digitali/analogici di rete, sempre che siano stati precedentemente configurati nel programma
di comando in LOGO!Soft Comfort V7.0 e il programma sia stato caricato nel dispositivo
0BA7:
64 ingressi digitali di rete: da NI1 a NI64
32 ingressi analogici di rete: da NAI1 a NAI32
64 uscite digitali di rete: da NQ1 a NQ64
16 uscite analogiche di rete: da NAQ1 a NAQ16

Introduzione a LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 17
Struttura di LOGO!
55
9
0
12
11
10
L
O
G
O
!

0
B
A
7
(
L
O
G
O
!

2
3
0
R
C
E
)
55
9
0
12
11
10
L
O
G
O
!

0
B
A
7
(
L
O
G
O
!

1
2
/
2
4
R
C
E
)
5
107
3
5
4
L+ M l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
PE
LAN
MAC ADDRESS
00-1C-06-00-00-01
Rx/Tx
LINK
1
2
3
4 6
7
9
8
5
1
2
8
9
7
3
5
4
3
4 6
L1 N l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
PE
LAN
MAC ADDRESS
00-1C-06-00-00-01
Rx/Tx
LINK
107

Alimentazione Ingressi
Uscite Morsetto PE per il collegamento di terra
Connettore RJ45 per il collegamento a
Ethernet (10/100 Mbit/s)
LED per lo stato della comunicazione
Ethernet
Slot per schede SD con coperchio LCD
Pannello di comando Connettore per cavo LOGO! TD
Interfaccia di ampliamento Socket di codifica meccanica

Introduzione a LOGO!

LOGO!
18 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
72 55
3
5
4
9
0
L1 N l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
72
3
5
4
L+ M l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
L
O
G
O
!

0
B
A
6
(
L
O
G
O
!

1
2
/
2
4
R
C
)
L
O
G
O
!

0
B
A
6
(
L
O
G
O
!

2
3
0
R
C
)
1
1
2
2
3
3
4
4
5
5
6
6
7
7
8
9
55
9
0
8
9

Alimentazione Ingressi
Uscite Slot per moduli con coperchio
Pannello di comando (non per RCo) Display LCD (non per RCo)
Connettore per cavo LOGO! TD Interfaccia di ampliamento
Socket di codifica meccanica

Introduzione a LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 19
L1 N l1 l2 l3 l4
1 2 2
2 2
1
1 1
Q1 Q2
Q3 Q4
3
5
4
RUN/STOP
9
0
36 53
3
5
4
L1 N l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q5 Q6 Q7 Q8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
RUN/STOP
72

9
0
53
L
O
G
O
!

D
M
8

2
3
0
R
L
O
G
O
!

D
M
1
6

2
3
0
R
3
4
4
5
5
5
5
6
6
6
6
1
1
2
2
7
7
8
8

Alimentazione Ingressi
Uscite LED RUN/STOP
Interfaccia di ampliamento Pin di codifica meccanica
Socket di codifica meccanica Gancio di bloccaggio

Introduzione a LOGO!

LOGO!
20 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
L+ M l1 l2 l3 l4
1 2 2
2 2
1
1 1
Q1 Q2
Q3 Q4
3
5
4
RUN/STOP
9
0
53 36
3
5
4
72
9
0
53
L+ M l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q5 Q6 Q7 Q8
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
RUN/STOP
L
O
G
O
!

D
M
8

1
2
/
2
4
R
L
O
G
O
!

D
M
1
6

2
4
R
4
4
5
5 5
5
6
6
6 6
1
1
2
2
7
7
8
8
3
3

Alimentazione Ingressi
Uscite LED RUN/STOP
Interfaccia di ampliamento Pin di codifica meccanica
Socket di codifica meccanica Gancio di bloccaggio
LOGO! AM2
L+ M L+ M
3
5
4
RUN/STOP
9
0
36 53
PE
l1 M1 U1 l2 M2 U2
lNPUT 2x(0..10V/0..20mA)
3
4 4
5
5
6
1
2
7
8

Alimentazione Ingressi
LED RUN/STOP Interfaccia di ampliamento
Pin di codifica meccanica Socket di codifica meccanica
Gancio di bloccaggio Morsetto PE per il collegamento di terra e la
schermatura dei cavi di misura analogici
Introduzione a LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 21
LOGO! AM2 AQ (0 ... 10 V DC o 0/4 ... 20 mA)
L+ M L+ M
3
5
4
RUN/STOP
9
0
36 53
PE
V1+ M1 l1 l2 M2 V2+
OUTPUT 2x (0..10V or 0/4..20mA)
3
4 4
5 5
6
1
7
8
2

Alimentazione Uscite
LED RUN/STOP Interfaccia di ampliamento
Pin di codifica meccanica Socket di codifica meccanica
Gancio di bloccaggio Morsetto PE per il collegamento di terra

LOGO! CM EIB/KNX
L+ M
3
5
4
RUN/STOP
9
0
36 53
+ -
Prog.
BUS
3
4
9
5
5
6 6
1
7
8
2

Alimentazione Collegamento del bus EIB
LED RUN/STOP LED di stato di EIB/KNX
Interfaccia di ampliamento Pin di codifica meccanica
Socket di codifica meccanica Gancio di bloccaggio
Tasto di programmazione
Introduzione a LOGO!

LOGO!
22 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! TD
4
8
6
LOGO! TD s

F1 F2 F3 F4 ESC OK
38.7 128.2

Interfaccia di comunicazione
Alimentazione
LOGO! TD ha un'area di visualizzazione pi ampia rispetto al LOGO! con display onboard.
Dispone di quattro tasti cursore e quattro tasti funzione programmabili, del tasto ESC e del
tasto OK. Il cavo in dotazione consente di collegare l'interfaccia di comunicazione sul lato
destro del modulo LOGO! TD alla corrispondente interfaccia sul lato sinistro del modulo base
LOGO!.
Identificazione di LOGO!
L'identificatore di LOGO! fornisce informazioni su varie caratteristiche:
12/24: versione da 12/24 V DC
230: versione da 115...240 V AC/DC
R: uscite a rel (senza R: uscite a transistor)
C: orologio hardware integrato
E: interfaccia Ethernet
o: versione senza display ("LOGO! Pure")
DM: modulo digitale (Digital Module)
AM: modulo analogico (Analog Module)
CM: modulo di comunicazione (Communication Module) (ad es. modulo EIB/KNX)
TD: visualizzatore di testi (Text Display)
Introduzione a LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 23
Simboli


La versione con display dispone di 8 ingressi, 4 uscite e 1 interfaccia Ethernet

La versione con display dispone di 8 ingressi e 4 uscite

La versione senza display dispone di 8 ingressi e 4 uscite

Il modulo digitale dispone di 4 ingressi digitali e 4 uscite digitali

Il modulo digitale dispone di 8 ingressi digitali e 8 uscite digitali

Il modulo analogico dispone di 2 ingressi analogici o 2 uscite analogiche a seconda del
tipo di dispositivo

Il modulo di comunicazione (CM), ad es. ASInterface, dispone di 4 ingressi e 4 uscite
virtuali
s

LOGO! TD
Versioni
Sono disponibili le seguenti versioni di LOGO!:

Simbolo Nome Tensione di
alimentazione
Ingressi Uscite Caratteristiche
LOGO! 12/24RCE 12/24V DC 8 digitali
1)
4 a rel
(10 A)


(0BA7)
LOGO! 230RCE 115 ... 240 V
AC/DC
8 digitali 4 a rel
(10A)

LOGO! 12/24RC 12/24 V DC 8 digitali
1)
4 a rel
(10 A)

LOGO! 24 24 V DC 8 digitali
1)
4 a
transistor
24 V / 0,3 A
senza orologio
LOGO! 24C 24 V DC 8 digitali
1)
4 a
transistor
24 V / 0,3 A

LOGO! 24RC
3)
24 V AC /
24 V DC
8 digitali 4 a rel (10
A)


LOGO! 230RC
2)
115 ... 240 V
AC/DC
8 digitali 4 a rel (10
A)

Introduzione a LOGO!

LOGO!
24 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Simbolo Nome Tensione di
alimentazione
Ingressi Uscite Caratteristiche
LOGO! 12/24RCo 12/24 V DC 8 digitali
1)
4 a rel (10
A)
senza display
senza tastiera
LOGO! 24o 24 V DC 8 digitali
1)
4 a
transistor
24 V / 0,3 A
senza display
senza tastiera
senza orologio
LOGO! 24Co 24 V DC 8 digitali
1)
4 a
transistor
24 V / 0,3 A
senza display
senza tastiera
LOGO! 24RC
3)
24 V AC / 24 V DC 8 digitali 4 a rel (10
A)
senza display
senza tastiera

LOGO! 230RCo
2)
115 ... 240 V
AC/DC
8 digitali 4 a rel (10
A)
senza display
senza tastiera
1)
di cui sono utilizzabili alternativamente: 4 ingressi analogici (da 0 a 10 V) e 4 ingressi veloci.
2)
versioni da 230 V AC: due gruppi da 4 ingressi. Gli ingressi di un gruppo devono essere collegati
con la stessa fase, mentre i gruppi possono essere collegati con fasi diverse.
3)
gli ingressi digitali possono funzionare in logica positiva o negativa.
Moduli di ampliamento
LOGO! pu essere collegato ai seguenti moduli di ampliamento:

Simbolo Nome Alimentazione Ingressi Uscite
LOGO! DM8 12/24R 12/24 V DC 4 digitali 4 a rel (5 A)
LOGO! DM8 24 24 V DC 4 digitali 4 a transistor 24
V / 0,3 A
LOGO! DM8 24R
3)
24 V AC/DC 4 digitali 4 a rel (5 A)

LOGO! DM8 230R 115 ... 240 V AC/DC 4 digitali
1)
4 a rel (5 A)
LOGO! DM16 24 24 V DC 8 digitali 8 a transistor
24 V / 0,3 A
LOGO! DM16 24R 24 V DC 8 digitali 8 a rel (5 A)
LOGO! DM16 230R 115 ... 240 V AC/DC 8 digitali
4)
8 a rel (5 A)
LOGO! AM2 12/24 V DC 2 analogici
0 ... 10V o
0/4 ... 20mA
2)

Nessuno
LOGO! AM2 PT100 12/24 V DC 2 PT100
6)

da -50 C a +200 C
Nessuno
LOGO! AM2 RTD 12/24 V DC 2 PT100 o 2 PT1000
o 1 PT100 pi 1
PT1000
6)

da -50 C a +200 C
Nessuno

LOGO! AM2 AQ 24 V DC Nessuno 2 analogici
0 ... 10 V DC o
0/4...20mA
5)

Introduzione a LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 25
Simbolo Nome Alimentazione Ingressi Uscite
1)
non sono consentite fasi diverse tra gli ingressi.
2)
possono essere collegati in opzione 0 ... 10 V, 0/4 ... 20 mA.
3)
gli ingressi digitali possono funzionare in logica positiva o negativa.
4)
ingressi in due gruppi da 4. Gli ingressi di un gruppo devono essere collegati con la stessa fase,
mentre i gruppi possono essere collegati con fasi diverse.
5)
possono essere collegati in opzione 0 ... 10 V, 0/4 ... 20 mA. L'uscita in corrente 0/4 ... 20 mA
possibile solo con il modulo base LOGO! 0BA6.
6)
Il modulo LOGO! AM2 RTD supporta i sensori PT100 e PT1000 con un coefficiente di temperatura
di default = 0,003850.
Moduli di comunicazione
LOGO! pu essere collegato ai seguenti moduli di ampliamento:

Simbolo Nome Alimentazione Ingressi Uscite
LOGO! CM ASInterface 30 V DC i 4 ingressi
collocati dopo gli
ingressi fisici di
LOGO!
(ln ... ln+3)
le 4 uscite
collocate dopo le
uscite fisiche di
LOGO!
(Qn ... Qn+3)
LOGO! CM EIB/KNX 24 V AC/DC max. 16 ingressi
digitali virtuali (I)
;
max. 8 ingressi
analogici virtuali
(AI)
max. 12 uscite
digitali virtuali
(Q)
;
max. 2 uscite
analogiche
virtuali (AQ)
Modulo TD (visualizzatore di testi)
disponibile il seguente modulo LOGO! TD:

Simbolo Nome Tensione di
alimentazione
Display
s

LOGO! TD 24 V AC/DC
12 V DC
Display LCD (128 x
64)
a 4 righe
Introduzione a LOGO!

LOGO!
26 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Certificazioni e omologazioni
LOGO! ha ottenuto le certificazioni cULus e FM.
cULus Haz. Loc.
Underwriters Laboratories Inc. (UL) secondo
- UL 508 (Attrezzature industriali di controllo)
- CSA C22.2 No. 142 (Attrezzature di controllo della lavorazione)
- UL 1604 (Ambienti pericolosi)
- CSA-213 (Ambienti pericolosi)
OMOLOGAZIONE per l'utilizzo in
Classe I, Divisione 2, Gruppi A, B, C, D Tx
Classe I, Zona 2, Gruppo IIC Tx
Omologazione FM
Factory Mutual Research (FM) secondo
Approval Standard Class Number 3611, 3600, 3810
OMOLOGAZIONE per l'utilizzo in
Classe I, Divisione 2, Gruppi A, B, C, D Tx
Classe I, Zona 2, Gruppo IIC Tx


Nota
Le omologazioni valide sono riportate sulla targhetta del modulo.
LOGO! ha ottenuto il marchio CE. conforme alle norme IEC 60730-1 e IEC 61131-2 ed
schermato contro i radiodisturbi secondo la norma EN 55011, Classe di valore limite B.
stata richiesta l'autorizzazione per l'utilizzo nei cantieri navali.
ABS (American Bureau of Shipping)
BV (Bureau Veritas)
DNV (Det Norske Veritas)
GL (Germanischer Lloyd)
LRS (Lloyds Register of Shipping)
Class NK (Nippon Kaiji Kyokai)
I moduli LOGO! sono quindi adatti all'impiego nelle aree sia industriali che residenziali.
Possono essere utilizzati negli ambienti di Classe I, Divisione 2, Gruppi A, B, C e D o negli
ambienti non pericolosi.
Contrassegno per l'Australia


I prodotti che riportano questo contrassegno sono conformi alla norma
AS/NZS 2064:1997 (Classe A).
Introduzione a LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 27
Contrassegno per la Corea


I prodotti che riportano questo contrassegno sono conformi alle norme
coreane.


AVVERTENZA
Il mancato rispetto delle norme di sicurezza per gli ambienti pericolosi pu causare la
morte, lesioni personali e danni alle cose.
Nelle aree con atmosfera potenzialmente esplosiva non scollegare i connettori quando il
sistema in RUN. Prima di scollegare i connettori in tali aree disinserire l'alimentazione da
LOGO! e dai relativi componenti.
La sostituzione di componenti potrebbe compromettere l'idoneit agli ambienti di Classe I,
Divisione 2. Le combinazioni di dispositivi sono soggette a controlli da parte delle autorit
locali che hanno giurisdizione al momento dell'installazione.

Riciclaggio e smaltimento
Grazie all'impiego di materiale poco inquinante LOGO! pu essere interamente riciclato. Per
il riciclaggio e lo smaltimento ecocompatibile dei moduli rivolgersi a un'azienda certificata e
specializzata nello smaltimento di componenti elettrici ed elettronici.
Introduzione a LOGO!

LOGO!
28 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 29
Montaggio e cablaggio di LOGO! 2

Istruzioni generali
Durante il montaggio e il cablaggio di LOGO! indispensabile attenersi alle regole descritte
di seguito.
Accertarsi sempre che il cablaggio di LOGO! sia conforme alle regole e alle norme
correnti. Durante l'installazione e l'uso dei dispositivi attenersi alle norme nazionali e
regionali vigenti. Per informazioni sulle norme e le prescrizioni applicabili al proprio caso
specifico rivolgersi agli enti locali preposti.
Collegare, installare e disinstallare i moduli esclusivamente in assenza di tensione.
Utilizzare conduttori con sezione adeguata alla corrente impiegata. LOGO! pu essere
cablato con conduttori di sezione compresa (Pagina 45)tra 1,5 mm
2
e 2,5 mm
2
.
Non stringere eccessivamente i morsetti. Utilizzare una coppia massima di 0,5 Nm.
Limitare all'indispensabile la lunghezza dei conduttori. Se sono necessari conduttori pi
lunghi opportuno impiegare conduttori schermati. Posare i cavi a due a due: un
conduttore di neutro con un conduttore di fase o un cavo di segnale.
Mantenere separati:
i cavi in corrente alternata
i cavi in corrente continua ad alta tensione con sequenze di commutazione rapide
i cavi di segnale a bassa tensione.
Il cavo di bus EIB pu essere posato anche in parallelo agli altri cavi di segnale.
Assicurarsi che i conduttori dispongano del necessario scarico della trazione.
Munire di adeguata protezione contro le sovratensioni i conduttori esposti ai fulmini.
Non collegare un'alimentazione esterna in parallelo al carico di uscita di un'uscita DC.
Nell'uscita potrebbe generarsi una corrente di ritorno, a meno che non si impieghi un
diodo o un dispositivo di sicurezza analogo.
Il funzionamento sicuro dei dispositivi garantito unicamente se si utilizzano componenti
certificati.


Nota
LOGO! deve essere montato e cablato esclusivamente da personale qualificato che
conosce ed in grado di applicare le norme tecniche generali, le prescrizioni e le
normative vigenti.
Montaggio e cablaggio di LOGO!

LOGO!
30 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
A cosa occorre prestare attenzione durante l'installazione
LOGO! stato progettato per essere montato stabilmente in un contenitore o in un armadio
di comando chiusi.

AVVERTENZA
Il montaggio o il cablaggio di LOGO! o delle relative apparecchiature in presenza di
tensione pu provocare scosse elettriche o il malfunzionamento delle apparecchiature. La
mancata disinserzione dell'alimentazione da LOGO! e da tutte le apparecchiature collegate
durante l'installazione o la disinstallazione pu causare la morte o gravi lesioni al personale
e/o danni alle apparecchiature.
Attenersi sempre alle norme di sicurezza e accertarsi che LOGO! sia isolato
dall'alimentazione prima di installare o disinstallare LOGO! o le apparecchiature collegate.
I moduli LOGO! sono dispositivi elettrici aperti e vanno pertanto installati in un case o un
armadio.
Il case o l'armadio devono essere chiusi a chiave o protetti in modo adeguato ed essere
accessibili esclusivamente al personale qualificato e autorizzato.
L'utilizzo di LOGO! sempre possibile dal lato anteriore.
Sicurezza dei controllori elettronici
Introduzione
Le seguenti considerazioni sono valide indipendentemente dal tipo di controllore elettronico
e dal produttore.
Affidabilit
L'estrema affidabilit dei dispositivi e dei componenti LOGO! il risultato
dell'implementazione di misure ampie ed economicamente vantaggiose durante le fasi di
sviluppo e produzione.
Tra queste figurano:
l'impiego di componenti di qualit
il dimensionamento dei circuiti in base al "caso peggiore"
la verifica sistematica di tutti i componenti tramite PC
il burnin dei circuiti integrati (ad es. processori, memoria, ecc.)
la prevenzione delle cariche elettrostatiche durante la manipolazione dei circuiti MOS
l'esecuzione di controlli visivi nelle diverse fasi di produzione
il test di calore con aumento della temperatura ambiente per pi giorni
un accurato controllo finale tramite PC
l'analisi statistica dei sistemi e dei componenti restituiti in modo da poter adottare
tempestivamente misure correttive
il monitoraggio dei componenti principali dei controllori tramite test online (watchdog per
la CPU, ecc.).
Queste misure sono definite "misure di base".
Montaggio e cablaggio di LOGO!

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 31
Esecuzione dei test
L'utente responsabile di garantire la sicurezza del proprio impianto
e, prima della messa in servizio definitiva, tenuto ad eseguire un test di funzionalit
completo e i necessari test di sicurezza.
Eseguire inoltre i test necessari per prevedere i possibili errori, in modo da evitare danni
all'impianto o agli operatori durante il funzionamento.
Rischi
Nei casi in cui gli eventuali guasti ed errori potrebbero causare lesioni alle persone e danni
alle cose necessario adottare misure atte a migliorare la sicurezza dell'impianto e
dell'applicazione. Per queste applicazioni sono state messe a punto speciali norme
specifiche per i diversi tipi di impianto, a cui ci si deve attenere durante l'installazione del
controllore (ad es. la norma VDE 0116 per gli impianti di combustione).
Per i controllori elettronici con funzione di sicurezza si devono adottare misure che
prevengano o risolvano gli errori determinati dalla situazione di rischio presente
nell'impianto. Oltre a un certo livello di pericolo, le misure base sopra descritte sono
insufficienti e si devono adottare misure di sicurezza supplementari per il controllore.
Informazione importante
Seguire attentamente le istruzioni riportate nel manuale d'uso. Un'applicazione scorretta
delle istruzioni pu rendere inefficaci le misure per la prevenzione dei guasti e degli errori
pericolosi o generare ulteriori fonti di pericolo.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari
LOGO!
32 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari
2.1.1 Configurazione di rete massima per LOGO! (solo 0BA7)
Configurazione di rete massima per LOGO! 0BA7
LOGO! 0BA7 supporta la comunicazione SIMATIC S7 attraverso Ethernet TCP/IP a 10/100
Mbit/s.
Un dispositivo LOGO! 0BA7 pu supportare al massimo 8+1 connessioni di rete come
indicato di seguito:
8: 8 collegamenti di comunicazione S7 basati su TCP/IP con i seguenti dispositivi:
Altri dispositivi LOGO! 0BA7
PLC SIMATIC S7 con funzionalit Ethernet
Max. un SIMATIC HMI che supporta la comunicazione Ethernet con i PLC S7 collegati
in rete
1: max. un collegamento TCP/IP Ethernet tra un modulo base LOGO! e un PC su cui
installato LOGO!Soft Comfort V7.0


Nota
La topologia della rete di LOGO! 0BA7 pu essere impostata solo con LOGO!Soft
Comfort V7.0.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 33
Una tipica configurazione di rete per LOGO! 0BA7 la seguente:
LOGO! 0BA7
LOGO! 0BA7 LOGO! 0BA7 LOGO! 0BA7
SlMATlC HMl
SlMATlC S7
SlMATlC S7 SlMATlC S7
1
2
3
LOGO! Soft
Comfort V7.0
LOGO! 0BA7

Collegamenti Ethernet fisici
Collegamento logico per la comunicazione tra LOGO! e il PC (attraverso Ethernet TCP/IP)
Collegamenti logici per la comunicazione S7 tra i dispositivi SIMATIC (con protocollo S7 tramite TCP/IP)

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari
LOGO!
34 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.1.2 Configurazione massima con moduli di ampliamento e di comunicazione
LOGO! supporta un massimo di 24 ingressi digitali, 8 ingressi analogici, 16 uscite digitali e 2
uscite analogiche (Pagina 13). La configurazione massima pu essere realizzata nei diversi
modi descritti di seguito.
Configurazione massima di un LOGO! con ingressi analogici onboard - quattro in uso
Modulo base LOGO!, 4 moduli digitali e 3 moduli analogici (esempio)
Q1..Q4
l1, l2, l3 .. l6, l7, l8
Al3, Al4, Al1, Al2
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
Q13..Q16 Q9..Q12 Q5..Q8
l21..l24 l17..l20 l13..l16 l9..l12
LOGO!
AM2
LOGO!
AM2
Al7, Al8 Al5, Al6
LOGO!
AM2 AQ
AQ1, AQ2
Modulo base
LOGO!

Configurazione massima di un LOGO! con ingressi analogici onboard - due in uso
Modulo base LOGO!, 4 moduli digitali e 4 moduli analogici (esempio)
Q1..Q4
l1, l2, l3 .. l6, l7, l8
Al1, Al2
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
Q13..Q16 Q9..Q12 Q5..Q8
l21..l24 l17..l20 l13..l16 l9..l12
LOGO!
AM2
LOGO!
AM2
Al7, Al8 Al5, Al6
LOGO!
AM2
Al3, Al4
LOGO!
AM2 AQ
AQ1, AQ2
Modulo base
LOGO!

Configurazione massima di un LOGO! senza ingressi analogici onboard (LOGO! 24 RC/RCo, LOGO!
230RC/RCo e LOGO! 230RCE)
Modulo base LOGO!, 4 moduli digitali e 5 moduli analogici (esempio)
Q1..Q4
l1 . . . . . . l8
LOGO!
AM2
LOGO!
AM2
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
LOGO!
DM8
Q13..Q16 Q9..Q12 Q5..Q8
l21..l24 l17..l20 l13..l16 l9..l12
LOGO!
AM2
Al5, Al6 Al7, Al8 Al3, Al4 Al1, Al2
LOGO!
AM2
LOGO!
AM2 AQ
AQ1, AQ2
Modulo base
LOGO!

Per LOGO! 12/24RCE, LOGO! 12/24 RC/RCo, LOGO! 24/24o, LOGO! 24C/24Co possibile
configurare se il modulo utilizza due o quattro dei quattro ingressi analogici possibili. Gli
ingressi sono numerati consecutivamente in base al numero di ingressi definito nella
configurazione del modulo base LOGO!. Se si configurano due ingressi, questi vengono
numerati AI1 e AI2 e corrispondono ai terminali d'ingresso I7 e I8. I successivi moduli di
ampliamento AI vengono numerati a partire da AI3. Se si configurano quattro ingressi, questi
vengono numerati AI1, AI2, AI3 e AI4 e corrispondono, nell'ordine, ai terminali d'ingresso I7,
I8, I1 e I2. I successivi moduli di ampliamento AI vengono numerati a partire da AI5. Per
maggiori informazioni vedere i capitoli "Costanti e morsetti - Co (Pagina 136)" e
"Impostazione del numero di ingressi analogici in LOGO! Basic (Pagina 297)".
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 35
Comunicazione rapida e ottimale
Per ottenere una comunicazione rapida e ottimale tra il modulo base LOGO! e i vari moduli
opportuno installare prima i moduli digitali e poi quelli analogici (vedere gli esempi pi
sopra). Fa eccezione la funzione speciale "Regolatore PI": lingresso analogico utilizzato per
il valore PV deve trovarsi sul modulo base LOGO! o su un vicino modulo di ingresso
analogico.
Si raccomanda di collocare il modulo CM AS Interface nell'ultimo posto a destra (se si
verifica una caduta di tensione nell'ASInterface viene interrotta la comunicazione tra il
sistema LOGO! e i moduli di ampliamento a destra di LOGO! CM ASInterface).
Il modulo LOGO! TD viene installato separatamente e deve essere collegato al modulo base
LOGO! mediante il cavo in dotazione.

Nota
Il CM EIB/KNX deve essere sempre installato per ultimo a destra del modulo LOGO!
e non pu essere collegato ad altri moduli di interfaccia.

2.1.3 Montaggio con diverse classi di tensione
Regole
I moduli digitali possono essere collegati direttamente solo ai dispositivi della stessa classe
di tensione.
I moduli analogici e i moduli di comunicazione possono essere collegati a dispositivi di
qualsiasi classe di tensione.
possibile sostituire due moduli di ampliamento DM8 simili con un modulo di ampliamento
DM16 analogo (e viceversa) senza dover modificare il programma di comando.

Nota
possibile sostituire due moduli DM8 12/24R con un modulo DM16 24R solo se la tensione
di alimentazione di 24 V DC.
possibile sostituire due moduli DM8 24R con un modulo DM16 24R solo nella modalit
operativa DC con logica positiva.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari
LOGO!
36 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Riepilogo: Collegamento di un modulo di ampliamento al modulo base LOGO!
Nelle tabelle che seguono "X" significa che il collegamento possibile, "-" significa che non
lo .

Modulo base LOGO! Moduli di ampliamento
DM8
12/24R,
DM16
24R
DM8 24,
DM16
24
DM 8
24R
DM8
230R,
DM16
230R
AM2,
AM2 PT100,
AM2 RTD,
AM2 AQ
CM
LOGO! 12/24RCE x x x - x x
LOGO! 230RCE - - - x x x
LOGO! 12/24RC x x x - x x
LOGO! 24 x x x - x x
LOGO! 24C x x x - x x
LOGO! 24RC x x x - x x
LOGO! 230RC - - - x x x
LOGO! 12/24RCo x x x - x x
LOGO! 24o x x x - x x
LOGO! 24Co x x x - x x
LOGO! 24RCo x x x - x x
LOGO! 230RCo - - - x x x
Riepilogo: collegamento tra moduli di ampliamento

Modulo di ampliamento Altri moduli di ampliamento
DM8
12/24R,
DM16
24R
DM8 24,
DM16 24
DM8 24R DM8
230R,
DM16
230R
AM2,
AM2 PT100,
AM2 RTD,
AM2 AQ
CM
DM8 12/24R,
DM16 24R
x x x - x x
DM8 24,
DM16 24
x x x - x x
DM8 24 R x x x - x x
DM8 230R,
DM16 230R
- - - x x x
AM2,
AM2 PT100,
AM2 RTD,
AM2 AQ
x x x - x x
CM ASInterface x x x - x x
CM EIB/KNX - - - - - -
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.1 Configurazione dei dispositivi LOGO! modulari
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 37
2.1.4 Compatibilit
Il modulo LOGO! TD pu essere utilizzato solo con i dispositivi delle serie 0BA6 o 0BA7.
La versione ES7 di LOGO! TD dispone di nuovi comandi di menu per la comunicazione di
rete e la diagnostica degli errori progettati specificatamente per LOGO! 0BA7. Inoltre la
versione ES7 di LOGO! TD dotata di un menu "Modulo" (card) come nel modulo base
LOGO! che consente di copiare il programma di comando da LOGO! 0BA7 in una scheda
SD e viceversa.
LOGO! TD (versione ES7) pienamente compatibile con LOGO! 0BA7. LOGO! TD
(versione ES6 o precedente) pienamente compatibile con LOGO! 0BA6.
ES7 LOGO! TD pu essere usato con LOGO! 0BA6, ma le sue nuove funzioni per LOGO!
0BA7 risultano inutilizzabili.
La versione ES6 di LOGO! TD e le versioni precedenti sono compatibili con LOGO! 0BA7
per non dispongono delle nuove funzioni specifiche per LOGO! 0BA7 ma solo delle funzioni
che erano gi disponibili per LOGO! 0BA6.
Non possibile modificare nel modulo base LOGO! i testi di segnalazione che contengono
uno dei seguenti parametri:
Par
Time
Date
EnTime
EnDate
Questi testi possono essere modificati solo in LOGO!Soft Comfort.
L'utilizzo del modulo analogico LOGO! AM2 AQ con la serie di dispositivi 0BA4 o 0BA5
limitato alle funzioni disponibili nel modulo. Questo non utilizzabile con i dispositivi della
serie 0BA3 o di una serie precedente.
Tutti gli altri moduli di ampliamento sono completamente compatibili con i moduli base
LOGO! delle serie 0BA3, 0BA4, 0BA5, 0BA6 e 0BA7.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
LOGO!
38 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
Dimensioni
Le dimensioni di installazione di LOGO! sono conformi a DIN 43880.
LOGO! pu essere agganciato a guide DIN con larghezza di 35 mm conformi a EN 50022
oppure installato su parete.
Larghezza di LOGO!:
LOGO! TD ha una larghezza di 128,2 mm, pari a 8 unit di suddivisione.
I moduli base LOGO! 0BA6 hanno una larghezza di 72 mm, pari a 4 unit di suddivisione.
I moduli base LOGO! 0BA7 hanno una larghezza di 107 mm, pari a 6 unit di
suddivisione.
I moduli di ampliamento LOGO! hanno una larghezza di 36 o 72 mm (DM16...), pari a 2 o
4 unit di suddivisione.


Nota
Le figure illustrate di seguito mostrano esempi di installazione e disinstallazione di un
LOGO! 230RCE/LOGO!230RC e di un modulo digitale. Le misure indicate valgono per
tutte le versioni del modulo base LOGO! e per tutti i moduli di ampliamento.

AVVERTENZA
Montare e smontare i moduli di ampliamento esclusivamente in assenza di tensione.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 39
2.2.1 Montaggio su guida DIN
Montaggio
Per montare il modulo base LOGO! e un modulo digitale su una guida DIN procedere come
indicato di seguito.
1. Agganciare il modulo base LOGO! alla guida.
2. Ruotare la base verso il basso finch non si aggancia. Il gancio di bloccaggio posto sul
retro deve scattare in posizione.
LOGO! 0BA6
LOGO! 0BA7
4
5
6
1
2
3
1
2
3
4
5
6

3. Togliere il coperchio del connettore sul lato destro del modulo base o del modulo di
ampliamento LOGO!.
4. Collocare il modulo digitale sulla guida DIN a destra del modulo base LOGO!.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
LOGO!
40 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
5. Fare scorrere il modulo verso sinistra finch non tocca il modulo base LOGO!.
6. Spingere verso sinistra il gancio di bloccaggio con un cacciavite. A fine corsa il gancio
scorrevole si incastra nel modulo base LOGO!.
LOGO! 0BA6
LOGO! 0BA7

Per montare altri moduli di ampliamento ripetere le operazioni descritte.

Nota
L'interfaccia di ampliamento dell'ultimo modulo deve essere chiusa con il coperchio.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 41
Smontaggio
Per smontare LOGO!:
....... se stato installato un solo modulo base LOGO!:
1. Inserire un cacciavite nell'occhiello sotto il gancio di bloccaggio scorrevole e spingere la
linguetta verso il basso.
2. Sganciare il modulo base LOGO! dalla guida DIN.
1
A
1
2
3
4
A B
1
2
2
LOGO! 0BA6
LOGO! 0BA7
3
4
B
1
2

....... se stato collegato al modulo base LOGO! almeno un modulo di ampliamento:
1. Spingere verso destra il gancio di bloccaggio scorrevole con un cacciavite.
2. Far scorrere il modulo di ampliamento verso destra.
3. Inserire un cacciavite nell'occhiello sotto il gancio di bloccaggio scorrevole e spingerlo
verso il basso.
4. Sganciare il modulo di ampliamento dalla guida.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
LOGO!
42 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Per smontare gli altri moduli di ampliamento ripetere le operazioni da 1 a 4.

Nota
Se sono stati collegati pi moduli di ampliamento consigliabile smontarli a partire
dall'ultimo a destra.
Verificare che il gancio di bloccaggio scorrevole del modulo che si vuole inserire/estrarre non
sia bloccato nel modulo successivo.

2.2.2 Montaggio a parete
Prima di procedere al montaggio a parete, spingere verso l'esterno i ganci sul retro del
dispositivo. LOGO! pu essere fissato alla parete mediante due ganci di montaggio e due viti
M4 (coppia di serraggio da 0,8 a 1,2 Nm).
Ganci di bloccaggio

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 43
Dima con fori per il montaggio a parete
Prima di procedere al montaggio a parete di LOGO! necessario praticare dei fori
utilizzando la seguente dima:


+0.2
53.5 -0.0
+0.2
71.3 -0.0
+0.2
35.5 -0.0
+0.2
71.5 -0.0
+0.2
n x 35.5 -0.0
LOGO! 0BA6
LOGO! 0BA7
9
8

+
/
-

0
.
3

+0.2
53.5 -0.0
+0.2
53.5 -0.0
+0.2
35.5 -0.0
+0.2
71.5 -0.0
+0.2
n x 35.5 -0.0
9
8

+
/
-

0
.
3

Le quote sono indicate in mm.
Foro per viti M4, coppia di serraggio da 0,8 a 1,2 Nm.
Modulo base LOGO!
Moduli di ampliamento LOGO!, DM8 ..., AM...
Moduli di ampliamento LOGO!, DM16...
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.2 Montaggio/smontaggio di LOGO!
LOGO!
44 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.2.3 Montaggio di LOGO! TD
Per predisporre la parete di montaggio per il LOGO! TD opzionale e montarlo, procedere
come indicato di seguito.
1. Ritagliare un'apertura di 119,5 mm x 78,5 mm (tolleranza: +0,5 mm) nella superficie di
montaggio.
119.5+0.5
7
8
.
5
+
0
.
5

2. Inserire la guarnizione in dotazione nel pannello anteriore di LOGO! TD.
3. Inserire LOGO! TD nell'apertura effettuata nella superficie di montaggio.
4. Fissare le staffe di montaggio (in dotazione) al LOGO! TD.
5. Inserire le viti nelle staffe di montaggio e serrarle con una coppia di 0,2 Nm in modo da
fissare il LOGO! TD.

4

Staffe di montaggio
Viti di montaggio
Guarnizione
Porta dell'armadio o pannello di
controllo (spessore: da 1,5 a 4 mm)
Il cavo in dotazione consente di collegare il LOGO! TD al modulo base LOGO! fino a una
distanza di 2,5 metri. Per aumentare la distanza fino a 10 metri utilizzare il cavo del LOGO!
TD assieme a un cavo standard sub D.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 45
2.2.4 Etichettatura di LOGO!
I moduli LOGO! sono provvisti di appositi campi grigi rettangolari per l'etichettatura.
Nei moduli di ampliamento i campi grigi possono essere utilizzati, ad esempio, per
etichettare gli ingressi e le uscite. Se il modulo base LOGO! ha gi 8 ingressi o 4 uscite, vi si
pu indicare un fattore delta di +8 per gli ingressi o di +4 per le uscite.
2.3 Cablaggio di LOGO!
Per il cablaggio di LOGO! si utilizza un cacciavite a lama piatta da 3 mm.
Non sono necessari capicorda per i morsetti. Si possono utilizzare conduttori con la
seguente sezione:
1 x 2,5 mm
2

2 x 1,5 mm
2
ogni due vani del morsetto
Coppia di serraggio: 0,4...0,5 Nm

Nota
Coprire sempre i morsetti al termine del montaggio. Per proteggere adeguatamente LOGO!
dal contatto accidentale con le parti in tensione attenersi alle norme locali vigenti.

2.3.1 Collegamento dell'alimentazione
Le versioni di LOGO! a 230 V sono adatte a tensioni nominali di 115 V AC/DC e 240 V
AC/DC. Le versioni di LOGO! a 24 V e 12 V sono adatte a tensioni di 24 V DC, 24 V AC e 12
V DC. Per informazioni sulle tolleranze di tensione ammesse, le frequenze di rete e le
correnti assorbite consultare le istruzioni per l'installazione specificate nelle Informazioni sul
prodotto in dotazione al dispositivo e i dati tecnici riportati nell'appendice A.
Il CM EIB/KNX stato concepito come modulo di comunicazione per il controllore LOGO! e
deve essere alimentato con una tensione di rete di 24 V AC/DC.
Il bus ASInterface richiede un alimentatore ASInterface speciale (30 V DC) che consente di
trasmettere contemporaneamente i dati e l'energia per i sensori tramite un unico cavo.
LOGO! TD deve essere alimentato con una tensione di 12 V DC o 24 V AC/DC.

CAUTELA
I moduli di ampliamento DM8 230R e DM16 230R devono utilizzare lo stesso tipo di
alimentazione (DC o AC) della versione a 230 V del modulo base LOGO! collegata. L'uscita
"+/- " degli alimentatori DC o "N/L" degli alimentatori AC deve connettersi alla stessa fase
sul modulo di ampliamento DM8/16 230R e sul LOGO! 230... collegato. Il mancato rispetto
di questa indicazione pu causare lesioni personali.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
46 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Nota
Una caduta della rete elettrica pu generare un segnale aggiuntivo di attivazione del fronte
nelle funzioni speciali. Verranno mantenuti in memoria i dati dell'ultimo ciclo non interrotto.

Collegamento di LOGO!
Per collegare LOGO! all'alimentazione procedere come indicato di seguito.
L+
M N
L1
M L+ l1 l2 l3 l4 l5 l1 l2 l3 l4 L1 N
LOGO! ... con alimentazione DC
LOGO! ... con alimentazione AC
Protezione con fusibile di sicurezza
se richiesta (consigliata) per:
12/24 RC...: 0,8 A
24: 2,0 A
ElB/KNX 0,08 A
Per i picchi di tensione utilizzare un
varistore (MOV) con una tensione di
lavoro superiore di min. 20 % rispetto
alla tensione nominale.


Nota
LOGO! un dispositivo con isolamento di protezione. Per LOGO! 0BA6 non necessario
collegare un conduttore di messa a terra. Per LOGO! 0BA7 invece necessario collegare il
morsetto PE alla terra.

Protezione del circuito con tensione AC

Per i picchi di tensione sul conduttore di alimentazione possibile collegare un varistore
all'ossido di metallo (MOV). La tensione di lavoro del varistore deve superare almeno del
20% la tensione nominale (ad es. S10K275).
Protezione del circuito con tensione DC
Per i picchi di tensione sui conduttori di alimentazione necessario installare un dispositivo
di protezione. Si consiglia di usare un DEHN (numero di ordinazione: 918 402).
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 47
2.3.2 Collegamento dell'alimentazione di LOGO! TD
LOGO! TD deve essere collegato a un'alimentazione esterna con una tensione di 12 V DC o
24 V AC/DC. Il modulo viene fornito completo di connettore di alimentazione.

1
2
3
4
5
6
7
8
9
3.3 V PS
RS485 A
RS485 B
M

Alimentazione
Interfaccia di comunicazione
Il connettore di alimentazione non polarizzato. Quando si collega l'alimentazione al LOGO!
TD si possono collegare il filo positivo e negativo sia a destra che a sinistra.

Nota
Siemens consiglia di proteggere LOGO! TD con un fusibile da 0,5 A sull'alimentazione.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
48 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.3.3 Collegamento degli ingressi di LOGO!
Presupposti
Agli ingressi vengono collegati sensori quali: pulsanti, interruttori, barriere fotoelettriche,
interruttori crepuscolari, ecc.
Caratteristiche dei sensori per LOGO!

LOGO! 12/24RCE
LOGO! 12/24RC
LOGO! 12/24RCo
LOGO! 24/24o
LOGO! 24C/24Co
LOGO! DM8
12/24R
LOGO! DM8
24
I3 ... I6 I1,I2,I7,I8 I3 ... I6 I1,I2,I7,I8 I1 ... I8 I1 ... I8
Stato di segnale 0
Corrente di ingresso
< 5 V DC
< 0,85 mA
< 5 V DC
< 0,05 mA
< 5 V DC
< 0,85 mA
< 5 V DC
< 0,05 mA
< 5 V DC
< 0,85 mA
< 5 V DC
< 0,85 mA
Stato di segnale 1
Corrente di ingresso
> 8,5 V DC
> 1,5 mA
> 8,5 V DC
> 0,1 mA
> 12 V DC
> 2 mA
> 12 V DC
> 0,15 mA
> 8,5 V DC
> 1,5 mA
> 12 V DC
> 2 mA


LOGO! 24RC (AC)
LOGO! 24RCo (AC)
LOGO! DM8 24R (AC)
LOGO! 24RC (DC)
LOGO! 24RCo (DC)
LOGO! DM8 24R (DC)
LOGO! 230RCE (AC)
LOGO! 230RC (AC)
LOGO! 230RCo (AC)
LOGO! DM8 230R (AC)
LOGO!230RCE (DC)
LOGO! 230RC (DC)
LOGO! 230RCo (DC)
LOGO! DM8 230R (DC)
Stato di segnale
0
Corrente di
ingresso
< 5 V AC
< 1,0 mA
< 5 V DC
< 1,0 mA
< 40 V AC
< 0,03 mA
< 30 V DC
< 0,03 mA
Stato di segnale
1
Corrente di
ingresso
> 12 V AC
> 2,5 mA
> 12 V DC
> 2,5 mA
> 79 V AC
> 0,08 mA
> 79 V DC
> 0,08 mA


LOGO! DM16 24R LOGO! DM16 24 LOGO! DM16 230R (AC) LOGO! DM16 230R (DC)
Stato di segnale
0
Corrente di
ingresso
< 5 V DC
< 1,0 mA
< 5 V DC
< 1,0 mA
< 40 V AC
< 0,05 mA
< 30 V DC
< 0,05 mA
Stato di segnale
1
Corrente di
ingresso
> 12 V DC
> 2,0 mA
> 12 V DC
> 2,0 mA
> 79 V AC
> 0,08 mA
> 79 V DC
> 0,08 mA

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 49
Nota
Gli ingressi digitali di LOGO! 230RCE/230RC/230RCo e del modulo di ampliamento DM16
230R sono suddivisi in due gruppi di 4 ingressi l'uno. All'interno di un gruppo tutti gli ingressi
devono utilizzare la stessa fase. Fasi diverse sono consentite soltanto tra i gruppi.
Esempio: da l1 a I4 fase L1, da I5 a I8 fase L2.
Gli ingressi di LOGO! DM8 230R non devono essere collegati a fasi diverse.

Collegamento dei sensori
Collegamento di lampade fluorescenti e di interruttori di prossimit a 2 fili (Bero) a LOGO!
230RCE/230RC/230RCo o LOGO! DM8 230R (AC) e LOGO! DM16 230R (AC)
La figura sotto illustrata mostra come collegare a LOGO! un interruttore con lampada
fluorescente. La corrente che passa attraverso la lampada fluorescente consente a LOGO!
di riconoscere il segnale "1" anche se il contatto dellinterruttore non chiuso. Se tuttavia si
utilizza un interruttore la cui lampada fluorescente provvista di un'alimentazione propria,
questo non si verifica.
L1
N
C
N L1 l1 l2 l3 l4
Condensatore X 2,5 kV, 100 nF

Se si utilizzano interruttori di prossimit a 2 fili si deve tener conto della loro corrente di
riposo, perch in alcuni casi potrebbe essere abbastanza alta da attivare un segnale "1"
nell'ingresso di LOGO!. Si dovr dunque confrontare la corrente di riposo degli interruttori di
prossimit con i dati tecnici degli ingressi (Pagina 315).
Soluzione
Per evitare il problema sopra descritto si deve utilizzare un condensatore X con 100 nF e 2,5
kV che, in caso di distruzione, genera una separazione sicura. Scegliere il livello di tensione
del condensatore in modo che non venga danneggiato in caso di sovratensione.
Per garantire un segnale "0", la tensione tra N e un ingresso I(n) non deve essere superiore
a 40 V a 230 V AC. possibile collegare circa 10 lampade fluorescenti al condensatore.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
50 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Limitazioni
Transizioni tra gli stati di segnale 0 1 / 1 0:
Nel passaggio dallo stato 0 allo stato 1 e dallo stato 1 allo stato 0, il nuovo stato del segnale
deve essere mantenuto almeno per un ciclo perch LOGO! lo possa rilevare.
Il tempo di esecuzione varia in funzione delle dimensioni del programma di comando.
L'appendice "Determinazione del tempo di ciclo (Pagina 349)" contiene un breve programma
di test che permette di determinare il tempo di ciclo attuale.
Particolarit di LOGO! 12/24RCE/RC/RCo, LOGO! 24/24o e LOGO! 24C/24Co
Ingressi digitali veloci: I3, I4, I5 e I6
Queste versioni sono dotate anche di ingressi digitali veloci (contatori in avanti/indietro,
interruttori a valore di soglia). Le limitazioni precedentemente descritte non valgono per
questi ingressi digitali veloci.

Nota
Poich gli ingressi digitali veloci I3, I4, I5 e I6 sono identici a quelli delle versioni precedenti
da 0BA0 a 0BA5, i programmi di comando scritti con queste ultime possono essere trasferiti
nei nuovi dispositivi 0BA6 o 0BA7 con il software di programmazione LOGO!Soft Comfort
senza alcuna modifica. I programmi di comando scritti per una versione LOGO!...L (ingressi
digitali veloci I11/I12) devono essere invece modificati. Nella serie 0BA6 gli ingressi digitali
veloci sono stati portati da 2 kHz a 5 kHz.
I moduli di ampliamento non dispongono di ingressi digitali veloci.

Ingressi analogici: I1 e I2, I7 e I8:
Nelle versioni 12/24RCE/RC/RCo, 24/24o e 24C/24Co di LOGO! gli ingressi I1, I2, I7 e I8
possono essere utilizzati come ingressi sia digitali che analogici. La modalit di utilizzo degli
ingressi viene definita nel programma di comando LOGO!.
Gli ingressi I1, I2, I7 e I8 sono digitali e gli ingressi AI3, AI4, AI1 e AI2 sono analogici, come
descritto nel Capitolo "Costanti e morsetti - Co (Pagina 136)". AI3 corrisponde al terminale
d'ingresso I1; AI4 a I2; AI1 a I7; AI2 a I8. L'utilizzo di AI3 e AI4 opzionale. LOGO! pu
essere configurato in modo da utilizzare due o quattro ingressi analogici, come descritto nel
capitolo "Impostazione del numero di ingressi analogici in LOGO! Basic (Pagina 297)".
Se si utilizzano gli ingressi I1, I2, I7 e I8 come ingressi analogici disponibile solo il campo
da 0 a 10 V DC.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 51
Collegamento di un potenziometro agli ingressi I1, I2, I7 e I8
Per ottenere un valore massimo di 10 V con una rotazione completa del potenziometro, si
deve collegare una resistenza aggiuntiva sull'ingresso del potenziometro,
indipendentemente dalla tensione in ingresso (vedere la figura pi avanti).
Si consigliano le seguenti dimensioni del potenziometro e delle relative resistenze.

Tensione Potenziometro Resistenza aggiuntiva
12 V 5 k -
24 V 5 k 6.6 k
Se si utilizzano un potenziometro e una tensione massima di ingresso di 10 V e si collega
una tensione di ingresso di 24 V, necessario ridurre la tensione di 14 V sulla resistenza
aggiuntiva in modo che, con una rotazione completa del potenziometro, venga fornita una
tensione massima di 10 V. Se la tensione di 12 V non necessario intervenire.

Nota
Il modulo di ampliamento LOGO! AM2 mette a disposizione ulteriori ingressi analogici. Il
modulo di ampliamento LOGO! AM2 PT100 mette a disposizione gli ingressi PT100.
Per i segnali analogici utilizzare sempre conduttori schermati e intrecciati, limitandone il pi
possibile la lunghezza.

Collegamento dei sensori
Per collegare i sensori a LOGO! procedere come indicato di seguito. :
LOGO! 12/24.... e LOGO! 24...

M L+ l1 l2 l3 l4 l5 l8
*
L+
M

Gli ingressi di questi dispositivi non sono
isolati e richiedono quindi un potenziale di
riferimento comune (massa del telaio).
Nei moduli LOGO! 12/24RCE/RC/RCo,
LOGO! 24/24o e LOGO! 24C/24Co
possibile misurare i segnali analogici tra la
tensione di alimentazione e la massa del
telaio (* = resistenza in serie (6,6 k) a 24 V
DC).
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
52 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! 230....

L3
L2
L1
N
N L1 l1 l2 l3 l4 l5 l6

Gli ingressi di questi dispositivi sono disposti
in due gruppi di quattro. Sono consentite fasi
diverse tra i gruppi, ma non all'interno dei
gruppi stessi.

AVVERTENZA
Le norme di sicurezza vigenti (VDE 0110, ... IEC 611312, ... e cULus) vietano di collegare
fasi diverse a un gruppo di ingressi AC (I1-I4 o I5-I8) o agli ingressi di un modulo digitale.
LOGO! AM2
U1 l2 M2 U2 l1 M1
RUN/STOP
L+
M
L+
L+
M
M
M
PE
L+ M L+ M

0 - 10 V
Misura della tensione Misura della corrente
Corrente di
riferimento
Corrente
0/4..20 mA
Sensore
PE Morsetto PE per
collegamento di terra e
schermatura del cavo
di misura analogico
Terra
Schermatura del cavo
Guida DlN

Questa figura illustra un esempio di misura della tensione a 4 e a 2 fili.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 53
Collegamento di un sensore a 2 fili a LOGO! AM2
Per collegare i conduttori del sensore a 2 fili procedere come indicato di seguito.
1. Collegare l'uscita del sensore alla connessione U (misura della tensione da 0 a 10 V) o
alla connessione I (misura della corrente da 0/4 a 20 mA) del modulo AM2.
2. Impostare il collegamento positivo del sensore sulla tensione di alimentazione di 24 V
(L+).
3. Collegare la terra dell'attuale uscita M (sulla destra del sensore come indicato nella figura
pi sopra) al corrispondente ingresso M (M1 o M2) del modulo AM2.
LOGO! AM2 PT100
possibile collegare al modulo al massimo due sensori PT100 a 2 o 3 fili oppure un sensore
PT100 a 2 fili pi uno a 3 fili. Si noti che il modulo supporta solo il tipo di sensore PT100 con
il coefficiente di temperatura di default = 0,003850.
Se si sceglie il collegamento a 2 fili necessario cortocircuitare i morsetti M1+ e IC1 o M2+
e IC2. Questo sistema di collegamento non compensa gli errori causati dalla resistenza
ohmica del cavo di misura. 1 di resistenza sul conduttore corrisponde ad un errore di
misura pari a +2,5 C.
La tecnica di collegamento a 3 fili elimina l'influsso della lunghezza del cavo (resistenza
ohmica) sul risultato della misura.
PT100 PT100
L+ M L+ M
PE
RUN/STOP
M1+ lC1 M1- M2+lC2 M2-
L+ M L+ M
PE
RUN/STOP
M1+ lC1 M1- M2+lC2 M2-
Tecnica a 2 fili Tecnica a 3 fili

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
54 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! AM2 RTD
possibile collegare al modulo al massimo due sensori PT100 o due PT1000 oppure un
PT100 pi un PT1000 utilizzando un collegamento a 2 o 3 fili o un collegamento misto a 2 e
3 fili. Si noti che il modulo supporta solo il tipo di sensore PT100 o PT1000 con il coefficiente
di temperatura di default = 0,003850.
Se si sceglie il collegamento a 2 fili necessario cortocircuitare i morsetti M1+ e IC1 o M2+
e IC2. Questo sistema di collegamento non compensa gli errori causati dalla resistenza
ohmica del cavo di misura. Se si collega un sensore PT100, 1 di resistenza sul conduttore
corrisponde ad un errore di misura pari a +2,5 C; se si collega un sensore PT1000, 1 di
resistenza sul conduttore corrisponde ad un errore di misura pari a +0,25 C.
La tecnica di collegamento a 3 fili elimina l'influsso della lunghezza del cavo (resistenza
ohmica) sul risultato della misura.
PT100 / PT1000
PT100 / PT1000
L+ M L+ M
PE
RUN/STOP
M1+ lC1 M1- M2+lC2 M2-
L+ M L+ M
PE
RUN/STOP
M1+ lC1 M1- M2+lC2 M2-
Tecnica a 2 fili Tecnica a 3 fili



Nota
L'eventuale oscillazione dei valori analogici pu essere causata dalla mancanza o dal
montaggio errato dello schermo del cavo che collega il trasduttore analogico al modulo di
ampliamento analogico LOGO! AM2 / AM2 PT100 / AM2 RTD (cavo dell'encoder).
Per evitare l'oscillazione dei valori analogici quando si impiegano questi moduli di
ampliamento procedere come indicato di seguito.
Utilizzare unicamente cavi per encoder provvisti di schermo.
Ridurre il pi possibile la lunghezza del cavo (non superare i 10 m).
Agganciare il cavo solo da un lato e solo al morsetto PE del modulo di ampliamento AM2
/ AM2 PT100 / AM2 AQ / AM2 RTD.
Collegare la terra dell'alimentazione del trasduttore al morsetto PE del modulo di
ampliamento.
Non utilizzare il modulo di ampliamento LOGO! AM2 PT100 o LOGO! AM2 RTD con
un'alimentazione di corrente non messa a terra (a potenziale libero). Se dovesse essere
necessario farlo, collegare l'uscita negativa/di terra dell'alimentazione allo schermo dei fili
di misura del termometro a resistenza.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 55
2.3.4 Collegamento delle uscite
LOGO! ...R...
I moduli LOGO! versione R... sono dotati di uscite a rel. I contatti dei rel sono dotati di
separazione di potenziale rispetto all'alimentazione e agli ingressi.
Requisiti delle uscite a rel
possibile collegare alle uscite diversi carichi, ad es. lampadine, lampade al neon, motori,
contattori, ecc. Per informazioni sulle caratteristiche dei carichi collegati a LOGO! ...R...
consultare i dati tecnici (Pagina 315).
Collegamento
Per collegare il carico a LOGO! ...R... :
L1 / L+
DM8..R
Q1 Q2
Q5 Q6
1 2 1 2
1 2 1 2
N / M
Protezione con interruttore automatico, max. 16 A, caratteristica B16,
ad es.: interruttore di potenza 5SX2 116-6 (se necessario)
Carico Carico

LOGO! con uscite a transistor
Le versioni di LOGO! con uscite a transistor si riconoscono perch nel nome manca la
lettera R. Le uscite sono a prova di cortocircuito e di sovraccarico. Non necessario fornire
separatamente una tensione di carico, perch viene gi fornita da LOGO!.
Requisiti delle uscite a transistor
Il carico collegato a LOGO! deve presentare le seguenti caratteristiche:
la corrente di commutazione massima deve essere di 0,3 A per uscita.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
56 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Collegamento
Per collegare il carico a un LOGO! con uscite a transistor procedere come indicato di
seguito.
Q1 M Q2 M
Q5 M Q6 M
DM8 24
Carico: 24 V DC, 0,3 A max.
Carico Carico

LOGO! AM2 AQ
V1, V2: 0 ... 10 V DC
R1: >= 5 k
I1, I2: 0/4 ... 20 mA
R2: <= 250
PE
l2 l1 M1
RUN/STOP
R2
M
L+

0 ... 10 V
V1+ V2+ M2
M L+ M L+
0/4 ... 20mA
R1
OUTPUT 2x(0..10V or 0/4..20mA)

Terra
Guida DIN
L'esempio in figura illustra come collegare un carico in tensione o in corrente.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 57
2.3.5 Collegamento del bus EIB
Il cavo di bus va collegato al morsetto a vite a due poli (+ e -).
RUN/STOP
BUS
ElB
Prog.
+ -

Si utilizza solo la coppia di fili rosso e nero, i fili bianco e giallo non vengono collegati.
Mediante il tasto "Prog " possibile impostare il modulo CM EIB/KNX sul modo
Programmazione.


Nota
Non premere con troppa forza il tasto "Prog ".
Se il collegamento di bus funziona correttamente si accende il LED verde.
Nel modo Programmazione si accende il LED arancione.

Collegamento in rete sul bus EIB
Il modulo CM EIB/KNX si fa carico della comunicazione tra LOGO! e EIB e mette a
disposizione gli ingressi/uscite per la comunicazione tramite EIB.
L'applicazione del CM EIB/KNX riempie l'immagine di processo di LOGO! completa; ci
significa che gli ingressi e le uscite che non sono occupate su LOGO! possono essere
occupate sull'EIB.


Nota
Per informazioni dettagliate sul collegamento in rete di LOGO! sul bus EIB fare riferimento a
LOGO! CM EIB/KNX, in particolare al Micro Automation Set 8.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
58 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.3.6 Collegamento del bus ASInterface
Per impostare l'indirizzo del modulo sul bus AS-Interface necessaria un'unit di
indirizzamento.
Gli indirizzi validi vanno da 1 a 31. Utilizzare ogni indirizzo una sola volta.
L'indirizzo pu essere impostato nel bus AS-Interface prima o dopo l'installazione.
Se, dopo l'installazione, si imposta l'indirizzo del modulo tramite la presa di indirizzamento, si
deve prima scollegare la tensione dell'AS-Interface. Questa precauzione necessaria per
motivi di sicurezza.
RUN/STOP
AS-l
AS-l
ADDR + +

Collegamento in rete sul bus ASInterface
Per il collegamento al bus ASInterface necessaria una versione di LOGO! con funzioni di
comunicazione:
modulo base LOGO! + CM AS-I.
Per poter trasmettere dati da e verso LOGO! tramite il bus AS-Interface inoltre necessario
disporre di quanto segue:
unalimentazione di corrente AS-Interface e
un master AS-Interface (ad es. un'S7-200 con CP243-2 o un DP/AS-I Link 20 E).
LOGO! pu essere accettato come slave sul bus AS-Interface. Ci significa che non
possibile scambiare direttamente dati tra i due dispositivi LOGO! ma solo attraverso il master
ASInterface.


AVVERTENZA
Non collegare mai elettricamente l'ASInterface e il sistema LOGO!.
Utilizzare una separazione sicura come stabilito nella norma IEC 61131-2, EN 50178, UL
508, CSA C22.2 No. 42.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 59
Assegnazione della logica

Sistema LOGO! Sistema ASInterface
Ingressi Bit di dati di uscita
In DQ1
In+1 DQ2
In+2 DQ3
In+3


DQ4
Uscite Bit di dati di ingresso
Qn DI1
Qn+1 DI2
Qn+2 DI3
Qn+3


DI4
"n" dipende dalla posizione in cui viene inserito il modulo di ampliamento rispetto al modulo
base LOGO! e indica il numero dell'ingresso/uscita nel codice di programma LOGO!.


