Sei sulla pagina 1di 1

PAESE :Italia DIFFUSIONE :(6177)

PAGINE :22 AUTORE :N.D.


SUPERFICIE :17 %

27 novembre 2022 - Edizione Pesaro

Ergastolo ostativo e riforme:


il contributo dell’Ateneo alle norme
Il puntodopola condanna
della CorteEuropeadei diritti
dell’Uomo e la posizione
dellaCorteCostituzionale
Ieri mattinasi è parlato ergasto- sente agli ergastolani ostativi di
lo ostativo. Ovvero quella forma chiedere misure alternative e
di ergastoloche fino al 2019 misure liberatorie, al verificarsi
non consentiva al condannato di rigorosecondizioni volte a di-
nessunapossibilità di accedere mostrare la definitiva rottura
a benefici di legge. Il workshop dei legami conle organizzazioni
“L’Ergastolo ostativo: nodi e criminali. Su questacomplessa
snodi per legislatori, giuristi, vicenda si confronterannoin un
dialogo interdisciplinare nume-
operatori, società e detenuti“ or-
rosi espertidel mondopeniten-
ganizzato del Centro Ricerca e
ziario ».
Formazione in Psicologia Giuri-
fra. pier.
dica “ Assunto Quadrio“ del Di-
© RIPRODUZIONE RISERVATA
partimento Studi Umanistici
dell’Ateneo, si è svolto nell’aula
magnadel Rettorato di UniUrb.
«L’Italia è statacondannatadal-
la Corte Europea dei diritti
dell’uomo nel 2019 esubito do-

po la Corte Costituzionale ha ri-


conosciuto la parziale incostitu-
zionalità di questoistituto – spie-
ga DanielaPajardi,direttrice del
centro di ricerca – dichiarato
contrario al principio rieducati-
vo della pena,perchénon rico-
nosce un possibile cambiamen-
to delle personedetenutesvin- DanielaPajardi

colato dalla scelta di collabora-


re con la giustizia. Sull’ergasto-
lo ostativo pendevaperòun’al-
tra questionedi legittimità, che
la Corte costituzionale non ha
affrontato per dare al Parlamen-
to il tempodi rimetteremano al-
la materia. Dopo un dibattito
parlamentare nella scorsa pri-
mavera, il Governo ha approva-
to a fine ottobreundecretoleg-
ge che per la prima volta con-

Tutti i diritti riservati

Potrebbero piacerti anche