Nota
Accertarsi che lo spazio indirizzi di LOGO! sia sufficiente per gli ingressi/uscite dell'AS-
Interface. Se si utilizzano gi pi di 12 uscite fisiche o pi di 20 ingressi fisici non pi
possibile impiegare il CM ASInterface!
Per informazioni dettagliate sul collegamento in rete di LOGO! sul bus AS-Interface fare
riferimento alla documentazione di LOGO! CM ASInterface, in particolare ai Micro
Automation Set 7 e 16.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
60 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.3.7 Collegamento dei modem (solo 0BA6)
Nella serie LOGO! 0BA6 possibile collegare un modem tra un modulo base e un PC. I
modem possono essere utilizzati per scaricare e caricare i programmi di comando tra
LOGO!Soft Comfort e i dispositivi LOGO!. Il collegamento modem pu essere configurato
solo con LOGO!Soft Comfort V6.1 o una versione successiva.
3
[
XX
XW
X
Y
] 7
7
9
8
5

PC (desktop o laptop) Linea telefonica RJ11 normale
Modem locale (consigliato: modem
INSYS)
Cavo per modem LOGO! (lunghezza: 0,5 m)
PSTN (Public Switched Telephone
Network)
Connettore per cavo che riporta il testo
"MODEM" su entrambi i lati
Modem remoto (consigliato: modem
INSYS)
Connettore per cavo che riporta il testo "PC
CABLE" su entrambi i lati
Modulo base LOGO! Cavo per PC LOGO!
Cavo RS232 standard (a 9 pin)
Per una descrizione dettagliata della configurazione del modem consultare la Guida in linea
di LOGO!Soft Comfort V7.0.
Per informazioni sul cavo per modem di LOGO! vedere le Informazioni sul prodotto in
dotazione al modulo.

ATTENZIONE
I modem utilizzati devono presentare i seguenti requisiti:
capacit di effettuare trasmissioni a 11 bit (8 bit di dati, 1 bit di stop, 1 bit di parit pari)
Capacit di mettere a disposizione comandi AT standard o comandi che svolgono le stesse
funzioni
Il modem collegato al cavo per modem LOGO! deve fornire una corrente di min. 5 mA
attraverso il pin 1 della sua interfaccia RS232.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.3 Cablaggio di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 61
2.3.8 Collegamento dell'interfaccia Ethernet (solo 0BA7)
LOGO! ...E
La versione LOGO! ...E dispone di interfaccia RJ45 Ethernet a 10/100 Mbit/s.
Requisiti del cavo di rete
L'interfaccia Ethernet pu essere collegata a un cavo di rete Ethernet standard. Per ridurre al
minimo le interferenze elettromagnetiche Siemens consiglia tuttavia di utilizzare un doppino
ritorto schermato per reti Ethernet di categoria 5, dotato di connettore RJ45 in entrambe le
estremit.
Collegamento
Collegare il morsetto PE alla terra e un cavo di rete all'interfaccia Ethernet.
1
2
3




Terra
Cavo Ethernet per il collegamento dell'interfaccia Ethernet
LED di stato Ethernet
LED di stato Ethernet

LED Colore Descrizione
Rx/Tx Arancione lampeggiante LOGO! sta ricevendo/inviando i dati via Ethernet
LINK Verde fisso LOGO! gi collegato a Ethernet
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.4 Messa in servizio
LOGO!
62 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.4 Messa in servizio
2.4.1 Accensione di LOGO! - collegamento dellalimentazione
LOGO! non dispone di un interruttore di rete. La sua reazione durante l'avvio dipende dai
seguenti fattori:
se stato salvato un programma di comando in LOGO!
se stato inserito un modulo (modulo di memoria LOGO!, modulo combinato di
memoria/batteria o scheda SD nel caso di LOGO! 0BA7).
se la versione di LOGO! senza display (LOGO!...o)
lo stato di LOGO! prima della caduta della rete elettrica.
Per accertarsi che il modulo di ampliamento collegato a LOGO! passi in modalit RUN,
controllare quanto segue.
Il gancio di bloccaggio scorrevole tra LOGO! e il modulo di ampliamento inserito
correttamente?
L'alimentazione collegata al modulo di ampliamento?
Inoltre fare attenzione a collegare prima lalimentazione del modulo di ampliamento e poi
quella del modulo base LOGO! (oppure collegarle contemporaneamente), altrimenti il
sistema non riconosce il modulo di ampliamento all'accensione del modulo base.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.4 Messa in servizio
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 63
La seguente figura illustra le possibili reazioni di LOGO!:
1
1
2009-06-15
Mo 09:00
2010-10-18
Mo 09:00
Cnt = 0028
Par = 0300
B3: 1..
0.. 123456789
Q:
2..
1..
0.. 123456789
l:
2..
1..
0.. 123456789
l:
2..
1..
0.. 123456789
l:
2011-01-24
Mo 09:00
B1
&
Q1
Con programma
memorizzato da LOGO!
Con programma
copiato in LOGO! dal
modulo di memoria o
dal modulo combinato
di memoria/batteria
Con programma
memorizzato da
LOGO!
Con programma
copiato in LOGO! dal
modulo di memoria o
dal modulo combinato
di memoria/batteria
Prima di rete off
Dopo rete on
oppure
(vuoto)
(con il programma)
oppure
(vuoto)
(con il programma)
oppure
(vuoto)
(con il programma)
Nessun
programma in
memoria
LOGO!
in modo RUN
Programma
in memoria
LOGO! in modo RUN
Premere ESC
Nessun prg
Premere ESC
Nessun prg
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..
Nome prg
lmposta..
lmp param
>Stop
Nome prg
lmposta..
lmp param
>Stop
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Questa schermata di accensione compare solo in LOGO! 0BA7.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.4 Messa in servizio
LOGO!
64 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Per l'avvio di LOGO! sufficiente tenere presenti quattro semplici regole. :
1. Se n LOGO! n il modulo inserito contengono un programma di comando, LOGO! Basic
visualizza quanto segue:
Premere ESC
Nessun prg

2. Se il modulo contiene un programma di comando, questo viene automaticamente copiato
in LOGO!. e sovrascrive l'eventuale programma gi presente.
3. Se LOGO! o il modulo contengono un programma di comando, LOGO! commuta nello
stato in cui si trovava prima dello spegnimento. Se si tratta di una versione senza display
(LOGO!...o), LOGO! passa automaticamente da STOP a RUN (il LED cambia da rosso a
verde).
4. Se stata impostata la ritenzione per almeno una funzione o se una funzione sempre
ritentiva per default, i valori attuali restano in memoria anche dopo lo scollegamento
dell'alimentazione.

Nota
Se si verifica una caduta della rete elettrica mentre si immette il programma di comando,
quando viene ripristinata la rete il programma viene cancellato da LOGO!.
Prima di effettuare qualsiasi modifica quindi opportuno salvare il programma di comando
originale in un modulo o in un PC con LOGO!Soft Comfort.

Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.4 Messa in servizio
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 65
2.4.2 Messa in funzione del CM EIB/KNX
1. La tensione del bus e quella di alimentazione devono essere presenti.
2. Collegare il PC all'interfaccia seriale EIB.
3. Avviare il software ETS utilizzando ETS2 versione 1.2.
4. Configurare il programma applicativo nell'ETS2, V 1.2.
5. Il programma applicativo viene caricato nei dispositivi tramite l'interfaccia EIB ed
disponibile nella home page di LOGO! (http://www.siemens.de/logo).
6. Fare clic su "Programmazione dell'indirizzo fisico" in ETS.
7. Premere il tasto del modulo CM EIB/KNX per portarlo nel modo Programmazione; si
accende il LED arancione.


Nota
Non premere con troppa forza il tasto "Prog ".
Se il collegamento di bus funziona correttamente si accende il LED verde.
Nel modo Programmazione si accende il LED arancione.
8. Quando il LED si spegne significa che la programmazione dell'indirizzo fisico terminata
ed possibile annotarlo sul dispositivo. Composizione dellindirizzo fisico:
area / linea / dispositivo XX / XX / XXX
9. Ora si pu eseguire il programma applicativo e il dispositivo pronto all'uso.
10. Se si installano pi moduli CM EIB/KNX in un sistema EIB si devono ripetere le
operazioni da 1 a 9 per ognuno di essi.
11. Per ulteriori dettagli sulla messa in funzione di EIB leggere la relativa documentazione.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.4 Messa in servizio
LOGO!
66 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2.4.3 Stati di funzionamento
Stati di funzionamento del modulo base LOGO!
I moduli base LOGO! (LOGO! Basic o LOGO! Pure) hanno due stati di funzionamento:
STOP e RUN.

STOP RUN
Il display visualizza: 'Nessun prg' (non in
LOGO!...o)
LOGO! nel modo Programmazione
(non in LOGO!...o)
Il LED rosso
(solo in LOGO!...o)
Display: finestra per il controllo degli I/O e delle
segnalazioni (dopo AVVIA nel menu principale)
(non in LOGO!...o n in LOGO!...E)
Display: finestra per il controllo degli I/O e delle
segnalazioni (dopo AVVIA nel menu principale) o
per il menu di parametrizzazione
(solo in LOGO!...E)
LOGO! nel modo Parametrizzazione
(non in LOGO!...o n in LOGO!...E)
Il LED verde
(solo in LOGO!...o)
LOGO!:
non legge i dati degli ingressi
non esegue il programma di comando
i contatti a rel rimangono sempre aperti
o le uscite a transistor vengono disattivate
LOGO!:
legge lo stato degli ingressi
usa il programma di comando per calcolare lo
stato delle uscite
attiva o disattiva i rel/le uscite a transistor


Nota
Dopo il collegamento dell'alimentazione il sistema attiva brevemente le uscite di LOGO
24/24o o LOGO! 24C/24Co. In caso di circuito aperto si pu avere una tensione > 8 V per un
massimo di circa 100 ms; in presenza di carico il tempo diminuisce fino a pochi
microsecondi.

Stati di funzionamento dei moduli di ampliamento di LOGO!
I moduli di ampliamento LOGO! hanno tre stati di funzionamento: il LED (RUN/STOP) si
accende con luce verde, rossa o arancione.

LED (RUN/STOP) acceso
Verde (RUN) Rosso (STOP) Arancione/giallo
Il modulo di ampliamento
comunica con il dispositivo a
sinistra.
Il modulo di ampliamento non
comunica con il dispositivo a
sinistra.
Fase di inizializzazione del
modulo di ampliamento.
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.4 Messa in servizio
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 67
Stati di comunicazione del modulo CM ASInterface
Il modulo CM ASInterface ha tre stati di comunicazione: il LED si accende con luce fissa
verde o rossa oppure lampeggia con luce rossa/gialla.

LED ASI acceso
Verde Rosso Rosso/giallo
La comunicazione ASInterface
corretta.
La comunicazione ASInterface
si interrotta.
Lo slave ha l'indirizzo "0".
Comportamento del modulo CM ASInterface in caso di interruzione della comunicazione
Se si verifica una caduta di tensione nell'ASInterface, la comunicazione tra il sistema
LOGO! e i moduli di ampliamento alla sua destra si interrompe. Il modulo di ampliamento
CM ASInterface interrotto.
Raccomandazione: posizionare LOGO! CM ASInterface all'estrema destra!
Se si interrompe la comunicazione le uscite di commutazione vengono resettate dopo
circa 40 ... 100 ms.
Stati di comunicazione del modulo CM EIB/KNX
Il modulo CM EIB/KNX ha tre stati di comunicazione: il LED si accende con luce fissa verde,
rossa o arancione.

LED BUS acceso
Verde Rosso Arancione
Collegamento di bus OK,
comunicazione OK,
modo Programmazione non
attivo
Collegamento di bus interrotto Modo Programmazione attivo e
collegamento di bus OK
Montaggio e cablaggio di LOGO!
2.4 Messa in servizio
LOGO!
68 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Comportamento del modulo CM EIB/KNX in caso di interruzione della comunicazione

Caduta di tensione in LOGO!
Se si verifica una caduta di tensione in LOGO! o un'interruzione della comunicazione con
il master LOGO! o con il partner sul lato sinistro, le uscite vengono impostate a 0. Dopo
un secondo si accende il LED rosso RUN/STOP.
Ripristino della tensione in LOGO!
LOGO! viene riavviato e il CM EIB/KNX trasmette gli stati parametrizzati.
Caduta di tensione nel CM EIB/KNX
Tutti gli ingressi del master LOGO! sull'EIB vengono impostati a 0 dal master LOGO!.
Ripristino della tensione nel CM EIB/KNX
Tutte le uscite del master di LOGO! sull'EIB vengono aggiornate. Gli ingressi vengono
letti dall'EIB a seconda della parametrizzazione.
Cortocircuito sul bus o interruzione del bus
Il comportamento pu essere parametrizzato nella finestra per la configurazione di
LOGO! del programma applicativo in ETS (EIB Tool Software). Dopo 5 secondi si
accende il LED rosso.
Ripristino del bus
Il comportamento pu essere parametrizzato nella finestra per la configurazione di
LOGO!.

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 69
Programmazione di LOGO! 3

Introduzione a LOGO!
Per "programmazione" si intende la scrittura del programma di comando nel modulo base
LOGO!.
Il presente capitolo spiega come utilizzare LOGO! per creare i programmi di comando per la
propria applicazione.
Il software di programmazione di LOGO! LOGO!Soft Comfort e consente di creare, testare,
modificare, salvare e stampare in modo semplice e rapido i programmi di comando. Il
presente manuale spiega tuttavia solo come creare i programmi nel modulo base LOGO!,
perch il software di programmazione LOGO! Soft Comfort dispone gi di una propria Guida
in linea dettagliata.

Nota
Le versioni LOGO! senza display, ovvero le versioni LOGO! 24o, LOGO! 24Co, LOGO!
12/24RCo, LOGO! 24RCo e LOGO! 230RCo non dispongono di pannello operatore e di
display e sono state sviluppate prevalentemente per l'impiego in macchinari di piccole
dimensioni e in impianti di processo per la produzione in serie.
Le versioni LOGO!...o non possono essere programmate direttamente sul dispositivo. Il
programma di comando viene trasferito nel dispositivo da LOGO!Soft Comfort oppure dai
moduli di memoria o dai moduli combinati di memoria/batteria di altri dispositivi LOGO!.
I LOGO! senza display non possono scrivere dati nei moduli di memoria o nei moduli
combinati di memoria/batteria.
Per maggiori informazioni consultare i capitoli "Moduli e schede rilevanti (Pagina 299)",
"Software per LOGO! (Pagina 309)" e l'appendice "LOGO! senza display ("LOGO! Pure")
(Pagina 351)".

Un breve esempio nella prima parte del presente capitolo illustra i principi di funzionamento
di LOGO!.
Viene chiarito il significato di due termini fondamentali: morsetto e blocco.
Quindi, partendo da un semplice circuito tradizionale, viene sviluppato un programma di
comando.
Infine il programma viene immesso direttamente in LOGO!.
Dopo aver letto poche pagine del manuale l'utente sar in grado di salvare in LOGO! un
programma di comando funzionante. Con l'hardware adatto (interruttori, ecc.) si potranno poi
eseguire i primi test.
Programmazione di LOGO!
3.1 Morsetti
LOGO!
70 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.1 Morsetti
LOGO! dotato di ingressi e uscite.
Esempio di configurazione comprendente pi moduli:
L+ M Al3 Al4 l3 l4 l5 l6 Al1 Al2
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
L+ M l9 l10 l11 l12
1 2 2
2 2
1
1 1
Q7 Q8
Q5 Q6
RUN/STOP
L+ M L+ M
RUN/STOP
PE
Al5 M3 U3 Al6 M4 U4
lNPUT 2x (0..10V/0..20mA
L+ M l13 l14 l15 l16
1 2 2
2 2
1
1 1
Q11 Q12
Q9 Q10
RUN/STOP
1
1
2
3
2 3
L+ M l9 l10 l11 l12
1 2 2
2 2
1
1 1
Q7 Q8
Q5 Q6
RUN/STOP
L+ M L+ M
RUN/STOP
PE
Al5 M3 U3 Al6 M4 U4
lNPUT 2x (0..10V/0..20mA
L+ M l13 l14 l15 l16
1 2 2
2 2
1
1 1
Q11 Q12
Q9 Q10
RUN/STOP
Q1 Q2 Q3 Q4
PE
Rx/Tx
LINK
L+ M Al3 Al4 l3 l4 l5 l6 Al1 Al2
1 2 2 2 2 1 1 1
LOGO! 0BA7
LOGO! 0BA6

Ingressi
Uscite
Ingressi analogici
Gli ingressi sono contrassegnati con la lettera I e un numero. Se si osserva il lato anteriore di
LOGO! si pu vedere che i morsetti degli ingressi sono posti in alto. Solo nei moduli di
ingresso analogici LOGO! AM2, AM2 PT100 e AM2 RTD gli ingressi sono collocati in basso.
Le uscite sono contrassegnate con la lettera Q e un numero (AM2 AQ: AQ e numero). Come
si vede nella figura i morsetti delle uscite si trovano in basso.
Programmazione di LOGO!
3.1 Morsetti
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 71
Nota
LOGO! in grado di riconoscere, leggere e commutare gli ingressi e le uscite di tutti i moduli
di ampliamento indipendentemente dal tipo. La sequenza di rappresentazione degli I/O
rispecchia la disposizione dei moduli.
A seconda della serie di dispositivi LOGO!, sono disponibili i seguenti blocchi per I/O e
merker utilizzabili per creare il programma di comando in LOGO!:
LOGO! 0BA6
da I1 a I24, da AI1 a AI8, da Q1 a Q16, AQ1 e AQ2, da M1 a M27 e da AM1 a AM6. Sono
inoltre disponibili i bit del registro di scorrimento da S1 a S8, 4 tasti cursore C , C , C e
C , quattro tasti funzione in LOGO! TD: F1, F2, F3, e F4 e 16 uscite non collegate da X1 a
X16.
LOGO! 0BA7
da I1 a I24, da AI1 a AI8, da Q1 a Q16, AQ1 e AQ2, da M1 a M27 e da AM1 a AM16. Sono
inoltre disponibili 32 bit del registro di scorrimento da S1.1 a S4.8, 4 tasti cursore C , C ,
C e C , quattro tasti funzione in LOGO! TD: F1, F2, F3, e F4 e 64 uscite non collegate da
X1 a X64. Se nel programma di comando sono gi stati configurati con LOGO!Soft Comfort
alcuni degli ingressi/uscite digitali o analogici di rete da N1 a N64, da NAI1 a NAI32, da NQ1
a NQ64 e da NAQ1 a NAQ16, una volta scaricato il programma in LOGO!, questi
ingressi/uscite sono disponibili nel dispositivo. Il resto del programma non pu essere invece
modificato in LOGO!, fatta eccezione per il parametro Par.
Per maggiori informazioni consultare il capitolo "Costanti e morsetti (Pagina 136)".
Quanto segue vale per gli ingressi I1, I2, I7 e I8 di LOGO! 12/24..., LOGO! 24/24o e LOGO!
24C/24Co: se si utilizzano I1, I2, I7 o I8 nel programma di comando, il segnale di ingresso
digitale; se si utilizzano AI3, AI4, AI1 o AI2 il segnale di ingresso analogico. La
numerazione degli ingressi analogici rilevante: AI1 e AI2 corrispondevano a I7 e I8 nel
modulo 0BA5. Tenendo conto dei due nuovi ingressi analogici aggiunti per le serie 0BA6 e
0BA7 questi moduli utilizzano in opzione I1 per AI3 e I2 per AI4. In proposito vedere il grafico
nel capitolo "Configurazione massima con moduli di ampliamento e di comunicazione
(Pagina 34)". I3, I4, I5 e I6 possono essere inoltre utilizzati come ingressi digitali veloci.

La figura pi sopra con gli ingressi AI numerati indica l'utilizzo degli ingressi, non le reali
marcature fisiche sul modulo.
Morsetti di LOGO!
Per "morsetti" si intendono tutte le connessioni e gli stati di LOGO!. .
Gli I/O digitali possono avere lo stato '0' o '1'. Lo stato '0' significa che non presente
tensione sull'ingresso, lo stato '1' significa che la tensione presente.
I morsetti 'hi', 'lo' e 'x' sono stati previsti per semplificare la creazione del programma di
comando:
a 'hi' (high) stato assegnato lo stato '1',
a 'lo' (low) lo stato '0'.
Non necessario utilizzare tutti i morsetti di un blocco. Il programma di comando assegna
automaticamente ai morsetti non utilizzati uno stato che garantisce il funzionamento del
blocco. Se lo si preferisce si possono contrassegnare i morsetti non utilizzati con una 'x'.
Per informazioni sul significato del termine "blocco" vedere il capitolo "Blocchi e numeri di
blocco (Pagina 74)".
Programmazione di LOGO!
3.1 Morsetti
LOGO!
72 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! dotato dei seguenti morsetti:

Morsetti
LOGO!0BA7
LOGO! 0BA6


DM


AM


AM2AQ
LOGO! 230RCE
LOGO! 230RC/RCo
LOGO! 24RC/RCo
Due gruppi:
I1 ... I4 e I5 ... I8
I9 ... I24 AI1 ...
AI8
Ingressi
LOGO! 12/24RCE
LOGO! 12/24RC/RCo
LOGO! 24/24o
LOGO! 24C/24Co
I1, I2, I3-I6, I7, I8
AI3, AI4 ... AI1, AI2
I9 ... I24 AI5 ...
AI8
Nessu
no
Uscite Q1 ... Q4 Q5 ... Q16 Nessu
na
AQ1,
AQ2
lo Segnali con livello '0' (off)
hi Segnali con livello '1' (on)
x Morsetto non utilizzato
Merker Merker digitali: M1 ... M27
Merker analogici:
AM1 ... AM6 (0BA6)
AM1 ... AM16 (0BA7)
Bit del registro di
scorrimento
S1 ... S8 (0BA6)
S1.1 ... S4.8 (0BA7)
Ingressi di rete
1)
NI1 ... NI64 (solo 0BA7)
Ingressi analogici di
rete
1)

NAI1 ... NAI32 (solo 0BA7)
Uscite di rete
1)
NQ1 ... NQ64 (solo 0BA7)
Uscite analogiche di
rete
1)

NAQ1 ... NAQ16 (solo 0BA7)
DM: modulo digitale (Digital Module)
AM: modulo analogico (Analog Module)
1)
Per rendere disponibili questi quattro morsetti in un LOGO! 0BA7 li si deve configurare con
LOGO!Soft Comfort V7.0 nel programma di comando, quindi si deve scaricare il programma nel
dispositivo LOGO! 0BA7.
Programmazione di LOGO!
3.2 Ingressi/uscite EIB
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 73
3.2 Ingressi/uscite EIB
Il programma applicativo "20 CO LOGO! 900E02" controlla la comunicazione tra LOGO! e il
bus EIB/KNX mediante il modulo di comunicazione CM EIB/KNX.
Configurando il programma applicativo nell'ETS (EIB Tool Software) possibile definire la
suddivisione del campo di ingresso e di uscita di LOGO! come "canale hardware" e come
"canale virtuale" sul bus EIB/KNX.
Questa caratteristica vale anche per l'elaborazione analogica.
Viene assegnato un oggetto di comunicazione a ogni "canale hardware" e a ogni "canale
virtuale" del modulo LOGO!
L'orologio hardware di LOGO! pu essere utilizzato come master o come slave tramite il bus
EIB/KNX.
inoltre possibile parametrizzare il comportamento che gli oggetti di comunicazione del CM
EIB/KNX assumono quando cambia lo stato del bus EIB/KNX.
Un "canale di ingresso virtuale" pu essere utilizzato come stato del bus, ossia per
segnalare una caduta di tensione nel bus.
Le impostazioni dei valori analogici in LOGO! (Offset, Gain) non influiscono sui valori
analogici del modulo di comunicazione CM EIB/KNX (quest'ultimo presenta sempre come
valori analogici i valori grezzi compresi tra 0 e 1000). In questo caso necessario
parametrizzare la personalizzazione in ETS.
Funzioni del programma applicativo
Indicazione della configurazione hardware (numero di ingressi e uscite digitali locali,
ingressi analogici).
Selezione del master o dello slave.
Utilizzo di I24 come segnale dello stato del bus.
Comportamento in caso di caduta / ripristino della tensione del bus.
Per gli ingressi digitali mediante EIB/KNX: tipo di ingresso monoflop/normale.
Per le uscite digitali mediante EIB/KNX: tipo di uscita normale/dimmer/valutazione del
fronte.
Per le uscite analogiche mediante EIB/KNX e gli ingressi analogici di LOGO!: tipo di dati,
adattamento, invio ciclico e invio in caso di modifica del valore.
Per maggiori informazioni sulla configurazione del programma applicativo nell'ETS
consultare la descrizione aggiornata del programma.
Per il programma applicativo fare riferimento al database dei prodotti Siemens a partire dalla
versione J:
http://www.siemens.de/gamma
http://www.siemens.de/logo
Programmazione di LOGO!
3.3 Blocchi e numeri di blocco
LOGO!
74 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.3 Blocchi e numeri di blocco
Questo capitolo descrive come utilizzare gli elementi di LOGO! per creare circuiti complessi
e come collegare i blocchi tra loro e con gli I/O.
Il capitolo "Dallo schema elettrico al programma LOGO! (Pagina 76)" spiega come convertire
un circuito convenzionale in un programma di comando per LOGO!.
Blocchi
In LOGO! un blocco una funzione che converte le informazioni di ingresso in informazioni
di uscita. In passato l'operatore doveva cablare i singoli elementi nell'armadio elettrico o
nella scatola dei collegamenti.
Quando si crea il programma di comando si collegano i blocchi tra loro. Per farlo si deve
semplicemente scegliere il collegamento desiderato nel menu Co. La voce di menu Co
deriva dall'inglese "Connector" (morsetto).
Combinazioni logiche
I blocchi pi semplici sono costituiti da combinazioni logiche:
AND
OR
...
l1
l2
x
x
1
Q
Gli ingressi l1 e l2 sono collegati al blocco
OR. Gli ultimi due ingressi del blocco non
vengono utilizzati e vengono contrasseg-
nati con una 'x' dall'autore del programma
di comando.

Pi complesse sono le funzioni speciali:
Rel a impulso di corrente
Contatore avanti/indietro
Ritardo all'attivazione
Interruttore software
....
Lelenco completo delle funzioni di LOGO! riportato nel capitolo "Funzioni di LOGO!
(Pagina 135)".
Programmazione di LOGO!
3.3 Blocchi e numeri di blocco
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 75
Rappresentazione di un blocco sul display onboard di LOGO!
La figura rappresenta una visualizzazione tipica sul display onboard di LOGO!. Poich si pu
rappresentare un solo blocco per volta stata prevista la possibilit di specificare i numeri
dei blocchi, in modo da facilitare il controllo della struttura del circuito.
x
l3 Q4
B2 1
x B5
Rappresentazione nel displa\ di LOGO!
Numero del blocco -
assegnato da LOGO!
Qui collegato un
altro blocco
lngresso
Questo morsetto non
viene utilizzato
Blocco
Uscita

Assegnazione del numero del blocco
Ogni volta che si inserisce un blocco nel programma di comando LOGO! gli assegna un
numero.
LOGO! utilizza il numero per indicare i collegamenti tra i blocchi. I numeri di blocco servono
dunque a facilitare l'orientamento all'interno del programma di comando.
l6
l5 B1
l4 1
x B3
x
B3 Q1
B2 1
x B1
l3
l2 B1
l1 1
x B2
B1 Q1
Numeri dei blocchi
Questi blocchi
sono collegati tra
loro

La figura qui sopra mostra tre schermate del display onboard di LOGO! che insieme
costituiscono il programma di comando. Come si pu vedere LOGO! collega tra loro i blocchi
mediante i relativi numeri. Per scorrere il programma di comando usare il tasto .
Vantaggi dei numeri dei blocchi
Quasi ogni blocco pu essere collegato a un ingresso del blocco attuale sulla base del
relativo numero. Si possono cos utilizzare pi volte i risultati intermedi di combinazioni
logiche o di altre operazioni, risparmiando tempo e spazio di memoria e realizzando un
circuito con una struttura chiara. Per poterlo fare necessario tuttavia sapere come LOGO!
ha numerato i blocchi.
Programmazione di LOGO!
3.4 Dallo schema elettrico al programma LOGO!
LOGO!
76 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01

Nota
Realizzare uno schema pu facilitare la scrittura del programma di comando. Lo schema va
completato con i numeri che LOGO! ha assegnato ai blocchi.
Se per programmare LOGO! si utilizza il software LOGO!Soft Comfort possibile creare
direttamente uno schema logico del programma. LOGO!Soft Comfort consente inoltre di
assegnare nomi di 8 caratteri a un massimo di 100 blocchi e di visualizzarli nel display
onboard di LOGO! nel modo Parametrizzazione. Vedere in proposito il capitolo "Quattro
regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO! (Pagina 79)".

3.4 Dallo schema elettrico al programma LOGO!
Rappresentazione di uno schema elettrico
La seguente figura illustra un tipico schema elettrico che rappresenta la logica del circuito:
S2
S3
S1
K1
E1
K1
Gli interruttori (S1 OR S2) AND
S3 accendono o spengono
l'utilizzatore E1
ll rel K1 si attiva quando viene
soddisfatta la condizione (S1 OR
S2) AND S3.

Realizzazione del circuito con LOGO!
In LOGO! i circuiti vengono realizzati collegando fra loro blocchi e morsetti:
L1
N
S1 .. S3
l1
l2
x x
l3
Q1
1 &
Cablaggio degli ingressi
Programma di comando in LOGO!
Cablaggio delle uscite

Programmazione di LOGO!
3.4 Dallo schema elettrico al programma LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 77
Nota
Nonostante siano disponibili quattro ingressi per le combinazioni logiche (Pagina 140), per
motivi di chiarezza la maggior parte delle figure che seguono ne rappresentano solo tre. Il
quarto ingresso viene parametrizzato e programmato come gli altri tre.

Per creare un circuito logico in LOGO! si inizia dall'uscita.
L'uscita il carico o il rel che deve essere commutato.
Il circuito va quindi convertito in blocchi iniziando dall'uscita per finire con l'ingresso.
Fase 1: il contatto normalmente aperto S3 collegato in serie all'uscita Q1 e a un altro
elemento del circuito. Il collegamento in serie corrisponde a un blocco AND:
x
l3
Q1
&

Fase 2: S1 e S2 sono collegati in parallelo. Il circuito in parallelo corrisponde a un blocco
OR:
l1
l2
x x
l3
Q1
1 &

Ingressi inutilizzati
Il programma di comando assegna automaticamente ai morsetti non utilizzati uno stato che
garantisce il funzionamento del blocco. Se lo si desidera possibile contrassegnare i
morsetti non utilizzati con una 'x'.
Nel nostro esempio vengono utilizzati solo 2 ingressi del blocco OR e 2 del blocco AND; il
terzo e il quarto ingresso non utilizzati sono contrassegnati nel morsetto con una "x".
Collegare ora gli I/O con LOGO! .
Cablaggio
Collegare gli interruttori da S1 a S3 ai morsetti a vite di LOGO! :
Collegare S1 al morsetto I1 di LOGO!
Collegare S2 al morsetto I2 di LOGO!
Collegare S3 al morsetto I3 di LOGO!
L'uscita del blocco AND comanda il rel nell'uscita Q1. All'uscita Q1 collegato il carico E1.
Programmazione di LOGO!
3.4 Dallo schema elettrico al programma LOGO!
LOGO!
78 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempio di cablaggio
La seguente figura illustra il cablaggio di una versione di LOGO! a 230 V AC.
L1
N
S1 S2 S3
Q1
1 2
L1
N
L1 N l1 l2 l3 l4
Cablaggio degli ingressi
Cablaggio delle
uscite
Carico

Programmazione di LOGO!
3.5 Quattro regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 79
3.5 Quattro regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO!
Regola 1: Modifica del modo di funzionamento
Il programma di comando viene creato nel modo di funzionamento Programmazione. Una
volta collegata l'alimentazione e visualizzato "Nessun prg / Premere ESC", si pu
passare al modo di funzionamento Programmazione premendo il tasto ESC.
La modifica dei valori temporali e dei parametri in un programma di comando gi
esistente pu essere effettuata nei modi di funzionamento Parametrizzazione e
Programmazione. Durante la parametrizzazione LOGO! in modo RUN, ovvero continua
ad eseguire il programma di comando (vedere il capitolo "Configurazione di LOGO!
(Pagina 285)"). Per programmare necessario arrestare l'elaborazione del programma di
comando con il comando "Stop".
Per impostare il modo RUN eseguire il comando 'Avvia' del menu principale.
Quando il sistema in RUN si pu tornare nel modo Parametrizzazione premendo il tasto
ESC .
Per passare dal modo Parametrizzazione al modo Programmazione, eseguire il comando
"Stop" del menu di parametrizzazione e rispondere "S" al prompt "Arresta prg" portando
il cursore su "S" e confermando con il tasto OK.
Per maggiori informazioni sui modi di funzionamento consultare l'appendice "Struttura dei
menu di LOGO! (Pagina 353)".

Nota
Per la 0BA2 e le versioni precedenti vale quanto segue:
Per passare al modo Programmazione premere i tasti + +OK.
Per passare al modo Parametrizzazione premere i tasti ESC+OK.

Regola 2: Uscite e ingressi
Quando si scrive un programma di comando si procede sempre dall'uscita verso
all'ingresso.
Un ingresso pu essere collegato a pi uscite, mentre non possibile collegare la stessa
uscita a pi ingressi.
All'interno dello stesso percorso di programma non possibile collegare un'uscita a un
ingresso posto a monte. Per queste recursioni interne si devono utilizzare merker o
uscite.
Programmazione di LOGO!
3.5 Quattro regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO!
LOGO!
80 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Regola 3: Cursore e spostamento del cursore
Riguardo all'immissione del programma di comando valgono le seguenti regole.
Se il cursore ha l'aspetto di un carattere di sottolineatura lo si pu spostare come segue:
premere , , o per spostare il cursore all'interno del programma di comando
premere OK per passare alla selezione del morsetto/del blocco
premere ESC per uscire dal modo Programmazione.
Se il cursore ha l'aspetto di un rettangolo pieno si pu selezionare un morsetto o un
blocco:
premere o per selezionare un morsetto o un blocco
premere OK per confermare
premere ESC per tornare alla fase precedente.
Regola 4: Pianificazione
Prima di iniziare a scrivere un programma di comando si deve realizzare un progetto
completo su carta o programmare direttamente LOGO! utilizzando LOGO!Soft Comfort.
LOGO! in grado di memorizzare solo programmi di comando completi e corretti.
Programmazione di LOGO!
3.6 Riepilogo dei menu di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 81
3.6 Riepilogo dei menu di LOGO!

Menu di LOGO! 0BA6
La seguente figura illustra i menu di LOGO! 0BA6:
OK
OK
OK
ESC
ESC
ESC
= LOGO!
Modo Programmazione
Menu di programmazione
Menu principale
Menu di trasferimento
Menu di setup
Menu di parametrizzazione
Modo Parametrizzazione
Avvertenza: il
comando 'NUM lA MB'
disponibile solo nei
moduli di base che
supportano quattro
ingressi analogici.
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..
Config msg
PassZord
Cancel prg
>Modifica..
Lingua menu
NUM Al MB
LCD..
>Clock..
lmp param
>Stop
ProtezCopia
Modulo
> Modulo
Nome prg
lmposta..

Programmazione di LOGO!
3.6 Riepilogo dei menu di LOGO!
LOGO!
82 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Menu di LOGO! 0BA7
La seguente figura illustra i menu di LOGO! 0BA7:


OK
OK
OK
ESC
ESC
ESC
OK
ESC
= LOGO!
>Rete..
Diagnosi..
>Rete..
Diagnosi..
Menu di configurazione della rete
Menu di diagnostica
Modo
>lnd. lP
lnfo errore
Canc. info
Commuta
>lnfo unit
Modo Programmazione
Menu di programmazione
Menu principale
Menu di trasferimento
Menu di setup
Menu di parametrizzazione
Modo Parametrizzazione
Avvertenza: il
comando 'NUM lA MB'
disponibile solo nei
moduli di base che
supportano quattro
ingressi analogici.
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..
Config msg
PassZord
Cancel prg
>Modifica..
Lingua menu
NUM Al MB
LCD..
>Clock..
lmp param
>Stop
ProtezCopia
Modulo
> Modulo
Nome prg
lmposta..

Per maggiori informazioni sui menu consultare il paragrafo dell'appendice "Struttura dei
menu di LOGO! (Pagina 353)".
I menu di LOGO! TD contengono le impostazioni per la configurazione (Pagina 359) di
LOGO! TD. Sono un sottogruppo dei menu LOGO! e funzionano pi o meno nello stesso
modo.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 83
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
L'esempio sotto riportato spiega come creare un programma per il proprio progetto di
comando in LOGO!.
3.7.1 Selezione del modo Programmazione
LOGO! collegato all'alimentazione ed acceso. Il display visualizza il seguente
messaggio:
Premere ESC
Nessun prg

Impostare LOGO! nel modo Programmazione premendo il tasto ESC. Si passa cos al menu
principale di LOGO!.
Il menu principale di LOGO! 0BA6 il seguente:
1
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Il menu principale di LOGO! 0BA7 il seguente:

1
>Rete..
Diagnosi..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Il primo carattere della prima riga il cursore '>' che pu essere spostato in su e in gi con i
tasti e . Spostarlo su "" e confermare con il tasto OK. LOGO! apre il menu di
programmazione.
Il menu di programmazione di LOGO! il seguente:
2
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
84 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Anche in questo menu si pu spostare il cursore '>' con i tasti e . Spostare il cursore '>'
su "" e confermare con il tasto OK.
Il menu Modifica di LOGO! il seguente:
3
AQ
>Modif prg
Modif nome
Memoria?

Spostare il cursore '>' su "" (per scrivere il programma) e confermare con OK. Ora LOGO!
visualizza la prima uscita.

Q1


Prima uscita di LOGO!

Ci si trova ora nel modo Programmazione. Premere e per selezionare le altre uscite. A
questo punto si pu iniziare a scrivere il programma di comando.

Nota
Poich non ancora stata salvata una password per il programma di comando in LOGO!, si
passa direttamente al modo di modifica. Se il programma di comando appena salvato
protetto da una password, dopo aver selezionato "Modifica" e confermato con OK viene
richiesta la password. La modifica del programma di comando possibile solo dopo aver
digitato la password (Pagina 91) corretta.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 85
3.7.2 Primo programma di comando
Si consideri il seguente circuito parallelo costituito da due interruttori.
Schema elettrico
Lo schema elettrico corrispondente :
S2 S1
K1
E1
K1
L'interruttore S1 OR S2 attiva il
carico. LOGO! interpreta il
circuito in parallelo come un
'OR' logico perch l'uscita
viene attivata dall'interruttore
S1 'o' S2.

Tradotto nel programma di comando di LOGO!, significa che il rel K1 (nell'uscita Q1)
comandato da un blocco OR.
Programma di comando
S1 collegato al morsetto di ingresso I1 e S2 al morsetto di ingresso I2 del blocco OR.
Il corrispondente programma di comando in LOGO! ha la seguente struttura:
l1
l2
x
Q1
1

Cablaggio
Il cablaggio corrispondente :
1 2 2 2 2 1 1 1
Q1 Q2 Q3 Q4
L1 N l1 l2 l3 l4 l5 l6 l7 l8
L1
N
S1
S2
L
N

L'interruttore S1 attiva l'ingresso I1 e l'interruttore S2 l'ingresso I2. Il carico collegato al rel
Q1.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
86 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.7.3 Immissione del programma di comando
Ora si pu scrivere il programma di comando iniziando dall'uscita e procedendo verso
l'ingresso. Inizialmente LOGO! visualizza l'uscita.

Q1


La prima uscita di LOGO!

Sotto la Q di Q1 compare una lineetta che corrisponde al cursore. Il cursore indica il punto
del programma di comando in cui ci si trova e pu essere spostato con i tasti , , e .
Premere il tasto per spostare il cursore verso sinistra.

_ Q1


ll cursore indica il punto del
programma di comando in cui ci si
trova.

Immettere solo il primo blocco (OR) e passare al modo di modifica premendo il tasto OK.

Co Q1


ll cursore ha l'aspetto di un rettangolo
pieno:
ora si pu selezionare un morsetto o un
blocco.

Il cursore non compare pi come carattere di sottolineatura, ma come un rettangolo pieno
lampeggiante. A questo punto LOGO! mette a disposizione diverse opzioni.
Per selezionare le funzioni di base (GF) premere il tasto finch non compare GF, quindi
confermare con OK. LOGO! visualizza il primo blocco dell'elenco delle funzioni di base.

Q1
&
B1
ll primo blocco della lista delle funzioni di
base AND. Quando il cursore ha l'aspetto
di un rettangolo pieno significa che si deve
selezionare un blocco.

Premere o finch sul display non compare il blocco OR.

Q1
1
B1
ll cursore a forma di rettangolo pieno
ancora posizionato nel blocco.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 87
Premere il tasto OK per confermare le operazioni e uscire dalla finestra.

Q1
_ 1
B1
Q1
B1
1
La struttura completa del programma ll displa\ visualizza:
Numero del
blocco

Il primo blocco stato immesso. Ogni nuovo blocco viene contrassegnato automaticamente
con un numero. Ora non resta che collegare gli ingressi del blocco come indicato di seguito.
Premere il tasto OK.

Q1
Co 1
B1
ll displa\ visualizza:

Selezionare l'elenco Co e premere il tasto OK.

Q1
x 1
B1
ll displa\ visualizza:

Il primo elemento dell'elenco Co il carattere corrispondente a "Ingresso 1", cio "I1".

Nota
Premere per andare all'inizio dell'elenco Co: da I1, I2 .... a lo. Premere per andare alla
fine dell'elenco Co: da lo, hi, ... a I1.
Gli ingressi F1, F2, F3 e F4 sono nuovi per i dispositivi della serie 0BA6. Corrispondono ai
quattro tasti funzione del LOGO! TD opzionale.
La serie 0BA7 mette a disposizione ulteriori bit di registro di scorrimento (S1.1 ... S4.8),
morsetti non collegati (X1 ... X64) e merker analogici (AM1 ... AM16).
I nuovi morsetti per la serie 0BA7 sono costituiti dagli ingressi di rete digitali (NI1 ... NI64) e
analogici (NAI1 ... NAI32) e dalle uscite di rete digitali (NQ1 ... NQ64) e analogiche (NAQ1 ...
NAQ16). I morsetti non sono preconfigurati nel LOGO! 0BA7 e possono essere configurati
solo con LOGO!Soft Comfort V7.0 in un programma di comando, occorre quindi scaricare il
programma nel LOGO! 0BA7 per renderli disponibili in LOGO! dispositivo 0BA7.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
88 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01

Q1
l1 1
B1

Premere il tasto OK. I1 viene collegato allingresso del blocco OR. Il cursore si sposta
sull'ingresso successivo del blocco OR.

Q1
l1 1
B1
Q1
B1
1
l1
ll programma di comando creato in
LOGO! fino a questo momento:
ll displa\ visualizza:

Collegare l'ingresso I2 all'ingresso del blocco OR.
1. Passare al modo di modifica. Tasto OK
2. Selezionare l'elenco Co. Tasto o
3. Confermare l'elenco Co. Tasto OK
4. Selezionare I2. Tasto o
5. Confermare I2. Tasto OK
Ora I2 collegato allingresso del blocco OR.
_
l2 Q1
l1 1
B1
Q1
B1
1
l1
l2
Programma di comando
completo finora elaborato in
LOGO!:
ll displa\ visualizza:

In questo programma di comando gli ultimi due ingressi del blocco OR non sono necessari.
Gli ingressi non utilizzati possono essere contrassegnati con una 'x'. Immettere 2 volte il
carattere 'x'.
1. Passare al modo di modifica. Premere OK
2. Selezionare l'elenco Co. Tasto o
3. Confermare l'elenco Co. Premere OK
4. Selezionare 'x'. Tasto o
5. Confermare x. Tasto OK


B1 Q1


Q1
B1
1
l1
l2
x
ll displa\ visualizza: Questo il la\out del
programma di comando:

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 89


Nota
possibile invertire singoli ingressi delle funzioni di base e delle funzioni speciali, ovvero
se in un ingresso presente un segnale logico "1", il programma di comando fornir in
uscita uno "0". Allo stesso modo un segnale "0" logico viene invertito in "1".
Per invertire un ingresso collocarvi il cursore, ad es.:
x
l3 Q1
l2 1
l1 B1

Confermare con il tasto OK.
Premere quindi o per invertire lingresso:
Premere quindi il tasto ESC.
x
l3 Q1
l2 1
l1 B1
Q1
B1
l1
l2
l3
1
x
Struttura del programma di
comando:

Se si desidera verificare il programma di comando creato, utilizzare i tasti o per scorrerlo
con il cursore.
Ora si pu uscire dalla modalit di programmazione. Tornare al menu di programmazione.
Tasto ESC

Nota
LOGO! memorizza il programma di comando nella memoria non volatile e lo mantiene finch
l'utente non lo elimina intenzionalmente.
Per fare in modo che, in caso di caduta della rete elettrica, i valori attuali delle funzioni
speciali restino in memoria, necessario che tali funzioni supportino il parametro
"Ritenzione" e che sia disponibile la necessaria memoria di programma. Quando si inserisce
una funzione il parametro "Ritenzione" disattivato ed quindi necessario abilitarlo
selezionando la relativa opzione.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
90 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.7.4 Assegnazione del nome al programma di comando
Il programma di comando pu essere identificato con un nome composto da un massimo di
16 lettere maiuscole e minuscole, numeri e caratteri speciali.
Quando LOGO! visualizza questa schermata eseguire le seguenti operazioni:
1
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

1. Premere o per spostare il cursore '>' in "".
2. Premere OK per confermare "".
2
AQ
Modif prg
>Modif nome
Memoria?

3. Premere o per spostare il cursore '>' in "".
4. Premere OK per confermare "".
Premere e per disporre le lettere, i numeri e i caratteri speciali in ordine ascendente o
discendente. Si pu scegliere qualsiasi lettera, numero o carattere speciale.
Per inserire uno spazio basta spostare il cursore nella posizione successiva. Lo spazio il
primo carattere dell'elenco.
Esempi:
Premere una volta per selezionare "A". Premere 4 volte per selezionare " { ", ecc.
disponibile il seguente set di caratteri:

A B C D E F G H I J K L M N O
P Q R S T U V W X Y Z a b c d e
f g h i j k l m n o p q r s t u
v w x y z 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 !
" # $ % & ' ( ) * + , - . / : ;
< = > ? @ [ \ ] ^ _ ' { | } ~
Ad es. se si vuole chiamare il programma "ABC" procedere nel seguente modo:
1. Selezionare "A". Tasto
2. Spostarsi sulla lettera successiva. Tasto
3. Selezionare "B". Premere
4. Spostarsi sulla lettera successiva. Tasto
5. Selezionare "C". Tasto
6. Confermare il nome completo. Tasto OK
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 91
Ora il programma contrassegnato dal nome "ABC" e LOGO! torna al menu di
programmazione.
Per modificare il nome del programma procedere come per l'assegnazione.

Nota
Il nome del programma di comando pu essere modificato solo nel modo Programmazione,
ma pu essere letto sia nel modo Programmazione che nel modo Parametrizzazione.

3.7.5 Password per la protezione del programma di comando
La password protegge il programma di comando impedendo l'accesso alle persone non
autorizzate.
La password del programma pu essere assegnata e disattivata solo da LOGO! Basic e da
LOGO!Soft Comfort e pu essere modificata solo da LOGO! Basic. Se stata assegnata
una password e si sta utilizzando LOGO! TD (versione ES4 o successiva) con il modulo
base LOGO! (versione ES4 o successiva), per poter commutare LOGO! da RUN a STOP da
LOGO! TD necessario specificare la password. Non possibile arrestare l'esecuzione del
programma di comando di LOGO! da LOGO! TD senza specificare la password.

Nota
La funzione di protezione mediante password disponibile solo nel LOGO! TD con versione
ES4 o superiore. Questa funzione disponibile solo se:
La versione minima del modulo base LOGO! e di LOGO! TD installata la ES4
LOGO! si trova in modalit RUN e si vuole passare in STOP
Si pu assegnare a LOGO! una sola password per proteggere il programma di comando. La
password pu essere assegnata solo da LOGO! Basic e da LOGO!Soft Comfort. Per
commutare LOGO! da RUN a STOP con LOGO! TD, necessario immettere la password in
LOGO! TD come indicato pi avanti nel paragrafo "Commutazione di LOGO! da RUN a
STOP con LOGO! TD".
LOGO! 0BA7 dispone di un nuovo comando di menu per la password che consente di
modificare il modo di comunicazione di LOGO! da normale (client/server) a slave o
viceversa.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
92 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Assegnazione della password in LOGO! Basic
La password pu contenere fino a 10 caratteri e deve essere composta esclusivamente da
lettere maiuscole. In LOGO! Basic la password pu essere assegnata, modificata o
disattivata solo dal menu "Password".
Per immettere la password eseguire le seguenti operazioni nel menu di programmazione:
1
Config Msg..
>PassZord
Cancel prg
Modifica..

1. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
2. Confermare "": Tasto OK
Premere o per scorrere l'alfabeto dalla A alla Z o viceversa e scegliere le lettere.
Poich LOGO! Basic mette a disposizione soltanto lettere maiuscole per la password,
con il tasto si raggiungono rapidamente le ultime lettere dell'alfabeto (inglese in questo
esempio):
Premere una volta per selezionare "Z".
Premere due volte per selezionare "Y", ecc.
Il display visualizza:
Nuovo:
NoPassZord
Vecchio:

Ad es. per immettere la password "AA" si procede come per l'immissione del nome del
programma di comando.
3. Selezionare "A". Tasto
4. Spostarsi sulla lettera successiva. Tasto
5. Selezionare "A". Tasto
Il display ora visualizza:
AA
Nuovo:
NoPassZord
Vecchio:

6. Confermare la password. Tasto OK
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 93
Ora il programma di comando protetto dalla password "AA" e LOGO! torna al menu di
programmazione.

Nota
Se si interrompe con ESC limmissione della password LOGO! Basic torna al menu di
programmazione senza salvarla.
La password pu essere immessa anche con LOGO!Soft Comfort. Non possibile
modificare un programma di comando protetto da password nel modulo base LOGO!, n
caricarlo in LOGO!Soft Comfort se prima non si specifica la password corretta.
Per poter creare e modificare un programma di comando per un modulo (card) protetto
necessario assegnargli una password (Pagina 301).

Modifica della password da LOGO! Basic
Per modificare la password necessario conoscere la password valida. Per modificare la
password eseguire le seguenti operazioni nel menu di programmazione:
1. Spostare il cursore '>' su "": premere o
1
Config Msg..
>PassZord
Cancel prg
Modifica..

2. Confermare "": premere OK
Immettere la vecchia password (nel nostro caso: 'AA') ripetendo le operazioni da 3 a 6
precedentemente descritte. Premere OK . Il display visualizza:
AA
Nuovo:
Vecchio:

Ora si pu immettere la nuova password, ad esempio, "ZZ".
3. Selezionare "Z". Tasto
4. Spostarsi sulla lettera successiva. Tasto
5. Selezionare "Z". Tasto
Il display visualizza:
ZZ
AA
Nuovo:
Vecchio:

6. Confermare la nuova password. Tasto OK
Viene impostata la nuova password "ZZ" e LOGO! torna al menu di programmazione.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
94 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Disattivazione della password da LOGO! Basic
Per disattivare la password e consentire, ad esempio, ad un altro utente di modificare un
programma di comando, necessario conoscere la password attuale (nel nostro esempio
"ZZ"), come in caso di modifica.
Per disattivare la password eseguire le seguenti operazioni nel menu di programmazione:
1
Config Msg..
>PassZord
Cancel prg
Modifica..

1. Spostare il cursore '>' su "": premere o
2. Confermare "": premere OK
Immettere la password attuale come indicato pi sopra ai punti da 3 a 5. Confermare il
valore immesso con il tasto OK.
Il display visualizza:
ZZ
Nuovo:
Vecchio:

Per disattivare la password lasciare vuoto il campo di immissione:
3. Confermare la password "vuota". Tasto OK
La password stata eliminata e LOGO! torna al menu di programmazione.

Nota
Dopo la disattivazione, la richiesta di immissione della password non compare pi e si pu
accedere al programma senza password.
Per eseguire pi rapidamente i prossimi esercizi ed esempi consigliabile lasciare la
password disattivata.

Password password errata
Se si specifica la password errata e la si conferma con OK, LOGO! Basic non passa al modo
di modifica ma torna nel menu di programmazione finch non si immette la password
corretta.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 95
Commutazione di LOGO! da RUN a STOP con LOGO! TD
Per commutare da RUN a STOP con LOGO! TD necessario specificare la password (se
stata impostata). quindi necessario conoscere l'eventuale password assegnata. Se la
password non stata impostata nel modulo base LOGO!, LOGO! TD non la richiede.
Se LOGO! protetto da una password, per commutarlo da RUN a STOP con LOGO! TD
procedere nel seguente modo:
1. Premere ESC in LOGO! TD per commutare LOGO! da RUN a STOP. LOGO! TD
visualizza la seguente schermata:

Diagnosi..
>Rete..
LOGO! TD
(versione ES7)
LOGO! TD
(versione ES4/ES5/ES6)

Config msg
lmposta..
>STOP
lmp param

2. e premere il tasto OK. LOGO! TD visualizza la seguente schermata:
S
>No
Arresta prg

3. Premere per spostare il cursore su "S" e premere OK. Immettere la password corretta
(in questo caso: "ZZ"). Se si specifica una password errata, LOGO! TD torna nella
schermata del punto 1.
ZZ
PassZord?

4. Premere OK per uscire dalla schermata per l'immissione della password. LOGO! TD apre
il menu principale.
Menu principale di LOGO! TD (versione ES6 o precedente):

Avvia
Config msg
>Setup..

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
96 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Menu principale di LOGO! TD (versione ES7):

>Modulo..
Avvia
Config msg
Setup..
>Rete..
Diagnosi..

LOGO! commuta in STOP.

Nota
Quando si chiude LOGO! TD la password viene resettata. All'avvio successivo, quando si
accede a questa funzione protetta da password (da RUN a STOP) viene chiesto di
immettere la password in LOGO! TD.
Se la schermata per l'immissione della password (come indicato al punto 3) resta invariata
per pi di un minuto dopo che l'utente ha premuto un tasto, LOGO! TD visualizza
automaticamente una delle seguenti schermate:
Data e ora attuali, se nel modulo base LOGO! collegato a LOGO! TD non sono presenti
messaggi attivi
Messaggi attivi, se sono presenti nel modulo base LOGO! collegato a LOGO! TD
Valori degli ingressi digitali se il modulo base LOGO! collegato a LOGO! TD un LOGO!
Pure
LOGO! TD pu commutare LOGO! da STOP a RUN, ma in questo caso non necessario
specificare la password.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 97
3.7.6 Impostazione di LOGO! in modo RUN
LOGO! pu essere impostato in RUN dal menu principale.
1 >Avvia
Setup..
Modulo..
Programma..

1. Tornare al menu principale. Tasto ESC
2. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
3. Confermare "": Tasto OK
LOGO! avvia il programma di comando e visualizza sul display le schermate illustrate di
seguito.
3: 00253
2: 010000
1: 00000
Al:
2..01234
1..0123456789
0.. 123456789
l:
6: 00005
5: 00000
4: 00010
Al:
2011-01-24
Mo 09:00
1..0123456
0.. 123456789
Q:




Schermata di LOGO! in modo RUN
Schermata iniziale: data e ora attuali (solo nelle versioni con orologio
hardZare). Questa schermata lampeggia fino a quando non sono state
impostate correttamente la data e l'ora.
Oppure: lngressi digitali (vedi cap. 7.2.5)
Oppure: Menu di parametrizzazione - Questa schermata iniziale di
configurazione disponibile solo in LOGO! 0BA7 (vedi cap. 7.2.5).
lngressi da l1 a l9
lngressi da l10 a l19
lngressi da l20 a l24
Uscite da Q1 a Q9
Uscite da Q10 a Q16
lngressi analogici da Al1 a Al3
lngressi analogici da Al4 a Al6
Premere
Premere
Premere
Premere

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
98 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2: 010000
1: 00000
AQ:
2..01234567
1..0123456789
0.. 123456789
M:
8: 00000
7: 00000
Al:
ESC+C




Merker da M1 a M9
Uscite analogiche da AQ1 a AQ2
lngressi analogici da Al7 a Al8
Merker da M10 a M19
Merker da M20 a M27
4 tasti cursore per la modifica manuale
del programma di comando (ESC +
tasto)
Premere
Premere
Premere

Cosa significa: "LOGO! in RUN"?
Nella modalit RUN LOGO! esegue il programma di comando, ovvero prima legge lo stato
degli ingressi, quindi determina lo stato delle uscite mediante il programma di comando e
infine attiva o disattiva le uscite in base alle impostazioni.
LOGO! rappresenta lo stato degli I/O nel seguente modo:
2..01234
1..0123456789
0.. 123456789
l:
1..0123456
0.. 123456789
Q:
L'ingresso/uscita ha lo stato
'1': invertito
L'ingresso/uscita ha lo stato
'0': non invertito
ln questo esempio solo l1, l15, Q8 e Q12 sono "high".

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 99
Indicazione dello stato sul display
1..0123456
0.. 123456789
Q:
2..01234
1..0123456789
0.. 123456789
l:
L1
S1 S2
l2
=1
l1
Q1
N
Applicazione
all'esempio descritto:
Quando l'interruttore S1 chiuso
l'ingresso l1 'high'.
LOGO! calcola lo stato delle uscite
sulla base del programma di
comando.
ln questo caso l'uscita Q1 = 1.
Quando Q1 = 1 LOGO! imposta il
rel Q1 e il carico collegato a Q1
viene alimentato.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
100 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.7.7 Secondo programma di comando
Nei precedenti capitoli stato creato un primo programma di comando e gli sono stati
assegnati un nome ed eventualmente una password. Il presente capitolo spiega come
modificare i programmi creati e utilizzare le funzioni speciali.
Con il secondo programma di comando verr illustrato:
come si aggiunge un blocco ad un programma di comando
come si sceglie un blocco per una funzione speciale
come si assegnano i parametri.
Modifica dei programmi
Per scrivere il secondo programma di comando si utilizzer il primo con alcune piccole
modifiche.
Si consideri innanzitutto lo schema elettrico del secondo programma di comando:
L1
E1
K1 S2 S1
N
K1
La prima parte del circuito gi nota. l
due interruttori S1 e S2 commutano un
rel che ha la funzione di attivare il
carico E1 e di disattivarlo dopo un
tempo di ritardo di 12 minuti.

Il programma di comando in LOGO! ha questa struttura:
l1
l2
x
x
Q1
1
Par
Nuovo
blocco
inserito

Dal primo programma di comando sono stati ripresi il blocco OR e il rel di uscita Q1. L'unico
elemento nuovo il blocco di ritardo alla disattivazione.
Modifica del programma di comando
Impostare LOGO! nel modo Programmazione.
Procedere come indicato di seguito.
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione.
(In RUN: premere ESC e uscire dal modo Parametrizzazione. Selezionare il comando
'Stop', confermare con il tasto OK, spostare il cursore '>' su 'S' e premere nuovamente il
tasto OK). Per maggiori informazioni vedere il capitolo "Quattro regole fondamentali per
l'utilizzo di LOGO! (Pagina 79)".
2. Nel menu principale scegliere "Programma".
3. Selezionare "Modifica.." nel menu di programmazione e confermare con OK. Quindi
selezionare "Modif prg" e confermare con OK.
Se richiesto, specificare la password e confermare con OK.
A questo punto possibile modificare il programma di comando.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 101
Inserimento di un nuovo blocco nel programma di comando
Premere per spostare il cursore sotto la B di B1 (B1 il numero del blocco OR).

B1 Q1



Inserire il nuovo blocco in questo punto.
Confermare con il tasto OK.

BN Q1


LOGO! visualizza l'elenco BN.

Premere il tasto per selezionare lelenco SF.

SF Q1


L'elenco SF contiene i blocchi per le
funzioni speciali.

Premere il tasto OK.
Viene visualizzato il blocco della prima funzione speciale.
Q1
Trg
Par
Quando si seleziona un blocco per una funzione
speciale o di base, LOGO! lo visualizza sul displa\. ll
cursore posizionato nel blocco e ha la forma di un
rettangolo pieno.
Per selezionare il blocco desiderato premere o .

Selezionare il blocco (ritardo alla disattivazione, vedere la figura qui sotto) e premere OK.
Q1
Par
R
B1
B2
ll blocco aggiunto viene contrassegnato con il
numero B2. ll cursore si trova sull'ingresso
superiore del blocco inserito.
Prima che venga
selezionato 'OK' qui
compare "Trg"

Il blocco B1 precedentemente collegato a Q1 viene collegato automaticamente all'ingresso
superiore del blocco inserito. possibile collegare solo ingressi digitali con uscite digitali o
ingressi analogici con uscite analogiche. In caso contrario il "vecchio" blocco viene
cancellato.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
102 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Il blocco per il ritardo alla disattivazione ha 3 ingressi. Quello superiore l'ingresso di trigger
(Trg), che ha la funzione di avviare il conteggio del tempo di ritardo alla disattivazione.
Nell'esempio il ritardo alla disattivazione viene avviato dal blocco OR B1. L'ingresso di reset
resetta il tempo e l'uscita e il parametro T dell'ingresso Par imposta il tempo di ritardo alla
disattivazione.
Nell'esempio l'ingresso di reset della funzione di ritardo alla disattivazione resta inutilizzato e
viene quindi identificato con un morsetto 'x'.
Q1
Par
x
B1
B2
Sul displa\ compare questa struttura

Parametrizzazione di un blocco
Ora si deve specificare il tempo di ritardo alla disattivazione T.
1. Spostare il cursore su Par (se non si trova gi in questa posizione). Tasto o
2. Passare al modo di modifica. Tasto OK
LOGO! visualizza i parametri nella finestra di parametrizzazione.
T =00:00s
B2 +R
Valore di tempo Base di tempo
+ significa: il parametro viene
visualizzato e pu essere modificato
nel modo Parametrizzazione.
R significa: stata attivata la
ritenzione per questo blocco.
T: il parametro
del blocco B2
una funzione di
temporizzazione

Per modificare il valore:
Premere e per posizionare il cursore.
Premere e per modificare il valore nel punto desiderato.
Confermare il valore immesso con il tasto OK.
Impostazione del tempo
Per impostare un tempo T di 12:00 minuti:
1. Spostare il cursore sulla prima cifra. Tasto o
2. Selezionare la cifra '1'. Tasto o
3. Spostare il cursore sulla seconda cifra. Tasto o
4. Selezionare la cifra '2'. Tasto o
5. Spostare il cursore sull'unit. Tasto o
6. Scegliere la base di tempo 'm' (per i minuti). Tasto o
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 103
Come visualizzare/nascondere i parametri - modo di protezione dei parametri
Per visualizzare/nascondere un parametro in modo da consentirne/impedirne la modifica,
procedere come indicato di seguito.
1. Spostare il cursore sul modo di protezione. Tasto o
2. Selezionare il modo di protezione. Tasto o
Il display visualizza la seguente indicazione:
T =12:00m
B2 -R
T =12:00m
B2 +R
Modo di protezione +: il valore
del tempo T pu essere
modificato nel modo Param-
etrizzazione
Modo di protezione -: nel
modo Parametrizzazione il
valore del tempo T non viene
visualizzato
oppure

3. Confermare le operazioni effettuate. OK
Attivazione/disattivazione della ritenzione
Per decidere se, in caso di caduta della rete elettrica, i dati attuali verranno memorizzati o
meno procedere come indicato di seguito.
1. Spostare il cursore sullopzione della ritenzione. Tasto o
2. Selezionare il tipo di ritenzione. Tasto o
Il display visualizza:
T =12:00m
B2 -R
T =12:00m
B2 -/
oppure
Ritenzione R: i dati attuali
vengono memorizzati in modo
permanente
Ritenzione /: i dati attuali non
vengono memorizzati in modo
permanente

3. Confermare le operazioni effettuate con il tasto OK.


Nota
Per maggiori informazioni sul modo di protezione consultare il capitolo "Protezione dei
parametri (Pagina 152)".
Per maggiori informazioni sulla ritenzione consultare il capitolo "Ritenzione (Pagina 151)".
Il modo di protezione e l'impostazione della ritenzione possono essere modificati solo nel
modo Programmazione e non in quello di Parametrizzazione.
Nel presente manuale il modo di protezione ("+" o "-") e la ritenzione ("R" o "/") vengono
indicati solo nelle schermate in cui possibile modificarne l'impostazione.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
104 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Verifica del programma di comando
A questo punto il ramo del programma per Q1 completo e LOGO! visualizza l'uscita Q1.
possibile visualizzare un'altra volta il programma di comando sul display. I tasti permettono
di spostarsi allinterno del programma, premendo o ci si sposta da un blocco allaltro
mentre con e ci si sposta tra gli ingressi di un blocco.
Disattivazione del modo Programmazione
Nonostante sia gi stato spiegato come uscire dal modo Programmazione durante la
creazione del primo programma di comando, qui di seguito vengono riepilogate le operazioni
principali.
1. Tornare al menu di programmazione. Tasto ESC
2. Tornare al menu principale. Premere ESC
3. Spostare il cursore '>' su 'Avvia'. Tasto o
4. Confermare 'Avvia'. Tasto OK
LOGO! torna in RUN.
2008-05-26
Mo 09:30
Utilizzando i tasti e ci si pu spostare in
avanti o indietro e controllare lo stato degli
ingressi e delle uscite.

3.7.8 Eliminazione di un blocco
Si supponga di voler eliminare il blocco B2 dal programma di comando e di voler collegare
B1 direttamente a Q1.
l1
l2
x
x
Q1
1
Par
B2
B1

Procedere come indicato di seguito.
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione
(eventualmente vedere il capitolo "Quattro regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO!"
(Pagina 79)).
1
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

2. Selezionare "": premere o
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 105
3. Confermare "": Tasto OK
(se richiesta, inserire la password e confermare con OK)
4. Selezionare "": premere o
2
AQ
>Modif prg
Modif nome
Memoria?

5. Confermare "": Tasto OK
6. Spostare il cursore su B2, l'ingresso di Q1. Tasto

B2 Q1



7. Confermare con il tasto OK.
8. Sostituire il blocco B2 con B1 nell'uscita Q1. Procedere come indicato di seguito.
Selezionare l'elenco BN . Tasto o
Confermare l'elenco BN. Tasto OK
Selezionare 'B1'. Tasto o
Confermare 'B1'. Tasto OK
Risultato: il blocco B2 viene eliminato perch non viene pi utilizzato nel programma. Il
blocco B1 ha sostituito B2 direttamente nell'uscita.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
106 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.7.9 Eliminazione di gruppi di blocchi
Se, ad esempio, si vogliono eliminare i blocchi B1 e B2 dal seguente programma di
comando (uguale a quello descritto nel capitolo "Secondo programma di comando
(Pagina 100)") procedere nel seguente modo:
l1
l2
x
x
Q1
1
Par
B2
B1

1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione
(eventualmente vedere il capitolo "Quattro regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO!
(Pagina 79)").
1
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

2. Per selezionare "": premere o
3. Per confermare "": premere OK
(se richiesta, inserire la password e confermare con OK)
4. Per selezionare "": premere o
2
AQ
>Modif prg
Modif nome
Memoria?

5. Per confermare "": Tasto OK
6. Posizionare il cursore sull'ingresso di Q1, sotto B2, con il tasto .

B2 Q1



7. Confermare con OK.
8. Selezionare ora il morsetto "x" nell'uscita Q1 invece del blocco B2. Procedere come
indicato di seguito.
Selezionare l'elenco Co. Tasto o
Confermare l'elenco Co. Premere OK
Selezionare 'x'. Tasto o
Confermare 'x'. Tasto OK
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 107
Risultato: LOGO! elimina il blocco B2 perch non viene pi utilizzato nel programma. LOGO!
elimina inoltre tutti i blocchi collegati a B2 ovvero, in questo esempio, anche il blocco B1.
3.7.10 Correzione degli errori di programmazione
LOGO! consente di correggere facilmente gli errori di programmazione.
Mentre ancora attivo il modo di modifica si pu tornare indietro di un'operazione con
ESC.
Se sono gi stati configurati tutti gli ingressi, si pu semplicemente riconfigurare
l'ingresso errato come spiegato di seguito.
1. Spostare il cursore nel punto in cui stato effettuato un inserimento errato.
2. Passare al modo di modifica premendo il tasto OK
3. .Immettere l'ingresso corretto.
possibile sostituire un blocco con un blocco nuovo solo se quest'ultimo ha lo stesso
numero di ingressi del primo. Si pu per cancellare il vecchio blocco e inserirne uno nuovo
di qualsiasi tipo.
3.7.11 Selezione dei valori analogici di uscita per la transizione RUN/STOP
possibile selezionare i valori analogici che verranno assunti dalle uscite analogiche
quando LOGO! passa da RUN a STOP.
Nel menu di programmazione:
1
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

1. Spostare il cursore '>' su "": premere o
2. Selezionare "": premere OK
3. Spostare il cursore '>' su 'AQ'. premere o
4. Selezionare "AQ": premere OK
5. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
2
Tipo AQ
>AQ in Stop

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
108 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
6. Selezionare "": Tasto OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
3
4
Ultimo
AQ in Stop
Ultimo
>Definito

Le prime due righe riportano le selezioni effettuate. La riga in basso indica l'impostazione
attuale dei canali di uscita analogici. Per default impostato 'Ultimo'.
Si pu scegliere fra "" o "". "" significa che vengono mantenuti gli ultimi valori
assunti dalle uscite analogiche e "" che le uscite vengono impostate su valori specifici.
Quando LOGO! passa da RUN a STOP cambiano anche i valori delle uscite analogiche
in base all'opzione selezionata.
7. Selezionare limpostazione desiderata. Tasto o .
8. Confermare l'operazione. Tasto OK
Definizione di un valore specifico per le uscite analogiche
Per fare in modo che le due uscite analogiche vengano impostate su un valore specifico
procedere come indicato di seguito.
1. Spostare il cursore '>' su "": premere o
3
4
Ultimo
AQ in Stop
Ultimo
>Definito

2. Confermare "": Tasto OK
Il display visualizza:
AQ2: 00.00
AQ1: 00.00

3. Inserire un valore specifico per ognuna delle due uscite analogiche.
4. Confermare l'operazione. premere OK
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 109
3.7.12 Definizione del tipo di uscite analogiche
Le uscite analogiche possono essere da 0..10 V/0..20 mA (impostazione di default) o da
4..20 mA.
Per definire il tipo delle uscite analogiche eseguire le seguenti operazioni iniziando dal menu
di programmazione:
1
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

1. Spostare il cursore '>' su "": premere o
2. Selezionare "": premere OK
3. Spostare il cursore '>' su 'AQ'. premere o
4. Selezionare 'AQ': premere OK
5. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
2 >Tipo AQ
AQ in Stop

6. Selezionare "": Tasto OK
LOGO! visualizza, ad esempio, la seguente schermata:
AQ2: 4..20mA
AQ1: default

Viene indicato il tipo di ciascun canale analogico. Per modificarlo procedere come
indicato di seguito.
7. Spostarsi sull'AQ che si vuole modificare. Tasto o
8. Selezionare l'impostazione di default (0..10 V/0..20 mA) o 4..20 mA. Tasto o
9. Confermare la selezione. Premere OK
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
110 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.7.13 Eliminazione del programma di comando e della password
Per eliminare un programma di comando e una password procedere come indicato di
seguito.
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione (menu principale). LOGO! apre il menu
principale:
LOGO! Menu principale 0BA6:
1
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Menu principale di LOGO! 0BA7:

1
>Rete..
Diagnosi..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

1. Nel menu principale spostare il cursore '>' su "" con o . Premere OK. LOGO! apre il
menu di programmazione.
2. Spostare il cursore '>' su "" nel menu di programmazione: premere o
2
Config Msg..
PassZord
>Cancel prg
Modifica..

3. Confermare "": Tasto OK
S
>No
Cancel prg

Se non si vuole eliminare il programma di comando, lasciare il cursore '>' su 'No' e
premere il tasto OK.
Se si certi di voler eliminare il programma dalla memoria:
4. Spostare il cursore '>' su 'S'. Tasto o
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 111
5. Premere il tasto OK.
ZZ
Per evitare l'eliminazione accidentale del
programma di comando viene richiesto di
specificare la passZord (se stata
assegnata).
PassZord?

6. Specificare la password.
7. Premere il tasto OK. Il programma di comando e la password vengono eliminati.
3.7.14 Impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare
possibile attivare o disattivare limpostazione automatica dellora legale e dellora solare:
nel modo Parametrizzazione richiamando il comando di menu ""
1
lmp param
>Stop
Nome prg
lmposta..

nel modo Programmazione richiamando il comando di menu ""
2
Avvia
>Setup..
Modulo..
Programma..

Attivazione/disattivazione dell'impostazione automatica dell'ora solare e legale nel modo
Programmazione
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione. LOGO! visualizza il menu principale.
2. Selezionare "": premere o
3. Confermare "": premere OK
4. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
3
LCD..
>Clock..
Lingua menu
NUM Al MB

5. Confermare "": premere OK
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
112 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
6. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
4
Sincronizza
>Ora S/L..
lmpos cloc

7. Confermare "": Tasto OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
Off
Ora S/L:
Off
>On

L'impostazione attuale dell'opzione di impostazione automatica dell'ora solare e legale
compare nella riga in basso. Per default impostato 'Off' (disattivato).
Attivazione/disattivazione dell'impostazione automatica dell'ora solare e legale nel modo
Parametrizzazione
Per attivare o disattivare l'impostazione automatica dell'ora legale e solare nel modo
Parametrizzazione, selezionare "" nel menu di parametrizzazione, quindi scegliere i menu
"" e "". A questo punto possibile attivare o disattivare limpostazione automatica
dellora solare e legale.
Attivazione dellimpostazione automatica dellora solare e legale
Per attivare l'impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare e impostarne i
parametri procedere nel seguente modo:
1. Spostare il cursore '>' su 'On'. Tasto o
2. Confermare 'On'. Tasto OK
Il display visualizza:
EU

3. Selezionare l'impostazione desiderata. Tasto o
Significato della rappresentazione sul display:
'EU' corrisponde all'inizio e alla fine dell'ora legale in Europa.
'UK' corrisponde all'inizio e alla fine dell'ora legale in Gran Bretagna.
'US1' corrisponde allinizio e alla fine dellora legale negli Stati Uniti prima del 2007.
'US2' corrisponde allinizio e alla fine dellora legale negli Stati Uniti a partire dal 2007.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 113
'AUS' corrisponde all'inizio e alla fine dell'ora legale in Australia.
'AUS-TAS' corrisponde all'inizio e alla fine dell'ora legale in Australia/Tasmania.
'NZ' corrisponde all'inizio e alla fine dell'ora legale in Nuova Zelanda.
. . : impostazione del mese, del giorno e della differenza di fuso orario.
La seguente tabella indica gli orari predefiniti per il passaggio tra l'ora legale e solare.

Inizio dell'ora legale Fine dell'ora legale Differenza di
fuso orario
EU Ultima domenica di marzo:
02:0003:00
Ultima domenica di ottobre:
03:0002:00
60 min.
UK Ultima domenica di marzo:
01:0002:00
Ultima domenica di ottobre:
02:0001:00
60 min.
US1 Prima domenica di aprile:
02:0003:00
Ultima domenica di ottobre:
02:0001:00
60 min.
US2 Seconda domenica di marzo:
02:0003:00
Prima domenica di novembre:
02:0001:00
60 min.
AUS Ultima domenica di ottobre:
02:0003:00
Ultima domenica di marzo:
03:0002:00
60 min.
AUS-
TAS
Prima domenica di ottobre:
02:0003:00
Ultima domenica di marzo:
03:0002:00
60 min.
NZ Prima domenica di ottobre:
02:0003:00
Terza domenica di marzo:
03:0002:00
60 min.
.. Personalizzazione del mese e
del giorno; 02:0002:00 +
differenza di fuso orario
Personalizzazione del mese e del
giorno; differenza tra i fusi orari
03:0003:00 - differenza tra i fusi
orari
Definito dall'utente
(con precisione
al minuto)



Nota
La differenza di fuso orario pu essere compresa tra 0 e 180 minuti.
La selezione US2 supportata solo nei dispositivi LOGO! della serie 0BA6.

Si supponga di voler attivare l'impostazione automatica dell'ora solare e legale per l'Europa:
1. Spostare il cursore '>' su 'EU'. Tasto o
2. Confermare 'EU'. Tasto OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
On EU
Ora S/L:
Off
>On

LOGO! indica che stata attivata l'impostazione dell'ora legale e solare per l'Europa.
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
114 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Parametri definiti dall'utente
Se i parametri o le impostazioni non corrispondono a quelli del proprio Paese possibile
definirli con il comando di menu '. .'. Procedere come indicato di seguito.
1. Confermare di nuovo 'On'. Tasto OK
2. Spostare il cursore '>' su '. .'. Tasto o
3. Confermare il comando di menu '. .' : Tasto OK
Il display visualizza:
MM-DD
=000min
+ : 01-01
- : 01-01
Cursore / rettangolo pieno
Mese (MM) e giorno (DD)
lnizio dell'ora legale
Fine dell'ora legale
Differenza di fuso orario in [min]

Si supponga di voler configurare i seguenti parametri: inizio dell'ora legale = 31 marzo, fine
dell'ora legale = 1 novembre, differenza di fuso orario 120 minuti.
Immettere i dati nel seguente modo.
Premere o per spostare il rettangolo pieno/cursore.
Premere e per modificare il valore nel punto in cui si trova il cursore.
Il display visualizza:
MM-DD
+ : 03-31
- : 11-01
=120min
31. Marzo
1. Novembre
Differenza di fuso orario di 120 minuti

Dopo aver immesso i valori premere il tasto OK.
In questo modo stata personalizzata l'impostazione automatica dell'ora solare e legale. Sul
display onboard di LOGO! compare:
On ..
Ora S/L
Off
>On

LOGO! indica che attiva l'impostazione automatica dell'ora solare e legale e che i
parametri sono stati personalizzati ( '..' ).

Nota
Per disattivare limpostazione automatica dellora solare e legale in questo menu,
confermare la voce 'Off' con il tasto OK.

Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 115
Nota
L'impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare funziona solo se LOGO!
operativo (in RUN o STOP), ma non se in modalit bufferizzata (Pagina 151).

3.7.15 Sincronizzazione
La sincronizzazione tra LOGO! e un modulo di comunicazione EIB/KNX collegato (a partire
dalla versione 0AA1!) pu essere attivata o disattivata:
nel modo Parametrizzazione mediante il menu "Imposta.." (voce di menu "Clock")
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup.." (voce di menu "Clock").
Se la sincronizzazione attiva LOGO! pu ricevere l'ora da un modulo di comunicazione
EIB/KNX (a partire dalla versione 0AA1).
Indipendentemente dal fatto che la sincronizzazione sia attiva o meno, all'accensione LOGO!
invia l'orario ai moduli di ampliamento ad intervalli di un'ora (modo STOP o RUN) e ad ogni
cambio dell'ora (dopo che stato eseguito 'Set Clock' o al cambio dell'ora solare/legale).

Nota
Se si utilizza un modulo base LOGO! con moduli di ampliamento digitali o analogici, ma
senza modulo di comunicazione EIB/KNX (a partire dalla versione 0AA1), la
sincronizzazione dell'ora non deve essere attiva. Accertarsi quindi che questa opzione sia
disattivata ('Sincronizza' deve trovarsi su 'Off').

Attivazione/disattivazione della sincronizzazione nel modo Programmazione
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione. LOGO! visualizza il menu principale.
1
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

2. Selezionare "": premere o
3. Confermare "": premere OK
2
LCD..
>Clock..
Lingua menu
NUM Al MB

4. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
Programmazione di LOGO!
3.7 Immissione e avvio del programma di comando
LOGO!
116 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
5. Confermare "": premere OK
3 Sincronizza
Ora S/L..
>lmpos cloc

6. Spostare il cursore '>' su "": Tasto o
7. Eseguire "": premere OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
Sincronizza:
Off
Off
>On

L'impostazione attuale della sincronizzazione viene visualizzata nella riga in basso. Per
default impostato "" (disattivato).
Attivazione/disattivazione della sincronizzazione nel modo Parametrizzazione
6
lmp param
>Stop
Nome prg
lmposta..

7
LCD..
>Clock..
Lingua menu
NUM Al MB

Per attivare o disattivare la sincronizzazione automatica nel modo Parametrizzazione,
selezionare "" nel menu di parametrizzazione, quindi scegliere i menu "" e "". A
questo punto possibile attivare o disattivare la sincronizzazione automatica.
Attivazione della sincronizzazione
Per attivare la sincronizzazione procedere come indicato di seguito.
1. Spostare il cursore '>' su "": premere o
2. Confermare "": premere OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
On
Sincronizza:
Off
>On

Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 117
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
Se si utilizza LOGO! 0BA7, una volta creato il secondo programma di comando si possono
configurare ulteriori funzioni, tra cui quelle nuove disponibili per la serie 0BA7, nel modo
indicato di seguito.
Nuovi comandi di menu
Rete
Diagnostica


Nota
Questi due comandi di menu sono disponibili anche nel menu principale della versione
ES7 di LOGO! TD.
UDF e Log di dati
Le funzioni UDF e Log di dati possono essere configurate solo da LOGO!Soft Comfort. Una
volta configurate in LOGO!Soft Comfort e scaricate nel dispositivo LOGO! 0BA7 possibile
modificare gli elementi ad esse collegati dal dispositivo:
UDF (funzioni personalizzate)
Log di dati
I/O digitali e analogici di rete
I seguenti morsetti che rappresentano gli ingressi/uscite digitali o analogici di rete possono
essere configurati solamente in LOGO!Soft Comfort:
Ingressi digitali di rete
Ingressi analogici di rete
Uscite digitali di rete
Uscite analogiche di rete


Nota
Se il programma di comando presente in LOGO! 0BA7 contiene un ingresso/uscita
digitale o analogico di rete, possibile modificare solo il parametro "Par" dei blocchi
funzionali. Il resto del programma non invece modificabile dal dispositivo.


Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
118 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.8.1 Configurazione delle impostazioni di rete
Un dispositivo LOGO! 0BA7 pu stabilire la comunicazione di rete con altri LOGO! 0BA7,
con PLC SIMATIC S7, con un SIMATIC HMI o con un PC su cui installato LOGO!Soft
Comfort V7.0 (per maggiori informazioni consultare il capitolo Configurazione di rete
massima per LOGO! (solo 0BA7) (Pagina 32)). La rete di LOGO! 0BA7 pu essere
configurata solamente in LOGO!Soft Comfort V7.0. invece possibile configurare da LOGO!
0BA7 le impostazioni di rete di LOGO! tra cui l'indirizzo IP, la maschera di sottorete e il
gateway.
Configurazione delle impostazioni di rete
LOGO! 0BA7 dispone di un comando di menu per la configurazione delle impostazioni di
rete per il dispositivo 0BA7.
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione.

1
>Rete..
Diagnosi..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

2. Premere o per spostare il cursore '>' in "".
3. Premere OK per confermare "".
2
Modo
>lnd. lP

4. Premere o per spostare il cursore in "".
5. Premere OK per confermare "". LOGO! visualizza la seguente schermata:
1
lndirizzo lP
169. 254. 045.
002

6. Il display visualizza l'indirizzo IP di default di LOGO!. Per modificare l'impostazione
premere OK. Quando il cursore compare in un rettangolo pieno premere o per
spostarlo nel punto in cui si vuole modificare il numero, quindi premere o per
aumentare o diminuire il numero.
7. Premere OK per confermare la modifica.
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 119
8. Premere o per passare alla finestra successiva per l'impostazione della maschera di
sottorete. La maschera di sottorete di default la seguente. Per modificare l'impostazione
premere OK. Quando il cursore compare in un rettangolo pieno premere o per
spostarlo nel punto in cui si vuole modificare il numero, quindi premere o per
aumentare o diminuire il numero. Premere OK per confermare la modifica.
2
Masc. sott.
255. 255. 000.
000

9. Premere . LOGO! visualizza la terza finestra per l'impostazione dell'indirizzo del
gateway. L'indirizzo di default del gateway il seguente. Per modificare l'impostazione
premere OK. Quando il cursore compare in un rettangolo pieno premere o per
spostarlo nel punto in cui si vuole modificare il numero, quindi premere o per
aumentare o diminuire il numero. Premere OK per confermare la modifica.
3
GateZa\
169. 254. 045.
001

Trasferimento del programma di comando in LOGO!Soft Comfort
Una volta concluse le impostazioni di rete si trasferisce il programma di comando da LOGO!
in LOGO!Soft Comfort mediante il comando LOGO!PC di LOGO!Soft Comfort. Per
maggiori informazioni su come caricare il programma in LOGO!Soft Comfort consultare la
Guida in linea di LOGO!Soft Comfort V7.0.
3.8.2 Configurazione di una UDF (funzione personalizzata)
I blocchi UDF (funzione personalizzata) possono essere configurati solo da LOGO!Soft
Comfort.
Un blocco UDF un programma di comando preconfigurato che l'utente crea in LOGO!Soft
Comfort. Lo si pu aggiungere a un programma di comando preesistente come un normale
blocco funzionale. Per maggiori informazioni sulla configurazione degli UDF in LOGO!Soft
Comfort consultare la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort V7.0.
Se il programma di comando in LOGO! contiene un blocco UDF possibile configurare gli
elementi a cui collegato. Per maggiori informazioni su come configurare gli elementi UDF
in LOGO! 0BA7 consultare il capitolo UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7)
(Pagina 277).
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
120 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.8.3 Configurazione del log di dati
Il blocco Log di dati pu essere configurato solamente in LOGO!Soft Comfort.
possibile configurare al massimo un log di dati per il programma di comando mediante
LOGO!Soft Comfort. Il log di dati viene utilizzato per registrare le variabili di misura del
processo dei blocchi funzionali selezionati. Per maggiori informazioni sulla configurazione
del log di dati in LOGO!Soft Comfort consultare la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort V7.0.
Se il programma di comando in LOGO! contiene un blocco per il log di dati possibile
configurare gli elementi a cui collegato il blocco. Per maggiori informazioni su come
configurare gli elementi del log di dati in LOGO! 0BA7 consultare il capitolo Log di dati (solo
0BA7) (Pagina 283).
3.8.4 Visualizzazione di ingressi/uscite di rete
LOGO!Soft Comfort mette a disposizione i seguenti morsetti che rappresentano i blocchi
degli ingressi/uscite di rete:
Ingressi digitali di rete (identificati da una NI in LOGO!)
Ingressi analogici di rete (identificati da una NAI in LOGO!)
Uscite digitali di rete (identificati da una NQ in LOGO!)
Uscite analogiche di rete (identificati da una NAQ in LOGO!)
Gli ingressi digitali e analogici di rete possono essere collegati agli ingressi dei blocchi
funzionali. Le uscite digitali e analogiche di rete possono essere collegate alle uscite dei
blocchi funzionali.
Se il programma di comando contiene un ingresso digitale/analogico di rete, LOGO! pu
leggere un valore digitale/analogico da un altro programma di comando presente in un
dispositivo della rete. Se il programma di comando contiene un'uscita digitale/analogica di
rete, LOGO! pu scriverne il valore in un altro dispositivo 0BA7 della rete nella modalit
slave.

Nota
Questi morsetti di rete per il programma di comando possono essere configurati solo da
LOGO!Soft Comfort. Se il programma di comando presente in LOGO! contiene un morsetto
di rete non vi si possono apportare modifiche dal display onboard di LOGO!.

Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 121
Visualizzazione dei morsetti di rete in LOGO!
Si consideri un programma di comando nel quale l'ingresso digitale di rete NI1 collegato al
blocco funzionale B5. B5 collegato a Q4. Per visualizzare l'ingresso di rete procedere nel
modo seguente:
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione. Premere OK per entrare nella seguente
schermata del programma di comando (esempio):


U01. Q1

2. Premere finch LOGO! non visualizza la seguente schermata:


B5 Q4

3. Premere OK o per aprire B5. LOGO! visualizza la seguente schermata:
B5
Q4
Nl1
R
Par

Viene visualizzato l'ingresso digitale di rete NI1 collegato nel primo ingresso di B5.
Le seguenti schermate sono esempi di uscite digitali e analogiche di rete in LOGO!:




B6 NQ1
B10 NAQ3

Blocchi degli ingressi/uscite di rete disponibili in LOGO!Soft Comfort
Sono disponibili i seguenti blocchi di ingressi/uscite di rete utilizzabili per creare il
programma di comando in LOGO!Soft Comfort:
Ingressi digitali di rete: da NI1 a NI64
Ingressi analogici di rete: da NAI1 a NAI32
Uscite digitali di rete: da NQ1 a NQ64
Uscite analogiche di rete: da NAQ1 a NAQ16
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
122 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3.8.5 Commutazione di LOGO! nella modalit normale/slave
LOGO! 0BA7 dispone di un comando di menu per le impostazioni della comunicazione di
rete. Nel capitolo Configurazione delle impostazioni di rete (Pagina 118) stato spiegato
come configurare l'indirizzo di rete IP, la maschera di sottorete e il gateway per LOGO!. Il
presente capitolo spiega come cambiare la modalit della comunicazione di rete di LOGO!.
I dispositivi LOGO! 0BA7 possono funzionare in modalit normale o slave.
Confronto tra le modalit normale e slave
Un LOGO! 0BA7 in modalit normale supporta la comunicazione client-server con i PLC
SIMATIC S7, un SIMATIC HMI o altri 0BA7 tramite Ethernet. LOGO! pu inoltre funzionare
come master per comunicare con uno o alcuni 0BA7 in modalit slave.
Un LOGO! in modalit slave funziona come modulo di ampliamento. Non necessario un
programma di comando per i dispositivi LOGO! slave. Un LOGO! master pu leggere dai
LOGO! slave uno o pi valori di ingresso digitali/analogici e scrivervi i propri valori di uscita
digitali/analogici. In questo modo LOGO! pu ampliare gli I/O della rete.

Nota
Un LOGO! in modalit slave pu inoltre avere i propri moduli di ampliamento e supportare un
massimo di 24 ingressi digitali, 8 ingressi analogici, 16 uscite digitali e 2 uscite analogiche.

Commutazione di LOGO! dalla modalit normale alla modalit slave
1. Nel menu principale spostare il cursore su "": premere o

1
>Rete..
Diagnosi..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

2. Confermare "": premere OK
2
Modo
>lnd. lP

3. Spostare il cursore su "": premere o
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 123
4. Confermare "": premere OK
LOGO! richiede di immettere una password, se ne stata assegnata una. In caso
contrario visualizza direttamente la schermata riportata al punto 5.
PassZord

5. Spostare il cursore su "": premere o
3
*
Slave
PassZord
>Normale

6. Confermare "": premere OK
4
>Config

7. Confermare "": premere OK
lP master
169. 254. 215.
191

8. In questa schermata si immette l'indirizzo IP del LOGO! che si vuole configurare come
master del LOGO! slave. Premere o per spostare il rettangolo del cursore da un
numero all'altro. Premere o per modificare il numero.
9. Confermare l'impostazione: premere OK
A questo punto la modalit di LOGO! cambiata da "normale" in "slave". LOGO! si riavvia
automaticamente e visualizza il menu principale. Quando si passa nella schermata
successiva si vede che LOGO! in modalit slave:
*
Slave
PassZord
>Normale


Nota
Quando LOGO! in modalit slave non possibile modificare il programma di comando dal
LOGO! slave.
Questo comando di menu non disponibile nel modo Parametrizzazione.
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
124 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Commutazione di LOGO! dalla modalit normale alla modalit slave
Ora LOGO! visualizza la seguente schermata:
1
*
Slave
PassZord
>Normale

1. Spostare il cursore "": premere o
2. Confermare "": premere OK
2
>No
S
Cambia modo

3. Spostare il cursore su "": premere o
4. Confermare "": premere OK
A questo punto la modalit di LOGO! cambiata da "slave" in "normale". LOGO! si riavvia
automaticamente e visualizza il menu principale.
Assegnazione della password da LOGO!
1. Ripetere i punti da 1 a 5 come indicato in precedenza nel capitolo "Commutazione di
LOGO! dalla modalit normale alla modalit slave". LOGO! visualizza la seguente
schermata:
1
*
Slave
>PassZord
Normale

2. Spostare il cursore "": premere o
3. Confermare "": premere OK
Nuovo:
NoPassZord
Vecchio:

4. Specificare la password. Procedere come per l'immissione della password del
programma di comando. (vedere il capitolo Password per la protezione del programma di
comando (Pagina 91)).
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 125
Modifica della password in LOGO!
Una volta immessa la password assegnata LOGO! visualizza la seguente schermata:
1
*
Slave
>PassZord
Normale

1. Spostare il cursore "": premere o
2. Confermare "": premere OK

Vecchio:

3. Immettere la password assegnata (ad es.: AA) e premere OK. Il display visualizza:
AA
Vecchio:
Nuovo:

4. Immettere una nuova password (ad es.: ZZ) e premere OK per confermarla.
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
126 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Disattivazione della password da LOGO!
Per disattivare la password quando LOGO! nella seguente schermata procedere nel
seguente modo:
1
*
Slave
>PassZord
Normale

1. Spostare il cursore "": premere o
2. Confermare "": premere OK

Vecchio:

3. Immettere la password attuale (ad es.: ZZ) e premere OK. Il display visualizza:
ZZ
Vecchio:
Nuovo:

4. Disattivare la password lasciando vuoto il campo di immissione. Premere OK per
confermare.
La password stata cancellata.
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 127
3.8.6 Diagnostica degli errori da LOGO!
LOGO! 0BA7 supporta la diagnostica degli errori. Questa funzione consente di visualizzare
in LOGO! gli errori principali, tra cui quelli che riguardano la lettura/scrittura della scheda SD,
la comunicazione di rete, ecc. possibile cancellare i messaggi di errore singolarmente o
tutti insieme. Inoltre si pu visualizzare la versione di firmware del LOGO! che si sta
utilizzando.
Visualizzazione della versione di firmware di LOGO!
Per visualizzare la versione di firmware procedere nel seguente modo:
1. Nel menu principale spostare il cursore su "": premere o

1
>Rete..
Diagnosi..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

2. Confermare "": Tasto OK
2
3
4
5
Commuta
Canc. info
lnfo errore
>lnfo unit

3. LOGO! visualizza il menu di diagnostica. Spostare il cursore su "": premere o
4. Confermare "": premere OK
LOGO! visualizza la versione di firmware del modulo, ad esempio:
V01.01.13
Versione FW

Per tornare nel menu di diagnostica premere ESC.
Visualizzazione delle informazioni di errore
1. Nel menu di diagnostica sopra raffigurato spostare il cursore su "": premere o
2. Confermare "": premere OK. LOGO! visualizza tutti gli errori rilevati. Premere ESC per
tornare alla schermata precedente.
Programmazione di LOGO!
3.8 Configurazione di altre funzioni per LOGO! (solo 0BA7)
LOGO!
128 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Cancellazione delle informazioni di errore
LOGO! 0BA7 pu visualizzare i seguenti messaggi di errore:
Errore di lettura/scrittura nella scheda SD
Protezione in scrittura della scheda SD
Errore di bus nel modulo di ampliamento
Errore di rete
Per cancellare un errore specifico o tutti gli errori insieme procedere nel seguente modo:
1. Nel menu di diagnostica sopra raffigurato spostare il cursore su "": premere o
2. Confermare "": premere OK
6
7
Canc. errore
>Tutti
Specifico

3. Per cancellare tutti i messaggi di errore spostare il cursore su "": premere o
4. Confermare "": premere OK
8
9
Canc. tutto
>S
No

5. Spostare il cursore su "": premere o
6. Confermare "": premere OK. LOGO! cancella tutti i messaggi di errore e torna nella
schermata descritta al punto 2 (se non si vogliono cancellare tutti i messaggi selezionare
"" e premere OK per confermare).
7. Per cancellare un messaggio di errore specifico spostare il cursore su "": premere o

8. Confermare "": premere OK. LOGO! visualizza i singoli errori. Premere OK per
cancellare un errore specifico.
Attivazione/disattivazione della segnalazione degli errori
Per attivare/disattivare la segnalazione degli errori procedere nel seguente modo:
1. Nel menu di diagnostica sopra raffigurato spostare il cursore su "": premere o
2. Confermare "": premere OK
10
11
>Attiva
Disattiva
Commuta err.
Disattiva

Programmazione di LOGO!
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 129
3. La riga in basso indica l'impostazione attuale. Per modificare l'impostazione: premere o

4. Confermare la selezione: premere OK. LOGO! torna alla schermata precedente.
Se la segnalazione degli errori attiva, quando si verifica un errore il display di LOGO!
lampeggia per segnalare che stato rilevato un errore. L'errore pu essere visualizzato dal
menu di diagnostica.
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando
Le dimensioni del programma di comando in LOGO! sono limitate dallo spazio di memoria
occupato dai blocchi.
Aree di memoria
Memoria di programma:
LOGO! consente di utilizzare un numero di blocchi limitato per il programma di comando.
Un'ulteriore limitazione determinata dal numero massimo di byte che un programma di
comando pu contenere. La quantit di byte occupata risulta dalla somma dei byte delle
funzioni utilizzate.
Memoria ritentiva (Rem):
l'area in cui LOGO! salva i valori che devono essere ritentivi, ad esempio il valore di
conteggio di un contatore delle ore di esercizio. Per i blocchi per i quali l'attivazione della
ritenzione facoltativa, questa area viene utilizzata solo se stata attivata la ritenzione.


Nota
LOGO! supporta al massimo un milione di cicli di scrittura. LOGO! conta tutte le
operazioni di spegnimento, caricamento del programma da LOGO!Soft Comfort in
LOGO!, creazione del programma in LOGO! o impostazione di menu come 1 ciclo.
Risorse disponibili in LOGO!
Il programma di comando in LOGO! pu occupare al massimo le seguenti risorse:

Serie di dispositivi LOGO! Byte Blocchi REM
LOGO! 0BA6 3800 200 250
LOGO! 0BA7 8400 400 250
LOGO! controlla l'utilizzo della memoria e negli elenchi propone solo le funzioni che sono
compatibili con la quantit di memoria ancora disponibile.
Programmazione di LOGO!
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando
LOGO!
130 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Requisiti di memoria (0BA6)
La seguente tabella indica la memoria occupata dalle funzioni di base e da quelle speciali in
LOGO! 0BA6:

Funzione Memoria di
programma
Memoria
Rem*
Funzioni di base
AND 12 -
AND con valutazione del fronte 12 -
NAND (AND negato) 12 -
NAND con valutazione del fronte 12 -
OR 12 -
NOR (OR negato) 12 -
XOR (OR esclusivo) 8 -
NOT (negazione) 4 -

Funzioni speciali
Timer
Ritardo all'attivazione 8 3
Ritardo alla disattivazione 12 3
Ritardo all'attivazione/disattivazione 12 3
Ritardo all'attivazione con memoria 12 3
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) 8 3
Rel a intermittenza triggerato dal fronte 16 4
Generatore di impulsi asincrono 12 3
Generatore casuale 12 -
Interruttore di luci scala 12 3
Interruttore multifunzione 16 3
Timer settimanale 20 -
Timer annuale 12 -
Contatori
Contatore avanti/indietro 28 5
Contatore ore d'esercizio 28 9
Interruttore a valore di soglia 16 -
Funzioni analogiche
Interruttore a valore di soglia analogico 16 -
Interruttore a valore di soglia analogico differenziale 16 -
Comparatore analogico 24 -
Watchdog analogico 20 -
Amplificatore analogico 12 -
Modulatore PWM 24 -
Operazione matematica 20 -
Rilevamento errori operazione matematica 12 1
Programmazione di LOGO!
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 131
Funzione Memoria di
programma
Memoria
Rem*
Multiplexer analogico 20 -
Rampa analogica 36 -
Regolatore PI 40 2
Altre funzioni
Rel a ritenzione 8 1
Rel a impulso di corrente 12 1
Testi di segnalazione 8 -
Interruttore software 8 2
Registro di scorrimento 12 1
*: byte nell'area Rem se stata attivata la ritenzione.
Requisiti di memoria (0BA7)
La seguente tabella indica la memoria occupata dalle funzioni di base e da quelle speciali in
LOGO! 0BA7:

Funzione Memoria di
programma
Memoria
Rem*
Funzioni di base
AND 12 -
AND con valutazione del fronte 12 -
NAND (AND negato) 12 -
NAND con valutazione del fronte 12 -
OR 12 -
NOR (OR negato) 12 -
XOR (OR esclusivo) 8 -
NOT (negazione) 8 -

Funzioni speciali (Special Functions)
Timer
Ritardo all'attivazione 12 3
Ritardo alla disattivazione 16 3
Ritardo all'attivazione/disattivazione 16 3
Ritardo all'attivazione con memoria 16 3
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) 12 3
Rel a intermittenza triggerato dal fronte 20 4
Generatore di impulsi asincrono 16 3
Generatore casuale 16 -
Interruttore di luci scala 16 3
Interruttore multifunzione 20 3
Timer settimanale 22 -
Programmazione di LOGO!
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando
LOGO!
132 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Funzione Memoria di
programma
Memoria
Rem*
Timer annuale 12 -
Orologio astronomico 20 -
Cronometro 28 17
Contatori
Contatore avanti/indietro 32 5
Contatore ore d'esercizio 36 9
Interruttore a valore di soglia 16 -
Analogiche
Interruttore a valore di soglia analogico 20 -
Interruttore a valore di soglia analogico differenziale 20 -
Comparatore analogico 24 -
Watchdog analogico 24 -
Amplificatore analogico 12 -
Modulatore PWM 30 -
Operazione matematica 24 -
Rilevamento errori operazione matematica 16 1
Multiplexer analogico 20 -
Rampa analogica 40 -
Regolatore PI 44 2
Filtro analogico 16 -
Max/Min 20 6
Valore medio 32 16
Altro
Rel a ritenzione 12 1
Rel a impulso di corrente 12 1
Testi di segnalazione 12 -
Interruttore software 12 2
Registro di scorrimento 16 1
*: byte nell'area Rem se stata attivata la ritenzione.

Nota
Poich un blocco UDF un programma di comando preconfigurato che l'utente crea in
LOGO!Soft Comfort V7.0 per il dispositivo LOGO! 0BA7, le dimensioni della memoria
(memoria di programma e memoria Rem) di un blocco UDF dipendono da quelle dei blocchi
funzionali che vi sono contenuti.

Programmazione di LOGO!
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 133
Utilizzo delle aree di memoria
Il sistema indica che lo spazio di memoria insufficiente impedendo l'inserimento di un altro
blocco nel programma. LOGO! mette a disposizione solo i blocchi per i quali dispone di una
quantit di memoria sufficiente. Se lo spazio di memoria di LOGO! non sufficiente a
contenere altri blocchi, il sistema nega l'accesso all'elenco dei blocchi.
Se un'area di memoria completamente occupata, si consiglia di ottimizzare il programma o
di utilizzare un altro LOGO!.
Determinazione della memoria necessaria
Quando si calcolano i requisiti di memoria per un programma si devono sempre considerare
tutte le aree di memoria.
Esempio:
MM
DD No
Par
l1
x
l4
l3
Par
l2
x Q1
Q2
B2
B3
B1
x
&
1
&
B6
B5
B4
- 12
12 -
REM
REM B\te
B\te

Il programma di comando dell'esempio contiene:

Blocco n. Funzione Area di memoria
Byte
(0BA6)
Byte
(0BA7)
Blocchi REM
B1 OR 12 12 1 -
B2 AND 12 12 1 -
B3 Timer annuale 12 12 1 -
B4 Ritardo all'attivazione* 8 12 1 3
B5 Interruttore di luci scala 12 16 1 3
B6 AND 12 12 1 -
Risorse utilizzate dal programma di
comando
68 76 6 6
Limiti dello spazio di memoria in LOGO!
0BA6
3800 200 250
Ancora disponibili in LOGO! 0BA6 3732 194 244
Limiti dello spazio di memoria in LOGO!
0BA7
8400 400 250
Ancora disponibili in LOGO! 0BA7 8324 394 244
*: configurata a ritenzione.
Il programma di comando quindi compatibile con le risorse di LOGO!.
Programmazione di LOGO!
3.9 Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando
LOGO!
134 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Visualizzazione dello spazio di memoria disponibile
LOGO! indica lo spazio di memoria ancora disponibile.
Procedere come indicato di seguito.
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione
(eventualmente vedere il capitolo "Quattro regole fondamentali per l'utilizzo di LOGO!
(Pagina 79)").
2. Selezionare "": Tasto o
1
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

3. Confermare "": premere OK
2
AQ
>Modif prg
Modif nome
Memoria?

4. Selezionare "": premere o
5. Confermare "": premere OK
Sul display di LOGO! 0BA6 compare:
Rem = 244
Blocco=194
B\te =3732
Mem libera:

Sul display di LOGO! 0BA7 compare:
Rem = 244
Blocco=394
B\te =8324
Mem libera:



LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 135
Funzioni di LOGO! 4

Nel modo di programmazione LOGO! mette a disposizione diversi elementi disposti nei
seguenti elenchi:
Co: elenco dei morsetti (Connector) (Pagina 136)
GF: elenco delle funzioni di base AND, OR, ... (Pagina 140)
SF: elenco delle funzioni speciali (Pagina 154)
BN: elenco dei blocchi riutilizzabili gi configurati nel programma di comando.
LOGO! 0BA7 pu mettere a disposizione anche i seguenti elementi nella modalit
Programmazione, se l'utente li ha precedentemente configurati nel programma di comando
mediante LOGO!Soft Comfort:
UDF: elenco dei blocchi funzionali personalizzati configurati nel programma di comando
L: blocco funzionale Log di dati configurato nel programma di comando
Contenuto degli elenchi
Tutti gli elenchi contengono elementi disponibili in LOGO!. Si tratta normalmente di tutti i
morsetti, le funzioni di base e le funzioni speciali. Gli elenchiBN eUDF contengono tutti i
blocchi che l'utente ha creato in LOGO!.
Visualizzazione parziale
LOGO! non visualizza tutti gli elementi se:
non possibile inserire altri blocchi.
In tal caso non sono pi disponibili risorse di memoria oppure gi stato raggiunto il
numero massimo di blocchi.
un determinato blocco richiede uno spazio di memoria (Pagina 129) maggiore di quello
ancora disponibile in LOGO!.
non sono stati precedentemente configurati (gli ingressi/uscite digitali e analogici di rete, i
blocchi UDF e il blocco del log di dati) nel programma di comando in LOGO!Soft Comfort
e il programma non stato caricato in LOGO!.
Funzioni di LOGO!
4.1 Costanti e morsetti - Co
LOGO!
136 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.1 Costanti e morsetti - Co
Le costanti e i morsetti (ingl. Connectors = Co) rappresentano ingressi, uscite, merker, livelli
di tensione fissi (costanti) e ingressi/uscite digitali e analogici di rete (nel 0BA7).
Ingressi:
1) Ingressi digitali
Gli ingressi digitali sono contrassegnati con una I. I numeri degli ingressi digitali (I1, I2, ...)
corrispondono ai numeri dei morsetti di ingresso del modulo base LOGO! e dei moduli
digitali nella sequenza di montaggio. Gli ingressi digitali veloci I3, I4, I5 e I6 di LOGO!
24/24o, LOGO! 24C/24Co, LOGO! 12/24RC, LOGO! 12/24RCo e LOGO! 12/24RCE
possono essere utilizzati come contatori veloci.
2) Ingressi analogici
LOGO! 24, LOGO! 24o, LOGO! 24C, LOGO! 24Co, LOGO! 12/24RC, LOGO! 12/24RCo e
LOGO! 12/24RCE dispongono degli ingressi I1, I2, I7 e I8 che, a seconda di come sono
programmati, possono essere utilizzati anche come ingressi AI3, AI4, AI1 e AI2. Come
descritto nel paragrafo "Impostazione del numero di ingressi analogici in LOGO! Basic
(Pagina 297)", possibile configurare questi moduli in modo che utilizzino solo due ingressi
analogici (AI1 e AI2) o tutti e quattro. I segnali degli ingressi I1, I2, I7 e I8 vengono
interpretati come valori digitali, quelli di AI3, AI4, AI1 e AI2 come valori analogici. Si noti che
AI3 corrisponde a I1 e AI4 a I2. Questa numerazione mantiene la precedente
corrispondenza fra AI1 e I7 e fra AI2 e I8 presente nella serie 0BA5. Se si collega un modulo
analogico la numerazione degli ingressi prosegue a partire dagli ingressi analogici gi
presenti. Alcuni esempi di configurazione sono descritti nel capitolo "Configurazione
massima con moduli di ampliamento e di comunicazione (Pagina 34)". Nel modo
Programmazione, se si seleziona il segnale di ingresso di una funzione speciale che richiede
un ingresso analogico, LOGO! mette a disposizione gli ingressi analogici AI1... AI8, i merker
analogici AM1...AM6 (0BA6) o AM1 ... AM16 (0BA7), le uscite analogiche AQ1 e AQ2 e i
numeri di blocco delle funzioni con uscite analogiche.
Uscite:
1) Uscite digitali
Le uscite digitali sono contrassegnate con una Q. I numeri delle uscite (Q1, Q2, ... Q16)
corrispondono ai numeri dei morsetti di uscita del modulo base LOGO! e dei moduli di
ampliamento nella sequenza di montaggio (vedere in proposito la figura pi avanti).
Sono inoltre disponibili 16 uscite non collegate in LOGO! 0BA6 e 64 uscite non collegate in
LOGO! 0BA7. Queste sono contrassegnate da una x e non possono essere riutilizzate
all'interno del programma di comando (diversamente dai merker, ad esempio). Nell'elenco
compaiono tutte le uscite inutilizzate che sono state programmate e un'uscita inutilizzata non
ancora configurata. Pu essere utile disporre di unuscita non collegata, ad esempio nella
funzione speciale "Testi di segnalazione" (Pagina 229), se allinterno del programma di
comando rilevante soltanto il testo di segnalazione.
Funzioni di LOGO!
4.1 Costanti e morsetti - Co
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 137
2) Uscite analogiche
Le uscite analogiche sono contrassegnate con AQ. Sono disponibili due uscite analogiche,
AQ1 e AQ2. Un'uscita analogica pu essere collegata solo all'ingresso analogico di una
funzione, ad un merker analogico AM oppure a un morsetto di uscita analogica.
La seguente figura mostra un esempio di configurazione di LOGO! e di numerazione degli
ingressi e delle uscite per il programma di comando.
AQ1 AQ2
M2 l2
OUTPUT 2x(0..10V or 0/4..20mA)
PE
M L+
V1+ M1 I1 V2+
RUN/STOP
M L+ M L+
lNPUT 2x (..10V/..20mA)
PE
1 2 1 2
U4 M4 Al6 U3 M3
RUN/STOP
Q6
Q8
Q5
Q7
l12 l11 l10 l9 M L+
1 2 1 2 1 2 1 2
Al2 Al1
Q4 Q3 Q2 Q1
l6 l5 l4 l3 Al4 Al3 M L+
RUN/STOP
Al5
M L+
RUN/STOP
Q10
Q12
Q9
Q11
l16 l15 l14 l13 M L+
1 2 1 2
1 2 1 2 1 2 1 2
Uscite analogiche Ingressi analogici Uscite
Ingressi

Merker
I merker sono contrassegnati con M oppure AM. Sono uscite virtuali che restituiscono un
valore uguale a quello dei loro ingressi. In LOGO! 0BA6 sono disponibili 27 merker digitali da
M1 a M27 e 6 merker analogici da AM1 a AM6. In LOGO! 0BA7 sono disponibili 27 merker
digitali da M1 a M27 e 16 merker analogici da AM1 a AM16.
Merker di avvio
Il merker M8 viene impostato nel primo ciclo del programma di comando e pu essere
utilizzato nel programma come merker di avvio. Dopo il primo ciclo del programma di
comando questo merker viene resettato automaticamente.
In tutti i cicli successivi il merker M8 pu essere impostato, cancellato e analizzato come tutti
gli altri merker.
Merker di retroilluminazione M25 e M26
Il merker M25 controlla la retroilluminazione del display onboard di LOGO!, il merker M26
quella del display di LOGO! TD.
Avvertenza: la durata della retroilluminazione di LOGO! TD di 20.000 ore.
Funzioni di LOGO!
4.1 Costanti e morsetti - Co
LOGO!
138 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Merker del set di caratteri per i testi delle segnalazioni M27
Il merker M27 consente di selezionare uno dei due set di caratteri che LOGO! utilizza per
visualizzare i testi delle segnalazioni. Lo stato 0 corrisponde al set di caratteri 1, lo stato 1 al
set di caratteri 2. Se M27=0 (low) vengono visualizzati solo i testi delle segnalazioni
configurati per il set di caratteri 1; se M27=1 (high) vengono visualizzati solo quelli per il set
di caratteri 2. Se non si inserisce il merker M27 nel programma di comando, i testi delle
segnalazioni compaiono con il set di caratteri selezionato nel menu Config msg o in
LOGO!Soft Comfort.

Nota
Nell'uscita del merker sempre presente il segnale del ciclo di programma precedente.
All'interno dello stesso ciclo di programma il valore non cambia.

Bit del registro di scorrimento
LOGO! mette a disposizione i bit del registro di scorrimento da S1 a S8 (nel 0BA6) o da S1.1
a S4.8 (nel 0BA7) che all'interno del programma di comando sono impostati come bit di sola
lettura. Il contenuto dei bit del registro di scorrimento pu essere modificato solo con la
funzione speciale "Registro a scorrimento" (Pagina 243).
Tasti cursore
Sono disponibili quattro tasti cursore: C , C , C e C ("C" = "cursore"). Nel programma
di comando i tasti cursore vengono programmati come gli altri ingressi. Per impostarli si
utilizza l'apposita schermata quando il sistema in RUN (Pagina 97) e in un testo di
segnalazione attivo (ESC + tasto). L'impiego dei tasti cursore permette di risparmiare
interruttori e ingressi e consente all'operatore di intervenire sul programma di comando. Il
funzionamento dei tasti cursore di LOGO! TD identico a quello del modulo base LOGO!.
Tasti funzione di LOGO! TD
LOGO! TD dispone di quattro tasti funzione utilizzabili nel programma di comando che
possono essere programmati come qualsiasi altro ingresso. Come i tasti cursore, questi tasti
possono essere premuti quando LOGO! in modo RUN per modificare il comportamento del
programma di comando e salvare gli interruttori e gli ingressi. I tasti funzione disponibili sono
F1, F2, F3 e F4.
Livelli
I livelli di tensione possono essere hi e lo. Per fare in modo che un blocco abbia sempre lo
stato "1" = hi o lo stato "0" = lo, se ne deve collegare l'ingresso con il livello fisso o valore
costante hi o lo.
Morsetti aperti
Se il morsetto di un blocco non viene utilizzato lo si pu contrassegnare con una x.
Funzioni di LOGO!
4.1 Costanti e morsetti - Co
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 139
Ingressi/uscite di rete (disponibili solo in 0BA7 se configurati in LOGO!Soft Comfort)
I seguenti ingressi/uscite di rete possono essere configurati solamente in LOGO!Soft
Comfort. Se il programma di comando presente in LOGO! contiene un ingresso/uscita
digitale o analogico di rete, il resto del programma non modificabile, fatta eccezione per il
parametro Par . Per modificare il resto del programma lo si deve caricare in LOGO!Soft
Comfort e apportare le modifiche da l.
1) Ingressi digitali di rete
Gli ingressi digitali di rete sono identificati da una NI. Sono disponibili 64 ingressi digitali di
rete da NI1 a NI64 che possono essere configurati nel programma di comando in LOGO!Soft
Comfort.
2) Ingressi analogici di rete
Gli ingressi analogici di rete sono identificati da una NAI. Sono disponibili 32 ingressi
analogici di rete da NAI1 a NAI32 che possono essere configurati nel programma di
comando in LOGO!Soft Comfort.
3) Uscite digitali di rete
Le uscite digitali di rete sono identificate da una NQ. Sono disponibili 64 uscite digitali di rete
da NQ1 a NQ64 che possono essere configurate nel programma di comando in LOGO!Soft
Comfort.
4) Uscite analogiche di rete
Le uscite analogiche di rete sono identificate da una NAQ. Sono disponibili 16 uscite
analogiche di rete da NAQ1 a NAQ16 che possono essere configurate nel programma di
comando in LOGO!Soft Comfort.
Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
140 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
Le funzioni di base sono elementi combinatori di base dell'algebra booleana.
possibile invertire gli ingressi di singole funzioni di base, ovvero fare in modo che in un
dato ingresso il programma di comando inverta l'"1" logico in "0" logico; se il segnale
dell'ingresso "0" il programma imposter un "1" logico (vedere l'esempio di
programmazione nel capitolo Immissione del programma di comando (Pagina 86)).
L'elenco GF contiene i blocchi funzionali di base utilizzabili per i programmi di comando.
Sono disponibili le funzioni di base indicate di seguito.

Rappresentazione nello schema
elettrico
Rappresentazione in LOGO! Nome della funzione di base
Collegamento in serie di
contatti NA

Q
&
1
2
3
4

AND (Pagina 141)

Q
&
1
2
3
4

AND con valutazione del fronte
(Pagina 142)
Collegamento in parallelo di
contatti NC

Q
&
1
2
3
4

NAND (Pagina 143)
(AND negato)

Q
&
1
2
3
4

NAND con valutazione del
fronte (Pagina 144)
Collegamento in parallelo di
contatti NA

Q
1
1
2
3
4

OR (Pagina 145)
Collegamento in serie di
contatti NC

Q
1
1
2
3
4

NOR (Pagina 146)
(OR negato)
Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 141
Rappresentazione nello schema
elettrico
Rappresentazione in LOGO! Nome della funzione di base
Commutatore doppio
Q
=1
1
2

XOR (Pagina 147)
(OR esclusivo)
Contatto NC

Q
1
1

NOT (Pagina 148)
(negazione, invertitore)
4.2.1 AND
1
2
3
4
&
Q
Simbolo in LOGO!: Schema elettrico di un collegamento
in serie di pi contatti NA:

L'uscita del blocco AND assume lo stato 1 se tutti gli ingressi hanno lo stato 1, cio se tutti i
contatti sono chiusi.
Se un ingresso del blocco non viene utilizzato (x), x = 1.
Tabella logica della funzione AND

1 2 3 4 Q
0 0 0 0 0
0 0 0 1 0
0 0 1 0 0
0 0 1 1 0
0 1 0 0 0
0 1 0 1 0
0 1 1 0 0
0 1 1 1 0
1 0 0 0 0
1 0 0 1 0
1 0 1 0 0
1 0 1 1 0
1 1 0 0 0
1 1 0 1 0
1 1 1 0 0
1 1 1 1 1
Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
142 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.2.2 AND con valutazione del fronte
Q
&
1
2
3
4
Simbolo in LOGO!:

L'uscita di un blocco AND triggerato dal fronte assume lo stato 1 solo se tutti gli ingressi
hanno lo stato 1 e se nel ciclo precedente almeno un ingresso aveva lo stato 0.
Se un ingresso del blocco non viene utilizzato (x), x = 1.
Diagramma di temporizzazione per il blocco AND con valutazione del fronte
4
2
3
1
10 9 8 7 6 5 4 3 2 1
Q
Ciclo

Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 143
4.2.3 NAND (AND negato)
1
2
3
4
&
Q
Collegamento in parallelo di pi
contatti NC nello schema elettrico:
Simbolo in LOGO!:

L'uscita del blocco NAND assume lo stato 0 solo se tutti gli ingressi hanno lo stato 1, cio se
i contatti sono chiusi.
Se un ingresso del blocco non viene utilizzato (x), x = 1.
Tabella logica della funzione NAND

1 2 3 4 Q
0 0 0 0 1
0 0 0 1 1
0 0 1 0 1
0 0 1 1 1
0 1 0 0 1
0 1 0 1 1
0 1 1 0 1
0 1 1 1 1
1 0 0 0 1
1 0 0 1 1
1 0 1 0 1
1 0 1 1 1
1 1 0 0 1
1 1 0 1 1
1 1 1 0 1
1 1 1 1 0
Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
144 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.2.4 NAND con valutazione del fronte
Q
&
1
2
3
4
Simbolo in LOGO!:

L'uscita del blocco NAND con valutazione del fronte assume lo stato 1 solo se almeno un
ingresso ha lo stato 0 e se nel ciclo precedente tutti gli ingressi avevano lo stato 1.
Se un ingresso del blocco non viene utilizzato (x), x = 1.
Diagramma di temporizzazione per il blocco NAND con valutazione del fronte
4
2
3
Q
1
10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 Ciclo

Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 145
4.2.5 OR
1
2
3
4
1
Q
Collegamento in parallelo di pi
contatti NA nello schema elettrico:
Simbolo in LOGO!:

L'uscita del blocco OR assume lo stato 1 se almeno un ingresso ha lo stato 1, cio se
almeno uno dei contatti chiuso.
Se un ingresso del blocco non viene utilizzato (x), x = 0.
Tabella logica della funzione OR

1 2 3 4 Q
0 0 0 0 0
0 0 0 1 1
0 0 1 0 1
0 0 1 1 1
0 1 0 0 1
0 1 0 1 1
0 1 1 0 1
0 1 1 1 1
1 0 0 0 1
1 0 0 1 1
1 0 1 0 1
1 0 1 1 1
1 1 0 0 1
1 1 0 1 1
1 1 1 0 1
1 1 1 1 1
Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
146 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.2.6 NOR (OR negato)
1
2
3
4
1
Q
Collegamento in serie di pi contatti
NC nello schema elettrico:
Simbolo in LOGO!:

L'uscita del blocco NOR assume lo stato 1 solo se tutti gli ingressi hanno lo stato 0, cio se
sono disattivati. Non appena un ingresso si attiva (stato 1), l'uscita del blocco NOR si
disattiva.
Se un ingresso del blocco non viene utilizzato (x), x = 0.
Tabella logica della funzione NOR

1 2 3 4 Q
0 0 0 0 1
0 0 0 1 0
0 0 1 0 0
0 0 1 1 0
0 1 0 0 0
0 1 0 1 0
0 1 1 0 0
0 1 1 1 0
1 0 0 0 0
1 0 0 1 0
1 0 1 0 0
1 0 1 1 0
1 1 0 0 0
1 1 0 1 0
1 1 1 0 0
1 1 1 1 0
Funzioni di LOGO!
4.2 Elenco delle funzioni di base - GF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 147
4.2.7 XOR (OR esclusivo)
1
2
=1
Q
XOR in uno schema elettrico
realizzato come collegamento in serie
di 2 commutatori:
Simbolo in LOGO!:

L'uscita del blocco XOR assume lo stato 1 se gli ingressi hanno stati diversi.
Se un ingresso del blocco non viene utilizzato (x), x = 0.
Tabella logica della funzione XOR

1 2 Q
0 0 0
0 1 1
1 0 1
1 1 0
Funzioni di LOGO!
4.3 Funzioni speciali
LOGO!
148 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.2.8 NOT (negazione, invertitore)
1
1
Q
Contatto NA nello schema
elettrico:
Simbolo in LOGO!:

L'uscita assume lo stato 1 se l'ingresso ha lo stato 0. Il blocco NOT inverte lo stato
dell'ingresso.
Uno dei vantaggi del blocco NOT , ad esempio, che LOGO! non richiede contatti NC.
sufficiente utilizzare un contatto NA e invertirlo tramite NOT in un contatto NC.
Tabella logica della funzione NOT

1 Q
0 1
1 0
4.3 Funzioni speciali
Le funzioni speciali si distinguono facilmente da quelle di base perch gli ingressi hanno
nomi diversi. Le SF (Special Functions) contengono funzioni di temporizzazione, di
ritenzione e le pi diverse possibilit di parametrizzazione per l'adattamento del programma
di comando alle esigenze specifiche.
Il presente capitolo presenta una breve descrizione dei nomi degli ingressi e alcune
informazioni sulle SF (Pagina 154).
4.3.1 Nomi degli ingressi
Ingressi logici
Qui di seguito vengono descritti i morsetti utilizzabili per creare un collegamento logico con
altri blocchi o con gli ingressi di LOGO!.
S (Set):
l'ingresso S imposta l'uscita su "1".
R (Reset):
l'ingresso di reset R ha priorit sugli altri ingressi e resetta a 0 le uscite.
Trg (Trigger):
questo ingresso consente di avviare l'esecuzione di una funzione.
Cnt (Count):
questo ingresso consente di contare gli impulsi.
Funzioni di LOGO!
4.3 Funzioni speciali
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 149
Fre (Frequency):
a questo ingresso vengono applicati i segnali di frequenza da valutare.
Dir (Direction):
questo ingresso consente ad esempio di definire la direzione + o -.
En (Enable):
questo ingresso attiva la funzione di un blocco. Se ha valore "0" il blocco ignora gli altri
segnali.
Inv (Invert):
un segnale in questo ingresso inverte il segnale di uscita del blocco.
Ral (Reset all):
resetta tutti i valori interni.
Il seguente morsetto disponibile solo nella serie 0BA7:
Lap(per la funzione Cronometro)
Un segnale in questo ingresso mette in pausa il cronometro.

Nota
Gli ingressi logici inutilizzati delle funzioni speciali assumono per default il valore "0" logico.

Morsetto X sugli ingressi delle funzioni speciali
Gli ingressi delle funzioni speciali collegati al morsetto x sono impostati a 0, ovvero hanno un
segnale 'lo'.
Ingressi per i parametri
In alcuni ingressi non sono presenti segnali. Essi servono a configurare i valori rilevanti del
blocco, ad esempio:
Par (Parameter):
questo ingresso non viene collegato e serve per impostare i parametri rilevanti del blocco
(timer, soglia di attivazione/disattivazione, ecc.).
No (Cam):
questo ingresso non viene collegato ma utilizzato per configurare i pattern temporali.
P (Priority):
questo ingresso aperto. Viene utilizzato per stabilire le priorit e determinare se una
segnalazione debba o meno essere confermata in RUN.
Funzioni di LOGO!
4.3 Funzioni speciali
LOGO!
150 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.3.2 Risposta nel tempo
Parametro T
Alcune funzioni speciali permettono di parametrizzare un valore di tempo T. Per le
impostazioni temporali si tenga presente che i valori da introdurre dipendono dalla base di
tempo scelta.

Base di tempo _ _ : _ _
s (secondi) secondi :
1
/100 secondi
m (minuti) minuti : secondi
h (ore) ore : minuti

T =04:10h
B1 +
lmpostazione di un tempo T di 250
minuti:
Unit in ore h:
04:00 ore 240 minuti
00:10 ore +10 minuti
= 250 minuti


Eccezione:
La funzione Cronometro specifica di LOGO! 0BA7 fornisce un'ulteriore base di tempo di 10
ms. Per maggiori informazioni vedere il capitolo Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196).
Precisione di T
A causa delle piccole tolleranze tra i componenti elettronici, possono verificarsi scostamenti
rispetto al tempo T impostato. Per una descrizione dettagliata di queste differenze consultare
il capitolo "Ritardo all'attivazione" (Pagina 158).
Precisione del timer (settimanale o annuale)
Per evitare imprecisioni nel funzionamento dell'orologio, nelle versioni C il timer viene
confrontato a intervalli regolari con una base di tempo ad elevata precisione e, se
necessario, regolato. In questo modo si ottiene un'imprecisione massima di 2 secondi al
giorno.


Funzioni di LOGO!
4.3 Funzioni speciali
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 151
4.3.3 Bufferizzazione dell'orologio
Lorologio interno di LOGO! bufferizzato e continua a funzionare anche se manca
l'alimentazione di rete. Il tempo di back up dipende dalla temperatura ambiente A una
temperatura ambiente di 25C, il tempo di backup tipico di 80 ore per LOGO! 0BA6 e di 20
giorni per LOGO! 0BA7.
Se manca l'alimentazione di rete per pi di 80 ore (nel 0BA6) o 20 giorni (nel 0BA7),
l'orologio interno si comporta come descritto di seguito, a seconda della serie a cui
appartiene il dispositivo.
Serie 0BA0:
al riavvio l'orologio viene impostato su "domenica ore 00:00 del 1 gennaio" e
l'indicazione dell'ora inizia ad avanzare. Ci fa s che il sistema elabori gli interruttori a
tempo, i quali possono a loro volta attivare delle azioni.
Serie 0BA1 ... 0BA6:
al riavvio l'orologio viene impostato su "domenica ore 00:00 del 1 gennaio". L'indicazione
dell'ora resta ferma e lampeggia. LOGO! si trova nello stato in cui era prima che
l'alimentazione venisse interrotta. Nel modo RUN il sistema elabora i contatori
parametrizzati con il tempo sopra indicato. L'orologio continua tuttavia a essere fermo.
Serie 0BA6:
se si utilizza il modulo batteria opzionale LOGO! o il modulo combinato di
memoria/batteria LOGO!, LOGO! in grado di mantenere i dati dell'orologio fino a due
anni. I moduli sono disponibili per i dispositivi della serie 0BA6.
Serie 0BA7:
al riavvio l'orologio viene impostato su "Do 00 00 2011-01-01". L'indicazione dell'ora resta
ferma e lampeggia. LOGO! si trova nello stato in cui era prima che l'alimentazione si
interrompesse. Nel modo RUN il sistema elabora i contatori parametrizzati con il tempo
sopra indicato. L'orologio resta tuttavia fermo.
4.3.4 Ritenzione
I valori degli stati di commutazione, dei contatori e dei temporizzatori di molte SF (vedere il
capitolo "Elenco delle funzioni speciali - SF (Pagina 154)") possono essere impostati come
ritentivi. Ci significa, ad esempio, che in caso di caduta della rete elettrica i valori attuali
rimangono memorizzati e che al ritorno della tensione il funzionamento del blocco riprende
dal punto in cui era stato interrotto. Un timer, ad esempio, non riparte da zero ma continua il
conteggio del tempo dal punto in cui stato interrotto.
Per attivare questa opzione necessario abilitare la ritenzione. Sono disponibili due opzioni.
R: i dati attuali vengono memorizzati in modo permanente.
/: i dati attuali non vengono memorizzati (impostazione di default), vedere il capitolo
"Secondo programma di comando (Pagina 100)" sull'attivazione e la disattivazione della
ritenzione.
Il Contatore ore d'esercizio, Timer settimanale, Timer annuale e Regolatore PI sono sempre
ritentivi.

Funzioni di LOGO!
4.3 Funzioni speciali
LOGO!
152 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.3.5 Protezione dei parametri
La protezione consente di definire se possibile visualizzare e modificare i parametri in
LOGO! nel modo Parametrizzazione. Sono disponibili due opzioni.
+: l'attributo del parametro consente di accedere ai parametri in lettura/scrittura nel modo
Parametrizzazione (default).
-: le impostazioni dei parametri sono protette in scrittura e lettura nel modo
Parametrizzazione e sono modificabili soltanto nel modo Programmazione. Vedere
lesempio a pagina Secondo programma di comando (Pagina 100).

Nota
La protezione dei parametri viene applicata solo alla finestra "Imp param". Se si inseriscono
nel testo di una segnalazione le variabili di funzioni speciali protette, queste continuano a
essere modificabili anche all'interno della segnalazione. Per proteggerle si deve attivare la
protezione anche all'interno del testo della segnalazione.

4.3.6 Calcolo del guadagno e delloffset dei valori analogici
All'ingresso analogico collegato un sensore che converte una variabile di processo in
segnale elettrico. Tale segnale compreso in un campo di valori caratteristico del sensore.
LOGO! trasforma sempre i segnali elettrici presenti nell'ingresso analogico in valori digitali
compresi tra 0 e 1000.
Una tensione sul morsetto (ingresso AI) compresa tra 0 e 10 V viene convertita internamente
entro una scala da 0 a 1000. Una tensione sul morsetto maggiore di 10 V viene
rappresentata internamente con il valore 1000.
Poich non sempre possibile elaborare il campo di valori da 0 a 1000 predefinito da
LOGO!, si possono moltiplicare i valori digitali per un fattore di guadagno (gain), spostando
poi il punto di zero del campo di valori (offset). In questo modo possibile visualizzare sul
display onboard di LOGO! un valore analogico proporzionale alla variabile di processo
misurata.

Parametro Minimo Massimo
Tensione di ingresso (in V) 0 10
Valore interno 0 1000
Gain -10.00 +10.00
Offset -10000 +10000
Formula matematica
Valore attuale Ax =
(valore interno nell'ingresso Ax gain) + offset
Funzioni di LOGO!
4.3 Funzioni speciali
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 153
Calcolo del guadagno e dell'offset
Il guadagno (gain) e l'offset vengono calcolati sulla base del valore minimo e massimo
assunto dalla funzione.
Esempio 1:
sono disponibili termocoppie con i seguenti dati tecnici: da -30 a +70 C, da 0 a 10 V DC
(quindi da 0 a 1000 in LOGO!).
Valore attuale= (valore interno gain) + offset, ossia
-30 = (0 A) + B, cio offset B = -30
+70 = (1000 A) -30, cio gain A = 0,1
Esempio 2:
un sensore di pressione trasforma una pressione di 1000 mbar in una tensione di 0 V e una
pressione di 5000 mbar in una tensione di 10 V.
Valore attuale= (valore interno gain) + offset, ossia
1000 = (0 A) + B, cio offset B = 1000
5000 = (1000 A) +1000, cio gain A = 4
Esempio di valori analogici

Variabile di processo Tensione (V) Valore interno Gain Offset Valore visualizzato
(Ax)
-30 C
0 C
+70 C
0
3
10
0
300
1000
0.1
0.1
0.1
-30
-30
-30
-30
0
70
1000 mbar
3700 mbar
5000 mbar
0
6.75
10
0
675
1000
4
4
4
1000
1000
1000
1000
3700
5000
0
5
10
0
500
1000
0.01
0.01
0.01
0
0
0
0
5
10
0
5
10
0
500
1000
1
1
1
0
0
0
0
500
1000
0
5
10
0
500
1000
10
10
10
0
0
0
0
5000
10000
0
5
10
0
500
1000
0.01
0.01
0.01
5
5
5
5
10
15
0
5
10
0
500
1000
1
1
1
500
500
500
500
1000
1500
0
5
10
0
500
1000
1
1
1
-200
-200
-200
-200
300
800
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
154 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Variabile di processo Tensione (V) Valore interno Gain Offset Valore visualizzato
(Ax)
0
10
0
1000
10
10
-10000
-10000
-10000
0
0.02
0.02
0.02
0.02
2
2
2
2
0.01
0.1
1
10
0
0
0
0
0
0
2
20
Per un esempio di applicazione consultare la descrizione della funzione speciale
"Comparatore analogico (Pagina 216)".
Per maggiori informazioni sugli ingressi analogici vedere il capitolo Costanti e morsetti - Co
(Pagina 136).
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
Quando si creano i programmi di comando in LOGO! si possono prelevare i blocchi delle
funzioni speciali dall'elenco SF.
possibile invertire gli ingressi di singole funzioni speciali, ovvero fare in modo che in un
dato ingresso il programma di comando converta l'"1" logico in "0" logico o lo "0" in un "1"
logico (vedere l'esempio di programmazione nel capitolo "Immissione del programma di
comando (Pagina 86)".
La tabella indica inoltre se la funzione pu essere a ritenzione (Rem). Sono disponibili le
seguenti funzioni speciali:

Rappresentazione in LOGO! Nome della funzione speciale Rem
Timer
Q
Trg
Par

Ritardo allattivazione (Pagina 158) REM
Q
Trg
R
Par

Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) REM
Q
Trg
Par

Ritardo all'attivazione/disattivazione
(Pagina 164)
REM
Q
Trg
R
Par

Ritardo all'attivazione con memoria
(Pagina 166)
REM
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 155
Rappresentazione in LOGO! Nome della funzione speciale Rem
Q
Trg
Par

Rel a intermittenza (uscita di impulsi)
(Pagina 168)
REM
Q
Trg
R
Par

Rel a intermittenza triggerato dal fronte
(Pagina 170)
REM
Q
En
lnv
Par

Generatore di impulsi asincrono
(Pagina 172)
REM
Q
En
Par

Generatore casuale (Pagina 174)
Q
Trg
Par

Interruttore di luci scala (Pagina 177) REM
Q
Trg
R
Par

Interruttore multifunzione (Pagina 180) REM
LOGO! 0BA6:
Q
No1
No2
No3
Par

LOGO! 0BA7:
Q
Par

Timer settimanale (Pagina 183)
MM
DD Q No

Timer annuale (Pagina 188)
Q
Par
AC

Orologio astronomico (solo 0BA7)
(Pagina 193)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
156 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Rappresentazione in LOGO! Nome della funzione speciale Rem
AQ
SW
En
Lap
R
Par

Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196)
Contatore
+/-
Q
R
Cnt
Dir
Par

Contatore avanti/indietro (Pagina 198) REM
h
Q
R
En
Ral
Par

Contatore ore d'esercizio (Pagina 202) REM
Q
Fre
Par

Interruttore a valore di soglia (Pagina 207)
Analogiche
A
Q
Ax
Par

Interruttore a valore di soglia analogico
(Pagina 210)

A
Q
Ax
Par

Interruttore a valore di soglia analogico
differenziale (Pagina 213)

A
Q
Ax
A\
Par

Comparatore analogico (Pagina 216)
A
Q
En
Ax
Par

Watchdog analogico (Pagina 221)
A
AQ
Ax
Par

Amplificatore analogico (Pagina 224)
A AQ
En
S1
S2
Par

Multiplexer analogico (Pagina 247)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 157
Rappresentazione in LOGO! Nome della funzione speciale Rem
~
Q
En
Ax
Par

Modulatore PWM (Pagina 260)
+=
A AQ
En
Par

Operazione matematica (Pagina 264)
A AQ
En
Sel
St
Par

Rampa analogica (Pagina 250)
A AQ
A/M
R
PV
Par

Regolatore PI (Pagina 255) REM
AQ
Ax
Ax
Par

Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270)
AQ
Ax
En
S1
Ax
Par

Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) REM
AQ
Ax
En
R
Ax
Par

Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) REM
Altre funzioni
RS
Q
S
R
Par

Rel a ritenzione (Pagina 226) REM
RS
Q
Trg
S
R
Par

Rel a impulso di corrente (Pagina 227) REM

Q
En
P
Par

Testi di segnalazione (Pagina 229)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
158 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Rappresentazione in LOGO! Nome della funzione speciale Rem
Q
En
Par

Interruttore software (Pagina 240) REM
Q
ln
Trg
Dir
Par

Registro di scorrimento (Pagina 243) REM
+=
E Q
En
R
Par

Rilevamento errori operazione matematica
(Pagina 268)

4.4.1 Ritardo all'attivazione
Breve descrizione
L'uscita viene impostata solo dopo che trascorso un tempo di ritardo all'attivazione
configurabile.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg Un segnale nell'ingresso Trg (Trigger) attiva il timer di
ritardo all'attivazione.
Parametro T il tempo dopo il quale l'uscita viene attivata (il
segnale in uscita passa da 0 a 1).
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
Trg
Par

Uscita Q Q si attiva quando termina il tempo T parametrizzato
se Trg ancora impostato.
Parametro T
Considerare le impostazioni di default del parametro T specificate nel capitolo Risposta nel
tempo (Pagina 150).
Il tempo impostato per il parametro T pu essere anche basato sul valore attuale di un'altra
funzione gi configurata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax - Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 159
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Si noti il seguente elenco:
Campi validi della base di tempo se T = parametro

Base di tempo Valore massimo Risoluzione minima Precisione
s (secondi) 99:99 10 ms + 10 ms
m (minuti) 99:59 1 s + 1 s
h (ore) 99:59 1 min + 1 min
Esempio di schermata nel modo Programmazione:
T =04:10h
B12 +R

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
160 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Campi validi della base di tempo se T = valore attuale di una funzione gi programmata

Base di tempo Valore massimo Significato Precisione
ms 99990 Numero di ms + 10 ms
s 5999 Numero di s + 1 s
m 5999 Numero di m + 1 min
Esempio di schermata nel modo Programmazione:
T B006s
B12 +R

Se il blocco a cui si fa riferimento (in questo esempio il B6) fornisce un valore non compreso
nel campo valido, viene effettuato un arrotondamento per eccesso o per difetto al successivo
valore valido.
Preimpostazione dei parametri = valore attuale di una funzione gi programmata
Per acquisire il valore attuale di un'altra funzione gi programmata:
1. Premere e spostare il cursore sul segno di "uguale" del parametro T.

T =04:10h
B12 +R
T =04:10h
B12 +R
due volte
Premere

2. Premere in modo da trasformare il segno di "uguale" in una freccia. Viene visualizzato
l'ultimo blocco referenziato con la relativa base di tempo.
T B006s
B12 +R

3. Premere per spostare il cursore sulla "B" del blocco visualizzato, quindi premere per
selezionare il numero di blocco richiesto.
4. Premere per spostare il cursore sulla base di tempo del blocco e premere per
selezionare la base di tempo richiesta.
T B006m
B12 +R

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 161
Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Ta =02:00h
T =04:10h
B12
Ta =02:00h
T B006m
B12
o
tempo
attuale

Diagramma di temporizzazione
Q
Trg
T T
La parte in grassetto del
diagramma di temporiz-
zazione compare anche
nell'icona del ritardo
all'attivazione.
Ta termina

Descrizione della funzione
Il conteggio del tempo Ta viene avviato quando lo stato dell'ingresso Trg passa da 0 a 1 (Ta
il tempo attuale di LOGO!).
Se l'ingresso Trg mantiene lo stato 1 almeno per il tempo T configurato, allo scadere del
tempo T l'uscita viene impostata a 1 (cio viene attivata in ritardo rispetto all'ingresso).
Se l'ingresso Trg passa a 0 prima che sia trascorso il tempo T, il tempo viene resettato.
L'uscita viene posta di nuovo a 0 quando il segnale nell'ingresso Trg 0.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
162 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.2 Ritardo alla disattivazione
Breve descrizione
Nel ritardo alla disattivazione l'uscita viene resettata al termine del tempo configurato.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg Il timer di ritardo alla disattivazione viene avviato in
seguito a un fronte di discesa (transizione da 1 a 0)
nell'ingresso Trg (Trigger).
Ingresso R Un segnale nell'ingresso R resetta il tempo di ritardo
all'attivazione e l'uscita.
Parametro L'uscita si disattiva (passa da 1 a 0) al termine del
tempo di ritardo T.
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
Trg
R
Par

Uscita Q Q si attiva in presenza di un segnale nell'ingresso Trg
e mantiene il suo stato fino alla fine di T.
Parametro T
Considerare le impostazioni di default del parametro T specificate nel capitolo Risposta nel
tempo (Pagina 150).
Il tempo per il parametro T pu essere anche basato sul valore attuale di un'altra funzione
gi configurata. Si pu utilizzare il valore attuale delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax - Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando un LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (solo 0BA7) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (solo 0BA7) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (tempo attuale Ta)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 163
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Diagramma di temporizzazione
R
Q
T T
Trg
La parte in grassetto del
diagramma di temporizzazione
compare anche nell'icona del
ritardo alla disattivazione.
Ta termina

Descrizione della funzione
Quando l'ingresso Trg assume lo stato 1, l'uscita Q commuta immediatamente su 1.
Se il segnale in Trg passa da 1 a 0, viene riavviato il conteggio del tempo attuale Ta in
LOGO! L'uscita resta attiva. Quando Ta raggiunge il valore impostato in T (Ta=T) l'uscita Q
viene resettata a 0 con un ritardo alla disattivazione.
Il conteggio del tempo Ta riparte in seguito a un impulso nell'ingresso Trg.
L'ingresso R (Reset) pu essere utilizzato per resettare il tempo Ta e l'uscita prima che sia
trascorso il tempo Ta.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
164 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.3 Ritardo all'attivazione/disattivazione
Breve descrizione
Nella funzione di ritardo all'attivazione/disattivazione, l'uscita viene attivata dopo il tempo di
ritardo all'attivazione impostato e viene resettata dopo il tempo di ritardo alla disattivazione.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg Il conteggio del tempo di ritardo all'attivazione TH
viene avviato in seguito a un fronte di salita
(transizione da 0 a 1) nell'ingresso Trg (Trigger).
Il conteggio del tempo di ritardo alla disattivazione TL
viene avviato in seguito a un fronte di discesa
(transizione da 1 a 0) nell'ingresso Trg (Trigger).
Parametro TH il tempo trascorso il quale viene attivata l'uscita
(il segnale di uscita passa da 0 a 1).
TL il tempo trascorso il quale viene resettata l'uscita
(il segnale di uscita passa da 1 a 0).
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
Trg
Par

Uscita Q Q si attiva al termine del tempo TH configurato se Trg
ancora impostato e viene resettata al termine del
tempo TL se Trg non stato reimpostato.
Parametri T
H
e T
L

Considerare le impostazioni di default dei parametri TH e TL specificate nel capitolo Risposta
nel tempo (Pagina 150).
I tempi di ritardo alla disattivazione e all'attivazione per i parametri TH e TL possono essere
anche basati sul valore attuale di un'altra funzione gi configurata. Si possono utilizzare i
valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax - Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 165
Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Diagramma di temporizzazione
TL
TH
TL
TL
Q
TH TH
Trg
La parte in grassetto del
diagramma di temporizzazi-
one compare anche
nell'icona del ritardo
all'attivazione/disattivazione
.
Ta termina
Ta termina

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
166 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Descrizione della funzione
Quando lo stato nell'ingresso Trg passa da 0 a 1, il tempo TH inizia a trascorrere.
Se Trg mantiene lo stato 1 almeno per il tempo TH, al termine di TH l'uscita viene posta a 1
(cio viene attivata in ritardo rispetto all'ingresso).
Se lo stato nell'ingresso Trg torna a 0 prima che sia trascorso il tempo TH, il tempo viene
resettato.
Una transizione da 1 a 0 nell'ingresso Trg attiva il tempo TL.
Se lo stato dell'ingresso Trg rimane 0 almeno per il tempo TL, al termine di TL l'uscita viene
posta a 0 (cio viene disattivata in ritardo rispetto all'ingresso).
Se lo stato nell'ingresso Trg torna a 1 prima che sia trascorso il tempo TL, il tempo viene
resettato.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
4.4.4 Ritardo all'attivazione con memoria
Breve descrizione
Un impulso nell'ingresso avvia il conteggio di un tempo di ritardo all'attivazione configurabile.
L'uscita viene impostata al termine del tempo impostato.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg Un segnale nell'ingresso Trg (Trigger) attiva il timer di
ritardo all'attivazione.
Ingresso R Un segnale nell'ingresso R resetta il tempo di ritardo
all'attivazione e l'uscita.
Parametro T il tempo di ritardo all'attivazione dopo il quale
viene attivata l'uscita (l'uscita passa da 0 a 1).
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
Trg
R
Par

Uscita Q Q si attiva quando termina il conteggio del tempo T.
Parametro T
Considerare i valori di default indicati nel capitolo Risposta nel tempo (Pagina 150).
Il tempo impostato per il parametro T pu essere anche il valore attuale di un'altra funzione
gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 167
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Diagramma di temporizzazione
T
R
Q
T
Trg
La parte in grassetto del diagramma di temporizzazione compare anche
nell'icona del ritardo all'attivazione con memoria.
Ta termina

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
168 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Descrizione della funzione
Quando lo stato nell'ingresso Trg passa da 0 a 1 inizia il conteggio del tempo attuale Ta.
Quando Ta = T l'uscita Q viene impostata a 1. Una nuova commutazione nell'ingresso Trg
non influisce in alcun modo sul tempo Ta.
L'uscita e il tempo Ta vengono resettati quando l'ingresso R commuta a 1.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
4.4.5 Rel a intermittenza (uscita di impulsi)
Breve descrizione
Un segnale di ingresso genera un segnale di durata configurabile nell'uscita.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg L'ingresso Trg (Trigger) avvia il conteggio del tempo
per il rel a intermittenza.
Parametro T il tempo di ritardo trascorso il quale viene
disattivata l'uscita (il segnale dell'uscita passa da 1 a
0).
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
Trg
Par

Uscita Q Un segnale nell'ingresso Trg imposta l'uscita Q. Se il
segnale di ingresso = 1, l'uscita Q resta impostata per
il tempo Ta.
Parametro T
Considerare le informazioni sul parametro T specificate nel capitolo Risposta nel tempo
(Pagina 150).
Il tempo impostato per il parametro T pu essere anche il valore attuale di un'altra funzione
gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 169
Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Diagramma di temporizzazione
T
Q
Trg La parte in grassetto del diagramma di
temporizzazione compare anche nel
simbolo del rel a intermittenza.
Ta sta
terminando
T non ancora terminato

Descrizione della funzione
Una transizione da 0 a 1 nell'ingresso Trg imposta l'uscita e avvia il conteggio del tempo Ta
durante il quale l'uscita rimane impostata.
Quando Ta raggiunge il valore impostato in T (Ta = T), l'uscita Q viene resettata (uscita di
impulsi).
Se l'ingresso Trg passa da 1 a 0 prima che sia trascorso il tempo specificato, l'uscita viene
resettata immediatamente.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
170 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.6 Rel a intermittenza triggerato dal fronte
Breve descrizione
Un impulso di ingresso genera, allo scadere di un tempo di ritardo impostato, un numero di
impulsi in uscita (riattivabili) con un rapporto impulso/pausa parametrizzabile.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg Un segnale nell'ingresso Trg (Trigger) avvia il
conteggio dei tempi per il rel a intermittenza
triggerato dal fronte.
Ingresso R Un segnale nell'ingresso R resetta il tempo attuale
(Ta) e l'uscita.
Q
Trg
R
Par

Parametro La durata della pausa TL e dell'impulso TH possono
essere impostati.
N indica il numero dei cicli di impulso/pausa TL/TH:
Campo di valori: 1...9
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Uscita Q Q si attiva quando termina il conteggio del tempo TL
e si disattiva allo scadere di TH.
Parametri TH e TL
Considerare le informazioni sul parametro T specificate nel capitolo Risposta nel tempo
(Pagina 150).
La durata dell'impulso TH e quella della pausa tra gli impulsi TL pu essere anche il valore
attuale di un'altra funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle
seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 171
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Diagramma di temporizzazione A
TH TH
Q
Trg
TL=0
N=1
La parte in grassetto del
diagramma di temporizzazione
compare anche nel simbolo del
rel a intermittenza triggerato
dal fronte.
Ta sta
scorrendo

Diagramma di temporizzazione B
Q
N=2
Trg
TL TH TL TH
Diagramma di temporizzazione
relativo all'esempio di
parametrizzazione

Descrizione della funzione
Quando l'ingresso Trg assume lo stato 1 inizia il conteggio del tempo TL (Time Low). Allo
scadere del tempo TL l'uscita Q passa allo stato 1 per la durata del tempo TH (Time High).
Se si verifica un'altra transizione da 0 a 1 nell'ingresso Trg (impulso di retrigger) prima che
sia trascorso il tempo predefinito (TL + TH), il tempo gi trascorso Ta viene resettato e il ciclo
impulso/pausa riparte.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo
vengono resettati.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
172 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
TH =03:00s
TL =02:00s
B25 1+R Modo di protezione e ritenzione
Durata dell'impulso
Durata della pausa

Tasto
N =1
B25 2
Numero di cicli pausa/impulso (esempio)

Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Ta =01:15s
TH =03:00s
TL =02:00s
B25
Attuale durata dell'impulso T
L
o T
H

4.4.7 Generatore di impulsi asincrono
Breve descrizione
La forma dell'impulso in uscita pu essere modificata riconfigurando il rapporto
pausa/impulso.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En L'ingresso EN (Enable) imposta e resetta il
generatore di impulsi asincrono.
Ingresso INV L'ingresso INV inverte il segnale di uscita del
generatore di impulsi asincrono attivo.
Parametro La durata dell'impulso TH e della pausa tra gli impulsi
TLsono impostabili.
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
En
lnv
Par

Uscita Q L'uscita Q commuta ciclicamente in base al rapporto
pausa/impulso TH e TL.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 173
Parametri TH e TL
Considerare le informazioni sul parametro T specificate nel capitolo Risposta nel tempo
(Pagina 150).
La durata dell'impulso TH e quella della pausa tra gli impulsi TL pu essere anche il valore
attuale di un'altra funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle
seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
174 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione
TH TL TH TL TH TL
Q
TH
lnv
En

Descrizione della funzione
I parametri TH (Time High) e TL (Time Low) consentono di impostare la durata dell'impulso e
della pausa tra gli impulsi.
L'ingresso INV pu essere utilizzato per invertire l'uscita solo se il blocco attivato da un
segnale nell'ingresso EN.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
4.4.8 Generatore casuale
Breve descrizione
Nel generatore casuale l'uscita viene impostata o resettata entro un intervallo di tempo
configurato.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Un fronte di salita (transizione da 0 a 1) nell'ingresso
En (Enable) avvia il conteggio del tempo di ritardo
all'attivazione del generatore casuale.
Un fronte di discesa (transizione da 1 a 0)
nell'ingresso En (Enable) avvia il conteggio del tempo
di ritardo alla disattivazione del generatore casuale.
Parametro Il ritardo all'attivazione viene impostato casualmente
su un valore compreso tra 0 s e TH.
Il ritardo alla disattivazione viene impostato
casualmente su un valore compreso tra 0 s e TL.
Q
En
Par

Uscita Q Q si attiva se, al termine del tempo di ritardo
all'attivazione, En ancora impostato. Q viene
resettata se, al termine del tempo di ritardo alla
disattivazione, En non ancora stato reimpostato.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 175
Parametri T
H
e T
L

Considerare le impostazioni di default dei parametri TH e TL specificate nel capitolo Risposta
nel tempo (Pagina 150).
Il tempo di ritardo all'attivazione TH e quello di ritardo alla disattivazione TL possono essere
anche il valore attuale di un'altra funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori
attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
176 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione
Q
TH TL
En
La parte in grassetto del
diagramma di temporizzazi-
one compare anche nel
simbolo del generatore
casuale.
T
occupato

Descrizione della funzione
Quando lo stato del segnale nell'ingresso En passa da 0 a 1, viene avviato il conteggio di un
tempo casuale di ritardo all'attivazione compreso tra 0 s e TH. Se lo stato del segnale
nell'ingresso En rimane 1 almeno per il tempo di ritardo all'attivazione, trascorso tale tempo
l'uscita commuta a 1.
Se lo stato nell'ingresso En ritorna 0 prima che sia trascorso il tempo di ritardo all'attivazione,
il tempo viene resettato.
Una transizione da 1 a 0 nell'ingresso EN avvia il conteggio di un tempo casuale di ritardo
alla disattivazione compreso tra 0 s e TL.
Se lo stato del segnale nell'ingresso En rimane 0 almeno per il tempo di ritardo alla
disattivazione, trascorso tale tempo l'uscita commuta a 0.
Se lo stato del segnale nell'ingresso En torna a 1 prima che sia trascorso il tempo di ritardo
alla disattivazione, il tempo viene resettato.
In caso di caduta della rete elettrica il tempo gi trascorso viene resettato.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 177
4.4.9 Interruttore di luci scala
Breve descrizione
Un fronte nell'ingresso avvia il conteggio di un tempo configurabile e riattivabile. Al termine di
tale tempo l'uscita viene resettata. possibile fare in modo che venga inviato un preavviso di
disattivazione prima che il tempo sia trascorso.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg L'ingresso Trg (Trigger) avvia il conteggio del tempo
di ritardo alla disattivazione per l'interruttore di luci
scala.
Parametro T il tempo di ritardo alla disattivazione trascorso il
quale viene disattivata l'uscita (che passa da 1 a 0).
T! determina il tempo di attivazione del preavviso.
T!L determina la lunghezza del segnale di preavviso.
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
Trg
Par

Uscita Q L'uscita Q viene resettata al termine del tempo T.
possibile inviare un preavviso di disattivazione prima
che il tempo sia trascorso.
Parametri T, T
!
e T
!L

Considerare le impostazioni di default dei parametri T specificate nel capitolo Risposta nel
tempo (Pagina 150).
Il tempo di ritardo alla disattivazione T, il tempo di preavviso T! e la durata del preavviso T!L
possono essere il valore attuale di un'altra funzione gi programmata. Si possono utilizzare i
valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
178 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Diagramma di temporizzazione
T!
T!L
Trg
Q
T
T
occupato

Descrizione della funzione
Quando nell'ingresso Trg lo stato del segnale passa da 0 a 1, l'uscita Q viene impostata a 1.
Alla successiva transizione da 1 a 0 in Trg viene avviato il conteggio del tempo Ta e l'uscita
resta a 1.
Se Ta = T l'uscita Q viene resettata. Prima che termini il tempo di ritardo alla disattivazione (T
- T!) possibile inviare un preavviso di disattivazione che resetta Q per il tempo T!L.
Un ulteriore impulso nell'ingresso Trg durante Ta riavvia il conteggio del tempo Ta.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 179
Impostazione del parametro Par
Considerare i valori di default indicati nel capitolo Risposta nel tempo (Pagina 150).

Nota
Tutti i tempi devono avere la stessa base di tempo.

Esempio di schermate nel modo Programmazione:
T =60:00s
B9 1+R Modo di protezione e ritenzione
Tempo di ritardo alla disattivazione

Tasto
T!L=00:10s
T! =05:00s
B9 2
lnizio del tempo di preavviso di disattivazione(T - T
!
)
Tempo di preavviso di disattivazione

Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Ta =06:00s
T =60:00s
B9 1
Valore attuale di T

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
180 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.10 Interruttore multifunzione
Breve descrizione
Si tratta di un interruttore con 2 diverse funzioni:
rel a impulso di corrente con ritardo alla disattivazione
interruttore (luce continua)

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg Un segnale nell'ingresso Trg (Trigger) imposta a 1
l'uscita Q (luce continua) o la resetta a 0 con un
ritardo. Quando l'uscita Q attiva pu essere
resettata con un segnale nell'ingresso Trg.
Ingresso R Un segnale nell'ingresso R resetta il tempo attuale Ta
e l'uscita.
Parametro T il tempo di ritardo alla disattivazione. L'uscita
viene resettata (transizione da 1 a 0) al termine del
tempo T.
TL l'intervallo di tempo durante il quale l'uscita deve
rimanere a 1 per attivare la funzione di luce continua.
T! il tempo di ritardo all'attivazione per il tempo di
preavviso.
T!L la durata del tempo di preavviso.
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
Trg
R
Par

Uscita Q Un segnale in Trg attiva l'uscita Q. In funzione della
lunghezza dell'ingresso in Trg, l'uscita viene
nuovamente disattivata o attivata in modo
permanente oppure resettata in seguito a un altro
segnale in Trg.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 181
Parametri T, T
L
,T
!
e T
!L

Considerare le impostazioni di default dei parametri T specificate nel capitolo Risposta nel
tempo (Pagina 150).
Il tempo di ritardo alla disattivazione T, il tempo di luce continua TL, il tempo di preavviso
dell'attivazione T! e la durata del preavviso T!L possono essere il valore attuale di un'altra
funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
182 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione
T!
T!L
TL TL
Trg
Q
T
T
occupato

Descrizione della funzione
Una transizione da 0 a 1 nell'ingresso Trg imposta a 1 l'uscita Q.
Se l'uscita Q = 0 e l'ingresso Trg commuta da 0 a 1 e resta a 1 almeno per il tempo TL,
viene attivata la funzionalit di luce continua e l'uscita Q rimane impostata.
Se l'ingresso Trg torna a 0 prima che sia trascorso il tempo TL, il conteggio del tempo di
ritardo alla disattivazione T viene riavviato.
Se il tempo trascorso Ta raggiunge il valore T, l'uscita Q viene resettata a 0.
Prima che sia trascorso il tempo di ritardo alla disattivazione (T - T!) possibile emettere un
preavviso di disattivazione che resetta Q per il tempo T!L. Un ulteriore segnale nell'ingresso
Trg resetta sempre T e l'uscita Q.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
Impostazione del parametro Par
Considerare i valori di default indicati nel capitolo "Risposta nel tempo (Pagina 150)".

Nota
T, T! e T!L devono avere la stessa base di tempo.

Esempio di schermate nel modo Programmazione:
TL =10:00s
T =60:00s
B5 1+R Modo di protezione e ritenzione
Durata della luce continua
Ritardo alla disattivazione

Tasto
T!L=20:00s
T! =30:00s
B5 2
Tempo di preavviso di disattivazione
lnizio del tempo di preavviso di disattivazione(T - T
!
)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 183
Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Ta =06:00s
TL =10:00s
T =60:00s
B5 1
Valore attuale del tempo TL o T

4.4.11 Timer settimanale
Breve descrizione
L'uscita viene controllata mediante una data di attivazione/disattivazione configurabile. Viene
supportata qualsiasi combinazione di giorni della settimana. Per scegliere i giorni di
attivazione sufficiente nascondere quelli di attivazione.

Nota
Poich LOGO! 24/24o non dispone di orologio hardware, in entrambe le versioni del
dispositivo il timer settimanale non utilizzabile.



Simbolo in
LOGO! 0BA6
Cablaggio Descrizione
Parametri No 1, 2
e 3
I parametri No consentono di impostare i tempi di attivazione
e disattivazione del timer settimanale per ciascuna camma
del timer settimanale. Consentono inoltre di configurare i
giorni e l'ora.
Par Specificare se il timer si attiva per un ciclo quando viene
attivato e resettato. L'impostazione vale per tutte e tre le
camme.
Q
No1
No2
No3
Par

Uscita Q Q si attiva quando la camma configurata viene attivata.


Simbolo in
LOGO! 0BA7
Cablaggio Descrizione
Parametri No
1, 2 e 3
I parametri No consentono di impostare i tempi di attivazione
e disattivazione del timer settimanale per ciascuna camma
del timer settimanale. Consentono inoltre di configurare i
giorni e l'ora.
Si pu anche specificare se il timer si attiva per un ciclo
quando viene attivato e resettato. L'impostazione vale per
tutte e tre le camme.
Q
Par

Uscita Q Q viene impostata quando la camma configurata si attiva.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
184 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione (3 esempi)
1 1 1 1
Q
3 2 1 3 1 1
Domenica
Gioved
Venerd
Sabato Marted
Mercoled Luned
No
Camma 1: ogni giorno: 06:30 h ... 8:00 h
Camma 2: Marted: 03:10 h ... 04:15 h
Camma 3: sabato e domenica: 16:30 h ... 23:10 h

Descrizione della funzione
Ogni timer settimanale ha tre camme che possono essere utilizzate per configurare
un'isteresi temporale. Le camme consentono di specificare l'ora di attivazione e di
disattivazione. Raggiunta l'ora di attivazione, il timer settimanale imposta a 1 l'uscita (a meno
che questa non sia gi attivata).
Il timer settimanale resetta l'uscita a una determinata ora (se questa stata configurata)
oppure al termine del ciclo (se stata specificata un'uscita di impulsi). Se in un timer
settimanale si imposta un'ora di attivazione uguale a quella di disattivazione su due camme
diverse, le impostazioni entrano conflitto. In questo caso la camma 3 ha la priorit sulla
camma 2 e quest'ultima, a sua volta, sulla camma 1.
Lo stato del segnale del timer settimanale dipende da tutte e tre le camme.
Finestra di parametrizzazione (LOGO! 0BA6)
La finestra di parametrizzazione, ad es. per la camma No1 e l'impostazione dell'impulso
(Pulse), la seguente:
Off=08:00
On =06:30
D=MTWTFSS
B1 1+
Blocco B1 Camma 1
Ora di disattivazione (08:00)
Ora di attivazione (06.30)
Giorni della settimana (giornalmente)


B1 4+
Pulse=Off
Forma dell'impulso
lmpostazione dell'impulso: on o off

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 185
Finestra di parametrizzazione (LOGO! 0BA7)
La finestra di parametrizzazione, ad es. per la camma No1 e l'impostazione dell'impulso
(Pulse), la seguente:
Off1=08:00
On1 =06:30
D1=MTWTFSS
B1 1+
Blocco B1 Camma 1
Ora di disattivazione (08:00)
Ora di attivazione (06.30)
Giorni della settimana (giornalmente)

B1 4+
Pulse=Off
Forma dell'impulso
lmpostazione dell'impulso: on o off

Giorni della settimana
Le lettere che seguono la "D=" (Day) hanno il seguente significato:
M: Luned
T: Marted
W: Mercoled
T: Gioved
F: Venerd
S: Sabato
S: Domenica
Le lettere maiuscole indicano uno specifico giorno della settimana. Un "-" indica che il giorno
della settimana non stato selezionato.
Orari di attivazione/disattivazione
possibile impostare qualsiasi ora compresa tra 00:00 h e 23:59 h. inoltre possibile
configurare il tempo di attivazione come segnale di impulso. Il blocco del timer verr attivato
all'ora indicata per un ciclo, quindi l'uscita verr resettata.
- -:- - significa che l'ora di attivazione/disattivazione non stata impostata.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
186 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Impostazione del timer settimanale
Per impostare il tempo di attivazione e disattivazione procedere come indicato di seguito.
1. Spostare il cursore su uno dei parametri No del timer (ad es. No1).
2. Tasto OK. LOGO! apre la finestra per la parametrizzazione della camma. Il cursore si
trova sul giorno della settimana.
3. Premere e per selezionare uno o pi giorni della settimana.
4. Premere per spostare il cursore sulla prima cifra dell'ora di attivazione.
5. Impostare l'ora di attivazione.
Modificare le cifre del valore con i tasti e . Per spostare il cursore da una cifra all'altra
utilizzare i tasti e . Solo sulla prima cifra possibile selezionare il valore - -:- -
(- -:- - significa che l'ora di attivazione/disattivazione non stata impostata).
6. Premere per spostare il cursore sulla prima cifra dell'ora di disattivazione.
7. Impostare l'ora di disattivazione (come al punto 5).
8. Confermare il valore immesso con il tasto OK.
Il cursore posizionato sul parametro No2 (camma 2). Si pu pertanto iniziare a
configurare un'altra camma.


Nota
Per maggiori informazioni sulla precisione del timer consultare i dati tecnici e il capitolo
"Risposta nel tempo (Pagina 150)".
Timer settimanale: Esempio
Si vuole che l'uscita del timer settimanale si attivi ogni giorno dalle 06:30 alle 08:00, il
marted dalle 03:10 alle 04:15 e il fine settimana dalle 16:30 alle 23:10.
Sono necessarie tre camme.
Di seguito sono riportate le finestre di parametrizzazione delle camme 1, 2 e 3 che
realizzano il diagramma di temporizzazione illustrato in precedenza.
Camma 1
La camma No1 attiva l'uscita del timer settimanale ogni giorno dalle 06:30 alle 08:00.
Schermata in LOGO! 0BA6:
Off=08:00
On=06:30
D=MTWTFSS
B1 1+

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 187
Schermata in LOGO! 0BA7:
Off1=08:00
On1=06:30
D1=MTWTFSS
B1 1+

Camma 2
La camma 2 attiva l'uscita del timer settimanale ogni marted dalle 03:10 alle 04:15.
Schermata in LOGO! 0BA6:
Off=04:15
On =03:10
D=T
B1 2

Schermata in LOGO! 0BA7:
Off2=04:15
On2=03:10
D2=T
B1 2

Camma 3
La camma No3 attiva l'uscita del timer settimanale ogni sabato e domenica dalle 16:30 alle
23:10.
Schermata in LOGO! 0BA6:
Off=23:10
On =16:30
D=SS
B1 3

Schermata in LOGO! 0BA7:
Off3=23:10
On3=16:30
D3=SS
B1 3

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
188 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Risultato
1 1 1 1
Q
3 2 1 3 1 1
Domenica
Gioved
Venerd
Sabato Marted
Mercoled Luned
No

4.4.12 Timer annuale
Breve descrizione
L'uscita viene controllata mediante una data di attivazione/disattivazione configurabile.
possibile configurare il timer in modo che si attivi su base annuale, mensile o secondo una
base di tempo definita dall'utente. In ogni caso possibile configurarlo in modo che
trasmetta un impulso all'uscita durante il periodo di tempo definito. Il periodo di tempo
configurabile va dal primo gennaio 2000 al 31 dicembre 2099.

Nota
Poich LOGO! 24/24o non dispone di orologio hardware, in entrambe le versioni del
dispositivo il timer annuale non utilizzabile.



Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Parametro No Mediante il parametro No si configurano il modo e i
tempi di attivazione/disattivazione del timer e si
definisce se l'uscita a impulsi.
MM
DD Q No

Uscita Q Q si attiva quando la camma configurata viene
attivata.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 189
Diagrammi di temporizzazione
Esempio 1: modo annuale (Yearly) attivato, modo mensile (Monthly) disattivato, impulso
(Pulse) disattivato, data di attivazione = 2000-06-01, data di disattivazione = 2099-08-31.
Ogni anno l'uscita del timer si attiva il primo giugno e mantiene il proprio stato fino al 31
agosto.
2009 2010 2011...
Q
...2008
YYYY.MM.DD+
On = 2000 06 01
Off = 2099 08 31
01
giu
31
ago
01
giu
31
ago
01
giu
31
ago
01
giu
31
ago

Pulse = Off
Monthl\ = Off
Yearl\ = On
B6 1+
2000-06-01
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
2099-08-31
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Esempio 2:modo annuale (Yearly) attivato, modo mensile (Monthly) disattivato, impulso
(Pulse) attivato, data di attivazione = 2000-03-15, data di disattivazione = 2099-**-**. Il 15
marzo di ogni anno il timer si attiva per un ciclo.
2009 2010 2011...
Q
...2008
YYYY.MM.DD+
On = 2000 03 15
Off = 2099 ** **
15
mar
15
mar
15
mar
15
mar

Pulse = On
Monthl\ = Off
Yearl\ = On
B6 1+
2000-03-15
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
2099-**-**
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Esempio 3: modo annuale (Yearly) attivato, modo mensile (Monthly) disattivato, impulso
(Pulse) disattivato, data di attivazione = 2008-06-01, data di disattivazione = 2010-08-31.
L'uscita del timer si attiva il primo giugno 2008, 2009 e 2010 e mantiene il proprio stato fino
al 31 agosto.
2009 2010 2011...
Q
2008
YYYY.MM.DD+
On = 2008 06 01
Off = 2010 08 31
01
giu
31
ago
01
giu
31
ago
01
giu
31
ago

Pulse = Off
Monthl\ = Off
Yearl\ = On
B6 1+
2008-06-01
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
2010-08-31
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
190 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempio 4:modo annuale (Yearly) attivato, modo mensile (Monthly) disattivato, impulso
(Pulse) attivato, data di attivazione = 2008-03-15, data di disattivazione = 2010-**-**. L'uscita
del timer si attiva il 15 marzo 2008, 2009 e 2010 e mantiene il proprio stato per un ciclo.
2009 2010 2011...
Q
2008
YYYY.MM.DD+
On = 2008 03 15
Off = 2010 ** **
15
mar
15
mar
15
mar

Pulse = On
Monthl\ = Off
Yearl\ = On
B6 1+
2008-03-15
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
2010-**-**
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Esempio 5:modo annuale (Yearly) disattivato, modo mensile (Monthly) disattivato, impulso
(Pulse) disattivato, data di attivazione = 2008-06-01, data di disattivazione = 2008-08-31.
L'uscita del timer si attiva il primo giugno 2008 e mantiene il proprio stato fino al 31 agosto
2010.
2009 2010 2011...
Q
2008
YYYY.MM.DD+
On = 2008 06 01
Off = 2010 08 31
01
giu
31
ago

Pulse = Off
Monthl\ = Off
Yearl\ = Off
B6 1+
2008-06-01
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
2010-08-31
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Esempio 6:modo annuale (Yearly) disattivato, modo mensile (Monthly) disattivato, impulso
(Pulse) selezionato, data di attivazione = 2008-03-15, data di disattivazione = ****-**-**.
L'uscita del timer si attiva per un ciclo il 15 marzo 2008. Poich il timer non dispone di
un'azione mensile o annuale, la sua uscita emette impulsi solo una volta alla data di
attivazione specificata.
2009 2010 2011...
Q
2008
YYYY.MM.DD+
On = 2008 03 15
Off = **** ** **
15
mar

Pulse = On
Monthl\ = Off
Yearl\ = Off
B6 1+
2008-03-15
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
****-**-**
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 191
Esempio 7:modo annuale (Yearly) attivato, modo mensile (Monthly) disattivato, impulso
disattivato, data di attivazione = 2008-12-15, data di disattivazione = 2010-01-07. L'uscita del
timer si attiva il 15 dicembre 2008 e 2009 e mantiene il proprio stato fino al 7 gennaio
dell'anno successivo. Dopo essersi disattivata il 7 gennaio 2010, l'uscita del timer NON si
riattiva il 15 dicembre successivo.
2009 2010 2011...
Q
2008
YYYY.MM.DD+
On = 2008 12 15
Off = 2010 01 07
15
dic
07
genn
15
dic
07
genn

Pulse = Off
Monthl\ = Off
Yearl\ = On
B6 1+
2008-12-15
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
2010-01-07
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Esempio 8:modo annuale (Yearly) attivato, modo mensile (Monthly) attivato, data di
attivazione = 2008-**-01, data di disattivazione = 2010-**-05. A partire dal 2008 l'uscita del
timer si attiva il primo giorno di tutti i mesi e si disattiva il quinto giorno. Il timer continua a
comportarsi secondo questo schema fino all'ultimo mese del 2010.
1 5
Q
1 5 1 5 1 5
YYYY.MM.DD+
On = 2008 ** 01
Off = 2010 ** 05
feb. mar. apr. genn.

Pulse = Off
Monthl\ = On
Yearl\ = On
B6 1+
2008-**-01
YYYY-MM-DD
ON :
B6 2+
2010-**-05
YYYY-MM-DD
OFF :
B6 3+

Descrizione della funzione
Il timer annuale imposta e resetta l'uscita in date specifiche di attivazione e disattivazione. Le
operazioni di impostazione e reset vengono effettuate alle 00:00. Se l'applicazione richiede
un orario diverso, si possono utilizzare insieme nel programma di comando un timer
settimanale e un timer annuale.
La data di attivazione specifica quando il timer viene attivato, quella di disattivazione indica
quando viene nuovamente resettata l'uscita. Quando si specificano le date di attivazione e
disattivazione importante tener conto dell'ordine dei campi. Il primo campo indica l'anno, il
secondo il mese e il terzo il giorno.
Se si attiva il modo mensile (Monthly), l'uscita del timer si attiva ogni mese nel giorno di
attivazione specificato e resta attiva fino al giorno di disattivazione specificato. La data di
attivazione specifica l'anno d'inizio in cui viene attivato il timer. La data di disattivazione
definisce l'ultimo anno in cui il timer si disattiva. L'ultimo anno possibile il 2099.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
192 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Se si attiva il modo annuale (Yearly), l'uscita del timer si attiva ogni anno nel mese e nel
giorno di attivazione specificati e resta attiva fino al mese e al giorno di disattivazione
specificati. La data di attivazione specifica l'anno d'inizio in cui viene attivato il timer. La data
di disattivazione definisce l'ultimo anno in cui il timer si disattiva. L'ultimo anno possibile il
2099.
Se si imposta l'uscita a impulsi (Pulse), l'uscita del timer si attiva nel momento specificato
per un ciclo, quindi viene resettata. possibile scegliere di inviare un impulso al timer su
base mensile o annuale oppure un'unica volta.
Se non si imposta alcun modo (mensile (Monthly), annuale (Yearly) o a impulsi (Pulse))
possibile definire un periodo di tempo specifico con la data di attivazione e disattivazione.
Tale periodo pu avere una durata qualsiasi.
Nel caso di un'azione di processo che deve essere attivata e disattivata pi volte, ma in
modo irregolare nel corso dell'anno, possibile definire pi timer annuali collegandone le
uscite mediante un blocco funzionale OR.
Bufferizzazione dell'orologio
L'orologio interno di LOGO! bufferizzato in modo da poter funzionare anche in caso di
interruzione della corrente. Il tempo di bufferizzazione viene influenzato dalla temperatura
dell'ambiente e normalmente di 80 ore a una temperatura ambiente di 25C. Se si utilizza il
modulo opzionale LOGO! di batteria o il modulo combinato LOGO! di memoria/batteria,
LOGO! pu mantenere l'ora dell'orologio fino a due anni.

Esempio di configurazione
Si vuole che ogni anno l'uscita di un LOGO! venga attivata il primo marzo e disattivata il 4
aprile, riattivata il 7 luglio e disattivata nuovamente il 19 novembre. Si devono quindi
utilizzare 2 timer annuali e configurarli per il tempo di attivazione stabilito. Si dovranno quindi
combinare logicamente le uscite tramite un blocco OR.
Pulse = Off
Monthl\ = Off
Yearl\ = On
B1 1+
2000-03-01
YYYY-MM-DD
ON :
B1 2+
2099-04-04
YYYY-MM-DD
OFF :
B1 3+
Pulse = Off
Monthl\ = Off
Yearl\ = On
B2 1+
2000-07-07
YYYY-MM-DD
ON :
B2 2+
2099-11-19
YYYY-MM-DD
OFF :
B2 3+
Disattivazione il 4
aprile
Attivazione il
primo marzo
Timer annuale 1
Disattivazione il 19 novembre
Attivazione il 7 luglio
Timer annuale 2

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 193
Risultato
B2 B1
On
19 novembre
alle ore 00:00
7 luglio
alle ore 00:00
4 aprile
alle ore 00:00
1 marzo
alle ore 00:00
Off

4.4.13 Orologio astronomico (solo 0BA7)
Breve descrizione
La funzione Orologio astronomico consente di impostare l'uscita a 1 quando l'ora attuale del
modulo base LOGO! compresa tra l'ora dell'alba (TR) e quella del tramonto (TS). LOGO!
calcola automaticamente questi orari in base alla posizione geografica, le impostazioni
automatiche dell'ora legale e dell'ora solare e l'ora attuale del modulo.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Parametro Specificare la longitudine, l'altitudine e il fuso orario:
Longitude:
Impostazioni relative alla direzione:
EAST o WEST
Campo di valori:
0 ... 180 (gradi)
0 ... 59' (minuti)
0 ... 59" (secondi)
Latitude:
Impostazioni relative alla direzione:
NORTH o SOUTH
Campo di valori:
0 ... 90 (gradi)
0 ... 59' (minuti)
0 ... 59" (secondi)
Zone:
Campo di valori:
-11 ... 12
Q
Par
AC

Uscita Q Q viene impostata a "1" quando l'ora attuale del
modulo base LOGO! compresa tra l'alba (TR) e il
tramonto (TS).

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
194 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Nota
LOGO!Soft Comfort V7.0 consente di scegliere localit in diversi fusi orari predefiniti.
Quando se ne seleziona una LOGO!Soft Comfort usa la relativa latitudine, longitudine e fuso
orario. Questa funzione di preconfigurazione della localit disponibile solo in LOGO!Soft
Comfort.

Diagramma di temporizzazione
La seguente figura un esempio di diagramma di temporizzazione in cui Ta indica l'ora
attuale del modulo base LOGO!:
Q
TR
Ta Ta Ta
TS TR TS TR TS
Luned Marted Mercoled...

Descrizione della funzione
La funzione calcola i valori di TR e TS nell'ingresso e imposta Q quando Ta (che l'ora
attuale di LOGO!) compresa tra TR e TS; in caso contrario la funzione resetta Q.
Se attiva l'impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare (per maggiori
informazioni vedere il capitolo Impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare
(Pagina 111)), nel calcolo dei valori TR e TS la funzione tiene conto della differenza di orario
configurata.
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
1+
B1
Longitude
EAST
080 2305
(EAST/WEST)
Modo di protezione
Direzione
Valore
(gradi, minuti e secondi)

premere
2+
B1
Latitude
NORTH
050 1000
(NORTH/SOUTH)
Modo di protezione
Direzione
Valore
(gradi, minuti e secondi)

premere
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 195
3+
+08
B1
Zone: GMT
Modo di protezione
Fuso orario

Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
1 B1
Longitude
EAST
80 23 5

premere
2 B1
Latitude
NORTH
50 10 0

Se l'impostazione automatica dell'ora legale e dellora solare disattivata, premendo
LOGO! visualizza la seguente schermata nel modo Parametrizzazione (esempio):
3
+08
B1
Zone: GMT
TR =10:38
TS =18:46
Ora dell'alba
Ora del tramonto
Fuso orario

Se l'impostazione automatica dell'ora legale e dellora solare attivata e impostata su "EU"
(ad esempio), premendo LOGO! visualizza la seguente schermata nel modo
Parametrizzazione (esempio):
3
+08
B1
Zone: GMT
TR =11:38
TS =19:46

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
196 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.14 Cronometro (solo 0BA7)
Breve descrizione
La funzione Cronometro conta il tempo trascorso tra un segnale di inizio e uno di fine.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
En Un segnale nell'ingresso En avvia il conteggio del
tempo trascorso nell'uscita analogica AQ.
Lap Un fronte di salita (passaggio da 0 a 1) nell'ingresso
Lap mette in pausa il cronometro.
Un fronte di discesa (passaggio da 1 a 0)
nell'ingresso Lap riavvia il cronometro.
R Un segnale nell'ingresso R resetta il tempo trascorso.
Parametro possibile impostare una base di tempo TB per il
cronometro.
Possibili impostazioni per la base di tempo:
10 ms, s, m, e h
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene mantenuto
AQ
SW
En
Lap
R
Par

Uscita AQ Un segnale nell'ingresso Lap mantiene il valore di AQ
finch Lap viene resettato a 0. Un segnale
nell'ingresso R resetta a 0 il valore di AQ.
Parametri TB
Sono disponibili i seguenti tipi di base di tempo:
10 ms (10 millisecondi)
s (secondi)
m (minuti)
h (ore)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 197
Diagramma di temporizzazione
R
LapT
AQ
CurT
Lap
En

Descrizione della funzione
En = 1 e Lap = 0: utilizzando la base di tempo selezionata il cronometro fornisce il tempo
attuale (CurT) nell'uscita AQ.
En = 1 e Lap = 1: se Lap = 0 il cronometro mantiene l'ultimo valore in AQ. Questo viene
registrato come LapT per la durata della pausa del cronometro.
En = 0 e Lap = 1: il cronometro mette in pausa il tempo di conteggio e fornisce LapT
nell'uscita AQ.
En = 0 e Lap = 0: il cronometro fornisce il tempo corrente (CurT) in AQ.
Un segnale in R imposta a 0 il valore di AQ.
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
+/ B4
TB = 10ms
Modo di protezione e ritenzione
Base di tempo

Per modificare la base di tempo premere e spostare il cursore su "1". Premere o per
selezionare un'altra base di tempo. Premere OK per confermare la selezione.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
198 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempio di schermate nel modo Parametrizzazione:
1
B4
TB = 10ms
2
B4
CurT = 5328
LapT = 4356
OutT = 4356

Tempo trascorso attuale registrato


Durata pausa cronometro
Valore AQ

4.4.15 Contatore avanti/indietro
Breve descrizione
A seconda della parametrizzazione, un impulso in ingresso incrementa o decrementa un
valore interno. Al raggiungimento dei valori di soglia parametrizzati l'uscita viene impostata a
1 o resettata a 0. La direzione di conteggio pu essere invertita mediante l'ingresso Dir.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso R Un segnale nell'ingresso R resetta a 0 il valore di
conteggio interno.
Ingresso Cnt La funzione conta le transizioni da 0 a 1 nell'ingresso
Cnt. Le transizioni da 1 a 0 non vengono contate.
Utilizzare
gli ingressi I3, I4, I5, I6 per le operazioni di
conteggio veloce (solo LOGO! 12/24RC/RCo,
LOGO! 12/24RCE, LOGO! 24/24o e LOGO!
24C/24Co): max. 5 kHz se l'ingresso veloce
collegato direttamente al blocco funzionale
Contatore avanti/indietro
qualsiasi altro ingresso o componente del
programma per il conteggio dei segnali a bassa
frequenza (generalmente 4 Hz).
Ingresso Dir Mediante l'ingresso Dir si stabilisce la direzione di
conteggio:
Dir = 0: conteggio in avanti
Dir = 1: conteggio allindietro
Parametro On: soglia di attivazione
Campo di valori:
0...999999
Off: soglia di disattivazione
Campo di valori:
0...999999
StartVal: Valore da cui inizia il conteggio in avanti o
all'indietro.
Ritenzione per il valore di conteggio interno Cnt:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
+/-
Q
R
Cnt
Dir
Par

Uscita Q L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione del
valore attuale di Cnt e dei valori di soglia impostati.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 199
Parametri On e Off
La soglia di attivazione On e la soglia di disattivazione Off possono essere anche il valore
attuale di un'altra funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle
seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
200 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione
Q
R
Valore di
conteggio
interno Cnt
StartVal
Cnt
On=Off=5
Dir

Descrizione della funzione
Ad ogni fronte positivo nell'ingresso Cnt il contatore interno viene incrementato (Dir = 0) o
decrementato di uno (Dir = 1).
L'ingresso di reset R consente di resettare il valore di conteggio interno riportandolo al valore
iniziale. Finch R = 1 l'uscita rimane a 0 e gli impulsi nell'ingresso Cnt non vengono contati.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q e il tempo gi
trascorso vengono resettati.
L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione del valore attuale Cnt e dei valori di soglia
impostati. Si tenga presente la formula descritta di seguito.
Formula per il calcolo
Se la soglia di attivazione (On) alla soglia di disattivazione (Off), allora:
Q = 1 se Cnt On
Q = 0 se Cnt < Off.
Se la soglia di attivazione (On) < alla soglia di disattivazione (Off), allora Q = 1 se On
Cnt < Off.


Nota
Il sistema scansiona ciclicamente il valore limite del contatore.
Se la frequenza degli impulsi negli ingressi digitali veloci I3, I4, I5 o I6 superiore al
tempo di ciclo, la funzione speciale potrebbe attivarsi solo dopo che stato superato il
valore limite indicato.
Esempio: possibile contare 100 impulsi per ciclo; 900 impulsi sono gi stati contati. On
= 950; Off = 10000. L'uscita si attiva al ciclo successivo, quando il valore gi pari a
1000 (se il valore Off fosse = 980 l'uscita non si attiverebbe affatto).
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
Off=000000
On =001234
B3 1+R
OffB021
On =123456
B3 1+R
oppure

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 201
Per impostare il valore iniziale premere o per accedere alla seguente schermata:
STV =0100
B3 2+R

Se il blocco a cui si fa riferimento (nell'esempio il B021) fornisce un valore non compreso nel
campo valido, tale valore viene arrotondato al successivo valore valido.
Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Cnt=000120
Off=000000
On =001234
B3
Cnt=000120
OffB021
On =123456
B3
oppure
Valore di
conteggio
attuale

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
202 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.16 Contatore ore d'esercizio
Breve descrizione
Quando viene impostato l'ingresso di sorveglianza inizia il conteggio di un tempo
configurato. L'uscita viene impostata al termine del tempo impostato.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso R Un fronte di salita (transizione da 0 a 1) nell'ingresso
R resetta a 0 l'uscita Q e imposta il contatore sul
valore configurato MI per il tempo rimanente (MN).
Ingresso En En l'ingresso di sorveglianza. LOGO! rileva il tempo
nel quale tale ingresso attivo.
Ingresso Ral Un fronte di salita nellingresso Ral (Reset all) resetta
il contatore delle ore d'esercizio (OT) e l'uscita e
imposta il valore del tempo rimanente (MN)
sull'intervallo di manutenzione MI:
uscita Q = 0,
ore di esercizio misurate OT = 0
tempo rimanente dell'intervallo di manutenzione
MN = MI.
Parametro MI: intervallo di manutenzione da impostare in ore e
minuti.
Campo di valori:
da 0000 a 9999 h, 0...59 m
OT: ore di esercizio accumulate; possibile
specificare un offset in ore e minuti
Campo di valori:
da 00000 a 99999 h, 0...59 m
Q 0:
se si seleziona "R":
Q = 1, se MN = 0;
Q = 0, se R = 1 o Ral = 1
se si seleziona "R+En":
Q = 1, se MN = 0;
Q = 0, se R = 1 o Ral = 1 o En = 0.
h
Q
R
En
Ral
Par

Uscita Q L'uscita viene impostata quando il tempo rimanente
MN = 0 (vedere il diagramma di temporizzazione).
L'uscita viene resettata:
quando ""Q0:R+En", se
R = 1 o Ral = 1 o En = 0
quando "Q0:R", se R = 1 o Ral = 1.
MI = intervallo di tempo configurato
MN = tempo rimanente
OT = tempo complessivo trascorso dallultimo segnale 1 nellingresso Ral
Questi valori vengono sempre salvati in modo ritentivo.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 203
Parametro MI
L'intervallo di manutenzione MI pu essere anche il valore attuale di un'altra funzione gi
programmata. La base di tempo del valore indirizzato solo "h" (ore). Si possono utilizzare i
valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (tempo attuale Ta)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
204 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione
Ml=5h
MN=0
OT
MN=Ml
En
Ral
R
Q
Par:
Ml = intervallo di tempo programmato
MN = tempo rimanente
OT = tempo totale trascorso dall'ultimo segnale hi nell'ingresso Ral

Descrizione della funzione
Il contatore delle ore d'esercizio controlla l'ingresso En. Se En = 1 LOGO! calcola il tempo
trascorso e il tempo rimanente MN. LOGO! mostra tali tempi nel modo Parametrizzazione.
L'uscita Q viene impostata a 1 quando il tempo rimanente MN = 0.
Un segnale nell'ingresso di reset R resetta l'uscita Q e imposta nel contatore il valore
predefinito di MI per l'intervallo di tempo MN. Il contatore delle ore d'esercizio OT resta
invariato.
Un segnale nell'ingresso di reset Ral resetta l'uscita Q e imposta nel contatore il valore
predefinito di MI per l'intervallo di tempo MN. Il contatore delle ore d'esercizio OT viene
resettato a 0.
A seconda di come stata configurato il parametro Q, l'uscita viene resettata in presenza di
un segnale nell'ingresso R o Ral ("Q0:R"), quando un segnale di reset diventa 1 o se il
segnale EN viene impostato a 0 ("Q0:R+En").
Visualizzazione dei valori MI, MN e OT
LOGO! Basic: i valori attuali di MI, MN e OT possono essere visualizzati nel modo
Parametrizzazione mentre il programma di comando in RUN.
LOGO! Pure: i valori possono essere letti con il test online in LOGO!Soft Comfort. Per
maggiori informazioni vedere il capitolo "Software per LOGO! (Pagina 309)".
Per impostare il contatore delle ore d'esercizio in LOGO!Soft Comfort si utilizza il
comando di menu "Strumenti -> Trasferimento: Contatore ore d'esercizio".
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 205
Valore limite di OT
Il valore delle ore d'esercizio in OT viene mantenuto se si resetta il contatore con un segnale
nell'ingresso R. Il contatore delle ore d'esercizio OT viene resettato a zero in seguito a una
transizione da 0 a 1 in Ral. Il contatore delle ore d'esercizio OT continua il conteggio finch
En = 1, indipendentemente dallo stato dell'ingresso di reset R. Il limite massimo di ore
d'esercizio del contatore di 99999 h. Raggiunto questo valore il contatore si arresta.
Il valore iniziale di OT pu essere impostato nel modo Programmazione. MN viene calcolato
in base alla seguente formula se l'ingresso di reset R non viene mai attivato: MN = MI - (OT
% MI). L'operatore % fornisce il resto intero di una divisione.
Esempio:
MI = 30 h, OT = 100 h
MN = 30 - (100 % 30)
MN = 30 -10
MN = 20 h
MN
OT
30h 30h 30h 30h
20h 100h
MI
0 20 40 60 80 100 120

Nel modo runtime non possibile preimpostare il valore di OT. Se si modifica il valore di MI,
MN non viene calcolato e assume il valore di MI.
Impostazione del parametro Par
Schermata nel modo Programmazione:
00 m
Ml = 0100h
B16 1+R
Ml B001h
B16 1+R

00 m
OT =00030h
B16 2+R

Q0:R+En
B16 3+R

MI l'intervallo di tempo configurabile. Il campo di valori ammesso va da 0 a 9999 ore.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
206 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Per informazioni su come assegnare a un parametro il valore attuale di un'altra funzione gi
programmata vedere il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Schermate nel modo Parametrizzazione:
00 m
Ml = 0100h
B16 1
lntervallo di tempo

15 m
OT =00083h
B16 2
Totale ore di funzionamento

45 m
MN = 0016h
B16 3
Tempo rimanente

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 207
4.4.17 Interruttore a valore di soglia
Breve descrizione
L'uscita viene attivata e disattivata in funzione di due frequenze configurabili.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Fre La funzione conta le transizioni da 0 a 1 nell'ingresso
Fre. Le transizioni da 1 a 0 non vengono contate.
Utilizzare
gli ingressi I3, I4, I5, I6 per le operazioni di
conteggio veloce (solo LOGO! 12/24RC/RCo,
LOGO! 12/24RCE, LOGO! 24/24o e LOGO!
24C/24Co): max. 5 kHz se l'ingresso veloce
collegato direttamente al blocco funzionale
Interruttore a valore di soglia
qualsiasi altro ingresso o componente del
programma per il conteggio dei segnali a bassa
frequenza (generalmente 4 Hz).
Parametro On: soglia di attivazione
Campo di valori:
da 0000 a 9999
Off: soglia di disattivazione
Campo di valori:
da 0000 a 9999
G_T: intervallo o tempo di gate durante il quale
vengono misurati gli impulsi in ingresso.
Campo di valori:
00:00 s...99:99 s
Q
Fre
Par

Uscita Q Q viene impostata a 1 o resettata a 0 al
raggiungimento dei valori di soglia.
Parametro G_T
Il tempo di gate G_T pu essere anche il valore attuale di un'altra funzione gi programmata.
Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
208 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco.
Diagramma di temporizzazione
Fre
G_T
fa = 4 fa = 8 fa = 10 fa = 9
Q
fa = Frequenza di ingresso
On = 9
Off = 5

Descrizione della funzione
L'interruttore a valore di soglia misura i segnali nell'ingresso Fre. Gli impulsi vengono
acquisiti per un intervallo di tempo configurabile G_T.
L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione dei valori di soglia impostati. Si tenga
presente la formula descritta di seguito.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 209
Formula per il calcolo
Se la soglia di attivazione (On) alla soglia di disattivazione (Off), allora:
Q = 1, se fa > On
Q = 0, se fa Off.
Se la soglia di attivazione (On) < alla soglia di disattivazione (Off), allora Q = 1 se
On fa < Off.
Impostazione del parametro Par

Nota
Il sistema scansiona il valore limite del contatore una volta per ogni intervallo G_T.

Esempio di schermate nel modo Programmazione:
Off=0005
On =0009
B15 1+ Modo di protezione parametri
Soglia di disattivazione
Soglia di attivazione

Tasto
G_T=01:00s
B15 2
lntervallo di tempo per gli impulsi
(esempio)


Nota
La base di tempo "secondi" impostata per default e non pu essere modificata.
Se si imposta un tempo G_T di 1 s, LOGO! restituisce nel parametro fa la frequenza attuale
in Hz.

Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
fa =0010
Off=0005
On =0009
B15
Q = 1 (f
a
> On)
Soglia di disattivazione
Soglia di attivazione


Nota
fa la somma degli impulsi rilevati per unit di tempo G_T.

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
210 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.18 Interruttore a valore di soglia analogico
Breve descrizione
L'uscita viene impostata a 1 e resettata a 0 in funzione di due valori di soglia configurabili.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Ax L'ingresso Ax uno dei seguenti segnali analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM6 (nello 0BA6) o AM1 ... AM16 (nello
0BA7)
NAI1 ... NAI32 (nello 0BA7)
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16 (nello 0BA7)
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro A: guadagno (Gain)
Campo di valori: 10.00
B: spostamento dal punto zero (Offset)
Campo di valori: 10.000
On: soglia di attivazione
Campo di valori: 20.000
Off: soglia di disattivazione
Campo di valori: 20.000
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
A
Q
Ax
Par

Uscita Q Q viene impostata o resettata a seconda dei valori di
soglia.
* AI1...AI8: da 0 a 10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Parametri Gain e Offset
Per i parametri Gain e Offset si tenga presente il capitolo "Calcolo del guadagno e delloffset
dei valori analogici (Pagina 152)".
Parametri On e Off
I parametri On e Off possono essere anche il valore attuale di un'altra funzione gi
programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 211
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si utilizza un dispositivo LOGO! della serie 0BA7 si possono utilizzare inoltre i valori
attuali delle seguenti funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (solo 0BA7) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia analogico (valore attuale Ax)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco.
Parametro p (numero di cifre decimali)
valido solo per la rappresentazione dei valori On, Off e Ax nei testi di segnalazione.
Non vale invece per il confronto tra i valori On e Off (la funzione di confronto ignora il punto
decimale).
Diagramma di temporizzazione
Ax 0
1000
Q
Off
On

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
212 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Descrizione della funzione
La funzione legge il valore analogico del segnale presente nell'ingresso Ax.
Ax viene moltiplicato per il valore del parametro A (Gain). Il parametro B (Offset) viene poi
sommato al prodotto ottenuto. Pertanto: (Ax Gain) + Offset = valore attuale di Ax.
L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione dei valori di soglia impostati. Si tenga
presente la formula descritta di seguito.
Formula per il calcolo
Se la soglia di attivazione (On) alla soglia di disattivazione (Off), allora:
Q = 1, se il valore attuale Ax > On
Q = 0, se il valore attuale Ax Off.
Se la soglia di attivazione (On) < alla soglia di disattivazione (Off), allora Q = 1, se:
On al valore attuale Ax < Off.
Impostazione del parametro Par
I parametri Gain e Offset consentono di adeguare i sensori all'applicazione.
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
Off=+02000
On =+04000
B3 1+ Modo di protezione parametri
Soglia di disattivazione
Soglia di attivazione

Tasto
p =2
B =+00000
A =01.00
B3 2
Gain
Cifre decimali nel testo di segnalazione
Offset

Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Ax =+05000
Off=+02000
On =+04000
B3
Soglia di attivazione
Q = 1 (Ax > On)
Soglia di disattivazione

Esempio di schermata nel testo di segnalazione:
+050.00 Ax, quando p = 2
Q = 1 (Ax > On)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 213
4.4.19 Interruttore a valore di soglia analogico differenziale
Breve descrizione
L'uscita viene impostata a 1 e resettata a 0 in funzione di un valore di soglia e di un valore
differenziale configurabili.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Ax L'ingresso Ax uno dei seguenti segnali analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM6 (nello 0BA6) o AM1 ... AM16 (nello
0BA7)
NAI1 ... NAI32 (nello 0BA7)
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16 (nello 0BA7)
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro A: guadagno (Gain)
Campo di valori: 10,00
B: spostamento del punto di zero (Offset)
Campo di valori: 10.000
On: soglia di attivazione/disattivazione
Campo di valori: 20.000
: valore differenziale per il calcolo del parametro Off
Campo di valori: 20.000
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
A
Q
Ax
Par

Uscita Q L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione del
valore analogico e del valore differenziale.
* AI1...AI8: 0...10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Parametri Gain e Offset
Per i parametri Gain e Offset si tenga presente il capitolo "Calcolo del guadagno e delloffset
dei valori analogici (Pagina 152)".
Parametro p (numero di cifre decimali)
valido solo per la rappresentazione dei valori On, Off e Ax nei testi di segnalazione.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
214 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione A: funzione con differenza negativa
Ax
Q
Off = On +
On

Diagramma di temporizzazione B: funzione con differenza positiva
Ax
Q
On
Off = On +

Descrizione della funzione
La funzione legge il valore analogico del segnale presente nell'ingresso Ax.
Ax viene moltiplicato per il valore del parametro A (Gain). Il parametro B (Offset) viene poi
sommato al prodotto ottenuto. Pertanto: (Ax Gain) + Offset = valore attuale di Ax.
L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione del valore di soglia impostato (On) e del
valore differenziale (). La funzione calcola automaticamente il parametro Off: Off = On + ,
dove pu essere positivo o negativo. Si tenga presente la formula descritta di seguito.
Formula per il calcolo
Se si imposta un valore differenziale negativo , la soglia di attivazione (On) alla
soglia di disattivazione (Off), allora:
Q = 1, se il valore attuale Ax > On
Q = 0, se il valore attuale Ax Off.
Vedere il diagramma di temporizzazione A.
Se si imposta un valore differenziale positivo , la soglia di attivazione (On) < alla
soglia di disattivazione (Off), allora Q = 1, se:
On valore attuale Ax < Off.
Vedere il diagramma di temporizzazione B.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 215
Impostazione del parametro Par
I parametri Gain e Offset consentono di adeguare i sensori all'applicazione.
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
=-02000
On =+04000
B3 1+ Modo di protezione parametri
Valore differenziale per la soglia di
attivazione/disattivazione
Soglia di attivazione/disattivazione

Tasto
p =2
B =+00000
A =01.00
B3 2
Cifre decimali nel testo di segnalazione
Offset
Gain

Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Ax =+05000
=-02000
On =+04000
B3
Q = 1 (Ax > On)
Valore differenziale per la soglia di
disattivazione
Soglia di attivazione

Tasto
Off=+02000
B3
Soglia di disattivazione

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
216 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.20 Comparatore analogico
Breve descrizione
L'uscita viene attivata e disattivata in funzione della differenza Ax - Ay e di due valori di
soglia configurabili.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingressi Ax e Ay Gli ingressi Ax e Ay sono uno dei seguenti segnali
analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM6 (nello 0BA6) o AM1 ... AM16 (nello
0BA7)
NAI1 ... NAI32 (nello 0BA7)
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16 (nello 0BA7)
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro A: guadagno (Gain)
Campo di valori: 10.00
B: spostamento del punto di zero (Offset)
Campo di valori: 10.000
On: soglia di attivazione
Campo di valori: 20.000
Off: soglia di disattivazione
Campo di valori: 20.000
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
A
Q
Ax
A\
Par

Uscita Q L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione
della differenza Ax - Ay e dei valori di soglia
impostati.
* AI1...AI8: 0...10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Parametri Gain e Offset
Per maggiori informazioni sui parametri Gain e Offset consultare il capitolo Calcolo del
guadagno e delloffset dei valori analogici (Pagina 152).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 217
Parametri On e Off
La soglia di attivazione (On) e la soglia di disattivazione (Off) possono essere anche il valore
attuale di un'altra funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle
seguenti funzioni:
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si utilizza un dispositivo LOGO! della serie 0BA7 si possono utilizzare inoltre i valori
attuali delle seguenti funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Comparatore analogico (valore attuale Ax - Ay)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco.
Parametro p (numero di cifre decimali)
valido solo per i valori Ax, Ay, On, Off e visualizzati nei testi di segnalazione.
Non vale invece per il confronto tra i valori On e Off (la funzione di confronto ignora il punto
decimale).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
218 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione
200
0
1000
Ax-A\
0
1000
A\
0
1000
Ax
Q
per Ax A\ > 200,
se On = Off = 200

Descrizione della funzione
La funzione legge i valori analogici degli ingressi Ax e Ay.
Ax e Ay vengono moltiplicati per il valore di A (Gain) e il valore di B (Offset) viene poi
sommato al prodotto ottenuto, per cui:
(Ax Gain) + Offset = valore attuale Ax o
(Ay Gain) + Offset = valore attuale Ay.
La funzione calcola la differenza ("") tra i valori attuali Ax - Ay.
L'uscita Q viene impostata o resettata in funzione della differenza tra i valori attuali Ax - Ay e
dei valori di soglia impostati. Si tenga presente la formula descritta di seguito.
Formula per il calcolo
Se la soglia di attivazione (On) alla soglia di disattivazione (Off), allora:
Q = 1, se:
(valore attuale Ax - valore attuale Ay) > On
Q = 0, se:
(valore attuale Ax - valore attuale Ay) Off.
Se la soglia di attivazione (On) < soglia di disattivazione (Off), allora Q = 1, se:
On (valore attuale Ax - valore attuale Ay) < Off.
Impostazione del parametro Par
I parametri Gain e Offset consentono di adeguare i sensori all'applicazione.
Schermate nel modo Programmazione:
Off=+00000
On =+00000
B3 1+ Modo di protezione parametri
Soglia di disattivazione
Soglia di attivazione

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 219
Tasto
p =0
B =+00000
A =00.00
B3 2
Cifre decimali nel testo di segnalazione
Offset
Gain

Esempio
Per pilotare un impianto di riscaldamento si devono confrontare le temperature di mandata
Tv e di ritorno Tr (ad es. mediante un sensore collegato ad AI2).
Se la temperatura di ritorno si scosta di pi di 15 C da quella di mandata, viene attivato un
segnale di controllo (ad esempio: accensione del bruciatore). Il segnale di controllo viene
resettato quando la differenza inferiore a 5 C.
La variabile di processo della temperatura deve essere visualizzata nel modo
Parametrizzazione.
Le termocoppie disponibili hanno le seguenti caratteristiche tecniche: da -30 a +70 C, da 0
a 10 V DC.

Applicazione Rappresentazione interna
da -30 a +70 C = da 0 a 10 V DC da 0 a 1000
0 C 300
Offset = -30
Campo di valori:
da -30 a +70 C = 100
1000
Gain = 100/1000 = 0,1
Soglia di attivazione = 15 C Valore di soglia = 15
Soglia di disattivazione = 5 C Valore di soglia = 5
Vedere anche il capitolo "Calcolo del guadagno e delloffset dei valori analogici (Pagina 152)".

Esempio di configurazione:
Off=+00005
On =+00015
B3 1+ Modo di protezione
Soglia di disattivazione
Soglia di attivazione

Tasto
p =0
B =-00030
A =00.10
B3 2
Cifre decimali nel testo di segnalazi-
one (se utilizzate)
Offset
Gain

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
220 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Off=+00005
On =+00015
B3 1
Soglia di disattivazione
Soglia di attivazione

Tasto
=+00030
A\ =-00020
Ax =+00010
B3 2
Q = 1 (valore differenziale > On)
Valori di
temperatura

Esempio di schermata nel testo di segnalazione:
A\ =-00020
Ax =+00010

Come ridurre la risposta in ingresso del comparatore analogico
L'uscita del comparatore analogico pu essere ritardata in modo selettivo mediante le
funzioni speciali "Ritardo all'attivazione" e "Ritardo alla disattivazione". Con il ritardo
all'attivazione, l'uscita Q viene impostata solo se l'impulso del segnale di trigger nell'ingresso
Trg (= uscita del comparatore analogico) ha una durata superiore al ritardo all'attivazione
definito.
Con questo metodo si ottiene un'isteresi virtuale che rende l'ingresso meno sensibile ai
segnali di breve durata.
Schema logico
A
B3
B2
B1
Al2
Al1
Al
Al
Q1
Ritardo alla
disattivazione
Ritardo
all'attivazione
Comparatore analogico

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 221
4.4.21 Watchdog analogico
Breve descrizione
Questa funzione speciale salva la variabile di processo di un ingresso analogico e attiva
l'uscita quando tale variabile supera o scende al di sotto della somma del valore
memorizzato pi un offset configurabile.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Un fronte di salita (transizione da 0 a 1) nell'ingresso
di abilitazione En (Enable) fa s che venga salvato il
valore analogico nell'ingresso Ax ("Aen") e che venga
sorvegliato il campo di valori analogici da Aen - 2 a
Aen+ 1.
Ingresso Ax L'ingresso Ax uno dei seguenti segnali analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM6 (nello 0BA6) o AM1 ... AM16 (nello
0BA7)
NAI1 ... NAI32 (nello 0BA7)
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16 (nello 0BA7)
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro A: guadagno (Gain)
Campo di valori: 10,00
B: spostamento del punto di zero (Offset)
Campo di valori: 10.000
1:valore differenziale al di sopra di Aen:
soglia di attivazione/disattivazione
Campo di valori: 0-20.000
2:valore differenziale al di sotto di
Aen: soglia di attivazione/disattivazione
Campo di valori: 0-20.000
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo
A
Q
En
Ax
Par

Uscita Q L'uscita Q viene impostata/resettata in funzione del
valore analogico memorizzato e dell'offset.
* AI1...AI8: da 0 a 10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Parametri Gain e Offset
Per maggiori informazioni sui parametri Gain e Offset consultare il capitolo "Calcolo del
guadagno e delloffset dei valori analogici (Pagina 152)".
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
222 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Parametri Delta1 e Delta2
I parametri Delta1 e Delta2 possono essere anche il valore attuale di un'altra funzione gi
programmata. Si pu utilizzare il valore attuale delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si utilizza un dispositivo LOGO! della serie 0BA7 si possono utilizzare inoltre i valori
attuali delle seguenti funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco.
Parametro p (numero di cifre decimali)
Si applica soltanto per i valori Aen, Ax, 1 e 2 visualizzati nei testi delle segnalazioni.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 223
Diagramma di temporizzazione
En
Ax
Aen
Aen -
2

Aen +
1
Q

Descrizione della funzione
Se lo stato dell'ingresso En commuta da 0 a 1, viene memorizzato il valore del segnale
nell'ingresso analogico Ax. Questa variabile di processo memorizzata viene definita "Aen".
Entrambi i valori analogici attuali Ax e Aen vengono moltiplicati per il parametro A (Gain),
quindi il parametro B (Offset) viene sommato al prodotto ottenuto:
(Ax Gain) + Offset = valore attuale di Aen se lingresso En passa da 0 a 1 oppure
(Ax Gain) + Offset = valore attuale Ax.
L'uscita Q viene impostata quando l'ingresso En = 1 e il valore attuale nell'ingresso Ax si
trova al di fuori del campo Aen - 2 ... Aen + 1.
L'uscita Q viene resettata quando il valore attuale nell'ingresso Ax compreso nel campo
Aen - 2 ... Aen+ 1, oppure quando il segnale nell'ingresso En diventa 0.
Impostazione del parametro Par
I parametri Gain e Offset consentono di adeguare i sensori all'applicazione.
Schermate nel modo Programmazione:
2 = 00000
1 = 00000
B3 1+ Modo di protezione parametri
Valore differenziale per la soglia di
attivazione/disattivazione

Tasto
p =0
B =+00000
A =00.00
B3 2
Cifre decimali nel testo di segnalazione
Offset
Gain

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
224 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
Ax =+00005
Aen=-00020
1 = 00010
B3
Q = 1 (Ax si trova al di fuori del campo da
Aen - 2 a Aen + 1)

2 = 00010
B3

4.4.22 Amplificatore analogico
Breve descrizione
Questa funzione speciale amplifica il valore presente su un ingresso analogico e fornisce il
risultato in un'uscita analogica.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Ax L'ingresso Ax uno dei seguenti segnali analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM6 (nello 0BA6) o AM1 ... AM16 (nello
0BA7)
NAI1 ... NAI32 (nello 0BA7)
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16 (nello 0BA7)
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro A: guadagno (Gain)
Campo di valori: 10,00
B: spostamento del punto di zero (Offset)
Campo di valori: 10.000
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
A
AQ
Ax
Par

Uscita AQ Questa funzione speciale dispone di un'uscita
analogica che pu essere collegata solo all'ingresso
analogico di una funzione, a un merker analogico o a
un morsetto di uscita (AQ1, AQ2).
Campo di valori per AQ:
-32767...+32767
* AI1...AI8: 0...10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 225
Parametri Gain e Offset
Per informazioni sui parametri Gain e Offset consultare il capitolo "Calcolo del guadagno e
delloffset dei valori analogici (Pagina 152)".
Parametro p (numero di cifre decimali)
utilizzabile soltanto per la rappresentazione del valore AQ nei testi di segnalazione.
Descrizione della funzione
La funzione legge il segnale analogico presente nell'ingresso Ax.
Il valore viene moltiplicato per il parametro A (Gain). Il parametro B (Offset) viene poi
sommato al prodotto ottenuto, (Ax Gain) + Offset = valore attuale Ax.
Il valore attuale Ax viene emesso nell'uscita AQ.
Uscita analogica
Se si collega questa funzione speciale con un'uscita analogica reale, tenere presente che
questa pu elaborare solo valori da 0 a 1000. Per risolvere il problema si dovr collegare un
ulteriore amplificatore tra l'uscita analogica della funzione speciale e l'uscita analogica reale.
L'amplificatore consente di normalizzare l'area di uscita della funzione speciale su un campo
di valori da 0 a 1000.
Come riportare in scala il valore di un ingresso analogico
possibile influire sul valore dell'ingresso analogico di un potenziometro collegando un
ingresso analogico ad un amplificatore analogico e ad un merker analogico.
Riportare in scala il valore analogico sull'amplificatore analogico per un ulteriore utilizzo.
Collegare ad esempio la base di tempo per il parametro T di una funzione di
temporizzazione (ad es. ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164)) o il valore di
soglia On/Off di un contatore avanti/indietro (Pagina 198) a un valore analogico in scala.
Per ulteriori informazioni sugli esempi di programmazione consultare la Guida in linea di
LOGO!Soft Comfort.
Impostazione del parametro Par
I parametri Gain e Offset consentono di adeguare i sensori all'applicazione.
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
p =0
B =-00300
A =02.50
B3 +
Cifre decimali nel testo di segnalazione
Offset
Gain

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
226 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
AQ =-00250
B =-00300
A =02.50
B3

4.4.23 Rel a ritenzione
Breve descrizione
L'ingresso S imposta a 1 l'uscita Q, l'ingresso R la resetta a 0.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso S Un segnale nell'ingresso S imposta a 1 l'uscita Q.
Ingresso R L'ingresso R consente di resettare a 0 l'uscita Q. Se
S e R = 1 l'uscita viene resettata.
Parametro Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
RS
Q
S
R
Par

Uscita Q Q viene impostata con un segnale nell'ingresso S e
resettata con un segnale nell'ingresso R.
Diagramma di temporizzazione
Q
R
S

Comportamento di commutazione
Un rel a ritenuta un elemento binario semplice. Il valore dell'uscita dipende dallo stato
degli ingressi e dal precedente stato dell'uscita. La tabella seguente illustra la logica.

Sn Rn Q Descrizione
0 0 x Lo stato viene mantenuto
0 1 0 Reset
1 0 1 Impostazione
1 1 0 Reset (ha priorit sull'impostazione)
Se la ritenzione attiva, in caso di caduta della rete elettrica lo stato del segnale di uscita
viene memorizzato.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 227
4.4.24 Rel a impulso di corrente
Breve descrizione
L'uscita viene impostata e resettata mediante un breve impulso nell'ingresso.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso Trg Un segnale nell'ingresso Trg (Trigger) imposta e
resetta l'uscita Q.
Ingresso S Un segnale nell'ingresso S imposta a 1 l'uscita Q.
Ingresso R Un segnale nell'ingresso R resetta l'uscita Q.
Parametro Scelta:
RS (priorit ingresso R) o
SR (priorit ingresso S)
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
RS
Q
Trg
S
R
Par

Uscita Q L'uscita Q viene impostata con un segnale in Trg e
resettata con il successivo segnale in Trg, a
condizione che S e R = 0.
Diagramma di temporizzazione
S
R
Q
Trg
La parte in grassetto del
diagramma di temporizzazione
compare anche nel simbolo
del rel a impulso di corrente.

Descrizione della funzione
Ogni volta che lo stato del segnale nell'ingresso Trg passa da 0 a 1 e gli ingressi S e R = 0,
l'uscita Q modifica il proprio stato, cio viene impostata o resettata.
Se S = 1 o R = 1 l'ingresso Trg non influisce sulla funzione speciale.
Un segnale nell'ingresso S imposta il rel a impulso di corrente e imposta l'uscita a 1.
Un segnale nell'ingresso R resetta il rel a impulso di corrente e imposta a 0 l'uscita.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
228 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di stato

Par Qn-1 S R Trg Qn
* 0 0 0 0 0
* 0 0 0 0 ->1 1**
* 0 0 1 0 0
* 0 0 1 0 ->1 0
* 0 1 0 0 1
* 0 1 0 0 ->1 1
RS 0 1 1 0 0
RS 0 1 1 0 ->1 0
SR 0 1 1 0 1
SR 0 1 1 0 ->1 1
* 1 0 0 0 1
* 1 0 0 0 ->1 0**
* 1 0 1 0 0
* 1 0 1 0 ->1 0
* 1 1 0 0 1
* 1 1 0 0 ->1 1
RS 1 1 1 0 0
RS 1 1 1 0 ->1 0
SR 1 1 1 0 1
SR 1 1 1 0 ->1 1
*: RS o SR
**: il segnale di trigger influisce sulla funzione perch S e R = 0.
A seconda della configurazione, l'ingresso R ha priorit su S (l'ingresso S non svolge alcuna
funzione se R = 1) o, viceversa, l'ingresso S ha priorit su R (l'ingresso R non svolge alcuna
funzione se S = 1).
Se non stata attivata la ritenzione e si verifica una caduta della rete elettrica, il rel a
impulso di corrente e l'uscita Q vengono resettati.
Schermate nel modo Programmazione:
Par=RS
B29 R
Par=SR
B29 R
Tasto
o

Questa funzione speciale non disponibile nel modo Parametrizzazione.

Nota
Se Trg = 0 e Par = RS, la funzione speciale "Rel a impulso di corrente" coincide con la
funzione speciale "Rel a ritenuta (Pagina 226)".

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 229
4.4.25 Testi di segnalazione
Breve descrizione
Il blocco funzionale per i testi di segnalazione consente di configurare messaggi contenenti
un testo e altri parametri che verranno visualizzati da LOGO! in modo RUN.
possibile configurare testi semplici nel display onboard di LOGO!. LOGO!Soft Comfort
mette a disposizione svariate funzioni per i testi delle segnalazioni: rappresentazione dei dati
in grafici a barre, nomi per gli stati degli I/O digitali, ecc. Per maggiori informazioni consultare
il manuale di LOGO!Soft Comfort.
Impostazioni globali per i testi delle segnalazioni
I parametri globali applicabili a tutti i testi di segnalazione possono essere configurati negli
appositi comandi del menu di programmazione:
TempAnalog: frequenza di refresh, espressa in millisecondi, che indica con quale
frequenza vengono aggiornati gli ingressi analogici nei testi di segnalazione.
Vel scorr: frequenza con cui vengono fatti scorrere i testi di segnalazione sul display.
I testi possono scorrere sullo schermo come ticker in due modi: riga per riga o carattere
per carattere, come descritto in dettaglio pi avanti. La riga o i singoli caratteri di una
segnalazione si alternano sul display onboard di LOGO! in base alla velocit impostata
per il ticker. Se il ticker scorre riga per riga la velocit attuale pari a dieci volte quella
configurata. Se il ticker scorre carattere per carattere la velocit attuale pari a quella
configurata.
Set caratt: set di caratteri principale e secondario con cui configurare i testi di
segnalazione. Set caratt1 e Set caratt2 possono essere costituiti da qualsiasi set di
caratteri supportato da LOGO!.

Set di caratteri
in LOGO!
Nome
comune
Lingue supportate Riferimento Internet
ISO8859-1 Latin-1 Inglese, Tedesco,
Italiano, Spagnolo
(parzialmente),
Olandese
(parzialmente)
http://en.wikipedia.org/wiki/ISO/IEC_8859-1
ISO8859-5 Cirillico Russo http://en.wikipedia.org/wiki/ISO/IEC_8859-5
ISO8859-9 Latin-5 Turco http://en.wikipedia.org/wiki/ISO/IEC_8859-9
ISO8859-16 Latin-10 Francese http://en.wikipedia.org/wiki/ISO/IEC_8859-16
GB-2312 Cinese Cinese http://en.wikipedia.org/wiki/GB2312
Shift-JIS Giappone
se
Giapponese http://en.wikipedia.org/wiki/Shift-jis
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
230 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
SetCaratAt: il set di caratteri selezionato per la visualizzazione dei testi di segnalazione.


Nota
I testi di segnalazione supportati da LOGO! 0BA5 compaiono in LOGO! TD solo se:
- il Set caratt1 selezionato e impostato su ISO8859-1
- il set di caratteri attuale "SetCaratAt" impostato su Set caratt1
possibile visualizzare una parte dei cinquanta testi di segnalazione configurabili nella
prima lingua e quelli rimanenti nella seconda lingua. Ad esempio possibile configurare
cinquanta blocchi funzionali di testi di segnalazione che hanno un singolo testo per il Set di
caratteri 1. In alternativa possibile configurare venticinque blocchi funzionali di testi di
segnalazione, ognuno dei quali ha due testi: uno per il Set di caratteri 1 e uno per il Set di
caratteri 2. Qualsiasi combinazione valida, purch il numero totale dei testi non sia
superiore a cinquanta.
Il testo di una segnalazione deve essere scritto interamente nello stesso set di caratteri. Le
segnalazioni possono essere scritte in uno qualsiasi dei set di caratteri di LOGO!Soft
Comfort. In LOGO! Basic possibile scrivere i testi solo con i caratteri del set ISO8859-1.
La lingua e quindi il set di caratteri dei testi delle segnalazioni non dipendono dalla lingua
impostata per i menu nel display onboard di LOGO!. e possono essere diversi.
Set di caratteri cinesi
LOGO! Basic e LOGO! TD supportano il set di caratteri cinesi (GB-2312) della Repubblica
Popolare Cinese. I dispositivi utilizzano la codifica di Microsoft Windows per questo set di
caratteri. La codifica Windows fa in modo che tutti i dispositivi visualizzino gli stessi caratteri
che compaiono nell'editor di testi di LOGO!Soft Comfort quando si utilizza un emulatore del
cinese o una versione cinese di Microsoft Windows.
Perch i caratteri cinesi compaiano correttamente nell'editor di testi di LOGO!Soft Comfort
necessario utilizzare il set di caratteri cinesi con una versione cinese di Windows o un
emulatore di cinese. L'emulatore di cinese deve essere avviato prima di aprire il blocco
funzionale del testo di segnalazione in LOGO!Soft Comfort.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 231
Programmazione dei parametri globali per i testi di segnalazione
Edit
Clear Prg
PassZord
>Msg Config

00200ms
.1s.....1s
100ms
lSO8859-1
lSO8859-5
lSO8859-9
lSO8859-16
GB-2312
Shift-JlS
OK
OK
OK
OK
OK


lmpostare il
tempo di
refresh
dell'ingresso
analogico
lmpostare la
velocit di
scorrimento del
ticker
Selezionare i
set di caratteri
Selezionare il
set di caratteri
attuale
Scorrere attraverso i valori 100, 200, 400, 800 o
1000 ms per aumentare o diminuire il tempo di
refresh dell'ingresso analogico. LOGO! aggiorna
il valore e la posizione del cursore tra 0,1 s e 1 s
per indicare la selezione corrente.
Selezionare la posizione del numero da
modificare.
(Le ultime due non sono modificabili).
Selezionare il valore da 0 a 9 per la posizione
corrente. La velocit minima del ticker di 100
ms, la velocit massima di 10000 ms.
Scegliere l'opzione Set
caratt1 o Set caratt2
Selezionare Set caratt1 o Set caratt2
come set attuale
Scegliere Set
caratt1 o Set
caratt2
SetCaratAt
Set caratt
Vel scorr
>TempAnalog
SetCaratAt
Set caratt
Vel scorr
>TempAnalog
SetCaratAt
Set caratt
Vel scorr
>TempAnalog
SetCaratAt
Set caratt
Vel scorr
>TempAnalog
>Config msg
PassZord
Cancel prg
Modifica..
Set caratt2
>Set caratt1
Set caratt2
>Set caratt1
lmposta..
Premere
Premere
Premere
Premere
Premere
Premere
Premere
Premere
Premere
Premere
oppure
Premere
oppure
Premere
oppure
Premere
oppure
Premere
oppure
Premere
oppure

Blocco funzionale per i testi di segnalazione

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Una transizione dallo stato 0 allo stato 1 nell'ingresso
En (Enable) avvia l'emissione del testo di
segnalazione.

Q
En
P
Par

Ingresso P P: priorit del testo di segnalazione
Campo di valori: 0...127
Destinazione della segnalazione
Impostazioni per il ticker
Ack: conferma del testo di segnalazione
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
232 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Parametro
Text: immissione del testo di segnalazione
Par: parametro o valore attuale di un'altra funzione
gi programmata (vedere "Parametri o variabili di
processo visualizzabili")
Time: indicazione dell'ora attuale costantemente
aggiornata
Date: indicazione della data attuale costantemente
aggiornata
EnTime: indicazione dell'ora in cui il segnale
nell'ingresso En passa da 0 a 1
EnDate: indicazione della data in cui il segnale
nell'ingresso En passa da 0 a 1
I/O status names:
Se si utilizza LOGO! 0BA6, il dispositivo pu indicare
lo stato dell'ingresso o dell'uscita digitale, ad es. "On"
o "Off".
Se si utilizza LOGO! 0BA7 pu indicare lo stato dei
seguenti elementi:
Ingressi digitali
Uscite digitali
Merker
Tasti cursore
Tasti funzione di LOGO! TD
Bit del registro di scorrimento
Uscite dei blocchi funzionali
Analog Input: visualizza il valore dell'ingresso
analogico che comparir nel testo della segnalazione
e verr aggiornato in base a "TempAnalog".
Tempo di scala (solo 0BA7): visualizza il valore
attuale di un blocco funzionale referenziato sotto
forma di valore di tempo, riportato in scala secondo la
base di tempo configurata per l'FB dei testi di
segnalazione. I formati per la visualizzazione del
tempo sono:
ore : minuti : secondi . millisecondi
ore : minuti : secondi
ore : minuti
ore
(ad esempio, "01: 20 : 15 .15")
Simbolo (solo 0BA7): visualizza i caratteri selezionati
all'interno del set supportato.
Avvertenza: il parametro Text della segnalazione pu
essere modificato solo nel modulo LOGO! Basic.
ISO8859-1 l'unico set di caratteri disponibile per la
modifica delle segnalazioni. In LOGO!Soft Comfort
invece possibile modificare tutti gli altri parametri e
utilizzare altre lingue per il parametro Text. Per
maggiori informazioni sulla configurazione consultare
la Guida in linea.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 233
Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Uscita Q L'uscita Q rimane impostata per tutto il tempo in cui
impostato il testo.
Limitazione
Vengono supportati al massimo 50 testi di segnalazione.
Descrizione della funzione
Se attivo il modo RUN, quando lo stato del segnale nellingresso En passa da 0 a 1 LOGO!
visualizza il testo di segnalazione configurato assieme ai valori dei relativi parametri.
In base alla destinazione impostata, il testo viene visualizzato nel display onboard di LOGO!,
in LOGO! TD o in entrambi.
Se si utilizza il merker M27 nel programma di comando, quando M27 = 0 (low) LOGO!
visualizza il testo di segnalazione solo se stato scritto nel set di caratteri principale (il set
1), mentre quando M27 = 1 (high) lo visualizza solo se stato scritto nel set di caratteri
secondario (il set 2) (vedere in proposito la descrizione del merker M27 nel capitolo Costanti
e morsetti - Co (Pagina 136)).
Se sono state configurate come "ticker", le segnalazioni scorrono sullo schermo in base
all'opzione scelta (un carattere o una riga per volta).
Se il parametro di conferma disattivato (Ack = Off) il testo della segnalazione viene
nascosto quando il segnale nell'ingresso En passa da 1 a 0.
Se il parametro di conferma attivo (Ack = On) e il segnale nell'ingresso En passa da 1 a 0,
il testo resta visualizzato finch non lo si conferma con il tasto OK. Finch En mantiene lo
stato 1 il testo di segnalazione non pu essere confermato.
Se En = 1 ha generato l'emissione di pi segnalazioni, LOGO! visualizza quella con la
priorit pi alta (0 = pi bassa, 127 = massima). Ci significa inoltre che LOGO! visualizza gli
eventuali nuovi testi solo se hanno una priorit pi alta di quella dei testi attivati
precedentemente.
Dopo che stato disattivato o confermato un testo di segnalazione, viene automaticamente
visualizzato il testo con la priorit pi alta.
Si pu passare da un messaggio di testo attivo all'altro premendo e .
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
234 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempio
Di seguito sono illustrate le schermate di due testi di segnalazione.
10:12
3000
2003-01-27
Mo 09:00


Esempio: testo di
segnalazione con
priorit 30
Esempio: testo di
segnalazione con
priorit 10
Data e ora attuali
(solo nelle versioni
con orologio).
Schermata di LOGO! in modo RUN
!!Azione!!
STOP ALLE
Motore 5
MANUTENZlONE!
ore
Motore 2
Premere
Premere

Configurazione delle segnalazioni come ticker
I testi delle segnalazioni possono essere configurati anche come ticker. I ticker possono
scorrere in due modi:
carattere per carattere
riga per riga
Nel primo caso i caratteri della riga di segnalazione scorrono uno alla volta verso sinistra e
sono man mano sostituiti da un carattere proveniente da destra. L'intervallo di tempo per il
ticker specificato dal parametro Vel scorr.
Nel secondo caso met segnalazione viene fatta scorrere verso sinistra e poi sostituita
dall'altra met proveniente da destra. L'intervallo di tempo per il ticker dieci volte il valore
del parametro Vel scorr. Le due met della segnalazione si alternano semplicemente sul
display onboard di LOGO! o LOGO! TD.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 235
Esempio: scorrimento del ticker carattere per carattere
La seguente figura illustra il testo di una segnalazione costituita da una riga di 24 caratteri:
X1 X23 X22 X21 X20 X19 X18 X17 X16 X15 X14 X13 X12 X11 X10 X9 X8 X7 X6 X5 X4 X3 X2 X24

Se si configura questa segnalazione come ticker "carattere per carattere" con un intervallo di
0,1 secondi, il display onboard di LOGO! o LOGO! TD visualizzano la riga nel seguente
modo:
X1 X23 X22 X21 X20 X19 X18 X17 X16 X15 X14 X13 X12 X11 X10 X9 X8 X7 X6 X5 X4 X3 X2 X24

Dopo 0,1 secondi un carattere della riga della segnalazione scorre. Il display onboard di
LOGO! o LOGO! TD visualizzano la segnalazione nel seguente modo:
X1 X23 X22 X21 X20 X19 X18 X17 X16 X15 X14 X13 X12 X11 X10 X9 X8 X7 X6 X5 X4 X3 X2 X24

Esempio: scorrimento del ticker riga per riga
Il seguente esempio utilizza la stessa configurazione delle segnalazioni dell'esempio
precedente:
X1 X23 X22 X21 X20 X19 X18 X17 X16 X15 X14 X13 X12 X11 X10 X9 X8 X7 X6 X5 X4 X3 X2 X24

Se si configura questa segnalazione come ticker "riga per riga" con un intervallo di 0,1
secondi, inizialmente il display onboard di LOGO! o LOGO! TD visualizzano la prima met
sinistra della segnalazione, come nella seguente figura:
X1 X23 X22 X21 X20 X19 X18 X17 X16 X15 X14 X13 X12 X11 X10 X9 X8 X7 X6 X5 X4 X3 X2 X24

Dopo 1 secondo (10 x 0,1 secondi), la segnalazione scorre e ne viene visualizzata la met
destra, come nella seguente figura:
X1 X23 X22 X21 X20 X19 X18 X17 X16 X15 X14 X13 X12 X11 X10 X9 X8 X7 X6 X5 X4 X3 X2 X24

Ogni secondo il display visualizza alternativamente le due met della segnalazione.
possibile configurare ogni singola riga di un testo di segnalazione come ticker. Le opzioni
"carattere per carattere" o "riga per riga" valgono per tutte le righe configurate come ticker.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
236 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Parametrizzazione dell'ingresso P
L'ingresso P consente di configurare le seguenti caratteristiche del testo di segnalazione:
Priorit
Conferma
Destinazione delle segnalazioni
Tipo e impostazione del ticker per ciascuna riga
Per configurare la priorit e la conferma (modo Programmazione) procedere come segue:
000
B33 1+/
Ack=Off
Priorit\
"+" significa: possibile modificare i parametri e i
valori attuali del testo di segnalazione attivo
Stato della conferma
Priorit

1. Aumentare la priorit a 1: cursore su '0' +
2. Passare a 'Ack': Tasto
3. Attivare 'Ack': Tasto o
LOGO! visualizza:
001
B33 1+/
Ack=On
Priorit\
Stato della conferma On
Priorit 1

Per configurare la destinazione e il tipo di ticker (modo Programmazione) procedere come
segue:
1. Nelle schermate Priorit e Conferma, premere per accedere alla schermata
Destinazione delle segnalazioni.
BM
B33 2+/
MsgDest
Destinazione delle segnalazioni: modulo
LOGO! Basic, LOGO! TD o entrambi

2. Premere per collocare il cursore sulla riga BM.
3. Premere o per selezionare le tre destinazioni in opzione: BM, TD o BM & TD.
4. Nella schermata Destinazione delle segnalazioni premere per accedere alla schermata
TickType (tipo di ticker).
Ch b\ Ch
B33 3+/
TickT\pe Tipo di ticker: carattere per carattere
(Ch b\ Ch), riga per riga (Ln b\ Ln)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 237
5. Se alcune righe di una segnalazione sono impostate come ticker, premere per
posizionare il cursore su Ch by Ch", quindi premere o per selezionare "Ch by Ch" o
"Ln by Ln" per il tipo di ticker.
6. Dalla schermata con il tipo di ticker premere per attivare o disattivare l'opzione ticker
per ciascuna riga del testo di segnalazione. LOGO! visualizza la seguente schermata:
B33 4+/
2 = No
1 = No lmpostazioni per il ticker:
No: la riga non scorre come ticker
S: la riga scorre come ticker

7. Premere o per selezionare "No" o "S" e definire se la riga 1 deve scorrere come
ticker.
8. Premere per spostare il cursore sulla seconda riga e premere o per scegliere tra
"No" o "S" per la seconda riga. Dall'ultima riga premere per passare alla schermata per
le righe 3 e 4. Configurare lo scorrimento come ticker per le righe 3 e 4 procedendo come
per le righe 1 e 2.
B33 5+/
4 = No
3 = No lmpostazioni per il ticker:
No: la riga non scorre come ticker
S: la riga scorre come ticker

9. Premere OK per confermare la configurazione completa del testo di segnalazione.
Parametri o variabili di processo visualizzabili
Nei testi di segnalazione possibile visualizzare i seguenti parametri o variabili di processo
sotto forma di valori numerici o grafici a barre:

Funzione speciale Parametri o variabili di processo visualizzabili nei
testi di segnalazione
Timer
Ritardo all'attivazione T, Ta
Ritardo alla disattivazione T, Ta
Ritardo all'attivazione/disattivazione Ta, TH, TL
Ritardo all'attivazione con memoria T, Ta
Rel a intermittenza
(uscita di impulsi)
T, Ta
Rel a intermittenza
triggerato dal fronte
Ta, TH, TL
Generatore di impulsi asincrono Ta, TH, TL
Generatore casuale TH, TL
Interruttore di luci scala Ta, T, T!, T!L
Interruttore multifunzione Ta, T, TL, T!, T!L
Timer settimanale 3*on/off/day
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
238 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Funzione speciale Parametri o variabili di processo visualizzabili nei
testi di segnalazione
Timer annuale On, Off
Orologio astronomico Longitude, latitude, zone, TS, TR
Cronometro TB, Ta, Lap, AQ
Contatore
Contatore avanti/indietro Cnt, On, Off
Contatore ore d'esercizio MI, Q, OT
Interruttore a valore di soglia fa, On, Off, G_T
Funzioni analogiche
Interruttore a valore di soglia analogico On, Off, A, B, Ax
Interruttore a valore di soglia analogico
differenziale
On, n, A, B, Ax, Off
Comparatore analogico On, Off, A, B, Ax, Ay, nA
Watchdog analogico n, A, B, Ax, Aen
Amplificatore analogico A, B, Ax
Multiplexer analogico V1, V2, V3, V4, AQ
Rampa analogica L1, L2, MaxL, StSp, Rate, A, B, AQ
Regolatore PI SP, Mq, KC, TI, Min, Max, A, B, PV, AQ
Operazione matematica V1, V2, V3, V4, AQ
PWM (modulatore della durata degli impulsi) A, B, T, Ax amplificati
Altre funzioni
Rel a ritenzione -
Rel a impulso di corrente -
Testi di segnalazione -
Interruttore software On/Off
Registro di scorrimento -
Filtro analogico Sn, Ax, AQ
Max/Min Mode, Min, Max, Ax, AQ
Valore medio Ax, St, Sn, AQ
Nel caso dei timer il testo di segnalazione pu indicare anche il tempo rimanente, ovvero il
tempo che manca per raggiungere quello impostato.
I grafici a barre possono essere rappresentazioni orizzontali o verticali del valore corrente o
attuale riportato in scala tra un valore minimo e massimo. Per maggiori informazioni sulla
configurazione e la visualizzazione dei grafici a barre nei testi di segnalazione consultare la
Guida in linea di LOGO!Soft Comfort.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 239
Modifica dei testi di segnalazione
Si possono configurare solo testi di segnalazione semplici su LOGO! Basic. I testi creati in
LOGO!Soft Comfort che utilizzano nuove funzioni, ad es. i grafici a barre, nomi degli stati
degli I/O ecc. non possono essere modificati da LOGO! Basic.
Inoltre non possibile modificare in LOGO! Basic testi che contengono uno dei seguenti
parametri:
Par
Time
Date
EnTime
EnDate
Questi testi possono essere modificati solo in LOGO!Soft Comfort.
Modifica dei parametri nel testo di segnalazione attivo
Quando il testo di segnalazione attivo il tasto ESC consente di passare al modo di
modifica.

Nota
necessario tenere premuto il Tasto ESC per almeno 1 secondo.

Premere e per selezionare il parametro desiderato. Premere OK per cambiare
parametro e e per modificarlo.
Confermare le modifiche con OK. A questo punto possibile modificare ulteriori parametri
nel testo di segnalazione (se presenti). Premere ESC per uscire dal modo di modifica.
Simulazione della pressione sui tasti nel testo di segnalazione attivo
Per attivare i 4 tasti cursore C , C , C e C in un testo di segnalazione attivo premere il
tasto ESC assieme al tasto cursore desiderato.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
240 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Impostazione del parametro Par
Schermata nel modo Programmazione:
..
..
..
..
Schermata di parametrizzazi-
one per Par

Premere per scegliere una riga per il testo di segnalazione.
Premere e per selezionare il carattere da visualizzare nel testo. Per spostare il cursore
da una posizione all'altra utilizzare i tasti e .
L'elenco dei caratteri disponibili quello utilizzato per l'assegnazione del nome al
programma di comando. Il set dei caratteri riportato nel capitolo Immissione del
programma di comando (Pagina 86). Quando si immette un testo di segnalazione in LOGO!
Basic si possono utilizzare solo i caratteri del set ISO8859-1. Per poter utilizzare un'altra
lingua si deve immettere il testo in LOGO!Soft Comfort.
Il numero di caratteri per riga di testo pu essere maggiore del numero di posizioni
disponibili nel display onboard di LOGO!.
Premere OK per confermare le modifiche e il tasto ESC per uscire dal modo di modifica.
4.4.26 Interruttore software
Breve descrizione
Questa funzione speciale agisce come un tasto o un interruttore meccanico.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Se sull'ingresso En (Enable) lo stato del segnale
passa da 0 a 1, viene attivata l'uscita Q a condizione
che nel modo Parametrizzazione sia stato confermato
''Switch=On'.
Parametro Modo Programmazione:
selezione della funzione come tasto per la durata di
un ciclo o come interruttore.
Start: stato On o Off che viene attivato nel primo ciclo
all'avvio del programma se la ritenzione disattivata.
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Modo Parametrizzazione (RUN):
Switch: attiva o disattiva il tasto momentaneo.
Q
En
Par

Uscita Q Si attiva se En=1 e se Switch=On stato confermato
con OK.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 241
Impostazione di fabbrica
Per default impostato il funzionamento come "switch".
Diagramma di temporizzazione
Q
En
SZitch

Descrizione della funzione
Se l'ingresso En viene impostato e nel modo Parametrizzazione il parametro 'Switch' stato
impostato su 'On' e confermato con OK, l'uscita si attiva indipendentemente dal fatto che la
funzione sia stata configurata come tasto o come interruttore.
L'uscita viene resettata a '0' nei tre seguenti casi:
se lo stato dell'ingresso En passa da 1 a 0
se la funzione stata configurata come tasto momentaneo ed trascorso un ciclo da
quando stato attivato
se nel modo Parametrizzazione il parametro 'Switch' posizionato su 'Off' ed stato
confermato con OK.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica l'uscita Q viene impostata o
resettata a seconda della configurazione del parametro "Start".
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
1. Scegliere la funzione 'Interruttore software'.
2. Selezionare l'ingresso En e confermare con OK. Il cursore si trova ora sotto 'Par'.
3. Passare al modo di immissione di 'Par': Confermare con il tasto OK
(il cursore si trova ora su 'On').
B33 +/
Start=On
On=
Lo stato non a ritenzione
Q viene impostata nel primo ciclo
dopo l'avvio del programma
Funzione di "tasto"

Per impostare 'Par' su 'Switch' e modificarne lo stato nel primo ciclo dopo l'avvio del
programma procedere come indicato di seguito.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
242 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4. Selezionare la funzione di 'tasto momentaneo' o 'interruttore'. Premere il tasto o
B33 +/
Start=On
On/Off SZitch
Lo stato non a ritenzione
Q viene impostata nel primo ciclo
dopo l'avvio del programma

5. Passare allo stato di avvio. Premere il tast o
6. Modificare lo stato di avvio. Premere il tasto o
B33 +/
Start=Off
On/Off SZitch
Lo stato non a ritenzione
Q viene impostata nel primo ciclo
dopo l'avvio del programma

7. Confermare le operazioni effettuate con il tasto OK.
Esempio di schermate nel modo Parametrizzazione:
In questo modo di funzionamento possibile impostare o resettare il parametro 'Switch'
(On/Off). Quando nel modo RUN, LOGO! visualizza la seguente schermata:
B33
SZitch=Off
ll tasto/l'interruttore disattivato

Si supponga di voler impostare 'Switch' (On).
1. Passare al modo di modifica. Confermare con il tasto OK OK (il cursore si trova ora su
'Off').
2. Passare da 'Off' a 'On'. Premere il tasto o
3. Confermare le operazioni effettuate con il tasto OK.
B33
SZitch=On
ll tasto/l'interruttore attivato

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 243
4.4.27 Registro di scorrimento
Breve descrizione
La funzione Registro di scorrimento permette di leggere il valore di un ingresso e di farne
scorrere i bit verso sinistra e verso destra. Il valore dell'uscita corrisponde a quello del bit del
registro di scorrimento configurato. La direzione di scorrimento pu essere modificata
mediante un apposito ingresso.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso In Ingresso che viene letto all'avvio della funzione.
Ingresso Trg Un fronte di salita (transizione da 0 a 1) nell'ingresso
Trg (Trigger) avvia la funzione speciale. Le transizioni
da 1 a 0 non sono rilevanti.
Ingresso Dir Il segnale nell'ingresso Dir determina la direzione di
scorrimento dei bit da S1 a S8 (nel 0BA6) o da Sx.1 a
Sx.8 (nel 0BA7). "x" si riferisce al numero di indice del
registro di scorrimento configurato 1, 2, 3 o 4.
Dir = 0: Scorrimento verso lalto
(0BA6: S1 >> S8; 0BA7: Sx.1>>Sx.8)
Dir = 1: Scorrimento verso il basso
(0BA6: S8 >> S1; 0BA7: Sx.8>>Sx.1)
Parametro Bit del registro di scorrimento che determina il valore
dell'uscita Q.
Impostazioni possibili (se 0BA6):
S1 ... S8
Impostazioni possibili (se 0BA7):
Byte index: 1 ... 4
Q: S1 ... S8
LOGO! 0BA7 mette a disposizione al massimo 32 bit
di registro di scorrimento, 8 bit per registro.
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene salvato in modo ritentivo.
Q
ln
Trg
Dir
Par

Uscita Q Il valore dell'uscita corrisponde a quello del bit del
registro di scorrimento configurato.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
244 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Descrizione della funzione
La funzione legge il valore dell'ingresso In in presenza di un fronte di salita (transizione da 0
a 1) nell'ingresso Trg (Trigger).
Se si utilizza un LOGO! 0BA6, a seconda della direzione di scorrimento questo valore viene
acquisito nel bit S1 o S8:
Scorrimento verso lalto: S1 assume il valore dell'ingresso In; il valore precedente di S1
viene fatto scorrere verso S2; il valore precedente di S2 viene fatto scorrere verso S3;
ecc.
Scorrimento verso il basso: S8 assume il valore dell'ingresso In; il valore precedente di
S8 viene fatto scorrere verso S7; il valore precedente di S7 viene fatto scorrere verso S6;
ecc.
Sull'uscita Q viene emesso il valore del bit del registro di scorrimento configurato.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica la funzione di scorrimento
viene riavviata in S1 o S8. Se attiva, la ritenzione viene applicata a tutti i bit del registro di
scorrimento.

Se si utilizza un LOGO! 0BA7, a seconda della direzione di scorrimento questo valore viene
acquisito nel bit Sx.1 o Sx.8, dove "x" si riferisce al numero di indice del registro di
scorrimento e il numero dopo il punto decimale al numero del bit:
Scorrimento verso lalto: Sx.1 assume il valore dell'ingresso In; il valore precedente di
Sx.1 viene fatto scorrere verso Sx.2; il valore precedente di Sx.2 viene fatto scorrere
verso Sx.3, ecc.
Scorrimento verso il basso: Sx.8 assume il valore dell'ingresso In; il valore precedente di
Sx.8 viene fatto scorrere verso Sx.7; il valore precedente di Sx.7 viene fatto scorrere
verso Sx.6, ecc.
Sull'uscita Q viene emesso il valore del bit del registro di scorrimento configurato.
Se la ritenzione non attiva, in caso di caduta della rete elettrica la funzione di scorrimento
viene riavviata in Sx.1 o Sx.8. Se attiva, la ritenzione viene applicata a tutti i bit del registro di
scorrimento.

Nota
Nel programma di comando di LOGO! 0BA6 disponibile un solo blocco funzionale per il
registro di scorrimento.
Nel programma di comando di LOGO! 0BA7 sono disponibili al massimo quattro blocchi
funzionali per il registro di scorrimento.

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 245
Diagramma di temporizzazione
Il diagramma di temporizzazione del registro di scorrimento di LOGO! 0BA6 il seguente:
S1 0 1 0 1 1 0 1
S2 0 0 1 0 1 1 1
S3 0 0 0 1 0 1 0
S4 0 0 0 0 1 0 1
S5 1 0 0 0 0 1 0
S6 1 1 0 0 0 0 0
S7 0 1 1 0 0 0 0
S8 0 0 1 1 0 0 1
Dir
Q
ln
Trg
Scorrimento
verso il basso
Scorrimento
verso lalto
S4 = Q (esempio)

Un esempio di diagramma di temporizzazione del registro di scorrimento di LOGO! 0BA7 il
seguente:
S1.1 0 1 0 1 1 0 1
S1.2 0 0 1 0 1 1 1
S1.3 0 0 0 1 0 1 0
S1.4 0 0 0 0 1 0 1
S1.5 1 0 0 0 0 1 0
S1.6 1 1 0 0 0 0 0
S1.7 0 1 1 0 0 0 0
S1.8 0 0 1 1 0 0 1
Dir
Q
ln
Trg
S1.4 = Q
Scorrimento verso il basso Scorrimento verso lalto
(esempio)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
246 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Impostazione del parametro Par (0BA6)
Schermate nel modo Programmazione:
Q=S8
B3 R
Ritenzione attivata
Preimpostazione

Premere il tasto
Q=S7
B3 R
ecc. Scelte possibili: S8...S1.

Impostazione del parametro Par (0BA7)
Esempio di schermata nel modo Programmazione:
B\te index = 4
B10 R
Q = S8
Ritenzione attivata
possibile selezionare un indice di b\te da 1 a 4
possibile selezionare un numero di bit da 1 a 8

La schermata qui sopra indica che il bit del registro di scorrimento configurato S4.8.
Questa funzione speciale non disponibile nel modo Parametrizzazione.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 247
4.4.28 Multiplexer analogico
Breve descrizione
Questa funzione speciale emette nell'uscita analogica uno dei 4 valori analogici predefiniti
oppure 0.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Un passaggio dello stato da 0 a 1 nell'ingresso En
(Enable) attiva un valore analogico parametrizzato
sull'uscita AQ in funzione del valore di S1 e S2.
Ingressi S1 e S2 S1 e S2 (selettori) per selezionare il valore analogico
da emettere.
S1 = 0 e S2 = 0:
viene emesso il valore 1
S1 = 0 e S2 = 1:
viene emesso il valore 2
S1 = 1 e S2 = 0:
viene emesso il valore 3
S1 = 1 e S2 = 1:
viene emesso il valore 4
Parametro V1...V4: valori analogici che verranno emessi.
Campo di valori: -32768...+32767
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
A AQ
En
S1
S2
Par

Uscita AQ Questa funzione speciale ha un'uscita analogica che
pu essere collegata solo all'ingresso analogico di
una funzione, a un merker analogico o a un morsetto
di uscita analogica (AQ1, AQ2).
Campo di valori per AQ:
da -32768 a +32767
Parametri da V1 a V4
I valori analogici dei parametri V1...V4 possono anche essere valori attuali di un'altra
funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)
Multiplexer analogico (valore attuale AQ)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
248 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. Per
informazioni sulle impostazioni di default dei parametri consultare il capitolo Ritardo
all'attivazione (Pagina 158).
Parametro p (numero di cifre decimali)
utilizzabile soltanto per la rappresentazione dei valori nei testi di segnalazione.
Diagramma di temporizzazione
0
V4
V2
V3
V1
S2
S1
En
AQ

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 249
Descrizione della funzione
Se si imposta l'ingresso En questa funzione emette sull'uscita AQ uno dei quattro possibili
valori analogici da V1 a V4, a seconda dei parametri S1 e S2.
Se non si imposta l'ingresso En la funzione fornisce il valore analogico 0 nell'uscita AQ.
Uscita analogica
Se si collega questa funzione speciale con un'uscita analogica reale, tenere presente che
questa pu elaborare solo valori da 0 a 1000. Per risolvere il problema si dovr collegare un
ulteriore amplificatore tra l'uscita analogica della funzione speciale e l'uscita analogica reale.
L'amplificatore consente di normalizzare l'area di uscita della funzione speciale su un campo
di valori da 0 a 1000.
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
V2 =-02000
V1 =+04000
B3 1+/
p =0
V4 B021
V3 B020
B3 2+/
Premere


Schermate nel modo Parametrizzazione:
V2 =-02000
V1 =+04000
B3 1
AQ =+4000
V4 B021
V3 B020
B3 2
Premere


Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
250 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.29 Rampa analogica
Breve descrizione
L'istruzione "Rampa analogica" consente di portare l'uscita dal livello attuale al livello
selezionato ad una velocit specifica.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Se lo stato dell'ingresso EN (Enable) passa da 0 a 1,
nell'uscita viene emesso per 100 ms il livello
start/stop (Offset "B" + StSp), quindi viene avviata la
rampa verso il livello selezionato.
Un cambiamento nello stato da 1 a 0 imposta
immediatamente il livello corrente a Offset "B", che
rende l'uscita AQ uguale a 0.
Ingresso Sel SeI = 0: seleziona il livello 1 (Level 1).
SeI = 1: seleziona il livello 2 (Level 2).
La transizione dello stato di Sel fa s che il livello inizi
a passare dal livello attuale al livello selezionato alla
velocit indicata
A AQ
En
Sel
St
Par

Ingresso St Se l'ingresso St (arresto ritardato) passa da 0 a 1, il
livello attuale viene decelerato a velocit costante fino
a raggiungere il livello start/stop (Offset "B" + StSp). Il
livello start/stop viene mantenuto per 100 ms, quindi il
livello attuale viene impostato su Offset "B" e l'uscita
AQ diventa 0.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 251
Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Parametro Level 1 e Level 2:
livelli da raggiungere
Campo di valori per ciascun livello:
da -10.000 a +20.000
MaxL:
valore massimo che non deve mai essere superato
Campo di valori: da -10.000 a +20.000
StSp:
offset di start/stop: valore che viene sommato a
Offset "B" per creare il livello di start/stop. Se l'offset
start/stop 0, il livello start/top sar Offset "B".
Campo di valori:
da 0 a +20.000
Rate:
accelerazione con cui viene raggiunto il livello 1, il
livello 2 o Offset. Vengono indicati i passi/s.
Campo di valori:
da 1 a 10.000
A: guadagno (Gain)
Campo di valori:
da 0 a 10.00
B: Offset
Campo di valori:
10,000
p: numero di cifre decimali
Campo di valori:
0, 1, 2, 3
Uscita AQ L'uscita AQ viene riportata in scala con la seguente
formula:
Campo di valori per AQ:
da 0 a +32767
(livello attuale - Offset "B")/ guadagno "A"
Campo di valori:
da 0 a +32767
Avvertenza:
se si visualizza AQ nel modo di parametrizzazione o
di segnalazione, l'uscita viene visualizzata come
valore non in scala (in unit fisiche ingegneristiche:
livello attuale).
Parametri L1, L2
I valori analogici dei parametri L1 e L2 possono anche essere valori attuali di un'altra
funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
252 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. Per
informazioni sulle impostazioni di default dei parametri consultare il capitolo Ritardo
all'attivazione (Pagina 158).
Parametro p (numero di cifre decimali)
utilizzabile solo per la rappresentazione dei valori AQ, L1, L2, MaxL, StSp e Rate nei testi
di segnalazione.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 253
Diagramma di temporizzazione per AQ
MaxL
St
Sel
En
AQ
B
100 ms 100 ms 100 ms
StSp+B
Level 1
Level 2
R
a
t
e
R
a
t
e
R
a
t
e
R
a
t
e

Descrizione della funzione
Se viene impostato l'ingresso En, la funzione imposta per 100 ms il livello attuale su StSp +
Offset "B"
Quindi, a seconda del collegamento di Sel, la funzione passa dal livello StSp + Offset "B" al
livello 1 o 2 con la velocit di accelerazione impostata in Rate.
Se impostato l'ingresso St, la funzione si avvicina al valore StSp + Offset "B" alla velocit
di accelerazione impostata in Rate. In seguito la funzione mantiene per 100 ms il livello StSp
+ Offset "B" sull'uscita AQ, quindi lo reimposta su Offset "B". Il valore riportato in scala
(uscita AQ) 0.
Se impostato l'ingresso St la funzione pu essere riavviata solo dopo il reset degli ingressi
St e En.
Se viene modificato l'ingresso Sel, a seconda del collegamento di Sel la funzione inizia a
passare dall'attuale livello di destinazione al nuovo livello di destinazione alla velocit
indicata.
Se viene resettato l'ingresso En, la funzione imposta immediatamente il livello attuale su
Offset "B".
Il livello attuale viene aggiornato ogni 100 ms. Tenere in considerazione la relazione tra
l'uscita AQ e il livello attuale:
uscita AQ = (livello attuale - Offset "B" / ampliamento "A").

Nota
Per maggiori informazioni sull'elaborazione dei valori analogici consultare la Guida in linea di
LOGO!Soft Comfort.

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
254 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
L2 B020
L1 =+04000
B3 1+/
p =0
B =-00300
A =02.50
B3 3+/
B3 2+/
Rate=00500
StSp=00222
MaxL=+7000
Premere

Premere

Decimali nel testo di segnalazione
Offset
Gain

Schermate nel modo Parametrizzazione:
AQ =00250
L2 B020
L1 =+04000
B3 1
B =-00300
A =02.50
B3 3
StSp=00222
B3 2
Rate=00500
Premere

Premere

Offset
Gain

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 255
4.4.30 Regolatore PI
Breve descrizione
Regolatori proporzionali e integrali. possibile utilizzare i due tipi di regolatore insieme o
separatamente.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso A/M Impostazione del modo del regolatore:
1: automatico
0: manuale
Ingresso R L'ingresso R resetta l'uscita AQ. Finch impostato,
l'ingresso A/M disattivato.
L'uscita AQ viene impostata a 0.
Ingresso PV Valore analogico: variabile di processo, influisce
sull'uscita.
A AQ
A/M
R
PV
Par

Parametro SP: assegnazione del setpoint
Campo di valori:
da -10.000 a +20.000
KC: guadagno (Gain)
Campo di valori:
da 00.00 a 99.99
TI: tempo integrale
Campo di valori:
da 00:01 a 99:59 m
Dir: direzione in cui agisce il regolatore
Campo di valori:
+ o -
Mq: valore di AQ in modo manuale
Campo di valori:
da 0 a 1000
Min: valore minimo di PV
Campo di valori:
da -10.000 a +20.000
Max: valore massimo di PV
Campo di valori:
da -10.000 a +20.000
A: guadagno (Gain)
Campo di valori:
10.00
B: Offset
Campo di valori:
10,000
p: numero di cifre decimali
Campo di valori:
0, 1, 2, 3
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
256 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Uscita AQ Questa funzione speciale dispone di un'uscita
analogica
(= grandezza regolante) che pu essere collegata
solo all'ingresso analogico di una funzione, a un
merker analogico o a un morsetto di uscita analogica
(AQ1, AQ2).
Campo di valori per AQ:
da 0 a 1000
Parametri SP e Mq
Il valore di setpoint SP e il valore di Mq possono anche essere forniti da un'altra funzione gi
programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 257

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. Per
informazioni sulle impostazioni di default dei parametri consultare il capitolo Ritardo
all'attivazione (Pagina 158).
Parametri KC, TI
Tenere conto di quanto segue:
se il parametro KC ha valore 0, non viene eseguita la funzione "P" (regolatore
proporzionale)
se il parametro TI ha valore 99:59 m, non viene eseguita la funzione "I" (regolatore
integrale).
Parametro p (numero di cifre decimali)
utilizzabile soltanto per la rappresentazione dei valori PV, SP, Min e Max nei testi di
segnalazione.
Diagramma di temporizzazione
La modalit e la velocit con cui cambia AQ dipendono dai parametri KC e TI. L'andamento
di AQ viene quindi rappresentato nel diagramma solo a titolo esemplificativo. Poich le
operazioni di regolazione hanno un andamento continuo, nel diagramma ne viene
rappresentata solo una parte.
Q
SP
PV
Max
Min
500 ms
Mq
AQ
Dir
R
A/M
/-

/+


1. Un disturbo determina la diminuzione di PV; quando Dir orientato verso l'alto, AQ
aumenta finch PV corrisponde nuovamente a SP.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
258 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
2. Un disturbo determina la diminuzione di PV; quando Dir orientato verso il basso, AQ
diminuisce finch PV non diventa di nuovo uguale a SP.
La direzione (Dir) non pu essere modificata quando la funzione attiva. In questa sede
questa variazione rappresentata a titolo puramente esemplificativo.
3. Quando AQ viene impostata a 0 mediante l'ingresso R, PV cambia. Visto che PV
aumenta, perch Dir = verso l'alto, AQ diminuisce.
Descrizione della funzione
Se l'ingresso A/M viene impostato a 0, questa funzione speciale emette nell'uscita AQ il
valore che stato impostato per il parametro Mq.
Se l'ingresso A/M viene impostato a 1 si attiva il modo funzionamento automatico. Come
somma integrale viene assunto il valore Mq, la funzione di regolazione inizia ad effettuare i
calcoli.

Nota
Per maggiori informazioni sulle caratteristiche fondamentali del regolatore consultare la
Guida in linea di LOGO!Soft Comfort.

Il valore aggiornato PV viene utilizzato per i calcoli nelle seguenti formule:
Valore attuale PV = (PV Gain) + Offset
Se il valore attuale PV = SP la funzione speciale non modifica il valore di AQ.
Dir = verso l'alto (+) (diagramma di temporizzazione, cifre 1 e 3)
Se il valore attuale PV > SP la funzione speciale riduce il valore di AQ.
Se il valore attuale PV < SP la funzione speciale aumenta il valore di AQ.
Dir = verso il basso (-) (diagramma di temporizzazione, cifra 2).
Se il valore attuale PV > SP la funzione speciale aumenta il valore di AQ.
Se il valore attuale PV < SP la funzione speciale riduce il valore di AQ.
In caso di disturbo AQ viene aumentato/ridotto finch il valore PV attuale corrisponde
nuovamente a SP. La velocit di variazione di AQ dipende dai parametri KC e TI.
Se l'ingresso PV supera il parametro Max, il valore PV attuale viene impostato sul valore di
Max. Se PV resta inferiore al parametro Min, il valore PV attuale viene impostato sul valore
di Min.
Se l'ingresso R viene impostato a 1, l'uscita AQ viene resettata. Finch R impostato,
l'ingresso A/M rimane disattivato.
Tempo di campionamento
Il tempo di campionamento impostato a 500 ms e non pu essere modificato.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 259
Set di parametri
Per ulteriori informazioni ed esempi applicativi con i set di parametri per l'applicazione
consultare la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort.
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
SP B020
B3 1+/
p =0
B =-00300
A =02.50
B3 4+/
Mq B021
B3 3+/
Tl =01:00
KC =10.00
B3 2+/
Max=+05000
Min=-05000
Dir=+
Premere

Premere

Premere


Schermate nel modo Parametrizzazione:
AQ =+0250
PV = 0
SP B020
B3 1
B =-00300
A =02.50
B3 4
Tl =01:00
KC =10.00
B3 2
Mq B021
B3 3
Dir=+
Max=+05000
Min=-05000
Premere

Premere

Premere


Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
260 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.31 Modulatore PWM
Breve descrizione
Il PWM (modulatore della durata degli impulsi) modula il valore di ingresso analogico Ax per
ottenere in uscita un segnale digitale impulsivo. La durata degli impulsi proporzionale al
valore analogico Ax.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Un fronte di salita (transizione da 0 a 1) nell'ingresso
En abilita il blocco funzionale PWM.
Ingresso Ax Segnale analogico da modulare per ottenere in uscita
un segnale digitale impulsivo.
Parametro A: guadagno (Gain)
Campo di valori: 10.00
B: spostamento del punto di zero (Offset)
Campo di valori: 10,000
T: periodo durante il quale viene
modulata l'uscita digitale
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
Min:
Campo di valori: 20,000
Max:
Campo di valori: 20,000
~
Q
En
Ax
Par


Uscita Q Q viene impostata o resettata per una parte di
ciascun periodo di tempo che varia in funzione del
rapporto tra il valore normalizzato Ax e il campo del
valore analogico.
Parametro T
Considerare le impostazioni di default dei parametri T specificate nel capitolo Risposta nel
tempo (Pagina 150).
Il periodo T pu essere anche il valore attuale di un'altra funzione gi programmata. Si pu
utilizzare il valore attuale delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 261
Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. La base di
tempo impostabile. Per informazioni sui campi validi per la base di tempo e
sull'assegnazione dei parametri consultare il capitolo Ritardo all'attivazione (Pagina 158).
Parametri p (numero di cifre decimali)
Il parametro p vale solo per la rappresentazione del valore Ax nei testi di segnalazione.
Descrizione della funzione
La funzione legge il valore del segnale nell'ingresso analogico Ax.
Tale valore viene moltiplicato per il valore del parametro A (Gain). Il parametro B (Offset)
viene sommato al prodotto nel seguente modo:
(Ax Gain) + Offset = valore Ax attuale
Il blocco funzionale calcola il rapporto tra il valore Ax attuale e il campo. Quindi imposta
l'uscita digitale Q a 1 per la stessa percentuale del parametro T (periodo) e la imposta a 0
per il resto del tempo.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
262 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Esempi con diagrammi di temporizzazione
I seguenti esempi illustrano in che modo l'istruzione PWM modula un segnale di uscita
digitale in base al valore dell'ingresso analogico.
Esempio 1
Valore di ingresso analogico: 500 (campo 0 ...1000)
Periodo T: 4 secondi
L'uscita digitale della funzione PWM a 1 per 2 secondi, a 0 per 2 secondi, a 1 per 2
secondi, a 0 per 2 secondi e prosegue secondo questo schema finch il parametro "En" = 1.
En
Max = 1000
Ax = 500
Min = 0
Q
2 sec 2 sec 2 sec
2 sec 2 sec 2 sec 2 sec


Esempio 2
Valore di ingresso analogico: 300 (campo 0 ...1000)
Periodo T: 10 secondi
L'uscita digitale della funzione PWM a 1 per 3 secondi, a 0 per 7 secondi, a 1 per 3
secondi, a 0 per 7 secondi e prosegue secondo questo schema finch il parametro "En" = 1.
En
Max = 1000
Ax = 300
Min = 0
Q
3 sec 3 sec
7 sec 7 sec

Formula per il calcolo
Q = 1, per (Ax - Min) / (Max - Min) del periodo T, se Min < Ax < Max
Q = 0, per PT - [ (Ax - Min) / (Max - Min) ] del periodo T.
Avvertenza: Ax in questo calcolo si riferisce al valore Ax attuale calcolato utilizzando Gain e
Offset.

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 263
Impostazione del parametro Par
La seguente figura illustra le schermate nel modo Programmazione corrispondenti al primo
esempio:
p =2
T =00:04s
B =+00000
B1 2+/
A=+01.00
B1 1+/
Max=+01000
Min=+00000
Premere


Utilizzare i tasti e per spostarsi sui valori dei parametri Min, Max, A, B, T e P. Per ogni
cifra di un valore utilizzare i tasti e per scorrere l'elenco dei valori disponibili. Utilizzare il
tasto per passare dall'ultima riga della prima schermata alla seconda schermata e il tasto
per passare dalla prima riga in alto della seconda schermata alla prima schermata.
Utilizzare il tasto OK per confermare le modifiche.
Schermate nel modo Parametrizzazione:
T =00:04s
B =+00000
B1 2
A = 1.00
B1 1
Max=+01000
Min=+00000
Premere


Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
264 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.32 Operazione matematica
Breve descrizione
Il blocco dell'operazione matematica calcola il valore AQ di un'equazione costituita dagli
operandi e dagli operatori definiti dall'utente.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Il blocco funzionale dell'operazione matematica si
attiva quando il segnale nell'ingresso En (Enable)
passa da 0 a 1.
Parametro V1: valore del primo operando
V2: valore del secondo operando
V3: valore del terzo operando
V4: valore del quarto operando

Op1: primo operatore
Op2: secondo operatore
Op3: terzo operatore

Pr1: priorit della prima operazione
Pr2: priorit della seconda operazione
Pr3: priorit della terza operazione

Qen0: 0: valore che resetta il valore di AQ a 0 se
En=0
1: mantiene lultimo valore di AQ se En=0
p: numero di cifre decimali
Campo di valori: 0, 1, 2, 3
+=
A AQ
En
Par

Uscita AQ L'uscita AQ corrisponde al risultato dell'equazione
costituita dai valori degli operandi e dagli operatori.
AQ viene impostata su 32767 se si verifica una
divisione per 0 o un overflow e su -32768 se si
verifica un overflow negativo (underflow).
Parametri V1...V4
I valori analogici dei parametri V1...V4 possono essere ricavati da un'altra funzione gi
programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 265
Se si sta utilizzando LOGO! 0BA7 si possono usare anche i valori attuali delle seguenti
funzioni:
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (Pagina 272) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco. Per
informazioni sulle impostazioni di default dei parametri consultare il capitolo Ritardo
all'attivazione (Pagina 158).

Nota
Se il valore analogico del parametro V1, V2, V3 o V4 viene ricavato da un'altra funzione gi
programmata il cui valore attuale supera il campo per V1 ... V4, LOGO! visualizza il valore
limite: -32768 se il valore inferiore al limite pi basso oppure 32767 se il valore superiore
al limite pi alto).

Parametri p (numero di cifre decimali)
Il parametro p viene utilizzato solo per la visualizzazione di V1, V2, V3, V4 e AQ nei testi di
segnalazione.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
266 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Descrizione della funzione
La funzione dell'operazione matematica combina quattro operandi e tre operatori in
un'equazione. Come operatore si pu utilizzare uno dei quattro seguenti operatori standard:
+, -, *, o /. necessario assegnare a ciascun operatore una priorit unica High (H- alta),
Medium (M - media) o Low (L - bassa). L'operazione con priorit alta viene eseguita per
prima, quindi viene eseguita quella con priorit media e infine quella con priorit bassa.
necessario indicare esattamente la priorit di ciascuna operazione. I valori degli operandi
possono far riferimento a un'altra funzione definita precedentemente e utilizzarne il valore.
La funzione dell'operazione matematica arrotonda il risultato al successivo valore intero.
I valori degli operandi possono essere al massimo 4 e gli operatori al massimo 3. Se si vuole
utilizzare un numero inferiore di operandi, si pu ricorrere a strutture quali + 0 o * 1 per
sostituire i parametri restanti.
inoltre possibile configurare quale sar il comportamento della funzione quando il
parametro Enable En = 0. Il blocco funzionale pu mantenere il suo ultimo valore o essere
impostato a 0. Se il parametro Qen 0 = 0, quando En = 0 la funzione imposta AQ a 0. Se il
parametro Qen 0 = 1, quando En = 0 la funzione lascia AQ sull'ultimo valore.
Errori possibili: divisione per zero e overflow
Se l'esecuzione del blocco funzionale dell'operazione matematica porta a una divisione per
zero o a un overflow, imposta bit interni che indicano il tipo di errore che si verificato.
possibile inserire nel programma di comando un blocco funzionale Rilevamento errori
operazione matematica che rilevi questo tipo di errori e controlli il comportamento del
programma. Il blocco programmato fa riferimento a uno specifico blocco funzionale
dell'operazione matematica.
Esempi
Le seguenti tabelle illustrano i parametri del blocco dell'operazione matematica, le equazioni
e i valori di uscita risultanti:

V1 Op1
(Pr1)
V2 Op2
(Pr2)
V3 Op3
(Pr3)
V4
12 + (M) 6 / (H) 3 - (L) 1
Equazione: (12 + (6 / 3)) - 1
Risultato: 13


V1 Op1
(Pr1)
V2 Op2
(Pr2)
V3 Op3
(Pr3)
V4
2 + (L) 3 * (M) 1 + (H) 4
Equazione: 2 + (3 * (1 + 4))
Risultato: 17

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 267
V1 Op1
(Pr1)
V2 Op2
(Pr2)
V3 Op3
(Pr3)
V4
100 - (H) 25 / (L) 2 + (M) 1
Equazione: (100 - 25) / (2 + 1)
Risultato: 25

Impostazione del parametro Par
La seguente figura illustra le schermate nel modo Programmazione corrispondenti al primo
esempio (12 + (6 / 3)) - 1:
PR1=M
OP1= +
V1=+00012
B1 1+/
PR2=H
OP2=/
V2=+0006
B2 2+/
PR3=L
OP3=-
V3=+00003
B1 3+/
p =0
Qen0: 0
V4=+00001
B1 4+/
Premere

Premere

Premere


Utilizzare i tasti e per spostarsi sul valore dell'operando, sull'operatore e sulla priorit
dell'operazione. Per modificare un valore premere i tasti e e scorrere l'elenco dei valori
disponibili. Per spostarsi nella schermata precedente premere il tasto quando il cursore
nella riga V1..V4; per spostarsi nella schermata successiva premere il tasto quando il
cursore nella riga PR1..PR3. Utilizzare il tasto OK per confermare le modifiche.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
268 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.33 Rilevamento errori operazione matematica
Breve descrizione
Il blocco Rilevamento errori operazione matematica imposta un'uscita quando si verifica un
errore nel Operazione matematica (Pagina 264) blocco funzionale a cui fa riferimento.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ingresso En Il blocco Rilevamento errori operazione matematica si
attiva quando il segnale nell'ingresso En (Enable)
passa da 0 a 1.
Ingresso R Un segnale nell'ingresso R resetta l'uscita.
Parametro MathBN: numero di blocco di un'operazione
matematica
Err: ZD: Errore di divisione per 0
OF: Errore di overflow
ZD/OF: (Errore di divisione per 0) OR
(Errore di overflow)
AutoRst: resetta l'uscita prima della successiva
esecuzione del blocco funzionale dell'operazione
matematica. Y = s; N = no
+=
E Q
En
R
Par

Uscita Q Q viene impostato a 1 se l'errore da rilevare si
verificato nell'ultima esecuzione del blocco funzionale
dell'operazione matematica referenziato
Parametro MathBN
Il valore del parametro MathBN fa riferimento al numero di un blocco funzionale
dell'operazione matematica gi programmato.
Descrizione della funzione
Il blocco Rilevamento errori operazione matematica imposta un'uscita se il blocco funzionale
dell'operazione matematica referenziato contiene un errore. La funzione pu essere
programmata in modo che l'uscita si imposti in seguito a un errore di divisione per zero, un
errore di overflow o uno qualsiasi di questi due tipi di errore.
Se AutoRst viene impostato l'uscita viene resettata prima della successiva esecuzione del
blocco funzionale. Se AutoRst non impostato, ogni volta che l'uscita viene impostata
rimane tale finch il blocco Rilevamento errori operazione matematica non viene resettato
con il parametro R. In questo modo, anche se l'errore viene risolto, il programma di comando
mantiene l'informazione che in un certo punto si verificato un errore.
In qualsiasi ciclo, se il blocco funzionale Operazione matematica referenziato viene eseguito
prima del blocco funzionale Rilevamento errori operazione matematica, l'errore viene rilevato
nello stesso ciclo. Se viene eseguito dopo l'errore viene rilevato nel ciclo successivo.

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 269
Tabella logica di rilevamento degli errori nell'operazione matematica
Nella tabella sottostante Err rappresenta il parametro dell'istruzione Rilevamento errori
operazione matematica che seleziona quale tipo di errore rilevare. ZD rappresenta il bit di
divisione per zero impostato dall'operazione matematica alla fine della sua esecuzione: 1 se
si verificato l'errore, 0 in caso contrario. OF rappresenta il bit di overflow impostato
dall'operazione matematica: 1 se si verificato l'errore, 0 in caso contrario. Il parametro
ZD/OF Err rappresenta l'OR logico del bit della divisione per zero e il bit di overflow
dell'operazione matematica referenziata. Q rappresenta l'uscita della funzione di rilevamento
degli errori nell'operazione matematica. Una "x" indica che il bit pu essere sia 0 che 1
senza alcuna influenza sull'uscita.

Err ZD OF Q
ZD 1 x 1
ZD 0 x 0
OF x 1 1
OF x 0 0
ZD/OF 1 0 1
ZD/OF 0 1 1
ZD/OF 1 1 1
ZD/OF 0 0 0
Se il parametro MathBn nullo l'uscita Q sempre 0.
Impostazione del parametro Par
I parametri MathBN, AutoRst e Err possono essere impostati nel modo Programmazione o
Parametrizzazione.
Esempio di schermate nel modo Programmazione:
B3 +/
Err=ZD/OF
AutoRst=N
MathBN=B001
Numero di blocco di un'istruzione di
matematica analogica gi programmata
ZD, OF o ZD/OF
Auto Reset (Y o N)

Utilizzare i tasti e per spostarsi tra i parametri MathBN, AutoRst ed Err. Per modificare
un valore premere i tasti e e scorrere l'elenco dei valori disponibili. Utilizzare il tasto OK
per confermare le modifiche.
Esempio di schermata nel modo Parametrizzazione:
B3
Err=ZD/OF
AutoRst=N
MathBN=B001
Numero di blocco di un'istruzione di matematica analogica
ZD, OF o ZD/OF
Auto Reset (Y o N)

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
270 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.34 Filtro analogico (solo 0BA7)
Breve descrizione
La funzione Filtro analogico livella il segnale di ingresso analogico.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
Ax L'ingresso Ax il segnale di ingresso analogico da
livellare.
L'ingresso Ax uno dei seguenti segnali analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM16
NAI1 ... NAI32
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro Sn(Numero di campioni) definisce quanti valori
analogici vengono campionati nei cicli del programma
che sono determinati dal numero di campioni
impostato. LOGO! campiona un valore analogico in
ogni ciclo del programma. Il numero di cicli quindi
pari al numero di campioni impostato.
Impostazioni possibili:
8, 16, 32, 64, 128, 256
AQ
Ax
Ax
Par

Uscita AQ AQ il valore medio dell'ingresso Ax calcolato in
base al numero attuale di campioni.
* AI1...AI8: 0...10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Diagramma di temporizzazione (esempio)
Ax
Sn
Sn=8
Sn=8
Sn=8
AQ
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
...

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 271
Descrizione della funzione
Questa funzione legge il segnale analogico presente nell'ingresso Ax in base al numero di
campioni impostati (Sn) e fornisce in uscita il valore medio.

Nota
Nel programma di comando di LOGO! 0BA7 sono disponibili al massimo otto blocchi
funzionali per il filtro analogico .

Impostazione del parametro Par
Esempio di schermata nel modo Programmazione:
+ B20
Sn = 128
Modo di protezione
Numero di campioni

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
272 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4.4.35 Max/Min (solo 0BA7)
Breve descrizione
La funzione Max/Min registra il valore minimo o massimo di Ax.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
En Quando presente un segnale nell'ingresso En
(Enable) viene emesso un valore analogico in AQ in
funzione dell'impostazione dei parameteri ERst e
Mode.
S1 S1 funziona solo se il parametro Mode impostato a
2.
Se Mode impostato a 2, quando lo stato
dell'ingresso S1 (selettore) passa da 0 a 1 viene
emesso in AQ il valore massimo.
Se Mode impostato a 2, quando lo stato
dell'ingresso S1 (selettore) passa da 1 a 0 viene
emesso in AQ il valore minimo.
Ax L'ingresso Ax uno dei seguenti segnali analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM16
NAI1 ... NAI32
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro Mode:
Impostazioni possibili:
0, 1, 2, 3
Mode = 0: AQ = min
Mode = 1: AQ = max
Mode = 2 e S1= 0 (low): AQ = min
Mode = 2 e S1= 1 (high): AQ = max
Mode = 3: AQ = valore attuale di Ax
ERst (abilita reset):
Impostazioni possibili:
ERst = 0: disabilita reset
ERst = 1: abilita reset
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = lo stato viene mantenuto
AQ
Ax
En
S1
Ax
Par

Uscita AQ In base alla configurazione impostata questa funzione
emette in AQ un valore minimo, massimo o attuale.
* AI1...AI8: 0...10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 273
Parametro Mode
Il valore impostato per il parametro Mode pu essere anche il valore attuale di un'altra
funzione gi programmata. Si possono utilizzare i valori attuali delle seguenti funzioni:
Comparatore analogico (Pagina 216) (valore attuale Ax Ay)
Interruttore a valore di soglia analogico (Pagina 210) (valore attuale Ax)
Amplificatore analogico (Pagina 224) (valore attuale Ax)
Multiplexer analogico (Pagina 247) (valore attuale AQ)
Rampa analogica (Pagina 250) (valore attuale AQ)
Operazione matematica (Pagina 264) (valore attuale AQ)
Regolatore PI (Pagina 255) (valore attuale AQ)
Contatore avanti/indietro (Pagina 198) (valore attuale Cnt)
Filtro analogico (solo 0BA7) (Pagina 270) (valore attuale AQ)
Valore medio (solo 0BA7) (Pagina 275) (valore attuale AQ)
Ritardo all'attivazione (Pagina 158) (tempo attuale Ta)
Ritardo alla disattivazione (Pagina 162) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione/disattivazione (Pagina 164) (tempo attuale Ta)
Ritardo all'attivazione con memoria (Pagina 166) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza (uscita di impulsi) (Pagina 168) (tempo attuale Ta)
Rel a intermittenza triggerato dal fronte (Pagina 170) (tempo attuale Ta)
Generatore di impulsi asincrono (Pagina 172) (tempo attuale Ta)
Interruttore di luci scala (Pagina 177) (tempo attuale Ta)
Interruttore multifunzione (Pagina 180) (tempo attuale Ta)
Cronometro (solo 0BA7) (Pagina 196) (valore attuale AQ)
Max/Min (solo 0BA7) (valore attuale AQ)
Interruttore a valore di soglia (Pagina 207) (valore attuale Fre)

Per scegliere la funzione desiderata si deve specificare il numero del blocco.
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
274 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione (esempio)
Ax
Mode
AQ
S1
En
0
0
0
300
300
300
200
350
380
100 100
250
200
100
250
380
1
3
2
(Se ERst =1)

Descrizione della funzione
ERst = 1 e En = 0: La funzione imposta a 0 il valore di AQ.
ERst = 1 e En = 1: La funzione emette un valore in AQ a seconda di come sono stati
impostati Mode e S1.
ERst = 0 e En = 0: La funzione mantiene il valore di AQ sul valore corrente.
ERst = 0 e En = 1: La funzione emette un valore in AQ a seconda di come sono stati
impostati Mode e S1.
Modo = 0: La funzione imposta AQ sul valore minimo
Modo = 1: La funzione imposta AQ sul valore massimo
Modo = 2 e S1 = 0: La funzione imposta AQ sul valore minimo
Modo = 2 e S1 = 1: La funzione imposta AQ sul valore massimo
Modo = 3: La funzione emette il valore attuale dell'ingresso analogico.
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermate nel modo Programmazione
+/ B37
Mode = 2
ERst = 1
Modo di protezione e ritenzione
Numero di campioni
Abilita reset

Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 275
4.4.36 Valore medio (solo 0BA7)
Breve descrizione
La funzione Valore medio calcola il valore medio di un ingresso analogico entro un periodo
di tempo configurato.

Simbolo in LOGO! Cablaggio Descrizione
En La funzione Valore medio viene avviata quando lo
stato dell'ingresso En passa da 0 a 1.
Se lo stato dell'ingresso En passa da 1 a 0 il valore
dell'uscita analogica viene mantenuto.
R Un segnale nell'ingresso R resetta il valore dell'uscita
analogica.
Ax L'ingresso Ax uno dei seguenti segnali analogici:
AI1 ... AI8 (*)
AM1 ... AM16
NAI1 ... NAI32
AQ1 ... AQ2
NAQ1 ... NAQ16
Numero di blocco di una funzione con uscita
analogica
Parametro St(Tempo di campionamento): La base di tempo pu
essere impostata in s (secondi), d (giorni), h (ore) o m
(minuti).
Campo di valori:
St = s: 1 ... 59
St = d: 1 ... 365
St = h: 1 ... 23
St = m: 1 ... 59
Sn(Numero di campioni):
Campo di valori:
St = s: 1 ... St*100
St = d: 1 ... 32767
St = h: 1 ... 32767
St = m e St 5 minuti: 1 ... St*6000
St = m e St 6 minuti: 1 ... 32767
Ritenzione:
/ = nessuna ritenzione
R = ritenzione
AQ
Ax
En
R
Ax
Par

Uscita AQ Emette il valore medio dell'ingresso Ax calcolato per il
periodo di tempo di campionatura configurato.
* AI1...AI8: 0...10 V corrisponde a 0...1000 (valore interno).
Funzioni di LOGO!
4.4 Elenco delle funzioni speciali - SF
LOGO!
276 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Diagramma di temporizzazione (esempio)
Ax
Sn
Sn=8
St=10s
St=10s
Sn=8
AQ
En
R
1 2 3 4 5 6 7 8 1 2 3 4 5 6 7 8

Descrizione della funzione
La funzione legge il segnale dell'ingresso analogico in base sia la tempo di campionatura
impostato St sia al numero di campioni Sn ed emette il valore medio. Un segnale in R
imposta AQ a 0.
Impostazione del parametro Par
Esempio di schermata nel modo Programmazione:
+/ B45
St = 012s
Sn = 01200
Modo di protezione e ritenzione
Tempo di campionamento (secondi, giorni, ore o minuti)
Numero di campioni


LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 277
UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7) 5

Funzione personalizzata (UDF)
LOGO!Soft Comfort V7.0 mette a disposizione una nuova opzione per la creazione dei
programmi di comando: l'editor UDF (funzione personalizzata). I programmi di comando
creati nell'editor UDF possono essere salvati come blocchi singoli UDF e utilizzati nell'editor
UDF o FBD di un programma.
Un blocco UDF quindi un programma di comando preconfigurato creato dall'utente. Lo si
pu aggiungere a un programma di comando preesistente come un normale blocco
funzionale. Se il programma di comando di LOGO!Soft Comfort contiene gi un UDF,
quando lo si trasferisce in LOGO! 0BA7 possibile modificare dal modulo gli elementi
collegati all'UDF.
Per maggiori informazioni sulla configurazione degli UDF in LOGO!Soft Comfort consultare
la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort V7.0.
Modifica degli elementi collegati a un blocco UDF
Non possibile creare un blocco UDF in LOGO! 0BA7, n modificarne i membri. Si possono
modificare solo gli elementi collegati agli ingressi o alle uscite di un blocco UDF o modificare
le impostazioni dei parametri del blocco.

Nota
Ogni blocco UDF pu avere al massimo otto ingressi e quattro uscite a seconda della
configurazione effettuata in LOGO!Soft Comfort. Nel modulo LOGO! possono essere attivi
solo un ingresso e una uscita per volta.

UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7)

LOGO!
278 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Modifica degli elementi per gli ingressi di un blocco UDF:
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione.

1
>Rete..
Diagnosi..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

2. Selezionare "" nel menu principale: premere o
3. Confermare "": Tasto OK
2
Config Msg..
PassZord
Cancel prg
>Modifica..

4. Selezionare "": premere o
5. Confermare "": premere OK
3
AQ
>Modif prg
Modif nome
Memoria?

6. Selezionare "": premere o
7. Confermare "": premere OK
La seguente schermata mostra un esempio del programma di comando che contiene un
blocco UDF configurato in LOGO!Soft Comfort. Il display visualizza alternativamente le
due seguenti finestre. I blocchi UDF sono identificati da una U. "U01" nel nome "U01.1" si
riferisce al primo blocco UDF collegato a Q1. ".1" indica la prima uscita del blocco UDF
collegato a Q1.


U01. Q1


01.1 Q1

UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7)

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 279
8. Premere finch LOGO! passa alla finestra per il primo blocco UDF U01.
4
5
U01
1
#
1
Q1
l1
Par

9. Premere per spostare il cursore su "", quindi premere OK. Il cursore compare in un
rettangolo pieno lampeggiante. Si noti che "1" nel punto "" il primo ingresso del
blocco UDF U01 che collegato a I1. "1" nel punto "" la prima uscita di U01 che
collegata a Q1.
10. Premere o per visualizzare altri ingressi attivi creati in LOGO!Soft Comfort. Nella
schermata sottostante si vede che il terzo ingresso di U01 collegato a F1. Se si vuole
modificare l'elemento collegato a questo terzo ingresso "3" premere OK.
U01
3
#
1
Q1
F1
Par

11. Premere per spostare il cursore sulla "F" di "F1", quindi premere OK. Selezionare un
elemento dagli elenchi disponibili.
12. Premere OK per confermare la selezione.
UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7)

LOGO!
280 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Modifica degli elementi per le uscite di un blocco UDF:
Se LOGO! visualizza la seguente finestra come indicato al punto 10 pi sopra e si vuole
modificare l'elemento collegato a "1", dove "1" indica la prima uscita del blocco UDF U01 che
collegata a Q1, procedere nel seguente modo:
U01
3
#
1
Q1
F1
Par

1. Premere ESC per tornare nel menu indicato pi sopra al punto 5. Ripetere le operazioni
descritte ai punti 6 e 7. LOGO! visualizza la seguente schermata:


U01. Q1


01.1 Q1

2. Se il cursore si trova sotto la Q di Q1, premere , o per selezionare un altro
elemento negli elenchi disponibili, ad esempio M3. Premere per spostare il cursore a
sinistra.


M3

3. Quando il cursore compare come tratto di sottolineatura premere OK.
4. Premere o per selezionare UDF , LOGO! visualizza la seguente schermata:

M3 UDF

5. Premere il tasto OK. LOGO! mette a disposizione i blocchi UDF configurati in LOGO!Soft
Comfort, in questo esempio U01.
6. Premere finch LOGO! passa alla seguente finestra per il primo blocco UDF U01:
U01
3
#
1
M3
F1
Par

L'elemento collegato alla prima uscita di U01 stato modificato da Q1 a M3.
UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7)

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 281
Impostazione del parametro Par
Il parametro Par di un blocco UDT pu essere modificato solo se per tale blocco sono stati
configurati dei parametri in LOGO!Soft Comfort; altrimenti non possibile procedere. In
questo caso la schermata del blocco UDF visualizza "Par":
U02
4
#
2
Q2
F2

Se il blocco UDF contiene il parametro Par, i parametri possono essere modificati come
indicato di seguito:
Esempio di schermata nel modo Programmazione:
U01
1
#
1
Q1
l1
Par

1. Premere per spostare il cursore su "Par", quindi premere OK. LOGO! visualizza la
seguente schermata (A e B sono gli identificatori specificati per i parametri UDF rilevanti
in LOGO!Soft Comfort. Si possono configurare in LOGO!Soft Comfort al massimo otto
parametri per ogni blocco UDF. LOGO! in grado di visualizzare al massimo tre
parametri in un'unica schermata):
1/1 U 1
A = 1.00
B = 0

2. "1/1" in questo esempio significa che questa la prima schermata del parametro U1 e
che U1 ha in totale una schermata di parametri. Quando si preme OK LOGO! visualizza
la seguente schermata:
1/1 U 1
A = +01.00
B = 0

3. Premere o per modificare il segno pi in meno. Premere o per selezionare un
numero e quindi premere o per modificarlo. Premere OK per confermare le
modifiche. LOGO! visualizza la seguente schermata:
1/1 U 1
A = -05.02
B = 0

UDF (funzione personalizzata) (solo 0BA7)

LOGO!
282 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
4. Premere per visualizzare la schermata finale:
1/1 U 1
A = -5.02
B = 0

Le impostazioni dei parametri UDF possono essere inoltre modificate nel modo
Parametrizzazione esattamente come nel modo Programmazione.

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 283
Log di dati (solo 0BA7) 6

possibile configurare al massimo un log di dati per il programma di comando mediante
LOGO!Soft Comfort. Il log di dati viene utilizzato per registrare le variabili di misura del
processo dei blocchi funzionali selezionati. L'istruzione Log di dati pu essere aggiunta al
programma di comando come un normale blocco funzionale.
Se stato configurato il log di dati per il programma di comando, dopo aver trasferito il
programma da LOGO!Soft Comfort in LOGO! si possono modificare gli elementi a cui
collegato.
Per maggiori informazioni sulla configurazione del log di dati in LOGO!Soft Comfort
consultare la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort V7.0. Da LOGO! 0BA7 possibile
configurare solo gli elementi collegati al blocco.
Modifica degli elementi collegati al blocco del log di dati
LOGO! visualizza il blocco funzionale del log di dati nel seguente modo:


L1

Se il programma di comando di LOGO! contiene un blocco per il log di dati configurato in
LOGO!Soft Comfort, possibile modificare gli elementi a cui collegato nel seguente modo:
1. Passare nel modo Programmazione. Premere OK per entrare nella seguente schermata
del programma di comando:


U01. Q1


01.1 Q1

2. Premere per spostare il cursore finch non compare "L1" (il log di dati identificato da
una L).


M1 L1

Log di dati (solo 0BA7)

LOGO!
284 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
3. Il merker M1 collegato al blocco del log di dati L1. Premere OK o per spostare il
cursore sulla "M" di "M1". Premere OK. LOGO! visualizza la seguente schermata:

Co L1

4. Selezionare eventualmente un diverso elemento negli elenchi disponibili e premere OK
per confermare. Nel seguente esempio il blocco del log di dati L1 ora collegato al
blocco B3:


B3 L1

B3
x
x
L1
lo
hi



Nota
LOGO! 0BA7 mette a disposizione un buffer di 1024 byte per il log di dati. Quando i dati
del buffer occupano 512 byte LOGO! li scrive automaticamente nella scheda SD inserita
nell'apposito slot. Se la velocit di generazione dei dati in LOGO! 0BA7 supera la velocit
di scrittura nella scheda SD pu verificarsi una perdita dei dati. Per evitare che questo si
verifichi, applicare un segnale di attivazione per il blocco funzionale del log di dati a un
intervallo di tempo minimo di 500 ms.
Un file di log di dati su una scheda SD pu salvare un massimo di 2000 record.
Solo il file di log di dati pi recente sulla scheda SD pu essere caricato da LOGO! in
LOGO!Soft Comfort.
LOGO! crea un nuovo file di log di dati nei seguenti tre casi:
Se LOGO! ha caricato un programma di comando configurato con la funzione per il
log di dati da LOGO!Soft Comfort
Se il file del log di dati in LOGO! non chiuso correttamene nel momento in cui
LOGO! in RUN spento
Se le modifiche al programma di comando in LOGO! influiscono sulla configurazione
del log di dati in LOGO!Soft Comfort

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 285
Configurazione di LOGO! 7

Con il termine "parametrizzare" ci si riferisce alla configurazione dei parametri dei blocchi. Si
possono impostare ad es. i tempi di ritardo delle funzioni di temporizzazione, l'ora e la data
di commutazione dei timer, i valori di soglia dei contatori, l'intervallo di sorveglianza del
contatore delle ore d'esercizio, le soglie di attivazione e disattivazione di un interruttore e
cos via.
I parametri possono essere impostati:
nel modo Programmazione
nel modo Parametrizzazione.
Nel modo Programmazione l'autore del programma di comando imposta anche i parametri.
Questa modalit stata prevista per consentire all'utente di editare i parametri senza dover
modificare il programma di comando; in modo che non sia necessario passare al modo
Programmazione. Il vantaggio consiste nel fatto che il programma di comando, pur
rimanendo protetto, pu essere modificato in base alle esigenze dell'utente.


Nota
Nel modo Parametrizzazione LOGO! continua a eseguire il programma di comando.

Configurazione di LOGO!
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione
LOGO!
286 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione
Per passare da RUN al modo Parametrizzazione premere il tasto ESC.
2008-05-26
Mo 09:30
ESC ...Premere


Nota
Nelle versioni precedenti (fino alla 0BA2): per passare al modo Parametrizzazione si
dovevano premere ESC+OK.

LOGO! passa al modo Parametrizzazione e visualizza il menu di parametrizzazione:

1
2
3
4
5
6
0BA7
0BA6
>Rete..
Diagnosi..
lmp param
>Stop
Nome prg
lmposta..

Il menu di parametrizzazione contiene i 4 comandi descritti di seguito.
Comando di menu
Questo comando di menu permette di arrestare il programma di comando e di passare al
menu principale del modo Programmazione. Procedere come indicato di seguito.
1. Per spostare il cursore '>' su "": Tasto o
2. Per confermare "": premere OK
7
>No
S
Arresta prg

3. Per spostare il cursore '>' su "": premere o
4. Per confermare "": Tasto OK
Configurazione di LOGO!
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 287
LOGO! visualizza il menu principale del modo Programmazione:
Menu principale di LOGO! 0BA6
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Menu principale di LOGO! 0BA7

>Rete..
Diagnosi..
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Comando di menu
Per maggiori informazioni sulle impostazioni disponibili consultare i capitoli "Parametri
(Pagina 288)", "Selezione dei parametri (Pagina 289)" e "Modifica dei parametri
(Pagina 290)".
Comando di menu
Per maggiori informazioni sulle impostazioni consultare il capitolo "Definizione delle
impostazioni di default di LOGO! (Pagina 292)".
Comando di menu
Mediante questa voce di menu possibile solamente leggere il nome del programma di
comando. Il modo Parametrizzazione non consente di modificare il nome del programma di
comando (Pagina 90).
Comando di menu
Per informazioni sulle diverse impostazioni consultare i capitoli Configurazione delle
impostazioni di rete (Pagina 118) e Commutazione di LOGO! nella modalit normale/slave
(Pagina 122).
Comando di menu
Per maggiori informazioni sulle impostazioni disponibili consultare il capitolo Diagnostica
degli errori da LOGO! (Pagina 127).
Configurazione di LOGO!
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione
LOGO!
288 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
7.1.1 Parametri

Nota
Nel seguente paragrafo sui parametri si presuppone che sia stato mantenuto il modo di
parametrizzazione di default ("+"). Questa condizione necessaria per poter visualizzare e
modificare i parametri nel modo Parametrizzazione. Consultare in merito i capitoli
"Protezione dei parametri (Pagina 152)" e "Sincronizzazione (Pagina 115)".

Esempi di parametri sono:
i tempi di ritardo dei rel temporizzati
i tempi di commutazione (camme) dei timer
i valori di soglia dei contatori
i tempi di sorveglianza dei contatori delle ore d'esercizio
le soglie di commutazione degli interruttori a valore di soglia
Ogni parametro identificato mediante il numero di blocco (Bx) e una sigla, ad esempio:
T: ... un orario impostabile
MI: ... un intervallo di tempo configurabile


Nota
LOGO!Soft Comfort consente anche di assegnare un nome ai blocchi (per ulteriori
informazioni vedere il capitoloSoftware per LOGO! (Pagina 309)".
Configurazione di LOGO!
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 289
7.1.2 Selezione dei parametri
Per scegliere un parametro procedere come indicato di seguito.
1. Selezionare l'opzione
'Imp param' nel menu di parametrizzazione. Tasto o
Nome prg
lmposta..
>lmp param
Stop

2. Confermare con OK.
LOGO! visualizza il primo parametro. Se non ci sono parametri impostabili, con ESC
possibile tornare al menu di parametrizzazione.
Ta =06:00s
T =60:00s
B9 1
N. del blocco
Numero delle funzioni con
pi displa\
Ora attuale di LOGO!
Valore i mpostato nel parametro T (Time)
Nessun parametro da modificare:
premere ESC per tornare nel menu
di parametrizzazione Premere ESC
No param

3. Scegliere ora il parametro desiderato. Tasto o
4. Selezionare il parametro che si vuole modificare e premere il tasto OK.
Configurazione di LOGO!
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione
LOGO!
290 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
7.1.3 Modifica dei parametri
Innanzitutto si deve selezionare il parametro che si vuole modificare (Pagina 289).
Per modificare il valore del parametro si procede come per la sua immissione nel modo
Programmazione:
1. spostare il cursore nel punto in cui si desidera apportare la modifica.
Tasto o
2. Modificare il valore. Tasto o
3. Confermare il valore. Tasto OK
Ta =06:00s
T =80:00s
B9
Modifica: premere

Conclusione: premere OK
Spostamento: premere




Nota
Se si interviene sui parametri temporali quando il sistema in RUN, possibile
modificare anche la base di tempo (s = secondi, m = minuti, h = ore). Ci non vale se il
parametro temporale il risultato di un'altra funzione (per un esempio vedere il capitolo
"Ritardo allattivazione (Pagina 158)"). In questo caso non consentito modificare n il
valore, n la base di tempo. Quando si modifica la base di tempo il valore di tempo
attuale viene resettato a 0.
Valore attuale di un tempo T
Visualizzazione del tempo T nel modo Parametrizzazione:
Ta =06:00s
T =80:00s
B9
Tempo attuale T
a
Tempo parametrizzato T

Il tempo parametrizzato T pu essere modificato.
Valore attuale di un timer
Visualizzazione della camma di un timer nel modo Parametrizzazione:
Off=10:00
On =09:00
D=M-W-F--
B1 1

I tempi di attivazione e disattivazione (On, Off) e il giorno possono essere modificati.
Configurazione di LOGO!
7.1 Selezione del modo Parametrizzazione
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 291
Valore attuale di un contatore
Visualizzazione dei parametri di un contatore nel modo Parametrizzazione:
Cnt=000120
Off=000000
On =001234
B3
Cnt=000120
OffB021
On =123456
B3
oppure
valore di
conteggio
attuale

Le soglie di attivazione e disattivazione (On, Off) possono essere modificate. Ci non vale se
la soglia di attivazione/disattivazione il risultato di un'altra funzione (nell'esempio descritto
nel capitolo Contatore avanti/indietro (Pagina 198)" B021).
Valore attuale di un contatore delle ore d'esercizio
Visualizzazione del parametro di un contatore delle ore d'esercizio nel modo
Parametrizzazione:
00 m
Ml = 0100h
B16 1
lntervallo di tempo

15 m
OT =00083h
B16 2
Totale ore di funzionamento

45 m
MN = 0016h
B16 3
Tempo rimanente

L'intervallo parametrizzato MI pu essere modificato.
Valore attuale di un interruttore a valore di soglia
Visualizzazione del parametro di un interruttore a valore di soglia nel modo
Parametrizzazione:
fa =0010
Off=0005
On =0009
B15
Soglia di attivazione
Soglia di disattivazione
Variabile di processo

Le soglie di attivazione e disattivazione (On, Off) possono essere modificate.
Configurazione di LOGO!
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
LOGO!
292 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
Di seguito sono descritte le impostazioni di default definibili per LOGO! Basic.
Impostazioni dell'orologio
possibile definire i valori di default relativi a data e ora (Pagina 293), impostazione dellora
solare e dell'ora legale (Pagina 111) e sincronizzazione (Pagina 115):
nel modo Parametrizzazione mediante il menu "Imposta.." (voce di menu "Clock")
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup.." (voce di menu "Clock").
Impostazioni per il contrasto e la retroilluminazione
Il valore di default per il contrasto del display pu essere definito (Pagina 294):
nel modo Parametrizzazione mediante il menu "Imposta..." (voce di menu "LCD")
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup..." (voce di menu "LCD")
Il valore di default per la retroilluminazione del display (Pagina 294) pu essere definito:
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup..." (voce di menu "LCD")
Lingua dei menu
possibile impostare la lingua in cui verranno visualizzati i menu in LOGO! (Pagina 296):
nel modo Parametrizzazione mediante il menu "Imposta..." (voce di menu "Lingua menu")
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup.." (voce di menu "Lingua menu").
Numero di ingressi analogici del modulo base
I moduli base LOGO! 24, LOGO! 24o, LOGO! 24C, LOGO! 24Co, LOGO! 12/24RC, LOGO!
12/24RCo e LOGO! 12/24RCE supportano quattro ingressi analogici. (prima ne
supportavano due). possibile scegliere se utilizzare due o tutti e quattro gli ingressi
(Pagina 297):
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup.." (voce di menu "NUM IA MB").
Impostazione della schermata iniziale
possibile definire l'impostazione di default della schermata iniziale (Pagina 298) che verr
visualizzata da LOGO! e LOGO! TD all'attivazione del modo RUN:
nel modo Parametrizzazione alla voce di menu "Imposta.." (voce di menu ScherAvvio").
Impostazioni per i testi di segnalazione
Il menu di programmazione consente di selezionare impostazioni che verranno applicate a
tutti i blocchi funzionali dei testi di segnalazione (Pagina 229).
Configurazione di LOGO!
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 293
7.2.1 Impostazione dell'ora e della data (LOGO! ... C)
La data data e l'ora possono essere impostate:
nel modo Parametrizzazione mediante il menu "Imposta.." (voce di menu "Clock")
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup.." (voce di menu "Clock").
Per impostare la data e l'ora nel modo Parametrizzazione procedere come indicato di seguito.
1. Passare al modo Parametrizzazione (Pagina 286).
2. Selezionare 'Imposta..' nel menu di parametrizzazione. Tasto o
Nome prg
>lmposta..
lmp param
Stop

3. Confermare 'Imposta..'. Tasto OK
4. Spostare il cursore '>' su 'Clock'. Tasto o
5. Confermare 'Clock'. Tasto OK
6. Spostare il cursore '>' su 'Set Clock'. Tasto o
7. Attivare 'Set Clock'. Tasto OK


Nota
Il comando 'Set Clock' viene eseguito solo se LOGO! dispone di orologio hardware
(LOGO!.. C) e consente di impostare l'orologio.
LOGO! visualizza la seguente schermata:
2008-05-26
YYYY-MM-DD
Mo 15:30 ll cursore si trova sul giorno della
settimana.
Set Clock

8. Scegliere il giorno della settimana. Tasto o
9. Spostare il cursore sulla cifra successiva. Tasto o
10. Modificare il valore. Tasto o
11. Impostare l'ora corretta ripetendo i punti 9. e 10.
12. Impostare la data corretta ripetendo i punti 9. e 10.
13. Confermare i dati immessi. Tasto OK
Configurazione di LOGO!
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
LOGO!
294 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Per impostare la data e l'ora nel modo Programmazione procedere come indicato di seguito.
Per impostare lora e la data nel modo Programmazione selezionare 'Setup' nel menu
principale, quindi scegliere i menu 'Clock' e 'Set Clock'. Impostare il giorno della settimana,
l'ora e la data come descritto sopra (dal punto 8. in poi).
7.2.2 Impostazione del contrasto e della retroilluminazione del display
Il valore di default per il contrasto del display pu essere definito:
nel modo Parametrizzazione mediante il menu "Imposta.." (voce di menu "LCD")
nel modo Programmazione mediante il menu "Setup.." (voce di menu "LCD").
Impostazione del contrasto del display nel modo Parametrizzazione
1. Passare al modo Parametrizzazione (Pagina 286).
2. Selezionare 'Imposta..'
nel menu di parametrizzazione. Tasto o
3. Confermare 'Imposta..'. Tasto OK
4. Nel menu Imposta, selezionare 'LCD'. Tasto o
5. Confermare 'LCD..'. Tasto OK
6. Per default il cursore punta su Contrasto.
In caso contrario, spostare il cursore '>' su 'Contrasto'. Tasto o
7. Confermare 'Contrasto'. Tasto OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
-.... ....+
Contrasto

8. Modificare il contrasto del display. Tasto o
9. Confermare la scelta effettuata. Tasto OK.
Impostazione del contrasto del display nel modo Programmazione
Per impostare il contrasto del display nel modo Programmazione selezionare 'Setup..' nel
menu principale, quindi scegliere il comando 'Contrasto'. Procedere quindi come descritto
pi sopra (dal punto 8. in poi).
Configurazione di LOGO!
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 295
Impostazione dell'opzione di retroilluminazione nel modo Programmazione
Il valore di default per la retroilluminazione pu essere impostato solo nel modo
Programmazione.
1. Nel menu principale selezionare "": Tasto o
1
Avvia
>Setup..
Modulo..
Programma..

2. Confermare "": premere OK
2
LCD..
>Clock..
Lingua menu
NUM Al MB

3. Selezionare "": premere o
4. Confermare "": premere OK
3
Retroillum
>Contrasto

5. Selezionare "": premere o
6. Confermare "": premere OK
4 5 Sempre on default

7. Spostare il cursore su "" o "": premere o
8. Confermare "" o "": premere OK
Per default la retroilluminazione disattivata. Per impostarla in modo che sia sempre attiva
selezionare "".
Avvertenza: la durata della retroilluminazione di LOGO! TD di 20.000 ore.
Configurazione di LOGO!
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
LOGO!
296 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
7.2.3 Impostazione della lingua dei menu
La lingua dei menu di LOGO! pu essere scelta fra le 10 lingue predefinite:

Chinese (CN)
(Cinese)
German (DE)
(Tedesco)
English (EN)
(Inglese)
Spanish ES
(Spagnolo)
French (FR)
(Francese)
Italian (IT)
(Italiano)
Dutch (NL)
(Olandese)
Russian (RU)
(Russo)
Turkish (TR)
(Turco)
JP (Japanese)
(Giapponese)
Impostazione della lingua nel modo Parametrizzazione
1. Passare al modo Parametrizzazione (Pagina 286).
2. Selezionare 'Imposta..'
nel menu di parametrizzazione. Tasto o
3. Confermare 'Imposta..'. Tasto OK
4. Selezionare 'Lingua menu' nel menu "Imposta..". Tasto o
5. Confermare 'Lingua menu'. Tasto OK
6. Spostare il cursore '>' sulla lingua
scelta. Tasto o
7. Confermare la lingua selezionata. Tasto OK
Impostazione della lingua nel modo Programmazione
Per impostare la lingua dei menu nel modo Programmazione selezionare 'Setup..' nel menu
principale e scegliere il comando 'Lingua menu'. Procedere quindi come descritto pi sopra
(dal punto 6. in poi).
Per resettare LOGO! sulla lingua impostata per default:
se si vuole ripristinare la lingua di default di LOGO! (inglese) procedere nel seguente modo:
1. chiudere LOGO! e riaprirlo.
2. Quando compare l'icona della clessidra premere contemporaneamente , e OK finch
non compare la voce di menu Inglese.
Configurazione di LOGO!
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 297
7.2.4 Impostazione del numero di ingressi analogici in LOGO! Basic
LOGO! 12/24RC/RCo/RCE, LOGO! 24/24o e LOGO! 24C/24Co supportano fino a quattro
ingressi onboard utilizzabili come ingressi digitali o analogici (0...10V). Gli ingressi I7 (AI1) e
I8 (AI2) sono disponibili per default come ingressi analogici, che li si utilizzi o meno. Gli
ingressi I1 (AI3) e I2 (AI4) sono ingressi analogici opzionali. LOGO! Basic mette a
disposizione un menu in cui si pu scegliere se utilizzare due ingressi analogici (per default
AI1 e AI2) o quattro. Indipendentemente dalle impostazioni, gli ingressi I1 e I2 possono
essere utilizzati come digitali. Per utilizzarli come ingressi analogici AI3 e AI4, si deve
impostare 'NUM AI MB' su quattro. Si noti che il numero degli ingressi analogici configurati in
LOGO! Basic influisce sulla numerazione progressiva degli ingressi analogici dei moduli di
ampliamento collegati (consultare il capitolo "Configurazione massima (Pagina 34)").
Il numero di ingressi analogici pu essere impostato solo nel modo Programmazione.
Impostazione del numero di ingressi analogici nel modo Programmazione
1. Nel menu principale selezionare "": premere o
1
Avvia
>Setup..
Modulo..
Programma..

2. Confermare "": premere OK
2
LCD..
>Clock..
Lingua menu
NUM Al MB

3. Selezionare "": premere o
4. Confermare "": premere OK
5. Spostarsi su "2AI" o "4AI": premere o
6. Confermare la selezione: premere OK


Nota
Quando si modifica il numero degli ingressi analogici LOGO! si riavvia automaticamente.
Vedere anche
Selezione del modo Parametrizzazione (Pagina 286)
Configurazione di LOGO!
7.2 Definizione delle impostazioni di default di LOGO!
LOGO!
298 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
7.2.5 Impostazione della schermata iniziale
possibile definire l'impostazione di default per la schermata iniziale che verr visualizzata
da LOGO! e LOGO! TD in modo RUN. Questa selezione si effettua in LOGO! nel modo
Parametrizzazione.
Selezione della schermata iniziale
1. Passare al modo Parametrizzazione (Pagina 286).
1
lmp param
>Stop
Nome prg
lmposta..

2. Selezionare "" nel menu di parametrizzazione: premere o
3. Confermare "": premere OK
2
ScherAvvio
Contrasto
>Clock..

4. Spostarsi su "": premere o
5. Confermare "": premere OK
Schermata in LOGO! 0BA6:
3
Dl ingresso
Clock
ScherAvvio
>Clock

L'impostazione attuale della schermata iniziale viene visualizzata nell'ultima riga in basso.
Per default impostato "".
possibile visualizzare la data e l'ora attuali o il valore degli ingressi digitali.
Schermata in LOGO! 0BA7:
4
*
Dl ingr.
Menu
>Clock

Il comando di menu "" disponibile solo in LOGO! 0BA7. Questo comando di menu fa
s che la schermata iniziale di LOGO! 0BA7 e della versione ES7 di LOGO! TD visualizzi
per default i rispettivi menu di parametrizzazione. Consente inoltre di visualizzare la data
e l'ora attuali o il valore degli ingressi digitali.
6. Selezionare l'impostazione di default desiderata. Tasto o
7. Confermare la scelta effettuata. Tasto OK
LOGO! visualizza l'opzione scelta.
Spegnere e riaccendere LOGO! Basic per fare in modo che l'impostazione venga attivata. In
modo RUN sia LOGO! che LOGO! TD visualizzeranno la schermata iniziale selezionata.

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 299
Moduli e schede rilevanti 8

LOGO! 0BA6 dispone dei due seguenti moduli per la memorizzazione del programma e il
backup dell'orologio hardware:
Modulo di memoria LOGO!
Modulo di batteria LOGO!
Modulo di memoria/batteria LOGO!
Ognuno dei tre moduli caratterizzato da un codice cromatico che lo distingue dagli altri.
Hanno inoltre dimensioni diverse. I moduli di memoria LOGO! (viola) fungono da supporto
per il salvataggio del programma di comando. I moduli di batteria LOGO! (verdi) alimentano
lorologio hardware per un periodo massimo di due anni. I moduli di memoria/batteria LOGO!
(marroni) svolgono sia la funzione di memorizzazione del programma che quella di
alimentazione dellorologio.
LOGO! 0BA7 non supporta i tre moduli sopra descritti, ma solo le schede SD standard per la
memorizzazione del programma.

AVVERTENZA
L'utilizzo di un modulo di batteria o un modulo combinato di memoria/batteria in un
ambiente pericoloso pu causare la morte, lesioni personali e danni alle cose.
Non inserire/estrarre il modulo di memoria, il modulo di batteria o il modulo combinato di
memoria/batteria in ambienti pericolosi.

I modulo di memoria e il modulo di memoria/batteria di LOGO! 0BA6 mettono a disposizione
uno spazio di memoria di 32 Kb, quattro volte lo spazio di memoria del modulo di memoria di
LOGO! 0BA5.
possibile salvare un solo programma di comando nella memoria interna di LOGO!. Per
poter modificare un programma o scriverne un altro senza cancellare il primo necessario
archiviarlo su un supporto.
Il programma di comando pu essere copiato in un modulo di memoria, in un modulo
combinato di memoria/batteria LOGO! o una scheda SD standard (solo 0BA7). Quindi si pu
inserire il modulo o la scheda in un altro dispositivo LOGO! della stessa serie per copiarvi il
programma. Questa opzione consente di gestire i programmi in diversi modi:
archiviazione
copia
invio tramite e-mail
scrittura e test in ufficio, successivo trasferimento in un dispositivo LOGO! installato in un
armadio elettrico.
Alla fornitura LOGO! protetto da una copertura. Il modulo di memoria, il modulo di batteria
e il modulo combinato di memoria/batteria LOGO! vengono forniti separatamente.
Moduli e schede rilevanti

LOGO!
300 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Nota
Non necessario disporre di un modulo combinato di memoria/batteria per poter salvare il
programma di comando in LOGO!.
Quando si esce dal modo Programmazione il programma LOGO! viene salvato
automaticamente nella memoria non volatile.

Il programma di comando LOGO! pu essere salvato in un modulo di memoria, un modulo
combinato di memoria/batteria o una scheda SD standard. Per i numeri di ordinazione
consultare lappendice "Numeri di ordinazione (Pagina 363)".
Compatibilit (vecchi moduli nei nuovi dispositivi LOGO!)
... con le versioni precedenti (dispositivi 0BA4 e 0BA5):
I dati scritti nel modulo di memoria con una versione 0BA4 o 0BA5 possono essere letti da
tutte le versioni 0BA6. I moduli di memoria 0BA4 non sono leggibili dalle versioni 0BA6.
... con le versioni precedenti (dispositivi da 0BA0 a 0BA3):
I moduli di memoria che contengono dati scritti con una vecchia versione (dispositivi da
0BA0 a 0BA3) non sono utilizzabili nei dispositivi LOGO! a partire dalla generazione 0BA4.
Quando LOGO! rileva che stato inserito un modulo 'vecchio' visualizza il messaggio
"Modulo scon / Premere ESC".
Allo stesso modo non possibile utilizzare un modulo 0BA4 o di una versione successiva
nei dispositivi LOGO! delle serie 0BA0...0BA3.
Compatibilit (nuovi moduli di memoria, di batteria o combinati di memoria e batteria nei vecchi
dispositivi LOGO!)
Il modulo di memoria di LOGO! 0BA6 pu essere utilizzato per archiviare i programmi di
comando nei dispositivi 0BA4 e 0BA5, ma non nei dispositivi da 0BA0 a 0BA3.
Un modulo di memoria o un modulo di memoria/batteria di LOGO! 0BA6 che contiene un
programma di comando LOGO! 0BA6 non pu essere utilizzato in dispositivi diversi da
LOGO! 0BA6.
I moduli di batteria o di memoria/batteria di LOGO! 0BA6 possono essere utilizzati solo nei
dispositivi 0BA6.
Le schede SD standard possono essere utilizzate solo nei dispositivi della serie 0BA7.
Compatibilit verso l'alto dei programmi di comando
I programmi di comando scritti per le vecchie versioni da 0BA0 a 0BA5 possono essere
trasferiti nei dispositivi 0BA6 o 0BA7 mediante LOGO!Soft Comfort.
Moduli e schede rilevanti
8.1 Funzione di protezione (ProtezCopia)
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 301
8.1 Funzione di protezione (ProtezCopia)
Questa funzione protegge dalla copia i programmi di comando salvati nei moduli di memoria,
nei moduli combinati di memoria/batteria o nelle schede SD.
Moduli non protetti
Il programma di comando pu essere modificato senza limitazioni ed possibile copiare i
dati da un modulo/una scheda nel dispositivo e viceversa.
Moduli protetti
Il programma di comando protetto se viene trasferito da un modulo di programma protetto
a LOGO!.
Per eseguire un programma protetto in LOGO! si deve lasciare inserito il modulo durante il
modo RUN; non quindi possibile copiare il programma in altri dispositivi LOGO!.
Inoltre i programmi protetti non sono sovrascrivibili.
Una volta specificata la password corretta, il programma di comando protetto da password
non pi protetto ed quindi possibile modificarlo ed estrarre il modulo.

Nota
Quando si crea un programma di comando per un modulo necessario assegnargli una
password (Pagina 91) in modo da poterlo modificare in seguito.

Correlazione tra la password e la funzione di protezione

Password Protezione Modifica Copia Eliminazione
- - S S S
S - S, con password S S, con password
- S No No S
S S S, con password S, con password S, con password
Moduli e schede rilevanti
8.1 Funzione di protezione (ProtezCopia)
LOGO!
302 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Assegnazione della funzione di protezione
L'assegnazione al modulo della protezione dalla copia e della protezione del programma di
comando pu essere effettuata nel modo di funzionamento Programmazione mediante la
voce di menu "Modulo".
1. Impostare LOGO! nel modo Programmazione (ESC / >Stop).
2. Selezionare il comando 'Modulo'. Tasto o
3. Confermare 'Modulo'. Tasto OK
4. Spostare il cursore '>' su 'ProtezCopia'. Tasto o
5. Confermare 'ProtezCopia'. Tasto OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
No
ProtezCopia:
S
>No

L'impostazione attuale della protezione viene visualizzata nella riga in basso. Alla fornitura
l'impostazione disattivata ("No": disattivata).
Attivazione della funzione di protezione
Per attivare la protezione:
1. Spostare il cursore '>' su 'S'. Tasto o
2. Confermare 'S'. Tasto OK
LOGO! visualizza la seguente schermata:
S
ProtezCopia:
S
>No


Nota
In questo modo viene generata solo una protezione del programma di comando e una
protezione dalla copia; il programma in s deve essere copiato (Pagina 305) separatamente
da LOGO! nel modulo. (la copia pu essere effettuata all'accensione).
Lo stato "No" (protezione disattivata) pu essere commutato in "S" (protezione attiva) in
qualsiasi momento.
Lo stato S" (protezione attivata) pu essere commutato in No" (protezione disattivata) solo
se il modulo non contiene alcun programma di comando.

Moduli e schede rilevanti
8.2 Inserimento ed estrazione di un modulo/una scheda da LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 303
8.2 Inserimento ed estrazione di un modulo/una scheda da LOGO!
Se si estrae un modulo di memoria, un modulo combinato di memoria/batteria LOGO! o una
scheda SD che contiene un programma di comando protetto dalla copia importante tener
conto di quanto segue: il programma memorizzato nel modulo viene eseguito solo se il
modulo resta inserito mentre il sistema in RUN.
Dopo l'estrazione del modulo/della scheda LOGO! visualizza il messaggio 'Nessun prg'. Se
si estrae il modulo durante il modo RUN si attivano stati operativi non consentiti.
In ogni caso fondamentale tener conto dell'avvertenza riportata qui di seguito.

AVVERTENZA
Non inserire mai le dita, oggetti metallici o oggetti che conducono elettricit nello slot del
modulo o della scheda SD aperto: pericolo di morte o lesioni personali.
Se stata accidentalmente invertita la polarit di L1 e N, lo slot del modulo/della scheda
SD potrebbe essere sotto tensione.
Il modulo di memoria, quello di batteria o il modulo combinato di memoria/batteria devono
essere estratti esclusivamente da personale qualificato come spiegato di seguito.

Estrazione del modulo di memoria, del modulo di batteria o del modulo combinato di memoria/batteria
Per estrarre il modulo di memoria inserire con cautela un cacciavite con lama da 3 mm
nell'incavo situato nella parte superiore del modulo e far fuoriuscire parzialmente il modulo
dallo slot. Quindi estrarre completamente il modulo.

Moduli e schede rilevanti
8.2 Inserimento ed estrazione di un modulo/una scheda da LOGO!
LOGO!
304 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Per estrarre un modulo di batteria o un modulo combinato di memoria/batteria, inserire un
cacciavite con lama da 3 mm nello slot sul lato superiore del modulo fino allo scatto nella
parte posteriore, quindi aiutandosi con il cacciavite estrarre il modulo manualmente.

Rimozione del coperchio che chiude lo slot della scheda SD da LOGO! 0BA7
Per poter inserire la scheda SD nello slot si deve innanzitutto togliere il coperchio con un
cacciavite a lama piatta da 3 mm.
LOGO! 0BA7

Estrazione della scheda SD
La scheda SD pu essere estratta con le dita.
Inserimento del modulo di memoria, del modulo di batteria, del modulo combinato di memoria/batteria
o della scheda SD
Lo slot per la scheda ha un angolo smussato in basso a destra, che combacia perfettamente
con l'angolo delle schede. In tal modo si evita che le schede vengano inserite al contrario.
Spingere la scheda finch non si blocca in posizione.

Moduli e schede rilevanti
8.3 Copia dei dati da LOGO! in un modulo/una scheda
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 305
8.3 Copia dei dati da LOGO! in un modulo/una scheda
Copia manuale dei dati da LOGO! in un modulo/una scheda
Per copiare manualmente il programma di comando nel modulo di memoria, nel modulo
combinato di memoria/batteria o in una scheda SD procedere nel seguente modo:
1. Inserire il modulo o la scheda nello slot.
2. Impostare LOGO! nel modo Programmazione (ESC / >Stop).
Menu principale di LOGO!
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

3. Si apre il menu principale. Selezionare il comando 'Modulo'. Tasto o
4. Premere OK. Si apre il menu di trasferimento.
= LOGO!
ProtezCopia
Modulo
Modulo
>

5. Spostare il cursore '>' su 'LOGO Modulo' (se necessario). Tasto o
6. Premere OK.
Ora LOGO! copia il programma di comando nel modulo/nella scheda. (se il modulo/la
scheda hanno una versione non compatibile compresa tra 0BA0 e 0BA4, LOGO! visualizza il
messaggio: "Modulo scon / Premere ESC").
Quando LOGO! termina l'operazione di copia compare automaticamente il menu principale.
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Ora il modulo/la scheda contengono il programma di comando e possono essere estratti.
Non dimenticare di richiudere il coperchio.
Se si verifica una caduta della rete elettrica mentre LOGO! sta effettuando la copia
necessario ripetere l'operazione una volta ripristinata la rete.

Nota
Se il programma di comando contenuto in LOGO! protetto da una password, la stessa
password vale anche per il programma copiato nel modulo/nella scheda.

Moduli e schede rilevanti
8.3 Copia dei dati da LOGO! in un modulo/una scheda
LOGO!
306 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Copia automatica dei dati da LOGO! 0BA7 nella scheda SD
LOGO!Soft Comfort V7.0 dispone di una funzione che copia automaticamente il programma
di comando nella scheda SD quando si trasferisce il programma in LOGO! 0BA7. L'opzione
disponibile nella finestra per il trasferimento PC->LOGO!. Se la si seleziona il programma
di comando viene prima trasferito in LOGO! 0BA7 e poi copiato automaticamente da LOGO!
0BA7 nella scheda SD.

Nota
Per eseguire correttamente la copia del programma di comando da LOGO! 0BA7 nella
scheda SD verificare che la spazio di memoria disponibile sulla scheda SD sia almeno di 65
Kbyte.

Generazione del log di dati nella scheda SD
Se il programma di comando presente in LOGO! 0BA7 contiene un blocco funzionale per il
log di dati configurato da LOGO!Soft Comfort, il log di dati pu essere salvato in LOGO! o
nella scheda SD. Se presente una scheda SD nello slot di LOGO! 0BA7, quando LOGO!
passa da STOP a RUN, cerca di copiare il log di dati nella scheda SD; in caso contrario il log
di dati viene salvato in LOGO!. Ogni volta che si verifica un passaggio da STOP a RUN
LOGO! stabilisce qual la memoria di destinazione del log di dati.
Se il log di dati viene copiato nella scheda SD, viene salvato per default come file .CSV che
pu essere aperto da un PC. Ogni riga del file .CSV contiene la data e l'ora, il numero del
blocco funzionale e i valori attuali registrati.

Nota
Se LOGO! si trova in STOP con una scheda SD inserita, possibile caricare il file del log di
dati pi recente presente sulla scheda SD nel LOGO!Soft Comfort utilizzando un comando di
menu per il trasferimento. Per ulteriori informazioni sul comando per il caricamento del log di
dati consultare la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort.


Moduli e schede rilevanti
8.4 Copia dei dati dal modulo/dalla scheda in LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 307
8.4 Copia dei dati dal modulo/dalla scheda in LOGO!
Il programma di comando contenuto in un modulo di memoria, in un modulo combinato di
memoria/batteria o in una scheda SD pu essere copiato in LOGO! in uno dei seguenti
modi:
automaticamente all'avvio di LOGO! (POWER ON)
mediante il menu "Modulo" di LOGO!.
mediante il menu "Modulo" di LOGO! TD (versione ES7)


Nota
Se il programma di comando memorizzato nel modulo protetto da una password, la
stessa password sar valida anche per la copia del programma salvata in LOGO!.
Copia automatica all'avvio di LOGO!
Procedere come indicato di seguito.
1. Spegnere LOGO! (POWER OFF).
2. Togliere il coperchio dello slot.
3. Inserire il modulo/la scheda nell'apposito slot.
4. Collegare LOGO! all'alimentazione.
LOGO! copia il programma dal modulo/dalla scheda in LOGO!. (se il modulo/la scheda
ha una versione non compatibile compresa tra 0BA0..0BA3, LOGO! visualizza il
messaggio: "Modulo scon / Premere ESC").
Quando LOGO! termina l'operazione di copia compare automaticamente il menu
principale:
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..



Nota
Prima di impostare LOGO! in RUN verificare la sicurezza dell'impianto che si sta
controllando con LOGO!.
5. Spostare il cursore '>' su 'Avvia'. premere o
6. Premere OK.
Moduli e schede rilevanti
8.4 Copia dei dati dal modulo/dalla scheda in LOGO!
LOGO!
308 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Copia mediante il menu "Modulo"
Per informazioni su come sostituire un modulo di memoria, un modulo combinato di
memoria/batteria o una scheda SD consultare anche le informazioni del capitolo
"Inserimento ed estrazione di un modulo/una scheda da LOGO! (Pagina 303)".
Per copiare un programma dal modulo/dalla scheda in LOGO!:
1. Inserire il modulo/la scheda
2. Impostare LOGO! nel modo Programmazione (ESC / >Stop).
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

3. Spostare il cursore '>' su 'Modulo'. premere o
4. Premere OK. Si apre il menu di trasferimento.
5. Spostare il cursore '>' su 'Modulo LOGO'. Tasto o
= LOGO!
ProtezCopia
>Modulo
Modulo

6. Premere il tasto OK.
LOGO! copia il programma di comando dal modulo/dalla scheda in LOGO!. (se il modulo/la
scheda ha una versione non compatibile compresa tra 0BA0..0BA3, LOGO! visualizza il
messaggio: "Modulo scon / Premere ESC").
Quando LOGO! termina l'operazione di copia torna automaticamente al menu principale.

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 309
Software per LOGO! 9
9.1 Software per LOGO!
LOGO!Soft Comfort disponibile come pacchetto di programmazione per il PC. Il software
mette a disposizione le funzioni descritte di seguito.
Interfaccia grafica offline per la scrittura del programma di comando come Ladder
Diagram (schema a contatti / circuito) oppure Function Block Diagram (schema logico).
Simulazione del programma di comando nel PC.
Generazione e stampa di una visione d'insieme del programma di comando.
Memorizzazione dei dati del programma di comando su disco fisso o altro supporto.
Confronto tra i programmi di comando.
Blocchi facilmente parametrizzabili.
Trasferimento del programma di comando in entrambe le direzioni:
da LOGO! al PC
dal PC a LOGO!
Lettura del contatore delle ore d'esercizio.
Impostazione dell'ora.
Impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare.
Test online: visualizzazione dei cambiamenti di stato e delle variabili di processo di
LOGO! in modo RUN:
stati di tutti gli I/O digitali, i merker, i bit del registro di scorrimento e i tasti cursore
valori di tutti gli I/O analogici e dei merker
risultati di tutti i blocchi
valori attuali (tempi inclusi) dei blocchi selezionati.
Avvio e arresto dell'elaborazione del programma di comando dal PC (RUN, STOP).
Comunicazione di rete (funzione specifica di 0BA7)
Creazione dei blocchi UDF da utilizzare nel programma di comando (funzione specifica di
0BA7)
Configurazione del blocco funzionale Log di dati per il programma di comando per
registrare i valori di processo dei blocchi funzionali configurati (funzione specifica di
0BA7)
Software per LOGO!
9.1 Software per LOGO!
LOGO!
310 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Soluzioni alternative
LOGO!Soft Comfort rappresenta dunque un'alternativa alle consuete modalit di
progettazione e offre numerosi vantaggi.
Sviluppo del programma di comando nel PC.
Possibilit di simulare il programma di comando al computer, verificandone la funzionalit
prima dell'utilizzo.
Possibilit di commentare e stampare il programma di comando.
Possibilit di salvare una copia del programma di comando nel sistema di file del PC, in
modo da potervi accedere direttamente per modificarli.
Bastano poche operazioni per trasferire in LOGO! il programma di comando.
LOGO!Soft Comfort
LOGO!Soft Comfort eseguibile in Windows 7.0

, Windows Vista

, Windows 98

, Windows
NT 4.0

, Windows Me

, Windows 2000

, Windows XP

, Linux

e Mac OS X

. Supporta le
funzionalit client/server e consente di creare i programmi di comando con la massima
comodit e libert.
LOGO!Soft Comfort V7.0
la versione pi aggiornata di LOGO!Soft Comfort. Le funzioni e la funzionalit dei
dispositivi descritti sono illustrate nella Guida in linea di LOGO!Soft Comfort V7.0.
Upgrade delle versioni precedenti di LOGO!Soft Comfort
Le versioni di LOGO!Soft Comfort V1.0, V2.0, V3.0, V4.0, V5.0 o V6.1 possono essere
aggiornate alla versione V7.0 con il comando di menu ? Update Center.
Per i numeri di ordinazione consultare lappendice "Numeri di ordinazione".

Nota
Se non si dispone di una versione completa per effettuare lupgrade si dovr procedere nel
seguente modo:
installare il nuovo software dal DVD.
Quando viene richiesto, inserire il DVD della vecchia versione di LOGO!Soft Comfort nel
lettore DVD.
Richiamare la directory "...\Application" del DVD.

Aggiornamenti e informazioni
All'indirizzo Internet indicato nella prefazione possono essere scaricati aggiornamenti e
versioni dimostrative del software.
Per maggiori informazioni sugli aggiornamenti, gli upgrade e l'Update Center di LOGO!Soft
Comfort consultare la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort.
Software per LOGO!
9.2 Collegamento di LOGO! a un PC
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 311
9.2 Collegamento di LOGO! a un PC
Collegamento del cavo per il PC (solo per LOGO! 0BA6)
Per collegare LOGO! al PC si deve utilizzare l'apposito cavo per PC di LOGO!. Per maggiori
informazioni vedere l'appendice "Numeri di ordinazione (Pagina 363)".
Spegnere il modulo base LOGO!. Togliere il coperchio, il modulo di memoria o il modulo
combinato di memoria/batteria da LOGO! e inserire il cavo nella presa. Collegare l'altra
estremit del cavo all'interfaccia seriale del PC.
Collegamento del cavo USB per il PC (solo per LOGO! 0BA6)
Si pu anche collegare LOGO! al PC con il cavo LOGO! Cavo USB per PC. Il numero di
ordinazione del cavo indicato nell'appendice "Numeri di ordinazione (Pagina 363)".
Togliere il coperchio, il modulo di memoria, il modulo di batteria o il modulo combinato di
memoria/batteria dallo slot di LOGO! e inserire il cavo nella presa. Collegare l'altra estremit
del cavo alla porta USB del PC.
Impostazione di LOGO! nel modo PC LOGO!
Impostare LOGO! con/senza display su STOP dal PC (vedere la Guida in linea di
LOGO!Soft Comfort) oppure (nei dispositivi con display) selezionare il comando ESC / >Stop
e confermare con 'S'.
Quando LOGO! in STOP e collegato al PC possibile eseguire dal PC i seguenti comandi:
impostazione di LOGO! in modo RUN
lettura/scrittura del programma di comando
lettura/scrittura dell'ora solare e dell'ora legale.
Se si avvia l'upload o il download in STOP il dispositivo visualizza automaticamente la
seguente schermata:
PC
= LOGO!

Software per LOGO!
9.2 Collegamento di LOGO! a un PC
LOGO!
312 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Nota
Le versioni con/senza display fino alla 0BA3 possono essere impostate nel modo PC
LOGO come indicato di seguito.
1. Scollegare l'alimentazione da LOGO!.
2. Togliere il coperchio o il modulo di memoria, il modulo di batteria o il modulo combinato di
memoria/batteria e inserire il cavo nella presa.
3. Collegare l'alimentazione.
LOGO! passa automaticamente nel modo PC LOGO.
Ora il PC pu accedere a LOGO!. Per maggiori informazioni su questa funzione consultare
la Guida in linea di LOGO!Soft Comfort.
Per maggiori informazioni sulle versioni di LOGO! senza display consultare l'appendice
LOGO! senza display ("LOGO! Pure") (Pagina 351).

Disattivazione del modo di funzionamento PC LOGO!
Al termine del trasferimento dei dati il collegamento con il PC viene interrotto
automaticamente.

Nota
Se il programma di comando creato con LOGO!Soft Comfort protetto da password,
vengono trasferiti in LOGO! sia il programma che la password. Al termine del trasferimento
compare il messaggio che chiede di inserire la password.
Per poter caricare nel PC un programma creato in LOGO! e protetto da password si deve
specificare la password corretta in LOGO!Soft Comfort.

Collegamento del cavo Ethernet standard (solo per LOGO! 0BA7)
Per collegare LOGO! 0BA7 a un PC si utilizza un cavo Ethernet standard. La comunicazione
di rete tra LOGO! 0BA7 e il PC possibile solo via Ethernet.



LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 313
Applicazioni 10


Nota
Le applicazioni demo di LOGO! sono a disposizione dei clienti gratuitamente nel Sito web su
LOGO! (http://www.siemens.com/logo) Siemens (alla voce Prodotti & soluzioni
Applicazioni Esempi applicativi).
Gli esempi descritti sono puramente indicativi, illustrano in generale le possibilit di impiego
di LOGO! e possono pertanto risultare diversi dalle soluzioni specifiche del cliente. Siemens
si riserva il diritto di apportare modifiche.
L'utente responsabile del funzionamento corretto dell'impianto. Per le questioni attinenti
alla sicurezza si rinvia alle norme nazionali e alle regole di installazione dell'impianto.

In Internet sono disponibili i seguenti esempi e suggerimenti per ulteriori applicazioni:
irrigazione di piante da serra
comando di nastri trasportatori
comando di una macchina piegatrice
illuminazione di vetrine
impianto per campanelli, ad esempio in una scuola
sorveglianza di parcheggi per autoveicoli
illuminazione esterna
comando saracinesche
illuminazione esterna e interna di un'abitazione
comando di un agitatore per crema di latte
illuminazione di una palestra
carico costante di 3 utilizzatori
comando per macchine saldatrici di cavi con grandi sezioni
commutatore multiplo, ad esempio per ventilatori
comando sequenziale di una caldaia
comando di pi coppie di pompe con comando operatore centralizzato
dispositivo di taglio, ad esempio per micce
sorveglianza della durata utile, ad esempio in un impianto solare
interruttore a pedale intelligente, ad esempio per la preimpostazione della velocit
comando di una piattaforma elevatrice
impregnamento di tessuti, pilotaggio di nastri riscaldanti e nastri trasportatori
comando di un impianto per il riempimento dei silos
stazione di riempimento con testo di segnalazione in LOGO! TD indicante il numero
complessivo di oggetti contati.
Applicazioni

LOGO!
314 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Nel sito Internet si possono trovare le descrizioni e i programmi di comando per le
applicazioni. I file *.pdf possono essere letti con Adobe Acrobat Reader. Una volta installato
LOGO!Soft Comfort nel PC possibile scaricare i programmi di comando facendo clic
sull'icona del dischetto, adattarli all'applicazione concreta e trasferirli direttamente in LOGO!
con il cavo per PC.
Vantaggi dell'impiego di LOGO!
LOGO! la soluzione ideale soprattutto perch:
integra funzioni che consentono di sostituire numerosi dispositivi di commutazione.
realizza autonomamente molte funzioni di cablaggio e riduce i tempi di cablaggio e di
installazione.
i componenti occupano meno spazio negli armadi elettrici o nelle cassette di
distribuzione. Pu essere sufficiente un armadio elettrico o una cassetta di distribuzione
di dimensioni inferiori.
consente di aggiungere o modificare delle funzioni senza dover installare un ulteriore
dispositivo o modificare il cablaggio.
consente di offrire ai propri clienti nuove funzioni per gli impianti domestici e commerciali,
ad esempio:
impianti di sicurezza nelle abitazioni: LOGO! consente di automatizzare l'accensione
di una lampada o l'apertura/chiusura delle saracinesche mentre si assenti.
impianti di riscaldamento: LOGO! mette in funzione la pompa di ricircolo solo quando
effettivamente necessario.
impianti di refrigerazione: LOGO! sbrina regolarmente gli impianti di refrigerazione in
modo automatico consentendo un notevole risparmio di energia.
acquari e terrari possono essere illuminati in orari prestabiliti.
inoltre possibile:
utilizzare i normali interruttori e tasti, cosa che facilita l'installazione degli impianti
domestici.
collegare LOGO! direttamente al proprio impianto domestico grazie all'alimentazione
integrata.
Informazioni supplementari
Per maggiori informazioni su LOGO!, vedere la pagina web Siemens (indicata nel paragrafo
Avvertenza del presente capitolo).
Suggerimenti
LOGO! ha sicuramente molte altre applicazioni utili. Se ne conoscete una non esitate a
scriverci al seguente indirizzo o al Support Request
(http://www.siemens.com/automation/support-request) online. Sar nostra cura raccogliere
le vostre proposte e diffonderle il pi possibile. I vostri suggerimenti sono prezioni.
Scrivete a:
Siemens AG
A&D AS FA PS4
PO box 48 48
D-90327 Norimberga

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 315
Dati tecnici A
A.1 Dati tecnici generali

Criterio Testato in conformit a Valori
Moduli base LOGO! (0BA6)
(LOGO! Basic o LOGO! Pure)
Dimensioni (LxAxP)
Peso
Montaggio
Moduli base LOGO! (0BA7)
(LOGO! Basic)
Dimensioni (LxAxP)
Peso
Montaggio

72 x 90 x 55 mm
Circa 190 g
Su guida da 35 mm, larghezza
di 4 unit di suddivisione o
montaggio a parete


107 x 90 x 55 mm
Circa 265 g
Su guida da 35 mm, larghezza
di 6 unit di suddivisione o
montaggio a parete
Moduli di ampliamento LOGO!
DM8..., AM...
Dimensioni (LxAxP)
Peso
Montaggio


36 x 90 x 53 mm
Circa 90 g
Su guida da 35 mm, larghezza
di 2 unit di suddivisione o
montaggio a parete
LOGO! TD (visualizzatore di testi) 128,2 x 86 x 38,7 mm
Circa 220 g
Montaggio su staffa
Moduli di ampliamento LOGO!
DM16...
Dimensioni (LxAxP)
Peso
Montaggio

72 x 90 x 53 mm
Circa 190 g
Su guida da 35 mm, larghezza
di 4 unit di suddivisione o
montaggio a parete
Condizioni ambientali climatiche
Temperatura ambiente
Montaggio orizzontale
Montaggio verticale
Freddo secondo IEC
60068-2-1
Calore secondo IEC
60068-2-2

0 ... 55 C
0 ... 55 C
Stoccaggio / trasporto - 40 C... +70 C
Umidit relativa IEC 60068-2-30 da 10 a 95% senza condensa
Pressione atmosferica 795 ... 1080 hPa
Sostanze inquinanti IEC 60068-2-42
IEC 60068-2-43
SO2 10 cm
3
/m
3
, 10 giorni
H2S 1 cm
3
/m
3
, 10 giorni
Dati tecnici
A.1 Dati tecnici generali
LOGO!
316 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Criterio Testato in conformit a Valori
Condizioni ambientali meccaniche
Classe di protezione IP 20 per i moduli base LOGO!,
i moduli di ampliamento e
LOGO! TD escluso il pannello
frontale del TD
IP 65 per il pannello frontale di
LOGO! TD
Oscillazioni IEC 60068-2-6 5 ... 8,4 Hz
(ampiezza costante 3,5 mm)
8.4 ... 150 Hz
(accelerazione costante 1 g)
Urti IEC 60068-2-27 18 urti
(semisinusoidale 15 g/11 ms)
Caduta libera (imballato) IEC 60068-2-32 0,3 m
Compatibilit elettromagnetica (CEM)
Emissione di disturbi EN 55011/A
EN 55022/B
EN 50081-1
(zone residenziali)
Classe di valore limite B
gruppo 1
Scarica elettrostatica IEC 61000-4-2
Grado di severit 3
8 kV scarica in aria
6 kV scarica per contatto
Campi elettromagnetici IEC 61000-4-3 Intensit di campo 1 V/m e 10
V/m
Irraggiamento HF su conduttori e
schermature dei conduttori
IEC 61000-4-6 10 V
Impulsi burst IEC 61000-4-4 Severit 3 2 kV (cavi di alimentazione e
cavi di segnale)
Impulso singolo ad alta energia
(surge) (solo in LOGO! 230 ...)
IEC 61000-4-5 Severit 3 1 kV (cavi di alimentazione)
simmetrico
2 kV (cavi di alimentazione)
asimmetrico
Dati sulla sicurezza IEC
Misurazione dei tratti in aria e
dispersioni
IEC 60664, IEC 61131-2,
EN 50178
cULus secondo UL 508,
CSA C22.2 No. 142
Per LOGO! 230 R/RC
anche IEC60730-1
Rispettata
Resistenza di isolamento IEC 61131-2 Rispettata
Tempo di ciclo
Tempo di ciclo per funzione < 0,1 ms
Avvio
Tempo di avvio all'accensione Circa 9 s
Dati tecnici
A.2 Dati tecnici: LOGO! 230...
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 317
A.2 Dati tecnici: LOGO! 230...

LOGO! 230RC
LOGO! 230RCo
LOGO! 230RCE
Alimentazione
Tensione di ingresso 115 ... 240 V AC/DC 115 ... 240 V AC/DC
Campo ammesso 85 ... 265 V AC
100 ... 253 V DC
85 ... 265 V AC
100 ... 253 V DC
Frequenza di rete ammessa 47 ... 63 Hz 47 ... 63 Hz
Assorbimento di corrente
115 V AC
240 V AC
115 V DC
240 V DC

15 ... 40 mA
15 ... 25 mA
10 ... 25 mA
6 ... 15 mA

15 ... 40 mA
15 ... 25 mA
10 ... 25 mA
6 ... 15 mA
Bufferizzazione in caso di caduta di
tensione
115 V AC/DC
240 V AC/DC

Circa 10 ms
Circa 20 ms

Circa 10 ms
Circa 20 ms
Dissipazione di potenza a
115 V AC
240 V AC
115 V DC
240 V DC

1,7 ... 4,6 W
3,6 ... 6,0 W
1,1... 2,9 W
1,4 ... 3,6 W

1,7 ... 4,6 W
3,6 ... 6,0 W
1.1 ... 2,9 W
1,4 ... 3,6 W
Bufferizzazione dell'orologio
hardware a 25 C
Circa 80 ore senza modulo
batteria
circa 2 anni con modulo
batteria
Circa 20 giorni
Precisione dell'orologio hardware Circa 2 s / giorno Circa 2 s / giorno
Ingressi digitali
Numero 8 8
Separazione di potenziale No No
Numero di ingressi veloci 0 0
Frequenza di ingresso
Ingresso normale
Ingresso veloce

Max. 4 Hz
- -

Max. 4 Hz
- -
Tensione continua max. ammessa 265 V AC
253 V DC
265 V AC
253 V DC
Tensione di ingresso L1
Segnale 0
Segnale 1
Segnale 0
Segnale 1

< 40 V AC
> 79 V AC
< 30 V DC
> 79 V DC

< 40 V AC
> 79 V AC
< 30 V DC
> 79 V DC
Dati tecnici
A.2 Dati tecnici: LOGO! 230...
LOGO!
318 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! 230RC
LOGO! 230RCo
LOGO! 230RCE
Corrente di ingresso a
Segnale 0
Segnale 1
Segnale 0
Segnale 1

< 0,03 mA AC
> 0,08 mA AC
< 0,03 mA DC
> 0,12 mA DC

< 0,03 mA AC
> 0,08 mA AC
< 0,03 mA DC
> 0,12 mA DC
Tempo di ritardo da 0 a 1:
120 V AC
240 V AC
120 V DC
240 V DC

Tempo di ritardo da 0 a 1:
120 V AC
240 V AC
120 V DC
240 V DC

Circa 50 ms
Circa 30 ms
Circa 25 ms
Circa 15 ms


Circa 65 ms
Circa 105 ms
Circa 95 ms
Circa 125 ms

Circa 50 ms
Circa 30 ms
Circa 25 ms
Circa 15 ms


Circa 65 ms
Circa 105 ms
Circa 95 ms
Circa 125 ms
Lunghezza cavo (non schermato) Max. 100 m Max. 100 m
Uscite digitali
Numero 4 4
Tipo di uscite Uscite a rel uscite a rel
Separazione di potenziale S S
In gruppi da 1 1
Pilotaggio di un ingresso digitale S S
Corrente continuativa Ith Max. 10 A per rel Max. 10 A per rel
Corrente di spunto
Carico lampade (25.000
commutazioni) a
230/240 V AC
115/120 V AC
Max. 30 A


1000 W
500 W
Max. 30 A


1000 W
500 W
Neon con dispositivo di attivazione
elettronico (25.000 commutazioni)
10 x 58 W (a 230/240 V AC) 10 x 58 W (a 230/240 V AC)
Neon compensati in modo
convenzionale (25.000
commutazioni)
1 x 58 W (a 230/240 V AC) 1 x 58 W (a 230/240 V AC)
Neon non compensati (25.000
commutazioni)
10 x 58 W (a 230/240 V AC) 10 x 58 W (a 230/240 V AC)
A prova di cortocircuito cos 1 Protezione di potenza B16,
600A
Protezione di potenza B16,
600A
A prova di cortocircuito cos da 0,5
a 0,7
Protezione di potenza B16,
900A
Protezione di potenza B16,
900A
Derating Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
Dati tecnici
A.2 Dati tecnici: LOGO! 230...
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 319
LOGO! 230RC
LOGO! 230RCo
LOGO! 230RCE
Collegamento in parallelo delle
uscite per aumentare la potenza
Non ammesso Non ammesso
Protezione di un rel di uscita (se
richiesto)
Max. 16 A, caratteristica B16 Max. 16 A, caratteristica B16
Frequenza di commutazione
Meccanica 10 Hz 10 Hz
Carico resistivo/carico lampade 2 Hz 2 Hz
Carico induttivo 0,5 Hz 0,5 Hz
Avvertenza: per le lampade al neon con condensatori indispensabile tenere conto dei dati
tecnici dei dispositivi di attivazione. Se si supera la corrente di spunto massima necessario
accendere le lampade con dispositivi di protezione adeguati.
I dati sono stati determinati con i seguenti elementi:
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 non compensate.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 compensate in parallelo con 7 F.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 501 1-1N (con dispositivo di attivazione
elettronico).
Dati tecnici
A.3 Dati tecnici: LOGO! DM8 230R e LOGO! DM16 230R
LOGO!
320 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
A.3 Dati tecnici: LOGO! DM8 230R e LOGO! DM16 230R

LOGO! DM8 230R LOGO! DM16 230R
Alimentazione
Tensione di ingresso 115...240 V AC/DC 115 ... 240 V AC/DC
Campo ammesso 85 ... 265 V AC
100 ... 253 V DC
85 ... 265 V AC
100 ... 253 V DC
Frequenza di rete ammessa 47 ... 63 Hz
Assorbimento di corrente
115 V AC
240 V AC
115 V DC
240 V DC

10 ... 30 mA
10 ... 20 mA
5 ... 15 mA
5 ... 10 mA

10 ... 60 mA
10 ... 40 mA
5 ... 25 mA
5 ... 20 mA
Bufferizzazione in caso di
caduta di tensione
115 V AC/DC
240 V AC/DC

Circa 10 ms
Circa 20 ms

Circa 10 ms
Circa 20 ms
Dissipazione di potenza a
115 V AC
240 V AC
115 V DC
240 V DC

1.1 ... 3,5 W
2.4 ... 4,8 W
0.5 ... 1,8 W
1.2 ... 2,4 W

1.1 ... 4,5 W
2.4 ... 5,5 W
0.6 ... 2,9 W
1.2 ... 4,8 W
Ingressi digitali
Numero 4 8
Separazione di potenziale No No
Numero di ingressi veloci 0 0
Frequenza di ingresso
Ingresso normale
Ingresso veloce

Max. 4 Hz
- -

Max. 4 Hz
- -
Tensione continua max.
ammessa
265 V AC
253 V DC
265 V AC
253 V DC
Tensione di ingresso L1
Segnale 0
Segnale 1
Segnale 0
Segnale 1

< 40 V AC
> 79 V AC
< 30 V DC
> 79 V DC

< 40 V AC
> 79 V AC
< 30 V DC
> 79 V DC
Corrente di ingresso a
Segnale 0
Segnale 1
Segnale 0
Segnale 1

< 0,03 mA AC
> 0,08 mA AC
< 0,03 mA DC
> 0,12 mA DC

< 0,05 mA AC
> 0,08 mA AC
< 0,05 mA DC
> 0,12 mA DC
Dati tecnici
A.3 Dati tecnici: LOGO! DM8 230R e LOGO! DM16 230R
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 321
LOGO! DM8 230R LOGO! DM16 230R
Tempo di ritardo da 0 a 1:
120 V AC
240 V AC
120 V DC
240 V DC

Tempo di ritardo da 0 a 1:
120 V AC
240 V AC
120 V DC
240 V DC

Circa 50 ms
Circa 30 ms
Circa 25 ms
Circa 15 ms


Circa 65 ms
Circa 105 ms
Circa 95 ms
Circa 125 ms

Circa 50 ms
Circa 30 ms
Circa 25 ms
Circa 15 ms


Circa 65 ms
Circa 105 ms
Circa 95 ms
Circa 125 ms
Lunghezza cavo (non
schermato)
Max. 100 m Max. 100 m
Uscite digitali
Numero 4 8
Tipo di uscite Uscite a rel Uscite a rel
Separazione di potenziale S S
In gruppi da 1 1
Pilotaggio di un ingresso digitale S S
Corrente continuativa Ith Max. 5 A per rel Max. 5 A per rel
Corrente di spunto Max. 30 A Max. 30 A
Carico lampade (25.000
commutazioni) a:
230/240 V AC
115/120 V AC


1000 W
500 W


1000 W
500 W
Neon con dispositivo di
attivazione elettronico (25.000
commutazioni)
10 x 58 W (a 230/240 V AC) 10 x 58 W (a 230/240 V AC)
Neon compensati in modo
convenzionale (25.000
commutazioni)
1 x 58 W (a 230/240 V AC) 1 x 58 W (a 230/240 V AC)
Neon non compensati (25.000
commutazioni)
10 x 58 W (a 230/240 V AC) 10 x 58 W (a 230/240 V AC)
A prova di cortocircuito cos 1 Protezione di potenza B16,
600A
Protezione di potenza B16,
600A
A prova di cortocircuito cos da
0,5 a 0,7
Protezione di potenza B16,
900A
Protezione di potenza B16,
900A
Derating Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
Collegamento in parallelo delle
uscite per aumentare la potenza
Non ammesso Non ammesso
Protezione di un rel di uscita
(se richiesto)
Max. 16 A,
caratteristica B16
Max. 16 A,
caratteristica B16
Frequenza di commutazione
Dati tecnici
A.3 Dati tecnici: LOGO! DM8 230R e LOGO! DM16 230R
LOGO!
322 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! DM8 230R LOGO! DM16 230R
Meccanica 10 Hz 10 Hz
Carico resistivo/carico lampade 2 Hz 2 Hz
Carico induttivo 0,5 Hz 0,5 Hz
Avvertenza: per le lampade al neon con condensatori indispensabile tenere conto dei dati
tecnici dei dispositivi di attivazione. Se si supera la corrente di spunto massima necessario
accendere le lampade con dispositivi di protezione adeguati.
I dati sono stati determinati con i seguenti elementi:
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 non compensate.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 compensate in parallelo con 7 F.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 501 1-1N (con dispositivo di attivazione
elettronico).
Dati tecnici
A.4 Dati tecnici: LOGO! 24...
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 323
A.4 Dati tecnici: LOGO! 24...

LOGO! 24
LOGO! 24o
LOGO! 24C
LOGO! 24Co
Alimentazione
Tensione di ingresso 24 V DC 24 V DC
Campo ammesso 20.4 ... 28,8 V DC 20.4 ... 28,8 V DC
Protezione dall'inversione di
polarit
S S
Frequenza di rete ammessa - - - -
Assorbimento di corrente da 24 V 40 ... 75 mA
0,3 A per uscita
40 ... 75 mA
0,3 A per uscita
Bufferizzazione in caso di caduta
di tensione

Dissipazione di potenza a 24 V 1.0 ... 1,8 W 1.0 ... 1,8 W
Bufferizzazione dell'orologio
hardware a 25 C
Orologio non disponibile Circa 80 ore senza modulo
batteria
circa 2 anni con modulo batteria
Precisione dell'orologio hardware Orologio non disponibile Circa 2 s / giorno
Ingressi digitali
Numero 8 8
Separazione di potenziale No No
Numero di ingressi veloci 4 (I3, I4, I5, I6) 4 (I3, I4, I5, I6)
Frequenza di ingresso
Ingresso normale
Ingresso veloce

Max. 4 Hz
Max. 5 kHz

Max. 4 Hz
Max. 5 kHz
Tensione continua max. ammessa 28,8 V DC 28,8 V DC
Tensione di ingresso
Segnale 0
Segnale 1
L+
< 5 V DC
> 12 V DC
L+
< 5 V DC
> 12 V DC
Corrente di ingresso a
Segnale 0

Segnale 1

< 0,85 mA (I3...I6)
< 0,05 mA (I1, I2, I7, I8)
> 2 mA (I3... I6)
> 0,15 mA (I1, I2, I7, I8)

< 0,85 mA (I3...I6)
< 0,05 mA (I1, I2, I7, I8)
> 2 mA (I3... I6)
> 0,15 mA (I1, I2, I7, I8)
Tempo di ritardo
da 0 a 1

da 1 a 0

Circa 1,5 ms
<1,0 ms (I3 ... I6)
Circa 1,5 ms
<1,0 ms (I3 ... I6)

Circa 1,5 ms
<1,0 ms (I3 ... I6)
Circa 1,5 ms
<1,0 ms (I3 ... I6)
Lunghezza cavo (non schermato) Max. 100 m Max. 100 m
Ingressi analogici
Numero 4 (I1=AI3, I2=AI4, I7=AI1,
I8=AI2)
4 (I1=AI3, I2=AI4, I7=AI1, I8=AI2)
Dati tecnici
A.4 Dati tecnici: LOGO! 24...
LOGO!
324 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! 24
LOGO! 24o
LOGO! 24C
LOGO! 24Co
Campo 0 ... 10 V DC
Impedenza di ingresso 72
k
0 ... 10 V DC
Impedenza di ingresso 72 k
T. di ciclo formazione valore
analogico
300 ms 300 ms
Lunghezza conduttori (schermati e
intrecciati)
Max. 10 m Max. 10 m
Limite errore 1,5% a FS 1,5% a FS
Uscite digitali
Numero 4 4
Tipo di uscite Transistor
con commutazione P
1)

Transistor
con commutazione P
1)

Separazione di potenziale No No
In gruppi da - - - -
Pilotaggio di un ingresso digitale S S
Tensione di uscita Tensione di
alimentazione
Tensione di alimentazione
Corrente di uscita Max. 0,3 A Max. 0,3 A
A prova di cortocircuito e di
sovraccarico
S S
Limitazione della corrente di
cortocircuito
Circa 1 A Circa 1 A
Derating Nessuno; in tutto il campo
di valori di temperatura
Nessuno; in tutto il campo di valori
di temperatura
A prova di cortocircuito cos 1 - - - -
A prova di cortocircuito cos da 0,5
a 0,7
- - - -
Collegamento in parallelo delle
uscite per aumentare la potenza
Non ammesso Non ammesso
Protezione di un rel di uscita (se
richiesto)
- - - -
Frequenza di commutazione
2)

Meccanica - - - -
Elettrica 10 Hz 10 Hz
Carico resistivo/carico lampade 10 Hz 10 Hz
Carico induttivo 0,5 Hz 0,5 Hz
1)
Quando si accendono LOGO! 24/24o, LOGO! 24C/24Co, LOGO! DM8 24 e LOGO! DM16 24, il
segnale 1 viene inviato alle uscite digitali per circa 50 s. Questa particolarit va considerata
soprattutto quando si opera con dispositivi che reagiscono a impulsi brevi.
2)
la frequenza di commutazione massima dipende unicamente dal tempo di ciclo di commutazione
del programma.
Dati tecnici
A.5 Dati tecnici: LOGO! DM8 24 e LOGO! DM16 24
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 325
A.5 Dati tecnici: LOGO! DM8 24 e LOGO! DM16 24

LOGO! DM8 24 LOGO! DM16 24
Alimentazione
Tensione di ingresso 24 V DC 24 V DC
Campo ammesso 20.4 ... 28,8 V DC 20.4 ... 28,8 V DC
Protezione dall'inversione di
polarit
S S
Frequenza di rete ammessa - - - -
Assorbimento di corrente da 24
V
30 ... 45 mA
0,3 A per uscita
30 ... 45 mA
0,3 A per uscita
Dissipazione di potenza a 24 V 0.8 ... 1,1 W 0.8 ... 1,7 W
Ingressi digitali
Numero 4 8
Separazione di potenziale No No
Numero di ingressi veloci 0 0
Frequenza di ingresso
Ingresso normale
Ingresso veloce

Max. 4 Hz
- -

Max. 4 Hz
- -
Tensione continua max.
ammessa
28,8 V DC 28,8 V DC
Tensione di ingresso
Segnale 0
Segnale 1
L+
< 5 V DC
> 12 V DC
L+
< 5 V DC
> 12 V DC
Corrente di ingresso a
Segnale 0
Segnale 1

< 0,85 mA
> 2 mA

< 0,85 mA
> 2 mA
Tempo di ritardo
da 0 a 1
da 1 a 0

Circa 1,5 ms
Circa 1,5 ms

Circa 1,5 ms
Circa 1,5 ms
Lunghezza cavo (non
schermato)
Max. 100 m Max. 100 m
Uscite digitali
Numero 4 8
Tipo di uscite Transistor
con commutazione P
1)

Transistor
con commutazione P
(1)

Separazione di potenziale No No
In gruppi da - - - -
Pilotaggio di un ingresso digitale S S
Tensione di uscita Tensione di alimentazione Tensione di alimentazione
Corrente di uscita Max. 0,3 A Max. 0,3 A
A prova di cortocircuito e di
sovraccarico
S S
Dati tecnici
A.5 Dati tecnici: LOGO! DM8 24 e LOGO! DM16 24
LOGO!
326 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! DM8 24 LOGO! DM16 24
Limitazione della corrente di
cortocircuito
Circa 1 A Circa 1 A
Derating Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
A prova di cortocircuito cos 1 - - - -
A prova di cortocircuito cos da
0,5 a 0,7
- - - -
Collegamento in parallelo delle
uscite per aumentare la potenza
Non ammesso Non ammesso
Protezione di un rel di uscita
(se richiesto)
- - - -
Frequenza di commutazione
Meccanica - - - -
Elettrica 10 Hz 10 Hz
Carico resistivo/carico lampade 10 Hz 10 Hz
Carico induttivo 0,5 Hz 0,5 Hz
1)
Quando si accendono LOGO! 24/24o, LOGO! 24C/24Co, LOGO! DM8 24 e LOGO! DM16 24, il
segnale 1 viene inviato alle uscite digitali per circa 50 s. Questa particolarit va considerata
soprattutto quando si opera con dispositivi che reagiscono a impulsi brevi.
Dati tecnici
A.6 Dati tecnici: LOGO! 24RC...
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 327
A.6 Dati tecnici: LOGO! 24RC...

LOGO! 24RC
LOGO! 24RCo
Alimentazione
Tensione di ingresso 24 V AC/DC
Campo ammesso 20.4 ... 26,4 V AC
20,4 ... 28,8 V DC
Protezione dall'inversione di polarit - -
Frequenza di rete ammessa 47 ... 63 Hz
Assorbimento di corrente
24 V AC
24 V DC

45 ... 130 mA
40 ... 100 mA
Bufferizzazione in caso di caduta di
tensione
Circa 5 ms
Dissipazione di potenza
24 V AC
24 V DC

1.1... 3,1 W
1.0 ... 2,4 W
Bufferizzazione dell'orologio hardware a 25
C
Circa 80 ore senza modulo batteria
circa 2 anni con modulo batteria
Precisione dell'orologio hardware Circa 2 s / giorno
Ingressi digitali
Numero 8,
a scelta in logica positiva o negativa
Separazione di potenziale No
Numero di ingressi veloci 0
Frequenza di ingresso
Ingresso normale
Ingresso veloce

Max. 4 Hz
- -
Tensione continua max. ammessa 26,4 V AC
28,8 V DC
Tensione di ingresso
Segnale 0
Segnale 1
L
< 5 V AC/DC
> 12 V AC/DC
Corrente di ingresso a
Segnale 0
Segnale 1

< 1,0 mA
> 2,5 mA
Tempo di ritardo
da 0 a 1
da 1 a 0

Circa 1,5 ms
Circa 15 ms
Lunghezza cavo (non schermato) Max. 100 m
Ingressi analogici
Dati tecnici
A.6 Dati tecnici: LOGO! 24RC...
LOGO!
328 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! 24RC
LOGO! 24RCo
Numero - -
Campo - -
Tensione max. in ingresso - -
Uscite digitali
Numero 4
Tipo di uscite Uscite a rel
Separazione di potenziale S
In gruppi da 1
Pilotaggio di un ingresso digitale S
Corrente continuativa Ith Max. 10 A per rel
Corrente di spunto Max. 30 A
Carico lampade (25.000 commutazioni) a 1000 W
Neon con dispositivo di attivazione
elettronico (25.000 commutazioni)
10 x 58 W
Neon compensati in modo convenzionale
(25.000 commutazioni)
1 x 58 W
Neon non compensati (25.000
commutazioni)
10 x 58 W
Derating Nessuno; in tutto il campo di valori di temperatura
A prova di cortocircuito cos 1 Protezione di potenza B16, 600A
A prova di cortocircuito cos da 0,5 a 0,7 Protezione di potenza B16, 900A
Collegamento in parallelo delle uscite per
aumentare la potenza
Non ammesso
Protezione di un rel di uscita
(se richiesto)
Max. 16 A,
caratteristica B16
Frequenza di commutazione
Meccanica 10 Hz
Carico resistivo/carico lampade 2 Hz
Carico induttivo 0,5 Hz
Avvertenza: per le lampade al neon con condensatori indispensabile tenere conto dei dati
tecnici dei dispositivi di attivazione. Se si supera la corrente di spunto massima necessario
accendere le lampade con dispositivi di protezione adeguati.
I dati sono stati determinati con i seguenti elementi:
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 non compensate.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 compensate in parallelo con 7 F.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 501 1-1N (con dispositivo di attivazione
elettronico).
Dati tecnici
A.7 Dati tecnici: LOGO! DM8 24R e LOGO! DM16 24R
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 329
A.7 Dati tecnici: LOGO! DM8 24R e LOGO! DM16 24R

LOGO! DM8 24R LOGO! DM16 24R
Alimentazione
Tensione di ingresso 24 V AC/DC 24 V DC
Campo ammesso 20.4 ... 26,4 V AC
20,4 ... 28,8 V DC

20,4 ... 28,8 V DC
Protezione dall'inversione di
polarit
- - - -
Frequenza di rete ammessa 47 ... 63 Hz
Assorbimento di corrente
24 V AC
24 V DC

40 ... 110 mA
20 ... 75 mA


30 ... 90 mA
Bufferizzazione in caso di
caduta di tensione
Circa 5 ms Circa 5 ms
Dissipazione di potenza
24 V AC
24 V DC

0.9 ... 2,7 W
0.4 ... 1,8 W


0.7 ... 2,5 W
Ingressi digitali
Numero 4, a scelta in logica positiva o
negativa
8
Separazione di potenziale No No
Numero di ingressi veloci 0 0
Frequenza di ingresso
Ingresso normale
Ingresso veloce

Max. 4 Hz
- -

Max. 4 Hz
- -
Tensione continua max.
ammessa
26,4 V AC
28,8 V DC

28.8 V DC
Tensione di ingresso
Segnale 0
Segnale 1
L
< 5 V AC/DC
> 12 V AC/DC

< 5 V DC
> 12 V DC
Corrente di ingresso a
Segnale 0
Segnale 1

< 1,0 mA
> 2,5 mA

< 1,0 mA
> 2,0 mA
Tempo di ritardo
da 0 a 1
da 1 a 0

Circa 1,5 ms
Circa 15 ms

Circa 1,5 ms
Circa 1,5 ms
Lunghezza cavo (non
schermato)
Max. 100 m Max. 100 m
Uscite digitali
Numero 4 8
Tipo di uscite Uscite a rel Uscite a rel
Dati tecnici
A.7 Dati tecnici: LOGO! DM8 24R e LOGO! DM16 24R
LOGO!
330 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! DM8 24R LOGO! DM16 24R
Separazione di potenziale S S
In gruppi da 1 1
Pilotaggio di un ingresso digitale S S
Corrente continuativa Ith Max. 5 A per rel Max. 5 A per rel
Corrente di spunto Max. 30 A Max. 30 A
Carico lampade (25.000
commutazioni) a
1000 W 1000 W
Neon con dispositivo di
attivazione elettronico (25.000
commutazioni)
10 x 58 W 10 x 58 W
Neon compensati in modo
convenzionale (25.000
commutazioni)
1 x 58 W 1 x 58 W
Neon non compensati (25.000
commutazioni)
10 x 58 W 10 x 58 W
Derating Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
A prova di cortocircuito cos 1 Protezione di potenza B16,
600A
Protezione di potenza B16,
600A
A prova di cortocircuito cos da
0,5 a 0,7
Protezione di potenza B16,
900A
Protezione di potenza B16,
900A
Collegamento in parallelo delle
uscite per aumentare la potenza
Non ammesso Non ammesso
Protezione di un rel di uscita
(se richiesto)
Max. 16 A,
caratteristica B16
Max. 16 A,
caratteristica B16
Frequenza di commutazione
Meccanica 10 Hz 10 Hz
Carico resistivo/carico lampade 2 Hz 2 Hz
Carico induttivo 0,5 Hz 0,5 Hz
Avvertenza: per le lampade al neon con condensatori indispensabile tenere conto dei dati
tecnici dei dispositivi di attivazione. Se si supera la corrente di spunto massima necessario
accendere le lampade con dispositivi di protezione adeguati.
I dati sono stati determinati con i seguenti elementi:
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 non compensate.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 compensate in parallelo con 7 F.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 501 1-1N (con dispositivo di attivazione
elettronico).
Dati tecnici
A.8 Dati tecnici: LOGO! 12/24... LOGO! DM8 12/24R
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 331
A.8 Dati tecnici: LOGO! 12/24... LOGO! DM8 12/24R

LOGO! 12/24RC
LOGO! 12/24RCo
LOGO! 12/24RCE
LOGO! DM8 12/24R
Alimentazione
Tensione di ingresso 12/24 V DC 12/24 V DC
Campo ammesso 10.8 ... 28,8 V DC 10.8 ... 28,8 V DC
Protezione dall'inversione di
polarit
S S
Assorbimento di corrente
12 V DC
24 V DC

60 ... 175 mA
40 ... 100 mA

30 ... 140 mA
20 ... 75 mA
Bufferizzazione in caso di
caduta di tensione
12 V DC
24 V DC

Circa 2 ms
Circa 5 ms

Circa 2 ms
Circa 5 ms
Dissipazione di potenza
12 V DC
24 V DC

0.7 ... 2,1 W
1.0 ... 2,4 W

0.3 ... 1,7 W
0.4 ... 1,8 W
Bufferizzazione dell'orologio
hardware a 25 C
LOGO! 12/24RC/RCo:
Circa 80 ore senza modulo batteria
circa 2 anni con modulo batteria
LOGO! 12/24RCE:
Circa 20 giorni
- -
Precisione dell'orologio
hardware
Circa 2 s / giorno - -
Separazione di potenziale No No
Ingressi digitali
Numero 8 4
Separazione di potenziale No No
Numero di ingressi veloci 4 (I3, I4, I5, I6) 0
Frequenza di ingresso
Ingresso normale
Ingresso veloce

Max. 4 Hz
Max. 5 kHz

Max. 4 Hz
- -
Tensione continua max.
ammessa
28,8 V DC 28,8 V DC
Tensione di ingresso L+
Segnale 0
Segnale 1

< 5 V DC
> 8,5 V DC

< 5 V DC
> 8,5 V DC
Dati tecnici
A.8 Dati tecnici: LOGO! 12/24... LOGO! DM8 12/24R
LOGO!
332 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! 12/24RC
LOGO! 12/24RCo
LOGO! 12/24RCE
LOGO! DM8 12/24R
Corrente di ingresso a
Segnale 0

Segnale 1

< 0,85 mA (I3...I6)
< 0,05 mA (I1, I2, I7, I8)
> 1,5 mA (I3... I6)
> 0,1 mA (I1, I2, I7, I8)

< 0,85 mA

> 1,5 mA
Tempo di ritardo
da 0 a 1

da 1 a 0

Circa 1,5 ms
<1,0 ms (I3 ... I6)
Circa 1,5 ms
<1,0 ms (I3 ... I6)

Circa 1,5 ms

Circa 1,5 ms
Lunghezza cavo (non
schermato)
Max. 100 m Max. 100 m
Ingressi analogici
Numero 4 (I1=AI3, I2=AI4, I7=AI1, I8=AI2) - -
Campo 0 ... 10 V DC
Impedenza di ingresso 72 k
- -
T. di ciclo formazione valore
analogico
300 ms - -
Lunghezza conduttori
(schermati e intrecciati)
Max. 10 m - -
Limite errore 1,5 % a FS - -
Uscite digitali
Numero 4 4
Tipo di uscite Uscite a rel Uscite a rel
Separazione di potenziale S S
In gruppi da 1 1
Pilotaggio di un ingresso
digitale
S S
Corrente continuativa Ith (per
morsetto)
Max. 10 A per rel Max. 5 A per rel
Corrente di spunto Max. 30 A Max. 30 A
Carico lampade (25.000
commutazioni) a
1000 W 1000 W
Neon con dispositivo di
attivazione elettronico
(25.000 commutazioni)
10 x 58 W 10 x 58 W
Neon compensati in modo
convenzionale (25.000
commutazioni)
1 x 58 W 1 x 58 W
Neon non compensati
(25.000 commutazioni)
10 x 58 W 10 x 58 W
Derating Nessuno; in tutto il campo di valori di
temperatura
Nessuno; in tutto il campo di
valori di temperatura
A prova di cortocircuito cos
1
Protezione di potenza B16, 600A Protezione di potenza B16,
600A
Dati tecnici
A.8 Dati tecnici: LOGO! 12/24... LOGO! DM8 12/24R
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 333
LOGO! 12/24RC
LOGO! 12/24RCo
LOGO! 12/24RCE
LOGO! DM8 12/24R
A prova di cortocircuito cos
da 0,5 a 0,7
Protezione di potenza B16, 900A Protezione di potenza B16,
900A
Collegamento in parallelo
delle uscite per aumentare
la potenza
Non ammesso Non ammesso
Protezione di un rel di
uscita
(se richiesto)
Max. 16 A, caratteristica B16 Max. 16 A, caratteristica B16
Frequenza di commutazione
Meccanica 10 Hz 10 Hz
Carico resistivo/carico
lampade
2 Hz 2 Hz
Carico induttivo 0,5 Hz 0,5 Hz
Avvertenza: per le lampade al neon con condensatori indispensabile tenere conto dei dati
tecnici dei dispositivi di attivazione. Se si supera la corrente di spunto massima necessario
accendere le lampade con dispositivi di protezione adeguati.
I dati sono stati determinati con i seguenti elementi:
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 non compensate.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 583 3-1 compensate in parallelo con 7 F.
Lampade al neon Siemens da 58 W VVG 5LZ 501 1-1N (con dispositivo di attivazione
elettronico).
Dati tecnici
A.9 Capacit di commutazione e durata delle uscite a rel
LOGO!
334 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
A.9 Capacit di commutazione e durata delle uscite a rel
Capacit di commutazione e durata dei contatti con carico resistivo (riscaldamento)
Commutazioni/milioni
Corrente di commutazione/A
0.1
0.2
0.3
0.4
0.5
2 4 6 8 10
12/24 V AC/DC massimo 10 A
115/120 V AC massimo 10 A
230/240 V AC massimo 10 A
120 V DC massimo 0,2 A
240 V DC massimo 0,1 A

Capacit di commutazione e durata dei contatti con carico fortemente induttivo secondo IEC 947-5-1
DC 13/AC 15 (contattori, bobine magnetiche, motori)
Commutazioni/milioni
Corrente di commutazione/A
0.1
0.2
0.3
0.4
0.5
3 2 1
0.6
0.7
0.8
0.9
1.0
12/24 V AC/DC massimo 2 A
115/120 V AC massimo 3 A
230/240 V AC massimo 3 A
120 V DC massimo 0,2 A
240 V DC massimo 0,1 A

Dati tecnici
A.10 Dati tecnici: LOGO! AM2
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 335
A.10 Dati tecnici: LOGO! AM2

LOGO! AM2
Alimentazione
Tensione di ingresso 12/24 V DC
Campo ammesso 10.8 ... 28,8 V DC
Assorbimento di corrente 25 ... 50 mA
Bufferizzazione in caso di caduta di
tensione
Circa 5 ms
Dissipazione di potenza a
12 V
24 V

0.3 ... 0,6 W
0.6 ... 1,2 W
Separazione di potenziale No
Protezione dall'inversione di polarit S
Morsetto PE Per il collegamento a massa e la schermatura del cavo
di misura analogico
Ingressi analogici
Numero 2
Tipo Unipolare
Area d'ingresso 0 ... 10 V DC (impedenza di ingresso 76 k) o
0/4 ... 20 mA (impedenza di ingresso <250 )
Risoluzione 10 bit, normalizzato a 0 ... 1000
T. di ciclo formazione valore analogico 50 ms
Separazione di potenziale No
Lunghezza conduttori (schermati e
intrecciati)
Max. 10 m
Alimentazione trasduttore No
Limite errore 1.5 %
Schermatura contro i radiodisturbi 55 Hz
Dati tecnici
A.11 Dati tecnici: LOGO! AM2 PT100
LOGO!
336 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
A.11 Dati tecnici: LOGO! AM2 PT100

LOGO! AM2 PT100
Alimentazione
Tensione di ingresso 12/24 V DC
Campo ammesso 10.8 ... 28,8 V DC
Assorbimento di corrente 25 ... 50 mA
Bufferizzazione in caso di caduta di
tensione
Circa 5 ms
Dissipazione di potenza a
12 V
24 V

0.3 ... 0,6 W
0.6 ... 1,2 W
Separazione di potenziale No
Protezione dall'inversione di polarit S
Morsetto PE Per il collegamento a massa e la schermatura del cavo
di misura
Ingressi per sensori
Numero 2
Tipo RTD PT100
Collegamento dei sensori
Tecnica a 2 fili
Tecnica a 3 fili

S
S
Campo di misura -50 C... +200 C
-58 F ... +392 F
Impostazioni per la visualizzazione del
valore di misura in LOGO! Basic:
Step di 1 C
Step di 0,25 C
(arrotondamento al primo decimale)
Step di 1 F
Step di 0,25 F
(arrotondamento al primo decimale)


Offset: -50, Gain: 0.25
Offset: -500, Gain: 2.50

Offset: -58, Gain: 0.45
Offset: -580, Gain: 4.50
Linearizzazione delle curve caratteristiche No
Corrente di misura Ic 1,1 mA
Frequenza di misura Dipendente dalla configurazione
normalmente: 50 ms
Risoluzione 0,25 C
Limiti di errore
0 C ... +200 C
-50 C ... +200 C
Dal valore finale del campo di misura:
1.0 %
1.5 %
Separazione di potenziale No
Dati tecnici
A.12 Dati tecnici: LOGO! AM2 RTD
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 337
LOGO! AM2 PT100
Lunghezza conduttore (schermato) Max. 10 m
Soppressione dei
radiodisturbi
55 Hz
A.12 Dati tecnici: LOGO! AM2 RTD

LOGO! AM2 RTD
Alimentazione
Tensione di ingresso 12/24 V DC
Campo ammesso 10.8 ... 28,8 V DC
Assorbimento di corrente 30 ... 40 mA
Bufferizzazione in caso di caduta di
tensione
Circa 5 ms
Dissipazione di potenza a
12 V
24 V

0.36 ... 0,48 W
0.72 ... 0,96 W
Separazione di potenziale No
Protezione dall'inversione di polarit S
Morsetto PE Per il collegamento a massa e la schermatura del cavo
di misura
Ingressi per sensori
Numero 2
Tipo PT100 o PT1000 con il coefficiente di temperatura di
default = 0,003850 per entrambi i tipi di sensori o per
sensori compatibili
Collegamento dei sensori
Tecnica a 2 fili
Tecnica a 3 fili

S
S
Campo di misura -50 C... +200 C
-58 F ... +392 F
Impostazioni per la visualizzazione del
valore di misura in LOGO! Basic:
Step di 1 C
Step di 0,25 C
(arrotondamento al primo decimale)
Step di 1 F
Step di 0,25 F
(arrotondamento al primo decimale)


Offset: -50, Gain: 0.25
Offset: -500, Gain: 2.50

Offset: -58, Gain: 0.45
Offset: -580, Gain: 4.50
Linearizzazione delle curve caratteristiche No
Dati tecnici
A.12 Dati tecnici: LOGO! AM2 RTD
LOGO!
338 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
LOGO! AM2 RTD
Corrente di misura Ic Segnale di corrente impulsiva:
PT100: 1,141 mA (tempo di ciclo = 2,3 ms)
PT1000: 0,5 mA (tempo di ciclo = 2,3 ms)
Frequenza di misura Dipendente dalla configurazione
normalmente: 50 ms
Risoluzione 0,25 C
Limiti di errore
0 ... +200
-50 C ... 0 C
Dal valore finale del campo di misura:
2 C
3
Separazione di potenziale No
Lunghezza conduttore (schermato) Max. 10 m
Soppressione dei
radiodisturbi
55 Hz
Dati tecnici
A.13 Dati tecnici: LOGO! AM2 AQ
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 339
A.13 Dati tecnici: LOGO! AM2 AQ

LOGO! AM2 AQ
Alimentazione
Tensione di ingresso 24 V DC
Campo ammesso 20.4 ... 28,8 V DC
Assorbimento di corrente 35 ...90 mA
Bufferizzazione in caso di caduta di
tensione
Circa 5 ms
Dissipazione di potenza a 24 V 0.9 ... 2,2 W
Separazione di potenziale No
Protezione dall'inversione di polarit S
Morsetto PE Per il collegamento a massa e la schermatura del cavo
di uscita analogica
Uscite analogiche
Numero 2
Campo di tensione 0 ... 10 V DC
Carico max. 5 k
Uscita di corrente 0/4...20 mA
Carico di corrente 250
Risoluzione 10 bit, normalizzato a 0 ... 1000
Tempo di ciclo uscita analogica Dipendente dall'installazione (50 ms)
Separazione di potenziale No
Lunghezza conduttori (schermati e
intrecciati)
Max. 10 m
Limite errore Uscita di tensione: 2,5 % FS
Protezione da cortocircuito Uscita di tensione: S (avr effetti sull'uscita di tensione
adiacente)
Protezione da sovraccarico Uscita di tensione: S (avr effetti sull'uscita di tensione
adiacente)


Nota
L'uscita in corrente 0/4 ... 20 mA possibile solo se il modulo viene utilizzato con un modulo
base LOGO! 0BA6 o LOGO! 0BA7.


Dati tecnici
A.14 Dati tecnici: CM EIB/KNX
LOGO!
340 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
A.14 Dati tecnici: CM EIB/KNX

CM EIB/KNX
Dati meccanici
Dimensioni (LxAxP)
Peso
Montaggio
36 x 90 x 55 mm
Circa 107 g
Su guida profilata da 35 mm, moduli di 2 larghezze o
montaggio a parete, deve essere montato come ultimo
modulo a destra di LOGO!
Alimentazione
Tensione di ingresso 24 V AC/DC
Campo ammesso -15% ... +10% AC
-15% ... +20% DC
Corrente assorbita dall'alimentazione di
corrente
Max. 25 mA
Corrente assorbita mediante bus 5 mA
Velocit di trasferimento dati EIB 9600 baud
Connessioni
Ingressi digitali (I) Virtuali max. 16
Uscite digitali (Q) Virtuali max. 12
Ingressi analogici (AI) Virtuali max. 8
Uscite analogiche (AQ) Virtuali max. 2
Indirizzi dei gruppi Max. 56
Associazioni Max. 56
Condizioni ambientali climatiche
Resistenza alle condizioni climatiche EN 50090-2-2
Condizioni ambientali durante il
funzionamento
0 ... 55 C convezione naturale
Temperatura di stoccaggio e trasporto - 40 C... +70 C
Umidit relativa 95 % a +25C (senza condensa)
Sicurezza elettrica
Classe di protezione IP 20 (secondo la norma EN 60529)
Soppressione dei radiodisturbi EN 55011 (classe di valori limite B)
Certificazioni IEC 60730-1
IEC 61131-2
Protezione da sovratensione Fusibile 80 mA ritardato (consigliato)
Compatibilit elettromagnetica (CEM)
Requisiti CEM Soddisfa le norme EN 61000-61 e EN 61000-6-2
Omologazione
Certificato KNX/EIB
UL 508
FM
Dati tecnici
A.15 Dati tecnici: CM ASInterface
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 341
CM EIB/KNX
Marchio CE
Conforme alla direttiva sulla compatibilit
elettromagnetica (edilizia abitativa e funzionale),
direttiva sulla bassa tensione
A.15 Dati tecnici: CM ASInterface

CM ASInterface
Dati meccanici
Dimensioni (LxAxP)
Peso
Montaggio
36 x 90 x 58 mm
Circa 90 g
Su guida profilata da 35 mm, moduli di 2 larghezze o
montaggio a parete, deve essere montato come ultimo
modulo a destra di LOGO!
Alimentazione
Tensione di ingresso 30 V DC
Campo ammesso 26.5 ... 31,5 V DC
Protezione dall'inversione di polarit S
Corrente totale assorbita Itot. max. 70 mA
Connessioni
Ingressi digitali (I) I successivi 4 ingressi collocati dopo gli ingressi fisici di
LOGO!
(In ... In+3)
Uscite digitali (Q) Le successive 4 uscite collocate dopo le uscite fisiche
di LOGO!
(Qn ... Qn+3)
Configurazione I/O (Hex) 7
Codice ID (Hex) F
Codice ID1 (Hex) F (impostazione di default, variabile da 0 a F)
Codice ID2 (Hex) F
Collegamento di bus ASInterface secondo specifica
Ingressi analogici (AI) Nessuno
Uscite analogiche (AQ) Nessuna
Condizioni ambientali climatiche
Condizioni ambientali durante il
funzionamento
0 C... +55 C
Temperatura di stoccaggio - 40 C... +70 C
Sicurezza elettrica
Dati elettrici Secondo la specifica ASInterface
Classe di protezione IP 20
Schermatura contro i radiodisturbi Classe di valori limite A
Dati tecnici
A.16 Dati tecnici: LOGO!Power 12 V
LOGO!
342 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
CM ASInterface
Omologazione
IEC 61131-2
EN 50178
cULus secondo la norma UL 508
CSA C22.2 No. 142
A.16 Dati tecnici: LOGO!Power 12 V
LOGO! Power 12 V un alimentatore switching per i dispositivi LOGO!. Sono disponibili due
campi di potenza.

LOGO! Power
12 V / 1,9 A
LOGO! Power
12 V / 4,5 A
Dati di ingresso
Tensione di ingresso 100 ... 240 V AC
Campo ammesso 85 ... 264 V AC
Frequenza di rete ammessa 47 ... 63 Hz
Bufferizzazione in caso di
caduta di tensione
> 40 ms (a 187 V AC)
Corrente di ingresso 0.53 ... 0,3 A 1.13 ... 0,61 A
Corrente di inserzione (25C) 15 A 30 A
Protezione apparecchiatura Interna
Commutatore LS consigliato
(IEC 898) nel cavo di rete
16 A caratteristica B
10 A caratteristica C
Dati di uscita
Tensione di uscita
Tolleranza complessiva
Campo di impostazione
Ondulazione residua
12 V DC
3 %
10,5 ... 16,1 V DC
< 200/300 mVpp
Corrente di uscita
Limitazione sovracorrente
1,9 A
Circa 2,5 A
4,5 A
Circa 5,9 A
Grado di rendimento Circa 80 % Circa 85 %
Collegabile in parallelo per
aumentare la potenza
S
Compatibilit elettromagnetica
Schermatura contro i
radiodisturbi
EN 500811, classe B secondo la norma EN 55022
Immunit ai disturbi EN 61000-6-2, EN 61000-4-2/-3/-4/-5/-6/-11
Sicurezza
Separazione di potenziale
primario/secondario
S, SELV (secondo le norme EN 60950 e EN 50178)
Classe di protezione II
Classe di protezione IP 20 (secondo la norma EN 60529)
Dati tecnici
A.16 Dati tecnici: LOGO!Power 12 V
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 343
LOGO! Power
12 V / 1,9 A
LOGO! Power
12 V / 4,5 A
Marchio CE
Certificazione UL/cUL
Certificazione FM
Certificazione GL
S
S; UL 508 / UL 60950
S; Class I, Div. 2, T4
S
Dati generali
Campo di temperatura ambiente -20 ... +55C convezione naturale
Temperatura di trasporto e
stoccaggio
-40 ... +70C
Connessioni nell'ingresso Un morsetto (1 x 2,5 mm
2
o 2 x 1,5 mm
2
) per L1 e N
Connessioni nell'uscita Ogni due morsetti (1 x 2,5 mm
2
o 2 x 1,5 mm
2
) per + e -
Montaggio Agganciabile su guida DIN da 35 mm
Dimensioni in mm (LxAxP) 54 x 80 x 55 72 x 90 x 55
Peso ca. 0,2 kg 0,3 kg
Dati tecnici
A.17 Dati tecnici: LOGO!Power 24 V
LOGO!
344 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
A.17 Dati tecnici: LOGO!Power 24 V
LOGO! Power 24 V un alimentatore switching per i dispositivi LOGO!. Sono disponibili due
campi di potenza.

LOGO! Power
24 V / 1,3 A
LOGO! Power
24 V / 2,5 A
Dati di ingresso
Tensione di ingresso 100 ... 240 V AC
Campo ammesso 85 ... 264 V AC
Frequenza di rete ammessa 47 ... 63 Hz
Bufferizzazione in caso di
caduta di tensione
40 ms (a 187 V AC)
Corrente di ingresso 0.70 ... 0,35 A 1.22 ... 0,66 A
Corrente di inserzione (25C) < 15 A < 30 A
Protezione apparecchiatura Interna
Commutatore LS consigliato
(IEC 898) nel cavo di rete
16 A caratteristica B
10 A caratteristica C
Dati di uscita
Tensione di uscita
Tolleranza complessiva
Campo di impostazione
Ondulazione residua
24 V DC
3 %
22,2 ... 26,4 V DC
< 200/300 mVpp
Corrente di uscita
Limitazione di sovracorrente
1,3 A
Circa 2,0 A
2,5 A
Circa 3,4 A
Grado di rendimento > 82 % > 87 %
Collegabile in parallelo per
aumentare la potenza
S
Compatibilit elettromagnetica
Schermatura contro i
radiodisturbi
EN 500811, classe B secondo la norma EN 55022
Immunit ai disturbi EN 61000-6-2,
EN 61000-4-2/-3/-4/-5/-6/-11
Sicurezza
Separazione di potenziale
primario/secondario
S, SELV (secondo le norme EN 60950 e EN 50178)
Classe di protezione II
Classe di protezione IP 20 (secondo la norma EN 60529)
Marchio CE
Certificazione UL/cUL
Certificazione FM
Certificazione GL
S
S; UL 508 / UL 60950
S; Class I, Div. 2, T4
S
Dati generali
Campo di temperatura ambiente -20 ... +55 C convezione naturale
Temperatura di trasporto e
stoccaggio
-40 ... +70 C
Connessioni nell'ingresso Un morsetto (1 x 2,5 mm
2
o 2 x 1,5 mm
2
) per L1 e N
Dati tecnici
A.18 Dati tecnici: LOGO! Contact 24/230
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 345
LOGO! Power
24 V / 1,3 A
LOGO! Power
24 V / 2,5 A
Connessioni nell'uscita Ogni due morsetti (1 x 2,5 mm
2
o 2 x 1,5 mm
2
) per + e -
Montaggio Agganciabile su guida DIN da 35 mm
Dimensioni in mm (LxAxP) 54 x 80 x 55 72 x 90 x 55
Peso ca. 0,2 kg 0,3 kg
A.18 Dati tecnici: LOGO! Contact 24/230
LOGO! Contact 24 e LOGO! Contact 230 sono moduli per la commutazione diretta di carichi
resistivi fino a 20 A e di motori fino a 4 kW (senza emissione di rumore e vibrazioni).
Entrambi i moduli dispongono di circuito di protezione integrato per l'attenuazione delle
sovratensioni.

LOGO!
Contact 24
LOGO!
Contact 230
Tensione di esercizio 24 V DC 230 V AC;
50/60 Hz
Capacit di commutazione
Utilizzazione in categoria AC-1: commutazione dei carichi resistivi
a 55C
Corrente di servizio a 400 V
Potenza dei carichi con corrente trifase a 400 V

20 A
13 kW
Utilizzazione in categoria AC-2, AC-3: motore a induzione a rotore
avvolto/a gabbia di scoiattolo
Corrente di servizio a 400 V
Potenza dei carichi con corrente trifase a 400 V


8,4 A
4 kW
Protezione da cortocircuito:
Ordine di correlazione tipo 1
Ordine di correlazione tipo 2

25 A
10 A
Cavi di collegamento A filo fine con capicorda
A un filo
2 x (da 0,75 a 2,5) mm2
2 x (da 1 a 2,5) mm2
1 x 4 mm2
Dimensioni (LxAxP) 36 x 72 x 55
Temperatura ambiente -25 ... +55 C
Temperatura di stoccaggio -50 ... +80 C
Dati tecnici
A.19 Dati tecnici: LOGO! TD (visualizzatore di testi)
LOGO!
346 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
A.19 Dati tecnici: LOGO! TD (visualizzatore di testi)

LOGO! TD
Dati meccanici
Dimensioni (LxAxP)
Peso
Montaggio
Tastiera
Display
128,2 x 86 x 38,7 mm
Circa 220 g
Montaggio su staffa
Tastiera a membrana con 10 tasti
Display grafico FSTN con 128 x 64 (colonne x righe),
retroilluminazione con LED
Alimentazione
Tensione di ingresso 24 V AC/DC
12 V DC
Campo ammesso 20.4 ... 26,4 V AC
10,2 ... 28,8 V DC
Frequenza di rete ammessa 47 ... 63 Hz
Assorbimento di corrente
12 V DC
24 V DC
24 V AC

Circa 65 mA
Circa 40 mA
Circa 90 mA
Velocit di trasmissione dati 19.200 baud
Classe di protezione
IP20 per LOGO! TD escluso il panello frontale
IP65 per il pannello frontale di LOGO! TD
Distanza di collegamento
2,5 m (solo cavo del LOGO! TD), max. 10 m (cavo
del LOGO! TD + cavo standard sub D)
Display LCD e retroilluminazione
Durata retroilluminazione
1)
20.000 ore
Durata display
2)
50.000 ore
Dimensione del foro di montaggio
Larghezza x altezza (119,5 + 0,5 mm) x (78,5 + 0,5 mm)
1)
La durata della retroilluminazione viene definita come: la luminosit finale del 50% rispetto a
quella originale.
2)
La durata del display viene calcolata in base a condizioni di lavoro e salvataggio comuni:
temperatura ambiente (20 +/-8C), umidit normale inferiore al 65% dell'umidit relativa e non
esposto alla luce diretta del sole.
Dati tecnici
A.20 Dati tecnici: Dati delle batterie per i moduli LOGO!
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 347
A.20 Dati tecnici: Dati delle batterie per i moduli LOGO!

Dati delle batterie per LOGO! Moduli di batteria
Produttore Panasonic
Tipo BR1220/1VCE
Tensione 3 V
Capacit 35 mAh
Dati meccanici
Dimensioni
Peso
12,5 mm x 1,6 mm
0,9 g


Dati tecnici
A.20 Dati tecnici: Dati delle batterie per i moduli LOGO!
LOGO!
348 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 349
Determinazione del tempo di ciclo B

L'esecuzione completa di un programma di comando, quindi la lettura degli ingressi,
l'elaborazione del programma e la lettura delle uscite, viene definita "ciclo di programma". Il
tempo di ciclo il tempo necessario per elaborare il programma completamente per una
volta.
Il tempo richiesto da un ciclo di programma pu essere determinato tramite un breve
programma di test, che pu essere creato in LOGO! e che, durante l'esecuzione nel modo
Parametrizzazione, restituisce un valore dal quale viene ricavato il tempo di ciclo attuale.
Programma di test
1. Creare il programma di test collegando un'uscita a un interruttore a valore di soglia e
l'ingresso Trg a un merker negato.
Par
Qx
B1
M1
M1
M1
1
B2
Uscita Qx o altro
merker Mx

2. Configurare l'interruttore a valore di soglia come indicato di seguito. Negando il merker,
viene generato un impulso in ogni ciclo di programma. L'intervallo di trigger impostato a
2 secondi.
B1 1+
G_T=02:00s
B1 2
Off=0000
On =1000
Premere il
tasto


3. Avviare il programma di comando e impostare LOGO! nel modo Parametrizzazione. In
questa modalit controllare i parametri di trigger.
fa =2130
B1
Off=0000
On =1000
f
a
= somma degli impulsi rilevati per
base di tempo G_T

4. Il reciproco di fa uguale al tempo di esecuzione in LOGO! del programma di comando
residente in memoria.
1/fa = tempo di ciclo in s
Determinazione del tempo di ciclo

LOGO!
350 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Spiegazione
Ad ogni esecuzione del programma di comando il merker negato modifica il proprio segnale
di uscita. Un livello (high o low) dura quindi esattamente un ciclo. Un periodo dura 2 cicli.
Come mostra l'interruttore a valore di soglia, il periodo richiede 2 secondi; da questo valore
si ricava il numero di cicli per secondo.
Tempo di ciclo
Periodo
1 periodo = 1 impulso = 2 cicli
Cambio di fronte del merker negato ad ogni
esecuzione del programma di comando


LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 351
LOGO! senza display ("LOGO! Pure") C

Poich l'esecuzione di alcune applicazioni non richiede la presenza di unit di comando
quali tastiera e display, sono disponibili le versioni senza display LOGO! 12/24RCo, LOGO!
24o, LOGO! 24Co, LOGO! 24RCo e LOGO! 230RCo.
LOGO! 230RCo ha ad esempio il seguente aspetto:
l4 l5 l6
Q1 Q2 Q3 Q4
L1 N
RUN/STOP
l7 l8 l1 l2 l3 l1 l2 l3 l1 l2 l3 l1 l2 l3 l1 l2 l3 l1 l2 l3 l1 l2 l3 l1 l2 l3
1 2 1 2 1 2 1 2

Vantaggi
Le versioni senza display presentano i seguenti vantaggi:
dal punto di vista dei costi sono ancora pi competitive delle versioni con unit di
comando
richiedono molto meno spazio nell'armadio elettrico rispetto ai dispositivi convenzionali
dal punto di vista della flessibilit e del prezzo di acquisto, sono pi vantaggiose dei
componenti elettronici individuali
risultano convenienti gi nelle applicazioni in cui consentono di eliminare due o tre
dispositivi di comando convenzionali
sono facilmente gestibili
non consentono l'accesso ad estranei
sono compatibili con le versioni di LOGO! dotate di display
permettono la lettura dei dati d'esercizio mediante LOGO!Soft Comfort.
Creazione di programmi di comando senza display
Per creare un programma di comando in un dispositivo LOGO! senza display:
creare il programma di comando nel PC con LOGO!Soft Comfort e trasferirlo in LOGO!.
scaricare il programma di comando da un modulo di memoria o da un modulo combinato
di memoria/batteria (Pagina 299) in LOGO! senza display.
LOGO! senza display ("LOGO! Pure")

LOGO!
352 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Comportamento durante l'esercizio
Quando si collega l'alimentazione LOGO! pronto per il funzionamento. Per spegnere
LOGO! senza display sufficiente disinserire l'alimentazione, ad esempio staccando la
spina.
Nelle versioni LOGO!...o non possibile avviare o arrestare il programma di comando
mediante dei tasti. Per questo motivo le versioni LOGO!...o presentano un particolare
comportamento all'avvio.
Comportamento all'avvio
Se LOGO!, il modulo di memoria o il modulo combinato di memoria/batteria non contengono
il programma di comando, il dispositivo resta in STOP.
Se la memoria di programma di LOGO! contiene un programma valido, quando si collega
l'alimentazione LOGO! passa automaticamente da STOP a RUN.
Se stato inserito un modulo di memoria o un modulo combinato di memoria/batteria che
contiene un programma di comando, quest'ultimo viene copiato automaticamente in LOGO!
all'accensione. Un eventuale programma di comando gi presente in LOGO! viene
sovrascritto. Il dispositivo commuta automaticamente da STOP a RUN.
Se LOGO! collegato ad un PC con l'apposito cavo (Pagina 311) possibile trasferirlo in
LOGO! e avviarlo con il software LOGO!Soft Comfort.
Indicazione dello stato di funzionamento
Gli stati di funzionamento Power On, RUN e STOP vengono segnalati tramite un LED sul
lato anteriore.
LED rosso: Power On/STOP
LED verde: Power On/RUN
Il LED rosso si accende quando viene collegata l'alimentazione e negli stati di LOGO! diversi
da RUN. Il LED verde si accende quando LOGO! in RUN.
Lettura dei dati aggiornati
Mediante il test online, LOGO!Soft Comfort permette di leggere i dati aggiornati delle funzioni
in RUN.
Se LOGO! senza display contiene un modulo di memoria o un modulo di memoria/batteria
protetto, possibile leggerne i dati aggiornati solo se si immette la password corretta
(Pagina 301). In caso contrario quando si estrae il modulo di memoria o il modulo combinato
di memoria/batteria per collegare il cavo per il PC, il programma di comando viene
cancellato da LOGO!.
Cancellazione dei programmi di comando
I programmi di comando e la password (se presente) possono essere cancellati con
LOGO!Soft Comfort.

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 353
Struttura dei menu di LOGO! D
D.1 LOGO! Basic
Riepilogo dei menu
0BA6
2011-01-24
Mo 09:00
ESC
ESC
ll programma di
comando in
esecuzione (RUN)
Nessun prg
Vedere Menu principale
Vedere Menu di avvio"
Menu di parametrizzazione
lmpostazione dei parametri
lmpostazione dei valori di default
Visualizzazione del nome del programma
>S
Nome prg
lmposta..
lmp param
>Stop
Premere ESC
Nessun prg
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

0BA7


2011-01-24
Mo 09:00
ESC
ESC
ll programma di
comando in
esecuzione (RUN)
Nessun prg
Vedere Menu principale
Vedere Menu di avvio"
Menu di parametrizzazione
lmpostazione dei parametri
lmpostazione dei valori di default
Visualizzazione del nome del
programma
>S
Nome prg
lmposta..
lmp param
>Stop
lmpostazione della diagnostica
lmpostazione della rete
Diagnosi..
>Rete..
Diagnosi..
>Rete..
Premere ESC
Nessun prg
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..

Struttura dei menu di LOGO!
D.1 LOGO! Basic
LOGO!
354 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Menu principale (ESC / > Stop)
0BA6
2011-01-24
Mo 09:00
ESC
>Stop/>S
Vedere Menu di programmazione"
Vedere Menu di impostazione
Vedere Menu di avvio"
Vedere Menu di trasferimento
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma.. >Modifica..
> Modulo
>Clock..

0BA7

Mo 09:00
ESC
Vedere il menu di rete
Vedere il menu di diagnostica
>Modifica
> Modulo
>Clock..
>lnd. lP
Diagnosi..
>Rete..
>Stop/>S
Vedere Menu di programmazione"
Vedere Menu di impostazione
Vedere Menu di avvio"
Vedere Menu di trasferimento
Avvia
Setup..
Modulo..
>Programma..
Commuta
Canc. info
lnfo errore
>lnfo unit


Menu di programmazione (ESC / > Stop > Programma)

>AQ
>Modifica..
>Cancel prg
>PassZord
>Config msg
PassZord? >Modif prg
>Modif nome
>Memoria?
Cancellazione del programma
lmmissione/modifica della passZord
Configurazione dei parametri globali per i testi di segnalazione
Visualizzazione dello spazio di memoria
disponibile
Modifica del programma
Modifica del nome del programma
Selezione dei valori e del tipo delle uscite
analogiche

Struttura dei menu di LOGO!
D.1 LOGO! Basic
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 355
Menu di trasferimento (ESC / > Stop > Modulo)
> Modulo
>Modulo
>ProtezCopia
Copia del programma di comando da LOGO! in una scheda
Copia del programma da una scheda a LOGO!
lmpostazione della protezione del programma/dalla copia

Il modulo pu essere un modulo di memoria o un modulo combinato di memoria/batteria
LOGO! nel caso di LOGO! 0BA6 o una scheda SD nel caso di LOGO! 0BA7.
Menu di impostazione (ESC / > Stop > Setup)

>Clock..
>Lingua menu
>lmpos cloc
>Ora S/L..
>Sincronizza
lmpostazione della lingua dei menu
lmpostazione della data/ora
lmpostazione dell'ora legale/solare
Sincronizzazione dell'ora di LOGO! Basic e
CM ElB/KNX
>Contrasto
>Retroilluminazi
one
lmpostazione del contrasto del displa\
lmpostazione della retroilluminazione del
displa\
>NUM Al MB lmpostazione del numero di Al del modulo Basic per i moduli selezionati
>LCD..

Struttura dei menu di LOGO!
D.1 LOGO! Basic
LOGO!
356 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Menu di avvio (RUN)
2011-01-24
Mo 09:00
LOGO!
2..01234567
1..0123456789
0.. 123456789
M:
2: 01000
1: 00000
AQ:
8: 00000
7: 00000
Al:
6: 00005
5: 00000
4: 00010
Al:
3: 00253
2: 01000
1: 00000
Al:
1..0123456
0.. 123456789
Q:
2..01234
1..0123456789
0.. 123456789
l:
ESC+C



ESC
ESC

1
2
Diagnosi..
>Rete..
Max. 50 testi di segnala-
zione
Menu di parametrizzazione
Data/ora lngressi analogici Uscite lngressi
lngressi analogici Merker Uscite analogiche lngressi analogici Tasti cursore
Nome prg
lmposta..
lmp param
>Stop
tutto
chiaro?

Schermata iniziale di LOGO! 0BA7, se configurata per visualizzare per default il menu di parametrizzazione
Due comandi di menu disponibili solo in LOGO! 0BA7
Struttura dei menu di LOGO!
D.1 LOGO! Basic
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 357
Menu di rete (ESC / > Stop > Rete) (solo 0BA7)
*

>lnd. lP lndirizzo lP
Masc. sott.
GateZa\
>Modo
>Normale
>Slave
>PassZord
lmpostazione dell'indirizzo lP
lmpostazione della maschera di sottorete
lmpostazione dell'indirizzo del gateZa\
Commutazione di LOGO! 0BA7 dal modo slave al modo normale
Commutazione di LOGO! 0BA7 dal modo normale al modo slave
lmmissione/modifica della passZord

Menu di diagnostica (ESC / > Stop > Diagnostica) (solo 0BA7)
>lnfo errore
>Canc. info
>Commuta
Visualizzazione della versione del firmZare di LOGO! 0BA7
Visualizzazione degli errori rilevati da LOGO! 0BA7
Cancellazione di tutti gli errori o di errori specifici
Attivazione/disattivazione degli allarmi di errore nel displa\ di LOGO! 0BA7
>lnfo unit

Struttura dei menu di LOGO!
D.1 LOGO! Basic
LOGO!
358 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Vedere anche
Parametri (Pagina 288)
Assegnazione del nome al programma di comando (Pagina 90)
Selezione dei valori analogici di uscita per la transizione RUN/STOP (Pagina 107)
Definizione del tipo di uscite analogiche (Pagina 109)
Spazio di memoria e dimensioni del programma di comando (Pagina 129)
Eliminazione del programma di comando e della password (Pagina 110)
Password per la protezione del programma di comando (Pagina 91)
Testi di segnalazione (Pagina 229)
Definizione delle impostazioni di default di LOGO! (Pagina 292)
Immissione e avvio del programma di comando (Pagina 83)
Copia dei dati da LOGO! in un modulo/una scheda (Pagina 305)
Copia dei dati dal modulo/dalla scheda in LOGO! (Pagina 307)
Funzione di protezione (ProtezCopia) (Pagina 301)
Impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare (Pagina 111)
Sincronizzazione (Pagina 115)
Impostazione dell'ora e della data (LOGO! ... C) (Pagina 293)
Impostazione del contrasto e della retroilluminazione del display (Pagina 294)
Impostazione del numero di ingressi analogici in LOGO! Basic (Pagina 297)
Impostazione della lingua dei menu (Pagina 296)
Configurazione delle impostazioni di rete (Pagina 118)
Commutazione di LOGO! nella modalit normale/slave (Pagina 122)
Diagnostica degli errori da LOGO! (Pagina 127)
Impostazione della schermata iniziale (Pagina 298)
Struttura dei menu di LOGO!
D.2 LOGO! TD
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 359
D.2 LOGO! TD
Riepilogo dei menu
LOGO! TD (versione ES6 o precedente)
Mo 09:00
ESC
ESC
2011-01-24
ll programma di
comando viene
eseguito (RUN)
Nessun prg
Vedere "Menu principale"
Vedere "Menu di avvio"
Menu di parametrizzazione
lmpostazione dei parametri
lmpostazioni globali per i testi di segnalazione
lmpostazione dei valori di default
>S
Config msg
lmposta..
lmp param
>STOP
Premere ESC
Nessun prg

Avvia
Config msg
>Setup

LOGO! TD (versione ES7)
Rispetto alle versioni precedenti di LOGO! TD, il LOGO! TD ES7 dispone di tre comandi di
menu , e in pi:


Mo 09:00
ESC
ESC
2011-01-24
1
2
3
ll programma di
comando viene
eseguito (RUN)
Nessun prg
Vedere "Menu principale"
Vedere "Menu di avvio"
Menu di parametrizzazione
lmpostazione dei parametri
lmpostazioni globali per i testi di segnalazione
lmpostazione dei valori di default
>S
Config msg
lmposta..
lmp param
>STOP
Premere ESC
Nessun prg

>Modulo..
Avvia
Config msg
Setup..
>Rete..
Diagnosi..
>Rete..
Diagnosi..
lmpostazione della diagnostica
lmpostazione della rete

Struttura dei menu di LOGO!
D.2 LOGO! TD
LOGO!
360 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Menu principale (ESC / > Stop)
LOGO! TD (versione ES6 o precedente)
Mo 09:00
2011-01-24
Vedere "Menu di avvio"
Vedere "Menu Setup"
Configurazione dei parametri globali per i testi di
segnalazione.

Avvia
Config msg
>Setup

Lingua menu
LCD..
>Clock..
SetCaratAt
Set caratt
Vel ticker
>TempAnalog

LOGO! TD (versione ES7)

> Modulo
>Modulo
>ProtezCopia

>Modulo..
Avvia
Config msg
Setup..
>Rete..
Diagnosi..
Copia del programma di comando da LOGO! in una scheda
Copia del programma da una scheda a LOGO!
lmpostazione della protezione del programma/dalla copia

Menu di impostazione (ESC / > Stop > Setup)

>Clock..
>LCD..
>Lingua menu
>lmpos cloc
>Ora S/L
>Sincronizza
lmpostazione della lingua dei menu
lmpostazione della data/ora
lmpostazione dell'ora legale/solare
Sincronizzazione dell'ora di LOGO! Basic e
CM ElB/KNX
>Contrasto
>Retroilluminazi
one
lmpostazione del contrasto del displa\
lmpostazione della retroilluminazione del
displa\

Struttura dei menu di LOGO!
D.2 LOGO! TD
LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 361
Menu di avvio (LOGO! Basic in RUN)
2011-01-24
Mo 09:00
LOGO!
2..01234567
1..0123456789
0.. 123456789
M:
2: 01000
1: 00000
AQ:
8: 00000
7: 00000
Al:
6: 00005
5: 00000
4: 00010
Al:
3: 00253
2: 01000
1: 00000
Al:
1..0123456
0.. 123456789
Q:
2..01234
1..0123456789
0.. 123456789
l:
ESC+C



ESC
ESC

1
2
Diagnosi..
>Rete..
Max. 50 testi di segnala-
zione
Menu di parametrizzazione
Data/ora lngressi analogici Uscite lngressi
lngressi analogici Merker Uscite analogiche lngressi analogici Tasti cursore
lmposta..
Config msg
lmp param
>Stop
tutto
chiaro?

Schermata iniziale di LOGO! TD ES7, se configurata in LOGO! 0BA7 in modo che visualizzi per default il menu di
parametrizzazione
Due comandi di menu disponibili solo nella versione ES7 di LOGO! TD
Struttura dei menu di LOGO!
D.2 LOGO! TD
LOGO!
362 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Menu di rete di LOGO! TD (versione ES7), solo per LOGO! 0BA7
*

>lnd. lP lndirizzo lP
Masc. sott.
GateZa\
>Modo
>Normale
>Slave
>PassZord
lmpostazione dell'indirizzo lP
lmpostazione della maschera di sottorete
lmpostazione dell'indirizzo del gateZa\
Commutazione di LOGO! 0BA7 dal modo slave al modo normale
Commutazione di LOGO! 0BA7 dal modo normale al modo slave
lmmissione/modifica della passZord

Menu di diagnostica di LOGO! TD (versione ES7), solo per LOGO! 0BA7
>lnfo errore
>Canc. info
>Commuta
Visualizzazione della versione del firmZare di LOGO! 0BA7
Visualizzazione degli errori rilevati da LOGO! 0BA7
Cancellazione di tutti gli errori o di errori specifici
Attivazione/disattivazione degli allarmi di errore nel displa\ di LOGO! 0BA7
>lnfo unit

Vedere anche
Parametri (Pagina 288)
Definizione delle impostazioni di default di LOGO! (Pagina 292)
Testi di segnalazione (Pagina 229)
Impostazione dell'ora e della data (LOGO! ... C) (Pagina 293)
Impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora solare (Pagina 111)
Sincronizzazione (Pagina 115)
Impostazione del contrasto e della retroilluminazione del display (Pagina 294)
Impostazione della lingua dei menu (Pagina 296)
Impostazione della schermata iniziale (Pagina 298)
Commutazione di LOGO! nella modalit normale/slave (Pagina 122)
Configurazione delle impostazioni di rete (Pagina 118)
Diagnostica degli errori da LOGO! (Pagina 127)

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 363
Numeri di ordinazione E

Moduli

Versione Nome Numero di ordinazione
Basic LOGO! 12/24 RC *
LOGO! 12/24 RCE *
LOGO! 24 *
LOGO! 24C *
LOGO! 24RC (AC/DC)
LOGO! 230RC (AC/DC)
LOGO! 230RCE (AC/DC)
6ED1052-1MD00-0BA6
6ED1052-1MD00-0BA7
6ED1052-1CC00-0BA6
6ED1052-1CC01-0BA6
6ED1052-1HB00-0BA6
6ED1052-1FB00-0BA6
6ED1052-1FB00-0BA7
Basic senza display (pure) LOGO! 12/24RCo *
LOGO! 24o *
LOGO! 24Co *
LOGO! 24RCo (AC/DC)
LOGO! 230RCo (AC/DC)
6ED1052-2MD00-0BA6
6ED1052-2CC00-0BA6
6ED1052-2CC01-0BA6
6ED1052-2HB00-0BA6
6ED1052-2FB00-0BA6
Moduli digitali LOGO! DM8 12/24R
LOGO! DM8 24
LOGO! DM8 24R
LOGO! DM8 230R
LOGO! DM16 24
LOGO! DM16 24R
LOGO! DM16 230R
6ED1055-1MB00-0BA1
6ED1055-1CB00-0BA0
6ED1055-1HB00-0BA0
6ED1055-1FB00-0BA1
6ED1055-1CB10-0BA0
6ED1055-1NB10-0BA0
6ED1055-1FB10-0BA0
Moduli analogici LOGO! AM2
LOGO! AM2 PT100
LOGO! AM2 RTD
LOGO! AM2 AQ (0...10V,
0/4...20mA)
6ED1055-1MA00-0BA0
6ED1055-1MD00-0BA0
6ED1055-1MD00-0BA1
6ED1055-1MM00-0BA1
Moduli di comunicazione CM EIB/KNX
CM ASInterface
6BK1700-0BA00-0AA1
3RK1400-0CE10-0AA2
Modulo TD (visualizzatore
di testi)
LOGO! TD 6ED1055-4MH00-0BA0
*:
anche con ingressi analogici
Numeri di ordinazione

LOGO!
364 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
Accessorio

Accessorio Nome Numero di ordinazione
Software LOGO!Soft Comfort V7.0
LOGO!Soft Comfort V7.0 Upgrade
6ED1058-0BA02-0YA1
6ED1058-0CA02-0YE1
LOGO! Modulo di memoria 6ED1056-1DA00-0BA0
Modulo di memoria SIMATIC (2M)
1)
6ES7954-8LB00-0AA0
Moduli di memoria
Modulo di memoria SIMATIC (24M)
1)
6ES7954-8LF00-0AA0
Modulo di batteria LOGO! Modulo di batteria 6ED1 056-6XA00-0BA0
modulo combinato di
memoria e batteria
LOGO! Modulo combinato di memoria e
batteria
6ED1 056-7DA00-0BA0
Moduli di comando LOGO!Contact 24 V
LOGO!Contact 230 V
6ED1057-4CA00-0AA0
6ED1057-4EA00-0AA0
Moduli Power LOGO!Power 12 V/1,9 A
LOGO!Power 12 V/4,5 A
LOGO!Power 24 V/1,3 A
LOGO!Power 24 V/2,5 A
LOGO!Power 24 V/4 A
LOGO!Power 5V/3A
LOGO!Power 5V/6.3A
LOGO!Power 15V/1.9A
LOGO!Power 15V/4 A
6EP1321-1SH02
6EP1322-1SH02
6EP1331-1SH02
6EP1332-1SH42
6EP1332-1SH51
6EP1311-1SH02
6EP1311-1SH12
6EP1351-1SH02
6EP1352-1SH02
Altro Cavo per PC
Cavo USB per PC
Cavo per modem
Manuale
6ED1057-1AA00-0BA0
6ED1057-1AA01-0BA0
6ED1057-1CA00-0BA0
6ED1050-1AA00-0BE8
1)
LOGO! 0BA7 supporta solo le schede SD; tuttavia possibile sostituirle con i moduli di memoria
SIMATIC.

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 365
Abbreviazioni F


AM Modulo analogico (Analog Module)
B1 Numero di blocco B1
BN Numero di blocco (Block Number)
C Nome dei dispositivi LOGO!: clock integrato
CM Modulo di comunicazione (Communication Module)
Cnt Count = ingresso di conteggio
Co Morsetto (Connector)
Dir Direzione (ad es. direzione di conteggio)
DM Modulo digitale (Digital Module)
E Nome dei dispositivi LOGO!: interfaccia Ethernet integrata
EIB European Installation Bus
EIS EIB Interoperability Standard
En Enable = attivazione (ad es. del clock)
ETS EIB Tool Software
Fre Ingresso per i segnali di frequenza da analizzare
GF Funzioni di base (Basic Functions)
Inv Ingresso di inversione del segnale di uscita
KNX Standard dell'Associazione Konnex per gli impianti elettronici di abitazioni ed edifici
L Log di dati
NAI Ingresso analogico di rete
NAQ Uscita analogica di rete
NI Ingresso di rete
No Camma (parametro del timer)
NQ Uscita di rete
o Nei nomi dei dispositivi LOGO!: senza (without) display
Par Parametro
R Reset = ingresso di reset
R Nei nomi dei dispositivi LOGO!: uscite a rel
Ral Reset all = ingresso per il reset di tutti i valori interni
S Set = imposta (ad es. nel rel a ritenuta)
SF Funzioni speciali (Special Functions)
SU Unit di suddivisione (Subunit)
T Tempo = parametro
TD Text Display (visualizzatore di testi)
Trg Trigger (parametro)
UDF Funzione personalizzata
Dispositivo
0BA7
la versione pi recente di LOGO! Basic descritta nel presente manuale
Abbreviazioni

LOGO!
366 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01


LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 367
Indice analitico

A
Amplificatore
Analogico, 224
Amplificatore analogico, 224
Analogici
Valori, 152
Analogico
Comparatore, 216
AND, 141
AS-Interface, 15
Avvia, 97
B
Base di tempo, 150, 159
Bit del registro di scorrimento, 138
BN, 135
Bus AS-Interface
Interruzione della comunicazione, 67
Stati di comunicazione, 67
Bus EIB
Interruzione della comunicazione, 68
Stati di comunicazione, 67
C
Capicorda, 45
Card, vedere Modulo di programma, 299
Ciclo del programma, 349
CM Vedere Modulo di comunicazione
(Communications Module), 15
Co, 216
Collegamento dei sensori, 51
Compatibilit
Moduli di ampliamento, 37
Comunicazione di rete, 4
Configurazione
Con classi di tensione diverse, 35
Configurazione delle segnalazioni come ticker, 234
Configurazione di rete per LOGO! 0BA7, 33
Connettore, 39
Contatore avanti/indietro, 198
Contatore ore d'esercizio, 202



Lettura dei valori di MI e OT, 204
Contatori
Contatore avanti/indietro, 198
Interruttore a valore di soglia, 207
Ore d'esercizio, 202
Conteggio veloce, 50
Convertitore, 148
Coperchio, 39
Corrente di commutazione
Massima, 55
Cronometro, 196
cULus, 26
D
DM8... Vedere Modulo digitale, 14
Durata del display
LOGO! TD, 346
Durata LCD
LOGO! TD, 346
Durata retroilluminazione
LOGO! TD, 346
E
EIB/KNX, 15
Errore di divisione per 0, 268
Errore di divisione per zero, 268
Errore di overflow, 268
Errore matematico
Analogico, 268
Errori, operazione matematica, 268
F
Filtro analogico, 270
Finestra di parametrizzazione, 184, 185, 234
FM, 26
Frequenza di trigger, 207
Funzione personalizzata (UDF), 277
Funzioni di base, 135, 140
AND, 141
AND con valutazione del fronte, 142
NAND, 143
Indice analitico

LOGO!
368 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
NAND con valutazione del fronte, 144
NOT, 148
OR, 145
XOR, 147
Funzioni speciali
Amplificatore analogico, 224
Comparatore analogico, 216
Contatore avanti/indietro, 198
Contatore ore d'esercizio, 202
Generatore casuale, 174
Generatore di impulsi asincrono, 172
Informazioni di base, 148
Interruttore a valore di soglia, 207
Interruttore a valore di soglia analogico, 210
Interruttore a valore di soglia analogico
differenziale, 213
Interruttore di luci scala, 177
Interruttore multifunzione, 180
Interruttore software, 240
Modulatore PWM, 260
Multiplexer analogico, 247
Orologio astronomico, 193
Rampa analogica, 250
Regolatore PI, 255
Rel, 226, 227
Rel a impulso di corrente, 227
Rel a intermittenza, 168
Rel a intermittenza triggerato dal fronte, 170
Rel a ritenzione, 226
Ritardo alla disattivazione, 162
Ritardo all'attivazione, 158
Ritardo all'attivazione con memoria, 166
Ritardo all'attivazione/disattivazione, 164
Testi di segnalazione, 229
Timer annuale, 188
Timer settimanale, 183
Uscita di impulsi, 168
Watchdog analogico, 221
Funzioni speciali (Special Functions), 135, 154
Cronometro, 196
Filtro analogico, 270
Interruttori, 210, 213
Max/Min, 272
Operazione matematica, 264
Rel, 168, 170
Rilevamento errori operazione matematica, 268
Valore medio, 275
G
Gain, 152
Gancio di bloccaggio, 41
GB-2312, 229
Generatore casuale, 174
Generatore di impulsi
Asincrono, 172
Generatore di impulsi asincrono, 172
GF, 135, 140
Giorni della settimana, 185
Guida DIN, 38
I
Impostazione automatica
Ora legale e ora solare, 111
Impostazione automatica dell'ora legale e dell'ora
solare, 292
Clock, 111
Ora S/L, 112
Impostazione della data, 292
Imprecisione della temporizzazione, 150
Impulso
Durata, 171
Pausa, 171
Indirizzo Internet, 7
Informazioni di base sulle funzioni speciali, 148
Ingressi, 136
Ingressi analogici, 50, 136
Ingressi digitali, 136
Ingressi veloci, 50
Inversione, 140, 154
Tasti cursore, 138
Ingressi analogici di rete, 139
Ingressi digitali di rete, 139
Ingressi logici, 148
Ingressi/uscite di rete, 139
Interfaccia Ethernet, 61
Interruttore
A valore di soglia analogico, 210
Luci scala, 177
Multifunzione, 180
Valore di soglia analogico differenziale, 213
Interruttore a valore di soglia, 207
Interruttore a valore di soglia analogico, 210
Interruttore a valore di soglia analogico
differenziale, 213
Interruttore di luci scala, 177
Interruttore multifunzione, 180
Interruttore software, 240
ISO8859-1, 229
ISO8859-16, 229
ISO8859-5, 229
ISO8859-9, 229
Isteresi, 220
Indice analitico

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 369
L
LED, 352
Livelli, 138
Livelli di tensione, 138
Log di dati, 283
LOGO! TD, 346
Durata del display, 346
Durata retroilluminazione, 346
Schermata iniziale, 15
Tasti funzione, 15
M
Marchio CE, 26
Max/Min, 272
Memoria
Limiti, 129
Memoria di programma, 129
Menu di programmazione
AQ in Stop, 107
Cancel prg, 110
Modif nome, 90
Modif prg, 84
Tipo AQ, 109
Merker, 137
Merker del set di caratteri, 138
Merker del set di caratteri per i testi delle
segnalazioni, 138
Merker di avvio, 137
Merker di retroilluminazione, 137
Modem, 6
Modo di funzionamento
PC-LOGO, 311
Modulatore PWM, 260
Moduli di ampliamento, 37
Analogici, 14
Digitale, 14
digitali, 14
Stato di funzionamento, 66
Moduli di comunicazione, 15
Moduli di visualizzazione, 15
Modulo analogico, 14
Modulo combinato di memoria e batteria, 299
Modulo di comunicazione
AS-Interface, 15
EIB/KNX, 15
Modulo di memoria, 299
LOGO Modulo, 305
Modulo LOGO, 308
ProtezCopia, 302
Modulo di memoria/batteria, 299
Modulo digitale, 14
Morsetti, 135
Aperti, 138
hi, 72
Inutilizzati, 71, 77
lo, 72
Uscite, 72
x, 71, 77, 149
Morsetti aperti, 138
Morsetti inutilizzati, 71, 77
Multiplexer analogico, 247
N
NAND, 143
Negazione, 148
Di un ingresso, 140
Di un ingresso SF, 154
Nome del programma
Lettura, 287
Modifica, 91
Set di caratteri, 90
Normale, 122
NOT, 148
O
Offset, 152
Operazione matematica, 264
Operazioni
Funzioni di base (GF), 135
Funzioni speciali (Special Functions - SF), 135
GF, 140
Morsetti (Connectors - Co), 135
SF, 154
OR, 145
OR esclusivo, 147
Ora di attivazione, 185
Ora di disattivazione, 185
Ora legale, 111
Ora solare, 111
Orologio astronomico, 193
Orologio hardware, 22
P
Parametro
Imp param, 287
Impostazione, 285
Ingressi, 149
T, 150
Indice analitico

LOGO!
370 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01
PC-LOGO, 311
Programma di comando, 129
Programmi di comando
Archiviazione, 299
Copia, 299
Invio tramite e-mail, 299
Protezione dei parametri, 152
PWM, 260
R
Rampa analogica, 250
Registro di scorrimento, 243
Regolatore PI, 255
Rel a impulso di corrente, 227
Rel a intermittenza
Triggerato dal fronte, 170
Rel a ritenzione, 226
Rilevamento errori operazione matematica
Amplificatore analogico, 268
Rilevamento errori operazione matematica, 268
Risposta nel tempo, 150
Ritardo all'attivazione, 158
Ritardo all'attivazione con memoria, 166
Ritardo all'attivazione/disattivazione, 164
Ritenzione, 151
S
Senza display.
Modo PC-LOGO, 311
Set Clock, 293
Set di caratteri, 90
Set di caratteri cinesi, 230
SF, 154
Shift-JIS, 229
Simulazione, 309
Sincronizzazione, 292
Clock, 115
Sincronizza, 116
Slave, 122
Smontaggio, 41
Software, 309
Spostamento dal punto zero (offset), 152
Stop, 107
Supporto delle schede SD, 4
T
Tasti cursore, 138
Tasti funzione, 15
Tensione di alimentazione
Circuito di protezione, 46
Testi di segnalazione, 229
Set di caratteri, 229
Ticker, 234
Ticker con scorrimento carattere per carattere, 235
Ticker con scorrimento riga per riga, 235
Timer
Annuale, 188
Cronometro, 196
Generatore casuale, 174
Generatore di impulsi asincrono, 172
Interruttore di luci scala, 177
Interruttore multifunzione, 180
Orologio astronomico, 193
Precisione, 150
Rel a intermittenza (uscita di impulsi), 168
Rel a intermittenza triggerato dal fronte, 170
Ritardo alla disattivazione, 162
Ritardo all'attivazione, 158
Ritardo all'attivazione con memoria, 166
Ritardo all'attivazione/disattivazione, 164
Settimanale, 183
Timer annuale, 188
Timer settimanale, 183
Esempi, 186
Impostazione, 186
Transizioni tra gli stati di segnale, 50
U
Unit di suddivisione, 38
Uscita di impulsi, 168
Uscite, 72
Non collegate, 136
Uscite analogiche, 137
Uscite digitali, 136
Uscite a rel, 334
Capacit di commutazione, 334
Durata di servizio, 334
Uscite analogiche di rete, 139
Uscite digitali di rete, 139
Uscite non collegate, 136
V
Valore medio, 275
Valutazione del fronte, 142, 144
Versioni demo, 310
Visualizzatore di testi (TD), 15
Indice analitico

LOGO!
Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01 371
W
Watchdog analogico, 221
X
XE \* MERGEFORMAT, 107
XOR, 147

Indice analitico

LOGO!
372 Manuale del prodotto, 04/2011, A5E03556177-01